Condizioni Definitive. BANCA EUROPEA DEGLI INVESTIMENTI Programma di Emissione di Titoli di Debito. Numero di emissione: 1423/01

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Condizioni Definitive. BANCA EUROPEA DEGLI INVESTIMENTI Programma di Emissione di Titoli di Debito. Numero di emissione: 1423/01"

Transcript

1 La presente costituisce una traduzione non ufficiale e di cortesia in lingua italiana della versione in lingua inglese dei Final Terms dell emissione Up to Euro 500,000,000 European Investment Bank Europe TARGET 105 May Tale traduzione è stata effettuata da Banca IMI S.p.A. al fine esclusivo di agevolare la lettura da parte di potenziali investitori del testo in lingua inglese dei Final Terms. Banca IMI non assume nè accetta alcuna responsabilità in merito alla correttezza della traduzione stessa. Il testo in lingua inglese prevarrà in caso di eventuale divergenza con, od omissioni nella, traduzione italiana. Condizioni Definitive BANCA EUROPEA DEGLI INVESTIMENTI Programma di Emissione di Titoli di Debito Numero di emissione: 1423/01 Obbligazioni BEI Europa Obiettivo 105 Maggio 2008 per un importo fino a EUR Prezzo di emissione: 100 per cento BANCA IMI S.p.A. Le presenti Condizioni Definitive sono datate 19 marzo 2008

2 Le presenti Condizioni Definitive, in base alle quali vengono emesse le obbligazioni quivi descritte (le "Obbligazioni"), sono integrative, e dovrebbero essere lette congiuntamente, al prospetto di offerta (il "Prospetto di Offerta") datato 10 maggio 2006 e pubblicato in relazione al Programma di Emissione di Titoli di Debito della Banca Europea degli Investimenti ("BEI"). I termini definiti nel Prospetto di Offerta hanno lo stesso significato ad essi attribuito nelle presenti Condizioni Definitive. Le Obbligazioni saranno emesse ai termini delle presenti Condizioni Definitive, lette insieme al Prospetto di Offerta. Il Prospetto di Offerta contiene un Regolamento generalmente applicabile a tutte le Obbligazioni emesse in base al Programma di Emissione di Titoli di Debito di BEI. Tale Regolamento è ritenuto incorporato per riferimento nelle presenti Condizioni Definitive. Conformemente alla Direttiva 2003/71 del Parlamento e del Consiglio Europeo del 4 novembre 2003 sui prospetti da pubblicare qualora i titoli sono offerti al pubblico o ammessi a negoziazione e che modifica la direttiva 2001/34 (la "Direttiva Prospetti"), la Direttiva Prospetti non si applica alle Obbligazioni. BEI si assume la responsabilità per le informazioni contenute nelle presenti Condizioni Definitive, le quali, se lette unitamente al Prospetto di Offerta, contengono tutte le informazioni fondamentali ai fini dell'emissione delle Obbligazioni. EIB non ha effettuato alcuna verifica in relazione alla tassazione delle Obbligazioni. I potenziali investitori dovrebbero consultare i propri consulenti fiscali in relazione al trattamento fiscale in virtù delle loro particolari circostanze. Le presenti Condizioni Definitive non costituiscono un'offerta né un invito di o per conto di alcun soggetto a sottoscrivere o ad acquistare Obbligazioni. Relativamente alla presente emissione, Banca IMI S.p.A., in qualità di agente di stabilizzazione, può effettuare una sovrallocazione (overallotment) delle Obbligazioni (purché l'importo in linea capitale complessivo delle Obbligazioni allocate non sia superiore al 105% dell'importo in linea capitale complessivo della Tranche) o perfezionare operazioni nell'intento di mantenere il prezzo di mercato delle Obbligazioni a un livello superiore a quello che potrebbe altrimenti prevalere. Tuttavia non vi è alcuna garanzia che l'agente di stabilizzazione (o soggetti agenti per conto del medesimo) adotteranno azioni di stabilizzazione. Un'azione di stabilizzazione può avere inizio a decorrere dalla data in cui vengono adeguatamente divulgati al pubblico i termini dell'offerta delle Obbligazioni e, una volta iniziata, può essere conclusa in qualsiasi momento, ma dovrà concludersi entro la data precedente tra 30 giorni dalla Data di Emissione (come qui definita) e 60 giorni dalla data di allocazione delle Obbligazioni. Ogni azione di stabilizzazione o sovrallocazione (overallotment) deve essere effettuata dall'agente di stabilizzazione (o soggetti agenti per conto del medesimo) in conformità a tutte le leggi e regolamenti applicabili. Il 13 dicembre 2007 gli stati membri dell'unione Europea hanno firmato il "Trattato modificativo del Trattato sull'unione Europea e il Trattato che istituisce la Comunità Europea" a Lisbona (il "Trattato di Riforma"). Un protocollo annesso al Trattato di Riforma modifica lo Statuto della Banca Europea per gli Investimenti e sarà efficace quando il Trattato di Riforma entra in vigore ai sensi dell'articolo 6 (Disposizioni Finali) del Trattato di Riforma. FATTORI DI RISCHIO RELATIVI ALLE OBBLIGAZIONI - 2 -

3 Si portano all attenzione dei potenziali acquirenti delle Obbligazioni le dichiarazioni riportate a pagina 6 del Prospetto di Offerta in merito alle Obbligazioni strutturate. Si invitano tali acquirenti ad accertarsi di aver compreso la natura dei termini delle Obbligazioni e la misura della propria esposizione al rischio, e a valutare l'idoneità dell'investimento nelle Obbligazioni alla luce della propria situazione e condizione finanziaria. La presente sezione non descrive in modo esaustivo tutti i rischi di un investimento nelle Obbligazioni. Si suggerisce ai potenziali investitori di rivolgersi ai propri consulenti in merito ai rischi associati a un investimento nelle Obbligazioni e all'idoneità dell'investimento nelle stesse alla luce delle proprie situazioni specifiche. Rischi relativi all'indice L'importo ottenibile a scadenza e la data di rimborso effettivo delle Obbligazioni dipende dal fatto che il livello finale dell'indice è uguale o più alto del 105 per cento del livello iniziale dell'indice come descritto nei Termini Contrattuali e nell'appendice. L andamento del livello dell'indice potrebbe influire sul valore del rendimento dell'investimento delle Obbligazioni. Inoltre, una variazione relativamente piccola nel valore dell'indice potrebbe determinare una ampia variazione nel valore delle Obbligazioni. Sussiste un rischio che il rendimento dell'investimento nelle Obbligazioni possa essere inferiore al rendimento da corrispondere per un'obbligazione a tasso fisso o variabile. Futuri valori dell'indice potrebbero non essere in linea con i valori storici. Non è possibile calcolare in anticipo il rendimento finale effettivo delle Obbligazioni. Non ci sono interessi da corrispondere sulle Obbligazioni e di conseguenza, a seconda del rendimento dell'indice, il rendimento delle Obbligazioni potrebbe essere pari a zero. Rischio relativo al mercato, rendimento e liquidità delle Obbligazioni Gli strumenti finanziari strutturati tra cui le Obbligazioni potrebbero essere meno liquidi dei titoli di debito a tasso fisso negoziati in un mercato consolidato. Le Obbligazioni potrebbero non avere un mercato di negoziazione istituito al momento dell'emissione. Di conseguenza, gli investitori potrebbero non essere in grado di vendere le Obbligazioni rapidamente o ai prezzi che permetterebbero loro di avere un rendimento similare a quello di altri strumenti finanziari negoziati in un mercato consolidato. Il mercato secondario delle Obbligazioni e il loro valore di mercato potrebbero essere influenzati da un numero di altri fattori indipendenti dall'affidabilità creditizia di BEI e dal livello dell'indice. Tali fattori possono comprendere la complessità e la volatilità dell'indice, il metodo di calcolo degli importi da versare in relazione alle Obbligazioni, l'ammontare delle Obbligazioni in circolazione, l'ammontare degli altri titoli legati all'indice, l'ammontare delle Obbligazioni vendute di volta in volta sul mercato secondario, ogni restrizione legale che limiti la richiesta delle Obbligazioni, la disponibilità dei titoli similari, e generalmente il livello, direzione e volatilità dei tassi di interesse del mercato. Nessun investitore dovrebbe acquistare le Obbligazioni ad eccezione del caso in cui tale investitore comprenda e sia capace di assumersi il rischio che le Obbligazioni non siano vendibili tempestivamente e che il valore delle Obbligazioni oscilli nel tempo. Tali oscillazioni possono essere significative e possono risultare in perdite significative in particolare per gli investitori in condizioni che non permettano loro di detenere le Obbligazioni fino a scadenza

