Assistenza Sanitaria. Cittadini Comunitari e Cittadini Stranieri

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Assistenza Sanitaria. Cittadini Comunitari e Cittadini Stranieri"

Transcript

1 Assistenza Sanitaria Cittadini Comunitari e Cittadini Stranieri

2 Indice Indice CAPITOLO PRIMO: CITTADINI DELL UNIONE EUROPEA 1.1 Iscrizione al Servizio Sanitario Rilascio della tessera Sanitaria... 2 Decorrenza e durata dell iscrizione Ricettari e prescrizione prestazioni In possesso di TEAM.. 5 Ricettari e prescrizione prestazioni Formulari comunitari Assistenza sanitaria transfrontaliera.. 7 Ricettari e prescrizione prestazioni Europei non iscritti (ENI).. 8 Ricettari e prescrizione prestazioni Altri casi.. 9 Ricettari e prescrizione prestazioni... 9 CAPITOLO SECONDO: CITTADINI STRANIERI 2.1 Iscrizione al Servizio Sanitario Rilascio della tessera Sanitaria.. 11 Decorrenza e durata dell iscrizione Ricettari e prescrizione prestazioni Richiedenti asilo Ricettari e prescrizione prestazioni STP: Stranieri non in regola con il permesso di soggiorno 15 Attribuzione codice regionale a sigla STP 16 Rilascio tessera STP 16 I

3 Indice Dichiarazione di indigenza 16 Codici STP attribuiti da altre aziende 17 Compartecipazione alla spesa sanitaria 17 Ricettari e prescrizione prestazioni 18 CAPITOLO TERZO: CITTADINI STRANIERI REGOLARMENTE PRESENTI NON ISCRITTI AL SSN 3.1 Iscrizione volontaria al Servizio Sanitario Calcolo del contributo.. 19 Rilascio tessera sanitaria Decorrenza e durata dell iscrizione.. 21 Ricettari e prescrizione prestazioni Assicurazione Privata 22 Ricettari e prescrizione prestazioni Cittadini non iscritti né in possesso di assicurazione privata 22 Ricettari e prescrizione prestazioni. 22 CAPITOLO QUARTO: CITTADINI STRANIERI IN POSSESSO PDS CURE MEDICHE 4.1 Stranieri che chiedono il visto di ingresso per cure mediche Stranieri trasferiti per cure mediche nell ambito di interventi umanitari Ricettari e prescrizione prestazioni CAPITOLO QUINTO: II

4 Indice STRANIERI MINORI 5.1 Stranieri minori in regola con il soggiorno Stranieri minori adottati o in affido a scopo di adozione Stranieri minori non in regola con il soggiorno Stranieri minori non accompagnati Stranieri minori provenienti da Paesi in gravi difficoltà sociali, ambientali e politiche.. 26 Decorrenza e durata dell iscrizione.. 26 Ricettari e prescrizione prestazioni CAPITOLO SESTO: ASSISTITI IN BASE A PATTI BILATERALI Ricettari e prescrizione prestazioni. 27 CAPITOLO SETTIMO: LAVORATORI FRONTALIERI Rilascio tessera sanitaria Decorrenza e durata dell iscrizione.. 28 Ricettari e prescrizione prestazioni STUDENTI APPENDICE.. 30 Familiari a carico Autocertificazione cittadini stranieri Allegato n. 1 (Autocertificazione ENI) Allegato n. 2 (Autocertificazione ENI per familiare) Allegato n. 3 (Autocertificazione indigenza STP) Allegato n. 4 (Scheda iscrizione volontaria) III

5 1 CITTADINI DELL UNIONE EUROPEA Le disposizioni contenute in questo paragrafo si applicano ai cittadini dell Unione Europea, dello Spazio Economico Europeo e della Svizzera. Unione Europa Austria (AT), Belgio (BE), Bulgaria (BG), Cipro (CY), Croazia (HR), Danimarca (DK), Estonia (EE), Finlandia (FI), Francia (FR), Germania (DE), Grecia (EL), Irlanda (IE), Italia (IT), Lettonia (LV), Lituania (LT), Lussemburgo (LU), Malta (MT), Paesi Bassi Olanda (NL), Polonia (PL), Portogallo (PT), Regno Unito (UK), Repubblica Ceca (CZ), Repubblica Slovacca (SK), Romania (RO), Slovenia (SI), Spagna (ES), Svezia (SE), Ungheria (HU), Spazio Economico Europeo Norvegia (NO), Liechtenstein (LI), Islanda (IS) Iscrizione al Servizio Sanitario 1.1 Hanno diritto all iscrizione al Servizio Sanitario Regionale i Cittadini comunitari presenti in Italia per periodi di soggiorno superiori ai tre mesi, qualora non abbiano già l iscrizione in un altro Stato membro o non godano di immunità e privilegi diplomatici o che debbano rimanere soggetti alla legislazione di sicurezza sociale dello Stato di invio, purché si trovino nelle seguenti condizioni: 1) Lavoratori comunitari subordinati e autonomi che hanno una regolare attività lavorativa in Italia e loro familiari 1 2) Familiari anche non cittadini dell Unione lavoratori comunitari subordinati e autonomi che sono iscritti al SSR 3) Familiari di cittadini italiani iscritti 4) Cittadini dell Unione in possesso di una Attestazione di soggiorno permanente maturato dopo almeno 5 anni di residenza in Italia e loro familiari che abbiano maturato individualmente il diritto di soggiorno permanente (unica eccezione riguarda i figli minori che vengono inseriti nello stesso attestato in quanto tale diritto discende dal genitore) 5) Cittadini dell Unione già lavoratori subordinati o autonomi sul territorio nazionale e loro familiari, nei seguenti casi: - a) temporaneamente inabile al lavoro a seguito di malattia o di infortunio; - b) in stato di disoccupazione involontaria debitamente comprovata dopo aver esercitato un attività lavorativa per oltre un anno nel territorio nazionale ed è iscritto presso il Centro per l impiego ovvero ha reso la dichiarazione che attesti la immediata disponibilità allo svolgimento di attività lavorative; 1 La definizione di familiare è riportata a fine paragrafo e in appendice. ASS1/SCSI/Barbara Zilli Pagina 1 12/05/2014

6 - c) in stato di disoccupazione involontaria debitamente comprovata al termine di un contratto di lavoro di durata determinata inferiore ad un anno ovvero si è trovato in tale stato durante i primi dodici mesi di soggiorno nel territorio nazionale, è iscritto presso il Centro per l impiego ovvero ha reso la dichiarazione che attesti l immediata disponibilità allo svolgimento di attività lavorativa. In tale caso l interessato conserva la qualità di lavoratore subordinato per il periodo di un anno; - d) segue un corso di formazione professionale. Salvo il caso di disoccupazione involontaria la conservazione della qualità di lavoratore subordinato presuppone che esista un collegamento tra l attività professionale precedentemente svolta e il corso di formazione seguito. 6) Cittadine comunitarie che aderiscono ai programmi di assistenza e integrazione sociale (donne soggette alla tratta) presentando un attestazione rilasciata dal Questore o, nelle more, una dichiarazione dell ente o associazione che gestisce il programma di assistenza ed integrazione sociale, per il periodo corrispondente alla durata del programma. 7) Cittadine comunitarie madri di minori italiani, con iscrizione rinnovata ogni anno 8) Cittadine comunitarie in possesso di modello E 112, rilasciato dal Paese di origine, in stato di gravidanza. 9) Detenuti in carcere, in semilibertà, sottoposti a misure alternative alla pena 2 10) Minori affidati a istituti o famiglie 11) Possessore di modello E 106/S1, E 120/S1, E 121/S1 (o modello E33), E 109/S1 (o modello E37), SED S072. Possono iscriversi al Servizio Sanitario Regionale per periodi di permanenza inferiori ai tre mesi solamente i lavoratori stagionali, i titolari di modello E 106 e le cittadine comunitarie che aderiscono ai programmi di assistenza e integrazione sociale. Rilascio della tessera sanitaria La tessera sanitaria è rilasciata al cittadino comunitario che: 1. Esibisca idonea documentazione comprovante la permanenza in Italia per motivi di lavoro 2. Dichiari di non avere l iscrizione sanitaria a carico di altra istituzione estera 3. Sia in possesso del CODICE FISCALE. 4. Negli altri casi è necessario presentare uno dei seguenti modelli (a seconda del caso) 3 : - modello E 106 lavoratori distaccati (e loro familiari), studenti, familiari di disoccupati - modello E 120 richiedenti la pensione di un altro Stato UE (e loro familiari) - modello E 121 (o modello E33) pensionati europei 4 - modello E 109 (o modello E37) familiari a carico di laboratori all estero e residenti in Italia 2 Si rimanda al successivo capitolo 2 paragrafo Per i possessori di formulari vedi successivo paragrafo Il pensionato svizzero e i suoi familiari che chiedono l iscrizione anagrafica in Italia possono optare per l iscrizione al SSN o per il sistema assicurativo svizzero (Mod E 121). L opzione per il SSN comporta l iscrizione obbligatoria previo inoltro della domanda di opzione da parte dell interessato all Organismo di collegamento svizzero. ASS1/SCSI/Barbara Zilli Pagina 2 12/05/2014

7 Caso Documentazione da esibire (*) Lavoratore stagionale Contratto di lavoro registrato all INPS Lavoratore subordinato Contratto di lavoro registrato all INPS Familiari di lavoratore subordinato Certificato di matrimonio tradotto e certificato di nascita per i figli Carta di soggiorno (qualora cittadino etra UE) Lavoratore autonomo Certificato di iscrizione alla CCIAA o ad un albo o ordine professionale Attestazione di apertura partita IVA o apertura posizione INPS Familiari di lavoratore autonomo Certificato di matrimonio tradotto e certificato di nascita per i figli Carta di soggiorno Studente Se in possesso di modello E 106 Attestato del corso di formazione professionale o di studio frequentato Disoccupato Certificato di iscrizione presso il Centro per lavoro più di un anno l impiego ovvero lavoro meno di un anno Certificato del datore di lavoro attestante il rapporto di impiego cessato e la durata Ex lavoratore iscritto a corso di formazione professionale Certificato del datore di lavoro attestante il rapporto di impiego cessato e la durata Certificato di iscrizione al corso professionale Modello E 106 Lavoratore distaccato / studente / familiare di disoccupato Richiedente la pensione / familiare del Modello E 120 richiedente la pensione (in attesa del rilascio di pensione) Pensionato / Familiare di pensionato Modello E 121 (o E33) Familiare di lavoratore Modello E 109 (o E37) (*) o autocertificazione laddove prevista dalla norma (es. iscrizione centri per l impiego, residenza o effettiva dimora, etc..) Decorrenza e durata dell iscrizione - la medesima validità del contratto di lavoro a tempo determinato; - senza scadenza nel caso di contratto di lavoro a tempo indeterminato; - iscrizione a tempo indeterminato per i familiari a carico di cittadino italiano; - tre mesi se l iscrizione anagrafica viene richiesta dopo l iscrizione al SSR - per le altre situazioni descritte, la validità della tessera sanitaria dipende, per ogni singola situazione, dal periodo di mantenimento della qualità di lavoratore subordinato - di validità illimitata per i possessori di certificazione attestante il diritto di soggiorno permanente, lavoratori subordinati o autonomi e loro familiari ASS1/SCSI/Barbara Zilli Pagina 3 12/05/2014

