SLOT VINCI SOLO QUANDO SMETTI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SLOT VINCI SOLO QUANDO SMETTI"

Transcript

1 manuale d uso del logo O SLOT VINCI SOLO QUANDO SMETTI

2 INTRODUZIONE La Lombardia è tra le regioni italiane con la maggior spesa assoluta per il gioco: numerose persone hanno manifestato problemi legati a questo fenomeno, che è in continua crescita e interessa in particolare coloro che hanno minori capacità di reddito; molte sono in cura in strutture specializzate per nuove dipendenze, con costi considerevoli a carico della collettività. Le indicazioni provenienti dagli osservatori specializzati mostrano che la crescita delle patologie compulsive legate al gioco d'azzardo tocca in particolare le fasce sociali più deboli, adolescenti, anziani e casalinghe, in conseguenza anche delle tipologie di gioco offerto e della loro immediata fruibilità. l'aumento dell'offerta di "azzardo popolare", fa sì che il gioco diventi un consumo collettivo di ampia diffusione e di facile utilizzo. Per contrastare il gioco d'azzardo patologico, regione lombardia ha emanato una legge (l.r. n. 8 del 21 ottobre 2013) finalizzata alla prevenzione e al contrasto di forme di dipendenza dal gioco d'azzardo patologico (gap), nonché al trattamento e al recupero delle persone che ne sono affette ed al supporto delle loro famiglie. DESCRIZIONE Persona dipendente dal gioco d azzardo, si è giocato il cervello ed è andato a fondersi con la macchinetta, dimenticandosi il resto della sua vita. Il viso ha gli occhi e la boccata serrati, il che rimanda alla confusione che il troppo gioco crea ad una persona. la spirale rappresenta il cervello. La leva della slot machine come parte integrante della lettera n. RIFERIMENTI CROMATICI Questi possono essere riprodotti in stampa con i colori di quadricromia e rgb, usati secondo le percentuali indicate, o per mezzo di tinte piatte (colori spot). in questa pagina sono riportate le percentuali in cmyk, i riferimenti pantone e i codici rgb per il web. ROSSO: PANTONE SOLID COATED 1788 C QUADRICROMIA C=0 M=96 Y= 82 K=0 RGB HTML #f12938 VERDE: PANTONE SOLID COATED 355 C QUADRICROMIA C=95 M=0 Y=100 K=0 RGB HTML #FFD400 GIALLO : PANTONE SOLID COATED 7404 c QUADRICROMIA C= 0 M=15 Y=100 K=0 RGB HTML # fee000

3 Versione logo a colori Versione logo a b/n ,5 Cm DIMENSIONI OTTIMALI Le dimensioni ottimali del logo sono determinate dall utilizzo finale dello stesso ai fini dalla sua leggibilità e vengono definite caso per caso. La larghezza minima consentita del logo è di 2,5 cm senza pay off. Mentre 3,5 cm con la presenza del pay off ,5 Cm RIFERIMENTI TIPOGRAFICI L utilizzo del logo con dei testi deve rispettare determinate regole. per i testi su materiale di stampa e/o su altri supporti di comunicazione deve essere impiegato il carattere arial nelle versioni regular, italic,bold, bold italic o helvetica (light, light italic, medium, medium italic). entrambi i caratteri sono facilmente reperibili sia su sistemi macintosh che windows. Arial regular abcdefghijklmnopqrstuvwxyz ABCDEFGHIJKLMNOPQRSTUVWXYZ Arial italic abcdefghijklmnopqrstuvwxyz ABCDEFGHIJKLMNOPQRSTUVWXYZ Arial bold abcdefghijklmnopqrstuvwxyz

4 ABCDEFGHIJKLMNOPQRSTUVWXYZ Arial bold italic abcdefghijklmnopqrstuvwxyz ABCDEFGHIJKLMNOPQRSTUVWXYZ PAYOFF VINCI SOLO QUANDO SMETTI AREA DI RISPETTO La leggibilità è migliore se lo spazio che circonda il logo è sufficientemente ampio. lo spazio minimo da rispettare tra logotipo ed eventuali altri elementi (testi, foto, illustrazioni) è definito dal sorriso del viso. Come riportato in figura la distanza tra il logo e altri elementi visivi vicini deve essere come minimo 1 volte la larghezza del sorriso. questo spazio è da considerarsi minimo, pertanto, quando è possibile, è bene venga incrementato.

5 Logo a colori con payoff

6 Logo a colori

7 Logo B/N con payoff

8 Logo B/N

9 Area di rispetto UNITA DI MISURA O SLOT VINCI SOLO QUANDO SMETTI SPAZIO MINIMO

10 Minime dimensioni

11 vetrofania / adesivo

12 cartolina O SLOT

MANUALE D USO Linee guida per l uso dell identità visiva del marchio Italiangas

MANUALE D USO Linee guida per l uso dell identità visiva del marchio Italiangas MANUALE D USO Linee guida per l uso dell identità visiva del marchio Italiangas Uso del Manuale Il nuovo Manuale fornisce ai vari settori le indicazioni riguardanti le applicazioni per un uso corretto

Dettagli

colori istituzionali PANTONE 185 C PANTONE 295 C PANTONE 185 C

colori istituzionali PANTONE 185 C PANTONE 295 C PANTONE 185 C 2 Questo manuale presenta gli elementi del sistema di identità visiva di 50&PiùEnasco. Il presente documento è destinato agli utilizzatori al fine di riprodurre correttamente il simbolo di 50&PiùEnasco,

