Soluzioni efficienti per il Centro Commerciale a Cinisello Balsamo A pag. 10

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Soluzioni efficienti per il Centro Commerciale a Cinisello Balsamo A pag. 10"

Transcript

1 Casseforme Impalcature Ingegneria Edizione ITA PERI: costruire con successo attualità Decine i cantieri che utilizzano la nuova cassaforma per solai GRIDFLEX A pag. 4 Soluzione ad hoc per i nuovi alberghi della Fiera di Milano, a Rho-Pero A pag. 8 Soluzioni efficienti per il Centro Commerciale a Cinisello Balsamo A pag. 10 La versatilità di PERI UP: in ambiti industriali e per edifici storico-artistici A pag. 14

2 Cari Clienti, il 2007 ha registrato ancora una volta una buona vitalità nel settore delle costruzioni. Mi congratulo con voi per i buoni risultati che avete raggiunto. Nel contempo, Vi comunico con soddisfazione che anche la nostra Società ha chiuso il 2007 con risultati che ci riempiono di orgoglio. Abbiamo mantenuto decisamente la nostra leadership di mercato e incrementato significativamente il fatturato, grazie alla fiducia che ci avete riservato e che abbiamo cercato di ricambiare offrendo, accanto ad un prodotto sempre di alto livello, un servizio ingegneristico, logistico e di assistenza in cantiere sempre più efficiente e puntuale. In quest ottica, la capacità produttiva del Gruppo PERI è stata fortemente potenziata con un investimento presso la nostra sede centrale di Weissenhorn di oltre 200 milioni di Euro. Il Gruppo PERI ha inoltre investito risorse nell innovazione di prodotto, capacità già ampiamente riconosciuta, e ha sviluppato e lanciato una serie di nuovi prodotti in linea con le nuove esigenze del mercato. Fra le varie novità accenno unicamente ai due sistemi MAXIMO per pareti e GRID- FLEX per solai, di cui troverete informazioni nelle pagine seguenti. Merita un accenno particolare GRID- FLEX, il sistema a graticcio per solai studiato appositamente per soddisfare appieno le esigenze delle imprese, grandi e piccole, che operano principalmente nel campo dell edilizia residenziale. PERI GRIDFLEX è la risposta definitiva alla richiesta di sicurezza in cantiere! E con giusto orgoglio per i risultati raggiunti e con immutato spirito di servizio che affrontiamo il 2008 al Vostro fianco, cari Clienti, e ci impegniamo a contribuire ai Vostri successi. Ing. Sergio Dal Soglio Direttore Generale 7 sistemi di casseforme PERI per solai: per scegliere sempre la soluzione più ad Diversi sistemi, per diverse esigenze la gamma PERI contrib SKYDECK La cassaforma più apprezzata dalle imprese, versatile e adatta a quasi tutti gli utilizzi. La rapidità della messa in opera e il disarmo anticipato con testa a caduta riducono notevolmente il costo della manodopera. TAVOLI MODULARI Di dimensioni predefinite e con travi in legno. Adatti per edifici con geometrie regolari e ripetitive e quando si prevedono molti impieghi uguali, senza particolari problematiche di movimentazione e con ampia disponibilità di tempo di utilizzo della gru. TAVOLI UNIPORTAL Personalizzati, prodotti nelle forme e dimensioni richieste, preassemblati ad hoc per seguire le geometrie e ridurre sia le compensazioni tra le unità di cassaforma, sia le compensazioni tra esse e le strutture verticali. GRIDFLEX La cassaforma ideale per il residenziale. Con la sua concezione inedita, aumenta la produttività e risolve la sicurezza per questo tipo di solai. Il suo costo contenuto la rende accessibile a tutte le imprese. MULTIFLEX Per basso numero di getti, carichi ingenti, forti inclinazioni e geometrie speciali. Composta sul posto con travi in legno e pannelli di rivestimento, è adattabile a qualunque esigenza e ottimizza le prestazioni dei suoi componenti. BEAMDECK La cassaforma per elevate richieste qualitative della finitura dell intradosso del solaio. La flessibilità di un sistema a travi in alluminio unita alla convenienza del disarmo anticipato con testa a caduta. SKYTABLE Per edifici multipiano a geometria ripetitiva, permette di movimentare fino a 150 m² di cassaforma alla volta, con un solo tiro di gru. 2

3 atta e conveniente uisce all efficienza economica di ogni cantiere Una soluzione che prevede l utilizzo combinato di casseforme SKYDECK e tavoli UNIPORTAL. I solai rappresentano la lavorazione fondamentale di un edificio, attorno alla quale ruota l intera programmazione del cantiere. PERI propone la più completa gamma di casseforme evolute per la realizzazione dei solai. Sette sistemi per sette concezioni differenti, ma un unico obiettivo: costruire più velocemente, con più facilità e in condizioni di sicurezza elevata. Sette sistemi che imprimono un efficiente grado di industrializzazione al cantiere, riducendo manodopera e contenendo i costi di produzione. Non esiste un sistema di casseforme migliore in assoluto. Sono le esigenze specifiche del progetto e del cantiere ad indirizzare di volta in volta, la scelta della soluzione: tipologia strutturale, planimetrie, sviluppo altimetrico, tempi di realizzazione, produzioni mensili richieste, vincoli di spazio, logistica, numero di impieghi, condizioni climatiche. Possiamo invece dire che esistono casseforme più versatili di altre e che meglio si adattano alla maggior parte delle situazioni di impiego. La consulenza dei tecnici commerciali PERI, abituati a lavorare a fianco delle di m² di solai in opera realizzati l anno scorso con SKYDECK Il successo di SKYDECK, il sistema per solai più apprezzato della gamma PERI imprese clienti, permette di individuare il sistema più idoneo ed economicamente più efficiente. La loro attività è supportata da un team di ingegneri esperti, che fornisce consulenza non solo durante la pianificazione e la conduzione del cantiere, ma anche in fase di studio di fattibilità e di progettazione, coordinando tra loro progetto ed esecuzione. SKYDECK è la cassaforma che ha permesso di diffondere i solai in opera in Italia, oggi sempre più comuni. La sua concezione innovativa consente di ridurre drasticamente i costi della manodopera e di incrementare la frequenza di utilizzo delle casseforme, grazie al meccanismo di testa a caduta che permette di realizzare il disarmo parziale anticipato. Le numerose imprese che lo hanno sperimentato, lo hanno generalmente richiesto per un successivo cantiere: una concreta conferma dei vantaggi conseguiti. SKYDECK, oltre che per l ottima performance, è il più apprezzato sistema della gamma PERI per la sua versatilità. E infatti utilizzabile in cantieri molto diversi: conveniente per i solai leggeri del residenziale, così come per quelli fino a 110 cm di opere civili. La movimentazione manuale lo rende adatto a piccole ristrutturazioni in centri storici, così come per grandi centri commerciali. L impresa che acquista SKYDECK potrà impiegarlo anche nei cantieri che acquisirà gli anni successivi, con un eccellente ritorno dell investimento. Inoltre potrà integrare l attrezzatura acquistata con il noleggio per supplire ai picchi di utilizzo. 3

4 GRIDFLEX, cassaforma ideale per i solai del residenziale Massimi livelli di sicurezza, riduzione dei tempi di costruzione Decine i cantieri in Italia già realizzati con la nuova cassaforma La cassaforma a graticcio per solai GRIDFLEX è adattabile a tutte le planimetrie, quelle semplici e quelle complesse ed è indicata per la realizzazione di edifici residenziali. Inoltre accelera il ciclo di produzione grazie alla rapidità di montaggio. La regolazione telescopica per mezzo dei graticci di adattamento rossi e gialli minimizza le superfici residue. Il rischio di caduta dall alto è eliminato sia nella fase di montaggio della cassaforma, sia in quella di formazione del solaio con interposti in laterizio. Inoltre, la posa delle pignatte avviene in completa sicurezza. Semplicità di montaggio, prestazioni eccellenti GRIDFLEX scelto per realizzare solai a predalles Complesso residenziale a Firenze GRIDFLEX è semplicemente perfetta per i solai in latero cemento. Con travetti prefabbricati non è necessario rivestire l intero impalcato a graticcio, ma soltanto le zone effettivamente interessate dal getto, quali travi e corree. Nuova Edil S.p.A., Vinci (FI) PERI Bologna PERI ha di nuovo confermato la propria capacità di innovazione ideando una cassaforma assolutamente inedita: GRIDFLEX, la soluzione in materia di sicurezza. Permette infatti di realizzare un impalcato continuo calpestabile, senza aperture all interno e protetto lungo i bordi. GRIDFLEX viene messa in opera dal piano sottostante, minimizzando il rischio di inconvenienti durante la fase di impiego. La cassaforma si colloca nella fascia bassa di prezzo, pertanto accessibile a tutte le imprese. GRIDFLEX è disponibile anche a noleggio. Francesco Delia, Responsabile di cantiere: Nel cantiere residenziale a Firenze, la facilità e la rapidità di montaggio di questa nuova cassaforma sono state impressionanti. I responsabili per la sicurezza, inoltre, hanno elogiato il sistema. I graticci GRIDFLEX sono in alluminio e pertanto movimentabili a mano. 4

