]ffiffiffiffih$t#ffiffi[#ffilll. Il Presidente della Sezione regionale della Campania dell'albo Nazionale Gestori Ambientali

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "]ffiffiffiffih$t#ffiffi[#ffilll. Il Presidente della Sezione regionale della Campania dell'albo Nazionale Gestori Ambientali"

Transcript

1 istituita presso Ia Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di NAPOLI Corso Meridionale" 58 - c/o Borsa Merci - Otgs t SZIOO Numero d'iscrizione NAl4089 Il Presidente della Sezione regionale della Campania dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Visto il decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, e successive modificazioni e integrazioni e, in particolare, il decreto legislativo 3 dicembre 20 10, n.205, recante disposizioni di attuazione della direttiva2008l98lce del Parlamento Europeo e del Consiglio del l9 novembre 2008, relativa ai rifiuti; Visto, in particolare, l'arlicolo 272, comma 5, del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, che individua tra le imprese e gli enti tenuti ad iscriversi all'albo nazionale gestori ambientali, in prosieguo denominato Albo, le imprese che svolgono l'attività di raccolta e trasporto dei rifiuti; Visto, altresì, il comma 10 dell'arlicolo 212 del D. Lgs , come sostituito dall'articolo 25, comma 1, lettera c), del D. Lgs , il quaie prevede che f iscrizione all'albo per le attività di raccolta e traspofio dei rifiuti pericolosi ò subordinata alla prestazione di idonee garanzie finanziarie a favore dello Stato; Visto il decreto 3 giugno 2014, n. 120 del Ministero dell'ambiente, di concerto con il Ministro dello sviluppo economico e il Ministro delle infrastrutture e dei trasporli, recante il Regolamento per la definizione delle attribuzioni e delle rnodalità di organizzazione dell'albo nazionale dei gestori ambientali, dei requisiti tecnici e finanziari delle imprese e dei responsabili tecnici, dei termini e delle modalità di iscrizione e dei relativi diritti annuali, e, in parlicolare, l'articolo 6, comma 1, lettere a) e b); Visto il decreto 8 ottobre 1996 (pubblicato sulla G.U. 2 gennaio 1991, n.1), modificato con decreto 23 aprile 1999 (pubblicato sulla G.U 26 giugno 1999, n. 148) recante le modalità di prestazione delle garanzie finanziarie a favore dello Stato da parle delle imprese che effettuano l'attività di trasporto dei rifiuti; Viste le deliberazioni del Comitato nazionale dell'albo n. I del 30 gennaio 2003, relativa ai criteri e requisiti per l'iscrizione all'albo delle imprese che svolgono le attività di raccolta e trasporlo dei rifiuti, e n. 3 del l6 luglio 1999, e successive rnodifiche e integrazioni, relativa ai requisiti professionali del responsabile tecnico; Vista la richiesta di revisione presentata in data registrata al numero di protocollo 16884/201,1; Vista la deliberazione della Sezione regionale della Campania di data l8l12l20l1con la quaie l'impresa/ente METAL SUD S.R.L. è stata iscritta all'albo nella categoria 4 classe F. Vista la deliberazione della Sezione regionale della Campania di data con la quale è stata accolta la domanda di iscrizione all'albo nella categoria 5 classe F dell'impresa/ente METAL SUD S,R.L.; Vista la deliberazione della Sezione regionale della Campania in data 18ll2l20l1con cui sono state accettate le garanzie finanziarie presentate con polizza fide iussoria assicurativa/fideiussione bancaria n prestate da Allianz S.p.A. per l'imporlo di Euro 51645,69 per la categoria 5 classe F dell'impresa/ente METAL SUD S.R.L.. DISPONE Art. 1 (isuizione) Denominazione: METAL SUD S.R.L. Con Sede a: BONEA (BN) lndirizzo: VIA SEPALONE 3 CAP: C. F.: è iscritta all'albo Nazionale Gestori Ambientali come segue: Art.2 (leg ale/i rapp res e n t«nte /i) +-- o- +É n: j- : ABETE MARIO Codice fiscale: BTAMRA57E031262W Carica: arnministratore unico METAL SUD S.R.L. Numero lscrizione NA Prot. n del 19/12/2014 Pagina 1 di 5 ]ffiffiffiffih$t#ffiffi[#ffilll

2 - Albo Nazionale Gestori Ambientali istituita presso 1a Camera di Commercio lndustria Artigianato e Agricoltura di NAPOLI Dlgs 152/06 ABETE ANTONIO codice fiscale: BTANTNS5Al 8A783H abilitato per lale categoria/e e classe/i: (r esp o n s ub ile/i tecnic o /i) 4-F 5-F Rirì [] I [16 [1-,Ai r- esc,, Ta:: Elenco mezzi inerenti I'iscrizione Targa: A CatJgoria veicolo: SEMIRìMORCHIO PER TRASPORTO DI COSE Targa:4D36406 CatJgoria veicolo: SEMIRIMORCHIO PER TRASPORTO Dl COSE Targa: AE86650 CatJgoria veicolo: zumorchio PER TRASPORTI SPECIFICI Targa: AT013AS Categoria veicolo : AUTOCARRO Targa:CW652WW Categoria veicolo: TRATTORE STRADALE Targa:EM248MV catlgoria veicolo: AUTOVEICOLO per TRASpORTt SPECIFICt Targa:ER789HW CatJgoria veicolo: AUTOVEICOLO PER TRASPORTI SPECIFICI Art.3 (categorie, tipolttgie di t'ifiuti e me::i utili::ahilil Iscrizione Ordinaria categoria: 4 Raccolta e trasporto di rifiuti speciali non pericolosi classe: F quantità annua complessivamente trattata inferiore a 3'000 t' inizio validità : 18 I fine validità: l8ll2l20l9 Elenco mezzit ca teg ì P: cla ss t F c;: in iz: c, Tar_:". Caie:,- Cate:r Carel.r; Tar-.a r C a:e S..: Rirì-:: : 1'0 I Tar_s::,l CareS;.: Tar_sa.{ Categ..:.. Rrtìur::. i1-ì oi,,,t J l r.(.ll l-r.b [16 0] l-..{i trni d; esclusir ar Targa: AT0l3AS Categoria veicolo: AUTOCARRO Targa: AA5750-t Catègoria veicolo: SEMIRIMORCHIO PER TRASPORTO DI COSE METAL SUD S.R.L, Numero lscrizione NA 1,1089 Prot. n del 19ll2l20l4 Pagina 2 di 5,.ru;ij METAL Si Numero Isc Provvedìm,

