Come possono i metodi di bloccaggio non convenzionali aumentare l affidabilità degli accoppiamenti filettati parte 2

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Come possono i metodi di bloccaggio non convenzionali aumentare l affidabilità degli accoppiamenti filettati parte 2"

Transcript

1 Articolo tecnico Maggio, 2015 Successo garantito con LOCTITE Come possono i metodi di bloccaggio non convenzionali aumentare l affidabilità degli accoppiamenti filettati parte 2 L analisi della causa originaria di un malfunzionamento viene spesso eseguita quando un macchinario importante si rompe. Quest analisi obbliga a chiedersi cinque volte perché. La quinta domanda solitamente identifica cosa ha realmente generato un malfunzionamento (un bullone allentato) invece dell evento finale (forza di serraggio insufficiente). C è una relazione molto complessa tra la coppia applicata a un accoppiamento filettato e l effettiva forza di serraggio che questo esercita. Opinione comune è che giunti filettati esercitino sempre la stessa forza se serrati alla stessa coppia. Celle di carico hanno dimostrato che la forza di serraggio può variare anche del 20% tra le varie viti se vengono utilizzate tal quali, ossia come ricevute. L utilizzo di un frenafiletti riduce drasticamente queste variazioni oltre a migliorare innegabilmente l affidabilità. Le perdite di gas e fluidi sono un problema comune nella manutenzione. La ricerca della causa scatenante è stata applicata a flange e raccordi idraulici tipici. Il risultato ha identificato diverse cause di malfunzionamenti che possono essere evitati con l utilizzo di adeguati sigillanti chimici. Giunti imbullonati Un giunto imbullonato è idealmente un cuneo arrotolato su una parte cilindrica. Quando il dado viene girato, il filetto tiene insieme le due parti. Più si gira il dado, più aumenta la forza di serraggio. Nella realtà vite e dado hanno una tolleranza per impedire che si blocchino quando vengono assemblati. Ne consegue che un bullone ha dei giochi variabili a seconda dei componenti utilizzati. Page 1/6

2 Figura 1: Tolleranza di un giunto imbullonato La finitura superficiale di un bullone dipende da come è stato costruito: dalle matrici usate e dalla tecnologia. Sebbene i componenti filettati si rifanno a standard conosciuti, ogni produttore ha processi produttivi leggermente diversi che portano a piccole, ma importanti differenze nella finitura superficiale e nel sottotesta che possono generare prestazioni differenti dei vari bulloni. Quando un accoppiamento filettato viene assemblato, la presenza o meno di lubrificanti cambia enormemente il coefficiente d attrito. Un bullone può essere rivestito, protetto da trattamenti superficiali, avere dei residui di oli da taglio, prodotti anticorrosione o altro. Queste caratteristiche solitamente non sono riportate e comunque la loro influenza è sottostimata. La maggior parte delle soluzioni di bloccaggio viene utilizzata in sistemi sottoposti a vibrazioni. Sebbene solo le vibrazioni più forti catturino l attenzione, anche quelle di minore entità causano problemi. Nell industria elettrica è comune che i pannelli richiedano continui serraggi a causa delle vibrazioni provocate della corrente continua. Un bullone è un sistema che è difficile da caratterizzare a livello matematico. Come detto, le tolleranze, la rugosità superficiale e il coefficiente d attrito influenzano l assemblaggio e possono causare problemi. Allentamento per vibrazioni Questo effetto è legato alle tolleranze. Se sottoposto a vibrazioni, un macchinario si muove avanti e indietro. A causa delle necessarie tolleranze il bullone ha degli spazi vuoti. Sebbene si creda che l attrito impedisca a un bullone di allentarsi, in realtà le continue vibrazioni causano micro movimenti che nel tempo portano allo svitamento. L effetto è ancora più evidente se si raggiunge la frequenza di risonanza del bullone. Henkel Italia Srl Pag. 2/6

3 Figura 2: Movimenti relativi generati dalle vibrazioni Tornando alla descrizione del bullone, ogni movimento avanti e indietro è come essere su una rampa e continuare a salire e scendere. In queste condizioni è più facile scendere che salire e il dado si comporta nello stesso modo tendendo naturalmente a svitarsi. Esistono diversi modi sul mercato per evitare questo fenomeno. Uno dei più efficaci è l utilizzo di una sostanza chimica che polimerizza riempiendo gli spazi all interno del giunto. Questo risolve la causa originaria degli allentamenti impedendo il movimento relativo di vite e dado. Figura 3: Sigillatura di tutti i vuoti di un accoppiamento filettato I sistemi meccanici per eliminare gli allentamenti hanno forme diverse e prestazioni diverse. Alcuni di questi, in realtà, aumentano la velocità con la quale i fissaggi si allentano. I migliori sistemi funzionano, ma sono molto più costosi dei frenafiletti liquidi. I frenafiletti liquidi, benché utilizzati da più di 50 anni, sono ancora considerati una tecnologia relativamente nuova. Hanno un elevatissimo rapporto costo/prestazioni. Effetto dell attrito sulla forza di serraggio Quando un giunto imbullonato viene assemblato il carico di serraggio è generato dall energia immessa nel sistema che si trasforma nell allungamento della vite. La vite Henkel Italia Srl Pag. 3/6

4 allungata si comporta come una molla. Il metodo più conosciuto per ottenere questo risultato è l applicazione di una determinata coppia che dovrebbe generare un preciso carico di serraggio. E credenza comune che a una data coppia corrisponda una forza di serraggio direttamente proporzionale e costante. In realtà tutti i bulloni hanno una propria rugosità superficiale che produce un attrito caratteristico di quel bullone e rende difficile correlare in modo preciso la forza di serraggio alla coppia applicata. Un metodo utilizzato dell industria Automotive per garantire il corretto serraggio della testata è rappresentato da viti serrate al limite dello snervamento, mentre nell industria eolica si utilizzano dei calibri per misurare l allungamento dei bulloni in campo elastico. Il test seguente è stato condotto per misurare questo fenomeno. Variabilità dei bulloni di diversi fornitori Henkel ha sperimentato che la finitura superficiale, insieme alle diverse geometrie dei sottotesta, generano una notevole variabilità nel carico di serraggio. Per verificare scientificamente questa nozione empirica, sono stati fatti dei test con bulloni M16 cromati di diversi fornitori serrandoli tutti alla medesima coppia di 152 Nm usando una chiave dinamometrica. Ogni bullone è stato inserito in una cella di carico Skidmore-Wilhelm che fornisce come dato la pressione esercitata dal bullone su una camera riempita d olio. Moltiplicando la pressione per la superficie si ottiene la forza di serraggio. La prima serie di test è stata eseguita con i bulloni tal quali, come ricevuti dal fornitore. Il grafico 1 mostra come la deviazione standard del carico di serraggio è stata di 18 kn (21%). Grafico 1: carichi di serraggio dei bulloni tal quali In un ottica di riduzione dei costi è possibile che le aziende cambino fornitori di componenti standard alla ricerca del prezzo migliore. Questo pero può portare a forze di serraggio non corrette, anche utilizzando la corretta coppia riportata a progetto. Henkel Italia Srl Pag. 4/6

