La Visione di NOI Mutua qual è il nostro Sogno? Tutelare il Presente e Garan

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "La Visione di NOI Mutua qual è il nostro Sogno? Tutelare il Presente e Garan

Transcript

1

2 La Visione di NOI Mutua qual è il nostro Sogno? Tutelare il Presente e Garan<re un Futuro Sereno....a tu?e le Persone.

3 La Visione di NOI Mutua qual è il nostro Sogno? Quali sono per Voi 3 aspec importan< della Vita di ciascuna Persona?

4 La Visione di NOI Mutua 3 aspec importan< SALUTE FAMIGLIA BENESSERE ECONOMICO

5 SALUTE Salute significa potersi esprimere nel Lavoro e conseguire Risulta< Economici necessari per soddisfare Bisogni Presen< e Futuri.

6 SALUTE Un Evento qualsiasi che intacca la Salute,può pregiudicare, anche in maniera defini<va, la nostra Capacità Fisica di Lavorare e di Garan<re il Soddisfacimento dei nostri Bisogni.

7 SALUTE La Funzione Is<tuzionale di Presidio Sanitario Il Servizio Sanitario Nazionale (S.S.N.). Secondo Voi, in qualità di Ci?adini, abbiamo qualche problema con il Servizio Sanitario Nazionale?

8 SALUTE Il Servizio Sanitario Nazionale Con una contrazione notevole di risorse Finanziarie ed Economiche, le Prestazioni delegate per loro natura al Servizio Sanitario Nazionale, stanno assumendo profili di Cri<cità insostenibili.

9 SALUTE Il Servizio Sanitario Nazionale Alcuni Problemi Invecchiamento della Popolazione Nazionale ed aumento del fabbisogno di Prestazioni di Monitoraggio e Ricovero

10 SALUTE Il Servizio Sanitario Nazionale Alcuni Problemi Immigrazione ed aumento del numero di Persone bisognose di cure

11 SALUTE Il Servizio Sanitario Nazionale Alcuni Problemi Cos< degli Strumen< Diagnos<ci e fabbisogno di Manutenzioni delle Stru?ure Sanitarie

12 SALUTE Il Servizio Sanitario Nazionale Alcuni Problemi Ricerca Medica e necessità di Aggiornamento e di Specializzazione del personale Medico e Paramedico.

13 SALUTE Il Servizio Sanitario Nazionale Conseguenze La Persona ed il Disagio nel momento del Bisogno

14 SALUTE Il Servizio Sanitario Nazionale Conseguenze Inadeguatezza delle Stru?ure e Scarsità di Macchinari generano tempi di a?esa cri<ci

15 SALUTE Il Servizio Sanitario Nazionale Conseguenze L inefficienza del Sistema impatta sulla Qualità delle Prestazioni del personale Medico e Paramedico

16 SALUTE Il Servizio Sanitario Nazionale Conseguenze La mancanza di Qualificazione e Aggiornamen< aumenta Disagi e Confli?ualità

17 SALUTE La Malasanità La Malasanità è un problema crescente dovuto a fenomeni diversi e non è imputabile soltanto al Personale Medico.

18 SALUTE La Malasanità Alcuni Dati Malasanità: morti all anno (90 al giorno) errori su 8 milioni di prestazioni : (4%) FONTE: mondo raro magazine FONTE: Tribunale del Malato 10 Infezioni batteriche ogni 100 ricoveri: (10%) FONTE: Istituto Superiore di Sanità 12 Anni Obsolescenza media dei macchinari (senza garanzie di manutenzione) FONTE: Istituto Superiore di Sanità

19 LO STATO Dichiara i Volumi non coperti dal S.S.N. (25 miliardi di Euro) Certifica la Convenienza di Polizze e Mutue (Ministero del Lavoro) Certifica la Convenienza Fiscale delle Mutue (art. 15 e 51 del T.U.I.R)

20 S.S.N. Un problema per le Famiglie- Dati in Sintesi sono le Famiglie che si impoveriscono anche grazie alle spese mediche

21 S.S.N. Un problema per le Famiglie - Dati in Sintesi 77% è la soglia di copertura di spesa Sanitaria che il S.S.N. riesce a malapena a fronteggiare

22 La sanità in Italia. Una Soluzione La spesa sanitaria è ormai esplosa, la mancanza di controllo delle poli1che di spesa, l invecchiamento della popolazione, i prodigi della medicina che hanno allungato la vita media, non perme8ono allo Stato il perseguimento dell a8uale modello di Welfare. Lo stato sociale non si può più perme8ere di dare tu?o a tuc A par1re dal 2008 al Welfare sanitario tradizionale si sta affiancando il Secondo Pilastro dell assistenza integra1va, erogata da Casse Sanitarie e Società di Mutuo Soccorso

23 Le Società di Mutuo Soccorso

24 Le Società di Mutuo Soccorso Riferimenti Normativi Le prime esperienze di Società di Mutuo Soccorso in Itala risalgano alla metà del 1800 e la prima legge organica che ancora disciplina la materia e l a<vità delle Società di Mutuo Soccorso è: la legge 3818 del 15 aprile Art. 1 Possono conseguire personalità giuridica ( ) le società di mutuo soccorso che si propongono tuc o alcuni dei seguen< fini: Assicurare ai soci un sussidio nei casi di malaca, di impotenza al lavoro o di vecchiaia. Venire in aiuto alle famiglie dei Soci defun< Gli ena mutualisaci diverse dalle società sono disciplinaa da leggi speciali, art c.c. La mutualità volontaria è libera. ar.t 46 L. 833/78 Nonostante le numerose innovazioni nell'ordinamento giuridico italiano, non si è ancora riuscia a rinnovare la legge sulla Mutualità. Forse perché in un certo periodo si è creduto che le Società di Mutuo Soccorso erano desanate a scomparire e ad essere sosatuite da altre forme organizzaave. Invece il D. Lgs. 517/93 ha riconosciuto le Società di Mutuo Soccorso, tra i soggei legiima1 alla ges1one dei Fondi Integra1vi Sanitari. Così pure l'a8uale D. Lgs 229/99 di modifica della precedente riforma sanitaria, all'art 9 dedicato ai Fondi integra1vi del Servizio Sanitario Nazionale, prevede tra le fon1 is1tu1ve le Società di Mutuo Soccorso. Nel D. Lgs 460/97 le Società di Mutuo Soccorso sono state confermate nella definizione di en1 non lucra1vi all'art. 13 bis del TUIR alla le8era i) bis, dove, accanto alla previsione della detraibilità delle erogazioni effe8uate a favore delle ONLUS fino ad un massimo di. 4 milioni, è stata inserita quella a favore dei contribu1 associa1vi versa1 fino ad un massimo di ,14, alle Società di Mutuo Soccorso operan1 nei se8ori previs1 dall'art. 1 della legge 3818 del 1886 (erogare ai propri soci un sussidio in caso di malaia, di impotenza al lavoro o di vecchiaia, ovvero, in caso di decesso, un aiuto alle loro famiglie). Le definizioni Società di Mutuo Soccorso e Mutue Sanitarie IntegraAve vengono spesso usaa come sinonimi. Quelle che operano in conformità all art. 1 della Legge isatuava si sono invece dedicate alla Assistenza Sanitaria IntegraAva.

25 Le Società di Mutuo Soccorso Contribu< e Vantaggi Dal 1998 i contribu1 associa1vi versa1 dai Soci alle Società di Mutuo Soccorso operan1 nei se8ori previs1 dall'art. 1 della legge 3818 del 1886 (erogare ai propri soci un sussidio in caso di malaia, di impotenza al lavoro o di vecchiaia, ovvero, in caso di decesso, un aiuto alle loro famiglie) qual è NOI Mutua, sono detraibili dalle imposte fino al massimale di 1.291,14 nella misura del 19%. Nel D.Lgs 460/97 (Riordino della disciplina tributaria degli en1 non commerciali ed Onlus) le Società di Mutuo Soccorso sono state confermate nella definizione di en1 non lucra1vi. L art 13 D.Lgs 460/97 è stato poi recepito all'art 15 del TUIR (Testo Unico Imposte sui Reddi1 DPR 917/1986) alla le8era i) bis, che prevede accanto alla detraibilità delle erogazioni effe8uate a favore delle ONLUS fino ad un massimo di. 4 milioni, quella a favore dei contribu1 associa1vi versa1 a Società di Mutuo Soccorso fino ad un massimo di ( 1.291,14) La detrazione dei contribu< associa<vi versa< ad una Società di Mutuo Soccorso è autonoma fino all importo di 1.291,14 e non fa cumulo con altre detrazioni previste ad esempio per le polizze vita, infortuni o previdenziali. I premi per le polizze malace non sono invece fiscalmente detraibili.

