I CONTENUTI DEL LIBRETTO DI IMPIANTO O REGISTRO PER GLI IMPIANTI DI CONDIZIONAMENTO

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "I CONTENUTI DEL LIBRETTO DI IMPIANTO O REGISTRO PER GLI IMPIANTI DI CONDIZIONAMENTO"

Transcript

1 I CONTENUTI DEL LIBRETTO DI IMPIANTO O REGISTRO PER GLI IMPIANTI DI CONDIZIONAMENTO Lo scopo del presente documento è quello di analizzare, con riferimento alla legislazione vigente, quali informazioni devono essere contenute nel libretto di impianto o registro ) delle apparecchiature contenenti gas fluorurati ad effetto serra o gas che riducono lo strato di ozono (tipicamente HCFC), con particolare riferimento agli impianti di condizionamento. Quanto sopra al fine di: Fornire all auditor ISO una indicazione delle informazioni che devono essere riportate nel libretto/registro di impianto; Verificare la possibilità di utilizzare, per qualunque tipologia di gas contenuto nell impianto di CDZ, un unico modello di libretto di impianto o registro. GAS AD EFFETTO SERRA Il registro di cui al Regolamento (CE) n. 842/2006 e relativi Regolamenti CE e Decreti attuativi. Gas fluorurati ad effetto serra contemplati dal protocollo di Kyoto. Reg CE 842/2006 Art. 3 c.6 Gli operatori delle applicazioni di cui al paragrafo 1 contenenti 3 chilogrammi o più di gas fluorurati ad effetto serra tengono un registro in cui riportano: la quantità e il tipo di gas fluorurati ad effetto serra installati, le quantità eventualmente aggiunte e quelle recuperate durante le operazioni di manutenzione, di riparazione e di smaltimento definitivo. Mantengono inoltre un registro di altre informazioni pertinenti, inclusa: l'identificazione della società o del tecnico che ha eseguito la manutenzione o la riparazione, le date e i risultati dei controlli effettuati ai sensi dei paragrafi 2,.. ( 3 Kg gas controllo una volta l anno, 30 Kg gas controllo una volta ogni sei mesi, 300 una volta ogni tre mesi. In piu Le applicazioni sono controllate per individuare perdite entro un mese dalla riparazione della perdita per accertare che la riparazione sia stata efficace.) Su richiesta, detti registri sono messi a disposizione dell'autorità competente e della Commissione. Da quanto sopra sembra che bisogna tenere due registri (mantengono inoltre) con le relative informazioni. Adottare un unico registro con tutte le informazioni non è comunque vietato. REGOLAMENTO (CE) N. 1516/2007 DELLA COMMISSIONE del 19 dicembre 2007, che stabilisce, conformemente al regolamento (CE) n. 842/2006 del Parlamento europeo e del Consiglio, i requisiti standard di controllo delle perdite per le apparecchiature fisse di refrigerazione, condizionamento d aria e pompe di calore contenenti taluni gas fluorurati ad effetto serra. Articolo 2 Registro dell apparecchiatura 1. L operatore indica il suo nome, l indirizzo postale e il numero di telefono nel registro di cui all articolo 3, paragrafo 6, del regolamento (CE) n. 842/2006, di seguito denominato «il 27/06/2012 PIETRO VITIELLO Pag 1/6

2 registro dell apparecchiatura». 2. La carica di gas fluorurati ad effetto serra per le apparecchiature di refrigerazione, di condizionamento d aria o le pompe di calore è indicata nel registro dell apparecchiatura. 3. Quando la carica di gas fluorurati ad effetto serra dell apparecchiatura di refrigerazione, di condizionamento d aria o della pompa di calore non è indicata nelle specifiche tecniche del fabbricante o sull etichetta del sistema, l operatore assicura che sia determinata da personale certificato. 4. Una volta individuata la causa della perdita, questa viene inserita nel registro dell apparecchiatura. Bisogna aggiungere nel registro dell apparecchiatura definito nel 842/2006 alcune informazioni che effettivamente non erano citate (n. di telefono,...), mentre altre, come la carica del gas, erano già incluse nell 842/2006, come anche la causa della perdita, seppur non esplicitata. Regolamento (CE) n. 1497/2007 della Commissione, del 18 dicembre 2007, che stabilisce, conformemente al regolamento (CE) n. 842/2006 del Parlamento europeo e del Consiglio, i requisiti standard di controllo delle perdite per i sistemi di protezione antincendio fissi contenenti taluni gas fluorurati ad effetto serra. Art. 2 - Registro del sistema 1. L operatore indica il suo nome, l indirizzo postale e il numero di telefono nel registro di cui all articolo 3, paragrafo 6, del regolamento (CE) n. 842/2006, di seguito «il registro del sistema». 2. La carica di gas fluorurati ad effetto serra per un sistema di protezione antincendio è indicata nel registro del sistema. 3. Quando la carica di gas fluorurati ad effetto serra per un sistema di protezione antincendio non è indicata nelle specifiche tecniche del fabbricante o sull etichetta del sistema, l operatore assicura che sia determinata da personale certificato. In pratica, per i sistemi antincendio, a parte che il registro si chiama diversamente, vale lo stesso commento di cui sopra. Ultimo DPR 43/2012. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 27 gennaio 2012, n. 43 Regolamento recante attuazione del regolamento (CE) n. 842/2006 su taluni gas fluorurati ad effetto serra. Art. 15 Registro dell'impianto 1. Gli operatori delle applicazioni fisse di refrigerazione, condizionamento d'aria e pompe di calore, contenenti 3 kg o piu' di gas fluorurati ad effetto serra tengono il 'Registro dell'apparecchiatura' di cui all'articolo 2 del regolamento (CE) n. 1516/2007. Aspetto già noto. 2. Gli operatori dei sistemi fissi di protezione antincendio contenenti 3 kg o piu' di gas fluorurati ad effetto serra tengono il 'Registro del Sistema' di cui all'articolo 2 del regolamento (CE) n. 1497/2007. Già noto. 3. Nei registri di cui ai commi 1 e 2, gli operatori riportano le informazioni previste dall'articolo 3, paragrafo 6, del regolamento (CE) n. 842/2006. E questo lo sapevamo pure! Il formato del registro e le modalità della loro messa a disposizione ai sensi del comma 4, vengono pubblicati sul sito web del Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare, previo avviso nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana. Questo è un aspetto nuovo...ci diranno anche il formato! 27/06/2012 PIETRO VITIELLO Pag 2/6

3 4. Su richiesta, i registri di cui ai commi 1 e 2 sono messi a disposizione del Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare che si avvale dell'istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale (ISPRA). In definitiva i Reg CE ci indicano quali sono le informazioni che devono essere presenti nel registro dell apparecchiatura, il DPR ci dirà pure quale deve essere il formato!. Riassumendo il 'Registro dell'apparecchiatura' (o 'Registro del Sistema' per l antincendio), per i gas fluorurati ad effetto serra deve contenere le seguenti informazioni: l'identificazione della società o del tecnico (l operatore indica il suo nome, l indirizzo postale e il numero di telefono) che ha eseguito la manutenzione o la riparazione; la quantità e il tipo di gas fluorurati ad effetto serra installati, o Nota: quando la carica di gas fluorurati ad effetto serra dell apparecchiatura di refrigerazione, di condizionamento d aria o della pompa di calore non è indicata nelle specifiche tecniche del fabbricante o sull etichetta del sistema, l operatore assicura che sia determinata da personale certificato. le quantità di gas eventualmente aggiunte e quelle recuperate durante le operazioni di manutenzione, di riparazione e di smaltimento definitivo. le date e i risultati dei controlli effettuati ai sensi dei paragrafi 2,.. ( 3 Kg gas controllo una volta l anno, 30 Kg gas controllo una volta ogni sei mesi, 300 una volta ogni tre mesi. In piu Le applicazioni sono controllate per individuare perdite entro un mese dalla riparazione della perdita per accertare che la riparazione sia stata efficace.) l eventuale causa della perdita. E inoltre: 1. Il 'Registro dell'apparecchiatura' (o 'Registro del Sistema) deve essere messo a disposizione dell'autorità competente: Ministero dell ambiente tramite ISPRA; 2. Sulla base dei dati contenuti nel relativo registro di impianto, ogni anno entro il 31 maggio (a partire dal 2013), gli operatori devono presentare al Ministero dell'ambiente (per il tramite ISPRA) una dichiarazione contenente informazioni riguardanti la quantita' di emissioni in atmosfera di gas fluorurati relativi all'anno precedente. 27/06/2012 PIETRO VITIELLO Pag 3/6

