F.A.Q. GAS FLUORURATI AD EFFETTO SERRA

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "F.A.Q. GAS FLUORURATI AD EFFETTO SERRA"

Transcript

1 F.A.Q. GAS FLUORURATI AD EFFETTO SERRA 1 Come si stabilisce se un impresa si deve iscrivere al Registro (e deve iscrivere i suoi lavoratori)? Se l impresa opera con i gas fluorurati serra è sempre tenuta ad iscriversi, nella sezione IMPRESE; debbono essere iscritte nella sezione PERSONE - anche tutte le persone che operano su tali gas. Non debbono essere iscritti i soggetti che, pur facendo parte della suddetta impresa svolgono altre attività (commerciale, amministrazione, produzione) che non attengono ai gas serra. Quali sono i gas fluorurati serra che fanno rientrare un impresa nel campo di applicazione del DPR N. 43/2012? Sono quelli di cui all elenco presente sul Regolamento CE n.842/2006, all Allegato I, parte 1. Quali sono i veicoli - se hanno climatizzatori contenenti gas fluorurati serra - che impongono l obbligo per imprese e lavoratori che vi operano di iscriversi al Registro? È obbligata ad iscriversi al Registro l impresa che opera sulle autovetture sino a 8 posti compreso il conducente e sui veicoli trasporto merci aventi una massa di riferimento minore o uguale a 1305 Kg (massa del veicolo in ordine di marcia, diminuita della massa forfettaria del conducente di 75 kg e maggiorata della massa forfettaria di 100 kg). Un impresa individuale che opera sui gas fluorurati serra può iscriversi nella sola sezione IMPRESE o deve iscriversi anche in quella PERSONE? Deve iscriversi in entrambe le sezioni. In un impresa con più lavoratori il datore di lavoro/legale rappresentante deve iscriversi anch egli nel Registro? Se opera coi gas fluorurati serra sì: è equiparato in tutto ai suoi lavoratori; se non opera coi gas serra (si occupa di altre attività) non si iscriverà. L impresa si dovrà, comunque, sempre iscrivere. I certificati provvisori valgono per le imprese che operano nel settore autoriparazione? No: il regime in questione vale solo ed esclusivamente per le imprese che operano coi gas fluorurati serra ed appartengono al settore impianti di refrigerazione/antincendio. Qual è la corretta successione temporale della procedura di iscrizione, fra persone ed impresa? Il sistema informatico prevede che si operi prima con l iscrizione delle persone e poi con quella delle imprese. Se l'impresa richiede il certificato provvisorio deve indicare di impiegare persone in possesso di certificato provvisorio.

2 Quindi deve iscriversi prima la persona, richiedendo il certificato provvisorio e poi, una volta che la CCIAA abbia rilasciato tale certificato alla persona, potrà iscriversi l'impresa. 2 Come si computano i 60 gg di tempo concessi alle imprese per iscriversi nel Registro? Si computano dall 11 febbraio: ne deriva che i 60 gg terminano alle ore del 12 aprile Fino quella data si può continuare ad operare senza alcuna iscrizione al Registro per entrambe le categorie interessate dal DPR n. 43. Cosa succede decorsi i 60 gg di tempo per l iscrizione, senza che un impresa tenuta ad iscriversi al Registro abbia adempiuto? Se si tratta di autoriparazione, dal 61 giorno l impresa non può più svolgere l attività inerente ai climatizzatori dei veicoli (SALVO CHE NON FACCIA UN MERO RABBOCCO DI GAS SERRA: VEDI OLTRE) senza esporsi al rischio di pesanti sanzioni. Per continuare a svolgere legittimamente l attività in questione è necessario che i lavoratori della suddetta impresa conseguano un ATTESTATO e che l impresa ed i lavoratori vengano iscritti nel Registro. Se si tratta di installazione impianti di refrigerazione/antincendio dal 61 giorno l impresa non può più svolgere l attività in materia di climatizzazione senza esporsi al rischio di pesanti sanzioni, a meno che, in sede di iscrizione, non abbia richiesto ed ottenuto il certificato provvisorio. Inoltre, non potrà beneficiare per i propri lavoratori del regime dei cosiddetti certificati provvisori. Cosa si intende, nel comparto dell autoriparazione, per mero rabbocco di gas del climatizzatore? Si tratta di un operazione che, se svolta in via esclusiva, secondo il Ministero dell Ambiente non impone l obbligo per imprese e persone di iscriversi nel Registro dei gas fluorurati serra né ovviamente, men che mai, quello di ottenere da parte delle imprese alcun attestato, come specificato oltre poiché esula dal campo di applicazione del DPR n. 43. Cosa sono i certificati provvisori? Riguardano le PERSONE che operano in imprese che operano sui gas serra e che appartengono a categorie diverse dall autoriparazione. Consentono all impresa che li richieda per i propri lavoratori di iscrivere i lavoratori stessi nella sezione PERSONE del Registro e di continuare ad operare per 6 mesi dalla loro emissione. I certificati in parola consentono alle imprese di far seguire, nei suddetti 6 mesi, ai lavoratori iscritti, dei corsi di formazione finalizzati al superamento dell esame per il conseguimento del certificato definitivo (noto anche come patentino del frigorista ).

3 Chi può ottenere il certificato provvisorio? Solo chi, come persona fisica, è in possesso di almeno due anni di esperienza nel settore in forma documentata (contratti di lavoro, contratti d appalto, lettere di incarico eccetera). Il possesso di tale requisito deve essere autocertificato con dichiarazione sostitutiva di atto notorio: la CCIAA potrà effettuare controlli a campione per verificare l effettivo possesso 3 Chi eroga i corsi di formazione per il settore dell autoriparazione? Si tratta di soggetti qualificati come Organismi di Attestazione: società private che sono state certificate da Organismi di certificazione a loro volta accreditati da ACCREDIA sulla base di appositi Regolamenti Tecnici (RT). l'elenco degli organismi è disponibile, in continuo aggiornamento, sul sito nell'area Registro / consultazione, impostando una ricerca degli organismi in base ai seguenti parametri: Attività 307/2008 Profilo: attestazione delle imprese e delle persone Un Associazione/società di servizi può erogare tali corsi? Sì, a condizione di farsi certificare come Organismo di Attestazione (vedi sopra). La certificazione viene rilasciata dagli organismi di valutazione della conformità C è un esame al termine del corso per il settore dell autoriparazione? No: viene rilasciato, a cura dell Organismo di Attestazione, ad ogni lavoratore, un attestato che NON ha scadenza. Non si può quindi essere bocciati. L attestato segue il lavoratore e non è di proprietà dell azienda. I corsi per il settore dell autoriparazione sono obbligatori? Sì: non essendo previsto alcun esame ma il mero rilascio di un attestato, a fine formazione. Che materie tratta il corso di formazione per il rilascio dell attestato? Due: funzionamento dei climatizzatori dei veicoli a motore; recupero ecocompatibile dei gas fluorurati serra dai climatizzatori dei veicoli a motore. Chi eroga i corsi di formazione per il settore impianti di refrigerazione/antincendio finalizzati al superamento dell esame per l ottenimento dei certificati definitivi? Non vi sono requisiti particolari o specifici per cui tali corsi può erogarli chiunque. I corsi di cui sopra sono obbligatori ai fini del sostenimento dell esame? Assolutamente no. È obbligatorio, invece, per ottenere un certificato definitivo, sostenere e superare una prova scritta ed una pratica.

