Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura di Macerata AVVISO PUBBLICO

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura di Macerata AVVISO PUBBLICO"

Transcript

1 Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura di Macerata AVVISO PUBBLICO Per raccogliere manifestazioni di interesse per la RICERCA di un PARTNER con il ruolo di organizzazione intermediaria, per la partecipazione ad un progetto da presentare su "Invito a presentare proposte EAC/A04/2015" nell'ambito del Programma Erasmus Plus, relativo all'azione Chiave 1 "Mobilità individuale nel settore dell'istruzione e della formazione" in scadenza il 2 febbraio

2 AVVISO PUBBLICO Raccolta manifestazioni di interesse per la RICERCA di un PARTNER con il ruolo di organizzazione intermediaria, per la partecipazione ad un progetto da presentare su "Invito a presentare proposte EAC/A04/2015" nell'ambito del Programma Erasmus Plus, relativo all'azione Chiave 1 "Mobilità individuale nel settore dell'istruzione e della formazione" in scadenza il 2 febbraio 2016 Con deliberazione n. 112 del 24/11/2015 la Giunta Camerale ha deciso di procedere alla preparazione delle procedure per la presentazione delle candidature a valere sulle azioni del Programma Erasmus+ per l anno 2016 e di procedere attraverso richiesta pubblica di manifestazioni d interesse per l individuazione di partner di progetto privati, per i quali sia previsto il trasferimento di parte del budget di progetto. La Camera di Commercio di Macerata può vantare una notevole esperienza, riconosciuta a livello locale e nazionale, nella gestione di progetti di alternanza scuola-lavoro; infatti l art. 4 della L. 53/2003 prevede che l'istituzione scolastica realizzi per gli studenti di età compresa tra i 15 e i 18 anni dei percorsi formativi in "Alternanza scuola-lavoro", attuabili attraverso tirocini formativi, imprese formative simulate o laboratori. La stessa norma riconosce alle Camere di Commercio un ruolo istituzionale in sede di progettazione, attuazione e valutazione dei percorsi, ulteriormente rafforzato dal Protocollo di Intesa siglato il 27 giugno 2003 tra Unioncamere ed il Ministero della Pubblica Istruzione. Inoltre, con la riforma delle Camere di Commercio (D.Lgs 23/2010 riforma della L.580/93) alle stesse sono espressamente attribuiti compiti e funzioni relativi a cooperazione con le istituzioni scolastiche e universitarie, in materia di alternanza scuola-lavoro e per l orientamento al lavoro e alle professioni. Gli ultimi sviluppi normativi (L. 107/2015 La buona scuola hanno dato ulteriore slancio al ruolo delle Camere di Commercio nello sviluppo dell Alternanza scuola-lavoro, come ad esempio nella costituzione del Registro Nazionale per l Alternanza Scuola-Lavoro. Nell ambito del nuovo Programma Erasmus la Commissione Europea ha pubblicato l Invito a presentare proposte 2016 EAC/A04/2015 (pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell Unione Europea (2015/C 347/06) del 20/10/2015), relativamente all Azione chiave 1, Mobilità individuale nel settore dell istruzione e della formazione da parte degli Enti interessati che intendono gestire progetti di mobilità, destinati a studenti in formazione professionale e apprendisti per lo svolgimento di tirocini presso aziende ed enti, pubblici e privati, in Paesi dell Unione Europea. La Camera di Commercio di Macerata ha intenzione di presentare la propria candidatura, in qualità di organizzazione richiedente, con un progetto che prevede l assegnazione di 100 borse di studio, a giovani in formazione scolastica frequentanti gli Istituti Scolastici Superiori della Provincia di Macerata. E in questo contesto che la Camera di Commercio di Macerata ha inteso aprire il presente avviso pubblico. 2

3 1. Finalità Attraverso il presente avviso pubblico la Camera di Commercio di Macerata intende raccogliere manifestazioni d interesse per la ricerca di un partner con il ruolo di organizzazione intermediaria per la partecipazione ad un progetto da presentare sul Programma: Erasmus+, Azione Chiave 1, Mobilità individuale nel settore dell istruzione e della formazione in scadenza il 2 febbraio 2016, destinato a studenti delle scuole secondarie superiori per lo svolgimento di tirocini presso aziende ed enti, pubblici e privati in Paesi dell Unione Europea. 2. Sintesi proposta progettuale L iniziativa progettuale prevede un esperienza di tirocinio transnazionale della durata di tre o quattro settimane con l intento di sostenere a livello locale un offerta formativa che supporti l adeguamento del sistema locale di istruzione e formazione alle esigenze di sviluppo europee nonché alle esigenze del contesto economico provinciale. Il progetto si rivolge a studenti frequentanti le terze e quarte (al momento della presentazione della domanda) degli Istituti Superiori della provincia di Macerata con l obiettivo di integrare il percorso di studi istituzionale con un esperienza professionale d istruzione in alternanza. L intervento si propone, infatti, di sviluppare nei partecipanti oltre a competenze tecniche e linguistiche anche capacità trasversali e orientative strategiche per l occupabilità degli individui e la competitività dei territori attraverso l esperienza innovativa di apprendimento offerta dal tirocinio, che alterna contesti non formali e informali (aziende, famiglie, contesti culturali dei paesi d accoglienza) e completa, in quanto stage interno al curriculum scolastico, il percorso formale di studi frequentato nel paese di origine favorendo la collocazione dei soggetti nel contesto locale. Il progetto intende, inoltre, diffondere in maniera capillare, all interno delle famiglie dei partecipanti e degli ambienti scolastici coinvolti, gli obiettivi legati alle nuove strategie europee di sviluppo quali: l apprendimento non formale e informale, l approccio attivo, la dimensione europea della formazione e del lavoro, ecc, nonché consolidare all interno del sistema locale l applicazione diversificata della metodologia di progettazione e realizzazione di esperienze di formazione transnazionale. Il progetto prevede, in particolare, di 100 borse finalizzate a sviluppare le competenze dei partecipanti nell ambito del settore culturale, creativo ed artistico, utilizzando gli strumenti digitali per favorire la nascita e lo sviluppo di imprese innovative. 3. Partenariato Il partenariato del progetto sopra descritto potrà essere costituito dalle seguenti organizzazioni: - Organizzazione richiedente (che diventerà soggetto beneficiario qualora la proposta progettuale venga selezionata): Camera di Commercio di Macerata in qualità di responsabile della candidatura per il progetto di mobilità, della firma e della gestione della convenzione di sovvenzione e della presentazione delle relazioni. Il richiedente può essere il coordinatore di un consorzio: responsabile della gestione di un consorzio di mobilità nazionale di organizzazioni partner dello stesso paese finalizzato a inviare all estero discenti e personale IFP per la realizzazione di attività. Il coordinatore del consorzio di mobilità nazionale può inoltre fungere da organizzazione di invio, anche se non necessariamente. - Organizzazione di invio: responsabile della selezione dei discenti/ del personale dell invio di questi all estero. - Organizzazione ospitante: incaricata di accogliere discenti/ personale IFP e di offrire loro un Programma di attività o che beneficia di un attività di formazione fornita dal personale IFP. - Organizzazione intermediaria: organizzazione attiva nel mercato del lavoro o nei settori dell istruzione, della formazione e della gioventù. Si tratta di un partner in un consorzio di mobilità nazionale, ma non è un organizzazione di invio. Il suo compito può essere quello di condividere e facilitare le procedure amministrative delle organizzazioni IFP di invio e di far corrispondere meglio i profili di apprendisti /studenti con le necessità delle imprese nel caso di tirocini e preparare congiuntamente i partecipanti. Tutte le organizzazioni collaboreranno nella realizzazione del progetto intervenendo direttamente nella pianificazione del programma di azione, nell informazione ed, in particolare, nella preparazione dei 3

