mirkovatiero Portfolio

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "mirkovatiero Portfolio"

Transcript

1 mirkovatiero Portfolio

2 2015 Diomedeidæ LEXUS DESIGN AWARD 2015 di Gaetano Mirko Vatiero con Adriano Alfaro e Daiki Nakamori Oggetto di partecipazione al Lexus Design Award 2015, Diomedeidæ, selezionato tra progetti provenienti da 72 Paesi, da una giuria composta da personalità importanti come l archistar Toyo Ito, Paola Antonelli, curatrice del MoMa, Tokuo Fukuichi, Presidente di Lexus International ecc. vince il titolo di Prototype Winner che ha permesso la realizzazione del prototipo finale del progetto supportata da Arthur Huang, architetto e ingegnere taiwanese, fondatore di MINIWIZ. Il tema del concorso riguardava i sensi, in altre parole, la percezione del mondo circostante che coinvolge tutta la gamma sensoriale: vista, udito, tatto, gusto ed olfatto.

3 SENSI_ Subconsciamente l uomo percepisce molti più dettagli di quanto appare. Il movimento, ad esempio, associato all esistenza e alla vita rappresenta l elemento cruciale di queste sensazioni. Diomedeidæ, appunto, è una scultura cinetica luminosa che genera luce attraverso il proprio movimento. L interazione avviene attraverso il tocco diretto della struttura che innesca un movimento fluttuante. L esperienza utente consiste nel riuscire a visualizzare instantaneamente il proprio flusso d energia sottoforma di luce, quindi percepirlo attraverso la vista.

4 ATTIVAZIONE_ Sollevando o portando verso il basso gli incastri in legno, la forza cinetica viene trasformata in elettricità tramite un elemento piezoelettrico posto all interno. Questo cristallo, se sottoposto ad una deformazione meccanica, rilascia una piccola quantità di energia elettrica che è collegata a due LEDs su entrambe le estremità. La luce, molto delicata e prevalentemente scenica viene proiettata nei tubi acrilici che fungono da riflettori. La resa della luce dipende ovviamente dal movimento che si imprime e di conseguenza si attenua con il ritorno in equilibrio della struttura.

5 MODULARITÀ_ La struttura è davvero flessibile, i moduli infatti possono essere collegati facilmente grazie ad un pezzo triassiale, arrivando a comporre sistemi di grande dimensione. Oltre alla funzione di ponte tra i diversi moduli, il pezzo in questione permette un movimento ondulare al sistema in modo da poter diramare l energia impressa in posizioni differenti da quella d azione. Il movimento ondulare garantisce inoltre un piccolo ritorno d energia che può prolungare la resa della luce. Il valore aggiunto della connessione tra i diversi moduli sta nella capacità di ambientazione in scenari diversi.

6 APPLICAZIONI FUTURE_ Raccogliendo le piccole quantità d energia che quotidianamente ci circondano, Diomedeidæ può diventare parte integrante del panorama urbano, trovando una serie di scenari favorevoli. I moduli possono trasformare vibrazioni, oscillazioni, vento ecc. in scenografie di flussi d energia continuamente in cambiamento. I ponti a sospensione, ad esempio, sono continuamente soggetti a vibrazioni per il continuo passaggio di auto, come gli edifici alti per il vento o le barriere del suono in autostrada per le oscillazioni (https://youtu.be/k9buxuuqeik).

7 2014 Sophia CASTALDI LIGHTING di Gaetano Mirko Vatiero con Giuseppe Giompapa ed Emanuele Palmiotti É dallo studio dei principi della luce biodinamica che nasce Sophia. Così come la luce naturale varia durante le fasi della giornata, Sophia compie lo stesso ciclo e modifica contemporaneamente il proprio aspetto. E la luce a dare forma al progetto; la sua pelle organica e mutevole si adatta al movimento che compie la luce, in simbiosi con l ambiente esterno. Ideata principalmente per ambienti con dinamiche flessibili, la lampada a plafone cambia totalmente il concetto di illuminazione statica, favorendo un interazione migliore con l ambiente circostante grazie ad un illuminazione evocativa ed emozionale. Il benessere che ne deriva va oltre il limite visivo invadendo quello fisico attraverso stimoli positivi per il metabolismo.

8 FUNZIONAMENTO_ La lampada ha un ingombro di 600x600x72 mm. La struttura interna è composta da una piastra rettangolare in alluminio, contenitore del meccanismo, dei driver di alimentazione e di movimento. Nella cornice esterna, anch essa di alluminio, è inscritto poi un semicerchio, che compie una rotazione di 165, su cui è fissata la sorgente luminosa. Durante la rotazione del braccio meccanico, azionato e regolato elettronicamente, i moduli Sled4 mantengono sempre una posizione orizzontale grazie alla scatola che fa da contenitore e contrappeso poichè posta al di sotto del perno di rotazione. Il semicerchio esercita inoltre una pressione graduale sul tessuto elastico di spandex sottostante, modulandone la forma e l effetto con chiaroscuri sempre differenti. COMPONENTI_ Dall alto al basso troviamo: la piastra di sostegno dell intera struttura, i driver elettronici collegati al meccanismo di rotazione, il braccio in alluminio che sostiene e fa da perno al vano contenitore dei 4 moduli SLED ed infine il semicerchio, sempre in alluminio, che compie la rotazione e da la forma alla membrana di spandex sottostante.

9 ALBA_ La lampada ricrea una condizione di luce fredda, tenue e delicata. ANGOLO:15

10 MATTINA_ La luce aumenta di calore e intensità; l azzurro comincia a diventare gradualmente più intenso e l effetto appare decisamente rilassante. ANGOLO:45

11 ZENIT_ C è un picco di intensità; i chiaroscuri appaiono più definiti e la luce calda e forte compensa il deficit visivo precedente. ANGOLO:90

12 POMERIGGIO_ L intensità della luce cala e gradualmente diventa più fredda; l azzurro comincia a diventare più denso. ANGOLO:135

13 TRAMONTO_ La luce presenta una bassa intensità, il colore diventa caldo ma rilassante per il tono più acceso che ricrea le condizioni del tramonto. ANGOLO:165

14 2014 Sirio ELECTROLUX di Gaetano Mirko Vatiero con Daniele Gatto, Giuseppe Giompapa ed Emanuele Palmiotti Sirio è un tavolo da cucina interattivo pensato per assistere l utente nelle attività inerenti e collaterali riguardo la preparazione della tavola. Si paragona quasi ad un nuovo componente della famiglia che impara a conoscerti col tempo. Gestito attraverso un applicazione, Sirio ribalta il concetto di tavolo da cucina univoco. Innanzitutto mira a documentare, ricordare e suggerire soluzioni ad eventuali problemi riguardanti le proprie abitudini alimentari; è un database sulle preferenze e le intolleranze degli utenti inseriti; crea atmosfere appropriate, esteticamente piacevoli e suggerisce soluzioni a proposito di occasioni speciali o ancor più, situazioni di multiculturalità in cucina.

15 INTERAZIONE_ L interfaccia di Sirio vuole rendere davvero semplice e piacevole l esperienza utente. La configurazione avviene su 4 livelli fondamentali: innanzitutto quello della consultazione e la compilazione del profilo con l inserimento di alcuni dati di base; la partizione dedicata alle abitudini e alla propria esperienza dati; la seconda riguarda invece la scelta del mood più adatto alle proprie esigenze, accompagnata dai suggerimenti associati; infine la terza inerente alle culture, alle diverse modalità di preparazione della tavola e ai suggerimenti sul corretto consumo dei pasti.

16 COMPONENTI_ Il tavolo, pensato per accogliere un massimo di 6 persone, presenta un ingombro di 1700x1000x700 mm. Dall alto verso il basso troviamo i seguenti componenti: striscia LED che si attiva nel momento d utilizzo, grado di protezione IP44 e con rivestimento opaco; tecnologia multitouch per la parte interattiva; LCD display resistente all acqua; una cornice di sostegno in legno per rievocare la familiarità di un tavolo da cucina; infine 4 piedi in acciaio inox che si fissano all interno della cornice stessa.

17 MI PRESENTO A SIRIO_ Sirio, oltre a presentarsi, richiede all utente di creare un suo profilo per conoscere le informazioni di base necessarie ad interagire. Bisogna fornire delle informazioni sulle proprie caratteristiche fisiche, stile di vita ed infine qualche preferenza sui cibi. Tutto ciò darà la possibilità al tavolo di avere le nozioni di contorno, necessarie a dare suggerimenti su un fabbisogno corretto e una dieta varia. Il target d utenza inoltre è davvero ampio, infatti il tavolo riesce a raccogliere insieme famiglia, amici, dando vita a momenti piacevoli.

