BONUS ENERGIA ELETTRICA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "BONUS ENERGIA ELETTRICA"

Transcript

1 BONUS ENERGIA ELETTRICA PER I CITTADINI RESIDENTI NEL COMUNE DI CASALE SUL SILE Dal 1^ Gennaio 2009 tutti i Cittadini italiani e stranieri residenti nel Comune di Casale sul Sile potranno richiedere il Bonus energia elettrica presso l Ufficio SERVIZI SOCIALI Il BONUS ENERGIA ELETTRICA è un agevolazione introdotta dal Decreto Interministeriale (DM) 28/12/2007 con l obiettivo di sostenere la spesa energetica delle famiglie in condizione di disagio economico, garantendo un risparmio sulla spesa annua per energia elettrica. Hanno inoltre diritto al Bonus tutte le famiglie presso le quali vive un soggetto in gravi condizioni di salute, costretto ad utilizzare apparecchiature domestiche elettromedicali necessarie per l esistenza in vita. Hanno quindi diritto al Bonus energetico tutti i Cittadini intestatari di una fornitura elettrica nell abitazione di residenza, in condizioni di: - DISAGIO ECONOMICO, con un valore ISEE fino a 7.500,00 euro per la generalità degli aventi diritto, e - con valore ISEE fino a per i nuclei familiari con quattro e più figli a carico; ; - e/o DISAGIO FISICO, con uno dei componenti il nucleo familiare in gravi condizioni di salute tali da richiedere l utilizzo delle apparecchiature elettromedicali necessarie per la loro esistenza in vita. Per accedere al Bonus energetico, i Cittadini nelle suddette condizioni possono recarsi presso gli uffici comunali e richiedere i seguenti moduli da compilare e sottoscrivere: - MODULO A o A/bis (nel caso di famiglie numerose)- Istanza per l ammissione al regime di compensazione per la fornitura di energia elettrica - Disagio Economico ; - e/o MODULO B - Istanza per l ammissione al regime di compensazione per la fornitura di energia elettrica - Disagio Fisico. In allegato all apposita modulistica, i Cittadini dovranno presentare i seguenti documenti: - ATTESTAZIONE ISEE valida per il 2008, in caso di disagio economico; - CERTIFICAZIONE ASL O MODULO C ( Dichiarazione sostitutiva della certificazione ASL ), in caso di disagio fisico; - MODULO E ( Dichiarazione sostitutiva della certificazione dei figli a carico ) in caso di disagio economico per le famiglie numerose; - Copia del DOCUMENTO DI IDENTITÀ (e, nel caso di presentazione tramite delega, del documento di riconoscimento del delegato). Al cittadino che avrà presentato la documentazione prevista, il Comune rilascerà l Attestazione di Presentazione della Domanda di Agevolazione, confermando che i dati saranno trasmessi al proprio Ente di Distribuzione Energetica e che l agevolazione sarà applicata direttamente in bolletta al massimo entro 60 giorni dalla data di disponibilità della richiesta per l impresa di distribuzione. Il Cittadino potrà verificare lo stato di avanzamento della domanda, collegandosi al sito e inserendo il codice identificativo rilasciato dal Comune nella stessa Attestazione. Secondo quanto stabilito dal Decreto, ogni nucleo familiare può richiedere l agevolazione per una sola fornitura energetica. Il Bonus a favore delle Famiglie in condizione di disagio economico ha validità 12 mesi ed è retroattivo per il 2008 se richiesto entro il 30 Aprile Il Bonus a favore delle Famiglie in condizione di disagio fisico non ha termini di validità e sarà applicato senza interruzioni fino a quando sussisterà la necessità di utilizzare apparecchiature domestiche elettromedicali. I Bonus per disagio economico e disagio fisico sono cumulabili qualora ricorrano i rispettivi requisiti di ammissibilità. Per maggiori informazioni e assistenza sulla procedura per la presentazione della domanda di Bonus, si prega di contattare l Ufficio SERVIZI SOCIALI del Comune di CASALE SUL SILE, in PIAZZA ALL ARMA DEI CARABINIERI c/o CENTRO SOCIALE 1 piano al numero 0422/ /

2 SGATE Sistema di Gestione delle Agevolazioni sulle Tariffe Elettriche A partire dal 1 Gennaio 2009 i Cittadini in condizioni di disagio economico o in gravi condizioni di salute possono usufruire di agevolazioni sulle tariffe dell energia elettrica, come stabilito dal Decreto Interministeriale del 28 Dicembre Tale provvedimento rientra in un quadro di azioni orientate a supportare le fasce più deboli della popolazione. A differenza però di altre provvidenze pubbliche previste in questo momento di grave crisi economica, sperimenta una modalità attuativa diversa ed innovativa, che restituisce al Comune un ruolo centrale nella relazione con il Cittadino. È il Comune, infatti, a raccogliere le domande degli utenti ed instradarle verso gli altri Enti coinvolti nel processo, configurandosi così come interlocutore unico del Cittadino nei confronti delle Istituzioni. Quello che i Comuni sono chiamati a ricoprire nell ambito del Decreto è un ruolo importante e definisce una nuova modalità operativa che potrà essere adottata anche per la gestione di agevolazioni di altra natura. A fronte di un tale impegno e in accordo al Decreto, nel 2008 l Associazione Nazionale dei Comuni Italiani (ANCI), a seguito della Delibera dell Autorità per l Energia Elettrica e il Gas emanata ad Agosto, ha siglato nel mese di Settembre una Convenzione con l Autorità che ha portato alla realizzazione di SGATE, il Sistema di Gestione delle Agevolazioni sulle Tariffe Elettriche. Tale Sistema consente ai Comuni di gestire l iter burocratico previsto per la valutazione ed accettazione delle domande presentate dai Cittadini, configurandosi come unico punto di snodo tra il Comune e gli altri attori coinvolti nel processo. Dal 1 Gennaio 2009 il Sistema è accessibile all indirizzo a tutti i Comuni del territorio nazionale, che possono attivarsi per richiedere l accesso a SGATE. Cos è SGATE? SGATE è il Sistema Informativo Nazionale che consente ai Comuni di gestire l iter burocratico individuato dal Decreto 28/12/2007 necessario a valutare i criteri per il riconoscimento di agevolazioni della spesa energetica. L infrastruttura di base di SGATE è il Portale Web realizzato da Ancitel che permette ai Comuni di accedere al Sistema Informativo per: gestire direttamente on line, in maniera semplice e immediata, le richieste di agevolazione presentate dai Cittadini clienti domestici disagiati, in base al comma 1 dell ex articolo 4 del Decreto 28/12/2007; verificare in automatico la correttezza dei dati inseriti nelle apposite domande di Bonus, con riferimento ai requisiti in possesso dei Cittadini previsti dal Decreto; fornire ai Cittadini che hanno presentato l istanza di agevolazione la certificazione attestante la titolarità a godere della compensazione (ex art. 4 comma 3 del Decreto 28/12/2007); gestire i flussi informativi verso gli Enti Nazionali di Distribuzione Elettrica che l AEEG ha individuato come il soggetto competente ad elargire la compensazione; gestire i flussi informativi di ritorno dagli Enti di Distribuzione Elettrica. 1

