Direttive dell esame professionale di. Specialista in HR

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Direttive 2014. dell esame professionale di. Specialista in HR"

Transcript

1 Direttive 2014 dell esame professionale di Specialista in HR Organizzatori dell esame HR Swiss SIC Svizzera Unione padronale svizzera Swissstaffing Associazione professionale per la gestione del personale e la formazione (VPA) Associazione degli uffici svizzeri del lavoro (VSAA) Segretariato d esame HRSE Human Resources Swiss Exams Associazione svizzera per gli esami professionali e professionali superiori in Human Resources Hans-Huber-Str. 4, Casella postale Zurigo Tel Fax

2 Sommario I. DISPOSIZIONI GENERALI Introduzione Prerequisiti pratici e condizioni d ammissione Pubblicazione dell esame, scadenze Modalità d esame Iscrizione Profili professionali...6 II. CONTENUTI DELL ESAME Materie d esame / Contenuti dell esame professionale...8 Direttive 2014 V 21 marzo 2013 pagina 2

3 I. DISPOSIZIONI GENERALI 1. Introduzione Queste direttive per l esame professionale di Specialista in HR descrivono la materia d esame, partendo dal Regolamento d esame del 26 marzo 2007 (in vigore dal 1 gennaio 2009). Conformemente ad un approccio integrato e orientato alla pratica, le singole domande possono esaminare più di un ambito professionale. In generale possono essere esaminati, in ogni momento, sviluppi e trend noti nei singoli ambiti professionali, senza che questi siano esplicitamente elencati in queste direttive. Il candidato potrà scegliere tra le seguenti due opzioni di specializzazione: Specialista in HR con attestato professionale federale, opzione Management HR Specialista in HR con attestato professionale federale, opzione Consulenza HR Gli esami professionali e gli esami professionali superiori (BP e HFP) certificano una conoscenza approfondita dell attività professionale quotidiana, completata con conoscenze teoriche specifiche. Gli esami professionali e gli esami professionali superiori non rappresentano la certificazione del sapere, che è frutto di conoscenze acquisite frequentando esclusivamente un percorso formativo o alcuni corsi. L esperienza ha evidenziato che i candidati che non dispongono di un esperienza professionale non riescono a superare l esame. Direttive 2014 V 21 marzo 2013 pagina 3

4 Le esigenze poste per le diverse materie d esame sono definite nel modo seguente: Livello Tassonomia Spiegazione 1 Sapere Il candidato, la candidata deve conoscere la materia d esame e, in particolare, deve saper riferire fatti e termini tecnici. 2 Capire Il candidato, la candidata deve capire le circostanze e deve saperle riferire o riassumere con parole proprie. Egli / ella deve saper spiegare a un'altra persona perché si sono verificate tali circostanze. 3 Applicare Il candidato, la candidata deve sapere applicare quanto appreso (ad esempio regole, principi, norme di legge, strumenti) e deve saperle adoperare in una situazione pratica. 4 Analizzare, valutare e sviluppare Problemi e compiti complessi devono poter essere rappresentati concettualmente ed essere collegati tra loro. Essi devono poter essere scomposti, strutturati, ricomposti di nuovo e valutati in base a criteri prestabiliti. 2. Prerequisiti pratici e condizioni d ammissione I candidati e le candidate all esame professionale devono comprovare di possedere la pratica professionale prevista all articolo 3.31 del regolamento d esame. La pratica qualificata nella gestione del personale (a tempo pieno o a tempo parziale equivalente) deve essere di almeno 2 anni. Per pratica professionale qualificata s intende l esercizio di un attività corrispondente al profilo professionale. La commissione d esame decide sull equipollenza di altri attestati d esame non rilasciati all estero e sull attività pratica professionale. Per l ammissione all esame, l UFFT decide sull equipollenza di formazioni completate all estero. L esame per l ottenimento del certificato, secondo l articolo 3.31, è organizzato in base ai contenuti e alla procedura descritti nel regolamento d esame per l ottenimento del certificato e nelle relative direttive, che possono essere consultate al sito web dell organizzatore dell esame (www.hrse.ch). Direttive 2014 V 21 marzo 2013 pagina 4

5 Con l esame per l ottenimento del certificato si assicura che in Svizzera siano presenti le necessarie conoscenze tecnico-professionali HR (ad es. rispetto delle basi legali, alle assicurazioni sociali). Come relativa prova vale la certificazione dell organizzazione HRSE (Human Resources Swiss Exams) oppure il certificato iscritto di un istituto di formazione equivalente. Il segretariato d esame fornisce informazioni in merito al riconoscimento dell attività pratica e alle condizioni d ammissione stabilite nel regolamento d esame. 3. Pubblicazione dell esame, scadenze L esame professionale è organizzato, di regola, una volta l anno. La pubblicazione delle date d esame viene pubblicata almeno sei mesi prima della data dell esame sul sito Web dell organizzatore dell esame e sui media del settore. 4. Modalità d esame L esame professionale si svolge, a dipendenza della materia, in forma scritta e/o orale. Per ogni opzione di specializzazione viene esaminata una materia specifica per l opzione. Per l attestato professionale, la sessione d esame dura di regola non più di una settimana. 5. Iscrizione È possibile iscriversi on-line a partire da circa due mesi prima della scadenza del termine d iscrizione, sul sito internet dell organizzatore dell esame. Direttive 2014 V 21 marzo 2013 pagina 5

6 6. Profili professionali Esame professionale L esame professionale per Specialista in HR si rivolge ai profili professionali riconosciuti dall economia svizzera nella pratica della gestione delle risorse umane. I candidati hanno la possibilità di scegliere tra due possibili approfondimenti professionali, ciascuno con specifiche qualifiche pratiche: opzione Management HR e opzione Consulenza HR. Opzione Management HR Lo Specialista in HR con opzione professionale Management HR è impiegato in azienda nei diversi processi HR. Oltre a ciò può assumere la funzione di responsabile HR in una piccola o media impresa. Lo Specialista in HR con opzione professionale Management HR redige, con i posti tecnici e con i responsabili di linea preposti, il profilo dei requisiti per l assunzione di nuovo personale. A lui è assegnato il processo d acquisizione del personale, dalla definizione dei bisogni fino alla stipulazione del contratto, incluse tutte le formalità relative all assunzione e all uscita. Egli si occupa inoltre della prima selezione dei candidati, gestisce i colloqui d assunzione ed evade la corrispondenza connessa a tali compiti. Egli possiede conoscenze dettagliate su temi come la gestione dei salari, la valutazione dei posti, i tipi di salario e i conteggi di salario. Lo Specialista in HR è in grado di utilizzare un Personal Information System (PIS) e di sfruttarne le possibilità. Inoltre sostiene i dirigenti su questioni relative alla valutazione del personale e allo sviluppo del personale. Egli partecipa all implementazione pratica della politica dell azienda e della politica delle risorse umane. Nella formazione professionale, egli chiarisce tutti gli aspetti dal contratto di tirocinio fino al programma di formazione. Conosce i compiti della scuola e dell azienda di tirocinio, tiene i contatti con le autorità e conosce i diritti e gli obblighi degli apprendisti e dei responsabili della formazione. Lo Specialista in HR fornisce informazioni a svariate domande sul contratto di lavoro e sulle assicurazioni sociali. Conoscenze di base di psicologia aziendale e una chiara capacità comunicativa consentono allo Specialista in HR di espletare la consulenza ai collaboratori e ai superiori di linea. Per i collaboratori dell azienda egli è una persona di riferimento, competente e fidata. Direttive 2014 V 21 marzo 2013 pagina 6

7 Opzione Consulenza HR Al profilo professionale dello Specialista in HR, opzione Consulenza HR, con attestato professionale federale, corrisponde una personalità moderna, orientata al futuro e generalista. Il consulente HR di successo dispone di conoscenze e di capacità che gli consentono di assumersi con piena responsabilità tutti i compiti nell ambito della consulenza del personale. Egli lavora nelle aziende di consulenza del personale, negli uffici di collocamento privati e pubblici (uffici di collocamento, ufficio regionale del lavoro, ecc.). Egli può essere impiegato anche nel reparto HR dell amministrazione pubblica e delle aziende dell economia privata in modo mirato per la formazione continua. I requisiti includono tutti gli aspetti di una moderna gestione del personale. Tra essi i punti forti sono: qualifica, selezione, mediazione, consulenza alle persone in cerca di lavoro o ai datori di lavoro, provvedimenti in merito alla relazione con i clienti e conoscenze approfondite del mercato del lavoro. Direttive 2014 V 21 marzo 2013 pagina 7