4 beneficiari partecipando attivamente agli incontri di preparazione e post esperienza previsti dal progetto. Gli stessi interverranno attivamente nella validazione delle competenze acquisite e nella valutazione e divulgazione dei risultati del progetto. Qualora il progetto venga ammesso a finanziamento, tra il soggetto beneficiario ed i partner saranno stipulate apposite convenzioni o protocolli d intesa per definire con chiarezza ruoli e responsabilità. Le organizzazioni che possono partecipare ad un progetto di mobilità delle persone in formazione professionale sono (da Erasmus+ Programme Guide ): - Qualsiasi organizzazione pubblica o privata attiva nel campo dell istruzione e nella formazione professionale (definita come organizzazione IFP) - Qualsiasi organizzazione pubblica o privata attiva nel mercato del lavoro o in settori quali l istruzione, la formazione e la gioventù. 4. Ruolo ed attività del partner organizzazione intermediaria Il partner selezionato tramite il presente avviso assumerà il ruolo di organizzazione intermediaria e collaborerà in vario modo alla realizzazione del progetto, mettendo a disposizione risorse umane, finanziarie e competenze specifiche nelle varie fasi dell azione: attività preparatorie, valutazione, validazione, gestione, disseminazione e follow up. Il soggetto individuato e la Camera di Commercio di Macerata redigeranno, in stretta collaborazione, sulla base della bozza di progetto concordata, la proposta definitiva. In particolare il soggetto parteciperà con la Camera di Commercio di Macerata: Nella predisposizione di tutta la documentazione di progetto secondo quanto stabilito dall Agenzia Nazionale per l Erasmus+ (ISFOL); Nella raccolta, nei tempi indicati dal bando, tutti i documenti e le informazioni necessari alla presentazione della candidatura e verificarne la corretta redazione/compilazione; Nel coordinamento e gestione dei rapporti con i partner di progetto nazionali e transnazionali; Nella realizzazione del controllo finale del progetto prima dell invio on-line all Agenzia Nazionale - ISFOL; Nel monitoraggio dell iter di approvazione; Nella predisposizione, durante l iter di approvazione, di ogni eventuale modifica post-consegna richiesta dall Agenzia Nazionale - ISFOL; Nel partecipare ad eventuali riunioni e tavoli di coordinamento tra i partner di progetto necessari per la predisposizione del progetto. Si precisa che nessun onere verrà riconosciuto per le attività propedeutiche alla presentazione della candidatura del progetto secondo le modalità previste dal Programma Erasmus+, in quanto il presente avviso non riguarda alcun affidamento di servizio. In caso di approvazione del progetto, al soggetto individuato verrà assegnata la funzione di organizzazione intermediaria, come da Guida del Programma Erasmus+, che prevede che questa tipologia di partner sia un organizzazione attiva nel mercato del lavoro o nei settori dell istruzione, della formazione e della gioventù. Si tratta di un partner in un consorzio di mobilità nazionale, ma non è un organizzazione di invio. Il suo compito può essere quello di condividere e facilitare le procedure amministrative delle organizzazioni IFP di invio e di far corrispondere meglio i profili di apprendisti/ studenti con le necessità delle imprese nel caso di tirocini e preparare congiuntamente i partecipanti. L organizzazione intermediaria agirà con il coordinamento e supervisione dell organizzazione richiedente (Camera di Commercio di Macerata) delle attività connesse al sostegno organizzativo e alla preparazione dei partecipanti, così come di seguito specificate: Attività di sostegno organizzativo: Pianificazione e programmazione del lavoro previsto dal progetto; Coordinamento della rete dei partner nazionali e internazionali ivi compresi tutti gli atti amministrativi necessari al corretto svolgimento delle azioni previste dal progetto; Predisposizione di strumenti per il monitoraggio e valutazione delle attività progettuali; Realizzazione di incontri di sensibilizzazione per sostenere e favorire la partecipazione dei beneficiari al bando di selezione rivolto agli stessi; 4

5 Selezione dei beneficiari provenienti dagli Istituti scolastici della Provincia di Macerata, attraverso la preparazione dei materiali necessari per la selezione, la realizzazione di incontri di selezione e la realizzazione delle prove di selezione; Monitoraggio e supervisione generale del progetto; Organizzazione logistica e supporto pratico per il collocamento all estero dei beneficiari; Predisposizione reportistica di progetto; Supporto alla gestione amministrativa dell iniziativa; Implementazione e aggiornamento del sito web di progetto; Supporto alla predisposizione e rilascio delle certificazioni (Europass-Mobilità, Portfolio, certificazioni linguistiche) ai beneficiari; Realizzazione delle azioni a sostegno della disseminazione dei risultati previste nel progetto; La disponibilità a rappresentare la Camera di Commercio di Macerata presso gli organismi responsabili del Programma Erasmus+ - Azione Chiava 1 Mobilità individuale nel settore dell istruzione e della formazione, con il conseguente espletamento di quanto necessario alla realizzazione di tali attività progettuali come la disponibilità a recarsi presso i competenti uffici di Roma e di eventuali altre sedi; Organizzazione e gestione delle attività cofinanziate dall Ente e dagli altri partner per dare maggiore impatto al progetto; Organizzazione della giornata finale. Attività di preparazione dei partecipanti: Organizzazione e realizzazione, a livello provinciale, dei seminari di preparazione propedeutica volti a supportare i beneficiari attraverso informazioni a carattere orientativo sui percorsi formativi e lavorativi europei, informazioni sugli organismi di accoglienza ed informazioni pratiche connesse al soggiorno all estero.; monitoraggio dell utilizzo della piattaforma OLS per le valutazioni delle competenze linguistiche e per la formazione linguistica propedeutica da parte dei beneficiari. Il soggetto individuato dovrà operare in stretto contatto con gli uffici della Camera di Commercio di Macerata coinvolti nell attuazione del progetto e dovrà rendersi disponibile ad incontri e momenti di raccordo con l Ente, nell ottica complessiva di favorire una trasparente ed efficiente attuazione del progetto. Il soggetto, inoltre, è tenuto a relazionare periodicamente, sullo svolgimento delle attività, sui risultati conseguiti e sulle principali problematiche ed irregolarità riscontrate. L organizzazione intermediaria è tenuta ad osservare, applicare ed utilizzare le procedure, la manualistica e gli strumenti predisposti dalla Commissione Europea e dall Agenzia Nazionale - ISFOL per l implementazione del programma Erasmus+ - Azione Chiave 1. Il progetto candidato sarà realizzato solo ed esclusivamente se ammesso a finanziamento e se accettato dagli organi della Camera di Commercio di Macerata. L organizzazione intermediaria individuata sarà coinvolta nelle attività di sostegno organizzativo e preparazione dei partecipanti solo ed esclusivamente se il progetto candidato sarà ammesso a finanziamento e accettato dagli organi della Camera di Commercio di Macerata. Per la collaborazione con il partner capofila (Camera di Commercio di Macerata) ed il partenariato tutto, nelle attività sopra descritte, saranno previste per l organizzazione intermediaria individuata quote del budget totale di progetto, approvato ed ammesso a finanziamento da parte dell Agenzia Nazionale Erasmus+, ISFOL, budget definito nel rispetto delle specifiche disposizioni normative e finanziarie del Programma Erasmus+, relativamente alla definizione dei costi ammissibili: a. fino ad un massimo del 30% del valore totale del budget di progetto per la collaborazione nel sostegno organizzativo e nella preparazione dei partecipanti b. ed eventualmente, un quota aggiuntiva, che sommata alla precedente non vada comunque a superare la soglia del 30% sopra indicata, per la collaborazione nelle attività aggiuntive di progetto che dovessero rendersi necessarie nel caso di assegnazione di ulteriori borse di studio rispetto a quelle inizialmente preventivate. 5

6 Il pagamento della parte di budget spettante a ciascun partner avverrà, da parte del soggetto beneficiario Camera di Commercio di Macerata, secondo le modalità di pagamento delle sovvenzioni previste dal Programma Erasmus+ Azione Chiave1 - Mobilità, dall Agenzia Nazionale ISFOL e dagli specifici protocolli d intesa e convenzioni siglati tra capofila e partner. 5. Modalità di presentazione della manifestazione d interesse I soggetti interessati a partecipare al progetto sopra descritto dovranno far pervenire la loro manifestazione d interesse secondo il modello allegato entro e non oltre il giorno 18 gennaio 2016, alle ore 13, alla Camera di Commercio di Macerata, esclusivamente secondo le seguenti modalità: - tramite PEC (Posta Elettronica Certificata) inviata all indirizzo di Posta Elettronica Certificata dell ente: (indicando nell oggetto della Manifestazione d interesse progetto Mobilità Erasmus+ ). 6. Modalità di valutazione delle manifestazioni d interesse Sarà cura della Camera di Commercio di Macerata determinare in tempi congrui per la risposta alla call: 1. l ammissibilità, 2. l idoneità, 3. la valutazione della manifestazione d interesse. La manifestazione d interesse verrà valutata tenendo conto dei criteri espressi nella tabella seguente. Criteri 1. esperienza nella progettazione, coordinamento, gestione, rendicontazione, monitoraggio e valutazione di progetti finanziati da Programmi dell Unione Europea, anche per conto terzi - Numero di anni (max 10 punti) 0-5 anni: 2,5 punti 6-10 anni: 5 punti anni: 7,5 punti Oltre 15 anni: 10 punti - Numero di progetti realizzati (max 20 punti): 0-12 progetti: 5 punti progetti: 10 punti progetti: 15 punti Oltre 50 progetti: 20 punti 2. esperienza specifica nella progettazione, coordinamento, gestione, rendicontazione, monitoraggio e valutazione di progetti finanziati dall Unione nell ambito dei Programmi di mobilità transnazionale Leonardo da Vinci ed Erasmus +, anche per conto terzi: - Numero di progetti realizzati (max 20 punti): 0-10 progetti: 5 punti progetti: 10 punti progetti: 15 punti Oltre 30 progetti: 20 punti - Numero di beneficiari (max 10 punti): beneficiari: 2,5 punti beneficiari: 5 punti beneficiari: 7,5 punti Oltre 2000 beneficiari: 10 punti 3. Cooperazione con soggetti della provincia di Macerata ed Europei - Numero progetti realizzati che coinvolgono soggetti della provincia di Macerata (max 10 punti): 0-10 progetti: 2,5 punti progetti: 5 punti progetti: 7,5 punti Punteggio massimo

