Prof. Arch. Felicia Bottino CURRICULUM. Titoli di studio professionali. Note generali. Premi e riconoscimenti. Attività professionale

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Prof. Arch. Felicia Bottino CURRICULUM. Titoli di studio professionali. Note generali. Premi e riconoscimenti. Attività professionale"

Transcript

1 Prof. Arch. Felicia Bottino CURRICULUM Titoli di studio professionali Note generali Premi e riconoscimenti Attività professionale Attività di ricerca Attività formativa Attività scientifica (pubblicazioni e convegni)

2 Prof. Arch. Felicia Bottino CURRICULUM TITOLI DI STUDIO E PROFESSIONALI Laureata a VENEZIA con 110 su 110 nel 1970, relatore Prof. G. Astengo, con la tesi Pianificazione e assetto del territorio in Emilia-Romagna Iscritta all ordine degli ARCHITETTI di Bologna dal 03/05/1995 n NOTE GENERALI - Professore ordinario di Progettazione urbanistica dal 1980 presso lo I.U.A.V. - Assessore Regionale dell Emilia-Romagna, con delega all Edilizia e Urbanistica, alla Qualità urbana, alla Cultura e al Turismo, dal 1985 al Iscritto all elenco dei Collaudatori della Regione Emilia-Romagna - Iscritto all Albo degli Esperti di Pianificazione territoriale. Ministero dei Lavori Pubblici - Consigliere nazionale dell INU dal 1971 al Presidente dell INU sezione regionale dell Emilia-Romagna dal 1972 al Membro del Consiglio Nazionale dei Beni Culturali e Ambientali dal 1992 al Sovrintendente dell Ente Lirico di Bologna dal 1995 al Presidente di OIKOS Centro Studi dal 2001 al settembre Socio fondatore e Presidente dell Associazione Heriscape dal dicembre 2008 Heritage and Landscape Training & Consulting PREMI E RICONOSCIMENTI 1990 Premio Inarch 1993 Riconoscimento del Centro Pio Manzù con medaglia del Senato della Repubblica per la elaborazione del Piano Paesistico Regionale dell Emilia-Romagna

3 ATTIVITÀ PROFESSIONALE Ha elaborato e coordinato diversi Piani e progetti urbanistici tra cui: - Piano per centro annonario e per la zona industriale Comune di Bologna (1968) - Piano per il centro storico Comune di Bologna (1969) - Nuovo piano regolatore generale Comune di Bologna (1970) - Schema metodologico per la formazione del piano di urbanistica commerciale Comune di Bologna (1972) - Piano di sviluppo e di adeguamento della rete distributiva. Comune di Bologna (1973) - Per un Piano territoriale di coordinamento del comprensorio bolognese. Documento programmatico. Comune di Bologna (1975) - Piano di sviluppo e di adeguamento della rete di vendita del Comune di Padova. Padova, dicembre Piano comprensoriale dei comuni della laguna e dell entroterra di Venezia (in attuazione della legge nazionale). Relazione. Norme di attuazione del piano. Venezia, Piano Territoriale Paesistico Regionale. Regione Emilia Romagna, 29 dicembre Progettazione e coordinamento scientifico del Piano Regolatore Generale del Comune di Mira (Venezia) (1989) - Progettazione e coordinamento scientifico del Piano Regolatore del Comune di Iglesias (CA) (1996) - Coordinamento Urbanistico dei Progetti di Valorizzazione e Riqualificazione Ambientale e Turistica degli ex Poli Minerari dell Iglesiente (Monte Poni, Masua ) - Progettazione e realizzazione del Parco di Monteclaro (Parco a fini multipli nel centro storico di Cagliari). Progetto vincitore Concorso bandito dalla Provincia di Cagliari - Progettazione e coordinamento generale del Piano Urbanistico Provinciale della Provincia di Nuoro (anno di approvazione 2002) - Progettazione dei Piani Attuativi di Settore: Piano di Assetto dei Litorali, Piano di Promozione Turistica, Piano di Valorizzazione dei Beni Culturali e Naturali della Provincia di Nuoro ( ) - Progettazione del Parco Fluviale di San Cesario sul Panaro (MO) (1999) - Redazione del Piano particolareggiato di un comparto del centro storico di Mantova 2000 (in carico Provincia di Mantova) - Progettazione P.R.U. Polo scolastico ed area ferroviaria. Comune di Lugo ( )

4 - Responsabile scientifico metodologia Progetti Strategici di Valorizzazione dei Beni Culturali Paesaggistici e Ambientali lungo la Porrettana. Fondazione Cassa di Risparmio di Bologna Responsabile scientifico Progetti pilota per la Valorizzazione del Sistema dei Parchi Fluviali. Fondazione Cassa di Risparmio di Bologna Responsabile scientifico Progetto per una gestione integrata delle aree protette. Regione Emilia Romagna, Assessorato Ambiente - Progettazione e coordinamento scientifico Progetto di Valorizzazione Ambientale e turistico ricreativa di un tratto del fiume Reno e delle sue pertinenze. Provincia di Bologna Progetto di Valorizzazione Ambientale paesaggistica in ambito territoriale sito in Comune di Castel Maggiore (progettazione e coordinamento scientifico). Comune di Castel Maggiore - Ricerca e progettazione per la realizzazione del Parco Culturale della Linea Gotica in Toscana. Regione Toscana Studio di fattibilità per la Riqualificazione dell Area ex Moi (mercato ortofrutticolo all ingrosso) con riferimento all intero contesto urbano. Comune di Rimini Studio progettuale per la realizzazione di un circuito di Valorizzazione Ambientale turistico-ricreativa lungo il fiume Reno tra Bologna e Sasso Marconi. Consorzio della Chiusa di Casalecchio - Elaborazione Documento programmatico (illustrativo struttura, contenuti, fasi, metodologie ed effetti) dell adeguamento del Piano Paesistico Regionale alla Convenzione Europea del Paesaggio Responsabile scientifico dell elaborazione del Documento preliminare, quadro conoscitivo e VAS del Nuovo Piano Paesistico Regionale dell Emilia Romagna. (2008) - Elaborazione Documento preliminare del Piano Strategico di Rimini Coordinatore del Comitato scientifico del Piano strategico di Rimini (in corso) - Consulenza scientifica al Tavolo di Lettura del Piano Paesaggistico del PIT, Piano di Indirizzo Territoriale, della Regione Toscana (in corso) - Elaborazione del primo Documento di Piano del Piano Strategico di Rimini (in corso)

5 ATTIVITÀ DI RICERCA - Analisi sulla consistenza della rete commerciale esistente Comune di Bologna (1973) - Indagine campionaria presso le unità di consumo Comune di Bologna (1973) - Analisi dello stato di fatto e di previsione degli elementi urbani strutturali e infrastrutturali Comune di Bologna (1973) - Analisi della distribuzione territoriale e della struttura della popolazione residente e prevista Comune di Bologna (1973) - Ricerca su Unità locali e addetti nel comprensorio bolognese. Comune di Bologna (1975) - Ricerca su Popolazione, abitazioni, pendolarità nel comprensorio bolognese. Comune di Bologna (1975) - Ricerca sulle caratteristiche strutturali delle aziende agricole del comprensorio bolognese. Comune di Bologna (1975) - Analisi sullo stato di attuazione dei PRG nel comprensorio bolognese. Comune di Bologna (1976) - Analisi sullo stato dei PEEP nel comprensorio bolognese. Comune di Bologna (1976) - Ricerca nell ambito del Progetto Finalizzato Edilizia del C.N.R., Sottoprogetto Processo e Procedure, Proposta di razionalizzazione del controllo in edilizia a livello locale: rapporti tra sistemi normativi, organizzativi e sistemi informativi Regione Emilia Romagna, Dal 1988 al 1992 ha elaborato come Responsabile Scientifico una ricerca all interno del CNR nel Progetto Finalizzato Edilizia - Nel 1994 è stata nominata Responsabile Scientifico di un Progetto Pilota del Ministero della Funzione Pubblica sullo Snellimento procedurale della Pubblica Amministrazione in Edilizia e Urbanistica, Progetto completato nel settembre Responsabile Scientifico Ricerca Le strade verdi dell Appennino. Intereventi e azioni di riqualificazione e valorizzazione paesaggistica lungo la Strada statale Porrettana Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna ( ) - Responsabile Scientifico Ricerca Il piano decennale della casa a vent anni dalla sua applicazione Regione Emilia-Romagna, Assessorato Riqualificazione Urbana e Programmazione Edilizia ( ) - Responsabile Scientifico Ricerca Trasporti e qualità urbana. Ferrovia, stazioni e sistemi di mobilità: nuove opportunità di sviluppo. Le nuove stazioni come

