GUIDA AI SERVIZI PER L IMPIEGO nella Provincia di Roma

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "GUIDA AI SERVIZI PER L IMPIEGO nella Provincia di Roma"

Transcript

1 PROVINCIA DI ROMA Energie Comuni. GUIDA AI SERVIZI PER L IMPIEGO nella Provincia di Roma Assessorato alle Politiche del Lavoro e della Qualità della vita

2 NOTA IMPORTANTE Il testo di questa guida sarà reperibile on line sul sito il portale della Provincia di Roma dedicato al lavoro. Collegandosi periodicamente sarà possibile scaricare tutti gli aggiornamenti, le aggiunte e le modifiche al testo che nel corso del tempo si renderanno necessari. Si ringrazia Enzo Lilli consulente di Capitale Lavoro s.p.a. per la preziosa e puntuale collaborazione.

3 INTRODUZIONE DELL ASSESSORE ALLE POLITICHE DEL LAVORO E DELLA QUALITÀ DELLA VITA. La guida che presentiamo vuole essere uno strumento utile ai cittadini e alle cittadine, alle imprese e a chiunque si debba misurare con l esperienza dell inserimento lavorativo, per comprendere come muoversi al fine di sfruttare al meglio le opportunità offerte dai Servizi per l impiego della Provincia di Roma. Ma quali sono le opportunità? Bisogna partire, per comprendere l importanza di questa scelta, dalla trasformazione che i Centri per l Impiego hanno subito: non più uffici che preparano pratiche per l avviamento al lavoro, ma strutture articolate in servizi differenziati, per le esigenze delle persone che si rivolgono a loro. Un esempio? Le offerte lavorative, per soddisfare le necessità, gli interessi e le attitudini di ognuno; gli stage formativi, per continuare l apprendimento e non restare tagliati fuori dal mercato del lavoro; i tirocini remunerati presso le aziende, per formarsi un esperienza sul campo; le possibilità riservate a chi è diversamente abile, per incrementare le opportunità di inclusione sociale; i colloqui individuali per orientare disabili, giovani in obbligo formativo, extracomunitari e categorie svantaggiate; informazione, accoglienza, orientamento e accompagnamento ai servizi presenti sul territorio. Servizi ai cittadini, dunque, ma anche alle imprese interessate ad assumere personale o ad incrementare l organico esistente.

4 In sostanza, si tratta di un percorso nuovo che l Amministrazione provinciale offre alle persone che vivono e operano sul proprio territorio, con l intenzione di confermare il proprio spirito di servizio e di affermare, attraverso la qualificazione dell intervento per sostenere l occupazione possibile, la capacità del soggetto pubblico di essere adeguato alla situazione e alle difficoltà del momento che vivono persone ed imprese, ma anche gli enti locali, con un attività del tutto gratuita e trasparente, rispetto alla quale la partecipazione attiva è un requisito indispensabile. Speriamo, con questo lavoro, di aver preso un iniziativa utile e di presentare un aspetto nuovo della Provincia di Roma, forse ancora sconosciuto ai più. Gloria Malaspina Assessore alle Politiche del Lavoro e della Qualità della Vita

5 1 I CENTRI PER L IMPIEGO CHE COSA SONO In un mercato del lavoro in profonda trasformazione, come è quello italiano oggi, si assiste al proliferare di forme di lavoro flessibile e autonomo che sempre più vanno a sostituire quello dipendente, a tempo pieno ed indeterminato ed all affacciarsi di nuovi e diversificati attori abilitati a svolgere a vario titolo l incontro tra domanda e offerta di lavoro. In questo panorama i Centri per l Impiego pubblici sono chiamati ad essere il motore della rete dei servizi per l impiego che ha come obiettivo prioritario la conoscenza approfondita delle singole realtà territoriali al fine di programmare politiche attive del lavoro calzanti sui bisogni delle comunità da governare per garantire a tutti i cittadini pari opportunità nell accesso al mondo del lavoro offrendo servizi personalizzati e di accompagnamento finalizzati a non disperdere il bagaglio culturale e professionale di cui ognuno è portatore. DOVE RIVOLGERSI Presso tutti i Centri per l Impiego della Provincia di Roma. Attualmente sono presenti 23 Centri per l Impiego all interno del territorio della Provincia di Roma. 1.1

6 I CENTRI PER L IMPIEGO COME ISCRIVERSI ALLA BANCA DATI Compilando la dichiarazione di immediata disponibilità al lavoro. Lo stato di disoccupazione si può autocertificare. LE CATEGORIE adolescenti da 15 a 18 anni; giovani da 18 a 25 anni; disoccupati/inoccupati; donne in reinserimento lavorativo; occupati in cerca di altra occupazione. I SERVIZI OFFERTI prima accoglienza e informazione; colloqui individuali di orientamento; apprendistato; obbligo formativo; preselezione; bandi relativi agli avviamenti presso gli enti pubblici; tirocini formativi/orientativi; fare impresa; sportello Eures; 1.2

7 I CENTRI PER L IMPIEGO centro servizi immigrati; collocamento dello spettacolo; attività di orientamento per cittadini diversamente abili e per categorie svantaggiate; rete integrata dei servizi per l occupazione. CALL CENTER CONTACT CENTER Per tutti i cittadini e per le aziende è attivo il call center contact center dei Centri per l Impiego della Provincia di Roma. Telefonando dal lunedì al venerdì, dalle ore 8,30 alle ore 13,00 e dalle ore 14,00 alle ore 17,00 al numero verde lavoro o collegandoti all indirizzo sono disponibili i nostri operatori per informazioni su tutte le strutture che si occupano di lavoro sul territorio provinciale e per delucidazioni su tutti i servizi offerti dai Centri per l Impiego quali, ad esempio, modalità di inserimento in banca dati (disponibilità), in liste di mobilità, tirocini, normativa riguardante i contratti di lavoro e le assunzioni agevolate, avviamenti presso gli enti pubblici e preselezioni per le offerte di lavoro delle aziende private ecc. Il call center-contact center dei Centri per l'impiego, attraverso un team di consulenti altamente specializzati, risponde, via voce 1.3

8 I CENTRI PER L IMPIEGO tramite il numero verde lavoro ( ) o via telematica tramite casella di posta elettronica o via fax ( ), con estrema preparazione, cortesia e disponibilità, consigliando anche le soluzioni migliori ed agevolando il disbrigo delle pratiche burocratiche, facilitando le attività delle aziende e reperendo personale con i requisiti adeguati alle esigenze delle imprese richiedenti. Tutte queste prestazioni sono assolutamente gratuite. Sono a disposizione anche i siti web: e (alla voce Centri per l Impiego) e le pagine 620, 621 e 622 del Televideo di Rai 3. CENTRI DI ORIENTAMENTO AL LAVORO Nel territorio del Comune di Roma sono presenti 23 Centri di Orientamento al Lavoro. Si tratta di strutture pubbliche in cui l azione orientativa si sviluppa attraverso un percorso che parte dall analisi dei bisogni dell utente per giungere a definire un progetto personale in cui trovino eventualmente posto anche momenti formativi per l acquisizione delle capacità necessarie per svolgere al meglio la ricerca di lavoro. 1.4

9 I CENTRI PER L IMPIEGO I CENTRI PER L IMPIEGO DELLA PROVINCIA DI ROMA Centro Impiego ROMA CINECITTA Viale Rolando Vignali, Roma Tel Fax sede periferica di PRIMAVALLE Via Decio Azzolino, Roma Tel. e Fax Centro Impiego ROMA TIBURTINO Via E. D Onofrio, Roma Tel Fax Centro Impiego ROMA DRAGONCELLO Via Fattiboni, Roma Tel Fax sede periferica di FIUMICINO (in corso di trasferimento) Via del Canale, Fiumicino (per info n.verde ) Centro Impiego ROMA TORRE ANGELA Via Jacopo Torriti, Roma Tel / Fax

