Diario di viaggio in camper Austria- - Germania e Rep. Ceca

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Diario di viaggio in camper Austria- - Germania e Rep. Ceca"

Transcript

1 Diario di viaggio in camper Austria- - Germania e Rep. Ceca

2 Un viaggio verso il Nord Europa in camper alla scoperta del fascino di Salisburgo, Praga, Dresda, Berlino, Postdam, Lipsia, Weimar, Erfurt, Bamberga, Norimberga e Ratisbona. Nazioni : Austria - Germania e Repubblica Ceca Periodo: dal 8 al 24 agosto 2013 Tipo di itinerario : itinerante La vacanza in Germania e nell Europa dell Est ci ha sempre affascinato e Berlino in particolare già conosciuta ma non in camper e non da meno è l affascinante Praga che è praticamente quasi sul percorso, infatti dall Italia preferiamo il Brennero e l Austria dove ci fermiamo a Salisburgo, poi proseguiamo per Praga, e altre interessanti città della Germania. EQUIPAGGIO : Annabella e Lorenzo MEZZO : Motorhome Hymer 614 SL KM Percorsi : 3280 Sabato 8 giugno 2013 Casalnoceto Vipiteno km. 400 hr. 4,30, A.A. Autocamp di fronte a ristorante TopStop N E accessibile dall autostrada direz. Austria, Partenza da Casalnoceto alle 15 verso il Trentino, abbiamo deciso di evitare la Svizzera e passare per il Brennero, prima del confine ci fermiamo AA Autocamp per la notte, l area è comoda on carico- scarico, elettricità e docce calde gratuite il tutto al costo di 13,00 poi acquistiamo la "vignette" (bollino obbligatorio per viaggiare sulle strade e autostrade austriache) Domenica 9 giugno 2013 Vipiteno Salisburgo Km 232 hr 3 incl.soste Parcheggio Mirabel Plaz Partenza da Vipiteno verso le 8 e arrivo a Salisburgo verso le 11 con un po di ritardo sul ns ruolo di marcia, infatti durante il tragitto sono innumerevoli gli stop and go dovuti ai vari lavori autostradali. Parcheggiamo non senza difficoltà nel parcheggio Mirabel Plaz, centrale ma caro, 30 euro a notte, ma ci consente di visitare immediatamente la città. Salisburgo è la seconda città dell Austria ed offre arte, musica e cultura, la ritengo una città magica, per noi camperisti è abbastanza difficile perché i pochi camping sono dislocati abbastanza lontano dal centro anche se ben collegati. Pertanto visto che non starò giorni a Salisburgo, ho optato il parcheggio sia pur caro per una breve visita quale la nostra. Parcheggiato il motorhome, andiamo a prenotare un tour guidato per le 14 e quindi ci dirigiamo subito in un locale caratteristico per un leggero pranzo. Alle 14 si parte per la visita del centro storico con partenza dalla bella piazza Mozartplatz, poi si passeggia per la Getreidegasse, popolare strada per lo shopping, proseguendo verso il celebre Duomo del 8 secolo con le sue caratteristiche torri. Non manca la visita alla casa natale di Mozart al num. 9 con sosta nei tradizionali caffè ad assaggiare una fetta di torta di mozart osservando il passaggio di carrozze trainate da cavalli con il caratteristico calpestio di zoccoli sui ciotoli, non manca il suono delle campane seguite dai carion delle chiese. Visitiamo poi il museo dedicato a Wolfgang Amadeus Mozart che naque qui a Salisburgo nel Alla sera dopo aver cenato e fatto alcuni acquisti in particolare dolciumi e cioccolato (i caratteristici cioccolatini denominati le palle di Mozart ) ci rechiamo nuovamente nel centro storico per una lunga passeggiata prendendo poi la funicolare che ci porterà in cima alla famosa fortezza Hohensalzburg, da quassù ci godiamo il meraviglioso panorama su tutta Salisburgo. Ridiscesi sempre con la veloce

3 funicolare ci troviamo per un ultima passeggiata nel centro storico, si è fatto già tardi e la stanchezza si fa sentire, procediamo per il camper per un meritato riposo, rientriamo giusto in tempo perché dopo pochi minuti si scatena un violento temporale. Lunedì 10 giugno 2013 Salisburgo Praga km. 350 hr 6 Sosta al Autokamp Busek N E in U Parku 6 Brezineves Sveglia alle 7, i rumori della città che si sveglia non permettono ulteriore sonno, approntato il camper ci rechiamo nel vicino market della Despar per i soliti acquisti, poi pagato il parcheggio si parte, attraversiamo la città poi ci dirigiamo verso l autostrada 93 in direzione Praga. Attraversiamo la frontiera senza ricordarci di acquistare il bollino, fortunatamente nessuno ci ferma. Il percorso è alquanto lento, molti sono i lavori stradali così si arriva all AutoKamp Bisak verso le 14,30, continua a piovere anche se a sprazzi. Verso le 16 facciamo la prima uscita per Praga, acquistati i biglietti per il bus, validi anche per la metro prendiamo a Brezienev (paesino dove è localizzato il camping) il bus Num. 103 la cui fermata è a circa 50 mt dal camping, scendendo dopo un percorso di 20 min. a Ladvi ove prendiamo la metro e scendiamo alla stazione Muzeum che è praticamente a 100 mt dalla famosa piazza Venceslao, tutto il percorso si fa in 35 minuti. Dalla Piazza Venceslao percorrendo il largo viale pedonale raggiungiamo la città vecchia per un primo assaggio della città,. Con un bus turistico decidiamo di dare una prima sommaria visita della città in un paio di ore e focalizziamo i luoghi che certamente visiteremo a piedi..il tempo passa veloce è rientriamo al camper verso le 22 abbastanza stanchi. Martedì 11 giugno 2013 Praga Partiamo al mattino presto dall AutoKamp con i soliti mezzi, Bus e Metro e per raggiungere Piazza Venceslao. Praga è una città adagiata intorno al grande fiume Moldava, secoli di storia ne hanno permeato la sua caratteristica cultura generata da diversi influssi nelle varie epoche, città fortemente misteriosa con i suoi quartieri molto diversi tra loro : Starè Mesto (Città Vecchia) su una sponda del Moldava, sull altra sponda invece vi sono i quartieri di Josefov (Quartiere Ebraico) e Nove Mesto (Città Nuova), poi vi è Hradcany (il borgo del Castello) e Mala Strana (Quartiere Piccolo). La Moldava è attraversata da vari ponti che collegano i vari quartieri, Ponte Carlo che collega la Città Vecchia al Quartiere piccolo è senz altro uno dei simboli di Praga. Questa stupenda città meriterebbe una visita approfondita e comunque non meno di una settimana, ma il ns viaggio è itinerante e pensiamo di dedicare solo quattro giorni. Starè Mesto con la sua caratteristica Piazza della Citta Vecchia è i quartiere ovvero il centro storico di Praga. Oltre tale piazza visitiamo l Antico Municipio edificato nel 1338 con il suo orologio astronomico (orloj) che con il suo caratteristico tichettio attira folle di curiosi turisti e non solo, assistiamo anche allo scoccare dell ora con la scena delle 12v figure che emergono (rappresentano i 12 apostoli). Il quadrante funziona secondo il principio dell astrolabio, costruito da emeriti matematici dell università di Praga. Ammiriamo la chiesa gotica di Santa Maria con le sue splendide guglie, tutto il quartiere merita una visita che ci lascia veramente stupefatti. Proseguendo nella ns camminata giungiamo al Quartiere Ebraico merita sicuramente una visita la sinagoga (Staronovà synagòga), in stile gotico, che è il più antico edificio del ghetto e memoria storica della minoranza di allora ebraica in questa città. Nové Město (città Nuova) questo quartiere di Praga, intesa come parte commerciale all epoca, circa 1400, fu concepita come principale centro commerciale, caratteristica mantenuta nel tempo ed ache attualmente. Quartiere ricco di negozi di lusso quali botique, alberghi, banche senza dimenticare luoghi di cultura quali musei, teatri, il fulcro del quartiere è senz altro Piazza Venceslao, luogo delle più importanti manifestazioni della città, dalla importante piazza si estende l ampio viale che essendo pur lo al traffico veicolare ad eccezione dei taxi, all inizio del viale vi è la statua del Santo a

