TRASPORTO MERCI IN CONTO PROPRIO E DICHIARAZIONE DELLE COSE TRASPORTATE

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "TRASPORTO MERCI IN CONTO PROPRIO E DICHIARAZIONE DELLE COSE TRASPORTATE"

Transcript

1 Attenzione: la Guida che state stampando è aggiornata al 30/06/2008. I file allegati con estensione.doc,.xls,.pdf,.rtf, etc. non verranno stampati automaticamente; per averne copia cartacea è necessario aprire il singolo allegato e stamparlo. File PDF creato in data 03/07/2008 Per maggiori informazioni rivolgersi: Servizio Legislazione Industriale e del Territorio Piazza Castello Vicenza tel fax TRASPORTO MERCI IN CONTO PROPRIO E DICHIARAZIONE DELLE COSE TRASPORTATE Introduzione Capitolo n. 1. L'autotrasporto merci in conto proprio in Italia Capitolo n. 2. La normativa Capitolo n. 3. La licenza in conto proprio Capitolo n. 4. Le merci trasportabili e le codifiche Capitolo n. 5. I trasporti internazionali Capitolo n. 6. La dichiarazione delle cose trasportate Capitolo n. 7. Le sanzioni Capitolo n. 8. La tassa di concessione governativa Introduzione Trasporto merci in conto proprio e dichiarazione delle cose trasportate La guida fornisce una sintesi della normativa attualmente in vigore in materia di autotrasporto merci in conto proprio, cioè quello attuato dalle imprese proprietarie delle merci con veicoli propri e propri conducenti.

2 Capitolo n. 1 L'autotrasporto merci in conto proprio in Italia Nel nostro Paese, dove il trasporto delle merci avviene in maniera prevalente su strada, l'autotrasporto in conto proprio rappresenta una parte consistente nel panorama complessivo: infatti, dalle ricerche dell'istat è emerso che ben il 45% delle merci movimentate avviene da mezzi in conto proprio, mentre il rimanente 55% è appannaggio del conto terzi, ossia di aziende che svoltono l'attività di trasporto, dietro corrispettivo, nell'interesse delle merci altrui. Tuttavia, il conto proprio ha un raggio d'azione decisamente inferiore rispetto al conto terzi: esaminando le tonnellate/chilometro trasportate, emerge che oltre l'80% delle merci si trasporta con mezzi in conto terzi, il che spiega anche la percorrenza molto bassa di ogni tonnellata trasportata in conto proprio (57 km), rispetto ad una trasportata in conto terzi (222 km). Infine, una delle caratteristiche del conto proprio è che esso opera essenzialmente a soddisfare la domanda interna, riducendo i suoi traffici internazionali a poco più del 6% del totale. Quanto al parco veicolare, nel 1991 si potevano contare autoveicoli in conto proprio, di cui autocarri isolati e autotreni ed autoarticolati; le imprese erano invece oltre

3 Capitolo n. 2 La normativa La legge fondamentale che regola l'autotrasporto in Italia, la n. 298 del 6 giugno 1974, dedica un apposito titolo al trasporto di merci effettuato in conto proprio, quando cioè il veicolo viene utilizzato per soddisfare esigenze professionali o commerciali dell'intestatario. Le merci trasportate sono perciò del trasportatore oppure appartengono a persone con cui l'intestatario ha rapporti in relazione all'attività della sua impresa (merci a lui consegnate per essere riparate, modificate, trasformate, ecc.). L'art. 31 della citata disposizione (così come modificato dalla legge n. 142/92), definisce infatti il trasporto di cose in conto proprio quello eseguito da persone fisiche ovvero da persone giuridiche, enti privati o pubblici, qualunque sia la loro natura, per esigenze proprie, quando concorrano tutte le seguenti condizioni: a) il trasporto avvenga con mezzi di proprietà o in usufrutto delle persone fisiche o giuridiche, enti privati o pubblici che lo esercitano e da loro acquisiti con patto di riservato dominio o presi in locazione con facoltà di compera oppure noleggiati senza conducente nel caso di veicoli di peso totale a pieno carico autorizzato sino a kg. ed i preposti alla guida ed alla scorta dei veicoli, se non esercitate personalmente dal titolare della licenza, risultino lavoratori dipendenti; b) il trasporto non costituisca attività economicamente prevalente e rappresenti solo un'attività complementare o accessoria nel quadro dell'attività principale delle persone, enti privati o pubblici predetti; c) le merci trasportate appartengano alle stesse persone, enti privati o pubblici o siano dai medesimi prodotte e vendute, prese in comodato, prese in locazione o debbano essere da loro elaborate, trasformate, riparate, migliorate e simili o tenute in deposito, in relazione ad un contratto di deposito o ad un contratto di mandato ad acquistare o a vendere. Il DPR 16 settembre 1977 n. 783 (di esecuzione della legge n. 298/74) ha invece fissato i limiti e le caratteristiche di tali trasporti: l'attività di trasporto in conto proprio è da considerare accessoria o complementare dell'attività principale dell'impresa richiedente la licenza quando si verificano le seguenti condizioni: a) le cose da trasportare per le loro caratteristiche merceologiche abbiano stretta attinenza con l'attività principale dell'impresa; b) l'insieme dei veicoli da adibire al trasporto di cui trattasi abbia una portata utile complessiva non superiore a quella necessaria per soddisfare le esigenze dell'attività principale dell'impresa; c) i costi dell'attività di trasporto non costituiscano la parte preponderante dei costi totali dell'attività dell'impresa.

4 Capitolo n. 3 La licenza in conto proprio Per l'esercizio del trasporto in conto proprio è necessario essere in possesso di apposita licenza che viene rilasciata dagli Uffici provinciali della Motorizzazione Civile e Trasporti in Concessione, su apposita domanda dell'interessato. Ai sensi dell'art. 83 del nuovo Codice della Strada, le disposizioni della legge n. 298/74, quindi la disciplina dei trasporti in conto proprio, si applica solo agli autoveicoli aventi una massa complessiva a pieno carico superiore a 6 tonnellate. La licenza era originariamente prevista per una portata globale attribuita all'impresa, la quale avrebbe dovuto essere libera di acquisire un numero più o meno grande di veicoli, purchè nel complesso la somma delle portate non superasse quella globale; tale disposizione non ha trovato mai pratica attuazione, tanto che la legge n. 132/87 ha sostituito a questo licenza per portata globale, singole licenze rilasciate per singoli veicoli. La licenza del veicolo motore o del trattore stradale si estende anche ai rimorchi e semirimorchi che vengono ad esso agganciati. Nella carta di circolazione dei rimorchi o semirimorchi aventi massa complessiva superiore a 6 t., perciò, non c'è alcun richiamo alla licenza del veicolo che li traina, ma solo l'avvertimento che il traino è permesso solo da parte di motrici dotate di licenza. Diversamente da quanto succede per il conto terzi, è consentito solo il traino di veicoli appartenenti o nella disponibilità (leasing, usufrutto) dell'impresa autorizzata con esclusione, perciò, di rimorchi o semirimorchi appartenenti ad altre imprese anche se autorizzate ad effettuare trasporti in conto proprio. La licenza è nominativa; se il mezzo viene ceduto occorre il rilascio di una nuova licenza a nome del nuovo intestatario. Essa non ha scadenza e vale fino a che il veicolo è intestato all'impresa che lo utilizza per le proprie esigenze; tuttavia, allo scadere di ciascun quinquennio dalla data del suo rilascio, gli Uffici provinciali del Dipartimento Trasporti Terrestri devono provvedere d'ufficio ad una verifica delle condizioni in base alle quali la licenza stessa fu rilasciata. Dal 1986, il rilascio della licenza è stato meccanizzato, unitamente alla stampa a mezzo di elaboratore su un modello unificato; tale modello, sottoscritto e munito di timbro circolare dello Stato, contiene tutte le indicazioni relative al veicolo ed all'intestatario dell'autorizzazione. Al rilascio della prima licenza fa seguito l'iscrizione in un elenco degli autotrasportatori di cose in conto proprio istituito presso ciascun Ufficio provinciale del Dipartimento Trasporti Terrestri. La licenza può venir revocata quando è stato accertato che le condizioni in base alle quali fu rilasciata sono venute meno.