4 GAS OZONOLESIVI Il Libretto di impianto di cui al Decreto Presidente Repubblica n 147 del 15/02/2006 e regolamento (CE) n. 1005/2009. Decreto Presidente Repubblica n 147 del 15/02/2006 (Regolamento concernente modalità per il controllo ed il recupero delle fughe di sostanze lesive della fascia di ozono stratosferico da apparecchiature di refrigerazione e di condizionamento d'aria e pompe di calore, di cui al regolamento (CE) n. 2037/2000), Riporta in Allegato I il modello del libretto, dove sono facilmente individuabili tutte le informazioni richieste. (previsto dall'articolo 3, comma 2) Libretto d'impianto Estremi del gestore dell'apparecchiatura o impianto Nome:... Indirizzo:... Telefono:... Fax: Attivita':... Caratteristiche dell'apparecchiatura o impianto Tipo:... Localita':... Tipo di refrigerante:... Carica di refrigerante (kg):... Estremi del manutentore Nome e qualifica 1 :... Azienda:... Partita I.V.A.:... Numero di iscrizione elenco professionale 2 :... Recupero delle sostanze controllate Tipologia della sostanza controllata recuperata:... Quantita':... Data del recupero:... Tipologia del refrigerante sostitutivo:... Quantita' del refrigerante sostituito:... Data dell'ultimo controllo:... Verifica Iniziale Data verifica iniziale:... Verifica Periodica Data verifica periodica:... Tipo e sensibilità del cercafughe:... Risultato dei controlli assenza di fughe una o piu' fughe riparate: quantita' di refrigerante aggiunto (kg) in seguito alla fuga: fughe che richiedono l'interruzione del funzionamento dell'impianto da riparare entro: 27/06/2012 PIETRO VITIELLO Pag 4/6

5 Riparazione Fuga:... Data della riparazione fuga:... Descrizione della riparazione:... Data:... Firma del Manutentore:... Firma del responsabile impianto o apparecchiatura:... 1 Nome del manutentore dell'apparecchiatura o dell'impianto. 2 Numero iscrizione all'albo professionale presso le Camere di Commercio. Regolamento (CE) n. 1005/2009 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 16 settembre 2009, sulle sostanze che riducono lo strato di ozono. Art Produzione, immissione sul mercato e uso di idroclorofluorocarburi e immissione sul mercato di prodotti e apparecchiature che contengono o dipendono da idroclorofluorocarburi. 7. Le imprese che gestiscono le apparecchiature di cui al paragrafo 4 [N.d.R imprese che utilizzano ad esempio R22 riciclato] contenenti un fluido in quantità pari o superiore a 3 kg tengono un registro della quantità e del tipo di sostanza recuperata e aggiunta, nonché della società o del tecnico che ha effettuato la manutenzione o l assistenza. Questa richiesta è prevista già nel 147/2006, quindi nulla in piu. Le imprese che utilizzano idroclorofluorocarburi rigenerati o riciclati per manutenzione o assistenza tengono un registro delle imprese che hanno fornito gli idroclorofluorocarburi rigenerati e della provenienza degli idroclorofluorocarburi riciclati. Questa è invece un informazione non prevista nel libretto di cui al 147/2006. Art Fughe ed emissioni di sostanze controllate 3. Le imprese di cui al paragrafo 2 [N.d.R sono le imprese che fanno manutenzione] tengono un registro in cui riportano la quantità e il tipo di sostanze controllate aggiunte e la quantità recuperata durante le attività di manutenzione, di assistenza e di smaltimento definitivo delle apparecchiature o dei sistemi di cui al predetto paragrafo. E questo è lo stesso di cui sopra ed è presente nella 147/2006. Esse mantengono inoltre registri di altre informazioni pertinenti, inclusi i dati della società o del tecnico che ha eseguito la manutenzione o l assistenza nonché le date e i risultati delle verifiche della presenza di fughe effettuate. Su richiesta, detti registri sono messi a disposizione dell autorità competente di uno Stato membro e della Commissione. Anche questo è presente nel libretto del 147/2006. Riassumendo il 'Libretto di impianto' (per la 147/06 o registro per il Reg 1005/2009), per i gas ozono lesivi devono contenere le seguenti informazioni: Estremi del gestore dell'apparecchiatura o impianto (proprietario dell impianto, telefono,...); Estremi del manutentore (chi fa la manutenzione...); Caratteristiche dell'apparecchiatura o impianto (tipo gas, quantità); Recupero delle sostanze controllate (tipo e quantità gas recuperato, il tipo e quantità gas sostituito,..); Tipo e sensibilita' dello strumento cercafughe; 27/06/2012 PIETRO VITIELLO Pag 5/6

6 Risultato dei controlli assenza di fughe (descrizione del guasto,...); Registro delle imprese che hanno fornito R22 rigenerato e della provenienza dell R22 riciclato. Confronto fra i dati previsti nel registro per i gas fluorurati ad effetto serra e quello per i gas ozonolesivi. Dati che devono essere presenti nel registro (o libretto d impianto) Estremi del gestore dell'apparecchiatura o impianto (inteso come proprietario). Identificazione della società o del tecnico che esegue la manutenzione. La quantità e il tipo di gas contenuto nell apparecchiatura. La quantità di gas eventualmente aggiunta e quella recuperata durante le operazioni di manutenzione, di riparazione e di smaltimento definitivo. Gas fluorurati ad effetto serra Gas ozonolesivi [R22] Le date e i risultati dei controlli effettuati. La causa dell eventuale perdita Tipo e sensibilita' dello strumento cercafughe. Registro delle imprese che hanno fornito R22 rigenerato e della provenienza dell R22 riciclato. In termini pratici, per un azienda che vuole adottare un unico modello di registro o libretto d impianto, basta riportare nel modello tutte le voci previste per i gas ozonolesivi, essendo così certi di ricoprire anche i dati per quanto riguarda i gas ad effetto serra. 27/06/2012 PIETRO VITIELLO Pag 6/6

DPR n 147 del 15 febbraio 2006

DPR n 147 del 15 febbraio 2006 DPR n 147 del 15 febbraio 2006 Regolamento concernente modalità per il controllo ed il recupero delle fughe di sostanze lesive della fascia di ozono stratosferico da apparecchiature di refrigerazione e

Dettagli

Ambito di applicazione

Ambito di applicazione DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 27 GENNAIO 2012, n. 43 Regolamento recante attuazione del regolamento CE n. 842/2006 su taluni gas fluorurati ad effetto serra. 1. QUALIFICA DEL PERSONALE E DELLE

Dettagli

REGISTRO APPARECCHIATURA. Apparecchi contenenti Gas Fluorurati in quantità superiore uguale alle 5 ton CO2 eq

