NEWS FEDERAZIONE ITALIANA SHIATSU INSEGNANTI E OPERATORI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "NEWS FEDERAZIONE ITALIANA SHIATSU INSEGNANTI E OPERATORI"

Transcript

1 43 NEWS Shiatsu news - Numero 43 - Marzo Aut. Trib. di Milano n. 113 del Poste Italiane s.p.a. - Spedizione in abbonamento postale 70% D.C. Roma 2014 ANNO DEL CAVALLO SCOPRENDO L ANIMA DANZA E MEDICINA CINESE RELATORI E TEMI CONVEGNO 2014 SHIATSU E STRESS SOTAI HO SALUTE E MOVIMENTO ALIMENTAZIONE E SHIATSU I NUOVI KOAN Caso n. 20 PRIMAVERA IN DIETETICA CINESE E MACROBIOTICA FILO DIRETTO COL COMMERCIALISTA NOTIZIE DALLE REGIONI E SEGRETERIA L OROSCOPO DEI MERIDIANI FEDERAZIONE ITALIANA SHIATSU INSEGNANTI E OPERATORI

2

3 ABCDEFGHILM 1 NEWS N Marzo 2014 Direttore Responsabile e di Redazione Fabrizio Bonanomi Redazione Loredana Banfi Fabrizio Diem Gianni Fumagalli Segreteria Fabrizio Diem Hanno partecipato Carlo Di Stanislao Rosa Brozu Giuliana Franceschini Gianni Fumagalli Elena Cerutto Fabrizia Berera Monica Verdelli Direttivo Istituto Culturale Sergio Palandri Roberto Taverna Franco Berrino Elena Lamperti Engaku Taino Lena Tritto Monica Borio Paola Mantovani Antonella Clavenna Renato Zaffina Antonio Palumbo Savina Bonnin Renzo Chiampo Teresa Nigro Carla Pola Alessandro Rovelli Nadia Simonato Yu Sen Valter Vico Pasquale Mancuso Giuseppe Orlando La Redazione ringrazia tutti coloro che hanno collaborato alla buona riuscita di questo numero Copertina Primavera, a cura di Loredana Banfi Segreteria di redazione Pubblicità Abbonamenti Edito dalla Federazione Italiana Shiatsu Insegnanti e Operatori P.zza San Cosimato, Roma tel fax Progetto grafico e Impaginazione A&B - Besana in Brianza (MB) FEDERAZIONE ITALIANA SHIATSU INSEGNANTI E OPERATORI Contenuti 2 Editoriale Fabrizio Bonanomi 4 Anno del Cavallo, Legno Yang Carlo Di Stanislao, Rosa Brotzu, Giuliana Franceschini 11 Scoprendo l Anima Gianni Fumagalli 14 Danza e medicina cinese, intervista con Elena Cerruto Fabrizia Berera, Monica Verdelli 18 XXV Convegno Nazionale FISieo 2014 Direttivo, Istituto Culturale 20 Shiatsu e stress Sergio Palandri 22 Sotai Ho, la salute attraverso il movimento Roberto Taverna 24 Alimentazione e shiatsu Franco Berrino, Elena Lamperti 29 Koan, Bukkosan roku Caso n 20 Engaku Taino, Fabrizio Bonanomi 32 Dietetica cinese: la primavera e il Legno Lena Tritto 34 Le erbe spontanee Monica Borio 36 Progetto ConTatto, lo Shiatsu in ospedale Paola Mantovani, Antonella Clavenna 38 Volontariato FISieo, benvenuto Presidente Antonio Palumbo 40 Commercialista: la storia infinita Savina Bonnin, Renzo Chiampo 44 Notizie dalla Segreteria Teresa Nigro 45 Adeguamento quiz Carla Pola 46 La Primavera negli scatti di Alessandro Rovelli 48 Accordi ed opportunità Nadia Simonato 50 Oroscopo dei Meridiani Yu Sen 52 Notizie dalle Regioni Nadia Simonato, Renato Zaffina, Valter Vico, Pasquale Mancuso, Giuseppe Orlando

4 2 NEWS Se potessi mangiare un idea Cari lettori, in questa ultima decade di marzo ci siamo adoperati parecchio per concludere questo numero 43 di Shiatsunews. I soliti intoppi e le consuete notizie dell ultima ora da attendere per chiudere il giornale, non hanno discostato molto questo numero dai precedenti, dal punto di vista dell impegno e della pazienza, sia mia che di Carola, la ragazza che impagina e mi sopporta. Poi, abbiamo dato in pasto il file al software che è capace di tradurlo in formato sfogliabile, quello che state leggendo, e via, lanciato nel Cloud, nella nuvola, in rete. Niente carta questa volta, niente rotative, niente attesa per la consegna postale, niente da appoggiare sul tavolino all ingresso dello studio o in libreria. La Rete ed il cloud sono costantemente alla ricerca di contenuti, nell etere, sui tablet e gli smartphone, sembra che la vita delle notizie duri meno. Il batter d occhio è una nuova unità di misura del consumo di comunicati ed informazioni per il web. Anche i Grandi personaggi, talora passati al mondo dei più, rivivono molto più di frequente rispetto al passato, grazie al web. Lo è stato per Giorgio Gaber qualche tempo fa, in occasione dei 10 anni dalla prematura scomparsa, così abbiamo avuto modo di riassaporare Oltre alle notizie dal Direttivo, dalla Segreteria e Rappresentanti regionali, la rivista accoglie articoli tecnici, culturali e filosofici. Nelle pagine che seguono questa traccia culturale, questo filo conduttore, è riconoscibile dagli articoli che riportano il logo fil rouge. Per i nuovi lettori a cui diamo il benvenuto, ricordiamo che nel fil rouge potrete trovare un insieme di argomenti che da un lato stimolano l introspezione, dall altro promuovono la riscoperta di ambiti sottili grazie ai quali la vita può assumere significati diversi, particolari e, a volte, si avvicinano all intimità dell essere. i grandi temi che lui era solito affrontare. Gli artisti, coloro che calcano la ribalta dei palcoscenici, hanno il dono di saper dare una singolare, interessante, a volte intrigante e spesso unica modalità di proporre argomenti quotidiani e non. A tratti ho la sensazione di risentire il ritornello di una delle sue canzoni Un idea, scandita dalla sua voce un poco rauca: Un idea, un concetto, un idea finché resta un idea è soltanto un astrazione, se potessi mangiare un idea avrei fatto la mia rivoluzione. Le altre strofe inframmezzate al ritornello sono molto interessanti, pongono il problema delle nuove idee e del loro rapporto col tempo. Una di queste recita: Ad una conferenza di donne femministe si parlava di prender coscienza e di liberazione, tutte cose giuste per un altra generazione. Altre parlano di emancipazione sociale, del sistema famiglia e molto altro di estremamente attuale. È interessante leggere parole, idee espresse in versi nel lontano 74, e notare, oltre la lungimiranza dell artista, come solo il tempo sia stato in grado di cucinare quell idea. Vivere in un periodo storico in cui il tempo corre troppo veloce, probabilmente conduce ad avere conseguenze riflesse nel sociale e nel mondo reale, che porta ad avere situazioni acerbe, non mature, instabilità. Dare tempo al tempo mi sembra il suggerimento che Gaber mette fra le righe della sua Idea. Quanto nei nostri trattamenti la fretta è cattiva consigliera, quanto vorremmo conoscere o sapere tutto e subito, senza dare il tempo a noi o agli allievi di assimilare. Verrà il tempo del web, fast, ora cerchiamo di calmierare con lo slow. Ed infine cosa scriverebbe oggi Gaber, in un tempo in cui non è più necessario avere un idea resa tanto concreta da poterla mangiare, in un tempo in cui regna il virtuale dei social network, ove ragazzine sempre più prive di forme inseguono l ologramma della forma perfetta, senza forma? Avere una idea personale, farla tanto propria da poterla cucinare e mangiare, significa anche riconoscere se stessi, la propria produzione di pensieri e la propria unicità, ecco l idea rivoluzionaria, quell avrei fatto la mia rivoluzione. L esatto opposto del tutti uguali. Vi lascio alla lettura di questo numero. Fabrizio Bonanomi Direttore Responsabile e di Redazione

5 FEDERAZIONE ITALIANA SHIATSU INSEGNANTI E OPERATORI CONVOCAZIONE ASSEMBLEA NAZIONALE FISieo 2014 In occasione del XXV Convegno Nazionale Sabato 21 giugno 2014 a Torino Sede e ordine del giorno da definire

6 4 Anno del CAVALLO (M ) Legno Yang a cura di Carlo Di Stanislao, Rosa Brotzu e Giuliana Franceschini 1 Vedere l invisibile è proprio del cuore e di chi, dal silenzio del cuore, sa guardare nel metafisico Enzo Bianchi R iassunto: il 2014, sotto il segno del Cavallo, nel dominio del Legno Yang, sarà un anno dominato dalla Umidità, con Presidenza Celeste affidata al Tai Yin e risposta terrestra basata sul Tai Yang. Sono qui descritte le patologie derivanti da combinazione fra Umidità ed altri Perversi e ci si sofferma sui trattamenti ttamenti esterni ed interrni i lativi a turbe respiratorie, intestinali, i, re- pelvicjhe, reumatiche, cutanee e neoplastiche che dovrebbero risuiltare frequenti in tale periodo. Parole chiave: 2014, Umidità, Legno Yang, Tai Yin, Tai Yang. Dal 31 gennaio 2014 al 18 febbraio 2015 saremo, secondo il calendario tradizionale cinese, sotto il segno del Cavallo 2, nel dominio del Legno Yang, in un periodo che favorirà le relazioni e le unioni, la costituzione di gruppi ed il superamento delle rivalità. In questo arco di tempo la timidezza eccessiva sarà stemperata, saremo inclini a parlare, confrontarci e confortarci reciprocamente, capaci di stringere 1 Si ringrazio Antonio Brucoli, terapista shiatsu e tuina, membro del Centro Studi I D O, socio ordinario della Federazione Italiana Shiatsu.

