VERBALE DELLA SEDUTA CONSILIARE DEL COMUNE DI AGRIGENTO DEL 11/07/06

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "VERBALE DELLA SEDUTA CONSILIARE DEL COMUNE DI AGRIGENTO DEL 11/07/06"

Transcript

1 VERBALE DELLA SEDUTA CONSILIARE DEL COMUNE DI AGRIGENTO DEL 11/07/06 INTERVENTO DEL PRESIDENTE (Di Maida) Presenti 18, assenti 12, la seduta è valida. Propongo come scrutatori della seduta i Consiglieri Tedesco, Calabrese e Gramaglia. Chi è d accordo rimanga seduto, chi è contrario si alzi. Il Consiglio approva. Chiede di intervenire per delle comunicazioni il Consigliere Capraro, ne ha facoltà. CONSIGLIERE CAPRARO Io volevo fare una comunicazione e anche il prelievo del punto, considerato che qua i consiglieri fanno finta di dormire. Il punto è il piano costruttivo dove c è il Commissario e poi, Presidente, io oggi ho saputo tramite Teleacras che ieri c è stato il Comitato provinciale dell UDC, che non siamo stati invitati come consiglieri comunali. Io e qualche altro consigliere avevamo fatto la proposta al Segretario provinciale e al capogruppo dell UDC del Comune di Agrigento di non condividere più l operato di questo Sindaco Piazza che da tanto tempo io ho sempre sostenuto, non che l ho sostenuto solamente io, ma bensì anche tutta la cittadinanza di Agrigento, di un Sindaco totalmente inefficiente e incapace perché lui non ha amministrato la città e ha amministrato solo per i problemi personali e interessi familiari e per qualche altro problema di tipo non ingiustificato, perché purtroppo la città di Agrigento è piccola e sappiamo tutto quello che è successo all interno di questo Palazzo tra il Sindaco, qualche Assessore e altre situazioni, che poi magari li diremo più avanti. Oggi, ascoltando Teleacras, Presidente, ho ascoltato il Segretario provinciale e l Assessore Cirino, che non so da chi è rappresentato all interno di questo Consiglio comunale, che hanno deciso per me e forse per altri consiglieri dell UDC che forse loro, come ad esempio il Consigliere Principato che po questa Amministrazione, perché lui ha tantissimi interessi all interno di questo Comune e che condivide l operato dell UDC perché ha degli obblighi con il Sindaco Piazza e lo deve mantenere fino alla fine. Il Consigliere Principato sa che a giorni sarà denunciato alla Procura della Repubblica per gravi omissioni all interno di questo Consiglio e qualche altro consigliere di Forza Italia che sono qua esclusivamente per interessi familiari e personali e per l approvazione dei piani costruttivi. Io stasera ho fatto questa decisione che già da tempo covavo nel mio cuore, però purtroppo io non posso condividere la scelta dell UDC all interno di questo Comune perché c è stato uno scollamento fin dall inizio tra il Consiglio comunale e gli assessori dell UDC. Noi non sappiamo che cosa è mai successo 1

2 all interno della Giunta, noi non sappiamo che cosa succede all interno, noi non sappiamo il nostro capogruppo quando fa le riunioni segrete con il Sindaco e gli assessori non ha mai riferito al Consiglio comunale. Perciò io ho deciso di sospendermi in attesa che il partito prende le decisioni di revocare urgentemente agli assessori gli incarichi, di ritirare le deleghe assessoriali per il sostegno di questo Sindaco inefficiente totalmente. Non ci sono parole per poterlo descrivere. Ogni uomo si misura con la sua altezza, perciò assolutamente non ci sono parole. Io mi autosospendo dall UDC in attesa che ci sia chiarimento all interno del gruppo consiliare e con gli assessori, perché non ci sono assessori rappresentati da noi consiglieri. Io non rappresento, non ho mai rappresentato un assessore dell UDC. C è qua il Consigliere Principato che ha gli interessi ben specifici da mantenere, li deve mantenere, che a giorni magari gli chiederò che lui si deve dimettere perché non può fare più il consigliere perché ha molti interessi all interno di questo Comune. Ecco perché loro sostengono questa situazione. Presidente, io da questo momento in poi sono autosospeso dall UDC e voterò sempre come ho votato, in base alla coscienza, perché ognuno di noi deve avere la dignità morale, civile e politica, perché non possiamo stare qua per obiettivi ben precisi, Consigliere Principato, Consigliere Indelicato, altri consiglieri, qua siamo stati eletti per dare la risposta alla cittadinanza di Agrigento, non per portare avanti solo gli interessi familiari e personali, perciò io vi invito ancora una volta a fare la sfiducia a questo Sindaco perché la città è distrutta totalmente. Presidente, io chiedo il prelievo del punto e lo dimostra il fatto (voce fuori microfono) Consigliere Indelicato, cortesemente quando parla il Consigliere Capraro, lei sa che io mi assumo tutte le mie responsabilità, io la invito a stare in silenzio e se lei non mi vuole ascoltare può pure uscire e domani può venirsi a prendere le registrazioni per potere andare a fare le querele. INTERVENTO DEL PRESIDENTE Il prelievo di quale punto era? CONSIGLIERE CAPRARO - Il Consigliere Indelicato purtroppo siccome ha interessi e disturba per non far fare il prelievo e dimostra il fatto che tutti i consiglieri hanno avuto notificato dal Commissario della Regione un piano costruttivo e a giorni andrà a scadere e nessuno ha parlato per il prelievo di questo punto. Se oggi saltava questa seduta, la prossima settimana veniva approvato un piano costruttivo con i pareri negativi in difformità con il Piano Regolatore Generale e tutto. Io mi assumo sempre le mie responsabilità a parlare e a mettermi davanti e tantissimi di voi, stare in silenzio a prendervi il gettone di presenza e andarvene. Faccio la 2

