Le violazioni dei diritti di proprietà intellettuale,

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Le violazioni dei diritti di proprietà intellettuale,"

Transcript

1 PROPRIETÀ INTELLETTUALE copyright e web LA CONTRAFFAZIONE È CADUTA NELLA RETE Un indagine evidenzia il rapporto dei ragazzi con il file sharing e la loro percezione sull illegalità del downloading di audiovisivi di Francesca Marinelli (*) Le violazioni dei diritti di proprietà intellettuale, attraverso episodi di contraffazione e concorrenza sleale, costituiscono un grave ostacolo sia per lo sviluppo economico delle imprese del territorio sia per la competitività dell intero sistema produttivo. Consapevole della gravità delle conseguenze che derivano da questo fenomeno, l Ente camerale di Ancona è impegnato da tempo sul fronte della tutela della proprietà industriale con iniziative organizzate in collaborazione con le più importanti autorità scientifiche e con partner istituzionali, finalizzate, da un lato, a sensibilizzare e informare gli operatori economici ed i consumatori e, dall altro, a rafforzare la tutela delle produzioni locali. In tale ambito l ultima iniziativa in tema di tutela delle idee organizzata dalla Camera di Commercio di Ancona è stata rivolta ai ragazzi degli ultimi anni delle scuole superiori della provincia di Ancona e dedicata al tema della proprietà intellettuale nel web ed alla pirateria musicale. Si è trattato di un inedito momento di informazione e riflessione sulla cultura della legalità, dal titolo La contraffazione è caduta nella rete: tutela della proprietà intellettuale e web. L appuntamento si è svolto come un talk show, condotto dal giornalista Luca Pagliari e vi hanno preso parte il Presidente della Camera di Commercio di Ancona Giampaolo Giampaoli, il Vice Alto Commissario nazionale per la lotta alla Contraffazione Antonello Colosimo, il Responsabile del Servizio Antifrode dell Ufficio Dogane di Ancona Ermelindo Vacca, il Coordinatore Provinciale Istituti Scolastici della Provincia di Ancona Nazzareno Donzelli, il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza Fabrizio Cuneo, l avv. Alessia Gelosa del Centro Studi Anticontraffazione di Milano, il dott. Francesco Calducci dottorando di ricerca della Facoltà di Economia G.Fuà dell Università Politecnica delle Marche. Fra gli istituti scolastici della provincia, erano presenti l istituto d istruzione superiore Vanvitelli Stracca Angelini di Ancona, l istituto tecnico commerciale Grazioso Benincasa di Ancona, l istituto d istruzione superiore Corridoni Campana di Osimo, l istituto d istruzione superiore Einstein Nebbia di Loreto, l istituto tecnico attività sociali Galileo Galilei di Jesi. Nel corso dell incontro è emerso che lo sviluppo tecnologico ha, di fatto, favorito nuove forme di sfruttamento dei diritti di proprietà intellettuale, in particolare del diritto d autore. Oggi è infatti possibile scaricare gratuitamente dal web qualsiasi tipo di file, da quello Quieconomia 27

2 LA TUTELA DELLE IDEE: BREVE EXCURSUS SULLA STORIA DEI DIRITTI DI PROPRIETÀ INTELLETTUALE A 300 ANNI DALLA PRIMA LEGISLAZIONE di Francesca Boyer (*) Come rilevato da Donald Sassoon, giornalista del Sole24Ore, la nozione che un idea possa appartenere a qualcuno è squisitamente moderna, dato che nel 1474 in pieno rinascimento la Repubblica di Venezia emanava una legge che imponeva la registrazione di qualunque innovazione tecnica al fine di impedire che potesse essere sfruttata da terzi. Tuttavia, il monopolio esclusivo di sfruttamento economico non veniva riconosciuto in capo al titolare, ma allo Stato. Soltanto nel 1709, sotto il Regno della Regina Anna di Inghilterra, il concetto di proprietà intellettuale veniva esteso anche ai prodotti stampati, in particolare ai libri, i quali erano spesso riprodotti e venduti senza il consenso degli autori, vittime di ragguardevoli perdite economiche. Si stabilì, così, che un libro non potesse essere pubblicato senza il consenso dell autore per un determinato numero di anni, riconoscendo in tal modo agli autori un diritto di sfruttamento economico esclusivo, quindi un diritto di copyright. Se ci si sofferma a riflettere, risulta evidente che non è un caso che pionieri delle legislazioni a tutela della proprietà intellettuale fossero proprio la Repubblica di Venezia e l Inghilterra, ossia le maggiori potenze commerciali dell epoca. Gli stessi Mozart e Beethoven non erano proprietari della loro musica, ma vendevano le partiture agli editori o venivano pagati per dirigere quello che componevano. Soltanto a fine 800, secolo delle grandi codificazioni ottocentesche, a seguito del rapido processo di globalizzazione della cultura si arrivò all elaborazione delle convenzioni internazionali a tutela dei singoli diritti di proprietà intellettuale, ed in particolare alla Convenzione di Berna del 1886 sul diritto d autore. Tale convenzione, però, inizialmente non venne ratificata dagli Stati Uniti d America, quindi ebbe scarsa applicazione. Tuttavia, alla fine del XX secolo la situazione appare completamente ribaltata, in quanto gli Stati Uniti non solo hanno ratificato la Convenzione di Berna, ma rappresentano la più grande potenza commerciale in campo di commercio internazionale delle opere di ingegno, a tal punto che anche gli Accordi internazionali TRIP s (Trade Related on Intellectual Property Rights) stipulati in sede di W.T.O. nel 1994 hanno risentito dell elevato livello di tutela della proprietà intellettuale offerto dall ordinamento americano, prevedendo misure sanzionatorie tipiche di quell ordinamento e sconosciute a Paesi europei di civil law, quale la restituzione degli utili conseguiti dal contraffattore. Nonostante l elevato grado di attenzione per la tutela degli intellectual property rights, la tecnologia moderna ha dato agli individui un eccezionale capacità di riprodurre repliche nell intimità di casa propria, rendendo quasi impossibile impedire il furto della proprietà intellettuale, che rappresenta un reato difficile da scoprire, facile da commettere e non considerato immorale da un grande numero di persone. Paesi, pertanto, come gli Stati Uniti che da un lato hanno sempre promosso l ideologia del progresso tecnologico anche attraverso la predisposizione di standard elevati di tutela dei relativi brevetti, dall altro, si lamentano che la stessa tecnologia viene usata contro di loro. Di conseguenza, utilizzando la metafora di Stefano Salis del Sole 24Ore le conseguenze sono spesso più difficili e imprevedibili della singola pensata, per cui tre secoli fa si è coniato il concetto di proprietà intellettuale mentre oggi potrebbe apparire ridicolo quello di pirateria, se si considera che il sito Youtube ha proposto alle star del cinema un accordo per aggirare l ostacolo dei diritti nei suoi video e persino Google ha pubblicato nel Wall Street Journal un inserzione per stipulare un patto con autori ed editori. La strada della contrattazione dei diritti di proprietà intellettuale all interno del mercato e secondo le sue regole sembra essere, quindi, la via preferibile per ovviare ai fenomeni di pirateria, usurpazione e contraffazione di tali diritti. (*) collaboratrice della Camera di Commercio di Ancona, Dottore di Ricerca in Diritto Privato Comparato e Diritto Privato dell Unione Europea 28 Quieconomia

