CAPITOLATO PER L ACQUISTO DI APPLICAZIONI INFORMATICHE PER LA GESTIONE DEI SERVIZI DEMOGRAFICI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CAPITOLATO PER L ACQUISTO DI APPLICAZIONI INFORMATICHE PER LA GESTIONE DEI SERVIZI DEMOGRAFICI"

Transcript

1 CAPITOLATO PER L ACQUISTO DI APPLICAZIONI INFORMATICHE PER LA GESTIONE DEI SERVIZI DEMOGRAFICI PARTE 1^ DISPOSIZIONI GENERALI 1

2 SOMMARIO Art.1 Oggetto del Capitolato... 4 Art.2 MODALITA DI REDAZIONE DELL OFFERTA... 7 Art. 3 TERMINI PER LA CONSEGNA DELLA FORNITURA... 8 Art. 4 Individuazione dei referenti... 8 Art. 5 MODALITA DI AGGIUDICAZIONE DELLA FORNITURA... 9 Art. 6 Servizi di primo impianto relativi alla fornitura dei software applicativi Art 7. Conversioni Art 8. Formazione del Personale Art 9. Supporto all avviamento (affiancamento agli utenti) Art 10. Manuali Operativi Art. 11 Garanzia di funzionamento software applicativo Art. 12 Pagamento canoni di manutenzione Art. 13 FATTURAZIONE E PAGAMENTI Art. 14 PENALI Art. 15 ONERI A CARICO DELLA DITTA AGGIUDICATARIA Art. 16 Responsabilità, garanzie e subappalto Art. 17 Risoluzione del contratto Art. 18 Proroghe e sospensioni delle attività Art. 19 Brevetti e Diritti Art. 20 Trattamento dati sensibili Art. 21 Controversie e foro competente Art. 22 Norme generali e di rinvio

3 INTRODUZIONE L Unione Terre d Argine intende acquistare per i comuni membri dell Unione un pacchetto applicativo per la gestione dei Servizi Demografici proponendosi con questo intervento di perseguire i principi di base di una buona soluzione informatica per la pubblica amministrazione e nello specifico: Incrementare l efficienza delle attività amministrative e gestionali e, conseguentemente, migliorare l efficienza dei servizi prestati alla popolazione; Migliorare la qualità e l efficacia dei processi decisionali favorendone la condivisione fra i diversi soggetti, anche attraverso l organizzazione e la condivisione di banche dati; Sfruttare le sinergie tra Enti Locali, Associazioni e Pubblica Amministrazione Centrale aprendo il sistema allo scambio dati verso altri enti e verso i cittadini. Questo dovrà avvenire nel rispetto degli standard DigitPA (ex CNIPA) e ministeriali; Migliorare la trasparenza garantendo al cittadino il diritto di prendere visione degli atti di un procedimento o dello stato del procedimento amministrativo che lo riguardano, con applicazione delle disposizioni ministeriali della Legge 241/90; Migliorare i servizi al cittadino del territorio comunale facilitandone l accesso via internet. Migliorare i servizi ai cittadini comunitari ed extra comunitari con l applicazione delle disposizioni ministeriali e con la possibilità di traduzione in più lingue dei procedimenti standard; 3

4 A RT.1 OGGETTO DEL CAPITOLATO L Unione delle Terre d Argine intende dotarsi di un software gestionale dei Servizi Demografici. I Comuni dell'unione delle Terre d Argine sono interconnessi da un'infrastruttura di rete regionale in fibra ottica la cui gestione è affidata a LEPIDA s.p.a (società in house della regione Emilia Romagna). Questo consente un' agile, veloce e stabile dialogo informatico con le realtà digitali presenti nei 4 comuni. Il CED del Comune di Carpi detiene un infrastruttura informatica ben configurata e consolidata che consta di: un' organico in pianta stabile dedicato alla gestione dell' infrastruttura informatica; una sala server dotata di accesso controllato, gruppo di continuità, raffrescamento, impianto di backup, armadio ignifugo dipartimentale per il mantenimento dei nastri di backup e sistema di firewalling ed antivirus a protezione dei dati; licenze software per l' uso dei più importanti software di base necessari per il funzionamento complessivo. Il nuovo applicativo verrà inserito in tale realtà, a partire dal Comune di Carpi, dal Comune di ed a seguire opzionalmente negli altri Comuni facenti parte l'unione, beneficiando di tutto il valore aggiunto che l' infrastruttura è in grado di offrire. Il presente capitolato disciplina la fornitura, in termini esecutivi, del software applicativo, e dei servizi correlati. L intera fornitura dovrà fornire nel modo più completo possibile tutte le specifiche riportate dal presente capitolato nella sezione Parte 2^ Specifiche tecniche e dovrà comprendere: software applicativo per la gestione dei Servizi demografici in modalità multiutenza e multiente con postazioni di lavoro illimitate, comprensivo della parte web, per l erogazione futura dei servizi on line rivolti ai cittadini e alle imprese, e della relativa manualistica e documentazione; 4

5 eventuali software comprensivi di licenze di infrastruttura applicativa e di produttività personale necessari per il corretto funzionamento del sistema (tipo Application Servers/Open Office, ecc.); servizi di installazione, configurazione e parametrizzazione degli applicativi offerti; attivazione delle politiche di sicurezza di accesso agli applicativi (compresa la creazione dei profili di accesso per tutti gli utenti che accederanno alle diverse applicazioni); personalizzazione di tutti i modelli necessari a garantire l utilizzo completo degli applicativi e la funzionalità degli uffici anche rispetto alle identità comunali interessate; recupero completo delle banche dati, comprensive di storico, relative ai vecchi applicativi presenti nei comuni; a questo scopo le banche dati verranno messe a disposizione dai Comuni dell' Unione nello stato di fatto in cui si trovano, sui sistemi esistenti. Sarà a carico dell azienda aggiudicataria quanto necessario al recupero del dato (le eventuali spese necessarie per il recupero del dato saranno a carico della ditta aggiudicataria) e al trasferimento nelle nuove banche dati per renderle utilizzabili con le nuove procedure: Servizi di formazione per gli utenti. Servizi di supporto all avviamento delle procedure per gli utenti; Servizi di assistenza e manutenzione ordinaria per il primo anno dopo l avvenuto collaudo; Ogni software, materiale o altro, non indicato, ma che la ditta riterrà opportuno consegnare, o comunque risulti necessario al corretto e completo funzionamento del sistema, 5

6 Si precisa che qualsiasi intervento relativo a quanto sopra esposto si ritiene comprensivo di diritto di chiamata, trasferta etc. L amministrazione si riserva l insindacabile facoltà di eseguire eventuali estensioni o riduzioni dell appalto entro il quinto d obbligo così come previsto dall art. 11 del R.D nr e dall art. 120 del R.D nr Tutto il progetto sopra elencato si intende, come già specificato, Chiavi in mano, il che significa che eventuali software o utility non menzionati nel presente capitolato, ma che la ditta riterrà opportuno consegnare o risulti necessario al corretto e completo funzionamento del sistema che si andrà ad installare dovrà essere incluso. 6

7 A RT.2 MODALITA DI REDAZIONE DELL OFFERTA Le offerte dovranno pervenire in un plico chiuso e controfirmato lungo i lembi di chiusura, recante all'esterno l'indicazione del mittente e la seguente dicitura: Offerta per la gara relativa all acquisto di applicazioni informatiche per la gestione dei servizi demografici Il suddetto plico dovrà contenere a pena di esclusione: 1. Una busta chiusa e controfirmata lungo i lembi di chiusura recante all'esterno la seguente dicitura: "A OFFERTA Economica", contenente l Allegato A Offerta Economica debitamente compilato in ogni sua parte: L offerta economica dovrà riportare: a. COSTO INIZIALE: si tratta del costo di implementazione del pacchetto applicativo che comprende: installazione, avvio, eventuale costo dell applicativo (se previsto), primo anno di manutenzione evolutiva, correttiva e normativa che decorre dalla data dell avvenuto collaudo, integrazioni richieste con i diversi applicativi, assistenza in loco per affiancamento in fase di avviamento; b. COSTO DI MANTENIMENTO: si tratta del canone annuo di manutenzione evolutiva e correttiva trascorso il primo anno dall avvenuto collaudo dell applicativo e deve obbligatoriamente fornire ogni adeguamento necessario a tutte le variazioni di legge, nazionale o regionale; Dovrà essere riportata anche la quotazione in numero di ore e costo a giornata (comprensiva di ogni spesa) a fronte di intervento tecnico presso le nostre sedi. 2. Una busta chiusa e controfirmata lungo i lembi di chiusura recante all'esterno la seguente dicitura: "B OFFERTA Tecnica", contenente: l Allegato B Offerta Tecnica debitamente compilato in ogni sua parte. Nell offerta tecnica, pena esclusione, si dovrà descrivere per ogni punto indicato nel modulo di offerta tecnica suddiviso per tabelle, il livello e le modalità tecniche con cui si soddisfano le funzionalità richieste. In particolare, dovrà essere fornita una descrizione dettagliata di come sono state implementate all interno della procedura le funzionalità richieste atte a garantire la protezione dei dati personali e la sicurezza degli stessi, presentando anche il certificato richiesto dall Art.8 Gestione dei 7

8 Servizi Demografici trasversale alle diverse aree del capitolato parte 2^ requisiti tecnici. il capitolato parte 1^ disposizione generali firmato per accettazione in ogni pagina. La dichiarazione debitamente compilata e firmata dell Allegato C Dichiarazione Ditte. La presentazione dell offerta rappresenta la piena e incondizionata accettazione, senza riserva alcuna, di questo capitolato parte 1^ disposizioni generali A RT. 3 TERMINI PER LA CONSEGNA DELLA FORNITURA Il prodotto dovrà essere in produzione entro 6 (sei) mesi dalla data della conferma d ordine e comunque entro e non oltre il 01/01/2011. Eventuali sospensioni per cause o motivazioni non direttamente imputabili alla azienda appaltatrice sono regolate dall art. 18 del capitolato parte 1^ disposizione generali A RT. 4 INDIVIDUAZIONE DEI REFERENTI L Amministrazione provvederà a designare tre propri referenti: il referente di progetto (responsabile dei servizi demografici), il referente amministrativo (responsabile dei sistemi informativi) ed il referente tecnico (il referente tecnico di procedura) che saranno gli unici interlocutori verso il fornitore. Allo stesso modo, la ditta aggiudicataria, unica responsabile del progetto, dovrà identificare e comunicare 2 referenti, uno commerciale ed uno tecnico, che la rappresentino, per tutta la durata del contratto e del periodo di garanzia, ai quali l Amministrazione farà riferimento per qualsiasi argomento relativo al progetto. Le attività delle figure di cui sopra non potranno essere vincolate ad un monte giornate prefissato e tanto meno ad una valutazione economica delle attività svolte. La ditta aggiudicataria, nel caso in cui l Ente rilevasse un inadeguatezza sui metodi di gestione dei referenti proposti, dietro semplice richiesta dello stesso, è tenuta alla sostituzione di uno o entrambi i referenti. L obiettivo è di evitare, nell interesse di entrambi, ogni possibile malinteso e di concorrere a rimuovere prontamente ogni eventuale ostacolo che dovesse insorgere a compromettere il corretto e celere avanzamento dei lavori. 8

