Come possono i metodi di bloccaggio non convenzionali aumentare l affidabilità degli accoppiamenti filettati parte 2

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Come possono i metodi di bloccaggio non convenzionali aumentare l affidabilità degli accoppiamenti filettati parte 2"

Transcript

1 Articolo tecnico Maggio, 2015 Successo garantito con LOCTITE Come possono i metodi di bloccaggio non convenzionali aumentare l affidabilità degli accoppiamenti filettati parte 2 L analisi della causa originaria di un malfunzionamento viene spesso eseguita quando un macchinario importante si rompe. Quest analisi obbliga a chiedersi cinque volte perché. La quinta domanda solitamente identifica cosa ha realmente generato un malfunzionamento (un bullone allentato) invece dell evento finale (forza di serraggio insufficiente). C è una relazione molto complessa tra la coppia applicata a un accoppiamento filettato e l effettiva forza di serraggio che questo esercita. Opinione comune è che giunti filettati esercitino sempre la stessa forza se serrati alla stessa coppia. Celle di carico hanno dimostrato che la forza di serraggio può variare anche del 20% tra le varie viti se vengono utilizzate tal quali, ossia come ricevute. L utilizzo di un frenafiletti riduce drasticamente queste variazioni oltre a migliorare innegabilmente l affidabilità. Le perdite di gas e fluidi sono un problema comune nella manutenzione. La ricerca della causa scatenante è stata applicata a flange e raccordi idraulici tipici. Il risultato ha identificato diverse cause di malfunzionamenti che possono essere evitati con l utilizzo di adeguati sigillanti chimici. Giunti imbullonati Un giunto imbullonato è idealmente un cuneo arrotolato su una parte cilindrica. Quando il dado viene girato, il filetto tiene insieme le due parti. Più si gira il dado, più aumenta la forza di serraggio. Nella realtà vite e dado hanno una tolleranza per impedire che si blocchino quando vengono assemblati. Ne consegue che un bullone ha dei giochi variabili a seconda dei componenti utilizzati. Page 1/6

2 Figura 1: Tolleranza di un giunto imbullonato La finitura superficiale di un bullone dipende da come è stato costruito: dalle matrici usate e dalla tecnologia. Sebbene i componenti filettati si rifanno a standard conosciuti, ogni produttore ha processi produttivi leggermente diversi che portano a piccole, ma importanti differenze nella finitura superficiale e nel sottotesta che possono generare prestazioni differenti dei vari bulloni. Quando un accoppiamento filettato viene assemblato, la presenza o meno di lubrificanti cambia enormemente il coefficiente d attrito. Un bullone può essere rivestito, protetto da trattamenti superficiali, avere dei residui di oli da taglio, prodotti anticorrosione o altro. Queste caratteristiche solitamente non sono riportate e comunque la loro influenza è sottostimata. La maggior parte delle soluzioni di bloccaggio viene utilizzata in sistemi sottoposti a vibrazioni. Sebbene solo le vibrazioni più forti catturino l attenzione, anche quelle di minore entità causano problemi. Nell industria elettrica è comune che i pannelli richiedano continui serraggi a causa delle vibrazioni provocate della corrente continua. Un bullone è un sistema che è difficile da caratterizzare a livello matematico. Come detto, le tolleranze, la rugosità superficiale e il coefficiente d attrito influenzano l assemblaggio e possono causare problemi. Allentamento per vibrazioni Questo effetto è legato alle tolleranze. Se sottoposto a vibrazioni, un macchinario si muove avanti e indietro. A causa delle necessarie tolleranze il bullone ha degli spazi vuoti. Sebbene si creda che l attrito impedisca a un bullone di allentarsi, in realtà le continue vibrazioni causano micro movimenti che nel tempo portano allo svitamento. L effetto è ancora più evidente se si raggiunge la frequenza di risonanza del bullone. Henkel Italia Srl Pag. 2/6

3 Figura 2: Movimenti relativi generati dalle vibrazioni Tornando alla descrizione del bullone, ogni movimento avanti e indietro è come essere su una rampa e continuare a salire e scendere. In queste condizioni è più facile scendere che salire e il dado si comporta nello stesso modo tendendo naturalmente a svitarsi. Esistono diversi modi sul mercato per evitare questo fenomeno. Uno dei più efficaci è l utilizzo di una sostanza chimica che polimerizza riempiendo gli spazi all interno del giunto. Questo risolve la causa originaria degli allentamenti impedendo il movimento relativo di vite e dado. Figura 3: Sigillatura di tutti i vuoti di un accoppiamento filettato I sistemi meccanici per eliminare gli allentamenti hanno forme diverse e prestazioni diverse. Alcuni di questi, in realtà, aumentano la velocità con la quale i fissaggi si allentano. I migliori sistemi funzionano, ma sono molto più costosi dei frenafiletti liquidi. I frenafiletti liquidi, benché utilizzati da più di 50 anni, sono ancora considerati una tecnologia relativamente nuova. Hanno un elevatissimo rapporto costo/prestazioni. Effetto dell attrito sulla forza di serraggio Quando un giunto imbullonato viene assemblato il carico di serraggio è generato dall energia immessa nel sistema che si trasforma nell allungamento della vite. La vite Henkel Italia Srl Pag. 3/6

4 allungata si comporta come una molla. Il metodo più conosciuto per ottenere questo risultato è l applicazione di una determinata coppia che dovrebbe generare un preciso carico di serraggio. E credenza comune che a una data coppia corrisponda una forza di serraggio direttamente proporzionale e costante. In realtà tutti i bulloni hanno una propria rugosità superficiale che produce un attrito caratteristico di quel bullone e rende difficile correlare in modo preciso la forza di serraggio alla coppia applicata. Un metodo utilizzato dell industria Automotive per garantire il corretto serraggio della testata è rappresentato da viti serrate al limite dello snervamento, mentre nell industria eolica si utilizzano dei calibri per misurare l allungamento dei bulloni in campo elastico. Il test seguente è stato condotto per misurare questo fenomeno. Variabilità dei bulloni di diversi fornitori Henkel ha sperimentato che la finitura superficiale, insieme alle diverse geometrie dei sottotesta, generano una notevole variabilità nel carico di serraggio. Per verificare scientificamente questa nozione empirica, sono stati fatti dei test con bulloni M16 cromati di diversi fornitori serrandoli tutti alla medesima coppia di 152 Nm usando una chiave dinamometrica. Ogni bullone è stato inserito in una cella di carico Skidmore-Wilhelm che fornisce come dato la pressione esercitata dal bullone su una camera riempita d olio. Moltiplicando la pressione per la superficie si ottiene la forza di serraggio. La prima serie di test è stata eseguita con i bulloni tal quali, come ricevuti dal fornitore. Il grafico 1 mostra come la deviazione standard del carico di serraggio è stata di 18 kn (21%). Grafico 1: carichi di serraggio dei bulloni tal quali In un ottica di riduzione dei costi è possibile che le aziende cambino fornitori di componenti standard alla ricerca del prezzo migliore. Questo pero può portare a forze di serraggio non corrette, anche utilizzando la corretta coppia riportata a progetto. Henkel Italia Srl Pag. 4/6

