STATUTO TITOLO I DENOMINAZIONE SEDE OGGETTO DURATA. E costituita una Società per azioni denominata PROGETTO CASA S.P.A..

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "STATUTO TITOLO I DENOMINAZIONE SEDE OGGETTO DURATA. E costituita una Società per azioni denominata PROGETTO CASA S.P.A.."

Transcript

1 STATUTO TITOLO I DENOMINAZIONE SEDE OGGETTO DURATA ART. 1 DENOMINAZIONE E costituita una Società per azioni denominata PROGETTO CASA S.P.A.. ART. 2 SEDE La Società ha sede legale in Treviso, Via D Annunzio n. 6. Per singoli atti, l Organo Amministrativo potrà fissare il domicilio della Società anche fuori della Sede Sociale. ART. 3 DOMICILIO DEI SOCI Il domicilio dei Soci, per quanto concerne i rapporti tra questi e la Società, è quello risultante dal Libro dei Soci. ART. 4 OGGETTO La Società ha per oggetto la realizzazione di programmi di intervento di edilizia residenziale anche convenzionata e agevolata, la realizzazione di opere pubbliche e interventi costruttivi e manutentivi realizzati per conto di utenti pubblici o privati. Per l attuazione dei propri fini la Società può: a) acquistare e urbanizzare aree per realizzare programmi di interventi costruttivi; b) acquistare immobili da ristrutturare; c) vendere o locare gli immobili dei precedenti punti a) e b); d) progettare ed effettuare direzione lavori per conto terzi; e) realizzare opere pubbliche in collaborazione con Enti pubblici o Privati; f) contrarre prestiti con o senza garanzia ipotecaria; g) fare presso le banche tutte le operazioni indispensabili ai propri fini sociali; h) accettare elargizioni, donazioni, eredità e legati di qualsiasi forma che ritenga vantaggiosi;

2 i) costruire ed eseguire la manutenzione di immobili in proprio e per conto terzi; l) svolgere idonee attività volte all ottimizzazione ed alla riqualificazione delle proprie risorse patrimoniali e più specificamente di quelle immobiliari e finanziarie, con la finalità di una appropriata diversificazione delle stesse, individuando ed attuando investimenti in iniziative imprenditoriali volte alla promozione, organizzazione, progettazione, realizzazione e gestione di infrastrutture anche di prevalente interesse pubblico, anche attraverso l esecuzione di interventi volti alla riqualificazione del territorio. La Società, in via non prevalente e del tutto occasionale e strumentale per il raggiungimento dell oggetto sociale, potrà effettuare tutte le operazioni commerciali, finanziarie, industriali, mobiliari e immobiliari, concedere fideiussioni, avalli, cauzioni, garanzie in genere, anche a favore di terzi. ART. 5 DURATA E SUA PROROGA I La durata della Società è fissata fino al 31 (trentuno) dicembre 2050 (duemilacinquanta). II Essa potrà essere prorogata con delibera dell Assemblea straordinaria dei Soci. TITOLO II CAPITALE SOCIALE AZIONI ART. 6 CAPITALE SOCIALE I Il Capitale Sociale è di (novecentoventottomilaottocento) Euro, diviso in (centoottantamila) azioni da nominali 5,16 Euro cadauna. II I Soci potranno effettuare anche conferimenti di beni in natura. III I Soci potranno effettuare, a favore della Società, anche per importi proporzionali alle quote di capitale possedute, versamenti in conto capitale infruttiferi di interessi, nonché finanziamenti soci, i quali potranno essere fruttiferi o meno di interessi, nel rispetto della normativa vigente in materia. ART. 7 AZIONI I Le azioni sono nominative, indivisibili e conferiscono ai loro possessori eguali diritti.

3 II Le azioni possono essere ordinarie o privilegiate o di altre categorie fornite di diritti diversi dalle precedenti. III Le azioni sono liberamente trasferibili, riservato comunque, ai Soci il diritto di prelazione. IV Il Socio, qualora intenda, in qualsiasi modo trasferire a qualsiasi titolo in tutto o in parte le proprie azioni, dovrà darne espressa comunicazione, con lettera raccomandata, agli altri Soci ed al Presidente del Consiglio di Amministrazione specificando il numero delle azioni da trasferire ed i termini e condizioni dell offerta di trasferimento ed il nominativo dell eventuale cessionario. Entro il termine essenziale di 30 (trenta) giorni dal ricevimento della comunicazione suddetta i soci interessati dovranno comunicare la propria decisione. Nel caso di richiesta di acquisizione proposta da più soci le azioni di cui trattasi verranno ripartite proporzionalmente alla quota di partecipazione al capitale sociale detenuto dai soci stessi. V Le disposizioni di cui al comma precedente non si applicano ai trasferimenti di azioni tra il Socio stesso e società dallo stesso controllate o allo stesso collegate ai sensi dell articolo 2359 del Codice Civile. Il tal caso il Socio che intende trasferire le proprie azioni dovrà darne comunicazione al Presidente del Consiglio di Amministrazione fornendo la necessaria documentazione atta a dimostrare l esistente controllo o collegamento con la società acquirente. Qualora nei 15 (quindici) giorni successivi al ricevimento della comunicazione il Consiglio di Amministrazione non abbia espresso motivato parere contrario alla cessione, il Socio richiedente potrà procedere al trasferimento delle azioni nei termini proposti nella richiesta. TITOLO III DELL ASSEMBLEA ART. 8 ASSEMBLEE DEI SOCI. NOMINA DI AMMINISTRATORI E SINDACI I L Assemblea dei Soci può essere ordinaria (art C.C.) o straordinaria (art C.C.) o speciale (art C.C.), a norma di legge secondo le materie su cui è chiamata a deliberare.

4 II L Assemblea, regolarmente costituita, rappresenta l universalità dei Soci e le sue deliberazioni, prese in conformità alla legge ed al presente Statuto, obbligano tutti i Soci anche se assenti o dissenzienti. III Alle Assemblee speciali si applicano le disposizioni che regolano le Assemblee straordinarie. ART. 9 CONVOCAZIONE DELLE ASSEMBLEE I Le Assemblee dei Soci, ordinarie e straordinarie, saranno convocate dagli Amministratori nella Sede Sociale o altrove, pur sempre in Italia mediante avviso da pubblicarsi sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica almeno 15 (quindici) giorni prima di quello fissato per l adunanza. II Nell avviso devono essere indicati il luogo, il giorno e l ora dell adunanza e l elenco delle materie da trattare. Nello stesso avviso dovrà essere, inoltre, indicato anche il luogo, il giorno e l ora in cui si terrà l adunanza in seconda convocazione, qualora nella prima non venissero raggiunti i previsti quorum costitutivi. III Possono intervenire alle Assemblee gli azionisti iscritti nel Libro dei Soci almeno cinque giorni prima di quello fissato per l Assemblea stessa e che abbiano depositato, entro lo stesso termine, le azioni presso la Sede Sociale o presso gli Enti indicati nell avviso di convocazione medesimo. ART. 10 RAPPRESENTANZA NELLE ASSEMBLEE I I Soci possono farsi rappresentare nelle Assemblee nei limiti di cui all articolo 2372 del Codice Civile. II La rappresentanza deve essere conferita per iscritto anche mediante semplice delega in calce alla scheda di ammissione. ART. 11 PRESIDENZA DELLE ASSEMBLEE I Le Assemblee sono presiedute dal Presidente del Consiglio di Amministrazione o, in mancanza, dal Vice-Presidente più anziano, se nominato, ovvero da persona designata dagli intervenuti.

5 II Il Presidente è assistito da un Segretario designato dagli intervenuti, salvo nei casi in cui il verbale debba essere redatto, ai sensi di legge, da un Notaio. ART. 12 QUORUM COSTITUTIVO E QUORUM DELIBERATORIO DELLE ASSEMBLEE I L Assemblea sia ordinaria che straordinaria, e, sia in prima che in seconda convocazione, e validamente costituita e delibera con le maggioranze cosi come previste dagli artt del C.C. ART. 13 ASSEMBLEA TOTALITARIA I Le Assemblee sono regolarmente costituite, anche in mancanza delle formalità di cui agli articoli di statuto precedenti, quando sia rappresentato l intero Capitale Sociale e siano intervenuti tutti gli Amministratori ed i componenti il Collegio Sindacale. II Ciascuno degli intervenuti, nell ipotesi di cui al primo comma, ha facoltà di opporsi alla discussione degli argomenti sui quali non si ritenga sufficientemente informato. TITOLO IV DEGLI AMMINISTRATORI ART. 14 AMMINISTRAZIONE DELLA SOCIETA I L Amministrazione della Società è affidata ad un Consiglio di Amministrazione composto, a scelta dell Assemblea ordinaria, di tre o di cinque membri. II La nomina degli Amministratori spetta all Assemblea ordinaria dei Soci, fatta eccezione per i primi Amministratori che sono nominati nell Atto Costitutivo. Per la nomina degli Amministratori si adotterà il criterio del voto di lista, come segue, Ciascun Azionista presenterà una lista di candidati indicante, in ordine progressivo di preferenza, un numero di candidati pari agli Amministratori da eleggere; ciascun candidato in ciascuna lista sarà individuato da un numero progressivo. A ciascun candidato di ciascuna lista sarà attribuito un numero di preferenze pari al quoziente tra il