Dettagli

MANUALE DI CORRETTO UTILIZZO DEL MARCHIO BORMIO

MANUALE DI CORRETTO UTILIZZO DEL MARCHIO BORMIO MANUALE DI CORRETTO UTILIZZO DEL MARCHIO BORMIO IL MARCHIO COLORI ISTITUZIONALI PANT. COOL GRAY 6 CVP CMYK: 0-0-0-31 RGB: 196-197-198 PANTONE 485 CVP CMYK: 0-95-100-0 RGB: 227-34-25 MARCHIO IN BIANCO/NERO

Dettagli

Font e tipi di carattere

Font e tipi di carattere Font e tipi di carattere Un font è un insieme di caratteri e simboli creato con un determinato stile. Lo stile viene definito tipo di carattere. Tramite l'uso dei diversi tipi di carattere, è possibile

Dettagli

Guida sull utilizzo del logo

Guida sull utilizzo del logo Centro di Servizio per il Volontariato della provincia di Vicenza http://www.csv-vicenza.org 2011 Perché questa Guida? La Guida fornisce indicazioni sull utilizzo del logo del CSV di Vicenza al fine di

Dettagli

Come realizzare una buona presentazione (traduzione libera a cura della redazione di EpiCentro)

Come realizzare una buona presentazione (traduzione libera a cura della redazione di EpiCentro) Come realizzare una buona presentazione (traduzione libera a cura della redazione di EpiCentro) Quando si realizzano dei documenti visivi per illustrare dati e informazioni chiave, bisogna sforzarsi di

Dettagli

Font residenti. Informazioni sui font. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi. Amministrazione.

Font residenti. Informazioni sui font. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi. Amministrazione. Font residenti La stampante è dotata di font residenti memorizzati in modo permanente. In emulazione PCL 6 e PostScript 3 sono disponibili diversi font. Alcuni tipi di carattere tra i più diffusi, quali

Dettagli

5.2. Pipetta. 2: Lo strumento di luce/ombra

5.2. Pipetta. 2: Lo strumento di luce/ombra 2: Lo strumento di luce/ombra Scostamento Luce a «0%» e Ombra a «100%» Con lo strumento di luce/ombra possono essere fissati il punto più chiaro, il punto medio e quello più scuro dell immagine. Sotto

Dettagli

Carta Regionale dei Servizi Linee guida per l identità visiva

Carta Regionale dei Servizi Linee guida per l identità visiva Carta Regionale dei Servizi Linee guida per l identità visiva Queste linee guida spiegano nel dettaglio con quali regole e modalità l identità visiva della Carta Regionale dei Servizi debba essere rigorosamente

Dettagli

Famiglie di font. roman ( normale ) corsivo o italic grassetto o bold grassetto corsivo o bold italic

Famiglie di font. roman ( normale ) corsivo o italic grassetto o bold grassetto corsivo o bold italic Famiglie di font Nella maggior parte dei casi, un font appartiene a una famiglia I font della stessa famiglia hanno lo stesso stile grafico, ma presentano varianti Le varianti più comuni sono: roman (

Dettagli

Caratteri e font. Ad ogni glifo (unità grafica astratta) possono corrispondere molteplici disegni (unità grafica concreta) Esempio: glifo A

Caratteri e font. Ad ogni glifo (unità grafica astratta) possono corrispondere molteplici disegni (unità grafica concreta) Esempio: glifo A Caratteri e font Ricordate? Ad ogni glifo (unità grafica astratta) possono corrispondere molteplici disegni (unità grafica concreta) Esempio: glifo A A, A, A, A, A, A, A, A, A, A, A... Raccolte di glifi

Dettagli

PATENTE DI GUIDA ITALIA DESCRIZIONE MODELLO 720 P

PATENTE DI GUIDA ITALIA DESCRIZIONE MODELLO 720 P Modello di patente di guida utilizzato dal 19 gennaio 2013 (Mod. 720 P) PATENTE DI GUIDA ITALIA DESCRIZIONE MODELLO 720 P Decreto legislativo 18 aprile 2011, n. 59, con cui sono state recepite, le direttive

Dettagli

Informazioni su CI/CD dei mezzi di comunicazione nel layout di RailAway FFS.

Informazioni su CI/CD dei mezzi di comunicazione nel layout di RailAway FFS. Informazioni su CI/CD dei mezzi di comunicazione nel layout di RailAway FFS. Ultimo aggiornamento: dicembre 2014 Inhalt. 1 Indicazioni generali sul CI/CD delle FFS.... 2 1.1 Principi relativi all immagine

Dettagli

SCHEDA TECNICA PRODOTTO PUBBLICAZIONE INFORMATIVA NO PROFIT

SCHEDA TECNICA PRODOTTO PUBBLICAZIONE INFORMATIVA NO PROFIT SCHEDA TECNICA PRODOTTO PUBBLICAZIONE INFORMATIVA NO PROFIT APRILE 2011 INDICE INDICE... 2 DOCUMENTI CITATI... 3 1 CARATTERISTICHE GENERALI... 3 1.1 OBIETTIVI DI QUALITÀ... 3 1.2 PREREQUISITI DI AMMISSIBILITÀ...

