SIGO. Giuseppe CALÌ, Giuseppe CANZONE, Francesca CAPPELLO, Gaspare CUCINELLA. Michele GULIZZI, Antonio MAIORANA, Renato VENEZIA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SIGO. Giuseppe CALÌ, Giuseppe CANZONE, Francesca CAPPELLO, Gaspare CUCINELLA. Michele GULIZZI, Antonio MAIORANA, Renato VENEZIA"

Transcript

1 1992 UNIVERSITARI GINECOLOGI ITALIANI Presidenti Luigi ALIO, Antonio PERINO, Massimo PETRONIO Presidenti Onorari Ettore CITTADINI, Vincenzo GIAMBANCO, Gamal SEROUR Coordinatori Scientifici Adolfo ALLEGRA, Francesco RASPAGLIESI, Nicola RIZZO Segreteria Scientifica Giuseppe CALÌ, Giuseppe CANZONE, Francesca CAPPELLO, Gaspare CUCINELLA Michele GULIZZI, Antonio MAIORANA, Renato VENEZIA Segreteria Organizzativa Via Lucilio, Roma tel fax AGUI ASSOCIAZIONE PROGRAMMA PRELIMINARE SIGO PA L E R M O Presidenti: Luigi ALIO, Antonino PERINO, Massimo PETRONIO Presidente SIGO: Nicola SURICO Presidente AGUI: Massimo MOSCARINI Presidente AOGOI: Vito TROJANO DONNE OLTRE LE PARI OPPORTUNITÀ SOCIALI, PROFESSIONALI... BIOLOGICHE 87 Congresso SIGO 19 Congresso AGUI 52 Congresso AOGOI settembre 2011 Reale Albergo delle Povere Corso Calatafimi, 217

2 Gentili colleghe e colleghi, siamo orgogliosi di attendervi a Palermo in occasione dell 87 Congresso SIGO, evento che acquista un particolare significato in quanto ultimo appuntamento della Ginecologia Italiana prima del FIGO 2012, a Roma. È nostra intenzione, in tale prospettiva, promuovere un livello culturale, scientifico ed organizzativo adeguato a rappresentare il prologo del Congresso mondiale. Per noi inoltre, e per tutta la comunità scientifica palermitana, il ritorno del Congresso SIGO a Palermo, dopo 16 anni, è fonte di indubbia soddisfazione. Il precedente, del 1995, ci piace ricordarlo, fu il primo Congresso della Federazione SIGOAOGOI-AGUI, momento di ripensamento dei ruoli e di unione che auspichiamo si rinnovida dove ebbe inizio. Il tema del Congresso è di evidente attualità e di recente il Ministro per le Pari Opportunità ha ricordato come dalla politica e dalle istituzioni ci si attendono interventi a sostegno delle donne gravate dal duplice impegno, familiare e lavorativo, in modo da accelerare la costruzione di una società effettivamente paritaria. Non si può infatti considerare sufficiente ciò che pure avviene in ambiti circoscritti, come le Facoltà mediche e le Scuole di alcune specialità, inclusa la nostra, in cui il sorpasso numerico delle donne sugli uomini è già realtà. Qualche sociologo ha anzi attribuito tale dato alla perdita di fascino e di lucro di determinate professioni. Le pari opportunità incontrano il costante dialogo tra natura e cultura: ai vantaggi di ruolo corrispondono talora svantaggi biologici. Aumenta l età media del primo figlio e diminuisce la natalità collettiva; la prevalenza dell endometriosi è in costante aumento; le malattie ischemiche, un tempo prevalenti nel sesso maschile, colpiscono sempre più le donne in età postfertile. Nel Congresso si cercherà pertanto di orientare i temi ad una Ginecologia dinamica, al corrente con i tempi: prevenzione delle MTS e vaccino anti-hpv; trattamenti oncologici compatibili con una qualità di vita accettabile; contraccezione ed interruzione di gravidanza, anche alla luce degli aggiornamenti farmacologici; problematiche medico-legali, a sostegno di progetti di depenalizzazione. I colleghi più giovani usufruiranno di spazi dedicati, monotematici, a conclusione di lavori condotti in collaborazione con centri esteri e che si concluderanno con la assegnazione di borse di studio ai più meritevoli. Palermo ha una consolidata tradizione di accoglienza, che contiamo naturalmente di confermare, grazie anche ad una dotazione alberghiera ampliata negli ultimi anni. Palermo è città-capitale fin dalla dominazione araba, per diventarlo stabilmente dal regno normanno alla corte illuminata di Federico II di Svevia, dai primi aragonesi ai Viceré spagnoli; ha ospitato un aristocrazia, magari socialmente discutibile, ma che la ha ornata di splendide magioni dentro e fuori la mura; è stata meta obbligata dei gran-tour degli intellettuali romantici (Goethe, nel Viaggio in Italia scrisse che l Italia senza la Sicilia non poteva essere compresa e giudicò Monte Pellegrino il promontorio più bello del mondo ). Tanti di questi spazi e di questi edifici vi attendono come cornice necessaria e mondana di un importante evento scientifico. Accompagnatrici ed accompagnatori avranno ancora la opportunità di rilassarsi nello shopping in una città sempre sensibile all eleganza ed al buon gusto. Vi attendiamo numerosi a settembre 2011, aperti ai vostri suggerimenti, per tracciare insieme la rotta verso FIGO- Roma Luigi Alio, Antonio Perino, Massimo Petronio patrocini Alto Patronato della Presidenza della Repubblica Presidenza del Consiglio dei Ministri Comune di Palermo Provincia di Palermo 1

3 1992 consigli direttivi società scientifiche affiliate AGITE - Ass. Ginecologi Territoriali PRESIDENTE Nicola Surico (Novara) PAST-PRESIDENT Giorgio Vittori (Roma) VICE PRESIDENTE Paolo Scollo (Catania) CONSIGLIERI Mauro Busacca (Milano), Salvatore Dessole (Sassari), Fabio Sirimarco (Napoli), Elsa Viora (Torino) TESORIERE Sandro Massimo Viglino (Genova) AIO - Associazione Italiana di Ostetricia AIUG - Ass. Italiana di Urologia Ginecologica e del Pavimento Pelvico CECOS - Terapia della sterilità e fecondazione assistita E.S.B.E. - European Society of Breast Echography E.S.Y.S. - European Society of Young Surgeons FONDAZIONE CONFALONIERI - Fond. Confalonieri Ragonese FONDAZIONE GRAZIOTTIN - Fond. A. Graziottin per la Cura del Dolore nella Donna Gi.L.T. - Ginecologi Liguri Territoriali PRESIDENTE Massimo Moscarini (Roma) SEGRETARIO Fulvio Zullo TESORIERE Paolo Maniglio CONSIGLIERI Filippo Bellati, Massimo Candiani, Roberto Marci, Pierluigi Venturini GREG - Gruppo Romano di Endoscopia Ginecologica ISSHP - Italian Branch of the International Society of Hypertension in Pregnancy UNIVERSITARI GINECOLOGI ITALIANI AGUI ASSOCIAZIONE SCCL - Soc. Campano Calabro Lucana di Ostetricia e Ginecologia SEGI - Soc. di Endoscopia Ginecologica Italiana SICHIG - Società Italiana di Chirurgia Ginecologica SICPCV - Soc. Italiana di Colposcopia e Patologia Cervico Vaginale SIDiP - Soc. Italiana di Diagnosi Prenatale e Medicina Materno Fetale SIdR - Società Italiana della Riproduzione SIEOG - Soc. Italiana di Ecografia Ostetrico Ginecologica SIFES - Soc. Italiana di Fertilità e Sterilità PRESIDENTE Vito Trojano (Bari) VICE PRESIDENTI Valeria Dubini (Firenze), Sandro Massimo Viglino (Genova) VICE PRESIDENTI PER IL TERRITORIO Giuseppe Amuso (Alzano Lombardo, BG), Dante Salvatores (Aosta), Roberto Seclì (Fano, PU), Roberto Sposetti (Vicenza) SEGRETARIO NAZIONALE Antonio Chiantera (Napoli) VICE SEGRETARI NAZIONALI Nunzio A. Giulini (Rimini), Alessandro Melani (Pistoia) TESORIERE Carlo Maria Stigliano (Castrovillari, CS) VICE TESORIERE Mario Massacesi (Senigallia, AN) MEMBRI Flavio Armellino (Torino), Giuseppe Calì (Palermo), Enrico Vizza (Roma) SIFR - Soc. Italiana di Fisiopatologia della Riproduzione SIGIA - Soc. Italiana di Ginecologia dell Infanzia e dell Adolescenza SIGiP - Soc. Italiana di Ginecopatologia SIGITE - Soc. Italiana di Ginecologia della Terza Età SIM - Società Italiana della Menopausa SIMP - Soc. Italiana di Medicina Perinatale SIOG - Soc. Italiana di Oncologia Ginecologica SIOS - Soc. Italiana Ospedaliera per la Sterilità SIPGO - Soc. Italiana di Psicosomatica, Ginecologica ed Ostetrica SIPPO - Soc. Italiana di Psicoprofilassi Ostetrica SLOG - Soc Lombarda di Ostetricia e Ginecologia SMIC - Soc. Medica Italiana per la Contraccezione 2 3