4 Le Obbligazioni potrebbero essere rimborsate prima della scadenza Le Obbligazioni saranno rimborsate anticipatamente al verificarsi di un Evento di Rimborso Anticipato (come definito nell'appendice). In tale circostanza, un investiture potrebbe non essere in grado di reinvestire i proventi di rimborso in un titolo paragonabile con un rendimento effettivo pari a quello delle Obbligazioni. Rischio di Cambio Le Obbligazioni sono denominate in euro ("EUR"). In particolare, gli investitori che si trovano al di fuori dell'area Euro o che non acquistano normalmente investimenti denominati in euro dovranno prendere in considerazione i rischi sui cambi

5 PARTE A TERMINI CONTRATTUALI Di seguito sono riportati i termini delle Obbligazioni ed altre disposizioni relative alla loro emissione. DISPOSIZIONI DI CARATTERE GENERALE 1. Numero di emissione: 1423/01 2. Codici dei titoli: (i) Codice ISIN: XS (ii) Codice Comune: (iii) CUSIP: Non applicabile (iv) Numero valore Non applicabile 3. Valuta o valute specificate: EUR 4. Importo di Capitale dell'emissione L'importo in linea capitale dell'emissione non sarà superiore a EUR e sarà determinato dal relativo Intermediario di Riferimento al termine del Periodo di Offerta. Detto importo definitivo sarà reso pubblico da parte del relativo Intermediario di Riferimento sul sito web della stessa (www.bourse.lu) non oltre due Giorni Lavorativi prima della Data di Emissione. 5. Taglio Specificato: EUR Data di Emissione: 16 maggio 2008 DISPOSIZIONI SUGLI INTERESSI 7. Tipologia di interessi: Non applicabile 8. Data di inizio degli interessi: Non applicabile 9. Disposizioni sui titoli a tasso fisso: Non applicabile 10. Disposizioni su titoli a tasso variabile: Non applicabile 11. Disposizioni sui titoli a cedola zero: Non applicabile 12. Disposizioni sui titoli legati a indici: Non applicabile 13. Disposizioni sui titoli legati a tassi di cambio: Non applicabile - 5 -

6 DISPOSIZIONI SUL RIMBORSO NORMALE 14. Base di rimborso: Titoli legati ad un indice, come indicato nell'appendice. 15. Importo di Rimborso: EUR per Obbligazione fermo restando che nel caso in cui si dovesse verificare un Evento di Rimborso Anticipato, l'importo di Rimborso sarà l'importo determinato ai sensi dell'appendice. 16. Data di scadenza: 16 maggio Convenzione del Giorno Lavorativo: Successivo 18. Centro(i) del Giorno Lavorativo TARGET DISPOSIZIONI SUL RIMBORSO FACOLTATIVO E ANTICIPATO 19. Rimborso Facoltativo dell'emittente: Non applicabile Per il rimborso delle Obbligazioni al verificarsi di un Evento di Rimborso Anticipato, vedere l'appendice. 20. Rimborso facoltativo dei detentori di Obbligazioni: 20a. Rimborso Anticipato Automatico 21. Importo di Rimborso dovuto in ipotesi di rimborso per un caso di Evento di Inadempienza: 22. Le Cedole non maturate diventano nulle al rimborso anticipato (soltanto Non applicabile Vedere Appendice L'Importo di Rimborso, dovuto in ipotesi di rimborso per un caso di Evento di Inadempienza relativo alle Obbligazioni in qualsiasi momento prima della Data di Rimborso, sarà calcolato e determinato dall'agente di Calcolo come l'importo maggiore tra (i) EUR e (ii) un importo determinato dall'agente di Calcolo nella Valuta specificata quale il valore di mercato dell'obbligazione alla data di accelerazione, prendendo in considerazione fattori quali, a titolo esemplificativo, tassi di interesse, livelli di indice e volatilità implicite nelle opzioni di mercato. Non applicabile - 6 -

7 per Obbligazioni al Portatore): DISPOSIZIONI RELATIVE ALLA FORMA DELLA OBBLIGAZIONI 23. Forma delle Obbligazioni: Obbligazioni al Portatore Obbligazione al Portatore Globale Permanente, che è scambiabile con Obbligazioni Definitive nelle limitate circostanze ivi specificate. 24. Dettagli relativi a Obbligazioni Parzialmente Pagate: 25. Dettagli relativi a Obbligazioni Rateali: 26. Ridenominazione della valuta, ridefinizione dell'ammontare nominale (Renominalisation) e ridefinizione delle condizioni di mercato (Reconventioning): Non applicabile Non applicabile Non applicabile 27. Disposizioni sul consolidamento: Non applicabile 28. Altri termini o condizioni speciali: Vedere l'appendice DISPOSIZIONI SUL COLLOCAMENTO 29. Metodo di collocamento: Non sindacato (i) Se sindacato, nomi dei Gestori: Non applicabile (ii) Se non sindacato, nome dell'intermediario di Riferimento: Banca IMI S.p.A. (iii) Gestore della Stabilizzazione (eventuale): Banca IMI S.p.A. (iv) Commissione(i): Commissione aggregata di gestione e di sottoscrizione pari allo 0,003% dell'importo in linea capitale delle Obbligazioni emesse e commissione di collocamento del 3.00% dell'importo in linea capitale dell'emissione. INFORMAZIONI OPERATIVE E QUOTAZIONE 30. Eventuali sistemi di compensazione all'infuori di Clearstream Banking Luxembourg, e rispettivi numeri identificativi: Non applicabile - 7 -

8 31. Agenti nominati relativamente alle Obbligazioni: Agente Fiscale e Agente di Pagamento principale: Citibank, N.A. Londra Citigroup Centre Canada Square, Canary Wharf Londra E14 5LB Agente di Calcolo Banca IMI S.p.A. Piazzetta G. Dell'Amore, Milano - Italia Salvo il caso in cui sia esplicitamente previsto diversamente, qualsiasi determinazione e calcolo effettuato dall'agente di Calcolo in conformità a queste Condizioni Definitive e al Prospetto di Offerta saranno effettuate dall'agente di Calcolo a sua totale ed assoluta discrezione. 32. Quotazione: Si prevede che BEI presenti domanda affinchè le Obbligazioni siano ammesse dalla Data di Emissione alla negoziazione e sul listino ufficiale della Bourse de Luxembourg che è un mercato regolamentato della Borsa di Lussemburgo 33. Diritto applicabile: Lussemburgo E' inoltre possibile che sia effettuata domanda di quotazione delle Obbligazioni su altri mercati. EUROPEAN INVESTMENT BANK: Firma: Firma: - 8 -

