abitare nei numero 5 dicembre 2011 ORGANO UFFICIALE DI ABITARE SOCIETÀ COOPERATIVA anno I

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "abitare nei numero 5 dicembre 2011 ORGANO UFFICIALE DI ABITARE SOCIETÀ COOPERATIVA anno I"

Transcript

1 abitare nei anno I numero 5 ORGANO UFFICIALE DI ABITARE SOCIETÀ COOPERATIVA Pubblicazione trimestrale - Spedizione in abbonamento postale - 70% Milano - Autorizzazione Tribunale di Milano n. 286 del 17/04/ CARTA DELLE CONVENZIONI 2012 PORTA NORD MILANO 100 ALLOGGI IN EDILIZIA CONVENZIONATA

2 18 19 SOMMARIO 4 NUOVA EMISSIONE PRESTITO VINCOLATO, Tassi più alti per chi aderisce di Silvio Ostoni 6 IL NUOVO ASSETTO ORGANIZZATIVO DI ABITARE di Marco Borsani 9 CONVEGNO ABITARE A MILANO Grande partecipazione e interesse di Paola Cavaleri 10 PORTA NORD MILANO La tua casa in Cooperativa a quindici minuti dal Duomo di Luciano Gianzini 12 UN ANNO DALLA PRIMA INSTALLAZIONE DEI PANNELLI FOTOVOLTAICI Riparliamone insieme di Valter Giraudi L SOLIDARIETÀ Natale 2011: aiuta con dolcezza... con i golosi Alberi di Natale! Anche quest anno, in vista del S. Natale 2011, la cooperativa Abitare ha deciso di rinnovare il suo impegno nell aiutare i ragazzi della UILDM - Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare - presentando ai soci le iniziative benefiche di raccolta fondi per sostenere questa associazione. di Alessandra Dani a UILDM opera sul territorio di Milano dal 1968 promuovendo attività di informazione e sensibilizzazione sulle problematiche derivanti dalle malattie neuromuscolari e assicurando una serie di servizi socio-assistenziali e domiciliari 18 essenziali ai suoi soci e alle loro famiglie. La sede di via Lampedusa ospita una cinquantina di soci disabili che diversamente non avrebbero strumenti di socializzazione ed accoglienza. Qui vengono inoltre proposte numerose attività ricreative: soggiorni estivi con gruppi di volontari, corsi di teatro, uscite di gruppo e numerose altre attività. 10 La Uildm di Milano vanta anche una competitiva squadra di hockey in carrozzina, unico sport praticabile da chi è affetto da queste patologie. Il Dream Team, questo il nome della squadra, disputa tornei nazionali ed internazionali. Naturalmente, gestire una realtà così complessa richiede un grande sforzo. Per questo, anche in occasione del Natale, Abitare ha deciso di mobilitarsi per aiutare questa associazione, sostenendo due proposte di raccolta fondi: lo sconto dedicato ai soci e la sponsorizzazione dell iniziativa benefica Aiuta con Dolcezza. Lo scorso mese di novembre sono infatti stati distribuiti nelle caselle di tutti i soci dei coupon che consentono di avere il 10% di sconto sui golosi prodotti Lindt in vendita presso il chiosco situato all ingresso del Padiglione Prelievi dell Ospedale Niguarda. Il negozio, gestito dai nostri volontari, è aperto tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle ore 9:00 alle ore 17:00 e offre tante sfiziose idee regalo per gli omaggi natalizi oltre a ottimi cioccolatini per deliziare il palato. Per l iniziativa Aiuta con Dolcezza, quest anno la UILDM ha realizzato dei graziosi Alberelli di Natale addobbati con buonissime praline di cioccolato, in pratiche confezioni regalo che si possono avere a fronte di una donazione di soli 20 euro. Gli alberelli, in vendita nelle varianti latte (praline rosse) o blu (praline fondente) presso il chiosco di Niguarda, si possono visualizzare sul sito Trattandosi di iniziative benefiche e non lucrative, chiediamo a tutti voi di aderire numerosi a queste gare di solidarietà. Grazie alle donazioni che la UILDM riceverà, sosterrete numerose attività di integrazione per i loro soci e aiuterete a contribuire al miglioramento della qualità della vita delle persone affette da malattie neuromuscolari e delle loro famiglie. Partecipate numerosi! Per maggiori informazioni: UILDM di MILANO Via Lampedusa 11/a Milano La magia del Natale al Ghiglione I di Paola Cavaleri l Natale ha sempre il suo grande fascino: è la festa più bella dell anno, un momento pieno di magia: lo scintillio delle luci, il profumo dei dolci, i canti, i doni e il candore della neve. E come da tradizione, la nostra cooperativa si lascia trasportare da questa atmosfera natalizia, organizzando numerosi eventi. Molte sono le iniziative rivolte a grandi e piccini promosse nelle sale dei quartieri. Molti sono gli alberi addobbati e i Presepi che possiamo ammirare nei cortili dei nostri stabili. Ma anche gli spazi istituzionali, come il Centro Achille Ghiglione, ripropongono puntualmente occasioni festose per celebrare questo importante momento dell anno. Il 19 dicembre una simpatica tombolata con ricchi premi ha dato il via ad un pomeriggio natalizio fatto anche di canti, di musica e di esibizioni cabarettistiche. Panettone e spumante sono stati poi occasione per lo scambio di auguri. È stato un momento di gioia e di socializzazione che, ancora una volta, Abitare ha voluto offrire ai propri soci. E ancora una volta, la realizzazione di questo evento è stata possibile grazie alla preziosa collaborazione di tutti gli operatori del Filo di Arianna, di Unione Samaritana e di Coop Lombardia. IL NATALE IN COOPERATIVA Aspettando il Natale in via Zanoli D di Cesare Losi omenica 18 dicembre nella sala Marelli di via Zanoli 15, come ormai tradizione, si è svolta una festa per i soci e i loro figli. Quest anno, alcune animatrici specializzate in feste dedicate ai bimbi hanno intrattenuto i figli dei soci con giochi, merendine e alla fine hanno consegnato loro un regalo natalizio. Poi la festa ha preso corpo con una grande tombolata per tutti i soci presenti. Il Presidente della cooperativa, Giovanni Poletti, nel ricordare gli impegni che la società ha intrapreso nel corso dell anno e gli obiettivi futuri, ha formulato a nome del Due socie del CdQ di Zanoli vicino ai premi della tombola Consiglio di Amministrazione i suoi i migliori auguri di buone feste. Il pomeriggio si è poi concluso con un gran rinfresco e un brindisi con l auspicio che il nuovo anno sia migliore e più sereno per tutti. Poi, la consueta distribuzione dei panettoni ai soci anziani presenti. Anche quest anno, la manifestazione natalizia ha avuto una grande partecipazione. Il CdQ Zanoli, tutti i collaboratori e in particolare tutti i soci presenti provenienti dai vari quartieri, ringraziano il Consiglio di Amministrazione per aver reso possibile questa bella e sentita festa. NATALE IN COOPERATIVA 14 CARTA DELLE CONVENZIONI E DEI SERVIZI EDIZIONE NUOVI SPORTELLI DI ASSISTENZA FISCALE E AMMINISTRATIVA 16 INIZIATIVE PER I RAGAZZI DELLA COOPERATIVA Cos è un doposcuola di Lorenzo Mazzi VACANZE A NIGUARDA Centro Invernale Cooperativa Pandora di Simona Platè 21 INAUGURAZIONE UFFICIALE PER LA SALA POLIFUNZIONALE DI VIA ABBA di Maria Piera Bremmi 23 NEWS DAL CENTRO CULTURALE DELLA COOPERATIVA Calendario incontri Gruppo Interesse Scala di Maria Piera Bremmi 24 CIRCOLO CULTURALE ITALO CALVINO Dal Mondo ad Affori di Claudia Giacomelli 26 CONTINUA IL SUCCESSO DEL TEATRO DELLA COOPERATIVA di Giuseppina Deligios Cooperativa aderente a: 32 UN NUOVO PIANO CASA PER DARE RISPOSTE CONCRETE ALLE ESIGENZE ABITATIVE di Franco Mirabelli 34 EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA A NIGUARDA Al via un progetto innovativo di Michele Brenna 2

