COMPUTO METRICO ESTIMATIVO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMPUTO METRICO ESTIMATIVO"

Transcript

1 COMPUTO METRICO ESTIMATIVO 01) Smantellamento totale e rifacimento, nelle porzioni di tetto a falde inclinate dell edificio adibito a scuola elementare sito in via IV Novembre, del manto di copertura comprensivo dello strato coibente, secondo le indicazioni del D.L. e quelle risultanti nel progetto esecutivo con particolare riferimento alla tavola n. 4.5 per un totale di circa mq. 258 misurati in proiezione orizzontale,e mediante: a) rimozione sulla copertura delle esistente gabbia di faraday compreso l onere per il successivo rimontaggio, con eventuale riutilizzo o sostituzione dei materiali occorrenti, dopo il rinnovo della copertura; (si prevedono circa m 2 misurati in proiezione orizzontale 258) b) rimozione, ove esistenti, del manto di copertura in lastre di eternit, imballo, trasporto e smaltimento presso discarica autorizzata compreso l onere del pagamento della ecotassa e di ogni altro onere per un corretto smaltimento dei materiali di risulta; (si prevedono circa m misurati in proiezione orizzontale) c) rimozione di canali, pluviali e scossaline, nonché di tutti i manti impermeabili/coibenti non più idonei e ogni altra rimozione necessaria per la messa a nudo dell estradosso del solaio strutturale, la successiva pulizia e preparazione di un piano idoneo al rifacimento ex-novo del manto di copertura e relativi strati impermeabilizzanti e coibenti; (si prevedono ca ml 47 di canali, ml. 20 di pluviali, ml. 26 di scossaline ecc. su mq. 258 di copertura misurati in proizione orizzontale) d) Strato di imprimitura in soluzione bituminosa a base solvente, TIPO ViaBit O SIMILARE steso a rullo su tutta la superficie da impermeabilizzare in ragione di circa 300 g/mq. (si prevedono ca m misurati in proiezione orizzontale) e) 1 strato impermeabile dell elemento di tenuta in membrana impermeabilizzante costituita da un compound a base di bitume distillato modificato con plastomeri poliolefinici di sintesi, che conferiscono alla massa impermeabilizzante stabilità termica, resistenza agli agenti atmosferici, all invecchiamento e alle basse temperature TIPO VIAPOL POLI 3S da 3 mm armata in tessuto non tessuto di poliestere O SIMILARE, compreso sovrapposizioni, sfridi e risvolti; (si prevedono ca m di copertura misurati in proiezione orizzontale) f) Manufatto termoimpermeabile in rotoli, costituito dall accoppiamento a caldo di doghe in lana di roccia dello spessore di 50 mm della densità di 150 kg/mc con membrana bitume polimero del peso di 2 kg/mq armata in velo di vetro TIPO VETROROL LR O SIMILARE fissato meccanicamente con tasselli idonei, compreso sfridi e risvolti; (si prevedono ca m di copertura misurati in proiezione orizzontale) g) strato impermeabile dell elemento di tenuta in membrana impermeabilizzante certificata anche in monostrato a base di bitume SBS elastomero fillerizzato TIPO PARAFOR SOLO S O SIMILARE, avente le seguenti caratteristiche: -spessore mm 4 -armata con tessuto non tessuto di poliestere da 180 g/mq -flessibilità a freddo -20 C -resistenza alla rottura per trazione LxT (N/50 mm): 900x600 -allungamento a rottura LxT (%): 40x45 - resistenza allo strappo del chiodo LxT (N): 250x250 -resistenza al calore ( C): stabilità dimensionale: 0,3 -resistenza al punzonamento statico (kg): 25 -resistenza al punzonamento dimamico (J): 20X20 -faccia inferiore: film termofusibile scarificato, compreso sovrapposizioni, sfridi e risvolti; (si prevedono ca m di copertura misurati in proiezione orizzontale) h) Manto di copertura costituito da tegole canadesi TIPO VERSITE CARRE O SIMILARI costituita da bitume ossidato con cariche minerali inorganiche stabilizzate, rinforzata da una spessa fibra di vetro della grammatura non inferiore a 110 g/mq a cinque battenti rettangolari, misura 1000x336 mm, dello spessore +/- 3,5 mm protette da un rivestimento 1

2 in graniglia ceramizzata colorata a scelta della D.L., con trattamento FUNGUS contro il sorgere di muffe e licheni avente le seguenti caratteristiche minime che soddisfano la normativa EN 544: Resistenza a trazione LxT (N) 820x786, Resistenza alla lacerazione (N) 140, Allungamento LxT (%) 3,2x3, Adesione graniglia 0,3 g, Resistenza UV nessuna fessurazione (7,50/mq), compreso sovrapposizioni, sfridi e risvolti; (si prevedono ca m di copertura misurati in proiezione orizzontale) i) rimontaggio della gabbia di faraday compreso l onere della sostituzione di elementi non più riutilizzabili (si prevedono ca m di copertura misurati in proiezione orizzontale); j) rifacimento di tutti i canali di gronda, pluviali e scossaline rimosse con elementi nuovi forniti e posti in opera, in lamiera di rame 6/10, compreso il collegamento dei nuovi pluviali all esistente sistema di smaltimento delle acque meteoriche, compreso l onere per la realizzazione dei terminali a terra in tubazione di acciaio come quelli esistenti, secondo le indicazioni del D.L. (si prevedono ca ml 47 di canali, circa ml. 20 di pluviali e circa ml. 26 di scossaline su una superficie di copertura di circa mq. 258 misurati in proiezione orizzontale) k) il trasporto e lo smaltimento in discariche autorizzate delle materie non riutilizzabili, i ponteggi, le opere provvisionali di ogni genere ed entità ed ogni altro onere e magistero per dare la copertura finita a regola d arte, acque a terra. N.1 X 21492,00= 21492,00 (EURO VENTUNOQUATTROCENTONOVANTADUE/00) 02) Smantellamento totale e rifacimento, nelle porzioni di tetto a falde inclinate dell edificio adibito a scuola elementare sito in via IV Novembre, del manto di copertura senza strato coibente, secondo le indicazioni del D.L. e quelle risultanti nel progetto esecutivo con particolare riferimento alla tavola n. 4.5 per un totale di circa mq. 510 misurati in proiezione orizzontale e mediante: a) rimozione sulla copertura delle esistente gabbia di faraday compreso l onere per il successivo rimontaggio, con eventuale riutilizzo o sostituzione dei materiali occorrenti, dopo il rinnovo della copertura (si prevedono circa mq.510 di copertura misurati in proiezione orizzontale); b) rimozione sulla copertura delle esistenti lastre di eternit, imballo, trasporto e smaltimento presso discarica autorizzata compreso l onere del pagamento della ecotassa e di ogni altro onere per un corretto smaltimento dei materiali di risulta; (si prevedono ca m di copertura misurati in proiezione orizzontale) c) rimozione del manto di copertura in tegole, compreso i sottostanti strati e fino all estradosso del solaio strutturale inclinato, secondo le indicazione del D.L.; (si prevedono ca m di copertura misurati in proiezione orizzontale); d) rimozione di canali, pluviali e scossaline, nonché manti impermeabili non più idonei, ad insindacabile giudizio del D.L., e ogni altra rimozione necessaria, la successiva pulizia e preparazione di un piano idoneo al rifacimento ex-novo del manto di copertura; (si prevedono ca ml. 110 di pluviali, circa ml. 40 di canali e una superficie interessata di circa 510 mq. di copertura misurati in proiezione orizzontale); e) Strato di imprimitura in soluzione bituminosa a base solvente, TIPO ViaBit o SIMILARE steso a rullo su tutta la superficie da impermeabilizzare in ragione di circa 300 g/mq. (si prevedono ca m di copertura misurati in proiezione orizzontale); f) strato impermeabile dell elemento di tenuta in membrana impermeabilizzante certificata anche in monostrato a base di bitume SBS elastomero fillerizzato TIPO PARAFOR SOLO S o SIMILARE, avente le seguenti caratteristiche: -spessore mm 4 -armata con tessuto non tessuto di poliestere da 180 g/mq -flessibilità a freddo -20 C -resistenza alla rottura per trazione LxT (N/50 mm): 900x600 -allungamento a rottura LxT (%): 40x45-2

3 resistenza allo strappo del chiodo LxT (N): 250x250 -resistenza al calore ( C): stabilità dimensionale: 0,3 -resistenza al punzonamento statico (kg): 25 -resistenza al punzonamento dimamico (J): 20X20 -faccia inferiore: film termofusibile scarificato (SYSTEME PROFIL), compreso sovrapposizioni, sfridi e risvolti; (si prevedono ca m di copertura misurati in proiezione orizzontale) g) Manto di copertura costituito da tegole canadesi TIPO VERSITE CARRE O SIMILARI costituita da bitume ossidato con cariche minerali inorganiche stabilizzate, rinforzata da una spessa fibra di vetro della grammatura non inferiore a 110 g/mq a cinque battenti rettangolari, misura 1000x336 mm, dello spessore +/- 3,5 mm protette da un rivestimento in graniglia ceramizzata colorata a scelta della D.L., con trattamento FUNGUS contro il sorgere di muffe e licheni avente le seguenti caratteristiche minime che soddisfano la normativa EN 544: Resistenza a trazione LxT (N) 820x786, Resistenza alla lacerazione (N) 140, Allungamento LxT (%) 3,2x3, Adesione graniglia 0,3 g, Resistenza UV nessuna fessurazione (7,50/mq), compreso sovrapposizioni, sfridi e risvolti; (si prevedono ca m di copertura misurati in proiezione orizzontale) h) rimontaggio della gabbia di faraday compreso l onere per la sostituzione di elementi non più riutilizzabili (si prevedono ca m di copertura misurati in proiezione orizzontale); i) rifacimento di tutti i canali di gronda, pluviali e scossaline rimosse con elementi nuovi forniti e posti in opera, in lamiera di rame 6/10, compreso il collegamento dei nuovi pluviali all esistente sistema di smaltimento delle acque meteoriche, compreso l onere per la realizzazione deli terminali a terra in tubazione i acciaio come quelli esistenti, secondo le indicazione del D.L. (si prevedono ca ml. 110 di pluviali, circa ml. 40 di canali e circa 37 mq di scossalina, ed una superficie interessata di circa 510 mq. di copertura misurati in proiezione orizzontale); j) il trasporto e lo smaltimento in discarica delle materie non riutilizzabili, i ponteggi, le opere provvisionali di ogni genere ed entità ed ogni altro onere e magistero per dare la copertura finita a regola d arte, acque a terra. N.1 X ,66= ,66 (EURO VENTINOVEMILACENTOUNO/66) 03) Fornitura e posa in opera di servoscala da collocarsi nella esistente scala interna del fabbricato adibito a scuola media in via Dante Alighieri, adatto al trasporto di persona in carrozzina con guida a pendenza variabile, tipo Vimec SERIE V65 O SIMILARI, con le seguenti caratteristiche. Portata: Kg Kg. 200 oltre 45 Ingombro guida: 160 mm. Ingombro pedana chiusa: 410 mm. Velocità: 5 metri al minuto; regolabile comunque + 10% Traino: pignone dentato su guida forata Tensione: 24 V. cc Consumo: 0,7 Kw - motore auto frenante a bordo Partenza dolce Dispositivo meccanico per cambio di pendenza Rallentamento in curva Riduttore irreversibile Paracadute a presa progressiva Manovra a mano Bandelle automatiche di adeguamento ai piani, con riporto antisdrucciolevole Doppia barra di protezione, integrale e motorizzata 3

4 Doppio fondo di sicurezza Sistema antiurto, anticesoiamento, antischiacciamento Comandi di salita e discesa, a bordo, del tipo uomo presente Tutti i posti comando dotati di chiave estraibile Colore bianco con guida nera Omologazione IMQ Versione: sinistra Lunghezza guida: mm Curve n 4/90 : compreso Rampa di parcheggio n 2/90 : compreso Attacchi guida: con tasselli ad espansione sui gradini portanti e agganci retrostanti Pulsantiera a bordo con cavo asportabile: compreso Distanza alimentatore: di serie Dimensioni pedana: mm.830x700 Ribaltamento pedana: manuale a peso compensato da molla pneumatica Bandelle mobili n 1: compreso Accesso pedana: laterale Segnale acustico di movimento a bordo: compreso Comandi di piano n 2: compreso Ricevitore/Alimentatore: compreso Tassello chimico n 1: compreso Installazione: interna Telo protettivo. Compreso la realizzazione di linea elettrica dedicata da derivarsi dal uadro elettrico esistente, secondo le norme vigenti, compreso ogni onere ed opera (anche muraria) necessaria per il collocamento a perfetta regola d arte sulle scale esistenti e per dare perfettamente funzionante il servoscala. N.1 X ,00= ,00 (EURO DIECIMILA SETTECENTOQUATTRO/00) 04) Smantellamento totale e rifacimento del manto di copertura delle parti costituite da tetto piano praticabile dell edificio adibito a scuola elementare sito in via IV Novembre, secondo gli elaborati grafici di progetto e mediante: a) rimozione sulla copertura delle esistente gabbia di faraday compreso l onere per il successivo rimontaggio, con eventuale riutilizzo o sostituzione dei materiali occorrenti, dopo il rinnovo della copertura (si prevedono circa m di copertura); b) rimozione di tutto il manto di copertura, compreso i sottostanti strati e fino all estradosso del solaio strutturale piano, secondo le indicazione del D.L.(si prevedono circa m di copertura); c) rimozione di canali, pluviali e scossaline, nonché manti impermeabili non più idonei, ad insindacabile giudizio del D.L., e ogni altra rimozione necessaria, la successiva pulizia e preparazione di un piano idoneo al rifacimento ex-novo del manto di copertura del tetto piano; (si prevedono ca ml.55 pluviale, ed una superficie interessata dalle rimozioni di circa 115 mq di copertura); d) realizzazione di muretti di altezza idonea a contenere il tetto rovescio su tutto il perimetro della copertura piana con mattoni portanti DOPPIOUNI, previa realizzazione di micropernature sul solaio esistente ed ancoraggio con resine di ferri ad aderenza migliorata di piccolo diametro (φ6 o 8 mm. a scelta D.L.) per collegamento del laterizio, intonacatura di tipo cementizio su entrambe le facce e dei frontali del solaio, tinteggiatura 4