3 Quali sono i servizi di supporto ai Comuni offerti da ANCI? Attraverso SGATE, ANCI intende offrire ai Comuni un Sistema di facilitazione e supporto alla Gestione delle Agevolazioni Tariffarie, grazie al quale ridurre i tempi di lavorazione delle pratiche e snellire le procedure interne. Inoltre, attraverso l impegno nell attuazione del Sistema, ANCI intende farsi promotore insieme ai Comuni di un modello innovativo e migliorativo di rapporto tra la Pubblica Amministrazione Locale e i Cittadini. A fronte di questo impegno, ANCI ha pianificato una serie di iniziative e servizi a favore dei Comuni: un Call Center raggiungibile al numero verde , attivo tutti i giorni dalle ore 9:00 alle ore 17:00, finalizzato a fornire informazioni tecnico operative sul Sistema SGATE; Un servizio di supporto amministrativo e giuridico, attivo all indirizzo mail finalizzato a fornire ai Comuni informazioni puntuali sulle procedure burocratiche per la gestione delle agevolazioni tariffarie previste dalla normativa; Una sezione del Portale SGATE dedicata alla documentazione di supporto ai Comuni in tema di procedure amministrative e schemi di convenzioni con i CAF; Una serie di corsi di formazione che ANCI intende organizzare a livello regionale in favore dei responsabili amministrativi e di servizio dei Comuni; Un complesso di iniziative di comunicazione finalizzate ad informare i Cittadini italiani e stranieri residenti nel Comune di riferimento e intestatari del contratto domestico di energia elettrica su criteri e procedure di accesso al Bonus ; una piattaforma on line che fornisce supporto ai responsabili ed agli operatori comunali del servizio di gestione e valutazione delle domande di applicazione del regime compensativo dei Cittadini. Qual è la procedura per il riconoscimento del Bonus attraverso SGATE? Il Sistema Informativo SGATE consente ai Comuni di attivare il servizio di ricezione delle domande di agevolazione, in accordo agli obblighi normativi previsti dal Decreto. Dal punto di vista tecnico operativo, il Sistema permette di avviare in automatico la procedura di verifica della correttezza dei dati dichiarati dai Cittadini. Inoltre, il Sistema gestisce in automatico la trasmissione delle domande di agevolazione ai Distributori di energia elettrica per le necessarie verifiche di competenza. In particolare, di seguito si descrive la procedura per il riconoscimento del Bonus ai clienti domestici disagiati, con evidenziati in grassetto gli incarichi di competenza degli operatori comunali: 2

4 1. L operatore comunale registra nella banca dati del Sistema i dati delle domande di Bonus presentate dai Cittadini; 2. Il Sistema SGATE avvia in automatico il controllo sullo stato della domanda in riferimento ai requisiti in possesso dei Cittadini e previsti dal Decreto e rilascia il relativo esito, che può essere Ammessa o Non ammissibile; 3. L operatore comunale, attraverso il sito Web ha la possibilità di stampare e rilasciare immediatamente al Cittadino l Attestazione di Presentazione della Domanda di Agevolazione, indicante l esito generato in automatico dal Sistema; 4. Per le domande che risultano ammesse, il Sistema genera in automatico le richieste di agevolazione che dovranno essere acquisite dai Distributori di energia elettrica ai fini delle verifiche di competenza. Contestualmente, i Distributori trasmettono a SGATE l esito delle richieste di agevolazione, che può essere Validata o Non validata; 5. In caso di richiesta di agevolazione Validata, l operatore comunale stampa e rilascia al Cittadino l Attestazione di Beneficiario del Bonus. Come ottengo le informazioni di supporto sul Sistema Informativo SGATE? ANCI ha messo a disposizione dei Comuni un complesso di strumenti e supporti informativi che forniscono comunicazioni, informazioni e documentazioni precise e puntuali sia sulla normativa di riferimento che sul Sistema SGATE. In particolare, di seguito sono indicati tutti i supporti accessibili alle Amministrazioni Comunali del territorio nazionale: Portale SGATE Sezione Normativa : i Comuni possono accedere ai testi normativi (indicati nella parte finale del documento) in merito al regime di applicazione del Bonus e all attuazione del Sistema SGATE sul territorio nazionale; Portale SGATE Sezione Documentazione : i Comuni hanno a disposizione materiali di supporto a procedure amministrative e burocratiche da seguire per l applicazione dell agevolazione energetica, così come i modelli per le istanze di ammissione al Bonus che devono essere presentati dai cittadini per la richiesta di agevolazione; Portale SGATE Sezione FAQ : i Comuni possono reperire tutte le risposte alle domande più frequenti in merito al sistema SGATE, alla normativa di riferimento, alle procedure operative; Call Center numero verde a disposizione dei Comuni per le informazioni tecnico operative sul Sistema SGATE; Servizio mail attivo all indirizzo per le informazioni amministrativoburocratiche sull applicazione del Bonus energetico. 3

5 Quali sono le normative di riferimento? Di seguito sono indicati i principali testi normativi che disciplinano il regime applicativo dell agevolazione energetica a favore dei clienti domestici disagiati, e che definiscono gli elementi di base del Sistema SGATE. I testi elencati sono disponibili in versione integrale sul Portale SGATE Sezione Normativa. Decreto Interministeriale 28 dicembre 2007 (G.U. n. 41 del 18/2/2008) Delibera Autorità per l Energia Elettrica e il Gas ARG/elt 117/08 Delibera Autorità per l Energia Elettrica e il Gas ARG/elt 152/08 Delibera Delibera Autorità per l Energia Elettrica e il Gas ARG/elt 172/08 Delibera Delibera Autorità per l Energia Elettrica e il Gas ARG/elt 19/09 4

Il sistema di gestione delle agevolazioni delle tariffe elettriche (a cura di Ancitel)

Il sistema di gestione delle agevolazioni delle tariffe elettriche (a cura di Ancitel) Palazzo delle Stelline Milano 26 novembre ore 10.00 13.00 ATTI DEL SEMINARIO Il sistema di gestione delle agevolazioni delle tariffe elettriche (a cura di Ancitel) Con la liberalizzazione del mercato dell

Dettagli

Le richieste pervenute dopo tale data non consentiranno di beneficiare del bonus retroattivamente per il 2008.

Le richieste pervenute dopo tale data non consentiranno di beneficiare del bonus retroattivamente per il 2008. Bonus sociale Che cos è il bonus sociale? Il cosiddetto bonus sociale (ovvero il regime di compensazione della spesa sostenuta dai clienti domestici per la fornitura di energia elettrica ) è uno strumento

Dettagli

REQUISITI BONUS ENERGIA

REQUISITI BONUS ENERGIA REQUISITI BONUS ENERGIA Si tratta di uno sconto sui costi dell'elettricita' previsto per le famiglie in condizioni di disagio economico o presso le quali vive un soggetto affetto da grave malattia che

Dettagli

COMUNE DI MALNATE Provincia di Varese

COMUNE DI MALNATE Provincia di Varese Provincia di Varese DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 37 Reg. Deliberazioni OGGETTO: APPROVAZIONE RENDICONTO ECONOMICO RELATIVO AL RIMBORSO DEI MAGGIORI ONERI SOSTENUTI DAL COMUNE PER L'ESPLETAMENTO

Dettagli

FAQ Bonus Sociale. Home. Contatti. Home. Bonus Sociale. Che cos' è il "Bonus Sociale"? In che cosa consiste il Bonus Sociale?

FAQ Bonus Sociale. Home. Contatti. Home. Bonus Sociale. Che cos' è il Bonus Sociale? In che cosa consiste il Bonus Sociale? Contatti Home Home FAQ Bonus Sociale Bonus Sociale Che cos' è il "Bonus Sociale"? Il cosiddetto "Bonus Sociale" è l agevolazione della spesa sostenuta dai clienti domestici per la fornitura di energia

Dettagli

Al bonus elettricità hanno poi diritto anche tutti quei malati gravi che purtroppo devono usare macchine elettromedicali per il mantenimento in vita.

