Economics di base per la gestione d impresa. Roma Milano

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Economics di base per la gestione d impresa. Roma Milano"

Transcript

1 Economics di base per la gestione d impresa Roma Milano

2 Economics di base per la gestione d impresa In collaborazione con Con il patrocinio di Gli obiettivi del Master Il Master di specializzazione Economics di base per la gestione d impresa nasce con l obiettivo di allenare con ritmo progressivo nelle varie discipline di governance economico-finanziaria coloro che desiderano approcciarsi e migliorarsi in tale ambito. Per gestire efficacemente ed efficientemente un impresa e il suo business, per interpretare correttamente i dati economici, patrimoniali e finanziari, per supportare le scelte decisionali operative e strategiche dell attività quotidiana è oggi indispensabile avvicinarsi alle tematiche della gestione dell impresa, capire la logica del bilancio e saper interpretare e valutare i dati contabili, saper utilizzare correttamente la terminologia tecnica economico-finanziaria, anche ai fini della redazione del budget, conoscere le leve che agiscono sulla marginalità e sulla redditività del business, interpretare le tecniche di controllo e monitoraggio dei costi e valutare i risultati di performance tramite indici di bilancio e report gestionali. Restando nella metafora della palestra sportiva, il Master si apre con un business game, ovvero una simulazione economico-finanziaria che utilizza la metodologia learning by touching & learning by doing. I moduli successivi mirano a fornire le informazioni necessarie per supportare le scelte decisionali operative e strategiche, interpretare e valutare i numeri dell azienda, il bilancio ed i risultati del business. La Struttura A chi è rivolto Manager di funzione (Marketing, Comunicazione, Risorse Umane, Qualità, Vendite, ecc.) Laureati in discipline giuridiche ed umanistiche Consulenti tecnici (ingegneri, architetti, geometri) Addetti all area amministrativa e finanziaria Avvocati Imprenditori Durata Il Master, in formula part-time, si sviluppa nell arco di 6 moduli, dal 4 maggio al 6 luglio 2012 (sede di Roma) e dal 17 maggio al 21 settembre 2012 (sede di Milano). È possibile iscriversi all intero percorso o ai singoli moduli. I Moduli di studio Financial Training Game I MODULO Cos è il bilancio II MODULO Come interpretare i numeri di bilancio III MODULO Budget e Business Plan IV MODULO Gestione finanziaria e valutazione degli investimenti Il corpo docente V MODULO Controllo di gestione

3 Dottore Commercialista e Revisore legale. Esperta di sistemi di pianificazione, controllo di gestione e di reporting direzionale. Svolge attività di consulenza nell area amministrativa e gestionale in diverse società. Docente in corsi e master in materia di bilancio, controllo di gestione, pianificazione strategica e budget. Pasquale De Luca Dottore Commercialista e Revisore legale. Partner di uno Studio Professionale Tributario Societario Aziendale in cui svolge attività in ambito fiscale, societario, aziendale con particolare riferimento alle problematiche inerenti la finanza d azienda, la pianificazione ed il controllo di gestione, le valutazioni d azienda e le operazioni straordinarie. E inoltre autore di testi e articoli in tema di controllo di gestione e pianificazione finanziaria. Giovanni Ghelfi Dottore commercialista e Revisore legale dei conti. Curatore fallimentare. Docente di Contabilità e bilancio, Temi speciali di bilancio e Sistemi Enterprise Resource Planning per l Amministrazione e il Controllo presso l Università C. Cattaneo-LIUC di Castellanza. Docente di Economia aziendale presso l Università Statale di Milano. Già Responsabile della Rubrica Bilancio e Contabilità de Il Corriere Tributario ed. Ipsoa. Autore di numerose pubblicazioni in tema di contabilità e bilancio. Catry Ostinelli Docente di Programmazione e controllo di gestione presso l Università Cattaneo - LIUC di Castellanza. Consulente di direzione, socio amministratore della società O.T. Consulting s.r.l., in cui si occupa di progettare ed implementare sistemi di pianificazione finanziaria e di reporting. Svolge attività di formazione sui temi di amministrazione, finanza e controllo di gestione nelle imprese manifatturiere e di servizi anche non-profit. È autrice di pubblicazioni ed articoli anche in lingua inglese riguardanti le logiche e gli strumenti di contabilità industriale, analitica e direzionale, le tecniche per la mappatura e il ridisegno dei processi gestionali. Flavia Silla Dottore Commercialista, Revisore legale, Avvocato. Svolge attività di consulenza in materia civile, societaria, fallimentare e fiscale. Curatore fallimentare, Consulente tecnico e Perito presso il Tribunale di Roma. Relatore in numerosi convegni, seminari e master. Autore di numerose pubblicazioni in materia economico-finanziaria e di diritto fallimentare e societario. La Struttura organizzativa Giovanna Piccoli Direttore della Scuola di formazione Ipsoa Manuela Deamici Eva Striano Coordinamento didattico e organizzativo Martina Casagrande Product manager

