CORSO LAVORO E MERCATO SYLLABUS EROGATO IN MODALITÀ BLENDED LEARNING ORGANIZZAZIONE DEL CORSO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CORSO LAVORO E MERCATO SYLLABUS EROGATO IN MODALITÀ BLENDED LEARNING ORGANIZZAZIONE DEL CORSO"

Transcript

1 CORSO LAVORO E MERCATO EROGATO IN MODALITÀ BLENDED LEARNING SYLLABUS Corso di laurea triennale in Sociologia Modulo Lavoro e mercato (parte del modulo Sociologia 2) (codice E4001N047) Anno accademico 2015/2016 Docente Giovanna Fullin Obiettivi del corso Il corso si articola in tre parti. Una prima parte, dopo aver illustrato concetti e strumenti di analisi, affronta i modelli di disoccupazione in Europa e in Italia, con particolare attenzione alla penalizzazione dei giovani, e i modi con cui si cerca e si trova lavoro. La seconda parte è dedicata all analisi della composizione e delle tendenze dell occupazione in Italia e in Europa, con particolare attenzione al processo di terziarizzazione, alla polarizzazione professionale, ai lavori non standard e alla varie forme di flessibilità, all economia sommersa, all inserimento degli immigrati. Un approfondimento verrà dedicato al tema centrale della partecipazione al lavoro delle donne. La terza parte, infine, offre un introduzione alla Sociologia economica e permette di inquadrare meglio il tema del mercato del lavoro e di collegarlo alle questioni toccate nel corso di Sociologia I, nella prima parte del corso di Sociologia II e nel corso di Principi di Economia. Testi di riferimento Trigilia C. (2009), Sociologia Economia. Temi e percorsi contemporanei, Il Mulino, Bologna, pp Reyneri, E. (2011) Sociologia del mercato del lavoro, vol. 1. Il mercato del lavoro tra famiglia e Welfare, Il Mulino, Bologna NUOVA EDIZIONE Reyneri, E. (2011) Sociologia del mercato del lavoro, vol. 2. Le forme dell occupazione, Il Mulino, Bologna NUOVA EDIZIONE Bonato R. e Campini F. (2015), Una finestra sul mondo del lavoro. Il diritto del lavoro che serve ai giovani, in parole semplici (disponibile on line ORGANIZZAZIONE DEL CORSO Lezioni frontali, uso della piattaforma moodle e dei relativi materiali Il corso richiede agli studenti la capacità di organizzare in autonomia le proprie ore di studio sulla base del materiale fornito dal docente. Durante le prime 6 settimane di corso gli studenti che vogliano seguire come frequentanti saranno guidati nel loro percorso di studio attraverso la piattaforma moodle (http://elearning.unimib.it). Per ognuno degli argomenti del corso saranno a disposizione le slides, delle brevi video introduzioni ai capitoli mirate a mettere in evidenza i temi più importanti e il filo conduttore del ragionamento e dei forum di discussione. Usando i forum di discussione gli studenti potranno chiedere delucidazioni su punti specifici e prendere visione delle domande poste dagli altri studenti e delle relative risposte. 1

2 Per alcuni argomenti saranno a disposizione le videoregistrazioni integrali delle lezioni tenute dal docente nel corso del precedente anno accademico. Tali video lezioni possono costituire un utile strumento di supporto allo studio per parti del programma particolarmente complesse e per approfondimenti ed esempi. A conclusione dello studio, per ognuno dei primi quattro argomenti è previsto un test di autovalutazione (domande a risposta chiusa) da svolgersi (a distanza) sulla piattaforma moodle. Il superamento con esito positivo dei test (almeno 75% delle risposte esatte) entro le scadenze previste è requisito necessario, insieme alla frequenza delle lezioni frontali delle ultime due settimane di corso, per essere considerati frequentanti. Sono previsti al massimo due tentativi per il superamento del test. Dopo aver concluso la prima prova sarà possibile visualizzare il punteggio complessivo, verificare quali risposte erano corrette e quali errate ed eventualmente ripetere la prova. Se anche al secondo tentativo il test non risultasse superato non sarà possibile proseguire il corso come frequentanti. Il superamento del test di autovalutazione relativo ad un argomento è infatti requisito necessario per poter sostenere il test dell argomento successivo. Syllabus e guida allo studio Una delle maggiori difficoltà del corso è identificare i temi più importanti e i dati su cui concentrare l attenzione. Per questo motivo si suggerisce a tutti gli studenti (sia frequentanti che non frequentanti) di utilizzare il Syllabus, presentato in forma di tabella nelle pagine successive, dove sono indicati i temi principali, le parti di testo a cui fare riferimento e i materiali a supporto dello studio Scadenze Le attività da svolgere sulla piattaforma moodle hanno un loro calendario ben preciso (vedi Syllabus e tabella scadenze), mirato a guidare lo studente nello studio. Nel corso delle prime sei settimane gli studenti che intendono frequentare con la modalità blended learning sono tenuti a seguire le scadenze indicate nella piattaforma, studiando i testi di riferimento e utilizzando i materiali di supporto allo studio associati ai singoli argomenti e sostenendo nelle date previste i relativi test di autovalutazione. I materiali di supporto allo studio di un argomento verranno resi disponibili agli studenti sia frequentanti che non frequentanti solo una volta conclusosi il periodo previsto per lo studio dell argomento precedente, simulando l attività di frequenza delle lezioni tradizionali. Studenti frequentanti e non frequentanti Per un adeguato svolgimento del corso è fortemente consigliata a tutti gli studenti la frequenza delle lezioni frontali che si terranno nelle ultime due settimane di corso (7 18 marzo 2016). Il programma è identico per gli studenti frequentanti e per quelli non frequentanti, mentre la prova d esame è differenziata (vedi dettagli nella sezione successiva). Per essere considerato frequentante (e poter quindi sostenere la prova finale dedicata ai frequentanti) lo studente deve: Iscriversi alla piattaforma (http://elearning.unimib.it) del corso entro la data di inizio del corso. Per gli studenti immatricolati nell anno accademico 2014/2015 l iscrizione è automatica, ma è richiesta comunque l iscrizione ai forum attraverso la piattaforma. Tutti gli altri studenti devono provvedere a iscriversi cliccando sull apposito link nella pagina dell insegnamento Superare ciascun test di autovalutazione (75% delle risposte esatte) entro le scadenze previste 2

3 Frequentare almeno 12 delle 18 ore di lezione frontale che si terranno nelle ultime 2 settimane di corso (7 18 marzo 2016) Uno studente non frequentante può comunque iscriversi alla piattaforma e fruire dei materiali presenti, così come partecipare alle lezioni frontali ma dovrà sostenere l esame per non frequentanti. Recuperi per studenti del terzo anno e successivi Gli studenti iscritti al terzo anno e successivi, che devono ancora sostenere l esame, possono seguire il corso in blended learning come frequentanti insieme agli studenti in corso, semplicemente iscrivendosi alla piattaforma. Gli studenti immatricolati nel 2010/2011 che hanno seguito il corso SOCIOLOGIA DEL MERCATO DEL LAVORO nel 2012/2013 con Ivana Fellini e gli studenti immatricolati nel 2011/2012 che hanno seguito il corso LAVORO E MERCATO nel 2012/2013 con Emilio Reyneri potevano sostenere l'esame con i relativi programmi fino all'appello di marzo 2014 ma sono attualmente tenuti a fare riferimento a questo programma. MODALITA DI VALUTAZIONE I test di autovalutazione non contribuiscono alla definizione del voto finale, ma sono strumenti che lo studente può utilizzare per mettere alla prova la propria preparazione. Il loro superamento con esito positivo entro le scadenze previste è necessario per essere inclusi tra gli studenti frequentanti e poter sostenere la prova finale dedicata. Prova finale e voto La prova finale è costituita da un esame scritto con quattro domande aperte. Agli studenti frequentanti (cioè coloro che avranno partecipato alle attività blended learning sostenendo i test di autovalutazione nei tempi previsti e che avranno frequentato almeno 12 ore di lezione frontale) sarà richiesto di rispondere solo a tre domande (a scelta tra le quattro incluse nel compito). Il voto del modulo Lavoro e mercato, insieme a quello del modulo Città e Organizzazione dello spazio, costituiscono la valutazione complessiva del modulo Sociologia 2 Per informazioni relative alla valutazione complessiva (media matematica delle due valutazioni) e alla registrazione pregasi contattare il Prof. Nuvolati. Comunicazioni con il docente Causa missione all estero per motivi di ricerca, il ricevimento studenti del docente è sospeso. Per comunicazioni si prega di usare la mail o di contattare i tutor del corso. 3

