I PRO E I CONTRO DI LAVORARE OLTRE CONFINE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "I PRO E I CONTRO DI LAVORARE OLTRE CONFINE"

Transcript

1 INCHIESTA futuro in movimento NOVEMBRE-DICEMBRE-GENNAIO 2013 NUMERO TREDICI freepress di attualità e mondo del lavoro I PRO E I CONTRO DI LAVORARE OLTRE CONFINE Prepararsi al lavoro CONTRATTI Il part time secondo la riforma Fornero L'ospite speciale YOUMPA Il nuovo social network degli eventi dal volto tutto italiano Nuove frontiere START UP Le storie di chi ne avvia una e le dritte per provarci «Io sono un pendolare. Vado dove c'è del lavoro, come un raccoglitore di frutta. Tutto ciò di cui ho bisogno sono un sorriso d'incoraggiamento ed una proposta, ed arrivo subito, col primo aereo». Orson Welles

2 BUONI PROPOSITI? NO, 4 PAROLE Vi sarà capitato, nel passaggio dal vecchio al nuovo anno, di pensare a come fare. A come avviare quella cosa, a sbarcare il lunario, a trovare i soldi, il lavoro. In poche parole: a essere felici. Se siete di quelli che rispettano le tradizioni, non solo avrete festeggiato «con il botto», ma l avrete scritta. Cosa? La lista dei buoni propositi, forse ora nascosta in un agenda o in una cartelletta di pc o ipad. Ma la vita frenetica è iniziata, quell esame è saltato o siete lì su Internet a spulciare annunci di lavoro e così i buoni propositi sono stati dimenticati. Tranquilli, una ricerca dice che già entro la prima settimana cominciano a perdere la loro efficacia e che a febbraio sono già bell e sepolti. O invece qualche proposito l avete fatto come l avevate fatto a ottobre, dicembre. A volte mantenendoli, a volte sfruttando gli autoinganni della mente pensando «Ma sì, mica mi importava davvero», altre che tra l anno vecchio e quello nuovo non cambia poi molto. Allora, forse meglio lasciare perdere quelle promesse che non hanno a che fare con noi (se vi piace mangiare non starete a dieta 10 mesi). Forse è meglio restando in tema nutrirsi di poche parole. Quelle giuste. Le mie: pazienza, lunga distanza, entusiasmo. Perché paziente lo sono poco eppure, pensateci, tutto alla fine in qualche modo torna: i puntini di Steve Jobs, le parole che vi ha detto vostra madre, quel sapere rubato a un libro d università. Torna a tempo debito e senza avvertirci. Lunga distanza: saper guardare avanti è difficile mentre decidere cosa fare nell hic et nunc è più semplice, ma il nostro percorso non si costruisce mica da solo. Qualche metro più in là vale la pena di guardare, magari cambiando strada, ma provando a immaginarsi oltre. E poi entusiasmo. Enthusiasmòs (dal greco) vuol dire «avere il dio dentro». Niente a che fare né con Allah o Dio, ma quella scintilla che si può anche spegnere leggermente o diventare più intensa ma, se la trovate, resta sempre lì e vale più di qualsiasi proposito o altro. Il dio dentro. Buon anno. Cristina Segui Walk on Job su: e su Inchiesta Svizzera, Francia, San Marino & Co. VIVERE IN ITALIA E LAVORARE AL DI LÀ DEL CONFINE di Giulia Cimpanelli Il lavoro frontaliero è sempre stato considerato un eldorado da chi vive ai confini ma anche dall opinione pubblica in generale tanto che, in passato, in molti si sono addirittura trasferiti intorno a Svizzera, San Marino, Croazia o Principato di Monaco per lavorare in paradisi fiscali e vivere con i costi della vita italiani. Ma oggi è ancora così? La crisi ha smontato anche questa certezza o fare la spola tra uno Stato e l altro conviene ancora? Andiamo a vedere quali sono i pro e i contro, le regole del lavoro frontaliero e come è cambiato in questi anni. GLI ITALIANI PREFERISCONO LA SVIZZERA I frontalieri italiani sono in tutto circa 80mila (dati Cgil 2011), di cui 65mila in Svizzera (quasi tutti dalle province lombarde di confine: Como, Varese e Lecco), divisi tra Canton Ticino (55mila) e Canton Grigioni - Engadina (dove spesso si registrano aumenti di lavoratori stagionali nel turismo, soprattutto dalla provincia di Sondrio). Da Rimini e anche dalle Marche sono 5600 i lavoratori italiani che decidono di andare a lavorare nella Repubblica di San Marino, in forte calo rispetto al I Liguri invece preferiscono (giustamente, vista la vicinanza) la Francia, oltre i confini del Principato di Monaco dove lavorano circa 4 mila italiani (contro i 2mila in Francia). A scegliere l Austria, tra gli italiani, sono invece in pochi, un migliaio, mentre sono in crescita quelli verso la Slovenia che a oggi sorpassano i Certo, niente rispetto al flusso opposto che è di circa 10mila sloveni verso l Italia, ma il trend è in aumento soprattutto da quando il Paese è entrato nell Unione Europea e nell Euro. Ma la Svizzera non è solo la prima scelta per i lavoratori: è anche diventata l Eden delle aziende italiane. Basti citare il caso di Stabio, piccolo Comune ticinese a due passi dal nostro confine: burocrazia svizzera, tasse ticinesi e manodopera italiana. È su questi tre pilastri che si fonda il suo successo. Poco più di 4mila abitanti e quasi 5mila frontalieri che fanno del Comune una sorta di azienda diffusa. Rappresentazione unica di ciò che il Canton Ticino è diventato per le aziende nostrane: un vero e proprio paradiso da raggiungere. Missione tutt'altro che impossibile, anche perché da anni piovono gli inviti. Che tradotto significa: investimenti e arricchimento tecnologico. A tutto danno dell'italia e del Varesotto, dove si assiste a un emorragia continua di imprese che se ne vanno oltreconfine, ma a due passi. Senza dimenticare l'aspetto fiscale. Tra dirette e indirette, le imposte a carico delle società che hanno sede in Ticino si aggirano sul 25% degli utili, mentre in Italia spesso superano il 50. In Canton Ticino gli utili delle aziende sono tassati al 9%, a cui va aggiunta un'imposta comunale che a Stabio è il 65% di quel 9, una delle più basse delle zona, che ha contribuito senza ombra di dubbio a richiamare imprese e lavoro. DALLE TASSE AGLI STIPENDI. PRO E CONTRO Se di numeri parliamo, non possiamo non affrontare l argomento tasse. D altra parte, chi decide di lavorare oltreconfine lo fa sì per motivi occupazionali, ma anche di guadagno. Come funziona il regime fiscale quindi per i frontalieri? Rinvia quasi in tutti i casi alle convenzioni fiscali bilaterali sottoscritte dagli Stati per evitare la doppia imposizione sui redditi transnazionali. Le regole e i criteri fissati variano da uno Stato all'altro. Gli accordi, infatti, possono considerare la tassazione del lavoratore frontaliero nello Stato di residenza, nello Stato del luogo di lavoro o in entrambi. Ogni Stato, infatti, conformemente alla propria legislazione in materia, deve evitare che il reddito transnazionale sia tassato due volte (doppia imposizione) e, quindi, arrivare alla stipula delle convenzioni fiscali bilaterali. Se non esiste la convenzione o se la convenzione non evita la doppia tassazione, il lavoratore può comunque fruire del credito d imposta per i tributi pagati all estero. Primo punto da mettere in luce è che la situazione fiscale, ma anche previdenziale, del lavoratore frontaliero cambia a seconda del Paese estero in cui lavora. La Svizzera, o meglio il Canton Ticino, rimane il caso emblematico del lavoro oltreconfine e applica ai lavoratori italiani due diverse forme di tassazione: a chi abita nella cosiddetta fascia (tutte le zone fino a 20 chilometri dal confine), le tasse vengono trattenute dallo stipendio e la Svizzera si impegna a versare il 38% di queste all Italia per garantire al lavoratore il welfare (in particolare il sistema sanitario) in patria. A chi abita fuori dalla fascia, le stesse imposte vengono trattenute dallo stipendio, ma il lavoratore deve pagarle anche in Italia attraverso il modello unico. Ecco perché alcuni anni fa c è stato il boom di persone che trasferivano la Walk on job.it bimestrale freepress - Via Scarlatti, Milano I tel testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano numero 257 del 3 maggio 2010 carta riciclata 100% 2 Direttore Responsabile Cristina Maccarrone In redazione Elisa Di Battista Progetto Grafico e impaginazione Jasmine Webster Hanno collaborato a questo numero: Susanna Bagnoli Giulia Cimpanelli Camilla Golzi Saporiti Floriana Riso Ilaria Romano Pubblicità Rosanna Paiano Editore Jeia s.c.a.r.l. via Scarlatti, Milano P.IVA

3 il contratto a tempo indeterminato non viene fatto. Questa è un'altra forma di penalizzazione: si tratta di contratti che vengono rinnovati anno dopo anno, quindi senza nessuna certezza. E ovviamente sono quelli che saltano prima mentre i Sanmarinesi sono tutti a tempo indeterminato e sono privilegiati. Anche se, per la prima volta, la crisi ha condotto anche San Marino ad avere una lista disoccupati». residenza nei pressi del Canton Ticino. In ogni caso, in Svizzera la tassazione salariale è molto più bassa della nostra e gli stipendi molto più alti perché anche il costo della vita oltreconfine lo è. Un esempio? «Un addetto alle vendite all outlet Foxtown di Mendrisio, l ultimo arrivato, con il grado più basso», spiega Carlo Maderna segretario generale FeLSA CISL Como «percepisce franchi lordi al mese (circa 2894 euro lordi, ndr)». A San Marino la situazione cambia: qui tutti i lavoratori italiani sono soggetti a doppia tassazione. Anzi, dal 2011 è stata introdotta dal governo locale una tassazione aggiuntiva del 9% in più per i transfrontalieri. Ma, finora, lo Stato italiano ha garantito loro una franchigia fiscale di euro all anno. Ancora differente il caso del Principato di Monaco: «Paghiamo sia in Italia con il modello unico, sia a Monaco direttamente dalla busta paga», commenta Simonetta Biazzi, direttore vendite Italia per il tour operator monegasco Qcns Cruise. «Non mi ritengo avvantaggiata rispetto agli Italiani che lavorano in Italia visto la doppia tassazione e assolutamente nessun vantaggio fiscale, ma neanche svantaggiata perché a Monaco gli stipendi sono mediamente molto più alti». In tutti i tre Paesi, comunque, la media del netto salariale è di gran lunga più alta di quella degli stipendi italiani. Infine i conterranei che lavorano in Austria, Francia e Slovenia sono tassati in Italia per tutti i redditi posseduti, compresi quelli percepiti oltreconfine. Occorre tener presente, tuttavia, che i redditi che derivano dal lavoro dipendente prestato sono esclusi dalla base imponibile fino all'importo di 8mila euro all anno. In aggiunta a tale esenzione, il frontaliero è soggetto alla normale detrazione da lavoro dipendente. Questa ammonta a euro se il reddito è inferiore a 8mila euro. In questo modo la tassazione sul reddito prodotto all estero scatta soltanto a partire da 16mila euro all anno. Per i redditi di lavoro dipendente prestati all estero in zone di frontiera è fissata una franchigia di euro per il Franchigia ridotta rispetto agli 8mila e cinquecento euro previsti per gli anni precedenti. La situazione previdenziale dei frontalieri varia da Paese a Paese. In Svizzera si pagano i contributi obbligatori all Avs, la cassa previdenziale statale del Paese e quelli, sempre obbligatori, al secondo pilastro: «Questo accade perché i contributi pagati all AVS (Assicurazione vecchiaia e superstiti, ndr) sono solo l 11% del Ral (retribuzione annua lorda) annuo, molto meno di quelli che un italiano paga all INPS», continua Maderna. «Quelli del secondo pilastro variano in base all età del lavoratore». In Svizzera l età utile per andare in pensione è di 65 anni. Per quanto riguarda San Marino esiste un accordo tra istituti previdenziali sanmarinesi e INPS per cui la pensione verrà pagata dal nostro Istituto di Previdenza. Oltre frontiera c'è più lavoro e si guadagna di più, ma mancano alcune tutele - Carlo Maderna, segretario FeLSA CISL Como - Chi è impiegato nel Principato di Monaco paga i contributi alle due casse, Inps e monegasca, e la pensione sarà formata dalla somma delle due contribuzioni. PRIVILEGI? FINO A UN CERTO PUNTO Ma i lavoratori frontalieri sono davvero dei privilegiati? Se, fino a qualche anno fa, la risposta era certamente positiva oggi le cose stanno cambiando. In Svizzera le aziende offrono ai frontalieri stipendi più bassi di quelli garantiti ai residenti: «Non essendoci i contratti collettivi», prosegue Maderna, «non ci sono tutele e le aziende possono contrattare il trattamento salariale. Inoltre in Svizzera hanno il potere di licenziare in qualunque momento senza giusta causa». E la crisi non aiuta di certo. Insomma: c è sì più lavoro e si guadagna di più, ma mancano anche certe tutele che in Italia sembriamo ancora avere. La condizione di lavoratore frontaliero è decisamente conveniente per chi risiede in fascia, ma dipende: «Chi viene da fuori», prosegue il sindacalista, «deve pagare le tasse in entrambi i Paesi. Quindi può avere un vantaggio solo se guadagna cifre molto alte». I lavoratori di San Marino fino alla fine del 2012 tremavano: non era ancora certo che la franchigia fiscale di euro sarebbe stata mantenuta. Se così non fosse stato avrebbero dovuto continuare a pagare le tasse in entrambi i Paesi ma senza alcuno sgravio fiscale nel nostro e sarebbe arrivati a essere decisamente penalizzati. Ma sembra proprio che, ancora per quest anno, i lavoratori oltreconfine riceveranno la suddetta franchigia. Qualora essa dovesse l anno prossimo o in futuro venire depennata, il carico fiscale per i circa 5 mila frontalieri subirebbe una vigorosa impennata. Basti pensare che il lavoratore che percepisce una busta paga di euro, nel 2013 pagherà già euro di tasse in più. Chi invece percepisce uno stipendio di euro, si ritroverà a dover versare in più. Infine, il dipendente che si vede accreditare ogni mese un compenso di euro, dovrà sborsare ben euro in più rispetto all anno precedente. Inoltre il governo di San Marino impone ai frontalieri un imposta maggiorata: «Dal 2011 è stata introdotta dal governo di San Marino una tassazione solo per i frontalieri che sono costretti a pagare il 9% in più rispetto ai residenti, noi la consideriamo una tassa etnica e stiamo cercando di combatterla», spiega Lora Parmiani della Cgil di Rimini. In più oggi i controlli sono decisamente più rigidi: anni fa chi non risiedeva nei paesi di fascia per pagare meno tasse, per esempio, vi trasferiva la residenza affittando un appartamento ma rimanendo con la famiglia nella sua città. Ora questi escamotage non sono più così semplici da attuare. C è da dire poi che «i lavoratori italiani a San Marino sono dei precari», commenta Parmiani «perché a loro OPPORTUNITÀ NEI SERVIZI E NEL TURISMO Ma in che settori lavorano i frontalieri? In Svizzera fino a qualche anno fa il settore preponderante era quello dell edilizia che però oggi sta subendo, come ovunque, una battuta d arresto. Sono invece in aumento le opportunità nei servizi, nella grande distribuzione e anche nella sanità dove vengono ricercati infermieri qualificati e medici. Nel principato di Monaco continuano ad essere turismo e commercio i settori trainanti mentre nella Repubblica di San Marino i frontalieri hanno sempre lavorato nell industria, settore che però oggi sta vivendo le prime difficoltà anche nel piccolo stato confinante con la Romagna. E quanto alla tutela dei propri diritti, a chi si rivolgono i frontalieri? I loro sindacati, così come il loro lavoro, sono oltrefrontiera. In Svizzera il sindacato principale è l Osct (www.ocst.com) il cui sito offre anche diverse informazioni in merito al lavoro frontaliero. Ma esistono in diversi casi accordi tra istituti locali e italiani. È il caso del Csir, un consiglio sindacale formato dai due sindacati sanmarinesi e tre italiani o del Fai (Frontalieri Autonomi Intemeli, sito internet www. frontalieri.eu) un associazione che rappresenta e difende i lavoratori italiani a Monaco e che sta portando avanti una battaglia per garantire alcuni diritti essenziali per chi, vuoi per sfuggire a una crisi che sembra non trovare vie d uscita vuoi per fare carriera e avere uno stipendio comunque più alto, ha deciso di varcare ogni giorno il confine. Frontalieri in crisi? Menomale che c'è la Rete Non sembra vero ma la crisi si sente anche nei paradisi fiscali. Due importanti aziende monegasche, Mecaplast e Theromex, hanno approvato un piano che prevede centinaia di licenziamenti e modifiche di contratti. A San Marino in meno di due anni un migliaio di frontalieri ha perso il posto. In Svizzera la crisi e il problema del lavoro frontaliero si sono intrecciati dando origine a forti polemiche dei ticinesi che accusano i lavoratori italiani di accettare stipendi più bassi e rubare loro i posti di lavoro. Sono svariati i siti che trattano la problematica: per seguire gli sviluppi dei frontalieri comaschi; è il blog dei frontalieri di San Marino; coordinamentofrontalieri.sanmarino è la pagina del Coordinamento frontalieri di San Marino; è il sito, costantemente aggiornato, dell ufficio Frontalieri della Città di Verbania. (G.C.) 3

