Reload BancoPosta. II bimestre 2004 a 5 anni

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Reload BancoPosta. II bimestre 2004 a 5 anni"

Transcript

1 Regolamento e Foglio Informativo del Prestito Obbligazionario «HVB 2004/2009 Reload BancoPosta II bimestre 2004 a 5 anni legato all andamento di tre Indici azionari internazionali» Obbligazioni con capitale garantito a scadenza e pagamento annuale degli interessi. Collocamento fino al 30 aprile 2004 Reload BancoPosta II bimestre 2004 a 5 anni

2 REGOLAMENTO DEL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO «HVB 2004/2009 Reload BancoPosta II bimestre 2004 a 5 anni legato all andamento di tre Indici azionari internazionali» Codice ISIN: IT Al fine di conoscere il rendimento delle Obbligazioni del Prestito, si raccomanda di leggere attentamente gli articoli 7 ( Interessi annuali fissi ) e 8 ( Interessi annuali soggetti al verificarsi dell Evento Azionario ) nel Regolamento del Prestito Obbligazionario e il paragrafo Esemplificazioni nella Sezione III del Foglio Informativo. Art. 1 - Importo, tagli e titoli. Il Prestito Obbligazionario «HVB 2004/2009 Reload BancoPosta II bimestre 2004 a 5 anni legato all andamento di tre Indici azionari internazionali», di valore nominale fino a euro , è costituito da massimo n Obbligazioni del valore nominale di euro cadauna (le Obbligazioni o, in generale, l Obbligazione ). Art. 2 - Regime di circolazione. Le Obbligazioni, rappresentate da titoli al portatore, sono interamente ed esclusivamente ammesse al sistema di gestione e amministrazione accentrata della Monte Titoli S.p.A. in regime di dematerializzazione ai sensi del decreto legislativo 24 giugno 1998, n. 213 e delibera CONSOB n /98 e successive modifiche ed integrazioni. Art. 3 - Prezzo e data di emissione. Le Obbligazioni sono emesse alla pari e cioè al prezzo di euro per ogni Obbligazione di pari valore nominale, l 11 maggio Art. 4 - Durata e godimento. La durata del prestito è di cinque anni, a partire dall 11 maggio 2004 ( Data di Godimento ) fino all 11 maggio 2009 ( Data di Scadenza ). Art. 5 - Agente per il Calcolo. L Agente per il Calcolo per il presente Prestito Obbligazionario è Bayerische Hypo und Vereinsbank Aktiengesellschaft ( HVB o l Emittente ). Art. 6 - Date di Pagamento degli Interessi. Le Obbligazioni frutteranno Interessi annuali (di seguito Interessi ) fissi (per come indicato all art. 7) o soggetti al verificarsi dell Evento Azionario (per come indicato all art. 8) che saranno corrisposti l 11 maggio 2005, l 11 maggio 2006, l 11 maggio 2007, l 11 maggio 2008 e l 11 maggio 2009 (ciascuna una Data di Pagamento ). Qualora la Data di Pagamento non coincida con un Giorno Bancario (come di seguito definito), il pagamento verrà effettuato il primo Giorno Bancario successivo, senza che l investitore abbia diritto ad interessi aggiuntivi. Per Giorno Bancario si intende un giorno in cui le banche sono aperte a Roma, Milano e Monaco di Baviera e nel quale il Trans European Automated Real Time Gross Settlement Express Transfer (TARGET) System è aperto. Art. 7 - Interessi annuali fissi. Le Obbligazioni pagheranno una cedola annua lorda a tasso fisso (di seguito cedola a tasso fisso ) pari al del valore nominale dell Obbligazione (calcolata applicando la convenzione ISMA Actual/Actual) all 11 maggio 2005 e all 11 maggio 2006 e pari allo del valore nominale dell Obbligazione all 11 maggio 2007, all 11 maggio 2008 e all 11 maggio Cedole a tasso fisso Cedola a tasso fisso La corresponsione delle cedole a tasso fisso è, a differenza di quanto avviene per gli Interessi di cui al successivo art. 8, indipendente da qualsivoglia evento che interessi i mercati azionari. Art. 8 - Interessi annuali soggetti al verificarsi dell Evento Azionario. All 11 maggio 2007, all 11 maggio 2008 e all 11 maggio 2009 le Obbligazioni frutteranno una cedola annuale il cui pagamento dipende dal verificarsi dell Evento Azionario di seguito definito. L Evento Azionario è costituito dal verificarsi, in un Anno di Riferimento (come di seguito definito) e relativamente a ciascuno degli Indici azionari Dow Jones EURO STOXX 50 SM, Standard & Poor s 500, Nikkei 225 (di seguito gli Indici e, ciascuno separatamente, l Indice ) della seguente condizione: Spot o,i ove: = è la media aritmetica dei Valori di Riferimento (come di seguito definiti) dell Indice i-esimo, rilevato in data 29 e 30 aprile e 3 e 4 maggio (ciascuna indicata come Data di Osservazione ) del t-esimo Anno di Riferimento (come di seguito definito); Spot 0,i = è la media aritmetica dei Valori di Riferimento dell Indice i-esimo (come di seguito definito) rilevati in data 6, 7, 10, 11 maggio 2004 (ciascuna indicata come Data di Rilevazione Iniziale ); i= l i-esimo Indice, indicando con i=1 il Dow Jones EURO STOXX 50 SM, i=2 lo Standard & Poor s 500, con i=3 il Nikkei 225; t= anno 2007, 2008 e 2009 (ciascuno indicato come Anno di Riferimento ). Per Valore di Riferimento si intende, per ciascuno dei tre Indici, il valore di chiusura pubblicato dallo Sponsor (come di seguito definito) alla Data di Rilevazione Iniziale e a ciascuna Data di Osservazione. Qualora l Evento Azionario si realizzi in corrispondenza dell Anno di Riferimento 2007, l Obbligazione corrisponderà per ciascun Anno di Riferimento (2007, 2008 e 2009) una cedola pari al 3,75% del valore nominale, in aggiunta alla cedola a tasso fisso dello, come indicato nella seguente tabella: A) Cedole eventuali (l Evento Azionario si verifica nell Anno di Riferimento 2007): ,75% ,75% ,75% Qualora l Evento Azionario si realizzi in corrispondenza dell Anno di Riferimento 2007, l Obbligazione si trasforma, dunque, (effetto di consolidamento) in una obbligazione a tasso fisso che paga una cedola annuale del 4,50%. In tal caso, non si rende più necessaria la verifica dell Evento Azionario negli di Riferimento successivi. Nel caso in cui, al contrario, l Evento Azionario non si dovesse verificare in corrispondenza dell Anno di Riferimento 2007, l Obbligazione corrisponderebbe, per l Anno di Riferimento 2007, solo la cedola a tasso fisso dello. In tale caso, si procederà alla verifica dell Evento Azionario in corrispondenza del Anno di Riferimento Qualora l Evento Azionario si realizzi in corrispondenza dell Anno di Riferimento 2008, l Obbligazione corrisponderà, per quell anno (2008) una cedola pari al 8,25% del valore nominale e, per l anno successivo (2009), una cedola pari al 3,75% del valore nominale. Tali cedole si sommano alle cedole a tasso fisso dello, come indicato nella seguente tabella:

3 B) Cedole Eventuali (l Evento Azionario si verifica nell Anno di Riferimento 2008): ,00% ,25% ,75% Qualora l Evento Azionario si realizzi in corrispondenza dell Anno di Riferimento 2008, l Obbligazione si trasforma, dunque, in una Obbligazione a tasso fisso (effetto di consolidamento) che paga una cedola annuale lorda pari al 9,00% nell anno 2008 e al 4,50% nell anno In tal caso, non si rende più necessaria la verifica dell Evento Azionario nell Anno di Riferimento successivo. La struttura che governa l Obbligazione consente all investitore (effetto memoria) di recuperare nell Anno di Riferimento 2008 la cedola massima non incassata nell Anno di Riferimento Nel caso in cui, al contrario, l Evento Azionario non si dovesse verificare in corrispondenza dell Anno di Riferimento 2008, l Obbligazione corrisponderebbe, per l Anno di Riferimento 2008, soltanto la cedola a tasso fisso dello. In tale secondo caso si procederà alla verifica dell Evento Azionario in corrispondenza dell Anno di Riferimento Qualora l Evento Azionario si realizzi in corrispondenza dell Anno di Riferimento 2009, l Obbligazione corrisponderà una cedola pari al 12,75% del valore nominale in aggiunta alla cedola a tasso fisso dello, come indicato nella seguente tabella: C) Cedole Eventuali (l Evento Azionario si verifica nell Anno di Riferimento 2009): ,00% ,00% ,75% La struttura che governa, dunque, l Obbligazione consente all investitore (effetto memoria) di recuperare nell Anno di Riferimento 2009 la cedola massima non incassata negli di Riferimento 2007 e Nel caso in cui, al contrario, l Evento Azionario non si dovesse verificare in corrispondenza dell Anno di Riferimento 2009, verrà corrisposta la cedola a tasso fisso pari allo del valore nominale. Qualora una Data di Rilevazione Iniziale non coincida con un Giorno Lavorativo (come di seguito definito) per uno o più Indici ( Data di Rilevazione Iniziale da differire ), detta Data di Rilevazione Iniziale da differire si intenderà posticipata al primo Giorno Lavorativo immediatamente successivo per tutti e tre gli Indici ; qualora tale giorno coincida con un altra Data di Rilevazione Iniziale, la Data di Rilevazione Iniziale da differire si intenderà posticipata al primo Giorno Lavorativo immediatamente successivo all 11 maggio In ogni caso, nessuna Data di Rilevazione iniziale potrà essere posticipata oltre il 14 maggio 2004 (incluso) e, se in tal caso, le Date di Rilevazione risultino di numero inferiore rispetto alle quattro inizialmente stabilite, Spot o,i verrà determinato dall Agente per il Calcolo avendo riguardo ai Valori di Riferimento rilevati nelle Date di Rilevazione disponibili. Qualora una Data di Osservazione non coincida con un Giorno Lavorativo (come di seguito definito) per uno o più Indici ( Data di Osservazione da differire ), detta Data di Osservazione da differire si intenderà posticipata al primo Giorno Lavorativo immediatamente successivo per tutti e tre gli Indici ; tuttavia, qualora tale giorno coincida con un altra Data di Osservazione, la Data di Osservazione da differire si intenderà posticipata al primo Giorno Lavorativo immediatamente successivo al 4 maggio del relativo Anno di Riferimento. In ogni caso, nessuna Data di Osservazione potrà essere posticipata oltre il 6 maggio (incluso) del relativo Anno di Riferimento e se, in tal caso, le Date di Osservazione risultino di numero inferiore rispetto alle quattro inizialmente stabilite, verrà determinato dall Agente per il Calcolo avendo riguardo ai Valori di Riferimento rilevati nelle Date di Osservazione disponibili. Per Giorno Lavorativo si intende un giorno in cui ciascuno Sponsor (come di seguito definito) calcola e pubblica il Valore di Riferimento del relativo Indice (oppure lo avrebbe calcolato e pubblicato se non si fosse verificato un Evento di Turbativa del Mercato, come disciplinato al successivo Art. 9). Per Sponsor si intende: - con riferimento al Dow Jones EURO STOXX 50 SM Index (rilevabile sul circuito Bloomberg con il codice SX5E Index, sul circuito Reuters con il codice.stoxx50e ): STOXX Limited; - con riferimento allo Standard & Poor s 500 (rilevabile sul circuito Bloomberg con il codice SPX Index, sul circuito Reuters con il codice.spx ): la Standard & Poor s Corporation, una divisione della McGraw-Hill, Inc.; - con riferimento al Nikkei 225 (rilevabile sul circuito Bloomberg con il codice NKY Index, sul circuito Reuters con il codice.n225 ): Nihon Keizai Shimbun, Inc.. I valori degli Indici sono reperibili anche sul quotidiano Il Sole 24 Ore. Gli Sponsor non danno alcuna garanzia in merito all'accuratezza e completezza dell Indice che pubblicano e non sono responsabili per eventuali errori, omissioni del rispettivo Indice e dei dati in esso inclusi né sono responsabili per eventuali interruzioni nella pubblicazione dell Indice. Gli Sponsor non hanno alcuna obbligazione e non assumono alcuna responsabilità nei confronti dei sottoscrittori e successivi acquirenti delle Obbligazioni (gli "Obbligazionisti") o di qualsiasi altro terzo per quanto riguarda le Obbligazioni e per qualsiasi danno diretto o indiretto che gli Obbligazionisti od altri terzi possano subire. L'utilizzo degli Indici da parte dell Emittente non costituisce in alcun modo una garanzia da parte dei relativi Sponsor della commerciabilità e della redditività delle Obbligazioni e non costituisce una sollecitazione all'investimento nelle Obbligazioni da parte dei relativi Sponsor. Art. 9 - Eventi di turbativa del mercato. Qualora si verifichi un Evento di Turbativa del Mercato (come di seguito definito) con riferimento ad uno o più Indici (l Indice Condizionato ) in occasione della Data di Rilevazione Iniziale o di una Data di Osservazione (di seguito anche Data di Osservazione Originaria ), detta Data di Osservazione Originaria si intenderà differita in relazione a tutti gli Indici al primo Giorno Lavorativo immediatamente successivo nel quale tale Evento di Turbativa del Mercato sia cessato. Nel caso in cui detto Giorno Lavorativo coincida con un altra Data di Rilevazione Iniziale o con un altra Data di Osservazione, la Data di Osservazione Originaria si intenderà posticipata al primo Giorno Lavorativo immediatamente successivo all 11 maggio 2004 per le Date di Rilevazione Iniziali e al 4 maggio del rispettivo Anno di Riferimento per quanto riguarda le Date di Osservazione. Qualora in presenza di un Evento di Turbativa del Mercato, le Date di Rilevazione Iniziale e/o le Date di Osservazione risultino meno delle quattro inizialmente stabilite, Spot0,i e/o Spott,i verranno determinati dall Agente per il Calcolo avendo riguardo ai Valori di Riferimento rilevati nelle Date di Rilevazione Iniziale e nelle Date di Osservazione disponibili. Ove la Data di Osservazione Originaria sia differita consecutivamente oltre il 14 maggio 2004 per quanto riguarda la Data di Rilevazione Iniziale e il 6 maggio del rispettivo Anno di Riferimento per quanto riguarda le Date di Osservazione e l Evento di Turbativa del Mercato permanga con riferimento a uno o più Indici, il 14 maggio 2004 e il 6 maggio del rispettivo Anno di Riferimento saranno considerati rispettivamente la Data di Rilevazione Iniziale e la Data di Osservazione in relazione a tutti gli Indici ( Data di Osservazione Differita ). In tal caso l'agente per il Calcolo: - in relazione all' Indice Condizionato, determinerà il Valore di Riferimento di tale Indice alla Data di Osservazione Differita, applicando la formula e il metodo di calcolo in vigore prima del verificarsi dell' Evento di Turbativa del Mercato e utilizzando i prezzi o le quotazioni di ciascuna Azione componente l Indice al momento della chiusura dell Indice (o, se un evento che ha causato il verificarsi dell' Evento di Turbativa del Mercato si è verificato con riferimento a uno o più Azioni (di seguito definite)

4 componenti l Indice in tale data, valutando in buona fede il valore di tali Azioni al momento della chiusura di tale Indice alla Data di Osservazione Differita ). - in relazione alle Azioni comprese nell Indice l Agente per il Calcolo determinerà, agendo in buona fede, il valore delle stesse alla Data di Osservazione Differita ; e - in relazione agli Indici diversi dall Indice Condizionato, utilizzerà il Valore di Riferimento come pubblicato dal relativo Sponsor alla Data di Osservazione Differita. Per Evento di Turbativa del Mercato s'intende: (I) il verificarsi, con riferimento a una o più delle azioni comprese nell Indice (le Azioni ), di uno dei seguenti eventi nella relativa Borsa : (a) una sospensione o limitazione delle negoziazioni delle Azioni imposta dalla relativa Borsa (come di seguito definita), dovuta a oscillazioni delle quotazioni che eccedano i limiti consentiti o ad altra causa, in qualsiasi momento durante l'ultima ora di negoziazioni, che l'agente per il Calcolo ritiene significativa; (b) un evento, diverso dall evento di seguito indicato sub (c), che secondo una valutazione effettuata dall Agente per il Calcolo interrompe o influenza negativamente la possibilità per gli investitori di effettuare operazioni o di ottenere i valori di mercato per le Azioni nella Borsa, in qualsiasi momento durante l ultima ora di negoziazioni; o (c) la chiusura anticipata rispetto all'orario normale, a meno che tale chiusura anticipata sia stata annunciata dalla Borsa con almeno un'ora di anticipo rispetto al primo dei seguenti eventi: (i) l'effettiva chiusura delle negoziazioni in tale Borsa ; o (ii) la chiusura dell'accettazione, nel sistema della Borsa, degli ordini da eseguirsi entro la chiusura della Borsa nella medesima giornata; (d) in un Giorno Lavorativo nel quale una Borsa avrebbe dovuto essere normalmente aperta per le negoziazioni dei titoli, tale Borsa rimanga chiusa. (II)e a condizione che il valore aggregato delle azioni con riferimento alle quali si è verificato uno degli eventi sopra indicati sub (a) (b) (c) o (d) rappresenti almeno il 20% del livello dell Indice. Al fine di stabilire l eventuale sussistenza di un Evento di Turbativa del Mercato in relazione ad un Indice al verificarsi di uno degli eventi sopra indicati sub (a) (b) (c) o (d) in relazione ad una Azione componente l Indice, l apporto in percentuale di tale Azione al livello dell Indice deve basarsi sul raffronto tra (i) la quota del livello dell Indice attribuibile a detta Azione e (ii) il livello complessivo dell Indice immediatamente prima del verificarsi di tale Evento di Turbativa del Mercato. Per Borsa s'intende, in relazione a ciascun Indice, ogni borsa, come individuata nel corso del tempo dal relativo Sponsor, in cui le azioni componenti l Indice sono principalmente negoziate. Art Altri eventi inerenti agli Indici. Qualora, ad una delle Date di Osservazione : a) uno o più degli Indici (i) non venga calcolato e pubblicato dal relativo Sponsor, ma sia calcolato e pubblicato da un altro ente che sostituisce lo Sponsor (il Sostituto dello Sponsor ) approvato dall'agente di Calcolo; o (ii) viene sostituito da un altro Indice (l Indice Sostituto ) che, secondo la valutazione dell'agente di Calcolo, applichi la stessa formula e lo stesso metodo precedentemente utilizzato per il calcolo dell' Indice ; gli Interessi saranno calcolati sulla base, rispettivamente, nel caso (i), dell Indice così calcolato e pubblicato dal Sostituto dello Sponsor o, nel caso (ii), dell Indice Sostituto ; b) (i) la formula o il metodo di calcolo di uno o più Indici siano stati oggetto di modifiche sostanziali o uno o più degli Indici sia stato oggetto di cambiamenti sostanziali in qualsiasi altro modo (diversi dalle modifiche previste nella suddetta formula o metodo per calcolare l Indice nel caso di cambiamenti degli strumenti finanziari o delle ponderazioni degli strumenti finanziari costituenti l Indice o nel caso di altri eventi di routine) da parte del relativo Sponsor ; (ii) uno o più Indici vengono cancellati e non esistono Indici Sostituti o (iii) né lo Sponsor né il Sostituto dello Sponsor calcolino e pubblichino il valore dell Indice ; l Agente per il Calcolo effettuerà il calcolo degli Interessi determinando il valore di tale Indice in base alla formula e al metodo di calcolo in uso all ultima data precedente il cambiamento o il mancato calcolo e pubblicazione, ma utilizzando sole le Azioni che erano comprese nell Indice precedentemente al cambiamento. Qualora il valore di chiusura di uno o più Indici utilizzati dall Agente per il Calcolo ai fini della determinazione degli Interessi venga corretto e le correzioni siano pubblicate dallo Sponsor o da un Sostituto dello Sponsor l Agente per il Calcolo calcolerà o ricalcolerà gli Interessi facendo riferimento al corretto livello dell' Indice. L Agente per il Calcolo non terrà conto di eventuali correzioni pubblicate dallo Sponsor, o da un Sostituto dello Sponsor, posteriormente al 14 Maggio 2004 in relazione alle Date di Rilevazione Iniziale e al 6 maggio di ogni Anno di Riferimento in relazione alle Date di Osservazione. Art Rimborso del prestito. Il Prestito Obbligazionario sarà rimborsato alla pari, in un'unica soluzione, l 11 maggio Le Obbligazioni cesseranno di essere fruttifere dalla data stabilita per il rimborso. Qualora la data di rimborso del capitale non coincida con un Giorno Bancario le Obbligazioni saranno rimborsate il Giorno Bancario immediatamente successivo senza che ciò dia luogo ad interessi. Non è prevista la facoltà di rimborso anticipato del Prestito Obbligazionario da parte dell Emittente. Art Termini di prescrizione. I diritti degli Obbligazionisti si prescrivono, per quanto concerne gli Interessi, decorsi 5 anni dalla Data di Pagamento e, per quanto concerne il capitale, decorsi 10 anni dalla Data di Scadenza. Art Servizio del prestito. Il pagamento degli Interessi e il rimborso delle Obbligazioni avranno luogo presso la Monte Titoli S.p.A. per il tramite degli intermediari autorizzati aderenti alla stessa. Art Quotazione. HVB, non appena assolte le formalità previste dalla normativa vigente, richiederà a Borsa Italiana S.p.A. l'ammissione alla quotazione ufficiale del Prestito Obbligazionario sul Mercato Telematico delle Obbligazioni e dei Titoli di Stato (M.O.T.). Art Regime fiscale. Redditi di capitale: agli Interessi ed agli altri frutti delle Obbligazioni è applicabile - nelle ipotesi e nei modi e termini previsti dal Decreto Legislativo 1 Aprile 1996, n. 239, come successivamente modificato ed integrato - l imposta sostitutiva delle imposte sui redditi nella misura del 12,50%. I redditi di capitale sono determinati in base all art. 45 comma 1 del D.P.R. 22 dicembre 1986, n. 917 ( T.U.I.R. ). Tassazione delle plusvalenze: le plusvalenze, che non costituiscono redditi di capitale, diverse da quelle conseguite nell esercizio di imprese commerciali, realizzate mediante cessione a titolo oneroso ovvero rimborso delle Obbligazioni (art. 67 del T.U.I.R. come successivamente modificato ed integrato) sono soggette ad imposta sostitutiva delle imposte sui redditi con l aliquota del 12,50%. Le plusvalenze e minusvalenze sono determinate secondo i criteri stabiliti dall'art. 68 del T.U.I.R. come successivamente modificato ed integrato e secondo le disposizioni di cui all'art. 5 e dei regimi opzionali di cui all'art. 6 (risparmio amministrato) e all'art. 7 (risparmio gestito) del Decreto Legislativo 461/97. Art. 16 Legge applicabile Le Obbligazioni sono regolate dal diritto italiano. Art Varie. Tutte le comunicazioni agli obbligazionisti saranno validamente effettuate, salvo diversa disposizione di legge, mediante avviso da pubblicare su un quotidiano a diffusione nazionale. Il possesso delle Obbligazioni comporta la piena conoscenza e accettazione di tutte le condizioni fissate nel presente Regolamento. Le Obbligazioni non sono coperte dalla garanzia del Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi.

