Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "newsletter.stim@libero.it"

Transcript

1 gennaio/febbraio 2008 La newsletter è realizzata dagli studenti del Laboratorio di Giornalismo (Prof. Carla Rossi - Corso di Economia e Gestione delle Imprese Commerciali) A questo numero hanno collaborato: Carmela Angelone; Diego Astore; Anna Beykova; Claudia Borriello; Roberto Caccioppoli; Dario De Simone; Adelaide Lippelli; Chiara Melisi; Alessandro Pipolo; Chiara Russo Maria Giovanna Salvia; Fabiola Sozio; Rossella Troncone. La nostra inchiesta sugli Info Point di Napoli: abbiamo finto di essere turisti per capire come vengono accolti i visitatori Divisi in cinque gruppi, abbiamo adottato la tecnica del mistery client e ci siamo finti turisti nella nostra città: abbiamo chiesto informazioni a tre Info Point del centro (galleria Umberto, piazza del Gesù e piazza Plebiscito), e abbiamo scoperto che l accoglienza è adeguata. Alle pagg La strana avventura di Diego: per caso ha vissuto una giornata con una simpatica coppia statunitense, innamorata di Napoli Al nostro Diego capitano molte avventure. L ultima l ha vissuta incontrando, per caso, una coppia di turisti americani. Hanno visto Napoli dal CitySightseeing e ne sono rimasti affascinati. Diego ha fatto scoprire loro la sfogliatella e ha dato loro qualche consiglio. A pag. 7 Come aprire un Bed & Breakfast: la burocrazia e le procedure ma anche i consigli di una imprenditrice che ci è già riuscita Il Bed & Breakfast: ovvero il modo più rapido per entrare, da imprenditori, nel mondo del turismo. Una pagina con i consigli per aprire l attività e i suggerimenti di Mariella Guglielmotti (nella foto) che ha vinto la sua sfida, con l apertura di un B&b a Paestum A pag. 8 Prenotare un esame può essere più semplice del previsto. Una guida realizzata da Chiara, e una piantina con tutti i chioschi telematici Una volta c era solo una possibilità per prenotare l esame: mettersi in fila agli sportelli della segreteria. Adesso è cambiato tutto. Chiara ci parla dei chioschi Appunti di viaggio. Rossella ha trascorso qualche giorno a Praga ed ha scoperto un luogo ricco di storia, tradizioni e bellezze Un blitz a dicembre, tra arte e mercatini: tra Rossella (nella foto: lei è a destra, al suo fianco c è la sorella) e la città di Praga è scoppiato un colpo di fulmine. Una telematici (con una piantina che spiega dove sono) e delle nuove opportunità di prenotazione tecnologica. A pag. 9 intera pagina con foto, curiosità, suggerimenti, e il racconto completo dell esperienza vissuta. A pag. 10

2 gennaio/febbraio Assalto agli Info point L inchiesta Ci siamo trasformati in giornalisti d inchiesta Travestiti da turisti abbiamo fatto un test ai punti di accoglienza del centro di Napoli e abbiamo scoperto che... Un cappello, una borsa, una macchina fotografica, una cartina alla mano ed è fatta. Sono questi gli elementi che ci fanno riconoscere un vero turista, infatti è così che ci siamo vestiti, alla ricerca di informazioni. Non su capitali europee o mete esotiche ma sulla nostra Napoli. Abbiamo individuato tre Di CARMELA ANGELONE e CLAUDIA BORRIELLO La nostra missione è iniziata con un punto fermo: le domande da fare agli info point. Abbiamo deciso di chiedere informazioni sulla cappella di San Gennaro, sul teatro San Carlo e sull'isola di Capri. Per riuscire con successo nell'inchiesta fin dall'inizio della nostra avventura ci siamo calate nel ruolo di due turiste studentesse inglesi e già per strada chiedevamo informazioni in lingua per constatare se eravamo credibili. Partite alle dieci da piazza Garibaldi siamo giunte presso il primo punto informazione da "assaltare", a piazza del Gesù, con non poco timore ma una volta entrate il timore è passato e abbiamo iniziato a chiedere informazioni sul vicino reliquiario di San Gennaro, sul museo dedicato al santo e su come potevamo arrivarci; le persone che ci hanno accolto si sono dimostrate disponibili e gentili fornendoci, oltre alle notizie richieste, anche una cartina geografica per poterci orientare meglio e raggiungere facilmente la nostra meta. infopoint ubicati nella nostra città: in piazza del Gesù, presso la galleria Umberto e in piazza del Plebiscito e, divisi in cinque gruppi, e in momenti diversi, siamo andati a fare domande da turisti. A volte in italiano, altre in inglese. Poi abbiamo compilato un memorandum riguardante i tempi di attesa, la conoscenza Il secondo punto informazione raggiunto è stato quello della galleria Umberto di fronte al teatro san Carlo, nostra nuova destinazione. Ad essere sincere l'approccio non è stato dei migliori visto che il personale non aveva molta padronanza della lingua inglese, infatti alle nostre richieste specifiche sugli spettacoli che sarebbero andati in scena in serata e sul teatro hanno risposto superficialmente, fornendoci un depliant sugli orari di spettacoli e concerti della stagione teatrale ma nessuno attinente alle nostre richieste. Ultima tappa del nostro percorso da turiste è stata l'infopoint di piazza del Plebiscito, dove, ad essere sincere, ci siamo sentite a nostro agio; ad accoglierci c'erano due giovani ragazzi ai quali abbiamo chiesto informazioni sull'isola di Capri, su come poterci arrivare, sui prezzi dei traghetti, sulla possibilità di fare shopping e pranzare in ristoranti tipici.insomma abbiamo cercato di mettere in difficoltà gli impiegati con domande assurde come ad esempio "se era possibile andare a Capri senza prendere il traghetto perché soffrivamo di mal di mare", sempre però nella massima serietà. Nonostante questo sono stati veramente molto esaustivi nelle risposte, ci hanno fornito molto materiale informativo, ma soprattutto sono stati molto pazienti visto che le nostre richieste erano davvero impossibili. La nostra inchiesta oltre ad essere stata un'esperienza per capire come i turisti sono accolti è stata anche un'avventura unica e indimenticabile. obiettivo centrato della lingua, fornitura di materiale informativo tutto basato sulla valutazione dell'efficienza delle strutture predisposte per l'accoglienza di turisti. Non avevamo la pretesa di fare una indagine scientifica. Cercavamo di capire come viene accolto un turista che arriva a Napoli. Abbiamo scoperto persone gentili, altre meno; abbiamo trovato informazioni utili e anche persone disinformate. Però alla fine la vera esperienza l abbiamo fatta noi. Vivere una giornata da turisti ci ha aiutato a capire cosa si aspetta un visitatore. E stata una grande lezione per il nostro futuro da manager del settore... PER CARMELA E CLAUDIA ESPERIENZA POSITIVA E RILASSANTE. GIORNATA INDIMENTICABILE Gentili e pazienti: tutti promossi Legenda In questa, e nelle altre pagine, troverete i taccuini della giornata. I redattori hanno dato un voto da 1 a 5 rispetto all esperienza che hanno vissuto. Non è una pagella, solo un memorandum per ricordare quel che è successo.

3 gennaio/febbraio L inchiesta Travestiti da turisti, pronti ad agire Ma per Fabiola e Alessandro è stata una giornata difficile tra registratori dimenticati e amici che li riconoscevano ovunque Noi, agenti segreti scoperti da tutti Di FABIOLA SOZIO e ALESSANDRO PIPOLO Napoli, 27 novembre Lei sa già che ci sarà da camminare tanto, così indossa un jeans stretto per trattenere le varicose (cattiveria scritta da Alessandro, n.d.r), un cappottino impermeabile e occhiali da sole alla Melanie Griffith. Lui jeans per non discostarsi troppo dalla sua compagna di missione, maglietta nera coperta da golfino multicolore, a voler sottolineare i suoi ideali pacifici, fascia tra i capelli, scarpette da trekking e occhialini da sole stile Celentano. Sono la perfetta coppia di turisti. Peccato che siano entrambi napoletani, e pure veraci. Sono Alessandro e Fabiola, giornalisti in erba di Stim News che, armati di macchina fotografica e registratore accuratamente nascosto, si fingono turisti e, con la stessa grinta dei reporter delle Iene, mettono a dura prova la professionalità del personale dei principali infopoint del centro storico di Napoli, sfidando la loro preparazioni linguistica, artistica, storica e culturale e la loro conoscenza di siti e luoghi tipicamente turistici. Primo obiettivo: il personale dell'infopoint sito in piazza del Gesù. Una volta arrivati là fuori però, la grinta viene meno quando si rendono conto che un membro del personale è una conoscente di lei. Panico! È ora che si fa? Soprassediamo? Entriamo e speriamo che non ti riconosca? Ma no, niente di tutto ciò. Lui ha una brillante idea. Decide di fingersi un amico di lei, venuto da Torino - perché è l'accento che gli viene meglio - e lei in cerca di informazioni su mostre da far vedere a lui. Il piano è perfetto. Decidono di entrare. Classici saluti da chi non si vede da molto tempo e, dopo 10 minuti di riassunti su tutte le cose fatte dall'ultimo loro incontro, finalmente arriva l'attesa domanda: Come mai sei qui?. Lei le spiega le ragioni di questa insolita visita. Lui cerca di inserirsi nel discorso per far notare il suo marcato accento nordico. La ragazza incaricata alle relazioni con il pubblico, però, non soddisfa in pieno la loro voracità di informazioni e sembra addirittura stupita di fronte alle domande sulla cappella di San Severo o sul cimitero delle Fontanelle: risponde in maniera un po evasiva. Ma loro in buona fede vogliono credere che l interlocutrice, abbia semplicemente approfittato del confidenziale rapporto che aveva con l'amica. Sarà cosi? Una volta usciti fuori, lui ricorda a lei di spegnere il registratore, ma lei, imbarazzatissima e rossa di vergogna, gli confessa di non averlo mai avviato. Lui, sconcertato, stenta un sorriso e la rassicura dicendole che l'intervista l'avrebbero passata in redazione su carta anziché su bobina. Continuano il loro percorso che li conduce all'infopoint di Galleria Umberto, seconda tappa del loro giro di investigazione. Arrivati lì fuori, decidono di usare la stessa tattica utilizzata nell'infopoint precedente, con un'unica variante: entrambi saranno torinesi. L'idea di essere italiani, in fondo, non è del tutto malvagia. Permette loro di fare domande ben assestate, di essere più minuziosi, precisi e di registrare con altrettanta chiarezza. Prima di entrare però, questa volta, lui decide di avviare personalmente il registratore. Vengono accolti con gusto, garbo e gentilezza - le cosiddette tre G - arrivando subito al dunque. La ragazza che si rivolge a loro - chissà perché poi sono tutte donne - sembra avere competenze e conoscenze che spaziano dall'ultimo spettacolo in scena al San Carlo a quelle infrastrutturali e di accordi tra trasporti e enti turistici. Entrambi restano enormemente soddisfatti. La ragazza ha stoffa. L'unica nota di demerito: una donna dietro al bancone, la quale, totalmente irrispettosa dei turisti appena entrati e della sua collega che lavorava, rideva di gusto parlando al telefono, probabilmente col ragazzo. Lasciano Galleria Umberto per dirigersi verso l'ultimo obbiettivo di quella giornata: l'infopoint di piazza Plebiscito. Stavolta ad attenderli è un amico di lui. A questo punto, decidono di fare l'inverso di quanto fatto a piazza del Gesù: lei sarà l'amica venuta da fuori e lui il cicerone. Dietro al bancone una fila di stagisti. Nessuno mostra competenze adeguate. Sono tutti giovani, inesperti, forniscono informazioni incomplete e mostrano un forte disagio nel comunicare con i turisti. Dei tre intervistati, questo senza dubbio è il peggiore. Conclusione da trarre? Speriamo che tutti i turisti preferiscano l info point della Galleria Umberto.

