L impianto di trigenerazione del Policlinico di Modena: le motivazioni delle scelte progettuali dal punto di vista dell Energy Manager

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "L impianto di trigenerazione del Policlinico di Modena: le motivazioni delle scelte progettuali dal punto di vista dell Energy Manager"

Transcript

1 Workshop Tecnico Efficientamento energetico nelle strutture ospedaliere e residenziali sanitarie Area Science Park Padriciano, Trieste 29 aprile 2015 L impianto di trigenerazione del Policlinico di Modena: le motivazioni delle scelte progettuali dal punto di vista dell Energy Manager Angelo Frascarolo - Azienda Ospedaliero-Universitaria di Modena Trieste, 29 aprile 2015 Pag. 1

2 Il Policlinico di Modena ha un consumo di Energia Primaria pari a TEP/anno (dati 2014). I consumi sono così ripartiti (dati 2014): Energia elettrica: kwh TEP Gas naturale: Smc TEP! Trieste, 29 aprile 2015 Pag. 2

3 Per comprendere il concetto di Energia Primaria, dobbiamo esaminare tre aspetti: 1) Cosa significano questi dati espressi in TEP? 2) Cos è l Energia Primaria? 3) Perché è importante valutare l Energia Primaria? Trieste, 29 aprile 2015 Pag. 3

4 1) Cosa significano questi dati espressi in TEP? TEP = Tonnellata Equivalente di Petrolio Il TEP rappresenta la quantità di energia rilasciata dalla combustione di una tonnellata di petrolio grezzo e vale circa 42 GJ (= 11,7 MWh). Curiosità: in termini di volume, il Barile di Petrolio corrisponde a 42 galloni USA, ovvero a circa 159 litri. Dal punto di vista energetico: 1 BEP (Barile Equivalente di Petrolio) equivale a 164,2 Smc di Gas Naturale (ovvero piedi cubici). [in inglese: OIL = PETROLIO] Trieste, 29 aprile 2015 Pag. 4

5 2) Cos è l Energia Primaria? Una fonte di energia viene definita primaria quando è presente in natura e quindi non deriva dalla trasformazione di nessun altra forma di energia. Esempi: - fonti fossili (petrolio, carbone, gas), - energia nucleare, - fonti rinnovabili (solare, eolica, idroelettrica, geotermica, energia da biomasse). Conseguenza: l Energia Elettrica NON è una forma di Energia Primaria. Trieste, 29 aprile 2015 Pag. 5

6 3) Perché è importante valutare l Energia Primaria? Per consentirci di avere a disposizione l Energia di cui abbiamo bisogno, occorre consumare un quantitativo di Energia Primaria maggiore di quello da noi utilizzato, perché bisogna tenere conto di tutto il processo di produzione, trasporto, distribuzione, trasformazione, che, a partire dalla fonte di Energia Primaria, porta l Energia presso gli utilizzatori (abitazioni, industrie, ospedali, ecc.). Trieste, 29 aprile 2015 Pag. 6

7 Tutto ciò significa, tra l altro, che: - Per 1 kwh di Energia Termica (nella Centrale Termica) occorre consumare una quantità di Energia (Gas Naturale o altro combustibile) che corrisponde circa a 1 kwh di Energia Primaria, perché tutto il gas viene trasformato in calore. - per produrre 1 kwh di Energia Elettrica (nelle centrali elettriche), occorre consumare una quantità di Energia (Gas Naturale o altro combustibile) che corrisponde all incirca a 2 kwh di Energia Primaria, perché i cicli termodinamici della produzione elettrica non permettono di poter trasformare tutto il calore in energia elettrica. Trieste, 29 aprile 2015 Pag. 7

8 E per questo che conviene produrre Energia Elettrica mediante la Cogenerazione (o la Trigenerazione, che è una sua evoluzione): perché essa consente di sfruttare il calore sprecato per effetto dei rendimenti dei cicli termodinamici. Un impianto di Cogenerazione è costituito dai due componenti principali: - un motore accoppiato a un generatore di energia elettrica (che insieme costituiscono un motogeneratore ); - un sistema di recupero del calore dal motore e dai fumi. Trieste, 29 aprile 2015 Pag. 8

9 Il principio fisico che consente di ottenere questo risultato è rappresentato nel seguente schema, che mostra i flussi energetici di un impianto di cogenerazione (generazione combinata di energia elettrica e termica): Produzione combinata: E.P. utilizzata = 100 Produzione separata: E.P. utilizzata = 139 Trieste, 29 aprile 2015 Pag. 9

10 Nella Trigenerazione, oltre che Energia Elettrica e Termica, viene prodotta anche Energia Frigorifera: il calore prodotto nel periodo estivo, quando non è utilizzabile per usi diretti, viene utilizzato per produrre Acqua Refrigerata. Ciò avviene con un gruppo frigorifero ad assorbimento, basato sulle proprietà del bromuro di litio in soluzione con acqua: fornendo calore a questa miscela, essa si trasforma in vapore che, espandendosi, si raffredda notevolmente. E con questo vapore raffreddato si produce acqua refrigerata. Trieste, 29 aprile 2015 Pag. 10

11 Oltre ai vantaggi tecnologici, per la Cogenerazione e la Trigenerazione esistono alcune forme di incentivazione economica, le cui principali sono: 1) Accisa cogenerativa ridotta; 2) IVA agevolata ridotta (10%); 3) Titoli di Efficienza Energetica. Le prime due fra queste riduzioni spettano per i soli consumi cogenerativi, cioè: per la quota parte di Gas Naturale effettivamente impiegato per autoproduzione di energia elettrica. Ai fini fiscali, il Gas defiscalizzato deve essere valutato in base alla formula: [Volume Gas Defisc.] = [Produz. Elettrica] * 0,22 [Smc] [kwh] [Smc/kWh] Trieste, 29 aprile 2015 Pag. 11

12 Tutte queste incentivazioni spettano per i sistemi di Cogenerazione ad Alto Rendimento (C.A.R.), la cui classificazione è basata sul rispetto di due parametri: - PES > 10% (per impianti con Potenza > 1 MW - INDEROGABILE); - PES > 0% (per impianti con Potenza 1 MW - INDEROGABILE); - Rendimento globale > 75% (per tutti gli impianti, esclusi alcuni tipi di turbina - al di sotto di questa soglia ci sono RIDUZIONI degli incentivi). Nel caso del Policlinico di Modena, la valutazione è quella qui a lato: η globale, unità 0, η globale, SOGLIA MINIMA 0,75 VERIFICA POSITIVA Fattore correzione EE regione 0,369 Fatt. correz. perdite rete (EE ceduta alla rete) 0,945 Fattore correz. perdite rete (EE autocons.) 0,925 Quota EE autoconsumata 0,810 Quota EE venduta 0,182 CHPHη 39,21 CHPEη 44,22 RefHη 90,00 RefEη 48,67 PES 26% Limite PES 10% Verifica CAR POSITIVA Trieste, 29 aprile 2015 Pag. 12

13 1) Accisa cogenerativa ridotta. Utenze civili Utenze industriali Accisa civile: 0, /Smc Accisa cogenera;va: 0, /Smc Risparmio: 0, /Smc Accisa industriale: 0, /Smc Accisa cogenera;va: 0, /Smc Risparmio: 0, /Smc N.B. 1: quelli qui indicati sono VALORI MEDI INDICATIVI desunti dai dati del Policlinico di Modena, validi con le tariffe dell Emilia-Romagna e per cogeneratori di alcuni MW. N.B. 2: a seguito della Circ. dell Agenzia delle Entrate del 30/07/2014, le Aziende Sanitarie PUBBLICHE sono state equiparate alle Aziende Sanitarie PRIVATE, per cui ora pagano l ACCISA INDUSTRIALE. Trieste, 29 aprile 2015 Pag. 13