5 Foglio Informativo per la raccolta in Titoli redatto ai sensi della disciplina in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari «HVB 2004/2009 Reload Banco Posta II bimestre 2004 a 5 anni legato all andamento di tre Indici azionari internazionali» Codice ISIN: IT Al fine di conoscere il rendimento offerto da questo titolo si raccomanda di leggere attentamente il paragrafo Rendimento nella Sezione II ed il Paragrafo Esemplificazioni nella Sezione III di questo Foglio Informativo. Sottoscrivendo le Obbligazioni, l investitore trae vantaggio dal possibile incremento, dalla stabilità o al limite anche dal decremento (a condizione che tale decremento non sia superiore al 10% rispetto al livello iniziale) dei tre Indici azionari osservati dopo tre, quattro e cinque anni rispetto alla Data di Rilevazione Iniziale (di seguito definita). Sezione I Informazioni sulla Banca Emittente. C) Cedole Eventuali (l Evento Azionario si verifica nell Anno di 1. Denominazione e forma giuridica Riferimento 2008): Bayerische Hypo und Vereinsbank Aktiengesellschaft ( HVB o l Emittente ), una banca costituita in forma di società per azioni secondo le leggi della Germania. 2. Sede legale Am Tucherpark 16 - D Monaco di Baviera, Germania. 3. Sede amministrativa ,00% 12 Arabellastrasse - D Monaco di Baviera, Germania. 4. Capitale Sociale e Riserve ,25% Alla data del 31/12/2002, l importo del capitale sociale e delle riserve di HVB ammontava a ,75% 5. euro Rating D) Cedole Eventuali (l Evento Azionario si verifica nell Anno di A3 di Moody s; A- di S&P; A di Fitch. Riferimento 2009): 6. Indirizzo telematico e L Emittente non è iscritto all'albo delle Banche tenuto dalla Banca d'italia. L'Emittente non è parte di un Gruppo Bancario italiano. L Emittente è la capogruppo dell'hvb Group. L Emittente è iscritto presso il Registro di ,00% Commercio di Monaco, Germania, con il numero HR B ,00% L Emittente è sottoposto alla vigilanza della Bundesanstalt für Finanzdienstleistungsaufsicht ( BaFin ), l'autorità federale tedesca per la vigilanza dei mercati finanziari ,75% L Emittente partecipa al Einlagensicherungsfonds, il fondo interbancario di tutela dei Le Obbligazioni pagheranno una cedola annua lorda a tasso fisso (di seguito cedola a depositi della Germania. Tale fondo, tuttavia, non copre le obbligazioni bancarie. tasso fisso ) pari al del valore nominale dell Obbligazione all 11 maggio 2005 e all 11 Informazioni sull Intermediario Offerente. maggio 2006 e pari allo del valore nominale dell Obbligazione all 11 maggio 2007, 1. Denominazione e forma giuridica all 11 maggio 2008 e all 11 maggio L Intermediario Offerente è una società per azioni denominata Poste Italiane S.p.A. (di La corresponsione delle cedole a tasso fisso è indipendente da qualsivoglia evento che seguito anche Poste ), con codice ABI interessi i mercati azionari. 2. Sede legale Poste Italiane S.p.A. ha Sede Legale in Roma, V.le Europa 190, 00144, numero di iscrizione al Registro delle imprese di Roma n /1996, codice fiscale , partita IVA All 11 maggio 2007, all 11 maggio 2008 e all 11 maggio 2009 le Obbligazioni frutteranno una cedola annuale il cui pagamento dipende dal verificarsi dell Evento Azionario definito di seguito. L Evento Azionario è costituito dal verificarsi, in un Anno di Riferimento (come di seguito definito) e relativamente a ciascuno degli Indici azionari Dow Jones EURO STOXX 50 SM, 3. Capitale Sociale e Riserve Il capitale sociale risultante dall ultimo bilancio approvato ( ) è di Euro Standard & Poor s 500, Nikkei 225 (di seguito gli Indici e, ciascuno separatamente, l Indice ) della seguente condizione: ,00, riserve Euro a seguito della delibera assembleare del Indirizzo telematico Spot ove: o,i 5. Conflitto di interesse = è la media aritmetica dei Valori di Riferimento (come di seguito definiti) Poste Italiane S.p.A. ha un interesse in conflitto svolgendo attività di collocamento con dell Indice i-esimo, rilevato in data 29 e 30 aprile e 3 e 4 maggio (ciascuna indicata come assunzione di garanzia e/o sottoscrizione a fermo del prestito e percependo da HVB una Data di Osservazione ) del t-esimo Anno di Riferimento (come di seguito definito); commissione di collocamento di cui alla Sezione III Valutazione delle componenti Spot 0,i = è la media aritmetica dei Valori di Riferimento dell Indice i-esimo (come di segui- dell'obbligazione del presente Foglio Informativo. to definito) rilevati in data 6, 7, 10, 11 maggio 2004 (ciascuna indicata come Data di Sezione II Rilevazione Iniziale ); Altre informazioni sulle caratteristiche del Prestito Obbligazionario. i = l i-esimo Indice, indicando con i=1 il Dow Jones EURO STOXX 50 SM, i=2 lo Le Obbligazioni del prestito «HVB 2004/2009 Reload BancoPosta II bimestre 2004 a 5 Standard & Poor s 500, con i=3 il Nikkei 225; anni legato all andamento di tre Indici azionari internazionali» (di seguito Reload BancoPosta t = anno 2007, 2008 e 2009 (ciascuno indicato come Anno di Riferimento ). II bimestre 2004 a 5 anni, le Obbligazioni o, in generale, il Prestito Obbligazionario ) sono Per Valore di Riferimento si intende, per ciascuno dei tre Indici, il valore di chiusura strumenti di investimento del risparmio a medio termine (cinque anni) con capitale garantito a sca- pubblicato dallo Sponsor (come di seguito definito) alla Data di Rilevazione Iniziale e denza, interesse fisso pagato annualmente e, a partire dal terzo anno, legato in parte all anda- a ciascuna Data di Osservazione. mento di tre Indici azionari: Dow Jones EURO STOXX 50 SM ; Standard & Poor s 500, Nikkei 225. Qualora l Evento Azionario si realizzi in corrispondenza dell Anno di Riferimento 2007, Il Prestito Obbligazionario, di valore nominale fino a EURO , è costituito da mas- l Obbligazione corrisponderà per ciascun Anno di Riferimento (2007, 2008 e 2009) una simo n Obbligazioni del valore nominale di Euro cadauna. cedola pari al 3,75% del valore nominale, in aggiunta alla cedola a tasso fisso dello. Le Obbligazioni sono emesse alla pari e cioè al prezzo di Euro per ogni Obbligazione Qualora l Evento Azionario si realizzi in corrispondenza dell Anno di Riferimento 2007, di pari valore nominale, all 11 maggio 2004 e sono ammesse al sistema di amministrazione l Obbligazione si trasforma, dunque, (effetto di consolidamento) in una obbligazione a accentrata della Monte Titoli S.p.A. in regime di dematerializzazione. tasso fisso che paga una cedola annuale del 4,50%. In tal caso, non si rende più neces- La durata del prestito è di cinque anni, a partire dall 11 maggio 2004 ( Data di Godimento ) fino saria la verifica dell Evento Azionario negli di Riferimento successivi. all 11 maggio 2009 ( Data di Scadenza ). Nel caso in cui, al contrario, l Evento Azionario non si dovesse verificare in corrispon- L Agente per il Calcolo per il presente Prestito Obbligazionario è HVB. denza dell Anno di Riferimento 2007, l Obbligazione corrisponderebbe, per l Anno di Riferimento 2007, solo la cedola a tasso fisso dello. In tale caso, si procederà alla Rendimento. verifica dell Evento Azionario in corrispondenza dell Anno di Riferimento A) Cedole a tasso fisso: Qualora l Evento Azionario si realizzi in corrispondenza dell Anno di Riferimento 2008, Cedola a tasso fisso l Obbligazione corrisponderà, per quell anno (2008) una cedola pari al 8,25% del valore nominale e, per l anno successivo (2009), una cedola pari al 3,75% del valore nominale Tali cedole si sommano alle cedole a tasso fisso dello Qualora l Evento Azionario si realizzi in corrispondenza dell Anno di Riferimento 2008, l Obbligazione si trasforma, dunque, in una Obbligazione a tasso fisso (effetto di con solidamento) che paga una cedola annuale lorda pari al 9,00% nell anno 2008 e al 4,50% 2008 nell anno In tal caso, non si rende più necessaria la verifica dell Evento Azionario 2009 nell Anno di Riferimento successivo. La struttura che governa l Obbligazione consente all investitore (effetto memoria) di recupe- B) Cedole Eventuali (l Evento Azionario si verifica nell Anno di Riferimento 2007): rare nell Anno di Riferimento 2008 la cedola massima non incassata nell Anno di Riferimento Nel caso in cui, al contrario, l Evento Azionario non si dovesse verificare in corrispon- denza dell Anno di Riferimento 2008, l Obbligazione corrisponderebbe, per l Anno di Riferimento 2008, soltanto la cedola a tasso fisso dello. In tale secondo caso si proce- derà alla verifica dell Evento Azionario in corrispondenza dell Anno di Riferimento Qualora l Evento Azionario si realizzi in corrispondenza dell Anno di Riferimento 2009, l Obbligazione corrisponderà una cedola pari al 12,75% del valore nominale in aggiunta ,75% alla cedola a tasso fisso dello ,75% La struttura che governa, dunque, l Obbligazione consente all investitore (effetto ,75% memoria) di recuperare nell Anno di Riferimento 2009 la cedola massima non incassa-

