Energia elettrica: i nuovi prezzi biorari per i clienti domestici. Imola, 14 luglio 2010

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Energia elettrica: i nuovi prezzi biorari per i clienti domestici. Imola, 14 luglio 2010"

Transcript

1 Energia elettrica: i nuovi prezzi biorari per i clienti domestici Imola, 14 luglio 2010

2 I nuovi prezzi biorari per i clienti domestici Dal 1 luglio 2010 i prezzi biorari interesseranno gradualmente tutti i clienti domestici in maggior tutela presso cui è installato un misuratore elettronico. 2

3 Agenda I nuovi prezzi biorari per i clienti domestici Le finalità dell Autorità per l energia Il misuratore elettronico e le fasce orarie La bolletta elettrica La filiera del mercato elettrico Le macro-voci di costo per il cliente Il corrispettivo PED I corrispettivi PED per i clienti domestici in maggior tutela La PED bioraria transitoria Il transitorio monorario e le comunicazioni in bolletta La PED bioraria a richiesta Casi particolari La PED a regime Gli effetti dei nuovi corrispettivi biorari sulla spesa del cliente Alcune simulazioni Alcuni consigli 3

4 Le finalità dell Autorità per l energia Il costo di produzione dell energia elettrica non è uguale in tutte le ore del giorno: quando c'è poca richiesta di elettricità, il prezzo è più basso; viceversa, nelle ore in cui la richiesta è alta, il prezzo aumenta. Le nuove tariffe biorarie consentono la differenziazione del prezzo dell energia elettrica a seconda dei diversi momenti della giornata e dei giorni della settimana in cui questa viene utilizzata. Le ore che costano di meno sono quelle della sera, del mattino presto, della notte e dei giorni festivi. Questi periodi saranno indicati nella bolletta come fasce orarie "F2 ed F3. Le ore che costano di più sono le ore centrali delle giornate feriali. Questo periodo sarà indicato in bolletta come fascia oraria F1. Con i prezzi biorari ciascun cliente domestico pagherà in relazione al proprio modo di consumare. Le tariffe biorarie associano a ciascun cliente il costo effettivo da questi generato, garantendo maggiore equità tra i consumatori. Fino ad ora, invece, con un unico prezzo indifferenziato chi usa l'elettricità nelle ore convenienti paga anche una parte dei costi di chi consuma nelle ore più costose! 4

5 Agenda I nuovi prezzi biorari per i clienti domestici Le finalità dell Autorità per l Energia elettrica e il gas Il misuratore elettronico e le fasce orarie La bolletta elettrica La filiera del mercato elettrico Le macro-voci di costo per il cliente Il corrispettivo PED I corrispettivi PED per i clienti domestici in maggior tutela La PED bioraria transitoria Il transitorio monorario e le comunicazioni in bolletta La PED bioraria a richiesta Casi particolari La PED a regime Gli effetti dei nuovi corrispettivi biorari sulla spesa del cliente Alcune simulazioni Alcuni consigli 5

6 Il misuratore elettronico Il nuovo sistema di prezzi biorari riguarda i clienti dotati di misuratori elettronici appositamente programmati Questi disponitivi consentono di: rilevare i consumi distinti nelle diverse fasce orarie di essere telegestiti e teleletti dal distributore Tempistiche per l installazione di misuratori elettronici (Delibera AEEG n. 292/06): 25% del numero totale di punti di prelievo entro il 31/12/ % del numero totale di punti di prelievo entro il 31/12/ % del numero totale di punti di prelievo entro il 31/12/ % del numero totale di punti di prelievo entro il 31/12/2011 Ad oggi i contatori elettronici installati dal distributore Hera Spa sono circa l 80% del totale 6

7 Le fasce orarie Le ore dalle alle 8.00 dei giorni feriali, nonché tutte le ore del giorno dei sabati, delle domeniche e degli altri giorni festivi, sono quelle in cui l energia elettrica costerà di meno, e corrispondono alle fasce orarie F2 ed F3. Le ore che vanno invece dalle 8.00 alle dei giorni feriali sono quelle in cui l energia elettrica costerà di più, e corrispondono alla fascia oraria F1. 7

8 Agenda I nuovi prezzi biorari per i clienti domestici Le finalità dell Autorità per l Energia elettrica e il gas Il misuratore elettronico e le fasce orarie La bolletta elettrica La filiera del mercato elettrico Le macro-voci di costo per il cliente Il corrispettivo PED I corrispettivi PED per i clienti domestici in maggior tutela La PED bioraria transitoria Il transitorio monorario e le comunicazioni in bolletta La PED bioraria a richiesta Casi particolari La PED a regime Gli effetti dei nuovi corrispettivi biorari sulla spesa del cliente Alcune simulazioni Alcuni consigli 8

9 La filiera del mercato elettrico Produzione Dispacciamento Trasmissione Distribuzione e misura Vendita Produzione nazionale Autoproduzione Importazione Gestione dell equilibrio tra domanda e offerta del sistema elettrico nazionale Trasporto dell energia elettrica sulle grandi linee nazionali in alta tensione Trasporto dell energia elettrica sulle linee elettriche locali in alta, media e bassa tensione e attività di manutenzione e lettura dei contatori Servizio di maggior tutela Servizio di salvaguardia Mercato libero La bolletta dell energia elettrica è composta da diverse componenti a copertura dei servizi necessari alla fornitura 9

10 Agenda I nuovi prezzi biorari per i clienti domestici Le finalità dell Autorità per l Energia elettrica e il gas Il misuratore elettronico e le fasce orarie La bolletta elettrica La filiera del mercato elettrico Le macro-voci di costo per il cliente Il corrispettivo PED I corrispettivi PED per i clienti domestici in maggior tutela La PED bioraria transitoria Il transitorio monorario e le comunicazioni in bolletta La PED bioraria a richiesta Casi particolari La PED a regime Gli effetti dei nuovi corrispettivi biorari sulla spesa del cliente Alcune simulazioni Alcuni consigli 10

11 Le macro-voci di costo per il cliente Tariffa D2 - III trimestre 2010 (Residente - 3 kw, kwh/anno) Oneri e maggiorazioni di sistema 10% Imposte 14% Costi di rete e misura 15% Approvvigionamento 60% Tariffa D3 - III trimestre 2010 (Non residente - 3,0 kw, kwh/anno) PED 56% Commercializzazione + Dispbt 4% Voce di Costo Importo annuo ( ) Costi di rete e misura 65 Oneri e maggiorazioni di sistema 43 Imposte 61 PED 236 Commercializzazione + Dispbt 18 Totale 423 La componente PED rappresenta la voce di costo più rilevante Imposte 21% Voce di Costo Importo annuo ( ) Oneri di sistema 13% Approvvigionamento 43% PED 40% Costi di rete e misura 140 Oneri e maggiorazioni di sistema 75 Imposte 122 PED 236 Commercializzazione + Dispbt 20 Costi di rete e misura 24% Commercializzazione + Dispbt 3% Totale

12 Agenda I nuovi prezzi biorari per i clienti domestici Le finalità dell Autorità per l Energia elettrica e il gas Il misuratore elettronico e le fasce orarie La bolletta elettrica La filiera del mercato elettrico Le macro-voci di costo per il cliente Il corrispettivo PED I corrispettivi PED per i clienti domestici in maggior tutela La PED bioraria transitoria Il transitorio monorario e le comunicazioni in bolletta La PED bioraria a richiesta Casi particolari La PED a regime Gli effetti dei nuovi corrispettivi biorari sulla spesa del cliente Alcune simulazioni Alcuni consigli 12

13 Il corrispettivo PED L articolazione dei corrispettivi in bolletta in modalità riguarda esclusivamente il corrispettivo PED bioraria 1) copre i costi di produzione e dispacciamento dell energia e può pesare dal 40 al 60% della bolletta 2) fino al 30 giugno 2010 veniva applicato in modalità monoraria a tutti i clienti domestici che non avessero, in precedenza, richiesto l applicazione del corrispettivo biorario (PED BIO ). Cosa cambia dal 1 luglio 2010? I clienti domestici in maggior tutela vedranno applicarsi gradualmente, laddove sia installato un misuratore elettronico riprogrammato, il corrispettivo PED biorario transitorio, cioè con valore differente nelle fasce F1 ed F23. L applicazione dei corrispettivi biorari non sarà più, come in passato, opzionale per il cliente. I corrispettivi PED monorari saranno applicati solo in particolari circostanze laddove non sia possibile l applicazione dei corrispettivi biorari (misuratore non idoneo), o nei casi previsti dall AEEG (transitorio). 13