26 NOI Mutua Società di Mutuo Soccorso

27 Chi siamo Denominazione: NOI MUTUA Forma giuridica: Società di mutuo Soccorso ai sensi della legge 3818 del 1886 Data di costituzione: 7 Agosto 2010 Scopo sociale: "attività di mutuo soccorso tra gli associati ed erogazione di assistenza sanitaria integrativa di quella fornita dallo Stato ed altri organismi pubblici". Caratteristiche: non ha scopo di lucro ed è amministrata dagli stessi Associati Valori: si ispira ai principi della solidarietà e della Mutualità Volontaria. Ruolo nella Società: Mutua Sanitaria Integrativa su base volontaria.

28 Organi Statutari ORGANI STATUTARI Presidente Daniela Man1a Vice Presidente Mario Stornaiuolo Amministratori Roberto Cecconi Roberto Marino COMITATO TECNICO Andrea Canale Antonio Caleari Massimo Rosa COMMERCIALE Maddalena Canevari RESPONSABILE SERVIZI AMMINISTRATIVI Deborah Giardina

29 Business Model I fondi sanitari integra1vi delle Casse e delle Mutue, possono presentare diverse FORME: Prestazioni rimborsuali (in denaro) Prestazioni sanitarie Possibilità di controllare il processo di erogazione E diverse MODALITA DI GESTIONE AutogesAone AutogesAone solo per prestazioni a bassa complessità gesaonale e tecnica e affidamento per altre Affidamento nella gesaone operaava a operatore di servizi Affidamento della gesaone economica a Compagnia di Assicurazione NOI Mutua affida la ges<one economica/tecnica/ ges<onale a Compagnie di Assicurazione specializzate a?raverso un Broker Specialist Consente di beneficiare di know- how specialistici nella gestione tecnica di lungo periodo, e di utilizzare processi e servizi innovativi.

30 I Valori Accessibilità Completezza della gamma sussidi Capillarità del servizio di consulenza Qualità del servizio offerto Reperibilità delle informazioni Informazioni mul1canale Ma sopra8u8o NOI Mutua opera mediante convenzioni assicuraave con primarie Compagnie, a\raverso Alta Finance Spa, un Broker Specialist, che perme\e di eliminare il rischio di incapacità finanziaria ad adempiere ai propri impegni.

31 I Soci Diritti & Doveri Contributo Associativo Socio Ordinario Possono essere Soci Ordinari tutte le persone fisiche che ne facciano richiesta, compresi i minori di età, considerato che in tal caso i rapporti con la Società di Mutuo Soccorso saranno intrattenuti da chi esercita la potestà. I soci ordinari si impegnano ad effettuare le contribuzioni necessarie al conseguimento degli scopi sociali, all'osservanza del Regolamento e delle deliberazioni degli organi sociali. I soci ordinari partecipano a tutte le attività della Mutua e hanno diritto a tutti i sussidi e a tutte le prestazioni e/o assistenze mutualistiche 60,00 Socio Sovventore Possono Soci Sovventori le persone fisiche e giuridiche che effettuano conferimenti patrimoniali per il raggiungimento degli scopi sociali. I Soci Sovventori devono versare i contributi associativi e non hanno diritto ad alcuna forma di sussidio, prestazione o assistenza mutualistica. Non possono partecipare al voto né alla composizione degli organi sociali 60,00 Socio Partecipante Possono essere soci partecipanti coloro che aderiscono alla Mutua attraverso la sottoscrizione di un sussidio e/o a seguito di convenzioni definite in base alle previsioni contenute in contratti collettivi di lavoro, sia nazionali, che integrativi e aziendali. In caso di interruzione della convenzione per la quale hanno aderito alla Mutua, i soci partecipanti, su loro richiesta scritta, possono acquisire la qualifica di soci ordinari, versando il contributo di 60,00. I soci partecipanti hanno diritto ai sussidi, a alle prestazioni assistenziali e mutualistiche, ma non hanno diritto di voto e non possono essere eletti alle cariche sociali. 0,00 Socio Onorario Possono essere soci onorari le persone fisiche e giuridiche, pubbliche e private che attraverso la loro adesione possono favorire in modo rilevante il perseguimento degli scopi della Mutua. Non sono tenuti al versamento di alcun contributo e non hanno diritto di voto nelle assemblee sociali, né diritto ad usufruire dei sussidi, delle prestazioni e delle assistenze mutualistiche erogate dalla Mutua. 0,00

32 I Soci - Procedura di Adesione PROCEDURA DI ADESIONE- SOCI ORDINARI E SOVVENTORI 1 -COMPILAZIONE DELLA DOMANDA -PAGAMENTO DEL CONTRIBUTO DI ADESIONE : 60,00 A/B INTESTATO NOI MUTUA - BONIFICO BANCARIO A NOI MUTUA IT52W INVIO DEI DOCUMENTI A: NOI MUTUA-VIA CORSICA 19/ GENOVA- 2 IL CONSIGLI DI AMMINISTRAZIONE DI NOI MUTUA VERIFICA LA DOMANDA E DELIBERA L AMMISSIONE A SOCIO DI NOI MUTUA. VIENE EMESSO IL MANDATO DI COLLABORAZIONE ED INVIATO AL NEO SOCIO

33 La Visione di NOI Mutua 3 aspec importan< - Aree di Intervento SALUTE FAMIGLIA BENESSERE ECONOMICO

34 La Visione di NOI Mutua I ProdoC Area Spese Mediche SALUTE Area Reddituale FAMIGLIA Area Sicurezza BENESSERE ECONOMICO

35 I ProdoC di NOI Mutua Area Reddituale FAMIGLIA Proviamo a riflettere Nel caso in cui subissimo un RICOVERO per INFORTUNI e/o una MALATTIA, o nel caso in cui a seguito di un INFORTUNIO subissimo una GESSATURA o un TUTORE ANALOGO SUBIREMMO una PERDITA ECONOMICA

36 I ProdoC di NOI Mutua Area Reddituale - Margherita NOI Mutua in collaborazione con RBM Salute Spa ha creato Margherita, una riserva reddituale che si aiva in caso di RICOVERO per INFORTUNIO e/o MALATTIA, o in caso di GESSATURA e/o TUTORE ANALOGO. L Associato ha la possibilità di scegliere 3 diversi impor1, in relazione alla sue esigenze in Formula SINGLE o in Formula NUCLEO Riserva Mensile Formula SINGLE 1.500, , ,00 Formula NUCLEO 1.500, , ,00

37 I ProdoC di NOI Mutua Contribu< - Margherita Margherita è dedicata esclusivamente agli Associa1 di NOI Mutua, ed è so8oscrivibile sino a 74 anni. OPZIONE 1 OPZIONE 2 OPZIONE 3 Diaria giornaliera 50,00 100,00 150,00 Formula SINGLE 100,00 200,00 320,00 Formula Nucleo 200,00 405,00 660,00 Il contributo non varia in funzione dell ETA, della PROFESSIONE, della composizione del NUCLEO FAMILIARE. (Il Titolare, il Coniuge, o il Convivente more uxorio, i figli legiimi fiscalmente o parzialmente a carico, i figli affida1 o affilia1) Margherita copre sino a 100 giorni di ricovero e/o gessatura/tutore analogo purché inamovibile.

38 I ProdoC di NOI Mutua Contribu< - Margherita CONTRIBUTI ANNUALI VALIDI PER LE ADESIONI DAL 1/01 AL 31/03 Diaria giornaliera OPZIONE 1 ( 50,00 gg) OPZIONE 2 ( 100,00 gg) OPZIONE 3 ( 150,00 gg) FORMA INDIVIDUALE 100,00 200,00 320,00 FORMA A NUCLEO 200,00 405,00 660,00 CONTRIBUTI ANNUALI VALIDI PER LE ADESIONI DAL 1/04 AL 30/06 Diaria giornaliera OPZIONE 1 ( 50,00 gg) OPZIONE 2 ( 100,00 gg) OPZIONE 3 ( 150,00 gg) FORMA INDIVIDUALE 75,00 150,00 240,00 FORMA A NUCLEO 150,00 304,00 495,00 CONTRIBUTI ANNUALI VALIDI PER LE ADESIONI DAL 1/07 AL 39/09 Diaria giornaliera OPZIONE 1 ( 50,00 gg) OPZIONE 2 ( 100,00 gg) OPZIONE 3 ( 150,00 gg) FORMA INDIVIDUALE 60,00 120,00 192,00 FORMA A NUCLEO 120,00 243,00 396,00 CONTRIBUTI ANNUALI VALIDI PER LE ADESIONI DAL 1/10 AL 31/12 Diaria giornaliera OPZIONE 1 ( 50,00 gg) OPZIONE 2 ( 100,00 gg) OPZIONE 3 ( 150,00 gg) FORMA INDIVIDUALE 35,00 70,00 112,00 FORMA A NUCLEO 70,00 142,00 231,00

39 I ProdoC di NOI Mutua Termini di aspe?a<va - Margherita La garanzia decorre: - per gli infortuni dal momento in cui viene acce8ata la domanda - per le mala9e dal 30 giorno successivo al momento in cui viene acce8ata la domanda di sussidio - per il parto e per le mala9e dipenden= da gravidanza o puerperio dal 300 giorno successivo al momento di acce8azione della domanda - per l aborto terapeu=co o spontaneo post- trauma=co, la garanzia è operante soltanto se la gravidanza ha avuto inizio in un momento successivo a quello di effe8o dell acce8azione della domanda. Patologie preesisten1 La copertura non comprende le spese per conseguenze dire8e di infortuni, mala9a, malformazioni e sta= patologici anteceden= alla s=pula della domanda

40 I ProdoC di NOI Mutua Area Spese Mediche- Rimborso spese di cura SALUTE 3Soluzioni per soddisfare il bisogno di SALUTE GIGLIO è la soluzione dedicata a chi vuole una garanzia con un massimale illimitato per i GRANDI INTERVENTI, può essere sottoscritta in forma SINGLE e/o per il NUCLEO sino a 70 anni. TULIPANO è una copertura completa per GRANDI INTERVENTI e RICOVERI IN GENERE. Ha un massimale di ,00 e può essere sottoscritta in forma NUCLEO sino a 75 anni. ORCHIDEA è la copertura completa per GRANDI INTERVENTI e RICOVERI IN GENERE. Prevede un massimale illimitato, può essere sottoscritta sia in forma SINGLE e/o NUCLEO sino a 70 anni.

