L Inps pensiona i contanti

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "L Inps pensiona i contanti"

Transcript

1 k/yak+a6zsajzarvnptbh3bjkbtyecweuqshvfooydm= w w w l a g a z z e t t a d e l m e z z o g i o r n o i t La Gazzetta del Mezzogiorno A 1,20 Con Guida ai Vini di Basilicata A 6,20* Con Magazine Oroscopo A 1,70 Edisud SpA - Redazione, Amministrazione, Tipografia e Stampa: Viale Scipione l Africano Bari Sede centrale di Bari (prefisso 080): Informazioni Direzione Generale Direzione Politica (direzione - Segreteria di Redazione Cronaca di Bari Cronache italiane Economia LA GAZZETTA DI PUGLIA - CORRIERE DELLE PUGLIE Quotidiano fondato nel 1887 B A S I L I C ATA - Esteri Interni Regioni Spettacoli Speciali Sport Vita Culturale Abb Post - 45% - Art 2 C 20/B L 662/96 - Filiale Bari - tassa pagata - *promozioni valide solo in Puglia e Basilicata - Anno 125 Numero 2 ' %%#'"!! PISTICCI DICIASSETTENNE PERDE DUE DITA A scoppio ritardato Un petardo devasta la mano a un ragazzo MELE IN GAZZETTA BASILICATA A PAGINA XI >> B OT T I Continuano a far danni i botti di Capodanno COMMERCIO LA LIBERALIZZAZIONE DEGLI ORARI MENTRE PARTONO I SALDI Negozi sempre aperti tra ricorsi e polemiche Una partenza lenta anche in Puglia e Basilicata per la «rivoluzione» voluta dal governo Monti SERVIZI A PAGINA 8 >> LA MANOVRA NIENTE BANCONOTE OLTRE I MILLE EURO ENTRO FEBBRAIO BISOGNERÀ COMUNICARE AL L ISTITUTO LE MODALITÀ ALTERNATIVE L Inps pensiona i contanti Mastrapasqua: troppi furti, decisione legata a esigenze di sicurezza La Borsa festeggia il nuovo anno: +2,4% Calano spread e fabbisogno LA CRISI SUICIDI ANCHE A CATANIA, TRANI E NELLE MARCHE Riceve multa Inps pensionato suicida La tragica fine di un 74enne barese dopo richiesta rimborso di 5mila euro UN COLPO GOBBO PER I POVERI ANZIANI di VITTORIO B STAMERRA ATTO DEL GOVERNO BERLUSCONI Mini-stangata in vista anche per gli immigrati Da 80 a 200 euro per restare in Italia Non sappiamo da quale lobby sia partita l idea, ma voler costringere centinaia di migliaia di pensionati che riscuotono una pensione di oltre mille euro al mese al supplizio di disporre di un conto corrente, è una autentica birbonata legalizzata, anche se ora argomentata con esigenze di sicurezza (anti-rapine) Non c è una sola ricerca, tra le tante recentemente pubblicate sulla condizione economica del Paese, che non abbia riscontrato come il potere di acquisto degli stipendi e delle pensioni degli italiani sia paurosamente calato nell ultimo decennio Non vogliamo unirci al coro di chi, fin troppo superficialmente, predica contro l euro, sostenendo che la colpa del depauperamento dei nostri redditi (parlo di quelli fissi) è della moneta unica SEGUE A PAGINA 19 >> LA SFIDA DELL IRAN Teheran alza la tensione lanciati due missili SERVIZI A PAGINA 13 >> l Brutto inizio d anno per gli immigrati, che grazie a un provvedimento varato dal governo Berlusconi, dovranno pagare una cospicua tassa per poter chiedere o rinnovare il permesso di soggiorno 80 euro se è compresa tra tre mesi e un anno, 100 euro se è superiore a un anno e inferiore o pari a due anni, 200 euro per i «soggiornanti di lungo periodo», la cosiddetta «carta di soggiorno» BARI L Inps aveva chiesto 5mila euro in rate mensili da 50 SERVIZI ALLE PAGINE 2,3, 6 E 7 >> SERVIZIO A PAGINA 5 >> LONGO E SERVIZI ALLE PAGINE 4 E 5 >> TEHERAN Il presidente iraniano Mahmoud Ahmadinejad DOPO GLI ATTENTATI «ITALIANI TERRORIZZATI, VANNO CAPITI» Grillo ora prova a cavalcare la protesta contro Equitalia l Capire le ragioni, oltre che condannare la violenza Un avviso di pagamento di Equitalia è diventato il terrore di ogni italiano Beppe Grillo irrompe così sulla vicenda suscitando un vespaio di polemiche Gli replica infatti il presidente del gruppo di riscossione Attilio Befera, «in un momento di difficoltà bisognerebbe avere tutti il massimo senso di responsabilità Non fa ridere nessuno» SERVIZIO A PAGINA 5 >> IL FATTO IL VESCOVO ALL OMELIA: TROPPO FANGO A Milano nessun politico per l addio a don Verzè Al Bano: su di lui dette cose vergognose LO STRANO CASO DEL DR LUIGI E MR VERZÈ di DOMENICO DELLE FOGLIE BUROCRAZIA Accordo Puglia-Basilicata Chiude l Ente Irrigazione SERVIZIO A PAGINA 9 >> TRANI PERSONALE DEL PENITENZIARIO E «PSICHIATRICO» DI BISCEGLIE Detenuto morto in carcere 14 indagati: omicidio colposo MILANO Al Bano canta nella camera ardente di Don Luigi Ve r z è allestita nella Basilica dell ospedale San Raffaele SERVIZI A PAGINA 15 >> Scrivere di Luigi Maria Verzé vuol dire accogliere la sfida dell ambiguità Santo o peccatore, imprenditore spregiudicato della sanità o umile servitore della causa dei più derelitti, capo di una cupola criminale di stampo economico affaristico o illuminato fondatore di un u n ive r s i t à d eccellenza di indirizzo scientifico-umanistico, amico dei potenti-potenti (a cui dispensava, ascoltato, consigli disinteressati e interessati) o protettore dei ricercatori cattolici più spericolati, fondatore di un opera grandiosa o liquidatore di un patrimonio immenso SEGUE A PAGINA 19 >> IN VENETO Poche offerte dai fedeli il parroco chiude la chiesa SERVIZIO A PAGINA 5 >> PRESIDENZIALI USA L italo-americano Santorum lancia la sfida ad Obama SERVIZIO A PAGINA 14 >> IL DETENUTO Gregorio Durante l Ci sono 14 indagati per omicidio colposo nell'inchiesta della procura di Trani sulla morte in carcere di Gregorio Durante, 34 anni originario di Nardò, avvenuta lo scorso 31 dicembre in circostanze ancora da chiarire Le informazioni di garanzia riguardano il personale sanitario in servizio nel penitenziario del direttore dell'istituto e i medici del reparto di Psichiatria dell'ospedale di Bisceglie NORSCIA A PAGINA 10 >>

2 k/yak+a6zsajzarvnptbh2irtlcdrpyub6wxwxoxqkc= 2 PRIMO PIANO IL VENTO DELLA CRISI LE RICADUTE SUI CITTADINI Scatta l applicazione della regola contenuta nell ultima manovra Mastrapasqua: «Esigenze di sicurezza» Pensioni, sopra i mille euro obbligatorio il conto corrente L Inps scrive a 450mila beneficiari e concede 2 mesi di tempo per mettersi in regola l Addio al pagamento in contanti per i trattamenti pensionistici oltre i mille euro a partire da marzo: l'inps ha appena inviato una lettera ai 450mila pensionati con importi complessivi di pensione superiori a mille euro che ricevono ancora la prestazione in contanti, invitandoli a indicare nuove modalità di riscossione entro febbraio Il canale del contante attraverso l ufficio postale rimarrà ancora utilizzabile per i pensionati che ricevono trattamenti pensionistici in contanti inferiori a mille euro La misura è prevista dalla manovra correttiva approvata a dicembre La legge 214/2011, infatti, ha stabilito che le pubbliche amministrazioni devono utilizzare strumenti di pagamento elettronici, disponibili presso il sistema bancario o postale, per la corresponsione di stipendi, pensioni e compensi di importo superiore a mille euro (limite che potrà essere modificato in futuro con decreto del ministero dell Economia) La campagna contro il contante ha spiegato il presidente dell Inps, Antonio Mastrapasqua, non ha solo ragioni di semplificazione ma soprattutto di sicurezza: sono frequenti purtroppo i casi di scippi e rapine ai danni di pensionati appena usciti dall ufficio postale con la pensione in tasca L'adeguamento alle nuove modalità di pagamento spie - ga l'inps dovrà avvenire entro il 6 marzo 2012 L Istituto quindi avverte una nota non potrà effettuare pagamenti in contanti di importo superiore a mille euro a partire dal 7 marzo 2012 Ma i sindacati non ci stanno e protestano: il segretario generale Spi-Cgil Carla Cantone spiega che è «del tutto incomprensibile l imposizione del governo di bloccare l'erogazione in contanti delle pensioni sopra i 1000 euro In questo modo, infatti, i pensionati saranno obbligati per decreto ad aprire un conto corrente bancario o postale» E rimostranze arrivano anche dalla Uil: «al di là dell aspetto formale della mancata comunicazione ufficiale al Civ dell Inps - scrivono Rocco Carannante e Luigi Scardaone si pone un problema serio per centinaia di migliaia di pensionati il cui reddito è già ai limiti della sussistenza» I pensionati che stanno ricevendo la lettera dell Istituto potranno comunicare entro il mese di febbraio 2012 le nuove modalità di riscossione, scegliendo tra l accredito in conto corrente, su libretto postale o su carta ricaricabile La richiesta di variazione della modalità di pagamento potrà essere inoltrata attraverso il sito Inps da parte dei pensionati che hanno il PIN, oppure direttamente ad una struttura territoriale dell Istituto o presso gli uffici bancari o postali «L'uso del contante ha detto Mastrapasqua è rischioso per i pensionati stessi Nel 2011 i furti negli uffici postali sono aumentati del 17% rispetto al 2010 Ricevere la pensione sul conto corrente Stop al contante 450mila Pensionati che percepiscono pensioni mensili sopra i mille euro, pagate in contanti CHE COSA CAMBIA Dovranno comunicare le nuove modalità di riscossione scegliendo tra Accredito Carta in conto ricaricabile corrente Entro febbraio 2012 Accredito su libretto postale DAL 7 MARZO 2012 C O N TA N T I Restano solo per le pensioni minime o sul libretto postale è più comodo ma anche più conveniente Invece di ricevere la pensione nei giorni prescritti si ha l importo pensionistico accreditato dal primo giorno Lancio un appello al sistema bancario e postale ha aggiunto perchè trovi prodotti senza costi per i pensionati» L Inps non potrà effettuare pagamenti in contanti sopra i mille euro ANSA-CENTIMETRI I pensionati che ricevono ancora la prestazione in contanti sono 2,2 milioni ( con trattamenti superiori a 1000 euro e con trattamenti inferiori a questa cifra) a fronte dei 3,5 milioni che erano nel 2008 Nel complesso i pensionati Inps sono 13,8 milioni IL SONDAGGIO RILEVAZIONE CONFESERCENTI-SWG: OTTO SU DIECI HANNO GIÀ RIDOTTO LE SPESE DA IERI IL VIA AI SALDI CON LE NUOVE REGOLE PER I NEGOZI E un italiano su due teme per il 2012 un peggioramento delle proprie condizioni l Gli italiani guardano con grande apprensione all anno appena arrivato Ma a far paura non è la profezia Maya che dà la fine del mondo per il , bensì le pessime previsioni economiche che annunciano l Italia in recessione per almeno altri due trimestri Secondo il sondaggio Confesercenti-Swg quasi un italiano su due (48%) ritiene che la situazione economica del Belpaese sia pessima e il 36% si aspetta un ulteriore peggioramento delle condizioni della propria famiglia Il risultato è che quasi tutti (l'83%, cioè più di 8 italiani su 10) hanno deciso di tagliare le spese, imponendosi rigorosi risparmi Una decisione inevitabile visto che solo il 62% degli italiani riesce ad arrivare a fine mese facendo fronte alle spese utilizzando solo lo stipendio mentre il restante 38% deve intaccare i risparmi o indebitarsi Un italiano su 4 (il 28%) poi ammette di non riuscire ad arrivare alla quarta settimana e il 10% non arriva alla terza Se l Italia non è ancora tecnicamente in recessione, gli italiani lo sono già da un po, anche psicologicamente La prova sono i consumi per le feste di Natale e Capodanno Le stime dei commercianti di dicembre erano già listate a lutto e adesso tutto prosegue come da mesto programma Abbigliamento e calzature «stanno soffrendo più di altri settori afferma Antonello Oliva, responsabile dell uf ficio economico di Confesercenti e l anticipo dei saldi al 5 gennaio non ha giovato» Male anche la ristorazione e gli alimentari Secondo un primo monitoraggio di Confcommercio per il pranzo natalizio al ristorante si è registrato un calo della clientela italiana e straniera del 5% Mentre nei negozi alimentari tradizionali i consumi sono in calo rispetto a quelli dell anno precedente, con un -5% per i generi alimentari e un -10% per le confezioni natalizie Queste feste così sottotono rispecchiano la sfiducia degli Italiani verso il futuro: il 47% s e m p re secondo il sondaggio Swg-Confesercenti non crede in un cambio di marcia per l anno appena cominciato, sia in positivo sia in negativo, mentre coloro che si dichiarano fiduciosi in un futuro miglioramento sono solo il 17% (in calo rispetto al 24% dell anno precedente) In un contesto simile a tenere le posizioni sono il settore hi-tech, ma solo grazie ai regali per bambini e ragazzi, niente crisi per playstation e Xbox Secondo un primo monitoraggio di NON SI ARRIVA A FINE MESE Il 38% del campione esaminato dichiara di non riuscire a far quadrare i conti con lo stipendio Confcommercio sulle spese natalizie, i mercati all aperto e i mercatini delle feste hanno registrato per i beni alimentari un timido segnale di crescita rispetto allo scorso anno (+2%) E sempre a Natale i libri hanno dimostrato di essere ancora un regalo utile e a buon prezzo Intanto i saldi invernali, scattati ieri a Palermo e a Potenza e il 5 gennaio nel resto d Italia, partono quest anno con una grossa novità: la liberalizzazione degli orari d apertura dei negozi su tutto il territorio nazionale Una norma contenuta nella manovra Salva-Italia del governo Monti ha infatti reso libero il regime di apertura oraria di negozi, esercizi commerciali, bar e ristoranti, demandando al singolo esercente la decisione di quando tenere alzate le serrande, compresi domeniche e giorni f e s t iv i Inoltre, è la seconda stagione degli acquisti con lo sconto che sperimenta la data unica, dopo i saldi estivi dello scorso luglio Tranne Sicilia e Basilicata il resto delle regioni si è infatti adeguata ad adottare una data omogenea dell inizio dei saldi Così in tutte le grandi città - da Roma a Milano, da Torino a Bologna, Firenze, Napoli e Bari - si partirà giovedì 5 gennaio Con poche eccezioni come il Molise e la provincia autonoma di Bolzano dove si dovrà invece attendere il 7 gennaio, mentre i valdostani, come da tradizione, aspetteranno fino al 10 gennaio Tutto pronto dunque per l appuntamento ufficiale, anche se tra crisi economica e consumi al palo, sconti, promozioni, sottoscosto e sms confidenziali ai clienti più affezionati, imperversano un pò ovunque già da settimane Complicato muoversi nella selva di leggi in materia di deregulation nel commercio che si sono avvicendate negli ultimi anni Da registrare intanto la decisione della Regione Toscana di ricorre alla Corte Costituzionale contro il decreto Tra le disposizioni sulla liberalizzazione degli orari degli esercizi commerciali contenute nella precedente manovra estiva (superate in gran parte dal decreto salva-italia che ha esteso a tutti i comuni, non più solo a quelli turistici, la norma che da sperimentale diventa poi strutturale), vi è spiegano i tecnici il rimando alle Regioni il cui adeguamento sarebbe dovuto pervenire entro il 31 dicembre 2011 Scaduto tale termine tuttavia, anche in assenza di adeguamento, la novità scatta in tutt'italia dal primo gen- ABRUZZO BASILICATA CALABRIA CAMPANIA Il calendario regionale, all'interno del quale i Comuni fissano i loro periodi, coincide quasi sempre con le date scelte dai capoluoghi EMILIA ROMAGNA FRIULI VENEZIA GIULIA LAZIO LIGURIA LOMBARDIA MARCHE MOLISE PIEMONTE PUGLIA SARDEGNA SICILIA TOSCANA UMBRIA VALLE D'AOSTA VENETO PA BOLZANO PA TRENTO 5 gennaio - 4 marzo Ieri - 2 marzo 5 gennaio - 28 febbraio 5 gennaio per 90 giorni 5 gennaio per 60 giorni Oggi - 31 marzo 5 gennaio - 15 febbraio 5 gennaio - 18 febbraio 5 gennaio per 60 giorni 5 gennaio - 1 marzo 7 gennaio per 60 giorni 5 gennaio per 8 settimane 5 gennaio - 28 febbraio 5 gennaio per 60 giorni Ieri - 15 marzo 5 gennaio per 60 giorni 5 gennaio per 60 giorni 10 gennaio - 31 marzo 5 gennaio - 28 febbraio 7 gennaio - 18 febbraio a discrezione dei commercianti ANSA-CENTIMETRI naio Alcune Regioni e Comuni, come ad esempio quello di Roma, hanno preso atto delle nuove disposizioni informando al riguardo i propri municipi Le associazioni dei commercianti sono tuttavia sul piede di guerra, contrarie di fatto al regime degli orari liberi La Confesercenti ha fatto pervenire a fine dicembre un appello a tutti le Regioni rivendicando la competenza in materia: il timore è che ad avvantaggiarsene sia la grande distribuzione penalizzando i piccoli negozi e gli esercizi di vicinato La Toscana ha raccolto Vi è però una circolare del ministero dello Sviluppo economico (la 3644 del 28 ottobre 2011), che fa piazza pulita delle polemiche, ricordando che (anche se in riferimento alle disposizioni della manovra estiva), in tema di concorrenza la competenza è statale

3 k/yak+a6zsajzarvnptbh2irtlcdrpyuaihe17cmaca= PRIMO PIANO 3 Effetto del quinto aumento delle accise in un anno I consumatori: «Sciopero 5 e 6» LA DIRETTA Segui notizie e aggiornamenti sul tuo telefonino Istruzioni a pagina 19 Benzina senza freni sfiora 1,8 euro al litro Media nazionale a 1,74 ma al Sud pesano le addizionali «COLPA ANCHE DELLA SPECULAZIONE» Le associazioni dei consumatori chiedono un intervento urgente del ministro Passera per una legge che realmente liberalizzi il settore della vendita dei carburanti I prezzi al distributore Cifre in euro al litro Fonte: Quotidiano Energia ANSA-CENTIMETRI SETTORE IN CRISI BALZO INDIETRO DI QUINDICI ANNI PER TUTTO IL SETTORE SULLE PROPENSIONI ALL ACQUISTO PESANO I RICARI DI CARBURANTI E ASSICURAZIONI Auto, immatricolazioni -10,8% nel 2011 A Fiat (-13,4%) il 29,4% del mercato Eni TotalErg Esso IP Q8 Shell Tamoil No logo L andamento del mercato automobilistico Benzina 1,730 1,732 1,733 1,738 1,737 1,729 1,733 1,640 Immatricolazioni di autovetture in Italia e variazioni rispetto allo stesso mese dell anno prima Auto immatricolate (migliaia) Variazioni su base annua ,7% -20,7% -20,4% -27,7% l Il mercato italiano delle quattroruote non si salva dalla crisi mettendo a segno nel 2011 un crollo a due cifre: -10,8% Fa peggio il gruppo Fiat con una flessione del 13,4%, con oltre immatricolazioni e una quota di circa il 29,4% nel mercato italiano dell auto A dicembre il Lingotto incassa un -19,7% con nuove registrazioni In Italia la flessione dell ultimo mese è pari al 15,3% con pezzi Risultati negativi che fanno fare al settore un balzo indietro di 15 anni, al 1996, annota l Unrae L as - sociazione delle case estere in Italia rileva il dato «preoccupante» degli acquisti dei privati e delle famiglie, con una quota di mercato ai minimi storici: 66,3% contro la media del 77,4% degli ultimi 20 anni Un mercato colpito dai botti dei rincari, sottolinea l'anfia: «il settore automotive continua a collezionare rincari di ogni genere, dai pedaggi autostradali ai rialzi delle addizionali sulle accise in sei Regioni, che appesantiscono ulteriormente il carico fiscale sui prezzi dei carburanti, di per sè già alle stelle» afferma il direttore generale Anfia, Guido Rossignoli Il settore evidenzia i suoi problemi strutturali, in casa Fiat intanto si sottolineano i risultati positivi di Alfa Romeo e Jeep in aumenta sia per vendite (rispettivamente del 12% e di circa 118%) che per quote Lancia registra un aumento della quota di 0,4 punti percentuali Il gruppo guida la classifica delle vetture più vendute con Punto, Panda, 500, Ypsilon e Giulietta In dicembre, le auto registrate da Fiat Group Automobiles sono per una quota del 28,5% La classifica delle vetture più vendute vede Punto e Panda al primo e secondo posto Il brand Fiat ha immatricolato nel 2011 oltre 363 mila vetture ottenendo una quota del 20,8% A dicembre, le auto Fiat vendute sono circa per una quota vicina al 20,5% Le immatricolazioni Alfa Romeo sono oltre 58 mila e la quota è del 3,3% Rispetto al 2010 i volumi crescono del 12% e la quota aumenta di 0,7% Il marchio in dicembre ha venduto oltre 3000 vetture, per una quota del 2,7% Lancia chiude l anno con più di registrazioni di vetture nuove ottenendo una quota di quasi il 5% In dicembre le immatricolazioni sono quasi 5300 per -2,2% +3,5% -1,7% -10,6% +1,5% 130,3 164,4 160,3 187,7 157,3 170,6 168,8 137,4 70,3 146,3 DIC GEN FEB MAR APR MAG GIU LUG AGO SET Fonte: Ministero dei Trasporti -5,7% -5,5% 55% minimo Diesel 1,696 1,697 1,700 1,697 1,701 1,699 1,702 1,599-9,25% 132,7 132,5 OTT massimo GPL 0,743 0,753 0,753 0,755 0,754 0,750 0,756 0,726 Totale ,8% su 2010 NOV -15,3% 111,2 DIC ANSA-CENTIMETRI una quota del 4,7% Jeep con oltre 7800 immatricolazioni, quasi il 118% in più rispetto al 2010, ha ottenuto una quota del 0,5% In dicembre le Jeep vendute sono circa 650, in crescita del 75% rispetto a dicembre 2010 A dicembre 2011 i trasferimenti di proprietà di auto usate sono stati , con una variazione di -6,38% rispetto a dicembre 2010 A dicembre il volume globale delle vendite ( autovetture) ha dunque interessato per il 22,34% auto nuove e per il 77,66% auto usate, dice il ministero dei Trasporti Usato in crescita nel 2011 (+0,59%) Se confrontiamo il 2011 con l'anno record 2007, la perdita poi diventa un baratro: -30%, ossia vetture in meno «Il mercato degli autoveicoli è stato vittima dei botti di fine d anno dice Filippo Pavan Bernacchi, presidente di Federauto, l associazione dei concessionari per noi I fuochi d artificio si chiamano Iva, imposta di trascrizione, superbollo, accise sui carburanti, rincari sulle assicurazioni e sui pedaggi autostradali Oltre ai posti di lavoro in meno, paradossalmente il primo danneggiato è lo Stato, che incasserà circa 2 miliardi in meno» [Ansa] Paola Barbetti EURO E il salasso sul pieno calcolato su base annua l Fare leva sulla benzina sembra ormai la strada più semplice per fare cassa e così, dopo l aumento delle accise deciso per la quinta volta in un anno dal governo Monti con il decreto Salva-Italia, anche molte Regioni italiane hanno optato per un ritocco delle addizionali dal primo gennaio Con il risultato che il prezzo delle verde ha infranto ieri l'ennesimo record storico, arrivando in media nazionale a un passo da 1,74 euro al litro, con picchi al Sud di quasi 1,8 euro Le addizionali, che riguardano solo la benzina e non il diesel, sono scattate in sei regioni (Piemonte, Liguria, Toscana, Marche, Umbria e Lazio) e hanno fatto inevitabilmente lievitare i prezzi in gran parte dei distributori italiani Tra le compagnie petrolifere ad aggiustare i listini è infatti stata solo la Tamoil (+0,4 cent sulla verde) Tutte le altre hanno «subìto» gli effetti delle decisioni prese dalle giunte regionali E la riprova sta proprio nel prezzo del gasolio, rimasto sostanzialmente stabile intorno a 1,7 euro al litro A livello Paese, rileva Quotidiano energia, il prezzo medio praticato dalla benzina (in modalità servito) andava da 1,729 euro al litro degli impianti Shell all 1,738 di quelli IP (no-logo in salita a 1,640) Per il diesel si passa dall 1,699 euro al litro di Eni all 1,702 di Tamoil (no-logo a 1,599) Ma in molte zone dell Italia, in particolare al Centro e al Sud, dove l effetto addizionali si fa sentire maggiormente, si sfiora addirittura 1,8 euro La corsa senza freni allarma le associazioni dei consumatori, pronte anche a proclamare uno «sciopero della benzina» per far sentire la voce degli automobilisti Casper Comi - tato contro le speculazioni e per il risparmio di cui fanno parte Adoc, Codacons, Movimento Difesa del Cittadino e Unione Nazionale Consumatori chiede quindi al ministro dello Sviluppo economico, Corrado Passera, di convocare ad un unico tavolo di confronto l Unione Petrolifera, le associazioni dei gestori e i consumatori, «per stabilire finalmente nuove regole finalizzate ad aumentare la concorrenza nel settore e punire le speculazioni sui prezzi» Anche Adusbef e Federconsumatori chiedono un iniezione di liberalizzazioni e calcolano un salasso di 192 euro l anno per fare il pieno Cifra «drammatica» a cui si aggiungono peraltro anche le ricadute «indirette» degli aumenti (dei carburanti come dei pedaggi autostradali) sulla merce trasportata su gomma Solo sugli alimentari, affermano, l impatto sarà di 161 euro in più all anno Secondo la Coldiretti, il caro-carburante contagia infatti ben l 86% della spesa «Per questo si rende sempre più urgente intervenire sul fronte dei carburanti, prima di tutto con l annul - lamento del nuovo aumento dell Iva prospettato da settembre, che avrà effetti disastrosi sul potere di acquisto delle famiglie - dichiarano Rosario Trefiletti ed Elio Lannutti, Presidenti di Federconsumatori e Adusbef Inoltre bisogna agire in maniera determinata sul versante delle liberalizzazioni anche in questo settore, aprendo la vendita alla grande distribuzione con importanti effetti in direzione di un calmieramento dei prezzi»

4 k/yak+a6zsajzarvnptbhxde8kugy124mkkuq9zu3ro= 4 PRIMO PIANO IL VENTO DELLA CRISI SANGUE E LACRIME Il rimborso - rateizzato in 50 euro al mese - riguardava una pensione relativa ad un periodo di lavoro all estero Riceve «supermulta» Inps si lancia dal balcone a Bari Choc in centro città Il 74enne che si è ucciso doveva restituire 5mila euro IN LITE CON L EX MOGLIE Disabile barese «Arrestatemi così avrò i pasti ed un posto letto» l BARI Poliomelitico, disabile in carrozzina, ha denunciato di essere stato costretto a lasciare la sua abitazione, priva di barriere architettoniche e all epoca acquistata con i soldi della sua pensione di invalidità, perché la moglie si sarebbe innamorata del suo migliore amico e lo avrebbe lasciato «appropriandosi» di tutti i beni che erano intestati in comune Ora l uomo - GDL, di 51 anni, di Bari - è sceso in «guerra» con la ex moglie, una battaglia fatta di carte bollate e parcelle di avvocati da pagare, con uno stipendio in gran parte sottoposto a pignoramenti Non ce la fa più, racconta, e per questo chiede di essere arrestato per poter avere un letto e un pasto caldo Ha raccontato che la relazione coniugale è terminata nel 2006 dopo ve n t anni di matrimonio e due figli, una ragazza di 22 anni e un bambino di 9 «Mia moglie racconta dopo che ho scoperto che mi aveva tradito con il mio migliore amico, mi ha intimato di lasciare l appartamento di mia proprietà e privo di barriere architettoniche chiamando addirittura i carabinieri e montando la storia di una mia fantomatica pericolosità, unico modo per essere allontanato dalla famiglia» «Quando poi il 30 giugno 2006 durante l udienza continua ho fatto notare al presidente del Tribunale l offesa fattami dalla mia consorte, ma in realtà dal suo avvocato, che nell atto aveva scritto che la signora lo ha sposato nonostante fosse m e n o m at o, violando di fatto l ar ticolo 20 del Codice deontologico Divieto di uso di espressioni sconvenienti ed off e n s ive, si è scatenata una vera e propria guerra La mia ex moglie ha anche minacciato di farmi interdire le visite a mio figlio di 9 anni, mi ha portato anche davanti ai giudici del Tribunale dei minori» «Oggi continua l uomo vivo in una situazione dove non c'è via d usci - ta La mia ex moglie ha chiesto ed ottenuto il pignoramento dello stipendio per alcune rate di mantenimento accordatele dal giudice, 3200 euro del pagamento agli avvocati per una causa persa contro l Amgas (per una serie di bollette non pagate) e spese varie» «Il totale pignorato sino al dicembre 2015 è di 10mila euro, e dal mese di novembre la mia ex, per pagare il suo avvocato, mi ha fatto pignorare un altro quinto dello stipendio» «Oggi conclude l uomo - lavoro come bidello part-time in due scuole con contratto che scade il 30 giugno 2012 e, tolti i prelievi e i pignoramenti eseguiti sul mio stipendio, mi restano 664 euro con i quali devo pagare l affitto di una casa umida e non riesco ad andare avanti Per questo chiedo di essere arrestato: sono solo, malato, l umidità mi sta uccidendo e non potrò mai pagare tutti i debiti che si sono accumulati» GIOVANNI LONGO l BARI «Mi toglieranno la casa, mi toglieranno la casa» Da quando, nei giorni tra Natale e Capodanno, l Inps gli aveva comunicato che avrebbe dovuto restituire 5mila euro, sia pure dilazionate in «comode» rate da 50 euro al mese, l incubo si era fatto sempre più insistente Su una psiche che - a quanto pare - era diventata piuttosto fragile, quella comunicazione è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso Così R D T un pensionato barese di 73 anni, il primo giorno dell anno, proprio mentre entravano in vigore rincari e aumenti dalla luce al gas, ha aperto la finestra e si è lanciato nel cortile interno dall appar tamento al quarto piano dell edificio T E R R O R I Z Z ATO La prospettiva del pagamento gli ha fatto temere di perdere la casa signorile dove viveva con suo fratello La tragedia si è consumata intorno alle 1330 in via Roberto Da Bari, in pieno centro c i t t a d i n o A raccontare ai Carabinieri del turbamento dell uomo dopo aver ricevuto la lettera dell isti - tuto di previdenza è stato suo fratello, un noto commerciante di 65 anni che con lui condivideva l abitazione Il pensionato, su suggerimento del medico, aveva anche assunto tranquillanti per fronteggiare lo stato di ansia accentuato, sembra, da quella lettera Quei medicinali, però, non sono serviti a evitare la tragedia Il male oscuro che la comunicazione dell Inps avrebbe fatto solo esplodere si era già impossessato di lui Quella della restituzione dei soldi, infatti, potrebbe essere una concausa del suicidio Persone che vivono e lavorano nella zona descrivono i fratelli come gente benestante, e ipotizzano che diversi possano essere i motivi della scelta del 73enne di uccidersi Ciò che è certo è che il Pm di turno della Procura di Bari, Isabella Ginefra, non ha ritenuto di disporre l autopsia né di aprire un fascicolo d in - chiesta L uomo aveva lavorato come operaio in Germania e Olanda prima di ritornare a Bari Al termine della sua attività lavorativa percepiva così due pensioni: una sociale di 450 euro e un altra, per gli anni trascorsi all estero, di 250 euro Nella comunicazione ricevuta dall Inps, l istituto riferiva di avergli corrisposto, per un errore di calcolo, 5mila euro non spettanti negli ultimi anni e gli annunciava che quella somma sarebbe stata recuperata con detrazioni di 50 euro al mese rispetto ai 700 complessivi che erano il suo reddito Sembra che il diverso calcolo era determinato dalla circostanza che il pensionato non avrebbe riferito all ente proprio di percepire l esigua somma mensile riconosciuta in ragione dell attività svolta all e s t e ro Così, nel primo giorno dell anno, intorno all ora di pranzo, la decisione di suicidarsi Senza lasciare alcun biglietto per spiegarla, tantomeno senza parlarne con il fratello che da sempre era la sua unica famiglia Anzi, l uomo ha approfittato della sua assenza per mettere in atto il proposito di farla finita che, comunque, sembra avesse covato da t e m p o Al rientro, il fratello, allarmato dal fatto che il congiunto non rispondeva al telefono, ha visto la finestra aperta Si è affacciato sul cortile e ha riconosciuto la sagoma Prima di essere colpito da un malore, ha chiamato una vicina di casa e subito dopo il 118 I medici giunti subito sul posto hanno solo potuto constatare la morte dell anziano signore IL GIALLO DOPO L ESAME DELLA SITUAZIONE ECONOMICA, SONO STATE GIÀ INTERROGATE ALCUNE PERSONE SI INDAGA PER ISTIGAZIONE AL SUICIDIO Suicida a Trani: forse per usura Vendeva climatizzatori Si è lasciato cadere nel suo box con una corda al collo ANTONELLO NORSCIA l TRANI Una sola cosa, per il momento, è certa: Antonio Losciale, 49 anni, imprenditore, si è suicidato Per quale ragione, cercherà di scoprirlo l inchiesta aperta dalla Procura della Repubblica di Trani Ma già sulla sua morte si staglia l ombra inquietante dell usura Il sostituto procuratore Luigi Scimè, infatti, ha incaricato la Polizia di far luce sulla decisione dell uomo di togliersi la vita a fine anno, lasciandosi UN MESSAGGIO Lo ha scritto prima di impiccarsi: è in mano agli investigatori cadere nel vuoto in un box, dopo essersi stretto una corda attorno al collo IL MES- S AG G I O -Prima di togliersi la vita, l uomo - sposato, con figli, titolare di un im - presa di impianti di climatizzazione - ha lasciato un messaggio Ha scritto per quale ragione non ce la faceva più a vivere Il contenuto preciso del messaggio rimane, comunque, top s e c re t Secondo quanto è trapelato, l uomo non avrebbe più sopportato le «sollecitazioni» di qualcuno Chi tocca alla Procura scoprirlo Le motivazioni di quelle pressioni sempre più insistenti dovrebbero essere riconducibili quasi certamente a questioni economiche: debiti a tassi da usura? Forse Il sostituto Scimè ha aperto un fascicolo contro ignoti Istigazione al suicidio è il reato ipotizzato L uomo è stato trovato esanime, impiccato, il 30 dicembre in un box che utilizzava come deposito per la sua attività imprenditoriale LE INDAGINI -Subito esclusa da inquirenti ed investigatori l ipotesi dell omicidio Tutto ruota attorno al biglietto lasciato da Losciale La Polizia ha già proceduto ad interrogare alcuni in qualità di persone informate sui fatti Al vaglio degli investigatori, la movimentazione dei conti dell azienda e personali La gestione dell azienda potrebbe aver indotto l uomo a far ricorso a prestiti, non escluso anche con tassi usurari, che alla fine lo avrebbero messo nelle condizioni di non rientrare più dal d e b i t o I DOCUMENTI CONTABILI -L ac - quisizione dei documenti contabili potrebbe dar riscontro all ipotesi investigativa ma non svelare, almeno per il momento, l identità di chi ha esercitato pressioni tali da indurre l imprenditore a togliersi la vita IL TRIBUNALE DI TRANI La Procura della Repubblica indaga con l ipotesi di reato di istigazione al suicidio [foto Calvaresi]

