CONDIZIONI ECONOMICHE PER I CLIENTI NON DOMESTICI CON TARIFFA DI RIFERIMENTO HERA COMM

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CONDIZIONI ECONOMICHE PER I CLIENTI NON DOMESTICI CON TARIFFA DI RIFERIMENTO HERA COMM"

Transcript

1 CONDIZIONI ECONOMICHE PER I CLIENTI NON DOMESTICI CON TARIFFA DI RIFERIMENTO HERA COMM Hanno diritto alle condizioni economiche di tutela per il settore del gas naturale le seguenti tipologie di punti di fornitura (Delibera ARG/gas 64/09 dell Autorità per l Energia Elettrica e il gas, di seguito AEEG, del 28 maggio 2009): punti di fornitura nella titolarità di un cliente non domestico; punti di fornitura relativi a condomini con uso domestico e con consumi annui superiori a Smc. Fanno parte di tale categoria i punti di fornitura che alimentano un intero edificio, diviso in più unità catastali in cui è presente almeno una unità abitativa con utilizzi del gas naturale ai fini domestici, purché il titolare del punto di fornitura non sia una persona giuridica, salvo il caso in cui esso svolga le funzioni di amministratore del condominio e purché il gas riconsegnato non sia utilizzato in attività produttive. Nel servizio di maggior tutela le tariffe di riferimento sono definite dall AEEG. Il costo finale del gas al cliente comprende componenti relative all utilizzo delle reti, componenti relative all attività di vendita, altri oneri necessari al funzionamento del sistema gas nazionale ed imposte. La struttura tariffaria del prezzo del gas comprende corrispettivi fatturati a copertura di: Servizi di vendita Servizi di rete Servizi di vendita Per Servizi di vendita si intendono le diverse attività poste in essere dall esercente la maggior tutela per acquistare e rivendere il gas al cliente finale. Infatti, i corrispettivi riguardanti tali servizi sono rappresentati da: la componente a copertura dei costi relativi all acquisto e alla commercializzazione all ingrosso del gas naturale è denominata CCI HC ed espressa in /GJ. Tale corrispettivo assume valore comune in tutti gli ambiti in cui opera Hera Comm e, per l intera durata del contratto di fornitura subirà gli adeguamenti, siano essi positivi o negativi, pubblicati trimestralmente dall Autorità per l energia elettrica e il gas relativamente alla componente di commercializzazione all ingrosso delle condizioni economiche di fornitura del gas naturale per i clienti in regime di tutela, secondo le modalità di cui alla Delibera dell AEEG ARG/gas n. 64/09 e successive modificazioni e integrazioni ( TIVG ); Il corrispettivo relativo alla vendita al dettaglio QVD copre i costi commerciali sostenuti dalla società di vendita. Questo corrispettivo è composto da una quota fissa, espressa in /punto di prelievo/anno, e da una quota variabile espressa in /Smc. Servizi di rete Per Servizi di rete si intendono le attività che consentono alle imprese di vendita (sia che operino sul mercato libero sia che forniscano il Servizio di tutela) di trasportare il gas sulle reti di trasmissione nazionale e di distribuzione locali fino al contatore del cliente. I servizi di rete per i clienti domestici, comprendono:

2 Servizi di Trasporto, inerenti la componente relativa al trasporto del gas sulla rete nazionale QT, applicata ai consumi ed espressa in /GJ e pubblicata trimestralmente dall AEEG; Servizi di Stoccaggio, inerenti la componente di stoccaggio QS, applicata ai consumi ed espressa in /GJ. Tale componente è aggiornata annualmente dall AEEG ed ha validità 1 aprile - 31 marzo; Servizi di Distribuzione e Misura, i quali, oltre a comprendere le voci riguardanti la copertura dei costi delle reti e dei sistemi di misura e fatturazione, si riferiscono anche ad altre componenti connesse alla tariffa di distribuzione di riferimento (di seguito riportata). Tariffa di distribuzione La tariffa obbligatoria di distribuzione e misura è definita con delibera 159/08 del 6 novembre 2008 e s.m.i. dall Autorità per l Energia Elettrica e il Gas, di seguito AEEG e remunera le attività di gestione della rete di distribuzione di gas naturale da parte degli operatori che ne hanno la concessione. La tariffa di distribuzione si differenzia per ambito tariffario e si compone di una quota fissa e una variabile: la quota fissa è espressa in /anno per punto di prelievo ed è indicata con t1; la quota variabile è articolata in otto scaglioni di ed espressa in /Smc. Il riempimento degli scaglioni di avviene facendo riferimento all anno solare. La quota variabile è indicata con t3. La tariffa di distribuzione comprende oltre alle voci sopra riportate, riguardanti la copertura dei costi delle reti e dei sistemi di misura e fatturazione, anche le seguenti componenti a copertura degli oneri generali di sistema: Componente UG1, espressa in /Smc, è posta a copertura degli eventuali squilibri dei sistemi di perequazione ed a copertura degli eventuali conguagli (Delibera Arg/gas 159/08 del 6 novembre 2008 dell AEEG); Componente UG2, volta a compensare i costi di commercializzazione di vendita al dettaglio. E composta da una quota fissa, espressa in /anno per punto di prelievo, e da una quota variabile espressa in /Smc ed articolata in scaglioni (Delibera Arg/gas 64/09 del 28 maggio 2009 dell AEEG, con decorrenza 1 luglio 2009); Componente RE, espressa in /Smc, è posta a copertura degli oneri che gravano sul Fondo per misure ed interventi per il risparmio energetico e lo sviluppo delle fonti rinnovabili nel settore del gas naturale (Delibera Arg/Gas 159/08 del 6 novembre 2009 dell AEEG); Componente RS, espressa in /Smc, è posta a copertura degli Oneri gravanti sul Conto per la qualità dei servizi gas (Delibera Arg/gas 159/08 del 6 novembre 2009 dell AEEG); Componente GS, espressa in /Smc e destinata finanziare il meccanismo di compensazione tariffaria per i clienti domestici economicamente disagiati ( Bonus gas ). Tali componenti sono versate alla Cassa Conguaglio per il settore elettrico da parte della società di distribuzione. Fatturazione La fatturazione del gas naturale ai clienti finali da parte delle società di vendita, avviene utilizzando come unità di misura l euro per standard metro cubo ( /Smc). Lo standard

3 metro cubo è l unità di misura del gas, impiegata in condizioni definite "standard", ossia alla pressione atmosferica e alla temperatura di 15 C. Laddove le componenti tariffarie siano pubblicate in /GJ, il passaggio dalle voci tariffarie espresse in /GJ a valori espressi /Smc avviene tramite l utilizzo del coefficiente PCS, cioè il potere calorifico superiore del gas distribuito, espresso in GJ/Smc. Snam Rete Gas S.p.A. rende disponibili i valori riguardanti il potere calorifico superiore convenzionale secondo quanto previsto dalla Delibera 138/04 art. 22 comma 4, così come modificato dalla deliberazione ARG/gas 105/09 dell'autorità per l'energia elettrica e il gas, comunicati dalle imprese di distribuzione. La formula utilizzata è la seguente: Tariffa ( /Smc) = Tariffa ( /GJ) * PCS (GJ/Smc) Trattamento dei volumi misurati dal contatore ai fini della fatturazione (Coefficiente C ) Al fine di trasformare i volumi di gas misurati dal contatore, da specifiche condizioni di temperatura e pressione in volumi di gas riportati a condizioni standard di temperatura e pressione, si utilizza un coefficiente di correzione dei volumi oggetto di fatturazione, definito dall AEEG coefficiente C, il quale consente di trasformare i metri cubi (mc) rilevati dal contatore in Standard metri cubi (Smc) da fatturare. Consumi (Smc) = Consumi (mc) * coefficiente C La responsabilità di determinare il valore del coefficiente C per ciascun punto di fornitura, è dell impresa di distribuzione. La determinazione di tale coefficiente (arrotondato alla sesta cifra decimale) è condotta in maniera differente, in funzione del livello di pressione di misura convenzionale p, e dipende dalla quota altimetrica e dalla zona climatica del punto di fornitura. Ambiti tariffari Per ambiti s intende l area geografica in cui trovano applicazione le stesse tariffe per il servizio di distribuzione e misura. Gli ambiti attualmente in vigore sono i seguenti: 1. Ambito nord occidentale: Valle d Aosta, Piemonte e Liguria; 2. Ambito nord orientale: Lombardia, Trentino Alto Adige, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna; 3. Ambito centrale: Toscana, Umbria e Marche; 4. Ambito centro-sud orientale: Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata; 5. Ambito centro-sud occidentale: Lazio e Campania; 6. Ambito meridionale: Calabria e Sicilia. Imposte Imposte legate ai consumi Ai sensi dell art.26 del Decreto Legislativo 26 ottobre 1995 n.504 e s.m.i., il gas naturale è sottoposto a tassazione quando è destinato alla combustione per usi civili, per usi industriali, e per l autotrazione.