4 CALENDARIO E RIFERIMENTI AI TESTI Scansione temporale Argomento principale Dettaglio argomento Testi di riferimento Modalità di erogazione 26 gennaio 2015 Introduzione al corso modalità di erogazione del corso, organizzazione complessiva, modalità di valutazione in itinere, distinzione tra frequentanti e non frequentanti uso della piattaforma moodle e ruolo dei tutor Incontro con i Tutor Video introduzione Slides 26/01 31/01 1 Principali indicatori per lo studio del mercato del lavoro. Le figure sociali nel mercato del lavoro. Le difficoltà nelreyneri, Sociologia Vol. I, cap. I, definire gli occupati, i disoccupati e gli inattivi par. 3, 4 e 5. Gli indicatori e le loro definizioni: i tassi di attività, occupazione e disoccupazione. Video introduzione 30/01 3/02 TEST DI AUTOVALUTAZIONE 1 Si considera superato se risulta corretto almeno il 75% delle risposte multiple choice 1/02 7/02 2A Modelli di disoccupazione in Europa La struttura della disoccupazione nei diversi paesi Reyneri, Sociologia Vol. I, cap. III Video introduzione europei per genere, età e posizione nella famiglia Rigidità del mercato del lavoro e disoccupazione I sistemi di protezione del reddito dei disoccupati nei paesi europei. Il ruolo della famiglia come protezione contro la disoccupazione La flexicurity. I sussidi per i disoccupati tra efficienza ed equità. La disoccupazione giovanile e la contrapposizione insider outsider in Italia

5 1/02 7/02 2B Modelli di disoccupazione in Italia La disoccupazione giovanile in Italia è anchereyneri, Sociologia Vol. I, cap. IV Video introduzione intellettuale? Un confronto europeo: lo scarso vantaggio dei giovani istruiti italiani. Il rischio di disoccupazione in età adulta La disoccupazione di lunga durata La condizione dei giovani e la lunga attesa del posto. Il ruolo della famiglia Una disoccupazione non economicamente seria, ma socialmente grave 8/02 14/02 2C Come si cerca e si trova lavoro - I modi di cercar lavoro: differenze nazionali e personali - L efficacia dei diversi modi di ricerca di lavoro - Le reti sociali: legami forti e deboli. Il capitale sociale - Il ruolo dei servizi pubblici. - Il ricorso a internet 11/02 16/02 TEST DI AUTOVALUTAZIONE 2 Si considera superato se risulta corretto almeno il 75% delle risposte Reyneri, Sociologia Vol. I, cap. V Video introduzione multiple choice 15/02 21/02 3A Il lavoro nella società dei servizi - I motivi della crescita del settore terziario. Reyneri, Sociologia Vol. 2, cap. I Video introduzione - Servizi per le imprese e servizi per le persone. - I diversi modelli di terziarizzazione: il welfare state scandinavo, la market economy americana, la self service economy dell Europa continentale. - Il caso italiano - Terziarizzazione e livello dell occupazione - La malattia dei costi - Dalla classe operaia «centrale» al lavoro manuale non operaio - Le figure operaie nei servizi - La struttura dell occupazione per livelli professionali: un confronto europeo - Nuove professioni e nuove competenze - Mestiere / Posto / Professione

6 22/02 28/02 3B Forme di flessibilità del lavoro - Le diverse dimensioni della flessibilità Reyneri, Sociologia Vol. 2, cap. II - Il trade off tra le diverse forme di flessibilità, tra esternalizzazione e coinvolgimento dei lavoratori. Bonato R. e Campini F. (2015), Una finestra sul mondo del lavoro - La deregolazione parziale e selettiva. - Le diverse forme di lavoro non standard. - Caratteristiche dei lavoratori a tempo determinato - Il lavoro in somministrazione in Italia e in Europa. Lavoro indipendente Ripresa e declino del lavoro indipendente in Europa e in Italia. Una categoria eterogenea. Chi sono e dove lavorano gli indipendenti. Il lavoro indipendente come promozione sociale. - Il lavoro a progetto - Instabilità giuridica, precarietà economica e insicurezza percepita. - Precarietà occupazionale e famiglia. 25/02 29/02 TEST DI AUTOVALUTAZIONE 3 Si considera superato se risulta corretto almeno il 75% delle risposte Video introduzione multiple choice 29/02 6/03 4A Mercato del lavoro e immigrazione - Vecchie e nuove migrazioni - Migrazioni autorizzate e non autorizzate: overstayers o clandestini? - Catene e progetti migratori tra fuga e attrazione - L emigrazione come fenomeno selettivo - L economia sommersa come fattore di attrazione - Perché i lavoratori immigrati sono penalizzati rispetto ai nativi? - Rischio di disoccupazione e accesso alle occupazioni non manuali (trade off) - Modelli di inserimento lavorativo - Gli immigrati e il lavoro nero - L ethnic business Reyneri, Sociologia Vol. 2, cap. IV Video introduzione

7 - Concorrenti, complementari o sostitutivi? - Percezioni, aspettative, costruzione dei percorsi lavorativi 29/02 6/03 4B Lavoro sommerso - Sommerso statistico, occupazione in nero ed economia illegale. Lavoro nero e grigio. - Dinamica e composizione dell occupazione non regolare in Italia: le tendenze di lungo periodo e la situazione recente. - Il lavoro nero tra costrizioni e opportunità. - I fattori della diffusione del lavoro non regolare: controlli e coesione sociale. - La convergenza tra convenienze del lavoratore e dell utilizzatore. - Il ruolo delle relazioni personali: complicità e reciprocità. 3/03 6/03 TEST DI AUTOVALUTAZIONE 4 Si considera superato se risulta corretto almeno il 75% delle risposte Reyneri, Sociologia Vol. 2, cap. III, par. 1, 2 e 3 Video introduzione multiple choice 8/03 13/03 5A Introduzione alla sociologia economica La sociologia economica dei classici Trigilia C. (2009), Sociologia Economia formale e economia sostanziale (Polanyi) Economica. Temi e percorsi Modi di integrazione dell economia nella società (reciprocità, redistribuzione e scambio) contemporanei, Il Mulino, pp Il doppio movimento (Polanyi) Economia e Sociologia: prospettive metodologiche a confronto La nuova sociologia economica Il contributo di Granovetter e il concetto di embeddedness La Political Economy comparata Mercato del lavoro, relazioni industriali, organizzazione Capitale sociale, sviluppo locale Sociologia economica e consumi (Bourdieu) Sviluppo economico, diseguaglianze e povertà Lezioni frontali

8 8/03 13/03 5B Il mercato del lavoro è un vero mercato? - Le condizioni perché il lavoro sia scambiato secondo le regole del mercato. - Salario di equilibrio concorrenziale e convenzioni sociali. - L asimmetria strutturale tra domanda e offerta di lavoro. - L ipotesi della microrazionalità: quando è utile e quando no. - Mercato del lavoro e società Reyneri, Sociologia.., Vol. I, cap. I, par. 1 e 2. Lezioni frontali 14/03 20/03 6 Condizione femminile nel mercato del lavoro - I modelli di partecipazione al lavoro per età. - Part time e occupazione femminile. - Il peculiare caso italiano. - Pressione delle imprese o esigenze delle lavoratrici? - La doppia presenza. Un difficile equilibrio: o La divisione del lavoro in famiglia. o I sostegni pubblici e parentali. o Fertilità e partecipazione della donna al lavoro - La forte relazione tra livello di istruzione e partecipazione al lavoro. - I lavori femminili : gli stereotipi occupazionali. - Il ruolo del pubblico impiego. - Più occupate, ma più segregate? - Segregazione verticale e orizzontale. - Discriminazione all ingresso e nella carriera. Reyneri, Sociologia Vol. I, cap. II Lezioni frontali