4 gennaio/febbraio L inchiesta Le difficoltà di Chiara e Dario che hanno parlato in inglese Alla Galleria nessuno sapeva come dire nave ; al Plebiscito sconosciuta la storia della piazza Svedesi per caso, delusi sul serio Di CHIARA RUSSO e DARIO DE SIMONE Armati di macchina fotografica, piantina della città, cappellini e zainetto, siamo andati in giro per Napoli, guardandola con occhi da turisti. La nostra missione non è stata quella di essere semplici visitatori, ma di scoprire la preparazione culturale, la conoscenza delle lingue, nonché il trattamento riservato ai veri turisti da parte dei punti informazione dislocati per le vie del centro. Per essere più credibili con i nostri inevitabili errori di grammatica e pronuncia inglese, abbiamo deciso di fingerci svedesi (aiutati dalla nostra carnagione chiara e dai capelli biondi): così, nonostante il nostro maccheronico accento, non abbiamo destato sospetti. Appuntamento a Montesanto alle ore 10, verso la prima meta: l'info point di piazza del Gesù. Con un po' d'ansia di essere scoperti, abbiamo nascosto (Chiara ha nascosto) con cura il registratore nella manica del giubbino e ci siamo apprestati ad entrare. L'esperienza da finti turisti è iniziata con un good morning. Le ragazze al bancone si sono dimostrate disponibili e gentili. Chiedendo informazioni riguardo San Martino e la sua storia, le mostre presenti al momento e i mezzi di trasporto da prendere, ci siamo resi subito conto che le operatrici non erano molto informate ma in compenso avevano una buona conoscenza della lingua. Ci hanno dato numerose cartine e opuscoli, dimostrandosi ben forniti di materiale informativo. La prima indagine si è svolta senza intoppi, non siamo stati scoperti. Evidentemente il nostro travestimento ha funzionato meglio del previsto, tant'è vero che nella Galleria Umberto, alcuni venditori di foto, hanno insistito per regalarci immagini fotografiche della città. Il secondo obiettivo è stato l'info point situato all'interno della Galleria Umberto. Questa volta è toccato a Dario stare in prima linea. Con sfrontatezza è entrato chiedendo informazioni sui prodotti tipici e sulle isole dell'arcipelago partenopeo. La prima impressione è stata positiva dato che si sono dimostrati capaci di indicare con chiarezza diversi ristoranti e negozi di liquori locali. Tutto sembrava perfetto, compreso il comportamento, fino alla fatidica domanda su come raggiungere Capri. Nessuno dei tre operatori ricordava un sinonimo di nave, ma tutto sommato il giudizio è stato positivo. Non molto distante, l'ultimo punto informazioni, a piazza Plebiscito. Siamo entrati entrambi rimanendo sorpresi della scarsa conoscenza dell'inglese e dei modi superficiali con i quali siamo stati trattati. In più, nonostante lavorassero lì, non erano a conoscenza neanche sommariamente della storia di piazza Plebiscito, e ci hanno saputo fornire solo scarse informazioni riguardo Napoli sotterranea. La nostra missione è finita senza essere scoperti, grazie anche ad un rispolvero della lingua straniera, e agevolati dalla conoscenza approssimativa dell'inglese degli operatori. Da notare che nessuno all'interno degli info point ci ha proposto nuovi itinerari e opere d'arte da visitare. Ore 12,30: mettiamo via le nostre vesti da turisti e torniamo ad essere napoletani, portando a casa un esperienza piacevole e solo a tratti deludente.

5 gennaio/febbraio L inchiesta Adelaide e Anna, una napoletana l altra straniera: sono state credibili nella loro missione e si sono fatte coinvolgere dal ruolo, così hanno messo in pratica i consigli ricevuti Alla fine siamo diventate vere turiste Di ANNA BEYKOVA e ADELAIDE LIPPELLI Martedi 4 dicembre, appuntamento alle ore 9:30 a piazza Garibaldi, da non dimenticare look da turiste, registratore acceso, macchina fotografica alla mano, ed eccoci pronte per l'inizio della nostra avventura. Trasformateci da studentesse universitarie in credibili turiste, ci incamminiamo verso i principali punti informativi turistici di Napoli alla ricerca di notizie utili sui luoghi più interessanti da visitare in città e provincia Un pullman ci porta alla prima tappa del nostro percorso: Piazza del Gesù, ma quale dovrà essere il modo giusto di agire, dove nascondere il registratore per non destare sospetti? Un terribile stato d'ansia ci accompagna durante tutto il tragitto, ma eccoci arrivate, dopo una breve passeggiata a piedi ci troviamo immerse tra un gruppo di giovani turisti dinanzi la chiesa del Gesù e approfittiamo della situazione per accendere il registratore e nasconderlo. All'ingresso dell'ufficio troviamo a nostra disposizione due dipendenti che ci accolgono con cordialità, ma starà a noi verificare, attraverso numerose domande curiose, le loro qualità: livello di disponibilità e gentilezza, conoscenza delle lingue straniere e dei luoghi, quantità e qualità di materiale informativo fornito. Le nostre domande si concentrano su Ercolano, le sue attrattive turistico culturali, i servizi offerti, i mezzi di trasporto a disposizione dei potenziali visitatori e le eventuali agevolazioni. L'esito della nostra indagine qui è stato positivo. Approfittando della giornata solare ci addentriamo tra le stradine del centro storico verso il prossimo infopoint turistico: Galleria Umberto. Interessate alla visita del Museo di Capodimonte, cerchiamo di acquisire maggiori informazioni, soffermandoci sulla mostra in corso da Caravaggio a Picasso in occasione del cinquantenario dall'apertura al pubblico del museo, e sorprese dalla cordialità, otteniamo indicazioni e direttive anche su altri musei campani come il Museo Madre e il Palazzo delle Arti di Napoli. Soddisfatte per l'accoglienza, e cariche di depliant, decidiamo di andar via verso la nostra terza ed ultima tappa Piazza Plebiscito. Qui l' accoglienza ha lasciato un po' a desiderare, le risposte alle nostre domande circa la zona turistica di Pozzuoli sono state generiche e poco esaustive, il livello di materiale informativo è stato eccellente, ci sono state fornite interessanti guide turistiche ma queste dovevano essere supportate da altrettanta ricchezza d'informazioni. Ed eccoci arrivate alla fine di questa avventura trascorsa da vere e proprie aspiranti giornaliste, anche se per poche ore abbiamo avuto la possibilità di calarci nelle vesti di vere e proprie turiste, la calda giornata ci invita a proseguire per le stradine del centro storico alla ricerca di posticini interessanti per scattare qualche foto, ripensando alla calorosità, la disponibilità delle persone che abbiamo incontrato, speriamo che ogni turista in visita nella nostra città si senta cosi ben accolto ed abbia la possibilità di entrare a contatto con il voltopulito e positivo di Napoli.