8 II. CONTENUTI DELL ESAME 7. Materie d esame / Contenuti dell esame professionale L esame professionale comprende le seguenti materie: 7.1 Marketing del personale, sviluppo del personale e formazione professionale di base 7.2 Marketing del personale e sviluppo del personale 7.3 Retribuzione e assicurazioni sociali 7.4 Diritto del lavoro e partner sociali 7.5 Comunicazione e conduzione Materia specifica dell opzione scelta: 7.6 A Management HR internazionale oppure 7.7 B Consulenza del personale 7.1 Marketing del personale, sviluppo del personale e formazione professionale di base 7.11 Pianificazione del personale Presentare la pianificazione del personale come parte integrante della pianificazione aziendale ed esporre i fattori d influenza, i vantaggi e gli obiettivi. 2 Spiegare la pianificazione dei bisogni, la pianificazione delle risorse umane e la pianificazione dell impiego di tali risorse. 2 Descrivere la composizione del budget dei costi del personale e indicare i fattori d influenza. 2 Utilizzare e analizzare in modo appropriato gli indici e le statistiche relative al personale. 4 Direttive 2014 V 21 marzo 2013 pagina 8

9 7.12 Fidelizzazione e sviluppo del personale Spiegare l obiettivo, l importanza e le possibilità della fidelizzazione del personale e della consulenza al personale. 2 Mostrare l importanza dell informazione e della comunicazione al personale. 2 Giustificare, mediante esempi, lo sviluppo del personale. 2 Descrivere i fattori che influenzano lo sviluppo del personale. 2 Illustrare la collaborazione con la linea gerarchica relativamente allo sviluppo del personale. 2 Spiegare il processo di sviluppo del personale dalla rilevazione dei bisogni al controllo dei risultati della formazione e descriverlo mediante esempi. 2 Spiegare un concetto di formazione e di formazione continua con determinazione degli obiettivi, del contenuto della formazione e del transfer nella pratica. 2 Definire e confrontare diversi provvedimenti individuali per lo sviluppo del personale; saperli applicare conformemente alla situazione. 3 Presentare e spiegare gli strumenti per l identificazione dei provvedimenti di sviluppo del personale (ad esempio pianificazione delle carriere e pianificazione delle successioni, strumenti ausiliari per la valutazione del personale, test d idoneità, rilevamento del potenziale, assessment individuale e assessment di gruppo, development center). 2 Citare i più importanti metodi d insegnamento e spiegare la loro applicazione pratica. 2 Definire le esigenze poste all organizzazione di interventi di formazione continua interna ed esterna; giustificare i criteri per la scelta di trainer e formatori Ricerca e selezione del personale Presentare l importanza e il significato del marketing del personale in rapporto con l acquisizione di personale. 2 Mostrare e confrontare le possibilità e i mezzi del mercato del personale interno ed esterno; saperli utilizzare conformemente alla situazione. 3 Descrivere i fattori interni ed esterni che influenzano il processo d acquisizione del personale; saperne presentare gli effetti. 2 Realizzare il processo d acquisizione del personale dal rilevamento dai bisogni fino all introduzione; valutare il processo e ricavare i bisogni d azione. 4 Direttive 2014 V 21 marzo 2013 pagina 9

10 Presentare la collaborazione con i superiori di linea nell acquisizione di personale. 2 Esporre e giustificare motivi e criteri per l acquisto di servizi nell acquisizione del personale, indicando i relativi effetti. 3 Sviluppare e valutare la ricerca di personale dalla descrizione del posto, al profilo dei requisiti fino alla pubblicazione dell inserzione; saperlo applicare mediante esempi. 4 Formulare il procedimento e gli aspetti qualitativi di una selezione ottimale del personale. 2 Presentare i principi per la valutazione dei documenti di candidatura e saperli applicare. 3 Conoscere gli strumenti per accertare l idoneità dei candidati e saperli applicare in base ad esempi. 3 Utilizzare e analizzare i criteri di valutazione nella selezione del personale Riduzione di personale Presentare i possibili motivi di una riduzione del posti di lavoro, evidenziando le alternative ai provvedimenti di riduzione del personale. 2 Presentare gli effetti esterni e interni sull azienda di una riduzione del personale e derivarne i relativi provvedimenti. 3 Spiegare gli strumenti per l esecuzione di una riduzione del personale Formazione professionale Conoscere le basi e la struttura del sistema di formazione svizzero. Spiegare il contesto della formazione professionale e delimitarlo rispetto alle altre possibilità di formazione. 3 Spiegare i compiti e le responsabilità dell azienda di formazione dall inizio della formazione fino alla conclusione della formazione, presentando degli esempi. 3 Descrivere e presentare la preparazione preliminare da eseguire in azienda per l inizio della formazione e l integrazione nell azienda. 2 Presentare i provvedimenti di marketing del personale e di pianificazione del personale relativamente agli apprendisti; saperli applicare in base ad esempi. 3 Spiegare le peculiarità nella scelta e nell assunzione di apprendisti. 2 Direttive 2014 V 21 marzo 2013 pagina 10

11 7.2 Marketing del personale e sviluppo del personale La materia d esame 7.2 comprende i contenuti descritti nelle cifre da 7.11 a La materia d esame 7.2 viene tuttavia esaminata mediante un esame orale. 7.3 Retribuzione e assicurazioni sociali 7.31 Management dei salari Presentare aspettative e diritti dei collaboratori e del datore di lavoro. 2 Spiegare la politica dei salari di un azienda e presentare i fattori d'influenza esterni 2 Importanza e compiti del salario: presentare possibilità e limiti. 2 Spiegare i principi per la valutazione del posto di lavoro. 2 Descrivere e interpretare principi e forme di valutazione dei collaboratori. 2 Conoscere e spiegare le diverse forme di salario. Presentare i possibili utilizzi, i vantaggi e gli svantaggi (salario in base al tempo o alle prestazioni, altri elementi del salario come partecipazione agli utili o Fringe Benefits). 2 Analizzare, interpretare e spiegare il conteggio di salario con diversi tipi di salario, come pure il certificato di salario. 4 Adeguamento periodico dei salari: presentare il procedimento e descrivere le diverse varianti e i relativi effetti. 2 Presentare le possibilità e i limiti del confronto dei salari e spiegare il procedimento. 2 Direttive 2014 V 21 marzo 2013 pagina 11

12 7.32 Assicurazioni sociali Sicurezza sociale Presentare l'origine, la struttura, l organizzazione, la situazione attuale e i fattori d influenza sullo sviluppo della sicurezza sociale in Svizzera. 2 Presentare il concetto del sistema svizzero dei tre pilastri e spiegare i limiti e le interfacce tra l assicurazione sociale e l assicurazione privata. 2 Presentare il metodo e i mezzi di finanziamento delle assicurazioni sociali, inclusa la previdenza professionale. 2 Parte generale del diritto delle assicurazioni sociali (LPGA) / Coordinamento delle assicurazioni sociali Citare senso e scopo della LPGA e valutarne gli effetti in situazioni concrete. 2 Spiegare basi, principi e norme procedurali in base ad esempi concreti. 3 Stabilire il diritto alle prestazioni e l ambito delle prestazioni (anche di familiari delle persone assicurate). 3 Spiegare la riduzione del sovraindennizzo secondo la LPGA e la sua applicazione nelle singole leggi. 3 Presentare l obbligo alle prestazioni anticipate per prestazioni in denaro e in natura, secondo la LPGA. 2 Assicurazione vecchiaia, invalidità e superstiti (AVS/AI), assicurazione infortuni (LAINF), assicurazione disoccupazione (AD), previdenza professionale (LPP), indennità di perdita di guadagno (IPG/IMat), assegni familiari (AF) Conoscere basi giuridiche. 1 Presentare la cerchia delle persone assicurate in Svizzera e i rapporti transfrontalieri. 2 Indicare la cerchia delle persone con obbligo di contribuzione. 2 Eseguire il calcolo e il conteggio dei contributi in base ad esempi concreti. 3 Spiegare i rischi assicurati e i relativi tipi di prestazioni. 2 Direttive 2014 V 21 marzo 2013 pagina 12

13 Presentare l ambito delle prestazioni ed i relativi presupposti per il diritto. 3 Spiegare gli elementi del calcolo delle prestazioni e saperli applicare con esempi pratici (tuttavia senza il calcolo completo delle prestazioni, ad esempio non si richiede il calcolo della rendita AVS/AI). 3 Assicurazione indennità giornaliera in caso di malattia Presentare le differenze tra assicurazione individuale e assicurazione collettiva per l indennità giornaliera. 2 Presentare la differenza tra assicurazione sociale (LAMal) e assicurazione privata (LCA), ad esempio in relazione al diritto di passaggio dall assicurazione collettiva all assicurazione individuale oppure in relazione alla riserva sulle prestazioni. 2 Presentare la relazione tra obbligo di proseguimento del pagamento del salario da parte del datore di lavoro e assicurazione indennità giornaliera perdita di guadagno. 2 Relazioni transfrontaliere Presentare l ambito di validità degli accordi sulle assicurazioni sociali e mostrarne le conseguenze. 2 Spiegare le condizioni per un distaccamento all estero (quindi distacco ai sensi delle assicurazioni sociali oppure proseguimento dell assicurazione volontaria ai sensi dell AVS), inclusi i formulari necessari. 3 Fornire informazioni sulla protezione assicurativa dei familiari che accompagnano la persona distaccata all estero. 2 Direttive 2014 V 21 marzo 2013 pagina 13