5 Casseforme speciali ottenute assemblando elementi di serie forniti a noleggio Mercedes-Benz Center, Milano Ed. Züblin AG, fi l. Stoccarda PERI Germania, Stoccarda e Weissenhorn Rainer Knödler, Capocantiere: E sorprendente la semplicità con cui la cassaforma RUNDFLEX consente di realizzare le pareti curve, così come l eccezionale qualità del risultato. La cassaforma 3D PERI si è adattata in modo eccellente, consentendo un montaggio perfetto. Committente e responsabili della sicurezza sono rimasti molto soddisfatti del rispetto delle norme di prevenzione dagli infortuni. La pianta del complesso a tre piani misura 183 m x 126 m. Le ampie sale dello showroom sono disposte attorno all emblema del marchio dell azienda: una torre centrale a struttura conica. Il Center presenta un area eventi multifunzionale capace di ospitare persone, un servizio clienti, un officina e un magazzino ricambi. La torre del marchio è il simbolo distintivo del concetto architettonico scelto dal gruppo Mercedes-Benz. Il diametro della sezione del tronco di cono, disposto in obliquo, varia da 35 m a 17 m lungo l altezza della struttura di 19 m. Per la sua realizzazione è stata scelta la cassaforma RUNDFLEX, l unica che offre infinite possibilità di variazione, permettendo così un notevole abbattimento di tempi e costi grazie all uso di elementi standard a noleggio. Gli elementi RUNDFLEX, la maggior parte dei quali alti 3,60 m, hanno consentito un montaggio in situ semplice e preciso. PERI ha prodotto tutte le dime e gli elementi di compensazione, necessari a causa della variabilità dei raggi, e li ha consegnati pronti all uso. Partendo dal modello 3D, i tecnici PERI hanno redatto il progetto esecutivo, dettagliando le misure degli elementi speciali, realizzati accuratamente con l ausilio di un impianto di lavorazione del legno a controllo numerico. L elevata precisione dimensionale degli elementi ha permesso di definirne i raggi e i giunti in cantiere con semplicità e rapidità impareggiabili. Erano disponibili solo dodici mesi per costruire la struttura del più grande centro vendite Mercedes-Benz nel sud Europa, a Milano. PERI RUNDFLEX è stata adattata in cantiere con la curvatura specifica prevista per ogni sezione della costruzione. La torre del marchio, a forma di tronco di cono obliquo, si erge per 19 metri. L asse verticale inclinato di 13 gradi genera una pendenza della parete variabile con continuità. 5

6 Attrezzatura ottimale e assistenza tecnica esemplare Costruire rispettando le scadenze con SKYDECK, TRIO e CB Edificio lineare Portasiena, Siena Geom. Giorgio Polastrini, Direttore di cantiere: Le casseforme modulari SKYDECK hanno permesso di abbreviare i tempi di esecuzione. L edificio lineare di Siena è stato concepito come unione del centro storico alla stazione ferroviaria e il terminal bus turistico. Sono stati realizzati circa m² di solai a portanza bidirezionale a getto pieno, con spessore pari a 33 cm, ad intradosso piano senza capitelli. La struttura presenta quattro piani fuori terra, per uso commerciale e due interrati adibiti ad autorimessa. L edificio è suddiviso in quattro corpi da giunti strutturali. E caratterizzato da un sistema di pilastri e setti in c.a., da contrafforti collegati al sistema di muri controterra e una serie di nuclei vano scala ascensori. Le fondazioni sono a platea in corrispondenza dell edificio e a pali al di sotto dei contrafforti. CESI, Imola PERI Basiano Contrafforti e setti realizzati con TRIO. SKYDECK è stato facilmente adattato ai numerosi salti di quota dei solai. I solai, completamente in opera, sono stati realizzati con SKYDECK che, grazie alla sua flessibilità, ha permesso di gettare settimanalmente circa m² di solaio con m² di cassaforma. La frequenza di utilizzo di SKYDECK è stata di circa due volte al mese. Per far fronte alla necessità principale del cantiere, ossia di procedere in ciascun corpo su due fronti verticali, è stata utilizzata una quan- tità di attrezzatura maggiore rispetto all usuale impiego del sistema. Grazie al peso ridotto di SKY- DECK, integrata con puntelli in acciaio PEP, gli addetti al cantiere hanno potuto realizzare con facilità i solai a getto pieno. La cassaforma a telaio TRIO è stata utilizzata per armare pilastri e pareti; combinata con il sistema SKYDECK ha permesso un accelerazione dei cicli di costruzione e di rispettare la complessa progettazione architettonica, in evoluzione con il cantiere stesso. I due sistemi modulari sono caratterizzati da standard prestazionali elevati, soprattutto in termini di affidabilità. Il sistema di ripresa CB ha permesso di operare in tutta sicurezza nella realizzazione dei contrafforti realizzati anticipatamente da un altra impresa, COM.ER S.p.A.. PERI ha curato la progettazione di tutti i solai, la pianificazione operativa, la gestione delle attrezzature, oltre a fornire assistenza diretta in cantiere. 6

7 Solai in opera per la costruzione di parcheggi interrati Ottimi risultati con la tecnologia SKYDECK Parcheggio interrato Piazzale Dateo Nord, Milano Il parcheggio in Piazzale Dateo, con i suoi 332 posti auto, rientra nel Piano Urbano parcheggi previsto dalla città di Milano per risolvere il problema del traffico. Il progetto prevede la costruzione di 5 piani interrati con una superficie media di m 2 ciascuno, per un totale di m 2. Per la realizzazione dei solai a getto in opera a piastra è stata utilizzata una dotazione di 700 m 2 della cassaforma SKYDECK. L abbinamento di questo sistema con la tipologia dei solai produce numerosi vantaggi: minori costi di produzione, velocità di produzione elevata, minimi spessori strutturali con conseguente riduzione dei volumi di scavo, resistenza elevata al fuoco, assenza di ribassi e facilità al passaggio degli impianti, flessibilità nella costruzione, superamento dei problemi di approvvigionamento di manufatti prefabbricati in un contesto urbano, razionalizzazione della logistica di cantiere. I solai, con variazioni di quota, hanno uno spessore di 30 cm ad eccezione dell ultimo piano dove, a causa dei maggiori carichi stradali, lo spessore è di 50 cm. Dato il modesto carico del getto, sono stati utilizzati i puntelli PEP 20. L ottimale pianificazione delle fasi di costruzione del parcheggio di Piazzale Dateo ha permesso di realizzare una fase ogni 7 giorni. Questo ha comportato una minore incidenza economica del noleggio. Anche tutti gli altri manufatti sono eseguiti con la tecnologia PERI: in particolare il rivestimento in calcestruzzo armato delle paratie prevede l impiego del sistema a telaio TRIO abbinato al sistema di puntellazione di contrasto SB per i getti monofaccia; la cassaforma TRIO è stata impiegata anche per i setti interni e le colonne a sezione mista acciaio e calcestruzzo. Geom. Catellini, Responsabile di cantiere: La messa in opera dei leggeri componenti di SKYDECK è stata semplice e veloce e ha permesso di rispettare i tempi richiesti dal programma lavori. PERI SKYDECK ha risolto con successo la costruzione di vari parcheggi interrati, con minori volumi di scavo e superando le difficoltà di approvvigionare manufatti prefabbricati in contesti metropolitani densamente abitati. COM.ER S.p.A., Sondrio PERI Novara PERI ha fornito un supporto sin dalle fasi preliminari prospettando le soluzioni strutturali. 7

8 Soluzione ad hoc con sistemi standard forniti a noleggio Con VARIO e con il sistema a ripresa SKS la realizzazione degli hot Alberghi del nuovo Polo fieristico di Milano, Rho-Pero L utilizzo di VARIO con il sistema a ripresa SKS ha garantito il rispetto dei tempi e dei livelli di sicurezza. La capacità di ingegnerizzare il sistema PERI UP impiegato come ponteggio è stato un risultato qualificante per PERI. I due alberghi del nuovo Polo fieristico di Rho-Pero (MI), gestiti dalla Italjolly Compagnia Italiana dei Jolly Hotels, sono stati progettati dall architetto francese Dominique Perrault. Si tratta di due torri a pianta quadrata, inclinate di 5 gradi e rispettivamente di 70 m e 66 m di altezza. La più alta, di 19 piani, è rivolta a nord, la più bassa, di 18 piani, si inclina a segnare l asse di ingresso pedonale della Fiera. I due alberghi sono gli edifici più alti del nuovo polo fieristico e si distinguono per le facciate bianche e nere. Le due torri hanno un aggetto di poco più di 11 centimetri ogni metro di altezza e ospitano l albergo a tre stelle, rivolto verso la Fiera, e l albergo a quattro stelle, rivolto verso il percorso pedonale. L atrio luminoso, con pianta a crociera, collega la base delle torri. La superficie lorda dei servizi alberghieri è di m². Per far fronte a un serrato programma lavori di 12 mesi, PERI ha proposto una soluzione data dalla combinazione di più sistemi che ha permesso di realizzare un piano ogni settimana, alternativamente sui due edifici. Per la realizzazione delle pareti perimetrali in c.a. è stata impiegata la cassaforma componibile a travi VARIO GT 24, abbinata al sistema di ripresa SKS. Le due dotazioni sono state disposte lungo tutto il perimetro delle torri e hanno dato ottima prova sia per le pareti ver- ticali sia per quelle inclinate di strapiombo e spiovente. La cassaforma è stata traslata verso l alto con la gru per posizionarsi sulla fase di getto successiva. Il ponteggio di facciata, che ha richiesto una progettazione mirata, ha seguito di qualche piano la realizzazione dell edificio a servizio delle operazioni di fini-tura. L inclinazione delle pareti rendeva troppo oneroso un ponteggio esteso da terra. Si è pertanto integrato il ponteggio PERI UP con le mensole di ripresa SKS, precedentemente utilizzate per il sostegno delle casseforme, poste ad una quota di 25 e 50 m, che sono servite come basi intermedie di appoggio. 8

9 el avanza di un piano ogni settimana C.M.B. Cooperativa, Carpi PERI Basiano 3,15 Claudio Perugini, Direttore di cantiere: La realizzazione delle pareti esterne in c.a. è stata una delle lavorazioni critiche del cantiere. Il sistema a ripresa PERI è stato affidabile e veloce. Inoltre l inclinazione delle pareti rendeva complesso il ponteggio necessario per le opere successive di finitura. PERI ha proposto una soluzione non standard che ha minimizzato il quantitativo dell attrezzatura. Le mensole di ripresa SKS 240 hanno sostenuto le azioni sulle casseforme. Le torri degli alberghi della nuova fiera di Rho-Pero costituiscono uno dei più significativi e recenti interventi nel milanese. L inusuale instead of la inusuale inclinazione degli edifici è la nota caratteristica del progetto, che ha determinato la scelta della soluzione tecnologica. L impiego di VARIO lungo tutto il perimetro ha consentito di lavorare in sicurezza per la realizzazione dei solai. 9