9 APPENDICE Rimborso Automatico al verificarsi di un Evento di Rimborso Anticipato Qualora si verifichi un Evento di Rimborso Anticipato in uno degli anni dal 2011 (compreso) al 2014 (compreso), ogni Obbligazione verrà, tranne nel caso in cui sia stata precedentemente rimborsata o acquistata e cancellata da BEI conformemente al Regolamento delle Obbligazioni, rimborsata da BEI alla relativa data di rimborso (la "Data di Rimborso") per l'importo di Rimborso elencato nella tabella qui di seguito: Data di Rimborso Importo di Rimborso 16 maggio 2011 EUR 1, maggio 2012 EUR 1, maggio 2013 EUR 1,250 Data di Scadenza EUR 1,300 "Borsa" significa, relativamente ad ogni titolo compreso di volta in volta nell'indice, la borsa principale o altra borsa sulla quale tale titolo è principalmente negoziato così come determinato dall'agente di Calcolo. "Date di Valutazione" significa (i) il diciannovesimo giorno di calendario di ogni mese dal 19 maggio 2008 (compreso) al 19 ottobre 2008 (compreso) (o, se una di tali date non è un Giorno Lavorativo dell'indice il Giorno Lavorativo dell Indice successivo) (le "Date di Valutazione Iniziali") e (ii), in ogni anno dal 2011 compreso al 2014 compreso, i cinque Giorni Lavorativi dell Indice consecutivi di aprile di ogni anno, a partire dal 15 aprile (compreso) (le "Date di Valutazione Finali"). "Evento di Rimborso Anticipato" si verifica, in relazione ad una Data di Rimborso, quando il Livello Finale dell'indice è pari o più elevato del Livello Iniziale dell'indice moltiplicato per 105 per cento. L'Agente per il Calcolo notificherà tempestivamente il verificarsi di un Evento di Rimborso Anticipato all'emittente, all'agente Fiscale e all'agente per il Pagamento Principale, all'agente per la Quotazione e, ai sensi della Condizione 16, ai portatori delle Obbligazioni. "Evento di Turbativa del Mercato" significa uno dei seguenti eventi: (i) lo Sponsor dell'indice non pubblica il livello ufficiale di chiusura dell'indice ad una qualsiasi Data di Valutazione; (ii) ogni sospensione di o limitazione imposta per la negoziazione sulla relativa Borsa; (iii) una Borsa non apre per la negoziazione durante la normale sessione di negoziazione; (iv) qualsiasi evento che incida o turbi la capacità dei partecipanti al mercato in via generale di effettuare delle operazioni o di ottenere valori di mercato per qualsiasi degli strumenti finanziari componente l'indice; e (v) la chiusura in un giorno della Borsa prima del suo orario di chiusura programmato, a meno che tale chiusura anticipata non sia stata annunciata da detta Borsa almeno un'ora prima del precedente fra: (a) l'orario di chiusura effettivo per la regolare sessione di negoziazione in tale Borsa in detto giorno, e (b) il termine per l inserimento di ordini da immettersi nel sistema di detta Borsa per l'esecuzione nel relativo Tempo di Valutazione in detto giorno

10 "Giorno Lavorativo dell'indice" significa ogni giorno durante il quale è previsto che lo Sponsor dell'indice pubblichi il livello dell'indice. "Indice" significa l'indice Dow Jones EURO STOXX 50 (Bloomberg Code:"SX5E<Index>"). "Livello Finale" significa, relativamente ad ogni Data di Rimborso, la media aritmetica dei Prezzi di Riferimento alle Date di Valutazione Finali che cadono nell'anno in cui cade tale Data di Rimborso. Il Livello Finale verrà determinato, relativamente ad ogni Data di Rimborso, dall'agente di Calcolo all ultima Data di Valutazione Finale precedente la Data di Rimborso. "Livello Iniziale" significa la media aritmetica dei Prezzi di Riferimento alle Date di Valutazione Iniziali. Il Livello Iniziale verrà determinato dall'agente di Calcolo all'ultima Data di Valutazione Iniziale. "Prezzo di Riferimento" significa relativamente ad una Data di Valutazione, il livello di chiusura ufficiale dell'indice a tale Data di Valutazione, senza tener conto di qualsiasi revisione effettuata dopo la determinazione di tale livello dall'agente di Calcolo. "Sponsor dell'indice" o "Fornitore dell'indice" o "Sponsor" significa STOXX LTD. "Tempo di Valutazione" significa il momento in cui il livello di chiusura ufficiale dell'indice è calcolato e pubblicato dallo Sponsor dell'indice. Evento di Turbativa del Mercato e Aggiustamento dell'indice Evento di Turbativa del Mercato e Aggiustamento dell'indice si applicano per determinare l avvenuto verificarsi di un Evento di Rimborso Anticipato. Qualsiasi riferimento a "cinque Giorni Lavorativi dell'indice" o "quinto Giorno Lavorativo dell'indice" nella Condizione 7 è sostituito con un riferimento a rispettivamente "otto Giorni Lavorativi dell'indice" o "l'ottavo Giorno Lavorativo dell'indice"

11 PARTE B TERMINI E CONDIZIONI DELL'OFFERTA L'offerta sarà aperta al pubblico dall'intermediario di Riferimento, in qualità di "principal", nella Repubblica Italiana dalle ore 9:00 orario di Roma del 25 marzo 2008 fino alla data precedente tra (i) le ore 16:00 del 12 maggio 2008 e (ii) il giorno immediatamente successivo alla data in cui l'ammontare totale di Obbligazioni acquistate sia pari all'importo in linea capitale di EUR , salvo estensione o chiusura anticipata (il "Periodo di Offerta"). Gli investitori qualificati, (secondo la definizione di cui all'articolo 2 (1)(e)(i)(ii) e (iii) della Direttiva Prospetti) sono esclusi da tale offerta. L'offerta può essere estesa o può essere chiusa anticipatamente, a discrezione dell'intermediario di Riferimento, dopo aver consultato BEI, in tal caso sarà inviato alla Borsa di Lussemburgo un avviso da pubblicarsi sul suo sito web (www.bourse.lu). Le Obbligazioni saranno offerte ad un prezzo di offerta del per cento del Taglio Specificato. La validità della vendita di ogni Obbligazione effettuata durante il Periodo di Offerta sarà soggetta alla condizione che le Obbligazioni siano effettivamente emesse dalla BEI all'intermediario di Riferimento in conformità al Contratto tra Intermediari (Dealer Agreement). L'Intermediario di Riferimento può, direttamente o per il tramite dei Collocatori (come definiti di seguito) offrire le Obbligazioni al pubblico a condizione che siano rispettate tutte le leggi e regolamenti applicabili. L'ammontare nominale finale dell'offerta, che non deve essere superiore a EUR sarà reso pubblico tra la fine del Periodo di Offerta e l'ammissione delle Obbligazioni al mercato tramite pubblicazione sul sito della Borsa di Lussemburgo (www.bourse.lu). Chiunque sia interessato all'acquisto delle Obbligazioni dovrebbe contattare sia l'intermediario di Riferimento o uno dei seguenti soggetti incaricati dell'intermediario di Riferimento (i "Collocatori"): Intesa Sanpaolo S.p.A.; Banca dell Adriatico S.p.A.; Banca di Trento e Bolzano S.p.A.; Banca Prossima S.p.A.; Banco di Napoli S.p.A.; Cassa dei Risparmi di Forlì e della Romagna S.p.A.; Cassa di Risparmio del Friuli Venezia Giulia S.p.A.; Cassa di Risparmio della Provincia di Viterbo S.p.A.; Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno S.p.A.; Cassa di Risparmio di Città di Castello S.p.A.; Cassa di Risparmio di Fano S.p.A.; Cassa di Risparmio di Foligno S.p.A.; Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo S.p.A.;