3 Non sarà per tutti un Buon Natale, comunque Auguri!! EDITORIALE Giovanni Poletti Il 17 e 18 novembre eravamo a Roma per il Congresso Nazionale della Lega Coop Abitanti, giorni nei quali è nato il governo Monti. Due avvenimenti, il primo tutto nostro, il secondo di grande valore nazionale ed europeo, ma, per noi, strettamente collegati tra loro. Dal Congresso sono emerse tutte le difficoltà che la crisi ha portato dentro il nostro settore. Dunque si profila una situazione molto difficile, anzi già sono presenti gli effetti della crisi che pongono seri problemi alle cooperative di abitanti. Sono problemi legati agli alloggi invenduti e costruiti con finanziamenti bancari. Le cooperative lombarde hanno realizzato, dal 2008 al 2010, alloggi, il 67% dei quali è oggi invenduto. Un disastro che continua dall ottobre 2008, senza argini credibili. È nota la difficoltà delle banche che hanno ridotto il credito e mantengono tassi molto alti; c è il disastroso indebitamento dello Stato, una situazione aggravata dalle mancate iniziative governative, tra queste il Piano Casa Nazionale, tanto sbandierato, ma rimasto nel libro dei sogni. Nelle province di Milano, Monza e Lodi, negli ultimi tre anni, abbiamo perso imprese edili e lavoratori. Il governo Monti è chiamato a risanare l economia e la credibilità dell Italia, sarebbe fondamentale se il credito fosse diversamente gestito e, pur con tutte le cautele possibili, fosse salvaguardato l indebitamento e l insolvenza delle famiglie a basso reddito. Deve essere rimessa in moto la vendita degli immobili vetusti e occorre consentire, con finanziamenti agevolati, l acquisto di case di nuova costruzione. In sostanza occorre un piano a breve e medio termine, anche regionale, che privilegi il mercato dell affitto e cominci a rilanciare l edilizia, volano fondamentale per tutta l economia. Le cooperative di abitanti potrebbero rappresentare un valido punto di riferimento nel contesto di un piano di sviluppo, non solo per le loro capacità imprenditoriali, ma anche per il modello della loro gestione immobiliare. Abitare sta iniziando il percorso di cooperativa a proprietà indivisa ed ha opzionato l area adiacente la stazione delle Ferrovie Nord ad Affori, per realizzare 90 alloggi in edilizia convenzionata, a euro al metro quadrato. Un bel progetto che sarà realizzato se verrà raggiunto almeno il 50% di adesioni all iniziativa. Anche per la Villa Trotti e l area di via Passerini, con la nuova giunta Pisapia e grazie all intervento dell assessore De Cesaris, si è aperta la possibilità di realizzare 60 alloggi e di mettere mano al recupero del centro storico di Niguarda. Il progetto di massima sarà sottoposto prossimamente alla commissione paesaggistica del Comune di Milano. Ovviamente, date le premesse, dovremo operare con molta cautela. Anche il Consorzio Ca Granda, del quale Abitare è il sostenitore primario, ha non poche difficoltà. Infatti, avendo venduto 82 appartamenti su 108 dell intervento di via Scarsellini (Affori), ne restano altri 26 da collocare. Contemporaneamente restano invenduti altri 14 appartamenti a Luino, mentre è stato sospeso l intervento di Robecco sul Naviglio ed è in ritardo quello alla Bovisa, da realizzare con altre cooperative. Dunque, una situazione non facile che va considerata con realismo e con prudenza, ma che non possiamo esorcizzare. Il Consorzio Ca Granda ha un patrimonio che supera l indebitamento finanziario. Ritornando al governo Monti e mentre scrivo, appare certa l introduzione dell ICI e della patrimoniale. Voglio ricordare che le cooperative sono state già bastonate da Berlusconi con l aumento dal 12,50 al 20% delle imposte sugli interessi per i soci, derivanti dal prestito sociale e, di recente, con l aumento delle tasse sui risultati di bilancio. Noi siamo pronti a fare la nostra parte ma chiediamo equità e trasparenza, questa volta deve pagare di più chi ha di più. Abitare metterà in atto interventi destinati al risparmio, i cui riflessi positivi si vedranno nel 2012, senza tuttavia diminuire la cura per il patrimonio ed i servizi per gli anziani ed i soci in difficoltà. A tutte le famiglie dei soci, anche a nome del Consiglio di Amministrazione, auguro Buone Feste 3

4 LA COOPERATIVA NUOVA EMISSIONE PRESTITO VINCOLATO, TASSI PIÙ ALTI PER CHI ADERISCE I vostri risparmi metteteli in casa Il prestito sociale è una forma di risparmio responsabile ed etica e assicura ai prestatori un adeguata remunerazione di Silvio Ostoni Vice Presidente Abitare Tempi duri per parlare di risparmio. Le spese aumentano, le entrate calano e brancoliamo nell incertezza quando si tratta di scegliere come investire i nostri risparmi dormendo sonni tranquilli. Potreste pensare che non sia il momento giusto per proporre a voi, i nostri soci, una nuova emissione di prestito vincolato. Ma noi non la pensiamo così. È proprio in questo momento di insicurezza economica, di precarietà, che riteniamo opportuno dare ai nostri soci la possibilità di mettere al sicuro i propri risparmi e al contempo di contribuire alla realizzazione dell oggetto sociale della nostra cooperativa. Banche e Finanziarie propongono tassi altissimi, è vero, ma quali garanzie offrono? Le esperienze passate, Cartelle Cariplo, Bond Argentina, Obbligazioni Parmalat ecc, ci insegnano che alcune volte si investe mettendo a rischio non solo gli interessi, ma l intero capitale. E per quanto riguarda i Bot, i Cct o i Btp, quali sicurezze danno? Chi investe in obbligazioni statali ha la certezza che, quando avrà bisogno dei propri soldi, riuscirà a recuperarli? La cooperativa garantisce i vostri risparmi con le proprie case ed è noto a tutti che il mattone è sicuro e certo. Si, perché, come certamente saprete, i vostri risparmi vengono utilizzati dalla cooperativa per gli scopi previsti dallo Statuto e quindi per la realizzazione di interventi che portano vantaggi ai soci attuali e a quelli futuri - pensiamo ad esempio al finanziamento dell intervento Porta Nord Milano: se Abitare dovesse affidarsi interamente ai mutui bancari, l ammontare degli interessi sul prestito andrebbe ad incidere pesantemente sul costo totale. Vi chiederete: E per noi quale vantaggi comporta vincolare i nostri risparmi? Naturalmente il vantaggio è che i vostri risparmi sono garantiti dalla solidità del nostro patrimonio im- 4