4 Chi organizza gli esami per l ottenimento dei certificati definitivi per il settore impianti di refrigerazione/antincendio? Si tratta di soggetti qualificati come Organismi di Valutazione, accreditati da ACCREDIA; per sapere quali sono gli Organismi autorizzati basta vedere: nell'area Registro / consultazione, impostando una ricerca degli organismi in base ai seguenti parametri: 4 Attività 303 (per la refrigerazione) e 304 (per l antincendio) Profilo: attestazione delle imprese e delle persone Un Associazione/società di servizi può erogare i corsi e/o organizzare gli esami per il settore impiantistico della refrigerazione/antincendio? Sì, a condizione di farsi certificare da ACCREDIA. Non è proprio così la società può svolgere i corsi (non obbligatori) anche senza essere accreditata. Ma gli esami solo se accreditati C è un esame al termine del corso per il settore impianti di refrigerazione/antincendio? Sì: un esame scritto (test a risposta multipla) ed una prova pratica, in laboratorio, sulle attrezzature contenenti i gas serra. Solo superando entrambe le prove il lavoratore otterrà il certificato definitivo; tale certificato dura 10 anni. Il certificato è PERSONALE del lavoratore; se costui cambia azienda - per qualunque motivo - risulterà sempre qualificato. Se si è qualificati secondo la propria normativa di settore (autoriparazione Legge 122; impianti DM 37) si è esentati dall iscrizione al Registro e/o dai corsi? Assolutamente no: il DPR n. 43 si occupa di tematiche ambientali e si AGGIUNGE alle rispettive normative di settore, che non offrono quindi alcuna scorciatoia alle imprese/persone che operano coi gas serra. Che significa che l impresa del settore impianti di refrigerazione/antincendio deve ottenere una certificazione per iscriversi nella rispettiva sezione? Che un Organismo accreditato da Accredia, non necessariamente lo stesso che eroga la formazione e/o organizza la prova di esame per le persone, deve accertare che l impresa possegga degli elementi tecnici ed organizzativi minimi che dimostrino che essa opera in qualità. Tali elementi sono stati individuati da ACCREDIA in appositi Regolamenti Tecnici (RT). Tra di essi vi sono: Disponibilità di personale certificato in misura proporzionale al fatturato dell impresa per lo specifico settore Presenza di procedure organizzative

5 Anche l impresa del settore autoriparazione deve ottenere una certificazione ai fini dell iscrizione? Assolutamente no. 5 Quali soggetti hanno diritto a deroghe all obbligo di ottenere un certificato? In che termini? Alcuni soggetti possono comunicare al registro di possedere i requisiti per ottenere una deroga all obbligo di certificazione. Installazione impianti di refrigerazione/antincendio: Deroga di 2 anni dall obbligo di certificazione per le persone che svolgono attività su apparecchiature fisse di refrigerazione, condizionamento d'aria e pompe di calore che contengono gas fluorurati ad effetto serra a condizione che le attività: Siano svolte nell'ambito di un apprendistato finalizzato all'acquisizione delle capacità pratiche in vista dell'esame; Siano svolta sotto la supervisione di una persona in possesso di un certificato che contempla tale attività. Deroga di 1 anno dall obbligo di certificazione le persone che svolgono attività: Sugli impianti fissi di protezione antincendio che contengono gas fluorurati ad effetto serra; Di recupero di gas fluorurati ad effetto serra dai commutatori ad alta tensione; Di recupero di solventi a base di gas fluorurati ad effetto serra dalle apparecchiature che li contengono. Quanto sopra a condizione che le attività siano svolte nell'ambito di un apprendistato finalizzato all'acquisizione delle capacità pratiche in vista dell'esame e siano effettuate sotto la supervisione di una persona in possesso di un certificato che contempla tale attività. Autoriparazione: E infine prevista una deroga di 1 anno dall obbligo di attestazione per le persone che svolgono l attività seguente: Recupero di gas fluorurati ad effetto serra dagli impianti di condizionamento d'aria dei veicoli a motore, unicamente a condizione che le persone medesime siano iscritte ad un corso di formazione finalizzato al rilascio di un attestato di formazione che contempla l'attività di recupero e purché l'attività in questione sia svolta, in azienda, sotto la supervisione di una persona ritenuta adeguatamente qualificata.

6 Il contratto collettivo nazionale di lavoro metalmeccanici ed installatori d impianti artigiani prevede la possibilità di assumere apprendisti anche ai fini di cui sopra (ottenimento di deroghe per l ottenimento d un certificato)? Sì. 6 Chi monta split (climatizzatori domestici) è esentato dalla normativa di cui al DPR n. 43? No: deve iscriversi al Registro ed ottenere un certificato provvisorio; successivamente deve ottenere un certificato definitivo. Inoltre, l impresa che effettua installazione di split va iscritta nell apposita sezione del Registro, previa certificazione. Chi monta climatizzatori e/o impianti di refrigerazione su barche, aerei, navi, auto, caravan, treni, roulotte etc. rientra nel campo di applicazione del DPR n. 43? No: si tratta di fattispecie (ancora) non regolamentate ai fini dei gas fluorurati serra. Chi ripara professionalmente RAEE contenenti gas serra è esentato dalla normativa di cui al DPR n. 43? Se si tratta di RAEE afferenti apparecchiature fisse non è esentato. L autodemolitore è esentato dalla normativa di cui al DPR n. 43? Assolutamente no: nella definizione di recupero gas si ritiene compresa anche l attività svolta dal demolitore su veicoli rientranti nel DPR n. 43. I mezzi diversi dai veicoli a motore come definiti dal DPR n. 43 sono esentati da quanto previsto dal DPR (es: autobus, pulmini, autotreni, etc)? Sì, sono ancora fuori dal campo di applicazione e nessun tipo di certificazione/qualificazione è ancora richiesta ad imprese/lavoratori per operare sugli impianti di climatizzazione di tali mezzi.

GAS FLUORURATI Registro telematico nazionale

GAS FLUORURATI Registro telematico nazionale GAS FLUORURATI Registro telematico nazionale I gas fluorurati ad effetto serra Nuove disposizioni e loro applicazione Torino, 2 ottobre 2012 1 Registro Telematico E' istituito, presso il Ministero dell'ambiente

Dettagli

DEL D.P.R ADEMPIMENTI PER LE IMPRESE:

DEL D.P.R ADEMPIMENTI PER LE IMPRESE: DEL D.P.R. 43-2012 ADEMPIMENTI PER LE IMPRESE: iscriversi al Registro Nazionale delle persone e delle imprese certificate entro il 12 aprile 2013 e contestualmente richiederee alla Camera di Commercio

Dettagli

NOTE TECNICHE DI SETTORE

NOTE TECNICHE DI SETTORE NOTE TECNICHE DI SETTORE ESTRATTO D.P.R. 27 gennaio 2012, n. 43 (Decreto Sviluppo) Regolamento recante attuazione del regolamento (CE) n. 842/2006 su taluni gas fluorurati ad effetto serra. G.U. n. 93

Dettagli

Ambito di applicazione

Ambito di applicazione DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 27 GENNAIO 2012, n. 43 Regolamento recante attuazione del regolamento CE n. 842/2006 su taluni gas fluorurati ad effetto serra. 1. QUALIFICA DEL PERSONALE E DELLE

Dettagli

Prot. n. 365 /44A. ALLE AZIENDE ASSOCIATE Gruppo Impianti Gruppo Autoriparazione. Vigevano, 14 maggio 2012 LORO SEDI

Prot. n. 365 /44A. ALLE AZIENDE ASSOCIATE Gruppo Impianti Gruppo Autoriparazione. Vigevano, 14 maggio 2012 LORO SEDI Prot. n. 365 /44A Vigevano, 14 maggio 2012 ALLE AZIENDE ASSOCIATE Gruppo Impianti Gruppo Autoriparazione LORO SEDI Oggetto: pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del D.P.R. n. 43 del 27 gennaio 2012 in materia

Dettagli

NOTE TECNICHE DI SETTORE

NOTE TECNICHE DI SETTORE NOTE TECNICHE DI SETTORE ESTRATTO D.P.R. 27 gennaio 2012, n. 43 Regolamento recante attuazione del regolamento (CE) n. 842/2006 su taluni gas fluorurati ad effetto serra. G.U. n. 93 del 20/04/2012 testo