REGISTRO APPARECCHIATURA. Apparecchi contenenti Gas Fluorurati in quantità superiore uguale alle 5 ton CO2 eq REGISTRO APPARECCHIATURA Apparecchi contenenti Gas Fluorurati in quantità superiore uguale alle 5 ton CO2 eq REGOLAMENTO (UE) N. 517/2014 DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 16 aprile 2014 sui gas

Dettagli

Registro dell Impianto e delle Apparecchiature Generato con MarioDOC

Registro dell Impianto e delle Apparecchiature Generato con MarioDOC Scheda A - 1 Numero di riferimento dell'impianto Registro dell Impianto e delle Apparecchiature In base ai Regolamenti: CE 842/2006 su taluni gas fluorurati ad effetto serra UE 517/2014 sui gas fluorurati

Dettagli

Commissione delle Comunità europee. Regolamento 19 dicembre 2007, n. 1516/2007/Ce. Testo aggiornato al 01/04/2013

Commissione delle Comunità europee. Regolamento 19 dicembre 2007, n. 1516/2007/Ce. Testo aggiornato al 01/04/2013 Commissione delle Comunità europee Regolamento 19 dicembre 2007, n. 1516/2007/Ce Testo aggiornato al 01/04/2013 Regolamento della Commissione che stabilisce, conformemente al regolamento (Ce) n. 842/2006

Dettagli

REGISTRO APPARECCHIATURA

REGISTRO APPARECCHIATURA Geos Brescia Cella 1 S.N. 4852015 REGISTRO APPARECCHIATURA Apparecchi contenenti Gas Fluorurati in quantità superiori ai 3 Kg REGOLAMENTO (CE) n. 842/2006 DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 17

Dettagli

R E L A Z I O N E. Il Regolamento è integrato da 10 regolamenti della Commissione europea (atti di esecuzione) 1.

R E L A Z I O N E. Il Regolamento è integrato da 10 regolamenti della Commissione europea (atti di esecuzione) 1. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA CONCERNENTE REGOLAMENTO RECANTE ATTUAZIONE DEL REGOLAMENTO (CE) N. 842/2006 SU TALUNI GAS FLUORESCENTI AD EFFETTO SERRA. R E L A Z I O N E Il regolamento (CE) n.842/2006

Dettagli

Registro Impianto climatizzazione - refrigerazione Il presente libretto è conforme al DPR n 147/2006 e DPR n 43/2012

Registro Impianto climatizzazione - refrigerazione Il presente libretto è conforme al DPR n 147/2006 e DPR n 43/2012 di Casarin Fiorenzo Azienda certificata F-GAS Rif. Reg. CE 303/2008 N certificato aziendale ICIM- ICIM-CFA-000583-00 N certificato personale F- GAS ICIM-CFP-000583-00 Registro Impianto climatizzazione

Dettagli

Disciplina sanzionatoria per la violazione delle disposizioni di cui al regolamento (CE) n. 842/2006 su taluni gas fluorurati ad effetto serra.

Disciplina sanzionatoria per la violazione delle disposizioni di cui al regolamento (CE) n. 842/2006 su taluni gas fluorurati ad effetto serra. D.Lgs. 5 marzo 2013, n. 26. Disciplina sanzionatoria per la violazione delle disposizioni di cui al regolamento (CE) n. 842/2006 su taluni gas fluorurati ad effetto serra. (G.U. 28 marzo 2013, n. 74) IL

Dettagli

Appendice normativa 197

Appendice normativa 197 Appendice normativa 197 DECRETO PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA del 27 gennaio 2012 n. 43 attuativo del Regolamento CE n. 842/2006 su taluni gas ad effetto serra. Pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 93 del

Dettagli

IDENTIFICAZIONE IMPIANTO

IDENTIFICAZIONE IMPIANTO LIBRETTO D IMPIANTO IDENTIFICAZIONE IMPIANTO Matricola... Descrizione... Il presente libretto è conforme al DPR n 147 del 15 febbraio 2006 Allegato I previsto dall art. 3 comma 2. Nel presente libretto

Dettagli

Atti Parlamentari XVI Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI ATTO DEL GOVERNO SOTTOPOSTO A PARERE PARLAMENTARE

Atti Parlamentari XVI Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI ATTO DEL GOVERNO SOTTOPOSTO A PARERE PARLAMENTARE Atti Parlamentari XVI Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N.517 ATTO DEL GOVERNO SOTTOPOSTO A PARERE PARLAMENTARE Schema di decreto legislativo recante sanzioni per la violazione delle disposizioni

Dettagli

DECRETO LEGISLATIVO 5 marzo 2013, n. 26

DECRETO LEGISLATIVO 5 marzo 2013, n. 26 DECRETO LEGISLATIVO 5 marzo 2013, n. 26 Disciplina sanzionatoria per la violazione delle disposizioni di cui al regolamento (CE) n. 842/2006 su taluni gas fluorurati ad effetto serra. [GU n. 74 del 28/03/2013;

Dettagli

NUOVO REGOLAMENTO DEL PARLAMENTO E DEL CONSIGLIO EUROPEO SUI GAS FLUORURATI

NUOVO REGOLAMENTO DEL PARLAMENTO E DEL CONSIGLIO EUROPEO SUI GAS FLUORURATI NUOVO REGOLAMENTO DEL PARLAMENTO E DEL CONSIGLIO EUROPEO SUI GAS FLUORURATI Il «vecchio» regolamento. DPR 43/2012: come è andata? Regolamento 303/2008 PERSONE IMPRESE ISCRITTE 63328 42640 CERTIFICATE 34682

Dettagli

Dichiarazione ISPRA entro il 31 maggio 2016

Dichiarazione ISPRA entro il 31 maggio 2016 Dichiarazione ISPRA entro il 31 maggio 2016 Con la presente Vi ricordiamo che entro il 31 maggio 2016 è necessario compilare la dichiarazione ISPRA ai sensi dell'art.16, comma 1, del DPR 43/2012 riferita

Dettagli

Il Direttore del Servizio Territoriale del Sassarese. VISTA la L.R. 8 agosto 2006, n. 13 Riforma degli enti agricoli e riordino delle funzioni in

Il Direttore del Servizio Territoriale del Sassarese. VISTA la L.R. 8 agosto 2006, n. 13 Riforma degli enti agricoli e riordino delle funzioni in Oggetto: manutenzione straordinaria impianto di climatizzazione sede uffici Agenzia ARGEA Sardegna di Sassari. Affidamento diretto ex art. 125 D.Lgs. n. 163/2006 servizio di controllo perdite F-gas pompa

Dettagli

Laboratorio analisi, ricerche chimiche e batteriologiche. - Datore di lavoro - Responsabile Ambiente e/o Sicurezza ADEMPIMENTI AMBIENTE

Laboratorio analisi, ricerche chimiche e batteriologiche. - Datore di lavoro - Responsabile Ambiente e/o Sicurezza ADEMPIMENTI AMBIENTE Consulenza e Formazione per ambiente, igiene e sicurezza sul lavoro certificata UNI EN ISO 9001:2008 n 5545/01/S Laboratorio analisi, ricerche chimiche e batteriologiche Incarico Responsabile del Servizio

Dettagli

Introduzione al corso. Certificazione Frigoristi Regolamento CE n.842/2006 Regolamento CE 303/2008

Introduzione al corso. Certificazione Frigoristi Regolamento CE n.842/2006 Regolamento CE 303/2008 Introduzione al corso Certificazione Frigoristi Regolamento CE n.842/2006 Regolamento CE 303/2008 Una prima domanda PERCHE SERVE L ABILITAZIONE da FRIGORISTA? 23/04/2013 2 Da dove arriva l obbligo di abilitazione

