Azienda Unità Locale Socio Sanitaria

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Azienda Unità Locale Socio Sanitaria"

Transcript

1 Regione del Veneto Azienda Unità Locale Socio Sanitaria OVEST VICENTINO Prot. n , OGGETTO: Procedura aperta, ai sensi del d.lgs n. 163/06 e s.m.i., per l affidamento del servizio di pulizia e di servizi integrati/multiservizi da svolgersi nei Presidi Ospedalieri, Extra Ospedalieri e strutture convenzionate delle Aziende Sanitarie n. 3, n. 4, n. 5 e n. 6 dell Area Vasta della Provincia di Vicenza: RISPOSTE ALLE RICHIESTE DI CHIARIMENTI PERVENUTE A QUESTA STAZIONE APPALTANTE. QUESITI/ RICHIESTE DI CHIARIMENTI N. 1 di poter conoscere l elenco del personale con i relativi livelli contrattuali e parametri settimanali per unità/livello di poter conoscere il numero delle unità lavorative che a 4 mesi dalla data del cambio d appalto risultano alle dipendenze della ditta cessante e occupate stabilmente nell appalto di che trattasi per ciascuna delle unità lavorative occupate nell appalto, l inquadramento (soci o dipendenti), il livello retributivo e, se trattasi di operai con contratti di lavoro part-time, il monte ore settimanale contrattualmente previsto denominazione e ragione sociale della ditta cessante l appalto *********************** RISPOSTE della Stazione Appaltante N. 1 Occorre innanzitutto premettere che l affidamento in questione non è sovrapponibile agli appalti in corso, essendo stata, la presente gara, indetta per la prima volta in Area Vasta. Non sono nella disponibilità dell Ente appaltante i dati richiesti circa l organico attualmente occupato; si ritiene peraltro che tale dato, unitamente alla richiesta di indicare la denominazione e la ragione sociale della ditta cessante l appalto presso ciascuna Azienda Sanitaria non sia determinante ai fini della stesura del progetto tecnico visto anche quanto sopra affermato. Si indica tuttavia, in quanto dato di pronta disponibilità che, presso l ULSS n. 5, il servizio in questione viene attualmente espletato dall ATI composta da Esperia Soc. Coop. A.r.l. (mandataria, con sede legale in Via Giordano Bruno, n , NAPOLI) e Coopservice - Servizi di Fiducia Soc. Coop. A.r.l. (mandante). 1

2 N. 2 Se è possibile ottenere copia delle planimetrie delle sedi oggetto di gara, su supporto informatico o eventualmente in formato cartaceo; er una esauriente e particolareggiata redazione dell offerta tecnica, per pianificare, ecc se i diversi PPOO siano costituiti da più edifici e quali, o se i suddetti constano di un unico edificio e il n. di piani che lo compongono di conoscere il significato delle abbreviazioni: Ant. C Ant. La.- Ant. De G. riportati sull Allegato N. 3 di poter conoscere il dettaglio dei mq in relazione a ciascuna area di rischio e le frequenze di intervento N. 4 di sapere se sia corretto il criterio di cui all art. 8 del disciplinare di gara, punto B4 ridotto impatto aziendale o ridotto impatto ambientale N. 5 la relazione tecnica deve essere costituita da 350 o da 400 pagine? N. 2 Si comunica che le planimetrie relative ai locali oggetto dell appalto non sono disponibili. Al riguardo si precisa che, così come previsto nel Capitolato tecnico, relativo alla gara in questione, l Anagrafica Tecnica costituisce adempimento a carico dell Impresa Aggiudicataria. Sul sito informatico di questa azienda sanitaria è stato pubblicato, in data 7 maggio 2010, l elenco analitico delle aree relative ai fabbricati di ciascuna Azienda Sanitaria. I diversi Presidi Ospedalieri possono essere costituiti da uno o più edifici e che la loro struttura è desumibile dai rilievi effettuabili durante i sopralluoghi; si ricorda tuttavia quanto sopra evidenziato (l Anagrafica Tecnica costituisce adempimento a carico dell Impresa aggiudicataria). Le sigle e i numeri utilizzati identificano edifici all interno della struttura ospedaliera (anche questi desumibili dai rilievi effettuabili durante i sopralluoghi) A titolo esemplificativo, si specifica che: Ant C identifica antico chiostro, Ott identifica l edificio Ottagono, Pad Inf identifica il padiglione infettivi, Ant G l ex padiglione Geriatrico. N. 3 Si comunica che le frequenze minime di intervento e la quantificazione dei mq per ciascuna area di rischio relativi ai locali oggetto dell appalto sono specificati sul file identificazione e suddivisione delle superfici pubblicato sul sito internet in data 7 maggio N. 4 Con riguardo agli elementi di valutazione tecnico/qualitativa di cui all art. art. 8 criteri di valutazione del Disciplinare di gara, il sub criterio metodologie tecnico operative (B4) deve essere correttamente letto come Metodologie tecniche operative adottate per il conseguimento di un ridotto impatto aziendale in quanto questa Stazione Appaltante intende valutare l adozione, da parte della Impresa partecipante, di modalità operative tali da ridurre appunto, l impatto dell attività della Ditta appaltatrice sull organizzazione e le attività di ciascuna Azienda ULSS (ad esempio, articolazione dei turni in orari in cui l Azienda Sanitaria non eroga servizi, misure per ridurre i rumori nello svolgimento dell appalto ecc). N. 5 La relazione Tecnica dovrà essere costituita da 350 pagine solo fronte e non 400, come erroneamente riportato in una parte del Disciplinare. 2

3 N. 6 di conoscere il n. minimo di strumenti di misura di cui a pag. 129 degli Allegati Tecnici da fornire N. 7 con riferimento al requisito di capacità tecnicoprofessionale che i concorrenti sono tenuti a dimostrare ai fini della partecipazione alla gara, il Disciplinare richiede che il concorrenti comprovino sevizi identici a quello oggetto dell appalto, per un importo non inferiore a ,00.= il riferimento alla dimostrazione dei servizi identici va considerato per il solo servizio principale di pulizie o anche con riguardo a quelli accessori? N. 6 In relazione a quanto indicato a pag 129 degli Allegati Tecnici al Capitolato Speciale di gara, si precisa che dovranno essere forniti gli strumenti di misura in questione nel numero minimo di: ULSS n. 3 Bassano del Grappa: 10 bassuometro 10 Scale di Bacharach 10 glossmetro 10 bioluminometro ULSS n. 4 Alto Vicentino: 10 bassuometro 10 Scale di Bacharach 10 glossmetro 10 bioluminometro ULSS n. 5 Ovest Vicentino: 10 bassuometro 10 Scale di Bacharach 10 glossmetro 10 bioluminometro ULSS n. 6 Vicenza: 10 bassuometro 10 Scale di Bacharach 10 glossmetro 10 bioluminometro N. 7 Si precisa che il riferimento alla dimostrazione del requisito di capacità tecnico-professionale che i concorrenti sono tenuti a dimostrare ai fini della pratecipazione alla gara deve intendersi considerato per il solo servizio principale di pulizia e sanificazione; per servizi identici, quindi, si devono intendere i soli servizi di pulizia, essendo tali servizi di assoluta preponderanza sugli altri definiti accessori. N. 8 dall analisi dei dati contenuti nell allegato indicazione e suddivisione delle superfici oggetto del servizio distinte per ULSS risultano esserci alcune differenze rispetto ai dati contenuti nella Scheda per la formulazione dell offerta economica. In particolare risultano difformi i dati relativi alle superfici delle strutture appartenenti all ULSS n. 6 rispetto ai dati riportati nella Tavola 4 Offerta Economica ULSS n. 6 Vicenza Al fine di una corretta formulazione dell offerta economica, si chiede cortesemente di precisare se i dati corretti siano quelli inseriti nella Tavola n. 4 Offerta economica ULSS n. 6 Vicenza o, al contrario, siano corretti i dati relativi alle superfici ed alle relative frequenze N. 8 A seguito di un attento esame della documentazione di gara pubblicata sui vari canali informativi non risultano le difformità di dati evidenziata da Codesta Impresa con la nota sopra citata; risulta infatti piena la rispondenza tra i dati relativi alle superfici delle strutture appartenenti all ULSS 6 rispetto ai dati riportati nella Tavola n. 4 Offerta economica ULSS 6 Vicenza allegata al Discipliare di gara; Ad ogni buon fine, si precisa comunque che i calcoli per la presentazione dell offerta economica dovranno essere effettuati con riferimento ai mq riportati nell Allegato 7 al Disciplinare di gara (FAX SIMILE OFFERTA ECONOMICA) e quindi anche nella Tavola 4 dell Allegato in parola. 3

