Le violazioni dei diritti di proprietà intellettuale,

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Le violazioni dei diritti di proprietà intellettuale,"

Transcript

1 PROPRIETÀ INTELLETTUALE copyright e web LA CONTRAFFAZIONE È CADUTA NELLA RETE Un indagine evidenzia il rapporto dei ragazzi con il file sharing e la loro percezione sull illegalità del downloading di audiovisivi di Francesca Marinelli (*) Le violazioni dei diritti di proprietà intellettuale, attraverso episodi di contraffazione e concorrenza sleale, costituiscono un grave ostacolo sia per lo sviluppo economico delle imprese del territorio sia per la competitività dell intero sistema produttivo. Consapevole della gravità delle conseguenze che derivano da questo fenomeno, l Ente camerale di Ancona è impegnato da tempo sul fronte della tutela della proprietà industriale con iniziative organizzate in collaborazione con le più importanti autorità scientifiche e con partner istituzionali, finalizzate, da un lato, a sensibilizzare e informare gli operatori economici ed i consumatori e, dall altro, a rafforzare la tutela delle produzioni locali. In tale ambito l ultima iniziativa in tema di tutela delle idee organizzata dalla Camera di Commercio di Ancona è stata rivolta ai ragazzi degli ultimi anni delle scuole superiori della provincia di Ancona e dedicata al tema della proprietà intellettuale nel web ed alla pirateria musicale. Si è trattato di un inedito momento di informazione e riflessione sulla cultura della legalità, dal titolo La contraffazione è caduta nella rete: tutela della proprietà intellettuale e web. L appuntamento si è svolto come un talk show, condotto dal giornalista Luca Pagliari e vi hanno preso parte il Presidente della Camera di Commercio di Ancona Giampaolo Giampaoli, il Vice Alto Commissario nazionale per la lotta alla Contraffazione Antonello Colosimo, il Responsabile del Servizio Antifrode dell Ufficio Dogane di Ancona Ermelindo Vacca, il Coordinatore Provinciale Istituti Scolastici della Provincia di Ancona Nazzareno Donzelli, il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza Fabrizio Cuneo, l avv. Alessia Gelosa del Centro Studi Anticontraffazione di Milano, il dott. Francesco Calducci dottorando di ricerca della Facoltà di Economia G.Fuà dell Università Politecnica delle Marche. Fra gli istituti scolastici della provincia, erano presenti l istituto d istruzione superiore Vanvitelli Stracca Angelini di Ancona, l istituto tecnico commerciale Grazioso Benincasa di Ancona, l istituto d istruzione superiore Corridoni Campana di Osimo, l istituto d istruzione superiore Einstein Nebbia di Loreto, l istituto tecnico attività sociali Galileo Galilei di Jesi. Nel corso dell incontro è emerso che lo sviluppo tecnologico ha, di fatto, favorito nuove forme di sfruttamento dei diritti di proprietà intellettuale, in particolare del diritto d autore. Oggi è infatti possibile scaricare gratuitamente dal web qualsiasi tipo di file, da quello Quieconomia 27

2 LA TUTELA DELLE IDEE: BREVE EXCURSUS SULLA STORIA DEI DIRITTI DI PROPRIETÀ INTELLETTUALE A 300 ANNI DALLA PRIMA LEGISLAZIONE di Francesca Boyer (*) Come rilevato da Donald Sassoon, giornalista del Sole24Ore, la nozione che un idea possa appartenere a qualcuno è squisitamente moderna, dato che nel 1474 in pieno rinascimento la Repubblica di Venezia emanava una legge che imponeva la registrazione di qualunque innovazione tecnica al fine di impedire che potesse essere sfruttata da terzi. Tuttavia, il monopolio esclusivo di sfruttamento economico non veniva riconosciuto in capo al titolare, ma allo Stato. Soltanto nel 1709, sotto il Regno della Regina Anna di Inghilterra, il concetto di proprietà intellettuale veniva esteso anche ai prodotti stampati, in particolare ai libri, i quali erano spesso riprodotti e venduti senza il consenso degli autori, vittime di ragguardevoli perdite economiche. Si stabilì, così, che un libro non potesse essere pubblicato senza il consenso dell autore per un determinato numero di anni, riconoscendo in tal modo agli autori un diritto di sfruttamento economico esclusivo, quindi un diritto di copyright. Se ci si sofferma a riflettere, risulta evidente che non è un caso che pionieri delle legislazioni a tutela della proprietà intellettuale fossero proprio la Repubblica di Venezia e l Inghilterra, ossia le maggiori potenze commerciali dell epoca. Gli stessi Mozart e Beethoven non erano proprietari della loro musica, ma vendevano le partiture agli editori o venivano pagati per dirigere quello che componevano. Soltanto a fine 800, secolo delle grandi codificazioni ottocentesche, a seguito del rapido processo di globalizzazione della cultura si arrivò all elaborazione delle convenzioni internazionali a tutela dei singoli diritti di proprietà intellettuale, ed in particolare alla Convenzione di Berna del 1886 sul diritto d autore. Tale convenzione, però, inizialmente non venne ratificata dagli Stati Uniti d America, quindi ebbe scarsa applicazione. Tuttavia, alla fine del XX secolo la situazione appare completamente ribaltata, in quanto gli Stati Uniti non solo hanno ratificato la Convenzione di Berna, ma rappresentano la più grande potenza commerciale in campo di commercio internazionale delle opere di ingegno, a tal punto che anche gli Accordi internazionali TRIP s (Trade Related on Intellectual Property Rights) stipulati in sede di W.T.O. nel 1994 hanno risentito dell elevato livello di tutela della proprietà intellettuale offerto dall ordinamento americano, prevedendo misure sanzionatorie tipiche di quell ordinamento e sconosciute a Paesi europei di civil law, quale la restituzione degli utili conseguiti dal contraffattore. Nonostante l elevato grado di attenzione per la tutela degli intellectual property rights, la tecnologia moderna ha dato agli individui un eccezionale capacità di riprodurre repliche nell intimità di casa propria, rendendo quasi impossibile impedire il furto della proprietà intellettuale, che rappresenta un reato difficile da scoprire, facile da commettere e non considerato immorale da un grande numero di persone. Paesi, pertanto, come gli Stati Uniti che da un lato hanno sempre promosso l ideologia del progresso tecnologico anche attraverso la predisposizione di standard elevati di tutela dei relativi brevetti, dall altro, si lamentano che la stessa tecnologia viene usata contro di loro. Di conseguenza, utilizzando la metafora di Stefano Salis del Sole 24Ore le conseguenze sono spesso più difficili e imprevedibili della singola pensata, per cui tre secoli fa si è coniato il concetto di proprietà intellettuale mentre oggi potrebbe apparire ridicolo quello di pirateria, se si considera che il sito Youtube ha proposto alle star del cinema un accordo per aggirare l ostacolo dei diritti nei suoi video e persino Google ha pubblicato nel Wall Street Journal un inserzione per stipulare un patto con autori ed editori. La strada della contrattazione dei diritti di proprietà intellettuale all interno del mercato e secondo le sue regole sembra essere, quindi, la via preferibile per ovviare ai fenomeni di pirateria, usurpazione e contraffazione di tali diritti. (*) collaboratrice della Camera di Commercio di Ancona, Dottore di Ricerca in Diritto Privato Comparato e Diritto Privato dell Unione Europea 28 Quieconomia

