IMPRESE DI AUTORIPARAZIONE

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "IMPRESE DI AUTORIPARAZIONE"

Transcript

1 IMPRESE DI AUTORIPARAZIONE (Legge n. 122 del ) Istruzioni per l iscrizione nell Albo Imprese Artigiane dei soggetti esercenti l attività di autoriparazione (versione del 27 dicembre 2012)

2 IMPRESE DI AUTORIPARAZIONE (Legge n. 122 del ) RIFERIMENTI NORMATIVI pag. 2 DEFINIZIONE pag. 2 REQUISITI PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA pag. 5 Requisiti personali pag. 5 Requisiti tecnico professionali pag. 5 IL RESPONSABILE TECNICO pag. 7 INIZIO DELL ATTIVITA pag. 8 Segnalazione di inizio attività - impresa in un giorno pag. 8 Trasferimento sede da altra provincia pag. 9 Apertura di Unità Locale pag. 9 Sospensione dell attività pag. 9 Nomina (aggiunta) di ulteriore responsabile tecnico pag. 10 Cessazione e sostituzione contestuale dell unico responsabile tecnico pag. 11 Cessazione dell unico responsabile tecnico pag. 12 Decesso dell unico responsabile tecnico pag. 12 SANZIONI pag. 13 CONTATTI CAMERA DI COMMERCIO DI PERUGIA ALBO IMPRESE ARTIGIANE Via Catanelli 72 Ponte San Giovanni Telefa Call center PEC 1

3 RIFERIMENTI NORMATIVI Legge n. 122 del Disposizioni in materia di sicurezza della circolazione stradale e disciplina dell attività di autoriparazione Legge n. 224 del Modifica all articolo 1 della legge 5 febbraio 1992, n. 122, concernente la disciplina dell attività di autoriparazione Legge n. 25 del Differimento dei termini previsti da disposizioni legislative D.P.R. n. 558 del Semplificazione della disciplina in materia di Registro Imprese e Albo Artigiani per particolari categorie di attività soggette alla verifica di determinati requisiti tecnici D.L. n. 35 del Disposizioni urgenti nell ambito del Piano di azione per lo sviluppo economico, sociale e territoriale, convertito in legge n. 80 del Legge n. 241 del art. 19 Nuove norme in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso ai documenti amministrativi, così come modificata dalla legge n. 69 del DEFINIZIONE Al fine di raggiungere un più elevato grado di sicurezza nella circolazione stradale e per qualificare i servizi resi dalle imprese di autoriparazione, la legge 122/1992 disciplina l attività di autoriparazione. Rientrano nell attività di autoriparazione: le attività di manutenzione e di riparazione dei veicoli a motore, compresi ciclomotori, macchine agricole, rimorchi e carrelli, adibiti al trasporto su strada di persone e di cose; tutti gli interventi di sostituzione, modificazione e ripristino di qualsiasi componente effettuati su veicoli e complessi di veicoli a motore adibiti al trasporto su strada di persone e di cose, nonché l installazione sugli stessi di impianti e componenti fissi. L attività di autoriparazione si distingue nelle attività di: a) meccatronica; (al posto delle precedenti meccanica-motoristica ed elettrauto) b) carrozzeria; c) gommista. Questo è quanto viene stabilito all articolo 1 della Legge 11 dicembre 2012, n. 224 pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 297 del 21 dicembre

4 Con l articolo 1 vengono unificate, in una nuova categoria detta meccatronica, le due preesistenti attività di meccanica-motoristica ed elettrauto. Con l articolo 2 viene previsto che le Regioni e Province Autonome, entro sei mesi, dovranno adeguare i programmi e le modalità di svolgimento dei corsi regionali alle nuove disposizioni. L articolo 3 reca le seguenti norme transitorie: a) le imprese che, alla data di entrata in vigore di tale modifica (5 gennaio 2013), sono già iscritte nel Registro delle Imprese o nell Albo delle Imprese Artigiane e abilitate sia alle attività di meccanica e motoristica sia a quella di elettrauto, ai sensi della L. n. 122/1992 nel testo vigente prima dell entrata in vigore della legge di modifica, sono abilitate di diritto allo svolgimento della nuova attività di meccatronica; b) le imprese che, alla data del 5 gennaio 2013, sono iscritte nel Registro delle Imprese o nell Albo delle Imprese Artigiane e sono abilitate all attività di meccanica e motoristica o a quella di elettrauto possono proseguire per i cinque anni successivi alla medesima data le rispettive attività; entro tale termine, viene prevista la frequenza obbligatoria di un corso professionale per i responsabili tecnici; c) le persone preposte alla gestione tecnica che abbiano compiuto 55 anni alla data di entrata in vigore della legge di modifica (5 gennaio 2013) possono proseguire l attività fino al compimento dell età prevista per il conseguimento della pensione di vecchiaia. Le officine di autoriparazione che montano o riparano i tachigrafi digitali devono richiedere previa autorizzazione Ministeriale, l iscrizione anche nell Elenco dei montatori o delle officine autorizzate tenuto dall Unione nazionale delle Camere di Commercio (Unioncamere). L esercizio dell attività di autoriparazione, con carattere strumentale e accessorio, è esercitata anche dalle imprese che svolgono attività di commercio o noleggio veicoli, autotrasporto di merci per conto terzi, nonché da ogni altra impresa o ente che esercita l attività di autoriparazione per esclusivo uso interno. Non rientrano nell attività di autoriparazione le seguenti attività: lavaggio, rifornimento di carburante, sostituzione del filtro dell aria e dell olio, sostituzione dell olio lubrificante e di altri liquidi lubrificanti o di raffreddamento, interventi di ordinaria e minuta manutenzione e riparazione che devono in ogni caso essere effettuate nel rispetto delle norme vigenti in materia di tutela dell inquinamento atmosferico e di smaltimento dei rifiuti. 3

5 Non rientrano altresì nell ambito della presente disciplina le seguenti attività: autoriparazione di macchine agricole e rimorchi effettuata su mezzi propri dalle imprese agricole e da quelle che svolgono l attività agromeccanica 1 provviste di officina, la costruzione di veicoli speciali, di costruzione di autocarrozzerie e, in genere di trasformazione di veicoli, in quanto tali attività sono regolate dalle norme in materia di omologazione, riparazione, manutenzione di macchine per il movimento terra provviste di targa (escavatori, pale meccaniche, ruspe, ecc.) riconducibili alla categoria delle macchine operatrici previste dall art. 58 del codice della strada in quanto non possono considerarsi adibite al trasporto su strada di persone o cose. 1 Art. 5 del D. Lgs. 99/2004: e definita attività agromeccanica quella fornita a favore di terzi con mezzi meccanici per effettuare le operazioni colturali dirette alla cura e allo sviluppo di un ciclo biologico o di una fase necessaria del ciclo stesso, la sistemazione e la manutenzione dei fondi agro forestali, la manutenzione del verde, nonché tutte le operazioni successive alla raccolta dei prodotti per garantirne la messa in sicurezza. Sono altresì ricomprese nell attività agromeccanica le operazioni relative al conferimento dei prodotti agricoli ai centri di stoccaggio e all industria di trasformazione quando eseguite dallo stesso soggetto che ne ha effettuato la raccolta. 4

6 REQUISITI PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA L esercizio dell attività di autoriparazione in genere è subordinata al possesso di determinati requisiti personali e tecnico-professionali in capo al responsabile tecnico nominato. Requisiti personali cittadinanza italiana o di Stato membro dell Unione Europea o di altro stato in cui sia operante la condizione di reciprocità; non aver riportato condanne definitive e non essere sottoposto a procedimenti penali per reati commessi nell esercizio dell attività di autoriparazione; non essere sottoposto a misure di prevenzione antimafia (questa previsione è estesa anche a tutti i soggetti indicati all art. 2 del DPR 252/1998) autocertificazione mediante il mod. ONO/ALT/37/122; Note: l art. 39 del DL 5/2012 ha soppresso il requisito di idoneità fisica (certificato di idoneità fisica rilasciato dal Comune competente). Requisiti tecnico-professionali Il responsabile tecnico deve possedere uno dei seguenti requisiti tecnico-professionali: titolo di studio o laurea o diploma universitario in materia tecnica attinente l attività (l elenco, non esaustivo e passibile di aggiornamenti, è riportato in calce alla guida allegato 1) o diploma di istruzione secondaria di secondo grado in materia tecnica attinente l attività (l elenco, non esaustivo e passibile di aggiornamenti, è riportato in calce alla guida allegato 1); titolo di studio ed esperienza professionale o corso regionale teorico pratico di qualificazione attinente l attività e un periodo di esercizio dell attività di autoriparazione presso imprese operanti nel settore di almeno un anno nell arco degli ultimi cinque anni; esperienza professionale 5