Dettagli

vrebbe apparire uguale o molto simile

vrebbe apparire uguale o molto simile Colore I fondamenti della gestione digitale Di Mauro Boscarol Fotocamere, monitor e stampanti non interpretano in modo univoco le informazioni cromatiche di un immagine. Per ottenere una corrispondenza

Dettagli

Modalità di riferimento alla certificazione Uso del certificato e del marchio

Modalità di riferimento alla certificazione Uso del certificato e del marchio Modalità di riferimento alla certificazione Uso del certificato e del marchio http://www.tuv.it/tuvitalia/guidamarchi.asp L'organizzazione deve predisporre e - dopo essere stata certificata mettere in

Dettagli

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 30 luglio 2012, n. 151

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 30 luglio 2012, n. 151 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 30 luglio 2012, n. 151 Regolamento recante modifiche al decreto del Presidente della Repubblica 16 dicembre 1992, n. 495, concernente il regolamento di esecuzione

Dettagli

Tutte le misure sono espresse in METRI

Tutte le misure sono espresse in METRI 1,82 4,26 18,28 13,71 1 piatto Ø 254 mm. h = mt.1,52 2 piatti Ø 304 mm. h = mt.1,52 2 piastre 457x609 mm. h = mt.1,70 2,43 1,21 6,55 4 piatti Ø 304 mm. h = mt.1,52 1 piastre 457x609 mm. h = mt.1,70 32,00

Dettagli

SCHEDA TECNICA PRODOTTO PROMOZIONE NO PROFIT

SCHEDA TECNICA PRODOTTO PROMOZIONE NO PROFIT SCHEDA TECNICA PRODOTTO PROMOZIONE NO PROFIT LUGLIO 2012 INDICE DOCUMENTI CITATI... 3 1 CARATTERISTICHE GENERALI... 3 1.1 OBIETTIVI DI QUALITÀ... 3 1.2 PREREQUISITI DI AMMISSIBILITÀ... 3 1.3 REGIMI TARIFFARI...

Dettagli

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA Supponiamo di voler eseguire una istantanea del nostro desktop, quella che in gergo si chiama Screenshot (da screen, schermo, e shot, scatto fotografico).

Dettagli

REGOLAMENTO GENERALE DEI MARCHI DI CONFORMITÀ DI SISTEMI DI GESTIONE

REGOLAMENTO GENERALE DEI MARCHI DI CONFORMITÀ DI SISTEMI DI GESTIONE REGOLAMENTO GENERALE DEI MARCHI DI CONFORMITÀ DI SISTEMI DI GESTIONE 1 Regolamento generale dei Marchi di Conformità di Sistemi di Gestione AENOR (Associazione Spagnola di Normazione e Certificazione),

Dettagli

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza Con la vaccinazione l influenza si allontana La prevenzione dell influenza La vaccinazione antinfluenzale è il mezzo più efficace di protezione dalla malattia e di riduzione delle sue complicanze per le

Dettagli

THRUSTMASTER MANUALE D USO ENGLISH DEUTSCH CARATTERISTICHE TECNICHE HOTLINE

THRUSTMASTER MANUALE D USO ENGLISH DEUTSCH CARATTERISTICHE TECNICHE HOTLINE THRUSTMASTER MANUALE D USO DEUTSCH ENGLISH CARATTERISTICHE TECNICHE 1. Stick ad 8 direzioni 2. 8 pulsanti azione analogici: X, Y, A, B, Nero, Bianco, T1 = trigger destro, T2 = trigger sinistro 3. Pulsante

Dettagli

TECO 13 Il Tavolo per la crescita

TECO 13 Il Tavolo per la crescita Componenti TECO 13 Il Tavolo per la crescita Assiot, Assofluid e Anie Automazione, in rappresentanza di un macro-settore che in Italia vale quasi 40 miliardi di euro, hanno deciso di fare un percorso comune

Dettagli

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali DIPARTIMENTO DELLE POLITICHE COMPETITIVE, DELLA QUALITÀ AGROALIMENTARE, IPPICHE E DELLA PESCA DIREZIONE GENERALE PER LA PROMOZIONE DELLA QUALITÀ

Dettagli

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di gioco d azzardo patologico Testo redatto sulla

Dettagli

Cartografia di base per i territori

Cartografia di base per i territori Cartografia di base per i territori L INFORMAZIONE GEOGRAFICA I dati dell informazione geografica L Amministrazione Regionale, nell ambito delle attività di competenza del Servizio sistema informativo

Dettagli

INFORMATIVA FINANZIARIA

INFORMATIVA FINANZIARIA Capitolo 10 INFORMATIVA FINANZIARIA In questa sezione sono riportate le quotazioni e le informazioni relative ai titoli inseriti nella SELEZIONE PERSONALE attiva.tramite la funzione RICERCA TITOLI è possibile

Dettagli

Guida introduttiva. Installazione di Rosetta Stone

Guida introduttiva. Installazione di Rosetta Stone A Installazione di Rosetta Stone Windows: Inserire il CD-ROM dell'applicazione Rosetta Stone. Selezionare la lingua dell'interfaccia utente. 4 5 Seguire i suggerimenti per continuare l'installazione. Selezionare

Dettagli

Manuale tecnico avanzato per la Creazione dei Profili ICC e Device-Link tramite

Manuale tecnico avanzato per la Creazione dei Profili ICC e Device-Link tramite Manuale tecnico avanzato per la Creazione dei Profili ICC e Device-Link tramite 2 Indice Le caratteristiche di Power Profiler... 4 I vantaggi di Power Profiler.... 4 Lo standard ICC.... 5 Cosa sono i profili

Dettagli

L.R. 12/2006, art. 6, commi da 82 a 89 B.U.R. 3/1/2007, n. 1. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 12 dicembre 2006, n. 0381/Pres.