14 Agenda I nuovi prezzi biorari per i clienti domestici Le finalità dell Autorità per l Energia elettrica e il gas Il misuratore elettronico e le fasce orarie La bolletta elettrica La filiera del mercato elettrico Le macro-voci di costo per il cliente Il corrispettivo PED I corrispettivi PED per i clienti domestici in maggior tutela La PED bioraria transitoria Il transitorio monorario La PED bioraria a richiesta Casi particolari La PED a regime Gli effetti dei nuovi corrispettivi biorari sulla spesa del cliente Alcune simulazioni Alcuni consigli 14

15 La PED bioraria transitoria Clienti con già installato un contatore elettronico a fasce Per questi clienti l Autorità per l energia ha predisposto un piano di comunicazione preventivo ad hoc che prevede: 1) l indicazione in bolletta dei consumi distinti secondo le diverse fasce orarie F1,, F2, F3 2) l invio di 3 comunicazioni in bolletta con la seguente tempistica: 6 mesi prima dell applicazione dei corrispettivi biorari: prima informativa 4 mesi prima dell applicazione dei corrispettivi biorari: seconda informativa 2 mesi prima dell applicazione dei corrispettivi biorari: terza ed ultima informativa In attesa del completamento di tali comunicazioni ai clienti si applicherà il prezzo PED monorario. L applicazione dei corrispettivi biorari transitori avverrà al termine delle tre comunicazioni di cui sopra. La PED bioraria transitoria, PED BIO TRAN : è differenziato secondo le fasce orarie F1, ed F23, ha validità trimestrale, il valore in fascia F1 è maggiore del 10% rispetto al valore nella fascia F23 La soglia di indifferenza fra spesa monoraria e bioraria resta in corrispondenza del 33% in F1 e 67% in F23. Dopo l inizio dell applicazione dei corrispettivi biorari: 3 comunicazioni, una per ciascuna bolletta, con indicazione circa il comportamento di consumo del cliente rispetto alla soglia di indifferenza fra tariffa monoraria e bioraria (33% - 67%). 15

16 La comunicazione dei consumi in bolletta 16

17 I corrispettivi biorari in bolletta 17

18 La segnalazione in bolletta sui consumi 18

19 Agenda I nuovi prezzi biorari per i clienti domestici Le finalità dell Autorità per l Energia elettrica e il gas Il misuratore elettronico e le fasce orarie La bolletta elettrica La filiera del mercato elettrico Le macro-voci di costo per il cliente Il corrispettivo PED I corrispettivi PED per i clienti domestici in maggior tutela La PED bioraria transitoria Il transitorio monorario La PED bioraria a richiesta Casi particolari La PED a regime Gli effetti dei nuovi corrispettivi biorari sulla spesa del cliente Alcune simulazioni Alcuni consigli 19

20 Il transitorio monorario Riprogrammazione del misuratore e periodo transitorio: Nel caso di punti di fornitura nella titolarità di clienti domestici, l esercente la maggior tutela applica i corrispettivi PED monorari per i primi 6 mesi successivi al mese di riprogrammazione ( periodo transitorio monorario ) e solo successivamente la PED TRAN BIO. L AEEG ha inoltre previsto delle comunicazioni in bolletta per accompagnare il cliente nel passaggio da corrispettivi monorari a multiorari : 1) l indicazione in bolletta dei consumi distinti secondo le diverse fasce orarie F1,, F2, F3 2) l invio di 3 comunicazioni in bolletta con la seguente tempistica: 6 mesi prima dell applicazione dei corrispettivi biorari: prima informativa 4 mesi prima dell applicazione dei corrispettivi biorari: seconda informativa 2 mesi prima dell applicazione dei corrispettivi biorari: terza ed ultima informativa 20

21 Agenda I nuovi prezzi biorari per i clienti domestici Le finalità dell Autorità per l Energia elettrica e il gas Il misuratore elettronico e le fasce orarie La bolletta elettrica La filiera del mercato elettrico Le macro-voci di costo per il cliente Il corrispettivo PED e l incidenza sulla spesa totale I corrispettivi PED per i clienti domestici in maggior tutela La PED bioraria transitoria Il transitorio monorario La PED bioraria a richiesta Casi particolari La PED a regime Gli effetti dei nuovi corrispettivi biorari sulla spesa del cliente Alcune simulazioni Alcuni consigli 21

22 La PED bioraria a richiesta Che cosa cambia per i clienti che avevano già i prezzi biorari? Nulla, nel senso che al cliente finale che abbia già scelto da tempo i prezzi biorari, dopo il 1 luglio 2010, NON si applica il prezzo biorario "transitorio, poiché mantiene le condizioni applicate antecedentemente al 1 luglio 2010, che sono uguali a quelle previste per la bioraria "a richiesta (PED BIO ). Che cosa sono le PED biorarie a richiesta? Sono i medesimi corrispettivi biorari previsti precedentemente al 01 luglio 2010, (PED BIO ). Chi può richiedere le PED biorarie a richiesta? I clienti a cui siano applicati i corrispettivi PED TRAN BIO, o che stanno attraversando la fase del transitorio monorario, possono richiedere sin da subito all esercente la maggior tutela l applicazione dei parametri PED BIO. In tal caso, l esercente applica i parametri PED BIO dal primo giorno del mese successivo a quello della richiesta del cliente finale. A seguito della richiesta del cliente finale, inoltre, non potranno più essere applicati i parametri PED TRAN BIO. Quali sono le differenze fra PED biorarie a richiesta e PED biorarie transitorie? Il corrispettivo PED BIO rende ancora più conveniente i consumi nelle fasce orarie F2 ed F3, ma più costosa nella fascia oraria F1, rispetto ai corrispettivi PED TRAN BIO. Difatti, la PED bioraria a richiesta presenta differenze di prezzo più marcate tra le fasce F1 e le fasce F23, (non ha il tetto del 10% in più in F1 ) in quanto riproduce l'andamento dei costi di approvvigionamento all'ingrosso dell'energia nei diversi momenti della giornata. Per entrambi i corrispettivi, tuttavia, l indifferenza rispetto al corrispettivo monorario si ottiene in corrispondenza di una soglia di consumo pari al 33% in F1 e 67% in F23. 22

23 Agenda I nuovi prezzi biorari per i clienti domestici Le finalità dell Autorità per l Energia elettrica e il gas Il misuratore elettronico e le fasce orarie La bolletta elettrica La filiera del mercato elettrico Le macro-voci di costo per il cliente Il corrispettivo PED e l incidenza sulla spesa totale I corrispettivi PED per i clienti domestici in maggior tutela La PED bioraria transitoria Il transitorio monorario La PED bioraria a richiesta Casi particolari La PED a regime Gli effetti dei nuovi corrispettivi biorari sulla spesa del cliente Alcune simulazioni Alcuni consigli 23

24 Casi particolari Nuove attivazioni o subentri su maggior tutela, rientri dal mercato libero, volture Punti con misuratore elettromeccanico: PED mono trimestrale Punti con misuratore elettronico riprogrammato: PED BIO TRAN. Non è previsto il periodo transitorio monorario, né vi sono obblighi di comunicazione da parte dell esercente la maggior tutela, in nessuno dei casi sopra. 24

25 Agenda I nuovi prezzi biorari per i clienti domestici Le finalità dell Autorità per l Energia elettrica e il gas Il misuratore elettronico e le fasce orarie La bolletta elettrica La filiera del mercato elettrico Le macro-voci di costo per il cliente Il corrispettivo PED e l incidenza sulla spesa totale I corrispettivi PED per i clienti domestici in maggior tutela La PED bioraria transitoria Il transitorio monorario e le comunicazioni in bolletta La PED bioraria a richiesta Casi particolari La PED a regime Gli effetti dei nuovi corrispettivi biorari sulla spesa del cliente Alcune simulazioni Alcuni consigli 25

26 La PED a regime Clienti con contatore elettronico a fasce: dal 1 genn aio 2012 A tutti i clienti sarà applicato il corrispettivo PED RAG BIO. Detto corrispettivo sarà: Differenziato secondo le fasce orarie F1 ed F23 Articolato per raggruppamento di mesi, cioè i corrispettivi avranno valore diverso per i mesi: R1 = mesi di punta (alta stagione): gennaio, febbraio, giugno, luglio, novembre, dicembre R2 = mesi fuori punta (bassa stagione): marzo, aprile, maggio, agosto, settembre,ottobre Non vi sarà il tetto del 10% in più in F1 (corrispondenza prezzo-costo) Clienti con contatore elettronico non riprogrammato a fasce o elettromeccanico Si continua ad applicare la componente PED monoraria trimestrale 26

