POZZETTI PER ALLOGGIAMENTO CAVI IN FIBRA OTTICA PER TELECOMUNICAZIONI. dimensioni interne cm 90 x 70

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "POZZETTI PER ALLOGGIAMENTO CAVI IN FIBRA OTTICA PER TELECOMUNICAZIONI. dimensioni interne cm 90 x 70"

Transcript

1 Telecomunicazioni POZZETTI PER ALLOGGIAMENTO CAVI IN FIBRA OTTICA PER TELECOMUNICAZIONI dimensioni interne cm 90 x 70 Modello depositato con Autorizzazione Ministeriale Pozzetto prefabbricato in calcestruzzo rinforzato con armatura metallica per infrastrutture di rete per telecomunicazioni. Il manufatto in oggetto si compone di un elemento di base a pianta rettangolare il cui bordo è sagomato ad incastro per consentire l inserimento di prolunghe raggiungi quota, di altezza pari a cm 10, 20 e 40. Tali prolunghe sono sagomate ad incastro per la sovrapposizione fra loro. Alla sommità è previsto l inserimento di un anello portachiusino che ha un foro centrale di dimensioni interne effettive di cm 60x60 o cm 70x80. Il manufatto è confezionato con impasto di calcestruzzo semiasciutto, sottoposto a vibrocompressione, avente una resistenza non inferiore a Rck 400 Kg/cmq secondo specifiche tecniche omologate dal Gestore. Costruito secondo le raccomandazioni previste dalle Norme Armonizzate Europee è conforme al Capitolato Tecnico n 1408 di Telecom Italia. 2

2 Tutte le misure sono espresse in centimetri Codice Descrizione h. cm Riferimento TELECOM Peso Kg Base 90 x 70 mis. interne 36,0 NMU Sopralzo per base 90 x 70 10,0 NMU Sopralzo per base 90 x 70 20,0 NMU Sopralzo per base 90 x 70 40,0 NMU anello portachiusino foro 60 x 60 12, anello portachiusino foro 70 x 80 12, anello portachiusino foro 60 x 60 con boccole anello portachiusino foro 70 x 80 con boccole 12,5 NMU ,5 NMU S anello portachiusino in tre pezzi 12,

3 Telecomunicazioni POZZETTI PER ALLOGGIAMENTO CAVI IN FIBRA OTTICA PER TELECOMUNICAZIONI dimensioni interne cm 125 x 80 Modello depositato con Autorizzazione Ministeriale Pozzetto prefabbricato in calcestruzzo rinforzato con armatura metallica per infrastrutture di rete per telecomunicazioni. Il manufatto in oggetto si compone di un elemento di base a pianta rettangolare il cui bordo è sagomato ad incastro per consentire l inserimento di prolunghe raggiungi quota, di altezza pari a cm 10, 20 e 40. Tali prolunghe sono sagomate ad incastro per la sovrapposizione fra loro. Alla sommità è previsto l inserimento di un anello portachiusino che ha un foro centrale di dimensioni interne effettive di cm 60x120 o cm 70x106. Il manufatto è confezionato con impasto di calcestruzzo semiasciutto, sottoposto a vibrocompressione, avente una resistenza non inferiore a Rck 400 Kg/cmq secondo specifiche tecniche omologate dal Gestore. Costruito secondo le raccomandazioni previste dalle Norme Armonizzate Europee è conforme al Capitolato Tecnico n 1408 di Telecom Italia. 4

4 Tutte le misure sono espresse in centimetri Codice Descrizione h. cm Riferimento TELECOM Peso Kg Base 125 x 80 mis. interne 53,0 NMU Sopralzo per base 125 x 80 10,0 NMU Sopralzo per base 125 x 80 20,0 NMU Sopralzo per base 125 x 80 40,0 NMU anello portachiusino foro 60 x ,0 NMU anello portachiusino foro 70 x , anello portachiusino foro 60 x 120 con boccole anello portachiusino foro 70 x 106 con boccole anello portachiusino in quattro pezzi 12,0 NMU ,0 NMU ,0 NMU

5 Telecomunicazioni POZZETTI MODULARI IN CALCESTRUZZO dimensioni interne cm 40 x 40 Modello depositato con Autorizzazione Ministeriale Codice Descrizione riferimento TELECOM Peso Kg base 40 x 40 x 27 mis. interne NMU sopralzo 40 x 40 x 30 NMU

6 Tutte le misure sono espresse in centimetri Pozzetti modulari per infrastrutture di reti di telecomunicazioni, costituiti da un elemento di base ed uno di prolunga, entrambi di forma parallelepipeda. Il bordo superiore della base ed il bordo inferiore della prolunga, per consentire il loro accoppiamento sono sagomati con incastro maschio-femmina. Realizzato in calcestruzzo semi asciutto e sottoposto a ciclo continuo di vibrazione, ha resistenza Rck>= 400 Kg/cmq. Nelle pareti verticali sono realizzati degli alleggerimenti per facilitare l apertura dei fori di passaggio dei cavi. Un foro centrale di diametro 30 mm, consente la movimentazione del manufatto. Realizzato secondo specifiche tecniche Telecom e costruito secondo le raccomandazioni previste dalle Norme Armonizzate Europee e conforme alla Specifica Tecnica n 825 di Telecom Italia. 7

7 Telecomunicazioni MAXI POZZETTO PER TELECOMUNICAZIONI Modello depositato con Autorizzazione Ministeriale Codice Descrizione Riferimento TELECOM Peso Kg Maxi Pozzetto 220 x 170 mis. esterne NMU Soletta foro 60 x Torrino foro 60 x 120 NMU Soletta foro 70 x Torrino foro 70 x

8 Tutte le misure sono espresse in centimetri Manufatto realizzato in calcestruzzo avente superficie interna ed esterna a sezione semiellittica. Le misure di ingombro (esterne) dell elemento prefabbricato indicano la lunghezza esterna pari a cm 220, la larghezza pari a cm 170, l altezza pari a cm 115. Lo spessore delle pareti è costante e pari a cm 10. Lo spessore del fondo è pari a cm 10. Sulla superficie verticale sono presenti quattro aree di spessore ridotto (alleggerimenti) che consentono, una volta abbattute, dopo che il manufatto è posto in opera, il passaggio dei cavi. Il manufatto è confezionato con impasto di calcestruzzo vibrato avente resistenza non inferiore a Rck 300 Kg/cmq. L armatura è costituita da gabbia rigida in acciaio e da barre longitudinali che abbiano passo e diametro idonei a resistere ai carichi di rottura previsti in progetto. Per la movimentazione il Maxi Pozzetto è dotato di ganci sagomati in opera, posizionati sul fondo. Il manufatto è costruito secondo le raccomandazioni previste dalle Norme Armonizzate Europee e conforme al Capitolato Tecnico n 1396 di Telecom Italia. 9

9 Telecomunicazioni CAMERETTA PREFABBRICATA PER ARMADI RIPARTILINEA (POLICENTRICA) Modello depositato con Autorizzazione Ministeriale Codice Descrizione riferimento TELECOM Peso Kg elemento inferiore 220 x 170 mis. esterne nmu Elemento superiore 220 x 170 mis. esterne nmu

10 Tutte le misure sono espresse in centimetri Cameretta prefabbricata per armadi ripartilinea, realizzata in calcestruzzo armato per la distribuzione di cavi telefonici. Il manufatto costituito da due gusci, speculari rispetto al piano orizzontale, con pianta policentrica di dimensioni esterne cm 220 x 170 e altezza 110, è realizzato con impasto di calcestruzzo vibrato avente resistenza non inferiore a Rck 300 Kg/cmq fluido. La movimentazione dei due manufatti avviene mediante boccole inserite nel getto e con attrezzature atte a sollevare il doppio del peso della singola cameretta. Sulla superficie orizzontale dell elemento superiore è presente un foro quadrato passante atto all alloggiamento del torrino raggiungi quota o il chiusino di copertura in ghisa. Sulla superficie verticale sono presenti degli alleggerimenti che consentono, una volta abbattuti, il passaggio di cavi telefonici. Il manufatto è costruito secondo le raccomandazioni previste dalle Norme Armonizzate Europee e conforme al Capitolato Tecnico n 1343 di Telecom Italia. 11

11 Telecomunicazioni CAMERETTA A DUE AD ANGOLO Modello depositato con Autorizzazione Ministeriale Codice Descrizione riferimento Peso Kg Elemento inferiore 295 x 250 x 110 mis. esterne norma 7 sip Elemento superiore 295 x 250 x 110 mis. esterne norma 7 sip

12 Elemento inferiore cod Elemento superiore cod Tutte le misure sono espresse in centimetri Cameretta realizzata in calcestruzzo avente superficie interna ed esterna a sezione poligonale. Le misure di ingombro (esterne) dell elemento prefabbricato indicano la dimensione esterna massima pari a cm 296, le altre due dimensioni pari a cm 250, l altezza pari a cm 220. Il manufatto così descritto, in pianta può essere similarmente considerato come un triangolo dove al posto dei vertici ci sono tre segmenti portanti misure di cm 86. Il manufatto è costituito da due elementi sovrapponibili e accoppiabili con un incastro a mezzo spessore. Lo spessore delle pareti è costante e pari a cm 13. Lo spessore del fondo è pari a cm 12,5. Sulla superficie verticale dei lati più corti (collocati ortogonalmente fra loro) sono presenti due aree di spessore ridotto (alleggerimenti) che consentono, una volta abbattute dopo che il manufatto è stato messo definitivamente a dimora, il passaggio dei cavi telefonici. Sulla superficie orizzontale dell elemento superiore è presente un foro quadrato passante adatto al ricevimento del torrino raggiungi-quota. Il manufatto, pesante per ciascun elemento Kg 3.100, è confezionato con impasto di calcestruzzo armato sottoposto a ciclo lavorativo nel quale è previsto un iniziale getto di calcestruzzo fluido direttamente dentro la cassaforma (dotata di anima interna) e di un successivo costipamento con vibrazione ad aghi la cui resistenza non deve essere inferiore a Rck 300 Kg/cmq. L armatura è costituita da gabbia rigida in acciaio e da barre longitudinali che abbiano passo e diametro idonei a resistere ai carichi di rottura previsti in progetto. Le camerette sono provviste di quattro ganci in acciaio a boccole, disposte nelle pareti verticali, per facilitare la movimentazione dei due elementi. Si consiglia l utilizzo di tiranti a quattro funi, dimensionati per il peso di ciascun elemento. Il manufatto è costruito secondo le raccomandazioni previste dalle Norme Armonizzate Europee. 13