41 I ProdoC di NOI Mutua GIGLIO- La rimborso spese di cura per GRANDI INTERVENTI GARANZIA DESCRIZIONE DELLA GARANZIA MASSIMALE RIMBORSO SPESE DI CURA PER GRANDE INTERVENTO NOI MUTUA a8raverso la Compagnia Allianz assicura, per gli infortuni e le malaie, fino alla concorrenza dei massimali e con i limi1 indica1 dall opzione scelta, il rimborso delle spese per Grandi Interven1: per gli accertamen1 diagnos1ci (compresi i rela1vi onorari medici) effe8ua1 nei giorni preceden1 e rela1vi all intervento stesso per gli onorari del chirurgo, dell aiuto, dell assistente, dell anestesista e di ogni altro sogge8o partecipante all intervento chirurgico per i dirii di sala operatoria, per il materiale di intervento, per gli apparecchi protesici o terapeu1ci applica1 durante l intervento per l assistenza medica/infermieris1ca, le cure, per i tra8amen1 fisioterapici e rieduca1vi pra1ca1 c/o Centri Medici, per i medicinali e per esami post- intervento riguardan1 il periodo di ricovero per le re8e di degenza (con esclusione di quelle concernen1 il comfort o i bisogni non essenziali del degente); rese necessarie dall intervento e sostenute dopo la cessazione del ricovero per: esami, acquisto medicinali, prestazioni mediche, chirurgiche e infermieris1che, tra8amen1 rieduca1vi e fisioterapici pra1ca1 c/o Centri Medici, cure termali (escluse le spese alberghiere) effe8uate nei giorni successivi al ricovero. ILLIMITATO

42 I ProdoC di NOI Mutua GIGLIO- La rimborso spese di cura per GRANDI INTERVENTI GARANZIA DESCRIZIONE DELLA GARANZIA MASSIMALE SPESE PRE E POST RICOVERO Fino a concorrenza di euro ,00, nel limite del massimale ricovero, per persona o per nucleo familiare e per anno assicura1vo - il rimborso delle spese per: accertamen1 diagnos1ci (compresi gli onorari dei medici) effe8ua1, anche al di fuori della Stru8ura sanitaria o dell ambulatorio, nei 100 giorni anteceden1 l intervento chirurgico, purché inequivocabilmente ineren1 all infortunio o alla malaia che ha comportato il grande intervento chirurgico; esami, acquisto medicinali, prestazioni mediche, chirurgiche, infermieris1che, tra8amen1 fisioterapici o rieduca1vi, cure termali (escluse le spese di natura alberghiera) effe8ua1 nei 100 giorni successivi all intervento chirurgico, purché inequivocabilmente ineren1 all infortunio o alla malaia che ha comportato il grande intervento chirurgico; ,00 TRASPORTO ASSICURATO trasporto dell Assicurato con mezzo sanitariamente a8rezzato (adeguato alla gravità del caso) alla Stru8ura sanitaria o all ambulatorio, per il trasferimento da una Stru8ura sanitaria ad un altra e per il rientro alla propria abitazione, fino a concorrenza del so8olimite di euro 5.000,00 per persona o nucleo familiare e per anno assicura1vo ,00

43 I ProdoC di NOI Mutua GIGLIO- La rimborso spese di cura per GRANDI INTERVENTI GARANZIA DESCRIZIONE DELLA GARANZIA MASSIMALE TRAPIANTO DI ORGANI Nel caso di trapianto di organi o di loro par1 è inoltre compreso in garanzia il rimborso delle spese sostenute per le prestazioni sanitarie rese necessarie per l espianto e per il trasporto degli stessi. Se il donatore è persona vivente, la Società rimborsa anche le spese sostenute durante il ricovero del donatore stesso per accertamen1 diagnos1ci, assistenza medica ed infermieris1ca, intervento chirurgico (onorari del chirurgo e dell equipe operatoria e materiale di intervento), cure, medicinali e re8e di degenza. Il termine previsto per l indennizzabilità delle prestazioni sanitarie sostenute precedentemente e successivamente il ricovero per il trapianto di organi o par1 di essi, è elevato a 180 giorni. Sono compresi anche i tra8amen1 mira1 alla prevenzione del rige8o. ILLIMITATO DIFETTI O MALFORMAZIONI PREESISTENTI E pure compreso in garanzia purchè indennizzabili a termini dell Art. Ricovero per grande intervento chirurgico - il rimborso delle spese sostenute per cure e interven1 chirurgici resisi necessari per l eliminazione o la correzione di difei fisici o di malformazioni preesisten1 alla s1pulazione del contra8o, purché non no1 in quel momento all Assicurato ILLIMITATO

44 I ProdoC di NOI Mutua GIGLIO- IL SERVIZIO Il servizio di rimborso dire8o per l Associato, è il plus di NOI Mutua, Allianz, la Compagnia di Assicurazione scelta per garan1re i sussidi, ha optato per il Network CLINICA AMICA: Il servizio offerto perme?e all Associato di non an<cipare somme di denaro, per l u<lizzo dei sussidi so?oscric. Previo prenotazione tramite Network l Associato avrà a sua completa disposizione, Cliniche, Centri diagnos1ci, Laboratori di Analisi, Medici Convenziona1. Per accedere ai servizi e richiedere il pagamento dire8o da parte di CLINICA AMICA, in caso di intervento chirurgico ambulatoriale, day hospital o ricovero presso una stru8ura sanitaria convenzionata (sia con u1lizzo di èquipe medico- chirugica convenzionata e non), devi preven1vamente conta8are telefonicamente Clinica Amica per le verifiche amministra1ve del caso e o8enere l'autorizzazione preven1va alla prestazione. Il servizio clien1 Clinica Amica è in funzione dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore ed al sabato dalle ore 9.00 alle ore 13.00, ai seguen1 recapi1: TELEFONO: FAX: Estero:

45 GIGLIO - Grandi Interven1 - CONTRIBUTO GIGLIO - Grandi Interven< - Formula Single Fascia d età Quota di adesione dal 1 GENNAIO al 30 APRILE Quota di adesione dal 1 MAGGIO al 30 AGOSTO Quota di adesione dal 1 SETTEMBRE al 31 DICEMBRE Fino a 40 anni 480,00 Da 41 a 60 anni 630,00 da 61 a 70 anni 1.000,00 GIGLIO - Grandi Interven< - Formula Nucleo Fascia d età Quota di adesione dal 1 GENNAIO al 30 APRILE Quota di adesione dal 1 MAGGIO al 30 AGOSTO Fino a 40 anni 650,00 Da 41 a 60 anni 950,00 da 61 a 70 anni 1.600,00

46 I ProdoC di NOI Mutua TULIPANO- La rimborso spese di cura per RICOVERI IN GENERE Il Piano Sanitario Tulipano opera in caso di malaia e di infortunio per le seguen1 prestazioni (allegato 1 sintesi prestazioni coperte e condizioni): Ricovero in Is1tuto di cura per Grandi Interven1 Chirurgici a seguito di malaia e infortunio, intendendo per tali quelli elenca1 al successivo allegato 2; Ricovero in Is1tuto di cura per Gravi Patologie a seguito di malaia e infortunio, intendendo per tali quelli elenca1 al successivo allegato 3; Ricovero Con e Senza Intervento Chirurgico (anche in Day Surgery o Day Hospital); Parto Cesareo, Parto Non Cesareo (anche domiciliare), Aborto Terapeu1co, Spontaneo o Post Trauma1co; Prestazioni Pre/Post Ricovero; GARANZIE COPERTE Ricoveri par1colari per: Trapianto di Organi; Tra8amen1 Fisioterapici; MalaIa Terminale; Prestazioni Accessorie: Trasporto Sanitario; Vi8o e Perno8amento in Is1tuto di Cura di un Accompagnatore; Rimpatrio Salma; Indennità Sos1tu1va in caso di Ricovero a totale carico del Servizio Sanitario Nazionale.