5 La seconda fase dell esperimento prevedeva di serrare gli stessi bulloni su cui però era stato applicato un frenafiletti liquido e di osservarne il comportamento. Il grafico 2 mostra una riduzione significativa della deviazione standard. In valore assoluto la differenza tra il valore massimo e il minimo è sceso a 5,7 kn. Grafico 2: carichi di serraggio dei bulloni con frenafiletti Uno dei vantaggi principali dei frenafiletti liquidi è quello di ridurre la variabilità degli accoppiamenti filettati. Il prodotto infatti funge da lubrificante al momento del serraggio. Riassumendo, i frenafiletti non solo impediscono l allentamento dovuto alle vibrazioni, ma lubrificando le parti al momento del serraggio riducono la variabilità dovuta all utilizzo di componenti metallici diversi permettendo una costanza di forza di serraggio. Frenafiletti non liquidi Qualora i tecnici trovassero scomodo l uso dei frenafiletti liquidi, Henkel ha sviluppato una versione solida che si presenta come un pratico stick. La loro dimensione li rende molto comodi da avere a disposizione nelle cassette degli attrezzi. Inoltre, nel caso in cui si debbano serrare molte viti in una volta sola, è possibile applicare il prodotto su tutte le viti insieme per poi serrarle una dietro l altra risparmiando tempo. Frenafiletti per materiali inattivi I frenafiletti liquidi polimerizzano al contatto con gli ioni metallici liberi che sono presenti sulla superficie dei metalli che si corrodono, come l acciaio. Per far polimerizzare i frenafiletti standard su metalli inattivi come alluminio e acciaio inossidabile è necessario utilizzare degli attivatori. Alcune aziende non gradiscono la necessità di ulteriori prodotti chimici, quindi Henkel ha sviluppato dei prodotti che polimerizzano anche su metalli inattivi per rendere questa tecnologia sempre più diffusa nell industria. Per maggiori informazioni visita il sito Henkel Italia Srl Pag. 5/6

6 Henkel Henkel opera a livello mondiale con marchi e tecnologie di qualità in tre settori di business: Laundry & Home Care, Beauty Care e Adhesive Technologies. Fondata nel 1876, Henkel detiene posizioni di leadership sia nel settore dei prodotti di largo consumo sia in quello dei prodotti per l'industria con marchi noti quali ad esempio Dixan, Testanera e Loctite. Henkel impiega circa collaboratori in tutto il mondo e, nell anno fiscale 2014, ha conseguito un fatturato pari a 16.4 miliardi di euro e un utile operativo, depurato dagli effetti di cambio, pari a 2.6 miliardi di euro. Le azioni privilegiate sono quotate presso la Borsa tedesca secondo l'indice DAX. Henkel Italia Nata nel 1933 con il nome di Società Italiana Persil SpA, Henkel Italia si è sviluppata e affermata nel mercato italiano perseguendo con la stessa tenacia obiettivi economici, ecologici e sociali. Oggi è una realtà produttiva e commerciale con 6 stabilimenti e circa dipendenti impegnati nel fornire prodotti e servizi innovativi e di elevata qualità, sia ai consumatori finali sia ai clienti industriali. Contatti Silvia Passoni Henkel Italia Srl Henkel Italia Srl Pag. 6/6

Effetti del trattamento superficiale sulle plastiche difficili da incollare

Effetti del trattamento superficiale sulle plastiche difficili da incollare Effetti del trattamento superficiale sulle plastiche difficili da incollare Le plastiche difficili da incollare come le poliolefine e i fluoropolimeri sono comunemente utilizzati in varie industrie per

Dettagli

SISTEMA ANTISVITAMENTO GROWER TWIN-LOCK DOUBLE SECURITY

SISTEMA ANTISVITAMENTO GROWER TWIN-LOCK DOUBLE SECURITY DOUBLE SECURITY SISTEMA ANTISVITAMENTO GROWER TWIN-LOCK DOUBLE SECURITY Il sistema antisvitamento GROWER TWIN-LOCK di Growermetal sfrutta la tensione al posto dell attrito, che è invece alla base dei tradizionali

Dettagli

WEICONLOCK Adesivi Anaerobici e Sigillanti. Nuovo. bloccaggio ritenuta sigillatura guarnizioni

WEICONLOCK Adesivi Anaerobici e Sigillanti. Nuovo. bloccaggio ritenuta sigillatura guarnizioni Nuovo Erogatore a penna! WEICONLOCK Adesivi Anaerobici e Sigillanti bloccaggio ritenuta sigillatura guarnizioni facili da applicare procedimento pulito dosatura accurata La soluzione ideale per la costruzione,

Dettagli

Viti autobloccanti ad alta resistenza

Viti autobloccanti ad alta resistenza Viti autobloccanti ad alta resistenza La nostra Sede Il sistema autobloccante DURLOK è la soluzione ad uno dei problemi più persistenti nel settore della tecnologia del fissaggio... LA VIBRAZIONE Potere

Dettagli

Istruzioni per il montaggio

Istruzioni per il montaggio Istruzioni per il montaggio Indicazioni importanti sulle Istruzioni per il montaggio VOSS Per ottenere dai prodotti VOSS un rendimento ottimale e la massima sicurezza di funzionamento, è importante rispettare

Dettagli

LOCTITE ADESIVI, SIGILLANTI & PRODOTTI CHIMICI ad ALTE PRESTAZIONI Pavone sas. Incollaggio di materiali porosi

LOCTITE ADESIVI, SIGILLANTI & PRODOTTI CHIMICI ad ALTE PRESTAZIONI Pavone sas. Incollaggio di materiali porosi 401 Per applicazioni generiche. Incolla la maggior parte dei substrati, come plastiche, materiali elastomerici, carta/cartone, legno e metalli. Applicazioni: Incollaggio del profilo in PVC al supporto

Dettagli

PROPRIETA' MECCANICHE PER FASTENERS IN ACCIAIO AUSTENITICO CARATTERISTICHE PRINCIPALI DI ALCUNI ACCIAI RESISTENZA ALLA CORROSIONE