5 Capitolo n. 4 Le merci trasportabili e le codifiche Il trasporto in conto proprio è consentito solo per le merci attinenti all'attività dell'impresa; ogni licenza, pertanto, riporta sempre, in codice, le merci che possono essere trasportate e l'attività svolta dall'intestatario del veicolo. Il trasporto di merci diverse equivale a trasporto senza licenza e quindi abusivo. E' tuttavia consentito il trasporto occasionale di beni appartenenti all'intestatario o nella sua disponibilità, che servono per soddisfare esigenze personali e che non rientrano nell'attività da lui svolta. In questo caso, necessita che le merci siano accompagnate da un documento di trasporto occasionale, redatto in conformità al modello di cui al DPR 16 settembre 1977 n. 783.

6 Capitolo n. 5 I trasporti internazionali Le imprese che sono titolari di licenza per il trasporto di cose in conto proprio, possono essere ammesse ad effettuare trasporti internazionali alle condizioni e nei limiti previsti dagli accordi bilaterali o multilaterali in materia e purchè siano in possesso degli speciali requisiti a tale scopo prescritti dalle relative disposizioni. Un esempio è dato dall'austria: per l'attraversamento di questo Paese, gli automezzi in conto proprio sono soggetti al regime degli ecopunti (analogamente a quanto avviene per i trasporti in conto terzi), mentre i viaggi con destinazione Austria sono liberi da qualsiasi contingente.

7 Capitolo n. 6 La dichiarazione delle cose trasportate Quando la licenza è rilasciata per mezzi aventi portata utile superiore a 30 q., ogni trasporto deve essere accompagnato da un documento, firmato dal titolare e dal conducente, contenente l'elencazione delle cose trasportate e la dichiarazione che esse sono nella disponibilità del titolare della licenza. E' comunque una norma di limitata applicazione, valida solo se contemporaneamente si abbia una massa complessiva a pieno carico superiore a 6 t.: in caso contrario non occorre la licenza, come indicato nell'art. 83 del nuovo Codice della Strada. Con l'istituzione della bolla di accompagnamento (DPR n. 627/78) è stata introdotta la possibilità di integrare tale documento con la dichiarazione delle cose trasportate sul retro della stessa bolla: il testo di tale dichiarazione (conforme a quanto previsto nel DM 13 aprile 1979) è una forma parzialmente abbreviata rispetto a quanto previsto nella formula estesa di cui al DPR n. 783/77, mancando in essa l'elenco dei beni trasportati in quanto già presente sul fronte del documento, ossia nella bolla di accompagnamento. La soppressione della bolla (secondo quanto previsto dal DPR 14 agosto 1996 n. 472, pubblicato sulla G.U. n. 214 del 12 settembre 1996, recante il regolamento di attuazione delle disposizioni contenute nell'art. 3, comma 147, lettera d, della legge 28 dicembre 1995), ha avuto come conseguenza l'obbligo del riutilizzo della forma estesa della dichiarazione (di cui al citato DPR n. 783/77) per i trasporti di merci in conto proprio: infatti, sempre il DM 13 aprile 1979 stabilisce che le disposizioni di tale decreto (cioè la forma "abbreviata" della dichiarazione) non si applicano nei confronti dei soggetti esonerati dall'obbligo di emissione del documento di accompagnamento dei beni viaggianti. Va comunque sottolineato che rimane l'obbligo dell'emissione della bolla per le cessioni che riguardino tabacchi, fiammiferi, prodotti soggetti al regime delle accise, prodotti soggetti a imposte di consumo e prodotti soggetti a vigilanza fiscale. Le disposizioni contenute nell'art. 39 della legge n. 298/74 stabiliscono che la dichiarazione deve essere redatta in due copie, di cui una da conservarsi dal titolare della licenza per tutto il biennio successivo all'anno di emissione. La copia della dichiarazione che accompagna il trasporto deve essere esibita ad ogni richiesta degli ufficiali ed agenti di polizia e dei funzionari incaricati del servizio di polizia stradale. Non viene invece indicato cosa deve essere fatto di tale copia al termine del viaggio. La copia della dichiarazione conservata dal titolare della licenza deve essere esibita tutte le volte che essa sia richiesta da funzionari del Ministero dei trasporti o, per incarico di questo, dagli ufficiali, agenti e funzionari di cui sopra. La mancanza della dichiarazione, ai sensi dell'art. 47 della legge n. 298/74, è punita con la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da L a L Precisazioni di natura pratica sul metodo di redazione della dichiarazione vengono fornite dalla circolare del Ministero dei trasporti n. 45 del 9 luglio 1979: la sottoscrizione della dichiarazione delle cose trasportate non può essere effettuata con timbro meccanografico o altro, in quanto riguarda ogni singolo trasporto anche se sviluppantesi in un tempo superiore al giorno e quindi deve essere apposta volta per volta. Comunque, sia il titolare della licenza che lo stesso rappresentante legale possono, anche a mezzo di scrittura privata, con firma debitamente autenticata, o con idonea disposizione interna, consentire che terzi dipendenti, siano essi impiegati, magazzinieri, autisti o anche addetti al carico e scarico delle cose, appongano la richiesta firma in calce alla dichiarazione. Tale assenso non deve necessariamente accompagnare il trasporto ma può essere conservato nella sede del titolare della licenza o del suo legale rappresentante ed esibito in caso di eventuale controllo.

8 Capitolo n. 7 Le sanzioni In base all'art. 46 della legge n. 298/74 (così come modificato da ultimo dal d. lgs. n. 507/99), chiunque disponga l'esecuzione di un trasporto di cose con autoveicoli senza licenza (o autorizzazione) oppure violando le condizioni o i limiti stabiliti nella licenza (o autorizzazione), è punito con la sanzione amministrativa del pagamento di una somma (secondo i vecchi importi espressi in lire) da L. 4 milioni a L. 24 milioni. Si applica la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da L. 5 milioni a L. 30 milioni se il soggetto nei cinque anni precedenti ha commesso un altra violazione di tali disposizioni o dell art. 26 della legge n. 298/74, accertata con provvedimento esecutivo. La mancanza momentanea della licenza è invece punita, secondo l'art. 180 del nuovo Codice della Strada, con la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da 33,60 ad 137,55.

9 Capitolo n. 8 La tassa di concessione governativa Prevista dall'art. 49 della legge n. 298/74 per ciascuna licenza in conto proprio, la tassa di concessione governativa non è più dovuta dal 1 gennaio 1996 a seguito della sua soppressione operata dal DM 28 dicembre 1995.