5 nei colori a scelta del D.L. e fornitura e posa in opera di coprimuretto in lamiera di rame 6/10 ed ogni altro onere per dare i muretti finiti a regola d arte e pronti per la realizzazione della copertura con il sistema del tetto rovescio; (si prevedono ca ml di muretti, circa 150 micropernature, circa 75 mq. di intonaco e circa 55 ml. di scossalina ed una superficie interessata di circa 115 mq. di copertura); e) formazione del massetto delle pendenze con cls alleggerito con polistirolo ed strato di finitura con malta di cemento(si prevedono circa mc. 20); f) strato di imprimitura in soluzione bituminosa a base solvente, TIPO ViaBit o SIMILARE steso a rullo su tutta la superficie da impermeabilizzare in ragione di circa 300 g/mq. (si prevede di trattare circa m di copertura) g) 1 strato impermeabile dell elemento di tenuta in membrana impermeabilizzante certificata anche in monostrato a base di bitume SBS elastomero fillerizzato TIPO PARAFOR M4S o SIMILARE, avente le seguenti caratteristiche: -spessore mm 4 - armata con tessuto non tessuto di poliestere da 180 g/mq -flessibilità a freddo -20 C - resistenza alla rottura per trazione LxT (N/50 mm): 900x600 -allungamento a rottura LxT (%): 40x45 -resistenza allo strappo del chiodo LxT (N): 250x250 -resistenza al calore ( C): 100 -stabilità dimensionale: 0,3 -resistenza al punzonamento statico (kg): 20 - resistenza al punzonamento dimamico (J): 10x10 -faccia inferiore: film termofusibile scarificato (SYSTEME PROFIL) compreso sovrapposizioni, sfridi e risvolti (si prevede di trattare circa m di copertura) h) 2 strato impermeabile dell elemento di tenuta in membrana impermeabilizzante certificata anche in monostrato a base di bitume SBS elastomero fillerizzato TIPO PARAFOR M4S o SIMILARE, avente le seguenti caratteristiche: -spessore mm 4 -armata con tessuto non tessuto di poliestere da 180 g/mq -flessibilità a freddo -20 C -resistenza alla rottura per trazione LxT (N/50 mm): 900x600 -allungamento a rottura LxT (%): 40x45 -resistenza allo strappo del chiodo LxT (N): 250x250 -resistenza al calore ( C): 100 -stabilità dimensionale: 0,3 -resistenza al punzonamento statico (kg): 20 -resistenza al punzonamento dimamico (J): 10x10 -faccia inferiore: film termofusibile scarificato (SYSTEME PROFIL), compreso sovrapposizioni, sfridi e risvolti (si prevede di trattare circa m di copertura) i) lastre in polistirene espanso estruso, MONOSTRATO, con pelle superficiale di estrusione TIPO ROOFMATE SL o SIMILARE avente le seguenti caratteristiche: -conduttività termica 0,035 W/mK (EN 12667); -comportamento al fuoco Euroclasse E (EN 823); tolleranza di spessore T1 (EN 823); -resistenza a compressione al 10% di deformazione 300 Kpa (EN 826) -resistenza a compressione a lungo termine sotto carico continuo di 130 Kpa per 50 anni < del 2% (EN 1606); -assorbimento d acqua, inferiore a 0,4% in volume per immersione (EN 12087), per diffusione WD(V)3 (EN 12088), dopo 300 cicli FT2 (EN 12091); -fattore di resistenza alla diffusione del vapore acqueo mu (EN 12086); -stabilità dimensionale a temperatura e umidità condizionate (23 C, 90%) e deformazione < 2% DS(TH) (EN 1604); -lunghezza: 1250 mm -larghezza: 600 mm - spessore : 40 mm -profili battentati, compreso sfridi e risvolti (si prevede di trattare circa m di copertura) j) prima dell istallazione dovranno essere forniti alla D.L. i seguenti certificati: dichiarazione di conformità del marchio CE sul prodotto; certificato di reazione al fuoco con data non anteriore al 2002; certificato di omologazione al fuoco con data non anteriore 2003; k) Strato protettivo e di separazione in feltro non tessuto (TNT) sintetico imputrescibile pari a 200 g/mq, compreso sovrapposizioni, sfridi e risvolti (si prevede di trattare circa m di copertura) l) Strato protettivo, pedonabile per sola manutenzione, in ghiaia tonda lavata di fiume, pezzatura mm, stesa sciolta nello spessore di mm. 5

6 (si prevedono circa m 3 10) m) rifacimento di tutti i canali di gronda, pluviali e scossaline necessarie con elementi nuovi forniti e posti in opera, in lamiera di rame 6/10, compreso le scossaline di coronamento, il collegamento dei nuovi pluviali all esistente sistema di smaltimento delle acque meteoriche, compreso l onere per la realizzazione dei terminali a terra in tubazione di acciaio come quelli esistenti, secondo le indicazione del D.L. (si prevedono ca ml.55 pluviale, circa ml. 55 di scossalina ed una superficie interessata dalle rimozioni di circa 115 mq di copertura); n) compreso altresì i ponteggi, le opere provvisionali di ogni genere ed entità ed ogni altro onere e magistero per dare la copertura finita a regola d arte, acque a terra. N.1 X ,00= ,00 (EURO QUATTORDICIMILATRECENTO/00) 05) Realizzazione impianto elettrico conforme ai requisiti della Legge 46/90 e relativo regolamento di attuazione D.P.R. 447/91 e di rilevazione incendi ex-novo, sul fabbricato in ristrutturazione destinato a edificio scolastico in via Dante Alighieri, eseguito in canaletta multifunzionale o in tubi a vista. Gli impianti, eseguiti secondo i dettagli risultanti negli elaborati grafici di progetto esecutivo, compreso tutte le opere murarie di qualsiasi entità e natura ed i ponteggi necessari, sarà costituito da: Si prevede l installazione di canaletta metallica 250 ml o tubi a vista 1000 ml. PUNTI LUCE E PUNTI DI COMANDO in tubi posti a vista o all interno del controsoffitto forniti e posti in opera. compreso: le scatole di derivazione; i morsetti a mantello o con caratteristiche analoghe; i conduttori del tipo HO7V-K o NO7V-K di sezione minima di fase e di terra pari a mmq 1,5; le scatole portafrutti incassati a muro; i frutti; le placche in materiale plastico o metallico; le tubazioni in PVC autoestinguente incassate sotto intonaco. È inoltre compreso quanto altro occorre per dare il lavoro finito per punti luce comandati direttamente dal quadro o derivati (semplici). Si prevedono l installazione di: n 50 plafoniere (1*58W) al piano terra, n 65 plafoniere (1*58W) al piano primo PUNTI PRESA DI SERVIZIO IN TUBI (2*10/16 A o tipo UNEL) dal punto di smistamento di zona correnti in tubi posti a vista o all interno del controsoffitto, forniti e posti in opera. compreso: le scatole di derivazione; i morsetti a mantello o con caratteristiche analoghe; i conduttori del tipo HO7V-K o NO7V-K di sezione minima di fase e di terra pari a mmq 2,5; le scatole portafrutti incassati a muro; i frutti; le placche in materiale plastico o metallico; le tubazioni in PVC autoestinguente incassate sotto intonaco. È inoltre compreso quanto altro occorre per dare il lavoro finito. Si prevedono l installazione di: n 25 prese (10/16), n 5 prese TV e n 10 prese (EDP) al piano terra n 27 prese (10/16), n 7 prese TV e n 12 prese (EDP) al piano primo PUNTI DI ALLACCIO PER COLLEGAMENTO EQUIPOTENZIALE costituito da barrette in rame forate o da sistema analogo, contenuti in apposite scatole di derivazione, connesse alla rete generale di terra con cavo di sezione adeguata. Compreso: le targhette identificatici da apporre nei terminali dei cavi; i collegamenti alla rete generale di terra e quanto altro occorre per dare il lavoro finito Si prevedono l installazione di: 6

7 n 10 punti al piano terra e n 8 punti al piano primo LINEE ELETTRICHE IN CAVO UNIPOLARE ISOLATO IN PVC sigla di designazione H07V-K (norme CEI 20-20) a sigla di designazione NO7V-K (norme CEI 20-22) del tipo non propagante l incendio, sezione 3(1*4 mmq) e 3(1*2.5 mmq), per la realizzazione di tutte le dorsali necessarie per il funzionamento dell impianto, fornite e poste in opera. Compresi: l installazione su tubazione sottotraccia; le giunzioni; i terminali ed i collegamenti all impianto esistente. È inoltre compreso quanto altro occorre per dare il lavoro finito. Si prevedono l utilizzo di: -800 ml di cavo (1*4 mmq) e 800 ml (1*2.5 mmq) LINEA ELETTRICA IN CAVO MULTIPOLARE FLESSIBILE ISOLATO IN PVC sigla di designazione FGO7OR 0,6KV (norme CEI e II) del tipo non propagante l incendio, sezione 4(1*25 mmq) per la realizzazione della dorsale per l alimentazione del quadro generale, sezione 4(1*16 mmq), per la realizzazione della dorsale per l alimentazione gruppo antincendio (linea preferenziale gruppo di misura - gruppo antincendio, fornita e posta in opera. Compresi: l installazione su tubazione in vista all interno del locale ove è installato il gruppo antincendio e in linea interrata dal locale tecnico al gruppo di misura; le giunzioni a tenuta; i terminali. È inoltre compreso quanto altro occorre per dare il lavoro finito. Si prevede l utilizzo di: -250 ml di cavo (1*16 mmq ) e 150 ml di cavo (1*25 mmq). CORDA FLESSIBILE IN RAME NUDO della sezione di 1x35 mmq, per impianti di dispersione e di messa a terra, fornita e posta in opera su scasso di terreno, compreso l onere dell apertura e della chiusura dello stesso e ripristini se lo scavo è eseguito su pavimentazioni esistenti, l onere del ritrovamento e collegamento del nuovo impianto a quello esistente, compreso quanto altro occorre per dare il lavoro finito. Si prevede l installazione di 250 ml (1*35 mmq) PUNTAZZE A CROCE PER DISPERSORI realizzati in acciaio zincato a fuoco di dimensioni mm 50*50*5 e lunghezza 1.5 m., da conficcare nel terreno, all interno di pozzetti ispezionabili, forniti e posti in opera. Compreso : le staffe; il morsetto per collegamenti; il collegamento alla rete generale di terra. È inoltre compreso quanto altro occorre per dare il lavoro finito. Si prevede l installazione di n 10 dispersori. POZZETTI IN CEMENTO O IN RESINA completi di coperchi carrabili, forniti e posti in opera completi degli oneri necessari all alloggiamento (scassi, e riprese del terreno). E inoltre compreso quanto altro occorre per dare il lavoro finito. Delle dimensioni minime di 300mm*300 mm. Si prevede l installazione di n 10 pozzetti. INTERRUTTORE DIFFERENZIALE MAGNETOTERMICO, CARATTERISTICA C O D, POTERE DI INTERRUZIONE PARI A 10KA, norme CEI , fornito e posto in opera funzionante su profilato DIN a protezione della linea antincendio 4*40 A con Idn 1 A. Sono compresi: la quota di cablaggio; gli accessori; il montaggio su quadro. È inoltre compreso quanto altro occorre per dare il lavoro finito. Si prevede l installazione di n 1 mtd. QUADRO ELETTRICO realizzato all interno del locale del gruppo antincendio, con centralino da incasso 8 moduli DIN, n.1 interruttore generale differenziale puro 2x16A, Id: 0,03A e n. 2 interruttori magnetotermici bipolari 10 A e 16A, fornito e posto in opera. Compreso: gli accessori; 7

8 lo sportello; le viti di fissaggio, ecc. È inoltre compreso quanto altro occorre per dare il lavoro finito. Si prevede l installazione di n 1 PLAFONIERE DI EMERGENZA con grado IP55, in classe II di isolamento realizzate con corpo e schermo in policarbonato autoestinguente, autonomia minima 1 h, fornite e poste in opera. Sono compresi: gli accessori; i tubi; gli starter; i reattori; gli inverter; le batterie al Ni-Cd; i pittogrammi normalizzati a doppio isolamento; le lampade fluorescenti compatte. È inoltre compreso quanto altro occorre per dare l opera finita. 1*18W (Sempre Accesa). Si prevedono l installazione di n 3 al piano terra, n 2 al piano primo. PLAFONIERE DI EMERGENZA con grado IP55, in classe II di isolamento realizzate con corpo e schermo in policarbonato autoestinguente, autonomia minima 1 h, fornite e poste in opera. Sono compresi: gli accessori; i tubi; gli starter; i reattori; gli inverter; le batterie al Ni-Cd; i pittogrammi normalizzati a doppio isolamento; le lampade fluorescenti compatte. È inoltre compreso quanto altro occorre per dare l opera finita. 1*8W (solo emergenza). Si prevedono l installazione di n 14 al piano terra e n 14 al piano primo. PLAFONIERE CON CORPO IN POLICARBONATO AUTOESTINGUENTE o in poliestere rinforzato autoestinguente e grado di protezione min. IP55, fissati ad altezza max di 4.50 m, fornite e poste in opera. Sono compresi: i tubi fluorescenti; gli starter; i reattori; i fusibili; i condensatori di rifasamento; le coppe prismatizzate; gli accessori di fissaggio. È inoltre compreso quanto altro occorre per dare il lavoro finito. Esecuzioni 1*36 W Si prevede l installazione di: n 9 plafoniere (1*36W) al piano terra, n 8 plafoniere (1*36W) al piano primo PLAFONIERE CON CORPO IN POLICARBONATO AUTOESTINGUENTE o in poliestere rinforzato autoestinguente e grado di protezione min. IP55, fissati ad altezza max di 4.50 m, fornite e poste in opera. Sono compresi: i tubi fluorescenti; gli starter; i reattori; i fusibili; i condensatori di rifasamento; le coppe prismatizzate; gli accessori di fissaggio. È inoltre compreso quanto altro occorre per dare il lavoro finito. Esecuzioni 1*18 W Si prevede l installazione di: n 2 plafoniere (1*18W) al piano terra, n 2 plafoniere (1*18W ) al piano primo PLAFONIERE A FORMA CIRCOLARE O OVALE con corpo metallico, schermo in vetro, fissate ad altezza max di 4.50 m, fornita e posta in opera. Sono compresi: la lampada incandescente da 60 W con attacco E27; la gabbia di protezione; i collegamenti elettrici; gli accessori di fissaggio. Il tutto con grado di protezione IP 55. È inoltre compreso quanto altro occorre per dare il lavoro finito. PLAFONIERE con corpi in lamiera di acciaio in esecuzione IP 20/40 per tubi fluorescenti a soffitto da 18/36/58 W, con ottica bat-wing nei locali didattici. Sono compresi: i diffusori, le viti di fissaggio; tutti gli accessori necessari. È inoltre compreso quanto altro occorre per dare l opera finita. Si prevede l installazione di n 8 plafoniere in palestra. PLAFONIERE con corpi in lamiera di acciaio in esecuzione IP 20/40 per tubi fluorescenti a soffitto da 18/36/58 W, con ottica bat-wing nei locali didattici. Sono compresi: i diffusori, le viti di fissaggio; tutti gli accessori necessari. È inoltre compreso quanto altro occorre per dare l opera finita. Si prevedono l installazione di: 8

