Energy Week Il mercato elettrico in Italia e il ruolo del GSE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Energy Week Il mercato elettrico in Italia e il ruolo del GSE"

Transcript

1 Energy Week Il mercato elettrico in Italia e il ruolo del GSE Roma, 27 giugno 2013

2 Contenuti Nozioni sulla filiera elettrica Il servizio di dispacciamento e l integrazione con la borsa elettrica Il modello zonale del mercato elettrico I criteri dell aggregazione zonale Organizzazione del mercato elettrico Energia offerta dal GSE sui mercati dell energia

3 Nozioni sulla filiera elettrica 1/5 Caratteristiche del bene primario energia elettrica NON È ACCUMULABILE sebbene alcuni impianti ad esempio le centrali idroelettriche a bacino di accumulo possano immagazzinare energia potenziale, l elettricità rimane un bene il cui consumo deve avvenire contestualmente all erogazione. La DOMANDA è soggetta a VARIAZIONI TEMPORALI E STOCASTICHE Per il TRASPORTO può utilizzarsi solo la rete di trasmissione già esistente La costruzione di nuove linee richiede lunghi periodi di tempo ed ingenti investimenti Bene non circoscritto alla sola energia elettrica. Vi sono servizi, (ANCILLARY SERVICES), forniti dai produttori ed indispensabili per il funzionamento tecnico del sistema elettrico 3

4 Nozioni sulla filiera elettrica 2/5 Evoluzione del settore elettrico Fino al 1999 In Italia situazione di MONOPOLIO Il Mercato si identificava semplicemente nelle seguenti caratteristiche: 1. Servizio pubblico 2. Erogazione in condizioni di monopolio 3. Unica impresa integrata (Enel S.p.A) Liberalizzazione del mercato elettrico Direttiva 96/92/CE Il processo di liberalizzazione del mercato elettrico ha inizio a livello europeo con l emanazione della Direttiva 96/92/CE, recepita in Italia con il D.Lgs n 79/99, noto come «Decreto Bersani». Vengono liberalizzate, nel rispetto degli obblighi di servizio pubblico, le attività di: Produzione Importazione ed Esportazione Acquisto e Vendita 4

5 Nozioni sulla filiera elettrica 3/5 Liberalizzazione del mercato elettrico Settori della filiera elettrica GENERAZIONE Trasformazione dell energia, contenuta a livello potenziale nelle diverse fonti energetiche. DISTRIBUZIONE Trasporto di energia elettrica su reti di distribuzione ad alta, media e bassa tensione per la consegna ai clienti finali. L attività di distribuzione è svolta in regime di concessione rilasciata dal MISE. TRASMISSIONE Trasporto e trasformazione lungo le reti interconnesse ad alta ed altissima tensione dagli impianti di produzione al sistema di distribuzione VENDITA GROSSISTI (o Fornitori) persone fisiche o giuridiche che acquistano e vendono, senza esercitare attività di produzione, trasmissione o distribuzione 5

6 Nozioni sulla filiera elettrica 4/5 TERMOVALORIZZATORI Tecnologie produttive IMPIANTI FOTOVOLTAICI IMPIANTI A BIOMASSE Sono impianti che utilizzano come combustibile i rifiuti solidi urbani GEOTERMIA Utilizzano semiconduttori che generano energia elettrica quando vengono colpiti dai raggi solari IMPIANTI TERMOELETTRICI TRADIZIONALI Trasformano materiali organici di scarto di origine vegetale, non destinati ad altri usi e destinati a decomporsi IMPIANTI EOLICI Sono impianti che utilizzano fonti geologiche di calore Producono elettricità attraverso la combustione di carbone, olio combustibile e gas Azionati dall energia del vento IMPIANTI IDROELETTRICI Sfruttano il movimento dell acqua 6

7 GWh Nozioni sulla filiera elettrica 5/5 Andamento della produzione lorda Andamento della produzione lorda * Saldo estero Biomassa e rifiuti Geotermico Fotovoltaico Eolico Idroelettrico (da apporti naturali) Idroelettrico da pompaggi Altri Prodotti petroliferi Gas naturale Solidi *Include consumi per pompaggi e perdite di rete "Prodotti petroliferi" comprende: olio combustibile, orimulsion, distillati leggeri, gasolio, coke di petrolio, bassi prodotti e altri residui della lavorazione del petrolio. "Altri" comprende: gas derivati, recuperi di calore ed espansione del gas compresso. Fonte: Elaborazioni Autorità per l'energia elettrica e il gas su dati TERNA. 7

8 Il servizio di dispacciamento e l integrazione con la borsa elettrica 1/3 Condizioni di sicurezza nel normale funzionamento del sistema elettrico elettrico Capacità di fronteggiare serie di guasti e/o anomalie che comportino uno sbilanciamento e/o una ridistribuzione dei flussi di potenza nel sistema senza che sia necessario ricorrere a interruzioni del servizio, e senza che siano violati in maniera permanente i limiti di funzionamento degli apparati che compongono il sistema stesso SERVIZIO DI DISPACCIAMENTO Gestione coordinata delle immissioni e dei prelievi di energia elettrica e dei flussi di energia elettrica sulla rete di trasmissione al fine del mantenimento del bilanciamento del sistema elettrico in condizioni di sicurezza. Tale servizio è erogato da TERNA. 8

9 Il servizio di dispacciamento e l integrazione con la borsa elettrica 2/3 Integrazione con la borsa elettrica L incontro tra la domanda e l offerta di energia elettrica avviene sulle piattaforme gestite dal GME POSIZIONI COMMERCIALI IN ACQUISTO E VENDITA IMPEGNI IN IMMISSIONE E IN PRELIEVO DI ENERGIA NELLA/DALLA RETE ELETTRICA SE: Impegni commerciali assunti sul mercato non corrispondono a impegni fisici compatibili con la sicurezza del sistema elettrico ALLORA: Terna ricostruisce le condizioni di sicurezza acquisendo risorse per il dispacciamento tramite il MERCATO PER IL SERVIZIO DI DISPACCIAMENTO 9

10 Il servizio di dispacciamento e l integrazione con la borsa elettrica 3/3 Interventi di Terna sui nodi di rete per eliminare le congestioni Il mercato dei servizi del dispacciamento (MSD) Mercato nel quale Terna si approvvigiona della capacità di riserva e delle risorse necessarie al bilanciamento tra immissioni e prelievi di energia elettrica nel sistema la domanda di tale mercato è espressa da Terna e non dagli utenti del dispacciamento; la domanda è anelastica al prezzo, vincolata dalla necessità di assicurare la sicurezza del sistema; la partecipazione dell offerta, per le unità abilitate a partecipare a tale mercato, è obbligatoria solo per quelle unità con peculiarità tecniche specifiche; la formazione del prezzo è pay as bid. Sulla piattaforma del MSD, gestita dal GME per conto di Terna, le offerte sono presentate dagli utenti del dispacciamento. La controparte degli utenti del dispacciamento è Terna, che seleziona le offerte dei produttori secondo le proprie esigenze 10

11 Il modello zonale del mercato elettrico 1/2 Suddivisione della rete rilevante TERNA è tenuta a suddividere la rete rilevante in un numero limitato di zone Rappresentazione semplificata della realtà fisica La suddivisione della rete rilevante in zone costituisce, di fatto, una rappresentazione semplificata della realtà fisica di funzionamento del sistema elettrico Nella realtà, infatti, la ripartizione dei flussi di energia elettrica sulla rete dipende dall immissione netta di energia elettrica in ciascun nodo della rete stessa. 11