3 musicale a quello cinematografico, anche senza rispettare i diritti dell autore sull opera stessa e, con la possibilità quindi, di commercializzarlo abusivamente. Per continuare la loro attività creativa e artistica, gli autori e gli interpreti debbono ricevere un adeguato compenso per l utilizzo delle loro opere, come pure i produttori per poter finanziare tale creazione. Gli investimenti necessari alle riproduzioni fonografiche, di pellicole o prodotti multimediali sono considerevoli. È necessaria, pertanto, un adeguata protezione dei diritti di proprietà intellettuale per garantire la disponibilità di tale compenso e consentire un soddisfacente rendimento degli investimenti. In particolare è stato approfondito l inedito argomento delle Creative Commons, le licenze standars gratuite che consentono di giocare con il copyright offrendo all autore di un opera artistica la possibilità di proteggere la sua creazione senza impedirne del tutto l utilizzo da parte di terzi, ma consentendone altresì alcuni usi. L Associazione no profit Creative Commons, fondata negli USA nel 2001, persegue lo scopo di rendere più flessibili i diritti d autore sulle opere artistiche (musica, cinema, fotografia, lettura, siti web) in modo tale da consentire una fruizione legale delle opere stesse, prevenendo atti di pirateria. Attraverso le licenze creative commons sono permesse alcune attività, quali ad esempio il download gratuito dei files musicali a soli fini privati e non commerciali. E stato sviluppato, inoltre, il tema del mercato musicale e dei cambiamenti da esso subiti negli ultimi anni grazie all avvento delle nuove tecnologie, si è parlato di siti legali e illegali per il downloading ed è stata analizzata la percezione degli studenti partecipanti all incontro rispetto alla illegalità del file sharing, mediante la distribuzione di un apposito questionario. L analisi dei risultati scaturiti dal predetto questionario si è rivelato assai utile per inquadrare i consumi culturali dei giovani partecipanti (tutti appartenenti alla fascia d età compresa tra i 17 ed i 19 anni), oltre che le loro abitudini. Scontato ormai quasi per tutti l utilizzo di internet con una marcata preferenza per la connessione a banda larga, probabilmente agevolata dalle offerte sempre più economiche per installare una linea ADSL. La grandissima diffusione del pc si evince anche dal fatto che, un po a sorpresa, è diventato anche il principale strumento utilizzato per l ascolto della musica. A distanza di sicurezza seguono l autoradio ed il lettore MP3/Ipod che, vista la sua origine non particolarmente datata, sta acquisendo sempre più proseliti tra i giovani. Almeno in questo specifico campo, sembrano invece destinate alla pensione le vecchie radioline, seguite dagli ormai obsoleti walkman. L acquisizione delle informazioni sulla musica indica come i ragazzi siano ancora propensi a parlare tra loro di canzoni, anche se lo strumento televisivo rappresenta una seria alternativa. Mancano invece di appeal le riviste specializzate ed i negozi di musica con questi ultimi che difettano probabilmente a livello di comunicatività nei confronti delle nuove generazioni. Il fatto che internet stia diventando sempre più centrale nei consumi dei giovani è evidenziato anche dal fatto che è il principale veicolo di provenienza della musica ascoltata dai ragazzi, seguito a grande distanza dal prestito. La garanzia dell anonimato ha avuto un ruolo determinante nel far emergere che l acquisi- Quieconomia 29

4 zione della musica da internet avviene nella quasi totalità dei casi tramite i siti di file sharing, mentre, al contrario, è addirittura infinitesimale la percentuale di coloro che comprano cd o dvd online. Naturalmente i predetti siti di file sharing stanno avendo un grande successo in quanto particolarmente economici, oltre ad avere una grande varietà di musica disponibile, fermo restando la loro illegalità che non può non essere percepita dai ragazzi. Con queste premesse è innegabile il sorpasso operato nelle preferenze dei giovani da parte del formato MP3 rispetto alla musica in CD, in particolare per la sua economicità e per la sua praticità che permette ai ragazzi di poter ascoltare musica tramite dispositivi portatili come IPOD e cellulari. Questa grande comodità nell acquisire musica da internet impigrisce inevitabilmente i ragazzi che partecipano mediamente ad un numero piuttosto esiguo di concerti e posseggono una quantità piuttosto limitata di cd/dvd originali. La tendenza dei giovani è quella di avere un numero non esagerato di cd/dvd copiati, mentre sale a dismisura la quantità dei file musicali salvati nell archivio del proprio pc. Costretti a definire un prezzo equo per l acquisto di un CD originale i ragazzi si tengono ben al di sotto del prezzo medio di mercato, anche se comunque in molti sarebbero disposti a pagare almeno 10 euro. Per la parte conclusiva di questo sondaggio si è usciti dalla sfera musicale, approfondendo altre abitudini dei ragazzi; nel complesso i giovani non hanno abbandonato completamente la lettura extra-scolastica e mediamente arrivano a leggere quasi 4 libri all anno. Considerato che l attività scolastica impone l utilizzo di un numero sempre crescente di libri, il dato appena citato non può considerarsi negativo, auspicando comunque che questa abitudine non venga persa in futuro quando i giovani diventeranno adulti ed avranno presumibilmente un attività lavorativa da svolgere e/o una famiglia sulle proprie spalle con probabilmente meno tempo da dedicare alla lettura. I ragazzi frequentano ancora i cinema, mentre disertano i teatri e i musei con la biblioteca che rimane un luogo pressoché sconosciuto per questi giovani che, avendo una fascia d età compresa tra i 17 e i 19 anni d età, non hanno ancora percepito l importanza di un luogo che risulterà invece molto utile a coloro che frequenteranno poi l università. Un po a sorpresa, tengono invece i noleggi di DVD e VHS; in effetti, almeno per il momento, la pesantezza dei file dei film da scaricare da internet ed il tempo necessario per eseguire questa operazione hanno disincentivato questa pratica, anche se la diffusione sempre più capillare della banda larga potrebbe incidere su questo aspetto rendendolo progressivamente più conveniente. In definitiva, l obiettivo dell incontro è stato dunque non solo quello di informare i giovani presenti circa le conseguenze giuridiche connesse al compimento di atti di pirateria musicale, ma anche renderli maggiormente consapevoli dell alto valore delle opere dell ingegno e di quanto esse meritino rispetto e considerazione: scaricare un file con musica ovvero con altri prodotti audiovisivi da siti illegali, è una violazione di tale diritto e questo aspetto è stato ben compreso anche dai ragazzi che hanno partecipato a questa iniziativa e che sono abituati a questa pratica; essa produce, infatti, la perdita di valore del bene protetto (i c.d diritti d autore), l evasione del pagamento dei diritti (e cioè la remunerazione dell uso di quel bene) e l equiparazione di ciò che costituisce un prodotto originale ad uno non originale. La sensazione finale è, però, che finché non ci saranno controlli ancora più pressanti su coloro che scaricano file copiati da siti illegali con la possibilità pertanto di andare incontro a pene certe ed applicabili, difficilmente questa pratica riuscirà ad essere eliminata considerato anche l enorme divario tra i prezzi di mercato di CD originali e quanto i giovani sarebbero invece disposti a pagare per gli stessi. (*) Funzionario del Servizio Regolazione del Mercato 30 Quieconomia