9 Calendario sintetico Blocchi di programma e date in cui è possibile sostenere i test di autovalutazione g Gennaio 2016 g Febbraio 2016 g Marzo 2016 Argomenti Test Argomenti Test Argomenti Test 1 Capodanno 1 Blocco 2A e 2B Test 1 Blocco 4A e 4B 2 Sabato 2 Blocco 2A e 2B Test 2 Blocco 4A e 4B 3 Domenica 3 Blocco 2A e 2B Test 3 Blocco 4A e 4B Test 4 Vacanze di Natale 4 Blocco 2A e 2B 4 Blocco 4A e 4B Test 5 Vacanze di Natale 5 Blocco 2A e 2B 5 Sabato Test 6 Epifania 6 Sabato 6 Domenica Test 7 Esami 7 Domenica 7 Blocco 5A e 5B 8 Esami 8 Blocco 2C 8 Blocco 5A e 5B 9 Sabato 9 Blocco 2C 9 Blocco 5A e 5B 10 Domenica 10 Blocco 2C 10 Blocco 5A e 5B 11 Esami 11 Blocco 2C Test 11 Blocco 5A e 5B 12 Esami 12 Blocco 2C Test 12 Sabato 13 Esami 13 Blocco 2C Test 13 Domenica 14 Esami 14 Domenica Test 14 Blocco 6 15 Esami 15 Blocco 3A Test 15 Blocco 6 16 Sabato 16 Blocco 3A Test 16 Blocco 6 17 Domenica 17 Blocco 3A 17 Blocco 6 18 Esami 18 Blocco 3A 18 Blocco 6 19 Esami 19 Blocco 3A 19 Sabato 20 Esami 20 Sabato 20 Domenica 21 Esami 21 Domenica Esami 22 Blocco 3B Sabato 23 Blocco 3B Domenica 24 Blocco 3B Esami 25 Blocco 3B Test Blocco 1 26 Blocco 3B Test Blocco 1 27 Sabato Test Blocco 1 28 Domenica Test Blocco 1 29 Blocco 4A e 4B Test Sabato Test Domenica Test 31 31

Corso di laurea triennale in Sociologia Anno accademico 2013 2014

Corso di laurea triennale in Sociologia Anno accademico 2013 2014 Corso SOCIOLOGIA II - LAVORO E MERCATO Docente Giovanna Fullin Obiettivi del corso Il corso si articola in tre parti. Una prima introduzione alla Sociologia economica permette di inquadrare meglio il tema

Dettagli

Corso di laurea triennale in Sociologia Anno accademico SOCIOLOGIA 2 - LAVORO E MERCATO Docente Giovanna Fullin

Corso di laurea triennale in Sociologia Anno accademico SOCIOLOGIA 2 - LAVORO E MERCATO Docente Giovanna Fullin SOCIOLOGIA 2 - LAVORO E MERCATO Docente Giovanna Fullin I testi per la preparazione dell esame sono i seguenti: Trigilia C. (2009), Sociologia Economia. e percorsi contemporanei, Il Mulino, Reyneri, E.

Dettagli

A.A. 2010/2011 GUIDA AI PERCORSI DI STUDIO

A.A. 2010/2011 GUIDA AI PERCORSI DI STUDIO GUIDA AI PERCORSI DI STUDIO www.scipol.unito.it (Classe L-16 Scienze dell amministrazione e dell organizzazione) A.A. 2010/2011 Presidente Prof. Roberto Cavallo Perin roberto.cavalloperin@unito.it Il Corso

Dettagli

GUIDA AL TEST DI ACCESSO E ALLA PROVA DI CONOSCENZA LINGUISTICA INFORMATIZZATA

GUIDA AL TEST DI ACCESSO E ALLA PROVA DI CONOSCENZA LINGUISTICA INFORMATIZZATA GUIDA AL TEST DI ACCESSO E ALLA PROVA DI CONOSCENZA LINGUISTICA INFORMATIZZATA DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E MANAGEMENT Anno accademico 2015/16 VECCHIO REGOLAMENTO (per gli studenti immatricolati fino all

Dettagli

MASTER di I Livello SCIENZE E TECNOLOGIE PER LA SICUREZZA. 1ª EDIZIONE 1500 ore 60 CFU Anno Accademico 2014/2015 MA301

MASTER di I Livello SCIENZE E TECNOLOGIE PER LA SICUREZZA. 1ª EDIZIONE 1500 ore 60 CFU Anno Accademico 2014/2015 MA301 MASTER di I Livello 1ª EDIZIONE 1500 ore 60 CFU Anno Accademico 2014/2015 MA301 Pagina 1/5 Titolo Edizione 1ª EDIZIONE Area SICUREZZA Categoria MASTER Livello I Livello Anno accademico 2014/2015 Durata

Dettagli

LINGUA INGLESE LIVELLO B2

LINGUA INGLESE LIVELLO B2 GUIDA ALLA PROVA DI CONOSCENZA LINGUISTICA INFORMATIZZATA LINGUA INGLESE LIVELLO B2 Anno accademico 2015/16 DIPARTIMENTI/CENTRI Facoltà di Giurisprudenza Civile, Ambientale e Meccanica e Scienza dell Informazione

Dettagli

Obiettivi formativi specifici e funzioni anche in relazione al particolare settore occupazionale al quale si riferiscono:

Obiettivi formativi specifici e funzioni anche in relazione al particolare settore occupazionale al quale si riferiscono: CFU: 11 Direttore del corso: CORSO DI PERFEZIONAMENTO E DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN ORGANIZZAZIONE DELLE ATTIVITÀ MOTORIE PER L INFANZIA 0-6 ANNI. A.A. 2010-2011 Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/

Dettagli

LINGUA INGLESE LIVELLO B1

LINGUA INGLESE LIVELLO B1 GUIDA ALLA PROVA DI CONOSCENZA LINGUISTICA INFORMATIZZATA LINGUA INGLESE LIVELLO B1 Anno accademico 2015/16 DIPARTIMENTI/CENTRI Facoltà di Giurisprudenza Ingegneria Civile, Ambientale e Meccanica (immatricolati

Dettagli

Depliant informativo

Depliant informativo UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA SINDACATO AUTONOMO DI POLIZIA SEGRETERIA GENERALE Corso di Laurea Telematico in FUNZIONARIO GIUDIZIARIO E AMMINISTRATIVO ANNO ACCADEMICO 2007/2008

Dettagli

GUIDA ALLA PROVA DI CONOSCENZA LINGUISTICA INFORMATIZZATA - PROVA DI LINGUA INGLESE LIVELLO B1 - Anno accademico 2014/15

GUIDA ALLA PROVA DI CONOSCENZA LINGUISTICA INFORMATIZZATA - PROVA DI LINGUA INGLESE LIVELLO B1 - Anno accademico 2014/15 GUIDA ALLA PROVA DI CONOSCENZA LINGUISTICA INFORMATIZZATA - PROVA DI LINGUA INGLESE LIVELLO B1 - Anno accademico 2014/15 DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E MANAGEMENT Pagina 1 di 5 SOMMARIO 1. PROVA DI CONOSCENZA

Dettagli

III Agorà Regionale FQTS. Politiche attive del lavoro e terzo settore per uscire dalla crisi

III Agorà Regionale FQTS. Politiche attive del lavoro e terzo settore per uscire dalla crisi III Agorà Regionale FQTS Politiche attive del lavoro e terzo settore per uscire dalla crisi Anna Chiara Giorio - Ricercatrice Isfol - Welfare e Politiche Attive del Lavoro venerdì 6 dicembre 2013 Palermo

Dettagli

Corso di Laurea in Informatica

Corso di Laurea in Informatica Università degli Studi di Parma Dipartimento di Matematica e Informatica Corso di Laurea in Informatica Laurea di primo livello Classe L-31 Scienze e Tecnologie Informatiche (studenti immatricolati negli

Dettagli

SERVICE MANAGEMENT. Profilo in ECONOMIA E GESTIONE AZIENDALE. Il corso di. Laurea triennale. Facoltà di Economia

SERVICE MANAGEMENT. Profilo in ECONOMIA E GESTIONE AZIENDALE. Il corso di. Laurea triennale. Facoltà di Economia MILANO-ROMA a.a. 2014-15 Il corso di ECONOMIA E GESTIONE AZIENDALE Profilo in SERVICE MANAGEMENT Laurea triennale Scuola Superiore del Commercio del Turismo dei Servizi e delle Professioni Con il sostegno

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SERVIZIO SOCIALE Emanato con Decreto del Presidente del Consiglio dell Università n. 04 del 12.0.2009 (decorrenza a.a. 2009/2010) STR 1 Art. 1 Definizione e