47 I ProdoC di NOI Mutua TULIPANO- La rimborso spese di cura per RICOVERI IN GENERE GARANZIA DESCRIZIONE DELLA GARANZIA MASSIMALE OSPEDALIERE CON/SENZA INTERVENTO CHIRURGICO SPESE PRE E POST RICOVERO E/O INTERVENTO AMBULATORIALE NOI MUTUA in collaborazione con RBM Salute Spa assicura, per gli infortuni e le malaie, fino alla concorrenza dei massimali e con i limi1 indica1 dall opzione scelta, il rimborso delle spese: In caso di ricovero con o senza intervento chirurgico effe8uato in Is1tuto di cura o in ambulatorio: per gli onorari del chirurgo, dell aiuto, dell assistente, dell anestesista e di ogni altro sogge8o partecipante all intervento chirurgico per i dirii di sala operatoria, per il materiale di intervento, per gli apparecchi protesici o terapeu1ci applica1 durante l intervento per l assistenza medica/infermieris1ca, le cure, per i tra8amen1 fisioterapici e rieduca1vi pra1ca1 c/o Centri Medici, per i medicinali e per esami post- intervento riguardan1 il periodo di ricovero per le re8e di degenza (con esclusione di quelle concernen1 il comfort o i bisogni non essenziali del degente); Pre- ricovero Esami, accertamen1 diagnos1ci e visite specialis1che effe8ua1 nei 90 giorni preceden1 l inizio del ricovero, purché resi necessari dalla malaia o dall infortunio che ha determinato il ricovero stesso. Durante il ricovero - Intervento chirurgico Onorari del chirurgo, dell aiuto, dell assistente, dell anestesista e di ogni altro sogge8o partecipante all intervento (risultante dal verbale operatorio); dirii di sala operatoria e materiale di intervento ivi comprese le endoprotesi e rese necessarie dal recupero dell autonomia dell Assis1to, accertamen1 diagnos1ci ed esami di laboratorio, assistenza medica ed infermieris1ca, terapie, tra8amen1 fisioterapici e riabilita1vi, medicinali. Post- ricovero Esami, accertamen1 diagnos1ci e visite specialis1che effe8ua1 nei 120 giorni successivi alla cessazione del ricovero, purché resi necessari dalla malaia o dall infortunio che ha determinato il ricovero stesso

48 I ProdoC di NOI Mutua TULIPANO- La rimborso spese di cura per RICOVERI IN GENERE GARANZIA DESCRIZIONE DELLA GARANZIA MASSIMALE SPESE PRE E POST RICOVERO E/O INTERVENTO AMBULATORIALE Altre prestazioni coperte: Post- ricovero assistenza infermieris1ca resa necessaria dalla non autosufficienza dell Assicurato in conseguenza di intervento chirurgico, infortunio, ictus cerebrale o infarto cardiaco nei 120 giorni successivi al ricovero; - prestazioni finalizzate al recupero della salute quali tra8amen1 fisioterapici e rieduca1vi resi necessari da infortunio, da ictus cerebrale, da infarto cardiaco, dall intervento chirurgico nei 120 giorni successivi al ricovero. Nei casi in cui sussista una documentata impossibilità a recarsi presso un centro medico, potranno essere riconosciute le fa8ure anche emesse dal professionista che ha eseguito le prestazioni (comunque fornito di laurea in fisioterapia o 1tolo equivalente riconosciuto in Italia) accompagnate da prescrizione del medico specialista con indicazione del piano di tra8amento riabilita1vo domiciliare; - tra8amen1 di malaie oncologiche nei 180 giorni successivi al ricovero.

49 I ProdoC di NOI Mutua TULIPANO- La rimborso spese di cura per RICOVERI IN GENERE GARANZIA DESCRIZIONE DELLA GARANZIA MASSIMALE PARTO CESAREO Sono comprese le medesime prestazioni previste per il ricovero. Le spese per eventuali interven1 concomitan1 (appendicectomia, cis1 ovarica, laparocele, ernia ombelicale, ecc.) sono rimborsabili nei limi1 del sub- massimale specifico per il Parto Cesareo stesso 5.200,00 PARTO NON CESAREO (ANCHE DOMICILIARE) Sono comprese le prestazioni eseguite durante il ricovero nei limi1 del sub- massimale specifico per il parto non cesareo.sono escluse le spese sostenute nei giorni preceden1 e successivi il ricovero. 550,00 ABORTO TRAUMATICO, SPONTANEO, POST TRAUMATICO Sono comprese le prestazioni eseguite durante il ricovero nei limi1 del sub- massimale specifico per Aborto Trauma1co, Spontaneo o Post Trauma1co. Sono escluse le spese sostenute nei giorni preceden1 e successivi il ricovero

50 I ProdoC di NOI Mutua TULIPANO- La rimborso spese di cura per RICOVERI IN GENERE GARANZIA DESCRIZIONE DELLA GARANZIA MASSIMALE RETTE DI DEGENZA DELL ACCOMPAGNATORE Sono comprese le spese sostenute, debitamente documentate da fa8ure, notule, ricevute, per il vi8o e il perno8amento in Is1tuto di cura, o stru8ura alberghiera ove non sussista disponibilità ospedaliera, per un accompagnatore dell Assicurato. 60,00 Per 20 giorni SPESE PER TRASPORTO DELL ASSICURATO Sono comprese le spese sostenute, debitamente documentate da fa8ure, notule, ricevute, per il trasporto dell Assicurato a e da Is1tuto di Cura o ospedale, da un Is1tuto di Cura o Ospedale a un Altro, e da un Is1tuto di Cura o Ospedale alla propria Abitazione con i seguen1 mezzi sanitariamente a8rezza1, in Italia e all estero. All estero con eventuale accompagnatore Con eliambulanza 2.600,00 INDENNITÀ SOSTITUTIVA Nel caso in cui le spese sanitarie sostenute nel periodo di ricovero siano a totale carico del Servizio Sanitario Nazionale, o interamente rimborsate da altro Ente, la Compagnia corrisponde un indennità per ciascun giorno di ricovero.. Ai fini del calcolo dei giorni, in caso di ricovero con perno8amento, si conviene che il primo e l ul1mo giorno sono considera1 come un unico giorno. 150 Per 30 giorni TICKET Le spese per 1cket sanitari vengono rimborsate con l applicazione dello scoperto del 15%. Nel caso di Parto Non Cesareo (anche domiciliare) e Aborto Terapeu1co, Spontaneo e post trauma1co il 1cket verrà rimborsato integralmente (senza applicazione dello scoperto del 15%). In ques1 caso l Assis1to non potrà beneficiare dell indennità sos1tu1va. 100% franchigia 15%

51 I ProdoC di NOI Mutua TULIPANO- Erogazione del servizio Nel caso di u<lizzo del Servizio Sanitario Nazionale Le spese per 1cket sanitari vengono rimborsate con l applicazione dello scoperto del 15%. Nel caso di Parto Non Cesareo (anche domiciliare) e Aborto Terapeu1co, Spontaneo e post trauma1co il 1cket verrà rimborsato integralmente (senza applicazione dello scoperto del 15%). In ques1 caso l Assis1to non potrà beneficiare dell indennità sos1tu1va. Nel caso di u<lizzo di stru?ure sanitarie convenzionate da Previmedical ed effe?uate da medici convenziona< (c.d.: Prestazioni In Network) Le spese per le prestazioni erogate all Assis1to vengono liquidate in regime di assistenza dire8a alle stru8ure stesse nel limite annuo previsto, con l applicazione di uno scoperto di: - franchigia di 500 euro per evento in caso di Grande Intervento Chirurgico; - franchigia di euro per evento in caso di Ricovero per Grave Patologia, Ricovero Con e Senza Intervento e Parto Cesareo; - nessuna franchigia in caso di Parto Non Cesareo (anche domiciliare) e Aborto Terapeu1co (pagamento dire8o al 100%); fermi restando i limi1 previs1 alle singole garanzie.

52 I ProdoC di NOI Mutua TULIPANO- Erogazione del servizio Nel caso di u<lizzo di stru?ure sanitarie NON convenzionate ed effe?uate da medici NON convenziona< (c.d.: Prestazioni Fuori Network) Le spese per le prestazioni erogate all Assis1to vengono liquidate in regime rimborsuale nel limite annuo previsto, con l applicazione delle seguen1 condizioni: - scoperto 35% minimo euro per evento in caso di Grande Intervento Chirurgico, Ricovero per Grave Patologia, Ricovero Con e Senza Intervento (compreso parto cesareo); - scoperto 35% minimo 600 euro in caso di Aborto Terapeu1co, Spontaneo e Post Trauma1co; - nessuna franchigia in caso di Parto Non Cesareo, anche domiciliare (rimborso al 100%). Nel caso di u<lizzo di stru?ure sanitarie convenzionate Previmedical ed effe?uate da medici NON convenziona< (c.d.: Prestazioni Miste) Le spese rela1ve ai cos1 di stru?ura vengono liquidate in regime di assistenza dire8a con l applicazione delle medesime condizioni previste per gli even1 in Network. Gli onorari dei medici (ossia onorari del chirurgo, dell aiuto, dell assistente, dell anestesista e di ogni altro sogge8o partecipante all intervento secondo le risultanze del verbale operatorio), saranno rimborsa1 all Assis1to con applicazione delle medesime condizioni previste per il Fuori Network.