5 LA TUTELA DEL SOFTWARE: DIRITTO D AUTORE, BREVETTO O OPEN-SOURCE? di Clizia Cacciamani (*) Da decenni oramai si assiste ad una diatriba circa la tutela del software a livello internazionale. Ad oggi infatti la Convenzione Europea dei Brevetti di Monaco del 1973 vieta la brevettabilità dei metodi commerciali, delle teorie matematiche, dei programmi per elaboratore ed altre categorie di invenzioni astratte. Tale divieto è presente anche nel Codice della Proprietà industriale in Italia. Infatti la tutela dei programmi per elaboratore ricade sotto la normativa del diritto d autore come previsto a livello internazionale nella convenzione di Berna, TRIPS e nel trattato sul Copyright della WIPO, in quanto il software è ritenuto opera dell ingegno a carattere creativo. Non potendo essere brevettabili i software nel frattempo al diritto di autore si sono aggiunte altre tre forme di protezione, quali il segreto industriale e commerciale, il marchio registrato e gli accordi di licenza d uso. Nonostante il software non sia brevettabile per legge, ad oggi sia in Europa che negli Stati Uniti, sono stati concessi diverse migliaia di brevetti, essendo inoltre la pratica molto diffusa negli Stati Uniti. Anche negli U.S.A. il brevetto software sarebbe proibito, ma la pratica legale, che in quel sistema ha un peso normativo rilevante, ha determinato una discrasia tra la prassi e la norma. Infatti il brevetto permette ad una azienda di materializzare e dare maggior valore economico al software anche tramite licenza o cessioni di titoli di privativa industriale. In Europa esiste una normativa di divieto di brevettazione del software. Tuttavia nel 1997 la Commissione ha proposto la possibilità di introdurre legalmente i cd. Brevetti astratti, al fine di uniformare il mercato europeo a quello statunitense. Si è giunti sino alla stesura iniziale della cd. Direttiva sulle Invenzioni implementate al calcolatore, ma in data 24 settembre 2003 il Parlamento Europeo ha emendato il testo così pesantemente che ha determinato il mantenimento della situazione pregressa. Il 18 Maggio 2004 il Consiglio dei Ministri dell Unione Europea ha approvato un nuovo testo che avrebbe permesso la brevettabilità dei programmi per elaboratore e pertanto l utilizzo monopolistico da parte del titolare del brevetto. La direttiva è stata bocciata in seconda lettura dal Parlamento Europeo in data 6 luglio Occorre segnalare, come anche a seguito di domande di brevettazione a livello europeo da parte di società americane, nonostante la norma vigente vieti tuttora la concessione di brevetti su concetti astratti, l E.P.O., Ufficio europeo dei brevetti, ha già approvato più di brevetti di tale natura, arrivando a emanare direttive interne per gli esaminatori, in evidente contrasto con la normativa attuale. Ad oggi è interessante anche ridefinire il discorso alla luce dei software open-source dove gli autori ne permettono il libero accesso e studio, anche con possibilità di apporti di migliorie e modifiche da parte di terzi. La opportunità di avere un numero illimitato di persone che lavorano su un progetto, permette al progetto stesso, anche e soprattutto grazie alla rete internet, di svilupparsi più rapidamente e con maggior risultati. Precognitori di questo nuovo mondo dell informatica sono sicuramente i creatori del famoso programma LINUX. Assistiamo pertanto nella realtà, grazie anche al valore sempre più importante del software nel mondo moderno, ad un ossimoro che nasce da un lato dal desiderio delle grandi compagnie informatiche di proteggere al massimo grado il software grazie alla tutela brevettuale e dall altro dalla nascita di una nuova filosofia di condivisione di software e di idee con libero accesso da parte di tutti. * Avvocato del Foro di Ancona Quieconomia 31

Musica, Film, TV e Internet La guida per genitori e insegnanti

Musica, Film, TV e Internet La guida per genitori e insegnanti Musica, Film, TV e Internet La guida per genitori e insegnanti Musica digitale quello che bisogna sapere Ci sono molti modi per avere accesso in maniera sicura e legale a musica, film e TV sul web. Questa

Dettagli

IL COPYRIGHT PROSMART

IL COPYRIGHT PROSMART IL COPYRIGHT PROSMART COS È IL COPYRIGHT? COPYRIGHT diritto, appartenente al possessore della proprietà intellettuale di un oggetto, di controllarne la riproduzione, la distribuzione, la diffusione, il

Dettagli

Circolazione e tutela del software nella federazione russa

Circolazione e tutela del software nella federazione russa Circolazione e tutela del software nella federazione russa Nell esercizio di attività di impresa e commerciali nella Federazione Russa rivestono crescente importanza i software e le banche dati. Presentiamo

Dettagli

CITTADINI EUROPEI e PROPRIETÀ INTELLETTUALE: PERCEZIONE, CONSAPEVOLEZZA E COMPORTAMENTO SINTESI

CITTADINI EUROPEI e PROPRIETÀ INTELLETTUALE: PERCEZIONE, CONSAPEVOLEZZA E COMPORTAMENTO SINTESI CITTADINI EUROPEI e PROPRIETÀ INTELLETTUALE: PERCEZIONE, CONSAPEVOLEZZA E COMPORTAMENTO SINTESI CITTADINI EUROPEI e PROPRIETÀ INTELLETTUALE: PERCEZIONE, CONSAPEVOLEZZA E COMPORTAMENTO SINTESI CITTADINI

Dettagli

Innovazione e diritti di proprietà intellettuale

Innovazione e diritti di proprietà intellettuale Innovazione e diritti di proprietà intellettuale Corso di Economia Industriale 2 Davide Arduini Facoltà di Economia - Università degli Studi di Urbino 1. Introduzione Quali sono i Diritti di Proprietà

Dettagli

Il tuo podcast. Giuliano Gaia - Stefania Boiano

Il tuo podcast. Giuliano Gaia - Stefania Boiano Giuliano Gaia - Stefania Boiano Sommario 1. Che cos è il podcasting... 7 2. Trovare e ascoltare i podcast... 15 3. Creare il primo podcast... 33 4. Podcast di qualità... 65 5. Sperimentare... 99 6. Di

Dettagli

Diritti d autore/copyright diritto e responsabilità, reati

Diritti d autore/copyright diritto e responsabilità, reati Giornalismo 3.0 e Pensiero Critico Diritti d autore/copyright diritto e responsabilità, reati Avv.Luigi Gianfelice Avv. Gianluca Ludovici a cura di Valentina Benedetti ed Arianna Vagni 1 Intellettual Property

Dettagli

Introduzione al diritto d autore

Introduzione al diritto d autore Introduzione al diritto d autore Lezione n. 1 Il diritto d autore Legge 22 aprile 1941 n. 633, Protezione del diritto d autore e di altri diritti connessi al suo esercizio Art. 1 Sono protette ai sensi

Dettagli

URL del documento: http://creativecommons.ieiit.cnr.it/bollinosiae_e_licenzecc.pdf

URL del documento: http://creativecommons.ieiit.cnr.it/bollinosiae_e_licenzecc.pdf IL BOLLINO SIAE E LE LICENZE CREATIVE COMMONS URL del documento: http://creativecommons.ieiit.cnr.it/bollinosiae_e_licenzecc.pdf Partendo dall analisi delle disposizioni che disciplinano l apposizione

Dettagli

Lo studente consapevole io sono un tipo originale

Lo studente consapevole io sono un tipo originale Ministero Dello Sviluppo Economico Direzione Generale per la lotta alla contraffazione Ufficio Italiano Brevetti e Marchi Lo studente consapevole io sono un tipo originale COM-PA Milano XVI edizione 3-5

Dettagli

Diritto d autore e aspetti giuridici

Diritto d autore e aspetti giuridici Diritto d autore e aspetti giuridici 1. Copyright e diritto d autore I programmi per computer sono equiparati alle opere dell ingegno di carattere creativo, e quindi tutelati dal diritto d autore. La violazione