3 musicale a quello cinematografico, anche senza rispettare i diritti dell autore sull opera stessa e, con la possibilità quindi, di commercializzarlo abusivamente. Per continuare la loro attività creativa e artistica, gli autori e gli interpreti debbono ricevere un adeguato compenso per l utilizzo delle loro opere, come pure i produttori per poter finanziare tale creazione. Gli investimenti necessari alle riproduzioni fonografiche, di pellicole o prodotti multimediali sono considerevoli. È necessaria, pertanto, un adeguata protezione dei diritti di proprietà intellettuale per garantire la disponibilità di tale compenso e consentire un soddisfacente rendimento degli investimenti. In particolare è stato approfondito l inedito argomento delle Creative Commons, le licenze standars gratuite che consentono di giocare con il copyright offrendo all autore di un opera artistica la possibilità di proteggere la sua creazione senza impedirne del tutto l utilizzo da parte di terzi, ma consentendone altresì alcuni usi. L Associazione no profit Creative Commons, fondata negli USA nel 2001, persegue lo scopo di rendere più flessibili i diritti d autore sulle opere artistiche (musica, cinema, fotografia, lettura, siti web) in modo tale da consentire una fruizione legale delle opere stesse, prevenendo atti di pirateria. Attraverso le licenze creative commons sono permesse alcune attività, quali ad esempio il download gratuito dei files musicali a soli fini privati e non commerciali. E stato sviluppato, inoltre, il tema del mercato musicale e dei cambiamenti da esso subiti negli ultimi anni grazie all avvento delle nuove tecnologie, si è parlato di siti legali e illegali per il downloading ed è stata analizzata la percezione degli studenti partecipanti all incontro rispetto alla illegalità del file sharing, mediante la distribuzione di un apposito questionario. L analisi dei risultati scaturiti dal predetto questionario si è rivelato assai utile per inquadrare i consumi culturali dei giovani partecipanti (tutti appartenenti alla fascia d età compresa tra i 17 ed i 19 anni), oltre che le loro abitudini. Scontato ormai quasi per tutti l utilizzo di internet con una marcata preferenza per la connessione a banda larga, probabilmente agevolata dalle offerte sempre più economiche per installare una linea ADSL. La grandissima diffusione del pc si evince anche dal fatto che, un po a sorpresa, è diventato anche il principale strumento utilizzato per l ascolto della musica. A distanza di sicurezza seguono l autoradio ed il lettore MP3/Ipod che, vista la sua origine non particolarmente datata, sta acquisendo sempre più proseliti tra i giovani. Almeno in questo specifico campo, sembrano invece destinate alla pensione le vecchie radioline, seguite dagli ormai obsoleti walkman. L acquisizione delle informazioni sulla musica indica come i ragazzi siano ancora propensi a parlare tra loro di canzoni, anche se lo strumento televisivo rappresenta una seria alternativa. Mancano invece di appeal le riviste specializzate ed i negozi di musica con questi ultimi che difettano probabilmente a livello di comunicatività nei confronti delle nuove generazioni. Il fatto che internet stia diventando sempre più centrale nei consumi dei giovani è evidenziato anche dal fatto che è il principale veicolo di provenienza della musica ascoltata dai ragazzi, seguito a grande distanza dal prestito. La garanzia dell anonimato ha avuto un ruolo determinante nel far emergere che l acquisi- Quieconomia 29

4 zione della musica da internet avviene nella quasi totalità dei casi tramite i siti di file sharing, mentre, al contrario, è addirittura infinitesimale la percentuale di coloro che comprano cd o dvd online. Naturalmente i predetti siti di file sharing stanno avendo un grande successo in quanto particolarmente economici, oltre ad avere una grande varietà di musica disponibile, fermo restando la loro illegalità che non può non essere percepita dai ragazzi. Con queste premesse è innegabile il sorpasso operato nelle preferenze dei giovani da parte del formato MP3 rispetto alla musica in CD, in particolare per la sua economicità e per la sua praticità che permette ai ragazzi di poter ascoltare musica tramite dispositivi portatili come IPOD e cellulari. Questa grande comodità nell acquisire musica da internet impigrisce inevitabilmente i ragazzi che partecipano mediamente ad un numero piuttosto esiguo di concerti e posseggono una quantità piuttosto limitata di cd/dvd originali. La tendenza dei giovani è quella di avere un numero non esagerato di cd/dvd copiati, mentre sale a dismisura la quantità dei file musicali salvati nell archivio del proprio pc. Costretti a definire un prezzo equo per l acquisto di un CD originale i ragazzi si tengono ben al di sotto del prezzo medio di mercato, anche se comunque in molti sarebbero disposti a pagare almeno 10 euro. Per la parte conclusiva di questo sondaggio si è usciti dalla sfera musicale, approfondendo altre abitudini dei ragazzi; nel complesso i giovani non hanno abbandonato completamente la lettura extra-scolastica e mediamente arrivano a leggere quasi 4 libri all anno. Considerato che l attività scolastica impone l utilizzo di un numero sempre crescente di libri, il dato appena citato non può considerarsi negativo, auspicando comunque che questa abitudine non venga persa in futuro quando i giovani diventeranno adulti ed avranno presumibilmente un attività lavorativa da svolgere e/o una famiglia sulle proprie spalle con probabilmente meno tempo da dedicare alla lettura. I ragazzi frequentano ancora i cinema, mentre disertano i teatri e i musei con la biblioteca che rimane un luogo pressoché sconosciuto per questi giovani che, avendo una fascia d età compresa tra i 17 e i 19 anni d età, non hanno ancora percepito l importanza di un luogo che risulterà invece molto utile a coloro che frequenteranno poi l università. Un po a sorpresa, tengono invece i noleggi di DVD e VHS; in effetti, almeno per il momento, la pesantezza dei file dei film da scaricare da internet ed il tempo necessario per eseguire questa operazione hanno disincentivato questa pratica, anche se la diffusione sempre più capillare della banda larga potrebbe incidere su questo aspetto rendendolo progressivamente più conveniente. In definitiva, l obiettivo dell incontro è stato dunque non solo quello di informare i giovani presenti circa le conseguenze giuridiche connesse al compimento di atti di pirateria musicale, ma anche renderli maggiormente consapevoli dell alto valore delle opere dell ingegno e di quanto esse meritino rispetto e considerazione: scaricare un file con musica ovvero con altri prodotti audiovisivi da siti illegali, è una violazione di tale diritto e questo aspetto è stato ben compreso anche dai ragazzi che hanno partecipato a questa iniziativa e che sono abituati a questa pratica; essa produce, infatti, la perdita di valore del bene protetto (i c.d diritti d autore), l evasione del pagamento dei diritti (e cioè la remunerazione dell uso di quel bene) e l equiparazione di ciò che costituisce un prodotto originale ad uno non originale. La sensazione finale è, però, che finché non ci saranno controlli ancora più pressanti su coloro che scaricano file copiati da siti illegali con la possibilità pertanto di andare incontro a pene certe ed applicabili, difficilmente questa pratica riuscirà ad essere eliminata considerato anche l enorme divario tra i prezzi di mercato di CD originali e quanto i giovani sarebbero invece disposti a pagare per gli stessi. (*) Funzionario del Servizio Regolazione del Mercato 30 Quieconomia

