Assistenza Sanitaria. Cittadini Comunitari e Cittadini Stranieri

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Assistenza Sanitaria. Cittadini Comunitari e Cittadini Stranieri"

Transcript

1 Assistenza Sanitaria Cittadini Comunitari e Cittadini Stranieri

2 Indice Indice CAPITOLO PRIMO: CITTADINI DELL UNIONE EUROPEA 1.1 Iscrizione al Servizio Sanitario Rilascio della tessera Sanitaria... 2 Decorrenza e durata dell iscrizione Ricettari e prescrizione prestazioni In possesso di TEAM.. 5 Ricettari e prescrizione prestazioni Formulari comunitari Assistenza sanitaria transfrontaliera.. 7 Ricettari e prescrizione prestazioni Europei non iscritti (ENI).. 8 Ricettari e prescrizione prestazioni Altri casi.. 9 Ricettari e prescrizione prestazioni... 9 CAPITOLO SECONDO: CITTADINI STRANIERI 2.1 Iscrizione al Servizio Sanitario Rilascio della tessera Sanitaria.. 11 Decorrenza e durata dell iscrizione Ricettari e prescrizione prestazioni Richiedenti asilo Ricettari e prescrizione prestazioni STP: Stranieri non in regola con il permesso di soggiorno 15 Attribuzione codice regionale a sigla STP 16 Rilascio tessera STP 16 I

3 Indice Dichiarazione di indigenza 16 Codici STP attribuiti da altre aziende 17 Compartecipazione alla spesa sanitaria 17 Ricettari e prescrizione prestazioni 18 CAPITOLO TERZO: CITTADINI STRANIERI REGOLARMENTE PRESENTI NON ISCRITTI AL SSN 3.1 Iscrizione volontaria al Servizio Sanitario Calcolo del contributo.. 19 Rilascio tessera sanitaria Decorrenza e durata dell iscrizione.. 21 Ricettari e prescrizione prestazioni Assicurazione Privata 22 Ricettari e prescrizione prestazioni Cittadini non iscritti né in possesso di assicurazione privata 22 Ricettari e prescrizione prestazioni. 22 CAPITOLO QUARTO: CITTADINI STRANIERI IN POSSESSO PDS CURE MEDICHE 4.1 Stranieri che chiedono il visto di ingresso per cure mediche Stranieri trasferiti per cure mediche nell ambito di interventi umanitari Ricettari e prescrizione prestazioni CAPITOLO QUINTO: II

4 Indice STRANIERI MINORI 5.1 Stranieri minori in regola con il soggiorno Stranieri minori adottati o in affido a scopo di adozione Stranieri minori non in regola con il soggiorno Stranieri minori non accompagnati Stranieri minori provenienti da Paesi in gravi difficoltà sociali, ambientali e politiche.. 26 Decorrenza e durata dell iscrizione.. 26 Ricettari e prescrizione prestazioni CAPITOLO SESTO: ASSISTITI IN BASE A PATTI BILATERALI Ricettari e prescrizione prestazioni. 27 CAPITOLO SETTIMO: LAVORATORI FRONTALIERI Rilascio tessera sanitaria Decorrenza e durata dell iscrizione.. 28 Ricettari e prescrizione prestazioni STUDENTI APPENDICE.. 30 Familiari a carico Autocertificazione cittadini stranieri Allegato n. 1 (Autocertificazione ENI) Allegato n. 2 (Autocertificazione ENI per familiare) Allegato n. 3 (Autocertificazione indigenza STP) Allegato n. 4 (Scheda iscrizione volontaria) III

5 1 CITTADINI DELL UNIONE EUROPEA Le disposizioni contenute in questo paragrafo si applicano ai cittadini dell Unione Europea, dello Spazio Economico Europeo e della Svizzera. Unione Europa Austria (AT), Belgio (BE), Bulgaria (BG), Cipro (CY), Croazia (HR), Danimarca (DK), Estonia (EE), Finlandia (FI), Francia (FR), Germania (DE), Grecia (EL), Irlanda (IE), Italia (IT), Lettonia (LV), Lituania (LT), Lussemburgo (LU), Malta (MT), Paesi Bassi Olanda (NL), Polonia (PL), Portogallo (PT), Regno Unito (UK), Repubblica Ceca (CZ), Repubblica Slovacca (SK), Romania (RO), Slovenia (SI), Spagna (ES), Svezia (SE), Ungheria (HU), Spazio Economico Europeo Norvegia (NO), Liechtenstein (LI), Islanda (IS) Iscrizione al Servizio Sanitario 1.1 Hanno diritto all iscrizione al Servizio Sanitario Regionale i Cittadini comunitari presenti in Italia per periodi di soggiorno superiori ai tre mesi, qualora non abbiano già l iscrizione in un altro Stato membro o non godano di immunità e privilegi diplomatici o che debbano rimanere soggetti alla legislazione di sicurezza sociale dello Stato di invio, purché si trovino nelle seguenti condizioni: 1) Lavoratori comunitari subordinati e autonomi che hanno una regolare attività lavorativa in Italia e loro familiari 1 2) Familiari anche non cittadini dell Unione lavoratori comunitari subordinati e autonomi che sono iscritti al SSR 3) Familiari di cittadini italiani iscritti 4) Cittadini dell Unione in possesso di una Attestazione di soggiorno permanente maturato dopo almeno 5 anni di residenza in Italia e loro familiari che abbiano maturato individualmente il diritto di soggiorno permanente (unica eccezione riguarda i figli minori che vengono inseriti nello stesso attestato in quanto tale diritto discende dal genitore) 5) Cittadini dell Unione già lavoratori subordinati o autonomi sul territorio nazionale e loro familiari, nei seguenti casi: - a) temporaneamente inabile al lavoro a seguito di malattia o di infortunio; - b) in stato di disoccupazione involontaria debitamente comprovata dopo aver esercitato un attività lavorativa per oltre un anno nel territorio nazionale ed è iscritto presso il Centro per l impiego ovvero ha reso la dichiarazione che attesti la immediata disponibilità allo svolgimento di attività lavorative; 1 La definizione di familiare è riportata a fine paragrafo e in appendice. ASS1/SCSI/Barbara Zilli Pagina 1 12/05/2014

6 - c) in stato di disoccupazione involontaria debitamente comprovata al termine di un contratto di lavoro di durata determinata inferiore ad un anno ovvero si è trovato in tale stato durante i primi dodici mesi di soggiorno nel territorio nazionale, è iscritto presso il Centro per l impiego ovvero ha reso la dichiarazione che attesti l immediata disponibilità allo svolgimento di attività lavorativa. In tale caso l interessato conserva la qualità di lavoratore subordinato per il periodo di un anno; - d) segue un corso di formazione professionale. Salvo il caso di disoccupazione involontaria la conservazione della qualità di lavoratore subordinato presuppone che esista un collegamento tra l attività professionale precedentemente svolta e il corso di formazione seguito. 6) Cittadine comunitarie che aderiscono ai programmi di assistenza e integrazione sociale (donne soggette alla tratta) presentando un attestazione rilasciata dal Questore o, nelle more, una dichiarazione dell ente o associazione che gestisce il programma di assistenza ed integrazione sociale, per il periodo corrispondente alla durata del programma. 7) Cittadine comunitarie madri di minori italiani, con iscrizione rinnovata ogni anno 8) Cittadine comunitarie in possesso di modello E 112, rilasciato dal Paese di origine, in stato di gravidanza. 9) Detenuti in carcere, in semilibertà, sottoposti a misure alternative alla pena 2 10) Minori affidati a istituti o famiglie 11) Possessore di modello E 106/S1, E 120/S1, E 121/S1 (o modello E33), E 109/S1 (o modello E37), SED S072. Possono iscriversi al Servizio Sanitario Regionale per periodi di permanenza inferiori ai tre mesi solamente i lavoratori stagionali, i titolari di modello E 106 e le cittadine comunitarie che aderiscono ai programmi di assistenza e integrazione sociale. Rilascio della tessera sanitaria La tessera sanitaria è rilasciata al cittadino comunitario che: 1. Esibisca idonea documentazione comprovante la permanenza in Italia per motivi di lavoro 2. Dichiari di non avere l iscrizione sanitaria a carico di altra istituzione estera 3. Sia in possesso del CODICE FISCALE. 4. Negli altri casi è necessario presentare uno dei seguenti modelli (a seconda del caso) 3 : - modello E 106 lavoratori distaccati (e loro familiari), studenti, familiari di disoccupati - modello E 120 richiedenti la pensione di un altro Stato UE (e loro familiari) - modello E 121 (o modello E33) pensionati europei 4 - modello E 109 (o modello E37) familiari a carico di laboratori all estero e residenti in Italia 2 Si rimanda al successivo capitolo 2 paragrafo Per i possessori di formulari vedi successivo paragrafo Il pensionato svizzero e i suoi familiari che chiedono l iscrizione anagrafica in Italia possono optare per l iscrizione al SSN o per il sistema assicurativo svizzero (Mod E 121). L opzione per il SSN comporta l iscrizione obbligatoria previo inoltro della domanda di opzione da parte dell interessato all Organismo di collegamento svizzero. ASS1/SCSI/Barbara Zilli Pagina 2 12/05/2014

