ATTIVITA' DI PULIZIE Requisiti di onorabilità: Devono essere posseduti:

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ATTIVITA' DI PULIZIE. 3.1. Requisiti di onorabilità: Devono essere posseduti:"

Transcript

1 ATTIVITA' DI PULIZIE 1. RIFERIMENTI NORMATIVI Legge n. 82 del 25 Gennaio 1994 D.M. 7 luglio 1997, n D.M. 4 ottobre 1999, n. 439 Art. 7, 8, D.P.R. 14 dicembre 1999, n D.L , n. 7 art. 10 comma 3 2. AMBITO DI APPLICAZIONE Rientrano nell attività di impresa di pulizie le attività di: a) pulizia tutti i procedimenti ed operazioni atti a rimuovere polveri, materiale non desiderato o sporcizia da oggetti, ambienti confinati ed aree di pertinenza; b) disinfezione tutti procedimenti ed operazioni atti a rendere sani determinati ambienti confinati ed aree di pertinenza, la distruzione o inattivazione di microrganismi patogeni; c) disinfestazione tutti i procedimenti ed operazioni atti a distruggere piccoli animali; d) derattizzazione tutti procedimenti ed operazioni atti a determinare o la distruzione completa o la riduzione del numero della popolazione di ratti e topi; e) sanificazione tutti i procedimenti ed operazioni atti a rendere sani determinati ambienti mediante l attività di pulizia disinfezione e/o disinfestazione ovvero mediante il controllo del miglioramento delle condizioni di microclima per quanto riguarda la temperatura, l umidità e la ventilazione ovvero per quanto riguarda l illuminazione e il rumore. Non rientrano nell'applicazione della normativa: la pulizia dei caminetti; lo spurgo dei pozzi neri; la sterilizzazione di terreni e ambienti; la pulizia di arenili, strade, piazze, cigli stradali; la manutenzione e pulizia di giardini, corsi d acqua e sentieri, la disinfestazione o fumigazione, in locali confinati, di merci etc. 3. REQUISITI RICHIESTI PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA 3.1. Requisiti di onorabilità: Devono essere posseduti: - Per le società di capitali e le Cooperative, tutti i componenti l'organo di amministrazione; - Per i consorzi di cui all'art del C.C., chi ne ha la rappresentanza e gli imprenditori o i legali rappresentanti delle società consorziate. - Per le società in nome collettivo, tutti i soci. - Per le società in accomandita semplice, i soci accomandatari. - Per le società estere con sede secondaria nel territorio dello Stato di cui all'art del C.C., coloro che le rappresentano stabilmente nel territorio dello Stato. - Per le ditte individuali, il titolare della ditta. (e il direttore o l institore preposto all esercizio dell impresa, di un ramo di essa o di una sua sede); 2

2 Si indicano di seguito i requisiti di onorabilità: - Assenza di condanne o di procedimenti penali in corso per reati non colposi per i quali sia già stata pronunciata condanna a pena detentiva superiore a 2 anni; assenza di condanne per reati contro il patrimonio o la fede pubblica o alla pena accessoria dell interdizione dall esercizio di una professione o di un arte o dall interdizione dagli uffici direttivi delle imprese, salvo che sia intervenuta la riabilitazione; - Assenza di dichiarazioni di fallimento, salvo che sia intervenuta la riabilitazione; - Assenza di applicazione di misure di sicurezza o di prevenzione; - Assenza di procedimenti penali in corso per reati di stampo mafioso; - Assenza di condanna per atti di concorrenza illecita con minaccia o violenza; - Assenza di contravvenzioni per violazione di norme in materia di lavoro, di previdenza, e di assicurazioni obbligatoria contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali non conciliabili in via amministrativa. 3.2 Requisiti di capacità economico finanziaria I requisiti di capacità economico finanziaria devono essere attestati dal titolare dell impresa individuale o dal legale rappresentante della società all atto di presentazione della domanda di iscrizione al Registro delle Impresa o all Albo Imprese Artigiane e sono i seguenti: 1) l esistenza di rapporti con il sistema bancario da comprovare con l indicazione della sussistenza della titolarità di almeno un conto corrente bancario o postale; 2) l assenza di protesti cambiari negli ultimi 5 anni a carico del titolare, per le imprese individuali, dei soci, per le società di persone, degli amministratori, per le società di capitali e per le società cooperative, salvo riabilitazione, ovvero dimostrazione di avere completamente soddisfatto i creditori; 3) l iscrizione all INPS ed all INAIL, ricorrendone i presupposti di legge, di tutti gli addetti, compreso il titolare, i familiari e i soci prestatori d opera. 3.3 Requisito di capacità tecnico organizzativa I requisiti di capacità tecnico organizzativa devono essere comprovati esclusivamente per lo svolgimento dell attività di disinfestazione, derattizzazione e sanificazione. I requisiti di capacità tecnico organizzativa si intendono posseduti con la preposizione alla gestione tecnica di persona dotata dei seguenti requisiti professionali: 1. assolvimento dell obbligo scolastico (in ragione dell ordinamento temporalmente vigente) e svolgimento di un periodo di esperienza professionale qualificata nello specifico campo di attività, di almeno 3 anni, svolta all interno di imprese del settore, o comunque all interno di uffici tecnici di imprese o enti preposti allo svolgimento di tali attività, in qualità di dipendente qualificato, familiare collaboratore, socio partecipante al lavoro o titolare dell impresa; 2. attestato di qualifica a carattere tecnico attinente l attività, conseguito ai sensi della legislazione vigente in materia di formazione professionale; 3. diploma di istruzione secondaria superiore in materia tecnica utile ai fini dello svolgimento dell attività; 4. diploma universitario o di laurea in materia tecnica utile ai fini dello svolgimento dell attività. 3

3 Ai fini del riconoscimento dei possesso dei requisiti tecnico professionali possono ritenersi abilitanti all attività i diplomi di istruzione secondaria e i diplomi universitari che prevedono un corso di almeno un biennio di chimica nonché nozioni di scienze naturali o biologiche. Il preposto alla gestione tecnica deve essere legato all impresa da un rapporto di immedesimazione, deve cioè trovarsi in una delle seguenti situazioni: - titolare (per le imprese individuali); - un socio per le società in nome collettivo; - un socio accomandatario per le società in accomandita semplice; (il socio accomandante deve essere necessariamente un socio partecipante al lavoro) - amministratore unico o consigliere di amministrazione per le società di capitali e cooperative; - socio di SRL: in questo caso tale soggetto deve essere un socio partecipante al lavoro; - socio di cooperativa: socio lavoratore o socio dipendente; - collaboratore di impresa familiare; - associato in partecipazione; - dipendente. Si precisa che il preposto alla gestione tecnica non può essere un collaboratore esterno o un libero professionista. 4. FASCE DI CLASSIFICAZIONE Le imprese di pulizie che intendono partecipare ad appalti secondo la normativa comunitaria devono chiedere l iscrizione nelle fasce di classificazione individuate in base al volume d affari al netto dell IVA Determinazione delle fasce Questa fasce sono state definite dall art. 3, comma 1 del D.M. 274/97: 1. da ,41 a ,69 euro; 2. fino a ,76 euro; 3. fino a ,83 euro; 4. fino a 516,456,90 euro; 5. fino a ,80 euro; 6. fino a ,60 euro; 7. fino a ,19 euro; 8. fino a ,79 euro; 9. fino a ,39 euro; 10. oltre a ,39 euro. L impresa viene classificata in base al volume d affari, al netto dell IVA, realizzato mediamente nell ultimo triennio, o nel minor periodo di attività, comunque non inferiore a 2 anni. La classe di attribuzione è quella immediatamente superiore al predetto importo medio. Nel caso di prima fascia l importo medio deve essere almeno di euro ,41. 4