PROPRIETA' MECCANICHE PER FASTENERS IN ACCIAIO AUSTENITICO CARATTERISTICHE PRINCIPALI DI ALCUNI ACCIAI RESISTENZA ALLA CORROSIONE FASTENERS PER ALTE PRESTAZIONI Attualmente vi è una crescente domanda per costruzioni ed assemblaggi di moderna concezione e conseguentemente di fasteners di qualità sempre più elevata, all0 scopo di ridurne

Dettagli

Rivestimenti Protettivi Loctite Nordbak

Rivestimenti Protettivi Loctite Nordbak Rivestimenti Protettivi Loctite Nordbak Allungano la vita utile dei macchinari industriali Per rimandare le manutenzioni industriali più pesanti, Henkel offre una gamma completa di rivestimenti protettivi

Dettagli

Tubo di ingresso e sistema di alimentazione. Basamento. Trasmissione e carter della cinghia. Alloggiamento

Tubo di ingresso e sistema di alimentazione. Basamento. Trasmissione e carter della cinghia. Alloggiamento Tubo di ingresso e sistema di alimentazione Tubo di ingresso Tubo di ingresso Incollare il tubo di ingresso montato ad interferenza sulla flangia della centrifuga Prevenire la corrosione ed il grippaggio

Dettagli

Calettatori per attrito SIT-LOCK

Calettatori per attrito SIT-LOCK Calettatori per attrito INDICE Calettatori per attrito Pag. Vantaggi e prestazioni dei 107 Procedura di calcolo dei calettatori 107 Gamma disponibile dei calettatori Calettatori 1 - Non autocentranti 108-109

Dettagli

Soluzioni per la Manutenzione Industriale

Soluzioni per la Manutenzione Industriale Soluzioni per la Manutenzione Industriale Validi miglioramenti nella manutenzione quotidiana Collaborando con i vostri tecnici, il team Henkel può aiutarvi a ottimizzare la manutenzione del vostro stabilimento.

Dettagli

Sistemi di serraggio Il sistema di serraggio ottimale per singoli impieghi - panoramica.

Sistemi di serraggio Il sistema di serraggio ottimale per singoli impieghi - panoramica. 05/2012 Sistemi di serraggio Il sistema di serraggio ottimale per singoli impieghi - panoramica. Di Thomas Oertli Il migliore sistema di serraggio in assoluto non esiste.tuttavia noi siamo in grado di

Dettagli

Le problematiche del serraggio

Le problematiche del serraggio Le problematiche del serraggio La giusta scelta degli elementi di fissaggio e dei parametri di serraggio permettono di evitare il rilassamento e l'autoallentamento dei collegamenti fiiettati. II fissaggio

Dettagli

PRODOTTI PER MANUTENZIONE INDUSTRIALE STUCCO METALLICO E BLOCCAGGIO ACCOPPIAMENTI

PRODOTTI PER MANUTENZIONE INDUSTRIALE STUCCO METALLICO E BLOCCAGGIO ACCOPPIAMENTI STUCCO METALLICO E BLOCCAGGIO ACCOPPIAMENTI LOC3478 Stucco epossidico bicomponente a base metallica caricato con ferrosilicio per la ricostruzione e riparazione di parti metalliche in acciaio danneggiate

Dettagli

Le unioni. modulo D L acciaio. Unioni con chiodi

Le unioni. modulo D L acciaio. Unioni con chiodi 1 Le unioni Le unioni hanno la funzione di collegare i vari elementi strutturali per formare la struttura, oppure, se questa è di grandi dimensioni, di realizzare in officina i componenti principali che

Dettagli

Pompe Industriali Guida alla manutenzione e riparazione

Pompe Industriali Guida alla manutenzione e riparazione Pompe Industriali Guida alla manutenzione e riparazione Introduzione Questa guida è stata sviluppata per assistere il personale tecnico che si occupa della manutenzione di pompe centrifughe industriali,

Dettagli

Lezione. Tecnica delle Costruzioni

Lezione. Tecnica delle Costruzioni Lezione Tecnica delle Costruzioni Classificazione dei collegamenti Tipi di collegamenti 1. Collegamento a parziale ripristino di resistenza In grado di trasmettere le caratteristiche di sollecitazione

Dettagli

P R O D O T T I C H I M I C I / A L T R I P R O D O T T I

P R O D O T T I C H I M I C I / A L T R I P R O D O T T I P R O D O T T I C H I M I C I / A L T R I P R O D O T T I " FRENAFILETTI, BLOCCAFILETTI, FORMAGUARNIZIONI, ADESIVI " Una nuova realtà nel mondo degli adesivi industriali DIM Adesivi Industriali è una divisione

Dettagli

caratteristiche generali

caratteristiche generali caratteristiche generali Serie CG/MG La nuova serie CG/MG di custodie fisse e mobili per connettori abbina la tenuta stagna IP68 e l elevata robustezza meccanica ai requisiti di protezione da disturbi

Dettagli

SERIE M33, M83 & M133

SERIE M33, M83 & M133 MOTORI PNEUMATICI MODULARI A PALETTE SERIE M33, M83 & M133 VANTAGGI I motori pneumatici modulari a palette compatti offrono un unica forma di azionamento con i seguenti vantaggi: ATEX II-2-GDc-T5 Semplice

Dettagli

NUOVE NORME PER GLI ELEMENTI DI COLLEGAMENTO STRUTTURALI

NUOVE NORME PER GLI ELEMENTI DI COLLEGAMENTO STRUTTURALI NUOVE NORME PER GLI ELEMENTI DI COLLEGAMENTO STRUTTURALI RELATORE: Sig. EMILIO BASSO Product Manager Gruppo Fontana Copyright Gruppo Fontana 1 TIPOLOGIA DI BULLONI Nelle costruzioni metalliche, la bulloneria

Dettagli

L EQUILIBRIO 1. L EQUILIBRIO DEI SOLIDI. Il punto materiale e il corpo rigido. L equilibrio del punto materiale

L EQUILIBRIO 1. L EQUILIBRIO DEI SOLIDI. Il punto materiale e il corpo rigido. L equilibrio del punto materiale L EQUILIBRIO 1. L EQUILIBRIO DEI SOLIDI Il punto materiale e il corpo rigido Un corpo è in equilibrio quando è fermo e continua a restare fermo. Si intende, per punto materiale, un oggetto così piccolo

Dettagli

Renault Clio II 1.9 Motore Diesel F8Q 630 (98 05)