5 La seconda fase dell esperimento prevedeva di serrare gli stessi bulloni su cui però era stato applicato un frenafiletti liquido e di osservarne il comportamento. Il grafico 2 mostra una riduzione significativa della deviazione standard. In valore assoluto la differenza tra il valore massimo e il minimo è sceso a 5,7 kn. Grafico 2: carichi di serraggio dei bulloni con frenafiletti Uno dei vantaggi principali dei frenafiletti liquidi è quello di ridurre la variabilità degli accoppiamenti filettati. Il prodotto infatti funge da lubrificante al momento del serraggio. Riassumendo, i frenafiletti non solo impediscono l allentamento dovuto alle vibrazioni, ma lubrificando le parti al momento del serraggio riducono la variabilità dovuta all utilizzo di componenti metallici diversi permettendo una costanza di forza di serraggio. Frenafiletti non liquidi Qualora i tecnici trovassero scomodo l uso dei frenafiletti liquidi, Henkel ha sviluppato una versione solida che si presenta come un pratico stick. La loro dimensione li rende molto comodi da avere a disposizione nelle cassette degli attrezzi. Inoltre, nel caso in cui si debbano serrare molte viti in una volta sola, è possibile applicare il prodotto su tutte le viti insieme per poi serrarle una dietro l altra risparmiando tempo. Frenafiletti per materiali inattivi I frenafiletti liquidi polimerizzano al contatto con gli ioni metallici liberi che sono presenti sulla superficie dei metalli che si corrodono, come l acciaio. Per far polimerizzare i frenafiletti standard su metalli inattivi come alluminio e acciaio inossidabile è necessario utilizzare degli attivatori. Alcune aziende non gradiscono la necessità di ulteriori prodotti chimici, quindi Henkel ha sviluppato dei prodotti che polimerizzano anche su metalli inattivi per rendere questa tecnologia sempre più diffusa nell industria. Per maggiori informazioni visita il sito Henkel Italia Srl Pag. 5/6

6 Henkel Henkel opera a livello mondiale con marchi e tecnologie di qualità in tre settori di business: Laundry & Home Care, Beauty Care e Adhesive Technologies. Fondata nel 1876, Henkel detiene posizioni di leadership sia nel settore dei prodotti di largo consumo sia in quello dei prodotti per l'industria con marchi noti quali ad esempio Dixan, Testanera e Loctite. Henkel impiega circa collaboratori in tutto il mondo e, nell anno fiscale 2014, ha conseguito un fatturato pari a 16.4 miliardi di euro e un utile operativo, depurato dagli effetti di cambio, pari a 2.6 miliardi di euro. Le azioni privilegiate sono quotate presso la Borsa tedesca secondo l'indice DAX. Henkel Italia Nata nel 1933 con il nome di Società Italiana Persil SpA, Henkel Italia si è sviluppata e affermata nel mercato italiano perseguendo con la stessa tenacia obiettivi economici, ecologici e sociali. Oggi è una realtà produttiva e commerciale con 6 stabilimenti e circa dipendenti impegnati nel fornire prodotti e servizi innovativi e di elevata qualità, sia ai consumatori finali sia ai clienti industriali. Contatti Silvia Passoni Henkel Italia Srl Henkel Italia Srl Pag. 6/6

SISTEMA ANTISVITAMENTO GROWER TWIN-LOCK DOUBLE SECURITY

SISTEMA ANTISVITAMENTO GROWER TWIN-LOCK DOUBLE SECURITY DOUBLE SECURITY SISTEMA ANTISVITAMENTO GROWER TWIN-LOCK DOUBLE SECURITY Il sistema antisvitamento GROWER TWIN-LOCK di Growermetal sfrutta la tensione al posto dell attrito, che è invece alla base dei tradizionali

Dettagli

Calettatori per attrito SIT-LOCK

Calettatori per attrito SIT-LOCK Calettatori per attrito INDICE Calettatori per attrito Pag. Vantaggi e prestazioni dei 107 Procedura di calcolo dei calettatori 107 Gamma disponibile dei calettatori Calettatori 1 - Non autocentranti 108-109

Dettagli

PROPRIETA' MECCANICHE PER FASTENERS IN ACCIAIO AUSTENITICO CARATTERISTICHE PRINCIPALI DI ALCUNI ACCIAI RESISTENZA ALLA CORROSIONE

PROPRIETA' MECCANICHE PER FASTENERS IN ACCIAIO AUSTENITICO CARATTERISTICHE PRINCIPALI DI ALCUNI ACCIAI RESISTENZA ALLA CORROSIONE FASTENERS PER ALTE PRESTAZIONI Attualmente vi è una crescente domanda per costruzioni ed assemblaggi di moderna concezione e conseguentemente di fasteners di qualità sempre più elevata, all0 scopo di ridurne

Dettagli

NUOVE NORME PER GLI ELEMENTI DI COLLEGAMENTO STRUTTURALI

NUOVE NORME PER GLI ELEMENTI DI COLLEGAMENTO STRUTTURALI NUOVE NORME PER GLI ELEMENTI DI COLLEGAMENTO STRUTTURALI RELATORE: Sig. EMILIO BASSO Product Manager Gruppo Fontana Copyright Gruppo Fontana 1 TIPOLOGIA DI BULLONI Nelle costruzioni metalliche, la bulloneria

Dettagli

L EQUILIBRIO 1. L EQUILIBRIO DEI SOLIDI. Il punto materiale e il corpo rigido. L equilibrio del punto materiale

L EQUILIBRIO 1. L EQUILIBRIO DEI SOLIDI. Il punto materiale e il corpo rigido. L equilibrio del punto materiale L EQUILIBRIO 1. L EQUILIBRIO DEI SOLIDI Il punto materiale e il corpo rigido Un corpo è in equilibrio quando è fermo e continua a restare fermo. Si intende, per punto materiale, un oggetto così piccolo

Dettagli

caratteristiche generali

caratteristiche generali caratteristiche generali Serie CG/MG La nuova serie CG/MG di custodie fisse e mobili per connettori abbina la tenuta stagna IP68 e l elevata robustezza meccanica ai requisiti di protezione da disturbi

Dettagli

Renault Clio II 1.9 Motore Diesel F8Q 630 (98 05)

Renault Clio II 1.9 Motore Diesel F8Q 630 (98 05) Renault Clio II 1.9 Motore Diesel F8Q 630 (98 05) Sostituzione guarnizione della testa, rovinata a causa di una perdita dell acqua dal tubo inferiore del radiatore (la vettura ha circolato senza liquido

Dettagli

PROCESSO DI ASSEMBLAGGIO

PROCESSO DI ASSEMBLAGGIO PROCESSO DI ASSEMBLAGGIO La fabbricazione degli elementi meccanici seguita dalla loro unione sono i principali compiti dell industria produttiva. Essenzialmente l assemblaggio consiste nel collegare degli