4 Il Programma Financial Training Game Roma, 4 maggio 2012 Milano, 17 maggio 2012 Cos è il Financial Training Game? Si tratta di un Business Game, in cui partecipanti si trovano a gestire un impresa. La simulazione è caratterizzata da una rappresentazione visibile e materiale dell azienda e delle sue risorse, in cui tutto è tangibile e i numeri dell azienda e del suo bilancio prendono forma dando così la possibilità immediata di capire e comprendere, anche a chi non ha competenze economico-finanziarie, le leve di gestione, le modalità di costruzione dei bilanci, rendendo familiari i numeri economico-finanziari di un business e di comprendere gli impatti delle scelte decisionali sui risultati dell azienda. I principi ed i concetti appresi durante la prima giornata esperienziale saranno successivamente sviluppati e approfonditi all interno dei vari moduli in aula, supportati da esercitazioni e analisi di casi pratici. Docente I MODULO Cos è il bilancio? Roma, 10 e 11 maggio 2012 Milano, 24 e 25 maggio 2012 Il modulo si propone di far comprendere la gestione di un azienda, il suo funzionamento, i suoi cicli economici e finanziari, i suoi cicli attivi e passivi attraverso l interpretazione dei numeri economico-finanziari contenuti nel bilancio; far comprendere la portata informativa a 360 del bilancio; insegnare a leggere i due prospetti del bilancio: lo Stato Patrimoniale e il Conto Economico; analizzare i dati economicofinanziari dell azienda attraverso il bilancio. La gestione economico-finanziaria di un azienda tradotta nei numeri del bilancio Il modello economico e finanziario-patrimoniale dell impresa Il mestiere dell azienda: la sua gestione ed il mercato Aspetti economici, patrimoniali, finanziari e monetari delle operazioni di gestione Il ciclo attivo ed il ciclo passivo Il ciclo economico ed il ciclo monetario La gestione dell azienda tradotta in numeri economico - finanziari Il risultato economico e la cassa La differenza tra quanto rende un azienda e quale è il suo capitale La dinamica economico-finanziaria di un impresa Il bilancio: quali informazioni contiene? Il bilancio: obiettivi e finalità Le principali regole del bilancio Come è strutturato un bilancio Cosa leggo in un bilancio? La lettura e l analisi delle principali voci del bilancio Il bilancio: lo Stato Patrimoniale, il Conto Economico e la Nota Integrativa Creazione di un linguaggio comune per leggere e recepire informazioni dal bilancio d esercizio: la terminologia economico-finanziaria Lettura ed interpretazione dei dati contenuti nei due prospetti contabili (Stato Patrimoniale e Conto Economico) e nella Nota Integrativa La terminologia economico-finanziaria I principali e più utilizzati termini economici Esercitazion: case history Lettura di bilanci reali Docente II MODULO Come interpretare i numeri di bilancio Roma, 23 e 24 maggio 2012 Milano, 13 e 14 giugno 2012 Il modulo si propone di illustrare i principi economici base della gestione dell azienda; far comprendere e interpretare il business model dell azienda dal punto di vista economico e finanziario; fornire le tecniche e la metodologia per la costruzione e l analisi dei principali dati di bilancio; dare gli strumenti per interpretare i principali indicatori di bilancio. L analisi della situazione economico-finanziaria di un azienda Gli obiettivi dell analisi di bilancio Equilibrio finanziario, patrimoniale, economico Analisi della struttura finanziaria e dello stato di salute finanziaria dell azienda Analisi della redditività e dei risultati di performance L interpretazione dei dati di bilancio La riclassificazione dello Stato Patrimoniale con il criterio finanziario ed il criterio gestionale La riclassificazione del Conto Economico a costo del venduto, a margine di contribuzione e a valore aggiunto

5 Analisi della struttura finanziaria, della solidità e liquidità patrimoniale Costruzione e calcolo dei principali indicatori di bilancio al fine di analizzare la struttura e l equilibrio finanziario, il grado di indebitamento, il rapporto Debt/Equity (D/E), la posizione finanziaria netta (PFN), la leva finanziaria, il capitale circolante netto (Net Working Capital), la solidità patrimoniale e il grado di liquidità Analisi della situazione economica Costruzione e calcolo dei principali indicatori di bilancio al fine di analizzare la redditività dell impresa, la profittabilità del business, la remunerazione sul capitale investito, la remunerazione agli azionisti, il grado di indebitamento e il peso degli oneri finanziari, gli indici di efficienza e di rotazione (rotazione del capitale investito, dei crediti, dei debiti e del magazzino) Esercitazioni: case history Docenti Flavia Silla (Sede di Roma) Giovanni Ghelfi (Sede di Milano) III MODULO Budget e Business Plan Roma, 14 e 15 giugno 2012 Milano, 28 e 29 giugno 2012 Il modulo si propone di illustrare i principali obiettivi del business plan come strumento di pianificazione strategica a medio termine e del budget come strumento di programmazione e controllo degli obiettivi e delle performance gestionali a breve termine; fornire un panorama completo sul processo logico di costruzione del business plan e del budget; evidenziare l importanza della verifica di coerenza e di fattibilità degli obiettivi di breve termine e delle scelte strategiche di medio termine tramite il budget e il business plan; illustrare l attività di monitoraggio come l analisi degli scostamenti, il reporting e l analisi dei principali kpi gestionali di efficienza. LA COSTRUZIONE DEL BUDGET PER LA PROGRAMMAZIONE ANNUALE E DEL BUSINESS PLAN PER LA PROGRAMMAZIONE PLURIENNALE Il budget come strumento di programmazione dell azienda e del suo business Il sistema di programmazione e di controllo La determinazione degli obiettivi economici della gestione Il processo di budget: cenni sulle principali caratteristiche operative Analisi delle principali tappe per la realizzazione del budget: la mappa logica Il budget settoriali Il budget economico e finanziario Il budget top down ed il budget button up Il processo di reporting L analisi e l interpretazione a consuntivo dei dati di budget Struttura e contenuti del report Caratteristiche del Business Plan Cos è e cosa non deve essere un Business Plan o Piano d impresa L elemento fondamentale del business plan: la scelta del business e la scelta strategica I requisiti base del business plan: dall idea di business alla creazione del business plan, fino alla valutazione economico-finanziaria delle scelte strategiche I destinatari del Business Plan Struttura e contenuti del business plan Il percorso logico per la costruzione del Business Plan L articolazione del piano strategico La scelta del mercato, della tipologia di prodotti/servizi e del target di clienti La struttura del portafoglio prodotti/clienti/canale di distribuzione Le fasi ed i piani operativi Le principali fasi per la costruzione del Business Plan I Piani Operativi e lo sviluppo delle informazioni Redazione pei piani operativi per la costruzione del il business plan economico-finanziario Lo sviluppo del piano commerciale e di marketing, della produzione, degli approvvigionamenti e delle strutture organizzative Il piano degli investimenti e la loro copertura finanziaria La determinazione dei fabbisogni finanziari e la tipologia delle fonti di finanziamento più idonee L analisi della sostenibilità del progetto imprenditoriale e l analisi della fattibilità del piano La stesura del business plan economico, finanziario e monetario I principali indicatori e drivers della sostenibilità e fattibilità del progetto Docente IV MODULO Gestione finanziaria e valutazione degli investimenti Roma, 21 e 22 giugno 2012 Milano, 13 e 14 settembre 2012 Il modulo mira a far comprendere le relazioni che esistono tra la capacità dell azienda di garantire redditività e di creare adeguata liquidità; determinare i fabbisogni finanziari correlati alla gestione caratteristica dell impresa; valutare la capacità dell'azienda di mantenere un adeguato equilibrio