4 4.2. Requisiti richiesti per l accesso alle fasce La normativa prevede inoltre una serie di ulteriori requisiti economico-finanziari ai fini dell inserimento in una fascia specificati all art. 3 (dal 2 al 5 comma) del D.M. 274/97. Oltre alla classificazione relativa al volume di affari infatti l impresa dovrà: avere fornito nel periodo di riferimento: - almeno un servizio di importo complessivo non inferiore al 40% dell importo corrispondente alla fascia immediatamente inferiore a quella per la quale si richiede l iscrizione; - almeno due servizi di importo complessivo non inferiore al 50% dell importo corrispondente alla fascia immediatamente inferiore a quella per la quale si richiede l iscrizione; - almeno tre servizi di importo complessivo non inferiore al 60% dell importo corrispondente alla fascia immediatamente inferiore a quella per la quale si richiede l iscrizione. Per l inserimento nella prima fascia le suddette percentuali vanno applicate all importo massimo delle fascia stessa. avere sostenuto, per ciascuno degli anni di riferimento, un costo complessivo, per il personale dipendente non inferiore - al 60 % se svolge attività di pulizia e disinfezione; - al 40% dei costi totali se svolge attività di disinfestazione, derattizzazione o sanificazione. L impresa che, per sua forma giuridica non può comprovare le percentuali di cui all ultimo punto ovvero che, qualunque ne sia il motivo non le raggiunge, deve produrre un attestato rilasciato dai competenti Istituti comprovante il rispetto delle norme in materia di previdenza e di assicurazione sociale per i dipendenti, per i titolari di impresa artigiana e per i soci in caso di società cooperativa Documentazione da allegare. Per richiedere l iscrizione nelle fasce di classificazione l impresa deve presentare l apposito modulo previsto per la denuncia REA, allegando: - dichiarazioni bancarie che comprovino l esistenza di rapporti con il sistema bancario riferite agli affidamenti effettivamente accordati; - copia dei libri paga e libri matricola per gli ultimi tre anni o per l eventuale minore periodo di attività, comunque non inferiore al biennio; (in alternativa l impresa interessata può depositare copia del Mod. 770, comprensivo dei relativi quadri, per ciascuno degli anni di riferimento e dichiarazione che l impresa è disponibile a fornire, su richiesta del responsabile del procedimento, copie integrali dei libri paga e dei libri matricola non rese, oppure a consentire l accesso presso i propri uffici ai funzionari eventualmente incaricati di effettuare opportune verifiche sui libri stessi); - un elenco dei principali servizi prestati dall impresa per gli ultimi tre anni o per l eventuale minore periodo di attività, comunque non inferiore al biennio con le relative attestazioni rese dai committenti su carta intestata dell impresa o dell ente secondo l allegato B del D.M. 274/97; - un elenco dei contratti in essere alla data di presentazione dell istanza; 5

5 Le variazioni relative all appartenenza alla fascia di classificazione devono essere comunicate entro 30 giorni dal momento in cui si sono verificate. Le modifiche che comportino una variazione negativa (declassamento) della fascia di appartenenza devono essere comunicate entro 1 anno dal momento in cui si sono verificate. 5. DENUNCIA INIZIO ATTIVITA' 5.1 Modelli La denuncia d inizio attività al R.E.A. (Repertorio Economico Amministrativo), che deve essere contestuale alla data d inizio attività e corrispondere alle categorie di attività richieste, va presentata utilizzando l'apposito modello, distribuito dalla Camera di Commercio, il quale va a sua volta allegato ad uno dei seguenti modelli: S5, I1 o I2, Intercalare P (per comunicare i dati relativi al preposto alla gestione tecnica limitatamente alle attività di disinfestazione, derattizzazione sanificazione.) 5.2 Costi Diritti di segreteria Gli importi da pagare sono quelli previsti per il Registro delle imprese o per l'albo delle Imprese Artigiane. Tuttavia, il D.M ha introdotto un diritto aggiuntivo per le imprese che presentano denunce di iscrizione o modificazioni relative all esercizio di queste attività. Il diritto di segreteria è, infatti, maggiorato per un importo pari a: - Euro 15.00, nel caso si tratti di società; - Euro 9.00, nel caso di imprese individuali Tassa di concessione governativa Oltre al pagamento dei diritti di segreteria è previsto il pagamento della tassa di concessione governativa nella misura prevista dall art. 22, n. 8, della tariffa allegata al D.P.R. 26 ottobre 1972, n. 641, e successive modifiche.. Il pagamento di tale tassa dovrà effettuarsi sul CCP n. 8003, intestato all'agenzia delle Entrate Centro Operativo di Pescara - Tasse Concessioni Governative, avendo cura di allegare la relativa attestazione al modello di denuncia di inizio attività. 6. SANZIONI La legge. n. 82 del 1994 prevede le seguenti sanzioni a seconda della violazione commessa Sanzioni penali Si applica la reclusione fino a sei mesi o la multa da 103,00 a 516,00 Euro: 1. qualora l'impresa di pulizia eserciti le attività di cui alla presente legge senza essere iscritta nel Registro delle imprese o nell'albo delle imprese artigiane; 2. qualora l'impresa, nonostante l'avvenuta sospensione, ovvero dopo la cancellazione, il titolare di una impresa individuale, tutti i soci di una società in nome collettivo, i soci accomandatari di una società in accomandita semplice o per azioni, ovvero gli amministratori in ogni altro tipo di società, prosegua ad esercitare l'attività; 6

6 3. qualora l'impresa di pulizia affidi lo svolgimento delle attività di cui alla presente legge ad imprese che si trovino nelle situazioni sanzionabili di cui al precedente caso; 6.2. Sanzioni amministrative Sono previsti i seguenti tre tipi di sanzione amministrativa: a. da 206,00 a 619,00 euro, al titolare di impresa di pulizia individuale, all'institore preposto ad essa o ad un suo ramo o ad una sua sede, e agli amministratori di imprese di pulizia costituite in forma di società, che non eseguono nei termini prescritti le comunicazioni inerenti le variazioni dei requisiti di capacita' economico-finanziaria e tecnico-organizzativa; b. da 516,00 a 1.032,00 euro, a chiunque stipuli contratti per lo svolgimento di attività di cui alla presente legge, o comunque si avvalga di tali attività a titolo oneroso, con imprese di pulizia non iscritte o cancellate dal Registro delle ditte o dall'albo delle imprese artigiane, o la cui iscrizione sia stata sospesa; c. da 5.164,00 a ,00 euro, qualora i contratti di cui sopra siano stipulati da imprese o enti pubblici Sanzioni accessorie I contratti (scritti od orali) stipulati con imprese di pulizia non iscritte o cancellate dal Registro delle imprese o dall Albo delle imprese artigiane o la cui iscrizione sia stata sospesa sono nulli. 7. PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI Due sono i provvedimenti disciplinari previsti dalla legge: la sospensione dell'efficacia dell'iscrizione e la cancellazione, limitatamente all'esercizio dell'attività di pulizia Sospensione dell efficacia dell iscrizione Le imprese iscritte nel Registro delle imprese o nell'albo delle imprese artigiane sono sospese dall'iscrizione, limitatamente all'esercizio delle attività oggetto della Legge 82/94, qualora venga accertata 1. l'assunzione da parte dell'impresa di una condotta tale da turbare gravemente la normalità dei rapporti con il committente; 2. una grave omissione o negligenza nell'esecuzione del servizio che determini una situazione di pericolo per l'incolumità e la salute pubblica o costituisca una grave violazione alle disposizioni di cui al D. Lgs. 19 settembre 1994, n. 626 (sulla sicurezza e sulla salute dei lavoratori sul luogo di lavoro); 3. una infrazione di particolare rilevanza alle norme in materia previdenziale e assicurativa e ad ogni altro obbligo inerente i rapporti di lavoro. 7

