Come si leggono i verbali di invalidità civile

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Come si leggono i verbali di invalidità civile"

Transcript

1 Come si leggono i verbali di invalidità civile Il verbale di invalidità civile che viene recapitato a casa non è sempre di facile lettura e spesso non si conoscono i benefici e le prestazioni economiche che possono derivare dal verbale. Innanzi tutto iniziamo a dire che il verbale di invalidità è distinto in quattro parti e vediamo cosa contiene ogni parte. PRIMA PARTE La prima parte reca tutti i dati utili ad individuare il richiedente, il suo stato civile, la sua età, la sua residenza. Vengono indicati i motivi per cui si è presentata la domanda e la tipologia di accertamento, ossia se trattasi di primo accertamento, revisione d ufficio, riduzione, aggravamento). E inoltre indicata la data della seduta e quella di presentazione della domanda (tale questa indicazione è importante in quanto le provvidenze economiche decorrono dal primo giorno del mese successivo alla presentazione della domanda stessa). Infine è indicato se si è trattato di visita domiciliare o ambulatoriale. SECONDA PARTE La seconda parte contiene il giudizio diagnostico della Commissione. Vengono descritte le patologie rilevate a seguito della documentazione prodotta o mediante l esame oggettivo della Commissione. Sono poi riportati gli eventuali accertamenti disposti e la documentazione acquisita. Per le patologie accertate, la Commissione dovrebbe indicare anche il relativo codice internazionale (ICD) attribuito dall Organizzazione Mondiale della Sanità a ogni patologia, ma quasi mai questo codice viene riportato. Vengono inoltre indicate a parte le principali disabilità accertate (psichiche, sensoriali, fisiche, neurologiche, respiratorie, cardiocircolatorie) nonchè le relative cause o concause (malformazioni congenite, malattie infettive, traumi del traffico, traumi domestici, altre cause violente, intervento chirurgico mutilante). Infine, la Commissione deve specificare se le patologie rilevate siano di propria competenza oppure derivino da cause di guerra, di servizio, o di lavoro (quindi non cause di invalidità civile). TERZA PARTE La terza parte contiene il giudizio finale espresso dalla Commissione a seguito della visita. Questa parte del verbale è particolarmente importante perché permette di riconoscere con chiarezza lo status accertato ed a quali diritti e presti diritti a cui dà luogo. non invalido assenza di patologia o con una riduzione delle capacità inferiore ad 1/3. Non dà diritto ad alcun beneficio economico né a prestazioni agevolate di nessun tipo. invalido con riduzione permanente della capacità lavorativa in misura superiore ad 1/3 (art. 2, L.118/1971) di età compresa tra 18 e 65 anni. Con una percentuale di invalidità dal 34% in su si ha diritto a:.

2 Con una percentuale di invalidità dal 46% in su si può ottenere: Fornitura di protesi e ausili (es. pannoloni, apparecchi ortopedici, ecc..) Con questa dicitura non si ha diritto ad alcuna provvidenza economica. Detrazioni per familiari a carico:è prevista una detrazione di 800 euro, aumentata a 900 euro per ogni figlio di età inferiore a tre anni. Queste detrazioni sono aumentate con ulteriore detrazione di 220 euro per ogni figlio portatore di handicap ai sensi dell articolo 3 della legge 5 febbraio 1992, n. 104 o di euro 200 per tutti i figli, quando sono più di tre. Non sono previste invece detrazioni forfettarie per altri familiari con handicap. esenzione ticket; agevolazioni Irpef per spese mediche generiche e spese sanitarie specialistiche; invalido con riduzione permanente della capacità lavorativa in misura superiore ai 2/3 (art. 2 e 13, L. 118/1971) di età compresa tra 18 e 65 anni. Con una percentuale di invalidità dal 67% in su si ha diritto a: Il diritto di scelta prioritaria tra le sedi disponibili e la precedenza per i trasferimenti per le persone assunte negli Enti Pubblici e riconosciute anche a persone handicappate (Legge 104/92) Con una percentuale di invalidità dal 74% in su si può ottenere:. Il diritto di scelta prioritaria tra le sedi disponibili e la precedenza per i trasferimenti per le persone assunte negli Enti Pubblici e riconosciute anche a persone handicappate (Legge 104/92) Concessione dell assegno mensile.

3 Detrazioni per familiari a carico:è prevista una detrazione di 800 euro, aumentata a 900 euro per ogni figlio di età inferiore a tre anni. Queste detrazioni sono aumentate con ulteriore detrazione di 220 euro per ogni figlio portatore di handicap ai sensi dell articolo 3 della legge 5 febbraio 1992, n. 104 o di euro 200 per tutti i figli, quando sono più di tre. Non sono previste invece detrazioni forfettarie per altri familiari con handicap. agevolazioni Irpef per spese mediche generiche e spese sanitarie specialistiche; invalido con totale e permanente inabilità lavorativa (art. 2 e 12, L. 118/1971): 100% di età compresa tra i 18 e 65 anni. Il diritto di scelta prioritaria tra le sedi disponibili e la precedenza per i trasferimenti per le persone assunte negli Enti Pubblici e riconosciute anche a persone handicappate (Legge 104/92) Concessione della pensione di inabilità. -Detrazioni per familiari a carico:è prevista una detrazione di 800 euro, aumentata a 900 euro per ogni figlio di età inferiore a tre anni. Queste detrazioni sono aumentate con ulteriore detrazione di 220 euro per ogni figlio portatore di handicap ai sensi dell articolo 3 della legge 5 febbraio 1992, n. 104 o di euro 200 per tutti i figli, quando sono più di tre. Non sono previste invece detrazioni forfettarie per altri familiari con handicap agevolazioni Irpef per spese mediche generiche e spese sanitarie specialistiche; invalido con totale e permanente inabilità lavorativa 100% e impossibilità a deambulare senza l aiuto permanente di un accompagnatore (L. 18/1980 e L. 508/1988). - Iscrizione per i disoccupati alle liste speciali del collocamento ai sensi della Legge 68/99. Viene concessa l indennità di accompagnamento

4 Detrazioni per familiari a carico: è prevista una detrazione di 800 euro, aumentata a 900 euro per ogni figlio di età inferiore a tre anni. Queste detrazioni sono aumentate con ulteriore detrazione di 220 euro per ogni figlio portatore di handicap ai sensi dell articolo 3 della legge 5 febbraio 1992, n. 104 o di euro 200 per tutti i figli, quando sono più di tre. Non sono previste invece detrazioni forfettarie per altri familiari con handicap. agevolazioni Irpef per spese mediche generiche e spese sanitarie specialistiche invalido con totale e permanente inabilità lavorativa 100% e con necessità di assistenza continua non essendo in grado di svolgere gli atti quotidiani della vita (L. 18/1980 e L. 508/1988) Viene concessa l indennità di accompagnamento Detrazioni per familiari a carico:è prevista una detrazione di 800 euro, aumentata a 900 euro per ogni figlio di età inferiore a tre anni. Queste detrazioni sono aumentate con ulteriore detrazione di 220 euro per ogni figlio portatore di handicap ai sensi dell articolo 3 della legge 5 febbraio 1992, n. 104 o di euro 200 per tutti i figli, quando sono più di tre. Non sono previste invece detrazioni forfettarie per altri familiari con handicap. agevolazioni Irpef per spese mediche generiche e spese sanitarie specialistiche minore con difficoltà persistenti a svolgere le funzioni proprie dell età o con perdita uditiva superiore a 60 decibel nell orecchio migliore nelle frequenze 500, 1000, 2000 hertz (L. 289/1990). indennità di frequenza. Vi sono tuttavia delle ulteriori condizioni previste dalla normativa vigente, oltre al requisito sanitario. cieco con residuo visivo non superiore ad un ventesimo in entrambi gli occhi con eventuale correzione (L. 382/1970 e 508/1988).