14 2) IVA agevolata ridotta (10%). Utenze che NON fanno denuncia IVA Utenze che fanno denuncia IVA IVA ordinaria: 22% IVA agevolata: 10% Risparmio: 12% (su tuh gli acquis; di Energia a uso cogenera;vo) IVA ordinaria: 22% IVA agevolata: 10% Risparmio: nessuno (l IVA pagata viene recuperata in sede di denuncia IVA) Trieste, 29 aprile 2015 Pag. 14

15 3) Titoli di Efficienza Energetica (TEE). Il DM 04/08/2011 e il DM 05/09/2011 prevedono l emissione di TEE, per la Cogenerazione ad Alto Rendimento, secondo un procedimento di calcolo che si basa sull entità dell Energia Primaria Risparmiata. Nel seguito, il calcolo per il caso del Policlinico di Modena: E CHP (EP introdotta nel sistema) kwh/anno η E,RIF 0,49 H CHP (ET effettivam. recuperata) kwh/anno η T,RIF 0,90 F CHP (EP necess. con sist. trad.) kwh/anno RISP (EP risparmiata) ,28 MWh/anno K 1,30 TEE/anno 1.894,26 Anni incentivo 10 TEE tot ,59 Valore TEE ,50 /TEE Incentivo ,89 /anno Trieste, 29 aprile 2015 Pag. 15

16 Purtroppo, oltre a questi incentivi, ultimamente sono stati adottati dei provvedimenti penalizzanti. 1) Nuova definizione di SEU (SEU = Sistemi Efficienti di Utenza). L aspetto più gravoso nell ambito della complessa procedura introdotta dalla Guida del GSE 04/03/2015, è dato da una nuova condizione inderogabile: per ottenere il riconoscimento di SEU occorre che ci sia: - un solo produttore; - un solo utilizzatore. A seguito di ciò potrebbero venire assoggettati all addebito degli Oneri Generali di Sistema tutti gli ospedali e le strutture sanitarie, in quanto sono sempre presenti soggetti terzi erogatori di servizi di supporto (cucina, bar, lavanolo, ecc.), ma anche altri Enti (USL o Università), ecc., ecc., che utilizzano l energia elettrica autoprodotta dalla struttura sanitaria. N.B. 1 Incidenza: circa 0,60 /kwh per l EE autoprodotta. N.B. 2 Scadenza invio documentazione SEU esistenti: 31/05/2015. Trieste, 29 aprile 2015 Pag. 16

17 2) Partecipazione al pagamento degli Oneri Generali di Sistema. In precedenza, con il decreto tagliabollette del 2014, una parte di questi Oneri era già stata posta a carico degli autoproduttori di Energia Elettrica: - per quelli esistenti alla data del 31/12/2014, l aliquota è del 5% di queste componenti di costo, pari a circa 0,03 /kwh, applicata all EE autoconsumata; - per quelli entrati in esercizio dopo tale data, la suddetta aliquota viene rivalutata biennalmente, a partire dal 1 /09/2015, con incrementi massimi del 2,5%; - queste rivalutazioni verranno di volta in volta calcolate con l obiettivo di conservare inalterato l attuale ammontare complessivo degli Oneri Generali di Sistema a carico della totalità degli utenti NON autoproduttori. Trieste, 29 aprile 2015 Pag. 17

18 Dimensionamento del Cogeneratore o Trigeneratore. La base di dati per questa fase progettuale sono le curve di carico per il fabbisogno elettrico e termico: kwh EE e kwh termici kwh kwh kwht Mesi Grafico comparato del Policlinico di Modena per il Trieste, 29 aprile 2015 Pag. 18

19 Dall esame dei suddetti grafici, si vede che non c è sufficiente carico termico in estate. Questo è un problema di importanza decisiva, in quanto non possiamo dissipare energia termica oltre il 25% circa (valore prudenziale) di quella teoricamente recuperabile, altrimenti perdiamo la qualifica di C.A.R. D altronde, è poco conveniente realizzare un impianto dimensionato per il carico termico invernale e poi doverlo tenere spento in estate. Infatti, gli oneri di ammortamento o di leasing decorrono ugualmente, gravando sul flusso di cassa dell investimento cogenerazione, senza produrre utili. A questo scopo, ci viene in aiuto la possibilità di inserire un gruppo frigo ad assorbimento, che permette di utilizzare l energia termica prodotta dal Cogeneratore in estate, trasformandola in energia frigorifera. Si realizza, in questo modo, la Trigenerazione: produzione combinata di 3 forme di Energia: Elettrica, Termica e Frigorifera. Trieste, 29 aprile 2015 Pag. 19

20 La critica che spesso viene mossa alla Trigenerazione è legata al fatto che l assorbitore ha un rendimento scadente: solitamente ha un COP da 0,6 a 0,8, mentre i gruppi frigo tradizionali arrivano anche a valori superiori a 6. Tuttavia, anche con tale scarso rendimento, l inserimento dell assorbitore è giustificato dal fatto che esso permette di far funzionare il Cogeneratore anche in estate. La conferma di ciò deriva dal calcolo del valore della produzione combinata dei vettori energetici, come si vede dalla seguente tabella, redatta sulla base dei dati del Policlinico di Modena. N.B.: questo calcolo è stato schematizzato assegnando tutto il risparmio alla produzione di Energia Elettrica, ma solo per ottenere un confronto omogeneo. Trieste, 29 aprile 2015 Pag. 20

21 ESEMPIO DI CALCOLO RISPARMIO LORDO ACQUISTO ENERGIA DA COGE REGIME INVERNALE Consumo Gas Nat.: 800 [Smc/h] Consumo Gas Nat. Defiscalizzato (0,22 Smc/kWh,el.): 737 [Smc/h] Prezzo medio Gas Nat. (IVA 22% compr.): 0,4026 [ /Smc] Prezzo medio Gas Nat. (IVA 22% escl.): 0,3300 [ /Smc] Defiscalizzazione x Coge: 0,0019 [ /Smc] Prezzo medio Gas Nat. x Coge (IVA 10% escl.): 0,3190 [ /Smc] Prezzo medio Gas Nat. x Coge (IVA 10% compr.): 0,3512 [ /Smc] Costo orario Gas Nat. Defiscalizzato x Coge (IVA 10% compr.): 258,74 [ /h] Costo orario Gas Nat. NON Defiscal. x riscald. (IVA 22% compr.): 25,45 [ /h] Costo orario Coge (IVA 10% - 22% compr.): 284,19 [ /h] Produzione EE da Coge: [kw] Prezzo medio EE acquistata (compr. IVA 22%): 0,19 [ /kwh] Costo evitato x EE autoprodotta: 636,31 [ /h] Produzione ETh da Coge: [kw] Potere Calorifico Inferiore Gas Nat.: 9,59 [kwh/smc] Rendimento di produzione Energia Termica da Centrale Termica. 0,92 Consumo Gas Nat. evitato con autoproduz. ETh: 374 [Smc/h] Costo evitato x ETh autoprodotta (compr. IVA 22%): 150,60 [ /h] Costo totale evitato x EE ed ETh autoprodotte: 786,91 [ /h] Risparmio Unitario Complessivo Regime INVERNALE: 502,71 [ /h] Percentuale riduzione costo EE in Regime Invernale (*): 79% (*) Vds. nota a pag. successiva. Trieste, 29 aprile 2015 Pag. 21