9 A RT. 5 MODALITA DI AGGIUDICAZIONE DELLA FORNITURA La fornitura verrà assegnata mediante procedura negoziata tramite gara ufficiosa a favore dell'offerta economicamente più vantaggiosa ai sensi dell'art.83 del D.LGS n.163 e successive modificazioni, con valutazione delle offerte da parte di apposita Commissione giudicatrice, tenendo conto dei seguenti parametri: Punteggio assegnato per o o il costo iniziale dell applicativo il suo successivo mantenimento evolutivo, correttivo e normativo Punteggio assegnato per o o o la corrispondenza ai requisiti del capitolato tecnico la valutazione delle funzionalità rilevate durante la dimostrazione (demo) il soddisfacimento dei requisiti sistemistici L importo a base di gara è fissato in ,00 al netto dell'iva (per il costo globale dell'applicativo comprensivo di conversione dati in essere, licenze, sorgenti e di supporti contenenti i file di installazione e relativa manualistica per la procedura e costo canone di manutenzione annuo dopo la garanzia di 12 mesi) L attribuzione dei punteggi, separatamente per ognuno dei parametri sopra descritti, avverrà nel modo seguente : A. Costo iniziale e Costo di mantenimento punti 40 così suddivisi: 1) Costo globale dell applicativo, comprensivo di conversione dati in essere, licenze, sorgenti e di supporti contenenti i file di installazione e relativa manualista per la procedura: punti 15; All offerta con il prezzo più basso verranno attribuiti punti 15. Alle successive offerte verranno attribuiti i punteggi secondo la seguente proporzione: prezzo offerto : prezzo più basso = 15 : X 2) Canone di mantenimento annuo. È richiesto che venga indicato l ammontare del costo del mantenimento correttivo, ed evolutivo del software su base annuale in relazione al changelog e alle revisioni evolutive del software stesso: punti 25. All offerta con il prezzo più basso verranno attribuiti punti 25. Alle successive offerte verranno attribuiti i punteggi secondo la seguente proporzione: prezzo offerto : prezzo più basso = 25 : X 9

10 B. Qualità complessiva dell applicativo punti 60 così suddivisi: 1) Corrispondenza ai requisiti tecnici di cui al Capitolato tecnico ed eventuali migliorie (la commissione valuterà le risposte ai singoli punti richiesti, analizzando le risposte e le osservazioni riportate nell ALLEGATO B che ogni ditta partecipante è tenuta a compilare. La commissione potrà chiedere chiarimenti ed integrazioni di spiegazioni, nel caso non le ritenga esaurienti): punti 25. 2) Aspetti sistemistici web: punti 10. Si considerano Web solo gli applicativi la cui fruizione richieda esclusivamente il browser. Non si considera Web qualsiasi applicativo che richieda lo scaricamento in locale di qualsivoglia estensione o pacchetto aggiuntivo. Si darà preferenza agli applicativi che dimostreranno di avere le pagine più snelle. 3) Funzionalità globali dell applicativo emerse dalla dimostrazione (DEMO): la commissione valuterà fino ad un massimo di punti 15 in base alla dimostrazione pratica che la ditta effettuerà presso gli uffici comunali nella data in cui deciderà la commissione, evidenziando le caratteristiche e la funzionalità del prodotto. 4) Aspetti innovativi non contemplati nei requisiti tecnici della Parte 2 Specifiche tecniche. La commissione, a proprio insindacabile giudizio, assegnerà fino ad un massimo di punti 10 gli applicativi che presenteranno funzionalità particolarmente innovative. 10

11 L attribuzione dei punteggi ai singoli contenuti del precedente progetto qualitativo tecnico verrà effettuata dalla Commissione Giudicatrice, appositamente costituita e nominata dal Dirigente del Settore competente dopo la presentazione delle offerte assegnando un coefficiente compreso tra 0 e 1, espresso in valori centesimali, a ciascuno dei 4 elementi sopracitati, in base a coefficienti di qualità previsti dall art. 4 commi 1 e 2 del D.P.C.M. del 13 marzo 1999, n. 117 come segue: Ottimo 1,00 Buono 0,75 Medio 0,50 Sufficiente 0,25 Insufficiente 0,00 Tali coefficienti attribuiti verranno moltiplicati per i fattori ponderali, cioè i punti di cui al precedente Progetto Qualitativo Tecnico. La somma che ne risulta determina il punteggio totale attribuito all offerta per il Progetto Qualitativo Tecnico. Una volta attribuiti i punteggi ai progetti tecnici B1, B2 e B4, la commissione designata alla valutazione delle offerte, sospenderà la seduta per stilare il calendario delle dimostrazioni delle funzionalità (B3) e convocherà direttamente con comunicazioni successive a mezzo fax le aziende partecipanti a seconda delle disponibilità dei membri della commissione stessa. Il giorno designato per la dimostrazione delle funzionalità dell applicativo di ogni singola azienda non sarà derogabile. Le aziende che non si presenteranno saranno automaticamente escluse dalla gara. Una volta ultimate tutte le DEMO, la Commissione Giudicatrice si riunirà per attribuire i punteggi relativi alle funzionalità emerse (B3). L aggiudicazione avverrà alla Ditta la cui offerta otterrà il punteggio complessivamente superiore sommando i punteggi totali dei precedenti punti A e B. L aggiudicazione avverrà con riserva di verifica (2 settimane) del rispetto di tutte le caratteristiche richieste nell Art.8 AMBIENTE E SISTEMI OPERATIVI della Parte 2 Specifiche tecniche. Se le effettive caratteristiche non corrispondono, l aggiudicazione sarà revocata e la fornitura sarà assegnata al secondo in graduatoria. L Amministrazione si riserva, a proprio insindacabile giudizio, di procedere o meno all aggiudicazione della fornitura nel caso di presentazione di una sola offerta, si riserva anche di non procedere ad alcuna assegnazione, qualora non ritenesse soddisfacente nessuna offerta tecnica ed economica presentate dai concorrenti. 11

12 A RT. 6 S ERVIZI DI PRIMO IMPIANTO RELATIVI ALLA FORNITURA DEI SOFTWARE APPLICATIVI L offerta dovrà comprendere i seguenti servizi correlati: Consegna del software applicativo offerto Installazione del software applicativo offerto Configurazione dell ambiente di lavoro delle nuove procedure, ovvero tutte le configurazioni software necessarie per il corretto funzionamento delle procedure installate. Ad esempio: o Creazione dei profili utenti e delle politiche di accesso o Configurazione dei database ed il dimensionamento degli ambienti o Parametrizzazione dell ambiente di lavoro delle nuove procedure, ovvero tutte le configurazioni software necessarie per il corretto funzionamento delle procedure installate. A RT 7. CONVERSIONI Nella fornitura devono ritenersi comprese tutte le attività di recupero ed importazione delle banche dati, comprensive dello storico e relative ai vecchi applicativi presenti. Le banche dati verranno messe a disposizione dai Comuni nello stato di fatto in cui si trovano, cioè sui sistemi esistenti, per mezzo della collaborazione con lo Staff Tecnico dei Sistemi Informativi. Sarà a carico dell azienda aggiudicataria quanto necessario al recupero, compreso le eventuali spese necessarie per il recupero del dato e tutte le attività necessarie al trasferimento nelle nuove banche dati per renderle utilizzabili con le nuove procedure. 12

13 A RT 8. FORMAZIONE DEL PERSONALE E richiesta la formazione per l addestramento all uso dell applicativo. I corsi da tenersi presso le sedi comunali verranno programmati compatibilmente con le esigenze di servizio degli sportelli pubblici. Potranno essere previste formazione all uso per alcuni operatori e solo dove possibile, corsi di formazione collettivi. Sono richieste in totale un minimo di 20 (venti) giornate di formazione, da distribuire sui Comuni dell Unione delle Terre d Argine e previo accordo con i responsabili dei singoli servizi. Le giornate si intendono di 6 ore ciascuna e frazionabili in mezze giornate da 3 ore. A RT 9. S UPPORTO ALL AVVIAMENTO (AFFIANCAMENTO AGLI UTENTI) Nel progetto dovranno essere dettagliate le modalità con le quali si intende procedere all erogazione delle attività di supporto all avviamento, ovvero di affiancamento operativo del personale dell Ente nell utilizzo del software applicativo offerto. A RT 10. MANUALI OPERATIVI La Ditta aggiudicatrice fornirà all'amministrazione committente copia in formato elettronico della documentazione di tipo tecnico rivolta all utente, completa di tutte le informazioni necessarie per lo svolgimento delle funzioni ai vari livelli di competenza. Il Comune di riserva di mettere a disposizione tale documentazione nella rete intranet o in qualunque altro modo reputi utile, al fine di renderla disponibile a tutti gli interessati in formato elettronico. In caso di modifiche agli applicativi, l aggiudicatario si impegna a fornire quanto prima la versione aggiornata della documentazione, sempre in formato elettronico. 13