7 o aver esercitato l attività di autoriparazione per almeno tre anni negli ultimi cinque presso imprese operanti nel settore. Per dimostrare l esperienza professionale (di cui ai punti b e c) è necessario aver prestato la propria attività in qualità di: titolare, socio partecipante al lavoro con regolare iscrizione all Inail per attività tecnico manuale; collaboratore familiare; dipendente operaio qualificato (la tabella dei livelli di specializzazione dei principali CC.NN.LL., non esaustiva e passibile di aggiornamenti, è riportata in calce alla guida allegato 2) altre figure particolari (prestatore di lavoro somministrato, di lavoro intermittente, di lavoro ripartito, ecc.) verranno valutate caso per caso e comunque con gli stessi criteri del lavoro a tempo parziale. L attività deve essere stata svolta all interno di imprese del settore o in officine tecniche di imprese o enti non del settore al cui interno si svolgano mansioni inerenti l attività di autoriparazione. casi particolari o i soggetti già in possesso dei requisiti in quanto precedentemente accertati da Registro Imprese o dalla Commissione Provinciale per l Artigianato in quanto responsabili tecnici per l attività di imprese operanti nel settore dell autoriparazione per almeno tre anni nell arco degli ultimi cinque; o soggetti che, anche se non più iscritti come titolari o soci di imprese di autoriparazione alla data di entrata in vigore del D.P.R. 387/1994 (14 dicembre 1994), dimostrino di aver svolto professionalmente e per almeno un anno l attività di autoriparazione in qualità titolari, soci partecipanti al lavoro di imprese del settore regolarmente iscritte all Albo Imprese Artigiane o al Registro Ditte da dimostrare con copie di fatture di acquisto di attrezzature/materiale e copie di fatture emesse per lavori svolti (art. 6 legge n. 25 del 5 gennaio 1996). requisiti professionali maturati all estero (Circolare Ministero dello Sviluppo Economico n. 3610/c del 08/06/2007) o nel caso in cui il requisito del titolo di studio sia l unico titolo necessario e sufficiente per ottenere l abilitazione (punto a), i cittadini italiani e i cittadini stranieri (comunitari ed etracomunitari) che hanno conseguito il titolo di studio all estero (in paesi comunitari o terzi) devono chiederne il riconoscimento al Ministero dello Sviluppo Economico - Dipartimento per l impresa e l Internazionalizzazione Direzione Generale per il Mercato, la Concorrenza, il Consumatore, la Vigilanza e la Normativa Tecnica Ufficio VI Servizi e Professioni ( Il Ministero emana apposito decreto di riconoscimento del titolo conseguito all estero che sarà pubblicato on line sul sito dello stesso Ministero (art. 32 L. 69/2009). Sono ammessi al riconoscimento da parte del Ministero 6

8 o o o o solo i titoli/attestati seguiti con successo, e dai quali discenda il conseguimento di un titolo; nel caso in cui il titolo di studio o attestato di formazione professionale sia stato conseguito in Italia, ma l esperienza professionale necessaria (punto b) sia stata maturata in paese etracomunitario, il richiedente dovrà previamente ottenere il riconoscimento da parte del Ministero come sopra evidenziato; nel caso opposto, in cui il titolo di studio o attestato di formazione professionale sia stato conseguito all estero e l esperienza professionale necessaria (punto b) sia stata compiuta in Italia, si dovrà comunque procedere al riconoscimento ministeriale di cui sopra; nel caso in cui il titolo di studio o attestato di formazione professionale sia stato conseguito in Italia, ma l esperienza professionale sia stata svolta in uno dei Paesi membri dell Unione Europea e sia del medesimo tipo e della stessa durata richiesta ai cittadini italiani (punto b), i cittadini comunitari possono rivolgersi direttamente alla CCIAA (registro imprese o albo imprese artigiane); nel caso in cui il requisito dell esperienza professionale sia l unico titolo necessario e sufficiente per ottenere l abilitazione (punto c), i cittadini comunitari che hanno conseguito un esperienza professionale del medesimo tipo e della stessa durata richiesta ai cittadini italiani possono rivolgersi direttamente alla CCIAA (registro imprese o albo imprese artigiane). L Ufficio Albo Imprese Artigiane provvede ad effettuare controlli a campione sulla veridicità delle dichiarazioni rese dagli interessati. IL RESPONSABILE TECNICO L impresa che comunica l inizio dell attività di autoriparazione deve dimostrare il possesso dei requisiti professionali, che si intendono acquisiti con l individuazione del responsabile tecnico. Il responsabile tecnico non può essere nominato per più imprese o, nell ambito della stessa impresa per più unità operative (officine). Per le imprese artigiane il responsabile tecnico deve necessariamente coincidere con una delle seguenti figure: titolare dell impresa individuale collaboratore familiare a condizione che il titolare/socio dell impresa sia già abilitato per la stessa attività socio di s.n.c. partecipante al lavoro dell impresa socio accomandatario di s.a.s. partecipante al lavoro dell impresa socio di s.r.l. partecipante al lavoro dell impresa (nel caso in cui il responsabile tecnico non sia anche legale rappresentante della Società è necessario un Verbale con cui si conferisce la carica). 7

9 INIZIO DELL ATTIVITA Segnalazione di inizio attività Impresa in un giorno Le imprese artigiane che intendono esercitare l attività di autoriparazione sono tenute a inoltrare una pratica telematica elaborata con l applicativo Starweb-Artigianato di inizio attività all Albo Imprese Artigiane della provincia dove viene esercitata l attività, unitamente alla segnalazione certificata di inizio attività (mod. SCIA/122) dichiarando il possesso dei requisiti personali e tecnico professionali previsti dalla legge. La mancanza del mod. SCIA/122 è condizione di irricevibilità della pratica. Nel caso in cui venga nominato un ulteriore responsabile tecnico (o più) è necessario allegare alla pratica telematica, oltre al mod. SCIA/122, tanti mod. RT/122 quanti sono gli ulteriori responsabili tecnici nominati, rimane invariato l importo dei diritti di segreteria. La data di inizio attività, la data di sottoscrizione del mod. SCIA/122 devono coincidere con la data di presentazione della Comunicazione unica, la quale a sua volta (di norma), corrisponde con la data del protocollo automatico della ricevuta della Comunicazione unica e che costituisce titolo per l avvio dell attività. Starweb - Artigianato Impresa individuale Società Coop. Sociali Già modello base I1/I2/UL S5/UL S5/UL Intercalare Int. P Int. P Modulistica autoriparatori Mod. SCIA/122 SI SI SI Costi amministrativi Diritti di segreteria Imposta di bollo Misura prevista per l Albo Imprese Artigiane (iscrizione/modifica) maggiorata di 9 SI (se iscrizione con contestuale inizio dell attività o iscrizione di impresa già attiva al Registro imprese) NO (se iscrizione di impresa individuale iscritta inattiva al Registro imprese o se trattasi di modifica) Misura prevista per l Albo Imprese Artigiane (iscrizione/modifica) maggiorata di 15 NO Misura prevista per l Albo Imprese Artigiane (iscrizione/modifica) maggiorata di 15 NO 8

10 Concessione Governativa 168,00 168,00 NO Trasferimento sede da altra provincia In caso di trasferimento della sede principale e operativa in altra provincia, poiché le abilitazioni relative all attività di autoriparazione hanno valore in tutto il territorio nazionale, l impresa non deve ripresentare il mod. SCIA/122 per dimostrare i requisiti, ma deve trasmettere al Registro Imprese soltanto gli usuali modelli di iscrizione per trasferimento da altra provincia con una pratica ComUnica/Starweb. In questo caso l attività trasferita deve essere la stessa e non devono essere intervenuti cambiamenti nella persona del preposto alla gestione tecnica. Apertura di Unità Locale L impresa che sia già attiva, se apre una unità locale per una delle attività di autoriparazione deve inoltrare una pratica telematica elaborata con l applicativo Starweb-Artigianato unitamente alla segnalazione certificata di inizio attività (mod. SCIA/122) dichiarando per il nuovo responsabile tecnico il possesso dei requisiti personali e tecnico professionali previsti dalla legge. Sospensione dell attività La sospensione dell attività è causa di cancellazione dall Albo Imprese Artigiane. L impresa che abbia sospeso l attività, nel momento in cui riprenda la stessa attività con lo stesso responsabile tecnico, inoltra una pratica telematica di inizio attività e di iscrizione elaborata con l applicativo Starweb-Artigianato; nel caso in cui venga ripresa la stessa attività avvalendosi di diverso responsabile tecnico (solo per le società e sempreché il nuovo responsabile tecnico sia socio partecipante al lavoro dell impresa) dovrà allegare anche il mod. RT/122 relativo al nuovo preposto alla gestione tecnica. 9

11 Nomina (aggiunta) di ulteriore responsabile tecnico Il titolare o il legale rappresentante dell impresa comunica la nomina di un ulteriore responsabile tecnico per la stessa attività, che rimane invariata, entro 30 gg. dall evento, utilizzando l applicativo Starweb-Artigianato unitamente al mod. RT/122. Impresa Società Coop. Sociali individuale Starweb - Artigianato Già modello base I2/UL S5/UL S5/UL Intercalare Int. P Int. P Int. P Modulistica autoriparatori Mod. RT/122 SI SI SI Costi amministrativi Diritti di segreteria Misura prevista per l Albo Imprese Artigiane (iscrizione/modifica) maggiorata di 9 Misura prevista per l Albo Imprese Artigiane (iscrizione/modifica) maggiorata di 15 Misura prevista per l Albo Imprese Artigiane (iscrizione/modifica) maggiorata di 15 Imposta di bollo NO NO NO Concessione Governativa NO NO NO 10