7 La sospensione può essere inoltre accordata qualora l impresa, in caso di perdita del requisito di onorabilità, di cui all art. 2, comma 1 della legge n. 82/94 e di perdita dei requisiti di capacità economico-finanziaria e tecnico-organizzativa, di cui all art. 2 del D.M. n. 274/97,presenti entro 10 giorni dalla comunicazione dell avvio delle procedure di cancellazione, apposita istanza e si impegni a porre rimedio alle cause di cancellazione entro il periodo di sospensione. Il comma 3 dell articolo 5 del D.M. n. 274/97 indica i casi in cui le imprese, malgrado l intervenuta sospensione, possono continuare l esecuzione dei contratti in corso, previa autorizzazione della Giunta camerale o della Commissione provinciale per l artigianato. Tutti i tipi di sospensione hanno la durata di 90 giorni, rinnovabili, su istanza dell impresa, per una sola volta., con provvedimento motivato. Scaduto il termine della sospensione, se l impresa non ha rimediato alla irregolarità, sarà disposta la cancellazione delle attività di pulizia Cancellazione e reiscrizione Le imprese iscritte nel Registro delle imprese o all Albo delle imprese artigiane sono cancellate, limitatamente all esercizio delle attività di pulizia, da detti registri: 1. qualora vengano meno i requisiti morali previsti dalla legge all art. 2, comma 1 della legge n. 82/94; 2. qualora vengano meno i requisiti di capacità economico-finanziaria e tecnico organizzativa, fissati dall art. 2 del decreto di attuazione; 3. qualora, entro 10 giorni dalla comunicazione dell avvio della procedura di cancellazione, non chiedano la sospensione dell attività impegnandosi a rimediare alle cause di cancellazione (art. 5, comma 2, D.M. n. 274/97); 4. qualora non sia stata accolta l istanza di sospensione; 5. qualora non siano state rimosse le relative cause allo scadere del periodo di sospensione. La cancellazione per le imprese individuali che svolgono solamente attività di pulizia comporta la cancellazione dal Registro delle imprese o dall Albo delle imprese artigiane. Per le società e per le imprese che svolgono anche altre attività e prevista la reiscrizione per l esercizio delle attività di pulizia al venir meno delle cause che ne hanno comportato l adozione del provvedimento di cancellazione. 8. ADOZIONE DELLE SANZIONI E DEI PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI 8.1. L'adozione dei provvedimenti L'applicazione delle sanzioni disciplinari (sospensione e cancellazione) per le imprese di pulizia iscritte nel Registro delle imprese. Prima di decidere, il responsabile del procedimento deve: - contestare i fatti all impresa comunicando l avvio del procedimento di sospensione e/o cancellazione e assegnando 30 giorni di tempo per l invio di eventuali memorie difensive; - sentire l interessato nel caso lo stesso chieda l audizione. 8

8 Il procedimento di cancellazione, come quello di sospensione, dovrà avvenire con provvedimento motivato e deve essere notificato all impresa I ricorsi Avverso le decisioni del responsabile dl procedimento è ammesso ricorso alla Giunta entro 60 giorni dalla notifica della decisione. Avverso le decisioni della Commissione provinciale per l artigianato e invece ammesso ricorso alla Commissione regionale per l artigianato. 9

IMPRESE DI PULIZIA. Normativa di riferimento: Legge 25 gennaio 1994 n. 82 e successive modifiche o integrazioni. Decreto 7 luglio 1997 n. 274.

IMPRESE DI PULIZIA. Normativa di riferimento: Legge 25 gennaio 1994 n. 82 e successive modifiche o integrazioni. Decreto 7 luglio 1997 n. 274. IMPRESE DI PULIZIA Normativa di riferimento: Legge 25 gennaio 1994 n. 82 e successive modifiche o integrazioni. Decreto 7 luglio 1997 n. 274. Le attività di pulizia, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione

Dettagli

Aggiornamento alla GU 02/01/2001

Aggiornamento alla GU 02/01/2001 Aggiornamento alla GU 02/01/2001 D.M. 7 luglio 1997, n. 274 (1). Regolamento di attuazione degli articoli 1 e 4 della L. 25 gennaio 1994, n. 82, per la disciplina delle attività di pulizia, di disinfezione,

Dettagli

Scheda 2.4 Imprese di pulizia, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione

Scheda 2.4 Imprese di pulizia, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione Scheda 2.4 Imprese di, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione SOGGETTI RICHIEDENTI/AMBITO DI APPLICAZIONE La presente scheda riguarda unicamente soggetti ricadenti nella qualifica

Dettagli

IMPRESE DI PULIZIA DISINFEZIONE DISINFESTAZIONE DERATTIZZAZIONE - SANIFICAZIONE ******* Istruzioni per l iscrizione nell Albo Imprese Artigiane

IMPRESE DI PULIZIA DISINFEZIONE DISINFESTAZIONE DERATTIZZAZIONE - SANIFICAZIONE ******* Istruzioni per l iscrizione nell Albo Imprese Artigiane IMPRESE DI PULIZIA DISINFEZIONE DISINFESTAZIONE DERATTIZZAZIONE - SANIFICAZIONE ******* Istruzioni per l iscrizione nell Albo Imprese Artigiane dei soggetti esercenti l attività di pulizia disinfezione

Dettagli

L attività di pulizia, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione

L attività di pulizia, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione L attività di pulizia, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione Area Studi Giuridici Settore Anagrafico La redazione del documento è stata curata da: Massimiliano Palombi in collaborazione

Dettagli

DECRETO n. 274 del 07-07-1997

DECRETO n. 274 del 07-07-1997 DECRETO n. 274 del 07-07-1997 Regolamento di attuazione degli articoli 1 e 4 della legge 25 gennaio 1994, n. 82, per la disciplina delle attivita' di pulizia, di disinfezione, di disinfestazione, di derattizzazione

Dettagli

ALLA COMMISSIONE PROVINCIALE

ALLA COMMISSIONE PROVINCIALE Scia/82/art Segnalazione certificata di inizio dell attività pulizia, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione (Legge n. 82 del 25/1/94) ALLA COMMISSIONE PROVINCIALE PER L ARTIGIANATO

Dettagli

SEGNALA ai sensi dell art. 10 c.3 della L. 2.4.2007, n. 40 e dell art. 19 della legge 7.8.1990, n. 241

SEGNALA ai sensi dell art. 10 c.3 della L. 2.4.2007, n. 40 e dell art. 19 della legge 7.8.1990, n. 241 SEGNALAZIONE DI INIZIO ATTIVITA DI PULIZIA, DISINFEZIONE, DISINFESTAZIONE, DERATTIZZAZIONE E SANIFICAZIONE al Registro delle Imprese o all Albo delle Imprese Artigiane (Legge n. 82 del 25.1.1994 - D.M.

Dettagli

PRESENTA LA SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO DELL ATTIVITÀ ² (ai sensi dell art. 19 L. 241/1990)

PRESENTA LA SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO DELL ATTIVITÀ ² (ai sensi dell art. 19 L. 241/1990) Scia/82 ¹ Segnalazione certificata di inizio dell attività pulizia, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione (Legge n. 82 del 25/1/94) La/il sottoscritta/o nata/o a (Prov. ) il in

Dettagli

Allegato alla denuncia di: Iscrizione Modificazione (1) Registro delle Imprese Albo imprese artigiane

Allegato alla denuncia di: Iscrizione Modificazione (1) Registro delle Imprese Albo imprese artigiane Denuncia inizio attività di pulizia, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione (L. 25/1/1994 n. 82; D.M. 7/7/1997 n. 274; DPR 14/12/1999 n.558) Allegato alla denuncia di: Iscrizione

Dettagli

Classificazione delle attività delle imprese di pulizia

Classificazione delle attività delle imprese di pulizia Ambito di applicazione Le imprese che intendono svolgere le attività di impresa di pulizie previste dalla legge n. 82/94, per iscriversi all Albo Imprese Artigiane o al Registro delle Imprese o per aggiungere

Dettagli

La/il sottoscritta/o nata/o a prov. il e residente in prov. via n. cap. cittadinanza codice fiscale in qualità di: al n. e al n. del R.E.A.

La/il sottoscritta/o nata/o a prov. il e residente in prov. via n. cap. cittadinanza codice fiscale in qualità di: al n. e al n. del R.E.A. SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ DI PULIZIA, DISINFEZIONE, DISINFESTAZIONE, DERATTIZZAZIONE E DI SANIFI- CAZIONE disciplinate dalla legge 25.1.1994, n. 82, dal D.M. 7.7.1997 n. 274 e dall art.

Dettagli

PRESENTA ai sensi dell art. 19 L. 241/90 e succ. modificazioni

PRESENTA ai sensi dell art. 19 L. 241/90 e succ. modificazioni SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA DI PULIZIA, DISINFEZIONE, DISINFESTAZIONE, DERATTIZZAZIONE E SANIFICAZIONE (L. 25/1/1994 N. 82; D.M. 7/7/1997 N. 274) al Registro delle Imprese o all Albo delle

Dettagli

Tuttocamere L. n. 82/1994 Pag. 1/5

Tuttocamere L. n. 82/1994 Pag. 1/5 L. 25 gennaio 1994, n. 82 (G.U. n. 27 del 3 febbraio 1994): Disciplina delle attività di pulizia, di disinfezione, di disinfestazione, di derattizzazione e di sanificazione. Art. 1 (Iscrizione delle imprese

Dettagli

Disciplina delle attività di pulizia, di disinfezione, di disinfestazione, di derattizzazione e di sanificazione (2) (3).