7 Oltre 30 progetti: 10 punti - Numero progetti che coinvolgono soggetti esteri di altri Paesi europei (max 10 punti) 0-10 progetti: 2,5 punti progetti: 5 punti progetti: 7,5 punti Oltre 30 progetti: 10 punti 4. Gruppo di lavoro proposto: - Numero di persone nel gruppo di lavoro 1 punto per ogni componente, fino ad un massimo di 5 punti - Anni di esperienza nella progettazione, coordinamento, gestione, rendicontazione, monitoraggio e valutazione di progetti europei nel complesso del coordinatore del progetto: 0-3 anni: 2,5 punti 4-6 anni: 5 punti 7-10 anni: 7,5 punti 20 Oltre 10: 10 punti - Grado conoscenza lingue straniere (inglese necessario) secondo il QCER: titoli, certificazioni o altri elementi concreti, anche non formali, che permettano di rilevare la conoscenza delle lingue straniere dei componenti del gruppo di lavoro: 1 punto per ogni titolo, certificazione o altro elemento concreto valutabile (ad esempio, persone madre lingua, soggiorni nel Paese della lingua superiori ad un anno, utilizzo continuativo della lingua straniera nel lavoro svolto), fino ad un massimo di 5 punti Totale 100 La Camera di Commercio di Macerata si riserva la facoltà di non accogliere nessuna manifestazione di interesse qualora non risulti idonea all oggetto dell avviso. Il punteggio minimo affinché la manifestazione d interesse sia idonea è pari a 60 su 100. L approvazione definitiva della valutazione e l individuazione del partner organizzazione intermediaria avverranno tramite determinazione del dirigente del settore promozione ed attività interne della Camera di Commercio di Macerata. 7. Trattamento dei dati personali Ai sensi dell'art. 13 del D. Lgs. 196/2003, i dati personali saranno oggetto di trattamento esclusivamente per le finalità indicate nel presente avviso. Il trattamento dei dati personali potrà avvenire mediante strumenti, informatici e/o telematici, comunque idonei a garantire la sicurezza e la riservatezza dei dati stessi in conformità con quanto previsto dal citato D. Lgs. 196/2003, con logiche strettamente correlate alle finalità indicate e con modalità che garantiscano la sicurezza e la riservatezza dei dati medesimi, attraverso l'adozione di idonee misure ai sensi di legge. Il trattamento sarà improntato ai principi di necessità, correttezza, liceità, imparzialità e trasparenza; i dati saranno raccolti e registrati unicamente per gli scopi sopraindicati e saranno tutelate la dignità, riservatezza, identità personale e i diritti dei partecipanti al presente bando. Il titolare del trattamento dei dati personali è la Camera di Commercio di Macerata. 8. Responsabile del Procedimento Il Responsabile del Procedimento relativo al presente avviso è la dott.ssa Lorenza Natali, responsabile dell Area Promozione della Camera di Commercio di Macerata. Il presente avviso e tutte le successive comunicazioni saranno pubblicati sul sito web della Camera di Commercio di Macerata: Possono essere richieste informazioni ai seguenti indirizzi di posta elettronica: 7

Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura di Macerata AVVISO PUBBLICO

Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura di Macerata AVVISO PUBBLICO Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura di Macerata AVVISO PUBBLICO Approvato con determinazione del Dirigente del Settore Promozione ed Attività Interne n. 42 del 7 marzo 2014 Per raccogliere

Dettagli

PROGRAMMA PER L APPRENDIMENTO PERMANENTE PROGRAMMA SETTORIALE LEONARDO DA VINCI. Progetto GETTING SKILLS IN EUROPE.

PROGRAMMA PER L APPRENDIMENTO PERMANENTE PROGRAMMA SETTORIALE LEONARDO DA VINCI. Progetto GETTING SKILLS IN EUROPE. I.S.I.S.S. Istituto Statale Istruzione Secondaria Superiore PIETRO GIORDANI Via Lazio, 3 43124 Parma Tel. 0521 272405/272418 Fax 0521 27243 e mail: ssgiorda@scuole.parma.it sito web: http:// www.ipsgiordani.it

Dettagli

GETTING SKILLS IN EUROPE

GETTING SKILLS IN EUROPE PROGRAMMA PER L APPRENDIMENTO PERMANENTE PROGRAMMA SETTORIALE LEONARDO DA VINCI Progetto GETTING SKILLS IN EUROPE Progetto N. LLP 2012-1-IT1-LEO01-02749 Bando di concorso per l assegnazione di n. 4 borse

Dettagli

Il programma settoriale LEONARDO DA VINCI e SECTOR SKILLS ALLIANCES (Erasmus for All)

Il programma settoriale LEONARDO DA VINCI e SECTOR SKILLS ALLIANCES (Erasmus for All) FORUM DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE 2012 Il programma settoriale LEONARDO DA VINCI e SECTOR SKILLS ALLIANCES (Erasmus for All) Relatore: Rossano Arenare Obiettivi del programma Oltre agli obiettivi del

Dettagli

I progetti possono riguardare le classi III, IV e V superiori di qualsiasi tipologia di Istituto.

I progetti possono riguardare le classi III, IV e V superiori di qualsiasi tipologia di Istituto. Intervento a sostegno dell autoimprenditorialità e dell orientamento al lavoro nelle Scuole secondarie di secondo grado della provincia di Modena: approvazione bando anno 2016. 1. Premessa La Camera di

Dettagli

IL PROGRAMMA LEONARDO

IL PROGRAMMA LEONARDO IL PROGRAMMA LEONARDO INFORMAZIONI SUL PROGETTO Nota: Il Programma di Apprendimento Permanente è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L autore è il solo responsabiledi questa comunicazione

Dettagli

BANDO PER L ATTRIBUZIONE DI CONTRIBUTI PER LO SVOLGIMENTO DI STAGE INTERNAZIONALI PRESSO PAESI NON PARTECIPANTI AL PROGRAMMA ERASMUS + PER L A.A.