10 Confindustria Vicenza

UTILIZZAZIONE DI AUTOCARRI PRESI IN COMODATO D USO GRATUITO SENZA CONDUCENTE di Maurizio PIRAINO *

UTILIZZAZIONE DI AUTOCARRI PRESI IN COMODATO D USO GRATUITO SENZA CONDUCENTE di Maurizio PIRAINO * UTILIZZAZIONE DI AUTOCARRI PRESI IN COMODATO D USO GRATUITO SENZA CONDUCENTE di Maurizio PIRAINO * Ai sensi dell art. 1803 del codice civile, approvato con R.D. 16 marzo 1942, n. 262, «il comodato è il

Dettagli

Il/La sottoscritto/a. nato/a a. il e residente in prov. via n. codice fiscale P. IVA D I C H I A R A (3)

Il/La sottoscritto/a. nato/a a. il e residente in prov. via n. codice fiscale P. IVA D I C H I A R A (3) mod. TR071 ver. 01-10.12 TRASPORTI DOMANDA DI RILASCIO LICENZA AUTOTRASPORTO DI COSE IN CONTO PROPRIO PER VEICOLI CON PORTATA UTILE sotto i 30 QUINTALI marca da bollo da 16,00 anche assolta in modo virtuale

Dettagli

Il/La sottoscritto/a. nato/a a il. e residente in (prov. ) via n. Codice Fiscale P. IVA DICHIARA (3)

Il/La sottoscritto/a. nato/a a il. e residente in (prov. ) via n. Codice Fiscale P. IVA DICHIARA (3) Città metropolitana di Venezia mod. TR040 ver. 02-09.15 TRASPORTI DOMANDA DI RILASCIO LICENZA AUTOTRASPORTO DI COSE IN CONTO PROPRIO PER VEICOLI CON PORTATA UTILE OLTRE 30 QUINTALI marca da bollo da 16,00

Dettagli

QUESITI TRASPORTO MERCI

QUESITI TRASPORTO MERCI 1 L ART. 15 DELLA LEGGE 298/74 DISCIPLINA IN MATERIA DI FUSIONI E TRASFORMAZIONI DI IMPRESE. QUALE CASO NON E PREVISTO? 1 - TRASFORMAZIONE DI IMPRESE INDIVIDUALI IN SOCIETA DI CAPITALI. 2 - CONFERIMENTO

Dettagli

0574/534439 417 (Ing. F.Agostini Dott. C.Renzi) Fax. 0574/534281 e-mail: motorizzazione@provincia.prato.it; fagostini@provincia.prato.

0574/534439 417 (Ing. F.Agostini Dott. C.Renzi) Fax. 0574/534281 e-mail: motorizzazione@provincia.prato.it; fagostini@provincia.prato. Amministrazione Trasparente Servizi erogati - Carta dei servizi e Standard di qualità art.32 c.1 D.Lgs.33/2013 > Iscrizione Albo Autotrasportatori di cose per conto di terzi > Licenze per l autotrasporto

Dettagli

Il/la sottoscritto/a... Nato/a il... a... Prov... Codice fiscale

Il/la sottoscritto/a... Nato/a il... a... Prov... Codice fiscale Domanda per il rilascio di licenza per l'autotrasporto di cose in conto proprio Alla PROVINCIA DI TRIESTE AREA AMBIENTE E MOBILITÀ U.O. Trasporti e Motorizzazione Via Giuseppe Mazzini, 14 34121 Trieste

Dettagli

TRASPORTI ECCEZIONALI: I MEZZI D'OPERA ED IL LORO REGIME DI CIRCOLAZIONE

TRASPORTI ECCEZIONALI: I MEZZI D'OPERA ED IL LORO REGIME DI CIRCOLAZIONE Attenzione: la Guida che state stampando è aggiornata al 30/06/2008. I file allegati con estensione.doc,.xls,.pdf,.rtf, etc. non verranno stampati automaticamente; per averne copia cartacea è necessario

Dettagli

Circolare 21. del 3 novembre 2014. Veicoli concessi in comodato Adempimenti nei confronti della Motorizzazione Civile INDICE

Circolare 21. del 3 novembre 2014. Veicoli concessi in comodato Adempimenti nei confronti della Motorizzazione Civile INDICE Circolare 21 del 3 novembre 2014 Veicoli concessi in comodato Adempimenti nei confronti della Motorizzazione Civile INDICE 1 Premessa... 2 2 Decorrenza... 2 3 Ambito soggettivo... 3 3.1 Soggetti legittimati

Dettagli

Prot. n. 5681 R.U. Roma, 16 marzo 2015

Prot. n. 5681 R.U. Roma, 16 marzo 2015 MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI DIPARTIMENTO PER I TRASPORTI, LA NAVIGAZIONE, GLI AFFARI GENERALI ED IL PERSONALE Direzione generale per il trasporto stradale e per l'intermodalità Divisione

Dettagli

OGGETTO: Comunicazione auto in comodato. L'obbligo di aggiornamento della carta di circolazione. Gentile Cliente,

OGGETTO: Comunicazione auto in comodato. L'obbligo di aggiornamento della carta di circolazione. Gentile Cliente, OGGETTO: Comunicazione auto in comodato Gentile Cliente, con la stesura del presente documento informativo intendiamo metterla a conoscenza del fatto che a partire dal prossimo 3 novembre 2014, ci saranno

Dettagli

D.d.t. Documento di Trasporto

D.d.t. Documento di Trasporto D.d.t. Documento di Trasporto a 3 copie autoricalcanti Magazzino e Trasporti (D.d.t.) D.P.R. 472 14-08-1996 - D.P.R. 696 21-12-1996 N. DESTINATARIO: Ditta, Dipendenza, Domicilio o Residenza, Codice Fiscale,

Dettagli

GRUPPO B2015 1. L Albo degli autotrasportatori di cose per conto di terzi è A) l elenco dei veicoli adibiti al trasporto di cose per conto di terzi B) l Albo dove vengono iscritti coloro che hanno superato

Dettagli

!!"#$#%&'()!*'++'!,$-(.%&(/&&/('!!!!!!!!!!!!!!'!*'#!0(.%1)(&#!

!!#$#%&'()!*'++'!,$-(.%&(/&&/('!!!!!!!!!!!!!!'!*'#!0(.%1)(&#! !!"#$#%&'()!*'++'!,$-(.%&(/&&/('!!!!!!!!!!!!!!'!*'#!0(.%1)(&#! DIPARTIMENTO PER I TRASPORTI, LA NAVIGAZIONE, GLI AFFARI GENERALI ED IL PERSONALE DIREZIONE GENERALE PER IL TRASPORTO STRADALE E PER L INTERMODALITA

Dettagli

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti DIPARTIMENTO PER I TRASPORTI, LA NAVIGAZIONE, GLI AFFARI GENERALI ED IL PERSONALE DIREZIONE GENERALE PER IL TRASPORTO STRADALE E PER L INTERMODALITA DIVISIONE

Dettagli

La scheda di trasporto : le istruzioni rese con la circolare dei Ministeri dei Trasporti e dell Interno del 17 luglio 2009

La scheda di trasporto : le istruzioni rese con la circolare dei Ministeri dei Trasporti e dell Interno del 17 luglio 2009 ACERBI & ASSOCIATI CONSULENZA TRIBUTARIA, AZIENDALE, SOCIETARIA E LEGALE NAZIONALE E INTERNAZIONALE CIRCOLARE N. 11 6 AGOSTO 2009 La scheda di trasporto : le istruzioni rese con la circolare dei Ministeri

Dettagli

LOCAZIONE SENZA CONDUCENTE DI AUTOCARRI LEGGERI - CHIARIMENTI - di Maurizio PIRAINO *

LOCAZIONE SENZA CONDUCENTE DI AUTOCARRI LEGGERI - CHIARIMENTI - di Maurizio PIRAINO * LOCAZIONE SENZA CONDUCENTE DI AUTOCARRI LEGGERI - CHIARIMENTI - di Maurizio PIRAINO * La questione che si pone è se sia applicabile a carattere residuale la violazione dell art. 82/8 e 10 comma del Nuovo

Dettagli

OGGETTO: Auto in comodato. In vigore l obbligo di comunicazione

OGGETTO: Auto in comodato. In vigore l obbligo di comunicazione Informativa per la clientela di studio N. 09C del 21.11.2014 Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: Auto in comodato. In vigore l obbligo di comunicazione Gentile Cliente, con la stesura del presente documento

