Obiettivi e attività 2014 ICOM Italia - Commissione "Accessibilità Museale"

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Obiettivi e attività 2014 ICOM Italia - Commissione "Accessibilità Museale""

Transcript

1 Obiettivi e attività 2014 ICOM Italia - Commissione "Accessibilità Museale" Il museo di tutti Museum collections make connections - Milano, 17 maggio 2014

2 ICOM Italia Coordinamenti regionali Giornata Internazionale dei Musei Commissioni tematiche Assemblea nazionale ICOM Conferenza Nazionale Musei Italia Premio ICOM Italia Musei dell'anno

3 Accessibilità ACCESSIBILITÀ vs. barriere architettoniche FRUIZIONE vs. barriere mentali

4 Accessibilità architettonica

5 Accessibilità culturale

6 Politica del pubblico Capire e studiare i bisogni Facilitare la fruizione diversificandone i metodi Permettere l accessibilità Favorire la partecipazione democratica

7 Commissione accessibilità Presieduta dal dr. Dario Scarpati Una cinquantina di componenti attivi su tutto il territorio nazionale Si occupa della tematica dell accessibilità museale in tutte le sue sfaccettature Sviluppa sistemi di comprensione dei rapporti che intercorrono tra le strutture e le persone con disabilità fisiche, sensoriali, cognitive Studia le strutture espositive e i servizi offerti ai pubblici

8 Commissione accessibilità Finalità Stimolo per le realtà museali affinché venga capita l importanza di essere Museo Accessibile Servizio alle realtà museali, mettendo a disposizione di tutti alcuni strumenti per rendere i Musei Accessibili Macro Obiettivo Elaborare delle Linee Guida pratiche che possano essere applicate ai musei

9 Commissione accessibilità Obiettivi specifici Scheda di indagine, con lo scopo di far pensare a come rendere il museo più accessibile In corso Segnalazione delle Best practices, con lo scopo di divulgarle e metterle in relazione (FB) In corso Studio e pubblicazione delle normative sull accessibilità museale (vedere: In corso Bibliografia (vedere: In corso Glossario In corso Elaborazione Linee Guida

10 Scheda di indagine Indagine conoscitiva dei musei italiani Perché Per aprire un dialogo tra Museo e società. Come Somministrando un questionario, tramite il metodo dell intervista, a figure professionali quali Direttori/Curatori. Dove Fase sperimentale a: Bari, Mantova, Milano, Roma. Successivamente il progetto sarà esteso a tutto il territorio nazionale.

11 Scheda di indagine Prodotti Report Documentazione fotografica Non e un giudizio sulla qualità dell istituzione!

12 Scheda di indagine Obiettivo finale Pubblicazione dei risultati dell indagine, disponibili al pubblico fruitore, attraverso un database (consultabile on line) in cui saranno riportate le istituzioni museali che agevolano l accessibilità. Scopo Favorire: una accessibilità culturale la conoscenza dei musei accessibili

13 Best pratices Individuazione di Best pratices Pubblicazione sulla Pagina FaceBook Accessibilità museale Creazione di un forum di discussione

14 Glossario Creazione di un glossario dei termini legati alla tematica dell accessibilità museale. Da sottoporre a tutti i membri ICOM per una validazione ed una successiva pubblicazione in lingua italiano e inglese.

15 Glossario Accessibilità Cosa significa? Una o più accessibilità? Per chi? Come? Il concetto di barriera appartiene a tutti è diverso per ognuno di noi

16 Linee Guida Obiettivo: elaborazione di Linee Guida con la funzione di stimolo ai musei e a chi lavora in campo museale 1) Riconoscimento degli operatori museali e delle differenti funzioni che svolgono (cfr. Carta Prof. Mus. ICOM) 2) Contenenti: standard qualitativi da adottare in campo museale semplici indicazioni pratiche in risposta alle FAQ al fine di rendere accessibile il museo

17 Riferimenti COMMISSIONE ACCESSIBILITÀ MUSEALE Facebook ICOM Italia Commissione Accessibilità Museale Dario Scarpati

Report sullo stato dell accessibilità ai musei delle Marche

Report sullo stato dell accessibilità ai musei delle Marche IL MUSEO DI TUTTI E PER TUTTI Riflessioni per rendere i musei marchigiani accessibili e accoglienti ANCONA, Mercoledì 5 Novembre 2014 ore 15 Report sullo stato dell accessibilità ai musei delle Marche

Dettagli

Il Centro di Didattica Museale e le sue attività in ambito internazionale

Il Centro di Didattica Museale e le sue attività in ambito internazionale Musei e dintorni: laboratori di cultura. La didattica museale e del patrimonio 19 maggio 2011 Caos (Centro Arti Opificio Siri), Sala dell orologio - Terni Il Centro di Didattica Museale e le sue attività

Dettagli

Linee guida per il superamento delle barriere architettoniche nei luoghi di interesse culturale.

Linee guida per il superamento delle barriere architettoniche nei luoghi di interesse culturale. 00004824 1 STA MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITA' CULTURALI DECRETO 28 marzo 2008 (G.U. 16-5-2008, n. 114, suppl.) Linee guida per il superamento delle barriere architettoniche nei luoghi di interesse

Dettagli

REGOLAMENTO DEL MUSEO DELLA STORIA DEL GENOA

REGOLAMENTO DEL MUSEO DELLA STORIA DEL GENOA REGOLAMENTO DEL MUSEO DELLA STORIA DEL GENOA PREMESSA Il presente regolamento disciplina l organizzazione e il funzionamento del Museo denominato Museo della Storia del Genoa. Art. 1 DENOMINAZIONE E SEDE

Dettagli

PROGETTO DAASI SCUOLA MEDIA MENDRISIO

PROGETTO DAASI SCUOLA MEDIA MENDRISIO PROGETTO DAASI SCUOLA MEDIA MENDRISIO Riforma della scuola media: esperienze, riflessioni e prospettive Bellinzona, 24 agosto 2007 Obiettivi della presentazione Capire meglio la metodologia (d autovalutazione

Dettagli

Far sperimentare ai ragazzi la possibilità di definire, partendo dalle esperienze realizzate, le caratteristiche strutturali del laboratorio.

