Controllori modulari per soluzioni di sistema innovative nell'industria manifatturiera. Descrizione sintetica Aprile 2005

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Controllori modulari per soluzioni di sistema innovative nell'industria manifatturiera. Descrizione sintetica Aprile 2005"

Transcript

1 Controllori modulari per soluzioni di sistema innovative nell'industria manifatturiera Descrizione sintetica Aprile 005

2 Introduzione, impiego, vantaggi I costruttori di macchine ed impianti fanno fronte sempre più spesso alla richiesta di una maggiore flessibilità e produttività a prezzi decrescenti. Ciò comporta nuove prestazioni dei sistemi di automazione, ad es. riguardo a set di funzioni, velocità di elaborazione e grandezza costruttiva ma anche in riferimento a engineering e possibilità di collegamento in rete. Sono richiesti controllori con ampio repertorio di funzioni ed elevata velocità di elaborazione in una forma costruttiva compatta. Contemporaneamente vanno migliorate le possibilità di interconnessione in rete ed i costi di engineering devono scendere. Il SIMATIC S7-300 è il controllore più venduto nell'ambito di Totally Integrated Automation, il cui successo è attestato da molte applicazioni di referenza in tutto il mondo nei più svariati settori industriali. Gli utenti dell's7-300 traggono quindi vantaggio dall'esperienza e dal service mondiale del leader di mercato nonché dalla qualità del SIMATIC. E' questo il presupposto fondamentale per aumentare il profitto e migliorare la competitività con soluzioni di automazione innovative. L'S7-300 è concepito per le soluzioni innovative di sistema orientate in particolare alla tecnica manifatturiera e rappresenta, quale piattaforma di automazione universale, una soluzione ottimale per applicazioni in strutture centralizzate e decentralizzate. Grazie a continue innovazioni, questa piattaforma di automazione è sempre più potenziata. Esempi ne sono le potenti unità centrali, la cui gamma comprende ora anche CPU con interfaccia Ethernet/PROFINET integrata. Funzioni tecnologiche integrate e tecnica di sicurezza integrata consentono di risparmiare l'investimento in apparecchiature addizionali. Campi d impiego Il SIMATIC S7-300 offre soluzioni per i più svariati compiti di automazione nei seguenti settori: Tecnica manifatturiera Industria automobilistica Costruzione di macchine in genere Linea di produzione nell industria automobilistica automatizzata con S7-300 Costruzione di macchine speciali Costruzione di macchine in serie, OEM Lavorazione della plastica Industria del confezionamento Industria dei generi alimentari e voluttuari Tecnica di processo Applicazioni particolari Per applicazioni particolari esistono prodotti specifici basati sull S7-300: Applicazioni failsafe: S7-300F e periferia adatta ) Potenti funzioni tecnologiche e di Motion Control: CPU tecnologica 37T- DP ) Comando di macchina in spazio ridottissimo: controllori visualizzati SIMATIC C7 con funzionalità HMI integrata sulla base delle CPU S7-300 ) Preelaborazione intelligente decentrata: CPU in forma costruttiva ET 00S e forma costruttiva ET 00X ) Bassi costi di engineering L S7-300 si distingue per una progettazione e programmazione efficiente e di conseguenza per bassi costi di engineering. Con la sua ampia base strutturale di CPU, l S7-300 costituisce una piattaforma per gli Engineering Tools STEP 7 orientati ai compiti e normalizzati secondo IEC 63-3, ad es. linguaggi evoluti come SCL. A ciò si aggiunge il Runtime Software orientato alla tecnologia, ad es. Easy Motion Control per la guida del movimento. Gli Engineering Tools facilitano inoltre la programmazione modulare nonché il riutilizzo di programmi esistenti. Oltre alla realizzazione, gli Engineering Tools facilitano anche la leggibilità, la mantenibilità e la documentazione dei programmi. Elevata disponibilità Potenti funzioni diagnostiche di sistema contribuiscono ad un elevata disponibilità del sistema di comando e ad una maggiore produttività. Si aggiungono funzioni diagnostiche di processo progettabili per l analisi di errori di processo per ridurre i tempi di fuori servizio ed incrementare ulteriormente la produzione. Bassi costi d esercizio La Micro Memory Card (MMC) come memoria per dati e programma rende superflua una batteria tampone e quindi una parte dei costi di manutenzione. Su questa MMC può anche essere memorizzato un intero progetto incl. simboli e commenti; gli interventi di service diventano più semplici, non essendo necessario avere i dati di progetto residenti sull apparecchiatura di service. L MMC consente inoltre un semplice update del programma. In più si può anche accedere alla Micro Memory Card (MMC) in RUN sia in lettura sia in scrittura, il che rende ad es. possibile effettuare in modo semplice un archiviazione di valori di misura o un elaborazione di ricette. ) Numeri di ordinazione per ulteriori documentazioni informative a pagina

3 Costruzione Tecnica costruttiva L S7-300 consente la costruzione modulare in spazio assai contenuto di comandi di macchina compatti senza necessità di osservare regole particolari per i posti connettore. Il funzionamento non richiede ventilatore. Oltre alle unità modulari, è necessaria solo una guida profilata sulla quale le unità vengono agganciate e fissate a vite. Si ottiene così una struttura robusta e rispondente ai requisiti EMC. Il bus backplane è integrato nelle unità modulari e si costruisce mediante appositi accoppiatori di bus da inserire sul lato posteriore delle unità. L ampia gamma di unità dell S7-300 può essere utilizzata per ampliamenti in struttura centralizzata e per semplici strutture decentrate con ET 00M; ne consegue una gestione molto economica dei pezzi di ricambio. Possibilità di ampliamento Se il compito di automazione richiede l impiego di più di unità modulari, l'apparecchiatura centrale (ZG) dell S7-300 può essere ampliata con apparecchiature di ampliamento (EG) ). Complessivamente sono utilizzabili max. 3 unità modulari nell apparecchiatura centrale e max. in ogni apparecchiatura di ampliamento. La comunicazione tra le singole apparecchiature è svolta in modo del tutto autonomo dalle unità d interfaccia (IM). In impianti molto estesi le apparecchiature ZG/EG possono essere installate anche a distanze maggiori (fino a 0 m). Si può arrivare fino a 56 I/O in caso di struttura ad una fila e fino a 0 I/O in caso di struttura a più file. In caso di configurazione decentrata con PROFIBUS DP, sono possibili collegamenti di I/O (fino a 5 stazioni, ad es. ET 00M tramite IM 53). I posti connettore sono liberamente indirizzabili, ossia non esistono regole per i posti connettore 3). Unità Accoppiatore di bus Apparecchiatura centrale (ZG) PS CPU IM SM SM SM SM SM SM (opzionale)(opzionale per ampliamenti) Guida profilata Costruzione dell S7-300: risparmio di spazio, modularità e semplicità concettuale IM 365 IM 53 Ampliam. mediante IM 365 Ampliam. mediante IM 360/IM 36 Appar. di ampliamento (EG) Appar. di ampliamento (EG) CPU Appar. centr. (ZG) IM 365 PROFIBUS DP ET 00M max. m IM 36 IM 36 IM 36 CPU max. 0 m Appar. di ampliamento (EG) max. 0 m Appar. di ampliamento (EG) Appar. centr. (ZG) IM 360 Ampliamento in struttura centralizzata dell S7-300 fino a max. 3 unità max. 0 m ) Numeri di ordinazione per ulteriori documentazioni informative pag. 0 ) tranne CPU 3 IFM, 3C, 33C e 37T- DP 3 ) tranne CPU 3, 3 IFM, 3C, 33, 3, 3 IFM e 37T- DP 3

4 Gamma di CPU Per la costruzione del controllore è disponibile una gamma di CPU diversificate, dalla CPU di primo approccio per semplici applicazioni fino alla CPU di grande potenza. Con la loro elevata velocità di elaborazione, le CPU consentono brevi tempi di ciclo delle macchine. La larghezza ridotta delle unità fa risultare assai compatta la struttura del controllore e quindi consente un armadio elettrico più piccolo. Le cosiddette CPU standard sono larghe solo 0 mm e sono disponibili anche in esecuzione failsafe. Vi sono inoltre diverse CPU compatte larghe 0 opp. 0 mm, che possiedono in più una periferia integrata e funzioni tecnologiche integrate. Questa periferia on-board (digitale/ analogica) e le funzioni tecnologiche, ad es. per conteggio, posizionamento e regolazione, fanno risparmiare alcuni investimenti addizionali in ulteriori unità. Questa gamma è completata da CPU tecnologiche speciali, dotate di potenti funzioni tecnologiche. CPU 3C- DP e CPU 35- DP (a destra) Esecuzione CPU Interfacce integrate Periferia integrata Funzioni tecnologiche integrate CPU standard CPU 3, 3 MPI 6 CPU 35- DP DP, MPI CPU 35- PN/DP DP/MPI, PROFINET CPU 37- DP DP, DP/MPI CPU 37- PN/DP DP/MPI, PROFINET CPU 3- DP DP, DP/MPI 7 CPU failsafe CPU 35F- DP DP, MPI sicurezza da errori 7 CPU 37F- DP DP, DP/MPI N CPU 37F- DP DP/MPI, PROFINET CPU compatte CPU 3C MPI digitale conteggio CPU 33C MPI digitale, analog. CPU 33C- PtP PtP, MPI digitale CPU 33C- DP DP, MPI digitale CPU tecnologiche N regolazione misurazione frequenza modulaz. ampiezza impulsi generatore impulsi CPU 3C- PtP PtP, MPI digitale, analog. Come sopra, inoltre: CPU 3C- DP DP, MPI digitale, analog. posizionamento CPU 35T- DP CPU 37T- DP DP, DP/MPI digitale sincronismo corsa su riscontro fisso correzione tacca di riferimento comando a camme posizionamento regolato ad anello chiuso Dati tecnici: vedi pagina 9 9