12 Il modello zonale del mercato elettrico 2/2 Dalla realtà fisica Al modello del mercato 12

13 I criteri di aggregazione zonale Interventi di Terna sui nodi di rete per eliminare le congestioni Criteri di suddivisione della rete rilevante in zone di mercato Terna suddivide la rete rilevante in zone in modo che, sulla base delle informazioni disponibili al momento della definizione,: A. la capacità di trasporto tra le zone deve risultare inadeguata all esecuzione dei programmi di immissione e di prelievo corrispondenti alle situazioni di funzionamento ritenute più frequenti, sulla base delle previsioni degli esiti del mercato elettrico formulate da Terna; B. l esecuzione dei programmi di immissione e di prelievo non deve dare luogo a congestioni all interno di ciascuna zona nelle prevedibili situazioni di funzionamento; C. la dislocazione delle immissioni e dei prelievi, anche potenziali, all interno di ciascuna zona non abbia significativa influenza sulla capacità di trasporto tra le zone. 13

14 Organizzazione del mercato elettrico (1/10) Interventi di Terna sui nodi di rete per eliminare le congestioni Borsa elettrica italiana MPE (Mercato Elettrico a Pronti) MGP (Mercato del Giorno Prima) MI (Mercato Infragiornaliero) MSD (Mercato per il Servizio di Dispacciamento) Produttori, grossisti possono vendere/acquistare energia elettrica per il giorno successivo (MCP) Produttori, grossisti e possono modificare i programmi di immissione/prelievo determinati su MGP (MCP) Terna si approvvigiona dei servizi di dispacciamento necessari alla gestione ed al controllo del sistema elettrico. Fase di programmazione Mercato di (MSD EX-ANTE) Bilanciamento (MB) PAY AS BID 14

15 Organizzazione del mercato elettrico (2/10) Interventi di Terna sui nodi di rete per eliminare le congestioni Borsa elettrica italiana MTE (Mercato Elettrico a Termine) Mercato elettrico a termine dell energia elettrica con obbligo di consegna e ritiro, dove gli operatori possono vendere/acquistare forniture future di energia elettrica IPEX (Italian Power Exchange) IDEX (Italian Derivate Exchange) Nome con cui è conosciuto all estero il Mercato Elettrico Italiano Segmento del mercato degli strumenti finanziari derivati di Borsa Italiana S.p.A. dedicato alla negoziazione degli strumenti finanziari derivati sull energia elettrica CDE Piattaforma per la consegna fisica dei contratti finanziari conclusi sull IDEX, dove vengono consegnati i contratti finanziari derivati sull energia elettrica conclusi sull IDEX relativamente ai quali l operatore abbia richiesto di esercitare l opzione di consegna fisica sul mercato elettrico 15

16 Organizzazione del mercato elettrico (3/10) Interventi di Terna sui nodi di rete per eliminare le congestioni Riepilogo mercati a pronti MGP MI MSD Risorsa Operatori ammessi a partecipare Energia Operatori di mercato Variazioni di energia rispetto al MGP Operatori di mercato Energia per la risoluzione delle congestioni e per i margini di riserva Utenti di dispacciamento Energia per il bilanciamento in tempo reale e per la ricostruzione dei margini di riserva Utenti di dispacciamento Prezzo Prezzo di equilibrio Prezzo di equilibrio Prezzo offerto Prezzo offerto 16

17 Organizzazione del mercato elettrico (4/10) Interventi di Terna sui nodi di rete per eliminare le congestioni Il Mercato del giorno prima - MGP Terminata la seduta di presentazione delle offerte alle ore 9:15 del giorno precedente il giorno di consegna, il GME attiva il processo per la risoluzione del mercato. System Marginal Price Modello di determinazione del prezzo orario mediante l intersezione tra la curva di domanda aggregata e quella di offerta aggregata 17

18 Organizzazione del mercato elettrico (5/10) Interventi di Terna sui nodi di rete per eliminare le congestioni Il Mercato del giorno prima - MGP. Algoritmo di market splitting Vincoli di trasmissione rispettati SI Prezzo di vendita unico Flussi di energia fra zone NO Market splitting Prezzo zona che importa > Prezzo zona che esporta Offerte di acquisto e vendita Flussi di energia compatibili con i vincoli Prezzi Zonali 18

19 Organizzazione del mercato elettrico (6/10) D-9 D-1 D 8:00 9:15 10:45 12:30 14:40 16:00 00:00 7:30 11:45 12:00 17:00 24:00 MGP MGP MI1 MI1 MI2 MI2 MI3 MI3 MI4 MI4 APERTURA E CHIUSURA DELLE SESSIONI DI MERCATO ORARI DI COMPETENZA DELLE SESSIONI DI MERCATO 19

20 Organizzazione del mercato elettrico (7/10) Interventi di Terna sui nodi di rete per eliminare le congestioni Andamento PUN da Gennaio 2011 a Maggio ,03 54,89 La borsa elettrica è debole a maggio, con un decremento del 10% su aprile e di circa il 22% su maggio La variazione tra il PUN nel periodo gennaio-maggio 2013 e quello nel periodo gennaio-maggio 2012 è pari a circa il 26%. 20

21 Organizzazione del mercato elettrico (8/10) Interventi di Terna sui nodi di rete per eliminare le congestioni Prezzi Zonali 21

22 Organizzazione del mercato elettrico (9/10) Interventi di Terna sui nodi di rete per eliminare le congestioni Prezzi Zonali 22

23 Organizzazione del mercato elettrico (10/10) Interventi di Terna sui nodi di rete per eliminare le congestioni Prezzi Zonali I prezzi medi di vendita, tutti ai minimi da oltre tre anni, fanno registrare per maggio il prezzo più basso, pari a 49,75 /MWh, al Sud, mentre nelle altre zone del continente la media oraria si è attestata tra i 52 ed i 54 /MWh. Anche nelle due isole è evidente la flessione su base annua, con la Sardegna, unica in rialzo su aprile, con una media di 57,99 /MWh. 23

24 Energia offerta dal GSE sui mercati dell energia (1/4) Interventi di Terna sui nodi di rete per eliminare le congestioni Gestione dell energia elettrica Il GSE vende sul mercato elettrico l energia ritirata dai produttori, attraverso la partecipazione al MGP e al MI (articolato su quattro sessioni MI1, MI2, MI3 e MI4), entrambi compresi nell ambito del MPE. Il GSE non partecipa invece al MSD. Il GSE vende sul MGP l energia ritirata dai produttori incentivati, presentando giornalmente offerte di vendita, a fronte dei meccanismi: 1.Ritiro Dedicato (RID) 2.Scambio sul Posto (SSP) 3.CIP6 4.Tariffa Onnicomprensiva (TO) 5.Tariffa Fissa Onnicomprensiva (TFO) La differenza tra l energia acquistata dal GSE e quella collocata, a programma, sui mercati MGP e MI, viene valorizzata nell ambito dei corrispettivi di sbilanciamento. UP in regime CIP6 o ammesse alle Tariffe Onnicomprensive UP che aderiscono ai servizi di Ritiro Dedicato e Scambio sul Posto Energia elettrica immessa in rete Ritiro da parte del GSE Vendita dell energia elettrica sul mercato 24

