Corso certificazione Informatica Europea Eipass European Informatics Passport

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Corso certificazione Informatica Europea Eipass European Informatics Passport"

Transcript

1 Corso certificazione Informatica Europea Eipass European Informatics Passport MODULO 6 MODULO 1 Fondamenti dell InformationTechnology MODULO 2 Gestione delle funzioni di base del sistema operativo MODULO 3 Videoscrittura (Word Processing) MODULO 4 Gestione dei fogli elettronici (Spreadsheet) MODULO 5 Elaborazione presentazioni multimediali (Slideshow) MODULO 6 Internet e Posta elettronica MODULO 7 Gestione dei dati strutturati (DataBase) Salvatore Guida Microsoft Master Instructor MMi Authorized Instructor IC3 - IC3 Plus IQCenter Administrator piattaforma esami Microsoft Istruttore ed esaminatore autorizzato Corsi Informatica Eipass 1

2 Corso certificazione Informatica Europea Eipass European Informatics Passport Modulo 6 Internet e Posta elettronica Salvatore Guida Microsoft Master Instructor MMi Authorized Instructor IC3 - IC3 Plus IQCenter Administrator piattaforma esami Microsoft Istruttore ed esaminatore autorizzato Corsi Informatica Eipass 2

3 Network e Internet Anni fa non avremo mai pensato che parlare di reti e trovarsi a diretto contatto con esse fosse diventata una realtà quotidiana. Una reti dati o Network (dall Inglese, Reti di comunicazioni) rappresenta un insieme più o meno grande di computer collegati tra di loro che permettono di mettere in condivisione le loro risorse a 360 gradi. La frase Condividere le proprie risorse significa poter lavorare assieme e accedere agli stessi mezzi (software e hardware) e mettere in comune il lavoro svolto. Se una volta i computer scambiavano dati attraverso cavi di collegamento, oggi si trasmettono informazioni riservate accedendo a Internet, che è la RETE DELLE RETI. 3

4 Cerchiamo di conoscere, adesso, la terminologia generale riguardante l hardware di un Network, i tipi di network, la comunicazione e Internet. Server: è un computer centrale, (sul quale non lavora nessun utente) viene adibito alla gestione della Rete. Sul Server è installato un sistema operativo simile a quello dei normali computer, che permette però di amministrare il traffico della rete. 4

5 In questo computer vengono impostate una serie di regole in stretta connessione con la quantità di periferiche collegate e le loro caratteristiche, identità degli utenti, e autorizzazioni d accesso ai dati, condivisioni delle risorse e delle informazioni ecc.. Tutti questi compiti sopra descritti sono assegnati ad un solo utente chiamato Amministratore. (es. slide successiva) 5

6 Server: Computer centrale adibito alla gestione della Rete Client: ogni singolo computer residente all interno del Network e ad esso collegato 6

7 Protocollo: insieme di regole e metodi che governano la trasmissione dei dati. Il più diffuso è il TCP/IP: ad ogni computer viene assegnato un numero di quattro cifre(indirizzo IP ; Internet Protocol ). Pacchetto: i dati che viaggiano in rete vengono suddivisi in blocchi, detti pacchetti. Ogni pacchetto contiene un codice che riassume una serie di informazioni come l indice dei pacchetti correlati, l indirizzo del client mittente e l indirizzo del client destinatario. Nodo: termine generale per indicare ogni singolo apparato collegato alla rete. Ad ogni nodo è assegnato un indirizzo numerico che lo individua e contraddistingue. 7

8 Bridge: permette di collegare due reti tra di loro. Il bridge riceve i dati sotto forma di pacchetti e li invia ai nodi appartenenti alla seconda rete. Switch: anche lui collega due reti tra di loro con al sola differenza che invia i pacchetti direttamente all indirizzo del nodo specificato e non a tutti i nodi disponibili. Router: unisce due o più reti tra di loro instradando i pacchetti al nodo destinatario anche se quest ultimo non fa parte di una rete contigua.ogni singolo Router è in grado di elaborare i percorsi più veloci per il recapito dei pacchetti e percorsi secondari in caso di eccessivo traffico o blocchi. 8

9 Firewall: è una periferica impostata tra la rete e Internet, che impedisce accessi dall esterno non autorizzati. Possiamo dire che funge da filtro tra le varie parti di una rete. (es. slide successiva) 9

10 Esempio di Firewall 10

11 LAN: (Local Area Network) è una rete locale che limita il raggio di comunicazione alla superficie di un edificio o comunque entro un raggio consentito. WAN: ( Wide Area Network) è una rete molto estesa i cui nodi sono dislocati geograficamente lontani e collegati mediante connessione telematica o linea dedicata privata. INTRANET: è una rete il cui accesso è limitato ai componenti di un azienda. INTERNET: nacque come evoluzione del progetto militare Arpanet. La possiamo considerare la rete delle reti che si estende a tutto il mondo collegando tra loro milioni di altre reti. 11

12 Electronic Mail: è un interscambio di posta elettronica all interno di una rete locale o attraverso la rete Internet. Browser: è un software che permette di visualizzare le pagine Web. World Wide Web: (WWW) è un insieme di server remoti della rete Internet che da la possibilità ai Client di visualizzare mediante i browser le pagine HTML e di accedere ai servizi ad esse connesse. 12

13 Connettersi a un Network Per connetterci in rete ad altri dispositivi si devono soddisfare i seguenti requisiti: un protocollo comune: hardware che permette la connessione. Due computer possono comunicare tra di loro solo se conoscono lo stesso linguaggio, questo linguaggio comune è reso possibile dal protocollo TCP/IP. Per quanto riguarda la parte hardware, la connessione può avvenire tramite schede di rete (Ethernet, Token Ring, Wireless ecc..). In realtà, nella maggior parte delle connessioni ad Internet, l accesso è reso possibile da modem che vengono usati come se fossero schede di rete. 13

14 Tipi di accesso Esistono due tipi di accesso alla rete: Accesso diretto e quello via Modem. Accesso diretto: è una connessione sempre collegata a Internet. Viene usata molto nelle Università e nelle grandi aziende. Accesso via Modem: con l accesso via Modem c è bisogno di acquistare l accesso da un ISP (Internet Service Provider) che ci fornirà una Username (nome utente) e una Password. Le connessioni via Modem utilizzano normali linee telefoniche. 14

15 Vantaggi e svantaggi del networking Il progressivo sviluppo del networking è dato dal fatto che le reti aumentano l efficienza del lavoro e riducono i costi. I computer che sono in una rete possono condividere: Documenti- Messaggi di posta elettronica- Documenti- File multimediali- Stampanti- Fax- Modem- Memorie di massa- Comunicazioni in streaming. 15

16 Vantaggi derivanti dall uso delle reti I vantaggi derivanti dall uso delle reti sono dati dalla possibilità di: Gestione assistenza centralizzata: Se una configurazione è unica per tutti i PC, l assistenza sarà centralizzata ad un unico sistema operativo. Condivisione hardware e software: In passato, prima dell avvento delle reti, nelle grandi aziende ogni utente aveva bisogno di una propria stampante e di software personale. Condividendo la stampante in rete, l utente può lanciare i propri file in coda di stampa. Condivisione dati o informazioni: con la condivisione si evitano caotici passaggi di documenti cartacei guadagnando in velocità. 16