Far sperimentare ai ragazzi la possibilità di definire, partendo dalle esperienze realizzate, le caratteristiche strutturali del laboratorio. FASE 3 ATTIVITA LABORATORIALI IN ORARIO SCOLASTICO INCONTRI 1 7.24-25-26/05/2016 GRUPPI SEPARATI classi IIC/IIIB/IIH/IIIC/interclasse IIA-B-G/IIA /IIF Attività realizzata Localizzazione in classe Discussione

Dettagli

Il pubblico dei musei Conoscere per comprendere

Il pubblico dei musei Conoscere per comprendere Il pubblico dei musei Conoscere per comprendere Miranda, strumenti innovativi ad uso delle istituzioni museali Fondazione Fitzcarraldo, 2006 L indagine Osservante L introduzione e l applicazione di metodologie

Dettagli

Accessibilità museale. Collezione Peggy Guggenheim, VENEZIA. 12 marzo 2016

Accessibilità museale. Collezione Peggy Guggenheim, VENEZIA. 12 marzo 2016 Accessibilità museale Collezione Peggy Guggenheim, VENEZIA 12 marzo 2016 Presenti Consuelo Agnesi, Elisabetta Schiavone, Francesco Fratta, Annamaria Cilento, Maria Chiara Ciaccheri, Felice Tagliaferri,

Dettagli

Scheda descrittiva del progetto

Scheda descrittiva del progetto Invito a presentare progetti per la valorizzazione di biblioteche e archivi storici di enti locali o di interesse locale (l.r. 25/2016 art. 14-15 anno 2018) Scheda descrittiva del progetto Soggetto presentatore

Dettagli

2^ GIORNATA della TRASPARENZA ACI

2^ GIORNATA della TRASPARENZA ACI 2010-2011 Lucia Vecere LA GARANZIA DELLA MOBILITA PER ASSICURARE LA SOCIAL INCLUSION PREMESSA: PER FLITARE L ACCESSIBILITA ALLE VARIE FORME DI MOBILITA DEVONO ESSERE RIMOSSE LE BARRIERE SIA FISICHE, SIA

Dettagli

SISTAR Veneto. organizzazione e strumenti. Maria Teresa Coronella

SISTAR Veneto. organizzazione e strumenti. Maria Teresa Coronella SISTAR Veneto organizzazione e strumenti Università degli Studi di Padova Le Amministrazioni oggi L Amministrazione pubblica deve oggi essere in grado di leggere, interpretare e anticipare le domande che

Dettagli

L elaborazione dell esperienza

L elaborazione dell esperienza Master in Cultural Experience Design and Management WORKSHOP: L elaborazione dell esperienza PL : Andrea Genovese e Claudio Moderini PLJ: Mattia Daro Nome del Progetto: Museo Diffuso ArTour GROUPS MEMBERS

Dettagli

Pavia città per tutti: la ricerca, i progetti, le prospettive

Pavia città per tutti: la ricerca, i progetti, le prospettive Pavia città per tutti: la ricerca, i progetti, le prospettive Prof. Alessandro Greco Università degli Studi di Pavia Dipartimento di Ingegneria Edile e del Territorio Pavia Ricerche finalizzate al superamento

Dettagli

Progetto percorso per tutti : superare la disabilità visiva per la conoscenza percettiva della Cittadella di Alessandria

Progetto percorso per tutti : superare la disabilità visiva per la conoscenza percettiva della Cittadella di Alessandria ARCH. MANTELLO M. IRENA Via Trotti, 58 15121 Alessandria tel. e fax. 0131 52773 335-8391793 irinaman@tin.it Progetto percorso per tutti : superare la disabilità visiva per la conoscenza percettiva della

Dettagli

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA SETTORE ECONOMICO PROFESSIONALE 1 SERVIZI CULTURALI E DI SPETTACOLO Processo Tutela, valorizzazione, conservazione e gestione dei beni

Dettagli

PROVINCIA DI VERONA. REGOLAMENTO DEL SISTEMA MUSEALE DELLA PROVINCIA DI VERONA (SMPvr)

PROVINCIA DI VERONA. REGOLAMENTO DEL SISTEMA MUSEALE DELLA PROVINCIA DI VERONA (SMPvr) PROVINCIA DI VERONA REGOLAMENTO DEL SISTEMA MUSEALE DELLA PROVINCIA DI VERONA (SMPvr) Approvato con deliberazione del Consiglio provinciale n. 91 del 16 dicembre 2009 INDICE Titolo I articolo 1 articolo

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di 1 grado SAN GIOVANNI TEATINO (CH)

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di 1 grado  SAN GIOVANNI TEATINO (CH) ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di 1 grado www.istitutocomprensivosgt.it SAN GIOVANNI TEATINO (CH) Dalla parte dell Educazione Progetto di Formazione Scuola-

Dettagli

Il progetto A scuola con il Patrimonio

Il progetto A scuola con il Patrimonio Il progetto A scuola con il Patrimonio DESTINATARI n. 20 docenti Liceo Chierici n. studenti di 4 classi: 3 classi del Liceo Artistico Chierici (indirizzo artistico e indirizzo multimediale) e 1 classe

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 14 DELIBERAZIONE 30 marzo 2015, n. 341

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 14 DELIBERAZIONE 30 marzo 2015, n. 341 52 8.4.2015 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 14 DELIBERAZIONE 30 marzo 2015, n. 341 Accordo di collaborazione tra la Regione Toscana, il Museo Galileo e l Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti

Dettagli

COMUNE DI PISONIANO. Museo Civico della Canapa REGOLAMENTO. Art. 1 Introduzione

COMUNE DI PISONIANO. Museo Civico della Canapa REGOLAMENTO. Art. 1 Introduzione COMUNE DI PISONIANO Museo Civico della Canapa REGOLAMENTO Art. 1 Introduzione Il Museo Civico della Canapa con sede a Pisoniano (RM), Via Roma n., avente le caratteristiche di Museo del Territorio, è un

Dettagli

L INFORMAGIOVANI C E! Target, servizi, strumenti e nuove sfide per un Comune che dialoga con i giovani

L INFORMAGIOVANI C E! Target, servizi, strumenti e nuove sfide per un Comune che dialoga con i giovani L INFORMA C E! Target, servizi, strumenti e nuove sfide per un Comune che dialoga con i giovani MANUALE INTRODUZIONE PREMESSA INFORMA UNA NUOVA SERVIZI TIPOLOGIE CRITERI perchè e per PARTIAMO DAI strumenti

Dettagli

L educazione per l infanzia come bene comune.