5 mobiliare e dalla sicurezza che può dare una cooperativa ultracentenaria come la nostra. Inoltre, ogni anno sono riconosciuti interessi vantaggiosi a tassi chiari e competitivi rispetto altre forme di investimento presenti sul mercato. Ultimo, ma non ultimo, il prestito sociale è un vincolo morale al quale i soci sono tenuti in misura compatibile con le loro disponibilità perché mettere i propri risparmi in cooperativa assicura maggiore liquidità nel medio periodo, che viene utilizzata per gli interventi di sviluppo pianificato dei prossimi anni e per la realizzazione di servizi per i propri soci, quindi tutti ne traggono beneficio. Ricapitoliamo di seguito tutte le informazioni utili per aderire a questa nuova emissione di Prestito Vincolato. PERIODO DI EMISSIONE: dal 1 al 31 gennaio 2012 DURATA E TASSI D INTERESSE: 2 anni - 3,125% lordo (2,5% netto) 3 anni - 3,50% lordo (2,8% netto) 5 anni - 4,25% lordo (3,4% netto) Ricordiamo che al socio sottoscrittore non è richiesto alcun costo per la tenuta del conto. Per tutte le altre informazioni potete rivolgervi ai nostri sportelli, dei quali, per comodità, vi segnaliamo gli orari di apertura al pubblico, o consultate il nostro sito LA COOPERATIVA ORARI SPORTELLI COOPERATIVA SEDE CENTRALE NIGUARDA VIA HERMADA 14 TEL. 02/ Lunedì, Martedì, Giovedì Mercoledì Venerdì Sabato SEDE OPERATIVA AFFORI VIA ZANOLI 15 TEL. 02/ Lunedì e Giovedì Martedì SEDE OPERATIVA DERGANO VIA LIVIGNO 20 TEL. 02/ Lunedì e Giovedì CHIUSURE NATALIZIE SPORTELLI DI CASSA SPORTELLO DI VIA HERMADA 14 sabato 24 - giovedì 29 - venerdì 30 sabato 31 e sabato 7 gennaio 2012 SPORTELLI VIA ZANOLI 15 E VIA LIVIGNO 20 dal 27 al 5 gennaio 2012 UFFICIO TECNICO sabato 24 - sabato 31 e sabato 7 gennaio

6 LA COOPERATIVA Il nuovo assetto organizzativo di di Marco Borsani Amministratore Unico Micon Abitare sta per compiere il suo primo anno di vita ed è dunque tempo per i primi bilanci. Per diversi anni ho lavorato fianco a fianco della ex Edificatrice di Niguarda nell ambito della pianificazione e del controllo di gestione, credo dunque di poter affermare con cognizione di causa che la complessità gestionale di Abitare sia di gran lunga superiore alla sommatoria algebrica delle tre cooperative da cui ha avuto origine. Certamente è da scontare l inevitabile maggior carico di lavoro che una fusione comporta per tutti, almeno per i primi tempi: lo sforzo organizzativo è stato ed è tuttora enorme e vede impegnati in ugual misura Consiglio di Amministrazione, Presidenza e dipendenti. A prescindere da questo, non vi è dubbio alcuno che la macchina di Abitare necessiti di un modello organizzativo decisamente più articolato e complesso di quello riconducibile alle tre storiche cooperative. Vi è stato comunque il tempo di fare una prima riflessione sull organizzazione del lavoro e delle mansioni, che ha portato ad analizzare criticamente le scelte fatte un anno fa, che sostanzialmente ricalcavano, come detto, il modello organizzativo in essere presso le tre cooperative. È da premettere che una cooperativa a proprietà indivisa ha generalmente un modello gestionale basato su due grandi aree di lavoro, l amministrazione e l ufficio tecnico, i quali hanno il compito la prima di assicurare il corretto funzionamento economico, patrimoniale e finanziario della cooperativa, il secondo di garantire il corretto stato manutentivo del patrimonio immobiliare assegnato in godimento ai soci. Le altre aree di attività sono spesso collocate in una posizione di subordine, anche in termini di organigramma, dato anche il relativo impatto sulla gestione quotidiana. Tale approccio è stato sostanzialmente adottato anche per Abitare ma, come già evidenziato in precedenza, ben presto ci si è resi conto che le dimensioni della nuova cooperativa richiedevano un approccio differente, in particolare che occorreva ben distinguere e dare dignità propria a funzioni che sino ad ora erano sempre rimaste accorpate di fatto o in amministrazione o nell ufficio tecnico. Gli esempi maggiormente significativi riguardano l identificazione dei Servizi Generali e dell Ufficio Acquisti che, come facilmente desumibile, si occuperanno rispettivamente di garantire il corretto funzionamento della macchina logistico-organizzativa di Abitare e di presidiare i rapporti con i fornitori esterni, vuoi che siano aziende o singoli professionisti. Non è occorso ricorrere ad integrazioni dell organico, dunque a maggiori costi, in quanto le risorse umane a disposizione di Abitare sono assolutamente all altezza per esperienza e professionalità. Si punta, dunque, ad una maggior valorizzazione dei dipendenti e ad un loro maggior livello di motivazione, che sfocerà anche nell identificazione di obiettivi lavorativi che avranno, per loro, anche riflessi economici. In aggiunta a tutto questo, si è anche puntato ad una valorizzazione delle sedi territoriali decentrate, a cui sono state attribuite non solo funzioni tradizionali, ma talvolta residuali post-fusione, ma competenze e aree di responsabilità ben precise. Ad esempio, nella sede di via Livigno verrà dislocato l Ufficio Acquisti, affidato al personale già presente. Ciò non significa che verranno meno le tradizionali funzioni offerte dalla sede, primo tra tutti il servizio di sportello cassa, ma che progressivamente alcune attività verranno concentrate in un unico ufficio che sarà a disposizione per tutta la cooperativa Abitare. Ricapitolo, dunque, per sommi capi il lavoro di revisione dell organigramma e delle procedure svolto in questi ulti- 6