7 SHIATSU E... 5 CALENDARIO CINESE a cura di Antonio Brucoli Periodo lunisolare Longitudine Data Quinta del Sole iniziale stagione Ideogrammi Nome Significato Lìchùn inizio della primavera 315º 4-feb-14 Yùshuì acqua piovana, pioggia 330º 19-feb-14 Jĭngzhé risveglio degli insetti 345º 5-mar-14 Chùnfèn equinozio di primavera 0º 21-mar-14 Qīngmìng irradiamento liquido 15º 5-apr apr-14 Gùyù pioggia della valle 30º 20-apr giorni Lìxià inizio dell estate 45º 5-mag-14 Xiàomàn piccola pienezza 60º 21-mag-14 Màngzhòng semi nelle spighe 75º 6-giu-14 Xiàzhì solstizio d estate 90º 21-giu-14 Xiàoshù piccola canicola 105º 7-lug lug-14 Dàshù grande canicola 120º 23-lug giorni Lìqiū inizio dell autunno 135º 7-ago-14 Chùshù fine della canicola 150º 23-ago-14 Bàilù rugiada bianca 165º 8-set-14 Qiùfèn equinozio d autunno 180º 23-set-14 Hànlù rugiada fredda 195º 8-ott ott-14 Shuàngjiàng discesa della brina 210º 23-ott giorni Lìdòng inizio dell inverno 225º 7-nov-14 Xiàoxuè piccola neve 240º 22-nov-14 Dàxuè grande neve 255º 7-dic-14 Dòngzhì solstizio d inverno 270º 22-dic-14 Xiàohàn piccolo freddo 285º 6-gen gen-15 Dàhàn grande freddo 300º 20-gen giorni 4-feb-15 Capodanno cinese 31 gennaio Anno del Cavallo - Legno Yang - Ciclo 78 - Anno (Jia Wu) amicizie, tendenti ad intizioni sagaci dettate più dall istinto che dalla ragione. Fra i 12 animali dello zodiaco cinese, infatti, il Cavallo ha volontà e spirito indistruttibili e ci induce ed affrontare la vita con filosofia e grande pazienza, riuscendo a fornire grande abilità nel risolvere i conflitti. Si dice che i nati sotto tale segno abbiano un insaziabile bisogno di essere stimolati intellettualmente e soddisfano la loro curiosità leggendo, ascoltando, comunicando e viaggiando, divenendo facilmente leader che incoraggiano i subalterni con gentilezza, equilibrio e giusta severità. Nel campo finanziario, i guadagni si collocano in una via di mezzo: non bassissimi ma neanche eccellenti, comunque soddisfacenti, per cui, nell anno, ci si aspetta un recupero, anche se non completo, della recente e drammatica crisi iniziata nel Secondo la classica divisione in periodi della tradizione cinese avremo si prevede quanto riportato nella tabella sopra: Da questo si desume che oltre ad un eccesso di Shao Yang con minaccia costante per Milza-Stomaco e per il Metallo (ovvero il binomio composto da Polmone e Grosso Mintestino), avremo a che fare con l Umidità come dominanza Celeste, e circa le relazioni mesi e Perversi (Xie, Liu Yin), avremo: la stessa Umidità in Febbraio, il Vento in Marzo, Vento ed Umidità in Aprile, Calore in Maggio e Giugno, Canicola in Luglio, Secchezza in agosto, Vento Secchezza in Settembre, Vento-Freddo-Umidità ad Ottobre e Freddo da Novembre a Gennaio con estremizzazione di questa Energia nell ultima parte dell anno. Tutto questo è importante perchè, oltre alle scelte generali, in dietetica e farmacoloogia dovremo collimare alimenti e prescrizioni in rapporto alle Energie Esterne che dominano la stagione in generale e le sue parte in relazione ai periodi. Va anche ricordato lo schema stagionale dei Meridiani Tendino Muscolari a cui vanno aggiunti, in dispern Marzo 2014

8 6 Avremo a che fare con l Umidità come dominanza Celeste RELAZIONI STAGIONI Meridiano Mese Lunare Mese Zu Shao Yang 1 meng 1 mese di primavera Zu Tai Yang 2 zhong 2 mese di primavera Zu Yang Ming 3 ji 3 mese di primavera Shou Yang Ming 4 meng 1 mese d estate Shou Tai Yang 5 zhong 2 mese d estate Shou Jue Yin 6 ji 3 mese d estate Zu Shao Yin 7 meng 1 mese d autunno Zu Tai Yin 8 zhong 2 mese d autunno Zu Jue Yin 9 ji 3 mese d autunno Shou Jue Yin 10 meng 1 mese d inverno Shou Tai Yin 11 zhong 2 mese d inverno Shou Shao Yin 12 ji 3 mese d inverno sione, i punti della Energia Dominante inquella Stagione. Ad esempio, in Febbraio, trattare 44BL, 41BL, 18SI e, in dispersione, 34GB per l Umidità. In Settembre, 1SP, 3SP, 3CV e, dal momento che il Vento è già eliminato dal punto Ting e l Umidità dal punto Shu, aggiungere il 9SP per il Freddo. Tornando ad aspetti generali, secondo i libri XIX e XX del Sowen, la dominanza Celeste sarà Tae Yin, la risposta Terrestre Tai Yang, il punto attivo di equilibrio generale il 3TB (Zhongzhu), da pungere con puntura di durata media, relativa a tre atti respiratori completi secondo la tradizione, e pertanto a circa 30 minuti secondo i parametri moderni. La risposta terrestre è affidata al Tai Yang e, pertanto, attivi saranno i punti di Piccolo Intestino e Vescica, sicché per le diverse patologie saranno molto utili gli Shu del Dorso per forme più organiche ed i punti Ben Shen della Branca Esterna per quelle più a carattere psichico. Quanto al Piccolo Intestino (Xiao Chang), esso sarà da impiegare nelle turbe di natura psichica, nei disturbi addominali acuiti dalle verdure crude e nei soggetti che iniziano mille cose ma non ne portano a compimento nessuna. Particolarme utile è il punto Luo (7SI) unitamente al punto 14SI. Va qui ricordato che il Piccolo Intestino è legato ai Liquidi Ye ed un difetto della loro circiolazione, con turbe endocrine ad esempio, sarà piuttosto frequente in un anno dominato dalla Umidità. Punti importanti saranno in questi casi il 26BL, l 1SI, ST 12 ed il punto Extra Si

9 SHIATSU E... 7 CALORE UMIDITÀ Albero del Te (Riscaldatore Inferiore) Abete Bianco (Riscaldatore Inferiore) Cajeput (Riscaldatore Inferiore) Cedro (Riscaldatore Inferiore) Eucalipto citriodora (Riscaldatore Superiore) Levistico (Riscaldatore Medio e Inferiore) Niaouli (Riscaldatore Inferiore) Perpetuino (Riscaldatore Medio) Sandalo (Riscaldatore Inferiore) Shen Gong. Dominando l Umidità saranno frequenti borborigmi, diarree, dolori reumatici, essudazioni ed ulcere cutanee, oltre a turbe cardiometaboliche ed edemi di origine diversa: marantica, meccanica, angioneurotica, cardiaca e/o renale. Importante saranno i punti 12CV, 3SP, 20BL, 13LR, 40ST, 19ST, 16SP, soprattutto da stimolare con moxe e coppette. Per le forme localizzate in alto sarà da trattare il punto 2PC, per quelle commiste di Vento ed Umidità (orticaria papulosa, dermatiti prurigonose anali e genetali) il punto 31GB. Il massaggio Tuina e lo shiatsu sarà da effettuare, in generale, sui Meridiano Shao Yang dell alto e del basso, in dispersione e su quello Zu Tai Yin in tonificazione adottando tecniche che dissipano l Umidità come: Tui Fa, Gu Fa o Rou Fa, Fen Fa, e Dou Fa. Utile l aromatomassaggio sui Meridiani ed i singoli Punti con Oli Essenziali in concentrazioni sino al 4% in olio neutro (meglio di Oliva) atti a dispedere l Umidità. Secondo molti AA l Umidità, commista a Freddo o Calore, invade sioprattutto i Tre Riscaldatori, causando diverse patologie. In caso di Freddo ed Umidità le urine sono abbondanti e chiare, l alvo stitico, l induido abbondante, scollabile e chiaro, il polso Scivolloso, Lento e Profondo. Se vi sono Umidità e Calore, le urine sono scarse e cariche, l alvo diarroico con bruciore anale dopo la defecazione, l induido sotille, giallastro e adeso il polso Rapido, Superficiale e Scivoloso. Nel primo caso sono frequebnte le litiasi renali da ossalati, nel secondo da fosfati ed urati, oltre alle calcolosi delle vie biliari. Utilli per massaggio saranno: DRENANO L UMIDITÀ Benzoino Ginepro Levistico (espellente violento) Pompelmo Prezzemolo Tuia (espellente violento) L Umidità, commista a Freddo o Calore, invade sopratutto i Tre Riscaldatori UMIDITÀ CON ALTRE XIE Benzoino (Umido-Freddo) Betulla (Vento Umido-Freddo) Cannella (Umido-Freddo) Coriandolo (Umido) Gualtheria (Vento Umido-Freddo) Issopo (Umido-Freddo) Limone (Umido) Litsea (Vento Umido-Freddo) Picea Mariana (Vento Freddo) Pinus palustris (Vento Umido-Freddo) Sassofrasso (Vento Umido-Freddo) ddo) Sedano (Vento Umido) Storace (Freddo) Tuia occidentale (Umido-Freddo) In tutti i casi saranno da evitare latte e latticini soprattuto freschi e grassi animali e da preferire alimenti insipidi (diuretici) ed amari che asciugano l Umidità.

10 8 Particolarmente in grado di drenare l Umidità sono: anguilla, gamberetti, carne di manzo, pollo, quaglia, avena, asparagi, carota, ciliegia, fava, melone, pera (ma con moderazione, essendo ricca di acqua), noce, origano, thè, uva. Per sostenere la Milza saranno utili cereali, carne di bue, e di pollo, uova, giuggiole, ciliegie, cocco, liquirizia, soia e melone, carrube e miele e scosigliati l eccesso di condimento, il vino rosso, gli amidacei e tutti gli zuccheri raffinati. Mangiare lentamente, in buona compagnia e non variare l orario dei pasti sarà imperativo. Molto utili, data la risposta Terrestre su Tai Yang, sono alimenti che impattano sulla Vescica (riccio di mare, gamberetti, piccione, prosciutto, cinghiale, formaggio fermentato, uova di pesce, ceci, piselli e sul Piccolo Intestino (asparago, mandorla, buccia di arancia e di mandarino, tè, fegato di maiale e valeriana). La penetrazione di Umidità sarà contrassegnata da senso di pienezza e di pesantezza, cefalea e confusione mentale soprattutto al mattino, dolore localizzato alla fronte, catarro, edemi, senso di oppressione toracica ed epigastrica, lingua gonfia con impronte dentali, polso Scivoloso (Hua). Per rafforzare Milza e Stomaco, capaci di risiolvere l Umidità, saranno particolarmente utili, quaglia, porcini e rafano. Ricordiamo che l assunzione di cibi grassi, dolci, latticini, alimenti piccanti ed alcool genera Umidità e Calore con distensione addominale, anoressia, astenia, bruciore anale e, in questi casi, è tassativo impiegare cibi drenanti, capaci di attivare la diuresi e con essa l eliminazione dell Umidità accumulata, oltre ad alimenti di natura rinfrescante per contrapporsi al Calore. Pesce fresco, carne magra di maiale, pere, insalata, indivia, riso, sono di grande utilità. Ristagnando nel corpo l Umidità si trasfoma in Catarro (Tan), che da luogo, per Stasi di Sangue a dolori reumatici cronici e tenaci definiti Xubi. La terapia dovrà permeabilizzare i Vasi Luo, nutrire Fegato e Rene e sostene la Zhengqi. Il Guasha e le Coppette sulle articolazioni dolorose, il massaggio tonificante sui Meridiani Zu Jue Yin e Zu Shao Yin, unitamente ad agopuntura e moxa sui punti 4LI, 3LR, 3KI, 36ST, 10LI sarà di grande aiuto. In questi casi, in farmacologia (Zhong Yao), si impiega la formula Yi Yi Ren Tang e, in fitoterapia energetica una combinazione di Urtica e Fumaria, in Estratto Fluido, gtt due-tre volte al dì a stomaco pieno. In dietetica, mangiare arachide, avena, grano, melanzana, porro, spinaci, gamberetti, carne di maiale, latte di pecora, pollo e tuorlo d uovo. Secondo la tradizione cinese, in caso di vivo dolore, usare il decotto di Melograno (Punica granatum, Shi Liu ), da 3 a 9 g al giorno. Molto frequenti saranno i dolori alle spalle per Catarro che Blocca la Circolazione del Sangue lungo Triplice Riscaldatore e/o Ministro del Cuore. Punti attivi saranno TH14, per dolore che riguarda tutto l arto superiore, con dispnea o senso di pieno al torace, migliorati da movimento massaggio e calore; PC1 per dolori cupi a prevalenza notturna e PC2 per dolori peggiorati da pressione e freddo. Rammentando la risposta terrestre affidata a Tai Yang, possiamo aiutare l azione di questi punti con punti del Piccolo Intestino: Si 10 se il dolore è dovuto a sforzi protratti, si associa ad ipotonia muscolare e si acuisce dopo i pasti; 11SI se il dolore si associa a movimenti ridotti o poco precisi agli arti superiri; 12Si se il dolore è aumentato dal Vento. Ci viene qui comodo ricordare che se, oltre al dolore vi è riduzione