5 Gamma di CPU Tutte le CPU 37 hanno 5 kbyte di memoria di lavoro e consentono il largo impiego degli Engineering Tools di STEP 7 e del Runtime Software orientato alla tecnologia. Esse sono inoltre caratterizzate da una connettività in ancora migliore e più flessibile, poiché adesso è possibile attivare contemporaneamente fino a 3 collegamenti attivi con altri nodi/partner, come ad es. dispositivi di programmazione e pannelli operatore. Le cinque varianti della Highend CPU 37 sono impiegate in diverse applicazioni: La CPU 37- DP standard è adatta per i normali compiti di automazione con una forte componente di comunicazione. Oltre all'interfaccia DP è disponibile un'interfaccia combinata DP/MPI, con possibilità di configurazione come master PROFIBUS o come slave PROFIBUS. La PROFINET-CPU 37- PN/DP offre un'interfaccia combinata PROFIBUS DP/MPI e un'interfaccia PROFINET per 00 Mbit/s, sulla base dello standard di comunicazione Ethernet. Essa può essere pertanto impiegata per accoppiare reti Ethernet e PROFIBUS. Le funzioni di comunicazione PROFINET (PN sta per PROFINET) sono utilizzate per Component Based Automation nella costruzione modulare di macchine e impianti (PROFINET CBA). Consentono inoltre il comando di apparecchiature da campo decentrate e collegate direttamente alla rete Industrial Ethernet (PROFINET IO). La comunicazione si svolge tramite Ethernet-TCP/IP con protocollo PROFINET e S7. La CPU può essere programmata con STEP 7 anche tramite l'interfaccia PROFINET. La CPU 37F- DP sicura da errori offre rispetto alla CPU standard ampliamenti di sistema per la sicurezza dagli errori nonché il profilo PROFIsafe per la comunicazione sicura. Z Z CPU 37- PN/DP con collegamento PROFINET e PROFIBUS Essa soddisfa le seguenti importanti specificazioni/norme IEC 650 (SIL 3), EN 95 (Categoria ) e NFPA 79, NFPA 5 ed è certificata dal TÜV. La realizzazione dei programmi orientati alla sicurezza si effettua con i linguaggi KOP e FUP di STEP 7 nonché sulla base degli esempi di programmi della biblioteca F di Distributed Safety. La CPU 37F- PN/DP offre in aggiunta anche un altra interfaccia PROFINET. La CPU 37T- DP tecnologica ha integrate potenti funzioni di tecnologia e di Motion Control. Essa è concepita per la guida dinamica del movimento di più assi. Funzioni predefinite di Motion Control conformi a PLCopen, insieme alla periferia digitale decentrata all equidistanza ed all isocronismo su PROFIBUS DP, consentono la guida flessibile del movimento di più assi (anche accoppiati), ad es. il posizionamento regolato ad anello chiuso, il sincronismo e/o il comando a camme. La configurazione e la parametrizzazione degli assi si effettuano in modo confortevole con STEP 7. Come "fratello minore" della CPU 37- PN/DP è anche disponibile con la CPU 35- PN/DP una CPU di classe inferiore con interfaccia combinata DP/MPI e PROFINET. Nuova è anche la piccola CPU tecnologica 35T-DP. CPU 37T- DP la CPU tecnologica per funzioni di Motion Control Le sei CPU compatte CPU 3C CPU 33C, CPU 33C- PtP, CPU 33C- DP CPU 3C- PtP, CPU 3C- DP con periferia integrata e funzioni tecnologiche integrate si fanno apprezzare per ulteriori caratteristiche prestazionali: Un'acquisizione veloce del valore reale con accesso diretto al contatore hardware ed ingressi per le funzioni di conteggio e di misura di frequenza consentono una dinamica eccezionale, ad esempio per compiti di posizionamento. In combinazione con l'uscita analogica integrata, le funzioni di posizionamento consentono il comando diretto dei convertitori di frequenza MICROMASTER. L'elevata velocità di elaborazione delle istruzioni in virgola mobile consente un'elaborazione di programma molto veloce per compiti matematici. Tramite l'interrogazione del numero di serie della Micro Memory Card durante l'esercizio è realizzabile una protezione anticopiatura del software applicativo. Il gran numero di richiami di funzione e di blocchi dati facilita il trasferimento di programmi applicativi sviluppati per CPU standard, che devono ora essere impiegati su CPU compatte. 5

6 CPU standard 6 CPU standard CPU 3 CPU 3 CPU 35- DP CPU 35- PN/DP CPU 37- DP CPU 37- PN/DP Memoria di lavoro/ 6 kbyte/5 K 6 kbyte/ K kbyte/ K 5 kbyte/70 K istruzioni Memoria di caricamento 6 kbyte... 6 kbyte... Mbyte mediante MMC Mbyte mediante MMC Tamponamento tutti i blocchi mediante MMC tutti i blocchi fino a max. 56 kbyte Tempi di elaboraz. per operazioni a bit operazioni a parole aritmet. in virgola fissa aritmet. in virg. mobile Merker/temporizzatori/ contatori merker temporiz./contatori S7 temporiz./contatori IEC Blocchi software num. di blocchi caricabili (somma FC+FB+DB) gamme di num. FC,FB,DB Blocchi organizzativi (OB) Campi di indirizzi periferia I/O immagine processo I/O canali digitali (centrali) canali digitali (centrali) Costruzione telai di montaggio unità per ogni telaio Interfacce DP num. di sistemi master DP int./cp 3-5 equidistanza attivazione/disattivazione di slave DP velocità di trasmissione n. slave DP per stazione traffico dati incrociato Interfaccia PROFINET velocità di trasmissione PROFINET CBA PROFINET IO comunicazione S7 comunicazione PG/OP protoc. di trasp. TCP/IP 0, µs µs 5 µs 6 µs byte / 0 5, 5, 5 0, µs 0, µs µs 3 µs 56 byte 56/56 0 0, 0, 5 ciclo libero (OB ), interrupt real-time (OB 0), interrupt di ritardo (OB 0), interrupt di tempo (OB 35), interrupt di processo (OB 0), avvio (OB 00), errore asincr. (OB 0,, 5, 7), errore sincrono (OB,) 0/0 byte / byte 56 6 N N 0/0 byte / byte 0 56 max. 0 byte 56/56 0 0, 0, 03 0,05 µs 0, µs 0, µs µs 096 byte 5/5 0 0, 0, 07 ciclo libero (OB ), interrupt real-time (OB 0), interrupt di ritardo (OB 0), (OB [non con 35- DP, 35- PN/DP]), interrupt di tempo (OB 35), (OB 3-3 [non con 35- DP, 35- PN/DP]), interrupt di processo (OB 0), interrupt DPV (OB 55-57), avvio (OB 00) errore asincrono (OB 0,, 3 [solo con 35- PN/DP e 37- PN/DP], 5-7), errore sincrono (OB,) 0/0 byte / byte 0 56 / Mbit/s 9/9 byte 56/56 byte /9 byte 0/0 byte MBit/s 00 Mbit/s Dimensioni (mm) 0 x 5 x 30 0 x 5 x 30 0 x 5 x 30 0 x 5 x 30 N. di ordinazione base 6ES73-AD.. 6ES73-AF.. 6ES735-AG.. 6ES735-EG.. 6ES737-AJ.. 6ES737-EJ.. / Mbit/s / Mbit/s

7 CPU standard CPU failsafe Memoria di lavoro/istruzioni CPU standard CPU failsafe CPU 3- DP CPU 35F- DP CPU 37F- DP 5 kbyte, di cui max. 56 kbyte per codice e max. 56 kbyte di istruzioni 9 kbyte/ 36 K istruzioni F Memoria di caricamento 6 kbyte... Mbyte mediante MMC Tamponamento Tempi di elaborazione operazioni a bit operazioni a parole aritmet. in virgola fissa aritmet. in virgola mobile Merker/temporizzatori/ contatori merker temporiz./contatori S7 temporiz./contatori IEC Blocchi software numero di blocchi caricabili (somma FC + FB + DB) gamme di numeri kbyte di merker, contatori, tutti i blocchi fino a max. 56 kbyte temporizzatori e dati senza batteria tutti i blocchi dati con batteria 0, µs 0, µs 0, µs 0,6 µs 0 byte 5/5 0 FC, 0 FB, 07 DB 0 FC, 0 FB, 07 DB Blocchi organizzativi (OB) interrupt real-time (OB 0, ) interrupt di ritardo (OB 0, ) interrupt di tempo (OB 3, 35) interrupt di processo (OB 0, ) OB di background (OB 90) avvio (OB 00), errore asincrono (OB 0,,, -7) errore sincrono (OB, ) Campi di indirizzi periferia I/O immagine di processo I/O canali digitali (centrali) canali analogici (centrali) Costruzione telai di montaggio unità per ogni telaio Interfacce DP numero di sistemi master DP int./cp 3-5 equidistanza attivazione/disatt. di slave DP velocità di trasmissione num. di slave DP per stazione traffico dati incrociato 9/9 byte 0/0 byte 0 56 max. / Mbit/s 3 (MPI-SS), 5 (DP-SS)/ 6 unità trasmittente e ricevente 0, µs 0, µs µs 3 µs 0 byte 56/ FC, 0 FB, 03 DB ciclo libero (OB ) interrupt real-time (OB 0) interrupt di ritardo (OB 0) interrupt di tempo (OB 35) interrupt di processo (OB 0) interrupt DPV (OB 55-57) avvio (OB 00) errore asinc. (OB 0,, 5-7) errore sincrono (OB, ) 0/0 byte 3/3 byte 0 56 max. / Mbit/s 5 kbyte 00 K istruzioni F 0,05 µs 0, µs 0, µs µs 096 byte 5/5 0 CPU 37F- PN/DP 0 FC, 0 FB, 07 DB come 35F- DP in più: interrupt di ritardo (OB ) interrupt di tempo (OB 3-3) 9/9 byte 0/0 byte 0 56 / Mbit/s Dimensioni (mm) 60 x 5 x 30 0 x 5 x 30 0 x 5 x 30 Interfaccia PROFINET: La variante PN/DP offre la stessa interfaccia PN come la CPU 37- PN/DP (vedi pagina 6). Interfacce DP: come la CPU 37F- DP (a fianco) N. di ordinazione base 6ES73-AJ.. 6ES735-6FF.. 6ES737-6FF.. 6ES737-FJ.. 7

8 CPU compatte CPU compatte CPU 3C CPU 33C CPU 33C- PtP CPU 33C- DP Mem. di lavoro/istruz. 6 kbyte/ K 3 kbyte/0 K 3 kbyte/0 K 3 kbyte/0 K Memoria di caricamento Tamponamento Tempi di elaborazione operazioni a bit operazioni a parole/arit. in virg fissa/in virg mob. Merker/temporizzatori/ contatori merker temporiz./contatori S7 temporiz./contatori IEC Blocchi software n. di blocchi caricabili gamme di numeri Blocchi organizzativi (OB) Campi di indirizzi periferia I/O immag. di processo I/O canali digitali (centrali) canali analog. (centrali) Costruzione telai di montaggio unità per ogni telaio Interfacce DP n. sist. master DP int./cp 3-5 equidistanza attiv./disattiv. di slave velocità di trasmissione n. di slave DP/stazione traffico dati incrociato Funzioni integrate conteggio uscite a impulsi misura di frequenza posizionam. controllato FB integr. Regolazione Ingressi/uscite integr. ingressi digitali uscite digitali ingressi analogici uscite analogiche Interfaccia PtP fisica driver di protocollo 6 kbyte... Mbyte 6 kbyte... Mbyte mediante MMC mediante MMC tutti i blocchi mediante MMC 0, µs /5/6 µs byte / 0, µs 0,//3 µs 56 byte 56/ FC, 5 FB, 5 DB ciclo libero (OB ), interrupt real-time (OB 0), interrupt di ritardo (OB 0), interrupt di tempo (OB 35), interrupt di processo (OB 0), avvio (OB 00, 0), errore asincrono (OB 0,, 5, 7), errore sincrono (OB, ), fuori servizio/ritorno in servizio stazione (OB 6, solo con CPU 33C- DP) 0/0 byte / byte 66 6 encoder incrementali V/0 khz canali con modulazione di durata degli impulsi max.,5 khz canali max. 0 khz regolatore PID 0; DC V; tutti i canali utilizzabili per interrupt di processo 6; DC V, 0,5 A 0/0 byte / byte max. 0/0 byte / byte 00 3 encoder incrementali V/30 khz / Mbit/s 3 3 canali con modulazione di durata degli impulsi max.,5 khz 3 canali max. 30 khz regolatore PID ; DC V; tutti i canali utilizzabili per interrupt di processo 6; DC V, 0,5 A : ± 0 V, V, ± 0 ma, 0/.. 0 ma; : Ω, PT00 : ± 0 V, V, ± 0 ma, 0/.. 0 ma 6; DC V; tutti i canali utilizzabili per interrupt di processo 6; DC V, 0,5 A RS5/ 396 (R), ASCII Dimensioni (mm) 0 x 5 x 30 0 x 5 x 30 Connet. front. necess. x 0 poli x 0 poli x 0 poli N. di ordinazione base 6ES73-5BD.. 6ES733-5BE.. 6ES733-6BE.. 6ES733-6CE..