6 numero complessivo di voti ottenuti dalla lista cui il candidato appartiene ed il numero progressivo attribuitogli sulla lista. Tutti i candidati indicati nelle varie liste dovranno essere ordinati in una unica graduatoria decrescente, secondo il numero delle preferenze ottenute, e risulteranno eletti quello che avranno ottenuto il numero più elevato di preferenze calcolato come sopra. In caso di parità di preferenze, sarà eletto il candidato indicato nella lista che abbia ottenuto il maggior numero di voti e a parità di voti in candidato più anziano di età. III La durata dell incarico degli Amministratori non può essere stabilita per un periodo superiore a tre anni. IV Se viene meno, per qualsiasi causa, la maggioranza degli Amministratori, si intende decaduto l intero Consiglio di Amministrazione e deve essere subito convocata l Assemblea per la nomina dei nuovi Amministratori, tuttavia l efficacia estintiva causata da tale cessazione, della metà più uno degli Amministratori assegnati, opera solo dal momento in cui il Consiglio di Amministrazione è ricostituito. V Gli Amministratori sono rieleggibili e sono revocabili dall Assemblea ordinaria dei soci solo per giusta causa. ART. 15 CONVOCAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE. QUORUM COSTITUTIVO E DELIBERATIVO I Il Consiglio di Amministrazione è convocato dal Presidente o, in sua assenza o impedimento, dal Vice-Presidente o dai Vice-Presidenti se nominati ovvero dal Consigliere più anziano mediante avviso raccomandato, telegramma, telex o telefax recante l indicazione del giorno, dell ora e del luogo dell adunanza e l elenco delle materie da trattare. II L avviso di convocazione è inviato, a tutti i Consiglieri ed ai componenti effettivi del Collegio Sindacale, almeno 8 (otto) giorni liberi prima dell adunanza. In caso di urgenza tale termine è ridotto a 3 (tre) giorni e la convocazione è valida se effettuata per telegrafo, telex o telefax.

7 III In difetto delle sopraccitate formalità, il Consiglio di Amministrazione delibera validamente in presenza di tutti i Consiglieri in carica e di tutti i componenti del Collegio Sindacale. IV Per la validità delle deliberazioni del Consiglio di Amministrazione è necessaria, ai sensi dell articolo 2388 del Codice Civile, la presenza della maggioranza degli Amministratori in carica. V Le deliberazioni del Consiglio di Amministrazione sono assunte, ai sensi dell articolo 2388 del Codice Civile, a maggioranza assoluta degli Amministratori in carica. ART. 16 VERBALIZZAZIONE Le deliberazioni del Consiglio di Amministrazione risulteranno da regolare verbale riportato nell apposito libro sociale a cura di un segretario nominato, volta per volta o permanentemente, dal Consiglio stesso anche tra persone estranee alla Società ed al Consiglio. ART. 17 POTERI DELL ORGANO AMMINISTRATIVO I Il Consiglio di Amministrazione è investito dei più ampi poteri per la gestione e per l amministrazione della società, con l esclusione solo di quanto la legge, in modo tassativo, riserva all Assemblea dei Soci. II Esso può compiere qualsiasi atto di ordinaria o straordinaria amministrazione, senza restrizione alcuna e può compiere tutto quanto sia necessario ed utile per il conseguimento dell oggetto sociale. ART. 18 DELEGA DELLE ATTRIBUZIONI DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DIRETTORE GENERALE E DIRETTORI TECNICI I Il Consiglio di Amministrazione può delegare le proprie attribuzioni, a norma dell articolo 2381 del Codice Civile, ad uno o più dei suoi componenti ovvero ad un Comitato Esecutivo formato di alcuni suoi componenti. II Non possono, comunque, essere delegate le attribuzioni indicate negli articoli 2423, 2443, 2446 e 2447 del vigente Codice Civile. III Il Consiglio di Amministrazione, qualora non vi abbia provveduto l Assemblea ordinaria dei soci, potrà nominare un Direttore Generale della Società.

8 ART. 19 FIRMA SOCIALE I La firma sociale e la rappresentanza della società, di fronte ai terzi ed in giudizio, competono al Presidente del Consiglio di Amministrazione ovvero, in caso di assenza o impedimento, al Vice Presidente. La firma del Vice-Presidente fa testo nei confronti di terzi dell assenza o impedimento del Presidente. Nel caso di più Vice Presidenti le stesse facoltà competeranno al più anziano di quelli in carica. II Il Consiglio di Amministrazione può attribuire la rappresentanza della Società anche ad uno o più Amministratori in carica e, in quest ultimo caso, sia con firma congiunta che disgiunta. III Gli Amministratori che hanno la rappresentanza della Società possono compiere tutti gli atti che rientrano nell oggetto sociale salvo le limitazioni poste dalla legge, dall atto costitutivo e/o da quelle stabilite nel verbale del Consiglio di Amministrazione che ha deliberato l incarico. ART. 20 COMPENSI DEGLI AMMINISTRATORI I - L Assemblea ordinaria stabilisce in sede di nomina ovvero in successiva specifica adunanza i compensi spettanti ai componenti del Consiglio di Amministrazione. II La remunerazione dei Consiglieri investiti di particolari incarichi è stabilita dal Consiglio di Amministrazione previo parere del Collegio Sindacale. TITOLO V DEL COLLEGIO SINDACALE ART. 21 COMPOSIZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE I Il Collegio Sindacale, ai sensi dell articolo 2397 del Codice Civile, è formato da 3 (tre) componenti effettivi. Sono, inoltre, nominati 2 (due) Sindaci supplenti. Il Collegio mantiene l incarico per la durata di tre anni. II I Sindaci sono nominati per la prima volta nell Atto Costitutivo e successivamente dall Assemblea Ordinaria dei Soci.

9 III L Assemblea ordinaria sceglie tra gli iscritti nel ruolo dei Revisori Ufficiali dei Conti. ART. 22 PRESIDENZA DEL COLLEGIO SINDACALE Il Presidente del Collegio Sindacale viene eletto dall assemblea dei soci. ART. 23 ATTIVITA DEL COLLEGIO SINDACALE I I Sindaci assistono alle adunanze del Consiglio di Amministrazione ed alle Assemblee dei Soci. Possono, altresì, assistere alle riunioni del Comitato Esecutivo, se nominato. II Il Collegio Sindacale controlla l amministrazione della società, vigila sull osservanza della legge, dell Atto Costitutivo ed accerta la regolare tenuta della contabilità sociale, la corrispondenza del Bilancio e del Conto dei Profitti e delle Perdite alle risultanze dei libri e delle scritture contabili, e l osservanza delle norme stabilite dal Codice Civile per la valutazione del Patrimonio Sociale. III Il Collegio Sindacale deve riunirsi almeno ogni trimestre ed accertare la consistenza di cassa e l esistenza dei valori e dei titoli di proprietà sociale o ricevuti dalla società in pegno, cauzione o custodia. IV I Sindaci possono in qualsiasi momento procedere, anche individualmente, ad atti d ispezione e di controllo e chiedere agli Amministratori notizie sull andamento delle operazioni sociali o su determinati affari. V Delle riunioni del Collegio deve redigersi processo verbale, che viene trascritto nel libro previsto dal numero 5 dell articolo 2421 e sottoscritto dagli intervenuti. Le deliberazioni del Collegio Sindacale devono essere prese a maggioranza assoluta. TITOLO VI DEL BILANCIO ART. 24 ESERCIZIO SOCIALE Gli esercizi sociali si chiudono al 31 dicembre di ogni anno. ART. 25 BILANCIO DI ESERCIZIO I Il Consiglio di Amministrazione provvede entro i termini e sotto l osservanza delle disposizioni

