NON TUTTO VIEN PER NUOCERE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "NON TUTTO VIEN PER NUOCERE"

Transcript

1 NON TUTTO VIEN PER NUOCERE Anche l anno 2013 sta chiudendo i battenti, portando ancora con sè la crisi economica che ormai perdura da anni. A mio avviso, però, a differenza degli anni precedenti, quest anno la crisi ci porterà una sorpresa per Natale: cambia l ordine delle priorità nel calendario del Santo Natale. Mi sembra, infatti, che in questo periodo le persone stiano mettendo al primo posto delle loro priorità alcune domande come dove passiamo il giorno di Natale, a casa mia o casa tua?, e ancora Ci siamo tutti?. Questo ci fa capire quale sia il giusto valore da dare al grande Evento: stare in Famiglia, stare insieme, stare uniti. Non che i regali non siano importanti: anzi, danno il giusto corredo alla Festa, ma credo che questi abbiano perso il primo posto nella scala dei valori da dare al Natale; peraltro, come è giusto che sia. Forse, questa è una delle poche ricadute positive che la Crisi ci ha portato e, se vogliamo essere onesti, siamo contenti! Siamo contenti di riscoprire i valori fondanti, quelli che hanno fatto l uomo, senza i quali la nostra società non potrebbe crescere. Spero dunque che tutti i nostri lettori possano rivivere le emozioni di una volta, risentire i sapori e i profumi delle Feste in famiglia, di quando si era bambini, e vivere pienamente il valore autentico del Santo Natale. Auguro di cuore Buone Festività Natalizie. > DR

2 Editore SOMMARIO EDIZIONI ERBIA SRL via Serio, 2/A Albino (BG) Direttore Responsabile TIZIANO PIAZZA Segreteria Tel LA BERGAMO GEPI 10 CREOLE S 12 IL MUSEO DEL PRESEPIO Stampa Edizioni Erbia srl Hanno collaborato: Matteo Alborghetti, Stefania Barcella, Federico Biffignandi, Enzo De Canio, Federico Errante, Paolo Ghisleni, Francesca Grassi, Claudia Patelli, Cesare Solimbergo. Impaginazione Grafica: Fabio Imberti Fotografi: Archivio CAI Bergamo, Genuine Seriate, Museo del Presepio Dalmine, Marco Quaranta Nembro, Cesare Solimbergo, Mauro Visconi, linolmostudio (Castione della Presolana), Danilo Sechi. Foto di copertina: Cesare Solimbergo COPYRIGHT BERGAMÈ: TESTI ED IMMAGINI DELLA PRESENTE PUBBLICAZIONE NON POSSONO ESSERE RIPRODOTTI CON MEZZI GRAFICI, MECCANICI, ELETTRONICI O DIGITALI SENZA PREVENTIVA AUTORIZZAZIONE SCRITTA DELL EDITORE. OGNI VIOLAZIONE SARA PERSEGUITA A NORMA DI LEGGE BERGAMÈ, PERIODICO BIMESTRALE DI INFORMAZIO- NE LOCALE ISCRIZIONE PRESSO TRIBUNALE DI BERGAMO N 15 DEL 2012 IL 15/06/12 Crediti fotografici: Per le immagini senza crediti, l Edizioni Erbia ha cercato di rintracciare i titolari dei diritti fotografici, senza riuscire a reperirli. Ovviamente, è a disposizione per l assolvimento di quanto occorre nei loro confronti. 16 MONS. GIULIO DELLAVITE 20 NATALE IN BOLIVIA 24 MARTINÌ 26 WALTER GADDA 32 ELLEDI 38 STOCKHOLM 42 CESARE PISONI 51 TELAIO DELL ANGELO 60 VIVEKA ASSEMBERGS 64 TEATRO PROVA 71 FIORELLO LORENZI 87 ALESSANDRO FABIANI 20 ASSOCIAZIONE ARTIGIANI 46 PROMOSERIO 56 CLUB ALPINO ITALIANO 68 SAI LA TV 76 MOTOCLUB BERGAMO 80 CONI BERGAMO 84 TARFÙ 92 SAGRE E FESTE

3 LA PERSEVERANZA E DEI VINCENTI Quando le cose si fanno oscure e sembra che non ci sia alcuna ragione di continuare, quando tutto sembra portare a rinunciare, a non continuare a tentare, è proprio allora che si distinguono gli uomini vincenti dagli uomini cedevoli. Se si ha la forza di percorrere ancora qualche altro metro ed andare avanti, l orizzonte si schiarirà e si comincerà a vedere i primi segni di quell abbondanza che è dei vincenti, perché hanno avuto il coraggio di perseverare. Ecco, la perseveranza è la differenza tra successo e fallimento. Questa è la qualità che più di ogni altra limita la maggioranza delle persone nelle grandi realizzazioni; esse vorrebbero intraprendere qualche impresa ma, non appena il cammino si fa arduo, si arrendono. Essi mancano di perseveranza. La perseveranza ha un motore a due cilindri : forza di volontà e desiderio. Se ben combinati, formano una coppia irresistibile. E con la perseveranza si raggiunge il successo. E, poi, la perseveranza fortifica l essere umano, gli rimpolpa le ossa. A volte, la salita è durissima, quasi insostenibile, si pensa di mollare, ma a piccoli passi ci si rilancia. Merito di Qualcuno che ci affianca nel cammino difficile, Qualcuno che da lassù ci aiuta: basta riconoscerlo in tutte le nostre azioni quotidiane, basta dare un senso a quello che facciamo. Questa motivazione ci dà la carica giusta per perseguire con entusiasmo e costanza tutti gli obiettivi prefissati. Ogni passo nella giusta direzione è un passo verso una gioia maggiore. La perseveranza, quindi, è sinonimo di grandezza. Quelli che riescono a riprendersi dopo uno scoraggiamento, e continuano a provare, finiscono per arrivare alla meta, e allora tutti grideranno Bravo! lo sapevo che ci saresti riuscito. > Tiziano Piazza