9 CPU compatte CPU tecnologiche CPU compatte CPU tecnologiche CPU 3C- PtP CPU 3C- DP CPU 35T- DP CPU 37T- DP Memoria di lavoro/istruzioni 6 kbyte/ K kbyte/k 5 kbyte/70 K Memoria di caricamento 6 kbyte... Mbyte mediante MMC Mbyte... Mbyte mediante MMC Tamponamento tutti i blocchi mediante MMC tutti i blocchi (max. 56 kbyte) mediante MMC Tempi di elaborazione per operazioni a bit operazioni a parole/arit. in virgola fissa/arit. in virgola mob. Merker/temporiz./contatori merker temporizzatori/contatori S7 temporizzatori/contatori IEC Blocchi software numero di blocchi caricabili gamme di numeri Blocchi organizzativi (OB) Campi di indirizzi periferia I/O immagine di processo I/O canali digitali (centrali) canali analogici (centrali) Costruzione telai di montaggio unità per ogni telaio Interfacce DP n. di sistemi master DP int./ CP 3-5 equidistanza attivaz./disattivaz. di slave DP velocità di trasmissione numero di slave DP per stazione traffico dati incrociato Funzioni integrate Ingressi/uscite integrati ingressi digitali uscite digitali ingressi analogici uscite analogiche Interfacce PtP driver di protocollo N 0, µs 0,//3 µs 56 byte 56/56 N 0 0 FC, 0 FB, 5 DB ciclo libero (OB ), interrupt real-time (OB 0), di ritardo (OB 0), di tempo (OB 35), di processo (OB 0), avvio (OB 00, 0), errore (OB 0,, 5, 7), errore sincr. (OB, ), fuori servizio/ritorno in servizio stazione (OB 6, solo con CPU 3C- DP) 0/0 byte / byte max. max. / Mbit/s 3 conteggio: encoder increm. V/60 khz uscite a impulsi: canali con modulazione di durata degli impulsi max.,5 khz misura frequenza: canali max. 60 khz posizionamento comandato: SFB per il posizionamento di asse tramite DO, AO FB integrati Regolazione : regolatore ; DC V; tutti i canali impieg. p. interr. di processo 6; DC V, 0,5 A : ± 0 V, 0..0 V, ± 0 ma, 0/..0 ma; : Ω, PT00 : ±0 V, 0..0 V, ± 0 ma, 0/-0 ma RS5/ 396 (R), RK5, ASCII 0,0 0,0/,0/3,0 096 byte 56/ FC, 0 FB, 03 DB come CPU 35- DP in più interrupt sincrono di tecnologia (OB 65), senza OB 3 0/0 byte / byte / Mbit/s 0,05 µs 0,/0,/ µs 096 byte 5/5 0 0 FC, 0 FB, 07 DB come CPU 37- DP in più OB, OB 3-3, interrupt sincrono di tecnologia (OB 65) 9/9 byte 56/56 byte 56 6 / Mbit/s 5 sincron. di riduttore e di curve corsa su riscontro fisso correzione della maschera di stampa comando a camme in dipendenza della corsa o del tempo posiz. regol. ad anello chiuso ; DC V; per analisi dati BERO ; DC V; 0,5 A; funzioni di comando a camme Dimensioni 0 x 5 x x 5 x 30 Connettore frontale richiesto x 0 poli x 0 poli N. di ordinazione base 6ES73-6BF.. 6ES73-6CF.. 6ES737-6TG.. 6ES737-6TJ.. N 9

10 Sicurezza da errori SIMATIC Safety Integrated comprende i controllori sicuri da errori (failsafe) SIMATIC nonché la periferia e l'engineering nell'ambito della gamma di prodotti di Safety Integrated. Al verificarsi di un errore, l'applicazione può essere pilotata in modo flessibile in uno stato sicuro e lì mantenuta. Questi controllori failsafe si basano sui collaudati PLC standard. Sia PROFIBUS sia PROFINET sono stati ampliati con il profilo PROFIsafe per consentire una comunicazione orientata alla sicurezza. La comunicazione orientata alla sicurezza e la comunicazione standard possono così viaggiare su un solo cavo PROFI- BUS standard. L'engineering per le funzioni standard e di sicurezza di questi controllori SIMATIC failsafe si realizza con gli stessi strumenti di progettazione (STEP 7). Di conseguenza in un controllore SIMATIC la tecnica di sicurezza risulta direttamente integrata nell'automazione standard. Grazie alla struttura finemente granulare della periferia failsafe, la tecnica di sicurezza deve essere impiegata solo dov'è necessaria. E' possibile la semplice realizzazione di una struttura mista con componenti di sicurezza e componenti standard - come pure la coesistenza di programmi orientati alla sicurezza e non in un controllore. Per l'automazione della produzione sono disponibili le CPU 35F e 37F. Esse sono basate sulle corrispondenti CPU standard, per le quali l'hardware e il sistema operativo sono stati ampliati con diversi meccanismi di protezione per l'elaborazione di programmi di sicurezza. L'intero sviluppo del programma orientato alla sicurezza si effettua con STEP 7 nei linguaggi standard KOP e FUP. Il pacchetto software "S7 Distributed Safety" supporta la parametrizzazione della periferia failsafe e la programmazione mediante blocchi software predefiniti e certificati. Struttura combinata di unità standard e unità failsafe con avviatori motore PROFIBUS DP or Fail-safe data PROFIsafe Layer Standard BUS protocol Standard data PROFINET Fail-safe data - PROFIBUS DP - PROFINET IO PROFIsafe Layer Standard data Standard BUS protocol Black channel Dati standard e dati failsafe sono trasmessi mediante PROFIsafe sullo stesso cavo di bus 0

11 Programmazione Base per la progettazione e la programmazione dei controllori SIMATIC S7-300, S7-00, C7 e WinAC è STEP 7. Questa omogeneità rende possibile l'impiego di applicazioni su diverse piattaforme. STEP 7 STEP 7 offre funzioni per tutte le fasi di un progetto d'automazione - dalla progettazione alla messa in servizio fino al test ed al service e supporta pertanto l'intero Engineering-Workflow. STEP 7 riguarda sia la configurazione hardware dell'impianto sia la parametrizzazione delle unità in modo da non dover più effettuare alcuna impostazione hardware. Con STEP 7 vengono definiti attraverso una superficie operativa grafica i collegamenti di comunicazione nell'ambito di un progetto. Con il SIMATIC Manager, STEP 7 possiede lo strumento centrale per la gestione del progetto. Il SIMATIC Manager non vede solo una CPU ma bensì l'intero impianto - indipendentemente da quanti controllori, azionamenti, apparecchiature HMI siano coinvolti nella soluzione d'automazione. Con STEP 7 si possono definire i collegamenti di comunicazione nell'intero progetto. Per la realizzazione del programma applicativo, STEP 7 offre i tre linguaggi base "lista istruzioni" (AWL), "schema a contatti" (KOP) e "schema logico" (FUP). Essi sono conformi alla norma IEC 3-3 e sono diffusi in tutto il mondo come standard internazionale. STEP 7 Professional Per applicazioni più complesse si raccomanda STEP 7 Professional. Questo pacchetto contiene tutti i linguaggi conformi alla norma IEC 3-3, che si aggiungono ai precedenti "lista istruzioni" (AWL), "schema a contatti" (KOP) e "schema logico" (FUP): S7-SCL Structured Control Language, il linguaggio testuale evoluto basato su PASCAL per la programmazione di algoritmi complessi e Progettazione grafica dei collegamenti di comunicazione in NetPro funzioni matematiche o per compiti tipici dell'elaborazione dati. S7-GRAPH nella progettazione grafica di comandi sequenziali, S7-GRAPH viene impiegato per la descrizione di operazioni sequenziali con catene di passi alternative o parallele. S7-PLCSIM per la simulazione di un ambiente di test inclusi controllore e processo. Con S7-PLCSIM è possibile testare il programma prima di caricarlo nel PLC dell'impianto. Ulteriori Engineering Tools Per applicazioni speciali sono disponibili ulteriori Engineering Tools, ad esempio: S7-HiGraph per l'automazione di unità funzionali con grafi di stato. Con questo metodo vengono descritti graficamente stati e condizioni di avanzamento. CFC (Continuous Function Chart), per la combinazione grafica di funzioni complesse in uno schema tecnologico, ad esempio nella tecnica di processo. Memorizzazione dei dati Mediante Memory Card è possibile la memorizzazione dei programmi applicativi e di qualsiasi dati ulteriori nella CPU. Ciò comporta il vantaggio che, in caso di service o di ampliamento dell'impianto, sono presenti direttamente in loco non solo i programmi eseguibili ma anche l'intero progetto inclusi tutti i commenti ed i simboli. Impiegando linguaggi evoluti o Engineering Tools grafici, la sorgente del programma è a disposizione nella forma originale risp. grafica. E' inoltre possibile memorizzare direttamente nella CPU proprie istruzioni operative, manuali e la documentazione di macchina in tutti i comuni formati di file.

12 Reti di comunicazione Ethernet, PROFIBUS e altro ancora Sono disponibili i seguenti sistemi di bus per SIMATIC: Industrial Ethernet (IEEE 0.3 e 0.3u) lo standard internazionale per le reti d area è oggi, con una quota di mercato di oltre l'0%, la rete numero nel panorama delle LAN a livello mondiale. Tramite Industrial Ethernet si possono realizzare potenti reti di comunicazione assai estese. PROFINET lo standard internazionale utilizza Industrial Ethernet e consente la comunicazione real-time fino al livello di campo. Con il pieno utilizzo degli standard IT esistenti, PROFINET permette di realizzare anche applicazioni isocrone di Motion Control in rete Industrial Ethernet. PROFIBUS (IEC 65/EN 5070) lo standard internazionale per il livello di campo è il leader di mercato mondiale dei bus di campo. Come bus di campo unico consente la comunicazione sia in applicazioni manifatturiere sia in applicazioni di processo. AS-Interface come alternativa economica al fascio di cavi collega sensori e attuatori tramite un cavo a due conduttori. KNX (EN 50090, ANSI EIA 776) è lo standard internazionale per l'automazione d'edificio. Collegamento punto a punto la forma più semplice della comunicazione tra due nodi/partner che utilizza protocolli speciali, ad es. RK 5, 396(R), ASCII. Gli accoppiamenti tra reti vengono realizzati tramite controllori oppure Link. Industrial Ethernet (PROFINET) MPI PG PROFIBUS KNX ET 00 Segnalatore di incendio PC S7-300 S7-00 Link S7-300 Collegabilità a tutte le reti con l's7-300 OS OS Scanner S7-300 AS-Interface Sensore ET 00S PN Proxy, p.e. S7-300 con CPU 37- PN/DP ET 00S