BANDO PER L ATTRIBUZIONE DI CONTRIBUTI PER LO SVOLGIMENTO DI STAGE INTERNAZIONALI PRESSO PAESI NON PARTECIPANTI AL PROGRAMMA ERASMUS + PER L A.A. BANDO PER L ATTRIBUZIONE DI CONTRIBUTI PER LO SVOLGIMENTO DI STAGE INTERNAZIONALI PRESSO PAESI NON PARTECIPANTI AL PROGRAMMA ERASMUS + PER L A.A. 2015/2016 ART. 1 DESTINATARI E FINALITA' DELLA MOBILITA

Dettagli

COMUNE DI MARSCIANO (Provincia di Perugia) Zona Sociale n. 4

COMUNE DI MARSCIANO (Provincia di Perugia) Zona Sociale n. 4 Prot. n. 28365-10.01.04 del 29/10/2015 Albo pretorio n. 1507 del 29/10/2015 COMUNE DI MARSCIANO (Provincia di Perugia) Zona Sociale n. 4 AVVISO PUBBLICO RIVOLTO AD ENTI E ORGANIZZAZIONI DEL TERZO SETTORE

Dettagli

KA 3 Support for policy reform

KA 3 Support for policy reform KA 3 Support for policy reform Seminario di formazione Torino 10/11 giugno 2014 KA 3 Supporto per la riforma di politiche Conoscenza nei settori di istruzione, formazione, gioventù Iniziative di prospettiva

Dettagli

Funzioni Strumentali PREMESSA

Funzioni Strumentali PREMESSA Anno scolastico: 2015/16 I.I.S. A.MONCADA - LENTINI Funzioni Strumentali PREMESSA Le Funzioni strumentali sono svolte da docenti di riferimento su aree di intervento considerate strategiche per la vita

Dettagli

IL PROGRAMMA LEONARDO

IL PROGRAMMA LEONARDO IL PROGRAMMA LEONARDO INFORMAZIONI SUL PROGETTO Nota: Il Programma di Apprendimento Permanente è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L autore è il solo responsabile di questa comunicazione

Dettagli

CONTENUTI DELLA PRESENTAZIONE

CONTENUTI DELLA PRESENTAZIONE CONTENUTI DELLA PRESENTAZIONE LA MOBILITÀ TRANSNAZIONALE DEGLI STUDENTI ALTERNANZA SCUOLA LAVORO ALL ESTERO ECVET PER LA GARANZIA DELLA QUALITÀ WORKSHOP SULLA CREAZIONE DI UNITS DI LEARNING OUTCOMES LA

Dettagli

Sintesi delle Linee Guida per l Alternanza Scuola-Lavoro. Il potenziamento dell alternanza scuola-lavoro segue tre direttrici principali:

Sintesi delle Linee Guida per l Alternanza Scuola-Lavoro. Il potenziamento dell alternanza scuola-lavoro segue tre direttrici principali: Sintesi delle Linee Guida per l Alternanza Scuola-Lavoro Il potenziamento dell alternanza scuola-lavoro segue tre direttrici principali: Lo sviluppo dell orientamento per studenti dell ultimo anno (anche

Dettagli

Ufficio VI - Politiche formative. Organizzazione e gestione dei dirigenti scolastici.

Ufficio VI - Politiche formative. Organizzazione e gestione dei dirigenti scolastici. STANDARD PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DEI PERCORSI DI ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO PER L A.S. 2010/2011 1. SOGGETTI PROPONENTI Possono presentare progetti le Istituzioni Scolastiche di istruzione

Dettagli

Tra: Premesso che: Considerato che

Tra: Premesso che: Considerato che Protocollo di Intesa per la realizzazione del Progetto SKY Environmental Education: Support key-competences growth through mobility Mobilità in Leonardo da Vinci VETPRO Lifelong Learning Programme Il beneficiario:

Dettagli

T.1) T.2) T.3) T.4) T.5)

T.1) T.2) T.3) T.4) T.5) Invito alla presentazione di un offerta tecnica ed economica per Servizio di redazione e gestione di progetti di cooperazione internazionale da presentare sul programma INTERREG EUROPE PREMESSA Arezzo

Dettagli

Convenzione n. LLP- LdV - PLM IT 0195 Titolo: FULFILLING PROMISES: INCLUSIONE DELLE 2G (SECONDE GENERAZIONI DI MIGRANTI)

Convenzione n. LLP- LdV - PLM IT 0195 Titolo: FULFILLING PROMISES: INCLUSIONE DELLE 2G (SECONDE GENERAZIONI DI MIGRANTI) Bando per l assegnazione di n. 13 borse di tirocinio prioritariamente destinate a giovani di seconda generazione ovvero giovani nati e/o ricongiunti in Italia con almeno un genitore di origine immigrata

Dettagli

FONDO ASILO MIGRAZIONE ED INTEGRAZIONE PROGETTO GULLIVER 1215 CUP B19D

FONDO ASILO MIGRAZIONE ED INTEGRAZIONE PROGETTO GULLIVER 1215 CUP B19D Firenze, 04 agosto 2017 Avviso di selezione per l affidamento di un incarico professionale come ESPERTO LEGALE da impiegare nell ambito del progetto GULLIVER CUP B19D16010560007 finanziato sul fondo FAMI

Dettagli

ASSEGNAZIONE CARTA DI MOBILITÀ VET ERASMUS alla PROVINCIA DI TRENTO

ASSEGNAZIONE CARTA DI MOBILITÀ VET ERASMUS alla PROVINCIA DI TRENTO ASSEGNAZIONE CARTA DI MOBILITÀ VET ERASMUS+ 2016-2020 alla PROVINCIA DI TRENTO MOBILITÀ EUROPEA PER GIOVANI DIPLOMATI E QUALIFICATI Nuove e concrete opportunità di apprendimento e occupazione Trento, 10

Dettagli

Promuovere e diffondere il contratto di Apprendistato in duale, stimolando l attivazione di azioni di informazione, sensibilizzazione e formazione all interno delle reti costituite dai Poli Tecnico Professionali

Dettagli

Sintesi delle Linee guida per l alternanza scuola-lavoro

Sintesi delle Linee guida per l alternanza scuola-lavoro Sintesi delle Linee guida per l alternanza scuola-lavoro a cura di Francesco Celentano Francesco Celentano 1 Le tre direttrici del potenziamento dell alternanza scuola-lavoro Lo sviluppo dell orientamento

Dettagli

BANDO GIOVANI INNOVATORI 2017

BANDO GIOVANI INNOVATORI 2017 BANDO GIOVANI INNOVATORI 2017 La Fondazione dell Ospedale Pediatrico Meyer ONLUS, in ottemperanza del proprio statuto, recante norme sul sostegno all attività di ricerca e innovazione dell Azienda Ospedaliero-

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE E.FERMI RAGUSA VIALE EUROPA S.N RAGUSA Fax N. prot Ragusa 10 Agosto 2012

LICEO SCIENTIFICO STATALE E.FERMI RAGUSA VIALE EUROPA S.N RAGUSA Fax N. prot Ragusa 10 Agosto 2012 N. prot. 4500 Ragusa 10 Agosto 2012 A tutti i docenti interni Oggetto: AVVISO INTEGRATIVO per la presentazione candidature Tutor per Progetti Azione C5 interventi formativi per lo sviluppo delle competenze

Dettagli

AVVISO DI PARTECIPAZIONE AL PROGETTO ERASMUS PLUS. KA1 MOBILITA INDIVIDUALE AI FINI DELL APPRENDIMENTO

AVVISO DI PARTECIPAZIONE AL PROGETTO ERASMUS PLUS. KA1 MOBILITA INDIVIDUALE AI FINI DELL APPRENDIMENTO AVVISO DI PARTECIPAZIONE AL PROGETTO ERASMUS PLUS KA1 MOBILITA INDIVIDUALE AI FINI DELL APPRENDIMENTO Fondazione Enaip Lombardia, per l anno formativo 2016/2017 offre a 18 studenti di terze e quarte annualità

Dettagli

Percorsi di formazione per gli insegnanti in servizio. Università degli Studi dell Aquila Dipartimento di Scienze Umane

Percorsi di formazione per gli insegnanti in servizio. Università degli Studi dell Aquila Dipartimento di Scienze Umane Percorsi di formazione per gli insegnanti in servizio Università degli Studi dell Aquila Dipartimento di Scienze Umane 1. Progettare, pianificare e valutare per competenze Il percorso è rivolto ai docenti

Dettagli

Bando per la selezione e il finanziamento di programmi di stage ed esperienze formative in alternanza in contesti lavorativi internazionali

Bando per la selezione e il finanziamento di programmi di stage ed esperienze formative in alternanza in contesti lavorativi internazionali INIZIATIVA DI SISTEMA DELLE CAMERE DI COMMERCIO ITALIANE N. 3/2013 SVILUPPO FUNZIONI E ATTUAZIONE ACCORDI DI COOPERAZIONE IN MATERIA DI ALTERNANZA, FORMAZIONE-LAVORO, CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE, ORIENTAMENTO,

Dettagli

Relazione Tecnica e abstract di progetto. Presentata da nella sua qualità di legale rappresentante di partecipante alla procedura di selezione

Relazione Tecnica e abstract di progetto. Presentata da nella sua qualità di legale rappresentante di partecipante alla procedura di selezione Modello 4 relazione tecnica e abstract Procedura di selezione ad evidenza pubblica per l individuazione di un soggetto collaboratore per la co-progettazione, organizzazione e gestione dei servizi di accoglienza,

Dettagli

CHI SIAMO ESSENIA UETP - University and Enterprise Training Partnership - è un organizzazione con sede a Salerno, nata nel 1991 da un accordo tra