Disciplina delle attività di pulizia, di disinfezione, di disinfestazione, di derattizzazione e di sanificazione (2) (3). L. 25 gennaio 1994, n. 82 (1). Disciplina delle attività di pulizia, di disinfezione, di disinfestazione, di derattizzazione e di sanificazione (2) (3). (1) Pubblicata nella Gazz. Uff. 3 febbraio 1994,

Dettagli

Disciplina delle attività di pulizia, di disinfezione, di disinfestazione, di derattizzazione e di sanificazione.

Disciplina delle attività di pulizia, di disinfezione, di disinfestazione, di derattizzazione e di sanificazione. L. 25 gennaio 1994, n. 82. Disciplina delle attività di pulizia, di disinfezione, di disinfestazione, di derattizzazione e di sanificazione. Art.1. Iscrizione delle imprese di pulizia nel registro delle

Dettagli

PARTE INTEGRANTE. Il/La sottoscritto/a. Nato/a il a Prov. [_] Titolare dell impresa individuale. [_] Legale rappresentante della società

PARTE INTEGRANTE. Il/La sottoscritto/a. Nato/a il a Prov. [_] Titolare dell impresa individuale. [_] Legale rappresentante della società ATTIVITA DI DISINFESTAZIONE, DI DERATTIZZAZIONE E DI SANIFICAZIONE (L. 82 DEL 25/01/1994 D.M. 274 DEL 07/07/1997 L. 40/2007) SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA AI SENSI DELL ART. 22 D.LGS. 112/98,

Dettagli

(2) Con riferimento al presente provvedimento sono state emanate le seguenti circolari:

(2) Con riferimento al presente provvedimento sono state emanate le seguenti circolari: D.M. 7 luglio 1997, n. 274 (1). Regolamento di attuazione degli articoli 1 e 4 della L. 25 gennaio 1994, n. 82, per la disciplina delle attività di pulizia, di disinfezione, di disinfestazione, di derattizzazione

Dettagli

ATTIVITÀ ATTINENTI. Attività: IMPRESA DI PULIZIE Codice: 032

ATTIVITÀ ATTINENTI. Attività: IMPRESA DI PULIZIE Codice: 032 Attività: IMPRESA DI PULIZIE Codice: 032 : per imprese di pulizie si intendono tutte le imprese che svolgono una o più delle seguenti attività: - pulizia: complesso di operazioni atte a rimuovere polveri,

Dettagli

Istruzioni per la compilazione dei modelli di denuncia di inizio attività: IMPRESE DI :

Istruzioni per la compilazione dei modelli di denuncia di inizio attività: IMPRESE DI : UFFICIO DEL REGISTRO DELLE IMPRESE Istruzioni per la compilazione dei modelli di denuncia di inizio attività: IMPRESE DI : PULIZIA - DISINFEZIONE DISINFESTAZIONE - DERATTIZZAZIONE e SANIFICAZIONE (L. 82/94

Dettagli

Il sottoscritto Cittadinanza Nato a il Prov. Residente in Via n Cap. Cod. Fisc. Tel. in qualità di:

Il sottoscritto Cittadinanza Nato a il Prov. Residente in Via n Cap. Cod. Fisc. Tel. in qualità di: SCIA/PUL CAMERA COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DI CATANIA SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA' DI PULIZIE DISINFEZIONE - DISINFESTAZIONE- DERATTIZZAZIONE - SANIFICAZIONE (SCIA) (Legge

Dettagli

Decreto ministeriale 7 luglio 1997, n. 274

Decreto ministeriale 7 luglio 1997, n. 274 Decreto ministeriale 7 luglio 1997, n. 274 Regolamento di attuazione degli articoli 1 e 4 della legge 25 gennaio 1994, n. 82, per la disciplina delle attività di pulizia, di disinfezione, di disinfestazione,

Dettagli

Sezione I. l sottoscritt

Sezione I. l sottoscritt Alla Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Reggio Calabria Sezione I DENUNCIA DI INIZIO DI ATTIVITÀ DI IMPRESA DI PULIZIA, DISINFEZIONE DISINFESTAZIONE, DERATTIZZAZIONE E SANIFICAZIONE

Dettagli

Commissione Provinciale per l Artigianato c/o la

Commissione Provinciale per l Artigianato c/o la Commissione Provinciale per l Artigianato c/o la Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Benevento SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA DI PULIZIA, DISINFEZIONE, DISINFESTAZIONE,

Dettagli

Indicare la casella p.e.c. @ e n. tel. di chi presenta il modello. Il sottoscritto. residente in Via n

Indicare la casella p.e.c. @ e n. tel. di chi presenta il modello. Il sottoscritto. residente in Via n Indicare la casella p.e.c. @ e n. tel. di chi presenta il modello Scia/82 Al Registro delle Imprese SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ DI IMPRESA DI PULIZIA DISINFEZIONE DISINFESTAZIONE DERATTIZZAZIONE

Dettagli

IL SOTTOSCRITTO. DICHIARA ai sensi degli art. 46 e 47 del DPR n. 445/2000 e 49 della Legge n. 122/2010

IL SOTTOSCRITTO. DICHIARA ai sensi degli art. 46 e 47 del DPR n. 445/2000 e 49 della Legge n. 122/2010 COMUNICAZIONE VARIAZIONE RESPONSABILE TECNICO COMUNICA alla CAMERA DI COMMERCIO di TREVISO La variazione del responsabile tecnico Procedimento Comunicazione per variazione attività di disinfestazione,

Dettagli

PULIZIA, DISINFEZIONE, DISINFESTAZIONE, DERATTIZZAZIONE e SANIFICAZIONE (LEGGE 25 gennaio 1994 n. 82)

PULIZIA, DISINFEZIONE, DISINFESTAZIONE, DERATTIZZAZIONE e SANIFICAZIONE (LEGGE 25 gennaio 1994 n. 82) Il presente modello va trattato esclusivamente con modalità informatiche e compilato negli appositi campi modulo. Terminata la compilazione, il file dovrà essere convertito nel formato standard per la

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA DI PULIZIA - DISINFEZIONE - DISINFESTAZIONE- DERATTIZZAZIONE E SANIFICAZIONE

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA DI PULIZIA - DISINFEZIONE - DISINFESTAZIONE- DERATTIZZAZIONE E SANIFICAZIONE SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA DI PULIZIA - DISINFEZIONE - DISINFESTAZIONE- DERATTIZZAZIONE E SANIFICAZIONE AL SERVIZIO ATTIVITA' PRODUTTIVE DEL COMUNE DI SANT'ANASTASIA Il/la sottoscritto/a

Dettagli

GUIDA ALLE ATTIVITA DI PULIZIA, DISINFEZIONE, DISINFESTAZIONE, DERATTIZZAZIONE E SANIFICAZIONE (AGGIORNATA AL 31 LUGLIO 2009)

GUIDA ALLE ATTIVITA DI PULIZIA, DISINFEZIONE, DISINFESTAZIONE, DERATTIZZAZIONE E SANIFICAZIONE (AGGIORNATA AL 31 LUGLIO 2009) GUIDA ALLE ATTIVITA DI PULIZIA, DISINFEZIONE, DISINFESTAZIONE, DERATTIZZAZIONE E SANIFICAZIONE (AGGIORNATA AL 31 LUGLIO 2009) 1 Si intendono per imprese di pulizia tutte le imprese che svolgono una o più

Dettagli

DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITÀ LE IMPRESE DI PULIZIE (LEGGE 82/94 - D.M. 274/97 - L. 40/2007)

DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITÀ LE IMPRESE DI PULIZIE (LEGGE 82/94 - D.M. 274/97 - L. 40/2007) DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITÀ LE IMPRESE DI PULIZIE (LEGGE 82/94 - D.M. 274/97 - L. 40/2007) (Legge n. 82 del 25.01.1994 - D.M. n. 274 del 07.07.1997 - D.M. 439 del 04.10. 1999 - D.P.R. n. 558 del 14.12.1999