13 PROFINET lo standard Industrial Ethernet aperto - Configurazione - Dati di processo - Diagnostica Industrial Ethernet ET 00S PROFINET con apparecchiature da campo decentrate VS 30- Apparecchiature da campo IO-Devices PROFINET (secondo IEC 65/ EN 5070) è lo standard Industrial Ethernet aperto per l'automazione industriale. PROFINET consente la realizzazione di strutture di automazione distribuite, l'integrazione di semplici apparecchiature da campo decentrate in rete Ethernet e il funzionamento di sistemi di Motion Control. Applicazioni su base PROFIBUS possono essere integrate tramite un Proxy, con funzione di "rappresentante". PROFINET IO PROFINET IO serve per collegare direttamente a Industrial Ethernet apparecchiature da campo decentrate. Con la comprovata progettazione mediante STEP 7, queste apparecchiature da campo (IO-Device) vengono assegnate ad un controllore centrale (IO-Controller). Unità o Apparecchiatura di comando IO-Controller ET 00M - Parametrizzazione - Diagnostica - Stato/forzamento PG/PC Supervisor PROFIBUS PROFINET IO: apparecchiature da campo decentrate collegate a Industrial Ethernet IE/PB Link PN IO apparecchiature esistenti possono essere ulteriormente utilizzate tramite interfacce PROFINET compatibili o Link, a vantaggio degli investimenti fatti dagli utenti di PROFIBUS. Un IO-Supervisor serve a scopi HMI e diagnostici (diagnostica generale e di dettaglio). Per PROFINET sono disponibili i seguenti prodotti, progettabili con STEP 7, della gamma S7-300: IM 5-3 PN: unità d'interfaccia per il collegamento diretto dell'et 00S come IO-Device a Industrial Ethernet CPU 35- PN/DP e 37- PN/DP: unità centrale come IO-Controller per l'elaborazione dei segnali di processo e per il collegamento diretto di apparecchiature da campo a Industrial Ethernet (CPU già esistenti possono essere rese compatibili con PROFINET IO mediante l update del firmware) CP 33-: unità di comunicazione per l'ampliamento dell's7-300 con un'interfaccia Industrial Ethernet, per collegare apparecchiature da campo come IO-Device a Industrial Ethernet tramite S7-300 IE/PB Link PN IO: PROFINET-Proxy per il collegamento trasparente di apparecchiature PROFIBUS esistenti come IO-Device PROFINET CBA PROFINET CBA (Component Based Automation) consente l'automazione distribuita su base PROFINET. La modularizzazione degli impianti in componenti meccanici, elettronici e software comporta vantaggi riguardo a possibilità di standardizzazione, ampliabilità e riutilizzabilità. Anche qui sono disponibili le CPU 35- PN/DP e 37- PN/DP. Con STEP 7 vengono realizzati moduli tecnologici intelligenti riutilizzabili incl. la definizione delle relative interfacce. SIMATIC imap serve per la progettazione dell'intero impianto mediante l'interconnessione grafica dei moduli e per una semplice diagnostica. PROFINET CBA per l'automazione distribuita STEP 7 LAD FB Via a rulli in avanti Via a rulli Piano elevatore Via a rulli Piano elevatore FB Sollevare piano elevatore STEP 7: progettazione di apparecchiature, realizzazione di programmi applicativi STEP 7: creazione di componenti software SIMATIC imap: interconnessione grafica dei componenti 3

14 Interconnessione potente in rete L'S7-300 offre possibilità di collegamento a tutti i comuni sistemi di bus. Il collegamento di sensori/attuatori all's7-300 è supportato da AS-Interface, PROFIBUS DP e PROFINET IO. Per questo, l's7-300 è collegabile come master o come slave o tramite l'interfaccia integrata nella CPU o tramite speciali unità di comunicazione (CP). KNX e altri sistemi di bus sono raggiungibili dall's7-300 tramite Gateway PROFIBUS. Lo scambio dati con altre apparecchiature d'automazione o partner intelligenti (PC, calcolatori etc.) è realizzato tramite l'interfaccia MPI, PROFIBUS o Industrial Ethernet. L'interfaccia MPI presente su ogni CPU consente da un lato un semplice scambio dati ciclico (senza conferma) e dall'altro uno scambio programmato di grossi volumi di dati (con o senza conferma). Per semplici compiti di comunicazione è utilizzato il collegamento punto a punto tramite appositi CP. Interfacce integrate Interfacce integrate direttamente nelle CPU consentono la realizzazione di una potente struttura di comunicazione con l impiego di normali tecnologie di bus, ad es. per funzioni HMI e PG. Sono disponibili in proposito sufficienti risorse per il collegamento di molte apparecchiature di servizio e supervisione. Con l ausilio di una funzione di routing, un PG, collegato in un punto qualsiasi della rete, può raggiungere tutti i nodi/partner della rete. Interfaccia multipoint MPI MPI è la soluzione a buon prezzo per la comunicazione con PG/PC, sistemi HMI e altri sistemi di automazione SIMATIC S7/C7/WinAC. Si possono qui collegare max. 5 nodi/ partner MPI con una velocità di 7,5 kbit/s ( Mbit/s con la CPU 37), ad es. per lo scambio di dati di processo tra diversi controllori o per funzioni di servizio e supervisione, senza alcun onere di programmazione. CPU S7-300 PG OP OP ET00 Interfacce integrate delle CPU S7-300 per collegamento diretto a MPI e PROFIBUS DP Con le CPU 37 e 3- DP, l'interfaccia MPI può essere utilizzata anche come interfaccia PROFIBUS DP, consentendo così la realizzazione di due rami DP. PROFIBUS DP Per la realizzazione economica di estese strutture decentrate è possibile collegare il SIMATIC S7-300 al bus di campo aperto PROFIBUS DP (IEC 65 / EN 5070). Si aprono così possibilità di comunicazione con una molteplicità di partner, dai controllori SIMATIC fino alle apparecchiature da campo di altri costruttori. E' anche possibile la comunicazione con impianti SIMATIC S5 o SIMATIC 505 già esistenti. La progettazione della periferia decentrata si effettua con STEP 7 come quella della periferia centrale, con conseguente risparmio di costi di engineering. L'S7-300 può essere qui impiegato sia come master sia come slave. Il supporto della funzionalità DP V consente la parametrizzazione e l'ottimizzazione di apparecchiature da campo durante l'esercizio e quindi tempi più brevi di riattrezzaggio. Una dettagliata diagnostica di apparecchiatura riduce inoltre i tempi di fuori servizio dell'impianto. PG Ethernet (PROFINET) La CPU con interfaccia PROFINET integrata è predestinata all'impiego per Component Based Automation, per la funzionalità HMI e la programmazione via Ethernet. L'eliminazione di un processore di comunicazione, altrimenti necessario, comporta qui una riduzione dei costi d'acquisto e una maggiore compattezza dimensionale. Essa consente inoltre il comando diretto di apparecchiature da campo decentrate (PROFINET IO), che sono collegate alla rete Ethernet (vedi anche pag. 3).

15 Gamma di unità modulari L ampia gamma di unità modulari consente di adattare in modo ottimale l S7-300 ai compiti più svariati. Sono disponibili: Unità di ingresso/uscita digitali e analogiche per quasi tutti i tipi di segnale, anche con elaborazione di interrupt e diagnostica (vedi criteri di scelta nelle pag. seguenti) Unità di ingresso/uscita Ex digitali e analogiche per l impiego in ambienti a rischio di esplosione ) Unità funzionali per compiti tecnologici per conteggio/misura, posizionamento, regolazione e comando a camme ) Unità di comunicazione per collegamento punto a punto o via bus tramite AS-Interface, PROFIBUS, Industrial Ethernet con funzionalità IT Alimentatori per generare la tensione d esercizio DC V Unità d interfaccia per il collegamento dei telai di montaggio in caso di struttura del SIMATIC S7-300 a più file Integrazione nel mondo IT L S7-300 consente di collegare in modo molto semplice il moderno mondo IT con la tecnica di automazione. Tramite un CP 33-IT innestabile sono possibili le seguenti funzioni: Creazione di proprie pagine Web con qualsiasi tool HTML, dove le variabili di processo dell S7-300 possono essere correlate semplicemente con oggetti HTML Sorveglianza dell S7-300 tramite pagine Web con l uso di un browser standard Invio di dal programma applicativo dell S7-300 mediante richiami di FC Teleprogrammazione con la proprietà WAN di TCP/IP anche tramite la rete telefonica (ad es. ISDN) Comunicazione Collegamento punto a punto con velocità di trasmissione dati fino a 5 kbit/s e diversi protocolli, ad es. per il collegamento di stampanti, scanner, apparecchiature di altre Case Collegamento al bus di campo AS-Interface per la comunicazione con sensori/attuatori binari Collegamento a PROFIBUS sia con il protocollo DP sia con il protocollo FMS anche mediante cavo in fibra ottica. Collegamento di apparecchiature da campo PROFIBUS PA tramite DP/PA-Link Collegamento a Industrial Ethernet secondo protocollo ISO/TCP o TCP/IP per la comunicazione dati Tecnologia Conteggio in diverse modalità di funzionamento fino a 500 khz, misura fino a 00 khz e dosaggio Comando a camme elettroniche con max. 3 tracce di camma per unità Compiti di posizionam. di ogni tipo: posizionam. comandato secondo il metodo della marcia veloce/lenta posizionamento punto a punto e profili di corsa con motori passo-passo e servomotori interpolazione punto a punto pluriasse con motori passo-passo e servomotori Collegamento con azionamenti di posizionamento tramite PROFIBUS DP Regolazione PID con capacità di backup e auto-ottimizzazione online integrata per diversi tipi di regolatori (regolatore continuo, regolatore a passi, regolatore a impulsi) 5

16 Unità di ingresso/uscita Le unità di ingresso/uscita sono l'interfaccia tra il SIMATIC S7-300 e il processo. Una molteplicità di diverse unità digitali e analogiche mette a disposizione il numero esatto di ingressi ed uscite necessario per il rispettivo compito. Montaggio facile Il collegamento dei sensori/attuatori si effettua mediante connettori frontali. In caso di sostituzione di una unità è sufficiente inserire il connettore sulla nuova unità dello stesso tipo, il cablaggio resta invariato. La codifica del connettore frontale impedisce scambi errati. Collegamento rapido Ancor più semplice e rapido è il collegamento con SIMATIC TOP connect (non per la periferia on-board delle CPU compatte). Sono disponibili a scelta connettori frontali preconfezionati con conduttori singoli ed un sistema modulare completo comprendente modulo connettore frontale, cavo di collegamento e blocco morsetti. Elevato grado di compattazione L'elevato numero di canali sulle unità è la condizione che determina la compattezza della struttura dell's7-300: sono disponibili unità da fino a 3 canali (digitali) o da fino a canali (analogici). Impiego universale Tensione continua V Tensione alternata 0/30 V Misura di tensione, corrente, resistenza e temperatura Ingressi/uscite digitali Uscite per diversi valori di corrente Impiego speciale Tensione continua... 5 V (wide range) Tensione continua V lettura su M Elaborazione di segnali SSI Diagnostica per il veloce riconoscimento degli errori Ingressi/uscite analogici Ingressi/uscite e uscite a relè per tensioni diverse su una unità Unità segnali per area Ex(i) Interrupt di processo per reazioni veloci Interrupt di processo per reazioni veloci Risoluzione particolarmente elevata, tolleranza di errore assai bassa Tempo di conversione partic. veloce per compiti di regolazione assai complessi Misura di temperatura (termocoppie, termoresistenze) Diagnostica per il veloce riconoscimento degli errori Unità di ingresso/uscita per impiego universale e speciale 6