4 La tassazione prevista è la seguente: imposta di (o accisa) è espressa in /Smc, ed è articolata su diverse aliquote, applicate per fasce di ai sensi del Decreto Legislativo 2 febbraio 2007 n. 26; addizionale, determinata autonomamente da ciascuna regione con proprio provvedimento, tenuto conto dei limiti posti dalla normativa generale sulle imposte, è espressa in /Smc e articolata per fasce di. I clienti non domestici che rispondono ai requisiti previsti dalla normativa fiscale, hanno la possibilità di richiedere agevolazioni fiscali che si traducono in riduzioni d imposta. Soggetti aventi diritto alla riduzione delle aliquote delle imposte di e delle addizionali regionali Tutti i Clienti che utilizzano il gas naturale per: o produzione di energia elettrica; o teleriscaldamento alimentato da impianti di cogenerazione, che abbiano le caratteristiche tecniche indicate nella lettera b) del comma 2 dell articolo 11 della legge 9 gennaio 1991, n. 10, anche se riforniscono utenze civili; o combustione, in tutte le attività industriali produttive di beni e servizi e nelle attività artigianali ed agricole. Tutti i soggetti compresi negli usi industriali con impieghi del gas naturale destinato alla combustione: o nel settore della distribuzione commerciale; o nel settore alberghiero; o negli esercizi di ristorazione; o negli impianti sportivi adibiti esclusivamente ad attività dilettantistiche e gestiti senza fini di lucro; o nelle attività ricettive svolte da istituzioni finalizzate all'assistenza dei disabili, degli orfani, degli anziani e degli indigenti, anche quando non è previsto lo scopo di lucro; o nelle case di cura organizzate e qualificabili come imprese industriali (vedi Codice Civile artt.2082 e segg.); o nei poliambulatori privati di fisioterapia. Godono inoltre di una specifica aliquota di accisa ridotta e sono esentate dal pagamento dell addizionale : o le Forze Armate Nazionali (per i soli usi consentiti - cosiddetti usi istituzionali ). Esclusioni dal campo di applicazione dell imposta di e delle addizionali regionali Per effetto dell'entrata in vigore del d.lgs n. 26, che ha modificato l'articolo 21 del "Testo Unico delle Accise", dal 1 giugno 2007 il gas naturale utilizzato nei processi di riduzione chimica, nei processi elettrolitici, nei processi metallurgici e nei processi mineralogici (classificati alle lettere DI 26 e DJ 27 della "Classificazione Statistica delle Attività Economiche nelle Comunità Europee", recepita in Italia dalla "classificazione ATECO") non è più soggetto all'applicazione dell'accisa e della relativa addizionale.

5 Lo stesso D.Lgs.26/2007 ha modificato anche l'art. 22 del Testo Unico delle Accise ; in base alla nuova formulazione, a decorrere dal 1 Giugno 2007, non sono parimenti soggetti all'applicazione dell'accisa e della relativa addizionale, poiché considerati fatti non generatori di accisa, anche gli impieghi di prodotti energetici negli stabilimenti di produzione di prodotti energetici, per i consumi connessi alla produzione stessa. Esenzione dell imposta di e dell addizionale E' sottoposto, ad esenzione dall'aliquota di accisa il gas naturale destinato a particolari impieghi, come da elenco di cui alla Tabella A del d.lgs. 26/10/1995 n. 504 "Testo Unico delle Accise". Inoltre, in base all'art.17 del medesimo "Testo Unico delle Accise", hanno altresì diritto all'esenzione dal pagamento dell'accisa e della relativa imposta sostitutiva dell'addizionale : Sedi e rappresentanti diplomatici e consolari, accreditati in Italia, compreso il personale tecnico-amministrativo, appartenenti a Stati esteri che in via di reciprocità riconoscono analoghi benefici alle sedi ed ai rappresentanti diplomatici e consolari italiani. Organizzazioni Internazionali Intendendo con ciò: - le Comunità europee nell'esercizio delle proprie funzioni istituzionali, anche se effettuate ad imprese o enti per l'esecuzione di contratti di ricerca e di associazione conclusi con le dette Comunità, nei limiti per questi ultimi della partecipazione della Comunità stessa; - l'organizzazione delle Nazioni Unite e sue Istituzioni Specializzate, nell'esercizio delle proprie funzioni istituzionali; -l'istituto Universitario Europeo e Scuola Europea di Varese, nell'esercizio delle proprie funzioni istituzionali. Forze Armate di stati aderenti al trattato del Nord-Atlantico (N.A.T.O.) Intendendo con ciò: - i comandi militari degli Stati membri, i quartieri generali militari internazionali e gli organismi sussidiari, installati in esecuzione del trattato del nord Atlantico, nell'esercizio delle proprie funzioni istituzionali; - l'amministrazione della Difesa (Forze Armate Nazionali), qualora agisca per conto dell'organizzazione istituita con il suddetto trattato (Organizzazione N.A.T.O.). Forniture dello Stato della Citta' del Vaticano, comprese le aree in cui hanno sede le istituzioni e gli uffici richiamati nella convenzione doganale Italo - Vaticana del 30 giugno Iva L imponibile ai fini, è costituito da: Una base imponibile in quota fissa, data dalla somma di tutte le quote fisse in bolletta. Su tale imponibile l Iva è applicata in misura pari al 20%. Una base imponibile in quota variabile, data dalla somma di tutte le quote variabili in bolletta, inclusi gli importi dovuti dall applicazione delle imposte di e dall addizionale. Sull imponibile così calcolato è applicata, limitatamente agli usi civili, un aliquota differenziata per scaglione di (che assume valori pari al 10% o al 20%). Soggetti aventi diritto alla riduzione dell aliquota sulla fornitura del gas

6 Hanno diritto all applicazione dell aliquota ridotta del 10% le seguenti tipologie di imprese (imprese di cui al n. 103 della Tabella A, parte III, allegata al D.P.R n. 633 e successive modificazioni): imprese estrattive e manifatturiere, comprese le imprese poligrafiche, editoriali e simili (come individuate nei gruppi dal IV al XV dai decreti ministeriali e , recanti la tabella dei coefficienti di ammortamento); imprese agricole; imprese che impiegano gas, gas metano e gas petroliferi liquefatti per la produzione di energia elettrica; imprese che destinano il gas fornito ad una centrale per la produzione combinata di energia elettrica e calore, di cui siano titolari in base a licenza di officina elettrica. Soggetti aventi diritto all esenzione dell sulla fornitura di gas: Esportatori abituali. Sono operatori economici che, effettuando operazioni non imponibili per un determinato ammontare, acquisiscono lo status di "esportatore abituale" grazie al quale possono effettuare, l'anno successivo, acquisti e importazioni senza applicazione di imposta entro un limite quantitativo (cosiddetto plafond). Per poter acquistare beni e servizi senza applicazione dell'iva, infatti, è necessario che l'ammontare delle operazioni relative alle esportazioni, operazioni assimilate, cessioni intracomunitarie e servizi internazionali registrate nell'anno precedente o nei 12 mesi precedenti, sia superiore al 10% del volume d'affari realizzato nell'anno precedente o nei 12 mesi precedenti a seconda che si voglia utilizzare il metodo solare o quello mobile. E' ammesso il plafond mobile dopo almeno un anno dall'inizio dell'attività d'impresa. Sedi e rappresentanti diplomatici e consolari Organizzazioni Internazionali, Forze Armate di stati aderenti al trattato del Nord-Atlantico (N.A.T.O.) Forniture dello Stato della Città del Vaticano e della Repubblica di San Marino. Imposte regionali Abruzzo , , % , , % oltre , , % Aliquote ridotte 0, , % 10%