Renault Clio II 1.9 Motore Diesel F8Q 630 (98 05) Renault Clio II 1.9 Motore Diesel F8Q 630 (98 05) Sostituzione guarnizione della testa, rovinata a causa di una perdita dell acqua dal tubo inferiore del radiatore (la vettura ha circolato senza liquido

Dettagli

Un nuovo respiro. Dal 1988

Un nuovo respiro. Dal 1988 Un nuovo respiro. Dal 1988 NUOVA GAMMA Tubi profi lati in alluminio. Rinnovata performance di resistenza. Con il nuovo diametro AP 68 si completa la rinnovata gamma AP sviluppata da TESEO. Un sistema modulare

Dettagli

Istruzione di montaggio per kit di taratura idraulica Per forcelle a cartuccia

Istruzione di montaggio per kit di taratura idraulica Per forcelle a cartuccia Istruzione di montaggio per kit di taratura idraulica Per forcelle a cartuccia La forcella è un componente molto importante della moto e ha una grande influenza sulla stabilità del veicolo. Leggere attentamente

Dettagli

PRESENTAZIONE PRODOTTI E SERVIZI

PRESENTAZIONE PRODOTTI E SERVIZI G.T. SERVICE SRL PRESENTAZIONE PRODOTTI E SERVIZI 2013 GRANI DI STROZZATURA PER APPLICAZIONI INDUSTRIALI E LAVORAZIONI C/TERZI se il problema è la Strozzatura, la soluzione è G.T. SERVICE SRL CHI SIAMO

Dettagli

PRODOTTI PER GUARNIZIONI BADERNE PER POMPE

PRODOTTI PER GUARNIZIONI BADERNE PER POMPE BADERNE PER POMPE Buraflon 5846 Baderna per pompe flessibile e maneggevole costituita da fibra ramié intrecciata diagonalmente ed impregnata con PTFE e cera di paraffina. Adatta per applicazioni nel settore

Dettagli

processo produttivo. Prodotti disponibili in tutto il mondo, in grado di superare tranquillamente gli standard nazionali ed internazionali..

processo produttivo. Prodotti disponibili in tutto il mondo, in grado di superare tranquillamente gli standard nazionali ed internazionali.. Una prestigiosa partnership per Bergamaschi: per la prima volta su scala nazionale sono in distribuzione nel settore delle due ruote i notissimi prodotti a marchio Loctite, in portafoglio alla divisione

Dettagli

Il braccio corto mobile è disponibile in due tipi ( tipo 5-22**-A ; tipo 5-22**- B )

Il braccio corto mobile è disponibile in due tipi ( tipo 5-22**-A ; tipo 5-22**- B ) Questa attrezzatura Meyer soddisfa interamente le norme di sicurezza CE. Il certificato di conformità è spedito con l attrezzatura. Il simbolo CE è riportato sulla targhetta del costruttore. Descrizione

Dettagli

LUBRIFICATORI AUTOMATICI

LUBRIFICATORI AUTOMATICI LUBRIFICATORI AUTOMATICI Il lubrificatore automatico compatto e ricaricabile per singoli punti smart lubrication simalube, il lubrificatore automatico compatto per uso universale, economico ed ecologico

Dettagli

PRESSEINFORMATION ARTICOLO SPECIALIZZATO

PRESSEINFORMATION ARTICOLO SPECIALIZZATO PRESSEINFORMATION ARTICOLO SPECIALIZZATO Maggiore efficienza grazie al processo di lavaggio ottimizzato L impianto di lavaggio da solo non basta La necessità di garantire un elevata potenzialità produttiva

Dettagli

PROCESSO DI ASSEMBLAGGIO

PROCESSO DI ASSEMBLAGGIO PROCESSO DI ASSEMBLAGGIO La fabbricazione degli elementi meccanici seguita dalla loro unione sono i principali compiti dell industria produttiva. Essenzialmente l assemblaggio consiste nel collegare degli

Dettagli

INDICAZIONE DELLA FINITURA SUPERFICIALE E DELLE TOLLERANZE DI LAVORAZIONE DAL PROGETTO AL PRODOTTO

INDICAZIONE DELLA FINITURA SUPERFICIALE E DELLE TOLLERANZE DI LAVORAZIONE DAL PROGETTO AL PRODOTTO INDICAZIONE DELLA FINITURA SUPERFICIALE E DELLE TOLLERANZE DI LAVORAZIONE DAL PROGETTO AL PRODOTTO Il progetto, dalla parola latina proiectus, è un insieme di operazioni che hanno lo scopo di realizzare

Dettagli

A. Maggiore Appunti dalle lezioni di Meccanica Tecnica

A. Maggiore Appunti dalle lezioni di Meccanica Tecnica Il giunto idraulico Fra i dispositivi che consentono di trasmettere potenza nel moto rotatorio, con la possibilità di variare la velocità relativa fra movente e cedente, grande importanza ha il giunto

Dettagli

Istruzioni accurate per una lunga vita del motore

Istruzioni accurate per una lunga vita del motore VOLKSWAGEN VOLVO Numero 16 2013 VKMC 01270 VKMC 01258-1 VKMC 01258-2 Istruzioni accurate per una lunga vita del motore Molti autoriparatori corrono rischi non seguendo tutte le raccomandazioni delle case

Dettagli

4. STATO DI FORNITURA

4. STATO DI FORNITURA 4. STATO DI FORNITURA 4.1 Targhetta di identificazione e codice Ogni riduttore è dotato di una targhetta di identificazione che riporta le principali informazioni. La targhetta deve essere mantenuta visibile

Dettagli

Termoresistenza per la misura della temperatura superficiale di tubazioni Modello TR51, tramite serraggio

Termoresistenza per la misura della temperatura superficiale di tubazioni Modello TR51, tramite serraggio Misura di temperatura elettrica Termoresistenza per la misura della temperatura superficiale di tubazioni Modello TR51, tramite serraggio Scheda tecnica WIKA TE 60.51 Applicazioni Applicazioni igienico-sanitarie

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE

MANUALE DI INSTALLAZIONE MNUL I INSTLLZION 2015 Per gruppi forniti dal ostruttore dopo il Gennaio 2007 MNUL I INSTLLZION 2015 Per gamma di modelli dal P30-R al P1500G esideriamo avere questa opportunità per ringraziare di aver

Dettagli

Deceleratori per Carichi Pesanti LDS 25. Tecnica d ammortizzo. CALCOLO on-line e download CAD 2D / 3D. F m. www.weforma.com