5 pensione per ciechi parziali e all indennità speciale per ciechi parziali. Vi sono tuttavia delle ulteriori condizioni previste dalla normativa vigente, oltre al requisito sanitario. cieco assoluto (L. 382/1970 e L. 508/1988) pensione per ciechi assoluti e all indennità di accompagnamento per ciechi assoluti. Vi sono tuttavia delle ulteriori condizioni previste dalla normativa vigente, oltre al requisito sanitario. sordomuto (L. 381/1970 e L. 508/1988) pensione per sordomuti e all indennità di comunicazione. Vi sono tuttavia delle ulteriori condizioni previste dalla normativa vigente, oltre al requisito sanitario. ultra65enne con difficoltà persistenti a svolgere le funzioni proprie della sua età (art. 9 D.Lgs. 509/1988) La certificazione non dà diritto ad alcuna provvidenza economica. Viene rilasciata ai fini delle prestazioni sanitarie ma può consentire anche alcune agevolazioni. ultra65enne con impossibilità a deambulare senza l aiuto permanente di un accompagnatore (L. 18/1980 e L. 508/1988). indennità di accompagnamento. Esenzione ticket sanitario Per le altre agevolazioni si vedano i punti precedenti ultra65enne con necessità di assistenza continua non essendo in grado di svolgere gli atti quotidiani della vita (L. 18/1980 e L. 508/1988). indennità di accompagnamento. Esenzione ticket sanitario Per le altre agevolazioni si vedano i punti precedenti.

6 QUARTA PARTE L ultima parte contiene le firme dei componenti la Commissione di accertamento delle minorazioni, e cioè quella del presidente, del segretario, di un altro medico ASL, del medico del lavoro e del medico di categoria. Il verbale di handicap (LEGGE 104/1992) Diversamente da quanto accade per il certificato di invalidità, non vi è un modello unico di verbale di handicap. Le definizioni per le minorazioni civili solitamente sono: Persona non handicappata Persona con handicap (articolo 3, comma 1, Legge 104/1992) Persona con handicap con connotazione di gravità (articolo 3, comma 3, Legge 104/1992) Persona con handicap superiore ai 2/3 (articolo 21, Legge 104/1992)

INVALIDITA CIVILE E DISABILITA

INVALIDITA CIVILE E DISABILITA INVALIDITA CIVILE E DISABILITA Invalidità civile e disabilità L invalidità civile La legge definisce invalidi civili i cittadini affetti da minorazioni psico-fisiche congenite o acquisite, non dipendenti

Dettagli

17 aprile A cura dell Avvocato R. Cristiani

17 aprile A cura dell Avvocato R. Cristiani 17 aprile 2010 A cura dell Avvocato R. Cristiani Il Certificato medico: AP68 Alcune specifiche... Selezionando questa casella la persona sarà valutata per il riconoscimento dell indennità di accompagnamento

Dettagli

VERBALE DI ACCERTAEMNTO DELL HANDICAP ( ai sensi del Decreto Legislativo n. 196/03)

VERBALE DI ACCERTAEMNTO DELL HANDICAP ( ai sensi del Decreto Legislativo n. 196/03) ALLEGATOB alla Dgr n. 2645 del 07 agosto 2007 pag. 1/16 giunta regionale 8^ legislatura ALLEGATO B Dgr n. del pag. 1/10 ELENCO VERBALI DI ACCERTAMENTO VERBALE DI ACCERTAMENTO A/SAN VERBALE DI ACCERTAMENTO

Dettagli

I diritti del Neurodisabile : aspetti di assistenza sociale in senso lato.

I diritti del Neurodisabile : aspetti di assistenza sociale in senso lato. I diritti del Neurodisabile : aspetti di assistenza sociale in senso lato. Dott. Carmelo Basso. Dirigente Medico II livello sede INPS- Catania. Alla disabilità, invalidità sono legati vari aspetti assistenziali,

Dettagli

Invalidità civile e Legge 104/92: modalità di accesso, iter procedurale e benefici per l assistito.

Invalidità civile e Legge 104/92: modalità di accesso, iter procedurale e benefici per l assistito. 25 maggio 2016-8 giugno 2106 Aggiornamenti in tema di aspetti previdenziali ed assicurativi e responsabilità del personale sanitario Invalidità civile e Legge 104/92: modalità di accesso, iter procedurale

Dettagli

Il percorso di valutazione. in invalidità civile e Legge 104/92

Il percorso di valutazione. in invalidità civile e Legge 104/92 23 marzo 2017 Tavolo Scuola Ambito Distretturale di Latisana Il percorso di valutazione del minore in invalidità civile e Legge 104/92 Dott.ssa Viviana VARONE A.A.S. n.2 Bassa Friulana Isontina SSD Medicina

Dettagli

AGEVOLAZIONI FISCALI PER LE PERSONE CON DISABILITÀ. Sintesi comunicazione Graziano De Munari - CAF CISL

AGEVOLAZIONI FISCALI PER LE PERSONE CON DISABILITÀ. Sintesi comunicazione Graziano De Munari - CAF CISL AGEVOLAZIONI FISCALI PER LE PERSONE CON DISABILITÀ Sintesi comunicazione 11.3.2016 Graziano De Munari - CAF CISL IL SOGGETTO DIVERSAMENTE ABILE 1/5 Sono definiti portatori di handicap o disabili coloro

Dettagli

COME AFFRONTARE LA BUROCRAZIA ANCHE IN AMBITO SANITARIO

COME AFFRONTARE LA BUROCRAZIA ANCHE IN AMBITO SANITARIO COME AFFRONTARE LA BUROCRAZIA ANCHE IN AMBITO SANITARIO PREMESSA Lo Stato riconosce alla persona affetta da INVALIDITA e/o HANDICAP la possibilità di usufruire di particolari servizi, prestazioni e agevolazioni.