9 n 44 plafoniere al piano terra n 74 plafoniere al piano primo. PLAFONIERE con corpi in lamiera di acciaio in esecuzione IP 20/40 per tubi fluorescenti a soffitto da 18/36/58 W, con ottica prismatica nei corridoi e nelle parti comuni. Sono compresi: i diffusori, le viti di fissaggio; tutti gli accessori necessari. È inoltre compreso quanto altro occorre per dare l opera finita. Si prevedono l installazione di: n 16 plafoniere al piano terra n 11 plafoniere al piano primo. PROIETTORI PER LAMPADE ALOGENA realizzate in alluminio pressofuso, con schermi in vetro, riflettori in alluminio, con grado di protezione pari a IP 55, impianto esistente. Installare gabbie di protezione in tondino di acciaio. Per la protezione antiurto. Sono compresi: gabbie protezione le viti di fissaggio; tutti gli accessori necessari. È inoltre compreso quanto altro occorre per dare l opera finita. Si prevedono l installazione di: n 18 plafoniere asimmetriche da 400 W in palestra n 2 plafoniere (1*125) con attacco ad angolo all esterno della palestra GABBIA DI PROTEZIONE PER PLAFONIERE realizzate in tondino di acciaio plastificato. Per la protezione antiurto. Sono compresi: gabbie protezione le viti di fissaggio; tutti gli accessori necessari. È inoltre compreso quanto altro occorre per dare l opera finita. Si prevede l installazione di : n 18 protezioni antiurto. RILEVATORI DI STATO COMPLETI DI ZOCCOLO, con uscita a relè, forniti e posti in opera, con collegamenti elettrici a 12/24 V c.c., fino alla centrale e su canalizzazione predisposta, completi degli oneri relativi al fissaggio del rilevatore, secondo normativa EN54 o UL/LC. È compreso quanto occorre per dare il lavoro finito. Si prevede l installazione di: n 10 rilevatori al piano terra, n 10 rilevatori al piano primo, n 2 in palestra, n 1 in centrale termica e n 1 nel locale gruppo antincendio. SIRENA DI ALLARME AUTOPROTETTA alimentata a 24 V c.c., in custodia metallica verniciata, provvista di batteria in tampone per alimentare la stessa per un periodo di almeno 1 ora, fornita e posta in opera. Comprensiva degli oneri e accessori per i collegamenti elettrici alla centrale su canalizzazioni predisposte e il suo fissaggio. È compreso quanto altro occorre per dare il lavoro finito. Si prevede l installazione di: n 2 esterne e n 2 interne. PULSANTI DI ALLARME a rottura vetro realizzati in custodia in PVC o in ferro, con vetro frangibile, atto ad azionare un segnale di allarme riconoscibile dalla centrale, sia da esterno che da incasso, inclusi gli oneri per l allaccio elettrico, il collegamento elettrico alla centrale su tubazione predisposta. Il tutto fornito e posto in opera. È compreso quanto altro occorre per dare il lavoro finito. Si prevede l installazione di n 3 al piano terra, n 3 al piano primo, n 2 in palestra e n 1 centrale termica. 9

10 ALIMENTATORE A 24 V C.C. su custodia metallica o isolante, in grado di fornire corrente da 2 a 5A, provvisto di collegamento elettrico alla rete e batteria in tampone, fornito e posto in opera. Completo di ogni accessorio e quanto altro occorre per dare l opera finita. Si prevede l installazione di n 1 MODULO DI INTERFACCIA da inserire sullo zoccolo del rilevatore di stato per renderlo riconoscibile e indirizzabile alla centrale di rilevazione incendi di tipo non analogico, completo della quota di zoccolo, fornito e posto in opera. È compreso quanto occorre per dare il lavoro finito Si prevede l installazione di n 1 CENTRALE DI RILEVAZIONE INCENDI E FUMI provvista di custodia metallica verniciata o in plastica, in grado di gestire un numero minimo di quattro zone indirizzate, ciascuna delle quali può ricevere il segnale uscente da un massimo di 99 rilevatori e di fornire il segnale per allarmi ottici e acustici esterni. Sono compresi: l alimentatore; la batteria di tampone; il caricabatterie; la segnalazione acustica e ottica escludibile; il pulsante test dell impianto; le chiavi di servizio; le uscite seriali; i necessari ancoraggi; le staffe; i collegamenti elettrici. Il tutto fornito e posto in opera. È inoltre compreso quanto altro occorre per dare il lavoro finito e funzionante. Si prevede l installazione di n 1 CARTELLONISTICA con indicazioni standardizzate di segnali di pericolo, divieto, obbligo, informazione, antincendio, sicurezza, ecc., da applicare a muro o su superfici lisce realizzata mediante cartelli in alluminio spessore mm 0,5/0,8, oppure in PVC spessore mm 1,5, oppure con cartelli autoadesivi leggibili da una distanza prefissata. Sono compresi: le opere e le attrezzature necessarie al montaggio; le viti, i chiodi, gli stop, ecc. È inoltre compreso quanto altro occorre per dare l opera finita. Dimensioni indicative del cartello: L x H (mm). Distanza massima di percezione con cartello sufficientemente illuminato: D (m). Si prevede l installazione di: (L=230 mm H=260 mm) n 9 pulsanti di allarme, n 6 idranti, n 6 uscite di sicurezza, n 10 indicazione di direzione, n 10 estintori, n 1 centrale termica, n 1 gruppo antincendio, n 10 divieto di fumare, n 10 indicazione servizi uomini, donne e personale docente e non, n 2 punti di raccolta, n 10 estintori. PUNTI PRESA DI SERVIZIO A VISTA dal punto di smistamento di piano o di zona corrente in tubi posti o all interno di controsoffitti o in vista, su tubazioni e scatole in PVC autoestinguente, utilizzabile per telefono, punto di chiamata di segnalazione, di TV, di amplificazione sonora, di allarme, per collegamento di segnali informatici EDP, ecc., fornito e posto in opera. Sono compresi: le canalizzazioni; le scatole di derivazione e terminali; il portafrutto, il tappo e la placca in PVC o metallica. È inoltre compreso quanto altro occorre per dare il lavoro finito. Si prevede l installazione di: n 5 prese TV e n 10 prese (EDP) al piano terra n 7 prese TV e n 12 prese (EDP) al piano primo IMPIANTO DI SEGNALAZIONE con a display alfanumerico forniti e posti in opera. Permette la chiamata del personale di servizio da parte del corpo docente dalle aule e dai laboratori, dagli uffici e, con caratteristiche di chiamata urgente, dai servizi studenti personale e per disabili, visualizzando sul display alfanumerico la scritta preimpostata (es. aula n.). Sono compresi: il punto di chiamata da ogni locale, con segnalazioni luminose comandate dall interno; i collegamenti elettrici; i pulsanti di comando; la custodia; i cavi; le eventuali opere murarie, di scasso e di ripristino delle murature esistenti di qualsiasi tipo e natura. È inoltre compreso quanto altro occorre per dare il lavoro finito. Si prevede l installazione di n 1 10

11 IMPIANTO DI RICEZIONE TV CON AMPLIFICATORE DA PARETE LARGA BANDA in grado di ricevere il segnale televisivo captato da almeno tre antenne TV VHF e/o UHF, a dieci elementi, fornito e posto in opera. Sono compresi: le antenne; il palo di altezza m 2,50; le staffe di fissaggio; il centralino amplificato; l alimentatore; i cavi ed ogni altro accessorio. È inoltre compreso quanto altro occorre per dare il lavoro finito. Si prevede l installazione di n 1 TUBO RIGIDO FILETTATO IN PVC AUTOESTINGUENTE, FORNITO E POSTO IN OPERA. Sono compresi: i giunti, i raccordi e le curve, ad attacco rigido, atti a garantire un grado di protezione IP 55; i cavallotti. È inoltre compreso quanto altro occorre per dare il lavoro finito. Si prevede l installazione di 50 ml GUAINA FLESSIBILE IN PVC con raccordi ad alta resistenza chimica e meccanica. Fornita e posta in opera in vista. Sono compresi: i raccordi e le curve filettate, atte a fornire un grado di protezione IP 55; gli accessori. È inoltre compreso quanto altro occorre per dare il lavoro finito. Si prevede l installazione di 70 ml GUAINA METALLICA FLESSIBILE ricoperta in PVC autoestinguente fornita e posta in opera. Sono compresi: i giunti non girevoli; i cavallotti. È inoltre compreso quanto altro occorre per dare il lavoro finito. Si prevede l installazione di 30 ml CANALE MULTIFUNZIONALE CON SETTI SEPARATORI A SEZIONE RETTANGOLARE Portatavi e porta apparecchi in materiale plastico isolante antiurto, in colore bianco RAL 9001 o RAL 7030 o assimilabile fornito e posto in opera. Sono compresi:il coperchio asportabile; le giunzioni; i fissaggi in conformità alle norme CEI 23.32, grado di protezione IP 4X. E inoltre compreso quanto altro occorre per dare il lavoro finito. Si prevede l installazione di canale metallico o tubi a vista 250 ml. INTERRUTTORI AUTOMATICI MAGNETOTERMICO, norme CEI fornito e posto in opera su modulo DIN. Sono compresi: la quota di cablaggio; gli accessori da inserire all interno del quadro. È inoltre compreso quanto altro occorre per dare il lavoro finito. Si prevedono l installazione di: Quadro contatori: grado di protezione IP55 48 moduli MTD 4*100A Id 1-3 A (1) MT 4* 40 Quadro generale piano terra: dimens. 2000*800*400 mm con porta e chiusura a chiave Generale di quadro 4*100 A (1) - Scaricatore 3* 16 A - Generale piano terra 4*40 A Generale piano primo 4*40 A Ausiliari servizi mtd 2*10 A Idn 0.03A + trafo - Luci esterne MTD 2*10 A Idn 0.3 A Archivio mensa e w.c. MTD 2*10 A Idn 0.03 A Generale quadro aula informatica MTD 4*32 A Idn 0.5 (rit) Luci +emergenza MT 2*10 A F. M. 1 MT 2*16 A - F. M. 2 MT 2*16 A - F. M. 3 MT 2*16 A Bagni + emergenza MTD 2*10 A Idn 0.03 A Aule 3/ 4 + emergenza MTD 2*10 Idn 0.03 A Generale quadro c. t. MTD 4*20 A Idn 0.3 A Generale Palestra MTD 4*40 A Idn 0.5 A Corridoio piano terra + emergenza MTD 2*10 A Idn 0.03 A Generale rilevatori di fumo MTD 2*10 A Idn 0.03 A Generale quadro area verde 2*16 A Idn Riserva n 2 MDT 2*10 Idn 0.03 A Prese ambulatorio archivio MTD 2*16 Idn 0.03 A Prese mensa MTD 2*20 A Idn 0.03 A Prese bagno (1) 2*16 A Idn 0.03 A Prese bagno (2) MTD 2*16 A Idn 0.03 A Prese aule 3/ 4 MTD 2*16 A Idn 0.03 A Prese aula 1 + corridoio MTD 2*16 A Idn 0.03 A Riserva n 2 MTD 2*16 A Idn 0.03 A. Quadro generale piano primo: dim. 2000*800*400 mm con porta e chiusura a chiave. 11

12 Sezionatore quadro piano I 4*63 A Generale aule scienze, musica e docenti MTD 4*32 A Idn 0.3 A - Luci +emergenza MT 2*10 A F. M. 1 MT 2*16 A - F. M. 2 MT 2*16 A - F. M. 3 MT 2*16 A Bagni + emergenza MTD 2*10 A Idn 0.03 A Aule 1/2/3 + emergenza MTD 2*10 Idn 0.03 A Biblioteca + corridoio MTD 2*10 A Idn 0.03 A Prese bagni MTD 2*16 A Idn 0.03 A Prese aule MTD (1/2/3) 2*16 Idn 0.03 A Prese biblioteca MTD 2*16 A Idn 0.03 A - Riserva n 2 MTD 2*16 A Idn 0.03 A. Quadro palestra: 1200*800*250 mm Generale di quadro 4*63 A luci A dx 2*20 A Idn 0.3 A - luci B dx 2*20 A Idn 0.3 A luci C dx 2*20 A Idn 0.3 A - luci A sx 2*20 A Idn 0.3 A - luci B sx 2*20 A Idn 0.3 A luci C sx 2*20 A Idn 0.3 A luci emergenza 2*10 A Idn 0.3 A comando SA 1*16 A- - luci esterne 2*10 A Idn 0.3 A gruppi prese 4*20 A Idn 0.03 A aerotermi 4*16 A comando aerotermi 4*40 Idn 0.3 A riserva 4*16 Idn 0.3 A Quadro centrale termica: generale quadro 4*63 A alimentazione caldaia 4*32 A Idn 0.3 A servizi 2*20 A Idn 0.3 A emergenza 2*10 A Idn 0.3 A Quadro centrale autoclave: generale quadro 4*63 A alimentazione autoclave 2*20 A Idn 0.3 A servizi 2*20 A Idn 0.3 A emergenza 2*10 A Idn 0.3 A STRUMENTI DI MISURA DA QUADRO ELETTRICO con scala a 90 gradi misure max lato mm 96 per correnti alternate, forniti e posti in opera. Sono compresi: gli accessori; le quote di cablaggio, il fissaggio e montaggio. È inoltre compreso quanto altro occorre per dare il lavoro finito. Si prevedono l installazione di n 1. SEZIONATORE DI POTENZA con comando a maniglia regolabile per blocco portello, senza e con portafusibili e fusibili, fornito e posto in opera. È compreso il cablaggio e quanto altro occorre per dare il lavoro finito. Si prevedono l installazione di n 3. APPARECCHI MODULARI da inserire su quadro elettrico con attacco DIN, forniti e posti in opera. Sono compresi: il cablaggio; gli accessori; il montaggio. È compreso quanto altro occorre per dare il lavoro finito. CARPENTERIA PER QUADRO ELETTRICO IN LAMIERA METALLICA verniciata a fuoco spessore min. 12/10, IP 30 costituita da elementi componibili preforati o chiusi, barrature di sostegno per le apparecchiature, sportello in vetro o in lamiera provvisto di serratura con chiave, pannelli, zoccolo. È compreso quanto altro occorre per dare l opera finita. Si prevedono per n 6 quadri. CENTRALINO IN RESINA DA PARETE con grado di protezione IP 55 completo di sportello, realizzato in doppio isolamento per tensioni fino a 415 V, fornito e posto in opera atto a contenere apparati su modulo DIN da mm 17,5. È compreso quanto altro occorre per dare il lavoro finito. Si prevedono l installazione di n 16. CARPENTERIA PER QUADRO ELETTRICO in lamiera metallica verniciata a fuoco spessore min. 12/10, IP 30 per altezza pari a mm 1800 e larghezza mm 600 costituita da elementi componibili preforati o chiusi, barrature di sostegno per le apparecchiature. Sono compresi: lo sportello in vetro o in lamiera provvisto di serratura con chiave; i pannelli; lo zoccolo. È inoltre compreso quanto altro occorre per dare l opera finita. Si prevedono l installazione di n 1. 12