27 Agenda I nuovi prezzi biorari per i clienti domestici Le finalità dell Autorità per l Energia elettrica e il gas Il misuratore elettronico e le fasce orarie La bolletta elettrica La filiera del mercato elettrico Le macro-voci di costo per il cliente Il corrispettivo PED e l incidenza sulla spesa totale I corrispettivi PED per i clienti domestici in maggior tutela La PED bioraria transitoria Il transitorio monorario e le comunicazioni in bolletta La PED bioraria a richiesta Casi particolari La PED a regime Gli effetti dei nuovi corrispettivi biorari sulla spesa del cliente Alcune simulazioni Alcuni consigli 27

28 Tariffe in vigore per il III trimestre 2010 PED monoraria Tipologie di contratto di cui comma 2.3 del TIV lettera a) Utenza domestica in bassa tensione PED (centesimi di euro/kwh) 8,759 PED BIORARIA A RICHIESTA Tipologie di contratto di cui comma 2.3 del TIV lettera a) Utenza domestica in bassa tensione PED (centesimi di euro/kwh) F1 F23 10,269 7,989 Il valore in F1 è circa il 29% più alto del valore in F23! PED BIORARIA TRANSITORIA Tipologie di contratto di cui comma 2.3 del TIV lettera a) Utenza domestica in bassa tensione PED (centesimi di euro/kwh) F1 F23 9,320 8,473 Il valore in F1 è il 10% più alto del valore in F23! Per entrambi i corrispettivi biorari, l indifferenza della spesa si ottiene in corrispondenza del consumo medio nazionale di riferimento (34% in F1, 66% in F23) La PED BIO riflette i costi reali di approvvigionamento, la PED TRAN BIO è molto vicina alla PED M. 28

29 Esempio 1 Cliente domestico con potenza impegnata pari a 3 kw (residente e non residente) Utilizza gli elettrodomestici prevalentemente durante le ore centrali della giornata (dalle 8.00 alle 19.00). D estate, usa il condizionatore prevalentemente di giorno. Questo cliente vedrà in bolletta una incidenza dell energia nella fascia F1 che potrebbe anche arrivare a superare il 60% del totale. Ripartizione consumo cliente: 60% F1, 40% F23 Cliente con contratto di residenza (tariffa D2) e potenza Impegnata 3 kw Stima della spesa annua complessiva, in euro, (escluse IVA ed Imposte) Consumo annuo (kwh) Prezzo monorario Corrispettivi "PED bio tran " Corrispettivi "PED bio " Cliente con contratto non di residenza (tariffa D3) e potenza Impegnata 3 kw Stima della spesa annua complessiva, in euro, (escluse IVA ed Imposte) Consumo annuo (kwh) Prezzo monorario Corrispettivi "PED bio tran " Corrispettivi "PED bio " In assenza di modifiche al proprio comportamento di consumo aumenterà la spesa per l elettricità 29

30 Esempio 2 Cliente domestico con potenza impegnata pari a 3 kw (residente e non residente) Utilizza gli elettrodomestici prevalentemente durante le ore serali (dalle alle 08.00) e nel fine settimana. D estate, usa il condizionatore prevalentemente di notte. Questo cliente vedrà in bolletta una incidenza dell energia nella fascia F1 che potrebbe anche toccare il 10% del totale. Ripartizione consumo cliente: 10% F1, 90% F23 Cliente con contratto di residenza (tariffa D2) e potenza Impegnata 3 kw Stima della spesa annua complessiva, in euro, (escluse IVA ed Imposte) Consumo annuo (kwh) Prezzo monorario Corrispettivi "PED bio tran " Corrispettivi "PED bio " Cliente con contratto non di residenza (tariffa D3) e potenza Impegnata 3 kw Stima della spesa annua complessiva, in euro, (escluse IVA ed Imposte) Consumo annuo (kwh) Prezzo monorario Corrispettivi "PED bio tran " Corrispettivi "PED bio " Il cliente vedrà ridursi la spesa per l elettricità 30

31 Agenda I nuovi prezzi biorari per i clienti domestici Le finalità dell Autorità per l Energia elettrica e il gas Il misuratore elettronico e le fasce orarie La bolletta elettrica La filiera del mercato elettrico Le macro-voci di costo per il cliente Il corrispettivo PED e l incidenza sulla spesa totale I corrispettivi PED per i clienti domestici in maggior tutela La PED bioraria transitoria Il transitorio monorario e le comunicazioni in bolletta La PED bioraria a richiesta Casi particolari La PED a regime Gli effetti dei nuovi corrispettivi biorari sulla spesa del cliente Alcune simulazioni Alcuni consigli 31

32 Riepilogo Per trarre vantaggio dal nuovo sistema sarà necessario concentrare più del 66% dei propri consumi di elettricità negli orari più convenienti. Le informazioni sull'esatta ripartizione dei consumi nelle diverse fasce orarie "F1 o "F2 ed F3" saranno disponibili nelle tre bollette precedenti l'applicazione dei nuovi prezzi biorari. Le tre bollette successive all applicazione dei corrispettivi biorari informeranno i clienti sugli scostamenti dei consumi in F1 rispetto al consumo medio nazionale domestico. Nella fase iniziale, i possibili risparmi saranno contenuti, e così anche l'eventuale maggior spesa (PED TRAN BIO ). L'Autorità ha previsto che fino al gennaio 2012, le differenze di prezzo tra le ore più convenienti e le altre siano molto piccole (10% circa). I consumatori avranno il tempo per abituarsi a capire come funziona il nuovo sistema, ricevendo comunque un primo corretto segnale di prezzo. Dal 2012 i prezzi biorari saranno invece allineati con i prezzi effettivi di produzione all ingrosso nei diversi momenti. Le differenze di prezzo tra le ore più convenienti e le altre saranno di entità variabile e tendenzialmente maggiori del 10%. Per concentrare i consumi nei momenti più convenienti, i consumatori dovranno cercare di spostare l utilizzo di alcuni elettrodomestici ad alto consumo (esempio lavatrice, lavastoviglie, scaldabagno, forno elettrico, ferro da stiro, ecc.) nei momenti di minor prezzo. 32

33 Alcuni consigli Energia assorbita da alcune apparecchiature valutate come traslabili *: Apparecchio Potenza media assorbita durante un ciclo/applicazione [kw] Durata media applicazione [h] Consumo medio di un ciclo/applicazione [kwh] MIN MAX MIN MAX MIN MAX Lavabiancheria 0,65 1,00 1,000 1,833 0,650 1,833 Lavastoviglie 0,45 0,75 1,167 2,167 0,525 1,625 Ferro da stiro 0,70 1,00 0,500 1,000 0,350 1,000 Aspirapolvere 0,80 1,20 0,167 0,500 0,133 0,600 Apparecchiature IT 0,20 0,30 3,333 3,333 0,667 1,000 Altri fattori da prendere in considerazione: Frequenza di utilizzo (numero di volte al giorno/mese/anno) Contemporaneità di utilizzo (compatibilità con potenza disponibile al contatore) *Fonte: elaborazione Hera Comm su dati dell Autorità per l Energia Elettrica e il Gas. 33

34 Alcuni consigli Fonte: Autorità per l Energia Elettrica e il Gas. 34

35 Alcuni strumenti utili L Autorità ha creato il sistema del PesaConsumi ( un simulatore che aiuta a valutare i propri consumi in varie ipotesi di utilizzo degli elettrodomestici. Infatti gli elettrodomestici non pesano tutti allo stesso modo, alcuni influiscono in misura maggiore sulla bolletta. Attraverso lo strumento è possibile simulare l effetto determinato dallo spostamento di alcune apparecchiature nelle ore più convenienti. Oggi tutti i clienti sono liberi di scegliere un offerta di fornitura a mercato libero: chi volesse scegliere soluzioni alternative al mercato di maggior tutela, può essere aiutato dalla consultazione del TrovaOfferte ( strumento che consente di confrontare varie proposte commerciali offerte sul mercato libero dell energia elettrica e del gas. 35