Dettagli

MODELLO PER LE ATTIVITA DI PULIZIA, DISINFEZIONE, DISINFESTAZIONE, DERATTIZZAZIONE E SANIFICAZIONE E RELATIVE ISTRUZIONI (31 LUGLIO 2009)

MODELLO PER LE ATTIVITA DI PULIZIA, DISINFEZIONE, DISINFESTAZIONE, DERATTIZZAZIONE E SANIFICAZIONE E RELATIVE ISTRUZIONI (31 LUGLIO 2009) MODELLO PER LE ATTIVITA DI PULIZIA, DISINFEZIONE, DISINFESTAZIONE, DERATTIZZAZIONE E SANIFICAZIONE E RELATIVE ISTRUZIONI (31 LUGLIO 2009) Alla Camera di commercio Industria artigianato e agricoltura di

Dettagli

Guida alla compilazione dei modelli di denuncia di inizio attività

Guida alla compilazione dei modelli di denuncia di inizio attività CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DI SALERNO 84100 Salerno Via Roma, 29 (Sede di Rappresentanza) - Via S. Allende, 19/21 (Sede Operativa) - Telefono 089.30.68.111 - Telefax 089.33.48.65

Dettagli

CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DI PARTE PRIMA SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO DI ATTIVITÀ

CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DI PARTE PRIMA SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO DI ATTIVITÀ CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DI Modello - Requisiti/82L 1 (C13) Segnalazione certificata di inizio di attività di di pulizia, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e

Dettagli

Il sottoscritto nato a ( ) il titolare/legale rappresentante dell impresa con sede in cod. fisc. n. R.E.A. Tel.

Il sottoscritto nato a ( ) il titolare/legale rappresentante dell impresa con sede in cod. fisc. n. R.E.A. Tel. SEGNALAZIONE DI INIZIO ATTIVITA DI DISINFESTAZIONE, DERATTIZZAZIONE E SANIFICAZIONE 1 (Legge n. 82 del 25.01.1994-D.M. n. 274 del 7.7.1997-D.M.n. 439 del 4.10.1999-D.P.R. n. 558 del 14.12.1999-Legge n.

Dettagli

AL SUAP DEL COMUNE DI

AL SUAP DEL COMUNE DI AL SUAP DEL COMUNE DI SEGNALA alla CAMERA DI COMMERCIO di L inizio dell attività di pulizia, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione COMUNICA Al Comune di Procedimento SCIA per inizio

Dettagli

Dia/82 unificato (D07)

Dia/82 unificato (D07) Indicare n. tel. / posta elettronica @. di chi presenta il modello. CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DI Dia/82 unificato (D07) Dichiarazione di inizio di attività di impresa di pulizia,

Dettagli

ESTREMI DI ISCRIZIONE DELLA DOMANDA O DELLA DENUNCIA (a cura dell ufficio) Data Registro imprese R.e.a. Albo artigiani. Numero protocollo PARTE PRIMA

ESTREMI DI ISCRIZIONE DELLA DOMANDA O DELLA DENUNCIA (a cura dell ufficio) Data Registro imprese R.e.a. Albo artigiani. Numero protocollo PARTE PRIMA sanificazione Pag. 1 di 7 Indicare n. tel. / posta elettronica certigficata(pec) @. di chi presenta il modello. CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DI LODI Dia/82L 1 (L09) Allegato

Dettagli

Guida operativa: Imprese di pulizia, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione

Guida operativa: Imprese di pulizia, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione IMPRESE Modalità, nn In caso Guida operativa: Imprese di pulizia, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione (Legge n. 82/94 e D.M. 274/97) cl avvio. Aggiornata dicembre 2010 Attività

Dettagli

CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DI PARTE PRIMA

CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DI PARTE PRIMA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DI Modello - Requisiti/82L 1 (N15) Segnalazione certificata di inizio di attività di pulizia, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione

Dettagli

Dichiarazione di inizio di attività di impresa di pulizia, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione.

Dichiarazione di inizio di attività di impresa di pulizia, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione. Indicare la casella di posta elettronica certificata (p.e.c.) @. e il numero di telefono / di chi presenta il modello. CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DI Dia/82L 1 (L09) Dichiarazione

Dettagli

Il sottoscritto. nato a il, cittadinanza. residente in Via n. c.f./,quale titolare /legale rappresentante dell impresa. (REA ) con sede in. via n.

Il sottoscritto. nato a il, cittadinanza. residente in Via n. c.f./,quale titolare /legale rappresentante dell impresa. (REA ) con sede in. via n. Scia/82/agg07/2015 SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ DI IMPRESA DI PULIZIA DISINFEZIONE DISINFESTAZIONE DERATTIZZAZIONE E SANIFICAZIONE (Legge n. 82/94 - D.M. n. 274/97) Al Registro delle Imprese

Dettagli

IMPRESE DI PULIZIA, DISINFEZIONE, DISINFESTAZIONE, DERATTIZZAZIONE E SANIFICAZIONE

IMPRESE DI PULIZIA, DISINFEZIONE, DISINFESTAZIONE, DERATTIZZAZIONE E SANIFICAZIONE IMPRESE DI PULIZIA, DISINFEZIONE, DISINFESTAZIONE, DERATTIZZAZIONE E SANIFICAZIONE Istruzioni comuni per la presentazione della segnalazione certificata di inizio attività al e all Artigianato Vers. 1.1

Dettagli

IMPRESE DI PULIZIA. Guida per la presentazione della denuncia al registro delle Imprese. Sommario

IMPRESE DI PULIZIA. Guida per la presentazione della denuncia al registro delle Imprese. Sommario IMPRESE DI PULIZIA Guida per la presentazione della denuncia al registro delle Imprese Sommario 1. Oggetto... 1 2. Normativa di riferimento... 2 3. Definizioni... 3 4. Requisiti per l avvio di una delle

Dettagli

Imprese di pulizia norme e dispositivi

Imprese di pulizia norme e dispositivi Imprese di pulizia norme e dispositivi Raccolta della legislazione di settore per le attività professionali di pulizia, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione EBAV Ente Bilaterale

Dettagli

LEGGE 25 gennaio 1994, n. 82. Disciplina delle attività di pulizia, di disinfezione, di disinfestazione, di derattizzazione e di sanificazione.

LEGGE 25 gennaio 1994, n. 82. Disciplina delle attività di pulizia, di disinfezione, di disinfestazione, di derattizzazione e di sanificazione. LEGGE 25 gennaio 1994, n. 82 Disciplina delle attività di pulizia, di disinfezione, di disinfestazione, di derattizzazione e di sanificazione. La Camera dei Deputati ed il Senato della Repubblica hanno

Dettagli

ISCRIZIONI ABILITANTI

ISCRIZIONI ABILITANTI ISCRIZIONI ABILITANTI Formalità per la presentazione. Modulistica Ministeriale RI/REA Note Costi - S5 - UL - I1 - I2 - Int. P - SE Imprese artigiane: A1 iscrizione impresa individuale; A2 iscrizione società;

Dettagli

Gazzetta Ufficiale n. 278 del 26-11-1999

Gazzetta Ufficiale n. 278 del 26-11-1999 onrad: derattizzazione e disinfestazione 1 di 11 04/12/2009 14:13 Gazzetta Ufficiale n. 278 del 26-11-1999 MINISTERO DELL'INDUSTRIA DEL COMMERCIO E DELL'ARTIGIANATO DECRETO 4 ottobre 1999, n.439 Regolamento

Dettagli

CAMERE DI COMMERCIO DI LATINA GUIDA OPERATIVA

CAMERE DI COMMERCIO DI LATINA GUIDA OPERATIVA CAMERE DI COMMERCIO DI LATINA GUIDA OPERATIVA IMPRESE DI PULIZIA, DISINFEZIONE, DISINFESTAZIONE, DERATTIZZAZIONE E SANIFICAZIONE Istruzioni per l iscrizione nel Registro delle imprese dei soggetti esercenti

Dettagli

CAMERE DI COMMERCIO DI LATINA GUIDA OPERATIVA

CAMERE DI COMMERCIO DI LATINA GUIDA OPERATIVA CAMERE DI COMMERCIO DI LATINA GUIDA OPERATIVA IMPRESE DI PULIZIA, DISINFEZIONE, DISINFESTAZIONE, DERATTIZZAZIONE E SANIFICAZIONE Istruzioni per l iscrizione nel Registro delle imprese dei soggetti esercenti