10 di legge, alla compilazione del Bilancio, costituito dallo Stato Patrimoniale, dal Conto Economico e dalla Nota Integrativa, corredandolo con una relazione sull andamento della gestione sociale. II La relazione degli Amministratori deve illustrare l andamento della gestione nei vari settori in cui la società ha operato, anche attraverso altre società da essa controllate, con particolare riguardo agli investimenti, ai costi ed ai prezzi. Devono, altresì, essere anche indicati i fatti di rilievo verificatisi dopo la chiusura dell esercizio. III Il Bilancio e la relazione sono presentati per l approvazione dell Assemblea ordinaria dei soci che si convoca nei termini di cui all articolo 2364 del Codice Civile. IV Qualora particolari esigenze lo richiedano, il termine, previsto nell indicato articolo 2364 del Codice Civile, può essere elevato a sei mesi. ART. 26 PARTECIPAZIONE AGLI UTILI E LORO RIPARTIZIONE I Le partecipazioni agli utili eventualmente spettanti ai Soci ed agli Amministratori sono computate sugli utili netti risultanti dal Bilancio, fatta deduzione delle quote di riserva legale ex articolo 2430 del Codice Civile. II Gli utili risultanti dal Bilancio saranno quindi ripartiti come di seguito: - 5% (cinque per cento) al fondo di riserva ordinaria sino al raggiungimento di almeno 1/5 (un quinto) del Capitale Sociale; - il residuo a disposizione delle deliberazioni dell Assemblea ordinaria dei Soci. TITOLO VII DELLO SCIOGLIMENTO E DELLA LIQUIDAZIONE ART. 27 SCIOGLIMENTO LIQUIDAZIONE I La società si scioglie: * per il decorso del termine; * per l avvenuto conseguimento dell oggetto sociale o per la sopravvenuta impossibilità di conseguirlo;

11 * per l impossibilità di funzionamento o per la continuata inattività dell Assemblea dei Soci; * per la riduzione del Capitale Sociale al di sotto del minimo legale, salvo quanto è disposto dall articolo 2447 del Codice Civile; * per espressa deliberazione dell Assemblea straordinaria dei Soci. II In caso di scioglimento della società, l Assemblea straordinaria dei Soci, convocata ai sensi dell articolo 2449 del Codice Civile, provvederà alla nomina di uno o più liquidatori, determinandone i poteri e gli emolumenti. TITOLO VIII ARBITRATO RINVIO ART. 28 CLAUSOLA ARBITRALE Qualsiasi controversia che non sia per legge non deferibile in arbitrato tra i Soci, tra gli Amministratori, tra i Soci ed Amministratori ovvero tra Soci, Amministratori e società e comunque in qualsivoglia modo riconducibile alle norme del presente Statuto ed alla loro interpretazione, nonché al funzionamento della società e dei suoi organi e/o alle deliberazioni di questi ultimi, sarà risolta a mezzo di arbitrato libero, irrituale e perciò sostitutivo della volontà negoziale delle parti. Tale collegio sarà costituito da un numero dispari di arbitri nominati, quelli di parte, da ciascuno dei contendenti ed il Presidente (ed eventualmente il Vice Presidente, qualora ciò fosse necessario per rendere dispari il numero dei componenti del Collegio), dagli arbitri di parte, se d accordo, ovvero dal Presidente del Tribunale di Treviso, come pure dal Presidente dello stesso potrà essere nominato l arbitro di una delle parti qualora la medesima non abbia ottemperato alla nomina del proprio arbitro nel termine di venti giorni dal ricevimento dell invito con lettera raccomandata della parte più diligente. Il Collegio così costituito si riunirà nella sede eligenda, senza formalità alcuna. Gli arbitri decideranno inappellabilmente secondo equità, liberi da forma di rito salvo l obbligo di sentire le parti ed i difensori formando una o più convenzioni sino a completo esaurimento e

12 regolamentazione delle questioni loro deferite. Le convenzioni dovranno essere redatte entro giorni 60 (sessanta) dalla costituzione del Collegio Arbitrale, salvo l obbligo delle parti di concedere su motivata richiesta del Collegio proroghe. Gli arbitri, se lo riterranno opportuno, potranno con lettera inviata in via riservata alle parti, motivare la convenzione-decisione. Le parti potranno farsi assistere da legali e/o consulenti tecnici. Le spese di arbitrato, legali e di consulenze tecniche seguiranno la soccombenza, ovvero potranno, per giusti motivi, essere compensate in tutto od in parte. ART. 29 RINVIO Per quanto non disposto dal presente Statuto si applicano le disposizioni di legge vigenti in materia.

Previmmobili. STATUTO (atto costitutivo)

Previmmobili. STATUTO (atto costitutivo) Previmmobili STATUTO (atto costitutivo) Società Immobiliare a responsabilità limitata codice fiscale e partita I.V.A. 04251290963 Sede Sociale: piazza F. Meda, 4 20121 Milano 1 STATUTO Articolo 1 - Denominazione

Dettagli

Expo VDA S.p.A. Expo VDA S.p.A. STATUTO STATUTO DENOMINAZIONE OGGETTO SEDE DURATA. Articolo 1. Articolo 2. Articolo 3. Articolo 4

Expo VDA S.p.A. Expo VDA S.p.A. STATUTO STATUTO DENOMINAZIONE OGGETTO SEDE DURATA. Articolo 1. Articolo 2. Articolo 3. Articolo 4 Expo VDA S.p.A. Expo VDA S.p.A. STATUTO STATUTO DENOMINAZIONE OGGETTO SEDE DURATA Articolo 1 E costituita una Società per Azioni denominata Expo VdA S.p.A.. Articolo 2 La Società ha per oggetto, in ottemperanza

Dettagli

Statuto Carbosulcis S.p.a. Articolo 1 Denominazione. Articolo 2 Sede

Statuto Carbosulcis S.p.a. Articolo 1 Denominazione. Articolo 2 Sede Allegato alla Delib.G.R. n. 40/18 del 11.10.2012 Statuto Carbosulcis S.p.a La società è denominata CARBOSULCIS S.P.A. Articolo 1 Denominazione Articolo 2 Sede La società ha sede in Gonnesa, all indirizzo

Dettagli

STATUTO PER LA COSTITUZIONE E L ORGANIZZAZIONE

STATUTO PER LA COSTITUZIONE E L ORGANIZZAZIONE STATUTO PER LA COSTITUZIONE E L ORGANIZZAZIONE DELL ASSOCIAZIONE NON RICONOSCIUTA ACCADEMIA DEL GUSTO DEL MEDITERRANEO Art. 1 Costituzione È costituita un Associazione non riconosciuta denominata: Accademia

Dettagli

SPA: Società per azioni

SPA: Società per azioni SPA: Società per azioni E una società di capitali: (art. 2325 c.c., 1 comma)per le obbligazioni sociali risponde solo la società con il suo patrimonio (art. 2346 c.c., 1 comma) la partecipazione sociale

Dettagli

Statuto. Triennale di Milano Servizi srl. con sede in Milano, Palazzo dell Arte, Viale Alemagna, 6. Titolo I

Statuto. Triennale di Milano Servizi srl. con sede in Milano, Palazzo dell Arte, Viale Alemagna, 6. Titolo I Allegato A al n. 20.662/10527 di Repertorio Statuto Triennale di Milano Servizi srl con sede in Milano, Palazzo dell Arte, Viale Alemagna, 6. Titolo I Costituzione, denominazione sociale, sede, oggetto

Dettagli

NUORO AMBIENTE SPA STATUTO SOCIALE COSTITUZIONE DI SOCIETÀ

NUORO AMBIENTE SPA STATUTO SOCIALE COSTITUZIONE DI SOCIETÀ NUORO AMBIENTE SPA STATUTO SOCIALE COSTITUZIONE DI SOCIETÀ Approvato con Deliberazione CC n. 1 del 24.01.2005 Articolo 1 È costituita una Società per azioni, ai sensi della legge 8 giugno 1990 n. 142,

Dettagli

Statuto del Fondo di Assistenza Sanitaria Aperto per dipendenti, soci, membri e iscritti di Aziende, Associazioni ed Enti

Statuto del Fondo di Assistenza Sanitaria Aperto per dipendenti, soci, membri e iscritti di Aziende, Associazioni ed Enti Statuto del Fondo di Assistenza Sanitaria Aperto per dipendenti, soci, membri e iscritti di Aziende, Associazioni ed Enti Articolo 1 Costituzione, Denominazione, Sede e Durata In attuazione della delibera

Dettagli

Regolamento Gruppo Strutture Portanti e Prefabbricati per l Edilizia

Regolamento Gruppo Strutture Portanti e Prefabbricati per l Edilizia Regolamento Gruppo Strutture Portanti e Prefabbricati per l Edilizia Articolo 1 - Costituzione E costituito, nell ambito di Assolegno - Associazione di settore di Federlegno-Arredo - con sede presso la

Dettagli

REGOLAMENTO ASSEMBLEARE

REGOLAMENTO ASSEMBLEARE REGOLAMENTO ASSEMBLEARE ART. 1 Ambito di applicazione 1. Il presente regolamento, approvato dall Assemblea del 29 giugno 2007, disciplina lo svolgimento dell Assemblea ordinaria e straordinaria degli azionisti

Dettagli

STATUTO "CONSORZIO DEL MOBILE - SOCIETA' CONSORTILE PER AZIONI" CENTRO DI SERVIZI REALI AL SISTEMA MOBILIERO MARCHIGIANO IN ACRONIMO "COSMOB S.P.A.

