MODULO E PREFABBRICAZIONE CAPITOLO 9

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MODULO E PREFABBRICAZIONE CAPITOLO 9"

Transcript

1 CAPITOLO 9

2 Capitolo 9 Parlare di sistemi modulari in architettura significa affrontare un discorso vastissimo, soprattutto perché l articolata concezione di fondo, che è quella del modulo, rappresenta una tematica intricata e ricca di sfumature, intimamente connessa allo sviluppo dell`attività progettuale sin dagli albori, e per questo direttamente collegata a tutti i campi che questa abbraccia. Modulare è l essenza delle prime operazioni progettuali, nate dalla ripetizione di uno stesso elemento, fino ad arrivare alle elaborazioni più complesse, che associando il modulo alla regolarità geometrica lo sviluppano fino a creare insiemi concepiti armonicamente, in cui ogni elemento si rapporta perfettamente col tutto. Ma se da un lato l idea di modularità ha una valenza squisitamente logica e si collega ad una concezione intellettuale dell architettura, dall altro non si può dimenticare che quello di modularità è un concetto insito profondamente anche nella dimensione strettamente tecnica e strutturale, dal momento che anche la semplice ripetizione dell elemento in laterizio, che sta alla base del sistema murario, si può considerare un applicazione discendente dallo stesso criterio, operazione da cui hanno avuto origine organismi di gigantesche dimensioni, come le maestose opere di architettura romana. L avvento della produzione industriale ha segnato un momento decisivo nella trasformazione del concetto di modularità in chiave moderna, permettendogli di assumere una connotazione di natura più fortemente tecnica e accostandolo all idea di sistema. L edificio è andato sempre più affermando la sua natura di complesso formato da più parti, sottosistemi e sistemi parziali, collegati ad una grande quantità di parametri. Di pari passo si è delineata sempre più forte la possibilità di gestirne la realizzazione attraverso l apporto fornito dalla produzione industriale e l impiego di elementi edilizi già pronti. Indubbiamente uno dei temi legati al concetto di sistema che più sono stati oggetto di sperimentazione nasce dalla possibilità di applicare i vantaggi della prefabbricazione alla creazione di spazi vivibili, facili sia da realizzare che da gestire, attraverso una composizione di elementi già pronti che permettono di creare, con abbinamenti più o meno variabili, nuclei abitabili, montabili e smontabili in poco tempo e in grado di garantire una consistente riduzione dei costi di esecuzione e di manutenzione 138

3 generali. Con le devastazioni causate dalla prima guerra mondiale l idea di produrre abitazioni così concepite è andata sempre più prendendo piede, anche grazie alle teorizzazioni dei grandi dell architettura dell epoca, da Le Corbusier, che profetizzava la diffusione della casa macchina, funzionale e bella allo stesso tempo, a Gropius, che insieme a Meyer progettava nel 1923 il Building Block, un sistema di abitazione standardizzate. Sin dai primi decenni del 900 negli Stati Uniti riscuoto notevole successo agenzie specializzate nella vendita di case già pronte, scelte dal cliente su appositi cataloghi. La Aladdin proponeva modelli abitativi in legno completi per circa dollari, mentre la Sears, riuscì a vendere per corrispondenza ben kit abitativi dal 1908 al L edilizia abitativa americana, in modo particolare, ha rappresentato in questo senso uno dei campi più vivaci, centro di innumerevoli sperimentazioni tese a sviluppare il tema della casa concepita come blocco di più parti assemblate, riscuotendo anche un discreto successo sull opinione pubblica. Dalle case articolate come veri e propri kit abitativi, da ordinare su appositi cataloghi, prodotte dall agenzia Aladdin, nella prima metà del secolo scorso, ai modelli abitativi realizzati negli anni `30, dalla General Houses Corporation con pezzi standard, fino ai prototipi House of tomorrow e Crystal house, entrambi presentati alla Century of Progress Exihibition di Chicago del `33, l uno realizzato con telai metallici e 139

4 pareti vitree, dotato di un sistema di riscaldamento e aria condizionata autonomo, l altro caratterizzato da un innovativo sistema strutturale che ne permetteva il montaggio in soli tre giorni. Anche le sperimentazioni più utopistiche trovano nell euforia collettiva di quegli anni una loro identità significativa; Buckminster Fuller elabora visioni ispirate al questa nuova cultura dell abitare teorizzando la Dymaxion House, un prodotto di massa da realizzare impiegando la tecnologia delle Wichita Houses auto e degli aerei, basato sull idea di una tensostruttura ottagonale sospesa ad un pilastro centrale, da completare attraverso una serie di blocchi integrativi che ne permettano il funzionamento in tutte le sue parti. Successivamente la ricerca di Fuller continuò in questa direzione seguendo l idea della casa mobile e trasportabile, completa di arredi, fino ad arrivare nel 1949 a ideare un altro prototipo, la Wichita House, composta da unità estremamente leggere in alluminio da assemblare sul posto. Seguendo la scia delle sperimentazioni americane anche la realtà europea scopre ben presto le possibilità offerte dal nuovo modo di concepire la realtà abitativa e comincia ad affrontare in maniera sempre più consapevole il tema delle abitazioni prefabbricate in serie. Tra gli anni trenta e gli anni settanta le sperimentazioni di Jean Prouvé segnano in questa direzione una svolta cruciale, approfondendo la distinzione fra struttura e tamponamento autonomi, e promuovendo un nuovo rapporto dell edificio con lo spazio e ed il tempo, improntato a nuovi criteri di intercambiabilità e trasformabilità. Su richiesta del governo francese Prouvé progetta nel 1950 uno schema abitativo destinato ad una produzione di massa, studiando quattordici varianti su due tipologie differenti, basate su uno scheletro metallico in grado di essere montato senza ponteggi e con caratteristiche estetiche estremamente curate per soddisfare i gusti dell epoca, a tal punto che gli acquirenti dei venticinque esemplari realizzati nella città di Meudon furono per lo più personaggi dei ceti elevati, anziché esponenti delle classi medie, alle quali i prototipi 140

5 Futuristico programma Zip-Up Concetto di spazialità modulare offerte dai primi computer erano destinati. Prima di arrivare alle sperimentazioni attuali non si possono dimenticare alcune testimonianze recenti, come quella di Richard Rogers, che tra gli anni 60 e 70 diviene portavoce di una nuova tendenza nell ambito della ricerca sui moduli abitativi, e cioè quella volta a creare modelli funzionali, gradevoli e facili da mantenere, ma soprattutto dotati di un funzionamento attento al risparmio energetico. Il suo futuristico programma Zip Up prevedeva architetture sostenibili che i potenziali aquirenti avevano modo di visionare scegliendo personalmente tra le numerose possibilità di elementi da comporre, per creare abitazioni del tutto personalizzate, grazie all estrema flessibilità delle partizioni smontabili e scorrevoli su ruote. Da questi concetti Rogers sviluppò poi l idea dell Abitazione Autonoma sospesa se aste regolabili e funzionante come un piccolo ecosistema in grado di riciclare acqua e rifiuti e di provvedere autonomamente a se stesso dal punto di vista energetico. A livello urbano invece le fantasiose idee degli Archigram, che immaginavano città materializzate dall aggregazione di elementi capsulari, finirono per influenzare anche il resto del panorama mondiale, dal Giappone, in cui Kurokawa fu il progettista del primo edificio realizzato per sovrapposizione di elementi capsulari, la Torre Nakagin, completata nel 1972, agli Stati Uniti, che negli stessi anni videro la diffusione dell` Advanced Technology House, concepita come unità abitativa autosufficiente da realizzare con moduli adattabili a diverse 141