3 -t r1:i.11.--*.-' t,4 "r.-'!.,'rq I i " -' ti t-;.': L ì ;-: t;l."" i;;';il Albo Nazionale Gestori Ambientali istituita presso Ia Camera di Commercio Industria Arligianato e Agricoltura di NAPOLI DÌgs Rifiuti per i mezzi sopraindicati il r.0s.0rl il [12.0i.02] [ ] 1r2.0r.041 us.0 r.041 [ r 5.0 r.05] I s.0 r.061 [ r6.0r.06] [ r6.0 r.r2] 1r6.0r.161 []6.0r.r71 il [ e] [16.0r.20] u [ r] I7.04.0r1 il u I il s1 [ ] [ ] [19.0r.02] u9.r0.021 [ ] u Ai fini dello svolgimento delle attività di cui alla categoria 4 - F devono essere utilizzati per il traino di semirimorchi esclusivamente i seguenti trattori stradali: Targa: CW652WW Categoria veicolo: TRATTORE STRADALE categoria: 5 Raccolta e trasporto di rifiuti pericolosi classe: F quantità annua complessivamente trattata inferiore a t. inizio validità'. l8l l2l20l 4 rine validità: l8ll2l20l9 Tarea: AD36406 Categoria veicolo: SEMIRIMORCHIO PER TRASPORTO DI COSE Tarea: AE86650 Categoria veicolo: RIMORCHIO PER 1'RASPORTI SPECIIiCI Tarea: ER789HW Categoria veicolo: AUTOVEICOLO PER TRASPORTI SPECIFICI Tarea: EM248MV Catesoria veicolo: AUTOVEICOLO PER TRASPORTI SPECIFICI Ritìuti per i mezzi sopraindicati -lo 0l.0-{*l Tarea: AT013AS CategorÌa veicolo: AUI'OCARRO i,irg.r: A.\5750{ Categoria veicolo: SEMIRIMORCHIO PER TRASPORTO DI COSE Riiìuti per i m zzi sopraindicati 1-ì.01.09*l [ *l [ *] I *l U3.0t.13*l u *l I *l il *l u *l *l [ ] I *l [ *] [ *] [ *] [ *] [ 'k] [ *] : i*l I r 6.0 r.1,1*] [ I *] I *l il *l U 9. I 0.03*l {i lrni dello srolgirrento delle attività di cui alla categoria 5 - F devono essere utilizzati per il traino di semirimorchi esclusir amente i sesuenti trattori stradali: larsa: CW652\\,; r' -::: -.Categoria veicoìo: TRATTORE STRADALE Art.4 (prescrizioni) METAL SI.rD S.R.L. Nurnero lscrizione NA Prot. n.2721et2014 det tettztzltl Pagina 3 di 5 llll ffiffiffiffih$f#ffi

4 istituita presso la Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di NAPOLI - Dlgs 152/06 La ditta è tenuta ad osservare le seguenti prescrizionl: l) Durante il trasporto i rifiuti devono essere accompagnati da copia autentica del presente provvedimento d'iscrizione o copia del provvedimento corredata dalla dichiararioneldi conformità all'originale resa dal legale rappresentante ai sensi deil'articolo 47 del D.P.R. 28 dicembre 2000, n' 445; 2) L,attività di trasporto dei rifiuti deve essere svolta nel rispetto delle disposizioni del decreto legislativo 3 aprile 2006' n e delle relative norme regolamentari e tecniche di aituazione, e del D'M. 17 dicembre 2009 e successive modifiche e integrazioni; : -- r^r1,^.r:^^r^ 1( ^^*,-o 1 3) L,idoneitàtecnica deimezzi,attestata dal responsabile tecnico secondo le modalità previste dall'arlicolo l5 comma -l lettera a), deve essere garantitacon interventi pàriodici di manutenzione ordinaria e straordinaria. ln parlicolare, durante il trasporlo dei rifiuti deve essere rmpedita ia dispersione, lo sgocciolamento dei rifiuti, 1a fuoriuscita di esalazioni moleste e cleve essere garantita la protezione dei rifiuti trasportati da agenti atmosferici; i nrezzi devono essere sottoposti a bonifiche, prìma di esseré adibiti ad altri tipi di trasporto e, comunque' a bonifiche periodiche Deve essere ga.urtito il corretto furzionamento dei recipienti mobili destinati a contenere i rifiuti: zl) E, fatto obbligo al trasportatore di sincerarsi dell'accettazione dei rifluti da parte del destinatario prima di iniziare il traspofio e, comunque, di riportare il rihuto all'insediamento di provenienza sé il destinatario non lo riceve; di accertarsi che i1 destinatario sia munito delle autorizzazioni o iscrizioni previste ai sensi del decreto legislativo 3 aprile 2006, n' t52; 5) Durante il traspor-to dei rifiutr sanitari devono essere rispettate le prescrizioni stabilite dalle specifiche disposizioni che disciplinano la gestione di questa categoria di rifiuti càn parricoiare riferimento alle norme di tutela sanitaria e ambientale sulla gestione dei rifiuti sanitari a rischio infettivo' 6) I recipienti, flssi e mobili, ùiilizzali per i1 traspofio di rifiuti pericolosi devono essere sottoposti a trattamenti di bonifica ogni volta che siano destinati ad essere reimpiegati per traspoftare altri tipi dr rifiuti: tale trattamento deve essere appropriato alle nuove utilizzazioni' :/ r(ré#,, I Pd;'# i 1: I hiry;;rr { r ìr r l È-;rri 'W, :c.-l: -^^-:^^r^^: -^* +.-onn#^ rìi rrrn,ol 7) E, in ogni caso vietato utilizzare mezzi e recipienti che hanno contenuto rifiuti pericolosi per il trasporlo di prodotti aiimentari. Inoltre, i.".lpi.rrti mobili destinati a contenere i rifiuti devono possedere adeguati requisiti di resistenza in relazione alle proprietà chirnico-fisiche ed alle caratteristiche di pericolosità dei rifiuti contenuti e devono essere provvisti di: A - idonee chiusure per impedire la fuoriuscita del contenuto; B - accessori e dispositivi atti ad effettuare in condizioni di sicurezza le operazioni di riempimento e svuotamento; C-mezzidipresaperrenderesicureedagevoli[eoperazionidi-movimentazione. g)fattosalvoquantoprevistodall'arlicolo187àeldecretolegìslativo3aprile2006,n 152,èvietatoil trasporto contemporaneo su uno stesso veicolo di rifiuti pericolosi o di rifiuti pericolosi e rifiuti non pericolosi che tra loro risultino incompatibili ovvero suscettibili di reagire clando luogo allà forrnazione di prodotti esplosivi, infiarnmabili o comunque peqicolosi; qj ii"ìàilàgi; ; 1 traspofto dei rifiuti non pericolosi devono rispettare le norme previste dalla disciplina sull.autotras..porto.nonché, se del caso, quelle previste per il traspoflo delle r.nerci pericolose. f-:i*trf iuggìà ed il trasporto dei rifiuti pericolosi devono rispettare le seguenti disposizioni: a) sui veicoli deve essere apposta una targa di metallo o un'etichetta adesiva di lato cm '10 a fbndo giallo, recante la lettera,,r,,di colore.,..o uitu crn 20. laiga cm 15 con larghezza del segno di cm 3. La targa va posta sulla par-te posteriore del veicolo, a destra ed in modo da essere ben visibile. b) sui col1i deve essere apposta un'etichetta o un marchio inamovibile a fondo giallo aventi le misure di cm 15x15' recante la lettera.,r" di colore nero alta cm 10, larga cm 8, con Targhezza del segno di cm 1,5. Le etichette devono resistere adeguatamente all,esposizione atmosferià senza subire sostanziali alterazioni; in ogni caso la loro collocazione deve permettere sempre una chiara e immediata lettura. Devono altresì essere rispettate,,é d.1.uro, le disposizioni previste in materia di traspol'to delle merci pericolose l0 ) I veicoli adibiti al trasporto dei rifiuti pericolosi devono essere dotati di mezzi per provvedere ad una prima.;;;ti;irr,oiuirrarion" e/o ai contenimento del1a dispersione dei rifiuti che dovessero accidentalmente fuoriuscire dai contenitori, nonché dimezzidi protezione individuale per il personale addetto al traspot'to. 11) In caso di spandimento accideniale dei rifiuti imateriali utllizzati per la loro raccolta. recupero e riassorbimento dovranno essere smaltiti secondo le rnodalità adottate per i rifiuti e insieme agli stessi, :,! li,l il 12) ) no\ e che gatat modi appli, r3) E prece 8 otio t4) 11 I (ì r appiic espres Ar r e:. Corn::: alter::., ir '!i'', /,É; '.*P-/ METAL SUD S.R.I,. Numero lscrizione NA I 4089 Prowedimento di Rinnovo Prot. n del 19ll2l20l4 ]tffiffiffiffihéf#ffifffil$ffii METAL SL-T Numero Iscri: Provvedimen: Pagina 4 di 5