L.R. 12/2006, art. 6, commi da 82 a 89 B.U.R. 3/1/2007, n. 1. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 12 dicembre 2006, n. 0381/Pres. L.R. 12/2006, art. 6, commi da 82 a 89 B.U.R. 3/1/2007, n. 1 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 12 dicembre 2006, n. 0381/Pres. LR 12/2006, articolo 6, commi da 82 a 89. Regolamento concernente i criteri

Dettagli

L A T E X e i font: installazione pratica

L A T E X e i font: installazione pratica L A T E X e i font: installazione pratica Emanuele Zannarini Università di Ferrara Emiliano Giovanni Vavassori Università di Pisa g u It- Gruppo Utilizzatori Italiani di TEX 5 luglio 2005 Sommario Questo

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

QUEST ANNO POCHE REGIONI HANNO AUMENTATO L IRPEF

QUEST ANNO POCHE REGIONI HANNO AUMENTATO L IRPEF QUEST ANNO POCHE REGIONI HANNO AUMENTATO L IRPEF Finalmente una buona notizia in materia di tasse: nel 2015 la stragrande maggioranza dei Governatori italiani ha deciso di non aumentare l addizionale regionale

Dettagli

L 8 maggio 2002 il Ministero

L 8 maggio 2002 il Ministero > > > > > Prima strategia: ascoltare le esigenze degli utenti, semplificare il linguaggio e la navigazione del sito. Seconda: sviluppare al nostro interno le competenze e le tecnologie per gestire in proprio

Dettagli

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente un grande evento mondiale una grande festa popolare Che cos è Far east Film Festival? Un grande evento popolare Far East

Dettagli

Oggetto: disposizioni relative alle agevolazioni tariffarie nel TPL per l anno 2014. IL DIRETTORE DEL SERVIZIO

Oggetto: disposizioni relative alle agevolazioni tariffarie nel TPL per l anno 2014. IL DIRETTORE DEL SERVIZIO Direzione Generale Servizio degli Appalti e gestione dei sistemi di trasporto Determinazione prot. 11629 repertorio n.638 del 7 ottobre 2013 Oggetto: disposizioni relative alle agevolazioni tariffarie

Dettagli

Software per la gestione di palestre, centri benessere e sportivi

Software per la gestione di palestre, centri benessere e sportivi Software per la gestione di palestre, centri benessere e sportivi Applicazione gestionale progettata per gestire tutti gli aspetti di palestre, centri sportivi e centri benessere Sicuro Personalizzabile

Dettagli

CON LO SGUARDO RIVOLTO AL FUTURO

CON LO SGUARDO RIVOLTO AL FUTURO CON LO SGUARDO RIVOLTO AL FUTURO LA PRODUTTIVITÀ HA UN NUOVO LOGO ED UNA NUOVA IMMAGINE resentiamo il nuovo logo e il nuovo pay off aziendali in un momento P storico della realtà Laverda, contraddistinto

Dettagli

GUIDE Il lavoro part time

GUIDE Il lavoro part time Collana Le Guide Direttore: Raffaello Marchi Coordinatore: Annalisa Guidotti Testi: Iride Di Palma, Adolfo De Maltia Reporting: Gianni Boccia Progetto grafico: Peliti Associati Illustrazioni: Paolo Cardoni

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ATTESTAZIONE DI CONFORMITÀ DEI PRODOTTI DOP, IGP E STG

REGOLAMENTO PER L ATTESTAZIONE DI CONFORMITÀ DEI PRODOTTI DOP, IGP E STG Regolamento per l attestazione di conformità REGOLAMENTO PER L ATTESTAZIONE DI CONFORMITÀ DEI PRODOTTI DOP, IGP E STG REV. DATA PREPARATO Responsabile qualità 0 31/8/99 1 10/11/99 2 17/9/01 3 20/01/03

Dettagli

COMUNICAZIONE UNICA REGIONALE ALBO REGIONALE DELLE COOPERATIVE SOCIALI, CONSORZI E ORGANISMI ANALOGHI (AI SENSI DELL'ART. 27 DELLA L.R. N.

COMUNICAZIONE UNICA REGIONALE ALBO REGIONALE DELLE COOPERATIVE SOCIALI, CONSORZI E ORGANISMI ANALOGHI (AI SENSI DELL'ART. 27 DELLA L.R. N. COMUNICAZIONE UNICA REGIONALE ALBO REGIONALE DELLE COOPERATIVE SOCIALI, CONSORZI E ORGANISMI ANALOGHI (AI SENSI DELL'ART. 27 DELLA L.R. N. 1/2008) Nome Cognome in qualità di legale rappresentante pro tempore

Dettagli

TECNOLOGIA LCD e CRT:

TECNOLOGIA LCD e CRT: TECNOLOGIA LCD e CRT: Domande più Frequenti FAQ_Screen Technology_ita.doc Page 1 / 6 MARPOSS, il logo Marposs ed i nomi dei prodotti Marposs indicati o rappresentati in questa pubblicazione sono marchi

