COLLEMAGGIO E IL GIOCO DI LUCE DIMENTICAT DIMENTICA O

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COLLEMAGGIO E IL GIOCO DI LUCE DIMENTICAT DIMENTICA O"

Transcript

1 mensile di informazione e servizi distribuzione gratuita n. 103 agosto settembre 2013 COLLEMAGGIO E IL GIOCO DI LUCE DIMENTICATO

2

3 Mensile di informazione e servizi distribuzione gratuita sul territorio dell Aquila e comuni limitrofi reg. trib. L Aquila n. 493 del iscr. al R.O.C. n del Direttore responsabile Raniero Pizzi ; Redazione Via Ugo Piccinini n. 8 - L Aquila Tel/fax Tel Pubblicità RTS Comunicazione srl Grazia Romano Via Ugo Piccinini n. 8 - L Aquila Tel/fax Tel Editore RTS Comunicazione srl Amministratore unico Grazia Romano Via Ugo Piccinini n. 8 - L Aquila Tel/fax Tel Stampa Stabilimento tipografico Arti Grafiche Aquilane L Aquila Chiuso in tipografia il 19/08/2013 Materiali fotografici e testi inviati per collaborazioni non si restituiscono e si accettano solo in forma gratuita. Gli annunci economici vengono pubblicati gratuitamente in qualità di servizio per i lettori. Non si garantisce la veridicità ne la qualità degli annunci stessi. L Editore declina ogni responsabilità per gli eventuali disguidi o danni che ne dovessero derivare. Vietata la riproduzione di immagini e testi. IPSE DIXIT a cura di Aldo Scimia "Il miglior liberatore dell'animo è chi ruppe i legami che opprimevano il cuore e cessò di dolersene una volta per tutte" (Ovidio, Remedia amoris, vv in L'Arte di conoscere se stessi di Arthur Schopenhauer) Rocca Santa Maria, Cortino, Valle Castellana Martese, Serra, Tavolero, Valle Piola, Altovia, Valle Pezzata, Fiume, Faraone Antico, Case Cascignoli, Sperone, Morino Vecchia, Frattura vecchia, Gessopalena Vecchia, Craco, Campomaggiore Vecchia, Alianello Vecchio, Africo, Casalinuovo Laino Castello, Panduri, Cavallerizzo, Pentidattilo, Roghudi, Cirella Vecchia, Roscigno vecchia, San Severino di Centola, Romagnano al Monte, Tocco Vecchio, Apice, Conza, Melito Irpino, Rione Terra, San Pietro Infine, Durazzo, Bozzi, Varviaro, Ca' Scapini, Palcoda, Cja Ronc, Pozzis, Tolfaccia, Monterano, Galeria Antica, Civita di Bagnoregio, Ninfa, Monte Follettoso, Fontefredda, Rocchettine in Sabina, Balestrino, Lavazzuoli, Canate, Noci, Assereto, Beverone La Spezia, Cravarezza, Consonno, Savogno, Borgo del Canto, Rocchetta Alta, Rivarossa, Avi, Camere Nuove, Connio vecchio, Chiapparo, Reneuzzi, Erbareti, Villa Buona/Ceresole, Leri Cavour, Erbareti, Coindo, Monteruga, Roca Nuova, Naracauli, Ingurtosu, Gairo, Osini, Tratalias, Cala d'oliva, Rebeccu, Gioiosa Guardia, Poggioreale, Gibellina, Salaparuta, Rocca San Silvestro, Buiano, Fabbriche di Careggine, Col di Favilla, Formentara, Toiano, Poggio Santa Cecilia, Pianosa, Bivignano, Castiglioncello, Umbriano, Scoppio, California. Questi sono i borghi italiani abbandonati. Alcuni giorni fa sono andato a Paganica per la Corsa del Cappello, e i paganichesi mi hanno L editoriale di Raniero Pizzi Borghi fantasma fatto vedere, indignati, che il centro storico della loro città è stato chiuso con un muro di ferro, legno e lucchetti. Ho chiesto spiegazioni e la cosa è apparsa semplice. Poiché non si sono fatti puntellamenti, e oggi i soldi per i puntellamenti non ci sono, e poiché la ricostruzione della frazione partirà fra molto tempo, non c'era altra soluzione che chiudere tutto. Oggi, a tutti gli effetti, la parte antica di Paganica è un borgo fantasma, andrebbe aggiunta all'elenco che ho appena stilato. Perché alcuni paganichesi sono arrabbiati? Perché il Comune sembra che stia concentrando tutti gli sforzi sull'asse centrale dell'aquila, e temono non resti nulla, per anni e anni, per le frazioni. Questa convinzione è rinforzata anche dal fatto che il Comune sta polemizzando per le molte sentenze che lo hanno visto soccombere al TAR e che non permetterebbero di rispettare il crono-programma. Cosa dice il tribunale amministrativo? Dice che le pratiche, una volta consegnate, vanno controllate entro un certo numero di mesi. E se non si fa, il Comune è in torto, si nomina un commissario ad acta che sbriga lui la pratica. E perché è partita questa caccia al Tar? Perché molti aquilani che avevano presentato la pratica per la ricostruzione anni fa, sono rimasti in fervente attesa che qualcuno si degnasse di controllarla. I mesi passavano, la pratica sembrava rimbalzare da un ufficio all'altro, e alla fine quegli stessi cittadini, che fessi non sono, si sono accorti che una pratica arrivata molti anni dopo si trovava davanti alla loro. Ahi! Come sia potuto accadere ciò, con il rimpallo di settembre 2013 responsabilità tra Comune e filiera, ai cittadini poco interessa. E poi è arrivato il fatidico crono-programma, un documento che il Comune ha dato al ministro per il finanziamento. "Vedremo", hanno risposto, vi faremo sapere. Ma al momento, il crono-programma è solo un foglio di carta, senza finanziamenti specifici. Però il Comune lo sta applicando lo stesso, e allora i cittadini temono che un progetto presentato da anni possa essere accantonato perché per Comune e Soprintendenza i progetti prioritari sono altri. Ecco da dove nasce il ricorso al TAR. C'è un altro aspetto importante. Il crono-programma va attentamente monitorato, perché se un quartiere o una frazione restano per troppo tempo senza ricostruzione, col passare degli anni quei luoghi rischiano di trasformarsi in borghi fantasma e finire nell'elenco di inizio pagina. Quindi la soluzione è semplice, ci sono pratiche con i progetti pronti e già presentate, e queste hanno la precedenza. Tra l'altro, queste pratiche sono uniformemente distribuite sul territorio comunale. Si crea qualche problema di coabitazione tra persone rientrate e cantieri, problemi che appaiono facilmente superabili con un po di buona volontà. Mi chiedo se sia davvero così catastrofico che una parte di ricostruzione possa sfuggire al controllo cronologico del Comune. Un cantiere in una frazione o in una zona specifica di un quartiere, se è fatto da chi davvero ci tiene a tornare, impedirebbe che quella frazione o quel quartiere resti borgo fantasma troppo a lungo da non poter poi tornare indietro.

4 settembre 2013 A volte una foto vale più di mille parole. Attraverso le foto scattate nel 2010 e 2011, mostro il gioco di luci ed ombre che si manifesta al tramonto in occasione della festività dell'assunta che -comunque lo si gradisca classificare - già oggi avrebbe richiamato moltissime persone nella nostra città grazie al ciclo di conferenze con cui ho avuto occasione di farlo conoscere. Così, il giorno dell'assunta in cui si celebra l'assunzione del corpo spiritualizzato di Maria in cielo incoronata dal Cristo, gli straordinari costruttori di Collemaggio hanno fatto sì che al momento del tramonto la luce penetrata attraverso il rosone centrale vada a colpire il fiore a 8 petali sulla sommità del finestrone gotico: in un istante il sole tramontante perde potenza ed appare intorno al fiore il disegno del rosone, una corona di Pag. 4 COLLEMAGGIO E IL GIOCO DI LUCE DIMENTICATO IL DONO DI FRATE PIETRO In questo momento, Santa Maria di Collemaggio è chiusa al pubblico. Una relazione dell Università ha messo in dubbio la sua sicurezza in caso di sisma dopo i profondi danni causati dal terremoto del 6 aprile. Polemiche a parte, due anni fa Maria Grazia Lopardi aveva fatto una scoperta straordinaria. Con il terremoto è crollato un grande arco a tutto sesto che, in pratica, schermava la luce del grande rosone centrale. Il 15 agosto, giorno dell Assunta a cui la chiesa è dedicata, al tramonto un raggio di luce va a colpire il fondo della Basilica, creando un effetto di luce incredibile, che con il passare dei secoli e le varie ricostrizioni post terremoto era andato perduto. L immagine perfetta, simmetrica, che richiama una Madonna vestita di luce non può essere un caso, uno scherzo, un ghiribizzo. I progettisti di Collemaggio, forse lo stesso Pietro che volle costruire la grande chiesa nel punto in cui aveva avuto l apparizione della Vergine, lo hanno immaginato e realizzato. E una mia ipotesi, ovviamente, ma le foto in questa pagina non lasciano dubbi. No, non può essere un caso. Dopo aver visto le immagini sono convinto che, in un qualche momento della sua storia, e sicuramente prima dei rimaneggiamenti del 600, qualcuno a Collemaggio abbia disegnato quel gioco di luce. Oggi possiamo ricostruire, com era, dov era e meglio di com era, tenendo conto dei tanti interventi che Collemaggio ha dovuto sopportare. Possiamo discutere se sia stato per volontà di Pietro dal Morrone, o di chi ha ricostruito la chiesa dopo uno dei tanti terremoti, ma Collemaggio aveva in grembo quel gioco di luce, e quello scrigno è rimasto chiuso troppo a lungo. Raniero Pizzi ATTUALITA In alto a sinistra, giorno dell Assunta del Il gioco di luce risulta incompleto a causa della presenza del grande arco a tutto sesto. Nessun gioco di luce poteva invece avere Collemaggio con il soffitto a cassettoni della seconda metà del 600 e rimosso nel restauro terminato nel 1975, quando sono state tolte le sovrastrutture barocche (foto piccola a destra). Nella foto grande, invece, il gioco di luce al tramonto del giorno di ferragosto 2011, La luce attraversa il rosone e arriva in fondo alla basilica, creando un effetto perfettamente simmetrico e incredibilmente suggestivo, nascosto per secoli. luce che sovrapponendosi alla sagoma del finestrone rende visibile - con un po' di immaginazione - la Vergine avvolta nel suo manto, incoronata in posizione sollevata rispetto al pavimento, assunta in cielo! Un momento dopo il sole tramonta. Se questa commovente visione che, da quando l'ho riscoperta e resa nota ha suscitato applausi e anche lacrime, richiama gente, non può che conseguirne del bene per una città che stenta a sopravvivere e che invece ha delle potenzialità straordinarie. Prima del crollo dell'arco a tutto sesto, frutto di una delle tante ricostruzioni postsismiche, la proiezione di luce dal rosone centrale veniva in parte bloccata sullo stesso, per cui l'arco andrebbe ricostruito gotico, come sarebbe logico posizionandosi tra un rosone gotico e un finestrone gotico, o almeno, se a tutto sesto, più in alto. Quello che sto cercando di dire, nella speranza che qualcuno ascolti, è solo nell interesse della mia città. Non solo la mia opera, ma anche quella associazione Panta Rei, è di mero volontariato. Recentemente, l Associzione ha raccolto euro (tra cui tutti i diritti d'autore derivati dai libri che ho pubblicato) per il restauro del pavimento di Collemaggio. E se qualcuno provasse disagio di fronte ai giochi solari, immaginando che possano nascondere una qualche forma di esoterismo, ricordo che molti scienziati hanno studiato la luce nelle architetture cistercensi. E il risultato di questi studi non lascia dubbi: la luce che entra nella costruzione sacra simboleggia il Cristo. Maria Grazia Lopardi