Dettagli

SCELTA DEL TIPO DI FRESA

SCELTA DEL TIPO DI FRESA LAVORAZIONE CON FRESE A CANDELA SCELTA DEL TIPO DI FRESA La scelta del tipo di fresa a candela dipende dal grado di tolleranza e finitura superficiale richiesti. Utilizzare una fresa riaffilabile per applicazioni

Dettagli

Il braccio corto mobile è disponibile in due tipi ( tipo 5-22**-A ; tipo 5-22**- B )

Il braccio corto mobile è disponibile in due tipi ( tipo 5-22**-A ; tipo 5-22**- B ) Questa attrezzatura Meyer soddisfa interamente le norme di sicurezza CE. Il certificato di conformità è spedito con l attrezzatura. Il simbolo CE è riportato sulla targhetta del costruttore. Descrizione

Dettagli

PRESENTAZIONE PRODOTTI E SERVIZI

PRESENTAZIONE PRODOTTI E SERVIZI G.T. SERVICE SRL PRESENTAZIONE PRODOTTI E SERVIZI 2013 GRANI DI STROZZATURA PER APPLICAZIONI INDUSTRIALI E LAVORAZIONI C/TERZI se il problema è la Strozzatura, la soluzione è G.T. SERVICE SRL CHI SIAMO

Dettagli

Un nuovo respiro. Dal 1988

Un nuovo respiro. Dal 1988 Un nuovo respiro. Dal 1988 NUOVA GAMMA Tubi profi lati in alluminio. Rinnovata performance di resistenza. Con il nuovo diametro AP 68 si completa la rinnovata gamma AP sviluppata da TESEO. Un sistema modulare

Dettagli

SERIE M33, M83 & M133

SERIE M33, M83 & M133 MOTORI PNEUMATICI MODULARI A PALETTE SERIE M33, M83 & M133 VANTAGGI I motori pneumatici modulari a palette compatti offrono un unica forma di azionamento con i seguenti vantaggi: ATEX II-2-GDc-T5 Semplice

Dettagli

Rondelle X-series Nord-Lock

Rondelle X-series Nord-Lock ITALIAN ITALIANO Rondelle X-series Nord-Lock Informazioni sul prodotto Una nuova evoluzione nella sicurezza delle giunzioni bullonate Le giunzioni bullonate cedono principalmente per due motivi: l allentamento

Dettagli

PRESSEINFORMATION ARTICOLO SPECIALIZZATO

PRESSEINFORMATION ARTICOLO SPECIALIZZATO PRESSEINFORMATION ARTICOLO SPECIALIZZATO Maggiore efficienza grazie al processo di lavaggio ottimizzato L impianto di lavaggio da solo non basta La necessità di garantire un elevata potenzialità produttiva

Dettagli

LUBRIFICATORI AUTOMATICI

LUBRIFICATORI AUTOMATICI LUBRIFICATORI AUTOMATICI Il lubrificatore automatico compatto e ricaricabile per singoli punti smart lubrication simalube, il lubrificatore automatico compatto per uso universale, economico ed ecologico

Dettagli

Unifast, grazie alle Chiusure rapide ad ¼ di giro, agli Inserti filettati maschi e femmine oltre che ad un ampia gamma di Prodotti speciali, offre l

Unifast, grazie alle Chiusure rapide ad ¼ di giro, agli Inserti filettati maschi e femmine oltre che ad un ampia gamma di Prodotti speciali, offre l Unifast, grazie alle Chiusure rapide ad ¼ di giro, agli Inserti filettati maschi e femmine oltre che ad un ampia gamma di Prodotti speciali, offre l opportunità di generare efficienze sui processi produttivi

Dettagli

A. Maggiore Appunti dalle lezioni di Meccanica Tecnica

A. Maggiore Appunti dalle lezioni di Meccanica Tecnica Il giunto idraulico Fra i dispositivi che consentono di trasmettere potenza nel moto rotatorio, con la possibilità di variare la velocità relativa fra movente e cedente, grande importanza ha il giunto

Dettagli

SICUREZZA ROTTURA MOLLA

SICUREZZA ROTTURA MOLLA SICUREZZA ROTTURA MOLLA 052010 IMPORTANTE: Le molle in tensione sono provviste di una tensione alta; fare sempre molta attenzione, soprattutto in fase di regolazione ed uso di tiranti (12025) che siano

Dettagli

Soluzioni industriali per l incollaggio, la sigillatura e il trattamento delle superfi ci

Soluzioni industriali per l incollaggio, la sigillatura e il trattamento delle superfi ci Catalogo General Industry Soluzioni industriali per l incollaggio, la sigillatura e il trattamento delle superfi ci 2ª edizione Henkel - Il vostro esperto di adesivi industriali, sigillatura e trattamento

Dettagli

G-Prop 77 Elica a Pale Auto-Orientabili Istruzioni

G-Prop 77 Elica a Pale Auto-Orientabili Istruzioni G-Prop 77 Elica a Pale Auto-Orientabili Istruzioni Indice Contenuto della fornitura... 1 Montaggio su asse elica... 2 Montaggio su Saildrive... 3 Note di funzionamento... 4 Manutenzione... 4 Dati Tecnici...

Dettagli

Termoregolatori auto-servoazionati a pilota 37D e 37DE

Termoregolatori auto-servoazionati a pilota 37D e 37DE TI-P102-01 CH Ed. 4 IT - 2006 Termoregolatori auto-servoazionati a pilota 37D e 37DE Descrizione Le valvole 37D sono dei regolatori di temperatura a pilota per l utilizzo su applicazioni di scambio termico

Dettagli

Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (secondo NFPA T 3.10.17)

Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) FILTRI OLEODINAMICI Filtri sul ritorno con cartuccia avvitabile Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Corpo filtro Attacchi:

Dettagli

Il lubrificatore automatico compatto e ricaricabile per singoli punti. smart lubrication. Lubrificatori automatici.