Al bonus elettricità hanno poi diritto anche tutti quei malati gravi che purtroppo devono usare macchine elettromedicali per il mantenimento in vita. I BONUS ENERGIA I BONUS ENERGIA sono gli sconti sulla bolletta dell elettricità e del gas previsti per le famiglie a basso reddito e numerose, un aiuto che, a chi ne ha diritto, garantisce un risparmio

Dettagli

MODULO RS BIS. DOMANDA DI RINNOVO SEMPLIFICATA (validità fino al 31 marzo 2015. Il/La sottoscritto/a. nato/a a, (prov. ), CHIEDE DI RINNOVARE

MODULO RS BIS. DOMANDA DI RINNOVO SEMPLIFICATA (validità fino al 31 marzo 2015. Il/La sottoscritto/a. nato/a a, (prov. ), CHIEDE DI RINNOVARE MODULO RS BIS DOMANDA DI RINNOVO SEMPLIFICATA (validità fino al 31 marzo 2015 1 Il/La sottoscritto/a (Cognome) (Nome) nato/a a, (prov. ), il / /, codice fiscale CHIEDE DI RINNOVARE 2 bonus elettrico istanza

Dettagli

Bonus energia: meccanismi del bonus sociale e risultati

Bonus energia: meccanismi del bonus sociale e risultati Bonus energia: meccanismi del bonus sociale e risultati Antonella Bertazzi Direzione Consumatori, Conciliazioni e Arbitrati Autorità per l energia elettrica il gas e il sistema idrico Questa presentazione

Dettagli

BONUS GAS. Famiglie fino a 4 componenti

BONUS GAS. Famiglie fino a 4 componenti BONUS GAS Il Bonus Gas è uno strumento introdotto dal Governo con l obiettivo di sostenere le famiglie in condizione di disagio economico, garantendo loro un risparmio sulla spesa annua per energia elettrica.

Dettagli

MODULO A DOMANDA NUOVA O RINNOVO. Il/La sottoscritto/a. nato/a a, (prov. ),

MODULO A DOMANDA NUOVA O RINNOVO. Il/La sottoscritto/a. nato/a a, (prov. ), MODULO A DOMANDA NUOVA O RINNOVO Il/La sottoscritto/a (Cognome) (Nome) nato/a a, (prov. ), il / /, Codice fiscale AMMISSIONE PRESENTA DOMANDA DI RINNOVO AL BONUS SOCIALE PER DISAGIO ECONOMICO PER LA/E

Dettagli

UNO SCONTO SULLE BOLLETTE

UNO SCONTO SULLE BOLLETTE COMUNE DI BEINASCO Provincia di Torino Piazza Alfieri,7-10092 Beinasco (TO) Tel. 011/39891 Fax 011 39.89.310 PEC: protocollo@comune.beinasco.legalmail.it Area dei Servizi Servizio Politiche Sociali e-mail

Dettagli

Il bonus elettrico è una riduzione applicata alle bollette dell energia elettrica.

Il bonus elettrico è una riduzione applicata alle bollette dell energia elettrica. www.comune.paderno-dugnano.mi.it settore Socioculturale segreteria.socioculturale@comune.paderno-dugnano.mi.it BONUS ENERGIA Che cos è il bonus elettrico? Il cosiddetto bonus elettrico (ovvero il regime

Dettagli

Assegno di cura. Descrizione. Requisiti. Documentazione da presentare. Tempi

Assegno di cura. Descrizione. Requisiti. Documentazione da presentare. Tempi Assegno di cura Contributo che sostituisce i precedenti: per persone non auto assistite a domicilio; per famiglie che assistono persone non autosufficienti con assistenti familiari; per famiglie che assistono

Dettagli

IL BONUS SULLE BOLLETTE DEL GAS: DALL 11 GENNAIO 2010 SI PUÒ INOLTRARE LA DOMANDA AL COMUNE

IL BONUS SULLE BOLLETTE DEL GAS: DALL 11 GENNAIO 2010 SI PUÒ INOLTRARE LA DOMANDA AL COMUNE IL BONUS SULLE BOLLETTE DEL GAS: DALL 11 GENNAIO 2010 SI PUÒ INOLTRARE LA DOMANDA AL COMUNE Dopo il bonus elettrico arriva il bonus gas, un aiuto riservato alle famiglie in difficoltà economica o numerose,

Dettagli

CONVENZIONE COMUNE CAF BONUS TARIFFA SOCIALE

CONVENZIONE COMUNE CAF BONUS TARIFFA SOCIALE ALL.B CONVENZIONE COMUNE CAF BONUS TARIFFA SOCIALE Richiesta della tariffa sociale per la fornitura di energia elettrica e gas sostenuta dai clienti domestici disagiati, ai sensi del decreto interministeriale

Dettagli

AVVISO PUBBLICO. OGGETTO: Erogazione delle agevolazioni a favore delle utenze deboli del S.I.I. Puglia. Anno 2012 e 2013. IL DIRETTORE AMMINISTRATIVO

AVVISO PUBBLICO. OGGETTO: Erogazione delle agevolazioni a favore delle utenze deboli del S.I.I. Puglia. Anno 2012 e 2013. IL DIRETTORE AMMINISTRATIVO AVVISO PUBBLICO OGGETTO: Erogazione delle agevolazioni a favore delle utenze deboli del S.I.I. Puglia. Anno 2012 e 2013. CONSIDERATO CHE: IL DIRETTORE AMMINISTRATIVO il Decreto Legislativo n. 152/2006

Dettagli

TRA. Il Comune di Secugnago con sede in C.F. , P. IVA, rappresentato dalla. Rag. Maria Ermelinda Mazzucchi. Responsabile dell'area Affari Generali, in

TRA. Il Comune di Secugnago con sede in C.F. , P. IVA, rappresentato dalla. Rag. Maria Ermelinda Mazzucchi. Responsabile dell'area Affari Generali, in BONUS TARIFFA SOCIALE RICHIESTA DELLA TARIFFA SOCIALE PER LA FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA E GAS SOSTENUTA DAI CLIENTI DOMESTICI DISAGIATI, AI SENSI DEL DECRETO INTERMINISTERIALE 28 DICEMBRE 2007 TRA

Dettagli

MODULO RS DOMANDA DI RINNOVO SEMPLIFICATA. Il/La sottoscritto/a. nato/a a, (prov. ), CHIEDE DI RINNOVARE

MODULO RS DOMANDA DI RINNOVO SEMPLIFICATA. Il/La sottoscritto/a. nato/a a, (prov. ), CHIEDE DI RINNOVARE MODULO RS DOMANDA DI RINNOVO SEMPLIFICATA Il/La sottoscritto/a nato/a a, (prov. ), il / /, codice fiscale CHIEDE DI RINNOVARE 2 bonus elettrico istanza n... bonus gas istanza n. 3 N. identificativo ISEE

Dettagli

MODULO A DOMANDA NUOVA O RINNOVO. Il/La sottoscritto/a. nato/a a, (prov. ),

MODULO A DOMANDA NUOVA O RINNOVO. Il/La sottoscritto/a. nato/a a, (prov. ), MODULO A DOMANDA NUOVA O RINNOVO 1 Il/La sottoscritto/a (Cognome) (Nome) nato/a a, (prov. ), il / /, Codice fiscale AMMISSIONE PRESENTA DOMANDA DI RINNOVO AL BONUS SOCIALE PER DISAGIO ECONOMICO PER LA/E

Dettagli

DETERMINAZIONE 18 MARZO 2013, N. 4/DCOU/2013

DETERMINAZIONE 18 MARZO 2013, N. 4/DCOU/2013 DETERMINAZIONE 18 MARZO 2013, N. 4/DCOU/2013 Modifiche ed integrazioni dei format delle comunicazioni relative al bonus elettrico in seguito alle modifiche introdotte con la deliberazione 350/2012/R/eel

Dettagli

nato/a, (prov. ), il, codice fiscale

nato/a, (prov. ), il, codice fiscale Modulo A ISTANZA PER L AMMISSIONE AL REGIME DI COMPENSAZIONE PER LA FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA (decreto interministeriale 28 dicembre 2007) DISAGIO ECONOMICO Il/La sottoscritto/a 1, nato/a, (prov.