4 LA BERGAMO CHE LAVORA E PRODUCE Un azienda leader nel mercato delle coibentazioni, con una competenza e conoscenza tecnica d avanguardia. GEPI srl, ALTA TECNOLOGIA PER L ISOLAMENTO TERMOACUSTICO Grazie ad un esperienza ventennale, ha acquisito clienti e commesse sempre più importanti. La sua strategia imprenditoriale si basa su ricerca, qualità e sicurezza. Le certificazioni di qualità come valore aggiunto. Il settore edile ha subìto una vera e propria evoluzione nel corso degli anni, grazie all introduzione di materiali di nuova concezione, capaci di rivestire ogni ambiente, evitando al contempo dispersioni di calore, oltre a isolare acusticamente la zona interessata. La società GEPI di Torre Boldone ha perfettamente compreso l importanza di queste novità di settore e, per questo motivo, si è specializzata nell installazione di isolanti termoacustici e impermeabilizzanti, contro la dispersione di calore e di frigorie, ma anche nella posa di compartimentazioni EI, offrendo servizi di mappatura, progettazione, certificazione e garanzia. Ormai, sono vent anni che la società GEPI opera nel mercato degli isolamenti termoacustici, diversificando i suoi ambiti d intervento e spaziando in tutto il mondo. 4

5 LA STORIA Era il 1992, quando Roberto Ghilardi e Ubaldo Pacati diedero il via alla loro avventura imprenditoriale, la GEPI isolamenti termoacustici. Amici d infanzia, entrambi 43enni, rintracciarono la loro prima sede in un garage di via Rotone, a Nembro. Uno spazio che misurava poco meno di 50 metri quadrati, ma la passione, la dedizione e la determinazione hanno fatto sì che la piccola azienda crescesse costantemente. Furono anni pionieristici, di grande vitalità e dinamicità, tanto che già quattro anni dopo, nel 1996, l attività fu trasferita in via Milano, ad Albino, in una sede più ampia e più consona ai nuovi traguardi raggiunti dai due GEPI. In pochi anni, Roberto Ghilardi e Ubaldo Pacati hanno portato la società, con una crescita continua e costante, ad essere una consolidata realtà produttiva del territorio bergamasco, forte e apprezzata anche in tutta Italia, in Europa e anche Oltreoceano (Caraibi). Il segreto di GEPI è semplice: tanta voglia di lavoro e forte verve imprenditoriale; ma anche graduale rinnovamento e alta personalizzazione dei propri prodotti e dei servizi offerti. E così, nel 2003, sull onda lunga di un attività sempre in crescita, la società è obbligata a Centrale elettrica EDF (Martinica) 5

6 rintracciare nuovi spazi, più grandi e più funzionali, trovati in via delle Industrie 17, a Torre Boldone, l attuale sede. LO STAFF OPERATIVO Forte di un esperienza ventennale, la società GEPI opera per committenti di ogni tipo, come soggetti privati, società ed enti, prestando un accurato servizio, applicabile anche nei più moderni contesti immobiliari. Questa capillare capacità d intervento è possibile unicamente per mezzo di uno staff tecnico composto da oltre 30 dipendenti, fra cui ingegneri e abili professionisti, per i rispettivi settori di competenza, attenti e disponibili, sempre in costante aggiornamento tecnico, appartenenti a una struttura direzionale altamente qualificata. Nello specifico, lo staff è composto da un team di progettazione delle soluzioni, tutte realizzate nel pieno rispetto delle normative in materia, e da una squadra specializzata per la messa in opera e l assistenza post-vendita. Sono i collaboratori che fanno grande una società spiega Ubaldo Pacati - La meticolosa ricerca dei migliori tecnici e la continuativa formazione del nostro staff operativo garantiscono standard qualitativi elevati per qualunque problematica ed esigenza relativa all isolamento. Un personale attento e disponibile, sempre a disposizione dei clienti per rispondere a tutte le richieste e suggerire soluzioni con competenza e serietà. Ma rigore ed efficienza sono espressi anche dalle strutture e dai magazzini dell azienda, sempre in perfetto ordine, come se fossero 6

7 un mercato competitivo come quello attuale, basta vedere la vasta gamma di ambiti d intervento: isolamenti e coibentazioni per impianti civili, cementerie e acciaierie, industrie chimiche e farmaceutiche, caldaie e impianti di cogenerazione, ospedali e industrie di prodotti alimentari, cantieri navali, condotte e cabine insonorizzate. Ma anche centri commerciali, edilizia pubblica, luoghi di culto, aree sportive, parchi divertimento. Tante e grandi le opere realizzate in questi anni. Fra le più significative, il termovalorizzatore di Grugliasco (TO), la centrale a biomassa di Rivarolo Canavese (TO), la sede di Intesa San Paolo, a Torino, la cementeria Holcim di Merone (CO); mentre all estero è da segnalare la centrale elettrica EDF di Bellefontaine, in Martinica. Sede Intesa S. Paolo - Torino pronti in qualsiasi momento ad affrontare una nuova sfida. INTERVENTI DI RILIEVO Traguardi importanti quelli raggiunti da GEPI, che però si devono basare anche su materie prime di indubbia qualità. L utilizzo delle tecnologie più avanzate è importante continua Roberto Ghilardi Ma grande attenzione è da dare ai materiali. Solo una approfondita selezione di quelli più performanti può offrire soluzioni certificate e garantite nel tempo. Per questo scegliamo partners di primaria importanza mondiale, che impiegano materie prime eccellenti, con processi di fabbricazione innovativi ed un controllo rigoroso delle fasi di produzione, nel rispetto dell ambiente: da qui, l ottima qualità dei prodotti GEPI. Questa caratteristica, associata all eccellente servizio logistico, ci ha permesso di essere oggi una delle primarie aziende italiane nel settore degli isolanti termoacustici. Per comprendere questi successi, peraltro in Holcim - Merone (Co) 7