Dettagli

Merci per conto terzi: la nuova «scheda di trasporto»

Merci per conto terzi: la nuova «scheda di trasporto» Trasporti internazionali Merci per conto terzi: la nuova «scheda di trasporto» di Maria Giulia Furlanetto (*) Dal 19 luglio 2009, è divenuta a tutti gli effetti obbligatoria la scheda di trasporto documento

Dettagli

Provincia di Viterbo Esame 264/91- Sessione anno 2009

Provincia di Viterbo Esame 264/91- Sessione anno 2009 Provincia di Viterbo Esame 264/91- Sessione anno 2009 Trasporto Merci Le imprese che svolgono il trasporto di cose in conto proprio, al rilascio della prima licenza sono : A Iscritte in una sezione separata

Dettagli

ISTRUZIONI. Denuncia di inizio attività noleggio veicolo senza conducente

ISTRUZIONI. Denuncia di inizio attività noleggio veicolo senza conducente ISTRUZIONI Denuncia di inizio attività noleggio veicolo senza conducente Si utilizza questo stampato come D.I.A. per il noleggio dei veicoli senza conducente ai sensi del D.P.R. 481/2001 Si presenta al

Dettagli

NOMINA/ESENZIONE DEL CONSULENTE PER LA SICUREZZA DEL TRASPORTO DELLE MERCI PERICOLOSE INDICE

NOMINA/ESENZIONE DEL CONSULENTE PER LA SICUREZZA DEL TRASPORTO DELLE MERCI PERICOLOSE INDICE Anno rif.: 2005 Pagina 1 di 8 NOMINA/ESENZIONE DEL CONSULENTE PER LA SICUREZZA DEL TRASPORTO DELLE MERCI PERICOLOSE INDICE 1. QUADRO GENERALE....2 2. DEFINIZIONI....2 3. MODALITA DI NOMINA...2 4. INTEGRAZIONE

Dettagli

BALIN & ASSOCIATI. Autotrasporto: istituita la scheda di trasporto. Padova, 30 luglio 2009. Ai Clienti dello Studio LORO SEDI. Circolare n.

BALIN & ASSOCIATI. Autotrasporto: istituita la scheda di trasporto. Padova, 30 luglio 2009. Ai Clienti dello Studio LORO SEDI. Circolare n. BALIN & ASSOCIATI Umberto Balin Margherita Cabianca Enrico Cecchinato Consulente del Lavoro Francesca Gardellin Viviana Pigal Raffaella Martellani Massimo Coppola Dott.ssa Diana Pérez Corradini Dott. Alberto

Dettagli

SCROVEGNI PARTNERS S.R.L.

SCROVEGNI PARTNERS S.R.L. CIRCOLARE Padova, 19 luglio 2009 Spettabili CLIENTI LORO SEDI Scheda di trasporto Dal 19 luglio 2009 è obbligatoria la "scheda di trasporto da compilare a cura del committente e conservare a bordo del

Dettagli

PATENTI DI GUIDA (Nota riassuntiva della normativa vigente) 1 - Patente di guida secondo il modello comunitario

PATENTI DI GUIDA (Nota riassuntiva della normativa vigente) 1 - Patente di guida secondo il modello comunitario PATENTI DI GUIDA (Nota riassuntiva della normativa vigente) 1 - Patente di guida secondo il modello comunitario Il 1 luglio 1996 è entrata in vigore la Direttiva n. 91/439/CEE del 29 luglio 1991, recepita

Dettagli

GRUPPO B2013 L Albo degli autotrasportatori di cose per conto di terzi è

GRUPPO B2013 L Albo degli autotrasportatori di cose per conto di terzi è GRUPPO B2013 1. L Albo degli autotrasportatori di cose per conto di terzi è A) l elenco dei veicoli adibiti al trasporto di cose per conto di terzi B) l Albo dove vengono iscritti coloro che hanno superato

Dettagli

Servizi provinciali della Motorizzazione Civile LORO SEDI

Servizi provinciali della Motorizzazione Civile LORO SEDI Palermo Prot. n. 99264 del 02 dicembre 2010 Allegati n.1 OGGETTO: Procedure per l espletamento delle attività già di competenza dei soppressi comitati provinciali per l albo degli autotrasportatori di

Dettagli

NOLEGGIO CON CONDUCENTE (NCC) Tutte le regole per autovetture, autobus e taxi a cura di Franco Medri*

NOLEGGIO CON CONDUCENTE (NCC) Tutte le regole per autovetture, autobus e taxi a cura di Franco Medri* NOLEGGIO CON CONDUCENTE (NCC) Tutte le regole per autovetture, autobus e taxi a cura di Franco Medri* Premessa: le parti evidenziate in rosso non sono ancora entrate in vigore se non dopo la pubblicazione

Dettagli

Scheda di trasporto. La scheda dovrà essere compilata dal committente e conservata a bordo del veicolo, a cura del vettore.

Scheda di trasporto. La scheda dovrà essere compilata dal committente e conservata a bordo del veicolo, a cura del vettore. Scheda di trasporto CNA Fita Trasporto Dal 19 Luglio le imprese di autotrasporto sono tenute alla compilazione della scheda di trasporto. L istituzione del nuovo documento si inserisce all interno del

Dettagli

http://www.normattiva.it//dispatcher?task=attocompleto&service=212&datagu=2003...

http://www.normattiva.it//dispatcher?task=attocompleto&service=212&datagu=2003... Page 1 of 7 LEGGE 11 agosto 2003, n. 218 Disciplina dell'attivita' di trasporto di viaggiatori effettuato mediante noleggio di autobus con conducente. La Camera dei deputati ed il Senato della Repubblica

Dettagli

CHIEDE. l'iscrizione all albo degli autotrasportatori di cose per conto di terzi di Verona.

CHIEDE. l'iscrizione all albo degli autotrasportatori di cose per conto di terzi di Verona. Timbro dello studio di consulenza automobilistica o dell associazione di categoria Marca da bollo 16,00 Marca da bollo 16,00 Alla Provincia di Verona Settore trasporti traffico mobilità Unità operativa

Dettagli

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 26 27.01.2015 1 Le novità in tema di autotrasporto Le novità introdotte dallo Sblocca Italia e della Legge di Stabilità 2015 Categoria: Autotrasportatori

Dettagli

TRASPORTO MERCI IN CONTO TERZI - LE ISTRUZIONI SCRITTE DEL COMMITTENTE - * di Franco MEDRI

TRASPORTO MERCI IN CONTO TERZI - LE ISTRUZIONI SCRITTE DEL COMMITTENTE - * di Franco MEDRI TRASPORTO MERCI IN CONTO TERZI - LE ISTRUZIONI SCRITTE DEL COMMITTENTE - * di Franco MEDRI L art. 7, comma 4, del D. Lgs n. 286/05 prescrive che, qualora il contratto di trasporto non sia stipulato in

Dettagli

Circolare N.10 del 17 Gennaio 2013. Quota annuale all albo autotrasportatori prorogata al 31 marzo 2013

Circolare N.10 del 17 Gennaio 2013. Quota annuale all albo autotrasportatori prorogata al 31 marzo 2013 Circolare N.10 del 17 Gennaio 2013 Quota annuale all albo autotrasportatori prorogata al 31 marzo 2013 Quota annuale all albo autotrasportatori prorogata al 31 marzo 2013 Gentile cliente con la presente

Dettagli

Fiscal Flash N. 172. Auto in comodato: nuova circolare della motorizzazione. La notizia in breve 29.10.2014. Codice della strada