12 Cessazione e sostituzione contestuale dell unico responsabile tecnico Il titolare o il legale rappresentante dell impresa comunica la cessazione dell unico responsabile tecnico entro 30 gg. dall evento, utilizzando l applicativo Starweb- Artigianato per la cessazione del precedente responsabile tecnico, unitamente al mod. RT/122 per la nomina del nuovo; l attività rimane invariata. Starweb - Artigianato Impresa individuale Società Coop. Sociali Già modello base I2/UL S5/UL S5/UL Intercalare 2 Int. P 2 Int. P 2 Int. P (solo nel caso di rilevamento d impresa art. 5 L. 443/1985) Modulistica autoriparatori Mod. RT/122 SI SI SI Costi amministrativi Diritti di segreteria Misura prevista per l Albo Imprese Artigiane (modifica) maggiorata di 9 Misura prevista per l Albo Imprese Artigiane (modifica) maggiorata di 15 Misura prevista per l Albo Imprese Artigiane (modifica) maggiorata di 15 Imposta di bollo NO NO NO Concessione Governativa NO NO NO 11

13 Cessazione dell unico responsabile tecnico Il titolare o il legale rappresentante dell impresa comunica la cessazione dell unico responsabile tecnico entro 30 gg. dall evento e la contestuale cessazione dell attività o la sospensione dell attività (vedi relativo paragrafo), che è comunque causa di cancellazione dell impresa dall Albo Imprese Artigiane, utilizzando l applicativo Starweb-Artigianato. Starweb - Artigianato Impresa individuale Società Coop. Sociali Già modello base I2/UL S5/UL S5/UL Intercalare Int. P Int. P Int. P Modulistica autoriparatori Nessuna Costi amministrativi Diritti di segreteria Misura prevista per l Albo Imprese Artigiane (modifica) Misura prevista per l Albo Imprese Artigiane (modifica) Misura prevista per l Albo Imprese Artigiane (modifica) Imposta di bollo SI SI SI Concessione Governativa NO NO NO Decesso dell unico responsabile tecnico a) Impresa individuale artigiana nella quale il titolare è anche responsabile tecnico In caso di morte, invalidità e d intervenuta sentenza che dichiari l interdizione e l inabilitazione, dell imprenditore artigiano che sia anche responsabile tecnico per l attività di autoriparazione la relativa impresa può conservare, su richiesta, l iscrizione all Albo Imprese Artigiane anche in mancanza dei requisiti di artigianalità (articoli 2 e 5 L. 443/1985), per un periodo massimo di cinque anni o fino al compimento della maggiore età dei figli minorenni, sempre che l esercizio venga assunto dal coniuge, dai figli maggiorenni o minori emancipati o dal tutore dei figli minorenni dell imprenditore deceduto, purché il soggetto che chiede la prosecuzione dell attività sia in possesso dei requisiti tecnico 12

14 professionali ovvero nomini un responsabile tecnico in possesso di tali requisiti per l esercizio dell attività di autoriparazione; b) Società artigiana per la quale è stato nominato un unico responsabile tecnico Il legale rappresentante comunica l evento entro 30 gg. con le modalità indicate per la Cessazione e sostituzione contestuale dell unico responsabile tecnico ; nel caso in cui non sia possibile provvedere alla sostituzione del responsabile tecnico è necessario comunicare la cessazione dell attività o la sospensione dell attività con le modalità indicate per la Cessazione dell unico responsabile tecnico. I modelli SCIA/122, RT/122 e ONO/ALT/37/122 sono disponibili sul sito sezione modulistica. SANZIONI (Art. 10 L. 122/1992) Le province e i comuni vigilano sull applicazione della Legge. L esercizio dell attività di autoriparazione da parte di impresa non in possesso dei suddetti requisiti personali e tecnico-professionali è punito con la sanzione amministrativa da 5164,57 a ,71 e con la confisca delle attrezzature e delle strumentazioni utilizzate per l attività illecita. L esercizio, da parte di un impresa, di un attività diversa da quella per la quale ha ottenuto il riconoscimento dei requisiti personali e tecnico-professionali è punita con la sanzione amministrativa da 2.582,28 a 7746,85 e la confisca delle attrezzature e delle strumentazioni utilizzate per l attività illecita. Il proprietario o possessore di veicoli o complessi di veicoli a motore che, per la manutenzione e riparazione degli stessi, non si avvale di imprese in possesso dei suddetti requisiti personali e tecnico-professionali, è punito con la sanzione amministrativa da 51,65 a 258,23. 13

15 Allegato 1 TITOLI DI STUDIO ABILITANTI PER LA L. 122/1992 (elenco indicativo e non esaustivo) DIPLOMI DI ISTRUZIONE TECNICA Istituto Tecnico Industriale Meccanica e Carrozzeria Elettrauto Gommista motoristica meccanica meccanica di precisione industria metalmeccanica industria navalmeccanica termotecnica costruzioni aeronautiche elettronica industriale elettronica e telecomunicazioni elettrotecnica elettrotecnica ed automazione perito industriale sperimentale ERGON perito industriale sperimentale AMBRA Istituto Tecnico Nautico Meccanica e Carrozzeria Elettrauto Gommista motoristica aspirante alla direzione di macchine di navi merci Istituto Agrario Meccanica e Carrozzeria Elettrauto Gommista motoristica perito agrario (solo per macchine agricole) DIPLOMI DI QUALIFICA E DI MATURITA PROFESSIONALE Diplomi di qualifica Meccanica e Carrozzeria Elettrauto Gommista professionale motoristica meccanico riparatore di autoveicoli operatore meccanico operatore delle industrie meccaniche e dell autoveicolo operatore termico operatore elettronico operatore elettrico Diplomi di maturità Meccanica e Carrozzeria Elettrauto Gommista professionale motoristica elettricista installatore ed elettromeccanico tecnico delle industrie elettriche ed elettroniche tecnico delle industrie meccaniche tecnico delle industrie chimiche tecnico dei sistemi energetici 14

16 tecnico delle industrie meccaniche e dell autoveicolo LAUREE QUINQUENNALI Laurea 2 Meccanica e Carrozzeria Elettrauto Gommista motoristica ingegneria meccanica ingegneria elettrica ingegneria elettronica ingegneria chimica ingegneria aeronautica fisica chimica industriale DIPLOMI UNIVERSITARI Diplomi universitari Meccanica e Carrozzeria Elettrauto Gommista motoristica ingegneria meccanica ingegneria elettrica ingegneria elettronica 2 Le nuove lauree quinquennali, conseguite per corsi di laurea istituiti successivamente all entrata in vigore dei decreti ministeriali 509/99 e 270/04, in ingegneria e fisica sono equiparate, ai sensi del decreto interministeriale 9 luglio 2009, alle precedenti, conseguite in base al vecchio ordinamento. 15

17 Allegato 2 LIVELLI DI SPECIALIZZAZIONE DEI PRINCIPALI CONTRATTI COLLETTIVI NAZIONALI DI LAVORO (elenco indicativo e non esaustivo) AUTORIPARATORI CCNL metalmeccanica industria CCNL metalmeccanica piccola e media industria CCNL metalmeccanica artigianato CCNL commercio fino a 14 dipendenti CCNL commercio da 15 a 50 dipendenti CCNL commercio da 51 dipendenti in poi (OPERAIO QUALIFICATO) Livello III IV V V/superiore - VI Livello III IV V Livello V IV III II/bis Livello II III IV Livello III IV V Livello VI V - IV N.B. I livelli non contemplati in questo elenco devono essere sempre valutati in base alla documentazione prodotta dall utente (busta paga dichiarazione del datore di lavoro relativa alle mansioni svolte da dipendente) e/o sulla base di documentazione acquisita d ufficio presso INAIL, INPS, Ispettorato del lavoro o Centro per l impiego. 16

L attività di autoriparazione

L attività di autoriparazione L attività di autoriparazione Area Studi Giuridici Settore Anagrafico La redazione del documento è stata curata da: Massimiliano Palombi in collaborazione con Paolo Carducci e Luisa Petetta Indice 1. FINALITÀ

Dettagli

Istruzioni per la compilazione dei modelli di denuncia di inizio attività:

Istruzioni per la compilazione dei modelli di denuncia di inizio attività: UFFICIO DEL REGISTRO DELLE IMPRESE Istruzioni per la compilazione dei modelli di denuncia di inizio attività: IMPRESE DI AUTORIPARAZIONE (L. 122/92) SETTEMBRE 2012 con aggiornamento dei diritti di segreteria

Dettagli

UFFICIO ALBO IMPRESE ARTIGIANE. Istruzioni per la compilazione dei modelli di segnalazione certificata di inizio attività:

UFFICIO ALBO IMPRESE ARTIGIANE. Istruzioni per la compilazione dei modelli di segnalazione certificata di inizio attività: UFFICIO ALBO IMPRESE ARTIGIANE Istruzioni per la compilazione dei modelli di segnalazione certificata di inizio attività: IMPRESE DI AUTORIPARAZIONE (L. 122 del 5.2.1992 modificata con L. 224/2012) MAGGIO