CHI SIAMO ESSENIA UETP - University and Enterprise Training Partnership - è un organizzazione con sede a Salerno, nata nel 1991 da un accordo tra www.esseniauetp.it CHI SIAMO ESSENIA UETP - University and Enterprise Training Partnership - è un organizzazione con sede a Salerno, nata nel 1991 da un accordo tra Università ed Imprese europee, con

Dettagli

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

IL DIRIGENTE SCOLASTICO Unione Europea Fondo Sociale Europeo Programma Operativo Regionale CCI 2007 IT051PO001 FSE LICEO STLE REGINA MARGHERITA Scienze Umane Linguistico Scientifico Liceo delle Scienze Umane; Liceo delle Scienze

Dettagli

Settore 4 Istruzione e Cultura Ufficio Pari Opportunità

Settore 4 Istruzione e Cultura Ufficio Pari Opportunità AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA, PER TITOLI E COLLOQUIO, PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA PRESSO IL SETTORE 4 ISTRUZIONE E CULTURA UFFICIO PARI OPPORTUNITÀ DEL

Dettagli

DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA

DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA AVVISO RELATIVO ALLA PROROGA DEI TERMINI PER LA MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER L ESPLETAMENTO DI UNA PROCEDURA NEGOZIATA AI SENSI DELL ART. 36, C. 2, LETT. B), E C. 6 DEL D. LGS. 18 APRILE 2016 N. 50,

Dettagli

6. Requisiti di partecipazione.

6. Requisiti di partecipazione. DISCIPLINARE PER LA MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER L AFFIDAMENTO DELL INCARICO DI ASSISTENZA ALLA REDAZIONE E GESTIONE DI PROGETTI DA CANDIDARE SU BANDI DEL PROGRAMMA COMUNITARIO HORIZON 2020 E ASSISTENZA

Dettagli

Allegato A) al decreto n.

Allegato A) al decreto n. Modalità di presentazione le istanze finalizzate alla sottoscrizione di accordi di collaborazione tra Comuni e Regione Lombardia (art. 6, l.r. n. 28/ 2004) PREMESSA La Regione Lombardia con la legge regionale

Dettagli

M.I.U.R. Oggetto: Circolare straordinaria prot. n del 18/4/2012 Fondi Strutturali 2007/2013 annualità 2011/2012. BANDO PER LA SELEZIONE DI :

M.I.U.R. Oggetto: Circolare straordinaria prot. n del 18/4/2012 Fondi Strutturali 2007/2013 annualità 2011/2012. BANDO PER LA SELEZIONE DI : IV Istituto di Istruzione Superiore P. L. Nervi Via Riccardo da Lentini, 89-96016 - Lentini - (SR) - Tel. 095.901808 Fax 095.901602 Codice SRIS011004 C.F. 91000280890 e-mail: sris011004@istruzione.it sito

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Telefono Fax E-mail SCAPPI ANDREA Nazionalità italiana Data di nascita 29/12/1963 ESPERIENZA LAVORATIVA

Dettagli

AVVISO. Prot. n. 9053/2016 Pavia, IL DIRIGENTE SCOLASTICO

AVVISO. Prot. n. 9053/2016 Pavia, IL DIRIGENTE SCOLASTICO AVVISO per l affidamento di incarico triennale ai docenti trasferiti o assegnati nell'ambito territoriale in cui è collocata l'istituzione scolastica a copertura dei posti vacanti e disponibili dell organico

Dettagli

Protocollo di intesa

Protocollo di intesa FONDO SOCIALE EUROPEO OB. 2 COMPETITIVITA REGIONALE E OCCUPAZIONE PROGRAMMA OPERATIVO REGIONALE 2007-2013 BANDO REGIONALE RELATIVO ALLA CHIAMATA DI PROGETTI PER LA REALIZZAZIONE DI SERVIZI INTEGRATI NELL

Dettagli

Presentazione bando «Imprese Innovative anno 2014»

Presentazione bando «Imprese Innovative anno 2014» Presentazione bando «Imprese Innovative» Lorenza Natali Macerata, 24 luglio 2014 Imprese Innovative 2014 Sostegno all innovazione attraverso la concessione di contributi Per la Camera di Commercio di Macerata

Dettagli

Progetto cofinanziato da. PROG 1479 P.O.I in Molise CUP D99G UNIONE EUROPEA FONDO ASILO, MIGRAZIONE E INTEGRAZIONE (FAMI)

Progetto cofinanziato da. PROG 1479 P.O.I in Molise CUP D99G UNIONE EUROPEA FONDO ASILO, MIGRAZIONE E INTEGRAZIONE (FAMI) Spett.le Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Isernia Via Senerchia, 13 86170 Isernia info@odcec.isernia.it Oggetto: Progetto - P.O.I in Molise - Percorsi di orientamento e Integrazione

Dettagli

COMUNE di SASSARI. Settore Coesione Sociale e Pari Opportunità AVVISO PUBBLICO

COMUNE di SASSARI. Settore Coesione Sociale e Pari Opportunità AVVISO PUBBLICO AVVISO PUBBLICO PER LA MANIFESTAZIONE D INTERESSE DA PARTE DI AZIENDE PRIVATE CON SEDE OPERATIVA NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI SASSARI Approvato con Determinazione Dirigenziale n 1264 del 18/05/16 Per la

Dettagli

Direzione Pianificazione e Sviluppo Organizzativo - Ufficio Progetti Europei AVVISO PUBBLICO TIROCINIO POST LAUREAM PROGETTAZIONE EUROPEA

Direzione Pianificazione e Sviluppo Organizzativo - Ufficio Progetti Europei AVVISO PUBBLICO TIROCINIO POST LAUREAM PROGETTAZIONE EUROPEA Direzione Pianificazione e Sviluppo Organizzativo - Ufficio Progetti Europei AVVISO PUBBLICO TIROCINIO POST LAUREAM PROGETTAZIONE EUROPEA Visti: La deliberazione n. 555 del 18/05/2012 della Regione Liguria

Dettagli

MIUR.AOODRCA.REGISTRO UFFICIALE(U) cciaa_ce AOO1-CCIAA_CE - REG. CCERP - PROTOCOLLO /U DEL 15/11/ :09:09

MIUR.AOODRCA.REGISTRO UFFICIALE(U) cciaa_ce AOO1-CCIAA_CE - REG. CCERP - PROTOCOLLO /U DEL 15/11/ :09:09 MIUR.AOODRCA.REGISTRO UFFICIALE(U).0016282.16-11-2016 cciaa_ce AOO1-CCIAA_CE - REG. CCERP - PROTOCOLLO 0022610/U DEL 15/11/2016 17:09:09 Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca L UFFICIO

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE COMPARATIVA

AVVISO DI SELEZIONE COMPARATIVA AVVISO DI SELEZIONE COMPARATIVA Oggetto: Hub Diffuso Accoglienza MSNA Regione Emilia-Romagna PROG-1307. Richiesta di preventivo per attività di verifica amministrativo-contabile Nell ambito del progetto

Dettagli

I.I.S. Mattei di Fiorenzuola d Arda

I.I.S. Mattei di Fiorenzuola d Arda ISTITUTO STATALE d ISTRUZIONE SUPERIORE Mattei Istituto Professionale per l Industria e l Artigianato Istituto Tecnico Economico Istituto Tecnico Tecnologico Liceo Scientifico Liceo Scienze Umane Via P.

Dettagli

Modalità di selezione I candidati verranno selezionati per titoli e colloquio entro i tempi indicati di seguito.