17 Svantaggi derivanti dall uso delle reti Maggiori costi: in un ambiente indipendente il costo delle apparecchiature e della gestione è molto limitato, mentre un network richiede costi maggiori. Perdita dell autonomia: ci sono delle limitazioni software o hardware presenti nel sistema. Possibile perdita della sicurezza o della privacy: è ovvio che più grande è il sistema più si va incontro a grandi rischi, come l accesso alle risorse riservate da parte di utenti non autorizzati. 17

18 Possibili malfunzionamenti: quando una rete è molto vasta gestirla non è cosa semplice, basti pensare che un piccolo guasto al modem che fornisce accesso all esterno causa il completo isolamento dell ambiente in questione. In ultimo, ma non per questo trascurabile, ricordiamoci che c è il costante pericolo di possibili attacchi esterni da parte di pirati informatici (Hacker) o di virus. 18

19 Sistemi di comunicazioni universali Fino ad ora abbiamo imparato cos è una rete, quando possiamo chiamarla LAN e quando WAN, è abbiamo anche imparato che Internet non è altro che un insieme di maglie e sottoreti collegate fra di loro mediante il sistema universale di comunicazione telefonica. Vediamo ora come possono essere distinte le reti. Sottorete: (subnet) una sottorete consiste di un collegamento fra calcolatori basati su una sola tecnologia omogenea. Non è scomponibile in ulteriori sottoreti, coincide con le reti locali (LANs) 19

20 Rete: (Net) una rete è un insieme di sottoreti controllate da un unica organizzazione. È quindi una rete di sottoreti ( MANs) Interconnessioni di reti: (Internet) un Internet consiste nella interconnessioni di diverse reti appartenenti a diverse organizzazioni ( WAN). 20

21 La parola internet deriva da internetworking, che significa Azioni di interconnettere reti e per essere chiamata tale deve soddisfare le seguenti condizioni: Deve essere composta da sottoreti fisicamente interconnesse. L interconnessione deve essere permanente nel tempo (24 ore su 24). Le sottoreti devono comunicare tra di loro tramite un protocollo comune. Ma come arriviamo ad Internet partendo da una miriade di reti organizzative interne separate tra di loro? 21

22 Tramite accordi reciproci tra i gestori delle reti che si dividono in tal modo i costi di interconnessioni e ne moltiplicano i benefici. Le connessioni internazionali avvengono invece tramite accordi tra fornitori nazionali che si dividono le spese necessarie. Il beneficio dell interconnessione consiste nel poter passare attraverso la rete con cui ci si è accordati per raggiungere varie altre reti, che in precedenza potevano essere più difficilmente o per nulla raggiungibili. 22

23 In pratica, la struttura di Internet è paragonabile all insieme di rami maggiori delle principali reti stradali mondiali, la quale portano, tramite vie secondarie, davanti alla porta di casa. Facendo un esempio banale, le case possiamo rappresentarle come le singole reti locali, la porta della casa è un particolare computer, detto router (instradatore) che si occupa di far dialogare la propria rete interna con le reti esterne tramite un programma detto genericamente gateway(cancello). Il router in pratica costituisce il confine di una particolare rete locale. 23

24 Tipi di connessioni per accedere a Internet Per accedere a Internet, i computer sfruttano diversi tipi di connessioni, vediamole in dettaglio. Telephone Modem: e il tipo di connessione più diffuso, sfrutta, tramite un modem, la normale linea telefonica. È adatta per utenti che privati che non hanno bisogno di una velocità particolarmente elevata. La velocità di trasmissione si misura in bps (bit per secondo), Bps ( byte per secondo) o baud ( quante volte in un secondo il modem cambia il segnale da trasmettere. 24

25 T1: è una linea ad altissima velocità, ideale per un accesso ottimale a Internet e per trasmettere segnali digitali multimediali.il suo meccanismo è molto complesso, vengono sfruttate due coppie di doppini, una per inviare e una per ricevere. ADSL: (Asymmetric Digital Subscriber Line) richiede, per poter funzionare, un particolare modem ADSL e un cablaggio a banda larga. Sfrutta i doppini intrecciati delle linee telefoniche esistenti per effettuare comunicazioni multimediali e scambi di dati ad alta velocità. Cable modem: utilizzano le connessioni della TV via cavo. 25

26 Intranet e Extranet Vediamo di capire meglio, ora, cosa sono e a che cosa servono queste due reti. Un Intranet è una rete di computer dislocati in sedi diverse e comunicanti mediante Internet. Per esempio, una grossa azienda, con svariate filiali dislocate in tutto il territorio Italiano, potrebbe aver bisogno di far aggiornare ogni sua filiale del listino prezzi dei prodotti collegandosi ogni istante al computer centrale. Un Extranet è una rete di comunicazione del tutto simile a Intranet, con la differenza che ad essa possono collegarsi anche utenti esterni come ad esempio fornitori o simili. 26

27 Uso di Intranet/Extranet (vantaggi) Scambiare tra le diverse sedi documenti, informazioni, e altro. Comunicare e aggiornare listini. Comunicare informazioni marketing. Effettuare teleconferenze. Utilizzare un unica interfaccia per accedere a tutti i servizi. Realizzare applicazioni indipendenti dal tipo di computer che gli utenti utilizzano. Assicurare una scalabilità al sistema. Realizzare siti web e sistemi e-commerce Effettuare operazioni bancarie on-line o prelevamenti presso sportelli automatici bancomat. 27

28 Inviare Posta elettronica Se vogliamo inviare un messaggio di posta elettronica ( ) in modo corretto abbiamo bisogno di alcune informazioni. Quali sono queste informazioni? L indirizzo del mittente, il nome del server SMTP, il nome del server POP3 del destinatario, l indirizzo del destinatario. 28

29 Per far si che i messaggi vengano recapitati, è necessario che ogni indirizzo sia un indirizzo univoco (unico e personale). Vediamo ora quale percorso segue la mostra nel momento in cui la inviamo. Dal nostro computer si trasferisce al server SMTP (Simple Mail Transfer Protocol), che controlla che nell indirizzo del destinatario venga utilizzato un nome di dominio valido. Se risulta valido procede nel recapitare il messaggio al server POP3 del dominio indicato nell indirizzo del destinatario. A sua volta il server POP3 fa una verifica se tra le proprie caselle postali (Mailbox) ci sia effettivamente quella del destinatario della nostra , se la trova procede con la consegna dell appena ricevuta nella mailbox del destinatario. In ultimo l utente, nel momento in cui si collegherà a Internet e apre il proprio programma di posta, riceverà il messaggio di posta. 29

30 In questo capitolo, come programma di posta elettronica, prenderemo in considerazione l applicativo Microsoft Outlook, ma questo non significa che non esistono altri programmi per la gestione della posta elettronica. Passiamo ora ad esplorare nel dettaglio la prima finestra che ci appare nel momento in cui apriamo Microsoft outlook (es. slide successiva) 30