L educazione per l infanzia come bene comune. L educazione per l infanzia come bene comune. I contributi delle educatrici. Lucia Balduzzi & Arianna Lazzari Dipartimento di Scienze dell Educazione Università di Bologna Il contesto Anni 70 Origini dei

Dettagli

Pratica di cittadinanza e Legami di comunità nel volontariato ANTEAS 9 Incontro annuale di confronto fra i gruppi ANTEAS della Regione

Pratica di cittadinanza e Legami di comunità nel volontariato ANTEAS 9 Incontro annuale di confronto fra i gruppi ANTEAS della Regione Pratica di cittadinanza e Legami di comunità nel volontariato ANTEAS 9 Incontro annuale di confronto fra i gruppi ANTEAS della Regione 26/06/2014 San Giovanni al Natisone 1 Programma h 9.00 Accoglienza

Dettagli

LAVORARE IN RETE PER L INCLUSIONE DI ALUNNI CON AUTISMO A SCUOLA: LABORATORIO DI STRATEGIE DIDATTICHE ED EDUCATIVE

LAVORARE IN RETE PER L INCLUSIONE DI ALUNNI CON AUTISMO A SCUOLA: LABORATORIO DI STRATEGIE DIDATTICHE ED EDUCATIVE LAVORARE IN RETE PER L INCLUSIONE DI ALUNNI CON AUTISMO A SCUOLA: LABORATORIO DI STRATEGIE DIDATTICHE ED EDUCATIVE PERCORSO DI FORMAZIONE PER INSEGNANTI E ASSISTENTI EDUCATIVI DALLA SCUOLA DELL INFANZIA,

Dettagli

Soggetto ospitante Museo civico di Storia Naturale e Archeologia di Montebelluna

Soggetto ospitante Museo civico di Storia Naturale e Archeologia di Montebelluna Percorso in Alternanza Scuola-Lavoro n.1 percorso orientativo Il percorso prevede attività diversificate con l'obiettivo di evidenziare le tante sfaccettature dei compiti di un museo. affiancamento alle

Dettagli

A.D.ARTE L INFORMAZIONE

A.D.ARTE L INFORMAZIONE A.D.ARTE L INFORMAZIONE Sistema informativo per la qualità della fruizione dei beni culturali da parte di persone con esigenze specifiche Torino, 15/12/2011 Maria Luigia Civili 1 La cooperativa TANDEM

Dettagli

EVENTI senza FRONTIERE Daniela Salvestrin Vice Direttore A.T.L. del Cuneese. Logo ente relatore

EVENTI senza FRONTIERE Daniela Salvestrin Vice Direttore A.T.L. del Cuneese. Logo ente relatore EVENTI senza FRONTIERE Daniela Salvestrin Vice Direttore A.T.L. del Cuneese Logo ente relatore Borgo Medievale di Torino, 3 Dicembre 2014 è un progetto ideato da A.T.L. del Cuneese CPD Consulta per le

Dettagli

Obiettivi di accessibilità per l anno 2014

Obiettivi di accessibilità per l anno 2014 COMUNE DI GARBAGNATE MONASTERO Provincia di Lecco Viale Brianza n. 8 23846 GARBAGNATE MONASTERO C.F. 83002960132 P.I. 00675010136 COMUNE DI GARBAGNATE MONASTERO Obiettivi di accessibilità per l anno 2014

Dettagli

Carta dei rapporti. tra ULSS 4 Alto Vicentino Comuni della Conferenza dei Sindaci e altri Enti Locali

Carta dei rapporti. tra ULSS 4 Alto Vicentino Comuni della Conferenza dei Sindaci e altri Enti Locali Carta dei rapporti tra ULSS 4 Alto Vicentino Comuni della Conferenza dei Sindaci e altri Enti Locali Gennaio 2015 Indice Carta dei rapporti tra ULSS 4 Alto Vicentino, Comuni della Conferenza 1. Introduzione

Dettagli

Liceo Scientifico Statale P.LIOY

Liceo Scientifico Statale P.LIOY Liceo Scientifico Statale P.LIOY Via Cordenons, 7 36100 Vicenza (Italia) Phone+39 0444324756 Fax + 39 0444544498 Web site address http://www.liceolioy.it E-Mail vips02000t@istruzione.it,vips02000t@pec.istruzione.it

Dettagli

Università degli Studi di Brescia sede di Mantova

Università degli Studi di Brescia sede di Mantova ALLEGATO AL DR. Reg. XXX N. Università degli Studi di Brescia sede di Mantova progetto MASSt Mantova, città universitaria a misura di studente 1. Premessa BANDO CONCORSO DI IDEE PER progetti socio-educativi

Dettagli

Evoluzione del sistema agrometeorologico nazionale a supporto della Rete Rurale Nazionale AGROMETEORE

Evoluzione del sistema agrometeorologico nazionale a supporto della Rete Rurale Nazionale AGROMETEORE Evoluzione del sistema agrometeorologico nazionale a supporto della Rete Rurale Nazionale AGROMETEORE Tavolo nazionale di coordinamento nel settore dell agrometeorologia di supporto all applicazione delle

Dettagli

Un sorriso non basta: strategie di accoglienza per fare marketing al museo

Un sorriso non basta: strategie di accoglienza per fare marketing al museo Vetrina del territorio e strumento di business: linee guida per un Museum Shop di qualità Convegno Firenze, Sala della Scherma, Fortezza da Basso Salone dell Arte e del Restauro, 11 novembre 2016 Un sorriso

Dettagli

Istituzione del sistema di accreditamento e di monitoraggio dei livelli di qualità e degli standard del luoghi della cultura della Regione Siciliana.

