BACKUPRequisiti di sistema

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "BACKUPRequisiti di sistema"

Transcript

1 BACKUPRequisiti di sistema Sistemi operativi supportati BACKUP 11 Professional: Windows 7 Windows Vista (32/64 bit) SP2 Windows XP Home/Professional SP3 BACKUP 11 Server: Windows 7 Windows Vista (32/64 bit) SP2 Windows XP Home/Professional SP3 Windows 2003 Standard/Web/Enterprise/SBS SP2 Windows 2008 Server (32/64 bit) Windows 2008 Server R2 BACKUP 11 Business Essentials: Windows 7 Windows Vista (32/64 bit) SP2 Windows XP Home/Professional SP3 Windows 2003 Standard/Web/Enterprise/SBS SP2 Windows 2008 Server (32/64 bit) Windows 2008 Server R2 Agente SQL SQL 2005, SQL 2008 e SQL Express Agente di Exchange Exchange2000, Exchange2003 e Exchange2007 Software di sistema Internet Explorer 7.0 o versioni successive Hardware Processore Pentium III o versioni successive almeno 512 MB di RAM 1500 MB di spazio libero su disco rigido Ulteriore spazio su disco rigido è necessario per eseguire il backup su dischi e CD/DVD Page 1

2 Installazione del software Installazione da un file scaricato: Per installare il programma BACKUP, eseguire il programma SETUP.EXE. Installazione da un CD: Inserire il CD nel lettore CD-ROM. Nella maggior parte dei casi, SETUP.EXE avrà automaticamente inizio. (se non si esegue, fare doppio clic sul file SETUP.EXE nel CD). Page 2

3 Imparare l interfaccia utente L interfaccia utente L interfaccia utente consiste di un solo schermo principale. In alto sullo schermo si trova il Pulsante di lancio, la Barra strumenti di Accesso Rapido e una serie di sette schede. Pulsante di lancio Il Pulsante di lancio si trova nell angolo in alto a sinistra di BACKUP. Permette di accedere rapidamente a file e comandi di uso frequente. Da qui, è possibile creare velocemente un nuovo lavoro, aprire, eseguire e salvare un lavoro esistente, o importare precedenti lavori di backup. Barra strumenti di Accesso Rapido Da qui, basta cliccare sull icona appropriata per creare un nuovo lavoro, aprire un lavoro esistente o salvare il lavoro attuale. Schede La scheda Home contiene comode informazioni sul backup precedente e su quello prossimo programmato, nonché utili scorciatoie e la funzione "Selezione Rapida". La scheda Backup consente di selezionare file e cartelle per farne il backup. Allo stesso modo, la scheda Copia consente di selezionare file e cartelle da copiare su una diversa destinazione. La scheda Ripristino permette di selezionare file e cartelle per ripristinarli. La scheda Programmazione offre un mezzo per programmare i lavori di backup ad una data/ora futura. La scheda Registri offre l'accesso ai registri di lavori già eseguiti. La scheda Dispositivo offre un mezzo per configurare e vedere i dispositivi di backup. La scheda Stato offre un metodo per vedere il progresso del lavoro attualmente il corso di esecuzione. Gli elenchi dei file nelle schede Backup, Copia e Ripristino sono molto simili a quelli di Esplora risorse di Windows, il che ne facilita l uso. I file selezionati possono essere sfogliati espandendo i drive o le risorse di Page 3

4 rete nel display a tre visioni sul lato sinistro. Accanto ad ogni cartella e ad ogni file si trova una casella di opzione. Queste caselle servono per aggiungere o rimuovere file dall elenco di selezione. Nota: il nome del lavoro al momento selezionato è indicato in alto sulla finestra del programma BACKUP. Page 4

5 Pulsante di lancio Il Pulsante di lancio si trova nell angolo in alto a sinistra di BACKUP. Permette di accedere rapidamente a file e comandi di uso frequente. Da qui, è possibile creare velocemente un nuovo lavoro, aprire, eseguire e salvare un lavoro esistente, o importare precedenti set di backup. Particolari sull'oggetto Nuovo lavoro Apri lavoro Salva lavoro Salva lavoro con nome Esegui lavoro Importa supporto Lista di file recenti Esci Permette di creare un nuovo lavoro in base alla scheda selezionata. Permette di aprire un lavoro di backup già salvato. Permette di salvare il lavoro corrente. Permette di salvare il lavoro corrente con un nome diverso. Permette di eseguire un lavoro già salvato Permette di importare lavori di backup che non compaiono nella finestra Ripristino. Questi lavori di backup sono generalmente creati usando installazioni precedenti di BACKUP, oppure altri computer che le contengono. Da questa lista, è possibile selezionare un lavoro usato di recente. Esce dall'applicazione. Page 5

6 Visualizzazione semplice La visualizzazione semplice è utilizzata per eseguire le attività più frequenti e con un controllo minore. Per passare alla visualizzazione avanzata, con più opzioni e maggiore controllo, fare clic sul pulsante inferiore. Per passare alla visualizzazione semplice, fare clic sul collegamento in fondo alla schermata della visualizzazione avanzata. Aggiorna backup Fare clic su questo riquadro per eseguire un backup semplice, secondo le impostazioni configurate, in un solo passaggio. Il backup di default è anche chiamato "backup semplice", perché è l'unico backup eseguibile con la visualizzazione semplice. Se non si è fatto in precedenza, facendo clic su questo riquadro verrà presentata l'opzione di configurare un backup di default. In questo caso, verrà eseguita la stessa azione risultante da un clic nel riquadro Backup. Page 6

7 Backup Fare clic su questo riquadro per impostare e completare il backup di default. Si avvierà la procedura guidata di backup in visualizzazione semplice. Per ulteriori informazioni, consultare la sezione "Procedure guidate". Ripristina Fare clic su questo riquadro per avviare la procedura guidata di ripristino. Per ulteriori informazioni, consultare la sezione "Procedure guidate". Ripristino di emergenza Fare clic su questo riquadro per avviare la procedura guidata per il ripristino di emergenza. Per ulteriori informazioni, consultare la sezione "Procedure guidate". Archiviazione online Fare clic in questo riquadro per sottoscrivere un account di archiviazione online o per configurare, se presenti, i propri dispositivi online. Page 7

8 Scheda Home In questa scheda, a sinistra, si trova la finestra delle operazioni contenente informazioni sommarie sulle operazioni più recenti e su quelle prossime programmate, il link per configurare impostazioni globali e visualizzare il file di guida. Nota: Cliccando su una qualunque delle Operazioni recenti, si aprirà il corrispondente file di registro per la vostra visione. Cliccando su una qualunque delle Operazioni prossime programmate, si aprirà il corrispondente calendario di programmazione, per vederlo o modificarlo. Avvio rapido A destra, è possibile lanciare velocemente un backup dei file Documenti, Musica, Foto o usando la funzione Avvio Rapido Copia o Backup. Per usare Avvio Rapido, selezionare i file di cui si vuole fare il backup, comprendenti Documenti, file di Foto, file di Musica o . Selezionare quindi l operazione (Copia o Backup) dall elenco a discesa, seguito dal dispositivo/percorso di destinazione. Cliccare su Esegui per eseguire adesso l operazione selezionata. Nota: Per programmare un operazione Avvio Rapido, vedere la sezione Scheda Copia o Backup. Procedure guidate Page 8

9 Le Procedure guidate servono a semplificare la procedura di creazione di un lavoro o l'aggiunta di un dispositivo di backup, guidando l'utente in una procedura ordinata. Cliccando sul link di una Procedura guidata, viene lanciata la procedura guidata Backup, Copia, Ripristino, Dispositivo o Recupero Disastro. Per maggiori informazioni, vedere l appropriata Procedura guidata di BACKUP. Collegamenti rapidi Esegui l operazione ora! - Cliccando su questo link è possibile selezionare rapidamente una specifica operazione di Backup, Copia o Ripristino, da eseguire. Dopo aver selezionato l operazione, cliccare su Esegui e l operazione verrà eseguita immediatamente. Importa supporti Questo link lancia la funzione Importa supporti, che permette di aggiungere informazioni relative a supporti non inclusi nel database corrente di BACKUP. Per esempio, supporti da un altro sistema o installazione di NovaBACKUP. Aggiorna scanner dei virus Cliccare su questo link per ottenere manualmente il file dell ultima definizione di Scanner dei virus. Ultimo aggiornamento indica la data dell ultimo aggiornamento. Recupero Disastro - Selezionare questo link per lanciare la porzione Recupero Disastro di BACKUP che consente di eseguire un backup manuale Immagine, ripristinare o verificare un'immagine esistente o creare un supporto caricabile. Page 9

10 Scheda Copia Da qui è possibile creare un lavoro che copierà i file o le cartelle specificate da una posizione ad un'altra. Le diverse opzioni disponibili permettono di adattare il lavoro di copiatura alle esigenze dell utente. La posizione o il dispositivo sorgente si trova a sinistra e la destinazione a destra della finestra. Tenere a mente che, se la destinazione è un drive collegato in rete, è necessario usare il percorso UNC anziché quello di un drive di rete mappato, poiché i drive mappati possono non essere disponibili (per esempio, quando non si è collegati in rete). Che cosa sono i lavori di copiatura? I lavori di copiatura sono combinazioni di directory e file selezionati per il backup, ed ogni eventuale opzione (compresi i filtri) che accompagna quella determinata copiatura. I lavori di copiatura differiscono dai lavori di backup per il fatto che producono lo stesso esatto set di file in corso di r;copiatura o di trasferimento al dispositivo di destinazione, compresi: disco fisso, drive di rete, CD o DVD, o memoria online. Nota: I lavori di copiatura NON usano dispositivi a nastro. Page 10

11 Funzioni dei pulsanti Pulsante "Stima" Permette di vedere il numero stimato dei file e la dimensione del lavoro di copiatura corrente. Una volta selezionato appare una casella r;stima con le seguenti informazioni: File Indica il Numero (numero di file) e la Dimensione (in gigabyte) selezionati per il lavoro. Queste informazioni sono particolarmente utili se la dimensione della copiatura è un problema quando si intende copiare i file su un dispositivo esterno, quale un CD, DVD o USB. Cartelle Indica il numero di cartelle selezionate per il lavoro di backup. Pulsante "Programmazione" Questo pulsante viene usato per le opzioni di programmazione. In questa finestra, è possibile programmare il lavoro e dargli un nome. Sono disponibili diverse opzioni di programmazione: una sola volta, ogni x minuti, ogni ora, ogni giorno, una volta la settimana o una volta al mese. È possibile anche impostare l'ora e la data in cui fare eseguire il lavoro. Pulsante "Impostazioni" Porta alle opzioni Avanzate per questo specifico lavoro di copiatura. Per maggiori informazioni, vedere Impostazioni lavoro di copiatura. Pulsante "Copia": Questo pulsante avvia immediatamente il lavoro di copiatura selezionato. Page 11

12 Scheda Backup Ccomprimi i file del backup I file del backup sono compressi per risparmiare spazio. Il backup sarà più veloce se questa opzione viene selezionata. Questa impostazione è selezionata come predefinita. Verifica dopo il backup I file di cui è stato fatto il backup saranno controllati per verificare che sono stati scritti correttamente. Selezionando questa opzione, i tempi del backup si allungheranno. Questa impostazione è selezionata come predefinita. Si raccomanda vivamente di selezionare l opzione di verifica dei dati dopo il backup. Ciò contribuisce a dare sicurezza che i dati di cui è stato fatto il backup corrispondono ai dati presenti nel sistema. Se questa opzione non viene selezionata, e in alcuni dati di cui è stato fatto il backup è presente un errore, errori saranno presenti in sede di eventuale ripristino di quei dati. Backup dei permessi della ACL Page 12

13 Selezionare questa opzione per fare il backup anche delle liste di controllo degli accessi (access control list, ACL), oltre ai dati dei file. Le liste di controllo degli accessi (ACL) contengono i permessi per i file e per il sistema. Abilitare questa opzione per mantenere la sicurezza del sistema. Espelli automaticamente il supporto... Selezionare quest'opzione affinché BACKUP espella automaticamente il supporto al termine del backup (il dispositivo deve supportare l'espulsione del supporto). Imponi che il backup del database sia in modo completo Indipendentemente dal tipo di backup, esegui sempre il backup del database di BACKUP in modo completo. Questo garantisce che il database possa essere recuperato velocemente da un singolo backup invece che da più backup Abilita backup dei file aperti Selezionare quest'opzione affinché BACKUP esegua automaticamente il backup di file aperti sul sistema locale usando Volume Snapshot Service (VSS). Nota: Quest'opzione NON è disponibile con Windows Destinazione Selezionare il dispositivo di destinazione predefinito per tutti i nuovi lavori di backup Modo Scrittura Sovrascrivi supporto: Sovrascrive tutti i supporti riconosciuti Formatta automaticamente un supporto vuoto o sconosciuto Appendi al supporto: Appendi al supporto riconosciuto. Formatta automaticamente un supporto vuoto o sconosciuto Modo del backup Intero Esegue il backup di tutti i file selezionati, e contrassegna ogni file come file di cui è stato fatto il backup. Questa è l impostazione predefinita. Incrementale Esegue il backup dei file selezionati (contrassegnandoli come file di cui è stato fatto il backup), dei quali non era già stato fatto un backup o che sono cambiati. Differenziale Esegue il backup dei file selezionati, dei quali non era già stato fatto un backup o che sono cambiati. Questi file non sono contrassegnati come file di cui è stato fatto il backup. Istantaneo Esegue il backup di tutti i file selezionati e non contrassegna alcun file come file di cui è stato fatto il backup. Page 13

14 Scheda Ripristino Nella scheda Ripristino, si troveranno tutti i file o cartelle di backup precedenti che si possono ripristinare nella posizione originale o in una diversa. Come mai non vedo elencato alcun supporto? Se non si vede niente popolato nella visualizzazione dei supporti, può darsi sia necessario eseguire un'importazione sul supporto; questa operazione viene spiegata nella sezione importazione, più avanti. Seleziona lavoro di backup Da Visione supporto sulla finestra in alto, si vedrà un elenco dei backup disponibili dai quali è possibile fare il ripristino. Basta selezionare il backup che si desidera ripristinare cliccando due volte sul nome del backup, e nella finestra di sotto apparirà un elenco dei file/cartelle contenuti in quel backup. Visione supporto &endash; Modo Ripristino Questa finestra permette di vedere tutti i backup disponibili per il ripristino, di cui al database dei lavori di backup e alle selezioni di cartelle/file catalogate nel database. Tutti i backup sono ordinati per tipo di destinazione (Disco, Disco rimovibile, CD/DVD, Internet e Nastro) e successivamente per nome del lavoro di backup. Questa visione è simile a Visione supporto presente nel modo Backup. Tuttavia, saranno elencate solo le destinazioni con backup disponibili per il ripristino. Seleziona voci per il ripristino Queste finestre di selezione sono simili a quelle viste nella scheda Backup. Qui sarà visualizzato un elenco di file e cartelle, dopo che un backup è stato selezionato per il ripristino. Sarà possibile vedere solamente i file e le directory che sono stati inclusi nel lavoro di backup in procinto di ripristino. Nelle finestre di selezione, è possibile selezionare file e/o cartelle come è stato fatto nella scheda Backup quando sono stati selezionati i file per il backup. Page 14

15 Per default, se il ripristino dei file viene fatto nella loro posizione originale, file che già sono esistenti in quella posizione non saranno sovrascritti dai file che saranno ripristinati. Per modificare questa impostazione, controllare Impostazioni di ripristino. Funzioni dei pulsanti Pulsante "Stima" Permette di vedere il numero stimato dei file e la dimensione del lavoro di backup corrente. Una volta selezionato appare una casella ”stima con le seguenti informazioni: File Indica il Numero (numero di file) e la Dimensione (in gigabyte) selezionati per il lavoro. Queste informazioni sono particolarmente utili se la dimensione del lavoro di backup è un problema quando si intende fare il backup dei file su un dispositivo esterno con spazio limitato, quale un CD, DVD o USB. Cartelle Indica il numero di cartelle selezionate per il lavoro di backup. Pulsante "Importa" Questo pulsante consente di importare lavori di backup non inclusi nel database corrente di BACKUP. Cliccare sul pulsante e sfogliare il contenuto fino a trovare il lavoro di backup da importare. Una volta importato nel database, il lavoro di backup sarà elencato nella finestra dei supporti, e disponibile per il ripristino. Pulsante "Impostazioni" Questo pulsante permette di accedere ad alcune opzioni disponibili nella procedura di ripristino. Queste opzioni sono descritte in Impostazioni Lavoro Ripristino. Pulsante "Ripristino" Dopo aver selezionato i file, le cartelle o i drive da ripristinare, premere questo pulsante per iniziare immediatamente la procedura di ripristino. Se il ripristino avviene da un set completo di supporti ordinati, selezionare sempre il primo supporto come primo supporto di ripristino. Il PC del back up dei dati chiederà poi di inserire, se necessario, ogni successivo supporto. Per eseguire il ripristino, è necessario avere tutti i supporti. Se il backup consiste di 5 supporti, e il supporto n.3 è corrotto/mancante/danneggiato, sarà possibile ripristinare i dati solo dai primi due supporti. Page 15

16 Scheda Registri Da qui è possibile determinare rapidamente lo stato di un lavoro di Copiatura, Backup o Ripristino eseguito. Le colonne nella visualizzazione del sommario comprendono: Operazione: Comprende - Copiatura, Backup, Ripristino e Importa. È possibile determinare rapidamente lo stato del backup dall'icona colorata posta accanto ad ogni operazione: Operazione completata con successo Operazione completata, ma con avvertenze L'operazione ha avuto alcuni errori Nom e del lavoro: Il nome del lavoro per questo file registro Data e ora: Data e ora in cui è stato eseguito il lavoro specifico Errori: Numero di errori incontrati durante l'esecuzione del lavoro Avvertenze: Numero di avvertenze incontrate durante l'esecuzione del lavoro Oggetti Selezionati: Numero di oggetti selezionati prima dell'esecuzione del lavoro Oggetti Completati: Numero di oggetti completati con successo dopo l'esecuzione del lavoro Dim ensione Completati: Dimensione totale di tutti gli oggetti completati con successo dopo l'esecuzione del lavoro È possibile mettere velocemente in ordine i registri cliccando sul nome della colonna appropriata in alto sulla finestra Funzioni dei pulsanti Page 16