14 A RT. 11 GARANZIA DI FUNZIONAMENTO SOFTWARE APPLICATIVO Il Fornitore si impegna a garantire che il software, all'atto dell'installazione, sia in regolare condizione di funzionamento. Il Fornitore garantisce con apposita dichiarazione che, all'atto dell'installazione, non esistono particolari adempimenti normativi da parte dei settori e uffici interessati alla fornitura delle applicazioni, non contemplati nelle funzionalità del software acquisito dall'ente. La garanzia software è compresa nel costo di implementazione del pacchetto applicativo e deve comprendere l assistenza telefonica, la manutenzione correttiva, adeguativa, evolutiva e normativa per la durata di 12 mesi dalla data dell avvenuto collaudo. A RT. 12 PAGAMENTO CANONI DI MANUTENZIONE Il Servizio di Manutenzione si intende suddiviso in 4 distinti momenti operativi: 1. assistenza telefonica; 2. manutenzione correttiva: si configura quando la software house corregge bug emersi durante l utilizzo dell applicativo da parte dell Ente 3. manutenzione adeguativa/normativa : si configura quando viene adeguato l applicativo per soddisfare eventuali variazione di Legge. Tale adeguamento deve essere disponibile entro i limiti imposti dalla legge stessa. 4. manutenzione evolutiva: si configura quando la software house propone evoluzioni sostanziali dell applicativo al fine di migliorarne la produttività. Il 2 anno successivo al collaudo (il 1 anno si intende coperto da garanzia) il canone di manutenzione offerto in fase di gara verrà corrisposto per intero, mentre a partire dal 3 l importo del canone verrà ripartito secondo il seguente schema: 1. 30% per l assistenza telefonica e la manutenzione correttiva; 2. 70% per la manutenzione adeguativa/normativa ed evolutiva; Ogni anno successivo al secondo l Ente corrisponderà alla software house il canone di mantenimento dell applicativo nella misura del 30% in assenza (durante l arco dell anno solare trascorso) di eventuali operazioni di manutenzione adeguativa ed evolutiva. Per contro, verrà corrisposto il pagamento in toto del canone di manutenzione annuale solo in presenza di modifiche di cui sopra ai punti 3 e 4. Tali modifiche dovranno essere accuratamente argomentate e descritte compilando 14

15 l apposito modulo Allegato D Modifiche adeguative/normative ed evolutive, il quale dovrà essere validato e vistato dal Responsabile di Procedimento Tecnico A RT. 13 FATTURAZIONE E PAGAMENTI Il pagamento della fornitura avverrà nella seguente modalità: 30% all installazione del pacchetto software presso la nostra sede, 30% alla consegna della conversione definitiva dei dati pregressi, 40% al collaudo positivo dell applicativo. La fattura relativa alla fornitura di applicazioni informatiche va intestata a: Unione delle Terre d Argine Corso Alberto Pio, Carpi (MO). La fattura annuale relativa al pagamento del Canone di Manutenzione di cui all Art. 12 del presente Capitolato verrà saldata a partire dalla fine del 2 anno. Il pagamento della fattura avverrà tramite Bonifico Bancario disposto a 60 giorni data fattura, salvo diverse pattuizioni con la Ditta Aggiudicataria. Tale termine resterà interrotto qualora intervenga richiesta di chiarimento. A RT. 14 PENALI Nei casi sotto elencati il Responsabile del Settore competente, ai fini di garantire l efficacia delle attività affidate in appalto, potrà applicare all'aggiudicatario della fornitura, con l'unica formalità della contestazione dell'addebito, le seguenti penali: in caso di ritardo nell attivazione del software rispetto alla tempistica indicata di 6 mesi a decorrere dalla conferma d ordine, verrà applicata una penale di 100,00 al giorno (festivi compresi) salvo il diritto dell Amministrazione appaltatrice al risarcimento degli eventuali maggiori danni. In caso di ritardo nella risposta alla richiesta di intervento tecnico superiore alle 12 ore verrà applicata una penale di 100,00 all ora salvo il diritto dell Amministrazione appaltatrice al risarcimento degli eventuali maggiori danni. 15

16 Per ritardi nello svolgimento delle attività affidate s intendono quelli non giustificati e non sanati con sospensioni o proroghe accordate dall Amministrazione appaltatrice ed esclusivamente imputabili a cause dovute e provocate al soggetto appaltatore. La Società avrà facoltà di presentare le proprie controdeduzioni entro e non oltre dieci giorni dalla notifica della contestazione. Qualora il ritardo nella consegna rispetto al termine finale di ultimazione delle attività indicato nel progetto prescelto superi i 30 (trenta) giorni naturali e consecutivi, l Amministrazione appaltatrice avrà il diritto di risolvere de iure il contratto L'applicazione delle penalità di cui sopra, è indipendente dai diritti spettanti all'ente per le eventuali violazioni contrattuali verificatesi. L'Amministrazione si riserva in ogni caso di fare eseguire la fornitura addebitando le maggiori spese come indicato. A RT. 15 ONERI A CARICO DELLA DITTA AGGIUDICATARIA Entro il termine indicato nella comunicazione di formale aggiudicazione, inviata dal Responsabile del procedimento, il soggetto aggiudicatario dovrà presentare all Amministrazione aggiudicatrice, a pena di decadenza dall aggiudicazione la certificazione antimafia ai sensi del D.P.R 252/98. L'Impresa, ove richiesto dall'amministrazione, in qualsiasi momento dovrà essere in grado di precisare i nominativi del personale in servizio. La Ditta si impegna a garantire l'immediata sostituzione dei propri operatori assenti per qualsiasi motivo o periodo di tempo non che di quelli che, a giudizio dell'amministrazione, dovessero risultare non idonei allo svolgimento del servizio stesso. Ai fini della valutazione dell'idoneità, questa potrà risultare anche da una sola inosservanza dei doveri di servizio e di comportamento previsti dal presente capitolato. L'appaltatore all'atto dell'inizio della fornitura dovrà comunicare all'amministrazione, per iscritto, il nominativo di un referente, al quale possa essere notificata qualunque disposizione anche verbale. L'impresa si obbliga a sollevare l'amministrazione da qualsiasi pretesa, azione o rivalsa che possa derivargli da parte di terzi nel corso dello svolgimento della fornitura. L'lmpresa è sempre responsabile, sia verso l'amministrazione che verso terzi, dell'esecuzione delle attività previste, dell'operato dei suoi dipendenti e degli eventuali danni che dal personale impiegato e dai mezzi utilizzati derivino a 16

17 carico di terzi o dalla stazione Appaltante. Qualora l'impresa o chi per essa non dovesse provvedere al risarcimento o alla riparazione del danno, nel termine fissato nella relativa lettera di notifica, l'ente resta autorizzato a provvedere direttamente, trattenendo l'importo dal corrispettivo di prima scadenza. A RT. 16 RESPONSABILITÀ, GARANZIE E SUBAPPALTO L appaltatore nell accettare l appalto, dichiara che nell offerta economica sono compresi tutti i diritti e le eventuali indennità relative all impiego di metodi, dispositivi e materiali eventualmente coperti da diritti di brevetto, d autore e, in genere, da altri diritti di privativa. L Amministrazione appaltatrice non assume alcuna responsabilità nel caso che l appaltatore abbia usato dispositivi o soluzioni tecniche, di cui altri abbiano ottenuto il brevetto o la privativa. L appaltatore è tenuto alle garanzie per la difformità e i vizi come previsto dall art e dall art del Codice Civile. Rimane inoltre a carico dell appaltatore, dopo l approvazione del collaudo, la garanzia per le difformità e i vizi non riconosciuti e non riconoscibili in fase di collaudo. A copertura economica della garanzia, la cauzione definitiva sarà svincolata trascorso un anno dal verbale finale di collaudo. L appaltatore è responsabile penalmente e civilmente dei danni di qualsiasi genere che potessero derivare alle persone e alle cose durante lo svolgimento delle attività oggetto dell appalto. Qualora sorgessero cause o liti, in conseguenza della violazione dei diritti di cui al precedente comma 1 ovvero dei danni di cui sopra, l appaltatore dovrà sollevare e tenere indenne l Amministrazione appaltatrice da ogni rivendicazione, perdita, danno e responsabilità, a qualunque titolo avanzati o pretesi. In qualunque caso di impossibilità, per l Amministrazione appaltatrice, di utilizzare i prodotti necessari allo svolgimento del servizio, l appaltatore dovrà modificare o sostituire i prodotti in questione con altri aventi le stesse capacità e che, in ogni caso, soddisfino le esigenze dell Amministrazione appaltatrice, garantendo il regolare e corretto svolgimento delle prestazioni rese o da rendere. A RT. 17 RISOLUZIONE DEL CONTRATTO E' facoltà dell'ente appaltante di risolvere il contratto di appalto, ai sensi ed agli effetti di cui all'art del Codice Civile, nei seguenti casi: 17

18 interruzione o difformità della fornitura senza giusta causa; inosservanza reiterata delle disposizioni di legge, di regolamento e degli obblighi previsti dal presente bando di gara; inadempienze degli obblighi contrattuali che si protraggano oltre il termine, non inferiore a quello eventualmente previsto nel progetto e, in mancanza, a 10 giorni, assegnato all Appaltatrice per porre fine all inadempimento; ogni altra inadempienza qui non contemplata a patto che renda impossibile la prosecuzione dell'appalto, ai sensi dell'art e seguenti del Codice Civile; ritardi nella consegna superiori a giorni 30 (trenta) naturali e consecutivi. Esito negativo del Collaudo Violazione dei brevetti industriali e diritti d autore Nel caso di risoluzione del contratto per i casi previsti dal presente articolo, l'appaltatore incorre nella perdita della cauzione che resta incamerata dall'ente a titolo di penale, salvo il risarcimento dei danni nei confronti dell'aggiudicatario per un eventuale nuovo appalto e per tutti gli altri eventuali danni sofferti. 18

19 A RT. 18 PROROGHE E SOSPENSIONI DELLE ATTIVITÀ Qualora durante l esecuzione delle attività affidate siano avanzate richieste di proroghe da parte del soggetto appaltatore, queste potranno essere concesse solo dopo che l Amministrazione appaltatrice le abbia approvate ovvero sia stata accertata la reale sussistenza dei motivi di forza maggiore all origine delle richieste stesse. E fatto divieto alla ditta provvedere alla sospensione della fornitura di propria iniziativa per qualsiasi motivo o circostanza, pena la recessione del contratto. L Amministrazione appaltatrice, per ragioni di pubblico interesse o altre necessità, può ordinare eventuali sospensioni delle attività affidate. In caso di sospensione non spetterà al soggetto appaltatore alcun compenso o indennizzo aggiuntivo. La durata della sospensione non sarà calcolata nel termine fissato per l ultimazione delle attività. A RT. 19 BREVETTI E DIRITTI L'aggiudicataria assume ogni responsabilità nel caso di vendita di apparecchiature che violino brevetti (per invenzioni, modelli industriali e marchi). Conseguentemente, la medesima terrà a proprio carico tutti gli oneri derivanti da eventuali azioni per contraffazione esperite nei confronti degli Enti acquirenti in relazione alle apparecchiature fornite o al loro uso; e, quindi, deve tenere indenni gli Enti stessi dalle spese eventualmente sostenute per la difesa in giudizio nonché dalle altre spese di causa e per risarcimento danni cui vengano condannati con sentenza passata in giudicato. A RT. 20 T RATTAMENTO DATI SENSIBILI La ditta opererà nel totale rispetto della riservatezza nel trattamento dei dati, ai sensi della vigente normativa in materia di privacy. (D.Lgs. n. 196/03) e della vigente regolamentazione comunale in materia. A tal fine dovrà essere posta particolare cura relativamente alla documentazione riservata. L Amministrazione provvederà a nominare la ditta aggiudicataria responsabile del trattamento dei dati personali (ordinari, sensibili e giudiziari) a mezzo decreto che la ditta sottoscriverà per accettazione. Il soggetto aggiudicatario ha l obbligo di mantenere riservati i dati e le informazioni, ivi comprese quelle che transitano per le apparecchiature di 19