5 LA TUTELA DEL SOFTWARE: DIRITTO D AUTORE, BREVETTO O OPEN-SOURCE? di Clizia Cacciamani (*) Da decenni oramai si assiste ad una diatriba circa la tutela del software a livello internazionale. Ad oggi infatti la Convenzione Europea dei Brevetti di Monaco del 1973 vieta la brevettabilità dei metodi commerciali, delle teorie matematiche, dei programmi per elaboratore ed altre categorie di invenzioni astratte. Tale divieto è presente anche nel Codice della Proprietà industriale in Italia. Infatti la tutela dei programmi per elaboratore ricade sotto la normativa del diritto d autore come previsto a livello internazionale nella convenzione di Berna, TRIPS e nel trattato sul Copyright della WIPO, in quanto il software è ritenuto opera dell ingegno a carattere creativo. Non potendo essere brevettabili i software nel frattempo al diritto di autore si sono aggiunte altre tre forme di protezione, quali il segreto industriale e commerciale, il marchio registrato e gli accordi di licenza d uso. Nonostante il software non sia brevettabile per legge, ad oggi sia in Europa che negli Stati Uniti, sono stati concessi diverse migliaia di brevetti, essendo inoltre la pratica molto diffusa negli Stati Uniti. Anche negli U.S.A. il brevetto software sarebbe proibito, ma la pratica legale, che in quel sistema ha un peso normativo rilevante, ha determinato una discrasia tra la prassi e la norma. Infatti il brevetto permette ad una azienda di materializzare e dare maggior valore economico al software anche tramite licenza o cessioni di titoli di privativa industriale. In Europa esiste una normativa di divieto di brevettazione del software. Tuttavia nel 1997 la Commissione ha proposto la possibilità di introdurre legalmente i cd. Brevetti astratti, al fine di uniformare il mercato europeo a quello statunitense. Si è giunti sino alla stesura iniziale della cd. Direttiva sulle Invenzioni implementate al calcolatore, ma in data 24 settembre 2003 il Parlamento Europeo ha emendato il testo così pesantemente che ha determinato il mantenimento della situazione pregressa. Il 18 Maggio 2004 il Consiglio dei Ministri dell Unione Europea ha approvato un nuovo testo che avrebbe permesso la brevettabilità dei programmi per elaboratore e pertanto l utilizzo monopolistico da parte del titolare del brevetto. La direttiva è stata bocciata in seconda lettura dal Parlamento Europeo in data 6 luglio Occorre segnalare, come anche a seguito di domande di brevettazione a livello europeo da parte di società americane, nonostante la norma vigente vieti tuttora la concessione di brevetti su concetti astratti, l E.P.O., Ufficio europeo dei brevetti, ha già approvato più di brevetti di tale natura, arrivando a emanare direttive interne per gli esaminatori, in evidente contrasto con la normativa attuale. Ad oggi è interessante anche ridefinire il discorso alla luce dei software open-source dove gli autori ne permettono il libero accesso e studio, anche con possibilità di apporti di migliorie e modifiche da parte di terzi. La opportunità di avere un numero illimitato di persone che lavorano su un progetto, permette al progetto stesso, anche e soprattutto grazie alla rete internet, di svilupparsi più rapidamente e con maggior risultati. Precognitori di questo nuovo mondo dell informatica sono sicuramente i creatori del famoso programma LINUX. Assistiamo pertanto nella realtà, grazie anche al valore sempre più importante del software nel mondo moderno, ad un ossimoro che nasce da un lato dal desiderio delle grandi compagnie informatiche di proteggere al massimo grado il software grazie alla tutela brevettuale e dall altro dalla nascita di una nuova filosofia di condivisione di software e di idee con libero accesso da parte di tutti. * Avvocato del Foro di Ancona Quieconomia 31

18, 21 febbraio, 5, 11, 18 marzo 2008

18, 21 febbraio, 5, 11, 18 marzo 2008 18, 21 febbraio, 5, 11, 18 marzo 2008 Informazioni generali Legge 22 aprile 1941, n. 633 più volte modificata modifiche disorganiche farraginosa in corso di revisione integrale (presentata bozza il 18.12.2007)

Dettagli

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Realizzata da: Commissionata da: 1 INDICE 1. Metodologia della ricerca Pag. 3 2. Genitori e Internet 2.1 L utilizzo del computer e di Internet in famiglia

Dettagli

La legislazione italiana ed europea sul diritto d'autore. Avv. Pierluigi Perri Cirsfid - Università di Bologna

La legislazione italiana ed europea sul diritto d'autore. Avv. Pierluigi Perri Cirsfid - Università di Bologna La legislazione italiana ed europea sul diritto d'autore Avv. Pierluigi Perri Cirsfid - Università di Bologna Un pò di storia - Il diritto naturale d'autore nasce nei primi anni del 1700 in Inghilterra;

Dettagli

Il diritto d autore e la sua tutela

Il diritto d autore e la sua tutela Università degli Studi del Piemonte Orientale Amedeo Avogadro Il diritto d autore e la sua tutela Indice di sezione Obiettivi Pag. 30 1. Il diritto d autore: aspetti generali Pag. 30 1.1 La normativa 1.2

Dettagli

Note e informazioni legali

Note e informazioni legali Note e informazioni legali Proprietà del sito; accettazione delle condizioni d uso I presenti termini e condizioni di utilizzo ( Condizioni d uso ) si applicano al sito web di Italiana Audion pubblicato

Dettagli

Guida alla prevenzione della pirateria software SIMATIC

Guida alla prevenzione della pirateria software SIMATIC Guida alla prevenzione della pirateria software SIMATIC Introduzione Questa guida è stata realizzata per aiutare la vostra azienda a garantire l utilizzo legale del software di Siemens. Il documento tratta