Istituzione del sistema di accreditamento e di monitoraggio dei livelli di qualità e degli standard del luoghi della cultura della Regione Siciliana. D.A. 30/Gab REPUBBLICA ITALIANA REGIONE SICILIANA ASSESSORATO BENI CULTURALI E DELL IDENTITA SICILIANA L'ASSESSORE Istituzione del sistema di accreditamento e di monitoraggio dei livelli di qualità e degli

Dettagli

Universal Design per superare le barriere architettoniche e

Universal Design per superare le barriere architettoniche e Universal Design per superare le barriere architettoniche e culturali Ordine degli Architetti di Roma Universal Design per superare le barriere architettoniche e culturali Il corso intende inquadrare il

Dettagli

Autonomia del regime giuridico dell informazione territoriale rispetto all informazione ambientale: legge 241/1990 v.s. d. lgs.

Autonomia del regime giuridico dell informazione territoriale rispetto all informazione ambientale: legge 241/1990 v.s. d. lgs. Sommario: Rilevanza dell informazione ambientale e territoriale (qualificazione in termini di funzione amministrativa e collocazione nel quadro istituzionale) Autonomia del regime giuridico dell informazione

Dettagli

La trasparenza misurata attraverso il monitoraggio dei siti e dei servizi web della PA in Emilia-Romagna

La trasparenza misurata attraverso il monitoraggio dei siti e dei servizi web della PA in Emilia-Romagna La trasparenza misurata attraverso il monitoraggio dei siti e dei servizi web della PA in Emilia-Romagna Chiara Mancini DG Centrale Organizzazione, Personale, Sistemi Informativi e Telematica 2 Il quadro

Dettagli

PENSO POSITIVO. TURISMO, ATTRATTORI CULTURALI E OPPORTUNITA DI LAVORO IL MERCHANDISING DEI MUSEI ITALIANI: UN PROGETTO IN CORSO

PENSO POSITIVO. TURISMO, ATTRATTORI CULTURALI E OPPORTUNITA DI LAVORO IL MERCHANDISING DEI MUSEI ITALIANI: UN PROGETTO IN CORSO PENSO POSITIVO. TURISMO, ATTRATTORI CULTURALI E OPPORTUNITA DI LAVORO IL MERCHANDISING DEI MUSEI ITALIANI: UN PROGETTO IN CORSO Arch. Erminia Sciacchitano Direzione Generale Ministero per i beni e le attività

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE CASSANO MAGNAGO II ( Scuola dell Infanzia - Primaria E. Fermi - Secondaria G.B. Maino)

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE CASSANO MAGNAGO II ( Scuola dell Infanzia - Primaria E. Fermi - Secondaria G.B. Maino) ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE CASSANO MAGNAGO II ( Scuola dell Infanzia - Primaria E. Fermi - Secondaria G.B. Maino) PROGETTO INTERCULTURA a.s. 2011/2012 Premessa La scuola è spesso la prima istituzione

Dettagli

Webinar. Una ipotesi di Piano di sviluppo culturale: la segmentazione della domanda dei visitatori

Webinar. Una ipotesi di Piano di sviluppo culturale: la segmentazione della domanda dei visitatori PON GOVERNANCE E AZIONI DI SISTEMA 2007-2013 ASSE E - PIANO FORMEZ 2013 Progetto pilota Revisione dei processi e riorganizzazione di una struttura territoriale del ministero dei beni e delle attività culturali

Dettagli

SERVIZIO EDUCATIVO 2012-2013. OFFERTA DIDATTICA Museo di Fotografia Contemporanea

SERVIZIO EDUCATIVO 2012-2013. OFFERTA DIDATTICA Museo di Fotografia Contemporanea 2012-2013 OFFERTA DIDATTICA Museo di Fotografia Contemporanea Il SERVIZIO EDUCATIVO del Museo di Fotografia Contemporanea è attivo dal 2006 con l obiettivo di aprire il Museo verso la città e verso ogni

Dettagli

Registrazioni di brani parlati Registrazioni di brani musicali Materiali documentali (ritagli, X giornali, etc.) Carte geografiche e mappe X Tabelle

Registrazioni di brani parlati Registrazioni di brani musicali Materiali documentali (ritagli, X giornali, etc.) Carte geografiche e mappe X Tabelle 5.3.6 Benchmarking Mostre virtuali/ Percorsi tematici Istituzione responsabile e nazione Internet Culturale. Istituto centrale per il catalogo unico delle biblioteche italiane e per le informazioni bibliografiche

Dettagli

La scuola come Servizio Educativo. a cura del Servizio di Pastorale Scolastica della Diocesi di Milano

La scuola come Servizio Educativo. a cura del Servizio di Pastorale Scolastica della Diocesi di Milano La scuola come Servizio Educativo a cura del Servizio di Pastorale Scolastica della Diocesi di Milano P.E.I. e P.O.F. Conosciamoli meglio Il Progetto Educativo d Istituto (PEI) STRUMENTO INDISPENSABILE

Dettagli

Architetti nelle classi A scuola di cittadinanza. a.s

Architetti nelle classi A scuola di cittadinanza. a.s Architetti nelle classi A scuola di cittadinanza. a.s. 2016-2017 Incontro del 10 settembre 2016 presso l OAB Incontro del 14 Settembre 2016 presso il Comune di Bergamo ALTRI SGUARDI - Altri sguardi sulla

Dettagli

Norme e standard Raccomandazioni dell AMS Un museo di qualità. Autovalutazione

Norme e standard Raccomandazioni dell AMS Un museo di qualità. Autovalutazione Norme e standard Raccomandazioni dell AMS 2011 Un museo di qualità Autovalutazione Che cos è un museo di qualità? Il Codice etico del Consiglio internazionale dei musei (ICOM) è un documento riconosciuto

Dettagli

Scienze e tecniche psicologiche PSICOLOGIA

Scienze e tecniche psicologiche PSICOLOGIA Scienze e tecniche psicologiche PSICOLOGIA PSICOLOGIA CORSO DI LAUREA Scienze e Tecniche Psicologiche CORSO DI LAUREA MAGISTRALE Psicologia COR Via Sant Agostino, 8 27100 PAVIA - Tel. +39 0382 984218 -

Dettagli

Linee guida per il superamento delle barriere architettoniche nei luoghi di interesse culturale.