5 Pag. 5 Fino ad oggi, prima di applicare una lente a contatto, i candidati dovevano sottoporsi ad innumerevoli test per stabilire la qualità e la quantita del loro liquido lacrimale per ottenere una confortevole ed adeguata applicazione. Non sempre i vari test fino ad oggi disponibili consentivano una confortevole applicazione, trasformando il piacere di una visione perfetta in un fastidio. Da qualche tempo è arrivato nei migliori centri ottici-optometrici il Fe.L.S test che mediante un singolo prelievo indolore del liquido lacrimale, è in grado di studiarne le alterazioni sia dal punto di vista qualitativo che quantitativo in modo da poter intervenire con il sostituto lacrimale più appropriato. Il Fe. L.S. test (felcizzazione lacrimale Stefanelli). Questo test, a differenza del FERNING TEST, brevettato da Rolando e coll. Nel 1984, consente di analizzare al microscopio il liquido lacrimale con un metodo non invasivo. Il FERNING TEST è stato sicuramente uno tra i più invasivi effettuati sull'occhio e quindi difficilmente eseguibile dall'ottico optometrista per la metodica con cui veniva effettuata: grosse pipette o addirittura spatole che potevano ledere la congiuntiva. Inoltre, le osservazioni che ne derivarono, fecero ascrivere questo test tra gli innumerevoli test quantitativi del film lacrimale. Il Fe. L.S test ci fornisce il maggior numero di indicazioni sia sulla quantità che sulla qualità delle sostanze presenti nel film lacrimale, a differenza di tutti gli altri test noti che possono valutare solo un singolo aspetto, sia esso qualitativo o quantitativo o di valutazione di danno tissutale. La sostanza prelevata con questo tipo di test ovviamente non è rappresentata dal film lacrimale propriamente detto, che forma una pellicola organizzata che ricopre tutto il bulbo oculare e la congiuntiva, compresa quella palpebrale, ma rappresenta il liquido lacrimale inteso come sostanza in cui manca la tipica organizzazione del film; nonostante ciò se ne mantengono le caratteristiche. Per questo motivo il prelievo del liquido riflette la tipologia del film e permette una sua corretta valutazione. Si potrebbe dire che attraverso il corretto prelievo ed altrettanto corretta valutazione del liquido lacrimale, si deduce la stabilità e dinamica del film lacrimale, che mantiene la sua perfetta integrità solo nell'habitat oculare come specializzazione di superficie di ogni singola cellula. L'analisi parte dal prelievo indolore del liquido lacrimale dalla congiuntiva o dal lago lacrimale mediante l'uso di una pipetta in caucciù appositamente brevettata. Queste sono costituite da una guaina in silicone trasparente di diametro interno di 0.3mm e lunghezza di 2cm, tagliata obliquamente a 45, con un piccolo serbatoio in silicone largo 0.5cm e lungo 2cm e dotato di tubicino aspirante di 3.5cm incurvato a 0.5cm a 30. Durante il prelievo bisogna evitare fenomeni di lacrimazione riflessa REDAZIONALE settembre 2013 Le lacrime, come gli occhi, non sono tutte uguali NIENTE PIÙ PROBLEMI CON LE LENTI A CONTATTO, IL FE.L.S.TEST SCOPRE I SEGRETI DEL FILM LACRIMALE Giulia Sciarretta - photo G. Alesse in quanto il liquido lacrimale in questo caso è costituito prevalentemente da componente acquosa e il test verrebbe falsato, si depone la goccia su un vetrino, e si contorna con grafos indelebile, si aspettano alcuni minuti affinchè l'acqua evapori ottenendo la denaturazione proteica e si osserva al microscopio ottico. Il microscopio deve essere biologico con oculare 10x, dotato di obiettivi 4x, 10x, 20x. In tal modo otteniamo ingrandimenti 40x, 100x, 200x, che consentono l'osservazione delle sostanze organiche ed inorganiche. Si possono inoltre quantizzare e identificare le proteine, le quali, denaturandosi, assumono un caratteristico aspetto a felce, da questo il nome dato a tutti i test di valutazione proteica di FELCIZZAZIONE; da sottolineare che questo test non si limita ad osservare il tipo di felcizzazione, ma ne identifica le proteine differenziando le mucine e albumine dalle glicoproteine ed evidenziando in particolare le IgE. Il test consente anche di fare una valutazione dell'alterazione dello strato acquoso e lipidico; perquesto motivo questo test possiede una duplice valenza: in contattologia e in oftalmica. In contattologia permette la valutazione del film lacrimale e la conseguente scelta del materiale di lenti a contatto più idoneo (idrogel o silicone idrogel, lenti ibride) e successivamente la relativa tipologia di manutenzione e di sostituto lacrimale da utilizzare. I portatori di lenti a contatto sanno bene quanto possa essere fastidioso il porto di una lente a contatto che si disidrata o non consente una visione nitida in quanto vi sono depositi lipidici sulla superficie della stessa, o peggio ancora dover rinunciare ad applicarle, nonostante l'uso di lacrime artificiali, perché il sostituto lacrimale scelto non è perfettamente corrispondente alla propria dislacrimia. Grazie al Fe.L.S test tutti questi problemi sono superati. Oggi è possibile un'applicazione confortevole di lenti a contatto a tutti. Questo test risulta utile anche in oftalmologia, in quanto possiamo leggere le alterazioni dello strato mucoso, acquoso, lipidico e arrivare alla loro idonea correzione. La stabilizzazione del film lacrimale facilita la visione confortevole eliminando tutti quei sintomi fastidiosi dovuti alle dislacrimie, peché le lacrime, cosi come gli occhi, non sono tutte uguali. Per informazioni e prenotazioni:

6 settembre 2013 PERDONANZA 2013 Crediamo di fare un servizio gradito ai nostri lettori pubblicando il programma della Perdonanza Ovviamente, questo testo non può tener conto di eventuali modifiche all ultimo momento, e, soprattutto, non tiene conto delle modifiche al programma causate dalla improvvisa chiusura al pubblico di Collemaggio, che costringerà gli organizzatori a spostare tutti gli eventi previsti all interno della Basilica. Al momento di andare in stampa, purtroppo, non si sa quali soluzioni verranno adottate. Per avere la certezza di luoghi e orari delle varie manifestazioni, si deve quindi fare riferimento ai comunicati del Comune o del Comitato Perdonanza Celestiniana. VENERDÌ, 23 AGOSTO - Consiglio Comunale, ore Proiezione film L Aquila A.D e premiazione dei ragazzi vincitori del premio audience award al Giffoni Festival Piazza San Bernardino e dintorni, ore 15:00 / 24:00. Progetto "EvvéSquare" con tornei sportivi, street contest, proiezione cortometraggi, conferenza storica, animazione e giochi per bambini a cura dell'associazione Giovine L'Aquila. - Piazza Santa Margherita e dintorni, 23 agosto - ore 16:00 "Aquila Verbum Domini" a cura del gruppo storico "Uomini D'Arme Città di L'Aquila". - Palazzetto dei Nobili, presentazione dell'abito della Dama della Croce e presentazione della "Croce del Perdono 2013" IL PROGRAMMA DELLA PERDONANZA 2013 realizzata dall'artista orafa Laura Caliendo. - Piazza Duomo, ore 18:00, Cori dell'ass. Nazionale Alpini - Piazza Palazzo, ore 19:30 Aspettando la fiaccola Concerto dell'orchestra da Camera Aquilana (Direttore Artistico M Carmine Gaudieri). - Paganica, ore 21, chiesa parrocchiale degli Angeli Custodi. Per non dimenticare Paganica e l'abruzzo, concerto di solidarietà della Provincia Autonoma di Trento. - Piazza Palazzo, ore 20:30 Saluti delle Istituzioni. A seguire: - Piazza Palazzo, ore 21:00. FUOCO DEL MORRONE. Arrivo dei Tedofori con la fiaccola e accensione del tripode da parte del Sindaco. - Piazza Bariscianello, ore 21:30. Presentazione del progetto artistico "Musica Incanto". Istallazione sonora artistica a cura del Centro Ricerche Musicali. - Piscina Comunale, ore 22:00. "Solarium" Ass. L'Aquila Young. - Auditorium del Parco, ore 22:00. "Il mondo di Gaber e Jannacci - L'illogica allegria di Giorgio e Enzo". - Piazza Duomo, ore 22:00 Sotto le Stelle Spettacolo di musica, danza e ginnastica ritmica a cura di Federlibertas L'Aquila. - Piazza San Basilio, ore 22:30 Roy Paci & Aretuska Live + Guest Dj's a cura di "Abruzzo Wild". - Piazza Bariscianello, ore 23:00. Concerto di "Gionni Protone e i Pentatomici". Giovine L'Aquila. SABATO, 24 AGOSTO - Piazza Duomo, dal 24 al 31 agosto, FIERA - MERCATO DELLA PERDONANZA, a cura di FIVA Confcommercio L'Aquila. - Santuario Beato Giovanni Paolo II - San Pietro della Ienca, ore 08:00. "Marcia del Perdono e della Pace - III Edizione". Da San Pietro della Ienca a Santa Maria di Collemaggio. - Consiglio Comunale, ore 10:00. Premiazione del Concorso "Una cartolina per la Perdonanza". La cartoilina sarà utilizzata per l'annullo filatelico del 28 agosto. Organizzato dal Liceo Artistico "F. Muzi". - Complesso San Basilio, ore 11:00. Presentazione della Statua Lignea di San Pietro Celestino restaurata a cura del Gruppo Aquilano di Azione Civica "Jemo 'nnanzi". - Piazza San Bernardino e dintorni, ore 15:00 / 24:00. Progetto "EvvéSquare". - Oratorio di San Giuseppe dei Minimi, ore 15:30. "La prevenzione sul territorio", convegno a cura dell'associazione "Tre Angeli per la Vita". - Sagrato della Basilica di Santa Maria di Collemaggio, ore 16:00. Esibizione del "Piccolo Coro del Treo" - Piazza Duomo, ore 16:00. Torneo under 14 di sbandieratori a cura del "Gruppo Sbandieratori Città di L'Aquila". - Basilica di San Giuseppe Artigiano, ore 17:00. Proiezione video "Suggestioni in caleidoscopio tessere di un mosaico". Realizzato da "Aquila Invicta". A seguire: Concerto per i 30 anni di musica organistica a cura dell'associazione Organistica Aquilana con la partecipazione del Gruppo Vocale e Strumentale Giuseppe Vallaperti. - Piazza San Bernardino e dintorni, ore 18:00. Esibizione della A.S.D. Jujitsu Academy. - Chiesa di Santa Maria del Pag. 6 Suffragio, ore 19:00. Coro dell'associazione polifonica di Tempera. - Piazza Palazzo, ore 19:00. Rassegna Nazionale Canti e Danze Popolari "Città dell'aquila" a cura della Corale Gran Sasso. - Auditorium del Parco, ore 19:30. Concerto della "Music Together Band". Gruppo Strumentale del Liceo Musicale dell'aquila diretto dal M Pierangelo Castellani. - Piazza Bariscianello, ore 21:00. Corale Folkloristica Rocca di Cambio. - Palazzetto dei Nobili, ore 21:00. Gruppo polifonico "Quattroquarti". Collemaggio, ore 21:30. Concerto di Musica Sacra "Israel in Egypt". A cura della Corale 99 e dell'associazione Corale Santa Cecilia di Teramo. - Piazza Palazzo, ore 21:30. "Custodi eterne del segreto della vita", spettacolo di danza dell'ass. Arte in Movimento. - Piazza Duomo, ore 21:30. "Micro spettacolo evangelico" a cura dei Cavalieri della Luce di Nuovi Orizzonti L'Aquila. - Basilica di San Giuseppe Artigiano, ore 21:45. "Una Luce nella Notte" a cura dei Cavalieri della Luce di Nuovi Orizzonti L'Aquila in collaborazione con la Pastorale Giovanile Diocesana. - Piscina Comunale, ore 22:00 "Solarium" L'Aquila Young. - Piazza Duomo, ore 22:30. SUD SOUND SYSTEM IN CONCER- TO a cura dell' Ass. Sei L'Aquila e dell'ass. Hdemia. - Piazza San Basilio, ore 23:00. Live + Guest Dj's a cura di "Abruzzo Wild". DOMENICA, 25 AGOSTO