8 L iscrizione è estesa anche ai familiari a carico indipendentemente dalla loro cittadinanza che devono presentare: - attestato di ricevuta della richiesta di iscrizione anagrafica oppure idonea certificazione di iscrizione anagrafica rilasciata dal Comune (facoltativa) - documentazione attestante la qualità di familiare a carico - carta di soggiorno per i familiare che non sono cittadini dell Unione Sono considerati familiari: 1) il coniuge 2) i discendenti diretti di età inferiore ai 21 anni o a carico, e quelli del coniuge o partner 3) gli ascendenti diretti e carico e quelli del coniuge o partner Ai sensi della legislazione vigente in Italia, la persona convivente, non può essere considerata familiare in osservazione della direttiva europea che prevede il partner che abbia contratto con il cittadino dell Unione un unione registrata sulla base della legislazione di uno Stato membro, qualora la legislazione dello Stato membro ospitante equipari l unione registrata al matrimonio e nel rispetto delle condizioni previste dalla pertinente legislazione dello Stato membro ospitante. Limiti temporali Caso Senza scadenza Comunitari residenti presenti per periodo illimitato Lavoratori a tempo indeterminato 30 giorni (rinnovabili) Richiedenti iscrizione volontaria che non hanno ancora perfezionato l iter della residenza Un anno Cittadine comunitarie madri di minori Disoccupati 31/12 /aaaa Scadenza massima per l iscrizione volontaria Altra scadenza Cittadine comunitarie che aderiscono ai programmi di assistenza e integrazione sociale Lavoratori stagionali e a tempo determinato Detenuti e internati, in semilibertà o con forme alternative alla pensa Ricettari Le richieste di prestazioni specialistiche ambulatoriali, ospedaliere e farmaceutiche sono redatte su ricettario del Servizio Sanitario Nazionale. Le prestazioni sono assoggettate alle regole di compartecipazione alla spesa sanitaria tranne i casi previsti per l esenzione. ASS1/SCSI/Barbara Zilli Pagina 4 12/05/2014

9 In possesso di TEAM 1.2 I cittadini comunitari hanno diritto di soggiornare, nel territorio nazionale, per un periodo non superiore a tre mesi, senza nessuna condizione o formalità. Durante questa fase la copertura sanitaria è assicurata dalla TEAM. I cittadini comunitari presenti in Italia per periodi superiori ai tre mesi che mantengono però il loro centro di interessi nel Paese di origine (p.e. studenti ma anche altre categorie) e muniti della TEAM continuano comunque ad avere diritto alle prestazioni medicalmente necessarie in relazione alla durata del soggiorno temporaneo e allo stato di salute. Le donne hanno diritto ai controlli in gravidanza, al parto qualora non programmato (urgente, prematuro). Per l evento parto programmato è da richiedere il modello E 112/S. L interruzione di gravidanza è garantita solo se medicalmente necessaria. Ricettari Le richieste di prestazioni specialistiche ambulatoriali, ospedaliere e farmaceutiche sono redatte su ricettario del Servizio Sanitario Nazionale, contrassegnando la tipologia della ricetta con UE (assistito in possesso di TEAM) e riportando a tergo le informazioni richieste (a cura del medico prescrittore). Le prestazioni sono assoggettate alle regole di compartecipazione alla spesa sanitaria e non sono previste esenzioni per motivi di reddito, patologia e invalidità. Formulari comunitari 1.3 I Formulari rilasciati dalla istituzione competente del paese di provenienza del cittadino comunitario prima della partenza per l Italia, vengono utilizzati per l iscrizione al SSR di determinate categorie di cittadini comunitari residenti in Paese (Italia o altro paese europeo) diverso da quello competente. E 106/S1 o SED S072: attestato riguardante il diritto alle prestazioni in natura per malattia e maternità dei residenti in paese diverso da quello competente, lavoratori distaccati e familiari con essi residenti, frontalieri, studenti, familiari di disoccupati. Durata dell iscrizione pari alla durata di validità del mod. E106/S1. L iscrizione avviene con scelta del medico di medicina generale, ma senza rilascio della tessera sanitaria. Per il cittadino titolare di modello E 106 il medico prescelto non deve compilare la ricetta per prestazione visita ambulatoriale o visita domiciliare. Va rilasciato apposito attestato; non vanno rilasciati la TEAM, né altri Formulari. ASS1/SCSI/Barbara Zilli Pagina 5 12/05/2014

10 E109/S1 o SED S072: attestato per l iscrizione dei familiari (dei lavoratori subordinati o autonomi) residenti in uno Stato diverso da quello competente. Durata dell iscrizione pari alla durata di validità del mod. E109/S1. L iscrizione avviene con scelta del medico di medicina generale e con rilascio della tessera sanitaria a parità di condizioni con i cittadini italiani residenti; non va rilasciata la TEAM, né altri Formulari. E 112/S2 o SED S010 : attestato riguardante il mantenimento del diritto alle prestazioni sanitarie per malattia e maternità e trasferimento per cure in uno Stato membro diverso da quello competente. Le prestazioni sono erogate sulla base delle indicazioni mediche. Non c è l iscrizione al SSR né la scelta del medico di medicina generale. Va rilasciato apposito attestato. Il mod. E112/S2 copre solo le cure per le quali è stato effettuato il trasferimento. Altre cure che si rendessero necessarie non riferite alla patologia in questione vanno erogate attraverso la TEAM. E 120/S1 o SED S072: attestato riguardante il diritto alle prestazioni sanitarie per i richiedenti pensione o rendita e per i loro familiari residenti durante la fase istruttoria in uno Stato membro diverso da quello competente. Durata dell iscrizione pari alla durata di validità del mod. E120/S1. L iscrizione avviene con scelta del medico di medicina generale, ma senza rilascio della Tessera sanitaria (si veda descrizione E106/S1). Va rilasciato apposito attestato. Non va rilasciata la TEAM né altri Formulari E 121/S1 o SED S072 attestato per l iscrizione dei titolari di pensione o rendita o dei loro familiari residenti in uno Stato diverso da quello competente. Durata dell iscrizione: illimitata. L iscrizione avviene con scelta del medico di medicina generale e con rilascio della tessera sanitaria a parità di condizioni con i cittadini italiani residenti. Non va rilasciata la TEAM né altri Formulari E 123/DA1: attestato concernente il diritto alle prestazioni sanitarie derivanti da infortuni sul lavoro e malattie professionali di lavoratori subordinati o autonomi comunitari residenti o dimoranti in Italia per motivi di lavoro o appositamente per ricevere cure relative alla malattia professionale. In attesa che l istituzione estera competente emetta il Mod. E 123/DA1, il lavoratore comunitario, in genere, riceve le cure di cui ha bisogno, a titolo provvisorio, sulla base del Mod. E106/S1 o della TEAM. Qualora sia sprovvisto della suddetta attestazione comunitaria, il lavoratore che abbia necessità di cure a seguito dell infortunio, può ugualmente accedere alle cure del SSR, assumendosene tuttavia l onere, salvo poi successivamente chiedere il rimborso di quanto direttamente sostenuto alla propria istituzione estera. Non è prevista l iscrizione al SSR e va rilasciato apposito attestato; non è estendibile ai familiari a carico. ASS1/SCSI/Barbara Zilli Pagina 6 12/05/2014

11 Assistenza Sanitaria Transfrontaliera cittadini UE 1.4 Al di fuori dei casi precedentemente indicati, secondo quanto previsto dalla Direttiva 2011/24/UE del 09/03/2011, finalizzata a realizzare la mobilità dei pazienti e conseguire un elevato livello di protezione della salute, i cittadini dell Unione Europea assistiti da altro Stato membro e quindi in possesso della TEAM, al di fuori delle cure medicalmente necessarie che seguono i percorsi descritti al punto 1.2, possono accedere alle prestazioni sanitarie erogate sia da soggetti pubblici che privati secondo la legislazione vigente nello Stato di cura, anche con prescrizione del medico dello Stato estero di appartenenza. La richiesta di prestazioni (prescrizione) sarà equiparata a una ricetta bianca/privata e il cittadino potrà accedere alle prestazioni previste nei Livelli Essenziali di Assistenza come pagante in proprio, assolvendo per intero l onere economico della prestazione secondo le tariffe previste dal Nomenclatore Regionale. Sarà sua cura chiedere l eventuale rimborso presso lo Stato membro di appartenenza. Nei casi di seguito riportati l assistenza sanitaria può essere soggetta ad autorizzazione preventiva da parte dello Stato di appartenenza, in ogni caso, l onere della verifica spetta al beneficiario delle cure che dovrà ottenere il rimborso presso lo Stato di appartenenza. Può essere soggetta ad autorizzazione preventiva l assistenza sanitaria che: a) è soggetta a esigenze di pianificazione riguardanti l obiettivo di assicurare, nel territorio dello Stato membro interessato, la possibilità di un accesso sufficiente e permanente ad una gamma equilibrata di cure di elevata qualità o alla volontà di garantire il controllo dei costi e di evitare, per quanto possibile, ogni spreco di risorse finanziarie, tecniche e umane e: - comporta il ricovero del paziente in questione per almeno una notte, o - richiede l utilizzo di un infrastruttura sanitaria o di apparecchiature mediche altamente specializzate e costose; b) richiede cure che comportano un rischio particolare per il paziente o la popolazione; o c) è prestata da un prestatore di assistenza sanitaria che, all occorrenza, potrebbe suscitare gravi e specifiche preoccupazioni quanto alla qualità o alla sicurezza dell assistenza, ad eccezione dell assistenza sanitaria soggetta alla normativa dell Unione che garantisce livelli minimi di sicurezza e di qualità in tutta l Unione La Direttiva non si applica: a) ai servizi nel settore dell assistenza di lunga durata il cui scopo è sostenere le persone che necessitano di assistenza nello svolgimento di compiti quotidiani e di routine; b) all assegnazione e all accesso agli organi ai fini dei trapianti organo; c) ad eccezione dei programmi di cooperazione e mutua assistenza, ai programmi pubblici di vaccinazione contro le malattie contagiose, volti esclusivamente a proteggere la salute della popolazione nel territorio di uno Stato membro, e subordinati ad una pianificazione e a misure di attuazione specifiche. Ricettari Le richieste di prestazioni specialistiche ambulatoriali, ospedaliere e farmaceutiche sono redatte su ricettario bianco (intestato). Le prestazioni sono pagate per l intero costo. ASS1/SCSI/Barbara Zilli Pagina 7 12/05/2014