6 configurazioni spaziali e differenti contesti e controllabile tramite computer. Insomma è evidente che la storia dei sistemi abitativi prefabbricati e della loro diffusione ha coinvolto direttamente tutto lo sviluppo architettonico del secolo appena trascorso, toccando da vicino, come si è visto molti dei suoi esponenti più rappresentativi. Oggi la ricerca su questo tema è ancora in pieno corso e i risultati delle esperienze passate cominciano a definire concretamente conseguenze consistenti, con possibilità applicative vere e proprie. Tuttavia nel contesto del nostro paese l idea di questo tipo di edifici non riesce ancora a rapportarsi bene alla grande diffusione, per il persistere di un immagine tradizionale di casa come edifico pesante, che comunica resistenza e solidità, anzi si è andata relegando il più delle volte a condizioni abitative di emergenza, estremamente precarie e legate spesso ad eventi catastrofici. Tuttavia la ricerca sui moduli abitativi è proseguita comunque consistentemente, dando origine in altri paesi europei a risultati importanti, anche dal punto di vista della reazione del pubblico. Volendo in qualche modo fare una distinzione tra i vari indirizzi di sperimentazione in questo settore si è cercato di mettere in luce quelli che sono gli orientamenti che attualmente sintetizzano meglio la ricerca nel campo dell edilizia abitativa modulare. Un primo approccio da considerare, il più Oscar Leo Kaufmann. Sistema abitativo mobile Fred essenziale certamente, quello su cui forse si sono incentrate la maggior parte delle sperimentazioni, riguarda la definizione di sistemi attraverso l impiego di singole unità abitative, in grado di essere autosufficienti e funzionali autonomamente; case gia pronte da poter installare in realtà contestuali differenti, ma comunque universalmente funzionabili, perché impostate su schemi di 142

7 estrema flessibilità. L architetto austriaco Leo Kaufmann è in questo senso uno dei progettisti che nel panorama attuale ha meglio sintetizzato questa tendenza, mettendo a punto diversi sistemi modulari in grado di espletare perfettamente funzioni abitative. Il sistema FRED, elaborato insieme a Johannes Kaufmann, ad esempio, potrebbe essere assimilato a un gioco di costruzioni per bambini, articolato con componenti di varie dimensioni che, su un modulo di 5x5 m, si possono montare uno sull altro o Kaufmann. Sistema abitativo SU-SI affiancare, permettendo dieci tipologie di prospetto e diverse dimensioni delle stanze, in accordo con le esigenze del cliente. Analogo al sistema FRED è quello denominato SU-SI, basato su un prototipo trasportabile e montabile interamente in situ in sole cinque ore. Recentemente Leo Kaufmann ha collaborato con l architetto svedese Johannes Norlander, lavorando sul concetto di sfruttare l esperienza nel campo della costruzione modulare per trasferire l idea di abitazione ad un buono standard di consumo, attraverso prodotti pronti per l uso, magari ordinabili via internet dal cliente, in grado di essere consegnati in poche settimane e montati in poche ore, ma anche capaci di soddisfare tutta una serie di necessità, in una dimensione estremamente flessibile e socievole, che renda la casa, prima di ogni cosa, un luogo in cui stare bene. Le proposte dei due progettisti si articolano concretamente in differenti tipi di unità edilizie con diverse possibilità di funzioni, da quelle più complementari (capanno da giardino, chiosco, toilet, unità ospedaliera e da campeggio) a quella più specificatamente domestica, realizzata in tavole di legno con stipiti in alluminio naturale finlandese, scale, basamento e persiane in acciaio inossidabile perforato. L unità abitativa viene fornita insieme a sei basi di metallo regolabile, mentre l utente deve provvedere alle fondamenta con sei punti fissi in grado di reggere ognuno 800 kg, oppure 143

8 tramite una superficie piatta e stabile avente inclinazione massima tra i 20 e i 1000 mm. Sono poi disponibili anche blocchi per varie funzioni complementari, come l apertura in facciata, i serramenti, la cucina, i bagni e gli impianti elettrici e di riscaldamento. Rummele. Sistema abitativo flessibile applicato alla abitazione unifamiliare Knie. Foto e pianta. Rimanendo sempre nell ambito dei sistemi abitativi un approccio leggermente diverso da quello già illustrato, ma caratterizzato sostanzialmente dalle stesse finalità, prevede la creazione del nucleo abitativo attraverso la composizione di elementi prefabbricati e standardizzati su una struttura base sempre uguale. È il caso ad esempio del sistema costruttivo flessibile, messo a punto dagli architetti austriaci Rummele Simon e Strohle Gerharduguale, ispirato ai concetti di ottimizzazione ed efficienza caratteristici dell industria automobilistica e adeguabile sia alla realizzazione di abitazioni isolate, che di case a schiera e di edifici multipiano. Gli edifici abitativi messi a punto con questi principi sono stati creati basandosi su uno scheletro portante di fondo realizzato in cantiere con fondamenta e soletta in cemento armato gettato in opera e pilastri in elementi prefabbricati d acciaio che, variamente posizionati, permettono di ottenere alloggi di taglio diverso. All interno dello scheletro vengono Oscar Leo Kaufmann. Unità abitative del sistema A & B. inserite delle unità piombate 144

9 piuttosto leggere e completamente prefabbricate, contenenti l intero sistema tecnologico di funzionamento dell abitazione, mentre le pareti vengono realizzate (fino ad un altezza di 12,5 m) impiegando pannelli di legno dotati di 36 cm di isolamento, con finestre, balconi e rifiniture interne già incorporate. Esternamente le pareti sono rivestite da larghe lastre incollate in resina fenolica antiurto e antigraffio, disponibili in colori differenti, in modo da variare le possibilità cromatiche delle superfici. Altri elementi completamente prefabbricati che possono essere inseriti sono i blocchi scala in fibra di vetro, contenenti ognuno uno spazio deposito di 5 mq di superficie, e i balconi, anche questi in fibra di vetro, da montare di fronte alle finestre. Tutti gli elementi che costituiscono l equipaggiamento del sistema tecnologico passivo richiedono uno spazio inferiore ad un metro quadro e sono integrati da un impianto ad aria con recupero di calore regolato da un termostato computerizzato, da uno scaldacqua e da un sistema di accumulo dell energia solare, il tutto con considerevoli risultati di risparmio in tempi e costi. Secondo questi principi e sulla base delle esperienze precedenti gli stessi Kaufmann e Norlander hanno realizzato l ampliamento dell hotel Krone con una costruzione di chiusura di circa 2900 mc, ottenuta attraverso un sistema di box autoportanti e autorinforzati, realizzati in legno e ricoperti su due lati da tavole con tripla piastra e cartongesso, disposti Rummele. Il sistema costruttivo flessibile applicato alla abitazione unifamiliare Ott. in modo da collocare gli impianti nelle cavità che si venivano a formare fra i vari blocchi. Nel giro di 4 settimane (periodo di ferie dell albergo) è stato realizzato il completamento della struttura disponendo in questo modo 36 posti letto, impiegando elementi prefabbricati 145

10 quasi del tutto completi, tranne che per gli arredi e le vetrate isolanti, poi completati con una copertura a spiovente. Una particolare attenzione all aspetto ecologico e ai risparmi energetici viene riservata dai prototipi abitativi creati dall architetto altoatesino Matteo Thun, Heidi e O sole mio, due unità abitative indipendenti prefabbricate a bass0 consumo energetico, studiate per rispondere a diverse esigenze abitative con soluzioni che vanno dalla piccola alla grande metratura. Ispirate al funzionamento degli organismi viventi, queste due case, passive nell accezione positiva del termine, hanno come fonte primaria la luce solare e funzionano impiegando esclusivamente energia autoprodotta, riuscendo anche a fare a meno dell impianto di riscaldamento. Heidi è concepita attraverso unità modulari combinabili, sviluppabili nel tempo e nello Matteo Thun. Unità abitativa indipendente Heidi. spazio su uno o due piani, con sei tipologie abitative dai 53 ai 208 mq; i materiali impiegati sono il legno lamellare per le parti strutturali e quello di larice per gli elementi di dettaglio, molto essenziali ma estremamente ricercati. 0 solo mio invece è un prototipo dotato di un telaio costruttivo modulare con pilastri tondi, travi a sezione lenticolare e capriate sagomate a curvatura, il tutto inserito in un contesto di trasparenza di forme e funzioni, di dialogo tra larice e vetro, di forme semplici e immediate, che richiamano ai fienili delle zone alpine. Anche in questo caso si prevede la possibilità di avere diversi moduli accostabili con innumerevoli possibilità di combinazione, in modo da garantire risposte sempre personalizzate alle esigenze 146