Dettagli

17016-ECONOMIA E GESTIONE DEI SERVIZI PUBBLICI E SANITARI PRESENTAZIONE CORSO

17016-ECONOMIA E GESTIONE DEI SERVIZI PUBBLICI E SANITARI PRESENTAZIONE CORSO 17016-ECONOMIA E GESTIONE DEI SERVIZI PUBBLICI E SANITARI PRESENTAZIONE CORSO PRESENTAZIONE CORSO DOCENTI CONTENUTI MODALITA DIDATTICHE SYLLABUS MATERIALE DI RIFERIMENTO MODALITA DI ESAME 1 MODALITA ESAME

Dettagli

A.A. 2012/2013 GUIDA AI PERCORSI DI STUDIO SCIENZE DELL AMMINISTRAZIONE (ON LINE) COORTE 2012/2013. www.scipol.unito.it

A.A. 2012/2013 GUIDA AI PERCORSI DI STUDIO SCIENZE DELL AMMINISTRAZIONE (ON LINE) COORTE 2012/2013. www.scipol.unito.it GUIDA AI PERCORSI DI STUDIO SCIENZE DELL AMMINISTRAZIONE (ON LINE) www.scipol.unito.it (Classe L-16 Scienze dell amministrazione e dell organizzazione) Presidente Prof. Roberto Cavallo Perin roberto.cavalloperin@unito.it

Dettagli

SCIENZA E TECNICHE DELLA PREVENZIONE E DELLA SICUREZZA LIVELLO I - A.A. 2015-2016 EDIZIONE VII

SCIENZA E TECNICHE DELLA PREVENZIONE E DELLA SICUREZZA LIVELLO I - A.A. 2015-2016 EDIZIONE VII SCIENZA E TECNICHE DELLA PREVENZIONE E DELLA SICUREZZA LIVELLO I - A.A. 2015-2016 EDIZIONE VII Presentazione Il Master mira alla definizione di una figura professionale tecnico-scientifica di alto livello

Dettagli

FLESSIBILITA DEL LAVORO E OCCUPAZIONI INSTABILI

FLESSIBILITA DEL LAVORO E OCCUPAZIONI INSTABILI Università degli Studi dell Aquila Facoltà di Medicina e Chirurgia FLESSIBILITA DEL LAVORO E OCCUPAZIONI INSTABILI Davide Lubian Insegnamento di Sociologia Economica (2011-2012) Lezione n.4 Master I livello

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA Direzione Didattica e Servizi agli Studenti

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA Direzione Didattica e Servizi agli Studenti Percorso Abilitante Speciale P.A.S. a.a. 2014-2015 Laboratorio di Tecnologie Didattiche (3 cfu, 18 ore d aula + 18 ore online) Prof. Giancarlo Gola ggola@units.it Syllabus a.a. 2014-15, versione 01 BREVE

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE FORM090 - SCIENZE E TECNOLOGIE PER LA SICUREZZA (I EDIZIONE) I EDIZIONE 1500 ore - 60 CFU Anno Accademico 2014/2015 FORM090

CORSO DI FORMAZIONE FORM090 - SCIENZE E TECNOLOGIE PER LA SICUREZZA (I EDIZIONE) I EDIZIONE 1500 ore - 60 CFU Anno Accademico 2014/2015 FORM090 CORSO DI FORMAZIONE FORM090 - SCIENZE E TECNOLOGIE PER LA SICUREZZA (I EDIZIONE) I EDIZIONE 1500 ore - 60 CFU Anno Accademico 2014/2015 FORM090 www.unipegaso.it Titolo FORM090 - SCIENZE E TECNOLOGIE PER

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CORSO DI STUDI IN SCIENZE POLITICHE E DELLE RELAZIONI INTERNAZIONALI (L-36)

REGOLAMENTO DEL CORSO DI STUDI IN SCIENZE POLITICHE E DELLE RELAZIONI INTERNAZIONALI (L-36) REGOLAMENTO DEL CORSO DI STUDI IN SCIENZE POLITICHE E DELLE RELAZIONI INTERNAZIONALI (L-36) TITOLO I FINALITÀ E ORDINAMENTO DIDATTICO Art. 1 - Premesse e finalità 1. Il Corso di Studi in Scienze Politiche

Dettagli

Facoltà di Scienze della Formazione

Facoltà di Scienze della Formazione Facoltà di Scienze della Formazione Corso di laurea magistrale in Management delle Politiche e dei Servizi Sociali LINEE GUIDA PER LO SVOLGIMENTO DELLO STAGE Il percorso formativo del CdLM in Management

Dettagli

MARKETING MANAGEMENT. Master serale. Anno Accademico 2010-2011. Master universitario di primo livello Facoltà di Economia

MARKETING MANAGEMENT. Master serale. Anno Accademico 2010-2011. Master universitario di primo livello Facoltà di Economia MARKETING MANAGEMENT Master serale Anno Accademico 2010-2011 Master universitario di primo livello Facoltà di Economia Presentazione La gestione delle relazioni con i mercati è elemento fondamentale del

Dettagli

Cambiare corso universitario: la mobilità come riorientamento e second chance Una ricerca su 410.000 studenti della Sapienza

Cambiare corso universitario: la mobilità come riorientamento e second chance Una ricerca su 410.000 studenti della Sapienza Cambiare corso universitario: la mobilità come riorientamento e second chance Una ricerca su 410.000 studenti della Sapienza Giuseppe Carci La mobilità universitaria tra dispersione e riorientamento Con

Dettagli

LINGUE TEDESCA, FRANCESE E SPAGNOLA LIVELLO B2

LINGUE TEDESCA, FRANCESE E SPAGNOLA LIVELLO B2 GUIDA ALLA PROVA DI CONOSCENZA LINGUISTICA INFORMATIZZATA LINGUE TEDESCA, FRANCESE E SPAGNOLA LIVELLO B2 Anno accademico 2015/16 DIPARTIMENTI/CENTRI Facoltà di Giurisprudenza Civile, Ambientale e Meccanica

Dettagli

PRESENTAZIONE 1 ottobre 2015

PRESENTAZIONE 1 ottobre 2015 PROGETTO ORIENTAMENTO FORMATIVO A.A. 2015-2016 PRESENTAZIONE 1 ottobre 2015 Prof.ssa Anita Tabacco Vice Rettore per la Didattica Il progetto COS È Un attività formativa per la preparazione iniziale di

Dettagli

PAS, Percorso Abilitante Speciale a.a. 2014/2015

PAS, Percorso Abilitante Speciale a.a. 2014/2015 PAS, Percorso Abilitante Speciale a.a. 2014/2015 Laboratorio di Tecnologie Didattiche (3 cfu - 3 lezioni d aula, 18 ore + 18 ore online) Prof.ssa Maria Grazia Ottaviani pas.ottaviani.univr@gmail.com Syllabus

Dettagli

SESSIONE ANTICIPATA PER GLI STUDENTI DELLE SCUOLE SUPERIORI. 17-31 marzo 2015. Informazioni e istruzioni. per gli Studenti

SESSIONE ANTICIPATA PER GLI STUDENTI DELLE SCUOLE SUPERIORI. 17-31 marzo 2015. Informazioni e istruzioni. per gli Studenti Conferenza Nazionale dei Presidenti e dei Direttori delle Strutture Universitarie di Scienze e Tecnologie Piano Nazionale Lauree Scientifiche VERIFICA DELLE CONOSCENZE PER L INGRESSO SESSIONE ANTICIPATA

Dettagli

PROCEDURE PER LA VALUTAZIONE DELLE COMPETENZE INFORMATICHE DI BASE (v.3)

PROCEDURE PER LA VALUTAZIONE DELLE COMPETENZE INFORMATICHE DI BASE (v.3) PROCEDURE PER LA VALUTAZIONE DELLE COMPETENZE INFORMATICHE DI BASE (v.3) Matricole Corsi di Laurea di Economia Sedi di Udine e Pordenone Anno Accademico 2012-13 Gli studenti che desiderano iscriversi al

Dettagli

PRESENTAZIONE DEI CORSI AREA TEMATICA NORME TECNICHE PER LE COSTRUZIONI (NTC)