6 finanziario nel medio/lungo termine; far conoscere i differenti modelli per la valutazione degli investimenti sia nelle imprese di produzione sia nelle imprese di servizi; costruire un efficace cruscotto aziendale per il monitoraggio dell equilibrio finanziario, della solidità e della liquidità dell azienda LA GESTIONE FINANZIARIA, LA SCELTA DI UN INVESTIMENTO E LA SUA VALUTAZIONE ECONOMICO-FINANZIARIA L analisi della gestione finanziaria L equilibrio finanziario e la dinamica di impresa La struttura finanziaria obiettivo e il costo del capitale L Equity e il concetto della capitalizzazione Le fonti di finanziamento Le fonti di finanziamento Il rapporto Debt / Equity La determinazione del fabbisogno di breve termine e la sua copertura I KPI di equilibrio finanziario, di solidità e liquidità Il capitale investito La struttura del capitale investito: le sue componenti principali Il capitale investito e l analisi di redditività Analisi delle correlazioni tra gli obiettivi di redditività e la struttura del capitale I drivers del ROI La leva finanziaria Cos è la leva finanziaria La crescita, lo sviluppo sostenibile e la struttura finanziaria Il cash flow La costruzione del rendiconto finanziario come necessaria integrazione del bilancio di esercizio per cogliere l aspetto monetario della gestione. L analisi e l interpretazione dei flussi di cassa L analisi del progetto d' investimento e la sua valutazione Le principali caratteristiche dei progetti di investimento industriale Classificazione dei progetti d investimento Le principali variabili che possono influenzare l investimento Capital Budgeting Analysis Le principali tecniche per la valutazione del progetto d' investimento I metodi tradizionali: ROI di progetto, Pay Back Period I metodi finanziari: Valore Attuale Netto, Tasso interno di rendimento Gli impatti economico-finanziari dell investimento La verifica dell impatto dell investimento nel bilancio dell azienda: l analisi di sensibilità L analisi delle possibili fonti finanziarie di copertura dell investimento L impatto dell investimento nell equilibro finanziario dell azienda L impatto dell investimento nella redditività dell azienda Esercitazioni: case history Docenti Pasquale De Luca (Sede di Roma) Catry Ostinelli (Sede di Milano) VI MODULO Controllo di gestione Roma, 6 luglio 2012 Milano, 21 settembre 2012 Il modulo di propone di illustrare le logiche e gli obiettivi del sistema di controllo di gestione inteso come strumento manageriale; evidenziare l importanza della contabilità analitica e dell analisi dei costi; far comprendere la break even analysis e il suo utilizzo; interpretare i conti economici gestionali e tenere sotto osservazione i principali kpi di performance gestionale. L ANALISI E LA CONOSCENZA DEI COSTI PER SUPPORTARE LE SCELTE STRATEGICHE ED OPERATIVE E VALUTARE GLI IMPATTI ECONOMICO-FINANZIARI La contabilità analitica e l'analisi dei costi L analisi dei costi e la contabilità analitica L impostazione della contabilità analitica all interno dell azienda: presupposti, obiettivi, modalità di realizzo e di controllo dei risultati Piano dei conti della contabilità analitica I centri di costo Le varie tipologie di costi: classificazione e caratteristiche Le principali classificazioni dei costi I costi fissi ed i costi variabili, i costi diretti e i costi indiretti L analisi dei costi e la loro conoscenza come strumento base per la messa a punto delle decisioni di breve periodo Il costo di prodotto/servizio/commessa Determinazione del costo di prodotto Determinazione del costo di servizi Determinazione del costo di commessa Il metodo del full costing Cos è il full costing Applicazione del full costing Il metodo del direct costing Cos è il direct costing L utilizzo del direct costing nelle scelte aziendali

7 Il modello del break-even point Cos è il B.E.P. (o punto di pareggio economico), ovvero l analisi costi-volumi-profitti La copertura dei costi fissi ed il margine di contribuzione L utilizzazione del modello del B.E.P. nelle scelte decisionali L utilizzo dei costi nelle decisioni di breve periodo I costi fissi ed i costi variabili come strumenti per il supporto delle decisioni aziendali Il margine di contribuzione come strumento per la presa di decisioni L analisi del Make or Buy Esercitazioni: case history Docente Le Informazioni Registrazione partecipanti: dalle ore 9.00 alle ore 9.30 Orario: dalle ore 9.30 alle ore Sedi Milano, Touring Club Italiano, Corso Italia, 10 Roma, Centro Congressi Cavour, Via Cavour, 50/A Materiale didattico: i partecipanti riceveranno una dispensa realizzata sulla base delle indicazioni bibliografiche dei docenti. Financial Training Game: la partecipazione al business game è consentita solo a chi acquista l intero percorso. Quote di partecipazione Listino Quote agevolate per iscrizioni entro 15 giorni dalla data di inizio del corso Quote agevolate per giovani professionisti con meno di 35 anni Master Economics di base per la 2.500,00 + IVA 2.250,00 + IVA 21% 2.000,00 + IVA 21% gestione d imprea (intero percorso) 21% Cos è il bilancio (I modulo) 800,00 + IVA 21% 720,00 + IVA 21% 640,00 + IVA 21% Come interpretare i numeri di bilancio 800,00 + IVA 21% 720,00 + IVA 21% 640,00 + IVA 21% (II modulo) Budget e Business Plan (III modulo) 800,00 + IVA 21% 720,00 + IVA 21% 640,00 + IVA 21% Gestione finanziaria e valutazione degli 800,00 + IVA 21% 720,00 + IVA 21% 640,00 + IVA 21% investimenti (IV modulo) Controllo di gestione (V modulo) 400,00 + IVA 21% 360,00 + IVA 21% 320,00 + IVA 21% Sono previste quote agevolate per iscrizioni multiple. Per maggiori informazioni contatta la Segreteria Organizzativa del Master. Le quote di partecipazione, da versare contestualmente all iscrizione, sono comprensive del materiale didattico. Borse di studio Le borse di studio, a copertura totale o parziale della quota di partecipazione, previste per giovani professionisti con una votazione di laurea non inferiore a 100/110 che frequentano l intero Master, verranno assegnate, ad insindacabile giudizio della Scuola di formazione Ipsoa, in base ai seguenti criteri di merito: curriculum vitae et studiorum esperienze professionali Per concorrere all assegnazione delle borse di studio è necessario allegare alla scheda d iscrizione: - curriculum vitae - lettera di motivazione - copia del certificato di laurea - eventuali certificazioni di abilitazione professionale - foto tessera