8 Termovalorizzatore - Grugliasco (To) CANTIERI APERTI Per la società GEPI i traguardi non sono punti di arrivo, ma di ripartenza, sempre su strade segnate da ricerca, qualità, sicurezza, per adattarsi alle nuove esigenze del mercato, con investimenti atti ad accrescere la competitività, garantire lo sviluppo e migliorare la redditività. Attualmente, infatti, sono una ventina i cantieri operativi, in Italia e all estero. Si sta lavorando al delfinario di Genova, al Cosmo Hotel di Milano, all Esselunga di Calco (LC), al Politecnico di Lecco, agli ospedali di Massa Carrara, Pinerolo (TO), Paderno Dugnano (MI), Candiolo (TO), Monselice-Este (PD) e San Giovanni Bosco di Torino. Inoltre, la GEPI sta lavorando alla realizzazione del nuovo hotel della catena alberghiera low cost B&B di Sesto San Giovanni (MI), in quella che era la torre sospesa di Sesto Marelli. E cantiere aperto anche in Germania, precisamente a Berlino, dove si sta lavorando presso l azienda Novelis, che realizza prodotti laminati di alluminio. Sede Banca di Credito - Milano 8

9 Ospedale - Monselice-Este (Pd) ATTESTAZIONI DI QUALITA Con la qualità non si discute. Così, negli anni, la società GEPI ha acquisito importanti certificati di garanzia, che comprovano il possesso dei requisiti di efficacia ed efficienza nella realizzazione del prodotto e nell erogazione dei servizi. Sulle pareti della sede direzionale di via delle Industrie fanno bella mostra diverse certificazioni. Per esempio, l attestazione ISO 9001 e l attestazione SOA. Quest ultima è necessaria a comprovare la capacità tecnica ed economica dell impresa di eseguire (direttamente o in subappalto) opere pubbliche con importi superiori a euro. Da segnalare, infine, che la sede della società GEPI si qualifica come esempio di ecosostenibilità, disponendo di un officina completamente automatizzata, ma soprattutto autonoma a livello energetico, grazie ad una copertura con pannelli solari. > C.P. GEPI srl Via delle Industrie, Torre Boldone (BG) Tel Fax

10 LA BERGAMO DEL FASHION CONCEPT STORE NATALE... DA CREOLE S Ultime corse per i regali natalizi? Da Creole s trovi sicuramente ciò che fa per te! Splendidi alberelli segnaposti in perle e Swarovski, in abbinamento perfetto col centrotavola coordinato. Cuori di ceramica colorati con frasi augurali. Portacandele, vasetti e lampade in raffinatissima pietra leccese. Ma non è tutto... Foulard e sciarpe gioiello, giuste per ogni occasione! Bracciali elastici con miniature e strass, braccialetti e cinture in pelle e strass, oppure collarini murano oro tutti ricamati a mano by Neli (prodotti in esclusiva per Creole s). E ancora, preziosi orecchini pendenti in argento, articoli vintage che spaziano dai bracciali al girocollo e, infine, non poteva mancare il must: unici fermacapelli gioiello con raso e Swarovski, per essere semplicemente perfetta in queste feste. Creole s - Via Roma, 67 - Grumello del Monte (Bergamo) - tel

11 Collezione autunno/inverno 2013/14 via Roma 67, Grumello del Monte (BG), tel orari: , chiuso domenica e lunedì mattina 11

12 LA BERGAMO DELLA TRADIZIONE POPOLARE Un attrattiva culturale in grado di suscitare una forte occasione di richiamo da tutto il mondo. IL MUSEO DEL PRESEPIO, ESEMPLARI DAI 5 CONTINENTI Aperto da circa 40 anni, raccoglie, conserva e valorizza una collezione unica al mondo, che ruota attorno al tema della natività. Intanto, fervono i preparativi in vista del Convegno Internazionale del presepio, che si terrà a Bergamo, nel L obiettivo è rendere la città Capitale del Presepio. Fiore all occhiello della Bergamasca, il Museo del Presepio di Dalmine ospita oltre 900 presepi, tra i quali spiccano presepi antichi ed esemplari delle migliori scuole presepistiche italiane ed europee. Divenuto un centro di studio per i presepisti ma anche per i semplici appassionati, è uno dei musei più visitati di tutta la provincia. Per conoscere meglio questa realtà, ecco l intervista al Conservatore del Museo del Presepio, la Dott.ssa Barbara Crivellari. Come è nato il museo? Il museo è stato fondato nel 1974 per iniziativa di don Giacomo Piazzoli, primo parroco di Brembo di Dalmine, appassionato collezionista e presepista. A gestire la struttura è la locale associazione Amici del Presepio (fondata nel 1966), il cui presidente è Claudio Danesi e il segretario è Angelo Sorti. Nel periodo natalizio, il museo è aperto tutti i pomeriggi, dalle 14 alle 18, e i festivi, dalle 9 alle 12 e dalle 14 alle 19, mentre dal mese di febbraio, vi si può accedere il giovedì, il venerdì, il sabato e la domenica. Che tipi di presepi si possono trovare al museo? Il museo raccoglie e conserva presepi che hanno una spiccata rilevanza storico-artistica. La collezione spazia da bellissimi presepi napoletani del Settecento a quelli bergamaschi, con le tradizionali statue in gesso, che risalgono a fine Ottocento inizio Novecento. 12

13 Molto prezioso è anche un presepio ligure di gesso, anch esso del Settecento, opera dello scultore genovese Garaventa, in cui è possibile osservare anche la figura del committente. Con quali materiali sono realizzati i presepi della collezione? Sono i più svariati: dal legno al gesso, dalla carta alla terracotta, fino alla carta stagnola dei pacchetti di sigarette con cui sono costruiti i presepi tradizionali di Cracovia, in Polonia. Un bellissimo esemplare in terracotta, di scuola siciliana, invece, ci è stato donato da Papa Giovanni Paolo II, in occasione della Pasqua successiva alla sua visita a Bergamo, nel Non mancano, poi, esemplari curiosi, come uno dei più piccoli, contenuto nel guscio di un pistacchio, che si può osservare con la lente di ingrandimento. Come è cambiato nel tempo il presepio? L allestimento del presepio ha alle proprie spalle una storia plurisecolare. Si tratta di un arte antica, di facile lettura, che consente a tutti di ritrovare elementi familiari da riconoscere. I più piccoli adorano gli animali e, nel presepio, oltre alle greggi e a tutti gli animali da cortile, ci sono cani, gatti, cammelli, elefanti. I meno giovani rimangono incantati dalla ricostruzione degli interni d epoca e soprattutto dalle statue che ricordano gli antichi mestieri, come l arrotino o l ombrellaio. Oltre al valore religioso, un presepio fornisce informazioni preziose su un determinato luogo o paese: ne abbiamo diversi molto caratterizzati, tipici del paesaggio dell appennino tosco-emiliano, di quello francese o di quello spagnolo. 13