11 dell`utenza. Un sistema del tutto particolare, che potremmo definire a metà tra i due orientamenti sopra citati, é anche quello proposto dal gruppo Foba, a cui si deve progetto Containment, basato appunto sull impiego dell elemento container. Dalle prime sperimentazioni più Un insediamento costituito da container Assonometria semplici, volte a creare abitazioni isolate e indipendenti, specifiche per studenti o senzatetto, attraverso moduli dotati di bagno e cucina, i progettisti sono arrivati ad elaborare un particolarissimo sistema di interrelazione ( neo-metabolist ) tra i containers, inserendo in uno scheletro di cemento armato, a sua volta inglobato in una piccola collinetta artificiale occupata da un giardino. Il risultato finale ricorda l effetto di una casa su un albero, con il livello più basso interrato nella collinetta, i cui rami ospitano i containers, che sono poi le varie stanze dell abitazione. Questa particolare impostazione permettere una notevole elasticità nella gestione degli ambienti, che possono essere modificati semplicemente, smontando i containers e riposizionandoli, eventualmente anche spostandoli in altri luoghi durante i periodi di vacanza, data la loro facile trasportabilità, oppure amplificando le possibilità spaziali, quindi integrandoli con l aggiunta di altri blocchi qualora se ne presenti la necessità. 147

12 Bernard Tschumi glass House inthe Sky Un caso particolare, invece, in cui l elemento prefabbricato non viene impiegato con funzione di residenza, ma serve per comporre un complesso scolastico, è quello della scuola materna di St. Albans in Inghilterra, progettata da Cottrell e Vermeulen impiegando il sistema Lilliput, appositamente pensato per funzioni scolastiche. Il progetto degli Architetti londinesi unisce l economia, la velocità e la qualità dell impianto industriale, con uno schema progettuale di grande elasticità, attento ai bisogni specifici dell ambiente scolastico e adattabile e ad ogni scuola e regolamentazione specifica. Un ultimo orientamento che è doveroso citare nella nostra trattazione riguarda una tendenza ad utilizzare il concetto di sistema applicato all unità abitativa con una accezione del tutto particolare ed innovativa, che, a causa dalla disponibilità spaziale sempre più limitata nei nostri contesti urbani, sta prendendo piede consistemente da un po di tempo a questa parte. Si tratta del tentativo di applicare i già più volte citati vantaggi dell unità abitativa modulare cercando di inglobarla in edifici già esistenti, creando delle sorta di prolungamenti, delle appendici in grado di permettere ancora la creazione di nuovi spazi vivibili nelle nostre città oramai congestionate. In contrapposizione alla immagine tradizionale dell`unità abitativa, quasi sempre prevista come entità a se stante e isolata, in questo caso gli elementi modulari riescono a soddisfare un altra esigenza attuale, quella di vivere nella infinità spazialità delle metropoli contemporanee. Il sistema Zusatzraum, degli architetti Exilhauser, presentato all ultima Biennale di Arte Contemporanea di Anghien-les Bains, nasce nell ambito di una progettazione che il gruppo rivolge alla ricerca di un architettura funzionale e dalle belle forme, in grado di rispettare i contesti urbani esistenti e realizzabile con costi contenuti. Si tratta di un elemento mobile 148

13 (letteralmente il nome significa camera extra ) in grado di essere aggiunto a qualsiasi edificio già esistente o posizionato in qualsiasi spazio, in modo da definire ambienti dalla funzionalità differente: una hall (2x2x3,5m), uno studio (2x2x2m), oppure una camera da letto (2x2x1m). Un piccolo spazio polifunzionale, realizzato con materiali semplici ed economici (vetro e tessuto), adattabile a diverse situazioni, anche quella di chiosco informativo per eventi particolari, da posizionare a seconda delle varie esigenze nei contesti urbani, una sorta di office anywhere. In una realtà più estesa, gli stessi concetti sono alla base dell idea della Glass House in The sky, di Bernard Tschumi, nella cui essenza trovano riscontro le esigenze tutte contemporanee del cittadino metropolitano, desideroso di sfuggire all`alternativa delle periferie per vivere l intensa realtà urbana attuale. L unità abitativa pensata da Tschumi si può inserire facilmente nel tessuto cittadino e si articola tutta su un muro flessuoso che, dal centro della pianta del nucleo abitativo, produce, snodandosi, tutta la diversificazione dello spazio circostante. In una dimensione in cui l involucro rettangolare di aspetto industriale contrasta con le forme voluttuose degli interni, il protagonista dello spazio è proprio il muro, non solo fisicamente, ma anche funzionalmente: al suo interno tende e pareti scorribili possono aprirsi per suddividere l open space e creare stanze e spazi più raccolti. Anche i bagni sono inglobati nel muro, in una parte in cui la sua struttura cambia consistenza diventando una superficie liquida, con un particolarissimo effetto bagnato traslucido, ottenuto attraverso l impiego combinato di vetro e resina. Sul lato opposto la parete diviene protagonista della dicotomia tra pubblico e privato, tipico della vita newyorkese, fungendo da schermo per proiezione di immagini digitali morbide e flessibili, specchio della vita intima degli abitanti, su cui vengono costantemente proiettati ingrandimenti di riprese effettuate nell ambiente interno, eventualmente sostituibili quando si vuole una maggiore intimità, con messaggi e parole scritte. Anche la struttura ruota intorno al muro che contiene l impiantistica e sul quale, tramite travi a sbalzo, è appoggiato il pavimento del piano intermedio dedicato agli ambienti notturni. Tschumi pensa a questa a questa abitazione destinata alla New York del XXI secolo come ad un piccolo gioiello nel panorama metropolitano, un luogo privilegiato di osservazione sulla città, un segnale luminoso che sembra voler riportare paradossalmente ad una dimensione umana le anonime altezze degli edifici metropolitani. 149

RELAZIONE TECNICO DESCRITTIVA

RELAZIONE TECNICO DESCRITTIVA Comune della Spezia MARIO NIRO 5S a.s. 2013/2014 RELAZIONE TECNICO DESCRITTIVA RELATIVA AL PROGETTO DI ABITAZIONE UNIFAMILIARE DA EDIFICARE PRESSO IL COMUNE DELLA SPEZIA, VIA MONTALBANO CT FOGLIO 60, MAPPALE

Dettagli

S.p.a. 24050 ZANICA (BG) Italia Via Stezzano, 16 tel +39 035 671 013 fax +39 035 672 265 www.styl-comp.it infostylcomp@styl-comp.

S.p.a. 24050 ZANICA (BG) Italia Via Stezzano, 16 tel +39 035 671 013 fax +39 035 672 265 www.styl-comp.it infostylcomp@styl-comp. CATTANEO & Co. - BG SC_I 01/2005 S.p.a. 24050 ZANICA (BG) Italia Via Stezzano, 16 tel +39 035 671 013 fax +39 035 672 265 www.styl-comp.it infostylcomp@styl-comp.it Realizzare un connubio perfetto fra

Dettagli

Long Carbon Europe Sections and Merchant Bars. Trave Angelina TM. Perfetta combinazione di forza, leggerezza e trasparenza

Long Carbon Europe Sections and Merchant Bars. Trave Angelina TM. Perfetta combinazione di forza, leggerezza e trasparenza Long Carbon Europe Sections and Merchant Bars Trave Angelina TM Perfetta combinazione di forza, leggerezza e trasparenza Trave Angelina TM Un idea brillante, applicata ad un prodotto industriale Slanciata,

Dettagli

Tecnologia Facciate continue Finestre e porte a battente V E Finestre e porte in Alluminio-Legno Finestre e porte scorrevoli

Tecnologia Facciate continue Finestre e porte a battente V E Finestre e porte in Alluminio-Legno Finestre e porte scorrevoli www.metrawindows.it PERSIANA SCORREVOLE Sistemi oscuranti METRA. LO STILE CHE DA VALORE AL TUO HABITAT METRA. Design, Colore, Emozione. Lo stile italiano che il mondo ci invidia. I sistemi integrati METRA

