ACCERTAMENTO SANITARIO. ESITO A TRE VIE

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ACCERTAMENTO SANITARIO. ESITO A TRE VIE"

Transcript

1 28 aprile 2015 ACCERTAMENTO SANITARIO. ESITO A TRE VIE In caso di verbale di L. n. 104/1992 con revisione scaduta in data antecedente al è necessario presentare una nuova domanda di accertamento sanitario L INPS, con il messaggio n di ieri, ha fornito utili chiarimenti in merito alla gestione degli esiti della fase di accertamento sanitario di revisione. In particolare, è stato specificato che nel caso di visita effettuata su posizioni con diritto a prestazione economica, potranno verificarsi tre differenti situazioni, ossia:

2 conferma della percentuale di invalidità, senza alcun adempimento ulteriore a carico del cittadino; variazione della percentuale di invalidità con diritto a una prestazione economica diversa (ad es. passaggio da un grado di invalidità del 100% a uno del 74% con variazione dei benefici correlati) o ulteriore rispetto a quella in godimento; giudizio medico legale di invalido inferiore al 74% ovvero non cieco o non sordo. In questa ipotesi sarà necessario fornire in via telematica, entro 30 giorni dalla ricezione del verbale sanitario, le informazioni socioeconomiche necessarie per accedere alla prestazione e i dati per il pagamento. Per la trasmissione del modello AP70 i cittadini potranno avvalersi dell apposito servizio online disponibile sul sito dell Istituto, utilizzando il proprio codice PIN, oppure potranno rivolgersi agli Enti di patronato che per legge offrono assistenza gratuita al cittadino. Al termine delle operazioni di accertamento dei requisiti socioeconomici, l INPS provvederà a inviare il provvedimento di concessione o rigetto della prestazione; giudizio medico legale di invalido inferiore al 74% ovvero non cieco o non sordo. La sede dovrà procedere alla sospensione e alla eliminazione della prestazione in pagamento nonché alla gestione dell indebito. In quest ultimo caso, la sede INPS competente dovrà procedere alla sospensione e alla conseguente eliminazione della prestazione in pagamento, nonché alla gestione dell indebito. Inoltre, i cittadini in possesso di un verbale di Legge 104/1992 con revisione scaduta in data antecedente al 19 agosto 2014 saranno tenuti a presentare una nuova domanda di accertamento sanitario.

3 Le novità Sul punto, si ricorda che il D.L. n. 90/2014, convertito con modificazioni nella L. n. 114/2014, all art. 25, co. 6-bis ha fornito importanti modifiche in materia di accertamento sanitario di revisione. In particolare, le novità apportate sono sostanzialmente due: la prima riguarda la permanenza dei benefici, che non vanno a decadere alla data della scadenza del verbale. Quindi, nel caso in cui la persona fosse in attesa di effettuare la visita di revisione per la verifica della permanenza dei requisiti sanitari, si conservano i diritti acquisiti (provvidenze economiche, prestazioni e agevolazioni lavorative), anche all'indomani della scadenza del verbale. In sostanza, in caso di ritardo, nel periodo "cuscinetto" non si perdono più i benefici acquisiti, in attesa di nuova visita; la seconda, invece, riguarda la visita stessa, che diventa ora di competenza dell'inps. Significa che sarà l'inps a convocare il cittadino a nuova visita, e che sarà la stessa INPS a effettuare la visita, le cui commissioni saranno chiamate ad esprimersi non soltanto sulla permanenza o meno del grado d'invalidità precedentemente accertato, ma anche sul suo eventuale sopravvenuto aggravamento. Cittadino assente Particolare è il caso in cui la visita non sia stata effettuata per l assenza del cittadino; in quest ultimo caso, potranno aversi quattro diverse tipologie di liste amministrative in base all esito della spedizione postale. Più nel dettaglio:

4 in caso di accertamento del buon esito della comunicazione postale d invito a visita - ricevuta di ritorno, respinta al mittente, ricevuta di avvenuta consegna PEC - si avvierà il processo di revoca dei benefici; in caso di esito postale di compiuta giacenza, sconosciuto all indirizzo, trasferito, o indirizzo insufficiente, si procederà alla sospensione cautelativa dei benefici in godimento. Trascorsi 90 giorni dalla data di sospensione, si avvierà il processo di revoca dei benefici; in caso di mancanza di esito postale, trascorsi 90 giorni dalla data prevista per la visita, si procederà alla sospensione cautelativa dei benefici in godimento, al fine di avviare, nei successivi novanta giorni, il processo di revoca dei benefici. La revoca Utili chiarimenti giugno anche sulle modalità di revoca dai benefici in godimento, la quale decorrerà dal primo giorno del mese successivo alla data fissata per la visita e la lavorazione dell indebito resterà a carico delle sedi territoriali. In ogni caso, prima di effettuare la revoca, si procederà alla verifica dell esistenza di un eventuale verbale sanitario intervenuto nelle more delle attività sopra descritte. Format di segnalazione L INPS, infine, fa sapere che è stato predisposto un format di segnalazione con il quale il cittadino, titolare di invalidità civile, cecità, sordità o disabilità potrà comunicare all Istituto previdenziale di essere in possesso di un verbale sanitario scaduto allo scopo di consentire la calendarizzazione della visita. Autore: Redazione Fiscal Focus Informati S.r.l. Riproduzione Riservata

5 Informati srl. Tutti i diritti riserv ati. All rights reserv ed. Via Alemanni Pianopoli (CZ) - ITALY P.IVA al-foc us.it

DIMISSIONI ONLINE: AGGIORNATE LE FAQ

DIMISSIONI ONLINE: AGGIORNATE LE FAQ 29 marzo 2016 DIMISSIONI ONLINE: AGGIORNATE LE FAQ Alla luce della nuova e farraginosa procedura telematica che incombe sui lavoratori dal 12 marzo 2016 in caso di dimissioni e risoluzioni consensuali

Dettagli

Roma, 08/07/2016. e, per conoscenza, Circolare n. 127

Roma, 08/07/2016. e, per conoscenza, Circolare n. 127 Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Assistenza e Invalidita' Civile Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Coordinamento Generale Medico Legale Roma,