4 Intervista doppia HO SCELTO LA SVIZZERA MA VIVO A COMO di Camilla Golzi Saporiti Valerio Avagliano, 35 anni vive a Como lavora a Balerna, vicino Chiasso, in Svizzera Valerio, quando e come hai scelto di lavorare oltre il confine? «Nella primavera del 2011 ho deciso di lasciare il posto nell azienda di Verona per intraprendere una nuova esperienza in Svizzera, in una piccola multinazionale con sede a Balerna, vicino a Chiasso, operativa nel settore ITC e sensor network». Proposta cercata o arrivata? «Direi arrivata: sono stato contattato da una recruiter che cercava un figura con il mio profilo da inserire nell azienda per la quale lavoro oggi. Dopo 4 colloqui, sono stato selezionato e assunto a tempo indeterminato con un periodo di prova». Perché hai scelto di vivere a Como e non a Chiasso? «Como rientra nei comuni frontalieri per i quali sono previste agevolazioni economiche. In più dista 7 chilometri dalla dogana di Chiasso e 12 dalla mia sede lavorativa. Il tragitto giornaliero è breve. In più è una città molto vivibile, nemmeno paragonabile alle alternative al di là del confine. Prima di trovare una città, cittadina o paese con servizi e routine simili a quelli italiani, bisogna arrivare a Lugano». Cosa implica fare la spola tra Como e Balerna? «Attraversare la dogana 2 volte al giorno ed essere un frontaliere a brevissimo raggio». Quali benefit contrattuali e agevolazioni economiche hai come frontaliere? «Il mio stipendio lordo dipende dalla regolamentazione svizzera, che prevede una tassa del 18% sul reddito, meno della metà di quella presente in Italia. Di questo 18%, circa il 10% sono imposte alla fonte, mentre il resto sono voci varie, come previdenza (svizzera, non Inps) e assicurazioni (tipo Inail). Inoltre gli stipendi svizzeri sono in media e in ogni settore più alti rispetto a quelli italiani, basti sapere che una commessa del supermercato percepisce quasi 2mila euro...». Esclusa la tassa sul reddito, paghi le imposte all Italia, giusto? «Esatto. E per fortuna. In Svizzera, ad esempio, il costo della sanità è altissimo». Ci descrivi la tua routine lavorativa? «Esco di casa ogni giorno verso le 8.15 del mattino; se non c è coda in dogana, alle 8.45 sono in ufficio. Ho un ora di pausa pranzo e stacco alle Ogni settimana lavoro, stando al contratto, 42 ore. Ma orari e ritmi sono flessibili: dipendono dalla mole di lavoro da smaltire. Gli straordinari non incidono sullo stipendio, che è fisso, ma vengono compensati nella pratica. Se un giorno lavoro più a lungo e un altro ho bisogno di uscire prima, si compensano a vicenda». A pari condizioni e distanza, lasceresti il tuo posto attuale per uno, ad esempio, a Milano? «Solo se avessi interessanti opportunità di carriera. E solo per questo motivo mi sposterei a Milano, come a Parigi, New York e in una qualunque altra meta». In sintesi, quali sono i pro del frontaliere? «Nel mio caso stipendio più alto e tasse sul reddito più basse». E i contro? «La previdenza sociale in Svizzera è nettamente meno generosa di quella italiana. Non esiste l articolo 18 per cui io, come ogni dipendente, posso essere licenziato senza giusta causa con 2 mesi di preavviso. Inoltre, se rimanessi disoccupato o se la mia azienda chiudesse, non avrei la cassa integrazione. Né l Italia né la Svizzera sarebbero tenute a darmela». OCCHIO AI PROBLEMI FISCALI E ALLE INDENNITÀ DI MOBILITÀ di Ilaria Romano Michele Berti, 42 anni Consulente EURES della Uil Friuli Venezia Giulia e presidente del Comitato di coordinamento europeo dei Csir (Consigli sindacali interregionali) Chi sono i frontalieri in Friuli Venezia Giulia? «La regione è interessata da fenomeni di frontalierato con l'austria, la Slovenia e la Croazia, che non confina direttamente con l'italia ma dista solo mezz'ora d'auto. C'è prevalentemente un flusso in entrata da Croazia e Slovenia, ma non mancano i frontalieri in uscita: da quando la Slovenia è entrata nell'ue il suo mercato del lavoro è più appetibile. C'è anche chi lavora in Italia ma per convenienza economica sposta la residenza nei paesi vicini». In che settori sono impiegati i frontalieri? «Quelli in entrata soprattutto nel lavoro domestico, nell'assistenza alle persone, nell'agroalimentare, nel terziario, in edilizia e nella navalmeccanica. In Slovenia vanno lavoratori altamente specializzati: cuochi, chi si occupa di tecnologia industriale...». Di quante persone parliamo? «Difficile dirlo: la direttiva europea 38/2004, che disciplina la libera circolazione nei paesi UE, impone di registrarsi nel paese di arrivo solo dopo 90 giorni, e per definizione i transfrontalieri non sono in questa condizione. I lavoratori in entrata sono sicuramente la maggioranza: nel 2002 l'università di Trieste ne ha stimati circa 10mila tra residenti in Slovenia e Croazia, ma probabilmente sono di più e la maggior parte di loro lavora in nero». Quali sono le principali problematiche che vi vengono segnalate dai frontalieri? «Prima una premessa generale: in Europa vale il principio della lex labor loci, cioè vige la legge del paese d'impiego, quindi i miei diritti di lavoratore non mutano, a prescindere da dove io abbia la residenza. Bisogna invece osservare se i frontalieri subiscono discriminazioni in campo fiscale, della sicurezza sociale o delle leggi sull'immigrazione: se ce ne sono, indicano problemi legislativi che vanno normati adeguatamente». E i frontalieri che si rivolgono a voi che discriminazioni lamentano? «I residenti in Slovenia messi in mobilità da aziende italiane hanno problemi con l'indennità di mobilità: l'inps la equipara alla disoccupazione ordinaria, di competenza dell'ente sloveno, e la Slovenia eroga la sua indennità di disoccupazione che è meno cospicua e lunga. In questo caso, ci sono fondati sospetti che l Italia applichi scorrettamente il regolamento europeo sulla sicurezza sociale». E cosa succede a chi risiede in Italia ed è frontaliero con la Slovenia? Come funzionano, ad esempio, disoccupazione e maternità? «La disoccupazione è erogata dall'ente previdenziale del paese di residenza, previa iscrizione al centro per l'impiego. Dal 2010 il frontaliero in stato di disoccupazione totale può tuttavia anche scegliere di iscriversi al cpi del paese di ultima occupazione e ricevere i servizi non economici previsti lì. Però in Italia e Slovenia i cpi continuano a chiedere un domicilio sul loro territorio, e questo è incompatibile con lo status di frontaliero. Della maternità invece si occupa la previdenza del paese di lavoro». Quali sono le problematiche fiscali? «La convenzione bilaterale tra Italia e Slovenia non menziona i frontalieri: in questo modo non si possono escludere del tutto fenomeni di doppia imposizione del loro reddito, sia alla fonte che in denuncia dei redditi». A chi si trova in questa condizione cosa consigliate di fare? «Bisogna informare le agenzie delle entrate dei due Paesi che si sono già pagate le tasse nell'uno o nell'altro posto. Però le due amministrazioni fiscali non si parlano, quindi tocca al lavoratore fare da tramite e destreggiarsi fra i tempi delle dichiarazioni dei redditi, che sono sfalsati». 4 Noti delle diversità nell approccio al lavoro svizzero? «Due: mentalità pratica e conoscenze linguistiche. In Svizzera vige tacitamente la regola secondo cui se dai, hai ; e tutti parlano italiano, francese e tedesco. Hanno una rapidità nel passare dall una all altra che noi italiani ci sogniamo».

5 Aspiranti scrittori, scaldate le penne, ci sono concorsi letterari per voi. E poi opportunità che premiano i laureati più meritevoli per tesi sullo sport, sul credito e su territori locali. E non mancano nemmeno occasioni per i più creativi e un contest per giornalisti dedicato a Walter Tobagi. Premi master e concorsi QUASI QUASI CI PROVO ANCH'IO Ultime notizie 1 MILIONE DI EURO ALL IDEA MIGLIORE CHE CREA LAVORO NELL'ARTE TERRITORIALE PREMIO DI LETTERATURA NERI POZZA PUBBLICAZIONE E 25MILA EURO AL VINCITORE UNA TESI SUL TERRITORIO DI IMOLA? PRIMOLA PREMIA LAUREATI E DOTTORATI Il patrimonio artistico nazionale può creare occupazione sociale, e l idea per far sì che ciò accada può essere la vostra e potrebbe premiarvi con 1 milione di euro. L iniziativa si chiama Ars ed è proposta da Fondazione Italiana Accenture per valorizzare l idea che crea lavoro nel settore patrimoniale artistico ad esempio aumentando le visite, incrementando i servizi culturali, rafforzando il marketing territoriale. Al primo classificato andrà fino a 1 milione di euro e la realizzazione del progetto sarà affidata a un ente no profit da lui indicato o a un altro competente. Alle idee che si classificano tra la seconda e la quinta invece andranno da 7mila a 2mila euro. C è tempo fino al 25 marzo 2013 per inviare le proprie proposte. Info su Avete un libro nel cassetto? Con Neri Pozza potreste coronare il vostro sogno di pubblicarlo. Se il vostro testo è inedito e non si tratta di romanzo poliziesco, giallo, fantasy o memoir, potete sottoporlo all attenzione della casa editrice entro il 15 aprile 2013, spedendo il manoscritto in duplice copia (ognuna deve essere firmata con nome e cognome o con pseudonimo) a Neri Pozza Editore, via Fatebenefratelli, 4, Milano, con raccomandata postale con ricevuta di ritorno, specificando che l opera concorre al Premio Nazionale di Letteratura Neri Pozza. Il vincitore del concorso vincerà un assegno da 25mila euro e il diritto alla pubblicazione del libro. Potete conoscere tutti i dettagli del concorso su www. neripozza.it. Se la zona di Imola ha ispirato una vostra tesi di laurea o di dottorato, fa per voi il premio Idee per Imola, iniziativa del Centro di promozione culturale, turistica e di ricerca Primola. Possono concorrere elaborati a carattere scientifico, storico, economico, culturale, socio-sanitario, educativo che abbiano messo al centro del lavoro avvenimenti, realtà, beni e luoghi del Nuovo Circondario Imolese. Il bando prevede tre premi: il primo da 600 euro, il secondo da 500 e il terzo da 400. Per presentare la domanda e partecipare a Idee per Imola, c è tempo fino al 15 aprile 2013 per inviare la domanda via e- mail all indirizzo oppure in formato cartaceo e busta chiusa alla sede di Primola (viale A.Saffi 50/A, Imola). Per info: Tutte le info su RACCONTARE LA STORIA DI TOBAGI. CONCORSO PER GIORNALISTI E ASPIRANTI UNO SPOT DEDICATO ALLE DONNE E AI LORO PERICOLI CIVITA PREMIA LE RICERCHE SU CULTURA E GESTIONE DEL PATRIMONIO Il giornalismo è la vostra passione? Allora fa per voi il concorso Una storia da raccontare Walter Tobagi ideato da Il Filo di Arianna, che organizza il Festival del Giornalismo di Perugia. Potete partecipare raccontando la storia del giornalista o il mondo del lavoro o la professione giornalistica. Due le sezioni del concorso: a) articolo (massimo 6mila battute spazi inclusi); b) video con durata massima di 6 minuti. Possono partecipare giovani sotto i 30 anni che siano studenti universitari, giornalisti, praticanti, iscritti alle scuole di giornalismo, blogger o freelance. Per la sezione a) primo premio 1000 euro lordi, secondo 500. Per la b 2500 euro (sempre lordi) il primo, secondo Deadline 28 febbraio. Per altre info vi rimandiamo al sito Il titolo dice già tutto: Io Eva tu serpente. La consapevolezza è mezza salvezza è un concorso che ha l obiettivo di individuare le insidie della donna oggi e di diffondere il messaggio che se conosci il pericolo lo eviti. A organizzarlo Soroptimist International, associazione femminile che promuove i diritti umani delle donne e che premierà i migliori spot (30 secondi) che racconteranno i rischi e i pericoli delle donne. Potete partecipare da soli o in gruppo purché abbiate tra 18 e 26 anni. Per lo spot potete scegliere tra telecamera, telefonino, tablet, computer, grafica o disegni animati in formato mp4 o.mov. Scadenza 28 febbraio. Inviate il tutto a o tramite la pagina Facebook Io Eva tu serpente. Primo premio: 1500 euro netti, secondo 1000, terzo 500. Info su Siete laureati in Economia, Scienze Sociali, Statistiche, della Comunicazione, Museologia, Storia dell arte o Archeologia? Segnatevi la data del 15 febbraio quando scade il concorso Borsa di studio Gianfranco Imperatori dell Associazione Civita, in ricordo delle sue ricerche su cultura, economia e gestione del patrimonio culturale. La borsa è di euro e verrà assegnata a chi presenterà progetti che riguardano tecnologie digitali e social media per la gestione e promozione di luoghi ed istituzioni culturali o metodologie per la valutazione degli impatti sociali ed economici di siti, attività ed eventi culturali o ancora modelli e buone pratiche di partneriato pubblico/privato per la cultura. Importante conoscere un altra lingua tra inglese, francese, tedesco e spagnolo. Per altre info CONCORSO BERE IL TERRITORIO IN VINO VERITAS: LARGO AI RACCONTI LO SPORT AL CENTRO DELLA TESI PREMI DI LAUREA STEFANO BENETTON DIECIMILA EURO ALLA MIGLIORE TESI SU CREDITO E RAPPORTI DI LAVORO Il vino: quanto vi piace? Se vi ispira racconti, specialmente legati al territorio, alla società e all ambiente che abitate, alle culture che conoscete o alle tradizioni che avete acquisito, cimentatevi nella stesura di un racconto (o poesia o saggio breve) per il concorso letterario Bere il Territorio promosso dall Associazione GoWine. È possibile concorrere in due categorie: tra i 18 e i 30 anni; per over 30. A latere, anche una categoria rivolta agli studenti degli istituti agrari. La giuria selezionerà i due testi migliori, uno per categoria, ed è previsto un premio da 800 euro l uno. Il premio per gli istituti agrari, invece, ammonta a 500 euro. Gli elaborati devono essere spediti entro il 15 febbraio 2013, in triplice copia dattiloscritta e su supporto magnetico a Concorso Bere il territorio - Go Wine Via Vida, Alba (CN). Info su Se vi siete laureati con una tesi sullo sport e la preparazione atletica, nell anno accademico 2011/2012, potete concorrere per aggiudicarvi uno dei 4 Premi di laurea Stefano Benetton, dell importo di 1500 euro l uno. Non importa in che corso di laurea o in che ateneo vi siate laureati, l importante è che l argomento afferisca all ambito sportivo, e verrà data particolare attenzione allo sviluppo senso-motorio e all obesità nell infanzia; alla sostenibilità ambientale e al risparmio energetico nello sport e nel tempo libero; al turismo sportivo. Per concorrere al bando, bisogna fare domanda entro il 30 aprile 2013, inviando copia della tesi (anche digitale), certificato di laurea, copia del documento d identità e abstract a Verde Sport-Premi di laurea Stefano Benetton, strada del Nascimben 1/B Treviso, e via mail a Info su www. bibliotecastefanobenetton.it. Se i rapporti di lavoro nel settore del credito sono stati argomento della vostra tesi, potete rispolverare il vostro lavoro e concorrere al Premio Giorgio Vincenzi, istituito dall Associazione Bancaria Italiana e dedicato al vicedirettore di Assicredito che per anni fu anche redattore capo del «Notiziario di Giurisprudenza del Lavoro». Potete partecipare sia che siate laureati qui che all estero purché abbiate discusso la tesi tra l 1 gennaio e il 31 dicembre del Il premio non è da sottovalutare: 10mila euro per la migliore tesi in materia giuridica o socioeconomica. Da ricordare: dovete inviare tutto entro il 28 febbraio e se volete maggiori precisazioni scrivete a Dott. Giancarlo Durante - ABI, P.zza del Gesù, 49, Roma, tel Per pubblicità: 5