Dettagli

PATENTINO DEL FRIGORISTA Approvato il Decreto Legislativo sulle sanzioni

PATENTINO DEL FRIGORISTA Approvato il Decreto Legislativo sulle sanzioni PATENTINO DEL FRIGORISTA Approvato il Decreto Legislativo sulle sanzioni Il provvedimento si pone l obiettivo di sanzionare la violazione delle disposizioni previste dal Regolamento CE 842/2006, attualmente

Dettagli

PRESCRIZIONI PARTICOLARI PER LA CERTIFICAZIONE DI PERSONE AI SENSI DEL REGOLAMENTO (CE) N. 303/2008

PRESCRIZIONI PARTICOLARI PER LA CERTIFICAZIONE DI PERSONE AI SENSI DEL REGOLAMENTO (CE) N. 303/2008 Titolo Riferimento Revisione e data entrata in vigore Approvato da PRESCRIZIONI PARTICOLARI PER LA CERTIFICAZIONE DI PERSONE AI SENSI DEL REGOLAMENTO (CE) N. 303/2008 PR.PART. PRS/FGAS-303/2008 Rev. 0

Dettagli

DECRETO LEGISLATIVO 5 marzo 2013, n. 26

DECRETO LEGISLATIVO 5 marzo 2013, n. 26 DECRETO LEGISLATIVO 5 marzo 2013, n. 26 Disciplina sanzionatoria per la violazione delle disposizioni di cui al regolamento (CE) n. 842/2006 su taluni gas fluorurati ad effetto serra. [GU n. 74 del 28/03/2013;

Dettagli

REGOLAMENTO (CE) N. 308/2008 DELLA COMMISSIONE

REGOLAMENTO (CE) N. 308/2008 DELLA COMMISSIONE L 92/28 Gazzetta ufficiale dell Unione europea 3.4.2008 REGOLAMENTO (CE) N. 308/2008 DELLA COMMISSIONE del 2 aprile 2008 che stabilisce, in conformità al regolamento (CE) n. 842/2006 del Parlamento europeo

Dettagli

La certificazione del piano della qualità per gli impiantisti del freddo (frigoristi)

La certificazione del piano della qualità per gli impiantisti del freddo (frigoristi) La certificazione del piano della qualità per gli impiantisti del freddo (frigoristi) Cosa dice la legge Il D.P.R. n. 43/2012 (entrato in vigore il 5 maggio 2012) ha recepito anche in Italia il Regolamento

Dettagli

PRESCRIZIONI PARTICOLARI PER LA CERTIFICAZIONE DI PERSONE AI SENSI DEL REGOLAMENTO (CE) N. 304/2008

PRESCRIZIONI PARTICOLARI PER LA CERTIFICAZIONE DI PERSONE AI SENSI DEL REGOLAMENTO (CE) N. 304/2008 Titolo Riferimento Revisione e data entrata in vigore Approvato da PRESCRIZIONI PARTICOLARI PER LA CERTIFICAZIONE DI PERSONE AI SENSI DEL REGOLAMENTO (CE) N. 304/2008 PR.PART. PRS/FGAS-304/2008 Rev. 0

Dettagli

SCHEMA DI DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA DI ATTUAZIONE DEL REGOLAMENTO (CE) N.842/2006 SU TALUNI GAS FLUORURATI AD EFFETTO SERRA.

SCHEMA DI DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA DI ATTUAZIONE DEL REGOLAMENTO (CE) N.842/2006 SU TALUNI GAS FLUORURATI AD EFFETTO SERRA. SCHEMA DI DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA DI ATTUAZIONE DEL REGOLAMENTO (CE) N.842/2006 SU TALUNI GAS FLUORURATI AD EFFETTO SERRA. IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA Visto l'articolo 87, quinto comma,

Dettagli

PRESCRIZIONI PARTICOLARI PER LA CERTIFICAZIONE DI PERSONE AI SENSI DEL REGOLAMENTO (CE) N. 303/2008

PRESCRIZIONI PARTICOLARI PER LA CERTIFICAZIONE DI PERSONE AI SENSI DEL REGOLAMENTO (CE) N. 303/2008 PRESCRIZIONI PARTICOLARI PER LA CERTIFICAZIONE DI PERSONE AI SENSI DEL REGOLAMENTO (CE) N. 303/2008 INDICE Data di aggiornamento: Articolo 1 OGGETTO DEL REGOLAMENTO Luglio 2012 Articolo 3 PROCESSO DI CERTIFICAZIONE

Dettagli

IT Gazzetta ufficiale dell'unione europea L 301/14 REGOLAMENTO DI ESECUZIONE (UE) 2015/2065 DELLA COMMISSIONE. del 17 novembre 2015

IT Gazzetta ufficiale dell'unione europea L 301/14 REGOLAMENTO DI ESECUZIONE (UE) 2015/2065 DELLA COMMISSIONE. del 17 novembre 2015 Pagina 1 di 7 18.11.2015 IT Gazzetta ufficiale dell'unione europea L 301/14 REGOLAMENTO DI ESECUZIONE (UE) 2015/2065 DELLA COMMISSIONE del 17 novembre 2015 che stabilisce, a norma del regolamento (UE)

Dettagli

SCHEDA CERTIFICAZIONE FIGURA PROFESSIONALE SCP FGAS304 DESCRIZIONE FIGURA PROFESSIONALE INFORMAZIONI SUL CANDIDATO

SCHEDA CERTIFICAZIONE FIGURA PROFESSIONALE SCP FGAS304 DESCRIZIONE FIGURA PROFESSIONALE INFORMAZIONI SUL CANDIDATO DESCRIZIONE FIGURA PROFESSIONALE Personale che opera nel: a. controllo delle perdite delle applicazioni contenenti almeno 3 kg di gas fluorurati ad effetto serra; b. recupero, anche per quanto riguarda

Dettagli

SCHEDA CERTIFICAZIONE FIGURA PROFESSIONALE SCP FGAS305 DESCRIZIONE FIGURA PROFESSIONALE INFORMAZIONI SUL CANDIDATO

SCHEDA CERTIFICAZIONE FIGURA PROFESSIONALE SCP FGAS305 DESCRIZIONE FIGURA PROFESSIONALE INFORMAZIONI SUL CANDIDATO DESCRIZIONE FIGURA PROFESSIONALE Personale che opera nel recupero di taluni gas fluorurati ad effetto serra dai commutatori ad alta tensione (dispositivi di commutazione e apparecchiature di controllo,

Dettagli

R E L A Z I O N E. Il Regolamento è integrato da 10 regolamenti della Commissione europea (atti di esecuzione) 1.

R E L A Z I O N E. Il Regolamento è integrato da 10 regolamenti della Commissione europea (atti di esecuzione) 1. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA CONCERNENTE REGOLAMENTO RECANTE ATTUAZIONE DEL REGOLAMENTO (CE) N. 842/2006 SU TALUNI GAS FLUORESCENTI AD EFFETTO SERRA. R E L A Z I O N E Il regolamento (CE) n.842/2006

Dettagli

Regolamento recante attuazione del regolamento (CE) n. 842/2006 su taluni gas fluorurati ad effetto serra.

Regolamento recante attuazione del regolamento (CE) n. 842/2006 su taluni gas fluorurati ad effetto serra. D.P.R. 27-1-2012 n. 43 Regolamento recante attuazione del regolamento (CE) n. 842/2006 su taluni gas fluorurati ad effetto serra. Pubblicato nella Gazz. Uff. 20 aprile 2012, n. 93. D.P.R. 27 gennaio 2012,

Dettagli

Certificazione volontaria degli operatori di impianti a gas (post contatore) Nota di approfondimento per le imprese

Certificazione volontaria degli operatori di impianti a gas (post contatore) Nota di approfondimento per le imprese Certificazione volontaria degli operatori di impianti a gas (post contatore) Nota di approfondimento per le imprese Premessa Dal 1 gennaio 2015 è in vigore il nuovo percorso di qualificazione professionale

Dettagli

1. Introduzione. 2. Requisiti per l ammissione al corso

1. Introduzione. 2. Requisiti per l ammissione al corso Requisiti per l accesso, criteri generali per l organizzazione dei corsi e dell'esame e criteri per il riconoscimento dei crediti formativi ai fini della qualificazione di Tecnico installatore e manutentore

Dettagli

Medicina del Lavoro, Sicurezza Aziendale e Formazione MILANO BERGAMO - BRESCIA VERONA -

Medicina del Lavoro, Sicurezza Aziendale e Formazione MILANO BERGAMO - BRESCIA VERONA  - Questo documento è fornito da. Medicina del Lavoro, Sicurezza Aziendale e Formazione MILANO BERGAMO - BRESCIA VERONA www.progettoservizi.it - info@progettoservizi.it Richiedi un preventivo gratuito Formazione

Dettagli

L esame dovrà essere fatto entro 24 mesi dalla data di rilascio di attestazione del corso.