GUIDA ALLE PRESTAZIONI SANITARIE - REGIME DI ASSISTENZA DIRETTA E REGIME RIMBORSUALE

GUIDA ALLE PRESTAZIONI SANITARIE - REGIME DI ASSISTENZA DIRETTA E REGIME RIMBORSUALE GUIDA ALLE PRESTAZIONI SANITARIE - REGIME DI ASSISTENZA DIRETTA E REGIME RIMBORSUALE La presente guida descrive le procedure operative che gli Assistiti dovranno seguire per accedere alle prestazioni garantite

Dettagli

MGM WELFARE CASSA DI ASSISTENZA E SOCIETA DI MUTUO SOCCORSO. MGM BROKER Investement and advisor. www.mgmbroker.com

MGM WELFARE CASSA DI ASSISTENZA E SOCIETA DI MUTUO SOCCORSO. MGM BROKER Investement and advisor. www.mgmbroker.com www.mgmbroker.com MGM WELFARE CASSA DI ASSISTENZA E SOCIETA DI MUTUO SOCCORSO Le Casse di MGM WELFARE nascono con l obiettivo di offrire le migliori prestazioni assicurative presenti sul mercato, insieme

Dettagli

L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA

L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA L INAIL, IL DATORE DI LAVORO, IL LAVORATORE, COSA DEVONO FARE COSA DEVE SAPERE IL LAVORATORE QUANDO SUBISCE UN INFORTUNIO O

Dettagli

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO Il nucleo familiare è composto da : - Il richiedente l esenzione - il coniuge (non legalmente ed effettivamente separato) indipendentemente dalla sua situazione reddituale - dai familiari a carico fiscalmente

Dettagli

DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE CURE MEDICO-SANITARIE Studenti / stagiaires (DI PROVENIENZA DA UN PAESE NON CE/AELS)

DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE CURE MEDICO-SANITARIE Studenti / stagiaires (DI PROVENIENZA DA UN PAESE NON CE/AELS) CANTONE TICINO DIPARTIMENTO DELLA SANITÀ E DELLA SOCIALITÀ Istituto delle assicurazioni sociali TEL: 0041 / (0)91 821 92 92 FAX: 0041 / (0)91 821 93 99 DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE

Dettagli

PROGRAMMA OGGI PER IL DOMANI PROGRAMMA OGGI PER IL DOMANI

PROGRAMMA OGGI PER IL DOMANI PROGRAMMA OGGI PER IL DOMANI COS E A CHI E RIVOLTA COSA OFFRE RC PROFESSIONALE È un programma assicurativo studiato per offrire una copertura completa e personalizzabile in base alle specifiche esigenze. Sono previste garanzie in

Dettagli

GUIDA AL PIANO SANITARIO CASSA SANITARIA BNL

GUIDA AL PIANO SANITARIO CASSA SANITARIA BNL GUIDA AL PIANO SANITARIO CASSA SANITARIA BNL 2012 Dipendenti appartenenti alle Aree Professionali e ai Quadri Direttivi BNL Cassa Sanitaria BNL per il personale appartenente alle Aree Professionali ed

Dettagli

Devi fare una fattura elettronica alla PA? Tu fatturi, al resto ci pensiamo noi. Servizio Fatt PA Lextel

Devi fare una fattura elettronica alla PA? Tu fatturi, al resto ci pensiamo noi. Servizio Fatt PA Lextel Devi fare una fattura elettronica alla PA? Tu fatturi, al resto ci pensiamo noi. Servizio Fatt PA Lextel FATTURAZIONE ELETTRONICA Fa# PA è il servizio online di fa/urazione ele/ronica semplice e sicuro

Dettagli

DOCTOR PIÙ EVOLUTION. Contratto di Assicurazione Malattia e Assistenza

DOCTOR PIÙ EVOLUTION. Contratto di Assicurazione Malattia e Assistenza DOCTOR PIÙ EVOLUTION Contratto di Assicurazione Malattia e Assistenza Il presente Fascicolo Informativo contenente: Nota Informativa e Glossario Condizioni di Assicurazione deve essere consegnato al Contraente

Dettagli

GENERALI SEI IN SALUTE

GENERALI SEI IN SALUTE Generali Italia S.p.A. GENERALI SEI IN SALUTE Contratto di Assicurazione per la copertura dei rischi Malattie ed Assistenza Il presente Fascicolo informativo, contenente - Nota informativa, comprensiva

Dettagli

OPUSCOLO 21-11-2007 15:35 Pagina 1 CARTA DEI SERVIZI

OPUSCOLO 21-11-2007 15:35 Pagina 1 CARTA DEI SERVIZI OPUSCOLO 21-11-2007 15:35 Pagina 1 CARTA DEI SERVIZI OPUSCOLO 21-11-2007 15:35 Pagina 19 OPUSCOLO 21-11-2007 15:35 Pagina 2 Prefazione IL CAMMINO DELLA QUALITÀ Inps, come le altre pubbliche Amministrazioni

Dettagli

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME Gli Orari Visite Fiscali 2014 2015 INPS lavoratori assenti per malattia dipendenti pubblici, insegnanti, privati,

Dettagli

Come utilizzare le prestazioni della polizza UNISALUTE

Come utilizzare le prestazioni della polizza UNISALUTE Come utilizzare le prestazioni della polizza UNISALUTE 1 Richiesta informazioni Contattare la Centrale Operativa di Unisalute dalle ore 8,30 alle 19,30 dal lunedì al venerdì 800.822.472 051.63.89.046 dall

Dettagli

Gestione separata INPS: gli aumenti dal 1 gennaio 2015

Gestione separata INPS: gli aumenti dal 1 gennaio 2015 Ai gentili clienti Loro sedi Gestione separata INPS: gli aumenti dal 1 gennaio 2015 Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che, in assenza di provvedimenti sul punto da parte della L.

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 Bonus IRPEF 80 euro Nel nuovo modello 730/2015 trova spazio il bonus IRPEF 80 euro ricevuto nel 2014, essendo previsto l obbligo di

Dettagli

Piano Completo Redazione Dicembre 2013

Piano Completo Redazione Dicembre 2013 Fascicolo Informativo Contratto di assicurazione sanitaria Redazione Dicembre 2013 Il presente Fascicolo Informativo contenente a) Nota Informativa comprensiva del Glossario; b) Condizioni di assicurazione;

Dettagli

Qual è la mia copertura assicurativa? Piccola guida all assicurazione obbligatoria contro gli infortuni per i lavoratori dipendenti

Qual è la mia copertura assicurativa? Piccola guida all assicurazione obbligatoria contro gli infortuni per i lavoratori dipendenti Piccola guida all assicurazione obbligatoria contro gli infortuni per i lavoratori dipendenti 2 Questo opuscolo La informa sulla Sua situazione assicurativa spiegandole se e in che misura Lei è coperto

Dettagli

NOTA INFORMATIVA E CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE delle Polizze Collettive n. 5008/01 e n. 5250/02 (ed. Ottobre 2008)

NOTA INFORMATIVA E CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE delle Polizze Collettive n. 5008/01 e n. 5250/02 (ed. Ottobre 2008) NOTA INFORMATIVA E CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE delle Polizze Collettive n. 5008/01 e n. 5250/02 (ed. Ottobre 2008) N O T A I N F O R M A T I V A INFORMAZIONI RELATIVE ALLE IMPRESE Cardif Assurance Vie

Dettagli

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La sezione relativa all esposizione sintetica e analitica dei dati relativi al Tfr, alle indennità equipollenti e alle altre indennità e somme,

Dettagli

Regolamento per il riscatto degli anni di laurea ex art. 22 Regolamento dell Ente

Regolamento per il riscatto degli anni di laurea ex art. 22 Regolamento dell Ente E.P.A.P. Ente di Previdenza ed Assistenza Pluricategoriale Via Vicenza, 7-00185 Roma Tel: 06 69.64.51 - Fax: 06 69.64.555 E-mail: info@epap.it - Sito web: www.epap.it Codice fiscale: 97149120582 Regolamento

Dettagli

Creditor Protection Insurance

Creditor Protection Insurance CARDIF ASSURANCE VIE S.A. CARDIF ASSURANCES RISQUES DIVERS S.A. POLIZZE COLLETTIVE N. 5038/01 e 5343/02 Creditor Protection Insurance (data dell ultimo aggiornamento: 31.05.2012) IL PRESENTE FASCICOLO

Dettagli

MATERNITA E CONGEDI PARENTALI. Indice

MATERNITA E CONGEDI PARENTALI. Indice MATERNITA E CONGEDI PARENTALI Indice Interdizione.pag. 2 Interruzione della gravidanza.pag. 3 Astensione obbligatoria..pag. 4 Astensione obbligatoria della madre....pag. 4 Astensione obbligatoria del padre....pag.