5 istituita presso la Camera di Commercio lndustria Artigianato é Agricoltura di NApOLI Corso Meridionale, 58 - c/o Borsa Merci _ Dlgs 152i06 l2) Le imprese registrate ai sensi del regolamento (CE) r , del Parlamento Europeo e del Consiglio, del 25 novembre 2009 (EMAS) e le imprese in possesso della certificazione ambientale ai sensi delja norma Uni En Iso i400 I che liuiscono dell'agevolazione prevista dall'art. 212, comma 10, del DIgs in materia di riduzione delle garanzie finanziarie, sono tenute a comunicare alla Sezione regionale o provinciale competente ogni variazione, modifica, sospensione, revoca relativamente alle certificazioni o registraiioni sopra descritte. In difetto saranno applicati iprovvedimenti dicuiall'art. 19 dcl DM 3 giugno 2014,n.120. l3) Entro e non oltre 180 giorni dal venir meno delle condizioni cui è subordinata la concessione dei benefici di cui al precedente punto, l'irnpresa iscritta deve adeguare l'importo della garanzi afinanziaria secondo quanto previsto dal DM 8 ottobre 1996, cosi come modificato dal DM 23 aprile 1999 l4) Il presente provvedimento è rilasciato esclusivamente ai fini e per gli effetti del decreto legislativo 3 aprile 2006,n. 152' Resta fermo I'obbligo dell'impresa a osservare e rispettare tutte le prescrizioni derivanti d*alte norme É disposizioni applicabili al caso, con parlicolare riguarclo a quelle in materia di igiene, di ambiente e di trasporto, che si intendono qui espressamente rìchiamate e singolarmente condizionanti la validità e I'efficacia dell,iscrizione. Art.5 (ricorso) Avverso il presente provvedimento, è ammesso, entro 30 giorni dal ricevimento, ricorso gerarchico Comitato Nazionale dell'albo Nazionale Gestori Ambientaii, Via Cristoforo Colombo, 44 * alternativa entro 60 gg. alla competente Sezione del Tribunale Amministrativo Regionale. improprio Roma, od al in NAPOLI. 19/12t2014 II Segretario - Gerardo Pepe - Il Presidente - Comm, Pietro Russo - (Firma omessa ai sensi dell,art.3, c.2, D.Lgs. lz/0219j,n.39) : +E - METAL SUD S.R.I, Numero Iscrizione NA I 4089 Prot. n del 19tt}t20t1 I r ri ffi ffi ffi ffi fléfl#ffi ffiifltrffi I I I Pagina 5 di 5

Albo Nazionale Gestori Ambientali. Iscrizione N: NA10736 Il Presidente della Sezione regionale della Campania dell'albo Nazionale Gestori Ambientali

Albo Nazionale Gestori Ambientali. Iscrizione N: NA10736 Il Presidente della Sezione regionale della Campania dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Iscrizione N: NA10736 Il Presidente della Sezione regionale della Campania dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Visto il decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, e successive modificazioni e integrazioni

Dettagli

Art.2 (legale/i rappresentante /i)

Art.2 (legale/i rappresentante /i) istituita presso la Camera di Commercio ndustria Artigianale e Agricoltura di MLANO Numero d'iscrizione M02917 Presidente della Sezione regionale della Lombardia dell'albo Nazionale Gestori Ambientali

Dettagli

S.I.L.C. S.r.l. Via Cascina Secchi, 211-24040 ISSO (BG) TRASPORTO RIFIUTI PERICOLOSI ELENCO AUTORIZZAZIONI (ISCRIZIONI ALBO GESTORI AMBIENTALI)

S.I.L.C. S.r.l. Via Cascina Secchi, 211-24040 ISSO (BG) TRASPORTO RIFIUTI PERICOLOSI ELENCO AUTORIZZAZIONI (ISCRIZIONI ALBO GESTORI AMBIENTALI) S.I.L.C. S.r.l. Via Cascina Secchi, 211-24040 ISSO (BG) TRASPORTO RIFIUTI PERICOLOSI ELENCO AUTORIZZAZIONI (ISCRIZIONI ALBO GESTORI AMBIENTALI) PROVVEDIMENTO DESCRIZIONE RILASCIATO DA SCADENZA Iscrizione

Dettagli

Numero d'iscrizione FI00075 Il Presidente della Sezione regionale della Toscana dell'albo Nazionale Gestori Ambientali

Numero d'iscrizione FI00075 Il Presidente della Sezione regionale della Toscana dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Numero d'iscrizione FI00075 Il Presidente della Sezione regionale della Toscana dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Visto il decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, e successive modificazioni e integrazioni

Dettagli

IiltffiffiffiffiffiH,ÉH{tffiffiffi]t. Art,2 (le g ale/i r ap p r es entante /i) 4-C

IiltffiffiffiffiffiH,ÉH{tffiffiffi]t. Art,2 (le g ale/i r ap p r es entante /i) 4-C Dlgs 152/06 Numero d'iscrizione ve00783 Il Presidente della Sezione regionale del Veneto dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Visto il decreto legislativo 3 aprile 2006,n. 152, e successive modificazioni

Dettagli

Art. 2 (legale/i rappresentante /i)

Art. 2 (legale/i rappresentante /i) Numero d iscrizione FI00150 Il Presidente della Sezione regionale della Toscana dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Visto il decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, e successive modificazioni e integrazioni

Dettagli

Art. 2 (legale/i rappresentante /i)

Art. 2 (legale/i rappresentante /i) Numero d iscrizione VE00056 Il Presidente della Sezione regionale del Veneto dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Visto il decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, e successive modificazioni e integrazioni

Dettagli

llllffiffiffiffih$ffitriffiffiffill1 Art.2

llllffiffiffiffih$ffitriffiffiffill1 Art.2 ' Albo Nazionale Gestori Ambientali Via Capitan Bavastro, 116 Numero d'iscrizione RMO1399 Il Presidente della Sezione regionale del Lazio dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Visto il decreto legislativo

Dettagli

Iscrizione N: FI02041 II Presidente ' della Sezione regionale della Toscana dell'albo Nazionale Gestori Ambientali

Iscrizione N: FI02041 II Presidente ' della Sezione regionale della Toscana dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Iscrizione N: FI02041 II Presidente ' della Sezione regionale della Toscana dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Visto l'articolo 212 del decreto legislativo 3 aprile 2006, n.152, e successive modifiche

Dettagli

Iscrizione N: FI17305 Il Presidente della Sezione regionale della Toscana dell'albo Nazionale Gestori Ambientali

Iscrizione N: FI17305 Il Presidente della Sezione regionale della Toscana dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Iscrizione N: FI17305 Il Presidente della Sezione regionale della Toscana dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Visto il decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152; Visto, in particolare, l articolo 212,

Dettagli

Iscrizione N: VE01891 Il Presidente della Sezione regionale del Veneto dell'albo Nazionale Gestori Ambientali

Iscrizione N: VE01891 Il Presidente della Sezione regionale del Veneto dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Iscrizione N: VE01891 Il Presidente della Sezione regionale del Veneto dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Visto il decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152; Visto, in particolare, l articolo 212,

Dettagli

ffil$1jffiffiffih#ffiffihtrffii I I di 5 Visto VIA REPETTO, 33 R. lilt

ffil$1jffiffiffih#ffiffihtrffii I I di 5 Visto VIA REPETTO, 33 R. lilt AUTORIZZAZIONE L'INTENDENZA DI FINANZA DI c.f.00796640100 B istituita presso la Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Piazza De Ferrari,2 Dlgs 12106 Numero d'iscrizione G80033 Il Presidente