Linee guida per il superamento delle barriere architettoniche nei luoghi di interesse culturale. Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale,, n. 114 del 16 maggio 2008 - Serie generale Spediz. abb. post. 45% - art. 2, comma 20/b Legge 23-12-1996, n. 662 - Filiale di Roma SI PUBBLICA TUTTI PARTE

Dettagli

COMUNE DI CUGLIERI PROVINCIA ORISTANO

COMUNE DI CUGLIERI PROVINCIA ORISTANO COMUNE DI CUGLIERI PROVINCIA ORISTANO COMUNE DI CUGLIERI Obiettivi di accessibilità per l anno 2014 Redatto ai sensi dell articolo 9, comma 7 del decreto legge 18 ottobre 2012, n. 179, convertito con modificazioni

Dettagli

OBIETTIVI DEL INDAGINE FASI

OBIETTIVI DEL INDAGINE FASI Iniziativa Comunitaria EQUAL PROGETTO T.R.E.N.O. Tradurre le Risorse Endogene delle aree rurali in Nuova Occupazione Il settore della fruizione dei beni culturali nel territorio Empolese - Valdelsa - Indagine

Dettagli

CATALOGO OFFERTA FORMATIVA DEL CEA CENTRO IDEA Anno scolastico 2011/2012

CATALOGO OFFERTA FORMATIVA DEL CEA CENTRO IDEA Anno scolastico 2011/2012 Servizio Ambiente Centro Idea - Partecipazione CATALOGO OFFERTA FORMATIVA DEL CEA CENTRO IDEA Anno scolastico 2011/2012 EDUCARE ALLA SOSTENIBILITA Viale Alfonso I d Este 17-44123 Ferrara Tel. 0532 744670

Dettagli

Gruppo Comunicazione Coordinato da Riccardo Iorio, AFSAI con Valentina Riboldi,, Agenzia LLP

Gruppo Comunicazione Coordinato da Riccardo Iorio, AFSAI con Valentina Riboldi,, Agenzia LLP Le competenze chiave per la scuola del 21 secolo Gruppo Comunicazione Coordinato da Riccardo Iorio, AFSAI con Valentina Riboldi,, Agenzia LLP Seminari nazionali Montecatini 4-6 marzo 2008 Ischia 12-14

Dettagli

I servizi educativi dei musei lombardi. Maria Grazia Diani - Regione Lombardia Valorizzazione e riconoscimento degli istituti culturali

I servizi educativi dei musei lombardi. Maria Grazia Diani - Regione Lombardia Valorizzazione e riconoscimento degli istituti culturali I servizi educativi dei musei lombardi Maria Grazia Diani - Regione Lombardia Valorizzazione e riconoscimento degli istituti culturali Musei i processi di riconoscimento o accreditamento regionale, a partire

Dettagli

La Fontana della Vita nel Museo H.C. Andersen Proposta di individuazione grafica

La Fontana della Vita nel Museo H.C. Andersen Proposta di individuazione grafica Laurea in Valorizzazione e promozione dei beni culturali La Fontana della Vita nel Museo H.C. Andersen Proposta di individuazione grafica 2 a giornata di studi Museo facile Nuovi apparati comunicativi

Dettagli

REGOLAMENTO DI NATURA MUSEO RAVENNATE DI SCIENZE NATURALI ALFREDO BRANDOLINI TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI

REGOLAMENTO DI NATURA MUSEO RAVENNATE DI SCIENZE NATURALI ALFREDO BRANDOLINI TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI REGOLAMENTO DI NATURA MUSEO RAVENNATE DI SCIENZE NATURALI ALFREDO BRANDOLINI TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI ART. 1 - GENERALITÀ 1.1 Il presente regolamento stabilisce le finalità e i principi di funzionamento

Dettagli

A relazione dell'assessore Balocco:

A relazione dell'assessore Balocco: REGIONE PIEMONTE BU31 03/08/2017 Deliberazione della Giunta Regionale 10 luglio 2017, n. 14-5312 L.R. 1/2000 e s.m.i. Approvazione schema di "Protocollo d'intesa sull'accessibilita', fruizione e sicurezza

Dettagli

La.T.O. Assemblea partner Rivoli 6 settembre La.T.O ASSEMBLEA 2. 6 SETTEMBRE 2016 Sede I.I.S. Giulio Natta

La.T.O. Assemblea partner Rivoli 6 settembre La.T.O ASSEMBLEA 2. 6 SETTEMBRE 2016 Sede I.I.S. Giulio Natta La.T.O. Assemblea partner La.T.O. 6-99 ASSEMBLEA 2 6 SETTEMBRE 2016 Sede I.I.S. Giulio Natta La.T.O. Assemblea partner La.T.O. 6-99 ASSEMBLEA PARTNER N 2 del 6 settembre 2016 Ordine del giorno 1. aggiornamento

Dettagli

Giacimenti Culturali Quadro economico di progetto rimodulato

Giacimenti Culturali Quadro economico di progetto rimodulato Tipologia di Intervento Voce Servizio o attività Importo finanziato (a base d asta) Determina indizione gara Avviso di gara prot. e data CUP e CIG Determina di aggiudica Importo di aggiudica A Percorso

Dettagli

Tavolo della Giustizia della Città di Milano

Tavolo della Giustizia della Città di Milano Tavolo della Giustizia della Città di Milano Le iniziative sviluppate per la definizione ed attivazione dei progetti e l elaborazione del piano strategico di sviluppo dei servizi in vista di Expo 2015

Dettagli

PROGETTO SOSTIENI UNA CLASSE

PROGETTO SOSTIENI UNA CLASSE ISII G. Marconi - Via IV novembre, 122-29100 PROGETTO SOSTIENI UNA CLASSE Azienda Scuola H&S Qualità nel software ISII Tecnico G. Marconi Obiettivi di continuità del progetto Obiettivi specifici Realizzare

Dettagli

DIRETTIVA 2007/60/CE e D. LGS. 49/2010 PERCORSO PARTECIPATIVO. CICLO DI INCONTRI TECNICI CON GLI ENTI (27 febbraio 17 aprile 2014)

DIRETTIVA 2007/60/CE e D. LGS. 49/2010 PERCORSO PARTECIPATIVO. CICLO DI INCONTRI TECNICI CON GLI ENTI (27 febbraio 17 aprile 2014) DIRETTIVA 2007/60/CE e D. LGS. 49/2010 PERCORSO PARTECIPATIVO CICLO DI INCONTRI TECNICI CON GLI ENTI (27 febbraio 17 aprile 2014) PERCORSO PARTECIPATIVO Franca Ricciardelli Servizio Difesa del Suolo, della