Deceleratori per Carichi Pesanti LDS 25. Tecnica d ammortizzo. CALCOLO on-line e download CAD 2D / 3D. F m. www.weforma.com Deceleratori per Carichi Pesanti Tecnica d aortizzo CLCOLO on-line e download CD 2D / 3D F m V S Principio di funzionamento Testina in acciaio Stelo del pistone Valvola di riempimento per l zoto Guarnizione

Dettagli

Antigrippanti. Paste d assemblaggio per ambienti estremi

Antigrippanti. Paste d assemblaggio per ambienti estremi Antigrippanti Paste d assemblaggio per ambienti estremi 2 Partner affidabile per le soluzioni di assemblaggio In Henkel siamo consapevoli delle difficoltà che si incontrano facendo manutenzione e riparando

Dettagli

Unifast, grazie alle Chiusure rapide ad ¼ di giro, agli Inserti filettati maschi e femmine oltre che ad un ampia gamma di Prodotti speciali, offre l

Unifast, grazie alle Chiusure rapide ad ¼ di giro, agli Inserti filettati maschi e femmine oltre che ad un ampia gamma di Prodotti speciali, offre l Unifast, grazie alle Chiusure rapide ad ¼ di giro, agli Inserti filettati maschi e femmine oltre che ad un ampia gamma di Prodotti speciali, offre l opportunità di generare efficienze sui processi produttivi

Dettagli

PRETRATTAMENTI PER VITI E DADI

PRETRATTAMENTI PER VITI E DADI PRETRATTAMENTI PER VITI E DADI Informativa alla clientela PRETRATTAMENTI PER VITI E DADI Filettature con resine sigillanti, bloccanti, frenanti È diffuso, nel campo dell industria, l utilizzo di viti sulla

Dettagli

Termoregolatori auto-servoazionati a pilota 37D e 37DE

Termoregolatori auto-servoazionati a pilota 37D e 37DE TI-P102-01 CH Ed. 4 IT - 2006 Termoregolatori auto-servoazionati a pilota 37D e 37DE Descrizione Le valvole 37D sono dei regolatori di temperatura a pilota per l utilizzo su applicazioni di scambio termico

Dettagli

Manuale di Riparazione 1

Manuale di Riparazione 1 Manuale di Riparazione 1 EDIZIONE 2006 Manuale di Riparazione 2 Unità Propulsiva ad Idrogetto MANUALE DI RIPARAZIONE Alamarin-Jet Oy ha pubblicato questo Manuale con l intento di aiutare persone e cantieri

Dettagli

PROGETTO. SID - Scientiam Inquirendo Discere IBSE - Inquiry Based Science. Education

PROGETTO. SID - Scientiam Inquirendo Discere IBSE - Inquiry Based Science. Education PROGETTO SID - Scientiam Inquirendo Discere IBSE - Inquiry Based Science Education 1 Anno scolastico 2013 2014 Classe I A ottici Modulo: Affonda o galleggia? Agata Conti 2 Sintesi Il modulo offre l'opportunità

Dettagli

RU - STEEL I T A L I A

RU - STEEL I T A L I A GIUNTI LAMELLARI FLESSIBILI RU-STEEL Allegato ATEX 95 Indice: 1 Scelta del Giunto 2 Montaggio e allineamento 3 Controllo allineamento simultaneo 4 Protezione del Giunto 5 Intervalli di controllo 6 Disfunzioni

Dettagli

SCELTA DEL TIPO DI FRESA

SCELTA DEL TIPO DI FRESA LAVORAZIONE CON FRESE A CANDELA SCELTA DEL TIPO DI FRESA La scelta del tipo di fresa a candela dipende dal grado di tolleranza e finitura superficiale richiesti. Utilizzare una fresa riaffilabile per applicazioni

Dettagli

Il dado ruota Nord-Lock. Informazioni sul prodotto

Il dado ruota Nord-Lock. Informazioni sul prodotto Il dado ruota Nord-Lock Informazioni sul prodotto 2 I dadi ruota allentati non causano solo l allentamento delle ruote L allentamento dei dadi ruota sui veicoli pesanti è un problema costoso, pericoloso

Dettagli

Rondelle X-series Nord-Lock

Rondelle X-series Nord-Lock ITALIAN ITALIANO Rondelle X-series Nord-Lock Informazioni sul prodotto Una nuova evoluzione nella sicurezza delle giunzioni bullonate Le giunzioni bullonate cedono principalmente per due motivi: l allentamento

Dettagli

SICUREZZA ROTTURA MOLLA

SICUREZZA ROTTURA MOLLA SICUREZZA ROTTURA MOLLA 052010 IMPORTANTE: Le molle in tensione sono provviste di una tensione alta; fare sempre molta attenzione, soprattutto in fase di regolazione ed uso di tiranti (12025) che siano

Dettagli

Bimecc Blister PROGRAMMA COMPLETO PER LA VITERIA SOSTITUTIVA IN KIT PRONTI ALL USO

Bimecc Blister PROGRAMMA COMPLETO PER LA VITERIA SOSTITUTIVA IN KIT PRONTI ALL USO Bimecc Blister PROGRAMMA COMPLETO PER LA VITERIA SOSTITUTIVA IN KIT PRONTI ALL USO SICUREZZA DI UN VEICOLO PUO ESSERE COMPROMESSA DA UN FISSAGGIO RUOTA ALLENTATO Viti o dadi allentati possono causare non

Dettagli

G-Prop 77 Elica a Pale Auto-Orientabili Istruzioni

G-Prop 77 Elica a Pale Auto-Orientabili Istruzioni G-Prop 77 Elica a Pale Auto-Orientabili Istruzioni Indice Contenuto della fornitura... 1 Montaggio su asse elica... 2 Montaggio su Saildrive... 3 Note di funzionamento... 4 Manutenzione... 4 Dati Tecnici...