11 SHIATSU E... 9 del tono muscolare, se vi sono segni di Umidità persistente e di Catarro (anoressia, sensazione di corpo pesante, difficoltà di concentrazione), si deve favorire la produzione e circolazione di Weiqi massaggiando in Tonificazione Fegato, Rene e Polmone e trattando con aghi e moxe i punti: 12CV, 6ST, 2LU e 18LI. Nelle forme di grande carenza di Weiqi (freddolosità, voce flebile, facile traspirazione, astenia fisica, infezioni ricorrenti) o nei soggetti con turbe autoimmuni, utile il trattamento del Distinto Polmone-Grosso Intestino, anche con massaggio che insista sui percorsi ed i punti toccati, con particolare riferimento di 12ST e 18LI. Utili in questi casi gli alimenti Salati per stimolare la produzione di Weiqi e Piccanti per farla circolare. I principali sono: lumache, uova di pesce, gamberi, aragoste, mitili, ostriche, ricci di mare, polipo, anatra, piccione, carne di cavallo, cervello di manzo, carne di capriolo, coniglio, lepre, maiale, cinghiale, prosciutto, ceci, piselli, aglio, porro, finocchio, menta, origano, carota, ravanello, rapa, prezzemolo, salvia, peperoncino, zenzero, scalogno e mostarda. La presenza di Umidità può favorire processi infiammatori pelvici: annessiti nelle donne, prostatiti nell uomo. Queste condizioni prevederanno il massaggio in dispersione dei Tre Yang del Basso ed il trattamento, sempre in dispersione, dei loro punti Xi: 34ST, 36GB e 63BL. Utili gli alimenti Amari he drenano l Umidità (Zhishui) e combattono il Calore (Qingre). Fra i più importanti: fegato di manzo, coniglio e maiale, pollo, quaglia, cicoria, cicorione, lattuga, rabarbaro, soia, tè, bardana, rapa, ruta, verbena e valeriana. Sono invece da abolire gli alimenti Acidi che possono creare Accumuli e Ammassi in sede pelvica e pertanto vanno proibiti carne di agnello e pecora, carne di cavallo, olive, agrumi, fragole, albicocca, pesca e prugna. Utili tisane a base di Berberis, Camomilla, Achillea e Fumaria, da assumere due volte al dì lontano dai pasti. L Umidità, alterando il TR e la Via Dei Liquidi, potrà dare luogo a linfomi di tipo sia Hodking che non Hodking e sia di tipo B che T, con esordio contrassegnato da un ingrossamento delle ghiandole linfatiche, localizzato per esempio in una o più stazioni linfonodali superficiali (collo, ascelle e inguine) e, in un terzo dei casi, interessamento successivo delle vie digerenti superiori, dell intestino, del midollo osseo, del sistema nervoso centrale e della cute. In agopuntura occorrerà attivale il circolo linfatico mobilizzanto la Via delle Acque (Tao Shui) ed il Triplice Riscaldatore (9CV, 28ST, 28BL, 1TB, 22BL, 39BL), e drenando l Umidità (6TB-34GB ST-16SP); mentre il Tuina si attua in tonificazione su Shou Shao Yang e Dispersione su Zu Shao Yang, impiegando miscele (non superiori al 4% in totale) di Ginepro, Levistico, prezzemolo ed Eucalipto. Utile anche la Coppettazione sui cosidetti Tre Anelli Yang, atti a scuscitare tale energia e la trasformazione della Umidità: Anello del Petto (Feng Han), detto Tai Yang per localizzazioni toraciche: BL15, GB22, CV 17, ST ; Anello delle Costole (Feng Shi), detto Shao Yang, per localizzazioni Toraciche e Addominali GB 25, CV2, GV20, GB12, TH 6-17; Anello del Collo (Feng Re), detto Yang Ming, per localizzaziooni al collo e testa: ST12, LI18, Cv22, GV14, LI15. In forme generalizzate moxare i punti 12CV, 16TH, 20GV ed i punti Yuan ed He dei Meridiani Yang dei territori colpiti. La funzione principale con cui verranno utilizzati invece i fitoterapici sarà quella di accelerare i processi di detossificazione dai farmaci e dalle radiazini ionizzanti, contrastando il blocco metabolico da Tumor Lisis Sindrome 3, tipico dei linfomi.per attivare le funzioni depurative del Fegato si usa il Rabarbaro, con aggiunta di Yin Chen Hao, Artemisia capillaris, Qing Hao, Artemisia annue e Long Da Cao, Gentiana annua, detta anche Erba del Dragone. Per leggere l articolo completo: Indirizzo per chiarimenti Carlo Di Stanislao mailto: 3 Gruppo di complicanze metaboliche che possono insorgere dopo il trattamento di alcuni tipi di cancro (in genere linfomi e leucemie) e talvolta anche in assenza di trattamento. Tali complicanze sono causate dai prodotti delle cellule cancerose che possono condurre, tra l altro, a iperkaliemia, iperfosfatemia, iperuricemia e iperuricosuria, ipocalcemia e conseguente nefropatia e insufficienza renale acuta.

12 Shiatsu news La rivista ufficiale della Federazione Italiana Shiatsu Insegnanti e Operatori Shiatsu news è la rivista ufficiale della Federazione Italiana Shiatsu Insegnanti e Operatori, recapitata agli associati e scuole legate alla Federazione, in numerosi studi shiatsu e SPA sul territorio italiano. Se vuoi raggiungere un pubblico specializzato e competente, promuovi su queste pagine la tua attività e i tuoi prodotti ad un pubblico vasto ed esperto. Spazi pubblicitari anche su Contattaci per info ABBONAMENTO ANNUALE euro 20,00 Uscita trimestrale (marzo, giugno, settembre e dicembre; tre numeri stampati, in formato cartaceo, un numero in formato web) Per la vostra pubblicità su Shiatsu news A B C Sconto del 20% per 4 uscite consecutive La 4 a di copertina dovrà essere richiesta di volta in volta NEWS LISTINO RISERVATO AI SOCI FIS in euro, IVA esclusa A (cm 16x24,4) euro 340,00 A (cm 20x28) 2 a di copertina euro 470,00 A (cm 20x28) 4 a di copertina euro 550,00 B (cm 16x11,95) euro 200,00 C (cm 8x11,95) euro 110,00 LISTINO STANDARD in euro, IVA esclusa A (cm 16x24,4) euro 370,00 A (cm 20x28) 2 a di copertina euro 490,00 A (cm 20x28) 4 a di copertina euro 590,00 B (cm 16x11,95) euro 220,00 C (cm 8x11,95) euro 120,00 Per informazioni scrivete a o (specificare formato e trimestre di uscita e allegare i dati completi per la ricevuta/fattura)

13 SHIATSU E 11 Scoprendo l ANIMA Nefesh, Psychè, Anima: viaggio nella tradizione ebraico-cristiana di Gianni Fumagalli Note di Fabrizio Bonanomi L anima umana, Luis Ricardo Falero Una riflessione sull anima in così poche cartelle ci costringe alla scelta di un solo percorso, tra i molti possibili, e a soffermarci su alcuni limitati movimenti del valore della parola anima, rispetto al caleidoscopio di significati che non conosce frontiere, religioni, tempo. La nostra via predilige quello della tradizione ebraico-cristiana; su questo percorso sono passate celebri figure e anonimi pensatori, profeti invasati e geniali sapienti ma, soprattutto, questo fiume ha visto il costante, profondo, ostinato rapporto tra l uomo e il suo Dio. È da questo rapporto che sono nate alcune tra le più elevate pagine della storia dell anima. L idea di anima o di spirito, fin dagli albori del pensiero sapiente dell uomo, può essere ricondotta a tre grandi principi o radici. All origine c è l esperienza primaria della vita e della morte, simbolicamente riassunta nel respiro, un universale linguistico alla base del lessico per la rappresentazione della realtà dell anima. La seconda esperienza significativa per tracciare i confini dell anima, presente in gran parte dei popoli antichi (su tutti gli egizi; pensiamo ad esempio al sogno del faraone Tutmosi IV che incontra il Dio Amom, XV sec. a.c.), è quella del sonno. Lontano dall idea moderna di sogno, l uomo antico considerava lo stato onirico come la parabola della vitalità, indipendenza e trascendenza dell anima. Il terzo elemento, presente in tutte le culture, e che determina, al pari degli altri, la certezza dell esistenza dell anima è l esperienza religiosa 1. È da questa esperienza che vorremmo risalire il grande fiume ebraico-cristiano. 1 Quali e quante analogie energetiche non sfuggono all attento lettore che osserva questo simbolico schema a 3: primo fra tutti il soffio - respiro di cui tanto si discute nelle pratiche Taoiste o pratiche del respiro (esercizi respiratori) vero ed indissolubile legame dell uomo al mondo ed al contempo al cielo, count-down del periodo temporale di vita proposto dai taoisti in numero di respiri e non in quantità di tempo a disposizione; ed ancora, per i più attenti la strettissima analogia che mostra un antico ideogramma di Qi-Ki (vedi ideogrammi) legato all atto respiratorio ed al numero 3; l aspetto onirico risveglia il concetto di coppia indissolubile, cardine energetico nello yin-yang, relazione rigenerante fra progettualità e realizzazione, non ultimo la capacità di legame fra il noi visibile ed il noi profondo; infine, solo un accenno per ricordare la metafora dei 3 Tesori (jing - qi - shen), importante momento di coesione alchemica fra trasformatore e trasformazione attraverso la materia, capaci di accompagnare l uomo guidato dal Cielo ed indirizzato in modo fermo e flessibile da un rafforzato proposito-volere, in una corretta condotta di vita, con traguardo alla comprensione della risposta finale al grande enigma della vita.

14 12 La creazione, Michelangelo Buonarroti Il Signore Dio plasmò l uomo [ adam] con polvere della terra [ adamah], soffiò nelle sue narici una nishmathajfim e l uomo [ adam] divenne una nefesh hajjah (Gn. 2,7) Ci troviamo nel mezzo del secondo grande affresco della creazione, Genesi 2-3. In questo contesto letterario, conosciuto come la scuola della tradizione jahvista (dall uso della parola Jahvè per indicare Dio), ci imbattiamo immediatamente in una serie di termini che non possono essere liquidati con una semplice trasposizione in un altra lingua. Appare innanzitutto il gioco di parole, intraducibile per la lingua italiana 2, tra adam, uomo e adamah, terra; le due espressioni hanno alla base la stessa radice ebraica dm che evoca il colore ocra dell argilla. Nel complesso l idea è cristallina: l uomo ha un legame costituzionale con la materia e con il creato che lo circonda. Il simbolismo con la terra esprime la fragilità, il limite, la finitudine; in una parola la condizione di essere mortale, ciò che in ebraico viene spesso indicato col termine basar, carne. Ma il versetto contiene una seconda connotazione dell uomo, quella di essere una creatura vivente. Ci troviamo in presenza di un altro simbolismo, 2 Ricordiamo che la lingua ideografica cinese, similare alla ebraica dal punto di vista dell utilizzo del simbolo, utilizza sovente e volentieri l abbinamento di caratteri particolari che rendono la traduzione difficoltosa, a volte equivoca; in realtà le due lingue possono essere definite possibiliste, lasciano spazio alla interpretazione del lettore attento e di quello distratto; le due lingue utilizzano entrambe il metodo osservativi oltre al metodo di semplice lettura, è quindi importante leggere e nel contempo osservare la combinazione dei tratti e suoni. 3 Il l attrazione (qi) delle essenze (jing) denotano la permanenza di soffio celeste (shen). (N.d.r.) 4 La pratica Zen stigmatizza la ricerca del Cielo-divino suggerendo un viaggio di introspezione, asserendo che la vera natura del creato è in noi. quello dell insufflazione nelle narici per introdurre il respiro, simbolismo presente in diverse tradizioni del Vicino Oriente 3. Dio soffia nelle narici dell uomo un nishmat-hajfm, comunemente tradotto con alito di vita, un elemento che si avvicina molto al nostro concetto di anima; ma insufflandogli la vita Dio si lega a filo diretto con l uomo: vita e coscienza della vita sono ora indissolubili 4. Sintetizzerà molto bene questa idea Pascal nel pensiero n. 347 quando dice: L uomo non è che una canna, la più fragile di tutta la natura ma è una canna pensante. L uomo, limitato, vivente, cosciente, conclude il passo della Genesi 2,7, è una nefesh hajjah (essere vivente). Ma occorre circoscrivere meglio il termine nefesh che compare ben 754 volte nell Antico Testamento e per 680 è stato tradotto col termine greco psychè (anima). L espressione, nella sua valenza profonda, non indica specificatamente l anima; essa piuttosto si riferisce alla realtà umana nella sua globalità e specificità. Lo spettro che comunemente si utilizza per tradurre nefesh varia da: palato, gola, trachea, collo, organi del respiro (che comunque rimandano alla base simbolica universale per riferirsi all anima). Nel percorso delle interpretazioni si incontrano valori antropologici più alti come cuore e mente, ma si ha anche la concretezza della respirazione con il sofn Marzo 2014