6 Prepararsi al lavoro Ci metterei la firma IL CONTRATTO PART-TIME DOPO LA RIFORMA 6 di Cristina Maccarrone Da quando è entrata in vigore nel luglio scorso, la riforma del lavoro ha cambiato alcune cose, lo sappiamo bene. E dato che è sempre difficile raccapezzarsi, eccoci ancora una volta a fare il punto sui contratti anche alla luce dei recenti cambiamenti. Obiettivo puntato sul contratto di lavoro part-time o anche conosciuto come a tempo parziale. Prima di vedere le novità introdotte dalla legge nr. 92/2012, è bene fissare alcuni punti che caratterizzano questa tipologia di contratto. Non bisogna per forza masticare l inglese per capire che con part-time si intende un tipo di contratto individuale che prevede un orario ridotto. Fin qui tutto normale, ma è bene sapere che ci sono tre tipi di contratto parziale: orizzontale, verticale o misto, determinati appunto dalla modalità con cui si effettua il lavoro. ORIZZONTALE, VERTICALE O MISTO Per orizzontale, si intende un lavoro per cui si va in ufficio tutti i giorni previsti ma c è una riduzione dell orario rispetto al tempo pieno. Esempio: se un lavoratore fulltime lavora 8 ore, un part-time ne potrà fare ad esempio 4. Il verticale invece prevede che l attività sia svolta a tempo pieno, ma in giorni fissati. Un esempio? Se è previsto che vengano fatte 24 ore settimanali, si può andare i primi 3 giorni della settimana o gli ultimi 3, insomma quel che conta è che non si superino le ore previste dal contratto. Un part-time misto prevede la combinazione delle due modalità. Se dunque per chi fa il tempo pieno sono previste 40 ore settimanali, nel caso di un part-time misto di 24 ore, il lavoratore potrà fare ad esempio 6 ore per 4 giorni, quindi meno giorni Riforma Fornero/2 e meno ore rispetto all orario full-time. La modalità più usata in Italia, lo saprete forse già, è quella orizzontale. Queste le linee generiche, altre variazioni possono essere stabilite dai Contratti Collettivi di Lavoro. Il contratto part-time può essere sia a tempo determinato che indeterminato ed è un tipo di contratto che ben si combina con altri. Non solo si possono fare due parttime contemporaneamente (ma senza mai superare le 40 ore di lavoro settimanale previste dalla legge), ma anche: avere un part-time e un contratto di apprendistato o un part-time e una partita IVA (anche se bisogna prestare attenzione per quanto riguarda il versamento dei contribuiti: da dipendente vanno all INPS, se si lavora come autonomi vanno alla Gestione Separata). Altra cosa fondamentale perché sia valido è che venga redatto in forma scritta e siano riportate in maniera precisa la durata della prestazione lavorativa e la collocazione temporale dell orario. QUELLE CLAUSOLE CHE CONTANO Precisati i vari aspetti, la riforma Fornero è intervenuta sul contratto part-time con l obiettivo di limitarne gli abusi. Andiamo a vedere come. In ogni contratto parttime sono previste delle clausole flessibili e delle clausole variabili che possono essere inserite sia quando viene sottoscritto il contratto che successivamente. Le prime riguardano il cambiamento dell orario di lavoro, le Per i disoccupati arriva l'aspi Ci siamo. Doveva arrivare nel 2013 ed eccola già ai nastri di partenza. Parliamo dell ASPI che, a partire dal primo gennaio, sostituisce la vecchia indennità di disoccupazione. Ma non solo: l Assicurazione Sociale Per l Impiego riguarderà a partire dal 2017 anche i lavoratori in mobilità (e la cosa non ha mancato di sollevare polemiche). COSA CAMBIA E A QUANTO AMMONTA Il compenso sarà di massimo 1119 euro lordi mensili (1050 netti circa), erogato per massimo 8 mesi, si arriva a 12 nel caso degli ultracinquantenni. L ASPI va a sostituire sia la vecchia indennità di disoccupazione ordinaria che quella con termini ridotti oltre a quella di disoccupazione edile in tutte le sue varianti. Tra le novità: l ASPI è prevista anche per gli apprendisti e i soci di cooperativa con rapporto di lavoro subordinato. Per ottenerla, bisogna avere perso il posto di lavoro dopo l inizio del 2013 per cause che siano indipendenti dal lavoratore quindi non è destinata a chi si è licenziato. A meno che il licenziamento non ci sia stato per soluzione consensuale del rapporto di lavoro (come previsto dalla conciliazione per quanto riguarda i licenziamenti per giustificato motivo che sia oggettivo). Spetta a chi ha almeno 2 anni di anzianità lavorativa e un anno di contributi versati nei 2 anni precedenti. La domanda va inoltrata all INPS entro e non oltre i 2 mesi successivi al giorno in cui si è concluso il lavoro. L importo sarà pari al 75% della retribuzione per chi non superava i 1180 euro mensili, per chi guadagnava di più c è un ulteriore 25% per la parte di stipendio che supera i 1180 euro. Per capirci meglio: se avevate uno stipendio medio di 1500 euro percepirete 885 euro (75%) più 80 euro (che sono il 25% di 320 euro, quelli eccedenti 1180) per un totale di 960 euro al mese. UN ASPI IN MINIATURA La riforma ha previsto anche una mini Aspi per chi non ha 52 settimane di contributi negli ultimi 2 anni, ma almeno 13 nei 12 mesi che precedono la perdita del lavoro. L importo? Calcolato come l Aspi ma con una durata inferiore: massimo la metà delle settimane di contribuzione. Per dire: su 30 settimane di contributi, la mini Aspi sarà per 15, vale a dire quasi 4 mesi. seconde (consentite solo nei contratti verticali o misti) permettono la variazione in aumento della prestazione lavorativa. La riforma prevede che queste modifiche vengano incontro al lavoratore che da adesso potrà revocare o eliminare le clausole. Il lavoratore può farlo in quanto lavoratore o rifacendosi ai contratti collettivi nazionali che danno indicazioni su modalità e condizioni con cui revocare tali cambiamenti al contratto. Questo diritto di revoca delle clausole (quindi sostanzialmente se vi cambiano orario di lavoro o carico di lavoro) può essere esercitato però solo da lavoratori studenti, genitori che hanno figli under 13, chi ha patologie oncologiche e chi ha coniuge o figli con patologie oncologiche, chi convive con familiari portatori di handicap. Insomma tutte condizioni che di solito agevolano la sottoscrizione di un contratto part-time. Questa introduzione della riforma Fornero è importante perché sebbene la legge fosse chiara in merito e dicesse che cambiamenti di tipo di lavoro o di orari dovevano essere comunicati al lavoratore almeno 5 giorni prima, non sempre il preavviso veniva rispettato. Certo, c è da dire che ciò finora non ha portato le aziende che così si sentono meno libere di cambiare - ad assumere. Sulla carta si va incontro al lavoratore, nella pratica ancora una volta aziende e Stato fanno fatica ad intendersi e sempre a danno del lavoratore. Peccato perché il parttime potrebbe essere a nostro avviso un ottima soluzione per creare più lavoro. Novità anche per i collaboratori a progetto o co. co. co che per la prima volta avranno un indennità. Ma in formula una tantum. Questi i requisiti: essere iscritti alla Gestione separata, disoccupati da almeno 2 mesi e avere lavorato con un solo datore di lavoro (il che non viene incontro ai precari che, visto che anche la legge lo consente, quando possono hanno più co.co.pro ma ciò non vuol dire che arrivino ad avere stipendi decenti). E ancora: avere versato almeno una mensilità di contribuiti nell anno di riferimento e 4 in quello precedente, anche se per ora in via eccezionale ne bastano 3. L importo si basa sul 7% del minimo di reddito annuo previsto per il versamento dei contribuiti previdenziali moltiplicato per i mesi in cui non avete lavorato e il massimo di mesi previsti (4) dall ASPI. Ad esempio, se percepivate circa 15 mila euro l anno, il 7% sarà Se avete lavorato 9 mesi e per 3 siete rimasti disoccupati, l indennità prevede il numero minimo tra i mesi in cui non avete lavorato (3) e i 4 previsti dallo stato come massimo erogabile. Quindi 1050 euro per 3 sono 3150 euro. Chiamatela indennità. Anzi, assicurazione sociale per l impiego. (C.M.)

7 In collaborazione con Per candidarti agli annunci nella sezione annunci di lavoro Annunci di lavoro Analista Contabile Decathlon è leader nella creazione, produzione e distribuzione di articoli e tecnologie sportive. Cerchiamo giovane appassionato/a di sport e della grande distribuzione, dinamico/a e vitale, con senso del team e del servizio cliente, propositivo/a e concreto/a. Neo laureato/a in discipline economiche oppure laureato/a con breve esperienza in ambito finanziario/contabile, geograficamente mobile, con forte attitudine personale per il settore contabile e fiscale. Ti offriamo un percorso di crescita personalizzato, interessanti opportunità di carriera internazionale, missioni e progetti innovativi attraverso i quali potrai essere protagonista delle strategie aziendali e scambiare sinergia all'interno di una squadra professionale e positiva. Assurance Revisore Junior Ernst & Young è leader mondiale nei servizi professionali di revisione e organizzazione contabile, fiscalità, transaction e advisory. Il team di Assurance di Ernst & Young fornisce un servizio di revisione fortemente improntato all'indipendenza, garantisce con tempestività un confronto costruttivo per il management, propone un punto di vista professionale agli audit committee e contribuisce alla diffusione della corretta informativa agli investitori e a tutti gli stakeholder. L'inserimento in Ernst & Young ti offrirà la formazione, l'esperienza e il coaching necessari per avere successo. Se pensi di possedere le caratteristiche che ricerchiamo, candidati per le nostre sedi dell'area Centro - Sud: Roma, Bologna, Firenze, Ancona, Perugia, Napoli e Bari. Management Consulting Siamo un azienda globale di Consulenza Direzionale e Servizi alle Imprese. Cerchiamo persone di talento per l area Management Consulting, focalizzata su attività di analisi del posizionamento competitivo dei clienti, sviluppo di modelli innovativi di business, disegno e sviluppo di programmi di ristrutturazione organizzativa. Per le sede di Milano ricerchiamo: Neolaureati e Laureandi in Economia, Ingegneria, Fisica e Matematica - Management Consulting. Dal tuo primo giorno in azienda, inizierai un percorso formativo finalizzato a conoscere la nostra organizzazione e ad apprendere la nostra metodologia di gestione dei progetti. Parteciperai a importanti progetti di consulenza per i nostri clienti e sarai coinvolto in svariate attività. Stage Financial Risk Management PricewaterhouseCoopers Advisory S.p.A., società di consulenza direzionale e organizzativa appartenente al network internazionale PwC, ricerca neolaureati da inserire in stage nel gruppo Treasury, area Financial Risk Management. I candidati selezionati verranno coinvolti in progetti di consulenza riguardanti la valutazione di strutture complesse di derivati tramite l applicazione di differenti metodologie di pricing. Richiesta laurea magistrale in discipline Scientifiche (Ingegneria/ Matematica) o Economiche ad indirizzo quantitativo; conoscenze di base di matematica finanziaria e financial risk management e di linguaggi di programmazione (VBA, C, C++, Matlab, ecc); ottima conoscenza della lingua inglese; disponibilità alla mobilità territoriale. Advisory JUNIOR CONSULTANT Ernst & Young è leader mondiale nei servizi professionali di revisione e organizzazione contabile, fiscalità, transaction e advisory. L'inserimento in Ernst & Young ti offrirà la formazione, l'esperienza e il coaching necessari per avere successo, lavorando in un ambiente giovane, dinamico e sfidante che riconosce e premia le migliori professionalità. Ricerchiamo laureati magistrali in Economia, Ingegneria Gestionale, Ingegneria Ambientale, Ingegneria Elettronica, Ingegneria Informatica e Informatica con votazione non inferiore a 100/100, età non superiore a 26 anni, buona conoscenza della lingua inglese, padronanza dei principali strumenti informatici, spiccate capacità di analisi e disponibilità a viaggiare in Italia e all'estero. Allievo carriera direttiva di negozio L'Allievo Carriera Direttiva di Negozio viene inserito in un punto vendita, con un ruolo che inizialmente prevede una forte componente di operatività e di assistenza alla clientela. Il ruolo prevede un percorso di crescita manageriale suddiviso in diverse fasi, al fine di raggiungere ruoli direttivi e di responsabilità all'interno della Direzione Rete Vendite di Esselunga. Attraverso un programma di formazione che comprenderà attività d'aula, formazione sul campo, affiancamenti a professionisti del settore, potrà acquisire le competenze e gli strumenti necessari ad un'autonoma ed efficace gestione organizzativa dei reparti e al coordinamento delle risorse assegnate di uno o più punti vendita. La posizione è aperta su diverse regioni. Consulenza Direzionale per ingegneri Business Integration Partners sta cercando giovani laureandi/neolaureati in Ingegneria Informatica, Gestionale e delle Telecomunicazioni, fortemente interessati al mondo della consulenza direzionale, con un ottima conoscenza della lingua inglese e conoscenza avanzata del pacchetto Office. Offriamo un percorso di inserimento finalizzato all'assunzione a tempo indeterminato. I giovani lavoreranno a contatto con consulenti senior in progetti di revisione di un processo aziendale, raccogliendo le esigenze di business, ridisegnando il processo e formalizzando i requisiti funzionali e tecnici della soluzione informatica di supporto. Sono preferiti candidati con conoscenza di base di architetture applicative e modellazione dati, orientamento al raggiungimento dei risultati e ottime capacità di relazione. Sede di lavoro: Milano. Goodyear Dunlop Progetto "Start Up" Il Gruppo Goodyear Tire & Rubber Co., leader mondiale nella produzione di pneumatici, per il programma inserimento Goodyear Dunlop "Start Up" cerca giovani neolaureati con la passione per il settore Automotive. Laurea da meno di 12 mesi, preferibilmente in Economia o Ingegneria Gestionale e un ottima conoscenza della lingua inglese. Curiosità, proattività, capacità di lavorare in team e disponibilità alla mobilità nazionale ed internazionale competano il profilo. I giovani selezionati inizieranno il loro percorso con un inserimento in stage durante il quale matureranno esperienza in diverse funzioni aziendali. Dopo una prima fase di conoscenza del business, saranno valutati per un inserimento definitivo in azienda a livello locale (presso le sedi di Assago e Fiumicino) o seguendo un percorso di sviluppo internazionale. Stage Area Grafica Si offre un progetto formativo nell'area marketing della Divisione Termotecnica, volto allo sviluppo di un progetto di razionalizzazione della documentazione relativa a brand e target. La persona ricercata collaborerà alla stesura di un piano editoriale annuale per target e per brand e alla realizzazione di layout, contenuti e immagini. Ci rivolgiamo a brillanti laureati con indirizzo grafica/ design o diploma equivalente. E' richiesta un'ottima conoscenza degli strumenti di editing grafici (Indesign, Quark, Photoshop) e della lingua inglese. Industrial Relation Assistant Il/La candidato/a, inserito nella funzione Relazioni Industriali, presso la nostra sede di Milano, supporterà il suo tutor nello svolgimento delle seguenti attività: aggiornare costantemente convenzioni e normative; raccogliere, monitorare e gestire i dati provenienti dalle Consociate Estere; contribuire alla diffusione delle principali linee guida in materia normativa. I requisiti richiesti sono: Laurea magistrale in Giurisprudenza; ottima conoscenza della lingua inglese; conoscenza dello spagnolo/portoghese (preferibili); deve aver preferibilmente maturato un esperienza di studio all estero sulle Relazioni Sindacali; conoscere il tema della Sostenibilità. 7