Modalità di selezione I candidati verranno selezionati per titoli e colloquio entro i tempi indicati di seguito. Avviso di selezione per titoli e colloquio per l inserimento di risorse umane per l anno 2016 nell èquipe multidisciplinare dell nell ambito dei progetti di accoglienza a favore di richiedenti e titolari

Dettagli

PROGETTO CALABRIA FRIENDS. Cod. PROG-57- F.A.M.I Obiettivo Specifico 2 Integrazione/Migrazione legale

PROGETTO CALABRIA FRIENDS. Cod. PROG-57- F.A.M.I Obiettivo Specifico 2 Integrazione/Migrazione legale Unione Europea Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Prot. 0197 E/30 del 27/01/2017 PROGETTO CALABRIA FRIENDS Cod. PROG-57- F.A.M.I. 2014-2020 Obiettivo Specifico 2 Integrazione/Migrazione

Dettagli

(C.M. n. 24 del 2 marzo 2009) Prot. n. 5462/C3b Ancona, 30 marzo 2009 IL VICE DIRETTORE GENERALE

(C.M. n. 24 del 2 marzo 2009) Prot. n. 5462/C3b Ancona, 30 marzo 2009 IL VICE DIRETTORE GENERALE AVVISO DELLA PROCEDURA DI SELEZIONE PER L ASSEGNAZIONE DI PERSONALE DIRIGENTE, DOCENTE ED EDUCATIVO PRESSO GLI UFFICI DELL U.S.R. PER LE MARCHE (C.M. n. 24 del 2 marzo 2009) Prot. n. 5462/C3b Ancona, 30

Dettagli

Settore Affari Generali. IL DIRIGENTE DEL SETTORE emana il seguente

Settore Affari Generali. IL DIRIGENTE DEL SETTORE emana il seguente Settore Affari Generali IL DIRIGENTE DEL SETTORE emana il seguente Avviso pubblico finalizzato ad acquisire manifestazioni di interesse per partecipazione a progetti relativi al Bando Adolescenza con il

Dettagli

REGIONE ABRUZZO DIREZIONE RIFORME ISTITUZIONALI ENTI LOCALI CONTROLLI SERVIZIO SISTEMI LOCALI E PROGRAMMAZIONE SVILUPPO MONTANO

REGIONE ABRUZZO DIREZIONE RIFORME ISTITUZIONALI ENTI LOCALI CONTROLLI SERVIZIO SISTEMI LOCALI E PROGRAMMAZIONE SVILUPPO MONTANO REGIONE ABRUZZO DIREZIONE RIFORME ISTITUZIONALI ENTI LOCALI CONTROLLI SERVIZIO SISTEMI LOCALI E PROGRAMMAZIONE SVILUPPO MONTANO Mod.2 Bando per la concessione di contributi ai Comuni singoli o associati

Dettagli

I S T I T U T O S U P E R I O R E BRUNO - DORSO

I S T I T U T O S U P E R I O R E BRUNO - DORSO I S T I T U T O S U P E R I O R E BRUNO - DORSO Ariano Irpino Via Covotti Ariano Irpino (AV ) CAP. 801 Tel. 0825. 16486 Fax 16482 (sede Bruno 0825. 164.4.2) E-Mail: avis0200@istruzione.it Sito internet

Dettagli

I.I.S.S. CONSOLI - PINTO Istituto d Istruzione Secondaria Superiore Istituto Alberghiero Tecnico Commerciale

I.I.S.S. CONSOLI - PINTO Istituto d Istruzione Secondaria Superiore Istituto Alberghiero Tecnico Commerciale Istituto d Istruzione Secondaria Superi SPAZIO RISERVATO AL PROTOCOLLO A TUTTI I DOCENTI ALL ALBO DELL ISTITUTO AL SITO WEB AVVISO INTERNO PER LA SELEZIONE DI PERSONALE DOCENTE CON INCARICO DI ESPERTO

Dettagli

Profilo Professionale

Profilo Professionale Profilo Professionale Addetto alla Segreteria di Direzione Roma 05 Gennaio 2017 Finalità L Addetto Segreteria di Direzione gestisce l accoglienza, i flussi informativi in entrata ed in uscita, la registrazione,

Dettagli

Research Agreement con timbro e firma dell ente ospitante

Research Agreement con timbro e firma dell ente ospitante Bando per l assegnazione di una borsa di studio Fondazione Adolfo Pini a giovani studenti e laureati per sostenere progetti inediti in ambito artistico. 2017 Per volontà di Adolfo Pini, la Fondazione che

Dettagli

Premio delle Camere di commercio Storie di alternanza. Regolamento

Premio delle Camere di commercio Storie di alternanza. Regolamento Premio delle Camere di commercio Storie di alternanza Regolamento Articolo 1 Descrizione e Finalità Il Premio Storie di alternanza è un iniziativa promossa dalle Camere di commercio italiane con l obiettivo

Dettagli

Premio delle Camere di commercio Storie di alternanza. Regolamento

Premio delle Camere di commercio Storie di alternanza. Regolamento Premio delle Camere di commercio Storie di alternanza Regolamento Articolo 1 Descrizione e Finalità Il Premio Storie di alternanza è un iniziativa promossa da Unioncamere e dalla Camera di commercio di

Dettagli

Liceo Scientifico Statale P.LIOY

Liceo Scientifico Statale P.LIOY Liceo Scientifico Statale P.LIOY Via Cordenons, 7 36100 Vicenza (Italia) Phone+39 0444324756 Fax + 39 0444544498 Web site address http://www.liceolioy.it E-Mail vips02000t@istruzione.it,vips02000t@pec.istruzione.it

Dettagli

IL RESPONSABILE DEL SETTORE UFFICIO ASSOCIATO LAVORI PUBBLICI AVVISA

IL RESPONSABILE DEL SETTORE UFFICIO ASSOCIATO LAVORI PUBBLICI AVVISA COMUNI DI CASTELNUOVO DI GARFAGNANA PIEVE FOSCIANA Provincia di Lucca GESTIONE ASSOCIATA UFFICIO TECNICO COMUNALE Settore Lavori Pubblici Protezione Civile E-mail: v.suffredini@comune.castelnuovodigarfagnana.lu.it

Dettagli

ARPA AGENZIA REGIONALE PER LA PREVENZIONE E L AMBIENTE DELL EMILIA ROMAGNA DIREZIONE TECNICA

ARPA AGENZIA REGIONALE PER LA PREVENZIONE E L AMBIENTE DELL EMILIA ROMAGNA DIREZIONE TECNICA ARPA AGENZIA REGIONALE PER LA PREVENZIONE E L AMBIENTE DELL EMILIA ROMAGNA DIREZIONE TECNICA AVVISO PUBBLICO FINALIZZATO AL CONFERIMENTO DI UN INCARICO DI PRESTAZIONE D OPERA INTELLETTUALE DI NATURA PROFESSIONALE

Dettagli

Premio delle Camere di Commercio Storie di alternanza Camera di Commercio di Verona. Regolamento

Premio delle Camere di Commercio Storie di alternanza Camera di Commercio di Verona. Regolamento Premio delle Camere di Commercio Storie di alternanza Camera di Commercio di Verona Regolamento Articolo 1 Descrizione e Finalità Il Premio Storie di alternanza è un iniziativa promossa dalle Camere di

Dettagli

COMUNE DI QUARTU SANT ELENA PROVINCIA DI CAGLIARI

COMUNE DI QUARTU SANT ELENA PROVINCIA DI CAGLIARI COMUNE DI QUARTU SANT ELENA PROVINCIA DI CAGLIARI AVVISO DI PUBBLICA SELEZIONE PER LA FORMAZIONE DI UN ALBO DI RILEVATORI STATISTICI 1. Premessa Il Comune di Quartu Sant Elena intende procedere alla costituzione

Dettagli

Prot. n. 84/2017 Milano, 26 aprile All albo della Fondazione ITS INNOVATURISMO AVVISO DI SELEZIONE

Prot. n. 84/2017 Milano, 26 aprile All albo della Fondazione ITS INNOVATURISMO  AVVISO DI SELEZIONE Prot. n. 84/2017 Milano, 26 aprile 2017 All albo della Fondazione ITS http://www.innovaturismo.org AVVISO DI SELEZIONE Oggetto: individuazione di un Revisore dei Conti per il triennio 2017/2020 LA FONDAZIONE

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA RETE PROMOS(S)I - SARDEGNA

PROTOCOLLO D INTESA RETE PROMOS(S)I - SARDEGNA PROTOCOLLO D INTESA RETE PROMOS(S)I - SARDEGNA PREMESSO CHE compete alle autonomia delle singole istituzioni scolastiche interpretare le norme sulla promozione, organizzazione, sostegno, valutazione e

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE. N. 108 del

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE. N. 108 del Area : Economico-Finanziaria e di Regolazione del mercato UO Bilancio e programmazione, Contabilità e tributi RUP : Dott.ssa Ivana Nicolini DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 108 del 20.05.2014 Oggetto: MAILING

Dettagli

progetto cofinanziato dall'unione Europea

progetto cofinanziato dall'unione Europea Ministero Istruzione Università e Ricerca CPIA 1 GROSSETO Via David Lazzaretti 4 58031 ARCIDOSSO (GR) Sedi annesse Grosseto e Follonica Tel. 0564/966903 E-mail: grmm09000t@istruzione.it C.F. 92082870533