Dettagli

Legge 104 e invalidità: tutte le agevolazioni lavorative

Legge 104 e invalidità: tutte le agevolazioni lavorative Legge 104 e invalidità: tutte le agevolazioni lavorative Handicap e invalidità: tutti i benefici lavorativi, dai permessi ai congedi, al collocamento mirato. Gli invalidi ed i soggetti portatori di handicap,

Dettagli

Tutela dei pazienti affetti da handicap: invalidità civile e riconoscimento dello stato di disabilità

Tutela dei pazienti affetti da handicap: invalidità civile e riconoscimento dello stato di disabilità VIII INCONTRO CONVEGNO 2006-2016 DIECI ANNI DI A.C.A.R. MONTECATINI TERME 16 APRILE 2016 Tutela dei pazienti affetti da handicap: invalidità civile e riconoscimento dello stato di disabilità Dr.ssa Martina

Dettagli

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 324 25.10.2016 Deducibilità spese mediche e di assistenza specifica La Risoluzione n. 79/E Categoria: Irpef Sottocategoria: Deduzioni A cura di

Dettagli

INDICE. Capitolo I GLI INVALIDI CIVILI, I CIECHI CIVILI ED I SORDOMUTI. L HANDICAP

INDICE. Capitolo I GLI INVALIDI CIVILI, I CIECHI CIVILI ED I SORDOMUTI. L HANDICAP INDICE Presentazione.... Introduzione... ix xvii Capitolo I GLI INVALIDI CIVILI, I CIECHI CIVILI ED I SORDOMUTI. L HANDICAP 1.1. Definizione di invalidi civili, ciechi civili e sordomuti. L handicap 1

Dettagli

INDICE. Autori... pag. V Presentazione...» XIII Prefazione...» XV Introduzione...» XVII

INDICE. Autori... pag. V Presentazione...» XIII Prefazione...» XV Introduzione...» XVII INDICE Autori... pag. V Presentazione...» XIII Prefazione...» XV Introduzione...» XVII 1. Definizione di cecità... pag. 1 Provvidenze economiche...» 3 Lavoro...» 4 Istruzione...» 7 Cecità e ipovisione...»

Dettagli

Diritti del malato e dei lavoratori CAS BORGOMANERO ASL NO

Diritti del malato e dei lavoratori CAS BORGOMANERO ASL NO Diritti del malato e dei lavoratori CAS BORGOMANERO ASL NO I Diritti dei pazienti Diritto alla qualità delle cure Il paziente ha diritto di ricevere le cure più efficaci oggi disponibili. Diritto all'informazione

Dettagli

INDICE SOMMARIO CAPITOLO I

INDICE SOMMARIO CAPITOLO I INDICE SOMMARIO Abbreviazioni delle Riviste e delle Enciclopedie... Pag. XIII CAPITOLO I INVALIDI, CIECHI, SORDOMUTI E PORTATORI DI HANDICAP: NOZIONE E GRADI DI INVALIDITÀ 1. Invalidi civili: definizione

Dettagli

INDICE SISTEMATICO. Prefazione... pag. V Presentazione...» VII Guida alla lettura...» IX

INDICE SISTEMATICO. Prefazione... pag. V Presentazione...» VII Guida alla lettura...» IX INDICE SISTEMATICO Prefazione... pag. V Presentazione...» VII Guida alla lettura...» IX L INVALIDITÀ CIVILE, LO STATO DI HANDICAP E LE PRESTAZIONI ASSISTENZIALI 1 Definizione di invalidità civile, cecità

Dettagli

Aventi diritto alla indennità di accompagnamento.

Aventi diritto alla indennità di accompagnamento. Legge 21 novembre 1988, n. 508 (in Gazz. Uff., 25 novembre, n. 277). Norme integrative in materia di assistenza economica agli invalidi civili, ai ciechi civili ed ai sordomuti. Preambolo (Omissis). Articolo

Dettagli

Storicamente, nel nostro Paese alcune provvidenze si differenziano a seconda della causa invalidante.

Storicamente, nel nostro Paese alcune provvidenze si differenziano a seconda della causa invalidante. 2. L invalidità Il sistema della sicurezza sociale Nel nostro Paese, per accedere alla rete di servizi, provvidenze, agevolazioni previste a favore dei cittadini che presentano minorazioni fisiche, psichiche,

Dettagli

Il Malato di Parkinson ed i suoi familiari godono di tutele legali e sanitarie Le informazioni possono essere reperite presso:

Il Malato di Parkinson ed i suoi familiari godono di tutele legali e sanitarie Le informazioni possono essere reperite presso: Il Malato di Parkinson ed i suoi familiari godono di tutele legali e sanitarie Le informazioni possono essere reperite presso: a. L INPS ( Istituto Nazionale di Previdenza Sociale). b. L UFFICIO INVALIDI

Dettagli

Norme integrative in materia di assistenza economica agli invalidi civili, ai ciechi civili ed ai sordomuti.

Norme integrative in materia di assistenza economica agli invalidi civili, ai ciechi civili ed ai sordomuti. LEGGE 21 novembre 1988, n. 508 Norme integrative in materia di assistenza economica agli invalidi civili, ai ciechi civili ed ai sordomuti. (GU n.277 del 25-11-1988 ) Vigente al: 6-9-2017 La Camera dei

Dettagli

Coordinamento Generale Medico-Legale Tutela delle condizioni di handicap e relativi benefici

Coordinamento Generale Medico-Legale Tutela delle condizioni di handicap e relativi benefici Coordinamento Generale Medico-Legale Tutela delle condizioni di handicap e relativi benefici Seconda giornata 1 Legge 05 Febbraio 1992, n. 104 Handicap Legge quadro per l assistenza, l integrazione sociale

Dettagli

DISEGNO DI LEGGE. Senato della Repubblica N. 161

DISEGNO DI LEGGE. Senato della Repubblica N. 161 Senato della Repubblica XVII LEGISLATURA N. 161 DISEGNO DI LEGGE d iniziativa della senatrice BIANCONI COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 15 MARZO 2013 Delega al Governo in materia di interventi a favore di

Dettagli

Notiziario a diffusione interna a cura della Segreteria Provinciale C.O. I. S. P. di Taranto

Notiziario a diffusione interna a cura della Segreteria Provinciale C.O. I. S. P. di Taranto Segreteria Provinciale di Taranto c/o Reparto Mobile corso Italia, 156 74100 Taranto tel. fax +39 099 734.62.66 taranto@coisp.it www.coisp.it Taranto, 20 Febbraio 2012 Notiziario a diffusione interna a

Dettagli

Coordinamento Generale Medico-Legale Sordomuti legge 381/1970

Coordinamento Generale Medico-Legale Sordomuti legge 381/1970 Coordinamento Generale Medico-Legale Sordomuti legge 381/1970 Seconda giornata 1 SORDOMUTI Legge 25/05/1970 n. 381 PROVVIDENZE ECONOMICHE A FAVORE DEI SORDOMUTI E REQUISITI M.L. Beneficiari Natura Requisiti

Dettagli

LE MALATTIE RARE: ASPETTI SOCIO- ASSISTENZIALI. PSEUDOEXANTOMA ELASTICO: Diagnosi, cura, terapia Bologna, 27 Maggio 2017

LE MALATTIE RARE: ASPETTI SOCIO- ASSISTENZIALI. PSEUDOEXANTOMA ELASTICO: Diagnosi, cura, terapia Bologna, 27 Maggio 2017 LE MALATTIE RARE: ASPETTI SOCIO- ASSISTENZIALI PSEUDOEXANTOMA ELASTICO: Diagnosi, cura, terapia Bologna, 27 Maggio 2017 Malattie rare Le malattie rare sono un ampio ed eterogeneo gruppo di patologie definite

Dettagli

Riconoscimento dei benefici della Legge 104 per il lavoratore che assiste un familiare invalido: come si richiede?