12 Europei non iscritti: ENI 1.5 I cittadini comunitari privi di copertura sanitaria nel loro Stato di origine ma presenti sul territorio nazionale (ENI Europei Non Iscritti), qualora indigenti, hanno diritto a ricevere cure urgenti ed essenziali (compresa la protezione della maternità, l interruzione di gravidanza, la tutela dei minori, le vaccinazioni) attraverso il SSR al pari dei cittadini extra comunitari indigenti (STP) ai quali si rimanda (capitolo 2.4). Anche la procedura di rilascio del codice e dell acquisizione delle prestazioni è analoga a quella adottata per gli STP, ed è stato definito un codice di 16 caratteri alfanumerici dove, rispetto al codice STP, cambia solo la sigla iniziale che viene rappresentata attraverso la sigla ENI. Il codice è quindi così composto: ENI (3 caratteri) Europeo Non Iscritto Codice Istat (6 caratteri) Regione e Azienda che rilascia il codice Numero progressivo (7 caratteri) del codice rilasciato dall Azienda La struttura che rilascia il codice dovrà acquisire dall interessato, o dal genitore in caso di minori, una dichiarazione sostitutiva dell atto di notorietà (ALLEGATO 1 e 2) che contenga le seguenti informazioni: - dichiarazione di domicilio nel territorio regionale - dichiarazione di non essere iscritto nell anagrafe dei residenti - dichiarazione di non essere nelle condizioni di iscrizione al SSR, di non aver sottoscritto alcun contratto di assicurazione sanitaria né in Italia né nel Paese di origine, di non essere in possesso di formulari né attestazioni di diritto rilasciati dallo stato di provenienza - dichiarazione dello stato di indigenza Alla dichiarazione dovrà essere allegata fotocopia di documento di identità e, nel caso dei minori, anche la fotocopia di un documento che attesti la condizione di parentela con il dichiarante. Contestualmente all interessato viene rilasciato un attestato di validità semestrale riportante il codice ENI e i dati anagrafici, che dovrà essere esibito ad ogni richiesta di prestazione. Il certificato viene emesso direttamente dal sistema al momento del rilascio del codice e deve essere timbrato e sottoscritto dall operatore che lo rilascia. Se la persona risulta indigente va apposto il codice di esenzione X01, che vale esclusivamente per la prestazione trattata. Ricettari Le richieste di prestazioni specialistiche ambulatoriali, ospedaliere e farmaceutiche sono redatte su ricettario del Servizio Sanitario Nazionale, riportando al posto del codice fiscale il codice ENI e contrassegnando la tipologia della ricetta con UE. A tergo dell impegnativa va compilato il campo relativo alla sigla dello Stato Estero di residenza dell assistito, fondamentale per consentire la rendicontazione delle spese sanitarie. Le prestazioni sono assoggettate alle regole di compartecipazione alla spesa sanitaria tranne i casi previsti per l esenzione. ASS1/SCSI/Barbara Zilli Pagina 8 12/05/2014

13 Altri casi 1.6 Per i casi non coperti dalla TEAM ovvero che non danno diritto all iscrizione al Servizio Sanitario Regionale, i cittadini dell Unione Europea, qualora non indigenti sono tenuti a stipulare polizza assicurativa privata che deve avere i seguenti requisiti: - essere valida in Italia - coprire tutti i rischi nello Stato membro ospitante - avere una durata annuale con indicazione della decorrenza e della scadenza - indicare gli eventuali familiari coperti e il grado di parentela - indicare le modalità e le formalità da seguire per la richiesta di rimborso - essere correlata da una traduzione in italiano Qualora la polizza non presenti i sopra citati requisiti la prestazione dovrà essere corrisposta per intero con eventuale richiesta di rimborso all istituto assicurativo da parte dell interessato. Per coloro che hanno la residenza anagrafica, l obbligatorietà di provvedere alla copertura sanitaria può essere assolta, anche mediante l iscrizione volontaria al SSR (previo versamento del contributo dovuto). 5 Ricettari Le richieste di prestazioni specialistiche ambulatoriali, ospedaliere e farmaceutiche sono redatte su ricettario bianco (intestato). Le prestazioni sono pagate per l intero costo. 5 Iscrizione volontaria al SSN: capitolo 3 paragrafo 3.1 ASS1/SCSI/Barbara Zilli Pagina 9 12/05/2014

14 2 CITTADINI STRANIERI Iscrizione al Servizio Sanitario 2.1 Sono garantiti alle cittadine e ai cittadini stranieri immigrati presenti sul territorio regionale i servizi sanitari previsti dalla normativa e dai piani regionali vigenti in condizioni di parità di trattamento e piena uguaglianza di diritti rispetto alle cittadine e cittadini italiani. Vige l obbligo di iscrizione al Servizio Sanitario Regionale: a) Stranieri regolarmente soggiornanti che abbiano in corso regolari attività di lavoro subordinato o di lavoro autonomo o siano iscritti nelle liste dei centri per l impiego, a prescindere dalla motivazione riportata sul permesso di soggiorno. Gli stranieri regolarmente soggiornanti hanno la facoltà di autocertificare la condizione di disoccupato iscritto nelle liste di dei centri per l impiego. b) Stranieri regolarmente soggiornanti o che abbiano chiesto il rinnovo del titolo di soggiorno per: lavoro subordinato (anche stagionale 6 ) lavoro autonomo attesa occupazione asilo politico (compresi i rifugiati) asilo umanitario, motivi umanitari, protezione sussidiaria Protezione Temporanea Protezione Sociale (compresi coloro che collaborano con la giustizia) Articolo 5 comma 6 - Legge 40 Minore età Cure mediche 7 (rilasciato alle donne in stato di gravidanza e di puerperio fino ad un massimo di sei mesi da non confondere con "motivi di cura" spesso rilasciati anche questi ultimi con la dizione cure mediche ) Ospitalità in Centri di Accoglienza richiesta di asilo (anche Convenzione di Dublino ) che dà diritto all'esenzione dalla partecipazione alla spesa sanitaria richiesta di protezione internazionale apolidi acquisto della cittadinanza (riguarda tutti coloro che hanno presentato domanda di cittadinanza italiana, avendone maturato i presupposti ed i requisiti, e che sono in attesa della definizione del procedimento di riconoscimento) residenza elettiva con titolarità di pensione contributiva italiana 6 I lavoratori stagionali sono iscritti al Servizio Sanitario Nazionale per tutta la durata dell'attività lavorativa, in base al semplice domicilio presso l'azienda Sanitaria Locale competente territorialmente. 7 Il diritto all iscirzione vale per la donna e per il bambino. Il padre del bambino è equiparato alla madre e pertanto deve essere iscritto al SSR ASS1/SCSI/Barbara Zilli Pagina 10 12/05/2014

15 motivi familiari (compresi i familiari ultrasessantantacinquenni <65 con permesso di soggiorno rilasciato prima del 5/11/ ) familiari non comunitari di cittadino comunitario iscritto al SSR attesa adozione affidamento (compresi i minori non accompagnati) genitore che svolge attività lavorativa con permesso di soggiorno per assistenza minore donna in possesso di permesso di soggiorno per cure, in stato di gravidanza e sino ai sei mesi successivi alla nascita del figlio cui provvede possessori di carta di soggiorno e soggiornanti di lungo periodo rinnovo per motivi di studio per maggiorenni precedentemente iscritti a titolo obbligatorio attesa di regolarizzazione motivi religiosi per religiosi che svolgono attività lavorativa e ricevono una remunerazione soggetta alle ritenute fiscali detenuti ed internati, in semilibertà, sottoposti a misure alternative alla pena motivi di giustizia motivi di salute (in caso di proroga del permesso di soggiorno precedentemente rilasciato per i motivi suelencati, da non confondere con "motivi di cura") I lavoratori stagionali sono iscritti al Servizio Sanitario Nazionale per tutta la durata dell'attività lavorativa, in base al semplice domicilio presso l'azienda Sanitaria Locale competente territorialmente. L iscrizione è estesa anche ai familiari a carico regolarmente soggiornanti. Se il famigliare è un minore, qualora studente, al compimento del 18. anno di età gli verrà rilasciato un permesso di soggiorno per motivi di studio e non dovrà pagare il contributo di iscrizione al SSR previsto per l iscrizione volontaria. La richiesta di Permesso di Soggiorno è presentata al Questore dalla Provincia nella quale lo straniero intende soggiornare ovvero allo sportello unico in caso di ricongiungimento familiare. I Permessi di soggiorno elettronici (PSE) non sempre riportano il motivo del soggiorno e la dimora, in tal caso si procederà attraverso dichiarazione sostitutiva da parte dell utente. Rilascio della tessera sanitaria La tessera sanitaria è rilasciata allo straniero che: 1. esibisca il Permesso o la Carta di Soggiorno oppure: a) esibisca il cedolino rilasciato dalla Questura o la ricevuta attestante l avvenuta presentazione della richiesta di permesso di soggiorno rilasciata dalle Poste italiane, esibisca inoltre il passaporto e il visto (sullo stesso passaporto) da cui si evidenzia il motivo di ingresso in Italia. In questo caso l iscrizione avverrà per un periodo massimo di 3 mesi, prorogabili. b) se il Permesso è in fase di rinnovo, il cedolino rilasciato dalla Questura o la ricevuta dell istanza di rinnovo rilasciata dalle Poste Italiane, unitamente alla copia del precedente PdS scaduto o in scadenza. In questo caso l iscrizione avverrà per un periodo massimo di 3 mesi, prorogabili 8 Per permessi rilasciati dopo il 5/11/2008 si può procedere con iscrizione volontaria purché sussistano i presupposti ASS1/SCSI/Barbara Zilli Pagina 11 12/05/2014

16 2. Sia in possesso del CODICE FISCALE. 3. DIMORI ABITUALMENTE in un comune compreso nell'ambito territoriale dell Azienda Sanitaria Triestina. E considerata dimora abituale: la RESIDENZA ANAGRAFICA e, in mancanza di essa il DOMICILIO che figura sul PERMESSO DI SOGGIORNO l'ospitalità' da PIU' DI TRE MESI in un centro di accoglienza debitamente documentata. La persona che non ha fissa dimora si considera residente nel comune dove ha il domicilio e, in mancanza di questo, nel comune di nascita. A tal fine lo straniero, in mancanza della residenza anagrafica, deve sottoscrivere una dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà per attestare la propria domiciliazione effettiva che deve risultare dall'esibizione della documentazione (permesso di soggiorno o documento rilasciato dal centro di accoglienza). Agli stranieri regolarmente soggiornanti ed iscritti al SSR viene rilasciata, al pari dei cittadini italiani, la Tessera Europea di Assicurazione e Malattia (TEAM) e trovano applicazione nei loro confronti, le norme relative alla sicurezza sociale di cui regolamenti comunitari, a parità di condizione con i cittadini italiani iscritti al SSR. Decorrenza e durata dell iscrizione Lo straniero ottiene così l iscrizione al Servizio Sanitario Regionale e il rilascio della tessera, con decorrenza analoga a quella del permesso di soggiorno e comunque per tutta la durata del permesso di soggiorno. L'iscrizione al Servizio Sanitario Regionale è altresì confermata allo straniero in possesso dei requisiti descritti sopra, eventualmente già cancellato dall'anagrafe sanitaria, che esibisca la documentazione comprovante la pendenza del ricorso contro il provvedimento di espulsione o contro il provvedimento di mancato rinnovo, revoca o annullamento del permesso di soggiorno. Gli stranieri in possesso di richiesta o di permessi di soggiorno per protezione internazionale, asilo politico o protezione sussidiaria in fase di iscrizione possono iscriversi al SSR per la durata di un anno, presso la ASL in cui dichiarano di domiciliare, con l obbligo, nella fase di rinnovo dello stesso di richiedere la variazione di domicilio alla Questura competente e di presentare alla ASL il permesso di soggiorno riportante il domicilio effettivo. L'iscrizione obbligatoria al Servizio Sanitario Nazionale ha valore ricognitivo del diritto all'assistenza sanitaria, diritto che insorge con il verificarsi dei requisiti e dei presupposti previsti dalla legge, cioè il rilascio del permesso di soggiorno per i motivi già indicati, anche in assenza di iscrizione all'azienda Sanitaria Locale. Conseguentemente in presenza di tali requisiti e presupposti non soltanto si deve provvedere, anche d'ufficio, all'iscrizione al Servizio Sanitario Nazionale, ma altresì a erogare immediatamente le prestazioni sanitarie necessarie. Il principio è che il rilascio del permesso di soggiorno, purché la richiesta di quest'ultimo sia stata presentata entro i termini previsti, fa retroagire il diritto all'assistenza sanitaria dello straniero in quanto regolarmente soggiornante, alla data di ingresso in Italia coincidente con la validità iniziale del permesso di soggiorno. ASS1/SCSI/Barbara Zilli Pagina 12 12/05/2014