3 proposta del prelievo del punto e ognuno di noi si deve assumere le responsabilità. INTERVENTO DEL PRESIDENTE Nella fattispecie lei si riferisce al punto 15 e cioè Programma costruttivo per la realizzazione di alloggi di edilizia agevolata convenzionata presentato dall Impresa Puccio. È questo Consigliere Capraro? CONSIGLIERE CAPRARO Cioè quello che abbiamo avuto notificato dal Commissario della Regione. INTERVENTO DEL PRESIDENTE Quindi, il Consigliere Capraro propone di prelevare il punto N. 15 avente ad oggetto: Programma costruttivo per la realizzazione di alloggi di edilizia agevolata convenzionata presentato dall Impresa Puccio Rosario in variante al vigente strumento urbanistico e ai sensi dell Art. 25 quinto comma della legge regionale 22/96. Prima di mettere ai voti la proposta di prelievo facciamo intervenire il Consigliere Gramaglia. CONSIGLIERE GRAMAGLIA Presidente, un attimo di attenzione perché le parole che sto dicendo sono dal mio punto di vista molto importanti. Il gruppo consiliare dell UDC è da circa cinque mesi che di fatto ha subito una spaccatura all interno. In termine politico io l avevo definito i falchi e le colombe. I falchi sono quelli che fanno passi avanti, magari per iniziative politiche non ben precisate, le colombe che cercano di fare sempre uno spirito di moderazione anche perché al di là di tutto dobbiamo ricordarci che l impegno che abbiamo preso con gli elettori con la candidatura Piazza è un impegno che abbiamo preso tutti, un impegno che ha preso la coalizione, un impegno che ha preso la CdL, quindi la Casa delle Libertà. Però purtroppo questa sera apprendo, anche se devo confessarti, caro Di Maida, che una situazione di ebollizione si era già verificata quando alcuni consiglieri del mio gruppo avevano cercato di cestinare la personalità del sottoscritto dicendo, e l ha detto un momento fa il Consigliere Capraro, che faccio accordi andando con il Sindaco nelle segrete stanze. E proprio a questa frase io voglio riferirmi. La politica, caro Consigliere Capraro, ha delle regole, le regole non sono scritte ma di fatto esistono. Sono regole che ogni consigliere comunale che si rispetti deve seguire, altrimenti può fare le scelte come lei stasera ha fatto. Lei stasera ha fatto la scelta di autosospendersi dal partito. Nessuno le può impedire di farlo, è una scelta libera, cosciente e che fa con tutti i lumi della ragione. Pertanto, se lei capisce che l UDC, il Consiglio comunale diventa stretto per lei, è libero di fare i movimenti che vuole. Ma su una cosa io esigo e pretendo: il rispetto e la dignità delle persone. Non si può mettere alla berlina un consigliere comunale che per giunta ha l aggravio, mi 3

4 riferisco al Consigliere Principato, di far parte del suo gruppo. Cioè io non riesco a capire, o c è una confusione politica di stampo qualunquista, anarchica, che non so a quali logiche risponde, oppure è giusto il ragionamento che fa, cioè il ragionamento di dire: io non condivido la linea del partito. Il comitato provinciale ieri (voce fuori microfono) Però mi deve permettere di parlare come io ho lasciato parlare lei. Il Comitato provinciale ieri, che è un organo politico e che non abbiamo inventato io e lei, Consigliere Capraro, il Comitato provinciale viene eletto insieme alla direzione di un partito. La direzione di un partito fa riferimento alla Segreteria regionale e ieri c è stato un deliberato. Lei non aveva diritto di partecipare perché non fa parte del Comitato provinciale. L abbiamo sempre informato, solo che a volte le informazioni devono essere personalizzate o meglio ancora indirizzate. La cosa che io le chiedo, per evitare di fare polemiche o quisquilie, che non fanno parte della mia storia e della mia cultura, lei ha fatto una dichiarazione e ha fatto una dichiarazione con scienza e con coscienza, cioè significa che non si sente rappresentato nell UDC. (voce fuori microfono) Ma, guardi, che io abbia interessi (voce fuori microfono) Me lo può dire pubblicamente, Consigliere Capraro, ho detto ad uno prima di lei che qua sotto non ci piove e ariu (p. inc.) unn aviri paura di troni, anzi le ricordo che se c è qualcuno che ha avuto benefici dalla politica questo qualcuno si chiama Peppuccio Capraro e lo sa tutto Agrigento. Quindi, prima di parlare inutilmente, sappiti regolamentare, perché altrimenti sarò costretto a fare come fanno gli altri, a difendermi nelle vie giudiziarie. Non fa parte del mio costume, però se è necessario lo possiamo pure fare. INTERVENTO DEL PRESIDENTE Consigliere Capraro, per fatto personale ha facoltà di intervenire. CONSIGLIERE CAPRARO Presidente, quando parlo io mi assumo tutte le mie responsabilità. Purtroppo il mio capogruppo deve difendere questo gruppo che agli inizi era di dodici consiglieri comunali e con la sua guida siamo ridotti a quattro. Dimostra il fatto che il capogruppo all interno di questo Comune non ha avuto la capacità gestionale di mantenere compatto questo gruppo. Io voglio riferire al mio capogruppo che il sottoscritto non ha avuto benefici dalla politica, bensì, se io ho avuto qualcosa, l ho avuto a livelli amichevoli, non dalla politica, ma lui sì, perché lui deve sostenere il suo compare dirigente dell Urbanistica, dove andremo a indagare all interno dell urbanistica con questi piani costruttivi e qualche familiare che è dipendente del Comune di Agrigento perché è stata avanzata di gradi e purtroppo ha dei compromessi con il Sindaco e li deve 4

5 mantenere. La politica, caro capogruppo è dialogo (voce fuori microfono) Sì, capogruppo dell UDC. La politica è dialogo ma per il bene della città, ma non per i beni personali di sostenere il compare, il cugino e altre situazioni. (voce fuori microfono) I figli io mi augurassi che quello che ha avuto mio figlio lo avesse avuto tuo figlio, consigliere, hai capito o no? Siccome tu sei un pezzo di e e ta rumpiri i corna. INTERVENTO DEL PRESIDENTE Silenzio Consigliere Capraro. CONSIGLIERE CAPRARO Tu sei uno di quei ruffiani del Sindaco, che non meriti di essere votato dagli agrigentini, che non meriti di essere qua perché tu sei quello che sostiene queste cose. Se ne sta andando per portare avanti Non meriti di sedere qui dentro, perché hai portato avanti a nome dell UDC tutte le tue cose personali. Prendiamo atto che se ne sta andando, che c è una delibera che sta per scadere, dove suo compare l ha portato all interno di questo Consiglio. INTERVENTO DEL PRESIDENTE Dopo di che passiamo alla votazione della proposta di prelievo. Quindi c è una proposta del Consigliere Capraro di prelevare il punto quindicesimo: chi è d accordo dica sì, chi è contrario dica no... (voci fuori microfono). La seduta è sospesa. Chiamiamo l appello. Sono 18 presenti, 12 assenti, la seduta può proseguire. Sostituiamo il Consigliere Gramaglia con il Consigliere Marchetta. Quindi vengono riconfermati come scrutatori Tedesco, Calabrese e Marchetta. Brevemente chiede di intervenire il Consigliere Arnone per una comunicazione. Dopo di che passiamo alla votazione della proposta di prelievo. CONSIGLIERE ARNONE Presidente, noi quantomeno in linea di principio o in linea teorica dovremmo essere qui per amministrare la città di Agrigento. Non ritengo che si possa fare finta di nulla rispetto all argomento che oggi è al centro dell attenzione e delle discussioni di un intera città e che è stato al centro dei commenti e delle discussioni anche dei colleghi consiglieri fino a qualche minuto fa nella pausa di riflessione. Mi riferisco a ciò che oggi abbiamo sollevato con la potenza delle immagini televisive e purtroppo o per fortuna le immagini non trasmettono i fetori in relazione alla gestione del sistema fognario comunale nella zona di Cannatello. Sul punto ho anche presentato un atto ispettivo. La questione è semplicissima, nella sua enorme gravità. Abbiamo scoperto e documentato che il Comune di Agrigento ha speso, credo, 18 miliardi di vecchie lire per realizzare in tutto o in parte un sistema fognario nella zona di Cannatello che preleva le fogne dalle case dei cittadini, le immette in 5