14 Qual è il percorso-tipo che un visitatore può compiere al museo? Il percorso museale si articola su due piani il primo piano e il piano interrato - e ospita presepi differenti per epoca, provenienza, dimensione e materiale. Ci sono presepi che raffigurano l immagine della Natività, ma anche scene ad essa collegate, come la visita di Maria a Elisabetta e l adorazione dei Magi. Il percorso inizia al primo piano, dove si possono ammirare i presepi napoletani, del Settecento, secolo d oro del presepio artistico. Il più imponente è una realizzazione del presepista Antonio Greco, un vero e proprio scoglio napoletano di oltre 20 mq, con oltre 130 statue a comporre tre grandi scene e numerose piccole scenette di vita quotidiana. Sempre al primo piano, nelle teche centrali, trovano posto presepi artigianali di Asia, Africa e America Latina. Accanto ai presepi di grande fattura, abbiamo una collezione di piccole statue, che venivano utilizzate per l allestimento dei presepi nelle case. È interessante notare la duplice dimensione del mondo del presepio: alcuni sono vere e proprie opere d arte, mentre altri sono parte della dimensione domestica e casalinga di ciascuno. Al museo, infatti, è possibile osservare anche statuine simili a quelle che utilizzavano i nostri nonni per preparare il presepio. Al primo piano vi è anche la ricostruzione di una bottega artigiana bergamasca, vero? Esatto, una bottega artigianale ottocentesca bergamasca, realmente esistita, attiva fino agli anni Sessanta del Novecento, che realizzava statue in gesso e che operava per la produzione di presepi: era la Bottega del Guelfo, situata a Bergamo, all inizio di via Sant Alessandro. Si trattava di una fiorente bottega che, nei suoi periodi di maggior splendore, impiegava anche una trentina di lavoranti, ragazze che si occupavano delle finiture delle statue, dipingendone i particolari. Il Museo sta eseguendo studi sul presepio bergamasco ed è particolarmente interessato alla produzione tradizionale di statue in gesso e in legno. Quali sono le scuole di presepio più rappresentate? Quelle siciliana, pugliese, sarda, ligure e trentina, mentre tra quelle europee spiccano i meravigliosi presepi della Spagna e della Polonia. Di rara maestria sono i diorami di prese- 14

15 pisti come Antonio Pigozzi, Pierluigi Bombelli e Umberto Palazzo, con statue di figurinai del calibro di Giuseppe Criscione, Raffaele De Angeli e Angela Tripi. Molto belli anche i presepi di carta Si, sono molto particolari. Attualmente il museo ne conta oltre 200 esemplari: una ventina sono esposti, mentre gli altri sono conservati in biblioteca. Ci sono presepi di carta costituiti partendo da stampe ritagliate e poi collocate su cartoncino o legno ed esemplari realizzati a teatrino. Recentemente, i presepi di carta sono stati oggetto di studio all interno del progetto SIRBeC, un progetto di Regione Lombardia per la catalogazione dei beni culturali. La prima parte della catalogazione si può già consultare on-line sul sito internet del Museo del Presepio com, con l obiettivo di condividere la conoscenza. Molto interessante anche il piano interrato del museo Qui, si può ammirare una splendida collezione di figure in cartapesta pugliesi, realizzata nei primi del Novecento e completamente restaurata. Inoltre, il presepio in gesso di Garaventa, i diorami italiani e spagnoli e un maestoso presepio biblico. Inoltre, si può trovare anche un presepio elettronico, che ha una significativa funzione didattica. All interno dell archivio del museo, infine, è custodito tutto il materiale riguardante il Natale e la Natività: musiche, cartoline, francobolli e santini a tema. Anche la biblioteca del museo è molto fornita E consultabile, su prenotazione, una biblioteca specializzata per lo studio del presepio: contiene un vasto archivio costituito da tutto il materiale inerente il presepio e, più in generale, il Natale, le sue tradizioni, la sua storia, i suoi usi e costumi. In tutto, un migliaio di volumi, ma siamo sempre a caccia di volumi rari. L idea è quella di rendere la biblioteca un vero e proprio centro-studi sul presepio, un luogo in cui organizzare anche convegni, incontri e seminari per studiosi e appassionati. E il book-shop? Al termine della visita, il visitatore può contare sulla presenza di un fornito book-shop, che soddisfa la curiosità dei presepisti o dei semplici amatori, con ogni genere di oggetto per costruire o arricchire il proprio presepio. Anche gli stessi presepisti professionisti vengono al book-shop del museo per acquistare statue e statuine. Infine, Bergamo si prepara a un appuntamento internazionale, conferma? Sì. Il Museo del Presepio si è fatto promotore di iniziative e di eventi internazionali, presentando la candidatura e ottenendo il mandato per l organizzazione del XX Congresso Internazionale UN.FOE.PRAE, Bergamo ottobre 2016 (Congresso Internazionale delle Associazioni Presepistiche), con cadenza quadriennale: un evento che viene riportato in Italia dopo 30 anni e che arriva a Bergamo per la prima volta. L iniziativa richiamerà da tutto il mondo un migliaio di persone, tra presepiologi, studiosi del presepio, presepisti e semplici appassionati. Il comitato organizzatore si chiama Venite adoremus Bergamo 2016 ed è composto dalle sezioni bergamasche di Brembo di Dalmine, Ponte San Pietro e Cividino-Quintano di Castelli Calepio della Associazione Italiana Amici del Presepio. Per l occasione, stiamo preparando diverse iniziative, incontri e mostre, che renderanno Bergamo Capitale del Presepio. Museo del Presepio Via XXV Aprile, Dalmine (Bergamo) Telefono e fax: > Paolo Ghisleni 15