Dettagli

Principali risultati della ricerca

Principali risultati della ricerca Principali risultati della ricerca INTRODUZIONE Principali risultati della ricerca 1. Descrizione Lo scopo della ricerca è stato quello di valutare i comportamenti di consumo degli utenti internet italiani

Dettagli

Diritto d autore e nuove tecnologie

Diritto d autore e nuove tecnologie Diritto d autore e nuove tecnologie Capitolo I: Il diritto d autore 1. Origini del diritto sulle opere dell ingegno. 2. La normativa italiana 3. La legge 22 aprile del 1941 n. 633 sul diritto d autore

Dettagli

Tutorial Creative Commons

Tutorial Creative Commons Tutorial Creative Commons Fare musica è molto divertente, ma lo è ancora di più se potete farlo con altre persone - ed è qui che interviene il progetto OpenSounds. OpenSounds vi consente di produrre musica

Dettagli

Pirateria: scenario 2011

Pirateria: scenario 2011 Pirateria: scenario 2011 Presentazione della ricerca Ipsos sulla pirateria audiovisiva Casa del Cinema - Roma 19 gennaio 2011 1. Obiettivi e Metodologia 2. Descrizione generale del fenomeno: incidenza

Dettagli

È un sistema di condivisione di file mediante internet e tramite l utilizzo di software distribuiti gratuitamente come emule, kazaa, bearshare..

È un sistema di condivisione di file mediante internet e tramite l utilizzo di software distribuiti gratuitamente come emule, kazaa, bearshare.. Il File sharing È un sistema di condivisione di file mediante internet e tramite l utilizzo di software distribuiti gratuitamente come emule, kazaa, bearshare.. Il file sharing nasce come mezzo per favorire

Dettagli

CAPITOLO I. Informazioni complessive sul campione

CAPITOLO I. Informazioni complessive sul campione CAPITOLO I Informazioni complessive sul campione I COMPORTAMENTI DI CONSUMO DI CONTENUTI DIGITALI IN ITALIA IL CASO DEL FILE SHARING Informazioni complessive sul campione 1. Descrizione In questa sezione

Dettagli

Nuovo identikit dello spettatore Fruizione cinematografica in sala e downloading da Internet

Nuovo identikit dello spettatore Fruizione cinematografica in sala e downloading da Internet Indagine realizzata con il contributo della Direzione Generale Cinema Ministero per i Beni e le Attività Culturali Presentazione dei risultati Roma, 6 febbraio 2007 Premessa L ANICA ha chiesto all'istituto

Dettagli

EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE. Multimedia Publishing. Syllabus

EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE. Multimedia Publishing. Syllabus EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE Multimedia Publishing Syllabus Scopo Questo documento presenta il syllabus di ECDL Multimedia Modulo 3 Multimedia Publishing. Il syllabus descrive, attraverso i risultati

Dettagli

Indice generale. Introduzione...xi. Ringraziamenti...xxi. La proprietà intellettuale e il diritto d autore in Internet...1

Indice generale. Introduzione...xi. Ringraziamenti...xxi. La proprietà intellettuale e il diritto d autore in Internet...1 Indice generale Introduzione...xi Ringraziamenti...xxi Capitolo 1 La proprietà intellettuale e il diritto d autore in Internet...1 Il diritto d autore e la proprietà intellettuale: panoramica introduttiva...

Dettagli

CAPITOLO III. Utenti che hanno scaricato contenuti digitali da internet nell'ultimo anno a pagamento. (downloader pay)

CAPITOLO III. Utenti che hanno scaricato contenuti digitali da internet nell'ultimo anno a pagamento. (downloader pay) CAPITOLO III Utenti che hanno scaricato contenuti digitali da internet nell'ultimo anno a pagamento (downloader pay) I COMPORTAMENTI DI CONSUMO DI CONTENUTI DIGITALI IN ITALIA IL CASO DEL FILE SHARING

Dettagli

INTELLECTUAL PROPERTY RIGHTS

INTELLECTUAL PROPERTY RIGHTS Università degli studi di Bergamo Anno accademico 2005 2006 INTELLECTUAL PROPERTY RIGHTS Docente: Prof. Massimo Merlino Intellectual Property Rights (IPR) Imprenditore Business idea L imprenditore che

Dettagli

Tecniche Informatiche di ricerca giuridica. Nicolò Ghibellini Università di Ferrara ghbncl@unife.it

Tecniche Informatiche di ricerca giuridica. Nicolò Ghibellini Università di Ferrara ghbncl@unife.it Tecniche Informatiche di ricerca giuridica Nicolò Ghibellini Università di Ferrara ghbncl@unife.it Quinta lezione I diritti di proprietà intellettuale Brevetto - Protezione del monopolio su invenzioni

Dettagli

ZOOM SU CONOSCENZE, PERCEZIONI E PRASSI RELATIVE AL DIRITTO D AUTORE L ANALISI MULTIVARIATA Paola Panarese. Pagina 1

ZOOM SU CONOSCENZE, PERCEZIONI E PRASSI RELATIVE AL DIRITTO D AUTORE L ANALISI MULTIVARIATA Paola Panarese. Pagina 1 ZOOM SU CONOSCENZE, PERCEZIONI E PRASSI RELATIVE AL DIRITTO D AUTORE L ANALISI MULTIVARIATA Paola Panarese Pagina Analisi bivariata Per cogliere eventuali punti di convergenza o divergenza nella conoscenza

Dettagli

Ragazzi di vita digitale Condizioni e condotte di giovani cibernaviganti sul diritto d autore

Ragazzi di vita digitale Condizioni e condotte di giovani cibernaviganti sul diritto d autore Ragazzi di vita digitale Condizioni e condotte di giovani cibernaviganti sul diritto d autore Giovanni Prattichizzo 20/05/2014 La società immateriale convergenza culturale società della sostituzione informatizzazione

Dettagli

GLI ASPETTI GIURIDICI DELL INFORMAZIONE E DELLA COMUNICAZIONE

GLI ASPETTI GIURIDICI DELL INFORMAZIONE E DELLA COMUNICAZIONE GLI ASPETTI GIURIDICI DELL INFORMAZIONE E DELLA COMUNICAZIONE SOMMARIO 1. Chi non comunica non esiste! Diritto all informazione 2. Tutela della privacy Privacy e riservatezza 3. Diritto d autore 4. Software

Dettagli

La valorizzazione degli ASSET IMMATERIALI

La valorizzazione degli ASSET IMMATERIALI La valorizzazione degli ASSET IMMATERIALI Introduzione alla Proprietà Intellettuale Proprietà Industriale: Marchi & Brevetti 1 Ing. Lino Fanella Outline Beni Immateriali / Asset Intangibili Proprietà Intellettuale

Dettagli

AUDIZIONE DI FIMI - FEDERAZIONE DELL INDUSTRIA MUSICALE ITALIANA -

AUDIZIONE DI FIMI - FEDERAZIONE DELL INDUSTRIA MUSICALE ITALIANA - Camera dei Deputati IX Commissione Trasporti, Poste e Telecomunicazioni Indagine conoscitiva sull assetto e sulle prospettive delle nuove reti del sistema delle comunicazioni elettroniche AUDIZIONE DI

Dettagli

Generazione Web Lombardia

Generazione Web Lombardia Generazione Web Lombardia a cura di Alberto Ardizzone e Chiara Pardi http://www.slideshare.net/usrlombardia 1/26 Di cosa parliamo 1. La privacy a scuola: le regole da ricordare 2. La diffusione delle conoscenze