7 Caso Documentazione da esibire (*) Lavoratore stagionale Contratto di lavoro registrato all INPS Lavoratore subordinato Contratto di lavoro registrato all INPS Familiari di lavoratore subordinato Certificato di matrimonio tradotto e certificato di nascita per i figli Carta di soggiorno (qualora cittadino etra UE) Lavoratore autonomo Certificato di iscrizione alla CCIAA o ad un albo o ordine professionale Attestazione di apertura partita IVA o apertura posizione INPS Familiari di lavoratore autonomo Certificato di matrimonio tradotto e certificato di nascita per i figli Carta di soggiorno Studente Se in possesso di modello E 106 Attestato del corso di formazione professionale o di studio frequentato Disoccupato Certificato di iscrizione presso il Centro per lavoro più di un anno l impiego ovvero lavoro meno di un anno Certificato del datore di lavoro attestante il rapporto di impiego cessato e la durata Ex lavoratore iscritto a corso di formazione professionale Certificato del datore di lavoro attestante il rapporto di impiego cessato e la durata Certificato di iscrizione al corso professionale Modello E 106 Lavoratore distaccato / studente / familiare di disoccupato Richiedente la pensione / familiare del Modello E 120 richiedente la pensione (in attesa del rilascio di pensione) Pensionato / Familiare di pensionato Modello E 121 (o E33) Familiare di lavoratore Modello E 109 (o E37) (*) o autocertificazione laddove prevista dalla norma (es. iscrizione centri per l impiego, residenza o effettiva dimora, etc..) Decorrenza e durata dell iscrizione - la medesima validità del contratto di lavoro a tempo determinato; - senza scadenza nel caso di contratto di lavoro a tempo indeterminato; - iscrizione a tempo indeterminato per i familiari a carico di cittadino italiano; - tre mesi se l iscrizione anagrafica viene richiesta dopo l iscrizione al SSR - per le altre situazioni descritte, la validità della tessera sanitaria dipende, per ogni singola situazione, dal periodo di mantenimento della qualità di lavoratore subordinato - di validità illimitata per i possessori di certificazione attestante il diritto di soggiorno permanente, lavoratori subordinati o autonomi e loro familiari ASS1/SCSI/Barbara Zilli Pagina 3 12/05/2014

8 L iscrizione è estesa anche ai familiari a carico indipendentemente dalla loro cittadinanza che devono presentare: - attestato di ricevuta della richiesta di iscrizione anagrafica oppure idonea certificazione di iscrizione anagrafica rilasciata dal Comune (facoltativa) - documentazione attestante la qualità di familiare a carico - carta di soggiorno per i familiare che non sono cittadini dell Unione Sono considerati familiari: 1) il coniuge 2) i discendenti diretti di età inferiore ai 21 anni o a carico, e quelli del coniuge o partner 3) gli ascendenti diretti e carico e quelli del coniuge o partner Ai sensi della legislazione vigente in Italia, la persona convivente, non può essere considerata familiare in osservazione della direttiva europea che prevede il partner che abbia contratto con il cittadino dell Unione un unione registrata sulla base della legislazione di uno Stato membro, qualora la legislazione dello Stato membro ospitante equipari l unione registrata al matrimonio e nel rispetto delle condizioni previste dalla pertinente legislazione dello Stato membro ospitante. Limiti temporali Caso Senza scadenza Comunitari residenti presenti per periodo illimitato Lavoratori a tempo indeterminato 30 giorni (rinnovabili) Richiedenti iscrizione volontaria che non hanno ancora perfezionato l iter della residenza Un anno Cittadine comunitarie madri di minori Disoccupati 31/12 /aaaa Scadenza massima per l iscrizione volontaria Altra scadenza Cittadine comunitarie che aderiscono ai programmi di assistenza e integrazione sociale Lavoratori stagionali e a tempo determinato Detenuti e internati, in semilibertà o con forme alternative alla pensa Ricettari Le richieste di prestazioni specialistiche ambulatoriali, ospedaliere e farmaceutiche sono redatte su ricettario del Servizio Sanitario Nazionale. Le prestazioni sono assoggettate alle regole di compartecipazione alla spesa sanitaria tranne i casi previsti per l esenzione. ASS1/SCSI/Barbara Zilli Pagina 4 12/05/2014

9 In possesso di TEAM 1.2 I cittadini comunitari hanno diritto di soggiornare, nel territorio nazionale, per un periodo non superiore a tre mesi, senza nessuna condizione o formalità. Durante questa fase la copertura sanitaria è assicurata dalla TEAM. I cittadini comunitari presenti in Italia per periodi superiori ai tre mesi che mantengono però il loro centro di interessi nel Paese di origine (p.e. studenti ma anche altre categorie) e muniti della TEAM continuano comunque ad avere diritto alle prestazioni medicalmente necessarie in relazione alla durata del soggiorno temporaneo e allo stato di salute. Le donne hanno diritto ai controlli in gravidanza, al parto qualora non programmato (urgente, prematuro). Per l evento parto programmato è da richiedere il modello E 112/S. L interruzione di gravidanza è garantita solo se medicalmente necessaria. Ricettari Le richieste di prestazioni specialistiche ambulatoriali, ospedaliere e farmaceutiche sono redatte su ricettario del Servizio Sanitario Nazionale, contrassegnando la tipologia della ricetta con UE (assistito in possesso di TEAM) e riportando a tergo le informazioni richieste (a cura del medico prescrittore). Le prestazioni sono assoggettate alle regole di compartecipazione alla spesa sanitaria e non sono previste esenzioni per motivi di reddito, patologia e invalidità. Formulari comunitari 1.3 I Formulari rilasciati dalla istituzione competente del paese di provenienza del cittadino comunitario prima della partenza per l Italia, vengono utilizzati per l iscrizione al SSR di determinate categorie di cittadini comunitari residenti in Paese (Italia o altro paese europeo) diverso da quello competente. E 106/S1 o SED S072: attestato riguardante il diritto alle prestazioni in natura per malattia e maternità dei residenti in paese diverso da quello competente, lavoratori distaccati e familiari con essi residenti, frontalieri, studenti, familiari di disoccupati. Durata dell iscrizione pari alla durata di validità del mod. E106/S1. L iscrizione avviene con scelta del medico di medicina generale, ma senza rilascio della tessera sanitaria. Per il cittadino titolare di modello E 106 il medico prescelto non deve compilare la ricetta per prestazione visita ambulatoriale o visita domiciliare. Va rilasciato apposito attestato; non vanno rilasciati la TEAM, né altri Formulari. ASS1/SCSI/Barbara Zilli Pagina 5 12/05/2014

10 E109/S1 o SED S072: attestato per l iscrizione dei familiari (dei lavoratori subordinati o autonomi) residenti in uno Stato diverso da quello competente. Durata dell iscrizione pari alla durata di validità del mod. E109/S1. L iscrizione avviene con scelta del medico di medicina generale e con rilascio della tessera sanitaria a parità di condizioni con i cittadini italiani residenti; non va rilasciata la TEAM, né altri Formulari. E 112/S2 o SED S010 : attestato riguardante il mantenimento del diritto alle prestazioni sanitarie per malattia e maternità e trasferimento per cure in uno Stato membro diverso da quello competente. Le prestazioni sono erogate sulla base delle indicazioni mediche. Non c è l iscrizione al SSR né la scelta del medico di medicina generale. Va rilasciato apposito attestato. Il mod. E112/S2 copre solo le cure per le quali è stato effettuato il trasferimento. Altre cure che si rendessero necessarie non riferite alla patologia in questione vanno erogate attraverso la TEAM. E 120/S1 o SED S072: attestato riguardante il diritto alle prestazioni sanitarie per i richiedenti pensione o rendita e per i loro familiari residenti durante la fase istruttoria in uno Stato membro diverso da quello competente. Durata dell iscrizione pari alla durata di validità del mod. E120/S1. L iscrizione avviene con scelta del medico di medicina generale, ma senza rilascio della Tessera sanitaria (si veda descrizione E106/S1). Va rilasciato apposito attestato. Non va rilasciata la TEAM né altri Formulari E 121/S1 o SED S072 attestato per l iscrizione dei titolari di pensione o rendita o dei loro familiari residenti in uno Stato diverso da quello competente. Durata dell iscrizione: illimitata. L iscrizione avviene con scelta del medico di medicina generale e con rilascio della tessera sanitaria a parità di condizioni con i cittadini italiani residenti. Non va rilasciata la TEAM né altri Formulari E 123/DA1: attestato concernente il diritto alle prestazioni sanitarie derivanti da infortuni sul lavoro e malattie professionali di lavoratori subordinati o autonomi comunitari residenti o dimoranti in Italia per motivi di lavoro o appositamente per ricevere cure relative alla malattia professionale. In attesa che l istituzione estera competente emetta il Mod. E 123/DA1, il lavoratore comunitario, in genere, riceve le cure di cui ha bisogno, a titolo provvisorio, sulla base del Mod. E106/S1 o della TEAM. Qualora sia sprovvisto della suddetta attestazione comunitaria, il lavoratore che abbia necessità di cure a seguito dell infortunio, può ugualmente accedere alle cure del SSR, assumendosene tuttavia l onere, salvo poi successivamente chiedere il rimborso di quanto direttamente sostenuto alla propria istituzione estera. Non è prevista l iscrizione al SSR e va rilasciato apposito attestato; non è estendibile ai familiari a carico. ASS1/SCSI/Barbara Zilli Pagina 6 12/05/2014

11 Assistenza Sanitaria Transfrontaliera cittadini UE 1.4 Al di fuori dei casi precedentemente indicati, secondo quanto previsto dalla Direttiva 2011/24/UE del 09/03/2011, finalizzata a realizzare la mobilità dei pazienti e conseguire un elevato livello di protezione della salute, i cittadini dell Unione Europea assistiti da altro Stato membro e quindi in possesso della TEAM, al di fuori delle cure medicalmente necessarie che seguono i percorsi descritti al punto 1.2, possono accedere alle prestazioni sanitarie erogate sia da soggetti pubblici che privati secondo la legislazione vigente nello Stato di cura, anche con prescrizione del medico dello Stato estero di appartenenza. La richiesta di prestazioni (prescrizione) sarà equiparata a una ricetta bianca/privata e il cittadino potrà accedere alle prestazioni previste nei Livelli Essenziali di Assistenza come pagante in proprio, assolvendo per intero l onere economico della prestazione secondo le tariffe previste dal Nomenclatore Regionale. Sarà sua cura chiedere l eventuale rimborso presso lo Stato membro di appartenenza. Nei casi di seguito riportati l assistenza sanitaria può essere soggetta ad autorizzazione preventiva da parte dello Stato di appartenenza, in ogni caso, l onere della verifica spetta al beneficiario delle cure che dovrà ottenere il rimborso presso lo Stato di appartenenza. Può essere soggetta ad autorizzazione preventiva l assistenza sanitaria che: a) è soggetta a esigenze di pianificazione riguardanti l obiettivo di assicurare, nel territorio dello Stato membro interessato, la possibilità di un accesso sufficiente e permanente ad una gamma equilibrata di cure di elevata qualità o alla volontà di garantire il controllo dei costi e di evitare, per quanto possibile, ogni spreco di risorse finanziarie, tecniche e umane e: - comporta il ricovero del paziente in questione per almeno una notte, o - richiede l utilizzo di un infrastruttura sanitaria o di apparecchiature mediche altamente specializzate e costose; b) richiede cure che comportano un rischio particolare per il paziente o la popolazione; o c) è prestata da un prestatore di assistenza sanitaria che, all occorrenza, potrebbe suscitare gravi e specifiche preoccupazioni quanto alla qualità o alla sicurezza dell assistenza, ad eccezione dell assistenza sanitaria soggetta alla normativa dell Unione che garantisce livelli minimi di sicurezza e di qualità in tutta l Unione La Direttiva non si applica: a) ai servizi nel settore dell assistenza di lunga durata il cui scopo è sostenere le persone che necessitano di assistenza nello svolgimento di compiti quotidiani e di routine; b) all assegnazione e all accesso agli organi ai fini dei trapianti organo; c) ad eccezione dei programmi di cooperazione e mutua assistenza, ai programmi pubblici di vaccinazione contro le malattie contagiose, volti esclusivamente a proteggere la salute della popolazione nel territorio di uno Stato membro, e subordinati ad una pianificazione e a misure di attuazione specifiche. Ricettari Le richieste di prestazioni specialistiche ambulatoriali, ospedaliere e farmaceutiche sono redatte su ricettario bianco (intestato). Le prestazioni sono pagate per l intero costo. ASS1/SCSI/Barbara Zilli Pagina 7 12/05/2014