Dettagli

NOTE TECNICHE DI SETTORE

NOTE TECNICHE DI SETTORE NOTE TECNICHE DI SETTORE ESTRATTO D.P.R. 27 gennaio 2012, n. 43 Regolamento recante attuazione del regolamento (CE) n. 842/2006 su taluni gas fluorurati ad effetto serra. G.U. n. 93 del 20/04/2012 testo

Dettagli

REGOLAMENTO (CE) N. 308/2008 DELLA COMMISSIONE

REGOLAMENTO (CE) N. 308/2008 DELLA COMMISSIONE L 92/28 Gazzetta ufficiale dell Unione europea 3.4.2008 REGOLAMENTO (CE) N. 308/2008 DELLA COMMISSIONE del 2 aprile 2008 che stabilisce, in conformità al regolamento (CE) n. 842/2006 del Parlamento europeo

Dettagli

NOTE TECNICHE DI SETTORE

NOTE TECNICHE DI SETTORE NOTE TECNICHE DI SETTORE ESTRATTO D.P.R. 27 gennaio 2012, n. 43 (Decreto Sviluppo) Regolamento recante attuazione del regolamento (CE) n. 842/2006 su taluni gas fluorurati ad effetto serra. G.U. n. 93

Dettagli

OGGETTO L'obiettivo del regolamento è proteggere l'ambiente riducendo le emissioni di gas fluorurati a effetto serra.

OGGETTO L'obiettivo del regolamento è proteggere l'ambiente riducendo le emissioni di gas fluorurati a effetto serra. OGGETTO L'obiettivo del regolamento è proteggere l'ambiente riducendo le emissioni di gas fluorurati a effetto serra. Pertanto il regolamento stabilisce: a) disposizioni in tema di contenimento, uso,recupero

Dettagli

IT Gazzetta ufficiale dell'unione europea L 301/14 REGOLAMENTO DI ESECUZIONE (UE) 2015/2065 DELLA COMMISSIONE. del 17 novembre 2015

IT Gazzetta ufficiale dell'unione europea L 301/14 REGOLAMENTO DI ESECUZIONE (UE) 2015/2065 DELLA COMMISSIONE. del 17 novembre 2015 Pagina 1 di 7 18.11.2015 IT Gazzetta ufficiale dell'unione europea L 301/14 REGOLAMENTO DI ESECUZIONE (UE) 2015/2065 DELLA COMMISSIONE del 17 novembre 2015 che stabilisce, a norma del regolamento (UE)

Dettagli

GAS FLUORURATI Registro telematico nazionale

GAS FLUORURATI Registro telematico nazionale 1 GAS FLUORURATI Registro telematico nazionale Protocollo di Kyoto Nel quadro del protocollo di Kyoto l Unione europea si è impegnata a ridurre le proprie emissioni di gas ad effetto serra nel periodo

Dettagli

LIBRETTO DI CENTRALE (IMPIANTO?)

LIBRETTO DI CENTRALE (IMPIANTO?) Oggetto: Proposta di Revisione della bozza (N.018rev5) del Libretto di REGISTRO DELL APPARECCHIATURA 1 LIBRETTO DI CENTRALE (IMPIANTO?) OBBLIGATORIO PER LE APPARECCHIATURE DI CLIMATIZZAZIONE AD ALIMENTAZIONE

Dettagli

DEL D.P.R ADEMPIMENTI PER LE IMPRESE:

DEL D.P.R ADEMPIMENTI PER LE IMPRESE: DEL D.P.R. 43-2012 ADEMPIMENTI PER LE IMPRESE: iscriversi al Registro Nazionale delle persone e delle imprese certificate entro il 12 aprile 2013 e contestualmente richiederee alla Camera di Commercio

Dettagli

Dpr 15 febbraio 2006, n.147 (Gazzetta ufficiale 11 aprile 2006 n. 85)

Dpr 15 febbraio 2006, n.147 (Gazzetta ufficiale 11 aprile 2006 n. 85) Dpr 15 febbraio 2006, n. 147 (Regolamento 2037/2000/Ce - Modalità per il controllo ed il recupero delle fughe di sostanze lesive della fascia di ozono stratosferico da apparecchiature di refrigerazione

Dettagli

SCHEMA DI DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA DI ATTUAZIONE DEL REGOLAMENTO (CE) N.842/2006 SU TALUNI GAS FLUORURATI AD EFFETTO SERRA.

SCHEMA DI DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA DI ATTUAZIONE DEL REGOLAMENTO (CE) N.842/2006 SU TALUNI GAS FLUORURATI AD EFFETTO SERRA. SCHEMA DI DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA DI ATTUAZIONE DEL REGOLAMENTO (CE) N.842/2006 SU TALUNI GAS FLUORURATI AD EFFETTO SERRA. IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA Visto l'articolo 87, quinto comma,

Dettagli

Newsletter Maggio 2012

Newsletter Maggio 2012 BYESSE IMPIANTI Newsletter Maggio 2012 22 Maggio 2013 Anno 2013, Numero 1 Contenuti: Nuove normative in merito agli impianti contenenti F-GAS Dichiarazione ISPRA 2012 Aggiornamenti Siti utili Byesse Impianti

Dettagli

Impossibile visualizzare l'immagine. La memoria del computer potrebbe essere insufficiente per aprire l'immagine oppure l'immagine potrebbe essere

Impossibile visualizzare l'immagine. La memoria del computer potrebbe essere insufficiente per aprire l'immagine oppure l'immagine potrebbe essere Fatti salienti:.dopo circa 1 anno di vigore del DPR 43/2012 questi sono i dati in nostro possesso CERTIFICAZIONE DELLE PERSONE REGOLAMENTO 303/2008 AMBITO TERRITORIALE NUMERO CERTIFICATI PROVVISORI NUMERO

Dettagli

Allegato Libretto d impianto

Allegato Libretto d impianto Allegato Libretto d impianto Avvertenze generali 1^ Installazione dell unità 1^ Messa in funzione 2^ Installazione dell unità 2^ Messa in funzione 3^ Installazione dell unità 3^ Messa in funzione Smaltimento

Dettagli

GAS FLUORURATI Registro telematico nazionale

GAS FLUORURATI Registro telematico nazionale GAS FLUORURATI Registro telematico nazionale I gas fluorurati ad effetto serra Nuove disposizioni e loro applicazione Torino, 2 ottobre 2012 1 Registro Telematico E' istituito, presso il Ministero dell'ambiente

Dettagli

GLI IMPIANTI TERMICI, LE APPARECCHIATURE DI CONDIZIONAMENTO E ANTINCENDIO, GLI F-GAS: QUANTE NOVITÀ! Relatore: Alessandro Timossi

GLI IMPIANTI TERMICI, LE APPARECCHIATURE DI CONDIZIONAMENTO E ANTINCENDIO, GLI F-GAS: QUANTE NOVITÀ! Relatore: Alessandro Timossi GLI IMPIANTI TERMICI, LE APPARECCHIATURE DI CONDIZIONAMENTO E ANTINCENDIO, GLI F-GAS: QUANTE NOVITÀ! Pordenone il 07/10/2015 Relatore: Alessandro Timossi di Confindustria Padova ARGOMENTI TRATTATI Gli

Dettagli

Regolamento recante attuazione del regolamento (CE) n. 842/2006 su taluni gas fluorurati ad effetto serra.