Il lubrificatore automatico compatto e ricaricabile per singoli punti. smart lubrication. Lubrificatori automatici. smart lubrication Lubrificatori automatici Il lubrificatore automatico compatto e ricaricabile per singoli punti Nuova generazione Swiss made / Brevetto mondiale simalube, il lubrificatore automatico compatto

Dettagli

Riparazione degli alberi Guida alla manutenzione ed alla rigenerazione

Riparazione degli alberi Guida alla manutenzione ed alla rigenerazione Riparazione degli alberi Guida alla manutenzione ed alla rigenerazione Introduzione Questa guida è stata realizzata con l intento di fornire informazioni rapide e semplici ai professionisti responsabili

Dettagli

SEMPLICE PRATICO CONVENIENTE

SEMPLICE PRATICO CONVENIENTE SEMPLICE PRATICO CONVENIENTE Tre aggettivi che descrivono alla perfezione il mondo Easysae, il nuovo e rivoluzionario sistema modulare di profilati tubolari in alluminio. Un profilo e due giunti per costruire

Dettagli

Istruzione di montaggio per kit di taratura idraulica Per forcelle a cartuccia

Istruzione di montaggio per kit di taratura idraulica Per forcelle a cartuccia Istruzione di montaggio per kit di taratura idraulica Per forcelle a cartuccia La forcella è un componente molto importante della moto e ha una grande influenza sulla stabilità del veicolo. Leggere attentamente

Dettagli

A.M.I.S. Srl Via Borgomasino, 71/73 10149 Torino Tel 011 7399696 - Fax 011 7396367 www.amis.it amis@amis.it

A.M.I.S. Srl Via Borgomasino, 71/73 10149 Torino Tel 011 7399696 - Fax 011 7396367 www.amis.it amis@amis.it INDICE ANAITICO VAVOE DI INTERCETTAZIONE VAVOE A SFERA FIETTATE VAVOE A SFERA FIETTATE IN ACCIAIO INOX E CON ATTUATORE PNEUMATICO O EETTRICO MODUANTE E ON-OFF VAVOE A SFERA FANGIATE E WAFER VAVOE A SFERA

Dettagli

6. Unioni bullonate. 6.1 Tecnologia delle unioni bullonate. 6.1.1 Classificazione dei bulloni. (aggiornamento 24-09-2009)

6. Unioni bullonate. 6.1 Tecnologia delle unioni bullonate. 6.1.1 Classificazione dei bulloni. (aggiornamento 24-09-2009) 6. Unioni bullonate (aggiornamento 24-09-2009) 6.1 Tecnologia delle unioni bullonate 6.1.1 Classificazione dei bulloni NTC - D.M. 14-1-2008 1 N.B. Il primo numero x 100 = f ub il secondo per il primo =f

Dettagli

Monoguida a ricircolo di sfere

Monoguida a ricircolo di sfere Monoguida a ricircolo di sfere Indice Caratteristiche delle guide SBI 1 Definizione di carico C e di durata nominale L 2 Resistenza per attrito 5 Esempi di fissaggio 8 Procedure di montaggio 9 Lubrificazione

Dettagli

Istruzioni rapide per l esercizio di pompe idrauliche tipo LP azionate con aria compressa secondo D 7280 e D 7280 H

Istruzioni rapide per l esercizio di pompe idrauliche tipo LP azionate con aria compressa secondo D 7280 e D 7280 H Istruzioni rapide per l esercizio di pompe idrauliche tipo LP azionate con aria compressa secondo D 7280 e D 7280 H 1. Aria compressa e attacco idraulico Fluido in pressione Azionamento Aria compressa,

Dettagli

RU - STEEL I T A L I A

RU - STEEL I T A L I A GIUNTI LAMELLARI FLESSIBILI RU-STEEL Allegato ATEX 95 Indice: 1 Scelta del Giunto 2 Montaggio e allineamento 3 Controllo allineamento simultaneo 4 Protezione del Giunto 5 Intervalli di controllo 6 Disfunzioni

Dettagli

MOTORI ASINCRONI TRIFASI AUTOFRENANTI A CORRENTE ALTERNATA SERIE FE

MOTORI ASINCRONI TRIFASI AUTOFRENANTI A CORRENTE ALTERNATA SERIE FE MOTORI ASINCRONI TRIFASI AUTOFRENANTI A CORRENTE ALTERNATA SERIE FE MANUALE ISTRUZIONI PARTI FRENANTI MM-2CA-rev 00-IT AVVERTENZE GENERALI SULLA SICUREZZA...3 I MOTORI ASINCRONI TRIFASI AUTOFRENANTI...4

Dettagli

Il casco e le sue varianti

Il casco e le sue varianti Casco D+ Liceo Scientifico Statale Federico II Altamura Il casco e le sue varianti E il nostro progetto riguarda 1 L ELMETTO DA LAVORO Domanda: perché si è soliti non rispettare tale cartello?? PERCHE

Dettagli

PRECOTE TUFLOK NYCOTE

PRECOTE TUFLOK NYCOTE Pretrattamenti per Viti PRECOTE TUFLOK NYCOTE Trattamenti per viti A completamento della nostra attività svolta nel settore degli adesivi e dei sigillanti Superbond per accoppiamenti filettati, a partire

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA Facoltà di Ingegneria A.A. 2009/10

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA Facoltà di Ingegneria A.A. 2009/10 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA Facoltà di Ingegneria A.A. 2009/10 Corso di Disegno Tecnico Industriale per i Corsi di Laurea triennale in Ingegneria Meccanica e in Ingegneria dell Energia Elementi di

Dettagli

Università degli Studi di Genova Dipartimento di Chimica e Chimica Industriale. Corso di Laurea in Chimica e Tecnologie Chimiche

Università degli Studi di Genova Dipartimento di Chimica e Chimica Industriale. Corso di Laurea in Chimica e Tecnologie Chimiche Università degli Studi di Genova Dipartimento di Chimica e Chimica Industriale Corso di Laurea in Chimica e Tecnologie Chimiche FONDAMENTI DI TECNOLOGIE CHIMICHE PER L'INDUSTRIA E PER L'AMBIENTE (modulo

Dettagli

Catalogo General Industry Tecnologie per l incollaggio, la sigillatura e il trattamento delle superfici

Catalogo General Industry Tecnologie per l incollaggio, la sigillatura e il trattamento delle superfici Catalogo General Industry Tecnologie per l incollaggio, la sigillatura e il trattamento delle superfici Henkel Al giorno d oggi se si desidera creare valore aggiunto, non basta un eccellente portafoglio

Dettagli

Una quarta dimensione per la costruzione di componenti in metallo

Una quarta dimensione per la costruzione di componenti in metallo Una quarta dimensione per la costruzione di componenti in metallo piccolo quantità > 100² complesso La tecnologia MIM è un procedimento di ottenimento di forme complesse da una polvere metallica. La prerogativa

Dettagli

Parere d idoneità tecnica

Parere d idoneità tecnica Parere d idoneità tecnica Premessa UNICMI, Unione Nazionale delle Industrie delle Costruzioni Metalliche, dell Involucro e dei Serramenti, attraverso le sue 12 divisioni, rappresenta circa 22.000 aziende,

Dettagli

RICERCA SU ADESIVI STRUTTURALI: METODI DI PROGETTAZIONE E APPLICAZIONI

RICERCA SU ADESIVI STRUTTURALI: METODI DI PROGETTAZIONE E APPLICAZIONI RICERCA SU ADESIVI STRUTTURALI: METODI DI PROGETTAZIONE E APPLICAZIONI Ing. Andrea Spaggiari Dipartimento di Scienze e Metodi dell Ingegneria Università di Modena e Reggio Emilia Associazione Meccanica