Dettagli

REGIONE SARDEGNA CONVENZIONE TRA LA REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA E

REGIONE SARDEGNA CONVENZIONE TRA LA REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA E Allegato alla Delib.G.R. n. 20/7 del 26.4.2011 REGIONE SARDEGNA CONVENZIONE TRA LA REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA E l INPS IN ATTUAZIONE DELL ACCORDO QUADRO, DI CUI ALL ART. 20 DECRETO LEGGE N. 78 DEL

Dettagli

AI DIRETTORI REGIONALI AI DIRETTORI DELLE STRUTTURE TERRITORIALI

AI DIRETTORI REGIONALI AI DIRETTORI DELLE STRUTTURE TERRITORIALI Direzione Centrale Pensioni Roma, 12-08-2010 Messaggio n. 21172 OGGETTO: Legge 30 luglio 2010, n. 122 di conversione con modificazioni del decreto legge 31 maggio 2010, n. 78 recante â œmisure urgenti

Dettagli

Coordinamento Generale Medico Legale Direzione Centrale Pensioni Direzione Centrale Organizzazione. Roma, Messaggio n.

Coordinamento Generale Medico Legale Direzione Centrale Pensioni Direzione Centrale Organizzazione. Roma, Messaggio n. Coordinamento Generale Medico Legale Direzione Centrale Pensioni Direzione Centrale Organizzazione Roma, 05-04-2011 Messaggio n. 8146 Allegati n.3 OGGETTO: Programmi di verifiche della permanenza dei requisiti

Dettagli

PRESIDIO OSPEDALIARO RIABILITATIVO B.V.CONSOLATA FATEBENEFRATELLI SAN MAURIZIO CANAVESE INVALIDITA CIVILE ASSISTENTE SOCIALE MARIADONZELLA

PRESIDIO OSPEDALIARO RIABILITATIVO B.V.CONSOLATA FATEBENEFRATELLI SAN MAURIZIO CANAVESE INVALIDITA CIVILE ASSISTENTE SOCIALE MARIADONZELLA PRESIDIO OSPEDALIARO RIABILITATIVO B.V.CONSOLATA FATEBENEFRATELLI SAN MAURIZIO CANAVESE INVALIDITA CIVILE ASSISTENTE SOCIALE MARIADONZELLA Modalità di presentazione della domanda di Invalidità Civile Per

Dettagli

Direzione Centrale Pensioni. Roma, Messaggio n. 386

Direzione Centrale Pensioni. Roma, Messaggio n. 386 Direzione Centrale Pensioni Roma, 29-01-2016 Messaggio n. 386 OGGETTO: Presentazione domande di riconoscimento dello svolgimento di lavori particolarmente faticosi e pesanti entro il 1 marzo 2016 per i

Dettagli

Istituto Nazionale della Previdenza Sociale. Messaggio numero 9963 del

Istituto Nazionale della Previdenza Sociale. Messaggio numero 9963 del Istituto Nazionale della Previdenza Sociale Messaggio numero 9963 del 30-12-2014 Direzione Centrale Pensioni Roma, 30-12-2014 Messaggio n. 9963 OGGETTO: Presentazione domande di riconoscimento dello svolgimento

Dettagli

INDICE SOMMARIO CAPITOLO I

INDICE SOMMARIO CAPITOLO I INDICE SOMMARIO Abbreviazioni delle Riviste e delle Enciclopedie... Pag. XIII CAPITOLO I INVALIDI, CIECHI, SORDOMUTI E PORTATORI DI HANDICAP: NOZIONE E GRADI DI INVALIDITÀ 1. Invalidi civili: definizione

Dettagli

Anno 2014 N. RF217. La Nuova Redazione Fiscale ROTTAMAZIONE DELLE LICENZE COMMERCIALI IL MODELLO

Anno 2014 N. RF217. La Nuova Redazione Fiscale ROTTAMAZIONE DELLE LICENZE COMMERCIALI IL MODELLO Anno 2014 N. RF217 ODCEC VASTO La Nuova Redazione Fiscale www.redazionefiscale.it Pag. 1 / 8 OGGETTO ROTTAMAZIONE DELLE LICENZE COMMERCIALI IL MODELLO RIFERIMENTI ART. 1 C. 490 L. 147/2013; MESS. INPS

Dettagli

IL NUOVO SISTEMA DI ACCERTAMENTO DELL INVALIDITA CIVILE A cura di ANMIC Associazione Nazionale Mutilati Invalidi Civili

IL NUOVO SISTEMA DI ACCERTAMENTO DELL INVALIDITA CIVILE A cura di ANMIC Associazione Nazionale Mutilati Invalidi Civili IL NUOVO SISTEMA DI ACCERTAMENTO DELL INVALIDITA CIVILE A cura di ANMIC Associazione Nazionale Mutilati Invalidi Civili Con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale numero 150 del 1 Luglio 2009 del decreto

Dettagli

STUDIOIMPRESA SRL DETRAZIONI I SERVIZI DI STUDIOIMPRESA: DETRAZIONI

STUDIOIMPRESA SRL DETRAZIONI I SERVIZI DI STUDIOIMPRESA: DETRAZIONI STUDIOIMPRESA SRL DETRAZIONI La Legge Finanziaria 2008 (art. 1 comma 221) stabilisce che annualmente o in caso di modificazione delle situazioni previste, il pensionato abbia l obbligo di rilasciare apposita

Dettagli

INVALIDITA CIVILE. L invalidità civile è quella che non deriva da cause di servizio, di guerra o di lavoro e viene espressa in percentuale.

INVALIDITA CIVILE. L invalidità civile è quella che non deriva da cause di servizio, di guerra o di lavoro e viene espressa in percentuale. INVALIDITA CIVILE Per invalidità si intende l impedimento a svolgere le funzioni tipiche della vita quotidiana o di relazione a causa di un deficit fisico, psichico o intellettivo, della vista o dell udito.

Dettagli

Deliberazione n. 337 del 19 marzo 2010

Deliberazione n. 337 del 19 marzo 2010 A.G.C. 20 - Assistenza Sanitaria - Deliberazione n. 337 del 19 marzo 2010 Art. 20 del decreto legge 1 luglio 2009, n.78. Approvazione Convenzione tra la Regione Campania e l'inps per l'esercizio della

Dettagli

Dal primo gennaio 2010 sono cambiati alcuni importanti passaggi dell iter di domanda, accertamento e riconoscimento dell'invalidità e dell handicap...