10 I CENTRI PER L IMPIEGO Centro Impiego CIVITAVECCHIA bacino di competenza: Allumiere, Civitavecchia, Santa Marinella, Tolfa Via Cesare Battisti, Civitavecchia Tel. e Fax sede periferica di BRACCIANO bacino di competenza: Anguillara Sabazia, Bracciano, Canale Monterano, Manziana, Trevignano Romano Via delle Palme, 5/C Bracciano Tel Fax sede periferica di CERVETERI bacino di competenza: Cerveteri, Ladispoli Largo di Villa Olio, 9/ Cerveteri Tel Fax Centro Impiego TIVOLI bacino di competenza: Casape, Castel Madama, Cerreto Laziale, Ciciliano, Gerano, Licenza, Mandela, Percile, Pisoniano, Roccagiovine, Sambuci, San Gregorio da Sassola, Saracinesco, Tivoli, Vicovaro Via Empolitana, 234/ Tivoli Tel / Fax sede periferica di SUBIACO bacino di competenza: Affile, Agosta, Anticoli Corrado, Arcinazzo Romano, Arsoli, Bellegra, Camerata Nuova, Canterano, Cervara di Roma, Cineto Romano, Jenne, Marano Equo, Riofreddo, Rocca Canterano, Rocca Santo Stefano, Roiate, Roviano, Subiaco, Vallepietra, Vallinfreda, Vivaro Romano 1.6

11 I CENTRI PER L IMPIEGO Via Cadorna, Subiaco Tel Fax sede periferica di GUIDONIA bacino di competenza: Guidonia Montecelio, Marcellina, San Polo dei Cavalieri Via Roma, Guidonia Tel Fax Centro Impiego di MORLUPO bacino di competenza: Campagnano di Roma, Castelnuovo di Porto, Formello, Magliano Romano, Mazzano, Morlupo, Ponzano Romano, Riano, Rignano Flaminio, Sacrofano, Sant Oreste Via San Michele, 87/ Morlupo Tel Fax sede periferica di FIANO ROMANO bacino di competenza: Capena, Civitella S. Paolo, Fiano Romano, Filacciano, Nazzano, Torrita Tiberina Via Aldo Moro, Fiano Romano Tel. e Fax Centro Impiego FRASCATI bacino di competenza: Colonna, Frascati, Montecompatri, Monte Porzio Catone, Rocca Priora, San Cesareo Via Sciadonna, Frascati Tel Fax

12 I CENTRI PER L IMPIEGO sede periferica di MARINO bacino di competenza: Ciampino, Grottaferrata, Marino, Rocca di Papa Corso V. Colonna, snc Marino Tel Fax Centro Impiego ALBANO LAZIALE bacino di competenza: Albano Laziale, Ariccia, Castel Gandolfo, Genzano di Roma, Nemi Via S. Francesco, Albano Laziale Tel Fax Centro Impiego VELLETRI bacino di competenza: Lanuvio, Lariano, Velletri Via Filippo Turati, snc Velletri Tel Fax Centro Impiego MONTEROTONDO bacino di competenza: Fonte Nuova, Mentana, Monteflavio, Montelibretti, Monterotondo, Montorio Romano, Moricone, Nerola, Palombara Sabina, Sant Angelo Romano Via Val di Fassa, 1/C Monterotondo Tel Fax Centro Impiego POMEZIA bacino di competenza: Ardea, Pomezia Via Pontina Vecchia, Pomezia 1.8

13 I CENTRI PER L IMPIEGO Tel. e Fax sede periferica di ANZIO bacino di competenza: Anzio, Nettuno Largo Venezia snc Anzio Tel Fax Centro Impiego COLLEFERRO bacino di competenza: Artena, Carpineto Romano, Colleferro, Gavignano, Gorga, Labico, Montelanico, Segni, Valmontone Via Carpinetana sud, Colleferro Tel Fax Centro Impiego PALESTRINA bacino di competenza: Capranica Prenestina, Castel San Pietro Romano, Cave, Gallicano nel Lazio, Genazzano, Olevano Romano, Palestrina, Poli, Rocca di Cave, San Vito Romano, Zagarolo Via degli Arcioni, Palestrina Tel Fax Giorni e orari di apertura: dal lunedì al venerdì ore martedì e giovedì anche ore

14 I CENTRI PER L IMPIEGO NUMERO VERDE LAVORO Fax Coordinamento Centri per l Impiego della Provincia di Roma Via Rolando Vignali, Roma Tel /8349/8314 Fax

15 I CENTRI PER L IMPIEGO NOVITÀ 2005 Centri per l Impiego di prossima apertura Nel corso del 2005 verranno attivati dei Centri Polifunzionali* nei comuni di Marino, Fiumicino, Guidonia e Fiano Romano. I Centri per l Impiego di Civitavecchia e Pomezia verranno trasferiti in nuovi locali. Un nuovo Centro per l Impiego verrà inaugurato nel comune di Subiaco. Il numero verde lavoro fornirà numeri telefonici e nuovi indirizzi. A partire da gennaio 2005 le sedi periferiche erogheranno tutti i servizi offerti dai Centri per l Impiego, ad eccezione dei bandi per gli avviamenti nelle pubbliche amministrazioni, per cui riceveranno soltanto le richieste di autocandidatura che poi trasmetteranno al Centro per l Impiego da cui dipendono funzionalmente. * Centro Polifunzionale È una struttura in cui operano contemporaneamente enti diversi quali: Centro per l Impiego, Centro di Orientamento al Lavoro, Centro Servizi Immigrati, Centro di Formazione Professionale, ecc. diversamente strutturati a seconda delle potenzialità e dei bisogni del territorio in cui sono ubicati. 1.11

16 I CENTRI PER L IMPIEGO I CENTRI DI ORIENTAMENTO AL LAVORO PRESENTI NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI ROMA I MUNICIPIO COL Cenci Lungotevere de' Cenci, Roma Tel Fax I MUNICIPIO COL Carceri Lungotevere de' Cenci, Roma Specializzato in inserimento e reinserimento occupazionale di detenuti ed ex detenuti Tel Fax (solo il mar dalle alle è attivo il Tel ) Lo sportello è aperto anche presso il CSSA (Centro Servizi Sociali Adulti) sito in Viale Trastevere, Roma. I MUNICIPIO COL Simonetta Tosi Via Alessandro Volta, Roma Tel Tel. e Fax III MUNICIPIO COL Marsi Università "La Sapienza" Facoltà di Psicologia Via degli Apuli, Roma Tel Fax

17 I CENTRI PER L IMPIEGO IV MUNICIPIO COL M.te Meta Via M.te Meta, 21/ Roma Tel Fax V MUNICIPIO COL Tiburtino III Via W. A. Mozart, Roma Tel /26 Fax VI MUNICIPIO COL Marranella Piazza della Marranella, 12 Tel Fax VII MUNICIPIO COL Teresa Gullace Via delle Fragole, Roma Tel Fax VIII MUNICIPIO COL Tor Bella Monaca Via F. Conti s.n.c. piano terra Tel. e Fax VIII MUNICIPIO COL Casilina Via Casilina, Roma Tel Fax

18 I CENTRI PER L IMPIEGO IX MUNICIPIO COL Baronio Via Cesare Baronio, Roma Tel Fax X MUNICIPIO COL Vignali Viale R. Vignali, Roma Tel Fax X MUNICIPIO COL Della Seta Via A. Della Seta, Roma Tel Fax XI MUNICIPIO COL Lincei Via Dei Lincei, Roma Tel Fax XII MUNICIPIO COL Silone Via I. Silone - 1 ponte Roma Tel Fax XII MUNICIPIO COL Taby Via Ugo Taby, Roma Tel./Fax

19 I CENTRI PER L IMPIEGO XIII MUNICIPIO COL Capelvenere L.go dei Capelvenere s.n.c Roma Tel Fax XIII MUNICIPIO COL Pasolini Via Domenico Baffigo, Roma Lido Tel Fax XV MUNICIPIO COL Scarperia Via Scarperia, 49/ Roma Tel Fax XV MUNICIPIO COL Corviale Via Mazzacurati, Roma Tel Fax XVI MUNICIPIO COL Longhena Via Longhena, Roma Tel Fax XVIII MUNICIPIO COL Azzolino Via D. Azzolino, Roma Tel Fax