22 ESEMPIO DI CALCOLO RISPARMIO LORDO ACQUISTO ENERGIA DA COGE REGIME ESTIVO Consumo Gas Nat.: 800 [Smc/h] Consumo Gas Nat. Defiscalizzato (0,22 Smc/kWh,el.): 737 [Smc/h] [dati intermedi: come da tabella precedente] Produzione ETh da Coge: [kw] Produzione ETh utilizzata da Assorb.: [kw] COP Gruppo Frigo Assorbimento 0,75 [kw,fr/kw,th] Produzione EFr da Assorbitore: [kw] COP Gruppi Frigo Condensati ad acqua di Centr. Frigo 5,00 [kw,fr/kw,th] Consumo EE evitata con autoproduz. EFr: 442 [kwh] Costo evitato x EFr autoprodotta (compr. IVA 22%): 83,98 [ /h] Produzione ETh utilizzata in Centrale Termica: 357 [kw] Potere Calorifico Inferiore Gas Nat.: 9,59 [kwh/smc] Rendimento di produzione Energia Termica da Centrale Termica. 0,92 Consumo Gas Nat. evitato con autoproduz. ETh: 40 [Smc/h] Costo evitato x ETh autoprodotta (compr. IVA 22%): 16,29 [ /h] Costo totale evitato x EE, EFr ed ETh autoprodotte: 736,58 [ /h] Risparmio Unitario Complessivo Regime ESTIVO: 452,38 [ /h] Percentuale riduzione costo EE in Regime Estivo (*): 71% (*) Percentuale di riduzione al netto di ammortamenti e costi di manutenzione, valida solo per confronto. Trieste, 29 aprile 2015 Pag. 22

23 In sintesi, la scelta della tipologia e della taglia del Cogeneratore dipende principalmente da: Regime IVA del soggetto attuatore (IVA detraibile oppure no). Regime di accisa del soggetto attuatore (industriale o civile). Caratteristiche delle curve dei consumi termici ed elettrici. Classificabilità del sistema di utenza come SEU (o tipologie equipollenti). Trieste, 29 aprile 2015 Pag. 23

24 COGENERATORE Trieste, 29 aprile 2015 Pag. 24

25 COGENERATORE SILENZIATORI E CAMINO Trieste, 29 aprile 2015 Pag. 25

26 COGENERATORE DISSIPATORI Trieste, 29 aprile 2015 Pag. 26

27 ASSORBITORE Trieste, 29 aprile 2015 Pag. 27

28 TORRI EVAPORATIVE Trieste, 29 aprile 2015 Pag. 28

29 GRAZIE PER L ATTENZIONE Trieste, 29 aprile 2015 Pag. 29

Titoli di efficienza energetica: opportunità per le imprese. TEE per CAR (Cogenerazione Alto Rendimento)

Titoli di efficienza energetica: opportunità per le imprese. TEE per CAR (Cogenerazione Alto Rendimento) Mod. E03 Certificati bianchi TEE Titoli di efficienza energetica: opportunità per le imprese. TEE per CAR (Cogenerazione Alto Rendimento) ing. Fabio Minchio, Ph.D. 4 giugno 2013 Richiami fondamentali sulla

Dettagli

Latina 23 Giugno 2014

Latina 23 Giugno 2014 Latina 23 Giugno 2014 ORDINE DEGLI INGEGNERI DI LATINA Cogenerazione: incentivi e normative: opportunità, vincoli, stato dell arte e sviluppi del settore UN PROGRAMMA COMPLETO Viessmann Werke UN PROGRAMMA

Dettagli

Microcogenerazione. Cogenerazione

Microcogenerazione. Cogenerazione Microcogenerazione Ing. Emilio Ghiani Dipartimento di Ingegneria Elettrica ed Elettronica Università di Cagliari Cogenerazione Cogenerazione: generazione simultanea in un unico processo di energia termica

Dettagli

CONVEGNO :COGENERAZIONE processi, applicazioni, agevolazioni e risparmi comonext 27/03/2014

CONVEGNO :COGENERAZIONE processi, applicazioni, agevolazioni e risparmi comonext 27/03/2014 CONVEGNO :COGENERAZIONE processi, applicazioni, agevolazioni e risparmi comonext 27/03/2014 ENERGY 4 YOU SRL La Storia Energy 4 You è una società fondata nel 2005 e attiva nella vendita di energia elettrica

Dettagli

Per cogenerazione di energia si intende la generazione di energia elettrica ed energia termica nella stesso processo di

Per cogenerazione di energia si intende la generazione di energia elettrica ed energia termica nella stesso processo di COGENERAZIONE (Ing. Pietro Innocenzi 1 ) Per cogenerazione di energia si intende la generazione di energia elettrica ed energia termica nella stesso processo di generazione: si recupera il calore a valle

Dettagli

GENERAZIONE DISTRIBUITA COGENERAZIONE NEL SETTORE INDUSTRIALE

GENERAZIONE DISTRIBUITA COGENERAZIONE NEL SETTORE INDUSTRIALE GENERAZIONE DISTRIBUITA COGENERAZIONE NEL SETTORE INDUSTRIALE LA COGENERAZIONE FINO A 10 MW Microturbine Piccoli cogeneratori (< 100 kw) Applicazioni nel settore civile e terziario Motori endotermici 1500

Dettagli

COGENERAZIONE E TRIGENERAZIONE A GAS

COGENERAZIONE E TRIGENERAZIONE A GAS COGENERAZIONE E TRIGENERAZIONE A GAS Risparmio energetico attraverso la realizzazione di impianti per la produzione di energia termica/frigorifera ed elettrica 1 Cogenerazione e Trigenerazione La cogenerazione

Dettagli

Capitolo III. La normativa comunitaria. 3.1 Introduzione. Capitolo III

Capitolo III. La normativa comunitaria. 3.1 Introduzione. Capitolo III Capitolo III La normativa comunitaria 3.1 Introduzione La promozione della cogenerazione a livello comunitario è stata oggetto di provvedimenti fin dalla metà degli anni 90; tuttavia l armonizzazione della

Dettagli

COGENERAZIONE & TRIGENERAZIONE RISPARMIO ENERGETICO = RISPARMIO ECONOMICO

COGENERAZIONE & TRIGENERAZIONE RISPARMIO ENERGETICO = RISPARMIO ECONOMICO COGENERAZIONE & TRIGENERAZIONE RISPARMIO ENERGETICO = RISPARMIO ECONOMICO CASE HISTORY ED ESEMPI NUMERICI SULLA CONVENIENZA DEGLI IMPIANTI DI COGENERAZIONE E TRIGENERAZIONE 1 ENTALPIA engineering srl La

Dettagli

Complessi ricettivi-alberghieri Case di cura Complessi produttivi Complessi sportivi

Complessi ricettivi-alberghieri Case di cura Complessi produttivi Complessi sportivi Progetti di ristrutturazione energetica con impianti di Cogenerazione e Trigenerazione ad alto rendimento di Complessi ricettivi-alberghieri Case di cura Complessi produttivi Complessi sportivi STUDIO

Dettagli

MICRO COGENERAZIONE CAR e INCENTIVI

MICRO COGENERAZIONE CAR e INCENTIVI Technical Day MICRO COGENERAZIONE CAR e INCENTIVI FAENZA 26 MARZO 2015 Ing. Michele Balducci michele.balducci@studioseta.it COGENERAZIONE AD ALTO RENDIMENTO Fonte: Rapporto statistico sulla cogenerazione,

Dettagli

Cogenerazione e teleriscaldamento urbano a Mirandola

Cogenerazione e teleriscaldamento urbano a Mirandola Cogenerazione e teleriscaldamento urbano a Mirandola IL TELERISCALDAMENTO Il teleriscaldamento è una soluzione del servizio di riscaldamento per edifici residenziali ed industriali basata su un fluido

Dettagli

L impatto sull ambiente e le misure intraprese dall AZIENDA OSPEDALIERA DI ALESSANDRIA