8 L'ospite speciale 8 Dove andiamo stasera? Cosa c è di bello da fare?. Quante volte vi è capitato di farvi questa domanda? Non sempre Internet e giornali bastano per organizzare il tempo libero, per scoprire l ultima mostra in città, gli aperitivi in inglese di un locale, un corso low cost di cup cakes, lo spettacolo della compagnia teatrale del quartiere. Deve avere pensato questo, Massimo Mauri (nella foto, il primo a sinistra), 33enne di Erba (Como) ora adottato da Milano, quando ha ideato Youmpa, nuovo social network made in Italy dedicato agli eventi. Lo abbiamo incontrato insieme al suo team negli spazi in cui lavorano (in coworking) nel quartiere meneghino di S.Ambrogio, per scoprire chi c è dietro un social che da maggio a dicembre 2012 ha raccolto oltre 3500 iscritti. Innanzitutto, Massimo, dacci qualche dritta: come funziona Youmpa? «Youmpa è una bacheca in cui compaiono eventi (dalla cultura all arte, dal teatro alla vita notturna, dai concerti agli aperitivi e molto altro, ndr.) che vengono inseriti direttamente dagli utenti, detti Youmpers, che si sono registrati. Quindi è possibile clippare le iniziative preferite mettendole in un agenda virtuale e consigliarle agli amici tramite Facebook e Twitter e anche spedirle via mail». Youmpa ti consente di avere un idea sugli appuntamenti della zona in pochi minuti. Ma cos ha in più rispetto a un portale di eventi? «Molto. Registrandoti, infatti, ti chiede i tuoi interessi e, grazie a degli algoritmi, in bacheca ti compaiono solo gli eventi che fanno al caso tuo per gusti, luogo e persone che segui, e anche in base agli eventi già clippati. E una barra di ricerca consente di cercare utenti, eventi e location». E soprattutto è un social «Esatto, consente agli Youmpers di seguirsi a vicenda, di scambiarsi messaggi diretti, e di condividere gli eventi interessanti su Twitter e Facebook, con cui c è un legame più forte. Facebook è imprescindibile, ce l hanno tutti ed è una risorsa. Magari in futuro ci rivolgeremo anche a G+ e Foursquare». Ma da dove siete partiti per crearlo? «Io ho avuto l idea e oggi mi occupo della gestione e dell area marketing e commerciale. Ho contattato Matteo Spreafico, mio ex compagno di banco di liceo, che è informatico da 10 anni e segue la parte tecnologica, e insieme abbiamo cercato un Web designer. Così abbiamo conosciuto Simon Laudati che adesso collabora con noi. Inizialmente lavoravamo al progetto nel week end perché ognuno aveva un proprio lavoro, poi abbiamo vinto un bando organizzato dai giovani della Confindustria di Arezzo». Quanto avete vinto? «150mila euro, che sono arrivati dopo un anno e ci han consentito, lo scorso settembre, di installarci in questa sede in condivisione con altre realtà. È stata una bella sorpresa: il nostro progetto in quel momento non aveva nulla di concreto, era solo un idea, e poi c eravamo noi, con competenze ben assortite e tanto coraggio». Massimo Mauri, ideatore di Youmpa UN SOCIAL NETWORK PER EVENTI TUTTO MADE IN ITALY di Elisa Di Battista E poi avete lasciato i vostri rispettivi lavori per dedicarvi al progetto a tempo pieno? «Sì, io prima ero consulente in azienda e poi sono venuto via, e anche Matteo ha lasciato un lavoro a tempo pieno dedicandosi completamente al progetto. Adesso ci aiutano in ufficio Claudia Bonfiglio, laureata in Sociologia con un passato nel mondo degli eventi e del food ed Elisabetta Nicoli, neolaureata in Cultura e Storia del Sistema Editoriale, che curano i contenuti controllando gli eventi, sistemando gli errori e gestendo i social network». Quali sono le difficoltà che state incontrando? «La difficoltà maggiore è rendere Youmpa una realtà stabile, in generale inoltre c è poca propensione al rischio dal punto di vista degli investitori e dei fondi, che solitamente si trovano solo se un attività è già avviata purtroppo. Avviare una start up vuol dire inoltre essere un giorno al settimo cielo e quello dopo a terra: per fortuna in questo anno ha prevalso l entusiasmo». Ci saranno anche soddisfazioni in questa avventura «Certo, quella di creare qualcosa mettendoci passione e capacità di portarla avanti, specialmente per chi come me non aveva mai avuto l ambizione di fare l imprenditore, anche se ho sempre avuto spirito d iniziativa. Finché non avrò visto che questo progetto sta in piedi da solo, però, non sarò completamente soddisfatto». E intanto il progetto cresce: esiste anche l App per iphone «Sì, e consente di trovare gli eventi qui e ora, selezionando il raggio di km entro il quale scovarli e quelli selezionati apposta per me in base ai miei gusti. E poi si visualizzano direttamente sulla mappa. Siamo sempre al lavoro per migliorare il social e renderlo più fruibile e immediato e tra le novità c è anche la possibilità di acquistare coupon, corsi, cene direttamente su Youmpa, e di proporsi per vendere iniziative, ovviamente». Di recente è nato un concorrente, Plannify, che ne pensi? «Rispetto a Youmpa sono meno social, puntano sull agenda e fungono da aggregatore di eventi, mentre noi siamo un social network e puntiamo a tenere in contatto le persone con gusti simili». Ultima ma doverosa domanda: da dove nasce il nome Youmpa? «Prima di trovarlo abbiamo discusso 3 mesi (ride, ndr.): l abbiamo scelto perché è corto e suona come un esclamazione. Un nostro amico, Davide, pronunciava una parola simile quando esultava e così ci è piaciuto: è immediato, giocoso e positivo». Italiani non solo users... Twoorty Chi si somiglia si piglia. Siete d accordo? Secondo Twoorty sì. Nato da un anno, questo social collega utenti con interessi simili, creando community che si intersecano tra loro rendendo visibili i contenuti più apprezzati. Impossibile avere amici senza qualcosa in comune, a differenza di Facebook. Di Carlo Crudele e Alice Cimini. FlagaMoo Se i film sono la vostra passione e senza grande schermo non potete stare, questo social fa per voi cinefili: potrete crearvi una videoteca e pubblicare recensioni. Attualmente in fase Beta, richiede le segnalazioni degli utenti per essere migliorato ed è dotato anche di chat per comunicare con gli iscritti. Link2Me Siete freelance e vi occupate di design, grafica, web, informatica, editoria, marketing, architettura, ingegneria, fotografia? Questo social vi consente di tenervi in contatto, creare rete e descrivere la vostra attività per essere contattati da chi sta cercando un professionista come voi. Rysto Mette in contatto camerieri in cerca di lavoro con ristoratori in cerca di manodopera. Se anche voi state cercando un lavoro nella ristorazione, registratevi e completate il vostro profilo, geolocalizzatevi e candidatevi alle posizioni aperte nei ristoranti, hotel e pub più vicini. Creato da Jacopo Chirici e Massimo Fabrizio. it.rysto.com (E.D.)

9 Professioni Tra i 20 lavori più richiesti FISIOTERAPISTI: ALTRO CHE CRISI di Paola Floriana Riso È uno dei lavori più ricercati del E vista la crisi, non potevamo fare a meno di parlarne. Ecco tutto quello che c'è da sapere sul fisioterapista: dall'accesso (a numero chiuso) al corso di laurea all abuso della professione, dall'inserimento vero e proprio nella riabilitazione per finire poi con la diatriba con i laureati in Scienze Motorie. Se pensate che il fisioterapista si «limiti» a fare massaggi vi sbagliate. È un vero e proprio «professionista della salute», in possesso di laurea triennale in Fisioterapia ed abilitato a svolgere la professione. L'abilitazione viene conseguita già il giorno della laurea, con la discussione della tesi e il superamento di una prova scritta ed una pratica, che equivale all'esame di stato. Il suo lavoro consiste nel valutare i deficit funzionali della persona e su questi elabora, attua e verifica programmi di prevenzione, cura, recupero e riabilitazione. I suoi ambiti di intervento sono molteplici e vanno da quello motorio a quello cardiorespiratorio, da quello cognitivo a quello neurologico e uro-genitale. Stando ai dati dell'aifi, Associazione Italiana Fisioterapisti, nel nostro paese sono presenti circa 50mila fisioterapisti che operano in aziende pubbliche, private e come liberi professionisti. Lo stipendio medio da dipendente è circa 1400 euro mentre chi lavora nel proprio studio fa riferimento ad un tariffario regionale, stilato sempre dall'aifi e consultabile al sito aifi.net, che indica i costi minimi per ogni tipo di prestazione. In questo periodo, in cui trovare lavoro non è facile, i fisioterapisti non possono certo lamentarsi. Un'indagine di Unioncamere dello scorso novembre, vede il fisioterapista tra i venti lavori più ricercati del 2012 con 980 nuove assunzioni, di cui 76,5% sono neolaureati. Questo spiega i tanti giovani che tentano i test di ammissione per accedere al corso di laurea. «In Italia l'accesso è a numero chiuso», spiega il dottor Filippo Cavallaro, docente del CdL (corso di laurea) di Fisioterapia all'università di Messina e Responsabile dell'area internazionale dell'aifi. Il numero dei posti viene definito su base regionale, tenendo conto di quanti professionisti il territorio avrà bisogno; in base al numero dei fisioterapisti che andranno in pensione e ai risultati di uno studio epidemiologico che mostra le patologie più diffuse e pertanto il personale necessario alle cure». Se da un lato il numero chiuso è garanzia di lavoro, di contro, incoraggia il proliferare di abusivi. Sono circa 100mila: per ogni fisioterapista ci sono 2 non professionisti che svolgono l'attività in modo illegale. «Spesso chi non riesce ad accedere al CdL, incappa foto gentilmente concessa dall'aifi o si crea percorsi illegittimi di titolarità, acquisendo titoli non abilitanti e non validi per l esercizio professionale del fisioterapista, giocando sul fatto che in Italia, e solo in Italia, è assente l Albo per le Professioni sanitarie e ritenendo per questo di restare impunito» precisa Antonio Bortone, presidente dell'aifi. «È dovere delle Istituzioni disporre l'obbligatoria costituzione dell Ordine professionale, affinché il cittadino possa accertarsi sulla veridicità del professionista a cui intende affidarsi, come avviene già per medici, infermieri, ostetriche e tecnici radiologi». Infine, parliamo della diatriba che vede coinvolti Fisioterapisti e laureati in Scienze motorie. Questi ultimi, a causa di piani di studi in parte simili e di una legge che stabiliva l'equipollenza tra i due titoli, hanno cercato di inserirsi nel mondo della riabilitazione, trovando però le porte chiuse. «Il Parlamento nel 2006 approvò una legge di equipollenza tra le due lauree, prevedendo comunque una formazione aggiuntiva in ambito clinico per i laureati in Scienze motorie», ci spiega il Presidente Bortone. «Dopo cinque anni lo stesso Parlamento rettificò la precedente norma, abrogando di fatto l'equipollenza, che non ha mai avuto applicazione. La differenza tra le due figure è che il laureato in Scienze Motorie opera sulla persona sana, ne gestisce gli aspetti preventivi per il mantenimento della buona salute e non ha alcuna competenza in ambito sanitario mentre il fisioterapista ha competenze esclusivamente sanitarie ed una formazione clinica». SU ALTRI APPROFONDIMENTI Marco Villari, 26 anni "Sono tornato all'università per lavorare" Salvatore Tavilla, 27 anni "Ho trovato lavoro dopo soli 40 giorni" Marco si è specializzato da poco in Scienze e Tecniche delle attività motorie, ma ha deciso di tornare all'università per diventare fisioterapista. Perché hai scelto il CdL in Scienze Motorie? «Volevo diventare preparatore sportivo o professore di Educazione Fisica e questa laurea era l'unica da scegliere. Non sono riuscito però a raggiungere questi obiettivi: il settore dell'insegnamento è davvero complicato e ci sono tempi di attesa troppo lunghi. Ho lavorato come istruttore di sala attrezzi in diverse palestre ma a fine mese mi ritrovano con circa 400 euro in tasca e non ero soddisfatto». Da qui la scelta di tornare a studiare? «Sì. Dopo la laurea specialistica avrei voluto trovare un'occupazione stabile nel mio settore, ma non avendo ottenuto nulla, l'unica soluzione era una nuova laurea: Fisioterapia, nel dettaglio». -perché proprio Fisioterapia? E «Perché puoi inserirti sia nel settore pubblico, che nel privato, che lavorare da libero professionista. Molti degli esami che ho già sostenuto, inoltre, sono presenti anche nel piano di studi di questo corso e mi verranno convalidati». Qual è la differenza tra fisioterapista e laureato in Scienze Motorie? «Entrambi conoscono perfettamente l'anatomia e la fisiologia dell'uomo. I fisioterapisti, però, hanno una preparazione maggiore, dovuta anche alle ore di tirocinio fatte in strutture sanitarie, che a me mancano». Se tornassi indietro faresti scelte diverse? «Proverei i test di ammissione in Fisioterapia o Infermieristica, due settori che hanno un alto tasso di occupazione». Salvatore si è laureato in Fisioterapia due anni fa ed ha trovato lavoro dopo solo 40 giorni dalla laurea. Perché hai scelto la laurea in Fisioterapia? «Perché mi ha sempre affascinato l'ambito medico e perché mi consente di fare un lavoro che aiuta chi sta male, seguendolo durante la fase di recupero». Dopo quanto tempo dalla laurea hai trovato lavoro? «Quasi subito, per l'esattezza dopo 40 giorni. Ho iniziato in un centro di riabilitazione, poi in una clinica privata e adesso lavoro nel reparto di riabilitazione di un ambulatorio polispecialistico privato convenzionato. In tutti e tre i casi avevo un contratto da libero professionista, con partita IVA». redi che l'accesso a numero chiuso al CdL abbia favorito il tuo C rapido inserimento nel mondo del lavoro? «Certamente e sono favorevole all'accesso programmato al corso di Fisioterapia, non soltanto perché consente di tenere alto il livello di assunzione post laurea, ma anche perché è garanzia di una preparazione accurata e di alto livello». Quali sono le tue aspirazioni future? «Il mio sogno è quello di aprire un centro di riabilitazione ma non in Italia, preferirei in Australia. È un Paese che amo e che mi ha sempre affascinato ma per realizzare questo progetto c'è un iter da seguire che prevede: la convalida del titolo di studio, il sostenere l'esame di abilitazione in lingua inglese e tutta la parte burocratica legata all'apertura della struttura in sé. Non è facile, come vedete, ma è una strada che voglio intraprendere». (P.F.R.) 9