L esame dovrà essere fatto entro 24 mesi dalla data di rilascio di attestazione del corso. DESCRIZIONE FIGURA ROFESSIONALE ersonale che opera nel: controllo delle perdite di applicazioni contenenti almeno 3kg di gas fluorurati ad effetto serra e di applicazioni contenenti almeno 6 kg di gas

Dettagli

Laboratorio analisi, ricerche chimiche e batteriologiche. - Datore di lavoro - Responsabile Ambiente e/o Sicurezza ADEMPIMENTI AMBIENTE

Laboratorio analisi, ricerche chimiche e batteriologiche. - Datore di lavoro - Responsabile Ambiente e/o Sicurezza ADEMPIMENTI AMBIENTE Consulenza e Formazione per ambiente, igiene e sicurezza sul lavoro certificata UNI EN ISO 9001:2008 n 5545/01/S Laboratorio analisi, ricerche chimiche e batteriologiche Incarico Responsabile del Servizio

Dettagli

Appendice normativa 197

Appendice normativa 197 Appendice normativa 197 DECRETO PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA del 27 gennaio 2012 n. 43 attuativo del Regolamento CE n. 842/2006 su taluni gas ad effetto serra. Pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 93 del

Dettagli

DPR 43/2012. Qualificare persone e imprese. Regolamento recante attuazione del Regolamento (CE) n. 842/06 su taluni gas fluorurati ad effetto serra.

DPR 43/2012. Qualificare persone e imprese. Regolamento recante attuazione del Regolamento (CE) n. 842/06 su taluni gas fluorurati ad effetto serra. DPR 43/2012 Regolamento recante attuazione del Regolamento (CE) n. 842/06 su taluni gas fluorurati ad effetto serra. Qualificare persone e imprese Bergamo, 13 febbraio 2013 Urbano Strada Direttore Generale

Dettagli

GAS FLUORURATI Registro telematico nazionale

GAS FLUORURATI Registro telematico nazionale 1 GAS FLUORURATI Registro telematico nazionale Protocollo di Kyoto Nel quadro del protocollo di Kyoto l Unione europea si è impegnata a ridurre le proprie emissioni di gas ad effetto serra nel periodo

Dettagli

NUOVO REGOLAMENTO DEL PARLAMENTO E DEL CONSIGLIO EUROPEO SUI GAS FLUORURATI

NUOVO REGOLAMENTO DEL PARLAMENTO E DEL CONSIGLIO EUROPEO SUI GAS FLUORURATI NUOVO REGOLAMENTO DEL PARLAMENTO E DEL CONSIGLIO EUROPEO SUI GAS FLUORURATI Il «vecchio» regolamento. DPR 43/2012: come è andata? Regolamento 303/2008 PERSONE IMPRESE ISCRITTE 63328 42640 CERTIFICATE 34682

Dettagli

QUALIFICAZIONE INSTALLATORI FER. Guido Pesaro Responsabile Nazionale CNA Installazione Impianti

QUALIFICAZIONE INSTALLATORI FER. Guido Pesaro Responsabile Nazionale CNA Installazione Impianti QUALIFICAZIONE INSTALLATORI FER Guido Pesaro Responsabile Nazionale CNA Installazione Impianti D.Lgs 28/2011 Articolo 15 «La qualifica professionale per l'attivita' di installazione e di manutenzione straordinaria

Dettagli

che stabilisce, a norma del regolamento (UE) n. 517/2014 del Parlamento europeo e del

che stabilisce, a norma del regolamento (UE) n. 517/2014 del Parlamento europeo e del CORSO + ESAMI DI CERTIFICAZIONE OPERATORE GAS FLUORURATI REG 303/2008 Gentilissimi, Il Parlamento ed il Consiglio europeo hanno adottato il regolamento CE n. 842/2006 (regolamento sugli Fgas), che stabilisce

Dettagli

Certificazione del Personale e dell Azienda SITUAZIONE!!!!! 25/09/2012 1

Certificazione del Personale e dell Azienda SITUAZIONE!!!!! 25/09/2012 1 Certificazione del Personale e dell Azienda SITUAZIONE!!!!! 25/09/2012 1 Regolamento CE 303/2008 2aprile 2008 Si ricorda che deve essere certificato la persona fisica che svolge le seguenti attività: a)

Dettagli

Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di PISA

Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di PISA Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di PISA Registro Imprese - VISURA ORDINARIA DELL'IMPRESA C.G.TERMOTECNICA DI CHIERCHIA GUIDO DATI ANAGRAFICI Indirizzo Sede PISA (PI) VIA NARCISIO

Dettagli

Impossibile visualizzare l'immagine. La memoria del computer potrebbe essere insufficiente per aprire l'immagine oppure l'immagine potrebbe essere

Impossibile visualizzare l'immagine. La memoria del computer potrebbe essere insufficiente per aprire l'immagine oppure l'immagine potrebbe essere Fatti salienti:.dopo circa 1 anno di vigore del DPR 43/2012 questi sono i dati in nostro possesso CERTIFICAZIONE DELLE PERSONE REGOLAMENTO 303/2008 AMBITO TERRITORIALE NUMERO CERTIFICATI PROVVISORI NUMERO

Dettagli

REGOLAMENTO (UE) N. 517/2014 DEL 16 APRILE Milano, 10 novembre 2014

REGOLAMENTO (UE) N. 517/2014 DEL 16 APRILE Milano, 10 novembre 2014 Rivoira Refrigerants S.r.l. Società soggetta all attività di direzione e coordinamento di Rivoira S.p.A. Cap. Soc. 5.319.000 i.v. R.I. di Milano / Cod. Fisc./P.IVA 08418360965 Rea di Milano n. 2024606

Dettagli

Dichiarazione ISPRA entro il 31 maggio 2016

Dichiarazione ISPRA entro il 31 maggio 2016 Dichiarazione ISPRA entro il 31 maggio 2016 Con la presente Vi ricordiamo che entro il 31 maggio 2016 è necessario compilare la dichiarazione ISPRA ai sensi dell'art.16, comma 1, del DPR 43/2012 riferita

Dettagli

Newsletter Maggio 2012

Newsletter Maggio 2012 BYESSE IMPIANTI Newsletter Maggio 2012 22 Maggio 2013 Anno 2013, Numero 1 Contenuti: Nuove normative in merito agli impianti contenenti F-GAS Dichiarazione ISPRA 2012 Aggiornamenti Siti utili Byesse Impianti

Dettagli

Disciplina sanzionatoria per la violazione delle disposizioni di cui al regolamento (CE) n. 842/2006 su taluni gas fluorurati ad effetto serra.