Dettagli

Iscrizione N: FI20219 Il Presidente della Sezione regionale della Toscana dell'albo Nazionale Gestori Ambientali

Iscrizione N: FI20219 Il Presidente della Sezione regionale della Toscana dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Iscrizione N: FI20219 Il Presidente della Sezione regionale della Toscana dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Visto il decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, e successive modificazioni e integrazioni

Dettagli

i ilîúiliftflfifiiîírrfiîîtittt

i ilîúiliftflfifiiîírrfiîîtittt i ilîúiliftflfifiiîírrfiîîtittt Albo Nazione Gestori Ambienti la Camera di Commercio Industria Arlrgianato e Agricoltura di TORINO Via S. Francesco dapaola,24 Iscrizione N: TO02258 Il Presidente della

Dettagli

c. r.. 0043367017\ è iscritta all' Albo Nazionale Gestori Ambientali come segue:

c. r.. 0043367017\ è iscritta all' Albo Nazionale Gestori Ambientali come segue: Albo Nazionale Cestori AmbientaJi SEZIONE REGIONALE DELLA LOMBARDIA Numcro d'iscrizione MJOI052 Il Presidente della Sezione regionale della Lombardia dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Visto il decreto

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Prot. n. 01/ALBO/CN 16 GEN. 2012 Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI Deliberazione 16 gennaio 2102 Iscrizione all Albo per il solo esercizio

Dettagli

rffi rl rfl irúfl irîiiu ÍÍfi rflr

rffi rl rfl irúfl irîiiu ÍÍfi rflr '' Albo Nazionale Gestori Ambientali istituita presso la camera di Commercio lndustria Artigianato e Agricoltua di MILANO Numero d'iscrizione Mr03473 Il Presidente della Sezione regionale della Lombardia

Dettagli

Albo Nazionale Gestori Ambientali.SEZIONE REGIONALE LOMBARDIA. di Commercio Industria Artigianato Via Meravigli,9/B Dlss 152/06

Albo Nazionale Gestori Ambientali.SEZIONE REGIONALE LOMBARDIA. di Commercio Industria Artigianato Via Meravigli,9/B Dlss 152/06 istituita presso la Camera Albo Nazionale Gestori Ambientali.SEZIONE REGIONALE LOMBARDIA. di Commercio Industria Artigianato Dlss 152/06 e Agricoltura di Milano Iscrizione N: MI000701/OS Prot. No l{10340221

Dettagli

AUTORIZZAZIONI BONIFICA BENI CONTENENTI AMIANTO FI 10335 10 - A

AUTORIZZAZIONI BONIFICA BENI CONTENENTI AMIANTO FI 10335 10 - A AUTORIZZAZIONI BONIFICA BENI CONTENENTI AMIANTO FI 10335 Categoria 10 - A Aggiornato al 4 maggio 2016 Selin S.r.l. Via Antonino Caponnetto, 1/Int 50041 Calenzano (FI) Tel. 055.318071 Fax. 055.3436770 Codice

Dettagli

Art. 2 (lega/eli rappresentante

Art. 2 (lega/eli rappresentante ~ Genova ~ IMPOSTADI BOLLO ASSOL- TA IN MOOO VIRTUALE - AUTORIZZAZIONE DELL'IN- TENDENZA DI FINANZA 01 C.F. 00796640100 \ istituita presso la Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di

Dettagli

'Bari, lì. Spett.le Demolizioni Industriali S.r.l. Via per Oria, Km.0+700 72021 F r ancav illa F ontana lbr) IL SEGRT,TARIO (Dr.

'Bari, lì. Spett.le Demolizioni Industriali S.r.l. Via per Oria, Km.0+700 72021 F r ancav illa F ontana lbr) IL SEGRT,TARIO (Dr. @,/r/ ".;t-./rrnle. n r.1,/1o ALBO NAZIONALE GÉSTOBI AMAIENTALI SEZIONE FEGIONAIE DELLA PUGLIA RACCOMANDATAA.R. Rif. Prot.n.14101/2010 LS l?dí H 145) B4139 'Bari, lì 0.,* FEB t0ll Spett.le Demolizioni

Dettagli

Art.2 ( e g ale/í r ap p r e s e nt ant e/í)

Art.2 ( e g ale/í r ap p r e s e nt ant e/í) Albo Nazionale GestorÍ Ambientali - Albo Gestori Ambientali - Sezíone Campania Corso Meridionale, 58 - c/o Borsa Merci - Dlgs 152106 a Iscrizione N: NA00366 Il Presidente della Sezione regionale della

Dettagli

Art.2 (leg ale roppresentante /i)

Art.2 (leg ale roppresentante /i) AIbo Nazionale Gestori Ambientali Iscrizione N: CA02876 II Presidente Della Sezione regionale della Sardegna dell'albo nazionale Gestori Ambientali Visto I'articolo 212, del decreto legislativo 3 aprile

Dettagli

Iscrizione N: VE00342 Il Presidente della Sezione regionale del Veneto dell'albo Nazionale Gestori Ambientali

Iscrizione N: VE00342 Il Presidente della Sezione regionale del Veneto dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Iscrizione N: VE00342 Il Presidente della Sezione regionale del Veneto dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Visto il decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, e successive modificazioni e integrazioni

Dettagli

Iscrizione N: NA00517 II Presidente Della Sezione regionale della Campania dell'albo nazionale Gestori Ambientali. DISPONE Art. I (iscrizíone) Art.

Iscrizione N: NA00517 II Presidente Della Sezione regionale della Campania dell'albo nazionale Gestori Ambientali. DISPONE Art. I (iscrizíone) Art. t, I I Albo Nazionale Gestori Ambientali Corso Meridionale. 58 - c/o Borsa Merci - Dlgs 152106 Iscrizione N: NA00517 II Presidente Della Sezione regionale della Campania dell'albo nazionale Gestori Ambientali

Dettagli

Iscrizione N: FI01273 Il Presidente della Sezione regionale della Toscana dell'albo Nazionale Gestori Ambientali

Iscrizione N: FI01273 Il Presidente della Sezione regionale della Toscana dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Iscrizione N: FI01273 Il Presidente della Sezione regionale della Toscana dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Visto il decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, e successive modificazioni e integrazioni

Dettagli

Art.2 (l eg al di r appr esentante/i)

Art.2 (l eg al di r appr esentante/i) Albo NazionaleGestoriAmbientali CAMERA DI COMMERCIO IND USTRI-AARTIGIANATO E SEZIONE REGIONALE EMILIA ROMAGNA i3tituitapiessola Cameradi CommercioIndustriaArtigianatoe AgricolturaAfiB@ÀflURA DI BOLOGNA

Dettagli

www.dirittoambiente.net

www.dirittoambiente.net LE PRESCRIZIONI CHE CONDIZIONANO L EFFICACIA DELL ISCRIZIONE ALL ALBO PER LE IMPRESE DI TRASPORTO RIFIUTI: MEZZI CHE TRASPORTANO RIFIUTI PERICOLOSI E MEZZI CHE TRASPORTANO RIFIUTI E PRODOTTI ALIMENTARI

Dettagli

AUTORIZZAZIONI TRASPORTO RIFIUTI FI 10335. 1o F 3 bis 4 E 5 F

AUTORIZZAZIONI TRASPORTO RIFIUTI FI 10335. 1o F 3 bis 4 E 5 F AUTORIZZAZIONI TRASPORTO RIFIUTI FI 10335 Categorie 1o F 3 bis 4 E 5 F Aggiornato al 6 marzo 2015 Selin S.r.l. Via Antonino Caponnetto, 1/Int 50041 Calenzano (FI) Tel. 055.318071 Fax. 055.3436770 Codice

Dettagli

'o/ \n. i:è(@es. ca\rtra,ffi'dr*aiìr Via Emanuele Mola, 1 I - 70121 Bari - Tel. +39 0802174571. , ftrrlré"ir-',//,'./rrl"zr/,' r',/./à.