15 SHIATSU E 13 fio, l alito e il respiro, che si spostano verso l orizzonte della vita e dell esistenza, facendo a volte intuire anche la possibilità di una vita eterna. Il pensiero ebraico, fin dalle sue origini, ha mutuato dalle popolazioni circostanti miti, lingua e categorie religiose. Ma, in questo processo di osmosi, la peculiarità dell ebraismo può essere ricondotta ad una singolarità: il principio monoteistico non è mai stato messo in discussione, l idea di un unico Dio non è mai stata oggetto di contesa filosofica. Lo Shemà, la preghiera squisitamente ebraica recitata ogni giorno da tutti i credenti: Ascolta, Israele: il Signore è il nostro Dio, il Signore è uno solo (Dt. 4), è stata sin dalle origine un fondamento inamovibile. A partire dal IV secolo a.c. l incontro-scontro con il mondo ellenistico ha portato all ebraismo nuove categorie di pensiero e stimolanti risorse linguistiche. A testimonianza di questo processo portiamo un brano molto conosciuto dalla tradizione cristiana perché costantemente letto nel rituale funebre. Si tratta di alcuni passi del terzo capitolo del libro della Sapienza. Un libro acerbo scritto alle soglie dell era cristiana (probabilmente attorno al 50 a.c.) da un autore giovane e anonimo. Le anime dei giusti, invece, sono nelle mani di Dio, nessun tormento le toccherà, Anche se agli occhi degli uomini subiscono castighi, la loro speranza è piena di vita immortale (Sap ) L operazione linguistica condotta dal giovane autore del libro della Sapienza è, senza esagerazioni, geniale. Egli trascrive il messaggio biblico della salvezza, introducendo, con dosaggi sapientissimi, nuove formulazioni linguistiche. Il pensiero ebraico difettava di astrazioni; concetti come nulla, incorruttibilità, immortalità potevano essere resi solo con concreti simbolismi che però non potevano raggiungere la purezza e l efficacia espressiva del pensiero greco. L opportunità per arricchire e potenziare il linguaggio ebraico viene fornita dall ellenismo, con tutto il suo apparato linguistico, filosofico e teologico. Ecco allora che all orizzonte compaiono i primi tentativi di ridefinire i concetti di anima. I versetti del libro della Sapienza non parlano ancora di anima immortale e incorruttibile, accennano solamente ad una possibile speranza di vita immortale; essi però preparano il terreno per una nuova e grande rivoluzione. Alle soglie del cristianesimo nuove idee, linguaggi e forme dell anima prenderanno vita con rinnovato spirito. Due millenni di speculazioni, riflessioni, intuizioni, meditazioni teologiche e una lunga serie di asserzioni e dichiarazioni dogmatiche sull anima, rappresentano un impresa ardua da sintetizzare. La teologia dell anima, così come si è sviluppata all interno della tradizione cristiana, attinge dalla sorgente della Bibbia, le cui acque, come abbiamo già accennato, sono state abbondantemente miscelate con la cultura greca. Nei primi quattro secoli dell era cristiana, i padri della chiesa, saranno attenti ad affidarsi all insegnamento fondamentale ed originario delle Sacre Scritture ma non disdegneranno l abbraccio, misurato ma decisivo, con Platone e Plotino e la loro sontuosa dottrina dell anima. Giustino, Ireneo, Origene, Tertulliano sono i fari che apriranno la via all astro di S. Agostino di Ippona ( ). Per secoli apparirà come la stella polare della teologia cristiana; sarà lui a coniare nel suo trattato sulla Trinità una formula definita antropologica, dove però l accento si trasferisce marcatamente sull anima: L uomo è una sostanza razionale, che si compone di anima e di corpo (XV,7,11) Il viaggio che S. Agostino compie nel mondo dell anima, è affidato alle pagine stupende, anche a livello letterario, delle Confessioni. Il metodo da seguire per inoltrarsi in questo mondo è quello dell interiorizzazione: entrando in se stessi s incontra Dio e l io. Si legge nelle Confessioni: Non esisterei affatto, mio Dio, non esisterei certamente se tu non fossi in me. Anzi, non esisterei affatto se io non fossi in te, dal quale, per il quale e nel quale tutte le cose hanno l essere (1,2) L eredità di S. Agostino sta nell affermazione che l anima è la sede della teofania di Dio 5 ; il luogo privilegiato che rende Dio più intimo del mio intimo. Egli è fermamente consapevole che l immagine di Dio nell uomo, proclamata dalla Genesi (1, 27), è impressa proprio nella nostra anima. Gianni Fumagalli 5 L espressione ideografica della radice della perfetta manifestazione dell uomo nel suo divenire è Yuan, il cui significato è originale a cui, con licenza poetica, abbiamo dato il nome di scaturigine, ciò che scaturisce da una fonte originale.

16 14 DANZA e medicina cinese Intervista con Elena Cerruto di Fabrizia Berera e Monica Verdelli Molti ed importanti sono i campi applicativi della Medicina Cinese. Nella sua metodica e prerogativa è implicita la possibilità di interpretarla, renderla attuale, facendola rivivere attraverso strumenti variegati. Il movimento è un argomento molto vasto, che mostra e offre diverse sfaccettature, ne ricordiamo l importanza nello shiatsu e nelle molteplici arti e tecniche cinesi e giapponesi. La danza è una espressione in cui il movimento gioca un ruolo estremamente importante, la proposta di fondere danza e medicina cinese è originale e apre un focus interessante, dunque siamo a proporre questa interessante intervista ad una storica ricercatrice rispetto alla tematica della Danza Movimento Terapia: Elena Cerruto. Buona lettura (Ndr). La danza è il mezzo per connettersi a una gravitazione che è espressione della vita e della condizione umana Nasci come danzatrice e coreografa, come arrivi a trovare un nesso tra la medicina cinese e la danza? Erano gli anni 70, la danza mi metteva in contatto con il mio corpo energetico; ma non c erano fisiologia, né psicologia, che dessero voce alla mia esperienza. Le pioniere della Modern Dance americana, per rispondere a un analogo sentire, si rivolsero all oriente, dove videro accolta e corrisposta la loro percezione di un corpo organico, cioè complesso di psiche e spirito. Seguii la loro ricerca, ma fu il mio personale approdo alla medicina cinese e l incontro con Padre Larre a far nuova luce sul mio vissuto. Non ebbi bisogno di creare un nesso tra Medicina Cinese e Danza Contemporanea, l analogia si svolse con naturalezza sotto i miei occhi: quanto esperito dal mio corpo danzante risuonò così nell evidenza di una voce semplice e antica. Il movimento dell universo, concentrandosi in un individuo, diventa [...] volontà. La danza allora dovrebbe essere semplicemente la gravitazione naturale di questa volontà individuale, cioè della versione umana della gravitazione universale. Le creature della terra, ricevendo a loro volta queste forze [...], trasmesse dagli antenati che le avevano ricevute dalla terra, sviluppano in se stesse quel movimento individuale chiamato volontà. (I.Duncan, Lettere dalla danza) I termini di questo passo, citato nel tuo ultimo libro, Metodologia e pratica della Danzaterapeutica, rivelano evidenti corrispondenze con la filosofia della Medicina Cinese. Puoi evidenziare a questo proposito il ponte tra Danza e Medicina Cinese, appunto? Isadora Duncan fu la prima danzatrice a liberare il piede dalle scarpe e a dare annuncio del rinnovato contatto del piede nudo con la terra, intendendolo come un atto di evoluzione dell uomo, che può così camminare e danzare la sua volontà. In questo contesto la danza è il mezzo

17 SHIATSU E METODOLOGIA E PRATICA DELLA DANZA TERAPEUTICA. Danzamovimentoterapia tra Oriente e Occidente di Elena Cerruto Franco Angeli pag. 208 per connettersi a una gravitazione che è espressione della vita e della condizione umana. Entrare in contatto con tale gravitazione è sentire le nostre radici e la possibilità d essere tramite tra Cielo e Terra. Come collochi in questo contesto i termini Caduta e Recupero, concetti chiave dello stile di Danza Contemporanea Humphrey/Limòn e materia di studio presso la tua scuola di formazione in Danzaterapia? La caduta permette il tempo vuoto dell attesa e il nascere della motivazione al recupero, per questo è un esperienza creativa fondamentale. Nell apice della sospensione c è il contatto con il Cielo, nella caduta c è la possibilità del contatto con la Terra. Tra caduta e recupero l individuo si afferma, può ritrovare il suo centro, hara, portando peso, dinamismo, presenza e volontà. Da qui nasce una nuova definizione di persona, leggo da Metodologia e pratica della Danzaterapeutica: Uso il termine Corpo-Cuore e con questo termine intendo la persona, sia essa definita paziente, cliente o utente, che muove i suoi passi nel Cielo-Terra. Che ruolo ha la Danzaterapia rispetto alla Persona così intesa? Il corpo-mente-cuore, Shen, di chi pratica la Danzaterapia, sia esso utente o paziente, è lo stesso corpo-mente-cuore che si nutre, si arrabbia, prega e si commuove. La danza si riappropria della sua antica finalità di reintegrarci nel Cielo-Terra, anche in un quotidiano fatto di inquinamento, stress e malattia. Tornare da questa concezione alla pura Danza Contemporanea è semplice: Il danzatore, quando è compenetrato dal sentimento di cui sente l importanza, sarà del tutto organico [...] il danzatore arriva alle radici del comportamento emotivo e a farsene assorbire. Doris Humphrey, L arte della Coreografia. O forse, riportando la definizione di Corpo-Cuore, stavamo già parlando di questo? La Danza Contemporanea fa luce su un uomo organico e recupera una gestualità emozionale, legata al sentimento, cioè ricontatta quel corpo-cuore che ho definito pensando all utente di Danzaterapia. Il gruppo è fondamentale nella Danza come nella Danzaterapia. Come leghi questo aspetto con il riferimento alla Medicina Cinese e al training dello shiatsu dei futuri danzaterapeuti? Negli incontri di Danzaterapia le persone sono messe nella condizione di sentire e vedere i 5 Movimenti senza il bisogno del contatto diretto con il terapeuta, che è Terra, perno e punto di osservazione del qi in movimento. Nel cerchio finale di condivisione noto come gli utenti compiano autonomamente delle associazioni corrispondenti al movimento, su cui stavano focalizzando il lavoro, ad esempio acqua-schienaossa. Osservo come la loro danza aderisca alle immagini suggerite, come ogni persona si inserisca o meno nella dinamica, come la proposta risuoni in ognuno e come il gruppo si muova in essa, poiché il singolo non è isolato.