16 LA BERGAMO CHE VIVE IL NATALE Il Natale provoca sempre in ognuno di noi tante domande. IL DUBBIO, IL PROTAGONISTA DEL PRESEPIO Se esprimi un desiderio è perché vedi cadere una stella, se vedi cadere una stella è perché stai guardando il cielo e se guardi il cielo è perché credi ancora in qualcosa. (Bob Marley). Ognuno di noi, dentro di sé, vorrebbe prendere in mano la sua vita e vederla luminosa, colorata, splendente, come sono le nostre strade e le nostre città a Natale. Vorremmo una vita ordinata, pulita, bella, ricca, buona, come sono le nostre case e le nostre tavole a Natale. Vorremmo una vita sorridente, generosa, disponibile, attenta, come sono le facce nelle nostre famiglie a Natale. Ma c è qualcosa in tutto questo che non funziona. Anche in quella notte di Betlemme c era uno spazio così, bello, caldo, ricco, lucente, tranquillo: la reggia di Erode. Gesù non ha voluto un palazzo, ma ha scelto una stalla. Disordinata, poco pulita, fredda, non troppo accogliente. Ma non sono queste le caratteristiche della nostra vita? Abbiamo un cuore apparecchiato da tante cose, da tanti desideri, da tanti sogni, ma anche da tante preoccupazioni e da un po di lacrime segrete. Noi vorremmo un cuore scintillante come una reggia, ma sotto sotto ci ritroviamo poveri, semplici, disordinati, e nel segreto anche un po sporchi. 16

17 Come una stalla. Ma qui Dio sceglie di nascere. Questa è la Buona Notizia del Natale: che la paglia resta paglia, ma con Dio sopra; che la stalla resta stalla, ma con Dio dentro. Così questo Dio, cucciolo di uomo, non cambierà la nostra vita, non trasformerà le nostre miserie in ricchezza, non metterà in ordine i nostri disordini, ma ci nascerà sopra, ci si appoggerà dentro. È il segreto del presepio. Se stiamo bene attenti, i sentieri con la ghiaia bianca, i ponti che fanno attraversare i laghetti di specchio alle strette strade ripide tra le montagne accartocciate, portano tutti verso la grotta, perché lì deve arrivare il vero protagonista di ogni presepe, che è il dubbio. Per quella strada giunge alla grotta il dubbio di Maria che guarda al suo bambino di cui conosce il Mistero, ma si domanda che cosa sarebbe successo di lui. È il dubbio sul futuro e ci insegna il segreto dell esistenza che è vivere con semplicità, ma pensare con grandezza, perché l essenziale non è comprendere la vita, ma gustarla. Per quella strada giunge alla grotta il dubbio di Giuseppe che guarda la donna che ama e non solo si fida ma si affida, scommettendo con coraggio sul loro amore al di là di tutto. 17

18 È il dubbio sull amore che ci insegna che se e quando non si ama troppo, non si ama abbastanza. Per quella strada giunge alla grotta il dubbio di Erode che si logora nei sospetti e nella gelosia. È il dubbio del chissà magari che ci insegna che la distanza è la vera prova dell amore, ma è anche ciò che più di tutto fa capire quanto si ama. Per quella strada giunge alla grotta il dubbio dei Pastori: Se è il figlio di Dio, perché Dio nasce in una stalla?. È il dubbio sulla fede che ci insegna che ognuno di noi può scegliere quello che vuole seminare, ma sarà obbligato a mietere solo quello che avrà piantato. Per quella strada giunge alla grotta il dubbio dei Magi che si domandano ma dove sto andando? ma cosa faccio?. È il dubbio sul futuro che ci insegna a non chiederci solo cosa voglio dalla vita?, ma anche di imparare a chiederci cosa vuole la vita da me. La Natività - Lorenzo Lotto 18

19 Per quella stessa strada giunge alla grotta il nostro dubbio: il dubbio sulla nostra vita e sul nostro amare, il dubbio su quello che vogliamo dagli altri e da noi stessi. Per quella strada giunge alla grotta anche il dubbio di Dio, perché lui, il Creatore, si trova senza casa nella sua casa. Siamo abituati a guardare la scena con un buonismo dolciastro, ma se ci pensiamo bene è un momento tremendo per Dio. Non c è posto per lui, se non una stalla. Dio non ha paura di bussare e non pretende di avere le chiavi. Proprio per questo Dio prende per mano ogni dubbio e lo conduce davanti al bambino appena nato, così ci insegna a guardare in basso per vedere il cielo. Come? L ho capito in questi giorni per strada. Nel caos di una via stracolma di gente accalcata per negozi, un bambino tirava la giacca chiamando il suo papà che stava in un faticoso equilibrio di pacchi di Natale. Sbuffando gli ha detto: Ti ho preso i giochi per la Wii che volevi, poi ti ho preso i Gormiti, che cosa vuoi ancora adesso? Cosa dovrei prenderti?. Prendimi la mano!, gli ha risposto il suo bambino. Così è Dio: non si trova al termine di ragionamenti o pretese, ma si trova dentro i piccoli gesti normali di amore vero. Oggi, Dio è il bambino e noi il padre del nostro futuro. Oggi, Dio non pretende, ma semplicemente ci chiede prendimi la mano. Prendere la mano a un Dio bambino significa capire che anche se il dubbio è il protagonista della nostra vita, anche se spesso tu non credi in Dio, Dio crede in te Sempre, comunque e nonostante tutto, Dio crede in te e ti dice: prendimi la mano. Mons. Giulio Dellavite Segretario Generale Curia diocesana di Bergamo 19