20 I CENTRI PER L IMPIEGO XX MUNICIPIO COL Rubra Via Rubra, Roma Tel. e Fax Giorni e orari di apertura: dal lunedì al mercoledì ore martedì e giovedì anche ore venerdì ore Per informazioni: call center Comune di Roma Tel Dal 12 aprile 2005 è aperto lo: SPORTELLO NOMADI X MUNICIPIO Via A. Della Seta, Roma Tel Giorni e orari di apertura: lunedì, martedì e venerdì ore mercoledì e giovedì lo sportello è aperto in via di Porta Labicana, 59 con lo stesso orario. 1.16

21 2 ACCOGLIENZA E PRIMA INFORMAZIONE L operatore del Centro per l Impiego aiuta ogni utente, sia esso un cittadino oppure un azienda, ad individuare il genere di servizio più adatto alle sue esigenze fornendo informazioni non solo su tutti i servizi erogati dal Centro ma anche da tutte le altre strutture presenti sul territorio che a vario titolo si occupano di lavoro. CHI PUÒ USUFRUIRE DEL SERVIZIO Requisito necessario: età minima 15 anni e assolvimento dell obbligo scolastico. COME CI SI ISCRIVE ALLA BANCA DATI Per essere inseriti nella banca dati provinciale occorre dichiarare la propria disponibilità al lavoro tramite un colloquio con l operatore, durante il quale sarà redatta la scheda anagrafico professionale che sarà poi contestualmente sottoscritta e consegnata in copia all utente. Al momento dell iscrizione, o reiscrizione, è necessario presentarsi personalmente muniti di un documento di riconoscimento valido. 2.1

22 ACCOGLIENZA E PRIMA INFORMAZIONE Dal 1 marzo u.s. a tutti gli iscritti nei Centri per l Impiego della Provincia di Roma viene rilasciato un tesserino magnetico ed un codice personalizzato che permettono di usufruire di una serie di vantaggi. Utilizzando una delle postazioni di autoconsultazione presenti in tutti i Centri per l Impiego, oppure tramite il proprio pc è possibile verificare via internet la propria posizione anagrafica, visitare i siti relativi al mondo del lavoro, conoscere in tempo reale tutte le offerte di lavoro. 2.2

23 3 OBBLIGO FORMATIVO DIRITTO DOVERE ALL ISTRUZIONE E ALLA FORMAZIONE Il sistema dell obbligo formativo, istituito con la Legge 144/99 (art. 68) intende offrire a tutti i ragazzi che hanno adempiuto l obbligo scolastico (8 anni di istruzione) e che si trovano nella fascia di età compresa tra 14 e 18 anni, l opportunità di completare il percorso formativo attraverso il conseguimento di un diploma o di una qualifica professionale o di un attestazione dell esercizio di apprendistato. Nel quadro delle recenti trasformazioni istituzionali costituisce una delle innovazioni più importanti introdotte negli ultimi decenni nel nostro paese. L obiettivo è quello di ridurre gli abbandoni scolastici ovvero, qualora questo avvenisse, consentire comunque un inserimento professionale o lavorativo. Nell attuale contesto, i Centri per l Impiego rappresentano il punto di snodo fra i percorsi dell istruzione, della formazione professionale e dell apprendistato, fornendo orientamento e tutoraggio del percorso formativo. 3.1

24 OBBLIGO FORMATIVO PERCORSI FORMATIVI I giovani che hanno assolto l obbligo scolastico fino al quattordicesimo anno di età possono scegliere di intraprendere tre differenti percorsi: ISTRUZIONE SUPERIORE Proseguire regolarmente il percorso di studi fino al conseguimento del diploma di istruzione superiore. CORSI DI FORMAZIONE Frequentare corsi di formazione professionale per il raggiungimento di una qualifica professionale. Gli interventi sono programmati dalla Provincia di Roma che ha la competenza in materia, sulla base delle concrete esigenze del mercato del lavoro ed elaborati secondo standard formativi nazionali. Per il rilascio della qualifica sono necessari corsi di durata triennale. Gli enti di formazione che svolgono corsi di obbligo formativo, destinati alla fascia di età tra 14 e 18 anni, sono: 3.2

25 OBBLIGO FORMATIVO POLO PUBBLICO DELL OFFERTA FORMATIVA Cpfp Castelfusano Alberghiero - Via delle Quinqueremi, Lido di Ostia Tel Settore: Ristorazione Cpfp Castelfusano Commercio - Via Capo Sperone, Lido di Ostia Tel Settore: Commercio Cpfp Adriatico - Via Monti Lessini, Roma Tel Settore: Artigianato, Informatica Cpfp Cassia - Via Cassia, Roma Tel Settore: Informatica, Turismo Cpfp della Seta - Via A. della Seta, Roma Tel Settore: Informatica, Industria Cpfp Marino - Via Ferentum snc incrocio Via dei Laghi Marino tel Settore: Ristorazione Cpfp Cave - Contrada Campo, 7B Cave Tel Settore: Industria Cpfp Civitavecchia - Via Terme di Traiano snc Civitavecchia Tel Settore: Commercio, Industria, Artigianato Cpfp Allumiere - Via degli Orti (Frazione La Bianca) Allumiere Settore: Ambiente 3.3

26 OBBLIGO FORMATIVO Comune di Anzio - Via delle Calcare, Anzio Tel Settore: Elettricità, Informatica, Grafica, Meccanica, Idraulica Comune di Roma - Via Macedonia, Roma Tel Comune di Roma - Via M. Mazzacurati, Roma Tel Settore: Acconciatura, Estetica, Turismo, Grafica Comune di Roma - Via Decio Azzolino, Roma tel Settore: Lavori d ufficio, Commercio, Tecnico hardware Comune di Roma - Via Rubra, Roma tel Settore: Grafica, Elettronica Comune di Roma - Via A. Volta, Roma Tel Settore: Lavori d ufficio Comune di Roma - Via Casilina, Roma Tel Settore: Elettricità, Frigorista, Termoidraulica, Meccanica Comune di Roma - Via Gela, Roma Tel Settore: Estetica Comune di Roma - Via U. Taby, Roma Tel Settore: Estetica, Acconciatura, Turismo Comune di Roma - Via delle Fragole, Roma Tel Settore: Tecnico hardware, Elettricità, Informatica 3.4

27 OBBLIGO FORMATIVO Comune di Roma - Via Domenico Baffigo, Roma - Tel Comune di Roma - Via A. della Seta, Roma - Tel Comune di Tivoli Rosmini - Via Mannelli, 9 (Nuova sede di sportello Piazza del Governo 1) Tivoli - Tel Settore: Informatica, Elettricità, Meccanica, Estetica, Ristorazione Comune di Monterotondo - Via Marzabotto, Monterotondo Tel Settore: Acconciatura, Informatica, Elettricità Comune di Fiumicino - Via Tre Denari, Torrimpietra Fiumicino Tel Settore: Acconciatura, Informatica, Elettricità, Lavori d ufficio Comune di Fiumicino - Via del Faro, Fiumicino Tel Settore: Acconciatura, Informatica, Elettricità, Lavori d ufficio Comune di Albano Albafor - Via Cardinal Altieri, Albano Tel Settore: Informatica, Servizi impresa Comune di Albano Albafor - Via Rossini, Albano Tel Settore: Informatica, Servizi impresa Comune di Albano Albafor - Via del Mare, 67/B Pomezia Tel Settore: Servizi impresa, Elettricità, Meccanica Comune di Albano Albafor - Via dei Volsci, Velletri Tel Settore: Elettricità, Servizi impresa 3.5