8 Tale documentazione dovrà pervenire entro e non oltre il: 13 aprile 2012 per la sede di Roma e il 26 aprile per la sede di Milano. Inviare documentazione a: Wolters Kluwer Italia Srl Scuola di formazione Ipsoa C. A. Dott.ssa Eva Striano Centro Direzionale Milanofiori - Strada 1 Palazzo F Assago (MI) Attestato di partecipazione: Ai partecipanti dei singoli moduli del percorso, l attestato di partecipazione sarà reso disponibile online sul sito della Scuola di formazione, entro 30 giorni dalla data di fine corso. Diploma di Master: per chi frequenta l intero Master, il conseguimento del Diploma è subordinato all aver frequentato almeno l 80% delle lezioni. Per informazioni Segreteria Organizzativa: tel La Scuola di formazione Ipsoa si riserva la facoltà di annullare il Master o i singoli moduli qualora non si raggiungesse il numero minimo di partecipanti previsto per il suo svolgimento. Formazione Finanziata TESTO NUOVO Le aziende e gli studi professionali hanno la possibilità di accedere a finanziamenti per realizzare la formazione continua dei propri dipendenti. La Scuola di Formazione Ipsoa, essendo un ente di formazione certificato UNI EN ISO 9001:2000 settore EA37, è in grado di supportare le aziende e il singolo professionista nella gestione di tutte le fasi del Piano formativo partendo dall analisi dei fabbisogni formativi, passando alla richiesta di finanziamento e all erogazione della formazione fino alla fase di rendicontazione. Fondoprofessioni La Scuola di formazione Ipsoa è accreditata da Fondoprofessioni e le aziende e gli studi professionali aderenti a tale fondo possono finanziare la partecipazione al Master, per un importo massimo pari all 80% dell imponibile IVA della quota di partecipazione, fino ad un massimo di Fondir e Fondo Dirigenti PMI La partecipazione al Master e ai singoli moduli è finanziabile attraverso la richiesta di voucher formativi individuali. Inoltre vi è la possibilità di chiedere i finanziamenti su corsi aziendali di Fondirigenti, Fondimpresa, For.te. Per ulteriori informazioni contattare: Scuola di Formazione Ipsoa Tel

9 SCHEDA DI ISCRIZIONE Compilare e inviare a: Wolters Kluwer Italia S.r.l. Scuola di formazione Ipsoa fax MASTER DI SPECIALIZZAZIONE ECONOMICS DI BASE PER LA GESTIONE D IMPRESA E necessario compilare tutti i campi riportati nella presente scheda. Master Economics di base per la gestione d imprea (intero percorso) ( ) Roma, dal 4 maggio al 6 luglio 2012 ( ) Milano, dal 17 maggio al 21 settembre 2012 Cos è il bilancio (I modulo) (135132) Roma, 10 e 11 maggio 2012 (135133) Milano, 24 e 25 maggio 2012 Come interpretare i numeri di bilancio (II modulo) (135134) Roma, 23 e 24 maggio 2012 (135135) Milano, 13 e 14 giugno 2012 Budget e Business Plan (III modulo) (135136) Roma, 14 e 15 giugno 2012 (135137) Milano, 28 e 29 giugno 2012 Gestione finanziaria e valutazione degli investimenti (IV modulo) (135138) Roma, 21 e 22 giugno 2012 (135139) Milano, 13 e 14 settembre 2012 Controllo di gestione (V modulo) (135140) Roma, 6 luglio 2012 (135141) Milano, 21 settembre 2012 Listino Quote agevolate per iscrizioni entro 15 giorni dalla data di inizio del corso Quote agevolate per giovani professionisti con meno di 35 anni 2.500,00 + IVA 21% 2.250,00 + IVA 21% 2.000,00 + IVA 21% 800,00 + IVA 21% 720,00 + IVA 21% 640,00 + IVA 21% 800,00 + IVA 21% 720,00 + IVA 21% 640,00 + IVA 21% 800,00 + IVA 21% 720,00 + IVA 21% 640,00 + IVA 21% 800,00 + IVA 21% 720,00 + IVA 21% 640,00 + IVA 21% 400,00 + IVA 21% 360,00 + IVA 21% 320,00 + IVA 21% DATI PARTECIPANTE Cognome e nome Professione Tel. / Fax / DATI PER LA FATTURAZIONE Ragione sociale Indirizzo Cap. Citta' Prov. Part.IVA/CF Codice cliente Ipsoa (se assegnato) Modalità di pagamento Quota di partecipazione + IVA Totale fattura Il pagamento deve essere effettuato all atto dell iscrizione, secondo una delle seguenti modalità: Assegno bancario non trasferibile o Assegno Circolare intestato a Wolters Kluwer Italia S.r.l. L assegno deve essere inviato a Wolters Kluwer Italia S.r.l. Centro Direzionale Milanofiori Strada 1 palazzo F Assago (MI), indicando nella lettera accompagnatoria il titolo, la sede e il codice dell iniziativa prescelta, l intestatario fattura ed il nome del partecipante. Bonifico bancario a favore di Wolters Kluwer Italia Srl sul c/c Banca Popolare Commercio & Industria (ABI 05048, CAB 32460, CIN Y, IBAN IT97Y ), indicando nella causale il titolo, la sede e il codice dell iniziativa prescelta, l intestatario fattura ed il nome del partecipante. E necessario inviare via fax alla Scuola di formazione Ipsoa una copia del bonifico effettuato. Addebito su carta di credito (A001) American Express (15 cifre) (B001) Mastercard (16 cifre) (C001) Visa (16 cifre) (D001) Diner s (14 cifre) N. Scadenza Intestata a PARTE RISERVATA A CHI SI ISCRIVE AL MASTER E RICHIEDE LA BORSA DI STUDIO (in questo caso è necessario inviare tramite posta prioritaria la scheda di iscrizione e i documenti richiesti in allegato all indirizzo sopraindicato). Per chi volesse solo concorrere all assegnazione della borsa di studio non è necessario inviare la scheda di iscrizione. Il candidato richiede di partecipare all assegnazione di: Borsa di studio Il candidato dichiara di voler partecipare al Master anche se non dovesse ottenere la borsa di studio Si Il candidato allega: Curriculum Vitae e lettera di motivazione 1 foto tessera Copia del Certificato di laurea Eventuale disdetta dovrà essere comunicata via fax almeno 15 giorni lavorativi antecedenti la data di inizio per l iscrizione all intero Master e almeno 5 giorni lavorativi antecedenti la data di inizio dei singoli moduli. Nessun rimborso è previsto oltre tale termine. Per cause di forza maggiore potranno essere variati sede, date e relatori delle singole unità formative. La Scuola di Formazione Ipsoa si riserva la facoltà di annullare le iniziative a calendario qualora non si raggiungesse il numero minimo previsto dei partecipanti. Le quote eventualmente versate, verranno restituite o potranno essere utilizzate per partecipare ad altre iniziative. I dati personali saranno registrati su database elettronici di proprietà di Wolters Kluwer Italia S.r.l., con sede legale in Assago Milanofiori Strada 1-Palazzo F6, Assago (MI), titolare del trattamento e saranno trattati da quest ultima tramite propri incaricati. Wolters Kluwer Italia S.r.l. utilizzerà i dati che La riguardano per finalità amministrative e contabili. I Suoi recapiti postali e il Suo indirizzo di posta elettronica saranno utilizzabili, ai sensi dell art. 130, comma 4, del Dlgs. 196/03, anche a fini di vendita diretta di prodotti o servizi analoghi a quelli oggetto della presente vendita. Lei potrà in ogni momento esercitare i diritti di cui all art. 7 del D.Lgs. n. 196/2003, fra cui il diritto di accedere ai Suoi dati e ottenerne l aggiornamento o la cancellazione per violazione di legge, di opporsi al trattamento dei Suoi dati ai fini di invio di materiale pubblicitario, vendita diretta e comunicazioni commerciali e di richiedere l elenco aggiornato dei responsabili del trattamento, mediante comunicazione scritta da inviarsi a: Wolters Kluwer Italia S.r.l. PRIVACY - Centro Direzionale Milanofiori Strada 1-Pal. F6, Assago (MI), o inviando un Fax al numero: Data Firma E necessario consegnare copia della presente scheda e dell avvenuto pagamento al momento della registrazione. AMBROGEST SAS SAP COD I082