6 occasione di riqualificazione della città Regione Emilia-Romagna, Assessorato Trasporti e Mobilità ( ) - Responsabile scientifico Studio Preliminare per l Attuazione dell Accordo del 19 aprile 2001 tra Ministro e regioni in materia di paesaggio e per l adeguamento del Piano Paesistico della Regione Emilia-Romagna Regione Emilia-Romagna, Assessorato Programmazione Territoriale ( ) - Responsabile scientifico dello studio per un progetto di piano strategico per la città di Reggio Emilia denominato Progetti e politiche per una nuova qualità urbana: il caso di Reggio Emilia CCIAA Reggio Emilia e Legacoop ( ) - Responsabile Scientifico della Valutazione e monitoraggio sugli interventi di riqualificazione urbana e di edilizia residenziale pubblica realizzati nella Regione Emilia-Romagna e definizione di criteri per la valutazione di nuovi progetti presentati sui bandi delle L.R. 16/02 e 19/98 Regione Emilia-Romagna ( ) - Responsabile scientifico ricerca Nuove professionalità per la qualità edilizia e territoriale dei paesaggi regionali Regione Emilia-Romagna ( ) - Responsabile scientifico della ricerca Nuovi strumenti di governo del territorio: per una Piano strategico della città di Rimini - Responsabile scientifico studio Strategie e pratiche di governo del territorio Regione Emilia-Romagna Progettazione Planning Center Regione Emilia-Romagna: Archivio piani regolatori, Documentazione e Comunicazione Regione Emilia-Romagna ( ) - Coordinamento scientifico Laboratori di Progettazione Paesaggistica per l aggiornamento di operatori pubblici e privati svolti nelle province di Bologna, Ferrara e Rimini. Regione Emilia - Romagna ATTIVITA FORMATIVA dal 2002 ad oggi ha svolto attività di ideazione, progettazione e responsabilità scientifica di diversi corsi formativi nell ambito della pianificazione e progettazione urbana, tra cui in particolare: - Architettura Ecosostenibile. Master in collaborazione con l Università di Bologna Riqualificazione urbana: Master in collaborazione con l Università di Ferrara. gennaio dicembre 2003

7 - Pianificazione e progettazione urbana fra sostenibilità e innovazione. gennaio giugno Strategie e pratiche di governo del territorio Progetto urbano: strumenti e concertazione dei processi di trasformazione della città settembre 2005 gennaio 2006 Pianificazione strutturale e pianificazione strategica. Innovazioni nella pianificazione ordinaria novembre 2005 febbraio 2006 Metodologie e tecniche per la comunicazione e la partecipazione maggio giugno 2006 Strategie e pratiche di governo del territorio, giugno ottobre Pianificazione strategica per la valorizzazione e lo sviluppo socio-economico dell Appennino reggiano. novembre 2004 aprile Nuove professionalità per la qualità dell edilizia e del paesaggio urbano sostenibile. aprile- settembre Le nuove procedure per la verifica della compatibilità paesaggistica. Relazione paesaggistica, valutazione e autorizzazione. marzo aprile Valutazione e Autorizzazione Paesaggistica. Nuovi metodi e tecniche per la tutela e valorizzazione dei beni culturali e paesaggistici ai sensi dell applicazione della convenzione europea e dell accordo Stato-Regioni. marzo giugno Processi e metodi per il contenimento dei consumi energetici negli insediamenti urbani e produttivi. gennaio aprile Metodi e tecniche di comunicazione e partecipazione nella progettazione e riqualificazione paesaggistica. ottobre 2006 marzo Strategie e tecniche per la tutela, la riqualificazione e la gestione del Paesaggio. ottobre maggio Le nuove frontiere della gestione urbana. gennaio aprile Piani della sicurezza stradale e accessibilità urbana. aprile novembre Accessibilità urbana e sicurezza stradale. febbraio luglio Innovazione legislative per la gestione dei beni culturali, della qualità architettonica e dei paesaggi. dicembre 2004 febbraio Riqualificazione e gestione paesaggistica e ambientale delle aree fluviali. novembre 2003 maggio Mobility management e controllo ambientale. 1 corso ; 2 corso Ambiente e pianificazione. La valutazione di impatto ambientale. 3 set.-dic. 00; Svolge inoltre abitualmente attività di docenza in corsi di formazione per dipendenti pubblici e professionisti privati su tematiche urbanistiche, paesaggistiche e di progettazione urbana. In particolare attualmente è responsabile scientifico del programma di corsi di formazione Salvaguardia, gestione e pianificazione del paesaggio. Nuovi approcci, strumenti e procedure, finanziati dalla Regione Toscana, Assessorato Cultura, Turismo e Commercio e rivolti a dipendenti delle amministrazioni pubbliche e delle Soprintendenze del territorio toscano.

8 ATTIVITÀ SCIENTIFICA A) PUBBLICAZIONI - Bologna/centro storico Ed. Alfa, I poteri urbanistici nelle grandi città: Bologna, il bilancio positivo della città capostipite in Urbanistica informazioni n. 3, maggio Regione Emilia-Romagna: il nodo dell area padana in Urbanistica informazioni n. 5, settembre Comune di Bologna: l edilizia popolare nel centro storico in Urbanistica informazioni n. 6, dicembre Bologna/centro storico: anche a Bologna è difficile battere la speculazione in Urbanistica informazioni n. 7, febbraio Valli di Comacchio: 350 posti di lavoro per abitanti in Urbanistica informazioni n. 8, aprile Tre regioni aprono il dibattito sulla programmazione economica: Emilia-Romagna in Urbanistica informazioni n. 9, giugno Bologna/centro storico: già in corso i lavori per il risanamento in Urbanistica informazioni n. 10, agosto Regione Emilia Romagna: operante la legge sui beni culturali in Urbanistica informazioni n. 12, dicembre La problematica dei centri civici in Quartieri e associazionismo culturale e ricreativo Comune di Bologna, ottobre L iniziativa urbanistica delle regioni in Atti del XII Convegno dell Istituto nazionale di Urbanistica Perugia, novembre Strutture commerciali e pianificazione del territorio Ed. Lega delle autonomie e poteri locali, Regione Emilia Romagna: una legge per i centri storici in Urbanistica informazioni n. 13, febbraio L attuazione della 865 nella Regione Emilia Romagna in Urbanistica informazioni n. 16, agosto Emilia Romagna: economia e urbanistica nel nuovo assetto dei comprensori in Urbanistica informazioni n. 19, febbraio Pianificazione e assetto territoriale in Emilia Romagna Società editrice Il Mulino, Bologna L esperienza italiana: Bologna in Centri storici e strutture commerciali, Atti del Convegno Associazione Italiana di Urbanistica commerciale, marzo 1975

9 - Bologna/centro storico: è pronta la convenzione fra comune e privati in Urbanistica informazioni n , giugno/agosto Emilia Romagna: in discussione la legge urbanistica regionale in Urbanistica informazioni n. 24, dicembre Ferrara, Ravenna, Reggio e Parma: anche in Emilia ci sono ritardi in Urbanistica informazioni n , luglio Programmazione dei servizi commerciali e assetto del territorio in Situazione e problemi della distribuzione commerciale in Italia, Firenze, marzo Il regime dei suoli (prima edizione) Edizioni Lega per le Autonomie e i Poteri Locali, marzo Il nuovo regime dei suoli (seconda edizione ampliata e aggiornata con gli oneri di urbanizzazione nei provvedimenti regionali), edizioni Lega per le Autonomie e i Poteri Locali, novembre Prospettive e limiti dei comprensori in Emilia Romagna in Archivio di studi urbani e regionali, F. Angeli ed Programmazione urbanistica ed esperienze regionali in Diritto e urbanistica nella nuova disciplina dei suoli, Il Mulino, ottobre La gestione comunale del programma poliennale di attuazione: informazione, partecipazione, confronto con le disponibilità degli operatori pubblici e privati in Il programma poliennale di attuazione, Edizioni delle Autonomie, Il nuovo regime dei suoli (terza edizione ampliata e aggiornata con il piano decennale per l edilizia), Edizioni delle Autonomie, ottobre Enti locali ed edilizia convenzionata, Ed. La Nuova Italia Scientifica, Roma, La deregulation vincolata in Costruire per abitare n. 40, maggio La nuova cultura del piano in Emilia Romagna in Piani di terza generazione in Emilia Romagna, Quaderni di urbanistica informazioni, n. 2, luglio-agosto Dal paesaggio al territorio in Transizione n. 7, Cappelli, ottobre Innovare la cultura dell ambiente in Il nuovo cantiere n. 1, gennaio Le esperienze del piano di zona nei comuni di Bologna e Modena in Città pubblica e qualità urbana, Volumi Cresme n. 22, gennaio Dal vincolo al piano in Urbanistica n. 87, maggio Col paesistico, oltre l emergenza ambientale in Regione aperta n. 7, luglio La struttura del piano in Emilia Romagna in Azienditalia n. 10, Ipsoa, ottobre La delimitazione dell area metropolitana bolognese: il dibattito e la proposta regionale in Urbanistica informazioni, 1991