Fiscal Flash N. 172. Auto in comodato: nuova circolare della motorizzazione. La notizia in breve 29.10.2014. Codice della strada Fiscal Flash La notizia in breve N. 172 29.10.2014 Auto in comodato: nuova circolare della motorizzazione Categoria: Auto Sottocategoria: Imposte dirette Il Ministero delle Infrastrutture dei Trasporti

Dettagli

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI DIPARTIMENTO PER I TRASPORTI TERRESTRI Direzione generale per la motorizzazione

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI DIPARTIMENTO PER I TRASPORTI TERRESTRI Direzione generale per la motorizzazione MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI DIPARTIMENTO PER I TRASPORTI TERRESTRI Direzione generale per la motorizzazione Prot. n. 4114/M368 Roma, 4 agosto 2005 OGGETTO: Procedure per l inquadramento

Dettagli

Circolare Informativa. Ciclomotori

Circolare Informativa. Ciclomotori CENTRO STUDI AGENZIA ITALIA Circolare Informativa Ciclomotori Premettiamo che i ciclomotori sono veicoli a motore, aventi velocità non superiore a 45 km/h, distinti in ciclomotori a due, tre ruote o quattro

Dettagli

Speciale Asaps TUTTO SU IL SOVRACCARICO Il calcolo, le sanzioni e i punti da decurtare * di Franco MEDRI

Speciale Asaps TUTTO SU IL SOVRACCARICO Il calcolo, le sanzioni e i punti da decurtare * di Franco MEDRI Speciale Asaps TUTTO SU IL SOVRACCARICO Il calcolo, le sanzioni e i punti da decurtare * di Franco MEDRI Due profili identificano l applicazione dell articolo 167 (Trasporto di cose su veicoli a motore

Dettagli

Un inquadramento sulla legislazione in materia di autotrasporto con focus sulle responsabilità del Committente

Un inquadramento sulla legislazione in materia di autotrasporto con focus sulle responsabilità del Committente Un inquadramento sulla legislazione in materia di autotrasporto con focus sulle responsabilità del Committente Francesca Belinghieri 13 maggio 2013 Andamento e modalità del trasporto delle merci in Italia,

Dettagli

Periodico informativo n. 152/2014. Auto in comodato obblighi per le aziende

Periodico informativo n. 152/2014. Auto in comodato obblighi per le aziende Periodico informativo n. 152/2014 Auto in comodato obblighi per le aziende Gentile Cliente, con la stesura del presente documento informativo intendiamo metterla a conoscenza del fatto che circa l obbligo

Dettagli

SCHEDA DI TRASPORTO. Luglio 2009

SCHEDA DI TRASPORTO. Luglio 2009 Luglio 2009 SCHEDA DI TRASPORTO Supplemento a Polimerica Reg Tribunale MI 710 del 11/10/2004 Direttore responsabile: Michele Latorre Editore: Cronoart Srl - Milano Tutti i diritti riservati www.trasportoeuropa.it

Dettagli

TRASPORTO INTERNAZIONALE DI MERCI - TIPOLOGIE DI AUTORIZZAZIONI RICHIESTE - Con i fac-simile delle varie autorizzazioni

TRASPORTO INTERNAZIONALE DI MERCI - TIPOLOGIE DI AUTORIZZAZIONI RICHIESTE - Con i fac-simile delle varie autorizzazioni TRASPORTO INTERNAZIONALE DI MERCI - TIPOLOGIE DI AUTORIZZAZIONI RICHIESTE - Con i fac-simile delle varie autorizzazioni di Franco MEDRI* e Maurizio PIRAINO Premesso che per effettuare qualsiasi autotrasporto

Dettagli

Contrattualistica del trasporto Applicazione del D.Lgs. 286/2005 e s.m.i.

Contrattualistica del trasporto Applicazione del D.Lgs. 286/2005 e s.m.i. Spettabile CLIENTE e FORNITORE Sua Sede Rif.: 001-2011 C&F SICDT Milano, 10-01-2011 Oggetto: Contrattualistica del trasporto Applicazione del D.Lgs. 286/2005 e s.m.i. Egregi Signori e Gentili Signore,

Dettagli

Documento di sintesi della nota ministeriale sull accesso alla professione ed accesso al mercato

Documento di sintesi della nota ministeriale sull accesso alla professione ed accesso al mercato Documento di sintesi della nota ministeriale sull accesso alla professione ed accesso al mercato I ) Accesso alla professione con applicazione delle disposizioni del DL 5/2012, convertito dalla Legge 35/2012

Dettagli

Al SIGNOR SINDACO del Comune di

Al SIGNOR SINDACO del Comune di Da presentare in doppia copia di cui una in bollo. Prima di consegnare il modulo, munirsi di fotocopia da far timbrare per ricevuta dall Ufficio Protocollo e conservare per gli usi successivi Al SIGNOR

Dettagli

OPUSCOLO INFORMATIVO SUL TRASPORTO MERCI

OPUSCOLO INFORMATIVO SUL TRASPORTO MERCI OPUSCOLO INFORMATIVO SUL TRASPORTO MERCI Trasporto merci in conto terzi e Trasporto merci in conto proprio Differenze Novembre 2014 1 Prefazione Che cosa fa parte del trasporto in conto terzi? E che cosa

Dettagli

DISCIPLINA B TRASPORTO DI MERCI

DISCIPLINA B TRASPORTO DI MERCI REGIONE CAMPANIA COMMISSIONE D ESAME PER L ACCESSO ALL ATTIVITA DI CONSULENZA PER LA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI DI TRASPORTO EX ART. 5 LEGGE 264/91 ANNO 2002 DISCIPLINA B TRASPORTO DI MERCI B01 - L Albo degli

Dettagli

Il sottoscritto nato a prov.. il codice fiscale.. e residente in... prov.

Il sottoscritto nato a prov.. il codice fiscale.. e residente in... prov. Marca da Bollo 16,00 ALL AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI RAVENNA QUADRO A) DATI ANAGRAFICI DEL TITOLARE/LEGALE RAPPRESENTANTE CHE PRESENTA LA DOMANDA Il sottoscritto nato a CAP prov.. il codice fiscale..

Dettagli

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI GAZZETTA UFFICIALE N. 28 DEL 3 FEBBRAIO 2012 MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI DECRETO 25 gennaio 2012 Disposizioni applicative dell'articolo 5 del decreto 25 novembre 2011, per il requisito

Dettagli

PROVINCIA DI CAGLIARI PROVINCIA DE CASTEDDU REGOLAMENTO PER L AUTOTRASPORTO SU STRADA DI COSE C/PROPRIO

PROVINCIA DI CAGLIARI PROVINCIA DE CASTEDDU REGOLAMENTO PER L AUTOTRASPORTO SU STRADA DI COSE C/PROPRIO PROVINCIA DI CAGLIARI PROVINCIA DE CASTEDDU REGOLAMENTO PER L AUTOTRASPORTO SU STRADA DI COSE C/PROPRIO Data emissione documento: 23/06/2009 INDICE Art. 1 Oggetto...pag. 2 Art. 2 Definizione... 2 Art.