5 k/yak+a6zsajzarvnptbhxde8kugy124rz6diqkcxaq= PRIMO PIANO 5 Il manager siciliano - 47 anni - era anche affetto da qualche tempo da una grave crisi depressiva E per paura della recessione un agricoltore di 54 anni si è tolto la vita in provincia di Ascoli Piceno Costretto a «tagli» in ditta imprenditore si impicca Venditore di moto, aveva dovuto prevedere contratti part-time LA SEDE DELL INPS DI BARI L invio di una «cartella» per un rimborso di 5mila euro ha scatenato il gesto estremo di un pensionato barese Ha scelto la mattina del primo giorno dell anno per togliersi la vita [foto Luca Turi] l C ATA N I A Una persona gentile che forse aveva paura del domani: una fragilità psicologica che cercava di curare facendo ricorso, anche se saltuariamente, all assunzione di farmaci antidepressivi Non avrebbe retto allo stress dell arrivo del 2012, carico di incertezze emotive ed economiche, e così un imprenditore di 47 anni - Roberto Manganaro, contitolare di una concessionaria di moto che opera da oltre trent anni a Catania - si è suicidato il giorno di Capodanno Si è tolto la vita ingerendo barbiturici e poi impiccandosi Investigatori intervenuti sul posto non hanno trovato alcun messaggio che spiegasse il ges t o A trovare il corpo sono stati i familiari, straziati dal dolore e sorpresi dalla tragedia, giunta inattesa L uomo da tempo soffriva di crisi depressiva che sarebbe stata acuita da problemi economici legati all anda - mento della sua azienda, che aveva fatto registrare, come altre del settore, un calo nelle vendite Ma nulla lasciava presagire la tragedia La conferma arriva anche da commercianti vicini al nuovo centro vendita che aveva aperto a Catania e da suoi amici: «Era un uomo buono e tranquillo, che aveva teneva molto alla sua azienda e al personale, ma da tempo non era più sereno come prima, sembrava avere dei problemi personali», raccontano ai cronisti Per padre Ignazio, che ha celebrato i funerali nella chiesa di San Pladico, alla presenza di diverse centinaia di persone, l'imprenditore è stato vittima di «una società mangia-tutto» «Era un apostolo del Signore ha aggiunto il sacerdote una persona impegnata e pronta ad aiutare gli altri Adesso è un imprenditore del Cielo» La concessionaria è una società solida, senza debiti, e stava andando incontro, a scopo preventivo, a una rimodulazione di alcuni dei contratti dei dipendenti, con il ricorso al part-ti - m e, ma senza licenziamenti Un suicidio legato alle paure del nuovo anno è stato registrato anche nelle Marche: un agricoltore di 54 anni si è ucciso impiccandosi in un magazzino vicino la sua abitazione a Montefiore dell Aso, in provincia di Ascoli Piceno L uomo, che non ha lasciato messaggi per spiegare il suo gesto, non aveva mai dato segni di disagio Negli ultimi giorni però, secondo quanto hanno riferito i familiari ai Carabinieri, pur non avendo problemi economici, si era mostrato ossessionato dalla crisi e dalla paura di non riuscire a superare le difficoltà del 2012 IN PROVINCIA DI TREVISO Le offerte dei fedeli non bastano a pagare le bollette chiusa una chiesa «EREDITÀ» DI BERLUSCONI LE NUOVE TARIFFE ENTRERANNO IN VIGORE A PARTIRE DAL 30 GENNAIO Batosta sugli immigrati Per i permessi di soggiorno tasse fra gli 80 e i 200 euro l Brutto inizio d anno per gli immigrati, che grazie a un provvedimento del governo B e rl u s c o n i, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 31 dicembre 2011, dovranno pagare una cospicua tassa per poter chiedere o rinnovare il permesso di soggiorno Il nuovo contributo era già previsto dalla legge sulla sicurezza del 2009, ma era rimasto sulla carta Un decreto firmato a ottobre 2011 dagli allora ministri dell Interno Roberto Maroni e dell Eco - nomia Giulio Tremonti e ora pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, lo rende operativo a partire dal 30 gennaio pross i m o L'importo di quello che si chiama «contributo per il rilascio e rinnovo del permesso di soggiorno» varia in base alla durata del permesso: 80 euro se è compresa tra tre mesi e un anno, 100 euro se è superiore a un anno e inferiore o pari a due anni, 200 euro per i «soggiornanti di lungo periodo», la cosiddetta «carta di soggiorno» L esborso si aggiunge al contributo di 27,50 euro per il rilascio del permesso di soggiorno elettronico La nuova tassa non riguarda i permessi dei minori, gli stranieri che entrano in Italia per sottoporsi a cure mediche e i loro accompagnatori, così come chi chiede un permesso per asilo, richiesta d asilo, protezione sussidiaria o motivi umanitari Il contributo non tocca neanche a chi chiede solo di aggiornare o convertire un permesso di soggiorno in corso di validità Un aspetto paradossale del nuovo balzello è che la metà degli introiti che se ne ricaveranno servirà a finanziare il «Fondo rimpatri», quello cioè dal quale lo QUESTURA DI LECCE La fila per i permessi di soggiorno Stato attinge per rimandare in patria i migranti che arrivano in modo irregolare L'altra metà andrà al Viminale per spese di ordine pubblico e sicurezza e per finanziare gli sportelli unici e l inte g raz i o n e Dura la reazione di Filippo Miraglia, responsabile immigrazione dell A rc i : «Un brutto lascito di Maroni e Berlusconi, un governo che per fortuna l anno nuovo si è portato via Il fatto che lo Stato si ricordi degli immigrati solo al momento di pagare la dice lunga sull'idea dello Stato di quei signori Gli stranieri già pagano le tasse lavorando, e ora si chiede loro un ulteriore balzello per il solo fatto di essere stranieri Particolarmente odioso sottolinea Miraglia - è il fatto che con quei soldi ci pagheranno i rimpatri Lo Stato scarica insomma sui migranti regolari l onere si rimandare a casa gli irregolari È un ingiustizia, una cosa incomprensibile se non in un ottica discriminatoria Speriamo che il governo Monti faccia qualcosa» Una eventualità che lascia scettico El - vio Pasca, di «Stranieri in Italia»: «Sarebbe però quanto meno ingenuo sperare che il governo Monti ci rinunci, impegnato com'è a raschiare il fondo del barile per rimettere in sesto i conti pubblici» Bancario la fa finita nel lago di Como l M I L A N O È stato ritrovato nel lago di Como, all altezza del Comune di San Siro, il cadavere di Flavio Crepaldi, il direttore della filiale della Bnl di Abbiategrasso scomparso lo scorso 18 dicembre a San Vittore Olona, nel Milanese L'uomo, 50 anni, era uscito di casa a bordo di uno scooter e, da allora, di lui si erano perse le tracce I Carabinieri e i sommozzatori dei Vigili del fuoco stavano portando avanti le ricerche nell a re a del lago di Como dalla sera di giovedì scorso, quando erano stati ritrovati sulla spiaggia di San Siro i vestiti dell uomo, il cui cadavere è stato individuato a circa 30 metri di profondità Quello di Crepaldi, che lascia la moglie e cinque figli, sarebbe stato un gesto volontario «Non abbiamo parole da spendere, resta solo il silenzio sgomento e il desiderio umano di abbracciare forte forte la moglie, i figli e tutti i parenti di Flavio», ha commentato Alber to Fe d e l i, presidente di un comitato di cittadini, costituito dopo la scomparsa di Crepaldi, che nei giorni scorsi aveva organizzato una fiaccolata a San Vittore Olona per sostenere le ricerche «Ora ci resta solo questo ha continuato il desiderio di abbracciarci tutti noi, di sostenerci e di stare vicini» Gli amici hanno organizzato ieri sera un momento di preghiera nella parrocchia di San Vittore Olona, nella quale Crepaldi era impegnato come volontario l T R E V I S O Le offerte dei parrocchiani non bastano più a coprire le bollette salate del riscaldamento, così la Chiesa chiude il portone Riaprirà a Pasqua, o quando farà più caldo La scelta drastica, ma sempre più frequente tra le parrocchie di paese con le casse vuote, è stata fatta a Fontanelle, provincia di Treviso, dove don Stefano Taffarel ha avvisato i fedeli prima di Natale, scrivendolo poi nel bollettino: dal 14 gennaio 2012 si chiude La Chiesa dei Santi Pietro e Paolo, una bella costruzione della fine del XV secolo, con importanti testimonianze artistiche all interno, sarà off limits durante l inverno, tranne che per funerali e celebrazioni particolari Troppo grande la parrocchiale, capace di contenere persone, per essere riscaldata tutta con le magre finanze a disposizione dal parroco Per le messe e le altre attività religiose della comunità, i fedeli di Fontanelle dovranno spostarsi d ora in poi in una chiesa più piccola in centro al paese, che per le sue dimensioni ha costi più bassi per elettricità e gasolio da riscaldament o Don Stefano, che dopo aver reso pubblica la sua decisione ha scelto il riserbo, non può contare che su stesso per la gestione della chiesa storica di Fontanelle, grande e a rischio di furti degli arredi, com'è già accaduto in passato Meglio così serrare i portoni, e riaprire quando il clima sarà più clemente Certo è difficile non considerare anche questo come effetto della crisi, che grava anche sui portafogli dei cattolici praticanti, abbassando l importo degli oboli Le spese per elettricità e riscaldamento, per non parlare di manutenzioni e restauri, sono tra le voci che schiacciano finanziariamente le piccole chiese E il fenomeno del «braccino» del parrocchiano, cioè delle offerte sempre più scarse, è ben noto ai sacerdoti Lo aveva sottolineato già un anno e mezzo fa don Renato Tomasi, abate di Santa Maria in Colle, a Bassano del Grappa, che nel bollettino parrocchiale del maggio 2010 aveva invitato apertamente i fedeli «a lasciare più offerte, altrimenti la chiesa non supererà la crisi» Una battaglia per la generosità che si basava su numeri concreti: le offerte in un anno erano diminuite del 9,4%, ma talvolta c'erano coppie che si univano in matrimonio e alla fine non lasciavano al parroco nemmeno un euro

6 k/yak+a6zsajzarvnptbh5s0p+7rrdhpkebimos6fiy= 6 PRIMO PIANO «CRESCI ITALIA» L AGENDA DEL GOVERNO LE PROSSIME SCADENZE Il Capo del governo nelle prossime settimane avrà una serie di incontri internazionali E vuole arrivarci con provvedimenti varati Monti dialoga coi sindacati ma solo per «suggerimenti» Nessuna concertazione, il premier accelera su liberalizzazioni e lavoro l ROMA Il professore spinge l acceleratore sulle liberalizzazioni e pianifica le misure per avviare quella riforma del mercato lavoro fortemente richiesta dall Europa e che, nelle intenzioni del governo, dovrebbe rilanciare l'economia italiana Sono questi i due capisaldi dell agenda di Mario Monti, segnata da impegni internazionali e almeno due consigli dei ministri strategici per l azione di governo Il premier, anche ieri al lavoro a Palazzo Chigi dove si è concesso solo una breve pausa per incontrare i figli, si è concentrato soprattutto su riforma del lavoro e rilancio dell economia Le telefonate domenica con i sindacati, a quanto si apprende, non hanno avuto seguito con nuovi contatti Monti intende affrontare l argo - mento nuovamente con le parti sociali soltanto la prossima settimana Si tratterà di una serie di incontri bilaterali (Non pletorici, spiegano fonti ministeriali) dal 9 gennaio che però gestirà in prima persona il ministro per il Lavoro, Elsa Fornero Nessun tavolo comune o di «concertazione», perciò Anche perchè si apprende dalle riunioni individuali con le sigle dovrebbero giungere soltanto indicazioni e suggerimenti che l'esecutivo valuterà ed eventualmente presenterà al Parlamento Una linea che le parti sociali non sembrano però condividere, rilanciando una richiesta di condivisione delle scelte anche per il rilancio dell economia Il segretario Uil, Luigi Angeletti, spinge per coinvolgere le imprese: «Troverei curioso che la discussione sia fatta dice senza chi deve applicare quelle regole» E Bonanni (Cisl) aggiunge: senza concertazione il Paese andrebbe allo sbando» Alla finestra ci sono poi i partiti Il Pdl, diviso al suo interno, rischia fughe di parlamentari verso il centro Il Pd è alle prese con i problemi legati alla riforma del lavoro: in parte intende appoggiare le misure di Monti ma allo stesso tempo teme di essere scavalcato a sinistra dai sindacati Nel dibattito non interviene l Udc che appare in sintonia completa con le misure del governo Monti si è ritagliato il compito di gestire i rapporti con i partiti che poi dovranno condividere le proposte del governo ed approvarle in Parlamento Ieri, il premier ha scambiato gli auguri di buon anno con i leader Saluti informali, si apprende da fonti parlamentari, nel corso dei quali si sarebbe soltanto accennato all agenda di gover no Il «professore» non avrebbe nascosto l intenzione di rilanciare il processo di liberalizzazioni già avviato con il decreto «salva-italia» a dicembre Si tratterebbe viene spiegato di «allargare la platea delle categorie interessate» e non di «forzare la mano» su un argomento così delicato È certo, però, che nelle intenzioni dell e s e c u t ivo alcune barriere alla libera concorrenza rappresentano uno dei vincoli principali al rilancio economico del paese Il capo dell Esecutivo intende mettere mano quanto prima alla riforma del lavoro anche se nel governo c'è consapevolezza che un testo non potrà essere pronto prima di aprile o maggio Monti non vuole perder tempo anche perchè a gennaio ha in agenda una serie di incontri a livello internazionale nel corso dei quali vuol presentare almeno una bozza del suo programma G OV E R N O Il presidente Monti e il ministro Fornero nel precedente incontro con i sindacati svoltosi il 4 dicembre: ci saranno incontri bilaterali con i sindacati Il 6 gennaio, infatti, volerà a Parigi per partecipare ad un convegno insieme ai ministri Corrado Passera e Enzo Moavero Interverrà alla fine Non è in programma un bilaterale con il il presidente francese Nikolas Sarkozy ma non è escluso che un incontro possa esserci Il 18 il capo del Governo sarà in visita a Londra dal premier David Cameron; il 21 andrà a Tripoli per incontrare il nuovo governo libico; il 23 sarà la volta di Bruxelles per l'eurogruppo, mentre il 30 sempre nella capitale belga è in programma il Consiglio europeo straordinario Non è stata ancora fissata una data per il trilaterale a Roma con Sarkozy e Merkel IL CASO PER ORA NON SONO IN AGENDA INCONTRI SUL PACCHETTO TRA MONTI E I LEADER DELLA VARIEGATA MAGGIORANZA Pd e Pdl «studiano» il Prof I due principali partiti pongono i paletti sulla ricetta per la crescita l ROMA Dopo i faccia a faccia pre-natalizi sul decreto «salva-italia», non sono per ora in agenda per il premier Mario Monti incontri formali sul pacchetto «cresci-italia» con i leader della variegata maggioranza che sostiene il governo Sono già in corso invece, se si escludono gli auguri di buon anno di queste ore con i leader delle «larghe intese», diversi contatti informali di Palazzo Chigi con Pdl, Pd e Terzo Polo, anche per evitare il «balletto» delle trattative dei giorni che hanno preceduto il varo della manovra I partiti che appoggiano il governo continuano ad alternare professioni di fede con pressioni a Monti perchè vari misure che muovano il pil e scongiurino lo spettro della recessione Crescita, liberalizzazioni, mercato del lavoro, infrastrutture, fisco: sui temi della 'fase 2' il premier, dopo il serrato confronto con le parti sociali a partire dal 9 gennaio, dovrà perciò cercare un intesa di massima con le forze politiche prima del 20 (data del consiglio dei ministri che probabilmente varerà le prime misure su liberalizzazioni e lavoro) Un confronto al quale Monti non intende sottrarsi (come ha ricordato parlando di contatti continui con i partiti nella conferenza stampa di fine anno) e al quale tiene anche in particolare il Capo dello Stato Giorgio Napolitano, che nel messaggio di fine anno ha invitato i partiti a fare proposte che il governo «dovrà» portare avanti Il più in sofferenza appare al momento il Pdl, stretto tra la necessità di evitare emorragie verso il centro e il tentativo di riavvicinare la Lega, ormai in rotta di collisione con Monti Sul pacchetto lavoro mette perciò le mani avanti il capogruppo dei deputati Fabrizio Cicchitto: «E' ragionevole che il governo scambi le opinioni, sia coi sindacati, sia con le rappresentanze di imprenditori del lavoro autonomo e degli ordini professionali sia con altre forze sociali Poi, in sede di decisione politica, deve fare le sue scelte di intesa coi partiti che lo sostengono in Parlamento» IL TERZO POLO Indispensabili misure per investimenti, produttività e lotta all evasione fiscale Pianta paletti anche l ex ministro Anna Maria Bernini: «Seguendo la via indicata dal Presidente della Repubblica nel suo discorso di Capodanno, è opportuno che il professor Monti convochi senza indugi un rapido ma incisivo tavolo di confronto, non solo con le parti sociali, ma anche con i segretari ed i capigruppo dei partiti che lo sostengono E quanto alle privatizzazioni, su edicole, taxi e farmacie è netto l ex ministro Carlo Giovanardi: «Sarà meglio che il Governo Monti riponga nel cassetto le sue cattive intenzioni» Una strategia per la crescita, pur con ricette diverse, è anche la richiesta del Pd, che punta su liberalizzazioni, investimenti nelle infrastrutture, asta delle frequenze tv e una lotta massiccia all evasione fiscale per recuperare risorse Senza politiche per la crescita, sostiene da giorni il responsabile economico del Pd Stefano Fassina, anche i mercati e lo spread non si placheranno, ma «uscire dalle difficoltà in cui ci troviamo è impossibile senza un congiunto sforzo europeo» Quanto alle politiche sul lavoro, il Pd sarà bene attento ora a non farsi stavolta «scoprire» a sinistra dai sindacati, come già è avvenuto per i veti delle parti sociali su art18 e pensioni Infine, anche il Terzo Polo, che al governo continua a dare carta bianca, per la fase «cresci-italia» giudica indispensabili misure per il rilancio degli investimenti, la produttività e la crescita insieme ad una severa lotta all evasione fiscale Per Benedetto della Vedova, capogruppo di Fli alla Camera «il dovere del governo non è quello di concertare coi sindacati e di negoziare coi partiti, ma quello di fare riforme, a partire dal mercato del lavoro e dalle liberalizzazioni, che incentivino l'investimento e l attività economica» Alle istanze dei partiti pur senza cedere a diktat come era stato nella 'fase 1' presterà la massima attenzione Monti, che in segno di attenzione verso il Parlamento ha deciso di presenziare personalmente il question time alla Camera e al Senato, l 11 ed il 12 gennaio A L L E AT I I leader del Pd, Bersani, e dell Udc, Casini Per la pubblicità su BARI: 080/ BARLETTA: 0883/ MONOPOLI: 080/ FOGGIA: 0881/ BRINDISI: 0831/ LECCE: 0832/ TARANTO: 099/ POTENZA: 0971/ MATERA: 0835/331548

7 k/yak+a6zsajzarvnptbh5s0p+7rrdhpkus6082pp3o= PRIMO PIANO 7 LE DIVERSE STRATEGIE La misura prevale sull idea di Ichino che prevede per i nuovi assunti la possibilità di licenziamento individuale per motivi economici GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI Resta il nodo principale: sarà complicato rendere più flessibile il mercato del lavoro senza indennità di disoccupazione più pesanti Un contratto prevalente al posto dei 40 esistenti L ipotesi: rimarebbero quelli per stagionali e apprendistato IL CASO BUVETTE PIÙ SALATA A Montecitorio raffica di aumenti il caffè costerà 10 centesimi in più l ROMA La buvette di Montecitorio aumenta i prezzi A parte la bottiglietta di acqua minerale e il vasetto di yogurt, che continuano a costare rispettivamente cinquanta centesimi e un euro, con l anno nuovo tutto il listino della bar dei deputati è stato ritoccato verso l alto, con rincari nell ordi - ne del dieci-venti per cento ma che in alcuni casi arrivano a far raddoppiare il prezzo praticato fino alla fine del 2011 Caffè più cara di dieci centesimi: l espresso, che prima costava settanta centesimi, ora costa ottanta, il cappuccino passa da un euro a un euro e dieci centesimi, il cornetto da ottanta a novanta centesimi Se fare colazione costerà circa il dieci per cento in più rispetto al 2011 (per un cappuccino e un cornetto si spenderanno due euro contro l euro e ottanta di qualche giorno fa), sfamarsi a ora di pranzo sarà ancora più caro La rosetta farcita di mozzarella e prosciutto passa da 2,50 a 3 euro, il tramezzino aumenta da 2 a 2,50 euro, i supplì che costavano 1 euro arrivano a un euro e trenta, la pizzetta rossa passa da un 1,50 a 2,50 euro Il settore bevande quello che riserverà le peggiori sorprese ai parlamentari Raddoppia infatti il prezzo dei succhi di frutta (passano da uno a due euro) e addirittura triplica quello del vino: un bicchiere costava un euro, ora tre L aperitivo analcolico, passa da 1,50 a 3,50, l alcolico da 2 a 4,50 euro Rincari anche al ristorante di Montecitorio Il locale riservato ai deputati aveva mantenuto prezzi ampiamente sotto la media L AVO R ATO R I E' possibile anche che si ragioni, come hanno più volte chiesto i sindacati, sull'unificazione dei contributi previdenziali per tutte le categorie IL CASO IL COMICO-POLITICO SI CHIEDE IL PERCHÉ DELLA VIOLENZA AGENZIA DELLE ENTRATE: LA BATTUTA NON FA RIDERE Grillo: «Bisogna capire le ragioni degli attentati contro Equitalia» l ROMA Capire le ragioni, oltre che condannare la violenza Un avviso di pagamento di Equitalia è diventato il terrore di ogni italiano Beppe Grillo irrompe così sulla questione Equitalia suscitando un vespaio di polemiche, non solo politiche A stretto giro gli replica infatti il presidente del gruppo di riscossione, fatto oggetto in questi giorni di attentati alle varie sedi, Attilio Befera, secondo il quale «in un momento di difficoltà bisognerebbe avere tutti il massimo senso di responsabilità e occorrerebbe difendere gli uomini che fanno il loro dovere al servizio della collettività Questa volta dice la battuta non fa COMICO Beppe Grillo ridere nessuno» La provocazione del leader del Movimento a Cinque stelle accusato di offrire sponda al malcontento diffuso nel Paese in chiave elettorale viene respinta in modo bipartisan sia dal Pd che dal Pdl Dal partito di Bersani, Debora Serracchiani giudica «estremamente pericoloso associare gli attentati alle sedi di Equitalia a un giudizio di disumanità nei confronti del sistema esattoriale «C'è sicuramente più di una riflessione da fare su Equitalia dice ad esempio sui tassi di interesse raggiunti dalle cartelle esattoriali, sulla messa all asta delle prime case o sull'impossibilità per le imprese di compensare debiti e crediti con lo Stato Ma da qui ad accreditare in modo strisciante il concetto che gli Torino, indirizzata a Equitalia Intercettata busta con proiettile Una busta contenente un proiettile, destinata al direttore di Equitalia a Torino, è stata intercettata nel tardo pomeriggio di ieri da personale delle Poste Italiane del centro di smistamento del capoluogo piemontese All interno c'era anche un biglietto, che riportava soltanto la firma «Anarchia» attentati dinamitardi siano un fenomeno da capire corre la stessa distanza che c'è tra la protesta civile e il lancio delle molotov» Ed anche secondo il portavoce del Pdl Daniele Capezzone Grillo scherza con il fuoco: «sono stato tra i primi esponenti politici a chiedere a più riprese una modifica dei poteri concessi a Equitalia - sottolinea e continuo a credere che la lotta all evasione fiscale abbia bisogno di strumenti liberali e non di mezzi illiberali (come purtroppo accade in Italia con pignoramenti, sequestri e ipoteche) L ho detto e lo ribadisco Ma, detto questo, Grillo scherza col fuoco» «Non sarà un comico, in questo caso Grillo, a darci la linea», dice Gianfranco Rotondi secondo il quale tuttavia «l'interrogativo che pone non è pere g rino» Dall Idv Stefano Pedica pensa che «Grillo forzi molto con il suo lessico duro, ma il problema Equitalia resta, troppe vessazioni e poca chiarezza, troppa autonomia gestionale e poco ascolto» Condanna «senza se e senza ma «alle parole di Grillo invece dall U d c Sui siti dei giornali e sul blog, una valanga di commenti sulle dichiarazioni del comico e politico Intanto, Attilio Befera, ha annunciato lotta all eva - sione con i nuovi strumenti messi a disposizione dalle varie manovre che consentiranno all amministrazione di incrociare sempre più i dati personali (ad esempio reddito e «consistenza» del conto corrente) per stanare i «furbetti» Ma ci tiene a sottolineare Befera durante un in - tervista al Tg1 l'attività delle Entrate e di Equitalia «non è la lotta alla ricchezza» anche se tutti, ricchi inclusi, devono pagare quanto dovuto l ROMA Un contratto «prevalente» con un lungo periodo di prova che sostituisca le oltre 40 forme contrattuali esistenti: è una delle ipotesi sulle quali sta lavorando il Governo in vista degli incontri con i sindacati che dovrebbero essere fissati per la prossima settimana con l'obiettivo di riforma del mercato del lavoro Accanto al contratto prevalente con un periodo di prova che potrebbe essere portato fino a tre anni dovrebbero resistere solo altre due forme contrattuali, l apprendistato e il contratto stagionale, mentre dovrebbero andare verso l eliminazione i contratti a progetto e gli altri rapporti di collaborazione laddove mascherano un sostanziale rapporto di lavoro subordinato Il contratto prevalente quindi sembra prendere quota rispetto alla proposta Ichino (che prevede per i nuovi assunti la possibilità di licenziamento individuale per motivi economici di fatto mandando in soffitta il diritto al reintegro nel caso di licenziamenti senza giusta causa o giustificato motivo previsto dall articolo 18 dello Statuto dei lavoratori) E' possibile anche che si ragioni, come hanno più volte chiesto i sindacati, sull'unificazione dei contributi previdenziali per tutte le categorie (al momento i lavoratori dipendenti pagano il 33%, i collaboratori al 27,72% mentre commercianti e artigiani arriveranno al 24% solo nel 2018) Ma il punto centrale della riforma resta quello degli ammortizzatori sociali, il tema di fronte al quale gli ultimi Governi si sono bloccati a causa della mancanza di risorse Anche in questo caso è chiaro che sarà complicato rendere più flessibile il mercato del lavoro senza pensare a indennità di disoccupazione più sostanziose e comunque a un sistema che non distingua ancora una volta tra i deboli e i forti Il «confronto col governo Monti non va sprecato», avverte la Cgil Ma non devono pesare i tempi stretti, «temi in agenda e tempi dell a g enda sono egualmente importanti»; e «occorre definire le priorità» a partire da fisco, crescita, lavoro, produttività, pensioni e rappresentanza I sindacati comunque avvertono che nella riforma del mercato del lavoro vanno coinvolte anche le imprese «Bisogna cambiare le regole sul mercato del lavoro - ha detto il numero uno della Uil, Luigi Angeletti e bisogna coinvolgere le imprese La discussione va fatta con sindacati e imprese Troverei curioso che la discussione venga fatta senza chi quelle regole deve applicare» Sulla stessa lunghezza d onda il leader Cisl, Raffaele Bonanni che torna a chiedere un patto tra il Governo e le parti sociali, auspicando «un salto di qualità» del governo Monti perchè, avverte, «senza concertazione il Paese sarebbe allo sbando» Mentre sull'articolo 18, senza entrare nel merito, Bonanni ribadisce la posizione «di chi non ha mai posto veti e non accetta veti da parte di nessuno» auspicando «una discussione a tutto tondo senza soluzioni preconfezion at e» E dall Ugl il segretario generale Giovanni Centrella puntualizza: «Siamo pronti a dialogare con Monti, non però sull'articolo 18» Il confronto è avviato, ma emergono già segni di frizione