17 Pulsante Cancella Per cancellare un file registro, selezionare il file registro e premere il pulsante Cancella. Per cancellare più file registro, selezionare i file usando i tasti Maiusc e/o Ctrl della tastiera e premere il pulsante Cancella. Pulsante Vedi Per vedere il file registro, selezionare il registro da aprire e premere il pulsante Vedi. Come alternativa, fare doppio clic sul file registro che si desidera aprire. Per maggiori informazioni, vedere la sezione Uso dei registri. Page 17

18 Scheda Programmazione In questa scheda è possibile vedere, modificare, aggiungere, eseguire e cancellare operazioni programmate. Tenere a mente: È possibile disabilitare rapidamente tutte le operazioni programmate, rimuovendo il segno di spunta dall'opzione - "Esegui i lavori programmati" La visualizzazione iniziale contiene una panoramica generale di tutti i lavori programmati, comprese le seguenti colonne: Nome del lavoro: Nome o script del lavoro: Tipo:Il tipo di programmazione fissata - comprende (una sola volta, ogni x minuti, ogni ora, ogni giorno, una volta la settimana o una volta al mese). Esegui come: Conto usato per eseguire il lavoro. Ultima esecuzione: Quando il lavoro è stato eseguito l'ultima volta Stato ultima esecuzione: Lo stato del lavoro eseguito l'ultima volta - comprende: Completato - Il lavoro programmato si è completato senza informazioni (registro) Completato con informazioni - Il lavoro programmato si è completato con successo ed è stato generato un registro Completato con avvertenze - Il lavoro programmato si è completato ma con avvertenze Completato con errori - Il lavoro programmato si è completato ma aveva errori Non riuscito - Il lavoro programmato non ha avuto esecuzione Prossima esecuzione: Quando il lavoro è programmato per essere eseguito di nuovo Stato corrente: Page 18

19 In attesa - Il lavoro programmato è in attesa di essere eseguito In esecuzione - Il lavoro programmato è in corso di esecuzione Sospeso - Il lavoro programmato è stato messo in sospeso Errore - Il lavoro programmato non verrà eseguito di nuovo fino a quando non viene corretto l'errore (Credenziali non valide, nessun supporto, nessun dispositivo disponibile) Funzioni Pulsante destro del mouse Cliccando col pulsante destro del mouse su una delle programmazioni elencate, appare un menù con le seguenti funzioni: Nuova - Crea una nuova programmazione Sospendi/Riprendi programmazione - Permette alla programmazione selezionata di essere messa in sospeso o ripresa se era in sospeso Modifica programmazione - Visualizza i particolari della programmazione in modo da vederli/modificarli Modifica lavoro - Visualizza i particolari specifici del lavoro in modo da vederli/modificarli Esegui ora.. - Esegue immediatamente il lavoro associato alla programmazione selezionata Vedi registro - Visualizza i particolari del registro del lavoro programmato l'ultima volta che è stato eseguito Cancella - Cancella dalla lista la voce della programmazione selezionata Funzioni dei pulsanti Pulsante Cancella Questo pulsante permette di cancellare la programmazione selezionata dall elenco, indipendentemente dal suo stato. Modifica pulsante Questo pulsante permette di modificare la voce della programmazione selezionata. Aggiungi pulsante Questo pulsante permette di creare nuove operazioni programmate. Page 19

20 Scheda Dispositivo La scheda Dispositivo mostra l elenco di tutti i dispositivi di memorizzazione disponibili ai quali i lavori possono essere configurati per l'utilizzo. In questa scheda, o da essa, è possibile aggiungere, modificare e cancellare dispositivi. La visualizzazione iniziale contiene una panoramica generale di tutti i lavori programmati, comprese le seguenti colonne: Dispositivo - Il nome del dispositivo Volume (Supporto) - Il nome del volume (Disco, Disco rimovibile) o il nome del supporto (CD/DVD, Nastro) Dimensione - Dimensione totale del dispositivo o del supporto Libero - Totale spazio disponibile sul dispositivo o sul supporto Sistema di file - Tipo di sistema di file (NTFS, UDF, FAT32, FAT, ecc.) Funzioni Pulsante destro del mouse Cliccando col pulsante destro del mouse su uno dei dispositivi elencati appare un menù con le funzioni appropriate per quel dispositivo: Disco fisso, Dischi fissi rimovibili, Drive collegati in rete, CD/DVD e Nastro: Importa - Questo pulsante consente di importare lavori di backup non inclusi nel database di BACKUP. Page 20

21 CD/DVD e Dispositivi a nastro Espelli supporto - Espelle il supporto attualmente inserito Cancellazione rapida supporto - Esegue una cancellazione rapida (le informazioni sull'intestazione sono cancellate, ma i dati rimangono) Cancellazione totale supporto - Tutti i dati sono cancellati dal supporto Dispositivi di memorizzazione su Internet Cancella dispositivo - Cancella il dispositivo Internet attualmente selezionato Proprietà - Elenca le proprietà associate con il dispositivo selezionato Funzioni dei pulsanti Pulsante "Aggiungi" (riguarda solo i dispositivi Internet) Lancia la finestra di dialogo Dispositivo Internet - Per maggiori informazioni, vedere Dispositivi Internet Pulsante "Cancella"(riguarda solo i dispositivi Internet) Cancella dalla lista il dispositivo Internet attualmente evidenziato. Pulsante "Rinfresco" Rinfresca la visualizzazione dei dispositivi per includervi dispositivi nuovamente aggiunti o connessi. Pulsante "Proprietà"(riguarda solo i dispositivi Internet) Visualizza le proprietà dei dispositivi Internet evidenziati. È possibile visualizzare anche le proprietà di un dispositivo cliccando due volte sul dispositivo nella lista - Per maggiori informazioni, vedere Dispositivi Internet Page 21

22 Scheda Dispositivo Da qui è possibile determinare rapidamente lo stato di un lavoro al momento in esecuzione La finestra di stato comprende le sezioni e le voci seguenti: Totali Tempo Dispositivo File/Bytes completati - Numero di file e bytes completati con successo File/Bytes selezionati - Numero totale di file e bytes selezionati dal lavoro File/Bytes saltati - Numero di file e bytes saltati durante l'esecuzione del lavoro Tempo trascorso: Ore:Minuti:Secondi; quanto è durata l'esecuzione del lavoro corrente Tempo rimanente stimato: Ore:Minuti:Secondi; quanto tempo ancora rimane per il completamento del lavoro corrente (questa cifra è solo una stima - il tempo reale può essere diverso) Tempo di completamento stimato: Data/Ora; tempo di completamento stimato del lavoro corrente (questa cifra è solo una stima - il tempo reale può essere diverso) Nome del dispositivo: Il nome del dispositivo/supporto usato per il lavoro attualmente in esecuzione Velocità attuale: La velocità di trasferimento dei dati del lavoro attualmente in esecuzione Stato corrente Stato: Stato del lavoro completato o attualmente in corso File: Il file in corso di trasferimento Dimensione: La dimensione del file in corso di trasferimento Page 22

23 Progresso: La barra di progresso rappresenta la percentuale completata del lavoro in corso (la cifra è un'indicazione approssimata). La percentuale effettiva può essere diversa). Funzioni dei pulsanti Pulsante "Stop" - Arresta il lavoro in corso di esecuzione Pulsante "Pausa" - Ferma temporaneamente il lavoro in corso - il lavoro rimane attivo Pulsante "Riprendi" - Riprende l'esecuzione del lavoro messo in pausa Page 23

24 Procedura guidata di BACKUP Procedura guidata di BACKUP è una guida ordinata che aiuta a creare un'operazione di backup o di copia, ripristinare file ed eseguire lavori di recupero dopo un disastro. Se durante Procedura guidata si desidera tornare agli schermi precedenti, cliccare sul pulsante Indietro. Se si desidera annullare Procedura guidata e andare all interfaccia utente principale, cliccare sul pulsante Annulla. Cliccando su Avanti, appare lo schermo successivo, dopo aver selezionato le opzioni sullo schermo corrente. Modo Backup, Copia, Ripristino, Recupero Disastro o Dispositivo Per avviare la Procedura guidata appropriata, selezionare se si desidera eseguire il backup, ripristinare o creare un backup di Recupero Disastro dei file e delle impostazioni. Backup file Questa selezione consente di eseguire il backup di file, cartelle e impostazioni, permettendo di ripristinarli in un secondo momento. Copia file Questa selezione consente di copiare file, cartelle e impostazioni su un altro dispositivo, quale un disco fisso, un CD/DVD o una memoria flash USB. Ripristino file Questa selezione consente di ripristinare file, cartelle e impostazioni dei quali è già stato fatto il backup con BACKUP PC. Creazione di un Backup Recupero Disastro Questa selezione consente di creare o programmare un backup conforme a Recupero Disastro. In caso di disastro completo, il disco di avvio Recupero Disastro permetterà di recuperare il sistema operativo prima di recuperare i dati e le impostazioni contenute nel backup conforme a Recupero Page 24

25 Disastro. Si raccomanda di creare almeno una volta un disco di avvio Recupero Disastro, per fare il backup del sistema operativo. Se vengono fatte modifiche al sistema operativo o alle configurazioni di hardware, deve essere creato un nuovo disco Recupero Disastro. Page 25

26 Configurazione backup La schermata Configurazione backup è utilizzata per impostare il backup di default. Selezione: elementi di cui eseguire il backup In questa sezione è possibile scegliere di eseguire il backup di tutti i file presenti sull'unità di sistema, solo dei file personali o di file specifici selezionati. Se si sceglie di selezionare file specifici, dopo aver fatto clic sul pulsante Avanti viene visualizzata una schermata di visualizzazione dei file. Opzioni: come eseguire il backup Page 26

27 In questa sezione è possibile scegliere di eseguire il backup di tutti i file selezionati o solamente dei file contrassegnati come modificati. Se non si è sicuri di quali file scegliere, si consideri di eseguire un backup completo e solo in seguito backup personalizzati. In questo modo, inizialmente verrà eseguita una copia di backup di tutti i file e delle versioni più recenti di tutti i file modificati rispetto al backup completo. Si noti che, rispetto ai backup disponibili nella visualizzazione avanzata, la variante di backup personalizzata corrisponde al backup differenziale. Archiviazione: dove eseguire il backup Questa schermata consente di stabilire dove archiviare il backup. Fare clic sul pulsante "Esegui backup in..." per visualizzare le opzioni disponibili. Le opzioni comuni sono: dischi locali o esterni, supporti CD/DVD/BD e Online; quest'ultima opzione consente di memorizzare i file in un percorso di archiviazione remoto. Page 27

28 Completamento backup La schermata Completamento backup rappresenta l'ultimo passaggio per eseguire, salvare o programmare un backup di default da eseguire in seguito. Esegui il backup ora Scegliere questa opzione per eseguire il backup secondo le impostazioni configurate nella schermata precedente. In questo modo le impostazioni correnti verranno salvate durante l'esecuzione del backup programmato o facendo clic nel riquadro "Aggiorna backup". Page 28

29 Esegui backup in un secondo momento Scegliere questa opzione per eseguire il backup successivamente. Facendo clic su questo comando verranno visualizzate le opzioni e le impostazioni dell'utilità di programmazione. Salva le modifiche e chiudi Questa opzione è utile se nella schermata precedente le impostazioni di default per il backup sono state modificate, ma non si desidera eseguire il backup immediatamente o modificare l'orario impostato per l'esecuzione di un backup. Page 29

30 Seleziona gli oggetti da farne il Copiatura Attraverso questo schermo è possibile selezionare i file e/o le cartelle di cui si vuole fare il copiatura. Dopo aver fatto la selezione, cliccare su "Avanti" per passare allo schermo successivo. Tutto il C:\ Verrà fatto il backup di tutto il contenuto dell unità C:\ Nota: Si tenga presente che se il disco fisso è stato partizionato sia con la lettera C: che con un altra lettera di unità, questa impostazione eseguirà il backup solo dell unità C:\ Tutti i documenti Verrà eseguito il backup di tutti i file e di tutte le cartelle conservati nella directory Documenti. Selezione manuale Utilizzare quest opzione per selezionare manualmente i file e/o le cartelle da includere nel lavoro di backup. Questa selezione porta allo schermo Seleziona oggetti del backup, descritto nella prossima sezione. Backup Recupero Disastro Selezionare questa opzione per fare un backup conforme a Recupero Disastro. In questo modo, verranno automaticamente selezionati file critici oltre ai file selezionati dall'utente. Page 30

31 Usa script già salvato Consente di selezionare un lavoro di backup già salvato da usare nella Procedura guidata. Page 31

32 Selezione delle Opzioni di Copiatura Questo schermo consente di selezionare le opzioni per il lavoro di backup. Nota:Se il dispositivo di backup usato permette la compressione basata sull hardware, non si consiglia di abilitare la compressione del software, perché la dimensione dei file diventerebbe più grande di quella originale. Verifica dati dopo il backup Questa opzione consente a BACKUP di leggere i dati di cui è stato fatto il backup e verificarne l integrità dopo il backup. La procedura di verifica aumenterà il tempo necessario per completare il processo di backup. Questa procedura, tuttavia, conferma che il backup è stato completato con successo Si raccomanda vivamente di selezionare l opzione di verifica dei dati dopo il backup. Ciò contribuisce a dare sicurezza che i dati di cui è stato fatto il backup corrispondono ai dati presenti nel sistema. Se questa opzione non viene selezionata, e in alcuni dati di cui è stato fatto il backup è presente un errore, errori saranno presenti in sede di eventuale ripristino di quei dati. Abilita Copiatura File Aperti Selezionare questa opzione affinché BACKUP copi automaticamente file aperti nel sistema locale usando Microsoft Volume Snapshot Service (VSS). Nota: Questa opzione NON è disponibile per Windows Page 32

33 Abilita scansione virus Se questa opzione è selezionata, BACKUP analizzerà e indicherà quei file che potenzialmente potrebbero contenere virus e causare problemi al sistema. Per pulire, mettere in quarantena o cancellare file infetti, è necessario usare un programma software a parte. Se questa opzione è abilitata, è necessario indicare un intervento da eseguire sui file infetti. Intervento su file infetti Salta-Questa opzione non consente l esecuzione del backup dei file contenenti avvertenze contro virus. Questa è l impostazione predefinita. Ignora-Questa opzione consente l esecuzione del backup dei file contenenti avvertenze contro virus. Page 33

34 Panoramica delle impostazioni di Copiatura Questo schermo offre una panoramica delle impostazioni del Copiatura. Descrive il lavoro di backup appena creato dall utente. Page 34

35 Completamento del lavoro di copiatura Da qui, selezionare se eseguire il lavoro di copiatura ora o programmarlo in seguito Tipo di programmazione Da questa lista a discesa è possibile selezionare se il lavoro di copiatura deve essere eseguito una volta, ogni X minuti, ogni X ore, una volta alla settimana o una volta al mese. Esegui ora: Eseguire il lavoro ogni X minuti/secondi. In "Informazioni sulla programmazione", selezionare la data e l'ora in cui il lavoro deve essere eseguito Minuti: Eseguire il lavoro secondo incrementi di minuti/secondi a partire da una data/ora specificata. In "Informazioni sulla programmazione", selezionare la data e l'ora in cui deve iniziare il lavoro e il numero di minuti e secondi fra un'esecuzione e quella successiva. Ogni ora: Eseguire il lavoro secondo incrementi di ore a partire da una data/ora specificata. In "Informazioni sulla programmazione", selezionare la data e l'ora in cui deve iniziare il lavoro e il numero di ore in cui il lavoro deve essere ripetuto. Giornaliero: Eseguire il lavoro secondo incrementi giornalieri a partire da una data/ora specificata. In "Informazioni sulla programmazione", selezionare la data e l'ora in cui deve iniziare il lavoro e il numero di giorni cui il lavoro deve essere ripetuto. È anche possibile selezionare giorni specifici in cui eseguire o non eseguire il lavoro. Settimanale: Eseguire il lavoro secondo incrementi settimanali a partire da una data/ora specificata. In "Informazioni sulla programmazione", selezionare la data e l'ora in cui deve iniziare il lavoro e il numero di settimane in cui il lavoro deve essere ripetuto. Mensile: Eseguire il lavoro secondo incrementi mensili a partire da una data/ora specificata. In "Informazioni sulla programmazione", selezionare la data e l'ora in cui deve iniziare il lavoro e il giorno del mese e il numero di mesi in cui il lavoro deve essere ripetuto. Nome del lavoro (In sede di programmazione del lavoro) Consente di selezionare il lavoro che si desidera eseguire. Cliccare sul pulsante Sfoglia... accanto alla casella di testo per vedere una lista degli script dei lavori di backup e copiatura salvati. Page 35

36 Esegui il lavoro come.. Per potere eseguire il lavoro, è necessario immettere informazioni valide dell'account Windows. Nome del Dominio: Il nome del dominio al quale si è loggati. Esegui come nome utente: Il nome utente al quale devono essere eseguiti i lavori. Password: La password dell'account alla quale devono essere eseguiti i lavori. Nota: Le informazioni del conto qui immesse sono di solito il conto usato per loggarsi a Windows. Tuttavia, può darsi sia necessario usare un conto diverso in sede di backup di drive di rete/condivisi. Importante: È necessario cliccare sul pulsante "Controlla le credenziali" per convalidare, prima di continuare, l'account immesso. Page 36

37 Seleziona gli oggetti da farne il backup Attraverso questo schermo è possibile selezionare i file e/o le cartelle di cui si vuole fare il backup. Dopo aver fatto la selezione, cliccare su "Avanti" per passare allo schermo successivo. Tutto il C:\ Verrà fatto il backup di tutto il contenuto dell unità C:\ Nota: Si tenga presente che se il disco fisso è stato partizionato sia con la lettera C: che con un altra lettera di unità, questa impostazione eseguirà il backup solo dell unità C:\ Tutti i documenti Verrà eseguito il backup di tutti i file e di tutte le cartelle conservati nella directory Documenti. Selezione manuale Utilizzare quest opzione per selezionare manualmente i file e/o le cartelle da includere nel lavoro di backup. Questa selezione porta allo schermo Seleziona oggetti del backup, descritto nella prossima sezione. Backup Recupero Disastro Selezionare questa opzione per fare un backup conforme a Recupero Disastro. In questo modo, verranno automaticamente selezionati file critici oltre ai file selezionati dall'utente. Usa script già salvato Consente di selezionare un lavoro di backup già salvato da usare nella Procedura guidata. Page 37