18 16 SHIATSU E... Ritengo interessante recuperare quanto affermi, per riproporlo in chiave di diagnosi nella danza dei 5 Movimenti: Si può pensare di proporre degli stimoli con il fine di ristabilire il dinamico fluire dei 5 Movimenti, nutrendo o disperdendo uno specifico movimento che appare in disequilibrio. Possiamo così vedere i 5 Movimenti come possibilità orientative della danza in cui i diversi punti dello spazio possono vibrare come stati interiori, (da Metodologia e pratica della Danzaterapeutica) La medicina cinese è una sterminata psicosomatica e Elena Cerruto offre la danza come sua espressione. A questo proposito vorrei ricordare, in quanto peculiare della formazione del terapeuta nel metodo Cerruto, che Elena ha vissuto un proprio percorso taoista di maturazione e ora insegna la pratica di meditazione zen alle sue allieve. L utente si presenta agli incontri di danzaterapia con il desiderio di cambiare la sua situazione attuale, come lo aiuti in tal senso? Parola chiave nel mio metodo è limite: metto l utente nella condizione d incontrare il proprio limite e di trasformarlo nella possibilità creativa di un contatto con la propria volontà e con gli altri. L incontro con il limite consente dunque la ralazione con la parte sana di sé, in consonanza con il punto di vista della Medicina Cinese. Che ruolo dai alla tua Creatività di artista in queste dinamiche di cambiamento? La mia creatività si esprime negli stimoli che propongo e nella capacità di accogliere la risposta dell utente allo stimolo. Nei testi di medicina cinese lo sforzo creativo è uno dei requisiti del medico, per cui arte e creatività poggiano sul vuoto. Il vuoto è accoglienza, qualità del danzaterapeuta, cioè la capacità di riconoscere in sé e nell altro la possibilità creativa, dunque la libertà alla guarigione. Mi verrebbe da dire che il punto di vista del terapeuta tenda a focalizzare il bello dell utente, è così? Cosa vedi nei tuoi incontri? Il danzaterapeuta vede gli utenti come un paesaggio che muta: caduta, sospensione, recupero, giri, slanci, movimenti di chiusura o di rilassamento esprimono le qualità energetiche dei 5 Movimenti nello spazio. Il gruppo risponde al dinamismo, sostenendo la crescita del singolo, come un paesaggio armonico, in cui ogni elemento della natura risponde a necessità e cambiamento. Dunque, se vogliamo parlare di bello, non è da intendersi in senso estetico, semmai come sentimento d armonia, dato dall autenticità del vissuto in atto. Come riesci a portare avanti una terapia con utenti spinti da diverse motivazioni? Il carattere decondizionante del setting crea la meraviglia dell accettazione di sé e degli altri; ciascuno ne viene valorizzato e la dimensione di gruppo arriva a dare agio e a contenere lo spaesamento del singolo. A questo punto ciascuno può diventare parte di quella trasformazione che coinvolge gli utenti come un paesaggio. Dunque non è ovviamente necessario saper danzare, o sapere di medicina cinese per decidere di partecipare ai tuo incontri di danzaterapia? Certo che no! I principi della Danza Moderna servono al terapeuta per osservare e stimolare il vocabolario di movimento dell utente, che è però libero di seguire il piacere della sua Danza personale. Allo stesso modo non è necessario che l utente sappia di Medicina Cinese, essa è strumento del danzaterapeuta, nonostante la natura stessa dell uomo e della sua danza possano trovarvi inconsapevolmente analogiche corrispondenze.

19

20 18 XXV CONVEGNO NAZIONALE FISieo XXV CONVEGNO NAZIONALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA SHIATSU INSEGNANTI E OPERATORI Montesilvano (Pe), 2-4 maggio 2014 I PERCORSI DELL ANIMA NELLA PRATICA SHIATSU Programma lavori Venerdì 2 maggio Presentazione del convegno a cura del IC e saluto del Presidente Marina Borruso: I percorsi dell anima si snodano nell Adesso Fabrizio Bonanomi: Anima e spirito nella tradizione taoista Franca Bedin: Il volo degli hùn Presentazione delle funzionalità del sito e istruzioni per l utilizzo da parte dei soci Bagno di gong Sabato 3 maggio Esercizi mattutini a cura di Emanuela Pescetta, Franca Bedin, Luciano Valerio Tracce di shiatsu a cura di Maria Silvia Parolin e Attilio Somenzi T. Calisar: Il Cuore nella valutazione dei meridiani Padre Marcelo Pereira: Armonia nella diversità, la sfida di pensare e sentire l Oriente nell Occidente Novità dal Presidente e dal Direttivo Festa (Bufera di Qi) Domenica 4 maggio Esercizi mattutini a cura di Emanuela Pescetta, Franca Bedin, Luciano Valerio 9-12 Giuseppe Montanini: I percorsi dell anima e lo shiatsu Chiusura dei lavori a cura dell IC e Direttivo DOVE SERENA MAJESTIC HOTEL & RESIDENCE - Montesilvano (Pe)

XXI Corso Triennale di Agopuntura e Medicina Classica Cinese

XXI Corso Triennale di Agopuntura e Medicina Classica Cinese Il Centro Studi Xin Shu, con il patrocinio di AMSA, organizza per l anno accademico 2015-2016 il XXI Corso Triennale di Agopuntura e Medicina Classica Cinese Caratteristiche Il corso triennale di Agopuntura

Dettagli

Programma del corso di Tuina dettagliato sede Bologna (rev. 08/15)

Programma del corso di Tuina dettagliato sede Bologna (rev. 08/15) Programma del corso di Tuina (Massaggio Cinese) Il programma che segue descrive i contenuti del corso di Tuina che ScuolaTao tiene nella sede di Bologna. Il programma del corso di Milano è il medesimo,

Dettagli

Gli Zang Fu. Dott. ssa Alessandra Bozzelli, Dott. Paolo Evangelista Scuola di MTC So-Wen L Aquila

Gli Zang Fu. Dott. ssa Alessandra Bozzelli, Dott. Paolo Evangelista Scuola di MTC So-Wen L Aquila Gli Zang Fu Dott. ssa Alessandra Bozzelli, Dott. Paolo Evangelista Scuola di MTC So-Wen L Aquila Il concetto Zang/Fu n Con il termine generico di Zang Fu indichiamo l insieme degli organi interni del corpo

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE DI ISTITUTO SCUOLA DELL INFANZIA - PRIMARIA - SECONDARIA RELIGIONE CATTOLICA

CURRICOLO VERTICALE DI ISTITUTO SCUOLA DELL INFANZIA - PRIMARIA - SECONDARIA RELIGIONE CATTOLICA CURRICOLO VERTICALE DI ISTITUTO SCUOLA DELL INFANZIA - PRIMARIA - SECONDARIA RELIGIONE CATTOLICA L I.R.C., come ogni altra materia curricolare, contribuisce allo sviluppo delle competenze per l apprendimento

Dettagli

LA BIBBIA. composto da 46 libri, suddivisi in Pentateuco Storici Sapienziali Profetici 5 16 7 18

LA BIBBIA. composto da 46 libri, suddivisi in Pentateuco Storici Sapienziali Profetici 5 16 7 18 GRUPPOQUINTAELEMENTARE Scheda 02 LA La Parola di Dio scritta per gli uomini di tutti i tempi Antico Testamento composto da 46 libri, suddivisi in Pentateuco Storici Sapienziali Profetici 5 16 7 18 Nuovo

Dettagli

. - I Fondamenti della Medicina Tradizionale Cinese: i Cinque Movimenti o Cinque Fasi. Agopuntura e Tecniche correlate. Dr. Roberto Favalli (UMAB)

. - I Fondamenti della Medicina Tradizionale Cinese: i Cinque Movimenti o Cinque Fasi. Agopuntura e Tecniche correlate. Dr. Roberto Favalli (UMAB) Università degli Studi di Brescia Facoltà di Medicina e Chirurgia Dipartimento di Scienze Cliniche e Sperimentali U.M.A.B. (Unione Medici Agopuntori Bresciani) Agopuntura e Tecniche correlate I Fondamenti

Dettagli

Il potere energetico degli alimenti

Il potere energetico degli alimenti Il potere energetico degli alimenti Dott. Pasquale Romano Piacenza 04.12.2004 Cultura ed alimentazione Modelli succeduti in questi ultimi anni Mediterranea (culture regionali) Fast food Macrobiotica Vegetariana

Dettagli

Medicina cinese Obesità e agopuntura

Medicina cinese Obesità e agopuntura Medicina cinese Obesità e agopuntura Dottoressa Beatrice Scordamaglia Termoli 7 marzo 2015 Centro Studi Xin Shu-AMSA L importanza delle domande Ancor meno ci si accorge che da oltre mezzo secolo i bambini,

Dettagli

INTEROCEZIONE e MEDICINA TRADIZIONALE CINESE

INTEROCEZIONE e MEDICINA TRADIZIONALE CINESE INTEROCEZIONE e MEDICINA TRADIZIONALE CINESE Possiamo collegare il concetto di interocezione (percezione dello status interno e dei segnali provenienti dai visceri, concernente il senso di equilibrio omeostatico

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA INDICATORE (CATEGORIA) DIO E L UOMO

RELIGIONE CATTOLICA INDICATORE (CATEGORIA) DIO E L UOMO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE Il bambino osserva con meraviglia ed esplora con curiosità il mondo, come dono di Dio Creatore. RELIGIONE CATTOLICA INDICATORE (CATEGORIA) DIO E L UOMO PRIMARIA

Dettagli

Corso di Massaggio Cinese (Tui-Na) I ANNO 2013-2014

Corso di Massaggio Cinese (Tui-Na) I ANNO 2013-2014 SCUOLA DI AGOPUNTURA TRADIZIONALE DELLA CITTÀ DI FIRENZE di NELLO CRACOLICI e GISELLA FATTORINI - s.r.l. Fondata nel 1980 50143 Firenze - Via San Giusto, 2 - Tel.: 055 70.41.72 - Fax.: 055 71.31.035 E-mail:

Dettagli

Tecniche di presenza Lightin. Tecniche di Presenza. Associazione Culturale Lightin

Tecniche di presenza Lightin. Tecniche di Presenza. Associazione Culturale Lightin Tecniche di Presenza Associazione Culturale Lightin 1 L energia della Natura Si dice che la Natura sia in perfetto equilibrio e di conseguenza anche noi che ne facciamo parte, dovremmo esserlo. L albero

Dettagli

TESI DI DIPLOMA IN FARMACOLOGIA CINESE

TESI DI DIPLOMA IN FARMACOLOGIA CINESE SCUOLATAO Bologna ANNO 2009 TESI DI DIPLOMA IN FARMACOLOGIA CINESE Discussione della seguente formula: Fu ling 9 Ze xie 6 Huang qin 4 Jin yin hua 6 Chan tui 9 Mu dan pi 6 Sheng di huang 9 Can cao 3 Studente:Dr.