10 - Il Piano Paesistico dell Emilia Romagna in Strada & Rotaia Rivista di civiltà urbana, Anno 3, n. 6, marzo Alla ricerca di nuovi modelli in IBC n. 6, novembre-dicembre Il Piano Paesistico dell Emilia Romagna in 50 anni di urbanistica in Italia, Ed. Laterza, (1993) - Paesaggi e identità dell Appennino. Valorizzazione e sviluppo sostenibile lungo la Porrettana (2006) - Strategie e Pratiche di Governo del territorio (2006) - Per una Scuola del Paesaggio: laboratori progettuali e linee guida (2007) - Energia, città, territorio: pianificazione e progettualità per le sostenibilità in ARPA, - Rivista bimestrale dell'agenzia regionale prevenzione e ambiente dell'emilia-romagna, n.1 aprile Riflettendo sul paesaggio, in Il Rinascimento del Paesaggio. Toscana natura cultura città industrie innovazione bellezza qualità coesione, a cura di E. D Angelis e R. Conti, Pisa, DIRETTORE DELLE COLLANA Città Territorio Ambiente Editrice Compositori (dal 2003) - Forme e tracce dell abitare. L esperienza del Piano Decennale della casa in Emilia-Romagna (2003) - Stazioni ferroviarie e riqualificazione urbana (2004) - DIRETTORE DELLA COLLANA Città Territorio Ambiente I Dossier Editrice Compositori (dal 2004) - Legge Sedici. Note a Margine (2005) - Per un nuovo progetto urbano. L esperienza dei Contratti di Quartiere II in Emilia-Romagna (2005) - Bologna Per un progetto di città, editrice Alinea (2007) B) CONVEGNI/CONGRESSI IN QUALITÀ DI RELATORE - Convegno nazionale promosso dall ANCI su Programmazione e politica d intervento degli enti locali nel settore distributivo, Bologna, febbraio 1971 Relazione introduttiva

11 - Convegno promosso dall Istituto Nazionale di Urbanistica su Magistratura e territorio: Illustrazione della strumentazione urbanistica vigente, Firenze, giugno 1974 Relazione introduttiva - XII Convegno nazionale dell Istituto Nazionale di Urbanistica su L iniziativa urbanistica delle regioni, Perugia, novembre Convegno promosso dal Comune di Bologna su Quartieri e associazionismo culturale e ricreativo Relazione La problematica dei centri civici, Bologna, ottobre Convegno internazionale promosso dall Associazione italiana di urbanistica commerciale su Centri storici e strutture commerciali, Milano, marzo 1975 Relazione introduttiva: L esperienza italiana: Bologna - Seminario nazionale sui problemi della distribuzione commerciale in Italia con la Relazione Programmazione dei servizi commerciali e assetto del territorio, Firenze, marzo Convegno regionale promosso dalla Lega per le autonomie e i poteri locali Sezione siciliana, sull applicazione della Legge 10/1977, Palermo, aprile 1977 Relazione introduttiva - Convegno regionale promosso dalla Lega per le autonomie e i poteri locali Sezione regionale delle Marche, sull applicazione della Legge 10/1977, Ancona, giugno 1977 Relazione introduttiva - Convegno regionale promosso dalla Lega delle autonomie e i poteri locali, Sezione regionale del Veneto, e dal Comune di Venezia Relazione introduttiva: Il controllo democratico dello sviluppo del territorio: il ruolo dell ente locale, Venezia Ca Giustiniana, giugno Convegno promosso dalla Comunità montana amalfitana sull applicazione della Legge 457/78 Relazione introduttiva: Metodologie di intervento nei piani di recupero, Ravello, novembre Convegno promosso dall Istituto Nazionale di Urbanistica Il programma poliennale di attuazione Relazione: La gestione comunale del programma poliennale di attuazione: informazione, partecipazione, confronto con le disponibilità degli operatori pubblici e privati, Venezia, aprile Convegno promosso dall Istituto di Studi Giuridici della Regione Emilia Romagna Diritto e urbanistica nella nuova disciplina dei suoli Relazione Programmazione urbanistica ed esperienze regionali, Bologna, ottobre International Conference on Reconstruction, Restauration and Urban Planning of Towns and Regions in Seismic Prone Areas promossa dall Institute of Earthquake Engineering and Engineering Seismology University Kiril and Metodij Iziis Relazione Aspetti

12 economico-sociali della pianificazione territoriale in difesa dai terremoti. Protezione delle aree urbane, Skopje, 5-9 novembre Convegno promosso da FILEA Regionale Relazione: L industria delle costruzioni fra crisi e trasformazioni. Quali possibili risposte?, Bologna, 22 novembre Convegno La strada sbagliata Intervento Sasso Marconi, 30 novembre Seminario di lavoro promosso dalla Regione Emilia Romagna e ELEA Olivetti Analisi del sistema regionale dell edilizia residenziale pubblica Relazione introduttiva Bologna, 6 febbraio Convegno promosso dalla Regione Emilia Romagna Dal Paesaggio al Territorio Relazione introduttiva Bologna, 5-6 giugno Presentazione dello Schema Metodologico relativo al Piano Territoriale Paesistico Regionale Bologna, marzo/giugno Convegno promosso dal Gruppo consiliare P.C.I. Regione Veneto Governo democratico e gestione efficiente del patrimonio ambientale. Dodici parchi nel Veneto per il 1987 Relazione Una iniziativa interregionale per il Parco del Delta del Po Venezia, settembre Convegno promosso dalla Regione Emilia Romagna nell ambito del SIAE 86 Qualità degli Operatori, qualità dei servizi, qualità del prodotto: le iniziative delle Cooperative di Abitazione Lega a garanzia della qualità della casa Relazione Qualità del processo e qualità del prodotto. Politica e programmi della Regione Emilia Romagna Bologna, 22 ottobre Presentazione del Piano Territoriale Paesistico Regionale promossa dalla Regione Emilia Romagna, Assessorato Edilizia e Urbanistica Relazione illustrativa, Bologna, 29 dicembre Convegno organizzato dalla Commissione Territoriale della Provincia di Ravenna dell Ordine degli Architetti dell Emilia Romagna sul tema L immagine della città: il centro storico oltre l arredo urbano. La riqualificazione delle periferie Comunicazione Il progetto recupero del Piano Regionale di sviluppo come contributo alla definizione della programmazione degli interventi nei centri edificati, Ravenna, 14 marzo Convegno promosso dal Dipartimento di Architettura e Urbanistica dell Università degli Studi di Catania Il Piano Paesistico e il Piano Urbanistico Intervento Catania, 5-6 giugno Convegno promosso dalla Regione Emilia Romagna Progetto Recupero Relazione introduttiva ottobre 1987

13 - Tavola rotonda nell ambito del SAIE, Conferenza sulla Industria delle Costruzioni Appalti, Infrastrutture, Qualità dello Sviluppo Intervento Bologna, 13 novembre Convegno promosso dalla Regione Emilia Romagna Vedere per Prevedere. Il sistema informativo territoriale della Regione Emilia Romagna Relazione introduttiva Bologna, dicembre Convegno promosso dalla Regione Emilia Romagna Oltre il Piano. L attuazione del Piano Territoriale Paesistico Regionale Relazione introduttiva Bologna, 14 dicembre Convegno promosso dallo I.A.C.P. di Modena Perché le città tornino a sorridere Intervento, Modena, giugno Coordinamento tavola rotonda promossa dalla Regione Emilia Romagna (SAIE 88) Casa, Servizi, Salute Bologna, 28 ottobre Convegno promosso dal Comune di Bologna, Amministrazione provinciale di Bologna, Regione Emilia Romagna Aree urbane verso il Protagonisti a confronto Intervento tavola rotonda: Tra autonomia e nuova operatività Bologna, ottobre Convegno La costruzione della città e del territorio in Italia Intervento Pechino- Shangai (Cina), novembre Convegno promosso dall Istituto Nazionale di Urbanistica Osvaldo Piacentini. Un architetto del territorio Intervento Bologna, 2 dicembre Convegno promosso dall AGCI, ARCAb/Lega, Confcooperative Emilia Romagna e Cassa di Risparmio in Bologna dopo il piano decennale (L. 457/78) quale intervento pubblico per l edilizia residenziale Intervento Bologna, 13 gennaio Convegno promosso da ITALIA NOSTRA La legge Galasso inattuata. Paesaggio allo sbaraglio: Processo alle istituzioni Intervento Bologna, 16 gennaio Convegno promosso dalla Regione Emilia Romagna e Centro Servizi QUASCO Regole in edilizia. Progettare e costruire la città ambiente Relazione introduttiva Bologna, 26 ottobre Tavola rotonda organizzata dalla Regione Emilia Romagna Progettare la città-ambiente. Come cambiano regole e contenuti Relazione introduttiva Sintesi e prospettive della politica urbanistica regionale Bologna, 27 aprile Convegno promosso dalla Regione Emilia Romagna Il Ruolo delle Regioni nel Governo del Territorio. Prospettive alla luce della legge di riforma delle autonomie e della sentenza della Corte Costituzionale sul Piano Paesistico regionale Relazione introduttiva Bologna, 17 dicembre Convegno promosso dalla Regione Emilia Romagna Pianificare nella Complessità: Sfide e Prospettive per la Città e il Territorio Relazione introduttiva Bologna, 14 febbraio 1991