13 N.1 X , ,00 (EURO SESSANTOTTOMILA/00). 06) COMPLETAMENTO, ADEGUAMENTO, MESSA A NORMA ED ATTIVAZIONE dell impianto antincendio della scuola media sita in via Dante Alighieri,, secondo gli elaborati grafici di progetto, comprese tutte le spese per la fornitura, carico, trasporto, scarico manipolazione e posa in opera di vari materiali, tutti i mezzi e la mano d opera necessari, le opere provvisionali di ogni genere ed entita, e quant altro possa occorrere per dare le opere compiute a regola d arte a qualunque altezza e profondita ; compresi altresì, tutti gli oneri e magisteri per lo spostamento di condotte, interrate e fuori terra, preesistenti ed interferenti o collocati in posizione non idonee con le opere da realizzare, quelli derivanti dalla necessità di conoscere le dimensioni e la tipologia, quelli derivanti dalla presenza di cabine e strutture di enti erogatori di servizi pubblici che dovranno essere preservate. I lavori di riattivazione ed adeguamento consistono nei seguenti: IMPIANTI E APPARECCHIATURE ANTINCENDIO Apertura e chiusura di tracce su muratura di qualsiasi genere per posa di impianti tecnologici. Traccia su muratura di qualsiasi genere per la posa di tubazioni idro-sanitarie eseguita a qualsiasi altezza sia all interno che all esterno di edifici. Sono compresi: i ponteggi interni; il carico, il trasporto e lo scarico a rifiuto del materiale di risulta alla pubblica discarica; la chiusura con idonea malta. TUBAZIONI IN POLIETILENE AD ALTA DENSITA', colore nero, per condotte interrate in pressione, PN 20, prodotte secondo UNI 7611 tipo 312 e DIN 8074, rispondenti alle prescrizioni della Circolare n. 102 del 02/12/78 del Ministero Sanita', dotate di Marchio Qualita' rilasciato dall'istituto Italiano Plastici, giunzioni a manicotto oppure con saldatura di testa, comprensive di pezzi speciali, materiale per giunzioni. Nei diametri risultanti negli elaborati grafici di progetto. Si prevedono la posa in opera di 30 ml Φ 2. VALVOLE DI INTERCETTAZIONE A SFERA con corpo in ottone e tenuta in P.T.F.E., sezione di passaggio totale. Pressione nominale 16 bar, comprensiva del materiale di tenuta, fornita e posta in opera. è inoltre compreso quanto altro occorre per dare il lavoro finito e funzionante. Nei diametri nominali (1 1/2)-(2 ). Si prevedono l installazione di n CASSETTE DA INCASSO E/O DA ESTERNO IN ACCIAIO, UNI 45 composta da idrante 1 1/2, rotolo in nylon gommato, lancia in rame UNI 45, raccordi e fascette stringitubo, cassetta in lamiera da incasso con portello in profilato di alluminio anodizzato e lastre frangibili di dimensioni cm 59x37x16 per UNI 45. Sono compresi: la fornitura e posa in opera; le opere murarie di apertura e chiusura tracce su laterizi forati e murature leggere. È inoltre compreso quanto altro occorre per dare l opera finita. Si prevede l installazione di n 9. CASSETTA DA INCASSO IN ACCIAIO PER GRUPPO MOTOPOMPA UNI 70 composto da saracinesca d intercettazione, valvola di ritegno CLAPET, valvola di sicurezza, idrante UNI 70, cassetta da incasso a parete con sportello in profilato di alluminio anodizzato e latra frangibile dimensioni cm 70x45x22. Sono compresi: la fornitura e posa in opera; le opere murarie di apertura e chiusura tracce su laterizi forati e murature leggere. È inoltre compreso quanto altro occorre per dare l opera finita. Si prevede l installazione di n 2. 13

14 ROTOLI DI TUBO GOMMATO UNI 45 per idranti antincendio. Rotolo di tubo UNI 45 in nylon gommato per idrante antincendio, completo di raccordi e fascette stringitubo. Il tutto fornito e posto in opera. È compreso quanto occorre per dare il lavoro finito. Si prevedono l installazione di n 9 tubi da 20 ml. IDRANTE UNI 45 completo di volantino, tappo e catenella. Il tutto fornito e posto in opera. È compreso quanto occorre per dare il lavoro finito. Si prevedono l installazione di n 9. LANCIA IN RAME UNI 45 per idranti antincendio. Il tutto fornito e posto in opera. È compreso quanto occorre per dare il lavoro finito. Si prevedono l installazione di n 9. GRUPPO MOTOPOMPA UNI 70 composto da saracinesca di intercettazione, valvola di ritegno CLAPET, valvola di sicurezza, idrante UNI 70. Il tutto fornito e posto in opera. È compreso quanto occorre per dare il lavoro finito. Si prevede l installazione di n 1. ESTINTORI PORTATILI A POLVERE POLIVALENTE PER CLASSI DI FUOCO A-B-C. Estintori portatili a polvere polivalente per classi di fuoco A (combustibili solidi), B (combustibili liquidi), C (combustibili gassosi), tipo omologato secondo la normativa vigente, completo di supporto metallico per fissaggio a muro, manichetta con ugello, manometro e ogni altro accessorio necessario all installazione e funzionamento. Il tutto fornito e posto in opera. È compreso quanto occorre per dare il lavoro finito. Si prevedono l installazione di n 16. SERBATOIO in aggiunta alla riserva idrica esistente, n 1 serbatoio (coibentato antigelo), in acciaio zincato, cilindrico orizzontale, marca Cordivari o similare capacità lt. Il tutto fornito e posto in opera. È compreso quanto occorre per dare il lavoro finito. GRUPPO di pressurizzazione antincendio, esecuzione con accessori elettrici ed idraulici, conforme alla norma UNI9490 e UNI 10779, con due pompe + pompa pilota marca WILO o similare, da 30 mc/h e 6.2 bar (per singola pompa), misuratore di portata DN50, serbatoio di idroaccumulo a membrana, dispositivo di allarme acustico/visivo autoalimentato con batteria tampone. Si prevede l installazione di n 1. N. X , ,00 (EURO - DICIANNOVEMILA/00) 07) COMPLETAMENTO, ADEGUAMENTO, MESSA A NORMA ED ATTIVAZIONE dell impianto antincendio della scuola elementare sita in via IV Novembre, secondo gli elaborati grafici di progetto, comprese tutte le spese per la fornitura, carico, trasporto, scarico manipolazione e posa in opera di vari materiali, tutti i mezzi e la mano d opera necessari, le opere provvisionali di ogni genere ed entita, e quant altro possa occorrere per dare le opere compiute a regola d arte a qualunque altezza e profondita ; compresi altresì, tutti gli oneri e magisteri per lo spostamento di condotte, interrate e fuori terra, preesistenti ed interferenti o collocati in posizione non idonee con le opere da realizzare, quelli derivanti dalla necessità di conoscere le dimensioni e la tipologia, quelli 14

15 derivanti dalla presenza di cabine e strutture di enti erogatori di servizi pubblici che dovranno essere preservate. I lavori di riattivazione ed adeguamento consistono nei seguenti: IMPIANTI E APPARECCHIATURE ANTINCENDIO Apertura e chiusura di tracce su muratura di qualsiasi genere per posa di impianti tecnologici. Traccia su muratura di qualsiasi genere per la posa di tubazioni idro-sanitarie eseguita a qualsiasi altezza sia all interno che all esterno di edifici. Sono compresi: i ponteggi interni; il carico, il trasporto e lo scarico a rifiuto del materiale di risulta alla pubblica discarica; la chiusura con idonea malta. TUBAZIONI IN POLIETILENE AD ALTA DENSITA', colore nero, per condotte interrate in pressione, PN 20, prodotte secondo UNI 7611 tipo 312 e DIN 8074, rispondenti alle prescrizioni della Circolare n. 102 del 02/12/78 del Ministero Sanita', dotate di Marchio Qualita' rilasciato dall'istituto Italiano Plastici, giunzioni a manicotto oppure con saldatura di testa, comprensive di pezzi speciali, materiale per giunzioni. Nei diametri risultanti negli elaborati grafici di progetto. VALVOLE DI INTERCETTAZIONE A SFERA CON CORPO IN OTTONE E TENUTA IN P.T.F.E., sezione di passaggio totale. Pressione nominale 16 bar, comprensiva del materiale di tenuta, fornita e posta in opera. è inoltre compreso quanto altro occorre per dare il lavoro finito e funzionante. Nei diametri nominali (1 1/2)-(2 ). CASSETTA DA INCASSO IN ACCIAIO PER GRUPPO MOTOPOMPA UNI 70 composto da saracinesca d intercettazione, valvola di ritegno CLAPET, valvola di sicurezza, idrante UNI 70, cassetta da incasso a parete con sportello in profilato di alluminio anodizzato e latra frangibile dimensioni cm 70x45x22. Sono compresi: la fornitura e posa in opera; le opere murarie di apertura e chiusura tracce su laterizi forati e murature leggere. È inoltre compreso quanto altro occorre per dare l opera finita. SOSTITUZIONE ROTOLI DI TUBO GOMMATO UNI 45 per idranti antincendio. Rotolo di tubo UNI 45 in nylon gommato per idrante antincendio, completo di raccordi e fascette stringitubo. Il tutto fornito e posto in opera. È compreso quanto occorre per dare il lavoro finito. IDRANTE UNI 45 completo di volantino, tappo e catenella. Il tutto fornito e posto in opera. È compreso quanto occorre per dare il lavoro finito. LANCIA IN RAME UNI 45 per idranti antincendio. Il tutto fornito e posto in opera. È compreso quanto occorre per dare il lavoro finito. GRUPPO MOTOPOMPA UNI 70 composto da saracinesca di intercettazione, valvola di ritegno CLAPET, valvola di sicurezza, idrante UNI 70. Il tutto fornito e posto in opera. È compreso quanto occorre per dare il lavoro finito. ESTINTORI PORTATILI A POLVERE POLIVALENTE PER CLASSI DI FUOCO A-B-C. Estintori portatili a polvere polivalente per classi di fuoco A (combustibili solidi), B (combustibili liquidi), C (combustibili gassosi), tipo omologato secondo la normativa vigente, completo di supporto metallico per fissaggio a muro, manichetta con ugello, manometro e ogni altro accessorio necessario all installazione e funzionamento. Il tutto fornito e posto in opera. È compreso quanto occorre per dare il lavoro finito. 15

16 SERBATOIO in aggiunta alla riserva idrica esistente, n 1 serbatoio (coibentato antigelo), in acciaio zincato, cilindrico orizzontale, marca Cordivario o similare capacità geometrica lt. Il tutto fornito e posto in opera. E compreso quanto occorre per il lavoro finito. GRUPPO DI PRESSURIZZAZIONE ANTINCENDIO, esecuzione con accessori elettrici ed idraulici, conforme alla norma UNI9490 e UNI 10779, con due pompe + pompa pilota marca WILO o similare, da 25 mc/h e 6.2 bar (per singola pompa), misuratore di portata DN50, serbatoio di idroaccumulo a membrana, dispositivo di allarme acustico/visivo autoalimentato con batteria tampone. N.1 X , ,00 (EURO - DICIASSETTEMILA/00) 08) Ammodernamento dei servizi igienici del fabbricato adibito a scuola elementare/materna sito in via IV Novembre e conseguente sostituzione delle piastrelle di rivestimento, dei sanitari e delle rubinetterie, secondo quanto riportato sugli elaborati grafici di progetto e mediante: -DEMOLIZIONE DI PAVIMENTI E RIVESTIMENTI MURALI, interni ed esterni. Sono compresi: le opere provvisionali di sostegno e di protezione; il carico, il trasporto e lo scarico a rifiuto, fino a qualsiasi distanza del materiale di risulta; la demolizione della malta di allettamento. (si prevedono circa m ) -RIVESTIMENTO DI PARETI interne con piastrelle monocottura 20x20 - pasta bianca, gruppo BI, norma europea EN 176, fornite e poste in opera su intonaco rustico, questo escluso, o su supporto liscio. Sono compresi: il collante o la malta cementizia; la suggellatura dei giunti con cemento bianco o colorato; i pezzi speciali; i tagli speciali; gli sfridi; i terminali; gli zoccoli; la pulitura. È inoltre compreso quanto altro occorre per dare l'opera finita. (si prevedono circa m ) -LAVABO, lavamani in porcellana - diametro minimo della tubazione di scarico mm 40 - diametro minimo della tubazione d'adduzione acqua calda e fredda mm 15 (1/2"). fornita e posta in opera. (si prevedono n 9) -COLONNA IN PORCELLANA VETRIFICATA PER LAVABO, fornita e posta in opera. (si prevedono n 9) -BATTERIA PER LAVABO. Batteria per lavabo in ottone del tipo pesante cromato, realizzato nel rispetto delle norme UNI EN 200, UNI EN 246, UNI EN 248 o delle equivalenti norme NF, completa di rubinetti per acqua calda e fredda, fornita e posta in opera. È compreso quanto occorre per dare il lavoro finito. Scarico con comando a pistone. (si prevedono n 9) -VASO IGIENICO IN PORCELLANA VETRIFICATA a pavimento con cassetta a parete o a incasso. (si prevedono n 12) -CASSETTA DI SCARICO DEL TIPO A INCASSO. Cassetta di scarico per il lavaggio del vaso igienico, del tipo da incasso a parete (non in vista), realizzata a monoblocco con materiale plastico antiurto del tipo pesante, della capacità utile non inferiore a l 10, fornita e posta in opera. Sono compresi: l'assistenza muraria; la predisposizione della superficie esterna per l'ancoraggio degli intonaci; la batteria interna a funzionamento silenzioso con possibilità di facile e completa 16

17 ispezionabilità in ogni sua parte all'interno della parete dove è stata collocata; la sicurezza di scarico sul troppo pieno; il comando a maniglia o pulsante posto sulla parete esterna; il collegamento alla rete idrica esistente e il tubo di raccordo al vaso. È inoltre compreso quanto altro occorre per dare il lavoro finito. (si prevedono n 12) -ORINATOIO DEL TIPO SOSPESO A PARETE. Orinatoio in porcellana vetrificata (vitreouschina) del tipo sospeso a parete, con sifone incorporato del tipo ispezionabile, con flusso continuo o corredato di rubinetto cromato a passo rapido, fornito e posto in opera. Sono compresi: gli allacci alla tubazione di adduzione e di scarico; le relative zanche e bulloni cromati per il fissaggio alla parete; l assistenza muraria. è inoltre compreso quanto altro occorre per dare il lavoro finito. (si prevedono n 6) -LAVANDINO, in acciaio inox per mensa al piano terra - diametro minimo della tubazione di scarico mm 40 - diametro minimo della tubazione d'adduzione acqua calda e fredda mm 15 (1/2"). Fornito di batteria in ottone del tipo pesante cromato, realizzato nel rispetto delle norme UNI EN 200, UNI EN 246, UNI EN 248 o delle equivalenti norme NF, completa di rubinetti per acqua calda e fredda, fornita e posta in opera, comprensivo delle tubazioni per l allaccio alla linea idrica e di scarico delle acque nere, delle opere murarie e quanto occorre per dare il lavoro finito. (si prevedono n 1) N.1 X ,00= ,00 (EURO - QUINDICIIMILASEICENTOCINQUANTOTTO/00) 09)Realizzazione di una pensilina antistante il fabbricato adibito a scuola elementare/materna sito in via IV Novembre realizzata in struttura leggera intelaiata con profilati HEA giuntati da bullonature o saldature, copertura realizzata con pannelli sandwich, canale di gronda e pluviale, e conseguente risistemazione dello spazio antistante con la realizzazione di una rampa di accesso per l abbattimento delle barriere architettoniche, secondo quanto riportato sugli elaborati grafici di progetto nella Tav.4.10 e mediante: -SCAVO DI FONDAZIONE A SEZIONE OBBLIGATA, anche a campioni di qualsiasi lunghezza, in materiale di qualsiasi natura e consistenza, asciutto o bagnato, esclusa la roccia da mina ed i trovanti aventi ciascuno volume superiore al 1/2 mc; comprese le armature occorrenti di qualsiasi tipo anche a cassa chiusa, con tutti gli oneri e le prescrizioni di cottimo fino alla profondità di ml 2,00 sotto il piano di sbancamento e del carico e trasporto a rifiuto a qualunque distanza del materiale scavato. (si prevedono circa m ) CONGLOMERATO CEMENTIZIO DI CLASSE 250 dato in opera per strutture non armate per la realizzazione di magroni, rampe, marciapiedi, ecc, compreso l'onere delle casseforme ed armature di sostegno. (si prevedono circa m ) -BARRE IN ACCIAIO, controllato in stabilimento, per strutture in C.A., fornite e poste in opera. Sono compresi: i tagli; le piegature; le sovrapposizioni; gli sfridi; le legature con filo di ferro ricotto; le eventuali saldature; gli aumenti di trafila rispetto ai diametri commerciali, assumendo un peso specifico convenzionale di g/cmc 7,85 e tutti gli oneri relativi ai controlli di legge ove richiesti. È inoltre compreso quanto altro occorre per dare l'opera finita. (si prevedono circa Kg ) 17

18 -CONGLOMERATO CEMENTIZIO, per strutture armate, confezionato a norma di legge con cemento e inerti a varie pezzature atte ad assicurare un assortimento granivolumetrico adeguato alla particolare destinazione del getto ed al procedimento di posa in opera del calcestruzzo, comprensivo di tutti gli oneri tra cui quelli di controllo previsti dalle vigenti norme ministeriali, l'eventuale onere della pompa. Fornito e posto in opera per strutture di fondazione.. È inoltre compreso quanto altro occorre per dare l'opera finita. (si prevedono circa m ) -FORNITURA E REALIZZAZIONE DI CASSEFORME e delle relative armature di sostegno per strutture di fondazione, di elevazione e muri di contenimento, poste in opera fino ad un'altezza di m 3,5 dal piano di appoggio. Sono compresi: la fornitura e posa in opera del disarmante; la manutenzione; lo smontaggio; l'allontanamento e accatastamento del materiale occorso. (si prevedono circa m ) -FORNITURA E POSA IN OPERA DI MATERIALI ARIDI aventi pezzatura compresa tra cm 0,2 e 20, esenti da materiali vegetali e terrosi, per strati anticapillari, dati in opera sotto i rilevati o la sovrastruttura compresa la compattazione meccanica su superfici appositamente configurate secondo le indicazioni della Direzione Lavori. (si prevedono circa m ) -MANUFATTI IN ACCIAIO FE 360 B per travi e pilastri in profilati semplici laminati a caldo della Serie IPE, IPN, HEA, HEB, HEM, UPN, forniti e posti in opera in conformità alle norme CNR M/11. Sono compresi: le piastre di attacco e di irrigidimento; il taglio a misura; le forature; le flange; la bullonatura (con bulloni di qualsiasi classe) o saldatura; ecc. È inoltre compreso quanto altro occorre per dare l opera finita. (si prevedono circa Kg ) -ANCORAGGIO DI FONDAZIONE. Fornitura di tirafondi per l ancoraggio dei pilastri alle fondazioni, realizzati mediante barre tonde di acciaio di qualsiasi diametro e qualsiasi qualità, filettati in testa per una adeguata lunghezza, e dotati di un sistema di aggrappaggio al calcestruzzo realizzato con ganci ricavati dalla ripiegatura dei tirafondi impegnati su barrotti in ferro tondo. Sono compresi: la contropiastra a perdere da utilizzare come dima per il posizionamento dei tirafondi; i dadi; gli spessori di aggiustaggio per la piombatura del pilastro. È inoltre compreso quanto altro occorre per dare l opera finita. (si prevedono circa Kg ) -ZINCATURA A CALDO PER IMMERSIONE. Zincatura di opere in ferro con trattamento a fuoco mediante immersione in vasche contenenti zinco fuso alla temperatura di circa 500 C previo decappaggio, sciacquaggio, ecc. e quanto altro occorre per dare il lavoro finito. (si prevedono circa Kg ) -PANNELLI TIPO SANDWICH per copertura composti da due lamiere in acciaio zincato con procedimento SENDZIMIR e interposto poliuretano espanso, forniti e posti in opera, compresi il fissaggio con viti in acciaio cadmiato. È inoltre compreso quanto altro occorre per dare l opera finita. (si prevedono circa m ) CANALE DI GRONDA ZINCATO, liscio o sagomato, fornito e posto in opera. Sono compresi: l onere per la formazione dei giunti e sovrapposizioni chiodate a doppia fila di ribattini e saldature e 18

19 le staffe di ferro. È inoltre compreso quanto altro occorre per dare l opera finita. (si prevedono circa ml 9.00) -SCOSSALINE IN ACCIAIO ZINCATO dello sviluppo minimo di mm 200 con una piegatura ad angolo, fornite e poste in opera. Sono comprese: le chiodature; le saldature; le opere murarie. È inoltre compreso quanto altro occorre per dare l opera finita. (si prevedono circa ml 15.00) -PLUVIALI IN LAMIERA ZINCATA a sezione quadrata o circolare, forniti e posti in opera. Sono compresi: le saldature; i gomiti; le staffe poste ad interasse non superiore a m 1,50; le legature; l imbuto di attacco al canale di gronda. È inoltre compreso quanto altro occorre per dare l opera finita. (si prevedono circa ml 4.00) -CONTROSOFFITTO orizzontale o inclinato in lamiera, di acciaio laminato a freddo, alleggerita e nervata, fornito e posto in opera in modo da alloggiare al suo interno tre lampade posizionate in corrispondenza delle porte di ingresso. Sono compresi: l ancoraggio su struttura portante in acciaio zincato, dotata di supporti, gli agganci per il fissaggio della lamiera. È inoltre compreso quanto altro occorre per dare l opera finita. (si prevedono circa ml 30.00) -MANTOVANA in lamiera, di acciaio laminato a freddo, alleggerita e nervata, fornito e posto in opera. Sono compresi: l ancoraggio su struttura portante in acciaio zincato, dotata di supporti, gli agganci per il fissaggio della lamiera, È inoltre compreso quanto altro occorre per dare l opera finita. (si prevedono circa m ) -PUNTO LUCE E PUNTO DI COMANDO posti sottotraccia o dentro il controsoffitto allacciati alla rete elettrica principale, fornito e posto in opera. Sono compresi: le scatole di derivazione; i morsetti a mantello o con caratteristiche analoghe; i conduttori del tipo HO7V-K o NO7V-K di sezione minima di fase e di terra pari a mmq 1,5; la scatola portafrutto incassata all interno del fabbricato; il frutto; la placca in materiale plastico o metallico; la tubazione in PVC autoestinguente. È inoltre compreso quanto altro occorre per dare il lavoro finito. (si prevedono n 3 punti luce +1 punto di comando) -DEMOLIZIONE DI PAVIMENTO IN BETONELLE. Sono compresi: le opere provvisionali di sostegno e di protezione; il carico, il trasporto e lo scarico a rifiuto, fino a qualsiasi distanza del materiale di risulta; la demolizione della malta di allettamento. (si prevedono circa m 2 105) -PAVIMENTO IN BETONELLE A FORMA RETTANGOLARE O AD OPERA INCERTA, fornito e posto in opera su idoneo letto di malta di cemento. Sono compresi: il taglio; la suggellatura dei giunti; la conseguente spazzatura; il letto di malta di cemento. È inoltre compreso quanto altro occorre per dare l opera finita. (si prevedono circa m ) -FORNITURA E POSA IN OPERA di 2 fioriere in marmo di Trani chiaro, di ottima qualità, lucidato a spazzola con bordi arrotondati e incluso quanto altro necessario per dare il lavoro compiuto. (si prevedono m ) 19

20 N.1 X 8.646,00= 8.646,00 (EURO - OTTOMILASEICENTOQUARANTASEI/00) 10) Interventi di opere murarie del fabbricato adibito a scuola media sito in via Dante Alighieri con conseguente realizzazione di una guardiola nell atrio con taglio di muratura e realizzazione di una ringhiera antistante la scala di emergenza secondo quanto riportato sugli elaborati grafici di progetto Tav.5.1 mediante: -TAGLIO A SEZIONE OBBLIGATA SU MURATURE ESISTENTI di qualunque tipo e forma, eseguito a qualsiasi altezza, escluso il conglomerato cementizio, sia all interno che all esterno, per riprese di strutture, cavedi, taglio per porte e finestre, canalizzazioni (escluse quelle per gli alloggiamenti degli impianti elettrici, di riscaldamento, ecc.). Sono compresi: le opere provvisionali di protezione e di sostegno; il carico, il trasporto e lo scarico a rifiuto fino a qualsiasi distanza del materiale di risulta. È inoltre compreso quanto altro occorre per dare l opera finita. (si prevedono circa m ) -LASTRE DI MARMO di Trani chiaro, per soletta, di spessore cm 3, fornite e poste in opera su necessaria malta bastarda di allettamento compresa, previo spolvero di cemento tipo 325 con giunti connessi a cemento bianco o colorato. Sono compresi: i tagli; gli sfridi; l arrotatura; la levigatura e la lucidatura a piombo; la pulitura finale. È inoltre compreso quanto altro occorre per dare l opera finita. (si prevedono circa m ) -STUCCATURA E TINTEGGIATURA A TEMPERA in tinta unica chiara, su intonaco civile, a calce, o a gesso, eseguita a qualsiasi altezza, su pareti e soffitti interni, ecc. Preparazione accurata del supporto mediante spazzolatura con raschietto e spazzola di saggina, per eliminare corpi estranei quali grumi, scabrosità, bolle, alveoli, difetti di vibrazione, con stuccatura dei rattoppi, di crepe e cavillature, per ottenere omogeneità e continuità delle superfici da imbiancare e tinteggiare. Imprimitura a uno strato di isolante a base di resine acriliche all'acqua data a pennello. Ciclo di pittura costituito da strato di fondo e strato di finitura con pittura a tempera, dati a pennello o a rullo. Sono compresi: le scale; i cavalletti; i ponteggi provvisori interni ove occorrenti; la pulitura degli ambienti a opera ultimata. È inoltre compreso quanto altro occorre per dare l'opera finita. A due strati del tipo liscio di cui il primo di fondo dato a pennello e il secondo di finitura dato a rullo; su pareti e soffitti intonacati a civile (si prevedono circa m ) -RINGHIERA IN FERRO ZINCATO, costituite da montanti. Sono compresi: le opere murarie atte a inserire i montanti ed i sostegni nella muratura dell edificio scolastico. È inoltre compreso quanto altro occorre per dare il lavoro finito. (si prevedono circa kg 15.00) N.1 X 1.900,00= 1.900,00 (EURO - MILLENOVECENTO/00) 11)Lavori di difficile computazione che saranno corrisposti in economia per l eliminazione delle varie infiltrazioni indicate nella tavola 5.3. N.1 X 1.300,00= 1.300,00 (EURO - MILLETRECENTO/00) 20

715_1 ASILO NIDO ARCOBALENO _ MONTE SAN VITO Computo INTERVENTI PREVENZIONE INCENDI Capitolo: PROTEZIONI PASSIVE

715_1 ASILO NIDO ARCOBALENO _ MONTE SAN VITO Computo INTERVENTI PREVENZIONE INCENDI Capitolo: PROTEZIONI PASSIVE Capitolo: PROTEZIONI PASSIVE 07.03.013 Controsoffitto per protezione antincendio di solaio. 1 07.03.013 001 Fornitura e posa in opera di controsoffitto per protezione antincendio di solaio, con resistenza

Dettagli

OC.80 OC.79 OC.78 OC.77 OC.76 OC.27 OC.06 OC.01 OC.27.02 CONDUTTORI, TUBAZIONI, CANALINE E ACCESSORI

OC.80 OC.79 OC.78 OC.77 OC.76 OC.27 OC.06 OC.01 OC.27.02 CONDUTTORI, TUBAZIONI, CANALINE E ACCESSORI OC.27.02 CONDUTTORI, TUBAZIONI, CANALINE E ACCESSORI OC.27.02.01 Cavo unipolare tipo RG7R 0,6/1kV o FG7R 0,6/1 kv isolato in EPR sotto guaina di PVC (norme CEI 20-13, CEI 20-22II, CEI 20-35). Sono compresi:

Dettagli

ELENCO DEI PREZZI UNITARI. Codice DESCRIZIONE U.m. PREZZO

ELENCO DEI PREZZI UNITARI. Codice DESCRIZIONE U.m. PREZZO 1.2.19.A 1.4.G.1.A 1.4.G.5 1.4.I.4.D1 Formazione di ponteggio tubolare di facciata per la realizzazione degli interventi interessanti la copertura dell'aula della scuola elementare (rif. intervento n.

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO IMPIANTO ANTINCENDIO

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO IMPIANTO ANTINCENDIO Comune di Offida Lavori di: Legge 27 dicembre 2002 n. 289, art. 21 comma 80 PIANO STRAORDINARIO PER LA MESSA IN SICUREZZA DEGLI EDIFICI SCOLASTICI Delibera CIPE n. 143/2006 di approvazione del II programma

Dettagli

IMPIANTI ELETTRICI PAG. 1

IMPIANTI ELETTRICI PAG. 1 Cap. XI IMPIANTI ELETTRICI PAG. 1 11.2 OPERE COMPIUTE Prezzi medi praticati dalle ditte installatrici del ramo per ordinazioni dirette (di media entità) da parte del committente, comprensivi di: materiali,

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO PROGETTO ESECUTIVO Comune di ESCALAPLANO Provincia di CA OGGETTO: ADEGUAMENTO FABBRICATO ADIBITO A COMUNITA' ALLOGGIO PER ANZIANI COMMITTENTE: COMUNE DI ESCALAPLANO COMPUTO METRICO ESTIMATIVO Escalaplano,

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PARMA

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PARMA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PARMA FACOLTA' DI MEDICINA E CHIRURGIA - Complesso Biotecnologico - Istituti Biologici COMPLETAMENTO PALAZZINE D e E Nr. PREZZIARIO CODICE DESCRIZIONE U. M. Prezzo % Incid. Man.

Dettagli

Regione Marche Prezzario ufficiale in materia di lavori pubblici

Regione Marche Prezzario ufficiale in materia di lavori pubblici Regione Marche Prezzario ufficiale in materia di lavori pubblici Codice Sub Descrizione UNM Prezzo Sicurezza 16 IMPIANTI DI SICUREZZA 16.01 Impianti ed apparecchiature antincendio 16.01.001 Cassetta da

Dettagli

CITTA' DI SPINEA Provincia di Venezia

CITTA' DI SPINEA Provincia di Venezia CITTA' DI SPINEA Provincia di Venezia PROGRAMMA INTERVENTI PALESTRA BENNATI LAVORI IMPIANTI TECNOLOGICI E MESSA A NORMA SERVIZI IGIENICI COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DESCRIZIONE 1 INTERVENTO RIQUALIFICAZIONI

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DI RIFERIMENTO

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DI RIFERIMENTO A l l e g a t o A COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DI RIFERIMENTO (ERRATA CORRIGE AL C.M.E. ALLEGATO ALLA GARA ED INSERITO SUL WEB) PROPRIETA ANCONAMBIENTE S.P.A. VIA DEL COMMERCIO 27, 60127 ANCONA OGGETTO OPERE

Dettagli

Impianto Antincendio. 1 di 5

Impianto Antincendio. 1 di 5 1 Impianto Antincendio 1. 01 Allestimento di cantiere comprensivo di apposizione di segnaletica di sicurezza, apposizione di cartello di cantiere indicante lavori da eseguire, committente, impresa e quant'altro,

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO COMPUTO METRICO ESTIMATIVO Provincia di Milano RISTRUTTURAZIONE VILLA BESOZZI Piazza Manzoni, 2 Proprietà: ASF & Servizi alla Persona - Carugate Rif. COMPUTO METRICO Unità di misura Quantità Prezzo Un.

Dettagli

LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE DELLA STAZIONE MARITTIMA DI PESCARA E SISTEMAZIONE DELLE AREE CIRCOSTANTI PREMESSA

LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE DELLA STAZIONE MARITTIMA DI PESCARA E SISTEMAZIONE DELLE AREE CIRCOSTANTI PREMESSA PREMESSA La Stazione Marittima del Porto di Pescara è un edificio a pianta centrale di forma decagonale, dell altezza totale di m 6,00, ad un piano dell altezza interna di m 5,00, della superficie complessiva

Dettagli

Interventi di tipo Strutturale. Scuola "Papa Giovanni XXIII". Sava (TA) pag. 1 R I P O R T O

Interventi di tipo Strutturale. Scuola Papa Giovanni XXIII. Sava (TA) pag. 1 R I P O R T O pag. 1 R I P O R T O LAVORI A CORPO INTERVENTI STRUTTURALI (SpCap 1) Opere per Sicurezza Antincendio (Cap 1) 1 Fornitura e posa in opera di manufatti per AI010 ringhiere per... r dare il lavoro finito

Dettagli

COMUNE DI MANZIANA PROVINCIA DI ROMA RIFACIMENTO RETE IDRICA VIA STRADA CROCE DAL CIV. 44 AL CIV. 80

COMUNE DI MANZIANA PROVINCIA DI ROMA RIFACIMENTO RETE IDRICA VIA STRADA CROCE DAL CIV. 44 AL CIV. 80 COMUNE DI MANZIANA PROVINCIA DI ROMA RIFACIMENTO RETE IDRICA VIA STRADA CROCE DAL CIV. 44 AL CIV. 80 (TRATTO CHE INCROCIA VIA BRACCIANO E VIA CHIESETTA DELLE GRAZIE) PROGETTO ESECUTIVO ALL. C.04 22 S..0.

Dettagli

Spogliatoi Campo Sportivo di S. Ippolito Prato

Spogliatoi Campo Sportivo di S. Ippolito Prato Spogliatoi Campo Sportivo di S. Ippolito Prato ELENCO PREZZI UNITARI IMPIANTO ELETTRICO LUGLIO 2007 descrizione Pagina 1 di 1 A1.1 - QUADRO GENERALE ESTERNO QGE Quadro di tipo prefabbricato in materiale

Dettagli

LISTINO DEI PREZZI DELLE OPERE IMPIANTISTICHE IN PROVINCIA DI BIELLA

LISTINO DEI PREZZI DELLE OPERE IMPIANTISTICHE IN PROVINCIA DI BIELLA Supplemento al Listino dei prezzi all ingrosso dei materiali da costruzione LISTINO DEI DELLE OPERE IMPIANTISTICHE IN PROVINCIA DI BIELLA N 1/2002 1 semestre AVVERTENZE I prezzi riportati nel presente

Dettagli

IMPIANTI IDROSANITARI ED ANTINCENDIO

IMPIANTI IDROSANITARI ED ANTINCENDIO CAPITOLO 17 IMPIANTI IDROSANITARI ED ANTINCENDIO CODICE DESCRIZIONE DELL ARTICOLO UNITA DI MISURA PREZZO IN EURO 17.1 17.1.1 17.1.2 17.1.3 17.1.4 17.1.5 17.1.6 Fornitura di vasca da bagno sul luogo di

Dettagli

Unità di misura. Articolo di Elenco I N D I C A Z I O N E D E L L E P R E S T A Z I O N I COSTO EURO. Prezziario Regionale Sicilia Anno 2013

Unità di misura. Articolo di Elenco I N D I C A Z I O N E D E L L E P R E S T A Z I O N I COSTO EURO. Prezziario Regionale Sicilia Anno 2013 partecipazione anche degli studenti diversamene abili del plesso Sant'orsola pag. 2 di 6 di Elenco I N D I C A Z I O N E D E L L E P R E S T A Z I O N I COSTO EURO Prezziario Regionale Sicilia Anno 2013

Dettagli

LISTINO I.E. IMPIANTI ELETTRICI ASCENSORI

LISTINO I.E. IMPIANTI ELETTRICI ASCENSORI CITTÀ DI IMOLA SETTORE URBANISTICA, EDILIZIA PRIVATA E AMBIENTE PREZZIARIO DEL COMUNE DI IMOLA (ai sensi dell art. 133 D.Lgs. 163/2006) LISTINO I.E. IMPIANTI ELETTRICI ASCENSORI Anno 2013 *** INDICE ***

Dettagli

2. INTERVENTI DI ADEGUAMENTO DEGLI EDIFICI ESISTENTI PROPEDEUTICI ALLA REALIZZAZIONE DELL IMPIANTO FOTOVOLTAICO... 4

2. INTERVENTI DI ADEGUAMENTO DEGLI EDIFICI ESISTENTI PROPEDEUTICI ALLA REALIZZAZIONE DELL IMPIANTO FOTOVOLTAICO... 4 SOMMARIO 1. PREMESSA... 2 2. INTERVENTI DI ADEGUAMENTO DEGLI EDIFICI ESISTENTI PROPEDEUTICI ALLA REALIZZAZIONE DELL IMPIANTO FOTOVOLTAICO... 4 3. INTERVENTI DI ADEGUAMENTO DELL AREA PARCHEGGI PER LA POSA

Dettagli

CAMPI DA TENNIS - VIA DEI VELINI LAVORI DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA DELLE SCALINATE ESTERNE

CAMPI DA TENNIS - VIA DEI VELINI LAVORI DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA DELLE SCALINATE ESTERNE CAMPI DA TENNIS - VIA DEI VELINI LAVORI DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA DELLE SCALINATE ESTERNE Progettista: Responsabile del Procedimento: ing. Giorgio Gregori ing. Giorgio Gregori Macerata li Luglio 2014

Dettagli

COMUNITA' MONTANA DELL'ALTO CHIASCIO VIA G. MATTEOTTI 17 06024 GUBBIO (PG) 12/04/2011 ELENCO PREZZI UNITARI. Codice DESCRIZIONE U.m.

COMUNITA' MONTANA DELL'ALTO CHIASCIO VIA G. MATTEOTTI 17 06024 GUBBIO (PG) 12/04/2011 ELENCO PREZZI UNITARI. Codice DESCRIZIONE U.m. 2.1.30.1 Scavi fino alla profondità di m 1,50. ( Euro novevirgolanovanta ) 2.3.40.1 Con l uso di mezzo meccanico. ( Euro settantaquattrovirgolazerozero ) mc 9,90 mc 74,00 2.6.70.1 ( Euro dodicivirgolasessanta

Dettagli

PROGETTO DI TOMBINATURA DEL RIO SALSO IN LOC. FRATTA TERME tratto con sponde libere ( m. 65 circa ) OPERE COMPUTATE 1 - SCAVI E DEMOLIZIONI

PROGETTO DI TOMBINATURA DEL RIO SALSO IN LOC. FRATTA TERME tratto con sponde libere ( m. 65 circa ) OPERE COMPUTATE 1 - SCAVI E DEMOLIZIONI PROGETTO DI TOMBINATURA DEL RIO SALSO IN LOC. FRATTA TERME tratto con sponde libere ( m. 65 circa ) OPERE COMPUTATE 1 - SCAVI E DEMOLIZIONI N. VOCE DESCRIZIONE LAVORAZIONE QUANTITA' PREZZO UNIT. TOTALE

Dettagli

Comune di Pedara. Provincia Catania

Comune di Pedara. Provincia Catania Comune di Pedara Provincia Catania COMPUTO METRICO ESTIMATIVO OGGETTO Lavori di adeguamento del locale mensa e del locale caldaia presso la scuola materna di Piazza del popolo. ( PROGETTO ESECUTIVO) COMMITTENTE

Dettagli

Regione Marche Prezzario ufficiale in materia di lavori pubblici

Regione Marche Prezzario ufficiale in materia di lavori pubblici Regione Marche Prezzario ufficiale in materia di lavori pubblici Codice Sub Descrizione UNM Prezzo Sicurezza 07 IMPERMEABILIZZAZIONI ISOLANTI TERMO ACUSTICI SOFFITTI CONTROSOFFITTI 07.01 Impermeabilizzazioni

Dettagli

ALLEGATO 1 (al Capitolato Speciale d Appalto)

ALLEGATO 1 (al Capitolato Speciale d Appalto) ALLEGATO 1 (al Capitolato Speciale d Appalto) PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI MANUTENZIONE DEGLI IMPIANTI ANTINCENDIO NEGLI IMMOBILI DELL'AMMINISTRAZIONE REGIONALE ELENCO PREZZI UNITARI

Dettagli

Comuni di Sirolo e Numana

Comuni di Sirolo e Numana Progettista: Arch Giorgio Pagnoni LUGLIO 2012 RELAZIONE TECNICA IMPIANTO RISCALDAMENTO I STRALCIO FUNZIONALE Service & Consulting Immobiliare srl - Via Trieste n 21-60124 Ancona - tel 071 3580027 PROGETTO

Dettagli

PREZZI, COSTI e DATI

PREZZI, COSTI e DATI SCUOLA MEDIA 29-02-2008 08:28 Pagina 50 PREZZI, COSTI e DATI PER COSTRUIRE Tipologie edilizie e costi Scuola Media Quanto costa costruire una scuola media composta da aule didattiche, aule speciali e spazi

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO Rinforzo reticolari copertura, tubolari di supporto copertura e rivestimenti

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO Rinforzo reticolari copertura, tubolari di supporto copertura e rivestimenti Rinforzo reticolari copertura, tubolari di supporto copertura e rivestimenti A - Rinforzo reticolari copertura, tubolari di supporto copertura e rivestimenti 1 01.A18.A25 Carpenteria varia per piccoli

Dettagli

Procedimento misto per la stima di costo

Procedimento misto per la stima di costo Procedimento misto per la stima di costo Venezia, 12 maggio 2005 Obiettivo e struttura della lezione L obiettivo della lezione è illustrare una metodologia di analisi del valore che consenta di pervenire

Dettagli

AZIENDA CASA EMILIA ROMAGNA - PARMA SERVIZIO MANUTENZIONE

AZIENDA CASA EMILIA ROMAGNA - PARMA SERVIZIO MANUTENZIONE AZIENDA CASA EMILIA ROMAGNA - PARMA SERVIZIO MANUTENZIONE INTERVENTI DI PRONTO INTERVENTO, MANUTENZIONE ORDINARIA/STRAORDINARIA RIPRISTINO ALLOGGI ELENCO PREZZI UNITARI PER OPERE DA ELETTRICISTA E ANTENNISTA

Dettagli

MANUTENZIONE STRAORDINARIA CONDOMINIO VIA BANDINI N 9

MANUTENZIONE STRAORDINARIA CONDOMINIO VIA BANDINI N 9 MANUTENZIONE STRAORDINARIA CONDOMINIO VIA BANDINI N 9 art. DESCRIZIONE N. MISURE u.m. QUANT. lungh. largh. altez. OFFERTA ECONOMICA 1. INSTALLAZIONE CANTIERE PONTEGGI 1 1 Impianto elettrico di cantiere,

Dettagli

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti PROVVEDITORATO INTERREGIONALE PER LE OPERE PUBBLICHE EMILIA ROMAGNA - MARCHE BOLOGNA CAPITOLO 16

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti PROVVEDITORATO INTERREGIONALE PER LE OPERE PUBBLICHE EMILIA ROMAGNA - MARCHE BOLOGNA CAPITOLO 16 ANA REPV BBLICA Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti PROVVEDITORATO INTERREGIONALE PER LE OPERE PUBBLICHE EMILIA ROMAGNA - MARCHE BOLOGNA ITALI CAPITOLO 16 IMPIANTI ASCENSORI MONTACARICHI MONTALETTIGHE

Dettagli

CITTA' DI TORINO VICE DIREZIONE GENERALE SERVIZI TECNICI COORDINAMENTO EDILIZIA SCOLASTICA SETTORE EDILIZIA SCOLASTICA NUOVE OPERE

CITTA' DI TORINO VICE DIREZIONE GENERALE SERVIZI TECNICI COORDINAMENTO EDILIZIA SCOLASTICA SETTORE EDILIZIA SCOLASTICA NUOVE OPERE ANALISI N. 01 ( NP 01) POSA DEI GIUNTI DI DILATAZIONE nelle nuove rampe per disabili esterne realizzate in c.a.a gettao in opera e blocchi, in corrispondenza dei raccordi tra i tratti inclinati delle rampe

Dettagli

PROGETTO DI TOMBINATURA DEL RIO SALSO IN LOC. FRATTA TERME tratto con sponde delimitate da muro in c.a. ( m. 25 circa ) OPERE COMPUTATE

PROGETTO DI TOMBINATURA DEL RIO SALSO IN LOC. FRATTA TERME tratto con sponde delimitate da muro in c.a. ( m. 25 circa ) OPERE COMPUTATE PROGETTO DI TOMBINATURA DEL RIO SALSO IN LOC. FRATTA TERME tratto con sponde delimitate da muro in c.a. ( m. 25 circa ) OPERE COMPUTATE 1 - SCAVI E DEMOLIZIONI 708.288,00 1 Demolizione di strutture esistenti:

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO 03//04 COMUNE DI FABRIANO PIAZZA DEL COMUNE - FABRIANO (AN) LAVORI - Piani di Recupero Centro Storico-Borgo - studio di fattibilità - modifiche apportate dopo incontro del 07-0-2004 00 - Sistemazione torrente

Dettagli

EDILIZIA A PREZZI CONVENZIONATI ERBA VIA COPERNICO. Capitolato delle opere

EDILIZIA A PREZZI CONVENZIONATI ERBA VIA COPERNICO. Capitolato delle opere EDILIZIA A PREZZI CONVENZIONATI ERBA VIA COPERNICO Capitolato delle opere Premessa Il complesso e costituito da tre edifici a destinazione residenziale, di 2 piani fuori terra e da un piano interrato adibito

Dettagli

Comune di Caccamo. Provincia Palermo

Comune di Caccamo. Provincia Palermo Comune di Caccamo Provincia Palermo COMPUTO METRICO ESTIMATIVO OGGETTO Realizzazione di un'area di sosta camper e caravan COMMITTENTE Comune di Caccamo IL PROGETTISTA Geom. Giovanni Ciaccio Pag.1 RIPORTO

Dettagli

IMPIANTI IDRAULICI ED ANTINCENDIO PROGETTO ESECUTIVO

IMPIANTI IDRAULICI ED ANTINCENDIO PROGETTO ESECUTIVO SETTORE LAVORII PUBBLIICII E MANUTENZIIONE DEL PATRIIMONIIO REALIZZAZIONE DEL NUOVO MAGAZZINO COMUNALE IN REGIONE DENTE RELAZIONE TECNICA SPECIALISTICA E CALCOLI ESECUTIVI (articolo 37 e 39 del Decreto

Dettagli

DESCRIZIONE DELLE OPERE CASE IN LINEA

DESCRIZIONE DELLE OPERE CASE IN LINEA DESCRIZIONE DELLE OPERE CASE IN LINEA STRUTTURE PORTANTI - Fondazioni continue in c.a., solai per il vuoto sanitario in muretti con blocchi cls, tavelloni e soprastante getto di caldana in c.a., solaio

Dettagli

STUDIO TECNICO D INGEGNERIA ING.GIOVANNI MUSIO. 9LD69LWDOLD1ƒ6HUUHQWL&$7HO)D[ Partita I.V.A. 01077780920 - C.F.MSUGNN54P26I667S. COMUNE di 6(55(17,

STUDIO TECNICO D INGEGNERIA ING.GIOVANNI MUSIO. 9LD69LWDOLD1ƒ6HUUHQWL&$7HO)D[ Partita I.V.A. 01077780920 - C.F.MSUGNN54P26I667S. COMUNE di 6(55(17, COMUNE di 6(55(17, (Provincia di CAGLIARI) via Nazionale N 280 telefono 070-9159037 telefax 070-9159791 telex... e-mail.@. LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE PER L ADEGUAMENTO ALLE NORME DI SICUREZZA, IGIENE E

Dettagli

Unita di misura. 20.518,72 diametro 63mm. ml 2564,84 8,00 Fornitura e posa cavo ottico multifibra con armatura in

Unita di misura. 20.518,72 diametro 63mm. ml 2564,84 8,00 Fornitura e posa cavo ottico multifibra con armatura in VOCI DI SPESA Apparecchiature ed impianti :aerogeneratori e reti di connessione Opere civili: o fondazione degli aerogeneratori costituiti da plinto o strade di accesso alle singole turbine o piazzole

Dettagli

Impianto fotovoltaico

Impianto fotovoltaico 16 16 Impianto fotovoltaico totalmente integrato kw Fornitura materiale per un sistema fotovoltaico trifase, completo di ogni accessorio, con potenza di picco pari a 15,96kWp. Costruito con numero 12 stringhe

Dettagli

LAVORI - 07I05 - IST. GALLI (BG) COMPUTO METRICO ESTIMATIVO

LAVORI - 07I05 - IST. GALLI (BG) COMPUTO METRICO ESTIMATIVO LAVORI - 07I05 - IST. GALLI (BG) COMPUTO METRICO ESTIMATIVO Quadri di bassa tensione 1 IE.01 Quadro di bassa tensione di consegna (BOX IN PREFABBRICATO O MURATURA INCLUSO) Totale a corpo 1,00 99,40 99,40

Dettagli

CAPRIATE S.G. Tecno. Via Bergamo106. TECNOGRAS S.r.l. Sede legale e Uffici: Via A. Grandi, 5 20056 Trezzo sull Adda (MI) Tel. 02/90.96.41.

CAPRIATE S.G. Tecno. Via Bergamo106. TECNOGRAS S.r.l. Sede legale e Uffici: Via A. Grandi, 5 20056 Trezzo sull Adda (MI) Tel. 02/90.96.41. CAPRIATE S.G Via Bergamo106 Tecno TECNOGRAS S.r.l. Sede legale e Uffici: Via A. Grandi, 5 20056 Trezzo sull Adda (MI) Tel. 02/90.96.41.41 CAPRIATE S.G. Immobile 3.700 mq 1. DESCRIZIONE RIEPILOGATIVA DELL

Dettagli

Spese generali ed utile d'impresa u.m. tot. costi elem. incidenza importo 25 % (Spese generali ed utile d'impresa) % 86,26 25,00% 21,57

Spese generali ed utile d'impresa u.m. tot. costi elem. incidenza importo 25 % (Spese generali ed utile d'impresa) % 86,26 25,00% 21,57 () () Fornitura e posa in opera spersore terra tipo, comprensivo 1 puntazza a croce 50x50x1500 completo morsetto coglicorda, completo morsetto in PVC e collegamento al nodo equipotenziale principale Operaio

Dettagli

I.N.P.S. ELENCO PREZZI. DIREZIONE REGIONALE per l'umbria OGGETTO: INPS - DIREZIONE REGIONALE PER L'UMBRIA via M. Angeloni, 90 PERUGIA

I.N.P.S. ELENCO PREZZI. DIREZIONE REGIONALE per l'umbria OGGETTO: INPS - DIREZIONE REGIONALE PER L'UMBRIA via M. Angeloni, 90 PERUGIA I.N.P.S. DIREZIONE REGIONALE per l'umbria OGGETTO: ELENCO PREZZI PREZZI DESUNTI DAL BOLLETTINO UFFICIALE N. 58 DEL 30 DICEMBRE 2013 - REGIONE UMBRIA, SALVO CHE PER GLI ARTICOLI RIFERITI DAL N. 11 AL N.

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO E QUADRO ECONOMICO

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO E QUADRO ECONOMICO Studio Tecnico Rossi geom. Renato Via G. Zanella 3/1 Montorso Vicentino (VI) Tel. 0444 685322 Fax. 0444 486630 email. geom.rossi@gmail.com AL DIRIGENTE DEL SETTORE GESTIONE DEL TERRITORIO DEL COMUNE DI

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO ENAV S.p.A. ROMA ACC CIAMPINO pag. 1 COMPUTO METRICO ESTIMATIVO OGGETTO: Ristrutturazione Uffici, Piastra, Hall, Centro servizi, Foresteria e Sala Convegni - PROGETTO DEFINITIVO OPERE STRUTTURALI - STECCA

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO Comune di CAMPOBELLO DI LICATA Provincia Agrigento Oggetto : Lavori di manutenzione straordinaria dell'ex Scuola Materna di via Trieste e di altri immobili di proprietà comunale. Stazione appaltante :

Dettagli

DESIGNAZIONE DEI LAVORI

DESIGNAZIONE DEI LAVORI R I P O R T O pag. 1 LAVORI A CORPO OPERE DI SICUREZZA (SpCat 1) Apprestamenti (Cat 1) Opere provvisionali, recinzioni e (SbCat 1) 1 / 1 Prefabbricato monoblocco con pannelli di SR5009h tamponatura strutturali,

Dettagli

Capitolo 11 CARPENTERIA METALLICA PER OPERE EDILI

Capitolo 11 CARPENTERIA METALLICA PER OPERE EDILI Supplemento straordinario al «Bollettino Ufficiale» - serie generale - n. 34 del 1 o agosto 2002 287 Capitolo 11 CARPENTERIA METALLICA PER OPERE EDILI 11.1 Strutture in acciaio. 11.2 Trattamenti protettivi

Dettagli

PROGETTO ESECUTIVO ADEGUAMENTO ALLE NORME DI PREVENZIONE INCENDI DELL ISTITUTO COMPRENSIVO DI CARAGLIO

PROGETTO ESECUTIVO ADEGUAMENTO ALLE NORME DI PREVENZIONE INCENDI DELL ISTITUTO COMPRENSIVO DI CARAGLIO COMUNE DI CARAGLIO Provincia di Cuneo SETTORE LAVORI PUBBLICI PROGETTO ESECUTIVO Artt. 33 e segg. D.P.R. 7/0 ADEGUAMENTO ALLE NORME DI PREVENZIONE INCENDI DELL ISTITUTO COMPRENSIVO DI CARAGLIO COD. CUP:

Dettagli

OPERE PREFABBRICATE INDUSTRIALI

OPERE PREFABBRICATE INDUSTRIALI Cap. XIV OPERE PREFABBRICATE INDUSTRIALI PAG. 1 14.1 OPERE COMPIUTE Opere prefabbricate in cemento armato. Prezzi medi praticati dalle imprese specializzate del ramo per ordinazioni dirette (di media entità)

Dettagli

RELAZIONE TECNICA IMPIANTI IDRICO FOGNANTI

RELAZIONE TECNICA IMPIANTI IDRICO FOGNANTI RELAZIONE TECNICA IMPIANTI IDRICO FOGNANTI E' previsto il rifacimento di tutti i corpi bagni. Gli apparecchi sanitari previsti nella progettazione edile, sono delle seguenti tipologie: vaso del tipo a

Dettagli

Regione Marche Prezzario ufficiale in materia di lavori pubblici

Regione Marche Prezzario ufficiale in materia di lavori pubblici Regione Marche Prezzario ufficiale in materia di lavori pubblici Codice Sub Descrizione UNM Prezzo Sicurezza 15 IMPIANTI ELETTRICI 15.01 Distribuzione circuiti luce 15.01.001 Punto luce e punto di comando

Dettagli

n. cod. 3501.00 PRESA PER L ANALISI DI COMBUSTIONE per tubi monoparete. - Corpo, dado e tappo in ottone OT58 cromato, guarnizioni al silicone.

n. cod. 3501.00 PRESA PER L ANALISI DI COMBUSTIONE per tubi monoparete. - Corpo, dado e tappo in ottone OT58 cromato, guarnizioni al silicone. 97 PLACCA CONTROLLO FUMI verniciata rossa Foro sonda prelievo fumi e 50 deprimometro e analizzatore PIROMETRO Cassa 65 scala 0/500 C Completo di molla Coops cod. 3501.00 3501.00 gambo cm. 10 3503.10 15

Dettagli

L intervento ricade all interno della cinta portuale del porto di Gioia Tauro. L area oggetto

L intervento ricade all interno della cinta portuale del porto di Gioia Tauro. L area oggetto RELAZIONE TECNICA L intervento ricade all interno della cinta portuale del porto di Gioia Tauro. L area oggetto dell intervento è individuata come Area Franca ed istituita dalla Regione Calabria con legge

Dettagli

RELAZIONE TECNICA GENERALE D.P.R. n. 554/99 D. Lgs. 163/2006 D. Lgs. 152/2008 PROGETTO ESECUTIVO

RELAZIONE TECNICA GENERALE D.P.R. n. 554/99 D. Lgs. 163/2006 D. Lgs. 152/2008 PROGETTO ESECUTIVO RELAZIONE TECNICA GENERALE D.P.R. n. 554/99 D. Lgs. 163/2006 D. Lgs. 152/2008 PROGETTO ESECUTIVO Interventi urgenti finalizzati alla messa in sicurezza, alla prevenzione e alla riduzione del rischio connesso

Dettagli

relazione specialistica adeguamento barriere architettoniche La presente relazione specialistica viene redatta in ossequio al dettato

relazione specialistica adeguamento barriere architettoniche La presente relazione specialistica viene redatta in ossequio al dettato 1. PREMESSA La presente relazione specialistica viene redatta in ossequio al dettato dell art.20 -Elaborati tecnici- del D.P.R. 24 Luglio 1996, n.503 - Regolamento recante norme per l eliminazione delle

Dettagli

INCIDENZA PERCENTUALE DELLA MANODOPERA

INCIDENZA PERCENTUALE DELLA MANODOPERA Comune di Noto Provincia di Siracusa PROGETTO ESECUTIVO DEI LOCULI ZONA AREA LIBERA CIMITERO INCIDENZA PERCENTUALE DELLA ODOPERA Art. 39 D.P.R. 207/10 INCIDENZA PERCENTUALE DELLA ODOPERA N.R. ARTICOLO

Dettagli

AL MORENA S.R.L. - PIAZZA MISSORI 3 MILANO INSEDIAMENTO RESIDENZIALE MAPPALE 462 - TRICESIMO CAPITOLATO SINTETICO DELLE OPERE

AL MORENA S.R.L. - PIAZZA MISSORI 3 MILANO INSEDIAMENTO RESIDENZIALE MAPPALE 462 - TRICESIMO CAPITOLATO SINTETICO DELLE OPERE AL MORENA S.R.L. - PIAZZA MISSORI 3 MILANO INSEDIAMENTO RESIDENZIALE MAPPALE 462 - TRICESIMO CAPITOLATO SINTETICO DELLE OPERE FONDAZIONI Fondazioni costituite da travi rovesce e platee in cemento armato,

Dettagli

ALLEGATO A SANITARI E PIASTRELLE

ALLEGATO A SANITARI E PIASTRELLE ALLEGATO A SANITARI E PIASTRELLE DESCRIZIONE DEL MATERIALE Unità. Mis. Costo unitario 1 Bicchieri ed accessori per orinatoio Ponza N. 11,71 2 Bidet tipo Cesame Sintesi bianco con foro doccia N. 43,57 3

Dettagli

TOTALE 272,22 Incidenza Oneri Sicurezza 8,17 (3 % su 272,22) 13% SPESE GENERALI SU 272,22 35,39 10% UTILE IMPRESA SU 307,61 30,76 PREZZO 338,37

TOTALE 272,22 Incidenza Oneri Sicurezza 8,17 (3 % su 272,22) 13% SPESE GENERALI SU 272,22 35,39 10% UTILE IMPRESA SU 307,61 30,76 PREZZO 338,37 INGG SALVATORE CATALANO & ORAZIO URSO Pag. 1 1) IA.002 Fornitura e posa in opera di idrante ant A.001 Operaio specializzato h 24,07 3 72,21 A.003 Operaio comune h 20,19 3 60,57 C.040 cassetta in lamiera

Dettagli

LISTINO DEI PREZZI DELLE OPERE IMPIANTISTICHE IN PROVINCIA DI BIELLA

LISTINO DEI PREZZI DELLE OPERE IMPIANTISTICHE IN PROVINCIA DI BIELLA Supplemento al Listino dei prezzi all ingrosso dei materiali da costruzione LISTINO DEI DELLE OPERE IMPIANTISTICHE IN PROVINCIA DI BIELLA N 2/2011 2 semestre AVVERTENZE I prezzi riportati nel presente

Dettagli

Analisi dei Nuovi Prezzi Aggiunti

Analisi dei Nuovi Prezzi Aggiunti Analisi dei Nuovi Prezzi Aggiunti Premessa Per le forniture e le opere compiute di cui non è stato individuato un articolo specifico nell Elenco Prezzi di riferimento (Elenco Prezzi di riferimento per

Dettagli

LINEEVITASYSTEM SRL. Opere per edilizia civile industriale e agricola Chiavi in mano COPERTURE E SMALTIMENTO AMIANTO CAPPOTTI TERMICI

LINEEVITASYSTEM SRL. Opere per edilizia civile industriale e agricola Chiavi in mano COPERTURE E SMALTIMENTO AMIANTO CAPPOTTI TERMICI lineavita IMP rifo_layout 1 18/11/13 11:48 Pagina 1 LINEE VITA E SISTEMI ANTICADUTA COPERTURE E SMALTIMENTO AMIANTO CAPPOTTI TERMICI Opere per edilizia civile industriale e agricola Chiavi in mano LINEEVITASYSTEM

Dettagli

SERVIZIO FOGNATURA E DEPURAZIONE OPERE DI ALLACCIAMENTO ALLA RETE FOGNARIA NERA E/O MISTA

SERVIZIO FOGNATURA E DEPURAZIONE OPERE DI ALLACCIAMENTO ALLA RETE FOGNARIA NERA E/O MISTA Pagina 1 di 7 INDICE 1 PREMESSA... 3 2 DESCRIZIONE DELL OPERA... 3 3 CRITERI DI DIMENSIONAMENTO DELLE OPERE DI ALLACCIAMENTO 4 4 POZZETTI PREFABBRICATI IN C.A.V.... 4 5 GRADINI SCALA DI ACCESSO AL POZZETTO...

Dettagli

Impianto di illuminazione e forza motrice di Buraccio

Impianto di illuminazione e forza motrice di Buraccio sezione: IMPIANTI ELETTRICI titolo e contenuto della tavola: Computo metrico estimativo Studio Associato di Ingegneria NEW ENERGY di Ing. Mancini e Ing. Mannucci Viale Marconi, 117A 56028 San Miniato (PI)

Dettagli

MAGAZZINO COMUNALE DI VIA TAMPELLINI N 41 A COLLEGNO INTERVENTI DI CONSOLIDAMENTO E COPERTURA TETTOIE

MAGAZZINO COMUNALE DI VIA TAMPELLINI N 41 A COLLEGNO INTERVENTI DI CONSOLIDAMENTO E COPERTURA TETTOIE (Provincia di Torino) SETTORE TECNICO LL.PP. UFFICIO PROGETTAZIONE E DIREZIONE OPERE PUBBLICHE MAGAZZINO COMUNALE DI VIA TAMPELLINI N 41 A COLLEGNO INTERVENTI DI CONSOLIDAMENTO E COPERTURA TETTOIE PROGETTO

Dettagli

Il computo metrico estimativo: le norme di misurazione. Seminario di approfondimento - II parte A cura di dott.ssa Ing.