L impatto sull ambiente e le misure intraprese dall AZIENDA OSPEDALIERA DI ALESSANDRIA L impatto sull ambiente e le misure intraprese dall AZIENDA OSPEDALIERA DI ALESSANDRIA Dati anno 2012 ----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

La Struttura del Sistema Energetico e dei Meccanismi di Incentivo alle Fonti Rinnovabili Parte III

La Struttura del Sistema Energetico e dei Meccanismi di Incentivo alle Fonti Rinnovabili Parte III Corso di Formazione ESTATE La Struttura del Sistema Energetico e dei Meccanismi di Incentivo alle Fonti Rinnovabili Parte III Daniele Cocco Dipartimento di Ingegneria Meccanica Università degli Studi di

Dettagli

menoenergia PROPOSTA ENERGETICA SETTORE LATTIERO - CASEARIO Ing. M. Alberti ( Amministratore MenoEnergia S.r.l.)

menoenergia PROPOSTA ENERGETICA SETTORE LATTIERO - CASEARIO Ing. M. Alberti ( Amministratore MenoEnergia S.r.l.) PROPOSTA ENERGETICA SETTORE LATTIERO - CASEARIO Ing. M. Alberti ( Amministratore MenoEnergia S.r.l.) 2 LA MISSION DI MENOENERGIA ORIGINE DI MENOENERGIA Menoenergia è una società controllata dal Gruppo

Dettagli

STRUMENTI DI INCENTIVAZIONE PER L EFFICIENZA ENERGETICA: CONTO TERMICO, CERTIFICATI BIANCHI, CAR

STRUMENTI DI INCENTIVAZIONE PER L EFFICIENZA ENERGETICA: CONTO TERMICO, CERTIFICATI BIANCHI, CAR STRUMENTI DI INCENTIVAZIONE PER L EFFICIENZA ENERGETICA: CONTO TERMICO, CERTIFICATI BIANCHI, CAR Fiera Milano 9 maggio 2014 Il ruolo della Cogenerazione ad Alto Rendimento Gabriele Susanna - Direzione

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II FACOLTÀ DI INGEGNERIA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA PER L'AMBIENTE E IL TERRITORIO DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA INDUSTRIALE TESI DI LAUREA ANALISI

Dettagli

Energy management. Il ruolo dell energy manager attraverso lo studio di un caso reale

Energy management. Il ruolo dell energy manager attraverso lo studio di un caso reale Energy management Il ruolo dell energy manager attraverso lo studio di un caso reale Obiettivo dell energy manager Ottimizzare dal punto di vista energetico economico i consumi della propria azienda, sia

Dettagli

ENERGYMAN COGENERAZIONE. ComoNext 27 marzo 2014. Paolo Torri

ENERGYMAN COGENERAZIONE. ComoNext 27 marzo 2014. Paolo Torri ComoNext 27 marzo 2014 Paolo Torri Cos è Risultati economici attesi Esempio concreto Cogenerazione si intende la produzione combinata di energia elettrica/meccanica e di energia termica (calore) ottenute

Dettagli

Procedure di base finalizzate all efficienza energetica

Procedure di base finalizzate all efficienza energetica Energia del futuro: l efficienza nei sistemi energetici del territorio 17-18 maggio 2014 Hotel Splendid Baveno, via Sempione 12 Procedure di base finalizzate all efficienza energetica prof. Marco Carlo

Dettagli

Indice Errore. Il segnalibro non è definito.

Indice Errore. Il segnalibro non è definito. COGENERAZIONE Indice 1. Definizione e normativa di riferimento... 3 1.1. Indice di risparmio di energia (IRE):... 4 1.2. Limite termico (LT):... 4 2. Descrizione generale degli impianti di cogenerazione...

Dettagli

2 Base tecnica definizioni, concetti, teoria. Gianluca Fossati EDISON ENERGIA S.p.A.

2 Base tecnica definizioni, concetti, teoria. Gianluca Fossati EDISON ENERGIA S.p.A. 2 Base tecnica definizioni, concetti, teoria Gianluca Fossati EDISON ENERGIA S.p.A. Definizioni Il Decreto Legislativo 8/02/2007, n 20 sulla promozione della cogenerazione, prevede un determinato obiettivo:

Dettagli

Impianti di COGENERAZIONE

Impianti di COGENERAZIONE Impianti di COGENERAZIONE Definizione: produrre energia insieme Produzione combinata di : 1. energia elettrica/meccanica 2. energia termica (calore) ottenute in appositi impianti utilizzanti la stessa

Dettagli

Confindustria Mantova 2014. Casi pratici di realizzazione per piccola/media potenza di Cogenerazione

Confindustria Mantova 2014. Casi pratici di realizzazione per piccola/media potenza di Cogenerazione Casi pratici di realizzazione per piccola/media potenza di Cogenerazione Mantova, 29 ottobre 2014 Relatore: Mauro Braga Viessmann Group 1917 Fondazione 11.400 Dipendenti 2,1 27 Miliardi di euro di fatturato

Dettagli

INTERGEN LA COGENERAZIONE NEL NOVARESE. divisione energia di IML Impianti srl SILLAVENGO 12 MAGGIO 2016

INTERGEN LA COGENERAZIONE NEL NOVARESE. divisione energia di IML Impianti srl SILLAVENGO 12 MAGGIO 2016 INTERGEN LA COGENERAZIONE NEL NOVARESE SILLAVENGO 12 MAGGIO 2016 divisione energia di IML Impianti srl Struttura del gruppo IML dal 1904 impianti sistemi propulsivi industriali e marini sistemi propulsivi

Dettagli

2) Quale unità di misura si utilizza per misurare il consumo di fonti primarie di energia?

2) Quale unità di misura si utilizza per misurare il consumo di fonti primarie di energia? 28 QM 4 1) Non è una tecnologia di cogenerazione: Turbina a vapore con spillamento di vapore Turbina a vapore in contropressione Ciclo combinato gas-vapore Motore alternativo con recupero sui gas di scarico

Dettagli

Le potenzialità economiche della microcogenerazione: aspetti normativi ed economici

Le potenzialità economiche della microcogenerazione: aspetti normativi ed economici Le potenzialità economiche della microcogenerazione: aspetti normativi ed economici La micro cogenerazione cogenerazione: : produzione combinata di elettricità e calore Un micro cogeneratore è un sistema

Dettagli

Case History Convenienza economica, energetica e ambientale: quando e come?

Case History Convenienza economica, energetica e ambientale: quando e come? Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l energia e lo sviluppo economico sostenibile Seminario Tecnico Cogenerazione ad Alto Rendimento e Microcogenerazione Lo scenario normativo italiano Case History

Dettagli

AZIENDA PLASTICA CASE STUDY

AZIENDA PLASTICA CASE STUDY Sistema di Trigenerazione AZIENDA PLASTICA CASE STUDY 14 LowNOx CASE STUDY per FORNITURA e POSA IN OPERA NUOVO SISTEMA DI TRIGENERAZIONE Marca: TERMOGAMMA LowNOx Tipo: REC+14 CLIENTE: AZIENDA LAVORAZIONE

Dettagli

configurazione in un sistema) Grandezza fisica connessa al movimento reale o potenziale, macro o microscopico, di un sistema

configurazione in un sistema) Grandezza fisica connessa al movimento reale o potenziale, macro o microscopico, di un sistema ENERGIA Capacità di un sistema di compiere lavoro (Lavoro: atto di produrre un cambiamento di configurazione in un sistema) Grandezza fisica connessa al movimento reale o potenziale, macro o microscopico,

Dettagli

3 - Cogenerazione tecnologie disponibili, aspetti ambientali e gestionali. Enrico Malusardi Professore a contratto, Politecnico di Milano