GESTIONE DEI CONFLITTI AZIENDALI E DELLE RELAZIONI SINDACALI MASTER PART TIME. When you have to be right

GESTIONE DEI CONFLITTI AZIENDALI E DELLE RELAZIONI SINDACALI MASTER PART TIME. When you have to be right MASTER PART TIME GESTIONE DEI CONFLITTI AZIENDALI E DELLE RELAZIONI SINDACALI 2 0 1 4 TERZA EDIZIONE R E G G I O E M I L I A When you have to be right LA SCUOLA DI FORMAZIONE IPSOA La Scuola di Formazione

Dettagli

FALLIMENTO E PROCEDURE CONCORSUALI MASTER PART TIME LIVORNO. When you have to be right

FALLIMENTO E PROCEDURE CONCORSUALI MASTER PART TIME LIVORNO. When you have to be right MASTER PART TIME FALLIMENTO E PROCEDURE CONCORSUALI 2 0 1 4 TRENTESIMA EDIZIONE LIVORNO N A P O L I When you have to be right LA SCUOLA DI FORMAZIONE IPSOA La Scuola di formazione IPSOA fa parte del Gruppo

Dettagli

LA GESTIONE DELLA CRISI DI IMPRESA SOTTO L EGIDA DEL TRIBUNALE

LA GESTIONE DELLA CRISI DI IMPRESA SOTTO L EGIDA DEL TRIBUNALE CONVEGNO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FERRARA Dipartimento di Economia e Management ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI FERRARA IPSOA LA GESTIONE DELLA CRISI DI IMPRESA SOTTO L

Dettagli

Easy Manager 7. Il Modulo per la Riclassificazione del Bilancio. La Gestione ed il Controllo Economico-Finanziario dell Azienda.

Easy Manager 7. Il Modulo per la Riclassificazione del Bilancio. La Gestione ed il Controllo Economico-Finanziario dell Azienda. EASY 7 SUITE EASY MANAGER 7 Easy Manager 7. Il Modulo per la Riclassificazione del Bilancio. La Gestione ed il Controllo Economico-Finanziario dell Azienda. Il Bilancio di un Azienda, rappresenta un potente

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE -

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - UNIVERSITÀ TELEMATICA LEONARDO DA VINCI A.A 2012/2013 MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - Direttore Prof. Massimo Sargiacomo Università G. d Annunzio

Dettagli

AGGIORNAMENTO ON LINE LA LIQUIDAZIONE DEI DANNI ALLA PERSONA

AGGIORNAMENTO ON LINE LA LIQUIDAZIONE DEI DANNI ALLA PERSONA AGGIORNAMENTO ON LINE LA LIQUIDAZIONE DEI DANNI ALLA PERSONA 24 ottobre 2013 WEB CONFERENCE LEZIONE LIVE IN VIDEOCONFERENZA PROGRAMMA La partecipazione è valevole ai fini IVASS per l aggiornamento professionale

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI Organizzato da Impact Hub Rovereto in collaborazione con TrentunoTre con la supervisione scientifica di ISIPM SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling settembre dicembre

Dettagli

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria di UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria Master di I livello in Manager delle imprese sociali e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale Indirizzi: - Manager delle Imprese

Dettagli

FORMAZIONE PROFESSIONALE

FORMAZIONE PROFESSIONALE FORMAZIONE PROFESSIONALE Le coperture a tutela dell impresa EDIZIONE 21 maggio 2014 DOCENZA IN WEBCONFERENCE PROGRAMMA La partecipazione è valevole ai fini IVASS per il conseguimento della formazione professionale