Regolamento recante attuazione del regolamento (CE) n. 842/2006 su taluni gas fluorurati ad effetto serra. D.P.R. 27-1-2012 n. 43 Regolamento recante attuazione del regolamento (CE) n. 842/2006 su taluni gas fluorurati ad effetto serra. Pubblicato nella Gazz. Uff. 20 aprile 2012, n. 93. D.P.R. 27 gennaio 2012,

Dettagli

PARTNER/PARTENAIRES. Provincia di Lucca

PARTNER/PARTENAIRES. Provincia di Lucca Il Mansionario delle pratiche eco-compatibili per le strutture da diporto è stato realizzato nell ambito del Progetto Transfrontaliero Italia Francia Marittimo MISTRAL PARTNER/PARTENAIRES Provincia di

Dettagli

PRESCRIZIONI PARTICOLARI PER LA CERTIFICAZIONE DI PERSONE AI SENSI DEL REGOLAMENTO (CE) N. 303/2008

PRESCRIZIONI PARTICOLARI PER LA CERTIFICAZIONE DI PERSONE AI SENSI DEL REGOLAMENTO (CE) N. 303/2008 Titolo Riferimento Revisione e data entrata in vigore Approvato da PRESCRIZIONI PARTICOLARI PER LA CERTIFICAZIONE DI PERSONE AI SENSI DEL REGOLAMENTO (CE) N. 303/2008 PR.PART. PRS/FGAS-303/2008 Rev. 0

Dettagli

(testo completo clicca qui sotto www.associazioneatf.org/newsletter%20area/critericertificazionerac&hp.pdf )

(testo completo clicca qui sotto www.associazioneatf.org/newsletter%20area/critericertificazionerac&hp.pdf ) DEI TECNICI DEL FREDDO E REQUISITI MINIMI PER EFFETTUARE OPERAZIONI SUGLI IMPIANTI DI REFRIGERAZIONE E CONDIZIONAMENTO ESTRATTO REGOLAMENTAZIONE N 303 DEL 2 APRILE 2008 (testo completo clicca qui sotto

Dettagli

Gas fluorurati ad effetto serra

Gas fluorurati ad effetto serra ARTICOLO DI PUNTOSICURO Anno 18 - numero 3785 di venerdì 20 maggio 2016 Gas fluorurati ad effetto serra Adempimenti per gli operatori ai sensi del Regolamento UE n. 517/2014. A cura di A. Arosio. Pubblicità

Dettagli

Gazzetta ufficiale dell'unione europea. (Atti non legislativi) REGOLAMENTI

Gazzetta ufficiale dell'unione europea. (Atti non legislativi) REGOLAMENTI L 146/1 II (Atti non legislativi) REGOLAMENTI REGOLAMENTO DI ESECUZIONE (UE) 2016/879 DELLA COMMISSIONE del 2 giugno 2016 che stabilisce, ai sensi del regolamento (UE) n. 517/2014 del Parlamento europeo

Dettagli

D.M. 3 ottobre 2001 Recupero, riciclo, rigenerazione e distribuzione degli halon. (GU n. 249 del 25 ottobre 2001) ------------------------------------------------------------------- Art. 1. Ai fini del

Dettagli

PATENTINO DEL FRIGORISTA Approvato il Decreto Legislativo sulle sanzioni

PATENTINO DEL FRIGORISTA Approvato il Decreto Legislativo sulle sanzioni PATENTINO DEL FRIGORISTA Approvato il Decreto Legislativo sulle sanzioni Il provvedimento si pone l obiettivo di sanzionare la violazione delle disposizioni previste dal Regolamento CE 842/2006, attualmente

Dettagli

PRESCRIZIONI PARTICOLARI PER LA CERTIFICAZIONE DI PERSONE AI SENSI DEL REGOLAMENTO (CE) N. 303/2008

PRESCRIZIONI PARTICOLARI PER LA CERTIFICAZIONE DI PERSONE AI SENSI DEL REGOLAMENTO (CE) N. 303/2008 PRESCRIZIONI PARTICOLARI PER LA CERTIFICAZIONE DI PERSONE AI SENSI DEL REGOLAMENTO (CE) N. 303/2008 INDICE Data di aggiornamento: Articolo 1 OGGETTO DEL REGOLAMENTO Luglio 2012 Articolo 3 PROCESSO DI CERTIFICAZIONE

Dettagli

PRESCRIZIONI PARTICOLARI PER LA CERTIFICAZIONE DI PERSONE AI SENSI DEL REGOLAMENTO (CE) N. 304/2008

PRESCRIZIONI PARTICOLARI PER LA CERTIFICAZIONE DI PERSONE AI SENSI DEL REGOLAMENTO (CE) N. 304/2008 Titolo Riferimento Revisione e data entrata in vigore Approvato da PRESCRIZIONI PARTICOLARI PER LA CERTIFICAZIONE DI PERSONE AI SENSI DEL REGOLAMENTO (CE) N. 304/2008 PR.PART. PRS/FGAS-304/2008 Rev. 0

Dettagli

GAS FLUORURATI Registro telematico nazionale. Le informazioni contenute in questa presentazione sono aggiornate al 11 febbraio 2013

GAS FLUORURATI Registro telematico nazionale. Le informazioni contenute in questa presentazione sono aggiornate al 11 febbraio 2013 GAS FLUORURATI Registro telematico nazionale Le informazioni contenute in questa presentazione sono aggiornate al 11 febbraio 2013 Protocollo di Kyoto Nel quadro del protocollo di Kyoto l Unione europea

Dettagli

Fluidi Frigorigeni Normativa. Certificazione Frigoristi Regolamento CE n.842/2006

Fluidi Frigorigeni Normativa. Certificazione Frigoristi Regolamento CE n.842/2006 Fluidi Frigorigeni Normativa Certificazione Frigoristi Regolamento CE n.842/2006 Fluidi Frigogeni Normativa Riferimenti nazionali ed internazionali Protocollo di Montreal (ozono)e Protocollo di Kyoto (gas

Dettagli

Titolo. Revisione 01. Data Entrata in vigore. Redazione Approvazione Autorizzazione all emissione. Il Direttore di Dipartimento

Titolo. Revisione 01. Data Entrata in vigore. Redazione Approvazione Autorizzazione all emissione. Il Direttore di Dipartimento Titolo Sigla Prescrizioni per l accreditamento di Organismi operanti le certificazioni dei servizi di: - installazione, manutenzione o riparazione di apparecchiature fisse di refrigerazione, condizionamento

Dettagli

REGOLAMENTO (UE) N. 517/2014 DEL 16 APRILE Milano, 10 novembre 2014

REGOLAMENTO (UE) N. 517/2014 DEL 16 APRILE Milano, 10 novembre 2014 Rivoira Refrigerants S.r.l. Società soggetta all attività di direzione e coordinamento di Rivoira S.p.A. Cap. Soc. 5.319.000 i.v. R.I. di Milano / Cod. Fisc./P.IVA 08418360965 Rea di Milano n. 2024606

Dettagli

Linee Guida per la corretta gestione dei gas fluorurati

Linee Guida per la corretta gestione dei gas fluorurati Linee Guida per la corretta gestione dei gas fluorurati A cura del Gruppo di Lavoro Gas Fluorurati di Assogastecnici Edizione settembre 2012 ASSOGASTECNICI Associazione Nazionale Imprese gas tecnici, speciali

Dettagli

Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di TREVISO - BELLUNO

Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di TREVISO - BELLUNO Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di TREVISO - BELLUNO Registro Imprese - VISURA ORDINARIA DELL'IMPRESA TERMOIDRAULICA BADIN DI BADIN CHRISTIAN DATI ANAGRAFICI Indirizzo Sede VIA

Dettagli

DPR 43/2012. Qualificare persone e imprese. Regolamento recante attuazione del Regolamento (CE) n. 842/06 su taluni gas fluorurati ad effetto serra.