Dal primo gennaio 2010 sono cambiati alcuni importanti passaggi dell iter di domanda, accertamento e riconoscimento dell'invalidità e dell handicap... Dal primo gennaio 2010 sono cambiati alcuni importanti passaggi dell iter di domanda, accertamento e riconoscimento dell'invalidità e dell handicap... Dal primo gennaio 2010 sono cambiati alcuni importanti

Dettagli

Il percorso di valutazione. in invalidità civile e Legge 104/92

Il percorso di valutazione. in invalidità civile e Legge 104/92 23 marzo 2017 Tavolo Scuola Ambito Distretturale di Latisana Il percorso di valutazione del minore in invalidità civile e Legge 104/92 Dott.ssa Viviana VARONE A.A.S. n.2 Bassa Friulana Isontina SSD Medicina

Dettagli

Le disposizioni del decreto sono state illustrate nel nostro messaggio n.138, del 02/07/2014.

Le disposizioni del decreto sono state illustrate nel nostro messaggio n.138, del 02/07/2014. Roma, lì Ns/Rif. N Vs/Rif. N Oggetto: Semplificazioni per i soggetti con invalidita' o disabili in situazione di gravità (art. 3 comma 3 legge 104/1992): art. 25, DL 24 giugno 2014 n. 90, convertito dalla

Dettagli

LA RIFORMA INPS SULL INVALIDITA CIVILE. Brescia, 19 giugno 2010

LA RIFORMA INPS SULL INVALIDITA CIVILE. Brescia, 19 giugno 2010 LA RIFORMA INPS SULL INVALIDITA CIVILE Brescia, 19 giugno 2010 Istituto Nazionale Previdenza Sociale Direzione provinciale Brescia Unità Operativa Complessa Medico Legale di BRESCIA Coordinatore Medico

Dettagli

OGGETTO: Bonus bebè 2015: check list per la presentazione della domanda

OGGETTO: Bonus bebè 2015: check list per la presentazione della domanda Informativa per la clientela di studio N. 18 del 30.11.2016 Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: Bonus bebè 2015: check list per la presentazione della domanda Gentile Cliente, con la stesura del presente

Dettagli

Periodico informativo n. 86/2014. Cessazione attività. Le novità

Periodico informativo n. 86/2014. Cessazione attività. Le novità Periodico informativo n. 86/2014 Cessazione attività. Le novità Gentile Cliente, con la stesura del presente documento informativo intendiamo metterla a conoscenza che, in caso di cessazione definitiva

Dettagli

Circolare per gli associati del 05/05/2016

Circolare per gli associati del 05/05/2016 Circolare per gli associati del 05/05/2016 OGGETTO: Donne vittime di violenze di genere: richiesta congedo Ciao, oggi ti voglio parlare di un argomento a cui sono molto sensibile e che ritengo meritevole

Dettagli

PROTOCOLLO D INTENTI

PROTOCOLLO D INTENTI giunta regionale 9^ legislatura ALLEGATOA alla Dgr n. 144 del 20 febbraio 2014 pag. 1/5 PROTOCOLLO D INTENTI TRA REGIONE VENETO E INPS PER L AFFIDAMENTO IN VIA SPERIMENTALE AD INPS DELLE FUNZIONI RELATIVE

Dettagli

Allegato n. 1 PREMESSO CHE

Allegato n. 1 PREMESSO CHE Allegato n. 1 CONVENZIONE FRA LA REGIONE EMILIA-ROMAGNA, I COMUNI E L ISTITUTO NAZIONALE DELLA PREVIDENZA SOCIALE PER L ESERCIZIO DELLA POTESTÀ CONCESSORIA DEI TRATTAMENTI DI INVALIDITÀ CIVILE TRA La Regione

Dettagli

Come si leggono i verbali di invalidità civile

Come si leggono i verbali di invalidità civile Come si leggono i verbali di invalidità civile Il verbale di invalidità civile che viene recapitato a casa non è sempre di facile lettura e spesso non si conoscono i benefici e le prestazioni economiche

Dettagli

TRA. Il dott. nato a il medico chirurgo, in prosieguo denominato medico esterno, codice fiscale. PREMESSO

TRA. Il dott. nato a il medico chirurgo, in prosieguo denominato medico esterno, codice fiscale. PREMESSO Allegato 2 SCHEMA DI CONTRATTO TRA L ISTITUTO NAZIONALE DELLA PREVIDENZA SOCIALE E IL MEDICO ESTERNO PER L ESPLETAMENTO DEGLI ADEMPIMENTI SANITARI AFFIDATI ALL INPS CON L ART. 20 DEL DECRETO LEGGE 1 LUGLIO

Dettagli

DECRETO-LEGGE 1 LUGLIO 2009, N. 78 E MEDICO DI MEDICINA GENERALE

DECRETO-LEGGE 1 LUGLIO 2009, N. 78 E MEDICO DI MEDICINA GENERALE CONSIGLIO NAZIONALE FIMMG ROMA, 19 DICEMBRE 2009 DECRETO-LEGGE 1 LUGLIO 2009, N. 78 E MEDICO DI MEDICINA GENERALE Dott. Luigi Spicola Vice Segretario Prov.le Palermo SOMMARIO Testo del decreto-legge 1

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. Venerdì, 25 Settembre Il Sole 24 Ore. Il Secolo XIX - Ed. Levante

RASSEGNA STAMPA. Venerdì, 25 Settembre Il Sole 24 Ore. Il Secolo XIX - Ed. Levante RASSEGNA STAMPA Venerdì, 25 Settembre 2015 Il Sole 24 Ore 1 Appalti sotto monitoraggio 2 Senza assegno l invalido assente alla visita Il Secolo XIX - Ed. Levante 1 Scure sugli esami, pazienti in rivolta