STATUTO CONSORZIO DEL MOBILE - SOCIETA' CONSORTILE PER AZIONI CENTRO DI SERVIZI REALI AL SISTEMA MOBILIERO MARCHIGIANO IN ACRONIMO COSMOB S.P.A. STATUTO "CONSORZIO DEL MOBILE - SOCIETA' CONSORTILE PER AZIONI" CENTRO DI SERVIZI REALI AL SISTEMA MOBILIERO MARCHIGIANO IN ACRONIMO "COSMOB S.P.A." Forma giuridica: SOCIETA' CONSORTILE PER AZIONI Sede

Dettagli

SEMBLEE DEI SOCI NELLE S.P.A.

SEMBLEE DEI SOCI NELLE S.P.A. SOMMARIO SCHEMA DI SINTESI PARTICOLARITÀ IN TEMA DI AS- SEMBLEE DEI SOCI NELLE S.P.A. SCHEMA RIASSUNTIVO DELLE MO- DIFICHE ASSEMBLEE DEI SOCI NELLA S.P.A. Artt. 2363-2369 Codice Civile - D. Lgs. 17.01.2003,

Dettagli

STATUTO. dell Associazione di Promozione Turistica Pro Loco CURTOMARTINO con sede in Acquaviva delle Fonti.

STATUTO. dell Associazione di Promozione Turistica Pro Loco CURTOMARTINO con sede in Acquaviva delle Fonti. STATUTO STATUTO dell Associazione di Promozione Turistica Pro Loco CURTOMARTINO con sede in Acquaviva delle Fonti. 1) DENOMINAZIONE E SEDE E costituita l Associazione di Promozione Turistica Pro Loco denominata

Dettagli

S T A T U T O della società Sviluppo Sistema Fiera S.p.A. TITOLO I DENOMINAZIONE SEDE LEGALE DURATA SCOPO SOCIALE ARTICOLO 1

S T A T U T O della società Sviluppo Sistema Fiera S.p.A. TITOLO I DENOMINAZIONE SEDE LEGALE DURATA SCOPO SOCIALE ARTICOLO 1 S T A T U T O della società Sviluppo Sistema Fiera S.p.A. TITOLO I DENOMINAZIONE SEDE LEGALE DURATA SCOPO SOCIALE ARTICOLO 1 E costituita una società per azioni denominata Sviluppo Sistema Fiera S.p.A.

Dettagli

STATUTO. Testo con le modifiche approvate dall Assemblea Straordinaria del 10 gennaio 2012

STATUTO. Testo con le modifiche approvate dall Assemblea Straordinaria del 10 gennaio 2012 STATUTO Testo con le modifiche approvate dall Assemblea Straordinaria del 10 gennaio 2012 Comitato Nazionale Italiano del Consiglio Mondiale dell Energia 2 STATUTO DEL COMITATO NAZIONALE ITALIANO DEL CONSIGLIO

Dettagli

REGOLAMENTO CONFERENZA DEI COMUNI DELL AMBITO TERRITORIALE OTTIMALE DELLA PROVINCIA DI BRESCIA

REGOLAMENTO CONFERENZA DEI COMUNI DELL AMBITO TERRITORIALE OTTIMALE DELLA PROVINCIA DI BRESCIA All. 1 alla Deliberazione della Conferenza dei Comuni n. 1 del 20.06.2011 CONFERENZA DEI COMUNI DELL AMBITO TERRITORIALE OTTIMALE DELLA PROVINCIA DI BRESCIA REGOLAMENTO REGOLAMENTO DELLA CONFERENZA DEI

Dettagli

REGOLAMENTO ASSOCIAZIONE LAUREATI DEL POLITECNICO DI BARI. Politecnico di Bari

REGOLAMENTO ASSOCIAZIONE LAUREATI DEL POLITECNICO DI BARI. Politecnico di Bari REGOLAMENTO ASSOCIAZIONE LAUREATI DEL POLITECNICO DI BARI Politecnico di Bari Decreto di emanazione D.R. n. 91 del 13/02/2003 D.R. n. 91 IL RETTORE VISTA la legge del 09 maggio 1989, n. 168; VISTO VISTA

Dettagli

Immobiliare Ippica Reggiana S.p.a. STATUTO

Immobiliare Ippica Reggiana S.p.a. STATUTO STATUTO TITOLO I COSTITUZIONE OGGETTO SEDE - DURATA Art. 1) E costituita una società per azioni corrente sotto la denominazione sociale IMMOBILIARE IPPICA REGGIANA S.P.A. con sede in Reggio Emilia. Art.

Dettagli

FEDERAZIONE DELLE BANCHE, DELLE ASSICURAZIONI E DELLA FINANZA. Statuto

FEDERAZIONE DELLE BANCHE, DELLE ASSICURAZIONI E DELLA FINANZA. Statuto FEDERAZIONE DELLE BANCHE, DELLE ASSICURAZIONI E DELLA FINANZA Statuto Articolo 1 (Natura, soci e sede) E costituita una Federazione tra l Associazione bancaria italiana (ABI), l Associazione nazionale

Dettagli

Da quante persone deve essere composto il Consiglio Direttivo? Il Consiglio Direttivo è composto in genere da un numero dispari di membri

Da quante persone deve essere composto il Consiglio Direttivo? Il Consiglio Direttivo è composto in genere da un numero dispari di membri Organi sociali Quali sono gli organi obbligatori in una struttura organizzativa di una associazione? - Il consiglio direttivo - L assemblea dei soci, che è l organo sovrano e deliberativo Quale è la funzione

Dettagli

STATUTO DI SOCIETA' CONSORTILE (PER AZIONI) Art. 1. Costituzione. Art. 2. Sede. L Assemblea dei soci nei modi di legge potrà istituire

STATUTO DI SOCIETA' CONSORTILE (PER AZIONI) Art. 1. Costituzione. Art. 2. Sede. L Assemblea dei soci nei modi di legge potrà istituire STATUTO DI SOCIETA' CONSORTILE (PER AZIONI) Art. 1 Costituzione E' costituita ai sensi dell art. 2615-ter c.c. una Società Consortile per azioni, denominata... Art. 2 Sede La Società ha sede legale in...

Dettagli

Statuto Art. 1 (Denominazione) E' costituita una Società per azioni con la denominazione "PARTNER SVILUPPO IMPRESE S.P.A. -Società di finanziamenti,

Statuto Art. 1 (Denominazione) E' costituita una Società per azioni con la denominazione PARTNER SVILUPPO IMPRESE S.P.A. -Società di finanziamenti, Statuto Art. 1 (Denominazione) E' costituita una Società per azioni con la denominazione "PARTNER SVILUPPO IMPRESE S.P.A. -Società di finanziamenti, partecipazioni e consulenza per le imprese commerciali

Dettagli

Statuto. STATUTO (Assemblea del 22/11/2005)

Statuto. STATUTO (Assemblea del 22/11/2005) Statuto STATUTO (Assemblea del 22/11/2005) Art. 1 - Costituzione e denominazione E costituita un Associazione denominata Cassa Mutualistica Interaziendale di seguito denominata più brevemente Cassa. L

Dettagli

TITOLO 1 Denominazione, Sede, Scopo. Art. 1) E costituita l Associazione Diocesana Milanese PROmozione RAdiotelevisiva (in forma abbreviata PRO.RA.

TITOLO 1 Denominazione, Sede, Scopo. Art. 1) E costituita l Associazione Diocesana Milanese PROmozione RAdiotelevisiva (in forma abbreviata PRO.RA. STATUTO della Associazione PROmozione RAdiotelevisiva - Associazione Diocesana Milanese (in forma abbreviata PRO.RA.) SEDE: Via Guglielmo Silva, 36 20145 MILANO TITOLO 1 Denominazione, Sede, Scopo Art.

Dettagli

Conferenza dei Comuni dell Ambito Territoriale Ottimale della Provincia di Sondrio REGOLAMENTO

Conferenza dei Comuni dell Ambito Territoriale Ottimale della Provincia di Sondrio REGOLAMENTO Conferenza dei Comuni dell Ambito Territoriale Ottimale della Provincia di Sondrio REGOLAMENTO 1 INDICE Art.1 Oggetto, funzioni e sede...3 Art.2 Attribuzioni...3 Art.3 Funzionamento della Conferenza...3

Dettagli

Statuto dell Ente Bilaterale Agricolo Territoriale FIMAVLA EBAT Viterbo. Art. 1 - Costituzione e denominazione

Statuto dell Ente Bilaterale Agricolo Territoriale FIMAVLA EBAT Viterbo. Art. 1 - Costituzione e denominazione Statuto dell Ente Bilaterale Agricolo Territoriale FIMAVLA EBAT Viterbo Art. 1 - Costituzione e denominazione In applicazione dell art. 8 del Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro per gli operai agricoli

Dettagli

STATUTO Della ASSICOOP FIRENZE S.P.A.