10 Nuove frontiere Mondo start up LE STORIE DI CHI CI PROVA 10 Gabriele Ferraresi 30 e Christian Micheletti 36 anni ideatori di Social Content Factory Cos è di preciso Social Content Factory? Il nome rimanda a due cose molto in voga di questi tempi sul Web: il contenuto e il mondo social, ma in concreto cosa fate? Gabriele: «Ci occupiamo di visual storytelling e branding content (www.socialcontentfactory.it). Per essere più chiari, il nostro lavoro consiste nel raccontare tramite video (ma non solo) la storia e i valori di un marchio in modo diverso da quello che fa la pubblicità tradizionale. Scriviamo i testi, cerchiamo le persone, curiamo la fotografia, giriamo i video. Raccontiamo storie create su misura. Produciamo dei video piacevoli da vedere e non che siano interruzioni fastidiose. Per lo più destinati al Web e da condividere tramite i social network». Un esempio? Cristian: «Uno degli ultimi che abbiamo girato riguarda un azienda produttrice di biciclette. Abbiamo raccontato la storia della bici (il marchio non si vede quasi), cosa c'è dietro la realizzazione, affidandoci alle parole dei maestri costruttori e alla loro passione. Il concetto di pubblicità sta cambiando, questa modalità in Italia non è ancora diffusa, negli USA sì (basta cliccare su per vedere anche alcuni esempi americani). Il vecchio modo di fare pubblicità secondo noi è superato». Siete una start up? Avete ottenuto dei finanziamenti per avviare il vostro progetto? G.: «No, abbiamo fatto tutto da noi. Abbiamo iniziato a metà del 2012, ma ci conosciamo da tanto tempo e forti delle nostre diverse esperienze (ho lavorato sia come redattore a Maxim che come managing editor a Populis, Cristian a Mtv e Virgin TV) abbiamo deciso di metterci insieme. Al momento, lavoriamo entrambi con partita IVA. Diciamo che siamo una start up senza esserlo nel senso che oggi si dà a questa parola». Ma se in Italia siamo ancora agli albori, voi riuscite al momento a vivere di questo vostro lavoro? C.: «Sì, la richiesta comincia ad esserci e i video ad avere un loro mercato. Riusciamo a vivere del nostro lavoro anche se non è l unica cosa che facciamo. In più, noi ci divertiamo anche perché siamo amici». di Cristina Maccarrone e Elisa Di Battista Serve essere una start up nel senso tradizionale del termine per iniziare un attività? In alcuni casi no, in altri sì. Su questa pagina potete leggere che, a volte prendendo ispirazione dagli States, altre volte avendoli come destinazione, la creatività italiana non è certo morta. E, nonostante tutto, la voglia di fare e innovare parla ancora italiano. Irene Lasorsa 29 anni ideatrice di Fallarm In cosa consiste Fallarm? «Si tratta di un braccialetto elettronico che previene le cadute grazie a dei sensori, trasmettendo un feedback visivo. Nasce nel 2009 insieme a Nicholas Caporusso, motore e ideatore di numerose soluzioni innovative allo scopo di rispondere alle esigenze di ospedali e privati, in particolar modo gli anziani». In che senso siete start up? «Oltre a sviluppare la tecnologia di Fallarm, abbiamo lavorato sul modello di business per fare impresa nel settore healthcare, basandoci su un approccio start up tipicamente statunitense. Nel team, oltre a me, Nicholas e Michelantonio Trizio, soci fondatori, Intact si avvarrà di professionisti come Gianluca Lattanzi, Andrea Signorile, Francesco Saverio Giordano e Simone Spadino, per citarne alcuni. Mentre la Camera di Commercio di Bari ci ha supportato per le spese relative a risorse umane, ricerca e sviluppo e certificazioni». Come avete proceduto? «Finora abbiamo portato avanti le attività di ricerca e sviluppo autofinanziandoci. Dal 2009 siamo in contatto con molte aziende con cui ora, terminata la progettazione, avvieremo partnership o su cui conteremo per sviluppare il dispositivo in una versione commercializzabile. Intact conta di essere redditizia dal primo anno, raggiungere il punto di pareggio (ovvero chiudere senza profitti né perdite, ndr) al terzo e generare sufficiente traction da motivare un early exit per M&A al quarto (cioè passare da una fase di start up all essere un azienda vera e propria, ndr.). Qual è stato il tuo percorso di studi e di lavoro? «Sono arrivata in Silicon Valley 3 mesi fa grazie a un grant ricevuto dalla Fondazione Banca del Monte di Lombardia. Al momento sto collaborando sia con l'ospedale di Stanford, approfondendo il know-how relativo alla prevenzione delle cadute, sia presso ExploraMed, un incubatore di dispositivi medici dove sto imparando come fare business dai best-in-class della Silicon Valley. A marzo discuterò la tesi di laurea specialistica in Ingegneria Clinica all'università di Trieste». Francesca Romano 28 anni, Roma CEO di Atooma Cos è Atooma? «Atooma (A Touch Of magic, è un App per mobile che dà modo agli utenti di combinare insieme tutte le funzionalità già presenti sul cellulare sms, foto, , App - per crearne di nuove personalizzate, in un ottica di condizione (IF) e di azione (DO). Per ora l App è in Beta per Android, gratis, e da febbraio-marzo sarà anche per iphone. Stiamo pensando a una versione free e una premium». Cosa consente nello specifico? «Se sono in macchina e supero i 30 km/h, mi legge le a voce; se esco di casa, mi disattiva il wi-fi (consuma batteria); se ricevo un da un collega, salva gli allegati in una specifica cartella in Dropbox; oppure posso decidere di inviare le foto che scatto direttamente a un gruppo di amici, o di collegare alcune funzioni e mini applicazioni ai social network». Atooma è anche start up: come nasce? «Il progetto dell App era nella mia tesi di laurea in Industrial Design con lo scopo di ipotizzare l uso del mobile nel futuro. Ho presentato il progetto a Innovaction lab, corso per chi vuole avviare start up, lì ho conosciuto Gioia Pistola che si è appassionata ed è diventata cofounder, poi abbiamo allargato il team con Andrea Meriggioli e Fabrizio Cialdea. Abbiamo iniziato a partecipare a pitch per farci conoscere e siamo arrivate a Enlabs, primo incubatore italiano su modello di quelli della Silicon Valley, che ci ha finanziato con 60mila euro. Siamo giovani e vogliamo crescere velocemente». Avete anche vinto dei concorsi «Sì, il Mind Bridge Competition, organizzato da un associazione che si occupa di portare nella Silicon Valley le start up innovative. Questo ci ha portato 3 mesi negli USA, dove abbiamo seguito prima corsi e coaching e poi fondato una società ricevendo un primo finanziamento. Presto tornerò a San Francisco per avviare partnership e cercare altri finanziatori, sarà un periodo decisivo».

11 Quasi quasi apro una start up GLI INCUBATORI, I CONTATTI, LE OCCASIONI PER FARE IMPRESA di Elisa Di Battista Un ottima idea, un buon team, tanta determinazione sono gli ingredienti fondamentali per creare una start up, ma per avviarla e farla decollare spesso servono gli incubatori, che sono strutture che facilitano le imprese, consigliano, favoriscono i contatti giusti. DA DOVE COMINCIO? ECCO ALCUNI INCUBATORI ITALIANI Tra gli incubatori italiani più noti c è Digital Magics (www.digitalmagics.com) che ha sede a Milano e dal 2008 ha favorito la nascita di oltre 30 start up e creato oltre 300 posti di lavoro per un investimento di 10 milioni di euro, affiancando giovani talenti lungo il percorso necessario a trasformare le idee in impresa. A Salerno, invece, è presente 56Cube (www.56cube.it), incubatore di startup nel settore internet e media, e costola di Digital Magics, fondata con l intento di esportare a Sud lo stesso modello, e precisamente a Fisciano, a pochi metri dall Università degli Studi di Salerno. Lo scorso novembre, a Torino, è nato istarter (www. istarter.it), nuovo acceleratore d impresa in cui gli aspiranti startupper potranno trovare consulenti per avviare la propria impresa, in termini di finanziamenti e di rete. Nato nel 2010, invece, Enlabs (www.enlabs.it) è un incubatore romano che ospita 20 postazioni di lavoro per 50 start up e mira a favorire le realtà nostrane facendole crescere su modello di quelle della Silicon Valley. A raggruppare, invece, gli incubatori universitari, è Pni Cube (www.pnicube.it), che punta a far collaborare i soci, acquisire risorse e favorire il sorgere di start up dall attività di ricerca. Inserito nel mondo universitario è anche Innovaction Lab (www.innovactionlab.org), corso interuniversitario che spiega agli studenti le logiche di un investitore e dà modo agli aspiranti startupper di presentare le proprie idee e ricevere feedback attraverso gli investors-pitch. Per chi ha già una start up e vuol vederla decollare, invece, esiste anche Vodafone Xone (xone.vodafone.it), che ha contatti diretti con Vodafone Xone in Silicon Valley. MISSIONE STARTUPPER: BANDI E OPPORTUNITÀ SeedLab, acceleratore di imprese di Milano, propone un programma (su per il 2013 che prevede appuntamenti formativi tra aprile e maggio a Trieste, Napoli e Bologna in preparazione ai pitch e agli incontri con investitori, prima dei 3 mesi di incubazione e, per le start up migliori, un viaggio di 2 settimane in Silicon Valley per imparare sul campo. È stato prorogato fino al 28 febbraio 2013, invece, il bando Start Up Venture della Camera di Commercio di Milano (www.mi.camcom.it) rivolto a società di capitali nate da meno di 48 mesi, con sede legale nella provincia meneghina e con i 2/3 di persone under 40. Per info sul bando: tel Le PMI e start up con sede nel Lazio e che hanno fatto richiesta di una borsa di ricerca da non più di 4 anni e hanno la maggior parte dei soci appartenenti al mondo della ricerca, possono rispondere al bando Più valore a chi innova-spin off e start up. La deadline è fissata al 30 giugno 2013 e il bando su Se invece avete in mente di realizzare un idea imprenditoriale nella provincia dell Ogliastra (in Sardegna) e avete tra i 18 e i 35 anni, o se siete giovani neoimprenditori, c è tempo fino al 31 marzo 2013 per iscrivervi al concorso Start up Ogliastra (regolamento su Per giovani residenti in provincia di Novara, infine, c è il bando di Sm.art, che si propone di valutare business plan di società e associazioni che potranno beneficiare di 3000 euro l una e spazi in coworking. Bando su info: ; mail 11

12 Formazione Imparare gratis WEB, PUBBLICITÀ E TURISMO CORSI PER LAVORATORI E NON SOLO di Susanna Bagnoli Formazione a tutto campo con corsi e workshop gratuiti, rivolti a chi è in cerca di lavoro e non ha ancora maturato esperienze. Ma anche a liberi professionisti o persone rimaste senza lavoro e in cerca di formazione per riqualificarsi. Vediamo alcune proposte per questo Per occupati, autonomi e liberi professionisti ma anche lavoratori dipendenti, lavoratori in cassa integrazione e con contratti di lavoro atipici, oppure soci lavoratori di cooperative, segnaliamo due opportunità gratuite a Firenze. La prima è Il museo accessibile che è un corso aperto a 15 persone, 40 ore di lezioni dal 18 febbraio al 20 marzo che hanno l obiettivo di rafforzare le competenze professionali nel settore dei beni culturali, approfondendo gli aspetti che consentono di abbattere le barriere architettoniche delle strutture museali, per renderle accessibili ai disabili, fornendo un servizio culturale all altezza degli standard europei. Le iscrizioni chiudono il 25 gennaio. Il bando lo trovate nel sito mail: tel La seconda, a cura dell Istituto IdI Informatica, è il corso CMS e siti web, di 40 ore con obbligo di frequenza. Un corso per capire come funziona Internet, con quali strumenti e programmi lavora un webmaster, come si realizzano siti Web. Ci sono 8 posti disponibili, di cui 4 riservati a donne. Le iscrizioni chiudono il 4 febbraio e l inizio del corso è previsto per il 23 febbraio. Per informazioni: tel Il vostro sogno è gestire un Bed and Breakfast? In Sicilia, con sede da definire, è in partenza un corso gratuito, della durata di 100 ore, rivolto sia a lavoratori che a persone disoccupate. Affronta la normativa di settore, la gestione aziendale, gli adempimenti fiscali e burocratici per chi vuole aprire una struttura, ma anche le tecniche di servizio e ricevimento e quelle di comunicazione. Per parteciparvi non è necessario aver già avuto esperienze di lavoro nel settore turismo. L inizio è previsto per febbraio. Superato l esame finale, sarà rilasciato un attestato di frequenza. Per info tel , Sempre nel turismo, a Rimini a febbraio prende il via un corso gratuito per addetto al ricevimento alberghiero per disoccupati, inoccupati iscritti al centro per l impiego della provincia di Rimini, lavoratori in cassa integrazione o mobilità. Occorre conoscenza base della lingua inglese. Per info e iscrizioni, entro l 8 febbraio, scrivere a sito: Vi piacerebbe capirne di più su Google Adwords? A Roma c è un corso gratuito che aiuta a capirne di più su campagne pubblicitarie online sia future che già effettuate aiutando a capire perché non hanno funzionato. Inizio previsto: 22 gennaio. La società che organizza è Romaexplorer, per info: corsi-web-roma.com, tel , o La stessa società organizza anche seminari gratuiti, di 2 ore, per persone in cerca di occupazione. Il 29 gennaio e il 5 febbraio, appuntamento con il corso Il lavoro: scopri come creartelo sul Web; per capire come sviluppare un progetto online, o un sito di e-commerce e quali competenze sono richieste e quali sono le nuove figure professionali del Web. Info e iscrizioni sempre a romaexplorer.it.

13 Benvenuto

14 Focus Italia Facciocosevedogente IN GIRO PER L'ITALIA eventi gratis Rovereto (TN) Fino al 26 ottobre Mart La magnifica ossessione Ticket: 11 ; ridotto: 7 Udine Fino all 1 aprile Castello di Udine e Galleria d'arte Antica I colori della seduzione. Gianbattista Tiepolo e Paolo Veronesi Ticket: 8 ; ridotto: 5 Milano Fino al 24 marzo Triennale di Milano Dracula e il mito dei vampiri Ticket: 8 ; ridotto: 6,50 Ravenna Dal 17 febbraio al 16 giugno 2013 Museo d'arte Borderline. Artisti tra normalità e follia Ticket: 9 ; ridotto 7 Firenze Fino al 22 giugno 2013 Biblioteca Medicea Laurenziana Le vie delle lettere. La Tipografia Medicea tra Roma e l'oriente Ticket: 3 Milano Marittima 12 febbraio 2013 Corso serale gratuito Giochi di intelligenza emotiva Conoscere e gestire le proprie emozioni, costruire relazioni di qualità, migliorare la comunicazione e l'assertività: sono alcuni dei temi trattati, una volta al mese, nei corsi serali dell'accademia dell'intelligenza emotiva. Firenze Fino al 27 gennaio 2013 La porti un bacione a Firenze. Gli anni Trenta tra moda, riviste e caffè letterari La Biblioteca Nazionale Centrale fiorentina ricostruisce uno spaccato della Firenze anni 30 (in contemporanea con la mostra Anni Trenta. Arti in Italia oltre il fascismo, a Palazzo Strozzi fino al 27 gennaio). Roma Fino al 31 gennaio 2013 Santi, sultani e gran capitani in camera mia Scritti inediti e ritrovati dall'archivio di Elsa Morante, in mostra in occasione del centenario della nascita della scrittrice. E NEL MONDO Roma Fino al 2 giugno 2013 Chiostro del Bramante Brueghel. Meraviglie dell'arte fiamminga Ticket: 12 ; ridotto: 10 Frascati (RM) Fino al 7 aprile 2013 Scuderie Aldobrandini About Caravaggio Ticket: 7 ; ridotto: 5 Penne (PE) Fino al 16 febbraio 2013 Museo d'arte Moderna e Contemporanea Arazzeria pennese, mostra-laboratorio Ticket: 5 ; ridotto: 2,50 Bari Fino al 30 aprile 2013 Pinacoteca provinciale Corrado Giaquinto Le seduzioni della pittura. Riccardo Tota ( ) tra Andria, Roma e Napoli Ticket: 2,58 Sassari Fino al 5 aprile 2013 Pinacoteca Mus'a al Canopoleno Visioni di Sardegna Ticket: 2, ridotto: 1 Catania Dal 15 al 27 gennaio Teatro Ambasciatori Apriti cielo, scritto e diretto da Ficarra e Picone Ticket: 25 No tengo dinero L ANGOLO DEGLI... SQUATTRINATI Roma 18 gennaio 2013 Decrescita vs crescita sostenibile Giornalisti, esperti di ambiente, linguisti, comunicatori scientifici si confrontano sul tema caldo dell'essenzialità, tra ecologia ed economia. Organizzano il progetto Giornalisti Nell'Erba e la Commissione europea-rappresentanza in Italia. Napoli Fino al 25 maggio 2013 Guardare attraverso il disegno Laboratori di disegno e colore con l'artista francese Caroline Peyron, pensati anche per chi non ha mai preso una matita in mano. Lo scopo, infatti, non è imparare a disegnare, ma accostarsi con occhio diverso alle opere d'arte. Necessaria la prenotazione. Gratis per i visitatori del Museo di Capodimonte (ticket: 7,50 ; ridotto: 6,50 e 3,75 ). Palermo Fino al 31 gennaio 2013 Un presepe di carta del '700 In mostra un'affascinante creazione del 700 artistico palermitano: il presepe in cartone dipinto realizzato dal pittore Vito D Anna per i padri Filippini dell Olivella, oggi di proprietà privata e raramente esposto per intero. a cura di Ilaria Romano Nel Parco nazionale d'abruzzo, Lazio e Molise alla scoperta del pecorino locale e delle origini del fish and chips. Picinisco, in Ciociaria, ha forti legami con Inghilterra e Scozia: i primi commercianti di pesce e patatine erano di qui e lo scrittore D.H. Lawrence ci ha ambientato La ragazza perduta. La casa che lo ospitò oggi è un agriturismo e caseificio (www.casalawrence.it) dove si può pernottare. Il paese è un ottimo punto di partenza per escursioni sia estive che invernali. Suggestivo il paesaggio, tra montagne e corsi d'acqua. Info: (I.R.) Non è mai troppo tardi per imparare a sciare o andare in snowboard in Carinzia, il land più a sud dell Austria (e il più vicino all Italia). E non è mai stato così conveniente come quest inverno. 3 giorni di corso costano 129 euro. Inclusi nel prezzo: noleggio dell attrezzatura e sicuro successo. Se dopo 3 giorni di lezioni su e giù per i pendii dell Alpe Adria non riuscite a salire e scendere una pista blu da soli, il costo del corso viene rimborsato. Un occasione da non lasciarsi sfuggire. L offerta è valida fino a marzo inoltrato. Info: (C.G.S.) Antigua low cost: andare in una delle più esclusive isole caraibiche spendendo poco? È possibile! Basta volare a Londra con EasyJet poi prendere Virgin Atlantic per Antigua.Non ci crederete ma si può affittare una casa carina e vista mare a 300 dollari a settimana su come quella di Karol e Merge (date un occhiata a Potete poi godervi, sempre in modalità economica, molte delle 365 spiagge bianche, il mare cristallino, i canti gospel sulla spiaggia e le cene sul mare. (G.C.) 14 PROVATI PER VOI. Un po alchimisti e un po nonne : fare il sapone in casa Mia nonna l'ha imparato da sua nonna. A me l'hanno insegnato Ilaria e Danilo dell'accademia popolare del Sapone, aperta dall'associazione Ex Lavanderia nell'ex ospedale psichiatrico di Santa Maria della Pietà, a Roma. Insegnano a fare il sapone a chi vuole auto-produrlo, illustrando sia la teoria che la pratica ossia dalle formule (per ottenere, ad esempio, sapone idratante per la pelle o detergente da bucato) al come si fa. Già, come si fa? Servono una pentola, olio (d'oliva va benissimo ed è a km zero), acqua, soda caustica (si compra dal ferramenta), una bilancia elettronica, due termometri da laboratorio o da arrosto, un frullatore a immersione, qualche contenitore. E poi tanta pazienza per pesare con cura gli ingredienti, mescolare soda e acqua per ottenere la soluzione caustica (attenzione, la reazione produce calore e vapori), scaldare l'olio sul fornello. Quando soluzione caustica e olio sono alla stessa temperatura bisogna mescolarli col frullatore a immersione finché le due sostanze si addensano in una crema morbida che a un certo punto fa il nastro, cioè ricade sul resto del composto in onde ben visibili. A quel punto si mette il sapone in uno stampo. Dopo un paio di giorni, quando è solido, lo si taglia a pezzi e poi... Pazienza, va fatto stagionare almeno 2 mesi prima di usarlo. Un procedimento lungo ma non difficile. Il bello? Per me, poter controllare qualità e provenienza degli ingredienti del mio sapone e trasformarmi per qualche ora in alchimista! Per saperne di più: Facebook: saponeria popolare. (I.R.)