12 Europei non iscritti: ENI 1.5 I cittadini comunitari privi di copertura sanitaria nel loro Stato di origine ma presenti sul territorio nazionale (ENI Europei Non Iscritti), qualora indigenti, hanno diritto a ricevere cure urgenti ed essenziali (compresa la protezione della maternità, l interruzione di gravidanza, la tutela dei minori, le vaccinazioni) attraverso il SSR al pari dei cittadini extra comunitari indigenti (STP) ai quali si rimanda (capitolo 2.4). Anche la procedura di rilascio del codice e dell acquisizione delle prestazioni è analoga a quella adottata per gli STP, ed è stato definito un codice di 16 caratteri alfanumerici dove, rispetto al codice STP, cambia solo la sigla iniziale che viene rappresentata attraverso la sigla ENI. Il codice è quindi così composto: ENI (3 caratteri) Europeo Non Iscritto Codice Istat (6 caratteri) Regione e Azienda che rilascia il codice Numero progressivo (7 caratteri) del codice rilasciato dall Azienda La struttura che rilascia il codice dovrà acquisire dall interessato, o dal genitore in caso di minori, una dichiarazione sostitutiva dell atto di notorietà (ALLEGATO 1 e 2) che contenga le seguenti informazioni: - dichiarazione di domicilio nel territorio regionale - dichiarazione di non essere iscritto nell anagrafe dei residenti - dichiarazione di non essere nelle condizioni di iscrizione al SSR, di non aver sottoscritto alcun contratto di assicurazione sanitaria né in Italia né nel Paese di origine, di non essere in possesso di formulari né attestazioni di diritto rilasciati dallo stato di provenienza - dichiarazione dello stato di indigenza Alla dichiarazione dovrà essere allegata fotocopia di documento di identità e, nel caso dei minori, anche la fotocopia di un documento che attesti la condizione di parentela con il dichiarante. Contestualmente all interessato viene rilasciato un attestato di validità semestrale riportante il codice ENI e i dati anagrafici, che dovrà essere esibito ad ogni richiesta di prestazione. Il certificato viene emesso direttamente dal sistema al momento del rilascio del codice e deve essere timbrato e sottoscritto dall operatore che lo rilascia. Se la persona risulta indigente va apposto il codice di esenzione X01, che vale esclusivamente per la prestazione trattata. Ricettari Le richieste di prestazioni specialistiche ambulatoriali, ospedaliere e farmaceutiche sono redatte su ricettario del Servizio Sanitario Nazionale, riportando al posto del codice fiscale il codice ENI e contrassegnando la tipologia della ricetta con UE. A tergo dell impegnativa va compilato il campo relativo alla sigla dello Stato Estero di residenza dell assistito, fondamentale per consentire la rendicontazione delle spese sanitarie. Le prestazioni sono assoggettate alle regole di compartecipazione alla spesa sanitaria tranne i casi previsti per l esenzione. ASS1/SCSI/Barbara Zilli Pagina 8 12/05/2014

13 Altri casi 1.6 Per i casi non coperti dalla TEAM ovvero che non danno diritto all iscrizione al Servizio Sanitario Regionale, i cittadini dell Unione Europea, qualora non indigenti sono tenuti a stipulare polizza assicurativa privata che deve avere i seguenti requisiti: - essere valida in Italia - coprire tutti i rischi nello Stato membro ospitante - avere una durata annuale con indicazione della decorrenza e della scadenza - indicare gli eventuali familiari coperti e il grado di parentela - indicare le modalità e le formalità da seguire per la richiesta di rimborso - essere correlata da una traduzione in italiano Qualora la polizza non presenti i sopra citati requisiti la prestazione dovrà essere corrisposta per intero con eventuale richiesta di rimborso all istituto assicurativo da parte dell interessato. Per coloro che hanno la residenza anagrafica, l obbligatorietà di provvedere alla copertura sanitaria può essere assolta, anche mediante l iscrizione volontaria al SSR (previo versamento del contributo dovuto). 5 Ricettari Le richieste di prestazioni specialistiche ambulatoriali, ospedaliere e farmaceutiche sono redatte su ricettario bianco (intestato). Le prestazioni sono pagate per l intero costo. 5 Iscrizione volontaria al SSN: capitolo 3 paragrafo 3.1 ASS1/SCSI/Barbara Zilli Pagina 9 12/05/2014

14 2 CITTADINI STRANIERI Iscrizione al Servizio Sanitario 2.1 Sono garantiti alle cittadine e ai cittadini stranieri immigrati presenti sul territorio regionale i servizi sanitari previsti dalla normativa e dai piani regionali vigenti in condizioni di parità di trattamento e piena uguaglianza di diritti rispetto alle cittadine e cittadini italiani. Vige l obbligo di iscrizione al Servizio Sanitario Regionale: a) Stranieri regolarmente soggiornanti che abbiano in corso regolari attività di lavoro subordinato o di lavoro autonomo o siano iscritti nelle liste dei centri per l impiego, a prescindere dalla motivazione riportata sul permesso di soggiorno. Gli stranieri regolarmente soggiornanti hanno la facoltà di autocertificare la condizione di disoccupato iscritto nelle liste di dei centri per l impiego. b) Stranieri regolarmente soggiornanti o che abbiano chiesto il rinnovo del titolo di soggiorno per: lavoro subordinato (anche stagionale 6 ) lavoro autonomo attesa occupazione asilo politico (compresi i rifugiati) asilo umanitario, motivi umanitari, protezione sussidiaria Protezione Temporanea Protezione Sociale (compresi coloro che collaborano con la giustizia) Articolo 5 comma 6 - Legge 40 Minore età Cure mediche 7 (rilasciato alle donne in stato di gravidanza e di puerperio fino ad un massimo di sei mesi da non confondere con "motivi di cura" spesso rilasciati anche questi ultimi con la dizione cure mediche ) Ospitalità in Centri di Accoglienza richiesta di asilo (anche Convenzione di Dublino ) che dà diritto all'esenzione dalla partecipazione alla spesa sanitaria richiesta di protezione internazionale apolidi acquisto della cittadinanza (riguarda tutti coloro che hanno presentato domanda di cittadinanza italiana, avendone maturato i presupposti ed i requisiti, e che sono in attesa della definizione del procedimento di riconoscimento) residenza elettiva con titolarità di pensione contributiva italiana 6 I lavoratori stagionali sono iscritti al Servizio Sanitario Nazionale per tutta la durata dell'attività lavorativa, in base al semplice domicilio presso l'azienda Sanitaria Locale competente territorialmente. 7 Il diritto all iscirzione vale per la donna e per il bambino. Il padre del bambino è equiparato alla madre e pertanto deve essere iscritto al SSR ASS1/SCSI/Barbara Zilli Pagina 10 12/05/2014

15 motivi familiari (compresi i familiari ultrasessantantacinquenni <65 con permesso di soggiorno rilasciato prima del 5/11/ ) familiari non comunitari di cittadino comunitario iscritto al SSR attesa adozione affidamento (compresi i minori non accompagnati) genitore che svolge attività lavorativa con permesso di soggiorno per assistenza minore donna in possesso di permesso di soggiorno per cure, in stato di gravidanza e sino ai sei mesi successivi alla nascita del figlio cui provvede possessori di carta di soggiorno e soggiornanti di lungo periodo rinnovo per motivi di studio per maggiorenni precedentemente iscritti a titolo obbligatorio attesa di regolarizzazione motivi religiosi per religiosi che svolgono attività lavorativa e ricevono una remunerazione soggetta alle ritenute fiscali detenuti ed internati, in semilibertà, sottoposti a misure alternative alla pena motivi di giustizia motivi di salute (in caso di proroga del permesso di soggiorno precedentemente rilasciato per i motivi suelencati, da non confondere con "motivi di cura") I lavoratori stagionali sono iscritti al Servizio Sanitario Nazionale per tutta la durata dell'attività lavorativa, in base al semplice domicilio presso l'azienda Sanitaria Locale competente territorialmente. L iscrizione è estesa anche ai familiari a carico regolarmente soggiornanti. Se il famigliare è un minore, qualora studente, al compimento del 18. anno di età gli verrà rilasciato un permesso di soggiorno per motivi di studio e non dovrà pagare il contributo di iscrizione al SSR previsto per l iscrizione volontaria. La richiesta di Permesso di Soggiorno è presentata al Questore dalla Provincia nella quale lo straniero intende soggiornare ovvero allo sportello unico in caso di ricongiungimento familiare. I Permessi di soggiorno elettronici (PSE) non sempre riportano il motivo del soggiorno e la dimora, in tal caso si procederà attraverso dichiarazione sostitutiva da parte dell utente. Rilascio della tessera sanitaria La tessera sanitaria è rilasciata allo straniero che: 1. esibisca il Permesso o la Carta di Soggiorno oppure: a) esibisca il cedolino rilasciato dalla Questura o la ricevuta attestante l avvenuta presentazione della richiesta di permesso di soggiorno rilasciata dalle Poste italiane, esibisca inoltre il passaporto e il visto (sullo stesso passaporto) da cui si evidenzia il motivo di ingresso in Italia. In questo caso l iscrizione avverrà per un periodo massimo di 3 mesi, prorogabili. b) se il Permesso è in fase di rinnovo, il cedolino rilasciato dalla Questura o la ricevuta dell istanza di rinnovo rilasciata dalle Poste Italiane, unitamente alla copia del precedente PdS scaduto o in scadenza. In questo caso l iscrizione avverrà per un periodo massimo di 3 mesi, prorogabili 8 Per permessi rilasciati dopo il 5/11/2008 si può procedere con iscrizione volontaria purché sussistano i presupposti ASS1/SCSI/Barbara Zilli Pagina 11 12/05/2014