7 Imposte regionali Basilicata , % , % , % oltre , % Imposte regionali Calabria , , % , , % oltre , , % Imposte regionali Campania , , % , , % oltre , , % Imposte regionali Emilia Romagna , , % , , % , , % oltre , , %

8 Imposte regionali Friuli Venezia Giulia , % , % , % oltre , % Imposte regionali Lazio (Mezzogiorno)* , , % , , % oltre , , % (*) Province di Latina e di Frosinone, comuni della provincia di Rieti già compresi nell ex circondario di Cittaducale, comuni della provincia di Roma, compresi nella zona di bonifica di Latina. Imposte regionali Lazio , , % , , % , , % oltre , , % Imposte regionali Liguria , , % , , % , , % oltre , , %

9 Imposte regionali Lombardia , % , % , % oltre , % Imposte regionali Marche , , % , , % , , % oltre , , % Imposte regionali Molise , , % , , % oltre , , % Aliquote ridotte 0, , % 10% Imposte regionali Piemonte , , % , , % , , % oltre , , %

10 Imposte regionali Puglia , , % , , % oltre , , % Imposte regionali Sicilia , % , % , % oltre , % Imposte regionali Toscana , , % , , % , , % oltre , , % Aliquote ridotte 0, , % 10% Imposte regionali Trentino Alto Adige , % , % , % oltre , %

11 Imposte regionali Umbria , , % , , % , , % oltre , , % Aliquote ridotte 0, , % 10% Imposte regionali Valle d Aosta , % , % , % oltre , % Imposte regionali Veneto , , % , , % , , % oltre , , % Aliquote ridotte 0, , % 10%

CONDIZIONI ECONOMICHE DI RIFERIMENTO PER LA FORNITURA DI GAS NATURALE PER I CLIENTI AVENTI DIRITTO ALLE CONDIZIONI ECONOMICHE DI TUTELA

CONDIZIONI ECONOMICHE DI RIFERIMENTO PER LA FORNITURA DI GAS NATURALE PER I CLIENTI AVENTI DIRITTO ALLE CONDIZIONI ECONOMICHE DI TUTELA CONDIZIONI ECONOMICHE DI RIFERIMENTO PER LA FORNITURA DI GAS NATURALE PER I CLIENTI AVENTI DIRITTO ALLE CONDIZIONI ECONOMICHE DI TUTELA Nel servizio di maggior tutela le tariffe di riferimento sono definite

Dettagli

CONDIZIONI ECONOMICHE DI RIFERIMENTO PER LA FORNITURA DI GAS NATURALE PER I CLIENTI DOMESTICI AVENTI DIRITTO ALLE CONDIZIONI ECONOMICHE DI TUTELA

CONDIZIONI ECONOMICHE DI RIFERIMENTO PER LA FORNITURA DI GAS NATURALE PER I CLIENTI DOMESTICI AVENTI DIRITTO ALLE CONDIZIONI ECONOMICHE DI TUTELA CONDIZIONI ECONOMICHE DI RIFERIMENTO PER LA FORNITURA DI GAS NATURALE PER I CLIENTI DOMESTICI AVENTI DIRITTO ALLE CONDIZIONI ECONOMICHE DI TUTELA Hanno diritto alle condizioni economiche di tutela per

Dettagli

SCAGLIONE. fino a 120 0,044. da 121 a 48O 0,175 da 481 a 1.560 0,170 oltre 1.560 0,186 fino a 120 0,038. da 481 a 1.560 0,120 oltre 1.

SCAGLIONE. fino a 120 0,044. da 121 a 48O 0,175 da 481 a 1.560 0,170 oltre 1.560 0,186 fino a 120 0,038. da 481 a 1.560 0,120 oltre 1. IMPOSTE/ACCISE -GAS NATURALE ( ANN0 2014) ACCISA SCAGLIONE ACCISA (Smc/Anno) ( /Smc) fino a 120 0,044 CIVILE da 121 a 48O 0,175 da 481 a 1.560 0,170 oltre 1.560 0,186 fino a 120 0,038 TERRITORI DI CUI

Dettagli

TARIFFE DI RIFERIMENTO PER LA FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA A CLIENTI NON DOMESTICI IN REGIME DI MAGGIOR TUTELA

TARIFFE DI RIFERIMENTO PER LA FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA A CLIENTI NON DOMESTICI IN REGIME DI MAGGIOR TUTELA TARIFFE DI RIFERIMENTO PER LA FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA A CLIENTI NON DOMESTICI IN REGIME DI MAGGIOR TUTELA Nell ambito del processo di completa liberalizzazione del mercato dell energia elettrica

Dettagli

Guida alla lettura delle voci di spesa per i clienti serviti in regime di mercato libero con l offerta tariffa sicura

Guida alla lettura delle voci di spesa per i clienti serviti in regime di mercato libero con l offerta tariffa sicura Guida alla lettura delle voci di spesa per i clienti serviti in regime di mercato libero con l offerta tariffa sicura Voce di spesa Descrizione del prezzo Componenti incluse Tariffa di vendita (Offerta

Dettagli

GLOSSARIO Gas Quadro sintetico Informazioni relative al cliente finale, al punto di prelievo e alla tipologia contrattuale

GLOSSARIO Gas Quadro sintetico Informazioni relative al cliente finale, al punto di prelievo e alla tipologia contrattuale GLOSSARIO Il Glossario è uno strumento rivolto ai clienti finali di energia elettrica (alimentati in Bassa tensione) e di gas (con consumi annui fino a 200.000 Smc) per rendere più comprensibili i termini

Dettagli

CONDIZIONI ECONOMICHE DI SOMMINISTRAZIONE

CONDIZIONI ECONOMICHE DI SOMMINISTRAZIONE ENERGY SUPPLIER Codice contratto CONDIZIONI ECONOMICHE DI SOMMINISTRAZIONE P 2945 PROCESS CYAN OFFERTA PREZZO FISSO GAS WEB ENERGY SUPPLIER Per la somministrazione del gas naturale ai sensi del Contratto,

Dettagli

Materia prima_cmem+ccr

Materia prima_cmem+ccr Materia prima variazione N delibera C MEM CCR N delibera /GJ /GJ /GJ /GJ ott-13 8,873656 406/2013/R/GAS 8,056789 0,816867 196/2013/R/GAS nov-13 8,873656 8,056789 0,816867 dic-13 8,873656 8,056789 0,816867

Dettagli

GLOSSARIO BOLLETTE GAS QUADRO SINTETICO

GLOSSARIO BOLLETTE GAS QUADRO SINTETICO GLOSSARIO BOLLETTE GAS Il Glossario è uno strumento rivolto ai clienti finali di gas (con consumi annui fino a 200.000 Smc) che intende rendere più comprensibili i termini utilizzati nelle bollette di

Dettagli

Bolletta 2.0 Guida alla lettura delle voci di spesa per i clienti serviti in regime di tutela

Bolletta 2.0 Guida alla lettura delle voci di spesa per i clienti serviti in regime di tutela Guida alla lettura delle voci di spesa per i clienti serviti in regime di tutela Voce di spesa Descrizione del prezzo Componenti incluse Spesa per la materia gas naturale Spesa per il trasporto e la gestione

Dettagli

Gas Quadro sintetico Informazioni relative al cliente finale, al punto di prelievo e alla tipologia contrattuale Dal 1 gennaio 2003, i clienti

Gas Quadro sintetico Informazioni relative al cliente finale, al punto di prelievo e alla tipologia contrattuale Dal 1 gennaio 2003, i clienti Gas Quadro sintetico Informazioni relative al cliente finale, al punto di prelievo e alla tipologia contrattuale Mercato libero Dal 1 gennaio 2003, i clienti possono liberamente scegliere da quale fornitore