Riconoscimento dei benefici della Legge 104 per il lavoratore che assiste un familiare invalido: come si richiede? Come ottenere la Legge 104 per un familiare Autore : Noemi Secci Data: 02/05/2017 Riconoscimento dei benefici della Legge 104 per il lavoratore che assiste un familiare invalido: come si richiede? Assisti

Dettagli

Per tutto il periodo che va dall Unità d Italia (1861) al 1923, lo Stato non si è occupato dell educazione dei sordi che era delegata ai Comuni ed ai

Per tutto il periodo che va dall Unità d Italia (1861) al 1923, lo Stato non si è occupato dell educazione dei sordi che era delegata ai Comuni ed ai Lagonegro settembre 2010 Dr.ssa Benedetta Marziale Sportello sulla sordità Istituto Statale Sordi di Roma Interventi legislativi a favore dei sordi in materia di DIRITTO all ISTRUZIONE e all INTEGRAZIONE

Dettagli

1. Piena trasparenza dei procedimenti attraverso strumenti e modalità informatici e telematici; 2. Gestione da parte dell INPS di tutti gli atti con

1. Piena trasparenza dei procedimenti attraverso strumenti e modalità informatici e telematici; 2. Gestione da parte dell INPS di tutti gli atti con 1. Piena trasparenza dei procedimenti attraverso strumenti e modalità informatici e telematici; 2. Gestione da parte dell INPS di tutti gli atti con tracciabilità in tempo reale; 3. Uniformità dei modelli

Dettagli

INDICE. Capitolo I GLI INVALIDI CIVILI, I CIECHI CIVILI ED I SORDI. L HANDICAP

INDICE. Capitolo I GLI INVALIDI CIVILI, I CIECHI CIVILI ED I SORDI. L HANDICAP INDICE Presentazione alla seconda edizione... Presentazione alla prima edizione... Introduzione... v vii xvii Capitolo I GLI INVALIDI CIVILI, I CIECHI CIVILI ED I SORDI. L HANDICAP 1.1. Definizione di:

Dettagli

PROCEDURE AMMINISTRATIVE PER L ESENZIONE DAL PAGAMENTO DEL TICKET

PROCEDURE AMMINISTRATIVE PER L ESENZIONE DAL PAGAMENTO DEL TICKET PROCEDURE AMMINISTRATIVE PER L ESENZIONE Documenti da richiedere sempre: - documento di identità - codice fiscale/tessera sanitaria - delega e fotocopia del documento di identità del delegante o esibizione

Dettagli

L esenzione spetta anche per i veicoli adattati per l accompagnamento dei portatori di handicap.

L esenzione spetta anche per i veicoli adattati per l accompagnamento dei portatori di handicap. Regione Toscana: esenzione tassa automobilistica per persone disabili Disabili con ridotte o impedite capacità motorie La Legge Finanziaria per il 1998 (L.449/97) ha introdotto l esenzione dal pagamento

Dettagli

La dimensione nascosta della disabilità: i bisogni delle persone disabili e delle famiglie

La dimensione nascosta della disabilità: i bisogni delle persone disabili e delle famiglie La dimensione nascosta della disabilità: i bisogni delle persone disabili e delle famiglie Dott.ssa Chiara Gattoni Assistente sociale IRCCS Fond. S.Maugeri Veruno LA DISABILITA è ancora una questione invisibile

Dettagli

Invalidità civile: domanda e diritti

Invalidità civile: domanda e diritti Invalidità civile: domanda e diritti AVVERTENZA Questo opuscolo è stato realizzato al fine di informare il cittadino sulla procedura per ottenere il riconoscimento dell invalidità civile ed i diritti ad

Dettagli

TABELLE PER LA DETERMINAZIONE DELLA COMPARTECIPAZIONE AL COSTO DEI SERVIZI SOCIO-ASSISTENZIALI

TABELLE PER LA DETERMINAZIONE DELLA COMPARTECIPAZIONE AL COSTO DEI SERVIZI SOCIO-ASSISTENZIALI TABELLE PER LA DETERMINAZIONE DELLA COMPARTECIPAZIONE AL COSTO DEI SERVIZI SOCIO-ASSISTENZIALI TABELLA 1: SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE TABELLA 2: TELESOCCORSO TABELLA 3: SERVIZIO RESIDENZIALE PER

Dettagli

IL RUOLO DELL INFERMIERE INVALIDITA E LEGGE 104

IL RUOLO DELL INFERMIERE INVALIDITA E LEGGE 104 CENTRI DI SCLEROSI MULTIPLA DEL TRIVENETO CONVEGNO IL RUOLO DELL INFERMIERE INVALIDITA E LEGGE 104 Dipartimento di Prevenzione Responsabile: dott.ssa A. Piscanc Legge 30 marzo 1971 n. 118 Legge 11 febbraio

Dettagli

LEGGE 104/92: COSA TRATTA?

LEGGE 104/92: COSA TRATTA? LEGGE 104/92: COSA TRATTA? Questa legge, più nota comunemente come legge 104, si occupa: - dell Assistenza; - dell Integrazione Sociale; - dei Diritti. CHI E PERSONA CON HANDICAP Tutte quelle persone che,

Dettagli

CRITERI DI RIFERIMENTO PER L ACCESSO AL BUONO SOCIALE 2016 PER PERSONE CON DISABILITÀ GRAVE O NON AUTOSUFFICIENTI

CRITERI DI RIFERIMENTO PER L ACCESSO AL BUONO SOCIALE 2016 PER PERSONE CON DISABILITÀ GRAVE O NON AUTOSUFFICIENTI CRITERI DI RIFERIMENTO PER L ACCESSO AL BUONO SOCIALE 2016 PER PERSONE CON DISABILITÀ GRAVE O NON AUTOSUFFICIENTI 1. PRINCIPI GENERALI I seguenti criteri disciplinano, all interno di un sistema integrato

Dettagli

Servizio Sociale Ospedaliero

Servizio Sociale Ospedaliero Servizio Sociale Ospedaliero 132/1968 - Riforma Ospedaliera Ospedale S. S. A. Territorio Il S.S.A. funziona come attivatore del sistema organizzato dei Servizi e del Sistema sociale. OGGI: DGR 27/2012

Dettagli

Allegato alla Guida O l t r e l a m alattia a cura di Marilena Mellone e Roberto Scipioni - Inca Nazionale

Allegato alla Guida O l t r e l a m alattia a cura di Marilena Mellone e Roberto Scipioni - Inca Nazionale 1 Allegato alla Guida O l t r e l a m alattia a cura di Marilena Mellone e Roberto Scipioni - Inca Nazionale Ultimo aggiornamento agosto 2016 2 DIRITTI PREVIDENZIALI, ASSISTENZIALI DEL MALATO ONCOLOGICO

Dettagli

Il/La sottoscritt nat a provincia di il residente in provincia di via/piazza n. c.a.p. stato civile professione tel. codice fiscale C H I E D E

Il/La sottoscritt nat a provincia di il residente in provincia di via/piazza n. c.a.p. stato civile professione tel. codice fiscale C H I E D E ISTANTE MAGGIORENNE Torino, All A.S.L. 1 - TORINO Commissione medica per l accertamento delle invalidità civili Il/La sottoscritt nat a provincia di il residente in provincia di via/piazza n. c.a.p. stato

Dettagli

L'INVALIDITÄ CIVILE E LA TUTELA DELLA DISABILITÄ

L'INVALIDITÄ CIVILE E LA TUTELA DELLA DISABILITÄ T E O R I A E P R A T I C A D E L D I R I T T O SEZIONE I: DIRITTO E PROCEDURA CIVILE 118 GIULIO CIMAGLIA ANTONELLA COVATTA L'INVALIDITÄ CIVILE E LA TUTELA DELLA DISABILITÄ SOGGETTI BENEFICIARI PRESTAZIONI,

Dettagli

Servizio Sociale Ospedaliero

Servizio Sociale Ospedaliero Servizio Sociale Ospedaliero 132/1968 - Riforma Ospedaliera Ospedale S. S. A. Territorio Il S.S.A. funziona come attivatore del sistema organizzato dei Servizi e del Sistema sociale. OGGI: DGR 27/2012

Dettagli

Domanda di ammissione ai permessi art. 33 L. 104/92

Domanda di ammissione ai permessi art. 33 L. 104/92 Ufficio gestione risorse umane, relazioni sindacali e procedimenti disciplinari Domanda di ammissione ai permessi art. 33 L. 104/92 Al Direttore Generale Università di Siena SEDE Il/La sottoscritto/a (matr.n.