28 OBBLIGO FORMATIVO ENTI ACCREDITATI PER L OBBLIGO FORMATIVO Ciofs Fp Lazio - Via Ginori, Roma Tel Settore: Tecnico hardware, Cad, Lavori d ufficio Ciofs Fp Lazio - Via Mauro Morronne, Roma Tel Settore: Tecnico hardware, Cad, Lavori d ufficio Ciofs Fp Lazio - Via Palmiro Togliatti, Roma Tel Settore: Tecnico hardware, Cad, Lavori d ufficio Ciofs Fp Lazio - Via M.Fasan, Lido di Ostia Tel Settore: Tecnico hardware, Cad, Lavori d ufficio Ciofs Fp Lazio - Via Trieste, Ladispoli Tel Settore: Tecnico hardware, Cad, Lavori d ufficio Ciofs Fp Lazio - Via IV Novembre, Colleferro Tel Settore: Tecnico hardware, Cad, Lavori d ufficio Cnos Fap T. Gerini - Via Tiburtina, Roma Tel Settore: Elettricità, Meccanica, Op. Cad, Fresatore Cnos Fap T. Gerini - Via Prenestina, Roma Tel Settore: Elettricità, Meccanica, Op. Cad, Fresatore Cnos Fap T. Gerini - Via Umbertide, Roma Tel Settore: Elettricità, Meccanica, Op. Cad, Fresatore 3.6

29 OBBLIGO FORMATIVO Ial - Via Monte Cervialto, Roma Tel Settore: Aziendale, Elettricista, Informatico Ial - Via G.B. Soria, Roma Tel Settore: Estetica Ial - Via Italia, Cecchina - Tel Settore: Elettricità, Idraulica, Meccanica, Impiegato amm.vo Ial - Corso F. Turati, 206/A Colleferro Tel Settore: Elettricità, Meccanica Ial - Via delle Mura, Valmontone Tel Settore: Cad, Turismo Ial - Via G. Garibaldi, Marino Tel Settore: Lavori ufficio, Informatica Ial - Via Bardanzellu, Roma - Tel Settore: Estetica Ial - Via Licia, Roma Tel Settore: Informatica, Acconciatura, Turismo, Lavori ufficio SS. Maria Assunta - Via Casilina, Roma Tel Settore: Informatica amministrativa Comunità Capodarco - Via Lungro, Roma Tel Settore: Commerciale vendite, Elettricista, Agricoltura 3.7

30 OBBLIGO FORMATIVO Comunità Capodarco - Via P. Renzi, Roma Tel Settore: Commerciale vendite, Elettricista, Agricoltura Comunità Capodarco - Via Saponaro, Roma Tel Settore: Commerciale vendite, Elettricista, Agricoltura Comunità Capodarco - Via S. Nilo, Grottaferrata Tel Settore: Commerciale vendite, Elettricista, Agricoltura Fondazione San Girolamo Emiliani - Via Rufelli, Ariccia Tel Settore: Meccanico, Elettrico/elettronico, Disegnatori cad, Antenne satellitari Engim S. Paolo - Via T. C. Onesti, Roma Tel Settore: Elettricista, Elettronico, Contabile, Acconciatore, Op. macchine utensili, Tecnico di automazione Anapia Lazio - Via C.E. Gadda, 156/ Roma Tel Settore: Informatica, Turismo, Telematica Associazione Centro Elis - Via S. Sandri, Roma Tel Settore: Elettromeccanica, Artigianato artistico (orafi, orologiai) Endofap - Via della Camilluccia, 112/ Roma Tel Settore: Meccanica, Elettricità/elettronica, Grafica, Estetica, Telematica 3.8

31 OBBLIGO FORMATIVO La programmazione dei corsi per l anno 2005/2006 sarà visionabile nel mese di giugno all indirizzo canale tematico istruzione e lavoro. Le iscrizioni ai corsi saranno aperte dal 1 al 31 luglio Per le informazioni sui corsi e per le iscrizioni rivolgersi direttamente ai centri in elenco. L individuazione dei settori formativi per i comuni e per gli enti accreditati tiene conto della programmazione relativa all anno formativo 2004/2005. APPRENDISTATO Avviarsi alla formazione in azienda attraverso l apprendistato che rappresenta una forma di contratto per cui il giovane lavora e, contemporaneamente, partecipa ad attività formative che possono essere svolte dentro e fuori l azienda. Queste ultime vengono organizzate dai Centri di Formazione Professionale e devono essere della durata di 240 ore. Alla fine del percorso o l apprendista viene assunto con la qualifica conseguita oppure, nel caso non ci sia prosecuzione del rapporto di lavoro, viene rilasciata l attestazione dell esercizio di apprendistato con l eventuale, avvenuto conseguimento della qualifica. 3.9

32 3.10

33 4 TIROCINIO FORMATIVO CHE COS È Per tirocinio formativo si intende il rapporto che si instaura fra un datore di lavoro pubblico o privato ed un soggetto al fine di acquisire un esperienza professionale pratica utile a scopi formativi o per un reale futuro inserimento lavorativo. I tirocini formativi sono disciplinati dal decreto del Ministero del Lavoro 142/98 (che attua l art.18 della Legge 196/97) e sono indirizzati a soggetti che abbiano adempiuto l obbligo scolastico, anche cittadini di Stati membri europei o cittadini extracomunitari, senza limite di età. Il tirocinio non è un rapporto di lavoro subordinato pertanto non è prevista alcuna retribuzione né contribuzione (non è possibile neanche un versamento di contributi volontari); solo a discrezione dell Azienda vengono riconosciuti eventuali rimborsi spese. È obbligatorio, invece, aprire una posizione INAIL e stipulare un assicurazione per la responsabilità civile verso terzi (RCT). Il tirocinio può essere interrotto in qualsiasi momento e per volontà di ciascuna delle parti. 4.1

34 TIROCINIO FORMATIVO LA DURATA Può variare in relazione alla condizione sia occupazionale che scolastica del tirocinante: fino a 4 mesi per gli studenti di scuola secondaria; fino a 6 mesi per i lavoratori inoccupati o disoccupati o in mobilità; fino a 6 mesi per gli allievi di istituti professionali di stato, di corsi di formazione professionale, di attività formative postlaurea o post-diploma, anche nei 18 mesi successivi alla formazione; fino a 12 mesi per gli studenti universitari, di corsi di diploma universitario, di corsi di perfezionamento anche non universitari e ricercatori, anche nei 18 mesi successivi alla formazione; fino a 12 mesi per persone svantaggiate ai sensi della Legge 381/91 (art. 4 co1); fino a 24 mesi per soggetti portatori di handicap. COSA FANNO I TIROCINANTI Gli aspiranti tirocinanti possono rivolgersi ai Centri per l Impiego dove compilano una scheda di adesione a cui si allega un curriculum. I candidati vengono poi segnalati all azienda attraverso il servizio di preselezione. 4.2

CENTRI PER L IMPIEGO DI ROMA E PROVINCIA

CENTRI PER L IMPIEGO DI ROMA E PROVINCIA CENTRI PER L IMPIEGO DI ROMA E PROVINCIA Centro per l Impiego Roma Cinecittà bacino di competenza: Ex Municipi Roma I, Roma II, Roma VI, Roma IX, Roma X, Roma XI, Roma XVII Viale Rolando Vignali, 14 00173

Dettagli

Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici

Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici SOMMARIO SERVIZI ALLE AZIENDE E AGLI ENTI PUBBLICI - accoglienza; - consulenza relativa alle comunicazioni obbligatorie; - servizio

Dettagli

Oggetto: Tirocini formativi e di orientamento. D.M. 142 del 25 marzo 1998.

Oggetto: Tirocini formativi e di orientamento. D.M. 142 del 25 marzo 1998. Circolare 15 luglio 1998 n. 92 Ministero del lavoro Occupazione - misure straordinarie - tirocini formativi e di orientamento - stages - precisazioni del ministero. Oggetto: Tirocini formativi e di orientamento.

Dettagli

Guida pratica ai Servizi per l Impiego

Guida pratica ai Servizi per l Impiego Provincia di Padova Provincia di Padova Settore Lavoro e Formazione M INISTERO DEL E DELLE POLITICHE L AV O R O S OCIALI INVESTIAMO PER IL VOSTRO FUTURO ai Servizi per l Impiego Iniziativa cofinanziata

Dettagli

PREMESSA. L opuscolo tratta la disciplina dei rapporti di lavoro alle dipendenze pubbliche.