Dettagli

STUDIO GIAMPAOLI Gall. Dei Fonditori 3 PESARO

STUDIO GIAMPAOLI Gall. Dei Fonditori 3 PESARO STUDIO GIAMPAOLI Gall. Dei Fonditori 3 PESARO Pesaro, lì 30 luglio 2009 A TUTTI I SIGNORI CLIENTI LORO SEDI CIRCOLARE n. 07/2009 1 Proroga di ferragosto; 2 Autotrasporto di merci per Conto Terzi: Obbligo

Dettagli

Roma, 01 ottobre 2015

Roma, 01 ottobre 2015 Roma, 01 ottobre 2015 Al Comitato di Presidenza Al Consiglio Direttivo Alla Commissione Legale Alla Commissione Sindacale Alle Associazioni Territoriali Circolare n. 124/2015 Oggetto: Trasporti Internazionali

Dettagli

QUADRO 1 SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITA. Il sottoscritto segnala

QUADRO 1 SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITA. Il sottoscritto segnala AL COMUNE DI PORTOGRUARO UFFICIO ATTIVITÀ PRODUTTIVE e SUAP P.zza della Repubblica n. 1 30026 PORTOGRUARO (VE) SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITA' NOLEGGIO VEICOLI SENZA CONDUCENTE (DPR 19 dicembre

Dettagli

Guida alla fiscalità dell'auto

Guida alla fiscalità dell'auto Guida alla fiscalità dell'auto AGGIORNAMENTO 01/2013 LE IMPOSTE SULL'AUTO: DIRETTE E INDIRETTE COSA CAMBIA CON LA LEGGE DI STABILITÀ TABELLA RIASSUNTIVA SULLA FISCALITÀ DELL'AUTO Il presente documento

Dettagli

Art. 116. Patente, certificato di abilitazione professionale per la guida di motoveicoli e autoveicoli e certificato di idoneità alla guida di ciclomotori 1. Non si possono guidare autoveicoli e motoveicoli

Dettagli

SMALTIMENTO DEI POLICLORODIFENILI E POLICLOROTRIFENILI (PCB)

SMALTIMENTO DEI POLICLORODIFENILI E POLICLOROTRIFENILI (PCB) Attenzione: la Guida che state stampando è aggiornata al 05/03/2007. I file allegati con estensione.doc,.xls,.pdf,.rtf, etc. non verranno stampati automaticamente; per averne copia cartacea è necessario

Dettagli

Roma, 21 dicembre 2009. prot. n. 109636. Ai Direttori dei Settori Trasporti dei SIIT LORO SEDI. A tutti gli Uffici Motorizzazione Civile LORO SEDI

Roma, 21 dicembre 2009. prot. n. 109636. Ai Direttori dei Settori Trasporti dei SIIT LORO SEDI. A tutti gli Uffici Motorizzazione Civile LORO SEDI Ministero delle Infrastrutture dei Trasporti DIPARTIMENTO PER I TRASPORTI LA NAVIGAZIONE ED I SISTEMI INFORMATIVI E STATISTICI Direzione Generale per la Motorizzazione Divisione 5 Via G. Caraci, 36 00157

Dettagli

PERIODO DI GUIDA. COMPRESO Guida Da A 9 ore 9 ore e 1 min. 9 ore e 54 min. 10 ore e 1 min. 11 ore

PERIODO DI GUIDA. COMPRESO Guida Da A 9 ore 9 ore e 1 min. 9 ore e 54 min. 10 ore e 1 min. 11 ore ART. 174 COMMA 4 SUPERAMENTO Violazione protratta entro il 10 % del limite consentito ART. 174 COMMA 5 SUPERAMENTO Violazione protratta oltre il 10 % ma entro il 20 % del limite consentito ART. 174 COMMA

Dettagli

Il Nuovo Trattamento Fiscale delle Autovetture Aziendali

Il Nuovo Trattamento Fiscale delle Autovetture Aziendali Moro & Partners Il Nuovo Trattamento Fiscale delle Autovetture Aziendali Quadro di sintesi utile per potersi orientare all interno delle recenti modifiche normative in tema di autoveicoli aziendali. Moro

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RILASCIO DELLA LICENZA PER IL TRASPORTO MERCI IN CONTO PROPRIO

REGOLAMENTO PER IL RILASCIO DELLA LICENZA PER IL TRASPORTO MERCI IN CONTO PROPRIO PROVINCIA DI LECCE SERVIZIO TRASPORTI E MOBILITÀ REGOLAMENTO PER IL RILASCIO DELLA LICENZA PER IL TRASPORTO MERCI IN CONTO PROPRIO Approvato con Delibera del Consiglio Provinciale n. del / / Articolo 1

Dettagli

Il/La sottoscritto/a Cognome. Nome C.F. Cittadinanza Sesso: M F Luogo nascita: Stato. Provincia Comune Data nascita / / Residenza: Provincia Comune

Il/La sottoscritto/a Cognome. Nome C.F. Cittadinanza Sesso: M F Luogo nascita: Stato. Provincia Comune Data nascita / / Residenza: Provincia Comune MODULO per la SEGNALAZIONE CERTIFICATA d INIZIO dell ATTIVITA di NOLEGGIO DI VEICOLI SENZA CONDUCENTE da compilare e presentare in originale e in copia al Servizio SUAP Attività Economiche Ufficio Autoservizi

Dettagli

Guida alla fiscalità dell auto.

Guida alla fiscalità dell auto. Guida alla fiscalità dell auto. Indice 1. Introduzione 2. 3. Imposte indirette 4. Tabelle fiscali di sintesi 4.1. Tabella fiscale Noleggio auto a Lungo Termine 4.2. Tabella fiscale acquisto 4.3. Tabella

Dettagli

1. Normativa riferita all attività di noleggio autobus con conducente e allo sportello unico attività produttive.

1. Normativa riferita all attività di noleggio autobus con conducente e allo sportello unico attività produttive. Oggetto: Attività di trasporto viaggiatori effettuato mediante noleggio di autobus con conducente. L.R. n. 21/2005, L.R. n. 3/2008 art. 1, commi 16-32 - Sportello Unico per le Attività Produttive. Procedimento

Dettagli

C i r c o l a r i. Siri Consulenza e Organizzazione Srl Piazza IV Novembre, 5 20025 Legnano MI Tel. 0331-776177 Fax 0331-773216 www.siri.

C i r c o l a r i. Siri Consulenza e Organizzazione Srl Piazza IV Novembre, 5 20025 Legnano MI Tel. 0331-776177 Fax 0331-773216 www.siri. C i r c o l a r i E d i z i o n e I I I d i O t t o b r e 2 0 1 4 Siri Consulenza e Organizzazione Srl Piazza IV Novembre, 5 20025 Legnano MI Tel. 0331-776177 Fax 0331-773216 www.siri.it 2 AUTO IN COMODATO

Dettagli

La misura degli interessi moratori è stata determinata nel 5,27%. RITARDATI PAGAMENTI NEGLI APPALTI DI LAVORI PUBBLICI

La misura degli interessi moratori è stata determinata nel 5,27%. RITARDATI PAGAMENTI NEGLI APPALTI DI LAVORI PUBBLICI Attenzione: la Guida che state stampando è aggiornata al 11/09/2012. I file allegati con estensione.doc,.xls,.pdf,.rtf, etc. non verranno stampati automaticamente; per averne copia cartacea è necessario

Dettagli

http://www.gazzettaufficiale.it/guridb//dispatcher?task=attocompleto&service=1&dat...

http://www.gazzettaufficiale.it/guridb//dispatcher?task=attocompleto&service=1&dat... Pagina 1 di 5 MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI DECRETO 24 settembre 2008 Modalita' operative per l'erogazione di contributi a sostegno delle imprese di autotrasporto di merci per conto di

Dettagli

a) dichiarazione sostitutiva di certificazione, conforme al fac-simile di cui all'allegato 1 di questa circolare.

a) dichiarazione sostitutiva di certificazione, conforme al fac-simile di cui all'allegato 1 di questa circolare. Ministero dei Trasporti e della Navigazione - circolare 6 marzo 2000, n.u di g. mot n. a9 - prot. 513/4915/10 Decreto legislativo 4 febbraio 2000, n. 40, attuazione della direttiva 96/35/CE, consulenti

Dettagli

Introduzione. veicoli concessi in uso promiscuo ai dipendenti, ai collaboratori e agli amministratori;