Dettagli

L INDENNIZZO PER LA ROTTAMAZIONE DELLE LICENZE

L INDENNIZZO PER LA ROTTAMAZIONE DELLE LICENZE INFORMATIVA N. 200 24 LUGLIO 2014 AGEVOLAZIONI L INDENNIZZO PER LA ROTTAMAZIONE DELLE LICENZE D.Lgs. n. 207/96 Art. 19-ter, DL n. 185/2008 Art. 1, comma 490, Legge n. 147/2013 CM 23.12.97, n. 326/E Circolari

Dettagli

Studio Dott.ssa Concetta Pettrone

Studio Dott.ssa Concetta Pettrone Informativa per la clientela di studio N. 28 del 06/04/2016 Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: IL CANONE RAI MODALITA DI PAGAMENTO/ESONERO Gentile Cliente, Con la presente informativa si desidera fornire

Dettagli

TRA il Comune di VIU rappresentato dal Sindaco pro tempore MAJRANO DANIELA, di seguito denominato anche Comune (CF 83002150015) E

TRA il Comune di VIU rappresentato dal Sindaco pro tempore MAJRANO DANIELA, di seguito denominato anche Comune (CF 83002150015) E CONVENZIONE PER L ASSISTENZA PROCEDIMENTALE RELATIVA ALLE RICHIESTE DI CONCESSIONE DELL ASSEGNO AI NUCLEI FAMILIARI CON ALMENO TRE FIGLI MINORI (ART. 65 L. 448/98), DELL ASSEGNO DI MATERNITA (ART. 66 L.

Dettagli

Consiglio Provinciale dei Consulenti del Lavoro di Napoli. Dentro la Notizia 42/2012 GIUGNO/7/2012 (*)

Consiglio Provinciale dei Consulenti del Lavoro di Napoli. Dentro la Notizia 42/2012 GIUGNO/7/2012 (*) Consiglio Provinciale dei Consulenti del Lavoro di Napoli A CURA DELLA COMMISSIONE COMUNICAZIONE DEL CPO DI NAPOLI Dentro la Notizia 42/2012 GIUGNO/7/2012 (*) 20 Giugno 2012 CON LA CIRCOLARE N. 80 DELL

Dettagli

Lavoro & Previdenza La circolare su temi previdenziali e giurislavoristici

Lavoro & Previdenza La circolare su temi previdenziali e giurislavoristici Lavoro & Previdenza La circolare su temi previdenziali e giurislavoristici N. 36 21.02.2014 Crediti P.A.: rilascio del DURC via PPC Nasce la nuova funzione "Gestione richiesta DURC" per il rilascio della

Dettagli

INCENTIVI INAIL ALLE IMPRESE PER LA SICUREZZA SUL LAVORO AVVISO REGIONALE (art. 11 c. 1 e 5 del decreto 81/2008 e s.m.i)

INCENTIVI INAIL ALLE IMPRESE PER LA SICUREZZA SUL LAVORO AVVISO REGIONALE (art. 11 c. 1 e 5 del decreto 81/2008 e s.m.i) INCENTIVI INAIL ALLE IMPRESE PER LA SICUREZZA SUL LAVORO AVVISO REGIONALE 2013 (art. 11 c. 1 e 5 del decreto 81/2008 e s.m.i) Entità del finanziamento A livello nazionale: 307 milioni di euro circa Per

Dettagli

Informativa per la clientela

Informativa per la clientela Informativa per la clientela Informativa n. 52 del 4 novembre 2011 Obbligo di comunicazione dell indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) al Registro delle imprese INDICE 1 Premessa... 2 2 Sistema

Dettagli

In realtà la Cedolare secca era già possibile per le locazioni brevi ma, la nuova norma ne estende l applicazione ai contratti, in cui la locazione è

In realtà la Cedolare secca era già possibile per le locazioni brevi ma, la nuova norma ne estende l applicazione ai contratti, in cui la locazione è Informativa per la clientela di studio del 26.07.2017 Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: Cedolare secca e locazioni brevi: le novità della manovra correttiva Gentile Cliente, con la stesura del presente

Dettagli

Attenzione! Suggerimenti particolari di notevole significatività per la realizzazione del tempo reale:

Attenzione! Suggerimenti particolari di notevole significatività per la realizzazione del tempo reale: Roma, Agosto 2005 " # $ " % %$# " $& ' ( ( % # % # ' ' ) % ' ' # ( * " +,- (.- /0 +110$ ' # ( ' ) # * ) ' ) # '& '"$ )'% 2 Le indicazioni per lavorare in tempo reale: Attenzione Suggerimenti particolari

Dettagli

e, per conoscenza, rilascio della procedura Portale dei servizi per il CTU

e, per conoscenza, rilascio della procedura Portale dei servizi per il CTU Direzione Centrale Organizzazione Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Coordinamento Generale Legale Coordinamento Generale Medico Legale Roma, 13/12/2012 Circolare n. 139 Ai Dirigenti

Dettagli

Circolare N. 72 del 17 Maggio 2016

Circolare N. 72 del 17 Maggio 2016 Circolare N. 72 del 17 Maggio 2016 Invio istanza telematica per il differimento degli adempimenti contributivi per ferie: scadenza il prossimo 31.05.2016 Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla

Dettagli

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 384 15.12.2016 La nuova sospensione estiva dei termini A cura di Pirone Pasquale Categoria: Contribuenti Sottocategoria: Adempimenti Dal 2017

Dettagli

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia di Olbia - Tempio

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia di Olbia - Tempio COPIA COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia di Olbia - Tempio VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Numero 38 Del 08-05-15 Oggetto: ASSEGNO AL NUCLEO O MATERNITA' - APPROVAZIONE RINNOVO CONVENZIONE

Dettagli

Nei seguenti casi, invece, la visita di rinnovo deve essere effettuata in una Commissione Medica Locale - CM L:,

Nei seguenti casi, invece, la visita di rinnovo deve essere effettuata in una Commissione Medica Locale - CM L:, La validità della patente di guida viene confermata dal Dipartimento per i trasporti, la navigazione ed i sistemi informativi e statistici a seguito visita medica presso una delle autorità sanitarie previste

Dettagli

Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Direzione Centrale Organizzazione

Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Direzione Centrale Organizzazione Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Direzione Centrale Organizzazione Roma, 16/01/2012 Circolare n. 7 Ai Dirigenti centrali e periferici

Dettagli

Redazione Fiscale In prima linea per il tuo aggiornamento fiscale

Redazione Fiscale In prima linea per il tuo aggiornamento fiscale Pubblicato il 15-11-2016 alle 22:00 Cancellazione dal VIES per 60.000 soggetti passivi Circa 60mila soggetti Iva che non hanno presentato elenchi riepilogativi a partire dal primo trimestre 2015 e che

Dettagli

Direzione Centrale Pensioni. Roma, Messaggio n. 105

Direzione Centrale Pensioni. Roma, Messaggio n. 105 Direzione Centrale Pensioni Roma, 13-01-2016 Messaggio n. 105 Allegati n.1 OGGETTO: Personale comparto scuola e AFAM, accesso al trattamento pensionistico ai sensi dell art. 1, comma 264 della legge n.