Dettagli

Monoguida a ricircolo di sfere

Monoguida a ricircolo di sfere Monoguida a ricircolo di sfere Indice Caratteristiche delle guide SBI 1 Definizione di carico C e di durata nominale L 2 Resistenza per attrito 5 Esempi di fissaggio 8 Procedure di montaggio 9 Lubrificazione

Dettagli

Ispesl Conferenza dei Presidenti delle Regioni e delle Province Autonome

Ispesl Conferenza dei Presidenti delle Regioni e delle Province Autonome SCHEDA 17 COPERTURE INTEGRALI E PARZIALI DI SORGENTI SONORE I modi di trasmissione di un segnale, soprattutto se generato da un macchinario di grandi dimensioni (e quindi di massa molto maggiore al cabinato

Dettagli

Proprietà elastiche dei corpi

Proprietà elastiche dei corpi Proprietà elastiche dei corpi I corpi solidi di norma hanno una forma ed un volume non facilmente modificabili, da qui deriva la nozioni di corpo rigido come corpo ideale non deformabile. In realtà tutti

Dettagli

SEMPLICE PRATICO CONVENIENTE

SEMPLICE PRATICO CONVENIENTE SEMPLICE PRATICO CONVENIENTE Tre aggettivi che descrivono alla perfezione il mondo Easysae, il nuovo e rivoluzionario sistema modulare di profilati tubolari in alluminio. Un profilo e due giunti per costruire

Dettagli

Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (secondo NFPA T 3.10.17)

Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) FILTRI OLEODINAMICI Filtri sul ritorno con cartuccia avvitabile Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Corpo filtro Attacchi:

Dettagli

Il lubrificatore automatico compatto e ricaricabile per singoli punti. smart lubrication. Lubrificatori automatici.

Il lubrificatore automatico compatto e ricaricabile per singoli punti. smart lubrication. Lubrificatori automatici. smart lubrication Lubrificatori automatici Il lubrificatore automatico compatto e ricaricabile per singoli punti Nuova generazione Swiss made / Brevetto mondiale simalube, il lubrificatore automatico compatto

Dettagli

GUIDA RAPIDA ALL USO Depuratore-Disoleatore MIXI D

GUIDA RAPIDA ALL USO Depuratore-Disoleatore MIXI D GUIDA RAPIDA ALL USO Depuratore-Disoleatore MIXI D INFORMAZIONI GENERALI Questo manuale e parte integrante del depuratore-disoleatore per lubrorefrigeranti e liquidi di macchine lavaggio sgrassaggio pezzi

Dettagli

Cilindri oleodinamici ISO 3320. Manuale d uso e manutenzione APP 0005-4.2014 REV.00

Cilindri oleodinamici ISO 3320. Manuale d uso e manutenzione APP 0005-4.2014 REV.00 Cilindri oleodinamici ISO 3320 Serie SL 250 SL 350 Manuale d uso e manutenzione APP 0005-4.2014 REV.00 Revisione Data Emissione Modifiche 00 01/01/2015 PRIMA EMISSIONE Indice 1 Informazioni sul prodotto

Dettagli

Soluzioni industriali per l incollaggio, la sigillatura e il trattamento delle superfi ci

Soluzioni industriali per l incollaggio, la sigillatura e il trattamento delle superfi ci Catalogo General Industry Soluzioni industriali per l incollaggio, la sigillatura e il trattamento delle superfi ci 2ª edizione Henkel - Il vostro esperto di adesivi industriali, sigillatura e trattamento

Dettagli

TECNICHE DI NITRURAZIONE CON SUPPORTO AL PLASMA

TECNICHE DI NITRURAZIONE CON SUPPORTO AL PLASMA TRATTAMENTO DELLE SUPERFICI TECNICHE DI NITRURAZIONE CON SUPPORTO AL PLASMA 108 I sistemi e il processo di plasma nitrurazione Ionit e Ionit Ox, della Metaplas Ionon, facente capo alla svizzera Sulzer,

Dettagli

Dove c è petrolio, dove c è acqua, c è Xylan

Dove c è petrolio, dove c è acqua, c è Xylan Xylan offre molti vantaggi per le piattaforme petrolifere... Controlla l attrito e fornisce resistenza alla corrosione... Xylan aumenta l efficienza delle centrali eoliche... Risolve molti dei problemi

Dettagli

Attuatori Pneumatici

Attuatori Pneumatici Gli attuatori pneumatici sono organi che compiono un lavoro meccanico usando come vettore di energia l aria compressa con indubbi vantaggi in termini di pulizia, antideflagranza, innocuità e insensibilità

Dettagli

iglidur V400: Resistenza chimica e alle alte temperature

iglidur V400: Resistenza chimica e alle alte temperature iglidur : Resistenza chimica e alle alte temperature Produzione standard a magazzino Eccellente resistenza all usura anche con alberi teneri e temperature fino a +200 C Ottima resistenza agli agenti chimici

Dettagli

DEPURATORI ELETTROSTATICI KLEENTEK PER GLI OLI IDRAULICI E DI LUBRIFICAZIONE DELLE TURBINE.

DEPURATORI ELETTROSTATICI KLEENTEK PER GLI OLI IDRAULICI E DI LUBRIFICAZIONE DELLE TURBINE. DEPURATORI ELETTROSTATICI KLEENTEK PER GLI OLI IDRAULICI E DI LUBRIFICAZIONE DELLE TURBINE. INTRODUZIIONE. In confronto a qualche anno fa, la gestione degli oli di lubrificazione e di comando delle moderne

Dettagli

Monoguida a ricircolo di sfere

Monoguida a ricircolo di sfere Monoguida a ricircolo di sfere Indice Caratteristiche delle guide SBI 1 Definizione di carico C e di durata nominale L 2 Resistenza per attrito 5 Esempi di fissaggio 8 Procedure di montaggio 9 Lubrificazione

Dettagli

Istruzioni rapide per l esercizio di pompe idrauliche tipo LP azionate con aria compressa secondo D 7280 e D 7280 H

Istruzioni rapide per l esercizio di pompe idrauliche tipo LP azionate con aria compressa secondo D 7280 e D 7280 H Istruzioni rapide per l esercizio di pompe idrauliche tipo LP azionate con aria compressa secondo D 7280 e D 7280 H 1. Aria compressa e attacco idraulico Fluido in pressione Azionamento Aria compressa,

Dettagli

Componenti Meccanici per la Trasmissione del Moto

Componenti Meccanici per la Trasmissione del Moto PROTEC PROFESSIONAL & TECHNICAL Componenti Meccanici per la Trasmissione del Moto PROTEC Snodi Sferici e Teste a Snodo Supporti Cuscinetto L Azienda Da 20 anni distribuiamo in Italia Componenti Meccanici

Dettagli

NOLEGGIO ATTREZZATURE. www.uvit.it. e-mail: staffuvit@uvit.it Tel. +39 025516084 Fax +39 0254100448. in partnership con:

NOLEGGIO ATTREZZATURE. www.uvit.it. e-mail: staffuvit@uvit.it Tel. +39 025516084 Fax +39 0254100448. in partnership con: NOLEGGIO ATTREZZATURE www.uvit.it in partnership con: e-mail: staffuvit@uvit.it Tel. +39 025516084 Fax +39 0254100448 il n 1 in UK nel noleggio di attrezzature per il serraggio Serraggio Avvitatore pneumatico