Dettagli

BONUS ENERGIA NUOVA GESTIONE ISTANZE DISAGIO FISICO COMUNI CONVENZIONATI CON IL CAF

BONUS ENERGIA NUOVA GESTIONE ISTANZE DISAGIO FISICO COMUNI CONVENZIONATI CON IL CAF Roma 08/01/2013 BONUS ENERGIA NUOVA GESTIONE ISTANZE DISAGIO FISICO COMUNI CONVENZIONATI CON IL CAF Il bonus per disagio fisico è uno sconto sulla bolletta dell energia elettrica, previsto per i casi in

Dettagli

MODULO A_GAS _FORNITURE INDIVIDUALI_ ISTANZA PER L AMMISSIONE AL REGIME DI COMPENSAZIONE PER LA FORNITURA DI GAS NATURALE

MODULO A_GAS _FORNITURE INDIVIDUALI_ ISTANZA PER L AMMISSIONE AL REGIME DI COMPENSAZIONE PER LA FORNITURA DI GAS NATURALE MODULO A_GAS _FORNITURE INDIVIDUALI_ ISTANZA PER L AMMISSIONE AL REGIME DI COMPENSAZIONE PER LA FORNITURA DI GAS NATURALE (art. 3, comma 9 del decreto-legge n. 185/08, convertito con modificazioni in legge

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS DELIBERAZIONE 27 novembre 2008. ModiÞ cazioni e integrazioni alla deliberazione dell Autorità per l energia elettrica e il gas 6 agosto 2008 ARG/elt 117/08 in materia di modalità applicative del regime

Dettagli

Informazioni Bonus Sociale sulle tariffe elettriche e del gas 2015

Informazioni Bonus Sociale sulle tariffe elettriche e del gas 2015 Informazioni Bonus Sociale sulle tariffe elettriche e del gas 2015 1. Si comunica che, in conformità a quanto previsto dal DPCM n.159 del 5 dicembre 2013 relativamente alla revisione delle modalità di

Dettagli

La presente istanza costituisce DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO DI NOTORIETA AI SENSI DEGLI ARTICOLI 38 E 47 DEL DPR. n. 445/2000 E S.M.I.

La presente istanza costituisce DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO DI NOTORIETA AI SENSI DEGLI ARTICOLI 38 E 47 DEL DPR. n. 445/2000 E S.M.I. MODULO B DISAGIO FISICO 1 Il/La sottoscritto/a (Cognome) (Nome) nato/a, (prov. ), il / /, codice fiscale residente in via/piazza n. civico (Comune) CHIEDE IN QUALITA DI CLIENTE DOMESTICO DI ESSERE AMMESSO/A

Dettagli

COMUNE DI LEDRO Provincia di Trento SETTORE SEGRETERIA. DETERMINAZIONE DEL SEGRETARIO COMUNALE n. 438 di data 5 ottobre 2015

COMUNE DI LEDRO Provincia di Trento SETTORE SEGRETERIA. DETERMINAZIONE DEL SEGRETARIO COMUNALE n. 438 di data 5 ottobre 2015 COMUNE DI LEDRO Provincia di Trento SETTORE SEGRETERIA DETERMINAZIONE DEL SEGRETARIO COMUNALE n. 438 di data 5 ottobre 2015 OGGETTO: Approvazione rendiconti SGATE per maggiori oneri sostenuti dal Comune

Dettagli

COMUNE DI TERZO DI AQUILEIA Provincia di Udine

COMUNE DI TERZO DI AQUILEIA Provincia di Udine COMUNE DI TERZO DI AQUILEIA Provincia di Udine Cod. Fisc. 8100160302 Part. IVA 00524150307 tel. 0431/382812 fax 0431/382808 e-mail: segretario.terzo-di-aquilleia@eell.regione.fvg.it VERBALE DI DELIBERAZIONE

Dettagli

AVVISO PUBBLICO IL DIRETTORE AMMINISTRATIVO

AVVISO PUBBLICO IL DIRETTORE AMMINISTRATIVO AVVISO PUBBLICO OGGETTO: Erogazione delle agevolazioni a favore delle utenze deboli del Servizio Idrico Integrato della Puglia. Periodo di 2012, 2013 e 2014. CONSIDERATO CHE: IL DIRETTORE AMMINISTRATIVO

Dettagli

BONUS SOCIALE GAS. Descrizione del servizio

BONUS SOCIALE GAS. Descrizione del servizio BONUS SOCIALE GAS Descrizione del servizio Il Bonus Gas è una riduzione sulle bollette del gas riservata alle famiglie a basso reddito (con ISEE inferiore o uguale a 7.500,00) e alle famiglie numerose(con

Dettagli

REGOLAMENTO PER LE AGEVOLAZIONI ECONOMICHE ALLE UTENZE DEBOLI DEL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO

REGOLAMENTO PER LE AGEVOLAZIONI ECONOMICHE ALLE UTENZE DEBOLI DEL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO CONSIGLIO DI BACINO DOLOMITI BELLUNESI AMBITO TERRITORIALE OTTIMALE ALTO VENETO Legge Regionale 27 aprile 2012 n. 17 REGOLAMENTO PER LE AGEVOLAZIONI ECONOMICHE ALLE UTENZE DEBOLI DEL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO

Dettagli

UNO SCONTO SULLE BOLLETTE

UNO SCONTO SULLE BOLLETTE COMUNE DI BEINASCO Area Metropolitana di Torino Piazza Alfieri,7-10092 Beinasco (TO) Tel. 011/39891 Fax 011 39.89.382 PEC: protocollo@comune.beinasco.legalmail.it AREA DEI SERVIZI ALLA PERSONA Servizio

Dettagli

TRA. L'anno 2013 il giorno del mese di

TRA. L'anno 2013 il giorno del mese di Convenzione tra il Comune di Cattolica e i Centri Autorizzati di Assistenza Fiscale (CAAF), autorizzati ad operare in Emilia Romagna, per lo svolgimento delle funzioni relative al bonus tariffa sociale

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 224 /2015

DELIBERAZIONE N. 224 /2015 Comune di Tione di Trento Provincia di Trento DELIBERAZIONE N. 224 /2015 DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: Approvazione cinque rendiconti economici relativi alla procedura di rimborso maggiori oneri sostenuti

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Originale Nr. GENERALE 1194 SETTORE Settore Welfare Cittadino NR. SETTORIALE 105 DEL 27/11/2014 OGGETTO: MAGGIORI ONERI SOSTENUTI DALL AMMINISTRAZIONE COMUNALE PER L'ESPLETAMENTO

Dettagli

Determina Servizi Sociali ed Educativi/0000042 del 04/02/2013

Determina Servizi Sociali ed Educativi/0000042 del 04/02/2013 Comune di Novara Determina Servizi Sociali ed Educativi/0000042 del 04/02/2013 Area / Servizio Servizi Sociali Educativi (23.UdO) Proposta Istruttoria Unità Servizi Sociali Educativi (23.UdO) Proponente

Dettagli

INTERVENTI VARI. Come si richiede? Presentendosi personalmente o inoltrando richiesta scritta indirizzata al Sindaco.

INTERVENTI VARI. Come si richiede? Presentendosi personalmente o inoltrando richiesta scritta indirizzata al Sindaco. INTERVENTI VARI SEGRETARIATO SOCIALE Che cos è? Il segretariato è un servizio che mette la professionalità degli assistenti sociali a disposizione dei cittadini, fornendo informazioni sulle risorse sociali

Dettagli

Fuel Poverty. Una storia esemplare. Milano, 20 ottobre 2009

Fuel Poverty. Una storia esemplare. Milano, 20 ottobre 2009 Fuel Poverty Una storia esemplare Milano, 20 ottobre 2009 Il Bonus sociale Dal 1 gennaio 2009 tutti i Cittadini in condizioni economicamente disagiate e/o in gravi condizioni di salute, possono richiedere

Dettagli

Verbale di deliberazione della Giunta Comunale

Verbale di deliberazione della Giunta Comunale C O M U N E D I A L A (Provincia di Trento) N. 099 Registro delibere Verbale di deliberazione della Giunta Comunale OGGETTO: Approvazione rendiconti economici relativi alla procedura di rimborso maggiori

Dettagli

DETERMINAZIONE N. 399 DEL 22/09/2015

DETERMINAZIONE N. 399 DEL 22/09/2015 COMUNE DI GAGGIO MONTANO PROVINCIA DI BOLOGNA P.zza A. Brasa, 1 40041 Gaggio Montano Tel 0534/38003 Fax 0534/37666 DETERMINAZIONE N. 399 DEL 22/09/2015 OGGETTO: APPROVAZIONE RENDICONTO SGATE ANNO 2013

Dettagli

COMUNE DI PRATOLA SERRA Provincia di Avellino

COMUNE DI PRATOLA SERRA Provincia di Avellino COMUNE DI PRATOLA SERRA Provincia di Avellino DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Numero 92 Del 17-09-2015 C O P I A Oggetto: nomina rendicondatore dei maggiori oneri per la gestione SGATE. L'anno duemilaquindici

Dettagli

OGGETTO: CONVENZIONE CON I CENTRI DI ASSISTENZA FISCALE PER GLI ADEMPIMENTI CONNESSI ALL EROGAZIONE DELLE PRESTAZIONI SOCIALI AGEVOLATE.