14 - Convegno Tempi e Usi della Città Relazione introduttiva Bologna, 3-4 maggio Prima Conferenza provinciale per la Pianificazione organizzata dalla Provincia di Bologna Relazione Elementi per la riforma urbanistica regionale Castel Maggiore, 6-7 giugno Convegno nell ambito del I Salone Internazionale del Restauro La conservazione e il restauro oggi. Dalla manualità artigiana alla ricerca pluridisciplinare Relazione introduttiva Ferrara, settembre Convegno Archeologia Industriale: la memoria, il riuso, la cultura Intervento Roma, novembre Seminario nazionale promosso dall Istituto Nazionale di Urbanistica Intervento Elementi per la Nuova Legge Urbanistica Regionale Perugia, novembre Convegno nell ambito di EUROPOLIS 92 Città, Ambiente, Territorio. Tecnologie e processi innovativi. Il ruolo di Europolis - Intervento Bologna, 16 settembre Convegno promosso dalla Facoltà di Architettura dell Università di Ferrara, dal Comune di Ferrara e dalla Regione Emilia Romagna Il Piano Urbanistico e il Disegno della Città Intervento Ferrara, dicembre Seminario promosso dal Politecnico di Milano e dalla Regione Emilia Romagna Il Territorio come Bene Collettivo. Il Piano Paesistico dell Emilia Romagna Relazione introduttiva Milano, 13 maggio Convegno promosso dalla Regione Emilia Romagna Un Nuovo Piano per le Città. Regole, contenuti e procedure per innovare gli strumenti di pianificazione Relazione introduttiva Bologna, 25 giugno Tavola rotonda nell ambito della XIX edizione delle Giornate di Studio del Centro Pio Manzù Naturale Artificiale: il luogo immaginato ed il luogo fruito nei territori della vacanza Intervento Rimini, 18 ottobre Seminario di studio promosso dalla Regione Emilia Romagna La Valorizzazione dei Beni Culturali e Ambientali: Strumenti e Metodi per l Attuazione del Piano Paesistico Relazione introduttiva Bologna, 15 dicembre Convegno nell ambito di EUROPOLIS 94 Progettazione e Recupero dei Microspazi Urbani: Esperienze e Proposte Intervento Ruolo dei Microspazi nella Qualità Urbana Bologna, febbraio Convegno promosso dal Resto del Carlino e dal Comune di Riccione Colonie Marine. Un impero allo sfascio Intervento Riccione, 25 giugno 1994

15 - Convegno promosso dal CNEL Città, Progetto, Regole. Nuove metodologie per la pianificazione Relazione introduttiva Le Regole per un Nuovo Piano Roma, 11 ottobre Convegno internazionale delle Città Educative Ri/conoscersi: per una Nuova Geografia delle Identità Coordinamento seminario Multiculturalità: ambienti segreganti e possibilità di fruizione di aria, acqua, terra ed energia Relazione introduttiva Bologna, novembre Convegno internazionale promosso dall Istituto Nazionale Bioarchitettura e dal Comune di Bellaria Ambiente e Turismo. Prospettive, risorse, convenienze per la gestione e la riconversione ecologica delle strutture alberghiere Relazione introduttiva Bellaria 18 novembre Convegno internazionale promosso dalla Regione Emilia Romagna e OIKOS Rinnovo delle stazioni e riqualificazione urbana - 10 giugno 2003 Bologna - Convegno promosso da A.N.C.P.L. Qualità del progetto e attrattiva urbana 4 luglio Rimini - Convegno di studi promosso dal Comune di Formigine Castelli, riutilizzo e gestione 4 ottobre Formigine - Tavola rotonda promossa dalla Regione Emilia Romagna e OIKOS Politiche Abitative e nuovi paesaggi urbani - 19 novembre 2003 Bologna - Convegno internazionale promosso dalla Regione Emilia Romagna e OIKOS Paesaggio senza confini 7 maggio 2004 Bologna - Convegno promosso dalla Regione Emilia Romagna e OIKOS Nuove Stazioni per nuove città 30 giugno 2004 Bologna - Convegno promosso dalla Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna Identità e risorse per uno sviluppo sostenibile dell Appennino 14 gennaio Bologna - Convegno promosso dal Comune di Rimini Nuovi strumenti di pianificazione: il piano strutturale strategico per la città di Rimini 6 giugno 2005 Rimini - Convegno promosso dalla Regione Emilia-Romagna Nuove frontiere del governo del territorio 20 giugno 2005 Bologna - Presentazione volume: Per un nuovo progetto urbano: l esperienza dei Contratti di Quartiere II in Emilia-Romagna 22 settembre Parma - Convegno promosso da ANCPL-Legacoop Trasformazioni urbane: qualità dell innovazione e sostenibilità 7 ottobre 2005 Firenze

16 - Giornata di studi promossa da Regione Toscana Verso un parco culturale della linea Gotica in Toscana 16 novembre 2005 Massa Carrara - Convegno promosso dal Comune di Reggio Emilia Le reggiane: area strategica tra vecchia e nuova identità urbana 20 gennaio 2006 Reggio Emilia - Convegno promosso da Regione Emilia-Romagna Planning center Emilia-Romagna: conoscere e comunicare città e territorio tra identità e progetto 18 marzo 2006 Bologna - Salvaguardia, progettazione e valorizzazione del paesaggio. Esperienze a confronto. Diffusione dei moduli di formazione in materia di paesaggio per l elaborazione di buone prassi di gestione della tutela. 19 novembre 2007, Bologna - L efficienza energetica nella progettazione edilizia e urbana. Esperienze, proposte, opinioni. 10 ottobre 2007, Bologna - Illustrazione del Piano energetico regionale. 31 gennaio 2007, Bologna - Strategie e pratiche di governo del territorio. 24 gennaio 2007, Bologna - Salvaguardia, Progettazione e Valorizzazione Del Paesaggio in Emilia - Romagna. 17 ottobre 2006, Bologna - Strategie e pratiche di governo del territorio. Metodologie e tecniche per la comunicazione e la partecipazione. 10 maggio 2006, Bologna Autorizzo il trattamento dei dati personali in conformità agli artt. 11 e 20 della L. n. 675/1996 IN FEDE Bologna, 1 dicembre 2009 Prof. Arch. Felicia Bottino

Art. 2 (Procedimento di approvazione e variazione) PARTE PRIMA

Art. 2 (Procedimento di approvazione e variazione) PARTE PRIMA 4 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 162 suppl. del 15-10-2009 PARTE PRIMA Corte Costituzionale LEGGE REGIONALE 7 ottobre 2009, n. 20 Norme per la pianificazione paesaggistica. La seguente

Dettagli

Anche se non è ancora stato definito nei dettagli il testo della nuova legge, il lungo lavorìo di preparazione ha fatto condensare alcune idee-guida

Anche se non è ancora stato definito nei dettagli il testo della nuova legge, il lungo lavorìo di preparazione ha fatto condensare alcune idee-guida Anche se non è ancora stato definito nei dettagli il testo della nuova legge, il lungo lavorìo di preparazione ha fatto condensare alcune idee-guida Anche la legge sulla riqualificazione urbana è un tassello

Dettagli

DECRETI - ATTI DELLA REGIONE

DECRETI - ATTI DELLA REGIONE 404 PARTE PRIMA L E G G I - R E G O L A M E N T I DECRETI - ATTI DELLA REGIONE Art. 2 (Finalità) 1. La Regione con la promozione della progettazione di qualità ed il ricorso alle procedure concorsuali,

Dettagli

Laboratorio di Urbanistica. Il piano regolatore nella legislazione italiana recente: ruolo, critica, innovazioni. Prof.