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI FINANZIAMENTI PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI RAFFORZATIVI DEI POLI TECNICO PROFESSIONALI

AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI FINANZIAMENTI PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI RAFFORZATIVI DEI POLI TECNICO PROFESSIONALI AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI FINANZIAMENTI PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI RAFFORZATIVI DEI POLI TECNICO PROFESSIONALI Firenze, 01 giugno 2017 mariachiara.montomoli@regione.toscana.it L Avviso

Dettagli

AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO ESPLORATIVA

AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO ESPLORATIVA AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO ESPLORATIVA PER L INDIVIDUAZIONE DEGLI OPERATORI ECONOMICI DA INVITARE A PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI REALIZZAZIONE DI ATTIVITA DI ORIENTAMENTO ED

Dettagli

Un unico programma UE per l istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport ( )

Un unico programma UE per l istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport ( ) Un unico programma UE per l istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport (2014-2020) I DOCUMENTI DI RIFERIMENTO Lifelong Learning Programme: Comenius, Erasmus, Leonardo, Grundtvig Gioventù in Azione

Dettagli

SI DISPONE QUANTO SEGUE

SI DISPONE QUANTO SEGUE OGGETTO: BANDO PER AFFIDAMENTO DI INCARICO PROFESSIONALE PER ATTIVITÁ DI SUPPORTO TECNICO-SCIENTIFICO AD ATTIVITA DI PROGETTAZIONE, PARTECIPAZIONE BANDI, ORGANIZZAZIONE EVENTI DI SETTORE Considerato Verificato

Dettagli

Il Monitoraggio delle azioni di mobilità: finalità e strumenti

Il Monitoraggio delle azioni di mobilità: finalità e strumenti Il Monitoraggio delle azioni di mobilità: finalità e strumenti La gestione delle azioni di mobilità Leonardo da Vinci Seminario Progetti Approvati Annualità di Selezione 2011 Roma, 26 Ottobre 2011 Centro

Dettagli

REGIONE MOLISE PIANO INTEGRATO GIOVANI MOLISE AREA CREAZIONE DI IMPRESA

REGIONE MOLISE PIANO INTEGRATO GIOVANI MOLISE AREA CREAZIONE DI IMPRESA Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Direzione Generale per le Politiche per l Occupazione e la Formazione REGIONE MOLISE Assessorato Lavoro, Formazione Professionale, Politiche Sociali, Politiche

Dettagli

Indicazioni per la gestione e il controllo delle operazioni approvate e. finanziate in attuazione dei bandi provinciali Per la programmazione degli

Indicazioni per la gestione e il controllo delle operazioni approvate e. finanziate in attuazione dei bandi provinciali Per la programmazione degli Indicazioni per la gestione e il controllo delle operazioni approvate e finanziate in attuazione dei bandi provinciali Per la programmazione degli interventi per l inserimento/reinserimento lavorativo

Dettagli

(art.3 comma 1 lett. c) e f) e art.10 L. 376/2000) INVITO ALLA PRESENTAZIONE DI PROGETTI 1. FINALITÀ E CARATTERISTICHE GENERALI

(art.3 comma 1 lett. c) e f) e art.10 L. 376/2000) INVITO ALLA PRESENTAZIONE DI PROGETTI 1. FINALITÀ E CARATTERISTICHE GENERALI Programma di ricerca e di formazione/informazione 2014 sui farmaci, sulle sostanze e pratiche mediche utilizzabili a fini di doping e per la tutela della salute nelle attività sportive (art.3 comma 1 lett.

Dettagli

COMUNITÁ MONTANA - COMMUNAUTÉ DE MONTAGNE GRAND COMBIN

COMUNITÁ MONTANA - COMMUNAUTÉ DE MONTAGNE GRAND COMBIN AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO (d. LGS. N. 163/2006) PROPEDEUTICA ALL INDIVIDUAZIONE DI UN SOGGETTO SPECIALIZZATO NELL INFORMAZIONE DIDATTICA E ORIENTAMENTO FORMATIVO E SCOLASTICO DEI RAGAZZI VERSO IL SETTORE

Dettagli

AVVISO PUBBLICO - ANNO PER LA CONCESSIONE DI SOVVENZIONI O CONTRIBUTI PER IDEE E PROGETTI DI ASSOCIAZIONI GIOVANILI

AVVISO PUBBLICO - ANNO PER LA CONCESSIONE DI SOVVENZIONI O CONTRIBUTI PER IDEE E PROGETTI DI ASSOCIAZIONI GIOVANILI AVVISO PUBBLICO - ANNO 2013-2014 PER LA CONCESSIONE DI SOVVENZIONI O CONTRIBUTI PER IDEE E PROGETTI DI ASSOCIAZIONI GIOVANILI (Approvato ai sensi dell art. 12 della L.241/1990, dei Regolamenti approvati

Dettagli

Premio delle Camere di commercio Storie di alternanza. Regolamento

Premio delle Camere di commercio Storie di alternanza. Regolamento Premio delle Camere di commercio Storie di alternanza Regolamento Articolo 1 Descrizione e Finalità Il Premio Storie di alternanza è un iniziativa promossa dalle Camere di commercio italiane con l obiettivo

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome LAURA PALCHETTI E-mail Nazionalità italiana Data di nascita 02/06/1974 l.palchetti@provincia.fi.it ISTRUZIONE

Dettagli

OGGETTO: FUNZIONI STRUMENTALI AL POF A.S

OGGETTO: FUNZIONI STRUMENTALI AL POF A.S Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo Como Lora Lipomo Via Mantegazza 16 22100 Como TEL: 031 280222 FAX: 031 283133 EMAIL: coic808006@istruzione.it PEC: coic808006@pec.istruzione.it

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA FRA LA REGIONE CALABRIA, IL MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA

PROTOCOLLO D INTESA FRA LA REGIONE CALABRIA, IL MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA PROTOCOLLO D INTESA FRA LA REGIONE CALABRIA, IL MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA IL MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI Per la realizzazione dall anno scolastico 2003/2004

Dettagli

Città di Recco Città Metropolitana di Genova Decorata di medaglia d oro al merito civile

Città di Recco Città Metropolitana di Genova Decorata di medaglia d oro al merito civile Città di Recco Città Metropolitana di Genova Decorata di medaglia d oro al merito civile Settore Affari Generali Recco, 4/9/2017 Ufficio Segreteria Prot. n. 20440 AVVISO PUBBLICO PER INDAGINE DI MERCATO

Dettagli

AVVISO N. 6 PER ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO (EDUCATION ASSISANT)

AVVISO N. 6 PER ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO (EDUCATION ASSISANT) AVVISO N. 6 PER ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO (EDUCATION ASSISANT) Visto l art 1, comma 30, del D.L. 1 luglio 2009, n. 78, convertito con modificazioni nella legge 3 agosto 2009, n. 102; Visto l art 7

Dettagli

Premio delle Camere di commercio Storie di alternanza. Regolamento

Premio delle Camere di commercio Storie di alternanza. Regolamento Premio delle Camere di commercio Storie di alternanza Regolamento Articolo 1 Descrizione e Finalità Il Premio Storie di alternanza è un iniziativa promossa dalle Camere di commercio italiane con l obiettivo

Dettagli

PROGETTO I GIOVANI, PROTAGONISTI DEL RILANCIO, LA PROMOZIONE E LO SVILUPPO DELL OFFERTA TURISTICA DELLA PROVINCIA DI ROMA.