OGGETTO: CONVENZIONE CON I CENTRI DI ASSISTENZA FISCALE PER GLI ADEMPIMENTI CONNESSI ALL EROGAZIONE DELLE PRESTAZIONI SOCIALI AGEVOLATE. SCHEMA DI CONVENZIONE OGGETTO: CONVENZIONE CON I CENTRI DI ASSISTENZA FISCALE PER GLI ADEMPIMENTI CONNESSI ALL EROGAZIONE DELLE PRESTAZIONI SOCIALI AGEVOLATE. L'anno 2013 il giorno....del mese di.... in.,

Dettagli

Copia di Deliberazione della Giunta Comunale

Copia di Deliberazione della Giunta Comunale CITTA DI VITTORIA PROVINCIA DI RAGUSA Copia di Deliberazione della Giunta Comunale Deliberazione N. 274 Seduta del 05.06.2012. OGGETTO: attivazione Sportello C.A.F presso il Centro Donna Comunale. L anno

Dettagli

COMUNE DI DECIMOMANNU

COMUNE DI DECIMOMANNU COMUNE DI DECIMOMANNU SETTORE : Settore I Responsabile: Garau Donatella DETERMINAZIONE N. 594 in data 23/06/2015 OGGETTO: AFFIDAMENTO A CAF ACLI DI CAGLIARI SERVIZIO DI ASSISTENZA PER ADEMPIMENTI PRESTAZIONI

Dettagli

COMUNE DI GAMBASCA PROVINCIA DI CUNEO

COMUNE DI GAMBASCA PROVINCIA DI CUNEO COMUNE DI GAMBASCA PROVINCIA DI CUNEO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO N 6 DEL 05.02.2015 COPIA OGGETTO: Approvazione dei maggiori oneri sostenuti dal Comune per la gestione delle pratiche

Dettagli

Chi ne ha diritto? CHE COS'E'IL BONUS SULLA BOLLETTA ELETTRICA? CHI HA DIRITTO AL BONUS ELETTRICO QUANTO VALE IL BONUS ELETTRICO

Chi ne ha diritto? CHE COS'E'IL BONUS SULLA BOLLETTA ELETTRICA? CHI HA DIRITTO AL BONUS ELETTRICO QUANTO VALE IL BONUS ELETTRICO CHE COS'E'IL BONUS SULLA BOLLETTA ELETTRICA? E' uno strumento introdotto dal Governo e reso operativo dall'autorità per l'energia con la collaborazione dei Comuni, per garantire alle famiglie in condizione

Dettagli

Allegato A alla determinazione 26 febbraio 2010, n. 1/10

Allegato A alla determinazione 26 febbraio 2010, n. 1/10 Allegato A alla determinazione 26 febbraio 2010, n. 1/10 Format delle comunicazioni relative al regime di compensazione per la spesa sostenuta per la fornitura di energia elettrica e di gas inviate da

Dettagli

FAQ del Progetto Energia: diritti a viva voce

FAQ del Progetto Energia: diritti a viva voce FAQ del Progetto Energia: diritti a viva voce D. Quali sono le imprese che possono vendere l elettricità nel mercato libero? R. L elettricità nel mercato libero NON può essere venduta né dalla società

Dettagli

AL REGISTRO REGIONALE DELLE ASSOCIAZIONI DI SOLIDARIETÀ FAMILIARE

AL REGISTRO REGIONALE DELLE ASSOCIAZIONI DI SOLIDARIETÀ FAMILIARE DISCIPLINA RELATIVA All. D) DGR n..del.. AL REGISTRO REGIONALE DELLE ASSOCIAZIONI DI SOLIDARIETÀ FAMILIARE 1. PREMESSA In attuazione di quanto previsto dall art. 36 della l.r. 14 febbraio 2008, n. 1 che

Dettagli

Articolo 1 Finalità generali

Articolo 1 Finalità generali Allegato A Deliberazione della G.R. n. 104/2014 Avviso pubblico per la realizzazione di Progetti finalizzati al sostegno alle famiglie per la frequenza delle scuole dell'infanzia paritarie, private e degli

Dettagli

CITTA DI MORBEGNO Provincia di Sondrio

CITTA DI MORBEGNO Provincia di Sondrio CITTA DI MORBEGNO Provincia di Sondrio Deliberazione numero: 40 In data: 13/03/2015 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: APPROVAZIONE BOZZA DI CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL 'BONUS TARIFFA SOCIALE

Dettagli

A INDICE PARTE I DISPOSIZIONI GENERALI...

A INDICE PARTE I DISPOSIZIONI GENERALI... TESTO INTEGRATO DELLE MODALITA APPLICATIVE DEI REGIMI DI COMPENSAZIONE DELLA SPESA SOSTENUTA DAI CLIENTI DOMESTICI DISAGIATI PER LE FORNITURE DI ENERGIA ELETTRICA E GAS NATURALE (TIBEG) 26 settembre 2013

Dettagli

BANDO PUBBLICO PER L'EROGAZIONE DI INCENTIVI PER L'INSTALLAZIONE DI PANNELLI SOLARI FOTOVOLTAICI

BANDO PUBBLICO PER L'EROGAZIONE DI INCENTIVI PER L'INSTALLAZIONE DI PANNELLI SOLARI FOTOVOLTAICI BANDO PUBBLICO PER L'EROGAZIONE DI INCENTIVI PER L'INSTALLAZIONE DI PANNELLI SOLARI FOTOVOLTAICI Premessa Per raggiungere le finalità dello sviluppo e della diffusione di fonti energetiche rinnovabili,

Dettagli

A DATI ANAGRAFICI DEL RICHIEDENTE E INTESTATARIO DELLA FORNITURA

A DATI ANAGRAFICI DEL RICHIEDENTE E INTESTATARIO DELLA FORNITURA ALLEGATO 1 ALLA DETERMINA 20 MAGGIO 2014, 9/2014 DIUC Modulo per l inoltro della richiesta di ADESIONE alla sperimentazione tariffaria riservata a coloro che utilizzano pompe di calore elettriche come

Dettagli

SEU e FV: opportunità per gli operatori e i consumatori. Averaldo Farri Vice Presidente ANIE Gifi Napoli, 27 marzo 2014

SEU e FV: opportunità per gli operatori e i consumatori. Averaldo Farri Vice Presidente ANIE Gifi Napoli, 27 marzo 2014 SEU e FV: opportunità per gli operatori e i consumatori Averaldo Farri Vice Presidente ANIE Gifi Napoli, 27 marzo 2014 Indice Deliberazione AEEG 12 Dicembre 2013578/2013/R/EEL Alcune definizioni Vantaggi

Dettagli

CONDIZIONI PER L OTTENIMENTO DEL BONUS TELERISCALDAMENTO E MISURA DEL CONTRIBUTO

CONDIZIONI PER L OTTENIMENTO DEL BONUS TELERISCALDAMENTO E MISURA DEL CONTRIBUTO Allegato 2 Scheda Esplicativa. HERA SpA nel Comitato di Coordinamento SOT del 21 marzo 2012 ha determinato di riconoscere alle famiglie economicamente svantaggiate un bonus a compensazione della spesa

Dettagli

COMUNE di NOCI PROVINCIA di BARI

COMUNE di NOCI PROVINCIA di BARI ~@r ~ COMUNE di NOCI PROVINCIA di BARI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 9 DEL 23 GENNAIO 2014 OGGETTO BONUS TARIFFA SOCIALE ENERGIA E GAS - RINNOVO CONVENZIONE TRA COMUNE DI NOCI E CAAF - ANNO 2014.