Dettagli

www.provincia.roma.it EBOOK COSA SONO COME SI USANO DOVE SI TROVANO di Luisa Capelli

www.provincia.roma.it EBOOK COSA SONO COME SI USANO DOVE SI TROVANO di Luisa Capelli www.provincia.roma.it EBOOK COSA SONO COME SI USANO DOVE SI TROVANO di Luisa Capelli 01 Nei secoli, ci siamo abituati a leggere in molti modi (pietra, pergamena, libri). I cambiamenti continueranno e noi

Dettagli

NOI CON GLI ALTRI CAMERUN

NOI CON GLI ALTRI CAMERUN NOI CON GLI ALTRI CAMERUN Solidarietà e cooperazione come valori fondanti per le nuove generazioni Promosso da: Fondazione Un cuore si scioglie onlus, in collaborazione con la Regione Toscana e Mèta cooperativa

Dettagli

Codice di Comportamento Genesi Uno. Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza

Codice di Comportamento Genesi Uno. Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza Codice di Comportamento Genesi Uno Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza Caro Collaboratore, vorrei sollecitare la tua attenzione sulle linee guida ed i valori di integrità e trasparenza che

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

Il Ministro della Pubblica Istruzione

Il Ministro della Pubblica Istruzione Prot. n. 30/dip./segr. Roma, 15 marzo 2007 Ai Direttori Generali Regionali Loro Sedi Ai Dirigenti degli Uffici scolastici provinciali Loro Sedi Al Sovrintendente Scolastico per la Provincia di Bolzano

Dettagli

LA VALUTAZIONE ECONOMICA DEL PORTAFOGLIO BREVETTUALE

LA VALUTAZIONE ECONOMICA DEL PORTAFOGLIO BREVETTUALE LA VALUTAZIONE ECONOMICA DEL PORTAFOGLIO BREVETTUALE Prof. MARCO GIULIANI Docente di Economia Aziendale Università Politecnica delle Marche Socio LIVE m.giuliani@univpm.it Jesi, 11 ottobre 2013 1 Prime

Dettagli

INDAGINE SUL PART TIME NELLA PROVINCIA DI FIRENZE

INDAGINE SUL PART TIME NELLA PROVINCIA DI FIRENZE INDAGINE SUL PART TIME NELLA PROVINCIA DI FIRENZE Ricerca condotta dall Ufficio della Consigliera di Parità sul personale part time dell Ente (luglio dicembre 007) INDAGINE SUL PART TIME NELLA PROVINCIA

Dettagli

Università degli Studi di Bergamo Policy sull accesso aperto (Open Access) alla letteratura scientifica

Università degli Studi di Bergamo Policy sull accesso aperto (Open Access) alla letteratura scientifica Università degli Studi di Bergamo Policy sull accesso aperto (Open Access) alla letteratura scientifica Indice 1 Definizioni 2 Premesse 3 Commissione di Ateneo per l Accesso aperto 4 Gruppo di lavoro 5

Dettagli

Dichiarazione Popolazione e cultura

Dichiarazione Popolazione e cultura IX/11/1 Dichiarazione Popolazione e cultura I Ministri delle Parti contraenti della Convenzione delle Alpi attribuiscono agli aspetti socio economici e socio culturali indicati all art 2, comma 2, lettera

Dettagli

L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE

L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE I rapporti di Eurydice PREMESSA Questo breve rapporto sull adozione dei libri di testo è nato in seguito a una specifica richiesta all unità italiana

Dettagli

Tali premesse costituiscono parte integrante delle presenti condizioni generali di contratto

Tali premesse costituiscono parte integrante delle presenti condizioni generali di contratto CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO RELATIVE ALL ACQUISTO DI DIRITTI DI UTILIZZAZIONE DELLE IMMAGINI DELL ARCHIVIO FOTOGRAFICO ON-LINE DEL SISTEMA MUSEI CIVICI DI ROMA CAPITALE Premesso che La Sovrintendenza

Dettagli

LOTTA A CONTRAFFAZIONE

LOTTA A CONTRAFFAZIONE LOTTA A CONTRAFFAZIONE ED ABUSIVISMO COMPRI FALSO? MA LO SAI CHE VADEMECUM2012 FEDERAZIONEMODAITALIA Via Durini, 14 20122 Milano www.federazionemodaitalia.it COMPRI FALSO? MA LO SAI CHE 1. Chi produce

Dettagli

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Gruppo di Lavoro ITACA Regioni/Presidenza del Consiglio dei Ministri Aggiornamento 14 novembre 2011 Dipartimento

Dettagli

GUIDA AL DEPOSITO E ALLA REGISTRAZIONE DELLE OPERE NEL REGISTRO PUBBLICO GENERALE DELLE OPERE PROTETTE (R.P.G.)

GUIDA AL DEPOSITO E ALLA REGISTRAZIONE DELLE OPERE NEL REGISTRO PUBBLICO GENERALE DELLE OPERE PROTETTE (R.P.G.) GUIDA AL DEPOSITO E ALLA REGISTRAZIONE DELLE OPERE NEL REGISTRO PUBBLICO GENERALE DELLE OPERE PROTETTE (R.P.G.) (A cura di Barbara Limonta e Giulia Scacco) INDICE Introduzione pag. 3 Efficacia della registrazione

Dettagli

Direzione generale per lo studente Ufficio III PROGETTO GENITORI E SCUOLA SCHEDA RICOGNITIVA ESPERIENZE DI PATERNARIATO GENITORI E SCUOLA

Direzione generale per lo studente Ufficio III PROGETTO GENITORI E SCUOLA SCHEDA RICOGNITIVA ESPERIENZE DI PATERNARIATO GENITORI E SCUOLA MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA DIPARIMENTO PER L ISTRUZIONE Direzione generale per lo studente Ufficio III PROGETTO GENITORI E SCUOLA SCHEDA RICOGNITIVA ESPERIENZE

Dettagli

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE LINEE DI INDIRIZZO PER UNA NUOVA PROGRAMMAZIONE CONCERTATA TRA LO STATO, LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO IN MATERIA IN.F.E.A. (INFORMAZIONE-FORMAZIONE-EDUCAZIONE AMBIENTALE) VERSO

Dettagli

BREVETTI INTRODUZIONE ALL UTILIZZO PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

BREVETTI INTRODUZIONE ALL UTILIZZO PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE UIBM_Copertine_080410.qxp:Layout 1 15-04-2010 16:33 Pagina 9 Dipartimento per l impresa e l internazionalizzazione Direzione Generale per la lotta alla contraffazione - UIBM Via Molise, 19-00187 Roma Call