Disciplina sanzionatoria per la violazione delle disposizioni di cui al regolamento (CE) n. 842/2006 su taluni gas fluorurati ad effetto serra. D.Lgs. 5 marzo 2013, n. 26. Disciplina sanzionatoria per la violazione delle disposizioni di cui al regolamento (CE) n. 842/2006 su taluni gas fluorurati ad effetto serra. (G.U. 28 marzo 2013, n. 74) IL

Dettagli

I CONTENUTI DEL LIBRETTO DI IMPIANTO O REGISTRO PER GLI IMPIANTI DI CONDIZIONAMENTO

I CONTENUTI DEL LIBRETTO DI IMPIANTO O REGISTRO PER GLI IMPIANTI DI CONDIZIONAMENTO I CONTENUTI DEL LIBRETTO DI IMPIANTO O REGISTRO PER GLI IMPIANTI DI CONDIZIONAMENTO Lo scopo del presente documento è quello di analizzare, con riferimento alla legislazione vigente, quali informazioni

Dettagli

LEGGI ED ALTRI ATTI NORMATIVI

LEGGI ED ALTRI ATTI NORMATIVI LEGGI ED ALTRI ATTI NORMATIVI DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 27 gennaio 2012, n. 43. Regolamento recante attuazione del regolamento (CE) n. 842/2006 su taluni gas ß uorurati ad effetto serra.

Dettagli

(Testo rilevante ai fini del SEE)

(Testo rilevante ai fini del SEE) L 301/22 18.11.2015 REGOLAMENO DI ESECUZIONE (UE) 2015/2066 DELLA COMMISSIONE del 17 novembre 2015 che stabilisce, a norma del regolamento (UE) n. 517/2014 del arlamento europeo e del Consiglio, i requisiti

Dettagli

Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di TREVISO - BELLUNO

Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di TREVISO - BELLUNO Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di TREVISO - BELLUNO Registro Imprese - VISURA ORDINARIA DELL'IMPRESA TERMOIDRAULICA BADIN DI BADIN CHRISTIAN DATI ANAGRAFICI Indirizzo Sede VIA

Dettagli

DISPOSIZIONI PER LA FORMAZIONE DEL CONDUTTORE DI IMPIANTI TERMICI, IN ATTUAZIONE DELL ARTICOLO 287 del D.lgs. 3 aprile 2006, n.

DISPOSIZIONI PER LA FORMAZIONE DEL CONDUTTORE DI IMPIANTI TERMICI, IN ATTUAZIONE DELL ARTICOLO 287 del D.lgs. 3 aprile 2006, n. ALLEGATO 2 DISPOSIZIONI PER LA FORMAZIONE DEL CONDUTTORE DI IMPIANTI TERMICI, IN ATTUAZIONE DELL ARTICOLO 287 del D.lgs. 3 aprile 2006, n. 152 Tipologia di impianti Le disposizioni seguenti concernono

Dettagli

GAS FLUORURATI Registro telematico nazionale. Le informazioni contenute in questa presentazione sono aggiornate al 11 febbraio 2013

GAS FLUORURATI Registro telematico nazionale. Le informazioni contenute in questa presentazione sono aggiornate al 11 febbraio 2013 GAS FLUORURATI Registro telematico nazionale Le informazioni contenute in questa presentazione sono aggiornate al 11 febbraio 2013 Protocollo di Kyoto Nel quadro del protocollo di Kyoto l Unione europea

Dettagli

GAS FLUORURATI Registro telematico nazionale. Le informazioni contenute in questa presentazione sono aggiornate al 11 febbraio 2013

GAS FLUORURATI Registro telematico nazionale. Le informazioni contenute in questa presentazione sono aggiornate al 11 febbraio 2013 GAS FLUORURATI Registro telematico nazionale Le informazioni contenute in questa presentazione sono aggiornate al 11 febbraio 2013 Protocollo di Kyoto Nel quadro del protocollo di Kyoto l Unione europea

Dettagli

CITTA METROPOLITANA DI GENOVA

CITTA METROPOLITANA DI GENOVA Allegato A CITTA METROPOLITANA DI GENOVA Regolamento per il conseguimento dell attestato di idoneità professionale all esercizio dell attività di autotrasportatore di merci per conto terzi e di autotrasportatore

Dettagli

Introduzione al corso. Certificazione Frigoristi Regolamento CE n.842/2006 Regolamento CE 303/2008

Introduzione al corso. Certificazione Frigoristi Regolamento CE n.842/2006 Regolamento CE 303/2008 Introduzione al corso Certificazione Frigoristi Regolamento CE n.842/2006 Regolamento CE 303/2008 Una prima domanda PERCHE SERVE L ABILITAZIONE da FRIGORISTA? 23/04/2013 2 Da dove arriva l obbligo di abilitazione

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO ALLO STUDIO DEI LAVORATORI DIPENDENTI. (Approvato con deliberazione di Giunta Comunale n.

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO ALLO STUDIO DEI LAVORATORI DIPENDENTI. (Approvato con deliberazione di Giunta Comunale n. REGOLAMENTO PER IL DIRITTO ALLO STUDIO DEI LAVORATORI DIPENDENTI (Approvato con deliberazione di Giunta Comunale n.179 del 6/12/2016) 1 Art. 1 - Premessa Il presente regolamento contiene le norme che disciplinano

Dettagli

Redazione Approvazione Autorizzazione all emissione Entrata in vigore

Redazione Approvazione Autorizzazione all emissione Entrata in vigore Titolo Sigla Prescrizioni per l accreditamento di Organismi operanti le certificazioni del servizio di erogazione di corsi di formazione per personale addetto al recupero di determinati gas fluorurati

Dettagli

All articolo 15 del D.Lgs. 3 marzo 2011, n. 28, dopo il comma 4 sono inseriti i seguenti:

All articolo 15 del D.Lgs. 3 marzo 2011, n. 28, dopo il comma 4 sono inseriti i seguenti: Impianti FER Requisiti di accesso all attività All articolo 15 del D.Lgs. 3 marzo 2011, n. 28, dopo il comma 4 sono inseriti i seguenti: 4 - bis). I periodi di prestazione lavorativa e di collaborazione

Dettagli

Atti Parlamentari XVI Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI ATTO DEL GOVERNO SOTTOPOSTO A PARERE PARLAMENTARE

Atti Parlamentari XVI Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI ATTO DEL GOVERNO SOTTOPOSTO A PARERE PARLAMENTARE Atti Parlamentari XVI Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N.517 ATTO DEL GOVERNO SOTTOPOSTO A PARERE PARLAMENTARE Schema di decreto legislativo recante sanzioni per la violazione delle disposizioni

Dettagli

Roma, 4 luglio 2014 Prot. N. 850/FM A TUTTE LE ORGANIZZAZIONI CONFEDERATE LORO SEDI

Roma, 4 luglio 2014 Prot. N. 850/FM A TUTTE LE ORGANIZZAZIONI CONFEDERATE LORO SEDI Roma, 4 luglio 2014 Prot. N. 850/FM DIREZIONE RELAZIONI SINDACALI SETTORE AMBIENTE E SICUREZZA Emanazione del Regolamento UE n. 517/2014 sui gas fluorurati ad effetto serra È stato recentemente pubblicato

Dettagli

Impianti di Climatizzazione: facciamo chiarezza!

Impianti di Climatizzazione: facciamo chiarezza! Impianti di Climatizzazione: facciamo chiarezza! a cura di Giorgio Falanelli CNA Dalla L.46/90 al DM 37/08 Lettera C della 46: impianti di riscaldamento e di climatizzazione ; Lettera C del 37:impianti

Dettagli

IT Gazzetta ufficiale dell'unione europea L 301/22 REGOLAMENTO DI ESECUZIONE (UE) 2015/2066 DELLA COMMISSIONE. del 17 novembre 2015

IT Gazzetta ufficiale dell'unione europea L 301/22 REGOLAMENTO DI ESECUZIONE (UE) 2015/2066 DELLA COMMISSIONE. del 17 novembre 2015 L_2015301I.01002201.xml http://eur-lex.europa.eu/legal-content/i/x/hml/?uri=celex:32015r2066&fro... agina 1 di 5 18.11.2015 I Gazzetta ufficiale dell'unione europea L 301/22 REGOLAMENO DI ESECUZIONE (UE)

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI PERMESSI RETRIBUITI PER MOTIVI DI STUDIO

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI PERMESSI RETRIBUITI PER MOTIVI DI STUDIO COMUNE DI GUIGLIA ( P r o v i n c i a d i M o d e n a ) *********************************************************** REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI PERMESSI RETRIBUITI PER MOTIVI DI STUDIO Approvato