12 Cassa di Risparmio di Rieti S.p.A.; Cassa di Risparmio di Spoleto S.p.A.; Cassa di Risparmio di Terni e Narni S.p.A.; Cassa di Risparmio di Venezia S.p.A.; Cassa di Risparmio in Bologna S.p.A.. Durante il Periodo di Offerta, i potenziali investitori potrebbero acquistare le Obbligazioni durante il nomale orario di apertura delle banche in Italia esclusivamente presso le filiali dell'intermediario di Riferimento e dei suoi Collocatori compilando, debitamente firmando (anche tramite appositi mandatari) e consegnando una specifica scheda di adesione. La Scheda di Adesione è disponibile presso la sede dell'intermediario di Riferimento e dei suoi Collocatori. Non c'è limite al numero di schede di adesione che possono essere presentate da un investitore potenziale all'intermediario di Riferimento o ad ogni suo Collocatore. Una richiesta di acquisto può essere revocata dai potenziali investitori entro e non oltre l ultimo giorno del Periodo di Offerta a mezzo di richiesta specifica agli uffici dell'intermediario di Riferimento o dei suoi Collocatori, dove è stato ricevuta la/e relativa/e scheda/e di adesione. Una volta concluso il Periodo di Offerta, l'acquisto delle relative Obbligazioni dall'intermediario di Riferimento non potrà essere revocato dall'investitore. L'Intermediario di Riferimento e i suoi Collocatori gestiranno il riparto delle Obbligazioni fra coloro che le acquistano dall'intermediario di Riferimento. L'Intermediario di Riferimento e i suoi Collocatori potranno quindi, a loro discrezione, accettare, rifiutare o diminuire le richieste delle Obbligazioni e potranno fissare un massimo o un minimo ammontare di Obbligazioni che potranno essere acquistate presso di loro. L'Intermediario di Riferimento e i suoi Collocatori provvedono a definire le modalità di pagamento del prezzo di acquisto e accredito delle Obbligazioni sul conto di ogni persona che acquista Obbligazioni presso di loro. Sottoscrizione delle Obbligazioni L'Intermediario di Riferimento, in conformità alla Lettera di Nomina dell'intermediario di Riferimento per Emissioni non Sindacate del 19 marzo 2008 ("Lettera di Nomina dell'intermediario") ed al Contratto tra Intermediari (Dealer Agreement), ha concordato con BEI, subordinatamente alla verifica di certe condizioni, di sottoscrivere le Obbligazioni ad un prezzo di emissione pari al 100 per cento dell'importo in linea capitale dell'emissione, meno una commissione di management e sottoscrizione dello 0,003 per cento dell'ammontare in linea capitale e una commissione di vendita del 3 per cento dell'ammontare in linea capitale. L'obbligazione dell'intermediario di Riferimento di sottoscrivere e pagare le Obbligazioni è subordinata al verificarsi delle seguenti condizioni sospensive: BEI deve aver eseguito tutti i suoi obblighi previsti nel Contratto tra Intermediari (Dealer Agreement) alla Data di Emissione delle Obbligazioni o prima di allora e aver rispettato alla Data di Emissione delle Obbligazioni le dichiarazioni e garanzie concesse al 19 marzo 2008 ("Data di Negoziazione"); la Borsa di Lussemburgo deve aver dato il consenso alla quotazione delle Obbligazioni; non deve essere accaduto dalla Data di Negoziazione, a giudizio dell'intermediario di Riferimento, alcuna modifica delle condizioni finanziarie, politiche o economiche nazionali o internazionali o nei tassi di cambio o cambi

13 di controllo che, a giudizio dell'intermediario di Riferimento, dopo aver consultato BEI (se praticabile), possa verosimilmente pregiudicare in maniera significativa il successo dell'offerta ed il collocamento delle Obbligazioni o la negoziazione delle Obbligazioni sul mercato secondario. La validità della vendita di ogni Obbligazione effettuata dall'intermediario di Riferimento e dai suoi Collocatori durante il Periodo di Offerta sarà soggetta alla condizione che le Obbligazioni siano effettivamente emesse dalla BEI all'intermediario di Riferimento in conformità al Contratto tra Intermediari (Dealer Agreement). Restrizioni alla Vendita Nessun azione è stata intrapresa da BEI, l'intermediario di Riferimento o i suoi Collocatori volta a permettere un'offerta pubblica delle Obbligazioni o la distribuzione di qualsiasi documento, nella o dalla giurisdizione dove un'azione sarebbe richiesta per tale proposito. Di conseguenza, le Obbligazioni non potranno essere direttamente o indirettamente offerte o vendute o alcuna informazione, memorandum, documento di offerta, prospetto, scheda di adesione, avviso pubblicitario o altro materiale di offerta potrà essere distribuito o pubblicato in alcun paese o giurisdizione tranne che in conformità alle leggi o regolamenti applicabili. Quotazione e Ammissione alla Negoziazione Si prevede che le Obbligazioni siano ammesse alla negoziazione e sul listino ufficiale della Bourse de Luxembourg che è il mercato regolamentato della Borsa di Lussemburgo. Il Contratto tra Intermediari (Dealer Agreement) contiene un impegno di BEI che nel caso in cui le Obbligazioni cessino di essere ammesse alla negoziazione e sul listino ufficiale della Bourse de Luxembourg (o il mercato che succeda a tale Bourse), prontamente BEI si attiverà al fine di quotare le Obbligazioni su un altro mercato. PARTE C - DESCRIZIONE DELL'INDICE L Indice Dow Jones EURO STOXX 50 (Price) è un indice ponderato in base alla capitalizzazione composto dalle 50 azioni blue-chip europee di 12 paesi della Zona Euro: Austria, Belgio, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lussemburgo, Paesi Bassi, Portogallo e Spagna. Nel calcolo

14 dell indice il capitale viene calcolato in base al flottante libero. L indice è stato sviluppato con un valore di base pari a 1000 al 31 dicembre Altre informazioni relative all Indice sono disponibili sul sito web Basato sulle informazioni di: Bloomberg. Performance Storica Recente Dell indice Dow Jones Euro Stoxx 50 Ann Fine del Mese Livello dell' Indice Anno Fine del Mese Livello dell' Indice 2002 Gennaio 3.670, Gennaio 2.839,13 Febbraio 3.624,74 Febbraio 2.893,18 Marzo 3.784,05 Marzo 2.787,49 Aprile 3.574,23 Aprile 2.787,48 Maggio 3.425,79 Maggio 2.736,83 Giugno 3.133,39 Giugno 2.811,08 Luglio 2.685,79 Luglio 2.720,05 Agosto 2.709,29 Agosto 2.670,79 Settembre 2.204,39 Settembre 2.726,30 Ottobre 2.518,99 Ottobre 2.811,72 Novembre 2.656,85 Novembre 2.876,39 Dicembre 2.386,41 Dicembre 2.951, Gennaio 2.248, Gennaio 2.984,59 Febbraio 2.140,73 Febbraio 3.058,32 Marzo 2.036,86 Marzo 3.055,73 Aprile 2.324,23 Aprile 2.930,10 Maggio 2.330,06 Maggio 3.076,70 Giugno 2.419,51 Giugno 3.181,54 Luglio 2.519,79 Luglio 3.326,51 Agosto 2.556,71 Agosto 3.263,78 Settembre 2.395,87 Settembre 3.428,51 Ottobre 2.575,04 Ottobre 3.320,15 Novembre 2.630,47 Novembre 3.447,07 Dicembre 2.760,66 Dicembre 3.578,