Dettagli

l inabilità temporanea, l invalidità permanente

l inabilità temporanea, l invalidità permanente Inabilità temporanea e invalidità permanente Quali sono le tutele che intervengono in questi casi? Ecco il primo articolo di approfondimento sul tema degli eventi da esorcizzare Con questo primo articolo

Dettagli

I VERSAMENTI VOLONTARI

I VERSAMENTI VOLONTARI I VERSAMENTI VOLONTARI Le Guide Inps Direttore Annalisa Guidotti Capo Redattore Iride di Palma Testi Daniela Cerrocchi Fulvio Maiella Antonio Silvestri Progetto grafico Peliti Associati Impaginazione Aldo

Dettagli

COMPASS S.p.A. Personal Protection

COMPASS S.p.A. Personal Protection COMPASS S.p.A. Personal Protection CONDIZIONI GENERALI DI POLIZZA Mod. 07143 Ed. 12/2013 INFORMATIVA PRIVACY Ai sensi dell articolo 13 - Decreto Legislativo 30 Giugno 2003 n 196 in materia di protezione

Dettagli

La riforma dell ISEE. Maggiore equità ed efficacia nella valutazione della condizione economica della famiglia

La riforma dell ISEE. Maggiore equità ed efficacia nella valutazione della condizione economica della famiglia Maggiore equità ed efficacia nella valutazione della condizione economica della famiglia 2 La riforma dell ISEE (Indicatore della situazione economica equivalente) rappresenta un passo fondamentale per

Dettagli

LE DOMANDE. (per leggere la risposta cliccare sul testo della domanda)

LE DOMANDE. (per leggere la risposta cliccare sul testo della domanda) LE DOMANDE (per leggere la risposta cliccare sul testo della domanda) 1. LA NUOVA MODALITÀ 1.1 Qual è in sintesi la nuova modalità per ottenere l esenzione ticket in base al reddito? 1.2 Da quando, per

Dettagli

Domanda di congedo straordinario per assistere il coniuge disabile in situazione di gravità

Domanda di congedo straordinario per assistere il coniuge disabile in situazione di gravità Hand 6 - COD.SR64 coniuge disabile in situazione di gravità (art. 42 comma 5 T.U. sulla maternità e paternità - decreto legislativo n. 151/2001, come modificato dalla legge n. 350/2003) Per ottenere i

Dettagli

IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO

IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO Patrizia Clementi IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO La legge Biagi 1 ha disciplinato sotto il profilo civilistico le collaborazioni coordinate e continuative, già presenti nel nostro

Dettagli

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa PER IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITÀ NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M.Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI CONCERNENTI

Dettagli

Nuova APP RBM Salute - Previmedical: la Tua Salute a Portata di Mano!

Nuova APP RBM Salute - Previmedical: la Tua Salute a Portata di Mano! Nuova APP RBM Salute - Previmedical: la Tua Salute a Portata di Mano! Spett.le Cassa Uni.C.A., siamo lieti di informarvi che, in concomitanza con l avvio dei Piani Sanitari, tutti gli Assistiti potranno

Dettagli

Elenco provvidenze nuova mutualità

Elenco provvidenze nuova mutualità Elenco provvidenze nuova mutualità Tipologia sussidio Importo erogato Periodicità del sussidio Documentazione da allegare Ricovero 15,00 al giorno (per massimo 20 giorni all anno) Ogni anno Certificato

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME ART. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina le procedure per la trasformazione dei rapporti di lavoro da tempo pieno a tempo parziale dei dipendenti

Dettagli

Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie

Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Informazioni utili Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Informazioni utili U.O. AFFARI GENERALI E SEGRETERIA

Dettagli

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore Testo aggiornato al 29 novembre 2011 Legge 15 marzo 2010, n. 38 Gazzetta Ufficiale 19 marzo 2010, n. 65 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore La Camera dei

Dettagli

COLF E BADANTI. Via Abruzzi, 3-00187 Roma tel. 06/8440761 - fax 06/42085830 caaf.nazionale@cisl.it www.caafcisl.it

COLF E BADANTI. Via Abruzzi, 3-00187 Roma tel. 06/8440761 - fax 06/42085830 caaf.nazionale@cisl.it www.caafcisl.it COLF E BADANTI Lo sportello Colf e Badanti del Caf Cisl nasce per fornire alle famiglie tutta l assistenza necessaria per la gestione del rapporto di lavoro di colf, assistenti familiari, baby sitter,

Dettagli

SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO. C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016

SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO. C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016 SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016 MINIMI RETRIBUTIVI FISSATI DALLA COMMISSIONE NAZIONALE DECORRENZA 1 GENNAIO 2014 CONVIVENTI DI CUI ART. 15-2

Dettagli

CARDIF ASSURANCE VIE S.A. CARDIF ASSURANCES RISQUES DIVERS S.A. POLIZZE COLLETTIVE 5043/01 e 5349/02

CARDIF ASSURANCE VIE S.A. CARDIF ASSURANCES RISQUES DIVERS S.A. POLIZZE COLLETTIVE 5043/01 e 5349/02 CARDIF ASSURANCE VIE S.A. CARDIF ASSURANCES RISQUES DIVERS S.A. POLIZZE COLLETTIVE 5043/01 e 5349/02 ALTER EGO (data dell ultimo aggiornamento: 31.12.2012) IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTIENE: -

Dettagli

LA NUOVA MODALITA PER OTTENERE L ESENZIONE DAL TICKET PER LE PRESTAZIONI SPECIALISTICHE IN BASE AL REDDITO

LA NUOVA MODALITA PER OTTENERE L ESENZIONE DAL TICKET PER LE PRESTAZIONI SPECIALISTICHE IN BASE AL REDDITO LA NUOVA MODALITA PER OTTENERE L ESENZIONE DAL TICKET PER LE PRESTAZIONI SPECIALISTICHE IN BASE AL REDDITO A. LA NUOVA MODALITA 3 B. RILASCIO DELL ATTESTATO DI ESENZIONE 5 C. REQUISITI PER L ESENZIONE

Dettagli

Creditor Protection Insurance

Creditor Protection Insurance BNP PARIBAS CARDIF VITA Compagnia di Assicurazione e Riassicurazione S.p.A. CARDIF ASSURANCES RISQUES DIVERS Rappresentanza Generale per l Italia Creditor Protection Insurance Polizze Collettive N. 5296

Dettagli

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITA DI PADOVA PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI Preparato da Gruppo di Lavoro Ambulatori Clinica Ostetrico- Ginecologica Verificato da Servizio Qualità Verifica per

Dettagli

Previdenza professionale. Informazioni utili sul 2 pilastro/

Previdenza professionale. Informazioni utili sul 2 pilastro/ Previdenza professionale Informazioni utili sul 2 pilastro/ Previdenza professionale obbligatoria (LPP) in Svizzera Stato gennaio 2015 Sommario Il 2 pilastro nel sistema previdenziale svizzero 3 Obbligo

Dettagli

L Operatore Locale di Progetto OLP

L Operatore Locale di Progetto OLP L Operatore Locale di Progetto OLP L Operatore Locale di Progetto CHI E? Qualcuno piu esperto del volontario, con il quale stabilisce un rapporto da apprendista a maestro, dal quale imparera, sara seguito,

Dettagli

COS È IL PRONTO SOCCORSO?

COS È IL PRONTO SOCCORSO? AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA INTEGRATA VERONA COS È IL PRONTO SOCCORSO? GUIDA INFORMATIVA PER L UTENTE SEDE OSPEDALIERA BORGO TRENTO INDICE 4 COS È IL PRONTO SOCCORSO? 6 IL TRIAGE 8 CODICI DI URGENZA

Dettagli

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti CIRCOLARE 11/E Roma, 23 marzo 2015 OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti 2 INDICE 1 DESTINATARI DELLA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA... 5

Dettagli

INPDAP - Mod. PP (Piccolo Prestito) Protocollo distinta: anno... n... All' INPDAP Direzione Centrale Credito e Welfare

INPDAP - Mod. PP (Piccolo Prestito) Protocollo distinta: anno... n... All' INPDAP Direzione Centrale Credito e Welfare INPDAP - Mod. PP (Piccolo Prestito) Protocollo distinta: anno...... n... All' INPDAP Direzione Centrale Credito e Welfare Ufficio ex Enam Area Piccolo Credito Lista: settore.. n.... Largo Josemaria Escriva

Dettagli

Regolamento del Club IoSi creato da CartaSi SpA con Sede Legale in Milano, Corso Sempione 55 (qui di seguito CartaSi ).