20 elaborazione dati di cui venga in possesso e di non divulgarli in alcun modo e in qualsiasi forma e di non farne oggetto di utilizzazione a qualsiasi titolo per scopi diversi da quelli strettamente necessari all esecuzione dell appalto. L obbligo di cui sopra sussiste, altresì, relativamente a tutto il materiale originario o predisposto in esecuzione delle attività affidate in appalto. L obbligo di cui al comma precedente non concerne i dati che siano o divengano di pubblico dominio, nonché le idee, le metodologie e le esperienze tecniche che il soggetto aggiudicatario sviluppa o realizza in esecuzione delle prestazioni dovute. Il soggetto aggiudicatario è responsabile per l esatta osservanza da parte dei propri dipendenti, consulenti e collaboratori, nonché dei propri eventuali subappaltatori e dei dipendenti, consulenti e collaboratori di questi ultimi, degli obblighi di segretezza anzidetti. In caso di inosservanza degli obblighi di riservatezza, l Amministrazione appaltatrice ha la facoltà di dichiarare risolto di diritto il contratto, fermo restando che l appaltatore sarà tenuto a risarcire tutti i danni che dovessero derivare all Amministrazione appaltatrice. Il soggetto aggiudicatario potrà citare i termini essenziali del contratto laddove ciò fosse condizione necessaria per la partecipazione dell impresa stessa a gare e appalti. A RT. 21 CONTROVERSIE E FORO COMPETENTE Nel caso di controversie, l appaltatore non potrà sospendere né rifiutare l esecuzione del servizio, ma dovrà limitarsi a produrre le proprie motivate riserve per iscritto, in attesa che vengano assunte dall Amministrazione comunale mandataria le decisioni in ordine alla prosecuzione dello svolgimento dell appalto. In assenza di una soluzione concordata per qualsiasi questione insorta tra l Amministrazione comunale e la ditta aggiudicataria relativamente ai patti convenuti ed a quanto non previsto nel presente atto ma relativo al servizio oggetto dell appalto la controversia sarà demandata al Tribunale di Modena. 20

ART. 2 REQUISITI MINIMI E CONTENUTI DELLA FORNITURA

ART. 2 REQUISITI MINIMI E CONTENUTI DELLA FORNITURA PROROGA TERMINI CONFRONTO CONCORRENZIALE PER LA FORNITURA DI UN SOFTWARE APPLICATIVO PER LA GESTIONE DELLA CONTABILITÀ E SERVIZIO DI TESORERIA INTEGRATO prot. 4.456/C5-2 del 3/11/2015. L Accademia di Belle

Dettagli

ANAGRAFI A.P.R. ED A.I.R.E.

ANAGRAFI A.P.R. ED A.I.R.E. ANAGRAFI A.P.R. ED A.I.R.E. La procedura consente all ufficio Anagrafe la gestione della popolazione residente (A.P.R.) e dei cittadini residenti all estero (A.I.R.E.), nel rispetto del DPR 30/05/1989

Dettagli

OGGETTO: SISTEMA INFORMATIVO PER LA GESTIONE DELLE RISORSE UMANE E L ORGANIZZAZIONE DEI SERVIZI DI POLIZIA MUNICIPALE

OGGETTO: SISTEMA INFORMATIVO PER LA GESTIONE DELLE RISORSE UMANE E L ORGANIZZAZIONE DEI SERVIZI DI POLIZIA MUNICIPALE CITTÀ DI RAGUSA www.comune.ragusa.it SETTORE XIV Corpo di Polizia Municipale Via M. Spadola n 56 97100 Ragusa Tel. 0932 244211 676771 Fax 0932 248826 e mail polizia.municipale@comune.ragusa.it OGGETTO:

Dettagli

CONFRONTO CONCORRENZIALE PER SERVIZIO IMBALLAGGIO, TRASLOCO E TRASPORTO OPERE D ARTE LABORATORIO LAPIDEO

CONFRONTO CONCORRENZIALE PER SERVIZIO IMBALLAGGIO, TRASLOCO E TRASPORTO OPERE D ARTE LABORATORIO LAPIDEO CONFRONTO CONCORRENZIALE PER SERVIZIO IMBALLAGGIO, TRASLOCO E TRASPORTO OPERE D ARTE LABORATORIO LAPIDEO L Accademia di Belle Arti di Verona intende espletare una procedura per l affidamento del servizio

Dettagli

COMUNE DI TORRACA Provincia di Salerno C.F. 84001450653 VIA FENICE,N.2 84030 TORRACA Tel. 0973/398127 Fax 0973/398255

COMUNE DI TORRACA Provincia di Salerno C.F. 84001450653 VIA FENICE,N.2 84030 TORRACA Tel. 0973/398127 Fax 0973/398255 COMUNE DI TORRACA Provincia di Salerno C.F. 84001450653 VIA FENICE,N.2 84030 TORRACA Tel. 0973/398127 Fax 0973/398255 AREA TECNICA CAPITOLATO DI GARA C.I.G. 0554938D4F- numero gara versamento 599561 ALLEGATO

Dettagli

COMUNE DI CINISELLO BALSAMO. Piazza Confalonieri,3. 20092 Cinisello Balsamo. Provincia di Milano SETTORE GESTIONE DEL TERRITORIO. Ufficio Urbanistica

COMUNE DI CINISELLO BALSAMO. Piazza Confalonieri,3. 20092 Cinisello Balsamo. Provincia di Milano SETTORE GESTIONE DEL TERRITORIO. Ufficio Urbanistica COMUNE DI CINISELLO BALSAMO Piazza Confalonieri,3 20092 Cinisello Balsamo Provincia di Milano SETTORE GESTIONE DEL TERRITORIO Ufficio Urbanistica BANDO DI GARA A PUBBLICO INCANTO Per l affidamento del

Dettagli

BANDO DI GARA PER PUBBLICO INCANTO

BANDO DI GARA PER PUBBLICO INCANTO COMUNE DI LUSERNA SAN GIOVANNI Provincia di Torino BANDO DI GARA PER PUBBLICO INCANTO In esecuzione della D.C.C. n. 28 del 30/07/2015 e della determinazione n. 274 del 21/09/2015 si rende noto che il Comune

Dettagli

BOZZA DI LETTERA D INVITO PER INDAGINE DI MERCATO (Fornitura di servizi) (nel caso di forniture da 10.001,00 ad 50.000,00, importi IVA esclusa)

BOZZA DI LETTERA D INVITO PER INDAGINE DI MERCATO (Fornitura di servizi) (nel caso di forniture da 10.001,00 ad 50.000,00, importi IVA esclusa) BOZZA DI LETTERA D INVITO PER INDAGINE DI MERCATO (Fornitura di servizi) (nel caso di forniture da 10.001,00 ad 50.000,00, importi IVA esclusa) Prot. n. Lecce, Spett.le Ditta Indirizzo Partita IVA Oggetto:

Dettagli

Allegato A BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CASSA E DI INCASSO DEI CONTRIBUTI ANNUALI

Allegato A BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CASSA E DI INCASSO DEI CONTRIBUTI ANNUALI Allegato A BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CASSA E DI INCASSO DEI CONTRIBUTI ANNUALI ART. 1 ENTE APPALTANTE Consiglio nazionale dell Ordine degli Assistenti Sociali (di seguito Ordine),

Dettagli

Articolo 1 PROCEDURA DI GARA

Articolo 1 PROCEDURA DI GARA DISCIPLINARE DI GARA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI STABILI SEDE DEGLI UFFICI DEL CONSIGLIO REGIONALE IN TRIESTE LOTTO UNICO PERIODO TRE ANNI Articolo 1 PROCEDURA DI GARA L aggiudicazione

Dettagli

- Francesco D Este Via Roma, 17 MASSA LOMBARDA Segreteria 0545 81191 48024 Massa Lombarda (RA) Fax 0545 81495 Codice Fiscale 82003570395

- Francesco D Este Via Roma, 17 MASSA LOMBARDA Segreteria 0545 81191 48024 Massa Lombarda (RA) Fax 0545 81495 Codice Fiscale 82003570395 ISTITUTO STATALE COMPRENSIVO DI SCUOLA PRIMARIA E SECONDARIA DI I GRADO - Francesco D Este Via Roma, 17 MASSA LOMBARDA Segreteria 0545 81191 48024 Massa Lombarda (RA) Fax 0545 81495 Codice Fiscale 82003570395

Dettagli

IL COMUNE DI LONATE POZZOLO

IL COMUNE DI LONATE POZZOLO AREA SOCIO CULTURALE Ufficio Servizi Sociali AVVISO PUBBLICO PER L AFFIDAMENTO A TERZI DEI SERVIZI DI SUPPORTO AL SETTORE DELLE POLITICHE SOCIALI, RELATIVI AGLI ADEMPIMENTI CONNESSI ALL EROGAZIONE DELLE

Dettagli

Enti Pubblici IPAB ISMA ISTITUTI DI S. MARIA IN AQUIRO

Enti Pubblici IPAB ISMA ISTITUTI DI S. MARIA IN AQUIRO Enti Pubblici IPAB ISTITUTI DI S. MARIA IN AQUIRO Avviso 10 luglio 2014, n. 1 Bando pubblico per l'assegnazione in locazione di una unità immobiliare non di pregio sita in Roma Via Ennio Bonifazi, 48/B

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE CIG 543712162F

CAPITOLATO SPECIALE CIG 543712162F CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO SOSTITUTIVO DI MENSA MEDIANTE BUONI PASTO ELETTRONICI IN FAVORE DEI DIPENDENTI DELLE SOCIETÀ DEL GRUPPO SALERNO ENERGIA CIG 543712162F Art. 1 Oggetto

Dettagli

APPALTO PER IL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO SPECIALE

APPALTO PER IL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO SPECIALE APPALTO PER IL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO SPECIALE ART. 1 - OGGETTO DELL APPALTO Il presente capitolato ha per oggetto l appalto del servizio professionale di consulenza