15 Anno Finedel Mese Livello dell' Indice Anno Fine del Mese Livello dell' Indice 2006 Gennaio 3.691, Gennaio 4.178,54 Febbraio 3.774,51 Febbraio 4.087,12 Marzo 3.853,74 Marzo 4.181,03 Aprile 3.839,90 Aprile 4.392,34 Maggio 3.637,17 Maggio 4.512,65 Giugno 3.648,92 Giugno 4.489,77 Luglio 3.691,87 Luglio 4.315,69 Agosto 3.808,70 Agosto 4.294,56 Settembre 3.899,41 Settembre 4.381,71 Ottobre 4.004,80 Ottobre 4.489,79 Novembre 3.987,23 Novembre 4.394,95 Dicembre 4.119,94 Dicembre 4.399, Gennaio 3.792,80 Febbraio 3.724,50 Fonte: Bloomberg. I valori futuri dell'indice potrebbero non essere in linea con i valori storici Disclaimer Relativo all Indice STOXX e Dow Jones non hanno alcuna relazione con BEI o con l'intermediario di Riferimento diversa dalla concessione in licenza all' Intermediario di Riferimento dell Indice Dow Jones EURO STOXX 50 e dei relativi marchi commerciali per l utilizzo in relazione alle Obbligazioni. STOXX e Dow Jones: (i) non sponsorizzano, emettono, vendono o promuovono le Obbligazioni; (ii) non raccomandano ad alcuna persona di investire nelle Obbligazioni o in alcun altro valore mobiliare; (iii) non hanno alcuna responsabilità od obbligo in relazione a e non prendono alcuna decisione relativa alla tempistica, all ammontare o al prezzo delle Obbligazioni; (iv) non hanno alcuna responsabilità od obbligo in relazione all amministrazione, alla gestione o alla commercializzazione delle Obbligazioni; (v) nella determinazione, composizione o calcolo dell Indice Dow Jones EURO STOXX 50 non tengono in considerazione le necessità delle Obbligazioni o dei possessori delle Obbligazioni né hanno alcun obbligo di agire in tal senso. STOXX e Dow Jones non avranno alcun obbligo in relazione alle Obbligazioni. In particolare STOXX e Dow Jones non prestano alcuna garanzia, esplicita o implicita, e negano ogni e qualunque garanzia in relazione a: (i) i risultati ottenibili dalle Obbligazioni, dai possessori delle Obbligazioni o da qualunque altra persona in conseguenza dell utilizzo dell Indice Dow Jones EURO STOXX 50 e dei dati inseriti nell Indice Dow Jones EURO STOXX 50 ; (ii) la precisione o la completezza dell Indice Dow Jones EURO STOXX 50 e dei relativi dati; e (iii) la commerciabilità e l adeguatezza per un determinato scopo o utilizzo dell Indice Dow Jones EURO STOXX 50 e dei relativi dati. STOXX e Dow Jones non avranno alcuna responsabilità in relazione a qualunque errore, omissione o interruzione dell Indice Dow Jones EURO STOXX 50 o dei relativi dati. In nessun caso STOXX o Dow Jones saranno responsabili per qualunque lucro cessante o per danni o perdite indiretti, puntivi, speciali o derivati, anche se STOXX o Dow Jones sono a conoscenza

16 del fatto che gli stessi possono verificarsi. Il contratto di licenza tra l'intermediario di Riferimento e lo STOXX è posto in essere esclusivamente per loro beneficio e non per beneficio dei portatori delle Obbligazioni o di terze parti. Né BEI né l Agente per il Calcolo avranno alcuna responsabilità nei confronti dei portatori delle Obbligazioni in conseguenza di qualunque azione o inazione dello Sponsor dell Indice riguardante il calcolo, la rettifica o la manutenzione del pertinente Indice. Anche se l Agente per il Calcolo otterrà le informazioni relative all Indice da fonti pubbliche che lo stesso ritiene affidabili, l Agente per il Calcolo non verificherà in maniera indipendente tali informazioni

OFFERTA DI OBBLIGAZIONI BLPR S.P.A. 4,60% 2011-2016 54MA ISIN IT0004734932

OFFERTA DI OBBLIGAZIONI BLPR S.P.A. 4,60% 2011-2016 54MA ISIN IT0004734932 Banca del Lavoro e del Piccolo Risparmio S.p.A. - Sede legale e amministrativa in Benevento, Contrada Roseto - 82100 Aderente al Fondo Interbancario di tutela dei depositi Capitale sociale e Riserve al

Dettagli

Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI

Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI CODICE ISIN IT0003809826 SERIES : 16 Art. 1 - Importo e titoli Il Prestito

Dettagli

BANCA CARIGE S.p.A. Cassa di Risparmio di Genova e Imperia. Condizioni Definitive alla Nota informativa dei Prestiti Obbligazionari denominati

BANCA CARIGE S.p.A. Cassa di Risparmio di Genova e Imperia. Condizioni Definitive alla Nota informativa dei Prestiti Obbligazionari denominati BANCA CARIGE S.p.A. Cassa di Risparmio di Genova e Imperia Sede legale in Genova, Via Cassa di Risparmio, 15 Iscritta all Albo delle Banche al n. 6175.4 Capogruppo del Gruppo CARIGE iscritto all albo dei

Dettagli

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea straordinaria, recante: Attribuzione al Consiglio di Amministrazione

Dettagli

Comunicazione ai titolari di Azioni dei seguenti comparti di GO UCITS ETF Solutions Plc (già ETFX Fund Company Plc) (la "Società"):

Comunicazione ai titolari di Azioni dei seguenti comparti di GO UCITS ETF Solutions Plc (già ETFX Fund Company Plc) (la Società): 24 luglio 2014 Comunicazione ai titolari di Azioni dei seguenti comparti di GO UCITS ETF Solutions Plc (già ETFX Fund Company Plc) (la "Società"): ETFS WNA Global Nuclear Energy GO UCITS ETF (ISIN: IE00B3C94706)

Dettagli

Fideiussione Corporate (la "Garanzia")

Fideiussione Corporate (la Garanzia) Fideiussione Corporate (la "Garanzia") OGGETTO: A ciascun detentore di obbligazioni convertibili in azioni della società Sacom S.p.A. denominati "Sacom 2013 2018 Obbligazioni Convertibili" (ciascun Obbligazionista,

Dettagli

------------------- CONVENZIONE DELL'AIA SULLA LEGGE APPLICABILE AD ALCUNI DIRITTI SU STRUMENTI FINANZIARI DETENUTI PRESSO UN INTERMEDIARIO

------------------- CONVENZIONE DELL'AIA SULLA LEGGE APPLICABILE AD ALCUNI DIRITTI SU STRUMENTI FINANZIARI DETENUTI PRESSO UN INTERMEDIARIO ------------------- CONVENZIONE DELL'AIA SULLA LEGGE APPLICABILE AD ALCUNI DIRITTI SU STRUMENTI FINANZIARI DETENUTI PRESSO UN INTERMEDIARIO Gli Stati firmatari della presente convenzione, coscienti della

Dettagli

Luglio 2007. Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati

Luglio 2007. Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Luglio 2007 Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Indice Preambolo... 3 1. Campo

Dettagli

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U)

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Il presente prodotto è distribuito dalle Agenzie Vittoria Assicurazioni

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Fonti normative Il principale testo normativo che disciplina il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato è il decreto legislativo 1 aprile

Dettagli

Execution & transmission policy

Execution & transmission policy Banca Popolare dell Alto Adige società cooperativa per azioni Sede Legale in Bolzano, Via Siemens 18 Codice Fiscale - Partita IVA e numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Bolzano 00129730214

Dettagli

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI Il presente documento (di seguito Policy ) descrive le modalità con le quali vengono trattati gli ordini, aventi ad oggetto strumenti finanziari,

Dettagli

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri Prospetto Informativo Semplificato per l offerta al pubblico di strumenti diversi dai titoli di capitale emessi in modo continuo o ripetuto da banche di cui all art. 34-ter, comma 4 del Regolamento Consob

Dettagli

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni Pagamenti basati su azioni International Financial Reporting Standard 2 Pagamenti basati su azioni FINALITÀ 1 Il presente IRFS ha lo scopo di definire la rappresentazione in bilancio di una entità che

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE BANCO POPOLARE S.C. SERIE 307 STEP UP CALLABLE 31.01.2013 31.01.2018 ISIN IT0004884216. "BANCO POPOLARE Società Cooperativa

CONDIZIONI DEFINITIVE BANCO POPOLARE S.C. SERIE 307 STEP UP CALLABLE 31.01.2013 31.01.2018 ISIN IT0004884216. BANCO POPOLARE Società Cooperativa CONDIZIONI DEFINITIVE relative all offerta delle Obbligazioni BANCO POPOLARE S.C. SERIE 307 STEP UP CALLABLE 31.01.2013 31.01.2018 ISIN IT0004884216 da emettersi nell ambito del programma di offerta e/o

Dettagli

3. Operazioni di compravendita effettuate dai manager (Internal dealing) Direttiva livello 1 Direttiva livello 2 TUF Regolamento Proposto

3. Operazioni di compravendita effettuate dai manager (Internal dealing) Direttiva livello 1 Direttiva livello 2 TUF Regolamento Proposto Direttiva livello 1 Direttiva livello 2 TUF Regolamento Proposto Regolamento emittenti TITOLO II CAPO II SEZIONE IV Art. 87 (Comunicazioni dei capigruppo Comunicazioni delle operazioni di compravendita

Dettagli

OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE

OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE FOGLIO INFORMATIVO OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione e forma giuridica Cassa di