25 Energia offerta dal GSE sui mercati dell energia (2/4) Energia scambiata in borsa confronto martedì 23 maggio 2006 e giovedì 23 maggio 2013 Curva oraria del prezzo dell'energia scambiata in borsa MW ,5% Volumi Volumi di energia di energia elettrica elettrica offerti offerti in borsa in borsa dal dal GSE GSE confronto confronto martedì martedì maggio maggio e giovedì e giovedì maggio maggio /MWh Prezzo Orario 2013 Prezzo Orario Prezzo medio 92, Prezzo medio 50, ,3% RILEVANTE MW TERMICO CIP6 EOLICO AGGREGATO CIP IDRICO FLUENTE GEOTERMICO RILEVANTE MW TERMICO CIP6 EOLICO AGGREGATO PREVALENTEMENTE FOTOVOLTAICO IDRICO FLUENTE SOLARE RILEVANTE Elaborazione GSE su dati GME 25

26 Energia offerta dal GSE sui mercati dell energia (3/4) Energia scambiata in borsa Energia collocata in borsa dal GSE GWh 791 GWh 596 GWh (30,1%) 181 (29,6%) 196 (24,8%) giovedì 25 aprile 2013 domenica 19 maggio 2013 venerdì 24 maggio 2013 Aggregato Fotovoltaico Aggregato Altro Eolico Rilevante Idrico Fluente Solare Rilevante Termico CIP6 2% 0% 24% 12% 24% 2% 15% 47% 43% 2% 0% 16% 24% 13% 45% 2% 0% 24% 18% 13% 43% 0% 18% Elaborazione GSE su dati GSE e TERNA 26

27 Energia offerta dal GSE sui mercati dell energia (4/4) Interventi di Terna sui nodi di rete per eliminare le congestioni Da gennaio 2013 ad aprile 2013 Gennaio energia offerta dal GSE su MGP suddivisa per fonte Febbraio energia offerta dal GSE su MGP suddivisa per fonte 38,74% 25,07% 0,09% EOLICO IDRICO Minori aggregate SOLARE TERMICO 37,17% 17,98% 0,07% EOLICO IDRICO Minori aggregate SOLARE TERMICO 0,83% 35,28% 1,09% 43,69% Marzo energia offerta dal GSE su MGP suddivisa per fonte Aprile energia offerta dal GSE su 0,12% MGP suddivisa per fonte 26,35% 21,32% 0,07% 28,19% 12,32% 1,39% EOLICO IDRICO Minori aggregate SOLARE TERMICO 2,02% EOLICO IDRICO Minori aggregate SOLARE TERMICO 50,87% 57,36% 27

IL FUTURO DEL DISPACCIAMENTO PER GLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI

IL FUTURO DEL DISPACCIAMENTO PER GLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI IL FUTURO DEL DISPACCIAMENTO PER GLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI Roma, 27 Giugno 2014 Ing. Cristian Cattarinussi EscoEspe S.r.l. PREMESSA

Dettagli

La Struttura del Sistema Energetico e dei Meccanismi di Incentivo alle Fonti Rinnovabili Parte II

La Struttura del Sistema Energetico e dei Meccanismi di Incentivo alle Fonti Rinnovabili Parte II Corso di Formazione ESTATE La Struttura del Sistema Energetico e dei Meccanismi di Incentivo alle Fonti Rinnovabili Parte II Daniele Cocco Dipartimento di Ingegneria Meccanica Università degli Studi di

Dettagli

IL MERCATO ELETTRICO 1

IL MERCATO ELETTRICO 1 IL MERCATO ELETTRICO 1 Caratteristiche del prodotto energia elettrica In generale, la produzione di qualunque bene deve essere tale da adeguare l'offerta alla domanda. Come si può programmare la produzione

Dettagli

Il mercato elettrico all ingrosso in Italia

Il mercato elettrico all ingrosso in Italia Il mercato elettrico all ingrosso in Italia Fondamentali, prezzi, mercati, flussi transfrontalieri Stefano Verde Responsabile Mercato Energia Elettrica Università degli Studi di Ferrara 1 I fondamentali

Dettagli

CONOSCERE I MECCANISMI DELLA BORSA ELETTRICA

CONOSCERE I MECCANISMI DELLA BORSA ELETTRICA CONOSCERE I MECCANISMI DELLA BORSA ELETTRICA Il servizio di dispacciamento è regolato dall Autorità per l energia elettrica e il gas Il mercato elettrico gestisce sia l energia elettrica sia il servizio

Dettagli

Come operare nel mercato elettrico

Come operare nel mercato elettrico Come operare nel mercato elettrico Alberto POTOTSCHNIG Confindustria Roma, 19 giugno 2001 Assetto del settore - Struttura del mercato Impianti con contratto GRTN Impianti senza contratto Contratti bilaterali

Dettagli

La struttura del sistema energetico e i meccanismi di incentivazione delle fonti energetiche rinnovabili

La struttura del sistema energetico e i meccanismi di incentivazione delle fonti energetiche rinnovabili Corso di Tecnologie delle Energie Rinnovabili A.A. 2014-2015 La struttura del sistema energetico e i meccanismi di incentivazione delle fonti energetiche rinnovabili Prof. Daniele Cocco Dipartimento di

Dettagli

SULL'ENERGIA ELETTRICA

SULL'ENERGIA ELETTRICA ti ti DATI STATISTICI SULL'ENERGIA ELETTRICA IN ITALIA Quadro di sintesi al 11 marzo 2011 TABELLA 1 BILANCIO DELL'ENERGIA ELETTRICA IN ITALIA Bilancio Produzione lorda 298.208 292.642 5.566 1,9% Servizi

Dettagli

VALORIZZAZIONE DELL ENERGIA ELETTRICA

VALORIZZAZIONE DELL ENERGIA ELETTRICA VALORIZZAZIONE DELL ENERGIA ELETTRICA Bergamo, anno accademico 2013/2014 1 La bolletta elettrica 2 La bolletta elettrica Fonte: AEEG - http://www.autorita.energia.it/it/consumatori/bollettatrasp_ele.htm

Dettagli

Il mercato dell energia elettrica in Italia

Il mercato dell energia elettrica in Italia Il mercato dell energia elettrica in Italia Ing. Giacomo Trupia 2 parte Indice 2 parte LA GENERAZIONE: CARATTERISTICHE E DATI IL TRASPORTO: LA TRASMISSIONE E LA DISTRIBUZIONE IL MERCATO ALL INGROSSO LA

Dettagli

Seminario La borsa elettrica (IPEX) Attualità e sviluppi futuri. Associazione Industriali della Provincia di Vicenza

Seminario La borsa elettrica (IPEX) Attualità e sviluppi futuri. Associazione Industriali della Provincia di Vicenza Seminario La borsa elettrica (IPEX) Attualità e sviluppi futuri Associazione Industriali della Provincia di Vicenza Vicenza, 6 luglio 2005 2 2 Contenuti Il mercato elettrico: il contesto normativo Il Gestore

Dettagli

La rete elettrica nazionale: generalità e gestione. Roma, 24 marzo 2010

La rete elettrica nazionale: generalità e gestione. Roma, 24 marzo 2010 La rete elettrica nazionale: generalità e gestione Roma, 24 marzo 2010 Indice sistema elettrico nazionale mercato elettrico fonti rinnovabili nel sistema elettrico 2 Sistema Elettrico Nazionale 3 Sistema