16 2. Sia in possesso del CODICE FISCALE. 3. DIMORI ABITUALMENTE in un comune compreso nell'ambito territoriale dell Azienda Sanitaria Triestina. E considerata dimora abituale: la RESIDENZA ANAGRAFICA e, in mancanza di essa il DOMICILIO che figura sul PERMESSO DI SOGGIORNO l'ospitalità' da PIU' DI TRE MESI in un centro di accoglienza debitamente documentata. La persona che non ha fissa dimora si considera residente nel comune dove ha il domicilio e, in mancanza di questo, nel comune di nascita. A tal fine lo straniero, in mancanza della residenza anagrafica, deve sottoscrivere una dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà per attestare la propria domiciliazione effettiva che deve risultare dall'esibizione della documentazione (permesso di soggiorno o documento rilasciato dal centro di accoglienza). Agli stranieri regolarmente soggiornanti ed iscritti al SSR viene rilasciata, al pari dei cittadini italiani, la Tessera Europea di Assicurazione e Malattia (TEAM) e trovano applicazione nei loro confronti, le norme relative alla sicurezza sociale di cui regolamenti comunitari, a parità di condizione con i cittadini italiani iscritti al SSR. Decorrenza e durata dell iscrizione Lo straniero ottiene così l iscrizione al Servizio Sanitario Regionale e il rilascio della tessera, con decorrenza analoga a quella del permesso di soggiorno e comunque per tutta la durata del permesso di soggiorno. L'iscrizione al Servizio Sanitario Regionale è altresì confermata allo straniero in possesso dei requisiti descritti sopra, eventualmente già cancellato dall'anagrafe sanitaria, che esibisca la documentazione comprovante la pendenza del ricorso contro il provvedimento di espulsione o contro il provvedimento di mancato rinnovo, revoca o annullamento del permesso di soggiorno. Gli stranieri in possesso di richiesta o di permessi di soggiorno per protezione internazionale, asilo politico o protezione sussidiaria in fase di iscrizione possono iscriversi al SSR per la durata di un anno, presso la ASL in cui dichiarano di domiciliare, con l obbligo, nella fase di rinnovo dello stesso di richiedere la variazione di domicilio alla Questura competente e di presentare alla ASL il permesso di soggiorno riportante il domicilio effettivo. L'iscrizione obbligatoria al Servizio Sanitario Nazionale ha valore ricognitivo del diritto all'assistenza sanitaria, diritto che insorge con il verificarsi dei requisiti e dei presupposti previsti dalla legge, cioè il rilascio del permesso di soggiorno per i motivi già indicati, anche in assenza di iscrizione all'azienda Sanitaria Locale. Conseguentemente in presenza di tali requisiti e presupposti non soltanto si deve provvedere, anche d'ufficio, all'iscrizione al Servizio Sanitario Nazionale, ma altresì a erogare immediatamente le prestazioni sanitarie necessarie. Il principio è che il rilascio del permesso di soggiorno, purché la richiesta di quest'ultimo sia stata presentata entro i termini previsti, fa retroagire il diritto all'assistenza sanitaria dello straniero in quanto regolarmente soggiornante, alla data di ingresso in Italia coincidente con la validità iniziale del permesso di soggiorno. ASS1/SCSI/Barbara Zilli Pagina 12 12/05/2014

17 L'iscrizione cessa per: - scadenza del permesso salvo che l'interessato esibisca la documentazione comprovante la richiesta di rinnovo dello stesso o il permesso di soggiorno rinnovato; - mancato rinnovo del permesso; - revoca del permesso; - annullamento del permesso; - espulsione dello straniero. Negli ultimi tre casi la Questura provvede a dare comunicazione all'azienda Sanitaria Locale. L'iscrizione cessa anche per il venire meno delle condizioni che determinano l'obbligo di iscrizione al Servizio Sanitario Nazionale. Limiti temporali Caso Senza scadenza Permesso di Soggiorno a tempo indeterminato 30 giorni (rinnovabili) Ricorso dei richiedenti asilo contro il diniego del rilascio del permesso di soggiorno Richiedenti iscrizione volontaria non ancora in possesso del permesso di soggiorno 3 mesi (rinnovabili) Richiedenti Permesso di Soggiorno in possesso di cedolino di richiesta Richiedenti rinnovo del Permesso di Soggiorno in possesso di cedolino di richiesta Un anno Richiesta o Permesso di soggiorno per protezione internazionale, asilo politico e protezione sussidiaria presso la ASL dove l interessato dichiara di domiciliare. 31/12 aaaa Scadenza massima per l iscrizione volontaria Altra scadenza Permesso di soggiorno a tempo determinato Lavoratori stagionali Detenuti e internati, in semilibertà o con forme alternative alla pensa Ricettari Le richieste di prestazioni specialistiche ambulatoriali, ospedaliere e farmaceutiche sono redatte su ricettario del Servizio Sanitario Nazionale. Le prestazioni sono assoggettate alle regole di compartecipazione alla spesa sanitaria tranne i casi previsti per l esenzione. ASS1/SCSI/Barbara Zilli Pagina 13 12/05/2014

18 Richiedenti asilo 2.2 All atto del rilascio delle tessere sanitarie a stranieri che hanno un permesso di soggiorno per RICHIESTA di asilo politico e umanitario deve essere riportato, sulla tessera stessa, nell apposito spazio riservato alle esenzioni, la dicitura: RICHIEDENTE ASILO (politico o umanitario): esente dalla partecipazione alla spesa sanitaria E02. Per quanto riguarda la partecipazione alla spesa sanitaria i richiedenti asilo sono equiparati ai disoccupati, ne consegue, che per essere esenti dalla spesa, devono sottoscrivere la dichiarazione circa il possesso di un reddito non superiore al limite stabilito dalla normativa vigente. I richiedenti asilo e i loro familiari inseriti nei servizi di accoglienza sono iscritti al Servizio Sanitario Regionale, a cura del gestore del servizio di accoglienza. Per gli stranieri richiedenti asilo, l'iscrizione obbligatoria copre anche il periodo dell'eventuale ricorso contro il diniego del rilascio del permesso di soggiorno, documentato mediante l'esibizione della ricevuta di presentazione dell'istanza all'autorità di polizia, in tal caso l'iscrizione è rinnovata di volta in volta per un periodo massimo di 30 giorni. Ricettari Le richieste di prestazioni sono redatte su ricettario del Servizio Sanitario Nazionale riportando il codice di esenzione E02 e contrassegnando la tipologia della ricetta con EE. ASS1/SCSI/Barbara Zilli Pagina 14 12/05/2014

19 Stranieri non in regola con il permesso di soggiorno: STP 2.3 Alle cittadine e ai cittadini stranieri immigrati presenti sul territorio regionale, non in regola con le norme relative all ingresso e al soggiorno sono assicurate, nei presidi pubblici e accreditati di ogni azienda sanitaria: 1) CURE OSPEDALIERE URGENTI ED ESSENZIALI, ANCORCHE CONTINUATIVE comprese quelle erogate in regime di day hospital e pronto soccorso Ai fini dei trapianti, considerati terapie essenziali, lo straniero STP è trattato al pari del cittadino italiano; nel caso particolare del trapianto di midollo osseo, può essere effettuata la ricerca del donatore, anche all estero, al pari dei cittadini italiani. 2) CURE AMBULATORIALI URGENTI ED ESSENZIALI, ANCORCHE CONTINUATIVE per malattia e infortunio e sono estesi i programmi di medicina preventiva e di riabilitazione postinfortunistica, gli interventi di riduzione e prevenzione del danno rispetto ai comportamenti a rischio, nonché i programmi di tutela della salute mentale. Per cure urgenti si intendono le "cure che non possono essere differite senza pericolo per la vita o danno per la salute della persona". Per cure essenziali si intendono le "prestazioni sanitarie, diagnostiche e terapeutiche, relative a patologie non pericolose nell'immediato e nel breve termine, ma che nel tempo potrebbero determinare maggiore danno alla salute o rischi per la vita (complicanze, cronicizzazioni o aggravamenti)". E' stato affermato dalla legge il principio della continuità delle cure urgenti ed essenziali, nel senso di assicurare all'infermo il ciclo terapeutico e riabilitativo completo riguardo alla possibile risoluzione dell'evento morboso. Il requisito dell urgenza o dell essenzialità deve essere attestato sulla documentazione clinica e su tutte le eventuali richieste di prestazioni. 3) PRESTAZIONI MINIME ESSENZIALI quali i programmi di medicina preventiva a salvaguardia della salute individuale e collettiva. In particolare sono garantiti: a) tutela sociale della gravidanza e maternità (compresa l interruzione volontaria della gravidanza), compreso l accesso ai consultori familiari, a parità di condizioni con le cittadine italiane b) tutela della salute del minore (comprese le visite domiciliari dei pediatri a favore dei minori di anni 14); c) vaccinazioni previste dai piani sanitari d) interventi di profilassi internazionale; e) profilassi, diagnosi e cura delle malattie infettive ed eventuale bonifica dei relativi focolai. Sono considerate a carattere preventivo anche le prestazioni erogate dai SERT, dai CSM e le prestazioni nei confronti di soggetti affetti da HIV. ASS1/SCSI/Barbara Zilli Pagina 15 12/05/2014