18 ABITUDINI E SALUTE_ In questo esempio la scelta ricade sulla partizione dedicata alle abitudini e alla salute. Bisognerà scegliere il proprio profilo tra quelli configurati o nel caso tornare al menù principale per configurarne uno nuovo. Oltre alcune scelte di base sul tipo di pasto e il numero di partecipanti, comparirà una dispensa digitale dove poter ricercare, per parola oppure in questo caso per tipo, gli alimenti che si andranno a consumare. SUGGERIMENTI_ Sirio, durante tutto il suo utilizzo non mancherà di dare suggerimenti all utente che coniughino preferenze e salute, dando inoltre la possibilità di consultare il proprio fabbisogno giornaliero per motivare le alternative proposte.

19 CONFIGURAZIONE 1_Esempio di una disposizione abituale della colazione di un utente.

20 MOOD_ L altra partizione del menù principale riguarda la scelta dell atmosfera adatta per ogni occasione che si presenti. I diversi mood giocano sul cambiamento totale dell estetica del tavolo e sui suggerimenti originali nella scelta dei cibi da mettere in tavola, adatti a determinate occasioni. Si passa dal soddisfare impegni eleganti con persone formali tramite suggerimenti ad hoc ad un semplice pranzo tra amici con un estetica che cattura l occhio unita a suggerimenti divertenti. SCELTA_ Le soluzioni sono eclettiche e svariate oltre alle poche illustrate. In questo esempio l utente sceglie di configurare la tavola per una cena romantica impostando un atmosfera davvero evocativa ed emozionale.

21 CONFIGURAZIONE 2_Esempio di configurazione di una cena romantica con alcuni tocchi estetici e preparativi.

22 CULTURE_ Scegliendo l ultima partizione si ha la possibilità di selezionare una delle scene dedicate alle culture e ai differenti modi di interpretare la tavola. Tutto ciò favorisce forte integrazione tra culture diverse che attraverso il cibo e la preparazione della tavola possono consolidarsi più facilmente. Ogni cultura ha una predisposizione a particolari tipi di colori, alimenti e oggetti che condizionano radicalmente l atmosfera della tavola, smorzando eventuali situazioni di imbarazzo per gli ospiti. SCELTA_ Una cena Giapponese prevede una configurazione equilibrata e lineare del cibo, servito in tavola senza particolari gerarchie di consumo. Sirio fornirà anche una serie di suggerimenti sui comportamenti giusti da tenere in queste occasioni.

23 CONFIGURAZIONE 3_Esempio di configurazione di una cena giapponese a base di sushi, con salsa di soia e sake.

24 2014 Sen5es IL PRISMA / STEELCASE di Gaetano Mirko Vatiero con Giuseppe Giompapa ed Emanuele Palmiotti Il progetto prende il nome di SEN5ES perchè vuole coinvolgere l intera gamma sensoriale al fine di trasmettere a pieno l identità di un brand, stimolando tutti e cinque i sensi. Il modello progettuale ruota attorno al concetto di attesa passiva. Negli uffici esistono molteplici aree sterili, i non luoghi, caratterizzati spesso da lunghi tempi di attesa durante i quali l utente tende ad annoiarsi e peggio ancora ad alienarsi. L intento principale del progetto è di trasformare questi luoghi di attesa forzata in spazi interattivi e fortemente identificativi per un brand.

25 STONE ISLAND_ L idea nasce e si sviluppa attingendo al linguaggio dell azienda Stone Island, e mira a costruire un identità solida all interno dello spazio ufficio. La sperimentazione, la lavorazione dei materiali, l anima rock, borderline, che appartengono al brand vogliono invadere non solo l ambiente ufficio ma si prefigurano di riempire le attese passive dei dipendenti e dei clienti rendendo interattivo ogni singolo lasso di tempo. Ricerca, sperimentazione, trame, colori e tessuti identificano un carattere forte, d impatto che caratterizza il brand. Dopo un attenta ricerca sui tessuti prodotti dall azienda, ne sono stati individuati 4 dalle caratteristiche particolari: un capo con pigmenti riflettenti; una tela rivestita da una spalmatura termocromatica; un tessuto rifrangente di manifattura chimica ed infine un capo in raso di cotone militare lavorato a mano. Ognuno dei tessuti scelti fa trasparire il valore aggiunto dell azienda.

26 Sono stati identificati due tipi di crossing nello spazio ufficio: Dinamico, che riguarda gli spostamenti di raggio breve e molto veloci nelle aree del corridoio, le scale e nelle aree di snodo tra i diversi settori; Statico, che vede come zone principalmente interessate quella dell accoglienza e quella del caffè prima di ricevere servizio. A seguito di un User Journey delle zone individuate sono state analizzate specificamente le fasi per individuare il momento dell attesa in entrambe le dinamiche.

27 ACCOGLIENZA_ Si tratta di un sistema di moduli posti in prossimità dell area accoglienza, con una modalità di seduta completamente libera e per questo fuori dagli schemi, ispirata al celebre progetto Kar-a-sutra di Mario Bellini. Concepiti per riunire più persone contemporaneamente e favorire la socializzazione, i moduli coinvolgono in primo luogo il tatto. Tramite cuscini rivestiti dei tessuti individuati della Stone Island, gli utenti possono accomodarsi e interagire in maniera diversa. In un secondo momento subentrano l udito e la vista con l ausilio di melodie rock e di proiezioni legate alle caratteristiche sensoriali dei tessuti. L interazione avviene nella cupola attraverso un dispositivo di proiezione e ad un tablet che ti permette di scegliere tra le diverse tracce collegate ai tessuti che più li rappresentano. Tutto ciò conferisce una forte consapevolezza del brand ai lavoratori interni e agli ospiti esterni.

28 CAFÈ_ Nell area cafè i sensi coinvolti sono l olfatto e il gusto. Si è scelto dunque di abbinare l identità rock di Stone Island al gusto deciso e forte di un caffè. Un lungo tavolo interattivo va a sostituire la fila e i momenti d attesa che spesso si creano al bancone del bar ingannandoli con la possibilità di scelta e di scambio informazioni tra i partecipanti attivi. Sulla superficie sono presenti dei cubi contenenti caffè appartenente a tipologie diverse. Ogni varietà è collegata ad ognuno dei tessuti individuati, richiamandone l essenza attraverso l odore e il sapore. La fase di scelta passa prima attraverso il fiuto del caffè poi avviene l interazione con il tavolo che tramite i cubi fornisce le informazioni inerenti alla tipologia e le motivazioni del collegamento al tessuto; infine l ordinazione seguita dalla degustazione del caffè scelto(https://youtu.be/tmhff-w30p0).

29 INTERAZIONE_ Appoggiando semplicemente il cubo sulla superficie del tavolo interattivo adottato, il Microsoft Pixelsense, avverrà una lettura dell oggetto e l apertura di un pop-up esplicativo poichè il dispositivo è stato progettato appunto per una combinazione immediata tra hardware e software.

30 2014 Sorrentino SITEC POLIMI di Gaetano Mirko Vatiero con Adriano Alfaro e Antonio Iorio Sorrentino è uno spremiagrumi realizzato da un foglio di acciaio inox spesso 3 mm tagliato al laser(https://youtu.be/_rw2h5xbj04). La sua forma vuole rispondere alle esigenze di una spremuta comoda e pulita, oltre che mirare il più possibile alla riduzione delle parti di cui è composto - solo quattro - e alla facilità di montaggio e pulizia. Quattro gambe offrono un impugnatura pratica e stabilità. Le sei lame che affondano nell agrume garantiscono una spremuta perfetta. Le quattro alette, che a coppie formano un sol pezzo con le gambe, fermano gli schizzi di succo che altrimenti andrebbero sul piano della cucina, contribuiscono a convogliarlo nel bicchiere e trattengono i semi.

31 Non potendo realizzare un recipiente per contenere il succo, a causa della tecnica di produzione utilizzata, si è quindi deciso di progettare uno spremiagrumi che lo convogliasse direttamente nel bicchiere, che va posto al centro, tra le quattro gambe, in maniera analoga a quanto avviene con il celebre Juicy Salif di Philippe Starck: anche se, rispetto a quest ultimo, Sorrentino è in grado di fermare i semi dell agrume. Nel progettare Sorrentino si è cercato di rispondere il più possibile ai seguenti requisiti: estrarre il succo dagli agrumi, essere di materiale atossico e adatto agli alimenti, facilmente lavabile, resistere agli acidi, non ferire, convogliare il succo in un bicchiere, essere compatibile con un bicchiere di media grandezza, fermare i semi, ostacolare gli schizzi, resistere a torsioni, non avere pezzi troppo piccoli che possono smontarsi ed essere ingeriti, avere una o più impugnature, essere impugnabile e utilizzabile

32 con una sola mano, non graffiare il piano di lavoro. Obiettivo primario di Sorrentino è spremere al meglio gli agrumi: per ottimizzare al massimo questa azione si è deciso di incrociare quattro pezzi, per un totale di otto lame che incastrate tra di loro formano angoli di 45. Al fine di una tenuta solida dei quattro elementi è necessaria estrema precisione di taglio: infatti, per evitare movimenti in fase di spremitura, gli incastri devono combaciare perfettamente. L altro punto cruciale di Sorrentino sono le alette che convogliano il succo nel bicchiere. L idea consiste nell ottenerle in un sol pezzo con le gambe, rispetto alle quali però vanno piegate di 115 ; inoltre le alette vengono intagliate dall area interposta alle due gambe, recuperando quindi spazio che andrebbe sprecato in fase di nesting.