Dettagli

UNA CANZONE IN CUI CREDERE 2015 Premio FriulAdria

UNA CANZONE IN CUI CREDERE 2015 Premio FriulAdria Radio Vigiova presenta UNA CANZONE IN CUI CREDERE 2015 Premio FriulAdria 3 edizione Contest Musicale Festival Biblico - REGOLAMENTO - ART.1_PARTECIPANTI UNA CANZONE IN CUI CREDERE 2015 è un contest musicale

Dettagli

CARTA DELLE UNIVERSITÀ EUROPEE SULL APPRENDIMENTO PERMANENTE. Associazione delle Università Europee

CARTA DELLE UNIVERSITÀ EUROPEE SULL APPRENDIMENTO PERMANENTE. Associazione delle Università Europee CARTA DELLE UNIVERSITÀ EUROPEE SULL APPRENDIMENTO PERMANENTE Associazione delle Università Europee Copyright 2008 della European University Association Tutti i diritti riservati. I testi possono essere

Dettagli

Che cos è e come funziona l e-book

Che cos è e come funziona l e-book Che cos è e come funziona l e-book 1/3 di Francesca Cosi e Alessandra Repossi Negli ultimi mesi si è parlato molto dell e-book e del fatto che presto rivoluzionerà il mondo dell editoria: sono stati organizzati

Dettagli

Bando chefare. 1. Cos è. 2. Contesto. Milano, 18/04/2015

Bando chefare. 1. Cos è. 2. Contesto. Milano, 18/04/2015 Milano, 18/04/2015 Bando chefare 1. Cos è L Associazione Culturale chefare pubblica il presente bando con la finalità di: 1. assegnare un contributo a favore di un progetto di innovazione culturale caratterizzato

Dettagli

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, TEATRO LA DIDATTICA DEL FARE 1 BISOGNI Sulla scorta delle numerose riflessioni che da parecchi anni aleggiano sulla realtà

Dettagli

Elaidon Web Solutions

Elaidon Web Solutions Elaidon Web Solutions Realizzazione siti web e pubblicità sui motori di ricerca Consulente Lorenzo Stefano Piscioli Via Siena, 6 21040 Gerenzano (VA) Telefono +39 02 96 48 10 35 elaidonwebsolutions@gmail.com

Dettagli

SE MI LASCI NON CRESCI

SE MI LASCI NON CRESCI F.S.E. Fai Scuola con l'europa Evento di lancio del nuovo POR FSE 2014-2020 REGOLAMENTO CONCORSO VIDEO SE MI LASCI NON CRESCI RIVOLTO AGLI ISTITUTI DI ISTRUZIONE SECONDARIA DI II GRADO Regolamento del

Dettagli

BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO

BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO Requisiti d'ammissione Dal Regolamento didattico del Conservatorio di Como Ex Art. 24: Ammissione ai corsi di

Dettagli

È senz altro riduttivo definire il libro di Antonello Ciervo come un saggio introduttivo. Si

È senz altro riduttivo definire il libro di Antonello Ciervo come un saggio introduttivo. Si Università degli studi di Roma La Sapienza, Dipartimento di Economia e Diritto, 17 dicembre 2013. Seminario organizzato nell ambito del Dottorato di Diritto pubblico dell economia dell Università degli

Dettagli

LA NORMATIVA DI RIFERIMENTO: ASPETTI DI MAGGIOR RILIEVO E RICADUTE OPERATIVE

LA NORMATIVA DI RIFERIMENTO: ASPETTI DI MAGGIOR RILIEVO E RICADUTE OPERATIVE DATI E INFORMAZIONI DI INTERESSE AMBIENTALE E TERRITORIALE Terza sessione: IL CONTESTO NORMATIVO, L ORGANIZZAZIONE, GLI STRUMENTI LA NORMATIVA DI RIFERIMENTO: ASPETTI DI MAGGIOR RILIEVO E RICADUTE OPERATIVE

Dettagli

CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004

CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004 Repertorio Atti n. 1901 del 15 gennaio 2004 CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004 Oggetto: Accordo tra il Ministro dell istruzione, dell università e della ricerca, il Ministro del lavoro

Dettagli

CONSIGLI PER I CONSUMATORI RICONOSCERE LE CONTRAFFAZIONI

CONSIGLI PER I CONSUMATORI RICONOSCERE LE CONTRAFFAZIONI CONSIGLI PER I CONSUMATORI RICONOSCERE LE CONTRAFFAZIONI Nessun settore è al riparo dalla contraffazione e dalla pirateria. I truffatori copiano di tutto: medicinali, pezzi di ricambio, CD, DVD, generi

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l Istruzione Direzione Generale per lo Studente, l Integrazione, la Partecipazione e la Comunicazione Concorso nazionale La mia

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Ufficio di Segreteria: Viale Liguria Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 028255740 e-mail: segreteria@medialuinifalcone.it sito: www.icsliguriarozzano.gov.it Recapiti

Dettagli

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK Nome scuola: ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE D. ROMANAZZI Indirizzo: VIA C. ULPIANI, 6/A cap. 70126 città: BARI provincia: BA tel.: 080 5425611 fax: 080 5426492 e-mail:

Dettagli

Concorso per gli studenti delle scuole dell infanzia e della primaria LE COSE CAMBIANO SE

Concorso per gli studenti delle scuole dell infanzia e della primaria LE COSE CAMBIANO SE Concorso per gli studenti delle scuole dell infanzia e della primaria LE COSE CAMBIANO SE Art. 1 Finalità Il Ministero dell Istruzione, e il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del

Dettagli

Company Profile 2014

Company Profile 2014 Company Profile 2014 Perché Alest? Quando una nuova azienda entra sul mercato, in particolare un mercato saturo come quello informatico viene da chiedersi: perché? Questo Company Profile vuole indicare

Dettagli

L attuazione della Legge 162/98 in Sardegna

L attuazione della Legge 162/98 in Sardegna A cura dell ABC Sardegna, ediz. rivista in ottobre 2005 L attuazione della Legge 162/98 in Sardegna La Legge Nazionale 162/98 ha apportato modifiche alla legge quadro sull handicap L.104/1992, concernenti

Dettagli

TERMINI E CONDIZIONI DI UTILIZZO

TERMINI E CONDIZIONI DI UTILIZZO Informazioni Societarie Fondazione Prada Largo Isarco 2 20139 Milano, Italia P.IVA e codice fiscale 08963760965 telefono +39.02.56662611 fax +39.02.56662601 email: amministrazione@fondazioneprada.org TERMINI

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

LA PROGETTAZIONE Come fare un progetto. LA PROGETTAZIONE Come fare un progetto

LA PROGETTAZIONE Come fare un progetto. LA PROGETTAZIONE Come fare un progetto LA PROGETTAZIONE 1 LA PROGETTAZIONE Oggi il raggiungimento di un obiettivo passa per la predisposizione di un progetto. Dal mercato al terzo settore passando per lo Stato: aziende, imprese, organizzazioni,

Dettagli

Smartphone Innovations S.r.l. gestisce il sito www.stonexone.com ( Sito ). Smartphone Innovations S.r.l.