4 domenica 25 settembre corsi precongressuali

5 domenica 25 settembre SALA FEDERICO II SALA RUGGERO domenica 25 settembre CORSO PRECONGRESSUALE: EMERGENZE IN SALA PARTO CORSO PRECONGRESSUALE: CARDIOTOCOGRAFIA 08,30-10,30 EMERGENZE OSTETRICHE 09,00-09,30 INQUADRAMENTO INIZIALE Fisiopatologia ed eventi avversi in ostetricia La storia della cardiotocografia: dalla fonocardiografia all autocorrelazione 10,30-11,00 PAUSA Sofferenza fetale acuta: parametri cardiotocografici Anomalie della inserzione placentare e distacco intempestivo di placenta Esperienze cliniche in sala parto: manovra di Kristeller? Forcipe? Assistenza al neonato da parto distocico 11,00-13,00 EMERGENZE EMORRAGICHE Anestesia nelle emergenze ostetriche: gestione dei liquidi di infusione Atonia uterina: trattamento farmacologico Atonia uterina: trattamento chirurgico conservativo, Bakri Balloon Ruolo della radiologia interventistica 13,00-14,00 PRANZO 14,00-16,00 Esercitazione su manichini TEST ECM 09,30-11,00 CORSO PRECONGRESSUALE: LE MODALITÀ DI VALUTAZIONE DI UN TRACCIATO CARDIOTOCOGRAFICO Quando valutare il tracciato Perchè la valutazione necessita un dispendio di tempo Cosa rappresentano le alterazioni della FCF 11,00-13,00 LA CARDIOTOCOGRAFIA IN GRAVIDANZA 13,00-14,00 PRANZO NST una sfida agli operatori fra esigenze assistenziali e programmazione del lavoro OCT sembrava scomparso, ma la sua utilità è ancora presente CST un confine tra valutazione in gravidanza ed inizio di travaglio FBP un retaggio anglosassone: la necessità di confrontarsi con gli Score 14,00-15,40 LA CARDIOTOCOGRAFIA IN TRAVAGLIO Admission test, tra esigenze di naturalità e stimoli legali La CTG in continuo: il significato delle decelerazioni in travaglio I rapporti tra CTG e liquido amniotico Il periodo espulsivo Attualità reali, attese deluse, futuro sostenibile 15,40-16,15 GLI SCORE Ciò che avviene nel mondo e quello che concretamente si fa da noi TEST ECM 6 7

6 domenica 25 settembre SALA COSTANZA SALA GUGLIELMO domenica 25 settembre CORSO PRECONGRESSUALE: L INDUZIONE DELL OVULAZIONE CORSO PRECONGRESSUALE: LAPAROSCOPIA DI I LIVELLO 09,00-10,45 New trends nella fisiologia ovarica 09,00-11,00 Presentazione del corso Le gonadotropine: struttura e funzioni Ergonomia e team endoscopico Markers della riserva ovarica Strumentario endoscopico Anovulazione cronica: la diagnosi e la diagnosi differenziale Le vie d accesso classiche, le vie d accesso alternative Correnti elettriche e tecniche di sutura 10,45-11,00 PAUSA 11,00-13,00 Obesità, magrezze e anovulazione 11,00-11,30 PAUSA L iperprolattinemia: dalla diagnosi alla terapia 11,30-13,30 Tecniche di dissezione e potenziali pericoli L induzione dell ovulazione nell anovulazione cronica ipotalamica Le complicanze Fisiopatologia della PCO ed induzione dell ovulazione Anatomia: parete addominale, arteria uterina e uretere Anatomia: retroperitoneo e innervazione pelvica 13,00-14,00 PRANZO 14,00-16,20 Il drilling ovarico: alternativa all induzione farmacologica dell ovulazione in pazienti con sindrome dell ovaio policistico L induzione della pauciovulazione nelle inseminazioni 14,30-16,30 Esercitazione ai simulatori La mild stimulation nella fecondazione in vitro TEST ECM La sindrome da iperstimolazione ovarica Gonadotropine, PMA e gravidanze multiple TEST ECM 8 9

7 domenica 25 settembre SALA TANCREDI SALA MANFREDI domenica 25 settembre CORSO PRECONGRESSUALE: PATOLOGIA DEL TRATTO GENITALE DISTALE CORSO PRECONGRESSUALE UROGINECOLOGIA 08,30-13,00 Capire l indagine colposcopica, ovvero la tékhne dell esperto 08,30-11,00 SEMEIOTICA ULTRASONOGRAFICA DEL PAVIMENTO PELVICO Scheda tecnica, simbologia e fotografia: come documentare un esame colposcopico Zona di trasformazione: dalla metaplasia squamosa al cancro cervicale. Storia naturale della CIN attraverso le immagini colposcopiche Come studiare il pavimento pelvico: valutazione tridimensionale nella donna sintomatica Valutazione del compartimento anteriore Malattia in fase iniziale: nuove immagini dalla colposcopia / nuovi quadri dall immagine colposcopica Pattern vascolare e grading Colposcopia in gravidanza e nel post partum Seminar slide: una sintesi con le immagini Dalla chirurgia all elettrochirurgia: evoluzione nel trattamento della CIN CIN 1: trattare chi e quando CIN 2: trattare sempre? CIN in menopausa: diagnosi insidiosa e trattamento non facile Terapie con probiotici e antiossidanti nelle vulvovaginiti 13,00-14,00 PRANZO 11,00-11,30 PAUSA Valutazione del compartimento centrale Valutazione del compartimento posteriore 11,30-13,00 Studio tridimensionale del pavimento pelvico fisiologico Studio ultrasonografico (US) delle incontinenze Studio ultrasonografico (US) dei prolassi Valutazione US del mal posizionamento delle mesh 13,00-14,00 PRANZO 14,00-16,00 I NUOVI KIT MONO-INCISION NELLA CHIRURGIA RICOSTRUTTIVA DEL PAVIMENTO PELVICO 14,00-16,00 Il ruolo del P16 nella diagnosi precoce della neoplasia cervicale Chirurgia protesica anti-incontinenza Carcinoma microinvasivo e adenocarcinoma: i parametri per un trattamento conservativo Complicanze a breve e a lungo termine dei trattamenti conservativi La VIN 3 in Italia: una lesione poco frequente. Casi e casistica TEST ECM Chirurgia del descensus anteriore; il nuovo ruolo della sospensione centrale Le sling per il trattamento del difetto centrale La single incision nel trattamento del colpocele posteriore TEST ECM 10 11

8 domenica 25 settembre SALA NORMANNI SALA CORRADINA domenica 25 settembre CORSO PRECONGRESSUALE: LA CHIRURGIA ISTEROSCOPICA AMBULATORIALE CORSO PRECONGRESSUALE: LA DIAGNOSTICA ECOGRAFICA ED IL CARCINOMA MAMMARIO 09,00-11,00 Apertura del corso CORSO TEORICO PRATICO 11,00-11,30 PAUSA Le nuove strumentazioni - Chirurgia isteroscopica: strumenti meccanici ed elettrodi monobipolari Le nuove strumentazioni - Chirurgia resettoscopica: il miniresettore Indicazioni e limiti della chirurgia isteroscopica ambulatoriale Applicazione del basket in isteroscopia operativa office 11,30-13,00 La tecnica di esecuzione "See & Treat" con le diverse strumentazioni La corrente elettrica: principi di elettrochirurgia e note tecniche Effetti collaterali e complicanze Assistenza anestesiologica e terapia farmacologica 13,00-14,00 PRANZO 14,00-16,00 Esercitazione su simulatori TEST ECM 09,00-10,30 Presentazione del corso 10,30-11,00 PAUSA Anatomia ed istologia della mammella Sviluppo della ghiandola mammaria e modificazioni nelle varie età 11,00-13,00 Razionale della tecnica ecografica, anatomia ecografica e corrispondenza anatomica Quadri di modificazioni mammarie benigne La patologia maligna 13,00-14,00 PRANZO 14,00-16,00 Quale chirurgia utilizzare La funzione dell oncologo e l assistenza alla donna Presentazione casi TEST ECM 18,00 CERIMONIA INAUGURALE presso il TEATRO POLITEAMA 19,30 COCKTAIL DI BENVENUTO 12 13

9 lunedì 26 settembre programma preliminare

10 lunedì 26 settembre SALA FEDERICO II SALA FEDERICO II lunedì 26 settembre 08,30-13,30 PERCORSO NASCITA 15,30-19,30 PERCORSO NASCITA 08,30-11,00 REVISIONE CRITICA DELLE PROCEDURE ASSISTENZIALI ALLA LUCE DELLE ULTIME LINEE GUIDA NAZIONALI PER LA GR FISIOLOGICA E PER LA RIDUZIONE DEL TC 15,30-17,00 GESTIONE DEI PERCORSI ASSISTENZIALI La gestione integrata dei corsi di accompagnamento alla nascita Presentazione e introduzione delle LG Il percorso per la gravidanza a rischio e la rete per l emergenza Comunicazione efficace ed informazione nel contesto sanitario della nascita Procedure di controllo del dolore nel corso del travaglio e del parto L organizzazione dell assistenza alla donna in gravidanza Il perinatologo nel percorso nascita Appropriatezza delle procedure per la valutazione del benessere della donna in gravidanza Appropriatezza delle procedure per la valutazione del benessere fetale Appropriatezza delle procedure assistenziali nella gravidanza a termine, nella gravidanza protratta e nella presentazione podalica 11,00-13,30 FORMAZIONE, QUALITÀ, RISCHIO CLINICO 17,00-19,30 IUGR E PREECLAMPSIA LETTURA MAGISTRALE IUGR e Preeclampsia: il ruolo della trombofilia, fra moda ed Evidence Based Medicine Parametri ecografici e biochimici nella previsione e prevenzione di IUGR e preeclampsia: up-to-date Le misure di politica sanitaria e di accreditamento IUGR: inquadramento diagnostico e diagnosi differenziale Rischio clinico e punti nascita IUGR: management in utero Il ruolo di Università, Ospedali e Territorio nella formazione integrata degli operatori Criteri diagnostici e disturbi ipertensivi in gravidanza L audit clinico quale strumento di verifica nella qualità del percorso nascita Preeclampsia/HELLP: il perchè della necessità di una gestione multidisciplinare La scelta condivisa in sala parto La placenta: organo spesso poco considerato Il Comitato interistituzionale per il percorso nascita Verifica dei punti nascita e disavanzo ASL 16 17

