Hotel Excelsior PESARO 25 gennaio Pierluigi DELL ONTE Ufficio Tecnico

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Hotel Excelsior PESARO 25 gennaio Pierluigi DELL ONTE Ufficio Tecnico"

Transcript

1 Hotel Excelsior PESARO 25 gennaio 2016 Pierluigi DELL ONTE Ufficio Tecnico

2 Ma cos è un impianto antincendio? Un impianto per la protezione attiva contro l incendio può essere definito come l insieme di tutti gli accorgimenti intesi a ridurre le conseguenze degli incendi a mezzo di rilevazione, segnalazione allarme, controllo o estinzione, evacuazione di fumo e calore. L impianto idrico ed il gruppo di pressurizzazione antincendio è la parte importante dell impianto di protezione attiva contro l incendio.

3 La situazione normativa in Italia ed in Europa Per le alimentazioni idriche antincendio la normativa di riferimento è la UNI-EN ma vi sono anche altre normative o documenti che danno informazioni supplementari e/o chiarimenti all interpretazione della UNI-EN Le normative di nostro interesse attualmente in vigore per i sistemi ad acqua sono: UNI-EN Maggio 2009 Installazioni fisse antincendio Sistemi automatici a sprinkler Progettazione, installazione e manutenzione (EN 12845:2004+A2). UNI Novembre 2014 Impianti di estinzione incendi. Reti idranti. Progettazione, installazione ed esercizio. UNI Agosto 2008 Locali destinati ad ospitare gruppi di pompaggio per impianti antincendio. UNI/TR Agosto 2010 Installazioni fisse antincendio. Chiarimenti applicativi relativi alla UNI EN (sprinkler) UNI/TR Febbraio 2012 Gruppi di pompaggio Istruzioni complementari per l applicazione della UNI EN Questo insieme di documenti tecnici rappresenta l attuale stato dell arte a cui ci si deve attenere per la realizzazione di sistemi antincendio.

4 Gli impianti presenti sul mercato

5 I quesiti presentati alle Autorità competenti e le risposte

6 Gli impianti presenti sul mercato Installazione sottobattente Riserva Idrica Vano di accesso Locale di pompaggio

7 Gli impianti presenti sul mercato Installazione soprabattente Serbatoi adescamento pompe Locale gruppo pressurizzazione Tubi aspirazione pompe Riserva idrica

8 Riserva idrica La plastica in luogo del cemento e dell acciaio al carbonio RISERVA IDRICA IN POLIETILENE Inattaccabile dalle correnti vaganti (vedi acciaio al carbonio) Garanzia di tenuta idraulica nel tempo senza alcun intervento manutentivo di impermeabilizzazione (vedi c.a.)

9 Come nasce l idea dell impianto OFFIRE INSTALLAZIONI SOTTOBATTENTE COMPLETAMENTE INTERRATE Problematiche di spazi Pompe di aggottamento Locali con atmosfera corrosiva Problematiche di sicurezza di accesso INSTALLAZIONI SOPRABATTENTE CON LOCALI ESTERNI Problematiche di adescamento pompe UNI/TR Febbraio 2012 Gruppi di pompaggio Istruzioni complementari per l applicazione della UNI EN Punto 8.3: Devono essere utilizzate pompe centrifughe ad asse orizzontale, installate sottobattente Le uniche pompe ad asse verticale ammesse sono le vertical turbine pumps Le installazioni con pompe sommerse e pompe centrifughe orizzontali soprabattente devono essere evitate e usate solamente dove non è tecnicamente praticabile un installazione sottobattente

10 Nasce OFFIRE Pozzetto piping interrato Riserva idrica interrata Armadio comandi e controllo fuori terra Vertical turbine pumps Pompa pilota

11 OFFIRE: i modelli disponibili PERFORMANCES Portata da 24 a 120 m³/h Pressioni bar RISERVA IDRICA da 24 m³ a 120 m³

12 OFFIRE: i dettagli costruttivi L armadio di comando e controllo Motore diesel Pompe ad asse verticale Quadri comando pompe Cruscotto strumenti

13 OFFIRE: i dettagli costruttivi L armadio di comando e controllo

14 OFFIRE: i dettagli costruttivi L armadio di comando e controllo Altezza dell armadio di comando e controllo inferiore a 1,5 metri Possibilità di posizionare l impianto anche ai confini dello stabile Basso impatto visivo Impianto installato all Hotel Meeting di Riccione nel 2014

15 OFFIRE: i dettagli costruttivi L armadio di comando e controllo Installazione 2015 Eurospin e Acqua & Sapone Mercatale di Sassocorvaro

16 OFFIRE: i dettagli costruttivi Pozzetto piping di manovra Completamente interrato con zanche di inghisaggio da saldare alla rete della platea di copertura per garantire la carrabilità

17 OFFIRE: il riepilogo dei vantaggi 1. Rispondente alle Norme di settore 2. Completamente interrato 3. Riserva idrica e pozzetto piping in PE a garanzia di tenuta 4. Praticità di posa (fornito pre montato) 5. Visualizzazione immediata delle anomalie 6. Armadio fuori terra di dimensioni ridotte Modello EP Modello EEP Modello EMP

18 Grazie per la Gentile Attenzione Pierluigi DELL ONTE Starplast Srl via dell Artigianato, 43 CAP Mercatale di Sassocorvaro (PU) Web: Tel mobile Fax

I.De.A. Trattamento Acque Mail: Cell: Vasche antincendio

I.De.A. Trattamento Acque  Mail: Cell: Vasche antincendio Vasche antincendio L alimentazione idrica degli impianti antincendio è regolamentata dalla norma UNI EN 12845, punti 9 e 10, per gli impianti sprinkler e dalla norma UNI 10779, appendici A e B, per impianti

Dettagli

Locali destinati ad ospitare gruppi di pompaggio per impianti antincendio

Locali destinati ad ospitare gruppi di pompaggio per impianti antincendio UNI 11292 1/08/2008 Locali destinati ad ospitare gruppi di pompaggio per impianti antincendio La norma si applica ai locali tecnici di nuova costruzione e a quelli esistenti che vengano interessati a modifiche

Dettagli

TRONCO TRENTO VALDASTICO PIOVENE ROCCHETTE

TRONCO TRENTO VALDASTICO PIOVENE ROCCHETTE Committente: Progettazione: CONSORZIO RAETIA PROGETTO PRELIMINARE CALCOLI PRELIMINARI DELL IMPIANTO DI ANTINCENDIO IN GALLERIA I N D I C E 1. PREMESSA 2 2. NORMATIVA DI RIFERIMENTO 3 3. DIMENSIONAMENTO

Dettagli

Paolo Dell Anna Ufficio Tecnico. Hotel Excelsior PESARO 25 gennaio 2016

Paolo Dell Anna Ufficio Tecnico. Hotel Excelsior PESARO 25 gennaio 2016 Caratteristiche tecniche, utilizzo e corretta installazione degli impianti di sollevamento acque realizzati in polietilene: le soluzioni innovative di Starplast Hotel Excelsior PESARO 25 gennaio 2016 Paolo

Dettagli

GRUPPI POMPE ANTINCENDIO A NORME EN 12845

GRUPPI POMPE ANTINCENDIO A NORME EN 12845 GRUPPI POMPE ANTINCENDIO A NORME EN 12845 GRUPPI POMPE ANTINCENDIO A NORME EN 12845 Gruppi pompe antincendio per impianti a sprinkler secondo la norma europea EN 12845. Nell'esecuzione base sono costituiti

Dettagli

Mercoledì 13 Marzo 2013 Best Western Hotel Piacenza Assemblea Generale Associazione

Mercoledì 13 Marzo 2013 Best Western Hotel Piacenza Assemblea Generale Associazione Mercoledì 13 Marzo 2013 Best Western Hotel Piacenza Assemblea Generale Associazione Novità normative per la prevenzione incendi il D.M. 20/12/12 Impianti di protezione attiva contro l incendio Geom. Luca

Dettagli

IMPIANTI IDRICI ANTINCENDIO

IMPIANTI IDRICI ANTINCENDIO IMPIANTI IDRICI ANTINCENDIO Le scelte in fase di progettazione Flavio Fucci Professore ordinario di Fisica Tecnica ed Impianti Università del Molise PREMESSA Nella fase di progettazione, la scelta degli

Dettagli

Via Costa d Argento Perugia - Tel..336/

Via Costa d Argento Perugia - Tel..336/ ALLEGATO Disposizioni relative alla alimentazione idrica degli impianti antincendio estratte dalle vigenti norme di prevenzione incendi per le seguenti attività Autorimesse e simili Edifici di civile abitazione

Dettagli

UNI EN 12845 le due alimentazioni più utilizzate: da acquedotto o con serbatoio e gruppo/i di pompaggio

UNI EN 12845 le due alimentazioni più utilizzate: da acquedotto o con serbatoio e gruppo/i di pompaggio Federazione delle Associazioni Nazionali dell'industria Meccanica Varia ed Affine UNI EN 12845 le due alimentazioni più utilizzate: da acquedotto o con serbatoio e gruppo/i di pompaggio 16 novembre 2007

Dettagli

Ing. Luigi Giudice. Comandante Provinciale dei Vigili del Fuoco 18/12/2014 1

Ing. Luigi Giudice. Comandante Provinciale dei Vigili del Fuoco 18/12/2014 1 Regola tecnica di prevenzione incendi per gli impianti di protezione attiva contro l'incendio installati nelle attività soggette ai controlli di prevenzione incendi Ing. Luigi Giudice Comandante Provinciale

Dettagli

Relazione tecnica generale sull intervento

Relazione tecnica generale sull intervento COMUNE DI SOVICILLE PALAZZETTO DELLO SPORT in loc. S.Rocco a Pilli FORNITURA E POSA IN OPERA DI GRUPPO DI PRESSURIZZAZIONE ANTINCENDIO, RETE IDRICA ANTINCENDIO ED OPERE ACCESSORIE Relazione tecnica generale

Dettagli

FORUM di PREVENZIONE INCENDI 2012 Milano, 26 e 27 settembre Ing. Marco Patruno

FORUM di PREVENZIONE INCENDI 2012 Milano, 26 e 27 settembre Ing. Marco Patruno Ing. Marco Patruno CIODUE ACQUA si occupa della ricerca e dello sviluppo di nuovi prodotti e tecnologie antincendio per: A R C H I V I E M A G A Z Z I N I A L B E R G H I ED E D I F I C I C I V I L I

Dettagli

ACCESSORI GRUPPI DI PRESSIONE - GRUPPI ANTINCENDIO A NORME UNI EN 12845

ACCESSORI GRUPPI DI PRESSIONE - GRUPPI ANTINCENDIO A NORME UNI EN 12845 - 317 MODELLO CODICE PREZZO Tubo flessibile 1" ½ MF 002260316 35 Tubo flessibile 2" ½ MF 002260318 100 Giunto antivibrante filet. FF 2" - PN 16 002139107 101 Giunto antivibrante filet. FF 2" ½ - PN 16

Dettagli

Gruppi Antincendio.com

Gruppi Antincendio.com GRUPPI ANTINCENDIO EN12845 Base giunto I gruppi antincendio sono preassemblati su un robusto basamento zincato a caldo comprendente anche la struttura dei quadri elettrici. Mod. P1E Elettropompa principale

Dettagli

Relazione Tecnica di PROGETTO IMPIANTO ANTINCENDIO

Relazione Tecnica di PROGETTO IMPIANTO ANTINCENDIO Relazione Tecnica di PROGETTO IMPIANTO ANTINCENDIO EPI s.r.l. Via Di Tegulaia, 3/c - 56121 Pisa c.f. e p. IVA: 01761180502 1 NUOVO INSEDIAMENTO DEPOSITO SITO IN CASTEL SAN GIOVANNI PROVINCIA DI BOLOGNA

Dettagli

MODELLO: MONOBLOCK VERTICAL

MODELLO: MONOBLOCK VERTICAL MODELLO: MONOBLOCK VERTICAL Stazione di stoccaggio e pressurizzazione idrica per impianti antincendio da esterno composto da riserva idrica vano tecnico con installato gruppo di pressurizzazione conforme

Dettagli

RELAZIONE TECNICA SPECIALISTICA

RELAZIONE TECNICA SPECIALISTICA COMUNE DI MILANO Settore Edilizia Scolastica GRUPPO 4 - ZONA 5 - SCUOLA N 5422/73 -------- RELAZIONE DESCRITTIVA DELLE OPERE DA REALIZZARE PER L ADEGUAMENTO DELL IMPIANTO ANTINCENDIO NELLA SCUOLA MEDIA

Dettagli

I sistemi a norma UNI EN 12845. Curva caratteristica Pompa principale per sistemi di pressurizzazione idrica antincendio a norme UNI EN 12845

I sistemi a norma UNI EN 12845. Curva caratteristica Pompa principale per sistemi di pressurizzazione idrica antincendio a norme UNI EN 12845 Curva caratteristica Pompa principale per sistemi di pressurizzazione idrica antincendio a norme UNI EN 12845 Tipologie di pompe ammesse: 1. Pompe base-giunto di tipo back Pull-out 2. Pompe base-giunto

Dettagli

Sistemi di pressurizzazione Idrica a norma UNI EN 12845. Milano 26 Ottobre 2011

Sistemi di pressurizzazione Idrica a norma UNI EN 12845. Milano 26 Ottobre 2011 Sistemi di pressurizzazione Idrica a norma UNI EN 12845 Milano 26 Ottobre 2011 Salmson la leggenda Un marchio, oltre un secolo di storia 1896 : Emile SALMSON «SA» fabbrica pompe e compressori centrifughi

Dettagli

RELAZIONE DI CALCOLO

RELAZIONE DI CALCOLO COMUNE DI MILANO Settore Edilizia Scolastica GRUPPO 5 - ZONA 6 - SCUOLA N 6488 -------- RELAZIONE DI CALCOLO RELAZIONE DI CALCOLO DI DIMENSIONAMENTO DELLA RETE ANTINCENDIO NELLA SCUOLA ELEMENTARE IN VIA

Dettagli

Locali destinati ad ospitare unità di pompaggio per impianti antincendio.

Locali destinati ad ospitare unità di pompaggio per impianti antincendio. Sede Legale: via A.Canossi, 33-25010 Montirone(BS) Sede Operativa: via L.Einaudi, 11-25086 Rezzato (BS) P.IVA 02520240983 PEC masterfire@pec.it Web:www.masterfire.it E.mail: info@masterfire.it Tel.0302594495

Dettagli

ORDINE ARCHITETTI VARESE N. 5 CORSI DA 8 ORE - 40 ORE TOTALI PROTEZIONE ATTIVA E PASSIVA & DECRETO IMPIANTI D.M

ORDINE ARCHITETTI VARESE N. 5 CORSI DA 8 ORE - 40 ORE TOTALI PROTEZIONE ATTIVA E PASSIVA & DECRETO IMPIANTI D.M Associazione Pro Fire Via Lorenteggio 36-20146 Milano PROPOSTA FORMATIVA 2016 Ai sensi del ART. 7 DM 5/08/2011 PER IL MANTENIMENTO DEI PROFESSIONISTI ISCRITTI NEGLI ELENCHI DI CUI ALLA LEGGE EX 818/84.

Dettagli

Zan Hotel e Meeting Center Gross BOLOGNA 07 Marzo 2014. Michele BIAGI Responsabile Commerciale Starplast

Zan Hotel e Meeting Center Gross BOLOGNA 07 Marzo 2014. Michele BIAGI Responsabile Commerciale Starplast Zan Hotel e Meeting Center Gross BOLOGNA 07 Marzo 2014 una giovane azienda che nasce alla fine del 2007 ma vanta al suo interno personale che ha maturato ventennale esperienza in campo tecnico e commerciale

Dettagli

EBARA STAFF. Agenzia SOGECOM. Mirco Stefani F o c u s F a c t o r y

EBARA STAFF. Agenzia SOGECOM. Mirco Stefani F o c u s F a c t o r y EBARA STAFF Paola Pesavento Responsabile Marketing Loris Rigon Responsabile di Area Corrado Braconi Direttore Vendite Italia Agenzia SOGECOM Samuel Menin Technical Customer Service Mirco Stefani F o c

Dettagli

Relazione Tecnica di PROGETTO IMPIANTO ANTINCENDIO

Relazione Tecnica di PROGETTO IMPIANTO ANTINCENDIO Relazione Tecnica di PROGETTO IMPIANTO ANTINCENDIO Sede interessata dal progetto: AMPLIAMENTO PARCO LOGISTICO DENOMINATO CORPO P CASTEL SAN GIOVANNI (PC) Data: 29 Agosto 2016 Il tecnico Perito Ind. Roberto

Dettagli

RELAZIONE TECNICA SPECIALISTICA

RELAZIONE TECNICA SPECIALISTICA COMUNE DI MILANO Settore Edilizia Scolastica GRUPPO 5 - ZONA 7 - SCUOLA N 6483 RELAZIONE DESCRITTIVA DELLE OPERE DA REALIZZARE PER L ADEGUAMENTO DELL IMPIANTO ANTINCENDIO NELLA SCUOLA MATERNA IN VIA DON

Dettagli

Aziende e Uffici. Maria Francesca Conti Comando Provinciale Vigili del Fuoco IMPERIA

Aziende e Uffici. Maria Francesca Conti Comando Provinciale Vigili del Fuoco IMPERIA Aziende e Uffici Maria Francesca Conti Comando Provinciale ATTIVITA 71/A Aziende ed uffici con oltre 300 e fino a 500 persone presenti SCIA asseverazione articolo 4 comma 1 d.p.r. 151/2011 D.M. 22 febbraio

Dettagli

Milano 26 Ottobre 2011. Dott.Ing. Luigi De Angelis Dirigente del CNVVF

Milano 26 Ottobre 2011. Dott.Ing. Luigi De Angelis Dirigente del CNVVF FORUM DI PREVENZIONE INCENDI 2011 Milano 26 Ottobre 2011 Edifici civili: quando installare o modificare gli impianti antincendio. Le nuove prescrizioni sulle reti idranti 1 Impianti antincendio installati

Dettagli

GRUPPI ANTINCENDIO. Your Life, our Quality. Worldwide. 136 Booster & Fire-Fighting

GRUPPI ANTINCENDIO. Your Life, our Quality. Worldwide. 136 Booster & Fire-Fighting SCHEMA GRUPPO ANTINCENDIO FFB CON ELETTROPOMPA E MOTOPOMPA BASE-GIUNTO LEGENDA 1 Giunto antivibrante 2 Valvola di non ritorno a clapet ispezionabile 3/3A Flangia cieca (tappo)/ kit misuratore di portata

Dettagli

1 RIFERIMENTI NORMATIVI ACCETTAZIONE DEI MATERIALI VERIFICHE E PROVE PRELIMINARI ACCETTAZIONE FINALE DEGLI IMPIANTI...

1 RIFERIMENTI NORMATIVI ACCETTAZIONE DEI MATERIALI VERIFICHE E PROVE PRELIMINARI ACCETTAZIONE FINALE DEGLI IMPIANTI... Pag. n. 1 INDICE 1 RIFERIMENTI NORMATIVI... 2 2 ACCETTAZIONE DEI MATERIALI... 3 2.1 PRE-VANO POMPE... 3 2.2 VANO POMPE... 3 2.3 CARATTERISTICHE SOCCORRITORE DI TENSIONE... 4 2.4 GRUPPO ANTINCENDIO EN 12845...

Dettagli

MUH POMPE MULTICELLULARI ORIZZONTALI Idraulica in Acciaio INOX AISI POLI - 50 Hz

MUH POMPE MULTICELLULARI ORIZZONTALI Idraulica in Acciaio INOX AISI POLI - 50 Hz CAMPO DI IMPIEGO Portata fino a: 3 m 3 /h Prevalenza fino a: 67 mc.a. Pressione d'esercizio max: bar Pressione in aspir. max: 6 bar Temperatura d'esercizio : da -5 C a + C Temperatura ambiente max: +4

Dettagli

PUMP COLLEGE VARISCO p e r A g e n t i / C l i e n t i / R i v e n d i t o r i

PUMP COLLEGE VARISCO p e r A g e n t i / C l i e n t i / R i v e n d i t o r i PUMP COLLEGE VARISCO p e r A g e n t i / C l i e n t i / R i v e n d i t o r i Workshop: conoscere di piu per vendere di piu Docenti Argomenti Cr. /Ol. A - Teoria delle pompe Durata: 1 h Che cos è una

Dettagli

ASPETTI PRATICI E VERIFICHE SUI GRUPPI ANTINCENDIO. Relatore: Ing. Michele de Sinno

ASPETTI PRATICI E VERIFICHE SUI GRUPPI ANTINCENDIO. Relatore: Ing. Michele de Sinno ASPETTI PRATICI E VERIFICHE SUI GRUPPI ANTINCENDIO Relatore: Ing. Michele de Sinno 1 Il mondo antincendio Quante e quali sono le competenze del manutentore? EVACUATORI RIVELAZIONE IMPIANTI A GAS SPRINKLER

Dettagli

FFBE BOX 10 GRUPPO ANTINCENDIO UNI EN UNI Hz

FFBE BOX 10 GRUPPO ANTINCENDIO UNI EN UNI Hz UNI EN 12845 UNI 10779 50 Hz INDICE INTRODUZIONE ALLA NORMA EN12845 pag 2 PRESENTAZIONE GRUPPO COMPATTO pag 5 SCHEMA IDRAULICO pag 8 CONFIGURAZIONE FFBE BOX 10 pag 9 TABELLA MODELLI GRUPPI E PRESTAZIONI

Dettagli

La pressurizzazione dei filtri-fumo alla luce del nuovo Codice di Prevenzione Incendi e la protezione delle condotte di ventilazione AF SYSTEMS

La pressurizzazione dei filtri-fumo alla luce del nuovo Codice di Prevenzione Incendi e la protezione delle condotte di ventilazione AF SYSTEMS La pressurizzazione dei filtri-fumo alla luce del nuovo Codice di Prevenzione Incendi e la protezione delle condotte di ventilazione AF SYSTEMS Ing. Thomas Ollapally Milano, 1 ottobre 2015 AF SYSTEMS overview

Dettagli

Rinaldo Cavenati. LE POMPE ANTINCENDIO Valutazione e scelta di una pompa centrifuga per impianti ad acqua

Rinaldo Cavenati. LE POMPE ANTINCENDIO Valutazione e scelta di una pompa centrifuga per impianti ad acqua Rinaldo Cavenati LE POMPE ANTINCENDIO Valutazione e scelta di una pompa centrifuga per impianti ad acqua LE NORME EUROPEE UNI EN 12845 - Automatic sprinkler systems Design, installation and maintenance

Dettagli

di Bonucci Augusto & C. S.n.c. anniversario GRUPPO ANTINCEDIO FFBE BOX HZ UNI EN UNI 10779

di Bonucci Augusto & C. S.n.c.  anniversario GRUPPO ANTINCEDIO FFBE BOX HZ UNI EN UNI 10779 E LETTROMECCANICA BONUCCI di Bonucci Augusto & C. S.n.c. anniversario 1959 2009 www.bonuccisnc.it GRUPPO ANTINCEDIO FFBE BOX 10 50 HZ UNI EN 12845 UNI 10779 1959 2009 anniversario www.bonuccisnc.it INDICE

Dettagli

COMUNE di VALMONTONE Provincia di ROMA

COMUNE di VALMONTONE Provincia di ROMA COMUNE di VALMONTONE Provincia di ROMA PROGETTO DI MIGLIORAMENTO SISMICO, MESSA A NORMA E BONIFICA DELL'AMIANTO DELLA SCUOLA ELEMENTARE E MATERNA "MADRE TERESA DI CALCUTTA" IN CORSO GARIBALDI PROGETTO

Dettagli

Sistemi di pressurizzazione Idrica a norma UNI EN 12845. Forum Antincendio 2012 Milano 26 Settembre 2012

Sistemi di pressurizzazione Idrica a norma UNI EN 12845. Forum Antincendio 2012 Milano 26 Settembre 2012 Sistemi di pressurizzazione Idrica a norma UNI EN 12845 Forum Antincendio 2012 Milano 26 Settembre 2012 Salmson la leggenda Un marchio, oltre un secolo di storia 1896 : Emile SALMSON «SA» fabbrica pompe

Dettagli

CODICE DI PREVENZIONE INCENDI CONTROLLO DELL' INCENDIO. Ing. Guglielmo Guglielmi

CODICE DI PREVENZIONE INCENDI CONTROLLO DELL' INCENDIO. Ing. Guglielmo Guglielmi CODICE DI PREVENZIONE INCENDI CONTROLLO DELL' INCENDIO Ing. Guglielmo Guglielmi CONTROLLO DELL INCENDIO individuazione presidi antincendio per protezione di base manuale automatica estintori naspi, idranti

Dettagli

Torino, 15 dicembre Ing. Paola Maria Arneodo

Torino, 15 dicembre Ing. Paola Maria Arneodo Dalla sicurezza delle cure alle cure in sicurezza. Torino 15 dicembre 2010 Possibilità e problematiche nell adeguamento strutturale alle norme di sicurezza antincendio Ing. Paola Maria Arneodo Azienda

Dettagli

Fire&Security. Ordine degli Ingegneri. Roma 12 Aprile 2011

Fire&Security. Ordine degli Ingegneri. Roma 12 Aprile 2011 Fire&Security Centri Roma 15 Commerciali Giugno 2010 Ordine degli Ingegneri Roma 12 Aprile 2011 Salmson la leggenda Un marchio, oltre un secolo di storia 1896 : Emile SALMSON «SA» fabbrica pompe e compressori

Dettagli

1 INTRODUZIONE... 2 1.1 CARATTERISTICHE GENERALI E NORMATIVE DI RIFERIMENTO... 2 2 SCUOLA MATERNA LEONARDO LINDA DI NOGAREDO DI PRATO...

1 INTRODUZIONE... 2 1.1 CARATTERISTICHE GENERALI E NORMATIVE DI RIFERIMENTO... 2 2 SCUOLA MATERNA LEONARDO LINDA DI NOGAREDO DI PRATO... INDICE: 1 INTRODUZIONE... 2 1.1 CARATTERISTICHE GENERALI E NORMATIVE DI RIFERIMENTO... 2 2 SCUOLA MATERNA LEONARDO LINDA DI NOGAREDO DI PRATO... 2 2.1 IMPIANTO IDRICO ANTINCENDIO... 2 2.1.1 Descrizione

Dettagli

Zan Hotel BENTIVOGLIO (BO) 7 marzo Pierluigi DELL ONTE Ufficio Tecnico Starplast

Zan Hotel BENTIVOGLIO (BO) 7 marzo Pierluigi DELL ONTE Ufficio Tecnico Starplast Zan Hotel BENTIVOGLIO (BO) 7 marzo 2014 Pierluigi DELL ONTE Ufficio Tecnico Starplast Premessa L'acqua è preziosa, ed inizia davvero a scarseggiare. Premessa L acqua e la CEE L'acqua è preziosa, ed inizia

Dettagli

MICROJET Scaldabagni a gas

MICROJET Scaldabagni a gas MICROJET Scaldabagni a gas scaldabagno MICROJET Lo scaldabagno istantaneo Hermann con la nuova linea di scaldabagni MICROJET con display digitale è in grado di offrire comfort, affidabilità e sicurezza

Dettagli

Quando la pressione di rete raggiunge il valore di chiusura del contatto elettrico del pressostato n.1 si avvia una pompa.

Quando la pressione di rete raggiunge il valore di chiusura del contatto elettrico del pressostato n.1 si avvia una pompa. NOCCHI PRESSOMAT RESIDENziaLi - Compatto, Robusto, elevato rendimento idraulico Sono gruppi per la pressurizzazione automatica di reti di distribuzione con alimentazione elettrica monofase e trifase. Le

Dettagli

DIREZIONE GENERALE DELLA PROTEZIONE CIVILE E DEI SERVIZI ANTINCENDI

DIREZIONE GENERALE DELLA PROTEZIONE CIVILE E DEI SERVIZI ANTINCENDI MINISTERO DELL'INTERNO DIREZIONE GENERALE DELLA PROTEZIONE CIVILE E DEI SERVIZI ANTINCENDI Prot. n P2244 / 4122 sott. 32 Roma, 30 OTTOBRE 1996 LETTERA-CIRCOLARE - AL SIG. COMANDANTE DELLE SCUOLE CENTRALI

Dettagli

GRUPPI DI PRESSIONE INDUSTRIALI CON COMANDO A PRESSOSTATI

GRUPPI DI PRESSIONE INDUSTRIALI CON COMANDO A PRESSOSTATI GRUPPI DI PRESSIONE INDUSTRIALI CON COMANDO A PRESSOSTATI PRESSOMAT INDUSTRIALI GRUPPI DI PRESSIONE CON COMANDO A PRESSOSTATI NUMERO POMPE PORTATA MASSIMA Principali Pilota L/min m3/h 2-7000 420 Sono gruppi

Dettagli

INDUSTRIALI - GRUPPI DI PRESSIONE CON COMANDO A PRESSOSTATI

INDUSTRIALI - GRUPPI DI PRESSIONE CON COMANDO A PRESSOSTATI NOCCHI PRESSOMAT INDUSTRIALI - ALTA EFFICENZA IDRAULICA, ROBUSTO, TUBAZIONI IN ACCIAIO INOX AISI 34 Sono gruppi per la pressurizzazione automatica di reti di distribuzione con alimentazione elettrica monofase

Dettagli

RELAZIONE TECNICA SPECIALISTICA

RELAZIONE TECNICA SPECIALISTICA COMUNE DI MILANO Settore Edilizia Scolastica GRUPPO 4 - ZONA 7 - SCUOLA N 6581 -------- RELAZIONE DESCRITTIVA DELLE OPERE DA REALIZZARE PER L ADEGUAMENTO DELL IMPIANTO ANTINCENDIO NEL PLESSO SCOLASTICO

Dettagli

Manutenzione Edifici: scheda mensile delle operazioni programmate da contratto per antincendio e reti idranti.

Manutenzione Edifici: scheda mensile delle operazioni programmate da contratto per antincendio e reti idranti. Manutenzione Edifici: scheda mensile delle operazioni programmate da contratto per antincendio e reti idranti. Edificio 01 Torre Littoria Quadro sinottico delle attività Mese di Marzo Anno 2015 Interventi

Dettagli

Tubazioni IN PLASTICA. Tubazioni in polietilene Tubazioni in pvc edilizia pozzi Tubazioni in polietilene corrugato Tubazioni in pvc pressione

Tubazioni IN PLASTICA. Tubazioni in polietilene Tubazioni in pvc edilizia pozzi Tubazioni in polietilene corrugato Tubazioni in pvc pressione Tubazioni IN PLASTICA Tubazioni in polietilene Tubazioni in pvc edilizia pozzi Tubazioni in polietilene corrugato Tubazioni in pvc pressione Tubazioni in polietilene PE 100 Per il convogliamento in pressione

Dettagli

Pompe sommerse per pozzi serie Z6, Z8, Z10 e Z12. La potenza e l affidabilità delle pompe multistadio

Pompe sommerse per pozzi serie Z6, Z8, Z10 e Z12. La potenza e l affidabilità delle pompe multistadio Pompe sommerse per pozzi serie Z6, Z8, Z10 e Z12 104 La potenza e l affidabilità delle pompe multio Il pozzo è, in generale, una struttura artificiale da cui si estrae dal sottosuolo l'acqua delle falde.

Dettagli

Gli effetti del D.Lgs. 105/2015 sulle attività degli stabilimenti a rischio di Incidente Rilevante Attuazione della direttiva 2012/18/UE SEVESO III

Gli effetti del D.Lgs. 105/2015 sulle attività degli stabilimenti a rischio di Incidente Rilevante Attuazione della direttiva 2012/18/UE SEVESO III Gli effetti del D.Lgs. 105/2015 sulle attività degli stabilimenti a rischio di Incidente Rilevante Attuazione della direttiva 2012/18/UE SEVESO III Possibili modalità applicative degli adempimenti in materia

Dettagli

MUH. POMPE MULTICELLULARI ORIZZONTALI Idraulica in Acciaio INOX AISI POLI - 50 Hz CAMPO DI IMPIEGO APPLICAZIONI VANTAGGI. Portata max: 13 m 3 /h

MUH. POMPE MULTICELLULARI ORIZZONTALI Idraulica in Acciaio INOX AISI POLI - 50 Hz CAMPO DI IMPIEGO APPLICAZIONI VANTAGGI. Portata max: 13 m 3 /h CAMPO DI IMPIEGO Portata max: 13 m 3 /h Prevalenza max: 67 mc.a. Pressione d esercizio max: 1 bar Pressione in aspir. max: 6 bar Temperatura d esercizio: da 15 a + 9 C Temperatura ambiente max: + 4 C DN

Dettagli

STIMA DEI COSTI IMPIANTI ANTINCENDIO

STIMA DEI COSTI IMPIANTI ANTINCENDIO Comune di Lenola Provincia di Latina pag. 1 OGGETTO: STIMA DEI COSTI IMPIANTI PROGETTO ESECUTIVO PER L'INNALZAMENTO DEL LIVELLO DI SICUREZZA E LA RIQUALIFICAZIONE DELL'EDIFICIO SCOLASTICO SCUOLA ELEMENTARE

Dettagli

Impianto antincendio a servizio di un'industria elettronica

Impianto antincendio a servizio di un'industria elettronica Università degli Studi di L'Aquila Facoltà di Ingegneria Impianto antincendio a servizio di un'industria elettronica di Matteo Scipioni Relatore prof. Carmine Di Nucci prof. Aniello Russo Spena A. A. 2007-08

Dettagli

SISTEMI AD ACQUA NEBULIZZATA. EconAqua Sistemi sprinkler ad acqua nebulizzata

SISTEMI AD ACQUA NEBULIZZATA. EconAqua Sistemi sprinkler ad acqua nebulizzata SISTEMI AD ACQUA NEBULIZZATA Econaqua Sistemi sprinkler ad acqua nebulizzata INNOVAZIONE Efficiente protezione degli edifici E utilizza l innovativa tecnologia ad acqua nebulizzata a bassa pressione ed

Dettagli

GRUPPI ANTINCENDIO MANUALE D'INSTALLAZIONE

GRUPPI ANTINCENDIO MANUALE D'INSTALLAZIONE GRUPPI ANTINCENDIO MANUALE D'INSTALLAZIONE PROTEZIONE ESTERNA R60 CONFORME ALLE NORME UNI 11292 UNI EN 12845 INDICE CARATTERISTICHE COSTRUTTIVE pag 2 FFBDC 111 GRUPPO ANTINCENDIO VERSIONE SOPRABATTENTE

Dettagli

Pompe di drenaggio US / 40 mm di passaggio libero. Applicazioni. Protezione contro la marcia a secco. Prestazioni

Pompe di drenaggio US / 40 mm di passaggio libero. Applicazioni. Protezione contro la marcia a secco. Prestazioni Applicazioni Le pompe sommerse US -253 trovano impiego in tutti i casi di acqua molto sporca, con miscele fino a 30 e 40 mm di dimensione prive di sassi. Queste pompe sono ideali per l acqua di scarico

Dettagli

EIETTORI A GETTO DI LIQUIDO Aspirazione e compressione di liquidi

EIETTORI A GETTO DI LIQUIDO Aspirazione e compressione di liquidi EIETTORI A GETTO DI LIQUIDO e compressione di liquidi Modello GEM Gli eiettori a getto di liquidi sono pompe statiche per vuoto, che necessitano per il loro funzionamento, semplicemente di un liquido in

Dettagli

Asilo nido: struttura educativa destinata ai bambini di età compresa tra i 3 mesi e i 3 anni.

Asilo nido: struttura educativa destinata ai bambini di età compresa tra i 3 mesi e i 3 anni. . Asilo nido: struttura educativa destinata ai bambini di età compresa tra i 3 mesi e i 3 anni. La scuola materna o comunemente chiamata asilo (per bambini dai 3 ai 6 anni) rientra nell attività «scuole»

Dettagli

HIGH FLOW LINE. POMPE MULTISTADIO serie M TIPI DI INSTALLAZIONE. Série M. Applicazioni

HIGH FLOW LINE. POMPE MULTISTADIO serie M TIPI DI INSTALLAZIONE. Série M. Applicazioni REFLT POMPE MULTISTADIO serie M Le pompe multistadio di superficie sono indicate per il pompaggio di acque chiare e di acque non trattate leggermente cariche in cui è richiesta una pressione importante.

Dettagli

DIMENSIONAMENTO IMPIANTO SENFC a norma UNI :2012

DIMENSIONAMENTO IMPIANTO SENFC a norma UNI :2012 DIMENSIONAMENTO IMPIANTO SENFC a norma UNI 9494-1:2012 Pagina 1 di 10 San Rocco di Bernezzo li, 03/05/2013. Spett.le Ns. Rif. FB DIMENSIONAMENTO IMPIANTO SENFC a norma UNI 9494-1:2012 1 GENERALITA Cliente

Dettagli

RÉCUPÉO-MASTER. Gestione delle acque piovane per impianti collettivi 50 Hz CAMPO DI IMPIEGO APPLICAZIONI VANTAGGI. Portata max: 16 m 3 /h

RÉCUPÉO-MASTER. Gestione delle acque piovane per impianti collettivi 50 Hz CAMPO DI IMPIEGO APPLICAZIONI VANTAGGI. Portata max: 16 m 3 /h CAMPO DI IMPIEGO Portata max: 6 m 3 /h Prevalenza max: 58 mc.a. Pressione d esercizio Master L: max. 8 bar Pressione d esercizio Master XL: max. 0 bar Altezza d aspirazione max: 8 m* Temperatura fluido

Dettagli

FFS-GP. Gruppi antincendio e di pressurizzazione. motralec

FFS-GP. Gruppi antincendio e di pressurizzazione. motralec motralec 4 rue Lavoisier. ZA Lavoisier. 95223 HERBLAY CEDEX Tel. : 01.39.97.65.10 / Fax. : 01.39.97.68.48 Demande de prix / e-mail : service-commercial@motralec.com www.motralec.com FFS-GP Gruppi antincendio

Dettagli

RELAZIONE TECNICA SPECIALISTICA

RELAZIONE TECNICA SPECIALISTICA COMUNE DI MILANO Settore Edilizia Scolastica GRUPPO 4 ZONA 6- SCUOLA N 5132 -------- RELAZIONE DESCRITTIVA DELLE OPERE DA REALIZZARE PER L ADEGUAMENTO DELL IMPIANTO ANTINCENDIO PRESSO LA SCUOLA MATERNA

Dettagli

Impianti di propulsione navale

Impianti di propulsione navale Motori diesel 2T Descrizione dei motori ME e RT-Flex Le caratteristiche ed i vantaggi dei motori a controllo completamente elettronico sono già state elencate i precedenza. In questo capitolo saranno illustrati

Dettagli

Se la profondità del pozzo è superiore a 30 metri, è obbligatorio darne comunicazione al Servizio Geologico d Italia

Se la profondità del pozzo è superiore a 30 metri, è obbligatorio darne comunicazione al Servizio Geologico d Italia PROGETTARE UN POZZO ELEMENTI NECESSARI PER LA PROGETTAZIONE Uso dell acqua: indirizza per la scelta del tipo e i materiali del completamento Portata di emungimento: condiziona la scelta della pompa e quindi

Dettagli

Manuale di Idronica. Soluzioni per progettisti

Manuale di Idronica. Soluzioni per progettisti Manuale di Idronica Soluzioni per progettisti manuale di idronica Indice 1 Richiami di fisica pag. 5 2 Richiami di termodinamica pag. 19 3 Trasmissione di calore pag. 31 Conduzione 32 Convezione 33 Irraggiamento

Dettagli

Albero. Basamento. Collettori

Albero. Basamento. Collettori Wilo GPV 98 m H Q 140 m 3 / Chiave di lettura: Gruppo di alimentazione a comando pressostatico con verticali multistadio MVI Esempio: GPV 2-MVI 805 GPV Serie modello 2- sistema MVI 805 e portata singola

Dettagli

ELETTROPOMPE CENTRIFUGHE MULTICELLULARI AUTOADESCANTI

ELETTROPOMPE CENTRIFUGHE MULTICELLULARI AUTOADESCANTI NOCCHI Multi EVO-A IE ACS MOTOR Multi EVO-A è un elettropompa orizzontale centrifuga multistadio autoadescante con bocca di aspirazione con filettatura assiale e bocca di mandata con filettatura radiale.

Dettagli

Fornitura e posa in opera dei collettori di distribuzione e dei collegamenti orizzontali

Fornitura e posa in opera dei collettori di distribuzione e dei collegamenti orizzontali 1 CAMPO SONDE GEOTERMICHE Fornitura e posa in opera del campo sonde geotermiche verticali... 1.495 55,00 82.225,00 2 Fornitura e posa in opera dei collettori di distribuzione e dei collegamenti orizzontali

Dettagli

Università IUAV di Venezia S.B.D. BIBLIOTECA CENTRALE

Università IUAV di Venezia S.B.D. BIBLIOTECA CENTRALE Università IUAV di Venezia S.B.D. M I 06 BIBLIOTECA CENTRALE ' I I UADERNI dell'edilizia.. a cura di Giancarlo Paganin Guida alle Tecniche di Costruzione "''"':'.la Impianti negli edifici (idrici, termici,

Dettagli

PORTATA MASSIMA 4350 LT ( MANDATA LIBERA) PRESSIONE MASSIMA 17BAR( MANDATA CHIUSA)

PORTATA MASSIMA 4350 LT ( MANDATA LIBERA) PRESSIONE MASSIMA 17BAR( MANDATA CHIUSA) 10043 MOTOPOMPA ALTA PRESSIONE E VOLUME POMPA MOTORE Kubota Diesel 99hp a 2600 giri, raffreddato ad acqua con il sistema interno, 4 cilindri, motore diesel. 12V avviamento elettrico. 6 litri Capacità serbatoio

Dettagli

RELAZIONE TECNICA SPECIALISTICA

RELAZIONE TECNICA SPECIALISTICA COMUNE DI MILANO Settore Edilizia Scolastica GRUPPO 3 ZONA 5- SCUOLA N 5438 -------- RELAZIONE DESCRITTIVA DELLE OPERE DA REALIZZARE PER L ADEGUAMENTO DELL IMPIANTO ANTINCENDIO PRESSO LA SCUOLA MATERNA

Dettagli

ELETTROPOMPE SOMMERGIBILI

ELETTROPOMPE SOMMERGIBILI ELETTROPOMPE SOMMERGIBILI Serie FL - Fognatura leggera Esecuzione con girante bicanale aperta Corpo pompa, girante, coperchio e cassa motore in ghisa G20 Albero motore in acciaio inox AISI 420 Temperatura

Dettagli

LOCALI DESTINATI AD OSPITARE GRUPPI DI POMPAGGIO PER IMPIANTI ANTINCENDIO UNI 11292 Ed. Agosto 2008

LOCALI DESTINATI AD OSPITARE GRUPPI DI POMPAGGIO PER IMPIANTI ANTINCENDIO UNI 11292 Ed. Agosto 2008 LOCALI DESTINATI AD OSPITARE GRUPPI DI POMPAGGIO PER IMPIANTI ANTINCENDIO UNI 11292 Ed. Agosto 2008 Ing. Vincenzo De Thomasis Comando VV.F. di Teramo 1 LOCALI DESTINATI AD OSPITARE GRUPPI DI POMPAGGIO

Dettagli

ASSOCIAZIONE PRO FIRE organizza

ASSOCIAZIONE PRO FIRE organizza ASSOCIAZIONE PRO FIRE organizza PRO FIRE ENTE ACCREDITATO AUORIZZATO - D.M. art. 7 D.M. 05/08/2011 Corso tecnico di aggiornamento in materia di prevenzione Incendi. Art. 7 DPR 7/08/2012 n. 137 Corso tecnico

Dettagli

ELETTROPOMPE INOX EVOLUTION

ELETTROPOMPE INOX EVOLUTION ELETTROPOMPE INOX EVOLUTION PRONTE DA INSTALLARE Facili da installare e utilizzare, le elettropompe inox EVOLUTION vengono forniti di cavo con spina e regolatore elettronico integrato. COMANDI DI ACCENSIONE

Dettagli

Tecnologia del pompaggio

Tecnologia del pompaggio Tecnologia del pompaggio Tutto per il pompaggio, il trattamento e la distribuzione dell acqua: consulenza fornitura assistenza tecnica Esperienza, professionalità e tradizione I, in abbinamento al marchio

Dettagli

Responsabile Vendite Italia Caoduro S.p.A.

Responsabile Vendite Italia Caoduro S.p.A. Sistemi di Evacuazione Naturale di Fumo e Calore (SENFC) p.i Bruno Hyvoz Responsabile Vendite Italia Caoduro S.p.A. LE NORME 20 anni dalla pubblicazione norma UNI 9494:1989, revisionata nel 2007, introduce

Dettagli

La norma UNI 9494 ed i nuovi standard di progettazione. Fabio Alaimo Ponziani

La norma UNI 9494 ed i nuovi standard di progettazione. Fabio Alaimo Ponziani La norma UNI 9494 ed i nuovi standard di progettazione Fabio Alaimo Ponziani Sistemi per il controllo di fumo e calore Parte 1: Progettazione e installazione dei Sistemi di Evacuazione naturale di Fumo

Dettagli

LIBRETTI DI MANUTENZIONE DEGLI EDIFICI. Ing. Claudia Patton Comune di Trento

LIBRETTI DI MANUTENZIONE DEGLI EDIFICI. Ing. Claudia Patton Comune di Trento LIBRETTI DI MANUTENZIONE DEGLI EDIFICI Ing. Claudia Patton Comune di Trento Il Datore di lavoro è la figura centrale che deve garantire la sicurezza dei luoghi di lavoro. In particolare il datore di lavoro

Dettagli

S4 ELETTROPOMPE SOMMERSE 4

S4 ELETTROPOMPE SOMMERSE 4 S4 RESISTENTI ALLA SABBIA DATI TECNICI Campo di funzionamento: da 0,3 a 24 m 3 /h Prevalenza: fino a 320 metri; Liquido pompato: pulito, libero da sostanze solide o abrasive, chimicamente neutro prossimo

Dettagli

Stazione di pompaggio by-pass

Stazione di pompaggio by-pass Stazione di pompaggio by-pass Mario Gatti 07/05/09 Definizione di by-pass Sistema by-pass E una deviazione controllata usata per trasferire un liquido pompandolo da un luogo ad un altro. Normalmente è

Dettagli

La Protezione Antincendio di Complessi Storici e Culturali con Impianti Water Mist ad Alta Pressione

La Protezione Antincendio di Complessi Storici e Culturali con Impianti Water Mist ad Alta Pressione La Protezione Antincendio di Complessi Storici e Culturali con Impianti Water Mist ad Alta Pressione Gli Aspetti Principali Della Progettazione di Sistemi di Spegnimento in Edifici Storici Vari tipi di

Dettagli

MODELLO: MONOBLOCK MINI BOX VTP

MODELLO: MONOBLOCK MINI BOX VTP MODELLO: MONOBLOCK MINI BOX VTP Stazione di stoccaggio e pressurizzazione idrica per impianti antincendio IBRIDA composto da riserva idrica da interro vano tecnico con installato gruppo di pressurizzazione

Dettagli

REGOLE TECNICHE VERTICALI Capitolo V.6 Attività ricettive turistico alberghiere

REGOLE TECNICHE VERTICALI Capitolo V.6 Attività ricettive turistico alberghiere REGOLE TECNCHE VERTCAL Capitolo V.6 ricettive turistico alberghiere Scopo e campo di applicazione... Classificazioni... Profili di rischio... Strategia antincendio... Vani degli ascensori... Opere da costruzione

Dettagli

LEGENDA. 1) Vasca Antincendio parzialmente interrata posizionata soprabattente rispetto alle pompe avente una capacità idraulica utile di 30 mc.

LEGENDA. 1) Vasca Antincendio parzialmente interrata posizionata soprabattente rispetto alle pompe avente una capacità idraulica utile di 30 mc. LEGENDA 1) Vasca Antincendio parzialmente interrata posizionata soprabattente rispetto alle pompe avente una capacità idraulica utile di 30 mc. 2) Tubazione in acciaio zincato collegata all Acquedotto

Dettagli

CS4 ELETTROPOMPE SOMMERSE 4

CS4 ELETTROPOMPE SOMMERSE 4 CS4 ErP eady RESISTENTI ALLA SABBIA DATI TECNICI Campo di funzionamento: da 0,24 a 6 m 3 /h Prevalenza: fino a 230 metri. Liquido pompato: pulito, libero da sostanze solide o abrasive, non viscoso, non

Dettagli

REGISTRO DEI CONTROLLI ANTINCENDIO

REGISTRO DEI CONTROLLI ANTINCENDIO Amministrazione Provinciale di Pordenone Settore Edilizia e Appalti AUDITORIUM CONCORDIA Via Interna, 2 Pordenone REGISTRO DEI CONTROLLI ANTINCENDIO Auditorium Sala Conferenze Sala Teatrale e Musicale

Dettagli

stampaggio rotazionale materie plastiche

stampaggio rotazionale materie plastiche stampaggio rotazionale materie plastiche catalogo specifico antincendio 0.0 Nasce come primo sistema Integrato per impianti antincendio nel totale rispetto della normatia UNI EN 5. Completo di risera

Dettagli

1. PREMESSE sul rischio elevato: aree di livello 3

1. PREMESSE sul rischio elevato: aree di livello 3 1. PREMESSE Nel contesto della progettazione della messa in sicurezza del porto di Marsala è stato progettato lo schema funzionale dell impianto antincendio e ciò principalmente per definire l area ed

Dettagli

I SISTEMI DI POMPAGGIO ANTINCENDIO PER LA NUOVA NORMA UNI EN 12845:2009. Sommario

I SISTEMI DI POMPAGGIO ANTINCENDIO PER LA NUOVA NORMA UNI EN 12845:2009. Sommario I SISTEMI DI POMPAGGIO ANTINCENDIO Sommario 1 INTRODUZIONE... 2 2 LE ORIGINI... 2 3 LE CLASSI DI PERICOLO... 2 4 TIPO DI ALIMENTAZIONE IDRICA... 3 5 POMPE E GRUPPI DI POMPAGGIO... 3 5.1 Generalità... 3

Dettagli

T R R - T e c n o l o g i a R i c e r c a R i s c h i Metodo Indicizzato ai sensi del D.M. 20/10/98

T R R - T e c n o l o g i a R i c e r c a R i s c h i Metodo Indicizzato ai sensi del D.M. 20/10/98 ANALISI PRELIMINARE PER L'IDENTIFICAZIONE DELLE AREE CRITICHE DI IMPIANTO INSTALLAZIONE STOGIT S.p.A LOCALITA' ALFOSINE IMPIANTO CLUSTER A UNITA' 10-METANOLO SOSTANZE ALCOOL METILICO PRESSIONE P= 100 bar

Dettagli

lotto 1 Scheda tecnica Fornitura dei materiali e delle apparecchiature per n 1 impianto di distribuzione gas puri e di generazione aria compressa;

lotto 1 Scheda tecnica Fornitura dei materiali e delle apparecchiature per n 1 impianto di distribuzione gas puri e di generazione aria compressa; lotto 1 Scheda tecnica Fornitura dei materiali e delle apparecchiature per n 1 impianto di distribuzione gas puri e di generazione aria compressa; IMPIANTO DISTRIBUZIONE GAS PURI Box bombole 1 box con

Dettagli

IMPIANTO IDRICO ANTINCENDIO

IMPIANTO IDRICO ANTINCENDIO IMPIANTO IDRICO ANTINCENDIO INTRODUZIONE Di fondamentale importanza, nell ambito della sicurezza generale della struttura portuale da realizzarsi, è la realizzazione di un impianto antincendio capace di

Dettagli

DEGASATORI - SERBATOI DEGASATORI E SERBATOI DI RACCOLTA SCARICHI PER GENERATORI DI VAPORE IN ACCIAIO AL CARBONIO KT - ATE TFE - KHT

DEGASATORI - SERBATOI DEGASATORI E SERBATOI DI RACCOLTA SCARICHI PER GENERATORI DI VAPORE IN ACCIAIO AL CARBONIO KT - ATE TFE - KHT DEGASATORI - SERBATOI DEGASATORI E SERBATOI DI RACCOLTA SCARICHI PER GENERATORI DI VAPORE IN ACCIAIO AL CARBONIO KT - ATE TFE - KHT KT Serbatoio di alimentazione acqua per generatore di vapore, predisposto

Dettagli

SOMMARIO. ÌÌPREFAZIONE... p. 1

SOMMARIO. ÌÌPREFAZIONE... p. 1 SOMMARIO ÌÌPREFAZIONE... p. 1 1. I CORPI TERMICI... 3 1.1. Radiatori... 3 1.2. Il collegamento monotubo... 5 1.3. Ventilconvettori... 5 1.4. Le perdite di carico... 6 1.5. L inerzia termica dei corpi radianti...

Dettagli