Dettagli

grandi invalidi per servizio

grandi invalidi per servizio SOMMARIO: Nozione - Importi degli assegni - Accompagnatori militari - Assegno integratore - Indennità speciale annua - Provvidenze in favore dei paraplegici. Nozione In analogia alla pensionistica di guerra

Dettagli

DICHIARAZIONE PER I PERMESSI PER L ASSISTENZA A SOGGETTI IN CONDIZIONE DI HANDICAP GRAVE IL/LA SOTTOCRITTO/A BENEFICIARIO

DICHIARAZIONE PER I PERMESSI PER L ASSISTENZA A SOGGETTI IN CONDIZIONE DI HANDICAP GRAVE IL/LA SOTTOCRITTO/A BENEFICIARIO DICHIARAZIONE PER I PERMESSI PER L ASSISTENZA A SOGGETTI IN CONDIZIONE DI HANDICAP GRAVE IL/LA SOTTOCRITTO/A BENEFICIARIO Cognome Nome Data di Nascita Comune di nascita Prov. Codice Fiscale Indirizzo Comune

Dettagli

D 01 D01. Legge Finanziaria 2001 art.85. Legge Finanziaria 2001 art.85. Legge Finanziaria 2001 art.85 D 05 D05 A V593 A V599 A

D 01 D01. Legge Finanziaria 2001 art.85. Legge Finanziaria 2001 art.85. Legge Finanziaria 2001 art.85 D 05 D05 A V593 A V599 A N. Descrizione Codice Subcodi ce Note Vecchia Biffatura Biffatura Nuova 1 Prestazioni diagnostiche nell ambito di campagne di screening autorizzate dalla Regione (ad. I comma 4 lett. a del [17]) D 01 D01

Dettagli

Associazione Nazionale Polizia di Stato Sezione Morello Alcamo e Domenico Prosperi

Associazione Nazionale Polizia di Stato Sezione Morello Alcamo e Domenico Prosperi Associazione Nazionale Polizia di Stato Sezione Morello Alcamo e Domenico Prosperi CURE TERMALI Mutilati o invalidi di guerra o per servizio art. 57/3c. L. 833/78 FONTI NORMATIVE art. 57/3 c. L. 833/78

Dettagli

TARIFFE SERVIZI PUBBLICI A DOMANDA INDIVIDUALE

TARIFFE SERVIZI PUBBLICI A DOMANDA INDIVIDUALE ALLEGATO A) TARIFFE SERVIZI PUBBLICI A DOMANDA INDIVIDUALE ANNO 2015 NOTA: quando l applicazione delle tariffe è fissata con decorrenza successiva rispetto all entrata in vigore del presente tariffario,

Dettagli

La normativa vigente. Legge 68/99, Regolamento CE n 2204/2002, Convenzione ONU 30 marzo 2007

La normativa vigente. Legge 68/99, Regolamento CE n 2204/2002, Convenzione ONU 30 marzo 2007 Disabilità e lavoro L accesso al lavoro. Conoscenze nuove e capacità strategiche La normativa vigente. Legge 68/99, Regolamento CE n 2204/2002, Convenzione ONU 30 marzo 2007 La nozione di disabilità in

Dettagli

Oggetto: Domanda di ammissione al contributo per il rimborso della spesa per l acquisto di parrucca (l.r. n. 8/2017).

Oggetto: Domanda di ammissione al contributo per il rimborso della spesa per l acquisto di parrucca (l.r. n. 8/2017). Alla ASL di Responsabile Amministrativo Contributo ex l.r. n. 8/2017 Via CAP Comune (Prov) Oggetto: Domanda di ammissione al contributo per il rimborso della spesa per l acquisto di parrucca (l.r. n. 8/2017).

Dettagli

Dott. Paolo Olivero. Novità nella prognosi e nella terapia della sclerosi multipla: aspetti assicurativi

Dott. Paolo Olivero. Novità nella prognosi e nella terapia della sclerosi multipla: aspetti assicurativi Dott. Paolo Olivero Novità nella prognosi e nella terapia della sclerosi multipla: aspetti assicurativi Assicurazioni private Assicurato non affetto da sclerosi multipla definita o possibile (CIS) all

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA

SENATO DELLA REPUBBLICA Pensioni SENATO DELLA REPUBBLICA X LEGISLATURA N. DISEGNO DI LEGGE approvato dalla XII Commissione permanente (Affari sociali) della Camera dei deputati nella seduta del4 luglio 1990, in un testo risultante

Dettagli

ETA (autocertificazione) Età apposta dal Medico + autocertificazione x reddito REDDITO (tessera/autocertificazione) autocertificazione

ETA (autocertificazione) Età apposta dal Medico + autocertificazione x reddito REDDITO (tessera/autocertificazione) autocertificazione DELL da 1 a ETA (autocertificazione) Cittadini < a 6 anni e > a 65 anni, purché appartenenti a nucleo familiare con reddito complessivo riferito all anno precedente inferiore a 36.151,98 (70 milioni) TOTALE

Dettagli

INVALIDITA CIVILE. L invalidità civile è quella che non deriva da cause di servizio, di guerra o di lavoro e viene espressa in percentuale.

INVALIDITA CIVILE. L invalidità civile è quella che non deriva da cause di servizio, di guerra o di lavoro e viene espressa in percentuale. INVALIDITA CIVILE Per invalidità si intende l impedimento a svolgere le funzioni tipiche della vita quotidiana o di relazione a causa di un deficit fisico, psichico o intellettivo, della vista o dell udito.

Dettagli

COSTI DELLA LTC ALLA LUCE DELLE VARIE DEFINIZIONI DI NON AUTOSUFFICIENZA: UN IPOTESI DI PARTENZA

COSTI DELLA LTC ALLA LUCE DELLE VARIE DEFINIZIONI DI NON AUTOSUFFICIENZA: UN IPOTESI DI PARTENZA Tavolo di lavoro sul tema della Non Autosufficienza Itinerari Previdenziali - Assoprevidenza COSTI DELLA LTC ALLA LUCE DELLE VARIE DEFINIZIONI DI NON AUTOSUFFICIENZA: UN IPOTESI DI PARTENZA Obiettivo Stimare

Dettagli

IMPORTANZA DELLA DOCUMENTAZIONE SANITARIA AI FINI DELLA VALUTAZIONE DELLA DISABILITA'

IMPORTANZA DELLA DOCUMENTAZIONE SANITARIA AI FINI DELLA VALUTAZIONE DELLA DISABILITA' IMPORTANZA DELLA DOCUMENTAZIONE SANITARIA AI FINI DELLA VALUTAZIONE DELLA DISABILITA' Giuliana Giuliani Responsabile di S.O.S. S.C. Medicina Legale e Gestione del Rischio Azienda USL di Modena Bologna

Dettagli

Regione Lombardia. Ticket sui farmaci 2011/ L importo massimo del ticket sui farmaci è di 2 euro a confezione e di 4 euro a ricetta.