6 gennaio/febbraio L inchiesta Maria Giovanna e Roberto fingendosi turisti si sono resi conto che per lo sviluppo di una località è necessario diffondere in maniera capillare lo studio delle lingue Abbiamo capito quant è importante conoscere l inglese Di MARIA GIOVANNA SALVIA e ROBERTO CACCIOPPOLI previsione corretta della giornata è il mio ritardo all'appuntamento delle otto e trenta a Piazza Dante L'unica con Roberto il ventotto novembre scorso. Nei giorni precedenti avevamo deciso di preparare alcune domande in lingua inglese, riguardanti dei luoghi turistici del centro antico di Napoli come il complesso conventuale di San Lorenzo Maggiore o la chiesa del Gesù Nuovo; erano delle semplici indicazioni spaziali che ci aiutavano a raggiungere il posto, per il resto eravamo decisi a dare libero sfogo all'improvvisazione. L'obiettivo della nostra missione era di testare le qualità degli info-point e soprattutto scoprire se un turista (soprattutto straniero), può immergersi nel milieu napoletano affidandosi a questi punti di consulenza. Siamo uno dei gruppi di redattori della Newsletter in missione sul campo. Vogliamo scoprire se i punti informativi garantiscono l'accoglienza del turista consentendogli un'agevole fruizione delle risorse del territorio. Così, muniti di cappellini e scarpette da tennis da perfetti visitatori, macchine fotografiche a tracolla e soprattutto dopo aver trovato un'adeguata sistemazione per nascondere il registratore, ci dirigiamo verso il primo centro sito a piazza del Gesù, dieci minuti di preparazione per immedesimarci nella parte di due spaesati turisti greci e si entra! Tre ragazze ci accolgono allo sportello, soddisfano le nostre richieste ma la chiacchierata dura poco nonostante la disponibilità delle stesse, a causa della paura di tradirci. Contenti per aver rotto il ghiaccio compiliamo la scheda valutativa, sicuramente le ragazze sono abbastanza preparate ad accogliere un visitatore, ma non danno ulteriori informazioni e consigli; così un turista uscito dall'info-point di piazza del Gesù non saprà niente più di ciò che sapeva prima se non come raggiungere il luogo d'interesse. Il nostro percorso continua diretti all'ufficio informazione della galleria Umberto I che, per ironia della sorte, da buoni "turisti" non troviamo. Costetti a chiedere indicazioni continuiamo a recitare. ma per poco visto che nessuno è in grado di aiutarci e ci informiamo nella nostra lingua. Qui brevissimo è il dialogo con la responsabile dell'info-point alla quale vanno i nostri complimenti per il perfetto inglese che tronca prematuramente la conversazione; infatti, dopo aver saputo come raggiungere il museo Nazionale scappiamo via in preda al panico. Dopo due ore le valutazioni sono piuttosto positive; i centri d'informazione fino ad ora verificati si sono dimostrati all'altezza. Chiediamo così, incuriositi, le stesse indicazioni anche ai passanti e ai commercianti della zona, ma la situazione non è allo stesso modo soddisfacente, in quanto riscontriamo una conoscenza della lingua straniera pari a zero. La conversazione più interessante e anche più lunga è stata quella con il terzo ufficio turistico, a piazza Plebiscito, dove ci confrontiamo con un gruppo di stagisti, nostri coetanei, che si mostrano impacciati... molto più di noi! Proprio per questo, forti e sicuri di non essere smascherati chiediamo l'impossibile anche oltre le domande canoniche fino a quel momento formulate. L'evento più divertente, avviene alla fine della giornata, quando i ragazzi ci propongono di compilare separatamente un questionario pre-definito che essi solitamente somministrano ai turisti stranieri. Non possiamo sottrarci al "contro-assalto", ma fortunatamente nessuno si rende conto che Roberto ed io stiamo rispondendo diversamente alle stesse domande, come se fossimo due perfetti sconosciuti. Missione compiuta con successo. Due info-point turistici su tre soddisferebbero le esigenze di un "impreparato" turista, anche se, a causa dell'inverosomiglianza della situazione, in nessuna delle tre postazioni visitate ci sono state fatte proposte riguardanti luoghi diversi da quelli da noi menzionati. Siamo molto soddisfatti contrariamente alle nostre previsioni abbastanza negative, l'inchiesta ci è in ogni modo servita anche per capire la necessità di una corretta padronanza della lingua straniera nel processo di "cattura del turista". Che non si può acquisire solo sui banchi di scuola!

7 Il racconto Di DIEGO ASTORE Centro nevralgico economico e turistico della città, crocevia di lavoratori d'ogni specie e turisti affannati, desiderosi di catturare Napoli e conservarla, con un clic, nella fotocamera digitale o in un filmino da mostrare agli amici. Piazza Municipio. Ora di punta. Tra i nuovi gruppi con l immancabile ombrellino-guida, appena sfornati dalla stazione marittima, ed i "maestri dell'arte di arrangiarsi" (pronti a inseguirti per venderti l'ultimo rolex di tendenza. Falso, ovviamente) c'è chi trova anche il tempo per sedersi a mangiare un boccone. Tutto è iniziato per caso. Alla "Taverna do' re": sono vicino di tavolo di una coppia americana di Philadelphia. sulla cinquantina. Iniziamo a conversare, non senza difficoltà, davanti ad un bel piattone di insalata caprese: io resto al mio tavolino, loro a quello vicino. Scopro che sono in tour per l'italia per il più classico dei motivi (parenti nel fiorentino) e che sono già stati a Firenze e a Roma. Tutto in dieci giorni per un frenetico tour italiano. Chiedo com'è stata la loro giornata e le impressioni sulla nostra città. Mi rispondono con entusiasmo. Trovano che Napoli sia bellissima, un po' sporca, artisticamente perfetta, ricca di monumenti, abitata da persone colorite (è questo il termine che hanno usato), squisite e sorridenti, con tanti vicoli unici, tenebrosi, pericolosi ed eccitanti. Sono dispiaciuti perché per esigenze tecniche (tra un paio di giorni ritorneranno negli Stati Uniti) sono costretti a non potersi fermare troppo a lungo. Ma la maniera in cui hanno tratteggiato la città mi ha riempito d orgoglio. Per avere un quadro d assieme, rapido ed esauriente, della città, si sono affidati al CitySightseeing bus, il colosso del franchising turistico "made in cuffie", che in ogni città turistica del mondo scarrozza gli ospiti da un luogo all'altro, ed in contemporanea una voce pre-registrata in cinque lingue, spiega tutto quello che c'è da sapere. Accade così anche a Napoli da anni (sul numero di ottobre 2006 della nostra Newsletter c è un ampio approfondimento): il bus segue tre itinerari in città che avrebbero un tempo previsto, traffico gennaio/febbraio Il nostro Diego ha incontrato per caso una coppia di visitatori americani ed ha trascorso qualche ora con loro tra arte, bellezze, disagi e sfogliatelle Un giorno con i turisti: che città! Sopra: Il CitySightseeing sullo sfondo di San Martino. Sotto: Turisti in visita al Duomo di Napoli permettendo, di ottanta minuti. Secondo me, limitarsi al tour in autobus, è come andare in tribuna allo stadio, ma guardare la partita su un televisore portatile, con il commento della Playstation. Ciononostante è un servizio utilissimo, soprattutto per chi non ha a disposizione molto tempo. E sono molti i turisti che cercano di sfruttarlo fino in fondo: combinano i tre itinerari cittadini in modo da compiere il percorso in diversi momenti. Scendono dal bus per visitare un quartiere o un monumento, e aspettano il giro successivo per continuare la visita della città: il servizio non è proprio economico (il biglietto costa 22 euro), però c è la possibilità di usufruire del servizio per 24 ore consecutive. La chiacchierata con i signori Robowtham/Bianciardi prosegue con una passeggiata. Rilassante, piacevole, densa di parole e riempita dalle emozioni dei due turisti, che sembrano davvero innamorati della città. Sono realmente dispiaciuti: hanno pochi giorni a disposizione e troppe cose da vedere. Però, nonostante la fretta e la voglia di tuffarsi ancora nelle vie di Napoli, riesco a coinvolgerli in un rito tutto napoletano: la sfogliatella di Pintauro. Sono entusiasti della scoperta gastronomica e questo evento cementa definitivamente la nostra amicizia. Devono andare via e mi salutano con grande calore. Gli auguro una buona permanenza e li invito a tornare in futuro nella nostra Napoli con meno fretta, magari senza ascoltare quella algida voce in cuffia, ma le "sirene" degli storici vicoli di Napoli.