Dettagli

Accessori per inverter SMA Kit ventola aggiuntiva FANKIT01-10

Accessori per inverter SMA Kit ventola aggiuntiva FANKIT01-10 Accessori per inverter SMA Kit ventola aggiuntiva FANKIT01-10 Istruzioni per l installazione FANKIT01-IA-it-12 IMIT-FANK-TL21 Versione 1.2 IT SMA Solar Technology AG Indice Indice 1 Indicazioni relative

Dettagli

Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano

Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 19 del 6 febbraio 2006 e rettificato con deliberazione del Consiglio Comunale

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

loro sedi OGGETTO: Risposta a quesiti su questioni antincendio.

loro sedi OGGETTO: Risposta a quesiti su questioni antincendio. Milano lì Ns. Rif.: 13 novembre 2013 820038.309 Agli Ordini e Collegi aderenti al C.I.P.I. loro sedi K:\Ufficio\07 Documenti\CIPI\820038 Comitato interpr. prevenzione incendi\820038 corrispondenza dal

Dettagli

MANUALE D USO LEXUN ver. 5.0. proprietà logos engineering - Sistema Qualità certificato ISO 9001 DNV Italia INDICE. 6. Flash top 6 C.

MANUALE D USO LEXUN ver. 5.0. proprietà logos engineering - Sistema Qualità certificato ISO 9001 DNV Italia INDICE. 6. Flash top 6 C. Pag. 1/24 INDICE A. AMMINISTRAZIONE pagina ADMIN Pannello di controllo 2 1. Password 2 2. Cambio lingua 2 3. Menù principale 3 4. Creazione sottomenù 3 5. Impostazione template 4 15. Pagina creata con

Dettagli

P R O C E D U R E Sommario Creazione di un nuovo account MediaJet... 2

P R O C E D U R E Sommario Creazione di un nuovo account MediaJet... 2 P R O C E D U R E Sommario Creazione di un nuovo account MediaJet... 2 Informazioni sul copyright e sui marchi.... 7 Creazione di un nuovo account MediaJet Lo Spazio di archiviazione online personale è

Dettagli

PROCEDURA - all interno del box, posizione surrender: al segnale di start il tiratore ingaggia tutti i bersagli any-order, ad esclusione dello

PROCEDURA - all interno del box, posizione surrender: al segnale di start il tiratore ingaggia tutti i bersagli any-order, ad esclusione dello PROCEDURA - all interno di un box, posizione surrender: al segnale di start il tiratore ingaggia l esercizio e composto da 5 string: due devono essere eseguite da un box, e due dall altro: al concorrente

Dettagli

Ottanta anni fa: la prima immagine televisiva in Italia

Ottanta anni fa: la prima immagine televisiva in Italia Ottanta anni fa: la prima immagine televisiva in Italia Marzio Barbero e Natasha Shpuza 1. 80 anni fa E il 28 febbraio 1929 quando due ingegneri, Alessandro Banfi Nota 1 e Sergio Bertolotti Nota 2, riescono

Dettagli

LE ROTATORIE DI SECONDA GENERAZIONE

LE ROTATORIE DI SECONDA GENERAZIONE LE ROTATORIE DI SECONDA GENERAZIONE Alcuni criteri di pianificazione delle rotatorie Cenni alla manualistica della Regione Piemonte, della Regione Lombardia e di altri Paesi europei Torino, 14 DICEMBRE

Dettagli

Legge Regionale 23 Novembre 2006, n. 20. Istituzione del fondo regionale per la non autosufficienza. (BUR N. 34 del 9 dicembre 2006)

Legge Regionale 23 Novembre 2006, n. 20. Istituzione del fondo regionale per la non autosufficienza. (BUR N. 34 del 9 dicembre 2006) Legge Regionale 23 Novembre 2006, n. 20. Istituzione del fondo regionale per la non autosufficienza. (BUR N. 34 del 9 dicembre 2006) Art.1 (Oggetto e finalità) 1. La Regione con la presente legge, in armonia

Dettagli

Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili

Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili 2012 NETGEAR, Inc. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte della presente pubblicazione può essere riprodotta, trasmessa, trascritta,

Dettagli

OCCUPATI E DISOCCUPATI DATI RICOSTRUITI DAL 1977

OCCUPATI E DISOCCUPATI DATI RICOSTRUITI DAL 1977 24 aprile 2013 OCCUPATI E DISOCCUPATI DATI RICOSTRUITI DAL 1977 L Istat ha ricostruito le serie storiche trimestrali e di media annua dal 1977 ad oggi, dei principali aggregati del mercato del lavoro,

Dettagli

Advanced Features Guide

Advanced Features Guide Phaser 8560 color printer Advanced Features Guide Guide des Fonctions Avancées Guida alle Funzioni Avanzate Handbuch zu Erweiterten Funktionen Guía de Características Avanzadas Guia de Recursos Avançados

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

- SALTUARIASALTUARIA-OCCASIONALE

- SALTUARIASALTUARIA-OCCASIONALE LA MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI IN EDILIZIA LA VALUTAZIONE DEI RISCHI L art. 168 definisce per il DDL una sequenza di azioni PARTENDO DAL POSTO DI LAVORO: 1) Individuazione e valutazione ATTIVA ai

Dettagli

(Gli asterischi indicano punti di interesse per i disabili visivi o modifiche richieste nel caso che la circolare fosse sottoposta a revisione).