Dettagli

TEMPRA IN STAMPO Caratteristiche e gestione del processo

TEMPRA IN STAMPO Caratteristiche e gestione del processo Giornata di studio Deformazione e variazione di forma permanente Cause e tecniche per la gestione del processo TEMPRA IN STAMPO Caratteristiche e gestione del processo Andrea Zanotti Gruppo Proterm - Trattamenti

Dettagli

Trave Framo 80. Gruppo A410

Trave Framo 80. Gruppo A410 Framo Trave Framo 80/ Giunto di collegamento quadrato PK F80/ Giunto ottagonale PK F80/ Tappo terminale ADK F80/ Mensola a sbalzo AK F80/ Mensola a sbalzo TKO F80/ Sostegno laterale STA F80/ Giunto JOI

Dettagli

Cilindri Idraulici. Cilindri idraulici avvitabili a doppio effetto. 23.1 Possibilità di variazioni di ordine tecnico DE-STA-CO

Cilindri Idraulici. Cilindri idraulici avvitabili a doppio effetto. 23.1 Possibilità di variazioni di ordine tecnico DE-STA-CO Cilindri Idraulici Cilindri idraulici avvitabili a doppio effetto Pressione di esercizio max. 350 bar I cilindri idraulici avvitabili sono fondamentali nell industria automobilistica e nelle attrezzature.

Dettagli

PRESENTAZIONE COREASSY

PRESENTAZIONE COREASSY PRESENTAZIONE COREASSY ANALISI DI MERCATO Riteniamo il settore del turbocompressore tra i più floridi nel mondo dell Automotive; ampi sono i margini di crescita che si possono riassumere in tre punti fondamentali

Dettagli

MANUALE INSTALLAZIONE per SunNet Roof Tetto Piano

MANUALE INSTALLAZIONE per SunNet Roof Tetto Piano MANUALE INSTALLAZIONE per SunNet Roof Tetto Piano A+ Sun Systems Via San Giovanni Bosco 43 37047 San Bonifacio (Verona) Italia Tel: +39 045 7600 213 info@apsunsys.com www.apsunsys.com Indice Indice...

Dettagli

Dispositivi di comando fluido e raccordi

Dispositivi di comando fluido e raccordi MANUALE DI ISTRUZIONI ELENCO DEI COMPONENTI ISTRUZIONI Il presente manuale contiene avvertenze ed informazioni estremamente importanti da leggere e conservare come riferimento. 307-06 I Dispositivi di

Dettagli

antiphon MPM Lamiera laminata fonoassorbente per rumori che si propagano attraverso le strutture

antiphon MPM Lamiera laminata fonoassorbente per rumori che si propagano attraverso le strutture antiphon MPM Lamiera laminata fonoassorbente per rumori che si propagano attraverso le strutture Guadagnare in spazio e peso antiphon MPM offre due funzioni. Infatti non smorza soltanto il suono della

Dettagli

MOLTIPLICATORE DI PRESSIONE ARIA/OLIO

MOLTIPLICATORE DI PRESSIONE ARIA/OLIO Il moltiplicatore di pressione sfrutta una combinazione di aria/olio ottenendo notevoli pressioni. Il principio si basa sulla differenza della superficie dei due pistoni collegati tra di loro da un unico

Dettagli

GUARNITURA 1 - SPECIFICHE TECNICHE 2 - COMPATIBILITA 1.1 - MISURA DELLA LINEA CATENA 53/39-55/42-54/42 LINEA CATENA GUARNITURA BORA ULTRA.

GUARNITURA 1 - SPECIFICHE TECNICHE 2 - COMPATIBILITA 1.1 - MISURA DELLA LINEA CATENA 53/39-55/42-54/42 LINEA CATENA GUARNITURA BORA ULTRA. BORA ULTRA 1 - SPECIFICHE TECNICHE 53/39-55/42-54/42 1.1 - MISURA DELLA LINEA CATENA Linea catena per guarnitura doppia (Fig. 1) LINEA CATENA 1 2 - COMPATIBILITA BORA ULTRA 11s 1 avvitare in senso antiorario

Dettagli

CONTROLLARE LE VIBRAZIONI

CONTROLLARE LE VIBRAZIONI Le vibrazioni sono un fenomeno ondulatorio, della stessa natura di quello dei suoni; a differenza di questi, che si propagano nell aria, le vibrazioni diffondono le loro onde nelle strutture solide. Le

Dettagli

Know-how in pillole. Sostituzione della catena su una Volkswagen Polo

Know-how in pillole. Sostituzione della catena su una Volkswagen Polo Sostituzione della catena su una Volkswagen Polo Attenzione: Non girare il bullone dell albero a camme fino alla fine del processo di sostituzione e dopo aver controllato la fasatura. Solo dopo deve essere

Dettagli

A.M.I.S. Srl Via Borgomasino, 71/73 10149 Torino Tel 011 7399696 - Fax 011 7396367 www.amis.it amis@amis.it

A.M.I.S. Srl Via Borgomasino, 71/73 10149 Torino Tel 011 7399696 - Fax 011 7396367 www.amis.it amis@amis.it INDICE ANAITICO VAVOE DI INTERCETTAZIONE VAVOE A SFERA FIETTATE VAVOE A SFERA FIETTATE IN ACCIAIO INOX E CON ATTUATORE PNEUMATICO O EETTRICO MODUANTE E ON-OFF VAVOE A SFERA FANGIATE E WAFER VAVOE A SFERA

Dettagli

Politecnico di Torino Dipartimento di Meccanica DAI PROVINI AI COMPONENTI

Politecnico di Torino Dipartimento di Meccanica DAI PROVINI AI COMPONENTI DAI PROVINI AI COMPONENTI Vi sono molti fattori che influenzano la resistenza a fatica; fra i fattori che riguardano il componente hanno particolare importanza: le dimensioni (C S ) la presenza di intagli

Dettagli

BULLONERIA ADATTA A PRECARICO (EN 14399-1)

BULLONERIA ADATTA A PRECARICO (EN 14399-1) BULLONERIA ADATTA A PRECARICO (EN 14399-1) Descrizione e composizione delle norme EN 14399 sul serraggio controllato UNI EN 14399 parti da 1 a 10 Bulloneria strutturale ad alta resistenza a serraggio controllato

Dettagli

SEDIE COMODE ManualE DI IStruzIOnI Moretti S.p.A.