17 Parametrizzazione facile La configurazione e la parametrizzazione delle unità si effettuano mediante STEP 7; non sono più necessarie scomode impostazioni di selettori. I dati vengono memorizzati centralmente e dopo una sostituzione di unità vengono trasferiti automaticamente sulla nuova unità per evitare così errori di impostazione. Per impiegare nuove unità modulari non è necessario effettuare un upgrade del software. Le progettazioni eseguite una volta (ad es. per macchine di serie) sono riutilizzabili in modo identico per un numero illimitato di volte. Diagnostica, interrupt Molte unità sono anche in grado di sorvegliare l'acquisizione dei segnali (diagnostica) e di segnali provenienti dal processo (interrupt di processo). In caso di irregolarità è così possibile reagire immediatamente ad ogni evento di processo. Il tipo di reazione può essere parametrizzato in STEP 7. Unità speciali A scopo di test e simulazione si può inserire nell's7-300 l unità di simulazione. Essa consente di simulare i segnali d'ingresso mediante interruttori e di visualizzare i segnali alle uscite tramite LED. L unità di simulazione può essere inserita ovunque senza dover rispettare regole per i posti connettore. Il modulo jolly serve a riservare un posto connettore per una unità di ingresso/uscita non parametrizzata. Nel caso di un montaggio successivo dell unità restano invariate la costruzione meccanica e l assegnazione degli indirizzi. Nelle pagine seguenti vengono illustrati i criteri per la scelta dell'unità di ingresso/uscita adatta allo specifico caso applicativo. Dati tecnici esaurienti sono disponibili e costantemente aggiornati nel catalogo interattivo CA 0. Parametrizzazione di una unità di ingressi analogici Internet: 7

18 Periferia Criteri per la scelta delle unità d ingresso digitali Tipo di unità Unità d ingresso digitali Tipo di tensione tensione continua DC Adatta per interruttori e interruttori di prossimità (BERO) a /3/ fili Tensione d ingresso V Lettura su P/M P Cap. diagnostica/di interrupt Ritardo sull ingresso 0,... 0 ms tip. 3 ms (fisso) (parametrizz.) Numero di canali Separazione di potenziale: numero di gruppi Extra funzionamento isocrono poss. DO 6 DO DI, DX ) N. di ordinazione base 6ES7 3-7BH ES7 3- BH ES7 3- BL ES7 33- BH ES7 33- BL ES7 37- BH Tipo di unità Unità d ingresso digitali Tipo di tensione tensione continua DC tensione universale UC Adatta per interruttori e interruttori di prossimità (BERO) a /3/ fili encoder NAMUR interruttori e interruttoridi prossimità (BERO) a /3/ fili Tensione d ingresso V...5 V UC / V Lettura su P/M M P Cap. diagnostica/di interrupt Ritardo sull ingresso tip. 3 ms 0,05 ms 3 ms 0 ms < 6 ms Numero di canali Separazione di potenziale: numero di gruppi 6 Extra adatta per funzionamento isocrono N. di ordinazione base 6ES7 3- BH ES7 3- BH0-... molteplici funzioni per controllo di processo 6ES7 3-7TH ES7 3- CH ES7 3- CH Tipo di unità Unità d ingresso digitali Tipo di tensione tensione alternata AC Adatta per interruttori e interruttori di prossimità AC a /3/ fili Tensione d ingresso 0/30 V 0/30 V 0/30 V 0/30 V Lettura su P/M P P P P Cap. diagnostica/di interrupt Ritardo sull ingresso < 5 ms < 5 ms < 5 ms < 5 ms Numero di canali 6 3 Separazione di potenziale: numero di gruppi Extra N. di ordinazione base 6ES7 3-FH ES7 3-EL ES7 3-FF ES7 3-FF.-... ) Parametrizzabili per canale come ingresso o uscita

19 Periferia Criteri per la scelta delle unità d uscita digitali Tipo di unità Tipo di tensione Adatta per Tensione d uscita Corrente d uscita Cap. diagnostica/di interrupt Unità d uscita digitali tensione continua DC elettrovalvole, contattori in corrente continua e segnalatori luminosi V 0,5 A Numero di canali Separazione di potenziale: numero di gruppi Extra funz. isocrono possibile DI 6 DI DI, DX ) N. di ordinazione base 6ES7 3- BH ES7 3- BH ES7 3- BL ES7 33- BH ES7 33- BL ES7 37- BH Tipo di unità Tipo di tensione Adatta per Unità d uscita digitali tensione continua DC elettrovalvole, contattori in corrente continua e segnalatori luminosi Tensione d uscita V...5 V Corrente d uscita 0,5 A A,5 A Cap. diagnostica/di interrupt Numero di canali 6 Separazione di potenziale: numero di gruppi Extra molteplici funzioni di controllo di processo N. di ordinazione base 6ES7 3-BF ES7 3- BH ES7 3-BF ES7 3-CF Tipo di unità Unità d uscita digitali Tipo di tensione tensione alternata AC UC (relé) Adatta per bobine magnetiche, contattori, avviatori motore, piccoli motori e segnalatori luminosi in corrente alternata elettrovalvole, contattori, avviatori motore, piccoli motori e segnalatori luminosi in corrente alternata/continua Tensione d uscita 0/ 30 V 0/30 V 0/ 30 V DC:... 0 V AC: V... 0 V DC V AC Corrente d uscita A A A A A 3A 5A 0,5 A Cap. diagnostica/di interrupt / / Numero di canali Separazione di potenziale: numero di gruppi 6 Extra N. di ordinazione base: FH FF FF FL HH HF HF HF GH ES7 3- ) Parametrizzabili per canale come ingresso o uscita V/ V 9

20 Periferia Criteri per la scelta delle unità d ingresso analogiche Tipo di unità Grandezza fisica Campo di misura dei sensori Capacità diagn./ di interrupt Errore d esercizio Canali Gruppi Risoluzione Tempo di convers. per canale Funzioni addizionali N. di ordinazione base Unità d ingresso analogiche Tensione ±0mV ± 50 mv ± 500 mv ± V ±,5V ±5V... 5 V ±0V V ±V ±.5V ±0V 0... V V ±0V ±50mV ± 500 mv... 5 V ±V ±5V ±V ±5mV ±0mV... 5 V (con... 5 V) ±% ±0,% ±0,9% ±0,7% ±0,5% ±0,6% ±0,% max. bit + max. bit + 5 bit + bit bit + 3 bit + bit + 3 bit + min. 3 ms min. 3 ms min. 0 ms 5ms min. 5 ms min. 0, ms < 70 ms 5 µs misura di corrente, resistenza, temperatura (TC + RTD) 6ES7 33-7KF misura di corrente 6ES7 33-7KB ES7 33-7NF uscite analogiche 6ES7 33-0CE misura di resistenza, temperatura (RTD), uscite analogiche 6ES7 33-0KE misura di corrente, uscite analogiche 6ES HG misura di corrente, resistenza, temperatura 6ES7 33- KF adatta per il funzionamento isocrono 6ES7 33-7HF Tipo di unità Grandezza fisica Campo di misura dei sensori Tipo di collegamento Capacità diagn./ di interrupt Errore d esercizio Canali Gruppi Unità d ingresso analogiche Corrente ±3,mA, ±0mA, ±0mA ma ±0mA ma ±0mA ± 0 ma, ma, ma ma ma... 0 ma... 0 ma... 0 ma... 0 ma trasmettitore a e fili trasmettitore a fili trasmettitore a e fili (con...0 ma) ±% ±0,3% ±0,% ±0,5% ±0,5% ±0,3% Risoluzione max. bit + Tempo di convers. per canale Funzioni addizionali N. di ordinazione base max. bit + () 5 bit + bit 3 bit + bit + 3 bit + min. 3 ms min. 3 ms min. 0 ms 5ms min. 0, ms < 70 ms 5 µs misura di tensione, resistenza e temperatura (TC + RTD) 6ES7 33-7KF misura di tensione 6ES7 33-7KB ES7 33-7NF (6ES7 33-7NF.-...) uscite analogiche 6ES7 33-0CE misura di tensione, uscite analogiche 6ES HG misura di tensione, resistenza e temperatura 6ES7 33-KF adatta per funzionamento isocrono 6ES7 33-7HF

Guida alle FM 35x. Siemens S.p.A. I IA AS PLC

Guida alle FM 35x. Siemens S.p.A. I IA AS PLC . Guida alle FM 35x. 1 ... 1 Guida alle FM 35x.... 1 Tipologie d Encoder... 4 Acquisizione degli encoder con S7-300 e S7-400.... 4 Conteggio e misura.... 6 Modalità di conteggio... 6 Posizionamento con

Dettagli

Parametrizzazione, progettazione e visualizzazione con SIRIUS

Parametrizzazione, progettazione e visualizzazione con SIRIUS Parametrizzazione, progettazione e visualizzazione con SIRIUS /2 Introduzione /5 Soft Starter ES /8 Biblioteca di blocchi softstarter SIRIUS RW44 per SIMATIC PCS 7 /10 Motor Starter ES /1 Biblioteca di

Dettagli

04/2004 A5E00264164-01

04/2004 A5E00264164-01 Prefazione SIMATIC Premesse Descrizione del compito SM331; AI 8 x 12 Bit Struttura meccanica dell impianto di esempio Collegamento elettrico Getting Started Parte2: Tensione e PT100 Progettazione con SIMATIC

Dettagli

Processi di riscaldamento industriali altamente precisi ed efficienti. Heating Control System per il comando di carichi ohmici SIPLUS HCS

Processi di riscaldamento industriali altamente precisi ed efficienti. Heating Control System per il comando di carichi ohmici SIPLUS HCS Processi di riscaldamento industriali altamente precisi ed efficienti Heating Control System per il comando di carichi ohmici SIPLUS HCS Answers for industry. SIPLUS HCS la risposta alle esigenze termiche

Dettagli

Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo WAGO INGRESSI/USCITE remoti e Fieldbus

Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo WAGO INGRESSI/USCITE remoti e Fieldbus Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo 86-W Sistema integrato compatto di valvole con I/O elettronici Sistemi personalizzati premontati e collaudati per il pilotaggio del

Dettagli

SIMATIC S7. Primi passi ed esercitazioni con STEP 7. Benvenuti in STEP 7, Contenuto. Introduzione a STEP 7 1

SIMATIC S7. Primi passi ed esercitazioni con STEP 7. Benvenuti in STEP 7, Contenuto. Introduzione a STEP 7 1 s SIMATIC S7 Primi passi ed esercitazioni con STEP 7 Getting Started Benvenuti in STEP 7, Contenuto Introduzione a STEP 7 1 SIMATIC Manager 2 Programmazione con nomi simbolici 3 Creazione di un programma

Dettagli

Safety Integrated. Safety Integrated for Process Automation. Affidabilità, flessibilità, semplicità. Brochure Aprile 2010. Answers for Industry.