38 Seleziona manualmente oggetti del backup Attraverso questo schermo è possibile selezionare i file e/o le cartelle da includere nel set di backup corrente. Cliccando su una casella di opzione accanto ad un file, ad una cartella o ad un drive, si seleziona o deseleziona quel file, quella cartella o quel drive. Le caselle di opzione hanno cinque condizioni: grigia, bianca, bianca con un segno blu, bianca con un segno grigio e grigia con un segno grigio. Per maggiori informazioni, vedere la sezione "<U>"Selezione di file e cartelle"/u">. Page 38

39 Nome e Destinazione Questo scherno permette di designare il nome e la destinazione del backup. Nome del backup Digitare un nome per il backup è obbligatorio, e viene usato come descrizione delle operazioni di backup e come nome dello script al quale il lavoro viene salvato. Il nome predefinito specificato è Mio backup. Destinazione del backup Permette di definire il dispositivo/percorso di backup da usare per i backup. Per selezionare la destinazione del backup, cliccare sul pulsante Backup su. Tipo di backup Selezionare qui il tipo di backup che si desidera creare: Intero Esegue il backup di tutti i file selezionati, e contrassegna ogni file come file di cui è stato fatto il backup. Questa è l impostazione predefinita. Incrementale Esegue il backup dei file selezionati (contrassegnandoli come file di cui è stato fatto il backup), dei quali non era già stato fatto un backup o che sono cambiati. Differenziale Esegue il backup dei file selezionati, dei quali non era già stato fatto un backup o che sono cambiati. Questi file non sono contrassegnati come file di cui è stato fatto il backup. Istantaneo Esegue il backup di tutti i file selezionati e non contrassegna alcun file come file di cui è stato fatto il backup. Page 39

40 Selezione delle Opzioni di Backup Questo schermo consente di selezionare le opzioni per il lavoro di backup. Usa compressione del software La compressione del software permette ai file del backup creato di occupare meno spazio mantenendo al tempo stesso l integrità di un backup non compresso. In tal modo, lo spazio di memorizzazione disponibile sul supporto di backup sarà maggiore. Tuttavia, l uso della compressione del software potrebbe allungare il tempo necessario per completare la procedura di backup. Nota:Se il dispositivo di backup usato permette la compressione basata sull hardware, non si consiglia di abilitare la compressione del software, perché la dimensione dei file diventerebbe più grande di quella originale. Verifica dati dopo il backup Questa opzione consente a BACKUP di leggere i dati di cui è stato fatto il backup e verificarne l integrità dopo il backup. La procedura di verifica aumenterà il tempo necessario per completare il processo di backup. Questa procedura, tuttavia, conferma che il backup è stato completato con successo Si raccomanda vivamente di selezionare l opzione di verifica dei dati dopo il backup. Ciò contribuisce a dare sicurezza che i dati di cui è stato fatto il backup corrispondono ai dati presenti nel sistema. Se questa opzione non viene selezionata, e in alcuni dati di cui è stato fatto il backup è presente un errore, errori saranno presenti in sede di eventuale ripristino di quei dati. Page 40

41 Abilita Copiatura File Aperti Selezionare questa opzione affinché BACKUP copi automaticamente file aperti nel sistema locale usando Microsoft Volume Snapshot Service (VSS). Nota: Questa opzione NON è disponibile per Windows Abilita scansione virus Se questa opzione è selezionata, BACKUP analizzerà e indicherà quei file che potenzialmente potrebbero contenere virus e causare problemi al sistema. Per pulire, mettere in quarantena o cancellare file infetti, è necessario usare un programma software a parte. Se questa opzione è abilitata, è necessario indicare un intervento da eseguire sui file infetti. Intervento su file infetti Salta-Questa opzione non consente l esecuzione del backup dei file contenenti avvertenze contro virus. Questa è l impostazione predefinita. Ignora-Questa opzione consente l esecuzione del backup dei file contenenti avvertenze contro virus. Page 41

42 Panoramica delle impostazioni di backup Questo schermo offre una panoramica delle impostazioni del backup. Descrive il lavoro di backup appena creato dall utente. Se le impostazioni sono corrette, premere "Avanti" per completare il lavoro di ripristino. Se devono essere fatte delle correzioni, premere il pulsante "Indietro" Page 42

43 Completamento del lavoro di backup Questo è l ultimo schermo necessario per creare un set di backup usando Procedura guidata. Tipo di programmazione Da questa lista a discesa è possibile selezionare se il lavoro di backup deve essere eseguito immediatamente, una volta, ogni X minuti, ogni X ore, ogni X giorni, ogni X settimane o X mesi. Esegui ora: Eseguire il lavoro ogni X minuti/secondi. In "Informazioni sulla programmazione", selezionare la data e l'ora in cui il lavoro deve essere eseguito Minuti: Eseguire il lavoro ad incrementi di minuti/secondi a partire da una data/ora specifica. In "Informazioni sulla programmazione", selezionare la data e l'ora in cui il lavoro deve iniziare e il numero di minuti e secondi fra ogni esecuzione. Ogni X ore: Eseguire il lavoro ad incrementi di X ore a partire da una data/ora specifica. In "Informazioni sulla programmazione", selezionare la data e l'ora in cui il lavoro deve iniziare e ogni quante ore il lavoro deve ripetersi. Ogni X giorni: Eseguire il lavoro ad incrementi di X giorni a partire da una data/ora specifica. In "Informazioni sulla programmazione", selezionare la data e l'ora in cui il lavoro deve iniziare e il numero di giorni in cui il lavoro deve ripetersi. È anche possibile selezionare giorni specifici in cui eseguire o non eseguire il lavoro. Ogni X settimane: Eseguire il lavoro ad incrementi di X settimane a partire da una data/ora specifica. In "Informazioni sulla programmazione", selezionare la data e l'ora in cui il lavoro deve iniziare e il numero di settimane in cui il lavoro deve ripetersi. Ogni mese: Eseguire il lavoro ad incrementi di X mesi a partire da una data/ora specifica. In "Informazioni sulla programmazione", selezionare la data e l'ora in cui il lavoro deve iniziare e il giorno del mese e il numero di mesi in cui il lavoro deve ripetersi. Nome del lavoro (in sede di programmazione del lavoro) Consente di selezionare il lavoro che si desidera eseguire. Cliccare sul pulsante Sfoglia... accanto alla casella di testo per vedere una lista degli script di tutti i lavori di backup e copiatura salvati. Page 43

44 Salva lavoro con nome.. Per eseguire il lavoro, è necessario immettere dettagli validi sul conto Windows. Nome del Dominio: Il nome del dominio al quale ci si connette. Esegui come nome utente: Il nome utente al quale si vuole eseguire il lavoro. Password: La password del conto al quale si vuole eseguire il lavoro. Nota: Le informazioni sul conto da immettere qui sono di solito quelle usate per connettersi a Windows. Può darsi che debba essere usato un conto diverso quando si esegue il backup di drive condivisi/rete. Importante: Prima di procedere, è necessario cliccare sul pulsante "Controlla le credenziali" per convalidare il conto selezionato. Page 44

45 Seleziona oggetti per il ripristino Su questo schermo, selezionare tutti i file di backup precedenti dai quali ripristinare i file o il sistema. Si vedrà una lista dei supporti di backup disponibili dai quali si può fare il ripristino. Se nella lista non è incluso il supporto di backup desiderato, è possibile importarlo. Per maggiori informazioni, vedere la sezione "Importazione di un set di backup." Per ripristinare il contenuto dell'intero drive, mettere un segno di spunta accanto al drive. Se si desidera ripristinate specifici file o cartelle, cliccare per mettere un segno di spunta nella casella accanto ai file o alle cartelle da ripristinare. Page 45

46 Selezione delle Opzioni di Ripristino Questo schermo consente di selezionare le opzioni per il lavoro di Ripristino. Ripristina permessi dei file ACL Selezionare questa opzione per ripristinare i permessi di sicurezza sui file e sulle sottodirectory. Si noti, affinché avvenga il ripristino, l opzione di fare il backup della lista ACL deve essere stata selezionata durante il backup originale. Opzioni per i file esistenti L impostazione raccomandata è non sovrascrivere un file se questo è già presente nel computer. Altre opzioni comprendono: sovrascrivere il file solo se il file esistente è più vecchio, oppure sovrascrivere sempre il file. Non sovrascrivere i file esistenti In sede di ripristino, i file presenti nel computer non verranno sovrascritti dai file contenuti nel backup. Sovrascrivi i file esistenti se sono più vecchi In sede di ripristino, se viene rilevato che un file esiste già nel computer, il file sarà sovrascritto se è più vecchio del file trovato nel backup. Sovrascrivi i file esistenti In sede di ripristino, se viene rilevato che un file esiste già nel computer, questo file sarà sempre sovrascritto. Posizione dei file di ripristino L impostazione predefinita è il ripristino dei file nella posizione originale dalla quale è stato fatto il loro backup. Ripristina i file nella loro posizione originale In sede di ripristino, tutti i file verranno ripristinati nella loro posizione originale. Ripristina i file in una diversa posizione Page 46

47 In sede di ripristino, tutti i file verranno ripristinati in una posizione diversa da quella originale. Questa posizione può essere specificata digitando nella casella di testo il percorso per la directory di ripristino, oppure selezionando una directory cliccando sul pulsante Sfoglia che apparirà a sinistra della casella di testo quando viene selezionato un pulsante di opzione. Ripristini dei database Ripristino dell incrementale finale, oppure questo è un ripristino completo Quando si ripristina il database di BACKUP, eseguire sempre un ripristino completo Ripristina i file nella loro posizione originale Quando si ripristina il database di BACKUP, presumere sempre un ripristino incrementale Page 47

48 Panoramica delle impostazioni di Ripristino Questo schermo offre una panoramica delle impostazioni del Ripristino. Descrive il lavoro di backup appena creato dall utente. Page 48

49 Completamento del lavoro di Ripristino Questo è l ultimo schermo necessario per creare un lavoro di backup usando Procedura guidata. Tipo di programmazione Da questa lista a discesa è possibile selezionare se il lavoro di ripristino deve essere eseguito immediatamente, una volta, ogni X minuti, ogni X ore, ogni X giorni, una volta alla settimana o una volta al mese. Esegui ora: Eseguire il lavoro ogni X minuti/secondi. In "Informazioni sulla programmazione", selezionare la data e l'ora in cui il lavoro deve essere eseguito Minuti: Eseguire il lavoro ad incrementi di minuti/secondi a partire da una data/ora specifica. In "Informazioni sulla programmazione", selezionare la data e l'ora in cui il lavoro deve iniziare e il numero di minuti e secondi fra ogni esecuzione. Ogni X ore: Eseguire il lavoro ad incrementi di X ore a partire da una data/ora specifica. In "Informazioni sulla programmazione", selezionare la data e l'ora in cui il lavoro deve iniziare e ogni quante ore il lavoro deve ripetersi. Ogni X giorni: Eseguire il lavoro ad incrementi di X giorni a partire da una data/ora specifica. In "Informazioni sulla programmazione", selezionare la data e l'ora in cui il lavoro deve iniziare e il numero di giorni in cui il lavoro deve ripetersi. È anche possibile selezionare giorni specifici in cui eseguire o non eseguire il lavoro. Ogni X settimane: Eseguire il lavoro ad incrementi di X settimane a partire da una data/ora specifica. In "Informazioni sulla programmazione", selezionare la data e l'ora in cui il lavoro deve iniziare e il numero di settimane in cui il lavoro deve ripetersi. Ogni mese: Eseguire il lavoro ad incrementi di X mesi a partire da una data/ora specifica. In "Informazioni sulla programmazione", selezionare la data e l'ora in cui il lavoro deve iniziare e il giorno del mese e il numero di mesi in cui il lavoro deve ripetersi. Nome del lavoro (in sede di programmazione del lavoro) Consente di selezionare il lavoro che si desidera eseguire. Cliccare sul pulsante Sfoglia... accanto alla Page 49

50 casella di testo per vedere una lista degli script di tutti i lavori salvati. Salva lavoro con nome.. Per eseguire il lavoro, è necessario immettere dettagli validi sul conto Windows. Nome del Dominio: Il nome del dominio al quale ci si connette. Esegui come nome utente: Il nome utente al quale si vuole eseguire il lavoro. Password: La password del conto al quale si vuole eseguire il lavoro. Nota: Le informazioni sul conto da immettere qui sono di solito quelle usate per connettersi a Windows. Può darsi che debba essere usato un conto diverso quando si esegue il backup di drive condivisi/rete. Importante: Prima di procedere, è necessario cliccare sul pulsante "Controlla le credenziali" per convalidare il conto selezionato. Page 50

51 Avvio di un ripristino di emergenza L'utilità di avvio per i processi di ripristino di emergenza viene utilizzata per avviare qualsiasi tipo di processo disponibile per il backup e il ripristino completo del sistema. Per informazioni specifiche di aiuto, fare clic sul punto interrogativo posizionato nell'angolo in alto a destra, quindi sull'elemento per cui si desidera assistenza. Per informazioni di aiuto sulla programmazione, fare clic qui. Per eseguire uno dei processi visualizzati, fare clic sul nome del processo desiderato, quindi sul pulsante Apri. Una procedura guiderà l'utente fino al completamento del processo. Esegui backup o Crea script Questo comando può essere utilizzato per configurare ed eseguire un backup per il ripristino di emergenza, oppure per generare uno script di backup utilizzabile per programmare un backup successivo. Si noti che i backup per ripristino di emergenza differiscono dai normali backup in quanto consentono di selezionare solamente un'intera unità o le relative partizioni. Programma uno script Questo comando può essere utilizzato per impostare un backup da eseguire successivamente. Il backup da eseguire all'ora indicata sarà definito selezionando uno script di backup creato con "Esegui backup o Crea script". Page 51

52 Crea supporto di avvio Questo comando può essere utilizzato per creare un CD di avvio o un'unità flash avviabile. Il supporto di avvio può essere utilizzato per avviare il computer ed eventualmente ripristinare il sistema con un backup ripristino di emergenza. Questa opzione è particolarmente utile se il computer non si avvia correttamente. Ripristina Questo comando può essere utilizzato per ripristinare il computer con un backup ripristino di emergenza. Controlla backup Questo comando può essere utilizzato per verificare che un backup ripristino di emergenza sia leggibile e appropriato per l'esecuzione di un ripristino di emergenza. Page 52

53 Selezione dei file, stato del sistema e registro di configurazione Panoramica Backup delle informazioni di sicurezza A seconda di come è configurato il sistema, si possono avere speciali configurazioni di sicurezza per i file, i drive e/o le subdirectory. BACKUP offre il pieno supporto per queste informazioni. Di questi dati viene fatto il backup ogni volta che viene fatto il backup del registro di configurazione. Si fa notare che queste informazioni saranno ripristinate SOLO se viene ripristinato il registro di configurazione, se non è memorizzato file per file per motivi di sicurezza. Informazioni particolari circa il backup dei dadi relativi allo stato del sistema I dati relativi allo stato del sistema sono costituiti dai seguenti file: File di avvio, compresi i file di sistema, e tutti i file protetti da Windows File Protection (WFP). Directory attiva (solo su un controller di dominio). Sysvol (solo su un controller di dominio). Servizi certificati (solo su autorità di certificazione). Database cluster (solo su un nodo cluster). Il registro di configurazione. Informazioni sulla configurazione dei contatori di performance. Database Registrazione Classi Servizi Componenti. Per i dati relativi allo stato del sistema il backup può essere fatto in un ordine qualsiasi. Il ripristino dello stato del sistema rimette prima di tutto a posto i file di avvio e per ultimo il system hive del registro di configurazione. Le operazioni di backup e ripristino dello stato del sistema comprendono tutti i dati dello stato del sistema: non è possibile scegliere di fare il backup o ripristinare singoli componenti, perché fra di essi esistono situazioni di dipendenza. Tuttavia, è possibile ripristinare i dati sullo stato del sistema in una diversa ubicazione nella quale sono ripristinati solamente i file del registro di configurazione, i file della directory Sysvol e i file di avvio del sistema. I database Directory attiva, Servizi certificati e Registrazione Classi Servizi Componenti non sono ripristinati nella ubicazione alternativa. Non è possibile cambiare i componenti dello stato del sistema dei quali fare il backup. NOTA:Se si dispone di più controller di dominio e la Directory attiva è replicata su uno di questi altri server, può darsi sia necessario ripristinare autorevolmente i dati di una Directory attiva che si desidera ripristinare. Per maggiori informazioni sui ripristini autorevoli, vedere Microsoft Windows 2000/2003 Server Resource Kit Distributed Systems Guide. In sede di backup dei dati dello stato del sistema, tenere a mente quanto segue: 1. Per fare il backup di file e cartelle è necessario essere un amministratore o un operatore di backup. 2. È possibile fare il backup dei dati dello stato del sistema solamente su un computer locale. Non è possibile fare il backup dei dati dello stato del sistema solamente su un computer remoto. Page 53

54 Per selezionare i file di cui fare il backup da altri PC su una rete paritetica, dopo aver cliccato su Backup, nella finestra a sinistra cliccare sul segno più (+) accanto a Risorse di rete. Cliccare quindi su Tutta la rete, ed infine su Microsoft Windows Network. Vi si dovrebbero trovare gli altri PC. Per fare il backup su un dispositivo della rete, si consiglia di selezionare il percorso UNC e non la lettera dell unità mappata. Esempio: \\server\percorso, e non usare la mappatura di una unità (S:\percorso) Page 54