3 - Cogenerazione tecnologie disponibili, aspetti ambientali e gestionali. Enrico Malusardi Professore a contratto, Politecnico di Milano 3 - Cogenerazione tecnologie disponibili, aspetti ambientali e gestionali Enrico Malusardi Professore a contratto, Politecnico di Milano PERCHE LA COGENERAZIONE? È la produzione combinata di calore e di

Dettagli

1. Introduzione 103/2003.

1. Introduzione 103/2003. APPLICAZIONE NEL SETTORE CIVILE DI PICCOLI SISTEMI DI COGENERAZIONE PER LA CLIMATIZZAZIONE INVERNALE ED ESTIVA DEGLI AMBIENTI E LA PRODUZIONE DI ACQUA CALDASANITARIA (SCHEDA TECNICA N.21): PROCEDURA PER

Dettagli

CAPITOLO 9 COGENERAZIONE

CAPITOLO 9 COGENERAZIONE CAITOLO 9 COGENERAZIONE 9.1. Introduzione er cogenerazione si intende la produzione combinata di elettricità e di calore, entrambi intesi come effetti utili. Essa trova ampio spazio sia in ambito civile

Dettagli

Il prodotto. Taglia la bolletta. Rispetta l ambiente. Partecipa alla rivoluzione energetica. Chi siamo

Il prodotto. Taglia la bolletta. Rispetta l ambiente. Partecipa alla rivoluzione energetica. Chi siamo IL TandEM PERCHE New! Taglia la bolletta Installando il TandEM di asjagen puoi generare contemporaneamente energia elettrica e calore (cogenerazione ad alto rendimento) utilizzando un unico combustibile.

Dettagli

Potenza efficiente Produzione lorda di lorda energia elettrica. Figura 1: situazione degli impianti di cogenerazione nel 2005 (fonti GSE e Terna).

Potenza efficiente Produzione lorda di lorda energia elettrica. Figura 1: situazione degli impianti di cogenerazione nel 2005 (fonti GSE e Terna). Scheda D Analisi e valutazioni relative al decreto legislativo 8 febbraio 2007, n. 20 di attuazione della Direttiva 2004/8/CE del Parlamento europeo e del Consiglio e altre norme in materia di cogenerazione

Dettagli

ELETTROGREEN POWER S.r.l.

ELETTROGREEN POWER S.r.l. PRESENTAZIONE ATTIVITA Latina, 18 settembre 2012 PRESENTAZIONE ATTIVITA Elettrogreen Power fondata a Genova nel 2006; qualificata come E.S.Co. dal 2006; costituita da un team di ingegneri e dottori in

Dettagli

FONTI DI ENERGIA. Fonti energetiche primarie. Fonti energetiche secondarie. sostanza o fenomeno capace di dar luogo ad una liberazione di energia

FONTI DI ENERGIA. Fonti energetiche primarie. Fonti energetiche secondarie. sostanza o fenomeno capace di dar luogo ad una liberazione di energia FONTI DI ENERGIA sostanza o fenomeno capace di dar luogo ad una liberazione di energia Fonti energetiche primarie quelle che si trovano disponibili in natura si possono classificare in: Fonti energetiche

Dettagli

documento Franco Pecchio

documento Franco Pecchio documento Franco Pecchio Un requisito importante per la sicurezza del sistema elettrico europeo è che la distribuzione ed il trasporto dell energia elettrica siano efficienti e sicuri, in modo da permettere

Dettagli

La Cogenerazione ad Alto Rendimento (CAR)

La Cogenerazione ad Alto Rendimento (CAR) La Cogenerazione ad Alto Rendimento (CAR) Dott. Ing. Massimo Rivarolo Scuola Politecnica Università di Genova DIME Sez. Maset massimo.rivarolo@unige.it Contenuti Tipologie di impianti cogenerativi Evoluzione

Dettagli

AZIENDA FARMACEUTICA CASE STUDY

AZIENDA FARMACEUTICA CASE STUDY Sistema di Trigenerazione AZIENDA FARMACEUTICA CASE STUDY 15 LowNOx CASE STUDY per FORNITURA e POSA IN OPERA NUOVO SISTEMA DI TRIGENERAZIONE Marca: TERMOGAMMA LowNOx Tipo: REC+15 CLIENTE: AZIENDA FARMACEUTICA

Dettagli

TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA (CERTIFICATI BIANCHI)

TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA (CERTIFICATI BIANCHI) TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA (CERTIFICATI BIANCHI) ing. Filippo Colorito, ENEA-UTEE/GRT BARI filippo.colorito@enea.it Bari, 18 Aprile 2012 ENEA-UTEE 1 ENEA. La missione ENEA è l Agenzia nazionale per

Dettagli

Studio di fattibilità per la climatizzazione di edificio residenziale di nuova costruzione mediante sistema di trigenerazione

Studio di fattibilità per la climatizzazione di edificio residenziale di nuova costruzione mediante sistema di trigenerazione Studio di fattibilità per la climatizzazione di edificio residenziale di nuova costruzione mediante sistema di trigenerazione Il presente studio si propone di analizzare i vantaggi derivanti dall'utilizzo

Dettagli

MICROCOGENERAZIONE Risparmio e sicurezza per l hotel Cortina d Ampezzo 7Maggio2014

MICROCOGENERAZIONE Risparmio e sicurezza per l hotel Cortina d Ampezzo 7Maggio2014 MICROCOGENERAZIONE Risparmio e sicurezza per l hotel Cortina d Ampezzo 7Maggio2014 T.E.C. srl Total Energy Care Via della Meccanica snc - 02010 Cittaducale (RI) - www.tecenergy.it 1 Presentazione Azienda

Dettagli

Energia Benessere - Crescita

Energia Benessere - Crescita Le energie rinnovabili: opportunità da sole, acqua, vento e biomasse Energia Benessere - Crescita Scenari per il futuro prossimo, dopo il protocollo di Kyoto. prof. Mauro REINI docente di sistemi per l

Dettagli

A.O. Ospedale di Circolo di Busto Arsizio Piazza Solaro 3 21052 BUSTO ARSIZIO (VA)

A.O. Ospedale di Circolo di Busto Arsizio Piazza Solaro 3 21052 BUSTO ARSIZIO (VA) Il Direttore Generale Dott. ARMANDO GOZZINI Il Responsabile del Procedimento e Responsabile Ufficio Tecnico Dott. Ing. MASSIMILIANO MASTROIANNI I Progettisti Dott. Ing. Giancarlo Cerveglieri Dott. Arch.

Dettagli

Modulo 10 Impianti per la cogenerazione di energia

Modulo 10 Impianti per la cogenerazione di energia Corso di Impianti Meccanici Laurea Triennale Modulo 10 Impianti per la cogenerazione di energia Prof. Ing. Cesare Saccani Prof. Ing. Augusto Bianchini Dott. Ing. Marco Pellegrini Dott. Ing. Michele Gambuti

Dettagli

Il ritorno dell investimento energetico. Gli strumenti di incentivazione della Regione Piemonte nel settore energetico

Il ritorno dell investimento energetico. Gli strumenti di incentivazione della Regione Piemonte nel settore energetico Il ritorno dell investimento energetico Torino 17 Novembre 2008 Gli strumenti di incentivazione della Regione Piemonte nel settore energetico Arch. Aurelia VINCI L ENERGIA IN PIEMONTE: LE PRIORITÀ Le priorità

Dettagli

La cogenerazione ad alto rendimento

La cogenerazione ad alto rendimento La cogenerazione ad alto rendimento Convegno Cogena-FIRE, KeyEnergy Dario Di Santo - FIRE Cos è la FIRE La Federazione Italiana per l uso Razionale dell Energia è un associazione tecnico-scientifica che

Dettagli

I mercati per l ambiente

I mercati per l ambiente I mercati per l ambiente Il piano «20-20-20» A marzo 2007, il Consiglio Europeo si è prefissato di raggiungere entro l anno 2020: a)la riduzione delle emissioni di gas a effetto serra di almeno il 20%

Dettagli

ASJA & ASJAGEN. asjagen è una società del Gruppo Asja, leader in Italia nel settore delle rinnovabili e presente sul mercato dal 1995.