Dettagli

Disciplina delle attività di pulizia, di disinfezione, di disinfestazione, di derattizzazione e di sanificazione. IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

Disciplina delle attività di pulizia, di disinfezione, di disinfestazione, di derattizzazione e di sanificazione. IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 1 di 5 04/12/2009 14:15 LEGGE 25 gennaio 1994, n. 82 Disciplina delle attività di pulizia, di disinfezione, di disinfestazione, di derattizzazione e di sanificazione. La Camera dei Deputati ed il Senato

Dettagli

CAMERE DI COMMERCIO DELLA LOMBARDIA

CAMERE DI COMMERCIO DELLA LOMBARDIA CAMERE DI COMMERCIO DELLA LOMBARDIA IMPRESE DI PULIZIA, DISINFEZIONE, DISINFESTAZIONE, DERATTIZZAZIONE E SANIFICAZIONE Istruzioni comuni per la presentazione della dichiarazione di inizio attività al Registro

Dettagli

UFFICIO ALBO IMPRESE ARTIGIANE. Istruzioni per la compilazione dei modelli di segnalazione certificata di inizio attività:

UFFICIO ALBO IMPRESE ARTIGIANE. Istruzioni per la compilazione dei modelli di segnalazione certificata di inizio attività: UFFICIO ALBO IMPRESE ARTIGIANE Istruzioni per la compilazione dei modelli di segnalazione certificata di inizio attività: IMPRESE DI AUTORIPARAZIONE (L. 122 del 5.2.1992 modificata con L. 224/2012) MAGGIO

Dettagli

DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA.

DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA. ISTANZA E RELATIVE DICHIARAZIONI PER LA PARTECIPAZIONE ALLA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI COPERTURA ASSICURATIVA DELLA SOCIETA STRUTTURA VALLE D AOSTA S.R.L. PERIODO 01/10/2014 01/10/2017

Dettagli

Timbro Protocollo. Riquadro da compilare in caso di presentazione da parte di società e simili

Timbro Protocollo. Riquadro da compilare in caso di presentazione da parte di società e simili Timbro Protocollo MOD. 1130 Servizio Attività Economiche e di Servizio SUAP Pianificazione Commerciale DIREZIONE COMMERCIO E ATTIVITA PRODUTTIVE Sportello Unificato per il Commercio Marca da bollo (non

Dettagli

Allegato B Dichiarazione cumulativa - Assenza cause di esclusione e requisiti di partecipazione AVVALIMENTO (solo per ditta/impresa ausiliaria)

Allegato B Dichiarazione cumulativa - Assenza cause di esclusione e requisiti di partecipazione AVVALIMENTO (solo per ditta/impresa ausiliaria) f Allegato B Dichiarazione cumulativa - Assenza cause di esclusione e requisiti di partecipazione AVVALIMENTO (solo per ditta/impresa ausiliaria) Dichiarazioni dell impresa ausiliaria articolo 49, commi

Dettagli

SUAP DELLE VALLI SPORTELLO UNICO ATTIVITÀ PRODUTTIVE

SUAP DELLE VALLI SPORTELLO UNICO ATTIVITÀ PRODUTTIVE SUAP DELLE VALLI SPORTELLO UNICO ATTIVITÀ PRODUTTIVE PRESSO LA COMUNITÀ MONTANA VALLE SUSA E VAL SANGONE S.C.I.A - SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ AGENZIA D AFFARI DISBRIGO PRATICHE FUNEBRI

Dettagli

Circolare del M.I.C.A. n. 3428/C del 25.11.1997. Disciplina delle attivita di pulizia. Legge n. 82 del 1994 e D.M. 7 luglio 1997, n. 274.

Circolare del M.I.C.A. n. 3428/C del 25.11.1997. Disciplina delle attivita di pulizia. Legge n. 82 del 1994 e D.M. 7 luglio 1997, n. 274. Circolare del M.I.C.A. n. 3428/C del 25.11.1997. Disciplina delle attivita di pulizia. Legge n. 82 del 1994 e D.M. 7 luglio 1997, n. 274. In relazione ai numerosi quesiti pervenuti a questo Ministero riguardanti

Dettagli

Allegato A all offerta preventivo

Allegato A all offerta preventivo Allegato A all offerta preventivo Al Comune di Montecchio Emilia piazza Repubblica, 1 42027 Montecchio Emilia (RE) OGGETTO: ISTANZA DI PARTECIPAZIONE ALLA PROCEDURA APERTA PER L ASSEGNAZIONE DEL SERVIZIO

Dettagli

Impresa Funebre Segnalazione certificata di inizio attività per ADEGUAMENTO ATTIVITÀ AI SENSI DELL ART. 2 COMMA 4 DEL DPGR 8 AGOSTO 2012 N.

Impresa Funebre Segnalazione certificata di inizio attività per ADEGUAMENTO ATTIVITÀ AI SENSI DELL ART. 2 COMMA 4 DEL DPGR 8 AGOSTO 2012 N. Allo SUAP della Comunità Montana del Pinerolese Impresa Funebre Segnalazione certificata di inizio attività per ADEGUAMENTO ATTIVITÀ AI SENSI DELL ART. 2 COMMA 4 DEL DPGR 8 AGOSTO 2012 N. 7/R Al Signor

Dettagli

DICHIARAZIONI PER L AMMISSIONE ALLA GARA D APPALTO

DICHIARAZIONI PER L AMMISSIONE ALLA GARA D APPALTO Modello 1.02 - Dichiarazione cumulativa - Requisiti di ordine generale e di ordine speciale, altre dichiarazioni IMPRESA MANDANTE (solo per A.T.I.) CITTA DI CANELLI Provincia di Asti LAVORI DI ZIONI PER

Dettagli

Allegato B Dichiarazione cumulativa - Assenza cause di esclusione e requisiti di partecipazione AVVALIMENTO (solo per ditta/impresa ausiliaria)

Allegato B Dichiarazione cumulativa - Assenza cause di esclusione e requisiti di partecipazione AVVALIMENTO (solo per ditta/impresa ausiliaria) Allegato B Dichiarazione cumulativa - Assenza cause di esclusione e requisiti di partecipazione AVVALIMENTO (solo per ditta/impresa ausiliaria) il sottoscritto Dichiarazioni dell impresa ausiliaria articolo

Dettagli

Direzione Servizi Educativi e di Protezione Sociale

Direzione Servizi Educativi e di Protezione Sociale Allegato B MODELLO DI ISTANZA DI PARTECIPAZIONE ALLA GARA comprensiva di dichiarazioni sostitutive di certificazioni e di atto notorio 1 rese ai sensi del D.P.R. 28/12/2000 n. 445 Al Comune di Rimini Via

Dettagli

Domanda di partecipazione e dichiarazioni per l ammissione alla gara

Domanda di partecipazione e dichiarazioni per l ammissione alla gara ALLEGATO A (da inserire nel plico A Documentazione ) Domanda di partecipazione e dichiarazioni per l ammissione alla gara Dichiarazione cumulativa Assenza cause di esclusione e requisiti di partecipazione

Dettagli

Il sottoscritto. nato il..a. con codice fiscale. con partita IVA n tel. FA ISTANZA

Il sottoscritto. nato il..a. con codice fiscale. con partita IVA n tel. FA ISTANZA I presenti modelli hanno carattere esemplificativo, sulla base di quanto disposto nel disciplinare di gara e nel capitolato. Resta in ogni caso prevalente la disciplina ivi dettata. Modello allegato n.