17 L'iscrizione cessa per: - scadenza del permesso salvo che l'interessato esibisca la documentazione comprovante la richiesta di rinnovo dello stesso o il permesso di soggiorno rinnovato; - mancato rinnovo del permesso; - revoca del permesso; - annullamento del permesso; - espulsione dello straniero. Negli ultimi tre casi la Questura provvede a dare comunicazione all'azienda Sanitaria Locale. L'iscrizione cessa anche per il venire meno delle condizioni che determinano l'obbligo di iscrizione al Servizio Sanitario Nazionale. Limiti temporali Caso Senza scadenza Permesso di Soggiorno a tempo indeterminato 30 giorni (rinnovabili) Ricorso dei richiedenti asilo contro il diniego del rilascio del permesso di soggiorno Richiedenti iscrizione volontaria non ancora in possesso del permesso di soggiorno 3 mesi (rinnovabili) Richiedenti Permesso di Soggiorno in possesso di cedolino di richiesta Richiedenti rinnovo del Permesso di Soggiorno in possesso di cedolino di richiesta Un anno Richiesta o Permesso di soggiorno per protezione internazionale, asilo politico e protezione sussidiaria presso la ASL dove l interessato dichiara di domiciliare. 31/12 aaaa Scadenza massima per l iscrizione volontaria Altra scadenza Permesso di soggiorno a tempo determinato Lavoratori stagionali Detenuti e internati, in semilibertà o con forme alternative alla pensa Ricettari Le richieste di prestazioni specialistiche ambulatoriali, ospedaliere e farmaceutiche sono redatte su ricettario del Servizio Sanitario Nazionale. Le prestazioni sono assoggettate alle regole di compartecipazione alla spesa sanitaria tranne i casi previsti per l esenzione. ASS1/SCSI/Barbara Zilli Pagina 13 12/05/2014

18 Richiedenti asilo 2.2 All atto del rilascio delle tessere sanitarie a stranieri che hanno un permesso di soggiorno per RICHIESTA di asilo politico e umanitario deve essere riportato, sulla tessera stessa, nell apposito spazio riservato alle esenzioni, la dicitura: RICHIEDENTE ASILO (politico o umanitario): esente dalla partecipazione alla spesa sanitaria E02. Per quanto riguarda la partecipazione alla spesa sanitaria i richiedenti asilo sono equiparati ai disoccupati, ne consegue, che per essere esenti dalla spesa, devono sottoscrivere la dichiarazione circa il possesso di un reddito non superiore al limite stabilito dalla normativa vigente. I richiedenti asilo e i loro familiari inseriti nei servizi di accoglienza sono iscritti al Servizio Sanitario Regionale, a cura del gestore del servizio di accoglienza. Per gli stranieri richiedenti asilo, l'iscrizione obbligatoria copre anche il periodo dell'eventuale ricorso contro il diniego del rilascio del permesso di soggiorno, documentato mediante l'esibizione della ricevuta di presentazione dell'istanza all'autorità di polizia, in tal caso l'iscrizione è rinnovata di volta in volta per un periodo massimo di 30 giorni. Ricettari Le richieste di prestazioni sono redatte su ricettario del Servizio Sanitario Nazionale riportando il codice di esenzione E02 e contrassegnando la tipologia della ricetta con EE. ASS1/SCSI/Barbara Zilli Pagina 14 12/05/2014

19 Stranieri non in regola con il permesso di soggiorno: STP 2.3 Alle cittadine e ai cittadini stranieri immigrati presenti sul territorio regionale, non in regola con le norme relative all ingresso e al soggiorno sono assicurate, nei presidi pubblici e accreditati di ogni azienda sanitaria: 1) CURE OSPEDALIERE URGENTI ED ESSENZIALI, ANCORCHE CONTINUATIVE comprese quelle erogate in regime di day hospital e pronto soccorso Ai fini dei trapianti, considerati terapie essenziali, lo straniero STP è trattato al pari del cittadino italiano; nel caso particolare del trapianto di midollo osseo, può essere effettuata la ricerca del donatore, anche all estero, al pari dei cittadini italiani. 2) CURE AMBULATORIALI URGENTI ED ESSENZIALI, ANCORCHE CONTINUATIVE per malattia e infortunio e sono estesi i programmi di medicina preventiva e di riabilitazione postinfortunistica, gli interventi di riduzione e prevenzione del danno rispetto ai comportamenti a rischio, nonché i programmi di tutela della salute mentale. Per cure urgenti si intendono le "cure che non possono essere differite senza pericolo per la vita o danno per la salute della persona". Per cure essenziali si intendono le "prestazioni sanitarie, diagnostiche e terapeutiche, relative a patologie non pericolose nell'immediato e nel breve termine, ma che nel tempo potrebbero determinare maggiore danno alla salute o rischi per la vita (complicanze, cronicizzazioni o aggravamenti)". E' stato affermato dalla legge il principio della continuità delle cure urgenti ed essenziali, nel senso di assicurare all'infermo il ciclo terapeutico e riabilitativo completo riguardo alla possibile risoluzione dell'evento morboso. Il requisito dell urgenza o dell essenzialità deve essere attestato sulla documentazione clinica e su tutte le eventuali richieste di prestazioni. 3) PRESTAZIONI MINIME ESSENZIALI quali i programmi di medicina preventiva a salvaguardia della salute individuale e collettiva. In particolare sono garantiti: a) tutela sociale della gravidanza e maternità (compresa l interruzione volontaria della gravidanza), compreso l accesso ai consultori familiari, a parità di condizioni con le cittadine italiane b) tutela della salute del minore (comprese le visite domiciliari dei pediatri a favore dei minori di anni 14); c) vaccinazioni previste dai piani sanitari d) interventi di profilassi internazionale; e) profilassi, diagnosi e cura delle malattie infettive ed eventuale bonifica dei relativi focolai. Sono considerate a carattere preventivo anche le prestazioni erogate dai SERT, dai CSM e le prestazioni nei confronti di soggetti affetti da HIV. ASS1/SCSI/Barbara Zilli Pagina 15 12/05/2014

20 Attribuzione codice regionale a sigla STP Agli stranieri irregolarmente presenti, in sede di prima erogazione dell'assistenza, deve essere attribuito un codice regionale individuale di accesso a sigla STP (Straniero Temporaneamente Presente), riconosciuto su tutto il territorio nazionale e che identifica l'assistito: - per tutte le prestazioni di cui ai precedenti punti 1, 2 e 3 - per la prescrizione, su ricettario regionale, di farmaci erogabili, a parità di condizioni di partecipazione alla spesa con i cittadini italiani, da parte delle farmacie convenzionate; - per la rendicontazione delle prestazioni effettuate da parte delle strutture pubbliche e private accreditate ai fini del rimborso. Tale codice identificativo è composto da 16 caratteri: STP (3 caratteri) Straniero Temporaneamente Presente Codice Istat (6 caratteri) Regione e Azienda che rilascia il codice Numero progressivo (7 caratteri) del codice rilasciato dall Azienda Il rilascio del codice ha validità semestrale ed è rinnovabile in caso di permanenza dello straniero sul territorio nazionale. Per attribuire il codice l operatore incaricato deve rilevare i dati anagrafici, a prescindere che lo straniero sia in possesso o meno di documentazione di identificazione, dovendosi sempre poter verificare il destinatario della prestazione. Rilascio tessera STP Contestualmente all attribuzione del codice viene rilasciato un tesserino riportante il codice assegnato, la data del rilascio, la data di scadenza, l indicazione della sottoscrizione della dichiarazione di indigenza e le date degli eventuali rinnovi. Il rilascio del tesserino, non costituisce iscrizione al Servizio Sanitario Nazionale, le cure saranno sempre e comunque erogate così come stabilito dalla normativa in vigore. Nell ambito della Provincia di Trieste sono state individuate le seguenti strutture atte a rilasciare il tesserino STP (verificare): Sportelli amministrativi San Giovanni Distretto 4 Accettazione ricoveri Ospedale di Cattinara Accettazione ricoveri Ospedale Maggiore Ufficio Accesso Prestazioni Ospedale Burlo Garofolo Dichiarazione di indigenza Al momento dell assegnazione del codice regionale a sigla STP è necessario verificare se il destinatario della prestazione ha i mezzi per pagare la prestazione fruita o se è indigente. Se dichiara di non poter pagare gli si deve far sottoscrivere l autocertificazione di indigenza secondo lo schema allegato (allegato n. 3), la prima parte sarà compilata e sottoscritta dalla persona indigente, la seconda dall operatore che riceve l autocertificazione. ASS1/SCSI/Barbara Zilli Pagina 16 12/05/2014

ISCRIZIONE AL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE DI CITTADINI COMUNITARI ED EXTRACOMUNITARI

ISCRIZIONE AL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE DI CITTADINI COMUNITARI ED EXTRACOMUNITARI Servizio Sanitario Nazionale - Regione Veneto AZIENDA ULSS N. 6 VICENZA Viale F. Rodolfi n. 37 36100 VICENZA COD. REGIONE 050 COD. U.L.SS. 006 COD.FISC. E P.IVA 02441500242 ISCRIZIONE AL SERVIZIO SANITARIO

Dettagli

REGIONE CALABRIA AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE CATANZARO

REGIONE CALABRIA AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE CATANZARO Organismo di Staff Immigrazione REGIONE CALABRIA AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE CATANZARO Direzione Aziendale SCHEMA SINTETICO ASSISTENZA SANITARIA PER I MIGRANTI EXTRACOMUNITARI ISCRIZIONE OBBLIGATORIA

Dettagli

INDICAZIONI SULLE MODALITA COMPILAZIONE RICETTA E RENDICONTAZIONE ALL ASL PRESTAZIONI PRESCRITTE A CITTADINI COMUNITARI - Aggiornamento giugno 2013 -

INDICAZIONI SULLE MODALITA COMPILAZIONE RICETTA E RENDICONTAZIONE ALL ASL PRESTAZIONI PRESCRITTE A CITTADINI COMUNITARI - Aggiornamento giugno 2013 - INDICAZIONI SULLE MODALITA COMPILAZIONE RICETTA E RENDICONTAZIONE ALL ASL PRESTAZIONI PRESCRITTE A CITTADINI COMUNITARI - Aggiornamento giugno 2013 - Premessa A far data dal 1 maggio 2010 sono entrati

Dettagli

NORMATIVA ASSISTENZA SANITARIA STRANIERI COMUNITARI

NORMATIVA ASSISTENZA SANITARIA STRANIERI COMUNITARI NORMATIVA ASSISTENZA SANITARIA STRANIERI COMUNITARI - Iscrizione Obbligatoria al SSR - Tessera Team - Formulari Comunitari - Iscrizione Volontaria al SSR - Assicurazione Sanitaria - Codice ENI (Paesi U.E.