Dettagli

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE (STRUMENTI DERIVATI ED ALTRI VALORI MOBILIARI) Ove non espressamente specificato i riferimenti normativi si intendono fatti al decreto del Ministro dell economia e

Dettagli

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori ABC degli investimenti Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori I vantaggi di investire con Fidelity Worldwide Investment Specializzazione Fidelity è una società indipendente e si

Dettagli

- Politica in materia di esecuzione e trasmissione degli ordini -

- Politica in materia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Unipol Banca S.p.A. Sede Legale e Direzione Generale: piazza della Costituzione, 2-40128 Bologna (Italia) tel. +39 051 3544111 - fax +39 051 3544100/101 Capitale sociale i.v. Euro 897.384.181 Registro

Dettagli

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. IDENTITÀ E CONTATTI DEL FINANZIATORE/ INTERMEDIARIO DEL CREDITO Finanziatore/Emittente CartaSi S.p.A. Indirizzo Corso Sempione, 55-20145 Milano Telefono 02.3488.1 Fax 02.3488.4115 Sito web www.cartasi.it

Dettagli

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI 24.12.2013 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 352/1 II (Atti non legislativi) REGOLAMENTI REGOLAMENTO (UE) N. 1407/2013 DELLA COMMISSIONE del 18 dicembre 2013 relativo all applicazione degli articoli

Dettagli

A) Informazioni generali. 1. L Impresa di assicurazione

A) Informazioni generali. 1. L Impresa di assicurazione A) Informazioni generali 1. L Impresa di assicurazione Parte I del Prospetto d Offerta - Informazioni sull investimento e sulle coperture assicurative Parte I del Prospetto d Offerta Informazioni sull

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

ACCORDO TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL PRINCIPATO DI MONACO SULLO SCAMBIO DI INFORMAZIONI IN MATERIA FISCALE

ACCORDO TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL PRINCIPATO DI MONACO SULLO SCAMBIO DI INFORMAZIONI IN MATERIA FISCALE ACCORDO TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL PRINCIPATO DI MONACO SULLO SCAMBIO DI INFORMAZIONI IN MATERIA FISCALE Articolo 1 Oggetto e Ambito di applicazione dell Accordo Le autorità

Dettagli

CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI

CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI eprice s.r.l. con Socio Unico (di seguito denominata "SITONLINE") con sede legale in Milano, via degli Olivetani 10/12, 20123 - Italia, Codice Fiscale e Partita I.V.A

Dettagli

Ultimo aggiornamento avvenuto il 18 giugno 2014. Sostituisce la versione del 2 maggio 2013 nella sua interezza.

Ultimo aggiornamento avvenuto il 18 giugno 2014. Sostituisce la versione del 2 maggio 2013 nella sua interezza. Condizioni di utilizzo aggiuntive di Acrobat.com Ultimo aggiornamento avvenuto il 18 giugno 2014. Sostituisce la versione del 2 maggio 2013 nella sua interezza. SERVIZI ONLINE ADOBE RESI DISPONIBILI SU

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA 1. Definizioni La vendita dei prodotti offerti sul nostro sito web www.prada.com (di seguito indicato come il Sito") è disciplinata dalle seguenti Condizioni Generali di

Dettagli

Elenco soggetti abilitati da Poste Italiane al servizio di pagamento dei bollettini:

Elenco soggetti abilitati da Poste Italiane al servizio di pagamento dei bollettini: Elenco soggetti abilitati da Poste Italiane al servizio di pagamento dei bollettini: Tabaccai Convenzionati con Banca ITB; Bennet S.p.A; Esselunga S.p.A; Carrefour; Conad Adriatico Soc. Coop; Tigros S.p.A;

Dettagli

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici PREFAZIONE Il mercato italiano dei prodotti derivati 1. COSA SONO LE OPZIONI? Sottostante Strike

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il presente documento ha finalità meramente illustrative della tassazione degli interessi e degli altri redditi

Dettagli

POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI. Versione 9.0 del 9/03/2015. Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015

POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI. Versione 9.0 del 9/03/2015. Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015 POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI Versione 9.0 del 9/03/2015 Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015 Policy conflitti di interesse Pag. 1 di 14 INDICE 1. PREMESSA... 3 1.1 Definizioni... 4 2. OBIETTIVI...

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

REGOLAMENTO (CE) N. 1998/2006 DELLA COMMISSIONE

REGOLAMENTO (CE) N. 1998/2006 DELLA COMMISSIONE 28.12.2006 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 379/5 REGOLAMENTO (CE) N. 1998/2006 DELLA COMMISSIONE del 15 dicembre 2006 relativo all applicazione degli articoli 87 e 88 del trattato agli aiuti d

Dettagli

Offerta al pubblico: CH Prodotti per l incremento dei rendimenti Tipo di prodotto secondo ASPS: 1230. Report dei prodotti del' 23.04.

Offerta al pubblico: CH Prodotti per l incremento dei rendimenti Tipo di prodotto secondo ASPS: 1230. Report dei prodotti del' 23.04. Report dei prodotti del' 23.04.2015 Offerta al pubblico: CH Prodotti per l incremento dei rendimenti Tipo di prodotto secondo ASPS: 1230 7.00% p.a. Multi Barrier Reverse Convertible su Carrefour, Nestlé,

Dettagli

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy 1. INTRODUZIONE Il presente documento definisce e formalizza le modalità ed i criteri adottati da Banca Popolare di Spoleto S.p.A. (di seguito, la Banca

Dettagli

GUIDA ALL AUMENTO DI CAPITALE.

GUIDA ALL AUMENTO DI CAPITALE. GUIDA ALL AUMENTO DI CAPITALE. CONSERVA QUESTA GUIDA, TI SARÀ UTILE NEL PERIODO DI OFFERTA. IL PRESENTE DOCUMENTO NON È UN PROSPETTO INFORMATIVO, OGNI DECISIONE DI INVESTIMENTO DEVE ESSERE ASSUNTA SOLO

Dettagli

TERMINI E CONDIZIONI DI UTILIZZO

TERMINI E CONDIZIONI DI UTILIZZO Informazioni Societarie Fondazione Prada Largo Isarco 2 20139 Milano, Italia P.IVA e codice fiscale 08963760965 telefono +39.02.56662611 fax +39.02.56662601 email: amministrazione@fondazioneprada.org TERMINI

Dettagli

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI 1 INTRODUZIONE Il Consiglio di Amministrazione di Kairos Julius Baer Sim (di seguito la KJBSIM ) ha approvato il presente documento al fine di formalizzare

Dettagli

INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI

INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI 1) GENERALITA In conformità a quanto previsto dalla Direttiva 2004/39/CE (cd Direttiva Mifid), la Banca ha adottato tutte le misure

Dettagli

«Dexia Crediop Obbligazioni legate all Inflazione con floor 28.03.2012 di nominali massimi Euro 250.000.000»

«Dexia Crediop Obbligazioni legate all Inflazione con floor 28.03.2012 di nominali massimi Euro 250.000.000» Sede legale e amministrativa: Via Venti Settembre, 30 00187 Roma Tel. 06.4771.1 Fax 06. 4771.5952 Sito internet: www.dexia-crediop.it n iscrizione all Albo delle Banche: 5288 Capogruppo del Gruppo bancario

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO INFORMAZIONI SULLA BANCA UNIPOL BANCA S.p.A. SEDE LEGALE

Dettagli

Le Opzioni. Caratteristiche delle opzioni. Sottostante

Le Opzioni. Caratteristiche delle opzioni. Sottostante Le Caratteristiche delle opzioni...1 I fattori che influenzano il prezzo di un opzione...4 Strategie di investimento con le opzioni...5 Scadenza delle opzioni...6 Future Style...7 Schede prodotto...8 Mercato

Dettagli

Domanda di Certificazione Fairtrade

Domanda di Certificazione Fairtrade Domanda di Certificazione Fairtrade Procedura operativa standard Valida dal: 17.09.2013 Distribuzione: pubblica Indice 1. Scopo... 4 2. Campo di applicazione... 4 2.1 Chi deve presentare domanda di certificazione

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A.