33 1. Spremiagrumi poggiato sul lato. 2. Esempio d utilizzo. 3. Particolare delle lame dello spremiagrumi.

34 2014 Kenko DANESE MILANO di Gaetano Mirko Vatiero con Adriano Alfaro, Antonio Iorio e Daiki Nakamori Kenko è una lampada portatile progettata per non porre limiti d utilizzo all utente nel passaggio tra indoor e outdoor. L idea è quella di soddisfare il bisogno di vivere la natura durante lo svolgimento delle proprie attività senza privarsi della libertà di movimento. Progettata principalmente per uno scenario a metà tra natura e domestico come quello del birdwatching, del camping o del trekking, Kenko vuole stravolgere il modo di interagire con la luce con un idea più flessibile in termini di contesto, interpretazione e utilizzo. Il nome Kenko appunto, in giapponese salute, fa leva proprio sul concetto di benessere che si vuole trasmettere nell esperienza utente.

35 PROBLEMA_ Gran parte delle attività che si svolgono quotidianamente avvengono all interno dell ambiente domestico quindi interno ed esterno risultano separati. CONCEPT_Rendere i confini interno-esterno trasparenti così da filtrare lo svolgimento delle attività grazie al contatto con la natura e la condivisione con gli altri.

36 KENKO_ Si tratta di una lampada tubolare portatile, alimentata a batteria, ideata per interni ed esterni. I pezzi sono semplicemente due: un tubolare dotato di sistema illuminante nella parte superiore e un sostegno a due gambe. Quest ultimo, ricavato da un solo tubo in acciaio, consente di regolare e direzionare l altezza della luce secondo le proprie esigenze. Le gambe inoltre possono essere facilmente rimosse e reinserite grazie ad un gioco di pressione tipico delle manopole a molla comunemente utilizzate per esercizi muscolari.

37 CONFIGURAZIONI_ Facendo perno su un pezzo soft touch in gomma siliconica, posto in basso, le configurazioni di luce possono variare con un gesto davvero immediato. In questo caso la distanza tra il piano e la sorgente è notevolmente ridotta rispetto a quella precedente in maniera da ottenere una resa luminosa adatta alla lettura o alla scrittura poichè decisamente intensa. Solamente ruotando il tubolare verso una superficie, la luce viene riflessa contribuendo ad una resa più diffusa e ad una percezione di comfort visivo.

38 COMPONENTI_ La scocca del tubolare, in PC bianco opaco, contiene rispettivamente da destra verso sinistra: una batteria HRB 14.8V, 5000mAh, da 556g con 6 ore di autonomia; un PCB con interruttore; un PCB dei 9 LEDs da 1W con temperatura 4000 K; un diffusore traslucido in PC. A sostegno della struttura infine ci sono i piedini removibili in acciaio satinato. ALIMENTAZIONE_ La ricarica avviene tramite un jack collegato in prossimità della base. La batteria interna assicura diverse ore di autonomia, sufficienti a illuminare dal tramonto fino alla notte.

39 1. Esempio d utilizzo di Kenko, posizionato sulla scrivania. In questa posizione la lampada ricrea l atmosfera giusta per le attività di studio o di lavoro al computer. 2. Esempio d utilizzo outdoor di Kenko, posizionato sul prato. In questa posizione la lampada ha una stabilità maggiore ed una resa efficace, adatta per la lettura.

40 3. Esempio d utilizzo outdoor di Kenko, posizionato sul terreno. La sorgente è più alta e il flusso più ampio, favorendo la condivisione e lo scambio all aperto.

41 2014 Diomedeidæ di Gaetano Mirko Vatiero con Adriano Alfaro e Daiki Nakamori Diomedeidæ è un installazione che mette in scena la trasformazione dell energia cinetica in luce. Il nome rimanda ai grandi uccelli marini, chiamati diomedee o comunemente albatros, a cui è intrinsecamente ispirato il progetto. La struttura infatti è composta da due lunghe ali sospese, unite mediante piccole molle fissate su appositi sostegni modulari in legno. Tirando in basso un peso che pende dalla giuntura delle ali, si da vita al movimento. In un lasso di tempo prolungato grazie a compensi d equilibrio, l istallazione simula il volo di un uccello. All interno delle ali ci sono due fonti luminose che, diffuse da materiale traslucido, s illuminano grazie all energia cinetica generata dall interazione con l utente.

42 STRUTTURA_ All interno della struttura avviene una deformazione elastica di due elementi piezoelettrici, posti al centro della struttura: questo tipo di cristallo è infatti in grado di produrre elettricità se sottoposto a deformazione. L energia liberata viene distribuita correttamente da un diodo e immagazzinata da un condensatore che contribuisce ad accumulare l energia prodotta. Infine diverse molle, interposte al nylon a cui è sospesa la struttura, contribuiscono a rendere il movimento più fluido e continuo. PROCESSO_ Tutti i pezzi in legno sono stati tagliati a laser e studiati per essere incastrati insieme, evitando, dove possibile, l utilizzo di colla per il fissaggio.

43 PERCEZIONE_ Il flusso luminoso che producono i LEDs è molto tenue ma se percepito, come in questo caso, in un ambiente buio diventa sensoriale ed evocativo. (https://youtu.be/stm5a3ygtuo)

44 WORKSHOP MINIMO&SOSTENIBILE di Gaetano Mirko Vatiero con Carlo Ciuccio e Bartolomeo Zagaria 360 è il progetto di una concept car realizzato durante il Workshop Minimo&Sostenibile di Gino Finizio svolto nella cornice espositiva del DDN Design View di MAD (Mecenate Area Design) a Milano. Si è affrontato il discorso della mobilità sostenibile che interessa la città e l acqua, col fine di riuscire a coniugare i due emisferi mediante un unico mezzo, minimo e trasformabile. Mare e città costituiscono il binomio che sin dall antichità ha affascinato l uomo, 360 prende dalla loro storia l inventiva legata alla trasformabilità ma contrariamente al passato risulta minimo negli ingombri ed essenziale nelle sue linee.

45 DETTAGLI E UTILIZZO_ Innanzitutto l accesso al veicolo è previsto nella parte posteriore. Per riuscire a controllare facilmente i movimenti in ogni direzione, il progetto adotta la tecnologia segway. Grazie ad una centralina elettronica, collegata a dei sensori, 360 si propone di riconoscere anche i diversi tipi di fondo stradale. Le sue forme si ispirano alla celebre moto mono ruota, un progetto nato nel lontano 1918 e dall attuale concetto evoluto, Wheelsurf. La posizione delle ruote è pensata per stabilizzare maggiormente il mezzo senza privare l utente di un opportuna vista circostante. I pneumatici tassellati sono concepiti per ottimizzare, in fase di movimento, l aderenza in particolari tipi di suolo. Il movimento in acqua invece avviene tramite la rotazione di semplici pale poste sui cerchioni delle ruote mentre due grosse sfere a camera d aria gonfiabile, poste sui lati, generano equilibrio nel galleggiamento. Tutto ciò garantisce maggiore sicurezza nel movimento, evitando sia la possibilità di ribaltarsi in acqua che la gravità degli urti su strada.

46 2013 Boat Sharing - Sistemi di mobilità su acqua di Gaetano Mirko Vatiero La città attuale si presenta come caotica, trafficata, piena di smog, progettata unicamente per le auto e per i mezzi, tralasciando lo spazio vitale necessario all uomo. Il mare invece rappresenta l estremo opposto, calmo e immenso, il posto giusto dove rilassarsi e distanziarsi dallo stress della città urbanizzata. Nuovi collegamenti su acqua possono rappresentare il fulcro della crescita ambientale distribuendo la mobilità anche in uno spazio per parecchi ancora ignoto. Il concept prevede la progettazione di un sistema di sharing che rappresenti l alternativa versatile per percorrere brevi tratti come quelli che interessano il Golfo di Napoli.

47 DESIGN_ Linee pulite e forme essenziali sono le parole che trovano espressione nel concept. Ispirata all idrodinamicità del corpo dei delfini e contaminata da forme di design futuribile nel campo della mobilità su ruote, l imbarcazione, pensata per il boat sharing, concilia il comfort, la sicurezza e la protezione di un auto con forme minime che si adattano perfettamente alla mobilità su acqua. La struttura, pur essendo chiusa, presenta un forte taglio nella parte superiore pensato per dare all interno dell abitacolo la possibilità di beneficiare di una vista ampia, di una forte luce e di non rinunciare ai piaceri che può regalare un giro in acqua.