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu sigla: SH66 Pag. 1 di 7 SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Con esame ufficiale di certificazione ITIL V3 Foundation INTRODUZIONE Un numero crescente di organizzazioni appartenenti ai più diversi settori produttivi

Dettagli

PROJECT MANAGEMENT CORSO DI PREPARAZIONE ALLA CERTIFICAZIONE PMP

PROJECT MANAGEMENT CORSO DI PREPARAZIONE ALLA CERTIFICAZIONE PMP www.formazione.ilsole24ore.com PROJECT MANAGEMENT CORSO DI PREPARAZIONE ALLA CERTIFICAZIONE PMP ROMA, DAL 19 NOVEMBRE 2012-1 a edizione MASTER DI SPECIALIZZAZIONE In collaborazione con: PER PROFESSIONISTI

Dettagli

Disturbi dell Apprendimento

Disturbi dell Apprendimento Master in Disturbi dell Apprendimento in collaborazione con IPS nelle sedi di MILANO ROMA PADOVA BARI CAGLIARI CATANIA RAGUSA Questo modulo d iscrizione, unitamente alla fotocopia della ricevuta del versamento

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a:

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a: 1 1.Obiettivi Il master ha l obiettivo di favorire lo sviluppo delle competenze manageriali nelle Aziende Sanitarie e Ospedaliere, negli IRCCS, nei Policlinici e nelle strutture di cura private approfondendo,

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome E-mail PEC rdallanese@liuc.it raffaella.dallanese@odcecmilano.it Nazionalità Italiana Data di nascita 07,

Dettagli

OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353

OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER TITOLI ED ESAMI A N. 5 POSTI A TEMPO PIENO ED

Dettagli

ANTIRICICLAGGIO: LE NOVITÀ DELLA IV DIRETTIVA E LA POSSIBILE EVOLUZIONE DELLA NORMATIVA NAZIONALE.

ANTIRICICLAGGIO: LE NOVITÀ DELLA IV DIRETTIVA E LA POSSIBILE EVOLUZIONE DELLA NORMATIVA NAZIONALE. ANTIRICICLAGGIO: LE NOVITÀ DELLA IV DIRETTIVA E LA POSSIBILE EVOLUZIONE DELLA NORMATIVA NAZIONALE. Casi pratici sulla corretta registrazione delle operazioni attinenti la gestione collettiva del risparmio

Dettagli

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN La nuova impresa nasce da un idea, da un intuizione: la scoperta di una nuova tecnologia, l espansione della

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Corso di Certificazione in Business Process Management Progetto Didattico 2015 con la supervisione scientifica del Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Torino Responsabile scientifico

Dettagli

AGGIORNAMENTO LAVORO

AGGIORNAMENTO LAVORO Percorsi PERCORSO TERZA EDIZIONE AGGIORNAMENTO LAVORO FERRARA GENOVA L AQUILA LECCE MANTOVA MARINA DI MASSA MILANO NAPOLI OSIMO PARMA PERUGIA PISA POTENZA REGGIO EMILIA ROMA SALERNO TORINO UDINE VENEZIA

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI LA FONDAZIONE ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER L EFFICIENZA ENERGETICA

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA JEN UNDERWOOD ADVANCED WORKSHOP ROMA 6 MAGGIO 2015 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA JEN UNDERWOOD ADVANCED WORKSHOP ROMA 6 MAGGIO 2015 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231 LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA JEN UNDERWOOD ADVANCED ANALYTICS WORKSHOP ROMA 6 MAGGIO 2015 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231 info@technologytransfer.it www.technologytransfer.it ADVANCED ANALYTICS

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

GLI INDICI DI BILANCIO PER LE ANALISI FINANZIARIE

GLI INDICI DI BILANCIO PER LE ANALISI FINANZIARIE GLI INDICI DI BILANCIO PER LE ANALISI FINANZIARIE GLI INDICI DI BILANCIO Gli indici sono rapporti tra grandezze economiche, patrimoniali e finanziarie contenute nello stato patrimoniale e nel conto economico

Dettagli

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A.

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. 2011/2012 Art. 1 Oggetto del bando 1. L Università degli Studi di Siena

Dettagli

CISITA. Executive TOOLS PARMA IMPRESE. sviluppo risorse per l azienda STRUMENTI AVANZATI PER LO SVILUPPO MANAGERIALE 17 OTTOBRE 28 NOVEMBRE 2014

CISITA. Executive TOOLS PARMA IMPRESE. sviluppo risorse per l azienda STRUMENTI AVANZATI PER LO SVILUPPO MANAGERIALE 17 OTTOBRE 28 NOVEMBRE 2014 sviluppo risorse per l azienda CISITA PARMA IMPRESE Executive TOOLS STRUMENTI AVANZATI PER LO SVILUPPO MANAGERIALE 17 OTTOBRE 28 NOVEMBRE 2014 IN COLLABORAZIONE CON Executive TOOLS Executive Tools - Strumenti

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

25 Ottobre 2011-3 Convegno Nazionale ITALIAN PROJECT MANAGEMENT ACADEMY

25 Ottobre 2011-3 Convegno Nazionale ITALIAN PROJECT MANAGEMENT ACADEMY 25 Ottobre 2011-3 Convegno Nazionale ITALIAN PROJECT MANAGEMENT ACADEMY Milano, ATAHOTELS Via Don Luigi Sturzo, 45 LA GESTIONE DEI PROGETTI NELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE DEL FUTURO. I SUOI RIFLESSI NEI

Dettagli

Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT. (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione

Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT. (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione Art. 1 ATTIVAZIONE L Università degli Studi Niccolò Cusano Telematica Roma attiva il Master di

Dettagli

CORSO ECM. Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento. Sede corso: Viale Angelico 20/22- ROMA

CORSO ECM. Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento. Sede corso: Viale Angelico 20/22- ROMA ISTITUTO «LEONARDA VACCARI» PER LA RIEDUCAZIONE DEI FANCIULLI MINORATI PSICO - FISICI CORSO ECM Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento Sede corso:

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo residenza Via Senatore di Giovanni 5 961 00 Siracusa Indirizzo studio VIALE SANTA PANAGIA, 141/C