Dettagli

SERVIZI DI DIREZIONE - Unità ARCHIVIO E PROTOCOLLO GENERALE

SERVIZI DI DIREZIONE - Unità ARCHIVIO E PROTOCOLLO GENERALE Allegato alla determinazione dirigenziale n.6 del 25-08-2014 SERVIZI DI DIREZIONE - Unità ARCHIVIO E PROTOCOLLO GENERALE CAPITOLATO D APPALTO PER I SERVIZI INERENTI AL TRATTAMENTO DELLA CORRISPONDENZA

Dettagli

INDICE. Art. 1 - Oggetto dell'appalto...2. Art 2 Sede e durata dell Appalto...2. Art. 3 Personale e organizzazione...2

INDICE. Art. 1 - Oggetto dell'appalto...2. Art 2 Sede e durata dell Appalto...2. Art. 3 Personale e organizzazione...2 CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI ASSISTENZA ALLE DICHIARAZIONI ISEE, DATA ENTRY E CATALOGAZIONE DOCUMENTALE PER IL SERVIZIO COMUNALE DIRITTO ALLO STUDIO E GESTIONE SISTEMA QUOTE CONTRIBUTIVE

Dettagli

U.O. Provveditorato-Economato

U.O. Provveditorato-Economato U.O. Provveditorato-Economato Tel 02 2394 2323 Fax 02 2394 2528 provveditorato@istituto-besta.it Procedura aperta per affidamento Coperture assicurative Periodo contratto: 3 anni con possibilità di rinnovo

Dettagli

B A N D O D I G A R A OGGETTO : AFFIDAMENTO GESTIONE

B A N D O D I G A R A OGGETTO : AFFIDAMENTO GESTIONE B A N D O D I G A R A OGGETTO : AFFIDAMENTO GESTIONE Progetto Servizio Anticipazione Scolastica, anno 2005/2006 Piano Programmatico di Interventi e Servizi Sociali Comune di Ischia, anno 2005. IL RESPONSABILE

Dettagli

BANDO DI GARA A PROCEDURA APERTA PER LOCAZIONE IMMOBILE AD USO COMMERCIALE SITO FRAZIONE CAPOLUOGO DEL COMUNE DI ALLEIN

BANDO DI GARA A PROCEDURA APERTA PER LOCAZIONE IMMOBILE AD USO COMMERCIALE SITO FRAZIONE CAPOLUOGO DEL COMUNE DI ALLEIN COMUNE DI ALLEIN Regione Autonoma Valle d Aosta COMMUNE D ALLEIN Région Autonome Vallée d Aoste Fraz. Le Plan-de de-clavel (chef-lieu) 1 11010 ALLEIN (Vallée d Aoste) Tél. 0165/78266-0165/78529 Fax 0165/78484

Dettagli

DISCIPLINARE DI PROCEDURA (GARA)

DISCIPLINARE DI PROCEDURA (GARA) DISCIPLINARE DI PROCEDURA (GARA) Premesso che a) Finpiemonte S.p.A. (da ora Finpiemonte) è l ente strumentale della Regione Piemonte e degli altri enti pubblici che costituiscono il suo capitale sociale;

Dettagli

Albo Fornitori DISCIPLINA

Albo Fornitori DISCIPLINA C O M U N E D I T A R V I S I O P R O V I N C I A DI U D I N E Albo Fornitori DISCIPLINA Articolo 1 Oggetto 3. Il presente disciplinare regola l istituzione, fissa i criteri per l iscrizione e stabilisce

Dettagli

DISCIPLINARE DI FORNITURA DEL SERVIZIO DI STAMPA DI LOCANDINE E MANIFESTI PER PROMOZIONE EVENTI FINALI NELL AMBITO DEL PROGETTO ALP CAMPUS GIOVANI

DISCIPLINARE DI FORNITURA DEL SERVIZIO DI STAMPA DI LOCANDINE E MANIFESTI PER PROMOZIONE EVENTI FINALI NELL AMBITO DEL PROGETTO ALP CAMPUS GIOVANI DISCIPLINARE DI FORNITURA DEL SERVIZIO DI STAMPA DI LOCANDINE E MANIFESTI PER PROMOZIONE EVENTI FINALI NELL AMBITO DEL PROGETTO ALP CAMPUS GIOVANI FINANZIATO DALL U.P.I. ALL INTERNO DEL PROGRAMMA AZIONE

Dettagli

CONTRATTO PER IL SERVIZIO DI TRASLOCO DALL ATTUALE SEDE AIFA IN ROMA - VIA DELLA SIERRA NEVADA N. 60 ALLA NUOVA SEDE IN ROMA - VIA DEL TRITONE N

CONTRATTO PER IL SERVIZIO DI TRASLOCO DALL ATTUALE SEDE AIFA IN ROMA - VIA DELLA SIERRA NEVADA N. 60 ALLA NUOVA SEDE IN ROMA - VIA DEL TRITONE N CONTRATTO PER IL SERVIZIO DI TRASLOCO DALL ATTUALE SEDE AIFA IN ROMA - VIA DELLA SIERRA NEVADA N. 60 ALLA NUOVA SEDE IN ROMA - VIA DEL TRITONE N. 181 NONCHÉ PER IL SERVIZIO DI STOCCAGGIO E CUSTODIA DEGLI

Dettagli

COMUNE DI BARLASSINA BANDO DI GARA PER L ASSEGNAZIONE IN LOCAZIONE IMMOBILE DI PROPRIETA COMUNALE SITO IN CORSO MILANO 39

COMUNE DI BARLASSINA BANDO DI GARA PER L ASSEGNAZIONE IN LOCAZIONE IMMOBILE DI PROPRIETA COMUNALE SITO IN CORSO MILANO 39 COMUNE DI BARLASSINA Prot. 13057 (PROVINCIA DI MONZA E BRIANZA) BANDO DI GARA PER L ASSEGNAZIONE IN LOCAZIONE IMMOBILE DI PROPRIETA COMUNALE SITO IN CORSO MILANO 39 1. ENTE LOCATORE Comune di Barlassina

Dettagli

BANDO DI GARA PUBBLICA N. 1/2015 PER L ASSEGNAZIONE IN LOCAZIONE DI UNITÀ IMMOBILIARE DI PROPRIETÀ COMUNALE AD USO ABITIVO.

BANDO DI GARA PUBBLICA N. 1/2015 PER L ASSEGNAZIONE IN LOCAZIONE DI UNITÀ IMMOBILIARE DI PROPRIETÀ COMUNALE AD USO ABITIVO. AREA PATRIMONIO SERVIZIO CONTRATTI ATTIVI Ufficio Affitti Abitativi BANDO DI GARA PUBBLICA N. 1/2015 PER L ASSEGNAZIONE IN LOCAZIONE DI UNITÀ IMMOBILIARE DI PROPRIETÀ COMUNALE AD USO ABITIVO. Si rende

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Comune di Villacidro Provincia di Cagliari Servizio Affari Generali,Pubblica Istruzione, Sport e Turismo Tel- 070/93442213 15 fax 070/9316066 e-mail affarigenerali@comune.villacidro.vs.it CAPITOLATO SPECIALE

Dettagli

COMUNE di CASAL DI PRINCIPE (Provincia di Caserta) APPALTO DEL SERVIZIO DI RECAPITO E NOTIFICAZIONE DI ATTI TRIBUTARI ED AMMINISTRATIVI

COMUNE di CASAL DI PRINCIPE (Provincia di Caserta) APPALTO DEL SERVIZIO DI RECAPITO E NOTIFICAZIONE DI ATTI TRIBUTARI ED AMMINISTRATIVI COMUNE di CASAL DI PRINCIPE (Provincia di Caserta) via Matteotti n 2-81033 - Casal di Principe (CE) APPALTO DEL SERVIZIO DI RECAPITO E NOTIFICAZIONE DI ATTI TRIBUTARI ED AMMINISTRATIVI L importo complessivo

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI STAMPA, IMBUSTAMENTO E SPEDIZIONE DELLE FATTURE DEL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO.

CAPITOLATO SPECIALE PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI STAMPA, IMBUSTAMENTO E SPEDIZIONE DELLE FATTURE DEL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO. CAPITOLATO SPECIALE PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI STAMPA, IMBUSTAMENTO E SPEDIZIONE DELLE FATTURE DEL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO. ARTICOLO 1 Oggetto L oggetto dell appalto consiste nel servizio di stampa,

Dettagli

Fornitura di 1000 PC desktops e 300 stampanti laser b/n con 24 mesi di assistenza hardware in garanzia

Fornitura di 1000 PC desktops e 300 stampanti laser b/n con 24 mesi di assistenza hardware in garanzia Fornitura di 1000 PC desktops e 300 stampanti laser b/n con 24 mesi di assistenza hardware in garanzia INPDAP Area Organizzazione, Formazione e Sistemi Informativi - Disciplinare di gara Pag. 1 di 9 DISCIPLINARE

Dettagli

BANDO DI GARA SI RENDE NOTO

BANDO DI GARA SI RENDE NOTO BANDO DI GARA OGGETTO: Procedura aperta di gara per l affidamento dei Lavori di bonifica mediante incapsulamento delle lastre in eternit presenti presso il Collegio Unico ONAOSI posto in Perugia Viale

Dettagli

Fornitura di server e relativi servizi di assistenza hardware in garanzia

Fornitura di server e relativi servizi di assistenza hardware in garanzia Fornitura di server e relativi servizi di assistenza hardware in garanzia INPDAP Area Organizzazione, Formazione e Sistemi Informativi - Disciplinare di gara Pag. 1 di 9 DISCIPLINARE DI GARA AI SENSI DEL

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO PER LA FORNITURA E POSA IN OPERA DELLE SALE RIUNIONE E DI AREE RISERVATE ALL ACCOGLIENZA DELLA NUOVA SEDE DELL AIFA

SCHEMA DI CONTRATTO PER LA FORNITURA E POSA IN OPERA DELLE SALE RIUNIONE E DI AREE RISERVATE ALL ACCOGLIENZA DELLA NUOVA SEDE DELL AIFA Allegato D SCHEMA DI CONTRATTO PER LA FORNITURA E POSA IN OPERA DELLE SALE RIUNIONE E DI AREE RISERVATE ALL ACCOGLIENZA DELLA NUOVA SEDE DELL AIFA CIG 0456191CB5 Agenzia Italiana del Farmaco 1 Agenzia

Dettagli

BANDO DI GARA PER LA CESSIONE DELLE AZIONI DI STOÀ ISTITUTO DI STUDI PER LA DIREZIONE E GESTIONE D'IMPRESA S.C.P.A.