14 7.4 Diritto del lavoro e partner sociali 7.41 Diritto del lavoro Conoscere, interpretare e applicare a casi attuali le basi legali (fonti del diritto) come CO, LC, LL, LPar, LPD, Legge sulla partecipazione e regolamenti aziendali. 3 Conoscere la differenza tra norme dispositive, norme assolutamente imperative e norme relativamente imperative. Conoscere il loro effetto in relazione alla modificabilità, ambito di validità e sanzioni in caso di violazione. 1 Redigere contratti di lavoro e verificarne la validità. Spiegare i contenuti del contratto e le prescrizioni di forma. Mostrare le conseguenze in caso di regolamentanti mancanti o non valide. Conoscere e presentare le esigenze poste a speciali tipologie di contratti. 3 Formulare gli obblighi del lavoratore e analizzarli con riferimento a casi pratici. Spiegare le sanzioni in caso di violazione degli obblighi del lavoratore. Valutare il regolamento aziendale rispetto alle disposizioni di legge. 3 Spiegare le diverse categorie di lavoro aggiuntivo (ore supplementari / ore straordinarie) e le conseguenze legali; saperle applicare a casi concreti. 3 Analizzare i casi di responsabilità civile e giustificare eventuali obblighi di risarcimento (applicazione delle basi legali alla circostanza). 3 Conoscere gli obblighi del datore di lavoro nei confronti dei collaboratori e saperli applicare a casi pratici. Spiegare le sanzioni in caso di violazione degli obblighi del datore di lavoro. Esaminare la legittimità delle regolamentazioni aziendali. 3 Spiegare i diversi tipi di assenze e i loro effetti relativamente al diritto del lavoro; saperli applicare in casi concreti, incluse le nuove regole relative al congedo maternità e all assicurazione maternità. 3 Spiegare diritti e obblighi del lavoratore e del datore di lavoro, elencando le conseguenze legali. Redigere un attestato di lavoro con tutti i contenuti necessari, rispettivamente esaminare la correttezza di un attestato di lavoro. Spiegare la responsabilità del datore di lavoro in relazione al contenuto dell attestato. 3 Direttive 2014 V 21 marzo 2013 pagina 14

15 Conoscere tutte le varianti per porre termine a un rapporto di lavoro e valutarne la legittimità. Spiegare le condizioni quadro e le conseguenze legali delle diverse forme di disdetta e saperle applicare in casi concreti. Spiegare la relazione tra scioglimento del contratto e termine di disdetta / disdetta abusiva, incluse le conseguenze legali. Presentare e valutare casi concreti. 3 Capire le necessità e le varianti d applicazione del divieto di concorrenza e presentare come deve essere regolato. 2 Spiegare le disposizioni sulla protezione dei dati (ad esempio obblighi di custodia dei dati personali, future concessioni di referenze) e saper esaminare la loro validità in casi concreti. 3 Conoscere il contenuto della legge sulla parità dei sessi e le relative regolamentazioni del CO; saperle applicare in casi concreti. 3 Conoscere le regole con cui procedere in caso di conflitti del lavoro Legge sul collocamento e il personale a prestito Comprendere le basi del collocamento e del prestito di personale Partner sociali Conoscere la terminologia e il significato del partenariato sociale. 1 Conoscere le situazioni di divieto di lotta nell ambito del lavoro, provvedimenti in caso di controversia, diritto allo sciopero e serrata; sapere perché essi sono ancorati nella legge. 1 Capire e presentare le condizioni quadro e il contenuto dei contratti collettivi di lavoro. Spiegare la relazione tra contratto individuale di lavoro, contratto normale e contratto collettivo. 2 Conoscere e spiegare le esigenze poste alla cooperazione dei collaboratori; presentare le singole commissioni e i diritti di partecipazione. Spiegare le conseguenze per il datore di lavoro in caso di inadempienza. Presentare il ruolo delle HR nelle relazioni datore di lavoro / lavoratori e descrivere l obbligo d informazione del datore di lavoro. 2 Presentare le condizioni giuridiche e le loro conseguenze in caso di ristrutturazione (soprattutto in riferimento al trasferimento del rapporto di lavoro) e di riduzione del personale (licenziamento collettivo). 2 Direttive 2014 V 21 marzo 2013 pagina 15

16 7.5 Comunicazione e conduzione 7.51 Carta dei principi e politica del personale Capire e rappresentare l azienda come sistema sociale. 2 Carta dei principi dell azienda: presentare senso, scopo e importanza per il lavoro del personale. Analizzare elementi e affermazioni. Giustificare criteri e conclusioni. Riconoscere, analizzare e giustificare posizionamento, effetti e limiti del ruolo del responsabile HR. 4 Politica del personale: spiegare, analizzare e confrontare l utilità per il lavoro del personale, considerando anche la parità dei sessi, lo sviluppo demografico e la multiculturalità. 4 Spiegare l importanza della cultura aziendale e del clima in azienda (terminologia, caratteristiche) per il lavoro del personale. Presentare i fattori d influenza che possono modificare la cultura aziendale e il clima in azienda; delineare le possibilità per l ambito del personale al momento dell elaborazione / dello sviluppo del clima e della cultura Conduzione Presentare il sostegno al processo di conduzione da parte del responsabile HR. 2 Abbozzare il processo di valutazione del personale / dei colloqui con il personale (accordo sugli obiettivi, qualifiche) e giustificarne l importanza per l azienda e per i collaboratori. 3 Presentare e spiegare mediante esempi gli effetti degli stili di conduzione sul lavoro del personale. 3 Presentare e spiegare con esempi la conflittualità e la compatibilità tra vita professionale e vita privata. 3 Valutare il ruolo del responsabile HR e il suo contributo al momento di assunzioni, promozioni, trasferimenti, sviluppo del personale e licenziamenti collettivi; giustificarlo mediante esempi. 4 Presentare il ruolo del responsabile HR e il suo contributo nei processi di gruppo; analizzarlo mediante esempi. 4 Descrivere il ruolo del responsabile HR nel sostenere i responsabili di linea nel management della salute e nella gestione di collaboratori con limitazioni fisiche. Conoscere possibilità e limiti nel trattamento attraverso il responsabile HR e spiegarli ricorrendo ad esempi. 3 Direttive 2014 V 21 marzo 2013 pagina 16

17 7.53 Psicologia nell attività professionale quotidiana Valutare in base ad esempi la necessità di conoscenze psicologiche nella gestione del personale. 4 Descrivere e analizzare attitudini personali, socializzazione, autocontrollo e responsabilità personale come fattori d influenza per lo sviluppo personale; valutarli nell attività quotidiana in base ad esempi. Presentare gli effetti sul lavoro del personale e proporre possibili sviluppi. 4 Conoscere i principi della psicologia della motivazione in situazioni aziendali e saperli applicare a sostegno dei responsabili di linea. Confrontare i diversi principi, spiegarne gli effetti e analizzarli criticamente Comunicazione Conoscere le basi della psicologia della comunicazione in situazioni aziendali e saperle applicare a sostegno dei responsabili di linea e dei collaboratori. Confrontare i diversi principi, spiegarne gli effetti e analizzarli criticamente. 4 Giustificare l importanza di una preparazione preliminare dei colloqui, mirata alla situazione (ad esempio colloqui per conflitti, critiche, feedback, consulenza). 3 Analizzare, con situazioni pratiche, i comportamenti durante i colloqui e valutarli. Mostrare e giustificare proposte di ottimizzazione. 4 Presentare e giustificare possibilità e limiti del supporto ai responsabili di linea e ai collaboratori durante i colloqui da parte del responsabile HR. 3 Direttive 2014 V 21 marzo 2013 pagina 17