8 k/yak+a6zsajzarvnptbh8vrnpgbitqqhnnbyuxalci= 8 PRIMO PIANO NUOVE REGOLE LA MANOVRA DI MONTI TOSCANA CONTRO GOVERNO Firenze si rivolge alla Corte Costituzionale Intanto via ai saldi (Basilicata) Da giovedì anche in Puglia Negozi sempre aperti è pioggia di ricorsi Via alla liberalizzazione degli orari Tra le polemiche l ROMA I saldi invernali, scattati ieri a Palermo e a Potenza e il 5 gennaio nel resto d Italia, sono partiti quest anno con una grossa novità: la liberalizzazione degli orari d aper - tura dei negozi su tutto il territorio nazionale Una norma contenuta nella manovra Salva-Italia del governo Monti ha infatti reso libero il regime di apertura oraria di negozi, esercizi commerciali, bar e ristoranti, demandando al singolo esercente la decisione di quando tenere alzate le serrande, compresi domeniche e giorni festivi Inoltre, è la seconda stagione degli acquisti con lo sconto che sperimenta la data unica, dopo i saldi estivi dello scorso luglio Tranne Sicilia e Basilicata (partiti ieri), il resto delle regioni si è infatti adeguata ad adottare una data omogenea dell inizio dei saldi Così in tutte le grandi città - da Roma a Milano, da Torino a Bologna, Firenze, Napoli e Bari - si partirà giovedì 5 gennaio Con poche eccezioni come il Molise e la provincia autonoma di Bolzano dove si dovrà invece attendere il 7 gennaio, mentre i valdostani, come da tradizione, aspetteranno fino al 10 genn a i o Tutto pronto dunque per l appunta - mento ufficiale, anche se tra crisi economica e consumi al palo, sconti, promozioni, sottoscosto e sms confidenziali ai clienti più affezionati, imperversano un pò ovunque già da settimane Complicato muoversi nella selva di leggi in materia di deregulation nel commercio che si sono avvicendate negli ultimi anni Da registrare intanto la decisione della Regione Toscana di ricorre alla Corte Costituzionale contro il decreto Tra le disposizioni sulla liberalizzazione degli orari degli esercizi BARI, I COMUNI SI ADEGUANO l In attesa che la Regione Puglia pubblichi l ordinanza che consentirà lo shopping a tutte le ore e in qualsiasi giorno le amministrazioni comunali navigano a vista A Bari - che vanta lo status di «città turistica» - l assessore alle attività economiche, Franco Albore, aveva già reso noto che per il 2012 non avrebbe più predisposto alcun calendario relativo alle aperture domenicali Per ora si rispetta il piano già predisposto con le aperture dell Epi - fania e di domenica prossima, poi Albore riunirà le associazioni di categoria A Bitonto, il sindaco Raffaele Valla ha firmato il 27 dicembre scorso l'ordinanza, abrogando gli obblighi in materia di orario, chiusura infrasettimanale, domenicale e festiva Bitonto come Conversano godeva già di un regime differenziato poiché «città d'arte» Situazione più cauta a Mola, Modugno, Altamura, Casamassima e Monopoli dove i Comuni attendono le mosse della Regione entro i 90 giorni previsti Da tempo, invece, Molfetta consente ai commercianti di aprire tutti i giorni dell anno L unica novità è rappresentata dalla possibilità di aprire anche in orario notturno BARLETTA-ANDRIA-TRANI ASPETTANO l L unica cosa certa alla quale gli esercizi commerciali nella provincia di Andria-Barletta-Trani sono ormai pronti è la data del 5 gennaio di inizio dei saldi di fine stagione, confidando almneo di pareggiare i bilanci in deficit di queste feste natalizie Ma, per la gran parte dei commercianti la liberalizzazione dei giorni e degli orari di apertura e di chiusura introdotta dal governo Monti col decreto n 201 ed in vigore dal 28 dicembre è per ora destinata a rimanere sulla carta Insomma, tutto cambia ma nulla di fatto, gattopardescamente, è ancora cambiato [ludec] commerciali contenute nella precedente manovra estiva (superate in gran parte dal decreto salva-italia che ha esteso a tutti i comuni, non più solo a quelli turistici, la norma che da sperimentale diventa poi strutturale), vi è - spiegano i tecnici - il rimando alle Regioni il cui adeguamento sarebbe dovuto pervenire entro il 31 dicembre 2011 Scaduto tale termine tuttavia, anche in assenza di adeguamento, la novità scatta in tutt'italia dal primo gennaio Alcune Regioni e Comuni, come ad esempio quello di Roma, hanno preso atto delle nuove disposizioni informando al riguardo i propri municipi Le associazioni dei commercianti sono tuttavia sul piede di guerra, contrarie di fatto al regime degli orari liberi La Confesercenti ha fatto pervenire a fine dicembre un appello a tutti le Regioni rivendicando la competenza in materia: il timore è che ad avvantaggiarsene sia la grande distribuzione penalizzando i piccoli negozi e gli esercizi di vicinato La Toscana ha r a c c o l t o Vi è però una circolare del ministero dello Sviluppo economico (la 3644 del 28 ottobre 2011), che fa piazza pulita delle polemiche, ricordando che (anche se in riferimento alle disposizioni della manovra estiva), in tema di concorrenza la competenza è NEGOZI APERTI 24 ORE SU 24 Con l entrata in vigore della cosiddetta manovra «Salva Italia», tutti gli esercizi commerciali potranno rimanere aperti anche 24 ore su 24 statale e afferma che anche in assenza di adeguamento da parte delle regioni, le nuove norme devono essere applicate senza dilazioni Sulla vicenda da registrare anche la posizione del senatore del Pdl, Carlo Giovanardi Che ha così commentato la situazione: «Certamente la comunità cinese in Italia brinderà al nuovo anno che le porta in regalo la completa ed immediata liberalizzazione degli orari dei negozi, uno dei settori piu esposti ad una concorrenza che favorisce chi prospera in un mercato senza regole Capisco e condivido l'allarme delle associazioni dei commercianti circa un pericolo reale di chiusura di decine di migliaia di piccole imprese famigliari senza che nessuno sia ancora riuscito a dimostrare quali e quanti saranno i benefici in termini di prezzi e qualità di servizio per i cittadini consumatori» LECCE ATTENDE LA REGIONE l LECCE Ancora nulla di fatto nel Salento L assessore all Annona del comune capoluogo, Luigi Coclite, sta predisponendo l o rd i n a n z a che consentirà al Comune di adeguarsi alla nuova norma «Attendiamo l esito dell incontro Stato-regioni, il 10 gennaio prossimo, per capire meglio i termini della legge e le modalità d applicazione», fa sapere Ma Confesercenti è preoccupata per il rischio della perdita dei posti di lavoro e della chiusura dei piccoli esercizi A Maglie, i commercianti hanno già chiesto al sindaco Antonio Fitto di poter restare aperti il 6 gennaio, in attesa che il Comune si adegui alla legge A Copertino, la liberalizzazione delle attività commerciali è legata all esito della richiesta di riconosicimento di città d ar te FOGGIA RINVIA I REGOLAMENTI l FOGGIA In Capitanata solo il Comune di San Severo - riferiscono in Confesercenti - ha anticipato il decreto Monti liberalizzando orari di apertura e chiusura dei negozi a dicembre E nata così la «notte bianca» (17-18 dicembre), negozi aperti anche oltre la mezzanotte Ma gli effetti della riforma, rilevano alla Confcommercio, si conosceranno «non prima di marzo-aprile» E ciò perchè anche in Capitanata si è in attesa delle mosse che farà la Regione in merito al calendario annuale delle aperture straordinarie che, com è ormai tradizione, viene stabilito ogni inizio di anno Ma quest a n n o, forse, non ce ne sarà bisogno «Già oggi - dice Franco Granata, direttore provinciale di Confesercenti - viene data facoltà ai commercianti di regolare il proprio orario di apertura all interno di una fascia oraria larga tredici ore» [mlev] TARANTO: GRANDE MAGAZZINO CI PROVA l Sarà effetto della liberalizzazione Monti, sarà voglia di verificare che reazioni provoca, sta di fatto che lunedì prossimo Ipercoop Taranto non effettuerà, come avviene durante quasi tutto l anno, il riposo settimanale del lunedì mattina «Lunedì 9 gennaio saremo aperti Dopodiché verificheremo se sospendere definitivamente i turni di riposo per effetto della nuova legge» dice il direttore di Ipercoop Taranto, Antonio Bonucci Auchan, invece, non ha preso alcuna decisione per ora perchè è in attesa di valutare E il Comune di Taranto come intende muoversi? Ecco cosa dice l as - sessore alle Attività produttive, Gianni Cataldino: «Aspettiamo indicazioni da parte della Regione prima di poter convocare i commercianti per discutere insieme a loro del nuovo decreto sulle liberalizzazioni degli orari di apertura dei negozi e trovare un punto di equilibrio» Dicono già no, infine, Confcommercio e Confesercenti [pgiufrè] MATERA E POTENZA GIÀ IN VIGORE l P OT E N Z A La liberalizzazione delle attività commerciali, nella scelta di orari e di giorni lavorativi è una realtà anche in Basilicata Ma se per Potenza è una novità prontamente recepita in un ordinanza del sindaco Vito Santarsiero, a Matera, ormai riconosciuta come città d arte, è una norma ormai in vigore da 10 anni, così come avviene in tutti i comuni lucani che siano ritenuti di interesse turistico-culturale Tutti gli altri comuni si stanno adeguando alle decisioni del Governo Monti Lo ha fatto con tempestività il Comune capoluogo che da ieri ha disposto che gli esercizi commerciali al dettaglio e di somministrazione di alimenti e di bevande presenti nel territorio cittadino non hanno più l obbligo del rispetto degli orari di apertura e chiusura e l obbligo della chiusura domenicale e festiva «Partiamo con un mese di prova - ha detto Santarsiero - in attesa delle annunciate norme di dettaglio che emanerà il Governo Abbiamo piena fiducia e condividiamo le decisioni di Monti rispetto alle disposizioni e all indirizzo che le ha ispirate» Dall al - tra parte, i commercianti sono divisi tra chi preferiva «regole certe» in una città abitudinaria e chi ne coglie la positività in un momento di recessione come quello attuale [lier] BRINDISI «LIBERALIZZATA» DAL TAR l BRINDISI La liberalizzazione delle attività commerciali? Per Brindisi non è affatto una novità Il capoluogo messapico, infatti, è stato un po il precursore in materia, in attuazione di una pronuncia del Tar di Lecce che - accogliendo il ricorso proposto dall Oviesse - nel febbraio del 2010 annullò un ordinanza con cui il Comune aveva fissato il calendario delle aperture nei giorni festivi e domenicali, ritenendolo lesivo del diritto alla libera concorrenza prescritto dalla normativa comunitaria «Quella pronuncia - spiega il dirigente del settore Attività Produttive, dott Nicola Zizzi - non è mai stato impugnata, con la conseguenza che l Amministrazione si è dovuta giocoforza adeguare, evitando successivamente di disciplinare la materia» Di fatto, dunque, con l entrata in vigore della legge Monti non cambia nulla Al limite, potranno riproporsi le polemiche che avvelenarono il clima già all indomani della pronuncia del Tar [p potì]

9 k/yak+a6zsajzarvnptbhxqjgye95m9xzzamq3alvnq= 9 AMBIENTE FINE DEL COMMISSARIAMENTO INCARICHI A TITOLO GRATUITO Federparchi e Wwf: «Assurdo per un ruolo così delicato» Il Consiglio dei ministri: «Sì all indennità almeno per il 2012» Il 10 la parola al Parlamento PUGLIA E BASILICATA Intesa Puglia-governo sui due parchi nazionali Ok sui presidenti: Pecorella al Gargano e Veronico all Alta Murgia LUOGHI UNICI La rocca del Garagnone, nel parco nazionale Alta Murgia GIUSEPPE ARMENISE PARCO GARGANO Stefano Pecorella PARCO ALTA MURGIA Cesare Veronico l Parchi nazionali di Puglia, sul Gargano e sull Alta Murgia finisce la lunghissima (oltre due anni) stagione del commissariamento governativo C è voluto l avvento del neoministro all Ambiente, Corrado Clini, per sbloccare il nodo delle presidenze, che pareva inesorabilmente destinato a rimanere tale Nella gestione di Stefania Prestig i a c o m o, infatti, è sembrato più di una volta che si fosse in dirittura d arrivo Ma ogni volta, per il gioco dei veti incrociati, si è tornati ai nastri di partenza Ora, invece, l atto formale di intesa c è La proposta dello stesso Clini è stata sottoscritta dal presidente della regione Puglia, Nichi Vendola Il cerchio si è chiuso intorno ai nomi di Stef ano Pe c o r e l l a, destinato a restare in sella all en - te parco del Gargano, ma passando dal ruolo di commissario a quello di presidente, e Ce - sare Veronico, destinato a subentrare a Massimo Avancini, ultimo in ordine di tempo tra i commissari all ente parco dell Alta Murgia dopo Gerolamo Pugliese Il commissariamento dei parchi nazionali aveva, di fatto, ridotto l operatività degli enti proprio in una fase in cui ci sarebbe stato bisogno di un accelerata sulla definizione degli atti di pianificazione I due parchi nazionali di Puglia hanno infatti un i m p ro n t a marcatamente rurale oltre che turistica I centri storici di gran pregio e le comunità dei parchi, con al centro filiere produttive legate a marchi di qualità in campo agroalimentare, sono parte integrante del sistema ecologico Nei perimetri dei parchi trovano spazio il sito dell Homo arcaicus e quello delle orme dei dinosauri, castel del Monte e le isole Tremiti e vi si producono Recentemente non pochi sono stati i segnali di insofferenza dei residenti in quei Comuni, che cedono territorio alle aree protette di Gargano e Alta Murgia Al centro dell insoddisfazione la necessità di dare una nuova, decisiva spinta sulla tutela dell ambiente al fine di valorizzare i territori La valorizzazione, e non la musealità dell ambiente, è infatti insita nella logica dei parchi nazionali in salsa italiana Per essere definitiva, l intesa sui due presidenti dei parchi nazionali deve adesso passare al vaglio delle commissioni competenti di Camera e Senato E davanti al Parlamento finirà anche, nei prossimi giorni (discussione al via il 10 gennaio), il decreto con il quale, tra le altre cose, il governo Monti rinvia di un anno, cioè a partire dal 1 gennaio 2013, gli effetti della derubricazione a mera carica onorifica (quindi a titolo gratuito) della presidenza dei ventiquattro enti parco nazionali Contro la gratuità di un ruolo che comporta un «alta responsabilità, anche legale», si erano espressi tanto Federparchi, che il Wwf, denunciando «una situazione offensiva nei confronti dell'intero sistema delle Aree protette» Cadute nel vuoto col governo Berlusconi, le richieste di Federparchi e Wwf hanno invece trovato ascolto nel neoministro Clini Stefano Pecorella ricopre in questo momento anche l incarico di assessore all Am - biente della giunta di centrodestra che governa la Provincia di Foggia Cesare Veronico è invece consigliere provinciale a Bari, eletto nelle liste del Partito democratico Precedentemente è stato assessore all Ambiente al Comune di Bari e assessore alla Protezione civile della Provincia di Bari con delega al Piano territoriale di coordinamento provinciale (Ptcp), atto che tra le altre cose definisce gli obiettivi generali di pianificazione territoriale di livello provinciale attraverso l in - dicazione delle principali infrastrutture di mobilità, delle funzioni di interesse sovracomunale, di assetto idrogeologico e difesa del suolo, delle aree protette e della rete ecologica, dei criteri di sostenibilità ambientale dei sistemi insediativi locali Lutto in Capitanata È morto Donato De Leonardis deputato per 5 legislature È scomparso Donato De Leonardis, originario di Troia (Foggia), deputato democristiano per cinque legislature consecutive, dal 1958 al 1979 Esponente della corrente morotea, De Leonardis è stato un rappresentante di spicco del cattolicesimo della provincia di Foggia e della classe dirigente che nel secondo dopoguerra costruì alla rinascita della Capitanata anche attraverso l im - pegno in favore del comparto agricolo Donato De Leonardis era padre dell attua - le consigliere re- L on Donato De Leonardis gionale Giannicola e suocero del presidente della Provincia di Foggia, Anto - nio Pepe I funerali di De Leonardis si terranno questo pomeriggio nella chiesa di Gesù e Maria a Foggia Cordoglio per la scomparsa di De Leonardis è venuto da molti esponenti del mondo politico pugliese Fra loro il sindaco di Foggia Gianni Mongelli, il vicepresidente della Provincia di Foggia Billa Consiglio, il capogruppo del Pdl alla Regione Puglia Rocco Palese,ei consiglieri regionali Peppino Longo e Anna Nuzziello LE DUE REGIONI ANTICIPANO IL GOVERNO MONTI: L EIPLI SARÀ SCIOLTO, COMPETENZE AD ACQUA SPA Addio all Ente Irrigazione Accordo tra Puglia e Basilicata l BARI Agli albori della Repubblica, nel 1947, era stato creato per portare l acqua alle campagne della Puglia sitibonda Ma nell ultimo trentennio l Ente Irrigazione è diventato uno dei simboli della tendenza, tutta italiana, a creare carrozzoni per poi riempirli di debiti: costruite le dighe, fatte le condotte, l ente non aveva più ragione di esistere A cancellarlo ci avevano provato invano almeno sette governi (tre volte Berlusconi, D Alema, Ciampi e Dini), e naturalmente se n è accorto pure Mario Monti che con l ultima finanziaria ha fissato l ultimatum al 30 giugno Ma stavolta Puglia e Basilicata sono arrivate prima, e nonostante certe incredibili resistenze dall inter no (il commissario Saverio Riccardi si è appellato persino al mitologico senatore Emilio Colombo, perché fermi una «soppressione troppo frettolosa») l accordo è ormai stato trovato: tra breve l Eipli finirà in archivio L intesa di massima è stata raggiunta a dicembre, nell ultima riunione del comitato di sorveglianza dell accordo di programma sulle risorse idriche E si riparte proprio da Acqua spa, la società creata dalla Basilicata per gestire i grandi schemi idrici, cui la Puglia ha già deciso di aderire fin dal 2008 Il progetto di far traslocare le competenze dell Eipli in Acqua spa infatti non è nuovo, ma stavolta alla volontà BUCO DA 100 MLN I consorzi non pagano le bollette Ma i 130 dipendenti saranno salvati politica delle Regioni ha fatto seguito l incarico ai ai tecnici delle rispettive autorità di bacino che stanno compiendo l analisi della situazione attualmente esistente «Aspettiamo gli esiti - dice l assessore pugliese ai Lavori Pubblici, Fabiano Amati - ma c è grande sintonia con la Basilicata Con il governatore De Filippo ci siamo lasciati con un intesa: si ricomincia da dove abbiamo lasciato, disponibili a rivedere le decisioni prese all epoca per renderle più compatibili con lo stato dell ar te» Lo stato dell arte è questo L Eipli ha 130 dipendenti e un «buco» reale di 100 milioni di euro Oggi si occupa di gestire tre schemi idrici (Basento-Bradano, Ofanto e Jonico-Sinni) che comprendono dighe e condotte: i suoi clienti sono i due acquedotti (Aqp e Acquedotto Lucano), l Ilva e i consorzi di bonifica, con questi ultimi che - a loro volta in deficit nero - non pagano le bollette da decenni Puglia e Basilicata sono pronte a farsi carico dei posti di lavoro («Saranno salvaguardati»), della gestione ordinaria e di parte dei debiti, ma chiederanno al ministero dell Agricoltura che mantenga l impe gno a erogare i 30 milioni di euro promessi nell ambito dell ultimo piano di risanamento L ente non ha solo debiti, ma anche proprietà (molti impianti e le tre sedi di Bari, Potenza e Avellino) che L ente irrigazione sarà sciolto comunque non basteranno a colmare il buco Bisognerà investire capitali freschi, anche a fronte di una revisione delle tariffe: la Puglia spinge affinché i consorzi di bonifica (cioè l agricoltura) paghino un po meno (purché paghino), a fronte però di un sensibile aumento di costi per gli utenti industriali Con l obiettivo evidente di spingere l Ilva a non utilizzare più acqua potabile (250 litri al secondo) ma acqua depurata «L importante - conclude Amati - è fare in fretta, perché è importante assumere la gestione nello spirito della razionalizzazione e dell ef ficienza È l ultimo tassello nel processo di semplificazione ed efficienza cominciato con l accordo di programma e continuato con la scissione degli acquedotti Ed è un grande investimento sulla nostra capacità di autogestirci come regioni meridionali» [ms] LA POLEMICA D AMBROSIO LETTIERI «Sanità disastro ma Sardelli è la scelta giusta» l Il presidente della commissione Sanità al Senato, Luigi D Ambrosio Lettieri giu - dica positivamente la nomina di Paolo Sardelli a primario di Chirugia toracica all ospedale S Paolo di Bari «Caos, sprechi, cattiva gestione politico-amministrativa e clientele - dice il senatore Pdl - hanno caratterizzato 7 anni di governo della sinistra vendoliana e portato al progressivo impoverimento del sistema sanitario regionale Ma in questo assoluto marasma va salvaguardato il lavoro di chi opera nella sanità e che, pur tra mille difficoltà e in condizioni di profondo disagio, continua a garantire servizi adeguati e il diritto alla salute dei pugliesi Sarebbe gravissimo non riconoscere e valorizzare le eccellenze di cui il prof Sardelli è sicuramente esempio apprezzato, nel suo settore, a livello internazionale Le sue doti, umane e professionali, sono indiscutibili L'invito e nel contempo l'auspicio è - conclude il senatore - che la politica tuteli le grandi professionalità in un ambito delicato come quello sanitario, dove è in gioco la vita delle persone e dove è necessario un progetto condiviso che, riparando agli errori di questi 7 anni, faccia emergere e attuare soluzioni adeguate per il bene della comunità pugliese»

10 k/yak+a6zsajzarvnptbhxqjgye95m9xn/e1tbu7pxg= 10 PUGLIA E BASILICATA L I N C H I E S TA IPOTESI DI OMICIDIO COLPOSO LE PISTE DEGLI INVESTIGATORI Il pm Scimè ha acquisito le cartelle cliniche Sospetti sui medici dell istituto penitenziario e dell ospedale di Bisceglie Deceduto in carcere quattordici indagati Trani, i familiari denunciano: «Lo hanno legato al letto» L ingresso del carcere di Trani [foto Calvaresi] ANTONELLO NORSCIA IL DETENUTO MORTO Gregorio Durante l TRANI Sfocia in 14 informazioni di garanzia l inchiesta sulla morte in carcere del 33enne Gregorio Durante, deceduto nell infermeria del penitenziario di Trani la notte tra 30 e 31 dicembre Ieri il sostituto procuratore della Repubblica di Trani, Luigi Scimè, ha iscritto nel registro degli indagati Il direttore del supercarcere tranese, Salvatore Bolumetti e 13 sanitari che hanno seguito il caso clinico di Durante Si tratta soprattutto di sanitari responsabili del penitenziario Ma tra gli indagati c è anche un medico dell ospedale di Bisceglie dove il giovane fu ricoverato per 3 giorni, dal 10 al 13 dicembre, in stato confusionale e successivamente trasportato d urgenza il 22 dicembre, per poi tornare nell infermeria del carcere L uomo, dall età di 17 anni soffriva di problemi neurologici (encefalite virale ed epilessia) e doveva esser sottoposto a continue cure farmacologiche Il pm ipotizza il reato di omicidio colposo Gli avvisi di garanzia rappresentano un atto dovuto in previsione dell autopsia per consentire agli indagati la nomina di consulenti di parte L esame autoptico sarà eseguito oggi dal medico legale Biagio Solarino nel cimitero di Trani e dovrà stabilire le esatte cause del decesso, eventuali negligenze nel trattamento sanitario e se la morte potesse esser evitata Tutto porterà a ritroso a valutare se le condizioni Durante fossero compatibili con il regime di detenzione in carcere Il 15 dicembre, l avvocato Francesco Fasano e il collega Nicola Martino avevano depositato istanza «per la sospensione dell esecuzione della pena o, subordinatamente, per la detenzione domiciliare per gravissimi problemi di salute ed incompatibilità col regime carcerario» Duri e crudi alcuni passaggi delle 6 pagine di esposto presentato dai familiari di Gregorio Durante, a mezzo dell avv Fasano «Il 24 dicembre - è scritto - la moglie e la madre del Durante si avvedevano che il loro congiunto, trasportato su una sedia a rotelle, aveva ai polsi ed alle caviglie evidenti ecchimosi, segno del fatto che era stato legato Lo trovavano totalmente incapace di parlare, col capo reclinato e nell impossi - bilità a mantenerlo dritto Inoltre si avvedevano che indossava un pannolone Il colloquio si protraeva per un ora senza che Durante desse il minimo segnale di lucidità e di collegamento col mondo reale Le donne, peraltro, venivano a conoscenza da altri detenuti che il loro congiunto era stato posto in una stanza da solo, legato al letto, abbandonato nei suoi stessi bisogni Notavano anche che, stante la sua incapacità a deglutire, i medicinali costituenti la terapia salvavita prescritta da ormai quasi 20 anni, venivano posti in bocca al detenuto e lì lasciati in attesa che si sciogliessero e venissero ingeriti Infine lo vedevano vestito con abiti non propri, che, veniva comunicato, erano stati forniti da altri detenuti, nonostante Durante fosse fornito di ogni necessario ricambio» Una storia che, secondo la denuncia, dopo il ricovero di 3 giorni all ospedale di Bisceglie sarebbe sfociata in una relazione del carcere attestante «segnalazione di simulazione» CUSATO ERA SCOMPARSO IL 28 DICEMBRE Rintracciato in un ospedale di Parma il volontario lucano della Croce Rossa l È stato ritrovato in un ospedale dell Emilia Romagna, a Parma, M i ch e l e C u s at o, il volontario della Croce rossa di Potenza del quale si erano perse le tracce dalla serata del 28 dicembre L uo - mo che, ormai pare accertato, si era allontanato volontaria - mente da casa, ha avuto VO LO N TA R I O Michele Cusato un malore ma, secondo quanto si è potuto apprendere dagli amici della Croce Rossa che si erano immediatamente messi alla sua ricerca, le sue condizioni non destano particolari preoccupazioni Il malore sarebbe dovuto ad un precedente problema di salute dell uo - m o Si chiude così, con una buona notizia, dopo quattro giorni di angoscia, di ricerche in Basilicata e fiori dalla Basilicata da parte delle forze dell ordine, di appelli su Internet, la vicenda di Michele Cusato