6 questo troncone di fogna che è stato realizzato e quindi le scarica direttamente senza alcuna depurazione nel vallone Cannatello, all altezza di via Universo, cioè più o meno a trecento metri in linea d area verso sud della parrocchia di Cannatello, dell edificio adibito a Chiesa a Cannatello. Quindi, attraverso il vallone Cannatello questi liquidi fognari discendono e arrivano in via delle Dune e quindi sulla spiaggia delle Dune, nel mare delle Dune. Probabilmente i colleghi consiglieri ricorderanno che lo scorso anno, frequentemente il Comune mandava le autobotti a prelevare con gli espurghi i liquidi fognari alle Dune e ci si chiedeva chi è che inquina le Dune, chi è che imbratta con le fogne la spiaggia delle Dune. Oggi si ha la risposta. Tutto questo avviene da anni, creando enormi pericoli per la salute pubblica, inquinando il territorio e il mare da parte del Comune di Agrigento, da parte dell Ingegnere capo del Comune di Agrigento, da parte del Sindaco del Comune di Agrigento. Noi abbiamo fatto venire fuori questa vicenda quest oggi. Probabilmente qualcuno all interno del Comune aveva notato il movimento dei tecnici di Legambiente sui luoghi e allora noi oggi abbiamo trovato che la fogna delle acque nere è stata immessa nel tubo delle acque bianche, in modo da tentare di occultare la situazione. E poi abbiamo trovato in via degli Imperatori, nell altro tratto del vallone Cannatello, degli operai che hanno detto di essere di una impresa incaricata dal Comune, che tentava di rimuovere la melma, per utilizzare una espressione lieve, perché non di melma esattamente si trattava, ma di altre sostanze. Allora noi riteniamo che il Consiglio comunale di Agrigento possa far finta che questi fatti avvengano a Messina o a Reggio Calabria o a Bari o a Brindisi e non occuparci di questa vicenda? O riteniamo che questi fatti nella loro enorme gravità dovrebbero essere affrontati e discussi con urgenza dal Consiglio comunale di Agrigento? Chiedevo alle redazioni giornalistiche se vi fosse una dichiarazione da parte dell Amministrazione, una spiegazione, una presa di responsabilità. Aldo Piazza, Sindaco di questa città, ritiene di non dare né commenti né dichiarazioni né valutazioni, come se questi fatti attenessero a un altro luogo. Signor Presidente, io chiedo e auspico che questa sia una richiesta che venga fatta propria dall intero Consiglio comunale, che si fissi la settimana prossima una riunione ad hoc su questa vicenda del sistema fognario, dei fatti che noi abbiamo denunziato. Noi abbiamo intenzione di responsabilizzare anche il Consiglio comunale. Le immagini che i cittadini hanno visto oggi nei notiziari diverranno un autogestito di Legambiente che andrà in onda fino a quando il Consiglio comunale di Agrigento non costringerà il Sindaco a 6

7 venire in Consiglio comunale e a dare le dovute spiegazioni. Segretario Generale, volevo chiederle di attivarsi e credo che l intero Consiglio si assocerà alla richiesta affinché venga messa a disposizione del Consiglio comunale l incartamento di questa fogna, di questo appalto che scarica a cielo aperto nel vallone Cannatello. Dovrebbero essere i lavori attualmente in corso o comunque non conclusi, la cui direzione dei lavori è dell Ingegnere Rizzo e dell Ingegnere Platamone e responsabili del procedimento dovrebbero essere Vitellaro e Triassi. Poiché si evidenzia una situazione eufemisticamente definibile non lineare, molto eufemisticamente definibile non lineare, io le chiedo di attivarsi perché ad oras, nell arco di un giorno o di un paio di giorni questi documenti siano posti a disposizione dei consiglieri comunali. Non voglio ulteriormente trattare in questa sede l argomento, voglio semplicemente approfittare della presenza dell Assessore Infurna che è uno dei pochi assessori che sui problemi dell ambiente, della sanità, della salute pubblica, credo che Infurna sia Assessore alla Salute pubblica tra l altro, ha dimostrato una qualche vitalità e sensibilità. Voglio approfittare della sua presenza per porre a lui il problema, fare carico all Assessore Infurna di dirci al più presto qualcosa in ordine a ciò che noi abbiamo evidenziato questa mattina, cioè come sia possibile, in relazione alla normativa sanitaria, ai compiti sanitari del Comune, che il Comune stesso scarichi le fogne di migliaia di cittadini a cielo aperto nel vallone Cannatello e quindi nella spiaggia delle Dune e quindi al mare. Io spero che lei stesso, Assessore, voglia assumere l impegno nell arco di due o tre giorni di venire a relazionare al Consiglio comunale. Per quanto ci riguarda la vicenda non si chiude. Se si pensa di ergere un muro di gomma su questa vicenda, noi ne creeremo un caso, occuperemo la sala consiliare e crediamo che come per la vicenda delle bollette della nettezza urbana, non vi è dubbio alcuno su chi abbia il consenso dei cittadini, quale sia oggi il preminente interesse dei cittadini di Agrigento innanzi alle immagini della fogna comunale a cielo aperto che sporca l intero territorio e inquina l ambiente e il mare. Io finisco, Presidente Di Maida, signori colleghi Consiglieri, ma voi vi rendete conto che nella città turistica di Agrigento i bambini alle Dune fanno il bagno e giocano con la sabbia allordata dalla fogna comunale? INTERVENTO DEL PRESIDENTE Consigliere Salsedo. CONSIGLIERE SALSEDO Grazie Presidente, colleghi Consiglieri. Prendendo atto di quello che ha detto il Consigliere Arnone, che riteniamo una cosa importante perché la salute va tutelata. Per una questione di regolamento ritengo che per 7