Dettagli

INDICAZIONE DELLA FINITURA SUPERFICIALE E DELLE TOLLERANZE DI LAVORAZIONE DAL PROGETTO AL PRODOTTO

INDICAZIONE DELLA FINITURA SUPERFICIALE E DELLE TOLLERANZE DI LAVORAZIONE DAL PROGETTO AL PRODOTTO INDICAZIONE DELLA FINITURA SUPERFICIALE E DELLE TOLLERANZE DI LAVORAZIONE DAL PROGETTO AL PRODOTTO Il progetto, dalla parola latina proiectus, è un insieme di operazioni che hanno lo scopo di realizzare

Dettagli

R310IT 2302 (2006.04) The Drive & Control Company

R310IT 2302 (2006.04) The Drive & Control Company R31IT 232 (26.4) The Drive & Control Company Bosch Rexroth AG Linear Motion and Assembly Technologies Guide a sfere su rotaia Guide lineari con manicotti a sfere Viti a sfere Sistemi lineari Meccanica

Dettagli

Sostituzione paraoli forcelle

Sostituzione paraoli forcelle Sostituzione paraoli forcelle Manutenzione - Sostituzione paraoli forcelle WP 1418Y74x (KTM EXC 04) Per mantenere una maggiore scorrevolezza e durata dei paraoli è buona abitudine spruzzare olio a base

Dettagli

Estensimetro. in variazioni di resistenza.

Estensimetro. in variazioni di resistenza. Estensimetro La misura di una forza incidente su di un oggetto può essere ottenuta misurando la deformazione o la variazione di geometria che l oggetto in questione subisce. L estensimetro estensimetro,

Dettagli

NOLEGGIO ATTREZZATURE. www.uvit.it. e-mail: staffuvit@uvit.it Tel. +39 025516084 Fax +39 0254100448. in partnership con:

NOLEGGIO ATTREZZATURE. www.uvit.it. e-mail: staffuvit@uvit.it Tel. +39 025516084 Fax +39 0254100448. in partnership con: NOLEGGIO ATTREZZATURE www.uvit.it in partnership con: e-mail: staffuvit@uvit.it Tel. +39 025516084 Fax +39 0254100448 il n 1 in UK nel noleggio di attrezzature per il serraggio Serraggio Avvitatore pneumatico

Dettagli

Schede tecniche e linee guida per l installazione

Schede tecniche e linee guida per l installazione 49 Intumex RS50 - Collare tagliafuoco Generalità Intumex RS50 è un collare tagliafuoco per tubazioni in plastica realizzato in acciaio inossidabile verniciato a polvere, che utilizza il laminato intumescente

Dettagli

LUBRIFICANTI INGRASSARE ASSEMBLARE LUBRIFICARE TRATTARE LE SUPERFICI LUBRIFICANTI LOCTITE LA RISPOSTA DEFINITIVA AD OGNI PROBLEMA DI LUBRIFICAZIONE

LUBRIFICANTI INGRASSARE ASSEMBLARE LUBRIFICARE TRATTARE LE SUPERFICI LUBRIFICANTI LOCTITE LA RISPOSTA DEFINITIVA AD OGNI PROBLEMA DI LUBRIFICAZIONE LUBRIFICANTI INGRASSARE ASSEMBLARE LUBRIFICARE TRATTARE LE SUPERFICI LUBRIFICANTI LOCTITE LA RISPOSTA DEFINITIVA AD OGNI PROBLEMA DI LUBRIFICAZIONE LUBRIFICANTI CONTENUTO INTRODUZIONE Pag. 3 INGRASSARE

Dettagli

INDUSTRIALI DI SEPARAZIONE

INDUSTRIALI DI SEPARAZIONE 6 SISTEMI INDUSTRIALI DI SEPARAZIONE 50 PRESENTAZIONE DELLA FAMIGLIA 6 SISTEMI INDUSTRIALI DI SEPARAZIONE Separazione del ferro DESCRIZIONE E CARATTERISTICHE Il ferro è tra i materiali più utilizzati in

Dettagli

Corso di Laurea in Scienze e Tecnologie Agrarie. Corso di Meccanica e. Meccanizzazione Agricola

Corso di Laurea in Scienze e Tecnologie Agrarie. Corso di Meccanica e. Meccanizzazione Agricola Corso di Laurea in Scienze e Tecnologie Agrarie Corso di Meccanica e Meccanizzazione Agricola Prof. S. Pascuzzi 1 Motori endotermici 2 Il motore endotermico L energia da legame chimico, posseduta dai combustibili

Dettagli

Vasiline Spray. Cleaner & Degreaser. Silicone Spray. Alu-Zinc Spray Lucido (98% zinco) #119714. Zinc Spray Opaco (98% zinco) Sealant Remover

Vasiline Spray. Cleaner & Degreaser. Silicone Spray. Alu-Zinc Spray Lucido (98% zinco) #119714. Zinc Spray Opaco (98% zinco) Sealant Remover Guida all utilizzo Spray tecnici Colla a contatto Adesivo non indurito Silicone - Ms Polymer Grasso - olio RIMUOVERE Metallo - alluminio Tappeti - tessuti Materiali sintetici - PVC Contatti elettrici Attrezzi

Dettagli

filettature metriche ISO

filettature metriche ISO filettature metriche ISO passo grosso passo fine diam. nom. di filettatura Passo mm diam. Foro mm Passo mm diam. Foro mm 1.6 0.35 1.25 - - 1.8 0.35 1.45 - - 2 0.4 1.6 - - 2.2 0.45 1.75 - - 2.5 0.45 2.05

Dettagli

MANUALE DI FUNZIONAMENTO. Modello BHT 10440 Durometro Brinell Portatile

MANUALE DI FUNZIONAMENTO. Modello BHT 10440 Durometro Brinell Portatile MANUALE DI FUNZIONAMENTO Modello BHT 10440 Durometro Brinell Portatile 1. Introduzione Questo è un durometro portatile di tipo Brinell. È progettato in accordo con il metodo dinamico di prova di durezza.

Dettagli

INJEX - Iniezione senza ago

INJEX - Iniezione senza ago il sistema per le iniezioni senz ago INJEX - Iniezione senza ago Riempire le ampolle di INJEX dalla penna o dalla cartuccia dalle fiale con la penna Passo dopo Passo Per un iniezione senza ago il sistema

Dettagli

Guida alla manutenzione. Soluzioni per qualsiasi esigenza di incollaggio, sigillatura, pulizia e lubrificazione

Guida alla manutenzione. Soluzioni per qualsiasi esigenza di incollaggio, sigillatura, pulizia e lubrificazione Guida alla manutenzione Soluzioni per qualsiasi esigenza di incollaggio, sigillatura, pulizia e lubrificazione Soluzioni per esperti di manutenzione In Henkel, siamo consapevoli delle difficoltà che si

Dettagli

Attuatori Pneumatici

Attuatori Pneumatici Gli attuatori pneumatici sono organi che compiono un lavoro meccanico usando come vettore di energia l aria compressa con indubbi vantaggi in termini di pulizia, antideflagranza, innocuità e insensibilità