ASJA & ASJAGEN. asjagen è una società del Gruppo Asja, leader in Italia nel settore delle rinnovabili e presente sul mercato dal 1995. asjagen Il TOTEM ASJA & ASJAGEN asjagen è una società del Gruppo Asja, leader in Italia nel settore delle rinnovabili e presente sul mercato dal 1995. Dal 1995 Asja progetta, costruisce e gestisce impianti

Dettagli

Studio di fattibilità per la climatizzazione di una struttura alberghiera mediante sistema di trigenerazione

Studio di fattibilità per la climatizzazione di una struttura alberghiera mediante sistema di trigenerazione Studio di fattibilità per la climatizzazione di una struttura alberghiera mediante sistema di trigenerazione Il presente studio si propone di analizzare i vantaggi derivanti dall'utilizzo di un sistema

Dettagli

RELAZIONE ANNUALE SULLA COGENERAZIONE IN ITALIA ANNO PRODUZIONE 2011

RELAZIONE ANNUALE SULLA COGENERAZIONE IN ITALIA ANNO PRODUZIONE 2011 Ministero dello Sviluppo Economico DIPARTIMENTO PER L ENERGIA Direzione Generale per l Nucleare, le Energie Rinnovabili e l Efficienza Energetica RELAZIONE ANNUALE SULLA COGENERAZIONE IN ITALIA ANNO PRODUZIONE

Dettagli

Venerdì, 27 febbraio 2015 INCENTIVAZIONI TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA. prof. ing. Maurizio Fauri

Venerdì, 27 febbraio 2015 INCENTIVAZIONI TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA. prof. ing. Maurizio Fauri Venerdì, 27 febbraio 2015 INCENTIVAZIONI TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA D. Lgs. n.102 del 4 luglio 2014 Il 19 luglio 2014 è entrato in vigore il Decreto Legislativo n.102 del 4 luglio 2014 di "Attuazione

Dettagli

CERTIFICATI BIANCHI:

CERTIFICATI BIANCHI: Divisione CERTIFICATI BIANCHI: UNO STRUMENTO PER FINANZIARE L EFFICIENZA ENERGETICA Ing. Alessio Schiavon Edilvi spa Divisione ESCO schiavon@edilvi.it Forum Green Economy 2014 Roma, 4/5 giugno 2014 EDILVI

Dettagli

Energia e Fonti Rinnovabili. Un esempio di risparmio energetico: la produzione distribuita di energia elettrica

Energia e Fonti Rinnovabili. Un esempio di risparmio energetico: la produzione distribuita di energia elettrica Energia e Fonti Rinnovabili Almo Collegio Borromeo, Pavia, a.a. 2009-2010 corso riconosciuto dall Università degli Studi di Pavia Un esempio di risparmio energetico: la produzione distribuita di energia

Dettagli

Madonna del Piano, marzo 2013 CHE COSA È IL TELERISCALDAMENTO COME FUNZIONA IL TELERISCALDAMENTO MODO DI PROCEDERE

Madonna del Piano, marzo 2013 CHE COSA È IL TELERISCALDAMENTO COME FUNZIONA IL TELERISCALDAMENTO MODO DI PROCEDERE Madonna del Piano, marzo 2013 CHE COSA È IL TELERISCALDAMENTO Definizione: "È un sistema di riscaldamento a distanza di un quartiere o di una città che utilizza il calore prodotto da una centrale termica,

Dettagli

LE FONTI RINNOVABILI ED IL LORO UTILIZZO. APPLICAZIONI NEL CAMPUS DI FISCIANO

LE FONTI RINNOVABILI ED IL LORO UTILIZZO. APPLICAZIONI NEL CAMPUS DI FISCIANO LE FONTI RINNOVABILI ED IL LORO UTILIZZO. APPLICAZIONI NEL CAMPUS DI FISCIANO Prof. Ing. Ciro Aprea Dipartimento di Ingegneria Industriale Università degli Studi di Salerno DEFINIZIONE SI POSSONO DEFINIRE

Dettagli

Giornata sull efficienza energetica nelle industrie Fare

Giornata sull efficienza energetica nelle industrie Fare Giornata sull efficienza energetica nelle industrie Fare di più con meno Sala Congressi FAST P.le Morandi,, 2 Milano 30 Maggio 2006 II^SESSIONE Efficienza energetica e ruolo delle industrie Soluzioni tecniche

Dettagli

Microcogenerazione La sostenibilità economica dell efficienza energetica

Microcogenerazione La sostenibilità economica dell efficienza energetica Microcogenerazione La sostenibilità economica dell efficienza energetica Rimini li 12 Dicembre 2014 Perché parlare di efficienza energetica? L'efficienza energetica è la capacità di sfruttare in modo razionale

Dettagli

1) Seguendo l'approccio LCCA, come possono essere suddivisi i costi associati ad un motore elettrico:

1) Seguendo l'approccio LCCA, come possono essere suddivisi i costi associati ad un motore elettrico: 10 QM I 5 1) Seguendo l'approccio LCCA, come possono essere suddivisi i costi associati ad un motore elettrico: 75% en. consumata; 22,3% costo d'acquisto; 2,3% costi di manutenzione 80% en. consumata;

Dettagli

Efficienza energetica e prospettive per l industria Lo scenario: i consumi energetici e le applicazioni

Efficienza energetica e prospettive per l industria Lo scenario: i consumi energetici e le applicazioni Efficienza energetica e prospettive per l industria Lo scenario: i consumi energetici e le applicazioni Prof. Stefano Campanari Dipartimento di Energia, Politecnico di Milano stefano.campanari@polimi.it

Dettagli

Analisi dell applicazione di impianti trigenerativi e riduzione delle emissioni di CO2 per i Campus di Bovisa del Politecnico di Milano

Analisi dell applicazione di impianti trigenerativi e riduzione delle emissioni di CO2 per i Campus di Bovisa del Politecnico di Milano 24 maggio 2016 Giornate della Sostenibilità Analisi dell applicazione di impianti trigenerativi e riduzione delle emissioni di CO2 per i Campus di Bovisa del Politecnico di Milano Tesi di laurea di: Alessia

Dettagli

Impianto di cogenerazione realizzato presso una azienda del settore ceramico della provincia di Modena (Emilia-Romagna, Italia)

Impianto di cogenerazione realizzato presso una azienda del settore ceramico della provincia di Modena (Emilia-Romagna, Italia) OPET SEED (Italia) Impianto di realizzato presso una azienda del settore ceramico della provincia di Modena (Emilia-Romagna, Italia) ENERGIE Introduzione L impianto di in esame è installato presso un azienda

Dettagli

L efficienza energetica nella sanità in Italia. Un caso di eccellenza: l Azienda Ospedaliera di Perugia.