8 gennaio/febbraio Viaggio nel mondo del Bed & Breakfast Cos è, qual è il percorso burocratico e quali sono le norme da rispettare L esperienza di una struttura di Paestum B&b, e la casa diventa hotel di CHIARA MELISI Consigli per il futuro Qualsiasi nucleo familiare può aprire un Bed and Breakfast (B&B); il punto di partenza è senza dubbio lo statuto regionale (o, se disponibile, il regolamento comunale) relativo a questo tipo di attività. Sono documenti che delineano le caratteristiche, ma soprattutto i requisiti necessari per intraprenderne l esercizio. Ecco alcuni importanti elementi, tratti dalla consultazione di questi documenti (che tutti possono effettuare anche in rete): i proprietari o i possessori dell abitazione hanno l obbligo di residenza, e stabile domicilio, nella struttura adibita all attività; possono essere offerte in alloggio massimo 3 camere e per un massimo di 6 ospiti in tutto (ogni camera può ospitare da 1 a 4 persone a seconda della metratura); può essere offerta solo la prima colazione e solo in confezioni monodose; la struttura deve chiudere almeno 90 giorni l anno, anche non consecutivi. Dopo aver adeguato l appartamento ai dettami dello statuto, il passo successivo è quello di presentare la denuncia di inizio attività : un documento che va depositato presso l ufficio turistico del comune di appartenenza. Entro 30 giorni dalla data di richiesta, un delegato dell ufficio turistico, effettuerà un sopralluogo per verificare l effettiva idoneità alle norme di legge; all esito positivo del controllo corrisponderà l apertura ufficiale del Bed & Breakfast. Per quanto riguarda l aspetto economico, nonostante l alloggio sia già abitato dal nucleo familiare, non bisogna trascurare i costi necessari per l adeguamento dell abitazione alle necessità dell esercizio (es. per l arredamento delle camere, la biancheria, le posate, eventuali sistemi di climatizzazione) che possono portare spese, anche notevoli, e indurre alla ricerca di fonti di finanziamento agevolate. Anche in questo caso il canale telematico può essere d aiuto per individuare finanziamenti stanziati a livello europeo, statale o regionale, per l imprenditoria giovanile e femminile, oppure finanziamenti per l imprenditoria in genere (in questo caso si può fare riferimento, per esempio, al sito Ma quali sono i motivi che spingono ad aprire un Bed & Breakfast? Lo abbiamo chiesto a Mariella Guglielmotti, proprietaria del Bed & Breakfast Magna Graecia, a Capaccio-Paestum: Indubbiamente il fattore risparmio influisce molto sui consumatori, che avvertono la conseguente possibilità di prolungare la loro vacanza. L economicità del soggiorno - continua - è un rilevante fattore di attrazione per alcuni segmenti di mercato, quali ragazzi e giovani coppie, soprattutto nei mesi estivi; non sono da escludere poi gli anziani i quali apprezzano la tranquillità che può garantire l accoglienza in famiglia. Ed è proprio il rapporto umano il valore aggiunto di questa attività rispetto ad altre formule di accoglienza, talvolta troppo impersonali. La nostra intervistata, Mariella Guglielmotti, però confida che non è sempre facile far rispettare agli ospiti le regole necessarie per la convivenza in casa, ma che gli sforzi sono ben spesi quando si inizia a creare un rapporto di fiducia reciproco: Quando gli ospiti restano più a lungo, ad esempio, non chiudono più a chiave le camere perchè sanno che io controllo ogni cosa. Il Bed & Breakfast Magna Graecia a Paestum. Sopra: la proprietaria Mariella Guglielmotti. Sotto: gli scavi al tramonto La nostra intervistata ci saluta con un allegro e convinto in bocca al lupo a tutti gli studenti di Stim affinché possano realizzare con successo i loro obiettivi. Proprio come ha fatto lei, che ha avuto la tenacia di andare avanti anche quando, all inizio dell attività, bussavano alla sua porta chiedendo incuriositi cosa fosse di preciso questo Bric e Brac.

9 gennaio/febbraio Tutti i passaggi per usufruire del servizio telematico Esis e le modalità che non avete mai preso in considerazione Le vie delle prenotazioni sono infinite Come si fa di CHIARA MELISI Durante il periodo dei corsi, spesso l appello d esame ci appare lontano abbastanza da non turbare la quiete quotidiana ; poi le lezioni giungono al termine e, oltre a dedicarci principalmente allo studio, ci rendiamo conto che si avvicina l ora di effettuare la fatidica prenotazione della prova. E facile posticipare il più possibile questa incombenza perché spesso si ritiene prematuro eseguirla non avendo ancora terminato lo studio dell intero programma d esame; all effettuazione della prenotazione è inoltre associata la decisione definitiva di svolgere l esame sebbene l appello successivo, distante quasi un mese, conferisce una ventata di sano ottimismo e la quasi certezza di essere maggiormente preparati. Ma il momento arriva sempre e allora, siete sicuri di conoscere le molteplici modalità di prenotazione? La più conosciuta è senza dubbio il servizio ESIS (Erogazione Servizi Informatici Studenti) al quale si può accedere in tre modi: comodamente da casa attraverso internet, cliccando, in sequenza sul sito dell università (www.unina.it), didattica, nella sezione studenti, e segreteria online ; dai chioschi telematici, la cui ubicazione nella zona di Monte Sant Angelo, e in quelle di Fuorigrotta, Bagnoli è indicata nella tabella a destra; per via telefonica chiamando il numero verde (costo 0.07 euro allo scatto di risposta) e seguendo le indicazioni della segreteria automatica - molto simile a quella delle ricariche dei cellulari - che vi chiederà di digitare il numero di matricola, il PIN e il codice dell esame (anche in questo caso è possibile stampare una ricevuta della prenotazione effettuata perché questa verrà normalmente visualizzata nella sezione lista delle prenotazioni effettuate ). Ancora due avvertimenti per una corretta fruizione: nel caso di prenotazioni di esami a scelta (es. storia moderna o contemporanea) sarà necessario digitare il codice del singolo esame, reperibile nella sezione elenco insegnamenti ; è possibile inoltre prenotarsi entro una settimana dalla data d appello riportata in calendario, nonostante eventuali posticipazioni comunicate dal docente. Altra modalità, meno usata per le solite chilometriche file che la caratterizzano, è il ricorso alla segreteria che, una volta comunicati l esame da svolgere, il professore corrispondente e i vostri dati anagrafici (nome, cognome e numero di matricola), vi rilascerà una ricevuta da presentare eventualmente all appello. Non bisogna dimenticare che c è anche la possibilità di far riferimento direttamente al professore (presentandosi in dipartimento durante gli orari di ricevimento previsti) o inviandogli una richiesta tramite posta elettronica, soluzione alla quale è preferibile ricorrere se ve ne sia data l esplicita possibilità o in caso di estrema emergenza: le prenotazioni dell ultimo momento, sul filo del rasoio, non sono sempre gradite. Sul sito di ogni docente inoltre, è talvolta presente il numero di telefono del dipartimento a cui appartiene e col quale può essere utile mettersi in contatto. A questo punto a voi la scelta della modalità di registrazione con il consiglio di non rimandare troppo a lungo, perché rimanda-rimanda si rischia di arrivare al termine dei tempi di prenotazione e, in quella fase, di scelte non ce ne sono davvero più! Sopra due degli otto chioschi per la prenotazione degli esami, situati nei centri comuni di Monte Sant Angelo. Sotto una ricostruzione della dislocazione dei chioschi nella zona della nostra facoltà

10 gennaio/febbraio Tra monumenti, architettura storica e mercatini: Rossella ha fatto un blitz nella Repubblica Ceca ed è rimasta affascinata. Ecco il suo racconto Praga: una città senza tempo Gli appunti di viaggio Di ROSSELLA TRONCONE Numerose sono le leggende legate alla creazione dell incantevole Praga; da quella del Golem, gigante d argilla costruito per proteggere il popolo ebraico dalle persecuzioni, a quella della principessa Libussa, considerata non solo la fondatrice della città, ma anche colei che ne consentì lo splendore. Tutti racconti nati per tentare di dare una spiegazione alla sua straordinaria bellezza; non a caso, la capitale ceca figura oggi nell elenco dei beni dichiarati patrimonio dell umanità dall Unesco. Mia sorella ed io siamo arrivate la sera del primo dicembre, stanche dopo un volo di circa tre ore, ma non appena abbiamo respirato la coinvolgente aria praghese non siamo riuscite a resistere alla tentazione di partire subito alla scoperta delle sue ricchezze. Abbiamo cominciato dal Ponte Carlo che unisce le due principali parti della città: la vecchia (Stare Mesto) e la piccola (Mala Strana). Con le luci della sera, il ponte diventa particolarmente romantico e si popola di turisti che non possono far ritorno a casa senza aver scattato almeno una foto davanti alle 1993 Praga diviene capitale della Repubblica Ceca. la città conta abitanti Vengono intrapresi i lavori per la costruzione del Ponte Carlo ad opera di P. Parler. 30 L unità monetaria è la corona ceca. Trenta corone valgono un euro. 7 Il Castello di Praga si estende su una superfice di sette ettari. storiche statue che lo costeggiano. La nostra fortuna è stata quella di visitare Praga nel periodo natalizio quando, tra luci e mercatini inseriti tra le bellezze architettoniche, il panorama diventa quasi fiabesco. È come se passeggiando tra le sue stradine ed ammirando i suoi secolari palazzi si tornasse indietro nel tempo rivivendone la storia. Impossibile non visitare la torre del Municipio, nella parte vecchia della città dove l orologio astronomico continua da secoli ad attirare l attenzione della folla lasciando sfilare, allo scoccare dell ora, le statuette raffiguranti gli apostoli. Ancora numerosi sono i luoghi da collocare nella lista dei posti da vedere: il Clementinum, uno dei più grandi palazzi di Praga dove ha sede la biblioteca nazionale (e dal quale si gode di una delle migliori viste panoramiche); piazza San Venceslao, nella città nuova (Nove Mesto), che ospita non solo la statua equestre del Santo ma anche il Museo Nazionale e i negozi, ristoranti e hotel più frequentati dai praghesi e dai turisti; e ancora, il quartiere ebraico con le sue sinagoghe e il vecchio cimitero, il più antico d Europa. Senza dubbio, però, il più importante complesso architettonico è il Castello, che comprende l imponente cattedrale di San Vito, la più grande chiesa gotica della città, custode oggi delle spoglie dei più importanti principi, re e altri protagonisti della storia del paese. Tra i luoghi più caratteristici al suo interno troviamo, poi, oltre al vecchio Palazzo Reale con i suoi giardini dove avvenne la famosa defenestrazione di Praga durante la Guerra dei Trent anni, il Vicolo d Oro, una serie di variopinte casette addossate alle mura del Castello dove abitavano arcieri e mercanti e che oggi ospitano dei caratteristici negozietti di souvenir. Se non si è ancora troppo stanchi dopo aver girato per chiese, musei ed edifici storici tutto il giorno, Praga è in grado di offrire anche tantissime opportunità di divertimento notturno con i suoi numerosissimi ristoranti, bar, pub e ovviamente birrerie, sempre gremite di gente. Ed ecco che il tempo vola via rapido quando ci si trova in un luogo così ricco di cose da fare e posti da vedere. E allora, dopo aver assaporato l atmosfera praghese, ci si prepara per il fatidico ritorno, si riempiono le valige e si è pronti a ripartire, certi solo di voler ritornare ancora una volta prima o poi. CARTOLINE DA PRAGA Dall alto: tetti di Praga; l orologio astronomico; Rossella e la sorella davanti alla cattedrale di San Vito; Rossella davanti al ponte Carlo.