Dettagli

RUOLO AGENTI D AFFARI IN MEDIAZIONE

RUOLO AGENTI D AFFARI IN MEDIAZIONE RUOLO AGENTI D AFFARI IN MEDIAZIONE DefinizionI Che cos è e chi deve iscriversi In quale Camera iscriversi Sezioni Requisiti per l iscrizione Incompatibilità Polizza assicurativa Corsi preparatori ed esami

Dettagli

ALLEGATO 2 DICHIARAZIONE CUMULATIVA AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL DPR

ALLEGATO 2 DICHIARAZIONE CUMULATIVA AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL DPR ALLEGATO 2 DICHIARAZIONE CUMULATIVA AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL DPR 445/2000 (Nel caso di concorrenti costituiti da imprese associate temporaneamente o consorziate in Consorzio Ordinario - o da associarsi

Dettagli

REQUISITI PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITÀ

REQUISITI PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITÀ REQUISITI PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITÀ - 23 REQUISITI PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITÀ I requisiti di idoneità previsti dalla legge (requisiti professionali e di onorabilità) devono essere posseduti dal

Dettagli

MODULO ESEMPLIFICATIVO DI ISTANZA IN AUTOCERTIFICAZIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI COMUNALI. Al Comune di Brembio

MODULO ESEMPLIFICATIVO DI ISTANZA IN AUTOCERTIFICAZIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI COMUNALI. Al Comune di Brembio MODULO ESEMPLIFICATIVO DI ISTANZA IN AUTOCERTIFICAZIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI COMUNALI Al Comune di Brembio Oggetto: Richiesta partecipazione a gara mediante procedura aperta

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE E DELL ATTO DI NOTORIETA NECESSARIA PER L AMMISSIONE ALLA GARA. Il sottoscritto, nato il

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE E DELL ATTO DI NOTORIETA NECESSARIA PER L AMMISSIONE ALLA GARA. Il sottoscritto, nato il Allegato 3) ALLA COMUNITA MONTANA DELL ESINO FRASASSI VIA DANTE, 268 60044 FABRIANO (AN) OGGETTO: SERVIZIO DI PULIZIA e SANIFICAZIONE DEGLI UFFICI E DEI LOCALI DI COMPETENZA DELLA COMUNITA MONTANA DELL

Dettagli

OGGETTO: Procedura aperta PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI ASSICURATIVI DELLA RUZZO RETI S.P.A.

OGGETTO: Procedura aperta PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI ASSICURATIVI DELLA RUZZO RETI S.P.A. ISTANZA DI PARTECIPAZIONE modello A Timbro della ditta OGGETTO: Procedura aperta PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI ASSICURATIVI DELLA RUZZO RETI S.P.A. DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA REDATTA AI SENSI DEL D.P.R.

Dettagli

ISTANZA DI PARTECIPAZIONE E DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE

ISTANZA DI PARTECIPAZIONE E DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE Mod. A Alla AMS srl Via dei Drappieri, snc 58043 - Castiglione della Pescaia (GR) Oggetto: Servizi assicurativi per Polizza RCT- RCO ISTANZA DI PARTECIPAZIONE E DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE

Dettagli

Allegato 1 ALL UFFICIO PROTOCOLLO DEL COMUNE DI MONTESARCHIO CAPOFILA DELL AMBITO B3 Piazza San Francesco, n.1 82016 Montesarchio (BN)

Allegato 1 ALL UFFICIO PROTOCOLLO DEL COMUNE DI MONTESARCHIO CAPOFILA DELL AMBITO B3 Piazza San Francesco, n.1 82016 Montesarchio (BN) Allegato 1 ALL UFFICIO PROTOCOLLO DEL COMUNE DI MONTESARCHIO CAPOFILA DELL AMBITO B3 Piazza San Francesco, n.1 82016 Montesarchio (BN) l sottoscritt nat a. il. residente nel Comune di... prov...via/piazza....

Dettagli

AVVALIMENTO - DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA REDATTA AI SENSI DEL D.P.R. N. 445 DEL 28 DICEMBRE 2000 DELL OPERATORE ECONOMICO AUSILIARIO

AVVALIMENTO - DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA REDATTA AI SENSI DEL D.P.R. N. 445 DEL 28 DICEMBRE 2000 DELL OPERATORE ECONOMICO AUSILIARIO ALLEGATO D PROCEDURA RISTRETTA PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DELLA GESTIONE DEI RAMI D AZIENDA DENOMINATI GRAN CAFFE DELLE TERME E CHALET PARCO TERMALE CON CHIOSCO PISCINA Spett.le BAGNI DI CASCIANA

Dettagli

Allegato B Dichiarazione cumulativa - Assenza cause di esclusione e requisiti di partecipazione AVVALIMENTO (solo per ditta/impresa ausiliaria)

Allegato B Dichiarazione cumulativa - Assenza cause di esclusione e requisiti di partecipazione AVVALIMENTO (solo per ditta/impresa ausiliaria) Allegato B Dichiarazione cumulativa - Assenza cause di esclusione e requisiti di partecipazione AVVALIMENT (solo per ditta/impresa ausiliaria) Dichiarazioni dell impresa ausiliaria articolo 49, commi 2,

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE DELL'ELENCO DELLE IMPRESE PER L'AFFIDAMENTO DI LAVORI PUBBLICI MEDIANTE COTTIMO FIDUCIARIO

REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE DELL'ELENCO DELLE IMPRESE PER L'AFFIDAMENTO DI LAVORI PUBBLICI MEDIANTE COTTIMO FIDUCIARIO COMUNE DI RIPOSTO PROVINCIA DI CATANIA REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE DELL'ELENCO DELLE IMPRESE PER L'AFFIDAMENTO DI LAVORI PUBBLICI MEDIANTE COTTIMO FIDUCIARIO (ai sensi del comma 5 dell' art. 24 bis della

Dettagli

OGGETTO: Bando di gara n... - Procedura... PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI ASSICURATIVI DEL COMUNE DI CERVARO

OGGETTO: Bando di gara n... - Procedura... PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI ASSICURATIVI DEL COMUNE DI CERVARO OGGETTO: Bando di gara n.... - Procedura... PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI ASSICURATIVI DEL COMUNE DI CERVARO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA REDATTA AI SENSI DEL D.P.R. N. 445 DEL 28 DICEMBRE 2000 Il/La sottoscritto/a...

Dettagli

AUTODICHIARAZIONE UNICA CONTESTUALE (articoli 46, 47, 71 del D.P.R. 445/2000)

AUTODICHIARAZIONE UNICA CONTESTUALE (articoli 46, 47, 71 del D.P.R. 445/2000) ALLEGATO 1bis ISTANZA DI AMMISSIONE ALLA GARA IN FORMA PLURIMA E DICHIARAZIONE UNICA CONTESTUALE MODULO DI DOMANDA DI PARTECIPAZIONE E AMMISSIONE / DICHIARAZIONE (coassicuratrice e/o mandante) Comune di

Dettagli

SCHEDA FORNITORI DI BENI E SERVIZI. Altre. il nome dell ente di certificazione: la data e il numero del certificato: la scadenza:

SCHEDA FORNITORI DI BENI E SERVIZI. Altre. il nome dell ente di certificazione: la data e il numero del certificato: la scadenza: SCHEDA FORNITORI DI BENI E SERVIZI RAGIONE SOCIALE: CITTA : PROV.: CAP: INDIRIZZO: TEL.: E-MAIL: FAX: P.I.: SITO WEB: 1. La Vostra Azienda è certificata secondo le norme ISO 9001? SI NO Altre 2. Se sì,

Dettagli

Allegato 4 al bando di gara DICHIARAZIONE REQUISITI SINGOLI DI AMMISSIONE ALLA GARA PER CONCORRENTI PLURIMI I

Allegato 4 al bando di gara DICHIARAZIONE REQUISITI SINGOLI DI AMMISSIONE ALLA GARA PER CONCORRENTI PLURIMI I Allegato 4 al bando di gara DICHIARAZIONE REQUISITI SINGOLI DI AMMISSIONE ALLA GARA PER CONCORRENTI PLURIMI I Al Comune di Loiri Porto San Paolo V.le Dante n 28 07020 Loiri Porto San Paolo PROCEDURA APERTA

Dettagli

Allegato 1 al bando di gara ISTANZA E DICHIARAZIONE REQUISITI PER L AMMISSIONE ALLA GARA PER CONCORRENTI INDIVIDUALI I

Allegato 1 al bando di gara ISTANZA E DICHIARAZIONE REQUISITI PER L AMMISSIONE ALLA GARA PER CONCORRENTI INDIVIDUALI I Allegato 1 al bando di gara ISTANZA E DICHIARAZIONE REQUISITI PER L AMMISSIONE ALLA GARA PER CONCORRENTI INDIVIDUALI I bollo 16,00 Al Comune di Loiri Porto San Paolo V.le Dante n 28 07020 Loiri Porto San