4 cavallo, proseguendo si ammira il Museo Nazionale ed il Teatro. Più avanti ammiriamo la casa di Faust e si notano gli innumerevoli edifici dall architettura del secoli scorsi, i negozi sono numerosi e superlativi quelli con il Cristallo di Boemia grande tradizione prestigiosa artigiana del paese. Mercoledì 12 giugno 2013 Praga Al mattino presto, solito tragitto bus + metro per Piazza Venceslao, anche oggi la giornata sarà dedicata interamente alla visita di questa sorprendente città, in particolare vogliamo visitare il Castello ed il ponte Carlo. Dalla Piazza Venceslao ci dirigiamo subito verso piazza della città vecchia sotto il famoso orologio astronomico, giusto in tempo per assistere al suo spettacolo con lo scoccare dell ora. Ci incamminiamo per la fastosa Via Karllova ammirando i negozi e i palazzi d epoca, dopo la lunga passeggiata arriviamo al famoso Ponte Carlo che è una delle importanti attrazioni e simbolo della città, Ponte Carlo costruito in pietra nel da Carlo IV collega la città vecchia al quartiere mala strana (quartiere piccolo) ed al Castello, è affollato di turisti, musicisti, venditori di souvenir vari, lentamente attraversiamo il ponte ammirando le tante statue barocche (in totale 30) e le due torri poste alle estremità. Il Ponte è legato a tante leggende, la sera è suggestivo quando illuminato. Giunti a Malà Strana ammiriamo la splendida piazza Malstranske namesti e la chiesa di san Nicola, splendido capolavoro del Barocco Boemo. Prima di proseguire per il castello ci fermiamo per riposare e farci un pranzo in un locale tipico dove mangiamo dei piatti della cucina locale, immancabile il goulash e un ottimo stinco al forno. Ripreso il cammino giungiamo al belvedere dei giardini reali, poi entriamo nel borgo del castello, la cui porta è presidiata dalle guardie, infatti il presidente della repubblica risiede qui, in quel mentre soggiungono alcune auto Audi che pare appunto la scorta del Presidente seguite da una Skoda (del Presidente) ed altre auto di scorta che velocemente si inoltrano al Palazzo Presidenziale. I Borgo del Castello è enorme, comprende edifici, torri, chiese ed il Palazzo Reale, e la famosa Cattedrale di San Vito, il tutto costruito circa mille anni fa.oppo a visitare i Giardini Reali essendo in manutenzione, ammiriamo il cambio della guardia e lo spettacolo della città dall alto del Castello per poi dedicarci alla visita della Cattedrale sede dell incoronazione dei reali di Boemia ed oggi dimora delle loro spoglie, ad oggi resta la più importante Cattedrale del paese. All interno si ammirano il rosone, le vetrate, la tomba di San Giovanni Nepomuceno in puro argento, la cappella di San Venceslao contiene reliquie del santo, poi la Cripta reale sottostante custodisce le tombe di Carlo IV e le sue 4 mogli, di Venceslao IV ed altri re inclusa la figlia di Maria Teresa d Austria. Salendo poi la cima del campanile si hà una stupenda visione della città Giovedì 13 giugno 2013 Praga (visita Bastei ) Dresden km. 160 Area Sosta Dresda coord.: 51 02'39.70"N 13 44'38.00"E Sveglia verso le 7,30, saldiamo il conto alla reception, otteniamo uno sconto del 10% così ci costa 19 euro a notte inclusa la corrente e doccie. Partiamo per la Germania verso Dresda con intenzione di fare prima tappa alle famose Bastei. Percorrendo la valle del fiume Elba la strada che costeggia il fiume ci porta verso Il Bastei ovvero bastioni è una formazione rocciosa alta circa 200mt sopra il fiume Elba ed è situata tra le montagne Elbsandsteingebirge in Sassonia, l altezza sul l.m. arriva a 305 mt. Queste formazioni rocciose frastagliate si formarono in più di un milione di anni a causa dell intensa erosione dell acqua. Questi bastioni si trovano non lontano da Dresda, vicino a Pirna, al confine con la Rep. Ceca.

5 Parcheggiamo il camper nel parcheggio custodito e a piedi ci incamminiamo verso queste famose rocce dove giugiamo in 20 minuti circa, ammiriamo questo spettacolo della natura con altri centinaia di turisti, poi rientro al camper dove pranziamo velocemente, pagato il parcheggio 3 euro, ci dirigiamo verso Dresda dove arriviamo nel primo pomeriggio. Parcheggiamo nell Area sosta consigliatami dall amico Andrea Fabi vedi anche il suo gruppo su Fb : https://www.facebook.com/groups/ / L A.A. è praticamente in centro, possibilità di avere elettricità pagamento 14 euro in monete oppure bisogna rivolgersi al vicino albergo. Sistemato il camper inforchiamo le biciclette e ci dirigiamo verso il centro di Dresda. Questa città, antica capitale del Regno di Sassonia, è stata praticamente distrutta dai bombardamenti durante la seconda guerra mondiale, eppure è molto bella, immagino come doveva esserlo prima. Giace sulle rive del fiume Elba ed è nella parte ex est della Germania Percorriamo la bella e lunga strada alberata Hauptstrasse, ma il cuore pulsante della città è la piazza del Vecchio Mercato Percorrendo la Wilsdruffer Strasse, arrivati fino al Landhaus (la Casa dello Stato) e da lì, risalendo su Landhausstrasse arriviamo al Neumarkt (il Mercato Nuovo). Ancora pochi passi e raggiungerete il più imponente simbolo della ricostruzione post bellica a Dresda: la Frauenkirche (Chiesa di Nostra Signora), chiesa protestante che domina il centro storico. L edificio fu infatti distrutto in seguito ai bombardamenti del 45 e, per volere dell amministrazione della DDR, fu mantenuto in condizioni di rudere in memoria delle violenze inflitte dalla guerra. Solo in seguito alla riunificazione della Germania sono iniziati, nel 1990, i lavori di ristrutturazione, durati fino al Sulla via del ritorno ci fermiamo al mercato acquistando alcune leccornie tra quali favolosi piccoli panini ai wurstel, rientro poi al camper per rifocillarsi e riposare un po. Verso le 21 usciamo nuovamente a piedi per una passeggiata in centro, di notte Dresda è bellissima, ci meritiamo un buon gelato seduti ammiriamo lo spettacolo del via vai. Rientro al camper verso le 24,30 soddisfatti, constatando che la città merita sicuramente una visita più approfondita. Venerdì 14 giugno 2013 Dresden Berlino km 195 A.A, Reisemobilstation Chaussestrasse 82 Berlino. Al mattino partiamo per Berlino ed arriviamo verso le 11 area camper in Chaussestrasse 82 Berlin molto centrale, vedi sito internet La struttura pare sia l unica molto centrale ed è pertanto meta di molti camperisti ed anche comoda dato che la stazione della metro dista circa 200 mt dalla quale si raggiungono tutti i punti più importanti della città La signora che gestisce l area è sbrigativa e mi intima di parcheggiare dove voglio e con comodo nei giorni a seguire provvedere alla registrazione, l area è abbastanza piena, vi sono anche alcuni camper italiani. Sistemiamo il camper e pranziamo, poi con calma ci incamminiamo lungo la Chaussestrasse e acquistando alla machinetta automatica i bigliìetti della metro per tre giorni. Presa la metro scendiamo dopo 5 fermate a circa 300 mt dalla Porta di Brandeburgo, che visitiamo immediatamente, poi nella stessa piazza vi sono molti bus turistici che offrono a prezzi vantaggiosi il tour della città con la possibilità di salire e scendere ovunque, ci viene offerto un biglietto valido fino alla domenica prossima a 10 euro che naturalmente acquistiamo. Al primo bus turistico facciamo un giro generale della città per prenderne visione e conoscenza così da domani scenderemo nei luoghi di maggior interesse risalendo per altre mete, abbiamo notato che è un sistema comodo ed economico per spostarsi anche per lunghe distanze. Torniamo nel quartiere Mitte (centro storico ) e nella Parizer Platz sulla quale si affaccia la porta di Brandesburgo, questa zona dopo la costruzione del famoso muro nel 1961 era praticamente zona di nessuno, Dopo la riunificazione si decise, non senza polemiche, di ricostruire la piazza con edifici che richiamassero per dimensione e aspetto quelli originali. Ora ci sono vari edifici intorno alla piazza, compresi uno storico Hotel di lusso, l'adlon Hotel e l'ambasciata di Francia, l'accademia d'arte di Berlino e il Museo Kennedy. La casa adiacente all'ala nord della porta di Brandeburgo apparteneva al pittore Max Liebermann, nato a Berlino nel 1847 e a lungo vissuto a Parigi. Libermann contribuì in modo determinante all'affermarsi dell'impressionismo in Germania, divenne presidente della Secessione di Berlino e della Accademia Tedesca della Cultura.