18 7.6 A Management HR internazionale 7.61 Mercato del lavoro internazionale Conoscere e comprendere i tratti fondamentali dello sviluppo del mercato del lavoro internazionale. Comprendere gli effetti di questi sviluppi sulle risorse umane. 2 Conoscere e classificare fasi e conseguenze dell internazionalizzazione, degli accordi internazionali e le istituzioni (ad esempio UE, EFTA, ILO, IMF, OECD, WHO, WTO). 2 Spiegare scopo, obiettivi e bisogni in relazione ad un distacco a livello internazionale. 2 Conoscere e comprendere senso, scopo, presupposti e legittimazione del Comitato Aziendale Europeo (CAE) Cultura e diversity Comprendere e rielaborare, da un punto di vista pratico e teorico, i temi interculturali dei quali si deve occupare oggigiorno un reparto HR (ad esempio integrazione di collaboratori stranieri, integrazione di personale migrante, preparazione culturale dei collaboratori che saranno impiegati a livello internazionale). 2 Conoscere e comprendere il termine Competenza interculturale. 2 Conoscere e spiegare il termine Diversity Management. 2 Presentare i possibili provvedimenti che possono essere introdotti dal reparto HR nell ambito del Diversity Management Transfer internazionale: organizzazione e assistenza Conoscere i rischi nel trasferimento internazionale e presentare le possibilità per evitare o eliminare tali rischi. 2 Comprendere e presentare l idea generale e le particolarità della consulenza HR a Inpatriat ed Expatriat, inclusa l importanza dell ambito familiare. 2 Spiegare le diverse possibilità e i principi per l assistenza e la valutazione di collaboratori distribuiti geograficamente; valutare i rischi e le opportunità ad essi connessi. 3 Direttive 2014 V 21 marzo 2013 pagina 18

19 7.64 Transfer internazionale: diritto del lavoro, contratti e assicurazioni Conoscere le questioni fondamentali e le regole del diritto del lavoro svizzero nel contesto internazionale e gestire, per coloro che lavorano in Svizzera, i contatti con le autorità in relazione a richieste di permesso di lavoro, di permesso di soggiorno, ecc. 3 Conoscere e comprendere gli aspetti particolari della remunerazione di collaboratori attivi a livello internazionale (ad esempio salario all estero, confronto del potere d acquisto, fringe benefits, bonus, spese, hardship allowance, altri benefici e prestazioni, pagamento, imposizione fiscale). 2 Conoscere gli aspetti internazionali dei contratti di lavoro e dei contratti di distaccamento all estero (ad esempio durata, vacanze, regolamentazione del tempo di lavoro all estero, particolarità contrattuali come viaggi, scuole, appartamento, malattia e infortunio). 1 Presentare senso, scopo e contenuto di una Assignment Policy. 2 Presentare le condizioni per il proseguimento dell assicurazione AVS, l adesione volontaria all AVS e l assicurazione volontaria nell ambito internazionale. 2 Spiegare gli aspetti essenziali della cassa pensione svizzera, dell assicurazione infortuni, dell assicurazione malattia, ecc.; presentare il procedimento per evitare il doppio assoggettamento e lacune assicurative. 2 Direttive 2014 V 21 marzo 2013 pagina 19

20 7.7 B Consulenza del personale 7.71 Datori di lavoro / Partner contrattuali / Clienti Acquisizione e assistenza a datori di lavoro, partner contrattuali e clienti Pianificare i metodi per la preparazione, lo svolgimento e la revisione di un acquisizione (PMI e grandi imprese) e saperla gestire in modo autonomo. 3 Rilevare il fabbisogno di personale di un azienda; pianificare e mettere in pratica le azioni e le attività più appropriate. 3 Creare, gestire e curare in modo sistematico una rete di clienti funzionante. 3 Marketing dei servizi, vendita e conclusione di affari Presentare e proporre in modo completo la propria offerta di servizi. 3 Presentare, porre in evidenza e spiegare, durante un colloquio di vendita, le qualifiche e il potenziale delle persone in cerca di lavoro, rispettivamente dei candidati a un posto di lavoro. 3 Gestire l esecuzione formale e professionale di conclusioni d affari con successo. 3 Presentare le prestazioni da fornire; pianificare e introdurre provvedimenti appropriati per affari futuri. 3 Comunicazione con i datori di lavoro e con i gruppi di riferimento Presentare le tecniche di conduzione di un colloquio e le tecniche per porre le domande in colloqui con il datore di lavoro, i partner contrattuali e i clienti. Saper utilizzare in modo efficace le tecniche di presentazione. 3 Conoscere i canali pubblicitari e i canali di ricerca (mercato dei posti, inserzioni, media) con maggior probabilità di successo per il datore di lavoro, i partner contrattuali e i clienti, come pure per le persone in cerca di lavoro e per i candidati a un posto di lavoro; saper introdurre una pianificazione appropriata dei media. 3 Presentare le interfacce in relazione ad AI, AVS, LAINF e assicurazione malattia. 2 Direttive 2014 V 21 marzo 2013 pagina 20

Direttive Esame professionale per Specialista del personale

Direttive Esame professionale per Specialista del personale Direttive Esame professionale per Specialista del personale Opzioni A Gestione del personale B Consulente del personale secondo il Regolamento 2000, versione 2.0 Organo svizzero responsabile degli esami

Dettagli

Direttive. Per l esame per l ottenimento del. Certificato di. Assistente del personale. Edizione 2010

Direttive. Per l esame per l ottenimento del. Certificato di. Assistente del personale. Edizione 2010 Direttive Per l esame per l ottenimento del Certificato di Assistente del personale Edizione 2010 Organizzatori dell esame HR Swiss KV Schweiz Unione padronale svizzera Swissstaffing Associazione professionale

Dettagli

Regolamento d esame. per l ottenimento del. Certificato di. Assistente del personale. Edizione 2014

Regolamento d esame. per l ottenimento del. Certificato di. Assistente del personale. Edizione 2014 Regolamento d esame per l ottenimento del Certificato di Assistente del personale Edizione 2014 Organizzatore dell esame è HRSE. Sono membri di HRSE: HR Swiss KV Schweiz Unione padronale svizzera Swissstaffing

Dettagli

1. Disposizioni generali 3. 2. Organizzazione 4. 3. Pubblicazione, iscrizione, ammissione, costi 5. 4. Svolgimento dell esame 6

1. Disposizioni generali 3. 2. Organizzazione 4. 3. Pubblicazione, iscrizione, ammissione, costi 5. 4. Svolgimento dell esame 6 Regolamento d esame per l ottenimento del Certificato di Assistente del personale Edizione 2010 Organizzatori dell esame HR Swiss KV Schweiz Unione padronale svizzera Swissstaffing Associazione professionale

Dettagli

Ingresso e soggiorno in Europa

Ingresso e soggiorno in Europa Ingresso e soggiorno in Europa CH-4501 Soletta Dornacherstrasse 28A Casella postale 246 Telefono 032 346 18 18 Telefax 032 346 18 02 info@ch-go.ch www.ch-go.ch Indice Introduzione... 3 1. Entrata in Europa...

Dettagli

Guida all assicurazione sociale per i dipendenti. Edizione 2015

Guida all assicurazione sociale per i dipendenti. Edizione 2015 Guida all assicurazione sociale per i dipendenti Edizione 2015 Indice Introduzione...3 Cambiamento di impiego...4 Disoccupazione...6 Congedo non pagato, perfezionamento professionale, soggiorni linguistici,

Dettagli

Creatrice d abbigliamento Creatore d abbigliamento

Creatrice d abbigliamento Creatore d abbigliamento Direttive concernenti l esame professionale superiore Creatrice d abbigliamento Creatore d abbigliamento Versione del 29 maggio 2015 Organo responsabile Unione svizzera dei mestieri della moda (USMM) Segreteria

Dettagli

Assicurazioni di persone per la vostra azienda Soluzioni previdenziali e assicurative da un solo fornitore

Assicurazioni di persone per la vostra azienda Soluzioni previdenziali e assicurative da un solo fornitore Assicurazioni di persone per la vostra azienda Soluzioni previdenziali e assicurative da un solo fornitore Assicurazioni di persone una vasta copertura Voi siete responsabili della vostra impresa e dei

Dettagli

Sviluppare il mercato, promuovere il dialogo e gestire i processi di comunicazione

Sviluppare il mercato, promuovere il dialogo e gestire i processi di comunicazione Specialisti in marketing, specia - listi in vendita, pianificatori (ici) di comunicazione, redattori (ici) di testi pubblicitari, specialisti in relazioni pubbliche: tutti occupano posizioni importanti

Dettagli

Novità. Documentazione dell apprendimento e delle prestazioni Impiegata/impiegato di commercio AFC S&A. Servizi e. amministrazione

Novità. Documentazione dell apprendimento e delle prestazioni Impiegata/impiegato di commercio AFC S&A. Servizi e. amministrazione Documentazione dell apprendimento e delle prestazioni Impiegata/impiegato di commercio AFC Novità S&A Servizi e amministrazione Sommario Panoramica In breve 1 Introduzione 2 Impiegata/impiegato di commercio

Dettagli

Elenco dei criteri per la procedura di qualificazione scritta

Elenco dei criteri per la procedura di qualificazione scritta Elenco dei criteri per la procedura di qualificazione scritta Competenze professionali: 1.1.2.1 Trattare le richieste dei clienti 1.1.2.2 Condurre e concludere colloqui di consulenza e/o di vendita 1.1.2.3