7 Pag. 7 IL PROGRAMMA DELLA PERDONANZA Parco del Sole, ore 10:00. Nel Parco a sei zampe. Mostra cinofila amatoriale. - Parco UNICEF (Via Strinella), ore 10:00. Street Basket & Street Art. Con Scuole di Danza Aquilane (Abruzzo Wild). - Piazza San Bernardino e dintorni, ore 15:00/24:00. Progetto "EvvéSquare". Giovine L'Aquila. - Scuola Guardia di Finanza, Coppito, ore 16:30. 3 Memorial Lorenzo Sebastiani. Quadrangolare Rugby 15 - L'Aquila Rugby Lazio Rugby Fiamme Oro - Gran Sasso Rugby. - Paganica, Centro Civico, ore 17:00. Convegno "Papa Celestino e i paganichesi". - Palazzetto dei Nobili, ore 17:00, Coro di Rocca di Mezzo. - Fontana Luminosa, ore 17:00. Passeggiata dedicata alle fontane. - Piazza Duomo, ore 18:00. Cori Ass. Nazionale Alpini. - Chiesa di Santa Maria del Suffragio, ore 19:00. Coro dell'università della Terza Età. - Piazza Bariscianello, ore 20:30. Concerto Margherita Vicario musica per bambini. Giovine L'Aquila. - Piazza Duomo, ore 21:00. "Tributo a De André" concerto del gruppo "Anime Salve". - Sagrato della Basilica di Santa Maria di Collemaggio, ore 21:00. Flash-mob di sensibilizzazione al tema del disagio giovanile. A cura della Caritas Diocesana di L'Aquila. - Piazza Palazzo, ore 21:00. Primo Karaoke Festival dell'aquila. - Viale delle Medaglie D'Oro, ore 21:00. Terzo Tempo del Memorial "Lorenzo Sebastiani". - Basilica di San Giuseppe Artigiano, ore 21:15. I Concerti di Euterpe. - Spazio adiacente Auditorium del Parco, ore 21:30. Proiezione del film di Paolo Sorrentino "This must be the place". A cura dell'istituto Cinematografico dell'aquila. - Piscina Comunale, ore 22:00. "Solarium" L'Aquila Young. - Piazza San Basilio, ore 22:30. FINARDI LIVE ACOUSTIC. Live + Guest Dj's (Abruzzo Wild). - Piazza Bariscianello, 23:00. Concerto del gruppo "Dip Parpol". LUNEDÌ, 26 AGOSTO - Consiglio Comunale, ore 10:00. Presentazione del Libro "Il bosco e l'abruzzo - le vicende e le voci nel II millennio" di Aldo Scimia con il giornalista Giustino Parisse e Federico Ruggero (Docente dell'università di Teramo). - Complesso San Basilio, ore 11:00/17:00. Monastero Aperto - I tesori nascosti del più antico luogo sacro della città. Cordata per l'africa - Mission Perdonanza 2013 (visite guidate). In collaborazione con il Gruppo Aquilano di Azione Civica "Jemo 'nnanzi". - Consiglio Comunale, ore 11:30. "Sviluppo e promozione della Perdonanza Celestiniana". A cura dell'ass. Culturale Turistica "Abruzzo Wild". - Piazza Duomo, ore 16:00. Falconeria. A cura di G. Granati. - Auditorium del Parco, ore 17:30. "Concerto per Celestino" G. Gabriele e F. Troiano. - Palazzetto dei Nobili, ore 18:00. Presentazione libro "All'ombra della Jenca" di Monica Pelliccione. settembre Piazza Duomo, ore 18:30. Esibizione del "Concerto Bandistico Città di Paganica". Dirige il M Gioni Fantin. - Oratorio di San Giuseppe dei Minimi, ore 19:00. Il Viaggio di Celestino (memorie ed inni, in sei tempi, voci, coro, immagini). Regia di Paola Cialfi. - Piazza Palazzo, ore 19:00. "Custodi eterne del segreto della vita" spettacolo di danza dell'ass. Arte in Movimento. - Complesso San Basilio, ore 19:30. "L'Aquila, sto arrivando. Tweeter dal monastero di San Basilio. Letture su viaggio, melodie su racconto" con l'attore Alessandro Sevi e il musicista Francesco Mancini. A cura di Vincenzo Battista. - Complesso San Basilio, ore 20:30. "Mission Africa" cena di sensibilizzazione della Scuola di Cucina "Scherza col Cuoco". - Piazza Bariscianello, ore 21:00. Concerto dei "Fabbricanti di sogni". - Piazza Palazzo, ore 21:00. Primo Karaoke Festival dell'aquila.

8 settembre Spazio adiacente Auditorium del Parco, ore 21:30. Film "I giorni dell'ira" di Tonino Valerii. A cura dell'istituto Cinematografico dell'aquila. Al termine della proiezione, incontro con il regista. - Piscina Comunale, ore 22:00. "Solarium" dell'associazione L'Aquila Young. - Piazza Bariscianello, ore 22:00. Concerto dei "Sale Chiodato" e presentazione del nuovo cd. - Piazza Duomo, ore 22:30. La Banda Osiris. - Piazza San Basilio, ore 23:00. Live + Guest Dj's (Abruzzo Wild) MARTEDÌ, 27 AGOSTO - Complesso San Basilio, ore 10:00/17:00. Monastero Aperto, visite guidate. - Auditorium Ance, ore 10:30/18:00. Convegno "Le messe in sicurezza all'aquila". Con presentazione del Volume "MiSAQ". Progetto e coordinamento editoriale di Luciano Marchetti a cura di Enzo Altorio. - Consiglio Comunale, ore 16:00. Presentazione progetto "SMAR- TAQ" di Piergiorgio Leocata. - Auditorium Sericchi CARI- IL PROGRAMMA DELLA PERDONANZA 2013 SPAQ Strinella 88, ore 18:00. "Da Collemaggio a Santa Croce dei Celestini a Lecce. Il messaggio tramandato" con Maria Grazia Giorgino e Maria Grazia Lopardi. - Piazza Palazzo, ore 18:00. Presentazione del libro "Onora la madre. Storie di 'ndrangheta al femminile" di Angela Lantosca a cura dell'associazione Nuova Acropoli A.I.B." - Auditorium del Parco, ore 18:00. Concerto di musica classica a cura dell'ass. Culturale "Urania". - Piazza Duomo, ore 18:00. Cori dell'ass. Nazionale Alpini. - Complesso San Basilio, ore 18:30. "Laude Celestiniane" coro e voci recitanti, a cura della Pastorale Giovanile Diocesana. - Palazzetto dei Nobili, ore 19:00. "I suoni e le parole", Concentus Serafino Aquilano. - Piazza Bariscianello, ore 19:00. Concerto Banda Musicale del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco. Presentazione CD dedicato alla tradizione operistica italiana. - Chiesa di Santa Maria del Suffragio, ore 19:00. Proiezione fiction "Il ciabbattone" sulla vita del venerabile Massimo Rinaldi, Missionario Scalibriniano in terra brasiliana e Vescovo di Rieti. - Oratorio di San Giuseppe dei Minimi, ore 19:00. "Teatro d'amore" a cura dell'accademia delle Muse. - Complesso San Basilio, ore 20:30. "Mission Africa" cena di sensibilizzazione a cura della scuola di cucina "Scherza col Cuoco". - Piazza Palazzo, ore 20:30. OCCULTA LUNAE PARS. Anteprima mondiale di DARK SIDE OF THE MOON in Latino. - Piazza Bariscianello, ore 21:00. Musical "Il Mago di Oz" dell'associazione Armonia A.S.D. - Basilica di San Giuseppe Artigiano, ore 21:15. I concerti di Euterpe. - Piazza Duomo, ore 21:30. Concerto dei Vega's. Presentazione del nuovo cd "Sotto la pelle" - Spazio adiacente Auditorium del Parco, ore 21:30. Proiezione dei film "Secretum Secretorum - Il codice celestiniano" e "Il mistero dell'aquila - la nuova Pag. 8 Gerusalemme" a cura dell'istituto Cinematografico dell'aquila. Al termine delle proiezioni, incontro con il regista Germano Di Mattia. Collemaggio, ore 21:30. Rievocazione Incoronazione di Celestino V a cura del Coro della Basilica e del TeatroZeta. - Piscina Comunale, ore 22:00. "Solarium" dell'associazione L'Aquila Young. - Piazza Duomo, ore 22:30. Fiorella Mannoia in concerto. In caso di maltempo auditorium Guardia di Finanza. - Piazza San Basilio, ore 23:00. Live + Guest Dj's a cura di "Abruzzo Wild". MERCOLEDÌ, 28 AGOSTO Collemaggio, ore 00:30. VEGLIA NELLA NOTTE DELLA PER- DONANZA. Animata dall'ufficio Diocesano per la Pastorale Giovanile. - Auditorium Ance, ore 10:00. Decima edizione della Perdonanza Rotariana e Premio Rotary Perdonanza Consiglio Comunale, ore 10:00.