10 Ing. Raimondo Gandolla, Direttore tecnico: Cantieri impegnativi e complessi come quello del Centro Commerciale di Cinisello Balsamo possono essere eseguiti con successo utilizzando la tecnologia PERI. Abbiamo verificato con piena soddisfazione le soluzioni proposte e la professionalità nell assistenza al cantiere dello staff tecnico PERI, oltre a un eccellente velocità di esecuzione, fondamentale e sempre richiesta in lavori con tempi di consegna ambiziosi e serrati. Albini e Castelli s.r.l., Induno Olona (VA) Assistenza al cantiere: PERI Basiano Soluzioni economicamente efficienti per centri commerciali m² di solai in opera con SKYDECK Centro Commerciale, Cinisello Balsamo (MI) Sono tutte realizzate in opera le strutture di uno dei più grandi centri commerciali italiani, da poco inaugurato a Cinisello Balsamo, a nord di Milano, che ospita oltre 100 negozi in un edificio complesso e articolato, inserito in un contesto con numerosi vincoli urbanistici e architettonici. Dopo un approfondito confronto tecnico-economico con la soluzione prefabbricata, si è optato per una struttura realizzata interamente in opera con solai a piastra a portanza bidirezionale, privi di travi, di spessori compresi tra 40 e 85 cm, per lo più alleggeriti con polistirolo, con campi fino a 22,50 m x 15,00 m. L impiego del sistema SKYDECK è stata la scelta tecnologica che ha consentito di affrontare questa imponente realizzazione. Fornite a noleggio dal magazzino PERI, il più grande in Italia, le casseforme a telaio in alluminio, movimentabili a mano e impiegate con la tecnica del disarmo anticipato con testa a caduta, hanno permesso grandi velocità di messa in opera dell impalcato continuo, contenendo i costi della manodopera. Si sono adattate sia ai solai di altezza contenuta dei primi livelli adibiti a parcheggio, sia a quelli a 6,40 m di altezza dell area commerciale, per i quali SKYDECK è stato abbinato a torri di sostegno MULTIPROP con puntelli in alluminio. Coordinamento con la progettazione strutturale, assistenza alla pianificazione in cantiere, assistenza ai montaggi e la capacità logistica di fornire ingenti quantitativi di attrezzatura just in time, sono stati alcuni dei punti di forza del servizio di PERI. I solai sono risultati convenienti economicamente. Una dimostrazione che, anche per grandi interventi, l industrializzazione del cantiere, combinata con un assistenza attenta e competente degli esperti in tecnologia delle casseforme, permette di ottenere un efficienza economica elevata. 10

11 Condizioni di massima sicurezza nella realizzazione di travi alte fino a 2 m e contestuale incremento della produttività. Per le sponde si è impiegata la cassaforma per pareti TRIO. Travi post-tese lunghe oltre 40 m caratterizzano i due livelli di una zona a ponte che scavalca una strada esistente. Grazie alla completezza della gamma prodotti PERI è stato possibile proporre una soluzione mista SKYDECK e Tavoli personalizzati UNIPORTAL. Il sistema di casseforme per solai è stato il protagonista della realizzazione delle strutture: SKYDECK ha dato prova di efficienza e versatilità di impiego. Nel periodo di massimo utilizzo, in cantiere la dotazione ha superato i m² di cassaforma. Tranne alcuni pilastri perimetrali ornamentali, tutte le strutture sono state realizzate con prodotti PERI. Oltre a SKYDECK con puntelli PEP, o torri MULTI- PROP, si sono impiegati TRIO, MULTIFLEX, VARIO, RUNDFLEX, PERI UP, HD 200. Quello di Cinisello è uno dei maggiori centri commerciali italiani, strategicamente collocato tra l autostrada A4 e la statale 36, una tra le aree con più intenso traffico in Europa. Sei corpi rampa circolari servono i 4 livelli adibiti a parcheggio. Per la loro impegnativa costruzione si è impiegata la cassaforma per pareti curvilinee RUNDFLEX su mensole a ripresa. 11

12 Altezze audaci e forme architettoniche originali Competenza PERI per calcestruzzo faccia a vista Centro Arti Contemporanee MAXXI, Roma Geom. Gianni Scenna Direttore di cantiere: Il procedimento di costruzione sviluppato da PERI e l assistenza in cantiere ci hanno permesso di gestire al meglio l impiego delle casseforme. Il sistema VARIO si è rivelato la scelta ideale per realizzare questo edificio caratterizzato da forme architettoniche e dimensioni spettacolari. Si avvicina l inaugurazione del complesso MAXXI di Roma, che ospiterà il centro delle arti contemporanee, un progetto contraddistinto da una forte sperimentazione formale e costruttiva. Sono in calcestruzzo SCC a vista le pareti che caratterizzano la forma e la struttura del MAXXI, così come le superfici orizzontali, le lame di copertura e gran parte delle finiture. L esigenza di controllare la resa estetica delle superfici in calcestruzzo faccia a vista ha portato all impiego di casseforme e pannelli di rivestimento speciali. La finitura superficiale è stata, infatti, oggetto di approvazione della direzione artistica per la verifica del taglio dei manti e dei fori dei tiranti. Il progetto ha presentato numerose sfide che PERI ha colto e gestito proponendo soluzioni studiate ad hoc. Data la forma complessa dell edificio, con pareti curvilinee che raggiungono i 14 m di altezza, si è resa indispensabile una progettazione 3D, oltre ad un intensa collaborazione del team PERI con la direzione lavori del cantiere per definire la soluzione ottimale e in grado di far fronte alle esigenze specifiche e alla complessità del cantiere. Oltre alla consulenza e al supporto in fase progettuale, PERI ha fornito la formazione necessaria per l uso delle attrezzature al personale di cantiere. Tale servizio ha contribuito ad incrementarne la produttività. Nella realizzazione di MAXXI la gestione logistica è stata un fattore critico di successo. Dato lo spazio limitato in cantiere, PERI ha garantito la fornitura just in time delle attrezzature in funzione della fase di avanzamento del progetto. I carichi della parete di tamponamento in c.a. sono stati trasmessi con sicurezza al suolo grazie alle casseforme centinate e alle impalcature a torre MULTIPROP. Consorzio MAXXI 2006, Roma Architetto: Zaha Hadid, Londra PERI Italia, Roma e Basiano, e PERI Germania, Weissenhorn Gli elementi VARIO di 14 m d altezza sono stati disposti in modo poligonale nelle zone curve. I pannelli di rivestimento Fin-Ply Maxi hanno permesso di ottenere superfici in calcestruzzo a vista di ottima qualità. Il sistema PERI UP può essere impiegato come torre singola, come ponteggio o come impalcatura di sostegno. 12

13 Pareti in c.a. a doppia curvatura Soluzioni PERI al servizio della progettazione Questura, Sassari L inusuale e ardita forma della Hall, con pareti in c.a. a doppia curvatura che la fanno sembrare un enorme pergamena alta 20 m, ha rappresentato una sfida per l esecuzione, che i tecnici PERI hanno brillantemente superato. L adattabilità del sistema modulare per solai SKYDECK è dimostrata dall impiego per questa geometria decisamente irregolare. Gia.Fi Costruzioni S.p.A., Roma PERI Basiano Geom. Maurizio Eremita, Direttore di cantiere: Le attrezzature PERI rappresentano in maniera evidente il progresso dell ingegneria e della tecnologia, contribuendo all ottimizzazione dei cicli di lavoro con il contenimento dei tempi di realizzazione senza trascurare, ma anzi migliorando in maniera significativa, le condizioni di lavoro e di sicurezza. La centinatura del sistema VARIO è stata accurata e ha seguito con La Questura di Sassari, commissionata dal Ministero delle Infrastrutture e dal Ministero degli Interni, denota aspetti moderni e una componente classica. L opera è formata dall edificio Questura e dal corpo Alloggi. L edificio Questura è costituito da più fabbricati per uffici interconnessi tra di loro ed incernierati precisione le curve di livello del progetto 3D. intorno al fulcro centrale, rappresentato dalla forma fluida della hall alta oltre 20 metri. Il fabbricato Alloggi, a pianta rettangolare, è situato nella parte posteriore del compendio. La collaborazione tra PERI e i progettisti dott. ing. Mariella Mereu e prof. arch. Giampaolo Imbrighi ha permesso Per le pareti a semplice curvatura del nucleo centrale è stata utilizzata la cassaforma curvilinea RUNDFLEX, di produzione standard. la realizzazione ottimale del progetto. Le pareti a doppia curvatura della hall sono state eseguite utilizzando la cassaforma componibile a travi per pareti VARIO, alla quale è stata applicata una centinatura a listelli. Sono stati impiegati oltre pezzi per formare circa m² di centinatura. 13

14 L ingegneria combinata a un prodotto eccellente PERI UP Rosett per il restauro del patrimonio storico artistico Cattedrale di Sant Alessandro Martire, Bergamo Le particolari esigenze di questo progetto sono state completamente soddisfatte: PERI ha fornito un servizio completo, dalla progettazione, alla fornitura e alla messa in opera di tutte le strutture necessarie. Una torre provvisoria di sostegno realizzata con PERI UP Rosett ha consentito di poter operare a 30 m di altezza in completa sicurezza. Mauro Maffiuletti, Responsabile di cantiere: Per questo progetto era necessaria la massima adattabilità alle strutture esistenti al fine di creare condizioni di lavoro ottimali per gli addetti alle operazioni di restauro. PERI UP Rosett ha perfettamente soddisfatto queste esigenze: un assemblaggio semplice, veloce e sicuro. Silvia Baldis Restauri, Bergamo PERI Basiano Per ogni singolo intervento di restauro alla Cattedrale di Sant Alessandro Martire di Bergamo, PERI ha fornito la soluzione ottimale. Per permettere il restauro della volta affrescata della cupola è stata progettata una struttura principale di sostegno composta da una orditura di due travi reticolari prefabbricate LGS incrociate, abbinate al ponteggio multidirezionale PERI UP Rosett e alle travi in legno GT 24 e VT 20. Esternamente una struttura realizzata combinando il ponteggio PERI UP Rosett e le travi ULA ha avvolto l intera cupola e consentito la sostituzione del manto di copertura. Impalcature flessibili e versatili per applicazioni industriali PERI UP Rosett per realizzare impalcature sospese sicure Centrale termoelettrica Edipower, Turbigo (MI) Per la realizzazione del progetto sono stati utilizzati: ponteggio multidirezionale PERI UP Rosett, travi reticolari PERI UP ULS e correnti PERI SRZ. La struttura sospesa ha permesso di lasciare libero spazio sottostante ai Rack per poter svolgere le attività di montaggio dei macchinari a terra. Edipower S.p.A., Milano PERI Basiano La soluzione elaborata da PERI e le eccellenti prestazioni e performance delle attrezzature provvisionali PERI UP hanno consentito di ampliare la Centrale Termoelettrica di Turbigo in condizioni di sicurezza assoluta. Presso la centrale, è stata creata una struttura provvisionale sospesa a carpenteria metallica (Pipe Rack) di servizio per le attività lavorative da svolgere ai vari piani dei Pipe Rack e una struttura provvisionale con partenza dal suolo. Le due opere provvisionali, di dimensioni differenti, avevano uno sviluppo lineare complessivo di 143 m (su quattro strutture differenti). 14