Dettagli

La qualità: una nuova tipologia di controlli

La qualità: una nuova tipologia di controlli La qualità: una nuova tipologia di controlli Dott.ssa Daniela Migliozzi Responsabile ufficio organizzazione, formazione e qualità Comune di Modena 23 Ottobre 2013 6 novembre 2013 La normativa.1 Le Direttive

Dettagli

TRIENNIO ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE SCUOLA INFANZIA PRIMARIA SECONDARIA DI 1 GRADO Giovanni XXIII Monte San Biagio- Lenola (LT)

TRIENNIO ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE SCUOLA INFANZIA PRIMARIA SECONDARIA DI 1 GRADO Giovanni XXIII Monte San Biagio- Lenola (LT) I Monte San Biagio- Lenola (LT) TRIENNIO 2016-19 1. Premessa L azione #28 del Piano Nazionale Scuola Digitale prevede la nomina di un docente ad animatore digitale ossia un docente che deve elaborare progetti

Dettagli

Bando per l assegnazione del premio

Bando per l assegnazione del premio Bando per l assegnazione del premio Ricerca Cognitiva in Calabria ANNO 2017 COMITATO ORGANIZZATORE Direttivo sezione regionale Calabria - Società Italiana Terapia Comportamentale e Cognitiva - presso Centro

Dettagli

INCONTRO ANNUALE SPISAL - MEDICI COMPETENTI Vicenza, 30 novembre Piano Regionale Prevenzione Progetto Regionale SPISAL (Obiettivo 2.

INCONTRO ANNUALE SPISAL - MEDICI COMPETENTI Vicenza, 30 novembre Piano Regionale Prevenzione Progetto Regionale SPISAL (Obiettivo 2. INCONTRO ANNUALE SPISAL - MEDICI COMPETENTI Vicenza, 30 novembre 2016 Piano Regionale Prevenzione 2014-2018 Progetto Regionale SPISAL (Obiettivo 2.7) Ricerca attiva delle neoplasie professionali, mappatura

Dettagli

LA VALUTAZIONE DELLA DIDATTICA E DEI SERVIZI DI SUPPORTO NELL OPINIONE DI STUDENTI E LAUREATI

LA VALUTAZIONE DELLA DIDATTICA E DEI SERVIZI DI SUPPORTO NELL OPINIONE DI STUDENTI E LAUREATI LA VALUTAZIONE DELLA DIDATTICA E DEI SERVIZI DI SUPPORTO NELL OPINIONE DI STUDENTI E LAUREATI 8 ottobre 2014 Raffaella Di Biase Responsabile Ufficio Valutazione e Controllo Qualità IL SISTEMA DI RILEVAZIONE:

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA CONSULTA DEL DIPARTIMENTO SALUTE MENTALE E DIPENDENZE (D.S.M.D.) DELL AZIENDA USL 12 di Viareggio della REGIONE TOSCANA

REGOLAMENTO DELLA CONSULTA DEL DIPARTIMENTO SALUTE MENTALE E DIPENDENZE (D.S.M.D.) DELL AZIENDA USL 12 di Viareggio della REGIONE TOSCANA REGOLAMENTO DELLA CONSULTA DEL DIPARTIMENTO SALUTE MENTALE E DIPENDENZE (D.S.M.D.) DELL AZIENDA USL 12 di Viareggio della REGIONE TOSCANA Art. 1 - Finalità del Regolamento Il presente regolamento ha lo

Dettagli

DISCIPLINARE PER L ATTRIBUZIONE DEL MARCHIO Family in Trentino

DISCIPLINARE PER L ATTRIBUZIONE DEL MARCHIO Family in Trentino Allegato parte integrante DISCIPLINARE DISCIPLINARE PER L ATTRIBUZIONE DEL MARCHIO Family in Trentino Categoria Musei REV. N. DATA CODICE DESCRIZIONE 0 17/02/06 D01-FIT06 Approvazione Giunta Provinciale,

Dettagli

GIORNATA NAZIONALE DELLE FAMIGLIE AL MUSEO

GIORNATA NAZIONALE DELLE FAMIGLIE AL MUSEO Oggi, martedì 4 Ottobre a Palazzo Vecchio, Firenze si è svolta la conferenza stampa di La Giornata Nazionale delle Famiglie al Museo - 9 ottobre 2016 F@Mu 2016 Giochi e Gare al Museo Dopo il successo delle

Dettagli

CITTÀ ACCESSIBILI A TUTTI

CITTÀ ACCESSIBILI A TUTTI CITTÀ ACCESSIBILI A TUTTI esperienze e prospettive di Foto: Sebastiano Rossi 2015 Fabrizio Vescovo, Master Progettare per tutti senza barriere, La Sapienza - fabrizio.vescovo@tiscali.it Dia 1 LA DIVERSITÀ

Dettagli

Azione 2 Promozione dei servizi. Maurizio Serafin, Centro Studi Pluriversum

Azione 2 Promozione dei servizi. Maurizio Serafin, Centro Studi Pluriversum Azione 2 Promozione dei servizi Maurizio Serafin, Centro Studi Pluriversum ASSIS.T. Il progetto Interregionale 2013-2014 Protocollo d'intesa tra: Regione Friuli Venezia Giulia Regione Lazio Regione Marche

Dettagli

MUST SCIENZA è CULTURA

MUST SCIENZA è CULTURA MUST SCIENZA è CULTURA WWW.MUSEOSCIENZA.ORG 0 CHI SIAMO Il MUST, Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci, fondato nel 953, è il più grande museo tecnicoscientifico in Italia,

Dettagli

LO STRUMENTO DELL IPA E LE NUOVE OPPORTUNITA

LO STRUMENTO DELL IPA E LE NUOVE OPPORTUNITA LO STRUMENTO DELL IPA E LE NUOVE OPPORTUNITA TAVOLO DI CONCERTAZIONE IPA PREALPI BELLUNESI 12 MAGGIO 2014 Il sistema IPA ha intercettato negli anni le seguenti linee di finanziamento: - Fondo Aree Sottoutilizzate