Dettagli

VALORIZZAZIONE DELL ENERGIA ELETTRICA

VALORIZZAZIONE DELL ENERGIA ELETTRICA VALORIZZAZIONE DELL ENERGIA ELETTRICA Bergamo, anno accademico 2013/2014 1 La bolletta elettrica 2 La bolletta elettrica Fonte: AEEG - http://www.autorita.energia.it/it/consumatori/bollettatrasp_ele.htm

Dettagli

Ing. Michelangelo CELOZZI

Ing. Michelangelo CELOZZI LA REGOLAMENTAZIONE DELLA BORSA DEL MERCATO ELETTRICO: MODELLI ORGANIZZATIVI DELLE TRANSAZIONI, STRUTTURA DEI MERCATI FISICI, ARTICOLAZIONE DELLE OFFERTE Ing. Michelangelo CELOZZI Il contesto normativo

Dettagli

Delibera 281/2012/R/efr Revisione del servizio di dispacciamento per le unità di produzione a fonti rinnovabili non programmabili

Delibera 281/2012/R/efr Revisione del servizio di dispacciamento per le unità di produzione a fonti rinnovabili non programmabili Delibera 281/2012/R/efr Revisione del servizio di dispacciamento per le unità di produzione a fonti rinnovabili non programmabili Direzione Gestione Energia Roma, 25 luglio 2012 Contenuti Normativa di

Dettagli

Il settore elettrico italiano: dal Monopolio alla Concorrenza

Il settore elettrico italiano: dal Monopolio alla Concorrenza Università degli Studi di Roma "Tor Vergata" Facoltà di Ingegneria Corso di Gestione ed Economia dell Energia e Fonti Rinnovabili Il settore elettrico italiano: dal Monopolio alla Concorrenza Ing. Tiziana

Dettagli

DATI SULLA PRODUZIONE ED OFFERTA DI ENERGIA ELETTRICA

DATI SULLA PRODUZIONE ED OFFERTA DI ENERGIA ELETTRICA REGIONE SICILIANA - ASSESSORATO INDUSTRIA UFFICIO SPECIALE PER IL COORDINAMENTO DELLE INIZIATIVE ENERGETICHE U.O. 2 DATI SULLA PRODUZIONE ED OFFERTA DI ENERGIA ELETTRICA AGGIORNATI AL MESE DI GIUGNO 2008

Dettagli

ATTI PARLAMENTARI XV LEGISLATURA CAMERA DEI DEPUTATI RELAZIONE

ATTI PARLAMENTARI XV LEGISLATURA CAMERA DEI DEPUTATI RELAZIONE ATTI PARLAMENTARI XV LEGISLATURA CAMERA DEI DEPUTATI Doc. CXLI n. 2 RELAZIONE SULLO STATO DEI SERVIZI E SULL ATTIVITÀ SVOLTA DALL AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS (Al 31 marzo 2007) (Articolo

Dettagli

La bolletta elettrica: quanto e cosa paghiamo?

La bolletta elettrica: quanto e cosa paghiamo? La bolletta elettrica: quanto e cosa paghiamo? Maria Rosalia Cavallaro Area Analisi Economico Finanziarie Indice La filiera elettrica Approvvigionamento Infrastruttura Vendita Sistema tariffario Sistema

Dettagli

Università degli Studi di Perugia. Ing. Andrea Nicolini. Centralizzazione dell energia elettrica Reti elettriche Mercato elettrico

Università degli Studi di Perugia. Ing. Andrea Nicolini. Centralizzazione dell energia elettrica Reti elettriche Mercato elettrico Università degli Studi di Perugia Ing. Andrea Nicolini Centralizzazione dell energia elettrica Reti elettriche Mercato elettrico Centralizzazione dell energia elettrica,reti elettriche e tariffe elettriche

Dettagli

DATI SULLA PRODUZIONE ED OFFERTA DI ENERGIA ELETTRICA

DATI SULLA PRODUZIONE ED OFFERTA DI ENERGIA ELETTRICA REGIONE SICILIANA - ASSESSORATO INDUSTRIA UFFICIO SPECIALE PER IL COORDINAMENTO DELLE INIZIATIVE ENERGETICHE U.O. 2 DATI SULLA PRODUZIONE ED OFFERTA DI ENERGIA ELETTRICA AGGIORNATI AL MESE DI SETTEMBRE

Dettagli

L integrazione degli impianti alimentati da fonti rinnovabili non programmabili nelle reti elettriche

L integrazione degli impianti alimentati da fonti rinnovabili non programmabili nelle reti elettriche FEDERPERN Italia Convegno nazionale L energia idroelettrica in Italia L integrazione degli impianti alimentati da fonti rinnovabili non programmabili nelle reti elettriche Ing. Alessandro Arena Direzione

Dettagli

Audizione sui Prezzi dell Energia Elettrica e del Gas 10 a Commissione Permanente del Senato

Audizione sui Prezzi dell Energia Elettrica e del Gas 10 a Commissione Permanente del Senato Audizione sui Prezzi dell Elettrica e del Gas 1 a Commissione Permanente del Senato Dott. Nando Pasquali Presidente e Amministratore Delegato GSE Roma, 18 giugno 213-1 - Il Gruppo GSE Autorità per l Elettrica

Dettagli

PROCEDURA PER LA SELEZIONE DELLE RISORSE PER LA FASE DI

PROCEDURA PER LA SELEZIONE DELLE RISORSE PER LA FASE DI 1 di 22 PROCEDURA PER LA SELEZIONE DELLE RISORSE PER LA FASE DI PROGRAMMAZIONE DEL Storia delle revisioni Rev.01 15/10/2009 Introduzione nuove modalità di offerta sul Rev.02 15/05/2010 Adeguamento alla

Dettagli

Il ritiro dedicato dell energia elettrica

Il ritiro dedicato dell energia elettrica Il ritiro dedicato dell energia elettrica prodotta da impianti fino a 10 MVA e da impianti alimentati da fonti rinnovabili non programmabili: la delibera n. 280/07 Direzione Mercati Unità fonti rinnovabili,

Dettagli

Scatti al 30 giugno 2014

Scatti al 30 giugno 2014 Scatti al 30 giugno 2014 1 Il mercato dell energia elettrica in Italia 2013 Bilancio anno 2013-4,4% Previsione anno 2014 Domanda Energia Elettrica 298 TWh (totale) 233 TWh al mercato non domestico www.consulenzaenergetica.it

Dettagli

Struttura dell industria liberalizzata

Struttura dell industria liberalizzata Struttura dell industria liberalizzata GENERATORI Sono aperte alla concorrenza le fasi di generazione e fornitura ai clienti finali. Le MERCATO ALL INGROSSO GME GRTN AU attività di trasmissione e distribuzione

Dettagli

Aste ad oggetto multiplo. Applicazione alla Borsa dell Energia

Aste ad oggetto multiplo. Applicazione alla Borsa dell Energia Aste ad oggetto multiplo Applicazione alla Borsa dell Energia Funzione di offerta (uniform-price) p smp uniform price values m Funzione di offerta Pay-as-bid p discriminatory max p D min p D values m Confronto