PREMESSA. L opuscolo tratta la disciplina dei rapporti di lavoro alle dipendenze pubbliche. PREMESSA L opuscolo tratta la disciplina dei rapporti di lavoro alle dipendenze pubbliche. delle amministrazioni Una cospicua parte è dedicata al concorso, che costituisce la principale procedura con la

Dettagli

DOMANDA DI AGGIORNAMENTO AI FINI DELLA COSTITUZIONE DELLE GRADUATORIE PER L A.S. 2015/16

DOMANDA DI AGGIORNAMENTO AI FINI DELLA COSTITUZIONE DELLE GRADUATORIE PER L A.S. 2015/16 Modello B2 GRADUATORIE PERMANENTI DEL PERSONALE AMMINISTRATIVO, TECNICO E AUSILIARIO AI SENSI DELL ART. 554 DEL D.L.VO 297/94 (indizione concorsi nell a.s. 2014/15) DOMANDA DI AGGIORNAMENTO AI FINI DELLA

Dettagli

Orario in vigore dal 24 Set 2010 al 19 Dic 2010 pag. 1/20 DESTINAZIONE FERIALE FESTIVO 2. NS 18:45 2. SA 18:30

Orario in vigore dal 24 Set 2010 al 19 Dic 2010 pag. 1/20 DESTINAZIONE FERIALE FESTIVO 2. NS 18:45 2. SA 18:30 Orario in vigore dal 24 Set 2010 al 19 Dic 2010 pag. 1/20 Partenze Da Cave p.zza Plebiscito, Cave DESTINAZIONE FERIALE FESTIVO per Acuto Prenestina /ex Stazione 07:18. 10:43. 15:43. 17:20. 18:58. 20:38.

Dettagli

Titoli di soggiorno che consentono l esercizio di attività lavorativa

Titoli di soggiorno che consentono l esercizio di attività lavorativa Titoli di soggiorno che consentono l esercizio di attività lavorativa Per poter lavorare in Italia il cittadino straniero non comunitario deve essere in possesso del permesso di soggiorno rilasciato per

Dettagli

Prefettura di Roma. Ufficio Territoriale del Governo AVVISO PUBBLICO

Prefettura di Roma. Ufficio Territoriale del Governo AVVISO PUBBLICO AVVISO PUBBLICO PROCEDURA APERTA VOLTA ALLA CONCLUSIONE DI UN ACCORDO QUADRO CON PIU SOGGETTI ECONOMICI, PER IL PERIODO 01/09/2015-31/12/2015, PER ASSICURARE I SERVIZI DI ACCOGLIENZA, E DEI SERVIZI CONNESSI,

Dettagli

OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353

OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER TITOLI ED ESAMI A N. 5 POSTI A TEMPO PIENO ED

Dettagli

Progetto Borse Studio/Lavoro 2014

Progetto Borse Studio/Lavoro 2014 Progetto Borse Studio/Lavoro 2014 RACCOLTA DI MANIFESTAZIONI DI INTERESSE DA PARTE DI IMPRESE ED ENTI OPERANTI SUL TERRITORIO DELLA PROVINCIA DELL AQUILA AD OSPITARE GIOVANI DESTINATARI DI BORSE DI STUDIO/LAVORO

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

Legge 12 marzo 1999, n. 68. "Norme per il diritto al lavoro dei disabili"

Legge 12 marzo 1999, n. 68. Norme per il diritto al lavoro dei disabili Legge 12 marzo 1999, n. 68 "Norme per il diritto al lavoro dei disabili" pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 68 del 23 marzo 1999 - Supplemento Ordinario n. 57 Capo I DIRITTO AL LAVORO DEI DISABILI

Dettagli

AZIENDA SANITARIA LOCALE 2 SAVONESE BANDO DI CONCORSO PUBBLICO RISERVATO

AZIENDA SANITARIA LOCALE 2 SAVONESE BANDO DI CONCORSO PUBBLICO RISERVATO 1 PUBBLICATO ALL ALBO DELL ASL 2 SAVONESE IL 08.01.2010 SCADE IL 28.01.2010 AZIENDA SANITARIA LOCALE 2 SAVONESE BANDO DI CONCORSO PUBBLICO RISERVATO In attuazione della deliberazione del Direttore Generale

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

Direttive per il collocamento e l avviamento al lavoro

Direttive per il collocamento e l avviamento al lavoro Provincia Autonoma di Trento Direttive per il collocamento e l avviamento al lavoro Testo adottato dalla Giunta Provinciale con deliberazione n. xxxx del xx/xx/xxxx ART. 1. ELENCO ANAGRAFICO DEI LAVORATORI

Dettagli

17/04/2015 IL RETTORE

17/04/2015 IL RETTORE Protocollo 7882 VII/1 Data 26/03/2015 Rep. D.R n. 377-2015 Area Didattica Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile Dott. Tommaso Vasco

Dettagli

PARTE PRIMA. REGOLAMENTO REGIONALE 10 marzo 2014, n. 3

PARTE PRIMA. REGOLAMENTO REGIONALE 10 marzo 2014, n. 3 10134 PARTE PRIMA Leggi e regolamenti regionali REGOLAMENTO REGIONALE 10 marzo 2014, n. 3 Disposizioni concernenti l attivazione di tirocini diretti all orientamento e all inserimento nel mercato del lavoro.

Dettagli

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO E AZIENDE-UTENTI L IMPATTO DELLE PROCEDURE INFORMATIZZATE a cura di Germana Di Domenico Elaborazione grafica di ANNA NARDONE Monografie sul Mercato del lavoro e le politiche

Dettagli

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DECRETO 30 settembre 2011. Criteri e modalità per lo svolgimento dei corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno, ai sensi degli articoli 5 e 13 del decreto

Dettagli

MANSIONARIO DEI PROFILI PROFESSIONALI

MANSIONARIO DEI PROFILI PROFESSIONALI OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA SEDE LEGALE CASTELLO N. 77 SEDE AMMINISTRATIVA SAN POLO N. 2123 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 BANDO DI CONCORSO PUBBLICO

Dettagli

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 TITOLO DEL PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 Settore e Area di Intervento: Settore: ASSISTENZA

Dettagli

Partenze Da Anagnina [Metro A]

Partenze Da Anagnina [Metro A] Orario in vigore dal 27 Apr 2015 al 08 Jun 2015 pag. 1/84 Anagnina Metro A, Roma Partenze Da Anagnina [Metro A] DESTINAZIONE FERIALE FESTIVO per Acuto Prenestina /ex Stazione 06:20. 09:45. 14:00. 14:45.

Dettagli

per la partecipazione a Master di I e II livello Corsi universitari di perfezionamento Corsi universitari di specializzazione

per la partecipazione a Master di I e II livello Corsi universitari di perfezionamento Corsi universitari di specializzazione BANDO DI CONCORSO per l erogazione di borse di studio in favore dei figli e degli orfani dei dipendenti iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali (art.1,c.245 della legge 662/96)

Dettagli

Voucher: il sistema dei buoni lavoro

Voucher: il sistema dei buoni lavoro Voucher: il sistema dei buoni lavoro Cosa sono I buoni lavoro (o voucher) rappresentano un sistema di pagamento che i datori di lavoro (committenti) possono utilizzare per remunerare prestazioni di lavoro

Dettagli

A) COMPETENZE DI BASE

A) COMPETENZE DI BASE AVVISO DI PROCEDURA SELETTIVA PER LA COSTITUZIONE DI UN ELENCO DI FORMATORI NELL' AMBITO DEI PERCORSI TRIENNALI DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE (FORMAZIONE INIZIALE 14-18 ANNI) CUI CONFERIRE,

Dettagli

TITOLO X Tempo parziale (Part Time) Premessa

TITOLO X Tempo parziale (Part Time) Premessa TITOLO X Tempo parziale (Part Time) Premessa Le parti, nel ritenere che il rapporto di lavoro a tempo parziale possa essere mezzo idoneo ad agevolare l incontro fra domanda e offerta di lavoro, ne confermano

Dettagli

BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA

BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BRESCIA ANNO ACCADEMICO 2013/2014 BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA Sono aperte le immatricolazioni per l anno accademico 2013/2014 ai corsi di laurea in