55 Backup di System State e Registro di configurazione In Windows 2000, Windows 2003, Windows XP e Windows Vista, è possibile fare il backup di System State con un backup. Lo Stato del sistema sarà visto come una voce nella finestra di selezione mentre si selezionano altri file o altre cartelle dalla scheda Backup. Per fare il backup dello stato del sistema, è sufficiente selezionare la casella di opzione accanto a Stato del sistema prima di eseguire il backup. Che cos è System State? Lo Stato del sistema è l insieme di alcune cose diverse: File di avvio, compresi i file di sistema, e tutti i file protetti da Windows File Protection (WFP). Directory attiva (solo su un controller di dominio). Sysvol (solo su un controller di dominio). Servizi certificati (solo su autorità di certificazione). Database cluster (solo su un nodo cluster). Il registro di configurazione. Informazioni sulla configurazione dei contatori di performance. Database Registrazione Classi Servizi Componenti. State. Queste sono le voci visibili nella finestra di selezione a destra quando viene selezionato System BACKUP supporta il backup della Directory attiva? Sì. Infatti, BACKUP fa il backup della Directory attiva durante il backup di System State. Le operazioni di backup e ripristino dello stato del sistema comprendono tutti i dati dello stato del sistema. Non è possibile scegliere di fare il backup o ripristinare singoli componenti dello stato del sistema, perché fra di essi esistono situazioni di dipendenza. Tuttavia, è possibile ripristinare i dati dello stato del sistema in una diversa ubicazione nella quale sono ripristinati solamente i file del registro di configurazione e i file di avvio del sistema. Il database di registrazione della classi Servizi componenti non viene ripristinato nella diversa ubicazione. Page 55

56 Impostazioni del programma Molteplici sono lde opzioni disponibili in BACKUP Per accedere alle opzioni globali di tutte le operazioni, selezionare la Scorciatoia Impostazioni Globali sullo schermo Home. Per accedere alle di ogni singola operazione, premere il pulsante Impostazioni sulla scheda Copia, Backup o Ripristino per impostare le opzioni per quella specifica operazione. Sulla finestra delle opzioni del programma, si possono vedere dieci schede, ciascuna con diversi gruppi di impostazioni di configurazione. Ognuna di queste schede, con le relative opzioni disponibili, viene spiegata nelle sezioni seguenti. Dopo aver configurato le opzioni, ricordarsi di premere il pulsante OK in basso sulla finestra delle opzioni, per confermare e applicare le nuove impostazioni. Se non si desidera salvare queste modifiche, premere il pulsante Annulla per tornare a BACKUP senza salvare le nuove impostazioni. Nota: Le impostazioni definite in Impostazioni globali sono sostituite dalle impostazioni definite dalle impostazioni delle singole operazioni. Page 56

57 Scheda Copia Verifica dopo la copiatura I file di cui è stato fatta la copia saranno controllati per verificare che sono stati scritti correttamente. Selezionando questa opzione, i tempi di copiatura si allungheranno. Questa impostazione è selezionata come predefinita. Si raccomanda vivamente di selezionare l opzione di verifica dei dati dopo il lavoro di copiatura. Ciò contribuisce a dare sicurezza che i dati copiati corrispondono ai dati presenti nel sistema. Se questa opzione non viene selezionata, e in alcuni dati copiati è presente un errore, non si saprà di questi errori fino a quando si accede ai dati copiati. Copia i permessi dei file ACL Selezionare questa opzione per copiare la lista di controllo degli accessi (access control list, ACL), oltre ai dati dei file. Le liste di controllo degli accessi (ACL) contengono i permessi per i file e per il sistema. Abilitare questa opzione per mantenere la sicurezza del sistema. Abilita Copiatura File Aperti Selezionare questa opzione affinché BACKUP copi automaticamente file aperti nel sistema locale usando Volume Snapshot Service (VSS). Nota: Questa opzione NON è disponibile per Windows Page 57

58 Tipo di copiatura "Copia" Copia i file e le directories dalle sorgenti a sinistra sulla destinazione a destra. Non rimuove nella destinazione i file che NON esistono nella sorgente "Duplica" Duplica i file e le directories dalle sorgenti a sinistra sulla destinazione a destra. RIMUOVE nella destinazione i file che NON esistono nella sorgente "Copia bidirezionale" Copia file e directories fra i percorsi di destra e sinistra. Produce un identico set di file e cartelle su entrambi i lati: I file su un lato, ma non sull'altro, saranno copiati Nota: I file che sono stati cancellati da un percorso NON saranno cancellati dall'altro percorso Copia opzioni di sovrascrittura Sovrascrivi sempre Il file sorgente sovrascriverà sempre un file esistente dello stesso nome sulla destinazione. Non sovrascrivere mai Il file sorgente non sovrascriverà mai un file esistente dello stesso nome sulla destinazione. Sovrascrivi solo i file più vecchi Il file sorgente sovrascriverà un file esistente dello stesso nome sulla destinazione se quest'ultimo è più vecchio. Page 58

59 Scheda Backup Ccomprimi i file del backup I file del backup sono compressi per risparmiare spazio. Il backup sarà più veloce se questa opzione viene selezionata. Questa impostazione è selezionata come predefinita. Verifica dopo il backup I file di cui è stato fatto il backup saranno controllati per verificare che sono stati scritti correttamente. Selezionando questa opzione, i tempi del backup si allungheranno. Questa impostazione è selezionata come predefinita. Si raccomanda vivamente di selezionare l opzione di verifica dei dati dopo il backup. Ciò contribuisce a dare sicurezza che i dati di cui è stato fatto il backup corrispondono ai dati presenti nel sistema. Se questa opzione non viene selezionata, e in alcuni dati di cui è stato fatto il backup è presente un errore, errori saranno presenti in sede di eventuale ripristino di quei dati. Backup dei permessi della ACL Page 59

60 Selezionare questa opzione per fare il backup anche delle liste di controllo degli accessi (access control list, ACL), oltre ai dati dei file. Le liste di controllo degli accessi (ACL) contengono i permessi per i file e per il sistema. Abilitare questa opzione per mantenere la sicurezza del sistema. Espelli automaticamente il supporto... Selezionare quest'opzione affinché BACKUP espella automaticamente il supporto al termine del backup (il dispositivo deve supportare l'espulsione del supporto). Imponi che il backup del database sia in modo completo Indipendentemente dal tipo di backup, esegui sempre il backup del database di BACKUP in modo completo. Questo garantisce che il database possa essere recuperato velocemente da un singolo backup invece che da più backup Abilita backup dei file aperti Selezionare quest'opzione affinché BACKUP esegua automaticamente il backup di file aperti sul sistema locale usando Volume Snapshot Service (VSS). Nota: Quest'opzione NON è disponibile con Windows Destinazione Selezionare il dispositivo di destinazione predefinito per tutti i nuovi lavori di backup Modo Scrittura Sovrascrivi supporto: Sovrascrive tutti i supporti riconosciuti Formatta automaticamente un supporto vuoto o sconosciuto Appendi al supporto: Appendi al supporto riconosciuto. Formatta automaticamente un supporto vuoto o sconosciuto Modo del backup Intero Esegue il backup di tutti i file selezionati, e contrassegna ogni file come file di cui è stato fatto il backup. Questa è l impostazione predefinita. Incrementale Esegue il backup dei file selezionati (contrassegnandoli come file di cui è stato fatto il backup), dei quali non era già stato fatto un backup o che sono cambiati. Differenziale Esegue il backup dei file selezionati, dei quali non era già stato fatto un backup o che sono cambiati. Questi file non sono contrassegnati come file di cui è stato fatto il backup. Istantaneo Esegue il backup di tutti i file selezionati e non contrassegna alcun file come file di cui è stato fatto il backup. Page 60

61 Scheda Ripristino Ripristina permessi dei file ACL Selezionare questa opzione per ripristinare i permessi di sicurezza sui file e sulle sottodirectory. Si noti, affinché avvenga il ripristino, l opzione di fare il backup della lista ACL deve essere stata selezionata durante il backup originale. Opzioni per i file esistenti L impostazione raccomandata è non sovrascrivere un file se questo è già presente nel computer. Altre opzioni comprendono: sovrascrivere il file solo se il file esistente è più vecchio, oppure sovrascrivere sempre il file. Non sovrascrivere i file esistenti In sede di ripristino, i file presenti nel computer non verranno sovrascritti dai file contenuti nel backup. Sovrascrivi i file esistenti se sono più vecchi In sede di ripristino, se viene rilevato che un file esiste già nel computer, il file sarà sovrascritto se è più vecchio del file trovato nel backup. Sovrascrivi i file esistenti In sede di ripristino, se viene rilevato che un file esiste già nel computer, questo file sarà sempre Page 61

62 sovrascritto. Posizione dei file di ripristino L impostazione predefinita è il ripristino dei file nella posizione originale dalla quale è stato fatto il loro backup. Ripristina i file nella loro posizione originale In sede di ripristino, tutti i file verranno ripristinati nella loro posizione originale. Ripristina i file in una diversa posizione In sede di ripristino, tutti i file verranno ripristinati in una posizione diversa da quella originale. Questa posizione può essere specificata digitando nella casella di testo il percorso per la directory di ripristino, oppure selezionando una directory cliccando sul pulsante Sfoglia che apparirà a sinistra della casella di testo quando viene selezionato un pulsante di opzione. Ripristini dei database Ripristino dell incrementale finale, oppure questo è un ripristino completo Quando si ripristina il database di BACKUP, eseguire sempre un ripristino completo Ripristina i file nella loro posizione originale Quando si ripristina il database di BACKUP, presumere sempre un ripristino incrementale Page 62

63 Scheda Notifica Opzioni per la creazione dei registri Nessuna Non verrà creato alcun registro per il backup ed il ripristino. Sommario Selezionando questa opzione, verrà creato un breve file registro per il backup o il ripristino. Nel registro saranno inclusi i totali e i tempi. Dettagliato Questa selezione consente a BACKUP di fornire un registro dettagliato del backup o del ripristino per l operazione da eseguire. Il registro comprenderà l informazione di ogni file di cui viene fatto il backup o il ripristino durante la procedura eseguita. Opzioni per la consegna dei registri file registri: Questa opzione permette di inviare via i registri ad un indirizzo di specificato. Per utilizzare queste opzioni, è necessario innanzitutto configurare le opzioni di cliccando sul pulsante Impostazioni di . Impostazioni di Page 63

64 Qui verranno immesse le impostazioni di necessarie per comunicare con il server di SMTP. Se non si conoscono, le informazioni del server SMTP possono essere ottenute dall amministratore del sistema. Sarà inoltre necessario immettere due validi indirizzi di per il mittente e il destinatario. (Questi possono essere lo stesso indirizzo di .) Se il server SMTP richiede l autenticazione, selezionare la casella di opzione per l autenticazione e fornire il proprio nome utente e la propria password. Ricordarsi di testare le proprie impostazioni cliccando sul pulsante "Prova impostazioni " Stampa registro Selezionando questa opzione, è possibile stampare automaticamente il registro sulla stampante predefinita. Questa impostazione permette di controllare le condizioni in cui BACKUP deve creare un registro per i backup. Le opzioni, che si spiegano da sé, comprendono: SOLO se l operazione aveva messaggi/errori/avvertenze SOLO se l operazione aveva errori/avvertenze SOLO se l operazione aveva errori Sempre Page 64

65 Registerkarte "Filters" Platzhalter Platzhalter einschließen: Geben Sie alle Platzhalter für die Dateien, die Sie einschließen möchten, in den Standardauftrag durch Komma getrennt ein (Beispiel: *.doc,*.xls,*.dat) Platzhalter ausschließen: Geben Sie alle Platzhalter für die Dateien, die Sie ausschließen möchten, in den Standardauftrag durch Komma getrennt ein (Beispiel: *.doc,*.xls,*.dat) Dateien mit diesen Daten und Größen einschließen In diesem Abschnitt können Sie einen Einschlussfilter erstellen, wenn sie das Datum auswählen, an denen Dateien zuletzt erstellt oder geändert wurden bzw. auf die anderweitig zugegriffen wurde. Sie können auch einen Filter anhand von Dateigrößen erstellen, die auf jeden Fall in der Sicherung eingeschlossen werden sollen. Dies ist nützlich, wenn Sie die Dauer oder Dateigröße einer Sicherung verringern möchten. Sie können ältere Dateien, auf die nicht mehr zugegriffen wird, oder größere Dateien, die bereits gesichert wurden, von der Sicherung ausschliessen. Dateien mit diesen Attributen ausschließen In diesem Abschnitt können Sie einen Ausschlussfilter basierend auf den Dateiattributen auswählen: "Schreibgeschützt", "Versteckt" und "System". Wenn Sie beispielsweise Systemdateien oder versteckte Dateien ausschließen möchten, aktivieren Sie das Kästchen neben dem Attribut. Page 65

66 Scheda Anti-virus Abilita scansione virus Se questa opzione è selezionata, BACKUP analizzerà e indicherà quei file che potenzialmente potrebbero contenere virus e causare problemi al sistema. Nota:Per pulire, mettere in quarantena o cancellare file infetti, è necessario usare un programma software a parte. Se questa opzione è abilitata, è necessario indicare un intervento da eseguire sui file infetti. Intervento su file infetti Salta-Questa opzione non consente l esecuzione del backup dei file contenenti avvertenze contro virus. Questa è l impostazione predefinita. Ignora-Questa opzione consente l esecuzione del backup dei file contenenti avvertenze contro virus. Page 66

67 Che cosa sono i virus?i virus sono programmi che girano sul computer, senza il consenso o la consapevolezza da parte dell utente, con il solo scopo di dimostrare un comportamento malevolo. Come minimo, sono noie. Nei casi peggiori, distruggono tutti i dati e rendono non avviabile il computer. Page 67

68 Lavori eseguiti come Per eseguire un lavoro, connettersi usando questo conto Esegui come utente connesso: Eseguire il processo utilizzando le credenziali account di accesso a Windows correnti. Esegui come utente specifico: Eseguire il processo utilizzando le credenziali specificate.. Nome del Dominio: Il nome del dominio al quale si è loggati. Esegui come nome utente: Il nome utente al quale devono essere eseguiti i lavori. Password: La password dell'account alla quale devono essere eseguiti i lavori. Nota: Le informazioni del conto qui immesse sono di solito il conto usato per loggarsi a Windows. Tuttavia, può darsi sia necessario usare un conto diverso in sede di backup di drive di rete/condivisi. Page 68

69 Importante: Se sono state immesse delle credenziali, prima di proseguire è necessario fare clic sul pulsante "Verifica credenziali" per convalidare l'account inserito. Page 69

70 Scheda SQL Server Page 70

71 Scheda Personalizzazione Questa funzione permette che un comando venga eseguito prima o dopo un backup,un ripristino o una copia. Per selezionare il programma o il comando che si desidera eseguire prima o dopo le suddette operazioni, sfogliare fino al programma o al comando usando il pulsante Sfoglia. I vantaggi di questa funzione sono molteplici. Per esempio, si può arrestare lo scansione anti-virus emettendo un comando al rispettivo programma anti-virus, prima che BACKUP inizi il backup. Oppure, si può emettere un comando alla fine del backup per cominciare la scansione anti-virus. Si può anche emettere un comando per chiudere un database all'inizio di un backup e riaprirlo al completamento di un backup. Page 71

72 Scheda Opzioni avanzate Prompt a tempo Quando appaiono i prompt o le finestre di dialogo, selezionare l'operazione da eseguire. Quest'opzione è utile perché permette un'operazione completamente non sorvegliata oppure permette all'operatore di rispondere a questioni o richieste specifiche. Page 72

73 Opzioni del lavoro di copiatura Verifica dopo la copiatura I file che vengono copiati saranno controllati per verificare che sono stati scritti correttamente. Selezionando questa opzione, i tempi di copiatura si allungheranno. Questa impostazione è selezionata come predefinita. Si raccomanda vivamente di selezionare l opzione di verifica dei dati dopo la copiatura. Ciò contribuisce a dare sicurezza che i dati copiati corrispondono ai dati presenti nel sistema. Se quest'opzione non viene selezionata, e in alcuni dei dati copiati è presente un errore, si verrà a conoscenza degli errori solo quando si accede ai dati copiati. Copia Permessi dei file ACL Selezionare questa opzione per copiare anche le liste di controllo degli accessi (access control list, ACL), oltre ai dati dei file. Le liste di controllo degli accessi (ACL) contengono i permessi per i file e per il sistema. Abilitare questa opzione per mantenere la sicurezza del sistema. Abilita Copiatura File Aperti Selezionare quest'opzione affinché BACKUP esegua automaticamente la copiatura di file aperti sul sistema locale usando Volume Snapshot Service (VSS). Nota: Quest'opzione NON è disponibile con Windows Page 73

74 Tipo di copiatura "Copia" Copia i file e le directories dalle sorgenti a sinistra sulla destinazione a destra. Non rimuove nella destinazione i file che NON esistono nella sorgente. "Duplica" Duplica file e directories dalle sorgenti a sinistra sulla destinazione a destra. RIMUOVE nella destinazione i file che NON esistono nella sorgente. "Copia bidirezionale" Copia file e directories fra i percorsi di sinistra e destra. Produce un set identico di file e cartelle su entrambi i lati: Vengono copiati i file su un lato, ma non quelli sull'altro Nota: File che sono stati cancellati da un percorso NON saranno cancellati dall'altro percorso. Copia opzioni di sovrascrittura Sovrascrivi sempre Il file sorgente sovrascriverà sempre un file esistente con lo stesso nome sulla destinazione. Non sovrascrivere mai Il file sorgente non sovrascriverà mai un file esistente con lo stesso none sulla destinazione. Sovrascrivi solo i file più vecchi Il file sorgente sovrascriverà un file esistente con lo stesso nome sulla destinazione solo se quest'ultimo è più vecchio. Page 74

75 Filtri per il lavoro di copiatura Caratteri Jolly Includi carattere jolly: Immettere tutti i caratteri jolly per i file da escludere nel lavoro predefinito, separati da una virgola (esempio: *.doc,*.xls,*.dat) Escludi carattere jolly: Immettere tutti i caratteri jolly per i file da escludere nel lavoro predefinito, separati da una virgola (esempio: *.doc,*.xls,*.dat) Includi File con queste date e dimensioni In questa sezione, è possibile creare un filtro d'inclusione selezionando le date in cui i file sono stati ultimamente creati, modificati o ai quali è avvenuto un accesso, oppure a seconda della loro dimensione, per accertarsi che siano inclusi nel backup. Ciò è utile se si vuole ridurre la durata o la dimensione dei file di un backup. È possibile escludere file più vecchi ai quali non si accede più, o file più grandi di cui è già stato fatto il backup. In questa sezione, è possibile creare un filtro di esclusione basato sugli attributi dei file: "file di sola lettura", "file nascosti" e "file di sistema". Per esempio, se si vogliono escludere i file di sistema o i file nascosti, smarcare la casella appropriata accanto all'attributo. Page 75