11 k/yak+a6zsajzarvnptbhyu79re4qp11rfbxit0nosg= CRONACHE ITALIANE 11 I FUNERALI GRANDE FOLLA A MILANO LA DIRETTA GUARDA IL VIDEO DELLE ESEQUIE Segui con il cellulare il filmato della cerimonia funebre per don Verzè Istruzioni a pag 19 Nessun politico in chiesa per l addio a don Verzè Cacciari: «Le inchieste non cancellano la sua immagine» ADDIO La folla dei partecipanti alle esequie di don Luigi Verzè BARA I paramenti sacri e il Vangelo sulla bara l M I L A N O Nemmeno nel giorno dei funerali di don Luigi Verzè riescono a rimanere distanti le polemiche che negli ultimi mesi hanno investito il sacerdote fondatore dell ospedale San Raffaele e la sua creatura, al centro delle inchieste giudiziarie per la scoperta di un buco di un miliardo di euro A salutare per l ultima volta don Verzè soprattutto amici, ancor più che uomini politici: distanti quelli che forse gli sono stati più vicini in tutti questi anni e che hanno sostenuto le sue iniziative: l ex premier Silvio Berlusconi e il presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni («impegni famigliari e mi dispiace», ha detto quest ultimo), non c'erano alla camera ardente allestita nel Ciborio della Basilica del San Raffaele C'erano, invece, gli amici: Al Bano, Renato Pozzetto, in rappresentanza della politica l ex ministro della Salute, Ferruccio Fazio, il presidente della Provincia di Milano, Guido Podestà, l ex sindaco di Venezia Massimo Cacciari che è anche docente all Università Vita e Salute del San Raffaele Al Bano ha difeso a spada tratta l attività e l espe - rienza di vita di don Verzè (vedi box in questa pagina) e nella camera ardente ha anche cantato in omaggio all amico, augurando «un po di pace per quest uomo che se lo merita» A turbare il clima di commozione della cerimonia l uscita pubblica dell imprenditore Pierino Zammarchi, indagato con il figlio nell i n ch i e s t a per bancarotta sul San Raffaele L'imprenditore edile ha premesso: Don Verzè era «un uomo eccezionale», e l inchiesta «è l ultima delle cazzate, perchè non è stato fatto nulla in particolare» Poi si è prodotto in una confusa distinzione tra «tangenti» e «percentuali» «Non ho mai mai lavorato per il pubblico perchè bisognava pagare ha detto - Io ho lavorato anche per Rotelli (il re della sanità lombarda che ha fatto l offerta per il S Raffaele ndr), al San Donato, e anche lì si pagava la percentuale» Tangenti nel pubblico e percentuali nel privato, è sembrato di capire, ma a stretto giro di posta è arrivata la replica di Giuseppe Rotelli: «Mai conosciuto il signor Zammarchi» ed «escludo in modo categorico di avere mai ricevuto tangenti nella mia vita da chicchessia quanto meno dal signor Zammarchi» In aggiunta l annuncio di aver dato mandato ai suoi legali di tutelare la sua onorabilità Più tranquilla la cerimonia a Illasi, nel Veronese, paese natale di don Verzè, dove sono stati celebrati i funerali, nonostante Vittorio Sgarbi abbia detto, ricordando la figura del sacerdote, che «ha sempre fatto del bene e chi gli attribuisce volontà di frode è un cogl» Da qui anche un acceso diverbio con un presente Monsignor Giuseppe Zenti, vescovo di Verona, ha definito il sacerdote solitario «come tutti i geni», ma anche «disposto a riconoscere di aver debordato» «E' vissuto tra applausi che non disdegnava e grattacapi», ha proseguito monsignor Zenti che ha parlato di «un uomo che in questi ultimi anni ha vissuto il clamore anche mediatico», ma «ha anche conosciuto i momenti del tabor e del calvario» «Si è detto di tutto su di lui ha proseguito il vescovo anche fuori dalle righe con una certa disinvoltura, non sempre con umanità» ma, ha osservato «i malati erano i suoi padroni, e perciò viveva per i malati Se ha avuto degli eccessi la colpa, per così dire, va ad attribuirsi ad un eccesso per i malati» «Diceva Don Milani: se uno alla fine della vita ha le mani completamente pulite vuol dire che le ha tenute in tasca Luci ed ombre per una persona che ha realizzato cose così straordinarie è evidente che ci siano» ha chiosato dal suo canto Cacciari, sottolineando che i fatti di cronaca giudiziaria che hanno coinvolto il sacerdote non ne hanno appannato l immagine: «Quella che ho io no - ha detto - poi le altre cose se verranno fuori, verranno fuori Quali siano poi le cose su cui si sta indagando lo sapranno altri, ripeto noi siamo docenti e ricercatori che hanno lavorato con Don Luigi su dei grandi progetti che dovrebbero interessare tutto il Paese» La rabbia di Al Bano «Su di lui dette e scritte delle cose vergognose» Su don Luigi Verzè, a detta del cantante Al Bano, sono state scritte «delle cose veramente vergognose e che non si meritava», e per questo, Al Bano si augura «un po di pace per quest uomo» Dopo essere stato nella camera ardente del fondatore del San Raffaele, Al Bano ha spiegato che aveva scritto un discorso che però non si è sentito di leggere perchè «l'emozione, talvolta, frega anche gli artisti» Lo stress può aver contribuito alla sua morte? «L' età c'era, si è detto che lo hanno aiutato a morire, nel senso che tutti questi eventi non hanno facilitato il suo rimanere in vita» I soldi? «Era un uomo senza una lira» TORINO UNA TRAGEDIA ANCHE PER IL MONDO SPORTIVO: DISPUTAVA IN SERIE C Giocatore rumeno di rugby si uccide in cella impiccandosi Componente della squadra del carcere «Le Vallette» l ROMA È una tragedia anche per il rugby Aurel Codrea voleva andare in meta non solo oltre i pali ma soprattutto nella vita, ma non ce l ha fatta e si è ucciso in carcere Era un giocatore de La Drola, squadra della serie C nata nel carcere delle Vallette a Torino ed interamente composta da detenuti, l uomo di 37 anni, romeno, impiccatosi in cella con un lenzuolo a poche ore dall inizio del nuovo anno La conferma è venuta da fonti della Fir, che esprime cordoglio per l'accaduto La Drola è la squadra della Casa Circondariale di Torino Lorusso e Cotugno, ovvero Le Vallette Il nome l ha preso dal dialetto piemontese: Drola significa buffa, bizzarra, divertente, proprio come questa formazione nata in un mese e mezzo e che come scopo ha la redenzione e non la vittoria E' formata da circa 25 ragazzi, detenuti delle carceri di tutta Italia trasferiti in Piemonte, ai quali è stata data la possibilità di recuperarsi grazie al rugby e che sono stati radunati dall ex azzurro Walter Rista, ideatore della onlus Ovale oltre le sbarre «Senza sostegno, nel rugby come nella vita, non si fa niente», aveva spiegato Rista parlando della sua squadra I giocatori del XV in maglia rossa, iscritta da questa stagione agonistica al girone piemontese della serie C, sono in prevalenza romeni, moldavi e nordafricani, alcuni dei quali prima di questa esperienza, non avevano mai visto una palla ovale L'iscrizione al campionato di serie C è stata possibile anche grazie alla Federazione Italiana Rugby, che, oltre a dare il suo patrocinio, ha sostenuto la squadra nella preparazione della documentazione tecnica per i tesseramenti, soprattutto degli stranieri, e nella preparazione dei nulla osta delle autorità sportive per giocare all interno della casa circondariale anche le partite di campionato che dovrebbero svolgersi fuori casa Tutti i rugbisti della Drola, che come vice-allenatore hanno il cappellano del carcere, stanno scontando pene fra i 2 ed i 4 anni, a parte un italiano, di nome Alessio, che ha già trascorso in carcere 13 anni Ognuno di loro dopo le partite deve lavarsi maglia e scarpe, e deve dare una mano, sempre in occasione dei match, a montare e smontare i pali della porta Cinque di loro in carcere oltre che praticare il rugby stanno anche seguendo corsi universitari per arrivare ad una laurea IL DRAMMA UN 36ENNE HA PERSO MANO E PARTE DELL AVAMBRACCIO GIALLO SULLA PROVENIENZA DEL «BOTTO» Corato, braccio mutilato per un petardo GIANPAOLO BALSAMO l C O R ATO Più che un grosso petardo illegale, probabilmente quella che gli è scoppiata in mano ieri mattina a Corato è stata una vera e propria bomba carta che avrebbe potuto anche ucciderlo È stato un post Capodanno drammatico quello che ha coinvolto ieri il 36enne Pietro De Lucia, un operaio (installatore di serre) di Terlizzi che, a causa della della deflagrazione di un ordigno, ha perso la mano destra che gli è P R AT O MISTERO SUL TREMENDO MASSACRO: FORSE DEI LADRI Ucciso a bastonate guardiano di tipografia Era un ex barbone aiutato con un lavoro l P R ATO Ucciso, è stato trovato da una collega ieri poco prima delle 8 nella tipografia di Prato dove lavorava come factotum I titolari della ditta, la Cartotecnica Beusi, quattro anni fa lo avevano assunto per strapparlo dalla strada: fino a quel momento Andrea Manzuoli, pratese di 46 anni, aveva vissuto da clochard Sul cadavere ci sono ferite alla testa provocate da un oggetto contundente, forse un bastone Manzuoli viveva in una roulotte parcheggiata nel piazzale davanti la ditta, in via Onorio Vannucchi, vicino alla zona industriale Macrolotto2 di Prato Fra le ipotesi c'è che l'omicidio sia conseguenza di un furto alla tipografia poi degenerato in rapina e quindi nell as - sassinio L'uomo aveva le chiavi della ditta perchè il titolare gli aveva concesso di usare la cucina e il bagno Il medico legale non ha ancora stabilito l ora in cui Manzuoli è stato ucciso E probabilmente le ferite sono riconducibili non soltanto a percosse: secondo indiscrezioni sul corpo ci sarebbero dei tagli, ma i carabinieri non hanno sequestrato alcun coltello Dagli accertamenti è emerso che qualcuno ha rovistato sia in azienda sia nella roulotte Incredulo il titolare della ditta, Massimo Prioreschi: «Con noi era molto generoso» stata completamente amputata L uomo, che ha riportato anche ferite all orecchio, al torace ed alla coscia destra, è ricoverato in gravi condizioni nell ospedale di Corato Cosa sia successo ieri è ancora al vaglio dei carabinieri della locale stazione che, pare, non sembrano voler credere alla versione dei fatti fornita dalla stessa vittima che ha dichiarato di aver trovato inesploso l ordigno vicino un cassonetto e di averlo fatto esplodere per curiosità La deflagrazione sarebbe avvenuta alla periferia di Corato, davanti ad una villa in contrada «Torre Palomba» Lo scoppio gli ha letteralmente spappolato la mano e parte dell avambraccio destro La versione dei fatti, però, come detto, non ha convinto completamente i carabinieri che, coordinati dal luogotenente Pietro Zona, stanno indagando a tutto campo, soprattutto per verificare la provenienza di un simile ordigno Perquisizioni (con esito negativo) sono state affettuate dai carabinieri nell abi - tazione del 36enne terlizzese le altre notizie I DUE SORPRESI DALLA BADESSA Coppia si apparta in parco del convento n Una coppia di amanti è stata denunciata per essersi appartata all interno del convento delle clarisse di Sant'Agata Feltria, nel Riminese I due lui settantenne, lei casalinga di 46 anni sono stati accusati dai carabinieri di violazione di domicilio ed atti contrari alla pubblica decenza DENUNCIATO DALLA SUA EX COMPAGNA Stalker il papà della Colombari n Maurizio Colombari, padre della showgirl Martina Colombari, a Rimini è stato raggiunto da un provvedimento cautelare che lo obbliga a rimanere ad un chilometro dalla sua ex compagna, 41enne Colombari, 60 anni, è stato denunciato ripetutamente dalla donna, a sua volta indagata per atti persecutori sporta da una ragazza ucraina ex fiamma dell u o m o DIFFIDATA PER STALKING DALLA DONNA Ragazza molesta la sua dottoressa n Una 25enne di Bolzano è stata arrestata per stalking La ragazza si è perdutamente innamorata della sua dottoressa, presso la quale è in cura per problemi anche mentali, alla quale si è più volte dichiarata esplicitamente prospettando una vita felice in due Nonostante i ripetuti rifiuti della professionista, l assillo esercitato dalla giovane da qualche settimana era diventato insopportabile e la dottoressa ha denunciato UN COMASCO DI 31 ANNI Italiano ucciso dalla moglie in Florida n Un italiano di 31 anni, Alan Biraghi, nato e cresciuto a Campione d Italia (Como) e da anni trasferito negli Stati Uniti, è stato assassinato dalla moglie a Spring Hill, in Florida Karen, americana, 40 anni, con cui era sposato da undici anni, ha confessato lei stessa l omicidio in una telefonata al servizio di emergenza sanitaria, ammettendo di avergli sparato alla testa perchè stanca, ha raccontato, degli abusi sofferti per anni dal marito La donna avrebbe sparato mentre Biraghi stava riposando sul divano di casa

12 k/yak+a6zsajzarvnptbhyu79re4qp11ueeb+i022/g= 12 ESTERI LE NUOVE MINACCE CONTRO STATI UNITI E ISRAELE L ANALISI DEL MINISTRO DELLA DIFESA, BARAK Israele: «In Siria rischio-caos Assad sta per uscire di scena» LA DIRETTA VIDEO DALL IRAN Nuovo test missilistico iraniano nel Golfo Persico, tensione alle stelle fra Teheran da una parte, Washington e Israele dall altra: un filmato sul telefonino Le istruzioni sono a pag 19 Il raggio d'azione ISRAELE TURCHIA LIBANO Dove potrebbe colpire il missile Ghader testato ieri dall'iran nel Golfo Persico SIRIA GIORDANIA Basi Americane Mar Rosso AZERBAIGIAN IRAQ KUWAIT BAHREIN ARABIA SAUDITA YEMEN GIBUTI Mar Caspio QATAR Tehran TURKMENISTAN Golfo Persico EAU IRAN OMAN UZBEKISTAN AFGHANISTAN PAKISTAN Stretto di Hormuz KIRGHIZISTAN CINA ANSA-CENTIMETRI GERUSALEMME La presa del regime di Bashar Assad sul proprio Paese si sta allentando e la Siria «rischia di uscire fuori controllo» Di conseguenza Israele deve mantenere grande vigilanza, perché le conseguenze potrebbero essere avvertite nelle alture occupate del Golan o anche in una zona molto più vasta Lo ha affermato ieri il ministro della difesa Ehud Barak, deponendo di fronte alla Commissione parlamentare per gli affari esteri Secondo Barak, la situazione della famiglia Assad si sta aggravando, anche se è difficile prevedere con precisione il momento della caduta In assenza di un al - ternativa politica al regime non è comunque prevedibile per il momento un intervento esterno» Secondo Barak, finora in Siria sono rimasti uccisi SIRIA Gli osservatori della Lega araba circondati dalla gente 5000 civili e molte centinaia di militari (ieri gli oppositori hanno denunciato la morte di altre dieci persone fra le quali due bambini) «Le defezioni sono molte - ha affermato il ministro - e anche se previsioni sul dopo-assad sono difficili è già chiaro che esso rappresenterà «un colpo per l'asse Iran-Siria-Hezbollah» Due missili iraniani tensione nel Golfo S intensificano le esercitazioni militari di Teheran l T E H E R A N Alta tensione nel Golfo Persico dove, nell ultimo dei dieci giorni di esercitazioni militari navali iraniane in acque circostanti lo stretto di Hormuz, Teheran ha fatto sapere di aver lanciato «con successo» due missili da crociera, uno di media e uno di corta gittata, che possono arrivare fino a 200 chilometri di distanza Non sono i missili intercontinentali che più preoccupano l'occidente, Israele e le basi americane nella regione, ma «la sfida» ha comunque suscitato apprensione La Francia per prima ha definito i test «un segnale molto negativo indirizzato alla comunità internazionale» «Vogliamo ricordare ha dichiarato il portavoce del ministero degli Esteri, Bernard Valero che lo sviluppo da parte dell Iran di un programma balistico costituisce Patagonia cilena devastata dagli incendi l SANTIAGO DEL CILE Emergenza incendi nella Patagonia cilena, straordinario tesoro naturalistico: quasi 23 mila ettari di bosco sono andati distrutti dalle fiamme che hanno divorato anche numerose case e provocato una vittima Il presidente Sebastian Pinera ha rivolto un accorato appello ai cittadini affinché si comportino con «la massima prudenza» e prendano coscienza «della grave situazione» in cui si trova il Paese, che ha dovuto affrontare 48 incendi favoriti dall arrivo della stagione estiva secca e calda «Vi è allarme rosso in tre regioni (Magallanes, Biobio e Maule) ed situazione critica in altri otto», ha specificato il capo dello Stato, precisando che tredici incendi sono stati spenti, una ventina sono sotto controllo, ma gli altri sono tuttora attivi motivo di grande inquietudine per la comunità internazionale» Sta di fatto che lo stretto di Hormuz canale strategico per il traffico petrolifero via mare e che Teheran afferma di poter bloccare anche se per ora non ha intenzione di farlo dal 24 dicembre è finito al GITTATA 200 KM «L arma testata è ultramoderna con radar integrato» centro dello scontro tra l Iran e l'occidente capeggiato dagli Stati Uniti, con una lunga serie di minacce reciproche La notizia dei lanci compiuti ieri è stata data dall am - miraglio Mahmoud Mousavi, portavoce delle manovre «Il Circondato dall affetto dei Suoi cari, si è spento serenamente Vincenzo Giannelli Ne danno il triste annuncio la moglie CHIARA, le figlie IRENE e il marito MIMMO FERRARA, NUC- CIA e il marito FRANCESCO FIORE, VANIA e il marito MAURIZIO LA- NEVE, con gli adorati nipoti, AN- TONELLO, ALESSANDRA, GIU- SEPPE, NICOLÒ e VINCENZO Il rito funebre si terrà oggi 3 gennaio, presso la Chiesa Matrice di T rig giano Triggiano, 3 gennaio 2012 È venuto a mancare all affetto dei Suoi cari Beniamino Nicola G i ov i n e Ne danno il triste annuncio la moglie LUCIA, i figli ALFREDO, AN- TONIO e ANNAMARIA, il genero, le nuore e i nipotini, le sorelle OLGA, CECILIA e MARIA ed il fratello FE- LICE Bari, 2 gennaio 2012 NINÌ DI FRONZO con ALESSAN- DRA e le loro famiglie si associano al dolore dei familiari per la scomparsa del caro Mino Bari, 2 gennaio 2012 Serenamente è venuto a mancare l On Avv Donato De Leonardis Ne danno il triste annuncio i figli AIDA, GIUSEPPINA, GIULIA, UR- BANO, CARMELA, GIANNICOLA, le nuore, i generi, i nipoti e i parenti tutti Le esequie avranno luogo oggi 3 gennaio alle ore 15 nella Chiesa di Gesù e Maria, a Foggia, dove la salma verrà traslata alle ore 10,30 Non fiori, ma opere di bene Foggia, 3 gennaio 2012 PIERA de PETRA CAIONE con i figli partecipa al dolore per la scomparsa del caro cognato On Donato De Leonardis Foggia, 3 gennaio 2012 Il PRESIDENTE ONOFRIO IN- TRONA, l UFFICIO di PRESIDEN- ZA, e il CONSIGLIO REGIONALE della Puglia partecipano al grave lutto che ha colpito il collega Giannicola e famiglia per la scomparsa del papà Av v Donato De Leonardis uomo coerente, parlamentare stimato ed impegnato e genitore insostit u i b i l e Bari, 3 gennaio 2012 GOLFO PERSICO Il lancio di un missile iraniano missile terra-mare Qader è stato sperimentato con successo per la prima volta», ha riferito l agenzia ufficiale Irna citandolo Con i suoi 200 chilometri di gittata, «è riuscito a raggiungere con successo il suo obiettivo e l ha distrutto» ha aggiunto, spiegando che «Qader è un sistema missilistico ultramoderno dotato di radar integrato, ultra-preciso, la cui gittata e il cui sistema intelligente anti-individuazione sono stati migliorati rispetto a quelli di generazione precedente» Lo stesso Mousavi un pò più tardi ha annunciato alla televisione di stato che aveva avuto successo anche il test di un missile a corto raggio, il Nasr, capace di raggiungere obiettivi fino a 35 chilometri di distanza Nulla di concreto invece in merito alla minacciata chiusura dello stretto di Hormuz Ieri l altro Mousavi aveva preannunciato, da parte delle navi da guerra della marina, «un nuovo schieramento in formazione tattica» che avrebbe dimostrato la capacità iraniana di bloccare effettivamente lo stretto, passaggio obbligato per la mag- PARIGI PROTESTA La condanna francese: «Provocazioni intollerabili» gior parte del petrolio della Penisola Arabica esportato via mare Di questa mega-manovra però nel corso della giornata di ieri non è stato detto nulla Come pure non ha avuto seguito la notizia dell u t i l i z z o, Il Salento - meridiano costante dei mille luoghi attraversati, filigrana di ogni pagina scritta - ha riaccolto con il suo caldo abbraccio Aldo Bello figlio orgoglioso di queste terre I parenti, gli amici, i colleghi e le istituzioni che Lo hanno salutato per l ultima volta con tanto sincero affetto, ci hanno ricordato che i Suoi ideali sono destinati a rivivere in chi ha condiviso con Lui, anche solo per un momento, sogni e progetti E per questo li ringraziamo Famiglia BELLO PROVENZANO Roma, 3 gennaio 2012 Ha concluso improvvisamente, ma serenamente, la Sua piena esistenza terrena Giovanni Trotta La moglie SONIA, i figli AME- RIGO, con MANUELA, e ANNAMA- RIA, che Lo ricorderanno sempre come un marito e un padre esemplare, ringraziano, a tumulazione avvenuta, parenti, amici e quanti ne hanno apprezzato le doti umane e professionali, partecipando al loro cordo glio Bari, 3 gennaio 2012 Il DIRETTORE e i DIRIGENTI MEDICI della Unità Operativa di Nefrologia Universitaria del Policlinico di Bari esprimono il loro cordoglio al collega dott Roberto Corciulo per la perdita della cara Suocer a Bari, 2 gennaio 2012 domenica scorsa, per la prima volta, di una barra di combustibile nucleare auto-prodotto per alimentare un reattore di Teheran Le autorità iraniane si sono invece dovute nuovamente confrontare con un ulteriore calo del valore del rial nel cambio con il dollaro La moneta degli ayatollah ha perso un ulteriore 12%, conseguenza della decisione statunitense di rafforzare le sanzioni, soprattutto contro le istituzioni finanziarie che fanno affari con la Banca Centrale di Teheran Tenuto conto che l'80% delle entrate in valuta estera dell Iran deriva dalle sue esportazioni petrolifere, secondo molti osservatori l esi - to del braccio di ferro resta a questo punto estremamente incerto E, soprattutto, per i c o l o s o Rossella Benevenia BEPY e LUIGI LOBUONO apprendono con profondo dolore la notizia della scomparsa del caro Michele Bonerba del quale ricordano l impegno sindacale in favore della categoria dei rivenditori di giornali e partecipano al lutto della famiglia Bari, 2 gennaio 2012 NICOLA VERNOLA partecipa con commozione al dolore dei familiari tutti per la perdita del caro Michele Bonerba che per lunghi anni ha guidato il Sinagi con tanta passione ed equil i b r i o Bari, 2 gennaio 2012 I CONDOMINI della trav 282 Corso De Gasperi porgono sentite condoglianze alla famiglia Nastro per la scomparsa della signora Ave Chiarito Bari, 3 gennaio 2012 ADRIANA FRANCESCO CLARA CARLO NICOLA ANNAMARIA TE- RESA CAMILLERI piangono con Annamaria Adriana Paola la scomparsa del caro Domenico Ciriello Bari, 3 gennaio 2012 ROCCO e MARIA CEA con GIAN- NI e BIANCA, GINO, NINNI e AU- RELIA partecipano al dolore di Nicola e famigliari per la scomparsa dell i n d i m e n t i c ab i l e Didino Bari, 2 gennaio 2012 le altre notizie DA DOMENICA SCORSA Divieto delle corride in vigore in Catalogna n Da domenica scorsa è entrato formalmente in vigore il divieto delle corride in Catalogna approvato dal Parlamento catalano nel luglio del 2010 Durante l ultimo anno si sono svolti una quindicina di combattimenti di tori nella regione, soprattutto nella Plaza de La Monumental di Barcellona, dove l ultima corrida tenuta a settembre aveva visto la partecipazione di celebri matador, fra i quali Josè Tomas, Serafin Marin e Juan Mora LA MOSTRA PER ELISABETTA I gioielli delle regine a Buckingham Palace n In occasione delle celebrazioni per i 60 anni di regno della regina Elisabetta II, alcuni dei più importanti gioielli indossati dalle sovrane della Gran Bretagna negli ultimi due secoli verranno esposti a Buckingham Palace La mostra accoglierà i visitatori da agosto a settembre, e i più curiosi possono già comprare i biglietti su Internet Il diadema «Girls of Great Britain», indossato dalla regina in occasione dell in - contro con il presidente turco a novembre, è tra i pezzi più importanti della collezione MARILINA COLELLA e vicina a Tiziana, ai figli e ai parenti tutti nel dolore per l immatura scomparsa di Francesco Libero Giorgino Roma, 3 gennaio 2012 BIAGIO MONTELEONE con GRAZIA e i figli DIEGO, MASSI- MILIANO e FABIO sono vicini a Giulia e Gianluca per la perdita del c a ro Italo amico di sempre, magistrato di grande valore Milano, 3 gennaio 2012 La PRESIDENZA, il CONSIGLIO di AMMNISTRAZIONE, il COLLE- GIO SINDACALE, la DIREZIONE GENERALE, i DIRIGENTI ed il PER- SONALE tutto della Banca Popolare di Bari partecipano con sincero cordoglio al lutto del dipendente sig Giacomo Zuccaro e famiglia per la scomparsa dell a d o r at a Madre Bari, 2 gennaio 2012

13 k/yak+a6zsajzarvnptbhyvupqtzg5ommu8sjznknsi= ESTERI 13 VIA ALLE PRIMARIE USA LA GARA TRA I REPUBBLICANI OGGI PRIMO RESPONSO IN IOWA Chi vince in questi primi «caucus», secondo la tradizione, alla fine ottiene la «nomination» IL FAVORITO È ANCORA ROMNEY Ancora in testa nei sondaggi Mormone, moderato, il suo limite è credere in una riforma sanitaria simile a quella del presidente l WA S H I N GTO N Primarie repubblicane in Usa: si parte con l «italiano» Rick Santorum nelle posizioni di testa Di sera in Iowa, a notte fonda in Italia, arrivano i primi verdetti di questa lunga battaglia che si concluderà con la nomination conservatrice per la Casa Bianca Questi i brevi profili dei candidati realmente in lizza e di chi pensa già alla rivincita Ai caucus nell Iowa partecipa un numero di elettori assai limitato in confronto all insieme della popolazione statunitense, ma per tradizione da questa prima competizione, come è accaduto con George Bush jr, giunge l in - dicazione del vincitore RICK SANTORUM - L'emer - gente italoamericano (padre trentino, madre italo-irlandese): giovane, avvocato ultra- cattolico tradizionalista, ex senatore della Pennsylvania Sinora ai margini del dibattito, in Iowa è dato in fortissima risalita e sarebbe giunto al secondo posto nella classifica dei sondaggisti, mettendo in crisi il primato di Mitt Romney Specie dopo l ap - poggio dell ultimo momento da parte del magnate Rupert Murdoch (vedi l altro servizio, ndr) Padre di sette figli, ha emozionato l America raccontando la toccante storia della sua ultima figlia, Bella, nata con una gravissima malattia simile alla sindrome di down In prima fila nella battaglia contro l aborto e considerato nemico da parte degli omosessuali, secondo la sinistra potrebbe essere lo strumento dei ricchissimi ultramiliardari fratelli Koch MITT ROMNEY - Il predestinato Miliardario, moderato, ex governatore del Massachusetts, ed ex finanziere d assalto Il movimento di «Occupy Wall Street» lo ha definito «Mister 1%» Da quando è sceso in campo è sempre stato il «favorito» Abile nei dibattiti, freddo e calcolatore, per mesi uno dopo l al - tro, i suoi avversari hanno cercato di raggiungerlo A volte lo hanno pure superato Ma solo per qualche settimana Poi come delle meteore, sono ripiombate nel dimenticatorio Il suo tallone d Achille è l essere mormone ed aver voluto da governatore una riforma sanitaria troppo simile a quella di Obama S E N ATO R E ITALO - AMERICANO Rick Santorum gareggia nelle primarie repubblicane RON PAUL - Lo zio picchiatello È il più anziano della partita, deputato texano ultras libertario In Iowa si trova in ottima posizione Paladino dello Stato minimo, vorrebbe chiudere molti ministeri e praticamente azzerare la presenza militare americana all estero Liberale sul fronte dei diritti civili, scandalizza la destra conservatrice con le sue aperture su droga e diritti dei gay Per molti è lo zietto picchiatello dalle idee strambe Ma in Iowa, comunque vada, andrà bene Per cui continuerà la sua corsa NEWT GINGRICH - Il politicante Ex Speaker negli anni '90 Vecchia volpe dei salotti vip a Washington, ex alcolizzato e pluridivorziato, ha vissuto alcune settimane di gloria Poi però la sua storia personale poco Un italo-americano vuol sfidare Obama Santorum: tradizionalista anti-aborto, odiato dai gay digeribile ai conservatori doc lo ha fatto calare nei sondaggi In pochi credono resti in corsa sino alla fine, bisognerà vedere i suoi prossimi passi nella campagna quando scatterà il meccanismo degli «endorsement» (i sostegni annunciati pubblicamente) RICK PERRY - Il gaffeur Dinamico governatore del Texas, dalla mascella volitiva e la mimica forte, ha avuto un solo exploit, una sola estate Scendendo in campo ad agosto ha oscurato tutti Ha scalato i sondaggi, poi dopo una serie incredibile di gaffe in diretta tv, è precipitato nel dimenticatoio MICHELE BACHMANN -La pasionaria del Tea Party Amante dei fucili, esponente di spicco delle cosiddette «Mamme orse», ex parlamentare del Minnesota, per mesi è stata l alter ego di Sarah Palin Ha anticipato i tempi e scendendo in campo è stata per mesi la candidata dei patrioti anti-tasse Dopo un exploit estivo (vinse a Ames un voto informale) la sua stella s'è of fuscata IL PATRON DI SKY E DELLA FOX A sorpresa arriva l appoggio del magnate Murdoch Su Twitter: «Con Santorum si può vincere» l WA S H I N GTO N Rupert Murdoch tifa Rick Santorum Alla vigilia del voto primario in Iowa, a sorpresa, via twitter, il controverso magnate di origine australiana, patron di Sky, irrompe nella competizione per la nomination repubblicana in vista della Casa Bianca E ora sono in tanti nel Grand Old Party a sperare che questo avvocato della Pennsylvania cattolico ultra-tradizionalista, già in forte rimonta nei sondaggi, possa diventare l uomo nuovo, l Obama della destra E insidiare così Mitt Romney, secondo molti eccessivamente moderato «È bello vedere Santorum rimontare in Iowa In tutti i dibattiti cinguetta Murdoch - ha mostrato di avere principi, di essere coerente e umile come nessuno» Un twitter tra i primi postati dal discusso tycoon, appena un esordiente nel mondo del microblogging più famoso al mondo Ma che ha subito scatenato la curiosità mondiale, tanto che in poche ore ha raggiunto 30mila «followers» Come fa notare la Cnn, l appoggio di Murdoch è di quelli che fanno rumore: malgrado gli scandali inglesi, Murdoch conserva un enorme impero mediatico, costituito non solo dal «Wall Street Journal» e dal «New York Post», ma soprattutto dalla potentissima Fox News, la rete tv icona della destra Americana Il canale ha tra i suoi «contributors» Newt Gingrich, ma anche Rick Santorum

14 k/yak+a6zsajzarvnptbhyvupqtzg5om79cvxzr4ocg= MARTEDÌ 3 GENNAIO 2012 LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO 14 ECONOMICI I prezzi di seguito elencati debbono intendersi per ogni parola e per un minimo di 10 parole ad annuncio (*) AVVISI EVIDENZIATI maggiorazione di 15,00 euro Per annunci in grassetto/neretto tariffa doppia 1 Acquisti appartamenti e locali, Euro 3,00-3,50; 2 Acquisti ville e terreni, Euro 3,00-3,50; 3 Affitti appartamenti per abitazione, Euro 3,00-3,50; 4 Affitti uso ufficio, Euro 3,00-3,50; 5 Affitti locali commerciali, Euro 3,00-3,50; 6 Affitti ville e terreni, Euro 3,00-3,50; 7 Auto, Euro 3,00-3,50; 8 Avvisi commerciali, Euro 3,00-3,50; 9 Camere, Pensioni, Euro 3,00-3,50; 10 Capitali, Società, Finanziamenti, Euro 14,00-16,20; 11 Cessioni rilievi aziende, Euro 14,00-16,20; 12 Concorsi, Aste, Appalti, Euro 14,00-16,20; 13 Domande lavoro, Euro 0,60-0,60; 14 Matrimoniali, Euro 3,00-3,50; 15 Offerte impiego e lavoro, Euro 4,50-5,50; 16 Offerte rappresentanze, Euro 4,50-5,50; 17 Professionali, Euro 7,00-9,00; 18 Vendita appartamenti per abitazione, Euro 3,00-3,50; 19 Vendita uso ufficio, Euro 3,00-3,50; 20 Vendita locali commerciali, Euro 3,00-3,50; 21 Vendita ville e terreni, Euro 3,00-3,50; 22 Vendita Fitti immobili industriali, Euro 3,00-3,50; 23 Villeggiatura, Euro 3,00-3,50; 24 Varie, Euro 7,00-9,00 (*) Il secondo prezzo si riferisce agli avvisi pubblicati giovedì, domenica e festività nazionali Si precisa che tutti gli avvisi relativi a «Ricerca di Personale» o «Offerte di Impiego e Lavoro» debbono intendersi riferiti a personale sia maschile che femminile Ai sensi dell art1 legge n 903, è vietata qualsiasi discriminazione fondata sul sesso, per quanto riguarda l accesso al lavoro, indipendentemente dalle modalità di assunzione e qualunque sia il settore o il ramo di attività 17 PROFESSIONALI A A Alberobello vicinanze Dascia bellissima ungherese decoltè prosperoso completissima 338/ UNICI sensual total body piacere assoluto lun-sab Tel 347/ VA R I E A A Bari Brenda trans brasiliana disponibilissima 348/ A A Bari Sangiorgio Pamela dolce coccolona disponibilissima 349/ A A Bellissima bionda peccato di gola 389/ A A Nuova ragazza orientale bellissima dolce massaggi 342/ BA R I Brunella trans bambola 19enne preliminari naturali indimenticabile 388/ BA R L E T TA novità italianissima sensuale trasgressiva bionda carina dolcissima ti aspetto 347/ BISCEGLIE Giuliana estremamente sensuale strabellissima fotomodella bollentissima indimenticabile 331/ BISCEGLIE italiana splendida donna passionale momenti intensi Bellissimo corpo 327/ FOGGIA: coreana massaggi rilassanti, momenti di relax 389/ FOGGIA: massaggi rilassanti tutti i giorni 333/ FOGGIA: novità seducente massaggiatrice cubana 26 anni decoltè abbondante 366/ FOGGIA: primissima volta transex Mabel affascinante senza tabù imperdibile 328/ FOGGIA: ragazza ventiquattrenne fisico mozzafiato, bellissimo decoltè, completissima 348/ FOGGIA: sensuale bruna fisico mozzafiato completissima spettacolare Chiamami 342/ G I OVA N I S S I M A transex sarò la tua bambola del peccato 342/ M AT E R A affascinante giovane snella decoltè prosperoso tutti i giorni 347/ M AT E R A novità bomba sexy bionda ogni giorno vero relax 338/ M AT E R A novità francese 25enne sconvolgente, dolcissima, snella decolté pazzesco 327/ PA L E S E Melissa bellissima bionda dea desideri decoltè prosperoso completissima 327/ PA L E S E Nicol unica bellissima superstallona decoltè da capogiro completissima 327/ Per la pubblicità su BARI: 080/ BARLETTA: 0883/ MONOPOLI: 080/ FOGGIA: 0881/ BRINDISI: 0831/ LECCE: 0832/ TARANTO: 099/ POTENZA: 0971/ MATERA: 0835/ PUTIGNANO vicinanze Antonella spagnola affascinante dolcissima disponibilissima tutti i giorni 340/ SANTERAMO prima volta in città affascinante venezuelana 20enne sconvolgente 380/ TRANSEX giochini particolari 342/ LOTTO NUMERI RITARDATARI/ESTRAZIONI AGGIORNATO ALL ESTRAZIONE DEL BARI CAGLIARI FIRENZE GENOVA MILANO NAPOLI PALERMO ROMA TORINO VENEZIA NAZIONALE NUMERI PIÙ FREQUENTI/ESTRAZIONI AGGIORNATO ALL ESTRAZIONE DEL BARI CAGLIARI FIRENZE GENOVA MILANO NAPOLI PALERMO ROMA TORINO VENEZIA NAZIONALE CONCORSO N 157 / ESTRAZIONE DEL BARI CAGLIARI FIRENZE GENOVA MILANO NAPOLI PALERMO ROMA TORINO VENEZIA NAZIONALE LOTTO NEL 2011 SONO STATI VINTI OLTRE 4 MILIARDI In corsa un solo centenario Torna l atteso 57 su Palermo Il nuovo anno si apre con un solo centenario per il Lotto: l'unico numero con ritardo a tripla cifra è, infatti, il 13 su Genova, assente da 107 turni, seguito da 64 su Torino e 6 sulla Nazionale entrambi a 96 Tra i maggiori ritardatari il 21 su Venezia (94) e il 36 su Napoli (86) E tornato, invece, il 57 su Palermo dopo 80 appuntamenti Per le combinazioni numeriche da segnalare un terno in cadenza 4 su Genova e in cadenza 9 su Roma Il Lotto nell arco del 2011 ha superato il tetto dei 4 miliardi di euro di vincite: grazie al concorso del 31 (che ha regalato 22,2 milioni di euro) ha dispensato vincite per 4 miliardi e 17,2 milioni di euro La versione classicadelgiocoharegalatooltre2miliardi e 270 milioni SUPERENALOTTO CONCORSO N 157 / ESTRAZIONE DEL I NUMERI DELL ULTIMA ESTRAZIONE NUMERO JOLLY 11 SUPERSTAR 32 LE VINCITE DELL ULTIMA ESTRAZIONE MONTEPREMI nessun all unico ai 27 ai 3008 ai ,39 euro Jackpot ,58 euro ,28 euro 17726,51 euro 159,11 euro 10,65 euro SUPERENALOTTO SABATO CENTRATO UN 5+ DI OLTRE 638 MILA EURO Il 2011 si è chiuso in bellezza ricco il Jackpot: 48,8 milioni Il Superenalotto ha chiuso in bellezza il 2011 e ha regalato un 5+ da oltre 638mila euro a Arezzo Si è trattata della 26esima vincita centrata nel corso dell'anno con questa categoria di premio, che in totale ha regalato oltre 14,5 milioni di euro Ma il gioco Sisal - ha fatto sapere l Agicos - nel 2011 ha anche distribuito 9 5Stella, per un importo complessivo superiore agli 8,3 milioni di euro, e tre 6 che insieme hanno superato i 126 milioni di euro Il 2012 si apre con un Jackpot di 48,8 milioni di euro, in palio per il concorso di questa sera