Dettagli

News per i Clienti dello studio

News per i Clienti dello studio News per i Clienti dello studio N. 161 del 25 Ottobre 2013 Ai gentili clienti Loro sedi Scade il prossimo 15 novembre la richiesta per la rateazione del canone Rai per il 2014 Gentile cliente, con la presente

Dettagli

Lavoro & Previdenza La circolare su temi previdenziali e giurislavoristici

Lavoro & Previdenza La circolare su temi previdenziali e giurislavoristici Lavoro & Previdenza La circolare su temi previdenziali e giurislavoristici N. 99 15.05.2014 Trattamenti integrativi: validità delle CO La comunicazione preventiva deve avvenire entro le ore 24 del giorno

Dettagli

Messaggio INPS - Ufficio di Segreteria del Direttore Generale, 16 marzo 2011, n. 6763

Messaggio INPS - Ufficio di Segreteria del Direttore Generale, 16 marzo 2011, n. 6763 Messaggio INPS - Ufficio di Segreteria del Direttore Generale, 16 marzo 2011, n. 6763 Invalidità civile - accertamento sanitario delle prestazioni a scadenza. Nuove modalità gestionali ed operative. AI

Dettagli

Data. Domanda di pensione di invalidità

Data. Domanda di pensione di invalidità Modello PR0801 Da inviare tramite raccomandata a/r o via e mail pec a: assistenza@pec.cassaragionieri.it Data All Associazione Cassa Nazionale di Previdenza ed Assistenza a favore dei Ragionieri e Periti

Dettagli

GUIDA APPLICATIVA INVIO TELEMATICO. Manuale Aziende. Versione 1.0. Invio Telematico Aziende

GUIDA APPLICATIVA INVIO TELEMATICO. Manuale Aziende. Versione 1.0. Invio Telematico Aziende GUIDA APPLICATIVA INVIO TELEMATICO Manuale Aziende Versione 1.0 Invio Telematico - 1.0 - Aziende INDICE DEL DOCUMENTO 1 Introduzione... 3 2 Accesso al Servizio... 4 3 Invio Telematico... 5 3.1 INVIO TELEMATICO

Dettagli

1. Piena trasparenza dei procedimenti attraverso strumenti e modalità informatici e telematici; 2. Gestione da parte dell INPS di tutti gli atti con

1. Piena trasparenza dei procedimenti attraverso strumenti e modalità informatici e telematici; 2. Gestione da parte dell INPS di tutti gli atti con 1. Piena trasparenza dei procedimenti attraverso strumenti e modalità informatici e telematici; 2. Gestione da parte dell INPS di tutti gli atti con tracciabilità in tempo reale; 3. Uniformità dei modelli

Dettagli

Il Direttore L Aquila, 5 Settembre 2016

Il Direttore L Aquila, 5 Settembre 2016 Il Direttore L Aquila, 5 Settembre 2016 Circolare N. 47 Prot. N. 310 ALLE IMPRESE ASSOCIATE LORO SEDI Oggetto: sgravio contributivo edilizia 2016 indicazioni operative Si informa che l INPS, con il messaggio

Dettagli

ASSEGNI PER IL NUCLEO FAMILIARE E GENITORI NON CONIUGATI

ASSEGNI PER IL NUCLEO FAMILIARE E GENITORI NON CONIUGATI martedì, 17 ottobre 2017 Torna al sito di: WWW.ANTONIOGIGLIOTTI.IT 5 luglio 2016 ASSEGNI PER IL NUCLEO FAMILIARE E GENITORI NON CONIUGATI Un operaio, non coniugato ha lavorato presso l azienda di un mio

Dettagli

Lavoro & Previdenza La circolare su temi previdenziali e giurislavoristici

Lavoro & Previdenza La circolare su temi previdenziali e giurislavoristici Lavoro & Previdenza La circolare su temi previdenziali e giurislavoristici N. 162 02.09.2013 Disoccupati svantaggiati: via libera agli incentivi Entro il 30.9.2014, i datori di lavoro potranno richiedere

Dettagli

730, Unico 2015 e Studi di settore

730, Unico 2015 e Studi di settore 730, Unico e Studi di settore Pillole di aggiornamento N. 32 04.05. Unico PF: modalità e termini di Categoria: Dichiarazione Sottocategoria: Unico Persone fisiche La dichiarazione dei redditi può essere

Dettagli

Lavoratori salvaguardati dalla riforma Fornero

Lavoratori salvaguardati dalla riforma Fornero Lavoratori salvaguardati dalla riforma Fornero Tabella ordinata per provvedimenti legislativi Aggiornamento al 29 dicembre 2013 con le novità apportate dalla Legge di stabilità 2014 (legge n 147 del 27/12/2013)

Dettagli

Circolare N. 19 del 9 Febbraio 2017

Circolare N. 19 del 9 Febbraio 2017 Circolare N. 19 del 9 Febbraio 2017 S La trasmissione dei dati relativi agli stampati fiscali entro il prossimo 28.02.2017 Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che, come di consueto,

Dettagli

INPS - Messaggio 26 gennaio 2015, n. 604

INPS - Messaggio 26 gennaio 2015, n. 604 INPS - Messaggio 26 gennaio 2015, n. 604 Indennizzi per cessazione attività commerciale art. 19 ter della legge n. 2 del 2009 come modificato da articolo 1, comma 490, della legge n. 147 del 2013 - Chiarimenti