SEDIE COMODE ManualE DI IStruzIOnI Moretti S.p.A. Pantone 72C Pantone 431C MA SEDIE COMODE 01-A Moretti S.p.A. Via Bruxelles 3 - Meleto 52022 Cavriglia ( Arezzo ) Tel. +93 055 96 21 11 Fax. +39 055 96 21 200 www.morettispa.com info@morettispa.com SEDIE

Dettagli

VERNICI - ADESIVI - DETERGENTI - LUBRIFICANTI

VERNICI - ADESIVI - DETERGENTI - LUBRIFICANTI SILICONI SILICONE SITOL ACETICO Sigillante siliconico a reticolazione acetica, che indurisce molto rapidamente possiede un eccezionale resistenza agli U. V. e agli agenti atmosferici. Risulta particolarmente

Dettagli

PRODOTTI PER SETTORI MERCEOLOGICI VARI

PRODOTTI PER SETTORI MERCEOLOGICI VARI 74 PRODOTTI PER SETTORI PRODOTTI PER MOBILI L industria del mobile utilizza normalmente viti e perni per cerniere. Le viti possono essere di fermo (tipo autofilettante per il fissaggio di cerniere) e di

Dettagli

G. M. La Vecchia Dipartimento di Ingegneria Meccanica Università di Brescia

G. M. La Vecchia Dipartimento di Ingegneria Meccanica Università di Brescia G. M. La Vecchia Dipartimento di Ingegneria Meccanica Università di Brescia Solubilizzazione Cementazione Nitrurazione Tempra di soluzione ed invecchiamento Coltre bianca cementato Nitrurazione 550 C x

Dettagli

Morsetto di accoppiamento KL Gruppo 1357. Tappi di insonorizzazione 41 Gruppo 1610

Morsetto di accoppiamento KL Gruppo 1357. Tappi di insonorizzazione 41 Gruppo 1610 Morsetto di accoppiamento KL Gruppo 1357 Per l'assemblaggio di profilati doppi. Questo sistema permette di assemblare rapidamente in una seconda fase due profilati. Per essere sicuri di ottenere i valori

Dettagli

filettature metriche ISO

filettature metriche ISO filettature metriche ISO passo grosso passo fine diam. nom. di filettatura Passo mm diam. Foro mm Passo mm diam. Foro mm 1.6 0.35 1.25 - - 1.8 0.35 1.45 - - 2 0.4 1.6 - - 2.2 0.45 1.75 - - 2.5 0.45 2.05

Dettagli

Cilindri oleodinamici ISO 6020/2. Serie IHM. Manual d uso e manutenzione APP 0002-4.2014 REV.00

Cilindri oleodinamici ISO 6020/2. Serie IHM. Manual d uso e manutenzione APP 0002-4.2014 REV.00 Cilindri oleodinamici ISO 6020/2 Serie IHM Manual d uso e manutenzione APP 0002-4.2014 REV.00 Revisione Data Emissione Modifiche 00 01/01/2015 PRIMA EMISSIONE Indice 1 Informazioni sul prodotto 1.1 Presentazione

Dettagli

MAG-NEX HP Professional Filtro magnetico defangatore

MAG-NEX HP Professional Filtro magnetico defangatore MAG-NEX HP Professional Filtro magnetico defangatore PREMESSA: Viviamo in un epoca di caldaie ad alta efficienza ma, per molti anni, poca attenzione è stata data al corretto trattamento degli impianti

Dettagli

Guida alla fresatura Spianatura 1/24

Guida alla fresatura Spianatura 1/24 SPIANATURA Guida alla fresatura Spianatura 1/24 SCELTA INSERTO/FRESA Una fresa con un angolo di registrazione inferiore a 90 agevola il deflusso dei trucioli aumentando la resistenza del tagliente. Gli

Dettagli

H N l. I o. A e A. L O G U o. catalogo

H N l. I o. A e A. L O G U o. catalogo C T a E t a C H N l I o C g A o L C catalogo MOLTIPLICATORI DI PRESSIONE- T A e T c A n i L O G bloccaggi c U Au o E INDICE 1 MOLTIPLICATORI DI PRESSIONE ARIA/OLIO MOLTIPLICATORI DI PRESSIONE OLIO/OLIO

Dettagli

LA FORZA. Il movimento: dal come al perché

LA FORZA. Il movimento: dal come al perché LA FORZA Concetto di forza Principi della Dinamica: 1) Principio d inerzia 2) F=ma 3) Principio di azione e reazione Forza gravitazionale e forza peso Accelerazione di gravità Massa, peso, densità pag.1

Dettagli

PAGINA 1 DI 5 MOLYKOTE

PAGINA 1 DI 5 MOLYKOTE PAGINA 1 DI 5 MOLYKOTE CARATTERISTICHE Le lacche Molykote sono dispersioni di sostanze lubrificanti solide, come ad esempio il bisolfuro di molibdeno, e di resine leganti organiche o inorganiche finemente

Dettagli

Forma C. con incavo d arresto, con controdado. N ordine. Forma D 03089-4105 03089-4206 14 03089-1308 03089-4308 35 03089-1410 03089-4410.

Forma C. con incavo d arresto, con controdado. N ordine. Forma D 03089-4105 03089-4206 14 03089-1308 03089-4308 35 03089-1410 03089-4410. Perni di arresto Forma A Forma B senza incavo d arresto, senza incavo d arresto, senza controdado con controdado Esecuzione in acciaio, perno bloccaggio temprato: classe di resistenza.. Esecuzione Inox,

Dettagli

ACCUMULATORI IDRAULICI

ACCUMULATORI IDRAULICI In generale, un accumulatore idraulico può accumulare liquido sotto pressione e restituirlo in caso di necessità; IMPIEGHI 1/2 Riserva di liquido Nei circuiti idraulici per i quali le condizioni di esercizio

Dettagli

Fissaggio e giochi dei cuscinetti

Fissaggio e giochi dei cuscinetti Fissaggio e giochi dei cuscinetti Fissaggio dei cuscinetti 9 Fissaggio radiale 9 Fissaggio assiale 91 Posizionamento su un unico supporto 91 Posizionamento su due supporti 92 Processi di fissaggio assiale

Dettagli

6. Unioni bullonate. 6.1 Tecnologia delle unioni bullonate. 6.1.1 Classificazione dei bulloni. (aggiornamento 24-09-2009)

6. Unioni bullonate. 6.1 Tecnologia delle unioni bullonate. 6.1.1 Classificazione dei bulloni. (aggiornamento 24-09-2009) 6. Unioni bullonate (aggiornamento 24-09-2009) 6.1 Tecnologia delle unioni bullonate 6.1.1 Classificazione dei bulloni NTC - D.M. 14-1-2008 1 N.B. Il primo numero x 100 = f ub il secondo per il primo =f

Dettagli