Dettagli

DATI SULLA PRODUZIONE ED OFFERTA DI ENERGIA ELETTRICA

DATI SULLA PRODUZIONE ED OFFERTA DI ENERGIA ELETTRICA REGIONE SICILIANA - ASSESSORATO INDUSTRIA UFFICIO SPECIALE PER IL COORDINAMENTO DELLE INIZIATIVE ENERGETICHE U.O. 2 DATI SULLA PRODUZIONE ED OFFERTA DI ENERGIA ELETTRICA AGGIORNATI AL MESE DI MARZO 2009

Dettagli

DATI SULLA PRODUZIONE ED OFFERTA DI ENERGIA ELETTRICA

DATI SULLA PRODUZIONE ED OFFERTA DI ENERGIA ELETTRICA REGIONE SICILIANA - ASSESSORATO INDUSTRIA UFFICIO SPECIALE PER IL COORDINAMENTO DELLE INIZIATIVE ENERGETICHE U.O. 2 DATI SULLA PRODUZIONE ED OFFERTA DI ENERGIA ELETTRICA AGGIORNATI AL MESE DI MARZO 2007

Dettagli

Il Mercato Elettrico in Italia ruolo, meccanismi di funzionamento e prospettive di evoluzione

Il Mercato Elettrico in Italia ruolo, meccanismi di funzionamento e prospettive di evoluzione Il Mercato Elettrico in Italia ruolo, meccanismi di funzionamento e prospettive di evoluzione Alberto Pototschnig Amministratore Delegato Gestore del Mercato Elettrico Spa Sistema Energetico: Superamento

Dettagli

3. Ruoli ed attività dei soggetti coinvolti

3. Ruoli ed attività dei soggetti coinvolti La missione dell Autorita per l Energia Elettrica e il Gas Autorità per l Energia Elettrica e il Gas Garantire la promozione della concorrenza e dell efficienza, assicurare adeguati livelli di qualità

Dettagli

La Borsa elettrica: principi e funzionamento. Roma, 31 marzo 2004

La Borsa elettrica: principi e funzionamento. Roma, 31 marzo 2004 La Borsa elettrica: principi e funzionamento Roma, 31 marzo 2004 Parte I : i principi del mercato Prof. Bollino Parte II : il mercato dell energia energia Prof. SzegÖ / Avv. Agosta Parte III : le attività

Dettagli

SOCIETA GROSSISTA PER LA VENDITA DI ENERGIA

SOCIETA GROSSISTA PER LA VENDITA DI ENERGIA 1 SOCIETA GROSSISTA PER LA VENDITA DI ENERGIA 2 1. Chi è è una nuova società di commercializzazione del gas e dell energia elettrica nata a Pordenone, ma presente su tutto il nord Italia. Il capitale sociale

Dettagli

Architettura istituzionale del mercato elettrico italiano

Architettura istituzionale del mercato elettrico italiano Architettura istituzionale del mercato elettrico italiano Massimo Beccarello Direzione Strategie, studi e documentazione Milano Roma, 20 giugno 2006 Autorità per l energia elettrica e il gas 1 I soggetti

Dettagli

NUOVO QUADRO LEGISLATIVO ITALIANO

NUOVO QUADRO LEGISLATIVO ITALIANO NUOVO QUADRO LEGISLATIVO ITALIANO Appunti a cura dell Ing. Emanuela Pazzola Tutore del corso di Elettrotecnica per meccanici, chimici e biomedici A.A. 2005/2006 Facoltà d Ingegneria dell Università degli

Dettagli

Appendice 4. Glossario

Appendice 4. Glossario Appendice 4 Glossario Glossario Allacciamento Connessione degli impianti di produzione e distribuzione agli utilizzatori finali. Ampere L unità di misura della corrente elettrica. Cabina Manufatto di varie

Dettagli

LookOut. Rinnovabili elettriche

LookOut. Rinnovabili elettriche LookOut Rinnovabili elettriche Q3-2014 elemens Mercati SOMMARIO SOMMARIO... 2 ELENCO DI FIGURE, TABELLE E GRAFICI... 4 EXECUTIVE SUMMARY... 7 1. PANORAMICA DI SETTORE... 11 1.1 Dati ufficiali finalmente

Dettagli

La liberalizzazione del mercato elettrico italiano

La liberalizzazione del mercato elettrico italiano La liberalizzazione del mercato elettrico italiano 21 gennaio 2013 1 La riforma del sistema elettrico nazionale 1.1 Generalità La riforma del sistema elettrico nazionale, è stata realizzata sulla base

Dettagli

La riforma del Mercato Elettrico

La riforma del Mercato Elettrico Idee per lo sviluppo sostenibile La riforma del Mercato Elettrico Tullio Fanelli, Alessandro Ortis, Stefano Saglia, Federico Testa ABSTRACT Il rapido incremento di impianti da fonti rinnovabili non programmabili

Dettagli

La situazione delle fonti rinnovabili in Italia e in Europa

La situazione delle fonti rinnovabili in Italia e in Europa La situazione delle fonti rinnovabili in Italia e in Europa Silvia Morelli Unità Statistiche silvia.morelli@gse.it Istituto Nazionale di Fisica Nucleare Il problema energetico: stato e prospettive Indice

Dettagli

Impianti di produzione dell energia elettrica

Impianti di produzione dell energia elettrica Impianti di produzione dell energia elettrica Alberto Berizzi Dipartimento di Elettrotecnica, Politecnico di Milano e-mail: alberto.berizzi@polimi.it Energia e lavoro Lavoro è l atto di produrre un cambiamento

Dettagli

LO SCAMBIO SUL POSTO E IL RITIRO DEDICATO DELL ENERGIA ENERGIA ELETTRICA

LO SCAMBIO SUL POSTO E IL RITIRO DEDICATO DELL ENERGIA ENERGIA ELETTRICA LO SCAMBIO SUL POSTO E IL RITIRO DEDICATO DELL ENERGIA ENERGIA ELETTRICA GESTORE DEI SERVIZI ELETTRICI GSE SPA Direzione Operativa www.gse.it www.gsel.it 2 Commercializzazione dell energia energia elettrica

Dettagli

IL MERCATO DELL ENERGIA ELETTRICA IN ITALIA

IL MERCATO DELL ENERGIA ELETTRICA IN ITALIA IL MERCATO DELL ENERGIA ELETTRICA IN ITALIA Pianificazione ed esercizio dei sistemi elettrici Prof.ssa Maria Dicorato Evoluzione dell industria elettrica Dalla prima metà del 900, si sono sviluppate diverse

Dettagli

L integrazione delle fonti rinnovabili non programmabili e della generazione distribuita nel sistema elettrico

L integrazione delle fonti rinnovabili non programmabili e della generazione distribuita nel sistema elettrico L integrazione delle fonti rinnovabili non programmabili e della generazione distribuita nel sistema elettrico Milano, 6 febbraio 2014 Direzione Mercati Unità Produzione di energia, fonti rinnovabili ed

Dettagli

INFORMATIVA 01/2009. Incentivazione della produzione di energia elettrica da biomasse e biogas

INFORMATIVA 01/2009. Incentivazione della produzione di energia elettrica da biomasse e biogas INFORMATIVA 01/2009 Incentivazione della produzione di energia elettrica da biomasse e biogas Realizzato da: TIS Area Energia & Ambiente Data: Bolzano, 06/08/2009 Indice 1 Introduzione... 3 2 Incentivazione

Dettagli

Il Ministro dello Sviluppo Economico

Il Ministro dello Sviluppo Economico Il Ministro dello Sviluppo Economico di concerto con IL MINISTRO DELL AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE VISTO l articolo 1 del decreto legge n. 145 del 23 dicembre 2013, convertito, con