Dettagli

LINEE GUIDA PER L APPLICAZIONE DELLA NORMATIVA IN MATERIA DI ASSISTENZA SANITARIA AI CITTADINI STRANIERI

LINEE GUIDA PER L APPLICAZIONE DELLA NORMATIVA IN MATERIA DI ASSISTENZA SANITARIA AI CITTADINI STRANIERI LINEE GUIDA PER L APPLICAZIONE DELLA NORMATIVA IN MATERIA DI ASSISTENZA SANITARIA AI CITTADINI STRANIERI Le presenti Linee Guida fanno riferimento alla normativa nazionale vigente in materia di assistenza

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA SAN CAMILLO FORLANINI Delegato per l Ospedale Culturalmente Competente Dr.ssa Maura Cossutta ASSISTENZA SANITARIA STRANIERI

AZIENDA OSPEDALIERA SAN CAMILLO FORLANINI Delegato per l Ospedale Culturalmente Competente Dr.ssa Maura Cossutta ASSISTENZA SANITARIA STRANIERI AZIENDA OSPEDALIERA SAN CAMILLO FORLANINI Delegato per l Ospedale Culturalmente Competente Dr.ssa Maura Cossutta ASSISTENZA SANITARIA STRANIERI NON COMUNITARI 1. REGOLARMENTE SOGGIORNANTI ISCRIZIONE OBBLIGATORIA

Dettagli

GUIDA PRATICA PER GLI OPERATORI DEI SERVIZI SOCIOSANITARI

GUIDA PRATICA PER GLI OPERATORI DEI SERVIZI SOCIOSANITARI Direzione Regionale Politiche della Prevenzione e dell Assistenza Sanitaria Territoriale Area Programmazione dei Servizi Territoriale, delle Attività distrettuali e dell Integrazione Socio sanitaria Assistenza

Dettagli

Assistenza sanitaria Informazioni utili ai cittadini comunitari

Assistenza sanitaria Informazioni utili ai cittadini comunitari Assistenza sanitaria Informazioni utili ai cittadini comunitari I Cittadini comunitari iscritti al SSN (possessori di TEAM - Tessera Europea di Assicurazione Malattia rilasciata in Italia) hanno diritto

Dettagli

ASSISTENZA SANITARIA ITALIANI ALL ESTERO E STRANIERI IN ITALIA

ASSISTENZA SANITARIA ITALIANI ALL ESTERO E STRANIERI IN ITALIA ASSISTENZA SANITARIA ITALIANI ALL ESTERO E STRANIERI IN ITALIA Direzione Amministrativa dell Ospedale Rasotto dott. Giancarlo Tel. 0445.572015 (int. 2015) Cell. 3491870360 E-mail: giancarlo.rasotto@ulss4.veneto.it

Dettagli

Guida all'assistenza sanitaria ai cittadini stranieri Direzione Amministrazione e Finanza Servizio Spedalità

Guida all'assistenza sanitaria ai cittadini stranieri Direzione Amministrazione e Finanza Servizio Spedalità Guida all'assistenza sanitaria ai cittadini stranieri Direzione Amministrazione e Finanza Servizio Spedalità Cittadini stranieri non appartenenti all'ue ed apolidi e-mail: spedalita@opbg.net tel.: 06.6859.3630

Dettagli

L ASSISTENZA SANITARIA AI RICHIEDENTI ASILO E AI TITOLARI DI PROTEZIONE INTERNAZIONALE FORMAZIONE OPERATORI SPRAR 2014. Avv. Anna Brambilla - ASGI

L ASSISTENZA SANITARIA AI RICHIEDENTI ASILO E AI TITOLARI DI PROTEZIONE INTERNAZIONALE FORMAZIONE OPERATORI SPRAR 2014. Avv. Anna Brambilla - ASGI L ASSISTENZA SANITARIA AI RICHIEDENTI ASILO E AI TITOLARI DI PROTEZIONE INTERNAZIONALE FORMAZIONE OPERATORI SPRAR 2014 Avv. Anna Brambilla - ASGI ASSISTENZA SANITARIA E SOCIALE (art. 27 d.lgs 251/07) I

Dettagli

DIREZIONE AMMINISTRATIVA DI OSPEDALE

DIREZIONE AMMINISTRATIVA DI OSPEDALE DIREZIONE AMMINISTRATIVA DI OSPEDALE Incontri di approfondimento amministrativo: Assistenza sanitaria erogata a cittadini non italiani presenti sul territorio nazionale Assistenza sanitaria erogata a cittadini

Dettagli

Costituzione Italiana

Costituzione Italiana Vincenzo Adamo Costituzione Italiana Art.32 La Repubblica tutela al salute come fondamentale diritto dell individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti. Nessuno può

Dettagli

REGIONE PUGLIA. Prct.n 24 l 11006 / 2 Bari, Oggetto : Assistenza sanitaria agli stranieri extracomunitari in Italia.

REGIONE PUGLIA. Prct.n 24 l 11006 / 2 Bari, Oggetto : Assistenza sanitaria agli stranieri extracomunitari in Italia. REGIONE PUGLIA ASSESSORATO SANITA' - SERVIZI SOCIALI SETTORE SANITA' - UFFICIO n"2 Prct.n 24 l 11006 / 2 Bari, 22 MAG, 2003 All. N. 1 Direttori Generali delle Aziende UU.SS.LL. Direttori Generali dello

Dettagli

per cittadini stranieri

per cittadini stranieri IN ITALIA IN REGOLA Assistenza sanitaria P per cittadini stranieri er i cittadini stranieri, comunitari e non, l iscrizione al Servizio Sanitario Nazionale (S.S.N.) garantisce tutta l assistenza sanitaria

Dettagli

La Tutela della salute e l Organizzazione sanitaria in provincia di Pavia

La Tutela della salute e l Organizzazione sanitaria in provincia di Pavia La Tutela della salute e l Organizzazione sanitaria in provincia di Pavia Capitolo 1 Le regole generali dell assistenza sanitaria in Italia La Costituzione italiana tutela la salute di tutti gli individui;

Dettagli

Immigrazione, come dove e quando

Immigrazione, come dove e quando Immigrazione, come dove e quando Manuale d uso per l integrazione Edizione 2008 a cura del Ministero del lavoro, della Salute e Politiche Sociali Settore Politiche Sociali www.solidarietasociale.gov.it

Dettagli

Percorsi per l'assistenza sanitaria a cittadini stranieri

Percorsi per l'assistenza sanitaria a cittadini stranieri Percorsi per l'assistenza sanitaria a cittadini stranieri FLUSSO A per Cure ambulatoriali in ambito ospedaliero e/o territoriale FLUSSO B per Accessi al Pronto soccorso e ricoveri ospedalieri Percorsi

Dettagli

1 Sanità. 1.1 Iscrizione al Servizio Sanitario Nazionale (SSN)

1 Sanità. 1.1 Iscrizione al Servizio Sanitario Nazionale (SSN) 1 Sanità 1.1 Iscrizione al Servizio Sanitario Nazionale (SSN) Il Servizio Sanitario Nazionale è l insieme di strutture e servizi che assicurano la tutela della salute e l assistenza sanitaria a tutti i

Dettagli

Diritto alla salute. Christian Ciaralli 25/ 07/ 2006 6WUDQLHULLQ,WDOLD

Diritto alla salute. Christian Ciaralli 25/ 07/ 2006 6WUDQLHULLQ,WDOLD Diritto alla salute Christian Ciaralli Riferimenti norm ativi Testo Unico immigrazione (D.lgs. 286 del 1998) Art. 34 Art. 35 Iscrizione obbligatoria e volontaria al S.S.N. Assistenza sanitaria per gli

Dettagli

Sommario INDIRIZZI UTILI... 3 A.1. SEI UN CITTADINO NON COMUNITARIO... 5 A.1.1. SEI IN POSSESSO DEL PERMESSO DI SOGGIORNO O PERMESSO DI SOGGIORNO

Sommario INDIRIZZI UTILI... 3 A.1. SEI UN CITTADINO NON COMUNITARIO... 5 A.1.1. SEI IN POSSESSO DEL PERMESSO DI SOGGIORNO O PERMESSO DI SOGGIORNO Sommario INDIRIZZI UTILI... 3 A.1. SEI UN CITTADINO NON COMUNITARIO... 5 A.1.1. SEI IN POSSESSO DEL PERMESSO DI SOGGIORNO O PERMESSO DI SOGGIORNO ELETTRONICO IN CORSO DI VALIDITÀ O IN ATTESA DEL PRIMO

Dettagli

Per rispondere correttamente a tali interrogativi occorre innanzitutto analizzare il vigente assetto normativo di riferimento:

Per rispondere correttamente a tali interrogativi occorre innanzitutto analizzare il vigente assetto normativo di riferimento: LEGISLAZIONE L assistenza sanitaria agli stranieri Un problema sempre più cogente Sirio Simplicio*, Regina Cirone** * medico legale ** tecnico della riabilitazione psichiatrica INTRODUZIONE L articolo

Dettagli

Cittadini stranieri non appartenenti all Unione Europea

Cittadini stranieri non appartenenti all Unione Europea L immigrazione in Italia è ormai un fenomeno più che consolidato, il dossier caritas 2007 riporta 3.500000 presenze di stranieri regolari. Sempre dal DOSSIER CARITAS 2004, nella provincia di Latina, capofila

Dettagli

ALLEGATOA alla Dgr n. 1084 del 26 luglio 2011 pag. 1/27

ALLEGATOA alla Dgr n. 1084 del 26 luglio 2011 pag. 1/27 giunta regionale 9^ legislatura ALLEGATOA alla Dgr n. 1084 del 26 luglio 2011 pag. 1/27 LINEE GUIDA PER L EROGAZIONE DELL ASSISTENZA SANITARIA AI CITTADINI APPARTENENTI ALL UNIONE EUROPEA Si fa seguito

Dettagli

Il Documento è diviso in tre parti e dotato di un indice per agevolare la consultazione.