11 lunedì 26 settembre SALA RUGGERO SALA RUGGERO lunedì 26 settembre 08,30-13,30 FIGO ROMA ,30-19,30 DOLORE PELVICO 08,30-11,00 ROMA 2012: GLOBALIZZAZIONE E PARI OPPORTUNITÀ 15,30-17,30 ENDOMETRIOPATIE ED ISTEROSCOPIA Presentazione del programma scientifico Isteroscopia oggi e domani Ruolo della FIGO nel panorama della ginecologia mondiale Una tecnica isteroscopica per lo studio della vascolarizzazione endometriale Ruolo della FIGO nella formazione Tecnica modificata di ablazione endometriale isteroscopica: follow up a 5 anni FIGO 2012: un occasione per l Italia Trattamento conservativo delle lesioni endometriali atipiche Ginecologia e globalizzazione Tecnologie emergenti in isteroscopia operativa ambulatoriale Ostetricia e globalizzazione 17,30-19,30 WORKSHOP SIIV Dermatosi vulvari e rischio oncogeno: il Lichen Sclerosus 11,00-13,30 ROMA 2012: GLOBALIZZAZIONE E PARI OPPORTUNITÀ Il Lichen Planus Dalla ginecologia alla medicina di genere : il ruolo del ginecologo La VIN: inquadramento diagnostico e gestione Il rapporto fra ginecologo ed ostetrica nei vari paesi Il carcinoma della vulva: inquadramento diagnostico e gestione Industria farmaceutica e globalizzazione Ginecologia e invecchiamento Birth control Ginecologia e sub specialità: uguali in tutto il mondo? Malnutrizione e ginecologia: cosa aspettarsi? 18 19

12 lunedì 26 settembre SALA COSTANZA SALA COSTANZA lunedì 26 settembre 08,30-13,30 LA MALATTIA ENDOMETRIOSICA 15,30-19,30 MST MALATTIE SESSUALMENTE TRASMESSE - PARTE I 08,30-10,30 LA MALATTIA ENDOMETRIOSICA: ASPETTI CLINICI, SOCIALI E CULTURALI LETTURA MAGISTRALE - Endometriosi: le prossime sfide Endometriosi: l enigma della patogenesi Le classificazioni della malattia endometriosica Le nuove frontiere della diagnosi precoce 15,30-17,30 STATO ATTUALE DELLA VACCINAZIONE ANTI-HPV TRA VITA REALE E PROSPETTIVE FUTURE La vaccinazione anti-hpv nell uomo: una questione di pari opportunità? Il ruolo dell HPV-DNA test nel management del PAP-test anomalo Valutazione a lungo termine dell efficacia, immunogenicità e sicurezza dei vaccini anti-hpv Endometriosi ed infertilità Efficacia del vaccino anti-hpv in donne sessualmente attive Management clinico degli endometriosi secondo EBM Programmi vaccinali anti HPV multi coorte: situazione attuale e prospettive future Trattamento dell endometriosi intestinale: shaving or resection, quando e perchè 10,30-12,00 LA MALATTIA ENDOMETRIOSICA: ASPETTI CLINICI, SOCIALI E CULTURALI LETTURA MAGISTRALE - Endometriosi: malattia sociale Dalla chirurgia laparoscopica alla chirurgia robotica Le prospettive di terapia medica Trattamento delle recidive Endometriosi vista dalle donne 17,30-18,45 SICPCV - HPV E MALATTIE SESSUALMENTE TRASMESSE Infezioni genitali non virali: quadri clinici Condilomatosi genitale: aspetti clinici e terapeutici HPV e neoplasia cervicale Neoplasia cervicale: integrazione tra prevenzione primaria e secondaria Infezioni e patologia vulvare 18,45-19,30 TAVOLA ROTONDA SICPCV 12,00-13,30 TAVOLA ROTONDA ENDOMETRIOSI E L ECONOMIA SANITARIA: UNA SFIDA FRA ETERNI RIVALI 20 21

13 lunedì 26 settembre SALA GUGLIELMO SALA GUGLIELMO lunedì 26 settembre 08,30-13,30 GINECOLOGIA ONCOLOGICA 15,30-19,30 SIOG LA QUALITÀ DELLA CURA IN GINECOLOGIA ONCOLOGICA: CONTROVERSIE E PROSPETTIVE 08,30-08,50 LETTURA MAGISTRALE I tumori muscolari dell utero a incerto potenziale di malignità 08,50-09,30 CARCINOMA OVARICO: CITORIDUZIONE UPFRONT VS CHIRURGIA DI INTERVALLO 15,30-17,30 SIOG - TUMORE CERVICALE INIZIALE Introduzione Epidemiologia HPV Trattamento conservativo chirurgico Anatomia chirurgica Pro citoriduzione upfront Pro chirurgia intervallo 09,30-10,30 CARCINOMA OVARICO: LINFADENECTOMIA PELVICA E LOMBO AORTICA Pro Contro Nerve sparing Tecnica Laparoscopica Qualità di vita dopo trattamento per ca cervicale 17,30-19,30 SIOG - TUMORE CERVICALE LOCALMENTE AVANZATO E RECIDIVE Chemioradioterapia e chemio chirurgia 10,30-11,30 CARCINOMA ENDOMETRIO: LINFADENECTOMIA PELVICA E LOMBO AORTICA Pro Contro Linfonodo sentinella 11,30-12,30 CARCINOMA ENDOMETRIO: TRATTAMENO ADIUVANTE STADI AD ALTO RISCHIO Chemioradioterapia e chirurgia Trattamento delle recidive Trattamento chemioterapico Chirurgia eviscerativa Pro chemio Contro Radio 12,30-13,30 CARCINOMA ENDOMETRIO: LAPAROSCOPIA VS LAPAROTOMIA Pro LPS Pro LPT 22 23

14 lunedì 26 settembre SALA TANCREDI SALA TANCREDI lunedì 26 settembre 08,30-13,30 MEDICINA MATERNO-FETALE 15,30-19,30 MEDICINA MATERNO-FETALE 08,30-10,30 LE ANOMALIE DELLA PLACENTA E DEL CORDONE OMBELICALE 15,30-16,30 SIMP - IL DIFETTO DI CRESCITA DAL FETO AL NEONATO Inserzione anomala e primo trimestre di gravidanza Aspetti di fisiopatologia Placenta previa/accreta: timing del parto Aspetti di emodinamica Ruolo del radiologo interventista Problemi cerebrali Diagnosi di anomalie del cordone ombelicale e vasa previa Problemi vascolari e renali Morte improvvisa in utero: il ruolo delle anomalie del cordone ombelicale e della placenta 10,30-12,00 TERAPIA MEDICO CHIRURGICA FETO-NEONATALE La terapia in utero delle malattie geniche Riflessioni conclusive 16,30-18,30 SIEOG - LA GRAVIDANZA GEMELLARE MONOCORIALE Embriologia e rischi connessi nelle gravidanze gemellari monocoriali: monoamniotica vs biamniotica La trasfusione in utero di emoderivati Ernia diaframmatica - Chirurgia Prenatale Ernia diaframmatica - Chirurgia post natale La valutazione ecografica del I e II trimestre nella gravidanza gemellare monocoriale Monitoraggio ecografico e flussimetrico della gravidanza monocoriale biamniotica: protocollo SIEOG La gravidanza monocoriale complicata. Management e terapia 12,00-13,30 MANAGEMENT PERINATALE DELL ESTREMA PREMATURITÀ - 22/25 SETTIMANE Epidemiologia, valutazione del rischio perinatale e possibilità di diagnosi 18,30-19,30 GRUPPO GEO - COME PREVENIRE LE EMERGENZE-URGENZE IN SALA PARTO La ricerca traslazionale nel parto pretermine Prevenzione dell'induzione del travaglio e delle sue complicanze La gestione del parto: counselling multidisciplinare Prevenzione della distocia dinamica e meccanica Modalità del parto ed esiti neurologici Prevenzione dell'emorragia post partum Attualità sulle problematiche medico-legali: Legge 194, problemi etici Prevenzione della patologia tromboembolica Prevenzione della rottura d'utero Prevenzione del prolasso di funicolo Prevenzione della distocia di spalla Prevenzione delle lacerazioni di 3 e 4 grado Prevenzione del taglio cesareo 24 25