4 di intervento riportati nell Allegao Tecnico n. 2 Indicazione e suddivisione delle superfici oggetto del servizio distinte per ULSS QUESITO N. 9 si chieda venga precisato l importo complessivo a base d asta in quanto la tabella a pagina 6 del Disciplinare di gara riporta un dato diverso dall importo riportato in più punti nel capitolato speciale d appalto RISPOSTA AL QUESITO N. 9 Si comunica che l importo complessivo dell appalto a base d asta è di ,00=IVA esclusa, così come indicato dall art. 1 del Disciplinare di gara relativo all affidamento in questione. Si evidenzia pertanto che, a causa di un mero errore materiale, la tabella di pagina 6 del citato documento, riporta degli importi scorretti. Di seguito la predetta tabella rivista e corretta, da tenere in considerazione per la formulazione dell offerta: DURATA DELL APPALTO AZIENDE SANITARIE 1 PERIODO DELLO APPALTO ANNI N IMPORTO ANNUO IMPORTO COMPLESSIVO ULSS N. 3 BASSANO DEL GRAPPA 5 (dal al ULSS N. 4 ALTO VICENTINO 1 (dal al ULSS N. 5 OVESTVICENTINO ULSS N. 6 VICENZA 6 (dal al ) 6 (dal al Sommano QUESITO N. 10 di poter conoscere l elenco delle strutture del servizio in oggetto, in particolare le sedi territoriali con l indicazione del nome della struttura ed indirizzo RISPOSTA AL QUESITO N. 10 Si allega l elenco di quanto richiesto (comunque desumibile dal Capitolato Speciale d Appalto). 4

5 ELENCO STRUTTURE U.L.S.S. N. 3 Bassano del Grappa DENOMINAZIONE COMUNE VIA E NUMERO CIVICO STRUTTURA Centro Socio Sanitario Mons. Bassano del grappa (VI) Via Cereria, 14/b Egidio Negrin pad. B C D E F G H L SIL di via Carducci Bassano del grappa (VI) via Carducci, 2 Ospedale San Bassiano Bassano del grappa (VI) Via dei Lotti, 40 Ambulatorio medico di San Nazario (VI) P.zza 4 Novembre,5 Carpanè Dipartimento di Prevenzione Bassano del grappa (VI) Via Cereria, 15 Ossevatorio per l infanzia Cassola (VI) Via Asiago, 77 Consultorio familiare, Romano D Ezzelino (VI) Via Giardino, 2 Ambulatori Medici e Servizi Sociali Consultorio Familiare, Rosà (VI) Via dei Tigli, 15 Ambulatori Medici, Servizi Sociali, Guardia Medica Ambulatori Medici Rossano Veneto (VI) Via Roma, 153 Ambulatori Medici Tezze sul Brenta (VI) Piazza Vittoria, 1 Servizio Veterinario Rosà (VI) Via Roma, 1 Laboratorio di Tessitura Bassano del grappa (VI) Via Campo Marzio, Progetto Il Filo Servizio di Continuità Bassano del grappa (VI) Via S. Giorgio, 86 Assistenziale (Villa Serena) Centro Educativo Bassano del grappa (VI) Via Rosmini, 40 Occupazionale Diurno Centro Socio Sanitario Marostica (VI) Via Panica, 17 Prospero Alpino Presidio Ospedaliero di Asiago Asiago (VI) Via Martiri di Granezza, 42 Colonia Alpina Bassanese Enego (VI) Via Cappellari, 59 Ambulatori Medici Distretto Socio Sanitario n. 2 Asiago (VI) Via Matteotti - Via Sisemol, 2 Servizio Veterinario Asiago (VI) Via Cairoli, 1/a Istituto Cavanis Asiago (VI) Via Linta, 15 5

6 U.L.S.S. N. 4 Alto-vicentino DENOMINAZIONE COMUNE VIA E NUMERO CIVICO STRUTTURA Sede Centrale ULSS n.4/ Thiene Via Rasa, 9 SIAN/SPISAL/SEPS/SISP/ Unità Organizzativa Screenin Oncologico SERT Thiene Via S.Rocco, 50 Centro Salute Mentale Schio Via Righi S.A.F. Thiene Via Boldrini Distretto sanitario Thiene Thiene Via Rasa, 12 Distretto sanitario Breganze Breganze Via Pieve Distretto sanitario Zugliano Zugliano Via Galilei, 1 Distretto sanitario Schio Schio Via Righi Distretto sanitario Arsiero Arsiero Via Cartari, 1 Distretto sanitario Piovene Piovene Rocchette P.le Vittoria, 70 Rocchette Distretto sanitario Malo Malo Via Largo Palladio, 9 ADI Thiene M.Corner, 9 Consultorio Famigliare Thiene Thiene Via Ca Pajella Neuropsichiatria Infantile/U.O. Thiene Via Rasa, 12 Psichiatria e Prev.Riab. Servizio Sanità Animale Montecchio Precalcino Viale Europa Servizio Sanità Animale Schio Via L.D Orta Servizio Tutela Minori Malo Via Gorizia, 18 CEOD Lugo di Vicenza Lugo di Vicenza Via Boschetti, 59 CEOD Malo Malo Via Cardinal De Lai, 1 CEOD Chiuppano Chiuppano Via A.Rossi, 1 SILAS Schio Via Lago D Orta Centro Servizi Montecchio Precalcino (CTRP, CARDO, RSA, S.Michele, Castello) Montecchio Precalcino Viale Europa 6

7 U.L.S.S. N. 5 Ovest-vicentino DENOMINAZIONE COMUNE VIA E NUMERO CIVICO STRUTTURA Ospedale nuovo di Valdagno Valdagno Via Galilei, 1 Ospedale vecchio di Valdagno Valdagno Via Galilei, 3 Palazz. ex OMNI c/o Ospedale Valdagno Via Galilei, 3 Programma Giovani Disabili Valdagno Via Trento, 146 S.R.D. e C.E.O.D. Valdagno Via Ferrighi, 3 Scuola Via Carducci Valdagno Via Carducci Distretto Recoaro Terme Vittorio Veneto, 13 Distretto Trissino Via N. Sauro, 4 Distretto Castelgomberto Via Villa Distretto Cornedo Vic. Piazza A. Moro, 17 Ospedale Arzignano Via Del Parco, 1 Sede U.L.S.S. Arzignano Via Trento, 4 Struttura polivalente Arzignano Via Kennedy, 2 Palazzina S. Rocco Arzignano Via Meneghini Centro Arcobaleno Arzignano Via Duca D Aosta Programma giovani disabili Arzignano Via Cinto, 1 - Restena Progetto gaiser Arzignano Via Stadio, 9 Economato/Tecnico/magazzino Arzignano Via dell Industria Distretto Chiampo Via Fante d Italia, 3 Centro Gaja Crespadoro Piazza Municipio, 4 Ospedale Montecchio Maggiore Via Ca Rotte, 9 Fabbr.Psichiatria c/o Ospedale Montecchio Maggiore Via Ca Rotte, 9 Fabbr.Direz.Distr. c/o Ospedale Montecchio Maggiore Via Ca Rotte, 9 Palazzina celle c/o Ospedale Montecchio Maggiore Via Ca Rotte, 9 Palaz.Casa Riposo c/o Ospedale Montecchio Maggiore Via Ca Rotte, 9 Palazzina SERT Montecchio Maggiore Via Pieve, 11 Distretto Montecchio Maggiore Via Giuriolo, 7 Ospedale Lonigo Via Sisana, 1 Palazzina servizi c/o Ospedale Lonigo Via Sisana, 1 Fabbr.Psichiatria c/o Ospedale Lonigo Via Sisana, 1 Distretto c/o Ospedale Lonigo Piazza Martiri della Libertà, 9 Distretto Montebello Piazzale Cenzi, 2 7