20 Attribuzione codice regionale a sigla STP Agli stranieri irregolarmente presenti, in sede di prima erogazione dell'assistenza, deve essere attribuito un codice regionale individuale di accesso a sigla STP (Straniero Temporaneamente Presente), riconosciuto su tutto il territorio nazionale e che identifica l'assistito: - per tutte le prestazioni di cui ai precedenti punti 1, 2 e 3 - per la prescrizione, su ricettario regionale, di farmaci erogabili, a parità di condizioni di partecipazione alla spesa con i cittadini italiani, da parte delle farmacie convenzionate; - per la rendicontazione delle prestazioni effettuate da parte delle strutture pubbliche e private accreditate ai fini del rimborso. Tale codice identificativo è composto da 16 caratteri: STP (3 caratteri) Straniero Temporaneamente Presente Codice Istat (6 caratteri) Regione e Azienda che rilascia il codice Numero progressivo (7 caratteri) del codice rilasciato dall Azienda Il rilascio del codice ha validità semestrale ed è rinnovabile in caso di permanenza dello straniero sul territorio nazionale. Per attribuire il codice l operatore incaricato deve rilevare i dati anagrafici, a prescindere che lo straniero sia in possesso o meno di documentazione di identificazione, dovendosi sempre poter verificare il destinatario della prestazione. Rilascio tessera STP Contestualmente all attribuzione del codice viene rilasciato un tesserino riportante il codice assegnato, la data del rilascio, la data di scadenza, l indicazione della sottoscrizione della dichiarazione di indigenza e le date degli eventuali rinnovi. Il rilascio del tesserino, non costituisce iscrizione al Servizio Sanitario Nazionale, le cure saranno sempre e comunque erogate così come stabilito dalla normativa in vigore. Nell ambito della Provincia di Trieste sono state individuate le seguenti strutture atte a rilasciare il tesserino STP (verificare): Sportelli amministrativi San Giovanni Distretto 4 Accettazione ricoveri Ospedale di Cattinara Accettazione ricoveri Ospedale Maggiore Ufficio Accesso Prestazioni Ospedale Burlo Garofolo Dichiarazione di indigenza Al momento dell assegnazione del codice regionale a sigla STP è necessario verificare se il destinatario della prestazione ha i mezzi per pagare la prestazione fruita o se è indigente. Se dichiara di non poter pagare gli si deve far sottoscrivere l autocertificazione di indigenza secondo lo schema allegato (allegato n. 3), la prima parte sarà compilata e sottoscritta dalla persona indigente, la seconda dall operatore che riceve l autocertificazione. ASS1/SCSI/Barbara Zilli Pagina 16 12/05/2014

ISCRIZIONE AL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE PER I CITTADINI COMUNITARI E STRANIERI

ISCRIZIONE AL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE PER I CITTADINI COMUNITARI E STRANIERI ISCRIZIONE AL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE PER I CITTADINI COMUNITARI E STRANIERI A cura di Rossella Segurini Azienda Usl di Ravenna - U.O. Direzione Amministrativa dell Assistenza Distrettuale Procedimenti

Dettagli

Il Documento è diviso in tre parti e dotato di un indice per agevolare la consultazione.

Il Documento è diviso in tre parti e dotato di un indice per agevolare la consultazione. L erogazione dell assistenza in favore dei cittadini stranieri non può prescindere dalla conoscenza, da parte degli operatori, dei diritti e dei doveri dei cittadini stranieri, in relazione alla loro condizione

Dettagli

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO Il nucleo familiare è composto da : - Il richiedente l esenzione - il coniuge (non legalmente ed effettivamente separato) indipendentemente dalla sua situazione reddituale - dai familiari a carico fiscalmente

Dettagli

CERTIFICATO RIGUARDANTE L AGGREGAZIONE DEI PERIODI DI ASSICURAZIONE, OCCUPAZIONE O RESIDENZA. Malattia maternità decesso (assegno) invalidità

CERTIFICATO RIGUARDANTE L AGGREGAZIONE DEI PERIODI DI ASSICURAZIONE, OCCUPAZIONE O RESIDENZA. Malattia maternità decesso (assegno) invalidità COMMISSIONE AMMINISTRATIVA PER LA SICUREZZA SOCIALE DEI LAVORATORI MIGRANTI E 104 CH (1) CERTIFICATO RIGUARDANTE L AGGREGAZIONE DEI PERIODI DI ASSICURAZIONE, OCCUPAZIONE O RESIDENZA Malattia maternità

Dettagli

LINEE GUIDA REGIONALI PER L'APPLICAZIONE DELLA NORMATIVA SULL'ASSISTENZA SANITARIA DEI CITTADINI NON ITALIANI PRESENTI IN TOSCANA

LINEE GUIDA REGIONALI PER L'APPLICAZIONE DELLA NORMATIVA SULL'ASSISTENZA SANITARIA DEI CITTADINI NON ITALIANI PRESENTI IN TOSCANA Allegato A) ASSESSORATO ALLA SALUTE DIREZIONE GENERALE DIRITTI DI CITTADINANZA E COESIONE SOCIALE LINEE GUIDA REGIONALI PER L'APPLICAZIONE DELLA NORMATIVA SULL'ASSISTENZA SANITARIA DEI CITTADINI NON ITALIANI

Dettagli

STRANIERI TEMPORANEAMENTE PRESENTI STP PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE IN STRUTTURE PRIVATE ACCREDITATE PROCEDURA OPERATIVA. Aggiornamento dicembre 2013

STRANIERI TEMPORANEAMENTE PRESENTI STP PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE IN STRUTTURE PRIVATE ACCREDITATE PROCEDURA OPERATIVA. Aggiornamento dicembre 2013 STRANIERI TEMPORANEAMENTE PRESENTI STP PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE IN STRUTTURE PRIVATE ACCREDITATE PROCEDURA OPERATIVA Aggiornamento dicembre 2013 1 ASPETTI DI SISTEMA 2 PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE

Dettagli

ASSISTENZA SANITARIA AGLI STRANIERI NELL ASL di BRESCIA Indicazioni per l applicazione della normativa

ASSISTENZA SANITARIA AGLI STRANIERI NELL ASL di BRESCIA Indicazioni per l applicazione della normativa ASSISTENZA SANITARIA AGLI STRANIERI NELL ASL di BRESCIA Indicazioni per l applicazione della normativa Luglio 2014 Azienda Sanitaria Locale di Brescia DIPARTIMENTO CURE PRIMARIE Direttore: Dr. Fulvio Lonati

Dettagli

LA NUOVA MODALITA PER OTTENERE L ESENZIONE DAL TICKET PER LE PRESTAZIONI SPECIALISTICHE IN BASE AL REDDITO

LA NUOVA MODALITA PER OTTENERE L ESENZIONE DAL TICKET PER LE PRESTAZIONI SPECIALISTICHE IN BASE AL REDDITO LA NUOVA MODALITA PER OTTENERE L ESENZIONE DAL TICKET PER LE PRESTAZIONI SPECIALISTICHE IN BASE AL REDDITO A. LA NUOVA MODALITA 3 B. RILASCIO DELL ATTESTATO DI ESENZIONE 5 C. REQUISITI PER L ESENZIONE

Dettagli

LE DOMANDE. (per leggere la risposta cliccare sul testo della domanda)

LE DOMANDE. (per leggere la risposta cliccare sul testo della domanda) LE DOMANDE (per leggere la risposta cliccare sul testo della domanda) 1. LA NUOVA MODALITÀ 1.1 Qual è in sintesi la nuova modalità per ottenere l esenzione ticket in base al reddito? 1.2 Da quando, per

Dettagli

AGGIORNAMENTO MEDICO OBBLIGATORIO DEI

AGGIORNAMENTO MEDICO OBBLIGATORIO DEI REGIONE ABRUZZO AGGIORNAMENTO MEDICO OBBLIGATORIO DEI MEDICI DI MEDICINA GENERALE ANNO 2013/2014 ASSISTENZA SANITARIA AGLI STRANIERI A cura di: S. Di Marco, M. Di Paolantonio, G. Salvio 1 INDICE Obiettivi

Dettagli

Richiesta nominativa di nulla osta per ricongiungimento familiare (art. 29,D.Lgs.286/98) (art.6 DPR.n.394/99 e succ.mod.)

Richiesta nominativa di nulla osta per ricongiungimento familiare (art. 29,D.Lgs.286/98) (art.6 DPR.n.394/99 e succ.mod.) Richiesta nominativa di nulla osta per ricongiungimento familiare (art. 29,D.Lgs.286/98) (art.6 DPR.n.394/99 e succ.mod.) Familiari per i quali può essere richiesto il ricongiungimento: 1. Coniuge non

Dettagli

Prot. n. 505 Verona, 11/02/2015 LA FONDAZIONE ARENA DI VERONA

Prot. n. 505 Verona, 11/02/2015 LA FONDAZIONE ARENA DI VERONA LA FONDAZIONE ARENA DI VERONA procede alla raccolta di domande al fine di effettuare selezioni per eventuali assunzioni con contratto subordinato, a tempo determinato, relativamente al Festival Areniano

Dettagli

Titoli di soggiorno che consentono l esercizio di attività lavorativa

Titoli di soggiorno che consentono l esercizio di attività lavorativa Titoli di soggiorno che consentono l esercizio di attività lavorativa Per poter lavorare in Italia il cittadino straniero non comunitario deve essere in possesso del permesso di soggiorno rilasciato per

Dettagli

SJ. /.;j.,/!1f l.9-,ç; Prot. D.3Wledel

SJ. /.;j.,/!1f l.9-,ç; Prot. D.3Wledel SJ. '. :! I. l i,... ". ' ~i"ne 'Cumj'oniu f/$eddén&e Prot. D.3Wledel /.;j.,/!1f l.9-,ç; Ai Commissari Straordinari delle Aziende Sanitarie Locali Ai Direttori Generali delle Aziende Ospedaliere Ai Direttori

Dettagli

OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE

OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE FOGLIO INFORMATIVO OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione e forma giuridica Cassa di

Dettagli

Quadro di valutazione "L'Unione dell'innovazione" 2014

Quadro di valutazione L'Unione dell'innovazione 2014 Quadro di valutazione "L'Unione dell'innovazione" 2014 Quadro di valutazione dei risultati dell'unione dell'innovazione per la ricerca e l'innovazione Sintesi Versione IT Imprese e industria Sintesi Quadro

Dettagli

COMUNE di VANZAGO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI A PERSONE ED ENTI PUBBLICI O PRIVATI

COMUNE di VANZAGO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI A PERSONE ED ENTI PUBBLICI O PRIVATI COMUNE di VANZAGO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI A PERSONE ED ENTI PUBBLICI O PRIVATI INDICE CAPO I - NORME GENERALI ART: 1 - FINALITA ART.