Il Documento è diviso in tre parti e dotato di un indice per agevolare la consultazione. L erogazione dell assistenza in favore dei cittadini stranieri non può prescindere dalla conoscenza, da parte degli operatori, dei diritti e dei doveri dei cittadini stranieri, in relazione alla loro condizione

Dettagli

I principi ispiratori della normativa e principali indicazioni per l assistenza sanitaria agli stranieri extracomunitari e ai cittadini comunitari

I principi ispiratori della normativa e principali indicazioni per l assistenza sanitaria agli stranieri extracomunitari e ai cittadini comunitari I principi ispiratori della normativa e principali indicazioni per l assistenza sanitaria agli stranieri extracomunitari e ai cittadini comunitari D.ssa M. L. Lorenzini Area Programmazione dei servizi

Dettagli

ISCRIZIONE AL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE PER I CITTADINI COMUNITARI E STRANIERI

ISCRIZIONE AL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE PER I CITTADINI COMUNITARI E STRANIERI ISCRIZIONE AL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE PER I CITTADINI COMUNITARI E STRANIERI A cura di Rossella Segurini Azienda Usl di Ravenna - U.O. Direzione Amministrativa dell Assistenza Distrettuale Procedimenti

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute Ministero della Salute Dipartimento della Prevenzione e della Comunicazione Direzione Generale per i rapporti con l Unione Europea e per i Rapporti Internazionali - Ufficio II - Protocollo DG RUERI/II/

Dettagli

IL CITTADINO COMUNITARIO IN ANAGRAFE

IL CITTADINO COMUNITARIO IN ANAGRAFE IL CITTADINO COMUNITARIO IN ANAGRAFE D.Lgs. 30/2007 1 PAESI MEMBRI DELL UNIONE EUROPEA 1. Austria 2. Belgio 3. Bulgaria 4. Cipro 5. Danimarca 6. Estonia 7. Finlandia 8. Francia 9. Germania 10. Grecia 11.

Dettagli

I principi ispiratori della normativa e le novità per l assistenza sanitaria agli immigrati extracomunitari e comunitari

I principi ispiratori della normativa e le novità per l assistenza sanitaria agli immigrati extracomunitari e comunitari 2 Convegno regionale 26 marzo 2015 Ancona, Università di Medicina L assistenza sanitaria alla popolazione immigrata Il diritto alla salute, un diritto per tutti I principi ispiratori della normativa e

Dettagli

Breve sintesi delle disposizioni per l'assistenza sanitaria a cittadini stranieri in Italia

Breve sintesi delle disposizioni per l'assistenza sanitaria a cittadini stranieri in Italia A s s i s t e n z a a c i t t a d i n i s t r a n i e r i Normativa di riferimento Breve sintesi delle disposizioni per l'assistenza sanitaria ai cittadini stranieri in Italia Vivere in Piemonte- guida

Dettagli

Residenza, ospitalità e permesso di soggiorno: questioni e casistiche sull'iscrizione anagrafica dei cittadini stranieri

Residenza, ospitalità e permesso di soggiorno: questioni e casistiche sull'iscrizione anagrafica dei cittadini stranieri LucaTavani Residenza, ospitalità e permesso di soggiorno: questioni e casistiche sull'iscrizione anagrafica dei cittadini stranieri Associazione Nazionale Ufficiali di Stato Civile e d Anagrafe SOGGETTI

Dettagli

Comune di Bucciano Provincia di Benevento Tel: 0823-712742 Fax: 0823-714312

Comune di Bucciano Provincia di Benevento Tel: 0823-712742 Fax: 0823-714312 Comune di Bucciano Provincia di Benevento Tel: 0823-712742 Fax: 0823-714312 Via Paoli,1 82010 Bucciano (BN) C.F. 80005280625 C.C.P. 12653820 P.IVA 00840560627 Sito Istituzionale www.comune.bucciano.bn.it

Dettagli

Circolare del Ministero della Salute, n 5 del 24 marzo 2000

Circolare del Ministero della Salute, n 5 del 24 marzo 2000 Circolare del Ministero della Salute, n 5 del 24 marzo 2000 Disposizioni in materia di assistenza sanitaria Gazzetta Ufficiale n. 126 dell 1-6-2000, serie generale Indicazioni applicative del decreto legislativo

Dettagli

LINEE GUIDA PER L ASSISTENZA TERRITORIALE AI CITTADINI COMUNITARI E.N.I.

LINEE GUIDA PER L ASSISTENZA TERRITORIALE AI CITTADINI COMUNITARI E.N.I. LINEE GUIDA PER L ASSISTENZA TERRITORIALE AI CITTADINI COMUNITARI E.N.I. 1) PROCEDURE GENERALI 2) STRUTTURE DI PRIMO E DIRETTO ACCESSO PER GLI ENI 3) PRESTAZIONI EROGABILI AD ENI 4) DISCIPLINARE A Ambulatorio

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute Ministero della Salute ROMA, 18 novembre 2004 Dipartimento della Prevenzione e della Comunicazione Agli Assessorati Regionali alla Direzione Generale Rapporti con l Unione Europea Sanita e per i Rapporti

Dettagli

Iscrizione anagrafica cittadini comunitari

Iscrizione anagrafica cittadini comunitari Municipio Roma VIII Iscrizione anagrafica cittadini comunitari Direttore: Daniele D Andrea mail: direzione.mun08@comune.roma.it Tel. 06.69.611.302\3\4 Responsabile del servizio: Giuseppina Cocucci mail:

Dettagli

1. Cittadino europeo soggiornante per motivi di lavoro (artt.7, 9 e 19) :

1. Cittadino europeo soggiornante per motivi di lavoro (artt.7, 9 e 19) : Documenti necessari per la domanda di residenza dei cittadini dell Unione Europea (Decreto Legislativo del 6 febbraio 2007, n.30 pubb. sulla G.U. n. 72 del 27/3/ 07 in vigore dall 11.4. 07) L iscrizione

Dettagli

1. IMMATRICOLAZIONE CITTADINI COMUNITARI E CITTADINI ITALIANI CON TITOLO DI STUDIO CONSEGUITO ALL'ESTERO.

1. IMMATRICOLAZIONE CITTADINI COMUNITARI E CITTADINI ITALIANI CON TITOLO DI STUDIO CONSEGUITO ALL'ESTERO. ISTRUZIONI PER L'IMMATRICOLAZIONE ALL UNIVERSITA DI ROMA TOR VERGATA DI CITTADINI ITALIANI E COMUNITARI CON TITOLO DI STUDIO CONSEGUITO ALL'ESTERO, CITTADINI NON COMUNITARI LEGALMENTE SOGGIORNANTI IN ITALIA,

Dettagli

Approfondimento: l assistenza sanitaria

Approfondimento: l assistenza sanitaria Approfondimento: l assistenza sanitaria 1) L'assistenza sanitaria per i cittadini extracomunitari I cittadini stranieri extracomunitari che soggiornano in Italia possono usufruire dell assistenza sanitaria

Dettagli

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO Il nucleo familiare è composto da : - Il richiedente l esenzione - il coniuge (non legalmente ed effettivamente separato) indipendentemente dalla sua situazione reddituale - dai familiari a carico fiscalmente

Dettagli

SERVIZI DEMOGRAFICI. VERSIONE SPERIMENTALE Iscrizione anagrafica cittadini comunitari

SERVIZI DEMOGRAFICI. VERSIONE SPERIMENTALE Iscrizione anagrafica cittadini comunitari Iscrizione anagrafica cittadini comunitari Dirigente: Emilia D Alisera Responsabile del servizio: P.O. Laura Scarpellini Responsabile del procedimento: L ufficiale d anagrafe che riceve la richiesta di

Dettagli

Istruzioni per le immatricolazioni e riconoscimento titoli di studio accademici

Istruzioni per le immatricolazioni e riconoscimento titoli di studio accademici - MODALITA IMMATRICOLAZIONE Per conoscere le modalità per l'immatricolazione ai corsi di laurea di cittadini stranieri collegati al sito: http://www.miur.it/0002univer/0023studen/0059studen/0619docume/4794dispos.htm

Dettagli

Accesso ai servizi sanitari per chi si trova in condizione di fragilità sociale e culturale

Accesso ai servizi sanitari per chi si trova in condizione di fragilità sociale e culturale Roma 2010 Accesso ai servizi sanitari per chi si trova in condizione di fragilità sociale e culturale Salvatore Geraci Area Sanitaria Caritas di Roma Società Italiana di Medicina delle Migrazioni Nostre

Dettagli

VADEMECUM per l accesso all assistenza sanitaria per i cittadini stranieri

VADEMECUM per l accesso all assistenza sanitaria per i cittadini stranieri guide rev. giugno 2014 VADEMECUM per l accesso all assistenza sanitaria per i cittadini stranieri a cura di Dedalus Cooperativa Sociale nell ambito del progetto Dialoghi di cittadinanza - Interventi di

Dettagli

Salute: Preparativi per le vacanze viaggiate sempre con la vostra tessera europea di assicurazione malattia (TEAM)?

Salute: Preparativi per le vacanze viaggiate sempre con la vostra tessera europea di assicurazione malattia (TEAM)? MEMO/11/406 Bruxelles, 16 giugno 2011 Salute: Preparativi per le vacanze viaggiate sempre con la vostra tessera europea di assicurazione malattia (TEAM)? Non si sa mai. Pensate di recarvi in un paese dell'ue,

Dettagli

POLIZIA LOCALE CIRCOLARE n 11 Servizio Giuridico 26 luglio 2007. OGGETTO: Ingresso in Italia di cittadini Comunitari e loro familiari.

POLIZIA LOCALE CIRCOLARE n 11 Servizio Giuridico 26 luglio 2007. OGGETTO: Ingresso in Italia di cittadini Comunitari e loro familiari. POLIZIA LOCALE CIRCOLARE n 11 Servizio Giuridico 26 luglio 2007 BEZ/fl OGGETTO: Ingresso in Italia di cittadini Comunitari e loro familiari. Il decreto legislativo 6 febbraio 2007 n. 30 recante Attuazione

Dettagli

CITTADINI STRANIERI REGOLARI E IRREGOLARI Vademecum sulla legislazione nazionale in materia di assistenza sanitaria agli stranieri

CITTADINI STRANIERI REGOLARI E IRREGOLARI Vademecum sulla legislazione nazionale in materia di assistenza sanitaria agli stranieri CITTADINI STRANIERI REGOLARI E IRREGOLARI Vademecum sulla legislazione nazionale in materia di assistenza sanitaria agli stranieri A cura dell ufficio Contabilità Prestazioni Servizio Prestazioni e Marketing

Dettagli

DIREZIONE AMMINISTRATIVA DI OSPEDALE. Incontri di approfondimento amministrativo STRANIERI NON IN REGOLA CON IL PERMESSO DI SOGGIORNO (STP)

DIREZIONE AMMINISTRATIVA DI OSPEDALE. Incontri di approfondimento amministrativo STRANIERI NON IN REGOLA CON IL PERMESSO DI SOGGIORNO (STP) DIREZIONE AMMINISTRATIVA DI OSPEDALE Incontri di approfondimento amministrativo STRANIERI NON IN REGOLA CON IL PERMESSO DI SOGGIORNO (STP) STRANIERI NON IN REGOLA CON IL PERMESSO DI SOGGIORNO (STP) Definizione:

Dettagli

GUIDA ALL ISCRIZIONE AL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE DEI CITTADINI NON ITALIANI RESIDENTI NELLA PROVINCIA DI FERRARA