Regione Lombardia. Ticket sui farmaci 2011/ L importo massimo del ticket sui farmaci è di 2 euro a confezione e di 4 euro a ricetta. Regione Lombardia Ticket sui farmaci 2011/2012 1. L importo massimo del ticket sui farmaci è di 2 euro a confezione e di 4 euro a ricetta. 2. Esenzione Totale Sono esenti da ticket: - Tutti i cittadini

Dettagli

GUIDA AI DIRITTI DEI PAZIENTI con malattia neoplastica POLICLINICO UNIVERSITARIO CAMPUS BIO-MEDICO.

GUIDA AI DIRITTI DEI PAZIENTI con malattia neoplastica POLICLINICO UNIVERSITARIO CAMPUS BIO-MEDICO. GUIDA AI DIRITTI DEI PAZIENTI con malattia neoplastica POLICLINICO UNIVERSITARIO CAMPUS BIO-MEDICO INDICE INTRODUZIONE pag. 03 Definizione di invalidità civile pag. 03 Differenza tra invalidità civile

Dettagli

ISTANZA SUSSIDI. Cognome. Nome. Il / / Struttura di appartenenza

ISTANZA SUSSIDI. Cognome. Nome. Il / / Struttura di appartenenza All' Ufficio Relazioni Sindacali e Trattamento Accessorio dell Università degli Studi di Napoli Federico II ISTANZA SUSSIDI Allegato 1 Il/la sottoscritto/a Cognome Nome Nat_ a Prov. Il / / Per i cittadini

Dettagli

tutore curatore legale

tutore curatore legale SCHEDA INFORMATIVA S.A.I.? (SERVIZIO ACCOGLIENZA INFORMAZIONE) ANFFAS ONLUS DATA 26/09/2008 SCHEDA COMPILATA DA CONFORMEMENTE ALL'IMPEGNO E ALLA CURA CHE LA NOSTRA ASSOCIAZIONE DEDICA ALLA TUTELA DEI DATI

Dettagli

COSA SPETTA A CHI SPETTA A CHI SPETTA

COSA SPETTA A CHI SPETTA A CHI SPETTA Ai cittadini lavoratori, portatori di handicap grave riconosciuto ai sensi dell art 3, comma 3 Legge 104/92 e ai loro familiari vengono concessi, in presenza di determinate condizioni, dei permessi retribuiti

Dettagli

probabilmente o certamente insanabile Malattia cronica

probabilmente o certamente insanabile Malattia cronica probabilmente o certamente insanabile Malattia cronica Permanenza assoluta Permanenza relativa Permanenza prognostica Permanenza relativa infermità di per sé stabilizzate il cui valore menomativo può,

Dettagli

Esenzione Ticket Sanitario, chi ne ha diritto?

Esenzione Ticket Sanitario, chi ne ha diritto? Esenzione Ticket Sanitario, chi ne ha diritto? Autore: Redazione In: Focus Esenzione ticket sanitario. Ecco un elenco completo delle categorie di pazienti che hanno diritto a non pagare la prestazione

Dettagli

del Comune di La/Il sottoscritta/o... nata/o a... nazione di nascita...il... Codice Fiscale... residente a... in via/piazza... n...

del Comune di La/Il sottoscritta/o... nata/o a... nazione di nascita...il... Codice Fiscale... residente a... in via/piazza... n... MODELLO DI DOMANDA - CONTRIBUTI ART.9 LR 29/97 Al Sindaco del Comune di La/Il sottoscritta/o... nata/o a... nazione di nascita...il... Codice Fiscale... residente a... in via/piazza... n.... in qualità

Dettagli

ASSISTENZA BOLLI INDICE MODULI PER RICHIESTA ESENZIONI SOGGETTI DIVERSAMENTE ABILI.

ASSISTENZA BOLLI INDICE MODULI PER RICHIESTA ESENZIONI SOGGETTI DIVERSAMENTE ABILI. ASSISTENZA BOLLI INDICE MODULI PER RICHIESTA ESENZIONI SOGGETTI DIVERSAMENTE ABILI. Pag. 1 -Cessazione esenzione bolli- Istanza; 2 -Esenzione bollo per veicolo adattato- Istanza; 3 -Esenzione bollo per

Dettagli

Coordinamento Generale Medico-Legale Indennità di accompagnamento

Coordinamento Generale Medico-Legale Indennità di accompagnamento Coordinamento Generale Medico-Legale Indennità di accompagnamento Seconda giornata 1 Indennità di accompagnamento Forma di ristoro economico per il nucleo famigliare di un soggetto affetto da infermità

Dettagli

1 Patronato Inca Cgil

1 Patronato Inca Cgil 1 la condizione di svantaggio sociale che un dato soggetto presenta nei confronti delle altre persone ritenute normali. L handicap assume carattere di gravità qualora la minorazione, singola o plurima,

Dettagli

RILIEVI GIURIDICI IN MATERIA DI

RILIEVI GIURIDICI IN MATERIA DI Avv. Massimiliano Del Fiandra Via Severino Ferrari n. 4 19124 La Spezia tel 0187 518833 fax 0187 575012 cell 3351350065 avv.delfiandra@libero.it avvmassimilianodelfiandra@cnfpec.it RILIEVI GIURIDICI IN

Dettagli

Informativa per la clientela di studio

Informativa per la clientela di studio Informativa per la clientela di studio del 01.02.2017 Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: Disabili: Iva agevolata acquisto veicoli Gentile Cliente, con la stesura del presente documento informativo intendiamo

Dettagli

MODELLO DI DOMANDA - CONTRIBUTI ART.9 LR 29/97. Al Sindaco. del Comune di

MODELLO DI DOMANDA - CONTRIBUTI ART.9 LR 29/97. Al Sindaco. del Comune di MODELLO DI DOMANDA - CONTRIBUTI ART.9 LR 29/97 Al Sindaco del Comune di Oppure ad altro Ente a tal fine delegato dal Comune La/Il sottoscritta/o... nata/o a... il... residente a... in via/piazza... n....

Dettagli

Per invalidità civile si intende quella che non deriva da cause di servizio, di guerra o di lavoro e viene espressa in percentuale.