STATUTO Della ASSICOOP FIRENZE S.P.A. STATUTO Della ASSICOOP FIRENZE S.P.A. TITOLO I - COSTITUZIONE - SEDE - DURATA ART. 1 - E' costituita una Societa' per Azioni con la denominazione ASSICOOP FIRENZE S.p.A.". ART. 2 - La Societa' ha sede

Dettagli

Federazione Italiana Operatori Geriatrici F.I.O.G. STATUTO

Federazione Italiana Operatori Geriatrici F.I.O.G. STATUTO Titolo I Disposizioni generali Federazione Italiana Operatori Geriatrici F.I.O.G. STATUTO Art. 1. - È costituita un'associazione denominata Federazione Italiana Operatori Geriatrici (di seguito F.I.O.G.)

Dettagli

REGOLAMENTO sulla GOVERNANCE

REGOLAMENTO sulla GOVERNANCE REGOLAMENTO sulla GOVERNANCE REGOLAMENTO sulla GOVERNANCE Art. 1 Gli organi sociali della Cooperativa sono quelli previsti dalla legge e dallo Statuto. Tali organi sono: a) l Assemblea dei Soci b) il Consiglio

Dettagli

STATUTO DELLA "SOCIETA PER LO SVILUPPO DELL ARTE, DELLA CULTURA E DELLO SPETTACOLO - ARCUS SPA" TITOLO I. Costituzione Sede Durata - Oggetto ART.

STATUTO DELLA SOCIETA PER LO SVILUPPO DELL ARTE, DELLA CULTURA E DELLO SPETTACOLO - ARCUS SPA TITOLO I. Costituzione Sede Durata - Oggetto ART. STATUTO DELLA "SOCIETA PER LO SVILUPPO DELL ARTE, DELLA CULTURA E DELLO SPETTACOLO - ARCUS SPA" TITOLO I Costituzione Sede Durata - Oggetto ART.1 Ai sensi dell articolo 10 della legge 8 ottobre 1997, n.

Dettagli

STATUTO DELLA SOCIETA L.IN.F.A. SRL

STATUTO DELLA SOCIETA L.IN.F.A. SRL STATUTO DELLA SOCIETA L.IN.F.A. SRL TITOLO I COSTITUZIONE DELLA SOCIETA E CAPITALE SOCIALE PARTE PRIMA Costituzione, sede, oggetto sociale e durata Art. 1 (Costituzione) 1. È costituita una Società a responsabilità

Dettagli

STATUTO SOCIALE. TITOLO I Denominazione - Oggetto - Sede - Durata

STATUTO SOCIALE. TITOLO I Denominazione - Oggetto - Sede - Durata STATUTO SOCIALE TITOLO I Denominazione - Oggetto - Sede - Durata Art. 1 - DENOMINAZIONE È costituita una società a responsabilità limitata sotto la denominazione: "IMMOBILIARE VALLELONGA S.R.L.". Art.

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELLE COMMISSIONI COMUNALI

REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELLE COMMISSIONI COMUNALI All. sub A alla delibera di C.C. n. 06 del 17.02.2004 COMUNE DI MARENO DI PIAVE PROVINCIA DI TREVISO REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELLE COMMISSIONI COMUNALI Art. 1 - Oggetto del regolamento 1. Il presente

Dettagli

Società a responsabilità limitata (s.r.l.)

Società a responsabilità limitata (s.r.l.) Appunti di Economia Società di capitali Società a responsabilità limitata (s.r.l.)... 1 Quota sociale... 2 Regole particolari relative all organizzazione... 2 Società in accomandita per azioni... 2 Soci

Dettagli

Statuto dell Istituto per la storia dell Umbria contemporanea

Statuto dell Istituto per la storia dell Umbria contemporanea Statuto dell Istituto per la storia dell Umbria contemporanea Approvato con deliberazione del Consiglio regionale n 290 del 17 marzo 2003. Pubblicato nel BUR del 16 aprile 2003 Art 1 (Natura e sede) 1.

Dettagli

FORUM DELLE ASSOCIAZIONI FAMILIARI DE LAZIO REGOLAMENTO

FORUM DELLE ASSOCIAZIONI FAMILIARI DE LAZIO REGOLAMENTO FORUM DELLE ASSOCIAZIONI FAMILIARI DE LAZIO REGOLAMENTO Art. 1 Sede legale e sede operativa 1.1 La sede legale e operativa è in Roma, via in Miranda n. 1. 1.2 Per motivate esigenze l Assemblea dei Soci,

Dettagli

STATUTO DENOMINAZIONE OGGETTO SEDE DURATA ART. 1. CALTAGIRONE EDITORE S.p.A. ART. 2

STATUTO DENOMINAZIONE OGGETTO SEDE DURATA ART. 1. CALTAGIRONE EDITORE S.p.A. ART. 2 E costituita una Società per Azioni denominata: STATUTO DENOMINAZIONE OGGETTO SEDE DURATA ART. 1 CALTAGIRONE EDITORE S.p.A. ART. 2 La Società ha per oggetto la pubblicazione di giornali, sia quotidiani

Dettagli

ATTO COSTITUTIVO DI ASSOCIAZIONE. della COM&TEC ASSOCIAZIONE ITALIANA PER LA COMUNICAZIONE TECNICA

ATTO COSTITUTIVO DI ASSOCIAZIONE. della COM&TEC ASSOCIAZIONE ITALIANA PER LA COMUNICAZIONE TECNICA ATTO COSTITUTIVO DI ASSOCIAZIONE della COM&TEC ASSOCIAZIONE ITALIANA PER LA COMUNICAZIONE TECNICA Pescara, il 5.12.2003 ARTICOLO 1: COSTITUZIONE Il data 5 dicembre 2003 tra i sottoscritti si costituisce

Dettagli

dell Associazione ex Consiglieri regionali del Molise

dell Associazione ex Consiglieri regionali del Molise Consiglio Regionale del Molise STATUTO dell Associazione ex Consiglieri regionali del Molise Integrazioni ed emendamenti Assemblea dei Soci in data 5 dicembre 2009 ARTICOLO 1 1 DENOMINAZIONE E SEDE E costituita

Dettagli

UNIONE REGIONALE VENETA DELLE BONIFICHE DELLE IRRIGAZIONI E DEI MIGLIORAMENTI FONDIARI S T A T U T O

UNIONE REGIONALE VENETA DELLE BONIFICHE DELLE IRRIGAZIONI E DEI MIGLIORAMENTI FONDIARI S T A T U T O UNIONE REGIONALE VENETA DELLE BONIFICHE DELLE IRRIGAZIONI E DEI MIGLIORAMENTI FONDIARI S T A T U T O VENEZIA 15/06/2010 Art. 1 Denominazione Sede L Unione Regionale Veneta delle Bonifiche, delle Irrigazioni

Dettagli

ATTO COSTITUTIVO (PER SCRITTURA PRIVATA) DI SOCIETA' IN NOME COLLETTIVO. Costituzione. della società in nome collettivo... di... & C.

ATTO COSTITUTIVO (PER SCRITTURA PRIVATA) DI SOCIETA' IN NOME COLLETTIVO. Costituzione. della società in nome collettivo... di... & C. ATTO COSTITUTIVO (PER SCRITTURA PRIVATA) DI SOCIETA' IN NOME COLLETTIVO Costituzione della società in nome collettivo di & C. con sede in L anno il giorno del mese di in con la presente scrittura privata

Dettagli

STATUTO DELLA SOCIETA TERME DI MONTECATINI S.P.A. E costituita una società per azioni con la denominazione TERME DI MONTECATINI

STATUTO DELLA SOCIETA TERME DI MONTECATINI S.P.A. E costituita una società per azioni con la denominazione TERME DI MONTECATINI STATUTO DELLA SOCIETA TERME DI MONTECATINI S.P.A. TITOLO I DENOMINAZIONE SEDE DURATA OGGETTO Articolo 1 E costituita una società per azioni con la denominazione TERME DI MONTECATINI S.P.A.. Articolo 2

Dettagli

Art. 3 - Oggetto. Art. 3 - Oggetto. Art. 4 - Durata. Art. 4 - Durata. Art. 5 - Capitale sociale. Art. 5 - Capitale sociale

Art. 3 - Oggetto. Art. 3 - Oggetto. Art. 4 - Durata. Art. 4 - Durata. Art. 5 - Capitale sociale. Art. 5 - Capitale sociale Testo aggiornato Art. 3 - Oggetto 1. La società ha per oggetto la produzione del servizio di interesse generale costituito dal trattamento, il recupero e lo smaltimento dei rifiuti solidi sia urbani che

Dettagli

Attività e responsabilità degli amministratori nella Governance d impresa

Attività e responsabilità degli amministratori nella Governance d impresa Attività e responsabilità degli amministratori nella Governance d impresa Avv. Edoardo Courir Partner, Bird & Bird Sommario Modelli di corporate governance Ordinario Dualistico Monistico Compiti degli

Dettagli

PREMESSA IL SISTEMA TRADIZIONALE IL SISTEMA MONISTICO IL SISTEMA DUALISTICO

PREMESSA IL SISTEMA TRADIZIONALE IL SISTEMA MONISTICO IL SISTEMA DUALISTICO PREMESSA IL SISTEMA TRADIZIONALE Principali innovazioni Il Consiglio di Amministrazione Il Collegio Sindacale IL SISTEMA DUALISTICO Principali caratteristiche Il Consiglio di Gestione Il Consiglio di Sorveglianza

Dettagli

AVVISO INTEGRATIVO CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA

AVVISO INTEGRATIVO CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA AVVISO INTEGRATIVO CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA I Signori Azionisti sono convocati in Assemblea Ordinaria e Straordinaria in unica convocazione per il giorno 28 giugno 2017 alle ore 10:30 presso la sede sociale

Dettagli

STATUTO. Costituzione sede - durata - finalità

STATUTO. Costituzione sede - durata - finalità STATUTO Art. 1 Costituzione sede - durata - finalità È costituita in Cecina (LI) la associazione Sportiva dilettantistica denominata Associazione Sportiva Dilettantistica Scacchistica G. Greco Cecina.