Dettagli

CONDIZIONI ECONOMICHE DI SOMMINISTRAZIONE

CONDIZIONI ECONOMICHE DI SOMMINISTRAZIONE PI CONDIZIONI ECONOMICHE DI SOMMINISTRAZIONE P 2945 PROCESS CYAN OFFERTA Pfor PIVACONDOMINI ENERGY SUPPLIER Per la somministrazione del gas naturale ai sensi del Contratto, il CLIENTE dovrà corrispondere

Dettagli

Delibera 167/10 Autorità per l'energia Elettrica e il Gas

Delibera 167/10 Autorità per l'energia Elettrica e il Gas Delibera 167/10 Autorità per l'energia Elettrica e il Gas Quadro sintetico Informazioni relative al cliente finale, al punto di prelievo e alla tipologia contrattuale Mercato libero: è il mercato in cui

Dettagli

GUIDA ALLA LETTURA DELLA BOLLETTA DEL GAS NATURALE

GUIDA ALLA LETTURA DELLA BOLLETTA DEL GAS NATURALE 3 5 4 6 1 2 7 8 9 10 11 Pag. 1 di 9 12 13 14 15 16 18 19 Pag. 2 di 9 20 Pag. 3 di 9 21 Pag. 4 di 9 22 Pag. 5 di 9 RIEPILOGO DATI FATTURA 1 INTESTATARIO DELLA FORNITURA: sono i dati che identificano il

Dettagli

FAC-SIMILE. (*) I corrispettivi sopra riportati si applicano ai quantitativi di Gas prelevati dal Cliente.

FAC-SIMILE. (*) I corrispettivi sopra riportati si applicano ai quantitativi di Gas prelevati dal Cliente. Modulo offerta economica validità dell offerta fino al 31/05/2013, prezzi fissi per 12 mesi della data di attivazione della fornitura. HOME ENERGY GAS WEB (*) I corrispettivi sopra riportati si applicano

Dettagli

eni3 scheda introduttiva alle Condizioni Economiche

eni3 scheda introduttiva alle Condizioni Economiche eni3 scheda introduttiva alle Condizioni Economiche eni3 è il primo pacchetto integrato gas, luce e carburanti di eni per chi vuole gestire le spese per la casa e avere ulteriori vantaggi per l auto blocchi

Dettagli

PRODUZIONE DELL ENERGIA ELETTRICA

PRODUZIONE DELL ENERGIA ELETTRICA PRODUZIONE DELL ENERGIA ELETTRICA Tariffazione dell energia elettrica Classificazione dei costi dell energia elettrica Costi di generazione (oneri finanziari, costi di smantellamento, costi d esercizio,

Dettagli

ALLEGATO B - GLOSSARIO PER LA BOLLETTA DELLA FORNITURA DI GAS NATURALE

ALLEGATO B - GLOSSARIO PER LA BOLLETTA DELLA FORNITURA DI GAS NATURALE GLOSSARIO DELLA BOLLETTA PER LA FORNITURA DI GAS NATURALE Bolletta sintetica La bolletta sintetica è il documento di fatturazione, valido ai fini fiscali, che viene reso disponibile periodicamente al cliente

Dettagli

Bolletta sintetica. Descrizione. Elementi minimi obbligatori 1

Bolletta sintetica. Descrizione. Elementi minimi obbligatori 1 Pag. 1 di 5 Bolletta sintetica La bolletta sintetica è il documento di fatturazione, valido ai fini fiscali, che viene reso disponibile periodicamente al cliente finale e che riporta le informazioni relative

Dettagli

Voce presente in bolletta. Elementi minimi obbligatori. Descrizione

Voce presente in bolletta. Elementi minimi obbligatori. Descrizione GLOSSARIO DELLA BOLLETTA PER LA FORNITURA DI GAS NATURALE Bolletta sintetica La bolletta sintetica è il documento di fatturazione, valido ai fini fiscali, che viene reso disponibile periodicamente al cliente

Dettagli

Calcolo a preventivo della spesa annua escluse le imposte AMBITO TARIFFARIO: CENTRALE (Toscana, Umbria e Marche) (B)

Calcolo a preventivo della spesa annua escluse le imposte AMBITO TARIFFARIO: CENTRALE (Toscana, Umbria e Marche) (B) AMBITO TARIFFARIO: CENTRALE (Toscana, Umbria e Marche) ()/Bx100 120 113,93 109,46 +4,47 +4,09% 480 295,84 277,95 +17,89 +6,44% 700 401,94 375,85 +26,09 +6,94% 1.400 739,55 687,37 +52,18 +7,59% 2.000 1.026,99

Dettagli

Scheda di confrontabilità per clienti finali domestici di gas naturale

Scheda di confrontabilità per clienti finali domestici di gas naturale FC-VECA.A-I_SW_DOM_ DOM_DUAL - All.8 Sconta prezzo gas sul valore della componente commercializzazione all'ingrosso (componente relativa alla materia prima Materia Prima Gas (CCI) /Smc 0,414734 L offerta

Dettagli

Profilo spostato su fasce non di punta (F1= 10%; F2 e F3= 90%) (B) Servizio di maggior tutela (prezzi biorari transitori)

Profilo spostato su fasce non di punta (F1= 10%; F2 e F3= 90%) (B) Servizio di maggior tutela (prezzi biorari transitori) Consumo annuo (kwh) Scheda di confrontabilità per clienti finali domestici di energia elettrica Corrispettivi previsti dall offerta free di eni alla data del 01/02/2011, valida fino alla data del 15/04/2011

Dettagli

AMBITO TARIFFARIO NORD OCCIDENTALE (VALLE D'AOSTA - PIEMONTE - LIGURIA) VALIDO DAL 1 GENNAIO 2015 AL 31 MARZO 2015

AMBITO TARIFFARIO NORD OCCIDENTALE (VALLE D'AOSTA - PIEMONTE - LIGURIA) VALIDO DAL 1 GENNAIO 2015 AL 31 MARZO 2015 AMBITO TARIFFARIO NORD OCCIDENTALE (VALLE D'AOSTA - PIEMONTE - LIGURIA) Quota Energia ne 0,000000 Oltre 0,000000 SERVIZI DI TE Totale G6 42,75 17,84 34,79 a 0,095306 G10 G40 212,39 88,65 275,23 0,754060

Dettagli

VISTA la proposta formulata dal GSE in data 10 luglio 2014; VISTA la legge 7 agosto 1990, n. 241 e, in particolare, l articolo 1;

VISTA la proposta formulata dal GSE in data 10 luglio 2014; VISTA la legge 7 agosto 1990, n. 241 e, in particolare, l articolo 1; Il Ministro dello Sviluppo Economico VISTO l articolo 26, comma 2, del decreto-legge n. 91 del 2014, convertito dalla legge 11 agosto 2014, n. 116, (di seguito: decreto-legge n. 91 del 2014) il quale dispone

Dettagli

La nuova bolletta Due Energie. Chiara, semplice e facile da consultare.

La nuova bolletta Due Energie. Chiara, semplice e facile da consultare. La nuova bolletta Due Energie. Chiara, semplice e facile da consultare. Nuova linea grafica, chiarezza nei contenuti e facilità di consultazione sono le caratteristiche principali della nuova bolletta

Dettagli

LA BOLLETTA. dott.ssa Antonella Volante. Movimento Consumatori Verona

LA BOLLETTA. dott.ssa Antonella Volante. Movimento Consumatori Verona LA BOLLETTA dott.ssa Antonella Volante Movimento Consumatori Verona Progetto PTD2 Energia, realizzato dalle Associazioni Consumatori facenti parte del CNCU con il contributo del Fondo Sanzioni dell Autorità

Dettagli

Guida alla lettura della bolletta del gas.