FORZA DOPPIA SEMPLICE OFFERTA ENERGIA ELETTRICA

FORZA DOPPIA SEMPLICE OFFERTA ENERGIA ELETTRICA OFFERTA ENERGIA ELETTRICA Validità offerta: fino al 15 aprile 2014 Denominazione: Codice: ATEE5/2014 Destinatari offerta La presente offerta è riservata ai Clienti che desiderano attivare, nel mercato

Dettagli

I prezzi dell energia elettrica per le utenze domestiche

I prezzi dell energia elettrica per le utenze domestiche I prezzi dell energia elettrica per le utenze domestiche - II trimestre 2012 - Centro Studi Unioncamere Basilicata SCHEDE: La fornitura di energia elettrica per le famiglie I costi del servizio elettrico

Dettagli

FORZA DOPPIA SEMPLICE FIX OFFERTA ENERGIA ELETTRICA

FORZA DOPPIA SEMPLICE FIX OFFERTA ENERGIA ELETTRICA FORZA DOPPIA SEMPLICE FIX OFFERTA ENERGIA ELETTRICA Validità offerta: fino al 25 Gennaio 2016 Denominazione: FORZA DOPPIA SEMPLICE FIX Codice: ATEFSF/15 Destinatari offerta La presente offerta è riservata

Dettagli

I prezzi dell energia elettrica per le utenze domestiche

I prezzi dell energia elettrica per le utenze domestiche I prezzi dell energia elettrica per le utenze domestiche - III trimestre 2012 - Centro Studi Unioncamere Basilicata SCHEDE: La fornitura di energia elettrica per le famiglie I costi del servizio elettrico

Dettagli

FORZA DOPPIA CASA OFFERTA GAS NATURALE + ENERGIA ELETTRICA

FORZA DOPPIA CASA OFFERTA GAS NATURALE + ENERGIA ELETTRICA FORZA DOPPIA CASA OFFERTA GAS NATURALE + ENERGIA ELETTRICA Mercato libero Validità offerta: fino al 25 gennaio 2016 Denominazione: FORZA DOPPIA CASA Codice: ATFDC/2015 Destinatari offerta La presente offerta

Dettagli

FORZA DOPPIA WEB - Small OFFERTA GAS NATURALE + ENERGIA ELETTRICA

FORZA DOPPIA WEB - Small OFFERTA GAS NATURALE + ENERGIA ELETTRICA FORZA DOPPIA WEB Small OFFERTA GAS NATURALE + ENERGIA ELETTRICA Validità offerta: fino al 25 ottobre2015 Denominazione: FORZA DOPPIA WEB small Codice: ATFDWS/15 Destinatari offerta La presente offerta

Dettagli

FORZA DOPPIA WEB - Small OFFERTA GAS NATURALE + ENERGIA ELETTRICA

FORZA DOPPIA WEB - Small OFFERTA GAS NATURALE + ENERGIA ELETTRICA OFFERTA GAS NATURALE + ENERGIA ELETTRICA Validità offerta: fino al 25 Aprile 2016 Denominazione: FORZA DOPPIA WEB small Codice: ATFDWS/16 Destinatari offerta La presente offerta è riservata ai Clienti

Dettagli

FORZA DOPPIA WEB - Small OFFERTA GAS NATURALE + ENERGIA ELETTRICA

FORZA DOPPIA WEB - Small OFFERTA GAS NATURALE + ENERGIA ELETTRICA Mercato libero OFFERTA GAS NATURALE + ENERGIA ELETTRICA Validità offerta: fino al 25 ottobre 2015 Denominazione: FORZA DOPPIA WEB small Codice: ATFDWS/15 Destinatari offerta La presente offerta è riservata

Dettagli

FORZA DOPPIA WEB Medium OFFERTA GAS NATURALE + ENERGIA ELETTRICA

FORZA DOPPIA WEB Medium OFFERTA GAS NATURALE + ENERGIA ELETTRICA FORZA DOPPIA WEB Medium OFFERTA GAS NATURALE + ENERGIA ELETTRICA Validità offerta: fino al 25 aprile 2016 Denominazione: FORZA DOPPIA WEB medium Codice: ATFDWM/16 Destinatari offerta La presente offerta

Dettagli

FORZA DOPPIA WEB Medium OFFERTA GAS NATURALE + ENERGIA ELETTRICA

FORZA DOPPIA WEB Medium OFFERTA GAS NATURALE + ENERGIA ELETTRICA FORZA DOPPIA WEB Medium OFFERTA GAS NATURALE + ENERGIA ELETTRICA Validità offerta: fino al 25 ottobre 2015 Denominazione: FORZA DOPPIA WEB medium Codice: ATFDWM/15 Destinatari offerta La presente offerta

Dettagli

ESTENERGY ZERO PENSIERI

ESTENERGY ZERO PENSIERI ESTENERGY ZERO PENSIERI OFFERTA GAS NATURALE + ENERGIA ELETTRICA A PREZZO FISSO Validità offerta: fino al 10 Gennaio 2013 Denominazione: EstZeroPensieri Codice ee: DOEF101201 Cod.gas: 20 Destinatari offerta

Dettagli

FORZA DOPPIA WEB - Medium OFFERTA GAS NATURALE + ENERGIA ELETTRICA

FORZA DOPPIA WEB - Medium OFFERTA GAS NATURALE + ENERGIA ELETTRICA Mercato Libero OFFERTA GAS NATURALE + ENERGIA ELETTRICA Validità offerta: fino al 25 ottobre 2015 Denominazione: FORZA DOPPIA WEB medium Codice: BMFDWM/15 Destinatari offerta La presente offerta è riservata

Dettagli

TARIFFE DI RIFERIMENTO PER LA FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA A CLIENTI NON DOMESTICI IN REGIME DI MAGGIOR TUTELA

TARIFFE DI RIFERIMENTO PER LA FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA A CLIENTI NON DOMESTICI IN REGIME DI MAGGIOR TUTELA TARIFFE DI RIFERIMENTO PER LA FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA A CLIENTI NON DOMESTICI IN REGIME DI MAGGIOR TUTELA Nell ambito del processo di completa liberalizzazione del mercato dell energia elettrica

Dettagli

Edizioni L Informatore Agrario

Edizioni L Informatore Agrario www.vitaincampagna.it Edizioni L Informatore Agrario Tutti i diritti riservati, a norma della Legge sul Diritto d Autore e le sue sucessive modificazioni. Ogni utilizzo di quest opera per usi diversi da

Dettagli

elettricità il quadro sintetico della bolletta Informazioni relative al cliente finale, al punto di prelievo e alla tipologia contrattuale

elettricità il quadro sintetico della bolletta Informazioni relative al cliente finale, al punto di prelievo e alla tipologia contrattuale IL Glossario della bolletta L Autorità per l energia ha reso disponibile per tutti i clienti finali di energia elettrica, alimentati in bassa tensione, e di gas, con consumi fino a 200.000 standard metro

Dettagli

FORZA DOPPIA WEB - Medium OFFERTA GAS NATURALE + ENERGIA ELETTRICA

FORZA DOPPIA WEB - Medium OFFERTA GAS NATURALE + ENERGIA ELETTRICA OFFERTA GAS NATURALE + ENERGIA ELETTRICA Validità offerta: fino al 25 Gennaio 2016 Denominazione: FORZA DOPPIA WEB medium Codice: ATFDWM/15 Destinatari offerta La presente offerta è riservata ai Clienti

Dettagli

TARIFFE DI VENDITA E RELATIVI CODICI

TARIFFE DI VENDITA E RELATIVI CODICI Astea spa Tariffe tutelate di vendita Energia Elettrica Anno 2011 1 TARIFFE DI VENDITA E RELATIVI CODICI Punti di prelievo dotati di misuratore non telegestito utenza Sottotipologia di utenza Codice tariffa

Dettagli

I prezzi dell energia elettrica per le utenze domestiche

I prezzi dell energia elettrica per le utenze domestiche I prezzi dell energia elettrica per le utenze domestiche - II trimestre 2013 - Centro Studi Unioncamere Basilicata SCHEDE: In sintesi La fornitura di energia elettrica per le famiglie I costi del servizio

Dettagli

TARIFFE DI VENDITA E RELATIVI CODICI

TARIFFE DI VENDITA E RELATIVI CODICI Servizio di maggior tutela Tariffe elettriche per usi domestici nei comuni di Osimo e di Recanati Astea Energia spa Anno 2013 1 TARIFFE DI E RELATIVI CODICI Punti di prelievo dotati di misuratore non telegestito