Dettagli

HI- MACS vous presente son nouveau mobilier contemporain

HI- MACS vous presente son nouveau mobilier contemporain Communiqué de presse Octobre 2013 HI- MACS vous presente son nouveau mobilier contemporain Minimal e asimmetrici, due tavoli firmati Mjiila in HI-MACS Il design, è l arte di progettare degli oggetti per

Dettagli

PRODOTTI DA COSTRUZIONE CON L OBBLIGO DI DOP E MARCATURA CE (elenco aggiornato al 31 luglio 2014) ACCIAI e altri PRODOTTI DA COSTRUZIONE

PRODOTTI DA COSTRUZIONE CON L OBBLIGO DI DOP E MARCATURA CE (elenco aggiornato al 31 luglio 2014) ACCIAI e altri PRODOTTI DA COSTRUZIONE CON L OBBLIGO DI DOP E MARCATURA CE (elenco aggiornato al 31 luglio 2014) ACCIAI e altri Acciai per la realizzazione di strutture metalliche e di strutture composte (laminati, tubi senza saldatura, tubi

Dettagli

PERSIANE FINSTRAL. Estetica e funzionalità nel rispetto della tradizione

PERSIANE FINSTRAL. Estetica e funzionalità nel rispetto della tradizione PERSIANE FINSTRAL Estetica e funzionalità nel rispetto della tradizione PERSIANE 2 Oscuramento e protezione visiva nel rispetto della tradizione Le persiane, oltre al loro ruolo principale di elemento

Dettagli

PROGETTO DI TOMBINATURA DEL RIO SALSO IN LOC. FRATTA TERME tratto con sponde libere ( m. 65 circa ) OPERE COMPUTATE 1 - SCAVI E DEMOLIZIONI

PROGETTO DI TOMBINATURA DEL RIO SALSO IN LOC. FRATTA TERME tratto con sponde libere ( m. 65 circa ) OPERE COMPUTATE 1 - SCAVI E DEMOLIZIONI PROGETTO DI TOMBINATURA DEL RIO SALSO IN LOC. FRATTA TERME tratto con sponde libere ( m. 65 circa ) OPERE COMPUTATE 1 - SCAVI E DEMOLIZIONI N. VOCE DESCRIZIONE LAVORAZIONE QUANTITA' PREZZO UNIT. TOTALE

Dettagli

FIN-Project. L innovativa gamma di serramenti in alluminio

FIN-Project. L innovativa gamma di serramenti in alluminio FIN-Project L innovativa gamma di serramenti in alluminio FIN-Project: serramenti in alluminio ad alte prestazioni Ricche dotazioni tecnologiche e funzionali Eccezionale isolamento termico Massima espressione

Dettagli

dai vita alla tua casa

dai vita alla tua casa dai vita alla tua casa SEMPLICE MENTE ENERGIA bioedilizia Una STRUTTURA INNOVATIVA PARETE MEGA PLUS N 10 01 struttura in legno 60/60 mm - 60/40 mm 02 tubazione impianto elettrico ø 21 mm 03 struttura portante

Dettagli

Corsi di:produzione EDILIZIA E SICUREZZA - ORGANIZZAZIONE DEL CANTIERE OPERE PROVVISIONALI. prof. ing. Pietro Capone

Corsi di:produzione EDILIZIA E SICUREZZA - ORGANIZZAZIONE DEL CANTIERE OPERE PROVVISIONALI. prof. ing. Pietro Capone Corsi di:produzione EDILIZIA E SICUREZZA - ORGANIZZAZIONE DEL CANTIERE prof. ing. Pietro Capone Opere realizzate provvisoriamente allo scopo di consentire l esecuzione dell opera, la loro vita è legata

Dettagli

OPERE PREFABBRICATE INDUSTRIALI

OPERE PREFABBRICATE INDUSTRIALI Cap. XIV OPERE PREFABBRICATE INDUSTRIALI PAG. 1 14.1 OPERE COMPIUTE Opere prefabbricate in cemento armato. Prezzi medi praticati dalle imprese specializzate del ramo per ordinazioni dirette (di media entità)

Dettagli

RELAZIONE TECNICA 1. 1 - DESCRIZIONE GENERALE DELLE LAVORAZIONI

RELAZIONE TECNICA 1. 1 - DESCRIZIONE GENERALE DELLE LAVORAZIONI RELAZIONE TECNICA 1. 1 - DESCRIZIONE GENERALE DELLE LAVORAZIONI Le lavorazioni oggetto della presente relazione sono rappresentate dalla demolizione di n 14 edifici costruiti tra gli anni 1978 ed il 1980

Dettagli

FIA SISTeM dal 1984 eleganza e SIcurezzA.

FIA SISTeM dal 1984 eleganza e SIcurezzA. FIA SISTeM dal 1984 eleganza e SIcurezzA. FIA SISTEM nasce nel 1984 come azienda sotto casa, occupandosi principalmente della realizzazione di impianti elettrici e di installazione e motorizzazione di

Dettagli

Pannelli Solari Termici. Parete esterna verticale. Tipologia di. inserimento. I pannelli solari termici sono inseriti sulla parete esterna verticale

Pannelli Solari Termici. Parete esterna verticale. Tipologia di. inserimento. I pannelli solari termici sono inseriti sulla parete esterna verticale Pannelli Solari Termici Parete esterna verticale I pannelli solari termici sono inseriti sulla parete esterna verticale dell edificio. Pannelli Solari Termici Parete esterna verticale e parapetti Legenda

Dettagli

CERTIFICATO ACUSTICO DI PROGETTO (D.P.C.M. 5 dicembre 1997)

CERTIFICATO ACUSTICO DI PROGETTO (D.P.C.M. 5 dicembre 1997) CERTIFICATO ACUSTICO DI PROGETTO (D.P.C.M. 5 dicembre 1997) Progetto per la realizzazione di: Edificio residenziale Località: Ancona Indirizzo: via Menicucci, 3 Il tecnico competente Ancona, 20/09/2011

Dettagli

Il seguente documento, predisposto dalla Commissione strutture dell Ordine degli

Il seguente documento, predisposto dalla Commissione strutture dell Ordine degli Il seguente documento, predisposto dalla Commissione strutture dell Ordine degli ingegneri della Provincia Autonoma di Trento nell anno 2012, si propone quale traccia per la stesura del Certificato di

Dettagli

Aiuto alla compilazione del modulo Caratteristiche dell edificio

Aiuto alla compilazione del modulo Caratteristiche dell edificio Aiuto alla compilazione del modulo Caratteristiche dell edificio Edificio Ai sensi dell art. 3 del ordinanza sul Registro federale degli edifici e delle abitazioni, l edificio è definito come segue: per

Dettagli

GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI

GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI Introduzione Le dimensioni delle cabine degli ascensori debbono rispettare valori minimi stabiliti dalle normative vigenti,

Dettagli

Alle nostre latitudini la domanda di

Alle nostre latitudini la domanda di minergie Protezioni solari con lamelle, in parte fisse, e gronde Benessere ter edifici ed effi Nella società contemporanea trascorriamo la maggior parte del nostro tempo in spazi confinati, in particolare

Dettagli

RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DI EDIFICIO PER CIVILE ABITAZIONE ANNI '50

RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DI EDIFICIO PER CIVILE ABITAZIONE ANNI '50 RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DI EDIFICIO PER CIVILE ABITAZIONE ANNI '50 L'edificio oggetto dell'intervento, si trova a Bolzano in via Dalmazia ai numeri 60, 60A e 62 E' stato costruito nei primi anni '50

Dettagli

Vetro e risparmio energetico Controllo solare. Bollettino tecnico

Vetro e risparmio energetico Controllo solare. Bollettino tecnico Vetro e risparmio energetico Controllo solare Bollettino tecnico Introduzione Oltre a consentire l ingresso di luce e a permettere la visione verso l esterno, le finestre lasciano entrare anche la radiazione