15 lunedì 26 settembre SALA MANFREDI SALA MANFREDI lunedì 26 settembre 08,30-13,30 MEDICINA DELLA RIPRODUZIONE 15,30-19,30 MEDICINA DELLA RIPRODUZIONE 08,30-10,30 MEDICINA DELLA RIPRODUZIONE E LEGISLAZIONE 15,30-17,30 IL FUTURO IN MEDICINA DELLA RIPRODUZIONE Il Registro Europeo delle tecniche di concepimento assistito Genetica e riproduzione Il Registro Nazionale della Procreazione Medicalmente Assistita La salute dei bambini nati con tecnica di fecondazione assistita Il mosaico legislativo europeo Biopsia globuli polari ed embrioni Le normative europee e la situazione italiana La vitrificazione di ovociti Metodologia di lavoro in Medicina della Riproduzione alla luce della Sentenza 151/09 della Corte Costituzionale Pazienti, Istituzioni e Medicina della Riproduzione: il ruolo della Federazione Italiana delle Società (FISSR) Espressione genica e Medicina della Riproduzione La IMSI: una novità importante? 17,30-19,30 PREVENZIONE DELL INFERTILITÀ 10,30-13,30 LE TECNICHE DI RIPRODUZIONE ASSISTITA La fertilità in un mondo che cambia La Fecondazione Assistita: da Louise Brown ad oggi Ambiente ed invecchiamento ovarico precoce Le inseminazioni hanno ancora una dignità tra le tecniche di PMA? Ambiente, alimentazione e fertilità Ottimizzazione dei protocolli con FSH ricombinante: una scelta mirata sul paziente Obesità e sterilità: quale correlazione Protocolli di stimolazione con HCG o LH ricombinanti La pillola nella protezione della fertilità? Antagonisti del GnRH Endometriosi e sterilità: la diagnosi precoce è possibile? Update sui risultati delle tecniche di PMA Verso un mondo di sterili? Varicocele ed infertilità Stimolazione ovarica e rischio cancro Medicina della Riproduzione nei Paesi del Maghreb: conosciamo meglio i nostri vicini 26 27

16 lunedì 26 settembre SALA NORMANNI SALA NORMANNI lunedì 26 settembre 08,30-13,30 PRESERVAZIONE DELLA FERTILITÀ FEMMINILE 15,30-19,30 MEDICINA DI GENERE NON CONVENZIONALE 08,30-10,30 CRIOPRESERVAZIONE DELLA FERTILITÀ FEMMINILE 15,30-17,30 MEDICINE INTEGRATE La preservazione della fertilità nel paziente con cancro: lo stato dell arte Organizzazione di una U.O. di Medicina della Riproduzione per la preservazione della fertilità nei pazienti con cancro Esperienza di un ambulatorio ospedaliero di medicine integrate in ostetricia e ginecologia Agopuntura in sala travaglio Prelievo e trapianto di tessuto ovarico: l esperienza italiana Applicazioni di agopuntura in climaterio Congelamento e vitrificazione ovocitaria Fitoterapia e ciclo mestrurale Trapianto di tessuto ovarico: come e quando Medicine non convenzionali nell universo femminile Opzioni di trattamento medico e/o chirurgico nelle pazienti con cancro ovarico ed endometriale 10,30-12,30 STEM CELLS IN GINECOLOGIA TRA PRESENTE E FUTURO Omotossicologia: una terapia attuale in ginecologia Integratori alimentari in gravidanza Presentazione progetto: Vigilanza delle reazioni avverse derivanti dall uso di fitoterapici ed integratori alimentari durante la gravidanza Stato attuale della ricerca e prospettive di utilizzo terapeutico delle cellule staminali 17,30-19,30 SIFIOG Cellule staminali adulte ed embrionarie: vantaggi, svantaggi e rischi potenziali Il paradosso del D-chiro-inositolo nella PCOS Stato attuale e prospettive d impiego delle cellule staminali in ginecologia e medicina della riproduzione Derivazione dei gameti da cellule staminali Possibilità e limiti di utilizzo delle cellule staminali Acido ialuronico e trofismo vaginale in menopausa Effetti inattesi delle supplementazioni Il Progetto di fitosorveglianza AIFA nelle gravide 12,30-13,30 CECOS/SIERR - L. 191 E TUTELA DEI CENTRI DI PMA 28 29

17 30 lunedì 26 settembre SALA CORRADINA 17,30-19,30 FESMED 17,30-17,50 FESMED - IL CONTENZIOSO SANITARIO La responsabilità della struttura sanitaria negli eventi sanitari avversi 17,50-19,30 FESMED - TAVOLA ROTONDA LA RESPONSABILITÀ DEL MEDICO DIPENDENTE E DELLA STRUTTURA SANITARIA La responsabilità della struttura sanitaria negli eventi sanitari avversi martedì 27 settembre programma preliminare

18 martedì 27 settembre SALA FEDERICO II SALA FEDERICO II martedì 27 settembre 08,30-12,30 SCREENING IN MEDICINA MATERNO-FETALE 14,30-16,30 POLIABORTIVITÀ 08,30-10,30 SCREENING IN MEDICINA MATERNO-FETALE 14,30-16,30 POLIABORTIVITÀ LETTURA MAGISTRALE - Gli screening in ostetricia: lo stato dell arte Aborto ricorrente: fisiopatologia e linee guida Screening delle malformazioni fetali Placenta e aborto ricorrente Screening della restrizione di crescita fetale Aspetti immunologici della poliabortività e possibilità di trattamento Screening del parto pre-termine Aspetti endocrinologici della poliabortività e possibilità di trattamento Screening del diabete Trombofilia, malattia celiaca e poliabortività Nuovi screening: pre-eclampsia, ecc. Trombofilia congenita, acquisita e sindrome di anticorpi antifosfolipidi Anomalie Mulleriane e poliabortività: la gestione clinica 10,30-12,30 SCREENING IN MEDICINA MATERNO-FETALE LETTURA MAGISTRALE - The contribution of Enhacement of the pregnant woman s autonomy though screening: the past quarter century in perspective Percorso diagnostico per la sindrome di Down: tempi, luoghi Screening nelle gravidanze multiple Screening delle anomalie cromosomiche Studio del cuore al 1 trimestre Celocentesi: una nuova tecnica di diagnosi prenatale Invasive prenatal diagnosis after screening: when ad how 32 33

19 martedì 27 settembre SALA RUGGERO SALA RUGGERO martedì 27 settembre 08,30-12,30 DONNA E GINECOLOGO 14,30-16,30 VIOLENZA SULLE DONNE 08,30-10,30 RAPPORTO DONNA GINECOLOGO TRA CONTENZIOSO E MASS MEDIA 14,30-16,30 VIOLENZA DI GENERE: METODOLOGIE DI LAVORO La mediazione stragiudiziale nelle controversie civili tra ginecologo e paziente Elenco delle cose che le donne non vorrebbero più sentire e/o che si pensassero... Profili più frequenti nel contenzioso ginecologo - paziente Elenco delle cose che gli uomini non vorrebbero più dire e/o pensare... Il controllo del rischio clinico in ostetricia Il lavoro epidemiologico: l esperienza scandinava Criteri valutativi nel risarcimento del danno da colpa professionale La rete tra strutture sanitarie, investigative e giudiziarie Responsabilità del Direttore per fatti colposi dei collaboratori: possibili ricadute sul rapporto con l Ente datore di lavoro Il deterioramento del rapporto medico-paziente: è possibile recuperarlo? 10,30-12,00 RAPPORTO DONNA GINECOLOGO TRA CONTENZIOSO E MASS MEDIA Video: Codice Rosa TAVOLA ROTONDA LA RETE NAZIONALE DEI CENTRI ANTIVIOLENZA: STRATEGIE DI LAVORO COMUNE Il ruolo dell ordine dei medici in relazione alla responsabilità professionale Le Aziende e la tutela assicurativa: la colpa grave La medicina difensiva La comunicazione nelle Aziende Ospedaliere: la necessità di una formazione puntuale ed equilibrata Quando la buona sanità fa notizia. Quando la stampa diventa un faro per orientare il cittadino 12,00-12,30 TAVOLA ROTONDA: MINISTERO GRAZIA E GIUSTIZIA/ MINISTERO DELLA SALUTE/GIORNALISTI/AVVOCATI 34 35

20 martedì 27 settembre SALA COSTANZA SALA COSTANZA martedì 27 settembre 08,30-12,30 UROGINECOLOGIA 14,30-16,30 UROGINECOLOGIA 08,30-09,30 LETTURE MAGISTRALI 14,30-15,30 AIUG - LA GESTIONE DELLE COMPLICANZE Pelvic floor trauma: diagnosis, management, prevention Le erosioni vaginali: diagnostica e trattamento Evolution of prosthetic surgery in pelvic floor repair La paziente disurica: come trattarla 09,30-11,00 AIUG - I TRAUMI IATROGENI DEL PAVIMENTO PELVICO La paziente con IUS recidiva La biomeccanica del pavimento pelvico durante la gravidanza ed il parto La paziente con prolasso recidivo L episiotomia e le lacerazioni perineali di 3 e 4 L impatto del trauma ostetrico sulla funzione sessuale La chirurgia pelvica può essere fonte di dolore pelvico cronico? Come gestirlo? 15,30-16,30 TAVOLA ROTONDA AIUG 11,00-12,30 AIUG - L EVOLUZIONE DELLA CHIRURGIA RICOSTRUTTIVA DEL PAVIMENTO PELVICO Ruolo attuale delle tecniche di riparazione tradizionale Evoluzione dei biomateriali Evoluzione delle tecniche anti-incontinenza Evoluzione delle tecniche per la correzione del prolasso Chirurgia vaginale vs laparoscopia 36 37

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI COGNOME, Nome NAGAR BERNARDO Data di nascita 12/03/1955 Posto di lavoro e indirizzo ASP PALERMO U.O.C.Coordinamento Staff Strategico U.O.S.Coordinamento Screening

Dettagli

LAPAROSCOPIA IN GINECOLOGIA. COSA È E QUALI SONO LE INDICAZIONI. Collana tecniche

LAPAROSCOPIA IN GINECOLOGIA. COSA È E QUALI SONO LE INDICAZIONI. Collana tecniche LAPAROSCOPIA IN GINECOLOGIA. COSA È E QUALI SONO LE INDICAZIONI. Collana tecniche Dott. PAOLO CRISTOFORONI Medico Chirurgo Nato a Genova il 06/02/1965. Laurea con lode in Medicina e Chirurgia presso l

Dettagli

Il desiderio insoddisfatto di un figlio: le cause

Il desiderio insoddisfatto di un figlio: le cause Il desiderio insoddisfatto di un figlio: le cause Si parla di "sterilità" quando dopo un anno di rapporti sessuali regolari non è ancora intervenuta una gravidanza. Le cause di una mancanza di figli non

Dettagli

Lo screening cervicale.