Dettagli

InvCiv2010: il nuovo sistema informatico per gestire il processo dell invalidità civile dal 1/1/2010

InvCiv2010: il nuovo sistema informatico per gestire il processo dell invalidità civile dal 1/1/2010 InvCiv2010: il nuovo sistema informatico per gestire il processo dell invalidità civile dal 1/1/2010 Roma 28 ottobre 2009 InvCiv2010 Sistema informatico dell invalidità civile obiettivi il processo dell

Dettagli

IL CONTRATTO DI PRESTAZIONE OCCASIONALE E IL LIBRETTO DI FAMIGLIA

IL CONTRATTO DI PRESTAZIONE OCCASIONALE E IL LIBRETTO DI FAMIGLIA IL CONTRATTO DI PRESTAZIONE OCCASIONALE E IL LIBRETTO DI FAMIGLIA Due distinte modalità di utilizzo: Libretto di Famiglia (LF) Contratto di prestazione occasionale (Presto ovvero CPO) Utilizzato da persone

Dettagli

Art.1 STRUTTURA DEL REGISTRO

Art.1 STRUTTURA DEL REGISTRO REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL REGISTRO REGIONALE DELLE ASSOCIAZIONI DI PROMOZIONE SOCIALE (LEGGE REGIONALE N.42/2002 SUCCESSIVE MODIFICHE). Art.1 STRUTTURA DEL REGISTRO 1. L'articolazione provinciale

Dettagli

Circolare n. 9. del 7 marzo 2011

Circolare n. 9. del 7 marzo 2011 Via Principe Amedeo 11 10123 Torino c.f. e p.iva 06944680013 Tel. 011 8126939 Fax. 011 8122079 Email: info@studiobgr.it www.studiobgr.it Circolare n. 9 Modelli 730/2011 - Ricezione in via telematica dall

Dettagli

CIRCOLARE N. 7/E Roma 20 marzo 2014

CIRCOLARE N. 7/E Roma 20 marzo 2014 CIRCOLARE N. 7/E Roma 20 marzo 2014 Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti OGGETTO: Cinque per mille per l esercizio finanziario 2014 INDICE PREMESSA 1. ADEMPIMENTI 1.1 Enti del volontariato 1.2 Associazioni

Dettagli

Novità normative e dichiarative

Novità normative e dichiarative Seminario informativo sulla compilazione del modello 730 Novità normative e dichiarative 1) Abolizione obbligo presentazione dichiarazione ICI 3) Versamento imposta in F24 e compensazione 1) Abolizione

Dettagli

Periodico informativo n. 139/2014 Iscrizione immediata al registro imprese

Periodico informativo n. 139/2014 Iscrizione immediata al registro imprese Periodico informativo n. 139/2014 Iscrizione immediata al registro imprese Gentile Cliente, con la stesura del presente documento informativo Vi informiamo che è entrata in vigore il 1 settembre scorso

Dettagli

OGGETTO: Spesometro, liquidazioni IVA e invio telematico fatture opzionale : i termini per l invio dei dati

OGGETTO: Spesometro, liquidazioni IVA e invio telematico fatture opzionale : i termini per l invio dei dati Informativa per la clientela di studio N. 5 del 29.03. Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: Spesometro, liquidazioni IVA e invio telematico fatture opzionale : i termini per l invio dei dati Gentile Cliente,

Dettagli

Misura 221 Primo imboschimento dei terreni agricoli Scheda integrativa per la determinazione delle riduzioni/esclusioni

Misura 221 Primo imboschimento dei terreni agricoli Scheda integrativa per la determinazione delle riduzioni/esclusioni ALLEGATO A Misura Primo imboschimento dei terreni agricoli Scheda integrativa per la determinazione delle riduzioni/esclusioni Elenco degli impegni della Misura Primo imboschimento dei terreni agricoli

Dettagli

INPDAP. DIREZIONE CENTRALE TFR/TFS e PREVIDENZA COMPLEMENTARE. Ufficio I- DIREZIONE CENTRALE RAGIONERIA E FINANZA Ufficio III

INPDAP. DIREZIONE CENTRALE TFR/TFS e PREVIDENZA COMPLEMENTARE. Ufficio I- DIREZIONE CENTRALE RAGIONERIA E FINANZA Ufficio III INPDAP DIREZIONE CENTRALE TFR/TFS e PREVIDENZA COMPLEMENTARE Ufficio I- DIREZIONE CENTRALE RAGIONERIA E FINANZA Ufficio III Nota Operativa 9.9.2008 n. 22 Ai Dirigenti delle Sedi Provinciali e Territoriali

Dettagli

INVALIDITA CIVILE Come cambia la modalità di presentazione della domanda

INVALIDITA CIVILE Come cambia la modalità di presentazione della domanda INVALIDITA CIVILE Come cambia la modalità di presentazione della domanda Coloro che presenteranno domanda di invalidità civile, cecità civile, sordità civile, handicap e disabilità dal 1 gennaio 2010,

Dettagli

AI DIRETTORI REGIONALI AI DIRETTORI PROVINCIALI E SUBPROVINCIALI AI DIRETTORI DI AGENZIE

AI DIRETTORI REGIONALI AI DIRETTORI PROVINCIALI E SUBPROVINCIALI AI DIRETTORI DI AGENZIE Direzione Centrale delle Prestazioni Roma, 9-8-2004 Messaggio n. 25277 Allegati 2 OGGETTO: Applicazione dell articolo 42, comma 5, del decreto legge 30 settembre 2003, n.269, convertito, con modificazioni,

Dettagli

Regione Puglia. Area politiche per lo Sviluppo Economico, il Lavoro e l Innovazione. Servizio Politiche per il Lavoro. Sostegno al Reddito

Regione Puglia. Area politiche per lo Sviluppo Economico, il Lavoro e l Innovazione. Servizio Politiche per il Lavoro. Sostegno al Reddito Regione Puglia Area politiche per lo Sviluppo Economico, il Lavoro e l Innovazione Servizio Politiche per il Lavoro Sostegno al Reddito Linea 1 Manifestazione d interesse CAF/Patronati - Iter Procedurale