Il computo metrico estimativo: le norme di misurazione. Seminario di approfondimento - II parte A cura di dott.ssa Ing. Il computo metrico estimativo: le norme di misurazione Seminario di approfondimento - II parte A cura di dott.ssa Ing. Sara Domini Venezia, 29 Aprile 2010 Norme di misurazione Definizione Sono delle convenzioni

Dettagli

Provincia di Roma PROGETTO PER IL COLLEGAMENTO VIARIO ADIACENTE PALAZZO DORIA PAMPHILI LAVORI DI SISTEMAZIONE DELLA VIABILITA' DI ACCESSO OGGETTO:

Provincia di Roma PROGETTO PER IL COLLEGAMENTO VIARIO ADIACENTE PALAZZO DORIA PAMPHILI LAVORI DI SISTEMAZIONE DELLA VIABILITA' DI ACCESSO OGGETTO: Provincia di Roma OGGETTO: PROGETTO PER IL COLLEGAMENTO VIARIO ADIACENTE PALAZZO DORIA PAMPHILI LAVORI DI SISTEMAZIONE DELLA VIABILITA DI ACCESSO COMMITTENTE: Comune di Valmontone Dott Arch Roberto Pinci

Dettagli

! # # % & (() # +, ++. /012 3!4, 5 3!4 3 #, 5 , 3!4 # ++ 6, 7 8 + 9 8 % 9!( :, 9!(: ; 9 6 &7! + 8 % 9 (( :, + ; 9 6 7!, 9 6 5

! # # % & (() # +, ++. /012 3!4, 5 3!4 3 #, 5 , 3!4 # ++ 6, 7 8 + 9 8 % 9!( :, 9!(: ; 9 6 &7! + 8 % 9 (( :, + ; 9 6 7!, 9 6 5 ! # # % & (() # +, ++. /012 3!4, 5 3!4 3 #, 5, 3!4 # ++ 6, 7 8 + 9 8 % 9!( :, 9!(: ; 9 6 &7! + 8 % 9 (( :, + ; 9 6 7!, 9 6 5 : 7 3?3# 7 8 8 + 8 7!( < 9 +

Dettagli

ELENCO PREZZI SICILIA VITTORIA. Ragusa MANUTENZIONE COPERTURA SCUOLA CHE GUEVARA. OGGETTO:

ELENCO PREZZI SICILIA VITTORIA. Ragusa MANUTENZIONE COPERTURA SCUOLA CHE GUEVARA. OGGETTO: SICILIA VITTORIA Ragusa ELENCO PREZZI OGGETTO: MANUTENZIONE COPERTURA SCUOLA CHE GUEVARA. COMMITTENTE: Comune di Vittoria - Ufficio Tecnico - Direzione Manutenzioni Ecologia e Tutela Ambientale Il Tecnico

Dettagli

POLO UNIVERSITARIO DELLA PROVINCIA DI AGRIGENTO

POLO UNIVERSITARIO DELLA PROVINCIA DI AGRIGENTO POLO UNIVERSITARIO DELLA PROVINCIA DI AGRIGENTO ANALISI PREZZI OGGETTO LAVORI DI REALIZZAZIONE DI UNA CABINA ELETTRICA A SERVIZIO DEL POLO UNIVERSITARIO SITO IN VIA QUARTARARO IN AGRIGENTO COMMITTENTE

Dettagli

ELENCO PREZZI UNITARI

ELENCO PREZZI UNITARI GRANDI STAZIONI S.p.A. Via Giolitti, 34 00185 - Roma LAVORI- - Impianti Meccanici - Edificio 5 - Piano Terra - Opere Propedeutiche per riallocazione di terzi utilizzatori in sedi provvisorie o definitive.

Dettagli

DESCRIZIONE INDICATIVA DELLE OPERE

DESCRIZIONE INDICATIVA DELLE OPERE Costruzioni s.r.l. Via Boccaccio n 29 20123 MILANO P.IVA 06454770964 Oggetto: REALIZZAZIONE NUOVI EDIFICI RESIDENZIALI IN COMUNE DI LENNO (CO) VIALE LIBRONICO DESCRIZIONE INDICATIVA DELLE OPERE CAPITOLATO

Dettagli

Comune di Acqui Terme (AL) Centro Congressi Area Bagni PROGETTO ESECUTIVO RELAZIONE TECNICA E DI CALCOLO - IMPIANTI FLUIDO-MECCANICI (IDROSANITARIO)

Comune di Acqui Terme (AL) Centro Congressi Area Bagni PROGETTO ESECUTIVO RELAZIONE TECNICA E DI CALCOLO - IMPIANTI FLUIDO-MECCANICI (IDROSANITARIO) INDICE 1 Premessa...2 2 Caratteristiche del sistema edilizio...3 3 Impianti previsti...4 3.1 IMPIANTI FLUIDOMECCANICI ED AFFINI...4 3.1.1 IMPIANTI IDROSANITARI E PER SMALTIMENTO ACQUE...4 3.1.2 IMPIANTI

Dettagli

Comune di ERICE. Provincia TRAPANI

Comune di ERICE. Provincia TRAPANI Comune di ERICE Provincia TRAPANI COMPUTO METRICO ESTIMATIVO OGGETTO IMPERMEABILIZZAZIONE SOLAIO DI COPERTURA DELLA SCUOLA ELEMENATRE G. PASCOLI DI VIA CASERTA E RIFACIMENTO DI NUOVI W.C. NELLA SCUOLA

Dettagli

ASPIRATORI - COMPONENTI PER CANNE FUMARIE GRIGLIE DI VENTILAZIONE

ASPIRATORI - COMPONENTI PER CANNE FUMARIE GRIGLIE DI VENTILAZIONE ASPIRATORI COMPONENTI PER CANNE FUMARIE GRIGLIE DI VENTILAZIONE 171 PLACCA CONTROLLO FUMI Verniciata rossa. Foro per sonda prelievo fumi Foro Ø 50 per deprimometro e analizzatore PIROMETRO Per 3501.00.

Dettagli

PROGRAMMI INTEGRATI DI RIQUALIFICAZIONE DELLE PERIFERIE FONDO PER LO SVILUPPO E COESIONE 2007-2014

PROGRAMMI INTEGRATI DI RIQUALIFICAZIONE DELLE PERIFERIE FONDO PER LO SVILUPPO E COESIONE 2007-2014 PROGRAMMI INTEGRATI DI RIQUALIFICAZIONE DELLE PERIFERIE FONDO PER LO SVILUPPO E COESIONE 2007-2014 PROGETTO ESECUTIVO PER LAVORI DI COSTRUZIONE DI UN FABBRICATI DI E.R.P. COMPOSTO DA N. 8 ALLOGGI SITO

Dettagli

ERRATA CORRIGE All Elenco Prezzi registrato a Milano il 18 giugno 2014 al n 2654 Serie 3 edizione 2014

ERRATA CORRIGE All Elenco Prezzi registrato a Milano il 18 giugno 2014 al n 2654 Serie 3 edizione 2014 ERRATA CORRIGE All Elenco Prezzi registrato a Milano il 18 giugno 2014 al n 2654 Serie 3 edizione 2014 Le pagine da 115 sino a 119 compresa e la pagina 196 si intendono sostituite da quelle di seguito

Dettagli

Descrizione dei lavori. Computo metrico

Descrizione dei lavori. Computo metrico LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE DEL LOCALE PALESTRA IN VIA S. AGATA DEI GOTI Descrizione dei lavori I lavori di ristrutturazione del locale da adibirsi a palestra dell Istituto Comprensivo Visconti sono i seguenti:

Dettagli

Arch. Vincenzo Antonio SERRAO Arch. Francesca ISAIA pag. 2 R I P O R T O

Arch. Vincenzo Antonio SERRAO Arch. Francesca ISAIA pag. 2 R I P O R T O Arch. Francesca ISAIA pag. 2 R I P O R T O LAVORI A MISURA opere edili (Cat 1) 1 / 1 Demolizione di pavimento in mattoni, marmette, ecc., compreso il R.02.060.050 sottofondo, anche con eventuale recupero

Dettagli

Elenco costi minimi della manodopera da non assoggettare a ribasso d asta

Elenco costi minimi della manodopera da non assoggettare a ribasso d asta Art. 23 della Legge regionale n.3 del 21 gennaio 2010 Elenco costi minimi della manodopera da non assoggettare a ribasso d asta Capitolo 14 Rif.: Elenco Regionale dei prezzi e dei costi per la sicurezza.

Dettagli

RELAZIONE TECNICA. Impianto elettrico

RELAZIONE TECNICA. Impianto elettrico RELAZIONE TECNICA Impianto elettrico SOMMARIO 1. GENERALITÀ 4 1.1 Premessa 4 2. DESCRIZIONE SOMMARIA DEI LAVORI 5 2.1 Distribuzione 5 2.1.1 Impianto elettrico esterno e locali speciali. 6 2.1.2 Impianto

Dettagli

CITTÀ di FABRIANO PROVINCIA DI ANCONA

CITTÀ di FABRIANO PROVINCIA DI ANCONA CITTÀ di FABRIANO PROVINCIA DI ANCONA Settore Assetto e Tutela del Territorio Oggetto: Lavori di miglioramento sismico dell ex convento di San Biagio Importo intervento 120.000,00 PROGETTO ESECUTIVO RELAZIONE

Dettagli

AGENZIA INPS DI GROSSETO - via Trento Installazione centrale termofrigorifera palazzina A

AGENZIA INPS DI GROSSETO - via Trento Installazione centrale termofrigorifera palazzina A quadro incidenza lavorazione OPERE DA IDRAULICO 1 Fornitura in opera di moduli a pompa di calore (tipo ROBUR RTAR 300-600) della potenzialità di kwf. 4,50 E kwc. 176,50 complessivi (n. 5 moduli), compreso

Dettagli

REOXTHENE TECHNOLOGY

REOXTHENE TECHNOLOGY REOXTHENE Patented REOXTHENE TECHNOLOGY MEMBRANE IMPERMEABILIZZANTI DALLA TECNOLOGIA RIVOLUZIONARIA INNOVATIVO COMPOUND BITUME POLIMERO INCREDIBILE LEGGEREZZA (fino a 4 mm = 38 kg) MAGGIORI PRESTAZIONI

Dettagli

IMPIANTO ELETTRICO RELATIVO A STABILE ADIBITO AD USO BAITA-BIVACCO, REALIZZATO IN ZONA PIAN VADA (COMUNE DI AURANO - VB)

IMPIANTO ELETTRICO RELATIVO A STABILE ADIBITO AD USO BAITA-BIVACCO, REALIZZATO IN ZONA PIAN VADA (COMUNE DI AURANO - VB) RELATIVO A STABILE ADIBITO AD USO BAITA-BIVACCO, REALIZZATO IN ZONA PIAN VADA (COMUNE DI AURANO - VB) 1. INTRODUZIONE Il bivacco di Pian Vadà è costituito da un edificio a due piani, ciascuno di superficie

Dettagli

REALIZZAZIONE DI UN EDIFICIO AD USO RESIDENZIALE NEL COMUNE DI VITERBO VIA MONTE GRAPPA, 1

REALIZZAZIONE DI UN EDIFICIO AD USO RESIDENZIALE NEL COMUNE DI VITERBO VIA MONTE GRAPPA, 1 REALIZZAZIONE DI UN EDIFICIO AD USO RESIDENZIALE NEL COMUNE DI VITERBO VIA MONTE GRAPPA, 1 ESTRATTO DEL CAPITOLATO LAVORI DEMOLIZIONI Demolizione edificio esistente SCAVI E RINTERRI Scavo di sbancamento

Dettagli

n. 1,00 x 861,28=... 861,28

n. 1,00 x 861,28=... 861,28 S.02.10.30 Passerella per attraversamenti di scavi o spazi affaccianti sul vuoto fornite di parapetti su entrambi i lati, in conformità alla normativa vigente. Montaggio e nolo per il 1 mese. Pedonale

Dettagli

Pag.1 N N.E.P. D E S C R I Z I O N E Quantita' Prezzo Unit. Importo RIPORTO OS 21

Pag.1 N N.E.P. D E S C R I Z I O N E Quantita' Prezzo Unit. Importo RIPORTO OS 21 Pag.1 RIPORTO OS 21 1 4.1.1.1 Trasferimento in cantiere di apparecchiatura per la realizzazione di pali, micropali, tiranti etc. accompagnati ove occorre dalle prescritte autorizzazioni, compresi montaggi

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO Edilizia Provinciale Grossetana S.p.A.!"#$!%""&'" ($!)" "% "%%" *+*,-*,-*,-*,-,-./"01$02./"01$02"01$0/%"1%'%2 "01$0/%"1%'%2 Nuova costruzione di n 1 fabbricato ERP per n 12 alloggi in Castiglione della

Dettagli

COMPUTO METRICO. Comune di Avetrana Provincia di Taranto. Ristrutturazione, adeguamento e cambio di destinazione d'uso da deposito a "Punto Ecologico"

COMPUTO METRICO. Comune di Avetrana Provincia di Taranto. Ristrutturazione, adeguamento e cambio di destinazione d'uso da deposito a Punto Ecologico Comune di Avetrana Provincia di Taranto pag. 1 COMPUTO METRICO OGGETTO: Ristrutturazione, adeguamento e cambio di destinazione d'uso da deposito a "Punto Ecologico" Data, 21/06/2012 IL TECNICO PriMus by

Dettagli

INDICE 1. DESCRIZIONE GENERALI DELLE COMPONENTI DELL IMPIANTO MECCANICO...

INDICE 1. DESCRIZIONE GENERALI DELLE COMPONENTI DELL IMPIANTO MECCANICO... INDICE 1. DESCRIZIONE GENERALI DELLE COMPONENTI DELL IMPIANTO MECCANICO... 2 1.1 IMPIANTO DI SCARICO... 2 1.1.1 Calcolo delle Unità di scarico... 3 1.2 IMPIANTO IDROSANITARIO... 5 1.2.1 Alimentazione...

Dettagli

STIREN X LASTRE ISOLANTI IN POLISTIRENE ESTRUSO PER OGNI PROBLEMA DI ISOLAMENTO TERMICO

STIREN X LASTRE ISOLANTI IN POLISTIRENE ESTRUSO PER OGNI PROBLEMA DI ISOLAMENTO TERMICO STIREN X LASTRE ISOLANTI IN POLISTIRENE ESTRUSO PER OGNI PROBLEMA DI ISOLAMENTO TERMICO EFFICIENZA ENERGETICA VERSATILITÀ DI APPLICAZIONE RISPARMIO SULLA BOLLETTA RIDUZIONE delle EMISSIONI DI CO2 e dell

Dettagli

DESCRIZIONE DELLE OPERE

DESCRIZIONE DELLE OPERE SOC. IMMOBILIARE VIALE CALLET S.R.L. INTERVENTO DI EDILIZIA RESIDENZIALE VIA OSOPPO N 41 TORINO DESCRIZIONE DELLE OPERE Soc.Immobiliare viale Callet s.r.l. C.so Stati Uniti n. 41 10129 Torino tel. 011-390389

Dettagli