15 k/yak+a6zsajzarvnptbhyvupqtzg5omvvt9zov0ufm= 15 ECONOMIA&F I NA N Z A Borse, avvio col botto Si riduce il fabbisogno Il fabbisogno statale Dati in milioni di euro FABBISOGNO L'andamento del fabbisogno cumulato nel corso di ogni anno Piazza Affari +2,42% nella prima seduta del nuovo anno AVANZO GEN FEB MAR APR MAG GIU LUG AGO SET OTT NOV DIC Fonte: Ministero Economia e Finanze ANSA-CENTIMETRI l Le Borse brindano al 2012 con Francoforte regina dei mercati in rialzo del 3% e Milano che la segue a ruota (+2,42%) mentre la tensione sui Btp resta sui livelli di guardia, di un soffio sopra i 500 punti A spingere gli indici alcuni dati macro economici dalla Cina e dall E u ro p a L'indice Pmi manifatturiero della Cina salito a dicembre oltre le attese a 50,3 da 49 di novembre Per alcuni economisti, potrebbe essere il segno di una stabilizzazione del rallentamento dell economia nonostante la crisi del debito europea continui a frenare l export cinese Migliorano anche gli indici Pmi manifatturieri dei Paesi europei (da 46,4 a 46,9) anche se continuano a segnare una contrazione per il quinto mese consecutivo, restando al di sotto di quota 50 che fa da spartiacque tra espansione e contrazione del ciclo Arrivano poi segnali positivi dalla Germania che chiude il 2011 con un record nel numero degli occupati, saliti per la prima volta sopra i 41 milioni, livello mai superato dai tempi della riunificazione Sul fronte del debito sovrano si resta sulla soglia calda dei 500 punti Lo spread con il bund tedesco scende rispetto a venerdì scorso (era a 527 pb), si porta nel corso della seduta a 499 ma alla fine chiude a 501 punti Da segnalare gli acquisti della Banca Centrale Europea sul mercato secondario L Eurotower ha reso noto di aver comprato 462 milioni di bond contro i 19 milioni della settimana prima, aggiungendo che oggi drenerà dal mercato 211,5 miliardi di euro in depositi a una settimana, per sterilizzare la liquidità creata dal programma di acquisto di titoli di Stato Il bilancio dello Stato chiude il 2011 con un risultato «significativo» Così il Tesoro definisce il dato sul fabbisogno dell anno, che risulta migliore non solo rispetto al 2010 ma anche nel raffronto con quanto era stato preventivato negli ultimi documenti ufficiali Bene sia gli incassi fiscali che l andamento della spesa L anno delle manovre «lacrime e sangue» e dell ansia per gli spread si chiude dunque con un dato positivo per le casse dello Stato Il fabbisogno che misura il deficit di cassa di tutte le amministrazioni statali ed è dunque il saldo che il ministero dell Economia deve finanziare emettendo titoli nel 2011 si è attestato a circa 61,5 miliardi di euro, 5,5 miliardi in meno rispetto al 2010 che aveva chiuso a 67 miliardi Il miglioramento arriva quasi a 8 miliardi fa notare il ministero dell Economia se si confronta il dato annuo 2010 e 2011 in modo omogeneo escludendo l erogazione per il sostegno finanziario alla Grecia, che nel 2011 è stato più rilevante (circa 6 miliardi contro i 4 miliardi del 2010) Bene i risultati anche se si confronta il dato registrato alla fine del 2011 rispetto a quanto era stato ufficialmente previsto dallo stesso ministero dell Economia nella Nota di Aggiornamento del Documento di Economia e Finanza: gli effettivi 61,5 miliardi di euro sono infatti inferiori di oltre 3 miliardi rispetto ai 64,8 che erano stati stimati appena qualche mese fa Sull'andamento complessivo «incide sia l andamento più favorevole degli incassi fiscali sia l anda - mento riflessivo dei comparti di spesa», commentano da Via XX Settembre A dicembre, mese che è comunque strutturalmente positivo per i conti pubblici, si è registrato un avanzo di oltre 8 miliardi di euro, 2 in meno però rispetto agli oltre 10 miliardi di avanzo che erano stati registrati a dicembre del 2010 Se si facesse un raffronto «in termini omogenei», ovvero non tenendo conto di alcune «partite» particolari, come gli aiuti alla Grecia e la riduzione dell acconto Irpef, «l'avanzo nel mese - calcola il Tesoro si attesterebbe a oltre 12 miliardi» Per dicembre 2011 è da segnalare infine «il buon andamento delle entrate fiscali nonostante il differimento al 2012 del versamento di 17 punti percentuali dell acconto Irpef» Dal lato dei pagamenti, il saldo del mese sconta, oltre alla erogazione a favore della Grecia, «una dinamica in linea con le previsioni» Otto milioni di sanzioni Multe quasi dimezzate per le violazioni Consob Tanto lavoro per riorganizzare la commissione, migliorare la normativa e vigilare sui mercati messi sottosopra dalla crisi del debito ma multe quasi dimezzate, come risultato di un calo dell attività sanzionatoria dovuto anche all adozione di un approccio più preventivo che punitivo Chiude con questo bilancio, e un taglio dei costi dell 8% in ossequio al generale clima di austerity, il primo anno di Giuseppe Vegas alla presidenza della Consob Dodici mesi a sorvegliare una borsa in profonda sofferenza come testimoniato, oltre che dal crollo degli indici, dall anda - mento delle ipo (dei cinque candidati che hanno presentato domanda di ammissione a Piazza Affari è sbarcata solo Ferragamo), dal numero crescente di opa con annesso delisting (ben otto, tra cui Bulgari e Coin), dalle comunicazioni sui movimenti nel capitale delle quotate che restano sui livelli già bassi del 2010 Nel 2011 la Consob ha concluso 226 procedimenti sanzionatori (-23% sul 2010) dei quali 195 sono sfociati in provvedimenti sanzionatori (-19%), da cui sono scaturite sanzioni per un importo pari a circa 7,8 milioni: poco più della metà dei 14,6 milioni del 2010, e un terzo dei 21,1 milioni del 2009 Nel 2011 sono scese anche le ispezioni avviate (-33%) mentre sono salite a 35 (+45%) quelle concluse In flessione da 99 a 90 (-9%) le segnalazioni alla magistratura, dimezzate da 15 a 7 le multe per abuso di mercato, così come il relativo introito (da 4,2 a 2,1 milioni) In flessione anche i provvedimenti interdittivi (da 19 a 8), per complessivi 36 mesi (83 mesi nel 2010), così come le multe ad intermediari, soprattutto nel controvalore (da 2 a 1,4 milioni) L ASSE FRANCO-TEDESCO SUL TAVOLO RESTANO ALCUNI PUNTI IN VIA DI DEFINIZIONE DEL TRATTATO SALVA-EURO DEL 9 DICEMBRE SCORSO Ue, verso un nuovo vertice sul debito Lunedì incontro preparatorio a Berlino tra la cancelliera Merkel e il presidente Sarkozy l In attesa dei vertici europei che dovrebbero sancire il rinnovo dei trattati alla base dell U n i o n e, la coppia franco-tedesca prende di nuovo l'iniziativa e annuncia un «meeting preparatorio», sotto forma di colazione di lavoro, tra Nicolas Sarkozy e Angela Merkel L'appuntamento è fissato per lunedì prossimo, 9 gennaio, a Berlino, e sarà dedicata, come indicato dall Eliseo in una nota, alla «preparazione delle prossime scadenze europee», e in particolare del Consiglio europeo straordinario convocato da Herman Van Rompuy per il 30 gennaio Sul tavolo ci saranno i punti ancora in via di definizione del «trattato salva-euro», dai meccanismi di rafforzamento della governance agli equilibri istituzionali tra Commissione e Parlamento europeo, fino alla convergenza fiscale, tema su cui Parigi e Berlino puntano ad accelerare Ma anche, inevitabilmente, la rottura con la Gran Bretagna, sancita il 9 dicembre scorso dal no del Premier inglese David PIAZZA AFFARI Avvio positivo Cameron ai nuovi trattati e inasprita nelle ultime settimane da dichiarazioni non proprio diplomatiche dall una e dall altra part e Come già accaduto più volte dall inizio della crisi del debito nell eurozona, il vertice bilaterale Merkel-Sarkozy farà da antipasto a un denso calendario di meeting europei, da cui i leader dell Unio - ne sperano di uscire con una versione definitiva dell «Accordo per una Unione economica rinforzata», denominazione ufficiale del trattato europeo riformato L'obiettivo di Bruxelles è di riuscire a stilare una bozza entro il 20 gennaio, grazie all intenso lavoro di stesura e negoziazione svolto dalle delegazioni dei 17 Paesi dell eu - rozona, insieme ai rappresentanti dei 9 Stati Ue «interessati» e a quelli della Gran Bretagna, in veste di «osservatori» Il testo potrebbe così essere esaminato il 23 gennaio dall eurogruppo, per poi passare una settimana dopo nelle mani del Consiglio europeo Quest anno il sostegno va alla ricerca medica Le donazioni serviranno per l acquisto di un microscopio elettronico per l Istituto Tumori Giovanni Paolo II e per un video elettroencefalografo per l Ospedale San Paolo INTERVISTA AL PROF LONGOBARDI «Ma con le regole Ue la recessione diventa un circolo vizioso» GIANFRANCO SUMMO l Stiamo andando a sbattere contro un muro E questo il senso di un appello al prof Monti, firmato dai suoi «colleghi» economisti di tutta Italia sollecitati da Gustavo Piga dell Università Tor Vergata di Roma E il muro è quello del pareggio di bilancio e della riduzione dello stock del debito: obiettivi di fatto irrealizzabili, inseguendo i quali si finisce per avvitarsi in una spirale di recessionesenza paradossalmente raggiungere mai il traguardo Uno sforzo immane e sterile Al «manifesto» di Piga ha aderito anche il prof Er nesto Long obardi, docente di Scienza delle finanze all università di Bari Prof Longobardi, il documento degli economisti è una critica all azione di governo di Mario Monti? «Non propriamente Il problema è nell Unione europea prima di tutto Il documento è un invito a Monti a chiedere all Europa di rinunciare al pareggio di bilancio entro il 2013 e alla riduzione dello stock di un ventesimo dell eccedenza del debito sul valore di riferimento del 60%, scritti nell accordo del 9 dicembre scorso» Perché l Italia dovrebbe essere esentata da questa stretta? Non sono regole che possono aiutarci a risanare? «Al contrario Sono regole che ci portano in un circolo vizioso di recessione, regole insostenibili per un Paese ad alto debito pubblico come l Italia» Può fare un esempio concreto? «Basta fare un po di conti Raggiungere il pareggio di bilancio nel 2013 comporterebbe il pagamento con il saldo primario, vale a dire con imposte, di miliardi di euro solo di interessi passivi Soldi, tasse che sarebbero prelevati da imprese e cittadini e sottratti alle attività produtive Se a questo dobbiamo aggiungere la riduzione dello stock del debito, la situazione diventa insostenibile» Allora può essere questa la ragione per la quale nonostante le manovre lo spread rimane alto? «Un dato che mi sembra acquisito è che ai mercati il pareggio di bilancio interessa poco, interessa di più la crescita L Italia è in recessione Recessione significa diminuzione del gettito e quindi nuove manovre per compensare il mancato gettito che a loro volta generano contrazione dell economia in una spirale senza fine Ecco perché sollecitiamo Monti a fare pressione sull Europa per una maggiore flessibilità sull applicazione delle regole del trattato» I mercati sembrano poco interessati al pareggio di bilancio ma la Germania ne ha fatto un punto irrinunciabile «E vero, ma credo che la Germania sia ormai in una posizione minoritaria su questo tema Il principio non è condiviso da tanti Paesi a cominciare dalla Francia L Italia quindi non sarebbe sola in questa battaglia» Può essere che un rigore di bilancio così rigido, pur se antiquato come direttiva economica, sia stato suggerito come antidoto ad una gestione della finanza pubblica a dir poco allegra? I caso dei bilanci della Grecia brucia ancora «Può essere che sia così Ma bisogna anche fare i conti con la realtà Inseguire una politica di questo tipo è inutile L ava n z o primario di uno Stato non può essere dilatato di mese in mese a piacimento a seconda di quello che chiedono i mercati in termini di interessi» Che fare, allora? «Una politica di avanzi primari serve, ma che sia programmabile Anche le misure di riduzione dello stock sono importanti, ma serve tempo In questo, ad esempio, forse è stata scartata troppo frettolosamente l idea di una patrimoniale straordinaria finalizzata appunto alla riduzione dello stock del debito E poi bisogna puntare molto sulla crescita» Il tema è proprio questo: per puntare sulla crescitaogni soggetto sociale deve accettare sacrifici Ma come si possono convincere gli italiani ad un patto sociale gravoso e tollerare alti livelli di evasione ed elusione fiscale? «E così Serve un sacrificio collettivo da bilanciare con il recupero dell evasione fiscale Ma gli strumenti per intervenire ci sono, ormai tutto è tracciabile Il problema è solo politico Certo, anche questa azione va fatta gradualmente altrimenti per quanto possa sembrare paradossale si creerebbe uno squilibrio economico Ma si può e si deve fare seriamente e con passi precisi C è ancora molto da lavorare ad esempio sul recupero dell Iva E anche gli strumenti presuntivi del reddito ci sono, basta solo farli funzionare»

16 k/yak+a6zsajzarvnptbh5hsmfopj5nps6xjxan0jtq= 16 AFFARI E FINANZA L ANALISI IL NUOVO ANNO INIZIA IN POSITIVO: IL FTSE MIB CHIUDE LA PRIMA GIORNATA CON UN RIALZO DEL 2,42 PER CENTO Milano comincia bene Fonsai guadagna il 6,29%, seduta brillante anche per i titoli bancari Piazza Affari ha iniziato il nuovo anno con un rialzo oltre il 2 per cento Nella prima seduta di scambi del 2012 il Ftse Mib guadagna il 2,42% e il Ftse All share il 2,34 per cento, seconda solo a Francoforte tra le altre Borse europee CORRE FONSAI, PREMAFIN SI INFIAMMA - L'attenzione del mercato è rimasta sui titoli della galassia Ligresti in attesa che si concretizzi qualcuna delle ipotesi fatte per il salvataggio del gruppo Fonsai ha guadagnato il 6,29% e Premafin, rimasta a lungo in asta di volatilità, ha guadagnato il 42% chiudendo a 0,2 euro Unipol, che potrebbe scendere in campo per l'aumento di Fonsai, ha guadagnato il 3,09 per cento BANCHE SUGLI SCUDI - Bene i titoli bancari con Intesa Sanpaolo in rialzo del 2,78%, Unicredit dell'1,09% e Mps che corre in progresso del 3,53 percento Bene anche Mediobanca (+2,11%), Bpm (+2,64%) e Banco Popolare (+1,10%) Corrono le assicurazioni con Generali (+3,7%) CHI SALE E CHI SCENDE - Si riscatta A2A (+5,23%), Impregilo mette a segno un rialzo dello 0,33% e Astaldi del 2,12%, dopo essersi aggiudicata il general contracting per la realizzazione dei lavori di costruzione del terzo maxilotto della Strada Statale Jonica, per 791 milioni di euro Fiat si mette in evidenza con un rialzo del 4,51 per cento EURIBOR INDICI FIXING 365 EONIA 0,395 EURIBOR 1S 0,661 EURIBOR 2S 0,748 EURIBOR 3S 0,857 EURIBOR 1M 1,019 EURIBOR 2M 1,181 EURIBOR 3M 1,362 EURIBOR 4M 1,445 EURIBOR 5M 1,528 EURIBOR 6M 1,628 EURIBOR 7M 1,690 EURIBOR 8M 1,751 EURIBOR 9M 1,807 EURIBOR 10M 1,858 EURIBOR 11M 1,911 EURIBOR 1Y 1,964 TITOLI PUGLIESI ULTIMO PREZZO VAR % CICCOLELLA 0,3006-3,00 EXPRIVIA (MTAX) 0,69 +4,39 APULIA PRONTOPRESTITO (EXPANDI) 0,2956-0,07 MATERIE PRIME BRENT DENARO LETTERA ORO DENARO LETTERA ARGENTO DENARO LETTERA FTSE MIB $ 107,38 $ 107,38 $ 1565,8 $ 1565,8 $ 27,875 $ 27,875 MAGGIORI RIALZI RIFERIMENTO VAR % TERNA 2,762 +6,07 A2A 0, ,23 MEDIASET SPA 2,242 +4,86 FIAT 3,71 +4,51 TENARIS 14,91 +4,41 OBBLIGAZIONI LE PIÙ SCAMBIATE ULTIMO PREZZO VAR % BUND ST21 EUR 2,25 103,49-0,49 ENI OT17 TF 4875 EUR 101,08-0,12 SCHATZ GN12 EUR 0,5 100,221-0,05 DEXIA-MZ12FIX TO CMS 98,60 +0,26 MEDIOBANCA DC17 ZC ATUNEU 70,15 +0,26 TITOLI DI STATO I PIÙ SCAMBIATI ULTIMO PREZZO VAR % BTP-15NV14 EUR 6 101,90 +0,84 BTP-1AG17 5,25% 97,15 +1,05 BTP-15OT12 4,25% 100,55 +0,15 BTP1MZ22EUR5% 87,39 +1,01 BOT-29GN12 S ZC 98,555 +0,08 RIFERIMENTO VAR % PRYSMIAN 9,95 +3,70 GENERALI ASS 12,06 +3,70 BCA MPS 0, ,53 FINMECCANICA 2,958 +3,50 BUZZI UNICEM 6,99 +3,40 LE BORSE MONDIALI INDICI VALORE APERTURA CHIUSURA VAR% FTSE DAX CAC IBEX SMI AEX BEL 5572, , , , ,23 316, , , , , , ,89 312, , , , , , ,23 316, ,32 +0,10 +3,00 +1,98 +1,84 +0,67 +1,39 +1,48 AZIONI FTSE MIB FTSE MIB 15454,62 PETROLIO $ 107,38 max $ 109,32 $ 107,17 andamento dal 1 gennaio 2012 ad oggi 27/12 28/12 29/12 30/12 2/1 CAMBI MONETARI EURO DOLLARO US STERLINA YEN FRANCO SV 1 EURO 1,0000 1,2920 0, ,350 1, DOLLARO STATUNITENSE 0, ,0000 0, ,900 0, STERLINAINGLESE 1,1988 1,5494 1, ,15 1, YEN GIAPPONESE 0, , , ,0000 0, FRANCOSVIZZERO 0, ,0632 0, ,790 1,0000 RIFERIMENTO VAR % RIFERIMENTO VAR % RIFERIMENTO VAR % RIFERIMENTO VAR % RIFERIMENTO VAR % A2A 0, ,23 BCA POP MILANO 0, ,64 FIAT 3,71 +4,51 MEDIASET SPA 2,242 +4,86 SNAM 3,482 +2,23 ANSALDO STS 7,465 +1,50 BUZZI UNICEM 6,99 +3,40 FIAT INDUSTRIAL 6,80 +2,64 MEDIOBANCA 4,54 +2,11 STMICROELECTRONICS 4,70 +1,95 ATLANTIA 12,65 +2,26 CAMPARI 5,30 +3,01 FINMECCANICA 2,958 +3,50 MEDIOLANUM 3,046 +1,26 TELECOM ITALIA 0,849 +2,17 AUTOGRILL SPA 7,70 +2,12 DIASORIN 19,98 +2,51 GENERALI ASS 12,06 +3,70 PARMALAT 1,362 +2,41 TENARIS 14,91 +4,41 AZIMUT 6,34 +2,34 ENEL 3,226 +2,61 IMPREGILO 2,398 +0,34 PIRELLI E C 6,685 +2,77 TERNA 2,762 +6,07 BANCO POPOLARE 1,011 +1,10 ENEL GREEN POWER 1,63 +0,99 INTESA SANPAOLO 1,33 +2,78 PRYSMIAN 9,95 +3,70 TOD'S 63,40 +0,56 BCA MPS 0, ,53 ENI 16,20 +1,19 LOTTOMATICA 11,81 +1,72 SAIPEM 33,54 +2,10 UBI BANCA 3,222 +1,77 BCA POP EMIL ROMAGNA 5,54 +0,18 EXOR 15,97 +2,70 LUXOTTICA GROUP 21,79 +0,42 SALVATORE FERRAGAMO 10,51 +3,24 UNICREDIT 6,49 +1,09 FONDI COMUNI D INVESTIMENTO Fondo QUOTA Rend % Rend % 1 giorno 1 anno AZIONARI ITALIA AcomeA (ex L) Italian Opportunity AcomeA Italia A AcomeA Italia A Allianz Azioni Italia All Stars ANM Italia Arca Azioni Italia BIM Azionario Italia BIM Azionario Small Cap Italia BNL Azioni Italia BNL Azioni Italia PMI Carige Azionario Italia A Carige Azionario Italia B Eurizon Azioni Italia Eurizon Azioni Pmi Italia Euromobiliare Azioni Italiane Fideuram Italia Fondersel Italia Fondersel PMI Gesti-re Alboino Re Gestnord Azioni Italia NorVega Azionario Italia A PACTO Azionario Italia A PACTO Azionario Italia B Pioneer Azionario Crescita A PRIMA Geo Italia A PRIMA Geo Italia Y Synergia Azionario Italia Synergia Azionario Small Cap Italia UBI Pramerica Azioni Italia Zenit Azionario ClI Zenit Azionario ClR AZIONARI AREA EURO 8a+ Eiger Agora Equity Amundi Azioni QEuro BancoPosta Azionario Euro Epsilon QEquity Eurizon Azioni Area Euro Fondo Alto Azionario Groupama Italia Equity Selection PRIMA Geo Euro A PRIMA Geo Euro Y Symphonia Azionario Euro UBI Pramerica Azionario Etico UBI Pramerica Azioni Euro AZIONARI EUROPA AcomeA Europa A Fondo QUOTA Rend%Rend% 1giorno 1anno Allianz Azioni Europa Allianz MultiPartner - MultiEuropa Amundi Europe Equity ANM Anima Europa ANM Europa ANM Iniziativa Europa Arca Azioni Europa BIM Azionario Europa BNL Azioni Europa Crescita BNL Azioni Europa Dividendo Carige Azionario Europa A Carige Azionario Europa B Consultinvest Azione Epsilon QValue Eurizon Azioni Europa Eurizon Azioni Pmi Europa Euromobiliare Europe Equity Fund Fideuram MS Equity Europe Fondaco Eu Sri Equity Beta Fondersel Europa Gestnord Azioni Europa Investitori Europa MC FdF Europa A MC FdF Europa B NorVega Azionario Europa A PACTO Azionario Europa A PACTO Azionario Europa B Pepite Pioneer Azionario Europa A Pioneer Azionario Val Eurp a dist A PRIMA Geo Europa A PRIMA Geo Europa PMI A PRIMA Geo Europa PMI Y PRIMA Geo Europa Y Symphonia Multimanager Europa Synergia Azionario Europa UBI Pramerica Azioni Europa Unibanca Azionario Europa AZIONARI AMERICA AcomeA America A AcomeA America A Allianz Azioni America ANM Americhe ANM Anima New York Arca Azioni America BIM Azionario USA BNL Azioni America Eurizon Azioni America Eurizon Azioni Pmi America Fideuram MS Equity Usa Fondo QUOTA Rend%Rend% 1giorno 1anno Fondo Alto America Azionario Gestnord Azioni America Investitori America MC FdF America A MC FdF America B PACTO Azionario America A PACTO Azionario America B Pioneer Azionario America A PRIMA Geo America A PRIMA Geo America Y Symphonia Multimanager America Synergia Azionario USA UBI Pramerica Azioni Usa AZIONARI PACIFICO AcomeA Asia Pacifico A AcomeA Asia Pacifico A Allianz Azioni Pacifico ANM Anima Asia ANM Pacifico Arca Azioni Far East Eurizon Azioni Asia Nuove Economie Eurizon Azioni Pacifico Fideuram MS Equity Asia Fondersel Oriente Fondo Alto Pacifico Azionario Gestnord Azioni Pacifico Investitori Far East MC FdF Asia A MC FdF Asia B PACTO Azionario Asia A PACTO Azionario Asia B Pioneer Azionario Area Pacifico A PRIMA Geo Asia A PRIMA Geo Asia Y Symphonia Multimanager Oriente UBI Pramerica Azioni Pacifico AZIONARI PAESI EMERGENTI AcomeA Paesi Emergenti A AcomeA Paesi Emergenti A Allianz Azioni Paesi Emergenti Amundi Global Emerging Equity ANM Anima Emerging Markets ANM Emerging Markets Equity Arca Azioni Paesi Emergenti BNL Azioni Emergenti Eurizon Azioni Paesi Emergenti Fideuram MS Equity Glbl Emerg Mkts Fideuram MS Equity New World Gestnord Azioni Paesi Emergenti Fondo QUOTA Rend % Rend % 1giorno 1anno MC FdF Paesi Emergenti B PACTO Azionario Paesi Emergenti A PACTO Azionario Paesi Emergenti B Pepite BRIC Pioneer Azionario Paesi Emergenti A PRIMA Geo Paesi Emergenti A PRIMA Geo Paesi Emergenti Y Symphonia Multimanager EM Flessibile UBI Pramerica Azioni Mercati Emerg AZIONARI INTERNAZIONALI AcomeA Globale A AcomeA Globale A Allianz MultiPartner - Multi Amundi Global Equity ANM Capitale Più Comparto Azionario ANM Valore Globale Arca 27 Azioni Estere Arca Anfiteatro Global Equity ArcaCinqueStelle Comparto D/E Aureo Azioni Globale Bancoposta Az Internazionale BIM Azionario Globale Carige Azionario Internazionale A Carige Azionario Internazionale B Cividale Forum Iulii Azione A Cividale Forum Iulii Azione B Consultinvest Global Etica Azionario Eurizon Azioni Internazionali Euromobiliare Azioni Internazionali Fondo Alto Internazionale Azionario Gestnord Azioni Trend Settoriali MC FdF Megatrend Wide A MC FdF Megatrend Wide B NorVega Azionario Internazionale A NorVega Azionario Internazionale B PACTO Obiettivo Valore A PACTO Obiettivo Valore B Pepite Fondi PRIMA Geo Globale A PRIMA Geo Globale Y Soprarno Azioni Globale A Soprarno Azioni Globale B Soprarno ESSE STOCK A Soprarno ESSE STOCK B Symphonia Multimanager Vivace Synergia Azionario Globale Talento Global Equity UBI Pramerica Azioni Globali Fondo QUOTA Rend % Rend % 1giorno 1anno AZIONARI ENERGIE E MATERIE PRIME Eurizon Azioni Energia E Mat Prime AZIONARI SALUTE Eurizon Azioni Salute E Ambiente AZIONARI FINANZA Eurizon Azioni Finanza AZIONARI INFORMATICA Eurizon Azioni Tecnologie Avanzate AZIONARI ALTRI SETTORI Alpi Risorse Naturali Fideuram MS Equity Global Resources AZIONARI ALTRE SPECIALIZZAZIONI Eurizon Azionario Intl Etico BILANCIATI AZIONARI Aureo PrimaClasse Crescita Aviva BPB E-link Evoluzione Igm Fdf Bilanciato Azionario A Igm Fdf Bilanciato Azionario B PRIMAforza 5 A PRIMAforza 5 B PRIMAforza 5 Y UBI Pramerica Portafoglio Aggressivo UBI Pramerica Privilege BILANCIATI Allianz MultiPartner - Multi Arca BB ArcaCinqueStelle Comparto C Aureo PrimaClasse Dinamico Azimut Bilanciato BIM Bilanciato Carige Bilanciato 50 A Carige Bilanciato 50 B Consultinvest Bilanciato Epsilon DLongRun Etica Bilanciato Eurizon Bilanciato Euro Multimanager Eurizon Soluzione Eurizon Soluzione Euromobiliare Bilanciato Fideuram Bilanciato Fondersel Fondo Alto Bilanciato Gestnord Bilanciato Euro Fondo QUOTA Rend % Rend % 1 giorno 1 anno MC FdF Bilanciato B Nextam Partners Bilanciato NorVega Dinamico PACTO Obiettivo Patrimonio A PACTO Obiettivo Patrimonio B PRIMAforza 4 A PRIMAforza 4 B PRIMAforza 4 Y Symphonia Multimanager Largo Synergia Bilanciato UBI Pramerica Portafoglio Dinamico UBI Pramerica Privilege BILANCIATI OBBLIGAZIONARI Allianz MultiPartner - Multi Amundi QBalanced ANM Capitale Più Comparto Bilanciato ANM Visconteo Arca TE Titoli Esteri ArcaCinqueStelle Comparto A/B Aureo PrimaClasse Valore Azimut Scudo BancoPosta Mix BNL Protezione Carige Bilanciato NorVega Equilibrato PACTO Obiettivo Incremento A PRIMAforza 3 A PRIMAforza 3 B PRIMAforza 3 Y Symphonia Multimanager Adagio Synergia Bilanciato UBI Pramerica Bilanciato Euro a RC UBI Pramerica Portafoglio Moderato UBI Pramerica Privilege UBI Pramerica Privilege OBBLIGAZIONARI EURO GOVERNATIVI BREVE TERMINE AcomeA (ex L) Monetario AcomeA Breve Termine A AcomeA Breve Termine A Amundi Breve Termine ANM Salvadanaio Arca MM Monetario BancoPosta Obb Euro Breve Termine BG Focus Monetario BIM Obbligazionario A Breve Termine BNL Obbligazioni Euro BT Carige Monetario Euro A Carige Monetario Euro B AcomeA Europa A Fondersel America MC FdF Paesi Emergenti A UBI Pramerica Privilege MC FdF Bilanciato A Cividale Forum Iulii Prudenza A