48 LAYOUT_ L imbarcazione è concepita per ospitare fino a 4 passeggeri. L interno dell abitacolo, infatti, è gestito da due spazi principali: il posto guida nella zona della prua e, subito prima, in prossimità delle due finestre, quella per i restanti 3 passeggeri. Le due zone, pure essendo concepite come due spazi divisi, hanno la possibilità all occorrenza di interagire. STRUTTURA_ La struttura è concepita per occupare piccoli spazi in piena sicurezza, dato il suo minimo ingombro. Difatti l imbarcazione misura 4 metri di lunghezza e 2 di larghezza. Insomma un ambiente minimo che nella parte alta raggiunge un altezza di 1,90 metri, fino a 1,60 metri nella parte bassa. L accesso, situato posteriormente, è previsto su entrambi i lati, dove sono presenti camminamenti laterali di 8 centimetri che percorrono esternamente tutto l abitacolo. L assetto del parabrezza anteriore è stato concepito per essere trasformabile: chiuso in caso di intemperie; aperto per motivi di sicurezza, in caso di fuga e per non rinunciare ai piaceri della brezza marina. Il movimento si realizza tramite binari che permettono sia l apertura parziale delle sottoparti sia lo scorrimento di tutti gli elementi in direzione della poppa. AMBIENTE_ Lo spazio dedicato al posto guida è avanzato rispetto a quello dei restanti 3 passeggeri, ciò garantisce maggiore visibilità frontale e laterale al guidatore nonchè maggiore attenzione durante la guida. Nonostante ciò, in caso di barca attraccata, il posto guida può facilmente ruotare permettendo anche al conducente di interagire con gli altri.

49 SEDUTA_ La seduta è stata progettata in modo da poter ruotare liberamente in qualsiasi direzione, difatti lo schienale, ruotando sulla base, ha una libertà di movimento a 360. Quest ultimo è sostenuto da un tubolare cromato che trasmette all occhio una sensazione di sospensione dell oggetto. L obiettivo era quello di trasmettere innovazione e leggerezza. TECNOLOGIA_ La console a disposizione del posto guida si compone di tutta la tecnologia necessaria per gestire facilmente, anche in mano inesperta, il controllo dell imbarcazione in fase di manovra e in fase di percorso. Sono quattro gli strumenti che ne fanno parte: cloche, acceleratore, tablet e joystick. Il tablet è posto di fronte al passeggero al comando per una facile gestione dell applicazione Navionics. Tramite carte nautiche, previsioni del vento, consumo di carburante e Autorouting (creazione automatica della rotta) l utente può gestire facilmente e in tempo reale la navigazione. La parte destra è dedicata al joystick che invece gestirà, una volta impostata la modalità parking, le fasi di ormeggio all interno dei porti previsti. Sulla sinistra invece è previsto un comune acceleratore per le imbarcazioni. CONNESSIONI_ L ormeggio avviene con la poppa rivolta verso la banchina per permettere, con un gesto semplice, la fase di attracco e di ricarica. L imbarcazione infatti presenta all estremità della poppa, nello stesso punto, l attacco per il gancio d ormeggio e subito a fianco la spina che servirà a ricaricare la batteria durante l approdo.

50 SERVIZIO_ Uno dei punti caratterizzanti del Boat Sharing consiste nella possibilità di muoversi liberamente e in qualsiasi momento della giornata. Subentra lo stesso concetto d uso dell auto che si attua con lo sharing urbano. La sfida consiste nel comunicare al pubblico l esistenza di un alternativa valida alle problematiche di ordine quotidiano legate alla città, agli orari prestabiliti dei trasporti pubblici e all inadeguatezza degli spazi vitali. In qualsiasi momento della giornata, di giorno, di sera o magari durante il pomeriggio, persino in condizioni di pioggia si fa strada un nuovo tipo di servizio che attuato in punti strategici, in questo caso Pozzuoli, può soddisfare il bisogno di muoversi facilmente all interno del golfo di Napoli.

51 INTERAZIONE_ Salpare, ormeggiare e ricaricare sono operazioni che prevedono uno scambio d informazioni, affidate alla colonnina intelligente che farà parte del sistema di Boat Sharing. Essa presenta, sul lato previsto per l ormeggio, il gancio d attracco oltre alle quattro spine dedicate alla ricarica, dall altro invece, la parte d interazione con l utente che fruirà del servizio. Lo schermo touch infatti fornirà la possibilità di iscriversi al servizio e tutte le informazioni utili per conoscere: la posizione della barca, se già salpata; i dati delle prenotazioni già avvenute; lo stato di carica dell imbarcazione collegata alla colonnetta ed ovviamente la possibilità di effettuare nuove prenotazioni o viceversa di depositare il codice temporaneo di noleggio.

Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente?

Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente? Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente? Ognuno di noi ha espresso le proprie opinioni, poi la maestra le ha lette ad alta voce. Eravamo proprio curiosi di conoscere le idee ti tutti! Ecco tutti

Dettagli

AUTOLIVELLI (orizzontalità ottenuta in maniera automatica); LIVELLI DIGITALI (orizzontalità e lettura alla stadia ottenute in maniera automatica).

AUTOLIVELLI (orizzontalità ottenuta in maniera automatica); LIVELLI DIGITALI (orizzontalità e lettura alla stadia ottenute in maniera automatica). 3.4. I LIVELLI I livelli sono strumenti a cannocchiale orizzontale, con i quali si realizza una linea di mira orizzontale. Vengono utilizzati per misurare dislivelli con la tecnica di livellazione geometrica

Dettagli

MINI-ESCAVATORE. ViO20-4. 2230/2335 kg. Call for Yanmar solutions

MINI-ESCAVATORE. ViO20-4. 2230/2335 kg. Call for Yanmar solutions MINI-ESCAVATORE 2230/2335 kg Call for Yanmar solutions COMPATTEZZA Il è un mini-escavatore con sporgenza posteriore realmente nulla. Il contrappeso e la parte posteriore del telaio superiore della macchina

Dettagli

FIN-Project. L innovativa gamma di serramenti in alluminio

FIN-Project. L innovativa gamma di serramenti in alluminio FIN-Project L innovativa gamma di serramenti in alluminio FIN-Project: serramenti in alluminio ad alte prestazioni Ricche dotazioni tecnologiche e funzionali Eccezionale isolamento termico Massima espressione

Dettagli

TERMOMETRO DIGITALE MODELLO TE01B MANUALE D USO. Leggere attentamente le istruzioni prima dell utilizzo o conservarle per consultazioni future.

TERMOMETRO DIGITALE MODELLO TE01B MANUALE D USO. Leggere attentamente le istruzioni prima dell utilizzo o conservarle per consultazioni future. TERMOMETRO DIGITALE MODELLO TE01B MANUALE D USO Leggere attentamente le istruzioni prima dell utilizzo o conservarle per consultazioni future. ATTENZIONE: Utilizzare il prodotto solo per l uso al quale

Dettagli

ITALIANO SANO Liftkar SAL 2006 RZ.indd 1 SANO Liftkar SAL 2006 RZ.indd 1 04.07.2006 9:56:34 Uhr 04.07.2006 9:56:34 Uhr

ITALIANO SANO Liftkar SAL 2006 RZ.indd 1 SANO Liftkar SAL 2006 RZ.indd 1 04.07.2006 9:56:34 Uhr 04.07.2006 9:56:34 Uhr ITALIANO SANO Liftkar SAL 2006 RZ.indd 1 04.07.2006 9:56:34 Uhr 1 LIFTKAR, il carrello motorizzato saliscale e MODULKAR, il carrello manuale. 2 3 Caratteristiche principali: 1) Tubolare in Alluminio in

Dettagli

Guida all applicazione (spruzzatura ad aria nebulizzata)

Guida all applicazione (spruzzatura ad aria nebulizzata) Guida all applicazione (spruzzatura ad aria nebulizzata) 1 Spruzzo convenzionale (aria nebulizzata) Una pistola a spruzzo convenzionale è uno strumento che utilizza aria compressa per atomizzare ( nebulizzare

Dettagli

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

passione coinvolgente

passione coinvolgente passione coinvolgente Arte ed eleganza impreziosiscono gli interni di una villa appena ristrutturata. L arredo moderno incontra la creatività di artisti internazionali. progettazione d interni far arreda

Dettagli

Ergonomia in uffi cio. Per il bene della vostra salute

Ergonomia in uffi cio. Per il bene della vostra salute Ergonomia in uffi cio Per il bene della vostra salute Ogni persona è unica, anche per quanto riguarda la struttura corporea. Una postazione di lavoro organizzata in modo ergonomico si adatta a questa individualità.