Dettagli

RISPOSTA A RICHIESTA DI INFORMAZIONI COMPLEMENTARI N. 5

RISPOSTA A RICHIESTA DI INFORMAZIONI COMPLEMENTARI N. 5 RISPOSTA A RICHIESTA DI INFORMAZIONI COMPLEMENTARI N. 5 In riferimento alla procedura in oggetto si chiedono i seguenti chiarimenti: D.1 Definire di quante pagine deve essere composta la Relazione Tecnica

Dettagli

Allegato 2. Premessa. Soggetti attuatori

Allegato 2. Premessa. Soggetti attuatori Allegato 2 DISPOSIZIONI PER LA FORMAZIONE DEGLI OPERATORI CHE UTILIZZANO ATTREZZATURE DI LAVORO CHE NECESSITANO DI SPECIFICA ABILITAZIONE, AI SENSI DELL ACCORDO STATO-REGIONI DEL 22 FEBBRAIO 2012, ATTUATIVO

Dettagli

Allegato 2 DISPOSIZIONI ATTUATIVE PER LA FORMAZIONE DEL RESPONSABILE TECNICO MECCATRONICO DI AUTORIPARAZIONE

Allegato 2 DISPOSIZIONI ATTUATIVE PER LA FORMAZIONE DEL RESPONSABILE TECNICO MECCATRONICO DI AUTORIPARAZIONE Allegato 2 DISPOSIZIONI ATTUATIVE PER LA FORMAZIONE DEL RESPONSABILE TECNICO MECCATRONICO DI AUTORIPARAZIONE PREMESSA Il presente allegato identifica e disciplina l offerta formativa della Regione Emilia-Romagna

Dettagli

TEXA S.p.A. Modifica alla legge 122/1992 disciplina dell attività di autoriparazione. For Automotive Professionals. The Smart Diagnostic Company

TEXA S.p.A. Modifica alla legge 122/1992 disciplina dell attività di autoriparazione. For Automotive Professionals. The Smart Diagnostic Company For Automotive Professionals TEXA S.p.A. Modifica alla legge 122/1992 disciplina dell attività di autoriparazione. Non può essere divulgato in nessun modo ne in formato CD-ROM ne in formato cartaceo. 1

Dettagli

DPR 43: adempimenti costi corsi. MalpensaFiere 7 marzo 2013

DPR 43: adempimenti costi corsi. MalpensaFiere 7 marzo 2013 DPR 43: adempimenti costi corsi MalpensaFiere 7 marzo 2013 AUTORIPARATORI entro 12/04/13 entro 6 mesi da iscrizione ISCRIZIONE REGISTRO: PERSONE E IMPRESE Corso + Esame ATTESTATO REGISTRO GAS ISCRIZIONE

Dettagli

IMPIANTI MECCANICI. GEST Impianti Tecnologici IMPIANTI DI CONDIZIONAMENTO, RISCALDAMENTO ED IDRICO-SANITARI

IMPIANTI MECCANICI. GEST Impianti Tecnologici IMPIANTI DI CONDIZIONAMENTO, RISCALDAMENTO ED IDRICO-SANITARI GEST Impianti Tecnologici IMPIANTI MECCANICI IMPIANTI DI CONDIZIONAMENTO, RISCALDAMENTO ED IDRICO-SANITARI Leader nell installazione di impianti Meccanici, Commerciali e Industriali, Gest S.r.l. rappresenta

Dettagli

Il Direttore del Servizio Territoriale del Sassarese. VISTA la L.R. 8 agosto 2006, n. 13 Riforma degli enti agricoli e riordino delle funzioni in

Il Direttore del Servizio Territoriale del Sassarese. VISTA la L.R. 8 agosto 2006, n. 13 Riforma degli enti agricoli e riordino delle funzioni in Oggetto: manutenzione straordinaria impianto di climatizzazione sede uffici Agenzia ARGEA Sardegna di Sassari. Affidamento diretto ex art. 125 D.Lgs. n. 163/2006 servizio di controllo perdite F-gas pompa

Dettagli

Scheda informativa «Ordinanza del DATEC sull abilitazione a svolgere attività rilevanti per la sicurezza nel settore ferroviario» (OAASF).

Scheda informativa «Ordinanza del DATEC sull abilitazione a svolgere attività rilevanti per la sicurezza nel settore ferroviario» (OAASF). Informazioni di prima mano. Scheda informativa «Ordinanza del DATEC sull abilitazione a svolgere attività rilevanti per la sicurezza nel settore ferroviario» (OAASF). Funzioni: capo della sicurezza e guardiano

Dettagli

Fac-simile domanda IN BOLLO per VARIAZIONE DOCENTI da parte di enti e/o organismi già autorizzati

Fac-simile domanda IN BOLLO per VARIAZIONE DOCENTI da parte di enti e/o organismi già autorizzati ALL. 1 Fac-simile domanda IN BOLLO per VARIAZIONE DOCENTI da parte di enti e/o organismi già autorizzati c/o MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E TRASPORTI Titolare dell accreditamento allo svolgimento dei

Dettagli

SOGGETTI FORMATORI E SISTEMI DI ACCREDITAMENTO (Allegato A - Punto 2) ACCORDO STATO REGIONI 07/07/2016

SOGGETTI FORMATORI E SISTEMI DI ACCREDITAMENTO (Allegato A - Punto 2) ACCORDO STATO REGIONI 07/07/2016 C P R P SOGGETTI FORMATORI E SISTEMI DI ACCREDITAMENTO (Allegato A - Punto 2) ACCORDO STATO REGIONI 07/07/2016 (Pubblicato G.U. N 193 DEL 19/08/2016, IN VIGORE DAL 03 SETTEMBRE 2016) SOGGETTI FORMATORI

Dettagli

Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di MILANO

Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di MILANO Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di MILANO Registro Imprese - VISURA ORDINARIA DELL'IMPRESA C.S.T. CENTRO SERVIZI TERMICI DI CALZOLARI MAURIZIO DATI ANAGRAFICI Indirizzo Sede RHO

Dettagli

titolare legale rappresentante CHIEDE

titolare legale rappresentante CHIEDE Marca da bollo 16,00 Marca da bollo 16,00 Alla Provincia di Verona mobilità Unità operativa trasporto privato Via Franceschine n. 10 37122 Verona Oggetto: Richiesta di autorizzazione ad effettuare attività

Dettagli

Modalità di rilascio del certificato di idoneità ai sensi dell articolo 7, comma 2 del Regolamento (CE) 1099/2009

Modalità di rilascio del certificato di idoneità ai sensi dell articolo 7, comma 2 del Regolamento (CE) 1099/2009 ALLEGATO III Modalità di rilascio del certificato di idoneità ai sensi dell articolo 7, comma 2 del Regolamento (CE) 1099/2009 A fini formativi sono individuate 3 categorie di operatori addetti alle operazioni

Dettagli

REGISTRO APPARECCHIATURA. Apparecchi contenenti Gas Fluorurati in quantità superiore uguale alle 5 ton CO2 eq

REGISTRO APPARECCHIATURA. Apparecchi contenenti Gas Fluorurati in quantità superiore uguale alle 5 ton CO2 eq REGISTRO APPARECCHIATURA Apparecchi contenenti Gas Fluorurati in quantità superiore uguale alle 5 ton CO2 eq REGOLAMENTO (UE) N. 517/2014 DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 16 aprile 2014 sui gas

Dettagli

Direzione Generale Servizio Sviluppo Organizzativo e Valutazione del Personale Area Formazione

Direzione Generale Servizio Sviluppo Organizzativo e Valutazione del Personale Area Formazione Direzione Generale Servizio Sviluppo Organizzativo e Valutazione del Personale Area Formazione REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DEI PERMESSI RETRIBUITI PER IL DIRITTO ALLO STUDIO EX ART. 22 C.C.N.L. INTEGRATIVO