PROGETTO I GIOVANI, PROTAGONISTI DEL RILANCIO, LA PROMOZIONE E LO SVILUPPO DELL OFFERTA TURISTICA DELLA PROVINCIA DI ROMA. PROGETTO I GIOVANI, PROTAGONISTI DEL RILANCIO, LA PROMOZIONE E LO SVILUPPO DELL OFFERTA TURISTICA DELLA PROVINCIA DI ROMA finanziato dalla Provincia di Roma Dipartimento XIII Servizi per il Turismo, Sport

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL INSUBRIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL INSUBRIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL INSUBRIA DIREZIONE GENERALE Ufficio Formazione, sviluppo e comunicazione Oggetto: Avviso pubblico di manifestazione di interesse per la ricerca di una collaborazione con una

Dettagli

CITTÀ DI MANFREDONIA (PROVINCIA DI FOGGIA)

CITTÀ DI MANFREDONIA (PROVINCIA DI FOGGIA) AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE COMPARATA DI CURRICULA PER AFFIDAMENTO DELL INCARICO DI COLLABORAZIONE ESTERNA NELL AMBITO DEI SERVIZI PUBBLICI E NELLE ATTIVITÀ STRUMENTALI PER ATTIVITA DI SUPPORTO AL GRUPPO

Dettagli

C.C.I.A.A. GORIZIA REGOLAMENTO CHE DISCIPLINA IL SOSTEGNO FINANZIARIO ALLE INIZIATIVE DI PROMOZIONE DEL TURISMO E DEL COMMERCIO REALIZZATE

C.C.I.A.A. GORIZIA REGOLAMENTO CHE DISCIPLINA IL SOSTEGNO FINANZIARIO ALLE INIZIATIVE DI PROMOZIONE DEL TURISMO E DEL COMMERCIO REALIZZATE C.C.I.A.A. GORIZIA REGOLAMENTO CHE DISCIPLINA IL SOSTEGNO FINANZIARIO ALLE INIZIATIVE DI PROMOZIONE DEL TURISMO E DEL COMMERCIO REALIZZATE DAI COMUNI DI GORIZIA, CORMONS, GRADISCA D ISONZO, GRADO E MONFALCONE

Dettagli

Regolamento sui procedimenti amministrativi dell Università degli Studi di Firenze emanato con Decreto rettorale 22 settembre 2010, n.951.

Regolamento sui procedimenti amministrativi dell Università degli Studi di Firenze emanato con Decreto rettorale 22 settembre 2010, n.951. LINEE GUIDA PER LA STIPULA DEGLI ACCORDI DI COLLABORAZIONE CULTURALE E SCIENTIFICA CON LE UNIVERSITA ESTERE PREMESSA Al fine di rafforzare la collaborazione internazionale gli atenei italiani possono stipulare

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE PER INCARICO PROFESSIONALE

AVVISO DI SELEZIONE PER INCARICO PROFESSIONALE AVVISO DI SELEZIONE PER INCARICO PROFESSIONALE La Regione Piemonte, attraverso la Direzione Ambiente, Governo e Tutela del Territorio, partecipa in qualità di partner ai Progetti: AlpES Alpine Ecosystem

Dettagli

Direzione Pianificazione Strategica, Smart City, Innovazione d Impresa e Statistica - Ufficio Progetti Europei AVVISO PUBBLICO

Direzione Pianificazione Strategica, Smart City, Innovazione d Impresa e Statistica - Ufficio Progetti Europei AVVISO PUBBLICO Direzione Pianificazione Strategica, Smart City, Innovazione d Impresa e Statistica - Ufficio Progetti Europei AVVISO PUBBLICO TIROCINIO POST LAUREAM PROGETTAZIONE EUROPEA Visti: La deliberazione n. 555

Dettagli

Il programma Lifelong Learning: un ventaglio di opportunità per una educazione e istruzione in dimensione europea

Il programma Lifelong Learning: un ventaglio di opportunità per una educazione e istruzione in dimensione europea Il programma Lifelong Learning: un ventaglio di opportunità per una educazione e istruzione in dimensione europea Francesca Sbordoni Agenzia nazionale Lifelong Learning Programme - Comenius, Erasmus, Grundtvig

Dettagli

1/2. Criteri di Peer Review. Area Qualità: Attività internazionali. Versione definitiva La pianificazione della attività internazionali

1/2. Criteri di Peer Review. Area Qualità: Attività internazionali. Versione definitiva La pianificazione della attività internazionali 1/2 Criteri di Peer Review Area Qualità: Attività internazionali Versione definitiva 13.9.2016 La pianificazione della attività internazionali 1. La ha una strategia internazionale o fa parte di una strategia

Dettagli

Domande sull Unione Europea?.....Può aiutarti!

Domande sull Unione Europea?.....Può aiutarti! Domande sull Unione Europea?.....Può aiutarti! Erasmus per Giovani Imprenditori Presentare una proposta di progetto Comune di Agrigento Giovedì 14 Maggio 2015 Programma europeo Erasmus per Giovani Imprenditori

Dettagli

REGIONE PIEMONTE BU20 15/05/2014

REGIONE PIEMONTE BU20 15/05/2014 REGIONE PIEMONTE BU20 15/05/2014 Codice DB1514 D.D. 2 aprile 2014, n. 179 DD.GG.RR. n. 6-4529 del 10/09/2012, n. 6-5303 del 05/02/2013 - Bando 2013 Scuola Digitale - Azione cl@ssi 2.0. Assegnazione contributo

Dettagli

PROGRAMMA DI ALFABETIZZAZIONE INFORMATICA E LINGUISTICA PER I GIOVANI DISOCCUPATI DEL SUD

PROGRAMMA DI ALFABETIZZAZIONE INFORMATICA E LINGUISTICA PER I GIOVANI DISOCCUPATI DEL SUD D.G. IMPIEGO ITALIA LAVORO PROGRAMMA DI ALFABETIZZAZIONE INFORMATICA E LINGUISTICA PER I GIOVANI DISOCCUPATI DEL SUD Azione Iniziativa promossa dal Ministero del Lavoro e P.S. D.G. Impiego, e realizzata,

Dettagli

IL DIRIGENTE SCOLASTICO VISTA

IL DIRIGENTE SCOLASTICO VISTA Circolare n. 23 del 01.03.2017 Ai Docenti di Scuola Primaria (che svolgono attività di alfabetizzazione), di Italiano e di Lingua Straniera Del CPIA Palermo 2 All Albo della Scuola Al Sito della Scuola

Dettagli

Prot. n Bari, lì 7 settembre 2015 Ai Docenti All Albo d'istituto Al sito web

Prot. n Bari, lì 7 settembre 2015 Ai Docenti All Albo d'istituto Al sito web Prot. n. 3581 Bari, lì 7 settembre 2015 Ai Docenti All Albo d'istituto Al sito web OGGETTO P.O. Puglia FSE 2007/2013 - Asse IV Capitale umano - Asse V Interregionalità e Transnazionalità - Avviso 3/2015

Dettagli

Mobilità internazionale STAFF MOBILITY FOR TEACHING

Mobilità internazionale STAFF MOBILITY FOR TEACHING Mobilità internazionale STAFF MOBILITY FOR TEACHING BANDO DI CONCORSO Anno Formativo 2017-2018 Fondazione ITS per le Nuove tecnologie per il Made in Italy Tel. +39 035 832563 Via del Convento, 1 24060

Dettagli

BANDO PER LA SELEZIONE di RISORSE UMANE COINVOLTE IN COMPITI di COORDINAMENTO LOGISTICO-ORGANIZZATIVO ORGANIZZATIVO

BANDO PER LA SELEZIONE di RISORSE UMANE COINVOLTE IN COMPITI di COORDINAMENTO LOGISTICO-ORGANIZZATIVO ORGANIZZATIVO ISTITUTO PROF. LE DI STATO PER L INDUSTRIA E L ARTIGIANATO F. ENRIQUES Via E. Gianturco, 7 80055 Portici (NA) Tel. 081475684-081471484 Fax 081482920 NARIO70002 www.istitutoenriques.it C.F. 80033540636

Dettagli

BANDO SELEZIONE ENTI CERTIFICATORI PON F.S.E. "Competenze per lo sviluppo"- PON C-1-FSE

BANDO SELEZIONE ENTI CERTIFICATORI PON F.S.E. Competenze per lo sviluppo- PON C-1-FSE BANDO SELEZIONE ENTI CERTIFICATORI PON F.S.E. "Competenze per lo sviluppo"- PON C-1-FSE-2014- BANDO SELEZIONE ENTI CERTIFICATORI PON F.S.E. "Competenze per lo sviluppo"- PON C-1-FSE-2014-339 CIG: 5855363E64

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LA PROMOZIONE DEGLI SCAMBI

Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LA PROMOZIONE DEGLI SCAMBI Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LA PROMOZIONE DEGLI SCAMBI Circolare prot. n. 20080117666 del 18 luglio 2008 Attuazione per il 2008 dell Accordo quadro siglato il 12 Dicembre

Dettagli

COMUNE DI CARMIANO. Provincia di Lecce. Tel. 0832/ Fax 0832/602178

COMUNE DI CARMIANO. Provincia di Lecce. Tel. 0832/ Fax 0832/602178 Prot. n. 11441 del 29.09.2017 COMUNE DI CARMIANO Provincia di Lecce Tel. 0832/600111 Fax 0832/602178 Avviso Pubblico per la selezione di professionisti finalizzata all affidamento di n. 1 incarico professionale

Dettagli