17 k/yak+a6zsajzarvnptbh5hsmfopj5npnvpasjfd/ty= 17 FONDI COMUNI D INVESTIMENTO AFFARI E FINANZA Fondo QUOTA Rend % Rend % 1 giorno 1 anno Cividale Forum Iulii Prudenza B Consultinvest Breve Termine Etica Obbligazionario Breve Termine Eurizon Obbligazioni Euro Breve Term A Eurizon Obbligazioni Euro Breve Term D Euromobiliare Prudente Fideuram Liquidità Fondersel Reddito Fondo Alto Monetario Gestielle BT Cedola A Gestielle BT Cedola B Laurin Money Mediolanum Risparmio Dinamico Nordfondo Obbligaz Euro BT NorVega Obbligazionario Euro BT A NorVega Obbligazionario Euro BT B PACTO Breve Termine A PACTO Breve Termine B Passadore Monetario Pioneer Euro Governativo Breve Termine PRIMA Fix Obbligazionario BT A PRIMA Fix Obbligazionario BT Y Soprarno Pronti Termine Synergia Obbligazionario Euro BT Teodorico Monetario UBI Pramerica Euro BT Unibanca Monetario Zenit Breve Termine I Zenit Breve Termine R OBBLIGAZIONARI EURO GOVERNATIVI MEDIO/LUNGO TERMINE AcomeA (ex L) Obbligazionario AcomeA Eurobbligazionario A AcomeA Eurobbligazionario A Allianz Reddito Euro ANM Anima Obbligazionario Euro ANM Capitale Più Comparto Obbligaz Arca RR Azimut Reddito Euro BancoPosta Obb Euro M/L Termine BIM Obbligazionario Euro BNL Obbligazioni Euro M/LT Carige Obbligazionario Euro A Carige Obbligazionario Euro B Carige Obbligazionario Euro LT A Carige Obbligazionario Euro LT B Epsilon QIncome Eurizon Obbligazioni Euro Euromobiliare Reddito Fideuram Rendimento Fondaco Euro Gov Beta Fondaco Euro Gov Beta B Fondersel Euro Gestielle LT Euro A Gestielle LT Euro B Gestielle MT Euro A Gestielle MT Euro B Nordfondo Obbligaz Euro MT NorVega Obbligazionario Euro A NorVega Obbligazionario Euro B PACTO Obbligazionario MT A PACTO Obbligazionario MT B PRIMA Fix Obbligazionario MLT A PRIMA Fix Obbligazionario MLT Y Synergia Obbligazionario Euro MT UBI Pramerica Euro Medio Lungo Termine Unibanca Obbligazionario Euro OBBLIGAZIONARI EURO CORPORATE INVESTMENT GRADE AcomeA Obbligazionario Corporate A AcomeA Obbligazionario Corporate A Amundi Corporate 3 Anni Amundi Corporate Giugno ANM Corporate Bond Arca Bond Corporate BancoPosta Corporate Carige Corporate Euro A Carige Corporate Euro B Eurizon Obblig Euro Corp Breve Term Eurizon Obbligazioni Euro Corporate Euromobiliare Euro Corporate BT Nordfondo Obbligaz Euro Corp Pioneer Obbl EurCorp Etico a dist A Fondo QUOTA Rend%Rend% 1giorno 1anno OBBLIGAZIONARI DOLLARO GOVERNATIVI MEDIO/LUNGO TERMINE Agora Income Arca Bond Dollari Azimut Reddito USA BNL Obbligazioni Dollaro M/LT Gestielle Bond Dollars A Gestielle Bond Dollars B Nordfondo Obbligaz Dollari OBBLIGAZIONARI INTERNAZIONALI GOVERNATIVI Allianz Reddito Globale Alpi Obbligazionario Internazionale ANM Pianeta Arca Bond Globale Aureo Obbligazioni Globale BIM Obbligazionario Dinamico Eurizon Obbligazioni Internazionali Fondersel Internazionale Fondo Alto Internazionale Obbl Gestielle Obbligazionario Interl A Gestielle Obbligazionario Interl B MC FdF Global Bond A MC FdF Global Bond B NorVega Obbligazionario Intl A NorVega Obbligazionario Intl B PACTO Obbligazionario Internazionale A PACTO Obbligazionario Internazionale B PRIMA Fix Obbligazionario Globale A PRIMA Fix Obbligazionario Globale Y UBI Pramerica Obbligazioni Globali OBBLIGAZIONARI INTERNAZIONALI CORPORATE INVESTMENT GRADE UBI Pramerica Obbligazioni Glbl Corp OBBLIGAZIONARI INTERNAZIONALI HIGH YIELD UBI Pramerica Obbligazioni Glbl AR OBBLIGAZIONARI PAESI EMERGENTI ANM Emerging Markets Bond Arca Bond Paesi Emergenti Arca Bond Paesi Emergenti Valuta Locale BNL Obbligazioni Emergenti Eurizon Obbligazioni Emergenti Gestielle Emerging Markets Bond A Gestielle Emerging Markets Bond B MC FdF High Yield A MC FdF High Yield B Nordfondo Obbligaz Paesi Emergenti NorVega Obbligazionario Paesi Emerg A NorVega Obbligazionario Paesi Emerg B Pioneer Obbl Paesi Emerg a dist A OBBLIGAZIONARI ALTRE SPECIALIZZAZIONI Amundi MultiCorporate Dicembre Amundi Obbligazionario Euro ANM Anima Convertibile Azimut Trend Tassi BancoPosta Obbligazionario Giugno BNL 3 X Carige Obbligazionario Globale A Carige Obbligazionario Globale B Eurizon Obbligazionario Etico Eurizon Obbligazioni Cedola A Eurizon Obbligazioni Cedola D Gestielle Obbligazionario Corp A Gestielle Obbligazionario Corp B Nordfondo Obbligaz Convertibili Pioneer Obbl Euro a distribuzione A PRIMA Fix Emergenti A PRIMA Fix Emergenti Y PRIMAforza 1 A PRIMAforza 1 B PRIMAforza 1 Y PRIMAforza 2 A PRIMAforza 2 B PRIMAforza 2 Y UBI Pramerica Obbligazioni Dollari OBBLIGAZIONARI MISTI AcomeA Performance A AcomeA Performance A Fondo QUOTA Rend%Rend% 1giorno 1anno Cividale Forum Iulii Rendita B Etica Obbligazionario Misto Eurizon Diversificato Etico Eurizon Rendita A Eurizon Rendita D Eurizon Soluzione Fondo Alleanza Obbligazionario Fondo Alto Obbligazionario Gestielle Etico per AIL A Gestielle Etico per AIL B Nextam Partners Obbligaz Misto Nordfondo Etico Obbl Misto Max20% Az NorVega Moderato PACTO Obiettivo Reddito A PACTO Obiettivo Reddito B Pioneer Obbl Più a distribuzione A Symphonia Patrimonio Globale Reddito Synergia Bilanciato Total Return Obbligazionario UBI Pramerica Portafoglio Prudente Zenit Obbligazionario ClI Zenit Obbligazionario ClR OBBLIGAZIONARI FLESSIBILI Allianz Obbligazionario Flessibile Amundi Soluzione Tassi Anima Traguardo 2016 Cedola ANM Anima Traguardo ANM Anima Traguardo ANM Anima Traguardo II ANM Risparmio Arca Cedola Bond 2015 Alto Potenziale Arca Cedola Bond 2015 Alto Potenziale II Arca Cedola Bond 2016 Alto Poten III Arca Cedola Bond Globale Euro Arca Cedola Bond Globale Euro II Arca Cedola Bond Globale Euro III Arca Cedola Bond Paesi Emergenti Arca Cedola Corporate Bond II Arca Cedola Corporate Bond III Arca Cedola Corporate Bond Inc Arca Cedola Corporate Bond IV Arca Cedola Governativo Euro Bond II Arca Cedola Governativo Euro Bond III Arca Cedola Governativo Euro Bond Inc Arca Cedola Governativo Euro Bond IV Aureo Cash Dynanic BG Focus Obbligazionario BNL Target Return Liquidità Cividale Forum Iulii Strategia A Cividale Forum Iulii Strategia B Consultinvest High Yield A Consultinvest Reddito A Consultinvest Valore A Euromobiliare Emerg Markets Bond Euromobiliare Obiettivo Euromobiliare Total Return Flex Gestielle Cedola Obbligazioni Banc EUR Gestielle Cedola Obbligazioni Gov Euro Gesti-re Ritorni Reali Mediolanum Flessibile Obb Globale Pioneer UniCredit Soluzione BT A Pioneer UniCredit Soluzione BT B PRIMA Rendimento Assoluto Moderato A PRIMA Rendimento Assoluto Moderato Y PRIMA Rendimento Assoluto Prudente A PRIMA Rendimento Assoluto Prudente Y UBI Pramerica Active Duration UBI Pramerica Total Return Prudente FONDI LIQUIDITA AREA EURO AcomeA Liquidità A AcomeA Liquidità A Agora Cash Allianz Liquidità A Allianz Liquidità AT Allianz Liquidità B Amundi Liquidità ANM Anima Liquidità ANM Liquidità Plus Arca Anfiteatro Tesoreria Arca BT Tesoreria Aureo Liquidità Azimut Garanzia BancoPosta Liquidità Euro Fondo QUOTA Rend % Rend % 1giorno 1anno Fondaco Euro Cash Nordfondo Liquidità NorVega Monetario A NorVega Monetario B PACTO Tesoreria A PACTO Tesoreria B Pioneer Liquidità Euro PRIMA Fix Monetario A PRIMA Fix Monetario I PRIMA Fix Monetario Y Symphonia Obbligazionario Rendita Synergia Monetario Synergia Tesoreria UBI Pramerica Euro Cash FONDI LIQUIDITA AREA DOLLARO Eurizon Tesoreria Dollaro Eurizon Tesoreria Dollaro FLESSIBILI 8a+ Gran Paradiso a+ Latemar Abis Flessibile AcomeA (ex L) Trend AcomeA ETF ATTIVO A AcomeA ETF ATTIVO A AcomeA Patrimonio Aggressivo A AcomeA Patrimonio Aggressivo A AcomeA Patrimonio Dinamico A AcomeA Patrimonio Dinamico A AcomeA Patrimonio Prudente A AcomeA Patrimonio Prudente A Agora Selection Agora Valore Protetto Agoraflex Alkimis Capital Ucits Allianz Global Strategy Allianz Global Strategy Allianz Global Strategy Amundi Absolute Amundi Equipe Amundi Equipe Amundi Equipe Amundi Equipe Amundi Eureka Brasile Amundi Eureka BRIC Amundi Eureka BRIC Ripresa Amundi Eureka BRICT Progetto Amundi Eureka China Double Win Amundi Eureka Cina Amundi Eureka Cina Ripresa Amundi Eureka Crescita Az DUE Amundi Eureka Crescita Azionaria 2017 A Amundi Eureka Crescita Cina Amundi Eureka Crescita Finanza Amundi Eureka Crescita Finanza Amundi Eureka Crescita Italia Amundi Eureka Crescita Valore Amundi Eureka Doppia Opportunità Amundi Eureka Double Call A Amundi Eureka Double Win Amundi Eureka Double Win 2013 A Amundi Eureka Dragon Amundi Eureka Europa Emergente Rip Amundi Eureka Materie Prime Amundi Eureka Oriente Amundi Eureka Progetto Imprese Verd Amundi Eureka Ripresa 2014 A Amundi Eureka Ripresa Amundi Eureka Ripresa DUE Amundi Eureka Settori Amundi Eureka Sviluppo Energia Amundi Eureka Sviluppo Materie Prim Amundi Eureka Sviluppo USA Amundi Eureka USA Amundi Formula Euro Eq Option Due Amundi Formula Euro Equity Option Amundi Formula Gar Eq Recall Amundi Formula Gar High Diver Amundi Formula GarEmergMkt EqRc Amundi Formula Garant EqRec DUE Amundi Formula Garantita Amundi Formula Garantita Amundi Formula Garantita DUE Amundi Formula Garantita EM Eq Rc Fondo QUOTA Rend % Rend % 1giorno 1anno ANM Anima Fondo Trading ANM Anima Obiettivo Rendimento AQQUA Arca Capital Garantito Dicembre Arca Capital Garantito Giugno Arca Cash Plus Arca Corporate Breve Termine Arca Formula Eurostoxx Arca Formula II Eurostoxx Arca Rendimento Assoluto t Arca Rendimento Assoluto t Aureo Defensive Aureo Finanza Etica Aureo Flex Euro Aureo Flex Italia Aureo Flex Opportunity Aureo Plus Aureo PrimaClasse Flessibile Aureo Rendimento Assoluto Azimut Formula 1 Absolute Azimut Formula 1 Conservative Azimut Formula 1 Target Azimut Formula 1 Target Azimut Strategic Trend Azimut Trend Azimut Trend America Azimut Trend Europa Azimut Trend Italia Azimut Trend Pacifico BancoPosta CentoPiù BancoPosta Extra BancoPosta Invest Protetto BancoPosta STEP BancoPosta Trend BG Focus Azionario BIM Flessibile BNP Paribas 100% e piu' Grande Asia BNP Paribas 100% e piu' Grande Europ BNP Paribas Equipe Attacco BNP Paribas Equipe Centrocampo BNP Paribas Equipe Difesa Carige Total Return 1 A Carige Total Return 1 B Carige Total Return 2 A Carige Total Return 2 B Consultinvest Alto Dividendo A Consultinvest Mercati Emergenti Consultinvest Multimanager Flex Consultinvest Plus Edmond De Rothschild Focus A Epsilon QReturn Eurizon Focus Capitale Protetto Eurizon Focus Garantito Dicembre Eurizon Focus Garantito Giugno Eurizon Focus Garantito I Trim Eurizon Focus Garantito II Trim Eurizon Focus Garantito III Trim Eurizon Focus Garantito IV Trim Eurizon Focus Garantito Marzo Eurizon Focus Garantito Settembre Eurizon Obiettivo Rendimento Eurizon Profilo Conservativo Eurizon Profilo Dinamico Eurizon Profilo Moderato Eurizon Rendimento Assol 2 Anni Eurizon Rendimento Assol 3 Anni Eurizon Strategia Protetta I Trim Eurizon Strategia Protetta III Trim Eurizon Team 1 A Eurizon Team 1 G Eurizon Team 2 A Eurizon Team 2 G Eurizon Team 3 A Eurizon Team 3 G Eurizon Team 4 A Eurizon Team 4 G Eurizon Team 5 A Eurizon Team 5 G Euromobiliare Real Assets Euromobiliare Strategic Flex Euromobiliare Total Return Flex Fideuram MS Absolute Return Fondaco Global Opportunities Fondersel Duemila Gestielle Doppia Opp 2015 Fd Formula Fondo QUOTA Rend % Rend % 1 giorno 1 anno Gestielle Obiettivo Europa Gestielle Obiettivo India Gestielle Obiettivo Internazionale Gestielle Obiettivo Italia Gestielle Obiettivo Pacifico Gestielle Total Return Gestielle Total Return Obiettivo Più Gestielle Total Return Obiettivo Più II Gestielle Total Return Obiettivo Più Val Gestielle TR Obiettivo Cash Euro Gestielle TR Obiettivo Cash Euro B Gestielle TR Obiettivo Cedola Gesti-re Alarico Re Gesti-re Federico Re Gesti-re MACRO FO Gestnord Asset Allocation Igm Fdf Flessibile A Igm Fdf Flessibile B Investitori Flessibile Kairos Global Kairos Income Kairos Small Cap MC FdF Flex High Volatilty A MC FdF Flex High Volatilty B MC FdF Flex Low Volatility A MC FdF Flex Low Volatility B MC FdF Flex Medium Volatility A MC FdF Flex Medium Volatility B Mediolanum Flessibile Globale Mediolanum Flessibile Italia Mediolanum Flessibile Strategico Nextam Partners Flessibile NorVega Area Nordica A NorVega Area Nordica B NorVega Flessibile A NorVega Rendimento A NorVega Rendimento B Obiettivo Nordest SICAV Open Fund Ritorno Assoluto VaR Open Fund Ritorno Assoluto VaR PACTO Obiettivo Rendimento A PACTO Obiettivo Rendimento B Pioneer Target Controllo A Pioneer Target Equilibrio A Pioneer Target Sviluppo A Pioneer UniCredit Soluzione 20 A Pioneer UniCredit Soluzione 20 B Pioneer UniCredit Soluzione 40 A Pioneer UniCredit Soluzione 40 B Pioneer UniCredit Soluzione 70 A Pioneer UniCredit Soluzione 70 B PRIMAstrategia Europa Alto Potenziale A PRIMAstrategia Europa Alto Potenziale Y PRIMAstrategia Europa PMI AP A PRIMAstrategia Europa PMI AP Y PRIMAstrategia Italia Alto Potenziale A PRIMAstrategia Italia Alto Potenziale Y Profilo Best Funds Profilo Elite Flessibile Sofia Flex Soprarno Global Macro A Soprarno Global Macro B Soprarno Inflazione + 15% A Soprarno Inflazione + 15% B Soprarno Relative Value A Soprarno Relative Value B Soprarno Ritorno Assoluto A Soprarno Ritorno Assoluto B Symphonia Asia Flessibile Symphonia Europa Flessibile Symphonia Fortissimo Synergia Total Return Tempi d'in-presa Total Return UBI Pramerica Active Beta UBI Pramerica Alpha Equity PRIMA Fix Imprese A PRIMA Fix Imprese Y Synergia Obbligazionario Corporate UBI Pramerica Euro Corporate OBBLIGAZIONARI EURO HIGH YIELD Eurizon Obbligazioni Euro High Yield PRIMA Fix High Yield A ANM Anima Fondimpiego ANM Capitale Più Comparto Bilanciato ANM Sforzesco Arca Obbligazioni Europa Azimut Solidity BancoPosta Mix BIM Obbligazionario Corporate BNL Per Telethon Carige Bilanciato BNL Cash Carige Liquidità Euro A Carige Liquidità Euro B Epsilon Cash Eurizon Liquidita' A Eurizon Liquidita' B Eurizon Tesoreria Euro A Eurizon Tesoreria Euro B Euromobiliare Conservativo Amundi Formula Garantita EqRecall Amundi Formula Garantita Mercati Emerg Amundi Formula Private Dividend Opp Amundi Più Amundi Premium Power Amundi Private Alfa Amundi QReturn Amundi Stategia 95 A Amundi Unibanca Plus Gestielle Global Asset Plus Gestielle Harmonia Dinamico Gestielle Harmonia Moderato Gestielle Harmonia Vivace Gestielle Multimanager AR I Gestielle Obiettivo America Gestielle Obiettivo Brasile Gestielle Obiettivo Cina Gestielle Obiettivo East Europe UBI Pramerica Total Return Dinamico UBI Pramerica Total Return Moderato A UBI Pramerica Total Return Moderato B Volterra Dinamico Volterra Moderato Volterra TR Globale Zenit Absolute Return ClI Zenit Absolute Return ClR PRIMA Fix High Yield Y Cividale Forum Iulii Rendita A Fideuram Moneta ANM Anima Fondattivo Gestielle Obiettivo Emerging Markets Zenit ZeroCento FdF

18 k/yak+a6zsajzarvnptbh2opy+l7larqw1xpl0u1cdm= 18 LETTERE E COMMENTI Quotidiano fondato nel 1887 Direttore responsabile: GIUSEPPE DE TOMASO Direttore: CARLO BOLLINO SpA Editrice del Sud-Edisud Redazione, Amministrazione, e Stampa: Viale Scipione l Africano, Bari Presidente: Mario Ciancio Sanfilippo Consigliere delegato: Giuseppe Ursino Consigliere: Domenico Ciancio Sanfilippo Responsabile del trattamento dei dati personali: Giuseppe De Tomaso Sede centrale di Bari: Informazioni tel 080/ Direzione generale: tel Direzione responsabile: tel , fax , Redattori capo: , fax , Segreteria di redazione: , fax , Cronache italiane: , fax , zogiornoit Economia: , fax , Esteri: , fax , Interni: , fax , Attualità regionali e Speciali: , fax , , fax , Spettacoli: , fax , Sport: , fax , Vita culturale: , fax , Servizio informazione on line: , fax , R E DA Z I O N I Bari: (080/ ) Nordbarese: Barletta (0883/341011) Fo g g i a : (0881/779911) Brindisi: (0831/223111) Lecce: (0832/463911) Ta r a n t o : (099/ ) Matera: (0835/251311) Potenza: (0971/418511) ABBONAMENTI: tutti i giorni esclusi i festivi: ann Euro 260,00; sem Euro 140,00; trim Euro 80,00 Compresi i festivi: ann Euro 290,00; sem Euro 160,00; trim Euro 90,00 Sola edizione del lunedì: ann Euro 55,00; sem Euro 30,00 Estero: stesse tariffe più spese postali, secondo destinazione Per info: tel 080/ , dal lunedì al venerdì, 09,30-13,30, fax 080/ , Copia arretrata: Euro 2,40 Tel 080/ P U B B L I C I TA : Publikompass SpA - Via Winckelmann n 1, Milano Tel 02/ Bari - Via Amendola 166/S Tel 080/ wwwpublikompassit wwwgazzettanecrologieit wwwlagazzettadelmezzogiornoit Certificato N 7163 del Registrazione Tribunale di Bari n 7 del 2 settembre lettori al giorno medio (Audipress 2011/II) PROPRIETA : MEDITERRANEA SPA LETTERE ALLA GAZZETTA Io mi sento più emarginato dei poveri extracomunitari Auguri, tasse e qualche botto tragico Di cosa si vuol parlare il primo giorno dell anno? Intanto scambiamoci gli auguri Dopo un brindisi, la radio o la tivù in sottofondo, ci raggiungono notizie di sacrifici e di tasse Dura poco l entusiasmo di un abbraccio e di una stretta di mano I fuochi d artificio hanno pennellato la notte di un sorriso benaugurante I botti, quasi dappertutto vietati, hanno però lasciato una tragica impronta: due morti e centinaia di feriti Occorre riscoprire le opportunità del «botteghe» Fabio Sìcari Berg amo Ebbene sì, pensando al domani bisogna aver il coraggio di imporsi con i figli O almeno dissuaderli amorevolmente dal frequentare un liceo Con i miei, memore della libertà a me lasciata, non l ho fatto e me ne pento amaramente Perché non è la laurea, seguito obbligato di quella dannata e improduttiva scelta, che garantisce un lavoro, oggi Le lettere vanno indirizzate a La Gazzetta del Mezzogiorno Viale Scipione l Africano 264, Bari fax 080/ peggio di ieri Né prestigio sociale, se è necessaria o indispensabile per aspirare ad un posto di commesso Ma nemmeno mandarli agli istituti professionali, bollati qualche anno fa come scuole per i poveri, nel demagogico anelito di un istruzio - ne uguale per tutti Ancor più difficile in un istruzione sempre peggiore, affidata ad insegnanti pur sottopagati ma quasi tutti impegnati in un secondo lavoro molto più gratificante Occorreva avviarli alle botte ghe, a quelle manualità artigiane che non si imparano sui banchi ma solo dai maestri, sacri custodi del prezioso sapere tramandato di padre in figlio Di cui oggi piangiamo la scomparsa, soprattutto qui al Sud, persi nella sciocca ricerca di un improbabile riscatto Giuseppe Gragnaniello Terlizzi (BA) I socialisti devono uscire allo scoperto Nei discorsi dei politici si sente dire, spesso, che gli extracomunitari fanno quei lavori che gli italiani non vogliono fare, perché, secondo loro, che vivono in un mondo ovattato e lontani da certe realtà, gli italiani sono amanti solo del lavoro in poltrona; questo, invece, è solo un privilegio di amici e parenti e dei loro elettori, proprio come possiamo riscontrare nella nostra classe dirigente; il figlio di Bossi, che non è, e forse non lo sarà mai, un genio, è già stato incanalato nel privilegio e chissà quanti altri soffrono lo stesso male, in tutte le categorie privile giate A me hanno insegnato che ogni soldo, guadagnato col sudore della fronte, vale 100 soldi di chi pensa di campare col sudore dell altrui fronte; la stessa cosa ho insegnato ai miei figli Prendiamo a riferimento le rivoluzioni che si sono verificate e sono ancora in atto, nel nord Africa in particolare; la classe dirigente che si è arricchita sproporzionatamente e i popoli alla fame Analizzo in particolare la Tunisia: secondo quanto hanno fatto vedere nei telegiornali, si notavano biblioteche intere nelle quali tutti i libri nascondevano pacchi e pacchi di banconote di grosso taglio di valuta estera, e altri immensi tesori già trasferiti in altre nazioni I giovani tunisini, anziché sfruttare il momento favorevole per loro, visto che i finanziamenti ce li avevano in loco, nelle loro biblioteche, si sono precipitati, in massa, qui in Italia, creando problemi a tutta l Europa ed a noi in particolare La Tunisia è incastonata tra Algeria e Libia, paesi ricchi di giacimenti di petrolio e gas, ricchezze che, molto probabilmente, avranno anche loro Se si impegnavano nella ricerca, anche loro potrebbero sfruttare queste risorse, ma hanno preferito vincere facile Nel bentegodi ci sono le luci, le autostrade, gli stadi, la bella vita; questo è quanto vedono nelle nostre trasmissioni televisive, ma tutto ciò è per pochi privilegiati, ma non per tutti La mia persona, per esempio, ha fatto il muratore dall età di 14 anni, per 45 anni, come dipendente e imprenditore; per colpa di cooperative rosse e ritardi nei pagamenti, tutelati dalla sacra giustizia italiana, ho visto sfumare buona parte dei miei sacrifici, pagando di persona, mentre il responsabile di questi ingenti danni, materiali e morali, ha goduto della prescrizione del Dove sono finiti i socialisti? Perche non escono dagli altri partiti specialmente quelli di destra, e formano la casa comune dei socialisti? Perché non cominciano a dialogare per formare un polo di progresso, unendo forze di ispirazione laica e cattolica, e costruire un alternativa al sistema, in questo momento politic o Anche a livello Regionale in Puglia si dovrebbe aprire un nuovo dialogo ed una reale collaborazione fra le forze social i s t e Purtroppo sorge qualche perplessità sulla praticabilità attuale di tale obiettivo, ma bisogna tentare I socialisti devono ritornare tra la gente, al mondo del lavoro, alle realtà di emarginazione, riscoprendo le radici forti del Socialismo Federativo in un momento di crisi politica nazional e La legge deve essere uguale per tutti Il recente censimento indiano denuncia che il rapporto numerico ( sex ratio ) tra maschietti e femminucce under 7 anni è di 109 a 100 laddove esso, in situazione di normalità, dovrebbe essere 105 maschi ogni 100 femmine La selezione per sessi continua ad essere un problema in molti stati indiani, della Cina e di altri Paesi impregnati di questa subcultura che, per motivi culturali ed economici (anche i ricchi e le caste elevate vi fanno ricorso), rifiuta la figlia donna ed è responsabile del genocidio silenzioso delle bambine a mezzo dell aborto selettivo Paradosso è l esame ecografico che, invece di essere al servizio positivo della tutela della nuova vita, dà il via alla soppressione, sul nascere, del prodotto di concepimento di sesso "sbagliato" La pratica guadagna nuovi Paesi e, con le migrazioni, si trasferisce anche in Italia (della notte di Natale, il caso di una filippina che, a Roma, ha soppresso la propria neonata perché ha confessato mio marito non voleva la femmina )La contraccezione riduce il numero di figli per coppia e questa preferisce che i nati proprio perché pochi siano maschi La pianificazione delle nascite a spese della donnala selezione di genere, sebbene illegale, viene tuttora praticato, con la complicità dei medici, in cliniche e ospedali Per molti medici indiani, in netto soprannumero, l'unico lavoro disponibile è spesso diagnosi di feto femmina ed aborto selettivo (missing girls) al costo di rupie Nei pressi di molti ospedali od ambulatori sono stati rinvenuti resti ossei di aborti La pubblicità delle diagnosi prenatali dicono spendi 500 rupie oggi per non spenderne domani La selezione come investimento, pur se vietata da legge del 1994 che, tra l altro, proibisce l ecografia Ma la donna che partorisce una femmina o non ha figlio Antonio Guarnieri Cisternino (Brindisi) Ici e Chiesa L autorevole giurista cattolico, Giuseppe Dalla Torre, che fa parte anche dell Aif, difende la Chiesa da chi la pone sulla graticola nella polemica contro le esenzioni Ici, passando al contrattacco e attribuendo la persecuzione alla volontà di colpire l impegno caritativo della stessa Egregio giurista, anch i o, umile pensionato impegno parte della mia vita nella carità di chi ha più bisogno di me, ma non Le lettere, di lunghezza non superiore alle 15 righe, devono indicare nome, cognome, indirizzo e numero di telefono del Lettore Le lettere anonime non saranno pubblicate Sarà invece rispettata la volontà di quei Lettori che, in casi eccezionali chiederanno la riservatezza pur indicando le loro generalità ASIA, QUANTE DONNE SCOMPARSE PRIMA DI NASCERE di NICOLA SIMONETTI reato Avrei potuto fare la stessa fine di tanti imprenditori del nord e nord est, ma sono un uomo coraggioso e vado avanti a testa alta; oggi, in questa Italia priva di speranze, ci vuole più coraggio a vivere che a suicidarsi Quando frequentavo la prima elementare, nel lontano 1953, sui libri di testo si leggeva che l Italia era il giardino d Europa, mentre oggi notiamo che è diventata l im - mondizzaio d Europa, per merito dei nostri politici e della classe dirigente, capaci solo di apparire come prime donne in televisione, rifilandosi improperi, per fare scena, e, castigando la popolazione, sbagliano, senza mai rimetterci di proprio I giornali riferiscono che un extracomunitario che arriva in Italia costa 46,00 euro al giorno, che mediamente in un mese di 30 giorni costa complessivamente 1380,00 euro, se poi consideriamo coloro che sono ospiti nelle nostre galere le cifre lievitano e ci fanno venire il capo giro Il sottoscritto percepisce una pensione, dopo 45 anni di sudore e oltre 40 ani di contribuzione per costituire personalmente la propria pensione, che ammonta alla bella cifra di 970,00 euro, e mi considero fortunato, mia moglie invalida al 100%, con problemi di deambulazione, percepisce 260,00 euro, che non bastano neanche per pagare i ticket farmaceutici Io mi sento un emarginato, un extracomunitario più di loro per questo chiedo allo Stato di essere esonerato da un tributo, anche se iniquo La legge è uguale per tutti o no? Qui habet aures audendi, a u d i at Carmelo Costanzo Bari Santo Spirito Abolire l albo dei pubblicisti decisione incredibile Abolizione dell'albo dei pubblicisti: non si capisce nulla, ognuno dice la sua Se c'è una differenza tra le due categorie, perché - io pubblici sta - ogni anno devo pagare ogni anno la tassa d'iscrizione di 100 euro, come i professionisti? E se adesso aboliscono la categoria dei pubblicisti, per rientrarvi non capisco perché io debba fare un esame Sono tutte magagne studiate ad arte, non so da chi Non capisco altresì il tesserino a honorem dato a Mario Monti Presidente del Consiglio senza un'elezione diretta; Senatore a vita per una decisione improvvisa di Napolitano E poi giornalista di diritto e chissà cos'altro A questo punto fanno prima a incoronarlo imperatore O Santo Infine: se l'ordine dei pubblicisti sarà cancellato ad agosto, perché si dovrebbero pagare i soliti Modesto Borrelli Conversano (Bari) cento euro per l'iscrizione del 2012? Romolo Ricapito Bari L economia è troppo seria per lasciarla nelle mani degli economisti Più sento parlare Monti più mi chiedo se siamo tornati ai tempi della famosa incompetenza al potere Non può in alcun caso pensare di affermare che ora è tutto a posto, che i conti sono in ordine e che tutto va bene Se lo facesse commetterebbe lo stesso errore di tutti i passati governi che pensavano di risolvere il tutto con un paio di tasse in più qui e una sforbiciata là Poco importava se chi arrivava dopo trovava i fatidici buchi di bilancio che per definizione erano sempre ereditati dalla passata a m m i n i s t r a z i o n e Monti crede che un sistema economico sia del tipo a risposta immediata, del tipo: stanza buia, accendo la luce, stanza illuminata, risolto il problema I sistemi economici sono complessi e hanno tempi di risposta che si misurano non nell'ordine dei millisecondi come vorrebbe farci credere il professore ma in mesi se non anni Andrea Bucci To r i n o maschio teme il disprezzo sociale Nelle comunità prive di accesso alla diagnosi prenatale le neonate sono abbandonat e Il governo - accusa Sabu Gorge (Centre for Enquiry Into Health and Allied Themes) - trascura di far applicare le leggi, che pure esistono, contro la determinazione del sesso prima della nascita Le cliniche che eseguono ecografie è cresciuto ad oltre 40mila (i primi ecografi sono giunti nel 1980, anno del primo picco negativo di nate femmina) e fanno pagare un esame illegale fino a 10mila rupie (150 euro) mentre, nei villaggi il sesso del nascituro viene svelato con ecografi portatili, per sole 300 rupie Secondo The Lancet, le piccole soppresse sono 500 mila ogni anno La seconda figlia ha 55% di sopravvivere rispetto ad un maschio; la terza figlia meno del 50% Per contrastare la tendenza, in un villaggio indiano, si pianta un boschetto di alberi di mango per ogni bambina nata I proventi della vendita dei frutti ne costituiranno la dote Il Governo indiano - dice Renuka Chowdhury, ministro per Donne ed Infanzia - vuole istituire, in ogni distretto regionale, orfanotrofi per figlie femmine indesideratein Cina, ogni anno, nasce più di un milione di maschi "in eccesso" e gli under 21 anni superano di oltre 32 milioni quello delle femmine E le donne mancanti all appello sono 33,3 milioni Avendo stabilito la legge della metà del secolo scorso, un figlio per coppia, il problema è ancora più sentito poiché se il figlio deve essere uno, che sia maschio In controdendenza, in Australia, una coppia ha interrotto la gravidanza dei due gemelli di sesso maschile (ottenuti con fecondazione assistita) ed ha chiesto al Tribunale l au - torizzazione alla diagnosi genetica preimpianto per poter scegliere il sesso del neonato, essendo essi già genitori di tre maschietti Vuole decidere di avere una femm i nu c c i a