Dettagli

Lo scambio sul posto (SSP)

Lo scambio sul posto (SSP) Lo scambio sul posto (SSP) Il modulo approfondisce le caratteristiche e le condizioni relative al regime di "Scambio su posto", presentandone definizioni, procedure, modalità e regole tecniche. Il meccanismo

Dettagli

Sistema elettrico, gestione e aspetti regolatori

Sistema elettrico, gestione e aspetti regolatori Sistema elettrico, gestione e aspetti regolatori I Parte Vanna Gualandi vanna.gualandi@terna.it AGENDA Un excursus sull assetto del settore elettrico Gli organi di supervisione del settore elettrico Il

Dettagli

Mercato elettrico e strategie di trading Bologna 20 marzo 2013

Mercato elettrico e strategie di trading Bologna 20 marzo 2013 Mercato elettrico e strategie di trading Bologna 20 marzo 2013 Francesco Forte Responsabile Power Trading and Portfolio Management Consorzio Utilities Ravenna (www.curaenergy.it) 2 Sommario 1. Il mercato

Dettagli

CONDIZIONI PER L EROGAZIONE DEL PUBBLICO SERVIZIO DI DISPACCIAMENTO

CONDIZIONI PER L EROGAZIONE DEL PUBBLICO SERVIZIO DI DISPACCIAMENTO CONDIZIONI PER L EROGAZIONE DEL PUBBLICO SERVIZIO DI DISPACCIAMENTO DELL ENERGIA ELETTRICA SUL TERRITORIO NAZIONALE E PER L APPROVVIGIONAMENTO DELLE RELATIVE RISORSE SU BASE DI MERITO ECONOMICO, AI SENSI

Dettagli

Potenza eolica in EU15 a fine 2009

Potenza eolica in EU15 a fine 2009 La previsione delle immissioni di energia elettrica da fonti rinnovabili quale meccanismo di integrazione nelle reti di distribuzione, l esperienza del GSE www.gse.it Catania 9 Novembre 2010 AEIT Giornata

Dettagli

Incentivazione delle fonti rinnovabili. Bollettino aggiornato al 30 giugno 2014.

Incentivazione delle fonti rinnovabili. Bollettino aggiornato al 30 giugno 2014. Incentivazione delle fonti rinnovabili. Bollettino aggiornato al 30 giugno 2014. PREMESSA Il presente documento è il bollettino informativo che il Gestore dei Servizi Energetici (GSE) elabora semestralmente

Dettagli

Struttura della rete elettrica di potenza - 1

Struttura della rete elettrica di potenza - 1 Struttura della rete elettrica di potenza - 1 Centrali di produzione dotate di alternatore collegato alla rete di trasmissioneinterconnessione mediante un trasformatore elevatore (tensione tipica dell

Dettagli

Modellistica e simulazione ad agente dei mercati liberi dell'energia elettrica

Modellistica e simulazione ad agente dei mercati liberi dell'energia elettrica Università degli Studi di Genova Facoltà di Ingegneria Corso di Laurea in Ingegneria Elettronica Modellistica e simulazione ad agente dei mercati liberi dell'energia elettrica Candidato: Luigi Mauro Benvenuto

Dettagli

Incentivazione delle fonti rinnovabili. Bollettino aggiornato al 31 dicembre 2013.

Incentivazione delle fonti rinnovabili. Bollettino aggiornato al 31 dicembre 2013. Incentivazione delle fonti rinnovabili. Bollettino aggiornato al 31 dicembre 2013. PREMESSA Il presente documento è il bollettino informativo che il Gestore dei Servizi Energetici (GSE) elabora semestralmente

Dettagli

Delibera n. 28/06 L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS. Documenti collegati

Delibera n. 28/06 L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS. Documenti collegati Documenti collegati Comunicato stampa Pubblicata sul sito www.autorita.energia.it in data 13 febbraio 2006 Delibera n. 28/06 CONDIZIONI TECNICO-ECONOMICHE DEL SERVIZIO DI SCAMBIO SUL POSTO DELL ENERGIA

Dettagli

I PRINCIPALI ATTORI DEL SISTEMA ELETTRICO NAZIONALE

I PRINCIPALI ATTORI DEL SISTEMA ELETTRICO NAZIONALE I PRINCIPALI ATTORI DEL SISTEMA ELETTRICO NAZIONALE gli Attori istituzionali AUTORITÀ PER L'ENERGIA ELETTRICA E IL GAS Istituita con la legge n. 481 del 1995, l'autorità per l'energia elettrica e il gas

Dettagli

Versione integrata e modificata dalla deliberazione 493/2012/R/efr

Versione integrata e modificata dalla deliberazione 493/2012/R/efr Versione integrata e modificata dalla deliberazione 493/2012/R/efr Definizione delle modalità per il ritiro, da parte del Gestore dei Servizi Energetici S.p.A. - GSE, dell energia elettrica immessa in

Dettagli

Il ruolo di Acquirente Unico nel mercato: attività e prospettive

Il ruolo di Acquirente Unico nel mercato: attività e prospettive Il ruolo di Acquirente Unico nel mercato: attività e prospettive Ing. Nicolò Di Gaetano Responsabile Relazioni Esterne ed Analisi di Mercato Fare clic per modificare lo stile del sottotitolo dello schema

Dettagli

GUIDA PRATICA SCAMBIO SUL POSTO SSP. Sintesi delle cose da sapere per gli Impianti Fotovoltaici. Pagina : 1/6

GUIDA PRATICA SCAMBIO SUL POSTO SSP. Sintesi delle cose da sapere per gli Impianti Fotovoltaici. Pagina : 1/6 Pagina : 1/6 GUIDA PRATICA SCAMBIO SUL POSTO SSP Sintesi delle cose da sapere per gli Impianti Fotovoltaici Rev. 02 03 Dic. 2013 Scambio sul posto - Generalità Lo Scambio Sul Posto è un contratto che i

Dettagli

Profili contrattuali per l accesso ai servizi di trasporto, dispacciamento e vendita dell energia elettrica immessa e prelevata per un ASSPC

Profili contrattuali per l accesso ai servizi di trasporto, dispacciamento e vendita dell energia elettrica immessa e prelevata per un ASSPC Profili contrattuali per l accesso ai servizi di trasporto, dispacciamento e vendita dell energia elettrica immessa e prelevata per un ASSPC Nella tabella 1 sono elencate tutte le qualifiche rilevanti

Dettagli

Scambio sul posto e vendita dell'energia

Scambio sul posto e vendita dell'energia Scambio sul posto e vendita dell'energia Contenuti 1 2 3 4 Principi e regole dello Scambio sul Posto (SSP) Regole del ritiro dedicato (vendita) Prezzi zonali Confronto ritiro dedicato vs SSP 1. Principi

Dettagli

Spalma incentivi volontario

Spalma incentivi volontario Spalma incentivi volontario Guida alla lettura con esempi numerici Spalma incentivi volontario: guida alla lettura Riferimenti normativi: DECRETO LEGGE 23 dicembre 2013, n. 145 (c.d. Destinazione Italia

Dettagli

Economia e politica dell ambiente e dell energia A.A. 2012-2013. Modulo Vb Il sistema elettrico Italiano

Economia e politica dell ambiente e dell energia A.A. 2012-2013. Modulo Vb Il sistema elettrico Italiano Economia e politica dell ambiente e dell energia A.A. 2012-2013 Modulo Vb Il sistema elettrico Italiano Energia Elettrica per fonte 2011 Nord America Altre Rinnovabili 3% Idroelettrico 16% Nucleare 17%

Dettagli

Energia da fonti rinnovabili in Italia Dati preliminari 2015

Energia da fonti rinnovabili in Italia Dati preliminari 2015 Energia da fonti rinnovabili in Italia Dati preliminari 2015 29 febbraio 2016 1. Premessa In un quadro di continua evoluzione normativa, tecnologica e di mercato, la disponibilità di dati aggiornati e

Dettagli

Sunny Days SMA 2014. Gli aspetti regolatori della disciplina sui Sistemi Efficienti di Utenza (SEU) e sui Sistemi di Accumulo. Ing.