Dettagli

Manuale di montaggio per morsetti KAGO

Manuale di montaggio per morsetti KAGO Manuale di montaggio per morsetti KAGO 2 Indice 1. Il morsetto si adatta al vostro profilo rotaia? 4 2. Montaggio dei morsetti di contatto 6 3. Montaggio dei morsetti guida-cavo 7 4. Rimozione dei morsetti

Dettagli

MOBILE FLESSIBILE POTENTE BLUE SHARK. Mulino a Martelli mobile. www.zato.it

MOBILE FLESSIBILE POTENTE BLUE SHARK. Mulino a Martelli mobile. www.zato.it Mulino a Martelli mobile BLUE SHARK MOBILE RECYCLING FLESSIBILE POTENTE www.zato.it LA SOLUZIONE IDEALE PER LA TRASFORMAZIONE DI ROTTAMI METALLICI MEDIO PESANTI IN PROLER DI ELEVATA QUALITÀ, IN VERSIONE

Dettagli

nava NPP30 - Manuale Utente CALIBRAZIONE DELLA PRESSIONE Manuale Operativo

nava NPP30 - Manuale Utente CALIBRAZIONE DELLA PRESSIONE Manuale Operativo Manuale Operativo MO-NPP30-IT Rev.0 Ed.12 - Tutte le modifiche tecniche riservate senza preavviso. Manuale Operativo Pag. 1 Pompa manuale di calibrazione tipo NPP30 MANUALE OPERATIVO Contenuti: 1) Istruzioni

Dettagli

63..160 MOTORI ASINCRONI TRIFASE AUTOFRENANTI FRENO C.C., LEVA DI SBLOCCO MANUALE PER USO GENERALE CARATTERISTICHE MOTORE CARATTERISTICHE FRENO

63..160 MOTORI ASINCRONI TRIFASE AUTOFRENANTI FRENO C.C., LEVA DI SBLOCCO MANUALE PER USO GENERALE CARATTERISTICHE MOTORE CARATTERISTICHE FRENO MSK FRENO C.C., LEVA DI SBLOCCO MANUALE PER USO GENERALE IEC, 2, 4, 6 poli /Y 230/400V/50Hz ( 112) 400V/50Hz (>112) I.Cl.F - IP55 - IC411 - servizio S1 carcassa in alluminio pressofuso freno elettromagnetico

Dettagli

VITI PER INDUSTRIA AUTO

VITI PER INDUSTRIA AUTO 6 VITI PER CINTURE DI SICUREZZA Si tratta di viti preposte al fissaggio dei dispositivi delle cinture di sicurezza per l industria automobilistica, e possono essere realizzate in diverse forme (testa esagonale,

Dettagli

MATRICE DELLE COMPETENZE DI SCIENZE E TECNOLIE APPLICATE INDIRIZZO DI MECCANICA, MECCATRONICA ED ENERGIA

MATRICE DELLE COMPETENZE DI SCIENZE E TECNOLIE APPLICATE INDIRIZZO DI MECCANICA, MECCATRONICA ED ENERGIA MATRICE DELLE COMPETENZE DI SCIENZE E TECNOLIE APPLICATE INDIRIZZO DI MECCANICA, MECCATRONICA ED ENERGIA Competenze in esito al quinquennio (dall Allegato C del Regolamento) 1. Individuare le proprietà

Dettagli

EL24L1-EL30R9 EL24L1D-EL30R9D

EL24L1-EL30R9 EL24L1D-EL30R9D Piede Elite2 EL24L1-EL30R9 EL24L1D-EL30R9D endolite 7 130mm 24/28=70mm 29/30=80mm 10mm Scelta del set di lamine Livello di Impatto basso: Attività quotidiane che normalmente prevedono una camminata leggera

Dettagli

Macchine semplici. Vantaggi maggiori si ottengono col verricello differenziale (punto 5.5.) e col paranco differenziale (punto 5.6).

Macchine semplici. Vantaggi maggiori si ottengono col verricello differenziale (punto 5.5.) e col paranco differenziale (punto 5.6). Macchine semplici Premessa Lo studio delle macchine semplici si può considerare come una fase propedeutica allo studio delle macchine composte, poiché il comportamento di molti degli organi che compongono

Dettagli

Attuatori oleodinamici

Attuatori oleodinamici Un sistema oleodinamico con regolazione di potenza utilizza come vettore di energia olio minerale, o sintetico, che in prima approssimazione può essere considerato incomprimibile. Un tale sistema comprende

Dettagli

Manuale d istruzioni. 1 Sommario. 2 Introduzione 2 2.1 Uso della pompa 2 2.2 Aree di applicazione 2 2.3 Uso non corretto 2.

Manuale d istruzioni. 1 Sommario. 2 Introduzione 2 2.1 Uso della pompa 2 2.2 Aree di applicazione 2 2.3 Uso non corretto 2. Manuale d istruzioni 1 Sommario 2 Introduzione 2 2.1 Uso della pompa 2 2.2 Aree di applicazione 2 2.3 Uso non corretto 2 3 Sicurezza 2 4 Trasporto e immagazzinamento 2 4.1 Sollevamento 2 4.2 Immagazzinamento

Dettagli

Specifiche tecniche per la fornitura di camere da vuoto per l upgrade di DAΦNE

Specifiche tecniche per la fornitura di camere da vuoto per l upgrade di DAΦNE ISTITUTO NAZIONALE DI FISICA NUCLEARE LABORATORI NAZIONALI DI FRASCATI Frascati, 28 febbraio 2007 Divisione Acceleratori Via E. Fermi, 40 Specifiche tecniche per la fornitura di camere da vuoto per l upgrade

Dettagli

AEROVIT Int. Pat. Pend.

AEROVIT Int. Pat. Pend. AEROVIT DATI TECNICI E MANUALE D USO PER IL FUNZIONAMENTO E LA MANUTENZIONE DEL SOFFIATORE DI FULIGGINE AEROVIT Int. Pat. Pend. AEROVIT A/S Korden 15 ٠DK - 8751 Gedved Tel. +45 86 92 44 22 ٠Fax +45 86

Dettagli

Cuscinetti Cuscinetti a sezione sottile Sistemi lineari. Catalogo prodotti. Programma standard

Cuscinetti Cuscinetti a sezione sottile Sistemi lineari. Catalogo prodotti. Programma standard Cuscinetti Cuscinetti a sezione sottile Sistemi lineari Catalogo prodotti Prograa standard 2 Light Bearings for Innovation Dell'inventore del cuscinetto su filo metallico Nella descrizione del brevetto

Dettagli

: acciaio (flangia in lega d alluminio)

: acciaio (flangia in lega d alluminio) FILTRI OLEODINAMICI Filtri in linea per media pressione, con cartuccia avvitabile Informazioni tecniche Pressione: Max di esercizio (secondo NFPA T 3.1.17): FA-4-1x: 34,5 bar (5 psi) FA-4-21: 24 bar (348

Dettagli

FILTRI AD ALTA EFFICIENZA PER LA PURIFICAZIONE DELL ARIA COMPRESSA. Filtration & System solutions. AIR VIP EvO