Dettagli

CONFEDERAZIONE SINDACATO AUTONOMO EUROPEO

CONFEDERAZIONE SINDACATO AUTONOMO EUROPEO CONFEDERAZIONE SINDACATO AUTONOMO EUROPEO Cosenza, 21/12/2016 Piazza Loreto, 30-87100 Cosenza Tel & fax: 0984-33325 Cell.: 3478504747 e-mail: anpacosenza@alice.it Pensioni scuola: pubblicata la circolare

Dettagli

La nuova procedura per il riconoscimento dell invalidità, cecità, sordità, handicap e dis abilità

La nuova procedura per il riconoscimento dell invalidità, cecità, sordità, handicap e dis abilità La nuova procedura per il riconoscimento dell invalidità, cecità, sordità, handicap e dis abilità a cura dell Assistente S ociale D r.ssa Fabrizia C apitani L E voluzione Normativa 1) La vecchia procedura

Dettagli

Riconoscimento dei benefici della Legge 104 per il lavoratore che assiste un familiare invalido: come si richiede?

Riconoscimento dei benefici della Legge 104 per il lavoratore che assiste un familiare invalido: come si richiede? Come ottenere la Legge 104 per un familiare Autore : Noemi Secci Data: 02/05/2017 Riconoscimento dei benefici della Legge 104 per il lavoratore che assiste un familiare invalido: come si richiede? Assisti

Dettagli

COMUNE DI CAMEROTA Tel Fax Pec:

COMUNE DI CAMEROTA Tel Fax Pec: COMUNE DI CAMEROTA Provincia di SALERNO Settore Affari Generali - Servizi Demografici Tel. 0974 9202300 - Fax. 0974 9202322 - Pec: protocollo.camerota@asmepec.it Revisione dell'anagrafe della popolazione

Dettagli

OGGETTO: Versamenti F24 e nuove regole per i privati

OGGETTO: Versamenti F24 e nuove regole per i privati Informativa per la clientela di studio N. 169 del 16.11.2016 Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: Versamenti F24 e nuove regole per i privati Gentile Cliente, con la stesura del presente documento informativo

Dettagli

OGGETTO: Versamenti F24 e nuove regole per i privati

OGGETTO: Versamenti F24 e nuove regole per i privati Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: Versamenti F24 e nuove regole per i privati Gentile Cliente, con la stesura del presente documento informativo intendiamo illustrarle gli aspetti legati alle nuove

Dettagli

Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Direzione Centrale Organizzazione

Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Direzione Centrale Organizzazione Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Direzione Centrale Organizzazione Roma, 25-03-2010 Messaggio n. 8464 OGGETTO: Nuovi servizi web realizzati per la getione

Dettagli

INDICE. Capitolo I GLI INVALIDI CIVILI, I CIECHI CIVILI ED I SORDOMUTI. L HANDICAP

INDICE. Capitolo I GLI INVALIDI CIVILI, I CIECHI CIVILI ED I SORDOMUTI. L HANDICAP INDICE Presentazione.... Introduzione... ix xvii Capitolo I GLI INVALIDI CIVILI, I CIECHI CIVILI ED I SORDOMUTI. L HANDICAP 1.1. Definizione di invalidi civili, ciechi civili e sordomuti. L handicap 1

Dettagli

In relazione all oggetto si forniscono le seguenti indicazioni: Domande presentate con modalità non telematiche

In relazione all oggetto si forniscono le seguenti indicazioni: Domande presentate con modalità non telematiche Direzione Centrale Pensioni Direzione Centrale Organizzazione Direzione Centrale Pianificazione e Controllo di gestione Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Coordinamento Generale Medico

Dettagli

OGGETTO: CU Modalità di rilascio

OGGETTO: CU Modalità di rilascio Circolare per gli associati del 07/04/2016 Ai gentili Associati Loro sedi OGGETTO: CU 2016. Modalità di rilascio Gentile Associato, con la stesura del presente documento informativo intendiamo metterla

Dettagli

IL DIRETTORE. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento DISPONE

IL DIRETTORE. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento DISPONE Prot. n. 120768/2017 Modalità di comunicazione, tramite i servizi telematici dell Agenzia delle entrate, dei dati relativi all indirizzo di posta elettronica certificata per la notifica degli atti, ai

Dettagli

Allegato 1 al protocollo d intesa ANCI-Consulta nazionale dei CAF schema di convenzione Comune-CAF

Allegato 1 al protocollo d intesa ANCI-Consulta nazionale dei CAF schema di convenzione Comune-CAF Allegato 1 al protocollo d intesa ANCI-Consulta nazionale dei CAF schema di convenzione Comune-CAF bonus tariffa sociale richiesta della tariffa sociale per la fornitura di energia elettrica e gas naturale

Dettagli

Sostegno all inclusione attiva (SIA) - Rettifica messaggio n del 2 agosto 2016 Istruzioni operative.

Sostegno all inclusione attiva (SIA) - Rettifica messaggio n del 2 agosto 2016 Istruzioni operative. Direzione Centrale Assistenza e Invalidita' Civile Direzione Centrale Organizzazione Direzione Centrale Pianificazione e Controllo di Gestione Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Direzione

Dettagli

Lavoro & Previdenza La circolare su temi previdenziali e giurislavoristici

Lavoro & Previdenza La circolare su temi previdenziali e giurislavoristici Lavoro & Previdenza La circolare su temi previdenziali e giurislavoristici N. 74 21.04.2015 Benefici amianto: prorogate le domande La scadenza per fruire dei benefici previdenziali per i lavoratori esposti

Dettagli

OGGETTO: ASDI: casi di compatibilità e incompatibilità

OGGETTO: ASDI: casi di compatibilità e incompatibilità Circolare per gli associati del 17/03/2016 Ai gentili Associati Loro sedi OGGETTO: ASDI: casi di compatibilità e incompatibilità Gentile Associato, con la stesura del presente documento informativo intendiamo

Dettagli

COMUNE DI COLLIO. Provincia di Brescia P.zza Zanardelli Collio. Codice Istat VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

COMUNE DI COLLIO. Provincia di Brescia P.zza Zanardelli Collio. Codice Istat VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI COLLIO Provincia di Brescia P.zza Zanardelli 24-25060- Collio Codice Istat 017058 DELIBERA GIUNTA COMUNALE N. 59 DEL 19/11/2014 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: SERVIZIO