7 mi mesi: ampliamento delle funzioni, responsabilità gestionali maggiormente diffuse, identificazione puntuale delle mansioni degli uffici e dei singoli addetti. Il tutto in funzione di un maggior controllo procedurale sulle operazioni svolte, garanzia di trasparenza e correttezza gestionale. In particolare, come è visibile dallo schema che accompagna l articolo, i settori individuati sono: Amministrazione Resp. Rosamaria Cantù Ufficio Tecnico Resp. Umberto Greco Ufficio Acquisti Resp. Indira Sala Servizi Generali Resp. Neva Bellinzani LO SFORZO ORGANIZZATIVO È STATO ED È TUTTORA ENORME E VEDE,, IMPEGNATI IN UGUAL MISURA CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE, PRESIDENZA E DIPENDENTI Segreteria di Presidenza e di Direzione Paola Zecchina e Chiara Cariani Comunicazione e attività socio-culturali Paola Cavaleri Segreteria societaria e supporto Aree Grazia Morelli Visto l organigramma, credo non vi sia la necessità di invocare un maggior numero di quote rosa. Alle donne sono affidate buona parte della responsabilità della gestione della cooperativa, non certo per scelta di comodo, ma per le capacità professionali dimostrate e messe in campo. In conclusione, credo fermamente che quest opera di aggiornamento dell organizzazione possa determinare una migliore qualità del lavoro ed una maggiore efficienza, che spero possano percepire al più presto anche tutti i soci. Al Consiglio di Amministrazione, alla Presidenza ed alla Direzione va il delicato compito di saper percepire ed anticipare le esigenze gestionali ed organizzative, nonché di elaborare, con il supporto della struttura, le strategie che questi tempi complicati richiedono. Un sincero augurio di buon lavoro a tutti. LA COOPERATIVA CDA Collegio sindacale ORGANIGRAMMA Presidenza Segretaria di Presidenza ZECCHINA Vicepresidenza Segretaria di Vicepresidenza C. CARIANI Direzione Affari Generali e Segreteria C. CARIANI Tecnico GRECO Acquisti SALA - OSTI Servizi Generali BELLINZANI Amministrazione CANTU Assegnazione Proprietà Divisa CONSORZIO C. G. Comunicazione e Attività Socioculturali CAVALERI Organi Sociali e Aree MORELLI Indivisa Qualità Divisa Centralino Custodi Fattorini 7

8 LA COOPERATIVA La riorganizzazione dell Ufficio Tecnico arch. Umberto Greco - arch. Barbara La Iacona Un nuovo geometra Per rispondere al meglio alle esigenze manutentive del patrimonio immobiliare dei nostri quartieri, si è reso necessario potenziare le risorse dell Ufficio Tecnico. Dal 17 ottobre è entrato in organico Biagio Adduci, un nuovo geometra che si occupa del controllo e della gestione delle richieste di manutenzione, dell aggiornamento dei report degli alloggi ristrutturati e delle disdette, assegnazioni e cambi alloggi. Adduci, sposato, due figli, vanta una consolidata esperienza in ambito tecnico e cantieristico. La redazione dà il benvenuto al nuovo collega e gli formula i migliori auguri di buon lavoro. Il processo di fusione che ha interessato la nostra cooperativa ha consentito di avviare la riorganizzazione dei servizi, in particolare di quelli dell area tecnica. La cura del patrimonio è obiettivo primario per la cooperativa che opera per garantire una politica di manutenzione attenta e a costi sostenibili. Con l ampliamento della sede di via Hermada 14, Abitare è in grado di offrire ai soci il miglioramento dei servizi già in essere. E questo grazie anche all accrescimento dell organico tecnico, con l assunzione di un geometra di grande esperienza cantieristica. Tra le novità della fusione, l apertura ai soci della reception dell Ufficio Tecnico, che darà loro la possibilità di interfacciarsi direttamente con i nostri tecnici per problematiche urgenti. L ingresso sarà da via Hermada 14. Attraversando il cortile interno si potrà accedere all atrio della scala B dove ha sede l ufficio. L orario di apertura sarà il seguente: Lunedì dalle ore alle ore Mercoledì dalle ore alle ore Giovedì dalle ore alle Biagio Adduci Dicevamo che per rispondere al meglio alle esigenze manutentive del patrimonio immobiliare dei nostri quartieri, si è reso necessario il potenziamento delle nostre risorse. Il nuovo geometra, Biagio Adduci, si occuperà principalmente del controllo e della gestione delle richieste di intervento per guasti negli alloggi, oltre alle disdette, alle assegnazioni e ai cambi. Seguirà il controllo della manutenzione ciclica ed il controllo e la gestione della documentazione in materia di sicurezza sul luogo di lavoro (L.31/08) delle imprese coinvolte nelle ristrutturazioni dei nostri appartamenti. Grazie alla nuova risorsa, sarà possibile dedicare una maggiore attenzione alle esigenze di manutenzione dei quartieri. Infatti, il geometra Andrea Roberto seguirà ancor più da vicino i Consigli di Quartiere, attraverso il controllo e la gestione di tutte le richieste di manutenzione ordinaria. La reception sarà affidata a Paola Grilli, Segretaria dell Ufficio Tecnico, che ora riceverà i soci e i fornitori, facendo altresì da supporto ai tecnici, seguendo l invio di comunicazioni via mail ai Consigli di Quartiere e controllando le tempistiche di intervento in caso di guasti negli alloggi. La progettazione e la redazione delle pratiche edilizie saranno seguite dall architetto Barbara La Iacona, che si occuperà anche della gestione degli adeguamenti catastali, degli attestati di certificazione energetica (ACE) degli alloggi, della preparazione dell assemblea di assegnazione e della gestione della parte tecnica del sito web di Abitare. Farà altresì da supporto al responsabile dell ufficio, architetto Umberto Greco. Greco gestirà tutti i rapporti con i professionisti incaricati e gli input progettuali, avrà il controllo dei computi metrici estimativi relativi ai grandi interventi di manutenzione straordinaria ed il programma lavori. Seguirà direttamente la gestione degli adeguamenti normativi e la supervisione dei lavori edilizi di manutenzione ordinaria e straordinaria, di ristrutturazione e di nuova costruzione. Gli interventi di manutenzione ordinaria seguiti dall ufficio nell arco del 2011 sono stati davvero numerosi, come significativi sono stati i grandi interventi, quali l assistenza all installazione degli impianti fotovoltaici in alcuni stabili e i lavori di manutenzione straordinaria nel quartiere di via Empoli 9. Per non dimenticare il rifacimento delle coperture di via Zanoli 15/19. Augurandoci di poter migliorare il servizio che la cooperativa offre a tutti i soci, restiamo a disposizione per ogni suggerimento da parte vostra. 8