Dettagli

IMPRESE DI INSTALLAZIONE IMPIANTI

IMPRESE DI INSTALLAZIONE IMPIANTI IMPRESE DI INSTALLAZIONE IMPIANTI (Decreto Ministeriale n. 37 del 22.01.2008) Istruzioni per l iscrizione nell Albo Imprese Artigiane dei soggetti esercenti l attività di installazione di impianti all

Dettagli

AUTORIPARAZIONE (L. 122/92) Elenco dei titoli di studio e degli attestati di formazione abilitanti (aggiornato alla L. 224/12)

AUTORIPARAZIONE (L. 122/92) Elenco dei titoli di studio e degli attestati di formazione abilitanti (aggiornato alla L. 224/12) AUTORIPARAZIONE (L. 122/92) Elenco dei titoli di studio e degli attestati di formazione abilitanti (aggiornato alla L. 224/12) marzo 2013 INDICE pag. 1 - TITOLI DI STUDIO E ATTESTATI DI FORMAZIONE PROFESSIONALE

Dettagli

Istruzioni per la compilazione

Istruzioni per la compilazione UFFICIO DEL REGISTRO DELLE IMPRESE Istruzioni per la compilazione dei modelli di denuncia di inizio attività: AUTORIPARATORI (L. 122/92) 30/11/2003 1 Premessa La legge 122/92 prevede che coloro che esercitano

Dettagli

DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITÀ. LE IMPRESE DI AUTORIPARAZIONE (legge 122/92)

DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITÀ. LE IMPRESE DI AUTORIPARAZIONE (legge 122/92) DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITÀ LE IMPRESE DI AUTORIPARAZIONE (legge 122/92) (L. 5.2.1992 n. 122 D.P.R. 18/04/1994 n. 387 L. 05/01/1996 n. 25 L. 26/09/1996 n. 507 Circolare Ministero industria n. 3286/C del

Dettagli

AUTORIPARATORI Legge 5 febbraio 1992, n. 122 e D.lgs. 112/98 art. 22 e dall art. 10 del D.P.R. 558/1999

AUTORIPARATORI Legge 5 febbraio 1992, n. 122 e D.lgs. 112/98 art. 22 e dall art. 10 del D.P.R. 558/1999 AUTORIPARATORI Legge 5 febbraio 1992, n. 122 e D.lgs. 112/98 art. 22 e dall art. 10 del D.P.R. 558/1999 1. IMPRESE AUTORIPARATORI soggette alla L. 122/92: 2. IMPRESE AUTORIPARATORI NON soggette alla L.122/92:

Dettagli

Guida operativa: imprese di Autoriparazione

Guida operativa: imprese di Autoriparazione Guida operativa: imprese di Autoriparazione (legge 122/92) REGISTRO DELLE IMPRESE Aggiornamento febbraio 2014 a cura del Dott. Luciano Ciccaglione 1 SOMMARIO Attività soggette alla disciplina dell autoriparazione

Dettagli

ATTIVITA DI AUTORIPARAZIONE (Legge n. 122 del 5.2.1992 - D.P.R. n. 558 del 14.12.1999) (modulo SCIA aggiornato al 24 novembre 2010)

ATTIVITA DI AUTORIPARAZIONE (Legge n. 122 del 5.2.1992 - D.P.R. n. 558 del 14.12.1999) (modulo SCIA aggiornato al 24 novembre 2010) ATTIVITA DI AUTORIPARAZIONE (Legge n. 122 del 5.2.1992 - D.P.R. n. 558 del 14.12.1999) (modulo SCIA aggiornato al 24 novembre 2010) SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (SCIA) Questo modello va

Dettagli

TITOLI ABILITANTI ALLA MECCATRONICA

TITOLI ABILITANTI ALLA MECCATRONICA TITOLI ABILITANTI ALLA MECCATRONICA 1 DIPLOMI DI ISTRUZIONE SECONDARIA DI SECONDO GRADO Premessa Si riconoscono idonei per il riconoscimento dell abilitazione alla meccatronica i titoli che precedentemente

Dettagli

IMPRESE DI PULIZIA DISINFEZIONE DISINFESTAZIONE DERATTIZZAZIONE - SANIFICAZIONE ******* Istruzioni per l iscrizione nell Albo Imprese Artigiane

IMPRESE DI PULIZIA DISINFEZIONE DISINFESTAZIONE DERATTIZZAZIONE - SANIFICAZIONE ******* Istruzioni per l iscrizione nell Albo Imprese Artigiane IMPRESE DI PULIZIA DISINFEZIONE DISINFESTAZIONE DERATTIZZAZIONE - SANIFICAZIONE ******* Istruzioni per l iscrizione nell Albo Imprese Artigiane dei soggetti esercenti l attività di pulizia disinfezione

Dettagli

ATTIVITÀ SOGGETTE ALLA DISCIPLINA DELL AUTORIPARAZIONE

ATTIVITÀ SOGGETTE ALLA DISCIPLINA DELL AUTORIPARAZIONE ATTIVITÀ SOGGETTE ALLA DISCIPLINA DELL AUTORIPARAZIONE Al fine di raggiungere un più elevato grado di sicurezza nella circolazione stradale e per qualificare i servizi resi dalle imprese di autoriparazione,

Dettagli

Camera di Commercio. Industria Artigianato ed

Camera di Commercio. Industria Artigianato ed Camera di Commercio Industria Artigianato ed Agricoltura Caltanissetta ! " #$ #% & ' & #' #$ %% $# ' ' ( #$ ' & ' #$ ' & # #% '&' #% ( $ # & ' & #' #$ )!' ' * $ ' $ & ' '#!' ' +$ & &$ &," & - $ $ %./0

Dettagli

CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DI PARTE PRIMA

CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DI PARTE PRIMA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DI Modello - Requisiti/82L 1 (N15) Segnalazione certificata di inizio di attività di pulizia, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione

Dettagli

CAMERE DI COMMERCIO DELLA LOMBARDIA

CAMERE DI COMMERCIO DELLA LOMBARDIA CAMERE DI COMMERCIO DELLA LOMBARDIA IMPRESE DI AUTORIPARAZIONE Istruzioni comuni per l iscrizione nel Registro delle Imprese dei soggetti esercenti l attività di autoriparazione Dodicesima edizione Giugno

Dettagli

IMPRESA IN UN GIORNO INIZIO DELL ATTIVITÀ 7

IMPRESA IN UN GIORNO INIZIO DELL ATTIVITÀ 7 Impresa in un giorno - 13 IMPRESA IN UN GIORNO INIZIO DELL ATTIVITÀ 7 Le imprese che iniziano l attività di agente o rappresentante di commercio devono presentare la segnalazione certificata di inizio

Dettagli

CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DI PARTE PRIMA SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO DI ATTIVITÀ

CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DI PARTE PRIMA SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO DI ATTIVITÀ CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DI Modello - Requisiti/82L 1 (C13) Segnalazione certificata di inizio di attività di di pulizia, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e

Dettagli

Il sottoscritto. nato a il, cittadinanza. residente in Via n. c.f./,quale titolare /legale rappresentante dell impresa. (REA ) con sede in. via n.

Il sottoscritto. nato a il, cittadinanza. residente in Via n. c.f./,quale titolare /legale rappresentante dell impresa. (REA ) con sede in. via n. Scia/82/agg07/2015 SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ DI IMPRESA DI PULIZIA DISINFEZIONE DISINFESTAZIONE DERATTIZZAZIONE E SANIFICAZIONE (Legge n. 82/94 - D.M. n. 274/97) Al Registro delle Imprese

Dettagli

LM-17 fisica, LM-44 modellistica matematico-fisica per l ingegneria, LM-58 scienze dell universo; laurea in ingegneria aeronautica:

LM-17 fisica, LM-44 modellistica matematico-fisica per l ingegneria, LM-58 scienze dell universo; laurea in ingegneria aeronautica: Appendice TITOLI RICHIESTI PER L ACCESSO AI POSTI PREVISTI PER MURATORE, MECCANICO DI AUTOMEZZI, ELETTRICISTA E IDRAULICO (Art. 2, comma 3 del bando di reclutamento) MURATORE. Possesso dell attestato di

Dettagli

Bollettino Ufficiale. Serie Ordinaria n. 37 - Mercoledì 10 settembre 2014

Bollettino Ufficiale. Serie Ordinaria n. 37 - Mercoledì 10 settembre 2014 5 D.G. Istruzione, formazione e lavoro D.d.u.o. 5 agosto 2014 - n. 7558 Regolamentazione regionale dello standard professionale e formativo del tecnico meccatronico delle autoriparazioni IL DIRIGENTE U.O.