Guida alla lettura della bolletta del gas. L'AEEG (Autorità per l'energia elettrica e il gas), con deliberazione ARG/com 202/09, ha predisposto le nuove modalità di armonizzazione e trasparenza per i documenti di fatturazione del consumo di gas

Dettagli

Quaderno di energy management 31 LEGGERE LE BOLLETTE

Quaderno di energy management 31 LEGGERE LE BOLLETTE Quaderno di energy management 31 LEGGERE LE BOLLETTE 4 Le bollette dei vettori energetici appaiono generalmente quasi un documento oscuro, quasi cripticocriptate. Vengono In esse si trovanoinnumerevoliriportate

Dettagli

REGO OLAMENTO FUI Regolamento disciplinante

REGO OLAMENTO FUI Regolamento disciplinante REGOLAMENTO FUI anni termici 2014-2016 Regolamento disciplinante le procedur re concorsuali per l individuazione dei fornitori i di ultima istanza di gass naturale per il periodo 1 ottobre 2014-30 settembre

Dettagli

FORZA DOPPIA WEB - Small OFFERTA GAS NATURALE + ENERGIA ELETTRICA

FORZA DOPPIA WEB - Small OFFERTA GAS NATURALE + ENERGIA ELETTRICA FORZA DOPPIA WEB Small OFFERTA GAS NATURALE + ENERGIA ELETTRICA Validità offerta: fino al 25 ottobre2015 Denominazione: FORZA DOPPIA WEB small Codice: ATFDWS/15 Destinatari offerta La presente offerta

Dettagli

GUIDA ALLA BOLLETTA DEL GAS

GUIDA ALLA BOLLETTA DEL GAS GUIDA ALLA BOLLETTA DEL GAS PACCHETTO SIMPLE Scopri la NUOVA BOLLETTA, l abbiamo disegnata in base alle vostre richieste per renderla ancora PIÙ SEMPLICE E FACILE DA LEGGERE www.romagas.it Roma Gas & Power

Dettagli

Fattura di energia elettrica. Quadro normativo

Fattura di energia elettrica. Quadro normativo Workshop 1 Quadro normativo Con legge n. 481 del 14 novembre 1995 è stata istituita l Autorità per l Energia Elettrica e il Gas (www.autorita.energia.it) che ha il compito di tutelare gli interessi dei

Dettagli

FORZA DOPPIA WEB - Small OFFERTA GAS NATURALE + ENERGIA ELETTRICA

FORZA DOPPIA WEB - Small OFFERTA GAS NATURALE + ENERGIA ELETTRICA Mercato libero OFFERTA GAS NATURALE + ENERGIA ELETTRICA Validità offerta: fino al 25 ottobre 2015 Denominazione: FORZA DOPPIA WEB small Codice: ATFDWS/15 Destinatari offerta La presente offerta è riservata

Dettagli

DIRETTIVA PER L ARMONIZZAZIONE E LA TRASPARENZA DEI DOCUMENTI DI FATTURAZIONE DEI CONSUMI DI ELETTRICITÀ E/O DI GAS DISTRIBUITO A MEZZO DI RETI URBANE

DIRETTIVA PER L ARMONIZZAZIONE E LA TRASPARENZA DEI DOCUMENTI DI FATTURAZIONE DEI CONSUMI DI ELETTRICITÀ E/O DI GAS DISTRIBUITO A MEZZO DI RETI URBANE DIRETTIVA PER L ARMONIZZAZIONE E LA TRASPARENZA DEI DOCUMENTI DI FATTURAZIONE DEI CONSUMI DI ELETTRICITÀ E/O DI GAS DISTRIBUITO A MEZZO DI RETI URBANE TITOLO I Definizioni e ambito di applicazione Articolo

Dettagli

Indice. p. 1. Introduzione. p. 2. Il consumo medio annuo pro capite di gas. p. 2. Il costo del gas con la tariffa di Maggior Tutela dell AEEG p.

Indice. p. 1. Introduzione. p. 2. Il consumo medio annuo pro capite di gas. p. 2. Il costo del gas con la tariffa di Maggior Tutela dell AEEG p. Gas: le Regioni Italiane con il maggior numero di consumi e quelle con il risparmio più alto ottenibile Indice: Indice. p. 1 Introduzione. p. 2 Il consumo medio annuo pro capite di gas. p. 2 Il costo del

Dettagli

IL MERCATO DEL GAS NATURALE E LA CONTRATTUALISTICA. VICENZA 29 MARZO 2012 Stefano Zennaro 2012

IL MERCATO DEL GAS NATURALE E LA CONTRATTUALISTICA. VICENZA 29 MARZO 2012 Stefano Zennaro 2012 IL MERCATO DEL GAS NATURALE E LA CONTRATTUALISTICA VICENZA 29 MARZO 2012 La filiera del mercato del gas naturale Approvvigionamento Sistema infrastrutturale Vendita Produzione nazionale Importazione GNL

Dettagli

APPLICAZIONE DEL SERVIZIO DI TUTELA

APPLICAZIONE DEL SERVIZIO DI TUTELA Approvazione del Testo integrato delle attività di vendita al dettaglio di gas naturale e gas diversi da gas naturale distribuiti a mezzo di reti urbane (TIVG) Delibera ARG/gas 64/09 1) APPLICAZIONE DEL

Dettagli

Elettricità: la bolletta trasparente

Elettricità: la bolletta trasparente Elettricità: la bolletta trasparente Con la bolletta dell energia elettrica, famiglie e piccoli consumatori serviti in maggior tutela 1 (pagano sostanzialmente per quattro principali voci di spesa. In

Dettagli

DATI DI SINTESI DELL EVOLUZIONE DELLE FORNITURE DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE: REGIMI DI TUTELA E MERCATO LIBERO

DATI DI SINTESI DELL EVOLUZIONE DELLE FORNITURE DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE: REGIMI DI TUTELA E MERCATO LIBERO DATI DI SINTESI DELL EVOLUZIONE DELLE FORNITURE DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE: REGIMI DI TUTELA E MERCATO LIBERO (Deliberazione ARG/com 202/08 - Primo report) Dal 1 luglio 2007 tutti i clienti

Dettagli

ENERGINDUSTRIA. Il mercato dell energia elettrica e la. Le componenti tariffarie. Vicenza, 18 maggio 2012

ENERGINDUSTRIA. Il mercato dell energia elettrica e la. Le componenti tariffarie. Vicenza, 18 maggio 2012 ENERGINDUSTRIA Il mercato dell energia elettrica e la contrattualistica Le componenti tariffarie Vicenza, 18 maggio 2012 Marco Busin 2012 IL MERCATO TUTELATO Il contesto normativo previsto dal decreto

Dettagli

CONOSCI LA TUA BOLLETTA? Come funziona il libero mercato dell energia elettrica

CONOSCI LA TUA BOLLETTA? Come funziona il libero mercato dell energia elettrica CONOSCI LA TUA BOLLETTA? Come funziona il libero mercato dell energia elettrica Informativa in base Decreto Legislativo n. 79 del 16 marzo 1999 (Attuazione della direttiva 96/92/CE norme per il mercato

Dettagli

Direzione Regionale per la Lombardia

Direzione Regionale per la Lombardia Direzione Regionale per la Lombardia Direzione Regionale per la Lombardia Cogenerazione ad alto rendimento: novità e prospettive di sviluppo Aspetti fiscali legati alla cogenerazione ANGELINI GIUSEPPE

Dettagli

SCHEDA DI CONFRONTABILITÀ PER I CLIENTI FINALI DOMESTICI DI GAS NATURALE

SCHEDA DI CONFRONTABILITÀ PER I CLIENTI FINALI DOMESTICI DI GAS NATURALE SCHEDA DI CONFRONTABILITÀ PER I CLIENTI FINALI DOMESTICI DI GAS NATURALE Corrispettivi previsti dall offerta PREZZO FISSO - DOMESTICO di Argos energia Srl alla data del 01/04/2014 valida fino alla data

Dettagli

Autorità per l energia elettrica e il gas

Autorità per l energia elettrica e il gas Autorità per l energia elettrica e il gas COMUNICATO Per caro petrolio, elettricità + 3,8 % e gas + 3,4% nel 1 trimestre 2008 Scatta ulteriore riduzione tariffe trasporto e distribuzione- In arrivo le