Dettagli

LEGGE REGIONALE 10 marzo 2014, n. 8

LEGGE REGIONALE 10 marzo 2014, n. 8 9306 LEGGE REGIONALE 10 marzo 2014, n. 8 Norme per la sicurezza, la qualità e il benessere sul lavoro. IL CONSIGLIO REGIONALE HA APPROVATO IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE PROMULGA LA SEGUENTE LEGGE:

Dettagli

Partenze Da Laurentina [Metro B]

Partenze Da Laurentina [Metro B] Orario in vigore dal 27 Apr 2015 al 08 Jun 2015 pag. 1/28 Laurentina Metro B, Roma Partenze Da Laurentina [Metro B] DESTINAZIONE FERIALE FESTIVO per Albano Laziale p.zza Mazzini 14:40 NS 14:50 a 16:40

Dettagli

PROGETTO PROVINCIA DI TORINO FORMA.TEMP DESCRIZIONE DEL PROCESSO

PROGETTO PROVINCIA DI TORINO FORMA.TEMP DESCRIZIONE DEL PROCESSO PROGETTO PROVINCIA DI TORINO FORMA.TEMP DESCRIZIONE DEL PROCESSO Questo documento descrive le principali fasi del progetto congiuntamente promosso dalla Provincia di Torino e da Forma.Temp nei termini

Dettagli

FLC Cgil Nazionale Febbraio 2008

FLC Cgil Nazionale Febbraio 2008 FLC Cgil Nazionale Febbraio 2008 INSERIMENTO/AGGIORNAMENTO GRADUATORIE ATA DI 1^ FASCIA GUIDA ANALITICA ALLA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA (modelli di domanda - allegati B1, B2, F, G, H) 0) La modulistica

Dettagli

L ASSEGNO PER IL NUCLEO FAMILIARE - ANF E L ASSEGNO FAMILIARE - AF

L ASSEGNO PER IL NUCLEO FAMILIARE - ANF E L ASSEGNO FAMILIARE - AF L ASSEGNO PER IL NUCLEO FAMILIARE - ANF E L ASSEGNO FAMILIARE - AF A cura di Adelmo Mattioli Direttore regionale Inca-Cgil Emilia Romagna Silverio Ghetti Segretario regionale Spi-Cgil Romagna L ASSEGNO

Dettagli

Divisione Studenti Divisione Studenti ciale Luigi Bocconi Università Commer Guida alla borsa di studio ISU Bocconi

Divisione Studenti Divisione Studenti ciale Luigi Bocconi Università Commer Guida alla borsa di studio ISU Bocconi Divisione Studenti Servizi agli Studenti Divisione Studenti ISU BOCCONI Università Commerciale Luigi Bocconi Guida alla borsa di studio ISU Bocconi Questo documento riassume le caratteristiche principali

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

BANDO DI CONCORSO VALORE VACANZA

BANDO DI CONCORSO VALORE VACANZA BANDO DI CONCORSO VALORE VACANZA SOGGIORNI A TEMA IN ITALIA SOGGIORNI STUDIO ALL ESTERO STAGIONE 2015 in favore dei figli o orfani ed equiparati - dei dipendenti e dei pensionati della pubblica amministrazione

Dettagli

Regolamento per la formazione continua degli Assistenti Sociali

Regolamento per la formazione continua degli Assistenti Sociali Regolamento per la formazione continua degli Assistenti Sociali Approvato nella seduta di Consiglio del 10 gennaio 2014 Del.01/2014 IL CONSIGLIO NAZIONALE DELL ORDINE DEGLI ASSISTENTI SOCIALI CONSIDERATO

Dettagli

ACCORDI EXPO PER IL LAVORO

ACCORDI EXPO PER IL LAVORO ACCORDI EXPO PER IL LAVORO Milano, 27 aprile 2015 Il 26 marzo scorso tra Unione Confcommercio Milano e le organizzazioni sindacali di categoria Filcams-CGIL, Fisascat-CISL e Uiltucs-UIL di Milano e di

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 - Finalità e ambito di applicazione Il presente Regolamento, emanato ai sensi della legge 9 maggio 1989, n. 168, disciplina, in armonia con i principi generali stabiliti dalla Carta Europea dei

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA Approvato il 3 agosto 2011 Indice Disposizioni generali Art. 1 Oggetto del Regolamento Art. 2 Requisiti, obbligatorietà e modalità di iscrizione Art. 3 Casi particolari di prosecuzione

Dettagli

Legge 12 marzo 1999, n. 68

Legge 12 marzo 1999, n. 68 Legge 12 marzo 1999, n. 68 "Norme per il diritto al lavoro dei disabili" (Pubblicata nel Supplemento Ordinario n. 57/L alla Gazzetta Ufficiale 23 marzo 1999) con le modifiche apportate dalla Legge 28 giugno

Dettagli

SELEZIONI INTERNE PER LA COPERTURA A TEMPO INDETERMINATO DI N.5 POSTI DI OPERATORE TECNICO SPECIALIZZATO-AUTOMEZZI, N.

SELEZIONI INTERNE PER LA COPERTURA A TEMPO INDETERMINATO DI N.5 POSTI DI OPERATORE TECNICO SPECIALIZZATO-AUTOMEZZI, N. Azienda Ospedaliera Nazionale SS. Antonio e Biagio e Cesare Arrigo Alessandria Via Venezia, 16 15121 ALESSANDRIA Tel. 0131 206111 www.ospedale.al.it asoalessandria@pec.ospedale.al.it C. F. P. I. 0 1 6

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA. (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA. (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA Modena, il _ 11.01.2012 Prot. N 9 Pos. N /_ (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA VISTO il DPR 22 dicembre

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA REGOLAMENTO 16 luglio 2014, n. 6 Regolamento per la formazione continua IL CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE nella seduta del 16 luglio 2014 visto l art. 11 della legge 31 dicembre 2012, n. 247, rubricato Formazione

Dettagli

Testo Unico dell apprendistato

Testo Unico dell apprendistato Testo Unico dell apprendistato Art. 1 Definizione 1. L apprendistato è un contratto di lavoro a tempo indeterminato finalizzato alla formazione e alla occupazione dei giovani. 2. Il contratto di apprendistato

Dettagli

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017.

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017. Prot. n. 0000 /2013 Torrebelvicino, 07 febbraio 2013 SETTORE ECONOMICO FINANZIARIO RACCOMANDATA A.R. Spett.le OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA

Dettagli

.Legge 20 ottobre 1990, n. 302 Norme a favore delle vittime del terrorismo e della criminalità organizzata

.Legge 20 ottobre 1990, n. 302 Norme a favore delle vittime del terrorismo e della criminalità organizzata STRALCIO DI ALTRE LEGGI IN CUI, SEMPRE INGRASSETTO, SONO EVIDENZIATI ALTRI BENEFICI VIGENTI A FAVORE DELLE VITTIME DEL TERRORISMO.Legge 20 ottobre 1990, n. 302 Norme a favore delle vittime del terrorismo

Dettagli

ISTITUTO D'ISTRUZIONE SUPERIORE VIA GRAMSCI

ISTITUTO D'ISTRUZIONE SUPERIORE VIA GRAMSCI MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO ISTITUTO D'ISTRUZIONE SUPERIORE VIA GRAMSCI INDIRIZZI: AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING (VIA SCROCCAROCCO,

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME ART. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina le procedure per la trasformazione dei rapporti di lavoro da tempo pieno a tempo parziale dei dipendenti

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

Vademecum sulla gestione degli stati nel Programma Garanzia Giovani

Vademecum sulla gestione degli stati nel Programma Garanzia Giovani Vademecum sulla gestione degli stati nel Programma Garanzia Giovani 1 Sommario Premessa... 3 Beneficiari: i giovani NEET... 4 Dall adesione alla fine del percorso... 6 Regole di gestione della tracciatura

Dettagli

Disciplina delrapportodilavoro deilavoratoridisabili

Disciplina delrapportodilavoro deilavoratoridisabili Disciplina delrapportodilavoro deilavoratoridisabili Assunzione Tipologie contrattuali Ai lavoratori avviati mediante il cd. collocamento obbligatorio vanno applicate le norme valide per la generalità