Regolamento del Club IoSi creato da CartaSi SpA con Sede Legale in Milano, Corso Sempione 55 (qui di seguito CartaSi ). Regolamento del Club IoSi creato da CartaSi SpA con Sede Legale in Milano, Corso Sempione 55 (qui di seguito CartaSi ). 1 ADESIONE A IOSI 1.1 Possono aderire al Club IoSi (qui di seguito IoSi ) tutti i

Dettagli

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU)

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) REGIONE TOSCANA AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO DI LAVORO AUTONOMO LIBERO PROFESSIONALE A T. D. PER L'ACQUISIZIONE DI PRESTAZIONI

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Il Direttore Sanitario Dr.ssa Renata Vaiani

CARTA DEI SERVIZI. Il Direttore Sanitario Dr.ssa Renata Vaiani CARTA DEI SERVIZI Questa Carta dei Servizi ha lo scopo di illustrare brevemente il nostro Poliambulatorio per aiutare i cittadini a conoscerci, a rendere comprensibili ed accessibili i nostri servizi,

Dettagli

Cos è e come si costituisce una cooperativa. Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna

Cos è e come si costituisce una cooperativa. Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna Cos è e come si costituisce una cooperativa Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna 1 Che cos è una cooperativa un'associazione autonoma di persone che si uniscono volontariamente per soddisfare i propri

Dettagli

TBLUE SAUNA MILANO ASSOCIAZIONE RICREATIVA CULTURALE

TBLUE SAUNA MILANO ASSOCIAZIONE RICREATIVA CULTURALE STATUTO CIRCOLO TBLUE Art. 1 COSTITUZIONE - SEDE E costituito, come associazione culturale ricreativa non riconosciuta ai sensi dell art 36 e ss. Codice Civile ed art. 148 comma 3 D.P.R. 917/1986 (T.U.I.R.),

Dettagli

PER AZIENDE AVENTI ALLE PROPRIE DIPENDENZE SOLO IMPIEGATI (VERSIONE AGGIORNATA AL 23 GENNAIO 2015)

PER AZIENDE AVENTI ALLE PROPRIE DIPENDENZE SOLO IMPIEGATI (VERSIONE AGGIORNATA AL 23 GENNAIO 2015) Procedura relativa alla gestione delle adesioni contrattuali e delle contribuzioni contrattuali a Prevedi ex art. 97 del CCNL edili-industria del 1 luglio 2014 e ex art. 92 del CCNL edili-artigianato del

Dettagli

AVVISO PUBBLICO BANDO 2014

AVVISO PUBBLICO BANDO 2014 ALLEGATO "A" Dipartimento politiche Abitative Direzione Interventi Alloggiativi AVVISO PUBBLICO Concessione del contributo integrativo di cui all art. 11 della legge 9 dicembre 1998, n. 431 e successive

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione Con questa Guida la COVIP intende illustrarti, con un linguaggio semplice e l aiuto di alcuni esempi,

Dettagli

PROFESSIONALE ORDINE DEGLI INGEGNERI DI TREVISO

PROFESSIONALE ORDINE DEGLI INGEGNERI DI TREVISO CONVENZIONE POLIZZA DI RESPONSABILITA CIVILE PROFESSIONALE ORDINE DEGLI INGEGNERI DI TREVISO FOR INSURANCE BROKER SRL, Società di Brokeraggio con sede principale a Castelfranco V.to, Ha stipulato con i

Dettagli

6.02 Prestazioni dell'ipg (servizio e maternità) Indennità in caso di maternità

6.02 Prestazioni dell'ipg (servizio e maternità) Indennità in caso di maternità 6.02 Prestazioni dell'ipg (servizio e maternità) Indennità in caso di maternità Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Le donne che esercitano un attività lucrativa hanno diritto all indennità di maternità

Dettagli

La Valutazione della Ricerca nelle Università Italiane: la SUA-RD e le prospettive future.

La Valutazione della Ricerca nelle Università Italiane: la SUA-RD e le prospettive future. La Valutazione della Ricerca nelle Università Italiane: la SUA-RD e le prospettive future. Massimo Castagnaro Coordinatore AVA - Consiglio Direttivo ANVUR massimo.castagnaro@anvur.org Roma, 11.11.2014

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati Pagina 1/8 FOGLIO INFORMATIVO 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati INFORMAZIONI SULLA BANCA CASSA DI RISPARMIO DI VOLTERRA S.p.A. Sede Legale: Piazza dei Priori, 16/18 56048 Volterra (PI) Tel.:

Dettagli

STRANIERI TEMPORANEAMENTE PRESENTI STP PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE IN STRUTTURE PRIVATE ACCREDITATE PROCEDURA OPERATIVA. Aggiornamento dicembre 2013

STRANIERI TEMPORANEAMENTE PRESENTI STP PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE IN STRUTTURE PRIVATE ACCREDITATE PROCEDURA OPERATIVA. Aggiornamento dicembre 2013 STRANIERI TEMPORANEAMENTE PRESENTI STP PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE IN STRUTTURE PRIVATE ACCREDITATE PROCEDURA OPERATIVA Aggiornamento dicembre 2013 1 ASPETTI DI SISTEMA 2 PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE

Dettagli

PROXILIA CREDIT STANDARD FASCICOLO INFORMATIVO

PROXILIA CREDIT STANDARD FASCICOLO INFORMATIVO PROXILIA CREDIT STANDARD FASCICOLO INFORMATIVO Convenzione assicurativa n. FI/12/791 Proxilia Credit Standard stipulata da Fiditalia S.p.A. per l assicurazione dei rischi: vita caso morte, invalidità permanente

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO F.I.N.

FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO F.I.N. FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO F.I.N. RIEPILOGO CONDIZIONI PER L ASSICURAZIONE CONVENZIONE MULTIRISCHI PER L ASSICURAZIONE INFORTUNI, LESIONI MORTE, MALATTIA, RESPONSABILITÀ CIVILE VERSO TERZI, VERSO PRESTATORI

Dettagli

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani Comune di Ragusa Regolamento assistenza domiciliare agli anziani REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI approvato con delib. C.C. n.9 del del 24/02/84 modificato con delib. C.C.

Dettagli

Il Documento è diviso in tre parti e dotato di un indice per agevolare la consultazione.

Il Documento è diviso in tre parti e dotato di un indice per agevolare la consultazione. L erogazione dell assistenza in favore dei cittadini stranieri non può prescindere dalla conoscenza, da parte degli operatori, dei diritti e dei doveri dei cittadini stranieri, in relazione alla loro condizione

Dettagli

CARDIF ASSURANCES RISQUES DIVERS S.A. CARDIF ASSURANCE VIE S.A.

CARDIF ASSURANCES RISQUES DIVERS S.A. CARDIF ASSURANCE VIE S.A. CARDIF ASSURANCES RISQUES DIVERS S.A. e CARDIF ASSURANCE VIE S.A. POLIZZE COLLETTIVE N. 5018/01 e N. 5328/02 (data dell ultimo aggiornamento: 01.12.2010) IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO, CONTIENE: -

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO INFORMAZIONI SULLA BANCA UNIPOL BANCA S.p.A. SEDE LEGALE

Dettagli

L ASSEGNO PER IL NUCLEO FAMILIARE - ANF E L ASSEGNO FAMILIARE - AF

L ASSEGNO PER IL NUCLEO FAMILIARE - ANF E L ASSEGNO FAMILIARE - AF L ASSEGNO PER IL NUCLEO FAMILIARE - ANF E L ASSEGNO FAMILIARE - AF A cura di Adelmo Mattioli Direttore regionale Inca-Cgil Emilia Romagna Silverio Ghetti Segretario regionale Spi-Cgil Romagna L ASSEGNO

Dettagli

ESENZIONI PER CONDIZIONE ECONOMICA ED ETA

ESENZIONI PER CONDIZIONE ECONOMICA ED ETA Esenzione dalla spesa farmaceutica Tabella Riepilogativa - Modalità di compilazione della a partire dal 1 luglio 2011 ESENZIONI PER CONDIZIONE ECONOMICA ED ETA a carico Esenzione Totale e quota E03 E04

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare 1 COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione guida introduttiva alla previdenza complementare www.covip.it 3 Questa Guida è stata realizzata dalla COVIP Indice grafica e illustrazioni Studio Marabotto

Dettagli

Compensi agli amministratori

Compensi agli amministratori Università Politecnica delle Marche Idee imprenditoriali innovative Focus group 23 ottobre 2009 Le società ed il bilancio Dividendi e compensi agli amministratori aspetti fiscali e contributivi Compensi

Dettagli

Creditor Protection Insurance

Creditor Protection Insurance CARDIF ASSURANCE VIE S.A. CARDIF ASSURANCES RISQUES DIVERS S.A. POLIZZE COLLETTIVE N. 5027/01 e 5333/02 Creditor Protection Insurance Polizze per il Canale Non Banking (data dell ultimo aggiornamento:

Dettagli

Oggetto: il mod. 730 precompilato e i chiarimenti dell Agenzia delle Entrate

Oggetto: il mod. 730 precompilato e i chiarimenti dell Agenzia delle Entrate Legnano, 21/04/2015 Alle imprese assistite Oggetto: il mod. 730 precompilato e i chiarimenti dell Agenzia delle Entrate Come noto, ai sensi dell art. 1, D.Lgs. n. 175/2014, Decreto c.d. Semplificazioni,