Lo screening cervicale. Lo screening cervicale. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire e gli esercizi di riabilitazione)

Dettagli

Castrazione e sterilizzazione

Castrazione e sterilizzazione Centro veterinario alla Ressiga Castrazione e sterilizzazione Indicazioni, controindicazioni, effetti collaterali ed alternative Dr. Roberto Mossi, medico veterinario 2 Castrazione e sterilizzazione Castrazione

Dettagli

Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti

Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti Questo è un documento di approfondimento sull HPV. Prima di leggerlo consultate il documento Alcune informazioni sul virus HPV

Dettagli

E SE MI CHIAMANO... DOPO IL PAP TEST?

E SE MI CHIAMANO... DOPO IL PAP TEST? E SE MI CHIAMANO... DOPO IL PAP TEST? Informazioni sui percorsi di approfondimento diagnostico e di cura PROGRAMMA REGIONALE PER LA PREVENZIONE DEI TUMORI FEMMINILI Coordinamento editoriale e di redazione:

Dettagli

CIN 2 3: CHE FARE? P Cattani. Centro Ginecologia Oncologica Preventiva ULSS 20 - Verona

CIN 2 3: CHE FARE? P Cattani. Centro Ginecologia Oncologica Preventiva ULSS 20 - Verona CIN 2 3: CHE FARE? P Cattani Centro Ginecologia Oncologica Preventiva ULSS 20 - Verona Istologia: diagnosi e gradi della CIN biopsia cervicale o escissione maturazione cell stratificazione cell anormalità

Dettagli

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE La sottoscritta Dr.ssa Franca CRINÒ, nata a Casignana (RC) il 04/03/1959, residente in Via Zittoro 19/4, 89030 - Casignana (RC) Tel.: 0964.956090, cell.:

Dettagli

Uno più uno fa tre. Informazione assistita per proteggere e curare la fertilità

Uno più uno fa tre. Informazione assistita per proteggere e curare la fertilità Uno più uno fa tre di Informazione assistita per proteggere e curare la fertilità La formula della fertilità Esiste una stretta relazione tra fertilità e stili di vita: individui perfettamente sani dal

Dettagli

L analisi dei villi coriali

L analisi dei villi coriali 12 L analisi dei villi coriali Testo modificato dagli opuscoli prodotti dal Royal College of Obstetricians and Gynaecologists dell Ospedale Guy s and St Thomas di Londra. www.rcog.org.uk/index.asp?pageid=625

Dettagli

I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica

I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica I Edizione 28 Settembre 2012 II Edizione 23 Novembre 2012 Martinengo - Sala Congressi Diapath L evento è stato

Dettagli

CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI

CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI PREMESSO CHE Nel 2001 è stata adottata in Italia la prima Carta dei diritti dei bambini in ospedale. Tale Carta era già ispirata alle norme

Dettagli

I Convegno di Neuroautoimmunità. Prato, Polo Universitario. 20-21 Febbraio 2015

I Convegno di Neuroautoimmunità. Prato, Polo Universitario. 20-21 Febbraio 2015 I Convegno di Neuroautoimmunità Prato, Polo Universitario 20-21 Febbraio 2015 PATROCINI RICHIESTI Patrocini richiesti Carissimi, Lettera dei Presidenti è con grande piacere che Vi invitiamo il 21 e 22

Dettagli

LEGISLAZIONE DEI LIVELLI ASSISTENZIALI DEI PUNTI NASCITA E RIORGANIZZAZIONE SANITARIA IN PIEMONTE. Tortona 6 ottobre 2012 dott. A.

LEGISLAZIONE DEI LIVELLI ASSISTENZIALI DEI PUNTI NASCITA E RIORGANIZZAZIONE SANITARIA IN PIEMONTE. Tortona 6 ottobre 2012 dott. A. LEGISLAZIONE DEI LIVELLI ASSISTENZIALI DEI PUNTI NASCITA E RIORGANIZZAZIONE SANITARIA IN PIEMONTE Tortona 6 ottobre 2012 dott. A. Marra PROGETTO OBIETTIVO MATERNO INFANTILE ( POMI) DM 24 APRILE 2000 TRE

Dettagli

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS)

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Che cos é? Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) La sindrome di Blau è una malattia genetica. I pazienti affetti presentano rash

Dettagli

ELENCO DRG AD ALTO RISCHIO DI NON APPROPRIATEZZA IN REGIME DI DEGENZA ORDINARIA

ELENCO DRG AD ALTO RISCHIO DI NON APPROPRIATEZZA IN REGIME DI DEGENZA ORDINARIA ELENCO DRG AD ALTO RISCHIO DI NON APPROPRIATEZZA IN REGIME DI DEGENZA ORDINARIA Codice Descrizione DRG 006 Decompressione tunnel carpale Allegato 6 A 008 INTERVENTI SU NERVI PERIFERICI E CRANICI E ALTRI

Dettagli

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE L EVENTO ASSEGNERÀ CREDITI ECM Sabato 16 giugno 2012 ore 8,30 UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE SEDE DEL CORSO Via Masaccio, 19 MILANO PER ISCRIZIONI www.chirurgiavascolaremilano.it Il Convegno

Dettagli

Cos è un analisi genetica (test genetico)?

Cos è un analisi genetica (test genetico)? 12 Cos è un analisi genetica (test genetico)? Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra Luglio 2008 Questo lavoro è sponsorizzato dal Consorzio EU-FP6 EuroGentest,

Dettagli

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO Il nucleo familiare è composto da : - Il richiedente l esenzione - il coniuge (non legalmente ed effettivamente separato) indipendentemente dalla sua situazione reddituale - dai familiari a carico fiscalmente

Dettagli

REaD REtina and Diabetes

REaD REtina and Diabetes Progetto ECM di formazione scientifico-pratico sulla retinopatia diabetica REaD REtina and Diabetes S.p.A. Via G. Spadolini 7 Iscrizione al Registro delle 20141 Milano - Italia Imprese di Milano n. 2000629

Dettagli

TRATTAMENTI. Elaborazione piani di trattamento in radioterapia con fasci esterni e 30

TRATTAMENTI. Elaborazione piani di trattamento in radioterapia con fasci esterni e 30 TRATTAMENTI 1 Accesso e custodia C/C DH 2 Accesso e custodia dati pazienti informatizzati 3 Accesso e custodia faldoni cartacei referti 4 Agenda prenotazione esami interni 5 Agenda prenotazione visite

Dettagli

La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità

La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità Dott. Mag. Nicola Torina Coordinatore infermieristico Unità Terapia Intensiva di Rianimazione Metodologie operative

Dettagli

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD)

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Che cos è? Il deficit di mevalonato chinasi è una malattia genetica. E un errore congenito

Dettagli

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi.

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi. Pagina 1 di 14 SOMMARIO Sommario...1 Introduzione...2 1. Scopo...2 2. campo di applicazione...3 3 Riferimenti...3 3.1 Riferimenti esterni...3 3.2 Riferimenti interni...3 4. Abbreviazioni utilizzate...4

Dettagli

Altre informazioni sul papilloma virus (HPV)

Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Questo è un documento di approfondimento sull HPV. Prima di leggerlo guardate le informazioni di base contenute in Alcune informazioni sull esame per il papilloma

Dettagli

RAZIONALE OBIETTIVI DIDATTICI

RAZIONALE OBIETTIVI DIDATTICI RAZIONALE L Iperplasia Prostatica Benigna (IPB), a causa dell elevata prevalenza e incidenza, in virtù del progressivo invecchiamento della popolazione maschile, e grazie alla disponibilità di adeguati

Dettagli

Migliorare la gestione del paziente con BPCO in Medicina Generale.