(Gli asterischi indicano punti di interesse per i disabili visivi o modifiche richieste nel caso che la circolare fosse sottoposta a revisione). (Gli asterischi indicano punti di interesse per i disabili visivi o modifiche richieste nel caso che la circolare fosse sottoposta a revisione). CIRCOLARE N 4 del 1 MARZO 2002 OGGETTO: Linee guida per

Dettagli

Progetto Rubiera Centro

Progetto Rubiera Centro LE POLITICHE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER LA QUALIFICAZIONE DEI CENTRI COMMERCIALI NATURALI Progetti anno 2013 (D.G.R. n. 1822/2013) Bologna, 1 luglio 2014 Progetto Rubiera Centro Il progetto del comune

Dettagli

Passaporti. della. Repubblica Italiana

Passaporti. della. Repubblica Italiana Passaporti della Repubblica Italiana Passaporti Elettronici I nuovi passaporti elettronici italiani rappresentano un documento di nuova generazione conforme alle norme ICAO e alla risoluzione dell Unione

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

Schiumino tutt ala chiamatelo come volete, l importante è divertirsi!!!

Schiumino tutt ala chiamatelo come volete, l importante è divertirsi!!! SEZIONE PROGETTI AVAB Amici del Volo Aeromodellistico di Bovolone Schiumino tutt ala chiamatelo come volete, l importante è divertirsi!!! Di Federico Fracasso In questo articolo spiegherò a grandi passi

Dettagli

L apparecchio è costituito dai seguenti elementi hardware NON SENSIBILI e COMPATIBILI ACME SRL LCD SLOT ACME SRL FLASH SLOT AMS SRL LUCKY CABINET

L apparecchio è costituito dai seguenti elementi hardware NON SENSIBILI e COMPATIBILI ACME SRL LCD SLOT ACME SRL FLASH SLOT AMS SRL LUCKY CABINET 2.d CARATTERISTICHE TECNICHE DELL APPARECCHIO, DELLE MODALITÀ DI FUNZIONAMENTO E DI DISTRIBUZIONE DELLE VINCITE 2.d.1 CARATTERISTICHE TECNICHE DELL APPARECCHIO: DEGLI ELEMENTI COMPATIBILI E DEI COMPONENTI

Dettagli

AMBIENTE DEV PASCAL. Dev-Pascal 1.9.2. Finestra di apertura

AMBIENTE DEV PASCAL. Dev-Pascal 1.9.2. Finestra di apertura Dev-Pascal 1.9.2 1 Dev-Pascal è un ambiente di sviluppo integrato per la programmazione in linguaggio Pascal sotto Windows prodotto dalla Bloodshed con licenza GNU e liberamente scaricabile al link http://www.bloodshed.net/dev/devpas192.exe

Dettagli

Nuova edificazione in prossimità di un elettrodotto esistente

Nuova edificazione in prossimità di un elettrodotto esistente tel. 055.32061 - fax 055.5305615 PEC: arpat.protocollo@postacert.toscana.it p.iva 04686190481 Nuova edificazione in prossimità di un elettrodotto esistente Guida pratica per le informazioni sulle fasce

Dettagli

ALPHA ORIENT DECORATIVI FINITURA DECORATIVA PER INTERNI CHE CONFERISCE L ASPETTO E IL TATTO DELLA SETA.

ALPHA ORIENT DECORATIVI FINITURA DECORATIVA PER INTERNI CHE CONFERISCE L ASPETTO E IL TATTO DELLA SETA. ALPHA ORIENT DECORATIVI FINITURA DECORATIVA PER INTERNI CHE CONFERISCE L ASPETTO E IL TATTO DELLA SETA. ALPHA ORIENT ALPHA ORIENT Il colore è ovunque, basta saperlo cercare. Finitura altamente decorativa

Dettagli

DIREZIONE GENERALE FAMIGLIA, SOLIDARIETA' SOCIALE E VOLONTARIATO

DIREZIONE GENERALE FAMIGLIA, SOLIDARIETA' SOCIALE E VOLONTARIATO DIREZIONE GENERALE FAMIGLIA, SOLIDARIETA' SOCIALE E VOLONTARIATO CIRCOLARE REGIONALE del 15/01/2014 - N 1 OGGETTO: PRIME INDICAZIONI ATTUATIVE DELLA DGR N. 1185/2013 CON SPECIFICO RIFERIMENTO ALLE DGR

Dettagli

Stampante HP Color LaserJet serie CP1210

Stampante HP Color LaserJet serie CP1210 Stampante HP Color LaserJet serie CP1210 Guida dell'utente Copyright e licenza 2007 Copyright Hewlett-Packard Development Company, L.P. Sono vietati la riproduzione, l'adattamento e la traduzione senza

Dettagli

Digital Photo Professional Ver. 3.11 Istruzioni

Digital Photo Professional Ver. 3.11 Istruzioni ITALIANO Software per elaborazione, visualizzazione e modifica d'immagini RAW Digital Photo Professional Ver.. Istruzioni Contenuto delle Istruzioni DPP è l'abbreviazione di Digital Photo Professional.