GUIDA ALL ISCRIZIONE AL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE DEI CITTADINI NON ITALIANI RESIDENTI NELLA PROVINCIA DI FERRARA GUIDA ALL ISCRIZIONE AL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE DEI CITTADINI NON ITALIANI RESIDENTI NELLA PROVINCIA DI FERRARA 1 Indice generale INTRODUZIONE...4 PREMESSA...5 FONTI NORMATIVE...6 LA COSTITUZIONE

Dettagli

REGIONE PUGLIA Assessorato alle Politiche della Salute

REGIONE PUGLIA Assessorato alle Politiche della Salute ALLEGATO alla Nota Prot. 24/4185/PGS/coord del 07/10/2008 Indicazioni per la corretta applicazione della normativa in materia di assistenza sanitaria per la tutela del diritto alla salute dei cittadini

Dettagli

CERTIFICATO RIGUARDANTE L AGGREGAZIONE DEI PERIODI DI ASSICURAZIONE, OCCUPAZIONE O RESIDENZA. Malattia maternità decesso (assegno) invalidità

CERTIFICATO RIGUARDANTE L AGGREGAZIONE DEI PERIODI DI ASSICURAZIONE, OCCUPAZIONE O RESIDENZA. Malattia maternità decesso (assegno) invalidità COMMISSIONE AMMINISTRATIVA PER LA SICUREZZA SOCIALE DEI LAVORATORI MIGRANTI E 104 CH (1) CERTIFICATO RIGUARDANTE L AGGREGAZIONE DEI PERIODI DI ASSICURAZIONE, OCCUPAZIONE O RESIDENZA Malattia maternità

Dettagli

TRASFERIMENTO ALL ESTERO PER CURE PREMESSA

TRASFERIMENTO ALL ESTERO PER CURE PREMESSA SERVIZIO AMMINISTRATIVO DISTRETTUALE SEZIONE STRANIERI ANAGRAFE SANITARIA ASSISTENZA INTEGRATIVA E PROTESICA Tel. 0442.622610-2767 Fax 0442.622710 - e-mail: sezione.stranieri@aulsslegnago.it TRASFERIMENTO

Dettagli

Assistenza sanitaria cittadini comunitari e extracomunitari in Italia

Assistenza sanitaria cittadini comunitari e extracomunitari in Italia Assistenza sanitaria cittadini comunitari e extracomunitari in Italia Lunedì 14 maggio ore 14.30 18.30 Aula G Ospedale di Rimini Martedì 29 maggio ore 14.30 18.30 Sala Riunioni IV Piano - Ospedale Ceccarini

Dettagli

AZIENDA ULSS 20 DI VERONA

AZIENDA ULSS 20 DI VERONA U.O.C. PROFESSIONISTI IN CONVENZIONE Via Murari Bra 35/B 37136 VERONA tel. 045/8075748 fax 045/8075759 SCHEDA OPERATIVA N. 2/2014 DISPOSIZIONI IN MATERIA DI ASSISTENZA SANITARIA AD EXTRACOMUNITARI REGOLARMENTE

Dettagli

Sportello Immigrati e Richiedenti Asilo

Sportello Immigrati e Richiedenti Asilo ARCIDIOECESI DI OTRANTO CARITAS IDRUNTINA Sportello Immigrati e Richiedenti Asilo FORMULARIO ESPLICATO del D.Lgs. 30/2007 sul diritto di soggiorno dei cittadini comunitari aggiornato al 20 agosto 2007

Dettagli

GESTIONE INFORMATIVA DEGLI UTENTI STRANIERI IN REGIME DI PRONTO SOCCORSO, DI RICOVERO E AMBULATORIALE

GESTIONE INFORMATIVA DEGLI UTENTI STRANIERI IN REGIME DI PRONTO SOCCORSO, DI RICOVERO E AMBULATORIALE U.o.s. Sistema Informativo Ospedaliero (SIO) GESTIONE INFORMATIVA DEGLI UTENTI STRANIERI IN REGIME DI PRONTO SOCCORSO, DI RICOVERO E AMBULATORIALE ACCETTAZIONE, DIMISSIONE, PRENOTAZIONE (per la corretta

Dettagli

Assistenza sanitaria all estero

Assistenza sanitaria all estero Assistenza sanitaria all estero Iscritti a SSN che si recano all estero per lavoro,studio,vacanze: PaesiUE,SEE(Islanda,Liechtenstein,No rvegia),svizzera Stati con cui sono stati stipulati accordi bilaterali

Dettagli

Linee Guida per l applicazione del D. Lgs. 38/2014

Linee Guida per l applicazione del D. Lgs. 38/2014 Linee Guida per l applicazione del D. Lgs. 38/2014 1. Premessa Il Decreto Legislativo 4 marzo 2014, n. 38 recante Attuazione della Direttiva 2011/24/UE concernente l'applicazione dei diritti dei pazienti

Dettagli

ASSISTENZA SANITARIA ALLA POPOLAZIONE STRANIERA PROCEDURE AMMINISTRATIVE

ASSISTENZA SANITARIA ALLA POPOLAZIONE STRANIERA PROCEDURE AMMINISTRATIVE SOC AFFARI GENERALI E LEGALI DISTRETTI SANITARI ASSISTENZA SANITARIA ALLA POPOLAZIONE STRANIERA PROCEDURE AMMINISTRATIVE (Aggiornamento 2014) Via della Vecchia Ceramica, 1-33170 Pordenone - Tel. 0434/369111

Dettagli

Trattandosi di un semplice strumento di documentazione, esso non impegna la responsabilitá delle istituzioni

Trattandosi di un semplice strumento di documentazione, esso non impegna la responsabilitá delle istituzioni 2004R0911 IT 01.01.2007 001.001 1 Trattandosi di un semplice strumento di documentazione, esso non impegna la responsabilitá delle istituzioni B REGOLAMENTO (CE) N. 911/2004 DELLA COMMISSIONE del 29 aprile

Dettagli

Guida all'assistenza sanitaria ai cittadini stranieri

Guida all'assistenza sanitaria ai cittadini stranieri Guida all'assistenza sanitaria ai cittadini stranieri Guida all'assistenza sanitaria ai cittadini stranieri CITTADINI APPARTENENTI ALL'UNIONE EUROPEA...05 Cittadini comunitari residenti o domiciliati

Dettagli

[art. 2 cpv. 1 lett. d) dell'ordinanza federale sull'assicurazione malattie (OAMal)];

[art. 2 cpv. 1 lett. d) dell'ordinanza federale sull'assicurazione malattie (OAMal)]; Obbligo assicurativo delle cure medico-sanitarie 1. Principio generale La legge federale sull assicurazione malattie (LAMal), entrata in vigore il 1 gennaio 1996, prevede l'obbligo assicurativo generalizzato

Dettagli

3.BENEFICI IN AMBITO SANITARIO

3.BENEFICI IN AMBITO SANITARIO 3.BENEFICI IN AMBITO SANITARIO c ESENZIONE TICKET. CONDIZIONI GENERALI Soggetti esenti dalla partecipazione alla spesa sanitaria Beneficiari Totalmente esenti CITTADINI DI ETÀ INFERIORE A SEI ANNI e appartenenti

Dettagli

ASSISTENZA SANITARIA AI CITTADINI STRANIERI NON COMUNITARI: LINEE GUIDA PER L APPLICAZIONE DELLA NORMATIVA

ASSISTENZA SANITARIA AI CITTADINI STRANIERI NON COMUNITARI: LINEE GUIDA PER L APPLICAZIONE DELLA NORMATIVA ASSISTENZA SANITARIA AI CITTADINI STRANIERI NON COMUNITARI: LINEE GUIDA PER L APPLICAZIONE DELLA NORMATIVA Aggiornamento: marzo 2012 Sede: Dipartimento Cure Primarie Servizio Assistenza Primaria U.O. Percorsi

Dettagli

I cittadini comunitari. A cura dell'avv. Giulia Perin - Associazione per gli Studi Giuridici sull'immigrazione

I cittadini comunitari. A cura dell'avv. Giulia Perin - Associazione per gli Studi Giuridici sull'immigrazione I cittadini comunitari A cura dell'avv. Giulia Perin - Associazione per gli Studi Giuridici sull'immigrazione (aggiornata a gennaio 2008) LE NORME CHE REGOLANO LA CONDIZIONE GIURIDICA DEI CITTADINI COMUNITARI

Dettagli

per i cittadini non comunitari

per i cittadini non comunitari Progetto cofinanziato da UNIONE EUROPEA Fondo Europeo per l Integrazione dei Cittadini dei Paesi Terzi GUIDA AL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE per i cittadini non comunitari INDICE Glossario 4 Informazioni

Dettagli

Procedura per il ricongiungimento familiare

Procedura per il ricongiungimento familiare Associazione Amici della Casa di Accoglienza Casa di Betania ONLUS Via Carducci 4, 20089 Rozzano (MI) Tel. 02-30910226 www.casadibetania.org - accoglienza@casadibetania.org Procedura per il ricongiungimento

Dettagli

DONNE STRANIERE IMMIGRATE

DONNE STRANIERE IMMIGRATE DONNE STRANIERE IMMIGRATE Informazioni di base sui diritti e le opportunità per la donna immigrata in Italia Indice Tutela della maternità Pag. 4 Famiglia Pag. 6 Minori Pag. 6 Assistenza sanitaria Pag.

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI

INFORMAZIONI PERSONALI ALLEGATO B Compilare l atto di candidatura, stamparlo, firmarlo ed inviarlo all Agenzia Nazionale LLP Italia per posta, o a mezzo fax nelle modalità specificate nell Invito a presentare candidature ESPERTI

Dettagli

Cittadini appartenenti all'unione Europea

Cittadini appartenenti all'unione Europea Cittadini appartenenti all'unione Europea Iscrizione Obbligatoria Motivo del soggiorno Documentazione richiesta dalla Asl e durata dell iscrizione Rapporto di lavoro subordinato a tempo indeterminato -

Dettagli

COMUNE DI SAN DANIELE DEL FRIULI Carta dei Servizi demografici

COMUNE DI SAN DANIELE DEL FRIULI Carta dei Servizi demografici COMUNE DI SAN DANIELE DEL FRIULI Carta dei Servizi demografici Introduzione - La Carta dei Servizi è uno strumento di fondamentale importanza nella costruzione di un rapporto positivo e trasparente tra

Dettagli

Certificati anagrafici

Certificati anagrafici Certificati anagrafici L'Ufficio Anagrafe provvede al rilascio dei seguenti certificati: esistenza in vita, residenza, anagrafico di nascita, stato di famiglia, stato libero (solo per i cittadini italiani),

Dettagli

TRASFERIMENTO ALL ESTERO PER CURE

TRASFERIMENTO ALL ESTERO PER CURE SERVIZIO AMMINISTRATIVO DISTRETTUALE SEZIONE STRANIERI ANAGRAFE SANITARIA ASSISTENZA INTEGRATIVA E PROTESICA Tel. 0442.622610-2767 Fax 0442.622710 - e-mail: sezione.stranieri@aulsslegnago.it TRASFERIMENTO

Dettagli

Codice Malattia Prestazioni Esenti. R99 Malattie Rare (D.M. 279/01) Prestazioni richieste su sospetto diagnostico di malattia rara.