Laboratorio di Urbanistica. Il piano regolatore nella legislazione italiana recente: ruolo, critica, innovazioni. Prof. Laboratorio di Urbanistica Corso di Fondamenti di Urbanistica Il piano regolatore nella legislazione italiana recente: ruolo, critica, innovazioni Prof. Corinna Morandi 20 maggio 2008 1 Dalla iper-regolazione

Dettagli

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO Il disegno di legge 1212 Disposizioni sulle Città metropolitane, sulle Province, sulle unioni e fusioni di Comuni approvato dal Senato ha

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA TRA

PROTOCOLLO DI INTESA TRA PROTOCOLLO DI INTESA TRA L Associazione Fare Ambiente, Movimento Ecologista Europeo, già riconosciuta con Decreto del Ministro dell Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare del 27 febbraio 2009,

Dettagli

Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale

Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale 1 Maria Giovanna Piva * * Presidente del Magistrato alle Acque di Venezia Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale Da moltissimi anni il Magistrato alle Acque opera per

Dettagli

Dipartimento Ambiente e Sviluppo Servizio Ambiente. U.O. C. Sviluppo Sostenibile, Agenda XXI, Comunicazione SINTESI PROGETTO

Dipartimento Ambiente e Sviluppo Servizio Ambiente. U.O. C. Sviluppo Sostenibile, Agenda XXI, Comunicazione SINTESI PROGETTO Dipartimento Ambiente e Sviluppo Servizio Ambiente U.O. C. Sviluppo Sostenibile, Agenda XXI, Comunicazione SINTESI PROGETTO ATTUAZIONE DEL PROGETTO REBIR Risparmio Energetico, Bioedilizia, Riuso Data 29.01.2009

Dettagli

Articoli 6 e 8 dello Statuto; articoli 2, 3 e 4 del Regolamento per gli istituti di partecipazione

Articoli 6 e 8 dello Statuto; articoli 2, 3 e 4 del Regolamento per gli istituti di partecipazione Proposta di iniziativa popolare concernente il programma di recupero urbano laurentino e l'inserimento del Fosso della Cecchignola nella componente primaria della rete ecologica e destinazione dell'intera

Dettagli

DISCIPLINA DI SALVAGUARDIA DEL REGOLAMENTO URBANISTICO ADOTTATO

DISCIPLINA DI SALVAGUARDIA DEL REGOLAMENTO URBANISTICO ADOTTATO DIREZIONE URBANISTICA SERVIZIO Edilizia Privata, DISCIPLINA DI SALVAGUARDIA DEL REGOLAMENTO URBANISTICO ADOTTATO Deliberazione Consiglio Comunale n. 13/2014 SCHEDA INFORMATIVA Aprile 2014 In data 25 marzo

Dettagli

84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma

84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Franco Leccese 84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma Telefono 3461722196 Fax Email Nazionalità

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Degl Innocenti Alessandro Data di nascita 4/10/1951 Qualifica Dirigente Amministrazione Comune di Pontassieve Incarico attuale Dirigente Area Governo del Territorio

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)...

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... INDICE 0. Profilo Sintetico... 2 I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... 3 II. Titoli scientifici o di progettazione (ultimi 5 anni)... 4 III. Titoli di formazione post- laurea... 6 IV.

Dettagli

Dichiarazione Popolazione e cultura

Dichiarazione Popolazione e cultura IX/11/1 Dichiarazione Popolazione e cultura I Ministri delle Parti contraenti della Convenzione delle Alpi attribuiscono agli aspetti socio economici e socio culturali indicati all art 2, comma 2, lettera

Dettagli

COS E CRES: CLIMA RESILIENTI

COS E CRES: CLIMA RESILIENTI COS E CRES: CLIMA RESILIENTI PROGETTO DI KYOTO CLUB VINCITORE DI UN BANDO DEL MINISTERO DELL AMBIENTE SUI PROGETTI IN MATERIA DI EDUCAZIONE AMBIENTALE E SVILUPPO SOSTENIBILE OBIETTIVI DEL PROGETTO CRES

Dettagli

ATTIVITA DELLA REGIONE LIGURIA NELL AMBITO DEGLI STUDI E INDAGINI SULLA MICROZONAZIONE SISMICA

ATTIVITA DELLA REGIONE LIGURIA NELL AMBITO DEGLI STUDI E INDAGINI SULLA MICROZONAZIONE SISMICA STUDI DI MICROZONAZIONE SISMICA: TEORIA ED APPLICAZIONI AOSTA, Loc. Amérique Quart (AO), 18-19 Ottobre 2011 Assessorato OO.PP., Difesa Suolo e Edilizia Residenziale Pubblica - Servizio Geologico ATTIVITA

Dettagli

Bandi 2015 ARTE E CULTURA. Buone prassi di conservazione del patrimonio. www.fondazionecariplo.it

Bandi 2015 ARTE E CULTURA. Buone prassi di conservazione del patrimonio. www.fondazionecariplo.it Bandi 2015 ARTE E CULTURA Buone prassi di conservazione del patrimonio BENESSERE GIOVANI COMUNITÀ www.fondazionecariplo.it BANDI 2015 1 Bando con scadenza 9 aprile 2015 Buone prassi di conservazione del

Dettagli

Dr. Maurizio Apicella

Dr. Maurizio Apicella Dr. Maurizio Apicella Nato a Campagna (SA) il 2.2.1962 Residente in Roma Coniugato con 2 figli FORMAZIONE 1985 Laurea in Giurisprudenza, Università di Salerno 1987 Master Formez per Consulenti di Direzione

Dettagli

La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti

La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti pubblici ecologici Olbia, 17 maggio 2013 Gli appalti pubblici coprono una quota rilevante del PIL, tra il 15 e il 17%: quindi possono

Dettagli

CODICE DELL URBANISTICA E DELL EDILIZIA

CODICE DELL URBANISTICA E DELL EDILIZIA PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Assessorato all Urbanistica, enti locali e personale CODICE DELL URBANISTICA E DELL EDILIZIA SETTEMBRE 2010 Dipartimento Urbanistica e ambiente Servizio Urbanistica e tutela

Dettagli

Contenuti dello studio di impatto ambientale (SIA)

Contenuti dello studio di impatto ambientale (SIA) Contenuti dello studio di impatto ambientale (SIA) Ai progetti sottoposti alla procedura di impatto ambientale ai sensi degli articoli 52 e seguenti, è allegato uno studio di impatto ambientale, redatto

Dettagli

CURRICULUM VITAE. Dr. BRUNO DEI nato a Scandicci il 16 novembre 1946 e residente in Via Pietro Dazzi n. 9 Firenze.

CURRICULUM VITAE. Dr. BRUNO DEI nato a Scandicci il 16 novembre 1946 e residente in Via Pietro Dazzi n. 9 Firenze. CURRICULUM VITAE Dr. BRUNO DEI nato a Scandicci il 16 novembre 1946 e residente in Via Pietro Dazzi n. 9 Firenze. Titolo di Studio: Laurea Economia e Commercio conseguita il 17.04.1973 presso l Università

Dettagli

Bandi 2015 ARTE E CULTURA. Protagonismo culturale dei cittadini. www.fondazionecariplo.it

Bandi 2015 ARTE E CULTURA. Protagonismo culturale dei cittadini. www.fondazionecariplo.it Bandi 2015 ARTE E CULTURA Protagonismo culturale dei cittadini BENESSERE COMUNITÀ www.fondazionecariplo.it BANDI 2015 1 Bando senza scadenza Protagonismo culturale dei cittadini Il problema La partecipazione

Dettagli

PRIT: contesto e strategie

PRIT: contesto e strategie PRIT: contesto e strategie A cura di Paolo Ferrecchi Bologna, 23 novembre 2007 Cabina di regia per il coordinamento delle politiche di programmazione e per il PTR: incontro tematico su Mobilità e Infrastrutture

Dettagli

La filosofia di Idecom è idee e comunicazione con contenuti, che sviluppa nei seguenti diversi ambiti di attività:

La filosofia di Idecom è idee e comunicazione con contenuti, che sviluppa nei seguenti diversi ambiti di attività: Idecom è una società nata dal gruppo Ladurner che da anni è specializzato nella progettazione, costruzione e gestione di impianti nel campo dell ecologia e dell ambiente, in particolare in impianti di

Dettagli

Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi

Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi La Regione Puglia nel percorso del POAT DAGL Laboratori e sperimentazioni per il miglioramento della qualità della

Dettagli

CURRICULUM FORMATIVO E PROFESSIONALE

CURRICULUM FORMATIVO E PROFESSIONALE CURRICULUM FORMATIVO E PROFESSIONALE INFORMAZIONI PERSONALI Nome DAL ZOTTO FIORENZA Indirizzo Via Bologna n. 4/9, Mirano Venezia cap. 30035 Telefono 340.75.42.966 349.50.68.205 Fax 041.54.11.201 E-mail

Dettagli

e r r e 3 s t u d i o t e c n i c o a s s o c i a t o a r c h. c r i s t i n a r o s t a g n o t t o

e r r e 3 s t u d i o t e c n i c o a s s o c i a t o a r c h. c r i s t i n a r o s t a g n o t t o Come disposto nelle norme di attuazione, artt. 15, 16, 17 e dall Allegato 5 alle NTA del PTC2 gli strumenti urbanistici generali e le relative varianti assumono l obbiettivo strategico e generale del contenimento