Dettagli

FORZA DOPPIA WEB - Medium OFFERTA GAS NATURALE + ENERGIA ELETTRICA

FORZA DOPPIA WEB - Medium OFFERTA GAS NATURALE + ENERGIA ELETTRICA FORZA DOPPIA WEB - Medium OFFERTA GAS NATURALE + ENERGIA ELETTRICA Validità offerta: fino al 25 Gennaio 2016 Denominazione: FORZA DOPPIA WEB medium Codice: ATFDWM/15 Destinatari offerta La presente offerta

Dettagli

OFFERTA AMMAZZA LA BOLLETTA UTENZE DOMESTICHE Gas e Energia Elettrica verde

OFFERTA AMMAZZA LA BOLLETTA UTENZE DOMESTICHE Gas e Energia Elettrica verde OFFERTA AMMAZZA LA BOLLETTA UTENZE DOMESTICHE Gas e Energia Elettrica verde Valida per adesioni entro il 28/02/2016 REQUISITI PER LA FORNITURA DI GAS KILL THE BILL Domestico Dual è l offerta per i siti

Dettagli

Bolletta 2.0 Guida alla lettura delle voci di spesa per i clienti serviti in regime di tutela

Bolletta 2.0 Guida alla lettura delle voci di spesa per i clienti serviti in regime di tutela Guida alla lettura delle voci di spesa per i clienti serviti in regime di tutela Voce di spesa Descrizione del prezzo Componenti incluse Spesa per la materia energia Spesa per il trasporto e la gestione

Dettagli

GLOSSARIO. Allegato A

GLOSSARIO. Allegato A Allegato A GLOSSARIO Il Glossario è uno strumento rivolto ai clienti finali di energia elettrica (alimentati in Bassa tensione) e di gas (con consumi annui fino a 200.000 Smc) che intende rendere più comprensibili

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO DELIBERAZIONE 29 DICEMBRE 2014 672/2014/R/GAS AGGIORNAMENTO, PER IL TRIMESTRE 1 GENNAIO - 31 MARZO 2015, DELLE CONDIZIONI ECONOMICHE DI FORNITURA DEL GAS NATURALE PER IL SERVIZIO DI TUTELA E MODIFICHE

Dettagli

FORZA DOPPIA WEB - Medium OFFERTA GAS NATURALE + ENERGIA ELETTRICA

FORZA DOPPIA WEB - Medium OFFERTA GAS NATURALE + ENERGIA ELETTRICA OFFERTA GAS NATURALE + ENERGIA ELETTRICA Validità offerta: fino al 25 Gennaio 2016 Denominazione: FORZA DOPPIA WEB medium Codice: ATFDWM/15 Destinatari offerta La presente offerta è riservata ai Clienti

Dettagli

Delibera n. 28/06 L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS. Documenti collegati

Delibera n. 28/06 L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS. Documenti collegati Documenti collegati Comunicato stampa Pubblicata sul sito www.autorita.energia.it in data 13 febbraio 2006 Delibera n. 28/06 CONDIZIONI TECNICO-ECONOMICHE DEL SERVIZIO DI SCAMBIO SUL POSTO DELL ENERGIA

Dettagli

FORZA DOPPIA CASA OFFERTA GAS NATURALE + ENERGIA ELETTRICA

FORZA DOPPIA CASA OFFERTA GAS NATURALE + ENERGIA ELETTRICA FORZA DOPPIA CASA OFFERTA GAS NATURALE + ENERGIA ELETTRICA Mercato libero Validità offerta: fino al 25 gennaio 2016 Denominazione: FORZA DOPPIA CASA Codice: ATFDC/2015 Destinatari offerta La presente offerta

Dettagli

Allegato 1 Disposizioni per l'assicurazione dei clienti finali civili del gas distribuito a mezzo di gasdotti locali e di reti di trasporto

Allegato 1 Disposizioni per l'assicurazione dei clienti finali civili del gas distribuito a mezzo di gasdotti locali e di reti di trasporto Allegato 1 Disposizioni per l'assicurazione dei clienti finali civili del gas distribuito a mezzo di gasdotti locali e di reti di trasporto Articolo 1 Definizioni 1.1 Ai fini del presente provvedimento

Dettagli

FORZA DOPPIA WEB - Small OFFERTA GAS NATURALE + ENERGIA ELETTRICA

FORZA DOPPIA WEB - Small OFFERTA GAS NATURALE + ENERGIA ELETTRICA OFFERTA GAS NATURALE + ENERGIA ELETTRICA Validità offerta: fino al 25 Aprile 2016 Denominazione: FORZA DOPPIA WEB small Codice: ATFDWS/16 Destinatari offerta La presente offerta è riservata ai Clienti

Dettagli

elettricità il quadro sintetico della bolletta Informazioni relative al cliente finale, al punto di prelievo e alla tipologia contrattuale

elettricità il quadro sintetico della bolletta Informazioni relative al cliente finale, al punto di prelievo e alla tipologia contrattuale IL Glossario della bolletta L Autorità per l energia ha reso disponibile per tutti i clienti finali di energia elettrica, alimentati in bassa tensione, e di gas, con consumi fino a 200.000 standard metro

Dettagli

GUIDA ALLA BOLLETTA DEL GAS

GUIDA ALLA BOLLETTA DEL GAS GUIDA ALLA BOLLETTA DEL GAS PACCHETTO SIMPLE Scopri la NUOVA BOLLETTA, l abbiamo disegnata in base alle vostre richieste per renderla ancora PIÙ SEMPLICE E FACILE DA LEGGERE www.energetic.it Energetic

Dettagli

Il quadro sintetico della bolletta del gas

Il quadro sintetico della bolletta del gas Il quadro sintetico della bolletta del gas Informazioni relative al cliente finale, al punto di prelievo e alla tipologia contrattuale Mercato libero Servizio di tutela PDR (Punto di riconsegna) Tipologia

Dettagli

I prezzi del gas naturale per le utenze domestiche

I prezzi del gas naturale per le utenze domestiche I prezzi del gas naturale per le utenze domestiche - III trimestre 2012 - Centro Studi Unioncamere Basilicata SCHEDE: I costi per la fornitura di gas naturale alle famiglie Il costo della bolletta per

Dettagli

Facile Fisso 12! F0 0,0618. Id. E100172-1 0,0648 0,0562. Id. E100173-1 F1 F2 F3 0,0649 0,0646 0,0523

Facile Fisso 12! F0 0,0618. Id. E100172-1 0,0648 0,0562. Id. E100173-1 F1 F2 F3 0,0649 0,0646 0,0523 Facile Il prezzo della fornitura di energia elettrica, al netto delle imposte e di quanto espressamente previsto nelle condizioni generali di fornitura (CGF) per tutti i punti di prelievo indicati nell

Dettagli

Testo risultante dalle modifiche ed integrazioni apportate con deliberazione 11 febbraio 2009, EEN 1/09

Testo risultante dalle modifiche ed integrazioni apportate con deliberazione 11 febbraio 2009, EEN 1/09 Testo risultante dalle modifiche ed integrazioni apportate con deliberazione 11 febbraio 2009, EEN 1/09 Deliberazione 16 dicembre 2004 Determinazione del contributo tariffario da erogarsi ai sensi dell

Dettagli

elettricità il quadro sintetico della bolletta Informazioni relative al cliente finale, al punto di prelievo e alla tipologia contrattuale

elettricità il quadro sintetico della bolletta Informazioni relative al cliente finale, al punto di prelievo e alla tipologia contrattuale IL Glossario della bolletta L Autorità per l energia ha reso disponibile per tutti i clienti finali di energia elettrica, alimentati in bassa tensione, e di gas, con consumi fino a 200.000 standard metro

Dettagli

Elettricità. milioni di euro alimentata in bassa tensione (BT).