31 Strumenti della categoria Categorie delle cartelle Nome della cartella attuale Elementi della cartella aperta 31

32 Barre degli Strumenti Barra degli strumenti Standard Barra degli strumenti Avanzate Barra degli strumenti Web 32

33 Finestra del messaggio Per inviare un nuovo messaggio facciamo clic, dalla barra degli Strumenti Standard, sul pulsante Nuovo, apparirà la finestra del nuovo messaggio. (es slide successiva) 33

34 Inserire qui l indirizzo del destinatario Eventuali altri destinatari Copia conforme nascosta Inserire una parola o una frase che lasci intendere il contenuto del messaggio Inserire un allegato(file o testo di un documento) Alla fine fare clic su Invia per inviare il messaggio 34

35 Inviare e ricevere posta elettronica Sempre dalla schermata iniziale di Outlook, per controllare e ricevere posta facciamo clic sul pulsante Invia /Ricevi delle barra degli strumenti. Quando riceviamo un , la vedremo nella finestra Posta in arrivo, se vogliamo aprirla facciamo doppio clic sul messaggio, se sono presenti eventuali file allegati fare clic sul loro nome con il tasto dx del mouse e dal menu di dialogo possiamo scegliere di aprirli, stamparli, salvarli sul disco, cancellarli, eseguire un operazione di Copia & Incolla 35

36 Rispondere a un messaggio ricevuto Se vogliamo rispondere a un messaggio ricevuto senza dover reinserire il suo indirizzo possiamo utilizzare i pulsanti: Rispondi, Rispondi a tutti e Inoltra. Rispondi: Risponde a un messaggio inserendo automaticamente l indirizzo del mittente e come oggetto del messaggio l espressione RE:--- che ci fa capire che- -- è l oggetto del messaggio al quale si sta rispondendo e RE che si tratta di una replica. Rispondi a tutti: Risponde automaticamente ad un messaggio inserendo in modo automatico tutti gli indirizzi di posta elettronica presenti sul messaggio originale. Inoltra: Ci da la possibilità di inviare un messaggio a terzi e inserisce automaticamente come oggetto del messaggio l espressione I:--- dove --- è l oggetto del messaggio ricevuto e I ci indica che il messaggio lo stiamo inoltrando.(es. slide successiva) 36

37 Pulsanti di comando messaggi Inserisce l espressione RE Risponde a tutti gli indirizzi di posta presenti sul messaggio Invia a terzi un messaggio ricevuto 37

38 Ricerca e ordinamento dei messaggi Outlook organizza i messaggi in gruppi di cartelle. Le cartelle predefinite sono: Attività: Che contiene le attività personali. Bozze: Che contiene i messaggi non ancora inviati. Calendario: Qui possiamo impostare eventuali appuntamenti. Contatti: ci sono salvati eventuali recapiti di persone. Diario: contiene tutti gli appuntamenti in ordine cronologico. 38

39 Note: ci sono dei foglietti virtuali su cui poter annotare informazioni. Posta eliminata: la posta che eliminiamo è contenuta in questa cartella. Posta in arrivo: ci sono i messaggi ricevuti. Posta in uscita: qui vengono salvati i messaggi per essere inviati in seguito. Posta inviata: contiene i messaggi inviati. 39

40 Creando delle sottocartelle è possibile suddividere e organizzare in modo adeguato le centinaia di messaggi ricevuti in base a criteri personali. Se vogliamo rintracciare un particolare messaggio senza dovere sfogliare tra le centinaia di messaggi ricevuti, Outlook ci da la possibilità di usare lo strumento Trova dalla barra degli strumenti, e una volta cliccato sul pulsante si aprirà il riquadro Trova elementi. ( es slide successiva) 40

41 Scrivere una o più parole chiavi Clic sul pulsante Trova Alla fine clic sul pulsante Trova adesso 41

42 Ordinare i messaggi Per ordinare i messaggi salvati in base a diversi parametri, possiamo fare clic sul pulsante del tipo di campo desiderato. (figura sotto) Priorità: Icona: Allegato: Mittente: Oggetto: Data: Dimensione: Contrassegno 42

43 Se vogliamo spostare o copiare uno o più messaggi in un altra cartella, posizioniamoci con il mouse sul messaggio e tenendo premuto il tasto dx trasciniamolo sulla cartella desiderata e dal menu a tendina che si apre scegliamo la voce che ci interessa. Se invece lo vogliamo salvare su un disco floppy o sul disco fisso, selezioniamo il messaggio e dalla barra dei menu File- Salva con nome, assegniamo un nome al messaggio, il formato e il percorso e salviamo. 43

44 Rubrica di Outlook La rubrica di Outlook è un insieme di nomi, indirizzi di posta elettronica e liste di distribuzione usato per inserire gli indirizzi nei messaggi. Dalla Barra degli strumenti Standard, facciamo clic sul pulsante Rubrica (presente in ogni momento di lavoro) si aprirà una finestra che costituisce una vera e propria rubrica elettronica.(es. slide successiva) 44

45 45

46 Nuova voce Trova elementi Elimina Aggiungi ai contatti Nuovo messaggio Proprietà 46

47 Inserire nuovo nominativo in rubrica Se vogliamo inserire un nuovo nominativo in rubrica, apriamo la finestra di dialogo Rubrica e facciamo clic sul pulsante Nuova voce e quindi dal menu che appare scegliamo al voce Nuovo contratto (es. slide successiva) 47

48 Clic su Rubrica Nuova voce Nuovo contatto Inserire le informazioni nelle varie caselle e fare clic su Salva e chiudi 48

49 Rimuovere un contatto Se vogliamo rimuovere un contatto dalla rubrica, lo selezioniamo dall elenco che appare e quindi facciamo clic su Elimina dalla barra degli strumenti e confermiamo l azione nella successiva finestra. ( es. slide successiva) 49

50 Clic su elimina Confermare la rimozione dell utente con Si o No 50

51 Le operazioni di inserimento, modifica o eliminazione di contatti possiamo eseguirle anche dalla cartella contatti. Selezioniamo sulla dx il contatto interessato e operiamo con le stesse operazioni prima descritte. Se invece vogliamo aggiungere un nuovo contatto facciamo clic su Nuovo dalla barra degli strumenti Standard e nella finestra che ci appare inseriamo tutte le informazioni relative al nuovo contatto da aggiungere e infine confermare con Salva e chiudi. 51

52 Possiamo anche inviare un messaggio di posta elettronica a un contatto della rubrica. Selezioniamo il contatto desiderato e facciamo clic sul pulsante Azioni nella barra degli strumenti della finestra e qiondi sulla voce Nuovo messaggio al contatto nel menu a cascata che ci appare. Si aprirà la finestra di composizione di un nuovo messaggio. (es. slide successiva) 52

53 Clic su Nuovo messaggio al contatto oppure clic con il tasto dx sul contatto CTRL+N Per aprire la finestra di dialogo Contatto 53

54 È anche possibile attivare la rubrica dall interno della finestra di composizione del nuovo messaggio,facendo clic sui pulsanti dei destinatari A o CC per inserire direttamente l indirizzo del destinatario dalla rubrica invece che digitarlo manualmente. (es. slide successiva) 54