Migliorare la gestione del paziente con BPCO in Medicina Generale. Progetto di audit clinico. Migliorare la gestione del paziente con BPCO in. Razionale. Numerose esperienze hanno dimostrato che la gestione del paziente con BPCO è subottimale. La diagnosi spesso non è

Dettagli

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014 PRESIDIO BORRI VARESE ACCETTAZIONE RICOVERI 18,9 0 22,84 77,16 PRESIDIO BORRI VARESE AFFARI GENERALI E LEGALI 4,35 15,53 19,88 80,12 PRESIDIO BORRI VARESE AMBULANZE 15,78 1,77 20,03 79,97 PRESIDIO BORRI

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Pintus Francesco Data di nascita 01/11/1971. Numero telefonico dell ufficio. Fax dell ufficio 079217088

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Pintus Francesco Data di nascita 01/11/1971. Numero telefonico dell ufficio. Fax dell ufficio 079217088 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Pintus Francesco Data di nascita 01/11/1971 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio Dirigente Medico AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI

Dettagli

GESTIONE DELLE PROBLEMATICHE CHIRURGICHE DEL NEONATO: UPDATE COMUNICATO STAMPA

GESTIONE DELLE PROBLEMATICHE CHIRURGICHE DEL NEONATO: UPDATE COMUNICATO STAMPA GESTIONE DELLE PROBLEMATICHE CHIRURGICHE DEL NEONATO: UPDATE COMUNICATO STAMPA Si terrà a Catania dal 30 Maggio all 1 Giugno 2013 un importante evento a livello nazionale che tratterà la tematica del neonato

Dettagli

Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica. Evento Formativo Residenziale

Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica. Evento Formativo Residenziale Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica Evento Formativo Residenziale PREVENZIONE ONCOLOGICA IN MEDICINA GENERALE Savona Aulla Magna,, Pallazziina Viigiiolla,,

Dettagli

LE DOMANDE POSSIBILI PER LO SCREENING MAMMOGRAFICO VADEMECUM PER GLI OPERATORI DI SCREENING DELLA ASL RMC

LE DOMANDE POSSIBILI PER LO SCREENING MAMMOGRAFICO VADEMECUM PER GLI OPERATORI DI SCREENING DELLA ASL RMC LE DOMANDE POSSIBILI PER LO SCREENING MAMMOGRAFICO VADEMECUM PER GLI OPERATORI DI SCREENING DELLA ASL RMC (*risponde l infermiera / l ostetrica/ il medico) AGGIORNATO A Maggio 2009 1 CHE COSA E UN PROGRAMMA

Dettagli

Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Programma di CORSO. Con il patrocinio di

Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Programma di CORSO. Con il patrocinio di Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Con il patrocinio di Corso di formazione ECM con metodo Problem Based Learning LE MALFORMAZIONI VASCOLARI CONGENITE: IL SOSPETTO DIAGNOSTICO E LA COMUNICAZIONE

Dettagli

INDAGINE CONOSCITIVA SUL PERCORSO NASCITA, 2002 ASPETTI METODOLOGICI E RISULTATI NAZIONALI

INDAGINE CONOSCITIVA SUL PERCORSO NASCITA, 2002 ASPETTI METODOLOGICI E RISULTATI NAZIONALI INDAGINE CONOSCITIVA SUL PERCORSO NASCITA, 2002 ASPETTI METODOLOGICI E RISULTATI NAZIONALI Michele Grandolfo, Serena Donati e Angela Giusti Centro Nazionale di Epidemiologia, Sorveglianza e Promozione

Dettagli

Capitolo 11 Gli anni di vita persi per morte prematura

Capitolo 11 Gli anni di vita persi per morte prematura Capitolo 11 Gli anni di vita persi per morte prematura Introduzione Gli indicatori calcolati sugli anni di vita persi per morte prematura (PYLLs) combinano insieme le informazioni relative alla numerosità

Dettagli

Ereditarietà legata al cromosoma X

Ereditarietà legata al cromosoma X 16 Ereditarietà legata al cromosoma X Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra e dal Parco tecnologico di Londra IDEAS Genetic Knowledge Park in accordo alle

Dettagli

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico.

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire

Dettagli

HYPERMAP IPERTENSIONE E DANNO D'ORGANO: DALLE LINEE GUIDA ALLA GESTIONE CLINICA DEL PAZIENTE IPERTESO

HYPERMAP IPERTENSIONE E DANNO D'ORGANO: DALLE LINEE GUIDA ALLA GESTIONE CLINICA DEL PAZIENTE IPERTESO HYPERMAP IPERTENSIONE E DANNO D'ORGANO: DALLE LINEE GUIDA ALLA GESTIONE CLINICA DEL PAZIENTE IPERTESO Generalità (per informazioni specifiche sui singoli corsi (date, sedi,) consultare il sito del provider

Dettagli

ORGANIZZAZIONE CORSI Referente: D.ssa Anna Incelli

ORGANIZZAZIONE CORSI Referente: D.ssa Anna Incelli (Gustav Klimt, 1905) CONSULTORIO FAMILIARE RIETI Responsabile: Dr. Attilio Mozzetti ORGANIZZAZIONE CORSI Referente: D.ssa Anna Incelli (Immagini tratte dal web e utilizzate per finalità istituzionali)

Dettagli

Hotel Cascina Scova Cityspa, Via Vallone, 18-27100 Pavia - 9 maggio 2015

Hotel Cascina Scova Cityspa, Via Vallone, 18-27100 Pavia - 9 maggio 2015 Ble Consulting srl id. 363 BISFOSFONATI E VITAMINA D: RAZIONALI D'USO - 119072 Hotel Cascina Scova Cityspa, Via Vallone, 18-27100 Pavia - 9 maggio 2015 Dr. Gandolini Giorgio Medici chirurghi 8,8 crediti

Dettagli

ECOPED 2011. Corso di Perfezionamento in Ecografia Pediatrica. PISTOIA 27-30 Giugno 2011

ECOPED 2011. Corso di Perfezionamento in Ecografia Pediatrica. PISTOIA 27-30 Giugno 2011 Gruppo di Studio di Ecografia Pediatrica Società Italiana di Pediatria Corso di Perfezionamento in Ecografia Pediatrica ECOPED 2011 PISTOIA 27-30 Giugno 2011 PROGRAMMA DOCENTI E TUTORS Giuseppe Atti Carlo

Dettagli

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Il CAS (Centro Assistenza Servizi): Aspetti organizzativi e criticità Dott. Vittorio Fusco ASO Alessandria La Rete Oncologica: obiettivi Rispondere all incremento

Dettagli

Ernia discale cervicale. Trattamento mini-invasivo in Radiologia Interventistica:

Ernia discale cervicale. Trattamento mini-invasivo in Radiologia Interventistica: Ernia discale cervicale. Trattamento mini-invasivo in Radiologia Interventistica: la Nucleoplastica. Presso l U.O. di Radiologia Interventistica di Casa Sollievo della Sofferenza è stata avviata la Nucleoplastica

Dettagli

Il valore dell analisi prenatale non invasiva (non-invasive prenatal testing, NIPT). Un supplemento per il flipbook del consulente genetico

Il valore dell analisi prenatale non invasiva (non-invasive prenatal testing, NIPT). Un supplemento per il flipbook del consulente genetico Il valore dell analisi prenatale non invasiva (non-invasive prenatal testing, NIPT). Un supplemento per il flipbook del consulente genetico Le NIPT utilizzano DNA libero. Campione di sangue materno DNA

Dettagli

Metodologia diagnostica dell incontinenza urinaria da sforzo nella donna DR. CORVASCE TOMMASO

Metodologia diagnostica dell incontinenza urinaria da sforzo nella donna DR. CORVASCE TOMMASO Metodologia diagnostica dell incontinenza urinaria da sforzo nella donna DR. CORVASCE TOMMASO Continenza urinaria e incontinenza urinaria La continenza urinaria è la capacità di posporre l atto minzionale

Dettagli

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza Con la vaccinazione l influenza si allontana La prevenzione dell influenza La vaccinazione antinfluenzale è il mezzo più efficace di protezione dalla malattia e di riduzione delle sue complicanze per le

Dettagli

Pubertà e Deficit di Ormone della Crescita. Serie N. 3

Pubertà e Deficit di Ormone della Crescita. Serie N. 3 Pubertà e Deficit di Ormone della Crescita Serie N. 3 Guida per il paziente Livello: medio Pubertà e Deficit di Ormone della Crescita - Serie 3 (Revisionato Agosto 2006) Questo opuscolo è stato prodotto

Dettagli

ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC)

ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC) OSPEDALE FATEBENEFRATELLI E OFTALMICO Azienda Ospedaliera di rilievo nazionale M I L A N O S.C. RADIOLOGIA Direttore Dott. G. Oliva ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC) ESAMI DA ESEGUIRE (VALIDITA'

Dettagli

Si terrà il 29. e 30 giugno. incremento. pediatrica. Diabetico. via Salvatore Puglisi, 15

Si terrà il 29. e 30 giugno. incremento. pediatrica. Diabetico. via Salvatore Puglisi, 15 Si terrà il 29 e 30 giugno 2015, presso la Sala Magna di Palazzo Chiaramonte Steri, il convegno dal titolo La Rete diabetologica pediatrica in Sicilia. Novità Organizzative e assistenziali: le nuove lineee

Dettagli

Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE. v. 1.6. 16 giugno 2014

Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE. v. 1.6. 16 giugno 2014 Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE v. 1.6 16 giugno 2014 Indice Indice...2 1. Introduzione...3 1.1 Il debito informativo del Co.Ge.A.P.S....3 1.2 Il debito informativo regionale...3

Dettagli

SINOSSI PROTOCOLLO STUDIO OSSERVAZIONALE

SINOSSI PROTOCOLLO STUDIO OSSERVAZIONALE SINOSSI PROTOCOLLO STUDIO OSSERVAZIONALE Studio prospettico, non interventistico, di coorte, sul rischio di tromboembolismo venoso (TEV) in pazienti sottoposti a un nuovo trattamento chemioterapico per

Dettagli

SISTEMA ROBOTICO DA VINCI

SISTEMA ROBOTICO DA VINCI SISTEMA ROBOTICO DA VINCI Dalla Laparoscopia urologica alla Chirurgia robotica. S I S T E M A R O B O T I C O D A V I N C I CHE COSA BISOGNA SAPERE SUL SISTEMA ROBOTICO DA VINCI: 1 IL VANTAGGIO PRINCIPALE

Dettagli

Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano

Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano Facoltà di Medicina Veterinaria Embriologia e Terapia Genica e Cellulare Le cellule staminali adulte:

Dettagli

Croce Rossa Italiana Sala Operativa Nazionale. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014. Oggetto: Ebola.