15 Casseforme e impalcature perfettamente integrate tra loro TRIO, MULTIFLEX e PERI UP Shoring per la nuova centrale Centrale a ciclo combinato, Modugno (BA) La nuova centrale ha richiesto la realizzazione di strutture verticali per circa m 2 e orizzontali per circa 800 m 2. Per il banchinaggio della soletta del cavalletto della turbina è stato utilizzato il sistema PERI UP Shoring. La presenza di nodi Rosett dei montanti ogni 50 cm ha consentito un ottima distribuzione dei carichi sui montanti e la possibilità di cambiare lo schema funzionale ottimizzando la dotazione di attrezzatura necessaria. Per la costruzione di fondazioni, pilastri e muri è stata utilizzata la cassaforma TRIO, adattabile perfettamente a qualunque planimetria. LUCE Soc. Cons. r.l., Bari PERI Roma Versatilità di impiego per interventi di demolizione PERI UP impiegato come ponteggio multidirezionale Torre di controllo, Bari Il ponteggio, progettato per demolire e ricostruire la parte superiore della torre, oltre che per rinforzare quella inferiore, seguiva perfettamente la sagoma del manufatto. I rinforzi nella parte inferiore consistevano nell allargamento della base della torre con degli speroni su tutti i lati della struttura. Il ponteggio multidirezionale PERI UP Rosett consente di effettuare notevoli sbalzi nelle fasi di demolizione e ricostruzione. Le torri tipo Shoring hanno sostenuto i getti durante la fase di ricostruzione. L avanzamento verticale di 3 m alla volta, del piano di lavoro e relativo sottoponte, ha permesso di ottimizzare il materiale. 36,80 Intini Angelo s.r.l., Noci (BA) PERI Basiano 14,60 15

16 Più capacità produttiva per esigenze in crescita A Weissenhorn sono operativi i nuovi impianti L ampliamento della centrale produttiva di Weissenhorn risponde ad una specifica richiesta: far fronte in modo adeguato, sia in termini qualitativi che quantitativi, alle richieste del mercato. L elevato livello di automazione del nuovo stabilimento ci consente inoltre di ridurre i costi di produzione, oltre a ottenere uno standard qualitativo di produzione sempre più elevato. L aumentata capacità produttiva ci permette infatti di rendere disponibile a noleggio una maggiore quantità di attrezzatura e rispondere così alle richieste crescenti dei nostri clienti. GRIDFLEX roadshow Dimostrazioni in tutta Italia Il 27 febbraio è ripartito da Roma il ciclo di presentazione, iniziato lo scorso anno, di GRIDFLEX, la novità PERI per l edilizia residenziale. Il ciclo di presentazioni, iniziato nel 2007, proseguirà nel corso di tutto il L obiettivo è illustrare le caratteristiche tecniche e i vantaggi del prodotto, anche grazie ad una dimostrazione pratica e dal vivo dell utilizzo del sistema. Scrivi a per sapere quando saremo presenti nella tua città! Construction Exercise Edizione 2008/2009 La formazione in PERI riveste un ruolo chiave. Per questo motivo offriamo ai nostri clienti corsi che hanno lo scopo di aumentare la conoscenza nell utilizzo delle nostre attrezzature. Il nostro impegno è rivolto anche alle nuove generazioni. PERI Construction Exercise 2008/2009, concorso internazionale, giunto alla settima edizione, si rivolge a diplomati, laureandi, laureati e studenti di corsi master. I concorrenti esamineranno il processo costruttivo e la pianificazione operativa di un cantiere reale. Il premio totale è di Per maggiori informazioni: I i 04/ eb Copyright by PERI GmbH Le fotografie riportate nel presente volume sono immagini estemporanee, che documentano situazioni reali di cantiere. Per questo motivo, le fotografie non possono essere considerate come rappresentazioni d impiego delle casseforme e impalcature di sostegno conformi alle norme per la prevenzione degli infortuni nelle costruzioni. PERI S.p.A. Via Pascoli, Basiano (MI) Tel.: Fax: Copyright by PERI GmbH 1

S.p.a. 24050 ZANICA (BG) Italia Via Stezzano, 16 tel +39 035 671 013 fax +39 035 672 265 www.styl-comp.it infostylcomp@styl-comp.

S.p.a. 24050 ZANICA (BG) Italia Via Stezzano, 16 tel +39 035 671 013 fax +39 035 672 265 www.styl-comp.it infostylcomp@styl-comp. CATTANEO & Co. - BG SC_I 01/2005 S.p.a. 24050 ZANICA (BG) Italia Via Stezzano, 16 tel +39 035 671 013 fax +39 035 672 265 www.styl-comp.it infostylcomp@styl-comp.it Realizzare un connubio perfetto fra

Dettagli

CASSAFORMA RIUTILIZZABILE IN ABS PER SOLAI MONODIREZIONALI. skyrail. sistema per solai monodirezionali RIUTILIZZABILE MODULARE RESISTENTE

CASSAFORMA RIUTILIZZABILE IN ABS PER SOLAI MONODIREZIONALI. skyrail. sistema per solai monodirezionali RIUTILIZZABILE MODULARE RESISTENTE CASSAFORMA RIUTILIZZABILE IN PER SOLAI MONODIREZIONALI skyrail sistema per solai monodirezionali RIUTILIZZABILE MODULARE RESISTENTE w w w. g e o p l a s t. i t SOLAI 02 VISION Con la Sapienza di costruisce

Dettagli

Long Carbon Europe Sections and Merchant Bars. Trave Angelina TM. Perfetta combinazione di forza, leggerezza e trasparenza

Long Carbon Europe Sections and Merchant Bars. Trave Angelina TM. Perfetta combinazione di forza, leggerezza e trasparenza Long Carbon Europe Sections and Merchant Bars Trave Angelina TM Perfetta combinazione di forza, leggerezza e trasparenza Trave Angelina TM Un idea brillante, applicata ad un prodotto industriale Slanciata,

Dettagli

OPERE PROVVISIONALI CADUTE DALL ALTO

OPERE PROVVISIONALI CADUTE DALL ALTO CORSO DI INFORMAZIONE PER STUDENTI PREVENZIONE E SICUREZZA NEI CANTIERI EDILI OPERE PROVVISIONALI CADUTE DALL ALTO DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE MEDICA Servizio Prevenzione Ambienti Lavoro RISCHI DI CADUTA

Dettagli

Corsi di:produzione EDILIZIA E SICUREZZA - ORGANIZZAZIONE DEL CANTIERE OPERE PROVVISIONALI. prof. ing. Pietro Capone

Corsi di:produzione EDILIZIA E SICUREZZA - ORGANIZZAZIONE DEL CANTIERE OPERE PROVVISIONALI. prof. ing. Pietro Capone Corsi di:produzione EDILIZIA E SICUREZZA - ORGANIZZAZIONE DEL CANTIERE prof. ing. Pietro Capone Opere realizzate provvisoriamente allo scopo di consentire l esecuzione dell opera, la loro vita è legata

Dettagli

TOP SOL TOP BRIDGE IMPALCATI IN C.A.P. AD ELEVATISSIME PRESTAZIONI E S S E INFRASTRUTTURE

TOP SOL TOP BRIDGE IMPALCATI IN C.A.P. AD ELEVATISSIME PRESTAZIONI E S S E INFRASTRUTTURE TOP SOL TOP BRIDGE E S S E D I V I S I O N E INFRASTRUTTURE E D INF IMPALCATI IN C.A.P. AD ELEVATISSIME PRESTAZIONI giulianedmp SOLUZIONI COSTRUTTIVE PER L EDILIZIA giulianedmp TOP SOL / TOP BRIDGE Impalcati

Dettagli

S.F.S. Scuola per la Formazione e Sicurezza in Edilizia della provincia di Massa Carrara - Ing. Antonio Giorgini

S.F.S. Scuola per la Formazione e Sicurezza in Edilizia della provincia di Massa Carrara - Ing. Antonio Giorgini CADUTE DALL ALTO CADUTE DALL ALTO DA STRUTTURE EDILI CADUTE DALL ALTO DA OPERE PROVVISIONALI CADUTE DALL ALTO PER APERTURE NEL VUOTO CADUTE DALL ALTO PER CEDIMENTI O CROLLI DEL TAVOLATO CADUTE DALL ALTO

Dettagli

OPERE PREFABBRICATE INDUSTRIALI

OPERE PREFABBRICATE INDUSTRIALI Cap. XIV OPERE PREFABBRICATE INDUSTRIALI PAG. 1 14.1 OPERE COMPIUTE Opere prefabbricate in cemento armato. Prezzi medi praticati dalle imprese specializzate del ramo per ordinazioni dirette (di media entità)

Dettagli

PRODOTTI DA COSTRUZIONE CON L OBBLIGO DI DOP E MARCATURA CE (elenco aggiornato al 31 luglio 2014) ACCIAI e altri PRODOTTI DA COSTRUZIONE

PRODOTTI DA COSTRUZIONE CON L OBBLIGO DI DOP E MARCATURA CE (elenco aggiornato al 31 luglio 2014) ACCIAI e altri PRODOTTI DA COSTRUZIONE CON L OBBLIGO DI DOP E MARCATURA CE (elenco aggiornato al 31 luglio 2014) ACCIAI e altri Acciai per la realizzazione di strutture metalliche e di strutture composte (laminati, tubi senza saldatura, tubi