Sunny Days SMA 2014. Gli aspetti regolatori della disciplina sui Sistemi Efficienti di Utenza (SEU) e sui Sistemi di Accumulo. Ing. Sunny Days SMA 2014 Gli aspetti regolatori della disciplina sui Sistemi Efficienti di Utenza (SEU) e sui Sistemi di Accumulo Ing. Alessandro Arena Direzione Mercati Unità Produzione di energia, fonti rinnovabili

Dettagli

Incentivazione delle fonti rinnovabili. Bollettino aggiornato al 30 giugno 2015.

Incentivazione delle fonti rinnovabili. Bollettino aggiornato al 30 giugno 2015. Incentivazione delle fonti rinnovabili. Bollettino aggiornato al 30 giugno 2015. PREMESSA Il presente documento è il bollettino informativo che il Gestore dei Servizi Energetici (GSE) elabora semestralmente

Dettagli

Produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili e cogenerazione

Produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili e cogenerazione Produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili e cogenerazione Ing. Andrea Galliani Responsabile Unità fonti rinnovabili, produzione di energia e impatto ambientale Direzione Mercati Autorità per

Dettagli

incentivi alla produzione di energia da fonti rinnovabili

incentivi alla produzione di energia da fonti rinnovabili incentivi alla produzione di energia da fonti rinnovabili Incentivi alla produzione di energia da fonti rinnovabili incentivi Sommario Incentivi alla Produzione di energia elettrica e termica da impianti

Dettagli

LA RIFORMA DEL MERCATO ELETTRICO

LA RIFORMA DEL MERCATO ELETTRICO LA RIFORMA DEL MERCATO ELETTRICO Roma, 6 Ottobre 2009 Fabrizio Carboni Direzione Mercati 2 Agenda La riforma del mercato elettrico Il mercato infragiornaliero Il nuovo MTE Adempimenti La fase di test -

Dettagli

L organizzazione zonale del mercato elettrico e concorrenza: quale relazione. Clara Poletti Milano, 20 Novembre 2008

L organizzazione zonale del mercato elettrico e concorrenza: quale relazione. Clara Poletti Milano, 20 Novembre 2008 L organizzazione zonale del mercato elettrico e concorrenza: quale relazione Clara Poletti Milano, 20 Novembre 2008 Sommario Le peculiarità dell energia elettrica Vincoli di trasporto La zonazione nel

Dettagli

SEZIONE 1 DATI DI SINTESI

SEZIONE 1 DATI DI SINTESI SEZIONE 1 DATI DI SINTESI Il 31 marzo 2004 ha avuto inizio l attività di contrattazione dell energia sulla borsa elettrica. Per tutto il 2004 il mercato ha funzionato come un mercato dell offerta nel quale

Dettagli

PROCEDURA PER LA DETERMINAZIONE DEL MIX ENERGETICO COMPLEMENTARE DELL ENERGIA ELETTRICA IMMESSA IN RETE DEL PRODUTTORE

PROCEDURA PER LA DETERMINAZIONE DEL MIX ENERGETICO COMPLEMENTARE DELL ENERGIA ELETTRICA IMMESSA IN RETE DEL PRODUTTORE Pagina 1 di 10 DEL MIX ENERGETICO COMPLEMENTARE DELL ENERGIA ELETTRICA IMMESSA IN (Ai sensi dell articolo 5, comma 5, del Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico 31 luglio 2009) Pagina 2 di 10 INDICE

Dettagli

FederIdroelettrica. Principali novità regolatorie in materia di generazione distribuita

FederIdroelettrica. Principali novità regolatorie in materia di generazione distribuita FederIdroelettrica Principali novità regolatorie in materia di generazione distribuita Ing. Alessandro Arena Direzione Mercati Unità Produzione di energia, fonti rinnovabili ed efficienza energetica Autorità

Dettagli

Conferenza Europea dell Energia EPSU/SDA

Conferenza Europea dell Energia EPSU/SDA Conferenza Europea dell Energia EPSU/SDA La liberalizzazione elettrica italiana e i principali effetti sul mercato, sulla politica energetica, sulle imprese e sull occupazione Documento sull esperienza

Dettagli

Sviluppo e nuove tecnologie: quale regolazione. Alberto Biancardi

Sviluppo e nuove tecnologie: quale regolazione. Alberto Biancardi Sviluppo e nuove tecnologie: quale regolazione Alberto Biancardi 1 Sommario Lo scenario energetico italiano: l assetto attuale I driver del cambiamento Il nuovo assetto 2 Lo scenario energetico italiano

Dettagli

GAUDI. Gli adempimenti degli Operatori Elettrici per la Gestione dell Anagrafica Unica Degli Impianti

GAUDI. Gli adempimenti degli Operatori Elettrici per la Gestione dell Anagrafica Unica Degli Impianti GAUDI Gli adempimenti degli Operatori Elettrici per la Gestione dell Anagrafica Unica Degli Impianti GAUDI è il sistema di Gestione Anagrafica Unica Degli Impianti di Produzione Consente di seguire e monitorare

Dettagli

4. Il mercato elettrico

4. Il mercato elettrico Mercato del giorno prima dell energia (MGP) Mercato del giorno prima dell energia (MGP) Nel mercato del giorno prima avente per oggetto la contrattazione d energia tramite offerte di vendita ed acquisto.

Dettagli

Mario Porzio & Carlo Spampatti. Bergamo a.a. 09/10

Mario Porzio & Carlo Spampatti. Bergamo a.a. 09/10 Mario Porzio & Carlo Spampatti Università degli studi di Università degli studi di Bergamo a.a. 09/10 Catena elettrica Produzione:costruzione e gestione degli impianti mirati a produrre energia elettrica

Dettagli

Delibera n. 280/07 L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS. Nella riunione del 6 novembre 2007. Visti:

Delibera n. 280/07 L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS. Nella riunione del 6 novembre 2007. Visti: Delibera n. 280/07 MODALITÀ E CONDIZIONI TECNICO-ECONOMICHE PER IL RITIRO DELL ENERGIA ELETTRICA AI SENSI DELL ARTICOLO 13, COMMI 3 E 4, DEL DECRETO LEGISLATIVO 29 DICEMBRE 2003, N. 387/03, E DEL COMMA

Dettagli

LO SVILUPPO DELLE SMART GRID E IL FUTURO DISPACCIAMENTO DELLA GD

LO SVILUPPO DELLE SMART GRID E IL FUTURO DISPACCIAMENTO DELLA GD LO SVILUPPO DELLE SMART GRID E IL FUTURO DISPACCIAMENTO DELLA GD M. Delfanti, G. Monfredini, V. Olivieri Politecnico di Milano Introduzione Le smart grid, basate su strutture e modalità operative fortemente