19 k/yak+a6zsajzarvnptbh2opy+l7larqapmrqyu2p/c= LETTERE E COMMENTI 19 DOMENICO DELLE FOGLIE Doctor Luigi e mister Verzè >> CONTINUA DALLA PRIMA Difficile districarsi nella vita tormentata e inquieta di Luigi Maria Verzé ( don per scelta non poco contrastata), morto a 91 anni, proprio all ultimo giro di boa di quel 2011 che per lui è stato l annus horribilis che ne ha sancito sicuramente il fallimento materiale e forse anche quello spirituale Per non parlare del suicidio di Mario Cal, il braccio destro di don Verzè, gli arresti di strani e compromessi personaggi, le ipotesi di maneggi con i servizi segreti italiani, l esplosione del gossip Una vicenda che i censori più severi di Verzé hanno definito un romanzo criminale Una definizione a parer nostro eccessiva, ma rivelatrice della capacità di don Verzé di suscitare sentimenti estremi e contrapposti, non solo nel mondo politico (basti pensare al feeling speciale con Silvio Berlusconi o con lo stesso Nichi Vendola), ma anche in quello ecclesiale Sono noti, infatti, i suoi contrasti con la curia milanese, da Montini a Colombo, passando per Martini e Tettamanzi, sino a Scola Tutti principi di Santa romana Chiesa Rapporti sempre tormentati e intermittenti, segnati anche dalla sospensione a divinis Forse anche per questa difficoltà a raccordarsi e sintonizzarsi con la Chiesa locale lombarda, ha sorpreso non poco il mondo cattolico la discesa in campo del Vaticano nell opera - zione salvataggio Voluta dal Segretario di Stato Tarcisio Bertone e realizzata attraverso l in - tervento finanziario dello Ior (la Banca vaticana), l operazione ha fatto storcere il naso a VITTORIO BRUNO STAMERRA tanti Innanzitutto perché il San Raffaele non è propriamente e tecnicamente un ospedale religioso, in quanto la Fondazione Monte Tabor che lo controlla non è un ente ecclesiastico riconosciuto Tanto è vero che il San Raffaele non aderisce all Aris (Associazione religiosa istituti socio sanitari), l organizzazione che rappresenta l ospedalità di ispirazione religiosa Una questione di non poco conto, nel momento in cui tutto il settore è in sofferenza e si è pensato di investire una cifra mastodontica in un solo salvataggio Proprio di recente, in un importante sede pubblica, monsignor Giuseppe Merisi, vescovo di Lodi e presidente della Commissione episcopale della Cei per la Carità e la salute, dava conto di una certa freddezza nei confronti dell operazione messa in campo dal Vaticano, proprio perché non interpellate né la Chiesa locale lombarda né i vertici della Cei In sostanza, sembrava emergere la scarsa adesione sia della Chiesa locale (dimensione territoriale e comunitaria) sia della Chiesa italiana (principio di ecclesialità) Quanto è bastato, a tanti, per ricavarne la certezza di un iniziativa a stretta matrice vaticana In queste ore, dopo la maxi offerta di Giuseppe Rotelli, sembra quasi certa l uscita di scena del Vaticano, salvo imprevisti e imprevedibili colpi di scena E così si realizzerà il grande paradosso: l ospedale nato da un ispirazione cattolica entrerà nel più grande business sanitario italiano e laico Rotelli, infatti, ha costruito un impero della salute che secondo gli esperti frutta il 15 per cento all anno e un immensa liquidità Nulla di paragonabile con nessun'altra impresa italiana Ma proprio questo esito deve far riflettere, si commenta negli ambienti ecclesiastici Fare business sulla salute è quanto di più lontano c è dalla sensibilità religiosa e da quell invito di Gesù, andate, predicate il Vangelo e curate gli infermi, che pure aveva mosso don Verzé Un sognatore, un profeta, un irresponsabile? Speriamo che con il suo fallimento non si esaurisca quell humus antropologico da cui sono nate mirabili opere dei cattolici nel campo socio-sanitario Di sicuro, sarà difficile diradare le ombre e sgombrare i sospetti che, d ora in poi, accompagneranno le iniziative dei cattolici in questo delicatissimo settore Per concludere, vogliamo ricordare che don Verzé lascia comunque un polo d eccellenza, primo in Italia e fra i primi in Europa per cura, assistenza e ricerca Peccato che lasci anche grandi rovine materiali e un ricordo legato anche ad alcune fo r z at u re personali, vedi l autorizzazione a effettuare ricerche sulle cellule staminali embrionali all interno dei suoi laboratori Circostanza che ha sempre scandalizzato e irritato il mondo cattolico per la sua dichiarata disobbedienza alle indicazioni della Chiesa Così come le sue parole, purtroppo simpatizzanti, sull eutanasia E poi quel sogno raccontato al Corriere della Sera di un Papa povero che gira negli slum del mondo Madre Teresa di Calcutta che ha sempre vissuto fra i poveri del mondo, non si è mai sognata di chiedere al Papa di farsi povero per fare il Papa Ha vissuto lei nella povertà assoluta, senza jet personali Una bella differenza Domenico Delle Foglie Colpo gobbo per gli anziani >> CONTINUA DALLA PRIMA Ma gravare i pensionati anche di ulteriori oneri per dotarsi obbligatoriamente di un conto corrente per depositarvi la pensione, è un ulteriore rosicchiamento del suo potere di acquisto E vero che di fronte ad una crisi così grave come la nostra, ognuno deve fare la sua parte di sacrifici, ma nessuno ci venga a dire che il provvedimento adottato per obbligare i pensionati a munirsi di un conto corrente bancario risponda all abbattimento dei costi dello Stato, a criteri di efficienza e soprattutto di equità Pensiamo solo ai disagi che questo provvedimento provoca Provate ad immaginare la vecchietta che va al mercato a comprare le due classiche mele o il petto di pollo e deve pagare con quel maledetto tesserino plastificato di cui deve ricordare non solo dove l ha conservato (impresa non facile), ma per forza anche il codice E solo una decisione dei p ro f e s s o r i che siedono con Monti al governo, o è l ennesima capitolazione dello Stato al potere delle lobby? E perché non si è addolcita la pillola stabilendo chiaramente che i conto correnti obbligatori sono perfettamente gratuiti, e che tutte le operazioni devono essere effettuate a zero spese, comprese quelle dei bolli di Stato? DUILIO GIAMMARIA Ieri, sul Corriere della Sera, il costituzionalista Michele Ainis, a proposito del costante, preoccupante calo della fiducia degli italiani verso i partiti e la politica, ammoniva del rischio che una sottovalutazione di questa tendenza potrebbe rappresentare per la tenuta democratica del nostro sistema Una esagerazione accademica? Niente affatto Già la nascita del governo Monti e l abdicazione della politica dalle sue responsabilità, rappresenta un vulnus preoccupante Se passa il principio che quando una casa brucia non si devono chiamare i pompieri ma le forze speciali, quelle che scendono in campo nei momenti straordinari, è la fine dell ordinarietà della politica Ovvero della democrazia Che c entra tutto questo con l ennesimo torto nei confronti dei pensionati? C entra eccome! Si tratta dell ennesimo provvedimento inutilmente impopolare, che non contribuisce in nessun modo, per la irrilevanza della sua portata economica rispetto al buco planetario dei nostri conti, ad aiutare il Paese ad uscire dal tunnel, ma ha il potere, immenso, di creare ulteriore disagio e malessere sociale Ossia l esatto contrario di ciò che serve in un momento così drammatico della nostra storia, e che il Presidente della Repubblica ha invocato nel suo ultimo messaggio agli italiani la sera del 31 dicembre scorso Vittorio Bruno Stamerra La vera sfida del nuovo anno Il 2012 è l anno dei cambiamenti Non lo dico dopo aver consultato oroscopi e oracoli vari E la semplice constatazione di chiunque si guardi intorno Ma essere consapevoli che il cambiamento è ineluttabile è solo il primo passo Tutti auspichiamo naturalmente che il cambiamento porti progresso; altrimenti perché mai continuare a farci gli auguri? La storia ci insegna che le società che non hanno avuto capacità di evoluzione si sono arroccate in un ambiguo senso della tradizione: i romani nella fase discendente dell impero si rinchiusero nei tenebrosi templi mitriaci; l i m p e ro Ming per paura delle invasioni mongole si rifugiò in un isolamento che impedì l evo - luzione scientifica e diede spazio alle superstizioni Ma affinchè il cambiamento diventi opportunità ci vuole un movimento coordinato, dai vertici alla base e viceversa, che incoraggi le spinte positive e inibisca quelle recessive L occasione del governo Monti è da questo punto di vista un ottima opportunità: non nascondendo i problemi, ma accendendo i riflettori su ciascuno di essi, ha mostrato di non voler concedere nulla alla propaganda Ma i segnali che arrivano dal vertice devono essere coerenti e costanti Uno dei messaggi più efficaci è certamente la premialità Poiché le idee camminano sulle gambe degli uomini e delle donne, dare segnali di discontinuità avrebbe l effetto incoraggiante di mostrare che il cambiamento è possibile Come nella strategia del fuorigioco, se l in - tero corpo sociale partecipa, saremo in grado di isolare gli avversari, coloro che si trincerano dietro corporativismi e circoli viziosi di potere autoreferenziale che hanno l unico scopo di garantire i propri privilegi e tolgono forza e competitività al nostro paese Au g u r i CHE AMBIENTE FA di GIORGIO NEBBIA Materie prime nessuna è eterna Commodities è una parola inglese, ma ormai internazionale, che indica le merci e le materie prime da cui dipende la possibilità che ciascuno di noi ha di trovare nell edicola questo giornale, nei distributori la benzina o il gasolio, negli scaffali dei negozi la pasta o le scatolette di conserva di pomodoro Gli innumerevoli oggetti del consumo quotidiano dipendono da un gigantesco flusso di commodities, diecine di miliardi di tonnellate all anno nel mondo Esistono delle speciali borse-merci in cui viene fissato il prezzo, ora per ora, di ciascuna di tali commodities che comprendono minerali metallici, fonti energetiche come carbone, petrolio, gas, metalli come oro e platino, ma anche zinco e stagno, prodotti agricoli come frumento, zucchero, pancetta di maiale, legname, eccetera Un film del 1983, Una poltrona per due (il titolo originale è Trading places, borse-merci), è ambientato nella borsa merci di Filadelfia, negli Stati Uniti e permette di dare, sia pure ironicamente, un occhiata al clima nevrotico delle transazioni e speculazioni sulle com- modities Gli sbalzi dei prezzi delle materie prime dipendono da molti fattori, alcuni dei quali di natura ambientale; basta un grave incidente in una miniera o in un pozzo petrolifero perché i prezzi di metalli o petrolio aumentino bruscamente; basta la scoperta di un nuovo giacimento di stagno o di terre rare per far diminuire il prezzo della banda stagnata o dei telefoni cellulari Il consumatore finale, come ciascuno di noi, sente relativamente poco o con ritardo, simili sbalzi di prezzo AU M E N TO -E difficile, per esempio, capire come il graduale aumento del prezzo della benzina dipende dal prezzo della materia prima, il petrolio greggio, il quale a sua volta dipende da eventi politici: le rivolte in Libia o le minacce iraniane sul traffico attraverso lo stretto di Ormuz (quello che separa il Golfo Persico dal Mare Arabico e attraverso cui passa un terzo di tutto il petrolio mondiale trasportato per mare) E ancora meno si riesce a capire quale ruolo abbia il graduale impoverimento delle riserve petrolifere mondiali A noi interessa che la benzina arrivi al distributore, ma nessuno spiega che ciò è reso possibile soltanto perché continui e costosi perfezionamenti tecnici consentono di raggiungere giacimenti sempre più profondi, a migliaia di metri di profondità, in mezzo a paludi e deserti e nel mare aperto, e di trasportare il petrolio attraverso oleodotti stesi sotto i mari o nelle steppe ghiacciate I problemi della scarsità e dei prezzi crescenti riguardano praticamente tutte le materie prime, sia minerarie, sia agricole e forestali Per esempio, la crescente richiesta di carburanti r i n n ovab i l i, alternativi alla benzina e al gasolio, tratti dai prodotti agricoli fa diminuire la disponibilità dei prodotti alimentari e fa aumentare il prezzo di cereali come grano e mais, della soia e dei grassi L i m p ove r i m e n t o dei giacimenti di minerali essenziali, da quelli metallici a quelli che forniscono fosfati e sali potassici per i concimi agricoli, si sta facendo sentire I giacimenti di fosfati delle isole del Pacifico, come Nauru e la australiana Isola del Natale, sono stati sfruttati così intensamente che ormai sono esauriti I M P OV E R I M E N TO -Un recente libro di Ugo Bardi, un chimico, professore delll Università di Firenze, La Terra svuotata Il futuro dell uomo dopo l esaurimento dei minerali, Roma, 2011, Editori Riuniti University Press, contiene numerose informazioni sull impoverimento delle riserve dei giacimenti di molte materie prime Le statistiche della produzione mostrano chiaramente che la quantità estratta nel corso degli anni dapprima aumenta rapidamente, poi raggiunge un massimo, un picco, poi declina La paura per il carattere generale di questo fenomeno è cominciata nel 1956 quando un geologo americano, King Hubbert ( ) ha avvertito che i giacimenti petroliferi americani, quelli favolosi del Texas e della California, dove era nata l età del petrolio, si stavano svuotando Finora il declino delle riserve di materie prime non ha fermato il cammino delle economie mondiali; altre materie sono state scoperte, nuove invenzioni hanno permesso di far fronte ai problemi di scarsità Finora gli aumenti dei prezzi conseguenti la crescente scarsità delle commodities, sono ricaduti principalmente sui paesi e sulle classi povere, ma oggi si fanno sentire anche nei paesi più industrializzati La soluzione va cercata in innovazioni tecniche e nel cambiamento dei consumi, scelte che potranno essere affrontate con coraggio e lungimiranza se si avranno migliori conoscenze della geografia e della merceologia delle com - modities, dei rapporti fra le persone e le risorse della natura Occorre cominciare nella scuola e nell infor mazione del pubblico perché tali informazioni arrivino ad influenzare le decisioni politiche ed economiche

20 k/yak+a6zsajzarvnptbh2lo6vhug+qig9k0xrqfd3c= 20 IN ARCHIVIO L ANNO «DEI MIRACOLI» Dimostrata l esistenza del «bosone di Higgs»: un «fantasma» di estrema importanza Il suo teorico a chi lo informava del risultato ha risposto: Mio Dio! LE SCOPERTE PIÙ SIGNIFICATIVE DEL 2011 ALCUNE «VOCI» DAVVERO STORICHE, NELLA FISICA DELLA MATERIA COME NELLE ORIGINI DELL UOMO La «particella di Dio» GENIO E IRONIA Il fisico britannico Peter Higgs, 82 anni: aveva ragione nella scienza che verrà Cariche elettriche, mobilità migliorata Il futuro nei semiconduttori organici Raddoppiare l efficienza dei semiconduttori organici e aprire la strada a nuove applicazioni di questi dispositivi, a costi più accessibili È quanto è riuscito a fare un gruppo dell università californiana di Stanford, che sulla rivista «Nature» ha descritto una tecnica per migliorare la mobilità delle cariche elettriche dei dispositivi organici Ad eccezione di elementi costosi, come silicio o germanio, i semiconduttori organici rappresentano un importante promessa per il futuro, ma le loro prestazioni sono ancora molto lontane da quelle dei corrispettivi dispositivi organici Prendendo spunto dai sistemi di lavorazione utilizzati sul silicio nel campo dell elettronica, i ricercatori americani hanno dimostrato che introducendo una tensione al reticolo cristallino durante la sua realizzazione si può incrementare di molto la mobilità delle cariche elettriche I ricercatori hanno mostrato che il passaggio è in grado di modificare la struttura del materiale aumentando la sovrapposizione degli orbitali elettronici, e di conseguenza la mobilità degli elettroni Questo tipo di lavorazione, che finora era stata applicata solo per i semiconduttori inorganici, ha portato a registrare prestazioni di due volte superiori a quelle finora ottenute dai materiali organici [Ansa] di VITTORIO CATANI Grazie all acceleratore di Ginevra si è scoperto che i neutrini sono più veloci della luce Come di consueto, più d una importante testata giornalistica in prima fila la rivista statunitense «Science» ha recentemente redatto un elenco delle più significative scoperte scientifiche del trascorso anno Una sorta di bilancio, che in verità per il 2011 presenta al suo attivo «voci» davvero notevoli Ne riportiamo qui alcune Un «personaggio» insolito è salito ripetutamente alla ribalta: l LHC (Large Hadron Collider) di Ginevra, l imponente acceleratore di particelle sub-atomiche che ci ha dato più d un risultato di rilievo Gli scienziati sono molto prudenti e ripetono che si attendono conferme definitive, ma i risultati hanno un alta probabilità di conferma Con l LCH si è scoperto che esisterebbe qualcosa più veloce dei fotoni, le particelle che compongono la luce Questi viaggiano a circa 300 mila km al secondo, ma si scopre ora i neutrini volerebbero a circa 6 km in più al secondo Perché sarebbe così importante questa scoperta, se confermata? Semplice: l intera fisica moderna si basa sulla cosiddetta teoria della relatività, di Albert Einstein, e un pilastro della teoria è che la velocità della luce non è superabile In caso contrario occorrerebbe rivedere molte «certezze» della scienza moderna Ma nessuna paura: il mondo della scienza progredisce anche e soprattutto grazie alla scoperta degli errori Sempre tramite l LHC, pare (anche qui si attende conferma) che sia finalmente dimostrata l esistenza del «bosone di Higgs» È una particella finora fantasma, di estrema importanza, teorizzata dal fisico Peter Higgs e che costituisce una specie di «impalcatura» della materia, tanto da aver meritato la definizione di «particella di Dio» Oggi Higgs ha 82 anni, e leggiamo che a chi lo informava telefonicamente del risultato ha (appropriatamente) risposto: «Mio Dio!» La storia dell LHC non termina qui: alcuni scienziati, in un esperimento chiamato «Alpha», hanno generato 300 atomi di «antimateria»: si trattava di idrogeno (anzi l «anti-idrogeno») che è «rimasto in vita» per oltre un quarto d ora Che dovesse esistere l antimateria era stato teorizzato fin dai primi anni del secolo scorso e altre volte, più recentemente, essa era stata individuata, ma solo per millesimi di secondo Ora è stato possibile studiarla più approfonditamente L antimateria è diffusa nell universo e la sua caratteristica è di possedere una carica energetica opposta alla «materia» Studiarla spiegherà forse un mistero: perché ve ne sia così poca, mentre dovrebbe abbondare Tuttavia se per strada incontraste un vostro sosia costituito d antimateria, non stringetegli la mano: entrambi vi trasformereste all istante in un lampo, un forte botto e una nuvoletta di fumo L LHC ci ha donato già molto e speriamo che continui così Ma u n altra notizia di grande rilievo e che un domani potrebbe chissà cambiare le nostre vite è la individuazione d un pianeta extrasolare avente caratteristiche molto simili alla Terra Questo corpo celeste, chiamato Kepler-22b, dista da noi 600 anni luce ed è stato segnalato grazie alla Missione Kepler, tuttora in atto: Kepler è il nome di un evolutissima sonda-telescopio lanciata nello spazio, intorno al Sole, che ha il compito di scrutare i cieli Negli ultimi anni sono stati scoperti oltre 3000 pianeti ma Kepler-22b è il primo a dimostrare che possono esistere mondi simil-terrestri, e quindi con probabilità di consentire la vita Restando in tema di vita aliena, importante è anche la nuova di GIOVANNI PASCUZZI Nostalgia, nostalgia canaglia Allen, Celentano e Camilleri: un età dell oro per esorcizzare la crisi Spesso diverse forme espressive (cinema, musica, letteratura) danno voce ai medesimi stati d a n i m o Si pensi all insoddisfazione per il tempo in cui viviamo che sublima nella nostalgia di una «età dell oro» ormai perduta per sempre Un film, un disco e un libro apparsi in queste settimane si rifanno a quel tema anche se con sfumature molto diverse Il film è Midnight in Paris di Woody Allen narra la storia di uno sceneggiatore inappagato che sogna di scrivere un romanzo Ospite della capitale francese ai nostri giorni, si ritrova per incanto nel fermento culturale della Parigi degli anni 20 del secolo scorso dove incontra artisti e scrittori del calibro Hemingway, Scott Fitzgerald e Picasso Scopre così che in quell e poca gli sarebbe piaciuto vivere perché certamente più avvincente della mediocrità tipica del presente (incarnata dalla famiglia della propria fidanzata) L unica nota stonata è una giovane donna che pur vivendo negli anni 20 avrebbe, a propria volta, voluto vivere nella Belle Epoque A dimostrazione del fatto che ogni tempo ha i propri insoddisf atti Analoga problematica si ritrova nella canzone che dà il titolo all ul - timo disco di Adriano Celentano: Facciamo finta che sia vero Il testo di Manlio Sgalambro e Franco Battiato (la cui voce risuona nel brano) recita: «Quand ero giovane ho visto altri mondi/un altra razza di esseri umani come era bella negli anni Sessanta/Milano sotto una luce dorata/vedevo corpi di arcobaleno/nel cielo» (Detto per inciso: quale fosse l atmosfera degli anni 60 viene efficacemente fotografata dal libro di Oscar Iarussi dal titolo evocativo: C e ra una volta il futuro L Italia della dolce vita, edito da il Mulino) A dire il vero il «Molleggiato» indica anche la terapia per riguadagnare l eden perduto: «Sveglia/ svegliamoci/ dormienti in stato di sonno perenne/ dobbiamo risvegliare adesso le coscienze/ adesso, forse è troppo tardi» A risvegliare le coscienze si dedica l avvocato Matteo Teresi protagonista dell ultimo libro di Andrea Camilleri dal titolo La setta degli angeli (Sellerio editore), ambientata nella Sicilia d inizio 900 Con l aiuto di un integerrimo capitano piemontese, l avvocato Teresi riesce a mettere nell angolo preti corrotti, notabili neghittosi, mafiosi intraprendenti Sembra l apoteosi del riscatto Ma poi ar- RACHEL MCADAMS Protagonista del film di Woody Allen, «Midnight in Paris»

L Inps pensiona i contanti

L Inps pensiona i contanti k/yak+a6zsajzarvnptbh1fdkx6bgo46zefgqiyt5+4= w w w l a g a z z e t t a d e l m e z z o g i o r n o i t La Gazzetta del Mezzogiorno A 1,20 Con Guida ai Vini di Puglia A 11,20* Con Magazine Oroscopo A 1,70

Dettagli

COSTI DELLA POLITICA: DAI PROVVEDIMENTI PRESI ANCORA TIMIDI I SEGNALI DI RISPARMIO

COSTI DELLA POLITICA: DAI PROVVEDIMENTI PRESI ANCORA TIMIDI I SEGNALI DI RISPARMIO 2 RAPPORTO UIL SUI COSTI DELLA POLITICA (LUGLIO 2012) COSTI DELLA POLITICA: DAI PROVVEDIMENTI PRESI ANCORA TIMIDI I SEGNALI DI RISPARMIO OLTRE 1,1 MILIONI DI PERSONE VIVONO DI POLITICA, IL 4,9% DEL TOTALE

Dettagli

Al via i saldi invernali 2015 in tutte le città italiane

Al via i saldi invernali 2015 in tutte le città italiane Al via i saldi invernali 2015 in tutte le città italiane Inviato da Massimiliano Volpe il Ven, 02/01/2015-09:24 Per gli amanti dello shopping è fissato per sabato 3 gennaio l'appuntamento con i saldi invernali,

Dettagli

Figura 1. Povertà relativa, 2002-2009. Fonte: Istat (vari anni), la povertà in Italia

Figura 1. Povertà relativa, 2002-2009. Fonte: Istat (vari anni), la povertà in Italia I dati della statistica ufficiale confermano che il contesto locale della provincia di Napoli e dell intera regione Campania si trovano ad affrontare in questi anni una crisi economica e sociale ancora

Dettagli

OSSERVATORIO SUICIDI PER CRISI ECONOMICA Dati: 2012, 2013, 2014, 1 Semestre 2015 A cura di LINK LAB

OSSERVATORIO SUICIDI PER CRISI ECONOMICA Dati: 2012, 2013, 2014, 1 Semestre 2015 A cura di LINK LAB Sezione SUICIDI PER CRISI ECONOMICA OSSERVATORIO SUICIDI PER CRISI ECONOMICA Dati: 2012, 201, 2014, 1 Semestre 2015 A cura di LINK LAB (Laboratorio di Ricerca Socio Economica dell'università degli Studi

Dettagli

SINTESI DELLO STUDIO SUI COSTI DELLA POLITICA: RESPONSABILITA PERSONALI E DI SISTEMA

SINTESI DELLO STUDIO SUI COSTI DELLA POLITICA: RESPONSABILITA PERSONALI E DI SISTEMA SINTESI DELLO STUDIO SUI COSTI DELLA POLITICA: RESPONSABILITA PERSONALI E DI SISTEMA IL FUNZIONAMENTO DEGLI ORGANI ISTITUZIONALI CENTRALI E TERRITORIALI DELLA REPUBBLICA COSTA 6,4 MILIARDI DI EURO (209

Dettagli

benzina Cara il silenzio costa Inchiesta

benzina Cara il silenzio costa Inchiesta Cara benzina il silenzio costa Sapere dove il pieno fa spendere meno aiuterebbe molto: ma la metà dei benzinai non mette i prezzi sui cartelloni. 10 Altroconsumo 266 Gennaio 2013 www.altroconsumo.it S

Dettagli

SERVIZI VARI / SERVIZI ALLO SPORTELLO

SERVIZI VARI / SERVIZI ALLO SPORTELLO SERVIZI VARI / SERVIZI ALLO SPORTELLO INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare dell Emilia Romagna società cooperativa Via San Carlo 8/20 41121 Modena Telefono 059/2021111 (centralino) Indirizzo email bpergroup@bper.it

Dettagli

UN LAVORATORE AUTONOMO SU QUATTRO A RISCHIO POVERTA

UN LAVORATORE AUTONOMO SU QUATTRO A RISCHIO POVERTA UN LAVORATORE AUTONOMO SU QUATTRO A RISCHIO POVERTA Le famiglie con un reddito principale da lavoro autonomo presentano un rischio povertà quasi doppio rispetto a quello delle famiglie di lavoratori dipendenti.

Dettagli

Analisi del mercato delle auto

Analisi del mercato delle auto Analisi del mercato delle auto Le immatricolazioni ripartono grazie alla necessità di sostituire il vecchio parco di auto non catalizzate. La scomparsa imminente della benzina super fa crescere le vendite,

Dettagli

PRIMA PAGINA Edilizia e Territorio - 2013-01-19 - Pag. 1 Vedi ritaglio giornale» RIFORMA FORNERO «Fine lavori» più cara dal 2016

PRIMA PAGINA Edilizia e Territorio - 2013-01-19 - Pag. 1 Vedi ritaglio giornale» RIFORMA FORNERO «Fine lavori» più cara dal 2016 PRIMA PAGINA Edilizia e Territorio - 2013-01-19 - Pag. 1 Vedi ritaglio giornale» RIFORMA FORNERO «Fine lavori» più cara dal 2016 Contributi di licenziamento, nuova Aspi, «decantierizzazione». La macchina

Dettagli

Auto Ultraventennali - Mappa per le Esenzioni del BOLLO!

Auto Ultraventennali - Mappa per le Esenzioni del BOLLO! Auto Ultraventennali - Mappa per le Esenzioni del BOLLO! A un mese e mezzo dall approvazione della Legge di stabilità 2015, avvenuta il 23 dicembre 2014, non è ancora definita la situazione sulla tassa

Dettagli

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di RACCONTO TRATTO DAL LIBRO DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di Roberta Griffini, Francesca Matichecchia, Debora Roversi, Marzia Tanzini Disegno di Pat Carra Filcams Cgil Milano Margherita impiegata

Dettagli

Gli italiani trascorrono in media 1 ora e 27 minuti al giorno alla guida, a una velocità media di 30,7 km/h.

Gli italiani trascorrono in media 1 ora e 27 minuti al giorno alla guida, a una velocità media di 30,7 km/h. Bologna, 19 ottobre 2015 PRESENTATI I RISULTATI DELL OSSERVATORIO UNIPOLSAI SULLE ABITUDINI DI GUIDA DEGLI ITALIANI IN SEGUITO ALL ANALISI DEI DATI DELLE SCATOLE NERE INSTALLATE NELLE AUTOMOBILI Gli italiani

Dettagli

Ecco chi incasserà il bonus pensioni maggiore

Ecco chi incasserà il bonus pensioni maggiore Ecco chi incasserà il bonus pensioni maggiore di Gianni Trovati19 maggio 2015 il sole 24 ore Un rimborso quasi integrale per le più basse fra le pensioni coinvolte dal blocco-monti appena bocciato dalla

Dettagli

SOMMARIO DEL 19 LUGLIO 2012. Cassa a Pomigliano, colpa del mercato. Alla Fiat di Pomigliano due settimane di stop

SOMMARIO DEL 19 LUGLIO 2012. Cassa a Pomigliano, colpa del mercato. Alla Fiat di Pomigliano due settimane di stop SOMMARIO DEL 19 LUGLIO 2012 Corriere della Sera Uff.Stampa Fismic La Stampa Agi Asca Gr1/TM News Prima Pagina Cassa a Pomigliano, colpa del mercato Alla Fiat di Pomigliano due settimane di stop Fismic,

Dettagli

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

Ricorso agli ammortizzatori sociali settore Vigilanza Privata. Anno 2012

Ricorso agli ammortizzatori sociali settore Vigilanza Privata. Anno 2012 Ricorso agli ammortizzatori sociali settore Vigilanza Privata Anno 2012 Premessa Nel settore della vigilanza privata il 2012 è stato un anno di record per gli ammortizzatori sociali, in particolare per

Dettagli

L OSSERVATORIO. 10 Marzo 2014 CATEGORIA: ECONOMIA L ITALIA DELLA POVERTA

L OSSERVATORIO. 10 Marzo 2014 CATEGORIA: ECONOMIA L ITALIA DELLA POVERTA L OSSERVATORIO 10 Marzo 2014 CATEGORIA: ECONOMIA L ITALIA DELLA POVERTA L esercito dei disperati in Italia 10 Marzo 2014 Dieci milioni di poveri. Altrettanti che vivono una situazione finanziaria che li

Dettagli

Auto ultraventennali La mappa delle esenzioni del bollo

Auto ultraventennali La mappa delle esenzioni del bollo http://www.quattroruote.it/news/burocrazia/2015/02/04/auto_ultraventennali_la_mappa_delle_esenzioni.html. 04/02/2015 Auto ultraventennali La mappa delle esenzioni del bollo A un mese e mezzo dall approvazione

Dettagli

FAMIGLIE E RISPARMIO

FAMIGLIE E RISPARMIO COMUNICATO STAMPA Sondaggio realizzato per ACRI da TNS Abacus in occasione della 79ª Giornata Mondiale del Risparmio FAMIGLIE E RISPARMIO Roma, 30 ottobre 2003. La quasi totalità degli italiani riconosce

Dettagli

IL MERCATO DEL CREDITO NEL SETTORE DELLE COSTRUZIONI

IL MERCATO DEL CREDITO NEL SETTORE DELLE COSTRUZIONI Direzione Affari Economici e centro studi IL MERCATO DEL CREDITO NEL SETTORE DELLE COSTRUZIONI I dati della Banca d Italia sul mercato del credito mostrano un diverso andamento per quanto riguarda i mutui

Dettagli

COSA FARE PER NON CADERE IN QUESTA TRUFFA? Non fidarti degli sconosciuti che ti fermano per strada e non dare mai loro denaro, per nessun motivo.