DPR 43/2012. Qualificare persone e imprese. Regolamento recante attuazione del Regolamento (CE) n. 842/06 su taluni gas fluorurati ad effetto serra. DPR 43/2012 Regolamento recante attuazione del Regolamento (CE) n. 842/06 su taluni gas fluorurati ad effetto serra. Qualificare persone e imprese Bergamo, 13 febbraio 2013 Urbano Strada Direttore Generale

Dettagli

Articolo 6 - Certificati di Accreditamento degli organismi di valutazione delle conformità

Articolo 6 - Certificati di Accreditamento degli organismi di valutazione delle conformità DECRETO PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA del 27 gennaio 2012 n. 43 attuativo del Regolamento CE n. 842/2006 su taluni gas ad effetto serra. Pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 93 del 20 aprile 2012 e in vigore

Dettagli

DECRETO LEGISLATIVO 5 marzo 2013, n. 26

DECRETO LEGISLATIVO 5 marzo 2013, n. 26 DECRETO LEGISLATIVO 5 marzo 2013, n. 26 Disciplina sanzionatoria per la violazione delle disposizioni di cui al regolamento (CE) n. 842/2006 su taluni gas fluorurati ad effetto serra. (13G00065) (GU n.74

Dettagli

Medicina del Lavoro, Sicurezza Aziendale e Formazione MILANO BERGAMO - BRESCIA VERONA -

Medicina del Lavoro, Sicurezza Aziendale e Formazione MILANO BERGAMO - BRESCIA VERONA  - Questo documento è fornito da. Medicina del Lavoro, Sicurezza Aziendale e Formazione MILANO BERGAMO - BRESCIA VERONA www.progettoservizi.it - info@progettoservizi.it Richiedi un preventivo gratuito Formazione

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE REGOLAMENTO 303/2008

CORSO DI FORMAZIONE REGOLAMENTO 303/2008 CORSO DI FORMAZIONE REGOLAMENTO 303/2008 Personale addetto a svolgere attività su apparecchiature fisse di refrigerazione, condizionamento d aria e pompe di calore contenenti taluni gas fluorurati ad effetto

Dettagli

che stabilisce, a norma del regolamento (UE) n. 517/2014 del Parlamento europeo e del

che stabilisce, a norma del regolamento (UE) n. 517/2014 del Parlamento europeo e del CORSO + ESAMI DI CERTIFICAZIONE OPERATORE GAS FLUORURATI REG 303/2008 Gentilissimi, Il Parlamento ed il Consiglio europeo hanno adottato il regolamento CE n. 842/2006 (regolamento sugli Fgas), che stabilisce

Dettagli

Roma, 4 luglio 2014 Prot. N. 850/FM A TUTTE LE ORGANIZZAZIONI CONFEDERATE LORO SEDI

Roma, 4 luglio 2014 Prot. N. 850/FM A TUTTE LE ORGANIZZAZIONI CONFEDERATE LORO SEDI Roma, 4 luglio 2014 Prot. N. 850/FM DIREZIONE RELAZIONI SINDACALI SETTORE AMBIENTE E SICUREZZA Emanazione del Regolamento UE n. 517/2014 sui gas fluorurati ad effetto serra È stato recentemente pubblicato

Dettagli

LEGGI ED ALTRI ATTI NORMATIVI

LEGGI ED ALTRI ATTI NORMATIVI LEGGI ED ALTRI ATTI NORMATIVI DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 27 gennaio 2012, n. 43. Regolamento recante attuazione del regolamento (CE) n. 842/2006 su taluni gas ß uorurati ad effetto serra.

Dettagli

ISTRUZIONI LIBRETTO DI IMPIANTO

ISTRUZIONI LIBRETTO DI IMPIANTO ISTRUZIONI LIBRETTO DI IMPIANTO Il libretto di impianto per gli impianti di climatizzazione invernale e/o estiva è disponibile in forma cartacea o elettronica. Nel primo caso viene conservato dal responsabile

Dettagli

INNOVAZIONE PER L EFFICIENZA ENERGETICA. Milano, 02/09/2016

INNOVAZIONE PER L EFFICIENZA ENERGETICA. Milano, 02/09/2016 INNOVAZIONE PER L EFFICIENZA ENERGETICA Milano, 02/09/2016 F-Gas: scenari futuri Ing. Carmelo Paterniti Martello RC Group S.p.A. ENERGIA SICURA, SOSTENIBILE E COMPETITIVA PER L EUROPA Questa è la richiesta

Dettagli

DELEGA ALLA COMPILAZIONE ED ALL INVIO DELLA DICHIARAZIONE EX ART. 16 D.P.R. n 43/2012

DELEGA ALLA COMPILAZIONE ED ALL INVIO DELLA DICHIARAZIONE EX ART. 16 D.P.R. n 43/2012 DELEGA ALLA COMPILAZIONE ED ALL INVIO DELLA DICHIARAZIONE EX ART. 16 D.P.R. n 43/2012 La società / ditta individuale, in persona del legale rappresentante pro tempore / titolare firmatario Sig., con sede

Dettagli

REGOLAMENTO (UE) N. 517/2014 DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 16 aprile 2014 CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI

REGOLAMENTO (UE) N. 517/2014 DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 16 aprile 2014 CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI REGOLAMENTO (UE) N. 517/2014 DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 16 aprile 2014 CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Articolo 1 Oggetto L obiettivo del presente regolamento è quello di proteggere l ambiente

Dettagli

GUIDA ALL INTRODUZIONE DEL NUOVO GAS REFRIGERANTE R32. Nuovo refrigerante a basso impatto ambientale per apparecchi di condizionamento.

GUIDA ALL INTRODUZIONE DEL NUOVO GAS REFRIGERANTE R32. Nuovo refrigerante a basso impatto ambientale per apparecchi di condizionamento. cod. 27013206 - rev.00 04/2017 GUIDA ALL INTRODUZIONE DEL NUOVO GAS REFRIGERANTE R32 Nuovo refrigerante a basso impatto ambientale per apparecchi di condizionamento www.riello.it Il nostro pianeta, una

Dettagli

Il cambiamento climatico e gli HFCs

Il cambiamento climatico e gli HFCs Il cambiamento climatico e gli HFCs una breve introduzione scientifica Archie McCulloch Gas serra (Kyoto) Anidride carbonica - CO 2 Metano - CH 4 Ossido di azoto - N 2 O Gas fluorurati: HFC - idrofluorocarburi

Dettagli

CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI. Articolo 1. Articolo 2. Articolo 3. Definizioni

CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI. Articolo 1. Articolo 2. Articolo 3. Definizioni OZONO - REGOLAMENTO (CE) N. 1005/2009 del 16 settembre 2009 sulle sostanze che riducono lo strato di ozono (Testo rilevante ai fini del SEE) (Modificato dai Reg.ti UE n. 744/2010, n. 1087/2013 e n. 1088/2013)

Dettagli

Questioni ambientali Fluidi refrigeranti e questioni ambientali Problema 1 Problema 2 Riscaldamento globale

Questioni ambientali Fluidi refrigeranti e questioni ambientali Problema 1 Problema 2 Riscaldamento globale BENVENUTI CONTROLLO E MANUTENZIONE IMPIANTI ANTINCENDIO Il Controllo delle perdite, il recupero dei gas, l'installazione, la manutenzione, la riparazione di impianti fissi di protezione antincendio che

Dettagli

Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di PISA

Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di PISA Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di PISA Registro Imprese - VISURA ORDINARIA DELL'IMPRESA C.G.TERMOTECNICA DI CHIERCHIA GUIDO DATI ANAGRAFICI Indirizzo Sede PISA (PI) VIA NARCISIO

Dettagli

Proposta di Regolamento del parlamento e del Consiglio europeo sui gas fluorurati a effetto serra - COM(2012) 643 final

Proposta di Regolamento del parlamento e del Consiglio europeo sui gas fluorurati a effetto serra - COM(2012) 643 final Proposta di Regolamento del parlamento e del Consiglio europeo sui gas fluorurati a effetto serra - COM(2012) 643 final Nel contesto della tabella di marcia verso un economia a basse emissioni di carbonio,