Dettagli

Indicare n. tel. / posta elettronica @. di chi presenta il modello. CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DI CROTONE

Indicare n. tel. / posta elettronica @. di chi presenta il modello. CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DI CROTONE Indicare n. tel. / posta elettronica @. di chi presenta il modello. CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DI CROTONE SCIA (Segnalazione certificata di inizio di attività relativa agli

Dettagli

Allegato alla denuncia di: Iscrizione Modificazione (1) Registro delle Imprese Albo imprese artigiane

Allegato alla denuncia di: Iscrizione Modificazione (1) Registro delle Imprese Albo imprese artigiane Denuncia inizio attività di pulizia, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione (L. 25/1/1994 n. 82; D.M. 7/7/1997 n. 274; DPR 14/12/1999 n.558) Allegato alla denuncia di: Iscrizione

Dettagli

CAMERE DI COMMERCIO DELLA LOMBARDIA

CAMERE DI COMMERCIO DELLA LOMBARDIA CAMERE DI COMMERCIO DELLA LOMBARDIA IMPRESE DI AUTORIPARAZIONE Istruzioni comuni per l iscrizione nel Registro delle Imprese dei soggetti esercenti l attività di autoriparazione Quindicesima edizione Marzo

Dettagli

SEGNALAZIONE DI INIZIO ATTIVITA DI AUTORIPARAZIONE 1 (Legge n. 122 del 5.2.1992 D.P.R. N. 558 DEL 14.12.1999)

SEGNALAZIONE DI INIZIO ATTIVITA DI AUTORIPARAZIONE 1 (Legge n. 122 del 5.2.1992 D.P.R. N. 558 DEL 14.12.1999) SEGNALAZIONE DI INIZIO ATTIVITA DI AUTORIPARAZIONE 1 (Legge n. 122 del 5.2.1992 D.P.R. N. 558 DEL 14.12.1999) Il sottoscritto (cognome) (nome) nato in ( ) il / / codice fiscale / / / tit./leg. Rappr. dell

Dettagli

TECNICO MECCATRONICO DELLE AUTORIPARAZIONI

TECNICO MECCATRONICO DELLE AUTORIPARAZIONI ALLEGATO B Standard professionale e formativo relativo alla formazione del TECNICO MECCATRONICO DELLE AUTORIPARAZIONI Standard professionale e formativo del Tecnico meccatronico delle autoriparazioni (Ai

Dettagli

STRALCIO N. 259-01. <<Disposizioni concernenti le revisioni periodiche dei veicoli a motore >>

STRALCIO N. 259-01. <<Disposizioni concernenti le revisioni periodiche dei veicoli a motore >> Consiglio regionale Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia IX LEGISLATURA - ATTI CONSILIARI - PROGETTI DI LEGGE E RELAZIONI STRALCIO N. 259-01

Dettagli

CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DELLA SPEZIA

CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DELLA SPEZIA SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA DI INSTALLAZIONE AMPLIAMENTO, TRASFORMAZIONE E MANUTENZIONE DI IMPIANTI DISCIPLINATI DAL D.M. 22.01.2008 N. 37 Alla CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO

Dettagli

Indicare la casella p.e.c. @ e n. tel. di chi presenta il modello. Il sottoscritto. residente in Via n

Indicare la casella p.e.c. @ e n. tel. di chi presenta il modello. Il sottoscritto. residente in Via n Indicare la casella p.e.c. @ e n. tel. di chi presenta il modello Scia/82 Al Registro delle Imprese SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ DI IMPRESA DI PULIZIA DISINFEZIONE DISINFESTAZIONE DERATTIZZAZIONE

Dettagli

IMPRESE DI PULIZIA. Normativa di riferimento: Legge 25 gennaio 1994 n. 82 e successive modifiche o integrazioni. Decreto 7 luglio 1997 n. 274.

IMPRESE DI PULIZIA. Normativa di riferimento: Legge 25 gennaio 1994 n. 82 e successive modifiche o integrazioni. Decreto 7 luglio 1997 n. 274. IMPRESE DI PULIZIA Normativa di riferimento: Legge 25 gennaio 1994 n. 82 e successive modifiche o integrazioni. Decreto 7 luglio 1997 n. 274. Le attività di pulizia, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione

Dettagli

ISCRIZIONI ABILITANTI

ISCRIZIONI ABILITANTI ISCRIZIONI ABILITANTI Formalità per la presentazione. Modulistica Ministeriale RI/REA Note Costi - S5 - UL - I1 - I2 - Int. P - SE Imprese artigiane: A1 iscrizione impresa individuale; A2 iscrizione società;

Dettagli

ALBO IMPRESE ARTIGIANE COMUNICAZIONE UNICA (MODALITA SEMPLIFICATA)

ALBO IMPRESE ARTIGIANE COMUNICAZIONE UNICA (MODALITA SEMPLIFICATA) ALBO IMPRESE ARTIGIANE COMUNICAZIONE UNICA (MODALITA SEMPLIFICATA) DITTA INDIVIDUALE Modalità Operative Sommario Modalità semplificata Pag. 2 Iscrizione ditta individuale Albo Imprese Artigiane e Registro

Dettagli

STANDARD PROFESSIONALE E FORMATIVO DEL TECNICO MECCATRONICO DELLE AUTORIPARAZIONI

STANDARD PROFESSIONALE E FORMATIVO DEL TECNICO MECCATRONICO DELLE AUTORIPARAZIONI ALLEGATO A) STANDARD PROFESSIONALE E FORMATIVO DEL TECNICO MECCATRONICO DELLE AUTORIPARAZIONI La legge n. 224/2012 ha disposto la modifica della legge 122/1992 in materia di attività di autoriparazioni,

Dettagli

IMPIANTISTICA (D.M. 37/08) Elenco dei titoli di studio e degli attestati di formazione abilitanti

IMPIANTISTICA (D.M. 37/08) Elenco dei titoli di studio e degli attestati di formazione abilitanti IMPIANTISTICA (D.M. 37/08) Elenco dei titoli di studio e degli attestati di formazione abilitanti marzo 2013 INDICE pag. 1 - TITOLI DI STUDIO E ATTESTATI DI FORMAZIONE PROFESSIONALE ABILITANTI ALL'ESERCIZIO

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA DI INSTALLAZIONE, AMPLIAMENTO, TRASFORMAZIONE, MANUTENZIONE DI IMPIANTI 1 (D.M. n. 37 del 22.1.

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA DI INSTALLAZIONE, AMPLIAMENTO, TRASFORMAZIONE, MANUTENZIONE DI IMPIANTI 1 (D.M. n. 37 del 22.1. SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA DI INSTALLAZIONE, AMPLIAMENTO, TRASFORMAZIONE, MANUTENZIONE DI IMPIANTI 1 (D.M. n. 37 del 22.1.2008) al Registro delle Imprese o all Albo delle Imprese Artigiane

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.)

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) AL COMUNE DI MONTE SAN SAVINO U Sportello Unico per le Attività Produttive Corso Sangallo, 38 52048 Monte San Savino (Arezzo) Da inoltrare utilizzando il Portale Regionale accessibile dal sito web del

Dettagli

REGIONE LIGURIA - Giunta Regionale Dipartimento Sviluppo Economico e Politiche dell'occupazione Sicurezza e Qualità del Lavoro - Ufficio

REGIONE LIGURIA - Giunta Regionale Dipartimento Sviluppo Economico e Politiche dell'occupazione Sicurezza e Qualità del Lavoro - Ufficio REGIONE LIGURIA Dipartimento Sviluppo Economico e Politiche dell Occupazione Ufficio Sicurezza e Qualità del lavoro Prime disposizioni in materia di formazione delle figure professionali di Responsabile

Dettagli

Ufficio di Presentata il PARTE PRIMA DICHIARAZIONE DI INIZIO DI ATTIVITÀ

Ufficio di Presentata il PARTE PRIMA DICHIARAZIONE DI INIZIO DI ATTIVITÀ Pag. 1 di 9 Indicare n. tel. / e casella di posta elettronica certificata (P.E.C.) @. di chi presenta il modello. CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DI LODI Dia/37L 1 (L09) Allegato

Dettagli

Disposizioni in materia di sicurezza della circolazione stradale e disciplina dell'attività di autoriparazione.

Disposizioni in materia di sicurezza della circolazione stradale e disciplina dell'attività di autoriparazione. L. 5 febbraio 1992, n. 122. Disposizioni in materia di sicurezza della circolazione stradale e disciplina dell'attività di autoriparazione. Art.1 Attività di autoriparazione. 1. Al fine di raggiungere

Dettagli

L ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI ALLA LUCE DEL DECRETO LEGISLATIVO 205/10, DI RECEPIMENTO DELLA DIRETTIVA 2008/98/CE

L ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI ALLA LUCE DEL DECRETO LEGISLATIVO 205/10, DI RECEPIMENTO DELLA DIRETTIVA 2008/98/CE L ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI ALLA LUCE DEL DECRETO LEGISLATIVO 205/10, DI RECEPIMENTO DELLA DIRETTIVA 2008/98/CE Eugenio Onori Presidente dell Albo Nazionale Gestori Ambientali Modifiche all art.212

Dettagli

CAMERE DI COMMERCIO DI LATINA GUIDA OPERATIVA

CAMERE DI COMMERCIO DI LATINA GUIDA OPERATIVA CAMERE DI COMMERCIO DI LATINA GUIDA OPERATIVA IMPRESE DI PULIZIA, DISINFEZIONE, DISINFESTAZIONE, DERATTIZZAZIONE E SANIFICAZIONE Istruzioni per l iscrizione nel Registro delle imprese dei soggetti esercenti

Dettagli

CAMERE DI COMMERCIO DI LATINA GUIDA OPERATIVA

CAMERE DI COMMERCIO DI LATINA GUIDA OPERATIVA CAMERE DI COMMERCIO DI LATINA GUIDA OPERATIVA IMPRESE DI PULIZIA, DISINFEZIONE, DISINFESTAZIONE, DERATTIZZAZIONE E SANIFICAZIONE Istruzioni per l iscrizione nel Registro delle imprese dei soggetti esercenti

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.)