COSA FARE PER NON CADERE IN QUESTA TRUFFA? Non fidarti degli sconosciuti che ti fermano per strada e non dare mai loro denaro, per nessun motivo. ATTENTO ALLA TRUFFA! Sei appena stata in Banca a ritirare denaro o in Posta per prendere la pensione. All uscita ti si avvicinano una o più persone sconosciute che ti mostrano un tesserino e ti dicono:

Dettagli

Come leggere la bolletta. e altre cose da sapere

Come leggere la bolletta. e altre cose da sapere Come leggere la bolletta e altre cose da sapere 1 INDICE Introduzione La bolletta La pagina di riepilogo Le pagine di dettaglio Il bollettino postale Quando arriva la bolletta. Come è possibile riceverla

Dettagli

OSSERVATORIO NAZIONALE SULLA FAMIGLIA

OSSERVATORIO NAZIONALE SULLA FAMIGLIA Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali Comune di Bologna OSSERVATORIO NAZIONALE SULLA FAMIGLIA SINTESI DELLA RICERCA SU: Le famiglie povere nelle regioni italiane. Aspetti oggettivi e soggettivi

Dettagli

Ladri OGNI CENTO SECONDI SFONDANO UNA PORTA

Ladri OGNI CENTO SECONDI SFONDANO UNA PORTA INCHIESTA CASE SVALIGIATE: NUMERI DA BRIVIDO E DIFENDERSI È QUASI IMPOSSIBILE SONO ORGANIZZATI COME MILITARI: NESSUN ANTIFURTO LI FERMA. CONTRO DI LORO LA POLIZIA HA MESSO IN CAMPO SUPER TECNOLOGIE, MA

Dettagli

Coordinamento Centro Studi Ance Salerno - Area Informatica

Coordinamento Centro Studi Ance Salerno - Area Informatica Centro Studi Il Report IL SENTIMENT DELLE IMPRESE ASSOCIATE RIFERITO ALLE DINAMICHE DEL CREDITO NEL TERRITORIO PROVINCIALE ANCE SALERNO: RISCHIO USURA SEMPRE ELEVATO Sebbene il trend risulti in diminuzione

Dettagli

Pensioni: correggere le gravi criticità della riforma Futuro a rischio per 350 mila lavoratori. La questione non è chiusa

Pensioni: correggere le gravi criticità della riforma Futuro a rischio per 350 mila lavoratori. La questione non è chiusa Pensioni: correggere le gravi criticità della riforma Futuro a rischio per 350 mila lavoratori. La questione non è chiusa Secondo le stime più attendibili, di 350 mila lavoratori che si trovano a dover

Dettagli

STUDIO LINK LAB SUICIDI PER MOTIVI ECONOMICI: DALL INIZIO DELL ANNO 119 I CASI.

STUDIO LINK LAB SUICIDI PER MOTIVI ECONOMICI: DALL INIZIO DELL ANNO 119 I CASI. STUDIO LINK LAB SUICIDI PER MOTIVI ECONOMICI: DALL INIZIO DELL ANNO 9 I CASI. I DATI RELATIVI A SETTEMBRE E OTTOBRE RAPPRESENTANO UN NUOVO GRIDO DI ALLARME. UN SUICIDA SU DUE E IMPRENDITORE. PREOCCUPANTE

Dettagli

L IMPRESA PRESENTA IL CONTO! Perché?

L IMPRESA PRESENTA IL CONTO! Perché? 1 L IMPRESA PRESENTA IL CONTO! Perché? La crisi che ormai da alcuni anni sta sconvolgendo la nostra economia ed il nostro lavoro ha colpito più di altri, alcuni comparti, caratterizzati dalla presenza

Dettagli

CONTINUA LA STRETTA DEL CREDITO PER LE IMPRESE DI COSTRUZIONI

CONTINUA LA STRETTA DEL CREDITO PER LE IMPRESE DI COSTRUZIONI Direzione Affari Economici e centro studi CONTINUA LA STRETTA DEL CREDITO PER LE IMPRESE DI COSTRUZIONI Dopo sei anni di continui cali nelle erogazioni per finanziamenti per investimenti in edilizia, anche

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato CAPEZZONE

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato CAPEZZONE Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 2397 PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa del deputato CAPEZZONE Riforma della disciplina delle tasse automobilistiche e altre disposizioni concernenti

Dettagli

BOOM DI FURTI NEI NEGOZI E NELLE BOTTEGHE ARTIGIANE

BOOM DI FURTI NEI NEGOZI E NELLE BOTTEGHE ARTIGIANE BOOM DI FURTI NEI NEGOZI E NELLE BOTTEGHE ARTIGIANE Negli ultimi 10 anni l incremento è stato del 165,5 per cento. Purtroppo, nel 77 per cento dei casi i responsabili non vengono assicurati alla giustizia

Dettagli

In collaborazione con:

In collaborazione con: In collaborazione con: Acquirenti prodotti contraffatti Prima fase 2010-2011 Base: 4000 Seconda fase 2012 No 69,4% Si 30,6% Pari a 586 persone Pari a 367 persone CAMPIONE TOTALE Area Geografica ACQUIRENTI

Dettagli

ANSA. Giustizia: Oua a Letta, ottimistiche previsioni su civile

ANSA. Giustizia: Oua a Letta, ottimistiche previsioni su civile ANSA Giustizia: Oua a Letta, ottimistiche previsioni su civile (ANSA) - ROMA, 30 SET - "Con il premier Letta siamo d' accordo su una cosa importante: il Paese ha bisogno di interventi sulla giustizia a

Dettagli

L attuazione della GARANZIA GIOVANI in Italia

L attuazione della GARANZIA GIOVANI in Italia L attuazione della GARANZIA GIOVANI in Italia 2 ottobre 2015 1. Programmazione attuativa (dati al 1 ottobre 2015) Le risorse finanziarie del Programma Operativo Nazionale Iniziativa Occupazione Giovani

Dettagli

UN SISTEMA PREVIDENZIALE PIÙ FLESSIBILE

UN SISTEMA PREVIDENZIALE PIÙ FLESSIBILE UN SISTEMA PREVIDENZIALE PIÙ FLESSIBILE ALDO SMOLIZZA* Qualche anno fa svolgevo un attività internazionale e a seguito di quell attività conoscevo molto bene le indicazioni del Fondo Monetario Internazionale.

Dettagli

Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini?

Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini? Lettera alle Mamme_Layout 1 11/09/2015 17:10 Pagina 1 Tribunale per i Minorenni dell Emilia Romagna Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini? Dialogo con le mamme che subiscono violenza in famiglia

Dettagli

Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini?

Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini? Priority mom Tribunale per i Minorenni dell Emilia Romagna Cosa posso fare per interrompere subito la violenza? rivolgiti alle Forze dell Ordine o al Servizio Sociale più vicino chiedi aiuto al Centro

Dettagli

Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini?

Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini? Tribunale per i Minorenni dell Emilia Romagna Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini? Dialogo con le mamme che subiscono violenza in famiglia per conoscere l intervento della giustizia minorile Indice:

Dettagli

NEGLI ULTIMI 15 ANNI SONO RADDOPPIATI I CONTRIBUENTI CHE PRESENTANO IL MODELLO 730

NEGLI ULTIMI 15 ANNI SONO RADDOPPIATI I CONTRIBUENTI CHE PRESENTANO IL MODELLO 730 NEGLI ULTIMI 15 ANNI SONO RADDOPPIATI I CONTRIBUENTI CHE PRESENTANO IL MODELLO 730 Per chi decide di compilare on line il proprio 730 non ci sono problemi : il fisco mette a disposizione un manuale di

Dettagli

Emilio di Camillo Febbraio 2012 http://www.centrostudisubalpino.it

Emilio di Camillo Febbraio 2012 http://www.centrostudisubalpino.it Osservatorio congiunturale del Mercato Europeo dell Auto. Fine anno 2. Dopo un 29 in progresso rispetto alla caduta della domanda del 28, condizionato però dalla spinta agli acquisti motivata dagli incentivi,

Dettagli

QUEST ANNO POCHE REGIONI HANNO AUMENTATO L IRPEF

QUEST ANNO POCHE REGIONI HANNO AUMENTATO L IRPEF QUEST ANNO POCHE REGIONI HANNO AUMENTATO L IRPEF Finalmente una buona notizia in materia di tasse: nel 2015 la stragrande maggioranza dei Governatori italiani ha deciso di non aumentare l addizionale regionale

Dettagli

1 di 2 10/07/2009 17.19

1 di 2 10/07/2009 17.19 1 di 2 10/07/2009 17.19 Lunedì 13 dibatti alla Camera sui crisi e pari opportunità Venezia, domani seminario Cgil su federalismo fiscale Banche: Falcri-Confsal, valorizzare dipendenti per rapporto virtuoso

Dettagli

Come leggere la bolletta. e altre cose da sapere

Come leggere la bolletta. e altre cose da sapere Come leggere la bolletta e altre cose da sapere INDICE Introduzione La bolletta 1) La pagina di riepilogo 2) Le pagine di dettaglio 3) Il bollettino postale Quando arriva la bolletta. Come è possibile

Dettagli

Andamento della congiuntura economica in Germania

Andamento della congiuntura economica in Germania Andamento della congiuntura economica in Germania La flessione dell economia tedesca si è drasticamente rafforzata nel primo trimestre 2009 durante il quale il PIL ha subito un calo del 3,5% rispetto all

Dettagli

Osservatorio sulla Finanza. per i Piccoli Operatori Economici ABSTRACT

Osservatorio sulla Finanza. per i Piccoli Operatori Economici ABSTRACT Osservatorio sulla Finanza per i Piccoli Operatori Economici ABSTRACT Volume 14 DICEMBRE 2009 INDICE 1. Overview...6 1.1 La propensione all investimento dei POE...6 1.2 Analisi territoriale...13 1.3 Analisi

Dettagli

PRESIDENTE DEL CONSIGLIO ENRICO LETTA IN CONFERENZA STAMPA

PRESIDENTE DEL CONSIGLIO ENRICO LETTA IN CONFERENZA STAMPA DEBITI P.A. decreto del fare Di Emanuele Bellano PRESIDENTE DEL CONSIGLIO ENRICO LETTA IN CONFERENZA STAMPA L impegno che il Ministero dell Economia in particolare sta attuando con grande determinazione

Dettagli

Fermare la corsa agli aumenti Prezzi e tariffe

Fermare la corsa agli aumenti Prezzi e tariffe Coordinato da Valeria Lai agenzia adiconsum anno XV - n. 64 3 settembe 2003 Stampato in proprio in settembre 2003 In questo numero: Conferenza stampa Roma, 29 agosto 2003 Fermare la corsa agli aumenti

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 3946 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI BORGHESI, MESSINA, MURA, FAVIA, DI GIUSEPPE, ZAZZERA, CIMADORO, PIFFARI, DI STANISLAO, PALADINI,

Dettagli

COMUNICATO STAMPA presente sul sito: www.unrae.it

COMUNICATO STAMPA presente sul sito: www.unrae.it COMUNICATO STAMPA presente sul sito: www.unrae.it unione nazionale r a p p r e s e n t a n t i autoveicoli esteri Analisi UNRAE delle immatricolazioni 2008 AUMENTA DI OLTRE 3 PUNTI LA QUOTA DI CITY CAR

Dettagli

Reati, vittime, percezione della sicurezza Anni 2008-2009. Sintesi per la stampa

Reati, vittime, percezione della sicurezza Anni 2008-2009. Sintesi per la stampa 22 novembre 2010 Reati, vittime, percezione della sicurezza Anni 2008-2009 Sintesi per la stampa La diffusione dei reati: al Sud più rapine, scippi, minacce, furti di veicoli, al Centro-Nord più furti

Dettagli

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.)

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) 23 febbraio 2014 penultima dopo l Epifania h. 18.00-11.30 (Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) Celebriamo la Messa vigiliare

Dettagli

Una manovra di rigore ed equità.

Una manovra di rigore ed equità. Una manovra di rigore ed equità. Ispirata all'art. 3 della Costituzione: "È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale che impediscono il pieno sviluppo della persona".

Dettagli

News > Italia > Economia - Venerdì 24 Gennaio 2014, 16:30

News > Italia > Economia - Venerdì 24 Gennaio 2014, 16:30 Non investire fa male alla salute Erika Becchi Il settore sanitario italiano si avvia verso il pareggio di bilancio, ma con un prezzo molto caro per la comunità, che può contare sempre meno su servizi

Dettagli

FEDERALISMO FISCALE: E UN PROCESSO INELUDIBILE MA OCCORRONO APPROFONDIMENTI. POSSIBILI AUMENTI DELL 82,8% DELL IRPEF REGIONALE.

FEDERALISMO FISCALE: E UN PROCESSO INELUDIBILE MA OCCORRONO APPROFONDIMENTI. POSSIBILI AUMENTI DELL 82,8% DELL IRPEF REGIONALE. FEDERALISMO FISCALE: E UN PROCESSO INELUDIBILE MA OCCORRONO APPROFONDIMENTI. POSSIBILI AUMENTI DELL 82,8% DELL IRPEF REGIONALE. L ipotesi contemplata nello schema di decreto per il federalismo fiscale

Dettagli

BOOM DI MINI-JOBS ==================

BOOM DI MINI-JOBS ================== BOOM DI MINI-JOBS Nel 2014 la CGIA prevede una vendita di oltre 71.600.000 ore di lavoro: interessato un milione di persone. Commercio, ristorazione/turismo e servizi i settori più interessati ==================

Dettagli

NOVITA FISCALI 2010 AMMORTIZZATORI SOCIALI

NOVITA FISCALI 2010 AMMORTIZZATORI SOCIALI NOVITA FISCALI 2010 AMMORTIZZATORI SOCIALI: il 2010 dovrebbe essere l anno della riforma degli ammortizzatori sociali, che ora lasciano senza rete di protezione 1,2 milioni di lavoratori dipendenti. Il

Dettagli

CAMPAGNA UIL: MENO COSTI DELLA POLITICA = MENO TASSE SINTESI DELL ANALISI E DEI NUMERI

CAMPAGNA UIL: MENO COSTI DELLA POLITICA = MENO TASSE SINTESI DELL ANALISI E DEI NUMERI CAMPAGNA UIL: MENO COSTI DELLA POLITICA = MENO TASSE SINTESI DELL ANALISI E DEI NUMERI Secondo le nostre stime, sono oltre 1,3 milioni le persone che vivono direttamente, o indirettamente, di politica.

Dettagli

a cura di Irene Testa (Associazione Radicale Detenuto Ignoto )

a cura di Irene Testa (Associazione Radicale Detenuto Ignoto ) I Numeri della Giustizia a cura di Irene Testa (Associazione Radicale Detenuto Ignoto ) Fonti: Le analisi di Confindustria, Confartigianato, Banca d Italia e Banca Mondiale Vediamolo nei numeri, questo

Dettagli

CONFESERCENTI Giovedì, 02 luglio 2015

CONFESERCENTI Giovedì, 02 luglio 2015 CONFESERCENTI Giovedì, 02 luglio 2015 CONFESERCENTI Giovedì, 02 luglio 2015 02/07/2015 Il Resto del Carlino Pagina 24 PEREGO ACHILLE Gli italiani tornano formichine Consumi, oggi parte il test dei saldi

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

Andamento generale e specificità della Sicilia

Andamento generale e specificità della Sicilia ANALISI DEL MERCATO AUTOMOTIVE ANALISI DEL MERCATO AUTOMOTIVE Andamento generale e specificità della Sicilia Mercato europeo La crisi del settore dell'auto continua senza sosta e si sta aggravando ulteriormente,

Dettagli

I PRINCIPALI INTERVENTI IN MATERIA FISCALE INTRODOTTI DALLA MANOVRA ECONOMICA APPROVATA IN VIA DEFINITIVA DAL PARLAMENTO IL 15 LUGLIO 2011

I PRINCIPALI INTERVENTI IN MATERIA FISCALE INTRODOTTI DALLA MANOVRA ECONOMICA APPROVATA IN VIA DEFINITIVA DAL PARLAMENTO IL 15 LUGLIO 2011 I PRINCIPALI INTERVENTI IN MATERIA FISCALE INTRODOTTI DALLA MANOVRA ECONOMICA APPROVATA IN VIA DEFINITIVA DAL PARLAMENTO IL 15 LUGLIO 2011 Servizio Politiche Fiscali UIL Il 15 luglio 2011 il Parlamento

Dettagli

Quale rete ottimale per la distribuzione carburanti in Italia. Davide Tabarelli presidente NE Nomisma Energia

Quale rete ottimale per la distribuzione carburanti in Italia. Davide Tabarelli presidente NE Nomisma Energia Quale rete ottimale per la distribuzione carburanti in Italia Davide Tabarelli presidente NE Nomisma Energia Roma, 02 Aprile 2014 02 Aprile 2014 2 Agenda Crisi economica e crollo dei consumi L impennata

Dettagli

Chi manovra? La calura di questa seconda metà d'agosto non ferma l'attività del SAP che sta seguendo e monitorando. La vera battaglia si combatte

Chi manovra? La calura di questa seconda metà d'agosto non ferma l'attività del SAP che sta seguendo e monitorando. La vera battaglia si combatte 34 Notiziario della Segreteria Generale del Sindacato Autonomo di Polizia Direttore Politico: NICOLA TANZI Direttore Responsabile: MASSIMO MONTEBOVE Registrazione Tribunale Roma n. 98 del 21 febbraio 2000

Dettagli

L attuazione della GARANZIA GIOVANI in Italia

L attuazione della GARANZIA GIOVANI in Italia L attuazione della GARANZIA GIOVANI in Italia 30 ottobre 2015 1. Programmazione attuativa (dati al 29 ottobre 2015) Le risorse finanziarie del Programma Operativo Nazionale Iniziativa Occupazione Giovani

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Ecco di seguito lo studio Confesercenti:

COMUNICATO STAMPA. Ecco di seguito lo studio Confesercenti: Ufficio Stampa COMUNICATO STAMPA ACCISE E CONSUMI SUI CARBURANTI. ULTERIORI AUMENTI SAREBBERO FORTEMENTE NEGATIVI PER L ECONOMIA ED IL GETTITO FISCALE STUDIO CONFESERCENTI: AD UN AUMENTO DEL 54% DEL PRELIEVO

Dettagli

Il futuro non si taglia Il 20 giugno Giornata di mobilitazione nazionale dei Sindacati dei pensionati Spi Cgil, Fnp Cisl e Uilp Uil

Il futuro non si taglia Il 20 giugno Giornata di mobilitazione nazionale dei Sindacati dei pensionati Spi Cgil, Fnp Cisl e Uilp Uil Il futuro non si taglia Il 20 giugno Giornata di mobilitazione nazionale dei Sindacati dei pensionati Spi Cgil, Fnp Cisl e Uilp Uil Una mobilitazione generale per chiedere al governo di intervenire su

Dettagli

Roma 17 luglio 2008 DOCUMENTO CONGIUNTO DELLE ORGANIZZAZIONI SINDACALI DELLE FORZE DI POLIZIA

Roma 17 luglio 2008 DOCUMENTO CONGIUNTO DELLE ORGANIZZAZIONI SINDACALI DELLE FORZE DI POLIZIA Roma 17 luglio 2008 DOCUMENTO CONGIUNTO DELLE ORGANIZZAZIONI SINDACALI DELLE FORZE DI POLIZIA Il recente decreto-legge 112/2008, emanato dal Governo il 25 giugno scorso e riguardante la manovra correttiva

Dettagli

Indice. p. 1. Introduzione. p. 2. Il consumo medio annuo pro capite di gas. p. 2. Il costo del gas con la tariffa di Maggior Tutela dell AEEG p.

Indice. p. 1. Introduzione. p. 2. Il consumo medio annuo pro capite di gas. p. 2. Il costo del gas con la tariffa di Maggior Tutela dell AEEG p. Gas: le Regioni Italiane con il maggior numero di consumi e quelle con il risparmio più alto ottenibile Indice: Indice. p. 1 Introduzione. p. 2 Il consumo medio annuo pro capite di gas. p. 2 Il costo del

Dettagli

AGGIORNAMENTO DATI 1999 PER MERCATO ESTERO

AGGIORNAMENTO DATI 1999 PER MERCATO ESTERO AGGIORNAMENTO DATI 1999 PER MERCATO ESTERO ARRIVI STRANIERI 1999 PER PROVENIENZA U.S.A. 1% S DK 1% 2% CZ 2% CH 2% ALTRI 10% GB 8% E 1% B 3% NL 6% F 2% A 7% D 55% STATI 1999 arrivi e presenze in provincia

Dettagli

La Rassegna Stampa di FederLab Italia

La Rassegna Stampa di FederLab Italia Rassegna Stampa del 06.06.2011 - a cura dell Ufficio Stampa di FederLab Italia Il ministro; «Modello ai riferimento per il Paese» Fazio ora torna a lodare il sistema sanitario siciliano PALERMO

Dettagli

La povertà soggettiva in Italia

La povertà soggettiva in Italia ISTITUTO DI STUDI E ANALISI ECONOMICA Piazza dell Indipendenza, 4 Luglio 2005 00185 Roma tel. 06/444821 - fax 06/44482229 www.isae.it Stampato presso la sede dell Istituto La povertà soggettiva in Italia

Dettagli

Il settore dell edilizia tra forte crisi e deboli segnali di ripresa

Il settore dell edilizia tra forte crisi e deboli segnali di ripresa Confartigianato Imprese Mantova CONVEGNO RILANCIO DELL EDILIZIA COME USCIRE DAL TUNNEL Proposte per cittadini e imprese Il settore dell edilizia tra forte crisi e deboli segnali di ripresa A cura di Licia

Dettagli

LEGGE N.144/1999 ART. 4: FONDO PROGETTAZIONE PRELIMINARE IL CIPE

LEGGE N.144/1999 ART. 4: FONDO PROGETTAZIONE PRELIMINARE IL CIPE LEGGE N.144/1999 ART. 4: FONDO PROGETTAZIONE PRELIMINARE IL CIPE VISTA la legge 11 febbraio 1994, n. 109, recante Legge quadro in materia di lavori pubblici, nel testo aggiornato pubblicato nel supplemento

Dettagli

GIORNATA MONDIALE DELL ACQUA LE STATISTICHE DELL ISTAT

GIORNATA MONDIALE DELL ACQUA LE STATISTICHE DELL ISTAT 21 marzo 2011 GIORNATA MONDIALE DELL ACQUA LE STATISTICHE DELL ISTAT In occasione della Giornata mondiale dell acqua, istituita dall ONU e celebrata ogni 22 marzo, l Istat fornisce un quadro di sintesi

Dettagli

In arrivo le nuove misure previste dalla Legge di Stabilità: dalle tasse sulla casa alla sicurezza

In arrivo le nuove misure previste dalla Legge di Stabilità: dalle tasse sulla casa alla sicurezza In arrivo le nuove misure previste dalla Legge di Stabilità: dalle tasse sulla casa alla sicurezza Cambia ancora la legge di Stabilità. A un passo dal traguardo, durante l esame in aula alla Camera, il

Dettagli

Servizi pubblici locali e utenze domestiche: un salasso da 5.349 a famiglia, negli ultimi 4 anni + 314

Servizi pubblici locali e utenze domestiche: un salasso da 5.349 a famiglia, negli ultimi 4 anni + 314 Servizi pubblici locali e utenze domestiche: un salasso da 5.349 a famiglia, negli ultimi 4 anni + 314 5.349 ogni anno. A tanto ammonta la spesa per una famiglia tipo per acqua, luce, gas, rifiuti, bus

Dettagli

Caso Studio: Criminalità e Sicurezza. Corso di Statistica Sociale Anno Accademico 2012-2013 Anna Freni Sterrantino

Caso Studio: Criminalità e Sicurezza. Corso di Statistica Sociale Anno Accademico 2012-2013 Anna Freni Sterrantino Caso Studio: Criminalità e Sicurezza Corso di Statistica Sociale Anno Accademico 2012-2013 Anna Freni Sterrantino Sommario Dimensioni dello studio della criminalità Omicidi volontari Rapine Furti Persone

Dettagli

La paura della criminalità in Italia

La paura della criminalità in Italia La paura della criminalità in Italia Linda Laura Sabbadini DIRETTORE CENTRALE ISTAT Maria Giuseppina Muratore ISTAT Istituto Nazionale di Statistica 1. Paura personale, senso di insicurezza è la sensazione

Dettagli

La ritenuta del 2,50% sul TFS/TFR dei pubblici dipendenti: una questione complessa

La ritenuta del 2,50% sul TFS/TFR dei pubblici dipendenti: una questione complessa La ritenuta del 2,50% sul TFS/TFR dei pubblici dipendenti: una questione complessa di Stefano Stefani [*] Sommario La recente giurisprudenza si è espressa, in modo anche diversificato ma certamente negativo,

Dettagli

Reg. (CE) 1698/2005 Reg. (CE) 1290/2005 ITALIA. Programmi di Sviluppo Rurale 2007-2013 Rete Rurale Nazionale 2007-2013 REPORT MENSILE

Reg. (CE) 1698/2005 Reg. (CE) 1290/2005 ITALIA. Programmi di Sviluppo Rurale 2007-2013 Rete Rurale Nazionale 2007-2013 REPORT MENSILE 16 giugno 2015 Reg. (CE) 1698/2005 Reg. (CE) 1290/2005 ITALIA Programmi di Sviluppo Rurale 2007-2013 Rete Rurale Nazionale 2007-2013 La programmazione finanziaria, l avanzamento del bilancio comunitario

Dettagli

PROFILI APPLICATIVI DELL ACCERTAMENTO SINTETICO: CASI PRATICI. a cura di Antonio Lofari Capo Area Accertamento Direzione Provinciale di Piacenza

PROFILI APPLICATIVI DELL ACCERTAMENTO SINTETICO: CASI PRATICI. a cura di Antonio Lofari Capo Area Accertamento Direzione Provinciale di Piacenza PROFILI APPLICATIVI DELL ACCERTAMENTO SINTETICO: CASI PRATICI a cura di Antonio Lofari Capo Area Accertamento Direzione Provinciale di Piacenza REDDITOMETRO I decreti ministeriali del 1992 individuano

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato MARIO PEPE (PD)

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato MARIO PEPE (PD) Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 5318 PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa del deputato MARIO PEPE (PD) Disposizioni concernenti l erogazione di prestiti d onore e agevolazioni

Dettagli

SANITÀ: A FEBBRAIO SCIOPERI MEDICI FAMIGLIA FIMMG CONTRO MANOVRA

SANITÀ: A FEBBRAIO SCIOPERI MEDICI FAMIGLIA FIMMG CONTRO MANOVRA SANITÀ: A FEBBRAIO SCIOPERI MEDICI FAMIGLIA FIMMG CONTRO MANOVRA Roma, 14 gen. (Adnkronos/Adnkronos Salute) - I medici di famiglia della Fimmg pronti a dare battaglia contro gli effetti della manovra 'salva-italià

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI COMMISSIONE VI - FINANZE PROPOSTA DI LEGGE N. 2397 AUDIZIONE DEL 24 GIUGNO 2014 PRESIDENTE DI FEDERAUTO FILIPPO PAVAN BERNACCHI

CAMERA DEI DEPUTATI COMMISSIONE VI - FINANZE PROPOSTA DI LEGGE N. 2397 AUDIZIONE DEL 24 GIUGNO 2014 PRESIDENTE DI FEDERAUTO FILIPPO PAVAN BERNACCHI CAMERA DEI DEPUTATI COMMISSIONE VI - FINANZE PROPOSTA DI LEGGE N. 2397 AUDIZIONE DEL 24 GIUGNO 2014 PRESIDENTE DI FEDERAUTO FILIPPO PAVAN BERNACCHI 1 Signor Presidente, Onorevoli Membri della Commissione,

Dettagli

COSTRUIRE PREVIDENZA. Diamo Dignità alla Nostra Pensione. -Programma elettorale-

COSTRUIRE PREVIDENZA. Diamo Dignità alla Nostra Pensione. -Programma elettorale- COSTRUIRE PREVIDENZA Diamo Dignità alla Nostra Pensione -Programma elettorale- Una risposta alla crisi Negli ultimi anni il calo dei redditi dei professionisti è stato di significativo. Il risultato è

Dettagli

difendiamo i nostri figli * 20 giugno - AMDG

difendiamo i nostri figli * 20 giugno - AMDG difendiamo i nostri figli * 20 giugno - AMDG intervento di alfredo mantovano Care amiche e cari amici! una giornalista poco fa mi chiedeva di riassumere in poche parole-chiave il messaggio che il popolo

Dettagli

Sbarchi, richiedenti asilo e presenze irregolari

Sbarchi, richiedenti asilo e presenze irregolari Sbarchi, richiedenti asilo e presenze irregolari La traversata del Mar Mediterraneo è la strada più mortale del mondo : così afferma l Agenzia Onu per i rifugiati, comunicando il bilancio record di 3.419

Dettagli

Dossier sulla non autosufficienza

Dossier sulla non autosufficienza 1 Dossier sulla non autosufficienza Tanti soldi (quasi 30 mld) ma spesi male E al Sud boom di invalidità ma niente servizi La spesa, la domanda di assistenza, le strutture e i servizi. La situazione nelle

Dettagli

IMMATRICOLAZIONI IN ITALIA (1950-2013) - Centro Studi Auto Aziendali -

IMMATRICOLAZIONI IN ITALIA (1950-2013) - Centro Studi Auto Aziendali - 1 IMMATRICOLAZIONI IN ITALIA (1950-2013) 3.000.000 2.500.000 2.490.570 2.159.465 2.000.000 1.749.740 1.500.000 1.304.345 1.000.000 2007-2013 calo 47,7 % 500.000 0 1950 1951 1952 1953 1954 1955 1956 1957

Dettagli

CAPITOLO DUE GESTIRE IL DENARO

CAPITOLO DUE GESTIRE IL DENARO CAPITOLO DUE GESTIRE IL DENARO Sommario In questo capitolo scoprirà alcune cose su come - gestire il suo denaro - identificare alcune questioni economiche collegate al gioco - cominciare ad operare dei

Dettagli

Direzione Centrale Posizione Assicurativa Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 10/10/2014

Direzione Centrale Posizione Assicurativa Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 10/10/2014 Direzione Centrale Posizione Assicurativa Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Roma, 10/10/2014 Circolare n. 121 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai Coordinatori

Dettagli

giovedì 17 aprile 2014

giovedì 17 aprile 2014 Ufficio Stampa CISL Bergamo Rassegna Stampa Pensioni: Cisl, rilanciare previdenza complementare per quelle future (ASCA) - Roma, 16 apr 2014 - ''Il mancato consolidamento della previdenza complementare,

Dettagli

La manovra del governo Monti

La manovra del governo Monti 1 La manovra del governo Monti La manovra del governo Monti realizza un intervento di dimensioni sostanzialmente costanti, tra i 20 e i 21 miliardi, in ciascuno degli anni del triennio 2012-2014 (20,185

Dettagli

(Pubblicato nella Gazz. Uff. 21 settembre 2005, n. 220)

(Pubblicato nella Gazz. Uff. 21 settembre 2005, n. 220) Decreto Ministero del lavoro e delle politiche sociali 22 luglio 2005 Ripartizione delle risorse finanziarie affluenti al Fondo nazionale per le politiche sociali, per l'anno 2005. (Pubblicato nella Gazz.

Dettagli

CRO:SANITA' 2011-07-28 16:52 SANITA': TICKET; D'ANNA, DIRETTIVE PRECISE SU APPLICAZIONE NAPOLI

CRO:SANITA' 2011-07-28 16:52 SANITA': TICKET; D'ANNA, DIRETTIVE PRECISE SU APPLICAZIONE NAPOLI CRO:SANITA' 2011-07-28 16:52 SANITA': TICKET; D'ANNA, DIRETTIVE PRECISE SU APPLICAZIONE NAPOLI (ANSA) - NAPOLI, 28 LUG - "Ho diffidato il governatore della Campania Stefano Caldoro ad emanare una direttiva

Dettagli

Gli studenti universitari di quali aiuti beneficiano?

Gli studenti universitari di quali aiuti beneficiano? Gli studenti universitari di quali aiuti beneficiano? Il quadro attuale (e uno sguardo al futuro) Federica Laudisa La dimensione sociale degli studi in Europa e in Italia: quali risposte alle nuove domande?

Dettagli