Dettagli

INTRODUZIONE ALLA TEORETICA DELLA MEDICINA TRADIZIONALE CINESE ED ENERGETICA (2 )

INTRODUZIONE ALLA TEORETICA DELLA MEDICINA TRADIZIONALE CINESE ED ENERGETICA (2 ) INTRODUZIONE ALLA TEORETICA DELLA MEDICINA TRADIZIONALE CINESE ED ENERGETICA (2 ) I 5 MOVIMENTI WU XING TAI JI TU LO SHANG SHOU DA CHUAN DICE: (HAN Occ.-206 a.c. - 24 DC) Dei 5 Elementi L Acqua e il Fuoco

Dettagli

Sabrina Severi. Biologa Nutrizionista Nutrizione e sani sili di vita. Hesperia Hospital. Daniele Grassi

Sabrina Severi. Biologa Nutrizionista Nutrizione e sani sili di vita. Hesperia Hospital. Daniele Grassi Nutrire la vita delle Donne nella MENOPAUSA Venerdì 17 Aprile 2015 Daniele Grassi Specialista in Urologia Centro di Urologia Funzionale, Urologia Femminile, Uroginecologia Integrate con Medicina Tradizionale

Dettagli

pratiche e discipline che ti accompagnano nella crescita Associazione Culturale SoleLuna

pratiche e discipline che ti accompagnano nella crescita Associazione Culturale SoleLuna pratiche e discipline che ti accompagnano nella crescita Associazione Culturale SoleLuna Movimento in gravidanza e accompagnamento alla genitorialità. SPAZIO MAMME Luogo di auto-aiuto aperto a tutte le

Dettagli

Oleggio, 11/5/2014 OMELIA. Lode! Lode! Lode! Amen! Alleluia! Gloria al Signore, sempre!

Oleggio, 11/5/2014 OMELIA. Lode! Lode! Lode! Amen! Alleluia! Gloria al Signore, sempre! 1 Oleggio, 11/5/2014 IV DOMENICA DI PASQUA - ANNO A Letture: Atti 2, 14.36-41 Salmo 23 (22) 1 Pietro 2, 20-25 Vangelo: Giovanni 10, 1-10 Il Pastore Bello NEL NOME DEL PADRE, DEL FIGLIO E DELLO SPIRITO

Dettagli

Corso di Massaggio Cinese (Tui-Na) I ANNO 2010-2011

Corso di Massaggio Cinese (Tui-Na) I ANNO 2010-2011 CRACOLICI Dr. NELLO & C. - s.a.s.. SCUOLA DI AGOPUNTURA TRADIZIONALE DELLA CITTÀ DI FIRENZE 50143 Firenze - Via San Giusto, 2 - Tel.: 055 70.41.72 - Fax.: 055 71.31.035 Cell.: 3400069255 E-mail: agopuntura@yahoo.it

Dettagli

MESSAGGIO DEL SANTO PADRE BENEDETTO XVI PER LA XLVI GIORNATA MONDIALE DELLE COMUNICAZIONI SOCIALI

MESSAGGIO DEL SANTO PADRE BENEDETTO XVI PER LA XLVI GIORNATA MONDIALE DELLE COMUNICAZIONI SOCIALI MESSAGGIO DEL SANTO PADRE BENEDETTO XVI PER LA XLVI GIORNATA MONDIALE DELLE COMUNICAZIONI SOCIALI Silenzio e Parola: cammino di evangelizzazione Cari fratelli e sorelle, all avvicinarsi della Giornata

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE RELIGIONE CATTOLICA

CURRICOLO VERTICALE RELIGIONE CATTOLICA Istituti Comprensivi di Udine allegato al Piano dell Offerta Formativa CURRICOLO VERTICALE Redatto sulla base delle Nuove Indicazioni Nazionali 2012 e I.N. 2007, in sintonia con le Raccomandazioni del

Dettagli

Prefazione di Anselm Grün

Prefazione di Anselm Grün Prefazione di Anselm Grün Molti ritengono che la spiritualità e il lavoro siano due concetti in contraddizione l uno con l altro. Pensano che quelli che lavorano molto non possano essere spirituali e,

Dettagli

Ambito Ore Note Teoria di medicina cinese 132 i fondamenti teorici della medicina cinese Pratica/tirocinio di agopuntura e casi clinici

Ambito Ore Note Teoria di medicina cinese 132 i fondamenti teorici della medicina cinese Pratica/tirocinio di agopuntura e casi clinici Programma del corso di Agopuntura 3 anni da a.a. 2013-2014 Il programma che segue descrive i contenuti del corso triennale di Agopuntura, con programma conforme alla normativa Stato-Regioni del febbraio

Dettagli

Curricolo di Religione Cattolica

Curricolo di Religione Cattolica Curricolo di Religione Cattolica Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria - L alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sugli elementi fondamentali della vita di Gesù

Dettagli

RELIGIONE SCUOLA PRIMARIA

RELIGIONE SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CLASSE PRIMA SCUOLA PRIMARIA 1 - IO NELLA CLASSE 1. Presentarsi nella propria particolarità 2. Capire che ognuno ha un posto 3. Comprendere che in classe non si è soli Presentazione degli insegnanti

Dettagli

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013 per Bambini dai 7 ai 10 anni DIOCESI DI FOSSANO Commissione Diocesana Pastorale Ragazzi Ehi!!

Dettagli

-Alimentazione Yin e Yang-

-Alimentazione Yin e Yang- Le cause di malattia -Alimentazione Yin e Yang- Le malattie sono causate da tre fattori diversi: il fattore cielo (cause climatiche) il fattore terra (cause alimentari) il fattore uomo (cause ereditarie,

Dettagli

La casa dei 5 sensi VISTA TEST DEI COLORI U D I T O STABILITÀ, NUTRIMENTO, ENERGIA VITALE MUSICA: suoni della natura- musiche ritmate PIACERE, MOVIMENTO, EMOZIONI. MUSICA: suono dell acqua - musica

Dettagli

L EDUCAZIONE ALIMENTARE COME PERCORSO MATURATIVO DELLA RELAZIONE CON LO SPECIALISTA

L EDUCAZIONE ALIMENTARE COME PERCORSO MATURATIVO DELLA RELAZIONE CON LO SPECIALISTA L EDUCAZIONE ALIMENTARE COME PERCORSO MATURATIVO DELLA RELAZIONE CON LO SPECIALISTA La dieta nel diabete Come deve essere la dieta del paziente diabetico? Tutti gli alimenti vanno consumati con misura

Dettagli

martedì 18 febbraio 2014 Questionario: MTC per lo Stile Macrobiotico

martedì 18 febbraio 2014 Questionario: MTC per lo Stile Macrobiotico martedì 18 febbraio 2014 Questionario: MTC per lo Stile Macrobiotico Candidato: Materia: Macrobiotica Punteggio: Quiz n Domanda 1 Quale fase è associata alla secchezza? 1 Fuoco 2 Terra 3 Metallo 2 Al movimento

Dettagli

Carissimi amici. Bellissima Primavera a voi! N 2 Gennaio-Marzo 2012

Carissimi amici. Bellissima Primavera a voi! N 2 Gennaio-Marzo 2012 Newsletter Essena N 2 Gennaio-Marzo 2012 Carissimi amici Bellissima Primavera a voi! Siamo molto felici di ritrovarvi in occasione di questa nuova stagione che sta per fiorire fra qualche tempo e che abbiamo

Dettagli

Io sono dono di Dio. Progetto educativo Di Religione Cattolica. Servizio Educativo San Michele Arcangelo Villanova del Ghebbo

Io sono dono di Dio. Progetto educativo Di Religione Cattolica. Servizio Educativo San Michele Arcangelo Villanova del Ghebbo Io sono dono di Dio Progetto educativo Di Religione Cattolica Servizio Educativo San Michele Arcangelo Villanova del Ghebbo Anno scolastico 2014 2015 PREMESSA L insegnamento della Religione Cattolica nella

Dettagli

Corso di Alimentazione Energetica secondo la Medicina Cinese. direzione didattica Massimo Muccioli

Corso di Alimentazione Energetica secondo la Medicina Cinese. direzione didattica Massimo Muccioli Corso di Alimentazione Energetica secondo la Medicina Cinese direzione didattica Massimo Muccioli Presentazione di ScuolaTao ScuolaTao è una scuola in movimento e in continua evoluzione, è un luogo di

Dettagli

BENESSERE SUL LAVORO E QUALITA DELLE RELAZIONI Intervista a Christian Boiron. Di Enrico Cheli

BENESSERE SUL LAVORO E QUALITA DELLE RELAZIONI Intervista a Christian Boiron. Di Enrico Cheli BENESSERE SUL LAVORO E QUALITA DELLE RELAZIONI Intervista a Christian Boiron Di Enrico Cheli Cheli: Dott. Boiron, lei è presidente del gruppo Boiron, leader mondiale nel campo dell omeopatia, e da anni

Dettagli

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA.

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Di tutto quello che anche quest anno abbiamo cercato di fare, dei bambini della scuola dell Infanzia che continuano a giocare

Dettagli

Indice. 1 La tradizione e la narrazione scritta 1. 2 I cardini del pensiero filosofico e scientifico 7. 3 Le pregiate sostanze 29

Indice. 1 La tradizione e la narrazione scritta 1. 2 I cardini del pensiero filosofico e scientifico 7. 3 Le pregiate sostanze 29 Indice Prefazione alla nuova edizione CEA Presentazione Introduzione VII XI XIII 1 La tradizione e la narrazione scritta 1 2 I cardini del pensiero filosofico e scientifico 7 Yin yang 9 Yin e yang nel

Dettagli

Curricolo verticale di Religione Cattolica

Curricolo verticale di Religione Cattolica Curricolo verticale di Religione Cattolica Classe Prima Primaria Indicatori Obiettivi di apprendimento 1. DIO E L UOMO 2. LA BIBBIA E LE ALTRE FONTI 3. IL LINGUAGGIO RELIGIOSO 1.1 Scoprire che la vita,

Dettagli

Guida pratica alla ricerca dei punti di agopuntura

Guida pratica alla ricerca dei punti di agopuntura Guida pratica alla ricerca dei punti di agopuntura videocorso in dvd Giuliana Giussani VIDEOCORSI DI NATUROPATIA GUIDA PRATICA ALLA RICERCA DEI PUNTI DI AGOPUNTURA Giuliana Giussani edizioni Copyright

Dettagli

La cfs ovvero : la sindrome da stanchezza cronica

La cfs ovvero : la sindrome da stanchezza cronica La cfs ovvero : la sindrome da stanchezza cronica Tutti noi abbiamo dei periodi di stanchezza, solitamente transitoria, dovuti a cause conosciute come per esempio lo stress o il superlavoro, questa stanchezza

Dettagli

Massaggi Ayurvedici Massaggi Californiani Massaggi Thailandesi Linfodrenaggi Riflessologia Plantare Chair Massage

Massaggi Ayurvedici Massaggi Californiani Massaggi Thailandesi Linfodrenaggi Riflessologia Plantare Chair Massage MASSAGGI BENESSERE Massaggi Ayurvedici Massaggi Californiani Massaggi Thailandesi Linfodrenaggi Riflessologia Plantare Chair Massage Per informazioni e prenotazioni contattare: 329 3276989 o sirived@libero.it

Dettagli

CORSO di TUINA massaggio energetico cinese

CORSO di TUINA massaggio energetico cinese I CORSI PRATICI I d O 2009 2010 A.M.S.A Associazione Medica per lo Studio dell Agopuntura I d O Centro per le Terapie Naturali Integrate CORSO di TUINA massaggio energetico cinese ( NOVEMBRE 2009 GIUGNO

Dettagli

Un caso clinico esemplare

Un caso clinico esemplare Un caso clinico esemplare Lezione collegiale 10/05/20015 Dott.ssa Valeria Sansone Dott.ssa Valeria Sansone A F uomo 45 anni 2009: diagnosi di M di Chron; nei 5 anni successivi non ci sono state vere e

Dettagli

QUANTE EMOZIONI GESU

QUANTE EMOZIONI GESU SCUOLA DELL INFANZIA SACRA FAMIGLIA La Spezia PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA A.S. 2014-2015 QUANTE EMOZIONI GESU Al centro di qualsiasi programmazione nella scuola dell Infanzia ci deve

Dettagli

Anno pastorale 2011-2012. Suggerimenti per l animazione in oratorio

Anno pastorale 2011-2012. Suggerimenti per l animazione in oratorio Anno pastorale 2011-2012 Suggerimenti per l animazione in oratorio Premessa: GIOCO E VANGELO Relazione Don Marco Mori, presidente Forum Oratori Italiani Il gioco può essere vangelo? Giocare può diventare