9 Pag. 9 IL PROGRAMMA DELLA PERDONANZA 2013 Incontro e saluto con le rappresentanze delle città gemellate- - Gazebo alla Villa Comunale, ore 15:00/21:00. Annullo Filatelico - Perdonanza Da Piazza Palazzo alla Basilica di Santa Maria di Collemaggio, ore 16:00. CORTEO STORICO DELLA BOLLA. Il Corteo parte alle ore da Piazza Palazzo per arrivare intorno alle sul Sagrato della Basilica di Santa Maria di Collemaggio. Infiorata allestita dalla Parrocchia di San Paolo Apostolo in Alatri (Fr). - Basilica Santa Maria di Collemaggio, ore 18:00. RITO DI APERTURA DELLA PORTA SANTA, SANTA MESSA STA- ZIONALE. Presiede il Cardinale delegato S. Em.za Rev.ma Card. Domenico Calcagno, - ore 21:00. PERDONANZA SCOUT. Santa Messa presieduta dal M.R.P. Carmine RANIERI. - Ridotto del Teatro, ore 21:00. TSA - Cronaca di una violenza di Gruppo di Federica Di Martino tratto da racconto di Dacia Maraini. Collemaggio, ore 22:00. PERDO- NANZA DELLA VITA CONSA- CRATA. Santa Messa presieduta da S. E. Mons. Gianfranco DE LUCA. - Parco Del Sole, ore 22:00. "Perdonanza sotto le stelle". A cura del Gruppo Astrofili Aquilani. Collemaggio, ore 23:30. PERDO- NANZA GIOVANI. Santa Messa presieduta da S. E. Mons. Giovanni D'ERCOLE. GIOVEDÌ, 29 AGOSTO Collemaggio, ore 06:00. SANTA MESSA DELL'AURORA. Presieduta da don Osman PRADA. Collemaggio, ore 07:30. RADIO MARIA. Collegamento in diretta radiofonica nazionale. Collemaggio, ore 09:00. SANTA MESSA DELL'AURORA. Nel Rito Extraordinario secondo il Vetus Ordo del Missale Romanum, presieduta da Don Jean Claude MUTOKA CINKELENGE. Collemaggio, ore 10. PERDO- NANZA SCUOLA E UNIVERSI- TARIA. Santa Messa presieduta da S. E. Mons. Michele SECCIA. - Palazzetto dei Nobili, ore 10:00. "La remissione dei debiti nelle tradizioni antiche e cristiane. Collemaggio, ore 11:30. PERDO- NANZA AGGREGAZIONI LAI- CALI, CONFRATERNITE. Santa Messa presieduta da S. E. Mons. Angelo SPINA. - Palazzetto dei Nobili, ore 11:30. "Il dono del Trapianto". Seminario in collaborazione tra l'u.o.c. Trapianto di organi (diretta dal Prof. Antonio Famulari) e Centro Regionale Trapianti ASL dell'aquila. Collemaggio, ore 13:00. PERDO- NANZA DEI LAVORATORI. Santa Messa presieduta dal Can. Nunzio SPINELLI, Rettore della Basilica di S. Maria di Collemaggio e animata dal coro della Basilica. Collemaggio, ore 15:30. PERDO- NANZA DEI MALATI. Santa Messa con Sacramento della Unzione degli Infermi, presieduta da S. E. Mons. Giuseppe MOLI- NARI, Arcivescovo Emerito di settembre 2013 L'Aquila. - Consiglio Comunale, ore 16:00. ENI firma per il recupero della Basilica di Santa Maria di Collemaggio. Collemaggio, ore 18:30. Santa Messa Stazionale di conclusione della 719esima PERDONANZA CELESTINIANA Presiede S. E. Mons. Giuseppe PETROCCHI e RITO DI CHIUSURA DELA PORTA SANTA e CORTEO DI RIENTRO DELLA BOLLA. - Piazza San Basilio, ore 21:00. D. Dipaolonicola "Ethnic Project" - Santa Maria del Suffragio, ore 21:00. "La pagina e le note". A cura del Gruppo "Meticcio Europeo". - Parrocchia di Santa Rita, ore 21. "Avventura di un povero Cristiano, a cura del Gruppo Teatrale e Corale di Tornimparte. - Piazza del Teatro, ore 21:00. Concerto I.S.A. - Quattro Cantoni, ore 21:00. Sbandieratori Città dell'aquila - Piscina Comunale, ore 22:00. "Solarium" L'Aquila Young. - Piazza Duomo, ore 22:30. Vince Tempera in concerto. "Storie di cinema e di sogni nel cassetto".

10 settembre 2013 Dopo aver vinto il campionato di serie d, senza neanche una sconfitta, lo scorso mese di maggio Rocca di Mezzo ha vinto la Coppa Abruzzo di Calcio a 5. La finale di Serie D regionale Coppa Abruzzo, vinta 4-3 da Rocca di Mezzo contro Fenix Ortona, è stata ospitata a Montesilvano, presso il Palaroma, città protagonista anche delle finali Juniores e C2. Due pullman hanno seguito la squadra da Rocca di Mezzo. Più di 100 i sostenitori aquilani seduti in tribuna, oltre ai bambini della nuova scuola calcio. La squadra ha chiuso la stagione imbattuta, sia in Coppa Abruzzo che in Campionato. Nata tre anni fa per la grande passione del presidente Antonio Di Felice, dopo due anni di assestamento, la squadra ha trovato il suo equilibrio vincente. ROCCA DI MEZZO ROCCA DI MEZZO: UNA STAGIONE DA INCORNICIARE La società vanta un nuovissimo settore giovanile composto di oltre 30 bambini di età comprese fra i 5 e i 16 anni, divisi per categorie che da quest'anno parteciperanno ai tornei loro dedicati. Ecco in nomi di tutto lo staff: Presidente: Antonio Di Felice Dirigenti: Francesco di Corpo, Giorgio Sacchetti Preparatore Atletico: Leucio Giusti Allenatore-giocatore: Carlo Capri Giocatori: 1- Giandomenico Cocciante 2- Mario Marinopiccoli 3- Massimiliano Dantini 5- Damiano Gialloreti 6- Damiano Scoccia 7- Fabrizio di Felice 8- Fabrizio di Girolamo 9- Arturo Ciciotti 10- Marco Bassi 11- Dylan Pietropaoli Pag Giuseppe Bassi 13- Matteo Del Giudice 14- Giuliano Franceschi 15- Biagio Colarossi 16- Davide Scoccia 17- Massimo Buccimazza. Per la stagione 2013/2014 sono stati acquistati Federico Ciocca, Costantino Scoccia e Federico Di Clemente. La società promuove numerose iniziative tra cui la settimana all'insegna dello sport e del divertimento, dall 8 al 18 agosto con tornei di calcetto 3 contro 3 (street soccer), tornei di pallavolo e altre attività sportive. Il 14 agosto è stata presentata la nuova stagione, in una manifestazione accompagnata da un evento culinario denominato "Mangiarocca", un viaggio nella tradizione culinaria e dei prodotti tipici delle Rocche.

11 Pag. 11 RUGBY SERIE A settembre 2013 Al via il campionato di serie A di rugby AQUILANE: ESORDIO IN CASA IL 6 OTTOBRE Otto mesi per inseguire la promozione nel massimo campionato, per conquistare l'unico posto per l'eccellenza 2014/2015. Il Campionato italiano di serie A 2013/2014 partirà il 6 ottobre alle ore La Gran Sasso rugby, neopromossa al termine di una stagione esaltante, esordirà nel girone 2 contro la Novaco Alghero. In contemporanea L Aquila Rugby 1936, dopo la delusione della retrocessione, esordirà nel girone 1 contro il Firenze Rugby Vento in poppa per la Gran Sasso rugby, il cui direttivo, presieduto dalla presidente Loredana Micheli, ha confermato il coach Pierpaolo Rotilio, allenatore della squadra che ha ottenuto nel giugno scorso la prima storica promozione in A. Confermato lo staff con Stefano Ciancarella tecnico degli avanti e Stefano Pietropaoli preparatore atletico. La Gran Sasso giocherà la prossima stagione sul nuovissimo impianto di Villa Sant'Angelo. Diversa l aria in casa L Aquila rugby. Nuovo è infatti il presidente, Augusto Iovenitti, lo staff dirigenziale, con l ingresso in società di Serafino Ghizzoni, il direttore generale, Luigi Fabiani, il direttore sportivo, Mauro Zaffiri, e l allenatore, Giovanni Nanni Raineri, su una ossatura di esperti e giovani del vivaio. E proprio dai giovani del vivaio e dalla loro motivazione che i tifosi si aspettano quel qualcosa in più per risalire. Nella foto in alto, la Gran Sasso Rugby nel nuovo impianto di Villa Sant Angelo, al centro, la festa dopo la promozione, e in basso, i ragazzi dell Aquila rugby il giorno del primo allenamento, in attesa dell arrivo dei nuovi acquisti.

12

13 Una giornata indimenticabile giugno stadio Tommaso Fattori L AQUILA CALCIO conquista la promozione in PRIMA DIVISIONE Città Magazine

14 settembre 2013 di Raniero Pizzi All'arrivo, il termometro esterno del piccolo bus partito all'alba da Pizzoli dice 37 gradi. Giffoni Valle Piana è infilata dentro una valle con montagne tutto intorno. Appena scesi, veniamo accolti da una zaffata di caldo umido da togliere il respiro. Niente a che vedere col clima delle valli intorno a Pizzoli o Cagnano Amiterno, da cui proviene buona parte della comitiva. A Giffoni Valle Piana tutto dice Giffoni film festival, evento di portata internazionale su cui il piccolo centro poggia buona parte della sua economia. Migliaia di ragazzini da ogni parte del mondo arrivano ogni anno per il film festival, inventato nel 1971 da Claudio Gubitosi, che ancora oggi ne è il direttore artistico. I giurati del fesival sono proprio i ragazzi, 3000 in tutto. Ospitati dalle famiglie del paese, raggiungono la cittadella con il loro badge in L AQUILA A.D AL GIFFONI FILM FESTIVAL Pag. 14 UN GIORNO A GIFFONI vista e le magliette rigorosamente dello stesso colore, uno per ogni sezione. La cittadella del festival è una città, vera e propria, organizzatissima. Da una parte le sale cinematografiche, enormi, in un altra zona sono messi i servizi, per la stampa, per i ragazzi, per i gadget, in basso c'è una zona blu, è quella riservata alle fotografie, alle interviste e alle passerelle dei vip. Senza il festival, Giffoni Valle Piana potrebbe vivere col fiorente mercato delle rinomate mozzarelle di bufala. Durante il viaggio di andata è stato tutto un controllare la presenza di caseifici. Ma il festival è una discreta occasione di lavoro per i giovani del posto. Andiamo a prendere i nostri badge. E' tutto organizzato, ci sono quelli per la stampa, quelli dei ragazzi. La piccola comitiva è partita da Pizzoli per un motivo importante. Ritirare il premio Audience award per il voto on line vinto al MyGiffoni, la sezione dedicata ai lavori delle scuole medie, da un corto tratto dal film L'Aquila A.D. 2009, progetto che ormai i lettori aquilani conoscono molto bene. Con 3597 voti singoli on line, L'Aquila A.D ha sbancato la votazione, lasciando a metà strada gli altri concorrenti. Merito degli aquilani che si sono precipitati a votare un progetto che ha permesso di raccogliere fondi per restaurare due affreschi quattrocenteschi danneggiati dal sisma. A capo della comitiva, Paola Trivelloni, Rosetta Mele e Vera Prete, che del progetto sono state il motore. Insieme a loro, 5 ragazzi della scuola. Quando il progetto L'Aquila A.D è iniziato, tre anni fa, i ragazzi erano degli scriccioli. Oggi sono un po' cresciuti, soprattutto le signorine. La sala in cui è prevista la premiazione ha un nome famoso, è dedicata ad Alberto Sordi. E' enorme, piena di ragazzini in maglia blu che stanno visionando gli ultimi cortometraggi prima del voto. Si dovrebbe entrare in 4, tre ragazzi e un accompagnatore. Gli altri restano fuori, con un muso lungo così. Mara, la guida della comitiva dentro l'enorme città del cinema, è incorruttibile. Qualcuno dice che a dare il permesso sia Gubitosi in persona, leggende metropolitane, forse. Fatto sta che dopo pochi minuti tutta la comitiva aquilana è dentro la sala. Tocca a noi. Chiamano la rappresentanza, salgono i 5 ragazzi e la loro ex professoressa Paola Trivelloni, la regista del film premiato. I mille ragazzini ascoltano il breve racconto del terremoto dell'aquila. Hanno dieci anni, nel 2009 ne avevano 5 o poco più, probabilmente è la prima