Dettagli

Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere

Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere 2.09 Contributi Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Questo promemoria fornisce informazioni sui contributi che i lavoratori indipendenti

Dettagli

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI Si esamina il trattamento dei benefici concessi a dipendenti, collaboratori e amministratori - collaboratori. I fringe benefits costituiscono la parte della

Dettagli

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014 PRESIDIO BORRI VARESE ACCETTAZIONE RICOVERI 18,9 0 22,84 77,16 PRESIDIO BORRI VARESE AFFARI GENERALI E LEGALI 4,35 15,53 19,88 80,12 PRESIDIO BORRI VARESE AMBULANZE 15,78 1,77 20,03 79,97 PRESIDIO BORRI

Dettagli

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE. Documento aggiornato il 28 maggio 2015

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE. Documento aggiornato il 28 maggio 2015 DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE Documento aggiornato il 28 maggio 2015 DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE Decreto Legislativo 5 dicembre 2005, n. 252 Documento aggiornato 28 maggio 2015 Via Savoia, 82-00198 Roma,

Dettagli

La guida del pensionato

La guida del pensionato La guida del pensionato Vuole sapere in che giorno del mese le viene pagata la pensione? Se ci sono aumenti periodici? Se le viene inviato un avviso di pagamento mensile? Cosa deve fare se ha persone a

Dettagli

15 Aggiornamento Circolare 263/2006: Esternalizzazione di funzioni aziendali

15 Aggiornamento Circolare 263/2006: Esternalizzazione di funzioni aziendali Informa(on and Communica(on Technology supply chain security 15 Aggiornamento Circolare 263/2006: Esternalizzazione di funzioni aziendali Luca Lazzaretto Rosangela D'Affuso Padova, 29 aprile 2015 1 15

Dettagli

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. IDENTITÀ E CONTATTI DEL FINANZIATORE/ INTERMEDIARIO DEL CREDITO Finanziatore/Emittente CartaSi S.p.A. Indirizzo Corso Sempione, 55-20145 Milano Telefono 02.3488.1 Fax 02.3488.4115 Sito web www.cartasi.it

Dettagli

MODULARE. Chi non prova a crearsi il futuro che desidera deve accontentarsi del futuro che gli capita Draper L. Kaufman.

MODULARE. Chi non prova a crearsi il futuro che desidera deve accontentarsi del futuro che gli capita Draper L. Kaufman. La nuova PENSIONE MODULARE per gli Avvocati Chi non prova a crearsi il futuro che desidera deve accontentarsi del futuro che gli capita Draper L. Kaufman Edizione 2012 1 LA NUOVA PENSIONE MODULARE PER

Dettagli

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA Premessa La struttura dipartimentale rappresenta il modello ordinario di gestione operativa delle

Dettagli

D.P.R. 30 maggio 1955, n. 797. Testo unico delle norme concernenti gli assegni familiari (G.U. 7-9-1955, n. 206 - S.O.) STRALCIO

D.P.R. 30 maggio 1955, n. 797. Testo unico delle norme concernenti gli assegni familiari (G.U. 7-9-1955, n. 206 - S.O.) STRALCIO D.P.R. 30 maggio 1955, n. 797. Testo unico delle norme concernenti gli assegni familiari (G.U. 7-9-1955, n. 206 - S.O.) STRALCIO TITOLO I DISCIPLINA GENERALE DELLE PRESTAZIONI E DEI CONTRIBUTI CAPO I -

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LE POLITICHE DI INTERNAZIONALIZZAZIONE E LA PROMOZIONE DEGLI SCAMBI IL DIRETTORE GENERALE Visto l articolo 30 del Decreto Legge 12 settembre 2014,

Dettagli

Progetto Borse Studio/Lavoro 2014

Progetto Borse Studio/Lavoro 2014 Progetto Borse Studio/Lavoro 2014 RACCOLTA DI MANIFESTAZIONI DI INTERESSE DA PARTE DI IMPRESE ED ENTI OPERANTI SUL TERRITORIO DELLA PROVINCIA DELL AQUILA AD OSPITARE GIOVANI DESTINATARI DI BORSE DI STUDIO/LAVORO

Dettagli

Linee di indirizzo per l attività libero professionale intramuraria

Linee di indirizzo per l attività libero professionale intramuraria Linee di indirizzo per l attività libero professionale intramuraria 1/24 NORMATIVA DI RIFERIMENTO Decreto Legislativo 30.12.1992, n. 502 (e successive modificazioni ed integrazioni); Legge 23 dicembre

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA Approvato il 3 agosto 2011 Indice Disposizioni generali Art. 1 Oggetto del Regolamento Art. 2 Requisiti, obbligatorietà e modalità di iscrizione Art. 3 Casi particolari di prosecuzione

Dettagli

STATUTO ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE

STATUTO ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE STATUTO L Associazione denominata CORILA - Consorzio per il coordinamento delle ricerche inerenti al sistema lagunare di Venezia, è costituita ai sensi degli artt. 14

Dettagli

LA PENSIONE DI REVERSIBILITA (O AI SUPERSTITI)

LA PENSIONE DI REVERSIBILITA (O AI SUPERSTITI) LA PENSIONE DI REVERSIBILITA (O AI SUPERSTITI) La pensione di reversibilità (introdotta in Italia nel 1939 con il Rdl. n. 636) spetta ai: Superstiti del pensionato per invalidità, vecchiaia o anzianità,

Dettagli

INFORTUNIO SUL LAVORO E MALATTIA PROFESSIONALE

INFORTUNIO SUL LAVORO E MALATTIA PROFESSIONALE AREA LAVORO E PREVIDENZA INFORTUNIO SUL LAVORO E MALATTIA PROFESSIONALE (a cura di Ernesto Murolo) Indice QUANDO SI MANIFESTA UN INFORTUNIO SUL LAVORO...5 1. Se l infortunio ha prognosi fino a 3 giorni...5

Dettagli

Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano

Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 19 del 6 febbraio 2006 e rettificato con deliberazione del Consiglio Comunale

Dettagli

L'EVOLUZIONE DEL PART-TIME NEL CONTRATTO DEL COMPARTO NAZIONALE DELLA SANITA' PUBBLICA

L'EVOLUZIONE DEL PART-TIME NEL CONTRATTO DEL COMPARTO NAZIONALE DELLA SANITA' PUBBLICA L'EVOLUZIONE DEL PART-TIME NEL CONTRATTO DEL COMPARTO NAZIONALE DELLA SANITA' PUBBLICA a cura del Nucleo Promozione e Sviluppo Responsabile: Cesare Hoffer Il presente documento non ha la pretesa di essere

Dettagli

DISABILITÀ E INVALIDITÀ NEL PUBBLICO IMPIEGO. guida alla richiesta di benefici e agevolazioni

DISABILITÀ E INVALIDITÀ NEL PUBBLICO IMPIEGO. guida alla richiesta di benefici e agevolazioni DISABILITÀ E INVALIDITÀ NEL PUBBLICO IMPIEGO guida alla richiesta di benefici e agevolazioni Disabilità e invalidità guida alla richiesta di benefici e agevolazioni ultimi decenni il mondo della disabilità

Dettagli

La malattia nel contratto collettivo nazionale di lavoro dei metalmeccanici

La malattia nel contratto collettivo nazionale di lavoro dei metalmeccanici Sintesi operative Paghe e contributi La malattia nel contratto collettivo nazionale di lavoro dei metalmeccanici a cura di Massimiliano Tavella Dottore commercialista - Cultore della materia presso la

Dettagli

IL SETTORE DELL ASSISTENZA E DELL AIUTO DOMICILIARE IN ITALIA

IL SETTORE DELL ASSISTENZA E DELL AIUTO DOMICILIARE IN ITALIA IL SETTORE DELL ASSISTENZA E DELL AIUTO DOMICILIARE IN ITALIA Il settore dell assistenza e dell aiuto domiciliare in Italia L assistenza domiciliare. Che cos è In Italia l assistenza domiciliare (A.D.)

Dettagli

TRATTAMENTI. Elaborazione piani di trattamento in radioterapia con fasci esterni e 30

TRATTAMENTI. Elaborazione piani di trattamento in radioterapia con fasci esterni e 30 TRATTAMENTI 1 Accesso e custodia C/C DH 2 Accesso e custodia dati pazienti informatizzati 3 Accesso e custodia faldoni cartacei referti 4 Agenda prenotazione esami interni 5 Agenda prenotazione visite

Dettagli

V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E

V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E Assistenza sanitaria e sociale a domicilio Servizio medico specialistico: Cardiologi, Chirurghi, Dermatologi Ematologi, Nefrologi, Neurologi Pneumologi, Ortopedici,

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 - Finalità e ambito di applicazione Il presente Regolamento, emanato ai sensi della legge 9 maggio 1989, n. 168, disciplina, in armonia con i principi generali stabiliti dalla Carta Europea dei

Dettagli

CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA

CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA L'Università degli Studi di Parma con sede in Parma, via Università n. 12 codice fiscale n. 00308780345 rappresentata dal

Dettagli