Dettagli

MODULO INFORMAZIONI SCUOLA ITALIANA TAO YOGA

MODULO INFORMAZIONI SCUOLA ITALIANA TAO YOGA MODULO INFORMAZIONI SCUOLA ITALIANA TAO YOGA Scuola di formazione Italiana per operatori di Tao Yoga. Un percorso formativo di esperienza diretta, che unisce i Katà, antiche sequenze per lo sblocco dei

Dettagli

Intervista a Stella Laurini

Intervista a Stella Laurini Intervista a Stella Laurini Parliamo di un area del benessere primario l alimentazione, ne parliamo con: Dr.ssa Stella Laurini, Trainer e Coach in PNL e ideatrice del metodo DcG, Dimagrire con Gusto. Dal

Dettagli

CURRICULUM SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CATTOLICA

CURRICULUM SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CATTOLICA Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Istituto Comprensivo Giulio Bevilacqua Via Cardinale Giulio Bevilacqua n 8 25046 Cazzago San Martino (Bs) telefono 030 / 72.50.53 - fax 030 /

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria

RELIGIONE CATTOLICA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria RELIGIONE CATTOLICA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria L alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sugli dati fondamentali della vita di Gesù e sa collegare i contenuti

Dettagli

IL LINGUAGGIO NELLE RELAZIONI GENITORI FIGLI

IL LINGUAGGIO NELLE RELAZIONI GENITORI FIGLI Titolo documento: IL LINGUAGGIO NELLE RELAZIONI GENITORI FIGLI Relatore/Autore: DON. DIEGO SEMENZIN Luogo e data: S. FLORIANO, 22 APR. 2001 Categoria Documento: Classificazione: Sintesi/Trasposizione di

Dettagli

E LA GESTIONE DEL DOLORE

E LA GESTIONE DEL DOLORE E LA GESTIONE DEL DOLORE LA MTC (medicina tradizionale cinese) Fin dall antichità, in Cina sono state sviluppate delle tecniche di salute per guarire da ogni tipo di malattia, per riequilibrare il corpo,

Dettagli

ECCO PERCHÈ LA PACE INIZIA PROPRIO DA TE

ECCO PERCHÈ LA PACE INIZIA PROPRIO DA TE ECCO PERCHÈ LA PACE INIZIA PROPRIO DA TE - di Deepak Chopra Sette esercizi spirituali per portare la pace all interno delle tua vita e nel mondo che ti circonda. L approccio alla trasformazione personale

Dettagli

Sin dalla nostra nascita, la camera da letto è testimone della nostra vita, delle nostre trasformazioni, delle gioie e dei dolori.

Sin dalla nostra nascita, la camera da letto è testimone della nostra vita, delle nostre trasformazioni, delle gioie e dei dolori. CAMPO FAMIGLIE 2010 SI SEPPE CHE GESU ERA IN CASA LA CAMERA DA LETTO Luogo dell intimità Quando preghi entra nella tua camera Mt. 6,6 IL SIGNIFICATO ANTROPOLOGICO Sin dalla nostra nascita, la camera da

Dettagli

Persone coinvolte: tutti i bambini e le insegnanti Tempi: febbraio-marzo Spazi: cappella, sezioni e laboratorio

Persone coinvolte: tutti i bambini e le insegnanti Tempi: febbraio-marzo Spazi: cappella, sezioni e laboratorio Motivazioni Dopo aver scoperto come Gesù cresceva, aiutava la sua mamma e Giuseppe imparando il mestiere del falegname, ora vogliamo conoscerlo quando, da grande, lasciò la sua casa per andare tra la gente

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO MAFFI PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA Ins. Marina Striolo Marianna Chieppa Cinzia Di Folco ANNO SCOLASTICO 2015/2016 L IRC, come le altre discipline scolastiche della

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

Scuola dell Infanzia Sacra Famiglia Via Roma,7 Arese

Scuola dell Infanzia Sacra Famiglia Via Roma,7 Arese Scuola dell Infanzia Sacra Famiglia Via Roma,7 Arese RIFERIMENTI LEGISLATIVI DAGLI ORIENTAMENTI PER IL CONTRIBUTO AI PIANI PERSONALIZZATI DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DI INSEGNAMENTO DI RELIGIONE CATTOLICA

Dettagli

Newsletter AI CHI Gennaio 2011

Newsletter AI CHI Gennaio 2011 Newsletter AI CHI Gennaio 2011 Sommario - Lettera dal Presidente - E iniziata l era dell Ai Chi : un tempo sacro senza tempo! - Ai nostri Futuri Praticanti - Elenco delle Strutture per la pratica: sul

Dettagli

Enzo Bianchi. Raccontare l amore. Parabole di uomini e donne

Enzo Bianchi. Raccontare l amore. Parabole di uomini e donne Enzo Bianchi Raccontare l amore Parabole di uomini e donne Proprietà letteraria riservata 2015 RCS Libri S.p.A., Milano ISBN 978-88-17-06573-3 Prima edizione: maggio 2015 Le traduzioni dei testi classici,

Dettagli

Programmazione Didattica Scuola Primaria

Programmazione Didattica Scuola Primaria DIREZIONE DIDATTICA DI NAPOLI 5 E. MONTALE Viale della Resistenza 11K-80145 NAPOLI tel. e fax 081/5430772 Codice fiscale: 94023840633 Cod. Mecc. : NAEE005006 E-MAIL: naee005006@istruzione.it Web:www.5circolo.it

Dettagli

INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità

INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità Programmazione IRC 2014-2015 1 INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità della Chiesa, sia perché

Dettagli

LE PAROLE CHE PESANO. Hotel Remilia 20/05/2014. Ciclo Magramente

LE PAROLE CHE PESANO. Hotel Remilia 20/05/2014. Ciclo Magramente LE PAROLE CHE PESANO Hotel Remilia 20/05/2014 Ciclo Magramente Pag. 01 IL LINGUAGGIO CHE PESA Hai mai pensato che il linguaggio che usi possa influenzare la tua autostima e il tuo peso? Rifletti un secondo:

Dettagli

OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006

OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006 OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006 I. Vieni Signore Gesù!. Così la chiesa ha ripetuto spesso nella preghiera di Avvento. Così la chiesa, le nostre comunità, ciascuno di noi ha predisposto il cuore

Dettagli

Orologio degli Organi, Orari Migliori per Stimolare l Organismo ed Emozioni Collegate

Orologio degli Organi, Orari Migliori per Stimolare l Organismo ed Emozioni Collegate tuttosalute.net Orologio degli Organi, Orari Migliori per Stimolare l Organismo ed Emozioni Collegate I disturbi che si manifestano in particolari ore della giornata rimandano a determinati organi che

Dettagli

E importante che il paziente con Insufficienza renale cronica comprenda che una corretta alimentazione è come una medicina.

E importante che il paziente con Insufficienza renale cronica comprenda che una corretta alimentazione è come una medicina. Perché è necessaria la dieta nella IRC? La principale funzione dei reni è quella di eliminare con le urine le scorie, l acqua e sali minerali nella quantità necessaria. Nella Insufficienza renale cronica

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE di EDUCAZIONE RELIGIOSA anno scolastico 2009-2010

PROGRAMMAZIONE ANNUALE di EDUCAZIONE RELIGIOSA anno scolastico 2009-2010 PROGRAMMAZIONE ANNUALE di EDUCAZIONE RELIGIOSA anno scolastico 2009-2010 DIO DIPINGE I COLORI DELLA VITA CHE DONO LA FESTA... HO UN AMICO DI NOME GESU A CHIESA COME SEGNO VIVENTE D 但 MORE Insegnanti: Cambareri

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE RELIGIONE CATTOLICA

PROGRAMMAZIONE ANNUALE RELIGIONE CATTOLICA PROGRAMMAZIONE ANNUALE RELIGIONE CATTOLICA DIREZIONE DIDATTICA II CIRCOLO - MONDOVI Insegnanti: CRAVERO ELENA FIORENTINO STEFANIA SALVAGNO MARIA ANNO SCOLASTICO 20-20 Traguardi per lo sviluppo delle competenze

Dettagli

Elvira Khakimova. Finder 184. Spirelab

Elvira Khakimova. Finder 184. Spirelab Elvira Khakimova Finder 184 Spirelab ELVIRA KHAKIMOVA 23-01-2012 F1954 25% LOW 50% MEDIUM 75% HIGH 100% Carni Agnello 9% Anatra 0% Cavallo 0% Cinghiale 0% Coniglio 0% Fagiano 0% Lepre 0% Maiale 0% Manzo

Dettagli

I MERIDIANI SECONDO SHIZUTO MASUNAGA

I MERIDIANI SECONDO SHIZUTO MASUNAGA Shiatsu I MERIDIANI SECONDO SHIZUTO MASUNAGA Da: Shiatsu e Médecine Orientale di Shizuto Masunaga di Gabriella Poli Cercando di interpretare correttamente il pensiero cinese, ho cercato, attraverso lo

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA DISCIPLINA: RELIGIONE CATTOLICA

SCUOLA PRIMARIA DISCIPLINA: RELIGIONE CATTOLICA SCUOLA PRIMARIA DISCIPLINA: RELIGIONE CATTOLICA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE ALLA FINE DELLA SCUOLA PRIMARIA 1) L alunno riconosce che Dio si è rivelato attraverso Gesù, stabilendo con l

Dettagli

CURRICOLO RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA

CURRICOLO RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA CURRICOLO RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA Traguardi per lo sviluppo delle competenze L alunno riflette su Dio Creatore e Padre significato cristiano del Natale L alunno riflette sui dati fondamentali

Dettagli

CENA PASQUALE EBRAICA

CENA PASQUALE EBRAICA PARROCCHIA B.V.M. IMMACOLATA CENA PASQUALE EBRAICA per i ragazzi della Prima Comunione Sabato 4 aprile 2009 - Ore 16,00 CAPPUCCINI ORISTANO 1 momento - La schiavitù del popolo d Israele (I ragazzi sono

Dettagli

Ai Nostri Gentili Ospiti Alcune Proposte per rendere piacevole la Vostra Vacanza

Ai Nostri Gentili Ospiti Alcune Proposte per rendere piacevole la Vostra Vacanza Ai Nostri Gentili Ospiti Alcune Proposte per rendere piacevole la Vostra Vacanza Il massaggio è una pratica antichissima per il sostegno e la prevenzione delle malattie. Il massaggio non può essere inteso

Dettagli

IL LIBRO PER L UOMO D OGGI

IL LIBRO PER L UOMO D OGGI Corso Scegli Gesù SG01 Lezione 1 IL LIBRO PER L UOMO D OGGI Troppo difficile? Antiquato? Solo per persone molto religiose? No! Ti dimostreremo che sono solo pregiudizi. LA NOSTRA GENERAZIONE È INSICURA

Dettagli

Training autogeno. G. Larghi 2

Training autogeno. G. Larghi 2 TRAINING AUTOGENO Una piacevole tecnica di autorilassamento per recuperare in modo immediato uno stato di completo benessere fisico e mentale. G. Larghi 1 Training autogeno È un metodo di autodistensione

Dettagli

Il gruppo delle famiglie compie 10 anni: Congratulazioni!!!