Dettagli

MODULO VR DOMANDA DI VARIAZIONE DI RESIDENZA. Il/La sottoscritto/a. nato/a a, (prov. ),

MODULO VR DOMANDA DI VARIAZIONE DI RESIDENZA. Il/La sottoscritto/a. nato/a a, (prov. ), Delibera dell Autorità per l energia elettrica e il gas 40/0/R/com e Allegato A - TIBEG MODULO VR DOMANDA DI VARIAZIONE DI RESIDENZA Il/La sottoscritto/a nato/a a, (prov. ), il / /, codice fiscale CHIEDE

Dettagli

SETTORE SERVIZI ALLA PERSONA ISTRUZIONE FORMAZIONE RAPPORTI CON UNIVERSITA' - SERVIZIO SALUTE E POLITICHE SOCIO SANITARIE

SETTORE SERVIZI ALLA PERSONA ISTRUZIONE FORMAZIONE RAPPORTI CON UNIVERSITA' - SERVIZIO SALUTE E POLITICHE SOCIO SANITARIE SETTORE SERVIZI ALLA PERSONA ISTRUZIONE FORMAZIONE RAPPORTI CON UNIVERSITA' - SERVIZIO SALUTE E POLITICHE SOCIO SANITARIE Determinazione n. DD-2015-926 esecutiva dal 04/06/2015 Protocollo Generale n. PG-2015-57090

Dettagli

C O P I A DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

C O P I A DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE C O P I A DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 10 del 29.01.2014 OGGETTO: Rimborso dei maggiori oneri sostenuti dal Comune per la gestione delle pratiche di Bonus energia - Nomina del rendicontatore

Dettagli

Art.1 ( finalità ) Fascia Valore ISEE Contributo concesso

Art.1 ( finalità ) Fascia Valore ISEE Contributo concesso Regolamento per la concessione di un contributo sui costi del Servizio Idrico Integrato a favore dei titolari di utenze domestiche residenti che versano in condizioni di disagio sociale ed economico Anno

Dettagli

n. civico, edificio, scala, interno

n. civico, edificio, scala, interno MODULO A _FORNITURE INDIVIDUALI ISTANZA PER L AMMISSIONE AL BONUS RIFERITO AL SERVIZIO TELERISCALDAMENTO FORNITURA INDIVIDUALE1 N Protocollo del Il/La sottoscritto/a2 (Cognome) (Nome) nato/a a, (prov.

Dettagli

COMUNE DI ROTA D'IMAGNA (Provincia di Bergamo)

COMUNE DI ROTA D'IMAGNA (Provincia di Bergamo) Via V.Emanuele n. 3 CAP 24037 Cod.Fisc. /Part. IVA: 00382800167 Tel: 035-86.80.68 Fax: 035-86.80.68 COMUNE DI ROTA D'IMAGNA (Provincia di Bergamo) Codice ente 10189 COPIA DELIBERAZIONE N. 11 in data: 07.03.2015

Dettagli

COMUNE DI USSANA. Area Socio-Assistenziale e Servizi Demografici. DETERMINAZIONE N. 188 in data 16/04/2015

COMUNE DI USSANA. Area Socio-Assistenziale e Servizi Demografici. DETERMINAZIONE N. 188 in data 16/04/2015 COMUNE DI USSANA Area Socio-Assistenziale e Servizi Demografici DETERMINAZIONE N. 188 in data 16/04/2015 OGGETTO: SERVIZIO SGATE (sistema di gestione delle agevolazioni sulle tariffe energetiche) ANNO

Dettagli

comune di cinisello balsamo provincia di milano

comune di cinisello balsamo provincia di milano comune di cinisello balsamo provincia di milano AVVISO ESPLORATIVO MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALLA STIPULA DI CONVENZIONE CON IL COMUNE DI CINISELLO BALSAMO PER LA GESTIONE DEGLI ADEMPIMENTI CONNESSI

Dettagli

Convenzione. tra PREMESSO

Convenzione. tra PREMESSO Convenzione per l affidamento ai CAAF degli adempimenti connessi alla richiesta dell'agevolazione tariffaria per la fornitura di energia elettrica e gas naturale, sostenuta dai clienti domestici disagiati,

Dettagli

Disabilità destinata agli alunni disabili che frequentano precorsi di istruzione in scuole paritarie che applicano una retta.

Disabilità destinata agli alunni disabili che frequentano precorsi di istruzione in scuole paritarie che applicano una retta. ASSEGNAZIONE DELLA DOTE SCUOLA COMPONENTI BUONO SCUOLA, DISABILITA E CONTRIBUTO PER L ACQUISTO DEI LIBRI DI TESTO E/O DOTAZIONI TECNOLOGICHE ANNO SCOLASTICO 2014/2015 INDICAZIONI GENERALI PREMESSA Il sistema

Dettagli

BANDO PUBBLICO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI ECONOMICI A FAVORE DI PERSONE E/O FAMIGLIE IN SITUAZIONE DI DISAGIO ECONOMICO PER PAGAMENTO UTENZE GAS

BANDO PUBBLICO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI ECONOMICI A FAVORE DI PERSONE E/O FAMIGLIE IN SITUAZIONE DI DISAGIO ECONOMICO PER PAGAMENTO UTENZE GAS BANDO PUBBLICO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI ECONOMICI A FAVORE DI PERSONE E/O FAMIGLIE IN SITUAZIONE DI DISAGIO ECONOMICO PER PAGAMENTO UTENZE GAS PREMESSA L'Amministrazione comunale con Delibera di

Dettagli

CONVENZIONE ROMA CAPITALE CAF avente ad oggetto i servizi di :

CONVENZIONE ROMA CAPITALE CAF avente ad oggetto i servizi di : CONVENZIONE ROMA CAPITALE CAF avente ad oggetto i servizi di : gestione delle istanze relative alla erogazione del bonus tariffa sociale per la fornitura di energia elettrica e della compensazione della

Dettagli

BANDO PUBBLICO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI FINALIZZATI A SOSTENERE LE SPESE RELATIVE AI CONSUMI GAS

BANDO PUBBLICO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI FINALIZZATI A SOSTENERE LE SPESE RELATIVE AI CONSUMI GAS COMUNE DI BRIOSCO (Provincia di Monza e della Brianza) UFFICIO SERVIZI SOCIALI SI INFORMA CHE DAL 12 OTTOBRE 2015 E FINO ALLE ORE 13 DEL 02 DICEMBRE 2015 PRESSO L UFFICIO SERVIZI SOCIALI E APERTO IL: BANDO

Dettagli

Approvazione dei maggiori oneri sostenuti dal Comune per la gestione delle pratiche di "Bonus Energetico" (gas ed energia) - anno 2013.