9 LA COOPERATIVA Convegno Abitare a Milano Grande partecipazione e interesse al convegno Abitare a Milano, organizzato il 5 ottobre dalla nostra cooperativa per avviare un dibattito cittadino sulle future politiche abitative milanesi di Paola Cavaleri Numerose le rappresentanze del mondo cooperativo, dell associazionismo e delle istituzioni che, al Centro Congressi Fondazione Cariplo, hanno assistito ai significativi momenti di confronto e di riflessione sul tema in argomento. Desideriamo aprire un dibattito cittadino sulle future politiche abitative milanesi, evidenziando il ruolo attivo che in questo contesto Abitare e, più in generale, il movimento cooperativo vogliono e possono sostenere. Con queste parole Giovanni Poletti, Presidente di Abitare, ha presentato alla città il convegno. Vogliamo sollecitare - ha poi sottolineato - Comune, Regione e Provincia a coordinarsi e a mettere insieme tutte le risorse, al interno di un unico grande progetto. Ha preceduto l apertura dei lavori del convegno Sergio Urbani, consigliere delegato di Fondazione di Housing Sociale, che ha sottolineato il ruolo del modello cooperativo nelle sfide imposte dalla globalizzazione, come risposta efficace da un punto di vista sociale ed economico alle esigenze delle comunità di abitanti. È poi intervenuto Luciano Caffini, Presidente Legacoop Abitanti Lombardia, sostenendo che la cooperazione non può limitarsi a difendere i diritti acquisiti, ma deve dare nuove risposte a coloro che vedono negati i diritti fondamentali, come quello della casa. È partito invece dall analisi di alcuni dati che evidenziano le forti criticità del settore abitativo l Assessore regionale alla Casa Domenico Zambetti, per annunciare che la Regione Lombardia sta mettendo a punto un Patto per la Casa, la cui filosofia passa attraverso la riqualificazione del patrimonio esistente, incentivando un mix sociale che permette di realizzare nuovi alloggi per dare risposte a diverse tipologie di utenza. Il testimone è poi passato al Presidente della Lega Nazionale delle Cooperative, Giuliano Poletti che, ricordando come le cooperative siano sempre state al passo con i cambiamenti, ha menzionato Abitare come esempio virtuoso di realtà che ha saputo adeguarsi ai tempi, dando risposte valide e concrete alle esigenze abitative dei cittadini. Senza dimenticare l esperienza di alcune cooperative di consumo che da piccoli spacci sono diventate protagoniste della grande distribuzione. Il sociologo Aldo Bonomi ha illustrato la realtà delle aree urbane, dove il cambiamento è avvenuto senza essere stato riconosciuto e tantomeno governato in tempo, generando gravi problematiche sociali. La casa parla non solo di mura - ha dichiarato il direttore della Caritas Ambrosiana Don Roberto Davanzo, ma di una serie di relazioni con un mondo più ampio fatto di lavoro, di partecipazione. Se negli anni 50 la politica abitativa era dare una casa, oggi va riscoperto il senso di un abitare che celebra l appartenenza contro ogni esclusione e ogni mortificazione delle giuste aspirazioni di ogni persona. Alessandro Maggioni, Presidente di Confcooperative e di Federabitazione Lombardia, soffermandosi sulla necessità di dare risposte ai bisogni insorgenti nel nuovo millennio, ha augurato alle cooperative di continuare ad operare nel solco di una tradizione che le ha sempre viste protagoniste di un valido e proficuo sistema di alleanze. Il direttore artistico del Teatro della Cooperativa, Renato Sarti, ha esaltato il valore della cultura come antidoto al degrado sociale e come risposta a un esigenza primaria dell abitare. Luca Bernareggi, Presidente di Legacoop Lombardia, ha invece puntato l attenzione sulla gravità di una crisi che taglia risorse a tutti i livelli. Ha quindi invitato ad operare scelte strategiche come quella di dar vita a processi di unificazione. E sul bisogno di coesione sociale ha posto l accento Don Virginio Colmegna, Presidente della Fondazione Casa della Carità Angelo Abriani, ribadendo che la casa è una grande emergenza a cui va data risposta. Ma per far questo occorre sottrarre il tema casa alla dimensione speculativa e restituirlo a una cultura partecipata per la produzione di welfare sociale. Il modello della cooperazione è, a suo avviso, una risposta al bisogno di coesione sociale, famiglia, abitazione e integrazione culturale. Le conclusioni sono state affidate al Vicesindaco Maria Grazia Guida che ha individuato alcune sfide che la città dovrà affrontare nei prossimi anni. Per costruire case è necessario avere un attenzione articolare anche ai bisogni quotidiani delle persone - ha sottolineato - annunciando la creazione di un ufficio dedicato alle politiche della casa, ma anche l eventualità di rivedere la gestione del patrimonio immobiliare del Comune e la convenzione con Aler. 9

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto Gentile Cliente, il momento storico della fine del Conto Energia in Italia è arrivato lo scorso 6 luglio ed ha rappresentato un punto di svolta per tutti gli operatori del solare. La tanto discussa grid

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

ATM PER I GIOVANI E PER GLI STUDENTI

ATM PER I GIOVANI E PER GLI STUDENTI ATM PER I GIOVANI E PER GLI STUDENTI EDIZIONE MARZO 015 ABBONARSI AI MEZZI ATM 1 ATM, per rispondere alle diverse esigenze di mobilità, offre ai giovani e agli studenti una serie di agevolazioni sull acquisto

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME ART. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina le procedure per la trasformazione dei rapporti di lavoro da tempo pieno a tempo parziale dei dipendenti

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 Bonus IRPEF 80 euro Nel nuovo modello 730/2015 trova spazio il bonus IRPEF 80 euro ricevuto nel 2014, essendo previsto l obbligo di

Dettagli

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 TITOLO DEL PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 Settore e Area di Intervento: Settore: ASSISTENZA

Dettagli

L AUDIT ENERGETICO DEGLI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERGETICO

L AUDIT ENERGETICO DEGLI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERGETICO COMUNE DI CANZO COMUNE DI CASTELMARTE COMUNE DI EUPILIO COMUNE DI LONONE AL SERINO COMUNE DI PROSERPIO COMUNE DI PUSIANO L AUDIT ENERETICO DELI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERETICO Una politica energetica

Dettagli

AVVISO PUBBLICO BANDO 2014

AVVISO PUBBLICO BANDO 2014 ALLEGATO "A" Dipartimento politiche Abitative Direzione Interventi Alloggiativi AVVISO PUBBLICO Concessione del contributo integrativo di cui all art. 11 della legge 9 dicembre 1998, n. 431 e successive

Dettagli

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Un po di storia Il seme dell affido è germogliato in casa Tagliapietra nel lontano 1984 su un esigenza di affido consensuale in ambito parrocchiale. Questo seme ha cominciato

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

Voucher: il sistema dei buoni lavoro

Voucher: il sistema dei buoni lavoro Voucher: il sistema dei buoni lavoro Cosa sono I buoni lavoro (o voucher) rappresentano un sistema di pagamento che i datori di lavoro (committenti) possono utilizzare per remunerare prestazioni di lavoro

Dettagli

Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit.

Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit. Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit. NID Non profit Innovation Day Università Bocconi Milano, 12 novembre 2014 18/11/2014 1 Mi presento, da dove vengo? E perché

Dettagli

La riforma dell ISEE. Maggiore equità ed efficacia nella valutazione della condizione economica della famiglia

La riforma dell ISEE. Maggiore equità ed efficacia nella valutazione della condizione economica della famiglia Maggiore equità ed efficacia nella valutazione della condizione economica della famiglia 2 La riforma dell ISEE (Indicatore della situazione economica equivalente) rappresenta un passo fondamentale per

Dettagli

Centro diurno socio-assistenziale regionale Ai Gelsi Riva San Vitale

Centro diurno socio-assistenziale regionale Ai Gelsi Riva San Vitale Centro diurno socio-assistenziale regionale Ai Gelsi Riva San Vitale Che cos è il Centro diurno regionale Ai Gelsi? Il nuovo Centro diurno socio-assistenziale con sede a Riva San Vitale si inserisce nel

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

ORGANO UFFICIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DELLE ASSOCIAZIONI SINDACALI NOTARILI. Consigli

ORGANO UFFICIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DELLE ASSOCIAZIONI SINDACALI NOTARILI. Consigli ORGANO UFFICIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DELLE ASSOCIAZIONI SINDACALI NOTARILI In collaborazione con Assessorato Aree Cittadine e Consigli di Zona Consigli Quanto costa comprar casa CASA: LE TASSE DA

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010 PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010 approvate dal Consiglio di Amministrazione di Davide Campari-Milano S.p.A. l 11 novembre 2010 e in

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

Cos è e come si costituisce una cooperativa. Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna

Cos è e come si costituisce una cooperativa. Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna Cos è e come si costituisce una cooperativa Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna 1 Che cos è una cooperativa un'associazione autonoma di persone che si uniscono volontariamente per soddisfare i propri

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI Si esamina il trattamento dei benefici concessi a dipendenti, collaboratori e amministratori - collaboratori. I fringe benefits costituiscono la parte della

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA?