8 U.L.S.S. N. 6 Vicenza DENOMINAZIONE STRUTTURA COMUNE VIA E NUMERO CIVICO Presidio Ospedaliero Vicenza Vicenza Via Rodolfi, 37 Presidio Ospedaliero Noventa V.na Noventa Vicentina (VI) Via Capo di Sopra,1 Complesso Polifunzionale Sandrigo (VI) Piazza Zanella, 9 Complesso S. Felice Vicenza Corso SS. Felice e Fortunato, 233 C.T.R.P. La Villetta Vicenza Via Volpato, 14 Comunità Alloggio Il Roseto Vicenza Viale Trento Dipartimento di Prevenzione Vicenza Via IV Novembre, 46 Poliambulatorio 1 Vicenza Contrà Mure S. Lucia Centro Salute Mentale II Vicenza Contrà Mure Corpus Domini, 15 S.E.R.T. Vicenza Contrà Mure S. Domenico Distretto Sud + U.T. Veterinaria 2 Noventa V.na (VI) Via Capo di Sopra, 3 Unità Territoriale Veterinaria 1 Vicenza Via Camisana Ambulatorio Veterinario Vicenza Via Del Grande, 8 Distretto Vicenza 1 Vicenza Contrà S. Apostoli Distretto Vicenza 1 Vicenza Via Giuriato, 72 Distretto Vicenza 1 Vicenza Via Porto Godi, 2 Distretto Vicenza 2 A.D.I. Vicenza Strada Marosticana Distretto Vicenza 2 Vicenza Via Albinoni, 7 Distretto Vicenza 2 Vicenza Via Fincato, 4 Distretto Ovest Costabissara Costabissara (VI) Via Btg. Sassari Distretto Ovest Isola Vicentina Isola Vic.na (VI) Via Cantarana Distretto Ovest Creazzo Creazzo (VI) Via Italia Poliambulatorio 3 + Distretto Est Dueville (VI) Via Garibaldi Distretto Est Cavazzale Cavazzale (VI) Via Dante, 22 Distretto Est Torri di Q.lo Torri di Q.lo (VI) Via Vicenza Distretto Est Camisano Vic.no S. Maria di Camisano (VI) Via Negrin Distretto Sud Est Longare Longare (VI) Via Marconi, 24 Distretto Sud Est Montegalda Montegalda (VI) Piazza Marconi, 35 Distretto Sud Est Grisignano di Zocco Grisignano di Zocco (VI) Via Bedinella Distretto Sud Barbarano Vic.no Barbarano Vic.no (VI) Via Giovanni XXIII, 4 Ufficio Invalidi Civili Vicenza Via Divisione Folgore, 7/D Hospice Vicenza Via Rodolfi, 37 C/o Ospedale VI Comunità Il Geranio Vicenza Contrà Mure Corpus Domini, 15 Villa Rossa Noventa Vic.na (VI) Via Capo di Sopra, 3 Appartamenti Dipartimento Psichiatrico Vicenza Via dei Mille Punto Salute Arcugnano (VI) Piazza M.Rumor, 9 S.E.R.T. Vicenza Via S.Bortolo, 24 IL RESPONSABILE UNICO DEL PROCEDIMENTO Gara Servizio di Pulizie in Area Vasta Provincia di Vicenza Tel , fax , (Arch. Giancarlo Nardi) 8

9 Regione del Veneto Azienda Unità Locale Socio Sanitaria OVEST VICENTINO Prot. n , OGGETTO: Procedura aperta, ai sensi del d.lgs n. 163/06 e s.m.i., per l affidamento del servizio di pulizia e di servizi integrati/multiservizi da svolgersi nei Presidi Ospedalieri, Extra Ospedalieri e strutture convenzionate delle Aziende Sanitarie n. 3, n. 4, n. 5 e n. 6 dell Area Vasta della Provincia di Vicenza: RISPOSTE ALLE RICHIESTE DI CHIARIMENTI PERVENUTE A QUESTA STAZIONE APPALTANTE. *********************** QUESITI/ RICHIESTE DI CHIARIMENTI N. 1 di sapere in rif. al punto B4 di cui all art. 8 a fronte di programmare turni e prestazioni per ridurre il più possibile le eventuali interferenze tra le operazioni di sanificazione e quelle sanitarie: i cambi turni del personale sanitario le ore in cui si effettuano le terapie/controlli medici le ore dedicate alla visita dei pazienti RISPOSTE della Stazione Appaltante N. 1 Si informa che i dati richiesti circa i turni del personale sanitario, le ore dedicate a terapie/controlli medici, le ore dedicate alle visite dei pazienti non sono prontamente reperibili da parte di questa Azienda Ulss tenuto anche conto che la gara de qua si espleta in regime di Area Vasta della Provincia di Vicenza e che i predetti dati variano per ogni struttura di ciascuna Azienda Sanitaria costituente la predetta Area Vasta. N. 2 Rif.Disciplinare di Gar, All.(Fax SimileOfferta Economica), Tutti i modelli, lett.e,g,h e K fermo restando che i costi per la sicurezza non sono solamente quelli relativi ai Rischi di interferenza ma essendo solo questi ultimi non soggetti a ribasso, si chiede di specificare quanto indicato alle lettere E,G,H e K poiché dai moduli risulterebbero calcolati due volte e recisamente alle lettere E e H N. 3 Disciplinare di gara, pg.16 si chiede pertanto se ai fini della compilazione dell offerta economica, sia da utilizzare esclusivamente l Allegato 7 o se l allegato 7 costituisca solo un fac-simile da rispettare sotto l aspetto formale e dei contenuti, ma che è possibile riprodurre per una più semplice compilazione dell offerta economica N. 2 Si precisa che nel modulo E (Importo annuo offerto) è compreso l Onere per la Sicurezza relativo all attività d Impresa, onere che non ha niente a che vedere con gli oneri per la Sicurezza da Rischio di Interferenza riportati nel modello H (DUVRI), per cui quanto riportato nelle Tavole dei fax-simile dell offerta economica è esatto. N. 3 Si comunica che per la redazione dell Offerta Economica le Imprese potranno utilizzare come fac simile l Allegato n.7 ; non è quindi necessario compilare l offerta sugli allegati n.7 ma è indispensabile che l offerta sia redatta secondo lo schema riportato negli allegati stessi. 1

10 N. 4 si chiede pertanto se l indicazione in cifre ed in lettere dei prezzi sia da riportare solo per gli importi previsti nella Tavola n.5 prospetto riassuntivo offerte, ovvero si richiede di specificare quali altri importi siano da esprimere sia in cifre che in lettere N. 5 si chiede di confermare che i Contratti Collettivi Nazionali e le tabelle del Costo Orario di riferimento saranno: per dipendenti di imprese esercenti servizi di pulizia e servizi integrati/multi service e le tabelle ufficiali pubblicate dal Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali nel giugno 2009 N. 4 L indicazione in cifre e lettere dei prezzi vanno riportate esclusivamente nella tavola riassuntiva n.5 dell All. n. 7 N. 5 Si informa che il Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro di riferimento è quello VIGENTE per il personale dipendente da imprese esercenti servizi di pulizie e servizi integrati/multiservizi. N. 6 si chiede di precisare se la documentazione inerente l offerta tecnica deve essere timbrata e firmata su ogni singola pagina solo in caso di partecipazione alla procedura di gara da parte di concorrenti che si presentano in forma associata. N. 6 Si chiarisce che la documentazione inerente l offerta tecnica deve essere timbrata e firmata su ogni singola pagina dai partecipanti, sia da parte di singoli concorrenti che da parte di concorrenti che si presentano in forma associata. N. 7 siamo a richiedere la situazione attuale dei locali adibiti ad uso magazzino/deposito/spogliatoi da destinarsi all impresa....all art. 5.2 viene precisato che [...] i costi di gestione corrente, comprensivi di costi telefonici, telematici e di energia elettrica, saranno completamente a carico dell Esecutore..All art. 7.2 viene invece indicato che i costi relativi alla fornitura all energia elettrica,d acqua e di illuminazione sono a carico dell Area Vasta. Si chiede di precisare e chiarire in merito. N. 7 Si precisa che i locali adibiti ad uso magazzino, deposito, spogliatoio da destinarsi all Impresa sono i medesimi attualmente adibiti a tali destinazioni e che i delegati alle visite di sopralluogo hanno avuto modo di verificare. I costi relativi alla fornitura dell energia elettrica, dell acqua e della illuminazione saranno a carico di ciascuna Azienda sanitaria. Resta inteso, comunque, che l utilizzo delle utenze stesse dovrà essere effettuato dal personale dell Impresa aggiudicataria con la massima parsimonia e con la cura del Buon Padre di famiglia. N. 8...si chiede di conoscere il quantitativo annuo e possibilmente la suddivisione per tipologia dei rifiuti sanitari prodotti per singola ULSS N. 8 Si comunica che non sono disponibili i quantitativi annui delle varie tipologie di rifiuti per singola Ulss. N.9 si chiede di indicare i referenti da contattare per ricevere le necessarie informazioni tecniche. N. 9 Si informa che eventuali informazioni informatiche, se compatibili con la presente gara, devono essere eventualmente richieste specificamente con apposita nota, come previsto dal Capitolato Speciale. 2