Smartphone Innovations S.r.l. gestisce il sito www.stonexone.com ( Sito ). Smartphone Innovations S.r.l. TERMINI E CONDIZIONI Smartphone Innovations S.r.l. gestisce il sito www.stonexone.com ( Sito ). Smartphone Innovations S.r.l. ha predisposto le seguenti Condizioni generali per l utilizzo del Servizio

Dettagli

CONVENZIONI. L art. 2, commi 569, 573 e 574, L. 24 dicembre 2007, n. 244 (Legge finanziaria 2008) prevede che:

CONVENZIONI. L art. 2, commi 569, 573 e 574, L. 24 dicembre 2007, n. 244 (Legge finanziaria 2008) prevede che: Prospetto esplicativo riguardante i requisiti soggettivi per l abilitazione ai servizi del Programma per la Razionalizzazione negli Acquisti della Pubblica Amministrazione CONVENZIONI L art. 26, commi

Dettagli

Bandi 2015 ARTE E CULTURA. Protagonismo culturale dei cittadini. www.fondazionecariplo.it

Bandi 2015 ARTE E CULTURA. Protagonismo culturale dei cittadini. www.fondazionecariplo.it Bandi 2015 ARTE E CULTURA Protagonismo culturale dei cittadini BENESSERE COMUNITÀ www.fondazionecariplo.it BANDI 2015 1 Bando senza scadenza Protagonismo culturale dei cittadini Il problema La partecipazione

Dettagli

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei Allegato A Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei I percorsi liceali forniscono allo studente gli strumenti culturali e metodologici per una comprensione approfondita della realtà, affinché

Dettagli

DIRITTI DEI CONSUMATORI

DIRITTI DEI CONSUMATORI DIRITTI DEI CONSUMATORI 1. Quali sono i diritti dei consumatori stabiliti dal Codice del Consumo 2. Qual è la portata della disposizione? 3. Qual è l origine dell elencazione? 4. In che cosa consiste il

Dettagli

Resellers Kit 2003/01

Resellers Kit 2003/01 Resellers Kit 2003/01 Copyright 2002 2003 Mother Technologies Mother Technologies Via Manzoni, 18 95123 Catania 095 25000.24 p. 1 Perché SMS Kit? Sebbene la maggior parte degli utenti siano convinti che

Dettagli

6. I RISULTATI RELATIVI AGLI ENTI LOCALI

6. I RISULTATI RELATIVI AGLI ENTI LOCALI dell Ambiente del 6. I RISULTATI RELATIVI AGLI ENTI LOCALI In questo capitolo esporremo i risultati che ci sembrano di maggior interesse tra quelli emersi dall elaborazione dei dati restituitici dagli

Dettagli

Distribuzione dei redditi e povertà nei Paesi OCSE: una crescita diseguale?

Distribuzione dei redditi e povertà nei Paesi OCSE: una crescita diseguale? Growing Unequal? : Income Distribution and Poverty in OECD Countries Summary in Italian Distribuzione dei redditi e povertà nei Paesi OCSE: una crescita diseguale? Riassunto in italiano La disuguaglianza

Dettagli

Relazione sul data warehouse e sul data mining

Relazione sul data warehouse e sul data mining Relazione sul data warehouse e sul data mining INTRODUZIONE Inquadrando il sistema informativo aziendale automatizzato come costituito dall insieme delle risorse messe a disposizione della tecnologia,

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

BANDO PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER LA VALORIZZAZIONE DEI DISEGNI E MODELLI

BANDO PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER LA VALORIZZAZIONE DEI DISEGNI E MODELLI BANDO PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER LA VALORIZZAZIONE DEI DISEGNI E MODELLI 1. PREMESSA Il Ministero dello Sviluppo Economico (MiSE), attraverso la Direzione Generale per la Lotta

Dettagli

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA INDICE INTRODUZIONE scuola media obiettivo generale linee di fondo : mete educative e mete specifiche le abilità da sviluppare durante le sei sessioni alcune

Dettagli

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo:

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo: SCHEDA 1/B SCHEDA PROGETTO PER L IMPEGNO DI GIOVANI IN SERVIZIO CIVILE REGIONALE IN EMILIA-ROMAGNA ENTE 1)Ente proponente il progetto: CARITAS DIOCESANA DI REGGIO EMILIA GUASTALLA (legata da vincoli associativi

Dettagli

Il concorso di persone nell illecito amministrativo ambientale: la disciplina normativa e la prassi applicativa

Il concorso di persone nell illecito amministrativo ambientale: la disciplina normativa e la prassi applicativa Il concorso di persone nell illecito amministrativo ambientale: la disciplina normativa e la prassi applicativa A cura della Dott.ssa Stefania Pallotta L art. 5 della legge n. 24 novembre 1981, n. 689

Dettagli

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Un po di Storia ISP & Web Engineering ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Breve cenno sulla storia dell informatica: dagli albori ai giorni nostri; L evoluzione di Windows: dalla

Dettagli

La tutela della proprietà industriale

La tutela della proprietà industriale Commissione Europea BREVE GUIDA ALLA TUTELA DELLA PROPRIETÀ INDUSTRIALE Sommario: LA PROPRIETÀ INTELLETTUALE... 2 IL CODICE DELLA PROPRIETÀ INDUSTRIALE... 2 IL BREVETTO PER INVENZIONE... 4 Requisiti per

Dettagli

Bando del Concorso Nazionale Il Paesaggio raccontato dai ragazzi. Narrazioni e immagini nell'era digitale

Bando del Concorso Nazionale Il Paesaggio raccontato dai ragazzi. Narrazioni e immagini nell'era digitale Progetto Nazionale di Educazione al Patrimonio 2011-2012 Bando del Concorso Nazionale Il Paesaggio raccontato dai ragazzi. Narrazioni e immagini nell'era digitale Presentazione Sul presupposto che si conserva

Dettagli

Per lo sviluppo delle competenze: Proposte didattico-metodologiche:

Per lo sviluppo delle competenze: Proposte didattico-metodologiche: Italiano Lingua Seconda 1 biennio FWI, SGYM, SP raguardi di sviluppo delle competenze al termine dell anno scolastico. L alunno / L alunna sa comprendere gli elementi principali di un discorso chiaro in

Dettagli

LEGGE 22 APRILE 1941, N. 633. PROTEZIONE DEL DIRITTO D'AUTORE E DI ALTRI DIRITTI CONNESSI AL SUO ESERCIZIO.