Per invalidità civile si intende quella che non deriva da cause di servizio, di guerra o di lavoro e viene espressa in percentuale. Il riconoscimento dell invalidità civile Che cosa è, a chi spetta e l'iter per inoltrare la domanda Avv. Luisa Camboni - Avv. Luisa Camboni - Si sente spesso parlare di invalidità civile. Vediamo di capire

Dettagli

ASL VALLECAMONICA-SEBINO Dipartimento ASSI Servizio Anziani-Disabili INFORMAZIONI

ASL VALLECAMONICA-SEBINO Dipartimento ASSI Servizio Anziani-Disabili INFORMAZIONI ASL VALLECAMONICA-SEBINO Dipartimento ASSI Servizio Anziani-Disabili INFORMAZIONI Collegio di accertamento per l individuazione dell alunno in situazione di handicap ai fini dell integrazione scolastica

Dettagli

ART.9 ACQUISTO E ADATTAMENTO DI VEICOLI PRIVATI

ART.9 ACQUISTO E ADATTAMENTO DI VEICOLI PRIVATI DOMANDA CONTRIBUTI L.R. 29/1997 NORME E PROVVEDIMENTI PER FAVORIRE LE OPPORTUNITA DI VITA AUTONOMA E L INTEGRAZIONE SOCIALE DELLE PERSONE DISABILI ART.9 ACQUISTO E ADATTAMENTO DI VEICOLI PRIVATI Al Sindaco

Dettagli

Allegato C - Determinazione n MODELLO DI DOMANDA - CONTRIBUTI ART.9 LR 29/97. Al Sindaco. del Comune di

Allegato C - Determinazione n MODELLO DI DOMANDA - CONTRIBUTI ART.9 LR 29/97. Al Sindaco. del Comune di Allegato C - Determinazione n.9026-2004 MODELLO DI DOMANDA - CONTRIBUTI ART.9 LR 29/97 Al Sindaco del Comune di Oppure ad altro Ente a tal fine delegato dal Comune La/Il sottoscritta/o... nata/o a... il...

Dettagli

PRESIDIO OSPEDALIARO RIABILITATIVO B.V.CONSOLATA FATEBENEFRATELLI SAN MAURIZIO CANAVESE INVALIDITA CIVILE ASSISTENTE SOCIALE MARIADONZELLA

PRESIDIO OSPEDALIARO RIABILITATIVO B.V.CONSOLATA FATEBENEFRATELLI SAN MAURIZIO CANAVESE INVALIDITA CIVILE ASSISTENTE SOCIALE MARIADONZELLA PRESIDIO OSPEDALIARO RIABILITATIVO B.V.CONSOLATA FATEBENEFRATELLI SAN MAURIZIO CANAVESE INVALIDITA CIVILE ASSISTENTE SOCIALE MARIADONZELLA Modalità di presentazione della domanda di Invalidità Civile Per

Dettagli

Le agevolazioni fiscali per i portatori di handicap

Le agevolazioni fiscali per i portatori di handicap Le agevolazioni fiscali per i portatori di handicap Anna Maria Pia Chionna in Auto & Fisco, Immobili & Imposte indirette, IVA, Modello UNICO L Agenzia delle Entrate ha pubblicato la guida aggiornata delle

Dettagli

PERSONALE ATA LE PRECEDENZE PER L HANDICAP

PERSONALE ATA LE PRECEDENZE PER L HANDICAP PERSONALE ATA MOBILITA PER L A.S. 2017/2018 CCNI 31 gennaio 2017 LE PRECEDENZE PER L HANDICAP NOTA BENE Come si applica il sistema delle precedenze Nell art. 40 la precedenza per l assistenza ai familiari

Dettagli

REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITÀ LOCALE SOCIO SANITARIA N. 10 VENETO ORIENTALE

REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITÀ LOCALE SOCIO SANITARIA N. 10 VENETO ORIENTALE CODIFICHE REGIONALI DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA REGIONE REGIONE E DELLE CONDIZIONI DI ESENZIONE DALLA PARTECIPAZIONE ALLA SPESA FARMACEUTICA E SPECIALISTICA Codice delle patologie croniche e invalidanti

Dettagli

Invalidita civile disabilita lavoro

Invalidita civile disabilita lavoro Associazione Crescere Gli Incontri del Sabato 28 marzo 2009 A cura dell Assistente Sociale Dr.ssa Fabrizia Capitani Invalidita civile disabilita lavoro Associazione Crescere Gli Incontri del Sabato 28

Dettagli

MODELLO DI DOMANDA - CONTRIBUTI ART.9 LR 29/97

MODELLO DI DOMANDA - CONTRIBUTI ART.9 LR 29/97 MODELLO DI DOMANDA - CONTRIBUTI ART.9 LR 29/97 Ai Servizi Sociali Unione Rubicone e Mare La/Il sottoscritta/o... nata/o a... nazione di nascita...il... Codice Fiscale... residente a... in via/piazza...

Dettagli

GRADUATORIE PERMANENTI GRADUATORIE DI ISTITUTO DI PRIMA FASCIA A.S. 2006/2007. C.M. n. 40 del 9 maggio 2006

GRADUATORIE PERMANENTI GRADUATORIE DI ISTITUTO DI PRIMA FASCIA A.S. 2006/2007. C.M. n. 40 del 9 maggio 2006 GRADUATORIE DI ISTITUTO DI PRIMA FASCIA C.M. n. 40 del 9 maggio 2006 SCIOGLIMENTO DELLE RISERVE PRIORITA NELLA SCELTA DELLA SEDE (LEGGE 104) VARIAZIONE DELLE SEDI SCOLASTICHE SCHEDE DI LETTURA LE GRADUATORIE

Dettagli

SERVIZI OFFERTI AL CITTADINO SERVIZIO SOCIALE PROFESSIONALE

SERVIZI OFFERTI AL CITTADINO SERVIZIO SOCIALE PROFESSIONALE SERVIZI OFFERTI AL CITTADINO SERVIZIO SOCIALE PROFESSIONALE Il servizio sociale professionale è finalizzato alla lettura e alla decodificazione della domanda sociale, alla presa in carico della persona,

Dettagli

MODELLO DI DOMANDA - CONTRIBUTI ART.9 LR 29/97. Al Sindaco del Comune di oppure ad altro Ente a tal fine delegato dal Comune

MODELLO DI DOMANDA - CONTRIBUTI ART.9 LR 29/97. Al Sindaco del Comune di oppure ad altro Ente a tal fine delegato dal Comune *Centro H Comitato di distretto del 15/12/04 All ufficio Comunale Centro H ( * ) Via Ungarelli, 43 44100 FERRARA MODELLO DI DOMANDA - CONTRIBUTI ART.9 LR 29/97 Al Sindaco del Comune di oppure ad altro

Dettagli

MONCALIERI - Città del Proclama Provincia di Torino

MONCALIERI - Città del Proclama Provincia di Torino Allegato A) MONCALIERI - Città del Proclama Provincia di Torino REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DEL CONTRASSEGNO INVALIDI E PER L ISTITUZIONE DI PARCHEGGI RISERVATI E PERSONALIZZATI Art.1 Domanda

Dettagli

II MODULO Infermità cronica, riduzione della capacità lavorativa, disabilità e lavoro

II MODULO Infermità cronica, riduzione della capacità lavorativa, disabilità e lavoro La certificazione telematica introduttiva in ambito assistenziale e previdenziale. Le giustifiche sanitarie. Normativa criteri medico legali e linee guida INPS II MODULO Infermità cronica, riduzione della

Dettagli

MODELLO DI DOMANDA - CONTRIBUTI ART.9 LR 29/97

MODELLO DI DOMANDA - CONTRIBUTI ART.9 LR 29/97 MODELLO DI DOMANDA - CONTRIBUTI ART.9 LR 29/97 Al Dirigente dell Unione Terre d Argine Ufficio di La/Il sottoscritta/o... nata/o a... nazione di nascita...il... Codice Fiscale... residente a... in via/piazza...