11 N si chiede conferma del fatto che le 900 ore mensili (per attività di supporto in cucina comprendenti il trasporto di pasti dalla cucina centrale alle Unità di Cura e viceversa) sarebbero il risultato del prodotto fra i 300 addetti presenti in un mese ed i turni da 3 ore cadauno in cui le presenze degli addetti sono articolati siamo a chiedevi notizie più dettagliate circa il quantitativi e il tipo di confezionamento dei pasti da veicolare siamo pertanto a richiedere di specificare per quanti giorni/settimana è necessario erogare il Servizio di Portierato-Centralino rif. U.L.S.S. 3 - Servizio Cucina e Servizio Guardaroba rif. Allegato Tecnico 5, pg ; Allegato 7 pg.55 chiediamo quale dato relativo la monte ore mese sia da prendere in considerazione per la presentazione della Documentazione Tecnica e dell Offerta Economica rif. U.L.S.S. 5 Servizio Cucina rif. Allegato Tecnico 5, pg 177; Allegato 7, pg 61..siamo a richiedere se il particolare del servizio, oggetto del quesito, è da svolgersi nei giorni feriali come da all. 7 o tutti i giorni (feriali e festivi) come da All.Tecnico 5 rif. U.L.S.S. 5 Valdagno Servizio Lavaggio stoviglie e Servizio Trasporti vari rif. Allegato Tecnico 5, pg 176 e 178; Allegato 7, pg 61..siamo a richiedere quale valore del monte ore anno è da prendere in considerazione per la presentazione della Documentazione Tecnica e dell Offerta Economica N Si precisa, relativamente ai Servizi Accessori, quanto segue: > Le Imprese devono fare riferimento esclusivamente ai turni e quantità di ore riportate nel fac-simile delle offerte economiche (all. n. 7 del Disciplinare di Gara); >Altri eventuali valori, discordanti rispetto a quanto riportato nei fac-simile stessi, previsti nel Capitolato Speciale, non dovranno essere presi in considerazione; Per quanto concerne tali Servizi Accessori, l Impresa aggiudicataria dovrà assicurare l esecuzione del Servizio con l adozione della seguente organizzazione: 1. La predisposizione di una programmazione e l utilizzo di una struttura organizzativa necessaria all esecuzione delle prestazioni: 2. L attuazione di una procedura volta ad ottenere un potere direttivo, organizzativo e disciplinare sul personale impiegato nel servizio; 3. Assunzione del rischio di impresa. Al riguardo, il mancato raggiungimento dei risultati previsti nel capitolato e nella offerta di gara formulata dall Impresa per lo svolgimento delle prestazioni, comporterà l applicazione delle penalità previste nel Capitolato Speciale di Appalto. IL RESPONSABILE UNICO DEL PROCEDIMENTO Gara Servizio di Pulizie in Area Vasta Provincia di Vicenza Tel , fax , (Arch. Giancarlo Nardi) 3

12 Regione del Veneto Azienda Unità Locale Socio Sanitaria OVEST VICENTINO Prot. n del 5 LUGLIO 2010 OGGETTO: Procedura aperta, ai sensi del d.lgs n. 163/06 e s.m.i., per l affidamento del servizio di pulizia e di servizi integrati/multiservizi da svolgersi nei Presidi Ospedalieri, Extra Ospedalieri e strutture convenzionate delle Aziende Sanitarie n. 3, n. 4, n. 5 e n. 6 dell Area Vasta della Provincia di Vicenza: RISPOSTE ALLE RICHIESTE DI CHIARIMENTI PERVENUTE A QUESTA STAZIONE APPALTANTE. QUESITI/ RICHIESTE DI CHIARIMENTI *********************** N. 1 A Pag. 41 Degli Allegati al Capitolato tecnico si determina che nell offerta economica la metratura delle aree esterne è da ritenersi compresa nel prezzo/mq/mese che verrà indicato per le aree a basso rischio. Si chiede a quale tipo di area a basso rischio (B1, B2 o B3) dovranno essere associate le aree esterne? Per una corretta definizione dei tempi necessari all espletamento del servizio di pulizia delle aree esterne, tempi che hanno incidenza sul relativo prezzo/mq/mese, è necessario conoscere sia la frequenza degli interventi che la metratura delle aree esterne: si chiede cortesemente di indicare per ogni struttura in appalto i mq relativi alle aree esterne. RISPOSTE della Stazione Appaltante N. 1 Con riferimento alla procedura in oggetto indicata, si comunica che le aree esterne devono essere associate all area a basso rischio B3. Si precisa inoltre che i mq relativi alle aree esterne, ai fini della formulazione dell offerta, sono stati quantificati nei mq relativi, appunto, all area basso rischio B3 riportati nel Allegato 7 FAX SIMILE OFFERTA ECONOMICA del Disciplinare di gara e che la frequenza degli interventi relativa alle aree in questione costituisce oggetto della proposta progettuale che potrà essere presentata da Codesta Impresa, proposta progettuale che sarà oggetto di valutazione da parte della Commissione Giudicatrice, appositamente nominata da questo Ente per l affidamento de quo. Si ritiene inoltre che, grazie ai sopralluoghi effettuati, Codesta Impresa abbia avuto la possibilità di prendere visione di tutti i locali oggetto dell appalto e di avere quindi adeguata contezza anche delle aree esterne. ULTERIORI PRECISAZIONI: Poiché le Aziende Sanitarie non sono in possesso delle superfici relative alle Aree Esterne, i relativi costi di offerta dovranno essere compresi in quelli delle Aree a Basso rischio B3. In definitiva nella formulazione delle offerte per la determinazione del costo delle Aree a Basso rischio B3, le Imprese dovranno tenere conto 1

13 che, nel costo stesso, sono compresi anche gli oneri per il trattamento delle Aree Esterne. Pertanto nel corso dell appalto non verranno fatturati gli oneri dovuti al trattamento delle aree esterne in quanto gl stessi saranno compresi in quelli previsti nella offerta di gara relativamente alle Aree a Basso rischio B3. Confidiamo che tale precisazione possa fugare ogni dubbio in merito alla formlazione dell offerta inerente le Aree stesse. N. 2 In merito all elaborazione della Documentazione tecnica si chiede se sia possibile inserire elaborati in formato A3 conteggiati, ovviamente, come 2 pagine edite in formato A4. N. 2 Con riguardo alla redazione del predetto progetto, inoltre, vi è la possibilità di inserire elaborati in formato A3, solo fronte, che verranno conteggiati come 2 pagine edite in formato A4. N. 3 A pagg. 14 e 15 del Disciplinare di gara è indicato il numero massimo di pagine della documentazione tecnica ripartite per ogni elaborato del progetto tecnico, fermo restando il numero totale di pagine, si chiede la possibilità di utilizzare le pagine che eventualmente rimangono da uno degli elementi qualitativi in toto o in parte su uno o più elementi qualitativi superando il numero massimo fissato per ognuno. N. 3 Si precisa infine che il progetto tecnico, composto da n. 4 elaborati (A., B., C., D., si veda l art. 3 del Disciplinare di gara BUSTA n. 2 ) dovrà essere costituito da un numero massimo di 350 pagine, solo fronte (non 400, come erroneamente riportato in una parte del Disciplinare) e che anche il numero massimo di pagine previste dal citato Disciplinare, in relazione a ciascun elaborato del progetto tecnico, non dovrà essere superato (es. elaborato A max 100 pagine; elaborato B, massimo 150 pagine). N. 4 si chiede di specificare i mq, associati all area di rischio, per ciascuna delle strutture territoriali appartenenti all ULSS 3 Bassano del Grappa N. 4 La quantificazione dei mq relativi ai locali oggetto dell appalto sono specificati sul file identificazione e suddivisione delle superfici pubblicato sul sito internet in data 7 maggio Si precisa comunque che i mq, associati all area di rischio, per ciascuna delle strutture territoriali appartenenti all ULSS 3, sono indicati - al fine della formulazione dell offerta economica - dal Disciplinare di gara, Allegato 7 FAX SIMILE OFFERTA ECONOMICA Tavola n. 1., ULSS n. 3 Bassano del Grappa. Si coglie l occasione per precisare che, le risposte di questa Stazione Appaltante alle richieste di chiarimento notificate a mezzo fax alle Imprese interessate e successivamente pubblicate sul citato sito internet, dovranno essere sottoscritte, in ogni pagina, da parte delle predette Imprese, e inserite nella BUSTA n. 1 DOCUMENTAZIONE DI AMMISSIONE. 2

14

COMITATO REGIONALE VENETO

COMITATO REGIONALE VENETO COMITATO REGIONALE VENETO STAGIONE SPORTIVA 2014-2015 CALENDARIO GARE ESORDIENTI 2 ANNO 9C9 PRIM.VI - GIRONE A A: 7/02/2015 ore 15:30 1^ GIORNATA R: ore ALTAVILLA CALCIO BRENDOLA CALCIO TEZZE SAN VITALE

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA.

AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA. AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA. CIG: 5066492974 Quesito 1 Domanda: Nel Capitolato Tecnico

Dettagli

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI)

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI) DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI) COMPITI DELLE IMPRESE E DOCUMENTAZIONE CONTRATTUALE AI SENSI DI QUANTO PREVISTO DAL D.L.GS 8108 e s.m.i. TIPOLOGIA APPALTO: SERVIZIO DI PULIZIA

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA Oggetto: procedura aperta indetta ai sensi dell'art. 124 del D.Lgs 163/2006 e s.m.i. per l'affidamento del servizio di pulizia della sede della Fondazione E.N.P.A.I.A. di viale Beethoven,

Dettagli

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA 1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 8051811 fax 045 8011566 - sito internet www.arena.it

Dettagli

I Trattamenti di Fine Servizio nel pubblico impiego (TFS-TFR): TEMPI LIQUIDAZIONE

I Trattamenti di Fine Servizio nel pubblico impiego (TFS-TFR): TEMPI LIQUIDAZIONE Giugno 2014 I Trattamenti di Fine Servizio nel pubblico impiego (TFS-TFR): TEMPI LIQUIDAZIONE a cura di G. Marcante Da 24 a 48 mesi di attesa! come è possibile? Premessa L art. 1, commi 484 e 485 della

Dettagli

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO Regione Puglia COMUNE DI VICO DEL GARGANO Provincia di Foggia - Ufficio Tecnico Comunale - III SETTORE - Largo Monastero, civ.6 e-mail aimolaelio@fastwebnet.it. e-mail aimolaelio@comune.vicodelgargano.fg.it

Dettagli

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI.

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. MODULO PER DICHIARAZIONI REQUISITI TECNICI/ECONOMICI E DI IDONEITÀ MORALE DA COMPILARSI DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. OGGETTO: Gara per l affidamento del servizio di pulizia delle sedi del Ministero

Dettagli

RISPOSTA Il disciplinare di gara non contiene alcuna prescrizione in ordine alla natura dell agenzia di recapito.

RISPOSTA Il disciplinare di gara non contiene alcuna prescrizione in ordine alla natura dell agenzia di recapito. Tra le modalità di presentazione è prevista anche mediante agenzia di recapito: deve essere autorizzata o possiamo mandare anche un semplice pony di agenzie di recapito private? Il disciplinare di gara

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Servizio Sanitario Nazionale - Regione dell Umbria AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE UMBRIA N. 2 Sede Legale Provvisoria: Viale Donato Bramante 37 Terni Codice Fiscale e Partita IVA 01499590550 DETERMINAZIONE

Dettagli

CORSO ANTINCENDIO BASE

CORSO ANTINCENDIO BASE Evento formativo Corso di addestramento CORSO ANTINCENDIO BASE 1. Premessa Il D.Lgs. 81/2008 e D.M. 10.03.98 stabiliscono, tra l altro, i criteri per la valutazione dei rischi incendio nei luoghi di lavoro

Dettagli

Strutture sanitarie e Socio-assistenziali Autorizzazione e vigilanza

Strutture sanitarie e Socio-assistenziali Autorizzazione e vigilanza Dipartimento di Sanità Pubblica S a l u t e è S a p e r e Azioni di Prevenzione n. 2 28 Strutture sanitarie e Socio-assistenziali Indice Presentazione Strutture Sanitarie Introduzione Contesto Risultati

Dettagli

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa PER IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITÀ NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M.Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI CONCERNENTI

Dettagli

TARZIA SALVATORE. s.tarzia@regcal.it

TARZIA SALVATORE. s.tarzia@regcal.it C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O INFORMAZIONI PERSONALI Nome TARZIA SALVATORE Telefono 0961 857310 Fax 0961 857279 E mail s.tarzia@regcal.it Nazionalità Luogo di Nascita Data di

Dettagli

Piano Locale della Non Autosufficienza per la Residenzialità

Piano Locale della Non Autosufficienza per la Residenzialità Servizio Sanitario Nazionale - Regione Veneto AZIENDA ULSS N. 6 VICENZA Viale F. Rodolfi n. 37 36100 VICENZA COD. REGIONE 050 COD. U.L.SS. 006 COD.FISC. E P.IVA 02441500242 Conferenza dei Sindaci Azienda

Dettagli

CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI

CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI Art. 1 Oggetto del capitolato Il presente appalto prevede: la

Dettagli

ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove

ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l Energia e l Ambiente - indirizzo postale:

Dettagli

Capitolato Tecnico. Pagina 1

Capitolato Tecnico. Pagina 1 Gara a procedura aperta per l affidamento dei servizi di facchinaggio della sede di SACE sita in Roma Piazza Poli 37/42 - CIG 5778360584 Pagina 1 1 PREMESSA 3 2 Oggetto dell Appalto 3 3 Durata dell Appalto

Dettagli

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari.

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. servizio acquisti e contratti L Aquila 14 luglio 2014 Prot. 924 acq./dnc Spett.le Lotto CIG: Z111026FC0 OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. Questa azienda intende locare gli spazi, utilizzabili a fini

Dettagli

Città di Spinea Provincia di Venezia

Città di Spinea Provincia di Venezia Città di Spinea Provincia di Venezia APPALTO: servizio di pulizia interna uffici comunali 2013 2014 AFFIDAMENTO: da appaltare REDATTO DA REVISIONE N. DATA APPROVATO DA 1 SOMMARIO 1. SEZIONE DESCRITTIVA...

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

GARA CICLISTICA per ELITE e UNDER 23

GARA CICLISTICA per ELITE e UNDER 23 GARA CICLISTICA per ELITE e UNDER 23 domenica 7 Ottobre 2012 - ore 9.45 GORLE - BERGAMO ARRIVEDERCI alla 42a Settimana Ciclistica Bergamasca dal 2 al 7 settembre 2013 REGOLAMENTO SPECIALE DI CORSA SU STRADA

Dettagli

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli

MARCA DA BOLLO REGIONE LAZIO COMMISSIONE PROVINCIALE PER L ARTIGIANATO DI ROMA C/O C.C.I.A.A. - VIA OCEANO INDIANO 17, 00144 ROMA

MARCA DA BOLLO REGIONE LAZIO COMMISSIONE PROVINCIALE PER L ARTIGIANATO DI ROMA C/O C.C.I.A.A. - VIA OCEANO INDIANO 17, 00144 ROMA MOD. Art/A 1-07-2002 15:17 Pagina 1 Numero ALBO MARCA DA BOLLO Mod. ART/A ISCRIZIONE DI DITTA INDIVIDUALE REGIONE LAZIO COMMISSIONE PROVINCIALE PER L ARTIGIANATO DI ROMA C/O C.C.I.A.A. - VIA OCEANO INDIANO

Dettagli

CORSO DI SICUREZZA NEI CANTIERI

CORSO DI SICUREZZA NEI CANTIERI Corso di laurea in Ingegneria Edile CORSO DI SICUREZZA NEI CANTIERI Anno Accademico 2011/2012 Definire: Obbiettivi della lezione Rischi Interferenziali - DUVRI e PSC Rischi Propri - POS Conoscere gli aspetti

Dettagli

VISS007ZH5 DISTRETTO 007 VISS012ZC0 DISTRETTO 012

VISS007ZH5 DISTRETTO 007 VISS012ZC0 DISTRETTO 012 VISS000VA8 PROVINCIA DI VICENZA VISS000XA6 DOTAZIONE ORGANICA PROVINCIALE (NON ESPRIMIBILE DAL PERSONALE AMMINISTRATIVO, TECNICO ED AUSILIARIO) VISS000DA1 DOTAZIONE ORGANICA DI SOSTEGNO (NON ESPRIMIBILE

Dettagli

Attualmente per il lotto 2 servizio di Pulizie, disinfestazioni e piccoli traslochi sono assunti nr 15 operatori così suddivisi:

Attualmente per il lotto 2 servizio di Pulizie, disinfestazioni e piccoli traslochi sono assunti nr 15 operatori così suddivisi: Quesito nr. 1 gara Global Service Siamo a chiedere, con la presente, di poter conoscere il nome degli attuali gestori dei servizi relativi ai lotti 1 e 2? Risposta al Quesito nr. 1 L'attuale gestore del

Dettagli

ART. 1 Premessa. ART. 2 - Presupposti per il conferimento degli incarichi

ART. 1 Premessa. ART. 2 - Presupposti per il conferimento degli incarichi Allegato al Decreto del Direttore Generale n. 53.. del 04/02/14 REGOLAMENTO PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO EX ART. 15 SEPTIES DEL D.LGS. 502/92 AREA DIRIGENZA MEDICA E VETERINARIA E AREA DIRIGENZA

Dettagli

Codice Identificativo Gara, CIG: 03154838CC

Codice Identificativo Gara, CIG: 03154838CC ACCORDO QUADRO BIENNALE PER I SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO DI MOBILI, MACCHINE ED ARREDI PER UFFICIO, APPARECCHIATURE INFORMATICHE ED ELETTRONICHE, DOCUMENTAZIONE CARTACEA DA TRASFERIRE NELLA NUOVA

Dettagli

Pagina 1 di 6. Dipartimento Amministrativo e Tecnico Centrale Servizio Acquisti e Logistica

Pagina 1 di 6. Dipartimento Amministrativo e Tecnico Centrale Servizio Acquisti e Logistica Pagina 1 di 6 Dipartimento Amministrativo e Tecnico Centrale Servizio Acquisti e Logistica OGTTO: Adesione al Lotto n. 5 della convenzione denominata AUSILI DISABILI 2, per la fornitura di Sollevatori

Dettagli

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE UNIVERSITA' DEGLI STUDI SASSARI UFFICIO TECNICO LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE, RESTAURO CONSERVATIVO E ADEGUAMENTO NORMATIVO DELL EDIFICIO SITO IN SASSARI IN LARGO PORTA NUOVA DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7.

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 Roma

Dettagli

DISCIPLINARE CIG: 5153273767

DISCIPLINARE CIG: 5153273767 DISCIPLINARE GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI DOVE HANNO SEDE GLI UFFICI DELLA CASSA NAZIONALE DEL NOTARIATO CIG: 5153273767 1. NORME PER LA PARTECIPAZIONE ALLA

Dettagli

STRANIERI TEMPORANEAMENTE PRESENTI STP PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE IN STRUTTURE PRIVATE ACCREDITATE PROCEDURA OPERATIVA. Aggiornamento dicembre 2013

STRANIERI TEMPORANEAMENTE PRESENTI STP PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE IN STRUTTURE PRIVATE ACCREDITATE PROCEDURA OPERATIVA. Aggiornamento dicembre 2013 STRANIERI TEMPORANEAMENTE PRESENTI STP PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE IN STRUTTURE PRIVATE ACCREDITATE PROCEDURA OPERATIVA Aggiornamento dicembre 2013 1 ASPETTI DI SISTEMA 2 PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE

Dettagli

AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA

AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA ESERCIZIO DI SOMMINISTRAZIONE AL PUBBLICO DI ALIMENTI E BEVANDE TIPOLOGIA C " art. 3 c. 6 SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO

Dettagli

PUBBLICO INCANTO. TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Volpi di BARI Capitolato d oneri

PUBBLICO INCANTO. TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Volpi di BARI Capitolato d oneri Ministero per i Beni e le Attività Culturali DIPARTIMENTO PER I BENI ARCHIVISTICI E LIBRARI DIREZIONE GENERALE PER I BENI LIBRARI E GLI ISTITUTI CULTURALI PUBBLICO INCANTO TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE

Dettagli

Decreto del Commissario Straordinario

Decreto del Commissario Straordinario Decreto del Commissario Straordinario N. 8 del Reg. Data 30/07/2014 OGGETTO: PROGETTO ESECUTIVO PER INTERVENTI DI PREVENZIONE ANTICENDIO NELLA FORESTA DEMANIALE REGIONALE DEL MONTE CARPEGNA - PSR MARCHE

Dettagli

DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI

DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI PRATO, PISTOIA, LUCCA, E DELLE APUANE, AI SENSI DELL

Dettagli

Allegato 3 ALTRI DOCUMENTI 1) SCHEMA DA UTILIZZARE PER REDIGERE LA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO

Allegato 3 ALTRI DOCUMENTI 1) SCHEMA DA UTILIZZARE PER REDIGERE LA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO Allegato 3 ALTRI DOCUMENTI 1) SCHEMA DA UTILIZZARE PER REDIGERE LA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO La Dichiarazione Sostitutiva di Atto Notorio, da compilarsi in caso di Offerta Segreta o Offerta

Dettagli

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O AUTODICHIARAZIONE Oggetto: Appalto n. FNN2012/0003

Dettagli

DENUNCIA/COMUNICAZIONE DI INFORTUNIO (art. 53, d.p.r. 30/06/1965 n. 1124 - art. 18, comma 1, lettera r, d.lgs. 09/04/2008 n. 81)

DENUNCIA/COMUNICAZIONE DI INFORTUNIO (art. 53, d.p.r. 30/06/1965 n. 1124 - art. 18, comma 1, lettera r, d.lgs. 09/04/2008 n. 81) Mod. 4 bis - Prest. DENUNCIA/COMUNICAZIONE DI INFORTUNIO (art. 53 d.p.r. 30/06/1965 n. 1124 - art. 18 comma 1 lettera r d.lgs. 09/04/2008 n. 81) Alla Sede INAIL INAIL TIMBRO DI ARRIVO Data di spedizione

Dettagli

Determinazione con parere di ragioneria DIRIGENTE (O U.O.P.C.) DI: SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITOR., MOBILITA, ENERGIA - MASTELLA MASSIMO

Determinazione con parere di ragioneria DIRIGENTE (O U.O.P.C.) DI: SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITOR., MOBILITA, ENERGIA - MASTELLA MASSIMO Determinazione con parere di ragioneria DIRIGENTE (O U.O.P.C.) DI: SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITOR., MOBILITA, ENERGIA - MASTELLA MASSIMO P.G. 58467/2012 Data firma: 13/07/2012 Data esecutività: 20/07/2012

Dettagli

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A.

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. 01 Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010 Soci Fondatori - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. - Associazione Partners di Palazzo Strozzi Promossa da 02 MISSION Volontariato

Dettagli

00185 Roma Via Castelfidardo, 41

00185 Roma Via Castelfidardo, 41 CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI SEDE DEGLI UFFICI DELL ENTE NAZIONALE DI PREVIDENZA ED ASSISTENZA DEI VETERINARI (VIA CASTELFIDARDO, 41), DELLE PARTI COMUNI DELL IMMOBILE

Dettagli

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA AL COMUNE DI OLGIATE MOLGORA VIA STAZIONE 20 - OLGIATE MOLGORA (LC) GARA A PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI RACCOLTA E TRASPORTO

Dettagli

Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture

Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture 1 di 9 Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture Determinazione n.3/2008 Del 5 marzo 2008 Sicurezza nell esecuzione degli appalti relativi a servizi e forniture. Predisposizione

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI LOMAGNA (Prov. di Lecco) Contratto Rep. n. del SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG 6170496661 L anno duemilaquindici addì del mese di presso

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE dott. Renato Mason, nominato con D.P.G.R. n. 245 del 31.12.2007

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE dott. Renato Mason, nominato con D.P.G.R. n. 245 del 31.12.2007 Servizio Sanitario Nazionale - Regione del Veneto AZIENDA UNITÀ LOCALE SOCIO - SANITARIA N. 8 Sede Legale: Via Forestuzzo, 41 Asolo (TV) Comuni: Altivole, Asolo, Borso del Grappa, Caerano di San Marco,

Dettagli

Azienda Unità Locale Socio Sanitaria

Azienda Unità Locale Socio Sanitaria Regione del Veneto Azienda Unità Locale Socio Sanitaria OVEST VICENTINO Servizio: UOA APPROVVIGIONAMENTI Data: 29 dicembre 2010 Spett.le Ditta Prot. n.: 46520 da citare nella risposta Vs. rif.: Oggetto:

Dettagli

UNIONE TERRED ACQUA IL RESPONSABILE P.O.