Dettagli

ESENZIONI PER CONDIZIONE ECONOMICA ED ETA

ESENZIONI PER CONDIZIONE ECONOMICA ED ETA Esenzione dalla spesa farmaceutica Tabella Riepilogativa - Modalità di compilazione della a partire dal 1 luglio 2011 ESENZIONI PER CONDIZIONE ECONOMICA ED ETA a carico Esenzione Totale e quota E03 E04

Dettagli

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME Gli Orari Visite Fiscali 2014 2015 INPS lavoratori assenti per malattia dipendenti pubblici, insegnanti, privati,

Dettagli

Domanda di congedo straordinario per assistere il coniuge disabile in situazione di gravità

Domanda di congedo straordinario per assistere il coniuge disabile in situazione di gravità Hand 6 - COD.SR64 coniuge disabile in situazione di gravità (art. 42 comma 5 T.U. sulla maternità e paternità - decreto legislativo n. 151/2001, come modificato dalla legge n. 350/2003) Per ottenere i

Dettagli

Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine

Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine Informazioni su CheBanca! Denominazione Legale: CheBanca! S.p.A. Capitale Sociale: Euro 220.000.000 i.v. Sede Legale: Via Aldo Manuzio, 7-20124 MILANO

Dettagli

Disposizioni UE sulla sicurezza sociale

Disposizioni UE sulla sicurezza sociale Aggiornamento 2010 Disposizioni UE sulla sicurezza sociale I diritti di coloro che si spostano nell Unione europea ANNI di coordinamento UE in materia di sicurezza sociale Commissione europea Disposizioni

Dettagli

Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente

Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente Allegato Mod. R CONTRATTO DI SOGGIORNO (Art. 5 bis del D.lvo n. 286/98 e successive modifiche)

Dettagli

Allegato Mod. Q Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente

Allegato Mod. Q Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente Allegato Mod. Q Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente CONTRATTO DI SOGGIORNO (Art. 5 bis del D.lvo n. 286/98 e successive modifiche)

Dettagli

I NUOVI SERVIZI SEPA: BONIFICI E ADDEBITI DIRETTI.

I NUOVI SERVIZI SEPA: BONIFICI E ADDEBITI DIRETTI. I NUOVI SERVIZI SEPA: BONIFICI E ADDEBITI DIRETTI. BancoPosta www.bancoposta.it numero gratuito: 800 00 33 22 COME CAMBIANO INCASSI E PAGAMENTI CON LA SEPA PER I TITOLARI DI CONTI CORRENTI BANCOPOSTA DEDICATI

Dettagli

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU)

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) REGIONE TOSCANA AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO DI LAVORO AUTONOMO LIBERO PROFESSIONALE A T. D. PER L'ACQUISIZIONE DI PRESTAZIONI

Dettagli

Modulo BPS : Art. 23 Lavoro subordinato: assunzione di lavoratori inseriti nei progetti speciali. Informazioni generali

Modulo BPS : Art. 23 Lavoro subordinato: assunzione di lavoratori inseriti nei progetti speciali. Informazioni generali Modulo BPS : Art. 23 Lavoro subordinato: assunzione di lavoratori inseriti nei progetti speciali Informazioni generali Il Ministero dell'interno, Dipartimento per le Libertà Civili e l Immigrazione, ha

Dettagli

L accesso alle cure della persona straniera: indicazioni operative

L accesso alle cure della persona straniera: indicazioni operative Istituto Superiore di Sanità Ministero della Salute L accesso alle cure della persona straniera: indicazioni operative a cura di Anna Maria Luzi, Gaetano Mario Pasqualino, Lucia Pugliese, Matteo Schwarz,

Dettagli

Aiuto alle vittime in caso di reati all estero. secondo la legge federale del 23 marzo 2007 concernente l aiuto alle vittime di reati

Aiuto alle vittime in caso di reati all estero. secondo la legge federale del 23 marzo 2007 concernente l aiuto alle vittime di reati Dipartimento federale di giustizia e polizia DFGP Ufficio federale di giustizia UFG Ambito direzionale Diritto pubblico Settore di competenza Progetti e metodologia legislativi 1 gennaio 2015 Aiuto alle

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 Bonus IRPEF 80 euro Nel nuovo modello 730/2015 trova spazio il bonus IRPEF 80 euro ricevuto nel 2014, essendo previsto l obbligo di

Dettagli

Informazione per persone che soggiornano temporaneamente in Svizzera e che sono assicurate in forma pubblica in uno stato UE o AELS.

Informazione per persone che soggiornano temporaneamente in Svizzera e che sono assicurate in forma pubblica in uno stato UE o AELS. Informazione per persone che soggiornano temporaneamente in Svizzera e che sono assicurate in forma pubblica in uno stato UE o AELS. Gettiamo dei ponti Istituzione comune LAMal Gibelinstrasse 25 casella

Dettagli

4.01 Prestazioni dell AI Prestazioni dell assicurazione invalidità (AI)

4.01 Prestazioni dell AI Prestazioni dell assicurazione invalidità (AI) 4.01 Prestazioni dell AI Prestazioni dell assicurazione invalidità (AI) Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Tutte le persone che abitano o esercitano un attività lucrativa in Svizzera sono per principio

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Fonti normative Il principale testo normativo che disciplina il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato è il decreto legislativo 1 aprile

Dettagli

L ASSEGNO PER IL NUCLEO FAMILIARE - ANF E L ASSEGNO FAMILIARE - AF

L ASSEGNO PER IL NUCLEO FAMILIARE - ANF E L ASSEGNO FAMILIARE - AF L ASSEGNO PER IL NUCLEO FAMILIARE - ANF E L ASSEGNO FAMILIARE - AF A cura di Adelmo Mattioli Direttore regionale Inca-Cgil Emilia Romagna Silverio Ghetti Segretario regionale Spi-Cgil Romagna L ASSEGNO

Dettagli

Modello di organizzazione, gestione e controllo ex d.lgs. 231/01 PARTE SPECIALE- REATI SOCIETARI. Art. 25 Duodecies Impiego di cittadini di paesi

Modello di organizzazione, gestione e controllo ex d.lgs. 231/01 PARTE SPECIALE- REATI SOCIETARI. Art. 25 Duodecies Impiego di cittadini di paesi Modello di organizzazione, gestione e controllo ex d.lgs. 231/01 PARTE SPECIALE- REATI SOCIETARI. Art. 25 Duodecies Impiego di cittadini di paesi terzi il cui soggiorno è irregolare Adozione con delibera

Dettagli

Voucher: il sistema dei buoni lavoro

Voucher: il sistema dei buoni lavoro Voucher: il sistema dei buoni lavoro Cosa sono I buoni lavoro (o voucher) rappresentano un sistema di pagamento che i datori di lavoro (committenti) possono utilizzare per remunerare prestazioni di lavoro

Dettagli

LA NON IMPONIBILITÀ IVA DELLE OPERAZIONI CON ORGANISMI COMUNITARI

LA NON IMPONIBILITÀ IVA DELLE OPERAZIONI CON ORGANISMI COMUNITARI LA NON IMPONIBILITÀ IVA DELLE OPERAZIONI CON ORGANISMI COMUNITARI Tratto dalla rivista IPSOA Pratica Fiscale e Professionale n. 8 del 25 febbraio 2008 A cura di Marco Peirolo Gruppo di studio Eutekne L

Dettagli

TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVOROL

TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVOROL SCHEDA INFORMATIVA TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVOROL EUROPEAN TRADE UNION CONFEDERATION (ETUC) SCHEDA INFORMATIVA TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVORO 01 Tendenze generali riguardanti l orario

Dettagli

ECC-Net: Travel App2.0

ECC-Net: Travel App2.0 ECC-Net: Travel App2.0 In occasione del 10 anniversario dell ECC- Net, la rete dei centri europei per i consumatori lancia la nuova versione dell ECC- Net Travel App. Quando utilizzare questa applicazione?

Dettagli

Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA. Informati, ti riguarda!

Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA. Informati, ti riguarda! Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA Informati, ti riguarda! 3 La SEPA (Single Euro Payments Area, l Area unica dei pagamenti in euro) include 33 Paesi: 18 Paesi della

Dettagli

DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE CURE MEDICO-SANITARIE Studenti / stagiaires (DI PROVENIENZA DA UN PAESE NON CE/AELS)

DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE CURE MEDICO-SANITARIE Studenti / stagiaires (DI PROVENIENZA DA UN PAESE NON CE/AELS) CANTONE TICINO DIPARTIMENTO DELLA SANITÀ E DELLA SOCIALITÀ Istituto delle assicurazioni sociali TEL: 0041 / (0)91 821 92 92 FAX: 0041 / (0)91 821 93 99 DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE

Dettagli

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore Testo aggiornato al 29 novembre 2011 Legge 15 marzo 2010, n. 38 Gazzetta Ufficiale 19 marzo 2010, n. 65 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore La Camera dei

Dettagli

Regolamento sulle modalità di tenuta, conservazione e rilascio delle cartelle cliniche, referti clinici ed altra documentazione sanitaria -

Regolamento sulle modalità di tenuta, conservazione e rilascio delle cartelle cliniche, referti clinici ed altra documentazione sanitaria - Regolamento sulle modalità di tenuta, conservazione e rilascio delle cartelle cliniche, referti clinici ed altra documentazione sanitaria - ART. 1 - Oggetto: Il presente Regolamento disciplina i casi e

Dettagli

Informazioni sull assicurazione malattia per persone titolari di una pensione svizzera che si trasferiscono in uno stato dell UE o dell AELS

Informazioni sull assicurazione malattia per persone titolari di una pensione svizzera che si trasferiscono in uno stato dell UE o dell AELS Informazioni sull assicurazione malattia per persone titolari di una pensione svizzera che si trasferiscono in uno stato dell UE o dell AELS Gettiamo dei ponti Istituzione comune LAMal Gibelinstrasse 25

Dettagli

SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO. C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016

SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO. C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016 SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016 MINIMI RETRIBUTIVI FISSATI DALLA COMMISSIONE NAZIONALE DECORRENZA 1 GENNAIO 2014 CONVIVENTI DI CUI ART. 15-2

Dettagli

OPUSCOLO 21-11-2007 15:35 Pagina 1 CARTA DEI SERVIZI

OPUSCOLO 21-11-2007 15:35 Pagina 1 CARTA DEI SERVIZI OPUSCOLO 21-11-2007 15:35 Pagina 1 CARTA DEI SERVIZI OPUSCOLO 21-11-2007 15:35 Pagina 19 OPUSCOLO 21-11-2007 15:35 Pagina 2 Prefazione IL CAMMINO DELLA QUALITÀ Inps, come le altre pubbliche Amministrazioni

Dettagli

IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO

IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO Patrizia Clementi IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO La legge Biagi 1 ha disciplinato sotto il profilo civilistico le collaborazioni coordinate e continuative, già presenti nel nostro

Dettagli

MATERNITA E CONGEDI PARENTALI. Indice

MATERNITA E CONGEDI PARENTALI. Indice MATERNITA E CONGEDI PARENTALI Indice Interdizione.pag. 2 Interruzione della gravidanza.pag. 3 Astensione obbligatoria..pag. 4 Astensione obbligatoria della madre....pag. 4 Astensione obbligatoria del padre....pag.