Dettagli

GLOSSARIO. Elettricità. Quadro sintetico. Informazioni relative al cliente finale, al punto di prelievo e alla tipologia contrattuale

GLOSSARIO. Elettricità. Quadro sintetico. Informazioni relative al cliente finale, al punto di prelievo e alla tipologia contrattuale GLOSSARIO Il Glossario è uno strumento rivolto ai clienti finali di energia elettrica (alimentati in Bassa tensione) e di gas (con consumi annui fino a 200.000 Smc) per rendere più comprensibili i termini

Dettagli

www.gala.it/bollettatrasparente

www.gala.it/bollettatrasparente GLOSSARIO BOLLETTA ENERGIA ELETTRICA QUADRO SINTETICO: INFORMAZIONI RELATIVE AL CLIENTE FINALE, AL PUNTO DI PRELIEVO E ALLA TIPOLOGIA CONTRATTUALE Mercato Libero. Dal 1 luglio 2007 il mercato dell'energia

Dettagli

FORZA DOPPIA WEB - Medium OFFERTA GAS NATURALE + ENERGIA ELETTRICA

FORZA DOPPIA WEB - Medium OFFERTA GAS NATURALE + ENERGIA ELETTRICA FORZA DOPPIA WEB - Medium OFFERTA GAS NATURALE + ENERGIA ELETTRICA Validità offerta: fino al 25 Gennaio 2016 Denominazione: FORZA DOPPIA WEB medium Codice: ATFDWM/15 Destinatari offerta La presente offerta

Dettagli

Le regole del libero mercato e i meccanismi di tutela: una chiave di lettura per i consumatori

Le regole del libero mercato e i meccanismi di tutela: una chiave di lettura per i consumatori Le regole del libero mercato e i meccanismi di tutela: una chiave di lettura per i consumatori Andrea Rosazza Autorità per l energia elettrica e il gas - Direzione Mercati UNAE Veneto - Padova 26 settembre

Dettagli

CANONEZERO OFFERTA GAS NATURALE + ENERGIA ELETTRICA

CANONEZERO OFFERTA GAS NATURALE + ENERGIA ELETTRICA OFFERTA GAS NATURALE + ENERGIA ELETTRICA Validità offerta: dal 06 giugno 2016 al 25 luglio 2016 Denominazione: Codice Gas e Luce: ATCZE Destinatari La presente offerta è riservata ai Clienti che desiderano

Dettagli

Delibera ARG/elt 37/08

Delibera ARG/elt 37/08 Delibera ARG/elt 37/08 Aggiornamento per il trimestre aprile - giugno 2008 delle condizioni economiche del servizio di vendita di energia elettrica di maggior tutela L'AUTORITÀ PER L'ENERGIA ELETTRICA

Dettagli

GLOSSARIO. Allegato A

GLOSSARIO. Allegato A Allegato A GLOSSARIO Elettricità Quadro sintetico Informazioni relative al cliente finale, al punto di prelievo e alla tipologia contrattuale Mercato libero Dal 1 luglio 2007 il mercato dell energia è

Dettagli

Delibera 167/10 Autorità per l'energia Elettrica e il Gas

Delibera 167/10 Autorità per l'energia Elettrica e il Gas Delibera 167/10 Autorità per l'energia Elettrica e il Gas Quadro sintetico Informazioni relative al cliente finale, al punto di prelievo e alla tipologia contrattuale Mercato libero: è il mercato in cui

Dettagli

Osservatorio SosTariffe.it Energia Elettrica Ottobre 2012

Osservatorio SosTariffe.it Energia Elettrica Ottobre 2012 Osservatorio SosTariffe.it Energia Elettrica Ottobre 2012 FORNITURA ENERGIA ELETTRICA: CON QUALI TARIFFE RISPARMIO SE UTILIZZO UNA POTENZA CONTRATTUALMENTE IMPEGNATA MAGGIORE? INDICE p. 1 1. Introduzione

Dettagli

I prezzi dell energia elettrica praticati alle PMI Regione Lombardia

I prezzi dell energia elettrica praticati alle PMI Regione Lombardia I prezzi dell energia elettrica praticati alle PMI Regione Lombardia Nota metodologica A cura di: UNA PREMESSA Le Camere di Commercio sono chiamate a favorire la trasparenza e la circolazione delle informazioni

Dettagli

Bolletta 2.0 Guida alla lettura delle voci di spesa per i clienti serviti in regime di tutela

Bolletta 2.0 Guida alla lettura delle voci di spesa per i clienti serviti in regime di tutela Guida alla lettura delle voci di spesa per i clienti serviti in regime di tutela Voce di spesa Descrizione del prezzo Componenti incluse Spesa per la materia energia Spesa per il trasporto e la gestione

Dettagli

Nome Cognome ID Lyoness Telefono Email Città Provincia

Nome Cognome ID Lyoness Telefono Email Città Provincia in partnership con Nome Cognome ID Lyoness Telefono Email Città Provincia Modulo richiesta contatto BLUENERGY GROUP S.p.A. Sede Legale ed amministrativa Via Roma 39 33030 Campoformido (UD) Tel.: 0432 632911

Dettagli

I prezzi dell energia elettrica praticati alle PMI Regione Lombardia

I prezzi dell energia elettrica praticati alle PMI Regione Lombardia I prezzi dell energia elettrica praticati alle PMI Regione Lombardia Nota metodologica A cura di: Una premessa Le Camere di Commercio sono chiamate a favorire la trasparenza e la circolazione delle informazioni

Dettagli

Autorità per l energia elettrica e il gas

Autorità per l energia elettrica e il gas Autorità per l energia elettrica e il gas COMUNICATO Energia: nuovo calo delle bollette, dal 1 aprile energia elettrica -2%, gas -7,5% La spesa media per le famiglie si riduce ulteriormente di 92 euro

Dettagli

Fattura di energia elettrica. Quadro normativo

Fattura di energia elettrica. Quadro normativo Workshop 1 Quadro normativo Con legge n. 481 del 14 novembre 1995 è stata istituita l Autorità per l Energia Elettrica e il Gas (www.autorita.energia.it) che ha il compito di tutelare gli interessi dei

Dettagli

Guida operativa per l utilizzo del tool

Guida operativa per l utilizzo del tool Guida operativa per l utilizzo del tool Il tool calcola la stima della spesa annua e mensile dell energia elettrica in base alle condizioni economiche del periodo in corso e per una abitazione residenziale.

Dettagli

PRODUZIONE DELL ENERGIA ELETTRICA

PRODUZIONE DELL ENERGIA ELETTRICA PRODUZIONE DELL ENERGIA ELETTRICA Tariffazione dell energia elettrica Classificazione dei costi dell energia elettrica Costi di generazione (oneri finanziari, costi di smantellamento, costi d esercizio,

Dettagli

I prezzi dell energia elettrica praticati alle PMI Nota metodologica

I prezzi dell energia elettrica praticati alle PMI Nota metodologica I prezzi dell energia elettrica praticati alle PMI Nota metodologica A cura di: Una premessa Le Camere di Commercio sono chiamate a favorire la trasparenza e la circolazione delle informazioni sui prezzi.

Dettagli

La bolletta elettrica: quanto e cosa paghiamo?

La bolletta elettrica: quanto e cosa paghiamo? La bolletta elettrica: quanto e cosa paghiamo? Maria Rosalia Cavallaro Area Analisi Economico Finanziarie Indice La filiera elettrica Approvvigionamento Infrastruttura Vendita Sistema tariffario Sistema

Dettagli

Elettricità. milioni di euro alimentata in bassa tensione (BT).

Elettricità. milioni di euro alimentata in bassa tensione (BT). GLOSSARIO Il Glossario è uno strumento rivolto ai clienti finali di energia elettrica (alimentati in Bassa tensione) e di gas (con consumi annui fino a 200.000 Smc) che intende rendere più comprensibili

Dettagli

eni3 scheda introduttiva alle Condizioni Economiche

eni3 scheda introduttiva alle Condizioni Economiche eni3 scheda introduttiva alle Condizioni Economiche eni3 è il primo pacchetto integrato gas, luce e carburanti di eni per chi vuole gestire le spese per la casa e avere ulteriori vantaggi per l auto blocchi

Dettagli

GLOSSARIO BOLLETTA ENEL SERVIZIO ELETTRICO

GLOSSARIO BOLLETTA ENEL SERVIZIO ELETTRICO GLOSSARIO BOLLETTA ENEL SERVIZIO ELETTRICO INTRODUZIONE Il Glossario è uno strumento rivolto ai Clienti finali di energia elettrica (alimentati in Bassa tensione) per rendere più comprensibili i termini

Dettagli

I prezzi dell energia elettrica praticati alle PMI

I prezzi dell energia elettrica praticati alle PMI I prezzi dell energia elettrica praticati alle PMI Nota metodologica A cura di: Una premessa Le Camere di Commercio sono chiamate a favorire la trasparenza e la circolazione delle informazioni sui prezzi.