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) AL COMUNE DI MONTE SAN SAVINO U Sportello Unico per le Attività Produttive Corso Sangallo, 38 52048 Monte San Savino (Arezzo) Da inoltrare utilizzando il Portale Regionale accessibile dal sito web del

Dettagli

Comune di Cinisello Balsamo Settore Ambiente ed Ecologia

Comune di Cinisello Balsamo Settore Ambiente ed Ecologia Comune di Cinisello Balsamo Settore Ambiente ed Ecologia BANDO DI SELEZIONE PER LA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA DI SOGGETTI IDONEI PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO PROFESSIONALE DI CONTROLLORE DELL EFFETTIVO

Dettagli

Come aprire un'attività di idraulica. Classe III A TER UDA di Storia - Diritto - Economia Politica

Come aprire un'attività di idraulica. Classe III A TER UDA di Storia - Diritto - Economia Politica Come aprire un'attività di idraulica Classe III A TER UDA di Storia - Diritto - Economia Politica La normativa che precisa le caratteristiche per essere considerati imprenditori artigiani è la Legge 8

Dettagli

Commissione Provinciale per l Artigianato c/o la

Commissione Provinciale per l Artigianato c/o la Commissione Provinciale per l Artigianato c/o la Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Benevento SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA DI PULIZIA, DISINFEZIONE, DISINFESTAZIONE,

Dettagli

AGENTI E RAPPRESENTANTI DI COMMERCIO

AGENTI E RAPPRESENTANTI DI COMMERCIO AGENTI E RAPPRESENTANTI DI COMMERCIO Gli agenti e rappresentanti di commercio, pur operando nel settore commercio, non possono definirsi commercianti bensì ausiliari del commercio, in quanto agiscono in

Dettagli

Dia/82 unificato (D07)

Dia/82 unificato (D07) Indicare n. tel. / posta elettronica @. di chi presenta il modello. CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DI Dia/82 unificato (D07) Dichiarazione di inizio di attività di impresa di pulizia,

Dettagli

Modulo E7.02 Mod.COM_38_scia_vend corrispondenza vers. 01 del 29/10/2014

Modulo E7.02 Mod.COM_38_scia_vend corrispondenza vers. 01 del 29/10/2014 Modulo E7.02 Mod.COM_38_scia_vend corrispondenza vers. 01 del 29/10/2014 Allo Sportello Unico Attività Produttive del Comune di SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITÀ (ai sensi del D.L. 78/10 convertito

Dettagli

DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE PER L APERTURA O IL TRASFERIMENTO DI PUBBLICO ESERCIZIO

DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE PER L APERTURA O IL TRASFERIMENTO DI PUBBLICO ESERCIZIO DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE PER L APERTURA O IL TRASFERIMENTO DI PUBBLICO ESERCIZIO Marca da bollo 14,62 Al Comune di Crema Il/La sottoscritt nat_ a il prov. cittadinanza residente a via n. C.F. tel. fax

Dettagli

luogo di nascita provincia o stato estero di nascita data di nascita

luogo di nascita provincia o stato estero di nascita data di nascita COMMERCIO AL DETTAGLIO MEDIA STRUTTURA DI VENDITA (da mq. 1501 a mq. 2.500) >> CENTRO COMMERCIALE

Dettagli

ESTREMI DI ISCRIZIONE DELLA DOMANDA O DELLA DENUNCIA (a cura dell ufficio) Data Registro imprese R.e.a. Albo artigiani. Numero protocollo PARTE PRIMA

ESTREMI DI ISCRIZIONE DELLA DOMANDA O DELLA DENUNCIA (a cura dell ufficio) Data Registro imprese R.e.a. Albo artigiani. Numero protocollo PARTE PRIMA sanificazione Pag. 1 di 7 Indicare n. tel. / posta elettronica certigficata(pec) @. di chi presenta il modello. CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DI LODI Dia/82L 1 (L09) Allegato

Dettagli

Settore Ambiente Pianificazione Territoriale, Autorità Portuale Servizio Inquinamento e Piano Rifiuti, Energia ALLEGATO 1

Settore Ambiente Pianificazione Territoriale, Autorità Portuale Servizio Inquinamento e Piano Rifiuti, Energia ALLEGATO 1 via Don Maraglio n. 4 46100 Mantova tel. 0376 401-727 fax 0376 401460 matteo.villagrossi@provincia.mantova.it www.provincia.mantova.it Settore Ambiente Pianificazione Territoriale, Autorità Portuale Servizio

Dettagli

ATTIVITÀ DI INSTALLAZIONE DEGLI IMPIANTI ALL INTERNO DEGLI EDIFICI (Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico del 22 gennaio 2008 n.

ATTIVITÀ DI INSTALLAZIONE DEGLI IMPIANTI ALL INTERNO DEGLI EDIFICI (Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico del 22 gennaio 2008 n. Il presente modello va trattato esclusivamente con modalità informatiche e compilato negli appositi campi modulo. Terminata la compilazione, il file dovrà essere convertito nel formato standard per la

Dettagli

PULIZIA, DISINFEZIONE, DISINFESTAZIONE, DERATTIZZAZIONE e SANIFICAZIONE (LEGGE 25 gennaio 1994 n. 82)

PULIZIA, DISINFEZIONE, DISINFESTAZIONE, DERATTIZZAZIONE e SANIFICAZIONE (LEGGE 25 gennaio 1994 n. 82) Il presente modello va trattato esclusivamente con modalità informatiche e compilato negli appositi campi modulo. Terminata la compilazione, il file dovrà essere convertito nel formato standard per la

Dettagli

DIREZIONE GENERALE PER IL COMMERCIO, LE ASSICURAZIONI E I SERVIZI UFFICIO B4 REGISTRO DELLE IMPRESE

DIREZIONE GENERALE PER IL COMMERCIO, LE ASSICURAZIONI E I SERVIZI UFFICIO B4 REGISTRO DELLE IMPRESE 8 giugno 2007 prot. 5922 ALLE CAMERE DI COMMERCIO, INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA LORO SEDI CIRCOLARE 3610/C ALLA C.N.A. confederazione nazionale dell artigianato e della piccola e media impresa Via

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA' DI INSTALLAZIONE IMPIANTI

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA' DI INSTALLAZIONE IMPIANTI INIZIO ATTIVITA' INSTALLAZIONE IMPIANTI REV. 2 SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA' DI INSTALLAZIONE IMPIANTI ( D.M 37/2008- Art. 19 legge 241/1990) Il sottoscritto nato a Prov. Stato il Residente

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.)

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) AL COMUNE DI MONTE SAN SAVINO U Sportello Unico per le Attività Produttive Corso Sangallo, 38 52048 Monte San Savino (Arezzo) Da inoltrare utilizzando il Portale Regionale accessibile dal sito web del

Dettagli

Documento di sintesi della nota ministeriale sull accesso alla professione ed accesso al mercato

Documento di sintesi della nota ministeriale sull accesso alla professione ed accesso al mercato Documento di sintesi della nota ministeriale sull accesso alla professione ed accesso al mercato I ) Accesso alla professione con applicazione delle disposizioni del DL 5/2012, convertito dalla Legge 35/2012

Dettagli

COMUNE DI BIELLA SPORTELLO UNICO ATTIVITA PRODUTTIVE ****************************************************** COMMERCIO ELETTRONICO

COMUNE DI BIELLA SPORTELLO UNICO ATTIVITA PRODUTTIVE ****************************************************** COMMERCIO ELETTRONICO COMUNE DI BIELLA SPORTELLO UNICO ATTIVITA PRODUTTIVE ****************************************************** FORME SPECIALI DI VENDITA AL DETTAGLIO COMMERCIO ELETTRONICO D.Lgs. 31 marzo 1998, n. 114 e ss.mm.ii,

Dettagli

Al signor SINDACO del Comune di

Al signor SINDACO del Comune di giunta regionale Prima di consegnare il modulo, munirsi di fotocopia da far timbrare per ricevuta dall Ufficio Protocollo e conservare per gli usi successivi Al signor SINDACO del Comune di. Oggetto: Segnalazione

Dettagli

Al Comune di Monte San Savino (Arezzo)

Al Comune di Monte San Savino (Arezzo) al SUAP del Comune competente Da inoltrare utilizzando il Portale Regionale accessibile dal sito web del Comune - SUAP OLINE Forme speciali di vendita al dettaglio PER CORRISPONDENZA,TELEVISIONE ED ALTRI

Dettagli

L attività di. installazione impianti

L attività di. installazione impianti L attività di installazione impianti Area Studi Giuridici Settore Anagrafico La redazione del documento è stata curata da: Massimiliano Palombi in collaborazione con Paolo Carducci e Luisa Petetta ULTIMO