Dettagli

Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di SALERNO

Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di SALERNO Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di SALERNO Registro Imprese - VISURA ORDINARIA DELL'IMPRESA IDROMAR DI MARINO FRANCESCO DATI ANAGRAFICI Indirizzo Sede VIA CANCELLI CAP 84070 Indirizzo

Dettagli

Al SUAP del COMUNE DI ROVIGO INDIRIZZO PEC (POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA): COMUNICA

Al SUAP del COMUNE DI ROVIGO INDIRIZZO PEC (POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA): COMUNICA Da presentarsi almeno 10 giorni prima dell inizio della manifestazione al Comune territorialmente competente Prima di consegnare il modulo, munirsi di fotocopia da far timbrare per ricevuta dall Ufficio

Dettagli

Installatore, gestore e manutentore di piccoli impianti di energia geotermica

Installatore, gestore e manutentore di piccoli impianti di energia geotermica matrice EQF del Installatore, gestore e manutentore di piccoli impianti di energia geotermica Questa scheda riguarda il percorso di formazione di conoscenze, abilità e competenze utili alla messa in opera,

Dettagli

Registro dell Impianto e delle Apparecchiature Generato con MarioDOC

Registro dell Impianto e delle Apparecchiature Generato con MarioDOC Scheda A - 1 Numero di riferimento dell'impianto Registro dell Impianto e delle Apparecchiature In base ai Regolamenti: CE 842/2006 su taluni gas fluorurati ad effetto serra UE 517/2014 sui gas fluorurati

Dettagli

Allegato A. Art. 1 FINALITA. Art. 2 SOGGETTI

Allegato A. Art. 1 FINALITA. Art. 2 SOGGETTI Allegato A REGOLAMENTO PER L'ESPLETAMENTO DEGLI ESAMI PER IL RICONOSCIMENTO DELL'IDONEITÀ DEGLI INSEGNANTI DI TEORIA E DEGLI ISTRUTTORI DI GUIDA DELLE AUTOSCUOLE. Art. 1 FINALITA 1. Il presente regolamento

Dettagli

PROCEDURA PER LA CERTIFICAZIONE DI ORGANISMI DI ATTESTAZIONE IN ACCORDO AL REGOLAMENTO CE 307/2008. Presidente Comitato di Schema

PROCEDURA PER LA CERTIFICAZIONE DI ORGANISMI DI ATTESTAZIONE IN ACCORDO AL REGOLAMENTO CE 307/2008. Presidente Comitato di Schema sigla: PG52 Pag. 1 di 9 SP 45 PROCEDURA PER LA CERTIFICAZIONE DI ORGANISMI DI ATTESTAZIONE IN ACCORDO AL REGOLAMENTO CE 307/2008 0 07.12.2016 Revisione generale Presidente Comitato di Schema Amministratore

Dettagli

LA FORMAZIONE DEGLI ADDETTI AI LAVORI ELETTRICI E LA NORMA CEI (IV EDIZIONE)

LA FORMAZIONE DEGLI ADDETTI AI LAVORI ELETTRICI E LA NORMA CEI (IV EDIZIONE) LA FORMAZIONE DEGLI ADDETTI AI LAVORI ELETTRICI E LA RMA CEI 11-27 (IV EDIZIONE) Il D. Lgs. 81/08 pone a carico dei datori di lavoro l obbligo di affidare i compiti ai lavoratori tenendo conto delle capacità

Dettagli

SCHEDA CERTIFICAZIONE FIGURA PROFESSIONALE SCP - Serraturieri e tecnici di casseforti DESCRIZIONE FIGURA PROFESSIONALE

SCHEDA CERTIFICAZIONE FIGURA PROFESSIONALE SCP - Serraturieri e tecnici di casseforti DESCRIZIONE FIGURA PROFESSIONALE DESCRIZIONE FIGURA PROFESSIONALE DEFINIZIONE : Persona fisica che opera nel settore di attività che, in linea tecnica e merceologica, riguarda la configurazione, l'installazione, e la manutenzione di serrature,

Dettagli

Università degli Studi di Ferrara

Università degli Studi di Ferrara Università degli Studi di Ferrara SENATO ACCADEMICO 22 febbraio 2017 CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE 24 febbraio 2017 DECRETO RETTORALE di 1ª emanazione rep. n. 265/2017-27 febbraio 2017 DECRETO RETTORALE

Dettagli

ATTIVITA DI AUTORIPARAZIONE

ATTIVITA DI AUTORIPARAZIONE ATTIVITA DI AUTORIPARAZIONE MOD. INTERCALARE MODELLO PER LA NOMINA DEL PREPOSTO, di cui all art. 7 della L. 122/1992. Il sottoscritto...nato a...prov. (.) il.../.../..., C.F., di cittadinanza. residente

Dettagli

DECRETO LEGISLATIVI 81/2008 e 106/2009

DECRETO LEGISLATIVI 81/2008 e 106/2009 DECRETO LEGISLATIVI 81/2008 e 106/2009 CAMPO D APPLICAZIONE DEFINIZIONI MODULO A2 1 CAMPO DI APPLICAZIONE (Art.3): TUTTI I SETTORI DI ATTIVITÀ, PRIVATI E PUBBLICI, E TUTTE LE TIPOLOGIE DI RISCHIO (c.1).

Dettagli

PSC 05ES - SERVIZIO DI VALUTAZIONE DELLA CONFORMITÀ CERTIFICAZIONE REGOLAMENTI (CE) 303/ / REQUISITI ESSENZIALI -

PSC 05ES - SERVIZIO DI VALUTAZIONE DELLA CONFORMITÀ CERTIFICAZIONE REGOLAMENTI (CE) 303/ / REQUISITI ESSENZIALI - INDICE 1. SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE 2. REQUISITI ESSENZIALI RISPETTO AI QUALI È RICHIESTA LA CERTIFICAZIONE 3. REQUISITI ESSENZIALI RELATIVI AL PROCESSO DI CERTIFICAZIONE 4. SOSPENSIONE, REVOCA O RIDUZIONE

Dettagli

DOMANDA DI ISCRIZIONE NELL ELENCO DEI TECNICI COMPETENTI IN ACUSTICA

DOMANDA DI ISCRIZIONE NELL ELENCO DEI TECNICI COMPETENTI IN ACUSTICA Allegato A imposta di bollo di 16 euro assolta digitalmente nei modi di legge previsti DOMANDA DI ISCRIZIONE NELL ELENCO DEI TECNICI COMPETENTI IN ACUSTICA Alla Regione Toscana Settore Servizi Pubblici

Dettagli

Apprendimento formale/informale Profili Apprendimento formale Apprendimento informale # Tipo I laurea in disc. tecniche o scientifiche.

Apprendimento formale/informale Profili Apprendimento formale Apprendimento informale # Tipo I laurea in disc. tecniche o scientifiche. DESCRIZIONE FIGURA PROFESSIONALE Figura professionale del personale addetto alle attività di sorveglianza degli impianti di distribuzione del gas naturale. UNI EN ISO 17024:2012 :2016 UNI8827 (tutte le

Dettagli

COMUNE DI SAN MINIATO PROVINCIA DI PISA

COMUNE DI SAN MINIATO PROVINCIA DI PISA PROVINCIA DI PISA REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI AI DATORI DI LAVORO PRIVATI AI FINI DELL ASSUNZIONE DI GIOVANI E DONNE DISOCCUPATI E INOCCUPATI Approvato con Deliberazione Consiglio Comunale

Dettagli

PSC 05ES - SERVIZIO DI VALUTAZIONE DELLA CONFORMITÀ CERTIFICAZIONE REGOLAMENTI (CE) 303/ / REQUISITI ESSENZIALI -

PSC 05ES - SERVIZIO DI VALUTAZIONE DELLA CONFORMITÀ CERTIFICAZIONE REGOLAMENTI (CE) 303/ / REQUISITI ESSENZIALI - INDICE 1. SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE 2. REQUISITI ESSENZIALI RISPETTO AI QUALI È RICHIESTA LA CERTIFICAZIONE 3. REQUISITI ESSENZIALI RELATIVI AL PROCESSO DI CERTIFICAZIONE 4. SOSPENSIONE, REVOCA O RIDUZIONE

Dettagli

Burc n. 120 del 12 Dicembre 2016

Burc n. 120 del 12 Dicembre 2016 Attività d installazione e di manutenzione straordinaria di impianti energetici alimentati da fonti rinnovabili quali (FER) DISCIPLINARE 1. Introduzione... Pag. 1 2. Requisiti per l ammissione al corso...