Elettricità. milioni di euro alimentata in bassa tensione (BT). GLOSSARIO Il Glossario è uno strumento rivolto ai clienti finali di energia elettrica (alimentati in Bassa tensione) e di gas (con consumi annui fino a 200.000 Smc) che intende rendere più comprensibili

Dettagli

Nella riunione del 30 giugno 2009. Visti:

Nella riunione del 30 giugno 2009. Visti: DELIBERAZIONE 30 giugno 2009. Aggiornamento per il trimestre luglio-settembre 2009 delle componenti tariffarie destinate alla copertura degli oneri generali e di ulteriori componenti del settore elettrico

Dettagli

LE REGOLE DELLA LIBERALIZZAZIONE

LE REGOLE DELLA LIBERALIZZAZIONE LE REGOLE DELLA LIBERALIZZAZIONE Prof. Massimo Beccarello Autorità per l energia elettrica e il gas Direzione Strategie, Studi e Documentazione 22 dicembre 2004 Questa presentazione non è un documento

Dettagli

Convegno APAC. Milano, 26 novembre 2015

Convegno APAC. Milano, 26 novembre 2015 Convegno APAC Milano, 26 novembre 2015 La nostra presenza territoriale Da dove nasce Unogas? Liberalizzazione 2003 Assetto aziende ex municipalizzate Separazione vendita e distribuzione Assetto attuale:

Dettagli

L ENERGY MANAGER NEL MERCATO DEL GAS

L ENERGY MANAGER NEL MERCATO DEL GAS L ENERGY MANAGER NEL MERCATO DEL GAS Napoli, 12 novembre 2012 Ing. Francesca A. Sabatini 1 AGENDA Contesto normativo Filiera gas Mercato Libero e Tutelato La bolletta. Cosa si paga e come si legge 2 CONTESTO

Dettagli

FORZA DOPPIA WEB Medium OFFERTA GAS NATURALE + ENERGIA ELETTRICA

FORZA DOPPIA WEB Medium OFFERTA GAS NATURALE + ENERGIA ELETTRICA FORZA DOPPIA WEB Medium OFFERTA GAS NATURALE + ENERGIA ELETTRICA Validità offerta: fino al 25 ottobre 2015 Denominazione: FORZA DOPPIA WEB medium Codice: ATFDWM/15 Destinatari offerta La presente offerta

Dettagli

Testo coordinato con le integrazioni apportate dalla deliberazione 31 ottobre 2013, 473/2013/R/gas

Testo coordinato con le integrazioni apportate dalla deliberazione 31 ottobre 2013, 473/2013/R/gas Testo coordinato con le integrazioni apportate dalla deliberazione 31 ottobre 2013, 473/2013/R/gas Disposizioni per l assicurazione dei clienti finali contro i rischi derivanti dall uso del gas distribuito

Dettagli

IL GLOSSARIO DELLA BOLLETTA

IL GLOSSARIO DELLA BOLLETTA IL GLOSSARIO DELLA BOLLETTA Il Glossario della bolletta è uno strumento per semplificare e facilitare la comprensione dei termini più utilizzati nelle bollette. E diviso in tre sezioni: il Quadro sintetico;il

Dettagli

IMPOSTE SULL'ENERGIA ELETTRICA. Dichiarazione annuale. Anno 2014

IMPOSTE SULL'ENERGIA ELETTRICA. Dichiarazione annuale. Anno 2014 UFFICIO Soggetto obbligato con Licenza Off. produzione fonti rinnovabili uso esente Altre officine Soggetto obbligato con Autorizzazione Soggetto non obbligato Codice Ditta IT00 Denominazione Comune Indirizzo

Dettagli

TOTALE DEI RISULTATI DEL CONTO ENERGIA (PRIMO, SECONDO, TERZO, QUARTO E QUINTO CONTO ENERGIA)

TOTALE DEI RISULTATI DEL CONTO ENERGIA (PRIMO, SECONDO, TERZO, QUARTO E QUINTO CONTO ENERGIA) DEI RISULTATI DEL CONTO ENERGIA (PRIMO, SECONDO, TERZO, QUARTO E QUINTO CONTO ENERGIA) (aggiornamento al 31 DICEMBRE 2014) REGIONE PUGLIA 11.310 31.758 22.145 168.396 2.866 208.465 1.819 1.566.140 55 172.237

Dettagli

Bonus energia: meccanismi del bonus sociale e risultati

Bonus energia: meccanismi del bonus sociale e risultati Bonus energia: meccanismi del bonus sociale e risultati Antonella Bertazzi Direzione Consumatori, Conciliazioni e Arbitrati Autorità per l energia elettrica il gas e il sistema idrico Questa presentazione

Dettagli

fiscalità imposte erariali sull energia elettrica (accise), dell IVA e degli oneri generali del sistema elettrico*,

fiscalità imposte erariali sull energia elettrica (accise), dell IVA e degli oneri generali del sistema elettrico*, Il peso della fiscalità nelle bollette elettriche e l agevolazione dei SEU (sistemi efficienti di utenza dotati di fotovoltaico o in assetto cogenerativo ad alto rendimento) Facendo riferimento alla bolletta

Dettagli

CIRCOLARE N. 2/E. Roma, 17 GENNAIO 2008

CIRCOLARE N. 2/E. Roma, 17 GENNAIO 2008 CIRCOLARE N. 2/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 17 GENNAIO 2008 Oggetto: Disposizioni in materia di aliquota di imposta sul valore aggiunto sul gas naturale per combustione per usi civili

Dettagli

GUIDA DI ORIENTAMENTO

GUIDA DI ORIENTAMENTO WWW.SARDEGNAIMPRESA.EU GUIDA DI ORIENTAMENTO ALLA LETTURA DELLA BOLLETTA A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA 1 SOMMARIO 1 DEFINIZIONE DI BOLLETTA... 3 2 LE PRINCIPALI VOCI DI COSTO DELLA BOLLETTA... 3 2.1 Servizi

Dettagli

FORZA DOPPIA WEB - Medium OFFERTA GAS NATURALE + ENERGIA ELETTRICA

FORZA DOPPIA WEB - Medium OFFERTA GAS NATURALE + ENERGIA ELETTRICA Mercato Libero OFFERTA GAS NATURALE + ENERGIA ELETTRICA Validità offerta: fino al 25 ottobre 2015 Denominazione: FORZA DOPPIA WEB medium Codice: BMFDWM/15 Destinatari offerta La presente offerta è riservata

Dettagli

ISMEA BANDO PER L INSEDIAMENTO DI GIOVANI IN AGRICOLTURA

ISMEA BANDO PER L INSEDIAMENTO DI GIOVANI IN AGRICOLTURA Finalità ISMEA BANDO PER L INSEDIAMENTO DI GIOVANI IN AGRICOLTURA Sostenere le operazioni fondiarie riservate ai giovani che si insediano per la prima volta in aziende agricole in qualità di capo azienda.

Dettagli

ESTENERGY ZERO PENSIERI

ESTENERGY ZERO PENSIERI ESTENERGY ZERO PENSIERI OFFERTA GAS NATURALE + ENERGIA ELETTRICA A PREZZO FISSO Validità offerta: fino al 10 Gennaio 2013 Denominazione: EstZeroPensieri Codice ee: DOEF101201 Cod.gas: 20 Destinatari offerta

Dettagli

Bolletta per la fornitura di Gas Naturale

Bolletta per la fornitura di Gas Naturale HERA COMM MARCHE s.r.l. Via Sasso, 120-61029 Urbino (PU) Reg. Imprese 02106730415 C.F. / P. Iva 02106730415 Cap. Soc. 1.977.332 int. versato Società soggetta alla direzione e al coordinamento di Hera Comm

Dettagli

RIEPILOGO REGIONALE PER SPECIALIZZAZIONE RIEPILOGO REGIONALE PER SPECIALIZZAZIONE

RIEPILOGO REGIONALE PER SPECIALIZZAZIONE RIEPILOGO REGIONALE PER SPECIALIZZAZIONE ESERCIZI SPECIALIZZATI. AL 31/12/2013 PIEMONTE Altri prodotti 19 41.235 113 168 281 0 2 3 Articoli igienico-sanitari/materiali da 1 2.493 2 0 2 0 0 0 Articoli sportivi/attrezzatura campeggi 9 25.694 119

Dettagli

I prezzi del gas naturale per le utenze domestiche

I prezzi del gas naturale per le utenze domestiche I prezzi del gas naturale per le utenze domestiche - IV trimestre 2013 - Centro Studi Unioncamere Basilicata SCHEDE: In sintesi I costi per la fornitura di gas naturale alle famiglie Il costo della bolletta