Dettagli

RILEVAZIONE DEI PREZZI DELL'ENERGIA ELETTRICA REGIONE LOMBARDIA

RILEVAZIONE DEI PREZZI DELL'ENERGIA ELETTRICA REGIONE LOMBARDIA RILEVAZIONE DEI PREZZI DELL'ENERGIA ELETTRICA REGIONE LOMBARDIA Da produttore/grossista ad utente non domestico prezzo prevalente della componente energia "franco centrale" per contratti della durata di

Dettagli

RILEVAZIONE DEI PREZZI DELL'ENERGIA ELETTRICA

RILEVAZIONE DEI PREZZI DELL'ENERGIA ELETTRICA RILEVAZIONE DEI PREZZI DELL'ENERGIA ELETTRICA Da produttore/grossista ad utente non domestico prezzo prevalente della componente energia "franco centrale" per contratti della durata di 12 mesi e 24 mesi

Dettagli

GLOSSARIO. Allegato A

GLOSSARIO. Allegato A Allegato A GLOSSARIO Il Glossario è uno strumento rivolto ai clienti finali di energia elettrica (alimentati in Bassa tensione) e di gas (con consumi annui fino a 200.000 Smc) che intende rendere più comprensibili

Dettagli

TARIFFE PER LA FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA ANNO 2005

TARIFFE PER LA FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA ANNO 2005 TARIFFE PER LA FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA (Mercato Libero e Vincolato) ANNO 2005 10 Febbraio 2005 incontro ASSOLOMBARDA Aem Elettricità/Gestione Clienti 1 GIORNATA INFORMATIVA OPZIONI TARIFFARIE ENERGIA

Dettagli

Guida alla lettura EnerCity

Guida alla lettura EnerCity Guida alla lettura EnerCity La tabella seguente si applica alle Offerte EnerCity denominate: Energia Casa Monoraria, Energia Casa Bioraria, Energia Casa PUN per Fasce Energia PUN Monoraria, Energia PUN

Dettagli

Autorità per l energia elettrica il gas e il sistema idrico

Autorità per l energia elettrica il gas e il sistema idrico Autorità per l energia elettrica il gas e il sistema idrico COMUNICATO Energia: da aprile ancora in calo la bolletta elettricità, -1,1%, e forte riduzione per il gas -4,0% sull anno risparmi per 75 euro

Dettagli

La bolletta elettrica nel mercato libero

La bolletta elettrica nel mercato libero Federico Luiso La bolletta elettrica nel mercato libero Indicazioni per la comprensione di una bolletta per la fornitura dell energia elettrica Trento, 2 ottobre 2015 Indice Le voci della bolletta elettrica

Dettagli

Il mercato elettrico retail

Il mercato elettrico retail Il mercato elettrico retail Autorità per l energia elettrica e il gas Valeria Contin DIREZIONE MERCATI 10 marzo 2010 Autorità per l Energia Elettrica e il Gas, Direzione Mercati 1 Indice Assetto mercato

Dettagli

Codice Cliente 000000 POD IT000E00000000. Totale: 00.000,00 Scadenza: 00/00/2010. Mese di fornitura: febbraio 2010 Fattura: n. 000E del 00/00/2010

Codice Cliente 000000 POD IT000E00000000. Totale: 00.000,00 Scadenza: 00/00/2010. Mese di fornitura: febbraio 2010 Fattura: n. 000E del 00/00/2010 GALA S.p.A. Via Pietro Borsieri n. 20 00195 ROMA Codice Cliente 000000 POD IT000E00000000 Spett.le Cliente Tipo S.p.A. Via Rossi, 51 20155 MILANO (MI) Quando non c è energia non c è colore, non c è forma,

Dettagli

FEDERCONSUMATORI LINEE GUIDA PER LA CONSULENZA NELLA SCELTA DELLE TARIFFE ELETTRICHE BIORARIE. Resp. Settore Energia

FEDERCONSUMATORI LINEE GUIDA PER LA CONSULENZA NELLA SCELTA DELLE TARIFFE ELETTRICHE BIORARIE. Resp. Settore Energia FEDERCONSUMATORI LINEE GUIDA PER LA CONSULENZA NELLA SCELTA DELLE TARIFFE ELETTRICHE BIORARIE Roma, 21.02.2006 A cura di Giuseppe Colella Resp. Settore Energia L assistenza della Federconsumatori per la

Dettagli

Leggere la bolletta dell energia elettrica

Leggere la bolletta dell energia elettrica Leggere la bolletta dell energia elettrica Premessa Leggere ed interpretare correttamente la bolletta dell'energia elettrica può risultare un impresa ardua per i non addetti ai lavori. Ciò è assolutamente

Dettagli

ENERGINDUSTRIA. Il mercato dell energia elettrica e la. Le componenti tariffarie. Vicenza, 18 maggio 2012

ENERGINDUSTRIA. Il mercato dell energia elettrica e la. Le componenti tariffarie. Vicenza, 18 maggio 2012 ENERGINDUSTRIA Il mercato dell energia elettrica e la contrattualistica Le componenti tariffarie Vicenza, 18 maggio 2012 Marco Busin 2012 IL MERCATO TUTELATO Il contesto normativo previsto dal decreto

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS Deliberazione 7 agosto 2008 VIS 89/08 Adozione di un provvedimento ai sensi dell articolo 2, comma 20, lettere a) e d), della legge 14 novembre 1995, n. 481 nei confronti della società Pandora S.p.A. L

Dettagli

Autorità per l energia elettrica e il gas

Autorità per l energia elettrica e il gas Autorità per l energia elettrica e il gas COMUNCATO Energia: da ottobre nessun aumento per l elettricità, gas +5,5% Sui prezzi del gas hanno pesato le quotazioni del petrolio e l incremento dell va Milano,

Dettagli

SPERIMENTAZIONE TARIFFARIA PER I CLIENTI DOMESTICI CON POMPE DI CALORE: RISPOSTE A DOMANDE FREQUENTI (FAQ) DEI CLIENTI

SPERIMENTAZIONE TARIFFARIA PER I CLIENTI DOMESTICI CON POMPE DI CALORE: RISPOSTE A DOMANDE FREQUENTI (FAQ) DEI CLIENTI SPERIMENTAZIONE TARIFFARIA PER I CLIENTI DOMESTICI CON POMPE DI CALORE: RISPOSTE A DOMANDE FREQUENTI (FAQ) DEI CLIENTI Testo predisposto dalla Direzione Infrastrutture, Unbundling e Certificazione In cosa

Dettagli

Informazioni relative al cliente finale, al punto di prelievo e alla tipologia contrattuale

Informazioni relative al cliente finale, al punto di prelievo e alla tipologia contrattuale Pag. 1 di 8 Il Glossario è uno strumento rivolto ai clienti finali di energia elettrica (alimentati in Bassa tensione) e di gas (con consumi annui fino a 200.000 Smc) per rendere più comprensibili i termini

Dettagli

BOLLETTA ELETTRICA: UN 2015 FAVOREVOLE ALLE IMPRESE

BOLLETTA ELETTRICA: UN 2015 FAVOREVOLE ALLE IMPRESE BOLLETTA ELETTRICA: UN 2015 FAVOREVOLE ALLE IMPRESE I trimestre 2015: forte contrazione dei prezzi dell energia Milano, marzo 2015 I primi mesi del 2015 restituiscono un quadro di timida ripresa dell attività

Dettagli

Tariffe per il servizio di trasporto dell energia elettrica Anno 2014

Tariffe per il servizio di trasporto dell energia elettrica Anno 2014 Tariffe per il servizio di trasporto dell energia elettrica Anno 2014 Ai sensi dell art. 4.3 dell Allegato A alla delibera n. 199/11 dell Autorità per l energia elettrica e il gas (AEEG), Acea Distribuzione

Dettagli

GLOSSARIO. Allegato A

GLOSSARIO. Allegato A Allegato A GLOSSARIO Il Glossario è uno strumento rivolto ai clienti finali di energia elettrica (alimentati in Bassa tensione) e di gas (con consumi annui fino a 200.000 Smc) per rendere più comprensibili