Dettagli

THEATRON Linea GLASS. Sistemi per Balconi

THEATRON Linea GLASS. Sistemi per Balconi www.metrawindows.it THEATRON Linea GLASS Sistemi per Balconi METRA. LO STILE CHE DA VALORE AL TUO HABITAT METRA. Design, Colore, Emozione. Lo stile italiano che il mondo ci invidia. I sistemi integrati

Dettagli

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI SCENARI ENERGETICI AL 24 SINTESI Leggi la versione integrale degli Scenari Energetici o scaricane una copia: exxonmobil.com/energyoutlook Scenari Energetici al 24 Gli Scenari Energetici offrono una visione

Dettagli

Burj al-arab. Tom Wright and Atkins

Burj al-arab. Tom Wright and Atkins Tom Wright and Atkins Esterni e dettagli costruttivi L esterno della struttura è caratterizzato da tre elementi: la pianta triangolare; l esoscheletro in acciaio; la tenda in teflon. La sagoma è poi interrotta

Dettagli

passione coinvolgente

passione coinvolgente passione coinvolgente Arte ed eleganza impreziosiscono gli interni di una villa appena ristrutturata. L arredo moderno incontra la creatività di artisti internazionali. progettazione d interni far arreda

Dettagli

Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro

Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro Saint-Gobain, attraverso i suoi marchi, sviluppa e produce nuove generazioni di materiali con un approccio moderno e completo al mercato delle costruzioni:

Dettagli

N O EATR THI. NO LC A B ER I P TEM IS S etra.it.m w w w

N O EATR THI. NO LC A B ER I P TEM IS S etra.it.m w w w www.metra.it SISTEMI PER BALCONI. THEATRON METRA. LO STILE CHE DA VALORE AL TUO HABITAT METRA. Design, Colore, Emozione. Lo stile italiano che il mondo ci invidia. I sistemi integrati METRA sono stati

Dettagli

FINESTRE IN PVC E PVC-ALLUMINIO TOP 72. Benessere da vivere. Su misura.

FINESTRE IN PVC E PVC-ALLUMINIO TOP 72. Benessere da vivere. Su misura. FINESTRE IN PVC E PVC-ALLUMINIO TOP 72 Benessere da vivere. Su misura. 2 Qualità e varietà per la vostra casa Maggior comfort abitativo costi energetici ridotti cura e manutenzione minime FINSTRAL produce

Dettagli

ESEDRA ENERGIA. S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1

ESEDRA ENERGIA. S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1 ESEDRA ENERGIA S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1 La decennale esperienza di Esedra nel mondo delle energie rinnovabili ha dato vita alla linea

Dettagli

LA TRASMITTANZA TERMICA DEGLI INFISSI: COS'E' E COME SI CALCOLA

LA TRASMITTANZA TERMICA DEGLI INFISSI: COS'E' E COME SI CALCOLA LA TRASMITTANZA TERMICA DEGLI INFISSI: COS'E' E COME SI CALCOLA 1. La trasmittanza termica U COS'E? La trasmittanza termica U è il flusso di calore medio che passa, per metro quadrato di superficie, attraverso

Dettagli

Costruzioni in legno: nuove prospettive

Costruzioni in legno: nuove prospettive Costruzioni in legno: nuove prospettive STRUZION Il legno come materiale da costruzione: origini e declino Il legno, grazie alla sua diffusione e alle sue proprietà, ha rappresentato per millenni il materiale

Dettagli

SCHEDA RIEPILOGATIVA INTERVENTO OPCM n. 3779 e 3790

SCHEDA RIEPILOGATIVA INTERVENTO OPCM n. 3779 e 3790 SCHEDARIEPILOGATIVAINTERVENTO OPCMn.3779e3790 A)Caratteristicheedificio Esitodiagibilità: B-C (OPCM 3779) E (OPCM 3790) Superficielordacomplessivacoperta( 1 ) mqnum.dipiani Num.UnitàImmobiliaritotali B)Contributorichiestoaisensidi

Dettagli

SISTEMA AT CHIUSURE DI SICUREZZA CON SERRATURA A DOPPIA MAPPA

SISTEMA AT CHIUSURE DI SICUREZZA CON SERRATURA A DOPPIA MAPPA AT SISTEMA AT CHIUSURE DI SICUREZZA CON SERRATURA A DOPPIA MAPPA 1 SISTEMA AT. L ULTIMO ORIZZONTE DELLA SICUREZZA. La sicurezza di sentirsi a casa. La sicurezza di ritrovare i propri spazi lasciandosi

Dettagli

L'Italia della bioedilizia è campione del mondo, ma per il Governo l'efficienza è una cenerentola

L'Italia della bioedilizia è campione del mondo, ma per il Governo l'efficienza è una cenerentola L'Italia della bioedilizia è campione del mondo, ma per il Governo l'efficienza è una cenerentola E' italiana la casa ad alta efficienza energetica campione del mondo che si è aggiudicata il primo posto

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

Schindler 9500AE Tappeti mobili inclinati Tipo 10/15 Tranquillità e sicurezza Anche se avanzano con brio

Schindler 9500AE Tappeti mobili inclinati Tipo 10/15 Tranquillità e sicurezza Anche se avanzano con brio Tappeti mobili inclinati Tipo 10/15 Tranquillità e sicurezza Anche se avanzano con brio 2 3 4 Tipo 10 e Tipo 15 Affidabilità per i centri commerciali Appositamente studiati per i centri commerciali, i

Dettagli

ITALIANO SANO Liftkar SAL 2006 RZ.indd 1 SANO Liftkar SAL 2006 RZ.indd 1 04.07.2006 9:56:34 Uhr 04.07.2006 9:56:34 Uhr

ITALIANO SANO Liftkar SAL 2006 RZ.indd 1 SANO Liftkar SAL 2006 RZ.indd 1 04.07.2006 9:56:34 Uhr 04.07.2006 9:56:34 Uhr ITALIANO SANO Liftkar SAL 2006 RZ.indd 1 04.07.2006 9:56:34 Uhr 1 LIFTKAR, il carrello motorizzato saliscale e MODULKAR, il carrello manuale. 2 3 Caratteristiche principali: 1) Tubolare in Alluminio in

Dettagli

OPERE PROVVISIONALI CADUTE DALL ALTO

OPERE PROVVISIONALI CADUTE DALL ALTO CORSO DI INFORMAZIONE PER STUDENTI PREVENZIONE E SICUREZZA NEI CANTIERI EDILI OPERE PROVVISIONALI CADUTE DALL ALTO DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE MEDICA Servizio Prevenzione Ambienti Lavoro RISCHI DI CADUTA

Dettagli

Edizione Agosto 2006. Il grande cerchio per una protezione naturale

Edizione Agosto 2006. Il grande cerchio per una protezione naturale Edizione Agosto 2006 Il grande cerchio per una protezione naturale FERRONDO -Innovazione astuto dinamico di valore Con un unico profilo FERRONDO GRANDE combina protezione dai rumori e Design. La sua forma

Dettagli

OPERE SPECIALI PREFABBRICATI

OPERE SPECIALI PREFABBRICATI OPERE SPECIALI PREFABBRICATI (Circ. Min. 13/82) ISTRUZIONI SCRITTE (Articolo 21) Il fornitore dei prefabbricati e della ditta di montaggio, ciascuno per i settori di loro specifica competenza, sono tenuti

Dettagli

AGGIORNAMENTO DELLE NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE DEL S.U.A.

AGGIORNAMENTO DELLE NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE DEL S.U.A. AGGIORNAMENTO DELLE NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE DEL S.U.A. NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE P.R.G. VIGENTE In base alla tavola di Zonizzazione del P.R.G. vigente l area oggetto dell intervento è normata come

Dettagli

ALLEGATO A) ALLA DELIBERAZIONE DI G.C. DEL COMUNE DI BRESCIA IN DATA 23.11.2005 N. 1178/45828 P.G.