Dettagli

I Contratti per l energia elettrica e il gas nel settore privato Normative e mercati Struttura Bollette elettrica e del gas

I Contratti per l energia elettrica e il gas nel settore privato Normative e mercati Struttura Bollette elettrica e del gas I Contratti per l energia elettrica e il gas nel settore privato Normative e mercati Struttura Bollette elettrica e del gas Mauro Antonetti Corso per Energy Manager ANEA Napoli 16 Novembre 2012 Struttura

Dettagli

Prometeo, per tutti gli iscritti del Vs Ordine, si propone come il partner energetico in grado di offrire:

Prometeo, per tutti gli iscritti del Vs Ordine, si propone come il partner energetico in grado di offrire: Prometeo nasce nelle Marche nel 2001 grazie alla sinergia tra alcune delle più importanti aziende multiutilities del territorio ed oggi, con 200.000 clienti, è una delle principali società di vendita di

Dettagli

FORZA DOPPIA WEB Medium OFFERTA GAS NATURALE + ENERGIA ELETTRICA

FORZA DOPPIA WEB Medium OFFERTA GAS NATURALE + ENERGIA ELETTRICA FORZA DOPPIA WEB Medium OFFERTA GAS NATURALE + ENERGIA ELETTRICA Validità offerta: fino al 25 aprile 2016 Denominazione: FORZA DOPPIA WEB medium Codice: ATFDWM/16 Destinatari offerta La presente offerta

Dettagli

Gas Quadro sintetico Informazioni relative al cliente fìttale, al punto dì prelievo e alla tipologia contrattuale Mercato libero

Gas Quadro sintetico Informazioni relative al cliente fìttale, al punto dì prelievo e alla tipologia contrattuale Mercato libero Gas Quadro sintetico Informazioni relative al cliente fìttale, al punto dì prelievo e alla tipologia contrattuale Mercato libero E' il mercato in cui le condizioni economiche e contrattuali dì fornitura

Dettagli

Autorità per l energia elettrica il gas e il sistema idrico

Autorità per l energia elettrica il gas e il sistema idrico Autorità per l energia elettrica il gas e il sistema idrico COMUNICATO Energia: dal 1 gennaio elettricità +0,7%, nessun aumento per il gas Al via il nuovo Metodo tariffario idrico e un indagine per le

Dettagli

Modalità di applicazione della disciplina delle accise sull energia elettrica per i Sistemi Efficienti d Utenza

Modalità di applicazione della disciplina delle accise sull energia elettrica per i Sistemi Efficienti d Utenza Sistemi Efficienti d Utenza SEU Aspetti regolatori, fiscali e operativi Seminario organizzato da Autorità per l energia elettrica il gas e il sistema idrico, Gestore dei Servizi Energetici S.p.A. e. Modalità

Dettagli

GLOSSARIO. Elettricità Quadro sintetico Informazioni relative al cliente finale, al punto di prelievo e alla tipologia contrattuale Mercato libero

GLOSSARIO. Elettricità Quadro sintetico Informazioni relative al cliente finale, al punto di prelievo e alla tipologia contrattuale Mercato libero Allegato A GLOSSARIO Il Glossario è uno strumento rivolto ai clienti finali di energia elettrica (alimentati in Bassa tensione) e di gas (con consumi annui fino a 200.000 Smc) che intende rendere più comprensibili

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico Direzione generale per il mercato elettrico, le rinnovabili e l efficienza energetica, il nucleare di concerto con Ministero dell ambiente e della tutela del territorio

Dettagli

AGEVOLAZIONI FISCALI SUL GAS NATURALE COME RICHIEDERE L APPLICAZIONE DELLE ACCISE AGEVOLATE I QUADERNI DI CONFCOMMERCIO

AGEVOLAZIONI FISCALI SUL GAS NATURALE COME RICHIEDERE L APPLICAZIONE DELLE ACCISE AGEVOLATE I QUADERNI DI CONFCOMMERCIO I QUADERNI DI CONFCOMMERCIO AGEVOLAZIONI FISCALI SUL GAS NATURALE COME RICHIEDERE L APPLICAZIONE DELLE ACCISE AGEVOLATE Ascom Rimini - Confcommercio Imprese per l Italia IL PROGETTO ACCISE PER IL GAS:

Dettagli

-GUIDA ALLA LETTURA-

-GUIDA ALLA LETTURA- -GUIDA ALLA LETTURA- Questa piccola guida si propone di aiutare il consumatore nella lettura della bolletta così da consentire una facile comprensione delle voci e dei contenuti che compongono l importo

Dettagli

I prezzi del gas naturale per le utenze domestiche

I prezzi del gas naturale per le utenze domestiche I prezzi del gas naturale per le utenze domestiche - III trimestre 2013 - Centro Studi Unioncamere Basilicata SCHEDE: In sintesi I costi per la fornitura di gas naturale alle famiglie Il costo della bolletta

Dettagli

Chiarimenti in merito alle modalità di transizione dalla delibera n. 224/00 alla delibera n. 28/06 Comunicato stampa

Chiarimenti in merito alle modalità di transizione dalla delibera n. 224/00 alla delibera n. 28/06 Comunicato stampa Pagina 1 di 13 Documenti collegati Chiarimenti in merito alle modalità di transizione dalla delibera n. 224/00 alla delibera n. 28/06 Comunicato stampa Pubblicata sul sito www.autorita.energia.it in data

Dettagli

IL CONSORZIO NAZIONALE INNOVA ENERGIA: OPPORTUNITÀ NEL MERCATO LIBERO DELL ENERGIA ELETTRICA E DEL GAS METANO

IL CONSORZIO NAZIONALE INNOVA ENERGIA: OPPORTUNITÀ NEL MERCATO LIBERO DELL ENERGIA ELETTRICA E DEL GAS METANO IL CONSORZIO NAZIONALE INNOVA ENERGIA: OPPORTUNITÀ NEL MERCATO LIBERO DELL ENERGIA ELETTRICA E DEL GAS METANO Ferrara, 31 marzo 2015 Dott.ssa Elisa Pivato IL CONSORZIO INNOVA ENERGIA Il Consorzio Nazionale

Dettagli

Auto ultraventennali La mappa delle esenzioni del bollo

Auto ultraventennali La mappa delle esenzioni del bollo http://www.quattroruote.it/news/burocrazia/2015/02/04/auto_ultraventennali_la_mappa_delle_esenzioni.html. 04/02/2015 Auto ultraventennali La mappa delle esenzioni del bollo A un mese e mezzo dall approvazione

Dettagli

GLOSSARIO. Allegato A

GLOSSARIO. Allegato A Allegato A GLOSSARIO Il Glossario è uno strumento rivolto ai clienti finali di energia elettrica (alimentati in Bassa tensione) e di gas (con consumi annui fino a 200.000 Smc) per rendere più comprensibili

Dettagli

Informazioni relative al cliente finale, al punto di prelievo e alla tipologia contrattuale

Informazioni relative al cliente finale, al punto di prelievo e alla tipologia contrattuale Pag. 1 di 8 Il Glossario è uno strumento rivolto ai clienti finali di energia elettrica (alimentati in Bassa tensione) e di gas (con consumi annui fino a 200.000 Smc) per rendere più comprensibili i termini

Dettagli

eni spa divisione gas & power

eni spa divisione gas & power Mancato recapito: Casella Postale 2289 Napoli 50 Corso Meridionale, 54 80143 NAPOLI Sede legale in Roma Capitale Sociale Euro 4.005.358.876,00 i.v. Piazzale Enrico Mattei 1 Registro Imprese di Roma, 00144

Dettagli

Quanto consuma la nostra casa?

Quanto consuma la nostra casa? Quanto consuma la nostra casa? La bolletta del gas naturale 1 SINTESI 2 DETTAGLIO 3 COMUNICAZIONI LA BOLLETTA PREVALENTEMENTE E COMPOSTA DA TRE PARTI TIPO DI MERCATO POTERE CALORIFICO = Quanto calore contiene

Dettagli