Dettagli

STIMA DEI COSTI DELLA SICUREZZA

STIMA DEI COSTI DELLA SICUREZZA COMUNE DI SANTA MARGHERITA LIGURE Piazza Mazzini, 46 16038 SANTA MARGHERITA LIGURE (GE) REALIZZAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI SULLE COPERTURE DELLA SCUOLA PRIMARIA A.R. SCARSELLA, DELLA SCUOLA DELL'INFANZIA

Dettagli

DEMOLIZIONE EDIFICI RAFFORZAMENTI E PUNTELLAMENTI (RISANAMENTI) DISTACCO OPERE ADIACENTI

DEMOLIZIONE EDIFICI RAFFORZAMENTI E PUNTELLAMENTI (RISANAMENTI) DISTACCO OPERE ADIACENTI DEMOLIZIONE EDIFICI 1. DEMOLIZIONI MANUALI E1 DEMOLIZIONI STRUTTURE RAFFORZAMENTI E UNTELLAMENTI (RISANAMENTI) DISTACCO OERE ADIACENTI DEMOLIZIONE VOLTE; DEMOLIZIONE SOLAI IN LEGNO; DEMOLIZIONE SOLAI LATERO-

Dettagli

OPERE SPECIALI PREFABBRICATI

OPERE SPECIALI PREFABBRICATI OPERE SPECIALI PREFABBRICATI (Circ. Min. 13/82) ISTRUZIONI SCRITTE (Articolo 21) Il fornitore dei prefabbricati e della ditta di montaggio, ciascuno per i settori di loro specifica competenza, sono tenuti

Dettagli

PROGETTO DI TOMBINATURA DEL RIO SALSO IN LOC. FRATTA TERME tratto con sponde libere ( m. 65 circa ) OPERE COMPUTATE 1 - SCAVI E DEMOLIZIONI

PROGETTO DI TOMBINATURA DEL RIO SALSO IN LOC. FRATTA TERME tratto con sponde libere ( m. 65 circa ) OPERE COMPUTATE 1 - SCAVI E DEMOLIZIONI PROGETTO DI TOMBINATURA DEL RIO SALSO IN LOC. FRATTA TERME tratto con sponde libere ( m. 65 circa ) OPERE COMPUTATE 1 - SCAVI E DEMOLIZIONI N. VOCE DESCRIZIONE LAVORAZIONE QUANTITA' PREZZO UNIT. TOTALE

Dettagli

Solai osservazioni generali

Solai osservazioni generali SOLAI Struttura orizzontale posta ad ogni piano di un edificio. Ha lo scopo di sostenere il proprio peso, dei pavimenti, delle pareti divisorie e dei carichi di esercizio. Per orizzontamento si intende

Dettagli

COMUNE DI TROPEA (Provincia di Catanzaro)

COMUNE DI TROPEA (Provincia di Catanzaro) COMUNE DI TROPEA (Provincia di Catanzaro) PROGETTO DEFINITIVO-ESECUTIVO Comune di TROPEA Interventi manutentivi alla rete idrica comunale per fronteggiare l emergenza idrica sul territorio di Tropea Completamento,

Dettagli

PONTE SU RUOTE A TORRE (trabattelli)

PONTE SU RUOTE A TORRE (trabattelli) SCHEDA TECNICA N 25 PONTE SU RUOTE A TORRE (trabattelli) SERVIZIO PREVENZIONE E PROTEZIONE V I A M A S S A R E N T I, 9-4 0 1 3 8 B O L O G N A 0 5 1. 6 3. 6 1 4. 5 8 5 - FA X 0 5 1. 6 3. 6 4. 5 8 7 E-mail:

Dettagli

RELAZIONE TECNICO DESCRITTIVA

RELAZIONE TECNICO DESCRITTIVA Comune della Spezia MARIO NIRO 5S a.s. 2013/2014 RELAZIONE TECNICO DESCRITTIVA RELATIVA AL PROGETTO DI ABITAZIONE UNIFAMILIARE DA EDIFICARE PRESSO IL COMUNE DELLA SPEZIA, VIA MONTALBANO CT FOGLIO 60, MAPPALE

Dettagli

RELAZIONE TECNICA 1. 1 - DESCRIZIONE GENERALE DELLE LAVORAZIONI

RELAZIONE TECNICA 1. 1 - DESCRIZIONE GENERALE DELLE LAVORAZIONI RELAZIONE TECNICA 1. 1 - DESCRIZIONE GENERALE DELLE LAVORAZIONI Le lavorazioni oggetto della presente relazione sono rappresentate dalla demolizione di n 14 edifici costruiti tra gli anni 1978 ed il 1980

Dettagli

ESEDRA ENERGIA. S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1

ESEDRA ENERGIA. S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1 ESEDRA ENERGIA S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1 La decennale esperienza di Esedra nel mondo delle energie rinnovabili ha dato vita alla linea

Dettagli

Interventi privi di rilevanza per la pubblica incolumità ai fini sismici

Interventi privi di rilevanza per la pubblica incolumità ai fini sismici Allegato 1 Interventi privi di rilevanza per la pubblica incolumità ai fini sismici 1. Premessa 1.1 Ambito di applicazione ed efficacia. Ai sensi dell art. 9, comma 3, della legge regionale n. 19 del 2008,

Dettagli

Seminario Tecnico Piacenza 31/01/2013

Seminario Tecnico Piacenza 31/01/2013 Seminario Tecnico Piacenza 31/01/2013 Misure di prevenzione e protezione collettive e individuali in riferimento al rischio di caduta dall alto nei cantieri edili A cura dei Tec. Prev. Mara Italia, Marco

Dettagli

COMUNE DI RONCO SCRIVIA Provincia di Genova. progetto preliminare relazione di progetto elaborati grafi ci * * *

COMUNE DI RONCO SCRIVIA Provincia di Genova. progetto preliminare relazione di progetto elaborati grafi ci * * * COMUNE DI RONCO SCRIVIA Provincia di Genova progetto preliminare relazione di progetto elaborati grafi ci ina 1 L Amministrazione comunale di Ronco Scrivia (provincia di Genova) intende integrare la dotazione

Dettagli

Carichi unitari. Dimensionamento delle sezioni e verifica di massima. Dimensionamento travi a spessore. Altri carichi unitari. Esempio.

Carichi unitari. Dimensionamento delle sezioni e verifica di massima. Dimensionamento travi a spessore. Altri carichi unitari. Esempio. Carichi unitari delle sezioni e verifica di massima Una volta definito lo spessore, si possono calcolare i carichi unitari (k/m ) Solaio del piano tipo Solaio di copertura Solaio torrino scala Sbalzo piano

Dettagli

PERSIANE FINSTRAL. Estetica e funzionalità nel rispetto della tradizione

PERSIANE FINSTRAL. Estetica e funzionalità nel rispetto della tradizione PERSIANE FINSTRAL Estetica e funzionalità nel rispetto della tradizione PERSIANE 2 Oscuramento e protezione visiva nel rispetto della tradizione Le persiane, oltre al loro ruolo principale di elemento

Dettagli

CONSIGLI UTILI PER UNA CORRETTA ESECUZIONE DELLE MURATURE

CONSIGLI UTILI PER UNA CORRETTA ESECUZIONE DELLE MURATURE CONSIGLI UTILI PER UNA CORRETTA ESECUZIONE DELLE MURATURE a cura del Consorzio POROTON Italia VERSIONE ASPETTI GENERALI E TIPOLOGIE MURARIE Le murature si dividono in tre principali categorie: murature

Dettagli

dai vita alla tua casa

dai vita alla tua casa dai vita alla tua casa SEMPLICE MENTE ENERGIA bioedilizia Una STRUTTURA INNOVATIVA PARETE MEGA PLUS N 10 01 struttura in legno 60/60 mm - 60/40 mm 02 tubazione impianto elettrico ø 21 mm 03 struttura portante

Dettagli

Linee guida per il montaggio e smontaggio di. ponti a torre su ruote

Linee guida per il montaggio e smontaggio di. ponti a torre su ruote Opere Provvisionali Linee guida per il montaggio e smontaggio di ANVVFC,, Presidenza Nazionale, dicembre 2008 pag 1 Il DECRETO LEGISLATIVO 9 aprile 2008, n. 81 (Pubblicato sulla G.U del 30 aprile 2008)

Dettagli

Sistemi e attrezzature per la sicurezza

Sistemi e attrezzature per la sicurezza SISTEMI E ATTREZZATURE PER LA SICUREZZA Cavalletti di segnalazione...85 Segnalatore di sicurezza fisso...85 Over-The-Spill System...85 Coni di sicurezza e accessori...86 Barriere mobili...87 Segnalatore

Dettagli

REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U.

REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U. REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U. DISCIPLINA DEI LIMITI E DEI RAPPORTI RELATIVI ALLA FORMAZIONE DI NUOVI STRUMENTI URBANISTICI

Dettagli

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE UNIVERSITA' DEGLI STUDI SASSARI UFFICIO TECNICO LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE, RESTAURO CONSERVATIVO E ADEGUAMENTO NORMATIVO DELL EDIFICIO SITO IN SASSARI IN LARGO PORTA NUOVA DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

Dettagli

loro sedi OGGETTO: Risposta a quesiti su questioni antincendio.

loro sedi OGGETTO: Risposta a quesiti su questioni antincendio. Milano lì Ns. Rif.: 13 novembre 2013 820038.309 Agli Ordini e Collegi aderenti al C.I.P.I. loro sedi K:\Ufficio\07 Documenti\CIPI\820038 Comitato interpr. prevenzione incendi\820038 corrispondenza dal

Dettagli

Otto regole vitali per chi lavora nell edilizia Vademecum

Otto regole vitali per chi lavora nell edilizia Vademecum Otto regole vitali per chi lavora nell edilizia Vademecum Obiettivo I lavoratori e i loro superiori conoscono le otto regole vitali da rispettare sistematicamente nell edilizia Formatori Assistenti, capi

Dettagli

Tecnologia Facciate continue Finestre e porte a battente V E Finestre e porte in Alluminio-Legno Finestre e porte scorrevoli

Tecnologia Facciate continue Finestre e porte a battente V E Finestre e porte in Alluminio-Legno Finestre e porte scorrevoli www.metrawindows.it PERSIANA SCORREVOLE Sistemi oscuranti METRA. LO STILE CHE DA VALORE AL TUO HABITAT METRA. Design, Colore, Emozione. Lo stile italiano che il mondo ci invidia. I sistemi integrati METRA