Dettagli

GUIDA ALLE ISCRIZIONI ALLE SCUOLE DELL INFANZIA COMUNALI ANNO SCOLASTICO 2015-2016 ISCRIZIONI

GUIDA ALLE ISCRIZIONI ALLE SCUOLE DELL INFANZIA COMUNALI ANNO SCOLASTICO 2015-2016 ISCRIZIONI 1 All. 2) GUIDA ALLE ISCRIZIONI ALLE SCUOLE DELL INFANZIA COMUNALI ANNO SCOLASTICO 2015-2016 La Scuola Comunale dell Infanzia assume e valorizza le differenze individuali dei bambini nell ambito del processo

Dettagli

Il lavoro dei minori che hanno abbandonato la scuola

Il lavoro dei minori che hanno abbandonato la scuola Il punto di pratica professionale Il lavoro dei minori che hanno abbandonato la scuola a cura di Eufranio Massi Direttore della Direzione provinciale del Lavoro di Modena Per una disamina, sia pur breve,

Dettagli

COMUNE DI INVERUNO Provincia di Milano

COMUNE DI INVERUNO Provincia di Milano COMUNE DI INVERUNO Provincia di Milano REGOLAMENTO PER IL DIRITTO ALL INFORMAZIONE E ALL ACCESSO AGLI ATTI E DOCUMENTI AMMINISTRATIVI Approvato dal Consiglio Comunale con atto n. 8 in data 9/2/1995 Annullato

Dettagli

ARTICOLO 1 Ambito di applicazione

ARTICOLO 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO STUDENTI DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO Approvato dal Senato Accademico con delibera del 10 giugno 2008 e modificato con delibera del Senato Accademico del 14 giugno 2011 Decreto rettorale

Dettagli

JOBS ACT: DISPOSIZIONI LEGGE N. 78 DEL 16/05/2014 DI CONVERSIONE DEL D.L. N. 34 DEL 20/03/2014

JOBS ACT: DISPOSIZIONI LEGGE N. 78 DEL 16/05/2014 DI CONVERSIONE DEL D.L. N. 34 DEL 20/03/2014 Tipologia: LAVORO Protocollo: 2006614 Data: 26 maggio 2014 Oggetto: Jobs Act: disposizioni Legge n. 78 del 16/05/2014 di conversione del D.L. n. 34 del 20/03/2014 Allegati: No JOBS ACT: DISPOSIZIONI LEGGE

Dettagli

Erogazione di altri benefici

Erogazione di altri benefici N. Operazione Esecutore Note/moduli/ attrezzature connessi alla borsa di studio borsa servizi 1 Mobilità Internazionale: Il bando di concorso per la borsa di studio prevede che l Azienda conceda integrazioni

Dettagli

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE E DELLE INCOMPATIBILITA

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE E DELLE INCOMPATIBILITA Città di Medicina Via Libertà 103 40059 Medicina (BO) Partita I.V.A. 00508891207 Cod. Fisc.00421580374 Tel 0516979111 Fax 0516979222 personale@comune.medicina.bo.it DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO

Dettagli

BANDO PER LA COLLABORAZIONE PART-TIME DEGLI STUDENTI AI SERVIZI ERSU

BANDO PER LA COLLABORAZIONE PART-TIME DEGLI STUDENTI AI SERVIZI ERSU BANDO PER LA COLLABORAZIONE PART-TIME DEGLI STUDENTI AI SERVIZI ERSU Ai sensi delle seguenti disposizioni: Legge 02.12.1991, n. 390 Articolo 13 D.P.C.M. 09/04/2001 Articolo 4 comma 17 D.P.C.M. 05/12/2013

Dettagli

L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA

L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA L INAIL, IL DATORE DI LAVORO, IL LAVORATORE, COSA DEVONO FARE COSA DEVE SAPERE IL LAVORATORE QUANDO SUBISCE UN INFORTUNIO O

Dettagli

PROPOSTA DI LEGGE DI INIZIATIVA POPOLARE Diritto all apprendimento permanente

PROPOSTA DI LEGGE DI INIZIATIVA POPOLARE Diritto all apprendimento permanente PROPOSTA DI LEGGE DI INIZIATIVA POPOLARE Diritto all apprendimento permanente Articolo 1 (Principi generali) 1. Ogni persona ha diritto all apprendimento permanente. 2. Per apprendimento permanente si

Dettagli

inform@ata news l agenzia di informazione sulle problematiche del settore ATA della FLC CGIL PIEMONTE - Via Pedrotti n. 5 - Torino

inform@ata news l agenzia di informazione sulle problematiche del settore ATA della FLC CGIL PIEMONTE - Via Pedrotti n. 5 - Torino inform@ata news l agenzia di informazione sulle problematiche del settore ATA della - Via Pedrotti n. 5 - Torino Torino, 8 febbraio 2010 Per contatti o segnalazioni: e-mail: c.innamorato@flcgil.it sito

Dettagli

Domanda di congedo straordinario per assistere il coniuge disabile in situazione di gravità

Domanda di congedo straordinario per assistere il coniuge disabile in situazione di gravità Hand 6 - COD.SR64 coniuge disabile in situazione di gravità (art. 42 comma 5 T.U. sulla maternità e paternità - decreto legislativo n. 151/2001, come modificato dalla legge n. 350/2003) Per ottenere i

Dettagli

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI LA FONDAZIONE ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER L EFFICIENZA ENERGETICA

Dettagli

C.L. Tecniche della prevenzione nell ambiente e nei luoghi di lavoro Polo di Rieti. Calendario Lezioni 3 anno 2 Semestre - A.A.

C.L. Tecniche della prevenzione nell ambiente e nei luoghi di lavoro Polo di Rieti. Calendario Lezioni 3 anno 2 Semestre - A.A. I Settiman 2-6 Ore Lunedi 2 Martedi 3 Mercoledi 4 Giovedì 5 Venerdì 6 II 09-13 Ore Lunedì 9 Martedì 10 Mercoledì 11 Giovedì 12 Venerdì 13 III 16-20 Ore Lunedì 16 Martedì 17 Mercoledì 18 Giovedì 19 Venerdì

Dettagli

TARZIA SALVATORE. s.tarzia@regcal.it

TARZIA SALVATORE. s.tarzia@regcal.it C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O INFORMAZIONI PERSONALI Nome TARZIA SALVATORE Telefono 0961 857310 Fax 0961 857279 E mail s.tarzia@regcal.it Nazionalità Luogo di Nascita Data di

Dettagli

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO Il nucleo familiare è composto da : - Il richiedente l esenzione - il coniuge (non legalmente ed effettivamente separato) indipendentemente dalla sua situazione reddituale - dai familiari a carico fiscalmente

Dettagli

Il tirocinio extracurriculare. come, quando, dove e perché

Il tirocinio extracurriculare. come, quando, dove e perché Il tirocinio extracurriculare come, quando, dove e perché Contenuti Cos è un tirocinio Le finalità del tirocinio extracurriculare La legislazione che lo regola Come cercare informazioni Prima di iniziare

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

1) Progetti di Servizio civile nazionale da realizzarsi in ambito regionale per l avvio di complessivi 3.516 volontari.

1) Progetti di Servizio civile nazionale da realizzarsi in ambito regionale per l avvio di complessivi 3.516 volontari. Avviso agli enti. Presentazione di progetti di servizio civile nazionale per complessivi 6.426 volontari (parag. 3.3 del Prontuario contenente le caratteristiche e le modalità per la redazione e la presentazione

Dettagli

Il MERCATO. del LAVORO in LOMBARDIA

Il MERCATO. del LAVORO in LOMBARDIA Il MERCATO Dipartimento Mercato del Lavoro del LAVORO in LOMBARDIA Legge Regionale 22 approvata il 19 settembre 2006 dal Consiglio Regionale Lombardo ll nuovo testo è migliore rispetto al precedente su

Dettagli

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA 1. A norma degli articoli 14 e seguenti del Codice Civile è costituita la Fondazione dell

Dettagli

(annessa quale Allegato A al Regolamento adottato con D.M. 13 giugno 2007)

(annessa quale Allegato A al Regolamento adottato con D.M. 13 giugno 2007) TABELLA 1 (annessa quale Allegato A al Regolamento adottato con D.M. 13 giugno 2007) TABELLA DI VALUTAZIONE DEI TITOLI PER L INCLUSIONE NELLE GRADUATORIE DI CIRCOLO E DI ISTITUTO DI III FASCIA (ivi compreso

Dettagli

Prot.n. 39056 Brescia, 16.9.2002 DETERMINAZIONE N. 273/SG : CRITERI GENERALI PER LA DISCIPLINA DEL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE.