Croce Rossa Italiana Sala Operativa Nazionale. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014. Oggetto: Ebola. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014 protocollo elettronico n. CRI/CC/0084024/2014 Oggetto: Ebola. Ai DRAE, loro sedi Ai Presidenti, loro sedi Ai Comitati Regionali, loro sedi All Ispettorato

Dettagli

Congresso. Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma

Congresso. Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma Congresso Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma Nel corso degli ultimi anni lo studio degli aspetti nutrizionali, dei

Dettagli

OSTEOPOROSI. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI. *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* Resp. Dott.

OSTEOPOROSI. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI. *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* Resp. Dott. C. I. D. I. M. U. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI Resp. Dott. Antonio Vercelli OSTEOPOROSI *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* *Cos è l osteoporosi?* L osteoporosi

Dettagli

INFLUENZA. Che cos è

INFLUENZA. Che cos è INFLUENZA Che cos è L influenza è una malattia infettiva provocata da virus del genere Othomixovirus che colpiscono le vie aeree come naso, gola e polmoni. I soggetti colpiti nel nostro Paese vanno dai

Dettagli

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore Testo aggiornato al 29 novembre 2011 Legge 15 marzo 2010, n. 38 Gazzetta Ufficiale 19 marzo 2010, n. 65 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore La Camera dei

Dettagli

PROGETTO MULTIDISCIPLANARE di PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA (PMA) e GENITORIALITA RESPONSABILE PER le COPPIE con INFEZIONE DA HIV/HCV

PROGETTO MULTIDISCIPLANARE di PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA (PMA) e GENITORIALITA RESPONSABILE PER le COPPIE con INFEZIONE DA HIV/HCV Arcispedale S. Maria Nuova Dipartimento Ostetrico Ginecologico e Pediatrico Prof. Giovanni Battista La Sala - Direttore PROGETTO MULTIDISCIPLANARE di PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA (PMA) e GENITORIALITA

Dettagli

DIPARTIMENTO TUTELA DELLA SALUTE E POLITICHE SANITARIE Allegato 8.6 8.6. Requisiti Specifici per l accreditamento delle Strutture di Genetica Medica

DIPARTIMENTO TUTELA DELLA SALUTE E POLITICHE SANITARIE Allegato 8.6 8.6. Requisiti Specifici per l accreditamento delle Strutture di Genetica Medica 8.6 Requisiti Specifici per l accreditamento delle Strutture di Genetica Medica 1 Premessa Qualità e sostenibilità economica sono le principali esigenze cui cerca di rispondere la concentrazione delle

Dettagli

DRG e SDO. Prof. Mistretta

DRG e SDO. Prof. Mistretta DRG e SDO Prof. Mistretta Il sistema è stato creato dal Prof. Fetter dell'università Yale ed introdotto dalla Medicare nel 1983; oggi è diffuso anche in Italia. Il sistema DRG viene applicato a tutte le

Dettagli

INTERVENTI DI CHIRURGIA DEL PIEDE

INTERVENTI DI CHIRURGIA DEL PIEDE INTERVENTI DI CHIRURGIA DEL PIEDE CORREZIONE DELL ALLUCE VALGO 5 METATARSO VARO CON OSTEOTOMIA PERCUTANEA DISTALE Intervento Si ottiene eseguendo una osteotomia (taglio) del primo metatarso o del 5 metatarso

Dettagli

LA REFERTAZIONE DELLA PET-TC ONCOLOGICA con 18F-FDG: istruzioni pratiche per un referto standardizzato e di qualità

LA REFERTAZIONE DELLA PET-TC ONCOLOGICA con 18F-FDG: istruzioni pratiche per un referto standardizzato e di qualità LA REFERTAZIONE DELLA PET-TC ONCOLOGICA con 18F-FDG: istruzioni pratiche per un referto standardizzato e di qualità Maria Lucia Calcagni, Paola Castaldi, Alessandro Giordano Università Cattolica del S.

Dettagli

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Fabrizio Muscas Firenze, 1 Luglio 2011 ANCoM chi rappresenta? 8 Consorzi regionali 98 Cooperative di MMG 5000 Medici di Medicina Generale (MMG)

Dettagli

Campus Universitario di Savona Via Magliotto, 2 Savona 3-4 Dicembre 2011

Campus Universitario di Savona Via Magliotto, 2 Savona 3-4 Dicembre 2011 PROGRAMMA DEL CORSO: L'OCCHIO VEDE CIO' CHE L'OCCHIO CONOSCE: DAL NORMALE AL PATOLOGICO NELL'APPARATO LOCOMOTORE - APPLICAZIONE CLINICA DELLA DIAGNOSTICA PER IMMAGINI DOCENTE : Dott. Nicola Gandolfo RESPONSABILE

Dettagli

Papilloma virus umano (HPV): informazioni per gli operatori

Papilloma virus umano (HPV): informazioni per gli operatori Papilloma virus umano (HPV): informazioni per gli operatori Documento complementare al foglio per utenti Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Commenti alla sezione 1: PAP TEST E TEST HPV 1.1 Cos

Dettagli

DOMANDE E RISPOSTE 1. Che cos è un vaccino? 2. Che cosa si intende con i termini immunità, risposta immune e risposta immunitaria?

DOMANDE E RISPOSTE 1. Che cos è un vaccino? 2. Che cosa si intende con i termini immunità, risposta immune e risposta immunitaria? DOMANDE E RISPOSTE 1. Che cos è un vaccino? Un vaccino è un prodotto la cui somministrazione è in grado di indurre una risposta immunitaria specifica contro un determinato microrganismo (virus, batterio

Dettagli

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE REGIONE LAZIO Direttore Generale Dott. Vittorio Bonavita U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE Ospedale Sandro Pertini Direttore: Prof. Vincenzo Di Cintio Gentile paziente, Le diamo il benvenuto nella nostra Struttura

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 62,39 S.O. OCULISTICA 83,23 U.O. S.O. CHIRURGIE 64,58 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 76,74 U.O.

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 62,39 S.O. OCULISTICA 83,23 U.O. S.O. CHIRURGIE 64,58 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 76,74 U.O. MOSCATI Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso Az. Osp. S.G. Moscati - Avellino nel mese 0/201. Pag. 1 di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari

Dettagli

TEA vs STENT : il parere del neurochirurgo Pasquale Caiazzo

TEA vs STENT : il parere del neurochirurgo Pasquale Caiazzo TEA vs STENT : il parere del neurochirurgo Pasquale Caiazzo U.O. di Neurochirurgia Ospedale S. Maria di Loreto Nuovo ASL Napoli 1 Direttore: dr. M. de Bellis XLIX Congresso Nazionale SNO Palermo 13 16

Dettagli

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME PATROCINI E COLLABORAZIONI MINISTERO DELLA SALUTE MINISTERO DELLA SOLIDARIETA SOCIALE NOP NATIONAL O J E C T OUTCOME P R Assessorato alle Politiche Sociali Assessore Stefano Valdegamberi O sservatorio

Dettagli

INTERVENTO DI ARTROPROTESI D ANCA

INTERVENTO DI ARTROPROTESI D ANCA INTERVENTO DI ARTROPROTESI D ANCA Particolare dell incisione chirurgica Componenti di protesi d anca 2 Immagine di atrosi dell anca Sostituzione mediante artroprotesi La protesizzazione dell anca (PTA)

Dettagli

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI Che cos è la depressione? Tutti noi ci possiamo sentire tristi a volte, tuttavia la depressione è una cosa seria. La malattia della depressione a volte denominata Depressione

Dettagli

ANEURISMA AORTA TORACICA ASCENDENTE

ANEURISMA AORTA TORACICA ASCENDENTE ANEURISMA AORTA TORACICA ASCENDENTE Definizione Dilatazione segmentaria o diffusa dell aorta toracica ascendente, avente un diametro eccedente di almeno il 50% rispetto a quello normale. Cause L esatta

Dettagli

Informazioni dal Servizio Farmaceutico Territoriale

Informazioni dal Servizio Farmaceutico Territoriale Informazioni dal Servizio Farmaceutico Territoriale Periodico di informazione per Medici & Farmacisti Anno XIII, N 2 Aprile 2013 A cura del DIP IP.. INTERAZIENDALEI ASSISTENZA FARMACEUTICA Via Berchet,

Dettagli

STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? 2. Come nasce la sperimentazione clinica e che tipi di studi esistono?

STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? 2. Come nasce la sperimentazione clinica e che tipi di studi esistono? STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? Si definisce sperimentazione clinica, o studio clinico controllato, (in inglese: clinical trial), un esperimento scientifico che genera dati

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

Lo spessore medio-intimale come marker di rischio cardiovascolare. Qual è il suo significato clinico e come si misura

Lo spessore medio-intimale come marker di rischio cardiovascolare. Qual è il suo significato clinico e come si misura Lo spessore medio-intimale come marker di rischio cardiovascolare. Qual è il suo significato clinico e come si misura Michele Liscio Riassunto L ecocolordoppler dei vasi sovraortici (TSA) rappresenta un

Dettagli

CARDIOPATIA CRONICA. edizione 1 DELLA ISCHEMICA. STABILE 10 cose da fare 10 cose da non fare. corso di aggiornamento GESTIONE

CARDIOPATIA CRONICA. edizione 1 DELLA ISCHEMICA. STABILE 10 cose da fare 10 cose da non fare. corso di aggiornamento GESTIONE corso di aggiornamento GESTIONE DELLA CARDIOPATIA ISCHEMICA CRONICA STABILE 10 cose da fare 10 cose da non fare Direttore scientifico: 18 aprile 2015 Sala Rosangelo Mazzarino (CL) edizione 1 PROGRAMMA

Dettagli

COS È IL PRONTO SOCCORSO?

COS È IL PRONTO SOCCORSO? AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA INTEGRATA VERONA COS È IL PRONTO SOCCORSO? GUIDA INFORMATIVA PER L UTENTE SEDE OSPEDALIERA BORGO TRENTO INDICE 4 COS È IL PRONTO SOCCORSO? 6 IL TRIAGE 8 CODICI DI URGENZA

Dettagli

Anno 2012 LE PRINCIPALI CAUSE DI MORTE IN ITALIA

Anno 2012 LE PRINCIPALI CAUSE DI MORTE IN ITALIA 3 dicembre 2014 Anno 2012 LE PRINCIPALI CAUSE DI MORTE IN ITALIA Nel 2012 vi sono stati in Italia 613.520 con un standardizzato di mortalità di 92,2 individui per diecimila residenti. La tendenza recente

Dettagli

DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE CURE MEDICO-SANITARIE Studenti / stagiaires (DI PROVENIENZA DA UN PAESE NON CE/AELS)

DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE CURE MEDICO-SANITARIE Studenti / stagiaires (DI PROVENIENZA DA UN PAESE NON CE/AELS) CANTONE TICINO DIPARTIMENTO DELLA SANITÀ E DELLA SOCIALITÀ Istituto delle assicurazioni sociali TEL: 0041 / (0)91 821 92 92 FAX: 0041 / (0)91 821 93 99 DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 83,22 U.O. S.O. CHIRURGIE 80,29 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 79,44 U.O. ALLERGOLOGIA 95,51 U.O. A.L.P.I.

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 83,22 U.O. S.O. CHIRURGIE 80,29 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 79,44 U.O. ALLERGOLOGIA 95,51 U.O. A.L.P.I. MOSCATI Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso Az. Osp. S.G. Moscati - Avellino nel mese 0/1. Pag. 1 di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari (legge,

Dettagli

INDICATORI DI SALUTE Diretti (negativi) Sanitari

INDICATORI DI SALUTE Diretti (negativi) Sanitari INDICATORI DI SALUTE Diretti (negativi) Sanitari MORTALITA Mortalità generale o grezza = numero di morti per tutte le cause registrati nella popolazione Mortalità specifica = numero di morti per tipologia

Dettagli

Cosa sappiamo sui costi dell assistenza sanitaria agli immigrati?

Cosa sappiamo sui costi dell assistenza sanitaria agli immigrati? Cosa sappiamo sui costi dell assistenza sanitaria agli immigrati? Patrizia Carletti, Osservatorio sulle Diseguaglianze nella Salute / ARS Marche Giovanna Valentina De Giacomi, Ares 118 Lazio Norma Barbini,

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 75,36 U.O. S.O. CHIRURGIE 83,52 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 78,20 U.O. ALLERGOLOGIA 90,00 U.O. A.L.P.I.

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 75,36 U.O. S.O. CHIRURGIE 83,52 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 78,20 U.O. ALLERGOLOGIA 90,00 U.O. A.L.P.I. MOSCATI Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso Az. Osp. S.G. Moscati - Avellino nel mese 2/. Pag. di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari (legge,

Dettagli

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI pag. 7 DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MA 28 Rev. 1 del 22/10/2011 Pagina 1 di 6 MISSIONE E VALORI L U.O.C. di Oncologia Medica si prende

Dettagli

Legge 22 maggio 1978, n. 194. Norme per la tutela sociale della maternità e sull interruzione volontaria della gravidanza

Legge 22 maggio 1978, n. 194. Norme per la tutela sociale della maternità e sull interruzione volontaria della gravidanza Legge 22 maggio 1978, n. 194 Norme per la tutela sociale della maternità e sull interruzione volontaria della gravidanza (Pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale Gazzetta Ufficiale del 22 maggio 1978, n. 140)

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA Art. 1 Finalità e compiti del Dipartimento ad attività integrata (DAI) di Medicina Interna

Dettagli

Articolazione aziendale del Progetto Strategie per ridurre il rischio di depressione post partum e proposta di un percorso formativo

Articolazione aziendale del Progetto Strategie per ridurre il rischio di depressione post partum e proposta di un percorso formativo Articolazione aziendale del Progetto Strategie per ridurre il rischio di depressione post partum e proposta di un percorso formativo Dott.ssa Lorenza Donati Convegno Agli albori della salute: prevenzione

Dettagli

GLI INDICATORI COME STRUMENTO PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA ASSISTENZIALE

GLI INDICATORI COME STRUMENTO PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA ASSISTENZIALE GLI INDICATORI COME STRUMENTO PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA ASSISTENZIALE D r. C a r l o D e s c o v i c h U.O.C. Governo Clinico Staff Direzione Aziendale AUSL Bologna Bologna 26 Maggio 2010 INDICATORE

Dettagli

VACCINAZIONI E VACCINI DECALOGO PER LE FAMIGLIE

VACCINAZIONI E VACCINI DECALOGO PER LE FAMIGLIE VACCINAZIONI E VACCINI DECALOGO PER LE FAMIGLIE In un qualsiasi anno prima dell'uso esteso dei vaccini in Italia si registravano circa 3.000 casi di poliomielite, circa 12.000 di difterite, circa 700 casi

Dettagli

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Qualifica Professionale MARZIALI GIUSEPPE Medico Chirurgo, Specialista in Malattie dell Apparato Cardiovascolare,

Dettagli

D.A.I. NEUROSCIENZE CLINICHE, ANESTESIOLOGIA E FARMACOUTILIZZAZIONE

D.A.I. NEUROSCIENZE CLINICHE, ANESTESIOLOGIA E FARMACOUTILIZZAZIONE Pag. 51 D.A.I. NEUROSCIENZE CLINICHE, ANESTESIOLOGIA E FARMACOUTILIZZAZIONE Responsabile: Prof. Lucio SANTORO Sedi: Edifici 17 16-11G - 20 Direzione 4645 Segreteria 2788 Fax 2657 Portineria 2355 U.O.C.

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. Dr.ssa La Seta Concetta. Direttore U.O.C. di Farmacia C U R R I C U L U M V I T A E

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. Dr.ssa La Seta Concetta. Direttore U.O.C. di Farmacia C U R R I C U L U M V I T A E C U R R I C U L U M V I T A E Dr.ssa La Seta Concetta INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome Data di nascita Luogo di nascita Nazionalità Indirizzo Telefono La Seta Concetta 10 Febbraio 1963 Palermo Italiana

Dettagli

La promozione dell attività fisica in Liguria, in Italia e nel mondo. Roberto Carloni Claudio Culotta

La promozione dell attività fisica in Liguria, in Italia e nel mondo. Roberto Carloni Claudio Culotta La promozione dell attività fisica in Liguria, in Italia e nel mondo Roberto Carloni Claudio Culotta Le politiche internazionali: l OMS World Declaration and Plan of Action on Nutrition Health for all

Dettagli

La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura

La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura INTRODUZIONE L obiettivo è fornire la migliore cura per i pazienti con il coinvolgimento di tutto il personale

Dettagli

SILVIA SAVASTANO ANNA MARIA COLAO. Che cosa è la tiroide?

SILVIA SAVASTANO ANNA MARIA COLAO. Che cosa è la tiroide? SILVIA SAVASTANO ANNA MARIA COLAO CAPITOLO 7 LA TIROIDE CHE SI AMMALA DI PIÙ È FEMMINILE 147 Che cosa è la tiroide? La tiroide è una ghiandola endocrina posta alla base del collo. Secerne due tipi di ormoni,

Dettagli

INTERVENTO DI RICOSTRUZIONE DELLA CUFFIA DEI ROTATORI DELLA SPALLA E TRATTAMENTO DEL CONFLITTO SOTTOACROMIALE

INTERVENTO DI RICOSTRUZIONE DELLA CUFFIA DEI ROTATORI DELLA SPALLA E TRATTAMENTO DEL CONFLITTO SOTTOACROMIALE INTERVENTO DI RICOSTRUZIONE DELLA CUFFIA DEI ROTATORI DELLA SPALLA E TRATTAMENTO DEL CONFLITTO SOTTOACROMIALE Acromioplastica a cielo aperto Lesione della cuffia dei rotatori Sutura della cuffia dei rotatori

Dettagli