Dettagli

4 CAPITOLO 4. STRUTTURA ESISTENTE A TELAIO IN CA

4 CAPITOLO 4. STRUTTURA ESISTENTE A TELAIO IN CA 123 4 CAPITOLO 4. STRUTTURA ESISTENTE A TELAIO IN CA Il presente esempio è finalizzato a guidare il progettista alla compilazione del SI-ERC per un edificio con struttura a telaio in CA per il quale è

Dettagli

ORDINE DEGLI INGEGNERI DELL A PROV INCI A DI RIMINI AS SOCI AZIO NE CONGENIA EDIFICI CON STRUTTURA IN CONGLOMERATO CEMENTIZIO ARMATO

ORDINE DEGLI INGEGNERI DELL A PROV INCI A DI RIMINI AS SOCI AZIO NE CONGENIA EDIFICI CON STRUTTURA IN CONGLOMERATO CEMENTIZIO ARMATO «Quello Quello che per un uomo è "magia", per un altro è ingegneria». Robert Anson Heinlein ORDINE DEGLI INGEGNERI DELL A PROV INCI A DI RIMINI AS SOCI AZIO NE CONGENIA Corso di aggiornamento sulle Norme

Dettagli

Edizione Agosto 2006. Il grande cerchio per una protezione naturale

Edizione Agosto 2006. Il grande cerchio per una protezione naturale Edizione Agosto 2006 Il grande cerchio per una protezione naturale FERRONDO -Innovazione astuto dinamico di valore Con un unico profilo FERRONDO GRANDE combina protezione dai rumori e Design. La sua forma

Dettagli

... Printed by Italsoft S.r.l. - www.italsoft.net

... Printed by Italsoft S.r.l. - www.italsoft.net ........... COMUNITA' MONTANA MUGELLO Oggetto dei lavori: REALIZZAZIONE DI NUOVO LOCALE TECNICO - I DIACCI II LOTTO Progettista: Geom. Francesco Minniti COMPUTO METRICO ESTIMATIVO 2 LOTTO - COMPUTO METRICO

Dettagli

4.1 COSTRUZIONI DI CALCESTRUZZO.. 7.4 COSTRUZIONI DI CALCESTRUZZO..

4.1 COSTRUZIONI DI CALCESTRUZZO.. 7.4 COSTRUZIONI DI CALCESTRUZZO.. E. Cosenza NORME TECNICHE Costruzioni di calcestruzzo Edoardo Cosenza Dipartimento di Ingegneria Strutturale Università di Napoli Federico II 4.1 COSTRUZIONI DI CALCESTRUZZO.. 7.4 COSTRUZIONI DI CALCESTRUZZO..

Dettagli

PRESENT past A V A N G U A R D I A E S T I L E N E L L A C O S T R U Z I O N E

PRESENT past A V A N G U A R D I A E S T I L E N E L L A C O S T R U Z I O N E past PRESENT A V A N G U A R D I A E S T I L E N E L L A C O S T R U Z I O N E Anni di esperienza e di tradizione nel settore dell edilizia, sono le nostre più care prerogative per offrire sempre il meglio

Dettagli

Sussidi didattici per il corso di PROGETTAZIONE, COSTRUZIONI E IMPIANTI. Prof. Ing. Francesco Zanghì FONDAZIONI - II

Sussidi didattici per il corso di PROGETTAZIONE, COSTRUZIONI E IMPIANTI. Prof. Ing. Francesco Zanghì FONDAZIONI - II Sussidi didattici per il corso di PROGETTAZIONE, COSTRUZIONI E IMPIANTI Prof. Ing. Francesco Zanghì FONDAZIONI - II AGGIORNAMENTO 12/12/2014 Fondazioni dirette e indirette Le strutture di fondazione trasmettono

Dettagli

Guida alla corretta applicazione della normativa sull abbattimento delle barriere architettoniche

Guida alla corretta applicazione della normativa sull abbattimento delle barriere architettoniche Comune di Parma Guida alla corretta applicazione della normativa sull abbattimento delle barriere architettoniche A vent anni dall entrata in vigore della più importante legge sull abbattimento delle barriere

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DI RIFERIMENTO

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DI RIFERIMENTO A l l e g a t o A COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DI RIFERIMENTO (ERRATA CORRIGE AL C.M.E. ALLEGATO ALLA GARA ED INSERITO SUL WEB) PROPRIETA ANCONAMBIENTE S.P.A. VIA DEL COMMERCIO 27, 60127 ANCONA OGGETTO OPERE

Dettagli

CERTIFICATO ACUSTICO DI PROGETTO (D.P.C.M. 5 dicembre 1997)

CERTIFICATO ACUSTICO DI PROGETTO (D.P.C.M. 5 dicembre 1997) CERTIFICATO ACUSTICO DI PROGETTO (D.P.C.M. 5 dicembre 1997) Progetto per la realizzazione di: Edificio residenziale Località: Ancona Indirizzo: via Menicucci, 3 Il tecnico competente Ancona, 20/09/2011

Dettagli

FIA SISTeM dal 1984 eleganza e SIcurezzA.

FIA SISTeM dal 1984 eleganza e SIcurezzA. FIA SISTeM dal 1984 eleganza e SIcurezzA. FIA SISTEM nasce nel 1984 come azienda sotto casa, occupandosi principalmente della realizzazione di impianti elettrici e di installazione e motorizzazione di

Dettagli

GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI

GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI Introduzione Le dimensioni delle cabine degli ascensori debbono rispettare valori minimi stabiliti dalle normative vigenti,

Dettagli

- Seminario tecnico -

- Seminario tecnico - Con il contributo di Presentano: - Seminario tecnico - prevenzione delle cadute dall alto con dispositivi di ancoraggio «linee vita» Orario: dalle 16,00 alle 18,00 presso GENIOMECCANICA SA, Via Essagra

Dettagli

SCHEDA RIEPILOGATIVA INTERVENTO OPCM n. 3779 e 3790

SCHEDA RIEPILOGATIVA INTERVENTO OPCM n. 3779 e 3790 SCHEDARIEPILOGATIVAINTERVENTO OPCMn.3779e3790 A)Caratteristicheedificio Esitodiagibilità: B-C (OPCM 3779) E (OPCM 3790) Superficielordacomplessivacoperta( 1 ) mqnum.dipiani Num.UnitàImmobiliaritotali B)Contributorichiestoaisensidi

Dettagli

5. I PRINCIPALI TIPI DI INTERVENTI AMMESSI ALLA DETRAZIONE IRPEF

5. I PRINCIPALI TIPI DI INTERVENTI AMMESSI ALLA DETRAZIONE IRPEF 5. I PRINCIPALI TIPI DI INTERVENTI AMMESSI ALLA DETRAZIONE IRPEF Ecco un elenco esemplificativo di interventi ammissibili a fruire della detrazione Irpef. In ogni caso, deve essere verificata la conformità

Dettagli

Tecnologia della fermentazione

Tecnologia della fermentazione Effettivo riscaldamento del fermentatore BIOFLEX - BRUGG: tubo flessibile inox per fermentazione dalla famiglia NIROFLEX. Il sistema a pacchetto per aumentare l efficienza dei fermentatori BIOFLEX- tubazione

Dettagli

N O EATR THI. NO LC A B ER I P TEM IS S etra.it.m w w w

N O EATR THI. NO LC A B ER I P TEM IS S etra.it.m w w w www.metra.it SISTEMI PER BALCONI. THEATRON METRA. LO STILE CHE DA VALORE AL TUO HABITAT METRA. Design, Colore, Emozione. Lo stile italiano che il mondo ci invidia. I sistemi integrati METRA sono stati

Dettagli

Pannelli Solari Termici. Parete esterna verticale. Tipologia di. inserimento. I pannelli solari termici sono inseriti sulla parete esterna verticale

Pannelli Solari Termici. Parete esterna verticale. Tipologia di. inserimento. I pannelli solari termici sono inseriti sulla parete esterna verticale Pannelli Solari Termici Parete esterna verticale I pannelli solari termici sono inseriti sulla parete esterna verticale dell edificio. Pannelli Solari Termici Parete esterna verticale e parapetti Legenda

Dettagli

AUTOLIVELLI (orizzontalità ottenuta in maniera automatica); LIVELLI DIGITALI (orizzontalità e lettura alla stadia ottenute in maniera automatica).

AUTOLIVELLI (orizzontalità ottenuta in maniera automatica); LIVELLI DIGITALI (orizzontalità e lettura alla stadia ottenute in maniera automatica). 3.4. I LIVELLI I livelli sono strumenti a cannocchiale orizzontale, con i quali si realizza una linea di mira orizzontale. Vengono utilizzati per misurare dislivelli con la tecnica di livellazione geometrica

Dettagli

AGGIORNAMENTO DELLE NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE DEL S.U.A.