Dettagli

Carta intestata impresa associata

Carta intestata impresa associata Carta intestata impresa associata Spett.le Cliente, La informiamo che l art. 16, comma 1, del D.P.R. n. 43 del 27 gennaio 2012, prevede che, a partire dall anno in corso, entro il 31 maggio di ogni anno

Dettagli

PROVINCIA DI GENOVA DIREZIONE AMBIENTE, AMBITI NATURALI E TRASPORTI

PROVINCIA DI GENOVA DIREZIONE AMBIENTE, AMBITI NATURALI E TRASPORTI PROVINCIA DI GENOVA DIREZIONE AMBIENTE, AMBITI NATURALI E TRASPORTI SERVIZIO ENERGIA Ufficio Impianti Termici Nota informativa: Scadenza adempimenti di cui all art. 284 del D.Lgs. 3 aprile 2006, n 152

Dettagli

DISPOSIZIONI RELATIVE ALLE APPARECCHIATURE DI CONDIZIONAMENTO E IMPIANTI ANTINCENDIO

DISPOSIZIONI RELATIVE ALLE APPARECCHIATURE DI CONDIZIONAMENTO E IMPIANTI ANTINCENDIO DISPOSIZIONI RELATIVE ALLE APPARECCHIATURE DI CONDIZIONAMENTO E IMPIANTI ANTINCENDIO Vicenza 20 maggio 2015 Confindustria Vicenza Relatore Geom. Alessandro Timossi di Confindustria Padova ARGOMENTI TRATTATI

Dettagli

Prot. n. 365 /44A. ALLE AZIENDE ASSOCIATE Gruppo Impianti Gruppo Autoriparazione. Vigevano, 14 maggio 2012 LORO SEDI

Prot. n. 365 /44A. ALLE AZIENDE ASSOCIATE Gruppo Impianti Gruppo Autoriparazione. Vigevano, 14 maggio 2012 LORO SEDI Prot. n. 365 /44A Vigevano, 14 maggio 2012 ALLE AZIENDE ASSOCIATE Gruppo Impianti Gruppo Autoriparazione LORO SEDI Oggetto: pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del D.P.R. n. 43 del 27 gennaio 2012 in materia

Dettagli

Mod. RM1IT FACSIMILE. Blocco da 25 moduli in triplice copia

Mod. RM1IT FACSIMILE. Blocco da 25 moduli in triplice copia Mod. RM1IT RAPPORTO DI CONTROLLO TECNICO E MANUTENZIONE Impianti di climatizzazione composti da dispositivi ad espansione diretta Blocco da 25 moduli in triplice copia IL RAPPORTO DI CONTROLLO DEVE ESSERE

Dettagli

COMUNICAZIONE ISPRA 2016 IMPIANTI E APPARECCHIATURE CONTENENTI GAS FLUORURATI A EFFETTO SERRA

COMUNICAZIONE ISPRA 2016 IMPIANTI E APPARECCHIATURE CONTENENTI GAS FLUORURATI A EFFETTO SERRA COMUNICAZIONE ISPRA 2016 IMPIANTI E APPARECCHIATURE CONTENENTI GAS FLUORURATI A EFFETTO SERRA Vicenza il 04/05/2016 C/o Confindustria Vicenza / Relatore: Davide Casaro di Confindustria Vicenza ARGOMENTI

Dettagli

Approvazione del modello unico di dichiarazione ambientale per l anno 2014.

Approvazione del modello unico di dichiarazione ambientale per l anno 2014. Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 302 del 27 dicembre 2013 - Serie generale Spediz. abb. post. 45% - art. - 1, art. comma 2, comma 1 20/b Legge 27-02-2004, 23-12-1996, n. n. 46-662 Filiale

Dettagli

GESTIONE AMBIENTALE DELLE APPARECCHIATURE CONTENENTI GAS FLUORURATI AD EFFETTO SERRA (HFC PFC SF 6 )

GESTIONE AMBIENTALE DELLE APPARECCHIATURE CONTENENTI GAS FLUORURATI AD EFFETTO SERRA (HFC PFC SF 6 ) Applicazione: IREN ENERGIA S.p.A. IRIDE SERVIZI S.p.A. AEM TORINO DISTRIBUZIONE S.p.A. GESTIONE AMBIENTALE DELLE APPARECCHIATURE CONTENENTI GAS FLUORURATI AD EFFETTO SERRA (HFC PFC SF 6 ) RESPONSABILE

Dettagli

Termotecnica Pompe di Industriale. Gli atti dei convegni e più di contenuti su.

Termotecnica Pompe di Industriale. Gli atti dei convegni e più di contenuti su. Termotecnica Pompe di Industriale Calore Gli atti dei convegni e più di 5.000 contenuti su www.verticale.net DPR 16 aprile 2013 n. 74 «Regolamento recante definizione dei criteri generali in materia di

Dettagli

Impianti di Climatizzazione: facciamo chiarezza!

Impianti di Climatizzazione: facciamo chiarezza! Impianti di Climatizzazione: facciamo chiarezza! a cura di Giorgio Falanelli CNA Dalla L.46/90 al DM 37/08 Lettera C della 46: impianti di riscaldamento e di climatizzazione ; Lettera C del 37:impianti

Dettagli

ISTITUZIONE DEL LIBRETTO DI IMPIANTO PER FRIGORIFERI, CONDIZIONATORI, POMPE DI CALORE

ISTITUZIONE DEL LIBRETTO DI IMPIANTO PER FRIGORIFERI, CONDIZIONATORI, POMPE DI CALORE SEDE: Via L. da Vinci, 3-52029 CASTIGLION FIBOCCHI (AR) MAG. Via Di Pescaiola, 17-52041 BADIA AL PINO (AR) tel. 0575 497103 Fax 0575-431605 www.arezzofrigo.it e-mail: info@arezzofrigo.it Promemoria ISTITUZIONE

Dettagli

Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di MILANO

Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di MILANO Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di MILANO Registro Imprese - VISURA ORDINARIA DELL'IMPRESA C.S.T. CENTRO SERVIZI TERMICI DI CALZOLARI MAURIZIO DATI ANAGRAFICI Indirizzo Sede RHO

Dettagli

UNIONE EUROPEA. Bruxelles, 17 marzo /0189B (COD) C6-0000/2006 PE-CONS 3605/2006 ENV 59 ENT 22 CODEC 106

UNIONE EUROPEA. Bruxelles, 17 marzo /0189B (COD) C6-0000/2006 PE-CONS 3605/2006 ENV 59 ENT 22 CODEC 106 UNIONE EUROPEA IL PARLAMENTO EUROPEO IL CONSIGLIO Bruxelles, 17 marzo 2006 2003/0189B (COD) C6-0000/2006 PE-CONS 3605/2006 ENV 59 ENT 22 CODEC 106 ATTI LEGISLATIVI ED ALTRI STRUMENTI Oggetto: Direttiva

Dettagli

REGOLAMENTO (UE) N. 517/2014 DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO

REGOLAMENTO (UE) N. 517/2014 DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO 20.5.2014 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 150/195 REGOLAMENTO (UE) N. 517/2014 DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 16 aprile 2014 sui gas fluorurati a effetto serra e che abroga il regolamento

Dettagli

GAS FLUORURATI Registro telematico nazionale. Le informazioni contenute in questa presentazione sono aggiornate al 3 LUGLIO 2013

GAS FLUORURATI Registro telematico nazionale. Le informazioni contenute in questa presentazione sono aggiornate al 3 LUGLIO 2013 GAS FLUORURATI Registro telematico nazionale Le informazioni contenute in questa presentazione sono aggiornate al 3 LUGLIO 2013 Protocollo di Kyoto Nel quadro del protocollo di Kyoto l Unione europea si