76 Avviso del lavoro di copiatura Opzioni per la creazione dei registri Nessuna Non verrà creato alcun registro per il backup ed il ripristino. Sommario Selezionando questa opzione, verrà creato un breve file registro per il backup o il ripristino. Nel registro saranno inclusi i totali e i tempi. Dettagliato Questa selezione consente a BACKUP di fornire un registro dettagliato del backup o del ripristino per l operazione da eseguire. Il registro comprenderà l informazione di ogni file di cui viene fatto il backup o il ripristino durante la procedura eseguita. Opzioni per la consegna dei registri file registri: Consente l'invio dei registri per all'indirizzo specificato. Per utilizzare queste opzioni, è necessario innanzitutto configurare le opzioni di cliccando sul pulsante Impostazioni . Impostazioni Qui vengono immesse le impostazioni necessarie per comunicare con il server SMTP. Se non Page 76

77 si conoscono, le informazioni del server SMTP possono essere ottenute dall amministratore del sistema. Sarà inoltre necessario immettere due validi indirizzi di per il mittente e il destinatario. (Questi possono essere lo stesso indirizzo di .) Se il server SMTP richiede l autenticazione, selezionare la casella di opzione per l autenticazione e fornire il proprio nome utente e la propria password. Ricordarsi di provare le impostazioni cliccando sul pulsante "Prova impostazioni ". Stampa registro Selezionando questa opzione, è possibile stampare automaticamente il registro sulla stampante predefinita. Questa impostazione permette di controllare le condizioni in cui BACKUPdeve creare un registro per i backup. Le opzioni, che si spiegano da sé, comprendono: SOLO se l operazione aveva messaggi/errori/avvertenze SOLO se l operazione aveva errori/avvertenze SOLO se l operazione aveva errori Sempre Page 77

78 Copia Antivirus dei lavori Abilita scansione virus Se questa opzione è selezionata, BACKUP analizzerà e indicherà quei file che potenzialmente potrebbero contenere virus e causare problemi al sistema. Nota:Per pulire, mettere in quarantena o cancellare file infetti, è necessario usare un programma software a parte. Se questa opzione è abilitata, è necessario indicare un intervento da eseguire sui file infetti. Intervento su file infetti Salta-Questa opzione non consente l esecuzione del backup dei file contenenti avvertenze contro virus. Questa è l impostazione predefinita. Ignora-Questa opzione consente l esecuzione del backup dei file contenenti avvertenze contro virus. Page 78

79 Che cosa sono i virus?i virus sono programmi che girano sul computer, senza il consenso o la consapevolezza da parte dell utente, con il solo scopo di dimostrare un comportamento malevolo. Come minimo, sono noie. Nei casi peggiori, distruggono tutti i dati e rendono inutilizzabile il computer. Page 79

80 Lavori di copiatura eseguiti come Per eseguire un lavoro, connettersi usando questo conto Esegui come utente connesso: Eseguire il processo utilizzando le credenziali account di accesso a Windows correnti. Esegui come utente specifico: Eseguire il processo utilizzando le credenziali specificate.. Nome del Dominio: Il nome del dominio al quale si è loggati. Esegui come nome utente: Il nome utente al quale devono essere eseguiti i lavori. Password: La password dell'account alla quale devono essere eseguiti i lavori. Nota: Le informazioni del conto qui immesse sono di solito il conto usato per loggarsi a Windows. Tuttavia, può darsi sia necessario usare un conto diverso in sede di backup di drive di rete/condivisi. Page 80

81 Importante: Se sono state immesse delle credenziali, prima di proseguire è necessario fare clic sul pulsante "Verifica credenziali" per convalidare l'account inserito. Page 81

82 Comandi personalizzati per il lavoro di copiatura Questa funzione permette che un comando venga eseguito prima o dopo un lavoro di copiatura. Per selezionare il programma o il comando che si desidera eseguire prima o dopo l'operazione di copiatura, sfogliare fino al programma o al comando usando il pulsante Sfoglia. I vantaggi di questa funzione sono numerosi. Per esempio, si può arrestare lo scansione anti-virus emettendo un comando al rispettivo programma anti-virus, prima che BACKUP inizi il lavoro di copiatura. Oppure, si può emettere un comando alla fine del lavoro per cominciare la scansione anti-virus. Inoltre, il comando può essere emesso per chiudere un database all'inizio di un lavoro e riaprirlo al termine. Page 82

83 Opzioni dei lavori di backup Comprimi i file del backup I file del backup sono compressi per risparmiare spazio. Il backup sarà più veloce se questa opzione viene selezionata. Questa impostazione è selezionata come predefinita. Verifica dopo il backup I file di cui è stato fatto il backup saranno controllati per verificare che sono stati scritti correttamente. Selezionando questa opzione, i tempi del backup si allungheranno. Questa impostazione è selezionata come predefinita. Si raccomanda vivamente di selezionare l opzione di verifica dei dati dopo il backup. Ciò contribuisce a dare sicurezza che i dati di cui è stato fatto il backup corrispondono ai dati presenti nel sistema. Se questa opzione non viene selezionata, e in alcuni dati di cui è stato fatto il backup è presente un errore, errori saranno presenti in sede di eventuale ripristino di quei dati. Backup dei permessi della ACL Selezionare questa opzione per fare il backup anche delle liste di controllo degli accessi (access control list, Page 83

84 ACL), oltre ai dati dei file. Le liste di controllo degli accessi (ACL) contengono i permessi per i file e per il sistema. Abilitare questa opzione per mantenere la sicurezza del sistema. Espelli automaticamente il supporto... Selezionare quest'opzione affinché BACKUP espella automaticamente il supporto al termine del backup (il dispositivo deve supportare l'espulsione del supporto). Imponi che il backup del database sia in modo completo Indipendentemente dal tipo di backup, esegui sempre il backup del database di BACKUP in modo completo. Questo garantisce che il database possa essere recuperato velocemente da un singolo backup invece che da più backup Abilita backup dei file aperti Selezionare quest'opzione affinché BACKUP esegua automaticamente il backup di file aperti sul sistema locale usando Volume Snapshot Service (VSS). Nota: Quest'opzione NON è disponibile con Windows Destinazione Selezionare il dispositivo di destinazione predefinito per tutti i nuovi lavori di backup Modo Scrittura Sovrascrivi supporto: Sovrascrive tutti i supporti riconosciuti Formatta automaticamente un supporto vuoto o sconosciuto Appendi al supporto: Appendi al supporto riconosciuto. Formatta automaticamente un supporto vuoto o sconosciuto Modo del backup Intero Esegue il backup di tutti i file selezionati, e contrassegna ogni file come file di cui è stato fatto il backup. Questa è l impostazione predefinita. Incrementale Esegue il backup dei file selezionati (contrassegnandoli come file di cui è stato fatto il backup), dei quali non era già stato fatto un backup o che sono cambiati. Differenziale Esegue il backup dei file selezionati, dei quali non era già stato fatto un backup o che sono cambiati. Questi file non sono contrassegnati come file di cui è stato fatto il backup. Istantaneo Esegue il backup di tutti i file selezionati e non contrassegna alcun file come file di cui è stato fatto il backup. Page 84

85 Filtri dei lavori di backup Caratteri Jolly Includi carattere jolly: Immettere tutti i caratteri jolly per i file da includere nel lavoro predefinito separati da una virgola (esempio: *.doc,*.xls,*.dat) Escludi carattere jolly: Immettere tutti i caratteri jolly per i file da escludere nel lavoro predefinito, separati da una virgola (esempio: *.doc,*.xls,*.dat) Includi File con queste date e dimensioni In questa sezione, è possibile creare un filtro d'inclusione selezionando le date in cui i file sono stati ultimamente creati, modificati o ai quali è avvenuto un accesso, oppure a seconda della loro dimensione, per accertarsi che siano inclusi nel backup. Ciò è utile se si vuole ridurre la durata o la dimensione dei file di un backup. È possibile escludere file più vecchi ai quali non si accede più, o file più grandi di cui è già stato fatto il backup. In questa sezione, è possibile creare un filtro di esclusione basato sugli attributi dei file: "file di sola lettura", "file nascosti" e "file di sistema". Per esempio, se si vogliono escludere i file di sistema o i file nascosti, smarcare la casella appropriata accanto all'attributo. Page 85

86 Avvisi dei lavori di backup Opzioni per la creazione dei registri Nessuna Non verrà creato alcun registro per il backup ed il ripristino. Sommario Selezionando questa opzione, verrà creato un breve file registro per il backup o il ripristino. Nel registro saranno inclusi i totali e i tempi. Dettagliato Questa selezione consente a BACKUP di fornire un registro dettagliato del backup o del ripristino per l operazione da eseguire. Il registro comprenderà l informazione di ogni file di cui viene fatto il backup o il ripristino durante la procedura eseguita. Opzioni per la consegna dei registri file registri: Consente l'invio dei registri per all'indirizzo specificato. Per utilizzare queste opzioni, è necessario innanzitutto configurare le opzioni di cliccando sul pulsante Impostazioni . Impostazioni Qui vengono immesse le impostazioni necessarie per comunicare con il server SMTP. Se non Page 86

87 si conoscono, le informazioni del server SMTP possono essere ottenute dall amministratore del sistema. Sarà inoltre necessario immettere due validi indirizzi di per il mittente e il destinatario. (Questi possono essere lo stesso indirizzo di .) Se il server SMTP richiede l autenticazione, selezionare la casella di opzione per l autenticazione e fornire il proprio nome utente e la propria password. Ricordarsi di provare le impostazioni cliccando sul pulsante "Prova impostazioni ". Stampa registro Selezionando questa opzione, è possibile stampare automaticamente il registro sulla stampante predefinita. Questa impostazione permette di controllare le condizioni in cui BACKUPdeve creare un registro per i backup. Le opzioni, che si spiegano da sé, comprendono: SOLO se l operazione aveva messaggi/errori/avvertenze SOLO se l operazione aveva errori/avvertenze SOLO se l operazione aveva errori Sempre Page 87

88 Cifratura di un lavoro di backup Cifratura Cifra i file sul backup La cifratura protegge i file mentre di essi viene fatto il backup sul dispositivo selezionato. Inoltre, i file vengono conservati cifrati sul supporto di destinazione per maggiore sicurezza. Chiave segreta Chiave di cifratura usata per questo particolare lavoro di backup. Selezionare una chiave contenente da 8 a 20 caratteri. Per maggiore sicurezza, selezionare una chiave segreta contenente una combinazione di caratteri maiuscoli e minuscoli nonché numeri, segni di punteggiatura e simboli. Selezionare una chiave segreta che risulti facile da ricordare. Se non ci si ricorda la chiave segreta, non sarà possibile ripristinare i dati dal supporto di destinazione. Page 88

89 Antivirus dei lavori di backup Abilita scansione virus Se questa opzione è selezionata, BACKUP analizzerà e indicherà quei file che potenzialmente potrebbero contenere virus e causare problemi al sistema. Nota:Per pulire, mettere in quarantena o cancellare file infetti, è necessario usare un programma software a parte. Se questa opzione è abilitata, è necessario indicare un intervento da eseguire sui file infetti. Intervento su file infetti Salta-Questa opzione non consente l esecuzione del backup dei file contenenti avvertenze contro virus. Questa è l impostazione predefinita. Ignora-Questa opzione consente l esecuzione del backup dei file contenenti avvertenze contro virus. Page 89

90 Che cosa sono i virus?i virus sono programmi che girano sul computer, senza il consenso o la consapevolezza da parte dell utente, con il solo scopo di dimostrare un comportamento malevolo. Come minimo, sono noie. Nei casi peggiori, distruggono tutti i dati e rendono inutilizzabile il computer. Page 90

91 Lavori di backup eseguiti come Per eseguire un lavoro, connettersi usando questo conto Esegui come utente connesso: Eseguire il processo utilizzando le credenziali account di accesso a Windows correnti. Esegui come utente specifico: Eseguire il processo utilizzando le credenziali specificate.. Nome del Dominio: Il nome del dominio al quale si è loggati. Esegui come nome utente: Il nome utente al quale devono essere eseguiti i lavori. Password: La password dell'account alla quale devono essere eseguiti i lavori. Nota: Le informazioni del conto qui immesse sono di solito il conto usato per loggarsi a Windows. Tuttavia, può darsi sia necessario usare un conto diverso in sede di backup di drive di rete/condivisi. Page 91

92 Importante: Se sono state immesse delle credenziali, prima di proseguire è necessario fare clic sul pulsante "Verifica credenziali" per convalidare l'account inserito. Page 92

93 Comandi personalizzati per i lavori di backup Questa funzione permette che un comando venga eseguito prima o dopo un lavoro di backup. Per selezionare il programma o il comando che si desidera eseguire prima o dopo l'operazione di copiai, sfogliare fino al programma o al comando usando il pulsante Sfoglia. I vantaggi di questa funzione sono numerosi. Per esempio, si può arrestare lo scansione anti-virus emettendo un comando al rispettivo programma anti-virus, prima che BACKUP inizi il lavoro di backup. Oppure, si può emettere un comando alla fine del lavoro per cominciare la scansione anti-virus. Inoltre, il comando può essere emesso per chiudere un database all'inizio di un lavoro e riaprirlo al termine. Page 93

94 Opzioni dei lavori di Ripristino Ripristina permessi dei file ACL Selezionare questa opzione per ripristinare i permessi di sicurezza sui file e sulle sottodirectory. Si noti, affinché avvenga il ripristino, l opzione di fare il backup della lista ACL deve essere stata selezionata durante il backup originale. Opzioni per i file esistenti L impostazione raccomandata è non sovrascrivere un file se questo è già presente nel computer. Altre opzioni comprendono: sovrascrivere il file solo se il file esistente è più vecchio, oppure sovrascrivere sempre il file. Non sovrascrivere i file esistenti In sede di ripristino, i file presenti nel computer non verranno sovrascritti dai file contenuti nel backup. Sovrascrivi i file esistenti se sono più vecchi In sede di ripristino, se viene rilevato che un file esiste già nel computer, il file sarà sovrascritto se è più vecchio del file trovato nel backup. Sovrascrivi i file esistenti In sede di ripristino, se viene rilevato che un file esiste già nel computer, questo file sarà sempre sovrascritto. Posizione dei file di ripristino Page 94

95 L impostazione predefinita è il ripristino dei file nella posizione originale dalla quale è stato fatto il loro backup. Ripristina i file nella loro posizione originale In sede di ripristino, tutti i file verranno ripristinati nella loro posizione originale. Ripristina i file in una diversa posizione In sede di ripristino, tutti i file verranno ripristinati in una posizione diversa da quella originale. Questa posizione può essere specificata digitando nella casella di testo il percorso per la directory di ripristino, oppure selezionando una directory cliccando sul pulsante Sfoglia che apparirà a sinistra della casella di testo quando viene selezionato un pulsante di opzione. Ripristini dei database Ripristino dell incrementale finale, oppure questo è un ripristino completo Quando si ripristina il database di BACKUP, eseguire sempre un ripristino completo Ripristina i file nella loro posizione originale Quando si ripristina il database di BACKUP, presumere sempre un ripristino incrementale Page 95

96 Filtri dei lavori di Ripristino Caratteri Jolly Includi carattere jolly: Immettere tutti i caratteri jolly per i file da escludere nel lavoro predefinito, separati da una virgola (esempio: *.doc,*.xls,*.dat) Escludi carattere jolly: Immettere tutti i caratteri jolly per i file da escludere nel lavoro predefinito, separati da una virgola (esempio: *.doc,*.xls,*.dat) Includi File con queste date e dimensioni In questa sezione, è possibile creare un filtro d'inclusione selezionando le date in cui i file sono stati ultimamente creati, modificati o ai quali è avvenuto un accesso, oppure a seconda della loro dimensione, per accertarsi che siano inclusi nel backup. Ciò è utile se si vuole ridurre la durata o la dimensione dei file di un backup. È possibile escludere file più vecchi ai quali non si accede più, o file più grandi di cui è già stato fatto il backup. In questa sezione, è possibile creare un filtro di esclusione basato sugli attributi dei file: "file di sola lettura", "file nascosti" e "file di sistema". Per esempio, se si vogliono escludere i file di sistema o i file nascosti, smarcare la casella appropriata accanto all'attributo. Page 96

97 Avviso del lavoro di Ripristino Opzioni per la creazione dei registri Nessuna Non verrà creato alcun registro per il backup ed il ripristino. Sommario Selezionando questa opzione, verrà creato un breve file registro per il backup o il ripristino. Nel registro saranno inclusi i totali e i tempi. Dettagliato Questa selezione consente a BACKUP di fornire un registro dettagliato del backup o del ripristino per l operazione da eseguire. Il registro comprenderà l informazione di ogni file di cui viene fatto il backup o il ripristino durante la procedura eseguita. Opzioni per la consegna dei registri file registri: Consente l'invio dei registri per all'indirizzo specificato. Per utilizzare queste opzioni, è necessario innanzitutto configurare le opzioni di cliccando sul pulsante Impostazioni . Impostazioni Qui vengono immesse le impostazioni necessarie per comunicare con il server SMTP. Se non Page 97

98 si conoscono, le informazioni del server SMTP possono essere ottenute dall amministratore del sistema. Sarà inoltre necessario immettere due validi indirizzi di per il mittente e il destinatario. (Questi possono essere lo stesso indirizzo di .) Se il server SMTP richiede l autenticazione, selezionare la casella di opzione per l autenticazione e fornire il proprio nome utente e la propria password. Ricordarsi di provare le impostazioni cliccando sul pulsante "Prova impostazioni ". Stampa registro Selezionando questa opzione, è possibile stampare automaticamente il registro sulla stampante predefinita. Questa impostazione permette di controllare le condizioni in cui BACKUPdeve creare un registro per i backup. Le opzioni, che si spiegano da sé, comprendono: SOLO se l operazione aveva messaggi/errori/avvertenze SOLO se l operazione aveva errori/avvertenze SOLO se l operazione aveva errori Sempre Page 98