L efficienza energetica nella sanità in Italia. Un caso di eccellenza: l Azienda Ospedaliera di Perugia. L efficienza energetica nella sanità in Italia. Un caso di eccellenza: l Azienda Ospedaliera di Perugia. Il nostro mondo sta cambiando 2 2N. 2 Nel 2050, la popolazione mondiale sarà di 9.1 miliardi di

Dettagli

Cogenerazione e domanda di calore variabile: un software per la valutazione tecnico-economica dell investimento

Cogenerazione e domanda di calore variabile: un software per la valutazione tecnico-economica dell investimento 3E Energy, Efficiency and Environment Efficienza energetica e cogenerazione: Quali prospettive per l industria italiana nei nuovi mercati energetici Milano - 11 Luglio 2013 Cogenerazione e domanda di calore

Dettagli

L'ENERGIA PRIMARIA CONSUMATA DA UN EDIFICIO: FATTORI DI CONVERSIONE

L'ENERGIA PRIMARIA CONSUMATA DA UN EDIFICIO: FATTORI DI CONVERSIONE L'ENERGIA PRIMARIA CONSUMATA DA UN EDIFICIO: FATTORI DI CONVERSIONE (Dott. Renzo Mario Del Duro) Il calcolo del fabbisogno annuale di energia primaria globale di un edificio tiene in considerazione due

Dettagli

I recenti sviluppi della normativa con l introduzione della C.A.R.

I recenti sviluppi della normativa con l introduzione della C.A.R. 13 Workshop Programma T.A.C.E.C. Efficienza Energetica e Cogenerazione: dalle norme europee opportunità nella filiera chimica in Italia I recenti sviluppi della normativa con l introduzione della C.A.R.

Dettagli

EFFICIENZA ENERGETICA COGENERAZIONE. Generalità, aspetti tecnici e normativi, case history

EFFICIENZA ENERGETICA COGENERAZIONE. Generalità, aspetti tecnici e normativi, case history EFFICIENZA ENERGETICA COGENERAZIONE Generalità, aspetti tecnici e normativi, case history COGENERAZIONE (CHP Combined Heat Power) COGENERAZIONE DEFINIZIONI COGENERAZIONE: produzione contemporanea di più

Dettagli

Kyoto. 4 Costruzione e installazione impianti di cogenerazione

Kyoto. 4 Costruzione e installazione impianti di cogenerazione www.mtmenergia.com Mission Risparmio energetico ed eco sostenibilità. In queste parole è racchiusa la mission di MTM ENERGIA, che propone agli enti pubblici e privati un interessante opportunità di crescita

Dettagli

Nota informativa ottobre 2006 COGENERAZIONE

Nota informativa ottobre 2006 COGENERAZIONE Nota informativa ottobre 2006 COGENERAZIONE Introduzione Con il termine cogenerazione si intende la produzione combinata in un unico sistema di energia elettrica e termica. Un impianto di cogenerazione

Dettagli

ALLEGATO B PAES Isola d Elba

ALLEGATO B PAES Isola d Elba 1. GLOSSARIO ALLEGATO B PAES Isola d Elba Attività libera:attività di installazione di impianti a fonti rinnovabili o di cogenerazione di piccole dimensioni che viene considerata libera ai sensi della

Dettagli

Giampiero Colli Anima/Coaer. Logo associazione nello schema

Giampiero Colli Anima/Coaer. Logo associazione nello schema Work shop tecnico: Edifici Impianti a pompa di calore per la climatizzazione annuale e la produzione di acqua calda sanitaria: soluzioni per edifici polifunzionali, residenziali, uffici. Giampiero Colli

Dettagli

Il mercato energetico in Italia: vantaggi e opportunità per le PMI

Il mercato energetico in Italia: vantaggi e opportunità per le PMI 1 Il mercato energetico in Italia: vantaggi e opportunità per le PMI Massimo Gallanti Direttore Dipartimento Sviluppo del Sistema Elettrico Workshop Fondazione idi Milano, 11 Novembre 2010 www.gsel.it1

Dettagli

BANDO ENERGIA 2014 PER L ATTRIBUZIONE DI CONTRIBUTI IN TEMA DI RISPARMIO ENERGETICO. Allegato C CONTENUTI RELAZIONE TECNICA

BANDO ENERGIA 2014 PER L ATTRIBUZIONE DI CONTRIBUTI IN TEMA DI RISPARMIO ENERGETICO. Allegato C CONTENUTI RELAZIONE TECNICA Allegato C BANDO ENERGIA 2014 PER L ATTRIBUZIONE DI CONTRIBUTI IN TEMA DI RISPARMIO ENERGETICO Allegato C CONTENUTI RELAZIONE TECNICA La relazione tecnica, illustrativa dell intervento oggetto della richiesta

Dettagli

Le misure per il sostegno della CAR: esperienza del Gruppo A2A nei Certificati Bianchi. Andrea Bordoni

Le misure per il sostegno della CAR: esperienza del Gruppo A2A nei Certificati Bianchi. Andrea Bordoni Le misure per il sostegno della CAR: esperienza del Gruppo A2A nei Certificati Bianchi Andrea Bordoni Convegno su Cogenerazione ad alto rendimento organizzato dalla Sezione Energia dell'unione Industriali

Dettagli

CERTIFICATI BIANCHI e EFFICIENZA ENERGETICA requisiti - potenziali - esempi pratici

CERTIFICATI BIANCHI e EFFICIENZA ENERGETICA requisiti - potenziali - esempi pratici CERTIFICATI BIANCHI e EFFICIENZA ENERGETICA requisiti - potenziali - esempi pratici Bolzano 28.03.2015 sulla strada dell efficienza energetica Molti concetti! Energia sostenibile Energy Management Aziendale

Dettagli

Titoli di efficienza energetica: opportunità per le imprese

Titoli di efficienza energetica: opportunità per le imprese Mod. E03 Certificati bianchi TEE Titoli di efficienza energetica: opportunità per le imprese ing. Fabio Minchio, Ph.D. 4 giugno 2013 f.minchio@3f-engineering.it Efficienza energetica Efficienza energetica

Dettagli

INCIDENZA DEL COSTO DELL ENERGIA NELLE STRUTTURE OSPEDALIERE

INCIDENZA DEL COSTO DELL ENERGIA NELLE STRUTTURE OSPEDALIERE Analisi delle prestazioni e dei sistemi energetici dei presidi ospedalieri piemontesi Risultati dell indagine 2010-2011 condotta da A.Re.S.S. e Environment Park S.p.A. COSTI E CRITICITA DELLA GESTIONE

Dettagli

Tali fluidi, utilizzati in prossimità del punto di produzione, o trasportati a distanza, possono essere utilizzati per diversi impieghi:

Tali fluidi, utilizzati in prossimità del punto di produzione, o trasportati a distanza, possono essere utilizzati per diversi impieghi: LA COGENERAZIONE TERMICA ED ELETTRICA 1. Introduzione 2. Turbine a Gas 3. Turbine a vapore a ciclo combinato 4. Motori alternativi 5. Confronto tra le diverse soluzioni 6. Benefici ambientali 7. Vantaggi

Dettagli

Dachs. Microcogenerazione ad alto rendimento. Vai oltre i sistemi tradizionali. Scegli il massimo!