AGGIORNAMENTO DELLE NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE DEL S.U.A. AGGIORNAMENTO DELLE NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE DEL S.U.A. NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE P.R.G. VIGENTE In base alla tavola di Zonizzazione del P.R.G. vigente l area oggetto dell intervento è normata come

Dettagli

I LAVORI IN QUOTA. Expo Edilizia - Roma, 14 novembre 2008. I Dispositivi di Protezione Individuale. Problematiche e soluzioni

I LAVORI IN QUOTA. Expo Edilizia - Roma, 14 novembre 2008. I Dispositivi di Protezione Individuale. Problematiche e soluzioni Expo Edilizia - Roma, 14 novembre 2008 I LAVORI IN QUOTA I Dispositivi di Protezione Individuale Problematiche e soluzioni Luigi Cortis via di Fontana Candida 1, 00040 Monte Porzio Catone (Roma) telefono

Dettagli

Guida all applicazione (spruzzatura ad aria nebulizzata)

Guida all applicazione (spruzzatura ad aria nebulizzata) Guida all applicazione (spruzzatura ad aria nebulizzata) 1 Spruzzo convenzionale (aria nebulizzata) Una pistola a spruzzo convenzionale è uno strumento che utilizza aria compressa per atomizzare ( nebulizzare

Dettagli

FPA PROGETTI. presentazione SRL VIA PALMANOVA 24 20132 MILANO TEL. +39 02.2360126 FAX +39 02.70639971

FPA PROGETTI. presentazione SRL VIA PALMANOVA 24 20132 MILANO TEL. +39 02.2360126 FAX +39 02.70639971 presentazione FPA PROGETTI SRL VIA PALMANOVA 24 20132 MILANO TEL. +39 02.2360126 FAX +39 02.70639971 1 1. DATI SOCIETÀ FPA PROGETTI SRL SEDE IN MILANO VIA PALMANOVA 24 20132 TEL.02/2360126 02/26681716

Dettagli

ANALISI PUSHOVER Statica Lineare Dinamica Lineare Statica Non Lineare Dinamica Non Lineare PUSH-OVER

ANALISI PUSHOVER Statica Lineare Dinamica Lineare Statica Non Lineare Dinamica Non Lineare PUSH-OVER ANALISI PUSHOVER - Analisi sismica Statica Lineare - Analisi sismica Dinamica Lineare - Analisi sismica Statica Non Lineare - Analisi sismica Dinamica Non Lineare Con il nome di analisi PUSH-OVER si indica

Dettagli

CADUTA DALL ALTO E LINEE VITA LA LEGGE PAROLARI

CADUTA DALL ALTO E LINEE VITA LA LEGGE PAROLARI CORSO DI AGGIORNAMENTO PER LA FORMAZIONE DELLE COMPETENZE PROFESSIONALI IN MATERIA DI SICUREZZA NEI CANTIERI EDILI ALLA LUCE DELL ENTRATA IN VIGORE DEL NUOVO TESTO UNICO SULLA SICUREZZA D.Lgs. 9 aprile

Dettagli

8 - LE OPERE DI URBANIZZAZIONE. Prof. Pier Luigi Carci

8 - LE OPERE DI URBANIZZAZIONE. Prof. Pier Luigi Carci 8 - LE OPERE DI URBANIZZAZIONE Prof. Pier Luigi Carci Introduzione Introduzione Le opere di urbanizzazione costituiscono tutte le strutture e i servizi necessari per rendere un nuovo insediamento adatto

Dettagli

Valutazione della vulnerabilità e interventi per le costruzioni ad uso produttivo in zona sismica

Valutazione della vulnerabilità e interventi per le costruzioni ad uso produttivo in zona sismica Valutazione della vulnerabilità e interventi per le costruzioni ad uso produttivo in zona sismica 1 Ambito operativo e inquadramento normativo Tenuto conto del rilevante impatto che gli eventi sismici,

Dettagli

ALLEGATO A) ALLA DELIBERAZIONE DI G.C. DEL COMUNE DI BRESCIA IN DATA 23.11.2005 N. 1178/45828 P.G.

ALLEGATO A) ALLA DELIBERAZIONE DI G.C. DEL COMUNE DI BRESCIA IN DATA 23.11.2005 N. 1178/45828 P.G. ALLEGATO A) ALLA DELIBERAZIONE DI G.C. DEL COMUNE DI BRESCIA IN DATA 23.11.2005 N. 1178/45828 P.G. CRITERI E PROCEDURA PER IL RILASCIO DI CONCESSIONI DI OCCUPAZIONE SUOLO PUBBLICO PER L INSTALLAZIONE DI

Dettagli

SETTORE TERRITORIO Servizio Urbanistica

SETTORE TERRITORIO Servizio Urbanistica SETTORE TERRITORIO Servizio Urbanistica VARIANTE CONNESSA A S.U.A. IN ZONA C3 DEL VIGENTE PRG RELAZIONE E NORME DI ATTUAZIONE IL DIRIGENTE SETTORE TERRITORIO (Ing. Gian Paolo TRUCCHI) IL PROGETTISTA (Arch.

Dettagli

EFFETTO ANTIGHIACCIO: La potenza occorrente al metro quadro per prevenire la

EFFETTO ANTIGHIACCIO: La potenza occorrente al metro quadro per prevenire la Sistema scaldante resistivo per la protezione antighiaccio ed antineve di superfici esterne Il sistema scaldante ha lo scopo di evitare la formazione di ghiaccio e l accumulo di neve su superfici esterne

Dettagli

Premessa. 11100 Aosta (Ao) 2/A, via Promis telefono +39 0165272866 telefax +39 0165272840

Premessa. 11100 Aosta (Ao) 2/A, via Promis telefono +39 0165272866 telefax +39 0165272840 Assessorat des Ouvrages Publics de la protection des sols et du logement public Assessorato Opere Pubbliche, Difesa del Suolo e Edilizia Residenziale Pubblica Premessa Le fondamentali indicazioni riportate

Dettagli

Solo il meglio sotto ogni profilo!

Solo il meglio sotto ogni profilo! Solo il meglio sotto ogni profilo! Perfetto isolamento termico per finestre in alluminio, porte e facciate continue Approfittate degli esperti delle materie plastiche Voi siete specialisti nella produzione

Dettagli

LE CADUTE DALL ALTO E

LE CADUTE DALL ALTO E LE CADUTE DALL ALTO E LA RESPONSABILITÀ DEGLI AMMINISTRATORI A.U. Salvatore Ruocco Lecce, 15 febbraio 2014 PROGRAMMA 1) Rischio caduta: normativa e soggetti coinvolti 2) UNI EN 795 e dispositivi di ancoraggio

Dettagli

THEATRON Linea GLASS. Sistemi per Balconi

THEATRON Linea GLASS. Sistemi per Balconi www.metrawindows.it THEATRON Linea GLASS Sistemi per Balconi METRA. LO STILE CHE DA VALORE AL TUO HABITAT METRA. Design, Colore, Emozione. Lo stile italiano che il mondo ci invidia. I sistemi integrati

Dettagli

RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DI EDIFICIO PER CIVILE ABITAZIONE ANNI '50

RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DI EDIFICIO PER CIVILE ABITAZIONE ANNI '50 RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DI EDIFICIO PER CIVILE ABITAZIONE ANNI '50 L'edificio oggetto dell'intervento, si trova a Bolzano in via Dalmazia ai numeri 60, 60A e 62 E' stato costruito nei primi anni '50

Dettagli

FINESTRE IN PVC E PVC-ALLUMINIO TOP 72. Benessere da vivere. Su misura.

FINESTRE IN PVC E PVC-ALLUMINIO TOP 72. Benessere da vivere. Su misura. FINESTRE IN PVC E PVC-ALLUMINIO TOP 72 Benessere da vivere. Su misura. 2 Qualità e varietà per la vostra casa Maggior comfort abitativo costi energetici ridotti cura e manutenzione minime FINSTRAL produce

Dettagli

Isolamento termico dall interno. Pannelli RP e soluzioni in cartongesso

Isolamento termico dall interno. Pannelli RP e soluzioni in cartongesso QUANDO ISOLARE DALL INTERNO L isolamento dall interno delle pareti perimetrali e dei soffitti rappresenta, in alcuni contesti edilizi e soprattutto nel caso di ristrutturazioni, l unica soluzione perseguibile

Dettagli

Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro

Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro Saint-Gobain, attraverso i suoi marchi, sviluppa e produce nuove generazioni di materiali con un approccio moderno e completo al mercato delle costruzioni:

Dettagli

ISOLATORI ELASTOMERICI. ISOLATORI ELASTOMERICI serie SI S02

ISOLATORI ELASTOMERICI. ISOLATORI ELASTOMERICI serie SI S02 ISOLATORI ELASTOMERICI ISOLATORI ELASTOMERICI serie SI S02 INTRODUZIONE CERTIFICAZIONI Nel 1992 FIP Industriale ha ottenuto la certificazione CISQ-ICIM per il Sistema di Assicurazione Qualità in conformità

Dettagli

6.1 6.2 6.3 STAGIONATURA E DISARMO DISARMO E TEMPISTICHE MATURAZIONE DEI GETTI E PROTEZIONE FINITURE SUPERFICIALI

6.1 6.2 6.3 STAGIONATURA E DISARMO DISARMO E TEMPISTICHE MATURAZIONE DEI GETTI E PROTEZIONE FINITURE SUPERFICIALI Il calcestruzzo e le strutture armate Stagionatura e disarmo INDICE 6.1 6.3 DISARMO E TEMPISTICHE FINITURE SUPERFICIALI 6 STAGIONATURA E DISARMO 6.2 MATURAZIONE DEI GETTI E PROTEZIONE STAGIONATURA E DISARMO

Dettagli

Laboratorio di Urbanistica. Il piano regolatore nella legislazione italiana recente: ruolo, critica, innovazioni. Prof.

Laboratorio di Urbanistica. Il piano regolatore nella legislazione italiana recente: ruolo, critica, innovazioni. Prof. Laboratorio di Urbanistica Corso di Fondamenti di Urbanistica Il piano regolatore nella legislazione italiana recente: ruolo, critica, innovazioni Prof. Corinna Morandi 20 maggio 2008 1 Dalla iper-regolazione

Dettagli

MISURARE CON INTELLIGENZA BARRIERA OPTOELETTRONICA DI MISURAZIONE LGM

MISURARE CON INTELLIGENZA BARRIERA OPTOELETTRONICA DI MISURAZIONE LGM MISURARE CON INTELLIGENZA BARRIERA OPTOELETTRONICA DI MISURAZIONE LGM Barriera optoelettronica di misurazione LGM Misurare con intelligenza - nuove dei materiali in tutti i mercati La nuova Serie LGM di

Dettagli

IL DIRETTORE DEI LAVORI RUOLO E RESPONSABILITA (Alcune note del Consiglio dell Ordine)

IL DIRETTORE DEI LAVORI RUOLO E RESPONSABILITA (Alcune note del Consiglio dell Ordine) IL DIRETTORE DEI LAVORI RUOLO E RESPONSABILITA (Alcune note del Consiglio dell Ordine) La figura giuridica del Direttore dei Lavori compare per la prima volta nel R.D. del 25.05.1895 riguardante il Regolamento

Dettagli

ALLEGATO XV. Contenuti minimi dei piani di sicurezza nei cantieri temporanei o mobili 1. DISPOSIZIONI GENERALI