Dettagli

Burc n. 80 del 23 Novembre 2015 REGIONE CALABRIA. (Legge Regionale n. 14 dell 11 agosto 2014)

Burc n. 80 del 23 Novembre 2015 REGIONE CALABRIA. (Legge Regionale n. 14 dell 11 agosto 2014) Regione Calabria DIPARTIMENTO AMBIENTE E TERRITORIO Allegato B REGIONE CALABRIA (Legge Regionale n. 14 dell 11 agosto 2014) ESERCIZIO ASSOCIATO DELLE FUNZIONI DI ORGANIZZAZIONE DEL SERVIZIO RIFIUTI DA

Dettagli

STATUTO TITOLO I. Denominazione - Sede - Durata - Oggetto. È costituita una società per azioni denominata "IPI

STATUTO TITOLO I. Denominazione - Sede - Durata - Oggetto. È costituita una società per azioni denominata IPI STATUTO TITOLO I Denominazione - Sede - Durata - Oggetto Art. 1 - Denominazione È costituita una società per azioni denominata "IPI S.p.A.", senza vincoli di rappresentazione grafica. Art. 2 - Sede La

Dettagli

STATUTO DELLA SOCIETA MISTA ANAS/REGIONE VENETO CONCESSIONI AUTOSTRADALI VENETE S.p.A.

STATUTO DELLA SOCIETA MISTA ANAS/REGIONE VENETO CONCESSIONI AUTOSTRADALI VENETE S.p.A. STATUTO DELLA SOCIETA MISTA ANAS/REGIONE VENETO CONCESSIONI AUTOSTRADALI VENETE S.p.A. I STATUTO della Concessioni Autostradali Venete CAV S.p.A. Titolo I Costituzione Oggetto Sede - Durata Art. 1 Costituzione

Dettagli

STATUTO. della società "CONSORZIO PER LO SVILUPPO DELLE AREE GEOTERMICHE - Società Consortile a Responsabilità limitata". ART. 1. Costituzione e Sede

STATUTO. della società CONSORZIO PER LO SVILUPPO DELLE AREE GEOTERMICHE - Società Consortile a Responsabilità limitata. ART. 1. Costituzione e Sede STATUTO della società "CONSORZIO PER LO SVILUPPO DELLE AREE GEOTERMICHE - Società Consortile a Responsabilità limitata". ART. 1 Costituzione e Sede Ai sensi dell'art. 2615 ter Codice Civile, degli artt.

Dettagli

GRUPPO DONATORI DI SANGUE INTESA SANPAOLO

GRUPPO DONATORI DI SANGUE INTESA SANPAOLO GRUPPO DONATORI DI SANGUE INTESA SANPAOLO S T A T U T O Approvato dall Assemblea dei Delegati del 30 novembre 2013 I N D I C E IDENTIFICAZIONE E SCOPO DEL GRUPPO Art. 1 - Denominazione Art. 2 - Sede Art.

Dettagli

COMUNE DI SANTA GIUSTINA BELLUNO CIRCOLO ELISA ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE STATUTO. ART. 1 (Denominazione e sede)

COMUNE DI SANTA GIUSTINA BELLUNO CIRCOLO ELISA ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE STATUTO. ART. 1 (Denominazione e sede) COMUNE DI SANTA GIUSTINA BELLUNO CIRCOLO ELISA ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE STATUTO ART. 1 (Denominazione e sede) 1. E costituita, nel rispetto del Codice Civile, della Legge 383/2000 e della normativa

Dettagli

Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di MILANO

Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di MILANO Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di MILANO Registro Imprese - VISURA DI EVASIONE DATI ANAGRAFICI Indirizzo Sede legale MILANO (MI) VIA MONTENAPOLEONE 8 CAP 20121 Indirizzo PEC romatrevisrl@pec.it

Dettagli

SCHEMA di Statuto di SOCIETA CONSORTILE AGRICOLA

SCHEMA di Statuto di SOCIETA CONSORTILE AGRICOLA SCHEMA di Statuto di SOCIETA CONSORTILE AGRICOLA ARTICOLO 1 - COSTITUZIONE E DENOMINAZIONE 1. E costituita, ai sensi dell art. 2615 ter ed art. 2472 del Codice Civile, una società agricola a scopo consortile

Dettagli

INDICE. Art c.c. Responsabilità... 1

INDICE. Art c.c. Responsabilità... 1 Art. 2462 c.c. Responsabilità... 1 1. Le ragioni per una riforma delle s.r.l.... 1 1.2. I criteri della legge delega... 4 1.3. Autonomia della disciplina e profili di personalizzazione della nuova s.r.l....

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA CONSULTA DEL LAVORO

REGOLAMENTO DELLA CONSULTA DEL LAVORO REGOLAMENTO DELLA CONSULTA DEL LAVORO Art. 1 - Competenze La Consulta Comunale del Lavoro è un organo con funzioni propositive e consultive nei confronti della Amministrazione Comunale in materia di politiche

Dettagli

ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI SALERNO. Commissione Raggruppamento Donne Ingegneri

ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI SALERNO. Commissione Raggruppamento Donne Ingegneri ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI SALERNO Commissione Raggruppamento Donne Ingegneri REGOLAMENTO COMMISSIONE RAGGRUPPAMENTO DONNE INGEGNERI TITOLO PRIMO COSTITUZIONE E SCOPI Art. 1 Costituzione

Dettagli

SVILUPPO ECONOMICO ISERNIA (Azienda Speciale C.C.I.A.A. Isernia) STATUTO. Articolo 1 (Denominazione e sede)

SVILUPPO ECONOMICO ISERNIA (Azienda Speciale C.C.I.A.A. Isernia) STATUTO. Articolo 1 (Denominazione e sede) \ SVILUPPO ECONOMICO ISERNIA (Azienda Speciale C.C.I.A.A. Isernia) STATUTO Articolo 1 (Denominazione e sede) E costituita dalla Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Isernia (in

Dettagli

GORGONZOLA SERVIZI COMUNALI S.r.l. STATUTO SOCIALE. E' costituita la società a responsabilità limitata denominata Gorgonzola Servizi Comunali srl.

GORGONZOLA SERVIZI COMUNALI S.r.l. STATUTO SOCIALE. E' costituita la società a responsabilità limitata denominata Gorgonzola Servizi Comunali srl. GORGONZOLA SERVIZI COMUNALI S.r.l. STATUTO SOCIALE TITOLO I DENOMINAZIONE - SEDE - DURATA - OGGETTO Art. 1 Denominazione E' costituita la società a responsabilità limitata denominata Gorgonzola Servizi

Dettagli

Art. 1 E costituita la: ASSOCIAZIONE BATTITORI REGIONE LOMBARDIA

Art. 1 E costituita la: ASSOCIAZIONE BATTITORI REGIONE LOMBARDIA STATUTO Art. 1 E costituita la: ASSOCIAZIONE BATTITORI REGIONE LOMBARDIA Art. 2 Essa ha sede legale in Milano, Via Marina n. 10. Il Consiglio Direttivo potrà fissare una o più sedi operative alle quali

Dettagli

STATUTO DENOMINAZIONE E SEDE

STATUTO DENOMINAZIONE E SEDE STATUTO Art.1 - DENOMINAZIONE E SEDE E costituita ai sensi degli articoli 36 e seguenti del Codice Civile, una associazione denominata LIBRA 93 con sede in Campogalliano; l Organo Amministrativo ha facoltà

Dettagli

STATUTO. Capo 1. Costituzione- Sede- Durata-Oggetto. 1. E costituita l Associazione Sportiva Dilettantistica denominata ALFIERI

STATUTO. Capo 1. Costituzione- Sede- Durata-Oggetto. 1. E costituita l Associazione Sportiva Dilettantistica denominata ALFIERI STATUTO Capo 1 Costituzione- Sede- Durata-Oggetto 1. E costituita l Associazione Sportiva Dilettantistica denominata ALFIERI 2. L Associazione ha sede in Roma Via Salaria 159 3. La durata dell Associazione

Dettagli

REGOLAMENTO DEL COMITATO NOMINE DI POSTE ITALIANE S.p.A.