UNIONE TERRED ACQUA IL RESPONSABILE P.O. SERVIZIO PERSONALE SCADENZA 13/08/2015 AVVISO DI MOBILITA PER EVENTUALE ASSUNZIONE A TEMPO INDETERMINATO E TEMPO PIENO, DI N. 1 POSTO DI ISTRUTTORE DIRETTIVO AMMINISTRATIVO CAT. GIUR. D1, DEL COMUNE DI

Dettagli

COSTRUTTIVA LA FESTA DELL EDILIZIA. Il controllo dei PART - TIME Perugia 08/09/2011

COSTRUTTIVA LA FESTA DELL EDILIZIA. Il controllo dei PART - TIME Perugia 08/09/2011 COSTRUTTIVA LA FESTA DELL EDILIZIA Il controllo dei PART - TIME Perugia 08/09/2011 Le novità del rinnovo CCNL industria Ieri Ieri L art. 78 del CCNL industria siglato il 18/06/2008 già prevedeva i limiti

Dettagli

LETTERA DI PRESENTAZIONE E MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO SOPRA ELENCATO. Il sottoscritto nato a il

LETTERA DI PRESENTAZIONE E MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO SOPRA ELENCATO. Il sottoscritto nato a il SCHEMA DI MANIFESTAZIONE D INTERESSE Spett.le COMUNE DI SANTA LUCIA DI PIAVE Ufficio Lavori Pubblici Piazza 28 ottobre 1918, n. 1 31025 Santa Lucia di Piave (TV) comune.santaluciadipiave.tv@pecveneto.it.

Dettagli

PROGETTO ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI

PROGETTO ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI PROGETTO ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI PIANO DISTRETTUALE DEGLI INTERVENTI del Distretto socio-sanitario di Corigliano Calabro Rif. Decreto Regione Calabria n. 15749 del 29/10/2008 ANALISI DELBISOGNO

Dettagli

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica . (FAC-SIMILE ISTANZA DI PARTEZIPAZIONE) AL COMUNE DI PIANA DEGLI ALBANESI DIREZIONE A.E.S. LAVORI PUBBLICI E PROGETTAZIONE VIA P. TOGLIATTI, 2 90037 PIANA DEGLI ALBANESI (PA) Il sottoscritto.... nato

Dettagli

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE Allegato sub. A alla Determinazione n. del Rep. C O M U N E D I T R E B A S E L E G H E P R O V I N C I A D I P A D O V A CONVENZIONE INCARICO PER LA PROGETTAZIONE DEFINITIVA - ESECUTIVA, DIREZIONE LAVORI,

Dettagli

PART TIME IN EDILIZIA Riepilogo normativa e regolarizzazione rapporti nel MUT (Aggiornato Aprile 2014)

PART TIME IN EDILIZIA Riepilogo normativa e regolarizzazione rapporti nel MUT (Aggiornato Aprile 2014) PART TIME IN EDILIZIA Riepilogo normativa e regolarizzazione rapporti nel MUT (Aggiornato Aprile 2014) CONTRATTI PART TIME ATTIVATI DOPO L 01/01/2011 LIMITI DI ASSUNZIONE Il C.C.N.L. edilizia industria

Dettagli

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO COMUNE DI VILLANOVA SULL ARDA PROVINCIA DI PIACENZA ---------------------- Tel. 0523/837927 (n. 3 linee a ric. autom.) Codice Fiscale 00215750332 Fax 0523/837757 Partita IVA 00215750332 Prot. n 2868 BANDO

Dettagli

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE Sede legale: Via G. Cusmano, 24 90141 PALERMO C.F. e P. I.V.A.: 05841760829 Dipartimento Provveditorato e Tecnico Servizio Progettazione e Manutenzioni Via Pindemonte, 88-90129 Palermo Telefono: 091 703.3334

Dettagli

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA COMUNE DI COLLESANO Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA DETERMINAZIONE N. _791_ DEL _16.12.2013 (n int. _299_ del _16.12.2013_) OGGETTO: Lavori di Riqualificazione Quartiere Bagherino-Stazzone

Dettagli

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta PIAZZA MUNICIPIO C.F.81000730853 P.IVA. 01556350856 BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE (periodo dall 01/01/2011

Dettagli

PRESIDÈNTZIA PRESIDENZA

PRESIDÈNTZIA PRESIDENZA AVVISO PUBBLICO PER UNA INDAGINE DI MERCATO FINALIZZATA ALL AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DIREZIONE DELL ESECUZIONE DELL APPALTO PER LA FORNITURA, INSTALLAZIONE E MESSA IN OPERA DI UN SISTEMA DI RADIOCOMUNICAZIONI

Dettagli

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina 2707/09. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via IV Novembre 119/A- 00187 Roma (Italia) Punti

Dettagli

OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353

OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER TITOLI ED ESAMI A N. 5 POSTI A TEMPO PIENO ED

Dettagli

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME Gli Orari Visite Fiscali 2014 2015 INPS lavoratori assenti per malattia dipendenti pubblici, insegnanti, privati,

Dettagli

CONSORZIO VALLE CRATI

CONSORZIO VALLE CRATI CONSORZIO VALLE CRATI ART. 31 Dlgs 267/2000 87036 RENDE (CS) Nr. 17 DETERMINAZIONE DELL UFFICIO TECNICO Del 16.10.2014 Prot. nr. 1833 OGGETTO: Gestione tecnica, operativa ed amministrativa di manutenzione

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

Elenco delle strutture residenziali e semi-residenziali per persone disabili della Regione del Veneto (aggiornato al 31/12/2010)

Elenco delle strutture residenziali e semi-residenziali per persone disabili della Regione del Veneto (aggiornato al 31/12/2010) Elenco delle strutture residenziali e semi-residenziali per persone disabili della Regione del Veneto (aggiornato al 31/12/2010) Per segnalare eventuali modifiche si prega di inviare una mail all'indirizzo:

Dettagli

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017.

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017. Prot. n. 0000 /2013 Torrebelvicino, 07 febbraio 2013 SETTORE ECONOMICO FINANZIARIO RACCOMANDATA A.R. Spett.le OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA

Dettagli

L'anno duemilaquattordici, il giorno ventidue del mese di agosto, nel proprio ufficio, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

L'anno duemilaquattordici, il giorno ventidue del mese di agosto, nel proprio ufficio, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO C O M U N E D I A L A N N O (PROVINCIA DI PESCARA) DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO AREA AFFARI GENERALI - UFFICIO PERSONALE N. 162 del Reg. Oggetto: PROCEDURA DI MOBILITA, PER TITOLI E COLLOQUIO

Dettagli

SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI E LOCALI COMUNALI

SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI E LOCALI COMUNALI CITTÀ DI MARTINA FRANCA Provincia di Taranto SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI E LOCALI COMUNALI CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO COMUNE DI MARTINA FRANCA - Piazza Roma, 32-74015 Martina Franca (Ta) Tel. 0804836111

Dettagli

Previsione di impatto acustico relativa a:

Previsione di impatto acustico relativa a: PROVINCIA DI MODENA COMUNE DI FIORANO M. Previsione di impatto acustico relativa a: nuovo capannone uso deposito ditta Atlas Concorde Spa ubicato in Via Viazza I Tronco - Fiorano M. (MO) Settembre 2012

Dettagli

CITTA DI CASARSA DELLA DELIZIA Provincia di Pordenone AVVISO PUBBLICO PER LA GESTIONE DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI PERIODO 01/10/2008 30/09/2009

CITTA DI CASARSA DELLA DELIZIA Provincia di Pordenone AVVISO PUBBLICO PER LA GESTIONE DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI PERIODO 01/10/2008 30/09/2009 CITTA DI CASARSA DELLA DELIZIA Provincia di Pordenone Prot. n. AVVISO PUBBLICO PER LA GESTIONE DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI PERIODO 01/10/2008 30/09/2009 E intendimento dell Amministrazione Comunale,

Dettagli

procedura conforme all art. 34 del D.I. n.44 del 01/02/01

procedura conforme all art. 34 del D.I. n.44 del 01/02/01 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE 3 SAN BERNARDINO BORGO TRENTO Scuola dell Infanzia Scuola Primaria Scuola Secondaria di Primo Grado Centro Territoriale Permanente Via G. Camozzini, 5 37126 Verona (VR) Tel.