Dettagli

Opere di urbanizzazione

Opere di urbanizzazione Opere di urbanizzazione di Catia Carosi Con il termine opere di urbanizzazione si indica l insieme delle attrezzature necessarie a rendere una porzione di territorio idonea all uso insediativo previsto

Dettagli

PROPOSTA DI DISEGNO DI LEGGE PER LA BELLEZZA

PROPOSTA DI DISEGNO DI LEGGE PER LA BELLEZZA PROPOSTA DI DISEGNO DI LEGGE PER LA BELLEZZA Premessa La proposta di un Disegno di Legge che abbia al centro il tema della bellezza trova le sue motivazioni in almeno due obiettivi principali che si vogliono

Dettagli

l_debellis@libero.it PUBBLICA AMMINSTRAZIONE - REGIONE MARCHE

l_debellis@libero.it PUBBLICA AMMINSTRAZIONE - REGIONE MARCHE CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome PASQUALE DE BELLIS Indirizzo Via Piave, nr. 20-60027 Osimo Stazione (AN) ITALIA Telefono 347 8228478 071 7819651 Fax E-mail pasquale.de.bellis@regione.marche.it

Dettagli

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Enti locali per Kyoto Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Rodolfo Pasinetti Ambiente Italia srl Milano, 15 dicembre 2006 Contesto Politiche energetiche Nel passato

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 DATI ANAGRAFICI Cavarretta Giuseppe Alfredo Nato a CROTONE (KR) il 16/02/1954 Residente a 87036 RENDE (CS) Via R.

Dettagli

Indice degli elaborati del PdG PIANO DI GESTIONE. Ambito territoriale dei Monti di Trapani. versione conforme al DDG ARTA n 588 del 25/06/09

Indice degli elaborati del PdG PIANO DI GESTIONE. Ambito territoriale dei Monti di Trapani. versione conforme al DDG ARTA n 588 del 25/06/09 Unione Europea Regione Siciliana Dipartimento Regionale Azienda Foreste Demaniali Codice POR: 1999.IT.16.1.PO.011/1.11/11.2.9/0334 Ambito territoriale dei Monti di Trapani PIANO DI GESTIONE versione conforme

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE

BOLLETTINO UFFICIALE Supplemento ordinario n. 160 al Bollettino Ufficiale n. 32 del 27 agosto 2011 Poste Italiane S.p.A. - Spediz. in abb. postale 70% - DCR Roma REPUBBLICA ITALIANA BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO

Dettagli

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi Tra Il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, con sede in Via Cristoforo Colombo, 44, 00187

Dettagli

12 - APQ Beni Culturali

12 - APQ Beni Culturali 12 - APQ Beni Culturali Assessorato Pubblica Istruzione Schede di sintesi per intervento al 31 dicembre 2006 Cagliari, febbraio 2007 12 - Beni Culturali Indice Pag. Intervento 1 APQ Originario 1 1 - SarBC-SF1

Dettagli

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO L USO DEI NOMI A DOMINIO di Maurizio Martinelli Responsabile dell Unità sistemi del Registro del cctld.it e Michela Serrecchia assegnista di ricerca

Dettagli

MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO

MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE CULTURA e SVILUPPO FESR 2014-2020 Sintesi DICEMBRE 2014 1. Inquadramento e motivazioni Il Ministero dei Beni, delle

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

1.4 LA PROVINCIA: IL RUOLO E LE COMPETENZE ISTITUZIONALI

1.4 LA PROVINCIA: IL RUOLO E LE COMPETENZE ISTITUZIONALI 1.4 LA PROVINCIA: IL RUOLO E LE COMPETENZE ISTITUZIONALI La Provincia è un istituzione pubblica territoriale; gli organi di governo sono eletti dalla popolazione residente nel territorio e hanno il compito

Dettagli

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE UNIVERSITA' DEGLI STUDI SASSARI UFFICIO TECNICO LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE, RESTAURO CONSERVATIVO E ADEGUAMENTO NORMATIVO DELL EDIFICIO SITO IN SASSARI IN LARGO PORTA NUOVA DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

Dettagli

il fiorire del S E C C H I A progetto di integrazione socio-spaziale Corte Ospitale Rubiera 25 maggio 2007

il fiorire del S E C C H I A progetto di integrazione socio-spaziale Corte Ospitale Rubiera 25 maggio 2007 il fiorire del S E C C H I A progetto di integrazione socio-spaziale Corte Ospitale Rubiera 25 maggio 2007 Fiorire del Secchia La costruzione di un Parco Aperto Obbiettivi: Salvaguardare l ambientale;

Dettagli

LA LEGGE QUADRO 447/95 E I DECRETI ATTUATIVI

LA LEGGE QUADRO 447/95 E I DECRETI ATTUATIVI LA LEGGE QUADRO 447/95 E I DECRETI ATTUATIVI Luca Menini, ARPAV Dipartimento di Vicenza via Spalato, 14-36100 VICENZA e-mail: fisica.arpav.vi@altavista.net 1. INTRODUZIONE La legge 447 del 26/10/95 Legge

Dettagli

APPENDICE A. DATI CLIMATICI

APPENDICE A. DATI CLIMATICI APPENDICE A. DATI CLIMATICI A.1 Temperature esterne invernali di progetto UNI 5364 Torino -8 Reggio Emilia -5 Alessandria -8 Ancona -2 Asti -8 Ascoli Piceno -2 Cuneo -10 Macerata -2 Alta valle cuneese

Dettagli

GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA

GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA Progr.Num. 1388/2013 GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA Questo giorno lunedì 30 del mese di settembre dell' anno 2013 si è riunita nella residenza di la Giunta regionale con l'intervento dei Signori:

Dettagli

PRESENTAZIONE DELLA CANDIDATURA ITALIANA AL PREMIO DEL PAESAGGIO DEL CONSIGLIO D EUROPA EDIZIONE 2014/2015

PRESENTAZIONE DELLA CANDIDATURA ITALIANA AL PREMIO DEL PAESAGGIO DEL CONSIGLIO D EUROPA EDIZIONE 2014/2015 Comunicato Stampa Salone del Consiglio Nazionale, via del Collegio Romano 27 (presso la sede del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo) - ROMA 28 aprile 2015 Ore 9.30 PRESENTAZIONE

Dettagli

Testo non ufficiale. La sola stampa del bollettino ufficiale ha carattere legale

Testo non ufficiale. La sola stampa del bollettino ufficiale ha carattere legale 1 1 LEGGE REGIONALE 24 giugno 2002, n. 12 #LR-ER-2002-12# INTERVENTI REGIONALI PER LA COOPERAZIONE CON I PAESI IN VIA DI SVILUPPO E I PAESI IN VIA DI TRANSIZIONE, LA SOLIDARIETÀ INTERNAZIONALE E LA PROMOZIONE

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo residenza Via Senatore di Giovanni 5 961 00 Siracusa Indirizzo studio VIALE SANTA PANAGIA, 141/C

Dettagli

Norme del Documento di Piano

Norme del Documento di Piano Norme del Documento di Piano SOMMARIO: ART. 1. DISPOSIZIONI GENERALI... 3 ART. 2. CONTENUTO DEL DOCUMENTO DI PIANO... 4 ART. 3. RINVIO AD ALTRE DISPOSIZIONI DIFFORMITÀ E CONTRASTI TRA DISPOSIZIONI, DEROGHE...

Dettagli

della Regione Toscana Bollettino Ufficiale: via F. Baracca, 88-50127 Firenze - Fax: 055-4384620

della Regione Toscana Bollettino Ufficiale: via F. Baracca, 88-50127 Firenze - Fax: 055-4384620 Anno XLI Repubblica Italiana BOLLETTINO UFFICIALE della Regione Toscana Parte Prima n. 9 mercoledì, 17 febbraio 2010 Firenze Bollettino Ufficiale: via F. Baracca, 88-50127 Firenze - Fax: 055-4384620 Portineria

Dettagli

LEGGI - REGOLAMENTI - DECRETI - ATTI DELLA REGIONE

LEGGI - REGOLAMENTI - DECRETI - ATTI DELLA REGIONE 6 PARTE PRIMA LEGGI - REGOLAMENTI - DECRETI - ATTI DELLA REGIONE Sezione I LEGGI REGIONALI LEGGE REGIONALE 17 settembre 2013, n. 16. Norme in materia di prevenzione delle cadute dall alto. Il Consiglio

Dettagli

Programma delle lezioni CORSO DI URBANISTICA

Programma delle lezioni CORSO DI URBANISTICA a CORSO DI URBANISTICA STRUMENTI INNOVATIVI PER IL GOVERNO DEL TERRITORIO Obiettivi formativi Il corso di è un insegnamento importante per il curriculum formativo dell ingegnere edile che vorrà operare