6 Dovette abbandonare quest'ultima carica nel 1933 in quanto ebreo. Morì nel 1935 e la sua casa venne occupata da un gerarca nazista. Dalla Porta di Brandeburgo percorriamo il lungo viale di tigli l'unter den Linden un tempo passeggiata preferita dai berlinesi. Un'altra bella piazza del quartiere Mitte è sicuramente la Bebelplatz, tutti gli edifici, gravemente danneggiati durante la guerra, sono stati ricostruiti negli anni Cinquanta e Sessanta. Al centro della piazza, dominata dalla mole della Alte Bibliotek, un monumento dell'israeliano Micha Ullmann nella pavimentazione che ricorda il rogo dei libri avvenuto qui il 10 Maggio 1933 alla presenza di Goebbels (a cui parteciparono, purtroppo, gli studenti della vicina università). Bruciarono qui circa volumi ritenuti "pericolosi" dai nazisti. Accanto al monumento di Ullmann è posta una targa che riporta una citazione di Heinrich Heine: "Quando i libri vengono bruciati, alla fine verranno bruciate anche le persone". Sulla piazza si affacciano numerosi edifici storici: Il Palazzo dell'opera, il Deutsche Staatsoper, la Cattedrale di St- Hedwigs (St- Hedwigs- Kathedrale); di fronte alla stessa, oltre il viale, si trovano la Statua Equestre di Federico il Grande e la già citata Humboldt Universität. Non lontano dalla porta di Brandeburgo vi è un altro simbolo della città e della Germania : il Reichstag, la sede del parlamento federale tedesco, il Bundestag. Costruito su disegno dell'architetto tedesco di origini ugonotte, Paul Wallot, tra il 1884 e il 1894, come sede del parlamento del Reich tedesco, prima della riunificazione tedesca si trovava proprio a ridosso del Muro di Berlino. La sua storia ha segnato la storia recente della Germania. Nel 1933 un incendio lo distrusse in gran parte. Non fu mai chiaro come l'incendio divampò, ma la colpa venne data ai Comunisti. Questo diede una spinta decisiva al Partito Nazional Social Tedesco (Nazista) di Hitler per la presa del potere in Germania. L'edificio, ricostruito, fu danneggiato ancora di più al termine della guerra. La foto con il soldato dell'armata Rossa che mette all'asta dell'edificio la bandiera sovietica, dopo la conquista della città da parte dei russi divenne una delle più famose foto del XX secolo, simboleggiando la fine del nazismo, la sconfitta della Germania e dell'incubo nazista. Quel soldato si chiamava Abdulkhakim Ismailov e risiedeva nella provincia meridionale del Dagestan, è morto da poco nel Febbaio 2010 all'età di 93 anni. Alla fine della guerra, il Reichstag finì, nella divisione della città, a Berlino Ovest, vicinissimo al muro. Venne ricostruito tra il 1958 e il 1972, ma la cupola centrale e la maggior parte degli ornamenti vennero rimossi. Prima della riunificazione il parlamento della Repubblica Federale Tedesca si riuniva qua simbolicamente una volta all'anno, a indicare che Bonn era solo una capitale temporanea. Subito dopo la riunificazione tedesca venne subito presa la decisione di spostare il Bundestag di nuovo a Berlino, trasferimento che fu completato nel Su progetto di Norman Foster è stata aggiunta la Cupola di Vetro che sovrasta la camera planaria del parlamento. All'inizio questa aggiunta fu molto controversa, tuttavia in pochi anni è diventata una delle icone più conosciute della città nel mondo. Oggi un salto verso l'alto della celebre cupola in vetro sulla terrazza panoramica è un 'must' da dove si gode una spettacolare vista sul parco del Tiergarten,. Si è fatto tardi, e la lunga coda all ingresso ci fa desistere dal visitare l interno, sarà per la prossima volta. Sabato 15 giugno 2012 Visita Berlino Sveglia verso le 7,30, una bella giornata di sole ci attende, buon auspicio per una giornata di visita a questa città, presa la metro giugiamo in centro decisi di visitare il più possibile. Completiamo la visita del quartiere Mitte in uno dei luoghi da non perdere assolutamente : l isola dei musei, Museumsinsel, l'isola dei musei, la parte settentrionale dell'isola sul fiume Sprea, al centro di Berlino, per le sue caratteristiche uniche dichiarata Patrimonio mondiale dell'umanità UNESCO. Il nome isola dei musei è dovuto al gran numero di musei di livello mondiale presenti, musei che furono costruiti nell'arco di un secolo, dal 1822 al 1930, su un'area paludosa bonificata. Il museo più antico dell'isola è l'altes Museum, il museo vecchio, costruito a partire dal 1822 dal già

7 citato architetto Schinkel per ospitare collezione di antichità di Federico Guglielmo III. Nel 1855 venne costruito il Neues Museum, il museo nuovo. Completamente distrutto durante la guerra, e rimasto in rovina fino al 1986, è stato ricostruito uguale all'originale ed ha riaperto i battenti alla fine del Ospita la collezione egizia, tra cui il famoso Busto di Nefertiti. Nel 1876 venne inaugurata la Alte Nationalgalerie, la vecchia galleria nazionale, costruita per esporre la collezione di opere d'arte del XIX secolo donate dal banchiere Joachim H.W Wagener. Anche questo edificio, semidistrutto dalla guerra ha riaperto solo nel 2001, dopo un lungo restauro. Oltre a opere del Romanticismo tedesco di Karl Friedrich Schinkel, Karl Blechen e Caspar David Friedrich, la collezione, che fu dispersa e ricomposta dopo la guerra, comprende opere di Arnold Böcklin, Adolph von Menzel e di Max Liebermann. Oltre a tali artisti sono esposte opere degli impressionisti francesi come Édouard Manet e Claude Monet. Nel 1907 venne aperto il Bode Museum, riconoscibile per la sua cupola in rame scuro, che espone opere paleocristiane, di arte bizantina e tardo antica e la maggior parte delle collezioni del Museo Egizio Germanico. Ospita tra gli altri il Münzkabinett, il Gabinetto Numismatico, una delle più importanti collezioni numismatiche del mondo, con oltre 500 mila pezzi. L'ultimo dei musei a essere costruito in quest'area è stato il Pergamonmuseum. Unico nel suo genere, ultimato nel 1930, questo museo archeologico prende il nome dalla città di Pergamo in Anatolia e ospita edifici monumentali ricostruiti a dimensioni naturali, come l'altare di Pergamo, la Porta del Mercato di Mileto e la Porta di Ishtar. Questi musei sono, oltre che delle opere d'arte in sé, dei luoghi piacevolissimi dove passare una giornata tra librerie, caffetterie e ristoranti e dove prendersi qualche pausa di riflessione durante la visita della città. Dopo una breve sosta per un meritato caffè, saliamo sul solito bus turistico e scendiamo nei pressi del duomo francese e quello tedesco situati nella grande piazza, Il Deuscher Dom venne invece costruito per la comunità calvinista di lingua tedesca. Oggi il suo interno, ricostruito in stile moderno, ospita una mostra permanente sulla democrazia parlamentare. La piazza ospita anche la statua del poeta Schiller, è considerata una delle più belle di Berlino per l'armonia dei suoi monumenti credo lo sia sicuramente. Procediamo alla visita del museo storico della Germania costruito da Federico III di Brandeburgo nel 1695 in stile barocco. Qui Hitler ogni Marzo celebrava il discorso per la Giornata della memoria, Volkstrauertag (per i caduti tedeschi nella Prima Guerra Mondiale). Nel 1952 il governo della DDR lo convertì nel Museo di storia Tedesca (storia della Germania dal punto di vista comunista). Oggi dopo l'unificazione è diventato il Museo Storico della Germania. Il cortile dell'edificio è molto particolare con 22 drammatiche Maschere di guerrieri morenti, opera di Andreas Schluter. Prendiamo la metro per la mitica Alexanderplatz, icona della Berlino, luogo animato da giovani e tanti turisti, il nome è dovuto allo zar Alessandro I che visitò Berlino nel 1805 In gran parte distrutta durante la guerra, la piazza, che si trovava nella parte di Berlino amministrata dalla DDR, è stata ricostruita negli anni Sessanta. Alexanderplatz è circondata da diversi edifici famosi, tra i quali il Fernsehturm, la Torre della Televisione, la seconda struttura più alta in Europa. Al centro della piazza l'orologio Universale del 1969, una struttura che ruota continuamente mostrando l'ora nelle varie zone della Terra e la grande Fontana dell'amicizia, sempre del 1969, un tempo ritrovo di giovani punk. Della vecchia piazza restano i due edifici gemelli sul lato ovest, Alexanderhaus e Berolinahaus, e la Haus des Lehrers. I primi due costruiti fra il 1929 e il 1932 su progetto di Peter Behrens sono oggi sotto tutela per le loro caratteristiche artistiche da preservare. La Haus des Lehrers (casa dell'insegnante), costruita nel 1962 fu il primo edificio costruito nel dopoguerra nella piazza. Durante la Rivoluzione Pacifica del 1989 che portò alla caduta del muro, la dimostrazione del 4 Novembre di quell'anno fu il più grande raduno nella storia della Germania dell'est. I berlinesi chiamano questa piazza semplicemente Alex. Da Alexander platz prendiamo il bus turistico e scendiamo vicino ai resti del Muro e al Check Point Charley., il noto posto di blocco aii tempi della guerra fredda, sul confine tra i settori di occupazione sovietico (quartiere di Mitte) con quello americano (quartiere di Kreuzberg). Dopo l abbattimento del muro, quello che vediamo oggi è una fedele ricostruzione che richiama comunque moltissimi turisti.