LEGGE 22 APRILE 1941, N. 633. PROTEZIONE DEL DIRITTO D'AUTORE E DI ALTRI DIRITTI CONNESSI AL SUO ESERCIZIO. LEGGE 22 APRILE 1941, N. 633. PROTEZIONE DEL DIRITTO D'AUTORE E DI ALTRI DIRITTI CONNESSI AL SUO ESERCIZIO. Testo consolidato al 10 novembre 2014, non ufficiale TITOLO I Disposizioni sul diritto d'autore

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

Le domande più frequenti sulla SIAE

Le domande più frequenti sulla SIAE Le domande più frequenti sulla SIAE ( Frequently Asked Questions ) Le forme di tutela per tutte le categorie creative Che cos è il diritto d autore? Il diritto d autore, al di là delle complesse formulazioni

Dettagli

ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI

ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI L argomento che tratterò è molto discusso in tutto il mondo. Per introdurlo meglio inizio a darvi alcune informazioni sul matrimonio omosessuale, il quale ha sempre

Dettagli

La informiamo che Utroneo s.r.l. è il titolare del trattamento dei suoi dati personali.

La informiamo che Utroneo s.r.l. è il titolare del trattamento dei suoi dati personali. Come utilizziamo i suoi dati è un prodotto di ULTRONEO SRL INFORMAZIONI GENERALI Ultroneo S.r.l. rispetta il Suo diritto alla privacy nel mondo di internet quando Lei utilizza i nostri siti web e comunica

Dettagli

IMPRENDITORIALITA E INNOVAZIONE

IMPRENDITORIALITA E INNOVAZIONE Università degli studi di Bergamo Anno accademico 2005 2006 IMPRENDITORIALITA E INNOVAZIONE Docente: Prof. Massimo Merlino Introduzione Il tema della gestione dell innovazione tecnologica è più che mai

Dettagli

Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi

Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi La Regione Puglia nel percorso del POAT DAGL Laboratori e sperimentazioni per il miglioramento della qualità della

Dettagli

Il vecchio contadino in viaggio verso l Europa. Dove va il diritto agrario oggi?

Il vecchio contadino in viaggio verso l Europa. Dove va il diritto agrario oggi? Il vecchio contadino in viaggio verso l Europa. Dove va il diritto agrario oggi? Delle molte definizioni che sono state date, quella del «diritto della produzione agricola» o «diritto dell agricoltura»

Dettagli

Partenariato transatlantico su commercio e investimenti. Parte normativa

Partenariato transatlantico su commercio e investimenti. Parte normativa Partenariato transatlantico su commercio e investimenti Parte normativa settembre 2013 2 I presidenti Barroso, Van Rompuy e Obama hanno chiarito che la riduzione delle barriere normative al commercio costituisce

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA PARTECIPAZIONE AL SZIGET & HOME SOUND FEST 2015 PREMESSE FONDAMENTALI

REGOLAMENTO PER LA PARTECIPAZIONE AL SZIGET & HOME SOUND FEST 2015 PREMESSE FONDAMENTALI REGOLAMENTO PER LA PARTECIPAZIONE AL SZIGET & HOME SOUND FEST 2015 -- selezioni nazionali per il Sziget Festival 2015 di Budapest (HU) e per l Home Festival 2015 di Treviso -- La selezione denominata SZIGET

Dettagli

TERMINI E CONDIZIONI GENERALI PER L UTILIZZO DEI MARCHI GEFRAN

TERMINI E CONDIZIONI GENERALI PER L UTILIZZO DEI MARCHI GEFRAN TERMINI E CONDIZIONI GENERALI PER L UTILIZZO DEI MARCHI GEFRAN Le presenti condizioni generali hanno lo scopo di disciplinare l utilizzo dei Marchi di proprietà della società: Gefran S.p.A. con sede in

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI

I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI LO STRUMENTO PER GESTIRE A 360 LE ATTIVITÀ DELLO STUDIO, CON IL MOTORE DI RICERCA PIÙ INTELLIGENTE, L UNICO CHE TI CAPISCE AL VOLO. www.studiolegale.leggiditalia.it

Dettagli

1. Proteggere il lavoro ed esprimere il potenziale delle aziende clienti

1. Proteggere il lavoro ed esprimere il potenziale delle aziende clienti Ufficio Stampa Jacobacci & Partners DATASTAMPA Simonetta Carbone Via Tiepolo, 10-10126 Torino, Italy Tel.: (+39) 011.19706371 Fax: (+39) 011.19706372 e-mail: piemonte@datastampa.it torino milano roma madrid

Dettagli

BANDO DEV REPORTER NETWORK

BANDO DEV REPORTER NETWORK BANDO DEV REPORTER NETWORK Premessa La Federazione Catalana delle Ong per lo Sviluppo (FCONGD), il Consorzio delle Ong Piemontesi (COP) e la Rete Rhône-Alpes di appoggio alla cooperazione (RESACOOP) realizzano

Dettagli

Informatica Industriale Modello funzionale: Informazione Progettazione concettuale

Informatica Industriale Modello funzionale: Informazione Progettazione concettuale DIIGA - Università Politecnica delle Marche A.A. 2006/2007 Informatica Industriale Modello funzionale: Informazione Progettazione concettuale Luca Spalazzi spalazzi@diiga.univpm.it www.diiga.univpm.it/~spalazzi/

Dettagli

www.avvocatoromano.it www.studiolegalegiovanniromano.it

www.avvocatoromano.it www.studiolegalegiovanniromano.it Avv. Giovanni Romano Avv. Paola Genito Avv. Natascia Delli Carri Avv. Maria Cristina Fratto Avv. Annalisa Iannella Avv. Egidio Lizza Avv. Giuseppina Mancino Avv. Roberta Mongillo Avv. Francesco Pascucci

Dettagli

ARTICOLO 4: CONDIZIONI DI REALIZZAZIONE E DI FATTURAZIONE DELLE PRESTAZIONI

ARTICOLO 4: CONDIZIONI DI REALIZZAZIONE E DI FATTURAZIONE DELLE PRESTAZIONI CONDIZIONI PARTICOLARI DI WEB HOSTING ARTICOLO 1: OGGETTO Le presenti condizioni generali hanno per oggetto la definizione delle condizioni tecniche e finanziarie secondo cui HOSTING2000 si impegna a fornire

Dettagli

LEGGE 22 APRILE 1941, N. 633. PROTEZIONE DEL DIRITTO D'AUTORE E DI ALTRI DIRITTI CONNESSI AL SUO ESERCIZIO.

LEGGE 22 APRILE 1941, N. 633. PROTEZIONE DEL DIRITTO D'AUTORE E DI ALTRI DIRITTI CONNESSI AL SUO ESERCIZIO. LEGGE 22 APRILE 1941, N. 633. PROTEZIONE DEL DIRITTO D'AUTORE E DI ALTRI DIRITTI CONNESSI AL SUO ESERCIZIO. Testo consolidato al 28 gennaio 2008, non ufficiale TITOLO I Disposizioni sul diritto d'autore

Dettagli

SERVIZIO TUTELA DEL CONSUMATORE DIVISIONE PRODOTTI E PRATICHE DI VENDITA

SERVIZIO TUTELA DEL CONSUMATORE DIVISIONE PRODOTTI E PRATICHE DI VENDITA SERVIZIO TUTELA DEL CONSUMATORE DIVISIONE PRODOTTI E PRATICHE DI VENDITA Roma 9 marzo 2015 Prot. n. 45-15 001407 All.ti n. Alle Imprese di assicurazione con sede legale in Italia che esercitano la r.c.