ALLEGATO A) ALLA DELIBERAZIONE DI G.C. DEL COMUNE DI BRESCIA IN DATA 23.11.2005 N. 1178/45828 P.G. ALLEGATO A) ALLA DELIBERAZIONE DI G.C. DEL COMUNE DI BRESCIA IN DATA 23.11.2005 N. 1178/45828 P.G. CRITERI E PROCEDURA PER IL RILASCIO DI CONCESSIONI DI OCCUPAZIONE SUOLO PUBBLICO PER L INSTALLAZIONE DI

Dettagli

ORDINE DEGLI INGEGNERI DELL A PROV INCI A DI RIMINI AS SOCI AZIO NE CONGENIA EDIFICI CON STRUTTURA IN CONGLOMERATO CEMENTIZIO ARMATO

ORDINE DEGLI INGEGNERI DELL A PROV INCI A DI RIMINI AS SOCI AZIO NE CONGENIA EDIFICI CON STRUTTURA IN CONGLOMERATO CEMENTIZIO ARMATO «Quello Quello che per un uomo è "magia", per un altro è ingegneria». Robert Anson Heinlein ORDINE DEGLI INGEGNERI DELL A PROV INCI A DI RIMINI AS SOCI AZIO NE CONGENIA Corso di aggiornamento sulle Norme

Dettagli

Interventi privi di rilevanza per la pubblica incolumità ai fini sismici

Interventi privi di rilevanza per la pubblica incolumità ai fini sismici Allegato 1 Interventi privi di rilevanza per la pubblica incolumità ai fini sismici 1. Premessa 1.1 Ambito di applicazione ed efficacia. Ai sensi dell art. 9, comma 3, della legge regionale n. 19 del 2008,

Dettagli

- GIOVEDÌ 9 APRILE DOMENICA 19 APRILE 2015 -

- GIOVEDÌ 9 APRILE DOMENICA 19 APRILE 2015 - COMUNICATO STAMPA PRESENTAZIONE DI UN ECCEZIONALE INSIEME DI CREAZIONI DI JEAN PROUVÉ E DI UNA SELEZIONE DI GIOIELLI E OROLOGI DA COLLEZIONE CHE SARANNO PROPOSTI NELLE PROSSIME ASTE. - GIOVEDÌ 9 APRILE

Dettagli

Scheda n 1. Tecnologie ambientali per le Apea SISTEMI MODULARI DI TRATTAMENTO ACQUE DI PIOGGIA. Aspetti ambientali interessati dalla tecnologia

Scheda n 1. Tecnologie ambientali per le Apea SISTEMI MODULARI DI TRATTAMENTO ACQUE DI PIOGGIA. Aspetti ambientali interessati dalla tecnologia LIFE+ PROJECT ACRONYM ETA-BETA LIFE09 ENV IT 000105 Scheda n 1 Tecnologie ambientali per le Apea SISTEMI MODULARI DI TRATTAMENTO ACQUE DI PIOGGIA Aspetti ambientali interessati dalla tecnologia emissioni

Dettagli

CASSAFORMA RIUTILIZZABILE IN ABS PER SOLAI MONODIREZIONALI. skyrail. sistema per solai monodirezionali RIUTILIZZABILE MODULARE RESISTENTE

CASSAFORMA RIUTILIZZABILE IN ABS PER SOLAI MONODIREZIONALI. skyrail. sistema per solai monodirezionali RIUTILIZZABILE MODULARE RESISTENTE CASSAFORMA RIUTILIZZABILE IN PER SOLAI MONODIREZIONALI skyrail sistema per solai monodirezionali RIUTILIZZABILE MODULARE RESISTENTE w w w. g e o p l a s t. i t SOLAI 02 VISION Con la Sapienza di costruisce

Dettagli

TIP-ON per ante. Apertura confortevole con regolazione della fuga dell anta integrata. www.blum.com

TIP-ON per ante. Apertura confortevole con regolazione della fuga dell anta integrata. www.blum.com TIP-ON per ante Apertura confortevole con regolazione della fuga dell anta integrata www.blum.com Apertura agevole al tocco Con TIP-ON, il supporto per l'apertura meccanico di Blum, i frontali senza maniglia

Dettagli

Protezione dal Fuoco. Vetri Resistenti al Fuoco. Pilkington Pyrostop Pilkington Pyrodur Pilkington Pyroclear

Protezione dal Fuoco. Vetri Resistenti al Fuoco. Pilkington Pyrostop Pilkington Pyrodur Pilkington Pyroclear Protezione dal Fuoco Vetri Resistenti al Fuoco Pilkington Pyrostop Pilkington Pyrodur Pilkington Pyroclear Chicago Art Istitute, Chicago (USA). Chi siamo Produciamo e trasformiamo vetro dal 1826. Questa

Dettagli

Seminario Tecnico Piacenza 31/01/2013

Seminario Tecnico Piacenza 31/01/2013 Seminario Tecnico Piacenza 31/01/2013 Misure di prevenzione e protezione collettive e individuali in riferimento al rischio di caduta dall alto nei cantieri edili A cura dei Tec. Prev. Mara Italia, Marco

Dettagli

Strutture in muratura e a telaio

Strutture in muratura e a telaio Strutture in muratura e a telaio Inroduzione alla teoria delle strutture Nel campo delle costruzioni il termine struttura è spesso usato per indicare qualcosa di più specifico di un sistema di relazioni.

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

TIP-ON BLUMOTION. Due funzioni combinate in modo affascinante. www.blum.com

TIP-ON BLUMOTION. Due funzioni combinate in modo affascinante. www.blum.com TIP-ON BLUMOTION Due funzioni combinate in modo affascinante www.blum.com Tecnologia innovativa TIP-ON BLUMOTION unisce i vantaggi del supporto per l apertura meccanico TIP-ON con il collaudato ammortizzatore

Dettagli

5. I PRINCIPALI TIPI DI INTERVENTI AMMESSI ALLA DETRAZIONE IRPEF

5. I PRINCIPALI TIPI DI INTERVENTI AMMESSI ALLA DETRAZIONE IRPEF 5. I PRINCIPALI TIPI DI INTERVENTI AMMESSI ALLA DETRAZIONE IRPEF Ecco un elenco esemplificativo di interventi ammissibili a fruire della detrazione Irpef. In ogni caso, deve essere verificata la conformità

Dettagli

Sistemi di climatizzazione ad acqua per interni

Sistemi di climatizzazione ad acqua per interni PANORAMICA Sistemi di climatizzazione ad acqua per interni Flessibilità, regolazione su richiesta ed efficienza energetica con i sistemi di climatizzazione ad acqua per interni di Swegon www.swegon.com

Dettagli

REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI

REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI Presentazione per le scuole primarie A cura di Enrico Forcucci, Paola Di Giacomo e Alessandra Santini ni Promuovere la conoscenza e la diffusione delle energie provenienti

Dettagli

Panoramica su Holcim. Holcim (Svizzera) SA

Panoramica su Holcim. Holcim (Svizzera) SA Strength. Strength. Performance. Performance. Passion. Passion. Panoramica su Holcim Holcim (Svizzera) SA Un Gruppo globale con radici svizzere Innovativi verso il secondo secolo Innovazione, sostenibilità

Dettagli

RILEVAZIONE STATISTICA DEI PERMESSI DI COSTRUIRE, DIA,EDILIZIA PUBBLICA (DPR 380/2001, art. 7) SISTEMA STATISTICO NAZIONALE

RILEVAZIONE STATISTICA DEI PERMESSI DI COSTRUIRE, DIA,EDILIZIA PUBBLICA (DPR 380/2001, art. 7) SISTEMA STATISTICO NAZIONALE RILEVAZIONE STATISTICA DEI PERMESSI DI COSTRUIRE, DIA,EDILIZIA PUBBLICA (DPR 380/2001, art. 7) SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL MODELLO ISTAT/PDC/NRE

Dettagli

La Ville Radieuse di Le Corbusier

La Ville Radieuse di Le Corbusier Modelli 8: la città funzionale La Ville Radieuse di Le Corbusier Riferimenti bibliografici: - Le Corbusier, Verso una architettura, a cura di P. Cerri e P. Nicolin, trad. it., Longanesi, Milano, 1987 -

Dettagli

Pannello agli infrarossi con lampada alogena ELIR Per tutte le applicazioni esterne in cui si desidera un'elevata flessibilità.