8 La storia del Muro comincia nel 1961, come diretta conseguenza della Seconda Guerra Mondiale e della successiva Guerra Fredda tra i due blocchi sovietico e occidentale, insomma la sua storia la conosciamo tutti, Questi luoghi meritano di essere visitati per ricordare quei tristi eventi sperando che non si ripetano più, La caduta muro ha saputo creare un sentimento di 'speranza globale', un nuovo mondo e modus vivendi, senza confini di credo politico. Certo le difficoltà economiche della riunificazione sono state molte, ma hanno pagato nel medio periodo con la crescita economica e sociale. Gli anni novanta hanno segnato per Berlino una nuova epoca anche turistica, con il mondo intero che l'ha riscoperta e che ha iniziato ad ispirarsi alla ricca cultura storica e artistica della città. Ho avuto l impressione che Berlino sia la New York d Europa, gente giovane, oltre il 25% di immigrazione fanno di questa città il cuore pulsante europeo e non solo. Al di là delle bellezze architettoniche della città, purtroppo in maggioranza ricostruite dopo la seconda guerra mondiale, Berlino mi ha ispirato sentimenti contrastanti ed anche melanconici : il sorprendente sviluppo che si tocca con mano in ogni angolo della città, la varietà di persone che si incontrano immigrati dalla Turchia, dall Est Europa ed oggi moltissimo dal Sud Europa (Italia in primis) dall Asia e dal resto del mondo, la città offre opportunità per tanti giovani anche italiani che incontri ogni dove, i locali italiani sono centinaia con personale italiano non solo pizzerie, caffè e gelaterie, ma anche importanti studi di professionisti quali architetti ed ingegneri. Sentimenti melanconici si provano quando si visita il Cimitero Ebreo. Il muro e Check Point Charley luoghi di tristi rimembranze. Addio Berlino spero presto di tornare e visitare i tuoi luoghi con calma. o di Domenica 16 giugno 2013 Berlino - Potsdam km 36 hr 40 min. Area Parcheggio N E Al mattino sistemato il camper saldiamo il conto alla signora che gestisce l area e ci approntiamo a partire direzione Postdam, noto alcuni camperisti italiani agitati uno dei quali mi si avvicina e si lamenta di un furto subito nella notte. Restiamo tutti sorpresi come in un area custodita possano succedere furti, i camperisti che hanno subito un furto provenienti da Trieste debbono purtroppo rientrare in Italia, chiedo loro se posso aiutarli in qualche modo se gli occorre del denaro, ma capisco che fortunatamente il furto è stato solo parziale ed è avvenuto di notte eseguito da alcuni ragazzi con un piccolo camper parcheggiato vicino a loro. Apprendiamo che la locale Polizia ha già effettuato l arresto dei giovani avendo rilevato le prove dalle telecamere dell area. Partiamo con l intento di stare sempre più in guardia anche nelle aree a pagamento. Un ora scarsa di viaggio e arriviamo all area per camper a pagamento a Postdam, dopo aver parcheggiato, ci rechiamo a piedi verso questo fantastico sito. La "Versailles prussiana" fu gravemente bombardata negli ultimi giorni della seconda guerra mondiale, ma fortunatamente fu risparmiata il complesso di Sanssouci. Luogo della famosa Conferenza di Potsdam che decise l'assetto della Germania del dopoguerra. Già residenza estiva di Federico il Grande re di Prussia. Nel 1990 l area di Postadam venne dichiarata patrimonio dell umanità dell UNESCO di esso fa parte il parco di Sanssouci, e poi una città prussiana (l'antico centro della città) con le case basse che in parte ricordano ancora i tempi in cui la città era una enorme caserma prussiana, voluta dal re Federico Guglielmo. Una pittoresca città olandese, costruita a metà del '700 per ospitare i lavoratori olandesi che il re volle in questa città. Poi c'è una piccola città russa, la Alexandrowka, che sembra uscita da un racconto di Puškin, costruita all'inizio dell'800 per i cantanti del coro russo, e infine c'è il meraviglioso parco di Sanssouci con i castelli "Neues Palais", "Charlottenhof". L affascinante Postadam, sia pur essendo una piccola città ( ab.) in realtà raccoglie in se varie città, studiamo il modo di poterla visitare quasi tutta nel breve tempo di un pomeriggio, quindi, dopo aver fatto una lunga passeggiata nel parco, prendiamo un carro per turisti trainato da 4 cavalli

9 che ci porta dopo un bel giro, visitando i siti di maggior interesse giungendo così alla residenza estiva dei re prussiani, il parco enorme di "Sanssouci" che ci lascia stupefatti per il fascino e la grandezza. Proseguendo la visita si viene accolti nelle numerose altre costruzioni pittoresche, che sarebbero tutte da visitare. Purtroppo c'è anche la "città socialista" con alcuni brutti palazzoni dell'epoca in cui la città faceva parte della DDR, che stanno in un feroce contrasto con il resto della città, finito il tour è già sera, continuiamo a piedi ammirando con un certo stupore le costruzioni. Prima di rientrare al camper ci fermiamo in un localino che prepara i caratteristici panini ai wurstel ottimi con un bicchiere di buona birra tedesca. Lunedì 17 giugno 2013 Potsdam Leipzig km. 160 hr 2 Area parcheggio N E Di buon mattino partiamo in direzione Lipsia, arriviamo al parcheggio (N E ) in Querstrasse 14, il parcheggio è comodo perché centralissimo, praticamente a 200mt dalla centrale piazza Augustusplatz, non è dotato di alcun servizio, alla reception una gentile signora con il marito spagnolo ci dicono di parcheggiare come vogliamo al costo di 15 euro a notte, ci forniscono di una mappa della città ed alcune indicazioni, paghiamo subito così al mattino saremo liberi di partire senza perdere altro tempo. Sistemato il camper ci approntiamo a visitare questa città detta degli eroi e dei grandi musicisti. In pochi minuti siamo in Augustusplatz circondata da una serie di monumenti ed è una delle più belle piazze della città anche se ricostruita essendo stata distrutta dalle bombe della seconda guerra mondiale. Ammiriamo l Università, la Sala Concerti Gewandhaus patria dell omonima orchestra fondata nel 1743, diretta dal maestro Kurt Masur, l organo ospitato nell edificio ha ben 6638 canne lascio immaginare i suoni che emetteranno, altro monumento è l Opera Leipzig. La città ispira ovunque musica, diede i natali a Richard Wagner, ed anche Johann Sebastian Back è presente ovunque, procediamo in centro verso la Altes Rathaus situato nella bella piazza principale di Lipsia stile rinascimentale lungo 100 metri con arcate ed una bella torre con guglia tipo barocco ora sede del museo civico. Giungiamo così alla chiesa forse più famosa della città, Nikolaikirche, grandissima fù il centro della rivoluzione pacifica contro l allora regime comunista, la costruzione risale al 1165 periodo nel quale Lipsia era conosciuta come città di san Nicola, vi sono testimonianze di momenti e frequentazioni di Bach. Ci dirigiamo al famoso museo dedicato al caffè al terzo piano del Zum Arabischen Coffe Baum, diverse sale con esposti centinaia di oggetti che raccontano la storia del caffè. Poi nella piazza St. Thomas ci soffermiamo di fronte alla chiesa dove Bach fù cantore per una ventina di anni e dove sono conservate le collezioni delle sue attività, ciò dà lustro alla città di Lipsia definita anche città di Bach. Dopo tanto camminare meritiamo un momento di relax, ci rechiamo in Grimmaische strasse al famoso Bar Mephisto collegato al più famoso ristorante, nel centro storico vicino al mercato, situato in un bellissimo porticato, dopo esserci rifocillati, ammiriamo l Arkaden, ovvero i portici ricostruiti suppongo in stile art nouveau che praticamente attraversa il centro storico. Rientriamo al camper per riposare e una doccia ristoratrice. Verso le 21 si ritorna in Augustusplatz con l intenzione di goderci la città dall alto, ci rechiamo pertanto al vicino grattacielo City- Hochhaus oppure noto con alcuni appellativi Uniriese (gigante universitario) o Weisheitszahan,( dente del giudizio) alto 155 mt in cima all antenna, è il più alto edificio della città, è occupato dalla radio della Germania, e altro, all altezza di