FILTRI AD ALTA EFFICIENZA PER LA PURIFICAZIONE DELL ARIA COMPRESSA. Filtration & System solutions. AIR VIP EvO FILTRI AD ALTA EFFICIENZA PER LA PURIFICAZIONE DELL ARIA COMPRESSA Filtration & System solutions AIR VIP EvO AIR VIP EvO Evoluzione e qualità La linea AIR VIP EvO è stata sviluppata per essere un nuovo

Dettagli

EN ISO 898-1 (ESTRATTO) - 0.55 0.05 0.06 0.003 - - 0.55 0.05 0.06 0.003 - Acciaio al carbonio con additivi (per es. B, Mn o Cr) bonificato

EN ISO 898-1 (ESTRATTO) - 0.55 0.05 0.06 0.003 - - 0.55 0.05 0.06 0.003 - Acciaio al carbonio con additivi (per es. B, Mn o Cr) bonificato 158 NORME GENERALI EN ISO 88-1 CARATTERISTICHE MECCANICHE DELLE VITI Le seguenti prescrizioni sono conformi ai contenuti dell ISO 88/1 e si applicano alle viti: Con filettatura a passo grosso da M3 a M30

Dettagli

Idraulica Alta Pressione. 70-300 MPa. Una combinazione di tecnologia avanzata, sicurezza e attenzione per essere sempre all avanguardia

Idraulica Alta Pressione. 70-300 MPa. Una combinazione di tecnologia avanzata, sicurezza e attenzione per essere sempre all avanguardia Idraulica Alta Pressione 70-300 MPa Idraulica Alta Pressione Una combinazione di tecnologia avanzata, sicurezza e attenzione per essere sempre all avanguardia 2 Contenuto Contenuto INDICE La posizione

Dettagli

Densostato per gas a doppio livello. Serie 5-1782-0-*

Densostato per gas a doppio livello. Serie 5-1782-0-* Densostato per gas a doppio livello Serie 5-1782-0-* Requisiti I densostati della serie 5-1782-0-* sono sostanzialmente dei pressostati a doppio livello compensati in temperatura studiati per tenere sotto

Dettagli

Manuale di riparazione

Manuale di riparazione SS70- SN70 Manuale di riparazione INDICE 1.INTRODUZIONE 3 2. NORME DI RIPARAZIONE 3 2.1 RIPARAZIONE DELLA PARTE MECCANICA...3 2.1.1 SMONTAGGIO DELLA PARTE MECCANICA...4 2.1.2 RIMONTAGGIO DELLA PARTE MECCANICA...6

Dettagli

DISTRIBUTORE ESCLUSIVO PER L ITALIA MACCHINE SOFFIA CAVO MINIFOK

DISTRIBUTORE ESCLUSIVO PER L ITALIA MACCHINE SOFFIA CAVO MINIFOK FAR s.r.l. Elettronica - Elettrotecnica - Telecomunicazioni - Test Via Firenze n.2-8042 NAPOLI Tel 08-554405 - Fax 08-5543768 E mail: faritaly@tin.it web : www.farsrlitaly.com DISTRIBUTORE ESCLUSIVO PER

Dettagli

Schede tecniche e linee guida per l installazione

Schede tecniche e linee guida per l installazione Schede tecniche e linee guida per l installazione 43 Intumex RS10 - Collare tagliafuoco Generalità Intumex RS10 è un tagliafuoco per tubazioni in plastica realizzato in acciaio inossidabile vericiato a

Dettagli

GYRO. La soluzione perfetta per la carteggiatura di finitura, la carteggiatura e la pulitura. Per legno, metallo e materiali sintetici

GYRO. La soluzione perfetta per la carteggiatura di finitura, la carteggiatura e la pulitura. Per legno, metallo e materiali sintetici R GYRO La soluzione perfetta per la carteggiatura di finitura, la carteggiatura e la pulitura Tecnica di carteggiatura ad oscillazione Per legno, metallo e materiali sintetici - una macchina robusta ed

Dettagli

Fissaggio e giochi dei cuscinetti

Fissaggio e giochi dei cuscinetti Fissaggio e giochi dei cuscinetti Fissaggio dei cuscinetti 9 Fissaggio radiale 9 Fissaggio assiale 91 Posizionamento su un unico supporto 91 Posizionamento su due supporti 92 Processi di fissaggio assiale

Dettagli

Guida alla fresatura Spianatura 1/24

Guida alla fresatura Spianatura 1/24 SPIANATURA Guida alla fresatura Spianatura 1/24 SCELTA INSERTO/FRESA Una fresa con un angolo di registrazione inferiore a 90 agevola il deflusso dei trucioli aumentando la resistenza del tagliente. Gli

Dettagli

SERVIZIO FOGNATURA E DEPURAZIONE OPERE DI ALLACCIAMENTO ALLA RETE FOGNARIA NERA E/O MISTA

SERVIZIO FOGNATURA E DEPURAZIONE OPERE DI ALLACCIAMENTO ALLA RETE FOGNARIA NERA E/O MISTA Pagina 1 di 7 INDICE 1 PREMESSA... 3 2 DESCRIZIONE DELL OPERA... 3 3 CRITERI DI DIMENSIONAMENTO DELLE OPERE DI ALLACCIAMENTO 4 4 POZZETTI PREFABBRICATI IN C.A.V.... 4 5 GRADINI SCALA DI ACCESSO AL POZZETTO...

Dettagli

L innovativo ed ergonomico sistema portascale per qualsiasi possibile impiego.

L innovativo ed ergonomico sistema portascale per qualsiasi possibile impiego. L innovativo ed ergonomico sistema portascale per qualsiasi possibile impiego. ErgoRack viene sempre azionato da terra. Questo riduce di 2/3 l impatto sulla schiena e sulle spalle ed elimina la necessità

Dettagli

Viti a ricircolo di sfere KGT Viti trapezoidali TGT

Viti a ricircolo di sfere KGT Viti trapezoidali TGT Istruzioni per il montaggio e la manutenzione Viti a ricircolo di sfere KGT Viti trapezoidali TGT Indice 1.1 Significato delle istruzioni per l uso... 2 1.2 Uso conforme alla destinazione... 3 1.3 Obblighi

Dettagli

Demolitori idraulici

Demolitori idraulici Demolitori idraulici HH20 HH23 HH25 HH27 HYCON A/S Juelstrupparken 11 DK-9530 Støvring Danimarca Tel: +45 9647 5200 Fax: +45 9647 5201 Mail hycon@hycon.dk www.hycon.dk Indice Pagina 1. In generale... 2

Dettagli

Pin-on-Disk. Caratteristiche: Forza 0 10 kn Velocità 0 420 mm/s Temperatura 20 300 C 20 C (usura) Tipo di prove: Misura d attrito Prove d usura