..conoscere il Servizio Volontario Europeo

..conoscere il Servizio Volontario Europeo ..conoscere il Servizio Volontario Europeo 1. LʼEDITORIALE 1. LʼEDITORIALE Cari amici, il tempo dell estate è un tempo che chiede necessariamente voglia di leggerezza. Proprio di questa abbiamo bisogno

Dettagli

Un laboratorio d integrazione nel cuore di Palermo

Un laboratorio d integrazione nel cuore di Palermo Intervista a Rosita Marchese, Rappresentante Legale dell asilo il Giardino di Madre Teresa di Palermo, un associazione di promozione sociale. L asilo offre una serie di servizi che rappresentano una risorsa

Dettagli

Coimbra, Portogallo DIARIO DI VIAGGIO

Coimbra, Portogallo DIARIO DI VIAGGIO Coimbra, Portogallo DIARIO DI VIAGGIO SETTEMBRE: Quando sono arrivata a Coimbra la prima sistemazione che ho trovato è stato un Ostello molto simpatico in pieno centro, vicino a Piazza della Repubblica.(http://www.grandehostelcoimbra.com/).

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo. Alla fine del

Dettagli

Unità 6. Al Pronto Soccorso. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena Livello A1. In questa unità imparerai:

Unità 6. Al Pronto Soccorso. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena Livello A1. In questa unità imparerai: Unità 6 Al Pronto Soccorso In questa unità imparerai: a comprendere testi che danno informazioni su come funziona il Pronto Soccorso parole relative all accesso e al ricovero al Pronto Soccorso l uso degli

Dettagli

stelle, perle e mistero

stelle, perle e mistero C A P I T O L O 01 In questo capitolo si parla di un piccolo paese sul mare. Elenca una serie di parole che hanno relazione con il mare. Elencate una serie di parole che hanno relazione con il mare. Poi,

Dettagli

DOSSIER MESE DEGLI INCONTRI

DOSSIER MESE DEGLI INCONTRI DOSSIER MESE DEGLI INCONTRI 1 Caro educatore, quest'anno, come ben sai, Il richiamo al Concilio Vaticano II ha rappresentato il filo conduttore del cammino di tutti i ragazzi, i giovani e gli adulti di

Dettagli

Allegato 2. Anna Magnani II anno Classe C2 Tutor: Isa Maria Sozzi RELAZIONE FINALE

Allegato 2. Anna Magnani II anno Classe C2 Tutor: Isa Maria Sozzi RELAZIONE FINALE Allegato 2 Anna Magnani II anno Classe C2 Tutor: Isa Maria Sozzi RELAZIONE FINALE Il progetto è stato modificato rispetto alla griglia di progettazione presentata a giugno. Il tempo che è stato possibile

Dettagli

GIORNATA DELL'ACCOGLIENZA

GIORNATA DELL'ACCOGLIENZA GIORNATA DELL'ACCOGLIENZA Mercoledì 11 dicembre abbiamo accolto gli amici delle quinte: vi raccontiamo la giornata...speciale. E' stato molto interessante ed istruttivo, a parer mio, far visitare, nel

Dettagli

7 segreti per guadagnare una rendita dal tuo Immobile

7 segreti per guadagnare una rendita dal tuo Immobile 7 segreti per guadagnare una rendita dal tuo Immobile PRIMA PARTE: STRUTTURA DEL MODELLO DI AFFITTO CASA IN RENDITA 1. Devi sfruttare l evoluzione del mercato turistico, perché è più ricco e meno problematico

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

Test di Ingresso. Italiano classi prime

Test di Ingresso. Italiano classi prime Test di Ingresso Italiano classi prime 1. Inserisci nella frase il termine corretto: da, dà, da a. Ho fatto una lunga camminata casa al mare b. Non mi mai la mano c. il vestito a tua sorella 2. In quale

Dettagli

QUESTIONARIO. Grazie

QUESTIONARIO. Grazie QUESTIONARIO Il questionario, anonimo, serve a rilevare in modo sistematico le opinioni degli studenti che hanno completato un corso di studi. Queste conoscenze potranno aiutare a valutare la qualità dei

Dettagli

*** SASHA per SEMPRE ***

*** SASHA per SEMPRE *** *** SASHA per SEMPRE *** Siamo una coppia di portoghesi che abita in Italia da più di 10 anni. Abbiamo un figlio piccolo e nel 2010 abbiamo deciso di avventurarci in un progetto di solidarietà e di Amore:

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Giugno 2013 Livello: A2

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Giugno 2013 Livello: A2 per Stranieri di Siena Centro CILS : Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi. Sono brevi dialoghi o annunci. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

In questa lezione abbiamo ricevuto in studio il Dott. Augusto Bellon, Dirigente Scolastico presso il Consolato Generale d Italia a São Paulo.

In questa lezione abbiamo ricevuto in studio il Dott. Augusto Bellon, Dirigente Scolastico presso il Consolato Generale d Italia a São Paulo. In questa lezione abbiamo ricevuto in studio il Dott. Augusto Bellon, Dirigente Scolastico presso il Consolato Generale d Italia a São Paulo. Vi consiglio di seguire l intervista senza le didascalie 1

Dettagli

ATTIVITÀ 1 INTERAZIONE SCHEDA Nº 1

ATTIVITÀ 1 INTERAZIONE SCHEDA Nº 1 ATTIVITÀ 1 INTERAZIONE SCHEDA Nº 1 Tempo per la preparazione: 1 minuto Durata dell intervento tra di due candidati: minimo 4 minuti - massimo 5 minuti CANDIDATO/A A VACANZE IN EUROPA Ha deciso di visitare

Dettagli

CAP I. Note. Parte prima KATE

CAP I. Note. Parte prima KATE 7 Parte prima KATE CAP I - Mi chiamo Kate Maxwell. Nell ufficio dell investigatore Antonio Esposito sono le nove e mezza di una fredda mattina d ottobre. La donna è venuta senza appuntamento. Ha circa

Dettagli

4 Consigli per una gita in fattoria. La guida per organizzare al meglio la visita alla fattoria didattica. Una guida a cura della Redazione di:

4 Consigli per una gita in fattoria. La guida per organizzare al meglio la visita alla fattoria didattica. Una guida a cura della Redazione di: 4 Consigli per una gita in fattoria La guida per organizzare al meglio la visita alla fattoria didattica Una guida a cura della Redazione di: PERCHÉ UNA GITA IN FATTORIA? I motivi per fare una gita in

Dettagli

L economia: i mercati e lo Stato

L economia: i mercati e lo Stato Economia: una lezione per le scuole elementari * L economia: i mercati e lo Stato * L autore ringrazia le cavie, gli alunni della classe V B delle scuole Don Milanidi Bologna e le insegnati 1 Un breve

Dettagli

LA CLASSE IV D ALLA PINACOTECA DI BRERA

LA CLASSE IV D ALLA PINACOTECA DI BRERA LA CLASSE IV D ALLA PINACOTECA DI BRERA ANNO SCOLASTICO 2011/ 12 UNA GIORNATA A BRERA Venerdì 17 febbraio sono andato con la mia classe e la IV E a Brera. Quando siamo arrivati le guide ci hanno diviso

Dettagli

La Domanda Perfetta Scopri Subito Chi ti Mente

La Domanda Perfetta Scopri Subito Chi ti Mente La Domanda Perfetta Scopri Subito Chi ti Mente Una tecnica di Persuasore Segreta svelata dal sito www.persuasionesvelata.com di Marcello Marchese Copyright 2010-2011 1 / 8 www.persuasionesvelata.com Sommario

Dettagli

UNA LEZIONE DI ARTE NELLA CLASSE 1 ^ C

UNA LEZIONE DI ARTE NELLA CLASSE 1 ^ C P A G I N A 1 UNA LEZIONE DI ARTE NELLA CLASSE 1 ^ C Giorno 27 novembre, noi alunni della classe 5^ A Primaria del plesso Romana, ci siamo recati presso la sede centrale dell Istituto comprensivo Piero

Dettagli

PROGETTO LEONARDO M.A.R.IO. Mercato Azienda Riorganizzazione Internazionale Operativa A.S. 2013/2014

PROGETTO LEONARDO M.A.R.IO. Mercato Azienda Riorganizzazione Internazionale Operativa A.S. 2013/2014 PROGETTO LEONARDO M.A.R.IO Mercato Azienda Riorganizzazione Internazionale Operativa A.S. 2013/2014 FRANCOFORTE 18/07/2014-22/08/2014 Alessandra Io ho lavorato presso un ufficio di consulenza commerciale

Dettagli

L anno scolastico era cominciato tra mille difficoltà, al punto che, a causa delle

L anno scolastico era cominciato tra mille difficoltà, al punto che, a causa delle L anno scolastico era cominciato tra mille difficoltà, al punto che, a causa delle proteste dei docenti contro le ultime disposizioni del governo, avevamo deciso di non offrire nessuna attività extra-

Dettagli

Ogni gruppo, partendo dalla 1a elementare fino alle Medie, presenta un segno ed il motivo del ringraziamento (vedi allegato)

Ogni gruppo, partendo dalla 1a elementare fino alle Medie, presenta un segno ed il motivo del ringraziamento (vedi allegato) Conclusione dell anno catechistico Elementari e Medie Venerdì 30 maggio 2014 FESTA DEL GRAZIE Saluto e accoglienza (don Giancarlo) Canto: Alleluia, la nostra festa Presentazione dell incontro (Roberta)

Dettagli

i n l i n g u a I n n s b r u c k I m p a r a r e i l t e d e s c o n e l c u o r e d e l l e A l p i w w w. i n l i n g u a - i n n s b r u c k.

i n l i n g u a I n n s b r u c k I m p a r a r e i l t e d e s c o n e l c u o r e d e l l e A l p i w w w. i n l i n g u a - i n n s b r u c k. w w w. i n l i n g u a - i n n s b r u c k. a t T H E F R E E D O M T O C O M M U N I C A T E i n l i n g u a I n n s b r u c k I m p a r a r e i l t e d e s c o n e l c u o r e d e l l e A l p i w w w.