Dettagli

5) La richiesta di autorizzazione al lavoro può essere. a) Nominativa o per lista; b) Competenza o per professione; c) Per professione.

5) La richiesta di autorizzazione al lavoro può essere. a) Nominativa o per lista; b) Competenza o per professione; c) Per professione. 1) Cos è il visto? a) È un permesso concesso allo straniero ad entrare nel territorio della Repubblica Italiana o in quello di altre parti contraenti per transito o per soggiorno; b) È una autorizzazione

Dettagli

REGOLAMENTO SUL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE

REGOLAMENTO SUL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE REGOLAMENTO SUL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE REGOLAMENTO SUL RAPPORTO DI LAVORO PART-TIME INDICE Art. 1 Finalità Art. 2 Campo di applicazione Art. 3 Contingente che può essere destinato al tempo

Dettagli

Informazione per persone che hanno la loro dimora abituale in Svizzera e che sono assicurate in forma pubblica in uno stato UE o AELS.

Informazione per persone che hanno la loro dimora abituale in Svizzera e che sono assicurate in forma pubblica in uno stato UE o AELS. Informazione per persone che hanno la loro dimora abituale in Svizzera e che sono assicurate in forma pubblica in uno stato UE o AELS. Gettiamo dei ponti Istituzione comune LAMal Gibelinstrasse 25 casella

Dettagli

GUIDA PER L UTENTE. Direttiva 2005/36/CE. Tutto quello che vorreste sapere sul riconoscimento delle qualifiche professionali 66 DOMANDE 66 RISPOSTE

GUIDA PER L UTENTE. Direttiva 2005/36/CE. Tutto quello che vorreste sapere sul riconoscimento delle qualifiche professionali 66 DOMANDE 66 RISPOSTE GUIDA PER L UTENTE Direttiva 2005/36/CE Tutto quello che vorreste sapere sul riconoscimento delle qualifiche professionali 66 DOMANDE 66 RISPOSTE Il presente documento è stato elaborato a fini informativi.

Dettagli

Il Numero e la Tessera Social Security

Il Numero e la Tessera Social Security Il Numero e la Tessera Social Security Il Numero e la Tessera Social Security Avere un numero di Social Security è importante perché è richiesto al momento di ottenere un lavoro, percepire sussidi dalla

Dettagli

5 Contributo Autonoma Sistemazione

5 Contributo Autonoma Sistemazione 5 Contributo Autonoma Sistemazione CAS A valere sulle risorse finanziarie di cui all articolo 3 dell Ordinanza del Capo del Dipartimento della protezione civile (OCDPC) n. 232 del 30 marzo 2015 viene stimata

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI

MANIFESTO DEGLI STUDI UFFICIO ALTA FORMAZIONE ED ESAMI DI STATO MANIFESTO DEGLI STUDI MASTER DI II LIVELLO con modalità didattica multimediale, integrata e a distanza MANAGEMENT E DIRIGENZA NELLA SCUOLA (istituito ai sensi

Dettagli

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco?

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Le elezioni per il prossimo Parlamento europeo sono state fissate per il 22-25 maggio 2014. Fra pochi mesi quindi i popoli europei

Dettagli

www.integration.zh.ch

www.integration.zh.ch Cantone di Zurigo Dipartimento della giustizia e degli interni Ufficio cantonale per l integrazione Informazioni per i nuovi arrivati dall estero www.integration.zh.ch Indice 03 Immigrazione e diritto

Dettagli

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti L UNIONE EUROPEA Prima di iniziare è importante capire la differenza tra Europa e Unione europea. L Europa è uno dei cinque continenti, insieme all Africa, all America, all Asia e all Oceania. Esso si

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

Vivere e lavorare in Italia

Vivere e lavorare in Italia Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali EURES - Italia Vivere e lavorare in Italia Una breve guida per cittadini EU interessati a trasferirsi in Italia Marzo 2010 VIVERE E LAVORARE IN ITALIA L Italia

Dettagli

COLF E BADANTI. Via Abruzzi, 3-00187 Roma tel. 06/8440761 - fax 06/42085830 caaf.nazionale@cisl.it www.caafcisl.it

COLF E BADANTI. Via Abruzzi, 3-00187 Roma tel. 06/8440761 - fax 06/42085830 caaf.nazionale@cisl.it www.caafcisl.it COLF E BADANTI Lo sportello Colf e Badanti del Caf Cisl nasce per fornire alle famiglie tutta l assistenza necessaria per la gestione del rapporto di lavoro di colf, assistenti familiari, baby sitter,

Dettagli

LA PENSIONE DI REVERSIBILITA (O AI SUPERSTITI)

LA PENSIONE DI REVERSIBILITA (O AI SUPERSTITI) LA PENSIONE DI REVERSIBILITA (O AI SUPERSTITI) La pensione di reversibilità (introdotta in Italia nel 1939 con il Rdl. n. 636) spetta ai: Superstiti del pensionato per invalidità, vecchiaia o anzianità,

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. VISTI gli articoli 76, 87, quinto comma, e 117, terzo comma, della Costituzione;

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. VISTI gli articoli 76, 87, quinto comma, e 117, terzo comma, della Costituzione; SCHEMA DI DECRETO LEGISLATIVO RECANTE DISPOSIZIONI PER IL RIORDINO DELLA NORMATIVA IN MATERIA DI AMMORTIZZATORI SOCIALI IN CASO DI DISOCCUPAZIONE INVOLONTARIA E DI RICOLLOCAZIONE DEI LAVORATORI DISOCCUPATI,

Dettagli

Scadenza 26/05/2015 Domanda n

Scadenza 26/05/2015 Domanda n Scadenza 26/05/2015 Domanda n Spazio riservato al Protocollo AL COMUNE DI PESCARA Settore Manutenzioni Servizio Politiche della Casa Il/La sottoscritto/a (Cognome) (Nome) nato/a a prov. il / / cittadinanza

Dettagli

PARTE PRIMA. REGOLAMENTO REGIONALE 10 marzo 2014, n. 3

PARTE PRIMA. REGOLAMENTO REGIONALE 10 marzo 2014, n. 3 10134 PARTE PRIMA Leggi e regolamenti regionali REGOLAMENTO REGIONALE 10 marzo 2014, n. 3 Disposizioni concernenti l attivazione di tirocini diretti all orientamento e all inserimento nel mercato del lavoro.

Dettagli

AZIENDA SANITARIA LOCALE CASERTA. Guida ai Servizi Territoriali del Distretto Socio-Sanitario N 20 CASAL DI PRINCIPE

AZIENDA SANITARIA LOCALE CASERTA. Guida ai Servizi Territoriali del Distretto Socio-Sanitario N 20 CASAL DI PRINCIPE AZIENDA SANITARIA LOCALE CASERTA Guida ai Servizi Territoriali del Distretto Socio-Sanitario N 20 CASAL DI PRINCIPE 2013 0 La Guida ai servizi territoriali del Distretto Socio-sanitario n. 20 : come e

Dettagli

Qual è la mia copertura assicurativa? Piccola guida all assicurazione obbligatoria contro gli infortuni per i lavoratori dipendenti

Qual è la mia copertura assicurativa? Piccola guida all assicurazione obbligatoria contro gli infortuni per i lavoratori dipendenti Piccola guida all assicurazione obbligatoria contro gli infortuni per i lavoratori dipendenti 2 Questo opuscolo La informa sulla Sua situazione assicurativa spiegandole se e in che misura Lei è coperto

Dettagli

CORSO DI DIRITTO SPORTIVO I RAPPORTI DI LAVORO ALL INTERNO DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE AVV. MARIA ELENA PORQUEDDU

CORSO DI DIRITTO SPORTIVO I RAPPORTI DI LAVORO ALL INTERNO DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE AVV. MARIA ELENA PORQUEDDU CORSO DI DIRITTO SPORTIVO I RAPPORTI DI LAVORO ALL INTERNO DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE AVV. MARIA ELENA PORQUEDDU INTRODUZIONE ALLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE IN QUALSIASI FORMA COSTITUITE

Dettagli

I VERSAMENTI VOLONTARI

I VERSAMENTI VOLONTARI I VERSAMENTI VOLONTARI Le Guide Inps Direttore Annalisa Guidotti Capo Redattore Iride di Palma Testi Daniela Cerrocchi Fulvio Maiella Antonio Silvestri Progetto grafico Peliti Associati Impaginazione Aldo

Dettagli

Congedo parentale Domanda per i lavoratori dipendenti

Congedo parentale Domanda per i lavoratori dipendenti Domanda per i lavoratori dipendenti Per ottenere il congedo parentale, oltre a possedere i requisiti di legge, è necessario compilare il modulo in tutte le sue parti e consegnarlo sia al datore di lavoro

Dettagli

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI PARTE VI > IL RIMBORSO DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI Rimborsi risultanti dal modello Unico Rimborsi eseguiti su richiesta 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI Accredito su conto corrente