Dachs. Microcogenerazione ad alto rendimento. Vai oltre i sistemi tradizionali. Scegli il massimo! Dachs Microcogenerazione ad alto rendimento. Vai oltre i sistemi tradizionali. Scegli il massimo! 1 La microcogenerazione ad alto rendimento I sistemi di generazione elettrica tradizionali sono caratterizzati

Dettagli

GUIDA. Consorzio. Napoli 2000. Energia

GUIDA. Consorzio. Napoli 2000. Energia Consorzio Energia Napoli 2000 GUIDA CONSORZIO ENERGIA UNIONE DEGLI INDUSTRIALI DELLA PROVINCIA DI NAPOLI PIAZZA DEI MARTIRI, 58 80121 NAPOLI AMMINISTRATORE UNICO DR. GABRIELE ARIOLA SEGRETARIO RESPONSABILE

Dettagli

FINANZIARIA 2007. Energia. www.governo.it

FINANZIARIA 2007. Energia. www.governo.it FINANZIARIA 2007 Energia www.governo.it 1 Risparmio energetico per la bolletta e per l ambiente Agevolazioni fiscali per la riqualificazione energetica degli edifici Fondo per l incentivazione di edifici

Dettagli

Modalità di applicazione della disciplina delle accise sull energia elettrica per i Sistemi Efficienti d Utenza

Modalità di applicazione della disciplina delle accise sull energia elettrica per i Sistemi Efficienti d Utenza Sistemi Efficienti d Utenza SEU Aspetti regolatori, fiscali e operativi Seminario organizzato da Autorità per l energia elettrica il gas e il sistema idrico, Gestore dei Servizi Energetici S.p.A. e. Modalità

Dettagli

Guida alla Cogenerazione ad Alto Rendimento CAR

Guida alla Cogenerazione ad Alto Rendimento CAR Guida alla Cogenerazione ad Alto Rendimento CAR Edizione n.1 Marzo 2012 - 1 - INDICE GENERALE 1 Premessa... - 7-2 Cogenerazione ad Alto Rendimento (CAR)... - 8-2.1 Principi generali della... - 8 - Box:

Dettagli

Incontro con le aziende del settore industriale e terziario

Incontro con le aziende del settore industriale e terziario Comuni di Airuno, Brivio Incontro con le aziende del settore industriale e terziario Brivio, 25 giugno 2015 Sportello Energia Dal mese di maggio 2015 è aperto lo sportello energia : lo Sportello Energia

Dettagli

Seminario tecnico GESTIONE DELL ENERGIA: SOLUZIONI AZIENDALI E TECNOLOGICHE

Seminario tecnico GESTIONE DELL ENERGIA: SOLUZIONI AZIENDALI E TECNOLOGICHE Ottimizzare la gestione dell energia: soluzioni tecnologiche per le aziende Ivano Olivetti - Ricercatore ENEA Seminario tecnico GESTIONE DELL ENERGIA: SOLUZIONI AZIENDALI E TECNOLOGICHE Vicenza 01 febbraio

Dettagli

INCENTIVI PER LA COGENERAZIONE DIFFUSA

INCENTIVI PER LA COGENERAZIONE DIFFUSA INCENTIVI PER LA COGENERAZIONE DIFFUSA RELATORE Dott. Sergio Pontiggia Servizi Industriali srl Cogenerazione e pompe di calore: soluzioni di efficienza energetica nelle imprese 24 giugno 2009 Fonte: GSE

Dettagli

R.T.P.: TECSE ENGINEERING Studio Associato (Capogruppo mandatario) COGENERA s.r.l. (Componente mandante) Studio A&A (Componente mandante)

R.T.P.: TECSE ENGINEERING Studio Associato (Capogruppo mandatario) COGENERA s.r.l. (Componente mandante) Studio A&A (Componente mandante) INDICE: 1.0 INTRODUZIONE... 2 1.1 GENERALITÀ... 2 2.0 DATI CARATTERISTICI DEL CONTESTO DELLE OPERE... 3 2.1 UBICAZIONE IMPIANTO... 3 2.2 CONDIZIONI CLIMATICHE ESTERNE... 4 3.0 NUOVO IMPIANTO DI COGENERAZIONE...

Dettagli

L efficienza energetica fra legislazione europea, nazionale e regionale

L efficienza energetica fra legislazione europea, nazionale e regionale L efficienza energetica fra legislazione europea, nazionale e regionale Prof. Gianni Comini Direttore del Dipartimento di Energia e Ambiente CISM - UDINE AMGA - Iniziative per la Sostenibilità EOS 2013

Dettagli

LA GENERAZIONE COMBINATA DI ENERGIA ELETTRICA E CALORE

LA GENERAZIONE COMBINATA DI ENERGIA ELETTRICA E CALORE LA GENERAZIONE COMBINATA DI ENERGIA ELETTRICA E CALORE Per soddisfare i fabbisogni di energia elettrica e termica si può pensare ad una fornitura che prevede il ricorso a due servizi distinti oppure attraverso

Dettagli

Dachs. Vai oltre i sistemi tradizionali. Scegli il massimo!

Dachs. Vai oltre i sistemi tradizionali. Scegli il massimo! Dachs Microcogenerazione ad alto rendimento. Vai oltre i sistemi tradizionali. Scegli il massimo! La microcogenerazione ad alto rendimento I sistemi di generazione elettrica tradizionali sono caratterizzati

Dettagli

Istruzioni per la compilazione della scheda

Istruzioni per la compilazione della scheda Istruzioni per la compilazione della scheda Chi deve compilare la scheda? Solo i responsabili delle comunicazioni statistiche degli impianti appartenenti alle seguenti tipologie: Fotovoltaici e termodinamici

Dettagli

Diamo Energia All innovazione

Diamo Energia All innovazione Diamo Energia All innovazione Soluzioni innovative per l efficienza energetica Nata nel 2006 come impresa specializzata nello studio, sviluppo ed installazione di impianti e sistemi ad alto contenuto innovativo

Dettagli

Aspetti collegati allo sviluppo del fotovoltaico

Aspetti collegati allo sviluppo del fotovoltaico Aspetti collegati allo sviluppo del fotovoltaico In questa sezione si analizzano gli aspetti economici, ambientali ed occupazionali collegati alla sviluppo del fotovoltaico. Aspetti economici Per quanto

Dettagli

LA COGENERAZIONE: UN OPPORTUNITA PER L INDUSTRIA ITALIANA

LA COGENERAZIONE: UN OPPORTUNITA PER L INDUSTRIA ITALIANA Firenze, 16 Luglio 2015. CGT Energia LA COGENERAZIONE: UN OPPORTUNITA PER L INDUSTRIA ITALIANA Ing. Angela Nadia Vitiello COGENERAZIONE. L ENERGIA EFFICIENTE. 1 2 3 CGT OVERVIEW PERCHÉ LA COGENERAZIONE

Dettagli

GUIDA AL RICONOSCIMENTO DELLA COGENERAZIONE

GUIDA AL RICONOSCIMENTO DELLA COGENERAZIONE GUIDA AL RICONOSCIMENTO DELLA COGENERAZIONE Decreto Legislativo 8 febbraio 2007, n. 20 Delibera dell Autorità per l energia elettrica ed il gas n. 42/02 Edizione n. 1 ottobre 2008 Indice 1. Premessa...

Dettagli

Capitolo I. La cogenerazione. 1.1 Introduzione

Capitolo I. La cogenerazione. 1.1 Introduzione Capitolo I La cogenerazione 1.1 Introduzione L idea alla base della cogenerazione è nota: in ogni ciclo termodinamico che genera energia elettrica utilizzando come fonte energetica calore ad alta temperatura

Dettagli

Università di Torino ed Energia: la situazione attuale

Università di Torino ed Energia: la situazione attuale Torino, 04/06/2014 Università di Torino ed Energia: la situazione attuale Andrea Tartaglino UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO Direzione Tecnica Energy Manager andrea.tartaglino@unito.it Indice I. Premesse:

Dettagli

Cosa è la cogenerazione: tipologia, storia e tecnologia Soluzioni di Microcogenerazione e Cogenerazione a gas naturale Incentivazioni con

Cosa è la cogenerazione: tipologia, storia e tecnologia Soluzioni di Microcogenerazione e Cogenerazione a gas naturale Incentivazioni con Cosa è la cogenerazione: tipologia, storia e tecnologia Soluzioni di Microcogenerazione e Cogenerazione a gas naturale Incentivazioni con defiscalizzazione del combustibile, scambio sul posto, certificati

Dettagli