Dettagli

INVALIDI CIVILI. l assegno mensile di assistenza; l indennità mensile di frequenza; la pensione di inabilità; l indennità di accompagnamento.

INVALIDI CIVILI. l assegno mensile di assistenza; l indennità mensile di frequenza; la pensione di inabilità; l indennità di accompagnamento. INVALIDI CIVILI La Costituzione Italiana garantisce al cittadino inabile al lavoro e sprovvisto di mezzi necessari per vivere, il diritto al mantenimento e all assistenza sociale. In tal modo intende tutelare

Dettagli

MODULO DI ADESIONE BANDO ASL N.2 OLBIA

MODULO DI ADESIONE BANDO ASL N.2 OLBIA Allegato Sub B determina n. 221 del 25.08.2015 MODULO DI ADESIONE BANDO ASL N.2 OLBIA AL CSL DI OLBIA / TEMPIO / PALAU Oggetto: Avviso pubblico per l avviamento a selezione riservato ai lavoratori con

Dettagli

ISTANZA PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI A NORMA DELL ART.9 LR 29/97

ISTANZA PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI A NORMA DELL ART.9 LR 29/97 ! "##$!$!"# ISTANZA PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI A NORMA DELL ART.9 LR 29/97 La/Il sottoscritta/o... nata/o a... nazione di nascita...il... Codice Fiscale... residente a... in via/piazza... n.... in

Dettagli

tutore curatore legale

tutore curatore legale SCHEDA INFORMATIVA S.A.I.? (SERVIZIO ACCOGLIENZA INFORMAZIONE) ANFFAS ONLUS DATA 25/09/2008 SCHEDA COMPILATA DA CONFORMEMENTE ALL'IMPEGNO E ALLA CURA CHE LA NOSTRA ASSOCIAZIONE DEDICA ALLA TUTELA DEI DATI

Dettagli

Regione Lazio: esenzione tassa automobilistica per persone disabili. Disabili con ridotte o impedite capacità motorie

Regione Lazio: esenzione tassa automobilistica per persone disabili. Disabili con ridotte o impedite capacità motorie Regione Lazio: esenzione tassa automobilistica per persone disabili Disabili con ridotte o impedite capacità motorie La Legge Finanziaria per il 1998 (L.449/97) ha introdotto l esenzione dal pagamento

Dettagli

Misure per la tutela giudiziaria delle persone con disabilità vittime di discriminazione

Misure per la tutela giudiziaria delle persone con disabilità vittime di discriminazione LEGGE 5 FEBBRAIO 1992 N.104 Legge - Quadro per l'assistenza, l'integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate ( art.8 Inserimento ed integrazione sociale - art.17 Formazione profesionale -

Dettagli

ORFANI DI GUERRA RICONOSCIMENTO DELLA QUALIFICA DI ORFANO DI GUERRA O EQUIPARATO

ORFANI DI GUERRA RICONOSCIMENTO DELLA QUALIFICA DI ORFANO DI GUERRA O EQUIPARATO ORFANI DI GUERRA RICONOSCIMENTO DELLA QUALIFICA DI ORFANO DI GUERRA O EQUIPARATO La Prefettura cura l'istruttoria delle domande per il riconoscimento della qualifica di orfano di guerra, presentate presso

Dettagli

ESENZIONE TICKET PER ETA / REDDITO

ESENZIONE TICKET PER ETA / REDDITO In base alla normativa nazionale che individua le condizioni che danno diritto alla esenzione dalla partecipazione alla spesa sanitaria del ticket, sono esenti i soggetti affetti dalle seguenti patologie

Dettagli

INDICAZIONE DELLA ESENZIONE SULLA RICETTA DA PARTE DEL MEDICO PRESCRITTORE. esenzioni_feb_04 1. VECCHIO Codice regionale cod. inv.

INDICAZIONE DELLA ESENZIONE SULLA RICETTA DA PARTE DEL MEDICO PRESCRITTORE. esenzioni_feb_04 1. VECCHIO Codice regionale cod. inv. DIPARTIMENTO PAC - E (febbraio 2004) INDICAZIONE DA PARTE DEL MEDICO PRESCRITTORE Cittadini di età inferiore ad anni 6 o superiore ad anni 65 con reddito complessivo, riferito al nucleo familiare e relativo

Dettagli

REGOLAMENTO. Assistenza Sanitaria Aggiuntiva

REGOLAMENTO. Assistenza Sanitaria Aggiuntiva REGOLAMENTO Assistenza Sanitaria Aggiuntiva ARTICOLO 1 DESTINATARI L Assistenza Sanitaria Aggiuntiva (in seguito ASA ) è rivolta a tutti i Soci/Associati/Iscritti (in seguito Destinatari ), iscritti a

Dettagli

MOBILITA PER L A.S. 2017/2018 IPOTESI DI CCNI 31 gennaio 2017 PERSONALE DOCENTE LE PRECEDENZE PER L HANDICAP

MOBILITA PER L A.S. 2017/2018 IPOTESI DI CCNI 31 gennaio 2017 PERSONALE DOCENTE LE PRECEDENZE PER L HANDICAP MOBILITA PER L A.S. 2017/2018 IPOTESI DI CCNI 31 gennaio 2017 PERSONALE DOCENTE LE PRECEDENZE PER L HANDICAP LE PRINCIPALI NOVITÀ INTRODOTTE PER L A.S. 2017/2018 La precedenza per l assistenza ai familiari

Dettagli

Le agevolazioni fiscali alle persone con disabilità

Le agevolazioni fiscali alle persone con disabilità Le agevolazioni fiscali alle persone con disabilità Gli oneri deducibili, rappresentano le spese che possono essere sottratte al reddito prima di calcolare l imposta da pagare; le spese detraibili, invece,

Dettagli

ALUNNO CON DISABILITA NUOVE MODALITA DI ACCERTAMENTO PER L INDIVIDUAZIONE DELL ALUNNO CON HANDICAP AI FINI DELL INTEGRAZIONE SCOLASTICA

ALUNNO CON DISABILITA NUOVE MODALITA DI ACCERTAMENTO PER L INDIVIDUAZIONE DELL ALUNNO CON HANDICAP AI FINI DELL INTEGRAZIONE SCOLASTICA ALUNNO CON DISABILITA NUOVE MODALITA DI ACCERTAMENTO PER L INDIVIDUAZIONE DELL ALUNNO CON HANDICAP AI FINI DELL INTEGRAZIONE SCOLASTICA FONTI NORMATIVE LEGGE 104/92 DPR 24 FEBBRAIO 1994 LEGGE 289/2002

Dettagli

DECRETO DEL DIRETTORE

DECRETO DEL DIRETTORE DECRETO DEL DIRETTORE N. 169 DEL 08/09/2017 OGGETTO: Permessi mensili retribuiti ai sensi dell art. 33, c. 3, della Legge 5 febbraio 1992, n. 104. Dipendente B. A. - matricola 56. RICHIAMATO l art. 14,

Dettagli