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? La scuola è obbligatoria dai 6 ai 16 anni e comprende: 5 anni di scuola primaria (chiamata anche elementare), che accoglie i bambini da 6 a 10 anni 3 anni di scuola secondaria

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione Con questa Guida la COVIP intende illustrarti, con un linguaggio semplice e l aiuto di alcuni esempi,

Dettagli

IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA

IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA Un impianto solare fotovoltaico consente di trasformare l energia solare in energia elettrica. Non va confuso con un impianto solare termico, che è sostanzialmente

Dettagli

LE DOMANDE. (per leggere la risposta cliccare sul testo della domanda)

LE DOMANDE. (per leggere la risposta cliccare sul testo della domanda) LE DOMANDE (per leggere la risposta cliccare sul testo della domanda) 1. LA NUOVA MODALITÀ 1.1 Qual è in sintesi la nuova modalità per ottenere l esenzione ticket in base al reddito? 1.2 Da quando, per

Dettagli

FEBBIO SUMMER CAMP - Estate 2015 UNA SETTIMANA DI DIVERTIMENTO IMMERSI NELLA NATURA!

FEBBIO SUMMER CAMP - Estate 2015 UNA SETTIMANA DI DIVERTIMENTO IMMERSI NELLA NATURA! FEBBIO SUMMER CAMP - Estate 2015 UNA SETTIMANA DI DIVERTIMENTO IMMERSI NELLA NATURA! Febbio (1200-2063 m.) Comune di Villa Minozzo, alle pendici del Monte Cusna; località inserita nel meraviglioso contesto

Dettagli

Opere di urbanizzazione

Opere di urbanizzazione Opere di urbanizzazione di Catia Carosi Con il termine opere di urbanizzazione si indica l insieme delle attrezzature necessarie a rendere una porzione di territorio idonea all uso insediativo previsto

Dettagli

COMUNE di VANZAGO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI A PERSONE ED ENTI PUBBLICI O PRIVATI

COMUNE di VANZAGO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI A PERSONE ED ENTI PUBBLICI O PRIVATI COMUNE di VANZAGO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI A PERSONE ED ENTI PUBBLICI O PRIVATI INDICE CAPO I - NORME GENERALI ART: 1 - FINALITA ART.

Dettagli

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani Comune di Ragusa Regolamento assistenza domiciliare agli anziani REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI approvato con delib. C.C. n.9 del del 24/02/84 modificato con delib. C.C.

Dettagli

Redditi diversi Prof. Maurizio Sebastiano Messina. Redditi diversi

Redditi diversi Prof. Maurizio Sebastiano Messina. Redditi diversi Redditi diversi Redditi diversi - art. 67 Sono redditi diversi se non costituiscono redditi di capitale, ovvero se non sono conseguiti nell esercizio di arti e professioni o di imprese commerciali, o da

Dettagli

GUIDE Il lavoro part time

GUIDE Il lavoro part time Collana Le Guide Direttore: Raffaello Marchi Coordinatore: Annalisa Guidotti Testi: Iride Di Palma, Adolfo De Maltia Reporting: Gianni Boccia Progetto grafico: Peliti Associati Illustrazioni: Paolo Cardoni

Dettagli

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con:

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: V E NIDO DIPARTIMENTO MATERNO INFANTILE R ENTI LOCALI T QUARTIERE I C SCUOLA DELL INFANZIA FAMIGLIA

Dettagli

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it)

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) Oggetto:Richiesta di ammissione alla Consulta delle Organizzazioni che operano nel settore delle

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

RESIDENZA LE ROSE SCHEDA SERVIZIO DATI ANAGRAFICI STRUTTURA. Residenza LE ROSE. Via delle Rose, 7 35034 Lozzo Atestino PD. info@residenzalerose.

RESIDENZA LE ROSE SCHEDA SERVIZIO DATI ANAGRAFICI STRUTTURA. Residenza LE ROSE. Via delle Rose, 7 35034 Lozzo Atestino PD. info@residenzalerose. RESIDENZA LE ROSE DATI ANAGRAFICI STRUTTURA SCHEDA SERVIZIO Residenza LE ROSE DENOMINAZIONE Via delle Rose, 7 35034 Lozzo Atestino PD INDIRIZZO CAP CITTÀ PROVINCIA 0429 644544 TELEFONO info@residenzalerose.net

Dettagli

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Cagliari 4 dicembre 2012 Centro di ricerca FO.CU.S. Progetto di ricerca a supporto dei territori per l individuazione

Dettagli

TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE

TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE Italiani Energia elettrica e metano costano poco, rispetto al resto d Europa, solo per livelli bassi di consumo. Man mano che l utilizzo aumenta, diventiamo

Dettagli

EFFICIENZA E AUTOGESTIONE ENERGETICA A SCALA DI EDIFICIO

EFFICIENZA E AUTOGESTIONE ENERGETICA A SCALA DI EDIFICIO Forum Internazionale Green City Energy MED LO SVILUPPO DELLE SMART CITIES E DEI GREEN PORTS NELL AREA MEDITERANEA Convegno La produzione di energia rinnovabile nella Smart City Sessione Integrazione dei

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare 1 COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione guida introduttiva alla previdenza complementare www.covip.it 3 Questa Guida è stata realizzata dalla COVIP Indice grafica e illustrazioni Studio Marabotto

Dettagli

Bando speciale BORSE LAVORO 2015

Bando speciale BORSE LAVORO 2015 Bando speciale BORSE LAVORO 2015 PREMESSA La Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia considera la mancanza di occasioni di lavoro per i giovani, in misura non più conosciuta da decenni, come

Dettagli

Strutture a disposizione delle Parrocchie

Strutture a disposizione delle Parrocchie ARCIDIOCESI DI MILANO Ufficio Amministrativo Diocesano Strutture a disposizione delle Parrocchie MANUTENZIONE PROGRAMMATA DEGLI IMMOBILI: FASCICOLO TECNICO DEL FABBRICATO E PIANO DI MANUTENZIONE 1 Don

Dettagli

Impianti Solari Fotovoltaici

Impianti Solari Fotovoltaici Impianti Solari Fotovoltaici Sono da considerarsi energie rinnovabili quelle forme di energia generate da fonti che per loro caratteristica intrinseca si rigenerano o non sono "esauribili" nella scala

Dettagli

Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano

Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 19 del 6 febbraio 2006 e rettificato con deliberazione del Consiglio Comunale

Dettagli

PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo----------

PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo---------- PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo---------- ESTRATTO DELLE DELIBERAZIONI DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO CON POTERI DELLA GIUNTA Atto con dichiarazione di immediata eseguibilità: art. 134, comma 4, D.Lgs.267/2000

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

www.integration.zh.ch

www.integration.zh.ch Cantone di Zurigo Dipartimento della giustizia e degli interni Ufficio cantonale per l integrazione Informazioni per i nuovi arrivati dall estero www.integration.zh.ch Indice 03 Immigrazione e diritto

Dettagli

Come utilizzare il contatore elettronico monofase. E scoprirne tutti i vantaggi.