PRESENTAZIONE DEI CORSI AREA TEMATICA NORME TECNICHE PER LE COSTRUZIONI (NTC) PRESENTAZIONE DEI CORSI AREA TEMATICA NORME TECNICHE PER LE COSTRUZIONI (NTC) L area NTC comprende sia corsi di Qualifica Professionale che corsi di aggiornamento tecnico/specialistico. I Corsi di Qualifica

Dettagli

MASTER OF BUSINESS ADMINISTRATION- XXIII EDIZIONE CIMBA - UNIVERSITY OF IOWA

MASTER OF BUSINESS ADMINISTRATION- XXIII EDIZIONE CIMBA - UNIVERSITY OF IOWA MASTER OF BUSINESS ADMINISTRATION- XXIII EDIZIONE CIMBA - UNIVERSITY OF IOWA CIMBA CIMBA, in Italia dal 1991, è un consorzio di 36 Università americanecon sede a Paderno del Grappa (TV) che organizza programmi

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN SOCIOLOGIA E POLITICHE SOCIALI

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN SOCIOLOGIA E POLITICHE SOCIALI UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN SOCIOLOGIA E POLITICHE SOCIALI CLASSE DELLE LAUREE MAGISTRALI IN SERVIZIO SOCIALE E POLITICHE SOCIALI (LM-87) Ai

Dettagli

MASTER di I Livello. MA297 - Criminologia e studi giuridici forensi 3ª EDIZIONE. 1925 ore 77 CFU Anno Accademico 2014/2015 MA297

MASTER di I Livello. MA297 - Criminologia e studi giuridici forensi 3ª EDIZIONE. 1925 ore 77 CFU Anno Accademico 2014/2015 MA297 MASTER di I Livello 3ª EDIZIONE 1925 ore 77 CFU Anno Accademico 2014/2015 MA297 Pagina 1/7 Titolo Edizione 3ª EDIZIONE Area FORZE ARMATE Categoria MASTER Livello I Livello Anno accademico 2014/2015 Durata

Dettagli

Piattaforma ilearn di Hiteco. Presentazione Piattaforma ilearn

Piattaforma ilearn di Hiteco. Presentazione Piattaforma ilearn Presentazione Piattaforma ilearn 1 Sommario 1. Introduzione alla Piattaforma Hiteco ilearn...3 1.1. Che cos è...3 1.2. A chi è rivolta...4 1.3. Vantaggi nell utilizzo...4 2. Caratteristiche della Piattaforma

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA E MANAGEMENT DELLA PREVIDENZA. COMPLEMENTARE (Master PrevManagement)

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA E MANAGEMENT DELLA PREVIDENZA. COMPLEMENTARE (Master PrevManagement) BANDO DI AMMISSIONE AL MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA E MANAGEMENT DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE (Master PrevManagement) Università degli Studi della Tuscia DEIM Anno Accademico 2014-2015

Dettagli

Calendario 2015 CICLISTICA-MONTECAVOLO

Calendario 2015 CICLISTICA-MONTECAVOLO Calendario 2015 CICLISTICA-MONTECAVOLO INSEMINIIIIIIIII!!!! Gennaio 2015 1 Giovedì 2 Venerdì 3 Sabato 4 Domenica 5 Lunedì 6 Martedì 7 Mercoledì 8 Giovedì 9 Venerdì 10 Sabato 11 Domenica 12 Lunedì 13 Martedì

Dettagli

GUIDA ALLA PROVA DI CONOSCENZA LINGUISTICA INFORMATIZZATA LIVELLO B1. Anno accademico 2013/14

GUIDA ALLA PROVA DI CONOSCENZA LINGUISTICA INFORMATIZZATA LIVELLO B1. Anno accademico 2013/14 GUIDA ALLA PROVA DI CONOSCENZA LINGUISTICA INFORMATIZZATA LIVELLO B1 Anno accademico 2013/14 DIPARTIMENTI/CENTRI Facoltà di Giurisprudenza Ingegneria Civile, Ambientale e Meccanica Ingegneria e Scienza

Dettagli

REGOLAMENTO TRASFERIMENTI DA ALTRI ATENEI AL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN MEDICINA E CHIRURGIA

REGOLAMENTO TRASFERIMENTI DA ALTRI ATENEI AL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN MEDICINA E CHIRURGIA REGOLAMENTO TRASFERIMENTI DA ALTRI ATENEI AL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN MEDICINA E CHIRURGIA Approvato dal Consiglio di corso di laurea in Medicina e Chirurgia nella seduta del 20/07/2015 Approvato

Dettagli

Manifesto degli studi del DIIES per l anno accademico 2015/2016

Manifesto degli studi del DIIES per l anno accademico 2015/2016 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI MEDITERRANEA DI REGGIO CALABRIA DIPARTIMENTO DIIES Manifesto degli studi del DIIES per l anno accademico 2015/ 1 Premessa L offerta formativa del DIIES dell Università degli Studi

Dettagli

Milano 25 marzo 2015. Rossana Mazzuferi

Milano 25 marzo 2015. Rossana Mazzuferi Milano 25 marzo 2015 Rossana Mazzuferi I 13 Centri Territoriali Permanenti nelle Marche lavorano in rete dal 2011 Formazione e certificazione congiunta dei docenti corsi di lingua e preparazione al test

Dettagli

Corso di Laurea in Informatica. Manifesto degli Studi A.A. 2015-2016 (Regolamento didattico 2014)

Corso di Laurea in Informatica. Manifesto degli Studi A.A. 2015-2016 (Regolamento didattico 2014) Università degli Studi di Perugia Dipartimento di Matematica e Informatica Corso di Laurea in Informatica CLASSE L-31 (Lauree in Scienze e Tecnologie Informatiche) Manifesto degli Studi A.A. 2015-2016

Dettagli

I.S.I.A. - ISTITUTO SUPERIORE PER LE INDUSTRIE ARTISTICHE (DISEGNO INDUSTRIALE)

I.S.I.A. - ISTITUTO SUPERIORE PER LE INDUSTRIE ARTISTICHE (DISEGNO INDUSTRIALE) I.S.I.A. - ISTITUTO SUPERIORE PER LE INDUSTRIE ARTISTICHE (DISEGNO INDUSTRIALE) MINISTERO ISTRUZIONE, UNIVERSITA E RICERCA ALTA FORMAZIONE ARTISTICA E MUSICALE piazza della Maddalena, 53 00186 Roma tel.

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI BIOSCIENZE E BIOTECNOLOGIE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI BIOSCIENZE E BIOTECNOLOGIE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI BIOSCIENZE E BIOTECNOLOGIE REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN BIOTECNOLOGIE (CLASSE L-2 BIOTECNOLOGIE) Art. 1 Premesse e finalità 1.

Dettagli

MARKETING ADVANCED Prof. Fabrizio Mosca. PROGRAMMA E INDICAZIONI PER GLI STUDENTI Anno Accademico 2014-2015 e successivi

MARKETING ADVANCED Prof. Fabrizio Mosca. PROGRAMMA E INDICAZIONI PER GLI STUDENTI Anno Accademico 2014-2015 e successivi MARKETING ADVANCED Prof. Fabrizio Mosca PROGRAMMA E INDICAZIONI PER GLI STUDENTI Anno Accademico 2014-2015 e successivi Il corso di Marketing Advanced si propone di approfondire alcune tematiche che non

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CORSO DI STUDI IN SCIENZE PSICOLOGICHE DEL LAVORO E DELLE ORGANIZZAZIONI L-24

REGOLAMENTO DEL CORSO DI STUDI IN SCIENZE PSICOLOGICHE DEL LAVORO E DELLE ORGANIZZAZIONI L-24 REGOLAMENTO DEL CORSO DI STUDI IN SCIENZE PSICOLOGICHE DEL LAVORO E DELLE ORGANIZZAZIONI L-24 TITOLO I FINALITÀ E ORDINAMENTO DIDATTICO Art. 1 - Premesse e finalità 1. Il Corso di Studio che rilascia la

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE. FORM094 - Gestione e progettazione delle attività motorie 4ª EDIZIONE. 1500 ore 60 CFU Anno Accademico 2014/2015 FORM094

CORSO DI FORMAZIONE. FORM094 - Gestione e progettazione delle attività motorie 4ª EDIZIONE. 1500 ore 60 CFU Anno Accademico 2014/2015 FORM094 CORSO DI FORMAZIONE 4ª EDIZIONE 1500 ore 60 CFU Anno Accademico 2014/2015 FORM094 Pagina 1/5 Titolo Edizione 4ª EDIZIONE Area MOTORIA Categoria FORMAZIONE Anno accademico 2014/2015 Durata Durata annuale,

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SERVIZIO SOCIALE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SERVIZIO SOCIALE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SERVIZIO SOCIALE CLASSE DELLE LAUREE IN SERVIZIO SOCIALE L-39 Ai sensi del D.M. 270/2004 (Social Service) A.A. 2014/2015 TITOLO

Dettagli

FOTO. Facoltà di. Laurea triennale. Servizio orientamento. Milano a.a. 2013-2014. www.unicatt.it. Percorsi Formativi. www.unicatt.