99 Antivirus dei lavori di Ripristino Abilita scansione virus Se questa opzione è selezionata, BACKUP analizzerà e indicherà quei file che potenzialmente potrebbero contenere virus e causare problemi al sistema. Nota:Per pulire, mettere in quarantena o cancellare file infetti, è necessario usare un programma software a parte. Se questa opzione è abilitata, è necessario indicare un intervento da eseguire sui file infetti. Intervento su file infetti Salta-Questa opzione non consente l esecuzione del backup dei file contenenti avvertenze contro virus. Questa è l impostazione predefinita. Ignora-Questa opzione consente l esecuzione del backup dei file contenenti avvertenze contro virus. Page 99

100 Che cosa sono i virus?i virus sono programmi che girano sul computer, senza il consenso o la consapevolezza da parte dell utente, con il solo scopo di dimostrare un comportamento malevolo. Come minimo, sono noie. Nei casi peggiori, distruggono tutti i dati e rendono inutilizzabile il computer. Page 100

101 Lavori di Ripristino eseguiti come Per eseguire un lavoro, connettersi usando questo conto Esegui come utente connesso: Eseguire il processo utilizzando le credenziali account di accesso a Windows correnti. Esegui come utente specifico: Eseguire il processo utilizzando le credenziali specificate.. Nome del Dominio: Il nome del dominio al quale si è loggati. Esegui come nome utente: Il nome utente al quale devono essere eseguiti i lavori. Password: La password dell'account alla quale devono essere eseguiti i lavori. Nota: Le informazioni del conto qui immesse sono di solito il conto usato per loggarsi a Windows. Tuttavia, può darsi sia necessario usare un conto diverso in sede di backup di drive di rete/condivisi. Page 101

102 Importante: Se sono state immesse delle credenziali, prima di proseguire è necessario fare clic sul pulsante "Verifica credenziali" per convalidare l'account inserito. Page 102

103 Restore Job Custom Commands Questa funzione permette che un comando venga eseguito prima o dopo un lavoro di backup. Per selezionare il programma o il comando che si desidera eseguire prima o dopo l'operazione di copiai, sfogliare fino al programma o al comando usando il pulsante Sfoglia. I vantaggi di questa funzione sono numerosi. Per esempio, si può arrestare lo scansione anti-virus emettendo un comando al rispettivo programma anti-virus, prima che BACKUP inizi il lavoro di backup. Oppure, si può emettere un comando alla fine del lavoro per cominciare la scansione anti-virus. Inoltre, il comando può essere emesso per chiudere un database all'inizio di un lavoro e riaprirlo al termine. Page 103

104 Scheda Registri Da qui è possibile determinare rapidamente lo stato di un lavoro di Copiatura, Backup o Ripristino eseguito. Le colonne nella visualizzazione del sommario comprendono: Operazione: Comprende - Copiatura, Backup, Ripristino e Importa. È possibile determinare rapidamente lo stato del backup dall'icona colorata posta accanto ad ogni operazione: Operazione completata con successo Operazione completata, ma con avvertenze L'operazione ha avuto alcuni errori Nom e del lavoro: Il nome del lavoro per questo file registro Data e ora: Data e ora in cui è stato eseguito il lavoro specifico Errori: Numero di errori incontrati durante l'esecuzione del lavoro Avvertenze: Numero di avvertenze incontrate durante l'esecuzione del lavoro Oggetti Selezionati: Numero di oggetti selezionati prima dell'esecuzione del lavoro Oggetti Completati: Numero di oggetti completati con successo dopo l'esecuzione del lavoro Dim ensione Completati: Dimensione totale di tutti gli oggetti completati con successo dopo l'esecuzione del lavoro È possibile mettere velocemente in ordine i registri cliccando sul nome della colonna appropriata in alto sulla finestra Funzioni dei pulsanti Page 104

105 Pulsante Cancella Per cancellare un file registro, selezionare il file registro e premere il pulsante Cancella. Per cancellare più file registro, selezionare i file usando i tasti Maiusc e/o Ctrl della tastiera e premere il pulsante Cancella. Pulsante Vedi Per vedere il file registro, selezionare il registro da aprire e premere il pulsante Vedi. Come alternativa, fare doppio clic sul file registro che si desidera aprire. Per maggiori informazioni, vedere la sezione Uso dei registri. Page 105

106 Registerkarte "Filters" Platzhalter Platzhalter einschließen: Geben Sie alle Platzhalter für die Dateien, die Sie einschließen möchten, in den Standardauftrag durch Komma getrennt ein (Beispiel: *.doc,*.xls,*.dat) Platzhalter ausschließen: Geben Sie alle Platzhalter für die Dateien, die Sie ausschließen möchten, in den Standardauftrag durch Komma getrennt ein (Beispiel: *.doc,*.xls,*.dat) Dateien mit diesen Daten und Größen einschließen In diesem Abschnitt können Sie einen Einschlussfilter erstellen, wenn sie das Datum auswählen, an denen Dateien zuletzt erstellt oder geändert wurden bzw. auf die anderweitig zugegriffen wurde. Sie können auch einen Filter anhand von Dateigrößen erstellen, die auf jeden Fall in der Sicherung eingeschlossen werden sollen. Dies ist nützlich, wenn Sie die Dauer oder Dateigröße einer Sicherung verringern möchten. Sie können ältere Dateien, auf die nicht mehr zugegriffen wird, oder größere Dateien, die bereits gesichert wurden, von der Sicherung ausschliessen. Dateien mit diesen Attributen ausschließen In diesem Abschnitt können Sie einen Ausschlussfilter basierend auf den Dateiattributen auswählen: "Schreibgeschützt", "Versteckt" und "System". Wenn Sie beispielsweise Systemdateien oder versteckte Dateien ausschließen möchten, aktivieren Sie das Kästchen neben dem Attribut. Page 106

107 Configurazione del dispositivo di memoria FTP Selezionare "Memoria FTP" dal menu a discesa delle opzioni "Aggiungi dispositivo". Apparirà la finestra di dialogo delle proprietà FTP Dispositivo: Immettere il nome per questo dispositivo Indirizzo del server: Immettere il nome DNS o l'indirizzo IP del server FTP. Se necessario, selezionare "Usa modo passivo". Impostazioni di login Accesso anonimo: Selezionare quest'opzione se il server la supporta. Page 107

108 Nome Utente: Immettere il nome utente per l'account FTP su questo server Password: Immettere la password per l'account FTP su questo server Directory di backup: Immettere la directory dove memorizzare i backup Cliccare su "Controlla le credenziali" per confermare le impostazioni Page 108

109 Configurazione dispositivo archiviazione S3 Selezionare "Amazon Simple Storage Service " dal menu a discesa "Aggiungi dispositivo". Verrà visualizzata la finestra delle proprietà di S3 Dispositivo: immettere il nome del dispositivo. ID chiave di accesso: immettere l'id chiave di accesso di S3 Amazon per l'accesso all'account. Chiave di accesso segreta: immettere la chiave di accesso segreta di S3 Amazon per l'accesso all'account. Fare clic su "Verifica credenziali" per confermare le impostazioni per l'id chiave di accesso e la Chiave di accesso segreta. Nome bucket: immettere il nome del bucket S3 in cui si desidera archiviare i dati. Directory di backup: immettere la directory in cui si desidera archiviare i dati all'interno di bucket S3. Page 109

110 Panoramica dispositivo archiviazione xsp Il dispositivo di archiviazione xsp viene utilizzato per eseguire il backup su un server online. Per accedere alle impostazioni è necessario selezionare la scheda del dispositivo. Per aggiungere un nuovo dispositivo fare clic sul pulsante Aggiungi, quindi selezionare il tipo di dispositivo xsp. Per modificare un dispositivo esistente, selezionarne il nome nell'elenco dei dispositivi quindi fare clic sul pulsante delle proprietà oppure fare clic con il pulsante destro del mouse, quindi selezionare Proprietà. La schermata di configurazione viene visualizzata quando si aggiunge un dispositivo o si selezionano le proprietà. Utilizzare la schermata di configurazione per modificare tutte le impostazioni del dispositivo xsp. Fare clic su Prova connessione per eseguire un test delle impostazioni specificate. Fare clic su OK per confermare le impostazioni oppure su Annulla per non effettuare modifiche. Page 110

111 Impostazioni account xsp Nome dispositivo Nome di questa configurazione Questo campo consente di specificare qualsiasi nome per l'identificazione del dispositivo. Posizione server di backup Nome del server o indirizzo IP Questo campo consente di specificare l'indirizzo IP o il nome host del server di backup. Se il valore è già stato popolato, è possibile ignorare questa voce. Se il valore non è conosciuto, è possibile ottenerlo dall'amministratore di rete o dal provider del servizio di backup. Autenticazione del server di backup Per immettere credenziali specifiche: Nome utente: immettere il nome utente utilizzato per accedere al server di backup. Password: si tratta della password di accesso Conferma password: immettere nuovamente la password per confermare Page 111

112 Per utilizzare le attuali credenziali di accesso Windows: selezionando questa opzione verranno utilizzate le attuali credenziali di accesso Windows per l'autenticazione al server di backup. Page 112

113 Impostazioni protezione xsp Crittografia Crittografia utilizzata Indica il tipo di crittografia in uso. Configurazione chiave segreta Utilizza password di accesso per crittografia file Questa opzione determina l'utilizzo della password di accesso al server di backup per la crittografia dei file. Imposta chiave segreta speciale per crittografia file Questa opzione consente di specificare una chiave segreta privata per la crittografia dei file. Nota: in caso di chiave segreta dimenticata o persa, l'amministratore del server di backup potrebbe non essere in grado di recuperare i dati archiviati sul server. Chiave segreta La chiave segreta è una stringa di testo speciale utilizzata per la crittografia di tutti i dati archiviati sul server. È possibile modificare la chiave privata in qualsiasi momento compreso tra l'esecuzione di backup e ripristini. In caso di chiave segreta dimenticata o persa, l'amministratore del server di backup potrebbe non essere in Page 113

114 grado di recuperare sul server. Chiave segreta di crittografia Si tratta del campo della chiave segreta. Non sono previste limitazioni alla lunghezza del testo ed è attiva la distinzione maiuscole/minuscole. Si consiglia di prendere nota della chiave segreta e di conservarla in un luogo sicuro per evitare di dimenticarla. Verifica della chiave segreta di crittografia Si tratta del campo dove viene digitata nuovamente la chiave segreta. Viene utilizzata solo per la verifica. Suggerimento facoltativo per la chiave segreta di crittografia Si tratta del campo dove viene immessa una frase di testo per consentire di ricordarsi la chiave segreta. Se è necessario recuperare file in un sistema nuovo e la chiave segreta è persa o dimenticata, la frase di testo verrà visualizzata per ricordarsi più facilmente della chiave segreta. Il campo è facoltativo. Se si ritiene che il suggerimento possa aiutare l'individuazione della chiave segreta e rappresentare una minaccia per la protezione, si consiglia di lasciare il campo vuoto. Page 114

115 Impostazioni avanzate xsp Opzioni per operazione di backup Invia elenchi di file eliminati al server di backup Selezionando questa opzione si consente al server di backup di ricevere notifiche quando i file vengono eliminati o spostati dall'elenco di selezione. Al termine, i file verranno eliminati anche dal server di backup. Questo si verifica quando la data di eliminazione non rientra nell'intervallo di tempo della finestra dei ripristini consentiti sul server di backup. La finestra dei ripristini consentiti viene configurata dall'amministratore del server di backup. Limita larghezza di banda a: è possibile utilizzare questa impostazione per ridurre la quantità di dati inviati tramite la rete se altri processi necessitano di maggiore accesso o velocità. Utilizzo CPU Questa impostazione consente di regolare l'utilizzo della CPU per i processi di backup. Si consiglia di ridurre l'utilizzo della CPU per il backup in modo da aumentare la velocità di esecuzione di altri processi sul sistema. File di backup temporanei Cartella file temporanei Questa opzione consente di specificare se salvare i "file di lavoro" del backup. Questi file contengono Page 115

116 informazioni importanti relative ai backup. In qualsiasi momento, è possibile spostare i contenuti della cartella in una posizione diversa oppure svuotare la cartella. Svuotando la cartella tutti i file verranno rimossi dalla cache del disco. Ripristino dati Blocca il backup se l'amministratore può recuperare i miei dati In alcune situazioni, ad esempio in ambiente aziendale, potrebbe essere necessario disporre di un accesso a tutti i dati dell'azienda. L'amministratore del server di backup può impostare un'opzione per il ripristino dei dati senza richiesta di chiave segreta. Si consiglia di selezionare questa opzione per assicurarsi che nessun utente sia in grado di recuperare i dati dell'account. SE VIENE IMPOSTATA QUESTA OPZIONE E LA CHIAVE SEGRETA VIENE PERSA O DIMENTICATA, NON È POSSIBILE RECUPERARE I DATI Page 116

117 Impostazioni preparazione xsp Utilizzare questa opzione per inviare il backup iniziale a un dispositivo locale invece che online. Questa soluzione è particolarmente utile per gli utenti che dispongono di un backup iniziale di dimensioni molto grandi perché non necessita di connessione online. Al termine dell'operazione, il dispositivo di backup deve essere inviato al provider del servizio di archiviazione per essere caricato sul server di archiviazione. Importante: utilizzare questa opzione solo per il primo backup. È necessario deselezionare manualmente questa opzione al termine backup preparato. Page 117

118 Plug-in di Microsoft Exchange Uso del plug-in di Microsoft Exchange Il plug-in del server Exchange funziona sulle seguenti versioni del server Microsoft Exchange: 2000, 2003 ed è supportato sul server Windows 2000 SP4 e Windows 2003 SP1. Backup usando il plug-in di Exchange Se il client è installato su una delle piattaforme sopra indicate e si dispone di un plug-in di Exchange attivo, si può selezionare il server Exchange per il backup, usando l albero o l elenco di selezione dei file nella scheda Backup. Se si spunta la casella accanto al nome del server, tutti i gruppi in memoria (se diversi) saranno selezionati per il backup. Per selezionare solo un gruppo specifico in memoria, espandere l oggetto del server Exchange cliccando sul simbolo + e spuntare solo i gruppi in memoria di cui si vuole fare il backup. Nota: per eseguire un backup completo e accurato di Microsoft Exchange, selezionare anche l oggetto "Stato del sistema" nello stesso set di backup. Per maggiori informazioni, vedere la sezione Backup di Stato del sistema in questo file guida. Ripristino usando il plug-in di Exchange Se il client è installato su una delle piattaforme sopra indicate e si dispone di un plug-in di Exchange attivo, si può ripristinare un precedente backup di Exchange usando il plug-in, selezionando il server Exchange e usando l albero o l elenco di selezione dei file nella scheda Ripristino. Nota: per ripristinare un gruppo di memoria Exchange, è necessario contrassegnare il database come capace di essere sovrascritto da un ripristino nelle proprietà di Exchange store che si vuole ripristinare usando l Exchange System Manager. È inoltre necessario smontare lo store. (Per maggiori informazioni sull uso di Exchange System Manager, vedere la documentazione del server Exchange). In tal modo è possibile ripristinare lo storage group di Exchange nell ubicazione originale sulla macchina della quale è stato fatto il backup oppure su un nuovo sistema con lo stesso nome della macchina. Si noti anche che si viene fatto un ripristino completo di Exchange, è necessario ripristinare lo Stato del sistema PRIMA di ripristinare l Exchange Storage Group. Page 118

119 Plug-in del Server SQL Microsoft Uso del plug-in di SQL Microsoft Il plug-in del server SQL funziona sui seguenti server SQL Microsoft: 2000, 2007, MSDE e Express, ed è supportato su Windows Vista, XP SP2, server Windows 2000 SP4 e Windows 2003 SP1. Backup usando il plug-in di SQL Se il client è installato su una delle piattaforme sopra indicate e si dispone di un plug-in di SQL attivo, si può selezionare il server SQL per il backup, usando l albero o l elenco di selezione dei file nella scheda Backup. Se si spunta la casella accanto al nome del server, tutti i database saranno selezionati per il backup. Per selezionare solo un database specifico, espandere l oggetto dell SQL server cliccando sul simbolo + e spuntare solo i database appropriati di cui si vuole fare il backup. Ripristino usando il plug-in SQL Se il client è installato su una delle piattaforme sopra indicate e si dispone di un plug-in SQL attivo, si può ripristinare un precedente backup di SQL usando il plug-in, selezionando il server SQL e usando l albero o l elenco di selezione dei file nella scheda Ripristino. Se si spunta la casella accanto al nome del server, tutti i database saranno selezionati per il backup. Per selezionare solo un database specifico, espandere l oggetto del server SQL cliccando sul simbolo + e spuntare solo i database appropriati di cui si vuole fare il ripristino. In tal modo è possibile ripristinare i database SQL nell ubicazione originale sulla macchina della quale è stato fatto il backup oppure su un nuovo sistema con lo stesso nome della macchina. Page 119

120 Importazione dei backup L importazione di un backup da un supporto può rendersi necessaria in caso di crash del computer o se si desidera ripristinare su un computer un backup creato su di un altro computer. La procedura da eseguire è semplice. Per importare il contenuto del backup nel database locale corrente di BACKUP (e, di conseguenza, poter selezionare file, cartelle e unità per il ripristino), procedere come segue: Dalla scheda Ripristino, cliccare innanzitutto sul pulsante Importa, situato quasi in fondo allo schermo. Oppure, selezionare Importa lavoro di backup dal pulsante di lancio. Se si esegue l importazione dalla scheda Ripristino, apparirà lo schermo di selezione Sorgente importazione. (se la selezione della sorgente di importazione avviene dalla barra degli strumenti, questa finestra non apparirà). Sfogliare il supporto che si desidera importare, quindi premere Apri. Apparirà la scheda di stato e la procedura di importazione avrà immediatamente inizio. Se la sorgente di importazione è Nastro, apparirà uno schermo di selezione dell unità a nastro. Selezionare l unità a nastro che si desidera importare, quindi premere OK. Apparirà una finestra di progressione dell operazione, e la procedura di importazione avrà immediatamente inizio. Se l importazione avviene da un set completo di supporti individuati, selezionare sempre il primo supporto come prima importazione. BACKUP chiederà poi di inserire, se necessario, ogni altro supporto. Per fare l'importazione e il successivo ripristino, è necessario avere disponibili il backup completo e tutti i supporti. Per esempio, se il backup consiste di 5 supporti, e il supporto n.3 è corrotto/mancante/danneggiato, sarà possibile ripristinare i dati solo dai primi due supporti. Dopo aver importato il supporto, può darsi sia necessario premere il pulsante Rinfresca sulla scheda Ripristino. Tutti i backup importati appariranno sotto l intestazione Backup importati in Visione supporto. Page 120