'o/ \n. i:è(@es. ca\rtra,ffi'dr*aiìr Via Emanuele Mola, 1 I - 70121 Bari - Tel. +39 0802174571. , ftrrlréir-',//,'./rrlzr/,' r',/./à. , ftrrlré"ir-',//,'./rrl"zr/,' r',/./à. ALBO NAZIONALE GESTOFI AMBIENTALI RACCOMANDAT A.R. Bari, lì 03 Dlc 2009 Rif. Prot.n. 1004112009 LS îwr',n bzq ( BAI52 OGGETTO: Trasmissione prorwedimento. Yo- W\

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA SEZIONE REGIONALE SICILIA DELL'ALBO NAZIONALE DELLE IMPRESE CHE EFFETTUANO LA GESTIONE DEI RIFIUTI

IL PRESIDENTE DELLA SEZIONE REGIONALE SICILIA DELL'ALBO NAZIONALE DELLE IMPRESE CHE EFFETTUANO LA GESTIONE DEI RIFIUTI -SEZIONE REGIONALE SICILIAistituita presso 1a Camera di Commercio Industria Arligianato e Agricolrura di Palermo Via E. Amari, 11 Iscrizione N: PA000251/O Prot. N" PA00026512005 del l8/0212005 IL PRESIDENTE

Dettagli

Albo Nazionale Gestori Ambiertali SEZIONE PROVINCTALf, DI TRENTO istituita presso ìa Camera di Commercio lndustria Artigianato e Agricolrura di TRENTO Via Calepina, l3 Dìgs lj2106 --+ a9 Iscrizione N:

Dettagli

25/11/2015 IL DEPOSITO TEMPORANEO

25/11/2015 IL DEPOSITO TEMPORANEO IL DEPOSITO TEMPORANEO 1 1 IL DEPOSITO TEMPORANEO È: (ART. 183, CO. 1, LETT. BB) bb) deposito temporaneo : il raggruppamento dei rifiuti effettuato, "e il deposito preliminare alla raccolta ai fini del

Dettagli

Albo Nazionale Gestori Ambientali. Prot. No 21512/2012 d,et 28/1212012 DALLA VISURA DELL'ARCHIVIO DELLA SEZIONE RISULTA CHE L'IMPRESA: 8-n.

Albo Nazionale Gestori Ambientali. Prot. No 21512/2012 d,et 28/1212012 DALLA VISURA DELL'ARCHIVIO DELLA SEZIONE RISULTA CHE L'IMPRESA: 8-n. - Albo cestori Ambientali _ Sezione Campania istituita presso la Camera di Commercio Industria Afligianato ó Agricoltura di NAPOLI Corso Meridionale, 5g _ c/o Borsa Merci - Dlgs 152/06 Prot. No 21512/2012

Dettagli

Garanzie finanziarie da prestare da parte di commercianti e intermediari dei rifiuti senza detenzione dei rifiuti stessi

Garanzie finanziarie da prestare da parte di commercianti e intermediari dei rifiuti senza detenzione dei rifiuti stessi Garanzie finanziarie da prestare da parte di commercianti e intermediari dei rifiuti senza detenzione dei rifiuti stessi MINISTERO DELL'AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE DECRETO 20 giugno

Dettagli

AUTORIZZAZIONI TRASPORTO RIFIUTI FI 10335. 1o F 3 bis 4 E 5 F

AUTORIZZAZIONI TRASPORTO RIFIUTI FI 10335. 1o F 3 bis 4 E 5 F AUTORIZZAZIONI TRASPORTO RIFIUTI FI 10335 Categorie 1o F 3 bis 4 E 5 F Aggiornato al 6 marzo 2015 Selin S.r.l. Via Antonino Caponnetto, 1/Int 50041 Calenzano (FI) Tel. 055.318071 Fax. 055.3436770 Codice

Dettagli

Iscrizione N: T000629 Il Presidente della Sezione regionale del Piemonte dell'albo Nazionale Gestori Ambientali

Iscrizione N: T000629 Il Presidente della Sezione regionale del Piemonte dell'albo Nazionale Gestori Ambientali J Abo Nazionae Gestori Ambientai SE ZIONE REGIONALE DEL PIEMONTE a presso a Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricotura di TORINO Iscrizione N: T000629 I Presidente dea Sezione regionae de Piemonte

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Prot. n. 02/ALBO/CN 16 SETTEMBRE 2015 Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI Deliberazione 16 settembre 2015. Criteri per l applicazione dell

Dettagli

Master Gestione Rifiuti Modulo 6 Albo Gestori Ambientali. A cura di ing. Francesco Sicilia

Master Gestione Rifiuti Modulo 6 Albo Gestori Ambientali. A cura di ing. Francesco Sicilia Master Gestione Rifiuti Modulo 6 Albo Gestori Ambientali A cura di ing. Francesco Sicilia Organizzazione e struttura Per poter effettuare l attività di trasporto rifiuti occorre iscriversi all Albo Gestori

Dettagli

1. Quali sono gli estremi per l iscrizione all Albo Nazionale Gestori Ambientali?

1. Quali sono gli estremi per l iscrizione all Albo Nazionale Gestori Ambientali? Domanda: Risposta (a cura di Maurizio Santoloci): Oggi un impresa edile che trasporta in proprio i rifiuti non pericolosi con proprio mezzo al contrario di quanto accadeva nella previdente disciplina deve

Dettagli

L ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI ALLA LUCE DEL DECRETO LEGISLATIVO 205/10, DI RECEPIMENTO DELLA DIRETTIVA 2008/98/CE

L ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI ALLA LUCE DEL DECRETO LEGISLATIVO 205/10, DI RECEPIMENTO DELLA DIRETTIVA 2008/98/CE L ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI ALLA LUCE DEL DECRETO LEGISLATIVO 205/10, DI RECEPIMENTO DELLA DIRETTIVA 2008/98/CE Eugenio Onori Presidente dell Albo Nazionale Gestori Ambientali Modifiche all art.212

Dettagli

ALBO NAZIONALE DELLE IMPRESE CHE EFFETTUANO LA GESTIONE DEI RIFIUTI

ALBO NAZIONALE DELLE IMPRESE CHE EFFETTUANO LA GESTIONE DEI RIFIUTI ALBO NAZIONALE DELLE IMPRESE CHE EFFETTUANO LA GESTIONE DEI RIFIUTI PROT. N. 003/CN/ALBO Deliberazione del 16 luglio 1999, n. 3 - Criteri e modalità di svolgimento dei corsi di formazione per responsabili

Dettagli

Decreto ministeriale 05/02/2004 Gazzetta Ufficiale del 14 aprile 2004, n. 87

Decreto ministeriale 05/02/2004 Gazzetta Ufficiale del 14 aprile 2004, n. 87 Legge Decreto ministeriale 05/02/2004 Gazzetta Ufficiale del 14 aprile 2004, n. 87 Modalità ed importi delle garanzie finanziarie che devono essere prestate a favore dello Stato dalle imprese che effettuano

Dettagli

ISTRUZIONI. Denuncia di inizio attività noleggio veicolo senza conducente

ISTRUZIONI. Denuncia di inizio attività noleggio veicolo senza conducente ISTRUZIONI Denuncia di inizio attività noleggio veicolo senza conducente Si utilizza questo stampato come D.I.A. per il noleggio dei veicoli senza conducente ai sensi del D.P.R. 481/2001 Si presenta al