13 Telecomunicazioni CAMERETTA A DUE VIE DI LINEA Modello depositato con Autorizzazione Ministeriale Codice Descrizione riferimento Peso Kg Elemento inferiore 295 x 250 x 110 mis. esterne norma 7 sip Elemento superiore 295 x 250 x 110 mis. esterne norma 7 sip

14 Elemento inferiore cod Elemento superiore cod Tutte le misure sono espresse in centimetri Cameretta realizzata in calcestruzzo avente superficie interna ed esterna a sezione poligonale. Le misure di ingombro (esterne) dell elemento prefabbricato indicano la lunghezza esterna pari a cm 350, la larghezza pari a cm 183, l altezza pari a cm 220. Il manufatto è costituito da due elementi sovrapponibili e accoppiabili con un incastro a mezzo spessore. Lo spessore delle pareti è costante e pari a cm 11. Lo spessore del fondo è pari a cm 11. Sulla superficie verticale dei lati più corti (contrapposti fra loro) sono presenti due aree di spessore ridotto (alleggerimenti) che consentono, una volta abbattute dopo che il manufatto è stato messo definitivamente a dimora, il passaggio dei cavi telefonici. Sulla superficie orizzontale dell elemento superiore è presente un foro quadrato passante adatto al ricevimento del torrino raggiungi-quota. Il manufatto, pesante per ciascun elemento Kg 3.500, è confezionato con impasto di calcestruzzo armato sottoposto a ciclo lavorativo nel quale è previsto un iniziale getto di calcestruzzo fluido direttamente dentro la cassaforma (dotata di anima interna) e di un successivo costipamento con vibrazione ad aghi. L armatura è costituita da gabbia rigida in acciaio e da barre longitudinali che abbiano passo e diametro idonei a resistere ai carichi di rottura previsti in progetto. Le camerette sono provviste di quattro ganci in acciaio a boccole, disposte nelle pareti verticali, per facilitare la movimentazione dei due elementi. Si consiglia l utilizzo di tiranti a quattro funi, dimensionati per il peso di ciascun elemento. Il manufatto è costruito secondo le raccomandazioni previste dalle Norme Armonizzate Europee. 15

15 Telecomunicazioni CAMERETTA A TRE VIE Modello depositato con Autorizzazione Ministeriale Codice Descrizione riferimento Peso Kg Elemento inferiore 360 x 250 x 110 mis. esterne norma 7 sip Elemento superiore 360 x 250 x 110 mis. esterne norma 7 sip

16 ELEM ENTO INFERIORE ELEMENTO SUPERIORE Tutte le misure sono espresse in centimetri Cameretta realizzata in calcestruzzo avente superficie interna ed esterna a sezione poligonale. Le misure di ingombro (esterne) dell elemento prefabbricato indicano la lunghezza esterna pari a cm 360, la larghezza pari a cm 250, l altezza pari a cm 220. Il manufatto è costituito da due elementi sovrapponibili e accoppiabili con un incastro a mezzo spessore. Lo spessore delle pareti è costante e pari a cm 14. Lo spessore del fondo è pari a cm 15. Sulla superficie verticale dei tre lati più corti (sfalsati di 90 l uno con l altro) sono presenti aree di spessore ridotto (alleggerimenti) che consentono, una volta abbattute dopo che il manufatto è stato messo definitivamente a dimora, il passaggio dei cavi telefonici. Sulla superficie orizzontale dell elemento superiore è presente un foro quadrato passante adatto al ricevimento del torrino raggiungi-quota. Il manufatto, pesante Kg 8.800, è confezionato con impasto di calcestruzzo armato sottoposto a ciclo lavorativo nel quale è previsto un iniziale getto di calcestruzzo fluido direttamente dentro la cassaforma (dotata di anima interna) e di un successivo costipamento con vibrazione ad aghi la cui resistenza non deve essere inferiore a Rck 300 Kg/cmq. L armatura è costituita da gabbia rigida in acciaio e da barre longitudinali che abbiano passo e diametro idonei a resistere ai carichi di rottura previsti in progetto. Le camerette sono provviste di quattro ganci in acciaio a boccole, disposte nelle pareti verticali, per facilitare la movimentazione dei due elementi. Si consiglia l utilizzo di tiranti a quattro funi, dimensionati per il peso di ciascun elemento. Il manufatto è costruito secondo le raccomandazioni previste dalle Norme Armonizzate Europee. 17

17 Telecomunicazioni CAMERETTA A DUE VIE B2S Modello depositato con Autorizzazione Ministeriale Codice Descrizione riferimento Peso Kg Elemento inferiore 350 X 160 X 102,5 mis. est. norma 7 sip Elemento superiore 350 X 160 X 102,5 mis. est. norma 7 sip torrino 90 X 90 X 20 mis. esterne norma 7 sip

18 Torrino cod Elemento inferiore cod Elemento superiore cod Tutte le misure sono espresse in centimetri Cameretta realizzata in calcestruzzo avente superficie interna ed esterna a sezione rettangolare. Le misure di ingombro (esterne) dell elemento prefabbricato indicano la lunghezza esterna pari a cm 350, la larghezza pari a cm 160, l altezza pari a cm 220. Il manufatto è costituito da due elementi sovrapponibili e accoppiabili con un incastro a mezzo spessore. Lo spessore delle pareti varia da cm 12 alla base fino a cm 10 all incastro. Lo spessore del fondo è pari a cm 15. Sulla superficie verticale dei lati più corti (contrapposti fra loro) sono presenti aree di spessore ridotto (alleggerimenti) che consentono, una volta abbattute dopo che il manufatto è stato messo definitivamente a dimora, il passaggio dei cavi telefonici. Sulla superficie orizzontale dell elemento superiore è presente un foro quadrato passante adatto al ricevimento del torrino raggiungi-quota e il relativo chiusino in ghisa. Il manufatto, pesante per ciascun elemento Kg 4.060, è confezionato con impasto di calcestruzzo armato sottoposto a ciclo lavorativo nel quale è previsto un iniziale getto di calcestruzzo fluido direttamente dentro la cassaforma (dotata di anima interna) e di un successivo costipamento con vibrazione ad aghi la cui resistenza non deve essere inferiore a Rck 300 Kg/cmq. L armatura è costituita da gabbia rigida in acciaio e da barre longitudinali che abbiano passo e diametro idonei a resistere ai carichi di rottura previsti in progetto. Le camerette sono provviste di quattro ganci in acciaio a boccole, disposte nelle pareti verticali, per facilitare la movimentazione dei due elementi. Si consiglia l utilizzo di tiranti a quattro funi, dimensionati per il peso di ciascun elemento. Il manufatto è costruito secondo le raccomandazioni previste dalle Norme Armonizzate Europee. 19

19 Telecomunicazioni TORRINO E PROLUNGA Modello depositato con Autorizzazione Ministeriale Codice Descrizione Dimensioni Peso Kg Torrino per camerette 1060 x 1060 x Torrino prolunga H x 940 x Torrino prolunga H x 940 x

20 Tutte le misure sono espresse in centimetri Gli elementi hanno struttura quadrilatera chiusa di spessore cm 13 e cm 8 nella parte alta a contatto con il chiusino. Dimensionati considerando come sovraccarichi accidentali quelli previsti dalle Normative sui Carichi e Sovraccarichi e dalla Normativa sui ponti. Realizzato in calcestruzzo classe Rck 300 a getto fluido, con armatura rigida con barre in acciaio longitudinali. 21

21 Telecomunicazioni ancore a piramide Modello depositato con Autorizzazione Ministeriale Codice Descrizione riferimento TELECOM Peso Kg ancore a piramide nmu

22 PRODOTTI PER EDILIZIA STRADALE E CIVILE RETI TELEFONICHE ED ELETTRICHE ARREDO URBANO E DEPURAZIONE ACQUE Tutte le misure sono espresse in centimetri Manufatto per ancoraggio tiranti palificazione Telecom, di forma tronco piramidale, realizzata in calcestruzzo semiasciutto, sottoposta a ciclo di vibrazione. Nel getto viene inserita una staffa in acciaio piegata a freddo e zincata a caldo. Materiali impiegati: calcestruzzo RcK 300; armatura Fe B44 K. Realizzato secondo specifica tecnica nr.154 Telecom Italia. 23

23 Telecomunicazioni BASAMENTO PER ARMADIO A COLONNina linea 90 Modello depositato con Autorizzazione Ministeriale Codice Descrizione riferimento TELECOM Peso Kg basamento nmu

24 ,9 + 0,1 15,6 + 0,1 Tutte le misure sono espresse in centimetri Il basamento è costituito da un elemento prefabbricato in cemento armato e vibrato, di resistenza caratteristica non inferiore a Rck 300 Kg/cmq, a pianta rettangolare e di forma parallelopipeda, provvisti di opportuni incavi per la movimentazione. Il basamento è armato con barre di acciaio a aderenza migliorata FeB 44K di opportuno diametro. Sulla parte superiore del basamento, sono inglobate delle boccole filettate in acciaio zincato M6, per il fissaggio dell armadio sovrastante. Peso kg 60. Realizzato secondo specifiche tecniche omologate dal gestore e costruito secondo le raccomandazioni previste dalle Norme Armonizzate Europee. 25

25 Telecomunicazioni BASAMENTO PER ARMADIO a colonna Modello depositato con Autorizzazione Ministeriale Codice Descrizione riferimento TELECOM Peso Kg basamento NMU

26 Boccole filettate M Tutte le misure sono espresse in centimetri Il manufatto è costituito da un elemento prefabbricato in cemento armato e vibrato, di resistenza caratteristica non inferiore a Rck 300 Kg/cmq, a pianta rettangolare e di forma parallelepipeda e provvisto di opportuni incavi per la movimentazione, con pareti a frattura per l ingresso dei cavi e cavità interne per il passaggio degli stessi. Il basamento è armato mediante gabbia costituita da barre di acciaio a aderenza migliorata FeB 44K di diamentro di 6 mm. Sulla parte superiore del basamento, sono inglobate delle boccole filettate in acciaio zincato M14, per il fissaggio dell armadio sovrastante. Realizzato secondo Specifica Tecnica ICM/MU/685 Telecom Italia. 27

27 Telecomunicazioni BASAMENTO PER CABINET PER APPARaTI AN TIPO LARGE Modello depositato con Autorizzazione Ministeriale Codice Descrizione Peso Kg basamento

28 Tutte le misure sono espresse in centimetri Il manufatto è costituito da un elemento prefabbricato in cemento armato e vibrato, di resistenza caratteristica non inferiore a Rck 300 Kg/cmq opportunamente sagomato per consentire il passaggio dei cavi necessari al funzionamento degli apparati contenuti nei cabinet. Internamente al volume del basamento sono realizzate due cavità verticali di dimensioni differenti, destinate ad accogliere cavi di diametro adeguato; il lato previsto per l entrata dei cavi è quello con lo zoccolo alla base. Anteriormente il basamento viene anche dotato, alla base, di uno zoccolo sporgente. Lo zoccolo contribuisce a stabilizzare il sistema sotto l azione del vento. Sulla parte superiore del basamento, sono inglobate delle boccole filettate in acciaio zincato M14, per il bloccaggio mediante viti della base del cabinet. Il basamento è armato mediante gabbia costituita da barre di acciaio ad aderenza migliorata FeB 44K di diamentro di 8 mm. Realizzato secondo Specifica Tecnica nr. 811 Telecom Italia. 29

29 Telecomunicazioni BASAMENTO MPX1 Codice Descrizione riferimento TELECOM Peso Kg basamento NMU

30 Tutte le misure sono espresse in centimetri Il basamento è costituito da un elemento prefabbricato in cemento armato e vibrato, di resistenza caratteristica non inferiore a Rck 300 Kg/cmq opportunamente sagomato per consentire il passaggio dei cavi necessari al funzionamento degli apparati contenuti nei cabinet. Internamente al volume del basamento sono realizzate due cavità verticali di dimensioni differenti, destinate ad accogliere cavi di diametro adeguato; il lato previsto per l entrata dei cavi è quello con lo zoccolo alla base. Anteriormente il basamento viene anche dotato, alla base, di uno zoccolo sporgente. Lo zoccolo contribuisce a stabilizzare il sistema sotto l azione del vento. Sulla parte superiore del basamento, sono inglobate delle boccole filettate in acciaio zincato M14, per il bloccaggio mediante viti della base del cabinet. Il basamento è armato mediante gabbia costituita da barre di acciaio ad aderenza migliorata FeB 44K di diametro di 8 mm. Realizzato secondo specifiche tecniche omologate dal gestore e costruito secondo le raccomandazioni previste dalle Norme Armonizzate Europee. 31

31 Telecomunicazioni ELEMENTO METROWEB ALLEGGERITO Modello depositato con Autorizzazione Ministeriale Codice Descrizione Peso Kg elemento 55 x 55 x 30 mis. esterne 56 32

32 Tutte le misure sono espresse in centimetri Pozzetto prefabbricato in cemento, di tipo modulare a forma parallelepipeda, per reti multimediali. Realizzato in conglomerato cementizio del tipo alleggerito a ciclo di lavorazione a vibrazione, la cui resistenza non deve essere inferiore Rck 300. Il manufatto è costruito secondo le raccomandazioni previste dalle Norme Armonizzate Europee e corrispondente alla specifica tecnica Metroweb. 33

33 Telecomunicazioni ELEMENTO DI CORONAMENTO AEM Modello depositato con Autorizzazione Ministeriale Codice Descrizione riferimento aem Peso Kg elemento 55 x 55 x 30 mis. esterne

34 Tutte le misure sono espresse in centimetri Elemento prefabbricato, di tipo modulare a forma parallelepipeda, senza fondo per reti multimediali. Realizzato in calcestruzzo a ciclo di lavorazione a vibrazione e sformatura continua, la cui resistenze non deve essere inferiore Rck 300. I bordi sono sagomati in modo di consentire l inserimento di più elementi fra di loro, con alleggerimenti sulle pareti laterali per il passaggio di cavi. Il manufatto è costruito secondo le raccomandazioni previste dalle Norme Armonizzate Europee e corrispondente alla specifica tecnica AEM. 35

35 Teleriscaldamento POZZETTO PER VALVOLE DN25 DN dis L I H sp peso (kg) dn piastra sopralzo inferiore sopralzo passacavi inf sopralzo passacavi sup sopralzo superiore sopralzo superiore sopralzo superiore AES - elementi componibili pozzetto per alloggiamento valvole DN25 - DN100 dimensioni interne (cm.) 36

36 Tutte le misure sono espresse in centimetri Manufatto prefabbricato ad elementi conponibili confezionato con impasto di conglomerato cementizio armato e fibrorinforzato sottoposto a ciclo lavorativo di vibrazione per l ottenimento di una resistenza non inferiore ad RbK di 300 kg/cmq. L armatura è costituita da staffe in acciaio feb44k e da fibra (nella misura di Kg.25/mc) in acciaio, omogeneamente distribuita, prima del getto, nell impasto di calcestruzzo. Tale particolare tipo di armatura ha la duplice funzione di rispondere ai requisiti richiesti per la resistenza meccanica e di consentire, al manufatto, di limitare le microfessurazioni tipiche dei getti in calcestruzzo. Tale accorgimento, inoltre, impedisce la formazione, sulle superfici del manufatto, di habitat biologicamente adatti allo sviluppo di muffe e colonie di organismi inquinanti. Il manufatto è costituito da più elementi accoppiabili; il primo elemento (fondo) ha forma parallelepipeda ed e costituito da una piastra di base che porta uno spessore costante di cm. 20 e dimensioni di ingombro pari a cm. 140x140; il secondo elemento (sopralzo) ha forma anulare con perimetro quadrato. E alto cm. 40 e lo spessore delle pareti è di cm. 15. Le dimensioni interne (luce netta) sono pari a cm. 90x90. Sopporta carichi stradali; il terzo e quarto elemento, in analogia con il secondo elemento sottostante, hanno forma anulare con perimetro quadrato; hanno dimensioni interne (luce netta) pari a cm. 90x90, sono alti cm. 60 ed hanno spessore delle pareti pari a cm. 15. Su due delle quattro pareti, opposte fra loro, sono ricavati, nello spessore delle pareti stesse, due alleggerimenti semicircolari, perfettamente speculari fra loro, tali da consentire, nel loro accoppiamento, una complessiva area, di spessore ridotto, che consente, una volta eventualmente abbattuta, il passaggio di tubazioni predisposti per l utilizzo finale; il quinto elemento, ultimo nella composizione della colonna ed opzionale (sopralzo), ha forma anulare con perimetro qradrato. Presenta altezza variabile di cm. 40, cm. 20 o cm. 10 e lo spessore delle pareti è di cm. 15. Le dimensioni interne (luce netta) sono pari a cm. 90x90. Sopporta carichi stradali. 37

37 Teleriscaldamento POZZETTO PER VALVOLE DN125 DN dis lp ln H sp peso (kg) dn piastra piastra piastra sopralzo inferiore sopralzo inferiore sopralzo inferiore sopralzo passacavi inf sopralzo passacavi inf sopralzo passacavi inf sopralzo passacavi sup sopralzo passacavi sup sopralzo passacavi sup sopralzo superiore sopralzo superiore sopralzo superiore sopralzo superiore sopralzo superiore sopralzo superiore sopralzo superiore sopralzo superiore sopralzo superiore AES - elementi componibili pozzetto per alloggiamento valvole DN125 - DN400 dimensioni interne (cm.)

38 Manufatto prefabbricato ad elementi conponibili confezionato con impasto di conglomerato cementizio armato e fibrorinforzato sottoposto a ciclo lavorativo di vibrazione per l ottenimento di una resistenza non inferiore ad RbK di 300 kg/cmq. L armatura è costituita da staffe in acciaio feb44k e da fibra (nella misura di Kg.25/mc) in acciaio, omogeneamente distribuita, prima del getto, nell impasto di calcestruzzo. Tale particolare tipo di armatura ha la duplice funzione di rispondere ai requisiti richiesti per la resistenza meccanica e di consentire, al manufatto, di limitare le microfessurazioni tipiche dei getti in calcestruzzo. Tale accorgimento, inoltre, impedisce la formazione, sulle superfici del manufatto, Tutte le misure sono espresse in centimetri di habitat biologicamente adatti allo sviluppo di muffe e colonie di organismi inquinanti. Il manufatto è costituito da più elementi accoppiabili; il primo elemento (fondo) ha forma parallelepipeda ed e costituito da una piastra di base, che porta uno spessore costante di cm. 20 e dimensioni di ingombro pari a cm. Lpx180 (con Lp pari a cm. 130 per valvole comprese fra DN125 e DN250 ed Lp pari cm. 160 per valvole comprese fra DN300 e DN350; per valvole DN400 Lp porta la misura cm. 170); il secondo elemento (sopralzo) ha forma anulare con perimetro rettangolare. E alto cm. 40 e lo spessore delle pareti è di cm. 15. Le dimensioni interne (luce netta) sono pari a cm. Lnx130 (con Ln pari a cm. 80 per valvole comprese fra DN125 e DN250 ed Ln pari cm. 110 per valvole comprese fra DN300 e DN350; per valvole DN400 Ln porta la misura di cm. 120). Sopporta carichi stradali; il terzo e quarto elemento, in analogia con il secondo elemento sottostante, hanno forma anulare con perimetro rettangolare; hanno dimensioni interne (luce netta) pari a cm. Lnx130 (con Ln pari a cm. 80 per valvole comprese fra DN125 e DN250 ed Ln pari cm. 110 per valvole comprese fra DN300 e DN350; per valvole DN400 Ln porta la misura di cm. 120). Sono alti cm. 60 ed hanno spessore delle pareti pari a cm. 15. Su due delle quattro pareti, opposte fra loro, sono ricavati, nello spessore delle pareti stesse, due alleggerimenti semicircolari, perfettamente speculari fra loro, tali da consentire, nel loro accoppiamento, una complessiva area, di spessore ridotto, che consente, una volta eventualmente abbattuta, il passaggio di tubazioni con diametro esterno fino 800 mm; il quinto elemento, ultimo nella composizione della colonna ed opzionale (sopralzo), ha forma anulare con perimetro rettangolare. Presenta altezza variabile di cm. 40, cm. 20 o cm. 10 e lo spessore delle pareti è di cm. 15. Le dimensioni interne (luce netta) sono pari a cm. Lnx130 (con Ln pari a cm. 80 per valvole comprese fra DN125 e DN250 ed Ln pari cm. 110 per valvole comprese fra DN300 e DN350; per valvole DN400 Ln porta la misura di cm Sopporta carichi stradali. 39

CASELLA PREFABBRICATI S.R.L. 1 Pozzetto per impianti di irrigazione (tipo Casmez)

CASELLA PREFABBRICATI S.R.L. 1 Pozzetto per impianti di irrigazione (tipo Casmez) CASELLA PREFABBRICATI S.R.L. 1 Pozzetto per impianti di irrigazione (tipo Casmez) Voce di Capitolato Pozzetto prefabbricato in calcestruzzo vibrato a sezione circolare tronco-conica avente le seguenti

Dettagli

Alcune normative regionali per gli impianti igienico-sanitari con pozzetto autopulente. Segnaletica

Alcune normative regionali per gli impianti igienico-sanitari con pozzetto autopulente. Segnaletica QUADERNO TECNICO Indicazioni funzionali e geometriche per la progettazione dell area di pertinenza destinata in modo permanente al servizio dotato di impianto igienico-sanitario per ricevere le acque reflue

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO 03//04 COMUNE DI FABRIANO PIAZZA DEL COMUNE - FABRIANO (AN) LAVORI - Piani di Recupero Centro Storico-Borgo - studio di fattibilità - modifiche apportate dopo incontro del 07-0-2004 00 - Sistemazione torrente

Dettagli

TRAVETTI PREFABBRICATI TRALICCIATI CON FONDELLO IN LATERIZIO PER SOLAIO

TRAVETTI PREFABBRICATI TRALICCIATI CON FONDELLO IN LATERIZIO PER SOLAIO TRAVETTI PREFABBRICATI TRALICCIATI CON FONDELLO IN LATERIZIO PER SOLAIO Deposito: c/da Malapezza - 98042 Pace Del Mela (ME) Tel. 090. 9385533 Fax 090. 9383307 e-mail: info@currolaterizi.it sito web: www.currolaterizi.it

Dettagli

PROGETTO DI TOMBINATURA DEL RIO SALSO IN LOC. FRATTA TERME tratto con sponde libere ( m. 65 circa ) OPERE COMPUTATE 1 - SCAVI E DEMOLIZIONI

PROGETTO DI TOMBINATURA DEL RIO SALSO IN LOC. FRATTA TERME tratto con sponde libere ( m. 65 circa ) OPERE COMPUTATE 1 - SCAVI E DEMOLIZIONI PROGETTO DI TOMBINATURA DEL RIO SALSO IN LOC. FRATTA TERME tratto con sponde libere ( m. 65 circa ) OPERE COMPUTATE 1 - SCAVI E DEMOLIZIONI N. VOCE DESCRIZIONE LAVORAZIONE QUANTITA' PREZZO UNIT. TOTALE

Dettagli

PROGETTO DI TOMBINATURA DEL RIO SALSO IN LOC. FRATTA TERME tratto con sponde delimitate da muro in c.a. ( m. 25 circa ) OPERE COMPUTATE

PROGETTO DI TOMBINATURA DEL RIO SALSO IN LOC. FRATTA TERME tratto con sponde delimitate da muro in c.a. ( m. 25 circa ) OPERE COMPUTATE PROGETTO DI TOMBINATURA DEL RIO SALSO IN LOC. FRATTA TERME tratto con sponde delimitate da muro in c.a. ( m. 25 circa ) OPERE COMPUTATE 1 - SCAVI E DEMOLIZIONI 708.288,00 1 Demolizione di strutture esistenti:

Dettagli

LUNGHEZZA ALTEZZA BASE. Pezzi per pacco. Portata (Kg/ml) Codice Lunghezza Base Altezza Peso cad. Peso Pacco

LUNGHEZZA ALTEZZA BASE. Pezzi per pacco. Portata (Kg/ml) Codice Lunghezza Base Altezza Peso cad. Peso Pacco Architravi in Cemento armato ALTEZZA LUNGHEZZA BASE Codice Lunghezza Base Altezza Peso cad. Pezzi per pacco Peso Pacco Portata (Kg/ml) 01100 cm. 100 cm. 12 cm. 10 kg. 29 n 40 kg. 1160 4 01110 cm. 110 cm.

Dettagli

SCHEDA TECNICA BARRIERA NANO JERSEY

SCHEDA TECNICA BARRIERA NANO JERSEY SCHEDA TECNICA BARRIERA NANO JERSEY NANOJERSEY Barriera Nanojersey 50 cm 60 cm 250 cm 1200 kg manufatto in calcestruzzo armato vibrato con superficie a vista leggermente ruvida (effetto calcestruzzo vibrato

Dettagli

Particolarità di esecuzione valide per tutti i solai

Particolarità di esecuzione valide per tutti i solai Particolarità di esecuzione valide per tutti i solai 1. - Premessa In genere nei solai la zona in prossimità degli appoggi risulta particolarmente critica in quanto le sollecitazioni in gioco sono molto

Dettagli

SERVIZIO FOGNATURA E DEPURAZIONE OPERE DI ALLACCIAMENTO ALLA RETE FOGNARIA NERA E/O MISTA

SERVIZIO FOGNATURA E DEPURAZIONE OPERE DI ALLACCIAMENTO ALLA RETE FOGNARIA NERA E/O MISTA Pagina 1 di 7 INDICE 1 PREMESSA... 3 2 DESCRIZIONE DELL OPERA... 3 3 CRITERI DI DIMENSIONAMENTO DELLE OPERE DI ALLACCIAMENTO 4 4 POZZETTI PREFABBRICATI IN C.A.V.... 4 5 GRADINI SCALA DI ACCESSO AL POZZETTO...

Dettagli

Marca Articolo Note Manfredini S.a.s. Plinto prefabb. 100x100x100 Scheda tecnica prodotto Manfredini S.a.s. Plinto prefabb. 100x100x100 Disegno

Marca Articolo Note Manfredini S.a.s. Plinto prefabb. 100x100x100 Scheda tecnica prodotto Manfredini S.a.s. Plinto prefabb. 100x100x100 Disegno VIABILITA PUBBLICA - SCHEDE TECNICHE PLINTI PREFABBRICATI Marca Articolo Note Manfredini S.a.s. Plinto prefabb. 100x100x100 Scheda tecnica prodotto Manfredini S.a.s. Plinto prefabb. 100x100x100 Disegno

Dettagli

PESA A PONTE IN CEMENTO PRECOMPRESSO

PESA A PONTE IN CEMENTO PRECOMPRESSO PESA A PONTE IN CEMENTO PRECOMPRESSO SLIMCAP - CWB MODULARITA E COMPONIBILITA ROBUSTEZZA STRUTTURALE FLESSIBILITA ED ELASTICITA RESISTENZA AGLI AGENTI AGGRESSIVI TRASPORTI CONVENZIONALI PROFONDITA BUCA

Dettagli

ALL.9 - ANALISI PREZZI

ALL.9 - ANALISI PREZZI AP_01 muro rivestito prefabbricato c.re MURO DI SOSTEGNO IN C.A. voce a misura MURO DI SOSTEGNO IN C.A. Realizzato con Pannelli PREFABBRICATI rivestiti con pietra di vario genere. Possono essere realizzate

Dettagli

INDICE 1 DESCRIZIONE DELL OPERA... 3 2 NORMATIVA DI RIFERIMENTO... 4 3 MATERIALI... 7 4 TRAVE IN C.A. - ANALISI DEI CARICHI... 8

INDICE 1 DESCRIZIONE DELL OPERA... 3 2 NORMATIVA DI RIFERIMENTO... 4 3 MATERIALI... 7 4 TRAVE IN C.A. - ANALISI DEI CARICHI... 8 2/6 INDICE 1 DESCRIZIONE DELL OPERA... 3 2 NORMATIVA DI RIFERIMENTO... 4 3 MATERIALI... 7 4 TRAVE IN C.A. - ANALISI DEI CARICHI... 8 5 CALCOLO DELLE SOLLECITAZIONI TRAVE... 9 6 CALCOLO DELLE SOLLECITAZIONI

Dettagli

631-06 HUNNEBECK RASTO CAT 16-10-2006 12:29 Pagina 8

631-06 HUNNEBECK RASTO CAT 16-10-2006 12:29 Pagina 8 631-06 HUNNEBECK RASTO CAT 16-10-2006 12:29 Pagina 8 Le fotografie pubblicate si riferiscono a immagini istantanee di situazioni reali in cantiere che non sono da considerare come esempi di impiego. I

Dettagli

Elenco Prezzi Città di Torino 2007 (E.P. Regione Piemonte ridotto del 10%) pag. 2 di 174

Elenco Prezzi Città di Torino 2007 (E.P. Regione Piemonte ridotto del 10%) pag. 2 di 174 Prezzi Città di Torino 2007 (E.P. Regione Piemonte ridotto del 10%) pag. 1 di 174 08 FOGNATURE 08.P01 FORNITURE MATERIALI 08.P01.A Leganti 08.P01.A 01 08.P01.B Cemento osmotico biermetico per contenimento

Dettagli

FOGNARIO. Catalogo - Listino

FOGNARIO. Catalogo - Listino FOGNARIO Catalogo - Listino versione n 1 del 24/03/2010 F.lli Abagnale sas l AZIENDA Dall'inizio degli anni '70 la ditta Fratelli Abagnale opera nel settore delle costruzione di prefabbricati in cemento.

Dettagli

TUBI CIRCOLARI AUTOPORTANTI A NORMA UNI EN 1916 marcato CE

TUBI CIRCOLARI AUTOPORTANTI A NORMA UNI EN 1916 marcato CE TUBI CIRCOLARI AUTOPORTANTI A NORMA UNI EN 1916 marcato CE TUBI CIRCOLARI AUTOPORTANTI CON PIANO SENZA ARMATURA DIAMETRO LUNGHEZZA CLASSE RESISTENZA ML.PER BILICO mm mm (Kn/mq) (Kg) (ml) ( /ml) 300 2400

Dettagli

ABBATTIMENTO BARRIERE ARCHITETTONICHE IN VIA XXIV MAGGIO E SISTEMAZIONE ARREDO URBANO IN VIA ROMA, PIAZZALE MICHELANGELO E PIAZZA XX SETTEMBRE

ABBATTIMENTO BARRIERE ARCHITETTONICHE IN VIA XXIV MAGGIO E SISTEMAZIONE ARREDO URBANO IN VIA ROMA, PIAZZALE MICHELANGELO E PIAZZA XX SETTEMBRE COMUNE DI ABBADIA SAN SALVATORE Provincia di Siena ABBATTIMENTO BARRIERE ARCHITETTONICHE IN VIA XXIV MAGGIO E SISTEMAZIONE ARREDO URBANO IN VIA ROMA, PIAZZALE MICHELANGELO E PIAZZA XX SETTEMBRE PROGETTO

Dettagli

COMUNE DI SERDIANA PROVINCIA DI CAGLIARI

COMUNE DI SERDIANA PROVINCIA DI CAGLIARI COMUNE DI SERDIANA PROVINCIA DI CAGLIARI Relazione tecnica Oggetto: Progetto per la costruzione di una cabina Enel di trasformazione a 15KV/400V in elementi prefabbricati da realizzarsi nel terreno sito

Dettagli

PRODUZIONE MANUFATTI IN CLS PRODUZIONE MANUFATTI IN CLS A MISURA PRODUZIONE IMPIANTI DI DEPURAZIONE ACQUE

PRODUZIONE MANUFATTI IN CLS PRODUZIONE MANUFATTI IN CLS A MISURA PRODUZIONE IMPIANTI DI DEPURAZIONE ACQUE PRODUZIONE MANUFATTI IN CLS PRODUZIONE MANUFATTI IN CLS A MISURA PRODUZIONE IMPIANTI DI DEPURAZIONE ACQUE INDICE PRODOTTI MURO MODULARE GRASS STONE TUBI IN CLS Le nuove sensibilità costruttive costringono

Dettagli

I /\ I,m, blero soluzioni costruttive

I /\ I,m, blero soluzioni costruttive I /\ I,m, blero soluzioni costruttive Realizzare prodotti immutabili nel tempo 197 nasce la Brandellero Floriano Forte dell esperienza maturata, Floriano decise di aprire un azienda di solai prefabbricati,

Dettagli

5 REGOLE PER LA LEGATURA E LA POSA IN OPERA DELLE ARMATURE

5 REGOLE PER LA LEGATURA E LA POSA IN OPERA DELLE ARMATURE Il Manuale della Presagomatura 49 5 REGOLE PER LA LEGATURA E LA POSA IN OPERA DELLE ARMATURE La posa in opera delle armature è un operazione di grande importanza dal punto di vista della qualità, durabilità

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO ENAV S.p.A. ROMA ACC CIAMPINO pag. 1 COMPUTO METRICO ESTIMATIVO OGGETTO: Ristrutturazione Uffici, Piastra, Hall, Centro servizi, Foresteria e Sala Convegni - PROGETTO DEFINITIVO OPERE STRUTTURALI - STECCA

Dettagli

COMUNITA' MONTANA DELL'ALTO CHIASCIO VIA G. MATTEOTTI 17 06024 GUBBIO (PG) 12/04/2011 ELENCO PREZZI UNITARI. Codice DESCRIZIONE U.m.

COMUNITA' MONTANA DELL'ALTO CHIASCIO VIA G. MATTEOTTI 17 06024 GUBBIO (PG) 12/04/2011 ELENCO PREZZI UNITARI. Codice DESCRIZIONE U.m. 2.1.30.1 Scavi fino alla profondità di m 1,50. ( Euro novevirgolanovanta ) 2.3.40.1 Con l uso di mezzo meccanico. ( Euro settantaquattrovirgolazerozero ) mc 9,90 mc 74,00 2.6.70.1 ( Euro dodicivirgolasessanta

Dettagli

Il canale HRI copre tutte le vostre necessità!

Il canale HRI copre tutte le vostre necessità! Il canale HRI copre tutte le vostre necessità! 1 Elemento Monoblocco>> > Préfaest garantisce! Calcestruzzo con alte prestazioni per una eccellente resistenza. Fabbricato con un calcestruzzo armato ad alte

Dettagli

INSIEL S.p.A. LIVELLO PROGETTUALE: Specifica Tecnica OGGETTO. Chiusini. Integrazioni: 27 marzo 2009. Data: 28 marzo 2007 GGETTO:

INSIEL S.p.A. LIVELLO PROGETTUALE: Specifica Tecnica OGGETTO. Chiusini. Integrazioni: 27 marzo 2009. Data: 28 marzo 2007 GGETTO: LIVELLO PROGETTUALE: Specifica Tecnica Data: 28 marzo 2007 OGGETTO GGETTO: Chiusini Integrazioni: 27 marzo 2009 Riferimento: INSIEL_ST_CHIUSINI_09 INDICE Indice... 2 Indice delle figure... 2 Indice delle

Dettagli

(IMP) FOGNATURA. e poiché in base alla seconda relazione di Bazin: dato che: si ha che: nel caso di pendenza i = 1% = 0,01 si riduce a:

(IMP) FOGNATURA. e poiché in base alla seconda relazione di Bazin: dato che: si ha che: nel caso di pendenza i = 1% = 0,01 si riduce a: (IMP) FOGNATURA Il tubo PE a.d. è particolarmente indicato per la realizzazione di impianti di scarico in edifici civili ed industriali, oppure in terreni particolarmente instabili dove altri materiali

Dettagli

Regione Campania Ufficio Osservatorio Prezzi

Regione Campania Ufficio Osservatorio Prezzi 357 Analisi R.05.10.10.a Perforazione fino al diametro di mm 36 e lunghezza fino a m 1,20 con martello a rotopercursione a secco, per consolidamenti Per diametri fino a 32 mm in muratura di tufo cm 1,00

Dettagli

Regione Campania Ufficio Osservatorio Prezzi

Regione Campania Ufficio Osservatorio Prezzi 398 Analisi E.04.10.10.a Solaio misto di cemento armato e laterizio gettato in opera, per strutture piane, con calcestruzzo non inferiore a Rck 30 N/mm², costituito da pignatte interposte fra nervature

Dettagli

ELENCO PREZZI UNITARI PARTE I - LAVORI A) Voci comprese nel prezzario regionale delle Opere pubbliche

ELENCO PREZZI UNITARI PARTE I - LAVORI A) Voci comprese nel prezzario regionale delle Opere pubbliche D.0001.0001.0015 D.0001.0002.0030 D.0001.0002.0040 ELENCO PREZZI UNITARI PARTE I - LAVORI A) Voci comprese nel prezzario regionale delle Opere pubbliche D.0001.0001.0013 DEMOLIZIONE E ASPORTAZIONE PARZIALE

Dettagli

SOLAIO A TRAVETTI TRALICCIATI PREFABBRICATI

SOLAIO A TRAVETTI TRALICCIATI PREFABBRICATI SOLAIO A TRAVETTI TRALICCIATI PREFABBRICATI Il solaio a travetti tralicciati, noto anche come solaio bausta, è costituito da travetti tralicciati e da elementi di alleggerimento in laterizio. I travetti

Dettagli

POZZETTI - CAMERETTE IN CALCESTRUZZO ARMATO E VIBRATO EDILIZIA PEZZI SPECIALI

POZZETTI - CAMERETTE IN CALCESTRUZZO ARMATO E VIBRATO EDILIZIA PEZZI SPECIALI Un sistema innovativo di camerette a tenuta idraulica in calcestruzzo per condotte acque bianche e nere a norma uni en 1917 realizzate individualmente in eccellente qualità monolitica secondo i requisiti

Dettagli

I POZZETTI IN CALCESTRUZZO A TENUTA IDRAULICA E AD ALTISSIMA RESISTENZA AI SOLFATI. Relatore : GianMarco Simioni

I POZZETTI IN CALCESTRUZZO A TENUTA IDRAULICA E AD ALTISSIMA RESISTENZA AI SOLFATI. Relatore : GianMarco Simioni I POZZETTI IN CALCESTRUZZO A TENUTA IDRAULICA E AD ALTISSIMA RESISTENZA AI SOLFATI Relatore : GianMarco Simioni L ispezione nella rete fognaria I POZZETTI D ISPEZIONE NELLE FOGNATURE Come elemento di ispezione

Dettagli

Computo Metrico Estimativo Rete Fognaria

Computo Metrico Estimativo Rete Fognaria Rete Fognaria Pag. 1 LAVORI A MISURA 4 E01.010) RINTERRI Rinterro con materiale di risulta proveniente da scavo, compreso l'avvicinamento dei [...] il costipamento prescritto. Compreso ogni onere per rete

Dettagli

29/10/2013. FUNZIONE degli IMPALCATI ORIZZONTALI (travi e solai):

29/10/2013. FUNZIONE degli IMPALCATI ORIZZONTALI (travi e solai): FUNZIONE degli IMPALCATI ORIZZONTALI (travi e solai): 1) riportare i carichi verticali agenti ai piani agli elementi strutturali verticali che a loro volta li trasmettono alle fondazioni; 2) garantire

Dettagli

il collaudato sistema per la realizzazione di vespai areati

il collaudato sistema per la realizzazione di vespai areati GRANCHIO il collaudato sistema per la realizzazione di vespai areati GRANCHIO è un cassero a perdere in polipropilene riciclato adatto, in alternativa ai sistemi tradizionali, alla realizzazione di vespai

Dettagli

BOX A PANNELLI COMPONIBILI

BOX A PANNELLI COMPONIBILI CABINE A PANNELLI BOX A PANNELLI COMPONIBILI Caratteristiche costruttive La struttura prefabbricata è costruita secondo quanto prescritto dalle Norme CEI 11-1 Impianti elettrici con tensione superiore

Dettagli

CALCOLO ONERI DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA E SECONDARIA. 321 mc * 5,31 euro (costo urb. primaria per sostituzione edilizia) = 1704,51 EURO

CALCOLO ONERI DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA E SECONDARIA. 321 mc * 5,31 euro (costo urb. primaria per sostituzione edilizia) = 1704,51 EURO CALCOLO ONERI DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA E SECONDARIA Edificio A stato modificato: Superficie Piano Terra = 53,46 mq Superficie Piano Primo = 53,46 mq Volume edificio = (53,46 mq + 53,46 mq) * 3 m = 321,00

Dettagli

PARZ. Q.TA' PREZZO ( ) IMPORTO ( ) N Codice DESCRIZIONE U.M FATTORI

PARZ. Q.TA' PREZZO ( ) IMPORTO ( ) N Codice DESCRIZIONE U.M FATTORI 1 NP 01 Oneri per lo spostamento e l'accatastamento all'interno della chiesa di arredi in legno e suppellettili varie presenti sulla pavimentazione, compreso lo smontaggio degli elementi lignei del coro

Dettagli

Il sistema di sollevamento, fissaggio e collegamento con boccola è costituito dai seguenti elementi: Pag. Tipologia, dimensioni, portate 2

Il sistema di sollevamento, fissaggio e collegamento con boccola è costituito dai seguenti elementi: Pag. Tipologia, dimensioni, portate 2 SISTEMA DI SOLLEVAMENTO, FISSAGGIO E COLLEGAMENTO BOCCOLE AVP - Il sistema di sollevamento, fissaggio e collegamento con boccola è costituito dai seguenti elementi: - Boccole AVP: boccole filettate con

Dettagli

DESIGNAZIONE DEI LAVORI

DESIGNAZIONE DEI LAVORI pag. 2 R I P O R T O LAVORI A MISURA 1 Fornitura e posa in opera di linea in cavo flessibile multipolare non propagante l'incendio, 01d isolato con gomma etilenpropilenica (HEPR) ad alto modulo G7 e guaina

Dettagli

D.1070.1010.01 ACCIAIO ARMATURA

D.1070.1010.01 ACCIAIO ARMATURA D.1070.1010.01 ACCIAIO ARMATURA STR.CEM.ARM.,strutt.molto sottili con barre del FI6 ACCIAIO PER ARMATURA DI STRUTTURE IN CEMENTO ARMATO, in barre tonde, lisce o ad aderenza migliorata, del tipo FeB 22,

Dettagli

PROGETTO PER LA REALIZZAZIONE DELL'ISOLA CIMITERIALE "C3" - "C4"

PROGETTO PER LA REALIZZAZIONE DELL'ISOLA CIMITERIALE C3 - C4 PROVINCIA DI LATINA PROGETTO PER LA REALIZZAZIONE DELL'ISOLA CIMITERIALE "C3" - "C4" -CIMITERO URBANO DI SABAUDIA- TAV. 21/E PROGETTISTA: ARCH. VITTORIO D'ARGENIO V.Le P.L. Nervi * Torre 4 _ 04100 LATINA

Dettagli

ALLEGATO II Dispositivi di attacco

ALLEGATO II Dispositivi di attacco ALLEGATO II Dispositivi di attacco. : il testo compreso fra i precedenti simboli si riferisce all aggiornamento di Maggio 2011 Nel presente allegato sono riportate le possibili conformazioni dei dispositivi

Dettagli

L Elicoidale Snc Relazione aziendale sulla nostra produzione di scale elicoidali in c.a.

L Elicoidale Snc Relazione aziendale sulla nostra produzione di scale elicoidali in c.a. L Elicoidale Snc Relazione aziendale sulla nostra produzione di scale elicoidali in c.a. L Elicoidale Snc nasce il 13/01/1998 dall idea dei due soci fondatori, Zandonà Renzo e Bicego Domenico, di realizzare

Dettagli

Pali di fondazione. Portata dei pali. Scelta del tipo di palo. 8 Le fondazioni 8.3 Fondazioni continue

Pali di fondazione. Portata dei pali. Scelta del tipo di palo. 8 Le fondazioni 8.3 Fondazioni continue 1 Pali di fondazione Si possono avere: a) pali in legno: oggi quasi totalmente abbandonati e impiegati solo per modeste costruzioni che trasmettono carichi limitati, per lo più in zone con abbondante legname,

Dettagli

Relazione Tecnica Illustrativa delle strutture portanti

Relazione Tecnica Illustrativa delle strutture portanti Relazione Tecnica Illustrativa delle strutture portanti SOLUZIONE 1 (non realizzata) PREMESSA La presente relazione descrive i sistemi strutturali, le tecnologie, le modalità esecutive ed i materiali che

Dettagli

OPERE SPECIALI PREFABBRICATI

OPERE SPECIALI PREFABBRICATI OPERE SPECIALI PREFABBRICATI (Circ. Min. 13/82) ISTRUZIONI SCRITTE (Articolo 21) Il fornitore dei prefabbricati e della ditta di montaggio, ciascuno per i settori di loro specifica competenza, sono tenuti

Dettagli

MANUALE SCALE ELICOIDALI

MANUALE SCALE ELICOIDALI MANUALE SCALE ELICOIDALI INTRODUZIONE MANUALE SCALE ELICOIDALI Caratteristiche della scala ELICOIDALE in Cemento Armato BREVETTO DEPOSITATO Si tratta di una scala elicoidale autoportante, formata dalla

Dettagli

ANCORAGGI PUNTIALI FISSI CLASSE A1 COD. DESCRIZIONE O3000 ANELLO IN ALLUMINIO AM 200

ANCORAGGI PUNTIALI FISSI CLASSE A1 COD. DESCRIZIONE O3000 ANELLO IN ALLUMINIO AM 200 CLASSE A O3000 ANELLO IN ALLUMINIO AM 200 5 Il punto di ancoraggio cod 03000 può essere utilizzato come ancoraggio strutturale per linee di ancoraggio temporanee. R=30 kn nella direzione sotto riportata.

Dettagli

DESCRIZIONE TECNICA DEL PROGETTO:

DESCRIZIONE TECNICA DEL PROGETTO: DESCRIZIONE TECNICA DEL PROGETTO: Il lavoro consiste nella realizzazione di due cupole geodetiche. Ogni cupola presenta 5 assi principali che la delimitano in altrettanti settori uguali. Le travi principali

Dettagli

OPERE A MISURA. Articolo unità di misura ASSISTENZA OPERE EDILI PER RIPARAZIONE SOTTOSERVIZI - IMPREVISTI

OPERE A MISURA. Articolo unità di misura ASSISTENZA OPERE EDILI PER RIPARAZIONE SOTTOSERVIZI - IMPREVISTI ASSISTENZA OPERE EDILI PER RIPARAZIONE SOTTOSERVIZI - IMPREVISTI 11,0,611 spostamento e o sostituzione di sottoservizi esistenti e/o allacciamenti utenze, ivi compresa ogni opera provvisionale accessoria

Dettagli

COMUNE DI SAN GIORGIO SU LEGNANO 7 LOTTO DELL AMPLIAMENTO DEL CIMITERO TOMBE DI FAMIGLIA A POZZO (n 5 a 4 e n 2 a 6 posti) PROGETTO ESECUTIVO

COMUNE DI SAN GIORGIO SU LEGNANO 7 LOTTO DELL AMPLIAMENTO DEL CIMITERO TOMBE DI FAMIGLIA A POZZO (n 5 a 4 e n 2 a 6 posti) PROGETTO ESECUTIVO Dott. Ing. FRANCO VALLEGRA 20015 PARABIAGO - Via Mari, 23 Tel. e Fax. 0331-553387 COMUNE DI SAN GIORGIO SU LEGNANO 7 LOTTO DELL AMPLIAMENTO DEL CIMITERO TOMBE DI FAMIGLIA A POZZO (n 5 a 4 e n 2 a 6 posti)

Dettagli

SCHELETRO PORTANTE. - non fornisce alcun contributo al raggiungimento del comfort

SCHELETRO PORTANTE. - non fornisce alcun contributo al raggiungimento del comfort SCHELETRO PORTANTE SCHELETRO PORTANTE E.F. indispensabile per oggetti edilizi realizzati con il procedimento costruttivo a gabbia, in cui il sistema statico verticale è costituito da elementi puntuali

Dettagli

COMUNE DI CASTEL BARONIA AVELLINO

COMUNE DI CASTEL BARONIA AVELLINO COMUNE DI CASTEL BARONIA AVELLINO LAVORI DI ADEGUAMENTO DELLA FOGNATURA IN VIA REGINA MARGHERITA E DEPURATORE (art. 5, legge regionale 31.10.1978, n 51 anni 2005e 2006 ) PROGETTO ESECUTIVO Elaborato A

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DI RIFERIMENTO

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DI RIFERIMENTO A l l e g a t o A COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DI RIFERIMENTO (ERRATA CORRIGE AL C.M.E. ALLEGATO ALLA GARA ED INSERITO SUL WEB) PROPRIETA ANCONAMBIENTE S.P.A. VIA DEL COMMERCIO 27, 60127 ANCONA OGGETTO OPERE

Dettagli

TECNOLOGIA DEI SISTEMI COSTRUTTIVI E CANTIERISTICA

TECNOLOGIA DEI SISTEMI COSTRUTTIVI E CANTIERISTICA TECNOLOGIA DEI SISTEMI COSTRUTTIVI E CANTIERISTICA Arch. Elena Crespi PARETI VERTICALI ELEMENTI DI PICCOLE DIMENSIONI ELEMENTI DI GRANDI DIMENSIONI SOLAI ELEMENTI SPECIALI ARMATURA LONGITUDINALE ARMATURA

Dettagli

ANALISI PREZZI UNITARI

ANALISI PREZZI UNITARI ANALISI PREZZI UNITARI I prezzi non previsti nel Prezziario Regionale sono stati ricavati con prezzi elementari della manod opera vigente nella Provicia di Chieti nell anno corrente, con materiali dei

Dettagli

HENCO SOFFITTO RAPID-ALU

HENCO SOFFITTO RAPID-ALU HENCO SOFFITTO RAPID-ALU PSH-RAC Descrizione: Il sistema di riscaldamento e raffrescamento a parete o a soffitto RAPID-ALU è costituito da un pannello in cartongesso, avente spessore 15 mm, il pannello

Dettagli

Schede tecniche e linee guida per l installazione

Schede tecniche e linee guida per l installazione Schede tecniche e linee guida per l installazione 43 Intumex RS10 - Collare tagliafuoco Generalità Intumex RS10 è un tagliafuoco per tubazioni in plastica realizzato in acciaio inossidabile vericiato a

Dettagli

Prescrizioni Telecom per autorizzazione alla cantierizzazione nel Comune dell Aquila

Prescrizioni Telecom per autorizzazione alla cantierizzazione nel Comune dell Aquila Prescrizioni Telecom per autorizzazione alla cantierizzazione nel Comune dell Aquila Premessa Il presente documento descrive le prescrizioni minime per Telecom Italia SpA necessarie alla cantierizzazione

Dettagli

1.800x0,01x(0,33+0,16)= - Sovraccarico accidentale di 400 kg/mq 400x0,33 132,00 kg/m

1.800x0,01x(0,33+0,16)= - Sovraccarico accidentale di 400 kg/mq 400x0,33 132,00 kg/m Premessa La scala si sviluppa in una gabbia, di forma rettangolare, formata da quattro pilastri posti agli spigoli e travi lungo i quattro lati. Viene realizzata secondo la tipologia di trave a ginocchio

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO E QUADRO ECONOMICO

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO E QUADRO ECONOMICO Studio Tecnico Rossi geom. Renato Via G. Zanella 3/1 Montorso Vicentino (VI) Tel. 0444 685322 Fax. 0444 486630 email. geom.rossi@gmail.com AL DIRIGENTE DEL SETTORE GESTIONE DEL TERRITORIO DEL COMUNE DI

Dettagli

Linea Classica - Dissuasori

Linea Classica - Dissuasori BELLITALIA COLLECTION DISSUASORI Linea Ghisa Linea Pietre preziose Linea Metaldesign Linea Classica Linea Classica - Dissuasori mm 515 mm 406 mm 255 DISSUASORE BASSO con sommità arrotondata e disponibile

Dettagli

09.02.00.00. ACCESSIBILITA' STRADALE E FERROVIARIA PRIMA FASE Computi e Stime. Computo Metrico Estimativo 09.02.00.00

09.02.00.00. ACCESSIBILITA' STRADALE E FERROVIARIA PRIMA FASE Computi e Stime. Computo Metrico Estimativo 09.02.00.00 09.02.00.00 ACCESSIBILITA' STRADALE E FERROVIARIA PRIMA FASE Computi e Stime Computo Metrico Estimativo 09.02.00.00 - A4 0 Emissione 31/01/2011 M. Bettio M. Bellonzi T. Finocchietti F. Binotto R. Baldo

Dettagli

SISTEMA COSTRUTTIVO ANTISISMICO EMMEDUE

SISTEMA COSTRUTTIVO ANTISISMICO EMMEDUE SISTEMA COSTRUTTIVO ANTISISMICO EMMEDUE rev. 02 del 08/11 1. INTRODUZIONE In questo documento vengono illustrati gli elementi principali che compongono il sistema costruttivo Emmedue. Rev. 02 del 08/11

Dettagli

SISTEMA DI SOLLEVAMENTO SCH

SISTEMA DI SOLLEVAMENTO SCH SISTEMA DI SOLLEVAMENTO Il sistema di sollevamento, certificato TÜV, è costituio dai seguenti elementi base: - boccole con barra ondulata - golfari - tappi A seconda del tipo d impiego al quale sono destinati,

Dettagli

SISTEMA DI FISSAGGIO E SOSTEGNO EDILFIX

SISTEMA DI FISSAGGIO E SOSTEGNO EDILFIX SISTEMA DI FISSAGGIO E SOSTEGNO Il sistema di fissaggio e sostegno offre una soluzione rapida e versatile ad ogni problema di ancoraggio tra elementi prefabbricati in calcestruzzo e carpenteria metallica.

Dettagli

PARTICOLARI COSTRUTTIVI MURATURA ARMATA POROTON

PARTICOLARI COSTRUTTIVI MURATURA ARMATA POROTON PARTICOLARI COSTRUTTIVI MURATURA ARMATA POROTON La muratura armata rappresenta un sistema costruttivo relativamente nuovo ed ancora non molto conosciuto e le richieste di chiarimenti sulle modalità di

Dettagli

SISTEMA DI CONSOLIDAMENTO ATTIVO CON TELI DI RETE IN FILO

SISTEMA DI CONSOLIDAMENTO ATTIVO CON TELI DI RETE IN FILO INCOFIL Srl Via Degli Artigiani 52 ZI Pergine Valsugana (TN) SISTEMA DI CONSOLIDAMENTO ATTIVO CON TELI DI RETE IN FILO ISONET SYSTEM Mod. IS-A e IS-B Scheda tecnico-prestazionale Emissione: maggio 2007

Dettagli

Lista delle categorie di lavorazione e delle forniture previste per l'esecuzione dell'appalto

Lista delle categorie di lavorazione e delle forniture previste per l'esecuzione dell'appalto Comune di Ancona Lavori di: Ristrutturazione e manutenzione di edificio in zona centrale Esecutore: Impresa Bianchi Costruzioni Lista delle categorie di lavorazione e delle forniture previste per l'esecuzione

Dettagli

Documento #: Doc_a8_(9_b).doc

Documento #: Doc_a8_(9_b).doc 10.10.8 Esempi di progetti e verifiche di generiche sezioni inflesse o presso-tensoinflesse in conglomerato armato (rettangolari piene, circolari piene e circolari cave) Si riportano, di seguito, alcuni

Dettagli

Varie in vetroresina. OEC Catalogo Prodotti

Varie in vetroresina. OEC Catalogo Prodotti Colonnina Serie LTE/TX COLONNINA TAXI in VETRORESINA Codice Articolo: T0PL0037 Ricevitore Serratura Altezza (mm) Diametro (mm) Dimensioni d ingombro 1950 320 Vetroresina centrifugata di colore Giallo.

Dettagli

ELABORATO PROGETTUALE DELLE INFRASTRUTTURE PER I SERVIZI DI TELECOMUNICAZIONI. Lottizzazione " Loc. Ciapanella

ELABORATO PROGETTUALE DELLE INFRASTRUTTURE PER I SERVIZI DI TELECOMUNICAZIONI. Lottizzazione  Loc. Ciapanella AOL TS / ADO TOS-SUD Titolo elaborato: ELABORATO PROGETTUALE DELLE INFRASTRUTTURE PER I SERVIZI DI TELECOMUNICAZIONI nome lottizzazione: Lottizzazione " Loc. Ciapanella CODICE DOCUMENTO NOME FILE PNL011332

Dettagli

DESCRIZIONE GENERALE DELLE OPERAZIONI DA ESEGUIRE IN CASO DI CONSOLIDAMENTO STATICO DEL SOLAIO.

DESCRIZIONE GENERALE DELLE OPERAZIONI DA ESEGUIRE IN CASO DI CONSOLIDAMENTO STATICO DEL SOLAIO. DESCRIZIONE GENERALE DELLE OPERAZIONI DA ESEGUIRE IN CASO DI CONSOLIDAMENTO STATICO DEL SOLAIO. Verifica statica della struttura esistente, al fine di determinare la portata del solaio esistente; redazione

Dettagli

COMPUTO METRICO. Comune di Venetico Provincia di Messina. Consolidamento abitato Contrada Matrona in Venetico Superiore. OGGETTO: Comune di Venetico

COMPUTO METRICO. Comune di Venetico Provincia di Messina. Consolidamento abitato Contrada Matrona in Venetico Superiore. OGGETTO: Comune di Venetico Comune di Venetico Provincia di Messina pag. 1 COMPUTO METRICO OGGETTO: Consolidamento abitato Contrada Matrona in Venetico Superiore. COMMITTENTE: Comune di Venetico Venetico, 25/06/2007 IL TECNICO Dott.

Dettagli

MESSA IN OPERA 5.1 5.2 5.3 5.4 5.5 INTERRUZIONI, RIPRESE, MESSA IN OPERA CASSEFORME PREPARAZIONE E PREDISPOZIONE DELLE ARMATURE GETTO

MESSA IN OPERA 5.1 5.2 5.3 5.4 5.5 INTERRUZIONI, RIPRESE, MESSA IN OPERA CASSEFORME PREPARAZIONE E PREDISPOZIONE DELLE ARMATURE GETTO Il calcestruzzo e le strutture armate Messa in opera INDICE 5 MESSA IN OPERA 5.1 5.3 CASSEFORME GETTO 5.2 PREPARAZIONE E PREDISPOZIONE DELLE ARMATURE 5.4 COMPATTAZIONE DEL GETTO MESSA IN OPERA 5.5 INTERRUZIONI,

Dettagli

Capitolo 11 CARPENTERIA METALLICA PER OPERE EDILI

Capitolo 11 CARPENTERIA METALLICA PER OPERE EDILI Supplemento straordinario al «Bollettino Ufficiale» - serie generale - n. 34 del 1 o agosto 2002 287 Capitolo 11 CARPENTERIA METALLICA PER OPERE EDILI 11.1 Strutture in acciaio. 11.2 Trattamenti protettivi

Dettagli

ELEMENTI DI INGEGNERIA DELLE FONDAZIONI INDIRETTE

ELEMENTI DI INGEGNERIA DELLE FONDAZIONI INDIRETTE CORSO DI TECNICA DELLE COSTRUZIONI I ELEMENTI DI INGEGNERIA DELLE FONDAZIONI INDIRETTE PROF. ING. BRUNO PALAZZO Prof. Bruno Palazzo - TIPOLOGIE: PALIFICATE Le fondazioni indirette sono un opzione quando:

Dettagli

INTERVENTI DI MIGLIORAMENTO SISMICO FASE 2 - DELLA SCUOLA SECONDARIA I "DANTE ALIGHIERI" DI COLOGNA VENETA

INTERVENTI DI MIGLIORAMENTO SISMICO FASE 2 - DELLA SCUOLA SECONDARIA I DANTE ALIGHIERI DI COLOGNA VENETA RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEGLI INTERVENTI Pag. 1 di 8 SOMMARIO 1 DESCRIZIONE DELL EDIFICIO... 2 2 DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI... 7 2.1 INTERVENTI ESEGUITI IN FASE 1... 7 2.2 INTERVENTI PREVISTI IN FASE

Dettagli

CITTÀ di FABRIANO PROVINCIA DI ANCONA

CITTÀ di FABRIANO PROVINCIA DI ANCONA CITTÀ di FABRIANO PROVINCIA DI ANCONA Settore Assetto e Tutela del Territorio Oggetto: Lavori di miglioramento sismico dell ex convento di San Biagio Importo intervento 120.000,00 PROGETTO ESECUTIVO RELAZIONE

Dettagli

INTERVENTI DI MIGLIORAMENTO SISMICO FASE 3 - DELLA SCUOLA SECONDARIA I "DANTE ALIGHIERI"DI COLOGNA VENETA

INTERVENTI DI MIGLIORAMENTO SISMICO FASE 3 - DELLA SCUOLA SECONDARIA I DANTE ALIGHIERIDI COLOGNA VENETA RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEGLI INTERVENTI Pag. 1 di 13 SOMMARIO 1 DESCRIZIONE DELL EDIFICIO... 2 2 DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI... 7 2.1 INTERVENTI ESEGUITI IN FASE 1... 7 2.2 INTERVENTI ESEGUITI IN FASE

Dettagli

ANALISI DEI PREZZI. Nei prezzi relativi ai lavori da compensarsi a misura o a corpo sono sempre

ANALISI DEI PREZZI. Nei prezzi relativi ai lavori da compensarsi a misura o a corpo sono sempre ANALISI DEI PREZZI Nei prezzi relativi ai lavori da compensarsi a misura o a corpo sono sempre comprese tutte le spese per la fornitura, carico, trasporto, scarico manipolazione e posa in opera dei vari

Dettagli

COMUNE DI COLLESALVETTI

COMUNE DI COLLESALVETTI COMUNE DI COLLESALVETTI PIANO DI LOTTIZZAZIONE COMPARTO VICARELLO SUD PROPRIETA : SOC. FONTE ALLEGRA ED ALTRI A) STRADE E PARCHEGGI 1) Preparazione dei piani di posa con rullatura del terreno. mq 3.700,00

Dettagli

BARRIERA A MURETTO IN CAV PROFILO NEW JERSEY TESTATA CON LA NORMA EUROPEA EN1317 parte 1-2-3-4-5

BARRIERA A MURETTO IN CAV PROFILO NEW JERSEY TESTATA CON LA NORMA EUROPEA EN1317 parte 1-2-3-4-5 BARRIERA A MURETTO IN CAV PROFILO NEW JERSEY TESTATA CON LA NORMA EUROPEA EN1317 parte 1-2-3-4-5 BORDO PONTE CON CORRIMANO IN ACCIAIO MODELLO ABESCA NJBPH4 OMOLOGATA IN CLASSE DI CONTENIMENTO H4b Pagina

Dettagli

FILCOTEN TEC EN 1433. Incastro di sicurezza L incastro maschio-femmina consente il collegamento sigillabile tra i singoli elementi.

FILCOTEN TEC EN 1433. Incastro di sicurezza L incastro maschio-femmina consente il collegamento sigillabile tra i singoli elementi. FILCOTEN TEC Canale in calcestruzzo composito rinforzato con fibre di vetro con profilo di protezione in acciaio zincato. Griglie ad incastro in acciaio zincato (in appoggio) o ghisa sferoidale a maglia

Dettagli

ANALISI DEI COSTI. Comune di Ancona. Ristrutturazione e manutenzione di edificio in zona centrale. Lavori di: Impresa Bianchi Costruzioni.

ANALISI DEI COSTI. Comune di Ancona. Ristrutturazione e manutenzione di edificio in zona centrale. Lavori di: Impresa Bianchi Costruzioni. Esempio Comune di Ancona Lavori di: Ristrutturazione e manutenzione di edificio in zona centrale Esecutore: Impresa Bianchi Costruzioni ANALISI DEI COSTI Ancona, 04/11/2011 Codice voce: 01.20.001/001 U.M.:

Dettagli

RELAZIONE DI CALCOLO ELETTRICO E ILLUMINOTECNICO

RELAZIONE DI CALCOLO ELETTRICO E ILLUMINOTECNICO RELAZIONE DI CALCOLO ELETTRICO E ILLUMINOTECNICO 1 Indice 1 PREMESSA...2 2 RIFERIMENTI NORMATIVI...2 3 CARATTERISTICHE GENERALI...3 4 CORPI ILLUMINANTI PREVISTI IN PROGETTO...5 5 VERIFICHE ILLUMINOTECNICHE...8

Dettagli

L azienda. Contatti. Prodotti. web. Materiale per Messa a Terra. www.congecaitalia.it CONGECA ITALIA

L azienda. Contatti. Prodotti. web. Materiale per Messa a Terra. www.congecaitalia.it CONGECA ITALIA L azienda La Congeca Italia è un azienda giovane, dinamica e flessibile operante su tutto il territorio nazionale. La strategia aziendale protesa al perseguimento degli obbiettivi in termini di fatturato

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO Comune di Noto Provincia di Siracusa PROGETTO ESECUTIVO DEI LOCULI ZONA AREA LIBERA CIMITERO 11 Blocco M 11 Blocco M 1 Strutture edifici 1 3.1.1 Conglomerato cementizio per qualsiasi destinazione diversa

Dettagli

COMUNE DI LUSCIANO ANALISI NUOVI PREZZI

COMUNE DI LUSCIANO ANALISI NUOVI PREZZI COMUNE DI LUSCIANO (Provincia di Caserta) Progetto esecutivo dei lavori di: COMPLETAMENTO ED ADEGUAMENTO DELLE RETE FOGNARIA Stralcio 1 LOTTO. ANALISI NUOVI PREZZI 1 Premessa Il computo metrico estimativo

Dettagli

TEC S.r.l. GIUNTI DI DILATAZIONE SERIE TEC VP. Giunti di dilatazione stradale. Descrizione. Normativa di riferimento

TEC S.r.l. GIUNTI DI DILATAZIONE SERIE TEC VP. Giunti di dilatazione stradale. Descrizione. Normativa di riferimento TEC S.r.l. GIUNTI DI DILATAZIONE SERIE TEC VP Descrizione I giunti di dilatazione stradale della serie TEC VP assolvono alla funzione di coprigiunto filopavimento e sono progettati per rispondere alle

Dettagli

Fondazioni a platea e su cordolo

Fondazioni a platea e su cordolo Fondazioni a platea e su cordolo Fondazione a platea massiccia Una volta normalmente impiegata per svariate tipologie di edifici, oggi la fondazione a platea massiccia viene quasi esclusivamente adottata

Dettagli

220 POZZETTI LEGENDA TECNICO DESCRITTIVA. Schede tecniche illustrative e di montaggio. disponibili sul sito internet. www.emic.it PAG. RIF.

220 POZZETTI LEGENDA TECNICO DESCRITTIVA. Schede tecniche illustrative e di montaggio. disponibili sul sito internet. www.emic.it PAG. RIF. 220 POZZETTI Schede tecniche illustrative e di montaggio disponibili sul sito internet www.emic.it LEGENDA TECNICO DESCRITTIVA RIF. PAG. 220.010 124 220.015 220.020 220.030 125 220.035 220.037 220.040

Dettagli

Schalung & Gerüst. Casseforme di grandi dimensioni

Schalung & Gerüst. Casseforme di grandi dimensioni Schalung & Gerüst Casseforme di grandi dimensioni Casseforme per grandi cantieri 300 centimetri di altezza e extra forte FORTEKO è il sistema di casseforme, incorniciato in una struttura di profilo extraforte

Dettagli

Pali di fondazione. modulo B Le fondazioni. La portata dei pali

Pali di fondazione. modulo B Le fondazioni. La portata dei pali 1 Pali di fondazione La portata dei pali Nel caso dei pali di punta soggetti a sforzi assiali, cioè realizzati in terreni incoerenti e infissi in terreno profondo compatto, il carico ammissibile P su ogni

Dettagli

MANUALE TECNICO MURATURA ARMATA

MANUALE TECNICO MURATURA ARMATA MANUALE TECNICO MURATURA ARMATA INTRODUZIONE Il recente D.M. 14.1.2008 (N.T.C.), ha confermato ed ulteriormente migliorato le regole di progettazione per costruire in muratura armata, introdotte a livello

Dettagli

Regione Campania Ufficio Osservatorio Prezzi

Regione Campania Ufficio Osservatorio Prezzi 65 Analisi E.02.10.10.a Esecuzione di parete continua costituita da elementi in calcestruzzo in classe Rck 300 mediante scavo in terreni autosostenenti di granulometria fine o media (limi, limi sabbiosi,

Dettagli