Come utilizzare il contatore elettronico monofase. E scoprirne tutti i vantaggi. Come utilizzare il contatore elettronico monofase. E scoprirne tutti i vantaggi. Indice Il contatore elettronico. Un sistema intelligente che vive con te 2 Un contatore che fa anche bella figura 3 Oltre

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper

LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper le famiglie in condizioni economiche precarie ROSIGNANO

Dettagli

Catalogo dei servizi residenziali, semiresidenziali, territoriali e domiciliari di cui al Regolamento di attuazione della L.R.

Catalogo dei servizi residenziali, semiresidenziali, territoriali e domiciliari di cui al Regolamento di attuazione della L.R. Catalogo dei servizi residenziali, semiresidenziali, territoriali e domiciliari di cui al Regolamento di attuazione della L.R. /2007 Sommario PREMESSA COMUNE ALLE SEZIONI A E B...3 SEZIONE A - SERVIZI

Dettagli

Tariffe a carico degli utenti nella RSA Anni Azzurri di Ancona. La sospensiva del TAR Marche

Tariffe a carico degli utenti nella RSA Anni Azzurri di Ancona. La sospensiva del TAR Marche Fabio Ragaini, Gruppo Solidarietà Tariffe a carico degli utenti nella RSA Anni Azzurri di Ancona. La sospensiva del TAR Marche Con Ordinanza 189/2010, www.grusol.it/informazioni/12-04-10.pdf, Il Tar delle

Dettagli

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE Art. 1 - ISTITUZIONE E istituito presso il Comune di Golfo Aranci, un Centro di Aggregazione

Dettagli

non posso permettermi la casa che vorrei... se solo quell appartamento costasse un pò meno..

non posso permettermi la casa che vorrei... se solo quell appartamento costasse un pò meno.. Comune di Modena ASSESSORATO ALLE POLITICHE SOCIALI SANITARIE E ABITATIVE non posso permettermi la casa che vorrei... se solo quell appartamento costasse un pò meno.. Cerchi casa e stai vivendo un momento

Dettagli

Indice Indice... 1 Oggetto... 1 Referenti regionali del progetto... 1 Scopo... 2 Il progetto Rete CUP regionale... 2 Premessa... 2 La situazione regionale... 2 Azienda Ospedaliera di Cosenza... 2 ASP di

Dettagli

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ope Facility management per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ingegneria dell efficienza aziendale Società per i Servizi Integrati

Dettagli

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA 1. A norma degli articoli 14 e seguenti del Codice Civile è costituita la Fondazione dell

Dettagli

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO Premessa L estate per i bambini è il tempo delle vacanze, il momento in cui è possibile esprimersi liberamente, lontano dalle scadenze, dagli impegni, dai compiti, dalle

Dettagli

COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus. Carta. dei Servizi. Famiglie Anziani Infanzia

COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus. Carta. dei Servizi. Famiglie Anziani Infanzia COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus Carta dei Servizi Famiglie Anziani Infanzia Indice di revisione n. 1 del 1/3/2014 3 INDICE CHI SIAMO IDENTITA E VALORI 4 5 COSA FACCIAMO

Dettagli

Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio.

Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio. Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio. Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio, recita un noto proverbio africano. Perché la famiglia

Dettagli

Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica

Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica Marco Citterio, Gaetano Fasano Report RSE/2009/165 Ente per le Nuove tecnologie,

Dettagli

Divisione Studenti Divisione Studenti ciale Luigi Bocconi Università Commer Guida alla borsa di studio ISU Bocconi

Divisione Studenti Divisione Studenti ciale Luigi Bocconi Università Commer Guida alla borsa di studio ISU Bocconi Divisione Studenti Servizi agli Studenti Divisione Studenti ISU BOCCONI Università Commerciale Luigi Bocconi Guida alla borsa di studio ISU Bocconi Questo documento riassume le caratteristiche principali

Dettagli

Comune di Massa Lombarda

Comune di Massa Lombarda CdC CDR009 RESP. SEGRETERIA GENERALE PROGETTO RPP: AREA AFFARI GENERALI RESPONSABILE: CANTAGALLI PAOLO 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Affari Generali 1 UFFICIO SEGRETERIA

Dettagli

Settore Inclusione Sociale e Nuove Povertà SERVIZIO NUOVE POVERTA AREA PROGETTI INNOVATIVI PROGETTO SPERIMENTALE

Settore Inclusione Sociale e Nuove Povertà SERVIZIO NUOVE POVERTA AREA PROGETTI INNOVATIVI PROGETTO SPERIMENTALE Settore Inclusione Sociale e Nuove Povertà SERVIZIO NUOVE POVERTA AREA PROGETTI INNOVATIVI PROGETTO SPERIMENTALE FAMIGLIA IN COMPAGNIA (allegato n. 2) PREMESSA Il Progetto FAMIGLIA IN COMPAGNIA mette al

Dettagli

Premiato nel 2008 dalla FIS e FISI come miglior sci club d Italia Riconosciuto nel 2010 dalla FIS tra i migliori 8 sci club al mondo

Premiato nel 2008 dalla FIS e FISI come miglior sci club d Italia Riconosciuto nel 2010 dalla FIS tra i migliori 8 sci club al mondo I corsi del C.A.S. in collaborazione con le Scuole Sci Monte Pora, Spiazzi, Vareno, 90 Foppolo e Alta Valle Brembana Stagione 2010-2011 Formula Località Giorno e Orario Livelli Età bus (*) White M. Pora

Dettagli

ATTIVITA 2012 L ORMA. Educazione e Promozione Sociale. Presentazione servizi e attività Anno 2012

ATTIVITA 2012 L ORMA. Educazione e Promozione Sociale. Presentazione servizi e attività Anno 2012 ATTIVITA 2012 L ORMA Educazione e Promozione Sociale Presentazione servizi e attività Anno 2012 L Orma è una realtà che opera da più di 10 anni nel settore dell Educazione e della Promozione Sociale. Tutte

Dettagli

Comune di Bagnacavallo

Comune di Bagnacavallo CdC CDR009 RESP. SEGRETERIA GENERALE PROGETTO RPP: SETTORE SEGRETERIA RESPONSABILE: GRATTONI ANGELA 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Settore Segreteria 1 SETTORE SEGRETERIA

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

Allegato "A" al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE "In Atto" Art. 1) Ai sensi della Legge 7

Allegato A al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE In Atto Art. 1) Ai sensi della Legge 7 Allegato "A" al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE "In Atto" Art. 1) Ai sensi della Legge 7 dicembre 2000, n. 383 e delle norme del codice civile in tema

Dettagli

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Scuola Primaria 1 Circolo di Cuneo PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Responsabile del Progetto: Ins. Rosanna BLANDI 2 INDICE PRESENTAZIONE DEL PROGETTO pag. 5 L

Dettagli

I CONTROLLI, pertanto, sono OBBLIGATORI, così come le procedure secondo le quali devono essere svolti.