Dettagli

Autorità per l energia elettrica il gas e il sistema idrico

Autorità per l energia elettrica il gas e il sistema idrico Autorità per l energia elettrica il gas e il sistema idrico COMUNICATO Energia: da gennaio deciso calo per la bolletta elettricità -3%, in lieve riduzione il gas -0,3% sull anno risparmi per oltre 72 euro

Dettagli

La bolletta elettrica nel mercato libero

La bolletta elettrica nel mercato libero Federico Luiso La bolletta elettrica nel mercato libero Indicazioni utili per la comprensione di una bolletta per la fornitura dell energia elettrica Milano, 12 febbraio 2015 Indice Le voci della bolletta

Dettagli

GUIDA DI ORIENTAMENTO

GUIDA DI ORIENTAMENTO WWW.SARDEGNAIMPRESA.EU GUIDA DI ORIENTAMENTO ALLA LETTURA DELLA BOLLETTA A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA 1 SOMMARIO 1 DEFINIZIONE DI BOLLETTA... 3 2 LE PRINCIPALI VOCI DI COSTO DELLA BOLLETTA... 3 2.1 Servizi

Dettagli

AGSM energia rinnovabile Merci Dolci Formula Azienda*

AGSM energia rinnovabile Merci Dolci Formula Azienda* COPIA DA RESTITUIRE AD AGSM ENERGIA Allegato A - OFFERTA ECONOMICA RISERVATA AL GRUPPO MERCI DOLCI-ALCATRAZ AGSM energia rinnovabile Merci Dolci Formula Azienda* (*offerta rivolta a PARTITE IVA) FORNITURA

Dettagli

TARIFFE DI VENDITA E RELATIVI CODICI

TARIFFE DI VENDITA E RELATIVI CODICI Servizio di maggior tutela Tariffe elettriche per usi non domestici nei comuni di Osimo e di Recanati Anno 2013 1 TARIFFE DI VENDITA E RELATIVI CODICI Punti di prelievo dotati di misuratore non telegestito

Dettagli

Elettricità: la bolletta trasparente

Elettricità: la bolletta trasparente Elettricità: la bolletta trasparente Con la bolletta dell energia elettrica, famiglie e piccoli consumatori serviti in maggior tutela 1 (pagano sostanzialmente per quattro principali voci di spesa. In

Dettagli

La liberalizzazione dei mercati dell energia: rischi ed opportunità

La liberalizzazione dei mercati dell energia: rischi ed opportunità Conferenza Europea CECODHAS La liberalizzazione dei mercati dell energia: rischi ed opportunità Guido Bortoni Direttore Mercati Autorità per l energia elettrica e il gas DIREZIONE MERCATI Ancona, 21 aprile

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI GARA

CAPITOLATO SPECIALE DI GARA Gara per la fornitura di gas metano per il periodo 1 dicembre 2008 30 novembre 2009 ed energia elettrica per l anno solare 2009 all Università degli Studi di Perugia 1. OGGETTO DELLA GARA CAPITOLATO SPECIALE

Dettagli

www.eni.it Scopri l offerta

www.eni.it Scopri l offerta www.eni.it Scopri l offerta 1 Le caratteristiche dell offerta DUAL 10 2 Confronto con le condizioni economiche AEEG 3 La promozione 1.000 punti You&Agip 4 Il concorso Vinci 20.000 punti You&Agip 5 Come

Dettagli

Tariffe di fornitura energia elettrica - Mercato Maggior Tutela 01 ottobre - 31 dicembre 2015. Clienti NON DOMESTICI

Tariffe di fornitura energia elettrica - Mercato Maggior Tutela 01 ottobre - 31 dicembre 2015. Clienti NON DOMESTICI Tariffe di fornitura energia elettrica - Mercato Maggior Tutela 01 ottobre - 31 Clienti NON DOMESTICI A) Utenze con potenza disponibile fino a 16,5 kw - per potenze impegnate inferiori o uguali a 1.5 kw

Dettagli

fiscalità imposte erariali sull energia elettrica (accise), dell IVA e degli oneri generali del sistema elettrico*,

fiscalità imposte erariali sull energia elettrica (accise), dell IVA e degli oneri generali del sistema elettrico*, Il peso della fiscalità nelle bollette elettriche e l agevolazione dei SEU (sistemi efficienti di utenza dotati di fotovoltaico o in assetto cogenerativo ad alto rendimento) Facendo riferimento alla bolletta

Dettagli

Gestire il boom fotovoltaico. Le novità sullo scambio sul posto

Gestire il boom fotovoltaico. Le novità sullo scambio sul posto Gestire il boom fotovoltaico A cura di QualEnergia e ANEA Le novità sullo scambio sul posto Ing. Gervasio Ciaccia Direzione Mercati Unità fonti rinnovabili, produzione di energia e impatto ambientale Autorità

Dettagli

Istruzioni per l utilizzo del tool

Istruzioni per l utilizzo del tool Istruzioni per l utilizzo del tool Il tool calcola la spesa annua stimata dell energia elettrica consumata in una abitazione residenziale. Il tool permette di calcolare, monitorare e gestire i consumi

Dettagli

elettricità il quadro sintetico della bolletta Informazioni relative al cliente finale, al punto di prelievo e alla tipologia contrattuale

elettricità il quadro sintetico della bolletta Informazioni relative al cliente finale, al punto di prelievo e alla tipologia contrattuale IL Glossario della bolletta L Autorità per l energia ha reso disponibile per tutti i clienti finali di energia elettrica, alimentati in bassa tensione, e di gas, con consumi fino a 200.000 standard metro

Dettagli

PE (centesimi di euro/kwh) F1 F2 F3. PE (centesimi di euro/kwh) PE (centesimi di euro/kwh) F1 F2 F3

PE (centesimi di euro/kwh) F1 F2 F3. PE (centesimi di euro/kwh) PE (centesimi di euro/kwh) F1 F2 F3 Tabella 1.1: Parametro PE M, di cui al comma 10.3 lettera b), comma 10.5 lettera a) punto ii, comma 10,6 lettera b) punto iii, corretto per le perdite di rete (elemento PE) Tipologie di contratto di cui

Dettagli

RILEVAZIONE DEI PREZZI DELL'ENERGIA ELETTRICA - REGIONE LOMBARDIA

RILEVAZIONE DEI PREZZI DELL'ENERGIA ELETTRICA - REGIONE LOMBARDIA RILEVAZIONE DEI PREZZI DELL'ENERGIA ELETTRICA - REGIONE LOMBARDIA Da produttore/grossista ad utente non domestico prezzo prevalente della componente energia "franco centrale" per contratti della durata

Dettagli

Lo SCAMBIO SUL POSTO (SSP): cos è, come funziona, quanto rende economicamente. Prima di spiegare cosa sono e quanto valgono, servono due premesse:

Lo SCAMBIO SUL POSTO (SSP): cos è, come funziona, quanto rende economicamente. Prima di spiegare cosa sono e quanto valgono, servono due premesse: INFORMA Lo SCAMBIO SUL POSTO (SSP): cos è, come funziona, quanto rende economicamente Premessa Attualmente il contributo di scambio sul posto e il pagamento dell eccedenza (oltre le detrazioni di costi

Dettagli

RILEVAZIONE DEI PREZZI DELL'ENERGIA ELETTRICA - REGIONE LOMBARDIA

RILEVAZIONE DEI PREZZI DELL'ENERGIA ELETTRICA - REGIONE LOMBARDIA RILEVAZIONE DEI PREZZI DELL'ENERGIA ELETTRICA - REGIONE LOMBARDIA Da produttore/grossista ad utente non domestico prezzo prevalente della componente energia "franco centrale" per contratti della durata

Dettagli

Libretti Tecnici Co.Aer

Libretti Tecnici Co.Aer 3. La struttura tariffaria in sintesi La tariffa elettrica è costituita essenzialmente dalle seguenti componenti: Quota variabile o corrispettivo di energia (euro/kwh): copre i costi di produzione dell'energia

Dettagli

Autorità per l energia elettrica e il gas

Autorità per l energia elettrica e il gas Autorità per l energia elettrica e il gas COMUNICATO Energia: bollette ancora in calo, dal 1 luglio energia elettrica -1%, gas -7,7% Da inizio anno calo medio totale del 13,1% - La spesa media annua delle