Dettagli

in collaborazione con OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO BOLLETTINO MENSILE INDAGINE QUANTITATIVA SUI COMPORTAMENTI TURISTICI DEGLI ITALIANI

in collaborazione con OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO BOLLETTINO MENSILE INDAGINE QUANTITATIVA SUI COMPORTAMENTI TURISTICI DEGLI ITALIANI in collaborazione con OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO BOLLETTINO MENSILE INDAGINE QUANTITATIVA SUI COMPORTAMENTI TURISTICI DEGLI ITALIANI 5 bollettino mensile Maggio 2009 Giugno 2009 A cura di Storia

Dettagli

PLIDA. Progetto Lingua Italiana Dante Alighieri Certificazione di competenza in lingua italiana. Novembre 2010 PARLARE. Livello

PLIDA. Progetto Lingua Italiana Dante Alighieri Certificazione di competenza in lingua italiana. Novembre 2010 PARLARE. Livello PLIDA Progetto Lingua Italiana Dante Alighieri Certificazione di competenza in lingua italiana Novembre 2010 PARLARE Livello MATERIALE PER L INTERVISTATORE PLIDA 2 Progetto Lingua Italiana Dante Alighieri

Dettagli

CAMPO SCUOLA IN CAMPANIA 2-3-4 maggio 2012 classi seconde scuola secondaria di primo grado DIARIO DI BORDO

CAMPO SCUOLA IN CAMPANIA 2-3-4 maggio 2012 classi seconde scuola secondaria di primo grado DIARIO DI BORDO Istituto Comprensivo Statale ORAZIO Via Fratelli Bandiera,29-00040 Pomezia ( Roma) 06/9110163 fax 06/9110163 RMIC8A8005@istruzione.it CAMPO SCUOLA IN CAMPANIA 2-3-4 maggio 2012 classi seconde scuola secondaria

Dettagli

ALLEGATO P. O. F. QUESTIONARI CONOSCITIVI

ALLEGATO P. O. F. QUESTIONARI CONOSCITIVI ALLEGATO P. O. F. QUESTIONARI CONOSCITIVI 1 ISTITUTO COMPRENSIVO ALDO MORO / CAROSINO Anno scolastico 2013-2014 QUESTIONARIO CONOSCITIVO Nota: Il presente questionario è predisposto per gli alunni del

Dettagli

Relazione: una giornata a Torino.

Relazione: una giornata a Torino. Relazione: una giornata a Torino. Martedì 2 febbraio 2016 noi alunni della classe 2 A del Liceo Economico Sociale Lagrangia di Vercelli siamo andati in quel che è il capoluogo della nostra regione, per

Dettagli

Di Luca Bossi, Giulia Farfoglia, Valentina Molinengo e Michele Cioffi

Di Luca Bossi, Giulia Farfoglia, Valentina Molinengo e Michele Cioffi In mare aperto: intervista a CasAcmos Di Luca Bossi, Giulia Farfoglia, Valentina Molinengo e Michele Cioffi Nel mese di aprile la Newsletter ha potuto incontrare presso Casa Acmos un gruppo di ragazzi

Dettagli

Scuola elementare Vivaldi Spinea (VE) marzo 2002 Classe prima Ins. Nadia Paterno. 5 marzo 2002

Scuola elementare Vivaldi Spinea (VE) marzo 2002 Classe prima Ins. Nadia Paterno. 5 marzo 2002 . Associazione di insegnanti e ricercatori sulla didattica della storia Scuola elementare Vivaldi Spinea (VE) marzo 2002 Classe prima Ins. Nadia Paterno 5 marzo 2002 Ho comunicato ai bambini che avremo

Dettagli

SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II. Don Przemyslaw Kwiatkowski

SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II. Don Przemyslaw Kwiatkowski SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II Don Przemyslaw Kwiatkowski Ciao a tutti! Siamo Alberto e Silvia di Cherasco, in Piemonte e siamo sposati da quasi 6 anni. E noi siamo Alberto

Dettagli

1 Completate con i verbi dati. 2 Completate le frasi. 3 Completate la domanda o la risposta.

1 Completate con i verbi dati. 2 Completate le frasi. 3 Completate la domanda o la risposta. 1 Completate con i verbi dati. parlate partono preferiamo abitano pulisce lavora sono vivo aspetto 1. Stefania... tanto. 2. Io... una lettera molto importante. 3. Tu e Giacomo... bene l inglese. 4. Noi...

Dettagli

Esame scritto per passare al secondo livello (Unita 1-4) ( 1-4)

Esame scritto per passare al secondo livello (Unita 1-4) ( 1-4) Esame scritto per passare al secondo livello (Unita 1-4) ( 1-4) ompilate le prime tre righe e aspettate le istruzioni dell insegnante Nome Cognome Classe Punti (Totale ) Percentuale Promosso/respinto (Per

Dettagli

LA MIA VENEZIA Reportage di un viaggio con la mia classe

LA MIA VENEZIA Reportage di un viaggio con la mia classe LA MIA VENEZIA Reportage di un viaggio con la mia classe Nei giorni 11 e 12 aprile sono andata in gita scolastica a Venezia. Prima di questo viaggio, nel mio immaginario, Venezia era una città triste,

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

NONA LEZIONE L AUTOSTOP

NONA LEZIONE L AUTOSTOP NONA LEZIONE L AUTOSTOP NONA LEZIONE 96 L autostop Scendi pure tu dalla macchina? Devo spingere anch io? Sì, se vuoi. Ma scusa, quanto è distante il distributore di benzina? Non lo so qualche chilometro.

Dettagli

La XXIV giornata mondiale della salute mentale: il 10 Ottobre 2015

La XXIV giornata mondiale della salute mentale: il 10 Ottobre 2015 La XXIV giornata mondiale della salute mentale: il 10 Ottobre 2015 Evento Flashmob Pensieri raccolti nel gruppo: Sabato ci siamo trovati al Centro e dopo aver indossato le magliette siamo andati tutti

Dettagli

Università per Stranieri di Siena Livello A1

Università per Stranieri di Siena Livello A1 Unità 6 Al Pronto Soccorso CHIAVI In questa unità imparerai: a comprendere testi che danno informazioni su come funziona il Pronto Soccorso parole relative all accesso e al ricovero al Pronto Soccorso

Dettagli

QUESTIONARI PER GENITORI E BAMBINI

QUESTIONARI PER GENITORI E BAMBINI QUESTIONARI PER GENITORI E BAMBINI UISP SEDE NAZIONALE Largo Nino Franchellucci, 73 00155 ROMA tel. 06/43984345 - fax 06/43984320 www.diamociunamossa.it www.ridiamociunamossa.it progetti@uisp.it ridiamociunamossa@uisp.it

Dettagli

QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI. elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013

QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI. elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013 QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013 F= risposta degli alunni/figli G = risposta dei genitori F: 1- Cosa pensi della dipendenza elettronica?

Dettagli

Paola, Diario dal Cameroon

Paola, Diario dal Cameroon Paola, Diario dal Cameroon Ciao, sono Paola, una ragazza di 21 anni che ha trascorso uno dei mesi più belli della sua vita in Camerun. Un mese di volontariato in un paese straniero può spaventare tanto,

Dettagli

Lezione 10. Tema: La comunicazione interculturale. Parte II.

Lezione 10. Tema: La comunicazione interculturale. Parte II. Lezione 10 Intervista con la professoressa Elisabetta Pavan, docente di lingua inglese, traduzione e comunicazione interculturale dell Università Ca Foscari Venezia e dell Università di Padova. Tema: La

Dettagli

Dopo aver riflettuto e discusso sulla vita dei bambini che lavoravano, leggi questo brano:

Dopo aver riflettuto e discusso sulla vita dei bambini che lavoravano, leggi questo brano: Imparare a "guardare" le immagini, andando al di là delle impressioni estetiche, consente non solo di conoscere chi eravamo, ma anche di operare riflessioni e confronti con la vita attuale. Abitua inoltre

Dettagli

Scuola dell Infanzia Maria Consolatrice di Verghera. Scuola dell Infanzia di Verghera: un anno da festeggiare insieme!