Il gruppo delle famiglie compie 10 anni: Congratulazioni!!! Il è parte dell Area Rimettere le Ali del Borgo Ragazzi Don Bosco, insieme alla Casa Famiglia, al Centro diurno, al Centro di ascolto psico-educativo SOS Ascolto Giovani. Dal 2002 si occupa di sensibilizzare,

Dettagli

Programma del Corso Quinquennale per Operatore Tsuboterapico Integrale

Programma del Corso Quinquennale per Operatore Tsuboterapico Integrale Programma del Corso Quinquennale per Operatore Tsuboterapico Integrale La Tsuboterapia Integrata, include una tecnica corporea derivata dalla digitopressione di stile serizawa disciplina su cui basa i

Dettagli

nostre «certezze» sul fatto che senza di lui non potremo mai più essere felici, che durano fino a una nuova... relazione!) continueremo a infilarci

nostre «certezze» sul fatto che senza di lui non potremo mai più essere felici, che durano fino a una nuova... relazione!) continueremo a infilarci Pensieri. Perché? Cara dottoressa, credo di avere un problema. O forse sono io il problema... La mia storia? Stavo con un ragazzo che due settimane fa mi ha lasciata per la terza volta, solo pochi mesi

Dettagli

Istituto Comprensivo I. Nievo di San Donà di Piave(VE) PROGRAMMAZIONE DIDATTICA -CLASSI PARALLELE- SCUOLA PRIMARIA IRC

Istituto Comprensivo I. Nievo di San Donà di Piave(VE) PROGRAMMAZIONE DIDATTICA -CLASSI PARALLELE- SCUOLA PRIMARIA IRC Istituto Comprensivo I. Nievo di San Donà di Piave(VE) PROGRAMMAZIONE DIDATTICA -CLASSI PARALLELE- SCUOLA PRIMARIA IRC A.S. 2008-2009 IRC (Insegnamento della Religione Cattolica) PREMESSA Il percorso didattico

Dettagli

Il tatto è il veicolo attraverso il quale ci confortiamo a vicenda, abbracciandoci e stringendoci la mano. (XVI Dalai Lama)

Il tatto è il veicolo attraverso il quale ci confortiamo a vicenda, abbracciandoci e stringendoci la mano. (XVI Dalai Lama) SCUOLA ZEN DI SHIATSU Fondata nel 1988 dal Maestro Tetsugen Serra, diplomato allo Shiatsu Center di S. Masunaga a Tokyo, la Scuola Zen di Shiatsu è oggi una delle realtà più complete e sensibili per chi

Dettagli

Tutti i Trattamenti sopra citati hanno durata media dai 60' ai 90'

Tutti i Trattamenti sopra citati hanno durata media dai 60' ai 90' Tecnica Metamorfica La Tecnica Metamorfica stimola con dolcezza cambiamenti profondi. Consiste in uno sfioramento sui punti riflessi della colonna vertebrale, dei piedi, delle mani e della testa. Questi

Dettagli

Alessia Consolaro TIAMI 180. Spirelab

Alessia Consolaro TIAMI 180. Spirelab Alessia Consolaro TIAMI 180 Spirelab ALESSIA CONSOLARO 23-10-2012 T2085 25% LOW 50% MEDIUM 75% HIGH 100% Carni Agnello 5% Anatra 0% Cavallo 0% Cinghiale 0% Coniglio 0% Fagiano 0% Lepre 0% Maiale 0% Manzo

Dettagli

PRESENTAZIONE DELL ASSOCIAZIONE SCIENTIFICA AMAL

PRESENTAZIONE DELL ASSOCIAZIONE SCIENTIFICA AMAL PRESENTAZIONE DELL ASSOCIAZIONE SCIENTIFICA AMAL Dal 1994 esiste a Genova l Associazione Scientifica AMAL per la ricerca e lo sviluppo della medicina tradizionale cinese e delle bioterapie. Aperta ad ogni

Dettagli

Curricolo di religione cattolica scuola primaria CLASSE I

Curricolo di religione cattolica scuola primaria CLASSE I NUCLEI FONDANTI Dio e l uomo 1. Scoprire che per la religione cristiana Dio è Creatore e Padre e che fin dalle origini ha voluto stabilire un alleanza con l uomo. 2. Conoscere Gesù di Nazareth, Emmanuele

Dettagli

PREMESSA. L educazione religiosa nell età compresa tra i tre e i cinque anni risponde al

PREMESSA. L educazione religiosa nell età compresa tra i tre e i cinque anni risponde al PREMESSA L educazione religiosa nell età compresa tra i tre e i cinque anni risponde al bisogno del bambino di dare un significato alla propria esistenza, favorendo la formazione della individuale personalità

Dettagli

SCHEDA 2 (per operatori) 1. IN CHIESA. Qualche nota per la comprensione del testo

SCHEDA 2 (per operatori) 1. IN CHIESA. Qualche nota per la comprensione del testo SCHEDA 2 (per operatori) 1. IN CHIESA Dal vangelo secondo Matteo (Mt 7,21.24-29) In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Non chiunque mi dice: Signore, Signore, entrerà nel regno dei cieli, ma colui

Dettagli

PERCORSO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE SCUOLA PRIMARIA DI BORGO VALSUGANA A.S. 2011 2012 CLASSE 3 C

PERCORSO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE SCUOLA PRIMARIA DI BORGO VALSUGANA A.S. 2011 2012 CLASSE 3 C PERCORSO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE SCUOLA PRIMARIA DI BORGO VALSUGANA A.S. 2011 2012 CLASSE 3 C IN COLLABORAZIONE CON Le esperte dell Azienda Provinciale Servizi Sanitari Dott.ssa Ramona Camellini e Marilena

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DELLE ATTIVITA DIDATTICO-EDUCATIVE DI RELIGIONE CATTOLICA NELLA SCUOLA DELL INFANZIA

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DELLE ATTIVITA DIDATTICO-EDUCATIVE DI RELIGIONE CATTOLICA NELLA SCUOLA DELL INFANZIA PROGRAMMAZIONE ANNUALE DELLE ATTIVITA DIDATTICO-EDUCATIVE DI RELIGIONE CATTOLICA NELLA SCUOLA DELL INFANZIA Anno Scolastico 2014/2015 ISTITUTO COMPRENSIVO DI VOLVERA Insegnante Damiani Elena L INSEGNAMENTO

Dettagli

Novità 2016. Corso di MTC e TUINA Settore Arti Marziali oggi si può con il Progetto

Novità 2016. Corso di MTC e TUINA Settore Arti Marziali oggi si può con il Progetto Novità 2016 Corso di MTC e TUINA Settore Arti Marziali oggi si può con il Progetto Modalità di frequenza del corso: 2 Livelli full-immersion per un totale di 4 incontri di 4 giorni cadauno I 4 incontri

Dettagli

PER LA PREGHIERA (M. QUOIST PARLAMI D AMORE )

PER LA PREGHIERA (M. QUOIST PARLAMI D AMORE ) PER LA PREGHIERA Ho bisogno, ragazzi, della vostra amicizia, come voi avete bisogno della nostra. Ma non ho bisogno che uno dopo l altro mi diciate: ti amo, perché quando verrà il mio Amore, che aspetto,

Dettagli

dalla Messa alla vita

dalla Messa alla vita dalla Messa alla vita 12 RITI DI INTRODUZIONE 8 IL SIGNORE CI INVITA ALLA SUA MENSA. Dio non si stanca mai di invitarci a far festa con Lui, e gli ospiti non si fanno aspettare, arrivano puntuali. Entriamo,

Dettagli

DIOCESI DI RIETI Ufficio per la Pastorale della Salute IL DIRETTORE

DIOCESI DI RIETI Ufficio per la Pastorale della Salute IL DIRETTORE Grazie a voi ragazzi, ai vostri Professori, ai vostri Presidi che vi hanno dato il permesso di partecipare al nostro incontro. Il nostro incontro formativo di oggi ha un titolo particolare: Facebook: Dalla

Dettagli

La destinazione dell uomo

La destinazione dell uomo Lettura 2 Johann Gottlieb Fichte La destinazione dell uomo Johann Gottlieb Fichte, Lezioni sulla missione del dotto, a cura di G.P. Marotta, Bergamo, Minerva Italica, 1969, pp. 47-53, 56-57, 59-60 Nel

Dettagli

Unità Pastorale Cristo Salvatore. Proposta di itinerari per l iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi

Unità Pastorale Cristo Salvatore. Proposta di itinerari per l iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi Unità Pastorale Cristo Salvatore Proposta di itinerari per l iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi 2 3 Introduzione LE DIMENSIONI DELLA FORMAZIONE CRISTIANA In qualsiasi progetto base di iniziazione

Dettagli

Tecniche di emergenza contro attacchi di panico e forte ansia www.zeroansia.it

Tecniche di emergenza contro attacchi di panico e forte ansia www.zeroansia.it Tecniche di emergenza contro attacchi di panico e forte ansia www.zeroansia.it L'ansietà è un sottile rivolo di paura che si insinua nella mente. Se incoraggiata, scava un canale nel quale tutti gli altri

Dettagli

Progetto Educativo LA PEDAGOGIA DELLA FAMIGLIA E DELLE RELAZIONI FAMIGLIARI

Progetto Educativo LA PEDAGOGIA DELLA FAMIGLIA E DELLE RELAZIONI FAMIGLIARI Società Cooperativa Sociale a r. l. Via Cipro 16/v 36100 VICENZA Info: C.F./P.I: 03497880249 Iscrizione Albo Cooperative: A194708 Progetto Educativo LA PEDAGOGIA DELLA FAMIGLIA E DELLE RELAZIONI FAMIGLIARI

Dettagli

capitolo 3 Introduzione alla diagnosi attraverso i canali 37 La diagnosi classica dei canali 38 Una prospettiva moderna sui testi classici 41

capitolo 3 Introduzione alla diagnosi attraverso i canali 37 La diagnosi classica dei canali 38 Una prospettiva moderna sui testi classici 41 Indice Prefazione Ringraziamenti introduzione La medicina cinese e la teoria dei canali Wang Ju-Yi Il ruolo dell'apprendista La struttura dei capitoli XI XIII XV XV XVIII XIX XX Il sistema dei canali capitolo

Dettagli

16 agosto 2013. Noè pianta la vigna. Noè ebbro di vino. Duomo di Monreale

16 agosto 2013. Noè pianta la vigna. Noè ebbro di vino. Duomo di Monreale 1 16 agosto 2013 Dodicesimo incontro Introduzione Genesi 9, 18-29: I figli di Noè che uscirono dall'arca furono Sem, Cam e Iafet; Cam è il padre di Canaan. Questi tre sono i figli di Noè e da questi fu

Dettagli

PREMESSA ALLA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA CIRCOLO L. DA VINCI Anno scolastico 2012/2013

PREMESSA ALLA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA CIRCOLO L. DA VINCI Anno scolastico 2012/2013 DIREZIONE DIDATTICA STATALE LEONARDO DA VINCI Via Virgilio, 1 Mestre (VE) Tel. 041/614863 Fax 041/5346917 Cod. Fisc. 82011580279 * * * * * PREMESSA ALLA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI CIRCOLO L. DA VINCI

Dettagli

V INCONTRO. L atto di FEDE

V INCONTRO. L atto di FEDE V INCONTRO L atto di FEDE Siamo al quinto incontro. Come per tutte le altre volte vogliamo fare un riassunto delle puntate precedenti. Per questo lavoro chiediamo l aiuto di un personaggio conosciuto a

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA SAN VINCENZO PALLOTTI AVELLA (AV) PROGETTO EDUCATIVO-DIDATTICO PER L A.S. 2014/2015

SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA SAN VINCENZO PALLOTTI AVELLA (AV) PROGETTO EDUCATIVO-DIDATTICO PER L A.S. 2014/2015 SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA SAN VINCENZO PALLOTTI AVELLA (AV) PROGETTO EDUCATIVO-DIDATTICO PER L A.S. 2014/2015 1 Parlami del cuore, raccontami una storia una filastrocca che si impari a memoria. Scaccia

Dettagli

ALL.A - CURRICOLO D ISTITUTO

ALL.A - CURRICOLO D ISTITUTO ALL.A - CURRICOLO D ISTITUTO CURRICOLO SCUOLA DELL INFANZIA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA DELL INFANZIA (dalle INDICAZIONI NAZIONALI) IL SE E L ALTRO: Il bambino gioca

Dettagli