POZZETTI PER ALLOGGIAMENTO CAVI IN FIBRA OTTICA PER TELECOMUNICAZIONI. dimensioni interne cm 90 x 70

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "POZZETTI PER ALLOGGIAMENTO CAVI IN FIBRA OTTICA PER TELECOMUNICAZIONI. dimensioni interne cm 90 x 70"

Transcript

1 Telecomunicazioni POZZETTI PER ALLOGGIAMENTO CAVI IN FIBRA OTTICA PER TELECOMUNICAZIONI dimensioni interne cm 90 x 70 Modello depositato con Autorizzazione Ministeriale Pozzetto prefabbricato in calcestruzzo rinforzato con armatura metallica per infrastrutture di rete per telecomunicazioni. Il manufatto in oggetto si compone di un elemento di base a pianta rettangolare il cui bordo è sagomato ad incastro per consentire l inserimento di prolunghe raggiungi quota, di altezza pari a cm 10, 20 e 40. Tali prolunghe sono sagomate ad incastro per la sovrapposizione fra loro. Alla sommità è previsto l inserimento di un anello portachiusino che ha un foro centrale di dimensioni interne effettive di cm 60x60 o cm 70x80. Il manufatto è confezionato con impasto di calcestruzzo semiasciutto, sottoposto a vibrocompressione, avente una resistenza non inferiore a Rck 400 Kg/cmq secondo specifiche tecniche omologate dal Gestore. Costruito secondo le raccomandazioni previste dalle Norme Armonizzate Europee è conforme al Capitolato Tecnico n 1408 di Telecom Italia. 2

2 Tutte le misure sono espresse in centimetri Codice Descrizione h. cm Riferimento TELECOM Peso Kg Base 90 x 70 mis. interne 36,0 NMU Sopralzo per base 90 x 70 10,0 NMU Sopralzo per base 90 x 70 20,0 NMU Sopralzo per base 90 x 70 40,0 NMU anello portachiusino foro 60 x 60 12, anello portachiusino foro 70 x 80 12, anello portachiusino foro 60 x 60 con boccole anello portachiusino foro 70 x 80 con boccole 12,5 NMU ,5 NMU S anello portachiusino in tre pezzi 12,

3 Telecomunicazioni POZZETTI PER ALLOGGIAMENTO CAVI IN FIBRA OTTICA PER TELECOMUNICAZIONI dimensioni interne cm 125 x 80 Modello depositato con Autorizzazione Ministeriale Pozzetto prefabbricato in calcestruzzo rinforzato con armatura metallica per infrastrutture di rete per telecomunicazioni. Il manufatto in oggetto si compone di un elemento di base a pianta rettangolare il cui bordo è sagomato ad incastro per consentire l inserimento di prolunghe raggiungi quota, di altezza pari a cm 10, 20 e 40. Tali prolunghe sono sagomate ad incastro per la sovrapposizione fra loro. Alla sommità è previsto l inserimento di un anello portachiusino che ha un foro centrale di dimensioni interne effettive di cm 60x120 o cm 70x106. Il manufatto è confezionato con impasto di calcestruzzo semiasciutto, sottoposto a vibrocompressione, avente una resistenza non inferiore a Rck 400 Kg/cmq secondo specifiche tecniche omologate dal Gestore. Costruito secondo le raccomandazioni previste dalle Norme Armonizzate Europee è conforme al Capitolato Tecnico n 1408 di Telecom Italia. 4

4 Tutte le misure sono espresse in centimetri Codice Descrizione h. cm Riferimento TELECOM Peso Kg Base 125 x 80 mis. interne 53,0 NMU Sopralzo per base 125 x 80 10,0 NMU Sopralzo per base 125 x 80 20,0 NMU Sopralzo per base 125 x 80 40,0 NMU anello portachiusino foro 60 x ,0 NMU anello portachiusino foro 70 x , anello portachiusino foro 60 x 120 con boccole anello portachiusino foro 70 x 106 con boccole anello portachiusino in quattro pezzi 12,0 NMU ,0 NMU ,0 NMU

5 Telecomunicazioni POZZETTI MODULARI IN CALCESTRUZZO dimensioni interne cm 40 x 40 Modello depositato con Autorizzazione Ministeriale Codice Descrizione riferimento TELECOM Peso Kg base 40 x 40 x 27 mis. interne NMU sopralzo 40 x 40 x 30 NMU

6 Tutte le misure sono espresse in centimetri Pozzetti modulari per infrastrutture di reti di telecomunicazioni, costituiti da un elemento di base ed uno di prolunga, entrambi di forma parallelepipeda. Il bordo superiore della base ed il bordo inferiore della prolunga, per consentire il loro accoppiamento sono sagomati con incastro maschio-femmina. Realizzato in calcestruzzo semi asciutto e sottoposto a ciclo continuo di vibrazione, ha resistenza Rck>= 400 Kg/cmq. Nelle pareti verticali sono realizzati degli alleggerimenti per facilitare l apertura dei fori di passaggio dei cavi. Un foro centrale di diametro 30 mm, consente la movimentazione del manufatto. Realizzato secondo specifiche tecniche Telecom e costruito secondo le raccomandazioni previste dalle Norme Armonizzate Europee e conforme alla Specifica Tecnica n 825 di Telecom Italia. 7

7 Telecomunicazioni MAXI POZZETTO PER TELECOMUNICAZIONI Modello depositato con Autorizzazione Ministeriale Codice Descrizione Riferimento TELECOM Peso Kg Maxi Pozzetto 220 x 170 mis. esterne NMU Soletta foro 60 x Torrino foro 60 x 120 NMU Soletta foro 70 x Torrino foro 70 x

8 Tutte le misure sono espresse in centimetri Manufatto realizzato in calcestruzzo avente superficie interna ed esterna a sezione semiellittica. Le misure di ingombro (esterne) dell elemento prefabbricato indicano la lunghezza esterna pari a cm 220, la larghezza pari a cm 170, l altezza pari a cm 115. Lo spessore delle pareti è costante e pari a cm 10. Lo spessore del fondo è pari a cm 10. Sulla superficie verticale sono presenti quattro aree di spessore ridotto (alleggerimenti) che consentono, una volta abbattute, dopo che il manufatto è posto in opera, il passaggio dei cavi. Il manufatto è confezionato con impasto di calcestruzzo vibrato avente resistenza non inferiore a Rck 300 Kg/cmq. L armatura è costituita da gabbia rigida in acciaio e da barre longitudinali che abbiano passo e diametro idonei a resistere ai carichi di rottura previsti in progetto. Per la movimentazione il Maxi Pozzetto è dotato di ganci sagomati in opera, posizionati sul fondo. Il manufatto è costruito secondo le raccomandazioni previste dalle Norme Armonizzate Europee e conforme al Capitolato Tecnico n 1396 di Telecom Italia. 9

9 Telecomunicazioni CAMERETTA PREFABBRICATA PER ARMADI RIPARTILINEA (POLICENTRICA) Modello depositato con Autorizzazione Ministeriale Codice Descrizione riferimento TELECOM Peso Kg elemento inferiore 220 x 170 mis. esterne nmu Elemento superiore 220 x 170 mis. esterne nmu

10 Tutte le misure sono espresse in centimetri Cameretta prefabbricata per armadi ripartilinea, realizzata in calcestruzzo armato per la distribuzione di cavi telefonici. Il manufatto costituito da due gusci, speculari rispetto al piano orizzontale, con pianta policentrica di dimensioni esterne cm 220 x 170 e altezza 110, è realizzato con impasto di calcestruzzo vibrato avente resistenza non inferiore a Rck 300 Kg/cmq fluido. La movimentazione dei due manufatti avviene mediante boccole inserite nel getto e con attrezzature atte a sollevare il doppio del peso della singola cameretta. Sulla superficie orizzontale dell elemento superiore è presente un foro quadrato passante atto all alloggiamento del torrino raggiungi quota o il chiusino di copertura in ghisa. Sulla superficie verticale sono presenti degli alleggerimenti che consentono, una volta abbattuti, il passaggio di cavi telefonici. Il manufatto è costruito secondo le raccomandazioni previste dalle Norme Armonizzate Europee e conforme al Capitolato Tecnico n 1343 di Telecom Italia. 11

11 Telecomunicazioni CAMERETTA A DUE AD ANGOLO Modello depositato con Autorizzazione Ministeriale Codice Descrizione riferimento Peso Kg Elemento inferiore 295 x 250 x 110 mis. esterne norma 7 sip Elemento superiore 295 x 250 x 110 mis. esterne norma 7 sip

12 Elemento inferiore cod Elemento superiore cod Tutte le misure sono espresse in centimetri Cameretta realizzata in calcestruzzo avente superficie interna ed esterna a sezione poligonale. Le misure di ingombro (esterne) dell elemento prefabbricato indicano la dimensione esterna massima pari a cm 296, le altre due dimensioni pari a cm 250, l altezza pari a cm 220. Il manufatto così descritto, in pianta può essere similarmente considerato come un triangolo dove al posto dei vertici ci sono tre segmenti portanti misure di cm 86. Il manufatto è costituito da due elementi sovrapponibili e accoppiabili con un incastro a mezzo spessore. Lo spessore delle pareti è costante e pari a cm 13. Lo spessore del fondo è pari a cm 12,5. Sulla superficie verticale dei lati più corti (collocati ortogonalmente fra loro) sono presenti due aree di spessore ridotto (alleggerimenti) che consentono, una volta abbattute dopo che il manufatto è stato messo definitivamente a dimora, il passaggio dei cavi telefonici. Sulla superficie orizzontale dell elemento superiore è presente un foro quadrato passante adatto al ricevimento del torrino raggiungi-quota. Il manufatto, pesante per ciascun elemento Kg 3.100, è confezionato con impasto di calcestruzzo armato sottoposto a ciclo lavorativo nel quale è previsto un iniziale getto di calcestruzzo fluido direttamente dentro la cassaforma (dotata di anima interna) e di un successivo costipamento con vibrazione ad aghi la cui resistenza non deve essere inferiore a Rck 300 Kg/cmq. L armatura è costituita da gabbia rigida in acciaio e da barre longitudinali che abbiano passo e diametro idonei a resistere ai carichi di rottura previsti in progetto. Le camerette sono provviste di quattro ganci in acciaio a boccole, disposte nelle pareti verticali, per facilitare la movimentazione dei due elementi. Si consiglia l utilizzo di tiranti a quattro funi, dimensionati per il peso di ciascun elemento. Il manufatto è costruito secondo le raccomandazioni previste dalle Norme Armonizzate Europee. 13

13 Telecomunicazioni CAMERETTA A DUE VIE DI LINEA Modello depositato con Autorizzazione Ministeriale Codice Descrizione riferimento Peso Kg Elemento inferiore 295 x 250 x 110 mis. esterne norma 7 sip Elemento superiore 295 x 250 x 110 mis. esterne norma 7 sip

14 Elemento inferiore cod Elemento superiore cod Tutte le misure sono espresse in centimetri Cameretta realizzata in calcestruzzo avente superficie interna ed esterna a sezione poligonale. Le misure di ingombro (esterne) dell elemento prefabbricato indicano la lunghezza esterna pari a cm 350, la larghezza pari a cm 183, l altezza pari a cm 220. Il manufatto è costituito da due elementi sovrapponibili e accoppiabili con un incastro a mezzo spessore. Lo spessore delle pareti è costante e pari a cm 11. Lo spessore del fondo è pari a cm 11. Sulla superficie verticale dei lati più corti (contrapposti fra loro) sono presenti due aree di spessore ridotto (alleggerimenti) che consentono, una volta abbattute dopo che il manufatto è stato messo definitivamente a dimora, il passaggio dei cavi telefonici. Sulla superficie orizzontale dell elemento superiore è presente un foro quadrato passante adatto al ricevimento del torrino raggiungi-quota. Il manufatto, pesante per ciascun elemento Kg 3.500, è confezionato con impasto di calcestruzzo armato sottoposto a ciclo lavorativo nel quale è previsto un iniziale getto di calcestruzzo fluido direttamente dentro la cassaforma (dotata di anima interna) e di un successivo costipamento con vibrazione ad aghi. L armatura è costituita da gabbia rigida in acciaio e da barre longitudinali che abbiano passo e diametro idonei a resistere ai carichi di rottura previsti in progetto. Le camerette sono provviste di quattro ganci in acciaio a boccole, disposte nelle pareti verticali, per facilitare la movimentazione dei due elementi. Si consiglia l utilizzo di tiranti a quattro funi, dimensionati per il peso di ciascun elemento. Il manufatto è costruito secondo le raccomandazioni previste dalle Norme Armonizzate Europee. 15

15 Telecomunicazioni CAMERETTA A TRE VIE Modello depositato con Autorizzazione Ministeriale Codice Descrizione riferimento Peso Kg Elemento inferiore 360 x 250 x 110 mis. esterne norma 7 sip Elemento superiore 360 x 250 x 110 mis. esterne norma 7 sip

16 ELEM ENTO INFERIORE ELEMENTO SUPERIORE Tutte le misure sono espresse in centimetri Cameretta realizzata in calcestruzzo avente superficie interna ed esterna a sezione poligonale. Le misure di ingombro (esterne) dell elemento prefabbricato indicano la lunghezza esterna pari a cm 360, la larghezza pari a cm 250, l altezza pari a cm 220. Il manufatto è costituito da due elementi sovrapponibili e accoppiabili con un incastro a mezzo spessore. Lo spessore delle pareti è costante e pari a cm 14. Lo spessore del fondo è pari a cm 15. Sulla superficie verticale dei tre lati più corti (sfalsati di 90 l uno con l altro) sono presenti aree di spessore ridotto (alleggerimenti) che consentono, una volta abbattute dopo che il manufatto è stato messo definitivamente a dimora, il passaggio dei cavi telefonici. Sulla superficie orizzontale dell elemento superiore è presente un foro quadrato passante adatto al ricevimento del torrino raggiungi-quota. Il manufatto, pesante Kg 8.800, è confezionato con impasto di calcestruzzo armato sottoposto a ciclo lavorativo nel quale è previsto un iniziale getto di calcestruzzo fluido direttamente dentro la cassaforma (dotata di anima interna) e di un successivo costipamento con vibrazione ad aghi la cui resistenza non deve essere inferiore a Rck 300 Kg/cmq. L armatura è costituita da gabbia rigida in acciaio e da barre longitudinali che abbiano passo e diametro idonei a resistere ai carichi di rottura previsti in progetto. Le camerette sono provviste di quattro ganci in acciaio a boccole, disposte nelle pareti verticali, per facilitare la movimentazione dei due elementi. Si consiglia l utilizzo di tiranti a quattro funi, dimensionati per il peso di ciascun elemento. Il manufatto è costruito secondo le raccomandazioni previste dalle Norme Armonizzate Europee. 17

17 Telecomunicazioni CAMERETTA A DUE VIE B2S Modello depositato con Autorizzazione Ministeriale Codice Descrizione riferimento Peso Kg Elemento inferiore 350 X 160 X 102,5 mis. est. norma 7 sip Elemento superiore 350 X 160 X 102,5 mis. est. norma 7 sip torrino 90 X 90 X 20 mis. esterne norma 7 sip

18 Torrino cod Elemento inferiore cod Elemento superiore cod Tutte le misure sono espresse in centimetri Cameretta realizzata in calcestruzzo avente superficie interna ed esterna a sezione rettangolare. Le misure di ingombro (esterne) dell elemento prefabbricato indicano la lunghezza esterna pari a cm 350, la larghezza pari a cm 160, l altezza pari a cm 220. Il manufatto è costituito da due elementi sovrapponibili e accoppiabili con un incastro a mezzo spessore. Lo spessore delle pareti varia da cm 12 alla base fino a cm 10 all incastro. Lo spessore del fondo è pari a cm 15. Sulla superficie verticale dei lati più corti (contrapposti fra loro) sono presenti aree di spessore ridotto (alleggerimenti) che consentono, una volta abbattute dopo che il manufatto è stato messo definitivamente a dimora, il passaggio dei cavi telefonici. Sulla superficie orizzontale dell elemento superiore è presente un foro quadrato passante adatto al ricevimento del torrino raggiungi-quota e il relativo chiusino in ghisa. Il manufatto, pesante per ciascun elemento Kg 4.060, è confezionato con impasto di calcestruzzo armato sottoposto a ciclo lavorativo nel quale è previsto un iniziale getto di calcestruzzo fluido direttamente dentro la cassaforma (dotata di anima interna) e di un successivo costipamento con vibrazione ad aghi la cui resistenza non deve essere inferiore a Rck 300 Kg/cmq. L armatura è costituita da gabbia rigida in acciaio e da barre longitudinali che abbiano passo e diametro idonei a resistere ai carichi di rottura previsti in progetto. Le camerette sono provviste di quattro ganci in acciaio a boccole, disposte nelle pareti verticali, per facilitare la movimentazione dei due elementi. Si consiglia l utilizzo di tiranti a quattro funi, dimensionati per il peso di ciascun elemento. Il manufatto è costruito secondo le raccomandazioni previste dalle Norme Armonizzate Europee. 19

19 Telecomunicazioni TORRINO E PROLUNGA Modello depositato con Autorizzazione Ministeriale Codice Descrizione Dimensioni Peso Kg Torrino per camerette 1060 x 1060 x Torrino prolunga H x 940 x Torrino prolunga H x 940 x

20 Tutte le misure sono espresse in centimetri Gli elementi hanno struttura quadrilatera chiusa di spessore cm 13 e cm 8 nella parte alta a contatto con il chiusino. Dimensionati considerando come sovraccarichi accidentali quelli previsti dalle Normative sui Carichi e Sovraccarichi e dalla Normativa sui ponti. Realizzato in calcestruzzo classe Rck 300 a getto fluido, con armatura rigida con barre in acciaio longitudinali. 21

21 Telecomunicazioni ancore a piramide Modello depositato con Autorizzazione Ministeriale Codice Descrizione riferimento TELECOM Peso Kg ancore a piramide nmu

22 PRODOTTI PER EDILIZIA STRADALE E CIVILE RETI TELEFONICHE ED ELETTRICHE ARREDO URBANO E DEPURAZIONE ACQUE Tutte le misure sono espresse in centimetri Manufatto per ancoraggio tiranti palificazione Telecom, di forma tronco piramidale, realizzata in calcestruzzo semiasciutto, sottoposta a ciclo di vibrazione. Nel getto viene inserita una staffa in acciaio piegata a freddo e zincata a caldo. Materiali impiegati: calcestruzzo RcK 300; armatura Fe B44 K. Realizzato secondo specifica tecnica nr.154 Telecom Italia. 23

23 Telecomunicazioni BASAMENTO PER ARMADIO A COLONNina linea 90 Modello depositato con Autorizzazione Ministeriale Codice Descrizione riferimento TELECOM Peso Kg basamento nmu

24 ,9 + 0,1 15,6 + 0,1 Tutte le misure sono espresse in centimetri Il basamento è costituito da un elemento prefabbricato in cemento armato e vibrato, di resistenza caratteristica non inferiore a Rck 300 Kg/cmq, a pianta rettangolare e di forma parallelopipeda, provvisti di opportuni incavi per la movimentazione. Il basamento è armato con barre di acciaio a aderenza migliorata FeB 44K di opportuno diametro. Sulla parte superiore del basamento, sono inglobate delle boccole filettate in acciaio zincato M6, per il fissaggio dell armadio sovrastante. Peso kg 60. Realizzato secondo specifiche tecniche omologate dal gestore e costruito secondo le raccomandazioni previste dalle Norme Armonizzate Europee. 25

25 Telecomunicazioni BASAMENTO PER ARMADIO a colonna Modello depositato con Autorizzazione Ministeriale Codice Descrizione riferimento TELECOM Peso Kg basamento NMU

26 Boccole filettate M Tutte le misure sono espresse in centimetri Il manufatto è costituito da un elemento prefabbricato in cemento armato e vibrato, di resistenza caratteristica non inferiore a Rck 300 Kg/cmq, a pianta rettangolare e di forma parallelepipeda e provvisto di opportuni incavi per la movimentazione, con pareti a frattura per l ingresso dei cavi e cavità interne per il passaggio degli stessi. Il basamento è armato mediante gabbia costituita da barre di acciaio a aderenza migliorata FeB 44K di diamentro di 6 mm. Sulla parte superiore del basamento, sono inglobate delle boccole filettate in acciaio zincato M14, per il fissaggio dell armadio sovrastante. Realizzato secondo Specifica Tecnica ICM/MU/685 Telecom Italia. 27

27 Telecomunicazioni BASAMENTO PER CABINET PER APPARaTI AN TIPO LARGE Modello depositato con Autorizzazione Ministeriale Codice Descrizione Peso Kg basamento

28 Tutte le misure sono espresse in centimetri Il manufatto è costituito da un elemento prefabbricato in cemento armato e vibrato, di resistenza caratteristica non inferiore a Rck 300 Kg/cmq opportunamente sagomato per consentire il passaggio dei cavi necessari al funzionamento degli apparati contenuti nei cabinet. Internamente al volume del basamento sono realizzate due cavità verticali di dimensioni differenti, destinate ad accogliere cavi di diametro adeguato; il lato previsto per l entrata dei cavi è quello con lo zoccolo alla base. Anteriormente il basamento viene anche dotato, alla base, di uno zoccolo sporgente. Lo zoccolo contribuisce a stabilizzare il sistema sotto l azione del vento. Sulla parte superiore del basamento, sono inglobate delle boccole filettate in acciaio zincato M14, per il bloccaggio mediante viti della base del cabinet. Il basamento è armato mediante gabbia costituita da barre di acciaio ad aderenza migliorata FeB 44K di diamentro di 8 mm. Realizzato secondo Specifica Tecnica nr. 811 Telecom Italia. 29

29 Telecomunicazioni BASAMENTO MPX1 Codice Descrizione riferimento TELECOM Peso Kg basamento NMU

30 Tutte le misure sono espresse in centimetri Il basamento è costituito da un elemento prefabbricato in cemento armato e vibrato, di resistenza caratteristica non inferiore a Rck 300 Kg/cmq opportunamente sagomato per consentire il passaggio dei cavi necessari al funzionamento degli apparati contenuti nei cabinet. Internamente al volume del basamento sono realizzate due cavità verticali di dimensioni differenti, destinate ad accogliere cavi di diametro adeguato; il lato previsto per l entrata dei cavi è quello con lo zoccolo alla base. Anteriormente il basamento viene anche dotato, alla base, di uno zoccolo sporgente. Lo zoccolo contribuisce a stabilizzare il sistema sotto l azione del vento. Sulla parte superiore del basamento, sono inglobate delle boccole filettate in acciaio zincato M14, per il bloccaggio mediante viti della base del cabinet. Il basamento è armato mediante gabbia costituita da barre di acciaio ad aderenza migliorata FeB 44K di diametro di 8 mm. Realizzato secondo specifiche tecniche omologate dal gestore e costruito secondo le raccomandazioni previste dalle Norme Armonizzate Europee. 31

31 Telecomunicazioni ELEMENTO METROWEB ALLEGGERITO Modello depositato con Autorizzazione Ministeriale Codice Descrizione Peso Kg elemento 55 x 55 x 30 mis. esterne 56 32

32 Tutte le misure sono espresse in centimetri Pozzetto prefabbricato in cemento, di tipo modulare a forma parallelepipeda, per reti multimediali. Realizzato in conglomerato cementizio del tipo alleggerito a ciclo di lavorazione a vibrazione, la cui resistenza non deve essere inferiore Rck 300. Il manufatto è costruito secondo le raccomandazioni previste dalle Norme Armonizzate Europee e corrispondente alla specifica tecnica Metroweb. 33

33 Telecomunicazioni ELEMENTO DI CORONAMENTO AEM Modello depositato con Autorizzazione Ministeriale Codice Descrizione riferimento aem Peso Kg elemento 55 x 55 x 30 mis. esterne

34 Tutte le misure sono espresse in centimetri Elemento prefabbricato, di tipo modulare a forma parallelepipeda, senza fondo per reti multimediali. Realizzato in calcestruzzo a ciclo di lavorazione a vibrazione e sformatura continua, la cui resistenze non deve essere inferiore Rck 300. I bordi sono sagomati in modo di consentire l inserimento di più elementi fra di loro, con alleggerimenti sulle pareti laterali per il passaggio di cavi. Il manufatto è costruito secondo le raccomandazioni previste dalle Norme Armonizzate Europee e corrispondente alla specifica tecnica AEM. 35

35 Teleriscaldamento POZZETTO PER VALVOLE DN25 DN dis L I H sp peso (kg) dn piastra sopralzo inferiore sopralzo passacavi inf sopralzo passacavi sup sopralzo superiore sopralzo superiore sopralzo superiore AES - elementi componibili pozzetto per alloggiamento valvole DN25 - DN100 dimensioni interne (cm.) 36

36 Tutte le misure sono espresse in centimetri Manufatto prefabbricato ad elementi conponibili confezionato con impasto di conglomerato cementizio armato e fibrorinforzato sottoposto a ciclo lavorativo di vibrazione per l ottenimento di una resistenza non inferiore ad RbK di 300 kg/cmq. L armatura è costituita da staffe in acciaio feb44k e da fibra (nella misura di Kg.25/mc) in acciaio, omogeneamente distribuita, prima del getto, nell impasto di calcestruzzo. Tale particolare tipo di armatura ha la duplice funzione di rispondere ai requisiti richiesti per la resistenza meccanica e di consentire, al manufatto, di limitare le microfessurazioni tipiche dei getti in calcestruzzo. Tale accorgimento, inoltre, impedisce la formazione, sulle superfici del manufatto, di habitat biologicamente adatti allo sviluppo di muffe e colonie di organismi inquinanti. Il manufatto è costituito da più elementi accoppiabili; il primo elemento (fondo) ha forma parallelepipeda ed e costituito da una piastra di base che porta uno spessore costante di cm. 20 e dimensioni di ingombro pari a cm. 140x140; il secondo elemento (sopralzo) ha forma anulare con perimetro quadrato. E alto cm. 40 e lo spessore delle pareti è di cm. 15. Le dimensioni interne (luce netta) sono pari a cm. 90x90. Sopporta carichi stradali; il terzo e quarto elemento, in analogia con il secondo elemento sottostante, hanno forma anulare con perimetro quadrato; hanno dimensioni interne (luce netta) pari a cm. 90x90, sono alti cm. 60 ed hanno spessore delle pareti pari a cm. 15. Su due delle quattro pareti, opposte fra loro, sono ricavati, nello spessore delle pareti stesse, due alleggerimenti semicircolari, perfettamente speculari fra loro, tali da consentire, nel loro accoppiamento, una complessiva area, di spessore ridotto, che consente, una volta eventualmente abbattuta, il passaggio di tubazioni predisposti per l utilizzo finale; il quinto elemento, ultimo nella composizione della colonna ed opzionale (sopralzo), ha forma anulare con perimetro qradrato. Presenta altezza variabile di cm. 40, cm. 20 o cm. 10 e lo spessore delle pareti è di cm. 15. Le dimensioni interne (luce netta) sono pari a cm. 90x90. Sopporta carichi stradali. 37

37 Teleriscaldamento POZZETTO PER VALVOLE DN125 DN dis lp ln H sp peso (kg) dn piastra piastra piastra sopralzo inferiore sopralzo inferiore sopralzo inferiore sopralzo passacavi inf sopralzo passacavi inf sopralzo passacavi inf sopralzo passacavi sup sopralzo passacavi sup sopralzo passacavi sup sopralzo superiore sopralzo superiore sopralzo superiore sopralzo superiore sopralzo superiore sopralzo superiore sopralzo superiore sopralzo superiore sopralzo superiore AES - elementi componibili pozzetto per alloggiamento valvole DN125 - DN400 dimensioni interne (cm.)

38 Manufatto prefabbricato ad elementi conponibili confezionato con impasto di conglomerato cementizio armato e fibrorinforzato sottoposto a ciclo lavorativo di vibrazione per l ottenimento di una resistenza non inferiore ad RbK di 300 kg/cmq. L armatura è costituita da staffe in acciaio feb44k e da fibra (nella misura di Kg.25/mc) in acciaio, omogeneamente distribuita, prima del getto, nell impasto di calcestruzzo. Tale particolare tipo di armatura ha la duplice funzione di rispondere ai requisiti richiesti per la resistenza meccanica e di consentire, al manufatto, di limitare le microfessurazioni tipiche dei getti in calcestruzzo. Tale accorgimento, inoltre, impedisce la formazione, sulle superfici del manufatto, Tutte le misure sono espresse in centimetri di habitat biologicamente adatti allo sviluppo di muffe e colonie di organismi inquinanti. Il manufatto è costituito da più elementi accoppiabili; il primo elemento (fondo) ha forma parallelepipeda ed e costituito da una piastra di base, che porta uno spessore costante di cm. 20 e dimensioni di ingombro pari a cm. Lpx180 (con Lp pari a cm. 130 per valvole comprese fra DN125 e DN250 ed Lp pari cm. 160 per valvole comprese fra DN300 e DN350; per valvole DN400 Lp porta la misura cm. 170); il secondo elemento (sopralzo) ha forma anulare con perimetro rettangolare. E alto cm. 40 e lo spessore delle pareti è di cm. 15. Le dimensioni interne (luce netta) sono pari a cm. Lnx130 (con Ln pari a cm. 80 per valvole comprese fra DN125 e DN250 ed Ln pari cm. 110 per valvole comprese fra DN300 e DN350; per valvole DN400 Ln porta la misura di cm. 120). Sopporta carichi stradali; il terzo e quarto elemento, in analogia con il secondo elemento sottostante, hanno forma anulare con perimetro rettangolare; hanno dimensioni interne (luce netta) pari a cm. Lnx130 (con Ln pari a cm. 80 per valvole comprese fra DN125 e DN250 ed Ln pari cm. 110 per valvole comprese fra DN300 e DN350; per valvole DN400 Ln porta la misura di cm. 120). Sono alti cm. 60 ed hanno spessore delle pareti pari a cm. 15. Su due delle quattro pareti, opposte fra loro, sono ricavati, nello spessore delle pareti stesse, due alleggerimenti semicircolari, perfettamente speculari fra loro, tali da consentire, nel loro accoppiamento, una complessiva area, di spessore ridotto, che consente, una volta eventualmente abbattuta, il passaggio di tubazioni con diametro esterno fino 800 mm; il quinto elemento, ultimo nella composizione della colonna ed opzionale (sopralzo), ha forma anulare con perimetro rettangolare. Presenta altezza variabile di cm. 40, cm. 20 o cm. 10 e lo spessore delle pareti è di cm. 15. Le dimensioni interne (luce netta) sono pari a cm. Lnx130 (con Ln pari a cm. 80 per valvole comprese fra DN125 e DN250 ed Ln pari cm. 110 per valvole comprese fra DN300 e DN350; per valvole DN400 Ln porta la misura di cm Sopporta carichi stradali. 39

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO 03//04 COMUNE DI FABRIANO PIAZZA DEL COMUNE - FABRIANO (AN) LAVORI - Piani di Recupero Centro Storico-Borgo - studio di fattibilità - modifiche apportate dopo incontro del 07-0-2004 00 - Sistemazione torrente

Dettagli

PROGETTO DI TOMBINATURA DEL RIO SALSO IN LOC. FRATTA TERME tratto con sponde libere ( m. 65 circa ) OPERE COMPUTATE 1 - SCAVI E DEMOLIZIONI

PROGETTO DI TOMBINATURA DEL RIO SALSO IN LOC. FRATTA TERME tratto con sponde libere ( m. 65 circa ) OPERE COMPUTATE 1 - SCAVI E DEMOLIZIONI PROGETTO DI TOMBINATURA DEL RIO SALSO IN LOC. FRATTA TERME tratto con sponde libere ( m. 65 circa ) OPERE COMPUTATE 1 - SCAVI E DEMOLIZIONI N. VOCE DESCRIZIONE LAVORAZIONE QUANTITA' PREZZO UNIT. TOTALE

Dettagli

TRAVETTI PREFABBRICATI TRALICCIATI CON FONDELLO IN LATERIZIO PER SOLAIO

TRAVETTI PREFABBRICATI TRALICCIATI CON FONDELLO IN LATERIZIO PER SOLAIO TRAVETTI PREFABBRICATI TRALICCIATI CON FONDELLO IN LATERIZIO PER SOLAIO Deposito: c/da Malapezza - 98042 Pace Del Mela (ME) Tel. 090. 9385533 Fax 090. 9383307 e-mail: info@currolaterizi.it sito web: www.currolaterizi.it

Dettagli

PROGETTO DI TOMBINATURA DEL RIO SALSO IN LOC. FRATTA TERME tratto con sponde delimitate da muro in c.a. ( m. 25 circa ) OPERE COMPUTATE

PROGETTO DI TOMBINATURA DEL RIO SALSO IN LOC. FRATTA TERME tratto con sponde delimitate da muro in c.a. ( m. 25 circa ) OPERE COMPUTATE PROGETTO DI TOMBINATURA DEL RIO SALSO IN LOC. FRATTA TERME tratto con sponde delimitate da muro in c.a. ( m. 25 circa ) OPERE COMPUTATE 1 - SCAVI E DEMOLIZIONI 708.288,00 1 Demolizione di strutture esistenti:

Dettagli

FOGNARIO. Catalogo - Listino

FOGNARIO. Catalogo - Listino FOGNARIO Catalogo - Listino versione n 1 del 24/03/2010 F.lli Abagnale sas l AZIENDA Dall'inizio degli anni '70 la ditta Fratelli Abagnale opera nel settore delle costruzione di prefabbricati in cemento.

Dettagli

SERVIZIO FOGNATURA E DEPURAZIONE OPERE DI ALLACCIAMENTO ALLA RETE FOGNARIA NERA E/O MISTA

SERVIZIO FOGNATURA E DEPURAZIONE OPERE DI ALLACCIAMENTO ALLA RETE FOGNARIA NERA E/O MISTA Pagina 1 di 7 INDICE 1 PREMESSA... 3 2 DESCRIZIONE DELL OPERA... 3 3 CRITERI DI DIMENSIONAMENTO DELLE OPERE DI ALLACCIAMENTO 4 4 POZZETTI PREFABBRICATI IN C.A.V.... 4 5 GRADINI SCALA DI ACCESSO AL POZZETTO...

Dettagli

Particolarità di esecuzione valide per tutti i solai

Particolarità di esecuzione valide per tutti i solai Particolarità di esecuzione valide per tutti i solai 1. - Premessa In genere nei solai la zona in prossimità degli appoggi risulta particolarmente critica in quanto le sollecitazioni in gioco sono molto

Dettagli

LUNGHEZZA ALTEZZA BASE. Pezzi per pacco. Portata (Kg/ml) Codice Lunghezza Base Altezza Peso cad. Peso Pacco

LUNGHEZZA ALTEZZA BASE. Pezzi per pacco. Portata (Kg/ml) Codice Lunghezza Base Altezza Peso cad. Peso Pacco Architravi in Cemento armato ALTEZZA LUNGHEZZA BASE Codice Lunghezza Base Altezza Peso cad. Pezzi per pacco Peso Pacco Portata (Kg/ml) 01100 cm. 100 cm. 12 cm. 10 kg. 29 n 40 kg. 1160 4 01110 cm. 110 cm.

Dettagli

PESA A PONTE IN CEMENTO PRECOMPRESSO

PESA A PONTE IN CEMENTO PRECOMPRESSO PESA A PONTE IN CEMENTO PRECOMPRESSO SLIMCAP - CWB MODULARITA E COMPONIBILITA ROBUSTEZZA STRUTTURALE FLESSIBILITA ED ELASTICITA RESISTENZA AGLI AGENTI AGGRESSIVI TRASPORTI CONVENZIONALI PROFONDITA BUCA

Dettagli

5 REGOLE PER LA LEGATURA E LA POSA IN OPERA DELLE ARMATURE

5 REGOLE PER LA LEGATURA E LA POSA IN OPERA DELLE ARMATURE Il Manuale della Presagomatura 49 5 REGOLE PER LA LEGATURA E LA POSA IN OPERA DELLE ARMATURE La posa in opera delle armature è un operazione di grande importanza dal punto di vista della qualità, durabilità

Dettagli

ELENCO PREZZI UNITARI PARTE I - LAVORI A) Voci comprese nel prezzario regionale delle Opere pubbliche

ELENCO PREZZI UNITARI PARTE I - LAVORI A) Voci comprese nel prezzario regionale delle Opere pubbliche D.0001.0001.0015 D.0001.0002.0030 D.0001.0002.0040 ELENCO PREZZI UNITARI PARTE I - LAVORI A) Voci comprese nel prezzario regionale delle Opere pubbliche D.0001.0001.0013 DEMOLIZIONE E ASPORTAZIONE PARZIALE

Dettagli

TUBI CIRCOLARI AUTOPORTANTI A NORMA UNI EN 1916 marcato CE

TUBI CIRCOLARI AUTOPORTANTI A NORMA UNI EN 1916 marcato CE TUBI CIRCOLARI AUTOPORTANTI A NORMA UNI EN 1916 marcato CE TUBI CIRCOLARI AUTOPORTANTI CON PIANO SENZA ARMATURA DIAMETRO LUNGHEZZA CLASSE RESISTENZA ML.PER BILICO mm mm (Kn/mq) (Kg) (ml) ( /ml) 300 2400

Dettagli

(IMP) FOGNATURA. e poiché in base alla seconda relazione di Bazin: dato che: si ha che: nel caso di pendenza i = 1% = 0,01 si riduce a:

(IMP) FOGNATURA. e poiché in base alla seconda relazione di Bazin: dato che: si ha che: nel caso di pendenza i = 1% = 0,01 si riduce a: (IMP) FOGNATURA Il tubo PE a.d. è particolarmente indicato per la realizzazione di impianti di scarico in edifici civili ed industriali, oppure in terreni particolarmente instabili dove altri materiali

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO ENAV S.p.A. ROMA ACC CIAMPINO pag. 1 COMPUTO METRICO ESTIMATIVO OGGETTO: Ristrutturazione Uffici, Piastra, Hall, Centro servizi, Foresteria e Sala Convegni - PROGETTO DEFINITIVO OPERE STRUTTURALI - STECCA

Dettagli

Regione Campania Ufficio Osservatorio Prezzi

Regione Campania Ufficio Osservatorio Prezzi 357 Analisi R.05.10.10.a Perforazione fino al diametro di mm 36 e lunghezza fino a m 1,20 con martello a rotopercursione a secco, per consolidamenti Per diametri fino a 32 mm in muratura di tufo cm 1,00

Dettagli

COMUNITA' MONTANA DELL'ALTO CHIASCIO VIA G. MATTEOTTI 17 06024 GUBBIO (PG) 12/04/2011 ELENCO PREZZI UNITARI. Codice DESCRIZIONE U.m.

COMUNITA' MONTANA DELL'ALTO CHIASCIO VIA G. MATTEOTTI 17 06024 GUBBIO (PG) 12/04/2011 ELENCO PREZZI UNITARI. Codice DESCRIZIONE U.m. 2.1.30.1 Scavi fino alla profondità di m 1,50. ( Euro novevirgolanovanta ) 2.3.40.1 Con l uso di mezzo meccanico. ( Euro settantaquattrovirgolazerozero ) mc 9,90 mc 74,00 2.6.70.1 ( Euro dodicivirgolasessanta

Dettagli

Regione Campania Ufficio Osservatorio Prezzi

Regione Campania Ufficio Osservatorio Prezzi 398 Analisi E.04.10.10.a Solaio misto di cemento armato e laterizio gettato in opera, per strutture piane, con calcestruzzo non inferiore a Rck 30 N/mm², costituito da pignatte interposte fra nervature

Dettagli

POZZETTI - CAMERETTE IN CALCESTRUZZO ARMATO E VIBRATO EDILIZIA PEZZI SPECIALI

POZZETTI - CAMERETTE IN CALCESTRUZZO ARMATO E VIBRATO EDILIZIA PEZZI SPECIALI Un sistema innovativo di camerette a tenuta idraulica in calcestruzzo per condotte acque bianche e nere a norma uni en 1917 realizzate individualmente in eccellente qualità monolitica secondo i requisiti

Dettagli

I POZZETTI IN CALCESTRUZZO A TENUTA IDRAULICA E AD ALTISSIMA RESISTENZA AI SOLFATI. Relatore : GianMarco Simioni

I POZZETTI IN CALCESTRUZZO A TENUTA IDRAULICA E AD ALTISSIMA RESISTENZA AI SOLFATI. Relatore : GianMarco Simioni I POZZETTI IN CALCESTRUZZO A TENUTA IDRAULICA E AD ALTISSIMA RESISTENZA AI SOLFATI Relatore : GianMarco Simioni L ispezione nella rete fognaria I POZZETTI D ISPEZIONE NELLE FOGNATURE Come elemento di ispezione

Dettagli

Computo Metrico Estimativo Rete Fognaria

Computo Metrico Estimativo Rete Fognaria Rete Fognaria Pag. 1 LAVORI A MISURA 4 E01.010) RINTERRI Rinterro con materiale di risulta proveniente da scavo, compreso l'avvicinamento dei [...] il costipamento prescritto. Compreso ogni onere per rete

Dettagli

ALLEGATO II Dispositivi di attacco

ALLEGATO II Dispositivi di attacco ALLEGATO II Dispositivi di attacco. : il testo compreso fra i precedenti simboli si riferisce all aggiornamento di Maggio 2011 Nel presente allegato sono riportate le possibili conformazioni dei dispositivi

Dettagli

OPERE SPECIALI PREFABBRICATI

OPERE SPECIALI PREFABBRICATI OPERE SPECIALI PREFABBRICATI (Circ. Min. 13/82) ISTRUZIONI SCRITTE (Articolo 21) Il fornitore dei prefabbricati e della ditta di montaggio, ciascuno per i settori di loro specifica competenza, sono tenuti

Dettagli

il collaudato sistema per la realizzazione di vespai areati

il collaudato sistema per la realizzazione di vespai areati GRANCHIO il collaudato sistema per la realizzazione di vespai areati GRANCHIO è un cassero a perdere in polipropilene riciclato adatto, in alternativa ai sistemi tradizionali, alla realizzazione di vespai

Dettagli

SCHELETRO PORTANTE. - non fornisce alcun contributo al raggiungimento del comfort

SCHELETRO PORTANTE. - non fornisce alcun contributo al raggiungimento del comfort SCHELETRO PORTANTE SCHELETRO PORTANTE E.F. indispensabile per oggetti edilizi realizzati con il procedimento costruttivo a gabbia, in cui il sistema statico verticale è costituito da elementi puntuali

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DI RIFERIMENTO

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DI RIFERIMENTO A l l e g a t o A COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DI RIFERIMENTO (ERRATA CORRIGE AL C.M.E. ALLEGATO ALLA GARA ED INSERITO SUL WEB) PROPRIETA ANCONAMBIENTE S.P.A. VIA DEL COMMERCIO 27, 60127 ANCONA OGGETTO OPERE

Dettagli

TECNOLOGIA DEI SISTEMI COSTRUTTIVI E CANTIERISTICA

TECNOLOGIA DEI SISTEMI COSTRUTTIVI E CANTIERISTICA TECNOLOGIA DEI SISTEMI COSTRUTTIVI E CANTIERISTICA Arch. Elena Crespi PARETI VERTICALI ELEMENTI DI PICCOLE DIMENSIONI ELEMENTI DI GRANDI DIMENSIONI SOLAI ELEMENTI SPECIALI ARMATURA LONGITUDINALE ARMATURA

Dettagli

ANCORAGGI PUNTIALI FISSI CLASSE A1 COD. DESCRIZIONE O3000 ANELLO IN ALLUMINIO AM 200

ANCORAGGI PUNTIALI FISSI CLASSE A1 COD. DESCRIZIONE O3000 ANELLO IN ALLUMINIO AM 200 CLASSE A O3000 ANELLO IN ALLUMINIO AM 200 5 Il punto di ancoraggio cod 03000 può essere utilizzato come ancoraggio strutturale per linee di ancoraggio temporanee. R=30 kn nella direzione sotto riportata.

Dettagli

PARZ. Q.TA' PREZZO ( ) IMPORTO ( ) N Codice DESCRIZIONE U.M FATTORI

PARZ. Q.TA' PREZZO ( ) IMPORTO ( ) N Codice DESCRIZIONE U.M FATTORI 1 NP 01 Oneri per lo spostamento e l'accatastamento all'interno della chiesa di arredi in legno e suppellettili varie presenti sulla pavimentazione, compreso lo smontaggio degli elementi lignei del coro

Dettagli

PARTICOLARI COSTRUTTIVI MURATURA ARMATA POROTON

PARTICOLARI COSTRUTTIVI MURATURA ARMATA POROTON PARTICOLARI COSTRUTTIVI MURATURA ARMATA POROTON La muratura armata rappresenta un sistema costruttivo relativamente nuovo ed ancora non molto conosciuto e le richieste di chiarimenti sulle modalità di

Dettagli

Capitolo 11 CARPENTERIA METALLICA PER OPERE EDILI

Capitolo 11 CARPENTERIA METALLICA PER OPERE EDILI Supplemento straordinario al «Bollettino Ufficiale» - serie generale - n. 34 del 1 o agosto 2002 287 Capitolo 11 CARPENTERIA METALLICA PER OPERE EDILI 11.1 Strutture in acciaio. 11.2 Trattamenti protettivi

Dettagli

DESCRIZIONE GENERALE DELLE OPERAZIONI DA ESEGUIRE IN CASO DI CONSOLIDAMENTO STATICO DEL SOLAIO.

DESCRIZIONE GENERALE DELLE OPERAZIONI DA ESEGUIRE IN CASO DI CONSOLIDAMENTO STATICO DEL SOLAIO. DESCRIZIONE GENERALE DELLE OPERAZIONI DA ESEGUIRE IN CASO DI CONSOLIDAMENTO STATICO DEL SOLAIO. Verifica statica della struttura esistente, al fine di determinare la portata del solaio esistente; redazione

Dettagli

09.02.00.00. ACCESSIBILITA' STRADALE E FERROVIARIA PRIMA FASE Computi e Stime. Computo Metrico Estimativo 09.02.00.00

09.02.00.00. ACCESSIBILITA' STRADALE E FERROVIARIA PRIMA FASE Computi e Stime. Computo Metrico Estimativo 09.02.00.00 09.02.00.00 ACCESSIBILITA' STRADALE E FERROVIARIA PRIMA FASE Computi e Stime Computo Metrico Estimativo 09.02.00.00 - A4 0 Emissione 31/01/2011 M. Bettio M. Bellonzi T. Finocchietti F. Binotto R. Baldo

Dettagli

ELABORATO PROGETTUALE DELLE INFRASTRUTTURE PER I SERVIZI DI TELECOMUNICAZIONI. Lottizzazione " Loc. Ciapanella

ELABORATO PROGETTUALE DELLE INFRASTRUTTURE PER I SERVIZI DI TELECOMUNICAZIONI. Lottizzazione  Loc. Ciapanella AOL TS / ADO TOS-SUD Titolo elaborato: ELABORATO PROGETTUALE DELLE INFRASTRUTTURE PER I SERVIZI DI TELECOMUNICAZIONI nome lottizzazione: Lottizzazione " Loc. Ciapanella CODICE DOCUMENTO NOME FILE PNL011332

Dettagli

SISTEMA DI FISSAGGIO E SOSTEGNO EDILFIX

SISTEMA DI FISSAGGIO E SOSTEGNO EDILFIX SISTEMA DI FISSAGGIO E SOSTEGNO Il sistema di fissaggio e sostegno offre una soluzione rapida e versatile ad ogni problema di ancoraggio tra elementi prefabbricati in calcestruzzo e carpenteria metallica.

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO E QUADRO ECONOMICO

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO E QUADRO ECONOMICO Studio Tecnico Rossi geom. Renato Via G. Zanella 3/1 Montorso Vicentino (VI) Tel. 0444 685322 Fax. 0444 486630 email. geom.rossi@gmail.com AL DIRIGENTE DEL SETTORE GESTIONE DEL TERRITORIO DEL COMUNE DI

Dettagli

1.800x0,01x(0,33+0,16)= - Sovraccarico accidentale di 400 kg/mq 400x0,33 132,00 kg/m

1.800x0,01x(0,33+0,16)= - Sovraccarico accidentale di 400 kg/mq 400x0,33 132,00 kg/m Premessa La scala si sviluppa in una gabbia, di forma rettangolare, formata da quattro pilastri posti agli spigoli e travi lungo i quattro lati. Viene realizzata secondo la tipologia di trave a ginocchio

Dettagli

COMUNE DI CASTEL BARONIA AVELLINO

COMUNE DI CASTEL BARONIA AVELLINO COMUNE DI CASTEL BARONIA AVELLINO LAVORI DI ADEGUAMENTO DELLA FOGNATURA IN VIA REGINA MARGHERITA E DEPURATORE (art. 5, legge regionale 31.10.1978, n 51 anni 2005e 2006 ) PROGETTO ESECUTIVO Elaborato A

Dettagli

CITTÀ di FABRIANO PROVINCIA DI ANCONA

CITTÀ di FABRIANO PROVINCIA DI ANCONA CITTÀ di FABRIANO PROVINCIA DI ANCONA Settore Assetto e Tutela del Territorio Oggetto: Lavori di miglioramento sismico dell ex convento di San Biagio Importo intervento 120.000,00 PROGETTO ESECUTIVO RELAZIONE

Dettagli

INTERVENTI DI MIGLIORAMENTO SISMICO FASE 2 - DELLA SCUOLA SECONDARIA I "DANTE ALIGHIERI" DI COLOGNA VENETA

INTERVENTI DI MIGLIORAMENTO SISMICO FASE 2 - DELLA SCUOLA SECONDARIA I DANTE ALIGHIERI DI COLOGNA VENETA RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEGLI INTERVENTI Pag. 1 di 8 SOMMARIO 1 DESCRIZIONE DELL EDIFICIO... 2 2 DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI... 7 2.1 INTERVENTI ESEGUITI IN FASE 1... 7 2.2 INTERVENTI PREVISTI IN FASE

Dettagli

MANUALE TECNICO MURATURA ARMATA

MANUALE TECNICO MURATURA ARMATA MANUALE TECNICO MURATURA ARMATA INTRODUZIONE Il recente D.M. 14.1.2008 (N.T.C.), ha confermato ed ulteriormente migliorato le regole di progettazione per costruire in muratura armata, introdotte a livello

Dettagli

INTERVENTI DI MIGLIORAMENTO SISMICO FASE 3 - DELLA SCUOLA SECONDARIA I "DANTE ALIGHIERI"DI COLOGNA VENETA

INTERVENTI DI MIGLIORAMENTO SISMICO FASE 3 - DELLA SCUOLA SECONDARIA I DANTE ALIGHIERIDI COLOGNA VENETA RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEGLI INTERVENTI Pag. 1 di 13 SOMMARIO 1 DESCRIZIONE DELL EDIFICIO... 2 2 DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI... 7 2.1 INTERVENTI ESEGUITI IN FASE 1... 7 2.2 INTERVENTI ESEGUITI IN FASE

Dettagli

Sistema costruttivo ANPELWALL

Sistema costruttivo ANPELWALL Sistema costruttivo ANPELWALL Murature rinforzate in Lecablocco per edifici industriali e del terziario Guida alla progettazione ANPEL WALL Murature Certificate e Calcolate MURATURE IN LECABLOCCO nell

Dettagli

220 POZZETTI LEGENDA TECNICO DESCRITTIVA. Schede tecniche illustrative e di montaggio. disponibili sul sito internet. www.emic.it PAG. RIF.

220 POZZETTI LEGENDA TECNICO DESCRITTIVA. Schede tecniche illustrative e di montaggio. disponibili sul sito internet. www.emic.it PAG. RIF. 220 POZZETTI Schede tecniche illustrative e di montaggio disponibili sul sito internet www.emic.it LEGENDA TECNICO DESCRITTIVA RIF. PAG. 220.010 124 220.015 220.020 220.030 125 220.035 220.037 220.040

Dettagli

Schede tecniche e linee guida per l installazione

Schede tecniche e linee guida per l installazione Schede tecniche e linee guida per l installazione 43 Intumex RS10 - Collare tagliafuoco Generalità Intumex RS10 è un tagliafuoco per tubazioni in plastica realizzato in acciaio inossidabile vericiato a

Dettagli

Prescrizioni Telecom per autorizzazione alla cantierizzazione nel Comune dell Aquila

Prescrizioni Telecom per autorizzazione alla cantierizzazione nel Comune dell Aquila Prescrizioni Telecom per autorizzazione alla cantierizzazione nel Comune dell Aquila Premessa Il presente documento descrive le prescrizioni minime per Telecom Italia SpA necessarie alla cantierizzazione

Dettagli

DESCRIZIONE TECNICA DEL PROGETTO:

DESCRIZIONE TECNICA DEL PROGETTO: DESCRIZIONE TECNICA DEL PROGETTO: Il lavoro consiste nella realizzazione di due cupole geodetiche. Ogni cupola presenta 5 assi principali che la delimitano in altrettanti settori uguali. Le travi principali

Dettagli

Schalung & Gerüst. Casseforme di grandi dimensioni

Schalung & Gerüst. Casseforme di grandi dimensioni Schalung & Gerüst Casseforme di grandi dimensioni Casseforme per grandi cantieri 300 centimetri di altezza e extra forte FORTEKO è il sistema di casseforme, incorniciato in una struttura di profilo extraforte

Dettagli

Tekla Structures Guida di riferimento per i componenti in calcestruzzo. Versione del prodotto 21.0 marzo 2015. 2015 Tekla Corporation

Tekla Structures Guida di riferimento per i componenti in calcestruzzo. Versione del prodotto 21.0 marzo 2015. 2015 Tekla Corporation Tekla Structures Guida di riferimento per i componenti in calcestruzzo Versione del prodotto 21.0 marzo 2015 2015 Tekla Corporation Indice 1 Detailing cemento armato... 9 1.1 Connessioni seating... 9 Seating

Dettagli

SISTEMA DI CONSOLIDAMENTO ATTIVO CON TELI DI RETE IN FILO

SISTEMA DI CONSOLIDAMENTO ATTIVO CON TELI DI RETE IN FILO INCOFIL Srl Via Degli Artigiani 52 ZI Pergine Valsugana (TN) SISTEMA DI CONSOLIDAMENTO ATTIVO CON TELI DI RETE IN FILO ISONET SYSTEM Mod. IS-A e IS-B Scheda tecnico-prestazionale Emissione: maggio 2007

Dettagli

BARRIERA A MURETTO IN CAV PROFILO NEW JERSEY TESTATA CON LA NORMA EUROPEA EN1317 parte 1-2-3-4-5

BARRIERA A MURETTO IN CAV PROFILO NEW JERSEY TESTATA CON LA NORMA EUROPEA EN1317 parte 1-2-3-4-5 BARRIERA A MURETTO IN CAV PROFILO NEW JERSEY TESTATA CON LA NORMA EUROPEA EN1317 parte 1-2-3-4-5 BORDO PONTE CON CORRIMANO IN ACCIAIO MODELLO ABESCA NJBPH4 OMOLOGATA IN CLASSE DI CONTENIMENTO H4b Pagina

Dettagli

Modello: linea vita temporanea 2 operatori. Norma: EN 795 B CODICE: 0840112

Modello: linea vita temporanea 2 operatori. Norma: EN 795 B CODICE: 0840112 UNI EN 795:2012 Dispositivo di ancoraggio con uno o più punti di aggancio / ancoraggio fissi, senza la necessità di un ancoraggio strutturale o elemento di fissaggio per essere solidale alla struttura

Dettagli

Descrizione degli impianti tecnici del Piano di Lottizazione

Descrizione degli impianti tecnici del Piano di Lottizazione Descrizione degli impianti tecnici del Piano di Lottizazione Gli impianti di cui è previsto che venga dotata il P.d.L. sono: impianto fognario; impianto idrico; impianto gas metano; impianto elettrico;

Dettagli

ANALISI DEI COSTI. Comune di Ancona. Ristrutturazione e manutenzione di edificio in zona centrale. Lavori di: Impresa Bianchi Costruzioni.

ANALISI DEI COSTI. Comune di Ancona. Ristrutturazione e manutenzione di edificio in zona centrale. Lavori di: Impresa Bianchi Costruzioni. Esempio Comune di Ancona Lavori di: Ristrutturazione e manutenzione di edificio in zona centrale Esecutore: Impresa Bianchi Costruzioni ANALISI DEI COSTI Ancona, 04/11/2011 Codice voce: 01.20.001/001 U.M.:

Dettagli

COMUNE DI LUSCIANO ANALISI NUOVI PREZZI

COMUNE DI LUSCIANO ANALISI NUOVI PREZZI COMUNE DI LUSCIANO (Provincia di Caserta) Progetto esecutivo dei lavori di: COMPLETAMENTO ED ADEGUAMENTO DELLE RETE FOGNARIA Stralcio 1 LOTTO. ANALISI NUOVI PREZZI 1 Premessa Il computo metrico estimativo

Dettagli

RELAZIONE DI CALCOLO ELETTRICO E ILLUMINOTECNICO

RELAZIONE DI CALCOLO ELETTRICO E ILLUMINOTECNICO RELAZIONE DI CALCOLO ELETTRICO E ILLUMINOTECNICO 1 Indice 1 PREMESSA...2 2 RIFERIMENTI NORMATIVI...2 3 CARATTERISTICHE GENERALI...3 4 CORPI ILLUMINANTI PREVISTI IN PROGETTO...5 5 VERIFICHE ILLUMINOTECNICHE...8

Dettagli

Descrizione VESPE' vespaio areato

Descrizione VESPE' vespaio areato 1 Introduzione L unico Cassero per Vespai areati brevettato contro la risalita dell umidità. Progettato appositamente in forma piana con Pilastrini d appoggio, VESPE si identifica come prodotto innovativo

Dettagli

TEC S.r.l. GIUNTI DI DILATAZIONE SERIE TEC VP. Giunti di dilatazione stradale. Descrizione. Normativa di riferimento

TEC S.r.l. GIUNTI DI DILATAZIONE SERIE TEC VP. Giunti di dilatazione stradale. Descrizione. Normativa di riferimento TEC S.r.l. GIUNTI DI DILATAZIONE SERIE TEC VP Descrizione I giunti di dilatazione stradale della serie TEC VP assolvono alla funzione di coprigiunto filopavimento e sono progettati per rispondere alle

Dettagli

PESA A PONTE IN CEMENTO

PESA A PONTE IN CEMENTO PESA A PONTE IN CEMENTO mod. SCM modello SCM La pesa a ponte SCM per la pesatura di automezzi stradali e mezzi d opera fino ad un massimo di 80 tonnellate specificatamente indicata in presenza di carichi

Dettagli

ECONET S CONFORME ALLE NORMATIVE EUROPEE EN 1263-1 E EN

ECONET S CONFORME ALLE NORMATIVE EUROPEE EN 1263-1 E EN Scheda tecnica e manuale di montaggio RETE DI SICUREZZA ECONET S CONFORME ALLE NORMATIVE EUROPEE EN 1263-1 E EN 1263-2 1 CARATTERISTICHE TECNICHE MATERIALE: POLIPROPILENE, stabilizzato ai raggi UV. COLORE:

Dettagli

CALCOLO DI PARAPETTO ARENA 2,00 X 4,00 ml.

CALCOLO DI PARAPETTO ARENA 2,00 X 4,00 ml. CALCOLO DI PARAPETTO ARENA 2,00 X 4,00 ml. SIXTEMA S.r.l. Loc. Mezzano Passone, 11 26846 Corno Giovine (LO) Italy tel-fax +39 0377 69370 r.a. info@sixtema-line.com sixtema-line.com 1) PREMESSE: La presente

Dettagli

MANUFATTI IN CEMENTO Produciamo manufatti su misura in cemento per i lavori pubblici e per l edilizia. I nostri manufatti comprendono muretti per

MANUFATTI IN CEMENTO Produciamo manufatti su misura in cemento per i lavori pubblici e per l edilizia. I nostri manufatti comprendono muretti per MANUFATTI IN CEMENTO Produciamo manufatti su misura in cemento per i lavori pubblici e per l edilizia. I nostri manufatti comprendono muretti per recinzioni e per il contenimento terra, parapetti, velette,

Dettagli

Strutture prefabbricate: caratteristiche generali Esempi di travi di produzione corrente

Strutture prefabbricate: caratteristiche generali Esempi di travi di produzione corrente !"# Strutture prefabbricate: caratteristiche generali Vantaggi vs. svantaggi Struttura prefabbricata: assemblaggio di elementi (pilastri, travi, tegoli) prodotti in appositi stabilimenti, trasportati in

Dettagli

SICUREZZA CANTIERE ED. 2013. MATERIALI: acciaio FE430/S275 zincato UNI ISO 2081. NORME DI RIFERIMENTO: D.Lgs 81/08 art. 13; UNI EN 13374 Classe A

SICUREZZA CANTIERE ED. 2013. MATERIALI: acciaio FE430/S275 zincato UNI ISO 2081. NORME DI RIFERIMENTO: D.Lgs 81/08 art. 13; UNI EN 13374 Classe A ATLAS CATALOGO ILLUSTRATIVO PRODOTTI SICUREZZA CANTIERE ED. 2013 GC/02EN MONTANTE PER GUARDACORPO DA SOLETTA su tre mensole per ogni montante SUPPORTO E APPLICAZIONI: solai o solette in c.a. piani o con

Dettagli

LA PROTEZIONE DA RISCHI DI CADUTA DAI LUCERNARI nelle coperture industriali

LA PROTEZIONE DA RISCHI DI CADUTA DAI LUCERNARI nelle coperture industriali LA PROTEZIONE DA RISCHI DI CADUTA DAI LUCERNARI nelle coperture industriali MANUALE TECNICO APPLICATIVO A CURA DI ASSOCOPERTURE PERCHÈ PROTEGGERE I VUOTI Riteniamo necessario parlare ai tecnici del settore

Dettagli

Depuratore Biologico Villanuova Sul Clisi (Bs) Depuratore Biologico Casto (Bs) Depuratore Biologico Serle (Bs)

Depuratore Biologico Villanuova Sul Clisi (Bs) Depuratore Biologico Casto (Bs) Depuratore Biologico Serle (Bs) Depuratore Biologico Villanuova Sul Clisi (Bs) Depuratore Biologico Casto (Bs) Depuratore Biologico Serle (Bs) SEPARATORE OLI E GRASSI IN CAV SEPARATORE EMULSIONI OLEOSE MONOBLOCCO 87 a b c E K vasca di

Dettagli

Comune di Casalmorano

Comune di Casalmorano Comune di Casalmorano Provincia di Cremona 26020 CASALMORANO (CR) Via Roma, 13 Tel.0374/374080 Fax.0374/374037 Cod. Fisc. 00314350190 Email: commune.casalmorano@pec.regione.lombardia.it CAPPELLA CIMITERIALE

Dettagli

ESEDRA ENERGIA. S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1

ESEDRA ENERGIA. S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1 ESEDRA ENERGIA S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1 La decennale esperienza di Esedra nel mondo delle energie rinnovabili ha dato vita alla linea

Dettagli

Linee guida posizionamento di catene e tiranti

Linee guida posizionamento di catene e tiranti Opere Provvisionali Linee guida posizionamento di catene e tiranti Incatenamento di edificio in struttura muraria con tiranti e angolari in acciaio; tiranti con acciaio in barra trafilata, ovvero in acciaio

Dettagli

POZZETTO D ISPEZIONE CIRCOLARE IN C.A.V. PER FOGNATURA CON VASCA PU EDILIZIA

POZZETTO D ISPEZIONE CIRCOLARE IN C.A.V. PER FOGNATURA CON VASCA PU EDILIZIA 62 63 64 65 66 67 68 DN 800 ELEMENTO DI FONDO CON VASCA PU DN Innesto H mm da peso Kg scorrimento pozzetto due curva nel canale **innesto standard* innesti in linea supplementare DN 160 500 950 344,00

Dettagli

STABILIMENTO INDUSTRIALE NOVELLO 87 pilastri di legno lamellare: una sfida costruttiva

STABILIMENTO INDUSTRIALE NOVELLO 87 pilastri di legno lamellare: una sfida costruttiva STABILIMENTO INDUSTRIALE NOVELLO 87 pilastri di legno lamellare: una sfida costruttiva. Quello che viene qui presentato è un edificio industriale senza precedenti, un nuovo modello di sviluppo per i progetti

Dettagli

CAMPI DA TENNIS - VIA DEI VELINI LAVORI DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA DELLE SCALINATE ESTERNE

CAMPI DA TENNIS - VIA DEI VELINI LAVORI DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA DELLE SCALINATE ESTERNE CAMPI DA TENNIS - VIA DEI VELINI LAVORI DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA DELLE SCALINATE ESTERNE Progettista: Responsabile del Procedimento: ing. Giorgio Gregori ing. Giorgio Gregori Macerata li Luglio 2014

Dettagli

ELENCO DEI PREZZI UNITARI. Codice DESCRIZIONE U.m. PREZZO

ELENCO DEI PREZZI UNITARI. Codice DESCRIZIONE U.m. PREZZO 1.2.19.A 1.4.G.1.A 1.4.G.5 1.4.I.4.D1 Formazione di ponteggio tubolare di facciata per la realizzazione degli interventi interessanti la copertura dell'aula della scuola elementare (rif. intervento n.

Dettagli

SYSTEM SECURITY SYSTEM. protezione in quota

SYSTEM SECURITY SYSTEM. protezione in quota SECURITY SYSTEM protezione in quota è scala di sicurezza con gabbia di protezione tutta alluminio, senza saldature, da assemblare con esclusivo sistema di anelli a doppio incastro che la rendono particolarmente

Dettagli

Comune di POTENZA Provincia di Potenza COMPUTO METRICO

Comune di POTENZA Provincia di Potenza COMPUTO METRICO Comune di POTENZA Provincia di Potenza pag. 1 COMPUTO METRICO OGGETTO: Biblioteca interfacoltà, aule polifunzionali e servizi nel campus universitario di Macchia Romana - Potenza COMMITTENTE: Università

Dettagli

BLADE S-MAX Armadio per alloggiamento di Server Blade

BLADE S-MAX Armadio per alloggiamento di Server Blade Armadio per alloggiamento di Server Blade Sommario Specifiche materiali Profilati verticali: acciaio 1.5 mm Intelaiature terminali: acciaio 1.5 mm Montanti 19 : acciaio 2.0 mm Supporti laterali per montanti:

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO Edilizia Provinciale Grossetana S.p.A.!"#$!%""&'" ($!)" "% "%%" *+*,-*,-*,-*,-,-./"01$02./"01$02"01$0/%"1%'%2 "01$0/%"1%'%2 Nuova costruzione di n 1 fabbricato ERP per n 12 alloggi in Castiglione della

Dettagli

SOSTITUZIONE DELLA RECINZIONE DELLA CARREGGIATA OVEST DEL TRATTO MESTRE- PADOVA A57-A4 ELENCO PREZZI

SOSTITUZIONE DELLA RECINZIONE DELLA CARREGGIATA OVEST DEL TRATTO MESTRE- PADOVA A57-A4 ELENCO PREZZI SOSTITUZIONE DELLA RECINZIONE DELLA CARREGGIATA OVEST DEL TRATTO MESTRE- PADOVA A57-A4 ELENCO PREZZI ELENCO PREZZI UNITARI A MANODOPERA Le prestazioni di mano d'opera per lavori in economia saranno compensate

Dettagli

Schede tecniche e linee guida per l installazione

Schede tecniche e linee guida per l installazione 49 Intumex RS50 - Collare tagliafuoco Generalità Intumex RS50 è un collare tagliafuoco per tubazioni in plastica realizzato in acciaio inossidabile verniciato a polvere, che utilizza il laminato intumescente

Dettagli

CATALOGO IN VIGORE DAL 01/03/2012

CATALOGO IN VIGORE DAL 01/03/2012 CATALOGO IN VIGORE DAL 01/03/2012 PAGINA CATALOGO DESCRIZIONE ARTICOLI 1 BLOCCHI IN CEMENTO 2 POZZETTI 3 PROLUNGHE PER POZZETTI 4 POZZETTI RINFORZATI 5 PROLUNGHE RINFORZATE COPERCHI PER POZZETTI 6 CON

Dettagli

Generalità sui provvedimenti tecnici

Generalità sui provvedimenti tecnici 14 Problemi Strutturali dei Monumenti e dell Edilizia Storica Immagini lezioni 2012 Generalità sui provvedimenti tecnici fuori piano arch. Mariateresa Guadagnuolo 1 Sintesi schematica di dissesti da sisma

Dettagli

- Accidentali: per edifici scolastici: 300 Kg/mq

- Accidentali: per edifici scolastici: 300 Kg/mq I PREMESSA La presente relazione riporta i calcoli e le verifiche relativi alle nuove strutture in progetto. Sono previste opere in acciaio (scale di sicurezza esterne, spazi calmi, passerelle) e in c.a.

Dettagli

Comune di Caccamo. Provincia Palermo

Comune di Caccamo. Provincia Palermo Comune di Caccamo Provincia Palermo COMPUTO METRICO ESTIMATIVO OGGETTO Realizzazione di un'area di sosta camper e caravan COMMITTENTE Comune di Caccamo IL PROGETTISTA Geom. Giovanni Ciaccio Pag.1 RIPORTO

Dettagli

Pag.1 N N.E.P. D E S C R I Z I O N E Quantita' Prezzo Unit. Importo RIPORTO OS 21

Pag.1 N N.E.P. D E S C R I Z I O N E Quantita' Prezzo Unit. Importo RIPORTO OS 21 Pag.1 RIPORTO OS 21 1 4.1.1.1 Trasferimento in cantiere di apparecchiatura per la realizzazione di pali, micropali, tiranti etc. accompagnati ove occorre dalle prescritte autorizzazioni, compresi montaggi

Dettagli

Criteri per la scelta dell intervento

Criteri per la scelta dell intervento Edifici esistenti in c.a.: Esempi di intervento Giovanni Plizzari Università di Brescia plizzari@ing.unibs.it L Accademia del Costruire Gussago, 23 Marzo 2012 1/86 Criteri per la scelta dell intervento

Dettagli

attrezzatura varia 5.2 carotaggi e perforazioni 5.2.1 carotatrici pag. 354

attrezzatura varia 5.2 carotaggi e perforazioni 5.2.1 carotatrici pag. 354 attrezzatura varia 5.2 carotaggi e perforazioni pag. 354 354 AT 244 Orientabile in ogni direzione perforatrici - en 12504-1 La gamma di macchine Tecnotest consente l esecuzione di qualsiasi tipo di perforazione

Dettagli

Istruzioni di montaggio Palo componibile di captazione Sistema ad innesto

Istruzioni di montaggio Palo componibile di captazione Sistema ad innesto IT Istruzioni di montaggio Palo componibile di captazione Sistema ad innesto COPYRIGHT 2012 DEHN + SÖHNE / protected by ISO 16016 Protezione da fulmine / Messa a terra Publication No. 1729 IT / UPDATE

Dettagli

SINTESI DELLA NORMATIVA EUROPEA EN 1263-1 RELATIVA AL MONTAGGIO DELLA RETE ANTICADUTA PER APPLICAZIONI ORIZZONTALI E PER APPLICAZIONI VERTICALI.

SINTESI DELLA NORMATIVA EUROPEA EN 1263-1 RELATIVA AL MONTAGGIO DELLA RETE ANTICADUTA PER APPLICAZIONI ORIZZONTALI E PER APPLICAZIONI VERTICALI. SINTESI DELLA NORMATIVA EUROPEA EN 1263-1 RELATIVA AL MONTAGGIO DELLA RETE ANTICADUTA PER APPLICAZIONI ORIZZONTALI E PER APPLICAZIONI VERTICALI. 1. RETE ANTICADUTA CERTIFICATA EN 1263-1, PER APPLICAZIONI

Dettagli

ARMATURE E GRAFFAGGI

ARMATURE E GRAFFAGGI ARMATURE E GRAFFAGGI I.P. ALVARO SIZA, BIBLIOTECA AD AVEIRO (PORTOGALLO) Il Mattone a vista: conoscerlo bene per usarlo meglio. Fascicoli di buona pratica estratti ed adattati dal Manuale del mattone faccia

Dettagli

INCIDENZA PERCENTUALE DELLA MANODOPERA

INCIDENZA PERCENTUALE DELLA MANODOPERA Comune di Noto Provincia di Siracusa PROGETTO ESECUTIVO DEI LOCULI ZONA AREA LIBERA CIMITERO INCIDENZA PERCENTUALE DELLA ODOPERA Art. 39 D.P.R. 207/10 INCIDENZA PERCENTUALE DELLA ODOPERA N.R. ARTICOLO

Dettagli

INDICE cls per cantiere

INDICE cls per cantiere Linea Cantiere INDICE cls per cantiere CANALI PER IL DRENAGGIO LINEARE ACQUE - TRAFFICO LEGGERO PG. 4 GRIGLIE ACCIAIO ZINCATO PG. 4 CANALI PER IL DRENAGGIO LINEARE ACQUE - TRAFFICO PESANTE PG. 5 GRIGLIE

Dettagli

SOMMARIO 1 Premessa:... 2 2 Costruzione dei pezzi componenti il Ferro da stiro... 3 2.1 Cover esterna... 4 2.2 Serbatoio d acqua... 17 2.

SOMMARIO 1 Premessa:... 2 2 Costruzione dei pezzi componenti il Ferro da stiro... 3 2.1 Cover esterna... 4 2.2 Serbatoio d acqua... 17 2. SOMMARIO 1 Premessa:... 2 2 Costruzione dei pezzi componenti il Ferro da stiro.... 3 2.1 Cover esterna... 4 2.2 Serbatoio d acqua... 17 2.3 Cover interna a copertura della piastra forata... 25 2.4 Piastra

Dettagli

Murature In blocchi a Faccia Vista Listino Prezzi

Murature In blocchi a Faccia Vista Listino Prezzi Murature In blocchi a Faccia Vista Listino Prezzi 2013 Offerta per l esecuzione in opera di Blocchi FV Di seguito siamo lieti di sottoporvi ns. miglior offerta per l esecuzione in opera di Blocchi FV alle

Dettagli

Sistema per pavimenti

Sistema per pavimenti Schlüter -BEKOTEC Sistema per pavimenti 9.1 struttura in basso spessore a ridotta deformazione concava e convessa Scheda tecnica Applicazione e funzione Schlüter -BEKOTEC è un sistema sicuro che permette

Dettagli

SISTEMI DI FISSAGGIO PER IMPIANTI FOTOVOLTAICI REALIZZATI IN ALLUMINIO - ACCIAIO ZINCATO A CALDO - ACCIAIO INOX

SISTEMI DI FISSAGGIO PER IMPIANTI FOTOVOLTAICI REALIZZATI IN ALLUMINIO - ACCIAIO ZINCATO A CALDO - ACCIAIO INOX Serie ST SISTEMI DI FISSAGGIO PER IMPIANTI FOTOVOLTAICI SISTEMI DI FISSAGGIO PER IMPIANTI FOTOVOLTAICI REALIZZATI IN ALLUMINIO - ACCIAIO ZINCATO A CALDO - ACCIAIO I sistemi di fissaggio per impianti fotovoltaici

Dettagli

Figura 1. Esempio di sedimentazione all interno di una condotta di fognatura.

Figura 1. Esempio di sedimentazione all interno di una condotta di fognatura. LA GESTIONE DELLA RETE IDRAULICA DI DRENAGGIO Gestione della rete di fognatura Il corretto funzionamento della rete di fognatura e di conseguenza la sicurezza idraulica del territorio servito è garantita

Dettagli

SERIE DOPPIA SERIE DP CANNA FUMARIA INOX DOPPIA PARETE

SERIE DOPPIA SERIE DP CANNA FUMARIA INOX DOPPIA PARETE SERIE DP CANNA FUMARIA INOX DOPPIA PARETE Le canne fumarie della serie DP rappresentano la soluzione piu avanzata per l evacuazione dei fumi di generatori di calore alimentati con qualsiasi tipo di combustibile.

Dettagli

Il computo metrico estimativo: le norme di misurazione. Seminario di approfondimento - II parte A cura di dott.ssa Ing.

Il computo metrico estimativo: le norme di misurazione. Seminario di approfondimento - II parte A cura di dott.ssa Ing. Il computo metrico estimativo: le norme di misurazione Seminario di approfondimento - II parte A cura di dott.ssa Ing. Sara Domini Venezia, 29 Aprile 2010 Norme di misurazione Definizione Sono delle convenzioni

Dettagli

DESIGNAZIONE DEI LAVORI par.ug. lung. larg. H/peso unitario TOTALE R I P O R T O

DESIGNAZIONE DEI LAVORI par.ug. lung. larg. H/peso unitario TOTALE R I P O R T O pag. 1 R I P O R T O LAVORI A MISURA 1 Demolizione di misto cementato di qualsiasi tipo, eseguita con U.05.010.070 mezzi meccanici, compreso trasporto nell'ambito del cantiere fino.a ad una distanza massima

Dettagli

ISTRUZIONI PER L INSTALLAZIONE INTERRATA DEI SERBATOI IN POLIETILENE

ISTRUZIONI PER L INSTALLAZIONE INTERRATA DEI SERBATOI IN POLIETILENE ISTRUZIONI PER L INSTALLAZIONE INTERRATA DEI SERBATOI IN POLIETILENE (rev. 20140217) 1. Prima dell installazione deve essere verificata l idoneità tecnica del suolo dal punto di vista strutturale, eventuali

Dettagli

IMAGE Armadio versatile e multiapplicazione

IMAGE Armadio versatile e multiapplicazione Armadio versatile e multiapplicazione 1 2 Sommario Specifiche materiali Corpo Principale Struttura: completamente assemblato Materiale: acciaio ferritico Verniciatura: polvere epossidica Porta Vetro Vetro:

Dettagli