Dettagli

MUST SCIENZA è CULTURA

MUST SCIENZA è CULTURA MUST SCIENZA è CULTURA WWW.MUSEOSCIENZA.ORG 0 CHI SIAMO Il MUST, Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci, fondato nel 953, è il più grande museo tecnicoscientifico in Italia,

Dettagli

SPORT ANCH IO

SPORT ANCH IO SPORT ANCH IO LA NOSTRA REALTA La Polisportiva G.Masi propone da oltre 50 anni attività sportive, motorie e ricreativoeducative. Gli oltre 8000 soci, sia ragazzi sia adulti, possono decidere infatti di

Dettagli

REGOLAMENTO MUSEI CIVICI "LUIGI BARNI" DI VIGEVANO

REGOLAMENTO MUSEI CIVICI LUIGI BARNI DI VIGEVANO CITTA DI VIGEVANO * * * REGOLAMENTO MUSEI CIVICI "LUIGI BARNI" DI VIGEVANO Approvato con Deliberazione di C.C. n. 6 del 17/02/2011 1 TITOLO I - Status giuridico ART. 1 I Musei Civici Luigi Barni di Vigevano

Dettagli

Integrazione del centro di contatto Europe Direct Roma nei servizi di Linea Amica

Integrazione del centro di contatto Europe Direct Roma nei servizi di Linea Amica Integrazione del centro di contatto Europe Direct Roma nei servizi di Linea Amica Relatore: Alberto Maurizio Truffi Responsabile Servizi al Cittadino- Formez PA Roma 30 maggio 2013 1 Formez Pa promuove

Dettagli

TRIO per Scuola Sicura progetto di formazione alla sicurezza negli istituti scolastici toscani

TRIO per Scuola Sicura progetto di formazione alla sicurezza negli istituti scolastici toscani TRIO per Scuola Sicura progetto di formazione alla sicurezza negli istituti scolastici toscani Pisa, 7 maggio 2013 2 TRIO èil Sistema di Web Learningdella Regione Toscana che mette a disposizione di cittadini,

Dettagli

e la formazione delle nuove figure professionali

e la formazione delle nuove figure professionali SEMINARIO NAZIONALE EPALE Migranti e rifugiati: nuovi bisogni formativi degli educatori Catania, 20 novembre 2015 I cambiamenti nei CPIA e la formazione delle nuove figure professionali Giovanna Del Gobbo,

Dettagli

L umanizzazione degli spazi di cura

L umanizzazione degli spazi di cura MINISTERO DELLA SALUTE L umanizzazione degli spazi di cura arch. Gianluca Darvo TESIS TESIS Centro Interuniversitario di Ricerca Sistemi e tecnologie per la sanità Università degli Studi di Firenze responsabile

Dettagli

Regolamento del gruppo di lavoro per l inclusione (GLI)

Regolamento del gruppo di lavoro per l inclusione (GLI) ISTITUTO COMPRENSIVO P. CARMINE Regolamento del gruppo di lavoro per l inclusione (GLI) Ai sensi della C. M. n. 8 del 06 marzo 2013 Approvato dal Consiglio di Istituto in data 16 giugno 2015 GRUPPO DI

Dettagli

Sintesi dell attività del Coordinamento Regione Liguria anni

Sintesi dell attività del Coordinamento Regione Liguria anni Sintesi dell attività del Coordinamento Regione Liguria anni 2010-2012 Carissimi, giunti alla fine del triennio occorre elaborare la sintesi del periodo appena trascorso. Molte sono state le iniziative

Dettagli

Lo sport e l abbandono giovanile: Ascoli Piceno, 22 marzo L abbandono: ricercare perché Prof. Mancini Roberto

Lo sport e l abbandono giovanile: Ascoli Piceno, 22 marzo L abbandono: ricercare perché Prof. Mancini Roberto Lo sport e l abbandono giovanile: ricerche, analisi e proposte Ascoli Piceno, 22 marzo 2014 L abbandono: ricercare perché Prof. Mancini Roberto 1 Come è nata la nostra ricerca? I numeri Le storie Ciò che

Dettagli

Spazio Idee CENTRO DI COORDINAMENTO E DI PROGETTAZIONE COME SPAZIO DELLA DEMOCRAZIA E DELLA LEGALITA. Emanuele Messina

Spazio Idee CENTRO DI COORDINAMENTO E DI PROGETTAZIONE COME SPAZIO DELLA DEMOCRAZIA E DELLA LEGALITA. Emanuele Messina Comune di San Giuseppe Jato Jato Spazio Idee CENTRO DI COORDINAMENTO E DI PROGETTAZIONE COME SPAZIO DELLA DEMOCRAZIA E DELLA LEGALITA Emanuele Messina Responsabile della Comunicazione Finanziato nell ambito

Dettagli

Anagrafica del progetto

Anagrafica del progetto RA 14003 RO 3 Anagrafica del progetto Realizzazione di attività di informazione e diffusione sui contenuti del Portale dell'integrazione Piano strategico Priorità strategica Convenzione Committente Programma

Dettagli

La sperimentazione di servizi ai cittadini attraverso la TV: il progetto Digitale Terrestre

La sperimentazione di servizi ai cittadini attraverso la TV: il progetto Digitale Terrestre La sperimentazione di servizi ai cittadini attraverso la TV: il progetto Digitale Terrestre Prof. ing. Pierluigi Ridolfi Componente CNIPA Il progetto Digitale Terrestre Sperimentazione di servizi di pubblica

Dettagli

INFORMACITTÀ CARTA DELLA QUALITÀ DEI SERVIZI SERVIZIO CENTRALE GABINETTO DELLA SINDACA. Giugno 2017

INFORMACITTÀ CARTA DELLA QUALITÀ DEI SERVIZI SERVIZIO CENTRALE GABINETTO DELLA SINDACA.  Giugno 2017 SERVIZIO CENTRALE GABINETTO DELLA SINDACA CARTA DELLA QUALITÀ DEI SERVIZI www.comune.torino.it/urp INFORMACITTÀ Giugno 2017 www.comune.torino.it/cartaqualita FINALITÀ DEL SERVIZIO L Informacittà è uno

Dettagli

Museo di tutti, museo per tutti

Museo di tutti, museo per tutti MAV Museo dell Artigianato Valdostano di tradizione Museo di tutti, museo per tutti Progetto per favorire la piena fruibilità del museo e della cultura materiale al pubblico dei sordi Premesse Nel quinquennio