FOTO. Facoltà di. Laurea triennale. Servizio orientamento. Milano a.a. 2013-2014. www.unicatt.it. Percorsi Formativi. www.unicatt. Percorsi Formativi Facoltà di Psicologia XXXXX Servizio orientamento FOTO Milano - Largo A. Gemelli, 1 Scrivi a servizio.orientamento@unicatt.it Telefona al numero 02 72348530 da lunedì a venerdì ore 9.30-12.30

Dettagli

Avviso di ammissione, anno accademico 2014-2015. Corsi di Laurea con prove di accertamento obbligatorie Test primaverile TOLC - Test On Line CISIA

Avviso di ammissione, anno accademico 2014-2015. Corsi di Laurea con prove di accertamento obbligatorie Test primaverile TOLC - Test On Line CISIA Scuola di Ingegneria Avviso di ammissione, anno accademico 2014-2015 Corsi di Laurea con prove di accertamento obbligatorie Test primaverile TOLC - Test On Line CISIA Premessa Dallo scorso anno accademico,

Dettagli

AMMISSIONE AI CORSI DI STUDIO DELLA FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA

AMMISSIONE AI CORSI DI STUDIO DELLA FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA AMMISSIONE AI CORSI DI STUDIO DELLA FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA Facoltà di Giurisprudenza - Viale Sant'Ignazio, 17-09123 Cagliari Gli studenti che intendono iscriversi per l A.A. 2011/2012 al primo anno

Dettagli

Bando per il Corso di perfezionamento post-universitario in

Bando per il Corso di perfezionamento post-universitario in Bando per il Corso di perfezionamento post-universitario in Tutor on-line Anno accademico 2015/2016 L Università degli Studi di Camerino, in collaborazione con l Università degli studi di Macerata, VISTO

Dettagli

Guida alla fruizione del percorso di validazione Trad Lab:Struttura la tua idea di BIC Lazio

Guida alla fruizione del percorso di validazione Trad Lab:Struttura la tua idea di BIC Lazio Guida alla fruizione del percorso di validazione Trad Lab:Struttura la tua idea di BIC Lazio Indice OBIETTIVI... 3 REQUISITI TECNICI... 3 ILLUSTRAZIONE DEL PERCORSO... 3 PARTE TEORICA...4 PARTE PRATICA...4

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2014/15 LAUREA IN MANAGEMENT PUBBLICO (MAP) (Classe L-16) immatricolati fino al 2013/2014

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2014/15 LAUREA IN MANAGEMENT PUBBLICO (MAP) (Classe L-16) immatricolati fino al 2013/2014 UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2014/15 LAUREA IN MANAGEMENT PUBBLICO (MAP) (Classe L-16) immatricolati fino al 2013/2014 GENERALITA' Classe di laurea di appartenenza: L-16

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CORSO DI STUDI IN GIURISPRUDENZA

REGOLAMENTO DEL CORSO DI STUDI IN GIURISPRUDENZA REGOLAMENTO DEL CORSO DI STUDI IN GIURISPRUDENZA TITOLO I FINALITÀ E ORDINAMENTO DIDATTICO Art. 1 - Premesse e finalità 1. Il Corso di Laurea Magistrale in Giurisprudenza afferisce alla Classe delle Lauree

Dettagli

Regolamento del servizio di tutorato. (Decreto Rettorale n.35 del 12 dicembre 2008)

Regolamento del servizio di tutorato. (Decreto Rettorale n.35 del 12 dicembre 2008) Regolamento del servizio di tutorato (Decreto Rettorale n.35 del 12 dicembre 2008) Sommario Articolo 1 - L istituto del tutorato... 3 Articolo 2 - Obiettivi generali e specifici... 3 Articolo 3 - I tutor...

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN MARKETING E ORGANIZZAZIONE D IMPRESA (CLASSE L-18 Scienze dell economia e della gestione aziendale) Art. 1 Premesse e finalità 1. Il presente Regolamento disciplina

Dettagli

Economia e gestione aziendale

Economia e gestione aziendale Percorsi Formativi Facoltà di Economia Servizio orientamento Milano - Largo A. Gemelli, 1 Scrivi a servizio.orientamento@unicatt.it Telefona al numero 02 72348530 da lunedì a venerdì ore 9.30-12.30 e 14.30-17.00

Dettagli

Corso di Laurea in Informatica. Manifesto degli Studi A.A. 2012-2013 (Regolamento didattico 2011)

Corso di Laurea in Informatica. Manifesto degli Studi A.A. 2012-2013 (Regolamento didattico 2011) Università degli Studi di Perugia Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali Corso di Laurea in Informatica CLASSE L-31 (Lauree in Scienze e Tecnologie Informatiche) Manifesto degli Studi A.A. 2012-2013

Dettagli

RICONOSCIMENTO, VALIDAZIONE E CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE PER L APPRENDIMENTO PERMANENTE. CON QUALI COMPETENZE?

RICONOSCIMENTO, VALIDAZIONE E CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE PER L APPRENDIMENTO PERMANENTE. CON QUALI COMPETENZE? Convegno Nazionale RICONOSCIMENTO, VALIDAZIONE E CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE PER L APPRENDIMENTO PERMANENTE. CON QUALI COMPETENZE? Padova, 6 Giugno 2014 Con il patrocinio della Convegno Nazionale RICONOSCIMENTO,

Dettagli

Corso di Laurea Triennale in

Corso di Laurea Triennale in UNIVERSITA DELLA CALABRIA Facoltà di Economia Corso di Laurea Triennale in Discipline Economiche e Sociali per la cooperazione, lo Sviluppo e la Pace Classe di laurea n.35 Scienze Sociali per la Cooperazione,

Dettagli

DIZIONARIO UNIVERSITARIO

DIZIONARIO UNIVERSITARIO DIZIONARIO UNIVERSITARIO ANNO ACCADEMICO L anno accademico può essere suddiviso in due periodi dell anno in cui frequentare le lezioni e dare gli esami. In genere il primo periodo dura da ottobre a gennaio,

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE. La gestione condominiale tra aspetti giuridici e contabilità. 1ª EDIZIONE 1000 ore 40 CFU FORM086

CORSO DI FORMAZIONE. La gestione condominiale tra aspetti giuridici e contabilità. 1ª EDIZIONE 1000 ore 40 CFU FORM086 CORSO DI FORMAZIONE 1ª EDIZIONE 1000 ore 40 CFU FORM086 Pagina 1/5 Titolo Edizione 1ª EDIZIONE Area GIURIDICA ECONOMICA Categoria FORMAZIONE Anno accademico 2014/2015 Durata Durata annuale, per un complessivo

Dettagli

EMPOWERMENT OF MIGRANT ASSOCIATIONS FOR CO-DEVELOPMENT Corso di formazione gratuito: ASSOCIAZIONI DI IMMIGRATI PER IL CO-SVILUPPO

EMPOWERMENT OF MIGRANT ASSOCIATIONS FOR CO-DEVELOPMENT Corso di formazione gratuito: ASSOCIAZIONI DI IMMIGRATI PER IL CO-SVILUPPO EMPOWERMENT OF MIGRANT ASSOCIATIONS FOR CO-DEVELOPMENT Corso di formazione gratuito: ASSOCIAZIONI DI IMMIGRATI PER IL CO-SVILUPPO Il corso di formazione, promosso dall Organizzazione Internazionale per

Dettagli

L offerta formativa della Scuola Master F.lli Pesenti per l A.A.2013/2014. Il Rinnovamento della Tradizione didattica