Dettagli

COME VINCERE IL CALDO

COME VINCERE IL CALDO Centro Nazionale per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO Raccomandazioni per il personale che assiste gli anziani a casa ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO

Dettagli

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale Giunta Regionale Direzione Generale delle Politiche Territoriali, Ambientali e per la Mobilità Area di Coordinamento Mobilità e Infrastrutture Settore Pianificazione del Sistema Integrato della Mobilità

Dettagli

IL NUOVO VOLTO DELL EURO. Scopri la nuova banconota da 10. www.nuove-banconote-euro.eu www.euro.ecb.europa.eu

IL NUOVO VOLTO DELL EURO. Scopri la nuova banconota da 10. www.nuove-banconote-euro.eu www.euro.ecb.europa.eu IL NUOVO VOLTO DELL EURO Scopri la nuova banconota da 10 www.euro.ecb.europa.eu LA SERIE EUROPA : CARATTERISTICHE DI SICUREZZA Facili da controllare e difficili da falsificare Le nuove banconote da 5 e

Dettagli

Censimento Programma di intervento per l abbattimento delle barriere architettoniche e urbanistiche

Censimento Programma di intervento per l abbattimento delle barriere architettoniche e urbanistiche Censimento Programma di intervento per l abbattimento delle barriere architettoniche e urbanistiche Schede rilievo SCHEDA RILIEVO BARRIERE ARCHITETTONICHE SPAZI - strade Vinci Toiano CENTRO ABITATO Sant

Dettagli

Illuminotecnica. Introduzione al calcolo illuminotecnico

Illuminotecnica. Introduzione al calcolo illuminotecnico Illuminotecnica Introduzione al calcolo illuminotecnico 1 Illuminotecnica La radiazione luminosa Con il termine luce si intende l insieme delle onde elettromagnetiche percepibili dall occhio umano. Le

Dettagli

Dal menù a tendina File, scegliere l opzione Open

Dal menù a tendina File, scegliere l opzione Open IMPORTAZIONE DA AUTOCAD A ILLUSTRATOR Dal menù a tendina File, scegliere l opzione Open Impostare come Tipo file Autocad drawing.dwg L importazione di file.dwg permette di definire la scala di rappresentazione

Dettagli

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!!

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!! IL TUO CORPO NON E STUPIDO Avrai sicuramente sentito parlare di postura corretta e magari spesso ti sei sentito dire di stare più dritto con la schiena o di non tenere le spalle chiuse. Nonostante se ne

Dettagli

"... in movimento" (... in Bewegung") FILZ-NETZWERK e.v., Burgweg 20, D-66871 Albessen www.filznetzwerk.de

... in movimento (... in Bewegung) FILZ-NETZWERK e.v., Burgweg 20, D-66871 Albessen www.filznetzwerk.de Concorso internazionale di feltro 2013 organizzato da "... in movimento" (... in Bewegung") FILZ-NETZWERK e.v., Burgweg 20, D-66871 Albessen www.filznetzwerk.de Progettazione ed organizzazione: Filzrausch,

Dettagli

Come si fa un giornale

Come si fa un giornale Come si fa un giornale COME SI FA UN GIORNALE dall idea alla distribuzione Un giornale è una struttura complessa composta da un gruppo di persone che lavorano insieme che chiameremo LA REDAZIONE Al vertice

Dettagli

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI Requisiti di valutazione per un percorso di Ateneo finalizzato all accreditamento in qualità dei Corsi di Studio:

Dettagli

DETERMINAZIONE Prot n. 10007 Rep. N. 533 DEL 17 Ottobre 2014. Oggetto: disposizioni relative alle agevolazioni tariffarie nel TPL per l anno 2015.

DETERMINAZIONE Prot n. 10007 Rep. N. 533 DEL 17 Ottobre 2014. Oggetto: disposizioni relative alle agevolazioni tariffarie nel TPL per l anno 2015. Direzione Generale Servizio degli Appalti e gestione dei sistemi di trasporto DETERMINAZIONE Prot n. 10007 Rep. N. 533 DEL 17 Ottobre 2014 Oggetto: disposizioni relative alle agevolazioni tariffarie nel

Dettagli

Regole semplici per creare una buona presentazione

Regole semplici per creare una buona presentazione Regole semplici per creare una buona presentazione di Maria Rosa Mazzola Alla cl@sse 2.0 G.B. Piranesi Roma A.S. 2011-12 Le presentazioni offrono la possibilità di organizzare in modo sintetico i dati

Dettagli

CAPITOLO 6 Colore e trasparenza

CAPITOLO 6 Colore e trasparenza 6 CAPITOLO 6 Colore e trasparenza... Fireworks offre un'ampia gamma di opzioni per la scelta dei colori di un grafico. Si possono usare i campioni di colore predefiniti per conservare quanto più possibile

Dettagli

Bus di sistema. Bus di sistema

Bus di sistema. Bus di sistema Bus di sistema Permette la comunicazione (scambio di dati) tra i diversi dispositivi che costituiscono il calcolatore E costituito da un insieme di fili metallici che danno luogo ad un collegamento aperto

Dettagli

i tassi di interesse per i prestiti sono gli stessi che per i depositi;

i tassi di interesse per i prestiti sono gli stessi che per i depositi; Capitolo 3 Prodotti derivati: forward, futures ed opzioni Per poter affrontare lo studio dei prodotti derivati occorre fare delle ipotesi sul mercato finanziario che permettono di semplificare dal punto

Dettagli

INTRODUZIONE, LINGUAGGIO, HANDS ON. Giuseppe Cirillo g.cirillo@unina.it

INTRODUZIONE, LINGUAGGIO, HANDS ON. Giuseppe Cirillo g.cirillo@unina.it INTRODUZIONE, LINGUAGGIO, HANDS ON Giuseppe Cirillo g.cirillo@unina.it Il linguaggio C 1972-Dennis Ritchie 1978-Definizione 1990-ANSI C 1966 Martin Richars (MIT) Semplificando CPL usato per sviluppare

Dettagli

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata Cari pazienti! Vi sentite spesso fiacchi, stanchi, esauriti o giù di morale? Soffrite facilmente il freddo?