6 ta negli di Riferimento 2007 e Nel caso in cui, al contrario, l Evento Azionario non si dovesse verificare in corrispondenza dell Anno di Riferimento 2009, verrà corrisposta la cedola a tasso fisso pari allo del valore nominale. Il Valore di Riferimento di ciascun Indice sarà calcolato dall'agente per il Calcolo secondo le modalità stabilite all'art. 9 e all Art. 10 del Regolamento del Prestito Obbligazionario in presenza di Eventi di Turbativa del Mercato o di altri eventi inerenti gli Indici come descritti nel Regolamento del Prestito Obbligazionario, ovvero secondo le modalità stabilite dall Art. 8 del Regolamento del Prestito Obbligazionario qualora una Data di Rilevazione Iniziale o Data di Osservazione non coincida con un Giorno Lavorativo. Per Giorno Lavorativo si intende un giorno in cui ciascuno Sponsor (come di seguito definito) calcola e pubblica il Valore di Riferimento del relativo Indice (oppure lo avrebbe calcolato e pubblicato se non si fosse verificato un Evento di Turbativa del Mercato, come disciplinato all Art. 9 del Regolamento del Prestito Obbligazionario ). Per Sponsor si intende: - con riferimento al Dow Jones EURO STOXX 50 SM Index (rilevabile sul circuito Bloomberg con il codice SX5E Index, sul circuito Reuters con il codice.stoxx50e ): STOXX Limited; - con riferimento allo Standard & Poor s 500 (rilevabile sul circuito Bloomberg con il codice SPX Index, sul circuito Reuters con il codice.spx ): la Standard & Poor s Corporation, una divisione della McGraw-Hill, Inc.; - con riferimento al Nikkei 225 (rilevabile sul circuito Bloomberg con il codice NKY Index, sul circuito Reuters con il codice.n225 ): Nihon Keizai Shimbun, Inc.. I valori degli Indici sono reperibili anche sul quotidiano Il Sole 24 Ore. Gli Sponsor non danno alcuna garanzia in merito all'accuratezza e completezza dell Indice che pubblicano e non sono responsabili per eventuali errori, omissioni del rispettivo Indice e dei dati in esso inclusi né sono responsabili per eventuali interruzioni nella pubblicazione dell Indice. Gli Sponsor non hanno alcuna obbligazione e non assumono alcuna responsabilità nei confronti dei sottoscrittori e successivi acquirenti delle Obbligazioni (gli Obbligazionisti ) o di qualsiasi altro terzo per quanto riguarda le Obbligazioni e per qualsiasi danno diretto o indiretto che gli Obbligazionisti od altri terzi possano subire. L'utilizzo degli Indici da parte dell' Emittente non costituisce in alcun modo una garanzia da parte dei relativi Sponsor della commerciabilità e della redditività delle Obbligazioni e non costituisce una sollecitazione all'investimento nelle Obbligazioni da parte dei relativi Sponsor. Termini di prescrizione. I diritti degli Obbligazionisti si prescrivono, per quanto concerne gli Interessi, decorsi 5 anni dalla Data di Pagamento e, per quanto concerne il capitale, decorsi 10 anni dalla Data di Scadenza. Legge applicabile. Le Obbligazioni sono regolate dal diritto italiano. Servizio del prestito. Il pagamento degli Interessi e il rimborso delle Obbligazioni avranno luogo presso la Monte Titoli S.p.A. per il tramite degli intermediari autorizzati aderenti alla stessa. Qualora la Data di Pagamento degli Interessi e la data di rimborso del capitale non coincida con un Giorno Bancario le Obbligazioni saranno rimborsate il Giorno Bancario immediatamente successivo senza che ciò dia luogo ad interessi. Quotazione. HVB, non appena assolte le formalità previste dalla normativa vigente, richiederà a Borsa Italiana S.p.A. l'ammissione alla quotazione ufficiale del Prestito Obbligazionario sul Mercato Telematico delle Obbligazioni e dei Titoli di Stato (M.O.T.). Regime fiscale. Redditi di capitale: agli Interessi ed agli altri frutti delle Obbligazioni è applicabile - nelle ipotesi e nei modi e termini previsti dal Decreto Legislativo 1 Aprile 1996, n. 239, come successivamente modificato ed integrato - l imposta sostitutiva delle imposte sui redditi nella misura del 12,50%. I redditi di capitale sono determinati in base all art. 45 comma 1 del D.P.R. 22 dicembre 1986, n. 917 ( T.U.I.R. ). Tassazione delle plusvalenze: le plusvalenze, che non costituiscono redditi di capitale, diverse da quelle conseguite nell esercizio di imprese commerciali, realizzate mediante cessione a titolo oneroso ovvero rimborso delle Obbligazioni (art. 67 del T.U.I.R. come successivamente modificato ed integrato ) sono soggette ad imposta sostitutiva delle imposte sui redditi con l aliquota del 12,50%. Le plusvalenze e minusvalenze sono determinate secondo i criteri stabiliti dall'art. 68 del T.U.I.R. come successivamente modificato ed integrato e secondo le disposizioni di cui all'art. 5 e dei regimi opzionali di cui all'art. 6 (risparmio amministrato) e all'art. 7 (risparmio gestito) del Decreto Legislativo 461/97. Modalità e condizioni di collocamento. Le prenotazioni per l'acquisto delle Obbligazioni si potranno effettuare, compilando e firmando la relativa scheda, presso gli sportelli abilitati delle Poste Italiane S.p.A., fino al 30 aprile 2004 al prezzo di Euro per Obbligazione. Le prenotazioni potranno altresì essere effettuate per via telematica compilando la scheda di prenotazione disponibile sul sito internet di Poste Italiane S.p.A. tale opportunità è riservata ai soli correntisti postali (detentori di deposito titoli presso Poste Italiane S.p.A.) che siano abilitati al servizio BancoPosta online e che abbiano provveduto a compilare, sottoscrivere ed inviare a Poste Italiane S.p.A. l apposito documento di integrazione contrattuale disponibile sul sito nelle apposite pagine web dedicate al servizio BancoPosta online. Nel caso di prenotazioni per via telematica, la sottoscrizione delle schede di prenotazione in nome e per conto dell interessato sarà effettuata a cura di Poste Italiane S.p.A.. Le prenotazioni, accettate per importi nominali di Euro o multipli, saranno soddisfatte nei limiti dei quantitativi disponibili presso Poste Italiane S.p.A.. Le prenotazioni effettuate presso gli Uffici Postali possono essere revocate sottoscrivendo l apposito modulo disponibile presso gli Uffici Postali, entro i tre giorni di calendario decorrenti dalla data di sottoscrizione della scheda di prenotazione e, comunque, non oltre la data di chiusura del periodo di collocamento. Al momento della ricezione della prenotazione delle Obbligazioni Reload BancoPosta II bimestre 2004 a 5 anni ed al fine di garantire la disponibilità dei fondi necessari a tale prenotazione, Poste Italiane provvede ad apporre sul conto di regolamento relativo un vincolo di indisponibilità, pari all importo nominale prenotato, fino alla data di regolamento della prenotazione. L importo su cui è apposto il vincolo di indisponibilità rimane fruttifero fino alla stessa data di regolamento. Poste Italiane si riserva di chiudere anticipatamente il collocamento (anche laddove non sia stato raggiunto l importo massimo) ovvero di prorogarne il periodo a suo insindacabile giudizio, mediante avviso effettuato, anche per il tramite dell emittente, almeno su uno dei principali quotidiani economici nazionali. Il pagamento delle Obbligazioni sottoscritte dovrà essere effettuato per valuta 11 maggio Per ogni prenotazione soddisfatta Poste Italiane invierà apposita Nota Informativa attestante l avvenuta assegnazione delle Obbligazioni e le condizioni di aggiudicazione delle stesse. Procedura di reclamo. Il cliente può proporre reclamo nei confronti di Poste Italiane per iscritto per qualunque questione derivante dalla sottoscrizione delle Obbligazioni. Il reclamo deve essere proposto, a pena di inammissibilità, entro e non oltre 180 (centottanta) giorni dalla data di effettuazione della prenotazione. Il reclamo deve essere inviato a Poste Italiane utilizzando l apposito modulo (a disposizione della clientela presso gli Uffici Postali o sul sito Internet di Poste Italiane mediante: a) lettera raccomandata con ricevuta di ritorno indirizzata a Poste Italiane S.p.A., casella postale 160, Perugia; b) fax al n. 06/ ; c) trasmissione telematica dall apposita pagina web del sito Internet Il reclamo potrà essere presentato anche in carta libera purché contenente tutti gli elementi necessari ad identificare il reclamante e l operazione/servizio oggetto del reclamo. L Ufficio Reclami, ai sensi delle disposizioni emanate dalla Consob, evade la richiesta entro il termine massimo di 90 (novanta) giorni dal ricevimento del reclamo. Sezione III Informazioni sui rischi dell operazione. Fatto salvo quanto indicato al punto 2d di questa Sezione ( Rischio Emittente ), le Obbligazioni attribuiscono al sottoscrittore la certezza del rimborso a scadenza del capitale investito ed il pagamento annuale di una cedola a tasso fisso. Attribuiscono al sottoscrittore, inoltre, la possibilità di ottenere, dal terzo anno in poi, il pagamento annuale di una cedola la cui entità dipende dall andamento di tre Indici azionari. L investimento nelle Obbligazioni comporta, pertanto, i rischi propri di un investimento in titoli obbligazionari a tasso fisso, collegati alle fluttuazioni dei tassi di interesse sui mercati finanziari che si ripercuotono sui prezzi e quindi sui rendimenti dei titoli in modo tanto più accentuato quanto più è lunga la loro vita residua. L investimento nei titoli oggetto dell emissione comporta, inoltre, negli ultimi tre anni, un rischio associato all andamento dei tre Indici azionari: questa circostanza fa sì che l interesse dei titoli in esame negli ultimi tre anni non può essere predeterminato, riflettendo gli elementi di rischiosità tipici di un investimento azionario. Così, per come esemplificato nel Paragrafo 3 di questa Sezione III, nella peggiore delle ipotesi gli Interessi saranno comunque pari al del valore nominale per i primi due anni e allo del valore nominale negli anni successivi, cui corrisponde un rendimento effettivo annuo lordo, in capitalizzazione composta, dell 1,67% (rendimento effettivo annuo lordo minimo garantito). Tale investimento, quindi, non potrà mai avere valore pari a zero o negativo. I titoli del presente prestito sono scomponibili, sotto il profilo finanziario, in una componente obbligazionaria e in una componente derivativa implicita; inoltre l investitore dovrà tenere conto dei consueti elementi di rischiosità tipici di un investimento in titoli obbligazionari (i cosiddetti rischi finanziari ) di seguito descritti. 1. Valutazione delle componenti del titolo. Valore componente obbligazionaria:...90,95% Valore componente derivativa:...6,55% Prezzo netto per l Emittente:...97,50% Commissione media attesa di collocamento:...2,50% Prezzo di emissione:...100,00% 1a. Componente obbligazionaria La componente obbligazionaria è rappresentata da una Obbligazione a tasso fisso che paga una cedola a tasso fisso (n.b.: tenendo sempre in considerazione le ipotesi formulate nella Sezione III, Paragrafo 3 - Esemplificazioni) pari al del valore nominale per i primi due anni ed allo del valore nominale per i tre anni successivi. 1b. Componente derivativa Sottoscrivendo le Obbligazioni strutturate Reload BancoPosta II bimestre 2004 a 5 anni, l investitore compra implicitamente una opzione rainbow call sulla scadenza 11 maggio 2007 e due opzioni rainbow knock-out calls sulle 2 scadenze 11 maggio 2008 e 11 maggio Attraverso l acquisto della prima call l investitore matura il diritto a percepire alla fine dell Anno di Riferimento 2007, 2008 e 2009 un coupon annuale pari al 3,75%, che si somma allo già incorporata nella componente obbligazionaria. L Evento Azionario che determina l esercizio della prima call è determinato dal fatto che, per tutti e tre gli Indici, sia verificata, alla fine dell Anno di Riferimento 2007, la condizione: Spot o,i Se verificata la condizione di cui sopra oltre a determinare l esercizio della prima call, implica, altresì, il venir meno (caratteristica Knock Out) della seconda e della terza call. Posto che sia ancora in esistenza (i.e. la condizione di cui sopra non si è verificata), la seconda call attribuisce all investitore il diritto di percepire un coupon annuale pari al 8,25% alla fine dell Anno di Riferimento 2008 e pari al 3,75% alla fine dell Anno di Riferimento Entrambi tali cedole si vanno a sommare alla cedola a tasso fisso dello già incorporata nella componente obbligazionaria. L Evento Azionario che determina l esercizio della seconda call è determinato dal fatto che, per tutti e tre gli Indici, sia verificata, alla fine dell Anno di Riferimento 2008, la condizione: Spot o,i La condizione di cui sopra, oltre a determinare, se verificata, l esercizio della seconda call, implica, altresì, il venir meno (caratteristica Knock Out) della terza call. Posto che sia ancora in esistenza (i.e. la condizione precedentemente non si è verificata), la terza call attribuisce all investitore il diritto di percepire un coupon annuale pari al 12,75% alla fine dell Anno di Riferimento Tale cedola si va a sommare alla cedola a tasso fisso dello già incorporata nella componente obbligazionaria. L Evento Azionario che determina l esercizio della terza call è determinato dal fatto che, per tutti e tre gli Indici, sia verificata, alla fine dell Anno di Riferimento 2009, la condizione: Spot o,i