Dettagli

Profilo spostato su fasce non di punta (F1= 10%; F2 e F3= 90%) (B) Servizio di maggior tutela (prezzi biorari transitori)

Profilo spostato su fasce non di punta (F1= 10%; F2 e F3= 90%) (B) Servizio di maggior tutela (prezzi biorari transitori) Consumo annuo (kwh) Scheda di confrontabilità per clienti finali domestici di energia elettrica Corrispettivi previsti dall offerta free di eni alla data del 01/02/2011, valida fino alla data del 15/04/2011

Dettagli

Scambio sul posto e vendita dell'energia

Scambio sul posto e vendita dell'energia Scambio sul posto e vendita dell'energia Contenuti 1 2 3 4 Principi e regole dello Scambio sul Posto (SSP) Regole del ritiro dedicato (vendita) Prezzi zonali Confronto ritiro dedicato vs SSP 1. Principi

Dettagli

GLOSSARIO BOLLETTA ENEL SERVIZIO ELETTRICO

GLOSSARIO BOLLETTA ENEL SERVIZIO ELETTRICO GLOSSARIO BOLLETTA ENEL SERVIZIO ELETTRICO INTRODUZIONE Il Glossario è uno strumento rivolto ai Clienti finali di energia elettrica (alimentati in Bassa tensione) per rendere più comprensibili i termini

Dettagli

Dati identificativi del cliente (nome/ragione sociale, partita IVA/codice fiscale, indirizzo di fatturazione ecc.)

Dati identificativi del cliente (nome/ragione sociale, partita IVA/codice fiscale, indirizzo di fatturazione ecc.) GLOSSARIO DELLA BOLLETTA PER LA FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA Bolletta sintetica La bolletta sintetica è il documento di fatturazione, valido ai fini fiscali, che viene reso disponibile periodicamente

Dettagli

ALLEGATO A - GLOSSARIO PER LA BOLLETTA DELLA FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA

ALLEGATO A - GLOSSARIO PER LA BOLLETTA DELLA FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA GLOSSARIO DELLA BOLLETTA PER LA FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA Bolletta sintetica La bolletta sintetica è il documento di fatturazione, valido ai fini fiscali, che viene reso disponibile periodicamente

Dettagli

ENERGIA ELETTRICA DOMESTICO - Stima della spesa annua ( ) escluse le imposte Contratto 3 kw per abitazioni di residenza - IV Trimestre 2011 *

ENERGIA ELETTRICA DOMESTICO - Stima della spesa annua ( ) escluse le imposte Contratto 3 kw per abitazioni di residenza - IV Trimestre 2011 * ENERGIA ELETTRICA DOMESTICO - Stima della spesa annua ( ) escluse le imposte Contratto 3 kw per abitazioni di residenza - IV Trimestre 2011 * * La spesa annua riportata in tabella è anche indicativa per

Dettagli

Fraterni saluti. - A tutte le strutture UIL CIRCOLARE N. 31 LORO SEDI. IL SEGRETARIO CONFEDERALE (Paolo Carcassi) All./2

Fraterni saluti. - A tutte le strutture UIL CIRCOLARE N. 31 LORO SEDI. IL SEGRETARIO CONFEDERALE (Paolo Carcassi) All./2 Data 13 Aprile 2015 Protocollo: 104/15/FF/cm Servizio: Sviluppo Sostenibile Salute e Sicurezza Bilateralità Cooperazione Oggetto: Revisione delle tariffe luce e gas AEEG. CIRCOLARE N. 31 - A tutte le strutture

Dettagli

ENERGIA ELETTRICA. UNA TARIFFA MISTERIOSA!

ENERGIA ELETTRICA. UNA TARIFFA MISTERIOSA! ENERGIA ELETTRICA. UNA TARIFFA MISTERIOSA! di Roberto Borgonovo Le continue modifiche dell Autorità per l Energia Elettrica e il Gas (AEEG), non sempre agevolano gli utenti nella lettura ed analisi delle

Dettagli

Fraterni saluti. - A tutte le strutture UIL. IL SEGRETARIO CONFEDERALE (Paolo Carcassi) All./1

Fraterni saluti. - A tutte le strutture UIL. IL SEGRETARIO CONFEDERALE (Paolo Carcassi) All./1 Data 12 Gennaio 2015 Protocollo: 05/15/ML/cm Servizio: Politiche Industria Contrattazione Sviluppo Sostenibile Agricoltura Cooperazione Oggetto: Comunicato Autorità per l Energia su riduzione energia elettrica

Dettagli

L IMPIANTO FOTOVOLTAICO, L ENERGIA PRODOTTA E LA SUA REMUNERAZIONE

L IMPIANTO FOTOVOLTAICO, L ENERGIA PRODOTTA E LA SUA REMUNERAZIONE L IMPIANTO FOTOVOLTAICO, L ENERGIA PRODOTTA E LA SUA REMUNERAZIONE L impianto fotovoltaico è un impianto che consente di generare energia elettrica direttamente dalla radiazione del sole. L impianto fotovoltaico

Dettagli

FAQ del Progetto Energia: diritti a viva voce

FAQ del Progetto Energia: diritti a viva voce FAQ del Progetto Energia: diritti a viva voce D. Quali sono le imprese che possono vendere l elettricità nel mercato libero? R. L elettricità nel mercato libero NON può essere venduta né dalla società

Dettagli

RILEVAZIONE DEI PREZZI DELL'ENERGIA ELETTRICA - REGIONE LOMBARDIA

RILEVAZIONE DEI PREZZI DELL'ENERGIA ELETTRICA - REGIONE LOMBARDIA RILEVAZIONE DEI PREZZI DELL'ENERGIA ELETTRICA - REGIONE LOMBARDIA Da produttore/grossista ad utente non domestico prezzo prevalente della componente energia "franco centrale" per contratti della durata

Dettagli

Energia: dal 1 gennaio 2016 doppio calo per le bollette italiane, elettricità -1,2% gas -3,3%, sull anno risparmi per quasi 60 euro

Energia: dal 1 gennaio 2016 doppio calo per le bollette italiane, elettricità -1,2% gas -3,3%, sull anno risparmi per quasi 60 euro COMUNICATO Energia: dal 1 gennaio 2016 doppio calo per le bollette italiane, elettricità -1,2% gas -3,3%, sull anno risparmi per quasi 60 euro al via anche le riforme collegate al nuovo periodo di regolazione

Dettagli

GLOSSARIO della bolletta per la fornitura di ENERGIA ELETTRICA

GLOSSARIO della bolletta per la fornitura di ENERGIA ELETTRICA GLOSSARIO della bolletta per la fornitura di ENERGIA ELETTRICA Bolletta SINTETICA La bolletta sintetica è il documento di fatturazione, valido ai fini fiscali, che viene reso disponibile periodicamente

Dettagli

Costi e prezzi dell energia per le piccole e medie imprese

Costi e prezzi dell energia per le piccole e medie imprese Costi e prezzi dell energia per le piccole e medie imprese Fulvio Bersanetti, economista 14/04/2014 PIL e produzione industriale in caduta 2008-2013: -7,4% 2008-2013: -20,7% 1 Il credito alle imprese è

Dettagli

Codice di Condotta Commerciale. per la vendita di energia elettrica ai clienti idonei finali

Codice di Condotta Commerciale. per la vendita di energia elettrica ai clienti idonei finali Codice di Condotta Commerciale per la vendita di energia elettrica ai clienti idonei finali ( Delibera ARG/com 104/10 Versione integrata e modificata dalle deliberazioni ARG/com 196/10 239/10 ) Titolo

Dettagli

COMUNE DI BARONISSI. PROVINCIA di SALERNO. Settore Pianificazione e Gestione dello Sviluppo del Territorio e delle OO. PP.

COMUNE DI BARONISSI. PROVINCIA di SALERNO. Settore Pianificazione e Gestione dello Sviluppo del Territorio e delle OO. PP. COMUNE DI BARONISSI PROVINCIA di SALERNO Settore Pianificazione e Gestione dello Sviluppo del Territorio e delle OO. PP. Allegato C: Spending Review Energia Elettrica Piano Energetico Comunale per il Comune

Dettagli

I prezzi dell energia elettrica

I prezzi dell energia elettrica I prezzi dell energia elettrica praticati alle Imprese Calabre Mercuriale III trimestre 2013 Quanto costa l energia elettrica? Artigiano Impresa Manifatturiera - 2.6%* - 2.2%* Commerciante Centro Commerciale

Dettagli