Dettagli

Come verifico l acquisizione dei contenuti essenziali della mia disciplina

Come verifico l acquisizione dei contenuti essenziali della mia disciplina Riflessione didattica e valutazione Il questionario è stato somministrato a 187 docenti di italiano e matematica delle classi prime e seconde e docenti di alcuni Consigli di Classe delle 37 scuole che

Dettagli

La privacy a scuola DAI TABLET ALLA PAGELLA ELETTRONICA. LE REGOLE DA RICORDARE

La privacy a scuola DAI TABLET ALLA PAGELLA ELETTRONICA. LE REGOLE DA RICORDARE La privacy DAI TABLET ALLA PAGELLA ELETTRONICA. LE REGOLE DA RICORDARE Temi in classe Non lede la privacy l insegnante che assegna ai propri alunni lo svolgimento di temi in classe riguardanti il loro

Dettagli

Guida all'uso di StarOffice 5.2

Guida all'uso di StarOffice 5.2 Eraldo Bonavitacola Guida all'uso di StarOffice 5.2 Introduzione Dicembre 2001 Copyright 2001 Eraldo Bonavitacola-CODINF CODINF COordinamento Docenti INFormati(ci) Introduzione Pag. 1 INTRODUZIONE COS'È

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

Lottare contro la discriminazione sul posto di lavoro è nell interesse di tutti

Lottare contro la discriminazione sul posto di lavoro è nell interesse di tutti Lottare contro la discriminazione sul posto di lavoro è nell interesse di tutti Discriminazione sul posto di lavoro Quando una persona viene esclusa o trattata peggio delle altre a causa del sesso, della

Dettagli

Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina

Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina Traduzione 1 Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina (Convenzione sui diritti dell uomo e la biomedicina)

Dettagli

Prof. Avv. Giuseppe Cataldi Parere sull incidenza, nell ordinamento italiano, della

Prof. Avv. Giuseppe Cataldi Parere sull incidenza, nell ordinamento italiano, della 1 Parere sull incidenza, nell ordinamento italiano, della sentenza della Corte europea dei diritti dell uomo con la quale la Francia è stata condannata per il divieto legislativo di costituire associazioni

Dettagli

ATTO SOGGETTO A REGISTRAZIONE IN CASO D USO AI SENSI DELL ART. 6 DEL D.P.R. 26 APRILE 1986, N. 131, E DELL ART. 2,

ATTO SOGGETTO A REGISTRAZIONE IN CASO D USO AI SENSI DELL ART. 6 DEL D.P.R. 26 APRILE 1986, N. 131, E DELL ART. 2, COMUNE DI GAVARDO (Provincia di Brescia) ATTO SOGGETTO A REGISTRAZIONE IN CASO D USO AI SENSI DELL ART. 6 DEL D.P.R. 26 APRILE 1986, N. 131, E DELL ART. 2, PARTE SECONDA, PUNTO 1, DELLA TARIFFA ALLEGATA.

Dettagli

L 8 maggio 2002 il Ministero

L 8 maggio 2002 il Ministero > > > > > Prima strategia: ascoltare le esigenze degli utenti, semplificare il linguaggio e la navigazione del sito. Seconda: sviluppare al nostro interno le competenze e le tecnologie per gestire in proprio

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO Le seguenti affermazioni descrivono alcune abitudini di studio e modi di imparare. Decidi in quale misura ogni affermazione si applica nel tuo caso: metti una

Dettagli

ORDINANZA DELLA CORTE (Ottava Sezione) 12 dicembre 2013 (*)

ORDINANZA DELLA CORTE (Ottava Sezione) 12 dicembre 2013 (*) ORDINANZA DELLA CORTE (Ottava Sezione) 12 dicembre 2013 (*) «Rinvio pregiudiziale Articolo 99 del regolamento di procedura della Corte Politica sociale Direttiva 1999/70/CE Clausola 5 dell accordo quadro

Dettagli

CONTRATTO PER LA LICENZA D USO DEL SOFTWARE GESTIONE AFFITTI

CONTRATTO PER LA LICENZA D USO DEL SOFTWARE GESTIONE AFFITTI CONTRATTO PER LA LICENZA D USO DEL SOFTWARE GESTIONE AFFITTI IMPORTANTE: il presente documento è un contratto ("CONTRATTO") tra l'utente (persona fisica o giuridica) e DATOS DI Marin de la Cruz Rafael

Dettagli

di Sara Baroni Marketing e Vendite >> Marketing e Management

di Sara Baroni Marketing e Vendite >> Marketing e Management GESTIRE CON SUCCESSO UNA TRATTATIVA COMMERCIALE di Sara Baroni Marketing e Vendite >> Marketing e Management OTTENERE FIDUCIA: I SEI LIVELLI DI RESISTENZA Che cosa comprano i clienti? Un prodotto? Un servizio?

Dettagli

La fattoria delle quattro operazioni

La fattoria delle quattro operazioni IMPULSIVITÀ E AUTOCONTROLLO La fattoria delle quattro operazioni Introduzione La formazione dei bambini nella scuola di base si serve di numerosi apprendimenti curricolari che vengono proposti allo scopo

Dettagli

Accordo d Uso (settembre 2014)

Accordo d Uso (settembre 2014) Accordo d Uso (settembre 2014) Il seguente Accordo d uso, di seguito Accordo, disciplina l utilizzo del Servizio on line 4GUEST, di seguito Servizio, che prevede, la creazione di Viaggi, Itinerari, Percorsi,

Dettagli

Bando di Concorso ENERGIOCHI 10

Bando di Concorso ENERGIOCHI 10 REGIONE ABRUZZO Servizio Politica Energetica, Qualità dell aria, SINA Bando di Concorso ENERGIOCHI 10 anno scolastico 2014-2015 1. PREMESSA La Regione Abruzzo - insieme al MIUR (Ministero della Pubblica

Dettagli

REGOLAMENTO CONCORSO UN MONDO TUTTO MIO

REGOLAMENTO CONCORSO UN MONDO TUTTO MIO REGOLAMENTO CONCORSO UN MONDO TUTTO MIO TEMA Il concorso Un mondo tutto mio è dedicato all ambiente in cui vivono i bambini, come è e come lo vorrebbero. L idea è far descrivere agli alunni il posto ideale

Dettagli