10 110 mt vi è un ristorante panoramico. L effetto voluto dall architetto è quello di apparire come un libro aperto, infatti era progettato e destinato quale università Nel 2002 il grattacielo è stato completamente restaurato, e le facciate rivestite con una nuova cortina di pietra e vetro. Al 32 esimo piano vi è una terrazza panoramica aperta ai turisti raggiungibile da un veloce ascensore dietro pagamento di 3 euro. Saliamo sulla terrazza del grattacielo e notiamo che è piena di turisti, la vista della città illuminata è favolosa, tornati in piazza ci rechiamo in Nikolaistrasse da San Remo una delle tante gelaterie italiane per un buon gelato, dobbiamo constatare che il gelato è buono, forse il migliore mangiato fuori dall italia. Ci avviamo lentamente verso il camper, mezzanotte è passata abbondantemente, domani ci aspetta un altro tratto di strada fino a Erfurt e poi Bamberg in direzione sud, inesorabilmente i giorni di ferie cominciano ad essere finiti. Martedì 18 giugno 2013 Leipzig Weimar - Erfurt km. 160, Erfurt Bamberg km. 170 ( A.A. Rhein- Main- Donau- Damm, Heinrichsdamm N E ) Al mattino ci approntiamo a partire, ma prima ci rechiamo al vicino forno ed acquistiamo degli ottimi croissant e del pane veramente buoni, lasciamo Lipsia in direzione Weimar ed Erfurt dove arriviamo in neanche 2 ore, Il nome di Weimar ci fa venire in mente l omonima Repubblica, ossia il nome che venne attribuito al governo tedesco tra la fine del primo conflitto mondiale e la salita al potere dei nazionalsocialisti: il Congresso Nazionale, oggi è uno dei maggiori centri culturali del paese. in questa città dimorarono importanti personaggi come Bach, Goethe, Herder, Schiller, Liszt e Nietzsche; Visitiamo velocemente il Duomo che spicca nella Herderplatz, proseguento giugendo nella Theatreplatz in vista del monumento a Goethe, su questa piazza si affacciano importanti edifici. Goethe visse in un palazzo oggi adibito a museo, in questi luoghi il poeta scrisse alcune delle più belle opere poetiche. Fuori di Weimar a circa 10 km vi è un grande centro che raccoglie le memorie del campo di concentramento di Buchenwald nel quale perirono più di prigionieri. Lasciamo Weimar con un senso di tristezza per tali avvenimenti e ci dirigiamo a Erfurt che vogliamo visitare brevemente. Ad Erfurt parcheggiamo il camper in Biereystrasse a circa 300 mt dal centro, ci rendiamo conto subito delle molte case rinascimentali ben ristrutturate ed il centro medievale ben conservato. La città è famosa per il ponte dei mercanti Kramerbrucke forse il più lungo ponte d Europa coperto da case, altri punti che ci attraggono sono il convento dove visse Martin Lutero, dopo questa breve visita ci rechiamo al camper e ci spostiamo all area attrezzata a circa 15 km dal centro a Stellplatz Saunabadtratmann coord. N E , questa risulta essere una area sosta particolare, oltre che avere tutti i servizi per camper, ne approfittiamo per fare camper service, rifornirci di acqua, vi è attiguo un centro benessere con doccie e sauna. La signora che gestisce tale struttura è gentilissima, oltre ad averci fatto fare i vari camper service inviandoci un anziano uomo che parla solo tedesco, ma è molto servizievole, ci viene a chiamare per informarci che un paio di locali doccia- sauna e benessere sono libere e di approfittarne, non ce lo facciamo dire due volte, passiamo un ora nella salutare struttura e doccia provvista di massaggi ci sentiamo rinfrancati. Verso le 17 decidiamo di partire per Bamberg, la signora dell A.A., visto che siamo stati poche ore ci fa pagare soltanto 8 euro incluso parcheggio, camper service e doccie, non possiamo far altro che ringraziarla vivamente per l ottimo trattamento ricevuto. Arriviamo a Bamberg verso le 20,30 l A.A. è un ottima area con colonnine per l elettricità a monete, la sosta costa 12 /24hr anche questa và pagata in un apposito parcometro a monete. Mercoledì 19 giugno 2013 Bamberg Norimberga km 60 Parcheggio gratis N E Dedichiamo la giornata alla visita di questa cittadina denominata patrimonio dell umanità,che ha una storia millenaria, al mattino prendiamo il Bus dalla fermata appena fuori dall A.A. che in un paio di km ci porta nel centro di Bamberg. Ci addentriamo nel centro storico che pare uno dei più grandi in Europa, rimasto immutato nei secoli, la maggior parte dei palazzi paiono barocchi. Il Duomo, nel quale riposano l imperatore Enrico II (detto il Santo) e la sua consorte Cunegonda, accanto alla Cattedrale si trova il Neue Rezidenz e l Alte Hofthaltung formano un grandioso insieme architettonico, lascia senza parole l Altes Rathaus (Vecchio Municipio) costruito nel centro del fiume nel XIV secolo, collegato alle rive con due ponti, tutti i vicoli stretti ed i corsi d acqua che si diramano danno un atmosfera davvero incantevole che merita una prolungata visita.

11 Sostiamo in un bel localino per il pranzo, sono già passate le 14, dopo un frugale pranzo riprendiamo le nostre passeggiate, Bamberga è una città inconfondibile quasi mediterranea, piena di vita, ci incamminiamo verso la città bassa, ammiriamo le suggestive ed antiche abitazioni dei pescatori, molti indicano questa zona come la piccola Venezia Per concludere al meglio la visita a questa fantastica città facciamo un escursione in barca di due ore rimirando le sue bellezza dal fiume. Verso sera, prima di rientrare è d'obbligo una sosta allo Schlenkerla in Herrenstrasse 6 un 'osteria dove dal 1678 si può degustare (ed anche acquistare per asporto) la Rauchbier, l'ottima e particolare birra affumicata tipica di Bamberga. Riprendiamo il Bus che ci riporta al area sosta. Dopo aver cenato, verso le 21,30 partiamo per Norimberga con l intenzione di visitare almeno il centro della città la mattina seguente per poi procedere nell ultima tappa in Germania a Regesburg. Arriviamo a Norimberga verso le 22,30 in un parcheggio per circa 10 camper libero, parcheggiamo a fianco ad altri camper, la notte passa tranquilla. Giovedì 20 giugno Norimberga - Regesburg km. 105 Parking Am Winterhafen N E Al mattino facciamo carburante nel vicino distributore e ci dirigiamo con il camper verso il centro di Norimberga, questa è la seconda città della Baviera dopo Monaco. Ci avviciniamo al centro storico e sostiamo un parcheggio di autovetture sperando di non essere multati, il centro storico come in quasi tutte le citta della Germania è stato parzialmente distrutta dai bombardamenti della seconda guerra mondiale, è stato ben ricostruito, diviso in due dal fiume Pegnitz. Ammiriamo le imponenti mura e le sue torri, alcune chiese sono di interesse come quella in stile gotico di San Lorenzo e la trecentesca chiesa di S. Marta sede dei maestri cantori di Norimberga, ripreso il camper procediamo e poi vicino alla stazione attirano la ns attenzione la torre 2konigstortum e la porta Konigstor, continuando ci avviamo ad uscire dalla città e su una collina si erge maestoso il Burg ovvero la fortezza della città che risale al 1030 ed era anche residenza imperiale. Lasciamo Norimberga per Regesburg. Arrivviamo a Ratisbona verso le 10,30, il parcheggio è enorme, in riva al Danubio ma senza servizi, ci affianchiamo ad altri tre camper. Sistemato il camper raggiungiamo il centro con una comoda passeggiata lungo un sentiero ombreggiato a fianco al Danubio, attraversiamo un ponte e siamo praticamente in centro in poco più di 15 minuti.

12 Il centro di Regesburg ci appare con i suoi bellissimi monumenti architettonici ed artistici di grande pregio essendo una delle poche città tedesche risparmiate dai bombardamenti. Il Duomo di san Pietro ( St. Peter Dom) è sicuramente il centro e l opera architettonica gotica più importante della città se non della Baviera, unitamente al ponte di pietra Steiner ne- Brucke interessanti sono le coloratissime vetrate del Duomo e la funzione domenicale è senz altro suggestiva con il coro dei Regesburger Domsptazen ovvero i passerotti del Duomo Passeggiamo tra i caratteristici vicoli medievali ammirando i tantissimi negozi che espongo oggetti d arte varia, il centro storico è circondato da vialetti alberati dove si può riposare per qualche minuto all ombra. Il tempo passa veloce sono passate le 14, decidiamo quindi di tornare verso il Danubio sulle cui rive vi è, a fianco del ponte medievale, il famoso ristorante rinomato in tutta Europa per i suoi favolosi wurstel, salcicce e bistecche il tutto di produzione propria, il Historische Wurstkuchl vecchio oltre 500 anni. Il cameriere, tra l altro italiano, ci consiglia di lasciar fare lui che ci propone un piatto misto con le specialità più rinomate, dobbiamo constatare che ne è valsa veramente la pena. Verso le 17 per completare la nostra visita a questa bella città ci concediamo una gita in battello lungo il Danubio, ammirandone dal lento scorrere del fiume le sue bellezze. Rientrati al camper, verso le 21 un forte temporale rinfresca l aria, praticamente domani lasceremo la Germania. Venerdì 21 giugno Regensburg - Vipiteno km. 345 La notte passa tranquilla, il parcheggio è ben illuminato e tranquillo, al mattino sistemato il camper ci avviamo verso l Italia. Sabato 22 giugno 2013 Vipiteno Morciano di Romagna km 485 Domenica 23 giugno 2013 Morciano di Romagna Passiamo la domenica con mio figlio, la moglie e i miei due amati nipotini : Lorenzino ed Edoardo Lunedi 24 giugno 2013 Rientro a casa : Morciano di Romagna Casalnoceto km. 360 Viaggio di rientro a casa. Per ulteriori informazioni scrivete a Lorenzo : e visitate il sito internet :