7 Il valore totale della componente derivativa (costituito dalle 3 opzioni calls) è stato determinato sulla base delle condizioni di mercato dell 11 marzo 2004 sulla base di simulazioni di tipo Montecarlo, utilizzando una volatilità media su base annua del 15,26% per i tre Indici azionari ed un tasso risk-free del 3,24%. Il rendimento effettivo lordo, al netto della componente derivativa, è pari, in capitalizzazione composta al 3,13% su base annua. 2. Rischi finanziari 2a. Rischio di prezzo. È il rischio di oscillazione del prezzo di mercato secondario del titolo durante la vita dell' Obbligazione. Nel caso del prestito Reload BancoPosta II bimestre 2004 a 5 anni le oscillazioni di prezzo dipendono essenzialmente dai seguenti quattro elementi: l andamento dei tassi di interesse (un aumento dei tassi di interesse ridurrebbe il prezzo delle Obbligazioni ), l andamento dei tre Indici azionari (un andamento positivo accrescerebbe il prezzo delle Obbligazioni ), la loro volatilità (un aumento della volatilità determinerebbe un aumento del prezzo delle Obbligazioni ), la loro correlazione (un aumento della correlazione tra gli Indici determinerebbe un aumento del prezzo delle Obbligazioni ). Se il risparmiatore volesse pertanto vendere il titolo prima della scadenza naturale dei cinque anni, il valore dello stesso potrebbe quindi anche risultare inferiore al prezzo di sottoscrizione (100% del valore nominale). È da notare che, a seguito del verificarsi dell Evento Azionario, le Obbligazioni si trasformano in Obbligazioni a tasso fisso lasciando esposto l investitore al solo andamento dei tassi di interesse. 2b. Rischio di variazione del sottostante. A partire dal terzo anno, le Obbligazioni riconoscono al sottoscrittore una cedola soggetta al verificarsi di un evento legato all andamento dei tre Indici. Pertanto l'effettivo rendimento delle Obbligazioni non può essere predeterminato, ma rimane ancorato all'andamento dei mercati azionari, ed in particolare all'andamento degli Indici azionari sottostanti. Tuttavia, anche nel caso di andamento fortemente negativo dei mercati azionari, il sottoscrittore avrà comunque diritto ad una cedola a tasso fisso pari allo, pagata nel 2007, nel 2008, e nel Il rendimento delle Obbligazioni derivante dalle cedole soggette al verificarsi dell evento legato all andamento dei tre Indici può variare in maniera sfavorevole al sottoscrittore e, al limite, annullarsi al variare in senso negativo degli Indici sottostanti, ma senza compromettere il capitale investito inizialmente e la cedola a tasso fisso dello, percepibile a partire dal terzo anno. 2c. Rischio liquidità. Tale rischio è rappresentato dall impossibilità o dalla difficoltà di poter liquidare il proprio investimento prima della sua scadenza naturale. Tale rischio si ridimensiona nel caso di quotazione dei titoli su un mercato regolamentato. Per le Obbligazioni, è prevista la quotazione sul Mercato Telematico delle Obbligazioni e dei Titoli di Stato (M.O.T.). Sia prima che dopo la quotazione sul M.O.T., Commerzbank AG fornirà giornalmente e su base continuativa la quotazione del titolo. 2d. Rischio emittente. Sottoscrivendo le Obbligazioni, si diventa finanziatori di HVB e, quindi, si assume il rischio che detto emittente non possa essere in grado di onorare i propri obblighi relativamente al pagamento delle cedole e/o al rimborso del capitale di detto prestito. 3. Esemplificazioni Ciascuna Obbligazione pagherà per ciascuno dei primi due anni una cedola a tasso fisso pari al del valore nominale sottoscritto. Per ciascuno dei successivi tre anni (dal terzo al quinto) ogni Obbligazione pagherà Interessi annui legati al verificarsi dell Evento Azionario (art. 7 del Regolamento del Prestito Obbligazionario ), comunque non inferiori allo. Il meccanismo di funzionamento della cedola soggetta all Evento Azionario è particolarmente vantaggioso, in quanto è sufficiente che l Evento Azionario si verifichi al terzo anno per fissare automaticamente al 4,50% lordo il valore della cedola pagata all investitore, sia per quell anno che per i due anni successivi ( effetto consolidamento ). Qualora l Evento Azionario non si verifichi in nessun anno, dal terzo al quinto, la cedola pagata all investitore sarà pari allo lordo annuo; tuttavia, se l Evento Azionario si verifica in un anno successivo al terzo, grazie al c.d. effetto memoria gli Interessi pagati nell anno di verifica dell Evento Azionario sarà pari al 4,50% maggiorato di un ulteriore 4,50% per ciascun anno in cui non si è verificato l Evento Azionario. Così, qualora l Evento Azionario si verifichi al quarto anno, l investitore riceverà un importo pari allo lordo al terzo anno ed un importo pari al 9,00% lordo al quarto anno; grazie all effetto consolidamento, inoltre, si assicurerà il pagamento di una cedola pari al 4,50% lordo al quinto anno. Qualora l Evento Azionario dovesse verificarsi solo al quinto anno, l investitore riceverà un importo pari allo lordo al terzo anno ed al quarto anno ed una cedola pari al 13,50% lordo al quinto anno (cedola comprensiva di un importo pari al 4,50% per ciascuno dei due anni in cui non si è verificato l Evento Azionario ). Considerando le cedole a tasso fisso dei primi due anni e gli Interessi dello annuo lordo comunque garantiti dal terzo al quinto anno, il titolo presenta un rendimento effettivo annuo lordo, in capitalizzazione composta, pari all 1,67% (rendimento effettivo annuo lordo minimo garantito). Si riportano qui di seguito tutti i quattro scenari che si possono realizzare ordinati in senso crescente tenendo conto del rendimento effettivo lordo a scadenza dell obbligazione : 3a. La situazione meno favorevole per il sottoscrittore La situazione meno favorevole per il sottoscrittore si manifesta se l Evento Azionario non si verifica né al terzo anno, né al quarto anno, né al quinto anno: gli Interessi totali corrisposti al sottoscrittore, in tale circostanza, saranno dati dalla sola cedola a tasso fisso pari al per i primi due anni e allo nei successivi tre anni. Il rendimento effettivo lordo del titolo, in capitalizzazione composta, in questo caso è pari all 1,67%. L esempio di cui sopra trova conferma nella seguente Tabella: Verificarsi dell Evento Cedola percepita Anno Primo Anno Secondo Anno Terzo Anno Quarto Anno Quinto dall investitore anni, e da una cedola pari al 4,50% lordo al terzo anno, al quarto anno ed al quinto anno. Il rendimento effettivo lordo del titolo, in capitalizzazione composta, in questo caso è pari al 3,87%. L esempio di cui sopra trova conferma nella seguente Tabella: Verificarsi dell Evento Cedola percepita dall investitore Anno Primo Anno Secondo Anno Terzo SI 4,50% Anno Quarto 4,50% Anno Quinto 4,50% 3c. Una situazione intermedia per il sottoscrittore Se l Evento Azionario non si verifica al terzo anno e si verifica al quarto anno, gli Interessi totali corrisposti al sottoscrittore, in tale circostanza, saranno dati dalla cedola a tasso fisso del prevista per i primi due anni, da una cedola pari allo lordo al terzo anno, da una cedola pari al 9,00% lordo al quarto anno e da una cedola pari al 4,50% lordo al quinto anno. Il rendimento effettivo lordo del titolo, in capitalizzazione composta, in questo caso è pari al 3,98%. L esempio di cui sopra trova conferma nella seguente Tabella: Verificarsi dell Evento Cedola percepita dall investitore Anno Primo Anno Secondo Anno Terzo Anno Quarto SI 9,00% Anno Quinto 4,50% 3d. La situazione più favorevole per il sottoscrittore La situazione più favorevole in termini di rendimento per il sottoscrittore si manifesta se l Evento Azionario non si verifica né al terzo anno, né al quarto anno e si verifica al quinto anno. Gli Interessi totali corrisposti al sottoscrittore, in tale circostanza, saranno dati dalla cedola a tasso fisso del per i primi due anni, da una cedola pari allo lordo al terzo ed al quarto anno e da una cedola pari al 13,50% lordo al quinto anno. Il rendimento effettivo lordo del titolo, in capitalizzazione composta, in questo caso è pari al 4,06%. L esempio di cui sopra trova conferma nella seguente Tabella: Verificarsi dell Evento Cedola percepita dall investitore Anno Primo Anno Secondo Anno Terzo Anno Quarto Anno Quinto SI 13,50% Le Obbligazioni non sono coperte dalla garanzia del Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi. Legenda In aggiunta ai termini definiti nel testo, si prega di voler considerare le seguenti definizioni. Per Rating si intende il giudizio, espresso attraverso combinazioni di lettere o cifre ( ad es.: AAA; A1; BB; B2), sulla capacità dell Emittente di rimborsare gli strumenti finanziari emessi o sull idoneità dello stesso strumento finanziario da questi emesso ad essere rimborsato, rilasciato da società indipendenti da gruppi industriali, commerciali e finanziari. Per Emissione alla pari si intende la modalità di emissione che comporta per l investitore un prezzo di sottoscrizione pari al valore nominale del titolo sottoscritto. Ad esempio, se il valore nominale di un titolo è pari a euro 1.000, il prezzo di sottoscrizione per l'investitore sarà pari ad euro Per Data di Godimento si intende la data a partire dalla quale le Obbligazioni producono Interessi, come dettagliatamente specificato nel Regolamento. Per Agente per il Calcolo si intende il soggetto incaricato di effettuare le rilevazioni ed i calcoli per il computo degli Interessi. Per Tasso interno di rendimento si intende, il tasso di interesse medio che porta il valore attuale dei flussi futuri di un investimento allo stesso valore del costo necessario ad operare quel dato investimento. Nel caso dell'investitore in Obbligazioni, si tratta di rendere equivalenti il prezzo pagato per l'obbligazione ai flussi futuri attualizzati da essa generati. Per Rimborso alla pari si intende la modalità di rimborso che comporta il rimborso a scadenza di un ammontare pari al valore nominale del titolo. Ad esempio, se il valore nominale del titolo è pari a euro 1.000, l'ammontare rimborsato a scadenza sarà pari ad euro Per Capitalizzazione Composta si intende il regime di capitalizzazione per cui l interesse maturato nel periodo di capitalizzazione viene aggiunto al capitale e produce anch esso Interessi nei periodi successivi. Per Opzione di tipo Rainbow Knock Out Call si intende un particolare tipo di strumento finanziario derivato appartenente alla categoria delle opzioni, il cui pagamento dipende dal fatto che un certo evento attinenti ai mercati azionari di riferimento non si sia verificato (caratteristica Knock Out) e dall andamento dei titoli azionari con le migliori o peggiori performance nel periodo considerato. L'applicazione di tali strumenti finmanziari nell'ambito del Prestito Obbligazionario è dettagliatamente descritta alla Sezione II, paragrafo Rendimento del presente Foglio Informativo. Per Tasso Risk Free si intende il rendimento di un investimento che viene offerto da uno strumento finanziario che non presenta caratteristiche di rischiosità. Il tipico esempio di rendimenti privi di rischio è fornito dai rendimenti dei Titoli di Stato che vengono, in genere, considerati come privi di rischio di insolvenza del debitore. Per Volatilità si intende la misura dell oscillazione del valore di un attività finanziaria intorno alla propria media. 3b. Una situazione intermedia per il sottoscrittore Se l Evento Azionario si verifica al terzo anno gli Interessi totali corrisposti al sottoscrittore, in tale circostanza, saranno dati dalla cedola a tasso fisso del prevista per i primi due

