Art. 3 Dimensionamento

Save this PDF as:

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Art. 3 Dimensionamento"

Transcript

1 REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DELL ATTIVITA DI COMMERCIO SU AREA PUBBLICA NEL MERCATO SETTIMANALE DEL COMUNE DI CHIARI (Approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 37 del 26/06/2003 modificato con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 68 del 30/10/2007)

2 Art. 1 Le disposizioni del presente regolamento sono finalizzate a garantire, all interno dei mercati settimanali del COMUNE DI CHIARI, il normale e corretto svolgimento dell attività di commercio su aree pubbliche, ai sensi del D.Lgs. 31/03/1998 n. 114 e della Legge regionale 21/03/2000 n. 15. Art. 2 - Tipologia, luogo ed orario di svolgimento Il mercato ha frequenza settimanale: si svolge, dalle ore 7.00 alle ore nelle giornate di Martedi, Giovedi e Sabato nell area di Piazza Zanardelli, via Bettolini, via Garibaldi e Piazza delle Erbe, ed il Venerdi in piazza delle Erbe. Non è ammesso installare attrezzature e mezzi nel mercato prima delle ore 6,30 e sgombrare il posteggio prima delle ore 13,00, salvo il caso di particolari avverse condizioni climatiche o in situazioni di comprovata grave necessità. Alle ore 14.00, inderogabilmente, tutte le aree interessate dovranno essere completamente libere da automezzi ed attrezzature. Qualora la giornata di svolgimento del mercato cada in una festività infrasettimanale, il mercato verrà comunque normalmente effettuato con l eccezione del SS. Natale e della giornata di Capodanno. In tali ultime occasioni il Sindaco, effettuate le consultazioni di Legge, potrà fissare la data anticipata di svolgimento. Eventuali deroghe all orario saranno stabilite dal Sindaco compatibilmente con le disposizioni vigenti in materia. Art. 3 Dimensionamento Gli spazi destinati allo svolgimento del mercato del Martedì sono pari a n. 40. All interno di tale mercato, i concessionari dei posteggi etichettati con il n. 30 ed il n. 39, localizzati in via Garibaldi, si alternano settimanalmente nell occupazione dello spazio dato in concessione. In virtù di tale situazione il mercato risulta così articolato: n. 9 posteggi destinati alla vendita di prodotti alimentari, n. 29 alla vendita di prodotti non alimentari, n. 01 riservato alla vendita da parte dei produttori agricoli e n. 1 posteggio destinato alternativamente alla vendita di prodotti alimentari e non alimentari; Gli spazi destinati allo svolgimento del mercato del Giovedì sono pari a n. 39 posteggi dei quali n. 9 destinati alla vendita di prodotti alimentari, n. 29 alla vendita di prodotti non alimentari e n. 01 riservato alla vendita da parte dei produttori agricoli. Gli spazi destinati allo svolgimento del mercato del Sabato sono pari a n. 41 posteggi dei quali n. 12 destinati alla vendita di prodotti alimentari, n. 27 alla vendita di prodotti non alimentari e n. 02 riservato alla vendita da parte dei produttori agricoli. Gli spazi destinati allo svolgimento del mercato del Venerdì sono pari a n. 4 posteggi tutti destinati alla vendita di prodotti alimentari. Gli spazi di cui sopra sono indicati nelle allegate planimetrie. Nessun posteggio è riservato agli operatori che esercitano l attività con sistema del battitore di cui all art. 16 della L.R n.15. E vietato trasformare anche solo parzialmente un posteggio alimentare in non alimentare e viceversa, fatta eccezione per i posteggi del mercato del martedì n. 30 e n. 39 qualora risultino assegnati ad un unico soggetto. In tale caso il posteggio verrà trasformato in settimanale con il rilascio di un unico provvedimento autorizzativo per uno dei due settori merceologici. Il mercato settimanale del venerdì è riservato esclusivamente alla vendita di prodotti appartenenti al settore merceologico alimentare ed i soggetti titolari di posteggio in concessione per l esercizio del commercio su area pubblica in tale mercato, devono destinare non meno del 90% della superficie utilizzata per l esposizione e per la vendita di prodotti ittici, salumi e formaggi. Le attività di vendita devono essere esercitate nel totale rispetto delle vigenti norme di legge con particolare riferimento a quelle in materia igienico sanitaria e di quelle a tutela della sicurezza degli operatori e dei fruitori dei servizi offerti. Ogni singolo operatore, nel rispetto degli orari stabiliti dal presente Regolamento, provvederà all occupazione del posteggio assegnato evitando di intralciare il flusso pedonale e quello degli automezzi di altri colleghi, garantendo tra i banchi affiancati uno spazio libero di almeno 50 cm. Al fine di garantire una sicura e tranquilla circolazione pedonale, è vietato all interno dell area mercatale il transito di qualsiasi tipo di autoveicolo o motociclo, fatti salvi i casi di emergenza o quelli espressamente autorizzati dall Amministrazione Comunale.

3 Art. 4 Modifiche Salvo quanto sotto indicato, eventuali modifiche del giorno di svolgimento, della localizzazione e del numero dei posteggi, dovranno essere approvate dal Consiglio Comunale, effettuate le consultazioni di legge. Qualora si proceda allo spostamento dell intero mercato in altra sede, il nuovo posizionamento degli operatori già titolari di concessione avviene con le seguenti modalità, elencate in ordine di precedenza: a) anzianità di presenza storica sul mercato; b) anzianità di iscrizione al registro delle imprese per l attività di commercio su aree pubbliche; c) dimensioni e caratteristiche dei posteggi disponibili, in relazione alle merceologie, alimentari o non alimentari, o al tipo di attrezzature di vendita. Sono comunque fatte salve le esigenze legate ad una ottimale organizzazione merceologica del mercato al fine di garantire la migliore distribuzione del flusso dei consumatori. Qualora per motivi di comprovata necessità, quali per esempio quelli relativi al traffico, alla manutenzione di strade e/o edifici e allo svolgimento di particolari manifestazioni pubbliche, si dovesse procedere a spostamenti temporanei e limitati dell area di ubicazione dei mercati, il Dirigente Responsabile potrà provvedere direttamente con Ordinanza motivata. Art. 5 Posteggi Il mercato è organizzato sulla base di posteggi modulari il cui fronte espositivo non può superare i 9 metri lineari e la cui profondità deve essere contenuta entro i 5 metri, fatte salve le autorizzazioni già rilasciate. Il dirigente competente potrà, compatibilmente con gli spazi a disposizione, al verificarsi di eccezionali e comprovate necessità autorizzare deroghe a tali limiti. Art. 6 Assegnazione dei posteggi L assegnazione in concessione del posteggio ha validità decennale ed è effettuata a favore dei titolari di autorizzazione di cui al D.Lgs 114/1998 secondo la graduatoria predisposta dal Comune ai sensi dell art. 5 L.R. 15/2000. I posteggi che non vengono occupati dai rispettivi assegnatari entro le ore 8.00 sono assegnati in via provvisoria ai titolari di autorizzazione per il commercio su aree pubbliche di tipo A se non titolari nel giorno e nelle ore del mercato di altro posteggio in concessione o di tipo B, a condizione che i medesimi siano presenti all atto dell assegnazione giornaliera e che non dispongano di altri posteggi nella medesima giornata di mercato. L assegnazione è effettuata tramite una graduatoria formata sulla base della maggiore anzianità di spunta e nel rispetto del settore merceologico relativo al posteggio non occupato. A parità di settore merceologico e di anzianità di spunta, al fine della formazione della graduatoria di cui sopra si considera la data di iscrizione al Registro Imprese per l attività di commercio su aree pubbliche. L anzianità di spunta è determinata dalle presenze nei mercati. Ai fini della determinazione dell anzianità di spunta è confermata la validità della graduatoria in essere alla data di approvazione del presente regolamento. La mancata presenza alle operazioni di spunta per sei mesi consecutivi ( salvo in caso di grave e giustificato motivo) produce l azzeramento della posizione in graduatoria con perdita di ogni diritto. Art. 7 Concessione di suolo pubblico L atto di assegnazione del posteggio ha natura di concessione del diritto di occupazione di suolo pubblico, ai sensi delle vigenti disposizioni di legge. Tale concessione viene rilasciata dal Funzionario Responsabile del servizio Tributi del Comune di Chiari, previa presentazione di specifica richiesta da parte del titolare dell autorizzazione per l esercizio dell attività di commercio su area pubblica. Il provvedimento ha durata decennale ed è rinnovabile alla scadenza, salvo le possibilità di revoca motivata previste dalle norme in materia. In deroga a quanto previsto dal regolamento comunale per l occupazione degli spazi e delle aree pubbliche e per l applicazione del relativo canone, qualora il titolare dell autorizzazione di cui all art.5, comma 1, ceda l azienda o il ramo d azienda per l esercizio del commercio su aree pubbliche, la concessione all occupazione del suolo pubblico di cui sopra, sarà volturata a nome del nuovo titolare dell autorizzazione, nel rispetto delle norme di legge. Nel caso di trasferimento temporaneo del mercato in altra sede, il Dirigente competente potrà a richiesta e compatibilmente con gli spazi a disposizione ed in relazione alle esigenze di organizzazione e fruibilità del mercato, rilasciare, per la sola durata del periodo trasferimento, concessioni ad occupare il suolo pubblico per superfici anche superiori a quelle previste nelle autorizzazioni originarie, senza che ciò costituisca titolo alcuno in sede ricollocamento. Art. 8 Presenze sul mercato Qualora il titolare dell impresa o il rappresentante legale della società titolare dell autorizzazione per il commercio su area pubblica siano impossibilitati a partecipare al mercato è ammessa la presenza sostitutiva di un collaboratore, di un dipendente o di un famigliare.