BANDO DI GARA PER LA CESSIONE DELLE AZIONI DI STOÀ ISTITUTO DI STUDI PER LA DIREZIONE E GESTIONE D'IMPRESA S.C.P.A. BANDO DI GARA PER LA CESSIONE DELLE AZIONI DI STOÀ ISTITUTO DI STUDI PER LA DIREZIONE E GESTIONE D'IMPRESA S.C.P.A. A. OGGETTO Il Comune di Napoli con deliberazione della Giunta Comunale n. 389 del 5.06.2014

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER L INDIVIDUAZIONE DI UN SOGGETTO CUI AFFIDARE IL SEGUENTE SERVIZIO:

AVVISO PUBBLICO PER L INDIVIDUAZIONE DI UN SOGGETTO CUI AFFIDARE IL SEGUENTE SERVIZIO: AVVISO PUBBLICO PER L INDIVIDUAZIONE DI UN SOGGETTO CUI AFFIDARE IL SEGUENTE SERVIZIO: REALIZZAZIONE COLLEGAMENTI INTERNET FRA LE SEDI COMUNALI, FRA LE SEDI COMUNALI E SITI ESTERNI OVVERO FRA SITI ESTERNI

Dettagli

REGOLAMENTO ALBO FORNITORI

REGOLAMENTO ALBO FORNITORI REGOLAMENTO ALBO FORNITORI Art. 1 Definizione dell Albo Fornitori 1. Il presente regolamento ha lo scopo di individuare le ditte qualificate a concorrere alle gare per forniture di beni, prestazioni di

Dettagli

Funzione Gare. Spett.le Ditta. A mezzo PEC Pubblicata sul Profilo del Committente. PROT. n 1307 del 01/04/15. Roma, 1 aprile 15

Funzione Gare. Spett.le Ditta. A mezzo PEC Pubblicata sul Profilo del Committente. PROT. n 1307 del 01/04/15. Roma, 1 aprile 15 Spett.le Ditta A mezzo PEC Pubblicata sul Profilo del Committente PROT. n 1307 del 01/04/15 Roma, 1 aprile 15 Oggetto: realizzazione di un nuovo sito web per la Fondazione. CIG La Fondazione Teatro dell

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO UFFICIO CONTRATTI E APPALTI AOU Procedura aperta

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO UFFICIO CONTRATTI E APPALTI AOU Procedura aperta CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO UFFICIO CONTRATTI E APPALTI AOU Procedura aperta FORNITURA TRIENNALE DI GAS TERAPEUTICI DIAGNOSTICI PER R.M.N. E PER CRIOCONSERVAZIONE PER LE ESIGENZE DELLE STRUTTURE DELL

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA Pubblico incanto per la fornitura, l installazione e la configurazione di attrezzature informatiche hardware e software per il ART. 1 AMMINISTRAZIONE APPALTANTE Regione Autonoma della

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER IL SERVIZIO DI STAMPA DELLA BROCHURE ARTIGIANATO SARDEGNA IMPORTO PRESUNTO DI GARA EURO 50.

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER IL SERVIZIO DI STAMPA DELLA BROCHURE ARTIGIANATO SARDEGNA IMPORTO PRESUNTO DI GARA EURO 50. CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER IL SERVIZIO DI STAMPA DELLA BROCHURE ARTIGIANATO SARDEGNA IMPORTO PRESUNTO DI GARA EURO 50.000,00 OLTRE IVA Articolo 1 (Amministrazione Appaltante) Regione Autonoma della

Dettagli

CAPITOLATO D ONERI SOMMARIO

CAPITOLATO D ONERI SOMMARIO ASTA PUBBLICA PER LA FORNITURA, PER LOTTI, DI STRUMENTAZIONE PER LA REALIZZAZIONE DI UN LABORATORIO SPECIALIZZATO PER LA RICERCA E L INNOVAZIONE SULLA FILIERA CARNI (D. LGS. 24/7/1992 N. 358. ART. 19 COMMA

Dettagli

FORNITURA DI CANCELLERIA, CARTA, CARTONCINO e MATERIALE DA UFFICIO PER SERVIZI COMUNALI e SGP

FORNITURA DI CANCELLERIA, CARTA, CARTONCINO e MATERIALE DA UFFICIO PER SERVIZI COMUNALI e SGP , carta e cartoncino ALLEGATO A FORNITURA DI CANCELLERIA, CARTA, CARTONCINO e MATERIALE DA UFFICIO PER SERVIZI COMUNALI e SGP CAPITOLATO SPECIALE Art. 1 : OGGETTO DELLA GARA D APPALTO La gara d'appalto

Dettagli

1 PREMESSE 1.1 DEFINIZIONI

1 PREMESSE 1.1 DEFINIZIONI DISCIPLINARE DI GARA 1 PREMESSE Il presente Capitolato Speciale d Appalto descrive e disciplina le condizioni, le modalità ed i termini di esecuzione della fornitura di opere librarie e documentarie per

Dettagli

DIREZIONE DIDATTICA STATALE 8 Circolo S. Pio X - Foggia

DIREZIONE DIDATTICA STATALE 8 Circolo S. Pio X - Foggia Prot. N. 1530 /B15 Foggia, 25/06/2015 IL DIRIGENTE SCOLASTICO All Albo dell Istituto Sito web Alle Ditte invitate VISTA la determina dirigenziale prot. 1523/b15 del 23/06/2015, relativa all indizione della

Dettagli

PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI RECAPITO DELLA CORRISPONDENZA DELL AMMINISTRAZIONE REGIONALE CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO

PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI RECAPITO DELLA CORRISPONDENZA DELL AMMINISTRAZIONE REGIONALE CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO Dipartimento personale e organizzazione Amministrazione del personale PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI RECAPITO DELLA CORRISPONDENZA DELL AMMINISTRAZIONE REGIONALE CIG: 57601008E2 CAPITOLATO

Dettagli

Comune di Adelfia Comune di Capurso Comune di Triggiano Comune di Cellamare Comune di Valenzano Comune Capofila

Comune di Adelfia Comune di Capurso Comune di Triggiano Comune di Cellamare Comune di Valenzano Comune Capofila Comune di Adelfia Comune di Capurso Comune di Triggiano Comune di Cellamare Comune di Valenzano Comune Capofila A M B I T O T E R R I T O R I A L E N. 5 - Ufficio di Piano - All. A CAPITOLATO SPECIALE

Dettagli

Articolo 1. Oggetto dell appalto... 3 Articolo 2. Oggetto della fornitura... 4

Articolo 1. Oggetto dell appalto... 3 Articolo 2. Oggetto della fornitura... 4 ALLEGATO 2 Capitolato d appalto per la fornitura di apparati di rete e materiale necessario al collegamento delle sedi della seconda fase di Lepida nel Comune di Carpi Pagina 1 di 9 Articolo 1. Oggetto

Dettagli

2) la dichiarazione di almeno un Istituto di credito attestante la capacità economica e finanziaria del concorrente;

2) la dichiarazione di almeno un Istituto di credito attestante la capacità economica e finanziaria del concorrente; DISCIPLINARE PER LA VENDITA DELL IMMOBILE SITO NEL COMUNE DI CREMONA IN VIA DEL SALE N. 81 INDIVIDUATO CATASTALMENTE AL FG. 100 MAPPALE 131 E DEL PREFABBRICATO SITO IN CREMONA IN VIA DEL CASELLO N. 1 INDIVIDUATO

Dettagli

Procedura Negoziata. Allegato 5: Schema Contrattuale

Procedura Negoziata. Allegato 5: Schema Contrattuale Progetto AGRO-ENVIRONMED Techno-Environmental Platform for the Agro-food Sector in the Mediterranean Progetto cofinanziato dalla UE Fondo FESR attraverso il Programma MED Procedura Negoziata Allegato 5:

Dettagli

C O M U N E DI A S S E M I N I PROVINCIA DI CAGLIARI. ************* AREA DIREZIONALE Servizio SIC

C O M U N E DI A S S E M I N I PROVINCIA DI CAGLIARI. ************* AREA DIREZIONALE Servizio SIC allegato B C O M U N E DI A S S E M I N I PROVINCIA DI CAGLIARI ************* AREA DIREZIONALE Servizio SIC DISCIPLINARE TECNICO Per l espletamento del Servizio di assistenza alla rete informatica Comunale

Dettagli

IL RESPONSABILE DEL SETTORE AFFARI GENERALI

IL RESPONSABILE DEL SETTORE AFFARI GENERALI Prot. N. 10290/2011 AVVISO PUBBLICO PER L ASSEGNAZIONE IN CONCESSIONE DEI POSTI AUTO COLLOCATI AL PRIMO LIVELLO ( COPERTO) DEL NUOVO PARCHEGGIO MODULARE DI VIA VERDI- LOCALITA GATTEO MARE - PROCEDURA APERTA

Dettagli

COMUNE DI PALAZZO ADRIANO (PA) Settore III Lavori Pubblici e Assetto del Territorio

COMUNE DI PALAZZO ADRIANO (PA) Settore III Lavori Pubblici e Assetto del Territorio COMUNE DI PALAZZO ADRIANO (PA) Settore III Lavori Pubblici e Assetto del Territorio Piazza Umberto I n. 46, 90030 Palazzo Adriano - Tel. 091.8349911 - Fax 091.8349085 Prot. n. 8212 del 05/09/2014 BANDO

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE. Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici

CAPITOLATO SPECIALE. Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici CAPITOLATO SPECIALE Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO L appalto ammonta ad. 10250 oltre IVA al

Dettagli

Il Direttore dell Automobile Club Bologna. Rende noto

Il Direttore dell Automobile Club Bologna. Rende noto Procedura di selezione per l attribuzione di un incarico di durata biennale, rinnovabile per un ulteriore biennio, per l attività di Consulente del Lavoro in favore dell Automobile Club Bologna invito

Dettagli

CAPITOLATO CONTRATTUALE

CAPITOLATO CONTRATTUALE COMUNE DI PRATO CAPITOLATO CONTRATTUALE SERVIZIO DI NOLEGGIO CON MANUTENZIONE DI MACCHINE FOTOCOPIATRICI PER GLI UFFICI COMUNALI Area Risorse Finanziarie Servizio Patrimonio Amministrativo Via Del Ceppo

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO TRA

SCHEMA DI CONTRATTO TRA SCHEMA DI CONTRATTO Repertorio n. del REGIONE PUGLIA Contratto relativo ai Servizi di assistenza tecnica e supporto alle attività, connesse all'applicazione dei Regolamenti (CE) 1083/2006 e 1828/06, dell'autorità

Dettagli

www.ater.vr.it., protocolloatervr@legalmail.it.

www.ater.vr.it., protocolloatervr@legalmail.it. A.T.E.R. Azienda Territoriale per l Edilizia Residenziale della Provincia di VERONA Piazza Pozza 1/c,d,e - 37123 VERONA telefono 045-8062411 telefax 045-8062432 E-mail: info@ater.vr.it www.ater.vr.it.,