Prot.n. 39056 Brescia, 16.9.2002 DETERMINAZIONE N. 273/SG : CRITERI GENERALI PER LA DISCIPLINA DEL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE. Prot.n. 39056 Brescia, 16.9.2002 DETERMINAZIONE N. 273/SG : CRITERI GENERALI PER LA DISCIPLINA DEL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE. IL SEGRETARIO GENERALE con la capacità e con i poteri del privato

Dettagli

PROGETTO ACCOGLIENZA RIFUGIATI SOMALI

PROGETTO ACCOGLIENZA RIFUGIATI SOMALI ASSOCIAZIONE ROS ACCOGLIENZA ONLUS Piazza del Popolo, 22 Castagneto Carducci (LI) Tel. 0565 765244 FAX 0586 766091 PROGETTO ACCOGLIENZA RIFUGIATI SOMALI Target I beneficiari del progetto saranno circa

Dettagli

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 C 1 I V I T A S E M P L I T Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 SCUOLA CIVICA DI MUSICA DI TEMPIO PAUSANIA In collaborazione con i comuni

Dettagli

Sviluppare le competenze per far crescere la competitività delle imprese e l occupazione nel Sud

Sviluppare le competenze per far crescere la competitività delle imprese e l occupazione nel Sud capitale umano, formato a misura dei fabbisogni delle imprese possa contribuire alla crescita delle imprese stesse e diventare così un reale fattore di sviluppo per il Mezzogiorno. Occorre, infatti, integrare

Dettagli

LE DOMANDE. (per leggere la risposta cliccare sul testo della domanda)

LE DOMANDE. (per leggere la risposta cliccare sul testo della domanda) LE DOMANDE (per leggere la risposta cliccare sul testo della domanda) 1. LA NUOVA MODALITÀ 1.1 Qual è in sintesi la nuova modalità per ottenere l esenzione ticket in base al reddito? 1.2 Da quando, per

Dettagli

Comune di Lecco AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI ABILE CATEGORIA

Comune di Lecco AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI ABILE CATEGORIA Comune di Lecco Prot. n. 50286 AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI PER LA EVENTUALE COPERTURA RA A TEMPO INDETERMINATO DI UN POSTO DI FUNZIONARIO DA INQUADRARE NEL PROFILO AMMINISTRATIVO, O

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE, ORGANIZZAZIONE E INNOVAZIONE

IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE, ORGANIZZAZIONE E INNOVAZIONE SELEZIONE PUBBLICA PER ESAMI, PER LA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA PER ASSUNZIONI A TEMPO DETERMINATO DI ASSISTENTE AI SERVIZI AMMINISTRATIVI E CONTABILI CAT. C1. IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE,

Dettagli

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE Comune di Castel San Pietro Terme Provincia di Bologna SERVIZIO RISORSE UMANE DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE APPROVATO CON DELIBERAZIONE GC. N. 159 IN DATA 4/11/2008 ART. 1 Oggetto Dipendenti

Dettagli

Buoni lavoro per lavoro occasionale accessorio

Buoni lavoro per lavoro occasionale accessorio Buoni lavoro per lavoro occasionale accessorio Cosa sono I buoni lavoro (o voucher) rappresentano un sistema di pagamento del lavoro occasionale accessorio, cioè di quelle prestazioni di lavoro svolte

Dettagli

ADDETTO ALLE AZIENDE AGRARIE

ADDETTO ALLE AZIENDE AGRARIE MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA TOSCANA BANDO DI CONCORSO DEL DIRETTORE GENERALE DELLA TOSCANA DECRETO N. 36 FIRENZE, 30 MARZO 2015 INDIZIONE

Dettagli

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10 Protocollo 7481-VII.1 Data 20.03.2015 Rep. DDIP n. 169 Settore Amministrazione e contabilità Responsabile Maria De Benedittis Oggetto Procedura selettiva pubblica per titoli e colloquio per la stipula

Dettagli

Allegato Mod. Q Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente

Allegato Mod. Q Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente Allegato Mod. Q Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente CONTRATTO DI SOGGIORNO (Art. 5 bis del D.lvo n. 286/98 e successive modifiche)

Dettagli

La definizione L approccio

La definizione L approccio I BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI (BES) La definizione Con la sigla BES si fa riferimento ai Bisogni Educativi Speciali portati da tutti quegli alunni che presentano difficoltà richiedenti interventi individualizzati

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA Titolo I Norme comuni Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento 1. Il presente regolamento disciplina il conferimento

Dettagli

TABELLA B A) TITOLI DI STUDIO D ACCESSO

TABELLA B A) TITOLI DI STUDIO D ACCESSO TABELLA B TABELLA DI VALUTAZIONE DEI TITOLI PER L INCLUSIONE NELLE GRADUATORIE DI CIRCOLO E DI ISTITUTO DI III FASCIA (ivi compreso l insegnamento di strumento musicale nella scuola media), VALIDE PER

Dettagli

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA REGOLAMENTO PER IL CONSEGUIMENTO DELL IDONEITA PROFESSIONALE PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI CONSULENZA PER LA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI DI TRASPORTO - Approvato con deliberazione

Dettagli

Direzione Centrale del Personale Ufficio Selezione e inserimento

Direzione Centrale del Personale Ufficio Selezione e inserimento Direzione Centrale del Personale Ufficio Selezione e inserimento Prot. 26329/2015 Selezione pubblica per l assunzione a tempo indeterminato di 892 unità per la terza area funzionale, fascia retributiva

Dettagli

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME Gli Orari Visite Fiscali 2014 2015 INPS lavoratori assenti per malattia dipendenti pubblici, insegnanti, privati,

Dettagli

OPUSCOLO 21-11-2007 15:35 Pagina 1 CARTA DEI SERVIZI

OPUSCOLO 21-11-2007 15:35 Pagina 1 CARTA DEI SERVIZI OPUSCOLO 21-11-2007 15:35 Pagina 1 CARTA DEI SERVIZI OPUSCOLO 21-11-2007 15:35 Pagina 19 OPUSCOLO 21-11-2007 15:35 Pagina 2 Prefazione IL CAMMINO DELLA QUALITÀ Inps, come le altre pubbliche Amministrazioni

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Testo approvato definitivamente dal Senato Accademico e dal Consiglio di Amministrazione rispettivamente

Dettagli

L acquisizione di candidature riguarderà i seguenti ambiti di interesse, costituenti Sezioni dell Albo:

L acquisizione di candidature riguarderà i seguenti ambiti di interesse, costituenti Sezioni dell Albo: Avviso pubblico per l istituzione di un Albo di esperti da impegnare nelle attività di realizzazione di programmi e progetti di studio, ricerca e consulenza. Art. 1 Premessa E indetto Avviso Pubblico per

Dettagli

Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale

Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale Art. 1 Personale avente diritto I rapporti di lavoro a tempo parziale possono essere attivati nei confronti dei dipendenti comunali a tempo

Dettagli

Test d ingresso per i curricula in lingua inglese Coloro che intendono iscriversi ai curricula in lingua inglese Economics of Financial and Insurance

Test d ingresso per i curricula in lingua inglese Coloro che intendono iscriversi ai curricula in lingua inglese Economics of Financial and Insurance Note e istruzioni per i test di ingresso ai Corsi di Studio del Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Matematiche e Statistiche (DEAMS) a.a. 2013/2014 Gli insegnamenti relativi ai Corsi di Laurea

Dettagli

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A.

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. 2011/2012 Art. 1 Oggetto del bando 1. L Università degli Studi di Siena

Dettagli

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it)

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) Oggetto:Richiesta di ammissione alla Consulta delle Organizzazioni che operano nel settore delle

Dettagli