15 Focus Estero Alessandro QUI HELSINKI Perché proprio la Finlandia? Per conoscere la cultura e l organizzazione di un paese profondamente nordico. E perché proprio di inverno? Perché rinvigorisce la mente e lo spirito. Helsinki: una città incantevole, bei locali, pochi abitanti e tutto a misura d uomo. L atmosfera sobria di una città nordica. Anche se a volte i finlandesi tendono ad essere chiusi, non rifiuteranno di scambiare due parole davanti ad una birra. Si, perché tutti i finlandesi, dal più giovane al più anziano, parlano perfettamente inglese. L università è il luogo del sapere: pochi studenti, scelti per merito e grandi aspettative di preparazione. Lo studio teorico è lasciato quasi interamente allo studente, mentre in classe attraverso dibattiti e lavori di gruppo si applica ciò che precedentemente si è appreso sui libri. L impegno richiesto è molto alto e l organizzazione è semplicemente perfetta. D altronde sono un ora avanti rispetto a noi. Lo stile di vita è abbastanza alto, ma adeguato ai loro stipendi. Le opportunità di lavoro non mancano anche se ci si deve adeguare al clima invernale e all umore spesso «freddo» dei finlandesi. In tre parole: un esperienza entusiasmante. Giulia QUI DISNEYLAND Ho 21 anni e da quasi uno vivo a Disneyland Paris, dove tutto profuma di zucchero filato. Lavoro qui e abito in una delle residenze convenzionate per i dipendenti del parco. Sono arrivata con un contratto a tempo determinato che poi mi è stato rinnovato. A Disneyland Paris lavorano da 10mila a 17mila (in estate) dipendenti, che esercitano più di 500 mestieri. La prima cosa che mi ha colpito? L'organizzazione: tutto è curato nei dettagli, perché i visitatori si possano immergere tranquillamente nella magia Disney. Noi rappresentiamo una parte di questo mondo e dobbiamo essere sempre impeccabili e cortesi. Lo staff è internazionale (che bello!) e l'impegno viene apprezzato: io dopo 9 mesi ho avuto un avanzamento e dalle pulizie sono passata al guest flow, cioè all'accoglienza. Guadagno 1430 euro lordi al mese (lo stipendio base in Francia, visto che ho poca anzianità ) e... tante cose su lavoro e contratti so dirle solo in francese, perché in Italia non le avevo mai sperimentate. Francesco QUI SALAMANCA Salamanca è una piccola città spagnola situata tra Madrid e il Portogallo ingiustamente semisconosciuta ai più. Perché ingiustamente? Il fatto di essere stata dichiarata patrimonio dell umanità dall UNESCO nel 1988, oltre ad essere sede della più antica università spagnola (fondata nel XII secolo), e capitale europea della cultura nell anno 2002, può far intuire quanto Salamanca sia bellissima e a misura di studente. Qui, tra cattedrali enormi, piazze barocche e un numero esorbitante di locali aperti tutta la notte ho vissuto per 6 mesi. Ho imparato una nuova lingua e conosciuto una nuova cultura, abbracciato lo stile di vita spagnolo, esplorato la gastronomia locale (ottima!) e mi sono confrontata con la realtà dell università e dell ambiente Erasmus. Salamanca è viva, frizzante e giovane, piena zeppa di studenti provenienti da ogni parte della Spagna e del mondo, pronti a condividere con gli altri il proprio tempo e le proprie esperienze. In questa città il nuovo si unisce armoniosamente all antico in un mix esplosivo, garantendo una crescita personale invidiabile e tanto divertimento! Marta QUI ISTANBUL A volte sento una voce che chiede a me stessa: Ma chi me l ha fatto fare!?! Ed eccomi ancora qui a Istanbul, non come turista, il cui tempo scorre piacevolmente tra passeggiate nella città storica e visite in qualche bel museo ma come lavoratrice alle prese con un traffico impensabile, il ritmo frenetico degli impegni giornalieri, una marea di gente in ogni angolo a ogni ora del giorno e della notte, e soprattutto, una lingua piuttosto difficile da assimilare che spesso mi fa sentire estremamente alienata e stanca. È già passato un anno ormai, così in fretta da non rendersene conto, così velocemente che mi sembra di aver assaggiato solamente una piccola parte di questa realtà così complicata e affascinante. Senza dubbio vivere a Istanbul non è facile, ma qui c è tutto nel bene e nel male, per questo credo sia anche un occasione per capire meglio il mondo e se stessi. Così, grazie alla magia dei tramonti sul Bosforo, un tè bevuto in terrazza con gli amici, lo strano suono dei gabbiani che inseguono i traghetti e la litania dei muezzin, di nuovo sento un altra voce sussurrare: In quale altro luogo potrei vivere, se non qui?. Ci scusiamo con i nostri affezionati lettori per il ritardo nell'uscita di questo numero e vi informiamo anche che per questo numero trovate solo la versione digitale... Consideratelo per quello che e: un esperimento. Per puntare sempre piu sul digitale che riteniamo oggi il punto focale dell informazione e senza far mancare quello che ci contraddistingue da sempre: impegno, passione e voglia di verificare ogni cosa che trovate su queste pagine e sul sito. Appuntamento con Walk on Job (in formato web e anche in versione cartacea) a meta marzo e ogni giorno su La redazione di Walk on Job,,, vi dà appuntamento a MARZO 15

16

L indagine è online. Per rispondere al questionario visita il sito: www.vitadaprofessionisti.it. La ricerca è condotta da:

L indagine è online. Per rispondere al questionario visita il sito: www.vitadaprofessionisti.it. La ricerca è condotta da: L indagine è online. Per rispondere al questionario visita il sito: www.vitadaprofessionisti.it La ricerca è condotta da: Associazione Bruno Trentin Consulta del Lavoro Professionale-Cgil Filcams-Cgil

Dettagli

Cosa prevede l'importante decreto della riforma del lavoro che cambia collaborazioni, contratti a progetto, lavori part-time e il resto

Cosa prevede l'importante decreto della riforma del lavoro che cambia collaborazioni, contratti a progetto, lavori part-time e il resto Il Post 08/07/2015 I contratti di lavoro col Jobs Act Cosa prevede l'importante decreto della riforma del lavoro che cambia collaborazioni, contratti a progetto, lavori part-time e il resto È entrato in

Dettagli

Atti Parlamentari - 1 - Camera dei Deputati XVI LEGISLATURA DISEGNI DI LEGGE E RELAZIONI DOCUMENTI CAMERA DEI DEPUTATI

Atti Parlamentari - 1 - Camera dei Deputati XVI LEGISLATURA DISEGNI DI LEGGE E RELAZIONI DOCUMENTI CAMERA DEI DEPUTATI Atti Parlamentari - 1 - Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa del deputato NARDUCCI Modifica agli articoli 1, 2, 3 e 4 della legge 5 giugno 1997, n. 147, concernente la

Dettagli

Breve guida alle assunzioni e agli incentivi.

Breve guida alle assunzioni e agli incentivi. Breve guida alle assunzioni e agli incentivi. Giovani Under 30 svantaggiati L. 99/13 Aziende Interessate Possono accedere al beneficio tutti i datori di lavoro che : -Risultano in regola con obblighi contributivi

Dettagli

Tifa per l Italia che ami Vota il tuo luogo del cuore!

Tifa per l Italia che ami Vota il tuo luogo del cuore! Tifa per l Italia che ami Vota il tuo luogo del cuore! (13 maggio 30 novembre) VII Edizione 1 Vademecum del buon raccoglitore di firme Alcuni utili consigli su come attivarsi a favore del proprio Luogo

Dettagli

Quello Che Non Ti Dicono Sul Network Marketing

Quello Che Non Ti Dicono Sul Network Marketing Quello Che Non Ti Dicono Sul Network Marketing Ciao da Matteo Nodari di Network Marketing Top Strategy! Come ti dicevo il network marketing è uno dei settori più controversi e fraintesi di tutti i tempi.

Dettagli

Confprofessionilavoro pubblica una tabella con gli incentivi - attualmente in vigore - in materia di assunzione.

Confprofessionilavoro pubblica una tabella con gli incentivi - attualmente in vigore - in materia di assunzione. Confprofessionilavoro pubblica una tabella con gli incentivi - attualmente in vigore - in materia di assunzione. INCENTIVO DESTINATARI Giovani (l.99/2013) L incentivo è pari: -ad 1/3 della retribuzione

Dettagli

GUIDE Il lavoro part time

GUIDE Il lavoro part time Collana Le Guide Direttore: Raffaello Marchi Coordinatore: Annalisa Guidotti Testi: Iride Di Palma, Adolfo De Maltia Reporting: Gianni Boccia Progetto grafico: Peliti Associati Illustrazioni: Paolo Cardoni

Dettagli

presenta: By: Centro Informazioni

presenta: By: Centro Informazioni presenta: By: Centro Informazioni Sito Internet: http://www.centroinformazioni.net Portale: http://www.serviziebay.com Blog: http://www.guadagnare-da-casa.blogspot.com/ Email: supporto@centroinformazioni.net

Dettagli

Sezione: 9. MODELLO OPERATIVO VINCENTE

Sezione: 9. MODELLO OPERATIVO VINCENTE Scopri come Creare e Vendere viaggi online! Sezione: 9. MODELLO OPERATIVO VINCENTE La 5 cose che devi fare per avere successo in questa attività! Sai cosa fa la differenza tra una formula di successo e

Dettagli

Presentazione dell Azienda

Presentazione dell Azienda Presentazione dell Azienda Chi siamo PricewaterhouseCoopers Italia fa parte del network internazionale PricewaterhouseCoopers (PwC), leader nel settore dei servizi professionali alle imprese. Il nostro

Dettagli

I diplomati e lo studio Anno 2007

I diplomati e lo studio Anno 2007 12 novembre 2009 I diplomati e lo studio Anno 2007 Direzione centrale comunicazione ed editoria Tel. + 39 06 4673 2243-2244 Centro di informazione statistica Tel. + 39 06 4673 3106 Informazioni e chiarimenti

Dettagli

Come Creare un Guadagno Extra nel 2013

Come Creare un Guadagno Extra nel 2013 Come Creare un Guadagno Extra nel 2013 Tempo di lettura: 5 minuti Marco Zamboni 1 Chi sono e cos è questo Report Mi presento, mi chiamo Marco Zamboni e sono un imprenditore di Verona, nel mio lavoro principale

Dettagli

Professionisti: a quali condizioni? Le condizioni di lavoro

Professionisti: a quali condizioni? Le condizioni di lavoro Conferenza stampa Professionisti: a quali condizioni? Le condizioni di lavoro Daniele Di Nunzio (IRES-CGIL) Presentazione n. 06/2011 Roma, 27 aprile 2011 I gruppi professionali Questionario on-line: per

Dettagli

Primi Passi Guadagno

Primi Passi Guadagno Primi Passi Guadagno Online Questo è un report gratuito. E possibile la sua distribuzione, senza alterare i contenuti, gratuitamente. E vietata la vendita INTRODUZIONE Mai come in questo periodo è scoppiato

Dettagli

Inoltre, nel campo di applicazione dell ASPI, poiché non espressamente esclusi, rientrano anche i ASPI E NUOVO ASSETTO DEGLI AMMORTIZZATORI SOCIALI

Inoltre, nel campo di applicazione dell ASPI, poiché non espressamente esclusi, rientrano anche i ASPI E NUOVO ASSETTO DEGLI AMMORTIZZATORI SOCIALI Attenzione: la Guida che state stampando è aggiornata al 28/03/2013. I file allegati con estensione.doc,.xls,.pdf,.rtf, etc. non verranno stampati automaticamente; per averne copia cartacea è necessario

Dettagli

POST MANAGER di Lorenzo Castelli, Bernardo Pandimiglio, Savino Paolella, Laura Tramezzani

POST MANAGER di Lorenzo Castelli, Bernardo Pandimiglio, Savino Paolella, Laura Tramezzani Indice Prefazione, di Michelangelo Patron e Gian Piero Scilio Premessa A chi è rivolto questo libro Chi ha scritto questo libro e perché 1. Appena uscito dall azienda: cosa fare 1.1. Elabora il lutto 1.2.

Dettagli

Indagine sul mondo del lavoro: Direttori del Personale e neolaureati a confronto

Indagine sul mondo del lavoro: Direttori del Personale e neolaureati a confronto Indagine sul mondo del lavoro: Direttori del Personale e neolaureati a confronto Indagine nazionale neolaureati - G.I.D.P/H.R.D.A. A cura di Paolo Citterio Presidente Nazionale Associazione Risorse Umane

Dettagli

Ormai sono passati quasi 20 anni da quando, terminate le scuole superiori, ho fondato la prima società di software.

Ormai sono passati quasi 20 anni da quando, terminate le scuole superiori, ho fondato la prima società di software. PREFAZIONE Ormai sono passati quasi 20 anni da quando, terminate le scuole superiori, ho fondato la prima società di software. Ho costituito, oltre 29 aziende in Italia e all estero, ed ormai ho una certa

Dettagli

Borsa continua nazionale del lavoro pag. 16

Borsa continua nazionale del lavoro pag. 16 RICERCA ATTIVA DEL LAVORO 2 sommario Introduzione pag. 4 Centri per l impiego pag. 6 Agenzie per il lavoro pag. 12 Informagiovani pag. 14 Altri operatori pag. 15 Borsa continua nazionale del lavoro pag.