Safety Integrated. Safety Integrated for Process Automation. Affidabilità, flessibilità, semplicità. Brochure Aprile 2010. Answers for Industry. Safety Integrated for Process Automation Affidabilità, flessibilità, semplicità Brochure Aprile 2010 Safety Integrated Answers for Industry. Totally Integrated Automation Adottate nuovi criteri di produttività

Dettagli

Documentazione didattica SCE per una soluzione di automazione omogenea Totally Integrated Automation (TIA)

Documentazione didattica SCE per una soluzione di automazione omogenea Totally Integrated Automation (TIA) Documentazione didattica SCE per una soluzione di automazione omogenea Totally Integrated Automation (TIA) Siemens Automation Cooperates with Education Modulo TIA Portal 020-011 Avvio alla programmazione

Dettagli

SIMATIC. SCL per S7-300/400 Programmazione di blocchi. Prefazione, Contenuto. Parte 1: Sviluppo di programmi. Parte 2: Uso e test

SIMATIC. SCL per S7-300/400 Programmazione di blocchi. Prefazione, Contenuto. Parte 1: Sviluppo di programmi. Parte 2: Uso e test Prefazione, Contenuto Parte 1: Sviluppo di programmi Parte 2: Uso e test SIMATIC Parte 3: Descrizione del linguaggio Programmazione di blocchi Appendici Glossario, Indice analitico Manuale Numero di ordinazione

Dettagli

Controllori a Logica Programmabile. Cos è un PLC? Cenni storici. Cenni storici. Cenni storici. Definizione dallo Standard IEC 61131

Controllori a Logica Programmabile. Cos è un PLC? Cenni storici. Cenni storici. Cenni storici. Definizione dallo Standard IEC 61131 Controllori a Logica mabile Nella presente lezione vedremo le caratteristiche principali del controllore a logica programmabile (in inglese, mable Logic Controller, o PLC). In particolare, ci soffermeremo

Dettagli

SIMATIC FM 351. Getting Started Edizione 02/2000

SIMATIC FM 351. Getting Started Edizione 02/2000 SIATIC F 351 Getting Started Edizione 02/2000 Le presenti informazioni guidano l utente, sulla base di un esempio concreto articolato in cinque fasi, nell esecuzione della messa in servizio fino ad ottenere

Dettagli

MISURARE CON INTELLIGENZA BARRIERA OPTOELETTRONICA DI MISURAZIONE LGM

MISURARE CON INTELLIGENZA BARRIERA OPTOELETTRONICA DI MISURAZIONE LGM MISURARE CON INTELLIGENZA BARRIERA OPTOELETTRONICA DI MISURAZIONE LGM Barriera optoelettronica di misurazione LGM Misurare con intelligenza - nuove dei materiali in tutti i mercati La nuova Serie LGM di

Dettagli

PCS7 PROCESS CONTROL FOR SITE EMISSION CONTAINMENT

PCS7 PROCESS CONTROL FOR SITE EMISSION CONTAINMENT P.M.S. S.r.l. Via Migliara 46 n 6 04010 B.go S.Donato Sabaudia (LT) Tel. 0773.56281 Fax 0773.50490 Email info@pmstecnoelectric.it PROGETTO: PCS7 PROCESS CONTROL FOR SITE EMISSION CONTAINMENT Dalla richiesta

Dettagli

SISTEMA DI CONTROLLO DISTRIBUITO DI UN IMPIANTO DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA RIFIUTI NON PERICOLOSI

SISTEMA DI CONTROLLO DISTRIBUITO DI UN IMPIANTO DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA RIFIUTI NON PERICOLOSI SISTEMA DI CONTROLLO DISTRIBUITO DI UN IMPIANTO DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA RIFIUTI NON PERICOLOSI s.d.i. automazione industriale ha fornito e messo in servizio nell anno 2003 il sistema di controllo

Dettagli

2capitolo. Alimentazione elettrica

2capitolo. Alimentazione elettrica 2capitolo Alimentazione elettrica Regole fondamentali, norme e condotte da seguire per gestire l'interfaccia tra la distribuzione elettrica e la macchina. Presentazione delle funzioni di alimentazione,

Dettagli

Controllo industriale SE-609

Controllo industriale SE-609 Controllo industriale SE-609 Controllo e visualizzazione uniti come soluzione per l automazione con comandi mediante touch Controlli industriali all avanguardia per impianti per il trattamento termico

Dettagli

Siemens AG 2008. SIMATIC PDM Il Process Device Manager

Siemens AG 2008. SIMATIC PDM Il Process Device Manager Il Process Device Manager Lo strumento ideale per l'engineering, la parametrizzazione, la messa in servizio, la diagnostica e il service Brochure Aprile 2008 Software www.siemens.com/simatic-pdm Process

Dettagli

TRACER218 MODULO DATALOGGER RS485 MODBUS SPECIFICA PRELIMINARE

TRACER218 MODULO DATALOGGER RS485 MODBUS SPECIFICA PRELIMINARE TRACER218 MODULO DATALOGGER RS485 MODBUS SPECIFICA PRELIMINARE V.00 AGOSTO 2012 CARATTERISTICHE TECNICHE Il modulo TRACER218 485 è un dispositivo con porta di comunicazione RS485 basata su protocollo MODBUS

Dettagli

ALLEGATO al verbale della riunione del 3 Settembre 2010, del Dipartimento di Elettrotecnica e Automazione.

ALLEGATO al verbale della riunione del 3 Settembre 2010, del Dipartimento di Elettrotecnica e Automazione. ALLEGATO al verbale della riunione del 3 Settembre 2010, del Dipartimento di Elettrotecnica e Automazione. COMPETENZE MINIME- INDIRIZZO : ELETTROTECNICA ED AUTOMAZIONE 1) CORSO ORDINARIO Disciplina: ELETTROTECNICA

Dettagli

Dispositivi di comunicazione

Dispositivi di comunicazione Dispositivi di comunicazione Dati, messaggi, informazioni su vettori multipli: Telefono, GSM, Rete, Stampante. Le comunicazioni Axitel-X I dispositivi di comunicazione servono alla centrale per inviare

Dettagli

Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino

Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino TITOLO ESPERIENZA: Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino PRODOTTI UTILIZZATI: OBIETTIVO: AUTORE: RINGRAZIAMENTI: Interfacciare e controllare un modello di nastro trasportatore

Dettagli

Automatizzazione Erhardt + Abt verniciatura di alberi motore dell' assale posteriore con KUKA KR 16

Automatizzazione Erhardt + Abt verniciatura di alberi motore dell' assale posteriore con KUKA KR 16 Automatizzazione Erhardt + Abt verniciatura di alberi motore dell' assale posteriore con KUKA KR 16 Dal 1997, anno della sua fondazione, la Erhardt + Abt Automatisierungstechnik GmbH ha finora installato

Dettagli

Interruttori di sicurezza ad azionatore separato con sblocco a serratura

Interruttori di sicurezza ad azionatore separato con sblocco a serratura Interruttori di sicurezza ad azionatore separato con sblocco a serratura Diagramma di selezione VF KEYF VF KEYF1 VF KEYF2 VF KEYF3 VF KEYF7 VF KEYF AZIONATORI UNITA DI CONTATTO 1 2 21 22 2NO+1NC FD FP

Dettagli

Trasmissione Seriale e Parallela. Interfacce di Comunicazione. Esempio di Decodifica del Segnale. Ricezione e Decodifica. Prof.

Trasmissione Seriale e Parallela. Interfacce di Comunicazione. Esempio di Decodifica del Segnale. Ricezione e Decodifica. Prof. Interfacce di Comunicazione Università degli studi di Salerno Laurea in Informatica I semestre 03/04 Prof. Vincenzo Auletta auletta@dia.unisa.it http://www.dia.unisa.it/professori/auletta/ 2 Trasmissione

Dettagli

Oscilloscopi serie WaveAce

Oscilloscopi serie WaveAce Oscilloscopi serie WaveAce 60 MHz 300 MHz Il collaudo facile, intelligente ed efficiente GLI STRUMENTI E LE FUNZIONI PER TUTTE LE TUE ESIGENZE DI COLLAUDO CARATTERISTICHE PRINCIPALI Banda analogica da

Dettagli

Brushless. Brushless

Brushless. Brushless Motori Motori in in corrente corrente continua continua Brushless Brushless 69 Guida alla scelta di motori a corrente continua Brushless Riduttore 90 Riddutore Coppia massima (Nm)! 0,6,7 30 W 5,5 max.

Dettagli

Technical Support Bulletin No. 15 Problemi Strumentazione

Technical Support Bulletin No. 15 Problemi Strumentazione Technical Support Bulletin No. 15 Problemi Strumentazione Sommario! Introduzione! Risoluzione dei problemi di lettura/visualizzazione! Risoluzione dei problemi sugli ingressi digitali! Risoluzione di problemi

Dettagli

Guida alla scelta di motori a corrente continua

Guida alla scelta di motori a corrente continua Motori Motori in in corrente corrente continua continua 5 Guida alla scelta di motori a corrente continua Riddutore Coppia massima (Nm)! Tipo di riduttore!,5, 8 8 8 Potenza utile (W) Motore diretto (Nm)

Dettagli

Caratteristiche principali

Caratteristiche principali Il regolatore semaforico Hydra nasce nel 1998 per iniziativa di CTS Engineering. Ottenute le necessarie certificazioni, già dalla prima installazione Hydra mostra sicurezza ed affidabilità, dando avvio

Dettagli

Guida rapida all uso di ECM Titanium

Guida rapida all uso di ECM Titanium Guida rapida all uso di ECM Titanium Introduzione Questa guida contiene una spiegazione semplificata del funzionamento del software per Chiputilizzare al meglio il Tuning ECM Titanium ed include tutte

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione Le Reti di Calcolatori (parte 2) Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Docente: Daniela

Dettagli

AUTOMAZIONE DI FABRICA IDENTIFICAZIONE DEI CODICI 1D E 2D LETTORI PORTATILI DI CODICI DATA MATRIX

AUTOMAZIONE DI FABRICA IDENTIFICAZIONE DEI CODICI 1D E 2D LETTORI PORTATILI DI CODICI DATA MATRIX AUTOMAZIONE DI FABRICA IDENTIFICAZIONE DEI CODICI 1D E 2D LETTORI PORTATILI DI CODICI DATA MATRIX ADATTATO PER QUALSIASI APPLICAZIONE DISPOSITIVI PORTATILI DI PEPPERL+FUCHS SICUREZZA INTRINSECA I lettori

Dettagli

domaqua m Ogni goccia conta! domaqua m - contatori sopraintonaco

domaqua m Ogni goccia conta! domaqua m - contatori sopraintonaco domaqua m Ogni goccia conta! domaqua m - contatori sopraintonaco domaqua m - contatori sopraintonaco domaqua m ista rappresenta l'alternativa economica per molte possibilità applicative. Essendo un contatore

Dettagli

Bus di sistema. Bus di sistema

Bus di sistema. Bus di sistema Bus di sistema Permette la comunicazione (scambio di dati) tra i diversi dispositivi che costituiscono il calcolatore E costituito da un insieme di fili metallici che danno luogo ad un collegamento aperto

Dettagli

= 1/ 2 costi energetici

= 1/ 2 costi energetici + = 1/ 2 costi energetici Azionamenti ad alta efficienza energetica Answers for industry. Costi infrastrutture: 7,5 % Costi parco veicoli: 20 % Costi IT: 25 % I fatti parlano da soli: Negli impianti industriali

Dettagli

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer:

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. <file> tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Cos è un protocollo? Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Ciao Ciao Hai l ora? 2:00 tempo TCP connection request TCP connection reply. Get http://www.di.unito.it/index.htm Domanda:

Dettagli

Interruttori di posizione precablati serie FA

Interruttori di posizione precablati serie FA Interruttori di posizione precablati serie FA Diagramma di selezione 01 08 10 11 1 15 1 0 guarnizione guarnizione esterna in esterna in gomma gomma AZIONATORI 1 51 5 54 55 56 5 leva leva regolabile di

Dettagli

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai Articolo Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai INDICE Introduzione 3 Dieci cose che il vostro fornitore

Dettagli

Progettazione di sistemi Embedded

Progettazione di sistemi Embedded Progettazione di sistemi Embedded Corso introduttivo di progettazione di sistemi embedded A.S. 2013/2014 proff. Nicola Masarone e Stefano Salvatori Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di

Dettagli

Moduli CPU e moduli di espansione

Moduli CPU e moduli di espansione CP1L Moduli CPU e moduli di espansione Nel campo dei controllori per le macchine di dimensioni ridotte, la nuova serie CP1L di Omron offre la compattezza di un micro-plc e la potenza di un PLC modulare.

Dettagli

Manuale d'istruzioni. Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280

Manuale d'istruzioni. Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280 Manuale d'istruzioni Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280 382280 Introduzione Congratulazioni per aver acquistato l'alimentatore DC Programmabile 382280 della Extech.