8

Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI

Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI CODICE ISIN IT0003809826 SERIES : 16 Art. 1 - Importo e titoli Il Prestito

Dettagli

OFFERTA DI OBBLIGAZIONI BLPR S.P.A. 4,60% 2011-2016 54MA ISIN IT0004734932

OFFERTA DI OBBLIGAZIONI BLPR S.P.A. 4,60% 2011-2016 54MA ISIN IT0004734932 Banca del Lavoro e del Piccolo Risparmio S.p.A. - Sede legale e amministrativa in Benevento, Contrada Roseto - 82100 Aderente al Fondo Interbancario di tutela dei depositi Capitale sociale e Riserve al

Dettagli

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri Prospetto Informativo Semplificato per l offerta al pubblico di strumenti diversi dai titoli di capitale emessi in modo continuo o ripetuto da banche di cui all art. 34-ter, comma 4 del Regolamento Consob

Dettagli

«Dexia Crediop Obbligazioni legate all Inflazione con floor 28.03.2012 di nominali massimi Euro 250.000.000»

«Dexia Crediop Obbligazioni legate all Inflazione con floor 28.03.2012 di nominali massimi Euro 250.000.000» Sede legale e amministrativa: Via Venti Settembre, 30 00187 Roma Tel. 06.4771.1 Fax 06. 4771.5952 Sito internet: www.dexia-crediop.it n iscrizione all Albo delle Banche: 5288 Capogruppo del Gruppo bancario

Dettagli

BANCA CARIGE S.p.A. Cassa di Risparmio di Genova e Imperia. Condizioni Definitive alla Nota informativa dei Prestiti Obbligazionari denominati

BANCA CARIGE S.p.A. Cassa di Risparmio di Genova e Imperia. Condizioni Definitive alla Nota informativa dei Prestiti Obbligazionari denominati BANCA CARIGE S.p.A. Cassa di Risparmio di Genova e Imperia Sede legale in Genova, Via Cassa di Risparmio, 15 Iscritta all Albo delle Banche al n. 6175.4 Capogruppo del Gruppo CARIGE iscritto all albo dei

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il presente documento ha finalità meramente illustrative della tassazione degli interessi e degli altri redditi

Dettagli

A) Informazioni generali. 1. L Impresa di assicurazione

A) Informazioni generali. 1. L Impresa di assicurazione A) Informazioni generali 1. L Impresa di assicurazione Parte I del Prospetto d Offerta - Informazioni sull investimento e sulle coperture assicurative Parte I del Prospetto d Offerta Informazioni sull

Dettagli

Luglio 2007. Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati

Luglio 2007. Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Luglio 2007 Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Indice Preambolo... 3 1. Campo

Dettagli

BANCO POPOLARE S.C. SERIE 356 TASSO MISTO CON CAP 31.10.2013 31.10.2018

BANCO POPOLARE S.C. SERIE 356 TASSO MISTO CON CAP 31.10.2013 31.10.2018 Banco Popolare Società Cooperativa - Sede legale in Verona, Piazza Nogara, n. 2 Società capogruppo del Gruppo bancario Banco Popolare Iscritta all albo delle banche al n. 5668 Capitale sociale, al 31 marzo

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014 CIRCOLARE N. 21/E Direzione Centrale Normativa Roma, 10 luglio 2014 OGGETTO: Fondi di investimento alternativi. Articoli da 9 a 14 del decreto legislativo 4 marzo 2014, n. 44 emanato in attuazione della

Dettagli

CONVENZIONE TRA. Associazione Bancaria Italiana, con sede in Roma, Piazza del Gesù 49, Codice fiscale n. 02088180589 (di seguito l ABI );

CONVENZIONE TRA. Associazione Bancaria Italiana, con sede in Roma, Piazza del Gesù 49, Codice fiscale n. 02088180589 (di seguito l ABI ); CONVENZIONE TRA il Ministero dello Sviluppo Economico, con sede in Roma, Via Vittorio Veneto 33, Codice fiscale n. 80230390587 (di seguito il Ministero ); E Associazione Bancaria Italiana, con sede in

Dettagli

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI)

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) - 1 - LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

CIRCOLARE N. 1276. a) istituiti per soddisfare specificatamente esigenze di interesse generale, aventi carattere non industriale o commerciale;

CIRCOLARE N. 1276. a) istituiti per soddisfare specificatamente esigenze di interesse generale, aventi carattere non industriale o commerciale; CIRCOLARE N. 1276 Condizioni generali per l accesso al credito della gestione separata della Cassa depositi e prestiti società per azioni (CDP), ai sensi dell art. 5 comma 7 lettera a), primo periodo,

Dettagli

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U)

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Il presente prodotto è distribuito dalle Agenzie Vittoria Assicurazioni

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Fonti normative Il principale testo normativo che disciplina il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato è il decreto legislativo 1 aprile

Dettagli

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI 1 INTRODUZIONE Il Consiglio di Amministrazione di Kairos Julius Baer Sim (di seguito la KJBSIM ) ha approvato il presente documento al fine di formalizzare

Dettagli

- Politica in materia di esecuzione e trasmissione degli ordini -

- Politica in materia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Unipol Banca S.p.A. Sede Legale e Direzione Generale: piazza della Costituzione, 2-40128 Bologna (Italia) tel. +39 051 3544111 - fax +39 051 3544100/101 Capitale sociale i.v. Euro 897.384.181 Registro

Dettagli

Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me.

Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me. Informazioni sulla banca. Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me. Intesa Sanpaolo S.p.A. Sede legale e amministrativa: Piazza San Carlo 156-10121 Torino. Tel.: 800.303.306 (Privati),

Dettagli

Le reverse convertible. Cosa sono e quali rischi comportano per chi le acquista. Ottobre 2012. Consob Divisione Tutela del Consumatore

Le reverse convertible. Cosa sono e quali rischi comportano per chi le acquista. Ottobre 2012. Consob Divisione Tutela del Consumatore Le reverse convertible Cosa sono e quali rischi comportano per chi le acquista Ottobre 2012 Consob Divisione Tutela del Consumatore Indice Introduzione 3 Le reverse convertible 4 Cos è una reverse convertible

Dettagli

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea straordinaria, recante: Attribuzione al Consiglio di Amministrazione

Dettagli

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A.

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A. COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA Ufficio Mercati Alla cortese attenzione del dott. Salini Telefax n. 06 8477 757 Ufficio OPA Alla cortese attenzione della dott.sa Mazzarella Telefax n. 06

Dettagli

Tassi a pronti ed a termine (bozza)

Tassi a pronti ed a termine (bozza) Tassi a pronti ed a termine (bozza) Mario A. Maggi a.a. 2006/2007 Indice 1 Introduzione 1 2 Valutazione dei titoli a reddito fisso 2 2.1 Titoli di puro sconto (zero coupon)................ 3 2.2 Obbligazioni

Dettagli

FINANZIAMENTI IMPORT

FINANZIAMENTI IMPORT Aggiornato al 01/01/2015 N release 0004 Pagina 1 di 8 INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione e forma giuridica: BANCA INTERPROVINCIALE S.p.A. Forma giuridica: Società per Azioni Sede legale e amministrativa:

Dettagli

Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking.

Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking. Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking. Servizi via internet, cellulare e telefono per aziende ed enti. Informazioni sulla banca. Intesa Sanpaolo S.p.A. Sede legale e amministrativa: Piazza

Dettagli

CONVENZIONE QUADRO TRA

CONVENZIONE QUADRO TRA PROVINCIA DI PESARO E URBINO CONVENZIONE QUADRO Espletamento dei servizi finanziari connessi all emissione di prestiti obbligazionari ed altri servizi finanziari accessori e servizio di advisory per la

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO INFORMAZIONI SULLA BANCA UNIPOL BANCA S.p.A. SEDE LEGALE

Dettagli

STRATEGIA SINTETICA. Versione n. 4 del 24/05/2011

STRATEGIA SINTETICA. Versione n. 4 del 24/05/2011 STRATEGIA SINTETICA Versione n. 4 del 24/05/2011 Revisione del 24/05/2011 a seguito circolare ICCREA 62/2010 (Execution Policy di Iccrea Banca aggiornamento della Strategia di esecuzione e trasmissione

Dettagli

Comunicazione ai titolari di Azioni dei seguenti comparti di GO UCITS ETF Solutions Plc (già ETFX Fund Company Plc) (la "Società"):

Comunicazione ai titolari di Azioni dei seguenti comparti di GO UCITS ETF Solutions Plc (già ETFX Fund Company Plc) (la Società): 24 luglio 2014 Comunicazione ai titolari di Azioni dei seguenti comparti di GO UCITS ETF Solutions Plc (già ETFX Fund Company Plc) (la "Società"): ETFS WNA Global Nuclear Energy GO UCITS ETF (ISIN: IE00B3C94706)

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO Apertura di credito per finanziamenti a fronte di certificati/dichiarazioni di conformità di autoveicoli

FOGLIO INFORMATIVO Apertura di credito per finanziamenti a fronte di certificati/dichiarazioni di conformità di autoveicoli FOGLIO INFORMATIVO Apertura di credito per finanziamenti a fronte di certificati/dichiarazioni di conformità di autoveicoli INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione Credito Emiliano SpA Iscrizione in albi

Dettagli

Lettera agli azionisti

Lettera agli azionisti Lettera agli azionisti Esercizio 24 2 Messaggio dei dirigenti del gruppo Gentili signore e signori Rolf Dörig e Patrick Frost Il 24 è stato un anno molto positivo per Swiss Life. Anche quest anno la performance

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE BANCO POPOLARE S.C. SERIE 307 STEP UP CALLABLE 31.01.2013 31.01.2018 ISIN IT0004884216. "BANCO POPOLARE Società Cooperativa

CONDIZIONI DEFINITIVE BANCO POPOLARE S.C. SERIE 307 STEP UP CALLABLE 31.01.2013 31.01.2018 ISIN IT0004884216. BANCO POPOLARE Società Cooperativa CONDIZIONI DEFINITIVE relative all offerta delle Obbligazioni BANCO POPOLARE S.C. SERIE 307 STEP UP CALLABLE 31.01.2013 31.01.2018 ISIN IT0004884216 da emettersi nell ambito del programma di offerta e/o

Dettagli

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Finalità La finalità del presente Principio è quella di definire il trattamento contabile delle imposte sul reddito. L aspetto principale della

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTO IMPORT IN EURO O DIVISA

FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTO IMPORT IN EURO O DIVISA NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI Redatto ai sensi del decreto legislativo 1 settembre 1993, titolo VI del Testo Unico ed ai sensi delle Istruzioni di Vigilanza

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno (delibera CdA 17 Dicembre 2012) LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive

Dettagli

Aggiornato al 19/12/2014 1

Aggiornato al 19/12/2014 1 SERVIZI Estero Foglio Informativo n. 041108 Finanziamenti Import TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI Titolo VI (artt. 115-128) Testo Unico Bancario FOGLI INFORMATIVI INFORMAZIONI SULLA BANCA

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT

FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCA CREMASCA Credito Cooperativo Società Cooperativa Piazza Garibaldi 29 26013 Crema (CR) Tel.: 0373/8771 Fax: 0373/259562

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati Pagina 1/8 FOGLIO INFORMATIVO 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati INFORMAZIONI SULLA BANCA CASSA DI RISPARMIO DI VOLTERRA S.p.A. Sede Legale: Piazza dei Priori, 16/18 56048 Volterra (PI) Tel.:

Dettagli

postafuturo partecipa special Ed. ottobre 2013

postafuturo partecipa special Ed. ottobre 2013 postafuturo partecipa special Ed. ottobre 2013 Contratto di assicurazione sulla vita con partecipazione agli utili Il presente Fascicolo Informativo contenente la Scheda Sintetica, la Nota Informativa,

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Modulo DATI INFORMATIVI FINANZIARI ANNUALI per gli emittenti industriali LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Data : 03/05/2011 Versione : 1.3 1 Revisioni Data Versione Cap./ Modificati 03/05/2010 1.0-13/05/2010

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

Uno Assicurazioni SpA Gruppo Lungavita

Uno Assicurazioni SpA Gruppo Lungavita Uno Assicurazioni SpA Gruppo Lungavita PIANO INDIVIDUALE PENSIONISTICO DI TIPO ASSICURATIVO - FONDO PENSIONE Iscritto all Albo tenuto dalla Covip con il n. *** Nota informativa per i potenziali aderenti

Dettagli

Aviva Top Valor Contratto di Assicurazione a Vita Intera a Premio Unico a Prestazioni Rivalutabili

Aviva Top Valor Contratto di Assicurazione a Vita Intera a Premio Unico a Prestazioni Rivalutabili Aviva Top Valor Contratto di Assicurazione a Vita Intera a Premio Unico a Prestazioni Rivalutabili IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTENENTE: Scheda Sintetica; Nota Informativa; Condizioni di Assicurazione

Dettagli

STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI

STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI (IN VIGORE DAL 1 DICEMBRE 2014) INDICE POLITICA... 1 1 DISPOSIZIONI

Dettagli

Fideiussione Corporate (la "Garanzia")

Fideiussione Corporate (la Garanzia) Fideiussione Corporate (la "Garanzia") OGGETTO: A ciascun detentore di obbligazioni convertibili in azioni della società Sacom S.p.A. denominati "Sacom 2013 2018 Obbligazioni Convertibili" (ciascun Obbligazionista,

Dettagli

PROTEZIONE E CRESCITA PIÙ

PROTEZIONE E CRESCITA PIÙ Società del Gruppo ALLIANZ S.p.A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE A VITA INTERA A PREMIO UNICO E PRESTAZIONI RIVALUTABILI PROTEZIONE E CRESCITA PIÙ IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTENENTE: SCHEDA SINTETICA

Dettagli

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori ABC degli investimenti Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori I vantaggi di investire con Fidelity Worldwide Investment Specializzazione Fidelity è una società indipendente e si

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTI IMPORT, ANTICIPI E PREFINANZIAMENTI EXPORT, FINANZIAMENTI SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE (questi ultimi se non rientranti nel credito ai consumatori)

Dettagli

BANCOPOSTA FONDI S.p.A. SGR appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE

BANCOPOSTA FONDI S.p.A. SGR appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE BancoPostaFondi SGR BANCOPOSTA FONDI S.p.A. SGR appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE del Fondo Comune d Investimento Mobiliare Aperto Armonizzato denominato BancoPosta Obbligazionario

Dettagli

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. IDENTITÀ E CONTATTI DEL FINANZIATORE/ INTERMEDIARIO DEL CREDITO Finanziatore/Emittente CartaSi S.p.A. Indirizzo Corso Sempione, 55-20145 Milano Telefono 02.3488.1 Fax 02.3488.4115 Sito web www.cartasi.it

Dettagli

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio.

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. Provvedimento 20 settembre 1999 Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. IL GOVERNATORE DELLA BANCA D ITALIA Visto il decreto legislativo del 24 febbraio 1998, n. 58 (testo

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG)

Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG) INFORMAZIONI SULLA BANCA FOGLIO INFORMATIVO BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI LOCOROTONDO Cassa Rurale ed Artigiana - Società Cooperativa Piazza Marconi, 28-70010 Locorotondo (BA) Tel.: 0804351311 - Fax:

Dettagli

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014)

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) 1. LA NORMATVA DI RIFERIMENTO. La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento europeo nel 2004

Dettagli

SERVIZIO DI OPERATIVITÀ TRAMITE FILIALI DI ALTRE BANCHE DEL GRUPPO UNIONE DI BANCHE ITALIANE

SERVIZIO DI OPERATIVITÀ TRAMITE FILIALI DI ALTRE BANCHE DEL GRUPPO UNIONE DI BANCHE ITALIANE DISCIPLINA DELLA TRASPARENZA DELLE CONDIZIONI CONTRATTUALI DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI - (Titolo VI Testo Unico Bancario - D. Lgs. 385/1993) FOGLIO INFORMATIVO Il presente Foglio

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

Redditi diversi Prof. Maurizio Sebastiano Messina. Redditi diversi

Redditi diversi Prof. Maurizio Sebastiano Messina. Redditi diversi Redditi diversi Redditi diversi - art. 67 Sono redditi diversi se non costituiscono redditi di capitale, ovvero se non sono conseguiti nell esercizio di arti e professioni o di imprese commerciali, o da

Dettagli

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE (STRUMENTI DERIVATI ED ALTRI VALORI MOBILIARI) Ove non espressamente specificato i riferimenti normativi si intendono fatti al decreto del Ministro dell economia e

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT

FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCA DI PESCIA-CREDITO COOPERATIVO SOC.COOP. Via Alberghi n. 26-51012 - PESCIA (PT) Tel. : 0572-45941 - Fax: 0572-451621 Email:

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di Sintesi - Documento adottato con delibera del Consiglio di Amministrazione del 07/07/ 2009 Ai sensi degli artt, 45-46-47-48 del Regolamento

Dettagli

GUIDA ALL AUMENTO DI CAPITALE.

GUIDA ALL AUMENTO DI CAPITALE. GUIDA ALL AUMENTO DI CAPITALE. CONSERVA QUESTA GUIDA, TI SARÀ UTILE NEL PERIODO DI OFFERTA. IL PRESENTE DOCUMENTO NON È UN PROSPETTO INFORMATIVO, OGNI DECISIONE DI INVESTIMENTO DEVE ESSERE ASSUNTA SOLO

Dettagli

POPOLARE VITA S.p.A.

POPOLARE VITA S.p.A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE SULLA VITA IN FORMA MISTA, A PREMIO UNICO CON RIVALUTAZIONE ANNUALE DEL CAPITALE (TARIFFA N. 560) Orizzonte Sicuro Il presente Fascicolo Informativo, contenente: la Scheda Sintetica;

Dettagli

Contratto di assicurazione mista a premio unico con rivalutazione del capitale e cedola annua (Tariffa 21CM)

Contratto di assicurazione mista a premio unico con rivalutazione del capitale e cedola annua (Tariffa 21CM) Certezza Più Contratto di assicurazione mista a premio unico con rivalutazione del capitale e cedola annua (Tariffa 21CM) Il presente Fascicolo Informativo, contenente la Scheda Sintetica, la Nota Informativa,

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi -

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi - Direttiva 2004/39/CE "MIFID" (Markets in Financial Instruments Directive) Direttiva 2006/73/CE - Regolamento (CE) n. 1287/2006 Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi

Dettagli

CIRCOLARE N. 15/E. Roma, 10 maggio 2013. Direzione Centrale Normativa

CIRCOLARE N. 15/E. Roma, 10 maggio 2013. Direzione Centrale Normativa CIRCOLARE N. 15/E Direzione Centrale Normativa Roma, 10 maggio 2013 OGGETTO: Imposta di bollo applicabile agli estratti di conto corrente, ai rendiconti dei libretti di risparmio ed alle comunicazioni

Dettagli

Progetto MiFID. Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

Progetto MiFID. Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Aggiornamento del luglio 2013 1 PREMESSA La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal

Dettagli

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO Edizione n. 26 del 03.07.2015 A. TASSO CREDITORE ANNUO NOMINALE GIACENZE FRUTTIFERE CONTO CORRENTE FREEDOM PIU... 1 B. TASSO

Dettagli

INDICE NOTA DI SINTESI...