Dettagli

Vademecum su lavoro e mobilità

Vademecum su lavoro e mobilità Fondazione Distretto HT Milano Brianza Vademecum su lavoro e mobilità Vimercate, 11 settembre 2009 Il Distretto HT per una gestione attiva della mobilità occupazionale Nelle schede allegate vengono riassunte

Dettagli

ASSICURAZIONE SOCIALE PER L IMPIEGO (ASPI)

ASSICURAZIONE SOCIALE PER L IMPIEGO (ASPI) ASSICURAZIONE SOCIALE PER L IMPIEGO (ASPI) L Assicurazione Sociale per l Impiego (ASPI) costituisce il nuovo trattamento contro la disoccupazione ed entrerà in vigore il 1 gennaio 2013, sostituendo quindi:

Dettagli

Tema d esame ATTRAVERSO IL BILANCIO ATTIVITÀ DIDATTICHE. di Luisa VENINI

Tema d esame ATTRAVERSO IL BILANCIO ATTIVITÀ DIDATTICHE. di Luisa VENINI Tema d esame ATTIVITÀ DIDATTICHE REDDITO, PATRIMONIO E ATTRAVERSO IL BILANCIO LORO RAPPRESENTAZIONE di Luisa VENINI MATERIE AZIENDALI (classe 5 IP Tecnico servizi sociali) Tecnica amministrativa Il candidato,

Dettagli

B- Si, infatti lui non avrebbe mai pensato che avrei potuto mettere un attività di questo tipo

B- Si, infatti lui non avrebbe mai pensato che avrei potuto mettere un attività di questo tipo INTERVISTA 9 I- Prima di svolgere questa attività, svolgeva un altro lavoro B- Io ho sempre lavorato in proprio, finito il liceo ho deciso di non andare all università, prima ho avuto un giornale di annunci

Dettagli

1. Il nome utente: NON può essere modificato 2. Il tuo nome (ne trovate prescritto uno generico): metti il tuo vero nome SENZA il cognome

1. Il nome utente: NON può essere modificato 2. Il tuo nome (ne trovate prescritto uno generico): metti il tuo vero nome SENZA il cognome Guida NetPupils Un social network è un sito che dà la possibilità alle persone di entrare in contatto e condividere informazioni. I social network si basano su quella che viene definita amicizia : concedendo

Dettagli

Microguida Fiscale per chi vuole Guadagnare Online e vuole essere in regola

Microguida Fiscale per chi vuole Guadagnare Online e vuole essere in regola Microguida Fiscale per chi vuole Guadagnare Online e vuole essere in regola Cio' che scrivo e' corretto e deriva dalla generale esperienza, o ricerche su internet. Tuttavia, e' un po' generico e inoltre

Dettagli

I contratti di lavoro speciali

I contratti di lavoro speciali Modulo 2 > DOCUMENTI 2 I contratti di lavoro speciali 1. I contratti di lavoro speciali Nel nostro ordinamento giuridico, soprattutto negli ultimi anni, hanno assunto un utilizzo via via crescente contratti

Dettagli

''I 5 Passi per Dupplicare il modo di fare Network Marketing'' ---> 5) lezione: ''Come Ottimizzare la tua Presenza in facebook e nei Gruppi''

''I 5 Passi per Dupplicare il modo di fare Network Marketing'' ---> 5) lezione: ''Come Ottimizzare la tua Presenza in facebook e nei Gruppi'' J.AThePowerOfSponsorship Di Giuseppe Angioletti http://www.segretidei7uero.altervista.org ''I 5 Passi per Dupplicare il modo di fare Network Marketing'' ---> 5) lezione: ''Come Ottimizzare la tua Presenza

Dettagli

Dipartimento FP CGIL LOMBARDIA - Graphic Designer Mirko Esposito

Dipartimento FP CGIL LOMBARDIA - Graphic Designer Mirko Esposito PREMESSA Dal 1992 in poi i vari Governi che si sono succeduti hanno messo mano al sistema previdenziale obbligatorio per renderlo compatibile con le ridotte risorse economiche a disposizione. Pertanto

Dettagli

Precariato in Italia e Olanda

Precariato in Italia e Olanda Precariato in Italia e Olanda Gentile signora, Mi chiamo Tonnie van Bezouw e sono una studentessa olandese. Mi sono laureata in lingua e cultura italiana presso l Università Utrecht e al momento sto scrivendo

Dettagli

Tavolo. Crescita ed equità

Tavolo. Crescita ed equità Tavolo Crescita ed equità Roma 19 giugno 2007 Le Organizzazioni dell artigianato e del commercio, preso atto delle linee di intervento indicate nella relazione del Ministro del Lavoro e della Previdenza

Dettagli

Assicurazione sociale per l impiego

Assicurazione sociale per l impiego Aspi Assicurazione sociale per l impiego La riforma del lavoro voluta dal Governo Monti Fornero ha introdotto una nuova prestazione Inps a sostegno dei disoccupati. Si tratta dell Assicurazione sociale

Dettagli

Università degli Studi di Genova Anno Accademico 2011/12. Livello A1

Università degli Studi di Genova Anno Accademico 2011/12. Livello A1 Università degli Studi di Genova Anno Accademico 2011/12 COGNOME NOME NAZIONALITA NUMERO DI MATRICOLA FACOLTÀ Completa con gli articoli (il, lo, la, l, i, gli, le) TEST Di ITALIANO (75 MINUTI) 30 gennaio

Dettagli

e s a i b d za n e id v re P

e s a i b d za n e id v re P Previdenza di base INTRODUZIONE ALLA PREVIDENZA DI BASE Spesso si usa il termine previdenziale per indicare il sistema pensionistico, tuttavia previdenza ha un significato, più ampio poiché ricomprende

Dettagli

Questionario per il rilevamento dati

Questionario per il rilevamento dati Questionario sull integrazione lavorativa delle persone sorde Obiettivi e Istruzioni L Area Lavoro e l Ufficio Studi, Progetti e Formazione della Sede Centrale ENS hanno predisposto il presente questionario

Dettagli

Confronto degli oneri contributivi. e fiscali e delle prestazioni sociali. in Austria ed Italia

Confronto degli oneri contributivi. e fiscali e delle prestazioni sociali. in Austria ed Italia Confronto degli oneri contributivi e fiscali e delle prestazioni sociali in Austria ed Italia di K. Schönach, G. Innerhofer, G. Auer SINTESI (a cura di Klaus Schönach e Andrea Zeppa) Bolzano / Innsbruck,

Dettagli

Vuoi Essere Padrone della tua vita?

Vuoi Essere Padrone della tua vita? Vuoi Essere Padrone della tua vita? Ti servono 3 cose! Caro Amico/a, con queste pagine vorrei condividere con te un sistema semplice per tutti, per poter diventare padrone della propria vita! Vuoi diventare

Dettagli

Via Liguria, 22 09005 Sanluri (VS) - Tel. 370 10 44 389 posta@net-me.it - www.net-me.it - P. IVA 03521950927

Via Liguria, 22 09005 Sanluri (VS) - Tel. 370 10 44 389 posta@net-me.it - www.net-me.it - P. IVA 03521950927 Via Liguria, 22 09005 Sanluri (VS) - Tel. 370 10 44 389 posta@net-me.it - www.net-me.it - P. IVA 03521950927 Net-Me Net-Me Net-Me nasce da un idea di Marco C. Bandino: sviluppare la sua passione per l

Dettagli

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di RACCONTO TRATTO DAL LIBRO DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di Roberta Griffini, Francesca Matichecchia, Debora Roversi, Marzia Tanzini Disegno di Pat Carra Filcams Cgil Milano Margherita impiegata

Dettagli

IL FONDO DI SOLIDARIETÀ PER IL PERSONALE DEL CREDITO

IL FONDO DI SOLIDARIETÀ PER IL PERSONALE DEL CREDITO Federazione Italiana Sindacale Lavoratori Assicurazioni e Credito Comprensorio di Alessandria Via Cavour, 27-15121 Alessandria - Tel. 0131 308254 e-mail: fisacal@libero.it - Sito Internet www.fisacalessandria.it

Dettagli

MOBILITÀ: QUELLO CHE OCCORRE SAPERE PER POTER DECIDERE (e che di solito si chiede) scheda a cura dei delegati FIOM- CGIL Aprilia

MOBILITÀ: QUELLO CHE OCCORRE SAPERE PER POTER DECIDERE (e che di solito si chiede) scheda a cura dei delegati FIOM- CGIL Aprilia MOBILITÀ: QUELLO CHE OCCORRE SAPERE PER POTER DECIDERE (e che di solito si chiede) scheda a cura dei delegati FIOM- CGIL Aprilia 1) Cosa succede se ci vado? Viene chiuso il rapporto di lavoro: il lavoratore,

Dettagli

COS E. Eugenium. Eugenium funziona tramite wi-fi grazie al potente software Isi Router che permette di

COS E. Eugenium. Eugenium funziona tramite wi-fi grazie al potente software Isi Router che permette di COS E e un gioco a quiz le cui domande vengono proiettate su video e alle quali si può rispondere attraverso telefoni smartphone, pc o tablet collegati alla rete Wi Fi. funziona tramite wi-fi grazie al

Dettagli

Linkedin IN PILLOLE. rimani aggiornato dal tuo network. Leonardo Bellini

Linkedin IN PILLOLE. rimani aggiornato dal tuo network. Leonardo Bellini Linkedin IN PILLOLE rimani aggiornato dal tuo network Leonardo Bellini Sommario Benvenuto Personalizzare la diffusione delle attività Alla scoperta di Pulse Influencer e autori su LinkedIn I vantaggi di

Dettagli

Griglia Colloquio di Presentazione Oro Monetario

Griglia Colloquio di Presentazione Oro Monetario Griglia Colloquio di Presentazione Oro Monetario 1. SMALL TALK 2. FRASE D AGGANCIO 3. ANALISI GRAFICA 4. STRUMENTI INEFFICACI 5. NON È PER TUTTI COSÌ 6. LE CONDIZIONI OTTIMALI 7. 1 CONFERMA: 8. PRESENTAZIONE

Dettagli

GUIDA ALL USO DI. - Cos'è Investitempo.it? - Come Registrarsi ad InvestiTempo

GUIDA ALL USO DI. - Cos'è Investitempo.it? - Come Registrarsi ad InvestiTempo GUIDA ALL USO DI Questa guida è stata creata con il solo scopo di informare l utente sull uso corretto del sito affinchè lo stesso possa trarre il maggior guadagno possibile utilizzando correttamente gli

Dettagli

cose da sapere sulla previdenza complementare gli elementi di base per capire il sistema

cose da sapere sulla previdenza complementare gli elementi di base per capire il sistema 10 cose da sapere sulla previdenza complementare gli elementi di base per capire il sistema /1 2 previbooks/1 3 Previboooks Previbooks è una collana di ebook creata dall Associazione Previnforma per aggiungere

Dettagli

MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI!!

MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI!! MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI Ciao e Benvenuta in questo straordinario percorso che ti permetterà di compiere un primo passo per IMPARARE a vedere finalmente il denaro in modo DIFFERENTE Innanzitutto

Dettagli

Da questo articolo, consultabile per intero ( clicca qui ), ho tradotto alcuni punti che ritengo illuminanti per ognuno di noi.

Da questo articolo, consultabile per intero ( clicca qui ), ho tradotto alcuni punti che ritengo illuminanti per ognuno di noi. "Successo senza paura nel lavoro e nella vita" di Geshe Michael Roach Da questo articolo, consultabile per intero ( clicca qui ), ho tradotto alcuni punti che ritengo illuminanti per ognuno di noi. Note

Dettagli

Numero 3 Maggio 2008. A cura di Giuseppe Prencipe

Numero 3 Maggio 2008. A cura di Giuseppe Prencipe Numero 3 Maggio 2008 A cura di Giuseppe Prencipe Il nostro campione Meggiorini Riccardo nazionalità: Italia nato a: Isola Della Scala (VR) il: 4 Settembre 1985 altezza: 183 cm peso: 75 kg Società di appartenenza:

Dettagli

Come Creare un Guadagno Extra nel 2013

Come Creare un Guadagno Extra nel 2013 Come Creare un Guadagno Extra nel 2013 Tempo di lettura: 5 minuti Marco Zamboni 1 Chi sono e cos è questo Report Mi presento, mi chiamo Marco Zamboni e sono un imprenditore di Verona, nel mio lavoro principale

Dettagli

SINDACATI SVEDESI IL POSTO DELLE FAVOLE

SINDACATI SVEDESI IL POSTO DELLE FAVOLE SINDACATI SVEDESI IL POSTO DELLE FAVOLE Di Alberto Nerazzini MILENA GABANELLI IN STUDIO Di solito quando si è in difficoltà è sempre propositivo andare a vedere come sono organizzati gli altri, non necessariamente

Dettagli

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile Novembre 2011 Nel primo incontro di questo giornalino ognuno di noi ha proposto la sua definizione di lavoro minorile e ha raccontato la sua esperienza. personale.

Dettagli

Indennità di disoccupazione Mini-ASpI

Indennità di disoccupazione Mini-ASpI Indennità di disoccupazione Mini-ASpI COSA E E una prestazione economica istituita dal 1 gennaio 2013 e che sostituisce l indennità di disoccupazione ordinaria non agricola con requisiti ridotti. E una

Dettagli

BENVENUTO/A ALLA GUIDA CHE CAMBIERA' IL TUO STATUS ECONOMICO CON SFI SEI MESI PER...

BENVENUTO/A ALLA GUIDA CHE CAMBIERA' IL TUO STATUS ECONOMICO CON SFI SEI MESI PER... BENVENUTO/A ALLA GUIDA CHE CAMBIERA' IL TUO STATUS ECONOMICO CON SFI SEI MESI PER... SE STAI LEGGENDO QUESTA GUIDA VUOL DIRE CHE SEI VERAMENTE INTERESSATO/A A GUADAGNARE MOLTI SOLDI CON QUESTO NETWORK.

Dettagli

Sei un artista? Per vincere il bando serve il tuo aiuto.

Sei un artista? Per vincere il bando serve il tuo aiuto. Sei un artista? Per vincere il bando serve il tuo aiuto. Organizza un'esperienza nella tua home gallery #MHGDAY Vademecum #MHGDAY settembre 2015 Il bando chefare MyHomeGallery sta concorrendo per vincere

Dettagli

Circolare N. 17 del 3 Febbraio 2015

Circolare N. 17 del 3 Febbraio 2015 Circolare N. 17 del 3 Febbraio 2015 Incentivi e assunzioni - quali agevolazioni posso applicare nel 2015? Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che per favorire l occupazione e, contemporaneamente,

Dettagli

PREMIO INTERNAZIONALE DI POESIA E NARRATIVA AMICI SENZA CONFINI EDIZIONE 2012. Scrivere di gusto

PREMIO INTERNAZIONALE DI POESIA E NARRATIVA AMICI SENZA CONFINI EDIZIONE 2012. Scrivere di gusto PREMIO INTERNAZIONALE DI POESIA E NARRATIVA AMICI SENZA CONFINI EDIZIONE 2012 Scrivere di gusto Cibo, elemento da sempre fondamentale alla vita di ogni essere vivente, ma per l uomo è anche simbolo di

Dettagli

MODULO 3: ORIENTAMENTO AL LAVORO

MODULO 3: ORIENTAMENTO AL LAVORO Area economico - giuridica Disciplina: diritto - economia Gruppo: Pordenone Docente: Valeria Laura Valleriani Istituto: I.S.I.S. di Spilimbergo (PN) MODULO 3: ORIENTAMENTO AL LAVORO Classe 3B IPSC (14

Dettagli

SEI IN CERCA DELL ATTIVITA GIUSTA PER TE?

SEI IN CERCA DELL ATTIVITA GIUSTA PER TE? SEI IN CERCA DELL ATTIVITA GIUSTA PER TE? Ti piacerebbe gestire la tua giornata lavorativa in LIBERTÀ e AUTONOMIA anche Part-Time o come Secondo Lavoro? Se vuoi dare una svolta definitiva alla tua vita

Dettagli

Guida didattica all unità 2 In libreria

Guida didattica all unità 2 In libreria Destinazione Italiano Livello 3 Guida didattica all unità 2 In libreria 1. Proposta di articolazione dell unità 1. Come attività propedeutica, l insegnante svolge un attività di anticipazione, che può

Dettagli

Regione Toscana. Regione Toscana. Guida

Regione Toscana. Regione Toscana. Guida Regione Toscana Regione Toscana Guida Indice Presentazione Un progetto per l autonomia dei giovani Le opportunità di Giovanisì Tirocini Casa Servizio civile Fare impresa Lavoro Studio e formazione Cantieri

Dettagli

Annunci offerte lavoro (30.10.2014) Fonte www.anconalavoro.it www.maceratalavoro.it Varie

Annunci offerte lavoro (30.10.2014) Fonte www.anconalavoro.it www.maceratalavoro.it Varie Annunci offerte lavoro (30.10.2014) Fonte www.anconalavoro.it www.maceratalavoro.it Varie AMPLIAMENTO ORGANICO - ANCONA Annuncio inserito il: 30/10/2014 Zona di lavoro: Ancona In Ancona azienda terzista

Dettagli

In caso di discordanze prevale il testo pubblicato sulla gazzetta uf iciale che si consiglia di leggere.