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

Roger Read. Architetto e Urbanista Segretario Generale di METREX, la Rete delle Regioni e delle aree metropolitane europee

Roger Read. Architetto e Urbanista Segretario Generale di METREX, la Rete delle Regioni e delle aree metropolitane europee Quale governance per le Aree metropolitane europee? Roger Read. Architetto e Urbanista Segretario Generale di METREX, la Rete delle Regioni e delle aree metropolitane europee METREX Nye Bevan House 2 20

Dettagli

II - COMPETENZE DELLA REGIONE E DEGLI ENTI LOCALI IN MATERIA DI TUTELA DELL'AMBIENTE DALL'INQUINAMENTO ACUSTICO

II - COMPETENZE DELLA REGIONE E DEGLI ENTI LOCALI IN MATERIA DI TUTELA DELL'AMBIENTE DALL'INQUINAMENTO ACUSTICO Legge Regionale n 12 del 20/03/1998 Disposizioni in materia di inquinamento acustico emanata da: Regione Liguria e pubblicata su: Bollettino. Uff. Regione n 6 del 15/04/1998

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Abruzzo Azienda per il diritto agli studi universitari (Adsu) Viale dell Unità d Italia, 32 66013 Chieti scalo Tel. +39

Dettagli

di Claudio Facchini, dirigente del settore sviluppo economico del Comune di Faenza ARTICOLO PUBBLICATO NELLA RIVISTA AZIENDITALIA N.

di Claudio Facchini, dirigente del settore sviluppo economico del Comune di Faenza ARTICOLO PUBBLICATO NELLA RIVISTA AZIENDITALIA N. SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA E SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITA PRODUTTIVE A CONFRONTO Nell articolo vengono messe in luce le differenze radicali tra il procedimento disciplinato dal DPR 447/1998, per

Dettagli

C M Y K C M Y K. 5. La normativa

C M Y K C M Y K. 5. La normativa 5. La normativa 5.1 Il quadro normativo Numerose sono le norme di riferimento per la pianificazione e la progettazione delle strade. Vengono sinteticamente enunciate quelle che riguardano la regolazione

Dettagli

REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U.

REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U. REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U. DISCIPLINA DEI LIMITI E DEI RAPPORTI RELATIVI ALLA FORMAZIONE DI NUOVI STRUMENTI URBANISTICI

Dettagli

AVVISO 2/14 1 Scadenza COMMERCIO TURISMO - SERVIZI PIANI FINANZIABILI, MA NON FINANZIATI PER MANCANZA DI RISORSE SETTORIALI/TERRITORIALI

AVVISO 2/14 1 Scadenza COMMERCIO TURISMO - SERVIZI PIANI FINANZIABILI, MA NON FINANZIATI PER MANCANZA DI RISORSE SETTORIALI/TERRITORIALI PIEMONTE - VALLE D'AOSTA LIGURIA UNIONE COMMERCIO E TURISMO PROVINCIA DI 1 PF1335_PR418_av214_1 SAVONA ASSOCIAZIONE COMMERCIANTI DELLA 2 PF1085_PR313_av214_1 PROVINCIA DI ALESSANDRIA ASCOM-BRA ASSOCIAZIONE

Dettagli

Curriculum Vitae Paolo Degl Innocenti

Curriculum Vitae Paolo Degl Innocenti INFORMAZIONI PERSONALI Paolo Degl Innocenti POSIZIONE RICOPERTA Responsabile di U.O. Agenzia del Demanio ESPERIENZA PROFESSIONALE Dal 1/7/2012 7/2006-6/2012 11/2005-7/2006 4/2004-10/2005 Responsabile Servizi

Dettagli

REGOLAZIONE REGIONALE DELLA GENERAZIONE ELETTRICA DA FONTI RINNOVABILI. Aggiornamento al 31 dicembre 2013

REGOLAZIONE REGIONALE DELLA GENERAZIONE ELETTRICA DA FONTI RINNOVABILI. Aggiornamento al 31 dicembre 2013 REGOLAZIONE REGIONALE DELLA GENERAZIONE ELETTRICA DA FONTI RINNOVABILI Aggiornamento al 31 dicembre 2013 Marzo 2014 REGOLAZIONE REGIONALE DELLA GENERAZIONE ELETTRICA DA FONTI RINNOVABILI Aggiornamento

Dettagli

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

L ATTUAZIONE DELLA LEGGE 56/14: IL RIORDINO DELLE FUNZIONI DELLE PROVINCE E DELLE CITTA METROPOLITANE L ACCORDO IN CONFERENZA UNIFICATA

L ATTUAZIONE DELLA LEGGE 56/14: IL RIORDINO DELLE FUNZIONI DELLE PROVINCE E DELLE CITTA METROPOLITANE L ACCORDO IN CONFERENZA UNIFICATA L ATTUAZIONE DELLA LEGGE 56/14: IL RIORDINO DELLE FUNZIONI DELLE PROVINCE E DELLE CITTA METROPOLITANE E L ACCORDO IN CONFERENZA UNIFICATA Roma 3 luglio 2014 PREMESSA La legge 7 aprile 2014, n. 56, Disposizioni

Dettagli

QUALI RISCHI PER IL NOSTRO PAESE?

QUALI RISCHI PER IL NOSTRO PAESE? TERRITORIO BENE COMUNE IN MOVIMENTO Camerano, 30 GENNAIO 2015 QUALI RISCHI PER IL NOSTRO PAESE? Maurizio Sebastiani Italia Nostra Marche 1 I RISCHI DELLO «SBLOCCA ITALIA» Sblocca Italia, allarme di Bankitalia:

Dettagli

Comune di Grado Provincia di Gorizia

Comune di Grado Provincia di Gorizia Comune di Grado Provincia di Gorizia REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI INCENTIVI PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI LAVORI PUBBLICI, AI SENSI DELL ART.11 DELLA LEGGE REGIONALE 31 MAGGIO 2002,

Dettagli

DETERMINAZIONI IN ORDINE ALLE DIMENSIONI DELLE STRADE ED ALLE DISTANZE DI RISPETTO STRADALI E DEI TRACCIATI FERROVIARI DI PROGETTO

DETERMINAZIONI IN ORDINE ALLE DIMENSIONI DELLE STRADE ED ALLE DISTANZE DI RISPETTO STRADALI E DEI TRACCIATI FERROVIARI DI PROGETTO DETERMINAZIONI IN ORDINE ALLE DIMENSIONI DELLE ED ALLE DISTANZE DI RISPETTO STRADALI E DEI TRACCIATI FERROVIARI DI PROGETTO (articolo 70 della legge provinciale 5 settembre 1991, n. 22 articolo 64 della

Dettagli

REGIONE MARCHE GIUNTA REGIONALE

REGIONE MARCHE GIUNTA REGIONALE DELIBERAZIONE DELLA DGR n 896 del 24/06/2003 Pubblicata sul Bur n 62 del 11/07/2003 2 OGGETTO: Legge n.447/1995 Legge quadro sull inquinamento acustico e legge regionale 14 novembre 2001, n.28 Norme per

Dettagli

Parte I. VISTA la L.R. 2 marzo 1996 n. 12 e sue successive

Parte I. VISTA la L.R. 2 marzo 1996 n. 12 e sue successive Parte I N. 19 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE BASILICATA - 19-6-2012 4849 Contenzioso n. 160 - Tribunale di Potenza - Procedimento penale n. 3608/08 - R.G.N.R. n. 485/09 R.G.GIP - Costituzione in

Dettagli

Legge regionale 10 luglio 2008, n. 12. Il Consiglio regionale ha approvato. LA PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE PROMULGA. la seguente legge:

Legge regionale 10 luglio 2008, n. 12. Il Consiglio regionale ha approvato. LA PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE PROMULGA. la seguente legge: Legge regionale 10 luglio 2008, n. 12 Norme per i centri storici. Il Consiglio regionale ha approvato. LA PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE PROMULGA la seguente legge: TITOLO I FINALITÀ E AMBITO DI APPLICAZIONE

Dettagli

Elementi per un CODICE DELL URBANISTICA IN PIEMONTE

Elementi per un CODICE DELL URBANISTICA IN PIEMONTE Assessorato ai Rapporti con il Consiglio Regionale, Urbanistica e programmazione territoriale, Elementi per un CODICE DELL URBANISTICA IN PIEMONTE Testi predisposti a seguito dell entrata in vigore della

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1115 Prot. n 8165 Data 23.04.2009 Titolo III Classe V UOR Post Laurea - Master VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004,

Dettagli

CHI L I HA. lo CHIAMAVANO EDIZIONE. Ciò che differenzi oggi, avrà una nuova vita domani INDAGINE SUL RECUPERO DEI RIFIUTI FREQUENTAVA VETRI ROTTI

CHI L I HA. lo CHIAMAVANO EDIZIONE. Ciò che differenzi oggi, avrà una nuova vita domani INDAGINE SUL RECUPERO DEI RIFIUTI FREQUENTAVA VETRI ROTTI 3 EDIZIONE dati 2012 CHI L I HA Ciò che differenzi oggi, avrà una nuova vita domani INDAGINE SUL RECUPERO DEI RIFIUTI NASCONDE UN IDENTITÀ PLASTICA FREQUENTAVA VETRI ROTTI si spacciava per una lattina

Dettagli

Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015

Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015 IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DEL D.L.N. 74/2012 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE N. 122/2012 Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015 Modalità attuative

Dettagli

L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres.