Pannello agli infrarossi con lampada alogena ELIR Per tutte le applicazioni esterne in cui si desidera un'elevata flessibilità. 1200 W Riscaldamento elettrico 1 model Pannello agli infrarossi con lampada alogena ELIR Per tutte le applicazioni esterne in cui si desidera un'elevata flessibilità. Applicazioni ELIR offre un riscaldamento

Dettagli

BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI

BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI Gli aggiornamenti più recenti Proroga dell agevolazione al 31 dicembre 2015 I quesiti più frequenti aggiornamento aprile 2015 ACQUISTI AGEVOLATI IMPORTO DETRAIBILE MODALITA

Dettagli

Idee bagno. Nuove. idee. per il vostro bagno.

Idee bagno. Nuove. idee. per il vostro bagno. Idee bagno Nuove idee per il vostro bagno. I 1 La formula INSIDE di wedi Prima della ristrutturazione State pensando a un bagno nuovo o volete semplicemente modernizzarlo? Allora la formula INSIDE di wedi

Dettagli

MONDIALE NELLE SOLUZIONI PER L ISOLAMENTO

MONDIALE NELLE SOLUZIONI PER L ISOLAMENTO L innovativo sistema per la ristrutturazione delle pareti dall interno LEADER MONDIALE NELLE SOLUZIONI PER L ISOLAMENTO Costi energetici elevati e livello di comfort basso: un problema in crescita La maggior

Dettagli

E SE IL TUO SMARTPHONE INDOSSASSE GLI OCCHIALI?

E SE IL TUO SMARTPHONE INDOSSASSE GLI OCCHIALI? E SE IL TUO SMARTPHONE INDOSSASSE GLI OCCHIALI? Buona Caccia e Buon Volo, giovani amici di Eureka! Siete tra gli eletti che hanno deciso di passare al livello successivo: site pronti? Questo mese vi proponiamo

Dettagli

TOP SOL TOP BRIDGE IMPALCATI IN C.A.P. AD ELEVATISSIME PRESTAZIONI E S S E INFRASTRUTTURE

TOP SOL TOP BRIDGE IMPALCATI IN C.A.P. AD ELEVATISSIME PRESTAZIONI E S S E INFRASTRUTTURE TOP SOL TOP BRIDGE E S S E D I V I S I O N E INFRASTRUTTURE E D INF IMPALCATI IN C.A.P. AD ELEVATISSIME PRESTAZIONI giulianedmp SOLUZIONI COSTRUTTIVE PER L EDILIZIA giulianedmp TOP SOL / TOP BRIDGE Impalcati

Dettagli

NOVO CULT L innovazione nel segno della tradizione

NOVO CULT L innovazione nel segno della tradizione NOVO CULT L innovazione nel segno della tradizione L innovazione nel segno della tradizione 30 anni da quando, nel 1981, Irsap presentava per la prima volta in Italia il radiatore diventato poi il simbolo

Dettagli

LE CAPRIATE Sviluppo delle strutture lignee di copertura

LE CAPRIATE Sviluppo delle strutture lignee di copertura LE CAPRIATE Sviluppo delle strutture lignee di copertura Premessa Fra le strutture di legno, le capriate reticolari costituiscono un tipo di costruzione diffuso che sfruttano pienamente i vantaggi potenziali

Dettagli

CONSIGLI UTILI PER UNA CORRETTA ESECUZIONE DELLE MURATURE

CONSIGLI UTILI PER UNA CORRETTA ESECUZIONE DELLE MURATURE CONSIGLI UTILI PER UNA CORRETTA ESECUZIONE DELLE MURATURE a cura del Consorzio POROTON Italia VERSIONE ASPETTI GENERALI E TIPOLOGIE MURARIE Le murature si dividono in tre principali categorie: murature

Dettagli

... Printed by Italsoft S.r.l. - www.italsoft.net

... Printed by Italsoft S.r.l. - www.italsoft.net ........... COMUNITA' MONTANA MUGELLO Oggetto dei lavori: REALIZZAZIONE DI NUOVO LOCALE TECNICO - I DIACCI II LOTTO Progettista: Geom. Francesco Minniti COMPUTO METRICO ESTIMATIVO 2 LOTTO - COMPUTO METRICO

Dettagli

NOVITÀ FINESTRE IN PVC E PVC-ALLUMINIO TOP 9O. Qualità dell'abitare per le esigenze più moderne

NOVITÀ FINESTRE IN PVC E PVC-ALLUMINIO TOP 9O. Qualità dell'abitare per le esigenze più moderne NOVITÀ FINESTRE IN PVC E PVC-ALLUMINIO TOP 9O Qualità dell'abitare per le esigenze più moderne 3 Sintesi perfetta fra isolamento termico, tecnica e design Le finestre e le porte di oggi non solo devono

Dettagli

Sistemi e attrezzature per la sicurezza

Sistemi e attrezzature per la sicurezza SISTEMI E ATTREZZATURE PER LA SICUREZZA Cavalletti di segnalazione...85 Segnalatore di sicurezza fisso...85 Over-The-Spill System...85 Coni di sicurezza e accessori...86 Barriere mobili...87 Segnalatore

Dettagli

OGRA R FIA I I N AMBI B TO ED E I D LE E E

OGRA R FIA I I N AMBI B TO ED E I D LE E E LA TERMOGRAFIA TERMOGRAFIA IN AMBITO EDILE E ARCHITETTONICO LA TERMOGRAFIA IN ABITO EDILE ED ARCHITETTONICO INDICE: LA TEORIA DELL INFRAROSSO LA TERMOGRAFIA PASSIVA LA TERMOGRAFIA ATTIVA ESEMPI DI INDAGINI

Dettagli

Dal progetto alla gestione: la Biblioteca di Vimercate

Dal progetto alla gestione: la Biblioteca di Vimercate Corso Programmare e progettare la biblioteca pubblica Dal progetto alla gestione: la Biblioteca di Vimercate Angelo Marchesi con la collaborazione di Alessandro Agustoni e Giulia Villa Il contesto Vimercate

Dettagli

Serrature a 3 punti di chiusura. a cilindro europeo per porte in alluminio e ferro

Serrature a 3 punti di chiusura. a cilindro europeo per porte in alluminio e ferro Serrature a 3 punti di chiusura a cilindro europeo per porte in alluminio e ferro Serrature a 3 punti di chiusura a cilindro europeo per porte in alluminio e ferro ElEvata sicurezza - Catenaccio laterale

Dettagli

ALOIS RIEGL (1858-1905)

ALOIS RIEGL (1858-1905) ALOIS RIEGL (1858-1903 DER MODERNE DENKMALKULTUS : IL CULTO MODERNO DEI MONUMENTI ANTICHI... NEGLI ULTIMI ANNI SI E VERIFICATO UN PROFONDO CAMBIAMENTO NELLE NOSTRE CONCEZIONI SULLA NATURA E LE ESIGENZE

Dettagli

Solai osservazioni generali

Solai osservazioni generali SOLAI Struttura orizzontale posta ad ogni piano di un edificio. Ha lo scopo di sostenere il proprio peso, dei pavimenti, delle pareti divisorie e dei carichi di esercizio. Per orizzontamento si intende

Dettagli

Carichi unitari. Dimensionamento delle sezioni e verifica di massima. Dimensionamento travi a spessore. Altri carichi unitari. Esempio.