Dettagli

Protezione degli apparecchi utilizzatori Acti 9

Protezione degli apparecchi utilizzatori Acti 9 Protezione degli apparecchi utilizzatori Acti 9 Interruttori per protezione motore P5M 68 Ausiliari per interruttore P5M 70 Sezionatori-fusibili STI 7 Limitatori di sovratensione di Tipo PRF Master 7 Limitatori

Dettagli

ESCON 70/10. Servocontrollore Numero d'ordine 422969. Manuale di riferimento. ID documento: rel4744

ESCON 70/10. Servocontrollore Numero d'ordine 422969. Manuale di riferimento. ID documento: rel4744 Manuale di riferimento Servocontrollore ESCON Edizione novembre 2014 ESCON 70/10 Servocontrollore Numero d'ordine 422969 Manuale di riferimento ID documento: rel4744 maxon motor ag Brünigstrasse 220 P.O.Box

Dettagli

FAS-420-TM rivelatori di fumo ad aspirazione LSN improved version

FAS-420-TM rivelatori di fumo ad aspirazione LSN improved version Sistemi di Rivelazione Incendio FAS-420-TM rivelatori di fumo ad FAS-420-TM rivelatori di fumo ad Per il collegamento alle centrali di rivelazione incendio FPA 5000 ed FPA 1200 con tecnologia LSN improved

Dettagli

SIMATIC WinCC Runtime Professional ARCHITETTURE. Versione 1.0 04/2013

SIMATIC WinCC Runtime Professional ARCHITETTURE. Versione 1.0 04/2013 SIMATIC WinCC Runtime Professional V12 ARCHITETTURE Ronald Lange (Inventor 2011) TIA Portal: Automation Software that Fits Together As Perfectly As Lego Blocks Versione 1.0 04/2013 - Architetture Novità

Dettagli

I motori elettrici più diffusi

I motori elettrici più diffusi I motori elettrici più diffusi Corrente continua Trifase ad induzione Altri Motori: Monofase Rotore avvolto (Collettore) Sincroni AC Servomotori Passo Passo Motore in Corrente Continua Gli avvolgimenti

Dettagli

Termometri portatili. Temp 16 RTD Basic. Temp 10 K Basic Per sonde a termocoppia K. Temp 6 Basic

Termometri portatili. Temp 16 RTD Basic. Temp 10 K Basic Per sonde a termocoppia K. Temp 6 Basic Temp 360 Professional Datalogger, per sonde Pt100 RTD - 0,01 C Temp 300 Professional Datalogger, a doppio canale, per sonde a termocoppia K, T, J, B, R, E, S, N Temp 16 RTD Basic Per sonde Pt100 RTD Temp

Dettagli

ABB i-bus KNX Accoppiatore di linea LK/S 4.2 Manuale del prodotto

ABB i-bus KNX Accoppiatore di linea LK/S 4.2 Manuale del prodotto Accoppiatore di linea LK/S 4.2 Manuale del prodotto Indice Indice Pagina 1 Generale... 3 1.1 Uso del manuale del prodotto...3 1.1.1 Struttura del manuale del prodotto...3 1.1.2 Note...4 1.2 Panoramica

Dettagli

Informazione tecnica SUNNY CENTRAL COMMUNICATION CONTROLLER

Informazione tecnica SUNNY CENTRAL COMMUNICATION CONTROLLER Informazione tecnica SUNNY CENTRAL COMMUNICATION CONTROLLER Contenuto Sunny Central Communication Controller è un componente integrale dell inverter centrale che stabilisce il collegamento tra l inverter

Dettagli

Maggiore produttività second e maggiore line efficienza energetica per le vostre lavorazioni. 01_1 st Headline_36 pt/14.4 mm

Maggiore produttività second e maggiore line efficienza energetica per le vostre lavorazioni. 01_1 st Headline_36 pt/14.4 mm Maggiore produttività second e maggiore line efficienza energetica per le vostre lavorazioni 01_1 st Headline_36 pt/14.4 mm 2 Migliorate l efficienza della vostra macchina utensile La pressione della concorrenza

Dettagli

INDUSTRY PROCESS AND AUTOMATION SOLUTIONS. Lo strumento universale per la messa in esercizio e la diagnosi

INDUSTRY PROCESS AND AUTOMATION SOLUTIONS. Lo strumento universale per la messa in esercizio e la diagnosi Con Vplus, BONFIGLIOLI VECTRON offre uno strumento per la messa in esercizio, la parametrizzazione, il comando e la manutenzione. VPlus consente di generare, documentare e salvare le impostazioni dei parametri.

Dettagli

Sepam Serie 20: note per la regolazione da tastierino frontale o da software SFT2841 secondo norma CEI 0-16

Sepam Serie 20: note per la regolazione da tastierino frontale o da software SFT2841 secondo norma CEI 0-16 Sepam Serie 20: note per la regolazione da tastierino frontale o da software SFT2841 secondo norma CEI 0-16 Sepam Serie 20: note per la regolazione da tastierino frontale o da software SFT2841 secondo

Dettagli

Modello OSI e architettura TCP/IP

Modello OSI e architettura TCP/IP Modello OSI e architettura TCP/IP Differenza tra modello e architettura - Modello: è puramente teorico, definisce relazioni e caratteristiche dei livelli ma non i protocolli effettivi - Architettura: è

Dettagli

FCS-320_TM rivelatori di fumo ad aspirazione convenzionali

FCS-320_TM rivelatori di fumo ad aspirazione convenzionali Sistemi di Rivelazione Incendio FCS-320_TM rivelatori di fumo ad aspirazione convenzionali FCS-320_TM rivelatori di fumo ad aspirazione convenzionali Per il collegamento a centrali di rivelazione incendio

Dettagli

IMPIANTI OFF GRID E SISTEMI DI ACCUMULO

IMPIANTI OFF GRID E SISTEMI DI ACCUMULO IMPIANTI OFF GRID E SISTEMI DI ACCUMULO VIDEO SMA : I SISTEMI OFF GRID LE SOLUZIONI PER LA GESTIONE DELL ENERGIA Sistema per impianti off grid: La soluzione per impianti non connessi alla rete Sistema

Dettagli

Procedura corretta per mappare con ECM Titanium

Procedura corretta per mappare con ECM Titanium Procedura corretta per mappare con ECM Titanium Introduzione: In questo documento troverete tutte le informazioni utili per mappare correttamente con il software ECM Titanium, partendo dalla lettura del

Dettagli

Convertitori di frequenza in bassa tensione. ABB general purpose drive ACS550, convertitori di frequenza da 0,75 a 355 kw/da 1 a 500 hp Catalogo

Convertitori di frequenza in bassa tensione. ABB general purpose drive ACS550, convertitori di frequenza da 0,75 a 355 kw/da 1 a 500 hp Catalogo Convertitori di frequenza in bassa tensione ABB general purpose drive ACS550, convertitori di frequenza da 0,75 a 355 kw/da 1 a 500 hp Catalogo Selezione e ordine del convertitore di frequenza Comporre

Dettagli

ABB i-bus KNX Modulo di monitoraggio e controllo carichi SE/S 3.16.1 Manuale del prodotto

ABB i-bus KNX Modulo di monitoraggio e controllo carichi SE/S 3.16.1 Manuale del prodotto ABB i-bus KNX Modulo di monitoraggio e controllo carichi SE/S 3.16.1 Manuale del prodotto Indice Indice Pagina 1 Generale... 3 1.1 Uso del manuale del prodotto... 3 1.1.1 Struttura del manuale del prodotto...

Dettagli

Informatica Applicata

Informatica Applicata Ing. Irina Trubitsyna Concetti Introduttivi Programma del corso Obiettivi: Il corso di illustra i principi fondamentali della programmazione con riferimento al linguaggio C. In particolare privilegia gli

Dettagli

SCHEDA TECNICA ONLINE. FLOWSIC100 Process DISPOSITIVI DI MISURA DEL FLUSSO DELLA MASSA

SCHEDA TECNICA ONLINE. FLOWSIC100 Process DISPOSITIVI DI MISURA DEL FLUSSO DELLA MASSA SCHE TECNIC ONLINE ISPOSITIVI I MISUR EL FLUSSO ELL MSS B C E F H I J K L M N O P Q R S T ISPOSITIVI I MISUR EL FLUSSO ELL MSS Informazioni per l'ordine FLUSSO VOLUMETRICO FFIBILE N PROCESSI Tipo ulteriori

Dettagli

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 telecamere. I sistemi di acquisizione ed archiviazione

Dettagli

The Future Starts Now. Termometri portatili

The Future Starts Now. Termometri portatili Termometri portatili Temp 70 RTD Professional Datalogger, per sonde Pt100 RTD 0,01 C da -99,99 a +99,99 C 0,1 C da -200,0 a +999,9 C Temp 7 RTD Basic Per sonde Pt100 RTD 0,1 C da -99,9 a +199,9 C 1 C da

Dettagli

Lezione n.19 Processori RISC e CISC

Lezione n.19 Processori RISC e CISC Lezione n.19 Processori RISC e CISC 1 Processori RISC e Superscalari Motivazioni che hanno portato alla realizzazione di queste architetture Sommario: Confronto tra le architetture CISC e RISC Prestazioni

Dettagli

idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE

idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE UN SISTEMA INTEGRATO COMUNICAZIONE VERSO L ESTERNO Istituti di vigilanza Invio allarmi con protocollo CONTACT ID Comunicatore PSTN Espansione GSM Telefono

Dettagli

Informatica. Scopo della lezione

Informatica. Scopo della lezione 1 Informatica per laurea diarea non informatica LEZIONE 1 - Cos è l informatica 2 Scopo della lezione Introdurre le nozioni base della materia Definire le differenze tra hardware e software Individuare

Dettagli

Safety Integrated per utenti non esperti SINAMICS. Convertitore SINAMICS G Safety Integrated per utenti non esperti

Safety Integrated per utenti non esperti SINAMICS. Convertitore SINAMICS G Safety Integrated per utenti non esperti Rischi e pericoli negli impianti e nelle macchine 1 Azionamenti con "Safety Integrated" nell'applicazione 2 SINAMICS Convertitore SINAMICS G Safety Integrated per utenti non esperti Panoramica delle funzioni

Dettagli

Modulo di ricezione radio NBFP490 con telecomando master Istruzioni di montaggio, uso e manutenzione

Modulo di ricezione radio NBFP490 con telecomando master Istruzioni di montaggio, uso e manutenzione WWW.FUHR.DE Modulo di ricezione radio NBFP490 con telecomando master Istruzioni di montaggio, uso e manutenzione Le presenti istruzioni dovranno essere trasmesse dall addetto al montaggio all utente MBW24-IT/11.14-8

Dettagli

HM 10 16 25 Hybrid Meter. Smart metering commerciale Smart Gas Meter 2004/22/EC (MID)

HM 10 16 25 Hybrid Meter. Smart metering commerciale Smart Gas Meter 2004/22/EC (MID) HM 10 16 25 Hybrid Meter Smart metering commerciale Smart Gas Meter 2004/22/EC (MID) SMART GAS METER HM series G10 G16 G25 HyMeter è un contatore per uso commerciale a tecnologia ibrida. Combina le caratteristiche

Dettagli

VAV-EasySet per VARYCONTROL

VAV-EasySet per VARYCONTROL 5/3.6/I/3 per VARYCONTROL Per la sanificazione di regolatori di portata TROX Italia S.p.A. Telefono 2-98 29 741 Telefax 2-98 29 74 6 Via Piemonte 23 C e-mail trox@trox.it 298 San Giuliano Milanese (MI)

Dettagli

Test di comunicazione tra due LOGO! 0BA7: Master - Master

Test di comunicazione tra due LOGO! 0BA7: Master - Master Industry Test di comunicazione tra due LOGO! 0BA7: Master - Master Dispositivi utilizzati: - 2 LOGO! 0BA7 (6ED1 052-1MD00-0AB7) - Scalance X-208 LOGO! 0BA7 Client IP: 192.168.0.1 LOGO! 0BA7 Server IP:

Dettagli

Trattamento aria Regolatore di pressione proporzionale. Serie 1700

Trattamento aria Regolatore di pressione proporzionale. Serie 1700 Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria +24VDC VDC OUTPUT MICROPROCESS. E P IN EXH OUT Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria 7 Trattamento

Dettagli

Serie 12 - Interruttore orario 16 A. Caratteristiche SERIE 12 12.01 12.11 12.31

Serie 12 - Interruttore orario 16 A. Caratteristiche SERIE 12 12.01 12.11 12.31 Serie - nterruttore orario 16 A SERE Caratteristiche.01.11.31 nterruttore orario elettromeccanico - Giornaliero * - Settimanale ** Tipo.01-1 contatto in scambio 16 A larghezza 35.8 mm Tipo.11-1 contatto

Dettagli

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory.