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A. COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA Ufficio Mercati Alla cortese attenzione del dott. Salini Telefax n. 06 8477 757 Ufficio OPA Alla cortese attenzione della dott.sa Mazzarella Telefax n. 06

Dettagli

NOTA DI SINTESI. relativa agli. ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank

NOTA DI SINTESI. relativa agli. ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank NOTA DI SINTESI relativa agli ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank di cui al Prospetto di Base ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES redatta

Dettagli

Lettera agli azionisti

Lettera agli azionisti Lettera agli azionisti Esercizio 24 2 Messaggio dei dirigenti del gruppo Gentili signore e signori Rolf Dörig e Patrick Frost Il 24 è stato un anno molto positivo per Swiss Life. Anche quest anno la performance

Dettagli

Focus. BTP Italia: settimana emissione. 20 ottobre 2014. Intesa Sanpaolo Servizio Studi e Ricerche

Focus. BTP Italia: settimana emissione. 20 ottobre 2014. Intesa Sanpaolo Servizio Studi e Ricerche BTP Italia: settimana emissione Dal 20 al 23 ottobre 2014 si tiene il collocamento del settimo BTP Italia, titolo di stato indicizzato all inflazione italiana (ex tabacco) e pensato prevalentemente per

Dettagli

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego DECRETO 28 maggio 2001, n.295 Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego Capo I Art. 1 Definizioni 1. Nel presente regolamento l'espressione: a)

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno (delibera CdA 17 Dicembre 2012) LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive

Dettagli

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014)

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) 1. LA NORMATVA DI RIFERIMENTO. La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento europeo nel 2004

Dettagli

. T. I. P. O. TIP - PRE IPO S.P.A.

. T. I. P. O. TIP - PRE IPO S.P.A. Milano, 4 giugno 2014 Perché TIPO? 1. Esiste un mercato potenziale interessante 2. Le imprese italiane hanno bisogno di equity 3. Attuale disponibilità di liquidità UNA CHIUSURA PROATTIVA DEL CIRCUITO

Dettagli

Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine

Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine Informazioni su CheBanca! Denominazione Legale: CheBanca! S.p.A. Capitale Sociale: Euro 220.000.000 i.v. Sede Legale: Via Aldo Manuzio, 7-20124 MILANO

Dettagli

STRATEGIA SINTETICA. Versione n. 4 del 24/05/2011

STRATEGIA SINTETICA. Versione n. 4 del 24/05/2011 STRATEGIA SINTETICA Versione n. 4 del 24/05/2011 Revisione del 24/05/2011 a seguito circolare ICCREA 62/2010 (Execution Policy di Iccrea Banca aggiornamento della Strategia di esecuzione e trasmissione

Dettagli

COMUNE DI INVERUNO Provincia di Milano

COMUNE DI INVERUNO Provincia di Milano COMUNE DI INVERUNO Provincia di Milano REGOLAMENTO PER IL DIRITTO ALL INFORMAZIONE E ALL ACCESSO AGLI ATTI E DOCUMENTI AMMINISTRATIVI Approvato dal Consiglio Comunale con atto n. 8 in data 9/2/1995 Annullato

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE ai sensi dell'art. 2 e dell'art. 6 delle disposizioni AIM Italia in tema di Parti Correlate del maggio 2012, nonché

Dettagli

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014 CIRCOLARE N. 21/E Direzione Centrale Normativa Roma, 10 luglio 2014 OGGETTO: Fondi di investimento alternativi. Articoli da 9 a 14 del decreto legislativo 4 marzo 2014, n. 44 emanato in attuazione della

Dettagli

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse?

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Your Global Investment Authority Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Gli

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI CASSA RURALE RURALE DI TRENTO

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI CASSA RURALE RURALE DI TRENTO DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI LA NORMATIVA MIFID CASSA RURALE RURALE DI TRENTO Marzo 2014 La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE

CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE La Santa Sede ed il Governo della Repubblica Italiana, qui di seguito denominati anche Parti contraenti; tenuto conto

Dettagli

POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI. Versione 9.0 del 09/03/2015. Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015

POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI. Versione 9.0 del 09/03/2015. Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015 POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Versione 9.0 del 09/03/2015 Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015 1 INDICE PREMESSA... 3 1. Significato di Best Execution... 3 2. I Fattori di

Dettagli

Note legali. Termini e condizioni di utilizzo. Modifiche dei Termini e Condizioni di Utilizzo. Accettazione dei Termini e Condizioni

Note legali. Termini e condizioni di utilizzo. Modifiche dei Termini e Condizioni di Utilizzo. Accettazione dei Termini e Condizioni Note legali Termini e condizioni di utilizzo Accettazione dei Termini e Condizioni L'accettazione puntuale dei termini, delle condizioni e delle avvertenze contenute in questo sito Web e negli altri siti

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di Sintesi - Documento adottato con delibera del Consiglio di Amministrazione del 07/07/ 2009 Ai sensi degli artt, 45-46-47-48 del Regolamento

Dettagli

CONVENZIONE DELL'AJA DEL 25.10.1980 SUGLI ASPETTI CIVILI DELLA SOTTRAZIONE INTERNAZIONALE DI MINORI

CONVENZIONE DELL'AJA DEL 25.10.1980 SUGLI ASPETTI CIVILI DELLA SOTTRAZIONE INTERNAZIONALE DI MINORI CONVENZIONE DELL'AJA DEL 25.10.1980 SUGLI ASPETTI CIVILI DELLA SOTTRAZIONE INTERNAZIONALE DI MINORI Gli Stati firmatari della presente Convenzione, Profondamente convinti che l'interesse del minore sia

Dettagli

Prot. n. 505 Verona, 11/02/2015 LA FONDAZIONE ARENA DI VERONA

Prot. n. 505 Verona, 11/02/2015 LA FONDAZIONE ARENA DI VERONA LA FONDAZIONE ARENA DI VERONA procede alla raccolta di domande al fine di effettuare selezioni per eventuali assunzioni con contratto subordinato, a tempo determinato, relativamente al Festival Areniano

Dettagli

CONTRATTO DI CERTIFICAZIONE

CONTRATTO DI CERTIFICAZIONE CONTRATTO DI CERTIFICAZIONE tra FLO-CERT GMBH E RAGIONE SOCIALE DEL CLIENTE PARTI (1) FLO-CERT GmbH, società legalmente costituita e registrata a Bonn, Germania con il numero 12937, con sede legale in

Dettagli

[B] INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

[B] INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Corso Unità d'italia 11, Cantù (Co) - info@cracantu.it - www.cracantu.it Tel 031/719.111 - Fax 031/7377.800 - Swift ACARIT22XXX Cod.Fisc/P.Iva n.00196950133 - R.E.A. n.43395 Como ABI n.08430 - Albo delle

Dettagli

Domanda di Certificazione Fairtrade

Domanda di Certificazione Fairtrade 15 it Domanda di Certificazione Fairtrade Procedura operativa Valida dal: 16/01/2015 Distribuzione: pubblica Indice 1 Scopo... 4 2 Campo di applicazione... 4 2.1 Chi deve presentare domanda di certificazione

Dettagli

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio.