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015 Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

Dettagli

MONITORARE IL TERRITORIO CON SISTEMI RADAR SATELLITARI

MONITORARE IL TERRITORIO CON SISTEMI RADAR SATELLITARI MONITORARE IL TERRITORIO CON SISTEMI RADAR SATELLITARI Dalla tecnica PSInSAR al nuovo algoritmo SqueeSAR : Principi, approfondimenti e applicazioni 30 Novembre - 1 Dicembre 2010 Milano Il corso è accreditato

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

REGOLAMENTO. Articolo 1

REGOLAMENTO. Articolo 1 REGOLAMENTO Il presente Regolamento disciplina, a norma di quanto disposto dallo Statuto, le norme applicative per l organizzazione ed il funzionamento del CRAL e dei suoi organismi, e stabilisce, in prima

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1115 Prot. n 8165 Data 23.04.2009 Titolo III Classe V UOR Post Laurea - Master VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004,

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

Parc Hotel Villa Immacolata

Parc Hotel Villa Immacolata SEMINARIO di presentazione del corso: USO EFFICIENTE DELLE RISORSE ENERGETICHE: L AZIENDA E L ENERGY MANAGEMENT Pescara, 13 Marzo 2009 Segreteria organizzativa Centro Congressi Strada Comunale San Silvestro,

Dettagli

Corso per Tecnico Esperto in Sistemi di Gestione per la Qualità e la Sicurezza Alimentare 100 ore Udine, Febbraio 2015-Aprile 2015

Corso per Tecnico Esperto in Sistemi di Gestione per la Qualità e la Sicurezza Alimentare 100 ore Udine, Febbraio 2015-Aprile 2015 Corso per Tecnico Esperto in Sistemi di Gestione per la Qualità e la Sicurezza Alimentare 100 ore Udine, Febbraio 2015-Aprile 2015 Formula Weekend (Venerdì e Sabato) Con il patrocinio e la collaborazione

Dettagli

SPC Scuola di Process Counseling

SPC Scuola di Process Counseling SPC Scuola di Process Counseling In uno scenario professionale e sociale in cui la relazione è il vero bisogno di individui e organizzazioni, SPC propone un modello scientifico che unisce l attenzione

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012 STUDIARE SVILUPPO SRL Sede legale: Via Vitorchiano, 123-00189 - Roma Capitale sociale 750.000 interamente versato Registro delle Imprese di Roma e Codice fiscale 07444831007 Partita IVA 07444831007 - R.E.A.

Dettagli

che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C.

che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C. laformazione che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C.M Premessa Di recente i disturbi specifici dell

Dettagli

Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020

Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020 DATA: 29/8/2013 N. PROT: 475 A tutte le aziende/enti interessati Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020 Roma, 15-16 ottobre 2013 Bruxelles,

Dettagli

BRINGING LIGHT. il sistema informativo direzionale BUSINESS INTELLIGENCE & CORPORATE PERFORMANCE MANAGEMENT. i modelli funzionali sviluppati da Sme.

BRINGING LIGHT. il sistema informativo direzionale BUSINESS INTELLIGENCE & CORPORATE PERFORMANCE MANAGEMENT. i modelli funzionali sviluppati da Sme. Sme.UP ERP Retail BI & CPM Dynamic IT Mgt Web & Mobile Business Performance & Transformation 5% SCEGLIERE PER COMPETERE BI e CPM, una necessità per le aziende i modelli funzionali sviluppati da Sme.UP

Dettagli

CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA

CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA (Operazione 2011-796/PR - approvata con Delibera di Giunta Provinciale n. 608 del 01/12/2011) BANDO DI SELEZIONE DOCENTI E CONSULENTI La Provincia di Parma ha

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione

Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione 1 di 11 ID_Candidato 19 Nome Cognome Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione fabrizio di bella Data_Nascita 31/01/1962 Luogo_Nascita Provincia_Nascita Residenza_Comune

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

FAQ Domande più frequenti sugli esami di Stato per la professione di Dottore commercialista e di Esperto contabile

FAQ Domande più frequenti sugli esami di Stato per la professione di Dottore commercialista e di Esperto contabile FAQ Domande più frequenti sugli esami di Stato per la professione di Dottore commercialista e di Esperto contabile Quante volte l anno si svolgono gli esami di Stato? Sono previste due sessioni d esame

Dettagli

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & 2013 GENNAIO-MARZO 9 CORSI: MARKETING STRATEGY BRANDING & VIRAL-DNA CONTENT STRATEGY DESIGN & USABILITY WEB MARKETING CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT SOCIAL

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza

Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza Che cos è un Master Universitario? Il Master Universitario è un corso di perfezionamento scientifico e di alta qualificazione formativa, finalizzato

Dettagli

SCHEDA DI ADESIONE - Foglio 1 -

SCHEDA DI ADESIONE - Foglio 1 - Versione 10/04/15 SCHEDA DI ADESIONE - Foglio 1 - Rifiuti dei Beni a base di Polietilene, Piazza di S. Chiara, 49 00186 ROMA) e (facoltativamente) anticipata mezzo fax Il richiedente... In persona del

Dettagli

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Art. 1 - Attivazione Master di II livello L Istituto di MANAGEMENT ha attivato presso la Scuola Superiore Sant Anna di Pisa, ai sensi dell art. 3 dello

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 DATI ANAGRAFICI Cavarretta Giuseppe Alfredo Nato a CROTONE (KR) il 16/02/1954 Residente a 87036 RENDE (CS) Via R.