Dettagli

ALBO NAZIONALE DELLE IMPRESE CHE EFFETTUANO LAGESTIONE DEI RIFIUTI

ALBO NAZIONALE DELLE IMPRESE CHE EFFETTUANO LAGESTIONE DEI RIFIUTI Prot. n. 01 /CN/ALBO ALBO NAZIONALE DELLE IMPRESE CHE EFFETTUANO LAGESTIONE DEI RIFIUTI Deliberazione 30 gennaio 2003. Criteri e requisiti per l iscrizione all Albo delle imprese che svolgono le attività

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Prot. n. 01/ALBO/CN 23 LUGLIO 2014 Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI Deliberazione 23 Luglio 2014 Modalità per la fruizione telematica dei

Dettagli

IL COMITATO NAZIONALE DELL'ALBO NAZIONALE DELLE IMPRESE CHE EFFETTUANO LA GESTIONE DEI RIFIUTI

IL COMITATO NAZIONALE DELL'ALBO NAZIONALE DELLE IMPRESE CHE EFFETTUANO LA GESTIONE DEI RIFIUTI Tipo: Deliberazione Numero: PROT. N. 003/CN/ALBO Data: 16.07.99 Oggetto: "criteri e modalità di svolgimento dei corsi di formazione per responsabili tecnici" e "integrazione della tabella di cui all'allegato

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Prot. n. 07/ALBO/CN 25 novembre 2014 Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI Deliberazione 25 novembre 2014. Variazioni dell iscrizione all Albo.

Dettagli

REGIONE SICILIANA ASSESSORATO DEL TURISMO,DELLE COMUNICAZIONI E DEI TRASPORTI DIPARTIMENTO TRASPORTI E COMUNICAZIONI

REGIONE SICILIANA ASSESSORATO DEL TURISMO,DELLE COMUNICAZIONI E DEI TRASPORTI DIPARTIMENTO TRASPORTI E COMUNICAZIONI D.A. n.152/gab REPUBBLICA ITALIANA REGIONE SICILIANA ASSESSORATO DEL TURISMO,DELLE COMUNICAZIONI E DEI TRASPORTI DIPARTIMENTO TRASPORTI E COMUNICAZIONI * * * * Modalità e requisiti per il rilascio delle

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Apporre marca da bollo valore corrente ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI SEZIONE REGIONALE/PROVINCIALE PRESSO LA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA

Dettagli

ALBO NAZIONALE DELLE IMPRESE CHE EFFETTUANO LA GESTIONE DEI RIFIUTI

ALBO NAZIONALE DELLE IMPRESE CHE EFFETTUANO LA GESTIONE DEI RIFIUTI ALBO NAZIONALE DELLE IMPRESE CHE EFFETTUANO LA GESTIONE DEI RIFIUTI Deliberazione 16 luglio 1999, n. 3 Criteri e modalità di svolgimento dei corsi di formazione per responsabili tecnici. Integrazione della

Dettagli

Iscrizione N: FI00572 Il Presidente della Sezione regionale della Toscana dell'albo Nazionale Gestori Ambientali

Iscrizione N: FI00572 Il Presidente della Sezione regionale della Toscana dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Iscrizione N: FI00572 Il Presidente della Sezione regionale della Toscana dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Visto il decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, e successive modificazioni e integrazioni

Dettagli

ALBO NAZIONALE DELLE IMPRESE CHE EFFETTUANO LA GESTIONE DEI RIFIUTI

ALBO NAZIONALE DELLE IMPRESE CHE EFFETTUANO LA GESTIONE DEI RIFIUTI Prot. n. 01/CN/ALBO 30 MARZO 2004 ALBO NAZIONALE DELLE IMPRESE CHE EFFETTUANO LA GESTIONE DEI RIFIUTI Deliberazione 30 marzo 2004. Criteri e requisiti per l iscrizione all Albo nella categoria 10 - Bonifica

Dettagli

Provincia di Viterbo Esame 264/91- Sessione anno 2009

Provincia di Viterbo Esame 264/91- Sessione anno 2009 Provincia di Viterbo Esame 264/91- Sessione anno 2009 Trasporto Merci Le imprese che svolgono il trasporto di cose in conto proprio, al rilascio della prima licenza sono : A Iscritte in una sezione separata

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RILASCIO DELLA LICENZA PER IL TRASPORTO MERCI IN CONTO PROPRIO

REGOLAMENTO PER IL RILASCIO DELLA LICENZA PER IL TRASPORTO MERCI IN CONTO PROPRIO PROVINCIA DI LECCE SERVIZIO TRASPORTI E MOBILITÀ REGOLAMENTO PER IL RILASCIO DELLA LICENZA PER IL TRASPORTO MERCI IN CONTO PROPRIO Approvato con Delibera del Consiglio Provinciale n. del / / Articolo 1

Dettagli

Deliberazione (naz.) n 02/CN/Albo del 30/03/2004 Modulistica per l'iscrizione all'albo nella categoria 10 - Bonifica dei beni contenenti amianto.

Deliberazione (naz.) n 02/CN/Albo del 30/03/2004 Modulistica per l'iscrizione all'albo nella categoria 10 - Bonifica dei beni contenenti amianto. Deliberazione (naz.) n 02/CN/Albo del 30/03/2004 Modulistica per l'iscrizione all'albo nella categoria 10 - Bonifica dei beni contenenti amianto. Doc. 604G0002.000 di Origine Nazionale emanato/a da: Comitato

Dettagli

Iscrizione N: VE00232 Il Presidente della Sezione regionale del Veneto dell'albo Nazionale Gestori Ambientali

Iscrizione N: VE00232 Il Presidente della Sezione regionale del Veneto dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Iscrizione N: VE00232 Il Presidente della Sezione regionale del Veneto dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Visto il decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152; Visto, in particolare, l articolo 212,

Dettagli

DETERMINAZIONE IL DIRIGENTE

DETERMINAZIONE IL DIRIGENTE Determina Dirigenziale N. 8657 del 25/11/2014 Protocollo N. 169773/2014 Firmato digitalmente da LASTELLA CATALDO Edilizia pubblica, Territorio e Ambiente DETERMINAZIONE Oggetto: D. Lgs.n. 152/2006, artt.

Dettagli

Prot. n. 01/CN/ALBO 30 MARZO 2004 ALBO NAZIONALE DELLE IMPRESE CHE EFFETTUANO LA GESTIONE DEI RIFIUTI

Prot. n. 01/CN/ALBO 30 MARZO 2004 ALBO NAZIONALE DELLE IMPRESE CHE EFFETTUANO LA GESTIONE DEI RIFIUTI Prot. n. 01/CN/ALBO 30 MARZO 2004 ALBO NAZIONALE DELLE IMPRESE CHE EFFETTUANO LA GESTIONE DEI RIFIUTI Deliberazione 30 marzo 2004. Criteri e requisiti per l iscrizione all Albo nella categoria 10 - Bonifica

Dettagli

ATTIVITÀ PER LE QUALI È RICHIESTA L ISCRIZIONE ALL ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI IMPORTI DEL DIRITTO ANNUALE E DELLA GARANZIA FINANZIARIA (D.M.