Dettagli

COMUNE DI SASSARI SETTORE CONTRATTI E PATRIMONIO ESITO PROVVISORIO OPERAZIONI DI GARA D APPALTO

COMUNE DI SASSARI SETTORE CONTRATTI E PATRIMONIO ESITO PROVVISORIO OPERAZIONI DI GARA D APPALTO COMUNE DI SASSARI SETTORE CONTRATTI E PATRIMONIO ESITO PROVVISORIO OPERAZIONI DI GARA D APPALTO Si informa che in data 30.4.2010 si è svolta la seduta pubblica per l'apertura delle buste contenenti le

Dettagli

COMUNE DI ALBIATE SOMMARIO. Provincia di Monza e della Brianza. 1. Oggetto del regolamento. 2. Ambito oggettivo di applicazione

COMUNE DI ALBIATE SOMMARIO. Provincia di Monza e della Brianza. 1. Oggetto del regolamento. 2. Ambito oggettivo di applicazione COMUNE DI ALBIATE Provincia di Monza e della Brianza REGOLAMENTO COMUNALE PER LA RIPARTIZIONE TRA IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO E GLI INCARICATI DELLA REDAZIONE DEL PROGETTO, DEL COORDINAMENTO PER LA

Dettagli

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA 1 Art. 1 Premessa Il presente disciplinare costituisce, con il bando e il capitolato speciale

Dettagli

Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale

Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale Art. 1 Personale avente diritto I rapporti di lavoro a tempo parziale possono essere attivati nei confronti dei dipendenti comunali a tempo

Dettagli

COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera

COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera Cap. 75010 Via Sandro Pertini, 11 Tel. 0835672016 Fax 0835672039 Cod. fiscale 80001220773 REGOLAMENTO COMUNALE RECANTE NORME PER LA RIPARTIZIONE DELL INCENTIVO DI

Dettagli

STANDARD DI COMPOSIZIONE INDIRIZZI

STANDARD DI COMPOSIZIONE INDIRIZZI STANDARD DI COMPOZIONE INDIRIZZI EDIZIONE APRILE 2009 La corretta scrittura dell indirizzo da apporre sugli oggetti postali contribuisce a garantire un recapito rapido e sicuro. Per le aziende l indirizzo

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO

AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO Atti 184/10 all. 45/8 Riapertura termini riferimento 122 INGECLI AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO

Dettagli

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Forniamo in questo articolo le risposte ai 53 quesiti ricevuti

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

FONDO DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA

FONDO DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA. PREORDINATA ALL AFFIDAMENTO AI SENSI DEL D. LGS. 163/06 DEI SERVIZI DI PULIZIA DEI LOCALI, DEGLI IMPIANTI SPORTIVI E DELLE ATTREZZATURE PRESSO IL CENTRO SPORTIVO DELLA

Dettagli

Azienda ULSS n. 9 Treviso Dipartimento di Prevenzione Servizio Igiene e Sanità Pubblica

Azienda ULSS n. 9 Treviso Dipartimento di Prevenzione Servizio Igiene e Sanità Pubblica ULSS9 Azienda ULSS n. 9 Dipartimento di Prevenzione Servizio Igiene e Sanità Pubblica ELEZIONI EUROPEE E AMMINISTRATIVE DEL 25 MAGGIO 2014 DESIGNAZIONE dei DIRIGENTI MEDICI AUTORIZZATI al RILASCIO dei

Dettagli

! " # $" $ () # $ $ % % # % $ + $ & "!" $ $ $ # #

!  # $ $ () # $ $ % % # % $ + $ & ! $ $ $ # # !!"!%!!!& '! " " ()! **" % % % + & "!"!" " ' % ''(, ( ) ) *+ (, + ( +! ( - "&.& + & & ''-- + / 0( 0 1 2 ))3-01"( + ( +! % ( + + & ( + 4 + & ( 5 + + 4 ( 6 + 0 (+ ( + + ( 6 / 6 0 (! ' 7 3!. ( 89 :;:

Dettagli

CODICE FISCALE: DNG LDA 65R17 F205S PARTITA IVA: 12131140159 Corso Matteotti, 56 20081 ABBIATEGRASSO (MI) Tel/Fax: 02.94.60.85.56

CODICE FISCALE: DNG LDA 65R17 F205S PARTITA IVA: 12131140159 Corso Matteotti, 56 20081 ABBIATEGRASSO (MI) Tel/Fax: 02.94.60.85.56 Cosa devo fare per quanto riguarda la sicurezza sul lavoro se assumo il primo dipendente/collaboratore? Come datore di lavoro devo: 1. valutare i rischi a cui andrà incontro questa persona compiendo il

Dettagli

2. L iscrizione nel Registro delle Imprese

2. L iscrizione nel Registro delle Imprese 2. L iscrizione nel Registro delle Imprese 2.1 Gli effetti dell iscrizione nel Registro delle Imprese L art. 2 del d.lgs. 18 maggio 2001, n. 228 (in materia di orientamento e modernizzazione del settore

Dettagli

DOMANDA DI AMMISSIONE

DOMANDA DI AMMISSIONE ALLEGATO A PARTE RISERVATA ALL UFFICIO AL DIRIGENTE DATA Direzione Risorse Umane e Organizzazione UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TRENTO PROT. N Via Verdi, 6-38100 TRENTO SELEZIONE PUBBLICA, PER TITOLI E PROVE

Dettagli

Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva.

Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva. Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva. Mario Saia CIO: Normativa Italiana Circolare Ministeriale 52/1985 Lotta contro

Dettagli

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI Assessorato alla f amiglia, all Educazione ed ai Giov ani Municipio Roma III U.O. Serv izi Sociali, Educativ i e Scolastici Allegato n. 3 al Bando d Istruttoria Pubblica per l intervento Nuovi PercHorsi

Dettagli

DIPARTIMENTO DI SCIENZE NEUROLOGICHE E PSICHIATRICHE Eugenio Ferrari

DIPARTIMENTO DI SCIENZE NEUROLOGICHE E PSICHIATRICHE Eugenio Ferrari Decreto Direttoriale n. 51 del 20.06.2011 SELEZIONE PUBBLICA, PER TITOLI E COLLOQUIO, PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO INDIVIDUALE CON CONTRATTO DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA VISTA DEL

Dettagli

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS)

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) Art. 1 - Oggetto dell affidamento L oggetto dell affidamento

Dettagli

Procedure del personale. Disciplina fiscale delle auto assegnate. ai dipendenti; Svolgimento del rapporto. Stefano Liali - Consulente del lavoro

Procedure del personale. Disciplina fiscale delle auto assegnate. ai dipendenti; Svolgimento del rapporto. Stefano Liali - Consulente del lavoro Disciplina fiscale delle auto assegnate ai dipendenti Stefano Liali - Consulente del lavoro In quale misura è prevista la deducibilità dei costi auto per i veicoli concessi in uso promiscuo ai dipendenti?

Dettagli

INVITO A MANIFESTARE INTERESSE PER LA CONDUZIONE E LA GESTIONE INTEGRATA DEI SERVIZI DI PULIZIA E SANIFICAZIONE E DI ASSISTENZA

INVITO A MANIFESTARE INTERESSE PER LA CONDUZIONE E LA GESTIONE INTEGRATA DEI SERVIZI DI PULIZIA E SANIFICAZIONE E DI ASSISTENZA INVITO A MANIFESTARE INTERESSE PER LA CONDUZIONE E LA GESTIONE INTEGRATA DEI SERVIZI DI PULIZIA E SANIFICAZIONE E DI ASSISTENZA BAGNANTI E PULIZIA VASCHE DEGLI EDIFICI E DELLE PISCINE, NONCHE DI ACCOGLIENZA

Dettagli

REGOLAMENTO SUL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE. Art. 1 Personale richiedente il rapporto di lavoro a tempo parziale

REGOLAMENTO SUL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE. Art. 1 Personale richiedente il rapporto di lavoro a tempo parziale REGOLAMENTO SUL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE Art. 1 Personale richiedente il rapporto di lavoro a tempo parziale 1. I rapporti di lavoro a tempo parziale possono essere attivati, a richiesta, nei

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART.

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART. Universita Telematica UNIVERSITAS MERCATORUM REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART. 125, COMMA 12 DEL D.L.VO

Dettagli

AVVISO PUBBLICO SPORTELLO SOCIALE PER MINORI E GIOVANI ADULTI A RISCHIO PENALE CON PROBLEMI DI TOSSICODIPENDENZA

AVVISO PUBBLICO SPORTELLO SOCIALE PER MINORI E GIOVANI ADULTI A RISCHIO PENALE CON PROBLEMI DI TOSSICODIPENDENZA AVVISO PUBBLICO E DISCIPLINARE DI GARA D APPALTO Affidamento di servizio di cui all allegato II B Art. 20 D. Lgs. 163/2006 e ss.mm.ii. Affidamento di n. 1 azione progettuale denominata Sportello sociale

Dettagli