Dettagli

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO BANDO COMUNALE DI CONCORSO PUBBLICO PER SOLI TITOLI PER L ASSEGNAZIONE DI N.2 AUTORIZZAZIONI PER L ESERCIZIO DEL SERVIZIO DI NOLEGGIO CON CONDUCENTE MEDIANTE AUTOVETTURA (NCC) IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

Dettagli

ALLA PROVINCIA DI COSENZA SETTORE TRASPORTI Viale Crati Cda Vaglio Lise 87100 COSENZA

ALLA PROVINCIA DI COSENZA SETTORE TRASPORTI Viale Crati Cda Vaglio Lise 87100 COSENZA Mod. D_TRAS_REV (vers. 13/01) MARCA DA BOLLO DA EURO 14.62 ALLA PROVINCIA DI COSENZA SETTORE TRASPORTI Viale Crati Cda Vaglio Lise 87100 COSENZA DOMANDA PER TRASFERIMENTO SEDE DI ESERCIZIO DELLA ATTIVITA

Dettagli

Al Comune di GIARRE - Attività Produttive

Al Comune di GIARRE - Attività Produttive Spazio per il Protocollo del Comune di Giarre GIARRE Scia commercio elettronico Forme speciali di vendita al dettaglio COMMERCIO ELETTRONICO SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA Al Comune di GIARRE

Dettagli

PARTE INTEGRANTE. Il/La sottoscritto/a. Nato/a il a Prov. [_] Titolare dell impresa individuale. [_] Legale rappresentante della società

PARTE INTEGRANTE. Il/La sottoscritto/a. Nato/a il a Prov. [_] Titolare dell impresa individuale. [_] Legale rappresentante della società ATTIVITA DI DISINFESTAZIONE, DI DERATTIZZAZIONE E DI SANIFICAZIONE (L. 82 DEL 25/01/1994 D.M. 274 DEL 07/07/1997 L. 40/2007) SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA AI SENSI DELL ART. 22 D.LGS. 112/98,

Dettagli

FORME SPECIALI DI VENDITA AL DETTAGLIO COMMERCIO ELETTRONICO SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (compilare in stampatello)

FORME SPECIALI DI VENDITA AL DETTAGLIO COMMERCIO ELETTRONICO SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (compilare in stampatello) FORME SPECIALI DI VENDITA AL DETTAGLIO COMMERCIO ELETTRONICO SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (compilare in stampatello) MOD. SCIA-COM 6bis Al Comune di * Ai sensi del D.L.vo 31/3/1998 n.114

Dettagli

1. Dati generali dell intervento 1.1 Indirizzo dell esercizio. 2. Specifiche relative all attività. B8 Distributori di carburante - 21/10/11

1. Dati generali dell intervento 1.1 Indirizzo dell esercizio. 2. Specifiche relative all attività. B8 Distributori di carburante - 21/10/11 Spazio per la vidimazione da parte del SUAP ALLEGATO B-8 B8 Distributori di carburante - 21/10/11 Distributori di carburante 1. Dati generali dell intervento 1.1 Indirizzo dell esercizio perseguito 1.2

Dettagli

PRESENTA ai sensi dell art. 19 L. 241/90 e succ. modificazioni

PRESENTA ai sensi dell art. 19 L. 241/90 e succ. modificazioni SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA DI PULIZIA, DISINFEZIONE, DISINFESTAZIONE, DERATTIZZAZIONE E SANIFICAZIONE (L. 25/1/1994 N. 82; D.M. 7/7/1997 N. 274) al Registro delle Imprese o all Albo delle

Dettagli

Comune di Portici Provincia di Napoli. ID Strada IN RELAZIONE ALL ATTIVITA QUI DI SEGUITO SPECIFICATA 1. Al COMUNE DI PORTICI (NA) 6 3 0 5 9

Comune di Portici Provincia di Napoli. ID Strada IN RELAZIONE ALL ATTIVITA QUI DI SEGUITO SPECIFICATA 1. Al COMUNE DI PORTICI (NA) 6 3 0 5 9 Comune di Portici Provincia di Napoli COMUNICAZIONE DI AFFIDAMENTO DI REPARTO Art.54 co.4 Decreto Dirigenziale n. 997 del 30/10/2014 avente ad oggetto: Legge Regionale 9 gennaio 2014 n. 1 Nuova circolare

Dettagli

Comune di Castel d Ario Provincia di Mantova Sportello Unico per le Imprese

Comune di Castel d Ario Provincia di Mantova Sportello Unico per le Imprese BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER L ASSEGNAZIONE DI N. 2 LICENZE PER SVOLGIMENTO DEL SERVIZIO DI NOLEGGIO CON CONDUCENTE MEDIANTE AUTOVETTURA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO VISTO il Regolamento Comunale per

Dettagli

ACCONCIATORE ESTETISTA BARBIERE. Via N. Cognome Nome

ACCONCIATORE ESTETISTA BARBIERE. Via N. Cognome Nome 1/8 SERVIZI ALLA PERSONA ATTIVITA DIDATTICA DI BARBIERE, ACCONCIATORE ED ESTETISTA S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attivita AL COMUNE DI Cod. ISTAT _ _ _ _ _ _ D.Lgs. 59/2010, L. 241/1990...l...

Dettagli

DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE PER L APERTURA O IL TRASFERIMENTO DI PUBBLICO ESERCIZIO

DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE PER L APERTURA O IL TRASFERIMENTO DI PUBBLICO ESERCIZIO DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE PER L APERTURA O IL TRASFERIMENTO DI PUBBLICO ESERCIZIO Marca da bollo 14,62 Spazio riservato al Protocollo Al Comune di Costa Masnaga Il/La sottoscritt nat_ a il prov. cittadinanza

Dettagli

Requisiti professionali

Requisiti professionali Requisiti professionali per l esercizio dell attività di commercio, settore alimentare, e di somministrazione di alimenti e bevande (art. 71 comma 6 del D.Lgs. 59/2010) Risoluzioni del Ministero dello

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.)

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) AL COMUNE DI MONTE SAN SAVINO U Sportello Unico per le Attività Produttive Corso Sangallo, 38 52048 Monte San Savino (Arezzo) Da inoltrare utilizzando il Portale Regionale accessibile dal sito web del

Dettagli

Vista la Legge regionale 14 gennaio 2009, n. 1 e s.m.i. (Testo unico in materia di artigianato);

Vista la Legge regionale 14 gennaio 2009, n. 1 e s.m.i. (Testo unico in materia di artigianato); REGIONE PIEMONTE BU31 06/08/2015 Codice A19020 D.D. 29 luglio 2015, n. 493 L.R. 1/2009 e s.m.i. art. 34 bis. Istanza di accertamento e attestazione del periodo lavorativo ai fini dell'ammissione all'esame

Dettagli

Le Domande e le Risposte sul Patentino dei Frigoristi 15 marzo 2013

Le Domande e le Risposte sul Patentino dei Frigoristi 15 marzo 2013 Le Domande e le Risposte sul Patentino dei Frigoristi 15 marzo 2013 A seguito delle numerose domande inerenti al Patentino dei Frigoristi, giunte in redazione nei giorni scorsi, riportiamo le FAQ (domande

Dettagli

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO DECRETO 2 dicembre 2009. Aggiornamento ed istituzione dei diritti di delle camere di commercio e relativa approvazione delle tabelle A e B. IL DIRETTORE GENERALE PER

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA di INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.)

SEGNALAZIONE CERTIFICATA di INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) SEGNALAZIONE CERTIFICATA di INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) Art. 19 Legge 7 Agosto 1990, n. 241 Attività di acconciatore, estetista, tatuaggi e piercing La presente SCIA deve essere inviata in modalità telematica

Dettagli

Dichiarazione di inizio di attività di impresa di pulizia, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione.

Dichiarazione di inizio di attività di impresa di pulizia, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione. Indicare la casella di posta elettronica certificata (p.e.c.) @. e il numero di telefono / di chi presenta il modello. CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DI Dia/82L 1 (L09) Dichiarazione

Dettagli

Guida agli adempimenti per l esercizio dell attività di AGENTI E RAPPRESENTANTI DI COMMERCIO L. 204/85

Guida agli adempimenti per l esercizio dell attività di AGENTI E RAPPRESENTANTI DI COMMERCIO L. 204/85 Guida agli adempimenti per l esercizio dell attività di AGENTI E RAPPRESENTANTI DI COMMERCIO L. 204/85 Versione 1.00 del 11/10/2012 SOMMARIO SOMMARIO... 2 PREMESSE... 3 DISPOSIZIONI GENERALI... 5 REQUISITI

Dettagli

Il/La sottoscritto/a. nato/a il a codice fiscale. residente a via/piazza n. C.A.P. tel. cellulare fax

Il/La sottoscritto/a. nato/a il a codice fiscale. residente a via/piazza n. C.A.P. tel. cellulare fax COMUNE DI BOLOGNA SETTORE ATTIVITA' PRODUTTIVE E COMMERCIO TORRE A 5 PIANO Piazza Liber Paradisus n. 10-40129 Bologna tel. 051 2194082-2194013 - Fax 051 2194870 COMUNICAZIONE AI FINI DELLA PARTECIPAZIONE