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory. @ PC (Personal computer): Questa sigla identificò il primo personal IBM del 1981 a cura di R.Mangini Archiviazione: Il sistema operativo si occupa di archiviare i file. Background (sfondo): Cursore: Nei

Dettagli

DESCRIZIONE. Elettrodi per rilevazione acqua. Dimensioni contenitore ca.: 71 (L) x 71 (H) x 30 (P) mm. (Da abbinare a modulo sonda art.

DESCRIZIONE. Elettrodi per rilevazione acqua. Dimensioni contenitore ca.: 71 (L) x 71 (H) x 30 (P) mm. (Da abbinare a modulo sonda art. 1009/001 1009/002D 1009/002S 1009/005D 1009/005S Frontale piatto da 25 mm per serratura e maniglia Personal Lock Frontale destro da 40 mm per serratura e maniglia Personal Lock Frontale sinistro da 40

Dettagli

Sensori di Posizione, Velocità, Accelerazione

Sensori di Posizione, Velocità, Accelerazione Sensori di Posizione, Velocità, Accelerazione POSIZIONE: Sensori di posizione/velocità Potenziometro Trasformatore Lineare Differenziale (LDT) Encoder VELOCITA Dinamo tachimetrica ACCELERAZIONE Dinamo

Dettagli

Era M & Era MH. I nuovi motori per tende e tapparelle, anche con manovra di soccorso manuale. Compatti e robusti, semplici e pratici da installare.

Era M & Era MH. I nuovi motori per tende e tapparelle, anche con manovra di soccorso manuale. Compatti e robusti, semplici e pratici da installare. Era M & Era MH I nuovi motori per tende e tapparelle, anche con manovra di soccorso manuale. Compatti e robusti, semplici e pratici da installare. Era M Motore tubolare ideale per tende e tapparelle con

Dettagli

Una scuola vuole monitorare la potenza elettrica continua di un pannello fotovoltaico

Una scuola vuole monitorare la potenza elettrica continua di un pannello fotovoltaico ESAME DI STATO PER ISTITUTI PROFESSIONALI Corso di Ordinamento Indirizzo: Tecnico delle industrie elettroniche Tema di: Elettronica, telecomunicazioni ed applicazioni Gaetano D Antona Il tema proposto

Dettagli

Architettura dei Calcolatori

Architettura dei Calcolatori Architettura dei Calcolatori Sistema di memoria parte prima Ing. dell Automazione A.A. 2011/12 Gabriele Cecchetti Sistema di memoria parte prima Sommario: Banco di registri Generalità sulla memoria Tecnologie

Dettagli

Soluzioni per la comunicazione al pubblico Plena Un approccio flessibile per la gestione audio

Soluzioni per la comunicazione al pubblico Plena Un approccio flessibile per la gestione audio Soluzioni per la comunicazione al pubblico Plena Un approccio flessibile per la gestione audio 2 Soluzioni per la comunicazione al pubblico Plena Il vostro sistema per la comunicazione al pubblico di facile

Dettagli

Risolvere un problema significa individuare un procedimento che permetta di arrivare al risultato partendo dai dati

Risolvere un problema significa individuare un procedimento che permetta di arrivare al risultato partendo dai dati Algoritmi Algoritmi Risolvere un problema significa individuare un procedimento che permetta di arrivare al risultato partendo dai dati Il procedimento (chiamato algoritmo) è composto da passi elementari

Dettagli

Ridondante Modulare Affidabile

Ridondante Modulare Affidabile Ridondante Modulare Affidabile Provata efficacia in decine di migliaia di occasioni Dal 1988 sul mercato, i sistemi di chiusura Paxos system e Paxos compact proteggono oggi in tutto il mondo valori per

Dettagli

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Uno degli aspetti progettuali più importanti di un sistema Control4 è la rete. Una rete mal progettata, in molti casi, si tradurrà

Dettagli

Scheda tecnica. Pressostati e termostati tipo CAS 01/2002 DKACT.PD.P10.B2.06 520B0998

Scheda tecnica. Pressostati e termostati tipo CAS 01/2002 DKACT.PD.P10.B2.06 520B0998 Scheda tecnica Pressostati e termostati tipo CAS 01/2002 DKACT.PD.P10.B2.06 520B0998 Pressostati, tipo CAS Campo Ulteriori 0 10 20 30 40 50 60 bar p e Tipo informazioni bar a pag. Pressostati standard

Dettagli

TRASMISSIONE DATI SU RETE TELEFONICA. 1 Fondamenti Segnali e Trasmissione

TRASMISSIONE DATI SU RETE TELEFONICA. 1 Fondamenti Segnali e Trasmissione TRASMISSIONE DATI SU RETE TELEFONICA Fondamenti Segnali e Trasmissione Trasmissione dati su rete telefonica rete telefonica analogica ISP (Internet Service Provider) connesso alla WWW (World Wide Web)

Dettagli

SISTEMA DI CONTROLLO ACCESSI FUNZIONANTE SU RETE LonWorks (ANSI/EIA 709, EN 14908) E CONFORME ALLE DIRETTIVE LonMark DI INTEROPERABILITA.

SISTEMA DI CONTROLLO ACCESSI FUNZIONANTE SU RETE LonWorks (ANSI/EIA 709, EN 14908) E CONFORME ALLE DIRETTIVE LonMark DI INTEROPERABILITA. APICE s.r.l. SISTEMA DI CONTROLLO ACCESSI FUNZIONANTE SU RETE LonWorks (ANSI/EIA 709, EN 14908) E CONFORME ALLE DIRETTIVE LonMark DI INTEROPERABILITA. Descrizione del sistema Luglio 2006 SISTEMA DI CONTROLLO

Dettagli

Pressostati e termostati, Tipo CAS

Pressostati e termostati, Tipo CAS MAKING MODERN LIVING POSSIBLE Opuscolo tecnica Pressostati e termostati, Tipo CAS La serie CAS consiste di una serie di interruttori controllati mediante pressione e di interruttori controllati mediante

Dettagli

Misura di livello Microondo guidate Descrizione del prodotto VEGAFLEX 61 4 20 ma/hart. Livelli Soglie Pressione

Misura di livello Microondo guidate Descrizione del prodotto VEGAFLEX 61 4 20 ma/hart. Livelli Soglie Pressione Misura di livello Microondo guidate Descrizione del prodotto VEGAFLEX 61 4 20 ma/hart Livelli Soglie Pressione 2 VEGAFLEX 61 4 20 ma/hart Indice Indice 1 Descrizione dell'apparecchio...4 1.1 Struttura...

Dettagli

SIMATIC WinCC Runtime Professional ARCHITETTURE. Versione 1.0 03/2014

SIMATIC WinCC Runtime Professional ARCHITETTURE. Versione 1.0 03/2014 SIMATIC WinCC Runtime Professional V13 ARCHITETTURE Ronald Lange (Inventor 2011) TIA Portal: Automation Software that Fits Together As Perfectly As Lego Blocks Versione 1.0 03/2014 - Architetture Novità

Dettagli

MODBUS-RTU per. Specifiche protocollo di comunicazione MODBUS-RTU per controllo in rete dispositivi serie. Expert NANO 2ZN

MODBUS-RTU per. Specifiche protocollo di comunicazione MODBUS-RTU per controllo in rete dispositivi serie. Expert NANO 2ZN per Expert NANO 2ZN Specifiche protocollo di comunicazione MODBUS-RTU per controllo in rete dispositivi serie Expert NANO 2ZN Nome documento: MODBUS-RTU_NANO_2ZN_01-12_ITA Software installato: NANO_2ZN.hex

Dettagli

< EFFiciEnza senza limiti

< EFFiciEnza senza limiti FORM 200 FORM 400 < Efficienza senza limiti 2 Panoramica Efficienza senza limiti Costruzione meccanica Il dispositivo di comando 2 4 6 Il generatore Autonomia e flessibilità GF AgieCharmilles 10 12 14

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

Mai più offline. viprinet. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub

Mai più offline. viprinet. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub viprinet Mai più offline. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub Adatti per la connettività Internet e reti VPN Site-to-Site Bounding effettivo delle connessioni WAN (fino a sei) Design modulare

Dettagli

Sepam Serie 10: note per la regolazione da tastierino frontale secondo norma CEI 0-16

Sepam Serie 10: note per la regolazione da tastierino frontale secondo norma CEI 0-16 Sepam Serie 10: note per la regolazione da tastierino frontale secondo norma CEI 0-16 Sepam Serie 20: note per la regolazione da tastierino frontale secondo norma CEI 0-16 Schneider Electric - 25/02/2009

Dettagli

CUT 20 P CUT 30 P GFAC_CUT 20P_30P_Brochure.indd 1 17.9.2009 9:29:45

CUT 20 P CUT 30 P GFAC_CUT 20P_30P_Brochure.indd 1 17.9.2009 9:29:45 CUT 20 P CUT 30 P UNA SOLUZIONE COMPLETA PRONTA ALL USO 2 Sommario Highlights Struttura meccanica Sistema filo Generatore e Tecnologia Unità di comando GF AgieCharmilles 4 6 8 12 16 18 CUT 20 P CUT 30

Dettagli

Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti!

Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti! L innovazione ad un prezzo interessante Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti! Exacta+Optech Labcenter SpA Via Bosco n.21 41030 San Prospero (MO) Italia Tel: 059-808101 Fax: 059-908556 Mail:

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

Il sistema di accumulo di energia modulare per un'alimentazione di energia affidabile

Il sistema di accumulo di energia modulare per un'alimentazione di energia affidabile Totally Integrated Power SIESTORAGE Il sistema di accumulo di energia modulare per un'alimentazione di energia affidabile www.siemens.com/siestorage Totally Integrated Power (TIP) Portiamo la corrente

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

Unità di controllo gruppi elettrogeni

Unità di controllo gruppi elettrogeni Unità di controllo gruppi elettrogeni Pag. 8 Pag. 9 CONTROLLORI PROTEZIONE MOTORE Avviamento con o senza selettore a chiave. Ingressi e uscite programmabili. LED frontali diagnostica e allarmi motore.

Dettagli

Catalogo 2013. Contatori elettronici di energia EQ Meters Una soluzione per ogni esigenza

Catalogo 2013. Contatori elettronici di energia EQ Meters Una soluzione per ogni esigenza Catalogo 2013 Contatori elettronici di energia EQ Meters Una soluzione per ogni esigenza Contatori di energia EQ Meters Raggiungere l equilibrio perfetto I consumi di energia sono in aumento a livello

Dettagli