REGOLAMENTO DEL COMITATO NOMINE DI POSTE ITALIANE S.p.A. REGOLAMENTO DEL COMITATO NOMINE DI POSTEE ITALIANE S.p.A. Documento approvato dal Consiglio di Amministrazionee di Poste Italiane S.p.A. nella riunione del 22 settembre 2015 2 ART. 1 Composizione 1.1 Il

Dettagli

STATUTO L Associazione non può deliberare o intraprendere iniziative di carattere didattico.

STATUTO L Associazione non può deliberare o intraprendere iniziative di carattere didattico. STATUTO Articolo 1 Denominazione Ai sensi degli Art. 36 e 37 del Codice Civile si è costituita un associazione senza fini di lucro denominata: Associazione Genitori Istituto Istruzione Superiore Severi

Dettagli

Informazioni societarie

Informazioni societarie Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di PESARO E URBINO Informazioni societarie "CONSORZIO DEL MOBILE - SOCIETA' CONSORTILE PER AZIONI" CENTRO DI SERVIZI REALI AL SISTEMA MOBILIERO MARCHIGIANO

Dettagli

Bergamo, 18 luglio 2017

Bergamo, 18 luglio 2017 Bergamo, 18 luglio 2017 UBI Banca provvede a diffondere al pubblico le Informazioni Essenziali aggiornate del Patto dei Mille, come trasmesse in data odierna a UBI Banca medesima. Tali Informazioni sono

Dettagli

STATUTO ART. 2 - SEDE

STATUTO ART. 2 - SEDE STATUTO ART. 1 - DENOMINAZIONE SOCIALE 1. E costituita, ai sensi dell art. 44, comma 3, lettera e) della legge regionale 4 gennaio 1993 n. 1, dell art. 58 della legge regionale 22 dicembre 2004, n. 7 e

Dettagli

ALLIANZ BANK FINANCIAL ADVISORS SPA STATUTO

ALLIANZ BANK FINANCIAL ADVISORS SPA STATUTO ALLIANZ BANK FINANCIAL ADVISORS SPA STATUTO Deliberato dall Assemblea Straordinaria tenutasi in data 16 dicembre 2015 Depositato al Registro delle Imprese di Milano in data 11 gennaio 2016 TITOLO I Costituzione,

Dettagli

CAMERA ARBITRALE DI LUCCA

CAMERA ARBITRALE DI LUCCA CAMERA ARBITRALE DI LUCCA STATUTO Articolo 1 (Istituzione e sede) Presso la Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Lucca, in corte Campana, 10, è istituita ai sensi dell art. 2, comma

Dettagli

Assemblea Straordinaria del 23 aprile 2013 Allegato B al n /17827 di Repertorio Notaio Ricci STATUTO SOCIALE

Assemblea Straordinaria del 23 aprile 2013 Allegato B al n /17827 di Repertorio Notaio Ricci STATUTO SOCIALE Assemblea Straordinaria del 23 aprile 2013 Allegato B al n. 71171/17827 di Repertorio Notaio Ricci STATUTO SOCIALE 1 DENOMINAZIONE-OGGETTO-SEDE-DURATA DELLA SOCIETÀ- CAPITALE-OBBLIGAZIONI E ALTRI TITOLI

Dettagli

STATUTO DELLA FONDAZIONE CENTRO DI RICERCHE ECONOMICHE E FORMAZIONE DI UDINE ART. 1 Denominazione e Sede È costituita con sede in Udine la Fondazione

STATUTO DELLA FONDAZIONE CENTRO DI RICERCHE ECONOMICHE E FORMAZIONE DI UDINE ART. 1 Denominazione e Sede È costituita con sede in Udine la Fondazione STATUTO DELLA FONDAZIONE CENTRO DI RICERCHE ECONOMICHE E FORMAZIONE DI UDINE ART. 1 Denominazione e Sede È costituita con sede in Udine la Fondazione Centro di ricerche economiche e formazione" in breve

Dettagli

STATUTO ASSOCIAZIONE PER NON SENTIRSI SOLI

STATUTO ASSOCIAZIONE PER NON SENTIRSI SOLI STATUTO ASSOCIAZIONE PER NON SENTIRSI SOLI Indice Art 1 Costituzione, denominazione, sede. Art 2 Scopi ed attività. Art 3 Risorse economiche. Art 4 I soci. Art 5 Criteri di ammissione ed esclusione dei

Dettagli

STATUTO HOLDING FERRARA SERVIZI S.R.L.

STATUTO HOLDING FERRARA SERVIZI S.R.L. STATUTO HOLDING FERRARA SERVIZI S.R.L. Forma giuridica: SOCIETA' A RESPONSABILITA' LIMITATA CON UNICO SOCIO Sede legale: FERRARA FE VIA FOSSATO DI MORTARA 80 Numero Rea: FE - 190825 Indice... 2 Pag. 2

Dettagli

ATTO COSTITUTIVO. Articolo 1

ATTO COSTITUTIVO. Articolo 1 ATTO COSTITUTIVO L anno millenovecentottantre il giorno tredici del mese di Ottobre in Roma, via Valadier n.37/b ( 13 Ottobre 1983 ) il Dott. Franco Bartolomucci, notaio in Roma, iscritto nel Ruolo dei

Dettagli

Statuto della Fondazione Forum Permanente ANIA Consumatori

Statuto della Fondazione Forum Permanente ANIA Consumatori Statuto della Fondazione Forum Permanente ANIA Consumatori Art. 1 Costituzione La Fondazione Forum Permanente ANIA - Consumatori, di seguito Forum, è costituita su iniziativa dell ANIA Associazione Nazionale

Dettagli

Città Metropolitana di Roma Capitale REGOLAMENTO DELLA COMMISSIONE CONSILIARE DI CONTROLLO E GARANZIA

Città Metropolitana di Roma Capitale REGOLAMENTO DELLA COMMISSIONE CONSILIARE DI CONTROLLO E GARANZIA Città Metropolitana di Roma Capitale REGOLAMENTO DELLA COMMISSIONE CONSILIARE DI CONTROLLO E GARANZIA Adottato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 72 del 21 dicembre 2015 INDICE Art. 1 Oggetto

Dettagli

CENTRO DI CULTURA Card. ELIA DALLA COSTA STATUTO DELL ASSOCIAZIONE. Articolo 1. Articolo 2

CENTRO DI CULTURA Card. ELIA DALLA COSTA STATUTO DELL ASSOCIAZIONE. Articolo 1. Articolo 2 CENTRO DI CULTURA Card. ELIA DALLA COSTA STATUTO DELL ASSOCIAZIONE Articolo 1 Costituzione, denominazione e sede. E costituita in Schio con sede in Via Cavour n. 3 l Associazione denominata CENTRO DI CULTURA

Dettagli

STATUTO SOCIALE. uno studio denominato STUDIO INFERMIERISTICO ASSOCIATO

STATUTO SOCIALE. uno studio denominato STUDIO INFERMIERISTICO ASSOCIATO STATUTO SOCIALE Articolo 1 Costituzione e denominazione Ai sensi della normativa vigente sull esercizio della libera professione è costituito tra le parti uno studio denominato STUDIO INFERMIERISTICO ASSOCIATO.

Dettagli

STATUTO. Delegazione Toscana

STATUTO. Delegazione Toscana STATUTO Delegazione Toscana APPROVATO DALL ASSEMBLEA REGIONALE PONTREMOLI 20 DICEMBRE 1996 I N D I C E Titolo I Art. 1 Art. 2 Art. 3 Art. 4 Art. 5 Costituzione e finalità - Costituzione - Sede - Finalità

Dettagli

HR CLUB CONFINDUSTRIA CUNEO - AIDP STATUTO. Art. I Denominazione - Scopi dell'associazione

HR CLUB CONFINDUSTRIA CUNEO - AIDP STATUTO. Art. I Denominazione - Scopi dell'associazione HR CLUB CONFINDUSTRIA CUNEO - AIDP STATUTO Art. I Denominazione - Scopi dell'associazione 1) Costituzione, denominazione e sede E' costituita in Cuneo una libera Associazione privata apolitica denominata

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Presentazione... 5

INDICE SOMMARIO. Presentazione... 5 INDICE SOMMARIO Presentazione... 5 Parte I LA SOCIETÀ PER AZIONI Conferimenti 1. Verbale di assemblea ordinaria che autorizza l acquisto da parte della società da promotori fondatori, soci e amministratori

Dettagli

STATUTO APPROVATO ALL ASSEMBLEA: Roma, 11 Novembre 2005

STATUTO APPROVATO ALL ASSEMBLEA: Roma, 11 Novembre 2005 ASSOCIAZIONE ITALIANA PER IL PARTITO POPOLARE EUROPEO A.I.P.P.E. STATUTO APPROVATO ALL ASSEMBLEA: Roma, 11 Novembre 2005 Sede Nazionale Viale Bardanzellu, 95 00155 Roma Tel. 06/4071388 fax 06/4065941 E-mail:

Dettagli

ARTICOLO 1. Il presente Regolamento, approvato dal Consiglio di Amministrazione con delibera del 14 giugno

ARTICOLO 1. Il presente Regolamento, approvato dal Consiglio di Amministrazione con delibera del 14 giugno REGOLAMENTO DEL COMITATO REMUNERAZIONE E NOMINE ARTICOLO 1 DISPOSIZIONI PRELIMINARI Il presente Regolamento, approvato dal Consiglio di Amministrazione con delibera del 14 giugno 2007 e successivamente

Dettagli

CONFERENZA ISTITUZIONALE DEGLI ENTI SOCI PER IL CONTROLLO ANALOGO SULLA SOCIETÀ UMBRIA SALUTE SCARL REGOLAMENTO

CONFERENZA ISTITUZIONALE DEGLI ENTI SOCI PER IL CONTROLLO ANALOGO SULLA SOCIETÀ UMBRIA SALUTE SCARL REGOLAMENTO CONFERENZA ISTITUZIONALE DEGLI ENTI SOCI PER IL CONTROLLO ANALOGO SULLA SOCIETÀ UMBRIA SALUTE SCARL REGOLAMENTO Art. 1 Istituzione 1. E istituita in esecuzione dell art. 22 dello Statuto Sociale di Umbria

Dettagli

Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di MILANO

Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di MILANO Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di MILANO Registro Imprese - INFORMAZIONI SOCIETARIE SOCIETA' PER AZIONI ESERCIZI AEROPORTUALI S.E.A. DATI ANAGRAFICI Indirizzo Sede legale SEGRATE

Dettagli

Come creare una società cooperativa Giovedì 01 Dicembre :57

Come creare una società cooperativa Giovedì 01 Dicembre :57 L art. 2521 disciplina la costituzione delle società cooperative e stabilisce in primo luogo che essa debba avvenire per atto pubblico con un numero illimitato di soci, ma non inferiore a nove. Una società

Dettagli

COMUNE DI MARCON Provincia di Venezia REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELLA COMMISSIONE CONSILIARE PERMANENTE

COMUNE DI MARCON Provincia di Venezia REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELLA COMMISSIONE CONSILIARE PERMANENTE COMUNE DI MARCON Provincia di Venezia REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELLA COMMISSIONE CONSILIARE PERMANENTE Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 55 del 30.07.2012 1 Indice art. 1 Istituzione

Dettagli

art. 1 (denominazione sede) 1. E costituita l Associazione di volontariato denominata Amici dell Africa Onlus.

art. 1 (denominazione sede) 1. E costituita l Associazione di volontariato denominata Amici dell Africa Onlus. STATUTO DELL ASSOCIAZIONE AMICI DELL AFRICA ONLUS art. 1 (denominazione sede) 1. E costituita l Associazione di volontariato denominata Amici dell Africa Onlus. 2. L Associazione ha sede in provincia di

Dettagli

Rinnovo degli AA.CC.NN. per la disciplina dei rapporti con il personale convenzionato con il S.S.N. medici e altre professionalità sanitarie

Rinnovo degli AA.CC.NN. per la disciplina dei rapporti con il personale convenzionato con il S.S.N. medici e altre professionalità sanitarie Rinnovo degli AA.CC.NN. per la disciplina dei rapporti con il personale convenzionato con il S.S.N. medici e altre professionalità sanitarie (comma 27, articolo 52, Legge 27 dicembre 2002, n. 289) 1 CONFERENZA

Dettagli

STATUTO. del Coordinamento Nazionale degli Enti Locali per la Pace e i Diritti Umani

STATUTO. del Coordinamento Nazionale degli Enti Locali per la Pace e i Diritti Umani STATUTO del Coordinamento Nazionale degli Enti Locali per la Pace e i Diritti Umani ART. 1 E costituito il Coordinamento Nazionale degli Enti locali per la Pace e i Diritti Umani (di seguito denominato

Dettagli

A. M. A. LA VITA, ASSOCIAZIONE DI AUTO MUTUO AIUTO STATUTO

A. M. A. LA VITA, ASSOCIAZIONE DI AUTO MUTUO AIUTO STATUTO A. M. A. LA VITA, ASSOCIAZIONE DI AUTO MUTUO AIUTO associazione di volontariato nell ambito del disagio psichiatrico PER LA PROVINCIA DI RAVENNA STATUTO DENOMINAZIONE E SEDE ART.1 Nello spirito della Costituzione

Dettagli

STATUTO WEBRED SPA. Costituzione Sede Durata Oggetto Sociale. Articolo 1 Denominazione Sociale. Articolo 2 Sede Sociale

STATUTO WEBRED SPA. Costituzione Sede Durata Oggetto Sociale. Articolo 1 Denominazione Sociale. Articolo 2 Sede Sociale STATUTO WEBRED SPA Costituzione Sede Durata Oggetto Sociale Articolo 1 Denominazione Sociale La Società è denominata "WEBRED S.p.A." Articolo 2 Sede Sociale La Società ha sede legale in Perugia. Potrà

Dettagli

STATUTO TITOLO 1 DENOMINAZIONE - SEDE -SCOPO

STATUTO TITOLO 1 DENOMINAZIONE - SEDE -SCOPO Allegato A del N.31164/9663 Rep. STATUTO TITOLO 1 DENOMINAZIONE - SEDE -SCOPO Articolo 1 E' costituita una associazione di volontariato, apartitica e non confessionale, denominata "VIVI DOWN Associazione

Dettagli

AEROPORTI DI ROMA S.p.A. STATUTO TITOLO I DENOMINAZIONE, SEDE, DURATA ED OGGETTO. E' costituita una Società per Azioni con la denominazione

AEROPORTI DI ROMA S.p.A. STATUTO TITOLO I DENOMINAZIONE, SEDE, DURATA ED OGGETTO. E' costituita una Società per Azioni con la denominazione AEROPORTI DI ROMA S.p.A. STATUTO TITOLO I DENOMINAZIONE, SEDE, DURATA ED OGGETTO Articolo 1 E' costituita una Società per Azioni con la denominazione "Aeroporti di Roma Società per Azioni", ovvero per

Dettagli

STATUTO. Denominazione Oggetto Sede Durata. RATTI S.p.A.

STATUTO. Denominazione Oggetto Sede Durata. RATTI S.p.A. Denominazione Oggetto Sede Durata Art. 1 E costituita una società per azioni denominata RATTI S.p.A. Art. 2 La società ha per oggetto l'esercizio dell'industria tessile in genere ed i relativi commerci;

Dettagli

ASSOCIAZIONE ITALIANA ALLENATORI CALCIO

ASSOCIAZIONE ITALIANA ALLENATORI CALCIO ASSOCIAZIONE ITALIANA ALLENATORI CALCIO Gruppo Provinciale STATUTO PROVINCIALE Art. 1 Organizzazione e scopi Sul territorio dello Stato Italiano, l'associazione Italiana Allenatori Calcio si organizza

Dettagli

STATUTO LABRONICA CORSE CAVALLI SRL

STATUTO LABRONICA CORSE CAVALLI SRL STATUTO LABRONICA CORSE CAVALLI SRL Forma giuridica: SOCIETA' A RESPONSABILITA' LIMITATA Sede legale: LIVORNO LI VIA DEI PENSIERI 46 Numero Rea: LI - 49845 Indice... 2 Pag. 2 di 5 ALLEGATO A DEL REP. 46897/28752

Dettagli

della Società A.SE. Azienda Servizi Spoleto S.p.A.

della Società A.SE. Azienda Servizi Spoleto S.p.A. Città di Spoleto St@tuto della Società A.SE. Azienda Servizi Spoleto S.p.A. Approvato dal Consiglio comunale con deliberazione n. 17 del 5 febbraio 2003. Modificato dal Consiglio comunale con deliberazione

Dettagli

ASUM ASSOCIAZIONE STUDENTI E LAUREATI UNIVERSITA DEGLI STUDI GUGLIELMO MARCONI STATUTO TITOLO I DENOMINAZIONE, DURATA, SCOPO, PATRIMONIO SOCIALE

ASUM ASSOCIAZIONE STUDENTI E LAUREATI UNIVERSITA DEGLI STUDI GUGLIELMO MARCONI STATUTO TITOLO I DENOMINAZIONE, DURATA, SCOPO, PATRIMONIO SOCIALE ASUM ASSOCIAZIONE STUDENTI E LAUREATI UNIVERSITA DEGLI STUDI GUGLIELMO MARCONI STATUTO TITOLO I DENOMINAZIONE, DURATA, SCOPO, PATRIMONIO SOCIALE Art.1 Denominazione E costituita a Roma, con sede legale

Dettagli