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore g Dimore di La o Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore Dimore di Lago Dimore di Lago, terzo volume storico della Collana

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it -

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - info@giulianovaparcodeiprincipi.it La Vostra Vacanza Benvenuti La Famiglia

Dettagli

La bellezza è la perfezione del tutto

La bellezza è la perfezione del tutto La bellezza è la perfezione del tutto MERANO ALTO ADIGE ITALIA Il generale si piega al particolare. Ai tempi di Goethe errare per terre lontane era per molti tutt altro che scontato. I viandanti erano

Dettagli

ISERNIA. Il ponte ferroviario

ISERNIA. Il ponte ferroviario ISERNIA Caparbia, questo sembra Isernia: quanta determinazione dev essere costato far arrivare il treno nella parte alta della città, quanta opera di convincimento per ottenere un viadotto così grandioso

Dettagli

La gita è riservata ai soci di Ostia in Bici XIII in regola con l iscrizione. Il numero minimo di partecipanti è fissato a 10, il massimo a 20.

La gita è riservata ai soci di Ostia in Bici XIII in regola con l iscrizione. Il numero minimo di partecipanti è fissato a 10, il massimo a 20. Versione del 9/3/2015 Pag.1 di 5 FIAB - Ostia in Bici XIII Il Salento in bici 20-28 giugno 2015 Panoramica Una settimana nel Salento: un omaggio ad una delle bellezze d Italia, che ci racconterà di natura,

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012 9 / 30 settembre 2012 Il progetto 2012 Il progetto 2012 di DimoreDesign, sulla scia del successo dell edizione 2011, ne riprende e amplia l obiettivo fondamentale di rendere fruibile il patrimonio artistico,

Dettagli

Magica Sardegna dal blu del mare al Gennargentu 19-27 Settembre 2015-9 giorni / 8 notti

Magica Sardegna dal blu del mare al Gennargentu 19-27 Settembre 2015-9 giorni / 8 notti Club Alpino Italiano Sezione di Valenza Davide e Luigi Guerci Magica Sardegna dal blu del mare al Gennargentu 19-27 Settembre 2015-9 giorni / 8 notti Sabato 19 settembre 2015 Viaggio andata Ritrovo dei

Dettagli

PIAN DELLE BETULLE - L'ultimo Paradiso

PIAN DELLE BETULLE - L'ultimo Paradiso PIAN DELLE BETULLE - L'ultimo Paradiso L'ULTIMO PARADISO Lasciarsi alle spalle la vita caotica della città a partire alla volta di località tranquille, senza rumori nel completo relax sentendosi in paradiso,

Dettagli

SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA. 30 Maggio - 5 Giugno 2015!

SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA. 30 Maggio - 5 Giugno 2015! 30 Maggio - 5 Giugno 2015! 30 Maggio - 5 Giugno 2015! SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA L'Archeotour, giunto quest'anno alla sua XI edizione, è un'iniziativa del Rotary Club Cagliari per far conoscere

Dettagli

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria Il luogo: la storia Castello Sforzesco Accademia Brera Montenapoleone Il complesso dei Chiostri dell Umanitaria nasce insieme all adiacente Chiesa di Santa Maria della Pace, voluta da Bianca di Visconti

Dettagli

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA Il Museo Diocesano di Catania desidera, anche quest anno, proseguire con le scuole l impegno e la ricerca educativa con particolare attenzione ai Beni Culturali, Artistici e Ambientali. L alleanza fra

Dettagli

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO 1 2. Economia e società nel mondo romano-germanico. ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO mondo romano germanico mondo bizantino mondo arabo Cartina 1 UN MONDO CON MOLTI BOSCHI, POCHI UOMINI E

Dettagli

APPUNTAMENTO CON GLI ITINERARI DI SPIRITUALITA E INCONTRI ECUMENICI INTERRELIGIOSI

APPUNTAMENTO CON GLI ITINERARI DI SPIRITUALITA E INCONTRI ECUMENICI INTERRELIGIOSI APPUNTAMENTO CON GLI ITINERARI DI SPIRITUALITA E INCONTRI ECUMENICI INTERRELIGIOSI PELLEGRINAGGIO IN TERRA SANTA con visita della Samaria e dei Monasteri della Palestina dal 28 Maggio al 4 Giugno 2015

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela di Kristiina Salmela Gole di Fara San Martino (CH) Hei! Ciao! Sono un bel TONTTU - uno gnometto mezzo finlandese mezzo abruzzese, e mi chiamo Cristian alias Rikke. Più di sei anni fa sono nato nel Paese

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

A NE T O I S AZ I C O S VE AS

A NE T O I S AZ I C O S VE AS ASSOCIAZIONE VESTA L'Associazione Culturale Vesta nasce nel 2013 dall idea di creare un laboratorio di idee destinate alla fruizione e alla valorizzazione del patrimonio storico, culturale e naturalistico

Dettagli

VISITE GUIDATE AGLI SCAVI di OSTIA ANTICA

VISITE GUIDATE AGLI SCAVI di OSTIA ANTICA VISITE GUIDATE AGLI SCAVI di OSTIA ANTICA MODULO PER I GRUPPI Nel presente modulo sono indicati i possibili percorsi per la Visita Guidata agli Scavi di Ostia Antica e la relativa Scheda di Prenotazione

Dettagli

VENICE-SIMPLON ORIENT-EXPRESS

VENICE-SIMPLON ORIENT-EXPRESS : VENICE-SIMPLON ORIENT-EXPRESS Un Viaggio indimenticabile attraverso la Storia Venice-Simplon Orient-Express è il treno più famoso del mondo, con una storia ultracentenaria che nasce nel 1864 e prosegue

Dettagli

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A.

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. 01 Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010 Soci Fondatori - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. - Associazione Partners di Palazzo Strozzi Promossa da 02 MISSION Volontariato

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

ROVERETO: PERCORSO NELLE TRINCEE

ROVERETO: PERCORSO NELLE TRINCEE ROVERETO: PERCORSO NELLE TRINCEE Introduzione Il quindici e il sedici ottobre siamo andati in viaggio d'istruzione a Rovereto con la 3 C. Rovereto è una città a sud di Trento ricco di molte attrazioni

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può!

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! Pag. 1/3 Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! (Articolo tratto da ALCER n 153 edizione 2010) Conoscere posti nuovi, nuove culture e relazionarsi con persone di altri paesi, di altre città

Dettagli

CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA

CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA Collegno, 17 novembre 2014 CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA PROPOSTA DI TRENO STORICO RIEVOCATIVO DA TORINO A UDINE progetto per la realizzazione di una tradotta militare rievocativa, da Torino a Udine

Dettagli

Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo

Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo La storia del museo Il Museo deriva il suo nome da quello delle Muse, personaggi della mitologia greca. Le Muse erano 9 ed erano figlie

Dettagli

wewelcomeyou fate la vostra scelta

wewelcomeyou fate la vostra scelta wewelcomeyou fate la vostra scelta State cercando la vostra prossima destinazione per l estate? Volete combinare spiagge splendide con gite in montagna e nella natura? Desiderate un atmosfera familiare

Dettagli

TOUR GRECIA CLASSICA & METEORE 8 giorni / 7 notti

TOUR GRECIA CLASSICA & METEORE 8 giorni / 7 notti 2014/2015 TOUR GRECIA CLASSICA & METEORE 8 giorni / 7 notti Atene / Canale di Corinto / Epidauro / Micene / Nauplia / Olympia Arachova / Delfi / Kalambaka / Monasteri Bizantini delle Meteore / Termopili

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO P. F. Fumagalli, 31.10.2104 Il Dialogo è una componente essenziale dell essere umano nel mondo, in qualsiasi cultura alla quale si voglia fare riferimento: si

Dettagli

in evidenza 2013-2014

in evidenza 2013-2014 in evidenza 2013-2014 Liberty of the Seas, la nave più incredibile del Mediterraneo A inaugurare gli imbarchi da Napoli sarà Liberty of the Seas, una nave straordinaria in partenza per la prima volta dall

Dettagli

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia Affronteremo un breve viaggio per scoprire il significato che la volta celeste aveva per i popoli