Dettagli

I profili con maggiore potenzialità occupazionale nel non profit in Europa, riscontrati attraverso le vacancy e nel recruitment passaparola

I profili con maggiore potenzialità occupazionale nel non profit in Europa, riscontrati attraverso le vacancy e nel recruitment passaparola I profili con maggiore potenzialità occupazionale nel non profit in Europa, riscontrati attraverso le vacancy e nel recruitment passaparola Europrogettista Il profilo è ricercato in particolare da ONG,

Dettagli

GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006

GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006 GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006 PROGRAMMA: Area Management e Marketing dei Beni Culturali INTRODUZIONE AL MARKETING Introduzione ed Obiettivi Il marketing nell

Dettagli

L analisi economico finanziaria dei progetti

L analisi economico finanziaria dei progetti PROVINCIA di FROSINONE CIOCIARIA SVILUPPO S.c.p.a. LABORATORI PER LO SVILUPPO LOCALE L analisi economico finanziaria dei progetti Azione n. 2 Progetti per lo sviluppo locale LA FINANZA DI PROGETTO Frosinone,

Dettagli

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI CSC ritiene che la Business Intelligence sia un elemento strategico e fondamentale che, seguendo

Dettagli

LA FORMAZIONE FINANZIATA CON I FONDI INTERPROFESSIONALI I VOUCHER FORMATIVI

LA FORMAZIONE FINANZIATA CON I FONDI INTERPROFESSIONALI I VOUCHER FORMATIVI LA FORMAZIONE FINANZIATA CON I FONDI INTERPROFESSIONALI I VOUCHER FORMATIVI I Fondi Paritetici Inteprofessionali nazionali nascono nel 2003 secondo quanto previsto dalla L. 388/2000, che consente alle

Dettagli

Business Process Modeling Caso di Studio

Business Process Modeling Caso di Studio Caso di Studio Stefano Angrisano, Consulting IT Specialist December 2007 2007 IBM Corporation Sommario Perché l architettura SOA? Le aspettative del Cliente. Ambito applicativo oggetto dell introduzione

Dettagli

ENGLISH FOR NURSES 25 CREDITI ECM - ID: 1585-20939 IN PARTNERSHIP CON DE AGOSTINI

ENGLISH FOR NURSES 25 CREDITI ECM - ID: 1585-20939 IN PARTNERSHIP CON DE AGOSTINI ENGLISH FOR NURSES 25 CREDITI ECM - ID: 1585-20939 IN PARTNERSHIP CON DE AGOSTINI DESTINATARI: INFERMIERE, INFERMIERE PEDIATRICO INIZIO: 01/01/2012 FINE: 31/12/2012 COSTO: 84,70 (IVA INCLUSA) OBIETTIVI

Dettagli

Convegno 6 giugno 2013 Federlazio Frosinone

Convegno 6 giugno 2013 Federlazio Frosinone Convegno 6 giugno 2013 Federlazio Frosinone pag. 1 6 giugno 2013 Federlazio Frosinone Introduzione alla Business Intelligence Un fattore critico per la competitività è trasformare la massa di dati prodotti

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

FARE COOPERATIVA La cooperativa in 10 domande

FARE COOPERATIVA La cooperativa in 10 domande FARE COOPERATIVA La cooperativa in 10 domande 1. Quali sono le caratteristiche distintive dell impresa cooperativa? L impresa cooperativa è un impresa costituita da almeno 3 soci e può avere la forma della

Dettagli

nel mondo delle professioni e della salute

nel mondo delle professioni e della salute Una Aggiornamento storia che e si formazione rinnova nel mondo delle professioni e della salute una rete di professionisti, la forza dell esperienza, l impegno nell educazione, tecnologie che comunicano.

Dettagli

3 PASSI NELL IMPRESA E NEL LAVORO AUONOMO. Appunti di Finanza Aziendale Dott. Vulpinari Gianluigi

3 PASSI NELL IMPRESA E NEL LAVORO AUONOMO. Appunti di Finanza Aziendale Dott. Vulpinari Gianluigi 3 PASSI NELL IMPRESA E NEL LAVORO AUONOMO Gli elementi utili per aprire un attività imprenditoriale Rovigo, 14 maggio 2008 Appunti di Finanza Aziendale Dott. Vulpinari Gianluigi La scelta di intraprendere

Dettagli

European Energy Manager

European Energy Manager Diventare Energy Manager in Europa oggi EUREM NET V: programma di formazione e specializzazione per European Energy Manager Durata del corso: 110 ore in 14 giorni, di cui 38 ore di workshop ed esame di

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI

MANIFESTO DEGLI STUDI UFFICIO ALTA FORMAZIONE ED ESAMI DI STATO MANIFESTO DEGLI STUDI MASTER DI II LIVELLO con modalità didattica multimediale, integrata e a distanza MANAGEMENT E DIRIGENZA NELLA SCUOLA (istituito ai sensi

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO

AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO Atti 184/10 all. 45/8 Riapertura termini riferimento 122 INGECLI AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO

Dettagli

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA IL MIO PASSATO LE MIE ESPERIENZE COSA VOLEVO FARE DA GRANDE COME SONO IO? I MIEI DIFETTI LE MIE RELAZIONI LE MIE PASSIONI I SOGNI NEL CASSETTO IL MIO CANE IL MIO GATTO Comincio

Dettagli

FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO

FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO 1. Qual è la differenza tra Master di primo livello e Master di secondo livello? 2. Ai fini dell ammissione al Master, cosa bisogna fare se si possiede un titolo di

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE Master MES - Management of Education and School 4 a EDIZIONE APRILE 2015 - NOVEMBRE 2016 partner MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

Qual è il fine dell azienda?

Qual è il fine dell azienda? CORSO DI FINANZA AZIENDALE SVILUPPO DELL IMPRESA E CREAZIONE DI VALORE Testo di riferimento: Analisi Finanziaria (a cura di E. Pavarani) - McGraw-Hill - 2001 Cap. 9 1 Qual è il fine dell azienda? Massimizzare

Dettagli

BANDO DI SELEZIONE ESPERTI PON- FSE - 2007-IT 05 1 PO007 Competenze per lo sviluppo Annualità 2014 IL DIRIGENTE SCOLASTICO

BANDO DI SELEZIONE ESPERTI PON- FSE - 2007-IT 05 1 PO007 Competenze per lo sviluppo Annualità 2014 IL DIRIGENTE SCOLASTICO ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE LUIGI EINAUDI Distr. Sc. n 9 - Via V. Veneto 89822 SERRA SAN BRUNO (VV) FONDI STRUTTURALI 2007-2013 PEC: vvis003008@pec.istruzione.it PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE FONDO

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 SALES & MARKETING Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE

Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE 1 aprile 2014 1 PREMESSA Il Consorzio camerale per il credito e la finanza, in accordo con Unioncamere Lombardia, intende individuare professionalità da

Dettagli