Symantec Backup Exec 12.5 for Windows Servers. Guida rapida all'installazione

Symantec Backup Exec 12.5 for Windows Servers. Guida rapida all'installazione Symantec Backup Exec 12.5 for Windows Servers Guida rapida all'installazione 13897290 Installazione di Backup Exec Il documento contiene i seguenti argomenti: Requisiti di sistema Prima dell'installazione

Dettagli

EMC Retrospect Express per Windows Guida di inizio rapido

EMC Retrospect Express per Windows Guida di inizio rapido EMC Retrospect Express per Windows Guida di inizio rapido BENVENUTI Benvenuti in EMC Retrospect Express, backup rapido e semplice su unità CD/DVD, a disco rigido e a dischi rimovibili. Fare clic qui per

Dettagli

Backup Exec 2012. Guida rapida all'installazione

Backup Exec 2012. Guida rapida all'installazione Backup Exec 2012 Guida rapida all'installazione Installazione Il documento contiene i seguenti argomenti: Requisiti di sistema Elenco di controllo pre-installazione di Backup Exec Esecuzione di un'installazione

Dettagli

Symantec Backup Exec 2010. Guida rapida all'installazione

Symantec Backup Exec 2010. Guida rapida all'installazione Symantec Backup Exec 2010 Guida rapida all'installazione 20047221 Installazione di Backup Exec Il documento contiene i seguenti argomenti: Requisiti di sistema Prima dell'installazione Informazioni sull'account

Dettagli

Aggiornamento da Windows XP a Windows 7

Aggiornamento da Windows XP a Windows 7 Aggiornamento da Windows XP a Windows 7 Se si aggiorna il PC da Windows XP a Windows 7 è necessario eseguire un'installazione personalizzata che non conserva programmi, file o impostazioni. Per questo

Dettagli

Guida introduttiva. Versione 7.0.0 Software

Guida introduttiva. Versione 7.0.0 Software Guida introduttiva Versione 7.0.0 Software Installazione del software - Sommario Panoramica sulla distribuzione del software CommNet Server Windows Windows Cluster - Virtual Server Abilitatore SNMP CommNet

Dettagli

VERITAS Backup Exec 9.1 for Windows Servers Manuale di installazione rapida

VERITAS Backup Exec 9.1 for Windows Servers Manuale di installazione rapida VERITAS Backup Exec 9.1 for Windows Servers Manuale di installazione rapida N109548 Dichiarazione di non responsabilità Le informazioni contenute nella presente pubblicazione sono soggette a modifica senza

Dettagli

Gestione del database Gidas

Gestione del database Gidas Gestione del database Gidas Manuale utente Aggiornamento 20/06/2013 Cod. SWUM_00535_it Sommario 1. Introduzione... 3 2. Requisiti e creazione del Database Gidas... 3 2.1.1. SQL Server... 3 2.1.2. Requisiti

Dettagli

Symantec Backup Exec TM 11d for Windows Servers. Guida di installazione rapida

Symantec Backup Exec TM 11d for Windows Servers. Guida di installazione rapida Symantec Backup Exec TM 11d for Windows Servers Guida di installazione rapida July 2006 Informazioni legali Symantec Copyright 2006 Symantec Corporation. Tutti i diritti riservati. Symantec, Backup Exec

Dettagli

Le principali novità di Windows XP

Le principali novità di Windows XP Le principali novità di Windows XP di Gemma Francone supporto tecnico di Mario Rinina La nuova versione di Windows XP presenta diverse nuove funzioni, mentre altre costituiscono un evoluzione di quelle

Dettagli

Installazione del software - Sommario

Installazione del software - Sommario Guida introduttiva Installazione del software - Sommario Panoramica sulla distribuzione del software CommNet Server Windows Cluster Windows - Virtual Server CommNet Agent Windows Cluster Windows - Virtual

Dettagli

Uso del computer e gestione dei file. Parte 1

Uso del computer e gestione dei file. Parte 1 Uso del computer e gestione dei file Parte 1 Avviare il pc Il tasto da premere per avviare il computer è frequentemente contraddistinto dall etichetta Power ed è comunque il più grande posto sul case.

Dettagli

Note operative per Windows XP

Note operative per Windows XP Note operative per Windows XP AVVIO E ARRESTO DEL SISTEMA All avvio del computer, quando l utente preme l interruttore di accensione, vengono attivati i processi di inizializzazione con i quali si effettua

Dettagli

Programma applicativo di protezione LOCK Manuale per l utente V2.22-T05

Programma applicativo di protezione LOCK Manuale per l utente V2.22-T05 Programma applicativo di protezione LOCK Manuale per l utente V2.22-T05 Sommario A. Introduzione... 2 B. Descrizione generale... 2 C. Caratteristiche... 3 D. Prima di utilizzare il programma applicativo

Dettagli

FarStone RestoreIT 2014 Manuale Utente

FarStone RestoreIT 2014 Manuale Utente FarStone RestoreIT 2014 Manuale Utente Copyright Nessuna parte di questa pubblicazione può essere copiata, trasmessa, salvata o tradotta in un altro linguaggio o forma senza espressa autorizzazione di

Dettagli

Introduzione. Introduzione a NTI Shadow. Panoramica della schermata iniziale

Introduzione. Introduzione a NTI Shadow. Panoramica della schermata iniziale Introduzione Introduzione a NTI Shadow Benvenuti in NTI Shadow! Il nostro software consente agli utenti di pianificare dei processi di backup continui che copiano una o più cartelle ( origine del backup

Dettagli

. A primi passi con microsoft a.ccepss SommarIo: i S 1. aprire e chiudere microsoft access Start (o avvio) l i b tutti i pro- grammi

. A primi passi con microsoft a.ccepss SommarIo: i S 1. aprire e chiudere microsoft access Start (o avvio) l i b tutti i pro- grammi Capitolo Terzo Primi passi con Microsoft Access Sommario: 1. Aprire e chiudere Microsoft Access. - 2. Aprire un database esistente. - 3. La barra multifunzione di Microsoft Access 2007. - 4. Creare e salvare

Dettagli

Server USB Manuale dell'utente

Server USB Manuale dell'utente Server USB Manuale dell'utente - 1 - Copyright 2010Informazioni sul copyright Copyright 2010. Tutti i diritti riservati. Disclaimer Incorporated non è responsabile per errori tecnici o editoriali od omissioni

Dettagli

Manuale utente. Software Content Manager per HP ipaq 310 Series Travel Companion. Italiano Dicembre 2007. Part number: 467721-061

Manuale utente. Software Content Manager per HP ipaq 310 Series Travel Companion. Italiano Dicembre 2007. Part number: 467721-061 Manuale utente Software Content Manager per HP ipaq 310 Series Travel Companion Italiano Dicembre 2007 Part number: 467721-061 Copyright Note legali Il prodotto e le informazioni riportate nel presente

Dettagli

MODULO 2 - USO DEL COMPUTER E GESTIONE DEI FILE 38

MODULO 2 - USO DEL COMPUTER E GESTIONE DEI FILE 38 MODULO 2 - USO DEL COMPUTER E GESTIONE DEI FILE 38 Osservazione La finestra di Risorse del Computer può visualizzare i file e le cartelle come la finestra di Gestione Risorse, basta selezionare il menu

Dettagli

hottimo procedura di installazione

hottimo procedura di installazione hottimo procedura di installazione LATO SERVER Per un corretto funzionamento di hottimo è necessario in primis installare all interno del server, Microsoft Sql Server 2008 (Versione minima Express Edition)

Dettagli

CyberLink. PowerBackup. Guida per l'utente

CyberLink. PowerBackup. Guida per l'utente CyberLink PowerBackup Guida per l'utente 1 CyberLink PowerBackup 2 Copyright e limitazioni Tutti i diritti riservati. Non è consentito riprodurre nessuna porzione della presente pubblicazione, memorizzarla

Dettagli

Note operative per Windows 7

Note operative per Windows 7 Note operative per Windows 7 AVVIO E ARRESTO DEL SISTEMA All avvio del computer, quando l utente preme l interruttore di accensione, vengono attivati i processi di inizializzazione con i quali si effettua

Dettagli

SOMMARIO IL SISTEMA OPERATIVO WINDOWS... 1 LE FINESTRE... 3

SOMMARIO IL SISTEMA OPERATIVO WINDOWS... 1 LE FINESTRE... 3 Corso per iill conseguiimento delllla ECDL ((Paatteenttee Eurropeeaa dii Guiidaa deell Computteerr)) Modullo 2 Geessttiionee ffiillee ee ccaarrtteellllee Diisspenssa diidattttiica A curra dell ssiig..

Dettagli

VERITAS Backup Exec TM 10.0 for Windows Servers

VERITAS Backup Exec TM 10.0 for Windows Servers VERITAS Backup Exec TM 10.0 for Windows Servers Manuale di installazione rapida N134418 Dichiarazione di non responsabilità Le informazioni contenute nella presente pubblicazione sono soggette a modifica

Dettagli

testo easyheat Software di configurazione e analisi Manuale di istruzioni

testo easyheat Software di configurazione e analisi Manuale di istruzioni testo easyheat Software di configurazione e analisi Manuale di istruzioni it 2 Informazioni generali Informazioni generali Questo manuale contiene importanti informazioni sulle caratteristiche e sull impiego

Dettagli

INSTALLAZIONE MICROSOFT SQL Server 2005 Express Edition

INSTALLAZIONE MICROSOFT SQL Server 2005 Express Edition INSTALLAZIONE MICROSOFT SQL Server 2005 Express Edition Templ. 019.02 maggio 2006 1 PREFAZIONE... 2 2 INSTALLAZIONE DI MICROSOFT.NET FRAMEWORK 2.0... 2 3 INSTALLAZIONE DI SQL SERVER 2005 EXPRESS... 3 4

Dettagli

Quick Start Guide del motore Zip

Quick Start Guide del motore Zip BackupAssist Quick Start Guide del motore Zip Introduzione... 2 Utilizzo della guida... 2 Il motore Zip di BackupAssist... 3 Vantaggi... 3 Funzionalità esclusive del motore Zip di BackupAssist... 3 Limitazioni...

Dettagli

Appendice al Manuale dell amministratore

Appendice al Manuale dell amministratore Appendice al Manuale dell amministratore Questa Appendice contiene aggiunte e modifiche al testo del Manuale dell'amministratore di VERITAS Backup Exec for Windows Servers. Le informazioni qui contenute

Dettagli

Manuale di Nero BackItUp

Manuale di Nero BackItUp Manuale di Nero BackItUp Nero AG Informazioni sul copyright e sui marchi Il manuale di Nero BackItUp e il contenuto dello stesso sono protetti da copyright e sono di proprietà di Nero AG. Tutti i diritti

Dettagli

Scansione. Stampante/copiatrice WorkCentre C2424

Scansione. Stampante/copiatrice WorkCentre C2424 Scansione In questo capitolo sono inclusi i seguenti argomenti: "Nozioni di base sulla scansione" a pagina 4-2 "Installazione del driver di scansione" a pagina 4-4 "Regolazione delle opzioni di scansione"

Dettagli

Il tuo manuale d'uso. HP COLORADO 5GB TRAVAN DRIVE http://it.yourpdfguides.com/dref/873754

Il tuo manuale d'uso. HP COLORADO 5GB TRAVAN DRIVE http://it.yourpdfguides.com/dref/873754 Può anche leggere le raccomandazioni fatte nel manuale d uso, nel manuale tecnico o nella guida di installazione di HP COLORADO 5GB TRAVAN DRIVE. Troverà le risposte a tutte sue domande sul manuale d'uso

Dettagli

Manuale Utente. Indice. Your journey, Our technology. 1. Introduzione 2. 6. Come aggiornare le mappe 6. 2. Installazione di Geosat Suite 2

Manuale Utente. Indice. Your journey, Our technology. 1. Introduzione 2. 6. Come aggiornare le mappe 6. 2. Installazione di Geosat Suite 2 Manuale Utente Indice 1. Introduzione 2 2. Installazione di Geosat Suite 2 3. Prima connessione 2 4. Operazioni Base 3 4.1 Come avviare la Suite 3 4.2 Come chiudere la Suite 4 4.3 Come cambiare la lingua

Dettagli

Versione 2.0. Manuale d uso. Software per la gestione. degli applicativi Bticino. TiManager 03/07-01 PC

Versione 2.0. Manuale d uso. Software per la gestione. degli applicativi Bticino. TiManager 03/07-01 PC Versione 2.0 03/07-01 PC Manuale d uso TiManager Software per la gestione degli applicativi Bticino TiManager INDICE 2 1. Requisiti Hardware e Software Pag. 4 2. Installazione Pag. 4 3. Concetti fondamentali

Dettagli

Windows SteadyState?

Windows SteadyState? Domande tecniche frequenti relative a Windows SteadyState Domande di carattere generale È possibile installare Windows SteadyState su un computer a 64 bit? Windows SteadyState è stato progettato per funzionare

Dettagli

STAMPANTE LASER SAMSUNG Guida dell utente. Samsung IPP1.1 Software

STAMPANTE LASER SAMSUNG Guida dell utente. Samsung IPP1.1 Software STAMPANTE LASER SAMSUNG Guida dell utente Samsung IPP1.1 Software SOMMARIO Introduzione... 1 Definizione di IPP?... 1 Definizione di Samsung IPP Software?... 1 Installazione... 2 Requisiti di sistema...

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 11 Guida rapida

Acronis Backup & Recovery 11 Guida rapida Acronis Backup & Recovery 11 Guida rapida Si applica alle seguenti edizioni: Advanced Server Virtual Edition Advanced Server SBS Edition Advanced Workstation Server for Linux Server for Windows Workstation

Dettagli

Installazione e guida introduttiva. Per WebReporter 2012

Installazione e guida introduttiva. Per WebReporter 2012 Per WebReporter 2012 Ultimo aggiornamento: 13 settembre, 2012 Indice Installazione dei componenti essenziali... 1 Panoramica... 1 Passo 1 : Abilitare gli Internet Information Services... 1 Passo 2: Eseguire

Dettagli

Guida introduttiva di F-Secure PSB

Guida introduttiva di F-Secure PSB Guida introduttiva di F-Secure PSB Guida introduttiva di F-Secure PSB Indice generale 3 Sommario Capitolo 1: Introduzione...5 Capitolo 2: Guida introduttiva...7 Creazione di un nuovo account...8 Come

Dettagli

GUIDA UTENTE INTERNET CAFE MANAGER (Vers. 5.2.0)

GUIDA UTENTE INTERNET CAFE MANAGER (Vers. 5.2.0) GUIDA UTENTE INTERNET CAFE MANAGER (Vers. 5.2.0) GUIDA UTENTE INTERNET CAFE MANAGER (Vers. 5.2.0)...1 Installazione e configurazione...2 Installazione ICM Server...3 Primo avvio e configurazione di ICM

Dettagli

Manuale Utente Archivierete Novembre 2008 Pagina 2 di 17

Manuale Utente Archivierete Novembre 2008 Pagina 2 di 17 Manuale utente 1. Introduzione ad Archivierete... 3 1.1. Il salvataggio dei dati... 3 1.2. Come funziona Archivierete... 3 1.3. Primo salvataggio e salvataggi successivi... 5 1.4. Versioni dei salvataggi...