L offerta formativa della Scuola Master F.lli Pesenti per l A.A.2013/2014. Il Rinnovamento della Tradizione didattica Presidente Prof. Ing. Antonio Migliacci Direttore Prof.ssa Arch. Ing. Paola Ronca L offerta formativa della Scuola Master F.lli Pesenti per l A.A.2013/2014 Il Rinnovamento della Tradizione didattica Scuola

Dettagli

CFU: 9 ANNO ACCADEMICO: 2013-2014 SEMESTRE: Primo semestre OBIETTIVI FORMATIVI

CFU: 9 ANNO ACCADEMICO: 2013-2014 SEMESTRE: Primo semestre OBIETTIVI FORMATIVI DOCENTE: Franco Tutino TITOLO DELL INSEGNAMENTO: Economia e Gestione della Banca Modelli operativi e gestionali SSD: SECS- P/11 CORSO DI LAUREA: Scienze aziendali (a partire dall A.A. 2012-2013) Banca,

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CORSO DI STUDI MAGISTRALE IN RELAZIONI INTERNAZIONALI LM 52

REGOLAMENTO DEL CORSO DI STUDI MAGISTRALE IN RELAZIONI INTERNAZIONALI LM 52 REGOLAMENTO DEL CORSO DI STUDI MAGISTRALE IN RELAZIONI INTERNAZIONALI LM 52 TITOLO I FINALITÀ E ORDINAMENTO DIDATTICO Art. 1 - Premesse e finalità 1. Il Corso di Studi Magistrale in Relazioni internazionali

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Economia. LAUREA IN Marketing, comunicazione aziendale e mercati internazionali

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Economia. LAUREA IN Marketing, comunicazione aziendale e mercati internazionali UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA Facoltà di Economia LAUREA IN Marketing, comunicazione aziendale e mercati internazionali REGOLAMENTO DIDATTICO - ANNO ACCADEMICO 2007-2008 DESCRIZIONE Corso di

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA. FACOLTÀ DI INGEGNERIA sede di Reggio Emilia

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA. FACOLTÀ DI INGEGNERIA sede di Reggio Emilia UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI INGEGNERIA sede di Reggio Emilia REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA GESTIONALE (CLASSE L-9 INGEGNERIA INDUSTRIALE e L-8

Dettagli

GUIDA ALLA PROVA DI CONOSCENZA LINGUISTICA INFORMATIZZATA LIVELLO A2. Anno accademico 2014/15

GUIDA ALLA PROVA DI CONOSCENZA LINGUISTICA INFORMATIZZATA LIVELLO A2. Anno accademico 2014/15 GUIDA ALLA PROVA DI CONOSCENZA LINGUISTICA INFORMATIZZATA LIVELLO A2 Anno accademico 2014/15 DIPARTIMENTI/CENTRI Facoltà di Giurisprudenza Dipartimento di (esclusivamente per il corso di laurea in Studi

Dettagli

PRESENTAZIONE DELLE MODALITÀ DI ACCESSO AI CORSI DI STUDIO. www.ems.unibo.it

PRESENTAZIONE DELLE MODALITÀ DI ACCESSO AI CORSI DI STUDIO. www.ems.unibo.it PRESENTAZIONE DELLE MODALITÀ DI ACCESSO AI CORSI DI STUDIO 2015 I NOSTRI CORSI CORSI A NUMERO PROGRAMMATO in italiano: Economia aziendale (BO); Management e marketing (BO); Economia mercati e istituzione

Dettagli

- Università degli Studi di Sassari - Dipartimento di Scienze Biomediche

- Università degli Studi di Sassari - Dipartimento di Scienze Biomediche - Università degli Studi di Sassari - Dipartimento di Scienze Biomediche MANIFESTO DEGLI STUDI - Anno Accademico 2015/2016 Valido per gli studenti immatricolati nell a.a. 2015/2016 Corso di Laurea in SCIENZE

Dettagli

Ministero dell istruzione dell università e della ricerca Dipartimento per l istruzione Direzione Generale per il personale scolastico

Ministero dell istruzione dell università e della ricerca Dipartimento per l istruzione Direzione Generale per il personale scolastico ALLEGATO TECNICO AL CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE INTEGRATIVO 12 MARZ0 2009 tra il Ministero dell istruzione, e le Organizzazioni sindacali firmatarie del ccnl del personale del comparto scuola, sottoscritto

Dettagli

MASTER di I Livello. MA295 - Security ed intelligence. Analisi e gestione 2ª EDIZIONE. 1950 ore 78 CFU Anno Accademico 2014/2015 MA295

MASTER di I Livello. MA295 - Security ed intelligence. Analisi e gestione 2ª EDIZIONE. 1950 ore 78 CFU Anno Accademico 2014/2015 MA295 MASTER di I Livello 2ª EDIZIONE 1950 ore 78 CFU Anno Accademico 2014/2015 MA295 Pagina 1/5 Titolo Edizione 2ª EDIZIONE Area FORZE ARMATE Categoria MASTER Livello I Livello Anno accademico 2014/2015 Durata

Dettagli

Macrofase 5 Azioni di sostegno allo start up di imprese green

Macrofase 5 Azioni di sostegno allo start up di imprese green Bando di partecipazione al percorso di accompagnamento alla progettazione di idee imprenditoriali green Macrofase 5 Azioni di sostegno allo start up di imprese green 1 1. Il progetto Green Jobs Opportunities

Dettagli

Esami di Ammissione ai corsi di Philosophiae Doctor Anno Accademico 2014/15

Esami di Ammissione ai corsi di Philosophiae Doctor Anno Accademico 2014/15 Esami di Ammissione ai corsi di Philosophiae Doctor Anno Accademico 2014/15 La Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati bandisce un concorso per titoli ed esami per l ammissione ai seguenti corsi

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CORSO DI STUDI MAGISTRALE IN PSICOLOGIA DELLE ORGANIZZAZIONI E DEI SERVIZI LM 51

REGOLAMENTO DEL CORSO DI STUDI MAGISTRALE IN PSICOLOGIA DELLE ORGANIZZAZIONI E DEI SERVIZI LM 51 REGOLAMENTO DEL CORSO DI STUDI MAGISTRALE IN PSICOLOGIA DELLE ORGANIZZAZIONI E DEI SERVIZI LM 51 TITOLO I FINALITÀ E ORDINAMENTO DIDATTICO Art. 1 - Premesse e finalità 1. Il Corso di Studi Magistrale in

Dettagli

Master di I livello in. Obiettivi formativi

Master di I livello in. Obiettivi formativi Master di I livello in Pedagogia e metodologia montessoriana - servizi educativi 0-3 anni - scuola dell infanzia - scuola elementare a.a. 2011-2012 Obiettivi formativi Il Master di primo livello in Pedagogia

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO Scadenze amministrative per l anno accademico 2012-2013 Per l anno accademico 2012-2013 le scadenze amministrative di seguito riportate che devono essere osservate necessariamente per tutti i corsi di

Dettagli

SOMMARIO. 2003 Gruppo 4 - All right reserved 1

SOMMARIO. 2003 Gruppo 4 - All right reserved 1 SOMMARIO STUDIO DEL DOMINIO DI APPLICAZIONE...2 Introduzione...2 Overview del sistema...2 Specificità del progetto 2...2 Utente generico...3 Studente...3 Docente...3 Amministratore di sistema...3 GLOSSARIO...4

Dettagli

GUIDA ALLA PROVA DI CONOSCENZA LINGUISTICA INFORMATIZZATA. LINGUA ITALIANA LIVELLI B1, B2, C1 e C2. Anno accademico 2013/14

GUIDA ALLA PROVA DI CONOSCENZA LINGUISTICA INFORMATIZZATA. LINGUA ITALIANA LIVELLI B1, B2, C1 e C2. Anno accademico 2013/14 GUIDA ALLA PROVA DI CONOSCENZA LINGUISTICA INFORMATIZZATA LINGUA ITALIANA LIVELLI B1, B2, C1 e C2 (esclusivamente per gli studenti stranieri di madrelingua diversa dall italiano) Anno accademico 2013/14

Dettagli

SCUOLA SUPERIORE DI CATANIA REGOLAMENTO DIDATTICO

SCUOLA SUPERIORE DI CATANIA REGOLAMENTO DIDATTICO SCUOLA SUPERIORE DI CATANIA REGOLAMENTO DIDATTICO ART. 1 NORME GENERALI ART. 2 OBBLIGHI DEGLI ALLIEVI ART. 3 PERCORSO INTEGRATIVO ART. 4 DIDATTICA FRONTALE ART. 5 DIDATTICA INTERATTIVA ART. 6 ACCESSO AI

Dettagli

CORSO LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRONICA E INFORMATICA RAPPORTO DI RIESAME 2015 APPENDICE

CORSO LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRONICA E INFORMATICA RAPPORTO DI RIESAME 2015 APPENDICE CORSO LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRONICA E INFORMATICA RAPPORTO DI RIESAME 2015 APPENDICE Tab. 1 Iscritti/ al 1 anno TIPOLOGIA ISCRIZIONE generici Iscritti A.A. 2011/12 134 142 147 A.A. 2012/13 107 114 114

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI SCIENZE MATEMATICHE, FISICHE E NATURALI

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI SCIENZE MATEMATICHE, FISICHE E NATURALI UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI SCIENZE MATEMATICHE, FISICHE E NATURALI REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN CHIMICA (CLASSE L-27 Scienze e Tecnologie Chimiche) Art.