Dettagli

Gravidanza e aborto: certificati all Inps esclusivamente online

Gravidanza e aborto: certificati all Inps esclusivamente online Gravidanza e aborto: certificati all Inps esclusivamente online I cartacei saranno accettati solo per altri 3 mesi. In allegato la circolare Inps di Marina Crisafi Certificati di gravidanza e di interruzione

Dettagli

INPS - CIG: NUOVO SISTEMA DI GESTIONE IN UNIEMENS. CIRCOLARE 28 GENNAIO 2011, N. 13

INPS - CIG: NUOVO SISTEMA DI GESTIONE IN UNIEMENS. CIRCOLARE 28 GENNAIO 2011, N. 13 R.S. ASSICURAZIONI E PREVIDENZA INPS - CIG: NUOVO SISTEMA DI GESTIONE IN UNIEMENS. CIRCOLARE 28 GENNAIO 2011, N. 13 A partire dal periodo di paga 2011, le informazioni relative a tutte le tipologie di

Dettagli

Forum PA 2016 OPERAZIONE ESTRATTO CONTO. Consolidamento della banca dati delle posizioni assicurative dei dipendenti pubblici

Forum PA 2016 OPERAZIONE ESTRATTO CONTO. Consolidamento della banca dati delle posizioni assicurative dei dipendenti pubblici Forum PA 2016 OPERAZIONE ESTRATTO CONTO Consolidamento della banca dati delle posizioni assicurative dei dipendenti pubblici 25 maggio 2016 a cura della D.C. Posizione Assicurativa 1 ARGOMENTI TRATTATI

Dettagli

Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge di stabilita' 2016). Art. 1.

Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge di stabilita' 2016). Art. 1. All. 1 LEGGE 28 dicembre 2015, n. 208 Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge di stabilita' 2016). (omissis) Art. 1. 263. A seguito dell'attivita' di monitoraggio

Dettagli

FASE 1 FASE 2 FASE 3 FASE 4 FASE 5 FASE 6 FASE 7

FASE 1 FASE 2 FASE 3 FASE 4 FASE 5 FASE 6 FASE 7 DESCRIZIONE PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO SEZIONE COLLOCAMENTO RESPONSABILE DI SEZIONE: Maria Rosanna Salucci mail: mariarosanna.salucci@pa.sm tel: 0549 882064 fax: 0549882190 CAPO SEZIONE: Paola Troni mail:

Dettagli

Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Direzione Centrale Organizzazione

Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Direzione Centrale Organizzazione Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Direzione Centrale Organizzazione Roma, 04/08/2011 Circolare n. 101 Ai Dirigenti centrali e periferici

Dettagli

Circolare informativa 8/2016. ( a cura di Sara Razzi) CANONE RAI

Circolare informativa 8/2016. ( a cura di Sara Razzi) CANONE RAI Roma, 11 aprile 2016 Circolare informativa 8/2016 ( a cura di Sara Razzi) CANONE RAI Il canone di abbonamento alla televisione è dovuto da chiunque abbia un apparecchio televisivo (art. 1 del R.D.L., n.

Dettagli

GLI ENTI NON COMMERCIALI E LA PRESENTAZIONE DEL MOD. EAS PER LE VARIAZIONI INTERVENUTE NEL 2012

GLI ENTI NON COMMERCIALI E LA PRESENTAZIONE DEL MOD. EAS PER LE VARIAZIONI INTERVENUTE NEL 2012 INFORMATIVA N. 078 21 MARZO 2013 ADEMPIMENTI GLI ENTI NON COMMERCIALI E LA PRESENTAZIONE DEL MOD. EAS PER LE VARIAZIONI INTERVENUTE NEL 2012 Art. 30, DL n. 185/2008 Risoluzione Agenzia Entrate 6.12.2010,

Dettagli

L articolo 28 della legge 12 novembre 2011, n.183 ha inoltre stabilito la riduzione degli adempimenti tributari pari al 40%.

L articolo 28 della legge 12 novembre 2011, n.183 ha inoltre stabilito la riduzione degli adempimenti tributari pari al 40%. INPS - Messaggio 23 ottobre 2012, n. 17133 Sisma Abruzzo del 6 aprile 2009 - ripresa degli adempimenti fiscali e dei versamenti prevista nei confronti dei soggetti con domicilio fiscale nei c.d. "comuni

Dettagli

Lavoro & Previdenza La circolare su temi previdenziali e giurislavoristici

Lavoro & Previdenza La circolare su temi previdenziali e giurislavoristici Lavoro & Previdenza La circolare su temi previdenziali e giurislavoristici N. 217 25.11.2013 INPS: le novità sulla delega RID Dal prossimo mese di dicembre, l INPS non accetterà più pagamenti mediante

Dettagli

DISPOSIZIONI IN MATERIA DI PRESTITI CONTRATTI DAI PENSIONATI ESTINGUIBILI CON CESSIONE FINO AD UN QUINTO DELLE PENSIONI

DISPOSIZIONI IN MATERIA DI PRESTITI CONTRATTI DAI PENSIONATI ESTINGUIBILI CON CESSIONE FINO AD UN QUINTO DELLE PENSIONI DISPOSIZIONI IN MATERIA DI PRESTITI CONTRATTI DAI PENSIONATI ESTINGUIBILI CON CESSIONE FINO AD UN QUINTO DELLE PENSIONI ART.1 AMBITO DI APPLICAZIONE Con la presente procedura si definiscono le modalità

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DEFINIZIONE AGEVOLATA DELLE ENTRATE

REGOLAMENTO PER LA DEFINIZIONE AGEVOLATA DELLE ENTRATE REGOLAMENTO PER LA DEFINIZIONE AGEVOLATA DELLE ENTRATE (AI SENSI DELL'ART. 6 ter DEL D.L. 22 OTTOBRE 2016 N. 193, COSI COME CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE 1 DICEMBRE 2016 N. 225) Approvato con

Dettagli

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 119 27.03.2017 Ravvedimento F24 a saldo zero I chiarimenti dell Agenzia delle Entrate A cura di: Pasquale Pirone Categoria: Contribuenti Sottocategoria:

Dettagli