Dettagli

Nicola Tosi Mattia Bernasconi Giuliano Poggi Pagina 1 di 15

Nicola Tosi Mattia Bernasconi Giuliano Poggi Pagina 1 di 15 1. QUANDO E DOVE IL GIOCO D AZZARDO È NATO GLI INIZI DEL GIOCO D AZZARDO Il gioco d azzardo risale agli inizi dell umanità. Si presume che il suo scopo fosse quello di conoscere il volere divino. I primi

Dettagli

Osservazioni su bozza di Decreto di incentivazione altre FER

Osservazioni su bozza di Decreto di incentivazione altre FER Osservazioni su bozza di Decreto di incentivazione altre FER 15 giugno 2015 Il Decreto di incentivazione delle FER non fotovoltaiche in via di emanazione dal Ministero dello Sviluppo Economico dovrebbe

Dettagli

G.U. 11 luglio 2002, n. 161 IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

G.U. 11 luglio 2002, n. 161 IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI Direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri 30 maggio 2002 Conoscenza e uso del dominio internet ".gov.it" e l'efficace interazione del portale nazionale "italia.gov.it" con le IL PRESIDENTE DEL

Dettagli

l agenzia in f orma GUIDA OPERATIVA AL MODELLO F24 ON LINE

l agenzia in f orma GUIDA OPERATIVA AL MODELLO F24 ON LINE 6 l agenzia in f orma 2006 GUIDA OPERATIVA AL MODELLO F24 ON LINE INDICE INTRODUZIONE 2 1. I VERSAMENTI TELEMATICI 3 I vantaggi dei versamenti on line 3 Come si effettuano 3 Il conto su cui addebitare

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE BRATTI, BRAGA, TINO IANNUZZI, MARIANI

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE BRATTI, BRAGA, TINO IANNUZZI, MARIANI Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 111 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI BRATTI, BRAGA, TINO IANNUZZI, MARIANI Modifiche al codice della strada, di cui al decreto

Dettagli

Lista di controllo per la perdita di coscienza. Soffre di episodi inspiegati di. www.stars-italia.eu

Lista di controllo per la perdita di coscienza. Soffre di episodi inspiegati di. www.stars-italia.eu Collaboriamo con i pazienti, le famiglie e i professionisti sanitari per offrire assistenza e informazioni sulla sincope e sulle convulsioni anossiche riflesse Soffre di episodi inspiegati di Lista di

Dettagli

IMPORT EXPORT CONTABILITA GENERALE

IMPORT EXPORT CONTABILITA GENERALE IMPORT EXPORT CONTABILITA GENERALE Premesse : Obblighi e Procedure di Sicurezza: 1. Il soggetto che invia gli archivi DEVE avere una versione di contabilità uguale o inferiore a chi riceve gli archivi

Dettagli

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione Nel nostro Paese il gioco ha sempre avuto radici profonde - Caratteristiche degli italiani in genere - Fattori difficilmente riconducibili a valutazioni precise (dal momento che propensione al guadagno

Dettagli

InitZero s.r.l. Via P. Calamandrei, 24-52100 Arezzo email: info@initzero.it

InitZero s.r.l. Via P. Calamandrei, 24-52100 Arezzo email: info@initzero.it izticket Il programma izticket permette la gestione delle chiamate di intervento tecnico. E un applicazione web, basata su un potente application server java, testata con i più diffusi browser (quali Firefox,

Dettagli

PROGETTO PER LA PREVENZIONE DEL MALTRATTAMENTO E ABUSO. UNA STRATEGIA BASATA SULLA TEORIA DELL ATTACCAMENTO. UONPIA Varese, Busto A.

PROGETTO PER LA PREVENZIONE DEL MALTRATTAMENTO E ABUSO. UNA STRATEGIA BASATA SULLA TEORIA DELL ATTACCAMENTO. UONPIA Varese, Busto A. PROGETTO PER LA PREVENZIONE DEL MALTRATTAMENTO E ABUSO. UNA STRATEGIA BASATA SULLA TEORIA DELL ATTACCAMENTO UONPIA Varese, Busto A., Gallarate Mancanza di un sistema di monitoraggio nazionale Nel 201110.985

Dettagli

TESTER PROVA ALIMENTATORI A 12 VOLT CC CON CARICO VARIABILE MEDIANTE COMMUTATORI DA 4,2 A 29,4 AMPÉRE.

TESTER PROVA ALIMENTATORI A 12 VOLT CC CON CARICO VARIABILE MEDIANTE COMMUTATORI DA 4,2 A 29,4 AMPÉRE. TESTER PROVA ALIMENTATORI A 12 VOLT CC CON CARICO VARIABILE MEDIANTE COMMUTATORI DA 4,2 A 29,4 AMPÉRE. Nello Mastrobuoni, SWL 368/00 (ver. 1, 06/12/2011) Questo strumento è utile per verificare se gli

Dettagli

HI- MACS vous presente son nouveau mobilier contemporain

HI- MACS vous presente son nouveau mobilier contemporain Communiqué de presse Octobre 2013 HI- MACS vous presente son nouveau mobilier contemporain Minimal e asimmetrici, due tavoli firmati Mjiila in HI-MACS Il design, è l arte di progettare degli oggetti per

Dettagli