Dettagli

Ordinanza sulla formazione professionale di base

Ordinanza sulla formazione professionale di base Ordinanza sulla formazione professionale di base Operatrice pubblicitaria/operatore pubblicitario con attestato federale di capacità (AFC) del 20 dicembre 2005 (Stato 26 febbraio 2007) 53106 Operatrice

Dettagli

Informazioni utili per il soggiorno in Svizzera

Informazioni utili per il soggiorno in Svizzera Informazioni utili per il soggiorno in Svizzera CH-4501 Soletta Dornacherstrasse 28A Casella postale 246 Telefono 032 346 18 18 Telefax 032 346 18 02 info@ch-go.ch www.ch-go.ch Indice Introduzione... 3

Dettagli

1 Il presente promemoria fornisce informazioni sui contributi

1 Il presente promemoria fornisce informazioni sui contributi 2.09 Stato al 1 gennaio 2010 Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere In generale 1 Il presente promemoria fornisce informazioni sui contributi che i lavoratori indipendenti

Dettagli

MATERIA: ECONOMIA AZIENDALE E GEOPOLITICA CLASSI: PRIME TERZE SECONDE QUARTE QUINTE INDIRIZZI : RELAZIONI INTERNAZIONALI PER IL MARKETING

MATERIA: ECONOMIA AZIENDALE E GEOPOLITICA CLASSI: PRIME TERZE SECONDE QUARTE QUINTE INDIRIZZI : RELAZIONI INTERNAZIONALI PER IL MARKETING Mod. DIP/FUNZ 1 - TRIENNIO MATERIA: ECONOMIA AZIENDALE E GEOPOLITICA CLASSI: PRIME TERZE SECONDE QUARTE QUINTE INDIRIZZI : RELAZIONI INTERNAZIONALI PER IL MARKETING Nodi concettuali essenziali della disciplina

Dettagli

La salute ha tante sfaccettature

La salute ha tante sfaccettature La salute ha tante sfaccettature La nostra offerta assicurativa: protezione ottimale per ogni azienda. Helsana Business Salary Oggetto Indennità giornaliera di malattia secondo la LCA Malattia Parto (solo

Dettagli

2.09 Stato al 1 gennaio 2013

2.09 Stato al 1 gennaio 2013 2.09 Stato al 1 gennaio 2013 Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere In generale 1 Il presente promemoria fornisce informazioni sui contributi che i lavoratori indipendenti

Dettagli

NOI CON. Il nostro impegno e le nostre prestazioni per voi. Gli uffici regionali di collocamento e le casse di disoccupazione.

NOI CON. Il nostro impegno e le nostre prestazioni per voi. Gli uffici regionali di collocamento e le casse di disoccupazione. NOI CON VIi VOi Il nostro impegno e le nostre prestazioni per voi. Gli uffici regionali di collocamento e le casse di disoccupazione. Una campagna dell Assicurazione contro la disoccupazione in collaborazione

Dettagli

Cambiamento nella vita professionale. La previdenza dopo lo scioglimento del rapporto di lavoro.

Cambiamento nella vita professionale. La previdenza dopo lo scioglimento del rapporto di lavoro. Cambiamento nella vita professionale. La previdenza dopo lo scioglimento del rapporto di lavoro. Cambiamento nella vita professionale. La previdenza dopo lo scioglimento del rapporto di lavoro. Inizio

Dettagli

Offerta per i clienti aziendali

Offerta per i clienti aziendali business Offerta per i clienti aziendali Soluzioni assicurative su misura. visana-business.ch Sommario Assicurazioni di persone 4 Indennità giornaliera per malattia Infortunio Viaggi d affari 6 Gestione

Dettagli

Regolamento d esame. Patrocinio: veb.ch, Società svizzera degli impiegati del commercio. Valido dall esame di ottobre 2016

Regolamento d esame. Patrocinio: veb.ch, Società svizzera degli impiegati del commercio. Valido dall esame di ottobre 2016 Collaboratore/collaboratrice qualificato/a della contabilità Collaboratore/collaboratrice qualificato/a fiduciario Collaboratore/collaboratrice qualificato/a fiscale edupool.ch Patrocinio: veb.ch, Società

Dettagli

NOI CON. Il nostro impegno e le nostre prestazioni per voi. Gli uffici regionali di collocamento e le casse di disoccupazione.

NOI CON. Il nostro impegno e le nostre prestazioni per voi. Gli uffici regionali di collocamento e le casse di disoccupazione. NOI CON VIi VOi Il nostro impegno e le nostre prestazioni per voi. Gli uffici regionali di collocamento e le casse di disoccupazione. Una campagna dell Assicurazione contro la disoccupazione in collaborazione

Dettagli

Entusiasmo? «Soluzioni particolari per esigenze particolari.»

Entusiasmo? «Soluzioni particolari per esigenze particolari.» Entusiasmo? «Soluzioni particolari per esigenze particolari.» Helvetia Previdenza per i quadri. Un complemento brillante alla previdenza professionale. La Sua Assicurazione svizzera. 1/8 Helvetia Previdenza

Dettagli

Corso preparatorio all esame professionale superiore per il diploma federale di Economista aziendale nelle arti e mestieri

Corso preparatorio all esame professionale superiore per il diploma federale di Economista aziendale nelle arti e mestieri IFCAM - Istituto svizzero per la formazione di capi-azienda nelle arti e mestieri Corso preparatorio all esame professionale superiore per il diploma federale di Economista aziendale nelle arti e mestieri

Dettagli

Helsana non vi abbandona.

Helsana non vi abbandona. Helsana non vi abbandona. Affidabile competente impegnata. Copertura assicurativa su misura grazie a soluzioni modulari. Assicuriamo le aziende e i loro collaboratori contro le conseguenze di malattia

Dettagli

Approfondimento sulla ISO 29990

Approfondimento sulla ISO 29990 Approfondimento sulla ISO 29990 Lo standard ISO 29990 nasce da un progetto sul principio dell ISO 9001, volto alla creazione di uno standard dei servizi e dell organizzazione ed alla certificazione degli

Dettagli

Un pacchetto globale convincente/

Un pacchetto globale convincente/ Assicurazioni di persone Un pacchetto globale convincente/ Con le soluzioni assicurative e previdenziali di AXA potete contare su un offerta globale completa e trasparente per la tutela del vostro personale.

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ASSUNZIONE DI DIPENDENTI CON CONTRATTO A TEMPO INDETERMINATO E DETERMINATO E PER LO SCORRIMENTO VERTICALE

REGOLAMENTO PER L ASSUNZIONE DI DIPENDENTI CON CONTRATTO A TEMPO INDETERMINATO E DETERMINATO E PER LO SCORRIMENTO VERTICALE REGOLAMENTO PER L ASSUNZIONE DI DIPENDENTI CON CONTRATTO A TEMPO INDETERMINATO E DETERMINATO E PER LO SCORRIMENTO VERTICALE Indice TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1 Ambito di applicazione Art. 2 Definizioni

Dettagli

Ordinanza dell UFFT sulla formazione professionale di base

Ordinanza dell UFFT sulla formazione professionale di base Ordinanza dell UFFT sulla formazione professionale di base Impiegata del commercio al dettaglio/ Impiegato del commercio al dettaglio con attestato federale di capacità (AFC) 1 dell 8 dicembre 2004 (stato

Dettagli

d e c r e t a : I. Disposizioni generali

d e c r e t a : I. Disposizioni generali 5.1.8.4.4 Regolamento concernente il riconoscimento dei diplomi delle scuole universitarie per i docenti e le docenti del livello prescolastico e del livello elementare (del 10 giugno 1999) La Conferenza

Dettagli

LE COMPETENZE DI FUNDRAISING (CF) INSEGNATE AL MASTER

LE COMPETENZE DI FUNDRAISING (CF) INSEGNATE AL MASTER LE COMPETENZE DI FUNDRAISING (CF) INSEGNATE AL MASTER Indice INTRODUZIONE... 3 CF1 - SVILUPPARE IL CASO PER IL FUNDRAISING... 4 CF 1.1 : INDIVIDUARE LE NECESSITÀ DI FUNDRAISING DI UN ORGANIZZAZIONE NONPROFIT;...