Approvazione dei maggiori oneri sostenuti dal Comune per la gestione delle pratiche di Bonus Energetico (gas ed energia) - anno 2013. Estratto del verbale della seduta della Giunta Comunale NUMERO DI REGISTRO SEDUTA DEL 167 23 settembre 2015 Oggetto : Approvazione dei maggiori oneri sostenuti dal Comune per la gestione delle pratiche

Dettagli

PROTOCOLLO UNIFICATO DELLE ATTIVITA IN CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI TORINO E I CAF PER I SERVIZI DI ASSISTENZA AL RICHIEDENTE E DI TRASMISSIONE DEI

PROTOCOLLO UNIFICATO DELLE ATTIVITA IN CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI TORINO E I CAF PER I SERVIZI DI ASSISTENZA AL RICHIEDENTE E DI TRASMISSIONE DEI PROTOCOLLO UNIFICATO DELLE ATTIVITA IN CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI TORINO E I CAF PER I SERVIZI DI ASSISTENZA AL RICHIEDENTE E DI TRASMISSIONE DEI DATI PER L ACCESSO ALLE PRESTAZIONI SOCIALI E SOCIO-SANITARIE

Dettagli

CRITERI PER LA REALIZZAZIONE DEGLI INTERVENTI DI CONTRASTO DELLE POVERTA

CRITERI PER LA REALIZZAZIONE DEGLI INTERVENTI DI CONTRASTO DELLE POVERTA COMUNE DI MOGORO Provincia di Oristano CRITERI PER LA REALIZZAZIONE DEGLI INTERVENTI DI CONTRASTO DELLE POVERTA Finanziamento anno 2014 1 Art. 1 Oggetto Il presente documento stabilisce i criteri per la

Dettagli

COMUNE DI CODIGORO (PROVINCIA DI FERRARA)

COMUNE DI CODIGORO (PROVINCIA DI FERRARA) COMUNE DI CODIGORO (PROVINCIA DI FERRARA) DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 101 DEL 21/07/2015 OGGETTO: SERVIZI SOCIALI - AGEVOLAZIONI TARIFFARIE ALLE UTENZE DEBOLI DEL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO -

Dettagli

Dote Sport. Le risorse finanziarie destinate alla Dote Junior non potranno andare a compensare fabbisogni relativi alla Dote Teen e viceversa.

Dote Sport. Le risorse finanziarie destinate alla Dote Junior non potranno andare a compensare fabbisogni relativi alla Dote Teen e viceversa. Dote Sport Con D.G.R. X/3731 del 19 giugno 2015 sono stati approvati i criteri e le modalità per l assegnazione della Dote Sport, misura prevista dall art. 5 della l.r. 1 ottobre 2014, n. 26 che intende

Dettagli

MECCANISMI REGOLATORI DI INCENTIVAZIONE PER LO SVILUPPO DI ULTERIORI PRESTAZIONI DI PUNTA DA STOCCAGGIO DEL SISTEMA NAZIONALE DEL GAS

MECCANISMI REGOLATORI DI INCENTIVAZIONE PER LO SVILUPPO DI ULTERIORI PRESTAZIONI DI PUNTA DA STOCCAGGIO DEL SISTEMA NAZIONALE DEL GAS DOCUMENTO PER LA CONSULTAZIONE 656/2014/R/GAS MECCANISMI REGOLATORI DI INCENTIVAZIONE PER LO SVILUPPO DI ULTERIORI PRESTAZIONI DI PUNTA DA STOCCAGGIO DEL SISTEMA NAZIONALE DEL GAS Documento per la consultazione

Dettagli

AVVISO PER L EROGAZIONE DI MUTUI IN FAVORE DI GIOVANI COPPIE CON CONTRIBUTO IN CONTO INTERESSI

AVVISO PER L EROGAZIONE DI MUTUI IN FAVORE DI GIOVANI COPPIE CON CONTRIBUTO IN CONTO INTERESSI AVVISO PER L EROGAZIONE DI MUTUI IN FAVORE DI GIOVANI COPPIE CON CONTRIBUTO IN CONTO INTERESSI 1. Definizioni Prima casa ammessa a contributo. Si intende l abitazione che usufruisce delle agevolazioni

Dettagli

COMUNE DI OSTRA VETERE AVVISO PUBBLICO DOMANDA DI ACCESSO AL CONTRIBUTO PER L ASSISTENZA DOMICILIARE DI ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI ASSEGNO DI CURA

COMUNE DI OSTRA VETERE AVVISO PUBBLICO DOMANDA DI ACCESSO AL CONTRIBUTO PER L ASSISTENZA DOMICILIARE DI ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI ASSEGNO DI CURA COMUNE DI OSTRA VETERE AVVISO PUBBLICO DOMANDA DI ACCESSO AL CONTRIBUTO PER L ASSISTENZA DOMICILIARE DI ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI ASSEGNO DI CURA PREMESSO CHE Deliberazione della Giunta Regionale n.

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER L ACCESSO AI BENEFICI

AVVISO PUBBLICO PER L ACCESSO AI BENEFICI COMUNE DI Atri (Provincia di Teramo) FONDO DELLE POLITICHE PER LA FAMIGLIA Annualità 2010 INTERVENTI A FAVORE DELLE FAMIGLIE NUMEROSE IN DIFFICOLTA ECONOMICA AVVISO PUBBLICO PER L ACCESSO AI BENEFICI IL

Dettagli

Dove si presenta la domanda per il riconoscimento del bonus sociale?

Dove si presenta la domanda per il riconoscimento del bonus sociale? Che cos'è il "bonus gas"? Il cosiddetto "bonus gas" (ovvero "il sistema di compensazione della spesa sostenuta dai clienti domestici per la fornitura di gas naturale") è uno strumento introdotto con il

Dettagli

SPERIMENTAZIONE TARIFFARIA PER I CLIENTI DOMESTICI CON POMPE DI CALORE: RISPOSTE A DOMANDE FREQUENTI (FAQ) DEI CLIENTI

SPERIMENTAZIONE TARIFFARIA PER I CLIENTI DOMESTICI CON POMPE DI CALORE: RISPOSTE A DOMANDE FREQUENTI (FAQ) DEI CLIENTI SPERIMENTAZIONE TARIFFARIA PER I CLIENTI DOMESTICI CON POMPE DI CALORE: RISPOSTE A DOMANDE FREQUENTI (FAQ) DEI CLIENTI Testo predisposto dalla Direzione Infrastrutture, Unbundling e Certificazione In cosa

Dettagli

Procedimento Assegni al nucleo familiare numeroso Dove E' un contributo economico annuale a sostegno dei nuclei familiari in cui sono presenti almeno

Procedimento Assegni al nucleo familiare numeroso Dove E' un contributo economico annuale a sostegno dei nuclei familiari in cui sono presenti almeno Procedimento Assegni al nucleo familiare numeroso Dove E' un contributo economico annuale a sostegno dei nuclei familiari in cui sono presenti almeno tre figli minori di 18 anni. L'importo massimo dell'assegno

Dettagli

AVVISO PUBBLICO. PER L AMMISSIONE AL BENEFICIO DEL BANCO ALIMENTARE anno 2015 SI RENDE NOTO

AVVISO PUBBLICO. PER L AMMISSIONE AL BENEFICIO DEL BANCO ALIMENTARE anno 2015 SI RENDE NOTO AVVISO PUBBLICO PER L AMMISSIONE AL BENEFICIO DEL BANCO ALIMENTARE anno 015 SI RENDE NOTO Il Comune di Palma Campania, per l anno 015, continua l adesione al Progetto Condividere i bisogni per condividere

Dettagli

Studio Associato di Consulenza Aziendale. Rosa Baranzini Brambilla. Bonus energia

Studio Associato di Consulenza Aziendale. Rosa Baranzini Brambilla. Bonus energia Bonus energia PREMESSA La Finanziaria per il 2007 ha previsto una serie di interventi piuttosto ampia a favore delle persone fisiche e giuridiche che effettuano investimenti volti a ridurre il consumo

Dettagli

COMUNE DI CAPOTERRA Provincia di Cagliari Settore - Servizio Istruzione e Cultura

COMUNE DI CAPOTERRA Provincia di Cagliari Settore - Servizio Istruzione e Cultura COMUNE DI CAPOTERRA Provincia di Cagliari Settore - Servizio Istruzione e Cultura Approvato con deliberazione della G.C. n. 68 del 13.05.2015 MODALITA DI ACCESSO AL SERVIZIO MENSA SCUOLA DELL INFANZIA