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO Art. 1 Oggetto dei servizi Art. 2 Ammontare complessivo del contratto, durata dei servizi e vincoli per il Comune

CAPITOLATO TECNICO Art. 1 Oggetto dei servizi Art. 2 Ammontare complessivo del contratto, durata dei servizi e vincoli per il Comune CAPITOLATO TECNICO Art. 1 Oggetto dei servizi Il presente Capitolato tecnico disciplina l esecuzione dei servizi postali per la corrispondenza del Comune di Città di Castello comprendente il ritiro e la

Dettagli

1 AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE E ALTRE INFORMAZIONI

1 AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE E ALTRE INFORMAZIONI Casa di Riposo Cesare Bertoli NOGAROLE ROCCA (VR) BANDO DI GARA UFFICIOSA PER COTTIMO FIDUCIARIO, CON PROCEDURA APERTA, PER INCARICO COPERTURA ASSICURATIVA RISCHI DIVERSI, LOTTI SEPARATI, PERIODO 30.06.2015

Dettagli

Massa 24 giugno 2013 Spett.le: Ditte invitate. Lettera d invito

Massa 24 giugno 2013 Spett.le: Ditte invitate. Lettera d invito 1 Massa 24 giugno 2013 Spett.le: Ditte invitate Lettera d invito Oggetto: gara per la fornitura di servizi di smaltimento rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi, con ricorso a procedura di affidamento

Dettagli

TRA. Il, di seguito per brevità denominato Ente, rappresentato da in qualità di, nato a e residente in via a questo atto autorizzato con PREMESSO CHE

TRA. Il, di seguito per brevità denominato Ente, rappresentato da in qualità di, nato a e residente in via a questo atto autorizzato con PREMESSO CHE CONVENZIONE FRA IL COMUNE DI LIVORNO E (PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI, GESTORI E CONCESSIONARI DI PUBBLICI SERVIZI, ORGANISMI DI DIRITTO PUBBLICO ED ENTI CHE SVOLGONO SERVIZI RILEVANTI PER I CITTADINI) PER

Dettagli

UNIONE DEI COMUNI MONTANI DEL CASENTINO

UNIONE DEI COMUNI MONTANI DEL CASENTINO UNIONE DEI COMUNI MONTANI DEL CASENTINO Via Roma, 203 52014 Ponte a Poppi, Poppi (Ar) unione.casentino@postacert.toscana.it - CF/P.IVA: 02095920514 CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO OGGETTO: PROCEDURA NEGOZIATA,

Dettagli

COMUNE DI PRAMAGGIORE Provincia di Venezia

COMUNE DI PRAMAGGIORE Provincia di Venezia COMUNE DI PRAMAGGIORE Provincia di Venezia Piazza Libertà, 1 C.A.P. 30020 Tel.0421/203682 Fax.0421/203685 - Codice Fiscale 83003010275 Partita IVA 00609690276 E-mail segreteria@comune.pramaggiore.ve.it

Dettagli

COMUNE DI LAS PLASSAS Provincia del Medio Campidano UFFICIO TECNICO

COMUNE DI LAS PLASSAS Provincia del Medio Campidano UFFICIO TECNICO COMUNE DI LAS PLASSAS Provincia del Medio Campidano UFFICIO TECNICO Via Cagliari, 18-09020 Las Plassas tel. 070/9364006 fax 070/9364606 Email: utc.lasplassas@gmail.com Prot. 1515 Las Plassas, 16 Maggio

Dettagli

DISCIPLINARE DI ASTA PUBBLICA PER L ALIENAZIONE DI CAPI BOVINI E EQUINI CON IL SISTEMA DELLE OFFERTE SEGRETE.

DISCIPLINARE DI ASTA PUBBLICA PER L ALIENAZIONE DI CAPI BOVINI E EQUINI CON IL SISTEMA DELLE OFFERTE SEGRETE. DISCIPLINARE DI ASTA PUBBLICA PER L ALIENAZIONE DI CAPI BOVINI E EQUINI CON IL SISTEMA DELLE OFFERTE SEGRETE. ARTICOLO 1 _ OGGETTO DELL ASTA E ADEMPIMENTI A CURA DELL AGGIUDICATARIO L'Ente Parco Regionale

Dettagli

BANDO DI GARA VENDITA, CON LA PROCEDURA AD ECONOMIA, DI AUTOVETTURE DEL CORPO DICHIARATE FUORI USO PER CAUSE TECNICHE E VETUSTA ED USURA.

BANDO DI GARA VENDITA, CON LA PROCEDURA AD ECONOMIA, DI AUTOVETTURE DEL CORPO DICHIARATE FUORI USO PER CAUSE TECNICHE E VETUSTA ED USURA. GUARDIA DI FINANZA REPARTO TECNICO LOGISTICO AMMINISTRATIVO ABRUZZO Ufficio Amministrazione - Sez. Acquisti - Via R. Paolucci, 04-67100 L Aquila - Tel. 0862/34961- Fax 0862/3496515 BANDO DI GARA VENDITA,

Dettagli

COMUNE DI CASTIGLIONE DELLA PESCAIA Provincia di Grosseto Area Servizi alle Persone Assessorato all Informatizzazione

COMUNE DI CASTIGLIONE DELLA PESCAIA Provincia di Grosseto Area Servizi alle Persone Assessorato all Informatizzazione FORNITURA DI ATTREZZATURE INFORMATICHE E BENI STRUMENTALI PRESSO IL COMUNE DI CASTIGLIONE DELLA PESCAIA. FOGLIO PATTI E CONDIZIONI ALLEGATO A Art. 1 Oggetto dell appalto Oggetto del presente disciplinare

Dettagli

ISTITUTO STATALE ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE "Francesco Da Collo" TVIS021001

ISTITUTO STATALE ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE Francesco Da Collo TVIS021001 Prot.n. 438/C14 Conegliano, 20 gennaio 2015 CIG. X9A12AFC9F CUP. DITTE VARIE PRESENTI IN MEPA ALL ALBO PRETORIO BANDI E GARE OGGETTO: Gara per la fornitura del servizio di connettività in fibra ottica.

Dettagli

Allegato 4: Capitolato Tecnico

Allegato 4: Capitolato Tecnico Gara a procedura aperta per l affidamento dei Servizi di manutenzione software ed assistenza all utente per i Sistemi Informativi della Ragioneria e del Personale della Regione Puglia Allegato 4: Capitolato

Dettagli

Prot.n. 4826/B15 Riolo Terme, 06/11/2014 AVVISO PUBBLICO

Prot.n. 4826/B15 Riolo Terme, 06/11/2014 AVVISO PUBBLICO ISTITUTO COMPRENSIVO G. PASCOLI Via Gramsci n. 18 48025 RIOLO TERME RA C.F. 90019120394 C.M. RAIC816005 Tel. 0546 71064 Fax 0546 74730 e-mail: segreteria@icpascoliriolo.it -raic816005@pec.istruzione.it

Dettagli

Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili Circondario del Tribunale di Napoli Nord- Ente Pubblico non economico

Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili Circondario del Tribunale di Napoli Nord- Ente Pubblico non economico Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili Circondario del Tribunale di Napoli Nord- Ente Pubblico non economico BANDO DI GARA SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI DELL ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI

Dettagli

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE Alessandro Volta ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE / LICEO DELLE SCIENZE APPLICATE

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE Alessandro Volta ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE / LICEO DELLE SCIENZE APPLICATE ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE Alessandro Volta ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE / LICEO DELLE SCIENZE APPLICATE p.zza Falcone e Borsellino, 5-41049 Sassuolo (MO) Tel: 0536 884115 - fax: 0536 883810 C.F.

Dettagli

COMUNE DI BODIO LOMNAGO Provincia di Varese

COMUNE DI BODIO LOMNAGO Provincia di Varese COMUNE DI BODIO LOMNAGO Provincia di Varese SERVIZIO DI ILLUMINAZIONE VOTIVA Cimitero di Viale dei Caduti Cimitero di Via Bartolomeo Baj CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO Articolo 1 Oggetto dell appalto è

Dettagli

professionalità, con l'obiettivo di garantire all amministrazione appaltante i migliori prezzi di mercato riferiti ai prodotti assicurativi

professionalità, con l'obiettivo di garantire all amministrazione appaltante i migliori prezzi di mercato riferiti ai prodotti assicurativi PROVINCIA DI BOLOGNA SETTORE BILANCIO E PROVVEDITORATO CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO SERVIZIO DI ASSISTENZA E DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO IN FAVORE DELLA PROVINCIA DI BOLOGNA E DEL COMUNE DI MARZABOTTO

Dettagli

ALLEGATO B. Capitolato Speciale d Appalto (C.S.A.) relativo a FORNITURA IMBARCAZIONE AD USO DI POLIZIA LOCALE

ALLEGATO B. Capitolato Speciale d Appalto (C.S.A.) relativo a FORNITURA IMBARCAZIONE AD USO DI POLIZIA LOCALE ALLEGATO B Capitolato Speciale d Appalto (C.S.A.) relativo a FORNITURA IMBARCAZIONE AD USO DI POLIZIA LOCALE 1 INDICE ART. 1 ART. 2 ART. 3 ART. 4 ART. 5 ART. 6 ART. 7 ART. 8 ART. 9 ART. 10 ART. 11 ART.

Dettagli

Bando procedura aperta per l affidamento del servizio di manutenzione e assistenza tecnica informatica. Durata annuale COD. CIG.