Introduzione. veicoli concessi in uso promiscuo ai dipendenti, ai collaboratori e agli amministratori; Introduzione In questa rubrica di aggiornamento si prosegue con la trattazione della disciplina relativa agli autoveicoli, affrontando, in particolare, le seguenti questioni e problematiche: - veicoli

Dettagli

I CONTENUTI DEL DM 65/2010

I CONTENUTI DEL DM 65/2010 I CONTENUTI DEL DM 65/2010 INTRODUZIONE Questo regolamento entrerà in vigore il giorno 19/05/2010. Sinteticamente, gli adempimenti documentali e burocratici a cui sono soggette le imprese sono i seguenti:

Dettagli

Riguardo alle descritte alternative previste per l accesso al mercato, si chiarisce quanto segue:

Riguardo alle descritte alternative previste per l accesso al mercato, si chiarisce quanto segue: La nuova disciplina prevede che, a partire dalla data del 1 gennaio 2008, dette imprese, per esercitare l attività di autotrasporto di cose per conto di terzi, debbano, in alternativa: a) aver acquisito

Dettagli

Le recenti modifiche al Codice della Strada: patente a punti e altre implicazioni operative per le imprese

Le recenti modifiche al Codice della Strada: patente a punti e altre implicazioni operative per le imprese Assolombarda - CdS slides 1 1 Le recenti modifiche al Codice della Strada: patente a punti e altre implicazioni operative per le imprese CHIARA SOMARE Avvocato STUDIO LEGALE I - 20122 MILANO - VIA CURTATONE,

Dettagli

Stati membri della CEMT: Manuale d uso delle autorizzazioni CEMT (2009) capitolo 4, 5.

Stati membri della CEMT: Manuale d uso delle autorizzazioni CEMT (2009) capitolo 4, 5. - TRASPORTO INTERNAZIONALE - RELAZIONI DI TRAFFICO INTERNAZIONALI CHE CONSENTONO LA LOCAZIONE DEI VEICOLI SENZA CONDUCENTE di Franco MEDRI* e Maurizio PIRAINO** In ambito internazionale la locazione di

Dettagli

Cognome... Nome... Luogo di nascita... Data di nascita C.F. Sesso M F

Cognome... Nome... Luogo di nascita... Data di nascita C.F. Sesso M F RIMESSA DI VEICOLI (dpr 480/2001) NOLEGGIO VEICOLI SENZA CONDUCENTE (dpr 481/2001) Segnalazione certificata di inizio Attività AL COMUNE DII 33050 POZZUOLO DEL FRIULII Via XX settembre, 31 I Ai sensi dell

Dettagli

STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI

STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI DR. MATTEO DUROLA DR. BRUNO PARI DR.SSA CHIARA MACCHETTO Gentili Clienti Loro sedi Oggetto: istituzione della scheda di trasporto. Premesse, riferimenti normativi e

Dettagli

C I T T À D I C O N E G L I A N O

C I T T À D I C O N E G L I A N O Prot. n. 25391/A.E.P. BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI ECONOMICI PER LA DIFFUSIONE DI VEICOLI A BASSO IMPATTO AMBIENTALE 1. Presentazione Il presente bando disciplina le procedure per la presentazione

Dettagli

La riforma dell autotrasporto per conto terzi

La riforma dell autotrasporto per conto terzi La riforma dell autotrasporto per conto terzi Milano, 11 luglio 2007, Hotel dei Cavalieri dott. Paolo Stella I decreti attuativi che completano la riforma prevista dal D.Lgs. 286/2005 Con il decreto dirigenziale

Dettagli

MUDE Piemonte. Modalità operative generazione Procura speciale

MUDE Piemonte. Modalità operative generazione Procura speciale MUDE Piemonte Modalità operative generazione Procura speciale STATO DELLE VARIAZIONI Versione Paragrafo o Pagina Descrizione della variazione V01 Tutto il documento Versione iniziale del documento Sommario

Dettagli

http://www.assind.vi.it/notiziario/guideschede.nsf/p/guida_176

http://www.assind.vi.it/notiziario/guideschede.nsf/p/guida_176 Page 1 of 8 Attenzione: la Guida che state stampando è aggiornata al 30/09/2005. I file allegati con estensione.doc,.xls,.pdf,.rtf, etc. non verranno stampati automaticamente; per averne copia cartacea

Dettagli

DOMANDA PER OTTENERE IL RILASCIO DELL AUTORIZZAZIONE A SEGUITO DEL TRASFERIMENTO DELLA PROPRIETA DI AGENZIA (comma 3 art. 4 L.11/94) Il sottoscritto

DOMANDA PER OTTENERE IL RILASCIO DELL AUTORIZZAZIONE A SEGUITO DEL TRASFERIMENTO DELLA PROPRIETA DI AGENZIA (comma 3 art. 4 L.11/94) Il sottoscritto mod. 01(dom) -8/09.15 DOMANDA PER OTTENERE IL RILASCIO DELL AUTORIZZAZIONE A SEGUITO DEL TRASFERIMENTO DELLA PROPRIETA DI AGENZIA (comma 3 art. 4 L.11/94) Spazio per il protocollo Marca da bollo Al LIBERO

Dettagli

Circolare N.175 del 12 Dicembre 2012. L annotazione sulla carta di circolazione degli utilizzatori abituali

Circolare N.175 del 12 Dicembre 2012. L annotazione sulla carta di circolazione degli utilizzatori abituali Circolare N.175 del 12 Dicembre 2012 L annotazione sulla carta di circolazione degli utilizzatori abituali L annotazione sulla carta di circolazione degli utilizzatori abituali Gentile cliente con la presente

Dettagli

CITTA DI SAN DANIELE DEL FRIULI. Regolamento Comunale per l esercizio del servizio di noleggio con conducente con autobus da rimessa

CITTA DI SAN DANIELE DEL FRIULI. Regolamento Comunale per l esercizio del servizio di noleggio con conducente con autobus da rimessa CITTA DI SAN DANIELE DEL FRIULI Regolamento Comunale per l esercizio del servizio di noleggio con conducente con autobus da rimessa Approvato con delibera del Consiglio Comunale n. 99 del 26.10.2001 ART.

Dettagli

ORDINANZA N. 47 DEL 11/03/2014

ORDINANZA N. 47 DEL 11/03/2014 Città di Nardò (Provincia di Lecce) Prot. N. 8621 del 11/03/2014 AREA ISTITUZIONALE - STAFF SINDACO Servizio Corpo degli Operatori di Polizia Locale ORDINANZA N. 47 DEL 11/03/2014 OGGETTO: Ordinanza di

Dettagli

LE SANZIONI E I PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI PREVISTI DAL D. LGS. N. 114 DEL 1998 IN MATERIA DI COMMERCIO

LE SANZIONI E I PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI PREVISTI DAL D. LGS. N. 114 DEL 1998 IN MATERIA DI COMMERCIO LE SANZIONI E I PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI PREVISTI DAL D. LGS. N. 114 DEL 1998 IN MATERIA DI COMMERCIO di Claudio Venturi Sommario: 1. Premessa. 2. Le sanzioni per il commercio all ingrosso e al dettaglio

Dettagli

Roma, 9 maggio 2007. prot. n. 43325. Ai Direttori dei Settori Trasporti dei SIIT LORO SEDI. A tutti gli Uffici Motorizzazione Civile LORO SEDI

Roma, 9 maggio 2007. prot. n. 43325. Ai Direttori dei Settori Trasporti dei SIIT LORO SEDI. A tutti gli Uffici Motorizzazione Civile LORO SEDI DIPARTIMENTO PER I TRASPORTI TERRESTRI Via G. Caraci, 36 00157 Roma prot. n. 43325 Roma, 9 maggio 2007 Ai Direttori dei Settori Trasporti dei SIIT LORO SEDI A tutti gli Uffici Motorizzazione Civile LORO