20 LA BERGAMO DELLE ALTRE ETNIE La comunità boliviana che vive a Bergamo rappresenta una realtà sempre più significativa nel panorama culturale della città. IL NATALE IN BOLIVIA I boliviani a Bergamo sono donne e uomini coraggiosi che, con malinconia e determinazione, hanno abbandonato la loro terra e le loro famiglie per emigrare in cerca di un luogo dove preparare un futuro migliore per i propri figli. Un popolo che vive a km dalla propria casa e che in questo periodo natalizio sente ancora più forte la nostalgia dell hogar, il focolare che hanno lasciato e tutti gli affetti che abitavano la loro casa. La festa del Natale, in Bolivia, ha un sapore speciale, perché viene vissuta come il principale momento dell anno, in cui tutta la famiglia si riunisce e festeggia la gioia del ritrovarsi insieme. Trascorrere il Natale lontano dal proprio Paese amplifica il senso di lontananza e solitudine che i boliviani emigrati provano tutti i giorni. Raccontare come si festeggia la natività in Bolivia vuole essere un modo per far sentire loro un po meno distante la loro terra e far conoscere ai bergamaschi la tradizione religiosa di una cultura che vive e cresce con noi e in mezzo a noi. In Bolivia i festeggiamenti hanno inizio nel pomeriggio del 24 dicembre, con la celebrazione della Messa. I bambini di ogni famiglia sono elettrizzati, perché hanno un compito importante: spetta a loro l incarico di portare in chiesa la statuina di Gesù Bambino che, allo scoccare della mezzanotte, riporranno nel presepe di casa. Arrivano in chiesa emozionati e depongono con cura il bambinello ai piedi dell altare che, in poco tempo, si riempie di decine e decine di statuine colorate, avvolte nella paglia di una culla, e aspettano che il sacerdote le benedica. Al termine della celebrazione, sono impazienti di tornare a casa, perché sanno che troveranno le mamme indaffarate nella preparazione dei buñuelos, frittelle dolci, fumanti e profumatissime, cosparse di miele. Una volta cotti, vengono impacchettati, e le mamme insieme ai figli più grandi li portano al mercato e nelle zone più degradate della città, dove le offrono ai bambini più poveri, insieme a una tazza di latte caldo con il cacao, alle bambole di pez- 20

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58 format nell accostare gli ingredienti e da raffinatezza della presentazione che fanno trasparire la ricchezza di esperienze acquisite nelle migliori cucine di Europa e Asia da questo chef 45enne d origini

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it -

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - info@giulianovaparcodeiprincipi.it La Vostra Vacanza Benvenuti La Famiglia

Dettagli

" CI SON DUE COCCODRILLI... "

 CI SON DUE COCCODRILLI... PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 " CI SON DUE COCCODRILLI... " Le attività in ordine all'insegnamento della religione cattolica, per coloro che se ne avvalgono, offrono

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012 9 / 30 settembre 2012 Il progetto 2012 Il progetto 2012 di DimoreDesign, sulla scia del successo dell edizione 2011, ne riprende e amplia l obiettivo fondamentale di rendere fruibile il patrimonio artistico,

Dettagli

La bellezza è la perfezione del tutto

La bellezza è la perfezione del tutto La bellezza è la perfezione del tutto MERANO ALTO ADIGE ITALIA Il generale si piega al particolare. Ai tempi di Goethe errare per terre lontane era per molti tutt altro che scontato. I viandanti erano

Dettagli

ASSOVINI SICILIA, L ASSOCIAZIONE CHE FA IMPRESA

ASSOVINI SICILIA, L ASSOCIAZIONE CHE FA IMPRESA ASSOVINI SICILIA, L ASSOCIAZIONE CHE FA IMPRESA Promuovere la Sicilia del vino di qualità come se fosse una grande azienda, dotata di obiettivi, strategia e know-how specifico. Ecco il segreto dell associazione

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA Il ciclo di Arcabas Arcabas è lo pseudonimo dell artista francese Jean Marie Pirot, nato nel 1926. Nella chiesa della Risurrezione a Torre de Roveri (BG) negli anni 1993-1994 ha realizzato un ciclo di

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore

un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore VOI esprime sia una dedica ai nostri graditissimi ospiti, destinatari delle nostre attenzioni quotidiane, sia l acronimo di VERA OSPITALITÀ ITALIANA,

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA Il Museo Diocesano di Catania desidera, anche quest anno, proseguire con le scuole l impegno e la ricerca educativa con particolare attenzione ai Beni Culturali, Artistici e Ambientali. L alleanza fra

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) Savignano SI FEST 2014 a cura di Italo Zannier di Io sono una forza della natura.. Io sono una forza del Passato. Solo nella tradizione

Dettagli

PERSIANE FINSTRAL. Estetica e funzionalità nel rispetto della tradizione

PERSIANE FINSTRAL. Estetica e funzionalità nel rispetto della tradizione PERSIANE FINSTRAL Estetica e funzionalità nel rispetto della tradizione PERSIANE 2 Oscuramento e protezione visiva nel rispetto della tradizione Le persiane, oltre al loro ruolo principale di elemento

Dettagli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Decisamente stimolanti le provocazioni del brano di Matteo (22,1-14) che ci accompagnerà nel corso dell anno associativo 2013-2014: terzo

Dettagli

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier Sommelier, nella prestigiosa realtà della Sommellerie di Roma e del Lazio, significa Professionismo nel vino. Chiediamo agli appassionati di essere professionisti del buon bere in maniera concreta, nella

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale?

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Copione natalizio in rima per i bambini della Scuola dell Infanzia. Autore: Silvia Di Castro (Bisia) UNA PULCE SULL ALBERO DI BABBO NATALE? 1 Copione natalizio in

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Nella prima parte dell anno scolastico 2014-2015 alcune classi del

Dettagli

Il sei gennaio, c è la festa dell Epifania. In quel giorno la Befana, una buona vecchietta con una scopa fra le gambe, porta regali per i bambini.

Il sei gennaio, c è la festa dell Epifania. In quel giorno la Befana, una buona vecchietta con una scopa fra le gambe, porta regali per i bambini. A) Le feste italiane Naturalmente la più grande festa per i bambini e gli italiani è Natale. In Italia non mancano mai l albero di Natale, il presepio e molti regalini: la sera della Vigilia, il ventiquattro

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Crescere un bambino Indaco o Cristallo è un privilegio speciale in questo momento di turbolenze e cambiamenti. Come genitori, state contribuendo

Dettagli

INCOLLARE DIPINTO ANNUNCIO AI PASTORI DI SANO DI PIETRO

INCOLLARE DIPINTO ANNUNCIO AI PASTORI DI SANO DI PIETRO INCOLLARE DIPINTO ANNUNCIO AI PASTORI DI SANO DI PIETRO Rallegrati Maria Dal vangelo di Luca (1, 26-38) 26 Al sesto mese, l angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, chiamata Nàzaret,

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 INDICE Le tante facce della documentazione Pag.3 Il progetto per lo sviluppo e l apprendimento

Dettagli

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Affermazioni incentrate sulla Verità per le dodici categorie del Codice di Guarigione Troverete qui di seguito una

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria Il luogo: la storia Castello Sforzesco Accademia Brera Montenapoleone Il complesso dei Chiostri dell Umanitaria nasce insieme all adiacente Chiesa di Santa Maria della Pace, voluta da Bianca di Visconti

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

Un workshop eccezionale

Un workshop eccezionale Un posto splendido Ischia, l isola bella nel Golfo di Napoli, nata da un vulcano. Al sud dell Isola si trova un albergo in mezzo alla natura, 200 m sopra il mare, in un giardino romantico con le palme,

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar.

Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar. Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar. Tutto il fascino delle montagne dell Alto Adige, catturato nelle specialità L Alto Adige,

Dettagli

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia Nel mondo ci sono 150 milioni di Italici: sono i cittadini italiani d origine, gli immigrati di prima e seconda generazione, i nuovi e vecchi emigrati e i loro discendenti,

Dettagli

VENICE-SIMPLON ORIENT-EXPRESS

VENICE-SIMPLON ORIENT-EXPRESS : VENICE-SIMPLON ORIENT-EXPRESS Un Viaggio indimenticabile attraverso la Storia Venice-Simplon Orient-Express è il treno più famoso del mondo, con una storia ultracentenaria che nasce nel 1864 e prosegue

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

HI- MACS vous presente son nouveau mobilier contemporain

HI- MACS vous presente son nouveau mobilier contemporain Communiqué de presse Octobre 2013 HI- MACS vous presente son nouveau mobilier contemporain Minimal e asimmetrici, due tavoli firmati Mjiila in HI-MACS Il design, è l arte di progettare degli oggetti per

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo?

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? In Italia, secondo valutazioni ISTAT, i nonni sono circa undici milioni e cinquecento mila, pari al 33,3% dei cittadini che hanno dai 35 anni in su. Le donne

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

IL RIMARIO IL RICALCO

IL RIMARIO IL RICALCO Preparare un rimario: IL RIMARIO - gli alunni, a coppie o singolarmente, scrivono su un foglio alcune parole con una determinata rima; - singolarmente, scelgono uno dei fogli preparati e compongono nonsense

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore Sac. Don Giuseppe Pignataro L oratorio: centro del suo cuore L'anima del suo apostolato di sacerdote fu l'oratorio: soprattutto negli anni di Resina, a Villa Favorita per circa un decennio, dal 1957 al

Dettagli

LETTURE PER L'INFANZIA (dai 2 ANNI)

LETTURE PER L'INFANZIA (dai 2 ANNI) LETTURE PER L'INFANZIA (dai 2 ANNI) STORIE PICCINE PICCIO' (dai 2 ai 5 anni) Una selezione di storie adatte ai piu' piccoli. Libri per giocare, libri da guardare da gustare e ascoltare. Un momento di condivisione

Dettagli

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Celebriamo Colui che tu, o Vergine, hai portato a Elisabetta Sulla Visitazione della beata vergine Maria Festa del Signore Appunti dell incontro

Dettagli

le più belle ville del Mediterraneo

le più belle ville del Mediterraneo le più belle ville del Mediterraneo le ville più belle del Mediterraneo Istria, Mediterraneo verde Dettaglio della penisola istriana Ricchezza della Tradizione Scoprite gli angoli ancora inesplorati del

Dettagli

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ====================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia ====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO Sono arrivata in Italia in estate perché i miei genitori lavoravano già qui. Quando ero in Cina, io e mia sorella Yang abitavamo con i nonni, perciò mamma e papà erano tranquilli.

Dettagli

Oleggio, 25/12/2009. Natività- Dipinto del Ghirlandaio

Oleggio, 25/12/2009. Natività- Dipinto del Ghirlandaio 1 Oleggio, 25/12/2009 NATALE DEL SIGNORE Letture: Isaia 9, 1-6 Salmo 96 Tito 2, 11-14 Vangelo: Luca 2, 1-14 Cantori dell Amore Natività- Dipinto del Ghirlandaio Ci mettiamo alla Presenza del Signore, in

Dettagli

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore g Dimore di La o Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore Dimore di Lago Dimore di Lago, terzo volume storico della Collana

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

Progetto Educazione al Benessere. Per star bene con sé e con gli altri. Progetto di Circolo

Progetto Educazione al Benessere. Per star bene con sé e con gli altri. Progetto di Circolo DIREZIONE DIDATTICA 3 Circolo di Carpi Progetto Educazione al Benessere Per star bene con sé e con gli altri Progetto di Circolo Anno scolastico 2004/2005 Per star bene con sé e con gli altri Premessa

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

RESIDENZA LE ROSE SCHEDA SERVIZIO DATI ANAGRAFICI STRUTTURA. Residenza LE ROSE. Via delle Rose, 7 35034 Lozzo Atestino PD. info@residenzalerose.

RESIDENZA LE ROSE SCHEDA SERVIZIO DATI ANAGRAFICI STRUTTURA. Residenza LE ROSE. Via delle Rose, 7 35034 Lozzo Atestino PD. info@residenzalerose. RESIDENZA LE ROSE DATI ANAGRAFICI STRUTTURA SCHEDA SERVIZIO Residenza LE ROSE DENOMINAZIONE Via delle Rose, 7 35034 Lozzo Atestino PD INDIRIZZO CAP CITTÀ PROVINCIA 0429 644544 TELEFONO info@residenzalerose.net

Dettagli

SIGNIFICATO LETTERALE E SIGNIFICATO METAFORICO. Indica per ogni coppia di frasi, quando la parola in stampato maiuscolo ha SIGNIFICATO

SIGNIFICATO LETTERALE E SIGNIFICATO METAFORICO. Indica per ogni coppia di frasi, quando la parola in stampato maiuscolo ha SIGNIFICATO SIGNIFICATO LETTERALE E SIGNIFICATO METAFORICO Indica per ogni coppia di frasi, quando la parola in stampato maiuscolo ha SIGNIFICATO LETTERALE e quando ha SIGNIFICATO METAFORICO (FIGURATO). Questa non

Dettagli

"UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE

UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE GREST 2015 L estate ormai si avvicina e l Unità Pastorale Madre Teresa di Calcutta, organizza e propone il GrEst (Oratorio estivo), rivolto ai ragazzi delle classi elementari e medie delle nostre parrocchie.