ALLEGATO XV. Contenuti minimi dei piani di sicurezza nei cantieri temporanei o mobili 1. DISPOSIZIONI GENERALI ALLEGATO XV Contenuti minimi dei piani di sicurezza nei cantieri temporanei o mobili 1.1. - Definizioni e termini di efficacia 1. DISPOSIZIONI GENERALI 1.1.1. Ai fini del presente allegato si intendono

Dettagli

PARAMETRI URBANISTICI ED EDILIZI

PARAMETRI URBANISTICI ED EDILIZI PARAMETRI URBANISTICI ED EDILIZI Nel presente fascicolo verranno definiti e trattati i seguenti argomenti: a. Parametri Urbanistici; b. Edifici e parti di Edificio; c. Standard Residenziale per Abitante;

Dettagli

06/09/2013. Gianfranco Tripi. Deroghe

06/09/2013. Gianfranco Tripi. Deroghe CORSO BASE DI SPECIALIZZAZIONE DI PREVENZIONE INCENDI Analisi di rischio e individuazione delle misure di sicurezza equivalenti. Individuazione delle misure di prevenzione e/o di protezione che permettono

Dettagli

LA PROTEZIONE DA RISCHI DI CADUTA DAI LUCERNARI nelle coperture industriali

LA PROTEZIONE DA RISCHI DI CADUTA DAI LUCERNARI nelle coperture industriali LA PROTEZIONE DA RISCHI DI CADUTA DAI LUCERNARI nelle coperture industriali MANUALE TECNICO APPLICATIVO A CURA DI ASSOCOPERTURE PERCHÈ PROTEGGERE I VUOTI Riteniamo necessario parlare ai tecnici del settore

Dettagli

La Ville Radieuse di Le Corbusier

La Ville Radieuse di Le Corbusier Modelli 8: la città funzionale La Ville Radieuse di Le Corbusier Riferimenti bibliografici: - Le Corbusier, Verso una architettura, a cura di P. Cerri e P. Nicolin, trad. it., Longanesi, Milano, 1987 -

Dettagli

IL MINISTRO DELL INTERNO

IL MINISTRO DELL INTERNO D.M. 16 maggio 1987, n. 246 (G.U. n. 148 del 27 giugno 1987) NORME DI SICUREZZA ANTINCENDI PER GLI EDIFICI DI CIVILE ABITAZIONE IL MINISTRO DELL INTERNO Vista la legge 27 dicembre 1941, n. 1570: Vista

Dettagli

StandBandiere. Personalizza ADESIVI. EspositoriSTRISCIONI. Tavoli accoglienza. la tua presenza con. Tappeti. GAZEBORealizzazione grafica

StandBandiere. Personalizza ADESIVI. EspositoriSTRISCIONI. Tavoli accoglienza. la tua presenza con. Tappeti. GAZEBORealizzazione grafica Personalizza la tua presenza con PARTNER UFFICIAE StandBandiere EspositoriSTRISCIONI DG Idea S.r.l. Via Vercelli, 35/A 13030 Caresanablot (VC) A soli 50 metri da VercelliFiere Tel. e Fax 0161-232945 Tappeti

Dettagli

Dispositivi per l avvitamento ed il tensionamento

Dispositivi per l avvitamento ed il tensionamento Dispositivi per l avvitamento ed il tensionamento Competenza generata dall esperienza Plarad incomparabile dell energia eolica Offriamo soluzioni ottimizzate per l industria eolica Noi di Plarad non sviluppiamo

Dettagli

Schindler 9500AE Tappeti mobili inclinati Tipo 10/15 Tranquillità e sicurezza Anche se avanzano con brio

Schindler 9500AE Tappeti mobili inclinati Tipo 10/15 Tranquillità e sicurezza Anche se avanzano con brio Tappeti mobili inclinati Tipo 10/15 Tranquillità e sicurezza Anche se avanzano con brio 2 3 4 Tipo 10 e Tipo 15 Affidabilità per i centri commerciali Appositamente studiati per i centri commerciali, i

Dettagli

AUTOCALCOLO ONERI RELATIVI ALLA PRATICA DI:

AUTOCALCOLO ONERI RELATIVI ALLA PRATICA DI: COMUNE DI FINALE EMILIA (Provincia di Modena) P.zza Verdi, 1 41034 Finale Emilia (Mo) Tel. 0535-788111 fa 0535-788130 Sito Internet: www.comunefinale.net SERVIZIO URBANISTICA E EDILIZIA PRIVATA AUTOCALCOLO

Dettagli

Livellazione Geometrica Strumenti per la misura dei dislivelli

Livellazione Geometrica Strumenti per la misura dei dislivelli Università degli studi di Brescia Facoltà di Ingegneria Corso di Topografia A Nuovo Ordinamento Livellazione Geometrica Strumenti per la misura dei dislivelli Nota bene: Questo documento rappresenta unicamente

Dettagli

GEOTECNICA. ing. Nunziante Squeglia 13. OPERE DI SOSTEGNO. Corso di Geotecnica Corso di Laurea in Ingegneria Edile - Architettura

GEOTECNICA. ing. Nunziante Squeglia 13. OPERE DI SOSTEGNO. Corso di Geotecnica Corso di Laurea in Ingegneria Edile - Architettura GEOTECNICA 13. OPERE DI SOSTEGNO DEFINIZIONI Opere di sostegno rigide: muri a gravità, a mensola, a contrafforti.. Opere di sostegno flessibili: palancole metalliche, diaframmi in cls (eventualmente con

Dettagli

OGGI IL PRATO SI TAGLIA COSÌ

OGGI IL PRATO SI TAGLIA COSÌ ROBOT RASAERBA GARDENA R40Li OGGI IL PRATO SI TAGLIA COSÌ In completo relax! LASCIATE CHE LAVORI AL VOSTRO POSTO Il 98 % di chi ha comprato il Robot Rasaerba GARDENA lo raccomanderebbe.* Non dovrete più

Dettagli

OPERE INTERNE (art. 9 L.R. 37/85)

OPERE INTERNE (art. 9 L.R. 37/85) timbro protocollo AL RESPONSABILE Area delle Politiche Infrastrutturali e del Territorio DEL COMUNE DI SPADAFORA (ME) OPERE INTERNE (art. 9 L.R. 37/85) OGGETTO: Comunicazione opere interne ai sensi dell

Dettagli

LEADER EUROPEO. Blocchi e Solai in Legno Cemento. Struttura antisismica testata e collaudata

LEADER EUROPEO. Blocchi e Solai in Legno Cemento. Struttura antisismica testata e collaudata LEADER EUROPEO Blocchi e Solai in Legno Cemento Struttura antisismica testata e collaudata Come da Linee Guida del Ministero LLPP Luglio 2011 TERREMOTO IN EMILIA 2012 Asilo a Ganaceto (MO) Intervento a

Dettagli

Il seguente documento, predisposto dalla Commissione strutture dell Ordine degli

Il seguente documento, predisposto dalla Commissione strutture dell Ordine degli Il seguente documento, predisposto dalla Commissione strutture dell Ordine degli ingegneri della Provincia Autonoma di Trento nell anno 2012, si propone quale traccia per la stesura del Certificato di

Dettagli

CORSO DI SICUREZZA NEI CANTIERI

CORSO DI SICUREZZA NEI CANTIERI Corso di laurea in Ingegneria Edile CORSO DI SICUREZZA NEI CANTIERI Anno Accademico 2011/2012 Definire: Obbiettivi della lezione Rischi Interferenziali - DUVRI e PSC Rischi Propri - POS Conoscere gli aspetti

Dettagli

Meno carte più sicurezza. Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E

Meno carte più sicurezza. Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E FUOCO DEL VIGILI Meno carte più sicurezza Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E Premessa La semplificazione per le procedure di prevenzione incendi entra in vigore

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA PROGETTAZIONE DEI SISTEMI DI PROTEZIONE CONTRO LE CADUTE DALL ALTO

ISTRUZIONI PER LA PROGETTAZIONE DEI SISTEMI DI PROTEZIONE CONTRO LE CADUTE DALL ALTO Dipartimento di Prevenzione SERVIZIO SPISAL Via S. Andrea, 8 32100 Belluno Tel. 0437 516927 Fax 0437 516923 e-mail: serv.spisal.bl@ulss.belluno.it Dipartimento di Prevenzione SERVIZIO SPISAL Via Borgo

Dettagli

NOVITÀ FINESTRE IN PVC E PVC-ALLUMINIO TOP 9O. Qualità dell'abitare per le esigenze più moderne

NOVITÀ FINESTRE IN PVC E PVC-ALLUMINIO TOP 9O. Qualità dell'abitare per le esigenze più moderne NOVITÀ FINESTRE IN PVC E PVC-ALLUMINIO TOP 9O Qualità dell'abitare per le esigenze più moderne 3 Sintesi perfetta fra isolamento termico, tecnica e design Le finestre e le porte di oggi non solo devono

Dettagli

COMUNE DI SCARNAFIGI PROVINCIA DI CUNEO

COMUNE DI SCARNAFIGI PROVINCIA DI CUNEO COMUNE DI SCARNAFIGI PROVINCIA DI CUNEO OGGETTO : PIANO ESECUTIVO CONVENZIONATO PER L AREA D1 DELLA ZONA P1.8 DEL P.R.G.C. RIF. CATASTALI : FOGLIO 26 MAPP.NN.232(ex36/a), 233(ex37/a, 112, 130, 136, 171,

Dettagli

Censimento Programma di intervento per l abbattimento delle barriere architettoniche e urbanistiche

Censimento Programma di intervento per l abbattimento delle barriere architettoniche e urbanistiche Censimento Programma di intervento per l abbattimento delle barriere architettoniche e urbanistiche Schede rilievo SCHEDA RILIEVO BARRIERE ARCHITETTONICHE SPAZI - strade Vinci Toiano CENTRO ABITATO Sant

Dettagli

Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale

Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale 1 Maria Giovanna Piva * * Presidente del Magistrato alle Acque di Venezia Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale Da moltissimi anni il Magistrato alle Acque opera per

Dettagli

(Omissis) Art. 1. (Campo di applicazione).

(Omissis) Art. 1. (Campo di applicazione). DECRETO MINISTERIALE 2 aprile 1968, n. 1444 (pubblicato nella g. u. 16 aprile 1968, n. 97). Limiti inderogabili di densità edilizia, di altezza, di distanza fra i fabbricati e rapporti massimi tra spazi

Dettagli