Dettagli

Obblighi informativi relativi alle vendite ed agli acquisti di contratti a termine sull energia elettrica negoziata nel mercato elettrico

Obblighi informativi relativi alle vendite ed agli acquisti di contratti a termine sull energia elettrica negoziata nel mercato elettrico Obblighi informativi relativi alle vendite ed agli acquisti di contratti a termine sull energia elettrica negoziata nel mercato elettrico Massimo Parati Unità mercato all ingrosso e concorrenza Direzione

Dettagli

IL PROJECT LEASING. per. IMPIANTI di COGENERAZIONI ALIMENTATI DA BIOMASSA

IL PROJECT LEASING. per. IMPIANTI di COGENERAZIONI ALIMENTATI DA BIOMASSA IL PROJECT LEASING per IMPIANTI di COGENERAZIONI ALIMENTATI DA BIOMASSA NUOVE opportunità di sviluppo PER LA TUA IMPRESA nel settore dell Energia 1 GLI IMPIANTI DI COGENERAZIONE La cogenerazione, CHP (Combined

Dettagli

Evoluzione del sistema degli incentivi delle energie rinnovabili

Evoluzione del sistema degli incentivi delle energie rinnovabili Evoluzione del sistema degli incentivi delle energie rinnovabili Gerardo Montanino Direttore Divisione Operativa Convegno FederUtility Fonti rinnovabili ed efficienza energetica Le prospettive per le Aziende

Dettagli

Il mercato dell energia elettrica

Il mercato dell energia elettrica Seminari Energia Ecologia Economia - 2015 Conferenza I meccanismi del mercato dell energia Il mercato dell energia elettrica Romano GIGLIOLI Prof. Ord. Sistemi Elettrici per l Energia UNIVERSITA DI PISA

Dettagli

Il settore elettrico italiano: dal Monopolio alla Concorrenza

Il settore elettrico italiano: dal Monopolio alla Concorrenza Università degli Studi di Roma "Tor Vergata" Facoltà di Ingegneria Corso di Gestione ed Economia dell Energia Il settore elettrico italiano: dal Monopolio alla Concorrenza Ing. Tiziana Torelli Anno Accademico

Dettagli

L evoluzione delle energie rinnovabili in Italia

L evoluzione delle energie rinnovabili in Italia L evoluzione delle energie rinnovabili in Italia Gerardo Montanino ALTHESYS Presentazione dell IREX International Report Solarexpo Milano, 7 maggio 2014 Non solo energia elettrica INDICE L energia rinnovabile

Dettagli

La Struttura del Sistema Energetico e dei Meccanismi di Incentivo alle Fonti Rinnovabili Parte III

La Struttura del Sistema Energetico e dei Meccanismi di Incentivo alle Fonti Rinnovabili Parte III Corso di Formazione ESTATE La Struttura del Sistema Energetico e dei Meccanismi di Incentivo alle Fonti Rinnovabili Parte III Daniele Cocco Dipartimento di Ingegneria Meccanica Università degli Studi di

Dettagli

Relazione Annuale 2010

Relazione Annuale 2010 Relazione Annuale 21 5 Luglio 211 Dr. Cosimo Campidoglio Responsabile Ricerca, Sviluppo e Monitoraggio del Mercato 2 Disclaimer All interno di questo documento: I dati relativi al 211 sono consolidati

Dettagli

Gli interventi dell'autorità per l'energia elettrica e il gas in materia di piccola cogenerazione

Gli interventi dell'autorità per l'energia elettrica e il gas in materia di piccola cogenerazione Gli interventi dell'autorità per l'energia elettrica e il gas in materia di piccola cogenerazione Convegno FIRE La professione dell energy manager: esempi e opportunità Milano, 4 dicembre 2007 Andrea Galliani

Dettagli

INCENTIVI PER LA COGENERAZIONE DIFFUSA

INCENTIVI PER LA COGENERAZIONE DIFFUSA INCENTIVI PER LA COGENERAZIONE DIFFUSA RELATORE Dott. Sergio Pontiggia Servizi Industriali srl Cogenerazione e pompe di calore: soluzioni di efficienza energetica nelle imprese 24 giugno 2009 Fonte: GSE

Dettagli

ELECTRICAL ENGINEERING EDUCATION ENERGY. info@studioe.biz DIVISIONE E N E R G Y

ELECTRICAL ENGINEERING EDUCATION ENERGY. info@studioe.biz DIVISIONE E N E R G Y ELECTRICAL ENGINEERING EDUCATION ENERGY STUDIO E S.r.l. - via Gorizia n. 107-47100 FORLI (FC) telefono: 0543-795555 fax: 0543-795523 web: www.studioe.biz e-mail: e info@studioe.biz DIVISIONE E N E R G

Dettagli

Aggiornamento elettrico per il mercato vincolato:

Aggiornamento elettrico per il mercato vincolato: Aggiornamento elettrico per il mercato vincolato: portafoglio approvvigionamenti AU all ingrosso, meccanismi d aggiornamento degli oneri di approvvigionamento e di dispacciamento, impatto degli andamenti

Dettagli

DELLA BORSA ELETTRICA

DELLA BORSA ELETTRICA DELLA BORSA ELETTRICA Indice n INTRODUZIONE 7 Il GME 7 Il Mercato Elettrico 8 Il Quadro regolatorio 9 n 1. L ORGANIZZAZIONE DEL SISTEMA ELETTRICO 13 1.1 I soggetti del sistema elettrico 15 1.2 I vincoli

Dettagli

1.1 MERCATO ELETTRICO

1.1 MERCATO ELETTRICO 1. IL MERCATO LIBERALIZZATO DELL ENERGIA E LA COGENERAZIONE Negli ultimi anni il settore elettrico e il settore del gas naturale sono stati caratterizzati da una forte evoluzione a seguito dell attuazione

Dettagli

La normativa e gli incentivi per lo sviluppo delle fonti rinnovabili

La normativa e gli incentivi per lo sviluppo delle fonti rinnovabili La normativa e gli incentivi per lo sviluppo delle fonti rinnovabili Dott. Antonio Trevisi Università degli Studi di Lecce L energia elettrica L energia elettrica è una fonte di energia secondaria o artificiale,

Dettagli

L energia motore o freno delle PMI

L energia motore o freno delle PMI L energia motore o freno delle PMI CONVEGNO ASSOCARBONI Strategia energetica nazionale e Strategia energetica nazionale e competitività del sistema elettrico italiano 22 Marzo 2013 Agenda Il costo dell

Dettagli

Derivati per la copertura del rischio di prezzo nei mercati energetici

Derivati per la copertura del rischio di prezzo nei mercati energetici Derivati per la copertura del rischio di prezzo nei mercati energetici Prof. Fabio Bellini fabio.bellini@unimib.it Università di Milano Bicocca Dipartimento di Metodi Quantitativi www.dimequant.unimib.it

Dettagli

Il sistema degli incentivi per le fonti rinnovabili in Italia

Il sistema degli incentivi per le fonti rinnovabili in Italia Il sistema degli incentivi per le fonti rinnovabili in Italia Relatore: Ing. Attilio Punzo Roma, 26 novembre 2010 Sommario Ruolo del GSE nel settore elettrico Il sistema degli incentivi in Italia Incentivi

Dettagli