Dettagli

Progettazione di percorsi formativi con uso di tecnologie e- learning - corso base

Progettazione di percorsi formativi con uso di tecnologie e- learning - corso base Progettazione di percorsi formativi con uso di tecnologie e- learning - corso base Terza edizione Percorso formativo realizzato e finanziato dalla Regione Emilia-Romagna in collaborazione con SolarisLab

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 24 DEL 16 GIUGNO 2008

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 24 DEL 16 GIUGNO 2008 REGIONE CAMPANIA - Giunta Regionale - Seduta del 11 aprile 2008 - Deliberazione N. 661 - Area Generale di Coordinamento N. 18 - Assistenza Sociale, Attività Sociali, Sport, Tempo Libero, Spettacolo N.

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CORSO DI STUDI MAGISTRALE IN INGEGNERIA MECCANICA LM 33

REGOLAMENTO DEL CORSO DI STUDI MAGISTRALE IN INGEGNERIA MECCANICA LM 33 REGOLAMENTO DEL CORSO DI STUDI MAGISTRALE IN INGEGNERIA MECCANICA LM 33 TITOLO I FINALITÀ E ORDINAMENTO DIDATTICO Art. 1 - Premesse e finalità 1. Il Corso di Studi Magistrale in Ingegneria meccanica afferisce

Dettagli

Corso di Perfezionamento Comunicare e insegnare con la lavagna multimediale interattiva (LIM) www.csl.unifi.it/lavagnadigitale Facoltà di Scienze

Corso di Perfezionamento Comunicare e insegnare con la lavagna multimediale interattiva (LIM) www.csl.unifi.it/lavagnadigitale Facoltà di Scienze Il CORSO L uso delle nuove tecnologie a scuola ha trasformato la relazione comunicativa tra studenti ed insegnanti, modificando gli stili di apprendimento, le strategie formative e le metodologie educative.

Dettagli

CALENDARIO ACCADEMICO 2014/2015

CALENDARIO ACCADEMICO 2014/2015 CALENDARIO ACCADEMICO 2014/2015 Date e scadenze comuni Inizio dell Anno Accademico: 1 ottobre 2014 (mercoledì). Inizio delle attività didattiche: 1 ottobre 2014 (mercoledì). Nel rispetto delle scadenze

Dettagli

A s s o c i a z i o n e

A s s o c i a z i o n e GUIDA OPERATIVA Requisiti hardware e software richiesti Per partecipare alle e-learning (lezioni elettroniche su apposita piattaforma elettronica) è necessario possedere un Personal Computer con accesso

Dettagli

GUIDA ALLA PROVA DI CONOSCENZA LINGUISTICA INFORMATIZZATA LIVELLO B2. Anno accademico 2013/14

GUIDA ALLA PROVA DI CONOSCENZA LINGUISTICA INFORMATIZZATA LIVELLO B2. Anno accademico 2013/14 GUIDA ALLA PROVA DI CONOSCENZA LINGUISTICA INFORMATIZZATA LIVELLO B2 Anno accademico 2013/14 DIPARTIMENTI/CENTRI Facoltà di Civile, Ambientale e Meccanica e Scienza dell Informazione Industriale Fisica

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE AREA PER LA DIDATTICA BANDO DI AMMISSIONE. Anno Accademico 2015/16. Selezione Primaverile

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE AREA PER LA DIDATTICA BANDO DI AMMISSIONE. Anno Accademico 2015/16. Selezione Primaverile UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE AREA PER LA DIDATTICA BANDO DI AMMISSIONE Anno Accademico 2015/16 Selezione Primaverile Laurea in Economia aziendale - (classe L-18) Laurea in Economia e commercio - (classe

Dettagli

Manuale utente Piattaforma e-learning UNICUSANO

Manuale utente Piattaforma e-learning UNICUSANO Manuale utente Piattaforma e-learning UNICUSANO Gentile studente, questo manuale è volto a fornirle indicazioni utili per l utilizzo della piattaforma e-learnig in modo da poter facilmente accedere alle

Dettagli

Documentazione Piattaforma Tecnologica Moodle elearning.econ.univpm.it

Documentazione Piattaforma Tecnologica Moodle elearning.econ.univpm.it Documentazione Piattaforma Tecnologica Moodle elearning.econ.univpm.it 9.Novembre.2009 Antonello Lobianco Introduzione Questo breve tutorial documenta alcuni utilizzi basilari della piattaforma tecnologia

Dettagli

Corso di Laurea in Fisica

Corso di Laurea in Fisica OBIETTIVI FORMATIVI Università degli Studi di Parma Dipartimento di Fisica e Scienze della Terra M. Melloni Corso di Laurea in Fisica Laurea di I livello nella Classe L-30 Scienze e Tecnologie Fisiche

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CORSO DI STUDI IN ECONOMIA AZIENDALE E MANAGEMENT L - 18

REGOLAMENTO DEL CORSO DI STUDI IN ECONOMIA AZIENDALE E MANAGEMENT L - 18 REGOLAMENTO DEL CORSO DI STUDI IN ECONOMIA AZIENDALE E MANAGEMENT L - 18 TITOLO I FINALITÀ E ORDINAMENTO DIDATTICO Art. 1 - Premesse e finalità 1. Il Corso di Laurea in Economia aziendale e management

Dettagli

L E-LEARNING ENTRA NELLA PA : IL CASO ARPA PUGLIA

L E-LEARNING ENTRA NELLA PA : IL CASO ARPA PUGLIA Luigi Barberini Studiodelta S.r.l. Bari /Italia l.barberini@studiodelta.it FULL PAPER Obiettivo principale del progetto è stato la formazione informatica di base per un numero di circa 0 dipendenti dell

Dettagli

SOCIOLOGIA. Il lavoro delle donne. Caratteristiche della partecipazione. Conciliazione tra lavoro e famiglia

SOCIOLOGIA. Il lavoro delle donne. Caratteristiche della partecipazione. Conciliazione tra lavoro e famiglia SOCIOLOGIA Il lavoro delle donne I nodi della partecipazione Il lavoro delle donne Caratteristiche della partecipazione Conciliazione tra lavoro e famiglia Caratteristiche dell occupazione femminile I

Dettagli

Corsi di studio di Scienze MM. FF. NN. Finalità della prova è la verifica, a scopo orientativo, delle conoscenze e competenze di base necessarie per

Corsi di studio di Scienze MM. FF. NN. Finalità della prova è la verifica, a scopo orientativo, delle conoscenze e competenze di base necessarie per Corsi di studio di Scienze MM. FF. NN. Finalità della prova è la verifica, a scopo orientativo, delle conoscenze e competenze di base necessarie per la frequenza con profitto dei corsi di studio scientifici.

Dettagli

DM-Learning MOO. Manuale del Docente

DM-Learning MOO. Manuale del Docente DM-Learning MOO Manuale del Docente DM-Learning MOO è un ambiente virtuale di supporto alle attività didattiche svolte in presenza, ed è gestita da DidatticaMente.net per l I.T.I.S. Zuccante di Venezia

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN SCIENZE DELL ECONOMIA LM 56

REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN SCIENZE DELL ECONOMIA LM 56 REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN SCIENZE DELL ECONOMIA LM 56 TITOLO I FINALITÀ E ORDINAMENTO DIDATTICO Art. 1 - Premesse e finalità 1. Il Corso di Laurea Magistrale in Scienze dell Economia

Dettagli