Dettagli

AMBITI DI APPRENDIMENTO E PROFILI DI RIFERIMENTO

AMBITI DI APPRENDIMENTO E PROFILI DI RIFERIMENTO AMBITI DI APPRENDIMENTO E PROFILI DI RIFERIMENTO Profili Ambito giuridico economico Profili Ambito istituzionale Profili Ambito formazione Profili Ambito Comunicazione e nuove tecnologie Esperto in gestione

Dettagli

LAUREA MAGISTRALE PSICOLOGIA DEL LAVORO, DELLE ORGANIZZAZIONI E DELLA COMUNICAZIONE

LAUREA MAGISTRALE PSICOLOGIA DEL LAVORO, DELLE ORGANIZZAZIONI E DELLA COMUNICAZIONE LAUREA MAGISTRALE PSICOLOGIA DEL LAVORO, DELLE ORGANIZZAZIONI E DELLA COMUNICAZIONE CLASSE LM-51 SECONDO CICLO: LICENZA O LAUREA MAGISTRALE IN PSICOLOGIA Il secondo ciclo di Licenza o Laurea Magistrale

Dettagli

Scegliere l abito. Laboratori gratuiti formativi ed informativi per la creazione d impresa 4 ORE

Scegliere l abito. Laboratori gratuiti formativi ed informativi per la creazione d impresa 4 ORE Scegliere l abito Distinguere le forme giuridiche per svolgere l attività imprenditoriale e individuare la forma più idonea in funzione dell idea d impresa Spesso le persone che intendono orientarsi all

Dettagli

Decisioni del Consiglio degli Stati dell 11.12.2013 Legge federale sugli stranieri

Decisioni del Consiglio degli Stati dell 11.12.2013 Legge federale sugli stranieri Decisioni del Consiglio degli Stati dell 11.12.2013 (LStr) (Integrazione) e-parl 08.01.2014 15:39 Modifica del L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visto il messaggio del Consiglio federale

Dettagli

MESSAGGIO INPS n. 016771 del 16/10/2012

MESSAGGIO INPS n. 016771 del 16/10/2012 MESSAGGIO INPS n. 016771 del 16/10/2012 Oggetto: Indennità di mobilità ordinaria per i lavoratori del Gruppo Alitalia spa art. 1-bis del D.L. 5 ottobre 2004, n. 249 convertito, con modificazioni, dalla

Dettagli

Pronti per il futuro. Con la previdenza privata. Come ottimizzare la previdenza privata con il terzo pilastro.

Pronti per il futuro. Con la previdenza privata. Come ottimizzare la previdenza privata con il terzo pilastro. Pronti per il futuro. Con la previdenza privata. Come ottimizzare la previdenza privata con il terzo pilastro. Pronti per il futuro. Affinché i vostri sogni e i vostri desideri diventino un giorno realtà,

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEL PERSONALE DIPENDENTE E PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI PROFESSIONALI E COLLABORAZIONI

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEL PERSONALE DIPENDENTE E PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI PROFESSIONALI E COLLABORAZIONI REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEL PERSONALE DIPENDENTE E PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI PROFESSIONALI E COLLABORAZIONI 1 di 5 ARTICOLO 1 FINALITÀ 1. L Associazione Curia Mercatorum, (di seguito denominata

Dettagli

Ordinanza sulla formazione professionale di base

Ordinanza sulla formazione professionale di base Ordinanza sulla formazione professionale di base con attestato federale di capacità (AFC) del 22 agosto 2007 21806 Macellaia-salumiera AFC/Macellaio-salumiere AFC Fleischfachfrau EFZ/Fleischfachmann EFZ

Dettagli

Ordinanza sulla formazione professionale di base

Ordinanza sulla formazione professionale di base Ordinanza sulla formazione professionale di base Ottico con attestato federale di capacità (AFC) del 10 maggio 2010 85504 Ottico AFC Augenoptikerin EFZ/Augenoptiker EFZ Opticienne CFC/Opticien CFC L Ufficio

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA All. D al bando di ammissione pubblicato in data 15/10/2012 Art. 1 - Tipologia L Università degli studi di Pavia attiva, per l a.a. 2012/2013, presso la Facoltà di Giurisprudenza, Dipartimento di Giurisprudenza,

Dettagli

Foglio informativo: l assicurazione contro la disoccupazione

Foglio informativo: l assicurazione contro la disoccupazione Dipartimento federale dell economia, della formazione e della ricerca DEFR Segreteria di Stato dell economia SECO Mercato del lavoro / Assicurazione contro la disoccupazione Foglio informativo: l assicurazione

Dettagli

Profilo della formazione in linguistica applicata nel quadro delle scuole universitarie professionali

Profilo della formazione in linguistica applicata nel quadro delle scuole universitarie professionali 4.3.3.1.2. Profilo della formazione in linguistica applicata nel quadro delle scuole universitarie professionali (SUP-LA) del 10 giugno 1999 1. Statuto La formazione in linguistica applicata di livello

Dettagli

Ordinanza dell UFFT sulla formazione professionale di base

Ordinanza dell UFFT sulla formazione professionale di base Ordinanza dell UFFT sulla formazione professionale di base con attestato federale di capacità (AFC) del 6 dicembre 2006 Tecnologa tessile AFC/Tecnologo tessile AFC Textiltechnologin EFZ/Textiltechnologe

Dettagli

APPRENDISTATO LE SCHEDE DI GI GROUP SUL JOBS ACT: RIORDINO DELLE FORME CONTRATTUALI

APPRENDISTATO LE SCHEDE DI GI GROUP SUL JOBS ACT: RIORDINO DELLE FORME CONTRATTUALI ARTT. 41 47 D.LGS 81/2015 L È UN CONTRATTO DI LAVORO A TEMPO INDETERMINATO FINALIZZATO ALLA FORMAZIONE E ALLA OCCUPAZIONE DEI GIOVANI. TRE TIPOLOGIE: A) PER LA QUALIFICA E IL DIPLOMA PROFESSIONALE, IL

Dettagli

Ordinanza 915.21 sul programma dei corsi di formazione e sull esame di maestra/maestro di tirocinio in economia domestica

Ordinanza 915.21 sul programma dei corsi di formazione e sull esame di maestra/maestro di tirocinio in economia domestica Ordinanza 915.21 sul programma dei corsi di formazione e sull esame di maestra/maestro di tirocinio in economia domestica del 23 ottobre 1992 L Ufficio federale dell industria, delle arti e mestieri e

Dettagli

Ciclo di studio con diploma per docenti di scuola specializzata superiore a titolo principale (DSS)

Ciclo di studio con diploma per docenti di scuola specializzata superiore a titolo principale (DSS) Ciclo di studio con diploma per docenti di scuola specializzata superiore a titolo principale (DSS) Descrizione dei moduli Moduli Modulo 1 Progettare, realizzare e valutare un unità di formazione Modulo

Dettagli

Elenco di obiettivi di valutazione, ramo Assicurazione privata

Elenco di obiettivi di valutazione, ramo Assicurazione privata Elenco di obiettivi di valutazione, ramo Assicurazione privata Avvertenze: - Per facilitarne la leggibilità il presente documento è stato redatto utilizzando la forma maschile. - Per cliente si intendono

Dettagli

Portrait. Contributi e prestazioni. Piani assicurativi e le loro possibilità di combinazione Disposizioni comuni

Portrait. Contributi e prestazioni. Piani assicurativi e le loro possibilità di combinazione Disposizioni comuni Portrait Contributi e prestazioni Piani assicurativi e le loro possibilità di combinazione Disposizioni comuni Sono determinanti le disposizioni del Regolamento Berna, febbraio 2008 I nostri Piani delle

Dettagli

RESPONSABILE HR dipl. SPD SSS

RESPONSABILE HR dipl. SPD SSS RESPONSABILE HR dipl. SPD SSS Studio Post-Diploma SSS 1 Scuola di livello terziario, che opera in base all'ordinanza del DEFR dell'11 marzo 2005 e ai rispettivi PQI Scuola Specializzata Superiore di Economia

Dettagli

Regolamento sulla liquidazione parziale e totale delle casse di previdenza

Regolamento sulla liquidazione parziale e totale delle casse di previdenza Regolamento sulla liquidazione parziale e totale delle casse di previdenza Bâloise-Fondazione collettiva per la previdenza professionale obbligatoria Edizione dicembre 2009 2 Regolamento Indice I. Oggetto

Dettagli

Ordinanza dell UFFT sulla formazione professionale di base

Ordinanza dell UFFT sulla formazione professionale di base Ordinanza dell UFFT sulla formazione professionale di base Assistente d ufficio con certificato federale di formazione pratica (CFP) dell 11 luglio 2007 (stato il 1 febbraio 2012) 68103 Assistente d ufficio

Dettagli

Politica del personale del Gruppo CSS.