Dettagli

Art. 3 - Competenze comunali Art. 4 - Commissione comunale Art. 5 - Criteri per la redazione del regolamento comunale

Art. 3 - Competenze comunali Art. 4 - Commissione comunale Art. 5 - Criteri per la redazione del regolamento comunale REGIONE PUGLIA L.R. 3 aprile 1995, n. 14: Modalità di attuazione della legge 15 gennaio 1992, n. 21 "Legge quadro per il trasporto di persone mediante autoservizi pubblici non di linea". (B.U.R. 18 aprile

Dettagli

IL CONTROLLO DI POLIZIA STRADALE NELL AUTOTRASPORTO

IL CONTROLLO DI POLIZIA STRADALE NELL AUTOTRASPORTO IL CONTROLLO DI POLIZIA STRADALE NELL AUTOTRASPORTO TRASPORTO PER CONTO TERZI NAZIONALE Documenti conducente: Documento di identità; Patente di guida; Cqc; Documento rapporto di lavoro; Fogli di registrazione;

Dettagli

Mietfahrzeuge ohne Fahrer. Locazione dei veicoli senza conducente

Mietfahrzeuge ohne Fahrer. Locazione dei veicoli senza conducente Abteilung 38 - Mobilität Amt 38.1 Amt für Planung und Gütertransport Ripartizione 38 - Mobilità Ufficio 38.1 Ufficio pianificazione e trasporto merci Mietfahrzeuge ohne Fahrer 24. Mai 2008 Dr. Giampiero

Dettagli

S E N A T O D E L L A R E P U B B L I C A

S E N A T O D E L L A R E P U B B L I C A S E N A T O D E L L A R E P U B B L I C A X I I I L E G I S L A T U R A N. 481 D I S E G N O D I L E G G E d iniziativa del senatore CASTELLI COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 22 MAGGIO 1996 Norme a favore

Dettagli

Novità sulla guida dei ciclomotori e sul trasporto del secondo passeggero

Novità sulla guida dei ciclomotori e sul trasporto del secondo passeggero Novità sulla guida dei ciclomotori e sul trasporto del secondo passeggero A far data dal 14 Luglio 2006 si concretizzano le nuove norme sulla circolazione dei ciclomotori, ed entrano in vigore le modifiche

Dettagli

Ministero del Trasporti, circolare 10 agosto 2007, n. prot. 77898/8.3

Ministero del Trasporti, circolare 10 agosto 2007, n. prot. 77898/8.3 Ministero del Trasporti, circolare 10 agosto 2007, n. prot. 77898/8.3 Oggetto: Obbligo del possesso e rilascio della carta di qualificazione del conducente. Con circolare prot. 29092/23.18.03 del 27 marzo

Dettagli

Dal 14.03.2013 via all ecoincentivo auto

Dal 14.03.2013 via all ecoincentivo auto Dal 14.03.2013 via all ecoincentivo auto Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che il legislatore, con il Decreto sviluppo, ha previsto l introduzione di alcuni incentivi a favore di

Dettagli

MINISTERO DEI TRASPORTI. DECRETO 2 Agosto 2007, n. 161

MINISTERO DEI TRASPORTI. DECRETO 2 Agosto 2007, n. 161 MINISTERO DEI TRASPORTI DECRETO 2 Agosto 2007, n. 161 Regolamento recante la fissazione delle tariffe applicabili alle operazioni di revisione dei veicoli. IL MINISTRO DEI TRASPORTI di concerto con IL

Dettagli

Circolare N. 117 del 2 Settembre 2015

Circolare N. 117 del 2 Settembre 2015 Circolare N. 117 del 2 Settembre 2015 La revisione delle macchine agricole Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che, con il DM 20.5.2015 è stata recentemente disposta la revisione generale,

Dettagli

Le nuove sanzioni per la durata della guida e dei riposi degli autoveicoli adibiti al trasporto di persone o cose (aggiornate biennio 2013 2014)

Le nuove sanzioni per la durata della guida e dei riposi degli autoveicoli adibiti al trasporto di persone o cose (aggiornate biennio 2013 2014) Le nuove sanzioni per la durata della guida e dei riposi degli autoveicoli adibiti al trasporto di persone o cose (aggiornate biennio 2013 2014) Tabelle di sintesi con i calcoli delle percentuali e delle

Dettagli

COMUNE DI SPILIMBERGO

COMUNE DI SPILIMBERGO COMUNE DI SPILIMBERGO PROVINCIA DI PORDENONE REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DEL SERVIZIO DI NOLEGGIO CON CONDUDCENTE CON AUTOBUS DA RIMESSA E PER LE MODALITA DI RILASCIO E DI RINNOVO DELLE RELATIVE

Dettagli

LICENZA TAXI (L. 15.1.1992 n. 21)

LICENZA TAXI (L. 15.1.1992 n. 21) 1 ESTREMI DI ISCRIZIONE DELLA DICHIARAZIONE (A CURA DELL UFFICIO) Ufficio ricevente Presentata il Modalità di inoltro Data protocollo Num. Prot fax a mano posta via telematica NUMERO ASSEGNATO ALLA PRATICA

Dettagli

MANCATE ANNOTAZIONI SULLA CARTA DI CIRCOLAZIONE DAL 3 NOVEMBRE SCATTANO LE SANZIONI

MANCATE ANNOTAZIONI SULLA CARTA DI CIRCOLAZIONE DAL 3 NOVEMBRE SCATTANO LE SANZIONI Dott. Giovanni Maria CONTI Dott. Emanuela Maria CONTI Dott. Marcello PRIORI Dott. Domenico MAISANO Avv. Emanuela REGAZZI Dott. Simone DALLEDONNE Dott. Lorenzo PICCININI Dott. Florjan SHTYLLA Dott. Domenico

Dettagli

AL SETTORE TRASPORTI DELL AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI CATANZARO

AL SETTORE TRASPORTI DELL AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI CATANZARO AL SETTORE TRASPORTI DELL AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI CATANZARO MODELLO ADEGUAMENTO Agg. 30/11/2009 APPORRE QUI LA MARCA DA BOLLO DA EURO 14,62 ADEGUAMENTO REQUISITI AL D.Lgs. 395/2000 DI CUI AL D.M.

Dettagli

COMUNE DI CASTEL SAN GIORGIO PROVINCIA DI SALERNO P.zza A. Amabile, 1 C.F. 80021560653

COMUNE DI CASTEL SAN GIORGIO PROVINCIA DI SALERNO P.zza A. Amabile, 1 C.F. 80021560653 COMUNE DI CASTEL SAN GIORGIO PROVINCIA DI SALERNO P.zza A. Amabile, 1 C.F. 80021560653 Bando di concorso pubblico per l'assegnazione di 3 (tre) autorizzazioni per l'esercizio del servizio di noleggio con

Dettagli

Quesiti autotrasporto. ACCESSO AL MERCATO Dott. Salvatore Antonio Trombetta

Quesiti autotrasporto. ACCESSO AL MERCATO Dott. Salvatore Antonio Trombetta Quesiti autotrasporto ACCESSO AL MERCATO Dott. Salvatore Antonio Trombetta 1) Chi rilascia l'autorizzazione per circolare a un veicolo eccezionale su una strada provinciale? A) la Provincia B) l'anas C)

Dettagli

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI DECRETO INTERMINISTERIALE 20 maggio 2015 (G.U. n. 149 del 30.6.2015)

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI DECRETO INTERMINISTERIALE 20 maggio 2015 (G.U. n. 149 del 30.6.2015) MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI DECRETO INTERMINISTERIALE 20 maggio 2015 (G.U. n. 149 del 30.6.2015) Revisione generale periodica delle macchine agricole ed operatrici, ai sensi degli articoli

Dettagli