15 Pag. 15 volta che qualcuno racconta loro di quella città e della sua terribile sorte. Sul palco, una scuola di Reggio Emilia, altra città terremotata, che ha vinto l'altra sezione del concorso. E' il momento dei filmati. Parte L'Aquila A.D La prima scena è la ricostruzione del terremoto del 1703 girata nella chiesa di San Lorenzo a Monte a Pizzoli. Poi c'è la scena del terremoto del 6 aprile e, improvvisamente, dalla folla parte un applauso, spontaneo, a scena aperta. Per la piccola comitiva arrivata dall'abruzzo è L AQUILA A.D AL GIFFONI FILM FESTIVAL un momento di emozione senza precedenti. Tanto lavoro per raccontare il terremoto, per spiegarlo a chi non lo ha vissuto, pensando a qualcosa di concreto per la propria città. E il risultato eccolo lì: 1000 ragazzini a bocca aperta, naso all'insù, ad applaudire. A parte l'applauso, nell'immenso salone non vola una mosca, solo le straordinarie musiche della colonna sonora di Caterina Imbrogno e le parole finali di Grazia Di Michele: insieme ce la possiamo fare. Poi arriva il momento della premiazione, il presentatore saluta tutti, bacia le ragazze sul palco, è l'apoteosi, i ragazzini in platea urlano e fanno la ola. Fuori ci aspettano per le foto di rito. Sullo sfondo blu ci facciamo fotografare tutti, i ragazzi, i genitori, i reporter e i giornalisti al seguito. Si resta per le interviste in diretta. Sullo schermo passano, alternate, le immagini di Giancarlo Giannini, testimonial di quella giornata, e dei ragazzi intervistati. Le intervistatrici vogliono sapere del terremoto, chiedono, vogliono notizie, cercano di capire. Noi siamo dietro, a qualche metro di distanza, in silenzio, non possiamo sentire cosa viene detto. Possiamo solo osservare il regista che improvvisamente cambia espressione, si avvicina al monitor, fa segno di andare avanti, di continuare a intervistare quei ragazzini che parlano della loro vita post sisma. Passa una mezz'ora abbondante, l'intervista finisce, adesso tocca a settembre 2013 Christian De Rosa, che ha seguito il progetto dall'inizio, mettere la telecamera davanti ai ragazzi per le domande di una intervistatrice d eccezione, Rosetta Mele, la vicepreside di Pizzoli. E' ora di andare via, il bus guidato dalla bella Nicoletta ci aspetta. Ci vuole un po' per ritrovare il caseificio per le mozzarelle di bufala. Giulia, una cascata di capelli scuri e mossi, (buona parte del film si poggia sulle sue notevoli capacità di attrice), richiama tutti all'ordine: ma che le stete a mugne, le mucche?. Si ride e si scherza, è ora di tornare a casa. Giffoni sta al cinema per ragazzi come l'oscar sta al cinema dei grandi. Noi siamo stati lì, abbiamo vinto, sì, proprio così, abbiamo vinto, noi, gli aquilani che hanno partecipato al progetto e quelli che lo hanno votato. Insieme. Sembrerebbe un sogno, ma non lo è. La fotogallery è pubblicata su

16 settembre 2013 CULTURA E SOCIETA N BRACCIU A SAN PIETRU CILISTINU Pag. 16 Una Porta Santa un po speciale So troppi j anni che so ggià passati da quannu ju disastru c ha strazziati, semu rremasti senza casa e senz amici e se teni nu crucciu no teni a chi lo jci. Semu rremasti co na tristezza endru pecchè gnisciunu mo, te vene ncondru pure ji commannandi se so nu poc arresi pecchè no nze so troppu capiti tra de issi, nfatti quannu ce so tandi jalli a candà no nze fa ma jornu. Jì lo so sinditu co le recchie me unu de jce: - Nu no nzemo capaci, fecemolo fa a chi lo sa fa. E po a cchi tatà rrevorge se so ttande de cquele niziative? Forze solu pe pijià!!! Ma pecchè ce semu fattu sfuji subbeto l occasiò quannu ci stea chi ci volea ajutà? Se jce e se resà La superbia va a ccavajiu e ttorna a pee. E nu semo rremasti a ll a pee. Speremu che ce mette la manu chi a L Aquila vole bbene e che angora na ote aju core sé, ce sta cquesta città che atà rrenasce e che j esembiu aj atri atà rredà e San Pietru Cilistinu n bracciu la tà pijià e pe lla rredenziò la tà rabbiricà e ravvià pecchè nu lo sapemu che Issu no ce po bbandonà e lla vita a L Aquila ta fa rrepijià. Conclusa con un grosso successo di pubblico e critica l'esposizione tenuta a Roma presso il Complesso Monumentale del Vittoriano, l'ultima mostra fotografica di Roberto Grillo "L'Aquila, volti e segni di un terremoto" approderá all'aquila durante la Perdonanza Sará il salone centrale dell'ex Carispaq, ora BPER, in Corso Vittorio Emanuele, eccezionalmente riaperto al pubblico per l'evento, ad ospitare le fotografie dell'artista aquilano nella settimana dal 23 al 30 agosto. "Sono felice di portare questa mostra all'aquila, sua sede naturale - ha spiegato Grillo - stavamo lavorando ad una data per l'autunno, ma grazie alla sensibilità dei dirigenti della Bper, che ringrazio, c'è stata un'accelerazione che mi permetterá di esporre durante l'evento più importante per la città, la Perdonanza Celestiniana". Vanda Santogrossi Casilio La mostra di Grillo all ex salone Carispaq "Colgo l'occasione per ringraziare tutte le persone che hanno visitato la mostra a Roma e, fra questi, i miei concittadini che si sono spostati appositamente. Sono contento di poterla far vedere adesso anche ai tanti che non avevano potuto", ha concluso Grillo. La mostra, composta tutta di ritratti, è caratterizzata da tre sezioni. Nella prima, il fotografo ha ripreso le espressioni di aquilani a cui ha chiesto di tornare con la mente alle 3.32 della notte del 6 aprile Nella seconda, gli stessi soggetti sono stati "reinterpretati" attraverso l'occhio di Grillo. Nella terza ed ultima sezione troviamo una serie di primissimi piani sui quali i soggetti fotografati hanno "fisicamente" scritto le parole che venivano loro in mente ripensando al terremoto, alla loro vita attuale ed al loro futuro all'aquila. (m.s.) Perdonanza 2013, tredici... ma il 13 in questo caso non porta davvero fortuna! Nel 2009 l'anno del terremoto, a quattro mesi dal sisma con la chiesa ancora pericolante, la Perdonanza si è fatta ugualmente e, ricordo benissimo, i fedeli passavano attraverso la Porta Santa con gli occhi carichi di stupore per la vista della montagna di macerie che riempiva la chiesa e l'enorme quantità di luce che illuminava il disastro all'interno della basilica. Non c'era più la volta e il cielo era lì proprio, su di noi, in tutto il suo splendore. Ora dopo quattro anni e tre Perdonanze si scopre che la chiesa non è sicura e che quindi per quattro anni di funzioni, cerimonie, concerti e manifestazioni che hanno trovato spazio nella basilica si è rischiato grosso. Sarà, ma non credo che il rischio sia stato maggiore nella nostra Collemaggio rispetto ad un'altra qualsiasi chiesa monumentale della nostra bella Italia. Siamo certi che S. Maria del Fiore, Santa Maria Maggiore, S. Giovanni in Laterano siano antisismiche? Alla luce degli ultimi avvenimenti "sismici" che hanno colpito l'italia credo che in nessuna regione e città si possa davvero stare sicuri, tantomeno negli edifici storici e religiosi. Comunque, superate le polemiche, un dato è certo: Collemaggio resterà chiusa per i prossimi due anni e la Perdonanza, o quanto meno il passaggio sotto la Porta Santa, dovrà essere sospesa fin quando questa non sarà nuovamente agibile. Possibile? Davvero triste come conclusione. Un'alternativa ci sarebbe: in una città dove tutto è provvisorio, scuole, (MUSP modulo uso scolastico provvisorio), e case (MAP modulo ad uso abitativo provvisorio) perché non fare anche una Porta Santa Provvisoria? Una bella PSUP, Porta Santa ad Uso Provvisorio! A parte gli scherzi, siamo terremotati e quindi si potrebbe giustificare una tale soluzione, almeno per il tempo strettamente necessario. Perché non coinvolgere artisti e scuole di tutta Italia nella risoluzione di questo problema? Un bel concorso nazionale per la progettazione di una Porta Santa provvisoria fatta con materiali leggeri e antisismici, con una struttura autoportante, da poter utilizzare durante il periodo delle celebrazioni di agosto e riporre durante l'inverno. Disegni, idee e progetti potrebbero affluire a partire da ottobre con una chiusura del concorso per esempio ad aprile. Una giuria composta da tecnici, religiosi, storici e semplici cittadini potrebbe dare una valutazione e il progetto vincitore potrebbe veder realizzata la propria idea mentre tutti gli altri potrebbero essere esposti in una mostra durante la Perdonanza. A livello nazionale sarebbe un modo per sensibilizzare e richiamare l'attenzione sulla nostra città per portare gente durante la Perdonanza e per non fermare la nostra festa per il periodo dei restauri. Si potrebbero usare gli uffici scolastici regionali, ad esempio, per veicolare il concorso e rendere ufficiale la cosa. Vi piace l'idea? Paola Trivelloni Il Bosco e l Abruzzo, il libro di Aldo Scimia Il 26 agosto alle ore 10, nella sala del Consiglio comunale in via dei Guelfi, sarà presentato il volume di Aldo Scimia Il Bosco e l'abruzzo". Saranno presenti il sindaco Massimo Cialente, Alfredo Moroni assessore al Comune dell Aquila, Giustino Parisse, giornalista del Centro e Federico Ruggiero dell Università degli studi di Teramo.