Dettagli

Guida agli Oblo e Osteriggi

Guida agli Oblo e Osteriggi Guida agli Oblo e Osteriggi www.lewmar.com Introduzione L installazione o la sostituzione di un boccaporto o oblò può rivelarsi una procedura semplice e gratificante. Seguendo queste chiare istruzioni,

Dettagli

Che cos è la luce? (Luce, colori, visioni.quale sarà mai il loro segreto?) Prof. Gianluca Todisco

Che cos è la luce? (Luce, colori, visioni.quale sarà mai il loro segreto?) Prof. Gianluca Todisco Che cos è la luce? (Luce, colori, visioni.quale sarà mai il loro segreto?) 1 LA LUCE NELLA STORIA Nell antica Grecia c era chi (i pitagorici) pensavano che ci fossero dei fili sottili che partono dagli

Dettagli

TECNOLOGIA LCD e CRT:

TECNOLOGIA LCD e CRT: TECNOLOGIA LCD e CRT: Domande più Frequenti FAQ_Screen Technology_ita.doc Page 1 / 6 MARPOSS, il logo Marposs ed i nomi dei prodotti Marposs indicati o rappresentati in questa pubblicazione sono marchi

Dettagli

Termometro Infrarossi ad Alte Temperature con Puntatore Laser

Termometro Infrarossi ad Alte Temperature con Puntatore Laser Manuale d Istruzioni Termometro Infrarossi ad Alte Temperature con Puntatore Laser MODELLO 42545 Introduzione Congratulazioni per aver acquistato il Termometro IR Modello 42545. Il 42545 può effettuare

Dettagli

10 consigli per la salute e il benessere degli addetti ai lavori

10 consigli per la salute e il benessere degli addetti ai lavori L ergonomia al microscopio 10 consigli per la salute e il benessere degli addetti ai lavori 1 Regolare correttamente l altezza della sedia. Per lavorare in maniera confortevole è importante adattare gli

Dettagli

U.D.: LABORATORIO ELETTRICITA

U.D.: LABORATORIO ELETTRICITA U.D.: LABORATORIO ELETTRICITA 1 ATTREZZI MATERIALI 2 Tavoletta compensato Misure: 30cmx20-30 cm spellafili punteruolo cacciavite Nastro isolante Metro da falegname e matita Lampadine da 4,5V o 1,5V pinza

Dettagli

EFFETTO ANTIGHIACCIO: La potenza occorrente al metro quadro per prevenire la

EFFETTO ANTIGHIACCIO: La potenza occorrente al metro quadro per prevenire la Sistema scaldante resistivo per la protezione antighiaccio ed antineve di superfici esterne Il sistema scaldante ha lo scopo di evitare la formazione di ghiaccio e l accumulo di neve su superfici esterne

Dettagli

I Grafici. La creazione di un grafico

I Grafici. La creazione di un grafico I Grafici I grafici servono per illustrare meglio un concetto o per visualizzare una situazione di fatto e pertanto la scelta del tipo di grafico assume notevole importanza. Creare grafici con Excel è

Dettagli

Manuale dell operatore

Manuale dell operatore Technical Publications 20 Z-30 20HD Z-30 Manuale dell operatore Modelli precedenti al numero di serie 2214 First Edition, Second Printing Part No. 19052IT Sommario Pagina Norme di sicurezza... 3 Controllo

Dettagli

pasquale natuzzi Presidente e stilista Gruppo Natuzzi

pasquale natuzzi Presidente e stilista Gruppo Natuzzi DOLCE FAR NIENTE IN NATUZZI SOGNIAMO UN MONDO PIÙ CONFORTEVOLE. CHIAMATELA PASSIONE, MA È IL NOSTRO IMPEGNO PER DONARVI BENESSERE. PER NOI, UNA POLTRONA NON È UN SEMPLICE OGGETTO, ESSA HA UNA PRESENZA

Dettagli

2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA

2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA 2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA 2.1 Principio del processo La saldatura a resistenza a pressione si fonda sulla produzione di una giunzione intima, per effetto dell energia termica e meccanica. L energia

Dettagli

Sistemi e attrezzature per la sicurezza

Sistemi e attrezzature per la sicurezza SISTEMI E ATTREZZATURE PER LA SICUREZZA Cavalletti di segnalazione...85 Segnalatore di sicurezza fisso...85 Over-The-Spill System...85 Coni di sicurezza e accessori...86 Barriere mobili...87 Segnalatore

Dettagli

un concentrato di tecnologia all avanguardia

un concentrato di tecnologia all avanguardia un concentrato di tecnologia all avanguardia VIP Class L emozione viaggia su due livelli. Nel 1967 NEOPLAN ideò la gamma degli autobus turistici a due piani che ha aperto la strada ad una storia di successo

Dettagli

E SE IL TUO SMARTPHONE INDOSSASSE GLI OCCHIALI?

E SE IL TUO SMARTPHONE INDOSSASSE GLI OCCHIALI? E SE IL TUO SMARTPHONE INDOSSASSE GLI OCCHIALI? Buona Caccia e Buon Volo, giovani amici di Eureka! Siete tra gli eletti che hanno deciso di passare al livello successivo: site pronti? Questo mese vi proponiamo

Dettagli

LAVORO, ENERGIA E POTENZA

LAVORO, ENERGIA E POTENZA LAVORO, ENERGIA E POTENZA Nel linguaggio comune, la parola lavoro è applicata a qualsiasi forma di attività, fisica o mentale, che sia in grado di produrre un risultato. In fisica la parola lavoro ha un

Dettagli

Elettrificatori per recinti

Elettrificatori per recinti Elettrificatori per recinti 721 Cod. R315527 Elettri catore multifunzione PASTORELLO SUPER PRO 10.000 Articolo professionale, dotato di rotoregolatore a 3 posizioni per 3 diverse elettroscariche. Può funzionare

Dettagli

3. GLI AEROSTATI: CARATTERISTICHE FUNZIONALI I E STRUTTURALI

3. GLI AEROSTATI: CARATTERISTICHE FUNZIONALI I E STRUTTURALI 3. GLI AEROSTATI: CARATTERISTICHE FUNZIONALI I E STRUTTURALI L aerostato è un aeromobile che, per ottenere la portanza, ossia la forza necessaria per sollevarsi da terra e volare, utilizza gas più leggeri

Dettagli

HI- MACS vous presente son nouveau mobilier contemporain

HI- MACS vous presente son nouveau mobilier contemporain Communiqué de presse Octobre 2013 HI- MACS vous presente son nouveau mobilier contemporain Minimal e asimmetrici, due tavoli firmati Mjiila in HI-MACS Il design, è l arte di progettare degli oggetti per

Dettagli

Sistem Cube PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES

Sistem Cube PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES LIMITED WARRANTY PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES Sistem Cube La centrale Sistem Cube è una soluzione geniale per tutti gli spazi ridotti. Compattezza, razionalità e potenza la rendono adatta

Dettagli

Serrature a 3 punti di chiusura. a cilindro europeo per porte in alluminio e ferro

Serrature a 3 punti di chiusura. a cilindro europeo per porte in alluminio e ferro Serrature a 3 punti di chiusura a cilindro europeo per porte in alluminio e ferro Serrature a 3 punti di chiusura a cilindro europeo per porte in alluminio e ferro ElEvata sicurezza - Catenaccio laterale

Dettagli

Test di ergonomia Valutazione del carico posturale nel lavoro sedentario

Test di ergonomia Valutazione del carico posturale nel lavoro sedentario Test di ergonomia Valutazione del carico posturale nel lavoro sedentario Il lavoro sedentario può essere all origine di vari disturbi, soprattutto se il posto di lavoro è concepito secondo criteri non

Dettagli

Zero Tail Zero Tail Wacker Neuson:

Zero Tail Zero Tail Wacker Neuson: Zero Tail Zero Tail Wacker Neuson: 50Z3 75Z3 Liberatevi: Escavatore Zero Tail Wacker Neuson. Elementi Wacker Neuson: Dimensioni compatte senza sporgenze. Cabina spaziosa e salita comoda. Comfort migliorato

Dettagli

Bus di sistema. Bus di sistema

Bus di sistema. Bus di sistema Bus di sistema Permette la comunicazione (scambio di dati) tra i diversi dispositivi che costituiscono il calcolatore E costituito da un insieme di fili metallici che danno luogo ad un collegamento aperto

Dettagli

Creazione di un disegno realistico con CorelDRAW

Creazione di un disegno realistico con CorelDRAW Creazione di un disegno realistico con CorelDRAW Hugo Hansen L'autore L'autore Hugo Hansen vive appena fuori dalla splendida città di Copenhagen. Esperto professionista nell'ambito del design grafico,

Dettagli

FIA SISTeM dal 1984 eleganza e SIcurezzA.

FIA SISTeM dal 1984 eleganza e SIcurezzA. FIA SISTeM dal 1984 eleganza e SIcurezzA. FIA SISTEM nasce nel 1984 come azienda sotto casa, occupandosi principalmente della realizzazione di impianti elettrici e di installazione e motorizzazione di

Dettagli

Svolgimento della prova

Svolgimento della prova Svolgimento della prova D1. Il seguente grafico rappresenta la distribuzione dei lavoratori precari in Italia suddivisi per età nell anno 2012. a. Quanti sono in totale i precari? A. Circa due milioni

Dettagli

TIP-ON inside. TIP-ON per AVENTOS HK. Il supporto per l'apertura meccanico per ante a ribalta standard senza maniglia. www.blum.

TIP-ON inside. TIP-ON per AVENTOS HK. Il supporto per l'apertura meccanico per ante a ribalta standard senza maniglia. www.blum. TIP-ON inside TIP-ON per AVENTOS HK Il supporto per l'apertura meccanico per ante a ribalta standard senza maniglia www.blum.com Facilità di apertura con un semplice tocco 2 Comfort di apertura per le

Dettagli

Prodotti tecnicamente evoluti

Prodotti tecnicamente evoluti Tavoli&sedie Prodotti tecnicamente evoluti Tavoli & Sedie La collezione Point tavoli & sedie realizzata per Mondo Convenienza raggruppa una famiglia di prodotti adatti per la casa, spazi per l ufficio

Dettagli

Wolly 2 EDILIZIA VERTICALE

Wolly 2 EDILIZIA VERTICALE LIMITED WARRANTY EDILIZIA VERTICALE Wolly 2 La centrale che per la sua versatilità di installazione ha rivoluzionato il concetto di aspirapolvere centralizzato, consentendo la sua installazione anche nei

Dettagli

PT-27. Torcia per il taglio con arco al plasma. Manuale di istruzioni (IT)

PT-27. Torcia per il taglio con arco al plasma. Manuale di istruzioni (IT) PT-27 Torcia per il taglio con arco al plasma Manuale di istruzioni (IT) 0558005270 186 INDICE Sezione/Titolo Pagina 1.0 Precauzioni per la sicurezza........................................................................

Dettagli

COME NASCONO I TAPPI DI SUGHERO

COME NASCONO I TAPPI DI SUGHERO IL SUGHERO CHE COS È Il sughero è un prodotto naturale che si ricava dall estrazione della corteccia della Quercus suber L, la quercia da sughero. Questa pianta è una sempreverde, longeva, che cresce nelle

Dettagli

Maggior comfort e snellezza tariffaria sui voli lungo raggio Air France

Maggior comfort e snellezza tariffaria sui voli lungo raggio Air France Maggior comfort e snellezza tariffaria sui voli lungo raggio Air France Servizio stampa di Air France - Ottobre 2009 - http://corporate.airfrance.com A BORDO : IL COMFORT INNANZITUTTO IN AEROPORTO : TRATTAMENTO

Dettagli

LAVORO AI VIDEOTERMINALI LA SICUREZZA NELL UTILIZZO DEI VIDEOTERMINALI

LAVORO AI VIDEOTERMINALI LA SICUREZZA NELL UTILIZZO DEI VIDEOTERMINALI LA SICUREZZA NELL UTILIZZO DEI VIDEOTERMINALI DEFINIZIONI LAVORO AI VIDEOTERMINALI VIDEOTERMINALE (VDT): uno schermo alfanumerico o grafico a prescindere dal tipo di procedimento di visualizzazione utilizzato.

Dettagli

Scatole da incasso. Scatole da incasso per pareti in muratura - CARATTERISTICHE TECNICHE

Scatole da incasso. Scatole da incasso per pareti in muratura - CARATTERISTICHE TECNICHE Scatole da incasso Scatole da incasso per pareti in muratura - CARATTERISTICHE TECNICHE Principali caratteristiche tecnopolimero ad alta resistenza e indeformabilità temperatura durante l installazione

Dettagli

TIP-ON per ante. Apertura confortevole con regolazione della fuga dell anta integrata. www.blum.com

TIP-ON per ante. Apertura confortevole con regolazione della fuga dell anta integrata. www.blum.com TIP-ON per ante Apertura confortevole con regolazione della fuga dell anta integrata www.blum.com Apertura agevole al tocco Con TIP-ON, il supporto per l'apertura meccanico di Blum, i frontali senza maniglia

Dettagli

COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE

COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE In questo congelatore possono essere conservati alimenti già congelati ed essere congelati alimenti freschi. Messa in funzione del congelatore Non occorre impostare la

Dettagli

Andiamo più a fondo nella conoscenza del Sistema Solare

Andiamo più a fondo nella conoscenza del Sistema Solare Andiamo più a fondo nella conoscenza del Sistema Solare Come abbiamo visto nelle pagine precedenti il Sistema Solare è un insieme di molti corpi celesti, diversi fra loro. La sua forma complessiva è quella

Dettagli

Vetro e risparmio energetico Controllo solare. Bollettino tecnico

Vetro e risparmio energetico Controllo solare. Bollettino tecnico Vetro e risparmio energetico Controllo solare Bollettino tecnico Introduzione Oltre a consentire l ingresso di luce e a permettere la visione verso l esterno, le finestre lasciano entrare anche la radiazione

Dettagli

RELAZIONE TECNICA 1. 1 - DESCRIZIONE GENERALE DELLE LAVORAZIONI

RELAZIONE TECNICA 1. 1 - DESCRIZIONE GENERALE DELLE LAVORAZIONI RELAZIONE TECNICA 1. 1 - DESCRIZIONE GENERALE DELLE LAVORAZIONI Le lavorazioni oggetto della presente relazione sono rappresentate dalla demolizione di n 14 edifici costruiti tra gli anni 1978 ed il 1980

Dettagli

Hawos Pegasus 230 Volt

Hawos Pegasus 230 Volt olt Pagina 2 Pagina 3 Pagina 3 Pagina 4 Pagina 5 Pagina 5 Pagina 6 Pagina 6/7 Pagina 7 Pagina 7 Pagina 8 Introduzione a Pegasus Scegliere le dimensioni della macinatura Iniziare e terminare il processo

Dettagli

Procedura corretta per mappare con ECM Titanium

Procedura corretta per mappare con ECM Titanium Procedura corretta per mappare con ECM Titanium Introduzione: In questo documento troverete tutte le informazioni utili per mappare correttamente con il software ECM Titanium, partendo dalla lettura del

Dettagli

La dinamica delle collisioni

La dinamica delle collisioni La dinamica delle collisioni Un video: clic Un altro video: clic Analisi di un crash test (I) I filmati delle prove d impatto distruttive degli autoveicoli, dato l elevato numero dei fotogrammi al secondo,

Dettagli

DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA

DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA ANNARITA RUBERTO http://scientificando.splinder.com DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA per i piccoli Straws akimbo by Darwin Bell http://www.flickr.com/photos/darwinbell/313220327/ 1 http://scientificando.splinder.com

Dettagli

Ne forniamo alcuni esempi.

Ne forniamo alcuni esempi. Con il termine coordinamento oculo-manuale si intende la capacità di far funzionare insieme la percezione visiva e l azione delle mani per eseguire compiti di diversa complessità. Per sviluppare questa

Dettagli

ATTIVITA MOTORIA DAI 5 AI 7 ANNI PREMESSA

ATTIVITA MOTORIA DAI 5 AI 7 ANNI PREMESSA ATTIVITA MOTORIA DAI 5 AI 7 ANNI PREMESSA DAI 5 AI 7 ANNI LO SCOPO FONDAMENTALE DELL ALLENAMENTO E CREARE SOLIDE BASI PER UN GIUSTO ORIENTAMENTO VERSO LE DISCIPLINE SPORTIVE DELLA GINNASTICA. LA PREPARAZIONE

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti!

Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti! L innovazione ad un prezzo interessante Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti! Exacta+Optech Labcenter SpA Via Bosco n.21 41030 San Prospero (MO) Italia Tel: 059-808101 Fax: 059-908556 Mail:

Dettagli

1. IMBALLAGGIO E CONFEZIONAMENTO

1. IMBALLAGGIO E CONFEZIONAMENTO GUIDA AL CONFEZIONAMENTO 1. IMBALLAGGIO E CONFEZIONAMENTO Si devono rispettare i limiti massimi di dimensioni e peso indicati nella tabella: prodotto limite massimo di peso dimensioni massime Pacco ordinario

Dettagli

LE FONTI ENERGETICHE.

LE FONTI ENERGETICHE. LE FONTI ENERGETICHE. Il problema La maggior parte dell'energia delle fonti non rinnovabili è costituita dai combustibili fossili quali carbone, petrolio e gas naturale che ricoprono l'80% del fabbisogno

Dettagli

POWER BANK CON TORCIA LED. Batteria di Emergenza Slim con Torcia LED. mah

POWER BANK CON TORCIA LED. Batteria di Emergenza Slim con Torcia LED. mah POWER BANK Batteria di Emergenza Slim con Torcia LED mah 2800 CON TORCIA LED Batteria Supplementare Universale per ricaricare tutti i dispositivi portatili di utlima generazione Manuale d uso SPE006-MCAL

Dettagli

REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI

REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI Presentazione per le scuole primarie A cura di Enrico Forcucci, Paola Di Giacomo e Alessandra Santini ni Promuovere la conoscenza e la diffusione delle energie provenienti

Dettagli

Termometri portatili. Temp 16 RTD Basic. Temp 10 K Basic Per sonde a termocoppia K. Temp 6 Basic

Termometri portatili. Temp 16 RTD Basic. Temp 10 K Basic Per sonde a termocoppia K. Temp 6 Basic Temp 360 Professional Datalogger, per sonde Pt100 RTD - 0,01 C Temp 300 Professional Datalogger, a doppio canale, per sonde a termocoppia K, T, J, B, R, E, S, N Temp 16 RTD Basic Per sonde Pt100 RTD Temp

Dettagli

LA CORRENTE ELETTRICA Prof. Erasmo Modica erasmo@galois.it

LA CORRENTE ELETTRICA Prof. Erasmo Modica erasmo@galois.it LA CORRENTE ELETTRICA Prof. Erasmo Modica erasmo@galois.it L INTENSITÀ DELLA CORRENTE ELETTRICA Consideriamo una lampadina inserita in un circuito elettrico costituito da fili metallici ed un interruttore.

Dettagli

Turbine I-20 Ultra 2 N E I. l t. R r. Gli irrigatori dei professionisti per gli spazi verdi residenziali di piccole e medie dimensioni

Turbine I-20 Ultra 2 N E I. l t. R r. Gli irrigatori dei professionisti per gli spazi verdi residenziali di piccole e medie dimensioni R r INFORMAZIONE PRODOTTO Turbine I-20 Ultra Gli irrigatori dei professionisti per gli spazi verdi residenziali di piccole e medie dimensioni E I - 2 0 N I B U l t U a T a PRESENTAZIONE DEL PRODOTTO L

Dettagli

Moto sul piano inclinato (senza attrito)

Moto sul piano inclinato (senza attrito) Moto sul piano inclinato (senza attrito) Per studiare il moto di un oggetto (assimilabile a punto materiale) lungo un piano inclinato bisogna innanzitutto analizzare le forze che agiscono sull oggetto

Dettagli

Catalogo Tecnico 2012 OLA 20

Catalogo Tecnico 2012 OLA 20 Catalogo Tecnico 2012 OLA 20 Catalogo Tecnico 2012 OLA 20 CATALOGO TECNICO SCARICATO DA WWW.SNAIDEROPARTNERS.COM IL CATALOGO È SOGGETTO AD AGGIORNAMENTI PERIODICI SEGNALATI ALL INTERNO DI EXTRANET: PRIMA

Dettagli

EQUIPAGGIAMENTI E PREZZI VOLT

EQUIPAGGIAMENTI E PREZZI VOLT EQUIPAGGIAMENTI E PREZZI LUGLIO 2012 LISTINO PREZZI Volt CHIAVI IN MANO CON IVA MESSA SU STRADA PREZZO DI LISTINO CON IVA PREZZO LISTINO (IVA ESCLUSA) 44.350 ALLESTIMENTI 1.400,00 42.950,00 35.495,87 SPECIFICHE

Dettagli

Guide Guide su rotelle, guide su sfera Quadro, e sistema di estrazione portatastiere

Guide Guide su rotelle, guide su sfera Quadro, e sistema di estrazione portatastiere Guide Guide su rotelle, guide su sfera Quadro, e sistema di estrazione portatastiere Sommario Kit di assemblaggio InnoTech 2-3 Guida Quadro 6-7 Guide su sfere 8-11 Guide su rotelle 12-13 Portatastiere

Dettagli

Flauto Polmonare/Lung Flute

Flauto Polmonare/Lung Flute Flauto Polmonare/Lung Flute Modello per TERAPIA, DOMICILIO, IGIENE BRONCHIALE Manuale di istruzioni per il paziente: Il Flauto Polmonare è generalmente indicato per una terapia a pressione respiratoria

Dettagli

Elaidon Web Solutions

Elaidon Web Solutions Elaidon Web Solutions Realizzazione siti web e pubblicità sui motori di ricerca Consulente Lorenzo Stefano Piscioli Via Siena, 6 21040 Gerenzano (VA) Telefono +39 02 96 48 10 35 elaidonwebsolutions@gmail.com

Dettagli

TICONTROL MOD. DEP. attraversa il Livello per mezzo di viti. Attraverso una ricca. i nostri livelli riescono a soddisfare le esigenze più particolari,

TICONTROL MOD. DEP. attraversa il Livello per mezzo di viti. Attraverso una ricca. i nostri livelli riescono a soddisfare le esigenze più particolari, LV LIVELLI VISIVI SERIE MULTICONTR TICONTROL OL I Livelli Visivi danno la possibilità di controllare in ogni istante il livello del liquido in modo chiaro e preciso. Il principio utilizzato è quello dei

Dettagli

Anche tu utilizzi lastre (X-Ray Film) in Chemiluminescenza?

Anche tu utilizzi lastre (X-Ray Film) in Chemiluminescenza? Anche tu utilizzi lastre (X-Ray Film) in Chemiluminescenza? Con ALLIANCE Uvitec di Eppendorf Italia risparmi tempo e materiale di consumo, ottieni immagini quantificabili e ci guadagni anche in salute.

Dettagli

la nuova generazione

la nuova generazione O - D - Giugno - 20 Sistemi di adduzione idrica e riscaldamento in Polibutilene la nuova generazione Push-fit del sistema in polibutilene Sistema Battuta dentellata La nuova tecnologia in4sure è alla base

Dettagli

Il vapor saturo e la sua pressione

Il vapor saturo e la sua pressione Il vapor saturo e la sua pressione Evaporazione = fuga di molecole veloci dalla superficie di un liquido Alla temperatura T, energia cinetica di traslazione media 3/2 K B T Le molecole più veloci sfuggono

Dettagli

MONDIALE NELLE SOLUZIONI PER L ISOLAMENTO

MONDIALE NELLE SOLUZIONI PER L ISOLAMENTO L innovativo sistema per la ristrutturazione delle pareti dall interno LEADER MONDIALE NELLE SOLUZIONI PER L ISOLAMENTO Costi energetici elevati e livello di comfort basso: un problema in crescita La maggior

Dettagli

NUOVI STRUMENTI OTTICI PER IL CONTROLLO DI LABORATORIO E DI PROCESSO

NUOVI STRUMENTI OTTICI PER IL CONTROLLO DI LABORATORIO E DI PROCESSO NUOVI STRUMENTI OTTICI PER IL CONTROLLO DI LABORATORIO E DI PROCESSO Mariano Paganelli Expert System Solutions S.r.l. L'Expert System Solutions ha recentemente sviluppato nuove tecniche di laboratorio

Dettagli

PERSIANE FINSTRAL. Estetica e funzionalità nel rispetto della tradizione

PERSIANE FINSTRAL. Estetica e funzionalità nel rispetto della tradizione PERSIANE FINSTRAL Estetica e funzionalità nel rispetto della tradizione PERSIANE 2 Oscuramento e protezione visiva nel rispetto della tradizione Le persiane, oltre al loro ruolo principale di elemento

Dettagli

Cuscinetti radiali rigidi a sfere ad una corona Generation C. Informazione tecnica

Cuscinetti radiali rigidi a sfere ad una corona Generation C. Informazione tecnica Cuscinetti radiali rigidi a sfere ad una corona Generation C Informazione tecnica Indice Caratteristiche 2 Vantaggi dei cuscinetti FAG radiali rigidi a sfere Generation C 2 Tenuta e lubrificazione 2 Temperatura

Dettagli

Oscilloscopi serie WaveAce

Oscilloscopi serie WaveAce Oscilloscopi serie WaveAce 60 MHz 300 MHz Il collaudo facile, intelligente ed efficiente GLI STRUMENTI E LE FUNZIONI PER TUTTE LE TUE ESIGENZE DI COLLAUDO CARATTERISTICHE PRINCIPALI Banda analogica da

Dettagli

La movimentazione dei materiali (material handling)

La movimentazione dei materiali (material handling) La movimentazione dei materiali (material handling) Movimentazione e stoccaggio 1 Obiettivo generale La movimentazione e stoccaggio dei materiali (material handling MH) ha lo scopo di rendere disponibile,

Dettagli

La bellezza è la perfezione del tutto

La bellezza è la perfezione del tutto La bellezza è la perfezione del tutto MERANO ALTO ADIGE ITALIA Il generale si piega al particolare. Ai tempi di Goethe errare per terre lontane era per molti tutt altro che scontato. I viandanti erano

Dettagli

GRUPPI REFRIGERANTI ALIMENTATI AD ACQUA CALDA

GRUPPI REFRIGERANTI ALIMENTATI AD ACQUA CALDA GRUPPI REFRIGERANTI ALIMENTATI AD ACQUA CALDA 1 Specifiche tecniche WFC-SC 10, 20 & 30 Ver. 03.04 SERIE WFC-SC. SEZIONE 1: SPECIFICHE TECNICHE 1 Indice Ver. 03.04 1. Informazioni generali Pagina 1.1 Designazione

Dettagli

Yoga Nidra Yoga Nidra è una forma di riposo psichico e psicologico più efficace del sonno normale

Yoga Nidra Yoga Nidra è una forma di riposo psichico e psicologico più efficace del sonno normale Quant è difficile rilassarsi veramente e profondamente anche quando siamo sdraiati e apparentemente immobili e distesi, le tensioni mentali, le preoccupazioni della giornata e le impressioni psichiche

Dettagli

BacPac con LCD. Manuale dell utente + Informazioni sulla garanzia

BacPac con LCD. Manuale dell utente + Informazioni sulla garanzia BacPac con LCD Manuale dell utente + Informazioni sulla garanzia AGGIORNAMENTO FIRMWARE Per determinare se è necessario effettuare un aggiornamento del firmware, seguire questi passi: Con l apparecchio

Dettagli

Avviatore d emergenza 12-24 Volts 4500-2250 A

Avviatore d emergenza 12-24 Volts 4500-2250 A 443 00 49960 443 00 49961 443 00 49366 443 00 49630 443 00 49963 443 00 49964 443 00 49965 976-12 V 2250 A AVVIATORE 976 C-CARICATORE AUTOM. 220V/RICAMBIO 918 BATT-BATTERIA 12 V 2250 A/RICAMBIO 955 CAVO

Dettagli

Efficienza, comfort, e semplicità

Efficienza, comfort, e semplicità UM UM Efficienza, comfort, e semplicità La gamma UM offre diffusori con tecnologia MesoOptics. I vantaggi di questa tecnologia (altissima efficienza e distribuzione grandangolare della luce) uniti ad un

Dettagli

www.italy-ontheroad.it

www.italy-ontheroad.it www.italy-ontheroad.it Rotonda, rotatoria: istruzioni per l uso. Negli ultimi anni la rotonda, o rotatoria stradale, si è molto diffusa sostituendo gran parte delle aree semaforizzate, ma l utente della

Dettagli

PRESENTAZIONE MATERASSI BOX SISTEM

PRESENTAZIONE MATERASSI BOX SISTEM PRESENTAZIONE MATERASSI BOX SISTEM PORTANTE: La loro principale caratteristica è quella di costituire un materasso rigido pur conservando la tipica risposta elastica della molla sollecitata dal peso del

Dettagli

I LAVORI IN QUOTA. Expo Edilizia - Roma, 14 novembre 2008. I Dispositivi di Protezione Individuale. Problematiche e soluzioni

I LAVORI IN QUOTA. Expo Edilizia - Roma, 14 novembre 2008. I Dispositivi di Protezione Individuale. Problematiche e soluzioni Expo Edilizia - Roma, 14 novembre 2008 I LAVORI IN QUOTA I Dispositivi di Protezione Individuale Problematiche e soluzioni Luigi Cortis via di Fontana Candida 1, 00040 Monte Porzio Catone (Roma) telefono

Dettagli

DECORAZIONE 03. Posare la carta da parati

DECORAZIONE 03. Posare la carta da parati DECORAZIONE 03 Posare la carta da parati 1 Scegliere la carta da parati Oltre ai criteri estetici, una carta da parati può essere scelta in funzione del luogo e dello stato dei muri. TIPO DI VANO CARTA

Dettagli

LA SALUTE VIEN MANGIANDO

LA SALUTE VIEN MANGIANDO Comune di Trino Assessorato Istruzione e Cultura Settore Extrascolastico-Culturale Istituto Comprensivo di Trino Scuola dell Infanzia e Scuola Primaria Asl 21 di Casale Dipartimento di Prevenzione Servizio

Dettagli

EFFETTI FISIOPATOLOGICI DELLA CORRENTE ELETTRICA SUL CORPO UMANO

EFFETTI FISIOPATOLOGICI DELLA CORRENTE ELETTRICA SUL CORPO UMANO EFFETTI FISIOPATOLOGICI DELLA CORRENTE ELETTRICA SUL CORPO UMANO Appunti a cura dell Ing. Emanuela Pazzola Tutore del corso di Elettrotecnica per meccanici, chimici e biomedici A.A. 2005/2006 Facoltà d

Dettagli

Alimentazione Switching con due schede ATX.

Alimentazione Switching con due schede ATX. Alimentazione Switching con due schede ATX. Alimentatore Switching finito 1 Introduzione...2 2 Realizzazione supporto...2 3 Realizzazione Elettrica...5 4 Realizzazione meccanica...7 5 Montaggio finale...9

Dettagli

THEATRON Linea GLASS. Sistemi per Balconi

THEATRON Linea GLASS. Sistemi per Balconi www.metrawindows.it THEATRON Linea GLASS Sistemi per Balconi METRA. LO STILE CHE DA VALORE AL TUO HABITAT METRA. Design, Colore, Emozione. Lo stile italiano che il mondo ci invidia. I sistemi integrati

Dettagli

A. 5 m / s 2. B. 3 m / s 2. C. 9 m / s 2. D. 2 m / s 2. E. 1 m / s 2. Soluzione: equazione oraria: s = s0 + v0

A. 5 m / s 2. B. 3 m / s 2. C. 9 m / s 2. D. 2 m / s 2. E. 1 m / s 2. Soluzione: equazione oraria: s = s0 + v0 1 ) Un veicolo che viaggia inizialmente alla velocità di 1 Km / h frena con decelerazione costante sino a fermarsi nello spazio di m. La sua decelerazione è di circa: A. 5 m / s. B. 3 m / s. C. 9 m / s.

Dettagli

Seminario Tecnico Piacenza 31/01/2013

Seminario Tecnico Piacenza 31/01/2013 Seminario Tecnico Piacenza 31/01/2013 Misure di prevenzione e protezione collettive e individuali in riferimento al rischio di caduta dall alto nei cantieri edili A cura dei Tec. Prev. Mara Italia, Marco

Dettagli

OPERE PROVVISIONALI CADUTE DALL ALTO

OPERE PROVVISIONALI CADUTE DALL ALTO CORSO DI INFORMAZIONE PER STUDENTI PREVENZIONE E SICUREZZA NEI CANTIERI EDILI OPERE PROVVISIONALI CADUTE DALL ALTO DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE MEDICA Servizio Prevenzione Ambienti Lavoro RISCHI DI CADUTA

Dettagli

TIP-ON per TANDEMBOX. Il supporto per l'apertura meccanico per i sistemi di estrazione dei mobili senza maniglia. www.blum.com

TIP-ON per TANDEMBOX. Il supporto per l'apertura meccanico per i sistemi di estrazione dei mobili senza maniglia. www.blum.com TIP-ON per TANDEMBOX Il supporto per l'apertura meccanico per i sistemi di estrazione dei mobili senza maniglia www.blum.com 2 Apertura facile basta un leggero tocco Nel moderno design del mobile, i frontali

Dettagli

AUTOMAZIONE DI FABRICA IDENTIFICAZIONE DEI CODICI 1D E 2D LETTORI PORTATILI DI CODICI DATA MATRIX

AUTOMAZIONE DI FABRICA IDENTIFICAZIONE DEI CODICI 1D E 2D LETTORI PORTATILI DI CODICI DATA MATRIX AUTOMAZIONE DI FABRICA IDENTIFICAZIONE DEI CODICI 1D E 2D LETTORI PORTATILI DI CODICI DATA MATRIX ADATTATO PER QUALSIASI APPLICAZIONE DISPOSITIVI PORTATILI DI PEPPERL+FUCHS SICUREZZA INTRINSECA I lettori

Dettagli

Magnifici focolari. Il tutto, ovviamente, contrassegnato dal marchio Svanen, per una scelta consapevole a favore dell ambiente.

Magnifici focolari. Il tutto, ovviamente, contrassegnato dal marchio Svanen, per una scelta consapevole a favore dell ambiente. Handöl 26 Magnifici focolari Handöl 26T e Handöl 26K sono le prime stufe di grandi dimensioni della serie Handöl 20. Un magnifico focolare di produzione svedese per tutti coloro che sono alla ricerca di

Dettagli