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. Provvedimento 20 settembre 1999 Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. IL GOVERNATORE DELLA BANCA D ITALIA Visto il decreto legislativo del 24 febbraio 1998, n. 58 (testo

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO

DOCUMENTO INFORMATIVO DOCUMENTO INFORMATIVO Il presente Documento Informativo (di seguito anche Documento ) rivolto ai Clienti o potenziali Clienti della Investire Immobiliare SGR S.p.A è redatto in conformità a quanto prescritto

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTO IMPORT IN EURO O DIVISA

FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTO IMPORT IN EURO O DIVISA NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI Redatto ai sensi del decreto legislativo 1 settembre 1993, titolo VI del Testo Unico ed ai sensi delle Istruzioni di Vigilanza

Dettagli

Direttive della CAV PP D 02/2013

Direttive della CAV PP D 02/2013 italiano Commissione di alta vigilanza della previdenza professionale CAV PP Direttive della CAV PP D 02/2013 Indicazione delle spese di amministrazione del patrimonio Edizione del: 23.04.2013 Ultima modifica:

Dettagli

Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review

Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review Ing. Francesco Porzio Padova, 5 Giugno 2013 f.porzio@porzioepartners.it

Dettagli

PROTEZIONE E CRESCITA PIÙ

PROTEZIONE E CRESCITA PIÙ Società del Gruppo ALLIANZ S.p.A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE A VITA INTERA A PREMIO UNICO E PRESTAZIONI RIVALUTABILI PROTEZIONE E CRESCITA PIÙ IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTENENTE: SCHEDA SINTETICA

Dettagli

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE Comune di Castel San Pietro Terme Provincia di Bologna SERVIZIO RISORSE UMANE DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE APPROVATO CON DELIBERAZIONE GC. N. 159 IN DATA 4/11/2008 ART. 1 Oggetto Dipendenti

Dettagli

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Finalità La finalità del presente Principio è quella di definire il trattamento contabile delle imposte sul reddito. L aspetto principale della

Dettagli

TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL REGNO DEL MAROCCO SULLA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI

TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL REGNO DEL MAROCCO SULLA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL REGNO DEL MAROCCO SULLA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI Il Governo della Repubblica Italiana ed il Governo del Regno del Marocco (qui

Dettagli

INTRODUZIONE ALLA BORSA

INTRODUZIONE ALLA BORSA INTRODUZIONE ALLA BORSA Informazioni guida per gli insegnanti delle scuole superiori CHE COSA È LA BORSA? Una piazza, dove avviene la compravvendita di titoli. La determinazione delle quotazioni è di solito

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE Redatto ai sensi dell art. 5 della Delibera Consob n. 17221 del 12 marzo 2010 (come modificata con Delibera n. 17389

Dettagli

BANCO POPOLARE S.C. SERIE 356 TASSO MISTO CON CAP 31.10.2013 31.10.2018

BANCO POPOLARE S.C. SERIE 356 TASSO MISTO CON CAP 31.10.2013 31.10.2018 Banco Popolare Società Cooperativa - Sede legale in Verona, Piazza Nogara, n. 2 Società capogruppo del Gruppo bancario Banco Popolare Iscritta all albo delle banche al n. 5668 Capitale sociale, al 31 marzo

Dettagli

GLOSSARIO. AZIONE Titolo rappresentato di una frazione del capitale di una società per azioni.

GLOSSARIO. AZIONE Titolo rappresentato di una frazione del capitale di una società per azioni. GLOSSARIO ACCUMULAZIONE DEI PROVENTI Ammontare dei dividendi che sono stati accumulati a favore dei possessori dei titoli ma che non sono stati ancora distribuiti. ARBITRAGGIO Operazione finanziaria consistente

Dettagli

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1 I mercati I mercati primari e secondari Il mercato dei cambi Il mercato monetario I mercati obbligazionari e azionari Le società di gestione I mercati gestiti da MTS SpA I mercati gestiti da Borsa Italiana

Dettagli

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Pagina 1 di 16 INDICE 1 PREMESSE... 3 1.1 INTRODUZIONE... 3 1.2 CURA DELL'INTERESSE DEL CLIENTE... 3 1.2.1 Determinazione del prezzo... 4 1.2.2

Dettagli

di seguito verrà utilizzato il termine ENTE per Certification International UK (Ltd) e SEDE LOCALE per Divulgazione e Accreditamento DeA S.r.l.

di seguito verrà utilizzato il termine ENTE per Certification International UK (Ltd) e SEDE LOCALE per Divulgazione e Accreditamento DeA S.r.l. Certification International (UK) Limited [CI UK] è un Organismo di Certificazione accreditato UKAS che fornisce i propri servizi di certificazione attraverso una rete di uffici di rappresentanza in tutto

Dettagli

Banca Popolare di Sondrio Principi contabili e criteri di valutazione. Camilla Burato Ilaria Fava Gloria Covallero

Banca Popolare di Sondrio Principi contabili e criteri di valutazione. Camilla Burato Ilaria Fava Gloria Covallero Banca Popolare di Sondrio Principi contabili e criteri di valutazione Camilla Burato Ilaria Fava Gloria Covallero Il profilo della Banca Fondata nel 1871, è una della prime banche popolari italiane ispirate

Dettagli

L Offerta di cui al presente Prospetto è stata depositata in CONSOB in data 31 gennaio 2008 ed è valida dal 1 febbraio 2008.

L Offerta di cui al presente Prospetto è stata depositata in CONSOB in data 31 gennaio 2008 ed è valida dal 1 febbraio 2008. Offerta pubblica di sottoscrizione di CAPITALE SICURO prodotto finanziario di capitalizzazione (Codice Prodotto CF900) Il presente Prospetto Informativo completo si compone delle seguenti parti: Parte

Dettagli

Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015

Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015 Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015 1 CONDIZIONI GENERALI DI NOLEGGIO Termini e Condizioni di Prenotazione I servizi di noleggio di veicoli Europcar in Italia sono erogati da Europcar

Dettagli

Arkema France Condizioni generali di vendita

Arkema France Condizioni generali di vendita Arkema France Condizioni generali di vendita Ai fini delle presenti Condizioni Generali di Vendita (di seguito CGV ), il termine Venditore indica Arkema France, Acquirente indica la persona a cui il Venditore

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO 1. CAMPO DI APPLICAZIONE 1.1 Le presenti Condizioni Generali di Acquisto ("GPC") si applicano all acquisto di materiali, articoli, prodotti, componenti, software ed i relativi

Dettagli

Testo del Trattato MES (Meccanismo Europeo di Stabilità)

Testo del Trattato MES (Meccanismo Europeo di Stabilità) Testo del Trattato MES (Meccanismo Europeo di Stabilità) Il nuovo fondo salva stati Testo TRATTATO CHE ISTITUISCE IL MECCANISMO EUROPEO DI STABILITÀ TRA IL REGNO DEL BELGIO, LA REPUBBLICA FEDERALE DI GERMANIA

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati Pagina 1/8 FOGLIO INFORMATIVO 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati INFORMAZIONI SULLA BANCA CASSA DI RISPARMIO DI VOLTERRA S.p.A. Sede Legale: Piazza dei Priori, 16/18 56048 Volterra (PI) Tel.:

Dettagli

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI)

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) - 1 - LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

INFORMAZIONE SULLE STRATEGIE DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DELLA BANCA CAPASSO ANTONIO SPA

INFORMAZIONE SULLE STRATEGIE DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DELLA BANCA CAPASSO ANTONIO SPA 1 INFORMAZIONE SULLE STRATEGIE DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DELLA BANCA CAPASSO ANTONIO SPA Revisione del 01/08/2013 2 INDICE PREMESSA 1.RELAZIONI CON ALTRE NORME E DOCUMENTI 2.PRINCIPI GUIDA

Dettagli

Cos è e come si costituisce una cooperativa. Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna

Cos è e come si costituisce una cooperativa. Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna Cos è e come si costituisce una cooperativa Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna 1 Che cos è una cooperativa un'associazione autonoma di persone che si uniscono volontariamente per soddisfare i propri

Dettagli

STRATEGIA DI ESECUZIONE E DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI ESECUZIONE E DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BANCA CARIM Cassa di Risparmio di Rimini SpA Sede Legale : Piazza Ferrari n. 15 47921 RIMINI ITALY Tel.: 0541-701111 Fax 0541-701337 Indirizzo Internet: www.bancacarim.it Capitale Sociale 246.145.545,00

Dettagli

GUIDA ALLE OPZIONI SU AZIONI SU T3

GUIDA ALLE OPZIONI SU AZIONI SU T3 GUIDA ALLE OPZIONI SU AZIONI SU T3 SERVIZIO SULLE OPZIONI SU AZIONI (ISOALPHA) 1. INTRODUZIONE Con la piattaforma T3 di Webank possono essere negoziate le Opzioni su Azioni (Isoalpha), contratti di opzione

Dettagli