Dettagli

AVVISO 2013 PER L EROGAZIONE DI MUTUI IN FAVORE DI GIOVANI COPPIE CON CONTRIBUTO IN CONTO INTERESSI. Premessa

AVVISO 2013 PER L EROGAZIONE DI MUTUI IN FAVORE DI GIOVANI COPPIE CON CONTRIBUTO IN CONTO INTERESSI. Premessa ALLEGATO A ALLA D.G.R DEL 2013 AVVISO 2013 PER L EROGAZIONE DI MUTUI IN FAVORE DI GIOVANI COPPIE CON CONTRIBUTO IN CONTO INTERESSI Premessa L iniziativa s inserisce nell ambito della collaborazione attivata

Dettagli

FONDO DI SOLIDARIETA

FONDO DI SOLIDARIETA FONDO DI SOLIDARIETA Premesso Che con deliberazione di Giunta Comunale n. 120 del 25/06/2013 il Comune di Sant Antonio Abate ha istituito un fondo di solidarietà per il sostegno alle famiglie che si trovano

Dettagli

Autorità per l energia elettrica e il gas

Autorità per l energia elettrica e il gas Autorità per l energia elettrica e il gas COMUNICATO Energia: dal 1 gennaio bollette 2,2% per l elettricità, +2,8%per il gas Con i bonus, riduzioni superiori al 15% per le famiglie più bisognose Milano,

Dettagli

Comune di Villanova di Camposampiero UFFICIO SERVIZI SOCIALI. Contributi per le famiglie in difficoltà economiche

Comune di Villanova di Camposampiero UFFICIO SERVIZI SOCIALI. Contributi per le famiglie in difficoltà economiche Comune di Villanova di Camposampiero UFFICIO SERVIZI SOCIALI Informafamiglie Contributi per le famiglie in difficoltà economiche attraverso il tuo Comune di residenza FIGLI UTENZE BANDI ASSISTENTE SOCIALE

Dettagli

COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA -------------------- Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale

COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA -------------------- Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale Comunicazione Prefettura ex art. 135 D.Lgs. 267/2000 COPIA WEB Deliberazione N. 30 in data 11/03/2014 Prot. N. 4218 COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA -------------------- Verbale di Deliberazione

Dettagli

SETTORE POLITICHE SCOLASTICHE, GIOVANILI E FORMAZIONE PROFESSIONALE SERVIZIO DIRITTO ALLO STUDIO AVVISO PUBBLICO

SETTORE POLITICHE SCOLASTICHE, GIOVANILI E FORMAZIONE PROFESSIONALE SERVIZIO DIRITTO ALLO STUDIO AVVISO PUBBLICO AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A SOSTEGNO DELLE SPESE DI TRASPORTO DEGLI STUDENTI DIVERSAMENTE ABILI CHE FREQUENTANO ISTITUTI SUPERIORI DI SECONDO GRADO DELLA PROVINCIA. ANNO SCOLASTICO

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA PER L AVVIO DI UN INIZIATIVA A FAVORE DELLE FASCE DI POPOLAZIONE PIU DEBOLI NEL COMUNE DI VENEZIA DENOMINATA

PROTOCOLLO D INTESA PER L AVVIO DI UN INIZIATIVA A FAVORE DELLE FASCE DI POPOLAZIONE PIU DEBOLI NEL COMUNE DI VENEZIA DENOMINATA PROTOCOLLO D INTESA PER L AVVIO DI UN INIZIATIVA A FAVORE DELLE FASCE DI POPOLAZIONE PIU DEBOLI NEL COMUNE DI VENEZIA DENOMINATA CARTA DIAMANTE. oltre i 65 anni Deliberazione G.C. n 580 del 18.11.2004

Dettagli

Oggetto: BANDO PER LA PARTECIPAZIONE AL FONDO PER IL SOSTEGNO ALL'ACCESSO ALLE ABITAZIONI IN LOCAZIONE ANNO 2004. APPROVAZIONE.

Oggetto: BANDO PER LA PARTECIPAZIONE AL FONDO PER IL SOSTEGNO ALL'ACCESSO ALLE ABITAZIONI IN LOCAZIONE ANNO 2004. APPROVAZIONE. COMUNE DI PONTE SAN NICOLÒ PRO VINCIA DI PADOVA VERBALE DI DELIBERAZIO NE DI GIUNTA CO MUNALE N 65 DEL 24/05/2005 Oggetto: BANDO PER LA PARTECIPAZIONE AL FONDO PER IL SOSTEGNO ALL'ACCESSO ALLE ABITAZIONI

Dettagli

AVVISO PUBBLICO DOMANDA DI ACCESSO AL CONTRIBUTO PER L ASSISTENZA DOMICILIARE DI ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI ASSEGNO DI CURA

AVVISO PUBBLICO DOMANDA DI ACCESSO AL CONTRIBUTO PER L ASSISTENZA DOMICILIARE DI ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI ASSEGNO DI CURA COMUNE DI SENIGALLIA AVVISO PUBBLICO DOMANDA DI ACCESSO AL CONTRIBUTO PER L ASSISTENZA DOMICILIARE DI ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI ASSEGNO DI CURA Deliberazione della Giunta Regionale n. 6 del 09/01/2012

Dettagli

C O M U N E D I P A D R I A (Provincia di Sassari) Servizio Socio Assistenziale AVVISO PUBBLICO

C O M U N E D I P A D R I A (Provincia di Sassari) Servizio Socio Assistenziale AVVISO PUBBLICO C O M U N E D I P A D R I A (Provincia di Sassari) PIAZZA DEL COMUNE PADRIA TEL. 079/807018 FAX 079/807323 - E MAIL :SOCIALE@COMUNE.PADRIA.SS.IT Servizio Socio Assistenziale AVVISO PUBBLICO BANDO: PROGRAMMA

Dettagli

Misure e incentivi per l efficienza energetica

Misure e incentivi per l efficienza energetica Misure e incentivi per l efficienza energetica Docente incaricato in Economia e Gestione delle Imprese Dipartimento B.E.S.T. - Politecnico di Milano Indice 1. Finanziaria 2007. Agevolazioni per il risparmio

Dettagli

La Carta Acquisti o Social Card

La Carta Acquisti o Social Card 1 La Carta Acquisti o Social Card La legge 6 agosto 2008 n.133 ha istituito la Carta acquisti finalizzata all acquisto di taluni beni e servizi, con onere a carico dello Stato. Si tratta di una carta di

Dettagli

ENTRO IL 15/12/2013 (farà fede il timbro di accettazione dell Ufficio protocollo del Comune).

ENTRO IL 15/12/2013 (farà fede il timbro di accettazione dell Ufficio protocollo del Comune). AVVISO PUBBLICO L Unione dei Comuni Vallata del Tronto RENDE NOTO che è possibile presentare domanda di accesso all ASSEGNO DI CURA per ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI. (Delibera di Giunta Regionale n. 6 del

Dettagli

PROGETTO HOME CARE PREMIUM 2014 ASSISTENZA DOMICILIARE (DAL 1 MARZO 2015 AL 30 NOVEMBRE 2015)

PROGETTO HOME CARE PREMIUM 2014 ASSISTENZA DOMICILIARE (DAL 1 MARZO 2015 AL 30 NOVEMBRE 2015) PROGETTO HOME CARE PREMIUM 2014 ASSISTENZA DOMICILIARE (DAL 1 MARZO 2015 AL 30 NOVEMBRE 2015) L Unione dei Comuni della Bassa Romagna ha aderito, anche per l'anno 2015, all iniziativa Home Care Premium

Dettagli

Determina Servizi Sociali/0000085 del 31/03/2015

Determina Servizi Sociali/0000085 del 31/03/2015 Comune di Novara Determina Servizi Sociali/0000085 del 31/03/2015 Area / Servizio Servizi Sociali Educativi (23.UdO) Proposta Istruttoria Unità Servizi Sociali Educativi (23.UdO) Proponente Di Natale Laura

Dettagli