Codice Malattia Prestazioni Esenti. R99 Malattie Rare (D.M. 279/01) Prestazioni richieste su sospetto diagnostico di malattia rara. ESENZIONI TICKET Tutti i cittadini sono tenuti al pagamento di una quota di partecipazione alla spesa sanitaria (ticket). Per specifiche condizioni e categorie di cittadini, tuttavia, sono previste modalità

Dettagli

GUIDA AL PERMESSO DI SOGGIORNO

GUIDA AL PERMESSO DI SOGGIORNO GUIDA AL PERMESSO DI SOGGIORNO IN QUESTA GUIDA TROVERAI INFORMAZIONI SUI DIVERSI TIPI DI PERMESSO DI SOGGIORNO, SU COME PRESENTARE DOMANDA E RINNOVARE, SUGLI ALTRI DOCUMENTI NECESSARI (RESIDENZA, CARTA

Dettagli

Ho chiesto asilo nell UE Quale paese gestirà. la mia domanda?

Ho chiesto asilo nell UE Quale paese gestirà. la mia domanda? IT Ho chiesto asilo nell UE Quale paese gestirà la mia domanda? A Informazioni sul regolamento Dublino per i richiedenti protezione internazionale, a norma dell articolo 4 del Regolamento (UE) n. 604/2013

Dettagli

Sondaggio d'opinione paneuropeo sulla salute e la sicurezza sul lavoro

Sondaggio d'opinione paneuropeo sulla salute e la sicurezza sul lavoro Sondaggio d'opinione paneuropeo sulla salute e la sicurezza sul lavoro Risultati in Europa e Italia - Maggio 2013 Risultati rappresentativi in 31 Paesi europei partecipanti per l'agenzia europea per la

Dettagli

Non si rinnova né in caso di variazione di dati concernenti lo stato civile né di variazione della residenza o della professione.

Non si rinnova né in caso di variazione di dati concernenti lo stato civile né di variazione della residenza o della professione. CARTA D'IDENTITÀ Che cos'è Breve descrizione È un documento di riconoscimento che viene rilasciato al compimento del 15 anno di età. Ha validità 10 anni e può essere valida per l'espatrio o non valida

Dettagli

ATTO DI CANDIDATURA. Posizione professionale attuale

ATTO DI CANDIDATURA. Posizione professionale attuale LOGO MLPS/MIUR ALLEGATO B N di Protocollo ATTO DI CANDIDATURA ESPERTI INDIPENDENTI NEL QUADRO DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI INFORMAZIONI PERSONALI COGNOME: NOME(I): DATA DI NASCITA (GG/MM/AAAA): / /

Dettagli

Le ultime disposizioni in materia di cittadini comunitari ed extracomunitari

Le ultime disposizioni in materia di cittadini comunitari ed extracomunitari Le ultime disposizioni in materia di cittadini comunitari ed extracomunitari Le responsabilità degli ufficiali d'anagrafe in relazione alle nuove competenze del Sindaco Convegno nazionale Anusca 20 novembre

Dettagli

Dall'1 gennaio 2006 ricevere cure sanitarie mentre ci si trova in un paese europeo diverso dal proprio,

Dall'1 gennaio 2006 ricevere cure sanitarie mentre ci si trova in un paese europeo diverso dal proprio, Dall'1 gennaio 2006 ricevere cure sanitarie mentre ci si trova in un paese europeo diverso dal proprio per motivi di lavoro studio o vacanza è diventato più semplice grazie alla tessera sanitaria europea

Dettagli

GUIDA AL PERMESSO DI SOGGIORNO

GUIDA AL PERMESSO DI SOGGIORNO GUIDA AL PERMESSO DI SOGGIORNO IN QUESTA GUIDA TROVERAI INFORMAZIONI SUI DIVERSI TIPI DI PERMESSO DI SOGGIORNO, SU COME PRESENTARE DOMANDA E RINNOVARE, SUGLI ALTRI DOCUMENTI NECESSARI (RESIDENZA, CARTA

Dettagli

Università degli Studi di Napoli Parthenope LIFELONG LEARNING PROGRAMME (LLP) ERASMUS - A.A. 2012/2013 BANDO DI MOBILITA PER ATTIVITA DIDATTICA

Università degli Studi di Napoli Parthenope LIFELONG LEARNING PROGRAMME (LLP) ERASMUS - A.A. 2012/2013 BANDO DI MOBILITA PER ATTIVITA DIDATTICA Art. 1- Indizione della selezione 1. Con il presente Bando l Università degli Studi di Napoli Parthenope indice una procedura di selezione per assegnare n. 2 borse di Mobilità per attività didattica (Mobilità

Dettagli

AZIENDA ULSS 20 DI VERONA

AZIENDA ULSS 20 DI VERONA AZIENDA ULSS 20 DI VERONA Sede legale: via Valverde n. 42-37122 Verona - tel. 045/8075511 Fax 045/8075640 Cod. Fiscale e P. IVA 02573090236 Accredited - Agréé U.O.C. SERVIZIO CONVENZIONI Via G. Murari

Dettagli

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL UOMO Art. 25

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL UOMO Art. 25 DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL UOMO Art. 25 Tutte le persone hanno diritto a un livello di vita sufficiente a garantire la propria salute, il proprio benessere e quello della propria famiglia,

Dettagli

AZIENDA ULSS 20 DI VERONA

AZIENDA ULSS 20 DI VERONA AZIENDA ULSS 20 DI VERONA Sede legale: via Valverde n. 42-37122 Verona - tel. 045/8075511 Fax 045/8075640 Cod. Fiscale e P. IVA 02573090236 Accredited - Agréé U.O.C. SERVIZIO CONVENZIONI Via G. Murari

Dettagli

REGIONE VENETO HANNO DIRITTO ALL' ASSISTENZA SANITARIA:

REGIONE VENETO HANNO DIRITTO ALL' ASSISTENZA SANITARIA: REGIONE VENETO U.O.C. SERVIZIO AMMINISTRATIVO DISTRETTUALE: DIRETTORE RAG. LUIGI FERRARINI Tel. 0442.632341 Fax 0442.632710 e-mail: conv.med.leg.@aulsslegnago.it ASSISTENZA SANITARIA A PERSONE CHE SI RECANO

Dettagli

OSPEDALE CULTURALMENTE COMPETENTE, ASSOCIAZIONI, MEDIATORI CULTURALI: SINERGIE PER L ACCESSO AI SERVIZI E PER L INTEGRAZIONE DEI MIGRANTI

OSPEDALE CULTURALMENTE COMPETENTE, ASSOCIAZIONI, MEDIATORI CULTURALI: SINERGIE PER L ACCESSO AI SERVIZI E PER L INTEGRAZIONE DEI MIGRANTI Conoscere il Servizio Sanitario Nazionale Progetto OSPEDALE CULTURALMENTE COMPETENTE, ASSOCIAZIONI, MEDIATORI CULTURALI: SINERGIE PER L ACCESSO AI SERVIZI E PER L INTEGRAZIONE DEI MIGRANTI Co-finanziato

Dettagli

Requisiti e Documenti per l attivazione delle Usim 3

Requisiti e Documenti per l attivazione delle Usim 3 Requisiti e Documenti per l attivazione l delle Usim 3 Aggiornamento del 16 marzo 2011 Documenti obbligatori per le Persone Fisiche ATTENZIONE IN ASSENZA DELLA DOCUMENTAZIONE INDICATA NON SARÀ POSSIBILE

Dettagli

9-11-2012 - GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA - PARTE I n. 48 25

9-11-2012 - GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA - PARTE I n. 48 25 9-11-2012 - GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA - PARTE I n. 48 25 direttori generali per ciascun anno di riferimento di validità del Piano e dal relativo processo di verifica e valutazione dei

Dettagli

Trieste 28, 29 Settembre 2010 Area Science Park relatrice Sicuro Anna

Trieste 28, 29 Settembre 2010 Area Science Park relatrice Sicuro Anna PROCEDURE DI INGRESSO PER RICERCA SCIENTIFICA E PER MOTIVI DI STUDIO - DISCIPLINA DELL ASSISTENZA SANITARIA - Trieste 28, 29 Settembre 2010 Area Science Park relatrice Sicuro Anna ASSISTENZA SANITARIA

Dettagli

ASSISTENZA SANITARIA

ASSISTENZA SANITARIA 1 of 9 6/4/2007 11:13 AM ASSISTENZA SANITARIA Il cittadino straniero residente in Italia con regolare permesso di soggiorno ha diritto all'assistenza sanitaria assicurata dal Servizio Sanitario Nazionale

Dettagli

familiari extracomunitari di cittadini comunitari) al cittadino comunitario nei seguenti casi : a) è lavoratore subordinato o autonomo nello Stato;

familiari extracomunitari di cittadini comunitari) al cittadino comunitario nei seguenti casi : a) è lavoratore subordinato o autonomo nello Stato; ROMA, 3 agosto 2007 Dipartimento della Prevenzione e della Comunicazione Direzione Generale per i rapporti con l'unione Europea e per i Rapporti Internazionali - Ufficio I1 - Protocollo DG RUERI/II/ 12712

Dettagli

Cittadini stranieri e riconoscimento dei titoli di studio e professionali: che fare?

Cittadini stranieri e riconoscimento dei titoli di studio e professionali: che fare? Cittadini stranieri e riconoscimento dei titoli di studio e professionali: che fare? Documentazione e Glossario - 1 - Livello internazionale: I diversi livelli normativi: internazionale, europeo, italiano

Dettagli

In caso di inabilità determinata da responsabilità altrui, allegare: copia digitalizzata del mod. AS1.

In caso di inabilità determinata da responsabilità altrui, allegare: copia digitalizzata del mod. AS1. Per l'accesso al servizio è necessario che il richiedente sia in possesso di PIN di tipo dispositivo. Per la richiesta della conversione del PIN da semplice a dispositivo occorre compilare e sottoscrivere

Dettagli

Compiliamo insieme il kit delle poste per la richiesta del permesso e della carta di soggiorno.

Compiliamo insieme il kit delle poste per la richiesta del permesso e della carta di soggiorno. Compiliamo insieme il kit delle poste per la richiesta del permesso e della carta di soggiorno. Edizione speciale dedicata interamente alla spiegazione della nuova procedura della richiesta di rilascio

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI SENSIBILI E GIUDIZIARI (Art.20-21 D.Lgs 196/2003 Codice in materia di protezione di dati personali)

REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI SENSIBILI E GIUDIZIARI (Art.20-21 D.Lgs 196/2003 Codice in materia di protezione di dati personali) Scheda n 18 REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI SENSIBILI E GIUDIZIARI (Art.20-21 D.Lgs 196/2003 Codice in materia di protezione di dati personali) DENOMINAZIONE DEL TRATTAMENTO: PRESTAZIONI

Dettagli

Evento residenziale Esenzione 048: le principali criticità per la sua applicazione Le indicazioni dell Assessorato Raffaella Ferraris The genius thing we did was we didn t give up 1 Art. 32 della Costituzione

Dettagli