I CONTROLLI, pertanto, sono OBBLIGATORI, così come le procedure secondo le quali devono essere svolti. INDICE Informazioni per i cittadini - 3 Campagna di controllo degli impianti termici - 3 Responsabile dell impianto termico - 4 La manutenzione degli impianti: frequenze temporali delle operazioni - 4

Dettagli

La Guida di. La banca multicanale. In collaborazione con: ADICONSUM

La Guida di. La banca multicanale. In collaborazione con: ADICONSUM La Guida di & La banca multicanale ADICONSUM In collaborazione con: 33% Diffusione internet 84% Paesi Bassi Grecia Italia 38% Spagna Svezia Francia 80% Germania Gran Bretagna 52% 72% 72% 63% 77% Diffusione

Dettagli

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF)

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) I TRIBUTI 89 APPROFONDIMENTI IL CODICE TRIBUTO Ogni pagamento effettuato con i modelli F23 o F24 deve essere identificato in modo preciso, abbinando a ogni versamento un codice di tributo. Nella tabella

Dettagli

in collaborazione con BANDO 2015 UN NIDO PER OGNI BAMBINO

in collaborazione con BANDO 2015 UN NIDO PER OGNI BAMBINO in collaborazione con Il contesto di riferimento BANDO 2015 UN NIDO PER OGNI BAMBINO L obiettivo fissato dall Unione Europea che si prefiggeva di raggiungere una ricettività del 33% dei nidi e in generale

Dettagli

L Operatore Locale di Progetto OLP

L Operatore Locale di Progetto OLP L Operatore Locale di Progetto OLP L Operatore Locale di Progetto CHI E? Qualcuno piu esperto del volontario, con il quale stabilisce un rapporto da apprendista a maestro, dal quale imparera, sara seguito,

Dettagli

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE (ai sensi dell art. 4 del Regolamento adottato da Consob con delibera n. 17221 del 12 marzo 2010, come successivamente modificato ed integrato) INDICE 1. OBIETTIVI

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

Banca Popolare Friuladria

Banca Popolare Friuladria La Voce Banca Popolare Friuladria Comunicato d informazione sindacale per gli iscritti - settembre 2007 SOMMARIO Aumento di capitale Credit Agricole 1 Conclusa la bozza Staututo FIM 3 18 settembre primo

Dettagli

FARE COOPERATIVA La cooperativa in 10 domande

FARE COOPERATIVA La cooperativa in 10 domande FARE COOPERATIVA La cooperativa in 10 domande 1. Quali sono le caratteristiche distintive dell impresa cooperativa? L impresa cooperativa è un impresa costituita da almeno 3 soci e può avere la forma della

Dettagli

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO PRINCIPI FONDANTI 1. Volontario è la persona che, adempiuti i doveri di ogni cittadino, mette a disposizione il proprio tempo e le proprie capacità per gli altri, per

Dettagli

I testi sono così divisi: HOME. PRODUZIONE DI ENERGIA VERDE o Energia eolica o Energia fotovoltaica o Energia a biomassa

I testi sono così divisi: HOME. PRODUZIONE DI ENERGIA VERDE o Energia eolica o Energia fotovoltaica o Energia a biomassa Testi informativi sugli interventi e gli incentivi statali in materia di eco-efficienza industriale per la pubblicazione sul sito web di Unioncamere Campania. I testi sono così divisi: HOME EFFICIENTAMENTO

Dettagli

PROGETTO ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI

PROGETTO ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI PROGETTO ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI PIANO DISTRETTUALE DEGLI INTERVENTI del Distretto socio-sanitario di Corigliano Calabro Rif. Decreto Regione Calabria n. 15749 del 29/10/2008 ANALISI DELBISOGNO

Dettagli

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica SCUOLA MEDIA ANNA FRANK di GRAFFIGNANA Via del Comune 26813 Graffignana (LO) tel. 037188966 Sezione staccata dell ISTITUTO COMPRENSIVO DI BORGHETTO LODIGIANO Via Garibaldi,90 26812 Borghetto Lodigiano

Dettagli

"UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE

UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE GREST 2015 L estate ormai si avvicina e l Unità Pastorale Madre Teresa di Calcutta, organizza e propone il GrEst (Oratorio estivo), rivolto ai ragazzi delle classi elementari e medie delle nostre parrocchie.

Dettagli

In collaborazione con:

In collaborazione con: In collaborazione con: DAY CAMP Peschiera del Garda dal 15 al 20 giugno / dal 22 al 27 giugno / dal 29 giugno al 4 luglio Centro Sportivo Parc Hotel Paradiso Borgo Roma dal 15 al 20 giugno Centro Sportivo

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici

Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici SOMMARIO SERVIZI ALLE AZIENDE E AGLI ENTI PUBBLICI - accoglienza; - consulenza relativa alle comunicazioni obbligatorie; - servizio

Dettagli

Principi d Azione. www.airliquide.it

Principi d Azione. www.airliquide.it Principi d Azione Codice Etico www.airliquide.it Il bene scaturisce dall'onestà; l'onestà ha in sè la sua origine: quello che è un bene avrebbe potuto essere un male, ciò che è onesto, non potrebbe essere

Dettagli

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO Settore di intervento: Assistenza agli anziani Sede di attuazione del Benevento 1- VIA DEI LONGOBARDI 9 progetto: Numero di volontari richiesti: 4 Attività di

Dettagli

REL. 5/2015 Italiano GUIDA ALLE DETRAZIONI E AI CONTRIBUTI

REL. 5/2015 Italiano GUIDA ALLE DETRAZIONI E AI CONTRIBUTI REL. 5/2015 Italiano GUIDA ALLE DETRAZIONI E AI CONTRIBUTI Agevolazioni all acquisto L acquisto di un montascale a poltroncina, a piattaforma e di una piattaforma elevatrice per l utilizzo in abitazioni

Dettagli

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI INFO BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI Le informazioni contenute in questo documento non vanno in alcun modo a sostituire i contenuti dei bandi e

Dettagli

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI Indice 1 Introduzione 2 2 Come ERA collabora con i fornitori 3 Se siete il fornitore attualmente utilizzato dal cliente Se siete dei fornitori potenziali Se vi aggiudicate

Dettagli

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE Premessa Impresa in azione è il programma didattico dedicato agli studenti degli ultimi anni della Scuola Superiore e pensato per valorizzare la creatività e lo spirito imprenditoriale

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

2013-2018 ROMA CAPITALE

2013-2018 ROMA CAPITALE 2013-2018 ROMA CAPITALE Proposte per il governo della città Sintesi stampa IL VINCOLO DELLE RISORSE ECONOMICO-FINANZIARIE Il debito del Comune di Roma al 31/12/2011 ammonta a 12,1 miliardi di euro; di

Dettagli