Carichi unitari. Dimensionamento delle sezioni e verifica di massima. Dimensionamento travi a spessore. Altri carichi unitari. Esempio. Carichi unitari delle sezioni e verifica di massima Una volta definito lo spessore, si possono calcolare i carichi unitari (k/m ) Solaio del piano tipo Solaio di copertura Solaio torrino scala Sbalzo piano

Dettagli

La luce dà emozione agli acquisti

La luce dà emozione agli acquisti Comunicato stampa La luce dà emozione agli acquisti Un nuovo supermercato Spar con illuminazione interamente LED studiata da Zumtobel Per il suo nuovo supermercato a Budapest, la catena Spar ha chiamato

Dettagli

loro sedi OGGETTO: Risposta a quesiti su questioni antincendio.

loro sedi OGGETTO: Risposta a quesiti su questioni antincendio. Milano lì Ns. Rif.: 13 novembre 2013 820038.309 Agli Ordini e Collegi aderenti al C.I.P.I. loro sedi K:\Ufficio\07 Documenti\CIPI\820038 Comitato interpr. prevenzione incendi\820038 corrispondenza dal

Dettagli

FAQ (FREQUENTLY ASKED QUESTIONS DOMANDE PIU FREQUENTI)

FAQ (FREQUENTLY ASKED QUESTIONS DOMANDE PIU FREQUENTI) FAQ (FREQUENTLY ASKED QUESTIONS DOMANDE PIU FREQUENTI) Domande frequenti inerenti la Relazione Energetico - Ambientale e la conformità delle pratiche edilizie alla normativa di settore. Aggiornamento al

Dettagli

Diffusore a pavimento modello SOL. per convezione libera

Diffusore a pavimento modello SOL. per convezione libera Diffusore a pavimento modello SOL per convezione libera Indice Campo di impiego... 5 Panoramica sui prodotti.... 6 Descrizione dei prodotti Modello SOL96... 8 Modello SOL... 9 Modello SOL...10 Modello

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA PROGETTAZIONE DEI SISTEMI DI PROTEZIONE CONTRO LE CADUTE DALL ALTO

ISTRUZIONI PER LA PROGETTAZIONE DEI SISTEMI DI PROTEZIONE CONTRO LE CADUTE DALL ALTO Dipartimento di Prevenzione SERVIZIO SPISAL Via S. Andrea, 8 32100 Belluno Tel. 0437 516927 Fax 0437 516923 e-mail: serv.spisal.bl@ulss.belluno.it Dipartimento di Prevenzione SERVIZIO SPISAL Via Borgo

Dettagli

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente un grande evento mondiale una grande festa popolare Che cos è Far east Film Festival? Un grande evento popolare Far East

Dettagli

Focolari ad alto livello

Focolari ad alto livello 34 & 35 1 Focolari ad alto livello Contura 34T e 35T sono due innovativi modelli di stufa in pietra ollare, caratterizzati da un desig n più moderno e slanciato, una migliore visibilità del fuoco e l usuale

Dettagli

Il miglior investimento che tu possa fare. Riscaldamento sottopavimento per ogni ambiente

Il miglior investimento che tu possa fare. Riscaldamento sottopavimento per ogni ambiente Il miglior investimento che tu possa fare Riscaldamento sottopavimento per ogni ambiente Il miglior investimento che tu possa fare Se progettate di rinnovare o costruire un nuovo bagno, una cucina o un

Dettagli

Collettori solari termici

Collettori solari termici Collettori solari termici 1 VELUX Collettori solari. Quello che cerchi. massima durabilità, facile installazione Estetica e integrazione A fferenza degli altri collettori solari termici presenti sul mercato,

Dettagli

8 - LE OPERE DI URBANIZZAZIONE. Prof. Pier Luigi Carci

8 - LE OPERE DI URBANIZZAZIONE. Prof. Pier Luigi Carci 8 - LE OPERE DI URBANIZZAZIONE Prof. Pier Luigi Carci Introduzione Introduzione Le opere di urbanizzazione costituiscono tutte le strutture e i servizi necessari per rendere un nuovo insediamento adatto

Dettagli

TONNARA di SCOPELLO Comunione Tonnare Scopello & Guzzo

TONNARA di SCOPELLO Comunione Tonnare Scopello & Guzzo Vi preghiamo di tener presente che le sistemazioni offerte sono in linea con lo spirito del luogo, lontane dal comfort e dagli standard delle strutture ricettive. In particolare, alcune abitazioni hanno

Dettagli

Opere di ristrutturazione edilizia e risanamento conservativo - variante essenziale relative all'immobile sito in via Millelire n 10/c - Milano

Opere di ristrutturazione edilizia e risanamento conservativo - variante essenziale relative all'immobile sito in via Millelire n 10/c - Milano Comune di MILANO Provincia di MILANO Regione LOMBARDIA RELAZIONE TECNICA Rispondenza alle prescrizioni in materia di contenimento del consumo energetico Deliberazione Giunta Regionale 22 dicembre 2008

Dettagli

Ditec Valor H Porte pedonali automatiche per ambienti in atmosfera controllata

Ditec Valor H Porte pedonali automatiche per ambienti in atmosfera controllata Ditec Valor H Porte pedonali automatiche per ambienti in atmosfera controllata IT www.ditecentrematic.com Automazioni progettate per ambienti specialistici. Ditec Valor H, nella sua ampia gamma, offre

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

COMUNE DI SASSARI. Provincia di Sassari

COMUNE DI SASSARI. Provincia di Sassari COMUNE DI SASSARI Provincia di Sassari Azienda ISTITUTO COMPRENSIVO MONTE ROSELLO ALTO VIA MANZONI N. 1/A 07100 SASSARI TEL 079/244074 FAX 079/2590926 Email: ssic84900t@istruzione.it Datore di Lavoro Dott.

Dettagli

COMUNE DI RONCO SCRIVIA Provincia di Genova. progetto preliminare relazione di progetto elaborati grafi ci * * *

COMUNE DI RONCO SCRIVIA Provincia di Genova. progetto preliminare relazione di progetto elaborati grafi ci * * * COMUNE DI RONCO SCRIVIA Provincia di Genova progetto preliminare relazione di progetto elaborati grafi ci ina 1 L Amministrazione comunale di Ronco Scrivia (provincia di Genova) intende integrare la dotazione

Dettagli

I Leader nella Tecnologia dell'agitazione. Agitatori ad Entrata Laterale

I Leader nella Tecnologia dell'agitazione. Agitatori ad Entrata Laterale I Leader nella Tecnologia dell'agitazione Agitatori ad Entrata Laterale Soluzione completa per Agitatori Laterali Lightnin e' leader mondiale nel campo dell'agitazione. Plenty e' il leader di mercato per

Dettagli

PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI DI AFFISSIONE E ALTRI MEZZI PUBBLICITARI

PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI DI AFFISSIONE E ALTRI MEZZI PUBBLICITARI COMUNE DI SIRIGNANO PROVINCIA DI AVELLINO Piazza Aniello Colucci 83020 SIRIGNANO (AV) Tel. 081-5111570 Fax 081-5111625 CF 80004370641 P. IVA 00256240649 PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI DI AFFISSIONE E ALTRI

Dettagli

Maggior semplicità per un impianto migliore e più economico

Maggior semplicità per un impianto migliore e più economico lindab ventilation Maggior semplicità per un impianto migliore e più economico TÜV ha testato cinque sistemi di canali e documentato i vantaggi delle diverse soluzioni. Cos è TÜV TÜV (Technischer ÜberwachungsVerein

Dettagli

4 CAPITOLO 4. STRUTTURA ESISTENTE A TELAIO IN CA

4 CAPITOLO 4. STRUTTURA ESISTENTE A TELAIO IN CA 123 4 CAPITOLO 4. STRUTTURA ESISTENTE A TELAIO IN CA Il presente esempio è finalizzato a guidare il progettista alla compilazione del SI-ERC per un edificio con struttura a telaio in CA per il quale è

Dettagli

Magnifici focolari. Il tutto, ovviamente, contrassegnato dal marchio Svanen, per una scelta consapevole a favore dell ambiente.

Magnifici focolari. Il tutto, ovviamente, contrassegnato dal marchio Svanen, per una scelta consapevole a favore dell ambiente. Handöl 26 Magnifici focolari Handöl 26T e Handöl 26K sono le prime stufe di grandi dimensioni della serie Handöl 20. Un magnifico focolare di produzione svedese per tutti coloro che sono alla ricerca di

Dettagli

TECNOLOGIA LCD e CRT:

TECNOLOGIA LCD e CRT: TECNOLOGIA LCD e CRT: Domande più Frequenti FAQ_Screen Technology_ita.doc Page 1 / 6 MARPOSS, il logo Marposs ed i nomi dei prodotti Marposs indicati o rappresentati in questa pubblicazione sono marchi

Dettagli