Dettagli

- GIOVEDÌ 9 APRILE DOMENICA 19 APRILE 2015 -

- GIOVEDÌ 9 APRILE DOMENICA 19 APRILE 2015 - COMUNICATO STAMPA PRESENTAZIONE DI UN ECCEZIONALE INSIEME DI CREAZIONI DI JEAN PROUVÉ E DI UNA SELEZIONE DI GIOIELLI E OROLOGI DA COLLEZIONE CHE SARANNO PROPOSTI NELLE PROSSIME ASTE. - GIOVEDÌ 9 APRILE

Dettagli

Inchiesta sull importanza del patrimonio in Svizzera. realizzata per l Ufficio federale della cultura

Inchiesta sull importanza del patrimonio in Svizzera. realizzata per l Ufficio federale della cultura Dipartimento federale dell'interno DFI Ufficio federale della cultura UFC Inchiesta sull importanza del patrimonio in Svizzera realizzata per l Ufficio federale della cultura Luglio 2014 Rapport_I Indice

Dettagli

alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE Atelier Castello

alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE Atelier Castello alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE novantanove Atelier Castello o- vata- ove alberi ABBIAMO RIDOTTO L AREA PEDONALE DELIMITANDO I BRACCI A FILO DELLE TORRI DEL CASTELLO. IN QUESTO MODO LA PIAZZA CON I

Dettagli

Il sei gennaio, c è la festa dell Epifania. In quel giorno la Befana, una buona vecchietta con una scopa fra le gambe, porta regali per i bambini.

Il sei gennaio, c è la festa dell Epifania. In quel giorno la Befana, una buona vecchietta con una scopa fra le gambe, porta regali per i bambini. A) Le feste italiane Naturalmente la più grande festa per i bambini e gli italiani è Natale. In Italia non mancano mai l albero di Natale, il presepio e molti regalini: la sera della Vigilia, il ventiquattro

Dettagli

MEETING & CONFERENCE ENNA. www.hotelfedericoenna.it

MEETING & CONFERENCE ENNA. www.hotelfedericoenna.it MEETING & CONFERENCE ENNA www.hotelfedericoenna.it Ci presentiamo Il Federico II Palace Hotel Spa & Congress, sorge a Enna circondato da immense vallate che creano una cornice naturale di verde, ma anche

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

Quest inverno, ogni sabato ritorna l estate.

Quest inverno, ogni sabato ritorna l estate. VOLO incluso DA MILANO MALPENSA Quest inverno, ogni sabato ritorna l estate. a n t i l l e mar dei caraibi 2 0 1 3-1 4 Un arcipelago di isole di gioia e colore. Viaggia nel cuore delle Antille. Il ritmo

Dettagli

TONNARA di SCOPELLO Comunione Tonnare Scopello & Guzzo

TONNARA di SCOPELLO Comunione Tonnare Scopello & Guzzo Vi preghiamo di tener presente che le sistemazioni offerte sono in linea con lo spirito del luogo, lontane dal comfort e dagli standard delle strutture ricettive. In particolare, alcune abitazioni hanno

Dettagli

Arcangela Mastromarco

Arcangela Mastromarco Autore: Con la collaborazione di: Arcangela Mastromarco Lidia Scarabelli 1 Unità 1 Questa è la mia famiglia. Io mi chiamo Meijiao. Faccio la IV elementare. La mattina mi alzo alle 7.00, mi vesto e faccio

Dettagli

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti L UNIONE EUROPEA Prima di iniziare è importante capire la differenza tra Europa e Unione europea. L Europa è uno dei cinque continenti, insieme all Africa, all America, all Asia e all Oceania. Esso si

Dettagli

Studio Immobiliare Regina srl Via Villa della Regina n 1 10131 Torino

Studio Immobiliare Regina srl Via Villa della Regina n 1 10131 Torino Cantiere Pastiglie Leone Rita Miccoli Cell. 335.80.22.975 r.miccoli@studioimmobiliareregina.it www.studioimmobiliareregina.it Studio Immobiliare Regina srl Via Villa della Regina n 1 10131 Torino RINASCE

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

I numeri che si ottengono successivamente sono 98-2 = 96 4 = 92 8 = 84 16 = 68 32 = 36 e ci si ferma perché non possibile togliere 64

I numeri che si ottengono successivamente sono 98-2 = 96 4 = 92 8 = 84 16 = 68 32 = 36 e ci si ferma perché non possibile togliere 64 Problemini e indovinelli 2 Le palline da tennis In uno scatolone ci sono dei tubi che contengono ciascuno 4 palline da tennis.approfittando di una offerta speciale puoi acquistare 4 tubi spendendo 20.

Dettagli

NEL 1600. Ma la prima metà del '600 fu dominata dalla guerra dei Trent'anni. combattuta dal 1618 al 1648

NEL 1600. Ma la prima metà del '600 fu dominata dalla guerra dei Trent'anni. combattuta dal 1618 al 1648 NEL 1600 1. c'erano Stati che avevano perso importanza = SPAGNA ITALIA- GERMANIA 2. altri che stavano acquisendo importanza = OLANDA INGHILTERRA FRANCIA Ma la prima metà del '600 fu dominata dalla guerra

Dettagli

LA TUA VISITA A Expo Milano 2015: ISTRUZIONI PER L USO

LA TUA VISITA A Expo Milano 2015: ISTRUZIONI PER L USO LA TUA VISITA A Expo Milano 2015: ISTRUZIONI PER L USO I BIGLIETTI SCUOLA I biglietti scuola, nella modalità biglietto singolo, hanno un costo di 10 per ogni studente e sono riservati ai gruppi scolastici

Dettagli

presenta MILANO, 18-24 maggio 2015 Orto Botanico di Brera dell Università degli Studi di Milano

presenta MILANO, 18-24 maggio 2015 Orto Botanico di Brera dell Università degli Studi di Milano presenta MILANO, 18-24 maggio 2015 Orto Botanico di Brera dell Università degli Studi di Milano Le piante producono alimenti, legno, carburante, tessuti, carta, fiori e l ossigeno che respiriamo! La vita

Dettagli

Un workshop eccezionale

Un workshop eccezionale Un posto splendido Ischia, l isola bella nel Golfo di Napoli, nata da un vulcano. Al sud dell Isola si trova un albergo in mezzo alla natura, 200 m sopra il mare, in un giardino romantico con le palme,

Dettagli

Censimento Programma di intervento per l abbattimento delle barriere architettoniche e urbanistiche

Censimento Programma di intervento per l abbattimento delle barriere architettoniche e urbanistiche Censimento Programma di intervento per l abbattimento delle barriere architettoniche e urbanistiche Schede rilievo SCHEDA RILIEVO BARRIERE ARCHITETTONICHE SPAZI - strade Vinci Toiano CENTRO ABITATO Sant

Dettagli

Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar.

Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar. Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar. Tutto il fascino delle montagne dell Alto Adige, catturato nelle specialità L Alto Adige,

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI MATEMATICA Scuola Primaria Classe Quinta Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

La Ville Radieuse di Le Corbusier

La Ville Radieuse di Le Corbusier Modelli 8: la città funzionale La Ville Radieuse di Le Corbusier Riferimenti bibliografici: - Le Corbusier, Verso una architettura, a cura di P. Cerri e P. Nicolin, trad. it., Longanesi, Milano, 1987 -

Dettagli

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini,

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini, Cari bambini, Civile questo libretto che vi viene oggi proposto vi aiuterà a conoscere i rischi e ad imparare come difendervi, in particolare dai rischi legati al terremoto. Questo come tutti sapete è

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche:

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche: PREMESSA Insignita della Medaglia d Argento al Valor Militare della Resistenza, Pistoia, al pari di altre città toscane, è stata teatro di avvenimenti tragici, la maggior parte dei quali intercorsi tra

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

TRIBUTO AL GRAN PREMIO PARCO VALENTINO

TRIBUTO AL GRAN PREMIO PARCO VALENTINO TRIBUTO AL Fai sfilare la tua passione tra le strade di Torino. Iscrivi la tua vettura al DOMENICA, 14 GIUGNO 2015 la parata celebrativa delle automobili più importanti di sempre PARCO VALENTINO - SALONE

Dettagli

Io ò bevuto circa due. mesi sera e mattina. d una aqqua d una. fontana che è a. quaranta miglia presso. Roma, la quale rompe. la pietra; e questa à

Io ò bevuto circa due. mesi sera e mattina. d una aqqua d una. fontana che è a. quaranta miglia presso. Roma, la quale rompe. la pietra; e questa à Io ò bevuto circa due mesi sera e mattina d una aqqua d una fontana che è a quaranta miglia presso Roma, la quale rompe la pietra; e questa à rotto la mia e fàttomene orinar gran parte. Bisògniamene fare

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

Il desiderio di essere come tutti

Il desiderio di essere come tutti Francesco Piccolo Il desiderio di essere come tutti Einaudi INT_00_I-IV_Piccolo_Desiderio.indd 3 30/08/13 11.44 Sono nato in un giorno di inizio estate del 1973, a nove anni. Fino a quel momento la mia