Dettagli

ESERCIZIO DEL COMMERCIO ALL INGROSSO (Art. 4, comma 1, lett. a), D. Lgs. 31 marzo 1998, n. 114)

ESERCIZIO DEL COMMERCIO ALL INGROSSO (Art. 4, comma 1, lett. a), D. Lgs. 31 marzo 1998, n. 114) SCIA/INGROSSO ESERCIZIO DEL COMMERCIO ALL INGROSSO (Art. 4, comma 1, lett. a), D. Lgs. 31 marzo 1998, n. 114) SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ (Art. 19 della Legge n. 241/1990, così come da

Dettagli

CIG 5883516EFB. P a r t e A - D O M A N D A D I P A R T E C I P A Z I O N E E D I C H I A R A Z I O N E S O S T I T U T I V A

CIG 5883516EFB. P a r t e A - D O M A N D A D I P A R T E C I P A Z I O N E E D I C H I A R A Z I O N E S O S T I T U T I V A B A N D O D I G A R A C O N P R O C E D U R A N E G O Z I A T A P E R I S E R V I Z I D I A S S I C U R A Z I O N E R. C. A. E I N C E N D I O R I S C H I D I V E R S I D E G L I A U T O B U S A Z I E

Dettagli

AVVALIMENTO - DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA REDATTA AI SENSI DEL D.P.R. N. 445 DEL 28 DICEMBRE 2000 DELL OPERATORE ECONOMICO AUSILIARIO

AVVALIMENTO - DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA REDATTA AI SENSI DEL D.P.R. N. 445 DEL 28 DICEMBRE 2000 DELL OPERATORE ECONOMICO AUSILIARIO ALLEGATO D PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI FARMACI, PARAFARMACI E DI TUTTI GLI ALTRI PRODOTTI EROGABILI NEL NORMALE CICLO DISTRIBUTIVO DELLE FARMACIE CIG 602865075B CIG 6028660F99 Spett.le FARMACIA

Dettagli

Domanda di iscrizione all albo fornitori per la sezione forniture di beni e servizi di cui all art. 125 del D. Lgs. 163/06.

Domanda di iscrizione all albo fornitori per la sezione forniture di beni e servizi di cui all art. 125 del D. Lgs. 163/06. Allegato B) Spett.le COMUNITA MONTANA DEL GEMONESE CANAL DEL FERRO E VALCANALE Via Pramollo 16 3016 Pontebba (UD) Inviare esclusivamente via PEC comunitamontana.gemonesecanaldelferrovalcanale@certgov.fvg.it,

Dettagli

PROCEDURA DI COTTIMO FIDUCIARIO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA FISCALE. PERIODO: 01/06/2014-31/05/2016.

PROCEDURA DI COTTIMO FIDUCIARIO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA FISCALE. PERIODO: 01/06/2014-31/05/2016. AL COMUNE DI CORSICO Via Monti, 22 20094 Corsico (MI) OGGETTO PROCEDURA DI COTTIMO FIDUCIARIO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA FISCALE. PERIODO: 01/06/2014-31/05/2016. CIG ZF10EB07B1 DICHIARAZIONE

Dettagli

Mf/82 unificato (D07)

Mf/82 unificato (D07) Indicare n. tel. / posta elettronica @. di chi presenta il modello. CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DI Mf/82 unificato (D07) Domanda di inserimento nelle fasce di classificazione

Dettagli

Su carta intestata del concorrente Marca da bollo 16,00 SCHEMA ISTANZA DI AMMISSIONE ALLA GARA E DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA UNICA

Su carta intestata del concorrente Marca da bollo 16,00 SCHEMA ISTANZA DI AMMISSIONE ALLA GARA E DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA UNICA Su carta intestata del concorrente Marca da bollo 16,00 Allegato A al bando di gara per l affidamento del servizio di Tesoreria comunale (da inserire nella Busta A)documentazione amministrativa) SCHEMA

Dettagli

Il sottoscritto... nato il.. a... in qualità di... dell impresa... con sede in... via. n. telefono...n. fax... indirizzo e-mail...pec...

Il sottoscritto... nato il.. a... in qualità di... dell impresa... con sede in... via. n. telefono...n. fax... indirizzo e-mail...pec... ALLEGATO A Istanza di inserimento nell Elenco operatori economici consultabile dall AGC 14 Trasporti e Viabilità Settore Demanio Marittimo Opere Marittime nelle procedure negoziate di cui all art. 125

Dettagli

ALLEGATO 2) CIG: Z5C0B3412A CUP: F79G13000370005

ALLEGATO 2) CIG: Z5C0B3412A CUP: F79G13000370005 ALLEGATO 2) DICHIARAZIONI PER LA PARTECIPAZIONE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA MEDIANTE COTTIMO FIDUCIARIO PER L'APPALTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO PER GLI STUDENTI PENDOLARI RESIDENTI NEL COMUNE DI

Dettagli

MODELLO 1. Oneri di sicurezza non soggetti a ribasso d asta: 10.000,00 (euro diecimilavirgolazero)

MODELLO 1. Oneri di sicurezza non soggetti a ribasso d asta: 10.000,00 (euro diecimilavirgolazero) MODELLO 1 ISTANZA DI PARTECIPAZIONE ALLA GARA E DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE E DELL ATTO DI NOTORIETA AI SENSI DEGLI ARTT. 46, 47 E 76 DEL DPR 445/2000 E S.M.I. Stazione appaltante: Azienda

Dettagli

soci ( 4 ), rappresentanti legali, altri soggetti con potere di rappresentanza, direttori tecnici : Carica ricoperta

soci ( 4 ), rappresentanti legali, altri soggetti con potere di rappresentanza, direttori tecnici : Carica ricoperta Dichiarazione cumulativa - Assenza cause di esclusione e requisiti di partecipazione QUALIFICAZIONE ( SOLO CONSORZIATO indicato come esecutore dal CONSORZIO art. 37, comma 7, d.lgs. n. 163 del 2006 ) Dichiarazioni

Dettagli

Il sottoscritto/a nato/a a il, residente nel comune di, CAP, Provincia, Stato, via/piazza, con C.F.,

Il sottoscritto/a nato/a a il, residente nel comune di, CAP, Provincia, Stato, via/piazza, con C.F., Modello B) DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE E DI ATTO DI NOTORIETA APPALTO PER IL SERVIZIO DI CARICAMENTO, TRASPORTO E RECUPERO/ SMALTIMENTO FINALE DI RIFIUTI DA SELEZIONE MECCANICA (CER 19.12.12)

Dettagli

MODELLO DICHIARAZIONI GENERALI DI OGNI COMPONENTE

MODELLO DICHIARAZIONI GENERALI DI OGNI COMPONENTE COMUNE DI CHAMPDEPRAZ Valle d Aosta Località Capoluogo, 164 11020 CHAMPDEPRAZ COMMUNE DE CHAMPDEPRAZ Vallée d Aoste 164, Lieu dit Chef Lieu 11020 CHAMPDEPRAZ PROCEDURA DI INDIVIDUAZIONE DI UN OPERATORE

Dettagli

Allegato 1 MODELLO AUTOCERTIFICAZIONE ISTANZA DI PARTECIPAZIONE

Allegato 1 MODELLO AUTOCERTIFICAZIONE ISTANZA DI PARTECIPAZIONE Allegato 1 MODELLO AUTOCERTIFICAZIONE ISTANZA DI PARTECIPAZIONE Oggetto: GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E CUSTODIA DEGLI IMMOBILI SEDI DI ATTIVITA ISTITUZIONALI ED

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE DEL COTTIMO APPALTO E DEL COTTIMO FIDUCIARIO Legge Regionale 2 agosto 2002 n.7; D.P. 25.11.1993.

REGOLAMENTO COMUNALE DEL COTTIMO APPALTO E DEL COTTIMO FIDUCIARIO Legge Regionale 2 agosto 2002 n.7; D.P. 25.11.1993. SETTORE TERRITORIO E AMBIENTE REGOLAMENTO COMUNALE DEL COTTIMO APPALTO E DEL COTTIMO FIDUCIARIO Legge Regionale 2 agosto 2002 n.7; D.P. 25.11.1993. IL DIRIGENTE DEL SETTORE Art. 1 Albo delle Imprese 1.

Dettagli