Dettagli

Acer erecovery Management

Acer erecovery Management 1 Acer erecovery Management Sviluppato dal team software Acer, Acer erecovery Management è uno strumento in grado di offrire funzionalità semplici, affidabili e sicure per il ripristino del computer allo

Dettagli

unità di misura usata in informatica

unità di misura usata in informatica APPUNTI PER UTILIZZARE WINDOWS SENZA PROBLEMI a cura del direttore amm.vo dott. Nicola Basile glossario minimo : terminologia significato Bit unità di misura usata in informatica byte Otto bit Kilobyte

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Editions. Guida introduttiva

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Editions. Guida introduttiva Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Editions Guida introduttiva Questo documento descrive come installare e iniziare ad utilizzare le seguenti edizioni di Acronis Backup & Recovery 10: Acronis Backup

Dettagli

Table of Contents. iii

Table of Contents. iii Rebit 5 Help Table of Contents Guida introduttiva... 1 Come creare il primo punto di recupero... 1 Cosa fa Rebit 5?... 1 Funzioni di Rebit 5... 1 Creazione del primo punto di ripristino... 3 Cosa sono

Dettagli

Uso del computer e gestione dei file (Sistema operativo Linux)

Uso del computer e gestione dei file (Sistema operativo Linux) Modulo Uso del computer e gestione dei file (Sistema operativo Linux) Modulo - Uso del computer e gestione dei file, richiede che il candidato dimostri di possedere conoscenza e competenza nell uso delle

Dettagli

Guida all'amministrazione. BlackBerry Professional Software per Microsoft Exchange. Versione: 4.1 Service Pack: 4

Guida all'amministrazione. BlackBerry Professional Software per Microsoft Exchange. Versione: 4.1 Service Pack: 4 BlackBerry Professional Software per Microsoft Exchange Versione: 4.1 Service Pack: 4 SWD-313211-0911044452-004 Indice 1 Gestione degli account utente... 7 Aggiunta di un account utente... 7 Aggiunta manuale

Dettagli

ARF CHAMPIONS LEAGUE

ARF CHAMPIONS LEAGUE 1 ARF CHAMPIONS LEAGUE Contenuti: Introduzione Modalità d'uso Tipo di operazione Avvertenze d'uso Cosa vuoi fare? Menù: descrizione del menù Modalità campionato: funzioni aggiuntive Finestra dell'operazione

Dettagli

OUTLOOK EXPRESS CORSO AVANZATO

OUTLOOK EXPRESS CORSO AVANZATO Pagina 1 di 9 OUTLOOK EXPRESS CORSO AVANZATO Prima di tutto non fatevi spaventare dalla parola avanzato, non c è nulla di complicato in express e in ogni caso vedremo solo le cose più importanti. Le cose

Dettagli

Guida rapida. Nero BackItUp. Ahead Software AG

Guida rapida. Nero BackItUp. Ahead Software AG Guida rapida Nero BackItUp Ahead Software AG Informazioni sul copyright e sui marchi Il manuale dell'utente di Nero BackItUp e il relativo contenuto sono protetti da copyright e sono di proprietà della

Dettagli

3. Modalità operative per l uso di Linux con interfaccia grafica

3. Modalità operative per l uso di Linux con interfaccia grafica Il computer 3. Modalità operative per l uso di Linux con interfaccia grafica Identificazione con nome utente e password Premere il pulsante di accensione del computer e attendere il caricamento del sistema

Dettagli

Manuale Utente. Contents. Your journey, Our technology. 6. Come aggiornare le mappe 6. 1. Introduzione 2. 2. Installazione di Geosat Suite 2

Manuale Utente. Contents. Your journey, Our technology. 6. Come aggiornare le mappe 6. 1. Introduzione 2. 2. Installazione di Geosat Suite 2 Manuale Utente Contents 1. Introduzione 2 2. Installazione di Geosat Suite 2 3. Prima connessione 2 4. Operazioni Base 3 4.1 Come avviare la Suite 3 4.2 Come chiudere la Suite 4 4.3 Come cambiare la lingua

Dettagli

Quantum Blue Reader QB Soft

Quantum Blue Reader QB Soft Quantum Blue Reader QB Soft Manuale dell utente V02; 08/2013 BÜHLMANN LABORATORIES AG Baselstrasse 55 CH - 4124 Schönenbuch, Switzerland Tel.: +41 61 487 1212 Fax: +41 61 487 1234 info@buhlmannlabs.ch

Dettagli

Organizzare i file. 1. Le cartelle e i file

Organizzare i file. 1. Le cartelle e i file Guida n 2 Organizzare i file Le cartelle e i file Copiare, cancellare, spostare file e cartelle Cercare file e cartelle Windows funziona come un "archivio virtuale" particolarmente ordinato. Al suo interno,

Dettagli

Indicatore archiviazione

Indicatore archiviazione Introduzione Memeo Instant Backup è una soluzione semplice per il complesso mondo digitale. Grazie al backup automatico e continuo dei file importanti dell'unità C, Memeo Instant Backup protegge i dati

Dettagli

Uso del computer e gestione dei file

Uso del computer e gestione dei file Uso del computer e gestione dei file Sommario Uso del computer e gestione dei file... 3 Sistema Operativo Windows... 3 Avvio di Windows... 3 Desktop... 3 Il mouse... 4 Spostare le icone... 4 Barra delle

Dettagli

Introduzione a Microsoft Word 2007

Introduzione a Microsoft Word 2007 Introduzione a Microsoft Word 2007 Autore: Alessandra Salvaggio Tratto dal libro: Lavorare con Word 2007 Non ostante che Microsoft Office 2007 sia uscito da un po di tempo, molte persone ancora non sono

Dettagli

MODULO 7 SEZIONE 2 Utilizzo di Outlook Express 6.0 (Windows XP)

MODULO 7 SEZIONE 2 Utilizzo di Outlook Express 6.0 (Windows XP) 7.4 POSTA ELETTRONICA MODULO 7 SEZIONE 2 Utilizzo di Outlook Express 6.0 (Windows XP) prima parte 7.4.1 Concetti e termini 7.4.1.1 Capire come è strutturato un indirizzo di posta elettronica Tre parti

Dettagli

Guida all installazione

Guida all installazione Guida all installazione Presentazione Vi ringraziamo per aver scelto Evoluzioni SL. Evoluzioni SL, è un software appositamente studiato per la gestione degli studi legali, in ambiente monoutente e multiutente,

Dettagli

Manuale TeamViewer Manager 6.0

Manuale TeamViewer Manager 6.0 Manuale TeamViewer Manager 6.0 Revisione TeamViewer 6.0-954 Indice 1 Panoramica... 2 1.1 Informazioni su TeamViewer Manager... 2 1.2 Informazioni sul presente Manuale... 2 2 Installazione e avvio iniziale...

Dettagli

Guida dettagliata alla creazione di un'immagine standard di Windows 7

Guida dettagliata alla creazione di un'immagine standard di Windows 7 Page 1 of 10 2010 Microsoft Corporation. Tutti i diritti riservati. Guida dettagliata alla creazione di un'immagine standard di Windows 7 Aggiornamento: settembre 2009 Si applica a: Windows 7 L'installazione

Dettagli

Utilizzo di Conference Manager per Microsoft Outlook

Utilizzo di Conference Manager per Microsoft Outlook Utilizzo di Conference Manager per Microsoft Outlook Maggio 2012 Sommario Capitolo 1: Utilizzo di Conference Manager per Microsoft Outlook... 5 Presentazione di Conference Manager per Microsoft Outlook...

Dettagli

Visualizzatore di Flotta OPTAC. Manuale d Istruzioni

Visualizzatore di Flotta OPTAC. Manuale d Istruzioni Visualizzatore di Flotta OPTAC Manuale d Istruzioni Stoneridge Limited Claverhouse Industrial Park Dundee DD4 9UB Help-line Telephone Number: 02 36006300 E-Mail: optacit@stoneridge.com Documento Versione

Dettagli

Manuale dell'utente. Ahead Software AG

Manuale dell'utente. Ahead Software AG Manuale dell'utente Ahead Software AG Informazioni sul copyright e sui marchi Il manuale dell'utente di InCD e il relativo contenuto sono protetti da copyright e sono di proprietà della Ahead Software.

Dettagli

Manuale d uso Mercurio

Manuale d uso Mercurio Manuale d uso Mercurio SOMMARIO Pagina Capitolo 1 Caratteristiche e Funzionamento Capitolo 2 Vantaggi 3 3 Capitolo 3 Cosa Occorre Capitolo 4 Prerequisiti Hardware e Software Prerequisiti hardware Prerequisiti

Dettagli

Proteggi ciò che crei. Guida all avvio rapido

Proteggi ciò che crei. Guida all avvio rapido Proteggi ciò che crei Guida all avvio rapido 1 Documento aggiornato il 10.06.2013 Tramite Dr.Web CureNet! si possono eseguire scansioni antivirali centralizzate di una rete locale senza installare il programma

Dettagli

Retrospect 10 per Mac Appendice alla Guida per l'utente

Retrospect 10 per Mac Appendice alla Guida per l'utente Retrospect 10 per Mac Appendice alla Guida per l'utente 2 Appendice alla Guida per l'utente di Retrospect 10 www.retrospect.com 2012 Retrospect Inc. Tutti i diritti riservati. Guida per l'utente di Retrospect

Dettagli

GERICO 2015 p.i. 2014

GERICO 2015 p.i. 2014 Studi di settore GERICO 2015 p.i. 2014 Guida operativa 1 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. ASSISTENZA ALL UTILIZZO DI GERICO... 4 3. CARATTERISTICHE TECNICHE... 5 4. INSTALLAZIONE DEL PRODOTTO DA INTERNET...

Dettagli

Iniziativa Comunitaria Equal II Fase IT G2 CAM - 017 Futuro Remoto. Approfondimento SOFTWARE PER L ARCHIVIAZIONE

Iniziativa Comunitaria Equal II Fase IT G2 CAM - 017 Futuro Remoto. Approfondimento SOFTWARE PER L ARCHIVIAZIONE APPROFONDIMENTO ICT Iniziativa Comunitaria Equal II Fase IT G2 CAM - 017 Futuro Remoto Approfondimento SOFTWARE PER L ARCHIVIAZIONE ORGANISMO BILATERALE PER LA FORMAZIONE IN CAMPANIA INDICE SOFTWARE PER

Dettagli

Installazione di IBM SPSS Modeler 14.2 Client (utente singolo)

Installazione di IBM SPSS Modeler 14.2 Client (utente singolo) Installazione di IBM SPSS Modeler 14.2 Client (utente singolo) Le seguenti istruzioni sono relative all installazione di IBM SPSS Modeler Client versione 14.2 con licenza per utente singolo. Una licenza

Dettagli

Guida dettagliata all'aggiornamento a Windows 8 CONFIDENZIALE 1/53

Guida dettagliata all'aggiornamento a Windows 8 CONFIDENZIALE 1/53 Guida dettagliata al a Windows 8 CONFIDENZIALE 1/53 Indice 1. 1. Processo di di Windows 8 2. Requisiti di sistema 3. Preparazioni 2. 3. 4. 5. Installazione pulita 6. 1. Personalizza 2. Wireless 3. Impostazioni

Dettagli

Client Avaya Modular Messaging per Microsoft Outlook versione 5.0

Client Avaya Modular Messaging per Microsoft Outlook versione 5.0 Client Avaya Modular Messaging per Microsoft Outlook versione 5.0 Importante: le istruzioni all'interno di questa guida sono applicabili solamente nel caso in cui l'archivio di messaggi sia Avaya Message

Dettagli

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8 Creare e ripristinare immagine di con Windows 8 La versione Pro di Windows 8 offre un interessante strumento per il backup del computer: la possibilità di creare un immagine completa del, ovvero la copia

Dettagli

Il tuo manuale d'uso. F-SECURE PSB http://it.yourpdfguides.com/dref/2859693

Il tuo manuale d'uso. F-SECURE PSB http://it.yourpdfguides.com/dref/2859693 Può anche leggere le raccomandazioni fatte nel manuale d uso, nel manuale tecnico o nella guida di installazione di F-SECURE PSB. Troverà le risposte a tutte sue domande sul manuale d'uso (informazioni,

Dettagli

TiAxoluteNighterAndWhiceStation

TiAxoluteNighterAndWhiceStation 09/09-01 PC Manuale d uso TiAxoluteNighterAndWhiceStation Software di configurazione Video Station 349320-349321 3 INDICE 1. Requisiti Hardware e Software 4 2. Installazione 4 3. Concetti fondamentali

Dettagli

Istruzioni per l'aggiornamento del firmware degli SSD client Crucial

Istruzioni per l'aggiornamento del firmware degli SSD client Crucial Istruzioni per l'aggiornamento del firmware degli SSD client Crucial Informazioni generali Tramite questa guida, gli utenti possono aggiornare il firmware degli SSD client Crucial installati in un ambiente

Dettagli

Guida all installazione

Guida all installazione Guida all installazione Introduzione ScanRouter V2 Lite è un server consegna che può consegnare i documenti letti da uno scanner o consegnati da DeskTopBinder V2 a una determinata destinazione attraverso

Dettagli

Symantec Backup Exec 2010. Guida rapida all'installazione

Symantec Backup Exec 2010. Guida rapida all'installazione Symantec Backup Exec 2010 R3 Guida rapida all'installazione 20047221 Il software descritto in questo manuale viene fornito in base a un contratto di licenza e può essere utilizzato in conformità con i

Dettagli

Software testo easyemission. Manuale di istruzioni

Software testo easyemission. Manuale di istruzioni Software testo easyemission Manuale di istruzioni it testo SpA via F.lli Rosselli, 3/2 20019 Settimo Milanese (MI) Telefono: 02/33519.1 Fax: 02/33519.200 E-Mail: info@testo.it Internet: http://www.testo.it

Dettagli

Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.1 Utilizzo applicazione

Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.1 Utilizzo applicazione Università degli Studi dell Aquila Corso ECDL programma START Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.1 Utilizzo applicazione Elaborazione testi Per scrivere una lettera, un libro, una tesi, o un semplice cartello

Dettagli

NUOVO PORTALE ANCE. MANUALE per la GESTIONE della HOME PAGE VAI ALL INDICE DEI CONTENUTI

NUOVO PORTALE ANCE. MANUALE per la GESTIONE della HOME PAGE VAI ALL INDICE DEI CONTENUTI NUOVO PORTALE ANCE MANUALE per la GESTIONE della HOME PAGE VAI ALL INDICE DEI CONTENUTI DEI CONTENUTI ACCESSO AL MENU PRINCIPALE PAG. 3 CREAZIONE DI UNA NUOVA HOME PAGE 4 SELEZIONE TIPO HOME PAGE 5 DATA

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

Cos'è un Sistema Operativo

Cos'è un Sistema Operativo Cos'è un Sistema Operativo... pag. 02 Introduzione a Windows XP... pag. 04 I File... pag. 04 La barra delle applicazioni e le utilità di Windows XP... pag. 06 Le Finestre... pag. 08 Come visualizzare tutte

Dettagli

MANUALE D USO Agosto 2013

MANUALE D USO Agosto 2013 MANUALE D USO Agosto 2013 Descrizione generale MATCHSHARE è un software per la condivisione dei video e dati (statistiche, roster, ) delle gare sportive. Ogni utente abilitato potrà caricare o scaricare

Dettagli

Videoregistratori Serie DX

Videoregistratori Serie DX Pagina:1 DVR per telecamere AHD, analogiche, IP Manuale programma CMS Come installare e utilizzare il programma client per i DVR Pagina:2 Contenuto del manuale In questo manuale viene descritto come installare

Dettagli

Aggiornamento a edizioni avanzate di Acronis Backup & Recovery 11

Aggiornamento a edizioni avanzate di Acronis Backup & Recovery 11 Aggiornamento a edizioni avanzate di Acronis Backup & Recovery 11 Si applica alle seguenti edizioni: Advanced Server Virtual Edition Advanced Server SBS Edition Advanced Workstation Server for Linux Server

Dettagli

9.1. Nuova fattura fase 1...12 9.2. Nuova fattura Aggiungi voce...13 9.3. Nuova fattura fase 2...13 9.4. Nota di credito...14 10. Pagamenti...14 11.

9.1. Nuova fattura fase 1...12 9.2. Nuova fattura Aggiungi voce...13 9.3. Nuova fattura fase 2...13 9.4. Nota di credito...14 10. Pagamenti...14 11. Sommario 1. SOMMARIO... 3 1. Guida introduttiva... 3 2. L ACCESSO... 3 1. MASCHERA PRINCIPALE... 4 1.1 Codice... 4 1.2 Marca... 4 1.3 Descrizione... 4 1.4 Descrizione 2... 4 1.5 Taglia o Confezione...

Dettagli

Software di gestione pressione sanguigna Istruzioni operative EW-BU60

Software di gestione pressione sanguigna Istruzioni operative EW-BU60 Software di gestione pressione sanguigna Istruzioni operative EW-BU60 Sommario Prima dell uso... 2 Avvio del Software di gestione pressione sanguigna... 3 Primo utilizzo del Software di gestione pressione

Dettagli

Guida rapida a Laplink Everywhere 4

Guida rapida a Laplink Everywhere 4 Guida rapida a Laplink Everywhere 4 081005 Come contattare Laplink Software Per sottoporre domande o problemi di carattere tecnico, visitare il sito: www.laplink.com/it/support/individual.asp Per altre

Dettagli

Symantec Backup Exec TM 10.0 for Windows Servers

Symantec Backup Exec TM 10.0 for Windows Servers Symantec Backup Exec TM 10.0 for Windows Servers Manuale di installazione rapida N180808 Settembre 2005 Dichiarazione di non responsabilità Le informazioni contenute nella presente pubblicazione sono soggette

Dettagli

NetBak Replicator. 1 Avvertenza. Per la versione 4.5.0

NetBak Replicator. 1 Avvertenza. Per la versione 4.5.0 NetBak Replicator Per la versione 4.5.0 Indice 1 Avvertenza... 1 2 Installazione di NetBak Replicator... 2 2.1 Requisiti di sistema... 2 2.2 Installazione del software... 3 2.3 Installazione silenziosa

Dettagli

BlackBerry Desktop Software. Versione: 7.1. Manuale dell'utente

BlackBerry Desktop Software. Versione: 7.1. Manuale dell'utente BlackBerry Desktop Software Versione: 7.1 Manuale dell'utente Pubblicato: 2012-06-05 SWD-20120605130923628 Indice Informazioni di base... 7 Informazioni su BlackBerry Desktop Software... 7 Configurazione

Dettagli

> P o w e r D R E A M < Catalogazione Sogni

> P o w e r D R E A M < Catalogazione Sogni > P o w e r D R E A M < Catalogazione Sogni Guida rapida all utilizzo del software (rev. 1.4 - lunedì 29 ottobre 2012) INSTALLAZIONE, ATTIVAZIONE E CONFIGURAZIONE INIZIALE ESECUZIONE DEL SOFTWARE DATI

Dettagli

Software della stampante

Software della stampante Software della stampante Informazioni sul software della stampante Il software Epson comprende il software del driver per stampanti ed EPSON Status Monitor 3. Il driver per stampanti è un software che

Dettagli

ATOLLO BACKUP GUIDA INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE

ATOLLO BACKUP GUIDA INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE ATOLLO BACKUP GUIDA INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE PREMESSA La presente guida è da considerarsi come aiuto per l utente per l installazione e configurazione di Atollo Backup. La guida non vuole approfondire

Dettagli

Acronis Backup Advanced Version 11.5 Update 6

Acronis Backup Advanced Version 11.5 Update 6 Acronis Backup Advanced Version 11.5 Update 6 SI APPLICA AI SEGUENTI PRODOTTI Advanced for Windows Server Advanced for PC Per Windows Server Essentials GUIDA INTRODUTTIVA Informazioni sul copyright Copyright

Dettagli

Xerox EX Print Server, Powered by Fiery per Xerox Color 800/1000 Press. Guida introduttiva

Xerox EX Print Server, Powered by Fiery per Xerox Color 800/1000 Press. Guida introduttiva Xerox EX Print Server, Powered by Fiery per Xerox Color 800/1000 Press Guida introduttiva 2011 Electronics For Imaging, Inc. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente

Dettagli