Dettagli

VEICOLO PER ESAME DI GUIDA

VEICOLO PER ESAME DI GUIDA PER DI GUIDA AM 14 Ciclomotore a due ruote Ciclomotore a tre ruote Quadricicli leggeri (minicar) L1e L2e L6e CICLOMOTORE/MINICAR Ciclomotore a due ruote; ciclomotore a tre ruote; o quadri ciclo leggero

Dettagli

ACCORDO STATO REGIONI SULLA FORMAZIONE DI DIRIGENTI, PREPOSTI E LAVORATORI

ACCORDO STATO REGIONI SULLA FORMAZIONE DI DIRIGENTI, PREPOSTI E LAVORATORI ACCORDO STATO REGIONI SULLA FORMAZIONE DI DIRIGENTI, PREPOSTI E LAVORATORI Permessa Il 21 dicembre 2011 è stato approvato in sede di Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province

Dettagli

PROCEDURA PER LA CERTIFICAZIONE DEI SERVIZI DELLE IMPRESE OPERANTI EX REGOLAMENTI CE 303/2008 e 304/2008, DPR 43/12 e RT 29 DI ACCREDIA

PROCEDURA PER LA CERTIFICAZIONE DEI SERVIZI DELLE IMPRESE OPERANTI EX REGOLAMENTI CE 303/2008 e 304/2008, DPR 43/12 e RT 29 DI ACCREDIA Pag. 1 di 10 S P 4 4 PROCEDURA PER LA CERTIFICAZIONE DEI SERVIZI DELLE, DPR 43/12 e RT 29 DI ACCREDIA 0 07.12.2016 Revisione generale Presidente Comitato di Schema Amministratore Delegato 5 28.09.2016

Dettagli

OGGETTO: Domanda per il riconoscimento dell idoneità all esecuzione della verifica periodica di strumenti metrici.

OGGETTO: Domanda per il riconoscimento dell idoneità all esecuzione della verifica periodica di strumenti metrici. [marca da bollo] Alla Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura Ufficio Metrico Viale Gallipoli, 39 73100 Lecce OGGETTO: Domanda per il riconoscimento dell idoneità all esecuzione della verifica

Dettagli

Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di TORINO

Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di TORINO Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di TORINO Registro Imprese - VISURA ORDINARIA SOCIETA' DI PERSONE BRINDISI S.N.C. DI BRINDISI VINCENZO & C. D2HLYC Il QR Code consente di verificare

Dettagli

MOBILITA. La scheda di lettura della Uil Scuola. Quali sono le quattro fasi della mobilità? Le quattro fasi, riferite al personale docente, sono:

MOBILITA. La scheda di lettura della Uil Scuola. Quali sono le quattro fasi della mobilità? Le quattro fasi, riferite al personale docente, sono: 1 Quali sono le quattro fasi della mobilità? Le quattro fasi, riferite al personale docente, sono: FASE A Trasferimenti e passaggi all interno della provincia. Partecipano tutti i docenti compresi i titolari

Dettagli

NUOVE DISPOSIZIONI PER LA FORMAZIONE DELL ESTETISTA, AI SENSI DELLA L. 1/1990 E SS.MM e L.R. 32/1992 E SS.MM.

NUOVE DISPOSIZIONI PER LA FORMAZIONE DELL ESTETISTA, AI SENSI DELLA L. 1/1990 E SS.MM e L.R. 32/1992 E SS.MM. ALLEGATO 1 NUOVE DISPOSIZIONI PER LA FORMAZIONE DELL ESTETISTA, AI SENSI DELLA L. 1/1990 E SS.MM e L.R. 32/1992 E SS.MM. 1. RIFERIMENTI NORMATIVI La regolamentazione della formazione della figura dell

Dettagli

IMPRESE ESERCENTI ATTIVITÀ DI AUTORIPARAZIONE (Legge 05/02/1992 N. 122) DICHIARAZIONE DI INIZIO ATTIVITÀ (Art. 19 L. 241/91) Allegata al modello

IMPRESE ESERCENTI ATTIVITÀ DI AUTORIPARAZIONE (Legge 05/02/1992 N. 122) DICHIARAZIONE DI INIZIO ATTIVITÀ (Art. 19 L. 241/91) Allegata al modello IMPRESE ESERCENTI ATTIVITÀ DI AUTORIPARAZIONE (Legge 05/02/1992 N. 122) DICHIARAZIONE DI INIZIO ATTIVITÀ (Art. 19 L. 241/91) Allegata al modello I1 I2 SE UL S5 R Il sottoscritto nato a Prov. ( ) il / /,

Dettagli

LEGGE REGIONALE N. 82 DEL REGIONE TOSCANA. Accreditamento delle strutture e dei servizi alla persona del sistema sociale integrato.

LEGGE REGIONALE N. 82 DEL REGIONE TOSCANA. Accreditamento delle strutture e dei servizi alla persona del sistema sociale integrato. LEGGE REGIONALE N. 82 DEL 28-12-2009 REGIONE TOSCANA Accreditamento delle strutture e dei servizi alla persona del sistema sociale integrato. Fonte: BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA N. 56 del

Dettagli

Installatore e manutentore straordinario di impianti energetici alimentato da fonti rinnovabili (FER) Figura professionale

Installatore e manutentore straordinario di impianti energetici alimentato da fonti rinnovabili (FER) Figura professionale ALLEGATO B - Standard formativo del corso di formazione per Installatore e manutentore straordinario di impianti energetici alimentati da fonti rinnovabili (FER) Figura professionale Normativa di riferimento

Dettagli

Iniziative Confartigianato

Iniziative Confartigianato onf@news 6 febbraio 2015 Numero 1 - Anno 2015 La newsletter per gli artigiani e le piccole e medie imprese di Viterbo Iniziative onfartigianato Expo 2015, biglietti scontati in onfartigianato M aggio è

Dettagli

formazione alla sicurezza le novità

formazione alla sicurezza le novità formazione alla sicurezza le novità ACCORDO SULLA DURATA E SUI CONTENUTI MINIMI DELLA FORMAZIONE PER RSPP E ASPP 07.07.2016 Testo del nuovo accordo sulla formazione: http://www.ambienteeuropa.it/formazione/normative/accordo_stato-regioni_07072016.pdf

Dettagli

Data di nascita / / Cittadinanza Sesso: M F. Luogo di nascita: Stato Provincia Comune _ Residenza: Provincia Comune _ Via o... n. C.A.P.

Data di nascita / / Cittadinanza Sesso: M F. Luogo di nascita: Stato Provincia Comune _ Residenza: Provincia Comune _ Via o... n. C.A.P. 1/7 SERVIZI ALLA PERSONA ATTIVITA DI BARBIERE, ACCONCIATORE ED ESTETISTA Comunicazione svolgimento attività a titolo dimostrativo Da presentarsi almeno 10 giorni prima dell inizio della manifestazione

Dettagli

Commissione delle Comunità europee. Regolamento 19 dicembre 2007, n. 1516/2007/Ce. Testo aggiornato al 01/04/2013

Commissione delle Comunità europee. Regolamento 19 dicembre 2007, n. 1516/2007/Ce. Testo aggiornato al 01/04/2013 Commissione delle Comunità europee Regolamento 19 dicembre 2007, n. 1516/2007/Ce Testo aggiornato al 01/04/2013 Regolamento della Commissione che stabilisce, conformemente al regolamento (Ce) n. 842/2006

Dettagli