Bando procedura aperta per l affidamento del servizio di manutenzione e assistenza tecnica informatica. Durata annuale COD. CIG. SCUOLA SECONDARIA DI 1^ GRADO COCCHI-AOSTA Piazzale G.F. degli Atti, 1 06059 TODI (PG) Tel. 075/8942327 Fax 075/9480711 E-mail: pgmm18600l@istruzione.it - pgmm18600l@pec.istruzione.it C.F. 94091400542

Dettagli

D I REZI O NE PAT R I M O NI O DEM AN I O E PROVVEDI TORAT O

D I REZI O NE PAT R I M O NI O DEM AN I O E PROVVEDI TORAT O PROVINCIA REGIONALE DI PALERMO D I REZI O NE PAT R I M O NI O DEM AN I O E PROVVEDI TORAT O U F F I CIO PREVENZI O NE E PROTEZIONE CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO SERVIZIO MANUTENZIONE PERIODICA DEGLI ESTINTORI

Dettagli

CAPITOLATO D APPALTO PER I SERVIZI INERENTI AL TRATTAMENTO DELLA CORRISPONDENZA DEL COMUNE DI LIVORNO

CAPITOLATO D APPALTO PER I SERVIZI INERENTI AL TRATTAMENTO DELLA CORRISPONDENZA DEL COMUNE DI LIVORNO CAPITOLATO D APPALTO PER I SERVIZI INERENTI AL TRATTAMENTO DELLA CORRISPONDENZA DEL COMUNE DI LIVORNO Durata : biennale dal 01 FEBBRAIO 2007 al 31 GENNAIO 2009 Rinnovabile per ulteriori due anni. PRESCRIZIONI

Dettagli

CAPITOLATO D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO ART. 1 - OGGETTO E PRESTAZIONI OGGETTO DELL INCARICO

CAPITOLATO D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO ART. 1 - OGGETTO E PRESTAZIONI OGGETTO DELL INCARICO CAPITOLATO D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO ART. 1 - OGGETTO E PRESTAZIONI OGGETTO DELL INCARICO L incarico ha per oggetto l affidamento di consulenza e

Dettagli

COMUNE DI OSASCO PROVINCIA DI TORINO. Tel. 0121.541180 Fax. 0121.541548 e-mail: osasco@ihnet.it

COMUNE DI OSASCO PROVINCIA DI TORINO. Tel. 0121.541180 Fax. 0121.541548 e-mail: osasco@ihnet.it COMUNE DI OSASCO PROVINCIA DI TORINO Tel. 0121.541180 Fax. 0121.541548 e-mail: osasco@ihnet.it PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO DEL COMUNE DI OSASCO

Dettagli

Art. 1 Oggetto dei servizi. Art. 2 Ammontare complessivo del contratto, durata dei servizi e vincoli per il Comune.

Art. 1 Oggetto dei servizi. Art. 2 Ammontare complessivo del contratto, durata dei servizi e vincoli per il Comune. CAPITOLATO TECNICO Art. 1 Oggetto dei servizi. Il presente Capitolato tecnico disciplina l esecuzione dei servizi postali per la corrispondenza del Comune di Città di Conversano, comprendente il ritiro

Dettagli

Comune di Diano Marina Provincia di Imperia

Comune di Diano Marina Provincia di Imperia Comune di Diano Marina Provincia di Imperia II SETTORE SERVIZI AL CITTADINO - Ufficio Servizi Sociali DISCIPLINARE DI GARA Art. 1 Modalità d offerta e documentazione. Ogni Ditta, Cooperativa o Associazione

Dettagli

Elettorale. Stampa dei verbali, degli elenchi e degli altri modelli delle revisioni in formato.rtf personalizzabile o.pdf.

Elettorale. Stampa dei verbali, degli elenchi e degli altri modelli delle revisioni in formato.rtf personalizzabile o.pdf. Elettorale Stampa dei verbali, degli elenchi e degli altri modelli delle revisioni in formato.rtf personalizzabile o.pdf. Albo scrutatori: creazione, revisione, nomine per Elezioni e relativi verbali,

Dettagli

DIPARTIMENTO AMBIENTE, TERRITORIO, POLITICHE DELLA SOSTENIBILITÀ UFFICIO PREVENZIONE E CONTROLLO AMBIENTALE

DIPARTIMENTO AMBIENTE, TERRITORIO, POLITICHE DELLA SOSTENIBILITÀ UFFICIO PREVENZIONE E CONTROLLO AMBIENTALE DIPARTIMENTO AMBIENTE, TERRITORIO, POLITICHE DELLA SOSTENIBILITÀ UFFICIO PREVENZIONE E CONTROLLO AMBIENTALE via Vincenzo Verrastro, 5-85100 POTENZA dirigente: ing. Maria Carmela BRUNO tel. 0971668875,

Dettagli

SISTEMA DI QUALIFICAZIONE PER LA GESTIONE DEI SERVIZI DI VIDEO INFORMAZIONE A BORDO DEGLI AUTOBUS DELLA FLOTTA DI ATAF S.P.A.

SISTEMA DI QUALIFICAZIONE PER LA GESTIONE DEI SERVIZI DI VIDEO INFORMAZIONE A BORDO DEGLI AUTOBUS DELLA FLOTTA DI ATAF S.P.A. SISTEMA DI QUALIFICAZIONE PER LA GESTIONE DEI SERVIZI DI VIDEO INFORMAZIONE A BORDO DEGLI AUTOBUS DELLA FLOTTA DI ATAF S.P.A. - DISCIPLINARE Premessa - Descrizione dei contratti da aggiudicare mediante

Dettagli

COMUNE DI CARVICO (Provincia di Bergamo)

COMUNE DI CARVICO (Provincia di Bergamo) COMUNE DI CARVICO (Provincia di Bergamo) BANDO DI PUBBLICO INCANTO PER APPALTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA EDUCATIVA SCOLASTICA. PERIODO: SETTEMBRE 2009 / GIUGNO 2011 (COD. CIG 0336180083) ART. 1 ENTE AGGIUDICATORE

Dettagli

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO I.C. VIA ORATORIO DAMASIANO

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO I.C. VIA ORATORIO DAMASIANO MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO I.C. VIA ORATORIO DAMASIANO XI MUNICIPIO DI ROMA XXIII DISTRETTO SEDE CENTRALE: VIA DELL ORATORIO DAMASIANO,

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO. Il servizio avrà decorrenza dalla data di affidamento e dovrà concludersi il 31.5.2010.

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO. Il servizio avrà decorrenza dalla data di affidamento e dovrà concludersi il 31.5.2010. AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO PER LA REALIZZAZIONE DI CORSI DI SOSTEGNO LINGUISTICO FINALIZZATI ALL INSERIMENTO E L INTEGRAZIONE INTERCULTURALE DEI MINORI STRANIERI CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Il servizio

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO COMEC-BINDER S.r.l.

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO COMEC-BINDER S.r.l. CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO COMEC-BINDER S.r.l. 1. Oggetto del contratto Le forniture di materiali, semilavorati e prodotti finiti a COMEC-BINDER S.r.l. (nel seguito per brevità COMEC ) sono regolate

Dettagli

MODALITA E FASI DELLA GESTIONE DELLE RISCOSSIONI

MODALITA E FASI DELLA GESTIONE DELLE RISCOSSIONI ALLEGATO H MODALITA E FASI DELLA GESTIONE DELLE RISCOSSIONI Allegato H Modalità e fasi della gestione delle riscossioni 1 GENNAIO-GIUGNO 2009 GESTIONE MEDIANTE BUONI-PASTO VENDUTI DALLE CARTOLERIE Il pagamento

Dettagli

Alle Imprese Interessate

Alle Imprese Interessate Protocollo n. 26667/X.4 del 22/10/2015 Il Direttore Dott. Costantino Quartucci Area Affari Tecnici e Negoziali Dott.ssa Elisabetta Basile Settore Logistica, Servizi Generali e Protocollo Dott. Massimiliano

Dettagli

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA L amministrazione Comunale di Palermo deve procedere, ai sensi della L.R. n.7/2002 e successive modifiche ed

Dettagli

IPAB DI VICENZA AVVISO PUBBLICO

IPAB DI VICENZA AVVISO PUBBLICO IPAB DI VICENZA AVVISO PUBBLICO ai sensi dell art. 20 del D.Lgs.163/2006 per l'affidamento del servizio di sorveglianza sanitaria e di medico competente ai sensi del D.Lgs.81/2008 e s.m.i. CIG: Z9B03E8BA7

Dettagli

Servizio Appalti e Contratti AVVISO DI ASTA PUBBLICA PER L ALIENAZIONE DI VEICOLI DI PROPRIETA' DEL COMUNE DI SANREMO

Servizio Appalti e Contratti AVVISO DI ASTA PUBBLICA PER L ALIENAZIONE DI VEICOLI DI PROPRIETA' DEL COMUNE DI SANREMO Servizio Appalti e Contratti AVVISO DI ASTA PUBBLICA PER L ALIENAZIONE DI VEICOLI DI PROPRIETA' DEL COMUNE DI SANREMO Art. 1 OGGETTO DELL ASTA Il Comune di Sanremo - Servizio Appalti e Contratti con determinazione

Dettagli

I.N.P.D.A.P. ISTITUTO NAZIONALE DI PREVIDENZA PER I DIPENDENTI DELL AMMINISTRAZIONE PUBBLICA

I.N.P.D.A.P. ISTITUTO NAZIONALE DI PREVIDENZA PER I DIPENDENTI DELL AMMINISTRAZIONE PUBBLICA I.N.P.D.A.P. ISTITUTO NAZIONALE DI PREVIDENZA PER I DIPENDENTI DELL AMMINISTRAZIONE PUBBLICA PROCEDURA APERTA FINALIZZATA ALLʹAFFIDAMENTO DEL SERVIZIO PROFESSIONALE DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO CONTRATTO APPALTO SERVIZIO DI NOLEGGIO, INSTALLAZIONE, MANUTENZIONE ORDINARIA E STRAORDINARIA DI NUMERO

SCHEMA DI CONTRATTO CONTRATTO APPALTO SERVIZIO DI NOLEGGIO, INSTALLAZIONE, MANUTENZIONE ORDINARIA E STRAORDINARIA DI NUMERO SCHEMA DI CONTRATTO CONTRATTO APPALTO SERVIZIO DI NOLEGGIO, INSTALLAZIONE, MANUTENZIONE ORDINARIA E STRAORDINARIA DI NUMERO QUATTRO POSTAZIONI DI CONTROLLO CON IMPIANTI FISSI OMOLOGATI PER IL RILEVAMENTO

Dettagli

PROVINCIA DI COMO. Capitolato d'appalto

PROVINCIA DI COMO. Capitolato d'appalto 1 PROVINCIA DI COMO Capitolato d'appalto Affidamento della realizzazione ed implementazione di un Sistema di Gestione - Certificabile secondo UNI EN ISO 9001 :2008 nella PROVINCIA DI COMO 2 INDICE 1. PREMESSE

Dettagli

AFFIDAMENTO SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO

AFFIDAMENTO SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO PESCARA GAS S.P.A. AFFIDAMENTO SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO Pescara Gas S.p.A. intende affidare il servizio di brokeraggio assicurativo per tutti gli aspetti riguardanti la gestione delle polizze

Dettagli

BANDO E DISCIPLINARE DI GARA

BANDO E DISCIPLINARE DI GARA BANDO E DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO CON PROCEDURA APERTA DELL APPALTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA DELL ENTE PARCO REGIONALE DELLA MAREMMA PER IL PERIODO DAL 01.01.2010 AL 31.12.2014 - CIG : 0363264EEB

Dettagli