Dettagli

GRAN TOUR DELLA GRECIA 9 giorni / 8 notti

GRAN TOUR DELLA GRECIA 9 giorni / 8 notti GRAN TOUR DELLA GRECIA 9 giorni / 8 notti 2014/2015 Atene / Canale di Corinto / Epidauro / Micene / Nauplia / Olympia / Arachova Delfi / Kalambaka / Meteore / Salonicco / Filippi / Kavala / Vergina / Termopili

Dettagli

G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA

G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA AUDIMOB O SSERVATORIO SUI C OMPORTAMENTI DI M OBILITÀ DEGLI I TALIANI Maggio 2012 LE FERMATE AUDIMOB S U L L A M O B I L I T A n. 15

Dettagli

Pausa pranzo prevista presso le strutture sedi dello stage per gli allievi e presso la struttura alberghiera ospitante per i docenti accompagnatori

Pausa pranzo prevista presso le strutture sedi dello stage per gli allievi e presso la struttura alberghiera ospitante per i docenti accompagnatori PROGETTO: PON C5 - FSE02 POR - CAMPANIA-2013-3 TITOLO: CUCINA MEDITERRANEA E PROFESSIONI TURISTICHE DESTINAZIONE: MADRID DATE: DAL 24/08/2014 AL 20/09/2014 PROGRAMMA DOMENICA 24 AGOSTO: AVERSA -MADRID

Dettagli

Storia dell'opera lirica in pillole

Storia dell'opera lirica in pillole Storia dell'opera lirica in pillole Le origini dell opera lirica: tutto ebbe inizio così... L opera lirica non esisteva nell antichità. Esisteva il teatro fin dai tempi dell antica Grecia e c era la musica

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT SEGUI LE STORIE DI IGNAZIO E DEL SUO ZAINO MAGICO Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma.

Dettagli

OGGETTI VINTAGE E DA COLLEZIONE - LIBRI AUTOGRAFATI ASTA DEL 21 APRILE 2015

OGGETTI VINTAGE E DA COLLEZIONE - LIBRI AUTOGRAFATI ASTA DEL 21 APRILE 2015 OGGETTI VINTAGE E DA COLLEZIONE - LIBRI AUTOGRAFATI ASTA DEL 21 APRILE 2015 NUMERO LOTTO N 1 DESCRIZIONE E Frullatore da cucina Quick Batter Omre di Monza Prodotto tra gli anni '60 e '70. Spina originale.

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

I mutamenti tecnologici fra le due guerre.

I mutamenti tecnologici fra le due guerre. I mutamenti tecnologici fra le due guerre. Vediamo ora i cambiamenti tecnologici tra le due guerre. È difficile passare in rassegna tutti i più importanti cambiamenti tecnologici della seconda rivoluzione

Dettagli

GIORGIO MOTTOLA Chiedo scusa, io avevo preso il biglietto ad Alta Velocità per il treno delle 14.20. Posso prendere questo?

GIORGIO MOTTOLA Chiedo scusa, io avevo preso il biglietto ad Alta Velocità per il treno delle 14.20. Posso prendere questo? IL BIGLIETTO INFLESSIBILE di Giorgio Mottola CLAUDIA DI PASQUALE Tutto si gioca sull Alta Velocità. Intanto i pendolari si devono arrangiare perché sembra che non interessino a nessuno. Ma i passeggeri

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58 format nell accostare gli ingredienti e da raffinatezza della presentazione che fanno trasparire la ricchezza di esperienze acquisite nelle migliori cucine di Europa e Asia da questo chef 45enne d origini

Dettagli

Sono nati per l autoconsumo,

Sono nati per l autoconsumo, Il prodotto bio è fai da te Consumatori Li considerano troppo cari e con una tracciabilità inadeguata. Eppure gli shopper apprezzano sempre di più le referenze biologiche. Così decidono di coltivarle in

Dettagli

16 Tronchetti - esercizi per busto. 17 Sbarre per potenziamento. 21 Tronchetti per tonificazione

16 Tronchetti - esercizi per busto. 17 Sbarre per potenziamento. 21 Tronchetti per tonificazione Riscaldamento Anello Anello Anello 1 2 3 1 25 2 24 23 22 3 4 21 20 5 6 7 18 8 9 10 15 11 12 13 14 19 17 16 Defaticamento 1 2 3 4 Piattaforme per stiramento arti inferiori Twister per tonificazione busto

Dettagli

3) Heidegger: dall esistenza all ontologia

3) Heidegger: dall esistenza all ontologia 3) Heidegger: dall esistenza all ontologia Vita e opere Martin Heidegger (1889-1976) frequentò la facoltà di teologia dell Università di Friburgo. Nel 1919 divenne assistente e in seguito successore di

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

Scuola Primaria di URBINO classe 5 a - a. s. 2007/08 a cura di LIVIANA GIOMBINI

Scuola Primaria di URBINO classe 5 a - a. s. 2007/08 a cura di LIVIANA GIOMBINI Scuola Primaria di URBINO classe 5 a - a. s. 2007/08 a cura di LIVIANA GIOMBINI INTRODUZIONE Come sapete, il 29 aprile, ci recheremo in visita alle saline di Cervia. La nostra classe svolgerà un percorso

Dettagli

DIALOGHI SUL COMPORRE

DIALOGHI SUL COMPORRE TORRI DELL ACQUA 2 workshop di composizione assistita da computer. Seminari, lezioni e concerti dal 28 al 30 dicembre presso le Torri dell'acqua di Budrio Il fondamentale ruolo interpretato dalle Torri

Dettagli

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati VISTO DAI BAMBINI E DAI RAGAZZI ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati in questa sezione riguardano progetti e proposte in aree di verde pubblico. Se il primo lavoro è finalizzato all arredo

Dettagli

le più belle ville del Mediterraneo

le più belle ville del Mediterraneo le più belle ville del Mediterraneo le ville più belle del Mediterraneo Istria, Mediterraneo verde Dettaglio della penisola istriana Ricchezza della Tradizione Scoprite gli angoli ancora inesplorati del

Dettagli

Svolgimento a cura di Fabio Ferriello e Stefano Rascioni Pag. 1 a 6

Svolgimento a cura di Fabio Ferriello e Stefano Rascioni Pag. 1 a 6 Svolgimento a cura di Fabio Ferriello e Stefano Rascioni Pag. 1 a 6 Esame di Stato 2015 Istituto Professionale - Settore servizi Indirizzo Servizi per l enogastronomia e l ospitalità alberghiera Articolazione

Dettagli

Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige)

Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige) Dott. Huber Josef Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige) La pietra dei solstizi di Montevila é un blocco di granito con un volume di ca. 1,3 m³. Ha cinque fori con un diametro di ca. 3 cm

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

ITINERARI CON LA MOUNTAIN BIKE

ITINERARI CON LA MOUNTAIN BIKE ::Lago di Carezza:: :: Caratteristiche: i primi 200 m dopo l'albergo Lärchenwald (Gummer - S. Valentino) sono piuttosto ripidi, quindi si prosegue su strada forestale con discreti saliscendi fino al Passo

Dettagli

LE PREPOSIZIONI ITALIANE

LE PREPOSIZIONI ITALIANE LE PREPOSIZIONI ITALIANE LE PREPOSIZIONI SEMPLICI Esempi: DI A DA IN CON SU PER TRA FRA Andiamo in citta`. Torniamo a Roma. Viene da Palermo. LE PREPOSIZIONI ARTICOLATE Preposizione + articolo determinativo

Dettagli

E se domani non ci fossero più gli artigiani? Campagna di sensibilizzazione di Confartigianato Imprese Grosseto a tutela del lavoro

E se domani non ci fossero più gli artigiani? Campagna di sensibilizzazione di Confartigianato Imprese Grosseto a tutela del lavoro E se domani non ci fossero più gli artigiani? Campagna di sensibilizzazione di Confartigianato Imprese Grosseto a tutela del lavoro E se domani, d'improvviso, non esistessero più gli artigiani? Una macchina

Dettagli

I Luoghi dell Amore VISITE GUIDATE

I Luoghi dell Amore VISITE GUIDATE I Luoghi dell Amore VISITE GUIDATE 13 15 febbraio 2015 www.bolzano-bozen.it Anche quest anno, dal 13 al 15 febbraio, Bolzano festeggia San Valentino con gli appuntamenti de I Luoghi dell Amore, un viaggio

Dettagli

GARA CICLISTICA per ELITE e UNDER 23

GARA CICLISTICA per ELITE e UNDER 23 GARA CICLISTICA per ELITE e UNDER 23 domenica 7 Ottobre 2012 - ore 9.45 GORLE - BERGAMO ARRIVEDERCI alla 42a Settimana Ciclistica Bergamasca dal 2 al 7 settembre 2013 REGOLAMENTO SPECIALE DI CORSA SU STRADA

Dettagli