8 quanto riguarda i piani costruttivi, se non c è il dirigente, noi non possiamo trattare neanche una virgola. INTERVENTO DEL PRESIDENTE Il dirigente Di Francesco è stato contattato telefonicamente e sta arrivando, per cui possiamo anche sospendere 5 minuti la seduta oppure possiamo anche continuare con altre cose. CONSIGLIERE SALSEDO Presidente, nell attesa che venga il dirigente, è presente se non sbaglio il dottore Re, con il quale possiamo anche fare i regolamenti che riguardano quello dei contributi sportivi che lo Statuto del Teatro Pirandello. Quindi, aspettando che venga l'ingegnere Di Francesco, andiamo avanti con i lavori. INTERVENTO DEL PRESIDENTE Prego Assessore Infurna. ASSESSORE INFURNA In merito al problema sollevato dal Consigliere Arnone, io chiedo almeno una settimana, chiedo le carte, faccio un sopralluogo tecnico e martedì prossimo relazionerò al Consiglio comunale, vedrò di informare l Assessore ai Lavori Pubblici visto che anche lui è parte interessata. INTERVENTO DEL PRESIDENTE Ne prendiamo atto. Prego Consigliere Calabrese. CONSIGLIERE CALABRESE Grazie signor Presidente, colleghi Consiglieri. La richiesta del Consigliere Salsedo appare un po tendenziosa. Non vorrei che si volesse dilungare i tempi. In altre occasioni il Consiglio Comunale ha discusso di problemi tecnici senza la presenza di nessun dirigente. Abbiamo discusso altre delibere senza la presenza di dirigente. Se passa questa linea, caro collega, io ti dico che qua dentro non si discuterà più nessuna delibera se non ci sono i dirigenti. Siccome ti dico che questa delibera vi è una diffida da parte di un Commissario della Regione, i cui termini scadono giorno 22, non vorrei che vi fosse un tentativo per il quale il Consiglio si dilunghi, come sapete fare con i regolamenti, che ci dilunghiamo per due ore, dopo di che cade il numero legale, si rinviano le sedute, non vi sono le presenze. Quindi se il dirigente ha assicurato che è una richiesta che è stata posta ai voti, e la invito a far rispettare il regolamento, se il dirigente sta venendo, allora il Consiglio intanto si esprima sulla richiesta di prelievo del punto, anche perché il regolamento va rispettato. Poi il regolamento dice che i dirigenti possono partecipare alle sedute del Consiglio e non è che è obbligatorio che il Consiglio abbia la presenza dei dirigenti. Se noi ne abbiamo la necessità, chiaritemi questo concetto se sono male informato; ma se il regolamento va rispettato, vi è una richiesta di prelievo del punto, vediamo se il Consiglio ha intenzione di prelevarlo lo si preleva, se poi il dirigente 8

9 fra cinque minuti sarà qua, sospendiamo per dieci minuti, dopo di che, appena arriva il dirigente iniziamo i lavori. INTERVENTO DEL PRESIDENTE Consigliere Salsedo. CONSIGLIERE SALSEDO Consigliere Calabrese, mi era sfuggito il passaggio del prelievo del punto, anche se io premetto prima della discussione, in attesa che arrivi il dirigente, che sono contrario sia per l uno che per altro. Io stasera sono in grado di bocciarli tutti e due i piani costruttivi, sia quello di Li Causi che quello di Puccio. Io problemi non è nella maniera più assoluta. Tutto dipende dal tempo che impiega il dirigente ad arrivare in Consiglio comunale. Mi era sfuggito il discorso del prelievo. Presidente, possiamo metterlo ai voti e andare avanti. INTERVENTO DEL PRESIDENTE Pongo ai voti la richiesta di prelievo fatta dal Consigliere Capraro. In ordine al prelievo il Consigliere Vaianella. CONSIGLIERE VAIANELLA Signor Presidente, egregi colleghi, io ritengo che l inizio della seduta è stato abbastanza movimentato, per cui non è vero che in effetti in questo Consiglio comunale tutte le delibere e i regolamenti sono votati sempre con la presenza dei dirigenti. Non è che si vuole aprire un precedente che poi in futuro ci potrebbe anche compromettere nel corso dei lavori, però ritengo che per come sono iniziati i lavori in merito a questo prelievo, ci sono dei dubbi notevoli e mi pare che sia pertinente la presenza del dirigente in questo caso. Pertanto se c è la volontà necessaria di farlo immediatamente, il mio voto in questo momento è negativo. Se invece si attende un po di tempo o vogliamo, come diceva il collega Salsedo, per non perdere assolutamente ulteriore tempo, discutere di altri punti messi all ordine del giorno, a mio avviso sarebbe doveroso iniziare a discutere di altri punti. Io sono disponibilissimo a trattare tutti i piani costruttivi, l ho sempre fatto. Pertanto spero che la volontà del Consiglio sia quella di trattare altri punti che sono messi all ordine del giorno, altrettanto importanti come i piani costruttivi, altrimenti se si vota adesso il voto sarà contrario. INTERVENTO DEL PRESIDENTE Prego Consigliere Marchetta. CONSIGLIERE MARCHETTA Signor Presidente, anche io mi associo a quanto detto da Vaianella. D altra parte l ordine del giorno non è che scaturisce da una mera discrezionalità del Presidente, mi sembra che è stata la conferenza dei capigruppo che ha stabilito un ordine del giorno e nel momento in cui tutti come capigruppo avevamo stabilito l ordine del giorno, sapevamo della diffida del Commissario. (voce fuori microfono) Si sapeva, l ordine del giorno è stato aggiornato 20 giorni fa, si sapeva già della diffida. Quindi non si 9

10 comprende. Dal momento che l ordine del giorno lo stabilisce il Presidente, sentiti i capogruppo, se non c è il dirigente, visto che c è stato questo inizio burrascoso, visto che c è un parere della commissione contrastante con i visti di legittimità tecnica del dirigente stesso, non comprendo questa accelerazione del prelievo dal momento che lo stesso Calabrese sostiene che il termine scade il 22, del Commissario. Siccome siamo ancora oggi giorno 11, quindi 11 giorni ci sono ancora e possibilmente ancora faremo due o tre Consigli, non comprendo quale sia questa necessità politica oltre che amministrativa al prelievo e alla discussione di un punto senza la presenza del dirigente. Per cui io mi astengo per questo motivo alla richiesta di prelievo. INTERVENTO DEL VICE PRESIDENTE (Arnone) Ha chiesto di intervenire il Consigliere Calabrese. CONSIGLIERE CALABRESE Presidente, per chiarezza, quando stiliamo l ordine del giorno è chiaro che i punti che già sono stati inseriti restano nell ordine prioritario per cui erano stati inseriti. Questo é un punto che è stato inserito successivamente in coda a tutti gli altri ordini del giorno precedenti. Comunque ribadisco che siamo per il rispetto dello Statuto e dei regolamenti. Vi era già posto in votazione il prelievo del punto, quindi vi chiedo che venga rispettato il regolamento e lo statuto e il Consiglio si esprima o meno sul punto. Poi se si deve discutere o non si deve discutere è un altro problema. INTERVENTO DEL VICE PRESIDENTE (Arnone) Se ci sono altre dichiarazioni di voto? CONSIGLIERE CAPRARO Io oggi ho preso questa decisione per il prelievo di questo punto perché ho visto, Presidente Arnone, il suo intervento a Teleacras, dove ha fatto vedere quello che si è visto e considerato che questo programma costruttivo esattamente in quella zona dove mancano le fogne e le fogne sono là, poi il problema è un altro. Considerato che i termini stanno per scadere, qualcuno vorrebbe fare delle cose, per poi fare mancare il numero legale e fare approvare questo piano costruttivo così senza il voto del Consiglio. Oggi ne abbiamo 11, abbiamo altri due Consigli, il vero problema è uno: siccome all interno di questo Consiglio, come avevo detto, ci sono persone atmosferici intelligenti e vogliono programmare questa decadenza del numero legale per l approvazione del Commissario e non trattarlo in Consiglio comunale, in una zona dove mancano le fogne, dove c è il parere negativo, dove c è un progetto finanziato per 60, il progetto sono 75, manca la procedura espropriativa, mancano i parametri, manca tutta una situazione del genere. Ecco perché c è qualcuno che vorrebbe non trattare questa situazione. 10

11 INTERVENTO DEL VICE PRESIDENTE (Arnone) Io direi che si può mettere in votazione il prelievo a questo punto. Chi è favorevole risponda sì, chi non è favorevole risponda no, chi si vuole astenere si astenga. Siamo 14 presenti, per cui non vi è il numero legale e siamo rinviati ad un ora. (Dopo la sospensione viene chiamato l appello). INTERVENTO DEL PRESIDENTE (Di Maida) - Sono 15 presenti, 15 assenti, quindi la seduta è rinviata a domani sera sempre alle ore 19:00. 11

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 Norme sui procedimenti e giudizi di accusa (Gazzetta Ufficiale 13 febbraio 1962, n. 39) Artt. 1-16 1 1 Articoli abrogati dall art. 9 della legge 10 maggio 1978, n. 170. Si

Dettagli

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum La prima operazione da fare, una volta ricevuti i moduli per la raccolta, è quella della Vidimazione. La vidimazione. Viene effettuata dal

Dettagli

DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE

DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DELL ORGANISMO DI VIGILANZA D.LGS 231/01 DI GALA S.P.A. DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE 2013 INDICE ARTICOLO 1 SCOPO E AMBITO DI APPLICAZIONE..3

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari - 2 COPIA- VERBALE DI ADUNANZA DEL CONSIGLIO COMUNALE Sessione Ordinaria Seduta Pubblica N. 2 Del 21.01.2010 OGGETTO: DETERMINAZIONE QUANTITA E QUALITA DELLE AREE

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

Tariffe a carico degli utenti nella RSA Anni Azzurri di Ancona. La sospensiva del TAR Marche

Tariffe a carico degli utenti nella RSA Anni Azzurri di Ancona. La sospensiva del TAR Marche Fabio Ragaini, Gruppo Solidarietà Tariffe a carico degli utenti nella RSA Anni Azzurri di Ancona. La sospensiva del TAR Marche Con Ordinanza 189/2010, www.grusol.it/informazioni/12-04-10.pdf, Il Tar delle

Dettagli

STATUTO ( di Associazione non riconosciuta)

STATUTO ( di Associazione non riconosciuta) 1 Articolo -1 Denominazione e sede sociale STATUTO ( di Associazione non riconosciuta) 1 - E costituita con sede in. ( ) Via un Associazione sportiva, ai sensi degli art. 36 e ss. Codice Civile denominata

Dettagli

Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA

Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA N. 37 del 16.12.2013 OGGETTO: Legge Regionale N. 1 Del 03/01/1986, Art. 8. Alienazione di terreni di proprietà collettiva di uso civico edificati o edificabili.

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore!

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! oppure La Pubblicità su Google Come funziona? Sergio Minozzi Imprenditore di informatica da più di 20 anni. Per 12 anni ha lavorato

Dettagli

Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo

Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo ALL. 1) Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo 1. Sono eleggibili a sindaco, presidente della provincia, consigliere comunale, provinciale e circoscrizionale gli elettori di un qualsiasi

Dettagli

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO Il disegno di legge 1212 Disposizioni sulle Città metropolitane, sulle Province, sulle unioni e fusioni di Comuni approvato dal Senato ha

Dettagli

ELEZIONI RSU PUBBLICO IMPIEGO 5 7 MARZO 2012. Le domande e le risposte.

ELEZIONI RSU PUBBLICO IMPIEGO 5 7 MARZO 2012. Le domande e le risposte. ELEZIONI RSU PUBBLICO IMPIEGO 5 7 MARZO 2012 Le domande e le risposte. La Commissione elettorale 1. Componenti della Commissione Elettorale e scrutatori. Comunicazione all'amministrazione I componenti

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT SEGUI LE STORIE DI IGNAZIO E DEL SUO ZAINO MAGICO Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma.

Dettagli

GTECH S.p.A. REGOLAMENTO DELL ORGANISMO DI VIGILANZA. ex D.Lgs. n. 231/2001

GTECH S.p.A. REGOLAMENTO DELL ORGANISMO DI VIGILANZA. ex D.Lgs. n. 231/2001 GTECH S.p.A. REGOLAMENTO DELL ORGANISMO DI VIGILANZA ex D.Lgs. n. 231/2001 Approvato dal consiglio di amministrazione in data 31 luglio 2014 INDICE ARTICOLO 1 - SCOPO ED AMBITO DI APPLICAZIONE... 3 ARTICOLO

Dettagli

Dall italiano alla logica proposizionale

Dall italiano alla logica proposizionale Rappresentare l italiano in LP Dall italiano alla logica proposizionale Sandro Zucchi 2009-10 In questa lezione, vediamo come fare uso del linguaggio LP per rappresentare frasi dell italiano. Questo ci

Dettagli

Giunta Regionale della Campania

Giunta Regionale della Campania Avvertenze: il testo vigente qui pubblicato è stato redatto dal Settore Legislativo dell'a.g.c. 01 della Giunta Regionale al solo fine di facilitare la lettura delle disposizioni della legge, integrata

Dettagli

Autorizzazione per l'anno 2015 all'emissione della bollettazione in acconto per il primo semestre da parte del soggetto gestore AMA

Autorizzazione per l'anno 2015 all'emissione della bollettazione in acconto per il primo semestre da parte del soggetto gestore AMA Protocollo RC n. 4480/15 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 20 FEBBRAIO 2015) L anno duemilaquindici, il giorno di venerdì venti del mese di febbraio, alle ore

Dettagli

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale Protocollo N. del. Deliberazione N. del ASSESSORATO SERVIZI SOCIALI Proposta N. 66 del 24/03/2015 SERVIZIO SERVIZI SOCIALI Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

Consiglio Nazionale del Notariato

Consiglio Nazionale del Notariato Consiglio Nazionale del Notariato REGOLAMENTO DEL FONDO DI GARANZIA DI CUI AGLI ARTT. 21 E 22 DELLA LEGGE 16 FEBBRAIO 1913, N. 89 E SUCCESSIVE MODIFICAZIONI Capo I Istituzione e finalità del Fondo di garanzia

Dettagli

PRONTUARIO. DELLE PRINCIPALI NOVITA IN MATERIA DI PROCEDIMENTI E TERMINI PROCESSUALI (ad uso delle segreterie)

PRONTUARIO. DELLE PRINCIPALI NOVITA IN MATERIA DI PROCEDIMENTI E TERMINI PROCESSUALI (ad uso delle segreterie) Codice del processo amministrativo - Commissione per l esame dei profili organizzativi ed informatici - PRONTUARIO DELLE PRINCIPALI NOVITA IN MATERIA DI PROCEDIMENTI E TERMINI PROCESSUALI (ad uso delle

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA COMMISSIONE COMUNALE DI CONTROLLO DI CUI ALL ART. 15 DELLO STATUTO

REGOLAMENTO DELLA COMMISSIONE COMUNALE DI CONTROLLO DI CUI ALL ART. 15 DELLO STATUTO COMUNE di SAN COLOMBANO AL LAMBRO BORGO INSIGNE (Titolo Araldico) Provincia di MILANO REGOLAMENTO DELLA COMMISSIONE COMUNALE DI CONTROLLO DI CUI ALL ART. 15 DELLO STATUTO (Approvato con delibera del Consiglio

Dettagli

Il Sindaco presenta la sua Giunta

Il Sindaco presenta la sua Giunta Comunicato stampa Il Sindaco presenta la sua Giunta Il primo cittadino ha svelato i nomi e le deleghe degli assessori che comporranno la Giunta. «Scelte condivise ha commentato Checchi, adottate sulla

Dettagli

Statuto del Partito Democratico

Statuto del Partito Democratico Statuto del Partito Democratico Approvato dalla Assemblea Costituente Nazionale il 16 febbraio 2008 CAPO I Principi e soggetti della democrazia interna Articolo 1. (Principi della democrazia interna) 1.

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno

Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno di martedì trenta del mese di giugno, alle ore 10 e

Dettagli

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DELLA COMMISSIONE UNICA NAZIONALE DEI CONIGLI VIVI DA CARNE DA ALLEVAMENTO NAZIONALE

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DELLA COMMISSIONE UNICA NAZIONALE DEI CONIGLI VIVI DA CARNE DA ALLEVAMENTO NAZIONALE REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DELLA COMMISSIONE UNICA NAZIONALE DEI CONIGLI VIVI DA CARNE DA ALLEVAMENTO NAZIONALE ARTICOLO 1 (Istituzione e scopo) Con Protocollo di intesa, posto in allegato (All. 1),

Dettagli

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD -

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - REGOLAMENTO DI CONTABILITÀ SOMMARIO: Capo I - Le competenze del servizio economico-finanziario Capo II - La programmazione

Dettagli

COMUNE DI SANTA CROCE SULL ARNO

COMUNE DI SANTA CROCE SULL ARNO COMUNE DI SANTA CROCE SULL ARNO Provincia di Pisa DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Nr. 263 di Mercoledi 7 Dicembre 2011 Oggetto: Determinazione dei valori minimi delle aree edificabili ai fini dell'imposta

Dettagli

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO Le seguenti affermazioni descrivono alcune abitudini di studio e modi di imparare. Decidi in quale misura ogni affermazione si applica nel tuo caso: metti una

Dettagli

Unità 1. I Numeri Relativi

Unità 1. I Numeri Relativi Unità 1 I Numeri Relativi Allinizio della prima abbiamo introdotto i 0numeri 1 naturali: 2 3 4 5 6... E quattro operazioni basilari per operare con essi + : - : Ci siamo però accorti che la somma e la

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

COMUNE DI ABBIATEGRASSO

COMUNE DI ABBIATEGRASSO Delibera N. 35 del 14/02/2013 COMUNE DI ABBIATEGRASSO Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale Oggetto: PROMOZIONE APPROFONDIMENTI SULL'EDILIZIA SOCIALE AI FINI DELL' AGGIORNAMENTO DEL P.G.T.. L'anno

Dettagli

PROVINCIA DI TREVISO. Piazza Ercole Bottani n.4 - C.A.P. 31040 - C.F./P.I. 00529220261 UFFICIO SEGRETERIA - Tel. 0423/873400

PROVINCIA DI TREVISO. Piazza Ercole Bottani n.4 - C.A.P. 31040 - C.F./P.I. 00529220261 UFFICIO SEGRETERIA - Tel. 0423/873400 C OMUNE DI VOLPAGO DEL MONTELLO PROVINCIA DI TREVISO Piazza Ercole Bottani n.4 - C.A.P. 31040 - C.F./P.I. 00529220261 UFFICIO SEGRETERIA - Tel. 0423/873400 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

Dettagli

INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO

INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO 916 INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO Comunicazioni del presidente del Consiglio dei Ministri in vista del Consiglio europeo straordinario del 23 aprile 2015 22 aprile 2015 a

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

1 - Sulla preghiera apostolica

1 - Sulla preghiera apostolica 1 - Sulla preghiera apostolica Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Do una piccola istruzione di metodo sulla preghiera apostolica. Adesso faccio qualche premessa sulla preghiera apostolica,

Dettagli

- gestione procedimenti volti ad ottenere finanziamenti pubblici per lo sviluppo del territorio;

- gestione procedimenti volti ad ottenere finanziamenti pubblici per lo sviluppo del territorio; 5) GESTIONE DELL UFFICIO SVILUPPO TURISTICO, CULTURALE, RICETTIVO VALLI JONICHE Comuni di Pagliara, Mandanici, Itala, Scaletta Zanclea, Ali Terme, Ali, Nizza di Sicilia, Roccalumera, Fiumedinisi. S T A

Dettagli

Corte Europea dei Diritti dell Uomo. Domande e Risposte

Corte Europea dei Diritti dell Uomo. Domande e Risposte Corte Europea dei Diritti dell Uomo Domande e Risposte Domande e Risposte COS È LA CORTE EUROPEA DEI DIRITTI DELL UOMO? Queste domande e le relative risposte sono state preparate dalla cancelleria e non

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

SONDAGGIO sulle Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (D.A.T. - "testamento biologico")

SONDAGGIO sulle Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (D.A.T. - testamento biologico) SONDAGGIO sulle Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (D.A.T. - "testamento biologico") effettuato tra i chirurghi italiani delle varie branche e delle diverse specialità per conto del Collegio Italiano

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

Ciao!! Un cielo stellato così come lo puoi vedere con i tuoi occhi. Il cielo visto da un potente telescopio molto lontano dalle città

Ciao!! Un cielo stellato così come lo puoi vedere con i tuoi occhi. Il cielo visto da un potente telescopio molto lontano dalle città 1 Ciao!! Quando guardi il cielo ogni volta che si fa buio, se è sereno, vedi tanti piccoli punti luminosi distribuiti nel cielo notturno: le stelle. Oggi si apre l immaginario Osservatorio per guardare...

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

Di cosa parliamo quando parliamo di quote Alisa Del Re Università di Padova

Di cosa parliamo quando parliamo di quote Alisa Del Re Università di Padova Di cosa parliamo quando parliamo di quote Alisa Del Re Università di Padova Il capo del Governo Da almeno una decina d anni mi sono convinto che il passaggio delle quote è inevitabile. Una volta cambiato

Dettagli

STATUTO del CNCP. Associazione CNCP: Coordinamento Nazionale Counsellor Professionisti

STATUTO del CNCP. Associazione CNCP: Coordinamento Nazionale Counsellor Professionisti STATUTO del CNCP Associazione CNCP: Coordinamento Nazionale Counsellor Professionisti ARTICOLO 1 DENOMINAZIONE E costituita ai sensi degli articoli 36 e seguenti del codice civile un Associazione di rappresentanza,

Dettagli

LAVORO DI GRUPPO. Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali

LAVORO DI GRUPPO. Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali LAVORO DI GRUPPO Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali Esistono molti manuali e teorie sulla costituzione di gruppi e sull efficacia del lavoro di gruppo. Un coordinatore dovrebbe tenere

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 E, P.C. EGREGIO DOTT. MATTEO CLAUDIO ZARRELLA PRESIDENTE DEL TRIBUNALE DI LAGONEGRO Via Lagonegro - 85042 LAGONEGRO (Pz) Trasmissione al telefax 0973.2333115

Dettagli

Legge 22 maggio 1978, n. 194. Norme per la tutela sociale della maternità e sull interruzione volontaria della gravidanza

Legge 22 maggio 1978, n. 194. Norme per la tutela sociale della maternità e sull interruzione volontaria della gravidanza Legge 22 maggio 1978, n. 194 Norme per la tutela sociale della maternità e sull interruzione volontaria della gravidanza (Pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale Gazzetta Ufficiale del 22 maggio 1978, n. 140)

Dettagli

Fin dove andrà il clonaggio?

Fin dove andrà il clonaggio? Fin dove andrà il clonaggio? Mark Post, il padrone della sezione di fisiologia dell Università di Maastricht, nei Paesi Bassi, ha dichiarato durante una conferenza tenuta a Vancouver, in Canada, che aveva

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

Chi può prendere decisioni riguardo alla salute di un altra persona?

Chi può prendere decisioni riguardo alla salute di un altra persona? Chi può prendere decisioni riguardo alla salute di un altra persona? Nel Western Australia, la legge permette di redigere una dichiarazione anticipata di trattamento per stabilire quali cure si vogliono

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

STATUTO DEL COMUNE DI RAGUSA

STATUTO DEL COMUNE DI RAGUSA - STATUTO DEL COMUNE DI RAGUSA TESTO DEFINITIVO CON LE MODIFICHE APPROVATE DAL CONSIGLIO COMUNALE CON DELIBERAZIONE CONSILIARE N. 63 DELL 08 OTTOBRE 2007, N. 36 DEL 7 APRILE 2010 E N. 85 DEL 5 OTTOBRE

Dettagli

Che fare quando un RLS vede una situazione di rischio o di disagio per i lavoratori?

Che fare quando un RLS vede una situazione di rischio o di disagio per i lavoratori? Le proposte emerse dai gruppi di RLS 1 Che fare quando un RLS vede una situazione di rischio o di disagio per i lavoratori? Il RLS consulta il documento di valutazione dei rischi e verifica se il rischio

Dettagli

Statuto della CIIP - Consulta Interassociativa Italiana per la Prevenzione

Statuto della CIIP - Consulta Interassociativa Italiana per la Prevenzione Statuto della CIIP - Consulta Interassociativa Italiana per la Prevenzione Articolo 1 - Costituzione E' costituita una Associazione denominata: Consulta Interassociativa Italiana per la Prevenzione (CIIP)

Dettagli

Le Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT)

Le Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT) Le Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT) Fondamenti giuridici delle Dichiarazioni Anticipate di Trattamento Numerosi sono i fondamenti normativi e di principio che stanno alla base del diritto

Dettagli

Verbale di deliberazione n. 47 della Giunta Comunale

Verbale di deliberazione n. 47 della Giunta Comunale COMUNE DI DIMARO Provincia di Trento Verbale di deliberazione n. 47 della Giunta Comunale OGGETTO: A pprovazione disciplinare per il trasferimento volontario delle attività propedeutiche alla riscossione

Dettagli

IL DIRETTORE DEI LAVORI RUOLO E RESPONSABILITA (Alcune note del Consiglio dell Ordine)

IL DIRETTORE DEI LAVORI RUOLO E RESPONSABILITA (Alcune note del Consiglio dell Ordine) IL DIRETTORE DEI LAVORI RUOLO E RESPONSABILITA (Alcune note del Consiglio dell Ordine) La figura giuridica del Direttore dei Lavori compare per la prima volta nel R.D. del 25.05.1895 riguardante il Regolamento

Dettagli

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94 DAL MEDICO A: Buongiorno, dottore. B: Buongiorno. A: Sono il signor El Assani. Lei è il dottor Cannavale? B: Si, piacere. Sono il dottor Cannavale. A: Dottore, da qualche giorno non mi sento bene. B: Che

Dettagli

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco?

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Le elezioni per il prossimo Parlamento europeo sono state fissate per il 22-25 maggio 2014. Fra pochi mesi quindi i popoli europei

Dettagli

Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina

Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina Traduzione 1 Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina (Convenzione sui diritti dell uomo e la biomedicina)

Dettagli

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA ai sensi dell art. 20 della L.P. 3 gennaio 1983 n.2 e s.m. e i. e del relativo Regolamento

Dettagli

Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi

Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi Venga il Tuo Regno! COMISSIONE CENTRALE PER LA REVISIONE DEGLI STATUTI DEL REGNUM CHRISTI Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi Cari promotori

Dettagli

Tatsiana: possiamo finalmente superare molti pregiudizi nei confronti degli altri, che sono diversi solo apparentemente

Tatsiana: possiamo finalmente superare molti pregiudizi nei confronti degli altri, che sono diversi solo apparentemente Buongiorno, mi chiamo Tatsiana Shkurynava. Sono di nazionalità bielorussa, vivo in Italia a Reggio Calabria. In questo breve articolo vorrei raccontare della mia esperienza in Italia. Tutto è cominciato

Dettagli

STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*)

STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*) 1 STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*) I - Costituzione dell Accademia Articolo 1 1. L Accademia Nazionale dei Lincei, istituzione di alta cultura, con sede in Roma, ai sensi dell art. 33 della

Dettagli

IL PROCEDIMENTO DISCIPLINARE

IL PROCEDIMENTO DISCIPLINARE IL PROCEDIMENTO DISCIPLINARE COSA CAMBIA CON LA RIFORMA PREVISTA NEL D.LGS DI ATTUAZIONE DELLA LEGGE DELEGA 15/2009. L OBBLIGO DI AFFISSIONE DEL CODICE DISCIPLINARE La pubblicazione sul sito istituzionale

Dettagli

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale.

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione - CNR progetto internazionale "La città dei bambini" Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Non mi mancava la memoria o l intelligenza,

Dettagli

COMUNE DI SAN DEMETRIO NE VESTINI STATUTO

COMUNE DI SAN DEMETRIO NE VESTINI STATUTO COMUNE DI SAN DEMETRIO NE VESTINI STATUTO (Testo così come modificato con deliberazione di Consiglio Comunale n 20 in data 03/07/2006) TITOLO I PRINCIPI GENERALI ART. 1 DEFINIZIONE Il Comune di San Demetrio

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

TBLUE SAUNA MILANO ASSOCIAZIONE RICREATIVA CULTURALE

TBLUE SAUNA MILANO ASSOCIAZIONE RICREATIVA CULTURALE STATUTO CIRCOLO TBLUE Art. 1 COSTITUZIONE - SEDE E costituito, come associazione culturale ricreativa non riconosciuta ai sensi dell art 36 e ss. Codice Civile ed art. 148 comma 3 D.P.R. 917/1986 (T.U.I.R.),

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO

DOCUMENTO INFORMATIVO DOCUMENTO INFORMATIVO Redatto ai sensi dell art. 5 del Regolamento approvato dalla Consob con Delibera n. 17221 del 12 marzo 2010, e successive modificazioni PROROGA DELLA FIDEIUSSIONE DA PARTE DELL AZIONISTA

Dettagli

VIA GREI, 7-32030 CESIOMAGGIORE (BL) TEL.

VIA GREI, 7-32030 CESIOMAGGIORE (BL) TEL. ISTITUTO COMPRENSIVO DI CESIOMAGGIORE sc. dell Infanzia di Pez, sc. primarie di Cesio, Soranzen, San Gregorio nelle Alpi, sc. sec. di I gr. di Cesiomaggiore VIA GREI, 7-32030 CESIOMAGGIORE (BL) TEL. e

Dettagli

Istituzione della figura di Agente Ambientale.

Istituzione della figura di Agente Ambientale. Estratto del verbale della seduta della Giunta Comunale NUMERO DI REGISTRO SEDUTA DEL 7 21 gennaio 2015 Oggetto : Istituzione della figura di Agente Ambientale. Il giorno 21 gennaio 2015 in Cremona, con

Dettagli

COMUNE DI ALSENO Provincia di Piacenza

COMUNE DI ALSENO Provincia di Piacenza COMUNE DI ALSENO Provincia di Piacenza REGOLAMENTO SULL ORDINAMENTO DEGLI UFFICI E DEI SERVIZI Approvato con deliberazione di G.C. n. 232 in data 30.09.1998 Modificato con deliberazione di G.C. n. 102

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

CONSIGLIO COMUNALE DI OLGIATE COMASCO DEL 12/05/2010

CONSIGLIO COMUNALE DI OLGIATE COMASCO DEL 12/05/2010 CONSIGLIO COMUNALE DI OLGIATE COMASCO DEL 12/05/2010 SINDACO BOVI ROBERTO: Buonasera. Innanzitutto mi fa piacere che finalmente abbiamo dei microfoni che mi auguro, senz altro, anzi sono certo che funzioneranno

Dettagli

DECRETO LEGISLATIVO LUOGOTENENZIALE 23 novembre 1944, n. 382

DECRETO LEGISLATIVO LUOGOTENENZIALE 23 novembre 1944, n. 382 DECRETO LEGISLATIVO LUOGOTENENZIALE 23 novembre 1944, n. 382 Norme sui Consigli degli Ordini e Collegi e sulle Commissioni centrali professionali Pubblicato nella Gazzetta ufficiale n. 98 del 23 Dicembre

Dettagli

LINEE DI RIFORMA DELL ORDINE DEI GIORNALISTI

LINEE DI RIFORMA DELL ORDINE DEI GIORNALISTI LINEE DI RIFORMA DELL ORDINE DEI GIORNALISTI Deliberazione del Consiglio nazionale dell Ordine dei giornalisti 9 luglio 2014 1. Canale unico di accesso alla professione Per esercitare l attività professionale

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI. Art. 1 - Fonti

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI. Art. 1 - Fonti REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI Art. 1 - Fonti 1. Il presente Regolamento disciplina la composizione, la durata e le modalità di funzionamento del Collegio dei Revisori

Dettagli

COMUNE DI BRIGNANO GERA D ADDA (Provincia di Bergamo) Regolamento recante la disciplina dei Controlli interni

COMUNE DI BRIGNANO GERA D ADDA (Provincia di Bergamo) Regolamento recante la disciplina dei Controlli interni COMUNE DI BRIGNANO GERA D'ADDA (c_b178) - Codice AOO: AOOBRIGNANOADDA - Reg. nr.0001628/2013 del 18/02/2013 ALLEGATO A alla deliberazione del Consiglio comunale n. 2 del 04.02.2013 COMUNE DI BRIGNANO GERA

Dettagli

Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo

Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo DECRETO N. 12 (Disposizioni regolamentari per la costituzione dei consorzi obbligatori ai sensi dell art. 7 dell ordinanza

Dettagli

RFI:Informativa e invio documentazione. Verbale di accordo e comunicato unitario. Convocazione comitato di settore

RFI:Informativa e invio documentazione. Verbale di accordo e comunicato unitario. Convocazione comitato di settore ATTIVITA FERROVIARIE RFI:Informativa e invio documentazione ACI GLOBALE Verbale di accordo e comunicato unitario AUTONOLEGGIO Comunicato unitario di proclamazione sciopero TRASPORTO MERCI LOGISTICA AUTOSTRADE

Dettagli

L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA?

L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA? dott.ssa Anna Campiotti Marazza (appunti non rivisti dall autrice; sottotitoli aggiunti dal redattore) L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA? primo incontro del ciclo Il rischio di educare organizzato

Dettagli

Sono gocce, ma scavano il marmo

Sono gocce, ma scavano il marmo Sono gocce, ma scavano il marmo di Alberto Spampinato G occiola un liquido lurido e appiccicoso. Cade a gocce. A gocce piccole, a volte a goccioloni. Può cadere una sola goccia in due giorni. Possono caderne

Dettagli

[moduli operativi di formazione] Ascolto attivo. Tecniche e suggerimenti per migliorare la propria comunicazione con gli altri.

[moduli operativi di formazione] Ascolto attivo. Tecniche e suggerimenti per migliorare la propria comunicazione con gli altri. [moduli operativi di formazione] Ascolto attivo Tecniche e suggerimenti per migliorare la propria comunicazione con gli altri. ASCOLTO ATTIVO Ogni giorno, passiamo il 49% del nostro tempo ascoltando. Ascoltiamo

Dettagli

GRAMMATICA IL MODO CONGIUNTIVO - 1 Osserva i seguenti esempi:

GRAMMATICA IL MODO CONGIUNTIVO - 1 Osserva i seguenti esempi: GRAMMATICA IL MODO CONGIUNTIVO - 1 Osserva i seguenti esempi: Sono certo che Carlo è in ufficio perché mi ha appena telefonato. So che Maria ha superato brillantemente l esame. L ho appena incontrata nel

Dettagli

I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto

I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto ARTICOLO 1- COSTITUZIONE E' costituito il Club denominato I Borghi più Belli d'italia ai sensi dello Statuto dell Associazione Nazionale Comuni Italiani, in breve ANCI.

Dettagli

Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione

Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione Delibera n.12/2013: Requisiti e procedimento per la nomina dei

Dettagli

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO 1 AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO Caro Presidente Buzek, Vice Presidenti, colleghi italiani ed europei,

Dettagli

NOSTRO SIGNORE. Is 45, 1 7 Sal 146 (145) At 2, 29 36 Gv 21, 5 7

NOSTRO SIGNORE. Is 45, 1 7 Sal 146 (145) At 2, 29 36 Gv 21, 5 7 NOSTROSIGNORE Is45,1 7 Sal146(145) At2,29 36 Gv21,5 7 Tra gli elementi costitutivi dell'esistenza umana, la dipendenza dell'uomo daun'autoritàè unfattoincontrovertibile. L'aggettivosostantivatokyriossignifica:

Dettagli