17

18 settembre 2013 LA NUOVA GEOGRAFIA Foto di Antonio Patavino: uno scorcio di Capo d'acqua, frazione di Capestrano (AQ). Abitato da un centinaio di persone, dedite prevalentemente all'agricoltura e all'allevamento del bestiame, è situato su colline rocciose a 374 m. slm, ai piedi del monte Croce di Forca, che raggiunge i 928 m. di altezza, vicino alle sorgenti del Fiume Tirino. E' modello di nucleo rurale sparso. La geografia non è, come in passato, l'elenco nozionistico e mnemonico di nomi di monti, fiumi, città, non è la semplice descrizione di elementi ambientali. La descrizione è il mezzo e non più il fine dell'insegnamento geografico. La GEOGRAFIA è una disciplina che studia l'organizzazione dello spazio terrestre, dovuta alla varietà dei paesaggi naturali, alla presenza di differenti gruppi umani e alle diverse forme di relazioni tra loro. La GEOGRAFIA esamina i modelli organizzativi della Terra ( l'agricoltura di sussistenza dei Paesi in via di sviluppo, l'agricoltura meccanizzata dei Paesi Occidentali, la pastorizia nomade delle terre aride, il tessuto urbano delle città industriali, ecc.), che sono il frutto dei complessi rapporti fra l'uomo e l'ambiente con prevalenza ora degli aspetti storici e umani, ora degli aspetti fisici. La GEOGRAFIA si occupa delle strutture e delle regioni funzionali, riconoscendo i ruoli differenziali a partire dalle località centrali di grado inferiore (il nucleo rurale) ai centri provinciali, ai centri regionali, alle metropoli, alle singole nazioni, che formano un'organizzazione funzionale entro i rispettivi confini, fino ai grandi sistemi politico-economici interstatali, come l'unione Europea (U.E.) e la Comunità di Stati Indipendenti (C.S.I.), che sono integrati da una loro specifica funzionalità. Concetti basilari Lo spazio geografico rappresenta il contenitore delle strutture funzionali e il campo delle relazioni umane. La struttura "casa" ha la funzione di abitare, "l'ospedale" di curare, "l'industria" di produrre, ecc.. Il paesaggio non è una sintesi astratta dei paesaggi visivi, non è soltanto la combinazione di componenti fisiche e umane, che danno con i rispettivi interventi un certo volto allo spazio geografico, ma anche il frutto dei continui processi evolutivi e delle conseguenti fasi di equilibrio. E' immagine delle strutture dinamiche, è risorsa delle risorse. L'ambiente non è più l'insieme di elementi fisici, che influenzano la vita antropica e naturalistica del nostro pianeta, bensì il risultato delle interazioni tra fattori fisici e gruppi umani. Il territorio non è solo la superficie di una nazione o di una circoscrizione amministrativa, delimitata da precisi confini, ma lo spazio occupato, gestito e difeso da una popolazione con specifici valori culturali. La regione o subregione funzionale è formata non da elementi naturali o da elementi storico-amministrativi, bensì da un sistema gerarchizzato di centri funzionali: casa sparsa o nucleo rurale-spazio agricolo; centro urbano-campagna; città-territorio; metropoli-regione. In pratica è l'area dominata da un centro di polarizzazione, appartenente ad un elevato ordine gerarchico, fornito di strutture (negozi, uffici, industrie, ecc.) più qualificate, rispetto a quelle degli altri centri della zona CULTURA (fascia gravitazionale). Dallo spazio al territorio Il processo di territorializzazione consiste in atti trasformativi compiuti dall'uomo nello spazio geografico attraverso tre dimensioni territoriali (Turco A., Verso una teoria geografica della complessità, UNICOPLI, Milano 1988, pp ). I - La denominazione: controllo simbolico. L'uomo rende complesso lo spazio geografico, dotandolo di attributi: i nomi prima non esistevano ed egli conferisce il nome ad un tratto della Terra (luogo). L'attribuzione di un nome è espressione di una cultura, è prodotto sociale, è necessità pratica di comunicazione e di orientamento. Nel Karakorum occidentale c'è una cima denominata "Abruzzo Peak" (7040 m s.l.m.) e questo termine testimonia la spedizione alpinistico-scientifica compiuta nel 1986 per la prima volta da scalatori abruzzesi. La denominazione dà un modellamento intellettuale. II - La reificazione: controllo pratico. Attraverso la reificazione l'uomo fissa alcuni elementi (casa, villaggi, centri di scambio, ponti, strade, ecc.) nello spazio geografico, diventa l'homo faber, il modellatore, il creatore di corporeità, trasforma la realtà materiale, crea oggetti, cose. La reificazione esprime un modellamento materiale, introducendo nella scena geografica l'artefatto visibile. III - La strutturazione: controllo sensivo. Pag. 18 Sottoposto alle sollecitazioni di un crescente flusso di dati, l'uomo rinuncia a controllare lo spazio geografico nella sua interezza, nella sua straordinaria complessità e produce ambiti meno vasti, parcellizzando lo spazio troppo complesso in altrettanti spazi a complessità ridotta. Prima della colonizzazione europea l'africa, territorio allora poco conosciuto, non presentava confini o separazioni. Alla fine della colonizzazione sono sorti tanti Stati indipendenti. Così la strutturazione dà origine a strutture territoriali, a sistemi territoriali o territorio, tramite il supporto sensivo. Conclusione Lo spazio geografico e l'uomo sono due strutture interconnesse e comunicanti, ma, mentre l'uomo è struttura di possibilità, lo spazio è struttura realizzante tali possibilità. L'individuo è un fascio di opportunità, che diventano realtà viventi grazie alle caratteristiche tipiche di un determinato spazio. Secondo Darwin, l'essere umano è l'unico animale ubiquitario: può e sa vivere tra i ghiacci del Polo Nord come tra le sabbie infuocate del Sahara. L'uccello del paradiso perisce se dalla Nuova Guinea o Australia viene portato in Groenlandia. L'ubiquità ha spinto l'uomo a conquistare ogni angolo della Terra. Il territorio, a sua volta, è sintesi di risorse e di differenti condizioni naturali, di storia dell'uomo e di strutture economiche indispensabili per sopravvivere. Antonio Patavino

19 Pag. 19 CI SIAMO RIFATTI IL SITO Da alcuni giorni Città magazine ha un sito internet tutto nuovo. Realizzato da Webfusion, nel nuovo sito si possono trovare, oltre alla copia on line del giornale, gli arretrati, gli editoriali e le ricette, anche tante notizie fresche di giornata. Il sito è tutto nuovo, solo l indirizzo è rimasto lo stesso E, a proposito di novità, qui sotto c è anche il codice QR per accedere direttamente al sito tramite un telefono cellulare o uno smartphone abilitato. Basta far leggere il codice al cellulare o smartphone, e questo si collega. Più facile di così... Rocca Calascio A SPASSO CON LE AQUILE Il 10 agosto scorso, il castello di Rocca Calascio ha ospitato un evento unico nel suo genere in tutta Europa. Le persone hanno potuto passeggiare lungo il tragitto che porta fino alla magnifica rocca, scortati da lupi cecoslovacchi e rapaci di vario genere. L'iniziativa, spiega il falconiere abruzzese Giovanni ATTUALITA settembre 2013 ANGELI A QUATTRO ZAMPE Nel corso della recente rassegna ovina di Campo Imperatore, i più vezzeggiati erano loro, i due cani Dingo e Jonai del progetto antiveleno Life Antidoto del Parco Nazionale del Gran Sasso. Insieme agli altri cani del progetto e ai conduttori del Corpo Forestale, gli animali erano reduci dall aver salvato una intera generazione di animali selvatici nel Parco Nazionale d Abruzzo. In pochi giorni i cani hanno infatti scoperto ben 30 esche avvelenate. Secondo numerosi osservatori, tra gli animali che sarebbero morti direttamente per il veleno e quelli che potevano morire dopo essersi cibati delle carogne, sarebbe andata distrutta una intera generazione di animali selvatici e di proprietà della zone protette, con un danno incalcolabile per l economia della zona. Basti immaginare l effetto nefasto che avrebbe avuto sul turismo, o sulla commercializzazione dei prodotti del territorio, la notizia di un avvelenamento su larga scala della fauna. Sarebbe stata una catastrofe. Granati (www.falcong.it), mira a dare visibilità ai luoghi più belli di questa affascinante regione, purtroppo poco conosciuti in Italia ma soprattutto in Europa. Passeggiare insieme a lupi, aquile, falchi e gufi, ha dato la possibilità ai partecipanti di I due nuclei cinofili antiveleno gestiti dal Parco Gran Sasso e Monti della Laga in collaborazione con il Corpo Forestale dello Stato e formatisi grazie al progetto comunitario Life Antidoto sono operativi da quattro anni, nel corso dei quali hanno svolto centinaia di ispezioni e bonifiche, fornendo materiale utile alle forze di polizia e salvando la vita a tantissimi animali selvatici e domestici. La notizia del ritrovamento dlele esche ha suscitato interesse anche a livello europeo. Sulla home page del sito ufficiale del Programma Life della vedere il territorio circostante in maniera naturale, scoprendo comportamenti e aspetti su animali che simboleggiano l'abruzzo con particolare attenzione sul lupo e sull'aquila, esseri ancestrali che la cultura popolare a reso ingiustamente cattivi all'occhio umano. Commissione Europea (http://ec.europa.eu/environment/life/), in evidenza tra le news del mese, risalta infatti un articolo dal titolo "Life Project removes 30 poison threats from italian national park" (Progetto Life rimuove 30 esche avvelenate da un parco nazionale italiano). Nell'articolo si parla diffusamente del progetto, delle caratteristiche e delle abilità dei cani antiveleno e delle specie a rischio d'estinzione che vivono nel territorio interessato dall'intervento di bonifica effettuato da questi angeli a quattro zampe. (r.p.) Dal 21 agosto in via dell Arcivescovado n. 8 Cieli e abissi antologica in ricordo di Massimina Pesce Il 21 agosto (ore 17.30), in via dell Arcivescovado 8, in pieno centro storico, inaugurazione di una vera e propria mostra antologica per celebrare Massimina a un anno dalla sua scomparsa. La mostra Cieli e abissi è organizzata dal Gruppo Saturnino Gatti, dall'associazione Amici di Rottweil e dal Soroptimist International Club dell'aquila di cui Massimina Pesce è stata Presidente nel 2008, ed è patrocinata dal Comune dell'aquila.