In caso di discordanze prevale il testo pubblicato sulla gazzetta uf iciale che si consiglia di leggere. La legge 92/2012, composta da 4 articoli, ha modificato ed eliminato numerosi istituti giuridici in materia di lavoro. Nelle pagine che seguono potrete trovare una sintesi delle principali novità contenute

Dettagli

Di Luca Bossi, Giulia Farfoglia, Valentina Molinengo e Michele Cioffi

Di Luca Bossi, Giulia Farfoglia, Valentina Molinengo e Michele Cioffi In mare aperto: intervista a CasAcmos Di Luca Bossi, Giulia Farfoglia, Valentina Molinengo e Michele Cioffi Nel mese di aprile la Newsletter ha potuto incontrare presso Casa Acmos un gruppo di ragazzi

Dettagli

COME PARLARE DI CULTURA ONLINE

COME PARLARE DI CULTURA ONLINE Registro 6 COME PARLARE DI CULTURA ONLINE Consigli per gestire contenuti e pubblico creando un magazine di successo TIPS&TRICKS DI SIMONE SBARBATI INDEX 3 5 8 13 15 Introduzione Senza nome resta (sempre)

Dettagli

1. Tassazione dei redditi da lavoro

1. Tassazione dei redditi da lavoro 120 III. Evitare la doppia imposizione 1. Tassazione dei redditi da lavoro 1.1 In generale Quali sono le fonti giuridiche? Il trattamento fiscale dei frontalieri in, Svizzera e è regolamentato da accordi

Dettagli

Premio Nazionale di Letteratura Neri Pozza II edizione 2014/2015

Premio Nazionale di Letteratura Neri Pozza II edizione 2014/2015 IL REGOLAMENTO DEL PREMIO Premio Nazionale di Letteratura Neri Pozza II edizione 2014/2015 1.ª I PARTECIPANTI Il Premio Nazionale di Letteratura Neri Pozza è riservato agli autori, esordienti e noti, under

Dettagli

GUIDA DEFINITIVA PER GUADAGNARE VENDENDO SU EBAY E SU INTERNET.

GUIDA DEFINITIVA PER GUADAGNARE VENDENDO SU EBAY E SU INTERNET. GUIDA DEFINITIVA PER GUADAGNARE VENDENDO SU EBAY E SU INTERNET. In questa guida non parleremo di metodi che ti fanno guadagnare denaro senza far niente, come quelli che vediamo in vendita ogni giorno su

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

IL SISTEMA DEGLI INCENTIVI ALL OCCUPAZIONE. A cura del Servizio Politiche Territoriali e Coesione UIL (febbraio 2015)

IL SISTEMA DEGLI INCENTIVI ALL OCCUPAZIONE. A cura del Servizio Politiche Territoriali e Coesione UIL (febbraio 2015) IL SISTEMA DEGLI INCENTIVI ALL OCCUPAZIONE A cura del Servizio Politiche Territoriali e Coesione UIL (febbraio 2015) Jobs Act non solo contratto a tutele crescenti, razionalizzazione delle tipologie contrattuali,

Dettagli

Politiche del lavoro

Politiche del lavoro Politiche del lavoro insieme di interventi pubblici rivolti alla tutela dell interesse collettivo all occupazione Ampia gamma di politiche pubbliche, riconducibili a 3 tipi principali: 1) politiche per

Dettagli

La rete nazionale di Confindustria tra Giovani, Scuola e Imprenditori

La rete nazionale di Confindustria tra Giovani, Scuola e Imprenditori La rete nazionale di Confindustria tra Giovani, Scuola e Imprenditori CHI SIAMO LATUAIDEADIMPRESA è una community costituita da migliaia di studenti italiani, professori, imprenditori. E un progetto finalizzato

Dettagli

Indice. Creare la mappa delle opportunità. Altre forme di lavoro Liberi o dipendenti?

Indice. Creare la mappa delle opportunità. Altre forme di lavoro Liberi o dipendenti? Indice Creare la mappa delle opportunità Lavoro interinale Altre forme di lavoro Liberi o dipendenti? Tirocinio formativo e di orientamento Mappa delle opportunità La ricerca del lavoro può risultare infruttuosa

Dettagli

CORSO PER ADDETTO PAGHE E AMMINISTRAZIONE DEL PERSONALE

CORSO PER ADDETTO PAGHE E AMMINISTRAZIONE DEL PERSONALE CORSO PER ADDETTO PAGHE E AMMINISTRAZIONE DEL PERSONALE La Scuola PFORM s.r.l., Scuola di Alta Formazione Manageriale con sede a Salerno, è accreditata alla Regione Campania per le attività di formazione

Dettagli

L ASPI NEGLI STUDI PROFESSIONALI. IL RUOLO DEL DATORE PROFESSIONISTA

L ASPI NEGLI STUDI PROFESSIONALI. IL RUOLO DEL DATORE PROFESSIONISTA L ASPI NEGLI STUDI PROFESSIONALI. IL RUOLO DEL DATORE PROFESSIONISTA L Assicurazione Sociale per l Impiego (ASPI) è il nuovo trattamento di disoccupazione destinato a tutti i lavoratori subordinati che

Dettagli

JobTrainer 2012: Bando e Regolamento per Borse di Studio

JobTrainer 2012: Bando e Regolamento per Borse di Studio JobTrainer 2012: Bando e Regolamento per Borse di Studio Art.1 La Cassa Rurale di Aldeno e Cadine in collaborazione con il Piano Giovani di zona ARCIMAGA (Aldeno, Cimone, Garniga Terme, Ravina, Romagnano,

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Dettato. DEVI SCRIVERE IL TESTO NEL FOGLIO DELL ASCOLTO PROVA N.1 - DETTATO. 2 Ascolto Prova n. 2 Ascolta il testo: è un dialogo tra due ragazzi

Dettagli

APPENDICE METODOLOGICA

APPENDICE METODOLOGICA APPENDICE METODOLOGICA Le indagini sul campo alla base del Rapporto su Torino di quest anno consistono in un ampia ricognizione e nell analisi di studi e ricerche prodotti di recente: sull area torinese,

Dettagli

Esonero contributivo triennale. Nuova Assicurazione Sociale per l Impiego - NASPI

Esonero contributivo triennale. Nuova Assicurazione Sociale per l Impiego - NASPI Esonero contributivo triennale Nuova Assicurazione Sociale per l Impiego - NASPI API Torino 5 marzo 2015 Beniamino Gallo Esonero triennale per le assunzioni a tempo indeterminato Il legislatore si è posto

Dettagli

FAQ Garanzia Giovani aggiornato al 18 gennaio 2015

FAQ Garanzia Giovani aggiornato al 18 gennaio 2015 Tirocini internazionali pag 4 Informazioni Generali FAQ Garanzia Giovani aggiornato al 18 gennaio 2015 Cos è Garanzia Giovani? La Garanzia Giovani (Youth Guarantee) è il Piano Europeo per la lotta alla

Dettagli

Azione Chiave 1 S.V.E. Servizio Volontario Europeo

Azione Chiave 1 S.V.E. Servizio Volontario Europeo Azione Chiave 1 S.V.E. Servizio Volontario Europeo COS E SVE Un «servizio di apprendimento» che offre ai giovani la possibilità di impegnarsi nel volontariato e, allo stesso tempo, di acquisire nuove competenze

Dettagli

ALMA MATER STUDIORUM - UNIVERSITA' DI BOLOGNA SCUOLA DI LETTERE E BENI CULTURALI. Corso di laurea magistrale in

ALMA MATER STUDIORUM - UNIVERSITA' DI BOLOGNA SCUOLA DI LETTERE E BENI CULTURALI. Corso di laurea magistrale in ALMA MATER STUDIORUM - UNIVERSITA' DI BOLOGNA SCUOLA DI LETTERE E BENI CULTURALI Corso di laurea magistrale in Scienze della Comunicazione Pubblica e Sociale HR E Marketing. Analisi Dello Sviluppo Marketing

Dettagli

Fare impresa sul web. Primo osservatorio sulla propensione e sui bisogni da parte dei giovani. per. Report 2

Fare impresa sul web. Primo osservatorio sulla propensione e sui bisogni da parte dei giovani. per. Report 2 Fare impresa sul web per Primo osservatorio sulla propensione e sui bisogni da parte dei giovani Report 2 Giugno 2012 Indagine realizzata con il contributo di Legacoop Liguria I giovani liguri in Rete

Dettagli

Conta su di noi! I vantaggi della pensione complementare

Conta su di noi! I vantaggi della pensione complementare Conta su di noi! I vantaggi della pensione complementare per il personale dell Amministrazione provinciale e per il personale docente ed educativo delle scuole elementari, medie e superiori dell Alto Adige.

Dettagli

EPPELA CREDE NELLE PARTNERSHIP

EPPELA CREDE NELLE PARTNERSHIP EPPELA CREDE NELLE PARTNERSHIP Per Eppela è importante promuovere la cultura del crowdfunding in Italia, inteso come nuovo strumento di raccolta fondi, alternativo al sistema bancario, oggi in forte crisi.

Dettagli

Orientarsi nella giungla dei contratti: cos è un contratto; principali tipologie di contratto oggi in uso e loro caratteristiche.

Orientarsi nella giungla dei contratti: cos è un contratto; principali tipologie di contratto oggi in uso e loro caratteristiche. Orientarsi nella giungla dei contratti: cos è un contratto; principali tipologie di contratto oggi in uso e loro caratteristiche. 1 CRISI LA NORMATIVA CONTRATTUALE NON CREA LAVORO MA LO PUÒ DISTRUGGERE

Dettagli

Incentivi e assunzioni: quali agevolazioni posso applicare nel 2015?

Incentivi e assunzioni: quali agevolazioni posso applicare nel 2015? Milano, 3 febbraio 2015 Ai gentili clienti Loro sedi Incentivi e assunzioni: quali agevolazioni posso applicare nel 2015? Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che per favorire l occupazione

Dettagli

incrementa il tuo business

incrementa il tuo business incrementa il tuo business 1 mission L attività di marketing si concretizza attraverso l elaborazione di un progetto specifico proposto ai nostri partners. L intento? Quello di raggiungere maggior successo,

Dettagli

Quale effetto produce l accantonamento del TFR nel Fondo di Tesoreria?

Quale effetto produce l accantonamento del TFR nel Fondo di Tesoreria? La disciplina del trattamento di fine rapporto 175 erogato il TFR. Egli riceverà invece una pensione integrativa di quella pubblica-obbligatoria alla maturazione dei requisiti pensionistici nel regime

Dettagli

Senior Consultant (citare rif. SC/MI/06)

Senior Consultant (citare rif. SC/MI/06) 31/01/06 Senior Consultant (citare rif. SC/MI/06) KPMG Corporate Governance Financial Services cerca Senior Consultant (citare rif. SC/MI/06) Per l inserimento nella propria struttura di consulenza dedicata

Dettagli

2007: LA RIFORMA PREVIDENZIALE Guida pratica alle novità previdenziali e fiscali

2007: LA RIFORMA PREVIDENZIALE Guida pratica alle novità previdenziali e fiscali 2007: LA RIFORMA PREVIDENZIALE Guida pratica alle novità previdenziali e fiscali RIFORMA TFR E PREVIDENZA INTEGRATIVA Sarebbero dovute entrare in vigore il prossimo anno, il 2008. Con un anno di anticipo,

Dettagli

LAUREATI, CRESCE IL TASSO DI DISOCCUPAZIONE: DAL 7% AL

LAUREATI, CRESCE IL TASSO DI DISOCCUPAZIONE: DAL 7% AL Relazioni con i Media Tel. 02/8515.5288/5224 cell. 335/6413321. Comunicati www.mi.camcom.it La ricerca: Il lavoro dei laureati in tempo di crisi LAUREATI, CRESCE IL TASSO DI DISOCCUPAZIONE: DAL 7% AL 12%

Dettagli

IL CANDIDATO DI PRIMORDINE CERCA NUOVI SBOCCHI PROFESSIONALI SENZA METTERE IN ALLERTA, ALLARMARE O BRUCIARE I PONTI!

IL CANDIDATO DI PRIMORDINE CERCA NUOVI SBOCCHI PROFESSIONALI SENZA METTERE IN ALLERTA, ALLARMARE O BRUCIARE I PONTI! IL CANDIDATO DI PRIMORDINE CERCA NUOVI SBOCCHI PROFESSIONALI SENZA METTERE IN ALLERTA, ALLARMARE O BRUCIARE I PONTI! INTRODUZIONE Secondo il Kelly Global Workforce Index, il 67% dei lavoratori dell area

Dettagli

Le 5 regole per capire DAVVERO come guadagnare da un investimento finanziario

Le 5 regole per capire DAVVERO come guadagnare da un investimento finanziario Le 5 regole per capire DAVVERO come guadagnare da un investimento finanziario Scopri come i grandi investitori hanno posto le basi per il loro successo. Tutto quello che devi assolutamente conoscere prima

Dettagli

IL TFR COS È, COME SI UTILIZZA, E ALTRO. Manualetto a uso di lavoratrici e lavoratori Aprilia. A cura dei delegati FIOM CGIL Aprilia.

IL TFR COS È, COME SI UTILIZZA, E ALTRO. Manualetto a uso di lavoratrici e lavoratori Aprilia. A cura dei delegati FIOM CGIL Aprilia. IL TFR COS È, COME SI UTILIZZA, E ALTRO Manualetto a uso di lavoratrici e lavoratori Aprilia A cura dei delegati FIOM CGIL Aprilia Agosto 2010 1 Sommario 1. Un po di storia... 3 2. La normativa attuale

Dettagli

Il nuovo TFS. Scegli la tua convenienza

Il nuovo TFS. Scegli la tua convenienza FONDO NAZIONALE PENSIONE COMPLEMENTARE PER I LAVORATORI DELLA SCUOLA Il nuovo TFS Scegli la tua convenienza FONDO SCUOLA ESPERO via Fiume Giallo, 3-00144 Roma Tel. 06.52279155 - Fax 06.52272348 numero

Dettagli

WWW.SARDEGNAIMPRESA.EU GUIDA DI APPROFONDIMENTO GLI INCENTIVI PER L OCCUPAZIONE A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA

WWW.SARDEGNAIMPRESA.EU GUIDA DI APPROFONDIMENTO GLI INCENTIVI PER L OCCUPAZIONE A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA WWW.SARDEGNAIMPRESA.EU GUIDA DI APPROFONDIMENTO GLI INCENTIVI PER L OCCUPAZIONE A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA 1 SOMMARIO PREMESSA... 3 INCENTIVI PER I LAVORATORI IN CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ORDINARIA

Dettagli

Notiziario. Il Messaggero Per la disoccupazione pronto intervento choc

Notiziario. Il Messaggero Per la disoccupazione pronto intervento choc Notiziario Giugno 2013 Università Il Tempo Fra test e punteggi università nel pallone Il Mondo Studiare è una bella IMPRESA Lavoro Il Messaggero Per la disoccupazione pronto intervento choc Il Fatto Quotidiano

Dettagli

La Cisl Informa: il TFR e la previdenza complementare

La Cisl Informa: il TFR e la previdenza complementare La Cisl Informa: il TFR e la previdenza complementare Le riforme del sistema previdenziale attuate negli anni 90 hanno apportato una serie di interventi restrittivi alle pensioni erogate dal sistema pubblico,

Dettagli

Rudy Bandiera Blogger & Consulente Web

Rudy Bandiera Blogger & Consulente Web presenta Come trasformare la tua passione in un lavoro: il metodo di Rudy Bandiera La guida per diventare blogger e scrivere dei propri interessi Rudy Bandiera Blogger & Consulente Web 2 ore On Demand

Dettagli