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELLA CONSULTA COMUNALE CULTURA DEL COMUNE DI CESENA. Approvato con delibera di C.C. n. 110 del 11/12/2014

REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELLA CONSULTA COMUNALE CULTURA DEL COMUNE DI CESENA. Approvato con delibera di C.C. n. 110 del 11/12/2014 REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELLA CONSULTA COMUNALE CULTURA DEL COMUNE DI CESENA Approvato con delibera di C.C. n. 110 del 11/12/2014 Art. 1 (Istituzione) 1. Il Comune di Cesena riconosce la cultura

Dettagli

FINALITA E STRUTTURA DEL TIROCINIO DI LAUREA E DELLA PROVA FINALE

FINALITA E STRUTTURA DEL TIROCINIO DI LAUREA E DELLA PROVA FINALE FINALITA E STRUTTURA DEL TIROCINIO DI LAUREA E DELLA PROVA FINALE La laurea triennale si consegue con una prova finale che consiste nella discussione pubblica dell elaborato finale di tirocinio. Quest

Dettagli

Portale OpenData Regione Lombardia

Portale OpenData Regione Lombardia Portale OpenData Regione Lombardia Nome dataset: Musei riconosciuti da Regione Lombardia Data di pubblicazione: Ottobre 2015 Descrizione dei campi e del loro contenuto Denominazione Campo CODICE_MUSEO

Dettagli

IL SISTEMA QUALITA PIANO DI LAVORO ANNO 2010

IL SISTEMA QUALITA PIANO DI LAVORO ANNO 2010 IL SISTEMA QUALITA PIANO DI LAVORO ANNO 2010 INDAGINI DI CUSTOMER SATISFACTION PIANI DI MIGLIORAMEN TO CERTIFICAZIO NI DEI SERVIZI SITEMA QUALITA LE CARTE DEI SERVIZI APPICAZIONE DI MODELLI DI AUTOVALUTAZI

Dettagli

Premesso inoltre che. Al Sig. Sindaco del Comune di Bracciano. Al Sig. Presidente del Consiglio Comunale di Bracciano

Premesso inoltre che. Al Sig. Sindaco del Comune di Bracciano. Al Sig. Presidente del Consiglio Comunale di Bracciano Al Sig. Sindaco del Comune di Bracciano Al Sig. Presidente del Consiglio Comunale di Bracciano e, p.c. Ai Capigruppo Consiliari del Comune di Bracciano MOZIONE: Predisposizione e realizzazione del Piano

Dettagli

CITTÀ DI GALATINA PROVINCIA DI LECCE. Deliberazione della Giunta Comunale N. 421 / 2015

CITTÀ DI GALATINA PROVINCIA DI LECCE. Deliberazione della Giunta Comunale N. 421 / 2015 CITTÀ DI GALATINA PROVINCIA DI LECCE Deliberazione della Giunta Comunale N. 421 / 2015 MUSEO SIGISMONDO CASTROMEDIANO DI LECCE: ADESIONE ALL APPELLO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE VIVERE LECCE PER L INSERIMENTO

Dettagli

Regolamento. Funzionamento del Segretariato Sociale. Ambito S9

Regolamento. Funzionamento del Segretariato Sociale. Ambito S9 Regolamento Funzionamento del Segretariato Sociale Ambito S9 1 I N D I C E Art. 1 Oggetto del regolamento Art. 2 Natura del servizio Art. 3 Finalità del servizio Art. 4 Indirizzi e criteri Art. 5 - Sedi

Dettagli

Gruppo di lavoro Giovani Professionisti Museali (GPM) e Commissione tematica Museologia ICOM Italia. Riunione congiunta

Gruppo di lavoro Giovani Professionisti Museali (GPM) e Commissione tematica Museologia ICOM Italia. Riunione congiunta Gruppo di lavoro Giovani Professionisti Museali (GPM) e Commissione tematica Museologia ICOM Italia Riunione congiunta Roma, Musei dei Fori Imperiali - Mercati di Traiano, 21 marzo 2016 Ordine del giorno

Dettagli

Programma Triennale per la Trasparenza e l Integrità

Programma Triennale per la Trasparenza e l Integrità Programma Triennale per la Trasparenza e l Integrità 2011-2013 ISFOL - Prima giornata sulla Trasparenza Roma, il 7 luglio 2011 Aviana Bulgarelli - Direttore generale isfolprotocollo@pec.isfol.it Riferimenti

Dettagli

SETTORE PATRIMONIO CULTURALE, SITI UNESCO, ARTE CONTEMPORANEA, MEMORIA

SETTORE PATRIMONIO CULTURALE, SITI UNESCO, ARTE CONTEMPORANEA, MEMORIA REGIONE TOSCANA DIREZIONE CULTURA E RICERCA SETTORE PATRIMONIO CULTURALE, SITI UNESCO, ARTE CONTEMPORANEA, MEMORIA Responsabile di settore: PIANEA ELENA Decreto soggetto a controllo di regolarità amministrativa

Dettagli

Evento ICOM Puglia -17 maggio 2012 Sala Angioina -Castello Svevo Bari

Evento ICOM Puglia -17 maggio 2012 Sala Angioina -Castello Svevo Bari Evento -17 maggio 2012 Sala Angioina -Castello Svevo Bari Saluto di benvenuto ai partecipanti Direttore Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Puglia dott.ssa Isabella Lapi Con priorità decrescente

Dettagli

Ufficio relazioni con il pubblico

Ufficio relazioni con il pubblico Ufficio relazioni con il pubblico Responsabile del servizio: Dott.ssa Giusy Campanile email URP@unisalento.it Tel. 0832-292333 Fax 0832292323 I piano ex Caserma Roasio sede Piazza Tancredi, 7-73100 Lecce

Dettagli

Il direttore di museo in un sistema in cambiamento

Il direttore di museo in un sistema in cambiamento Direttore di museo cercasi: musei e promozione dei beni culturali Il direttore di museo in un sistema in cambiamento Laura Carlini Fanfogna Villa Manin di Passariano, 21 ottobre 2016 1 Direttore/Direttrice

Dettagli