Politica del personale del Gruppo CSS. Politica del personale del Gruppo CSS. Noi disponiamo dei collaboratori e delle collabo - ratrici per affrontare le sfide del futuro. A Valori di politica del personale e prese di posizione della CSS 1

Dettagli

INDICATORI, ABILITA /CAPACITA, CONOSCENZE

INDICATORI, ABILITA /CAPACITA, CONOSCENZE BIENNIO BIENNIO 5 ANNO Competenza storico-sociale n. Comprendere il cambiamento e la diversita dei tempi storici in una dimensione diacronica attraverso il confronto fra epoche e in una dimensione sincronica

Dettagli

ADDETTA E ADDETTO ALLA GESTIONE DELLE RISORSE UMANE

ADDETTA E ADDETTO ALLA GESTIONE DELLE RISORSE UMANE ADDETTA E ADDETTO ALLA GESTIONE DELLE RISORSE UMANE Aggiornato il 10 novembre 2009 1. CARTA D IDENTITÀ...2 2. CHE COSA FA...3 3. DOVE LAVORA...4 4. CONDIZIONI DI LAVORO...5 5. COMPETENZE...6 Che cosa deve

Dettagli

Regolamento di certificazione della norma AOMAS:2010

Regolamento di certificazione della norma AOMAS:2010 Regolamento di certificazione della norma AOMAS:2010 Norma AOMAS / Regolamento: revisione 2010 Versione definitiva: 2010-10-10 1 / 12 Informazioni sulla revisione La presente revisione del regolamento

Dettagli

Apprendistato di alta formazione e ricerca. Guida informativa

Apprendistato di alta formazione e ricerca. Guida informativa Apprendistato di alta formazione e ricerca Guida informativa Cos è l apprendistato di alta formazione e di ricerca Il contratto di apprendistato per il conseguimento di un diploma di istruzione secondaria

Dettagli

Gestione, Sviluppo e Amministrazione delle Risorse Umane

Gestione, Sviluppo e Amministrazione delle Risorse Umane Dettaglio corso ID: Titolo corso: Tipologia corso: Costo totale del corso a persona (EURO): Organismo di formazione: Caratteristiche del percorso formativo Gestione, Sviluppo e Amministrazione delle Risorse

Dettagli

Gestione del personale

Gestione del personale PROCEDURA PGSA 01 Gestione del personale Rev. Data Oggetto Redatto da Approvato da 01 30/09/212 Prima emissione Resp. RSGSA Direzione 1 Sommario 1. Scopo...... 3 2. Campo di applicazione...3 3. Riferimenti...3

Dettagli

ENTE TITOLARE: ISTITUTO VENETO PER IL LAVORO

ENTE TITOLARE: ISTITUTO VENETO PER IL LAVORO ENTE TITOLARE: ISTITUTO VENETO PER IL LAVORO PROGETTO 2/1/1/1758/2009 Riconoscimento e certificazione delle competenze acquisite in ambiente di lavoro dagli occupati in contratto di apprendistato AzioneMacro

Dettagli

SICUREZZA SUL LAVORO NEL PRESTITO DI PERSONALE

SICUREZZA SUL LAVORO NEL PRESTITO DI PERSONALE Scheda informativa SICUREZZA SUL LAVORO NEL PRESTITO DI PERSONALE I. Informazioni fondamentali sul prestito di personale Si definiscono prestatori di personale i datori di lavoro che cedono i loro lavoratori

Dettagli

Noi sosteniamo il valore delle nostre professioni. Convenzione per gli apprendisti del settore alberghiero e della ristorazione

Noi sosteniamo il valore delle nostre professioni. Convenzione per gli apprendisti del settore alberghiero e della ristorazione Noi sosteniamo il valore delle nostre professioni. Convenzione per gli apprendisti del settore alberghiero e della ristorazione Convenzione del 15 ottobre 1992 Stato al 1 maggio 2013 2 I Contraenti e campo

Dettagli

ASSE STORICO SOCIALE

ASSE STORICO SOCIALE ASSE STORICO SOCIALE 1 ASSE STORICO SOCIALE competenze attese d asse indicatori descrittori Competenze di asse Indicatori Descrittori 1. Comprendere il cambiamento e la diversità dei tempi storici in una

Dettagli

Ordinanza concernente la formazione, il perfezionamento e l aggiornamento delle persone impiegate nel settore veterinario pubblico

Ordinanza concernente la formazione, il perfezionamento e l aggiornamento delle persone impiegate nel settore veterinario pubblico Ordinanza concernente la formazione, il perfezionamento e l aggiornamento delle persone impiegate nel settore veterinario pubblico 916.402 del 16 novembre 2011 (Stato 1 gennaio 2012) Il Consiglio federale

Dettagli

Standard di qualità swissstaffing

Standard di qualità swissstaffing Pag. 1 Standard di qualità swissstaffing In generale Nell articolo che enuncia lo scopo, swissstaffing garantisce ai suoi partner commerciali, anche mediante direttive e standard chiaramente definiti,

Dettagli

PROGRAMMAZIONE COMPETENZE CHIAVE DI CITTADINANZA

PROGRAMMAZIONE COMPETENZE CHIAVE DI CITTADINANZA PROGRAMMAZIONE COMPETENZE CHIAVE DI CITTADINANZA COMPETENZA 1 IMPARARE AD IMPARARE Abilità/ Capacità Organizzare il proprio lavoro autonomamente - Rispettare le consegne - Mettere in atto strategie appropriate

Dettagli

Ordinanza sugli aiuti finanziari per la custodia di bambini complementare alla famiglia

Ordinanza sugli aiuti finanziari per la custodia di bambini complementare alla famiglia Ordinanza sugli aiuti finanziari per la custodia di bambini complementare alla famiglia 861.1 del 9 dicembre 2002 (Stato 1 febbraio 2015) Il Consiglio federale svizzero, visto l articolo 9 della legge

Dettagli

Ordinanza sulla formazione professionale di base

Ordinanza sulla formazione professionale di base Ordinanza sulla formazione professionale di base Polimeccanica/Polimeccanico con attestato federale di capacità (AFC) del 3 novembre 2008 45705 Polimeccanica AFC/Polimeccanico AFC Polymechanikerin EFZ/Polymechaniker

Dettagli

1.1) Il presente regolamento stabilisce i requisiti essenziali, i criteri e. le modalità generali di reclutamento del personale, con contratto di

1.1) Il presente regolamento stabilisce i requisiti essenziali, i criteri e. le modalità generali di reclutamento del personale, con contratto di REGOLAMENTO PER LE ASSUNZIONI 1) AMBITO DI APPLICAZIONE 1.1) Il presente regolamento stabilisce i requisiti essenziali, i criteri e le modalità generali di reclutamento del personale, con contratto di

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE PROCEDURE DI RICERCA, SELEZIONE E INSERIMENTO DI PERSONALE E PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI PROFESSIONALI

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE PROCEDURE DI RICERCA, SELEZIONE E INSERIMENTO DI PERSONALE E PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI PROFESSIONALI REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE PROCEDURE DI RICERCA, SELEZIONE E INSERIMENTO DI PERSONALE E PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI PROFESSIONALI SOMMARIO INTRODUZIONE. 1. PRINCIPI GENERALI 2. REGOLE GENERALI

Dettagli

6.02 Stato al 1 gennaio 2010

6.02 Stato al 1 gennaio 2010 6.02 Stato al 1 gennaio 2010 Indennità in caso di maternità Aventi diritto 1 Hanno diritto all indennità di maternità le donne che al momento della nascita del bambino: esercitano un attività lucrativa

Dettagli

Il Marketing Definizione di marketing cinque fasi

Il Marketing Definizione di marketing cinque fasi 1 2 3 Definizione di marketing: il marketing è l arte e la scienza di conquistare, fidelizzare e far crescere clienti che diano profitto. Il processo di marketing può essere sintetizzato in cinque fasi:

Dettagli

La formazione professionale di base su due anni. con certificato federale di formazione pratica. Guida

La formazione professionale di base su due anni. con certificato federale di formazione pratica. Guida La formazione professionale di base su due anni con certificato federale di formazione pratica Guida 1 Indice Premessa alla seconda edizione 3 Introduzione 4 1 Considerazioni preliminari 7 2 Organizzazione

Dettagli

Perspectiva: previdenza professionale con lungimiranza. Fondazione collettiva per la previdenza professionale

Perspectiva: previdenza professionale con lungimiranza. Fondazione collettiva per la previdenza professionale Perspectiva: previdenza professionale con lungimiranza Fondazione collettiva per la previdenza professionale Un futuro sereno grazie a Perspectiva Sfruttare completamente le opportunità di rendimento e

Dettagli

Regolamento. dell esame professionale. di specialista in HR. Edizione 2007

Regolamento. dell esame professionale. di specialista in HR. Edizione 2007 Regolamento dell esame professionale di specialista in HR Edizione 2007 Organizzatori dell esame HR Swiss SIC Svizzera Unione padronale svizzera Swissstaffing Associazione professionale per la gestione

Dettagli

ALLEGATO 1. SCHEDE DEI SERVIZI di cui all art. 4

ALLEGATO 1. SCHEDE DEI SERVIZI di cui all art. 4 ALLEGATO 1 SCHEDE DEI SERVIZI di cui all art. 4 1 Sevizi per il lavoro generali obbligatori (Art. 4 co. 1) Area funzionale I coinvolte negli SPI - Illustrare i servizi offerti; - Informare sulla rete dei

Dettagli

Ordinanza dell UFFT sulla formazione professionale di base

Ordinanza dell UFFT sulla formazione professionale di base Ordinanza dell UFFT sulla formazione professionale di base Operatrice sociosanitaria/ con attestato federale di capacità (AFC) del 13 novembre 2008 86911 Operatrice sociosanitaria AFC/ Operatore sociosanitario

Dettagli

Validazione degli apprendimenti acquisiti. Guida per la formazione professionale di base

Validazione degli apprendimenti acquisiti. Guida per la formazione professionale di base 1 Guida per la formazione professionale di base 2 Note editoriali Editore: Ufficio federale della formazione professionale e della tecnologia (UFFT), Berna Version: 1 Langues: d / f / i Data di pubblicazione:

Dettagli

DOSSIER PER LA STAMPA

DOSSIER PER LA STAMPA DOSSIER PER LA STAMPA INDICE ERASMUS GIOVANI IMPRENDITORI : UN NUOVO PROGRAMMA DI SCAMBIO...3 CHI PUO' PARTECIPARE?... 5 QUALI BENEFICI E PER CHI?...6 COME FUNZIONA? STRUTTURA E IMPLEMENTAZIONE...7 CHI

Dettagli

Ordinanza concernente il promovimento dell istruzione dei giovani Svizzeri all estero

Ordinanza concernente il promovimento dell istruzione dei giovani Svizzeri all estero Ordinanza concernente il promovimento dell istruzione dei giovani Svizzeri all estero (Ordinanza sull istruzione degli Svizzeri all estero, OISE) 418.01 del 29 giugno 1988 (Stato 1 gennaio 2008) Il Consiglio

Dettagli

Apprendistato di alta formazione e ricerca

Apprendistato di alta formazione e ricerca Apprendistato di alta formazione e ricerca Irene Crimaldi IMT Istituto Alti Studi Lucca Irene Crimaldi (IMT Lucca) Apprendistato di alta formazione e ricerca 24/01/2014 1 / 17 Finalità - Promuovere la

Dettagli

Testo Unico dell apprendistato

Testo Unico dell apprendistato Testo Unico dell apprendistato Art. 1 Definizione 1. L apprendistato è un contratto di lavoro a tempo indeterminato finalizzato alla formazione e alla occupazione dei giovani. 2. Il contratto di apprendistato

Dettagli

Centro Studi Cafasso del Dr. Nino Carmine Cafasso

Centro Studi Cafasso del Dr. Nino Carmine Cafasso Centro Studi Cafasso del Dr. Nino Carmine Cafasso Consulenza Amministrativa del Lavoro 80122 Napoli Viale A. Gramsci,15 Tel. 081/2461068 - Fax 081/2404414 Email info@cafassoefigli.it Napoli, lì 12 giugno

Dettagli

CODICE PER LA DISCIPLINA DELLE PROCEDURE DI RICERCA, SELEZIONE ED INSERIMENTO DEL PERSONALE

CODICE PER LA DISCIPLINA DELLE PROCEDURE DI RICERCA, SELEZIONE ED INSERIMENTO DEL PERSONALE CODICE PER LA DISCIPLINA DELLE PROCEDURE DI RICERCA, SELEZIONE ED INSERIMENTO DEL PERSONALE TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI... 3 Art. 1 Principi generali...3 Art. 2 Regole generali di condotta per le procedure

Dettagli

La vostra consulenza personale. Il futuro comincia qui.

La vostra consulenza personale. Il futuro comincia qui. La vostra consulenza personale Il futuro comincia qui. Qualunque sia la fase della vita in cui vi trovate, noi vi diamo sicurezza finanziaria. La vostra consulenza personale 3 La vostra consulenza personale

Dettagli

del 25 novembre 1996 (Stato 5 dicembre 2006)

del 25 novembre 1996 (Stato 5 dicembre 2006) Ordinanza sulla qualifica degli specialisti della sicurezza sul lavoro 822.116 del 25 novembre 1996 (Stato 5 dicembre 2006) Il Consiglio federale svizzero, visto l articolo 83 capoverso 2 della legge federale

Dettagli

Allegato 2: Programma dei corsi della formazione di base organizzata dalla scuola

Allegato 2: Programma dei corsi della formazione di base organizzata dalla scuola Regolamento organizzativo dei corsi interaziendali Impiegata di commercio/impiegato di commercio con attestato federale di capacità (AFC) Ramo di formazione e d'esame Servizi e amministrazione Allegato

Dettagli

Questionario somme di assicurazione elevate Complemento alla proposta

Questionario somme di assicurazione elevate Complemento alla proposta Pax Aeschenplatz 13, 4002 Basilea Questionario somme di assicurazione elevate Complemento alla proposta 1. Proponente/contraente Nome Proposta del N proposta 2. Informazioni relative all attività professionale

Dettagli

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI 14.3.2014 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 74/1 II (Atti non legislativi) REGOLAMENTI REGOLAMENTO DELEGATO (UE) N. 240/2014 DELLA COMMISSIONE del 7 gennaio 2014 recante un codice europeo di condotta

Dettagli

Azimut Previdenza A CIASCUNO IL SUO FUTURO.

Azimut Previdenza A CIASCUNO IL SUO FUTURO. Azimut Previdenza A CIASCUNO IL SUO FUTURO. CON AZIMUT PREVIDENZA IL FUTURO TIENE SEMPRE IL TUO STESSO PASSO. Il tuo futuro previdenziale è un cammino che inizia già da oggi. Scegli di affrontarlo con

Dettagli

Profilo di qualificazione per impiegata / impiegato di commercio

Profilo di qualificazione per impiegata / impiegato di commercio Lingua standard (lingua nazionale locale) Lingua/e straniera/e Informazione, comunicazione, amministrazione (ICA) Economia e società (E&S) Profilo di qualificazione per impiegata / impiegato di commercio

Dettagli

Creare e organizzare una rete di aziende formatrici

Creare e organizzare una rete di aziende formatrici Promemoria 20 Creare e organizzare una rete di aziende formatrici Di cosa bisogna tenere conto quando si organizza una rete di aziende formatrici? Esistono molti esempi di reti di aziende formatrici create

Dettagli

MIUR. I nuovi. Istituti Tecnici

MIUR. I nuovi. Istituti Tecnici I nuovi Istituti Tecnici NUOVO IMPIANTO ORGANIZZATIVO 2 SETTORI, 11 INDIRIZZI SETTORE ECONOMICO SETTORE TECNOLOGICO 1. Amministrazione, Finanza e Marketing; 2. Turismo 1. Meccanica, Meccatronica ed Energia

Dettagli

ASIPG Associazione svizzera imprenditori pittori e gessatori. Riforma della formazione professionale di base dei pittori

ASIPG Associazione svizzera imprenditori pittori e gessatori. Riforma della formazione professionale di base dei pittori ASIPG Associazione svizzera imprenditori pittori e gessatori Pittrice AFC / Pittore AFC e Aiuto pittrice CFP / Aiuto pittore CFP Riforma della formazione professionale di base dei pittori COSA CAMBIA DAL

Dettagli

Guida al colloquio d esame

Guida al colloquio d esame Guida al colloquio d esame Allegato A3 Requisiti e disposizioni per le candidate e i candidati così come indicatori e criteri per la valutazione dell esame orale: colloquio d esame (guida al colloquio

Dettagli

I. Il progetto Andiamo a Lavorare!

I. Il progetto Andiamo a Lavorare! Andiamo a Lavorare! I. Il progetto Andiamo a Lavorare! I. Come è nato Il progetto Andiamo a lavorare! nasce dall incontro tra una Amministrazione Comunale di Canale Monterano,, gli Operatori del Servizio

Dettagli

Traduzione non ufficiale

Traduzione non ufficiale Traduzione non ufficiale Proposta di RACCOMANDAZIONE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO sulla costituzione del Quadro europeo delle Qualifiche per l apprendimento permanente (testo con attinenza all

Dettagli

Convenzione per gli apprendisti del settore alberghiero e della ristorazione

Convenzione per gli apprendisti del settore alberghiero e della ristorazione Convenzione per gli apprendisti del settore alberghiero e della ristorazione Convenzione del 15 ottobre 1992 Stato al 1 maggio 2013 I Contraenti e campo di applicazione Art. 1 Contraenti e campo di applicazione

Dettagli

Agenzia Ferroviaria Europea. Valenciennes (Francia) ERA/2012/SAF/CALLHF/01

Agenzia Ferroviaria Europea. Valenciennes (Francia) ERA/2012/SAF/CALLHF/01 Agenzia Ferroviaria Europea Valenciennes (Francia) Invito a presentare domanda di inserimento nell elenco degli esperti in Fattore Umano incaricati di assistere gli Organismi Investigativi Nazionali di

Dettagli