20 settembre PIATTI SS 17 n 29/B (di fronte Ferri Euronics) L Aquila. Chiuso lunedì ACQUARIUM Cansatessa, 185. Tel Chiuso domenica sera e lunedì AGRIRISTORO S. GREGORIO S.S. 17 Km. 45,450. Tel Chiuso lunedì AL CERMONE DA BACCO S.S. 80 Loc. Cermone Tel Chiuso martedì ANTICA ROMA Ristorante pizzeria forno a legna - Via de' Medici Loc. Vetoio tel giorno di chiusura Martedì BRACERIA CHEF LINGUINI S.S. 17/BIS km n. 41 Tel. 0862/ / /2. Ampio giardino. Chiuso il martedì. CASETTA NEL PARCO Strada Vicinale Aterno, 33 Loc. Pile (prossimità Alenia Spazio). Tel ; 0862/ Chiuso lunedì. CERELLA S.S loc. Cerella di Sassa Tel Chiuso domenica DA PEDRO Via Colle dei Grilli - Coppito. Tel Chiuso lunedì EDEN Ristorante-Braceria-Pizzeria- Pesce su prenotazione Via Provinciale, 28 Scoppito ex la Bazzica chiuso il lunedì ELODIA NEL PARCO RELAIS Loc. Camarda. Tel Aperto su prenotazione e cerimonie RISTORANTI & PIZZERIE ENOTECA GARIBALDI RISTORANTE PUNTO G Ristorante-Enoteca - Anche B&B. Via della Mainetta 62/F località Coppito - Tel Aperto tutti i giorni. GIAMPY Ristorante - albergo S.S. 17 bis - Assergi Tel Aperto sempre HOSTERIA S. LORENZO Via Teramana, 10. Marruci di Pizzoli Tel Chiuso domenica sera IL BACO DA SETA S.S. 17 Loc. Centi Colella, Chiuso domenica sera e lunedì IL BOSCAIOLO Pizzeria forno a legna. Sassa Scalo Tel IL BOSCHETTO Viale delle Fiamme Gialle - Coppito, Tel Chiuso sabato a pranzo IL BRACIERE via Cardinale Mazzarino, 49 Tel. 0862/ / IL DRAGONCELLO ENOTECA & CUCINA Viale della Croce Rossa 46 Tel. 0862/ sempre aperto IL GIRASOLE Via Sant Anna, Cese di Preturo IL PESCHERECCIO via Vicinale Aterno. Tel IL QUERCETO Str. Prov. Rojense. Tel Chiuso mercoledì IL QUINTO QUARTO ristorante & wine bar Via Eusanio Stella- L Aquila 0862/ / LAGO VERDE ristorante pizzeria Scoppito Via S Andrea loc. Pantano tel e fax LA CARTIERA DEL VETOIO ristorante Strada Lago di Vetoio- L Aquila LA MAGNOLIA Ristorante Pizzeria Pizza da asporto su ordinazione, Via Fura SS 5 bis Civita di Bagno. Chiuso martedì L ANGOLO ROSA cucina tipica di Rufini Paolo & C. SS. 80 presso l Hotel Amiternum L Aquila ; L AQUILA REALE ristorante. Banchetti, Cerimonie, convegni, Piatti tipici - via Tre Vasche Gignano - L Aquila , L OASI via Marsicana 107. T L OLIMPO Agriturismo. Cerimonie e banchetti Via Mausonia, Monticchio-Bazzano Tel LA CASCINA PER UN SOGNO Ristorante - Pizzeria - Camere Aperto pranzo e cena chiusura martedi. Loc. Viaro - Barano di Tornimparte Tel LA ROSA BLU Via Leonardo Da Vinci, / / LA RUPE Via S. Giacomo, 7. Tel Chiuso domenica sera e lunedì LA TORRETTA Via Scuola della Torretta, 89/A. Tel Aperto sempre LA VECCHIA STAZIONE ristorante pizzeria, a pranzo ristorazione veloce, sera pizze e carni alla griglia. via E. Stella Viale della Stazione LE FONTANELLE S.S. 17 Bis n Paganica Chiuso mercoledì LO SCOGLIO Specialità pesce anche B&B - Via dei Colatoi II Cansatessa 0862/ / Chiuso il lunedì MASSARI Bar Pizzeria Ristorante - Via Roma, 18 - Scoppito Tel MOON VILLAGE Bar Ristorante Pizzeria Via del Biancospino, 4 Prato Lonaro Lucoli (AQ) Bivio Hotel Tutto Sport Pag. 20 NONNA CRISTINA Viale Croce Rossa, Tel Aperto sempre NOVECENTO10 Ristorante Bar, SS 17 Ovest loc. Vetoio, Complesso Gran Panorama L'Aquila OSTERIAANTICHE MURA Via XXV Aprile prossimità Tribunale. Tel Chiuso domenica OSTERIA I DUE LADRONI, S.S. 80 Km. 9,500 - S. Vittorino Amiterno (AQ), cell , aperto solo di sera, domenica chiuso. PARCO DEI PINI Banchetti Cerimonie, Via Mausonia n 18. Bazzano - L'Aquila PASSAPAROLA ristorante pizzeria spaghetteria, viale Corrado IV 51 L Aquila cell PASSAPAROLA AL MARE ristorante specialtà pesce, strada statale 17 km. 32,500 uscita L Aquila ovest. tel Cell PORCA VACCA Ristorante Pizzeria pranzo e cena Via Giovanni Di Vincenzo, 2 Tel RINO RISTORANTE I ingresso V. Corrado IV, II ingresso Via Spallacci, Chiuso Domenica RISTORANTE ERNESTO Chiuso domenica sera e lunedì, Via Lussemburgo, 30/38 (Pettino) cell RISTORANTE LA MATRICIANA Cucina locale, Via F. Paolo Tosti 68/9 L Aquila tel. e fax RISTORATE PIZZERIA BORGO SANTA MARINELLA Via S Marinella- SS 80 Preturo L Aquila SPAPIZAR Pizzeria Albergo. S.S. 80 Km. 6, n Cansatessa TRA LE BRACCIA DI MORFEO Ristorante camere, pranzo e cena, chiusura mercoledì. Via N. Sauro- S Stefano di Sessanio L Aquila Gradita prenotazione. VILLA FERONIA Via S. Veronica, 8, Gignano Aperto Pranzo e Cena VILLA MAGI Specialità pesce. Carne su richiesta. Catering, Via dell Allodola - Pianola Tel Gradita prenotazione

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria Il luogo: la storia Castello Sforzesco Accademia Brera Montenapoleone Il complesso dei Chiostri dell Umanitaria nasce insieme all adiacente Chiesa di Santa Maria della Pace, voluta da Bianca di Visconti

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it -

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - info@giulianovaparcodeiprincipi.it La Vostra Vacanza Benvenuti La Famiglia

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI!

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI! ESTATE 2015 EVENTI LABORATORI ESCURSIONI Con il patrocinio di: In collaborazione con www.sopraesottoilmare.net ESTATE 2015 UNA PROPOSTA INNOVATIVA SOPRA E SOTTO IL MARE PROPONE UN ATTIVITA UNICA IN ITALIA

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012 9 / 30 settembre 2012 Il progetto 2012 Il progetto 2012 di DimoreDesign, sulla scia del successo dell edizione 2011, ne riprende e amplia l obiettivo fondamentale di rendere fruibile il patrimonio artistico,

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi come Anno scolastico 2012-2013 Classe 2 a D 1 Istituto Comprensivo G. Mazzini Erice Trentapiedi Dirigente Scolastico: Filippo De Vincenzi Ideato e realizzato

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Anche quest anno il tema di E state insieme si pone in continuità con gli anni precedenti! Vi ricordate come si chiamavano e qual era il tema? Velocemente li

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela di Kristiina Salmela Gole di Fara San Martino (CH) Hei! Ciao! Sono un bel TONTTU - uno gnometto mezzo finlandese mezzo abruzzese, e mi chiamo Cristian alias Rikke. Più di sei anni fa sono nato nel Paese

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Qualche giorno dopo la fine della competizione olimpica di judo è venuto il momento di analizzare quanto successo a Londra. Il mondo del

Dettagli

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO 1 2. Economia e società nel mondo romano-germanico. ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO mondo romano germanico mondo bizantino mondo arabo Cartina 1 UN MONDO CON MOLTI BOSCHI, POCHI UOMINI E

Dettagli

Come è fatto un giornale?

Come è fatto un giornale? Come è fatto un giornale? 1. Com'è fatto un giornale? 2. Per iniziare o la testata è il titolo del giornale. o le manchette (manichette) sono dei box pubblicitari che le stanno al lato 3. La prima pagina

Dettagli

CITTÀ di ORTONA Medaglia d oro al valor civile PROVINCIA DI CHIETI

CITTÀ di ORTONA Medaglia d oro al valor civile PROVINCIA DI CHIETI CITTÀ di ORTONA Medaglia d oro al valor civile PROVINCIA DI CHIETI Repertorio generale n. 1638 Settore Servizi sociali, culturali e tempo libero Servizi Culturali, Educativi e Tempo Libero DETERMINAZIONE

Dettagli

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, TEATRO LA DIDATTICA DEL FARE 1 BISOGNI Sulla scorta delle numerose riflessioni che da parecchi anni aleggiano sulla realtà

Dettagli

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE 25 foto di Sophie Anne Herin GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE ALTRE PAROLE PER DIRLO Diamo corpo e parola alla forza delle donne Libere di scegliere Libere di desiderare Libere di

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore g Dimore di La o Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore Dimore di Lago Dimore di Lago, terzo volume storico della Collana

Dettagli

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli

IL RIMARIO IL RICALCO

IL RIMARIO IL RICALCO Preparare un rimario: IL RIMARIO - gli alunni, a coppie o singolarmente, scrivono su un foglio alcune parole con una determinata rima; - singolarmente, scelgono uno dei fogli preparati e compongono nonsense

Dettagli

1. Lo sport mens sana in corpore sano

1. Lo sport mens sana in corpore sano 1. Lo sport mens sana in corpore sano Mens sana in corpore sano è latino e vuol dire che lo sport non fa bene soltanto al corpo ma anche alla mente. E già ai tempi dei romani si apprezzavano le attività

Dettagli

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Il silenzio per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Istituto Comprensivo Monte S. Vito Scuola dell infanzia F.lli Grimm Gruppo dei bambini Farfalle Rosse (3 anni) Anno Scolastico 2010-2011 Ins. Gambadori

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente un grande evento mondiale una grande festa popolare Che cos è Far east Film Festival? Un grande evento popolare Far East

Dettagli

E SE IL TUO SMARTPHONE INDOSSASSE GLI OCCHIALI?

E SE IL TUO SMARTPHONE INDOSSASSE GLI OCCHIALI? E SE IL TUO SMARTPHONE INDOSSASSE GLI OCCHIALI? Buona Caccia e Buon Volo, giovani amici di Eureka! Siete tra gli eletti che hanno deciso di passare al livello successivo: site pronti? Questo mese vi proponiamo

Dettagli

" CI SON DUE COCCODRILLI... "

 CI SON DUE COCCODRILLI... PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 " CI SON DUE COCCODRILLI... " Le attività in ordine all'insegnamento della religione cattolica, per coloro che se ne avvalgono, offrono

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio.