55 Clic su A o su CC per aprire la rubica e inserire l indirizzo del destinatario 55

56 Opzioni comuni nei client di posta elettronica In Microsoft Outlook possiamo aggiungere una firma ai nostri messaggi in uscita. Dalla barra dei menu Strumenti- Opzionischeda Formato posta-firme 56

57 57

58 Etica e buon uso nelle professionali. I vantaggi che derivano dalla posta elettronica sono molteplici, elenchiamone qualcuno: velocità di trasmissione, versatilità, funzionalità, ecc. Saper scrivere una in modo corretto non si limita solo al corretto utilizzo di un programma di gestione di posta elettronica, ma comprende una serie di regole comportamentali e formali a cui attenersi. Limitiamo, nella stesura del messaggio, l uso di acronimi (parola formata con le le lettere o le sillabe iniziali delle parole di una frase o di una definizione) e di emoticons (Le emoticon sono delle "faccine" che vengono usate in Internet, nelle chat o nei forum, o anche negli sms come espediente comunicativo). Cerchiamo di utilizzare una corretta grammatica ed evidenziamo le citazioni importate da altre fonti con caratteri speciali (> < ), in fondo al messaggio, includiamo sempre la nostra firma, nome, titolo, organizzazione d appartenenza, , telefono e quant altro riteniamo opportuno. 58

59 Spam Lo Spam è un messaggio pubblicitario/propagandistico che viene inviato senza l autorizzazione di chi lo riceve. Qualunque sia il messaggio contenuto in esso è da ritenersi illegale perché gli indirizzi ai quali vengono inviati vengono letteralmente rubati senza l autorizzazione dei destinatari che sono obbligati a riceverli. Per cautelarsi in maniera efficace occorre, se si riceve uno Spam, non rispondere in alcun modo al messaggio, non lasciarsi convincere a intraprendere Catene di S.Antonio, non fidarsi di richieste di beneficienza. È opportuno anche non dare il vostro indirizzo in chat a persone appena conosciute, utilizzare dei filtri, impostandoli dal vostro programma 59

60 Corso certificazione Informatica Europea Eipass European Informatics Passport Sfogliare la rete Salvatore Guida Microsoft Master Instructor MMi Authorized Instructor IC3 - IC3 Plus IQCenter Administrator piattaforma esami Microsoft Istruttore ed esaminatore autorizzato Corsi Informatica Eipass 60

61 Elementi principali di un sito Web Con il termine Pagina Web indichiamo un insieme di elementi come: URL: indirizzo generale che localizza un file o una pagina web. LINK: parte di un documento ipertestuale che connette a un determinato file. GRAFICA: la grafica riveste un ruolo molto importante per un sito Internet. I formati più usati dei file per visualizzare elementi di grafica nelle pagine web sono JPG e il GIF TESTO: il Link, oltre a visualizzare le informazioni contenute nel sito, si trasforma in ipertesto che permette agli utenti si spostarsi tra argomenti correlati mediante collegamenti(link). 61

62 PULSANTI: sono degli oggetti simili a bottoni, che ad un nostro clic rispondono con una ben determinata azione. CAMPI: sono strumenti che permettono all utente di comunicare con il web designer (Progettista del sito) e di interagire immettendo dati. BANNER: sono dell insegne pubblicitarie animate che vengono inserite nei siti per sponsorizzare servizi e prodotti. 62

63 Tipi di siti Web Esistono una infinità di siti web differenziabili in categorie ancor prima di visionarne il contenuto. Per riconoscere la categoria a cui appartiene un sito web, possiamo osservare la parte finale dell URL. La parola URL significa Uniform Resource Locator ed è una sequenza di caratteri che identifica univocamente l'indirizzo di una risorsa in Internet, come un documento o un'immagine. 63

64 Ogni Uniform Resource Locator si compone normalmente di tre parti: tiposerver://nomehost/nomefile la prima parte indica il tipo di server, ovvero lo schema o Protocollo utilizzato per indirizzare la risorsa (ad esempio http) la seconda parte si riferisce al nome dell host o server, oppure a un nome di dominio (ad esempio it.wikipedia.org); la terza infine indica il path o nome file della risorsa (qui /wiki/uniform_resource_locator). 64

65 La parte finale, il suffisso, ci da delle precise informazioni sulla categoria a cui appartiene il sito web, ad esempio:.com- sono dei siti commerciali ( www. Microsoft.com, www. Ibm.com)..org- organizzazioni non-profit (www. Unesco.org, www. greenpace.org).net- società che operano nell ambito delle infrastutture Internet ( www. internic.net, www. abuse.net)..mil- siti militari americani ( www. defenselik.mil, www. Navy.mil)..gov- siti governativi statunitensi ( www. Whitheouse.gov, www. nasa.gov)..edu- area educativa americana ( www. mit.edu, www. stanford.edu). Di recente creazione ci sono i siti come.info ( siti nell area informativa ),.biz (area affari- business-),.museum (musei). Oppure dalla provenienza geografica o il contenuto linguistico del sito:.it- italiano,.frfrancese,.de- tedesco. 65

66 Navigare su Internet Se non abbiamo specificato una pagina iniziale da aprire all avvio dell applicazione Internet Explorer, possiamo impostarla da Strumenti- Opzioni Internet e dalla scheda Pagina iniziale possiamo decidere di digitare l URL desiderato nell apposita casella di testo oppure scegliere uno dei tre pulsanti: Pagina corrente- Pagina predefinita- Pagina vuota. Una volta avviato il browser, possiamo decidere di specificare un URL ben preciso digitando l indirizzo nella barra Indirizzo e fare clic con il pulsante sx del mouse sul pulsante Vai o sul tasto Invio. (es. slide successiva) 66

67 Imposta l attuale pagina web visualizzata come pagina iniziale. Ripristina le impostazioni predefinite per la pagina iniziale Imposta una pagina vuota come pagina iniziale ALT+D Per spostarsi all interno della barra dell Indirizzo Barra dell Indirizzo web 67

68 I Link Un Link è una parte di una pagina ipertestuale che funge da collegamento ad un file o indirizzo di un altra pagina web, con esso è possibile spostarsi su una ben precisa pagina web. Esempio di Link 68

69 Quando navighiamo nel Web, ci capiterà di aprire molte pagine, se vogliamo ritornare alla pagina precedente dovremo utilizzare il pulsante Indietro dalla barra degli strumenti del browser o cercare sul sito un link sotto forma di pulsante a forma di casa o simile. Il contenuto delle pagine web viene aggiornato di frequente, quindi noi possiamo cliccare sul pulsante Aggiorna per verificare eventuali cambiamenti. Se vogliamo memorizzare un URL di un sito web visitato per non ridigitarlo di nuovo, andiamo nella barra dei menu alla voce Preferiti e facciamo clic su Aggiungi a preferiti.(es. slide successiva) 69

70 Indietro Avanti Aggiorna Pagina iniziale Indietro/Avanti ALT+Freccia sx /dx Pagina iniziale: CTRL+Home Aggiorna F5 70

71 Organizzare preferiti Per organizzare i segnalibri facciamo clic su Organizza preferiti e operiamo sulla finestra visualizzata. (es. sotto) 71

72 Salvare il contenuto del sito o di alcune sue parti Dalla barra dei menu del browser facciamo clic su File- Salva con nome e assegniamo un nome ed un formato dalla finestra Salvataggio pagina web. Se scegliamo di salvare la pagina come Pagina Web completa (*.htm, *.html) salveremo sul disco la pagina esattamente come è visualizzata a video, con tutti i files collegati. Se invece vogliamo salvare la pagina senza ulteriori files esterni, sceglieremo di salvarla come Pagina Web, solo HTML (*.htm, *. html. Se invece vogliamo salvare singoli elemeti (es. immagini) clic con il tasto dx e dal menu a discesa (Salva immgine con nome. Per salvare un intero sito web e renderlo disponibile non in linea (cioè quando siamo disconnessi da internet) clic su Preferiti-Aggiungi a Preferiti selezioniamo l opzione Disponibile in modalità non in linea (es. slide successiva) 72

73 Spuntare la casella 73

74 Copiare o stampare una pagina web Facciamo clic con il tasto dx sull elemento di una pagina web da copiare, e dal menu a discesa facciamo clic su Copia. L elemento sarà temporaneamente salvato negli Appunti di Office e disponibile ad essere incollato in un altra applicazione ( ad es. microsoft Word). Allo stesso modo e possibile stampare: barra dei menu File- Stampa: singolo elemento, clic con il tasto dx sull elemento selezionato e su Stampa. Per avere un Anteprima di stampa File- Anteprima di stampa.(es. slide successiva) 74

75 Pulsante Imposta pagina Finestra di dialogo Imposta pagina 75

76 Motori di ricerca Per Motori di ricerca si intendono qui robots virtuali che effettuano ricerche in tutto il Web secondo le nostre indicazioni. Quando eseguiamo una ricerca mediante un motore di ricerca, è sempre consigliabile inserire poche parole ma essenziali (parole chiavi). Se ad esempio volessimo trovare informazioni dettagliate sui monitor di nuove generazioni con schermo a cristalli liquidi, potremmo usare le parole chiave monitor/e o cristalli liquidi e/o lcd. Se impariamo ad usare le funzioni che i motori di ricerca ci offrono, tipo gli operatori dell algebra booleana, avremo dei risultati senza dubbio più precisi. And ( & ): la ricerca, in questo modo, risulta più ristretta. Or ( ^ ) restituisce i risultati contenenti almeno uno dei risultati inseriti, e aumenteranno notevolmente il numero dei risultati. Not ( - ): esclude dai risultati quelle pagine che contengono il termine che lo segue. : se usiamo le virgolette obbligheremo il motore di ricerca a trovare le pagine che contengano la frase inserita tra virgolette. 76

77 A volte non tutti i siti web da noi ricercati assicurano la perfetta credibilità sulle informazioni contenute in essi. È buona regola non dare mai totale credibilità alle notizie provenienti da fonti Internet a meno che esse non siano presenti su siti ufficiali come ad esempio sul portale della Polizia di Stato oppure sul sito del Ministero degli Interni. 77

78 Rischi derivanti dall eccessivo uso del computer Quando si parla di computer dobbiamo tenere presente che il termini Rischio non è riferito solo alle macchine utilizzate, ma anche e soprattutto all utente che lo utilizza. In generale, i rischi inerenti alla parte Hardware sono: i black-out elettrici, e quindi dobbiamo fornirci di una fonte ininterrotta di energia elettrica (UPS, gruppo di continuità). 78

79 Software: si consiglia sempre di salvare il lavoro e di fare periodiche copie di salvataggio dei dati più importanti o meglio ancora del sistema. Usare password non facilmente intuibili da parte di malintenzionati, utilizzare programmi antivirus aggiornabili tramite web. Utente: rendere ergonomica la postazione di lavoro mediante elementi quali la poltroncina, il tavolo il poggiapiedi, il tappetino per il mouse e la tastiera (dotata di poggia polsi). Assumere una corretta postura frontale al computer e alzarsi ogni tanto per alternare la posizione e per far riposare il cervello, cercare di lavorare al Pc non più di 5 ore giornaliere (intervallate da piccole pause). Infine è bene ricordare che, per quanto riguarda l ambiente professionale, qualunque tipo di documento prodotto in sede lavorativa è da considerarsi per legge soggetto a possibili controlli da parte di superiori e non può essere, per nessun motivo, considerato personale. 79

80 Sicurezza e norme di Internet Per imporre delle restrizioni agli utenti che accedono al pc (per restrizioni s intende una sorta di divieto di accesso a particolari generi di pagine web da noi impostate) facciamo clic dalla barra dei menu del browser Internet Explorer su Strumenti- Opzioni-Protezione, da questa finestra possiamo impostare le limitazioni desiderate, operando sulle icone Siti attendibili e Siti con restrizioni. Per disattivare invece i Cookie (I cookies (letteralmente "biscottini") sono piccoli file di testo che i siti web utilizzano per immagazzinare alcune informazioni nel computer dell'utente) visualizzare la scheda Privacy ed effettuare le impostazioni desiderate. (es. slide successiva) 80

81 81

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi.

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet: la rete delle reti Alberto Ferrari Connessioni

Dettagli

LA POSTA ELETTRONICA

LA POSTA ELETTRONICA LA POSTA ELETTRONICA Nella vita ordinaria ci sono due modi principali di gestire la propria corrispondenza o tramite un fermo posta, creandosi una propria casella postale presso l ufficio P:T., oppure

Dettagli

Informatica per la comunicazione" - lezione 9 -

Informatica per la comunicazione - lezione 9 - Informatica per la comunicazione" - lezione 9 - Protocolli di livello intermedio:" TCP/IP" IP: Internet Protocol" E il protocollo che viene seguito per trasmettere un pacchetto da un host a un altro, in

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione Le Reti di Calcolatori (parte 2) Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Docente: Daniela

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

Lezione n 1! Introduzione"

Lezione n 1! Introduzione Lezione n 1! Introduzione" Corso sui linguaggi del web" Fondamentali del web" Fondamentali di una gestione FTP" Nomenclatura di base del linguaggio del web" Come funziona la rete internet?" Connessione"

Dettagli

Schema Tipologia a Stella

Schema Tipologia a Stella Cos'e' esattamente una rete! Una LAN (Local Area Network) è un insieme di dispositivi informatici collegati fra loro, che utilizzano un linguaggio che consente a ciascuno di essi di scambiare informazioni.

Dettagli

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL This project funded by Leonardo da Vinci has been carried out with the support of the European Community. The content of this project does not necessarily reflect the position of the European Community

Dettagli

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito, semplice da utilizzare e fornisce

Dettagli

Le Reti Informatiche

Le Reti Informatiche Le Reti Informatiche modulo 10 Prof. Salvatore Rosta www.byteman.it s.rosta@byteman.it 1 Nomenclatura: 1 La rappresentazione di uno schema richiede una serie di abbreviazioni per i vari componenti. Seguiremo

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

CORSO RETI INFORMATICHE

CORSO RETI INFORMATICHE CORSO RETI INFORMATICHE Che cos è una rete Una rete è un sistema di interconnessione non gerarchico tra diverse unità. Nel caso dei computer la rete indica l insieme delle strutture hadware, tra cui anche

Dettagli

Servizi DNS - SMTP FTP - TELNET. Programmi. Outlook Express Internet Explorer

Servizi DNS - SMTP FTP - TELNET. Programmi. Outlook Express Internet Explorer Servizi DNS - SMTP FTP - TELNET Programmi Outlook Express Internet Explorer 72 DNS Poiché riferirsi a una risorsa (sia essa un host oppure l'indirizzo di posta elettronica di un utente) utilizzando un

Dettagli

GESTIONE DELLA E-MAIL

GESTIONE DELLA E-MAIL GESTIONE DELLA E-MAIL Esistono due metodologie, completamente diverse tra loro, in grado di consentire la gestione di più caselle di Posta Elettronica: 1. tramite un'interfaccia Web Mail; 2. tramite alcuni

Dettagli

Gestione Nuova Casella email

Gestione Nuova Casella email Gestione Nuova Casella email Per accedere alla vecchia casella questo l indirizzo web: http://62.149.157.9/ Potrà essere utile accedere alla vecchia gestione per esportare la rubrica e reimportala come

Dettagli

Come difendersi dai VIRUS

Come difendersi dai VIRUS Come difendersi dai VIRUS DEFINIZIONE Un virus è un programma, cioè una serie di istruzioni, scritte in un linguaggio di programmazione, in passato era di solito di basso livello*, mentre con l'avvento

Dettagli

PROGETTO FORMATIVO ECM TEORICO-PRATICO in INFORMATICA MEDICA

PROGETTO FORMATIVO ECM TEORICO-PRATICO in INFORMATICA MEDICA PROGETTO FORMATIVO ECM TEORICO-PRATICO in INFORMATICA MEDICA SEDE: ORDINE DEI MEDICI E DEGLI ODONTOIATRI DELLA PROVINCIA DI LECCE Via Nazario Sauro, n. 31 LECCE Presentazione Progetto: Dal 9 Novembre 2013

Dettagli

Guida al nuovo sistema di posta. CloudMail UCSC. (rev.doc. 1.4)

Guida al nuovo sistema di posta. CloudMail UCSC. (rev.doc. 1.4) Guida al nuovo sistema di posta CloudMail UCSC (rev.doc. 1.4) L Università per poter migliorare l utilizzo del sistema di posta adeguandolo agli standard funzionali più diffusi ha previsto la migrazione

Dettagli

Gestione della posta elettronica e della rubrica.

Gestione della posta elettronica e della rubrica. Incontro 2: Corso di aggiornamento sull uso di internet Gestione della posta elettronica e della rubrica. Istituto Alberghiero De Filippi Via Brambilla 15, 21100 Varese www.istitutodefilippi.it Tel: 0332-286367

Dettagli

Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER

Installazione ed attivazione della SUITE OFFIS versione SERVER Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER Premessa La versione server di OFFIS può essere installata e utilizzata indifferentemente da PC/Win o Mac/Osx e consente l'accesso contemporaneo

Dettagli

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone Paragrafo 1 Prerequisiti Definizione di applicazione server Essa è un servizio che è in esecuzione su un server 1 al fine di essere disponibile per tutti gli host che lo richiedono. Esempi sono: il servizio

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione)

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione) CONFIGURAZIONE DELLA CASELLA DI POSTA ELETTRONICA La consultazione della casella di posta elettronica predisposta all interno del dominio patronatosias.it può essere effettuata attraverso l utilizzo dei

Dettagli

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT Web Meeting Quick Start Guide V4_IT Indice 1 INFORMAZIONI SUL PRODOTTO... 3 1.1 CONSIDERAZIONI GENERALI... 3 1.2 SISTEMI OPERATIVI SUPPORTATI E LINGUE... 3 1.3 CARATTERISTICHE... 3 2 PRENOTARE UNA CONFERENZA...

Dettagli

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA Supponiamo di voler eseguire una istantanea del nostro desktop, quella che in gergo si chiama Screenshot (da screen, schermo, e shot, scatto fotografico).

Dettagli

- Antivirus, Firewall e buone norme di comportamento

- Antivirus, Firewall e buone norme di comportamento Reti Di cosa parleremo? - Definizione di Rete e Concetti di Base - Tipologie di reti - Tecnologie Wireless - Internet e WWW - Connessioni casalinghe a Internet - Posta elettronica, FTP e Internet Browser

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

Client PEC Quadra Guida Utente

Client PEC Quadra Guida Utente Client PEC Quadra Guida Utente Versione 3.2 Guida Utente all uso di Client PEC Quadra Sommario Premessa... 3 Cos è la Posta Elettronica Certificata... 4 1.1 Come funziona la PEC... 4 1.2 Ricevuta di Accettazione...

Dettagli

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci Manuale di Remote Desktop Connection Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci 2 Indice 1 Introduzione 5 2 Il protocollo Remote Frame Buffer 6 3 Uso di Remote Desktop

Dettagli

Dipartimento del Tesoro

Dipartimento del Tesoro Dipartimento del Tesoro POWER POINT AVANZATO Indice 1 PROGETTAZIONE DELL ASPETTO...3 1.2 VISUALIZZARE GLI SCHEMI...4 1.3 CONTROLLARE L ASPETTO DELLE DIAPOSITIVE CON GLI SCHEMI...5 1.4 SALVARE UN MODELLO...6

Dettagli

Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata Posta Elettronica Certificata Manuale di utilizzo del servizio Webmail di Telecom Italia Trust Technologies Documento ad uso pubblico Pag. 1 di 33 Indice degli argomenti 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 Obiettivi...

Dettagli

Appunti di Antonio Bernardo

Appunti di Antonio Bernardo Internet Appunti di Antonio Bernardo Cos è Internet Internet può essere vista come una rete logica di enorme complessità, appoggiata a strutture fisiche e collegamenti di vario tipo (fibre ottiche, cavi

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer:

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. <file> tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Cos è un protocollo? Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Ciao Ciao Hai l ora? 2:00 tempo TCP connection request TCP connection reply. Get http://www.di.unito.it/index.htm Domanda:

Dettagli

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

Guida all uso. Come ricevere ed inviare Fax ed Sms tramite E-mail in 3 semplici passi.

Guida all uso. Come ricevere ed inviare Fax ed Sms tramite E-mail in 3 semplici passi. Guida all uso Come ricevere ed inviare Fax ed Sms tramite E-mail in 3 semplici passi. Legenda Singolo = Fax o SMS da inviare ad un singolo destinatario Multiplo = Fax o SMS da inviare a tanti destinatari

Dettagli

Guida al programma 1

Guida al programma 1 Guida al programma 1 Vicenza, 08 gennaio 2006 MENU FILE FILE Cambia utente: da questa funzione è possibile effettuare la connessione al programma con un altro utente senza uscire dalla procedura. Uscita:

Dettagli

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Un po di Storia ISP & Web Engineering ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Breve cenno sulla storia dell informatica: dagli albori ai giorni nostri; L evoluzione di Windows: dalla

Dettagli

Comunicazione scuola famiglia

Comunicazione scuola famiglia Manuale d'uso Comunicazione scuola famiglia INFOZETA Centro di ricerca e sviluppo di soluzioni informatiche per la scuola Copyright InfoZeta 2013. 1 Prima di iniziare l utilizzo del software raccomandiamo

Dettagli

Guida all utilizzo del dispositivo USB

Guida all utilizzo del dispositivo USB Guida all utilizzo del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1. Glossario... 3 2. Guida all utilizzo del dispositivo USB... 4 2.1 Funzionamento del

Dettagli

Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail

Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail Xerox WorkCentre M118i Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail 701P42705 Questa guida fornisce un riferimento rapido per l'impostazione della funzione Scansione su e-mail su Xerox WorkCentre

Dettagli

Il World Wide Web: nozioni introduttive

Il World Wide Web: nozioni introduttive Il World Wide Web: nozioni introduttive Dott. Nicole NOVIELLI novielli@di.uniba.it http://www.di.uniba.it/intint/people/nicole.html Cos è Internet! Acronimo di "interconnected networks" ("reti interconnesse")!

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello della Web Application 5 3 Struttura della web Application 6 4 Casi di utilizzo della Web

Dettagli

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi.

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi. I server di stampa vengono utilizzati per collegare le stampanti alle reti. In tal modo, più utenti possono accedere alle stampanti dalle proprie workstation, condividendo sofisticate e costose risorse.

Dettagli

Manuale di configurazione per iphone

Manuale di configurazione per iphone Manuale di configurazione per iphone Notariato.it e.net (Iphone 2G e 3G) 2 PREMESSA Il presente manuale ha lo scopo di fornire le indicazioni per la configurazione del terminale IPhone 2G e 3G per ricevere

Dettagli

Mail da Web. Caratteristiche generali di Virgilio Mail. Funzionalità di Virgilio Mail. Leggere la posta. Come scrivere un email.

Mail da Web. Caratteristiche generali di Virgilio Mail. Funzionalità di Virgilio Mail. Leggere la posta. Come scrivere un email. Mail da Web Caratteristiche generali di Virgilio Mail Funzionalità di Virgilio Mail Leggere la posta Come scrivere un email Giga Allegati Contatti Opzioni Caratteristiche generali di Virgilio Mail Virgilio

Dettagli

NAVIGAORA HOTSPOT. Manuale utente per la configurazione

NAVIGAORA HOTSPOT. Manuale utente per la configurazione NAVIGAORA HOTSPOT Manuale utente per la configurazione NAVIGAORA Hotspot è l innovativo servizio che offre ai suoi clienti accesso ad Internet gratuito, in modo semplice e veloce, grazie al collegamento

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Windows Mail Outlook Express 6 Microsoft Outlook 2003 Microsoft Outlook 2007 Thunderbird Opera Mail Mac Mail

Windows Mail Outlook Express 6 Microsoft Outlook 2003 Microsoft Outlook 2007 Thunderbird Opera Mail Mac Mail Configurare un programma di posta con l account PEC di Il Titolare di una nuova casella PEC può accedere al sistema sia tramite Web (Webmail i ), sia configurando il proprio account ii nel programma di

Dettagli

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone è pronto per le aziende. Supporta Microsoft Exchange ActiveSync, così come servizi basati su standard, invio e ricezione di e-mail, calendari

Dettagli

G e s t i o n e U t e n z e C N R

G e s t i o n e U t e n z e C N R u t e n t i. c n r. i t G e s t i o n e U t e n z e C N R G U I D A U T E N T E Versione 1.1 Aurelio D Amico (Marzo 2013) Consiglio Nazionale delle Ricerche - Sistemi informativi - Roma utenti.cnr.it -

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2014 Progetto Istanze On Line 09 aprile 2014 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 GESTIONE DELL UTENZA... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

Gestione posta elettronica (versione 1.1)

Gestione posta elettronica (versione 1.1) Gestione posta elettronica (versione 1.1) Premessa La presente guida illustra le fasi da seguire per una corretta gestione della posta elettronica ai fini della protocollazione in entrata delle mail (o

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 Sistemi Web-Based - Terminologia Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 CLIENT: il client è il programma che richiede un servizio a un computer collegato in

Dettagli

Manuale Software. www.smsend.it

Manuale Software. www.smsend.it Manuale Software www.smsend.it 1 INTRODUZIONE 3 Multilanguage 4 PANNELLO DI CONTROLLO 5 Start page 6 Profilo 7 Ordini 8 Acquista Ricarica 9 Coupon AdWords 10 Pec e Domini 11 MESSAGGI 12 Invio singolo sms

Dettagli

Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT

Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT Il Titolare di una nuova casella PEC può accedere al sistema sia tramite Web (Webmail i ), sia configurando il proprio account

Dettagli

2009 Elite Computer. All rights reserved

2009 Elite Computer. All rights reserved 1 PREMESSA OrisDent 9001 prevede la possibilità di poter gestire il servizio SMS per l'invio di messaggi sul cellulare dei propri pazienti. Una volta ricevuta comunicazione della propria UserID e Password

Dettagli

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement BRM BusinessRelationshipManagement Tutte le soluzioni per la gestione delle informazioni aziendali - Business Intelligence - Office Automation - Sistemi C.R.M. I benefici di BRM Garantisce la sicurezza

Dettagli

Seconda Università degli studi di Napoli Servizi agli studenti Servizio di Posta Elettronica Guida estesa

Seconda Università degli studi di Napoli Servizi agli studenti Servizio di Posta Elettronica Guida estesa Seconda Università degli studi di Napoli Servizi agli studenti Servizio di Posta Elettronica Guida estesa A cura del Centro Elaborazione Dati Amministrativi 1 INDICE 1. Accesso ed utilizzo della Webmail

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com Guida alla configurazione della posta elettronica bassanonet.com 02 Guida alla configurazione della posta elettronica I programmi di posta elettronica consentono di gestire una o più caselle e-mail in

Dettagli

2 Requisiti di sistema 4 2.1 Requisiti software 4 2.2 Requisiti hardware 5 2.3 Software antivirus e di backup 5 2.4 Impostazioni del firewall 5

2 Requisiti di sistema 4 2.1 Requisiti software 4 2.2 Requisiti hardware 5 2.3 Software antivirus e di backup 5 2.4 Impostazioni del firewall 5 Guida introduttiva Rivedere i requisiti di sistema e seguire i facili passaggi della presente guida per distribuire e provare con successo GFI FaxMaker. Le informazioni e il contenuto del presente documento

Dettagli

Guida dell amministratore

Guida dell amministratore Guida dell amministratore Maggiori informazioni su come poter gestire e personalizzare GFI FaxMaker. Modificare le impostazioni in base ai propri requisiti e risolvere eventuali problemi riscontrati. Le

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

Guida agli strumenti etwinning

Guida agli strumenti etwinning Guida agli strumenti etwinning Registrarsi in etwinning Prima tappa: Dati di chi effettua la registrazione Seconda tappa: Preferenze di gemellaggio Terza tappa: Dati della scuola Quarta tappa: Profilo