Dettagli

GUCE n. L 376/28 del 27 dicembre 2006

GUCE n. L 376/28 del 27 dicembre 2006 NOTA: questa Direttiva sostituisce la direttiva 92/100 con l'obiettivo di offrire una migliore chiarezza interpretativa e l'armonizzazione delle legislazioni nazionali in tema. La precedente Direttiva

Dettagli

A survey about copyright in the digital age. (un progetto a cura di Simone Aliprandi) IL QUESTIONARIO VERSIONE ITALIANA

A survey about copyright in the digital age. (un progetto a cura di Simone Aliprandi) IL QUESTIONARIO VERSIONE ITALIANA A survey about copyright in the digital age (un progetto a cura di Simone Aliprandi) IL QUESTIONARIO VERSIONE ITALIANA 1 Sezione 1 - Informazioni demografiche 1.1) Genere: [2 opzioni] M/F 1.2) Età: [campo

Dettagli

Le presenti disposizioni di applicazione sono finalizzate a:

Le presenti disposizioni di applicazione sono finalizzate a: OGGETTO: Protocollo di intesa tra il Gruppo Antipirateria e Contraffazione della Polizia Municipale di Pescara, denominato per brevità Gruppo Antipirateria da una parte la S.I.A.E. (Società Italiana Autori

Dettagli

Regolamento della biblioteca del Centro Multilingue Bolzano e della Mediateca Multilingue Merano

Regolamento della biblioteca del Centro Multilingue Bolzano e della Mediateca Multilingue Merano Regolamento della biblioteca del Centro Multilingue Bolzano e della Mediateca Multilingue Merano 1. Finalità ed obiettivi generali La biblioteca del Centro Multilingue di Bolzano (CML) e la Mediateca Multilingue

Dettagli

LA SIAE PER IL DIRITTO D AUTORE

LA SIAE PER IL DIRITTO D AUTORE LA SIAE PER IL DIRITTO D AUTORE In che consiste l attività della SIAE nell ambito del diritto d autore? Autorizza l utilizzazione delle opere. Verifica, riscuote e distribuisce i compensi agli autori e

Dettagli

f.chesi@comune.pisa.it

f.chesi@comune.pisa.it Allegato C SCHEDA PROGETTO Avviso pubblico per il finanziamento di progetti a sostegno dello sviluppo di attività e servizi offerti nei PAAS Titolo del Progetto Acronimo del progetto: Area di intervento:

Dettagli

Provincia Autonoma di Bolzano Disciplinare organizzativo per l utilizzo dei servizi informatici, in particolare di internet e della posta

Provincia Autonoma di Bolzano Disciplinare organizzativo per l utilizzo dei servizi informatici, in particolare di internet e della posta Provincia Autonoma di Bolzano Disciplinare organizzativo per l utilizzo dei servizi informatici, in particolare di internet e della posta elettronica, da parte degli uffici provinciali e dell amministrazione

Dettagli

Registrazione I soggetti del diritto d autore

Registrazione I soggetti del diritto d autore Cosa sono i beni informatici? I beni informatici Corso Nuove tecnologie e diritto Lezione 2-4 maggio 2004 Claudia Cevenini Beni in senso giuridico = cose che possono formare oggetto di diritti (art. 810

Dettagli

14/01/2014: IL BANDO DI CONCORSO E STATO PROROGATO FINO AL 10 MARZO 2014* Art. 1 Finalità

14/01/2014: IL BANDO DI CONCORSO E STATO PROROGATO FINO AL 10 MARZO 2014* Art. 1 Finalità Associazione Culturale Aprile presenta ARE YOU SERIES? Il non profit come non l avete mai visto Bando e Regolamento del Concorso per la produzione di una serie web dedicata al non profit 14/01/2014: IL

Dettagli

IL DIRITTO D'AUTORE IN BIBLIOTECA

IL DIRITTO D'AUTORE IN BIBLIOTECA IL DIRITTO D'AUTORE IN BIBLIOTECA Rho 3 MARZO 2010 INTRODUZIONE AL DIRITTO D'AUTORE CentRho Piazza San Vittore OPERE PROTETTE (Art. 1, LDA) - Sono protette ai sensi di questa legge le opere dell'ingegno

Dettagli

COME EVITARE LA PIRATERIA NELLA VOSTRA AZIENDA GUIDA AL RISPETTO DEL DIRITTO D AUTORE PER IMPRESE ED ISTITUZIONI

COME EVITARE LA PIRATERIA NELLA VOSTRA AZIENDA GUIDA AL RISPETTO DEL DIRITTO D AUTORE PER IMPRESE ED ISTITUZIONI COME EVITARE LA PIRATERIA NELLA VOSTRA AZIENDA GUIDA AL RISPETTO DEL DIRITTO D AUTORE PER IMPRESE ED ISTITUZIONI DOWNLOAD 25% COMPLETE PAGE 02 Musica, film, altre opere dell ingegno possono rappresentare

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE DI CASIER ART. 1 - PRINCIPI ISPIRATORI, ISTITUZIONE E FINALITÀ

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE DI CASIER ART. 1 - PRINCIPI ISPIRATORI, ISTITUZIONE E FINALITÀ REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE DI CASIER ART. 1 - PRINCIPI ISPIRATORI, ISTITUZIONE E FINALITÀ 1) Il Comune di Casier riconosce le funzioni peculiari del Servizio Biblioteca, richiamando e condividendo

Dettagli

Digital Rights Management

Digital Rights Management Università Ca'Foscari di Venezia Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali Corso di Laurea in Informatica Digital Rights Management Autore: Simone Favaretto Docente: Maurizio Marek DRM Digital

Dettagli

Costruire un economia digitale: l importanza di salvaguardare i livelli occupazionali nelle industrie creative dell UE

Costruire un economia digitale: l importanza di salvaguardare i livelli occupazionali nelle industrie creative dell UE SINTESI DELLO STUDIO Marzo 2010 Costruire un economia digitale: l importanza di salvaguardare i livelli occupazionali nelle industrie creative dell UE TERA Consultants Lo studio è stato condotto da TERA

Dettagli

Il diritto d autore nel mondo analogico, digitale e open access

Il diritto d autore nel mondo analogico, digitale e open access Il diritto d autore nel mondo analogico, digitale e open access Avv. Beatrice Cunegatti STUDIO LEGALE CUNEGATTI BOLOGNA MILANO Università degli Studi di Verona 1 febbraio 2013 I SEZIONE Diritto di autore:

Dettagli

Darwinbooks sistema integrato per la consultazione di libri on line

Darwinbooks sistema integrato per la consultazione di libri on line Darwinbooks sistema integrato per la consultazione di libri on line LICENZA DARWINBOOKS L accesso a Darwinbooks e ai suoi contenuti/materiali e servizi è soggetto alle condizioni e ai limiti di cui alla

Dettagli

Documentazione Modernizzazione del diritto d'autore. Contesto, scopo e principali novità

Documentazione Modernizzazione del diritto d'autore. Contesto, scopo e principali novità Berna, 11 dicembre 2015 Documentazione Modernizzazione del diritto d'autore Contesto, scopo e principali novità 1. Contesto Due anni fa il gruppo di lavoro dedicato alla modernizzazione del diritto d autore

Dettagli

Focus sul copyright: strumenti pratici di tutela

Focus sul copyright: strumenti pratici di tutela Intellectual Property Web 2.0 e diritto d auto e Focus sul copyright: strumenti pratici di tutela Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Ancona Piazza XXIV Maggio, 1 Ancona 13 dicembre

Dettagli

I brevetti software. Una minaccia per il Software Libero. Simo Sorce. http://softwarelibero.it

I brevetti software. Una minaccia per il Software Libero. Simo Sorce. <simo@softwarelibero.it> http://softwarelibero.it I brevetti software Una minaccia per il Software Libero Simo Sorce http://softwarelibero.it Perchè i brevetti sulle idee sono dannosi per lo sviluppo e la libera impresa Coypright

Dettagli

Note e informazioni legali

Note e informazioni legali Note e informazioni legali Proprietà del sito; accettazione delle condizioni d uso I presenti termini e condizioni di utilizzo ( Condizioni d uso ) si applicano al sito web di Italiana Audion pubblicato

Dettagli

SOCIETA ITALIANA DEGLI AUTORI ED EDITORI S.I.A.E. GUIDA PRATICA AI CONTRATTI DI LICENZA DELLA SIAE PER LA PRODUZIONE DI

SOCIETA ITALIANA DEGLI AUTORI ED EDITORI S.I.A.E. GUIDA PRATICA AI CONTRATTI DI LICENZA DELLA SIAE PER LA PRODUZIONE DI GUIDA PRATICA AI CONTRATTI DI LICENZA DELLA SIAE PER LA PRODUZIONE DI VIDEOCASSETTE VHS, DVD & ALTRI SUPPORTI MULTIMEDIALI La produzione di videocassette VHS, DVD e altri supporti multimediali (CD-ROM,

Dettagli

RIFORMA DELL EDITORIA

RIFORMA DELL EDITORIA RIFORMA DELL EDITORIA Il sistema normativo che regola l intervento dello Stato nel settore dell editoria e dei prodotti editoriali è caratterizzato da una serie di provvedimenti legislativi che traggono

Dettagli

E-learning e diritti di autore.

E-learning e diritti di autore. E-learning e diritti di autore. Premessa La fondamentale funzione di insegnamento, obiettivo primario delle università, può svolgersi sia in maniera tradizionale, con la presenza contemporanea di discenti

Dettagli

Contest CosplayAct Regolamento AGGIORNATO AL 28/3/2015

Contest CosplayAct Regolamento AGGIORNATO AL 28/3/2015 e presentano Contest CosplayAct Regolamento AGGIORNATO AL 28/3/2015 1. FINALITÀ 1.1 CosplayAct (di seguito anche "contest") è un concorso video dedicato al cosplay e ai cosplayer. Il concorso è interno

Dettagli

Tecniche Informatiche di ricerca giuridica. Nicolò Ghibellini Università di Ferrara ghbncl@unife.it

Tecniche Informatiche di ricerca giuridica. Nicolò Ghibellini Università di Ferrara ghbncl@unife.it Tecniche Informatiche di ricerca giuridica Nicolò Ghibellini Università di Ferrara ghbncl@unife.it Settima lezione La tuetela giuridica dei contenuti digitali Premessa Avvento dei contenuti digitali Industria

Dettagli

LA TUTELA DELLA PROPRIETÀ INTELLETTUALE NELL UNIONE EUROPEA

LA TUTELA DELLA PROPRIETÀ INTELLETTUALE NELL UNIONE EUROPEA LA TUTELA DELLA PROPRIETÀ INTELLETTUALE NELL UNIONE EUROPEA Cosa si intende per proprietà intellettuale? Come avviene per i beni materiali, anche le creazioni intellettuali possono essere oggetto di proprietà.

Dettagli

LA PROPRIETA INTELLETTUALE

LA PROPRIETA INTELLETTUALE ECONOMIA POLITICA (corso avanzato) CdL in Giurisprudenza Università della Calabria Docente : Marianna Succurro LA PROPRIETA INTELLETTUALE [tratto da Franzoni L.A., Marchesi D.(2006), Economia e politica

Dettagli

GUIDA SULLA SICUREZZA INFORMATICA E LA TUTELA DEL COPYRIGHT PER LE ISTITUZIONI ACCADEMICHE

GUIDA SULLA SICUREZZA INFORMATICA E LA TUTELA DEL COPYRIGHT PER LE ISTITUZIONI ACCADEMICHE GUIDA SULLA SICUREZZA INFORMATICA E LA TUTELA DEL COPYRIGHT PER LE ISTITUZIONI ACCADEMICHE DOWNLOAD 25% COMPLETE PAGE 02 Quasi tutti gli istituti di istruzione hanno adottato regole improntate al rispetto

Dettagli

Corso di Informatica

Corso di Informatica Corso di Informatica Modulo 1 1.7-Informatica e legislazione 1 Prerequisiti Utilizzo elementare del calcolatore 2 1 Introduzione Il calcolatore come strumento di lavoro o svago, può far nascere problemi

Dettagli

Il Ministro dello Sviluppo Economico di concerto con il Ministro dell Economia e delle Finanze

Il Ministro dello Sviluppo Economico di concerto con il Ministro dell Economia e delle Finanze Il Ministro dello Sviluppo Economico di concerto con il Ministro dell Economia e delle Finanze VISTA la legge 23 dicembre 2014 n. 190, e successive modificazioni, recante Disposizioni per la formazione

Dettagli

Nuove istituzioni per il futuro della produzione alimentare. Biodiversità, dominio pubblico e beni collettivi

Nuove istituzioni per il futuro della produzione alimentare. Biodiversità, dominio pubblico e beni collettivi Decennale dell Associazione Alessandro Bartola Cibo e Tecnologia: cosa mangeremo nel 2020? Ancona 15 dicembre 2005 Nuove istituzioni per il futuro della produzione alimentare. Biodiversità, dominio pubblico

Dettagli

LE GARE PER L AGGIUDICAZIONE DI CONTRATTI DI APPALTO RELATIVI A LAVORI, SERVIZI E FORNITURE DI ALTA TECNOLOGIA E DIGITALI. L ACQUISIZIONE DI SOFTWARE

LE GARE PER L AGGIUDICAZIONE DI CONTRATTI DI APPALTO RELATIVI A LAVORI, SERVIZI E FORNITURE DI ALTA TECNOLOGIA E DIGITALI. L ACQUISIZIONE DI SOFTWARE STEFANO D ANCONA LE GARE PER L AGGIUDICAZIONE DI CONTRATTI DI APPALTO RELATIVI A LAVORI, SERVIZI E FORNITURE DI ALTA TECNOLOGIA E DIGITALI. L ACQUISIZIONE DI SOFTWARE DA PARTE DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI.

Dettagli

Direzione Generale per le Biblioteche, gli Istituti Culturali ed il Diritto D Autore. Servizio III Diritto D Autore e Vigilanza sulla S.I.A.E.

Direzione Generale per le Biblioteche, gli Istituti Culturali ed il Diritto D Autore. Servizio III Diritto D Autore e Vigilanza sulla S.I.A.E. Direzione Generale per le Biblioteche, gli Istituti Culturali ed il Diritto D Autore Servizio III Diritto D Autore e Vigilanza sulla S.I.A.E. Direttiva 92/100/CEE del Consiglio, del 19 novembre 1992, concernente

Dettagli

INTERNET E LA FRUIZIONE DELLE OPERE DELL INGEGNO

INTERNET E LA FRUIZIONE DELLE OPERE DELL INGEGNO INTERNET E LA FRUIZIONE DELLE OPERE DELL INGEGNO 27 Gennaio 2014 Quorum www.quorumsas.it Il campione La definizione del campione Nelle prossime pagine si analizza il discostamento del campione analizzato

Dettagli

15.04.2016 20.10.2018 NON È TUTTO ORO QUEL CHE LUCCICA UNA MOSTRA SPECIALE SU CONTRAFFAZIONI E PIRATERIA

15.04.2016 20.10.2018 NON È TUTTO ORO QUEL CHE LUCCICA UNA MOSTRA SPECIALE SU CONTRAFFAZIONI E PIRATERIA 15.04.2016 20.10.2018 NON È TUTTO ORO QUEL CHE LUCCICA UNA MOSTRA SPECIALE SU CONTRAFFAZIONI E PIRATERIA CARI VISITATORI, in passato il Museo delle dogane di Gandria è stato un vero ufficio doganale. I

Dettagli

Cultura è Sviluppo. home contatti redazione collabora pubblicità newsletter

Cultura è Sviluppo. home contatti redazione collabora pubblicità newsletter Page 1 of 6 cerca Tafter Cultura è Sviluppo home contatti redazione collabora pubblicità newsletter Martedì, 28 Maggio 213 Appuntamenti Opportunità News Articoli Miss Marple A proposito di... Rubriche

Dettagli

Brevetti made in ITALY

Brevetti made in ITALY Brevetti made in ITALY I diritti degli inventori all interno delle Università Damiano Marchi Il progressivo sviluppo dell'uomo dipende dalle invenzioni. Esse sono il risultato più importante delle facoltà

Dettagli

Additive manufacturing, stampa 3D: potenzialità commerciali e tutela della proprietà intellettuale

Additive manufacturing, stampa 3D: potenzialità commerciali e tutela della proprietà intellettuale Additive manufacturing, stampa 3D: potenzialità commerciali e tutela della proprietà intellettuale I recenti sviluppi legati alle nuove tecnologie di additive manufacturing (stampa 3D) hanno aperto nuovi

Dettagli

Prima di utilizzare il sito leggere attentamente le condizioni riportate di seguito. L utilizzo del

Prima di utilizzare il sito leggere attentamente le condizioni riportate di seguito. L utilizzo del Condizioni legali e declinazione di responsabilità Prima di utilizzare il sito leggere attentamente le condizioni riportate di seguito. L utilizzo del presente sito è soggetto alle condizioni d utilizzo

Dettagli

Progetto Cittadini della rete,

Progetto Cittadini della rete, Progetto Cittadini della rete, IIS G. Galilei di Crema Scuole Medie Galmozzi di Crema Scuole Medie di Sergnano. Coinvolti: 471 ragazze /i Età: tra i 12 ed i 16 anni, Silvio Bettinelli, 14 novembre 2012

Dettagli

Il diritto d autore LEZIONE

Il diritto d autore LEZIONE LEZIONE 10 d autore Quando si parla di diritto d autore si fa riferimento all istituto che tutela quelle opere dell ingegno di carattere creativo che appartengono alle scienze, alla letteratura, alla musica,

Dettagli

Tecniche Informatiche di ricerca giuridica. Nicolò Ghibellini Università di Ferrara ghbncl@unife.it

Tecniche Informatiche di ricerca giuridica. Nicolò Ghibellini Università di Ferrara ghbncl@unife.it Tecniche Informatiche di ricerca giuridica Nicolò Ghibellini Università di Ferrara ghbncl@unife.it Ottava lezione Riproduzione e circolazione dei beni tutelati dal diritto d'autore Il caso Betamax Il caso

Dettagli

GUIDA PER VIDEOMAKERS

GUIDA PER VIDEOMAKERS La musica nei progetti video e multimediali GUIDA PER VIDEOMAKERS Terminologia, tipi di opere musicali, diritti patrimoniali nelle produzioni video a cura di Luigi Pulcini Nel mondo della produzione video,

Dettagli

Tecniche Informatiche di ricerca giuridica. Nicolò Ghibellini Università di Ferrara ghbncl@unife.it

Tecniche Informatiche di ricerca giuridica. Nicolò Ghibellini Università di Ferrara ghbncl@unife.it Tecniche Informatiche di ricerca giuridica Nicolò Ghibellini Università di Ferrara ghbncl@unife.it Proprietà industriale o diritto d autore? Istruzioni per l uso Di che cosa parleremo Il diritto d autore

Dettagli

18, 21 febbraio, 5, 11, 18 marzo 2008

18, 21 febbraio, 5, 11, 18 marzo 2008 18, 21 febbraio, 5, 11, 18 marzo 2008 Informazioni generali Legge 22 aprile 1941, n. 633 più volte modificata modifiche disorganiche farraginosa in corso di revisione integrale (presentata bozza il 18.12.2007)

Dettagli

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Realizzata da: Commissionata da: 1 INDICE 1. Metodologia della ricerca Pag. 3 2. Genitori e Internet 2.1 L utilizzo del computer e di Internet in famiglia

Dettagli

PARTE A CONDIZIONI DI UTILIZZO DELLO SKY ONLINE TV BOX

PARTE A CONDIZIONI DI UTILIZZO DELLO SKY ONLINE TV BOX Sky Online TV Box - CONDIZIONI DI UTILIZZO DELLO SKY ONLINE TV BOX E DELLO SKY CHANNEL STORE PER L UTENTE ( CONTRATTO ) ATTENZIONE: QUESTO CONTRATTO SI COMPONE DI DUE PARTI CHE DEVONO ENTRAMBE ESSERE LETTE

Dettagli

Piano d'azione sul Copyright e proposta di Regolamento sulla portabilità transfrontaliera dei servizi di contenuti online. Lente sull UE n.

Piano d'azione sul Copyright e proposta di Regolamento sulla portabilità transfrontaliera dei servizi di contenuti online. Lente sull UE n. Piano d'azione sul Copyright e proposta di Regolamento sulla portabilità transfrontaliera dei servizi di contenuti online Lente sull UE n. 40 Dicembre 2015 Premessa Il 9 dicembre scorso, la Commissione

Dettagli

Codice Civile. Libro Quinto Del lavoro. Titolo VIII Dell'azienda [...] Capo III Del marchio

Codice Civile. Libro Quinto Del lavoro. Titolo VIII Dell'azienda [...] Capo III Del marchio Codice Civile Libro Quinto Del lavoro Titolo VIII Dell'azienda [...] Capo III Del marchio Art. 2569. Diritto di esclusività. Chi ha registrato nelle forme stabilite dalla legge un nuovo marchio idoneo

Dettagli

Il diritto d autore nel Mercato Unico Digitale dell Unione Europea

Il diritto d autore nel Mercato Unico Digitale dell Unione Europea Il diritto d autore nel Mercato Unico Digitale dell Unione Europea Dr. Giuseppe Mazziotti Mediartis, Roma Centre for European Policy Studies (CEPS), Bruxelles 59 Mercoledì di Nexa Nexa Center for Internet

Dettagli

Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 39 del 09/07/2012 BIBLIOTECA CIVICA DI LATISANA REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL SERVIZIO INTERNET

Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 39 del 09/07/2012 BIBLIOTECA CIVICA DI LATISANA REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL SERVIZIO INTERNET Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 39 del 09/07/2012 BIBLIOTECA CIVICA DI LATISANA REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL SERVIZIO INTERNET Art. 1 OGGETTO 1. Il presente Regolamento disciplina

Dettagli

La tutela della proprietà intellettuale oltre al brevetto

La tutela della proprietà intellettuale oltre al brevetto IP Management @ Universities Istanbul, May 16 to 18, 2012 Albert Long Hall, BOGAZICI UNIVERSITY PROGETTO TARGET: START UP E PROPRIETÀ INTELLETTUALE TORINO, 14 MAGGIO 2014 La tutela della proprietà intellettuale

Dettagli

Progetto di ricerca. I comportamenti di consumo nel file sharing. Il caso italiano

Progetto di ricerca. I comportamenti di consumo nel file sharing. Il caso italiano Progetto di ricerca I comportamenti di consumo nel file sharing. Il caso italiano 1 Indice Progetto p.3 Elenco dei partner p.9 Comitato scientifico p.10 Dati anagrafici della Fondazione Einaudi p.11 Recapiti

Dettagli

Innovare per competere profili legali e strategie di gestione

Innovare per competere profili legali e strategie di gestione STRUMENTI PER LA COMPETITIVITA' DELLE IMPRESE. TUTELA E VALORIZZAZIONE DELLA PROPRIETA' INTELLETTUALE Innovare per competere profili legali e strategie di gestione PALERMO, 8 NOVEMBRE 2014 2014 Alberto

Dettagli

Michele Boldrin David K. Levine Washington University in St. Louis THE CASE AGAINST INTELLECTUAL MONOPOLY

Michele Boldrin David K. Levine Washington University in St. Louis THE CASE AGAINST INTELLECTUAL MONOPOLY Michele Boldrin David K. Levine Washington University in St. Louis THE CASE AGAINST INTELLECTUAL MONOPOLY PROPRIETA INTELLETTUALE Brevetti Diritto d autore Proprietà intellettuale riconosciuta a livello

Dettagli

Osservatorio AIE: rapporto 2006 - Digital generation: 14-24enni e la tecnologia D. G. LA DIGITAL GENERATION

Osservatorio AIE: rapporto 2006 - Digital generation: 14-24enni e la tecnologia D. G. LA DIGITAL GENERATION D. G. LA DIGITAL GENERATION Un indagine quali-quantitativa tra i giovani di 14-24 anni 22 marzo 2006 1 Gli obbiettivi Individuare il livello tecnologico dei giovani ragazzi italiani tra i 14-24 anni rispetto

Dettagli

Modalità per la gestione del sito di Istituto e l accesso alla rete ed a internet. Documento preparato da Responsabile Sistema Qualità

Modalità per la gestione del sito di Istituto e l accesso alla rete ed a internet. Documento preparato da Responsabile Sistema Qualità ISTITUTO PROFESSIONALE per i SERVIZI ALBERGHIERI e della RISTORAZIONE Modalità per la gestione del sito di Istituto e l accesso alla rete ed a internet IR0602.10 in Revisione 00 del 01/07/2013 Documento

Dettagli

OCCHIO AL DOWNLOAD E UPLOAD!!! DIRITTI DI PROPRIETA INDUSTRIALE TUTELANO ANCHE TE!!! BREVETTO, DIRITTI D AUTORE, MODELLI DI UTILITA

OCCHIO AL DOWNLOAD E UPLOAD!!! DIRITTI DI PROPRIETA INDUSTRIALE TUTELANO ANCHE TE!!! BREVETTO, DIRITTI D AUTORE, MODELLI DI UTILITA OCCHIO AL DOWNLOAD E UPLOAD!!! DIRITTI DI PROPRIETA INDUSTRIALE TUTELANO ANCHE TE!!! BREVETTO, DIRITTI D AUTORE, MODELLI DI UTILITA Cos' è la Proprietà intellettuale?? Settore del diritto che si riferisce

Dettagli

FPM Federazione contro la Pirateria Musicale

FPM Federazione contro la Pirateria Musicale FPM Federazione contro la Pirateria Musicale Cosa dice la legge? La Legge sul Diritto d Autore 633/41, aggiornata dalla Legge 248/00, prevede dure sanzioni penali per coloro che violano le disposizioni

Dettagli

La regolamentazione del diritto d autore : IL RUOLO DELLA S.I.A.E.

La regolamentazione del diritto d autore : IL RUOLO DELLA S.I.A.E. La regolamentazione del diritto d autore : IL RUOLO DELLA S.I.A.E. Società Italiana degli Autori ed Editori - Sede di Bologna Angelo Pediconi Gianni Cavarocchi LA SIAE : LA STRUTTURA La SIAE è un ente

Dettagli

Le tecniche di tutela dei diritti nei contenuti digitali:

Le tecniche di tutela dei diritti nei contenuti digitali: Le tecniche di tutela dei diritti nei contenuti digitali: un freno o un impulso allo sviluppo della società dell'informazione? Paolo Talone Giuseppe Russo Fondazione Ugo Bordoni Roma, 30 gennaio 2008 Declinazione

Dettagli

A chi si rivolge il percorso formativo

A chi si rivolge il percorso formativo Tutela e valorizzazione della creatività a 360.. Le prospettive del Made in Italy nel mondo sono sempre più legate ai fattori immateriali inglobati nei prodotti, intangibles che vanno ad aumentare la qualità

Dettagli

LEGAL NOTICE Gestore del Sito Oggetto Copyright

LEGAL NOTICE Gestore del Sito Oggetto Copyright LEGAL NOTICE LA NAVIGAZIONE NEL SITO E IL SUO USO SONO REGOLATI DALLA PRESENTE LEGAL NOTICE. LA NAVIGAZIONE NEL SITO COSTITUISCE ACCETTAZIONE ESPRESSA DELLE CONDIZIONI STABILITE NELLA PRESENTE LEGAL NOTICE

Dettagli

ALLEGATOA alla Dgr n. 907 del 23 marzo 2010 pag. 1/6

ALLEGATOA alla Dgr n. 907 del 23 marzo 2010 pag. 1/6 giunta regionale 8^ legislatura ALLEGATOA alla Dgr n. 907 del 23 marzo 2010 pag. 1/6 Regione del Veneto Unità di Progetto Attività Culturali e Spettacolo Organizzazione e funzionamento della Mediateca

Dettagli

S T U D I O L E G A L E M I S U R A C A - A v v o c a t i, F i s c a l i s t i & A s s o c i a t i L a w F i r m i n I t a l y

S T U D I O L E G A L E M I S U R A C A - A v v o c a t i, F i s c a l i s t i & A s s o c i a t i L a w F i r m i n I t a l y SINGAPORE PROPRIETÀ INTELLETTUALE A SINGAPORE di Avv. Francesco Misuraca Registrazione del Marchio a Singapore Le fonti normative a tutela dei marchi sono: il Trade Marks Act, le Trade Marks Rules ed i

Dettagli

Linee guida in materia di diritto di reprografia di testi presenti nelle biblioteche universitarie

Linee guida in materia di diritto di reprografia di testi presenti nelle biblioteche universitarie Linee guida in materia di diritto di reprografia di testi presenti nelle biblioteche universitarie > Oggetto della tutela della legge sul diritto d autore Oggetto della tutela della legge n. 633 del 1941

Dettagli

Product Placement and Brand Equity

Product Placement and Brand Equity Product Placement and Brand Equity Margherita Corniani 1. Il Product Placement 2. Il Product Placement nella comunicazione aziendale 2.1 I vantaggi del Product Placement 2.2 I limiti del Product Placement

Dettagli

SINTESI E VISUALIZZAZIONE GRAFICA DEI PRINCIPALI DATI SULLO SVILUPPO DELLA PROPRIETA INTELLETTUALE IN CINA

SINTESI E VISUALIZZAZIONE GRAFICA DEI PRINCIPALI DATI SULLO SVILUPPO DELLA PROPRIETA INTELLETTUALE IN CINA SINTESI E VISUALIZZAZIONE GRAFICA DEI PRINCIPALI DATI SULLO SVILUPPO DELLA PROPRIETA INTELLETTUALE IN CINA IPR DESK CANTON SINTESI E VISUALIZZAZIONE GRAFICA DEI PRINCIPALI DATI SULLO SVILUPPO DELLA PROPRIETA

Dettagli