L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres. L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres. Regolamento attuativo dell articolo 9, commi da 26 a 34 della

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA

SENATO DELLA REPUBBLICA 10^ COMMISSIONE INDUSTRIA SENATO DELLA REPUBBLICA AUDIZIONE MARTEDI 8 MAGGIO 2012 ORE 14,30 I CONTRATTI D AREA ED I PATTI TERRITORIALI UN ESPERIENZA DI VALORE PER LO SVILUPPO DEL TERRITORIO Via degli Uffici

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

MOD. A DOMANDA TIPO. Al Comune di Mandanici Via Roma n. 20 98020 Mandanici (ME)

MOD. A DOMANDA TIPO. Al Comune di Mandanici Via Roma n. 20 98020 Mandanici (ME) MOD. A DOMANDA TIPO Al Comune di Mandanici Via Roma n. 20 98020 Mandanici (ME) Il sottoscritto (cognome e nome)..., nato a..., prov...., il... codice fiscale..., partita I.V.A.... e residente a..., prov....,

Dettagli

PROPOSTA DI LEGGE DI INIZIATIVA POPOLARE Diritto all apprendimento permanente

PROPOSTA DI LEGGE DI INIZIATIVA POPOLARE Diritto all apprendimento permanente PROPOSTA DI LEGGE DI INIZIATIVA POPOLARE Diritto all apprendimento permanente Articolo 1 (Principi generali) 1. Ogni persona ha diritto all apprendimento permanente. 2. Per apprendimento permanente si

Dettagli

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE LINEE DI INDIRIZZO PER UNA NUOVA PROGRAMMAZIONE CONCERTATA TRA LO STATO, LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO IN MATERIA IN.F.E.A. (INFORMAZIONE-FORMAZIONE-EDUCAZIONE AMBIENTALE) VERSO

Dettagli

Nuovo Piano Casa Regione Lazio. Legge 11 agosto 2009 n. 21, come modificata dalle leggi 13 agosto 2011 nn. 10 e 12

Nuovo Piano Casa Regione Lazio. Legge 11 agosto 2009 n. 21, come modificata dalle leggi 13 agosto 2011 nn. 10 e 12 Nuovo Piano Casa Regione Lazio Legge 11 agosto 2009 n. 21, come modificata dalle leggi 13 agosto 2011 nn. 10 e 12 AMBITO DI APPLICAZIONE (Art. 2) La Legge si applica agli edifici: Legittimamente realizzati

Dettagli

UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION

UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION The Italian Think Tank UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION Vision propone un nuovo modello di ranking multi-dimensionale che mette a confronto le università italiane sulla base di cinque parametri

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

Guida al PIANO CASA della Regione TOSCANA

Guida al PIANO CASA della Regione TOSCANA Guida al PIANO CASA della Regione TOSCANA (aggiornata a gennaio 2014) 1 SOMMARIO INTRODUZIONE... pag. 3 IL PIANO CASA IN TOSCANA... pag. 4 INTERVENTI DI AMPLIAMENTO....pag. 5 INTERVENTI DI DEMOLIZIONE

Dettagli

CARTA DEL PAESAGGIO MEDITERRANEO

CARTA DEL PAESAGGIO MEDITERRANEO CARTA DEL PAESAGGIO MEDITERRANEO Preambolo Le Regioni dell'andalusia, del Languedoc-Roussillon e della Toscana, agendo nel quadro degli obiettivi del Consiglio d'europa e condividendone l'obiettivo che

Dettagli

Guida alla corretta applicazione della normativa sull abbattimento delle barriere architettoniche

Guida alla corretta applicazione della normativa sull abbattimento delle barriere architettoniche Comune di Parma Guida alla corretta applicazione della normativa sull abbattimento delle barriere architettoniche A vent anni dall entrata in vigore della più importante legge sull abbattimento delle barriere

Dettagli

CONTRATTI di FIUME e di LAGO

CONTRATTI di FIUME e di LAGO Direzione Ambiente LINEE GUIDA REGIONALI per l attuazione dei CONTRATTI di FIUME e di LAGO Direzione Ambiente LINEE GUIDA REGIONALI per l attuazione dei CONTRATTI di FIUME e di LAGO DGR n 16-2610 del

Dettagli

Premessa. 11100 Aosta (Ao) 2/A, via Promis telefono +39 0165272866 telefax +39 0165272840

Premessa. 11100 Aosta (Ao) 2/A, via Promis telefono +39 0165272866 telefax +39 0165272840 Assessorat des Ouvrages Publics de la protection des sols et du logement public Assessorato Opere Pubbliche, Difesa del Suolo e Edilizia Residenziale Pubblica Premessa Le fondamentali indicazioni riportate

Dettagli

QUEST La certificazione per le politiche di mobilità urbana. ISIS Istituto di Studi per l Integrazione dei Sistemi MobyDixit Bologna 23.05.

QUEST La certificazione per le politiche di mobilità urbana. ISIS Istituto di Studi per l Integrazione dei Sistemi MobyDixit Bologna 23.05. QUEST La certificazione per le politiche di mobilità urbana ISIS Istituto di Studi per l Integrazione dei Sistemi MobyDixit Bologna 23.05.2013 Il progetto QUEST Gli obiettivi Offrire supporto alle città

Dettagli

Regione Toscana Giunta Regionale Direzione Generale della Presidenza Area di Coordinamento Programmazione e Controllo

Regione Toscana Giunta Regionale Direzione Generale della Presidenza Area di Coordinamento Programmazione e Controllo Regione Toscana Giunta Regionale Direzione Generale della Presidenza Area di Coordinamento Programmazione e Controllo Programma Attuativo Regionale del Fondo Aree Sottoutilizzate 2007-2013 (PAR FAS) 1

Dettagli

CAPO I ORDINAMENTO DELLE COMPETENZE A REGIME

CAPO I ORDINAMENTO DELLE COMPETENZE A REGIME Legge regionale n.20 del 21 agosto 1991. Riordino delle competenze per l'esercizio delle funzioni amministrative in materia di bellezze naturali. (B.U. 11 novembre 1991, n. 12). (vedi circolare prot. n.

Dettagli

SP- 06 SCHEDA PROGETTO S. BARTOLOMEO. Analisi, Obiettivi e Strategie. Progetto. Parametri progettuali- aree standard (prescrizioni)

SP- 06 SCHEDA PROGETTO S. BARTOLOMEO. Analisi, Obiettivi e Strategie. Progetto. Parametri progettuali- aree standard (prescrizioni) S. BARTOLOMEO SP- 06 Progetto Parametri progettuali- aree standard (prescrizioni) All interno del perimetro del PAC devono essere realizzati/ceduti i seguenti servizi: a) S5g - Servizi per la balneazione

Dettagli

Programma di Sviluppo Rurale per il Veneto 2007-2013 Asse 4 LEADER. 2. GAL Prealpi e Dolomiti

Programma di Sviluppo Rurale per il Veneto 2007-2013 Asse 4 LEADER. 2. GAL Prealpi e Dolomiti FEASR REGIONE DEL VENETO Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale: l Europa investe nelle zone rurali SCHEDA INTERVENTO A REGIA GAL Approvata con Deliberazione del Consiglio Direttivo del GAL n. 16

Dettagli

COMUNE DI MENCONICO PROVINCIA DI PAVIA

COMUNE DI MENCONICO PROVINCIA DI PAVIA COMUNE DI MENCONICO PROVINCIA DI PAVIA Via Capoluogo, 21-27050 Menconico (PV) Tel. 0383574001 - Fax 0383574156 P. IVA/C.F. 01240140184 Prot. n. 797 Menconico, 15 luglio 2010 Spett.le - COMUNE DI VARZI

Dettagli

Ferroviario e dell Alta Velocità. Milano, 15 marzo 2014

Ferroviario e dell Alta Velocità. Milano, 15 marzo 2014 Lo sviluppo del Trasporto Ferroviario e dell Alta Velocità in Italia Milano, 15 marzo 2014 Lo sviluppo della mobilità in treno: i grandi corridoi europei La rete TEN (Trans European Network) gioca un ruolo

Dettagli