Dettagli

ADOBE READER XI. Guida ed esercitazioni

ADOBE READER XI. Guida ed esercitazioni ADOBE READER XI Guida ed esercitazioni Guida di Reader Il contenuto di alcuni dei collegamenti potrebbe essere disponibile solo in inglese. Compilare moduli Il modulo è compilabile? Compilare moduli interattivi

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

Guida pratica di base

Guida pratica di base Adolfo Catelli Guida pratica di base Windows XP Professional Dicembre 2008 Sommario Accedere a Windows XP 4 Avviare Windows XP 4 Uscire da Windows XP 5 L interfaccia utente di Windows XP 6 Il desktop di

Dettagli

WEB Conference, mini howto

WEB Conference, mini howto Prerequisiti: WEB Conference, mini howto Per potersi collegare o creare una web conference è necessario: 1) Avere un pc con sistema operativo Windows XP o vista (windows 7 non e' ancora certificato ma

Dettagli

INFORMATIVA SUI COOKIE

INFORMATIVA SUI COOKIE INFORMATIVA SUI COOKIE I Cookie sono costituiti da porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell erogazione del servizio in base alle finalità descritte. Alcune delle

Dettagli

Porta di Accesso versione 5.0.12

Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 1 di 22 Controlli da effettuare in seguito al verificarsi di ERRORE 10 nell utilizzo di XML SAIA Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 2 di 22 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. VERIFICHE DA ESEGUIRE...3

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA Gestione della E-mail Ottobre 2009 di Alessandro Pescarolo Fondamenti di Informatica 1 CAP. 5 GESTIONE POSTA ELETTRONICA 5.1 CONCETTI ELEMENTARI Uno dei maggiori vantaggi

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2011 Progetto Istanze On Line 21 febbraio 2011 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 PROGETTO ISTANZE ON LINE... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

Gestione Studio Legale

Gestione Studio Legale Gestione Studio Legale Il software più facile ed efficace per disegnare l organizzazione dello Studio. Manuale operativo Gestione Studio Legale Il software più facile ed efficace per disegnare l organizzazione

Dettagli

GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE DELLA POSTA iphone/ipad. (v. 1.0.0 Maggio 2014)

GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE DELLA POSTA iphone/ipad. (v. 1.0.0 Maggio 2014) GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE DELLA POSTA iphone/ipad (v. 1.0.0 Maggio 2014) Benvenuto alla guida di configurazione della posta elettronica per dispositivi mobili tipo iphone/ipad. Prima di proseguire, assicurati

Dettagli

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0 Documentazione Servizio SMS WEB Versione 1.0 1 Contenuti 1 INTRODUZIONE...5 1.1 MULTILANGUAGE...5 2 MESSAGGI...7 2.1 MESSAGGI...7 2.1.1 INVIO SINGOLO SMS...7 2.1.2 INVIO MULTIPLO SMS...9 2.1.3 INVIO MMS

Dettagli

Configurazioni Mobile Connect

Configurazioni Mobile Connect Mailconnect Mail.2 L EVOLUZIONE DELLA POSTA ELETTRONICA Configurazioni Mobile Connect iphone MOBILE CONNECT CONFIGURAZIONE MOBILE CONNECT PER IPHONE CONFIGURAZIONE IMAP PER IPHONE RUBRICA CONTATTI E IPHONE

Dettagli

MANUALE SOFTWARE LIVE MESSAGE ISTRUZIONI PER L UTENTE

MANUALE SOFTWARE LIVE MESSAGE ISTRUZIONI PER L UTENTE MANUALE SOFTWARE ISTRUZIONI PER L UTENTE PAGINA 2 Indice Capitolo 1: Come muoversi all interno del programma 3 1.1 Inserimento di un nuovo sms 4 1.2 Rubrica 4 1.3 Ricarica credito 5 PAGINA 3 Capitolo 1:

Dettagli

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 MANUALE UTENTE DN-16100 SALVAGUARDIA IMPORTANTE Tutti i prodotti senza piombo offerti dall'azienda sono a norma con i requisiti della legge Europea sulla restrizione per l'uso

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 6 1.1 Informazioni sul software... 6

Dettagli

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO Precisione del riconoscimento Velocità di riconoscimento Configurazione del sistema Correzione Regolazione della

Dettagli

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Guida all'installazione di SLPct Manuale utente Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Premessa Il redattore di atti giuridici esterno SLpct è stato implementato da Regione

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

www.sms2biz.it Soluzioni professionali per la gestione e l invio di SMS

www.sms2biz.it Soluzioni professionali per la gestione e l invio di SMS www.sms2biz.it Soluzioni professionali per la gestione e l invio di SMS Introduzione La nostra soluzione sms2biz.it, Vi mette a disposizione un ambiente web per una gestione professionale dell invio di

Dettagli

Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@

Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@ Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@ Installazione Modem USB Momo Gestione segnale di rete Connessione Internet Messaggi di errore "Impossibile visualizzare la pagina" o "Pagina

Dettagli

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer 1. Prima emissione certificato 1 2. Rilascio nuovo certificato 10 3. Rimozione certificato 13 1. Prima emissione certificato Dal sito

Dettagli

Modello OSI e architettura TCP/IP

Modello OSI e architettura TCP/IP Modello OSI e architettura TCP/IP Differenza tra modello e architettura - Modello: è puramente teorico, definisce relazioni e caratteristiche dei livelli ma non i protocolli effettivi - Architettura: è

Dettagli

GUIDA WINDOWS LIVE MAIL

GUIDA WINDOWS LIVE MAIL GUIDA WINDOWS LIVE MAIL Requisiti di sistema Sistema operativo: versione a 32 o 64 bit di Windows 7 o Windows Vista con Service Pack 2 Processore: 1.6 GHz Memoria: 1 GB di RAM Risoluzione: 1024 576 Scheda

Dettagli

Parallels Plesk Panel

Parallels Plesk Panel Parallels Plesk Panel Notifica sul Copyright ISBN: N/A Parallels 660 SW 39 th Street Suite 205 Renton, Washington 98057 USA Telefono: +1 (425) 282 6400 Fax: +1 (425) 282 6444 Copyright 1999-2009, Parallels,

Dettagli

Configurazione Zimbra mail per accedere alla propria casella di posta tramite il browser.

Configurazione Zimbra mail per accedere alla propria casella di posta tramite il browser. Configurazione Zimbra mail per accedere alla propria casella di posta tramite il browser. Se vogliamo accedere alla nostra casella di posta elettronica unipg.it senza usare un client di posta (eudora,

Dettagli

Lezione su Informatica di Base

Lezione su Informatica di Base Lezione su Informatica di Base Esplora Risorse, Gestione Cartelle, Alcuni tasti di scelta Rapida Domenico Capano D.C. Viterbo: Lunedì 21 Novembre 2005 Indice Una nota su questa lezione...4 Introduzione:

Dettagli

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

Guida all uso del portale dello studente

Guida all uso del portale dello studente Guida all uso del portale dello studente www.studente.unicas.it Versione 1.0 del 10/04/2010 Pagina 1 Sommario PREMESSA... 3 PROFILO... 7 AMICI... 9 POSTA... 10 IMPOSTAZIONI... 11 APPUNTI DI STUDIO... 12

Dettagli