ATTIVITÀ PER LE QUALI È RICHIESTA L ISCRIZIONE ALL ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI IMPORTI DEL DIRITTO ANNUALE E DELLA GARANZIA FINANZIARIA (D.M. ATTIVITÀ PER LE QUALI È RICHIESTA L ISCRIZIONE ALL ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI IMPORTI DEL DIRITTO ANNUALE E DELLA GARANZIA FINANZIARIA (D.M. 3 giugno 2014, n. 120, artt. 8, 9, 17 e 24) Categoria

Dettagli

PROVINCIA DI COMO ECOLOGIA E AMBIENTE Via Borgo Vico n. 148-22100 COMO - Tel. 031.230.367 fax 031.230.383 Servizio Rifiuti Arch. Paolo Negretti tel 0311230.447; 0311230.438 Prot. Como lì 07 gennaio 2008

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Prot. n. 02/ALBO/CN 11 SETTEMBRE 2013 Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI Deliberazione 11 settembre 2013 Regolamento per la gestione telematica

Dettagli

L'iscrizione nella sezione speciale dell'albo degli autotrasportatori di cose per conto di terzi riservata a:

L'iscrizione nella sezione speciale dell'albo degli autotrasportatori di cose per conto di terzi riservata a: ISCRIZIONE ALL'ALBO DEGLI AUTOTRASPORTATORI DI COSE PER CONTO DI TERZI - SEZIONE SPECIALE RISERVATA ALLE COOPERATIVE A PROPRIETÀ DIVISA E AI CONSORZI (artt. 1, comma 3, e 12, comma 1, della L. 6 giugno

Dettagli

La gestione dei rifiuti prodotti in siti potenzialmente contaminati

La gestione dei rifiuti prodotti in siti potenzialmente contaminati La gestione dei rifiuti prodotti in siti potenzialmente contaminati Pordenone, martedì 26 maggio 2009 Paolo Verardo Settore Tutela Ambientale della Provincia di Pordenone Normativa di riferimento D.Lgs.

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Prot. n. 02/ALBO/CN 3 SETTEMBRE 2014 Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI Deliberazione 3 settembre 2014. Modulistica per l iscrizione all

Dettagli

Disposizioni in materia di sicurezza della circolazione stradale e disciplina dell'attività di autoriparazione.

Disposizioni in materia di sicurezza della circolazione stradale e disciplina dell'attività di autoriparazione. L. 5 febbraio 1992, n. 122. Disposizioni in materia di sicurezza della circolazione stradale e disciplina dell'attività di autoriparazione. Art.1 Attività di autoriparazione. 1. Al fine di raggiungere

Dettagli

CONVENZIONE ASIA-COMUNE DI ALBIANO

CONVENZIONE ASIA-COMUNE DI ALBIANO CONVENZIONE ASIA-COMUNE DI ALBIANO OGGETTO: GESTIONE DI UN CENTRO DI RACCOLTA MATERIALI DI RIFIUTI PROVENIENTI DA RACCOLTA DIFFERENZIATA NELL AREA RECINTATA DELLE PP.FF. 2864/1 IN C.C. ALBIANO SUL COMUNE

Dettagli

Iscrizione N: MIOl052 Il Presidente della Sezione regionale della Lombardia dell'albo Nazionale Gestori Ambientali

Iscrizione N: MIOl052 Il Presidente della Sezione regionale della Lombardia dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Albo Nazionale Gestori Ambientali Via Meravigli, 9/B Dlgs 152/06 scrizione N: MOl052 l Presidente della Sezione regionale della Lombardia dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Visto l'articolo 212 del

Dettagli

DOMANDA IN FORMA ORDINARIA. Il sottoscritto

DOMANDA IN FORMA ORDINARIA. Il sottoscritto ALLEGATO 1 Modello di domanda da compilare in stampatello, e da recapitare tramite raccomandata A.R., ovvero mediante consegna a mano, entro il 31 gennaio 2014. DOMANDA DI AMMISSIONE AI CONTRIBUTI di cui

Dettagli

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA Visti:

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA Visti: Delibera di giunta Numero: 1895 del: 07.11.2000 (Prot.: SSF/00/33292 del: 18/10/2000) Oggetto: DIRETTIVE CONCERNENTI I CRITERI E LE MODALITA' DI SVOLGIMEN TO DEI CORSI DI FORMAZIONE PER IL CONSEGUIMENTO

Dettagli

ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI

ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI Deliberazione 15 dicembre 2010 Criteri per l iscrizione all Albo nella categoria 8: intermediazione e commercio dei rifiuti. IL COMITATO NAZIONALE Visto il decreto legislativo

Dettagli

Unione Industriali Pordenone

Unione Industriali Pordenone Unione Industriali Pordenone Decreto Legislativo n 152 del 3 aprile 2006 D.Lgs 152/2006 noto come Testo unico ambientale : è stato pubblicato nel Supplemento Ordinario alla Gazzetta Ufficiale 14 aprile

Dettagli

ORDINANZA N. 47 DEL 11/03/2014

ORDINANZA N. 47 DEL 11/03/2014 Città di Nardò (Provincia di Lecce) Prot. N. 8621 del 11/03/2014 AREA ISTITUZIONALE - STAFF SINDACO Servizio Corpo degli Operatori di Polizia Locale ORDINANZA N. 47 DEL 11/03/2014 OGGETTO: Ordinanza di

Dettagli

Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio Delibera del 30 marzo 2004, n. 1

Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio Delibera del 30 marzo 2004, n. 1 Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio Delibera del 30 marzo 2004, n. 1 Gazzetta Ufficiale 15 aprile 2004, n. 88 Criteri e requisiti per l'iscrizione all'albo nella categoria 10 - Bonifica

Dettagli

Quesiti autotrasporto. ACCESSO AL MERCATO Dott. Salvatore Antonio Trombetta

Quesiti autotrasporto. ACCESSO AL MERCATO Dott. Salvatore Antonio Trombetta Quesiti autotrasporto ACCESSO AL MERCATO Dott. Salvatore Antonio Trombetta 1) Chi rilascia l'autorizzazione per circolare a un veicolo eccezionale su una strada provinciale? A) la Provincia B) l'anas C)

Dettagli

Spett.le Dipartimento Ambiente. Il sottoscritto..., nato a..., il..., nella sua qualità di legale rappresentante di..., con sede legale in.

Spett.le Dipartimento Ambiente. Il sottoscritto..., nato a..., il..., nella sua qualità di legale rappresentante di..., con sede legale in. Approvazione del progetto e autorizzazione alla realizzazione dell'impianto di smaltimento e contestuale autorizzazione all'esercizio delle attivita' di deposito preliminare per chi non rispetta le condizioni

Dettagli

Regolamento per il servizio di noleggio da rimessa con conducente di autobus per il trasporto di viaggiatori su strada 1

Regolamento per il servizio di noleggio da rimessa con conducente di autobus per il trasporto di viaggiatori su strada 1 Regolamento per il servizio di noleggio da rimessa con conducente di autobus per il trasporto di viaggiatori su strada 1 1 Approvato con D.C.C. n 49 del 30/12/1999 esecutiva il 23/03/2000 art. 1 Disciplina

Dettagli

Iscrizione N: BO12196 Il Presidente della Sezione regionale Emilia Romagna dell'albo Nazionale Gestori Ambientali COSMARI S.R.L.

Iscrizione N: BO12196 Il Presidente della Sezione regionale Emilia Romagna dell'albo Nazionale Gestori Ambientali COSMARI S.R.L. Iscrizione N: BO12196 Il Presidente della Sezione regionale Emilia Romagna dell'albo Nazionale Gestori Ambientali Visto il decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, e successive modificazioni e integrazioni

Dettagli

COMUNE DI ALA DEI SARDI

COMUNE DI ALA DEI SARDI PROT. N. 2375 DEL 06.06.2013 COMUNE DI ALA DEI SARDI Provincia di Olbia Tempio AREA AMMINISTRATIVA BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER L ASSEGNAZIONE DI N. 2 TITOLARITA PER IL SERVIZIO DI NOLEGGIO CON CONDUCENTE

Dettagli

ATTIVITÀ PER LE QUALI È RICHIESTA L ISCRIZIONEALL ALBO GESTORI AMBIENTALI RELATIVO DIRITTO ANNUALE E IMPORTO GARANZIA FINANZIARIA DA PRESTARE