Scuola dell Infanzia Maria Consolatrice di Verghera. Scuola dell Infanzia di Verghera: un anno da festeggiare insieme! Giugno 2015 Scuola dell Infanzia Maria Consolatrice di Verghera DIVERSITÀ E AMICIZIA Scuola dell Infanzia di Verghera: un anno da festeggiare insieme! Diversità e amicizia: questi i due temi della festa

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN

SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN 1 SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN Aprile 2013 ESAME FINALE LIVELLO 3 Nome: Cognome: E-mail & numero di telefono: Numero tessera: 1 2 1. Perché Maria ha bisogno di un lavoro? PROVA DI ASCOLTO

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO BUONARROTI CORSICO PROGETTO TEATRO SCUOLA SECONDARIA I GRADO BUONARROTI A.S. 2012-2013

ISTITUTO COMPRENSIVO BUONARROTI CORSICO PROGETTO TEATRO SCUOLA SECONDARIA I GRADO BUONARROTI A.S. 2012-2013 ISTITUTO COMPRENSIVO BUONARROTI CORSICO PROGETTO TEATRO SCUOLA SECONDARIA I GRADO BUONARROTI A.S. 2012-2013 Il Progetto Teatro viene proposto ogni anno a gruppi di classe individuati in base alle scelte

Dettagli

ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011

ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011 ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011 Μάθημα: Ιταλικά Δπίπεδο: 2 Γιάρκεια: 2 ώρες Ημερομηνία: 23 Μαΐοσ

Dettagli

Dott.ssa GIULIA CANDIANI. (Coordinatore Settore Sanità Associazione Altroconsumo)

Dott.ssa GIULIA CANDIANI. (Coordinatore Settore Sanità Associazione Altroconsumo) Dott.ssa GIULIA CANDIANI (Coordinatore Settore Sanità Associazione Altroconsumo) Innanzitutto due parole di presentazione: Altroconsumo è una associazione indipendente di consumatori, in cui io lavoro

Dettagli

Siamo a novembre, la bella stagione è terminata. Sarebbe bello se fosse così semplice, Se possiedi un albergo, un hotel, un B&B,

Siamo a novembre, la bella stagione è terminata. Sarebbe bello se fosse così semplice, Se possiedi un albergo, un hotel, un B&B, Siamo a novembre, la bella stagione è terminata. Hai lavorato tanto e adesso ti si prospettano diversi mesi in cui potrai rilassarti in vista della prossima estate. Sarebbe bello se fosse così semplice,

Dettagli

Gita in Emilia Romagna - Classi II

Gita in Emilia Romagna - Classi II Gita in Emilia Romagna - Classi II Quest anno, noi ragazzi di seconda media, siamo andati in gita in Emilia Romagna, visitando principalmente le città di Ferara e Ravenna, ed il Delta del Po. Abbiamo viaggiato

Dettagli

Le frasi sono state mescolate

Le frasi sono state mescolate Roma o Venezia? 1 Questo percorso ti aiuterà a capire che cosa sia e come si costruisca un testo argomentativo Nella prossima pagina troverai un testo in cui ad ogni frase corrisponde un diverso colore.

Dettagli

un nuovo lavoro 3 Le parole dell attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi, di quale inizio parlano?

un nuovo lavoro 3 Le parole dell attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi, di quale inizio parlano? Per cominciare... 1 Osservate le foto e spiegate, nella vostra lingua, quale inizio è più importante per voi. Perché? una nuova casa un nuovo corso un nuovo lavoro 2 Quali di queste parole conoscete o

Dettagli

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript 2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: Ciao, Flavia. Mi sono

Dettagli

Guida didattica all unità 15 Un compleanno importante

Guida didattica all unità 15 Un compleanno importante Guida didattica all unità 15 Un compleanno importante 1. Proposta di articolazione dell unità Presentiamo qui di seguito un ipotesi di articolazione dell unità 15, indicando una possibile scansione delle

Dettagli

Mafia, amore & polizia

Mafia, amore & polizia 20 Mafia, amore & polizia -Ah sì, ora ricordo... Lei è la signorina... -Francesca Affatato. -Sì... Sì... Francesca Affatato... Certo... Mi ricordo... Lei è italiana, non è vero? -No, mio padre è italiano.

Dettagli

http://www.sprachkurse-hochschule.de

http://www.sprachkurse-hochschule.de Lingua: Italiana Livello: A1/A2 1. Buongiorno, sono Sandra, sono di Monaco. (a) Buongiorno, sono Sandra, sono da Monaco. Buongiorno, sono Sandra, sono in Monaco. 2. Mia sorella chiama Kerstin. (a) Mia

Dettagli

Viaggio di istruzione a Praga di 6 giorni e 5 notti

Viaggio di istruzione a Praga di 6 giorni e 5 notti Spett.le I.I.S.S. NICOLO PALMERI Distretto 8/46 Piazza Giovanni Sansone, 12 90018 TERMINI IMERESE (PA) Viaggio di istruzione a Praga di 6 giorni e 5 notti (dal 11 Dicembre al 16 Dicembre 2014) PROGRAMMA

Dettagli

RELAZIONE QUINTA MOBILITA. Si è conclusa il 30 Gennaio 2015 la quinta mobilità della seconda annualità del progetto

RELAZIONE QUINTA MOBILITA. Si è conclusa il 30 Gennaio 2015 la quinta mobilità della seconda annualità del progetto RELAZIONE QUINTA MOBILITA Si è conclusa il 30 Gennaio 2015 la quinta mobilità della seconda annualità del progetto Comenius Hit the road, Europe! dell ITT B. Focaccia con le due scuole partner francese

Dettagli

Esperienza condotta in classe 2^ nella scuola di via G. Piumati

Esperienza condotta in classe 2^ nella scuola di via G. Piumati Esperienza condotta in classe 2^ nella scuola di via G. Piumati *Dopo il primo incontro con la monaca buddista Doyu Freire, i bambini sono stati invitati a raccontare liberamente l esperienza, appena fatta,

Dettagli

Inchiesta sull importanza del patrimonio in Svizzera. realizzata per l Ufficio federale della cultura

Inchiesta sull importanza del patrimonio in Svizzera. realizzata per l Ufficio federale della cultura Dipartimento federale dell'interno DFI Ufficio federale della cultura UFC Inchiesta sull importanza del patrimonio in Svizzera realizzata per l Ufficio federale della cultura Luglio 2014 Rapport_I Indice

Dettagli

ITALIA SITO UFFICIALE DEL TURISMO IN ITALIA

ITALIA SITO UFFICIALE DEL TURISMO IN ITALIA CULTURA E TURISMO Navigando s impara 17 www.italia.it ITALIA SITO UFFICIALE DEL TURISMO IN ITALIA 39 Questo portale è il punto di riferimento ufficiale di chi vuole scoprire le bellezze naturali e storiche

Dettagli

LA BIBLIOTECA PER I PAZIENTI. La Biblioteca per i Pazienti. Impressioni dei Volontari

LA BIBLIOTECA PER I PAZIENTI. La Biblioteca per i Pazienti. Impressioni dei Volontari LA BIBLIOTECA PER I PAZIENTI SERVIZIO CIVILE VOLONTARIO Anno 2005/2006 La Biblioteca per i Pazienti Impressioni dei Volontari Gloria Lombardo, Valeria Bonini, Simone Cocchi, Francesca Caffarri, Riccardo

Dettagli

Viaggio in Senegal ottobre 2013

Viaggio in Senegal ottobre 2013 Viaggio in Senegal ottobre 2013 Dal 26 ottobre al 1 novembre, 11 persone, 4 dentisti ( 2 dentisti e 2 aiuti), 5 terapeuti Esseni, 1 consulente per i problemi articolari e un accompagnatrie per la logistica

Dettagli

Ist. Viganò: i ragazzi di 3^ e 4^ G raccontano con una mostra Corleone e la lotta alla mafia di cui sono stati 'testimoni diretti'

Ist. Viganò: i ragazzi di 3^ e 4^ G raccontano con una mostra Corleone e la lotta alla mafia di cui sono stati 'testimoni diretti' Ist. Viganò: i ragazzi di 3^ e 4^ G raccontano con una mostra Corleone e la lotta alla mafia di cui sono stati 'testimoni diretti' Merate Hanno deciso di condividere con studenti, professori, amici e parenti

Dettagli

INDAGINE SULLA CONOSCENZA E SODDISFAZIONE DEI CITTADINI IN MERITO AL PERCORSO DI RAVENNA CAPITALE EUROPEA DELLA CULTURA 2019

INDAGINE SULLA CONOSCENZA E SODDISFAZIONE DEI CITTADINI IN MERITO AL PERCORSO DI RAVENNA CAPITALE EUROPEA DELLA CULTURA 2019 COMUNE DI RAVENNA SERVIZIO RISORSE UMANE E QUALITA U.O. ORGANIZZAZIONE, QUALITA E FORMAZIONE INDAGINE SULLA CONOSCENZA E SODDISFAZIONE DEI CITTADINI IN MERITO AL PERCORSO DI RAVENNA CAPITALE EUROPEA DELLA

Dettagli

GUIDA DEL VENDITORE :

GUIDA DEL VENDITORE : GUIDA DEL VENDITORE : Nuovo venditore su Delcampe? Ecco come cominciare con delle buone basi : 1 a tappa : Iscrivervi a) L iscrizione è gratuita b) La procedura di iscrizione c) Aprire una sessione sul

Dettagli

Guida didattica all unità 2 In libreria

Guida didattica all unità 2 In libreria Destinazione Italiano Livello 3 Guida didattica all unità 2 In libreria 1. Proposta di articolazione dell unità 1. Come attività propedeutica, l insegnante svolge un attività di anticipazione, che può

Dettagli

Scorrazzando in Emilia Romagna Inverno 2010

Scorrazzando in Emilia Romagna Inverno 2010 Scorrazzando in Emilia Romagna Inverno 2010 Quest anno per la solita gita che facciamo tra Natale e Capodanno decidiamo di cambiare meta, non più la ormai (per noi) tradizionale toscana, toccata negli

Dettagli

COSA FARE PER NON CADERE IN QUESTA TRUFFA? Non fidarti degli sconosciuti che ti fermano per strada e non dare mai loro denaro, per nessun motivo.