INDICE NOTA DI SINTESI... INDICE NOTA DI SINTESI................................................................................ Caratteristiche del fondo................................................................................................

Dettagli

ANTICIPI IMPORT EXPORT IN EURO E/O VALUTA ESTERA FINANZIAMENTI IN VALUTA ESTERA SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE

ANTICIPI IMPORT EXPORT IN EURO E/O VALUTA ESTERA FINANZIAMENTI IN VALUTA ESTERA SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE Pag. 1 / 5 Anticipi import export ANTICIPI IMPORT EXPORT IN EURO E/O VALUTA ESTERA FINANZIAMENTI IN VALUTA ESTERA SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Monte dei Paschi di Siena

Dettagli

Eurovita Forza 15 Coupon Contratto di assicurazione mista a prestazioni rivalutabili a premio unico con erogazione di cedole annuali

Eurovita Forza 15 Coupon Contratto di assicurazione mista a prestazioni rivalutabili a premio unico con erogazione di cedole annuali ED. LUGLIO 2013 Eurovita Forza 15 Coupon Contratto di assicurazione mista a prestazioni rivalutabili a premio unico con erogazione di cedole annuali Il presente Fascicolo Informativo, contenente la Scheda

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SOCIETA COOPERATIVA Sede Legale in Viale Umberto I n. 4, 00060 Formello (Rm) Tel. 06/9014301 Fax 06/9089034 Cod.Fiscale 00721840585 Iscrizione Registro Imprese Roma e P.Iva 009260721002 Iscritta all Albo

Dettagli

MODIFICHE AL REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL FONDO PATRIMONIO UNO

MODIFICHE AL REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL FONDO PATRIMONIO UNO MODIFICHE AL REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL FONDO PATRIMONIO UNO Regolamento del fondo comune di investimento immobiliare chiuso riservato ad investitori qualificati PATRIMONIO UNO promosso da Patrimonio

Dettagli

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Fornite ai sensi degli artt. 46 c. 1 e. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera Consob

Dettagli

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni Pagamenti basati su azioni International Financial Reporting Standard 2 Pagamenti basati su azioni FINALITÀ 1 Il presente IRFS ha lo scopo di definire la rappresentazione in bilancio di una entità che

Dettagli

IL MERCATO FINANZIARIO

IL MERCATO FINANZIARIO IL MERCATO FINANZIARIO Prima della legge bancaria del 1936, in Italia, era molto diffusa la banca mista, ossia un tipo di banca che erogava sia prestiti a breve che a medio lungo termine. Ma nel 1936 il

Dettagli

Offerta al pubblico: CH Prodotti per l incremento dei rendimenti Tipo di prodotto secondo ASPS: 1230. Report dei prodotti del' 23.04.

Offerta al pubblico: CH Prodotti per l incremento dei rendimenti Tipo di prodotto secondo ASPS: 1230. Report dei prodotti del' 23.04. Report dei prodotti del' 23.04.2015 Offerta al pubblico: CH Prodotti per l incremento dei rendimenti Tipo di prodotto secondo ASPS: 1230 7.00% p.a. Multi Barrier Reverse Convertible su Carrefour, Nestlé,

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO

DOCUMENTO INFORMATIVO DOCUMENTO INFORMATIVO Il presente Documento Informativo (di seguito anche Documento ) rivolto ai Clienti o potenziali Clienti della Investire Immobiliare SGR S.p.A è redatto in conformità a quanto prescritto

Dettagli

INFORMATIVA PRECONTRATTUALE PER LA CLIENTELA SU SERVIZI E ATTIVITA DI INVESTIMENTO

INFORMATIVA PRECONTRATTUALE PER LA CLIENTELA SU SERVIZI E ATTIVITA DI INVESTIMENTO INFORMATIVA PRECONTRATTUALE PER LA CLIENTELA SU SERVIZI E ATTIVITA DI INVESTIMENTO Aggiornamento n. 13 di Aprile 2015 MMM00589 04/2015 Pag. 1 di 34 INDICE: PREMESSA... 3 INFORMAZIONI GENERALI SULLA BANCA...

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT

FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo Agrobresciano Soc. Coop. Piazza Roma, 17-25016 - GHEDI (BS) Tel. : 03090441 - Fax: 0309058501 Email:

Dettagli

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente 1 INDICE Premessa 4 Soggetti Destinatari 6 - Indicazione nominativa dei destinatari che sono componenti del Consiglio di Amministrazione dell Emittente, delle società controllanti e di quelle, direttamente

Dettagli

BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO

BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO La banca è un istituto che compie operazioni monetarie e finanziarie utilizzando il denaro proprio e quello dei clienti. In particolare la Banca effettua

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO relativo a SCONTO DI PORTAFOGLIO

FOGLIO INFORMATIVO relativo a SCONTO DI PORTAFOGLIO INFORMAZIONI SULLA BANCA FOGLIO INFORMATIVO relativo a SCONTO DI PORTAFOGLIO BANCA DEGLI ERNICI di Credito Cooperativo SCpA VIA ROMANA SELVA, SNC - 03039 - SORA (FR) Tel. : 07768520 - Fax: 0776852030 Email:info@bancadegliernici.it

Dettagli

PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE

PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI MEDIOLANUM S.P.A. IN BANCA MEDIOLANUM S.P.A. *** *** *** REDATTO AI SENSI E PER GLI EFFETTI DELL ARTICOLO 2501-TER DEL CODICE CIVILE PREMESSA A norma dell articolo

Dettagli

Regolamento per il riscatto degli anni di laurea ex art. 22 Regolamento dell Ente

Regolamento per il riscatto degli anni di laurea ex art. 22 Regolamento dell Ente E.P.A.P. Ente di Previdenza ed Assistenza Pluricategoriale Via Vicenza, 7-00185 Roma Tel: 06 69.64.51 - Fax: 06 69.64.555 E-mail: info@epap.it - Sito web: www.epap.it Codice fiscale: 97149120582 Regolamento

Dettagli

1 di 8. Poste Italiane S.p.A. - Società con socio unico Patrimonio BancoPosta. Mifid Condizioni Generali Ed. Giugno 2015

1 di 8. Poste Italiane S.p.A. - Società con socio unico Patrimonio BancoPosta. Mifid Condizioni Generali Ed. Giugno 2015 CONDIZIONI GENERALI CHE REGOLANO IL CONTRATTO PER LA PRESTAZIONE DEI SERVIZI E DELLE ATTIVITÀ DI INVESTIMENTO E DEL SERVIZIO DI CUSTODIA E AMMINISTRAZIONE DI STRUMENTI FINANZIARI PER CONTO DEI CLIENTI

Dettagli

SINTESI DELLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE della Bcc di Flumeri soc. coop.

SINTESI DELLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE della Bcc di Flumeri soc. coop. SINTESI DELLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE della Bcc di Flumeri soc. coop. Revisione del 15/02/11 a seguito circolare ICCREA 62/2010 (Execution Policy di Iccrea Banca aggiornamento della Strategia di trasmissione

Dettagli

VALORE 2.0. Contratto di assicurazione sulla vita con partecipazione agli utili e a premio annuo indicizzato

VALORE 2.0. Contratto di assicurazione sulla vita con partecipazione agli utili e a premio annuo indicizzato VALORE 2.0 Contratto di assicurazione sulla vita con partecipazione agli utili e a premio annuo indicizzato Il presente Fascicolo informativo, contenente: Scheda sintetica Nota informativa Condizioni di

Dettagli

FAQ 2015 I) CHI DEVE INVIARE LA COMUNICAZIONE... 3

FAQ 2015 I) CHI DEVE INVIARE LA COMUNICAZIONE... 3 FAQ 2015 Flusso telematico dei modelli 730-4 D.M. 31 maggio 1999, n. 164 Comunicazione dei sostituti d imposta per la ricezione telematica, tramite l Agenzia delle entrate, dei dati dei 730-4 relativi

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA NATURA E SUI RISCHI DEGLI STRUMENTI E DEI PRODOTTI FINANZIARI. 1.1. Le tipologie di prodotti e strumenti finanziari trattati

INFORMAZIONI SULLA NATURA E SUI RISCHI DEGLI STRUMENTI E DEI PRODOTTI FINANZIARI. 1.1. Le tipologie di prodotti e strumenti finanziari trattati INFORMAZIONI SULLA NATURA E SUI RISCHI DEGLI STRUMENTI E DEI PRODOTTI FINANZIARI 1.1. Le tipologie di prodotti e strumenti finanziari trattati 1.1.1. I titoli di capitale Acquistando titoli di capitale

Dettagli

GLOSSARIO. AZIONE Titolo rappresentato di una frazione del capitale di una società per azioni.

GLOSSARIO. AZIONE Titolo rappresentato di una frazione del capitale di una società per azioni. GLOSSARIO ACCUMULAZIONE DEI PROVENTI Ammontare dei dividendi che sono stati accumulati a favore dei possessori dei titoli ma che non sono stati ancora distribuiti. ARBITRAGGIO Operazione finanziaria consistente

Dettagli

Il conto corrente in parole semplici

Il conto corrente in parole semplici LE GUIDE DELLA BANCA D ITALIA Il conto corrente in parole semplici La SCELTA e i COSTI I DIRITTI del cliente I CONTATTI utili Il conto corrente dalla A alla Z conto corrente Il conto corrente bancario

Dettagli

Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine

Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine Informazioni su CheBanca! Denominazione Legale: CheBanca! S.p.A. Capitale Sociale: Euro 220.000.000 i.v. Sede Legale: Via Aldo Manuzio, 7-20124 MILANO

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

Maggio 2014. Guida dell Azionista

Maggio 2014. Guida dell Azionista Maggio 2014 Guida dell Azionista Con la presente Guida intendiamo offrire un utile supporto ai nostri azionisti, evidenziando i diritti connessi alle azioni possedute e consentendo loro di instaurare un

Dettagli

Contratto di Assicurazione sulla Vita Unit Linked Life Portfolio Italy

Contratto di Assicurazione sulla Vita Unit Linked Life Portfolio Italy CREDIT SUISSE LIFE & PENSIONS AG (ITALIAN BRANCH) Via Santa Margherita 3 Telefono +39 02 88 55 01 20121-Milano Fax +39 02 88 550 450 REA Registro Imprese di Milano n. 1753146 C.F. Part. IVA 04502630967

Dettagli