Dettagli

Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di TORINO

Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di TORINO Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di TORINO Registro Imprese - VISURA ORDINARIA SOCIETA' DI PERSONE BRINDISI S.N.C. DI BRINDISI VINCENZO & C. D2HLYC Il QR Code consente di verificare

Dettagli

TABELLA DI CONCORDANZA. per il recepimento della direttiva 2014/33/UE

TABELLA DI CONCORDANZA. per il recepimento della direttiva 2014/33/UE TABELLA DI CONCORDANZA per il recepimento della direttiva 2014/33/UE Schema di decreto del Presidente della Repubblica recante regolamento concernente modifiche al decreto del Presidente della Repubblica

Dettagli

COMUNE DI SORI IL SEGRETARIO GENERALE

COMUNE DI SORI IL SEGRETARIO GENERALE COMUNE DI SORI OGGETTO: Avviso ai portatori di interessi (es. Associazioni, Organizzazioni Sindacali ) per la partecipazione alla procedura aperta finalizzata alla redazione del Codice di comportamento

Dettagli

REGOLAMENTO (CE) N.1516/2007 DELLA COMMISSIONE 19/12/2007

REGOLAMENTO (CE) N.1516/2007 DELLA COMMISSIONE 19/12/2007 REGOLAMENTO (CE) N.1516/2007 DELLA COMMISSIONE 19/12/2007 Stabilisce, conformemente al regolamento (CE) n. 842/2006 del Parlamento europeo e del Consiglio, i requisiti standard di controllo delle perdite

Dettagli

DECRETI PRESIDENZIALI

DECRETI PRESIDENZIALI DECRETI PRESIDENZIALI DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 23 dicembre 2011. Approvazione del modello unico di dichiarazione ambientale per l anno 2012. IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

Dettagli

Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di TORINO

Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di TORINO Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di TORINO Registro Imprese - VISURA DI EVASIONE ENERGY SAVING DI POLLIOTTO VALTER DATI ANAGRAFICI Indirizzo Sede PINEROLO (TO) VIALE MAMIANI 17 CAP

Dettagli

Provvedimento n.prot /07/2016

Provvedimento n.prot /07/2016 Provvedimento n.prot.118987 26/07/2016 Individuazione dell ufficio competente a svolgere determinate attività ed i controlli di cui al regime speciale in materia di imposta sul valore aggiunto (denominato

Dettagli

Approvazione del modello unico di dichiarazione ambientale per l anno 2015.

Approvazione del modello unico di dichiarazione ambientale per l anno 2015. Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 299 del 27 dicembre 2014 - Serie generale Spediz. abb. post. 45% - art. - 1, art. comma 2, comma 1 20/b Legge 27-02-2004, 23-12-1996, n. n. 46-662 Filiale

Dettagli

CIRCOLARE DESTINATARIO Titolare dell attività Responsabile servizio prevenzione e protezione Responsabile A ambientale

CIRCOLARE DESTINATARIO Titolare dell attività Responsabile servizio prevenzione e protezione Responsabile A ambientale CIRCOLARE 07-2017 DESTINATARIO Titolare dell attività Responsabile servizio prevenzione e protezione Responsabile A ambientale MITTENTE DA TecnoAdda S.a.s. Email info@tecnoadda.com TEL. N. 0341.281459

Dettagli

Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di SALERNO

Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di SALERNO Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di SALERNO Registro Imprese - VISURA ORDINARIA DELL'IMPRESA IDROMAR DI MARINO FRANCESCO DATI ANAGRAFICI Indirizzo Sede VIA CANCELLI CAP 84070 Indirizzo

Dettagli

PROCEDURA PER LA CERTIFICAZIONE DEI SERVIZI DELLE IMPRESE OPERANTI EX REGOLAMENTI CE 303/2008 e 304/2008, DPR 43/12 e RT 29 DI ACCREDIA

PROCEDURA PER LA CERTIFICAZIONE DEI SERVIZI DELLE IMPRESE OPERANTI EX REGOLAMENTI CE 303/2008 e 304/2008, DPR 43/12 e RT 29 DI ACCREDIA Pag. 1 di 10 S P 4 4 PROCEDURA PER LA CERTIFICAZIONE DEI SERVIZI DELLE, DPR 43/12 e RT 29 DI ACCREDIA 0 07.12.2016 Revisione generale Presidente Comitato di Schema Amministratore Delegato 5 28.09.2016

Dettagli

Redazione Approvazione Autorizzazione all emissione Entrata in vigore

Redazione Approvazione Autorizzazione all emissione Entrata in vigore Titolo Sigla Prescrizioni per l accreditamento di Organismi operanti le certificazioni del servizio di erogazione di corsi di formazione per personale addetto al recupero di determinati gas fluorurati

Dettagli

Accesso al sistema di compilazione della dichiarazione FGas descrizione del sistema

Accesso al sistema di compilazione della dichiarazione FGas descrizione del sistema Accesso al sistema di compilazione della dichiarazione FGas descrizione del sistema Una volta completata la registrazione e attivate le credenziali di accesso, l utente può tornare alla sezione di Login

Dettagli

1SCS BASIC SERVICE. Verifica e riparazione di:

1SCS BASIC SERVICE. Verifica e riparazione di: I NOSTRI SERVIZI 1SCS BASIC SERVICE Verifica e riparazione di: Assistenza tecnica su chiamata del cliente Intervento di tecnici specializzati per diagnosi e riparazione su impianti e apparecchi di refrigerazione

Dettagli

GAS FLUORURATI Registro telematico nazionale. Le informazioni contenute in questa presentazione sono aggiornate al 11 febbraio 2013

GAS FLUORURATI Registro telematico nazionale. Le informazioni contenute in questa presentazione sono aggiornate al 11 febbraio 2013 GAS FLUORURATI Registro telematico nazionale Le informazioni contenute in questa presentazione sono aggiornate al 11 febbraio 2013 Protocollo di Kyoto Nel quadro del protocollo di Kyoto l Unione europea

Dettagli

COSTRUTTORI SISTEMI DI CLIMATIZZAZIONE

COSTRUTTORI SISTEMI DI CLIMATIZZAZIONE COSTRUTTORI SISTEMI DI CLIMATIZZAZIONE Libretto di impianto e Registro dell apparecchiatura per gli impianti di climatizzazione estiva e le pompe di calore elettriche per la climatizzazione estiva e invernale

Dettagli

PSC 05ES - SERVIZIO DI VALUTAZIONE DELLA CONFORMITÀ CERTIFICAZIONE REGOLAMENTI (CE) 303/ / REQUISITI ESSENZIALI -

PSC 05ES - SERVIZIO DI VALUTAZIONE DELLA CONFORMITÀ CERTIFICAZIONE REGOLAMENTI (CE) 303/ / REQUISITI ESSENZIALI - INDICE 1. SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE 2. REQUISITI ESSENZIALI RISPETTO AI QUALI È RICHIESTA LA CERTIFICAZIONE 3. REQUISITI ESSENZIALI RELATIVI AL PROCESSO DI CERTIFICAZIONE 4. SOSPENSIONE, REVOCA O RIDUZIONE

Dettagli

LIBRETTO DI IMPIANTO

LIBRETTO DI IMPIANTO LIBRETTO DI IMPIANTO ESTREMI DEL GESTORE DELL IMPIANTO RAGIONE SOCIALE: Industria Vetraria EMAR srl INDIRIZZO: Via Rivolta 6-20846 Macherio MB TEL: 039-2010251 FAX: P.IVA: 02894600960 ATTIVITA : Lavorazione

Dettagli