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio. articolo N.40 MARZO 2007 RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N 785 DEL 15/07/03 DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO COORDINATORE TECNICO: LUCCHESI MASSIMO

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono

Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono Contenuti: competenza lessicale: espressioni lessicali e metaforiche; competenza grammaticale: ripresa dei pronomi diretti e indiretti; competenza pragmatica:

Dettagli

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio CREDO IN GESÙ CRISTO, IL FIGLIO UNIGENITO DI DIO La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio Incominciamo a sfogliare il Catechismo della Chiesa Cattolica. Ce ne sono tante edizioni. Tra le mani abbiamo

Dettagli

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati VISTO DAI BAMBINI E DAI RAGAZZI ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati in questa sezione riguardano progetti e proposte in aree di verde pubblico. Se il primo lavoro è finalizzato all arredo

Dettagli

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore Sac. Don Giuseppe Pignataro L oratorio: centro del suo cuore L'anima del suo apostolato di sacerdote fu l'oratorio: soprattutto negli anni di Resina, a Villa Favorita per circa un decennio, dal 1957 al

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

Come si fa un giornale

Come si fa un giornale Come si fa un giornale COME SI FA UN GIORNALE dall idea alla distribuzione Un giornale è una struttura complessa composta da un gruppo di persone che lavorano insieme che chiameremo LA REDAZIONE Al vertice

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA Il Museo Diocesano di Catania desidera, anche quest anno, proseguire con le scuole l impegno e la ricerca educativa con particolare attenzione ai Beni Culturali, Artistici e Ambientali. L alleanza fra

Dettagli

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS MA IL CIELO È SEMPRE PIÙ BLU di Rino Gaetano Didattizzazione di Greta Mazzocato Univerisità Ca Foscari di Venezia Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano

Dettagli

CASTEL SANT ANGELO SALA PAOLINA TUTT ALTRA ITALIA IO SOGNAVO PUBBLICATO IL 25 OTT 2010 Data Evento: da 08/11/2010 a 03/04/2011

CASTEL SANT ANGELO SALA PAOLINA TUTT ALTRA ITALIA IO SOGNAVO PUBBLICATO IL 25 OTT 2010 Data Evento: da 08/11/2010 a 03/04/2011 Roma CASTEL SANT ANGELO SALA PAOLINA TUTT ALTRA ITALIA IO SOGNAVO PUBBLICATO IL 25 OTT 2010 Data Evento: da 08/11/2010 a 03/04/2011 Castel Sant Angelo Sala Paolina Mostra su Giuseppe Garibaldi Tutt altra

Dettagli

IL FESTIVAL. Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio

IL FESTIVAL. Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio IL FESTIVAL Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio della Tuscia ma con una forte vocazione internazionale, premiato al Jazzit Awards come

Dettagli

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B.

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A. Ignone - M. Pichiassi unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A B 1. È un sogno a) vuol dire fare da grande quello che hai sempre sognato

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA DE ACCESO A LA UNIVERSIDAD MAYORES DE 25 Y 45 AÑOS PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA 2013ko MAIATZA MAYO 2013 L incontro con Guido Dorso Conobbi Dorso quando ero quasi un ragazzo. Ricordo che un amico

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Corona Biblica per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Imprimatur S. E. Mons. Angelo Mascheroni, Ordinario Diocesano Curia Archiepiscopalis

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà.

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà. NATALE SARA Su nel cielo che gran movimento, su tra gli angeli del firmamento: quelli addetti agli effetti speciali si rimboccano tutti le ali. C'è chi pensa ai fiocchetti di neve, chi compone una musica

Dettagli

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) Savignano SI FEST 2014 a cura di Italo Zannier di Io sono una forza della natura.. Io sono una forza del Passato. Solo nella tradizione

Dettagli

CONCERTO/ SPETTACOLO MUSICALE SULLA GRANDE GUERRA

CONCERTO/ SPETTACOLO MUSICALE SULLA GRANDE GUERRA CORO VALCAVASIA Cavaso del Tomba (TV) CONCERTO/ SPETTACOLO MUSICALE SULLA GRANDE GUERRA chi siamo Il progetto sulla grande guerra repertorio discografia recapiti, contatti Chi siamo Il coro Valcavasia

Dettagli

Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige)

Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige) Dott. Huber Josef Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige) La pietra dei solstizi di Montevila é un blocco di granito con un volume di ca. 1,3 m³. Ha cinque fori con un diametro di ca. 3 cm

Dettagli

SANTA MESSA IN ONORE ED ALLA PRESENZA DI SUA EMINENZA REVERENDISSIMA IL CARDINALE LUIGI DE MAGISTRIS CAGLIARI, 22-02-2015

SANTA MESSA IN ONORE ED ALLA PRESENZA DI SUA EMINENZA REVERENDISSIMA IL CARDINALE LUIGI DE MAGISTRIS CAGLIARI, 22-02-2015 ORDINE DEI SANTI MAURIZIO E LAZZARO Delegazione Gran Magistrale della Sardegna SANTA MESSA IN ONORE ED ALLA PRESENZA DI SUA EMINENZA REVERENDISSIMA IL CARDINALE LUIGI DE MAGISTRIS CAGLIARI, 22-02-2015

Dettagli

Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Anno di produzione 2014 Tecnica mista su cartoncino Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro

Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Anno di produzione 2014 Tecnica mista su cartoncino Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro Tavola n. 30 Titolo: Presunte avventure di Lucrezia e Cesare Dimensioni: 50 cm x 35 cm Costo: 2625 euro Tavola

Dettagli

martedì 26 maggio ore 14.00 mostra grafico pittorica, Il borgo Loreto e il suo conservatorio presso Scuola primaria Nobile, via G.

martedì 26 maggio ore 14.00 mostra grafico pittorica, Il borgo Loreto e il suo conservatorio presso Scuola primaria Nobile, via G. 1. La scuola adotta un monumento www.lascuolaadottaunmonumento.it a cura della Fondazione Napoli Novantanove www.napolinovantanove.org dal 1 maggio al 2 giugno gli alunni degli istitui scolastici che aderiscono

Dettagli

Sardegna. della memoria. Collana diretta da. Romano Cannas. Gli Archivi. Su Balente e sa Emina. con Michelangelo Pira

Sardegna. della memoria. Collana diretta da. Romano Cannas. Gli Archivi. Su Balente e sa Emina. con Michelangelo Pira Sardegna Gli Archivi della memoria Collana diretta da Romano Cannas Su Balente e sa Emina con Michelangelo Pira presentazione di Bachisio Bandinu Gli Archivi della memoria Collana diretta da Romano Cannas

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Un po di storia Il seme dell affido è germogliato in casa Tagliapietra nel lontano 1984 su un esigenza di affido consensuale in ambito parrocchiale. Questo seme ha cominciato

Dettagli

Gran Fondo PUNT DEL DIAU

Gran Fondo PUNT DEL DIAU LANZO TORINESE - SABATO 04 OTTOBRE 2014 Gran Fondo PUNT DEL DIAU REGOLAMENTO LA GARA GRAN FONDO DI CORSA IN MONTAGNA PUNT DEL DIAU avrà una lunghezza di circa km.25 e un dislivello positivo di circa 1450

Dettagli

REGOLAMENTO CONCORSO UN MONDO TUTTO MIO

REGOLAMENTO CONCORSO UN MONDO TUTTO MIO REGOLAMENTO CONCORSO UN MONDO TUTTO MIO TEMA Il concorso Un mondo tutto mio è dedicato all ambiente in cui vivono i bambini, come è e come lo vorrebbero. L idea è far descrivere agli alunni il posto ideale

Dettagli

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini,

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini, Cari bambini, Civile questo libretto che vi viene oggi proposto vi aiuterà a conoscere i rischi e ad imparare come difendervi, in particolare dai rischi legati al terremoto. Questo come tutti sapete è

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo?

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? In Italia, secondo valutazioni ISTAT, i nonni sono circa undici milioni e cinquecento mila, pari al 33,3% dei cittadini che hanno dai 35 anni in su. Le donne

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM XXVIII TEMPO ORDINARIO 11 ottobre 2009 VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM Mc 10, 17-30 [In quel tempo], mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

lanzo torinese Gran Fondo Internazionale del Punt del Diau - 25 km (D+ 1450) 4 ottobre 2014 prova A PRENDERmi gara femminile - 1 a EDIZIONE

lanzo torinese Gran Fondo Internazionale del Punt del Diau - 25 km (D+ 1450) 4 ottobre 2014 prova A PRENDERmi gara femminile - 1 a EDIZIONE lanzo torinese Gran Fondo Internazionale del Punt del Diau - 25 km (D+ 1450) 4 ottobre 2014 prova A PRENDERmi gara femminile - 1 a EDIZIONE l originale www.casadelcammino.it for SI RINGRAZIANO IN MODO

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

A NE T O I S AZ I C O S VE AS

A NE T O I S AZ I C O S VE AS ASSOCIAZIONE VESTA L'Associazione Culturale Vesta nasce nel 2013 dall idea di creare un laboratorio di idee destinate alla fruizione e alla valorizzazione del patrimonio storico, culturale e naturalistico

Dettagli

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata Osservatorio internazionale Cardinale Van Thuân La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata + Giampaolo Crepaldi Arcivescovo-Vescovo Relazione introduttiva al Convegno del 3 dicembre 2011

Dettagli

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE.

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE. 1 SE UNA SORPRESA VOLETE TROVARE ATTENTAMENTE DOVETE CERCARE. VOI ALLA FINE SARETE PREMIATI CON DEI GOLOSI DOLCINI INCARTATI. SE ALLE DOMANDE RISPONDERETE E NON CADRETE IN TUTTI I TRANELLI, SE TROVERETE

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte)

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte) La canzone dei colori Rosso rosso il cane che salta il fosso giallo giallo il gallo che va a cavallo blu blu la barca che va su e giù blu blu la barca che va su e giù Arancio arancio il grosso cappello

Dettagli

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Celebriamo Colui che tu, o Vergine, hai portato a Elisabetta Sulla Visitazione della beata vergine Maria Festa del Signore Appunti dell incontro

Dettagli

LA SALUTE VIEN MANGIANDO

LA SALUTE VIEN MANGIANDO Comune di Trino Assessorato Istruzione e Cultura Settore Extrascolastico-Culturale Istituto Comprensivo di Trino Scuola dell Infanzia e Scuola Primaria Asl 21 di Casale Dipartimento di Prevenzione Servizio

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

Diocesi di Nicosia. Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi

Diocesi di Nicosia. Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi Diocesi di Nicosia Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi Largo Duomo,10 94014 Nicosia (EN) cod. fisc.: 90000980863 tel./fax 0935/646040 e-mail: cancelleria@diocesinicosia.it Ai

Dettagli

RELAZIONE SULLA FORMAZIONE DEL CATASTO DEGLI AGGREGATI EDILIZI

RELAZIONE SULLA FORMAZIONE DEL CATASTO DEGLI AGGREGATI EDILIZI Comune di San Demetrio Ne Vestini Provincia dell Aquila RELAZIONE SULLA FORMAZIONE DEL CATASTO DEGLI AGGREGATI EDILIZI 1. INTRODUZIONE La sottoscritta arch. Tiziana Del Roio, iscritta all Ordine degli

Dettagli

Lo sai, sono la tua anima gemella perchè...

Lo sai, sono la tua anima gemella perchè... Clémence e Laura Lo sai, sono la tua anima gemella perchè... Se fossi un paio di scarpe sarei i tuoi lacci Se fossi il tuo piede sarei il tuo mignolo Se fossi la tua gola sarei la tua glottide Se fossi

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli