VERBALE DELLA SEDUTA CONSILIARE DEL COMUNE DI AGRIGENTO DEL 11/07/06

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "VERBALE DELLA SEDUTA CONSILIARE DEL COMUNE DI AGRIGENTO DEL 11/07/06"

Transcript

1 VERBALE DELLA SEDUTA CONSILIARE DEL COMUNE DI AGRIGENTO DEL 11/07/06 INTERVENTO DEL PRESIDENTE (Di Maida) Presenti 18, assenti 12, la seduta è valida. Propongo come scrutatori della seduta i Consiglieri Tedesco, Calabrese e Gramaglia. Chi è d accordo rimanga seduto, chi è contrario si alzi. Il Consiglio approva. Chiede di intervenire per delle comunicazioni il Consigliere Capraro, ne ha facoltà. CONSIGLIERE CAPRARO Io volevo fare una comunicazione e anche il prelievo del punto, considerato che qua i consiglieri fanno finta di dormire. Il punto è il piano costruttivo dove c è il Commissario e poi, Presidente, io oggi ho saputo tramite Teleacras che ieri c è stato il Comitato provinciale dell UDC, che non siamo stati invitati come consiglieri comunali. Io e qualche altro consigliere avevamo fatto la proposta al Segretario provinciale e al capogruppo dell UDC del Comune di Agrigento di non condividere più l operato di questo Sindaco Piazza che da tanto tempo io ho sempre sostenuto, non che l ho sostenuto solamente io, ma bensì anche tutta la cittadinanza di Agrigento, di un Sindaco totalmente inefficiente e incapace perché lui non ha amministrato la città e ha amministrato solo per i problemi personali e interessi familiari e per qualche altro problema di tipo non ingiustificato, perché purtroppo la città di Agrigento è piccola e sappiamo tutto quello che è successo all interno di questo Palazzo tra il Sindaco, qualche Assessore e altre situazioni, che poi magari li diremo più avanti. Oggi, ascoltando Teleacras, Presidente, ho ascoltato il Segretario provinciale e l Assessore Cirino, che non so da chi è rappresentato all interno di questo Consiglio comunale, che hanno deciso per me e forse per altri consiglieri dell UDC che forse loro, come ad esempio il Consigliere Principato che po questa Amministrazione, perché lui ha tantissimi interessi all interno di questo Comune e che condivide l operato dell UDC perché ha degli obblighi con il Sindaco Piazza e lo deve mantenere fino alla fine. Il Consigliere Principato sa che a giorni sarà denunciato alla Procura della Repubblica per gravi omissioni all interno di questo Consiglio e qualche altro consigliere di Forza Italia che sono qua esclusivamente per interessi familiari e personali e per l approvazione dei piani costruttivi. Io stasera ho fatto questa decisione che già da tempo covavo nel mio cuore, però purtroppo io non posso condividere la scelta dell UDC all interno di questo Comune perché c è stato uno scollamento fin dall inizio tra il Consiglio comunale e gli assessori dell UDC. Noi non sappiamo che cosa è mai successo 1

2 all interno della Giunta, noi non sappiamo che cosa succede all interno, noi non sappiamo il nostro capogruppo quando fa le riunioni segrete con il Sindaco e gli assessori non ha mai riferito al Consiglio comunale. Perciò io ho deciso di sospendermi in attesa che il partito prende le decisioni di revocare urgentemente agli assessori gli incarichi, di ritirare le deleghe assessoriali per il sostegno di questo Sindaco inefficiente totalmente. Non ci sono parole per poterlo descrivere. Ogni uomo si misura con la sua altezza, perciò assolutamente non ci sono parole. Io mi autosospendo dall UDC in attesa che ci sia chiarimento all interno del gruppo consiliare e con gli assessori, perché non ci sono assessori rappresentati da noi consiglieri. Io non rappresento, non ho mai rappresentato un assessore dell UDC. C è qua il Consigliere Principato che ha gli interessi ben specifici da mantenere, li deve mantenere, che a giorni magari gli chiederò che lui si deve dimettere perché non può fare più il consigliere perché ha molti interessi all interno di questo Comune. Ecco perché loro sostengono questa situazione. Presidente, io da questo momento in poi sono autosospeso dall UDC e voterò sempre come ho votato, in base alla coscienza, perché ognuno di noi deve avere la dignità morale, civile e politica, perché non possiamo stare qua per obiettivi ben precisi, Consigliere Principato, Consigliere Indelicato, altri consiglieri, qua siamo stati eletti per dare la risposta alla cittadinanza di Agrigento, non per portare avanti solo gli interessi familiari e personali, perciò io vi invito ancora una volta a fare la sfiducia a questo Sindaco perché la città è distrutta totalmente. Presidente, io chiedo il prelievo del punto e lo dimostra il fatto (voce fuori microfono) Consigliere Indelicato, cortesemente quando parla il Consigliere Capraro, lei sa che io mi assumo tutte le mie responsabilità, io la invito a stare in silenzio e se lei non mi vuole ascoltare può pure uscire e domani può venirsi a prendere le registrazioni per potere andare a fare le querele. INTERVENTO DEL PRESIDENTE Il prelievo di quale punto era? CONSIGLIERE CAPRARO - Il Consigliere Indelicato purtroppo siccome ha interessi e disturba per non far fare il prelievo e dimostra il fatto che tutti i consiglieri hanno avuto notificato dal Commissario della Regione un piano costruttivo e a giorni andrà a scadere e nessuno ha parlato per il prelievo di questo punto. Se oggi saltava questa seduta, la prossima settimana veniva approvato un piano costruttivo con i pareri negativi in difformità con il Piano Regolatore Generale e tutto. Io mi assumo sempre le mie responsabilità a parlare e a mettermi davanti e tantissimi di voi, stare in silenzio a prendervi il gettone di presenza e andarvene. Faccio la 2

3 proposta del prelievo del punto e ognuno di noi si deve assumere le responsabilità. INTERVENTO DEL PRESIDENTE Nella fattispecie lei si riferisce al punto 15 e cioè Programma costruttivo per la realizzazione di alloggi di edilizia agevolata convenzionata presentato dall Impresa Puccio. È questo Consigliere Capraro? CONSIGLIERE CAPRARO Cioè quello che abbiamo avuto notificato dal Commissario della Regione. INTERVENTO DEL PRESIDENTE Quindi, il Consigliere Capraro propone di prelevare il punto N. 15 avente ad oggetto: Programma costruttivo per la realizzazione di alloggi di edilizia agevolata convenzionata presentato dall Impresa Puccio Rosario in variante al vigente strumento urbanistico e ai sensi dell Art. 25 quinto comma della legge regionale 22/96. Prima di mettere ai voti la proposta di prelievo facciamo intervenire il Consigliere Gramaglia. CONSIGLIERE GRAMAGLIA Presidente, un attimo di attenzione perché le parole che sto dicendo sono dal mio punto di vista molto importanti. Il gruppo consiliare dell UDC è da circa cinque mesi che di fatto ha subito una spaccatura all interno. In termine politico io l avevo definito i falchi e le colombe. I falchi sono quelli che fanno passi avanti, magari per iniziative politiche non ben precisate, le colombe che cercano di fare sempre uno spirito di moderazione anche perché al di là di tutto dobbiamo ricordarci che l impegno che abbiamo preso con gli elettori con la candidatura Piazza è un impegno che abbiamo preso tutti, un impegno che ha preso la coalizione, un impegno che ha preso la CdL, quindi la Casa delle Libertà. Però purtroppo questa sera apprendo, anche se devo confessarti, caro Di Maida, che una situazione di ebollizione si era già verificata quando alcuni consiglieri del mio gruppo avevano cercato di cestinare la personalità del sottoscritto dicendo, e l ha detto un momento fa il Consigliere Capraro, che faccio accordi andando con il Sindaco nelle segrete stanze. E proprio a questa frase io voglio riferirmi. La politica, caro Consigliere Capraro, ha delle regole, le regole non sono scritte ma di fatto esistono. Sono regole che ogni consigliere comunale che si rispetti deve seguire, altrimenti può fare le scelte come lei stasera ha fatto. Lei stasera ha fatto la scelta di autosospendersi dal partito. Nessuno le può impedire di farlo, è una scelta libera, cosciente e che fa con tutti i lumi della ragione. Pertanto, se lei capisce che l UDC, il Consiglio comunale diventa stretto per lei, è libero di fare i movimenti che vuole. Ma su una cosa io esigo e pretendo: il rispetto e la dignità delle persone. Non si può mettere alla berlina un consigliere comunale che per giunta ha l aggravio, mi 3

4 riferisco al Consigliere Principato, di far parte del suo gruppo. Cioè io non riesco a capire, o c è una confusione politica di stampo qualunquista, anarchica, che non so a quali logiche risponde, oppure è giusto il ragionamento che fa, cioè il ragionamento di dire: io non condivido la linea del partito. Il comitato provinciale ieri (voce fuori microfono) Però mi deve permettere di parlare come io ho lasciato parlare lei. Il Comitato provinciale ieri, che è un organo politico e che non abbiamo inventato io e lei, Consigliere Capraro, il Comitato provinciale viene eletto insieme alla direzione di un partito. La direzione di un partito fa riferimento alla Segreteria regionale e ieri c è stato un deliberato. Lei non aveva diritto di partecipare perché non fa parte del Comitato provinciale. L abbiamo sempre informato, solo che a volte le informazioni devono essere personalizzate o meglio ancora indirizzate. La cosa che io le chiedo, per evitare di fare polemiche o quisquilie, che non fanno parte della mia storia e della mia cultura, lei ha fatto una dichiarazione e ha fatto una dichiarazione con scienza e con coscienza, cioè significa che non si sente rappresentato nell UDC. (voce fuori microfono) Ma, guardi, che io abbia interessi (voce fuori microfono) Me lo può dire pubblicamente, Consigliere Capraro, ho detto ad uno prima di lei che qua sotto non ci piove e ariu (p. inc.) unn aviri paura di troni, anzi le ricordo che se c è qualcuno che ha avuto benefici dalla politica questo qualcuno si chiama Peppuccio Capraro e lo sa tutto Agrigento. Quindi, prima di parlare inutilmente, sappiti regolamentare, perché altrimenti sarò costretto a fare come fanno gli altri, a difendermi nelle vie giudiziarie. Non fa parte del mio costume, però se è necessario lo possiamo pure fare. INTERVENTO DEL PRESIDENTE Consigliere Capraro, per fatto personale ha facoltà di intervenire. CONSIGLIERE CAPRARO Presidente, quando parlo io mi assumo tutte le mie responsabilità. Purtroppo il mio capogruppo deve difendere questo gruppo che agli inizi era di dodici consiglieri comunali e con la sua guida siamo ridotti a quattro. Dimostra il fatto che il capogruppo all interno di questo Comune non ha avuto la capacità gestionale di mantenere compatto questo gruppo. Io voglio riferire al mio capogruppo che il sottoscritto non ha avuto benefici dalla politica, bensì, se io ho avuto qualcosa, l ho avuto a livelli amichevoli, non dalla politica, ma lui sì, perché lui deve sostenere il suo compare dirigente dell Urbanistica, dove andremo a indagare all interno dell urbanistica con questi piani costruttivi e qualche familiare che è dipendente del Comune di Agrigento perché è stata avanzata di gradi e purtroppo ha dei compromessi con il Sindaco e li deve 4

5 mantenere. La politica, caro capogruppo è dialogo (voce fuori microfono) Sì, capogruppo dell UDC. La politica è dialogo ma per il bene della città, ma non per i beni personali di sostenere il compare, il cugino e altre situazioni. (voce fuori microfono) I figli io mi augurassi che quello che ha avuto mio figlio lo avesse avuto tuo figlio, consigliere, hai capito o no? Siccome tu sei un pezzo di e e ta rumpiri i corna. INTERVENTO DEL PRESIDENTE Silenzio Consigliere Capraro. CONSIGLIERE CAPRARO Tu sei uno di quei ruffiani del Sindaco, che non meriti di essere votato dagli agrigentini, che non meriti di essere qua perché tu sei quello che sostiene queste cose. Se ne sta andando per portare avanti Non meriti di sedere qui dentro, perché hai portato avanti a nome dell UDC tutte le tue cose personali. Prendiamo atto che se ne sta andando, che c è una delibera che sta per scadere, dove suo compare l ha portato all interno di questo Consiglio. INTERVENTO DEL PRESIDENTE Dopo di che passiamo alla votazione della proposta di prelievo. Quindi c è una proposta del Consigliere Capraro di prelevare il punto quindicesimo: chi è d accordo dica sì, chi è contrario dica no... (voci fuori microfono). La seduta è sospesa. Chiamiamo l appello. Sono 18 presenti, 12 assenti, la seduta può proseguire. Sostituiamo il Consigliere Gramaglia con il Consigliere Marchetta. Quindi vengono riconfermati come scrutatori Tedesco, Calabrese e Marchetta. Brevemente chiede di intervenire il Consigliere Arnone per una comunicazione. Dopo di che passiamo alla votazione della proposta di prelievo. CONSIGLIERE ARNONE Presidente, noi quantomeno in linea di principio o in linea teorica dovremmo essere qui per amministrare la città di Agrigento. Non ritengo che si possa fare finta di nulla rispetto all argomento che oggi è al centro dell attenzione e delle discussioni di un intera città e che è stato al centro dei commenti e delle discussioni anche dei colleghi consiglieri fino a qualche minuto fa nella pausa di riflessione. Mi riferisco a ciò che oggi abbiamo sollevato con la potenza delle immagini televisive e purtroppo o per fortuna le immagini non trasmettono i fetori in relazione alla gestione del sistema fognario comunale nella zona di Cannatello. Sul punto ho anche presentato un atto ispettivo. La questione è semplicissima, nella sua enorme gravità. Abbiamo scoperto e documentato che il Comune di Agrigento ha speso, credo, 18 miliardi di vecchie lire per realizzare in tutto o in parte un sistema fognario nella zona di Cannatello che preleva le fogne dalle case dei cittadini, le immette in 5

6 questo troncone di fogna che è stato realizzato e quindi le scarica direttamente senza alcuna depurazione nel vallone Cannatello, all altezza di via Universo, cioè più o meno a trecento metri in linea d area verso sud della parrocchia di Cannatello, dell edificio adibito a Chiesa a Cannatello. Quindi, attraverso il vallone Cannatello questi liquidi fognari discendono e arrivano in via delle Dune e quindi sulla spiaggia delle Dune, nel mare delle Dune. Probabilmente i colleghi consiglieri ricorderanno che lo scorso anno, frequentemente il Comune mandava le autobotti a prelevare con gli espurghi i liquidi fognari alle Dune e ci si chiedeva chi è che inquina le Dune, chi è che imbratta con le fogne la spiaggia delle Dune. Oggi si ha la risposta. Tutto questo avviene da anni, creando enormi pericoli per la salute pubblica, inquinando il territorio e il mare da parte del Comune di Agrigento, da parte dell Ingegnere capo del Comune di Agrigento, da parte del Sindaco del Comune di Agrigento. Noi abbiamo fatto venire fuori questa vicenda quest oggi. Probabilmente qualcuno all interno del Comune aveva notato il movimento dei tecnici di Legambiente sui luoghi e allora noi oggi abbiamo trovato che la fogna delle acque nere è stata immessa nel tubo delle acque bianche, in modo da tentare di occultare la situazione. E poi abbiamo trovato in via degli Imperatori, nell altro tratto del vallone Cannatello, degli operai che hanno detto di essere di una impresa incaricata dal Comune, che tentava di rimuovere la melma, per utilizzare una espressione lieve, perché non di melma esattamente si trattava, ma di altre sostanze. Allora noi riteniamo che il Consiglio comunale di Agrigento possa far finta che questi fatti avvengano a Messina o a Reggio Calabria o a Bari o a Brindisi e non occuparci di questa vicenda? O riteniamo che questi fatti nella loro enorme gravità dovrebbero essere affrontati e discussi con urgenza dal Consiglio comunale di Agrigento? Chiedevo alle redazioni giornalistiche se vi fosse una dichiarazione da parte dell Amministrazione, una spiegazione, una presa di responsabilità. Aldo Piazza, Sindaco di questa città, ritiene di non dare né commenti né dichiarazioni né valutazioni, come se questi fatti attenessero a un altro luogo. Signor Presidente, io chiedo e auspico che questa sia una richiesta che venga fatta propria dall intero Consiglio comunale, che si fissi la settimana prossima una riunione ad hoc su questa vicenda del sistema fognario, dei fatti che noi abbiamo denunziato. Noi abbiamo intenzione di responsabilizzare anche il Consiglio comunale. Le immagini che i cittadini hanno visto oggi nei notiziari diverranno un autogestito di Legambiente che andrà in onda fino a quando il Consiglio comunale di Agrigento non costringerà il Sindaco a 6

7 venire in Consiglio comunale e a dare le dovute spiegazioni. Segretario Generale, volevo chiederle di attivarsi e credo che l intero Consiglio si assocerà alla richiesta affinché venga messa a disposizione del Consiglio comunale l incartamento di questa fogna, di questo appalto che scarica a cielo aperto nel vallone Cannatello. Dovrebbero essere i lavori attualmente in corso o comunque non conclusi, la cui direzione dei lavori è dell Ingegnere Rizzo e dell Ingegnere Platamone e responsabili del procedimento dovrebbero essere Vitellaro e Triassi. Poiché si evidenzia una situazione eufemisticamente definibile non lineare, molto eufemisticamente definibile non lineare, io le chiedo di attivarsi perché ad oras, nell arco di un giorno o di un paio di giorni questi documenti siano posti a disposizione dei consiglieri comunali. Non voglio ulteriormente trattare in questa sede l argomento, voglio semplicemente approfittare della presenza dell Assessore Infurna che è uno dei pochi assessori che sui problemi dell ambiente, della sanità, della salute pubblica, credo che Infurna sia Assessore alla Salute pubblica tra l altro, ha dimostrato una qualche vitalità e sensibilità. Voglio approfittare della sua presenza per porre a lui il problema, fare carico all Assessore Infurna di dirci al più presto qualcosa in ordine a ciò che noi abbiamo evidenziato questa mattina, cioè come sia possibile, in relazione alla normativa sanitaria, ai compiti sanitari del Comune, che il Comune stesso scarichi le fogne di migliaia di cittadini a cielo aperto nel vallone Cannatello e quindi nella spiaggia delle Dune e quindi al mare. Io spero che lei stesso, Assessore, voglia assumere l impegno nell arco di due o tre giorni di venire a relazionare al Consiglio comunale. Per quanto ci riguarda la vicenda non si chiude. Se si pensa di ergere un muro di gomma su questa vicenda, noi ne creeremo un caso, occuperemo la sala consiliare e crediamo che come per la vicenda delle bollette della nettezza urbana, non vi è dubbio alcuno su chi abbia il consenso dei cittadini, quale sia oggi il preminente interesse dei cittadini di Agrigento innanzi alle immagini della fogna comunale a cielo aperto che sporca l intero territorio e inquina l ambiente e il mare. Io finisco, Presidente Di Maida, signori colleghi Consiglieri, ma voi vi rendete conto che nella città turistica di Agrigento i bambini alle Dune fanno il bagno e giocano con la sabbia allordata dalla fogna comunale? INTERVENTO DEL PRESIDENTE Consigliere Salsedo. CONSIGLIERE SALSEDO Grazie Presidente, colleghi Consiglieri. Prendendo atto di quello che ha detto il Consigliere Arnone, che riteniamo una cosa importante perché la salute va tutelata. Per una questione di regolamento ritengo che per 7

8 quanto riguarda i piani costruttivi, se non c è il dirigente, noi non possiamo trattare neanche una virgola. INTERVENTO DEL PRESIDENTE Il dirigente Di Francesco è stato contattato telefonicamente e sta arrivando, per cui possiamo anche sospendere 5 minuti la seduta oppure possiamo anche continuare con altre cose. CONSIGLIERE SALSEDO Presidente, nell attesa che venga il dirigente, è presente se non sbaglio il dottore Re, con il quale possiamo anche fare i regolamenti che riguardano quello dei contributi sportivi che lo Statuto del Teatro Pirandello. Quindi, aspettando che venga l'ingegnere Di Francesco, andiamo avanti con i lavori. INTERVENTO DEL PRESIDENTE Prego Assessore Infurna. ASSESSORE INFURNA In merito al problema sollevato dal Consigliere Arnone, io chiedo almeno una settimana, chiedo le carte, faccio un sopralluogo tecnico e martedì prossimo relazionerò al Consiglio comunale, vedrò di informare l Assessore ai Lavori Pubblici visto che anche lui è parte interessata. INTERVENTO DEL PRESIDENTE Ne prendiamo atto. Prego Consigliere Calabrese. CONSIGLIERE CALABRESE Grazie signor Presidente, colleghi Consiglieri. La richiesta del Consigliere Salsedo appare un po tendenziosa. Non vorrei che si volesse dilungare i tempi. In altre occasioni il Consiglio Comunale ha discusso di problemi tecnici senza la presenza di nessun dirigente. Abbiamo discusso altre delibere senza la presenza di dirigente. Se passa questa linea, caro collega, io ti dico che qua dentro non si discuterà più nessuna delibera se non ci sono i dirigenti. Siccome ti dico che questa delibera vi è una diffida da parte di un Commissario della Regione, i cui termini scadono giorno 22, non vorrei che vi fosse un tentativo per il quale il Consiglio si dilunghi, come sapete fare con i regolamenti, che ci dilunghiamo per due ore, dopo di che cade il numero legale, si rinviano le sedute, non vi sono le presenze. Quindi se il dirigente ha assicurato che è una richiesta che è stata posta ai voti, e la invito a far rispettare il regolamento, se il dirigente sta venendo, allora il Consiglio intanto si esprima sulla richiesta di prelievo del punto, anche perché il regolamento va rispettato. Poi il regolamento dice che i dirigenti possono partecipare alle sedute del Consiglio e non è che è obbligatorio che il Consiglio abbia la presenza dei dirigenti. Se noi ne abbiamo la necessità, chiaritemi questo concetto se sono male informato; ma se il regolamento va rispettato, vi è una richiesta di prelievo del punto, vediamo se il Consiglio ha intenzione di prelevarlo lo si preleva, se poi il dirigente 8

9 fra cinque minuti sarà qua, sospendiamo per dieci minuti, dopo di che, appena arriva il dirigente iniziamo i lavori. INTERVENTO DEL PRESIDENTE Consigliere Salsedo. CONSIGLIERE SALSEDO Consigliere Calabrese, mi era sfuggito il passaggio del prelievo del punto, anche se io premetto prima della discussione, in attesa che arrivi il dirigente, che sono contrario sia per l uno che per altro. Io stasera sono in grado di bocciarli tutti e due i piani costruttivi, sia quello di Li Causi che quello di Puccio. Io problemi non è nella maniera più assoluta. Tutto dipende dal tempo che impiega il dirigente ad arrivare in Consiglio comunale. Mi era sfuggito il discorso del prelievo. Presidente, possiamo metterlo ai voti e andare avanti. INTERVENTO DEL PRESIDENTE Pongo ai voti la richiesta di prelievo fatta dal Consigliere Capraro. In ordine al prelievo il Consigliere Vaianella. CONSIGLIERE VAIANELLA Signor Presidente, egregi colleghi, io ritengo che l inizio della seduta è stato abbastanza movimentato, per cui non è vero che in effetti in questo Consiglio comunale tutte le delibere e i regolamenti sono votati sempre con la presenza dei dirigenti. Non è che si vuole aprire un precedente che poi in futuro ci potrebbe anche compromettere nel corso dei lavori, però ritengo che per come sono iniziati i lavori in merito a questo prelievo, ci sono dei dubbi notevoli e mi pare che sia pertinente la presenza del dirigente in questo caso. Pertanto se c è la volontà necessaria di farlo immediatamente, il mio voto in questo momento è negativo. Se invece si attende un po di tempo o vogliamo, come diceva il collega Salsedo, per non perdere assolutamente ulteriore tempo, discutere di altri punti messi all ordine del giorno, a mio avviso sarebbe doveroso iniziare a discutere di altri punti. Io sono disponibilissimo a trattare tutti i piani costruttivi, l ho sempre fatto. Pertanto spero che la volontà del Consiglio sia quella di trattare altri punti che sono messi all ordine del giorno, altrettanto importanti come i piani costruttivi, altrimenti se si vota adesso il voto sarà contrario. INTERVENTO DEL PRESIDENTE Prego Consigliere Marchetta. CONSIGLIERE MARCHETTA Signor Presidente, anche io mi associo a quanto detto da Vaianella. D altra parte l ordine del giorno non è che scaturisce da una mera discrezionalità del Presidente, mi sembra che è stata la conferenza dei capigruppo che ha stabilito un ordine del giorno e nel momento in cui tutti come capigruppo avevamo stabilito l ordine del giorno, sapevamo della diffida del Commissario. (voce fuori microfono) Si sapeva, l ordine del giorno è stato aggiornato 20 giorni fa, si sapeva già della diffida. Quindi non si 9

10 comprende. Dal momento che l ordine del giorno lo stabilisce il Presidente, sentiti i capogruppo, se non c è il dirigente, visto che c è stato questo inizio burrascoso, visto che c è un parere della commissione contrastante con i visti di legittimità tecnica del dirigente stesso, non comprendo questa accelerazione del prelievo dal momento che lo stesso Calabrese sostiene che il termine scade il 22, del Commissario. Siccome siamo ancora oggi giorno 11, quindi 11 giorni ci sono ancora e possibilmente ancora faremo due o tre Consigli, non comprendo quale sia questa necessità politica oltre che amministrativa al prelievo e alla discussione di un punto senza la presenza del dirigente. Per cui io mi astengo per questo motivo alla richiesta di prelievo. INTERVENTO DEL VICE PRESIDENTE (Arnone) Ha chiesto di intervenire il Consigliere Calabrese. CONSIGLIERE CALABRESE Presidente, per chiarezza, quando stiliamo l ordine del giorno è chiaro che i punti che già sono stati inseriti restano nell ordine prioritario per cui erano stati inseriti. Questo é un punto che è stato inserito successivamente in coda a tutti gli altri ordini del giorno precedenti. Comunque ribadisco che siamo per il rispetto dello Statuto e dei regolamenti. Vi era già posto in votazione il prelievo del punto, quindi vi chiedo che venga rispettato il regolamento e lo statuto e il Consiglio si esprima o meno sul punto. Poi se si deve discutere o non si deve discutere è un altro problema. INTERVENTO DEL VICE PRESIDENTE (Arnone) Se ci sono altre dichiarazioni di voto? CONSIGLIERE CAPRARO Io oggi ho preso questa decisione per il prelievo di questo punto perché ho visto, Presidente Arnone, il suo intervento a Teleacras, dove ha fatto vedere quello che si è visto e considerato che questo programma costruttivo esattamente in quella zona dove mancano le fogne e le fogne sono là, poi il problema è un altro. Considerato che i termini stanno per scadere, qualcuno vorrebbe fare delle cose, per poi fare mancare il numero legale e fare approvare questo piano costruttivo così senza il voto del Consiglio. Oggi ne abbiamo 11, abbiamo altri due Consigli, il vero problema è uno: siccome all interno di questo Consiglio, come avevo detto, ci sono persone atmosferici intelligenti e vogliono programmare questa decadenza del numero legale per l approvazione del Commissario e non trattarlo in Consiglio comunale, in una zona dove mancano le fogne, dove c è il parere negativo, dove c è un progetto finanziato per 60, il progetto sono 75, manca la procedura espropriativa, mancano i parametri, manca tutta una situazione del genere. Ecco perché c è qualcuno che vorrebbe non trattare questa situazione. 10

11 INTERVENTO DEL VICE PRESIDENTE (Arnone) Io direi che si può mettere in votazione il prelievo a questo punto. Chi è favorevole risponda sì, chi non è favorevole risponda no, chi si vuole astenere si astenga. Siamo 14 presenti, per cui non vi è il numero legale e siamo rinviati ad un ora. (Dopo la sospensione viene chiamato l appello). INTERVENTO DEL PRESIDENTE (Di Maida) - Sono 15 presenti, 15 assenti, quindi la seduta è rinviata a domani sera sempre alle ore 19:00. 11

Ordine del Giorno. Comune di Agrigento. Seduta del Consiglio Comunale del 27 Dicembre 2013

Ordine del Giorno. Comune di Agrigento. Seduta del Consiglio Comunale del 27 Dicembre 2013 Comune di Agrigento Seduta del Consiglio Comunale del 27 Dicembre 2013 Ordine del Giorno 1. Designazione scrutatori; 2. Relazione previsionale e programmatica 2013 2015. Bilancio di Previsione 2013. Bilancio

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un attimo assentarmi, ma è una questione di cinque minuti. Devo uscire,

Dettagli

VERBALE DELLA SEDUTA CONSILIARE DEL COMUNE DI AGRIGENTO DEL 02/12/2003

VERBALE DELLA SEDUTA CONSILIARE DEL COMUNE DI AGRIGENTO DEL 02/12/2003 VERBALE DELLA SEDUTA CONSILIARE DEL COMUNE DI AGRIGENTO DEL 02/12/2003 INTERVENTO DEL PRESIDENTE Possiamo chiamare l appello e dare l avvio ai lavori della seduta. Dopo l appello siamo presenti 20, assenti

Dettagli

IL CONSIGLIO COMUNALE

IL CONSIGLIO COMUNALE N. 64 in data 28/09/2010 Proposta n. 65 Oggetto: ORDINE DEL GIORNO PRESENTATO DAL GRUPPO CAVRIAGO COMUNE RIGUARDO LA MODIFICA DEL REGOLAMENTO DI APPLICAZIONE DELLA TARIFFA PER LA GESTIONE DEI RIFIUTI SOLIDI

Dettagli

RESOCONTO ALLEGATO ALLA DELIBERA DI C.C. N. 118 DEL 25.11.2015

RESOCONTO ALLEGATO ALLA DELIBERA DI C.C. N. 118 DEL 25.11.2015 RESOCONTO ALLEGATO ALLA DELIBERA DI C.C. N. 118 DEL 25.11.2015 Ottavo punto all O.d.G. O.d.G. del Consigliere Musa sulle celebrazioni matrimoniali in luoghi diversi della casa comunale Illustra il Consigliere

Dettagli

COMUNE DI CARMIANO CONSIGLIO COMUNALE DEL 30 GENNAIO 2012 PUNTO 6 O.D.G.

COMUNE DI CARMIANO CONSIGLIO COMUNALE DEL 30 GENNAIO 2012 PUNTO 6 O.D.G. COMUNE DI CARMIANO CONSIGLIO COMUNALE DEL 30 GENNAIO 2012 PUNTO 6 O.D.G. Realizzazione di una bretella stradale di collegamento tra la SP 13 Carmiano- Novoli e la SP 121 Carmiano-Villa Convento. Approvazione

Dettagli

Terzo punto all O.d.G.: Approvazione Regolamento Premio Internazionale d Arte e Cascella. Città di Ortona per le arti figurative, visive e digitali

Terzo punto all O.d.G.: Approvazione Regolamento Premio Internazionale d Arte e Cascella. Città di Ortona per le arti figurative, visive e digitali RESOCONTO ALLEGATO ALLA DELIBERA DI C.C. N. 33 DEL 12.06.2014 Terzo punto all O.d.G.: Approvazione Regolamento Premio Internazionale d Arte e Cascella. Città di Ortona per le arti figurative, visive e

Dettagli

I.S.P. Istituto Stenodattilo Professional, società a responsabilità limitata Via G. Galilei, 206 - Giulianova Teramo

I.S.P. Istituto Stenodattilo Professional, società a responsabilità limitata Via G. Galilei, 206 - Giulianova Teramo CONSIGLIO COMUNALE DEL 01 OTTOBRE 2015 APERTURA LAVORI APERTURA LAVORI QUINDI COSI PROSEGUE: Buona sera a tutti. Signor Segretario, Iniziamo facendo l appello nominale, per favore. Sono presenti n 11 Consiglieri:

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N 44 Seduta del 28 settembre 2006 IL CONSIGLIO COMUNALE VISTI i verbali delle sedute del 12.06.06 (deliberazioni n. 23, 24, 25, 26, 27), del 4.07.2006 (deliberazioni

Dettagli

(Durante la discussione entra in aula l assessore Tentorio ed esce il consigliere Personeni; sono presenti n. 34 consiglieri).

(Durante la discussione entra in aula l assessore Tentorio ed esce il consigliere Personeni; sono presenti n. 34 consiglieri). Il Presidente propone la trattazione dell ordine del giorno urgente presentato dal gruppo consiliare Lega Nord Lega Lombarda avente per oggetto: Accesso al contributo regionale per l installazione di pannelli

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi. pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una

Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi. pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una modifica dell ordine del giorno? (Voci confuse). Io direi che per logica

Dettagli

PRESIDENTE: Punto 15 all ordine del giorno, contributo Regione Marche in conto capitale per

PRESIDENTE: Punto 15 all ordine del giorno, contributo Regione Marche in conto capitale per PRESIDENTE: Punto 15 all ordine del giorno, contributo Regione Marche in conto capitale per finanziamento lavori realizzazione sezione asilo nido rione Borgo, chi illustra? Romani, assessore Romani per

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Punto n. 6 all O.d.G.: Interpellanza, a. firma dei Consiglieri comunali di minoranza, su seggi elettorali a

Sindaco BERGAGNA Stefano Punto n. 6 all O.d.G.: Interpellanza, a. firma dei Consiglieri comunali di minoranza, su seggi elettorali a 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Punto n. 6 all O.d.G.: Interpellanza, a firma dei Consiglieri comunali di minoranza, su seggi elettorali a Buja. Prego. Cons. FASIOLO Rudi (senza microfono) Un altra interrogazione

Dettagli

PUNTO 2 ALL ORDINE DEL GIORNO: Gianfranco Bartoloni per l esposizione del punto. tantissimi anni quali sono catastalmente i confini

PUNTO 2 ALL ORDINE DEL GIORNO: Gianfranco Bartoloni per l esposizione del punto. tantissimi anni quali sono catastalmente i confini Prego Assessore. Gianfranco Bartoloni per l esposizione del punto. PRESIDENTE: Passo la parola all Assessore DI CIAMPINO - APPARTENENZA TRA IL COMUNE DI MARINO E IL COMUNE - PIANO DI VARIAZIONE AMBITO

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa 11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio raccolta integrato dei rifiuti solidi urbani. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa delibera di Consiglio,

Dettagli

69 del 15 luglio 2002 PROT. N. 18171 1

69 del 15 luglio 2002 PROT. N. 18171 1 69 del 15 luglio 2002 PROT. N. 18171 1 OGGETTO: Mozione presentata dai consiglieri Munafò e Menghi del Comitato Anna Menghi in merito all aumento dei prezzi dopo l entrata in vigore dell Euro. RITIRATA.

Dettagli

INTERROGAZIONE DEL CONSIGLIERE COMUNALE DI FORZA ITALIA GIANNI MONTALI SULL ACQUISTO DA PARTE DEL COMUNE DEL PALAZZETTO DELLA SCHERMA

INTERROGAZIONE DEL CONSIGLIERE COMUNALE DI FORZA ITALIA GIANNI MONTALI SULL ACQUISTO DA PARTE DEL COMUNE DEL PALAZZETTO DELLA SCHERMA INTERROGAZIONE DEL CONSIGLIERE COMUNALE DI FORZA ITALIA GIANNI MONTALI SULL ACQUISTO DA PARTE DEL COMUNE DEL PALAZZETTO DELLA SCHERMA Il sottoscritto Gianni Montali consigliere comunale di Forza Italia,

Dettagli

55 del 10 GIUGNO 2003 PROT. N. 13419 1

55 del 10 GIUGNO 2003 PROT. N. 13419 1 55 del 10 GIUGNO 2003 PROT. N. 13419 1 OGGETTO: MOZIONE PRESENTATA DAI CONSIGLIERI MENGHI E MUNAFO DEL COMITATO ANNA MENGHI IN MERITO AL PROGETTO DEL PERCORSO PEDONALE MECCANIZZATO NELLA GALLERIA DEL COMMERCIO.

Dettagli

VERBALE N. 94 del 22.12.2014

VERBALE N. 94 del 22.12.2014 VERBALE N. 94 del 22.12.2014 . Prego Assessore Mauro Scroccaro. Ancora grazie. Anche questo

Dettagli

COMUNE DI PARABITA CONSIGLIO COMUNALE DEL 9 MAGGIO 2011. PUNTO 2 O.D.G. aggiuntivo

COMUNE DI PARABITA CONSIGLIO COMUNALE DEL 9 MAGGIO 2011. PUNTO 2 O.D.G. aggiuntivo COMUNE DI PARABITA CONSIGLIO COMUNALE DEL 9 MAGGIO 2011 PUNTO 2 O.D.G. aggiuntivo Sistemazione attrezzature sportive all interno dell area di proprietà comunale in Via Gorizia. Modifica deliberazione C.C.

Dettagli

VERBALE DI SEDUTA CONSILIARE DEL 28 NOVEMBRE 2013

VERBALE DI SEDUTA CONSILIARE DEL 28 NOVEMBRE 2013 VERBALE DI SEDUTA CONSILIARE DEL 28 NOVEMBRE 2013 Oggetto: Quarto Punto all OdG: Modifica Elenco Annuale LL.PP. Anno 2013 e Piano Triennale OO.PP. 2013-2015. PRESIDENTE: Quarto Punto all OdG: Modifica

Dettagli

CITTÀ DI ISPICA Provincia di Ragusa

CITTÀ DI ISPICA Provincia di Ragusa Letto, confermato e sottoscritto IL SEGRETARIO GENERALE IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO F.TO: B. BUSCEMA F.TO: G. QUARRELLA CERTIFICATO DI PUBBLICAZIONE La presente deliberazione verrà affissa all albo Pretorio

Dettagli

VERBALE DELLA SEDUTA CONSILIARE DEL COMUNE DI AGRIGENTO 09/10/2007

VERBALE DELLA SEDUTA CONSILIARE DEL COMUNE DI AGRIGENTO 09/10/2007 VERBALE DELLA SEDUTA CONSILIARE DEL COMUNE DI AGRIGENTO 09/10/2007 INTERVENTO DEL PRESIDENTE (MARCHETTA) 26 presenti, dichiaro aperta la seduta. Signori Consiglieri, prima vi comunico che è pervenuta all

Dettagli

RESOCONTO SOMMARIO 350.

RESOCONTO SOMMARIO 350. COMUNE DI MESSINA - CONSIGLIO COMUNALE RESOCONTO SOMMARIO 350. SEDUTA DI MARTEDI 15 GENNAIO 2013 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GIUSEPPE PREVITI Pag. Comunicazioni: Presidente 3 INDICE Pag. Proposte di deliberazione:

Dettagli

COMUNE DI BITONTO. Provincia di Bari COPIA VERBALE CONSIGLIO COMUNALE. N. 16... del...17.02.2010. OGGETTO

COMUNE DI BITONTO. Provincia di Bari COPIA VERBALE CONSIGLIO COMUNALE. N. 16... del...17.02.2010. OGGETTO Si trasmette in copia l esecuzione a... Il Segretario Generale COMUNE DI BITONTO Provincia di Bari COPIA VERBALE CONSIGLIO COMUNALE N. 16... del...17.02.2010. OGGETTO INSEDIAMENTO INTERVENTI VARI. L anno

Dettagli

Giuseppe Iosa. Documento programmatico per la candidatura alla segreteria del Circolo Moro-Berlinguer di Peschiera Borromeo

Giuseppe Iosa. Documento programmatico per la candidatura alla segreteria del Circolo Moro-Berlinguer di Peschiera Borromeo Giuseppe Iosa Documento programmatico per la candidatura alla segreteria del Circolo Moro-Berlinguer di Peschiera Borromeo Domenica, 19 aprile 2015 Premessa Il Partito Democratico di Peschiera Borromeo,

Dettagli

Cina pubblicizzare il nostro territorio è troppo difficile perché quel territorio è troppo vasto, io, facendo una battuta, senza volerla prendere per

Cina pubblicizzare il nostro territorio è troppo difficile perché quel territorio è troppo vasto, io, facendo una battuta, senza volerla prendere per Verbale di Consiglio del 25 gennaio 2012 INTERPELLANZA DEI CONSIGLIERI PERNIGOTTI E OLIVERI IN MERITO AGLI STRUMENTI DA ADOTTARE PER COMUNICARE CON I PAESI EMERGENTI ED ECONOMICAMENTE FORTI COME LA CINA

Dettagli

CONSIGLIO COMUNALE DEL 21.06.2011. Interventi dei Sigg. consilieri

CONSIGLIO COMUNALE DEL 21.06.2011. Interventi dei Sigg. consilieri CONSIGLIO COMUNALE DEL 21.06.2011 Interventi dei Sigg. consilieri Prima Variazione di Bilancio per l esercizio in corso, della Relazione Previsionale e Programmatica e del Bilancio Pluriennale per il periodo

Dettagli

VERBALE DELLA SEDUTA CONSILIARE DEL COMUNE DI AGRIGENTO DEL 23/01/07

VERBALE DELLA SEDUTA CONSILIARE DEL COMUNE DI AGRIGENTO DEL 23/01/07 VERBALE DELLA SEDUTA CONSILIARE DEL COMUNE DI AGRIGENTO DEL 23/01/07 INTERVENTO DEL PRESIDENTE (Di Maida) - Chiamiamo l appello. Sono 18 presenti, 12 assenti, la seduta è valida. Propongo come scrutatori

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 29 DEL 1 LUGLIO 2015 APPROVAZIONE NUOVO REGOLAMENTO PER IL CONSIGLIO COMUNALE - RINVIO. L anno duemilaquindici il giorno uno del mese di luglio, alle

Dettagli

SERVIZIO RESOCONTI BOZZA NON CORRETTA 1/7

SERVIZIO RESOCONTI BOZZA NON CORRETTA 1/7 1/7 CAMERA DEI DEPUTATI SENATO DELLA REPUBBLICA COMMISSIONE PARLAMENTARE DI INCHIESTA SULLE ATTIVITÀ ILLECIRE CONNESSE AL CICLO DEI RIFIUTI RESOCONTO STENOGRAFICO MISSIONE MARTEDÌ 14 LUGLIO 2009 PRESIDENZA

Dettagli

VERBALE DELLA SEDUTA CONSILIARE DEL COMUNE DI AGRIGENTO DEL 12/07/05

VERBALE DELLA SEDUTA CONSILIARE DEL COMUNE DI AGRIGENTO DEL 12/07/05 VERBALE DELLA SEDUTA CONSILIARE DEL COMUNE DI AGRIGENTO DEL 12/07/05 INTERVENTO DEL VICE PRESIDENTE (Cacciatore) Chiamiamo l appello. Presenti 21, assenti 9, la seduta è valida. Nomino scrutatori i consiglieri

Dettagli

-------------------------------------------------------------------------------------------------------

------------------------------------------------------------------------------------------------------- pelle su pelle Testo tratto dalle interviste realizzate in occasione della festa del volontariato - Casalecchio di Reno 22 aprile 2013 a cura dell associazione di promozione sociale Gruppo Elettrogeno

Dettagli

l emendamento, l art.21 del Regolamento di Polizia mortuaria: il Comune fornisce gratuitamente la cassa di cui l art.20.1.1 e 1.5.1.

l emendamento, l art.21 del Regolamento di Polizia mortuaria: il Comune fornisce gratuitamente la cassa di cui l art.20.1.1 e 1.5.1. CONSIGLIO COMUNALE DEL 29.11.2012 Interventi dei Sigg. consiglieri Regolamento di polizia mortuaria. Modifiche ed integrazioni. Approvazione nuovo testo coordinato con le modifiche. Passiamo al sesto punto:

Dettagli

Comune di Agrigento. Seduta del Consiglio comunale del 9 Ottobre 2008

Comune di Agrigento. Seduta del Consiglio comunale del 9 Ottobre 2008 Comune di Agrigento Seduta del Consiglio comunale del 9 Ottobre 2008 Si procede all appello nominale. VICEPRESIDENTE MARCHETTA 17 presenti, 13 assenti, dichiaro aperta la seduta, nominando scrutatori il

Dettagli

Le novita del correttivo su formazione e organismi paritetici

Le novita del correttivo su formazione e organismi paritetici Le novita del correttivo su formazione e organismi paritetici Alcuni quesiti per chiarire dubbi interpretativi sulla formazione dei lavoratori prevista dal Testo Unico: cosa significa collaborare con gli

Dettagli

Presidente: Lo possiamo dare per letto, si? Grazie Sindaco. Ha chiesto di intervenire il Consigliere Di Gregorio. Prego Consigliere.

Presidente: Lo possiamo dare per letto, si? Grazie Sindaco. Ha chiesto di intervenire il Consigliere Di Gregorio. Prego Consigliere. OGGETTO: Pratica Edilizia 09/2010 - Adozione ai sensi dell art. 16 della L.R. n. 20/2011 del Piano Urbanistico Esecutivo della maglia AL/2, localizzata tra Via Piave, Via De Gemmis e Via Po Presidente:

Dettagli

RINNOVAMENTO CARISMATICO CATTOLICO

RINNOVAMENTO CARISMATICO CATTOLICO INSEGNAMENTO IL MIO CUORE CANTA LE TUE LODI a cura di Carlo Arditi, Responsabile del Servizio Musica e Canto Nel preparare questa condivisione mi sono accorto che, pur non avendolo fatto apposta, anche

Dettagli

pubblicitario on-line sul sito del Comune di Santa Lucia del

pubblicitario on-line sul sito del Comune di Santa Lucia del PRESIDENTE: Passiamo adesso al terzo punto all'ordine del Giorno, avente ad oggetto: " Approvazione Regolamento sponsorizzazione per la disciplina e la gestione dello spazio pubblicitario on-line sul sito

Dettagli

consiglio Regionale della Campania

consiglio Regionale della Campania consiglio Regionale della Campania IV Commissione Consiiare Permanente (Trasporti, Urbanistica, Lavori Pubblici) RESOCONTO INTEGRALE N. 62 SEDUTA IV COMMISSIONE CONSILIARE PERMANENTE DEL 21 DICEMBRE 2011

Dettagli

BOZZA NON CORRETTA MISSIONE IN SICILIA 9 GIUGNO 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA. La seduta inizia alle 11.20.

BOZZA NON CORRETTA MISSIONE IN SICILIA 9 GIUGNO 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA. La seduta inizia alle 11.20. 1/5 MISSIONE IN SICILIA 9 GIUGNO 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA La seduta inizia alle 11.20. PRESIDENTE. Buongiorno. Innanzitutto la ringraziamo e ci scusiamo del ritardo, ma stiamo finendo

Dettagli

FORUM PROVINCIALE DELLA GIOVENTÙ

FORUM PROVINCIALE DELLA GIOVENTÙ FORUM PROVINCIALE DELLA GIOVENTÙ DI BENEVENTO REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO Titolo I Principi generali Art. 1 Il Forum della Gioventù della Provincia di Benevento è un organismo di partecipazione, rappresentanza

Dettagli

Comune di Agrigento. Seduta del Consiglio comunale del 28 Agosto 2008. PRESIDENTE CALLARI Se vi accomodate chiamiamo l appello.

Comune di Agrigento. Seduta del Consiglio comunale del 28 Agosto 2008. PRESIDENTE CALLARI Se vi accomodate chiamiamo l appello. Comune di Agrigento Seduta del Consiglio comunale del 28 Agosto 2008 PRESIDENTE CALLARI Se vi accomodate chiamiamo l appello. Il Segretario Generale procede all appello nominale. PRESIDENTE CALLARI - 19

Dettagli

progetto di riqualificazione urbana dei Lidi di Comacchio sostituzione del progetto di Riqualificazione Lido degli

progetto di riqualificazione urbana dei Lidi di Comacchio sostituzione del progetto di Riqualificazione Lido degli Allegato 1 PUNTO N. 6 all'o.d.g.: Progetto di Riqualificazione urbana Lidi di Comacchio in sostituzione del progetto di Riqualificazione Lido degli Scacchi Prestito obbligazionario "Comune di Comacchio

Dettagli

Copyright 2010 Tiziana Cazziero

Copyright 2010 Tiziana Cazziero Voltare Pagina Copyright 2010 Tiziana Cazziero Tiziana Cazziero VOLTARE PAGINA Romanzo Al mio compagno, la persona che mi sopporta nei miei momenti bui. PRIMA PARTE Buongiorno mamma. Buongiorno a te

Dettagli

STATUTO ART. 1: DENOMINAZIONE SEDE

STATUTO ART. 1: DENOMINAZIONE SEDE STATUTO ART. 1: DENOMINAZIONE SEDE 1.1 È costituita l Associazione senza fini di lucro, apolitica e aconfessionale, denominata: ALZHEIMER BERGAMO di Beppe Pirola. 1.2 L associazione ha sede in Bergamo,

Dettagli

Siamo in tanti, oggi, in questa sala e questo è un fatto positivo per il nostro partito e per gli appuntamenti che lo stanno attendendo.

Siamo in tanti, oggi, in questa sala e questo è un fatto positivo per il nostro partito e per gli appuntamenti che lo stanno attendendo. Sintesi del discorso di presentazione della mozione per la candidatura a segretario provinciale di Renato Veronesi, espressosi liberamente, senza l ausilio di una traccia scritta, durante i lavori della

Dettagli

COMUNE DI CIAMPINO PROVINCIA DI ROMA

COMUNE DI CIAMPINO PROVINCIA DI ROMA COMUNE DI CIAMPINO PROVINCIA DI ROMA CONSIGLIO COMUNALE DEL 31 LUGLIO 2014 Consiglio comunale del 31.07.2014 Pag. 1 PRESIDENTE: Buongiorno a tutti, iniziamo i lavori del Consiglio, invito i Consiglieri

Dettagli

COMUNE DI CAMERANO (Provincia di Ancona) VERBALE DELLA SEDUTA DEL CONSIGLIO COMUNALE DI DATA 19 DICEMBRE 2014

COMUNE DI CAMERANO (Provincia di Ancona) VERBALE DELLA SEDUTA DEL CONSIGLIO COMUNALE DI DATA 19 DICEMBRE 2014 COMUNE DI CAMERANO (Provincia di Ancona) VERBALE DELLA SEDUTA DEL CONSIGLIO COMUNALE DI DATA 19 DICEMBRE 2014 APERTURA LAVORI CONSILIARI Buonasera. Sono le 17 : 00 del giorno 19 dicembre 2014, dichiaro

Dettagli

93 del 12 OTTOBRE 2004 PROT. N. 32654 1

93 del 12 OTTOBRE 2004 PROT. N. 32654 1 93 del 12 OTTOBRE 2004 PROT. N. 32654 1 OGGETTO: ADESIONE AL PROGETTO METANO PROMOSSO DAL COMUNE DI TORINO E PREORDINATO A LIMITARE GLI EFFETTI INQUINANTI SULL AMBIENTE DEI TRADIZIONALI GAS DI SCARICO.

Dettagli

C O M U N E D I O S T U N I Provincia di Brindisi * * * * * REGOLAMENTO DEL COMITATO CITTADINO PER LE PARI OPPORTUNITA FRA UOMO E DONNA

C O M U N E D I O S T U N I Provincia di Brindisi * * * * * REGOLAMENTO DEL COMITATO CITTADINO PER LE PARI OPPORTUNITA FRA UOMO E DONNA C O M U N E D I O S T U N I Provincia di Brindisi * * * * * REGOLAMENTO DEL COMITATO CITTADINO PER LE PARI OPPORTUNITA FRA UOMO E DONNA approvato dal Consiglio Comunale con deliberazione n. 18 del 18.05.05

Dettagli

E ora inventiamo una vita.

E ora inventiamo una vita. E ora inventiamo una vita. - Venga Cristina, facciamo due chiacchiere. Il ragioniere dell'ufficio personale si accomoda e con un respiro inizia il suo discorso. Lei sa vero che ha maturato l'età per il

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

COMUNE DI TERMINI IMERESE. Seduta del Consiglio Comunale del 10 febbraio 2015

COMUNE DI TERMINI IMERESE. Seduta del Consiglio Comunale del 10 febbraio 2015 COMUNE DI TERMINI IMERESE Seduta del Consiglio Comunale del 10 febbraio 2015 IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO CAMPAGNA: Per favore, sedetevi che iniziamo l adunanza. Ricordo che si tratta di una seduta di prosecuzione;

Dettagli

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27 MESSA VIGILIARE 18.00 In questa festa della Sacra Famiglia vorrei soffermarmi su un aspetto del brano di vangelo che abbiamo appena ascoltato. Maria e Giuseppe, insieme, cercano angosciati Gesù. Cosa può

Dettagli

Sfatare il mito del posto fisso

Sfatare il mito del posto fisso Intervista Sfatare il mito del posto fisso Gli obiettivi di Daniele Rossi neo presidente del gruppo giovani imprenditori Contribuire a creare una cultura d impresa per dare ad una regione che ancora vive

Dettagli

Sono nato in Marocco. Ho un esperienza di lavoro di 14 anni nel mio paese. Ho fatto anche ruolo di sindacato anche nel mio paese. Sono venuto qua in

Sono nato in Marocco. Ho un esperienza di lavoro di 14 anni nel mio paese. Ho fatto anche ruolo di sindacato anche nel mio paese. Sono venuto qua in Sono nato in Marocco. Ho un esperienza di lavoro di 14 anni nel mio paese. Ho fatto anche ruolo di sindacato anche nel mio paese. Sono venuto qua in Italia non solo per motivi di lavoro, ma per motivi

Dettagli

REGOLAMENTO PER ISTITUZIONE E FUNZIONAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI

REGOLAMENTO PER ISTITUZIONE E FUNZIONAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI REGOLAMENTO PER ISTITUZIONE E FUNZIONAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI (modificato con delibera di C.C. n. 77 del 26.10.2015) 1 TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1 PRINCIPI L Amministrazione

Dettagli

Adrano, Fabio Mancuso. Bilancio comunale falso e Ferrante

Adrano, Fabio Mancuso. Bilancio comunale falso e Ferrante Adrano, Fabio Mancuso. Bilancio comunale falso e Ferrante di Alice Vaccaro - 25, giu, 2015 http://www.siciliajournal.it/adrano-fabio-mancuso-bilancio-comunale-falso-e-ferrante/ 1 / 6 ADRANO Ex sindaco

Dettagli

Trascrizione dell intervento di Rino Campioni 17 maggio 2011

Trascrizione dell intervento di Rino Campioni 17 maggio 2011 Trascrizione dell intervento di Rino Campioni 17 maggio 2011 La relazione di Sergio Veneziani contiene tutta la struttura dell idea che noi abbiamo di Auser attraverso gli strumenti per qualificare e migliorare,

Dettagli

RELAZIONE CONGRESSO DI CIRCOLO DELL 11 OTTOBRE 2014 CANDIDATO SEGRETARIO: LOCCI ROSALINA CONDIVISIONE - RESPONSABILITA - COMPETENZE

RELAZIONE CONGRESSO DI CIRCOLO DELL 11 OTTOBRE 2014 CANDIDATO SEGRETARIO: LOCCI ROSALINA CONDIVISIONE - RESPONSABILITA - COMPETENZE RELAZIONE CONGRESSO DI CIRCOLO DELL 11 OTTOBRE 2014 CANDIDATO SEGRETARIO: LOCCI ROSALINA CONDIVISIONE - RESPONSABILITA - COMPETENZE Saluto tutti i presenti: iscritti, simpatizzanti rappresentanti dei partiti..

Dettagli

- 1 reference coded [1,02% Coverage]

<Documents\bo_min_2_M_17_ita_stu> - 1 reference coded [1,02% Coverage] - 1 reference coded [1,02% Coverage] Reference 1-1,02% Coverage Sì, adesso puoi fare i filmati, quindi alla fine se non hai niente da fare passi anche un ora al cellulare

Dettagli

XI LEGISLATURA SEDUTA DEL 17/02/2015 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE NIRO

XI LEGISLATURA SEDUTA DEL 17/02/2015 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE NIRO Regione Molise -4- Resoconti Consiliari XI LEGISLATURA SEDUTA DEL 17/02/2015 PRESIDENZA DEL NIRO - ORE 12:13 - APERTURA DELLA SEDUTA, APPROVAZIONE DEL PROCESSO VERBALE DELLA SEDUTA PRECEDENTE E COMUNICAZIONI

Dettagli

Logopedia in musica e. canzoni

Logopedia in musica e. canzoni Logopedia in musica e canzoni Un Lavoro di Gruppo, Giugno 2013 INTRODUZIONE Siamo un gruppo di persone, chi ricoverato in Degenza e chi in Day Hospital, del Presidio Ausiliatrice-don Gnocchi di Torino

Dettagli

PROVINCIA DI BERGAMO SEDUTA DEL 25 MAGGIO 2015 R E S O C O N T O D E L L A S E D U T A

PROVINCIA DI BERGAMO SEDUTA DEL 25 MAGGIO 2015 R E S O C O N T O D E L L A S E D U T A PROVINCIA DI BERGAMO C O N S I G L I O P R O V I N C I A L E R E S O C O N T O D E L L A S E D U T A CONSIGLIO PROVINCIALE RESOCONTO L'anno DUEMILAQUINDICI, il giorno 25 del mese di MAGGIO alle ore 9:00,

Dettagli

CONSIGLIO COMUNALE DEL 27.03.2015 Interventi Sigg. consiglieri Mozione in ordine alla istituzione di un registro dei tumori nel nostro territorio.

CONSIGLIO COMUNALE DEL 27.03.2015 Interventi Sigg. consiglieri Mozione in ordine alla istituzione di un registro dei tumori nel nostro territorio. CONSIGLIO COMUNALE DEL 27.03.2015 Interventi Sigg. consiglieri Mozione in ordine alla istituzione di un registro dei tumori nel nostro territorio. Ultimo punto: Mozione in ordine alla istituzione dei tumori

Dettagli

AMBITO TERRITORIALE N 18 COMUNI DI CASORIA ARZANO CASAVATORE PROVINCIA DI NAPOLI REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL COORDINAMENTO ISTITUZIONALE

AMBITO TERRITORIALE N 18 COMUNI DI CASORIA ARZANO CASAVATORE PROVINCIA DI NAPOLI REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL COORDINAMENTO ISTITUZIONALE AMBITO TERRITORIALE N 18 COMUNI DI CASORIA ARZANO CASAVATORE PROVINCIA DI NAPOLI REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL COORDINAMENTO ISTITUZIONALE Articolo 1 Finalità e forma degli atti di competenza 1. Il

Dettagli

COMUNE DI SAN GIOVANNI LUPATOTO

COMUNE DI SAN GIOVANNI LUPATOTO !!"#!!$$! &$ #'$ $(! '! #) $ *+),+ $ # -$)-'!! "'$. )!/ #! '#$!#$ -'$ $0 1 1 2 1 3 1 1 1!45!!6!!!&$#$0$&"$! $$!! $ #' #)! $!!#' $ -!0$ 7$$$-$$!#$-$$$0&!-$ $ -!$*8,5 IL CONSIGLIO COMUNALE Ricbiamata la

Dettagli

N. 10/2013 Seduta del 20.11.2013

N. 10/2013 Seduta del 20.11.2013 VERBALE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 10/2013 Seduta del 20.11.2013 L anno 2013 addì 20 del mese di novembre alle ore 20.10 nella Residenza Municipale, previa convocazione con avvisi scritti, tempestivamente

Dettagli

COMUNE DI VILLARICCA PROVINCIA DI NAPOLI

COMUNE DI VILLARICCA PROVINCIA DI NAPOLI COMUNE DI VILLARICCA PROVINCIA DI NAPOLI ORIGINALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 28 DEL 30.04.2013 OGGETTO: Mozione prot. 3448 del 16.04.2013 ai sensi dell art. 58 del vigente Regolamento

Dettagli

L EMENDAMENTO Di Giorgio Mottola

L EMENDAMENTO Di Giorgio Mottola L EMENDAMENTO Di Giorgio Mottola MILENA GABANELLI IN STUDIO Buonasera, l inchiesta di oggi è dedicata al centro unico di spesa di tutti gli uffici pubblici: se invece di comprare una sedia ne compro mille

Dettagli

Mons. Claudio Maria CELLI

Mons. Claudio Maria CELLI Mons. Claudio Maria CELLI Nella nostra storia c è quel detto famoso: tu uccidi un uomo morto, credo che dopo queste mattinate e pomeriggi così intensi è mio dovere essere il più breve possibile. Per me

Dettagli

COSA FARE PER NON CADERE IN QUESTA TRUFFA? Non fidarti degli sconosciuti che ti fermano per strada e non dare mai loro denaro, per nessun motivo.

COSA FARE PER NON CADERE IN QUESTA TRUFFA? Non fidarti degli sconosciuti che ti fermano per strada e non dare mai loro denaro, per nessun motivo. ATTENTO ALLA TRUFFA! Sei appena stata in Banca a ritirare denaro o in Posta per prendere la pensione. All uscita ti si avvicinano una o più persone sconosciute che ti mostrano un tesserino e ti dicono:

Dettagli

OGGETTO: SESTO PUNTO ALL ODG: PROGRAMMA TRIENNALE LAVORI PUBBLICI 2011-2013 APPROVAZIONE.

OGGETTO: SESTO PUNTO ALL ODG: PROGRAMMA TRIENNALE LAVORI PUBBLICI 2011-2013 APPROVAZIONE. PUNTO N. 6 DEL 27/06/2011 OGGETTO: SESTO PUNTO ALL ODG: PROGRAMMA TRIENNALE LAVORI PUBBLICI 2011-2013 APPROVAZIONE. PRESIDENTE: Prima di passare al punto successivo, volevo dire che probabilmente per quanto

Dettagli

Esercito della salvezza, filiale di Zurigo

Esercito della salvezza, filiale di Zurigo Esercito della salvezza, filiale di Zurigo Karin Wüthrich, pedagoga sociale, Esercito della salvezza Quando, nell autunno 2008, il signor K. è stato messo in malattia, il responsabile dell Esercito della

Dettagli

Il PD vuole aprire le porte ai nuovi italiani

Il PD vuole aprire le porte ai nuovi italiani Il PD vuole aprire le porte ai nuovi italiani Autore: Alban Trungu Categoria : Mondo Migrante Data : 15 febbraio 2011 Intervista con Khalid Chaouki, responsabile immigrazione e seconde generazioni dei

Dettagli

COMUNE DI CIAMPINO PROVINCIA DI ROMA CONSIGLIO COMUNALE DEL 17 DICEMBRE 2014

COMUNE DI CIAMPINO PROVINCIA DI ROMA CONSIGLIO COMUNALE DEL 17 DICEMBRE 2014 COMUNE DI CIAMPINO PROVINCIA DI ROMA CONSIGLIO COMUNALE DEL 17 DICEMBRE 2014 1 PRESIDENTE: Buongiorno a tutti, iniziamo i lavori di oggi con le interrogazioni. La prima interrogazione è interrogazione

Dettagli

Presidente Ringrazio il Sindaco. Chiedo chi vuole intervenire? Ha chiesto la parola il consigliere Vinciguerra, ne ha facoltà.

Presidente Ringrazio il Sindaco. Chiedo chi vuole intervenire? Ha chiesto la parola il consigliere Vinciguerra, ne ha facoltà. CONSIGLIO COMUNALE DEL 18.12.2014 Interventi dei Sigg. consiglieri Nuovo regolamento per la disciplina dell attività e spettacolo viaggiante, circhi e simili. Abbiamo il quarto punto che è: Nuovo regolamento

Dettagli

STATUTO DEL CONSIGLIO DEI RAGAZZI E DELLE RAGAZZE DI MARTELLAGO C.C.d.R.

STATUTO DEL CONSIGLIO DEI RAGAZZI E DELLE RAGAZZE DI MARTELLAGO C.C.d.R. STATUTO DEL CONSIGLIO DEI RAGAZZI E DELLE RAGAZZE DI MARTELLAGO C.C.d.R. Art. 1 Costituzione del Consiglio Materie di cui si occupa Scopi È costituito il Consiglio dei Ragazzi e delle Ragazze di Martellago.

Dettagli

IVAN E PADRE LIVIO TESTIMONIANZA SU GIOVANI E FAMIGLIE

IVAN E PADRE LIVIO TESTIMONIANZA SU GIOVANI E FAMIGLIE IVAN E PADRE LIVIO TESTIMONIANZA SU GIOVANI E FAMIGLIE Padre Livio: Vediamo ora tre incontri di Ivan con tre gruppi di pellegrini. Sono in gran parte dei giovani. E possiamo ben dire che gli incontri con

Dettagli

Assistenza sanitaria a misura di bambino - Bambini e giovani: diteci cosa ne pensate!

Assistenza sanitaria a misura di bambino - Bambini e giovani: diteci cosa ne pensate! Assistenza sanitaria a misura di bambino - Bambini e giovani: diteci cosa ne pensate! Il Consiglio d'europa è un'organizzazione internazionale con 47 paesi membri. La sua attività coinvolge 150 milioni

Dettagli

OGGETTO VARIANTE N. 4 AL REGOLAMENTO URBANISTICO EDILIZIO, COMPRENSIVO DELL'ALLEGATO "ENERGIA" - ADOZIONE

OGGETTO VARIANTE N. 4 AL REGOLAMENTO URBANISTICO EDILIZIO, COMPRENSIVO DELL'ALLEGATO ENERGIA - ADOZIONE OGGETTO VARIANTE N. 4 AL REGOLAMENTO URBANISTICO EDILIZIO, COMPRENSIVO DELL'ALLEGATO "ENERGIA" - ADOZIONE ESCE IL CONSIGLIERE PANZETTI-PRESENTI N. 16 Anche qui approfittando della presenza dell architetto

Dettagli

COMUNE DI REZZATO CONSIGLIO COMUNALE DEL 31 AGOSTO 2015 PUNTO NUMERO 2 ALL ORDINE DEL GIORNO IL SINDACO

COMUNE DI REZZATO CONSIGLIO COMUNALE DEL 31 AGOSTO 2015 PUNTO NUMERO 2 ALL ORDINE DEL GIORNO IL SINDACO COMUNE DI REZZATO CONSIGLIO COMUNALE DEL 31 AGOSTO 2015 PUNTO NUMERO 2 ALL ORDINE DEL GIORNO IL SINDACO Invita il Consesso a voler discutere del seguente argomento: RICHIESTA DI APPROVAZIONE DELLA PROCEDURA

Dettagli

Cons 18-12 - 06 NUOVO REGOLAMENTO E.R.P.

Cons 18-12 - 06 NUOVO REGOLAMENTO E.R.P. Cons 18-12 - 06 NUOVO REGOLAMENTO E.R.P. Grazie Presidente. Parto dall'ultima considerazione che faceva il collega Monteventi con cui mi trovo assolutamente d'accordo, nel senso che credo anch'io che ci

Dettagli

CONSIGLIO COMUNALE DELL 11.07.2013 Interventi dei Sigg.ri Consiglieri. Approvazione verbali seduta precedente

CONSIGLIO COMUNALE DELL 11.07.2013 Interventi dei Sigg.ri Consiglieri. Approvazione verbali seduta precedente CONSIGLIO COMUNALE DELL 11.07.2013 Interventi dei Sigg.ri Consiglieri Approvazione verbali seduta precedente Buonasera a tutti i cittadini presenti, al signor Sindaco, al segretario Emanuele dott. Mirabile,

Dettagli

GAMBA: Noi abbiamo ritenuto opportuno e doveroso depositare questa. interrogazione alla luce del fatto che il giorno stesso del

GAMBA: Noi abbiamo ritenuto opportuno e doveroso depositare questa. interrogazione alla luce del fatto che il giorno stesso del GAMBA: Noi abbiamo ritenuto opportuno e doveroso depositare questa interrogazione alla luce del fatto che il giorno stesso del deposito dell interrogazione è apparsa sui giornali locali la notizia che

Dettagli

OGGETTO: INTERROGAZIONE PROT. 14821/2010 A FIRMA DEL CONSIGLIERE COMUNALE FORTUNATO MARCIANÒ, AVENTE AD OGGETTO; RISTRUTTURAZIONE CASA COMUNALE.

OGGETTO: INTERROGAZIONE PROT. 14821/2010 A FIRMA DEL CONSIGLIERE COMUNALE FORTUNATO MARCIANÒ, AVENTE AD OGGETTO; RISTRUTTURAZIONE CASA COMUNALE. Comune di Rometta Provincia di Messina DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE ORIGINALE N.37 del 15/11/2010 OGGETTO: INTERROGAZIONE PROT. 14821/2010 A FIRMA DEL CONSIGLIERE COMUNALE FORTUNATO MARCIANÒ, AVENTE

Dettagli

Comune di Acquarica del Capo PROVINCIA DI LECCE. COPIA DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N 14 del 29/07/2015

Comune di Acquarica del Capo PROVINCIA DI LECCE. COPIA DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N 14 del 29/07/2015 Comune di Acquarica del Capo PROVINCIA DI LECCE COPIA DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N 14 del 29/07/2015 OGGETTO: RIACCERTAMENTO STRAORDINARIO DEI RESIDUI AL 1 GENNAIO 2015. - PRESA D`ATTO.- L'anno

Dettagli

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile Novembre 2011 Nel primo incontro di questo giornalino ognuno di noi ha proposto la sua definizione di lavoro minorile e ha raccontato la sua esperienza. personale.

Dettagli

CERCHI Antonella Consigliere C.G. (Il centrosinistra di Rapallo P.D.)

CERCHI Antonella Consigliere C.G. (Il centrosinistra di Rapallo P.D.) Estratto del verbale del Consiglio Comunale del 20 dicembre 2012 con relativa approvazione all unanimità sulla mozione CREAZIONE DI UN FONDO PER LE BORSE DI STUDIO DEGLI STUDENTI MERITEVOLI E MENO ABBIENTI

Dettagli

COMUNE DI ASOLO Provincia di Treviso DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

COMUNE DI ASOLO Provincia di Treviso DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 11 Reg. Del. COMUNE DI ASOLO Provincia di Treviso DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Sessione ordinaria seduta pubblica in prima convocazione del giorno 25/05/2006 OGGETTO: D.L. n. 444 del 27.10.1995,

Dettagli

NOTA ESPLICATIVA PER LA RACCOLTA FIRME

NOTA ESPLICATIVA PER LA RACCOLTA FIRME NOTA ESPLICATIVA PER LA RACCOLTA FIRME PREMESSA Chi raccoglie le firme per il referendum deve essere consapevole che sta esercitando un diritto previsto dallʹart. 138 della Costituzione, e che tale diritto

Dettagli

C O M U N E D I C A S T E L V E R D E

C O M U N E D I C A S T E L V E R D E C O M U N E D I C A S T E L V E R D E Provincia di Cremona ORIGINALE VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE DELIBERAZIONE N. 28 ADUNANZA DEL 21/07/2014 OGGETTO: PRESENTAZIONE DELLE LINEE PROGRAMMATICHE

Dettagli

CONSIGLIO COMUNALE DEL 09.03.2012. Interventi dei Sigg. consiglieri

CONSIGLIO COMUNALE DEL 09.03.2012. Interventi dei Sigg. consiglieri CONSIGLIO COMUNALE DEL 09.03.2012 Interventi dei Sigg. consiglieri Gestione del servizio di segreteria comunale in forma associata tra i comuni di Orbassano e Villar Dora. Costituzione ed approvazione

Dettagli

competenze trasversali che permettano loro di affrontare con maggiore serenità

competenze trasversali che permettano loro di affrontare con maggiore serenità Il percorso in quinta elementare La proposta di lavoro è finalizzata a sostenere gli alunni nella fase di passaggio alla scuola media. È necessario infatti un azione orientativa che aiuti gli alunni a

Dettagli

COMUNE DI CARMIANO VERBALE DI SEDUTA CONSILIARE DEL 25 NOVEMBRE 2013

COMUNE DI CARMIANO VERBALE DI SEDUTA CONSILIARE DEL 25 NOVEMBRE 2013 COMUNE DI CARMIANO VERBALE DI SEDUTA CONSILIARE DEL 25 NOVEMBRE 2013 Sesto Punto all OdG: Indennità di carica per il Presidente del Consiglio Comunale - Gettone di presenza per i Consiglieri Comunali -

Dettagli

CITTÀ DI MORBEGNO PROVINCIA DI SONDRIO

CITTÀ DI MORBEGNO PROVINCIA DI SONDRIO CITTÀ DI MORBEGNO PROVINCIA DI SONDRIO N 38 N 15594 prot. DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: APPROVAZIONE PROGETTO DEFINITIVO STRALCIO A PREDISPOSTO SU INCARICO DEL CONSORZIO PER L AREA INDUSTRIALE

Dettagli

La felicità per me è un sinonimo del divertimento quindi io non ho un obiettivo vero e proprio. Spero in futuro di averlo.

La felicità per me è un sinonimo del divertimento quindi io non ho un obiettivo vero e proprio. Spero in futuro di averlo. Riflessioni sulla felicità.. Non so se sto raggiungendo la felicità, di certo stanno accadendo cose che mi rendono molto più felice degli anni passati. Per me la felicità consiste nel stare bene con se

Dettagli

Regolamento Consulta Provinciale degli Studenti di Palermo TITOLO I NORME GENERALI CAPO I PRINCIPI GENERALI

Regolamento Consulta Provinciale degli Studenti di Palermo TITOLO I NORME GENERALI CAPO I PRINCIPI GENERALI Regolamento Consulta Provinciale degli Studenti di Palermo TITOLO I NORME GENERALI CAPO I PRINCIPI GENERALI Art.1 - Istituzione della Consulta La Consulta Provinciale delle studentesse e degli studenti

Dettagli