4 L Ufficio di Polizia Locale provvede alla registrazione della partecipazione o meno al mercato su apposito registro. Art. 9 Gestione del mercato La gestione e il controllo del mercato settimanale è affidato all Ufficio di Polizia Locale che provvederà, tra l altro, alla: a) rilevazione delle assenze; b) assegnazione posteggi liberi agli spuntisti; c) rilevazione degli spuntisti ai quali non è stato possibile assegnare il posteggio; d) compilazione del registro del mercato; e) vigilanza sulle attività e sul mantenimento dell ordine e della sicurezza pubblica. Art. 10 Funzionamento del mercato Nello svolgimento del mercato vanno rispettate, in particolare, le seguenti disposizioni: a) obbligo di esposizione dei documenti autorizzativi; b) obbligo del rispetto delle norme sulla pubblicità dei prezzi; c) obbligo del rispetto di tutte le prescrizioni di carattere igienico-sanitario previste dalle leggi vigenti, dalle ordinanze del Ministero della Sanità, dalle disposizioni dell ASL territorialmente competente e dai regolamenti e disposizioni comunali; d) obbligo di attenersi alle modalità indicate dall Amministrazione Comunale in relazione alla pulizia ed allo smaltimento dei rifiuti prodotti durante l esercizio dell attività mercatale; e) obbligo di non utilizzo di apparecchi sonori, salvo apparecchi per musica con volume sonoro minimo per operatori del settore ( venditori musicassette, CD ecc.); f) obbligo del rispetto della superficie assegnata; g) divieto di appendere merci ai margini degli ombrelloni o occupare superficie riservata al transito pedonale; h) obbligo di mantenere le tende di protezione al banco vendita ad un altezza minima di mt. 2,20 dal suolo; i) divieto di depositare la merce esposta in vendita sulla sede stradale, eccezione fatta per i vasi di fiori ed articoli casalinghi; Art Posteggi per i produttori agricoli Ai produttori agricoli, titolari di autorizzazione di cui alla legge 59/1963 o di comunicazione presentata ai sensi dell art. 4 del D.Lgs. 228/2001 sono riservati i seguenti posteggi: a) Mercato del Martedì e del Giovedì - n. 1 posteggio b) Mercato del Sabato - n. 2 posteggi La perdita della caratteristica di produttore agricolo comporterà la revoca immediata del posteggio. L assegnazione dei posteggi avviene secondo i criteri di cui all art. 5 della L.R. 15/2000. Ai produttori agricoli si applicano le norme previste dal presente regolamento per gli operatori in possesso di autorizzazione per il commercio su aree pubbliche, in quanto compatibili. I posteggi che non vengono utilizzati dagli agricoltori aventi diritto sono assegnati, per il solo giorno di effettuazione del mercato, esclusivamente ad altri produttori agricoli in possesso dei requisiti di cui sopra. Art. 12 Sanzioni e sospensione dell attività Per le violazioni al presente Regolamento che non risultino sanzionate dal D.Lgs. 114/1998, dalla Legge Regionale 15/2000 o da altra norma di Legge, si applica la sanzione pecuniaria da.25,00 a. 500,00 con l osservanza delle norme contenute nella legge 689/81. Qualora la gravità del fatto lo richieda o in caso di recidiva, l Ufficio di Polizia Locale può disporre l immediato allontanamento dell assegnatario di posteggio, salvo ulteriori decisioni riguardanti: richiamo con diffida; sospensione della concessione del posteggio fino a 20 giorni di calendario. Si considerano tra le altre, di particolare gravità: a) le violazioni relative al mancato rispetto delle disposizioni inerenti alla pulizia del posteggio e delle aree mercatali; b) l abusiva estensione della superficie autorizzata; c) il danneggiamento della sede stradale, degli elementi di arredo urbano e del patrimonio arboreo. Art. 13 Revoca dell autorizzazione all esercizio dell attività e della relativa concessione del posteggio L autorizzazione all esercizio della attività e la relativa concessione del posteggio potranno essere revocate dal Dirigente Responsabile nei seguenti casi: a) perdita da parte del titolare dei requisiti di cui all art. 5 del D.Lgs. 114/1998;

5 b) mancato inizio dell attività entro il termine di sei mesi dalla data di rilascio dell autorizzazione salvo proroga in caso di comprovata necessità; c) mancato utilizzo del posteggio assegnato, senza giustificato motivo, per periodi di tempo superiori a quattro mesi per anno solare, salvo il caso di assenza per malattia, gravidanza o servizio militare; d) in caso di subentro: per atto tra vivi qualora non sia comunicato l avvenuto subingresso entro quattro mesi dal trasferimento in gestione o in proprietà; per causa morte del titolare, qualora entro un anno non venga presentata la comunicazione di subingresso; e) per recidiva, previa diffida scritta, in caso di infrazioni alle norme di legge o alle disposizioni del presente o di altro regolamento. In caso di revoca dell assegnazione del posteggio per motivi di pubblico interesse, per fatto non imputabile all operatore, il Dirigente competente dovrà provvedere ad assegnare una nuova concessione di occupazione suolo pubblico in sostituzione di quella revocata. Art. 14 Abrogazioni e rinvio alle disposizioni di Legge Il presente Regolamento annulla tutte le precedenti norme regolamentari comunali incompatibili con esso. Per quanto non previsto dal presente regolamento, continuano ad applicarsi le norme di legge e regolamenti vigenti.

COMUNE DI GANDINO PROVINCIA DI BERGAMO REGOLAMENTO COMUNALE DEL MERCATO SETTIMANALE

COMUNE DI GANDINO PROVINCIA DI BERGAMO REGOLAMENTO COMUNALE DEL MERCATO SETTIMANALE COMUNE DI GANDINO PROVINCIA DI BERGAMO REGOLAMENTO COMUNALE DEL MERCATO SETTIMANALE Approvato con delibera C.C. n. 61 del 30.09.2002 Modificato con delibera C.C. n. 11 del 27.03.2009 Modificato con delibera

Dettagli

COMUNE DI CASALBUTTANO ED UNITI ED UNITI (Prov. di Cremona)

COMUNE DI CASALBUTTANO ED UNITI ED UNITI (Prov. di Cremona) COMUNE DI CASALBUTTANO ED UNITI ED UNITI (Prov. di Cremona) REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DELL ATTIVITA DI COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE SU POSTEGGI DATI IN CONCESSIONE Approvato dal Consiglio Comunale

Dettagli

del Comune di Valguarnera Caropepe.

del Comune di Valguarnera Caropepe. COMUNE DI VALGUARNERA CAROPEPE PROVINCIA REGIONALE DI ENNA REGOLAMENTO DEL MERCATO SETTIMANALE del Comune di Valguarnera Caropepe. Approvato con Delibera Consiliare N 46 del 06-05-2011. - ART. 1 - Il presente

Dettagli

COMUNE DI MONTEODORISIO Provincia di Chieti. Regolamento svolgimento fiera in occasione Festa Madonna delle Grazie

COMUNE DI MONTEODORISIO Provincia di Chieti. Regolamento svolgimento fiera in occasione Festa Madonna delle Grazie COMUNE DI MONTEODORISIO Provincia di Chieti Regolamento svolgimento fiera in occasione Festa Madonna delle Grazie Approvato con delibera del Consiglio Comunale n. 20 del 1.7.2002 IL SINDACO IL SEGRETARIO

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER IL FUNZIONAMENTO DELLE FIERE LOCALI

REGOLAMENTO COMUNALE PER IL FUNZIONAMENTO DELLE FIERE LOCALI COMUNE DI TORINO DI SANGRO PROVINCIA DI CHIETI REGOLAMENTO COMUNALE PER IL FUNZIONAMENTO DELLE FIERE LOCALI (approvato con delibera di consiglio comunale n 11 del 30 marzo 2009 e modificato con delibera

Dettagli

REGOLAMENTO MERCATO CIMITERO

REGOLAMENTO MERCATO CIMITERO REGOLAMENTO MERCATO CIMITERO Art. 1 Svolgimento 1. Il Mercato del Cimitero è un mercato attrezzato, specializzato nella vendita di fiori che si svolge nei piazzali di ingresso al Cimitero dal venerdì alla

Dettagli

Comune di Cingoli. Balcone delle Marche. tel fax

Comune di Cingoli. Balcone delle Marche. tel fax REGOLAMENTO PER IL COMMERCIO AL DETTAGLIO SU AREE PUBBLICHE ART. 1 DENOMINAZIONE DEI MERCATI E DELLE FIERE Nell'ambito delle classificazioni del commercio su aree pubbliche operate dall'articolo 20 della

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE IN FORMA ITINERANTE ED IN OCCASIONE DI MANIFESTAZIONI VARIE

REGOLAMENTO PER IL COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE IN FORMA ITINERANTE ED IN OCCASIONE DI MANIFESTAZIONI VARIE REGOLAMENTO PER IL COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE IN FORMA ITINERANTE ED IN OCCASIONE DI MANIFESTAZIONI VARIE Approvato con Deliberazione di C.C. n. 19 del 9 aprile 2003 I N D I C E TITOLO I... 1 COMMERCIO

Dettagli

Allegato 2 D.C.C. n. 33 del esecutiva il REGOLAMENTO DEL MERCATINO DELL USATO E DELL ANTIQUARIATO MINORE

Allegato 2 D.C.C. n. 33 del esecutiva il REGOLAMENTO DEL MERCATINO DELL USATO E DELL ANTIQUARIATO MINORE Allegato 2 D.C.C. n. 33 del 28.04.2003 - esecutiva il 15.05.2003 REGOLAMENTO DEL MERCATINO DELL USATO E DELL ANTIQUARIATO MINORE 1 Articolo 1 Ente organizzatore Il Comune di Novara organizza il mercatino

Dettagli

FARMERS MARKET (Legge nr. 296 del 27 dicembre 2006, art. 1 comma 1065, Decreto Ministeriale 20 novembre 2007 e L.R. nr. 12 del 13 luglio 2012)

FARMERS MARKET (Legge nr. 296 del 27 dicembre 2006, art. 1 comma 1065, Decreto Ministeriale 20 novembre 2007 e L.R. nr. 12 del 13 luglio 2012) Servizio AA.PP. REGOLAMENTO COMUNALE PER L ISTITUZIONE ED IL FUNZIONAMENTO DEI FARMERS MARKET (Legge nr. 296 del 27 dicembre 2006, art. 1 comma 1065, Decreto Ministeriale 20 novembre 2007 e L.R. nr. 12

Dettagli

COMUNE DI PIEVE DI CENTO

COMUNE DI PIEVE DI CENTO Regolamento dell Esposizione delle cose usate denominata Cose d altri tempi INDICE ART. 1- DEFINIZIONE ART. 2 - SEDE ART. 3 - MODALITA DI CONCESSIONE DELLE AREE ART. 4 - MODALITÀ DI PAGAMENTO DELLA QUOTA

Dettagli

TITOLO I COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE IN FORMA ITINERANTE CAPO I FONTI NORMATIVE

TITOLO I COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE IN FORMA ITINERANTE CAPO I FONTI NORMATIVE TITOLO I COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE IN FORMA ITINERANTE CAPO I FONTI NORMATIVE Art. 1 (Fonti normative) 1. Decreto legislativo 31 marzo 1998 nr. 114; 2. Legge regionale 6 aprile 2001 nr. 10; 3. Criteri

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE ESPRESSIONI ARTISTICHE DI STRADA

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE ESPRESSIONI ARTISTICHE DI STRADA REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE ESPRESSIONI ARTISTICHE DI STRADA Approvato con deliberazione di C.C. n. 34 del 31/05/2016 SOMMARIO Articolo 1 - Oggetto e principi Articolo 2 - Definizione Articolo

Dettagli

Comune di Orbassano Provincia di Torino

Comune di Orbassano Provincia di Torino Comune di Orbassano Provincia di Torino REGOLAMENTO PER LE AREE ALTERNATIVE DI COMMERCIO SU AREA PUBBLICA Approvato con D.C.C. n. del I N D I C E Art.1 Definizioni Pag.3 Art.2 Oggetto Pag.3 Art.3 Estremi

Dettagli

Regolamento per la disciplina del Mercato settimanale

Regolamento per la disciplina del Mercato settimanale Regolamento per la disciplina del Mercato settimanale art.1 Oggetto del regolamento art.2 PeriodicitÄ e orari del Mercato settimanale art.3 Dimensioni dei posteggi e caratteristiche dei banchi di vendita

Dettagli

COMUNE DI VALLEDORIA ASSESSORATO ALLE FINANZE E POLIZIA LOCALE. Regolamento per il funzionamento di un mercato da svolgersi nel periodo estivo

COMUNE DI VALLEDORIA ASSESSORATO ALLE FINANZE E POLIZIA LOCALE. Regolamento per il funzionamento di un mercato da svolgersi nel periodo estivo COMUNE DI VALLEDORIA ASSESSORATO ALLE FINANZE E POLIZIA LOCALE Regolamento per il funzionamento di un mercato da svolgersi nel periodo estivo Redatto a cura del Servizio Tributi e Polizia Locale Responsabile:

Dettagli

COMUNE DI SALO PROVINCIA DI BRESCIA

COMUNE DI SALO PROVINCIA DI BRESCIA COMUNE DI SALO PROVINCIA DI BRESCIA REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n 20 del 21/03/2005 Il presente Regolamento disciplina

Dettagli

COMUNE DI SAN ROBERTO Provincia di Reggio Calabria

COMUNE DI SAN ROBERTO Provincia di Reggio Calabria COMUNE DI SAN ROBERTO Provincia di Reggio Calabria REGOLAMENTO COMUNALE PER L ESERCIZIO DEL COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE Decreto Legislativo 31 marzo 1998, n. 114 Legge Regione Calabria 11 giugno 1999,

Dettagli

COMUNE DI TRINITA' Provincia di Cuneo REGOLAMENTO COMUNALE PER LA PROGRAMMAZIONE DEL COMMERCIO SU AREA PUBBLICA

COMUNE DI TRINITA' Provincia di Cuneo REGOLAMENTO COMUNALE PER LA PROGRAMMAZIONE DEL COMMERCIO SU AREA PUBBLICA COMUNE DI TRINITA' Provincia di Cuneo REGOLAMENTO COMUNALE PER LA PROGRAMMAZIONE DEL COMMERCIO SU AREA PUBBLICA Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 61 del 05/11/2001 Modificato con deliberazione

Dettagli

Bando per la partecipazione al Mercato agricolo di vendita diretta dei prodotti locali

Bando per la partecipazione al Mercato agricolo di vendita diretta dei prodotti locali PROVINCIA DI FIRENZE Tel. (055) 8199459 Bando per la partecipazione al Mercato agricolo di vendita diretta dei prodotti locali Oggetto Il Comune di Firenzuola ha istituito in via sperimentale per il triennio

Dettagli

Regolamento per lo svolgimento dei mercati di vendita diretta di prodotti agricoli

Regolamento per lo svolgimento dei mercati di vendita diretta di prodotti agricoli ODG/PRG: PG: Data Seduta: Data inizio vigore: Regolamento per lo svolgimento dei mercati di vendita diretta di prodotti agricoli TITOLO 1...3 DISPOSIZIONI GENERALI...3 Art. 1... 3 Oggetto e ambito del

Dettagli

REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DEL MERCATO SETTIMANALE

REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DEL MERCATO SETTIMANALE REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DEL MERCATO SETTIMANALE * * * * * * Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 25 del 14.07.2005 e modificato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 16 del

Dettagli

REGOLAMENTO INDICE NORME DI RIFERIMENTO. Art.1 Aree e posteggi. Art.2 Produttori agricoli. Art.3 Posteggi. Art.4 Criteri di assegnazione dei posteggi

REGOLAMENTO INDICE NORME DI RIFERIMENTO. Art.1 Aree e posteggi. Art.2 Produttori agricoli. Art.3 Posteggi. Art.4 Criteri di assegnazione dei posteggi ATTIVITA DI VENDITA SU AREE PUBBLICHE DA PARTE DEI PRODUTTORI AGRICOLI (Allegato alla deliberazione del Consiglio Comunale n.96 del 30 novembre 2006 esecutiva dal 27 dicembre 2006) INDICE NORME DI RIFERIMENTO

Dettagli

COMUNE DI PINETO PROVINCIA DI TERAMO REGOLAMENTO DEL COMMERCIO IN FORMA ITINERANTE

COMUNE DI PINETO PROVINCIA DI TERAMO REGOLAMENTO DEL COMMERCIO IN FORMA ITINERANTE COMUNE DI PINETO PROVINCIA DI TERAMO AREA TECNICA URBANISTICA ASSETTO DEL TERRITORIO ATTIVITA PRODUTTIVE SERVIZIO ATTIVITA PRODUTTIVE REGOLAMENTO DEL COMMERCIO IN FORMA ITINERANTE Approvato con deliberazione

Dettagli

REGOLAMENTO DEL COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE IN FORMA ITINERANTE

REGOLAMENTO DEL COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE IN FORMA ITINERANTE COMUNE DI CASTEL SAN PIETRO TERME PROVINCIA DI BOLOGNA AREA SERVIZI PER LA COLLETTIVITA E IL TERRITORIO REGOLAMENTO DEL COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE IN FORMA ITINERANTE APPROVATO CON DELIBERAZIONE DEL C.C.

Dettagli

COMUNE DI VICENZA REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE IN FORMA ITINERANTE

COMUNE DI VICENZA REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE IN FORMA ITINERANTE COMUNE DI VICENZA REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE IN FORMA ITINERANTE Regolamento approvato con delibera di Consiglio Comunale pgn 80681/53 del 30/10/2012 1 INDICE TITOLO

Dettagli

Comune di Torno REGOLAMENTO COMUNALE DEL MERCATO SETTIMANALE AMBULANTI

Comune di Torno REGOLAMENTO COMUNALE DEL MERCATO SETTIMANALE AMBULANTI REGOLAMENTO COMUNALE DEL MERCATO SETTIMANALE AMBULANTI Approvato con delibera Consiglio Comunale n. 38 del 07.07.2010 1 I N D I C E Art. 1 Tipo di mercato Art. 2 Sede Art. 3 Svolgimento Art. 4 Orario di

Dettagli

REGOLAMENTO DEL MERCATO L ANTICO BAULE DI ANTIQUARIATO, COLLEZIONISMO

REGOLAMENTO DEL MERCATO L ANTICO BAULE DI ANTIQUARIATO, COLLEZIONISMO COMUNE DI LODI VECCHIO REGOLAMENTO DEL MERCATO L ANTICO BAULE DI ANTIQUARIATO, COLLEZIONISMO Regolamento per la disciplina dello svolgimento del mercato dell'antiquariato e del collezionismo denominato

Dettagli

COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE IN FORMA ITINERANTE

COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE IN FORMA ITINERANTE Comune di Borgosatollo Provincia di Brescia COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE IN FORMA ITINERANTE REGOLAMENTO PER IL PROCEDIMENTO AUTORIZZATIVO approvato con Delibera di C.C. n.33 del 03/10/2000 Art. 1 AMBITO

Dettagli

COMUNE DI VILLANOVA MONDOVI

COMUNE DI VILLANOVA MONDOVI COMUNE DI VILLANOVA MONDOVI Provincia di Cuneo 1 ART. 1 La Fiera delle Chiacchiere avrà luogo la penultima domenica di Luglio di ogni anno. Alla Fiera sono ammessi l esposizione e la vendita dei prodotti

Dettagli

Comune di Imola. Provincia di Bologna Via Mazzini n Imola Tel Fax REGOLAMENTO PER L'ESERCIZIO DI ATTIVITA' COMMERCIALI

Comune di Imola. Provincia di Bologna Via Mazzini n Imola Tel Fax REGOLAMENTO PER L'ESERCIZIO DI ATTIVITA' COMMERCIALI Comune di Imola Provincia di Bologna Via Mazzini n. 4 40026 Imola Tel. 0542-602111-Fax 602289. REGOLAMENTO PER L'ESERCIZIO DI ATTIVITA' COMMERCIALI NELLE AREE PUBBLICHE SITE IN LOCALITA' PONTICELLI DI

Dettagli

REGOLAMENTO MERCATINO DOMENICALE

REGOLAMENTO MERCATINO DOMENICALE COMUNE DI PORTO CERESIO PROVINCIA DI VARESE REGOLAMENTO MERCATINO DOMENICALE Approvato con deliberazione consiliare n. 40 del 17 dicembre 2003 Modificato con deliberazione consiliare n. 10 del 15 marzo

Dettagli

REGOLAMENTO MERCATINO DELL IMMACOLATA

REGOLAMENTO MERCATINO DELL IMMACOLATA REGOLAMENTO MERCATINO DELL IMMACOLATA Art. 1 Svolgimento 1. Il Mercatino dell Immacolata è una fiera che si svolge l 8 dicembre dalle ore 09.00 alle 20.00 nella frazione di Sforzacosta in Via Borgo Sforzacosta

Dettagli

COMUNE DI LIBERI (Provìncia di CASERTA)

COMUNE DI LIBERI (Provìncia di CASERTA) COMUNE DI LIBERI (Provìncia di CASERTA) REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL MERCATO SETTIMANALE Approvato con delibera dd Consiglio Comunale n. dei / f. Regolamento per la disciplina del Mercato settimanale

Dettagli

COMUNE DI CISTERNA DI LATINA PROVINCIA DI LATINA Medaglia D argento al Valor Civile

COMUNE DI CISTERNA DI LATINA PROVINCIA DI LATINA Medaglia D argento al Valor Civile COMUNE DI CISTERNA DI LATINA PROVINCIA DI LATINA Medaglia D argento al Valor Civile REGOLAMENTO COMUNALE PER LO SVOLGIMENTO DEL MERCATO CONTADINO FARMER MARKET REGOLAMENTO COMUNALE PER LO SVOLGIMENTO DEL

Dettagli

Servizio Polizia Locale e Sicurezza Urbana Ecologia Fiere Mercati Commercio

Servizio Polizia Locale e Sicurezza Urbana Ecologia Fiere Mercati Commercio Servizio Polizia Locale e Sicurezza Urbana Ecologia Fiere Mercati Commercio BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI POSTEGGI AL MERCATO RISERVATO ALLA VENDITA DIRETTA DA PARTE DEGLI IMPRENDITORI AGRICOLI (MERCATO

Dettagli

Regolamento per la disciplina del commercio ambulante e nei mercati cittadini

Regolamento per la disciplina del commercio ambulante e nei mercati cittadini Documento Sistema di Gestione Qualità ISO 9001:2008 norma 7.3.3 Certificato CSQ N. 9159.CMPD T P51 MD01 Rev. 4 www.comune.paderno-dugnano.mi.it Processo trasversale a tutti i settori Regolamento per la

Dettagli

CITTA DI ASTI SETTORE CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE E COMMERCIO SU AREA PUBBLICA SERVIZIO COMMERCIO SU AREA PUBBLICA

CITTA DI ASTI SETTORE CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE E COMMERCIO SU AREA PUBBLICA SERVIZIO COMMERCIO SU AREA PUBBLICA CITTA DI ASTI CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE E COMMERCIO SU AREA PUBBLICA SERVIZIO COMMERCIO SU AREA PUBBLICA Bando pubblico 3 per l assegnazione a scadenza delle concessioni su posteggi già esistenti NEI

Dettagli

PIAZZA MERCATO REGOLAMENTO DEL MERCATO

PIAZZA MERCATO REGOLAMENTO DEL MERCATO COMUNE DI BRESCIA Settore Marketing Urbano, Commercio e Tutela dei Consumatori PIAZZA MERCATO REGOLAMENTO DEL MERCATO Adottato dal Consiglio Comunale nella seduta del 23.5.2011 n. 85/25628 P.G. INDICE

Dettagli

PIANO COMUNALE DELLE CESSIONI A FINI SOLIDARISTICI

PIANO COMUNALE DELLE CESSIONI A FINI SOLIDARISTICI PIANO COMUNALE DELLE CESSIONI A FINI SOLIDARISTICI (ai sensi dell articolo 29 bis e 29 ter, della l.r. 6/2010 e della delibera di Giunta Regionale n. X/5061 del 18 aprile 2016 e l allegato A Linee guida

Dettagli

REGOLAMENTO DISPOSIZIONI IN MATERIA DI ISTITUZIONE DEI POSTEGGI ISOLATI PER L ATTIVITA DI COMMERCIO SU AREE PUPPLICHE IN FASE SPERIMENTALE

REGOLAMENTO DISPOSIZIONI IN MATERIA DI ISTITUZIONE DEI POSTEGGI ISOLATI PER L ATTIVITA DI COMMERCIO SU AREE PUPPLICHE IN FASE SPERIMENTALE COMUNE DI ATRANI Prov. Di Salerno REGOLAMENTO DISPOSIZIONI IN MATERIA DI ISTITUZIONE DEI POSTEGGI ISOLATI PER L ATTIVITA DI COMMERCIO SU AREE PUPPLICHE IN FASE SPERIMENTALE Approvato con Delibera di Consiglio

Dettagli

COMUNE DI TRECCHINA Provincia di Potenza. Attività Produttive e.mail:

COMUNE DI TRECCHINA Provincia di Potenza. Attività Produttive e.mail: === ALLEGATO A) === Bando pubblico per l assegnazione dei posti fissi del mercato quindicinale del 1 e 3 lunedì di ogni mese per l esercizio del commercio su aree pubbliche di cui all art. 28 comma 1 lettera

Dettagli

COMUNE DI BLEVIO (Prov. Como)

COMUNE DI BLEVIO (Prov. Como) COMUNE DI BLEVIO (Prov. Como) REGOLAMENTO DEL MERCATO COMUNALE Approvato con Delibera del Consiglio Comunale n.14 del 23/07/2015 INDICE art.1 Tipologia del mercato art.2 Sede art.3 Giorno e orari di mercato

Dettagli

COMUNE DI FINALE LIGURE REGOLAMENTO

COMUNE DI FINALE LIGURE REGOLAMENTO COMUNE DI FINALE LIGURE REGOLAMENTO PER LA VENDITA AL PUBBLICO, IN SEDE STABILE, DEI PRODOTTI DI PROPRIA PRODUZIONE DA PARTE DEGLI IMPRENDITORI AGRICOLI Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale

Dettagli

Raccolta degli statuti e regolamenti in vigore nel Comune di Arezzo

Raccolta degli statuti e regolamenti in vigore nel Comune di Arezzo Raccolta degli statuti e regolamenti in vigore nel Comune di Arezzo Regolamento della Fiera Antiquaria aggiornamento: 1.6.1999 COMUNE DI AREZZO Regolamento della Fiera Antiquaria INDICE Art. 1 - Ambito

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL ATTIVITA COMMERCIALE SULLE AREE PUBBLICHE

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL ATTIVITA COMMERCIALE SULLE AREE PUBBLICHE COMUNE DI FONTANAFREDDA Provincia di Pordenone REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL ATTIVITA COMMERCIALE SULLE AREE PUBBLICHE Approvato con deliberazione consiliare n. 52 del 5 agosto 2004 Modificato con

Dettagli

R E G O L A M E N T O I S T I T U Z I O N E E U B I C A Z I O N E M E R C A T O S U A R E E P U B B L I C H E

R E G O L A M E N T O I S T I T U Z I O N E E U B I C A Z I O N E M E R C A T O S U A R E E P U B B L I C H E R E G O L A M E N T O I S T I T U Z I O N E E U B I C A Z I O N E M E R C A T O S U A R E E P U B B L I C H E A R T. 1 ISTITUZIONE DEL MERCATO SU AREE PUBBLICHE E istituito nel Comune il mercato su aree

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE

REGOLAMENTO COMUNALE Bashkia e Fermës Provinça e Kozencës Comune di Firmo Provincia di Cosenza REGOLAMENTO COMUNALE PER L ESERCIZIO DEL COMMERCIO AL DETTAGLIO SU AREE PUBBLICHE IN FORMA ITINERANTE Indice Pag. Art. 1 Oggetto

Dettagli

COMUNE DI PIANEZZA Provincia di Torino DISCIPLINARE MERCATINO SPERIMENTALE DELL ANTIQUARIATO E DELL'USATO

COMUNE DI PIANEZZA Provincia di Torino DISCIPLINARE MERCATINO SPERIMENTALE DELL ANTIQUARIATO E DELL'USATO COMUNE DI PIANEZZA Provincia di Torino DISCIPLINARE MERCATINO SPERIMENTALE DELL ANTIQUARIATO E DELL'USATO INDICE Art. 1 Art. 2 Art. 3 Art. 4 Art. 5 Art. 6 Art. 7 Art. 8 Art. 9 Art. 10 Oggetto Tipologia

Dettagli

Comune di Dicomano Provincia di Firenze

Comune di Dicomano Provincia di Firenze Comune di Dicomano Provincia di Firenze ORIGINALE ORDINANZA N. 57 DEL 10-10-2013 Oggetto: RILASCIO N. 3 CONCESSIONI TEMPORANEE PER L'ESERCIZIO SU AREA PUBBLICA PER LA VENDITA DEI FIORI IN OCCASIONE DELLA

Dettagli

COMUNE DI VAL DI ZOLDO Provincia di Belluno

COMUNE DI VAL DI ZOLDO Provincia di Belluno Piazza Giovanni Angelini 1-32010 Val di Zoldo (BL) Tel. 0437/789177 - Fax. 0437/789101 Sito web: www.comune.valdizoldo.bl.it - e-mail: valdizoldo@clz.bl.it posta certificata : comune.valdizoldo.bl@pecveneto.it

Dettagli

CITTÀ DI OZIERI PROVINCIA DI SASSARI REGOLAMENTO COMUNALE PER IL COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE MODIFICHE ED INTEGRAZIONI

CITTÀ DI OZIERI PROVINCIA DI SASSARI REGOLAMENTO COMUNALE PER IL COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE MODIFICHE ED INTEGRAZIONI CITTÀ DI OZIERI PROVINCIA DI SASSARI REGOLAMENTO COMUNALE PER IL COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE MODIFICHE ED INTEGRAZIONI Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 71 del 30.12.2003 CAPO I NORME

Dettagli

Sportello Unico Attività Produttive IL DIRIGENTE RENDE NOTO REQUISITI PER LA PARTECIPAZIONE AL BANDO

Sportello Unico Attività Produttive IL DIRIGENTE RENDE NOTO REQUISITI PER LA PARTECIPAZIONE AL BANDO Sportello Unico Attività Produttive BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI POSTEGGI AL MERCATO RISERVATO ALLA VENDITA DIRETTA DA PARTE DEGLI IMPRENDITORI AGRICOLI (MERCATO DEL CONTADINO) Periodo 15.12.2014 30.09.2019

Dettagli

REGOLAMENTO DEL COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE IN FORMA ITINERANTE

REGOLAMENTO DEL COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE IN FORMA ITINERANTE C I T T A D I L A G O N E G R O (Provincia di Potenza) REGOLAMENTO DEL COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE IN FORMA ITINERANTE APPROVATO CON DELIBERAZIONE DEL C.C. N... DEL IN VIGORE DAL... INDICE DEGLI ARTICOLI

Dettagli

Comune di Pozzuolo del Friuli

Comune di Pozzuolo del Friuli Comune di Pozzuolo del Friuli INTERNET sito web: www.comune.pozzuolo.udine.it e-mail: protocollo@com-pozzuolo-del-friuli.regione.fvg.it Via XX Settembre, 31 33050 POZZUOLO DEL FRIULI (UD) C.F.: 80010530303

Dettagli

I N D I C E. Art. 1 - Premessa Art. 2 - Domande Art. 3 - Requisiti Art. 4 - Assegnazione... 2

I N D I C E. Art. 1 - Premessa Art. 2 - Domande Art. 3 - Requisiti Art. 4 - Assegnazione... 2 Adottato con deliberazione della Giunta Comunale n. 86 del 17 novembre 2015 I N D I C E Art. 1 - Premessa... 1 Art. 2 - Domande... 1 Art. 3 - Requisiti... 1 Art. 4 - Assegnazione... 2 Art. 5 - Durata assegnazione

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DELLE ATTIVITÀ DI CUI ALL ART

REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DELLE ATTIVITÀ DI CUI ALL ART REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DELLE ATTIVITÀ DI CUI ALL ART.68 DEL CODICE DELLA NAVIGAZIONE E DEL COMMERCIO ITINERANTE ESERCITATE SU AREE PUBBLICHE DEL DEMANIO MARITTIMO NELLA COMPETENZA TERRITORIALE DEL

Dettagli

C O M U N E D I T R E M E Z Z I N A Provincia di Como

C O M U N E D I T R E M E Z Z I N A Provincia di Como - Ufficio Commercio Assegnazione di posti isolati di nuova istituzione per il Commercio su aree pubbliche. n 4 situati in Loc. Ossuccio e n 4 situati in Loc. Tremezzo IL RESPONSABILE Considerato che l

Dettagli

Comune di Giovinazzo PROVINCIA DI BARI

Comune di Giovinazzo PROVINCIA DI BARI Comune di Giovinazzo PROVINCIA DI BARI SERVIZIO POLIZIA MUNICIPALE ************************ Regolamento comunale per il funzionamento del Mercato coperto di via cappuccini ********* (Art. 28 D.Lgs. n.

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LO SVOLGIMENTO DEL MERCATO DI VENDITA DIRETTA DI PRODOTTI AGRICOLI

REGOLAMENTO COMUNALE PER LO SVOLGIMENTO DEL MERCATO DI VENDITA DIRETTA DI PRODOTTI AGRICOLI REGOLAMENTO COMUNALE PER LO SVOLGIMENTO DEL MERCATO DI VENDITA DIRETTA DI PRODOTTI AGRICOLI REGOLAMENTO COMUNALE PER LO SVOLGIMENTO DEL MERCATO DI VENDITA DIRETTA DI PRODOTTI AGRICOLI Indice Art. 1 Ambito

Dettagli

Ordinanza sull attività di ambulante professionale od occasionale nel Comune

Ordinanza sull attività di ambulante professionale od occasionale nel Comune 47 Ordinanza sull attività di ambulante professionale od occasionale nel Comune Città di Bellinzona - Visti la Legge cantonale sull esercizio del commercio e delle professioni ambulanti e degli apparecchi

Dettagli

Comune di Celle Ligure

Comune di Celle Ligure Comune di Celle Ligure REGOLAMENTO COMUNALE PER LE FIERE PROMOZIONALI E PER LE MANIFESTAZIONI STRAORDINARIE DEL COMMERCIO, ARTIGIANATO, ANTIQUARIATO, HOBBYSTI, OPERE D ARTE E DELL INGEGNO. Approvato con

Dettagli

ORDINANZA N. 27. Classificazione O / / 1 IL SINDACO

ORDINANZA N. 27. Classificazione O / / 1 IL SINDACO ORDINANZA N. 27 Classificazione O /06 2008/ 1 Arezzo, 19/06/2008 OGGETTO: DISPOSIZIONI IN MATERIA DI ORARI DI VENDITA PER LE ATTIVITA' DI COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE. IL SINDACO Vista la Legge Regionale

Dettagli

COMUNE DI BRESCIA SETTORE SPORTELLI DELL EDILIZIA E DELLE IMPRESE

COMUNE DI BRESCIA SETTORE SPORTELLI DELL EDILIZIA E DELLE IMPRESE COMUNE DI BRESCIA SETTORE SPORTELLI DELL EDILIZIA E DELLE IMPRESE REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL ATTIVITA DI ACCONCIATO- RE. Approvato con deliberazione del Consiglio comunale in data 4.6.2007 n. 105/12263

Dettagli

REGOLAMENTO DEL MERCATO DOMENICALE DEI PICCOLI ANIMALI

REGOLAMENTO DEL MERCATO DOMENICALE DEI PICCOLI ANIMALI COMUNE DI SPILAMBERTO P.zza Caduti della Libertà, n. 3 41057 Spilamberto Provincia di Modena ****************** REGOLAMENTO DEL MERCATO DOMENICALE DEI PICCOLI ANIMALI ****************** Approvato con delibera

Dettagli

COMUNE DI BRESCELLO PROVINCIA DI REGGIO EMILIA

COMUNE DI BRESCELLO PROVINCIA DI REGGIO EMILIA COMUNE DI BRESCELLO PROVINCIA DI REGGIO EMILIA REGOLAMENTO DELLA FIERA DI OGNISSANTI APPROVATO DAL CONSIGLIO COMUNALE CON ATTO N. 56 DEL 27 NOVEMBRE 2002. Art. 1 OGGETTO DEL REGOLAMENTO 1. Il presente

Dettagli

COMUNE DI CONCESIO PROVINCIA DI BRESCIA Settore Amministrativo Sportello Unico

COMUNE DI CONCESIO PROVINCIA DI BRESCIA Settore Amministrativo Sportello Unico BANDO PUBBLICO PER L ASSEGNAZIONE DI POSTEGGIO NEL MERCATO SETTIMANALE (ai sensi della legge regionale n 3 del 21 febbraio 2011, che ha approvato alcune modifiche al testo unico del commercio (l.r. 6/2010)

Dettagli

Comune di Padova REGOLAMENTO COMUNALE DEI MERCATI DEDICATI ALLA VENDITA DIRETTA DA PARTE DEGLI IMPRENDITORI AGRICOLI

Comune di Padova REGOLAMENTO COMUNALE DEI MERCATI DEDICATI ALLA VENDITA DIRETTA DA PARTE DEGLI IMPRENDITORI AGRICOLI Comune di Padova REGOLAMENTO COMUNALE DEI MERCATI DEDICATI ALLA VENDITA DIRETTA DA PARTE DEGLI IMPRENDITORI AGRICOLI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 68 del 5 luglio 2011 INDICE Art.

Dettagli

COMUNE DI ROSSANO VENETO

COMUNE DI ROSSANO VENETO Provincia di Vicenza COMUNE DI ROSSANO VENETO Piano Comunale del Commercio su Aree Pubbliche (ai sensi Leg.Reg. n. 10/2001) Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 61 del 29.10.2015 Allegati:

Dettagli

Regolamento per il funzionamento del mercatino dell antiquariato e dell usato

Regolamento per il funzionamento del mercatino dell antiquariato e dell usato Regolamento per il funzionamento del mercatino dell antiquariato e dell usato Art.1 oggetto del regolamento Il presente regolamento disciplina l attività di commercio su area pubblica dell antiquariato

Dettagli

COMUNE DI SAN CARLO CANAVESE

COMUNE DI SAN CARLO CANAVESE Allegato alla deliberazione G.C. n. 175 del 28 dicembre 2016 IL SEGRETARIO COMUNALE f.to VENTULLO Dr.ssa Stefania COMUNE DI SAN CARLO CANAVESE DISCIPLINARE DEL MERCATO RISERVATO ALL ESERCIZIO DELLA VENDITA

Dettagli

COMUNE DI PONTECAGNANO FAIANO PROVINCIA DI SALERNO

COMUNE DI PONTECAGNANO FAIANO PROVINCIA DI SALERNO COMUNE DI PONTECAGNANO FAIANO PROVINCIA DI SALERNO REGOLAMENTO PER LA VENDITA AL PUBBLICO DEI PRODOTTI DI PROPRIA PRODUZIONE DA PARTE DEGLI IMPRENDITORI AGRICOLI Approvato con delibera di Consiglio Comunale

Dettagli

Regolamento dei Mercati e delle Fiere (approvato con delibera di C. C. 108/2000)

Regolamento dei Mercati e delle Fiere (approvato con delibera di C. C. 108/2000) Regolamento dei Mercati e delle Fiere (approvato con delibera di C. C. 108/2000) Articolo 1 Istituzioni normative Il commercio su aree pubbliche è disciplinato da: D. Lgs. 31 marzo 1998 n. 14 Titolo X

Dettagli

COMUNE DI ARTEGNA Provincia Di Udine REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DEGLI ORARI DELLE ATTIVITA COMMERCIALI

COMUNE DI ARTEGNA Provincia Di Udine REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DEGLI ORARI DELLE ATTIVITA COMMERCIALI COMUNE DI ARTEGNA Provincia Di Udine REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DEGLI ORARI DELLE ATTIVITA COMMERCIALI Approvato con deliberazione dl Consiglio Comunale n. 45 del 26.11.2001. Art. 1 Nastro

Dettagli

Approvazione dei criteri di partecipazione ed assegnazione dei posteggi.

Approvazione dei criteri di partecipazione ed assegnazione dei posteggi. DIREZIONE: Servizi Generali, Sistema Informativo, Gestione del Personale SERVIZIO: Sviluppo Economico e U.R.P. Dirigente: Dott. Lelio LUNARDINI Responsabile: Dott. Mauro MARRAI Bando di assegnazione, a

Dettagli

Controlli sulle imprese di competenza della Polizia Locale - Art. 25 d.lgs. n. 33/2013.

Controlli sulle imprese di competenza della Polizia Locale - Art. 25 d.lgs. n. 33/2013. Controlli sulle imprese di competenza della Polizia Locale - Art. 25 d.lgs. n. 33/2013. Tipologia dei controlli, modalità e criteri. Il Comando di Polizia Locale svolge i controlli sulle attività produttive

Dettagli

C O M U N E D I C O D R O I P O DISCIPLINA

C O M U N E D I C O D R O I P O DISCIPLINA C O M U N E D I C O D R O I P O DISCIPLINA DEL MERCATO AMBULANTE REGOLAMENTO Art. 1 Il presente regolamento ha per oggetto la disciplina del mercato settimanale ambulante. Art. 2 Il mercato è gestito direttamente

Dettagli

COMUNE di ANDEZENO PROVINCIA di TORINO

COMUNE di ANDEZENO PROVINCIA di TORINO REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA MANIFESTAZIONE DENOMINATA MERCATINO DI NATALE approvato con deliberazione del consiglio comunale n. 64 del 23 novembre 2009. INDICE GENERALE Art. 1 OGGETTO - Art. 2

Dettagli

Comune di Grado Provincia di Gorizia

Comune di Grado Provincia di Gorizia Comune di Grado Provincia di Gorizia REGOLAMENTO COMUNALE RECANTE LA DISCIPLINA PER LA DETERMINAZIONE DEGLI ORARI DEI PUBBLICI ESERCIZI Adottato con deliberazione consiliare n.49 dd. 26 novembre 1999.

Dettagli

COMUNE DI BOSCOREALE

COMUNE DI BOSCOREALE Terra della Pietra Lavica REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DELLE ATTIVITA DI VENDITA PRESSO LA STRUTTURA MERCATALE Approvato con deliberazione del Commissario Straordinario n.11 del 29/01/2013; Modificato

Dettagli

COMUNE DI CARNAGO (Provincia di Varese)

COMUNE DI CARNAGO (Provincia di Varese) COMUNE DI CARNAGO (Provincia di Varese) (Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 10 del 28.04.2004) Art 1 Il presente Regolamento disciplina l utilizzo dell area comunale ubicata in località

Dettagli

COMUNE DI PERGINE VALSUGANA

COMUNE DI PERGINE VALSUGANA COMUNE DI PERGINE VALSUGANA PROVINCIA DI TRENTO REGOLAMENTO DEL MERCATINO DEI BENI USATI E DELL HOBBISTICA Approvato con deliberazione consiliare n 8 dd. 26.02.2014 I N D I C E ART. 1 ISTITUZIONE....3

Dettagli

BANDO PUBBLICO DI PARTECIPAZIONE ALLE FIERE PER IL COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE - ANNO

BANDO PUBBLICO DI PARTECIPAZIONE ALLE FIERE PER IL COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE - ANNO Direzione Economia Urbana E Lavoro Area Attività Produttive E Commercio Unità Commercio su Aree Pubbliche - Ufficio Fiere BANDO PUBBLICO DI PARTECIPAZIONE ALLE FIERE PER IL COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE

Dettagli

REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DEL MERCATINO DELL USATO E DEL PICCOLO ANTIQUARIATO. Con il patrocinio del

REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DEL MERCATINO DELL USATO E DEL PICCOLO ANTIQUARIATO. Con il patrocinio del Con il patrocinio del REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DEL MERCATINO DELL USATO E DEL PICCOLO ANTIQUARIATO 1 Art. 1 - Oggetto del regolamento...... 3 Art. 2 - Ente organizzatore e scopi...... 3 Art. 3 -

Dettagli

Comune di Radicofani Provincia di Siena

Comune di Radicofani Provincia di Siena Comune di Radicofani Provincia di Siena Via R.Magi, 59 C.A.P. 53040 mail: poliziamunicipale@comune.radicofani.si.it Tel 0578 55905 Fax 0578 55930 Prot 2573 Data 14/07/2015 Ai Sigg. Sindaci della Val d

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE FIERE Tipologia a (art. 6 comma 1 L.R. 25 giugno 1999 n. 12)

REGOLAMENTO DELLE FIERE Tipologia a (art. 6 comma 1 L.R. 25 giugno 1999 n. 12) Allegato B PROVINCIA DI BOLOGNA REGOLAMENTO DELLE FIERE Tipologia a (art. 6 comma 1 L.R. 25 giugno 1999 n. 12) APPROVATO CON DELIBERA DEL CONSIGLIO COMUNALE DEL N. INDICE Art. 1 - TIPOLOGIA DEL COMMERCIO

Dettagli

Regolamento per la vendita su area pubblica nei mercati a cadenza mensile

Regolamento per la vendita su area pubblica nei mercati a cadenza mensile COMUNE DI MONTALENGHE PROVINCIA DI TORINO Regolamento per la vendita su area pubblica nei mercati a cadenza mensile APPROVATO CON DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 26 DEL 15.10.2014 PUBBLICATA DAL

Dettagli

IL DIRIGENTE RENDE NOTO. Tipologia: Settore Alimentare; Settore Produttori Agricoli; Settore Non Alimentare;

IL DIRIGENTE RENDE NOTO. Tipologia: Settore Alimentare; Settore Produttori Agricoli; Settore Non Alimentare; Bando pubblico per l assegnazione di posteggi per operatori del settore commercio al dettaglio su area pubblica nell ambito del mercato settimanale del venerdì IL DIRIGENTE Vista la Legge Regionale n.

Dettagli

COMUNE DI ASIAGO Provincia di VICENZA. Ufficio Comando Polizia Locale

COMUNE DI ASIAGO Provincia di VICENZA. Ufficio Comando Polizia Locale COMUNE DI ASIAGO Provincia di VICENZA Ufficio Comando Polizia Locale REGOLAMENTO PER LA SOSTA A TITOLO ONEROSO RISERVATA AI RESIDENTI ED ALLE ATTIVITA PRODUTTIVE CON SEDE IN ASIAGO Approvato con delib.

Dettagli

36 Supplemento al Bollettino Ufficiale della Regione Toscana n. 47 del 25.11.2009 COMUNE DI PIAN DI SCO (Arezzo)

36 Supplemento al Bollettino Ufficiale della Regione Toscana n. 47 del 25.11.2009 COMUNE DI PIAN DI SCO (Arezzo) 36 Supplemento al Bollettino Ufficiale della Regione Toscana n. 47 del 25.11.2009 COMUNE DI PIAN DI SCO (Arezzo) Bando comunale assegnazione aree in concessione nei mercati. IL RESPONSABILE DEL SETTORE

Dettagli

Periodo di svolgimento 9 febbraio 2016

Periodo di svolgimento 9 febbraio 2016 Area Servizi del Territorio e alle imprese Dirigente: ing. Alessandra Mazzei Responsabile: Geom. Giuliano Guicciardi Bando di assegnazione, a concessione temporanea, di posteggio per l esercizio del commercio

Dettagli

COMUNE DI AMANDOLA. Provincia di Fermo REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE E LA GESTIONE DEI POSTEGGI NEI MERCATI E NELLE FIERE

COMUNE DI AMANDOLA. Provincia di Fermo REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE E LA GESTIONE DEI POSTEGGI NEI MERCATI E NELLE FIERE COMUNE DI AMANDOLA Provincia di Fermo REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE E LA GESTIONE DEI POSTEGGI NEI MERCATI E NELLE FIERE (Approvato con Del. C.C. n. 36 del 31/07/2003 e successive modificazioni

Dettagli

i n d i c e Art. 1 - Finalità Pagina 3 Art. 2 - Volontarietà del servizio Pagina 3 Art. 3 - Figure costituenti il servizio di volontariato Pagina 3 Ar

i n d i c e Art. 1 - Finalità Pagina 3 Art. 2 - Volontarietà del servizio Pagina 3 Art. 3 - Figure costituenti il servizio di volontariato Pagina 3 Ar REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI VOLONTARIATO DI DIFESA AMBIENTALE Pagina1 i n d i c e Art. 1 - Finalità Pagina 3 Art. 2 - Volontarietà del servizio Pagina 3 Art. 3 - Figure costituenti il servizio di volontariato

Dettagli

COMUNE DI OSSI REGOLAMENTO

COMUNE DI OSSI REGOLAMENTO COMUNE DI OSSI (PROVINCIA DI SASSARI) REGOLAMENTO DEL MERCATO SETTIMANALE SU AREA PUBBLICA DEI PRODOTTI VARI 1 COMUNE DI OSSI Provincia di Sassari REGOLAMENTO DEL MERCATO SETTIMANALE SU AREA PUBBLICA DEI

Dettagli

Regolamento del Mercatino dell Antiquariato e del collezionismo

Regolamento del Mercatino dell Antiquariato e del collezionismo Allegato alla deliberazione del C.C. n. 34 del 26/06/2013 COMUNE DI ODERZO Provincia di Treviso Regolamento del Mercatino dell Antiquariato e del collezionismo ==============================================

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DELLE FIERE

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DELLE FIERE REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DELLE FIERE in sostituzione del Titolo 3 Capo I - FIERE - artt. da 22 a 27 del REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLO SVOLGIMENTO DELLE ATTIVITA' COMMERCIALI SU AREE PUBBLICHE

Dettagli

COMUNE DI ARZERGRANDE Provincia di Padova REGOLAMENTO MOSTRA MERCATO DI COSE USATE E D ALTRI TEMPI

COMUNE DI ARZERGRANDE Provincia di Padova REGOLAMENTO MOSTRA MERCATO DI COSE USATE E D ALTRI TEMPI COMUNE DI ARZERGRANDE Provincia di Padova REGOLAMENTO MOSTRA MERCATO DI COSE USATE E D ALTRI TEMPI Il presente regolamento: - è stato approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 33 del 24/05/2013;

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER L ESERCIZIO DEL COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE

REGOLAMENTO COMUNALE PER L ESERCIZIO DEL COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE COMUNE DI CALUSCO D ADDA Provincia di Bergamo REGOLAMENTO COMUNALE PER L ESERCIZIO DEL COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 28 del 20.07.2009, pubblicata all

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE DEL MERCATO SETTIMANALE DEL LUNEDI

REGOLAMENTO COMUNALE DEL MERCATO SETTIMANALE DEL LUNEDI Comune di Modena Settore Politiche Economiche e Patrimoniali Servizio Attività Economico - Commerciali REGOLAMENTO COMUNALE DEL MERCATO SETTIMANALE DEL LUNEDI - ai sensi del D. Lgs. n. 114/98 e della L.

Dettagli

REGOLAMENTO PER LE SALE GIOCHI

REGOLAMENTO PER LE SALE GIOCHI Comune di Modena Settore Promozione dello sviluppo e innovazione economica REGOLAMENTO PER LE SALE GIOCHI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 128 del 11/2/1985 e modificato con deliberazione

Dettagli