Dettagli

FONDO PENSIONE TELEMACO DOCUMENTO SULLE ANTICIPAZIONI

FONDO PENSIONE TELEMACO DOCUMENTO SULLE ANTICIPAZIONI FONDO PENSIONE TELEMACO DOCUMENTO SULLE ANTICIPAZIONI Art. 1. Norme generali 1.1 Come stabilito dal D.Lgs 252/2005, l Associato può richiedere un anticipazione sulla posizione individuale maturata: a)

Dettagli

COLLABORATORI DOMESTICI STRANIERI

COLLABORATORI DOMESTICI STRANIERI Istituto Nazionale Previdenza Sociale COLLABORATORI DOMESTICI STRANIERI Regolazione del rapporto di lavoro A cura di Coordinamento e Supporto alle attività connesse al Fenomeno Migratorio Marzo 2007 INDICE

Dettagli

REGOLAMENTO SUGLI ACCERTAMENTI DELLA IDONEITÀ/INIDONEITÀ PSICO-FISICA DEL PERSONALE DELLA ASL CAGLIARI

REGOLAMENTO SUGLI ACCERTAMENTI DELLA IDONEITÀ/INIDONEITÀ PSICO-FISICA DEL PERSONALE DELLA ASL CAGLIARI Allegato alla Deliberazione n. 1576 del 19/11/2012 REGOLAMENTO SUGLI ACCERTAMENTI DELLA IDONEITÀ/INIDONEITÀ PSICO-FISICA DEL PERSONALE DELLA ASL CAGLIARI Art. 1 OGGETTO E DESTINATARI Il presente regolamento

Dettagli

La perequazione automatica delle pensioni dal 1 gennaio 2015

La perequazione automatica delle pensioni dal 1 gennaio 2015 La perequazione automatica delle pensioni dal 1 gennaio 2015 All'interno: Importo pensioni base; Bonus di 154,94; Quattordicesima sulle pensioni basse; Integrazione al trattamento minimo e integrazione

Dettagli

.. OMISSIS. Art. 2. (Armonizzazione)

.. OMISSIS. Art. 2. (Armonizzazione) Legge 8 agosto 1995, n. 335. Riforma del sistema pensionistico obbligatorio e complementare... OMISSIS Art. 2. (Armonizzazione).. OMISSIS 26. A decorrere dal 1 gennaio 1996, sono tenuti all'iscrizione

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO

AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO Atti 184/10 all. 45/8 Riapertura termini riferimento 122 INGECLI AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO

Dettagli

AVVISO PUBBLICO BANDO 2014

AVVISO PUBBLICO BANDO 2014 ALLEGATO "A" Dipartimento politiche Abitative Direzione Interventi Alloggiativi AVVISO PUBBLICO Concessione del contributo integrativo di cui all art. 11 della legge 9 dicembre 1998, n. 431 e successive

Dettagli

Regolamento per il registro delle Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (D.A.T.)

Regolamento per il registro delle Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (D.A.T.) Regolamento per il registro delle Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (D.A.T.) Approvato con deliberazione di Consiglio comunale n. 29 del 09.06.2014 I 20099 Sesto San Giovanni (MI), Piazza della Resistenza,

Dettagli

ERASMUS PLUS. KA1 School education staff mobility/ Adult education staff mobility

ERASMUS PLUS. KA1 School education staff mobility/ Adult education staff mobility ERASMUS PLUS Disposizioni nazionali allegate alla Guida al Programma 2015 Settore Istruzione Scolastica, Educazione degli Adulti e Istruzione Superiore KA1 School education staff mobility/ Adult education

Dettagli

Norme sulla documentazione amministrativa e sulla legalizzazione e autenticazione di firme.

Norme sulla documentazione amministrativa e sulla legalizzazione e autenticazione di firme. LEGGE 4 gennaio 1968, n. 15 (1). Norme sulla documentazione amministrativa e sulla legalizzazione e autenticazione di firme. ART. 1. (Produzione e formazione, rilascio, conservazione di atti e documenti).

Dettagli

IN PENSIONE Come si calcola, quando se ne ha diritto, a quanto ammonta

IN PENSIONE Come si calcola, quando se ne ha diritto, a quanto ammonta a cura di Enzo Mologni e dell Uffi cio Comunicazione CGIL di Bergamo 4 Ottobre 2013 IN PENSIONE Come si calcola, quando se ne ha diritto, a quanto ammonta Presentiamo in questo numero alcune informazioni

Dettagli

Gestione separata INPS: gli aumenti dal 1 gennaio 2015

Gestione separata INPS: gli aumenti dal 1 gennaio 2015 Ai gentili clienti Loro sedi Gestione separata INPS: gli aumenti dal 1 gennaio 2015 Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che, in assenza di provvedimenti sul punto da parte della L.

Dettagli

Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano

Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 19 del 6 febbraio 2006 e rettificato con deliberazione del Consiglio Comunale

Dettagli

Il lavoro subordinato

Il lavoro subordinato Il lavoro subordinato Aggiornato a luglio 2012 1 CHE COS È? Il contratto di lavoro subordinato è un contratto con il quale un lavoratore si impegna a svolgere una determinata attività lavorativa alle dipendenze

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO 150 BONIFICI ITALIA ED ESTERO (import/export) Aggiornamento al 03 novembre 2014

FOGLIO INFORMATIVO 150 BONIFICI ITALIA ED ESTERO (import/export) Aggiornamento al 03 novembre 2014 INFORMAZIONI SU CREDIVENETO Denominazione e forma giuridica CREDITO COOPERATIVO INTERPROVINCIALE VENETO Società Cooperativa Società Cooperativa per Azioni a Resp. Limitata Sede Legale e amministrativa:

Dettagli

Direzione Centrale Credito e Welfare Progetto High School Program. Bando di Concorso HIGH SCHOOL PROGRAM

Direzione Centrale Credito e Welfare Progetto High School Program. Bando di Concorso HIGH SCHOOL PROGRAM Pagina1 Direzione Centrale Credito e Welfare Progetto High School Program Bando di Concorso HIGH SCHOOL PROGRAM Per i figli e gli orfani dei dipendenti e dei pensionati della pubblica amministrazione utenti

Dettagli

Gli stranieri in Italia

Gli stranieri in Italia Gli stranieri in Italia E straniero, evidentemente, chi non è cittadino italiano. Tuttavia, nell epoca della globalizzazione questa definizione negativa non è più sufficiente per identificare le regole

Dettagli

AIRE: ANAGRAFE ITALIANI RESIDENTI ALL'ESTERO LEGGE 470/88 SULL'ISCRIZIONE ALL'AIRE

AIRE: ANAGRAFE ITALIANI RESIDENTI ALL'ESTERO LEGGE 470/88 SULL'ISCRIZIONE ALL'AIRE AIRE: ANAGRAFE ITALIANI RESIDENTI ALL'ESTERO LEGGE 470/88 SULL'ISCRIZIONE ALL'AIRE La iscrizione all'aire e' obbligatoria se la durata prevista per il soggiorno all' estero e' superiore ai dodici mesi.

Dettagli

Principali tipi di assenza docenti con contratto di lavoro a tempo indeterminato

Principali tipi di assenza docenti con contratto di lavoro a tempo indeterminato Tipo di assenza e fonti A) Ferie Art. 13 CCNL 2007. B) Festività soppr. artt.14 ccnl 2007 e art.1, lett.b, L.937/77 Principali tipi di assenza docenti con contratto di lavoro a tempo indeterminato Durata

Dettagli

BANDO PER LA COLLABORAZIONE PART-TIME DEGLI STUDENTI AI SERVIZI ERSU

BANDO PER LA COLLABORAZIONE PART-TIME DEGLI STUDENTI AI SERVIZI ERSU BANDO PER LA COLLABORAZIONE PART-TIME DEGLI STUDENTI AI SERVIZI ERSU Ai sensi delle seguenti disposizioni: Legge 02.12.1991, n. 390 Articolo 13 D.P.C.M. 09/04/2001 Articolo 4 comma 17 D.P.C.M. 05/12/2013

Dettagli

REGOLAMENTO SUL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE. Art. 1 Personale richiedente il rapporto di lavoro a tempo parziale

REGOLAMENTO SUL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE. Art. 1 Personale richiedente il rapporto di lavoro a tempo parziale REGOLAMENTO SUL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE Art. 1 Personale richiedente il rapporto di lavoro a tempo parziale 1. I rapporti di lavoro a tempo parziale possono essere attivati, a richiesta, nei

Dettagli

La guida del pensionato

La guida del pensionato La guida del pensionato Vuole sapere in che giorno del mese le viene pagata la pensione? Se ci sono aumenti periodici? Se le viene inviato un avviso di pagamento mensile? Cosa deve fare se ha persone a

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE E LA CONSEGNA DELLE DOMANDE DI ISCRIZIONE ANNO SCOLASTICO 2015/2016

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE E LA CONSEGNA DELLE DOMANDE DI ISCRIZIONE ANNO SCOLASTICO 2015/2016 ISTITUTO COMPRENSIVO DI PASIAN DI PRATO Pasian di Prato (UD) - Via Leonardo da Vinci, 23 - C.A.P. 33037 tel/fax: 0432 699954 e-mail: ddpasian@tin.it udic856004@istruzione.it udic856004@pec.istruzione.it

Dettagli

Accordo di integrazione tra lo straniero e lo Stato. A cura di: Brizida Haznedari

Accordo di integrazione tra lo straniero e lo Stato. A cura di: Brizida Haznedari straniero e lo Stato A cura di: Brizida Haznedari DESTINATARI: Lo straniero, di età superiore ai 16 anni, che per la prima volta presenta la domanda di permesso di soggiorno, di durata non inferiore a

Dettagli

REL. 5/2015 Italiano GUIDA ALLE DETRAZIONI E AI CONTRIBUTI

REL. 5/2015 Italiano GUIDA ALLE DETRAZIONI E AI CONTRIBUTI REL. 5/2015 Italiano GUIDA ALLE DETRAZIONI E AI CONTRIBUTI Agevolazioni all acquisto L acquisto di un montascale a poltroncina, a piattaforma e di una piattaforma elevatrice per l utilizzo in abitazioni

Dettagli

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015 CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti Roma, 26 marzo 2015 OGGETTO: Articolo 1, comma 154, legge 23 dicembre 2014, n. 190 (Legge stabilità 2015) Contributo del cinque per mille dell

Dettagli