Pin-on-Disk. Caratteristiche: Forza 0 10 kn Velocità 0 420 mm/s Temperatura 20 300 C 20 C (usura) Tipo di prove: Misura d attrito Prove d usura Pin-on-Disk Tipo di prove: Misura d attrito Prove d usura Caratteristiche: Forza 0 10 kn Velocità 0 420 mm/s Temperatura 20 300 C 20 C (usura) - Valutazione dell attrito nelle operazioni di stampaggio

Dettagli

Soluzioni industriali per l incollaggio, la sigillatura e il trattamento delle superfi ci

Soluzioni industriali per l incollaggio, la sigillatura e il trattamento delle superfi ci Catalogo General Industry Soluzioni industriali per l incollaggio, la sigillatura e il trattamento delle superfi ci 2ª edizione Henkel - Il vostro esperto di adesivi industriali, sigillatura e trattamento

Dettagli

RACCORDI IN OTTONE PER TUBO IN POLIETILENE STORM

RACCORDI IN OTTONE PER TUBO IN POLIETILENE STORM 20 RACCORDI IN OTTONE PER TUBO IN POLIETILENE STORM 371 20 RACCORDI IN OTTONE PER TUBO IN POLIETILENE RACCORDI IN OTTONE PER TUBO IN POLIETILENE Specifica materiali particolari materiali descrizione 1.

Dettagli

V= R*I. LEGGE DI OHM Dopo aver illustrato le principali grandezze elettriche è necessario analizzare i legami che vi sono tra di loro.

V= R*I. LEGGE DI OHM Dopo aver illustrato le principali grandezze elettriche è necessario analizzare i legami che vi sono tra di loro. LEGGE DI OHM Dopo aver illustrato le principali grandezze elettriche è necessario analizzare i legami che vi sono tra di loro. PREMESSA: Anche intuitivamente dovrebbe a questo punto essere ormai chiaro

Dettagli

L innovativo ed ergonomico sistema portascale per qualsiasi possibile impiego.

L innovativo ed ergonomico sistema portascale per qualsiasi possibile impiego. L innovativo ed ergonomico sistema portascale per qualsiasi possibile impiego. 2 1 2 3 Chiedete ai vostri specialisti Prime Design Europe in tutta Europa ulteriori informazioni sui nostri prodotti vincenti!

Dettagli

Nuovi prodotti. Stampi per tranciatura 2014. Guide modulari. Guide compatte

Nuovi prodotti. Stampi per tranciatura 2014. Guide modulari. Guide compatte Nuovi prodotti Stampi per tranciatura 2014 5.8.3.1 Catalogo CD e lin Catalogo on Con il nuovo ampliamento di prodotti abbiamo voluto dare voce ai vostri desideri e consigli. Come fornitore sistematico

Dettagli

Aggraffatura del cassetto all'anello con punto di saldatura per garantire un'alta forza di serraggio.

Aggraffatura del cassetto all'anello con punto di saldatura per garantire un'alta forza di serraggio. La fascetta MEB 9 è realizzata con anello a cremagliera stampata, bordi rialzati ed arrotondati per evitare danneggiamenti al tubo. Cassetto di dimensioni ridotte per favorire flessibilità alla fascetta

Dettagli

ACCUMULATORI IDRAULICI

ACCUMULATORI IDRAULICI In generale, un accumulatore idraulico può accumulare liquido sotto pressione e restituirlo in caso di necessità; IMPIEGHI 1/2 Riserva di liquido Nei circuiti idraulici per i quali le condizioni di esercizio

Dettagli

VITERIE Pavone sas. Viti con testa a bottone e cava esagonale. Viti a testa cilindrica con cava esagonale

VITERIE Pavone sas. Viti con testa a bottone e cava esagonale. Viti a testa cilindrica con cava esagonale Viti con testa a bottone e cava esagonale ad altissima resistenza Classe: 10.9 Resistenza alla rottura per trazione: 1000 N/mm 2 Limite di elasticità: 900 N/mm 2 Allungamento min.: 9% Es. di codice: M8x

Dettagli

SISTEMI DI TIRANTI DETAN

SISTEMI DI TIRANTI DETAN INFORMAZIONI TECNICHE SISTEMI DI TIRANTI DETAN DT 11 - IT FACCIATE DETAN un elemento architettonico DETAN come elemento architettonico: leggero, elegante, integrato, completo, discreto. DETAN in questo

Dettagli

GAT UNA SOCIETA CON UNA PRESENZA INTERNAZIONALE

GAT UNA SOCIETA CON UNA PRESENZA INTERNAZIONALE GIUNTI ROTANTI GAT UNA SOCIETA CON UNA PRESENZA INTERNAZIONALE Gli elevati requisiti tecnici di funzionamento e di durata richiesti ai giunti rotanti, hanno trasformato GAT in un apprezzato e affidabile

Dettagli

AirBonaita si prende cura di te. www.airbonaita.it

AirBonaita si prende cura di te. www.airbonaita.it AirBonaita si prende cura di te www.airbonaita.it La Vision di AirBonaita Quando ci prendiamo cura dei nostri Clienti, ci prendiamo cura di noi stessi. È la massima che meglio rivela la filosofia aziendale

Dettagli

Fondamenti di Trasporti. Meccanica della Locomozione Utilizzazione della potenza a bordo

Fondamenti di Trasporti. Meccanica della Locomozione Utilizzazione della potenza a bordo Università di Catania Facoltà di Ingegneria Corso di Laurea in Ingegneria Civile AA 1011 1 Fondamenti di Trasporti Meccanica della Locomozione Utilizzazione della potenza a bordo Giuseppe Inturri Dipartimento

Dettagli

SISTEMA DI FISSAGGIO E SOSTEGNO EDILFIX

SISTEMA DI FISSAGGIO E SOSTEGNO EDILFIX SISTEMA DI FISSAGGIO E SOSTEGNO Il sistema di fissaggio e sostegno offre una soluzione rapida e versatile ad ogni problema di ancoraggio tra elementi prefabbricati in calcestruzzo e carpenteria metallica.

Dettagli

GIUNTI FLESSIBILI DI ACCOPPIAMENTO

GIUNTI FLESSIBILI DI ACCOPPIAMENTO GIUNTI FLESSIBILI DI ACCOPPIAMENTO Con l'istallazione di un giunto flessibile "REGGIANI NAUTICA" tra invertitore ed asse si ottiene una netta riduzione del passaggio di vibrazioni allo scafo dell imbarcazione

Dettagli

Grazie per aver scelto il nuovo sistema brevettato K.I.S.S. di alimentazione palle. SI PREGA DI LEGGERE ATTENTAMENTE IL MANUALE DI ISTRUZIONE

Grazie per aver scelto il nuovo sistema brevettato K.I.S.S. di alimentazione palle. SI PREGA DI LEGGERE ATTENTAMENTE IL MANUALE DI ISTRUZIONE Grazie per aver scelto il nuovo sistema brevettato K.I.S.S. di alimentazione palle. SI PREGA DI LEGGERE ATTENTAMENTE IL MANUALE DI ISTRUZIONE Prima di procedere, controllare il contenuto della confezione.

Dettagli