Dettagli

Una storia vera. 1 Nome fittizio.

Una storia vera. 1 Nome fittizio. Una storia vera Naida 1 era nata nel 2000, un anno importante, porterà fortuna si diceva. Era una ragazzina come tante, allegra, vivace e che odiava andare a scuola. Era nata a Columna Pasco, uno dei tanti

Dettagli

PIAN DELLE BETULLE - L'ultimo Paradiso

PIAN DELLE BETULLE - L'ultimo Paradiso PIAN DELLE BETULLE - L'ultimo Paradiso L'ULTIMO PARADISO Lasciarsi alle spalle la vita caotica della città a partire alla volta di località tranquille, senza rumori nel completo relax sentendosi in paradiso,

Dettagli

Io ò bevuto circa due. mesi sera e mattina. d una aqqua d una. fontana che è a. quaranta miglia presso. Roma, la quale rompe. la pietra; e questa à

Io ò bevuto circa due. mesi sera e mattina. d una aqqua d una. fontana che è a. quaranta miglia presso. Roma, la quale rompe. la pietra; e questa à Io ò bevuto circa due mesi sera e mattina d una aqqua d una fontana che è a quaranta miglia presso Roma, la quale rompe la pietra; e questa à rotto la mia e fàttomene orinar gran parte. Bisògniamene fare

Dettagli

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa TUTTO CIO CHE FA Furon sette giorni così meravigliosi, solo una parola e ogni cosa fu tutto il creato cantava le sue lodi per la gloria lassù monti mari e cieli gioite tocca a voi il Signore è grande e

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Il silenzio per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Istituto Comprensivo Monte S. Vito Scuola dell infanzia F.lli Grimm Gruppo dei bambini Farfalle Rosse (3 anni) Anno Scolastico 2010-2011 Ins. Gambadori

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

Vini SPUMANTI. Franciacorta Cuve Imperiale Brut. Valdobbiadene Prosecco. Superiore Brut. Prosecco Treviso Extra Dry. Valdobbiadene Prosecco

Vini SPUMANTI. Franciacorta Cuve Imperiale Brut. Valdobbiadene Prosecco. Superiore Brut. Prosecco Treviso Extra Dry. Valdobbiadene Prosecco Carta dei Vini 2015 Vini SPUMANTI Franciacorta Cuve Imperiale Brut Superiore Brut Berlucchi Regione LOMBARDIA Uve Chardonnay e Pinot Nero Vino Bouquet ricco e persistente,con note fruttate e floreali.

Dettagli

CONSORZIO TUTELA DOC TULLUM

CONSORZIO TUTELA DOC TULLUM CONSORZIO TUTELA DOC TULLUM il nuovo modo di bere Abruzzo Abruzzo DOP Tullum Tullum è il riconoscimento ai produttori di Tollo, cittadina in provincia di Chieti, che vedono premiata la vocazione di un

Dettagli

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia Affronteremo un breve viaggio per scoprire il significato che la volta celeste aveva per i popoli

Dettagli

CITTÀ di ORTONA Medaglia d oro al valor civile PROVINCIA DI CHIETI

CITTÀ di ORTONA Medaglia d oro al valor civile PROVINCIA DI CHIETI CITTÀ di ORTONA Medaglia d oro al valor civile PROVINCIA DI CHIETI Repertorio generale n. 1638 Settore Servizi sociali, culturali e tempo libero Servizi Culturali, Educativi e Tempo Libero DETERMINAZIONE

Dettagli

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela di Kristiina Salmela Gole di Fara San Martino (CH) Hei! Ciao! Sono un bel TONTTU - uno gnometto mezzo finlandese mezzo abruzzese, e mi chiamo Cristian alias Rikke. Più di sei anni fa sono nato nel Paese

Dettagli

Il canale protettivo del Kundalini Yoga

Il canale protettivo del Kundalini Yoga Il canale protettivo del Kundalini Yoga PER COMINCIARE E consigliabile avere un ora ed un luogo determinati dedicati allo yoga. Tempo e spazio sono le coordinate della relatività della nostra esistenza

Dettagli

Panoramica su Holcim. Holcim (Svizzera) SA

Panoramica su Holcim. Holcim (Svizzera) SA Strength. Strength. Performance. Performance. Passion. Passion. Panoramica su Holcim Holcim (Svizzera) SA Un Gruppo globale con radici svizzere Innovativi verso il secondo secolo Innovazione, sostenibilità

Dettagli

Il pianeta ci nutre nutriamo il pianeta!

Il pianeta ci nutre nutriamo il pianeta! Il pianeta ci nutre nutriamo il pianeta! Scuola dell Infanzia Istituto di Cultura e di Lingue Marcelline Progettazione Didattica Annuale a.s. 2014-2015 Dimensione valoriale L idea fondante del progetto

Dettagli

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà.

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà. NATALE SARA Su nel cielo che gran movimento, su tra gli angeli del firmamento: quelli addetti agli effetti speciali si rimboccano tutti le ali. C'è chi pensa ai fiocchetti di neve, chi compone una musica

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

Ogni riferimento a fatti realmente accaduti e/o a persone realmente esistenti è da ritenersi puramente casuale.

Ogni riferimento a fatti realmente accaduti e/o a persone realmente esistenti è da ritenersi puramente casuale. Vite a mezz aria Ogni riferimento a fatti realmente accaduti e/o a persone realmente esistenti è da ritenersi puramente casuale. Giuseppe Marco VITE A MEZZ ARIA Romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright

Dettagli

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A.

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. 01 Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010 Soci Fondatori - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. - Associazione Partners di Palazzo Strozzi Promossa da 02 MISSION Volontariato

Dettagli

SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA. 30 Maggio - 5 Giugno 2015!

SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA. 30 Maggio - 5 Giugno 2015! 30 Maggio - 5 Giugno 2015! 30 Maggio - 5 Giugno 2015! SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA L'Archeotour, giunto quest'anno alla sua XI edizione, è un'iniziativa del Rotary Club Cagliari per far conoscere

Dettagli