Dettagli

SEGNALAZIONE DI INIZIO ATTIVITA TEMPORANEA PER SOMMINISTRAZIONE ALIMENTI E BEVANDE Da presentare all ufficio Protocollo in duplice copia

SEGNALAZIONE DI INIZIO ATTIVITA TEMPORANEA PER SOMMINISTRAZIONE ALIMENTI E BEVANDE Da presentare all ufficio Protocollo in duplice copia Numero Protocollo Data arrivo AL SIGNOR SINDACO DEL COMUNE DI FERRARA SERVIZIO COMMERCIO Via Boccaleone n. 19 44121 Ferrara SEGNALAZIONE DI INIZIO ATTIVITA TEMPORANEA PER SOMMINISTRAZIONE ALIMENTI E BEVANDE

Dettagli

ALLA COMMISSIONE PROVINCIALE

ALLA COMMISSIONE PROVINCIALE Scia/82/art Segnalazione certificata di inizio dell attività pulizia, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione (Legge n. 82 del 25/1/94) ALLA COMMISSIONE PROVINCIALE PER L ARTIGIANATO

Dettagli

Modulo E7.02 mod. COM_38_scia_vend corrispondenza vers. 02 del 09/04/2015

Modulo E7.02 mod. COM_38_scia_vend corrispondenza vers. 02 del 09/04/2015 Allo Sportello Unico Attività Produttive del Comune di SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITÀ FORME SPECIALI DI VENDITA AL DETTAGLIO Vendita per Corrispondenza, Radio, Televisione o altri sistemi di

Dettagli

AUTORIZZAZIONE IMPIANTI MOBILI PER LO SMALTIMENTO E IL RECUPERO DI RIFIUTI

AUTORIZZAZIONE IMPIANTI MOBILI PER LO SMALTIMENTO E IL RECUPERO DI RIFIUTI AUTORIZZAZIONE IMPIANTI MOBILI PER LO SMALTIMENTO E IL RECUPERO DI RIFIUTI La Provincia autorizza impianti mobili per lo smaltimento e il recupero di rifiuti ai soggetti con sede legale sul proprio territorio.

Dettagli

Il/La sottoscritto/a, nato/a ( ) il. cittadinanza residente a. Prov. CAP Via/Piazza. n. tel. cell. ###### Il/La sottoscritto/a, nato/a ( ) il

Il/La sottoscritto/a, nato/a ( ) il. cittadinanza residente a. Prov. CAP Via/Piazza. n. tel. cell. ###### Il/La sottoscritto/a, nato/a ( ) il Al Comune di BORDIGHERA Ufficio Commercio 18012 BORDIGHERA IM OGGETTO: comunicazione di SUBINGRESSO, ai sensi dell art. 132 della legge regionale 2 gennaio 2007, n.1 (Testo Unico in materia di commercio),

Dettagli

DOMANDA DI RICONOSCIMENTO DI QUALIFICHE PROFESSIONALI ACQUISITE FUORI DALL ITALIA (D.Lgs. 9.11.07 n. 206 di attuazione della direttiva 2005/36/CE)

DOMANDA DI RICONOSCIMENTO DI QUALIFICHE PROFESSIONALI ACQUISITE FUORI DALL ITALIA (D.Lgs. 9.11.07 n. 206 di attuazione della direttiva 2005/36/CE) DOMANDA DI RICONOSCIMENTO DI QUALIFICHE PROFESSIONALI ACQUISITE FUORI DALL ITALIA (D.Lgs. 9.11.07 n. 206 di attuazione della direttiva 2005/36/CE) Al Ministero dello Sviluppo Economico Direzione Generale

Dettagli

S E G N A L A la seguente operazione:

S E G N A L A la seguente operazione: S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attivita ACCONCIATORE ED ESTETISTA AL COMUNE DI TORRE SANTA SUSANNA Cod. ISTAT 0I7 4 0 1 9...l... sottoscritt...: Cognome Nome C.F. _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

Dettagli

DECRETO MINISTERIALE 24/08/92

DECRETO MINISTERIALE 24/08/92 DECRETO MINISTERIALE 240892 Modificazioni al decreto ministeriale 22 aprile 1992 concernente la formazione degli elenchi dei soggetti abilitati alle verifiche in materia di sicurezza degli impianti. 24

Dettagli

PROVINCIA DI CAGLIARI PROVINCIA DE CASTEDDU

PROVINCIA DI CAGLIARI PROVINCIA DE CASTEDDU PROVINCIA DI CAGLIARI PROVINCIA DE CASTEDDU REGOLAMENTO PER IL RILASCIO DI AUTORIZZAZIONE ALLE IMPRESE DI AUTORIPARAZIONE PER L'ESECUZIONE DELLE REVISIONI E CONTROLLO AMMINISTRATIVO SULLE IMPRESE AUTORIZZATE

Dettagli

Guida operativa: Imprese di pulizia, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione

Guida operativa: Imprese di pulizia, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione IMPRESE Modalità, nn In caso Guida operativa: Imprese di pulizia, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione (Legge n. 82/94 e D.M. 274/97) cl avvio. Aggiornata dicembre 2010 Attività

Dettagli

Indicare n. tel. / posta elettronica @. di chi presenta il modello. CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DI

Indicare n. tel. / posta elettronica @. di chi presenta il modello. CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DI Indicare n. tel. / posta elettronica @. di chi presenta il modello. CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DI Rt/82L (F08) Nomina aggiunta sostituzione di preposto alla gestione tecnica

Dettagli

OBBLIGHI DOCUMENTALI da parte di COMMITTENTI IMPRESE e COORDINATORI

OBBLIGHI DOCUMENTALI da parte di COMMITTENTI IMPRESE e COORDINATORI OBBLIGHI DOCUMENTALI da parte di COMMITTENTI IMPRESE e COORDINATORI CORSO PER COORDINATORI DELLA PROGETTAZIONE E DELL ESECUZIONE NEI CANTIERI EDILI - ART. 98 D.Lgs.81/08 dott. Mauro Maranelli U.O. Prevenzione

Dettagli

Data di nascita / / Cittadinanza Sesso: M. Luogo di nascita: Stato Provincia Comune _. Via o... n. C.A.P. con sede nel Comune di Provincia

Data di nascita / / Cittadinanza Sesso: M. Luogo di nascita: Stato Provincia Comune _. Via o... n. C.A.P. con sede nel Comune di Provincia Forme speciali di vendita al dettaglio: PER CORRISPONDENZA -- TELEVISIONE - ALTRI SISTEMI DI COMUNICAZIONE - AL DOMICILIO DEL CONSUMATORE - S.C.I.A. Segnalazione Certificata di Inizio Attività CAPCF29C.RTF

Dettagli

FORME SPECIALI DI VENDITA AL DETTAGLIO SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (compilare in stampatello) MOD. SCIA-COM 6

FORME SPECIALI DI VENDITA AL DETTAGLIO SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (compilare in stampatello) MOD. SCIA-COM 6 FORME SPECIALI DI VENDITA AL DETTAGLIO SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (compilare in stampatello) MOD. SCIA-COM 6 Al Comune di * Ai sensi del D.L.vo 31/3/1998 n.114 (art. 18 e 26 comma 5),

Dettagli

Il/La sottoscritto/a. nato/a a. il e residente in prov. via n. codice fiscale P. IVA D I C H I A R A (3)

Il/La sottoscritto/a. nato/a a. il e residente in prov. via n. codice fiscale P. IVA D I C H I A R A (3) mod. TR071 ver. 01-10.12 TRASPORTI DOMANDA DI RILASCIO LICENZA AUTOTRASPORTO DI COSE IN CONTO PROPRIO PER VEICOLI CON PORTATA UTILE sotto i 30 QUINTALI marca da bollo da 16,00 anche assolta in modo virtuale

Dettagli

Allegato a) LINEE GUIDA CTS01/3-2011 Sostituiscono le linee guida CTS01/2-2010

Allegato a) LINEE GUIDA CTS01/3-2011 Sostituiscono le linee guida CTS01/2-2010 Allegato a) LA INFORMAZIONE, FORMAZIONE E ADDESTRAMENTO DEI LAVORATORI DEGLI ISTITUTI SCOLASTICI DI SECONDO GRADO AI SENSI DELL ART. 37 DEL D.LGS. 81/08 COME MODIFICATO DAL D.LGS. 106/09 LINEE GUIDA CTS01/3-2011

Dettagli

MODELLO PER LE ATTIVITA DI PULIZIA, DISINFEZIONE, DISINFESTAZIONE, DERATTIZZAZIONE E SANIFICAZIONE E RELATIVE ISTRUZIONI (31 LUGLIO 2009)

MODELLO PER LE ATTIVITA DI PULIZIA, DISINFEZIONE, DISINFESTAZIONE, DERATTIZZAZIONE E SANIFICAZIONE E RELATIVE ISTRUZIONI (31 LUGLIO 2009) MODELLO PER LE ATTIVITA DI PULIZIA, DISINFEZIONE, DISINFESTAZIONE, DERATTIZZAZIONE E SANIFICAZIONE E RELATIVE ISTRUZIONI (31 LUGLIO 2009) Alla Camera di commercio Industria artigianato e agricoltura di

Dettagli