ATTIVITÀ PER LE QUALI È RICHIESTA L ISCRIZIONEALL ALBO GESTORI AMBIENTALI RELATIVO DIRITTO ANNUALE E IMPORTO GARANZIA FINANZIARIA DA PRESTARE ATTIVITÀ PER LE QUALI È RICHIESTA L ISCRIZIONEALL ALBO GESTORI AMBIENTALI Categoria 1 raccolta e trasporto di rifiuti urbani; attività di gestione dei centri di raccolta; diritto annuale* Quantità annua

Dettagli

LOGISTICA DEI RIFIUTI ED INCERTEZZE NORMATIVE

LOGISTICA DEI RIFIUTI ED INCERTEZZE NORMATIVE LOGISTICA DEI RIFIUTI ED INCERTEZZE NORMATIVE A cura del Dott. Giovanni Maione I veicoli per il trasporto dei rifiuti solidi constano, essenzialmente, di due parti: un autotelaio ed un cassone per il contenimento

Dettagli

QUESITI TRASPORTO MERCI

QUESITI TRASPORTO MERCI 1 L ART. 15 DELLA LEGGE 298/74 DISCIPLINA IN MATERIA DI FUSIONI E TRASFORMAZIONI DI IMPRESE. QUALE CASO NON E PREVISTO? 1 - TRASFORMAZIONE DI IMPRESE INDIVIDUALI IN SOCIETA DI CAPITALI. 2 - CONFERIMENTO

Dettagli

Normativa: Legge 298/74 art. 45

Normativa: Legge 298/74 art. 45 asasas Dispositivi obbligatori per veicoli commerciali. Contrassegno identificativo tipologia trasporto Conto Proprio. Normativa: Legge 298/74 art. 45 La mancanza del contrassegno è sanzionata dall art.

Dettagli

Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia

Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia RIFIUTI SPECIALI PRINCIPALE NORMATIVA DI RIFERIMENTO DECRETO LEGISLATIVO 3 APRILE 2006, N. 152. - Norme in materia ambientale e successive modifiche ed integrazioni CLASSIFICAZIONE DEI RIFIUTI SPECIALI

Dettagli

Il sottoscritto. nato a ( ) il / / residente a ( ) via n. CAP codice fiscale. titolare dell impresa individuale. legale rappresentante della società

Il sottoscritto. nato a ( ) il / / residente a ( ) via n. CAP codice fiscale. titolare dell impresa individuale. legale rappresentante della società DICHIARAZIONE DI INIZIO ATTIVITA AUTOSCUOLA mod. 01(D.I.A.) -12/09.15 Spazio per il protocollo Marca da bollo Al LIBERO CONSORZIO COMUNALE DI SIRACUSA Settore IV - Politiche strategiche Sezione gestione

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.)

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) AL COMUNE DI MONTE SAN SAVINO U Sportello Unico per le Attività Produttive - Corso Sangallo, 38 52048 Monte San Savino (Arezzo) Da inoltrare utilizzando il Portale Regionale accessibile dal sito web del

Dettagli

PROVINCIA DI CAGLIARI PROVINCIA DE CASTEDDU

PROVINCIA DI CAGLIARI PROVINCIA DE CASTEDDU PROVINCIA DI CAGLIARI PROVINCIA DE CASTEDDU REGOLAMENTO PER LA TENUTA DELL ALBO PROVINCIALE, QUALE ARTICOLAZIONE DELL ALBO NAZIONALE, DELLE PERSONE FISICHE E GIURIDICHE CHE ESERCITANO L AUTOTRASPORTO PER

Dettagli

Visto il decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, e successive modifiche, ed in particolare la parte quarta relativa alla gestione dei rifiuti;

Visto il decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, e successive modifiche, ed in particolare la parte quarta relativa alla gestione dei rifiuti; Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare Decreto 8 aprile 2008 (pubblicato sulla Gazzetta ufficiale n. 99 del 28 aprile 2008) Disciplina dei centri di raccolta dei rifiuti urbani

Dettagli

D.M. 1 aprile 1998, n. 145

D.M. 1 aprile 1998, n. 145 D.M. 1 aprile 1998, n. 145 D.M. n.145-01/04/1998: Regolamento recante la definizione del modello e dei contenuti del formulario di accompagnamento dei rifiuti ai sensi degli articoli 15, 18, comma 2, lettera

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. Visto l'articolo 20 della legge 15 marzo 1997, n. 59, allegato 1, numeri 94, 97 e 98, e successive modificazioni;

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. Visto l'articolo 20 della legge 15 marzo 1997, n. 59, allegato 1, numeri 94, 97 e 98, e successive modificazioni; D.P.R. 14-12-1999 n. 558 Regolamento recante norme per la semplificazione della disciplina in materia di registro delle imprese, nonché per la semplificazione dei procedimenti relativi alla denuncia di

Dettagli

Norme per imprese esterne

Norme per imprese esterne LIVELLO: 2 PROCEDURE AZIENDALI Documento n. 97.530.PRO Oggetto: Norme per imprese esterne Pag. 1 di 8 Redatto da: P. Venuto Controllato da: P.Perazzo Approvato da: A Bertilotti Norme per imprese esterne

Dettagli

ALBO NAZIONALE DELLE IMPRESE CHE EFFETTUANO LA GESTIONE DEI RIFIUTI. Deliberazione 16 luglio 1999, n. 3 estratto

ALBO NAZIONALE DELLE IMPRESE CHE EFFETTUANO LA GESTIONE DEI RIFIUTI. Deliberazione 16 luglio 1999, n. 3 estratto ALBO NAZIONALE DELLE IMPRESE CHE EFFETTUANO LA GESTIONE DEI RIFIUTI Deliberazione 16 luglio 1999, n. 3 estratto Criteri e modalità di svolgimento dei corsi di formazione per responsabili tecnici. Integrazione

Dettagli

DICHIARA ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. 445/2000 quanto segue:

DICHIARA ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. 445/2000 quanto segue: COMUNICAZIONE Mod. 06 Comunicazione per la perdita del requisito dell idoneità professionale e/o sostituzione della persona che dirige l attività di trasporto Ex art. 13 del D.Lgs. 395/2000 e successive

Dettagli

Denominazione ufficiale: EUR S.p.A.

Denominazione ufficiale: EUR S.p.A. BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) DEMINAZIONE INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione ufficiale: EUR S.p.A. Indirizzo postale: Largo Virgilio Testa 23 Punti di contatto:

Dettagli

BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) DENOMINAZIONE INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO. Denominazione ufficiale: EUR TEL S.r.l.

BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) DENOMINAZIONE INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO. Denominazione ufficiale: EUR TEL S.r.l. BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) DEMINAZIONE INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione ufficiale: EUR TEL S.r.l. Indirizzo postale: Via Ciro il Grande, 16 Punti di contatto:

Dettagli

DISCIPLINA B TRASPORTO DI MERCI

DISCIPLINA B TRASPORTO DI MERCI REGIONE CAMPANIA COMMISSIONE D ESAME PER L ACCESSO ALL ATTIVITA DI CONSULENZA PER LA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI DI TRASPORTO EX ART. 5 LEGGE 264/91 ANNO 2002 DISCIPLINA B TRASPORTO DI MERCI B01 - L Albo degli

Dettagli

Norme di sicurezza ditte esterne. Norme di sicurezza ditte esterne

Norme di sicurezza ditte esterne. Norme di sicurezza ditte esterne Norme di sicurezza ditte esterne Redazione * Verifica QA * Autorizzazione * Revisore QA Pedrinelli Giacomo 10:53:00 Resp. SPP Tonelli Alberto 10:32:00 Resp. Acquisti e Logistica Cozzini Silvia Verifica

Dettagli

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI DECRETO 11 novembre 2011, n. 213 Regolamento recante disciplina del rilascio dell'autorizzazione a minore ai fini della guida accompagnata e relativa modalita'

Dettagli