COSA FARE PER NON CADERE IN QUESTA TRUFFA? Non fidarti degli sconosciuti che ti fermano per strada e non dare mai loro denaro, per nessun motivo. ATTENTO ALLA TRUFFA! Sei appena stata in Banca a ritirare denaro o in Posta per prendere la pensione. All uscita ti si avvicinano una o più persone sconosciute che ti mostrano un tesserino e ti dicono:

Dettagli

rassegna stampa RASSEGNA STAMPA 14 Ottobre 2015 IL CITTADINO Lodi Codogno Sant Angelo Lodigiano Casalpusterlengo

rassegna stampa RASSEGNA STAMPA 14 Ottobre 2015 IL CITTADINO Lodi Codogno Sant Angelo Lodigiano Casalpusterlengo Pagina 1 di 5 rassegna stampa 14 Ottobre 2015 IL CITTADINO Lodi Concorsone infermieri, i carabinieri nelle case Farmacie aperte la notte «Sopravvivere è dura» In ospedale fuori uso la macchina del ghiaccio

Dettagli

Viaggio senza barriere per tutti

Viaggio senza barriere per tutti Viaggio senza barriere per tutti Home Chi siamo Catalogo e offerte Forum Informazioni utili Viaggi su misura Contattaci Dicono di noi La nostra Agenzia Viaggi si dedica all organizzazione di pacchetti

Dettagli

Uno sguardo sul nostro Paese

Uno sguardo sul nostro Paese Uno sguardo sul nostro Paese Lunedì 12 gennaio l'argomento della lezione di Arte è: vedute caratteristiche o scorci interessanti del nostro Paese. Durante le vacanze di Natale infatti ognuno di noi ha

Dettagli

L ATTO CREATIVO DELLA SCRITTURA

L ATTO CREATIVO DELLA SCRITTURA L ATTO CREATIVO DELLA SCRITTURA QUADRI D AUTORE Gianna Campigli, Anna Castellacci, Seminario nazionale, Cidi Firenze, 8 maggio 2011 Dal percorso per la terza classe L autobiografia Il percorso sull autobiografia

Dettagli

La casa di Beckett a Ussy-sur-Marne

La casa di Beckett a Ussy-sur-Marne materiali www.samuelbeckett.it La casa di Beckett a Ussy-sur-Marne di Larry Lund Nel 1953, con la somma ereditata dopo la morte della madre, Samuel Beckett acquistò una piccola casa a Ussy-sur- Marne,

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. ( Section I Listening) Transcript

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. ( Section I Listening) Transcript 2015 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners ( Section I Listening) Transcript Familiarisation Text Ciao Roberta! Da quanto tempo che non ci vediamo Dove vai? Ehh Francesco! Sono stata

Dettagli

Viaggio di istruzione a NAPOLI 17-20 marzo 2015 Classi terze

Viaggio di istruzione a NAPOLI 17-20 marzo 2015 Classi terze Viaggio di istruzione a NAPOLI 17-20 marzo 2015 Classi terze Il mezzo di trasporto utilizzato è stato il pullman. Martedì 17 marzo 2015 Le classi 3A (periti meccanici), 3E (geometri) e 3L (liceo scientifico)

Dettagli

La voce dei donatori

La voce dei donatori La voce dei donatori Uno studio sul grado di soddisfazione e di efficienza percepita dai Donatori nei confronti dell organizzazione e delle attività dell Avis Comunale RE www.avis.re.it Gli obiettivi della

Dettagli

RICORDO DI TRENTO. 1Fc - Piero Zin L HOMO SAPIENS SCOPRE TRENTO

RICORDO DI TRENTO. 1Fc - Piero Zin L HOMO SAPIENS SCOPRE TRENTO RICORDO DI TRENTO Ricordo che, più o meno, siamo arrivati a Trento sulle 11 e alle 11.45 eravamo dentro in museo per vedere la mostra sull homo sapiens, che si è rivelata molto bella e interessante. Ricordo

Dettagli

INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007. 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione?

INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007. 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione? INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione? Nasce nel 1997 per volontà di cittadini stranieri e italiani, come associazione

Dettagli

ANNA E ALEX ALLE PRESE CON I FALSARI

ANNA E ALEX ALLE PRESE CON I FALSARI EURO RUN: IL GIOCO www.nuove-banconote-euro.eu ANNA E ALEX ALLE PRESE CON I FALSARI Anna e Alex sono compagni di classe e amici per la pelle. Si trovano spesso coinvolti in avventure mozzafiato e anche

Dettagli

ANNA E ALEX ALLE PRESE CON I FALSARI

ANNA E ALEX ALLE PRESE CON I FALSARI EURO RUN: IL GIOCO www.nuove-banconote-euro.eu ANNA E ALEX ALLE PRESE CON I FALSARI - 2 - Anna e Alex sono compagni di classe e amici per la pelle. Si trovano spesso coinvolti in avventure mozzafiato e

Dettagli

ARTICOLO IN PRIMO PIANO PREPARIAMO UNA FESTA DI COMPLEANNO

ARTICOLO IN PRIMO PIANO PREPARIAMO UNA FESTA DI COMPLEANNO DARE UNA FESTA SIGNIFICA DIVERTIMENTO MA PIANIFICARLA È UNA VERA E PROPRIA SFIDA. QUESTO ARTICOLO DELINEA COME MICROSOFT OFFICE ONENOTE 2003 AIUTA A PIANIFICARE UNA FESTA DI COMPLEANNO PIÙ DIVERTENTE E

Dettagli

RELAZIONE VIAGGIO DELLA MEMORIA dal 25/10/11 a 29/10/11

RELAZIONE VIAGGIO DELLA MEMORIA dal 25/10/11 a 29/10/11 RELAZIONE VIAGGIO DELLA MEMORIA dal 25/10/11 a 29/10/11 Erano le ore 5.30 del mattino quando, dalla stazione di Desenzano del Garda, io e uno sconosciuto gruppo di ragazzi provenienti da diverse scuole

Dettagli

SGUARDOPOLI PARLARE E ASCOLTARE GUARDANDOSI NEGLI OCCHI

SGUARDOPOLI PARLARE E ASCOLTARE GUARDANDOSI NEGLI OCCHI Classi 3-5 II Livello SGUARDOPOLI PARLARE E ASCOLTARE GUARDANDOSI NEGLI OCCHI Motivazione: una buona capacità comunicativa interpersonale trova il suo punto di partenza nel semplice parlare e ascoltare

Dettagli

Identificazione Utenti

Identificazione Utenti ALLEGATO: DESCRIZIONE DEL TEST DI USABILITÀ BritishAirways a. OBIETTIVI DEL TEST Verificare la correttezza delle funzionalità principali del sito, trovare eventuali ambiguità e ridondanze. b. METODOLOGIA

Dettagli

Dublino Portobello House 8 giorni / 7 notti

Dublino Portobello House 8 giorni / 7 notti Dublino Portobello House 8 giorni / 7 notti School and Vacation è un azienda certificata ISO 9001:2008 Preventivo nr: 136/1 VS del 8 maggio 2015 Stato/Nazione: IRLANDA Località: DUBLINO Età: dai 12 anni

Dettagli

«Io sono la via, la verità e la vita»

«Io sono la via, la verità e la vita» LECTIO DIVINA PER LA V DOMENICA DI PASQUA (ANNO A) Di Emio Cinardo «Io sono la via, la verità e la vita» Gv 14,1-12 Lettura del testo Dal Vangelo secondo Giovanni (14,1-12) In quel tempo, Gesù disse ai

Dettagli

LA PSICOLOGA VA A SCUOLA!

LA PSICOLOGA VA A SCUOLA! LA PSICOLOGA VA A SCUOLA! I piccoli reporter della Guglielmo Marconi intervistano la dott.ssa Laura Bottini, psicologa che collabora con il nostro istituto. A cura del gruppo 4 dei Piccoli Reporter Quando

Dettagli

Colloquio di vendita GRUPPO TELECOM ITALIA. La gioia di vendere

Colloquio di vendita GRUPPO TELECOM ITALIA. La gioia di vendere Colloquio di vendita GRUPPO TELECOM ITALIA La gioia di vendere Il nostro processo comunicativo 1) 2) 3) 4) 5) 6) 7) 8) 9) 10) Presentazione Personale Feeling Motivo dell'incontro Conferma consulenza Analisi

Dettagli

Nicolò UGANDA Gapyear

Nicolò UGANDA Gapyear Nicolò, Diario dall Uganda Se c è il desiderio, allora il grande passo è compiuto, e non resta che fare la valigia. Se invece ci si riflette troppo, il desiderio finisce per essere soffocato dalla fredda

Dettagli

TORINO E LA VALLE D AOSTA

TORINO E LA VALLE D AOSTA TORINO E LA VALLE D AOSTA Equipaggio composto da :Fabio autista, navigatore,narratore. Stefy (moglie) cuoca,addetta dispensa. Marty (figlia) la pierino di turno. Partenza :17 MARZO 2011 Ritorno : 20 MARZO

Dettagli

Un mondo dedicato a chi. cerca qualcosa di più. in un viaggio. di un viaggio

Un mondo dedicato a chi. cerca qualcosa di più. in un viaggio. di un viaggio Un mondo dedicato a chi in un viaggio cerca qualcosa di più di un viaggio Una mission che è una sfida Creare eventi unici, di grande impatto, dove nulla è lasciato al caso e con una cura del dettaglio

Dettagli

CLIDA P3 ESAME 0307 FASE UNO PROVE SCRITTE FASE DUE PROVE ASCOLTO. Esami CLIDA. centro linguistico italiano dante alighieri Firenze.

CLIDA P3 ESAME 0307 FASE UNO PROVE SCRITTE FASE DUE PROVE ASCOLTO. Esami CLIDA. centro linguistico italiano dante alighieri Firenze. centro linguistico italiano dante alighieri Firenze Esami CLIDA CLIDA P3 ESAME 0307 FASE UNO PROVE SCRITTE FASE DUE PROVE ASCOLTO Sede esame Cognome Nome Firma... Prove scritte Inizio della fase uno Leggi

Dettagli

Un viaggio accessibile

Un viaggio accessibile Un viaggio accessibile Cari amici, è da tanto ce non pubblico nulla, questa sera ho riletto il racconto di un viaggio fatto con mio figlio Nicola, e in un territorio come la Romagna dove il turismo accessibile,

Dettagli

Ciao a tutti! Scrivo questa piccola lettera diretta a tutti gli/le studenti/esse che desiderano fare la stessa esperienza che ho fatto io a Rennes o per accendere la voglia di coloro che a questo non ci

Dettagli